mondo tutte le notizie tutti i fatti e gli avvenimenti del Mondo sempre costantemente aggiornati approfonditi dettagliati! LEGGI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 55 minuti

Ultimo aggiornamento 14 Aprile, 2021, 13:13:13 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:27 DI MARTEDì 13 APRILE 2021

ALLE 13:13 DI MERCOLEDì 14 APRILE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Minneapolis, decine di arresti tra i manifestanti
Afroamericano ucciso da una agente. Biden: nessuno sopra legge
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MINNEAPOLIS (USA)
13 aprile 2021
02:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Decine di arresti tra i manifestanti scesi in piazza vicino Minneapolis dopo l’uccisione di un 20enne afroamericano da parte di una agente di polizia. Le forze dell’ordine hanno usato anche lacrimogeni per disperdere la folla.
Appello a rientrare a casa da parte del sindaco di Brooklyn Center. “Dobbiamo riportare fiducia e assicurare le responsabilità affinché nessuno sia al di sopra della legge”, ha commentato Biden. Sparatoria in un college del Tennessee: morto uno studente, che aveva aperto il fuoco contro la polizia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, India: oltre 170mila i morti da inizio pandemia
In Paese asiatico da 1,38 miliardi abitanti 13,5 milioni contagi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
06:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ha superato quota 170 mila in India il numero dei decessi legati al Covid-19 registrati dall’inizio della pandemia, secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins.
Il Paese dell’Asia meridionale da 1 miliardo e 380 milioni di abitanti ha riportato finora un totale di oltre 13,5 milioni di casi, di cui 12,15 milioni guariti.

Seconda solo alla Cina per popolosità, l’India è seconda al mondo per numero di contagi (dietro agli Stati Uniti) e quarta per numero di morti (dietro a Usa, Brasile e Messico).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fukushima, via libera Tokyo a rilascio acqua contaminata in mare
Decisione presa nonostante opposizione popolazione e pescatori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
13 aprile 2021
06:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo giapponese ha deciso di rilasciare nell’Oceano Pacifico l’acqua contaminata fino ad oggi impiegata per raffreddare i reattori danneggiati dall’incidente nucleare di Fukushima.
Lo ha comunicato il premier Yoshihide Suga, confermando le anticipazioni della vigilia e malgrado la netta opposizione dell’opinione pubblica, dell’industria della pesca e dei rappresentanti dell’agricoltura locale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Suga ha incontrato i membri dell’esecutivo, incluso il ministro dell’Industria Hiroshi Kajiyama, per formalizzare la decisione, che arriva a 10 anni esatti dalla catastrofe del marzo 2011. La manutenzione giornaliera della centrale di Fukushima Daiichi genera l’equivalente di 140 tonnellate di acqua contaminata, che – nonostante venga trattata negli impianti di bonifica, continua a contenere il trizio, un isotopo radioattivo dell’idrogeno. Poco più di 1.000 serbatoi si sono accumulati nella area adiacente all’impianto, l’equivalente di 1,25 milioni di tonnellate di liquido, e secondo il gestore della centrale, la Tokyo Electric Power (Tepco), le cisterne raggiungeranno la massima capacità consentita entro l’estate del 2022. Proteste contro lo sversamento dell’acqua in mare sono state espresse in passato anche dai paesi vicini, tra cui la Cina e la Corea del Sud. Nel febbraio dello scorso anno, durante una visita alla centrale, il direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), Rafael Grossi, aveva ammesso che il rilascio dell’acqua nell’Oceano Pacifico sarebbe in linea con gli standard internazionali dell’industria nucleare. Il triplice disastro di Fukushima è stato innescato dal terremoto di magnitudo 9 e il successivo tsunami, che ha provocato il surriscaldamento del combustibile nucleare, seguito dalla fusione del nocciolo all’interno dei reattori, a cui si accompagnarono le esplosioni di idrogeno e le emissioni di radiazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India approva l’uso del vaccino russo Sputnik
Si aggiunge agli altri due in uso nel Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
07:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India ha approvato l’uso del vaccino russo Sputnik. Lo rende noto il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif), scrive il Guardian online.

“L’India, la seconda nazione più popolosa al mondo, è diventata il sessantesimo Paese a registrare lo SputnikV dopo i risultati positivi dello studio clinico della fase 3. Il vaccino russo è ora autorizzato in 60 Paesi con una popolazione di oltre 3 miliardi di persone “, si legge sull’account ufficiale di Twitter dello Sputnik V.
L’India ha superato il Brasile diventando la nazione con il secondo più alto numero di contagi al mondo dopo gli Stati Uniti, mentre affronta una seconda ondata di pandemia. Finora sono stati somministrati circa 105 milioni di dosi su una popolazione di 1,4 miliardi. Nel Paese sono in uso due vaccini: uno sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford e l’altro dall’azienda nazionale Bharat Biotech.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nucleare: monito Iran a Usa contro ‘sabotaggio e sanzioni’
Zarif, nessun vantaggio nei colloqui con queste azioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
09:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Usa non otterranno alcun vantaggio nei colloqui sul nucleare attraverso “atti di sabotaggio” o “sanzioni”. E’ il monito lanciato dal ministro degli Esteri iraniano, Mohamamd Javad Zarif, in una conferenza stampa a Teheran 48 ore dopo l’incidente alla centrale nucleare di Natanz.

“Gli americani devono sapere che né le sanzioni né gli atti di sabotaggio daranno loro uno strumento di negoziazione e che queste azioni non faranno che complicare ulteriormente la situazione per loro”, ha detto Zarif.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lavrov condanna le sanzioni Ue contro Teheran
Ministro Esteri russo, possibile salvare accordo su nucleare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
09:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ritiene che l’accordo sul nucleare iraniano possa essere salvato e condanna le sanzioni Ue imposte a Teheran sostenendo che potrebbero compromettere i colloqui. “Ci aspettiamo che sia possibile preservare l’accordo”, ha detto Lavrov durante una conferenza stampa a Teheran con il collega iraniano Zarif, auspicando il ritorno degli Usa ai suoi impegni e all’attuazione della risoluzione dell’Onu.
Ha quindi condannato le recenti sanzioni Ue sostenendo che “sollevano molte domande”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zarif a israeliani, hanno fatto pessima scommessa a Natanz
‘Nel futuro passeremo a centrifughe sofisticate’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
13 aprile 2021
09:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli israeliani, che Teheran accusa di aver sabotato un impianto di arricchimento dell’uranio a Natanz, nell’Iran centrale, hanno fatto “una pessima scommessa”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri iraniano, Mohamamad Javad Zarif.
“Quello che hanno fatto a Natanz, hanno pensato che sarebbe stato a svantaggio dell’Iran (…). Vi assicuro che nel prossimo futuro Natanz passerà a centrifughe più sofisticate (…). Gli israeliani (…) hanno fatto un pessima scommessa “, ha detto Zarif durante una conferenza stampa a Teheran.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oms, interrompere vendita animali selvatici in mercati cibo
‘Sono la fonte di oltre il 70% malattie infettive nell’uomo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
13 aprile 2021
10:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto di fermare la vendita di mammiferi selvatici vivi nei mercati alimentari per prevenire la diffusione delle malattie infettive. “Gli animali, in particolare quelli selvatici, sono la fonte di oltre il 70% di tutte le malattie infettive emergenti nell’uomo, molte delle quali sono causate da nuovi virus.
I mammiferi selvatici, in particolare, rappresentano un rischio per l’emergere di nuove malattie”, si legge nella dichiarazione dell’Oms.
La trasmissione del virus Covid -19 all’uomo attraverso gli animali selvatici è una delle teorie favorite dagli esperti dell’organizzazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alessandra Galloni, una donna alla guida della Reuters
E’ la prima volta in 170 anni di storia dell’agenzia britannica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
10:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi sarà una donna a guidare l’agenzia britannica Reuters: Alessandra Galloni. E’ la prima volta in 170 anni di storia della prestigiosa testata giornalistica.

Galloni, 47 anni, nata a Roma, sostituirà Stephen J. Adler, che andrà in pensione questo mese dopo aver guidato la redazione negli ultimi dieci anni:

Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters nei suoi 170 anni di storia. La Galloni, che ha 47 anni ed è nata a Roma, prenderà il posto di Stephen J. Adler, alla guida di Reuters dal 2011, che andrà in pensione alla fine di aprile. L’annuncio in un tweet. Laureata all’università di Harvard nel 1995 con un master alla London School of Economics nel 2002, la Galloni parla 4 lingue e lavora alla Reuters dal 2013. Prima aveva lavorato per 13 anni al Wall Street Journal come corrispondente da Londra, Parigi e Roma. Prende la guida della Reuters, che ha uno staff mondiale di circa 2.450 giornalisti, in un momento di sfide. Dal 2008, Reuters fa parte della societàThomson Reuters Corp.
“La Reuters nomina Galloni al vertice. Non credo nessuna giornalista italiana (e nessun giornalista italiano) abbia mai ricoperto una responsabilità simile in uno dei top media globali. Complimenti!”. Così il segretario Pd Enrico Letta su twitter commenta la direzione dell’agenzia di stampa affidata alla giornalista italiana.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Fukushima, ok Tokyo al rilascio dell’acqua contaminata in mare.
(2)
Corea del Sud e Cina protestano
Seul convoca l’ambasciatore giapponese. Pechino: ‘Non scarichi l’acqua senza intesa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
13 aprile 2021
08:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo giapponese ha deciso di rilasciare nell’Oceano Pacifico l’acqua contaminata fino ad oggi impiegata per raffreddare i reattori danneggiati dall’incidente nucleare di Fukushima.
Lo ha comunicato il premier Yoshihide Suga, confermando le anticipazioni della vigilia e malgrado la netta opposizione dell’opinione pubblica, dell’industria della pesca e dei rappresentanti dell’agricoltura locale. Suga ha incontrato i membri dell’esecutivo, incluso il ministro dell’Industria Hiroshi Kajiyama, per formalizzare la decisione, che arriva a 10 anni esatti dalla catastrofe del marzo 2011.
Il ministero degli Esteri sudcoreano ha convocato l’ambasciatore giapponese Koichi Aiboshi presentando una protesta formale dopo che Koo Yun Cheol, ministro per il coordinamento delle Politiche governative, ha detto che Seul “si oppone con forza” al rilascio in mare di oltre 1,25 milioni di tonnellate di acqua contaminata dalla centrale nucleare di Fukushima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo “rilascerà l’acqua radioattiva dopo averla diluita a livelli non dannosi per l’uomo. Ma la diluizione non cambierà il totale di radioattività dispersa”, ha denunciato a Seul un’alleanza di 31 gruppi civici anti-nucleare e pro-ambiente.
La Cina ha esortato il Giappone a non rilasciare in mare l’acqua radioattiva trattata e accumulatasi in 10 anni nella centrale “senza autorizzazione” da parte di altri Paesi e dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea). “La Cina si riserva il diritto di dare ulteriori risposte” alla mossa di Tokyo, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian. Gli Usa hanno mostrato comprensione verso il piano giapponese, ma Zhao ha espresso scetticismo al riguardo, dicendo che la Cina crede che anche Washington “attribuisca importanza alle questioni ambientali”.
“Siamo al corrente della decisione presa dal governo del Giappone” di riversare le acque radioattive della centrale nucleare di Fukushima nell’Oceano Pacifico. Lo ha detto un portavoce della Commissione europea rispondendo ad una domanda dei giornalisti. “La Commissione si aspetta che le autorità nipponiche garantiscano la piena sicurezza nell’operazione di sversamento in piena conformità con i suoi obblighi nazionali e internazionali – ha aggiunto il portavoce -. E’ importante la piena trasparenza in questo tipo di operazioni. Noi continueremo a monitorare la situazione e a restare in contatto con i nostri omologhi giapponesi”.
Greenpeace Giappone condanna con forza la decisione del governo guidato dal primo ministro Suga di disporre lo scarico nell’Oceano Pacifico di oltre 1,23 milioni di tonnellate di acqua reflua radioattiva stoccata in cisterne della centrale  nucleare di Fukushima Daiichi. E’ quanto si legge in una nota dell’organizzazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Questa decisione ignora completamente i diritti umani e gli interessi della gente di Fukushima e in generale del Giappone e della parte di Asia che si affaccia sul Pacifico”, sostiene Greenpeace. “Il governo giapponese ha ancora una volta deluso i cittadini di Fukushima”, ha detto Kazue Suzuki della campagna clima ed energia di Greenpeace Giappone. “Il governo – prosegue – ha preso la decisione del tutto ingiustificata di contaminare deliberatamente l’Oceano Pacifico con acqua radioattiva. Ha ignorato sia i rischi legati all’esposizione alle radiazioni che l’evidenza della sufficiente disponibilità di stoccaggio dell’acqua contaminata nel sito nucleare e nei distretti circostanti. Invece di usare la migliore tecnologia esistente per minimizzare i rischi di esposizione a radiazioni immagazzinando l’acqua a lungo termine e trattandola adeguatamente per ridurre la contaminazione, si è deciso di optare per l’opzione più economica, scaricando l’acqua nell’Oceano Pacifico”. Greenpeace, si legge nella nota, è al fianco della gente di Fukushima, comprese le comunità di pescatori, nei loro sforzi per fermare questi piani.
La manutenzione giornaliera della centrale di Fukushima Daiichi genera l’equivalente di 140 tonnellate di acqua contaminata, che – nonostante venga trattata negli impianti di bonifica, continua a contenere il trizio, un isotopo radioattivo dell’idrogeno. Poco più di 1.000 serbatoi si sono accumulati nella area adiacente all’impianto, l’equivalente di 1,25 milioni di tonnellate di liquido, e secondo il gestore della centrale, la Tokyo Electric Power (Tepco), le cisterne raggiungeranno la massima capacità consentita entro l’estate del 2022. Proteste contro lo sversamento dell’acqua in mare sono state espresse in passato anche dai paesi vicini, tra cui la Cina oltre alla Corea del Sud. Nel febbraio dello scorso anno, durante una visita alla centrale, il direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), Rafael Grossi, aveva ammesso che il rilascio dell’acqua nell’Oceano Pacifico sarebbe in linea con gli standard internazionali dell’industria nucleare. Il triplice disastro di Fukushima è stato innescato dal terremoto di magnitudo 9 e il successivo tsunami, che ha provocato il surriscaldamento del combustibile nucleare, seguito dalla fusione del nocciolo all’interno dei reattori, a cui si accompagnarono le esplosioni di idrogeno e le emissioni di radiazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nucleare: monito dell’Iran agli Usa contro ‘sabotaggio e sanzioni’
Zarif, nessun vantaggio nei colloqui con queste azioni. Lavrov condanna le sanzioni Ue imposte a Teheran
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
09:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Usa non otterranno alcun vantaggio nei colloqui sul nucleare attraverso “atti di sabotaggio” o “sanzioni”. E’ il monito lanciato dal ministro degli Esteri iraniano, Mohamamd Javad Zarif, in una conferenza stampa a Teheran 48 ore dopo l’incidente alla centrale nucleare di Natanz. “Gli americani devono sapere che né le sanzioni né gli atti di sabotaggio daranno loro uno strumento di negoziazione e che queste azioni non faranno che complicare ulteriormente la situazione per loro”, ha detto Zarif.
Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ritiene che l’accordo sul nucleare iraniano possa essere salvato e condanna le sanzioni Ue imposte a Teheran sostenendo che potrebbero compromettere i colloqui. “Ci aspettiamo che sia possibile preservare l’accordo”, ha detto Lavrov durante la conferenza stampa a Teheran con il collega iraniano Zarif, auspicando il ritorno degli Usa ai suoi impegni e all’attuazione della risoluzione dell’Onu.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ha quindi condannato le recenti sanzioni Ue sostenendo che “sollevano molte domande”.
Gli israeliani, che Teheran accusa di aver sabotato un impianto di arricchimento dell’uranio a Natanz, nell’Iran centrale, hanno fatto “una pessima scommessa”, ha detto Zarif. “Quello che hanno fatto a Natanz, hanno pensato che sarebbe stato a svantaggio dell’Iran (…). Vi assicuro che nel prossimo futuro Natanz passerà a centrifughe più sofisticate (…). Gli israeliani (…) hanno fatto un pessima scommessa “, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Filippo: copertura massiccia Bbc, reclami record a 100mila
Molti spettatori lamentano le cancellazioni di programmi e serie tv
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 aprile 2021
12:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ arrivato alla quota record di 100.000 reclami la protesta fra gli spettatori britannici per la copertura a tappeto data in questi giorni dalla Bbc delle notizie sulla morte del principe Filippo, consorte 99enne della regina Elisabetta spirato venerdì nel castello di Windsor, e i cambiamenti dei palinsesti introdotti per dar spazio a commemorazioni ed elogi dello scomparso. Lo riporta fra gli altri il Sun.
Il vertice della Bbc non conferma da parte sua la cifra, pur ammettendo che il fenomeno appare a livelli record per numeri di reclami ricevuti dall’emittente pubblica nella sua storia. Aggiunge di aver dovuto mettere a disposizione un modulo online ad hoc per raccogliere la massa di lamentele nel weekend, sebbene precisando che da lunedì questo “non è più necessario poiché l’ondata ha iniziato a calare”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La rete televisiva difende d’altronde le sue scelte come un atto dovuto verso una figura storica del Regno e verso l’interesse della maggioranza della popolazione; non senza sottolineare lo spazio pure massiccio dedicato all’evento e al ricordo del principe dagli altri principali network britannici come dai giornali: tabloid e non.
Fra coloro che protestano c’è chi (una minoranza) lamenta l’eccesso di zelo nei confronti della casa reale; e chi invece (i più) non riesce a sopportare i rinvii o la cancellazione di serie tv e programmi leggeri d’intrattenimento dovuti nei giorni scorsi ai cambiamenti di programmazione imposti dal ‘Philp time’ praticamente su tutti i maggiori canali targati Bbc.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccino Johnson&Johnson, Usa chiedono la sospensione. L’azienda ritarda il lancio in Europa
Casa Bianca: ‘La pausa di J&J non peserà sul piano vaccini. Abbiamo sufficienti dosi di Pfizer e Moderna per andare avanti’. L’azienda blocca il lancio in tutta Europa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
08:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La sospensione del vaccino Johnson&Johnson sarà probabilmente una questione di giorni. Lo affermano il Cdc e la Fda, le autorità sanitarie americane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Food and Drug Administration e i Centers for Disease Control smetteranno infatti di usare il vaccino nei siti federali e solleciteranno gli Stati a fare lo stesso in attesa delle indagini sui problemi di sicurezza. La sospensione è legata a sei casi negli Stati Uniti che hanno sviluppato una malattia rara che coinvolge coaguli di sangue nelle due settimane successive alla vaccinazione. Intanto la Johnson & Johnson, che ha consegnato oggi le sue dosi di vaccino anti-Covid anche in Europa, precisa di aver deciso di “ritardare il lancio” del proprio farmaco nel Vecchio Continente, “in un’ottica di trasparenza e in attesa delle valutazioni delle autorità sanitarie europee”.  “Stiamo rivedendo questi casi con le autorità europee e abbiamo deciso in via proattiva di ritardare le consegne all’Europa”, osserva Johnson&Johnson.
Il comitato per la sicurezza dell’Agenzia europea dei medicinali sta indagando “dalla scorsa settimana” su tutte le segnalazioni di eventi embolici nelle persone che hanno ricevuto il vaccino COVID-19 Johnson&Johnson. Lo scrive l’Ema in una nota. “Al momento – prosegue Ema – non è chiaro se esista un’associazione causale”. L’Agenzia è in contatto con la Fda statunitense e altri regolatori internazionali e “comunicherà ulteriormente una volta conclusa la valutazione”.
Prende tempo il ministro della Salute, Roberto Speranza: “Valuteremo nei prossimi giorni, appena Ema e gli Usa ci daranno notizie più definitive, quale sarà la strada migliore ma io penso che anche questo vaccino dovrà essere utilizzato perchè è un vaccino importante. Le Regioni – ha poi sottolineato – devono stare a questa impostazione perchè chi è più anziano rischia di perdere la vita”. Quanto alle riaperture, il ministro ritiene “lecito aspettarsi delle riapertura per maggio ma verificheremo i dati giorno per giorno come è giusto. L’ipotesi di lavorare in modo particolare sull’aperto personalmente mi convince molto, poi dovremo naturalmente confrontarci, ma tutti i dati indicano -ha affermato – che all’aperto c’è una minore possibilità di contagio e quindi credo che la stagione che sta arrivando potrà aiutarci a recuperare alcune attività all’aperto”.
Il direttore generale dell’ Aifa, Nicola Magrini, assicura che “il vaccino J&J e’ altamente sicuro con rapporto rischio beneficio chiaramente favorevole come è stato dimostrato dagli studi” ma ” ci sono molte similitudini con il vaccino Astrazeneca, le limitazioni sono quindi possibili e ragionevoli e sara’ probabilmente la direzione verso la quale ci si muovera’ tutti assieme. I dati parlano di rarissimi eventi, 6 casi su 7 milioni di vaccini, non modifica il rapporto beneficio rischio di questo farmaco e’ una pausa di grande cautela, forse eccessiva in fase pandemica”.
Pragmatico, invece, Anthony Fauci, il super esperto americano in malattie infettive: “I problemi dai vaccini Johnson & Johnson sono un evento estremamente raro. Ce ne sono stati sei su 6,85 milioni di dosi somministrate, il che vuole dire meno di uno su un milione”.
In Usa, tutti e sei i casi di malattia rara hanno riguardato donne di età compresa tra i 18 e i 48 anni. Una di queste è morta mentre una seconda, in Nebraska, è stata ricoverata in condizioni critiche. Finora negli Stati Uniti circa sette milioni di persone hanno ricevuto il vaccino Johnson & Johnson. “Raccomandiamo una pausa nell’uso di questo vaccino per cautela”, ha annunciato la Food and Drug Administration su Twitter.
Un morto e una persona in condizioni critiche in Usa dopo aver ricevuto il vaccino Johnson&Johnson, hanno affermato le autorità sanitarie americane illustrando il perché hanno consigliato una pausa nella somministrazione dopo aver riscontrato sei casi di problemi. I casi osservati sono “estremamente rari” ma “la sicurezza del vaccino per il Covid è una priorità per il governo federale”, spiegano il Cdc e la Fda, sottolineando che la raccomandazione di una pausa nella somministrazione è stata decisa in via precauzionale.
Dopo l’indicazione delle autorità federali statunitensi, molti stati Usa si stanno adeguando. A New York tutti gli appuntamenti già programmati per il vaccino monodose sono stati confermati ma ad essere somministrato sarà il vaccino Pfizer. Mentre nel District of Columbia, dove si trova la capitale federale Washington, gli appuntamenti per il vaccino Johnson&Johnson sono stati tutti cancellati in attesa di essere riprogrammati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La pausa al vaccino Johnson&Johnson non avrà un impatto significativo sul nostro piano di vaccinazioni”: gli Stati Uniti hanno sufficienti disponibilità per mantenere l’attuale velocità di vaccinazioni, ha affermato la Casa Bianca, assicurando che agli americani che si erano prenotati per il vaccino Johnson&Johnson sarà offerta un’alternativa. Gli accordi siglati con Pfizer e Moderna sui vaccini coprono, aggiunge la Casa Bianca, 300 milioni di americani.
L’Italia proprio per oggi aspetta le dosi Johnson & Johnson all’hub della Difesa di Pratica di Mare: si tratta di 184mila dosi, il primo lotto del vaccino statunitense che arriva nel nostro Paese. Queste dosi, insieme ai circa 175mila vaccini Vaxzevria (AstraZeneca, ndr) fanno parte dei 4,2 mln di dosi che giungeranno in Italia nel periodo 15-22 aprile per entrare nella disponibilità delle Regioni. “Un film già visto, anche Astrazeneca ha avuto questo percorso, ma i vaccini sono sicuri. Non allarmiamoci, il numero dei casi sospetti di Johnson&Johnson è inferiore a quelli di Astrazeneca, ma non vuol dire che non sono sicuri, è più pericoloso non fare il vaccino”, ha detto il ministro Mariastella Gelmini a Tgcom 24 sul caso esploso negli Usa. “Ci sarà un incontro dei ministri europei della salute, ma sono sicura che sarà riconosciuto come sicuro come già successo per Astrazeneca”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russia, più soldati a ovest per rispondere a ‘minacce’ Nato
‘Militari schierati a ovest per esercitazioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 aprile 2021
14:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca sta adottando misure in risposta alle “minacce” da parte della Nato e nell’arco di tre settimane ha trasferito due armate e tre unità di truppe aviotrasportate nelle “aree per le esercitazioni” e nei pressi dei confini occidentali russi: lo ha dichiarato il ministro della Difesa russo, Serghiei Shoigu, ripreso da Interfax.
“Reagendo alle attività militari dell’Alleanza che minacciano la Russia abbiamo preso misure appropriate”, ha detto Shoigu.
“In tre settimane due armate e tre unità di truppe aviotrasportate sono state trasferite con successo presso i confini occidentali della Russia e nelle aree delle esercitazioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio in Usa, per noi è centrale il multilateralismo
L’Italia fortemente impegnata nella Nato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 aprile 2021
15:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nella nostra politica estera è centrale il nostro sostegno al multilateralismo”: lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo da Washington alle celebrazioni virtuali per i 160 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Usa. “Intendiamo lavorare in tutti i fora multilaterali rilevanti insieme agli Usa e ai nostri partner per aumentare le ambizioni sul climate change, l’accesso ai vaccini e promuovere una ripresa economicamente e socialmente sostenibile”, ha aggiunto, dopo aver ricordato i valori condivisi da Italia e Usa.

