Politica tutte le notizie in tempo reale! COMPLETE E SEMPRE AGGIORNATE! SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 99 minuti

Ultimo aggiornamento 5 Agosto, 2021, 07:24:21 di Maurizio Barra

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:37 DI SABATO 31 LUGLIO 2021

ALLE 07:24 DI GIOVEDÌ 05 AGOSTO 2021

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Maltempo: temporali al Nord, ancora allerta in Lombardia
Caldo, bollino rosso in 8 città
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
23:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo i disastrosi eventi climatici dei giorni scorsi che hanno portato danni, smottamenti e distruzioni in dieci comuni della provincia di Como, con una alluvione che non si vedeva da decenni nel basso Lario, scatta oggi una nuova allerta maltempo per la Lombardia. Temporali al Nord ed allerta rossa per un nuovo rischio idrogeologico sono infatti segnalati da un’allerta meteo diramata dalla Protezione civile.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dalla serata di oggi l’avviso prevede precipitazioni intense, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Veneto e Friuli Venezia Giulia, in estensione dalle prime ore di domani ad Emilia-Romagna, Liguria e Toscana centro-settentrionale.
Dalle prime ore di domenica è atteso inoltre forte vento su Liguria, Toscana, Marche, sui settori appenninici di Emilia-Romagna, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e localmente sulla Puglia settentrionale. Mareggiate lungo le coste di Liguria e Toscana. Valutata anche per oggi e domani allerta rossa sulle Prealpi occidentali in Lombardia. Lo stesso Capo della Protezione civile parla di un’Italia divisa in due “con a Nord maltempo esteso a tutte regioni e rischio idrogeologico elevato e al Sud ed al Centro, temperature elevate per diversi giorni”, con il conseguenre rischio roghi.
Intanto il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha visitato la sede dell’Unità crisi locale presso il Comando della Polizia locale di Como per un collegamento video con i sindaci dei comuni colpiti dal maltempo di questi giorni. Il sopralluogo, inizialmente previsto nei posti maggiormente disagiati, non è stato confermato proprio a causa dell’allerta meteo diramata nelle ultime ore. “Voglio portare la mia vicinanza personale e del governo – ha spiegato Giorgetti – alle persone e agli amministratori che stanno vivendo giorni drammatici. Sto seguendo con la presidenza del Consiglio la richiesta dello stato di emergenza per i paesi della Lombardia più colpiti”. “Ci deve essere – ha aggiunto – un impegno da parte di tutti per lavorare sulla prevenzione affinché queste cose non accadano di nuovo. Le istituzioni, Stato, Regione e comune, ognuno per la parte di competenza, deve studiare e mappare il territorio affinché queste drammatiche situazioni non si ripetano”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: 60% italiani over 12 ha completato ciclo
Figliuolo, traguardo importante che conferma validità Piano’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
23:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli italiani che hanno completato il ciclo vaccinale contro il Covid hanno superato quota 32,4 milioni, cifra pari al 60% della platea da vaccinare costituita dai cittadini di età superiore ai 12 anni. Così la struttura del commissario Francesco Figliuolo.
E’, sottolinea il generale, “un traguardo importante che conferma la validità del piano attuato attraverso la sinergia tra Regioni/Province autonome, enti pubblici e privati, Protezione Civile, Difesa e il mondo delle associazioni di volontariato”.
“La campagna vaccinale – osserva figliuolo – procede con continuità, con una media superiore alle 500 mila somministrazioni al giorno e potrà contare sulla disponibilità di ulteriori dosi di vaccino Pfizer, a partire dalla terza settimana di agosto. Tale fornitura aggiuntiva è stata chiesta e ottenuta nel corso di colloqui tra il premier Mario Draghi e la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, centrati sulla disponibilità dei vaccini e alla ridistribuzione tra Paesi Ue”. L’Italia si colloca sopra la media europea per numero di somministrazioni in proporzione alla popolazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La notte della fiducia, ma sulla giustizia c’è tensione
