Politica tutte le notizie in tempo reale. Tutta la Politica approfondita ed aggiornata! LEGGILA E CONDIVIDILA!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

Ultimo aggiornamento 30 Settembre, 2020, 03:58:09 di Maurizio Barra

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:58 DI MARTEDì 29 SETTEMBRE 2020

ALLE 03:58 DI MERCOLEDì 30 SETTEMBRE 2020

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Libia: Conte vede familiari pescatori con Di Maio
Premier ha ricevuto delegazione a P. Chigi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
14:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il premier Giuseppe Conte, prima di arrivare all’Auditorium Parco della Musica per partecipare all’Assemblea di Confindustria, ha incontrato una delegazione dei familiari dei pescatori di Mazara del Vallo, bloccati in Libia, che stavano manifestando davanti Montecitorio. Conte, si apprende ancora, li ha ricevuti a Palazzo Chigi assieme al ministro degli Esteri Luigi Di Maio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Camera boccia mozione opposizione su verbali Cts
241 No e 199 sì
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
16:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Aula della Camera ha respinto con 241 no, 199 sì e cinque astenuti la mozione dell’opposizione sulle iniziative volte a garantire la pubblicazione dei verbali delle riunioni del comitato tecnico-scientifico.
Il testo del centrodestra, su cui il governo ha reso parere contrario, puntava ad impegnare il governo “a pubblicare, in maniera automatica, integrale e senza omissioni di sorta, tutti i verbali delle riunioni del Comitato tecnico scientifico, oltre quelli già a disposizione, posto che tale pubblicità è necessaria all’esercizio dell’ordinario controllo politico-democratico da parte dei cittadini e dei loro rappresentanti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bonomi a Conte, su Recovery Fund non si può fallire
Riformare ammortizzatori. Paghino da soli Irpef anche dipendenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
15:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Servono scelte per l’Italia del futuro. Scelte anche controvento. Serve il coraggio del futuro”, dice all’assemblea di Confindustria il leader degli industriali, Carlo Bonomi, aprendo così il suo intervento e rivolgendosi subito dopo al premier Giuseppe Conte: “presidente, lei ha detto: ‘se sbaglio sull’utilizzo del Recovery Fund, mandatemi a casa’. No, signor presidente. Se si fallisce, nei pochi mesi che ormai ci separano dalla definizione delle misure da presentare in Europa, non va a casa solo lei. Andiamo a casa tutti. Il danno per il Paese sarebbe immenso”. E avverte: “Non ce lo possiamo permettere. E’ tempo di una azione comune, oppure non sarà un’azione efficace”. “Il governo scriva un grande nuovo Patto per l’Italia” ha poi chiesto Bonomi.
Tra le ricette suggerite dal presidente di Confindustria, oltre alla riforma degli ammortizzatori sociali, la tassazione diretta mensile per tutti i lavoratori dipendenti, sollevando le imprese dall’onere ingrato di continuare a svolgere la funzione di sostituti d’imposta addetti alla raccolta del gettito erariale e di essere esposti alle connesse responsabilità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ue: Meloni, c’è spazio in Italia per destra di governo
Dal mainstream abbiamo sentito che con noi Italia è isolata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
17:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dal mainstream abbiamo sentito che con noi l’Italia è isolata: le tante delegazioni raccontano un’altra storia, c’è spazio per una destra di governo”. Lo afferma Giorgia Meloni, leader di FdI, neoeletta Presidente del Partito dei Conservatori e Riformisti europei (ECR). “Si può andare in Europa a testa alta”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Accusato di collusione con Casalesi, assolto Cosentino
In appello “per non aver commesso il fatto”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
29 settembre 2020
18:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Corte d’Appello di Napoli ha assolto “per non aver commesso il fatto” l’ex sottosegretario all’Economia, Nicola Cosentino, nel processo cosiddetto “Il Principe e la Scheda Ballerina”, in cui l’ex coordinatore campano di Forza Italia era accusato del reato di tentato impiego di capitali illeciti con l’aggravante mafiosa, in relazione alla costruzione a Casal di Principe di un centro commerciale voluto dal clan dei Casalesi, ma mai edificato. In primo grado Cosentino era stato condannato a cinque anni e mezzo di carcere dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere; oggi il procuratore generale aveva chiesto per Cosentino la conferma della condanna. È la seconda assoluzione per l’ex uomo forte di Forza Italia, dopo quella ricevuta nel processo sull’azienda di carburanti di famiglia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Roberto Maroni ancora a processo, ‘pressioni per contratto’
‘Per una professionista’. Dibattimento a Milano a dicembre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 settembre 2020
19:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex governatore lombardo Roberto Maroni dovrà affrontare un altro processo a Milano, dopo la condanna ad un anno in appello nel procedimento per presunte pressioni per favorire, quando guidava il Pirellone, una sua ex collaboratrice, Mara Carluccio, che lavorava con lui quando era ministro dell’Interno.
Oggi, infatti, su richiesta del pm Giovanni Polizzi, il gup Sara Cipolla lo ha rinviato a giudizio assieme ad un altro imputato (prima udienza il 2 dicembre alla quarta penale) per il caso di un contratto di cui ha beneficiato l’architetto Giulia Capel Badino in Ilspa (Infrastrutture lombarde spa). Maroni è stato mandato a processo con le accuse di induzione indebita e turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente per una vicenda molto simile a quella con al centro il lavoro che la sua ex collaboratrice Carluccio aveva ottenuto in Eupolis, ente regionale.
Secondo l’imputazione Maroni, “abusando della sua qualità di vertice dell’ente regionale nonché dei suoi poteri”, avrebbe fatto pressioni sull’allora dg di Ilspa Guido Bonomelli, “affinché conferisse un incarico pubblico all’architetto”. Per la Procura “Maroni, legato a Capel Badino da una relazione affettiva, induceva Bonomelli a conferire l’incarico a Capel Badino, individuando l’esigenza di un supporto tecnico specialistico” nel progetto della Città della Salute.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia, con Cdp disponibili ma garanzie inaccettabili
Lettera a governo: Trattativa va condotta in contesto di mercato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
21:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Per quanto riguarda la trattativa con Cdp”, Atlantia, nella lettera al Governo “ribadisce di aver compiuto e di voler compiere ogni sforzo per raggiungere un accordo rispettoso delle finalità espresse nella lettera del 14 luglio e contemporaneamente tutelare i diritti e gli interessi degli azionisti di Atlantia e di minoranza di Aspi”. Lo si legge nella nota diffusa da Atlantia al termine del cda. “Su tali sforzi si erano ricercate intese di massima con Cdp. I principali punti ostativi – si prosegue – sono emersi a inizio settembre con la richiesta di Cdp, tra le altre condizioni, di garanzie e manleve non usuali e dell’accollo da parte di Aspi di prestiti obbligazionari emessi da Atlantia, condizioni tutte non presenti nella lettera del 14 luglio e non accettabili in un contesto di mercato”.
“Nella missiva di risposta, Atlantia precisa che la propria posizione è sempre stata quella di essere disponibile alla cessione della controllata Aspi, come riportato nella stessa lettera del 14 luglio”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo su stime Nadef, più spazio con deficit 2021 al 7%
Oltre 20 miliardi per la prossima manovra. Pil rimbalzerà a +6%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
22:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo politico fatto sulla Nota di aggiornamento al Def che il governo si appresta a presentare domani in cdm puntando all’approvazione definitiva domenica.
Secondo fonti del ministero dell’economia, il Pil arretrerà quest’anno del 9% per rimbalzare a +6% l’anno prossimo. Il deficit è stimato al 10,8% nel 2020, ma scenderà al 7% programmatico nel 2021 con un’espansione di 1,3 punti rispetto al tendenziale che permetterà di liberare tra i 21 e 22 miliardi di risorse a disposizione per la prossima manovra. Nel 2022 la previsione è al 4,7% programmatico che scenderà al 3% nel 2023.
Il rapporto debito/Pil si attesterà invece al 158% nel 2020, in discesa già nel 2021 e per il prossimo triennio. Il governo punta ad una forte ripresa degli investimenti pubblici anche grazie al Recovery Fund.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria: Conte: “obbligatorio vincere sfida ripresa”
Bonomi a Conte: ‘Serve coraggio, scelte anche controvento’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
23:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo una grandissima sfida, non abbiamo alternative, dobbiamo vincerla e lo possiamo fare solo tutti insieme” Così il premier Giuseppe Conte ha concluso il suo intervento all’Assemblea di Confindustria. “Ci doteremo per il nostro piano di ripresa e resilienza di uno strumento normativo ad hoc, non c’è altra strada. Una struttura dedicata con norme specifiche e soggetti attuatori dedicati che ci garantisca trasparenza e tempi di attuazione certi”. Lo ha sottolineato affermando anche ci sarà una piattaforma digitale “per controllare lo stato di avanzamento delle opere”. In Italia abbiamo afferrato da subito che sarebbe stato impossibile porsi il problema della tutela del tessuto produttivo trascurando la salute delle persona. Lo abbiamo capito sin da quando i lavoratori si sono rifiutati di entrare in fabbrica, e non eravamo ancora al lockdown”. Lo dice il premier Giuseppe Conte intervenendo all’Assemblea di Confindustria ricordando il varo, in quei giorni, dei “protocolli di sicurezza” per le imprese. “Abbiamo afferrato un principio fondamentale: non si può tutelare l’economia senza tutelare la salute e la sicurezza dei cittadini”, aggiunge.
L’intervento di Conte:

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Gualtieri: ‘Manovra da 40 miliardi con recovery, 22 in deficit
Nel Def forte espansione del bilancio. Deficit /Pil al 7% nella Nota di aggiornamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2020
23:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un rimbalzo del Pil fino a +6%, grazie a una manovra da 40 miliardi tra margini di deficit e anticipo dei fondi del Recovery Plan.
Al termine di una lunga giornata di riunioni tecniche e politiche il governo trova una “forte intesa” sul nuovo quadro macroeconomico da disegnare con la Nota di aggiornamento al Def, che sarà presentato domani in serata in Consiglio dei ministri per essere approvato, però, in una riunione successiva domenica, quando sul tavolo del governo arriveranno anche le modiche ai decreti sicurezza. L’Italia è “resiliente” aveva assicurato il premier, Giuseppe Conte, in mattinata, ribadendo che il Pil, nonostante la crisi innescata dal Coronavirus, registrerà un crollo ma a una sola cifra. Il prodotto interno lordo nella Nadef sarà atteso infatti a -9% nel 2020, con un rimbalzo al +6% nel 2021 – con il debito al 158% del Pil – grazie anche alla “forte ripresa degli investimenti pubblici” spinta dal Recovery Plan. Un ritmo di crescita così sostenuto sarà garantito infatti sia dai fondi Ue sia da una “espansione fiscale molto significativa” per il 2021, con l’indebitamento che da 5,7 tendenziale sarà portato al 7%. Si aprono quindi margini di deficit per la manovra da circa 21-22 miliardi che, uniti ai primi fondi europei garantirà risorse per 40 miliardi, come ha spiegato in tv il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. Proprio l’utilizzo – e la relativa contabilizzazione – dei fondi europei anti-Covid è uno dei nodi che ha rallentato e reso più complessa la stesura del documento che farà da cornice alla prossima legge di Bilancio.  VAI ALL’ECONOMIA

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.