“L’impegno dell’Italia verso la Nato resta risoluto” ha ribadito il ministro Di Maio. “Come alleati siamo risoluti nel nostro impegno a proteggere la nostra sicurezza collettiva e a lavorare insieme per mantenere la pace e la stabilità internazionale”, ha aggiunto, ricordando poi il contributo italiano alla sicurezza nello scacchiere internazionale, dall’Afghanistan alla Libia, dal Libano all’Iraq.   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

A Joshua Wong 4 mesi carcere per le proteste a Hong Kong nel 2019
Nuova condanna per l’attivista, sta scontando una pena di 13 mesi e mezzo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 aprile 2021
15:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joshua Wong è stato condannato a 4 mesi di carcere per una manifestazione non autorizzata tenuta a Hong Kong a ottobre 2019 e per la violazione della legge contro l’uso della maschera nelle proteste. Wong, 24 anni e volto noto degli attivisti pro-democrazia dell’ex colonia, è tra le 47 persone accusate della violazione della legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino sulla città.

L’attivista, dichiaratosi colpevole di entrambi i capi d’accusa, sta scontando una condanna a 13 mesi e mezzo di carcere, sempre a causa di una manifestazione illegale di giugno 2019, nell’ambito delle proteste anti-governtative e pro-riforme.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca, Nato intende schierare 40.000 soldati vicino Russia
Min. Difesa: più soldati a ovest per rispondere a ‘minacce’ Nato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 aprile 2021
15:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Nato intende dislocare 40.000 soldati e 15.000 mezzi militari vicino ai confini della Russia: lo sostiene il ministro della Difesa di Mosca, Serghiei Shoigu, ripreso dall’agenzia di stampa statale russa Tass. “Saranno concentrati 40.000 soldati e 15.000 mezzi e strumenti bellici, compresi aerei strategici”, ha dichiarato Shoigu.

Mosca sta adottando misure in risposta alle “minacce” da parte della Nato e nell’arco di tre settimane ha trasferito due armate e tre unità di truppe aviotrasportate nelle “aree per le esercitazioni” e nei pressi dei confini occidentali russi: lo ha dichiarato il ministro della Difesa russo, Serghiei Shoigu, ripreso da Interfax. “Reagendo alle attività militari dell’Alleanza che minacciano la Russia abbiamo preso misure appropriate”, ha detto Shoigu. “In tre settimane due armate e tre unità di truppe aviotrasportate sono state trasferite con successo presso i confini occidentali della Russia e nelle aree delle esercitazioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran avvia l’arricchimento dell’uranio al 60% a Natanz
Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Abbas Araghchi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
14 aprile 2021
11:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran ha avviato l’arricchimento dell’uranio al 60% nell’impianto nucleare di Natanz: lo ha annunciato il vice ministro degli Esteri Abbas Araghchi.
Araghchi ha detto di avere comunicato la decisione iraniana in una lettera inviata all’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea). Il vice ministro è arrivato poche ore fa a Vienna per partecipare ad una nuova riunione del comitato congiunto dell’accordo sul nucleare del 2015, che comprende Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia e Cina e che sta discutendo sulla possibilità di un rientro degli Usa nell’intesa, da cui l’amministrazione dell’allora presidente Donald Trump è uscita nel 2018.
Sabato l’Iran aveva annunciato di avere avviato una nuova catena di centrifughe 164 IR-6 nell’impianto di Natanz per l’arricchimento dell’uranio e di avere cominciato a sperimentare le centrifughe IR-9 che dovrebbero arricchire l’uranio 50 volte più velocemente di quelle di prima generazione.
Il giorno dopo un incidente, che Teheran ha attribuito ad una piccola esplosione provocata da un “sabotaggio” di Israele, ha parzialmente danneggiato l’impianto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny, la moglie Iulia avverte: ‘fatica a parlare, è molto dimagrito’
La replica del servizio penitenziario, ‘per i medici la salute è soddisfacente’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 aprile 2021
17:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iulia Navalnaya, la moglie dell’oppositore russo in carcere Alexei Navalny, ha scritto su Instagram di aver fatto visita al marito nella colonia penale in cui è rinchiuso e ha dichiarato che “fa fatica a parlare e a volte abbassa la cornetta e poggia la testa sul tavolo per riposare”: lo riporta il giornale Meduza, secondo cui Navalnaya ha anche sottolineato che il marito, che ha annunciato uno sciopero della fame chiedendo cure adeguate per i dolori alla schiena e alle gambe, è molto dimagrito. Il servizio penitenziario sostiene invece che il 6 aprile dei medici hanno visitato Navalny e hanno valutato la sua salute “soddisfacente”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccino AstraZeneca, i sintomi di tromboembolia
Indicati dall’AIFA nella ‘Nota Informativa Importante’ sul farmaco
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
17:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori sanitari “devono vigilare su segni e sintomi di tromboembolia e/o trombocitopenia e informare di conseguenza i vaccinati”. Lo afferma l’Aifa nella ‘Nota Informativa Importante’ sul vaccino anti-Covid di AstraZeneca VAXZEVRIA, pubblicata a seguito della procedura condotta a livello europeo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Nota aggiorna gli operatori sanitari sui punti emersi dalla valutazione del vaccino. Una relazione causale tra la vaccinazione con Vaxzevria e l’insorgenza di trombosi in combinazione con trombocitopenia, afferma Aifa, è considerata “plausibile”. In questa fase, precisa l’Agenzia italiana del farmaco, non sono stati identificati fattori di rischio specifici. “La segnalazione di reazioni avverse sospette dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto – si legge nella Nota – consente il monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio di questo e di qualsiasi altro medicinale. Si ricorda, pertanto, agli operatori sanitari di continuare a segnalare le sospette reazioni avverse associate all’uso di Vaxzevria, in conformità con il sistema nazionale di segnalazione spontanea”. Questo medicinale, rileva l’Aifa, “è soggetto a monitoraggio addizionale. Ciò consente una rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden a Putin: ‘allentare le tensioni’ sull’ Ucraina
Presidente Usa ha proposto un summit in Paese terzo per discutere dei problemi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 aprile 2021
17:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In una telefonata con Vlaidmir Putin, Joe Biden “ha ribadito l’incrollabile impegno degli Usa verso la sovranita’ e l’integrita’ territoriale dell’Ucraina” esprimendo “le preoccupazioni per l’improvviso rafforzamento russo nella Crimea occupata e ai confini con l’Ucraina”, e ha chiesto a Mosca di “allentare le tensioni”. Lo rende noto la Casa Bianca.
In una telefonata con Vlaidmir Putin, Joe Biden “ha proposto un incontro nei prossimi mesi in un Paese terzo per discutere l’intera gamma dei problemi che devono affrontare Usa e Russia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden annuncia ritiro truppe dall’Afghanistan entro l’11/9
Data simbolo legata all’attacco alle Torri gemelle che trascinò gli Stati Uniti nella loro guerra più lunga
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 aprile 2021
10:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha deciso di ritirare le truppe americane dall’Afghanistan entro il prossimo 11 settembre, 20 anni dopo l’attacco di Al Qaida alle Torri Gemelle che trascinò gli Stati Uniti nella guerra più lunga della loro storia. La mossa, che secondo i media Usa dovrebbe essere annunciata nelle prossime ore, significa che i soldati statunitensi e della coalizione resteranno oltre la data del primo maggio, ossia la scadenza negoziata dall’amministrazione Trump per l’uscita completa delle forze straniere dal Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno minacciato nuovi attacchi contro le truppe Usa e Nato se non sarà rispettato il termine concordato ma resta da vedere ora se attueranno rappresaglie di fronte ad un ritiro spalmato solo su qualche mese in più.
La decisione ha cambiato i programmi del ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che anziché rientrare a Roma dopo i due giorni di visita a Washington volerà direttamente a Bruxelles per partecipare ad una riunione ristretta e straordinaria dei Paesi framework sull’Afghanistan. Altrettanto ha già fatto il segretario di Stato Antony Blinken, con cui il capo della diplomazia italiana si era incontrato lunedì discutendo in modo particolare anche questo dossier. “Aspettatevi un annuncio Usa a breve”, aveva anticipato Di Maio, sottolineando la volontà comune di una decisione condivisa tra alleati (“siamo entrati insieme, usciremo insieme”). A Bruxelles Blinken e il capo del Pentagono Lloyd Austin informeranno gli altri partner della Nato, a partire dalla Germania, che ha il secondo maggior contingente in Afghanistan.
In Afghanistan al momento ci sono circa 3000 soldati americani e 7000 della coalizione, in gran parte truppe di Paesi Nato come l’Italia (che schiera fino a 800 militari). La mossa di Biden porrà fine ad una guerra costata finora migliaia di miliardi di dollari, oltre 2300 militari Usa morti e 20 mila feriti, ed almeno 100 mila civili afghani uccisi. Il presidente Usa aveva già ammesso che sarebbe stato “difficile” rispettare la scadenza del primo maggio e ha voluto posticiparla di alcuni mesi per far decollare gli sforzi di dialogo tra i talebani e il governo di Kabul, finora falliti. La sua scelta era ardua. Con un’opinione pubblica e una significativa fetta bipartisan del Congresso che premono per il ritiro, rimanere ancora a lungo significava potenziali problemi politici a casa e nuovi pericoli di attentati alla forze Usa da parte dei talebani. Ma anche un’uscita affrettata avrebbe potuto minare i pur modesti risultati ottenuti in questi 20 anni. Biden ha optato quindi per un compromesso, non esente da rischi, ma coerente anche con la necessità di puntare l’attenzione su altre priorità e minacce, come la Cina, l’Iran, la Russia.
I Talebani annunciano che non parteciperanno al summit in Turchia promosso dagli Usa finché “ci saranno truppe straniere in Afghanistan”. Lo ha detto un portavoce.”Non parteciperemo a nessuna conferenza sul futuro dell’Afghanistan finché tutte le truppe straniere non si ritireranno dal Paese”, ha scritto su Twitter il portavoce Mohammad Naeem. La Conferenza si sarebbe dovuta tenere il 16 aprile secondo i media turchi, e l’ufficio politico dei Talebani aveva affermato che l’Emirato islamico stava “valutando” se prendervi parte.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bookcity 2021, il tema sarà il ‘dopo’ pandemia
Da 17 a 21/11. Formenton, immaginare con ottimismo della speranza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
19:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia ha segnato la Cultura togliendole ossigeno ma non ha vinto e ora che, piano piano, il mondo culturale si riprende, riflette sull’accaduto pronto a lasciarselo alle spalle. Non a caso, quindi, il tema di Bookcity 2021 sarà il ‘Dopo’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La manifestazione, prevista dal 17 al 21 novembre prossimo, e che torna in parte in presenza dopo la pausa online dello scorso anno, ha scelto d’incentrarsi sul domani che ci attende dopo la pandemia.
Questa esperienza “ha già cambiato il nostro futuro – ha detto l’editore Luca Formenton, presidente dell’edizione 2021 – Cosa succederà dopo? Cercheremo di rispondere a questa domanda con l’ottimismo della speranza”. “Siamo al decimo anniversario – ha detto il presidente dell’associazione Bookcity Milano, Piergaetano Marchetti – anche per la manifestazione è il momento di riflettere e guardare avanti”. “La lettura e la cultura, dopo la pandemia, saranno il mezzo per la rinascita della società”, ha fatto eco l’assessore alla Cultura di Milano, Filippo Del Corno, che partecipa ai lavoro d’indirizzo come rappresentante della città e che ha portato i saluti del sindaco, Giuseppe Sala, sottolineando come gli “Anni ’10 del secolo” abbiano visto Milano “instaurare il modello urbano culturale diffuso”.
Bookcity 2021, che avrà un “importante testimonial” e che sarà centrata su “tanti romanzi e tanta poesia”, come ha detto uno degli organizzatori, Oliviero Ponte di Pino, si svolgerà in parte in presenza e in parte online, con una “dimensione ibrida” perché “non sappiamo che condizioni ci saranno a novembre”. La manifestazione ospiterà una quindicina di ‘papers’ con autori internazionali divisi in vari ‘focus’ e sarà caratterizzata anche da molti ‘Dopo talks’ su temi di saggistica. “Aumenterà ancor di più il coinvolgimento di librerie e librai” e quello di università, scuole e luoghi del sociale, dalle carceri ai luoghi dell’accoglienza. Gli eventi di #BCM21 saranno inoltre divisi in temi e sotto-temi per creare delle “famiglie di incontri” e facilitare la fruizione del pubblico.
Quest’anno un’ulteriore novità giunge dall’annunciato ingresso di Aie (Associazione Italiana Editori). “Aie entra a Bookcity in un anno particolare, che ha segnato tutti noi e le categorie produttive ma che per il mondo del libro è stato un anno straordinario: quando le librerie si sono riaperte il libro ha ritrovato la sua molla compressa e abbiamo avuto tassi di vendita e lettura fortemente positivi – ha detto nel corso della presentazione, oggi, su Facebook, il presidente, Riccardo Franco Levi – La nostra idea di proporre a Bookcity di entrare tra i suoi principali promotori è stata accolta con generosità e ci rende felici, oltre a rendere più concreta la possibilità di percorrere altri 10 anni di grande successo”.
Levi ha poi ha poi ricordato l’emergenza italiana dei bassi indici di lettura nazionali che, a loro volta, nascondono grandi disparità territoriali. “Il fatto che a Milano vi siano indici di lettura in linea con quelli europei non ci deve far dimenticare che non è così in altre zone del Paese. Ma di certo “nel ‘dopo’ che verrà avremo capito tante cose in più e ci mancheranno tante cose in meno – ha detto Achille Mauri – per questo io penso che sarà un ‘dopo’ positivo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Natalie Portman nei Giorni dell’abbandono di Elena Ferrante
Protagonista e produttrice film da bestseller
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
20:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La vincitrice dell’Oscar Natalie Portman sarà la protagonista e anche la produttrice esecutiva di I giorni dell’abbandono della Hbo Films, tratto dal romanzo bestseller di Elena Ferrante. La notizia è riportata da tutti i media specializzati.
Il film, attualmente in pre-produzione, scritto e diretto da Maggie Betts, ‘The Days of Abandonment’, ruota attorno a Tess, interpretata da Portman. Quando Tess, una donna che ha abbandonato i propri sogni per una vita familiare stabile, viene a sua volta abbandonata dal marito, il suo mondo viene sconvolto.
Adattato dall’omonimo romanzo della misteriosa Elena Ferrante, pubblicato in Italia da E/O ‘The Days of Abandonment’ è un viaggio viscerale e senza esclusione di colpi nella mente di una donna in crisi che affronta le norme della maternità e dell’identità femminile. Dallo stesso testo della Ferrante nel 2005 fu tratto un film con la regia di Roberto Faenza con Margherita Buy e Luca Zingaretti.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Fukushima: Corea Sud convoca l’ambasciatore giapponese
Seul si oppone a rilascio in mare di acqua radioattiva
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 aprile 2021
10:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero degli Esteri sudcoreano ha convocato l’ambasciatore giapponese Koichi Aiboshi presentando una protesta formale dopo che Koo Yun Cheol, ministro per il coordinamento delle Politiche governative, ha detto che Seul “si oppone con forza” al rilascio in mare di oltre 1,25 milioni di tonnellate di acqua contaminata dalla centrale nucleare di Fukushima, colpita dal sisma/tusnami del 2011. Tokyo “rilascerà l’acqua radioattiva dopo averla diluita a livelli non dannosi per l’uomo.
Ma la diluizione non cambierà il totale di radioattività dispersa”, ha denunciato a Seul un’alleanza di 31 gruppi civici anti-nucleare e pro-ambiente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Gb oltre 40 mln dosi, ora 40enni nel mirino
Dopo obiettivo raggiunto in anticipo copertura di tutti over 50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 aprile 2021
10:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Regno Unito sfonda il tetto dei 40 milioni di vaccini anti-Covid somministrati, inclusi circa 8 milioni di richiami, secondo i dati disaggregati riferiti alla data di ieri, dopo che il governo di Boris Johnson ha formalizza il raggiungimento in anticipo di 3 giorni d’un altro traguardo: l’offerta della prima dose a tutti gli ultracinquantenni residenti nel Paese, promessa per il 15 aprile. E il servizio sanitario (Nhs) annuncia oggi un’accelerazione della campagna a partire dai quarantenni, con la possibilità per chi ha da 45 anni in su di prenotare da oggi online la vaccinazione senza nemmeno attendere la convocazione.