Conte rassicura: ‘Andrà tutto ok’. Voto M5s sullo statuto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
21:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in corso la seduta della Camera, presieduta da Roberto Fico, chiamata a due voti di fiducia sulla riforma della giustizia. All’indomani dell’occupazione dei banchi del governo da parte di alcuni deputati dell’Alternativa c’è in protesta contro lo strumento della fiducia, questa sera in Aula sono schierati diversi commessi per assicurare un ordinato svolgimento dei lavori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Presente anche la ministra della Giustizia Marta Cartabia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fiducia ad alta tensione M5S ma Conte rassicura Cartabia
(di Michele Esposito) – Potrebbero essere solo interni al Movimento 5 Stelle gli strascichi della fiducia notturna con cui la Camera dà di fatto il via libera alla riforma del processo penale. La maggioranza, nonostante il voto si tenga a tarda notte, non corre infatti alcun pericolo. E’ il Movimento 5 Stelle che potrebbe uscirne un po’ ammaccato visto che, nonostante l’intesa di giovedì scorso abbia soddisfatto Giuseppe Conte e i vertici, il testo Cartabia continua a non convincere tutti. Eppure dopo l’intervento – netto e a tratti molto duro – nell’assemblea dei gruppi di domenica, l’ex premier sembra aver arginato il dissenso.
“La riforma non mi piace ma voterò la fiducia”, è un po’ il mantra che unisce i “duri e puri” che, solo poche ore prima, avevano disertato il voto sulle pregiudiziali in Aula. Del resto il leader in pectore è stato chiaro: si discute, ci si confronta ma poi serve una sintesi a cui tutti gli eletti devono attenersi. La compattezza del gruppo parlamentare, per Conte, è un elemento fondamentale da cui partire, anche per le prossime battaglie Il “reddito di cittadinanza – spiega a La Stampa -non si tocca”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex premier cerca di fare chiarezza chiedendo, allo stesso Movimento, più trasparenza e “meno veline”. Rcordando ai “detrattori silenti” che la sua leadership non è eterna . Sul tema della giustizia Conte ritiene di aver fatto il possibile per migliorare la riforma Cartabia. Votare “no” alla fiducia in Aula sarebbe non solo un attacco al governo ma anche allo stesso leader. E potrebbe tradursi in un chiamarsi fuori dal nuovo corso. Ma i “no”, sottolineano diverse fonti di parlamentari, non ci dovrebbero essere. Al massimo, qualche astensione. Mentre sul voto finale sul ddl, qualche assenza in più potrebbe registrarsi. “Io c’ero e ho votato a favore della riforma”, spiega Giulia Sarti, tra i pasdaran anti-Cartabia. “Sono contrario alla riforma ma voterò alla fiducia”, gli fa eco Alessandro Melicchio, che ha votato a favore delle pregiudiziali al testo, finendo nel mirino dei vertici. E a Bologna, dove si reca per commemorare la Strage del 1980, Conte rassicura di persona il ministro della Giustizia.
“Andrà tutto bene”, sottolinea a Cartabia, con cui si intrattiene in un breve colloquio davanti alla chiesa di San Benedetto. “Andiamo avanti così”, replica soddisfatta la Guardasigilli. Poco prima Conte ai cronisti sottolinea concetti simili: ” Arriviamo a questo voto con la coscienza pulita e il M5S sarà compatto sul sì”, sono le parole dell’ex premier, alle prese, proprio in queste ore con il voto degli iscritti sul nuovo Statuto. La consultazione si tiene su SkyVote e terminerà domani alle 22. Da un punto di vista tecnico, spiegano i vertici, la piattaforma è perfettamente funzionante. Nel merito, a Conte serve la maggioranza degli aventi diritti al voto più uno per evitare il secondo turno il 5-6 agosto. Sfida ardua, sebbene sia resa più praticabile dall’esclusione, dalla votazione, dei cosiddetti iscritti “dormienti”, ovvero di coloro che, nei 15 mesi precedenti al 4 giugno scorso, non hanno mai effettuato un login alla vecchia piattaforma, ovvero a Rousseau.