“E’ un’altra pietra miliare enormemente significativa del nostro programma vaccinale”, avevano chiosato ieri il premier Tory e il suo ministro della Sanità, Matt Hancock, a proposito del copertura dei cinquantenni, impegnandosi ora a moltiplicare i richiami, ma confermando pure l’obitettivo già fissato della prima dose a tutta la popolazione adulta over 18 del Regno al più tardi entro il 31 luglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Birmania:Onu,rischio conflitto in piena regola come in Siria
Bachelet mette in guardia da possibili crimini contro umanità
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
13 aprile 2021
11:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quello che sta succedendo in Birmania rischia di diventare “un conflitto in piena regola come in Siria”. Lo ha detto l’ Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, la quale ha messo in guardia il Paese da “possibili crimini contro l’umanità”.

“Temo che la situazione in Birmania si stia dirigendo verso un conflitto in piena regola. Gli Stati non devono permettere che gli errori mortali del passato in Siria e altrove si ripetano”, ha detto Bachelet.
L’Alto commissariato ha esortato la comunità internazionale a prendere misure immediate, risolute ed efficaci per spingere la leadership militare birmana a porre fine alla campagne di repressione e carneficina” contro il suo popolo, ha detto la portavoce dell’organizzazione Ravina Shamdasani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fukushima:Cina e Corea Sud contro rilascio acqua contaminata
Pechino, ‘è irresponsabile’. Seul, ‘ogni misura a tutela salute’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 aprile 2021
07:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina e Corea del Sud hanno criticato con forza il piano del Giappone di rilasciare più di un milione di tonnellate di acqua trattata dalla centrale nucleare di Fukushima, danneggiata dal sisma/tusnami del 2011, nell’oceano Pacifico.
Tokyo ha rimarcato la sicurezza dell’operazione forte del sostegno dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) che ha definito la mossa simile allo smaltimento di acque reflue negli impianti nucleari in altre parti del mondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il processo, tuttavia, non inizierà probabilmente prima di diversi anni.
La Cina ha definito dannoso il piano per la salute pubblica, accusando Tokyo di aver deciso di smaltire le acque reflue nucleari “senza riguardo per i dubbi e l’opposizione interni ed esteri. Un approccio estremamente irresponsabile e gravemente dannoso per la salute e la sicurezza pubblica internazionale e gli interessi vitali delle persone dei Paesi vicini”, ha affermato il ministero degli Esteri in una nota postata sul suo sito web. L’ oceano è “proprietà comune dell’ umanità” e lo smaltimento delle acque reflue nucleari “non è solo questione interna del Giappone”, assicurando che “continuerà a seguire da vicino gli sviluppi insieme alla comunità internazionale”, riservandosi di dare “ulteriori risposte”.
A Seul, Koo Yoon-cheol, capo dell’Ufficio per il coordinamento delle politiche governative della Corea del Sud, ha tenuto in mattinata una riunione d’emergenza per discutere la posizione e le misure di Seul sull’annuncio nipponico. “Il governo esprime forte rammarico per la decisione del governo di Tokyo sul rilascio dell’ acqua contaminata”, ha detto Koo in una conferenza stampa a fine incontro.
Il governo “adotterà le misure necessarie in linea con il principio di mantenere il popolo sudcoreano al sicuro dall’acqua contaminata dell’impianto di Fukushima”, ha aggiunto Koo nel resoconto della Yonhap.
Il Dipartimento di Stato americano ha affermato in un sito web che il Giappone “è stato trasparente sulla sua decisione” e “sembra abbia adottato un approccio conforme agli standard di sicurezza nucleare accettati a livello globale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Greenpeace contro Tokyo per rilascio acqua contaminata
‘Ignorati i diritti umani e le leggi marittime internazionali’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
12:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Greenpeace Giappone condanna con forza la decisione del governo guidato dal primo ministro Suga di disporre lo scarico nell’Oceano Pacifico di oltre 1,23 milioni di tonnellate di acqua reflua radioattiva stoccata in cisterne della centrale nucleare di Fukushima Daiichi. E’ quanto si legge in una nota dell’organizzazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Questa decisione ignora completamente i diritti umani e gli interessi della gente di Fukushima e in generale del Giappone e della parte di Asia che si affaccia sul Pacifico”, sostiene Greenpeace.
“Il governo giapponese ha ancora una volta deluso i cittadini di Fukushima”, ha detto Kazue Suzuki della campagna clima ed energia di Greenpeace Giappone. “Il governo – prosegue – ha preso la decisione del tutto ingiustificata di contaminare deliberatamente l’Oceano Pacifico con acqua radioattiva. Ha ignorato sia i rischi legati all’esposizione alle radiazioni che l’evidenza della sufficiente disponibilità di stoccaggio dell’acqua contaminata nel sito nucleare e nei distretti circostanti. Invece di usare la migliore tecnologia esistente per minimizzare i rischi di esposizione a radiazioni immagazzinando l’acqua a lungo termine e trattandola adeguatamente per ridurre la contaminazione, si è deciso di optare per l’opzione più economica, scaricando l’acqua nell’Oceano Pacifico”.
Greenpeace, si legge nella nota, è al fianco della gente di Fukushima, comprese le comunità di pescatori, nei loro sforzi per fermare questi piani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fauci, immunità di gregge è un concetto sfuggente
‘Non sappiamo esattamente quale sia la percentuale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
12:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sull’immunità di gregge rispetto al coronavirus si possono avere “stime” ma è impossibile stabilire la percentuale esatta di quante persone debbano essere vaccinate per raggiungerla. Lo ha detto alla Bbc l’immunologo americano Anthony Fauci, consigliere della Casa Bianca sulla pandemia, che ha definito l’immunità di gregge un “concetto sfuggente”.

“Quello che dobbiamo capire – ha sottolineato il medico – è che più gente viene vaccinata più ci avviciniamo, passo dopo passo, a una sorta di normalità”. Il ritorno alla normalità, ha insistito Fauci, non avverrà “spingendo un pulsante, accendendo un interruttore, sarà graduale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Olanda verso un rinvio dell’allentamento misure
Confermato coprifuoco notturno. Pressione su terapie intensive
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
12:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo olandese si avvia a ritardare il tanto atteso allentamento delle misure contro il coronavirus, incluso il coprifuoco notturno, il primo imposto nel Paese dalla seconda guerra mondiale. Lo riporta il Guardian.

L’ufficio del primo ministro Mark Rutte domenica aveva fatto sapere che “è ancora troppo presto” per consentire a più persone di riunirsi nei luoghi pubblici. Le autorità speravano di riaprire caffè e ristoranti all’aperto la prossima settimana, ma a sei mesi dalla chiusura i tassi di infezione rimangono alti e i ricoveri in terapia intensiva sono in aumento, con il 70% dei posti occupati da pazienti Covid. Il Paese ha registrato fino ad oggi 1,3 milioni di casi di coronavirus e oltre 16.700 decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Johnson, con le riaperture inevitabili più morti
Il premier Gb insiste sulla cautela pur confermando la roadmap
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 aprile 2021
13:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’avvio del percorso di uscita del Regno Unito dal terzo lockdown nazionale anti Covid dopo oltre tre mesi resta confermato, sullo sfondo del calo dei contagi recente, ma comporterà inevitabilmente una certa ripresa di casi e decessi. Lo ha detto Boris Johnson, insistendo sull’appello ai connazionali alla cautela.
“Riaprire comporterà inevitabilmente più infezioni e, purtroppo, più ricoveri in ospedale e più morti, la gente deve saperlo”, ha spiegato il premier; aggiungendo di “non vedere al momento ragioni per cambiare” il percorso di uscita graduale dal lockdown, ma che “è molto importante che le persone continuino a essere caute”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, Nord Stream non rovinerà i rapporti con Berlino
Segretario Difesa Usa a Berlino, ‘relazione straordinaria’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
13 aprile 2021
13:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo espresso la nostra opposizione a questo accordo e all’influenza che darà alla Russia. Ma non lasceremo che questo problema sia di ostacolo alla relazione straordinaria che abbiamo con la Germania”: lo ha detto il Segretario alla Difesa Usa Lloyd Austin in un incontro a Berlino con la sua omologa tedesca Annegret Kramp-Karrenbauer.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fukushima:Ue, Giappone garantisca sicurezza in sversamento
E’ importante la piena trasparenza in questo tipo di operazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 aprile 2021
13:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo al corrente della decisione presa dal governo del Giappone” di riversare le acque radioattive della centrale nucleare di Fukushima nell’Oceano Pacifico. Lo ha detto un portavoce della Commissione europea rispondendo ad una domanda dei giornalisti.
“La Commissione si aspetta che le autorità nipponiche garantiscano la piena sicurezza nell’operazione di sversamento in piena conformità con i suoi obblighi nazionali e internazionali – ha aggiunto il portavoce -. E’ importante la piena trasparenza in questo tipo di operazioni. Noi continueremo a monitorare la situazione e a restare in contatto con i nostri omologhi giapponesi”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, Italia e Usa insieme per lotta a stravolgenti climatici
‘Il lavoro che stiamo facendo come Italia è molto apprezzato’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
13:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“A Washington ho avuto un incontro particolarmente cordiale con il Segretario di Stato Usa Antony Blinken, che ringrazio per l’accoglienza. Abbiamo discusso del dossier libico, di anti terrorismo e di come intensificare la nostra collaborazione per affrontare al meglio la ripresa post pandemica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Al bilaterale ha partecipato anche l’inviato speciale per il clima del Presidente Joe Biden, John Kerry. Una delle alleanze globali di cui abbiamo bisogno è quella contro lo stravolgimento climatico”. Lo scrive su Fb il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla sua seconda giornata di visita a Washington.
“Abbiamo condiviso un obiettivo chiaro: avviare la transizione energetica. Che significa nuovi posti di lavoro, un pianeta meno inquinato e una qualità della vita migliore per le future generazioni. Oggi – prosegue il titolare della Farnesina – seconda e ultima giornata qui a Washington, parteciperò alle celebrazioni del 160esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Usa. Tra gli appuntamenti, anche l’incontro con la speaker della Camera dei rappresentanti Usa, House Speaker Nancy Pelosi. Il lavoro che stiamo portando avanti come Italia è molto apprezzato, abbiamo la possibilità di continuare a crescere e dimostrare al mondo il nostro valore.
Forza!”, conclude Di Maio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ecuador: Bolsonaro si congratula con Lasso, ‘ora più uniti’
Leader brasiliano soddisfatto da vittoria candidato conservatore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
13 aprile 2021
13:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, si è congratulato con il presidente eletto dell’Ecuador, Guillermo Lasso, che al ballottaggio svoltosi domenica si è imposto sul candidato progressista Andrés Arauz.
“Sono sicuro che rafforzeremo ulteriormente i legami che uniscono le nostre nazioni e lavoreremo per la libertà nella nostra regione”, ha scritto Bolsonaro sui social, senza nascondere la soddisfazione per la vittoria del banchiere e uomo d’affari, esponente del movimento conservatore Creo.

Anche il ministero degli Esteri di Brasilia ha evidenziato in una nota che il secondo turno in Ecuador si è svolto in un “clima di armonia e tranquillità”, allo stesso tempo complimentandosi per il lavoro svolto dagli “osservatori elettorali, in particolare quelli della missione speciale dell’Organizzazione degli Stati americani (Osa)”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Amazzonia: indios a Biden, non firmi accordi con Bolsonaro
Presidente brasiliano parteciperà a vertice virtuale sul clima
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
13 aprile 2021
14:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un gruppo di indigeni brasiliani ha inviato un messaggio al presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, per chiedergli di non firmare un eventuale accordo sull’Amazzonia con il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro.
“Non lasci che quell’uomo (Bolsonaro) negozi il futuro dell’Amazzonia, ha dichiarato guerra contro di noi, i popoli indigeni, contro la democrazia, diffonde il Covid-19, diffonde bugie e odio”, viene detto in un video dell’Articolazione dei popoli indigeni del Brasile (Apib).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La prossima settimana Bolsonaro parteciperà al vertice virtuale sui cambiamenti climatici organizzato da Biden.
Nel video di Apib, registrato in inglese, si sostiene che Biden starebbe lavorando ad un “accordo segreto” con Bolsonaro per stanziare fondi per la lotta alla deforestazione.
Il ministro dell’Ambiente brasiliano, Ricardo Salles, ha analizzato la possibilità di accordi con gli Usa durante una videoconferenza svoltasi a metà febbraio con l’inviato per il clima di Biden, John Kerry. Salles la scorsa settimana ha affermato che se il Brasile ricevesse un contributo di circa un miliardo di dollari, potrebbe ridurre la deforestazione dell’Amazzonia del 40%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Israele riapre per gruppi di turisti vaccinati
Da fine maggio ma tampone in partenza, in arrivo e sierologico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
13 aprile 2021
15:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dal 23 maggio prossimo Israele consentirà l’ingresso nel paese di gruppi di turisti: il primo passo alla riapertura del Paese ai non cittadini. Lo hanno annunciato il ministro del turismo Orit Farkash-Hacohen e quello della sanità Yuli Edelstein che hanno raggiunto un accordo in questo senso.
Le scelta di favorire i gruppi è stata spiegata con il fatto che questi sono più controllabili. Ai turisti sarà chiesto oltre la vaccinazione un tampone negativo prima della partenza e all’arrivo in Israele e anche un test sierologico che dimostri la presenza di anticorpi.
I due ministri hanno detto che il governo continuerà a trattare con altri Paesi per il riconoscimento reciproco dei vaccini in modo da evitare il test sierologico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Joshua Wong 4 mesi carcere per proteste Hong Kong 2019
Nuova condanna per attivista, sta scontando pena 13 mesi e mezzo
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 aprile 2021
15:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joshua Wong è stato condannato a 4 mesi di carcere per una manifestazione non autorizzata tenuta a Hong Kong a ottobre 2019 e per la violazione della legge contro l’uso della maschera nelle proteste. Wong, 24 anni e volto noto degli attivisti pro-democrazia dell’ex colonia, è tra le 47 persone accusate della violazione della legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino sulla città.

L’attivista, dichiaratosi colpevole di entrambi i capi d’accusa, sta scontando una condanna a 13 mesi e mezzo di carcere, sempre a causa di una manifestazione illegale di giugno 2019, nell’ambito delle proteste anti-governtative e pro-riforme.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
J&J sospeso a New York e Washington annulla appuntamenti
Dopo le indicazioni delle autorità federali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 aprile 2021
16:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’indicazione delle autorità federali statunitensi che hanno raccomandato di sospendere il vaccino Johnson&Johnson, molti stati Usa si stanno adeguando. A New York tutti gli appuntamenti già programmati per il vaccino monodose sono stati confermati ma ad essere somministrato sarà il vaccino Pfizer.
Mentre nel District of Columbia, dove si trova la capitale federale Washington, gli appuntamenti per il vaccino Johnson&Johnson sono stati tutti cancellati in attesa di essere riprogrammati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Johnson&Johnson rinvia le consegne di vaccini in Europa
Pausa su raccomandazione del Cdc e della Fda
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 aprile 2021
16:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Johnson&Johnson ha annunciato che ritarderà le consegne dei suoi vaccini in Europa.
“Siamo a conoscenza degli estremamente rari” problemi avuti da “un piccolo numero di persone che hanno ricevuto il nostro vaccino.
Il Cdc e la Fda stanno rivedendo i dati relativi a sei casi negli Stati Uniti su oltre 6,8 milioni di dosi somministrate. Per precauzione, il Cdc e la Fda hanno raccomandato una pausa nell’uso del nostro vaccino”, afferma Johnson&Johnson in una nota. “Stiamo rivedendo questi casi con le autorità europee e abbiamo deciso in via proattiva di ritardare le consegne all’Europa”, osserva Johnson&Johnson.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran avvia l’arricchimento dell’uranio al 60% a Natanz
Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Abbas Araghchi
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
13 aprile 2021
16:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran ha avviato l’arricchimento dell’uranio al 60% nell’impianto nucleare di Natanz: lo ha annunciato il vice ministro degli Esteri Abbas Araghchi.
Araghchi ha detto di avere comunicato la decisione iraniana in una lettera inviata all’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea).
Il vice ministro è arrivato poche ore fa a Vienna per partecipare ad una nuova riunione del comitato congiunto dell’accordo sul nucleare del 2015, che comprende Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia e Cina e che sta discutendo sulla possibilità di un rientro degli Usa nell’intesa, da cui l’amministrazione dell’allora presidente Donald Trump è uscita nel 2018.
Sabato l’Iran aveva annunciato di avere avviato una nuova catena di centrifughe 164 IR-6 nell’impianto di Natanz per l’arricchimento dell’uranio e di avere cominciato a sperimentare le centrifughe IR-9 che dovrebbero arricchire l’uranio 50 volte più velocemente di quelle di prima generazione. Il giorno dopo un incidente, che Teheran ha attribuito ad una piccola esplosione provocata da un “sabotaggio” di Israele, ha parzialmente danneggiato l’impianto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Miranda lancia sito vaccini a Times Square per Broadway
Star Hamilton confida in ripartenza settore intrattenimento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 aprile 2021
16:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un sito di vaccinazioni a Times Square come simbolo della rinascita di Broadway e del settore dell’intrattenimento. Il centro, all’interno dell’ex NFL Experience store, è stato inaugurato da Lin-Manuel Miranda, star di Hamilton, e dal sindaco di New York Bill de Blasio.
Sarà riservata a tutti coloro che lavorano nel teatro, nelle produzioni cinematografiche e televisive.
“Vogliamo riunirci di nuovo – ha detto Miranda – vogliamo raccontare le storie al buio. Non possiamo farlo finche’ sia noi che voi non ci sentiamo sicuri. Il primo passo in questo procedo quindi e quello di vaccinarci, il resto seguirà”.
Broadway, uno dei principali motori dell’economia di New York, ha chiuso i suoi teatri oltre un anno fa a causa della pandemia.
de Blasio confida in una riapertura il prossimo autunno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny: moglie, ‘fa fatica a parlare, è molto dimagrito’
Servizio penitenziario, ‘per i medici salute soddisfacente’
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 aprile 2021
17:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iulia Navalnaya, la moglie dell’oppositore russo in carcere Alexei Navalny, ha scritto su Instagram di aver fatto visita al marito nella colonia penale in cui è rinchiuso e ha dichiarato che “fa fatica a parlare e a volte abbassa la cornetta e poggia la testa sul tavolo per riposare”: lo riporta il giornale Meduza, secondo cui Navalnaya ha anche sottolineato che il marito, che ha annunciato uno sciopero della fame chiedendo cure adeguate per i dolori alla schiena e alle gambe, è molto dimagrito. Il servizio penitenziario sostiene invece che il 6 aprile dei medici hanno visitato Navalny e hanno valutato la sua salute “soddisfacente”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India autorizza tutti i vaccini già approvati altrove
Saranno inoculati a volontari senza test preliminari nel Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
13 aprile 2021
18:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India, secondo Paese al mondo più colpito dalla pandemia dopo gli Stati Uniti, ammetterà alla somministrazione con una corsia preferenziale tutti i vaccini anti Covid-19 già approvati nei Paesi occidentali e in Giappone: dopo lo Sputnik V, il Paese apre così la strada all’importazione dei farmaci prodotti da Pfizer, Johnson & Johnson, Novavax e Moderna, diventando un crocevia globale per i vaccini.
La decisione è stata presa oggi dal governo centrale e annunciata in un comunicato del ministero alla Sanità, che ha informato che tutti i vaccini autorizzati dalla OMS o dalle autorità regolatorie dei paesi occidentali e del Giappone (USFDA, EMA, MHRA, PMDA) saranno autorizzati “per uso d’emergenza”, senza che le aziende produttrici debbano condurre ulteriori test nel paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per ogni farmaco, 100 volontari verranno monitorati per una settimana dopo l’iniezione, e se non ci saranno reazioni avverse, il vaccino sarà distribuito.
La scelta drastica di accelerare con ogni mezzo la lotta al Covid è la conseguenza della crescita dei positivi in India dell’ultimo mese, la più alta registrata al mondo.
Il Ministro ha sottolineato la necessità di “espandere il paniere dei vaccini” disponibili per la campagna di vaccinazione in corso nel Paese, vista, al momento, come l’unico strumento per contrastare la virulenza della seconda ondata in corso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, via truppe dall’Afghanistan entro l’11 settembre
Domani Di Maio e Blinken a riunione straordinaria a Bruxelles
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 aprile 2021
18:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden intende annunciare il ritiro delle truppe Usa dall’Afghanistan entro il prossimo 11 settembre, data simbolo legata all’attacco alle Torri gemelle che trascinò gli Stati Uniti nella loro guerra più lunga. Lo scrive il Washington Post, riferendo che l’annuncio è atteso per domani.