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In teoria, quindi, a Conte basterebbero poco più di 50mila sì per incassare il nuovo Statuto al primo turno. E per il nuovo corso sarebbe certamente un segnale positivo. Alle ore 12.30, spiegava in mattinata Vito Crimi, oltre 12mila iscritti avevano votato. Dato che, rispetto alle precedenti votazioni, è incoraggiante per Conte. In tanti tra i big, da Stefano Buffagni a Paola Taverna fino a Lucia Azzolina, hanno già annunciato il loro sì. Ma la partenza di Conte non sarà in discesa. C’è chi, ancora, teme un Movimento troppo verticistico. “La democrazia diretta è un pilastro fondamentale di tutto il Movimento. Anzi, in futuro dovremo lavorare di più e meglio per rafforzarla”, osserva Danilo Toninelli che ieri, in congiunta, aveva avallato l’opportunità di far votare anche il testo Cartabia sulla Rete.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni: ‘Per Italia occasione unica, politica guardi avanti’
Riforme non ammettono ritardi. Con i vaccini economia ripartita
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
01 agosto 2021
11:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia è davanti ad un’occasione unica, e sta muovendosi nella direzione delle riforme che ha indicato: è stato un bene fare quella della Giustizia, sarà meglio se si avanza rapidamente sul civile. Lo sottolinea il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, in un’intervista alla Stampa, in cui invita a guardare avanti, lasciandosi alle spalle le schermaglie politiche.
Quanto al green pass, osserva che l’economia europea è ripartita grazie alla campagna vaccinale. E aggiunge che si dovrà lavorare su una ripresa duratura e sostenibile, attuando in modo serio i piani nazionali e ripensando le regole sui bilanci.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Landini: ‘Non siamo contro il Green pass, ma garantire il lavoro’
Nessuna discriminazione. Obbligo? Lo può decidere solo una legge
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
15:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nessuna contrarietà del sindacato al green pass nelle aziende, ma niente sanzioni per chi dice no e a muovere sia il governo con un atto di legge. Lo spiega il leader Cgil Maurizio Landini in un’intervista al Corriere della Sera, in cui spiega che il sindacato è a favore del fatto che le persone si vaccinino e sta raccomandando ai lavoratori di farlo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ma c’è un discrimine: non è possibile pensare a licenziamenti o demansionamenti”. E sull’ eventuale obbligatorietà: “Se il governo valuta sia necessario, può varare una norma. È già successo nella sanità. La responsabilità non può essere scaricata su un accordo fra le parti sociali”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: Draghi firma dpcm, mobilitazione per Sicilia
‘Inviati supporti da altre regioni per attività spegnimento’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
01 agosto 2021
10:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A seguito della richiesta avanzata dalla Regione Siciliana, il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato ieri sera il Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale del sistema di protezione civile. Il Dipartimento è dunque al lavoro per coordinare l’invio di volontari, delle organizzazioni nazionali e delle colonne mobili regionali, che opereranno a supporto delle attività di spegnimento dei roghi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Questa mattina, informa ancora la Protezione civile, si è svolta una riunione di aggiornamento durante la quale è stata confermata la partenza per la Sicilia, nella giornata di oggi, di squadre provenienti da Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto e dalle province autonome di Trento e Bolzano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Unità crisi del Lazio: ‘Attacco hacker al Ced regionale’
‘Tutti i sistemi disattivati, le vaccinazioni sono a rischio di rallentamenti’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
01 agosto 2021
12:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“È in corso un potente attacco hacker al ced regionale. I sistemi sono tutti disattivati compresi tutti quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in corso tutte le operazioni di difesa e di verifica per evitare il protrarsi dei disservizi. Le operazioni relative alla vaccinazioni potranno subire dei rallentamenti. Ci scusiamo per il disagio indipendente dalla nostra volontà.” Lo comunica l’Unità di crisi Covid 19 della Regione Lazio.