Intanto si è saputo che dopo l’incontro di oggi a Washington tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il segretario di Stato Usa Antony Blinken, i due si recheranno a Bruxelles per partecipare a una riunione ristretta e straordinaria, convocata nelle ultime ore, dei Paesi del framework sull’ Afghanistan.
Contemporaneamente, il ministero degli Esteri di Ankara ha annunciato che la conferenza di pace sull’Afghanistan tra il governo di Kabul e i Talebani si terrà a Istanbul dal 24 aprile al 4 maggio. L’appuntamento sarà organizzato dalla Turchia insieme al Qatar e sotto l’egida dell’Onu e avrà come obiettivo di “accelerare e coadiuvare i negoziati intra-afghani a Doha per il raggiungimento di una soluzione politica giusta e duratura”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: premier riceve ambasciatori di Italia e Francia
Rinnovato sostegno Italia a Paese nordafricano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
13 aprile 2021
18:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro tunisino Hichem Mechichi ha ricevuto oggi al palazzo del governo alla Kasbah l’ambasciatore d’Italia in Tunisia, Lorenzo Fanara, e l’ambasciatore di Francia, André Parant, alla presenza del ministro dell’Economia, delle Finanze e del sostegno agli investimenti, Ali Kooli.
L’ incontro, si legge in una nota del governo di Tunisi, ha avuto al centro delle discussioni “la difficile situazione economica” del Paese e “il programma di riforme economiche che il governo sta preparando”.
I due ambasciatori “hanno rinnovato in questa occasione la volontà di Italia e Tunisia di sostenere la Tunisia al fine di superare le difficoltà economiche, in particolare in questa contingenza di pandemia da Coronavirus e delle sue riflessioni negative sulla situazione economica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden a Putin, ‘allentare le tensioni sull’ Ucraina’
Cremlino, ‘entrambi pronti al dialogo per sicurezza globale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 aprile 2021
19:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In una telefonata con Vlaidmir Putin, Joe Biden “ha ribadito l’incrollabile impegno degli Usa verso la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina” esprimendo “le preoccupazioni per l’improvviso rafforzamento russo nella Crimea occupata e ai confini con l’Ucraina”, e ha chiesto a Mosca di “allentare le tensioni”. Joe Biden, riferisce la Casa Bianca, “ha proposto un incontro nei prossimi mesi in un Paese terzo per discutere l’intera gamma dei problemi che devono affrontare Usa e Russia.

Il Cremlino, da parte sua, ha fatto sapere che sia da parte americana sia da parte russa “è stata espressa la volontà di proseguire il dialogo nei settori più importanti per la sicurezza mondiale: il che risponderebbe agli interessi non solo della Russia e degli Usa ma di tutta la comunità internazionale”. “Inoltre – prosegue il Cremlino – Biden ha espresso interesse e normalizzare lo stato delle cose sulla linea bilaterale, creare un’interazione stabile e prevedibile su questioni rilevanti come la stabilità strategica e il controllo degli armamenti, il programma nucleare iraniano, la situazione in Afghanistan e il cambiamento climatico globale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, incidente in Turchia molto imbarazzante
Michel, ‘rammaricato’, ‘servizio protocollo non ammesso in sala’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 aprile 2021
19:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un incidente molto imbarazzante.
La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha qualificato così il Sofagate nel suo intervento oggi alla Conferenza dei presidenti del parlamento europeo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo riferiscono fonti Ue. Le tre istituzioni europee dovrebbero essere su un piano di parità quando si tratta di Paesi terzi, ha aggiunto von der Leyen, identificando poi nell’incidente una dimensione di genere e collegandolo al ritiro della Turchia dalla Convenzione di Istanbul. Von der Leyen si è poi ripromessa che quanto accaduto nel viaggio ad Ankara non si ripeterà mai più e che le missioni saranno preparate congiuntamente.
Il presidente Charles Michel, da parte sua, si è detto profondamente rammaricato per l’incidente del Sofagate e ha parlato di offesa alla presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e a tutte le donne. Il politico belga ha rivelato che il servizio di protocollo del Consiglio non ha avuto accesso alla sala riunioni con Erdogan, quella dove si è verificato l’incidente della sedia, e ciò è stato un errore. Ma secondo Michel, mostrare disappunto con Erdogan avrebbe messo a repentaglio il lavoro fatto con la Turchia, riconoscendo tuttavia che l’unità dell’Ue è stata intaccata dall’incidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Minneapolis, si dimettono l’agente e il capo della polizia
Kamala Harris, ‘quel ragazzo dovrebbe essere vivo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 aprile 2021
20:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kim Potter, la poliziotta che ha esploso il colpo fatale che ha ucciso il ventenne afroamericano di Minneapolis Daunte Wright, si è dimessa, e altrettanto ha fatto il capo della polizia del dipartimento di Brooklyn Center, il sobborgo dove è avvenuto il fatto. Potter, 48 anni, era una veterana in servizio nel dipartimento da ben 26 anni.
Secondo la tesi sostenuta dalla polizia avrebbe scambiato per errore la pistola con il taser. Subito dopo l’uccisione di Daunte Wright era stata sospesa in attesa del risultato delle indagini. Daunte Wright, “avrebbe dovuto essere vivo”, ha intanto commentato la vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris . “Il nostro Paese ha bisogno di giustizia, e per le forze dell’ordine devono valere i massimi standard di responsabilità. E la gente – ha proseguito Harris – continuerà a morire se non affrontiamo decisamente il problema delle ingiustizie razziali e delle diseguaglianze”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: 40 deputati per Soeder, 20 a Laschet
Leader Csu, ‘decideremo insieme il candidato alla cancelleria’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
13 aprile 2021
20:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una quarantina di deputati si sono pronunciati per il leader bavarese della Csu Markus Soeder e 20 per il presidente della Cdu Armin Laschet, nel corso della riunione del gruppo parlamentare dell’Unione. Dopo l’incontro tuttavia, Soeder ha dichiarato che “Armin (Laschet) ed io abbiamo concordato che prenderemo la decisione questa settimana e poi stabiliremo come andremo avanti”.
“Siamo entrambi convinti che arriveremo a un risultato molto positivo che produrrà unità e anche le chance migliori per le elezioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fauci, in Usa problemi con J&J meno di un caso su un milione
Coaguli in sei donne. Ue in contatto con azienda. L’Ema valuta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 aprile 2021
20:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli effetti collaterali del vaccino Johnson & Johnson segnalati negli Stati Uniti, “sono un evento estremamente raro – afferma Anthony Fauci, il super esperto americano in malattie infettive -. Ce ne sono stati sei su 6,85 milioni di dosi somministrate, il che vuole dire meno di uno su un milione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’alt delle autorità americane al vaccino arriva dunque per motivi precauzionali. Sei donne, di età compresa fra i 18 e i 48 anni, hanno sviluppato una malattia rara che coinvolge coaguli di sangue nelle due settimane successive alla vaccinazione. Una delle sei è morta dopo il vaccino, mentre un’altra è in condizioni critiche. Numeri irrisori rispetto al totale delle dosi somministrate, insufficienti anche a far pensare ad una maggiore predisposizione delle donne a possibili effetti collaterali gravi. Anche per questo l’Unione europea e l’Ema attendono valutazioni più approfondite. “Prendiamo atto della dichiarazione di Johnson & Johnson secondo cui ritarderà le consegne dei vaccini. Restiamo in contatto con l’azienda per seguire la situazione”, ha fatto sapere la Commissione europea.
“Anche il comitato direttivo segue da vicino la questione per garantire un approccio coerente dell’Ue”. “Gli sviluppi odierni sono sotto stretto monitoraggio da parte di Ema – ha scritto in un tweet la commissaria Ue alla salute Stella Kyriakides – con una linea aperta con gli altri enti regolatori internazionali”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Allerta in Francia, rapita una bambina di otto anni
Prelevata da tre uomini mentre era dalla nonnaa Les Poulières (Vosgi).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
22:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Allerta in Francia per il rapimento di una bimba di otto anni, prelevata da tre uomini mentre era dalla nonna a Les Poulières (Vosgi). Il dispositivo di allerta per i rapimenti, con la diramazione di tutti i dati riguardanti la bimba, è stato attivato per “Mia Montemaggi, occhi castani, capelli castani lunghi con frangia”, rapita da tre uomini che il dispositivo descrive come “di tipo europeo, due di età compresa tra 25 e 35 anni e un terzo di età compresa tra 45 e 50 “.
IL pubblico ministero di Epinal, Nicolas Heitz, ha spiegato che la bimba era stata affidata alla nonna materna dal giudice dei minori e che con la bimba potrebbe essere in fuga la mamma ventottenne, che non era autorizzata a vederla da sola. Il dispositivo di allerta fornisce la descrizione della madre e dell’auto sulla quale potrebbe viaggiare e invita a non intervenire nel caso qualcuno identificasse la bimba ma a chiamare la polizia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Niger, incendio in scuola a capanne di paglia: morti 20 bambini
E’ successo nella capitale Niamey, ancora ignote le cause
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NIAMEY
14 aprile 2021
02:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una ventina di giovani studenti sono morti carbonizzati nell’incendio di diverse aule realizzate con capanne di paglia a Niamey, hanno reso noto ieri sera i vigili del fuoco del Niger.
“Ventuno capanne adibite ad aule hanno preso fuoco e i bambini sono rimasti intrappolati tra le fiamme”, ha detto il comandante dei pompieri Sidi Mohamed.
L’incendio sarebbe scoppiato intorno alle 16 di ieri ora locale (le 17 in Italia), quando le vittime erano nelle classi. L’origine delle fiamme è ancora sconosciuta. Il primo ministro nigerino Ouhoumoudou Mahamadou ha visitato il luogo della tragedia alla periferia della capitale e ha offerto le sue condoglianze ai genitori delle vittime.
In Niger, uno dei paesi più poveri del mondo, per rimediare alla carenza di classi le autorità stanno costruendo migliaia di capanne di paglia dove i bambini prendono lezioni, a volte a terra. Gli incendi in tali strutture sono frequenti, ma raramente causano morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, nuovo record di casi giornalieri in India: quasi 185mila
I decessi sono stati oltre mille in 24 ore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
06:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India registra ancora un record di nuovi casi giornalieri di Covid-19, 184.372 nelle ultime 24 ore; i morti sono stati invece 1.027. Lo rende noto il ministero della Sanità indiano, citato dai media locali.

Il Paese dell’Asia meridionale da 1 miliardo e 380 milioni di abitanti ha riportato finora un totale di 13,9 milioni di casi e di 172.085 di decessi.
Seconda solo alla Cina per popolosità, l’India è seconda al mondo per numero di contagi (dietro agli Stati Uniti) e quarta per numero di morti (dietro a Usa, Brasile e Messico).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: primo intervento Biden a Congresso il 28 aprile
L’invito dalla speaker della Camera Pelosi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 aprile 2021
08:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La speaker della Camera americana Nancy Pelosi ha invitato il presidente americano Joe Biden a intervenire per la prima volta davanti al Congresso riunito in seduta plenaria il 28 aprile prossimo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Brasile 3.808 morti e 82 mila contagi in 24 ore
Il bilancio totale sale a 358.425 vittime a fronte di 13.599.994 casi accertati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SAN PAOLO
13 aprile 2021
23:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile ha registrato 3.808 morti di Covid-19 e 82.186 contagi nelle ultime 24 ore. Lo rivela il Consiglio nazionale delle segreterie di salute (Conass).
Il bilancio totale sale a 358.425 vittime a fronte di 13.599.994 casi accertati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 27.000 casi in Argentina, nuovo record giornaliero
Allarme per carenza di disponibilità di letti in rianimazione
BUENOS AIRES
14 aprile 2021
06:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità sanitarie argentine hanno fornito ieri un nuovo bilancio di contagi da Covid-19 per le ultime 24 ore, e la cifra di 27.001 casi registrata costituisce un nuovo record assoluto da quando è scoppiata la pandemia lo scorso anno. Lo riferisce l’agenzia di stampa Telam.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’allarme è forte perché la maggior parte dei contagiati si trovano a Buenos Aires, e soprattutto nella sua provincia, dove il settore privato ha reso noto di aver raggiunto la pressoché totale saturazione delle unità di rianimazione. La situazione negli ospedali pubblici, invece, non ha raggiunto ancora il punto di allarme. Il governatore provinciale di Buenos Aires, Axel Kiciloff, sta studiando il da farsi e continua a confrontarsi con quello della capitale, Horacio Rodríguez Larreta, non escludendo una misura di emergenza di 15 giorni di lockdown rigido.
Il bilancio dei contagi dall’inizio dell’emergenza in Argentina è di 2.579.000, mentre i 217 morti dell’ultima giornata hanno portato il totale dei decessi a quota 58.174. La campagna di vaccinazione continua senza sosta, e secondo l’Osservatorio pubblico che segue in tempo reale il processo di immunizzazione, alle 18 di ieri 5.696.664 persone erano state vaccinate, di cui 4.946.226 con una dose e 750.438 con entrambe le dosi previste.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, nuovo record di casi giornalieri in India: quasi 185mila
I decessi sono stati oltre mille in 24 ore
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
11:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India registra ancora un record di nuovi casi giornalieri di Covid-19, 184.372 nelle ultime 24 ore; i morti sono stati invece 1.027. Lo rende noto il ministero della Sanità indiano, citato dai media locali.

Il Paese dell’Asia meridionale da 1 miliardo e 380 milioni di abitanti ha riportato finora un totale di 13,9 milioni di casi e di 172.085 di decessi.
Seconda solo alla Cina per popolosità, l’India è seconda al mondo per numero di contagi (dietro agli Stati Uniti) e quarta per numero di morti (dietro a Usa, Brasile e Messico).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Coinbase sbarca a Wall Street, un altro passo delle criptovalute
A 250 dollari ad azione, per una valutazione complessiva della società di circa 65,3 miliardi di dollari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 aprile 2021
10:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nasdaq ha attribuito a Coinbase, il cui sbarco a Wall Street è atteso per le prossime ore, un prezzo di riferimento di 250 dollari ad azione, per una valutazione complessiva della società di circa 65,3 miliardi di dollari.

Il Bitcoin ieri ha toccato un nuovo record alla vigilia dell’arrivo di Coinbase. La criptovaluta corre a 63.246 dollari sostenuta dall’ottimismo dei fan delle valute digitali che vedono nella quotazione diretta di Coinbase quel passo decisivo per l’accettazione da parte del grande pubblico del Bitcoin.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il debutto “segnerà l’occasione di una congiunzione fra la finanza tradizionale e il mondo cripto. E uno sbarco di successo può essere l’endersement ufficiale delle criptovalute da parte degli investitori tradizionali”, affermano alcuni analisti, convinti che “il basso tasso di volatilità degli ultimi 30 giorni mostra come il Bitcoin è ormai pronto a uscire dalla gabbia e continuare la sua corsa verso i 10.000”. Diverse banche, fra le quali Goldman Sachs e JPMorgan, hanno già annunciato piani per offrire criptovalute ai propri clienti anche alla luce della curiosità e della domanda sostenuta. Ma la volata del Bitcoin continua a non convincere molti. Gli scettici ritengono che la corsa degli ultimi mesi sia stata dopata dai maxi stimoli all’economia, che hanno fatto volare anche i listini azionari. L’esercito dei dubbiosi è guidato dalle autorità che, in tutto il mondo, guardano con scetticismo e preoccupazione al Bitcoin e alle criptovalute, ritenute solo uno strumento speculativo senza un valore riconoscibile. Nonostante le resistenze, le valute digitali tentano diversi governi, in primis la Cina. Pechino starebbe lavorando al suo yuan digitale controllato dalla banca centrale, cercando di posizionarlo per un uso internazionale e sfidando di fatto il dollaro. La Fed sul dollaro digitale procede con cautela: “non c’è nessuna fretta per adottarlo”, va ripetendo da tempo il presidente della Fed Jerome Powell assicurando che la banca centrale non adotterà il dollaro digitale “senza l’appoggio del Congresso”. La strada quindi è ancora lunga e gli Stati Uniti potrebbero essere ‘battuti’ dalla Cina che, sempre più, vuole essere trattata da pari in politica e in economia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuevo Orden, attenzione la rivoluzione è domani
Michel Franco, se la diseguaglianza non viene risolta è caos
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
10:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Nuevo Orden’ di Michel Franco, più che un film distopico, sembra un’opera sul domani, sui possibili scenari del dopo-Covid. Questa la sua grande forza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Annunciato come un film in concorso da tenere sott’occhio alla 77/a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, non ha mancato all’appuntamento aggiudicandosi il Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria. Il film – disponibile dal 15 aprile sulla piattaforma on demand IWONDERFULL.IT realizzata in collaborazione con MYmovies per il circuito. #iorestoinSALA e su 1895.cloud. – mostra allo stesso tempo la nascita spontanea e violenta in Messico (ma potrebbe essere ovunque) di una guerra tra ricchi e poveri, la relativa legittima repressione e, infine, la presa del potere da parte dei militari.
Tutto inizia con un matrimonio dell’alta borghesia messicana dove la ricchezza è dappertutto. Che qualcosa non va lo si capisce subito, perché la raffinata padrona di casa è ossessionata dal fatto di poter veder uscire dell’acqua verde dai suoi rubinetti. Verde è infatti il colore del movimento rivoluzionario che da tempo impazza nel paese, tanto che ai tg si leggono bollettini come questo: “Oggi nel paese ci sono stati 58 saccheggi in più della settimana scorsa”.
Insomma in città è guerra e questa guerra è arrivata fin dentro il matrimonio. Un commando irrompe nella casa e uccide, saccheggia, minaccia, rapisce a scopo di ricatto la novella sposa (Naian González Norvind). Chi sta dall’altra parte della barricata non è certo migliore. Una parte dell’esercito ha fatto del rapimento una industria. Catturati, i rampolli più ricchi della città vengono ammassati in un hangar, spogliati, numerati con un pennarello sulla fronte, violentati e umiliati in tutti i modi.
“Nuevo Orden propone una visione distopica del Messico, che tuttavia si discosta solo leggermente dalla realtà – ha spiegato a Venezia il regista – . Questo lavoro vuole essere un monito: se la diseguaglianza non viene risolta civilmente e se le voci del dissenso vengono messe a tacere, ne deriva il caos”.
E ancora Michel Franco, produttore e sceneggiatore nato e cresciuto in Messico e autore di cinque lungometraggi, quattro dei quali presentati a Cannes: “Quella di Nuevo Orden è la visione di un ipotetico futuro che non si discosta molto dalla realtà attuale del mio paese. Le sperequazioni economiche e sociali si stanno espandendo e stanno diventando insostenibili.
Non è la prima volta che il Messico si trova di fronte a un simile scenario e i governi corrotti hanno sempre risposto alla protesta con la violenza e la dittatura.
Questo film – conclude Il regista di ‘Después de Lucía’ , ‘Chronic’ e ‘Las hijas de Abril’ – vuole essere un avvertimento, se la diseguaglianza non viene affrontata con metodi civili e le voci di dissenso vengono silenziate, allora subentra il caos”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fukushima: Seul impugna decisione Tokyo su rilascio acqua
Al Tribunale internazionale del diritto del mare di Amburgo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 aprile 2021
10:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha ordinato ai funzionari governativi di impugnare al Tribunale internazionale del diritto del mare la decisione del Giappone di rilasciare nell’oceano 1,25 milioni di tonnellate di acqua radioattiva trattata dalla centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Portando il caso al tribunale di Amburgo, Moon mira a sospendere l’iniziativa annunciata ieri dal governo di Tokyo che ha innescato forte opposizione e indignazione pubblica nel Paese.
Moon, secondo i media locali, ha incontrato oggi l’ambasciatore nipponico Koichi Aiboshi al quale ha espresso “grande preoccupazione” per la mossa di Tokyo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran: produzione uranio al 60% dalla settimana prossima
Ha detto l’ambasciatore Kazem Gharibabadi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
14 aprile 2021
09:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran comincerà la settimana prossima a produrre l’uranio arricchito al 60% nel suo impianto nucleare di Natanz: lo ha detto oggi l’ambasciatore Kazem Gharibabadi, rappresentante della Repubblica islamica presso l’Agenzia internazionale per l’energia atomica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Somalia: presidente firma legge proroga mandato per 2 anni
Era scaduto l’8 febbraio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOGADISCIO
14 aprile 2021
11:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Somalia, Mohamed Abdullahi Mohamed, ha firmato una controversa legge che proroga per altri due anni il suo mandato scaduto l’8 febbraio scorso: lo riporta l’emittente radio statale Radio Mogadishu.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca, esamineramo proposta summit Putin-Biden
Per il momento incontro prematuro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 aprile 2021
11:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Cremlino esaminerà la proposta di Joe Biden di un vertice tra i presidenti di Usa e Russia in un Paese terzo: lo riferisce il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ripreso dalla Tass. “Per il momento è prematuro parlare di questo incontro da un punto di vista concreto.
E’ una nuova proposta, sarà esaminata”, ha detto Peskov.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Gb, 55% della popolazione ha gli anticorpi
E secondo Telegraph, in 23% morti recenti Covid ‘solo’ concausa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 aprile 2021
12:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale ad almeno il 55% della popolazione britannica il numero dei cittadini con anticorpi da Covid, secondo le statistiche aggiornate al 28 marzo dall’Ons, equivalente dell’Istat nel Regno Unito. Lo riporta la Bbc, evidenziando l’impatto sia delle vaccinazioni (oltre 40 milioni di dosi somministrate nel Paese inclusi 8 milioni di richiami) sia delle guarigioni.
Intanto il Telegraph, impegnato in una campagna per accelerare le riaperture post lockdown, indica – elaborando dati dello stesso Ons – in 23% la quota di morti conteggiati nelle ultime settimane per Covid per i quali l’infezione sarebbe ‘solo’ una concausa non determinante.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 27.000 casi in Argentina, nuovo record giornaliero
Allarme per carenza di disponibilità di letti in rianimazione
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
14 aprile 2021
08:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità sanitarie argentine hanno fornito ieri un nuovo bilancio di contagi da Covid-19 per le ultime 24 ore, e la cifra di 27.001 casi registrata costituisce un nuovo record assoluto da quando è scoppiata la pandemia lo scorso anno. Lo riferisce l’agenzia di stampa Telam.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’allarme è forte perché la maggior parte dei contagiati si trovano a Buenos Aires, e soprattutto nella sua provincia, dove il settore privato ha reso noto di aver raggiunto la pressoché totale saturazione delle unità di rianimazione. La situazione negli ospedali pubblici, invece, non ha raggiunto ancora il punto di allarme. Il governatore provinciale di Buenos Aires, Axel Kiciloff, sta studiando il da farsi e continua a confrontarsi con quello della capitale, Horacio Rodríguez Larreta, non escludendo una misura di emergenza di 15 giorni di lockdown rigido.
Il bilancio dei contagi dall’inizio dell’emergenza in Argentina è di 2.579.000, mentre i 217 morti dell’ultima giornata hanno portato il totale dei decessi a quota 58.174. La campagna di vaccinazione continua senza sosta, e secondo l’Osservatorio pubblico che segue in tempo reale il processo di immunizzazione, alle 18 di ieri 5.696.664 persone erano state vaccinate, di cui 4.946.226 con una dose e 750.438 con entrambe le dosi previste.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Minneapolis: tensione alle stelle, terza notte di proteste
Dipartimento polizia assediato, lacrimogeni per allontanare folla
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 aprile 2021
09:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tensione a Brooklyn Center, sobborgo alle porte di Minneapolis, per la terza notte di proteste provocate dall’uccisione del ventenne afroamericano Daunte Wright da parte di un’agente di polizia.
Le immagini in tv mostrano la folla di manifestanti davanti al dipartimento di polizia, nonostante manchino pochi minuti al coprifuoco e nonostante il maltempo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione al momento resta sotto controllo, anche se ogni tanto si assiste al lancio di pietre e bottiglie verso gli agenti che rispondono con spray al peperoncino per allontanare i manifestanti. Lanciato anche qualche gas lacrimogeno. La polizia con gli altoparlanti invita la gente ad andare a casa, dichiarando l’assembramento illegale.

Un alberello profumato appeso allo specchietto retrovisore. Se è vero quel che racconta la madre del 20enne ucciso a Minneapolis dalla polizia, questo il motivo per cui Daunte Wright è stato fatto scendere dall’auto, andando incontro al suo destino. La versione è quella data dallo stesso ragazzo nell’ultima chiamata fatta alla donna, pochi istanti prima di morire. “Mi ha detto che lo avevano fermato per quel deodorante attaccato allo specchietto, ho sentito paura nella sua voce, era terrorizzato dalla polizia”, afferma Katie Wright tra le lacrime. “Non posso accettare la motivazione dell’errore”, aggiunge, riferendosi alla tesi della polizia secondo cui la pistola che ha esploso il colpo fatale è stata clamorosamente scambiata per un taser. Secondo il medico legale che ha compiuto l’autopsia sul corpo della vittima non ci sono dubbi: è stato un omicidio. Intenzionale o colposo saranno investigatori e giudici a stabilirlo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’agente che ha sparato deve pagare per le sue responsabilità”, ripete Katie. E quell’agente è anche lei una donna che, rompendo il silenzio, ha comunicato le dimissioni con effetto immediato, così come il capo del suo dipartimento, Tim Gannon. La poliziotta si chiama Kim Potter ed è una veterana, da oltre 26 anni in servizio nel dipartimento di polizia di Brooklyn Center, il sobborgo di Minneapolis dove è accaduta la tragedia. Potter era in congedo amministrativo in attesa delle decisioni delle autorità. “Mentre attendiamo i risultati dell’indagine sappiamo cosa dobbiamo fare per andare avanti: riportare fiducia e assicurare le responsabilità affinché nessuno sia al di sopra della legge”, è intanto il monito del presidente americano Joe Biden, che poche ore prima aveva lanciato un appello alla calma dopo le scene di guerriglia urbana che hanno sconvolto il capoluogo del Minnesota. E, nonostante il coprifuoco, la città è diventata un campo di battaglia, teatro di scontri con lanci di pietre e bottiglie contro gli agenti che hanno sparato gas lacrimogeni e proiettili di gomma sulla folla.
Intanto la protesta per i fatti di Minneapolis dilaga in tutta l’America. Da New York a Washington, da Seattle a Los Angeles, tantissimi attivisti e non del movimento Black Lives Matter sono scesi in strada per chiedere giustizia. La situazione più critica si è verificata a Portland, in Oregon, dove alcuni gruppi di militanti di Antifa si sono scontrati con la polizia e hanno tentato di assaltare diversi edifici governativi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Rohani, arricchimento 60% risposta a ‘terrorismo’ Israele
‘Risponderemo ai complotti dei sionisti, questo il primo passo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
14 aprile 2021
10:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’arricchimento dell’uranio al 60% da parte dell’Iran è la risposta al “terrorismo nucleare” di Israele: lo ha detto oggi il presidente iraniano Hassan Rohani, aggiungendo che Teheran risponderà “sicuramente ai complotti dei sionisti e questo è stato il primo passo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fukushima: Seul impugna decisione Tokyo su rilascio acqua
Al Tribunale internazionale del diritto del mare di Amburgo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 aprile 2021
10:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha ordinato ai funzionari governativi di impugnare al Tribunale internazionale del diritto del mare la decisione del Giappone di rilasciare nell’oceano 1,25 milioni di tonnellate di acqua radioattiva trattata dalla centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Portando il caso al tribunale di Amburgo, Moon mira a sospendere l’iniziativa annunciata ieri dal governo di Tokyo che ha innescato forte opposizione e indignazione pubblica nel Paese.
Moon, secondo i media locali, ha incontrato oggi l’ambasciatore nipponico Koichi Aiboshi al quale ha espresso “grande preoccupazione” per la mossa di Tokyo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan: Cina a Usa,basta messaggi errati a indipendentisti
Irritazione Pechino su invio prima missione del presidente Biden
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 aprile 2021
11:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina esorta Washington a smettere di inviare segnali sbagliati alle forze di “indipendenza di Taiwan”: è la risposta del portavoce del ministero degli Esteri Zhao LIjian in merito all’invio degli Stati Uniti di una delegazione di ex funzionari che è giunta nel pomeriggio a Taipei sotto la guida dall’ex senatore Chris Dodd.
La missione ‘informale’ è la prima messa a punto dalla nuova amministrazione Usa per trasmettere all’isola “ferma amicizia e sostegno” di Washington.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Berlino, incontro con Usa, Gb e Francia su Afghanistan
Sul tavolo anche lo scontro Russia-Ucraina e l’Iran
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
14 aprile 2021
12:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I ministri degli Esteri di Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Germania si riuniranno oggi a Bruxelles per affrontare il dossier sull’Afghanistan. Lo conferma i ministero degli esteri tedesco.
Fra i dossier sul tavolo anche lo scontro Russia-Ucraina e l’Iran. Il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, incontrerà oggi a Bruxelles, nell’ambito del gruppo delle nazioni del “Resolute Support Mission” della Nato in Afghanistan, i ministri degli Esteri e della Difesa degli Usa, il segretario generale della Nato Stoltenberg, e i ministri degli Esteri di Italia, Gran Bretagna e Turchia. Subito dopo, Maas parteciperà al vertice Nato. Lo rende noto un portavoce del ministero degli Esteri tedesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Ue, per i contratti 2022 tutte le opzioni aperte
Ma nessun commento su intese con specifiche aziende
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 aprile 2021
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Per il 2022 tutte le opzioni sono aperte, ma non commentiamo su questioni relative a contratti specifici”. Così un portavoce della Commissione europea sulle indiscrezioni provenienti dall’Italia e riprese da ‘La Stampa’ circa l’intenzione dell’Ue di non rinnovare i contratti con AstraZeneca e Johnson & Johnson per il 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mick Jagger, brano a sorpresa con Dave Grohl
In ‘Eazy Sleazy’ l’ironia sulla vita in lockdown
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2021
20:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sorpresa da Mick Jagger per i fan di tutto il mondo: alle 17.00 ha svelato una nuova canzone, intitolata ‘Eazy Sleazy’. Il brano è stato scritto da Mick durante il lockdown con la collaborazione di Dave Grohl dei Foo Fighters alla batteria, chitarra e basso e prodotto da Matt Clifford.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La contagiosa “Eazy Sleazy” è in tutto e per tutto una canzone rock’n’roll dei nostri tempi, piena di energia e con un messaggio satirico: Jagger medita con sarcasmo sulla vita che tutti stiamo vivendo e riflette su un mondo fatto di ‘zoom calls’, ‘home in these prison walls’, ‘poncey books’, ‘fake applause’ e ‘too much TV’. Con ottimismo guarda al mondo al di là l’isolamento e al “giardino delle delizie terrene” che si trova oltre. Il videoclip di ‘Eazy Sleazy’ con Jagger a casa e Grohl nello studio dei Foo Fighters è ora online su YouTube. Al momento la traccia è disponibile esclusivamente su YouTube e sulle piattaforme social degli artisti. “E’ una canzone che ho scritto per uscire dall’isolamento, con quell’ottimismo di cui c’è bisogno. Ringrazio Dave Grohl per aver suonato batteria, basso e chitarra, è stato molto divertente lavorare con lui. Spero che vi piaccia “Eazy Sleazy'”, dice Jagger. “È difficile esprimere a parole cosa significhi per me registrare questa canzone con Sir Mick. È più di un sogno che diventa realtà. Proprio quando pensavo che la vita non potesse riservarmi altre pazzie …ed inoltre è la canzone dell’estate, senza dubbio!”, gli fa eco Grohl.    SPETTACOLI, MUSICA E CULTURA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Weinstein: verso estradizione a Los Angeles
Undici capi di accusa, rischia 140 anni di carcere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 aprile 2021
16:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex boss della Miramax Harvey Weinstein e’ stato accusato dalla procura di Los Angeles di undici reati a sfondo sessuale. I capi di imputazione sono stati comunicati nel corso dell’udienza convocata nello stato di New York per decidere se l’ex produttore debba essere trasferito in California per essere nuovamente processato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Weinstein sta gia’ scontando una condanna a 23 anni in una prigione dello stato di New York. Nel corso dell’udienza il suo avvocato ha sostenuto che l’ex “re di Hollywood” non puo’ viaggiare a causa del precario stato di salute: avrebbe praticamente perso la vista e subito varie operazioni dentali.
La corte ha deciso di rinviare la decisione al 30 aprile e dato alla difesa una settimana per controbattere alla richiesta di estradizione.
I capi di imputazione, relativi a reati che sarebbero stati commessi tra 2004 e 2013 contro cinque vittime, coincidono con quelli resi pubblici lo scorso autunno dalla procura di Los Angeles. Includono quattro casi di stupro, altri quattro di sesso orale, due di aggressione sessuale e uno di penetrazione con l’uso della forza. Se condannato Weinstein rischia una pena fino a 140 anni di prigione che si aggiungerebbero a quelli che sta gia’ scontando.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny, ‘causa al carcere, non mi fanno leggere il Corano’
‘È stupido e illegale!, denuncia l’oppositore russo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 aprile 2021
14:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alexei Navalny ha annunciato di aver fatto causa all’amministrazione della colonia penale IK-2 di Pokrov, dove è rinchiuso, perché non gli fanno leggere il Corano: lo riporta la testata online Meduza citando un messaggio pubblicato sul profilo Instagram dell’oppositore russo in carcere.
Navalny spiega di aver deciso di “studiare profondamente e capire” il Corano e di averlo portato in carcere assieme ad altri libri ma che i testi non gli vengono dati perché gli dicono che devono essere sottoposti a controlli per verificare che non siano estremisti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Questa verifica, secondo Navalny, richiede tre mesi. Precedentemente il dissidente aveva fatto sapere che tra tutti i libri gli era stata consegnata solo la Bibbia. “Controllerete anche il Corano per estremismo? È stupido e illegale!” scrive Navalny, ripreso da Meduza.
In passato, Navalny era stato criticato per alcuni commenti ritenuti nazionalisti e per altri che – come riporta l’Afp – erano considerati derisori nei confronti degli immigrati provenienti dai Paesi a prevalenza musulmana dell’Asia centrale.
“Ho capito che il mio sviluppo come cristiano richiede anche lo studio del Corano”, ha scritto Navalny.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Birmania:Onu,rischio conflitto in piena regola come in Siria
Bachelet mette in guardia da possibili crimini contro umanità
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
13 aprile 2021
11:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quello che sta succedendo in Birmania rischia di diventare “un conflitto in piena regola come in Siria”. Lo ha detto l’ Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, la quale ha messo in guardia il Paese da “possibili crimini contro l’umanità”.

“Temo che la situazione in Birmania si stia dirigendo verso un conflitto in piena regola. Gli Stati non devono permettere che gli errori mortali del passato in Siria e altrove si ripetano”, ha detto Bachelet.
L’Alto commissariato ha esortato la comunità internazionale a prendere misure immediate, risolute ed efficaci per spingere la leadership militare birmana a porre fine alla campagne di repressione e carneficina” contro il suo popolo, ha detto la portavoce dell’organizzazione Ravina Shamdasani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Gb oltre 40 mln dosi, ora 40enni nel mirino
Dopo obiettivo raggiunto in anticipo copertura di tutti over 50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 aprile 2021
10:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Regno Unito sfonda il tetto dei 40 milioni di vaccini anti-Covid somministrati, inclusi circa 8 milioni di richiami, secondo i dati disaggregati riferiti alla data di ieri, dopo che il governo di Boris Johnson ha formalizza il raggiungimento in anticipo di 3 giorni d’un altro traguardo: l’offerta della prima dose a tutti gli ultracinquantenni residenti nel Paese, promessa per il 15 aprile. E il servizio sanitario (Nhs) annuncia oggi un’accelerazione della campagna a partire dai quarantenni, con la possibilità per chi ha da 45 anni in su di prenotare da oggi online la vaccinazione senza nemmeno attendere la convocazione.

“E’ un’altra pietra miliare enormemente significativa del nostro programma vaccinale”, avevano chiosato ieri il premier Tory e il suo ministro della Sanità, Matt Hancock, a proposito del copertura dei cinquantenni, impegnandosi ora a moltiplicare i richiami, ma confermando pure l’obitettivo già fissato della prima dose a tutta la popolazione adulta over 18 del Regno al più tardi entro il 31 luglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ministro della sanità austriaco si dimette, ‘sono esaurito’
Getta la spugna dopo due collassi per sovraccarico da pandemia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
13 aprile 2021
10:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro alla sanità austriaco Rudolf Anschober si è dimesso. In una breve dichiarazione il verde, che nelle scorse settimane aveva avuto due colassi, ha motivato il passo indietro con uno stato di esaurimento causato dal sovraccarico di lavoro durante la pandemia.

“Nella peggiore crisi sanitaria degli ultimi decenni l’Austria necessita di un ministro alla salute al 100% in forma”, ha detto il 60enne. “Non voglio autodistruggermi”, ha aggiunto. Fino a lunedì, quando giurerà il successore, il vice cancelliere e collega di partito Werner Kogler guiderà il dicastero.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Danimarca stop definitivo ad AstraZeneca
Lo riferisce l’emittente Tv2 citando fonti anonime
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
13:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Danimarca sospenderà definitivamente l’uso del vaccino anti-Covid di AstraZeneca. Lo ha reso noto l’emittente televisiva pubblica Tv2, citando fonti anonime, secondo quanto riporta il Guardian.

L’emittente pubblica danese ha aggiunto che oggi verrà diffuso un programma aggiornato delle vaccinazioni, nel quale il farmaco della compagnia anglo-svedese non sarà più incluso.
Tv2, sul sito, spiega di aver ricevuto questa informazione da fonti anonime, ma ha deciso di pubblicarla ritenendola rilevante per il pubblico. L’utilizzo di AstraZeneca in Danimarca era stato sospeso l’11 marzo, per approfondire i possibili legami tra il vaccino ed episodi di coaguli, rari ma gravi. Con l’esclusione di AstraZeneca, secondo gli esperti citati dal Copenaghen Post, il programma di vaccinazione potrebbe non essere completato prima della fine dell’anno.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.