“Sospese le prenotazioni, continuano le somministrazioni con possibili rallentamenti”. Questo l’effetto dell’attacco hacker al centro elaborazioni dati della Regione Lazio comunicato dall’assessore alla sanità Alessio D’Amato.

“E’ un attacco hacker molto potente, molto grave. E’ tutto out. E’ sotto attacco tutto il ced regionale”, afferma l’assessore regionale alla Sanità. “E’ un attacco senza precedenti per il sistema informatico della Regione – aggiunge D’Amato – Le procedure di registrazione possono subire rallentamenti. Sto andando a fare un sopralluogo per verificare la situazione”.

“Non lo so, è presto per ipotizzare ogni cosa”, risponde D’Amato alla domanda se ipotizza che dietro l’attacco hacker al sistema informatico della Regione Lazio possano esserci i no vax. L’assessore poi spiega: “abbiamo avvisato le forze dell’ordine e la polizia postale”.

La polizia postale, d’intesa con la Procura di Roma, ha avviato accertamenti in in relazione all’attacco hacker al ced della Regione Lazio che ha disattivato anche quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale. L’apertura del fascicolo verrà formalizzata nelle prossime ore, dopo che a piazzale Clodio verrà depositata una prima informativa. I pm potrebbero procedere per accesso abusivo a sistema informatico. Obiettivo degli investigatori è capire la “matrice” dell’attacco e se c’è stata eventuale richiesta di riscatto.   TECNOLOGIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

No Tav, 10mila agenti non basteranno a fermarci
Rivendicazione assalto sui social, ‘entrati nel cantiere’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
01 agosto 2021
11:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non basteranno diecimila agenti per fermarci”. Lo scrivono i No Tav, rivendicando sui social l’attacco di ieri al cantiere della Torino-Lione in cui due agenti sono rimasti feriti.
Un riferimento alle affermazioni del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, che alla Camera ha annunciato di avere assegnato a luglio quasi 10mila unità di rinforzo per seguire le proteste in Val Susa “con la massima attenzione”. I No Tav rivendicano anche di essere riusciti a “entrare all’interno del cantiere e a mettere fuori uso un Lince dell’esercito”.   PIEMONTE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tav: Lamorgese, violenze inaccettabili contro forze ps
‘Nulla a che fare con diritto di manifestare liberamente’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
01 agosto 2021
11:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono assolutamente inaccettabili episodi di gravissima violenza che mettono in pericolo l’incolumità degli operatori di polizia e che nulla hanno a che vedere con il diritto di manifestare liberamente”. Così il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese che ha espresso “vicinanza e solidarietà ai due agenti rimasti feriti negli scontri di ieri sera nei pressi del cantiere di Chiomonte”, ringraziando “tutte le donne e gli uomini delle Forze dell’ordine e dell’Esercito impegnati quotidianamente per tutelare la sicurezza e l’ordine pubblico in Val di Susa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:Veneto,tracing anche in condominio se c’è positivo
Nei casi di Delta, per proporre immunizzazione ai vicini di casa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
01 agosto 2021
12:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nei casi di scoperta di un nuovo positivo alla variante Delta del Covid in Veneto sarà possibile per la sanità attuare un piano stringente di contact tracing che potrà coinvolgere lo stesso condominio della persona infetta, il quartiere o il distretto di residenza. Questo per individuare soggetti ancora non vaccinati, proponendo loro, nel rispetto della privacy, di sottoporsi all’immunizzazione.
Lo prevede – riporta il Gazzettino – il nuovo piano della Regione.per il rafforzamento dell’offerta vaccinale e il contenimento della variante delta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Attacco hacker a Ced Lazio, sospese prenotazioni vaccini
Pm Roma avvierà accertamenti, aprirà indagine
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
01 agosto 2021
14:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“È in corso un potente attacco hacker al ced regionale. I sistemi sono tutti disattivati compresi tutti quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in corso tutte le operazioni di difesa e di verifica per evitare il potrarsi dei disservizi. Le operazioni relative alla vaccinazioni potranno subire dei rallentamenti. Ci scusiamo per il disagio indipendente dalla nostra volontà.” Lo comunica l’Unità di crisi Covid 19 della Regione Lazio.
L’assessore alla sanità Alessio D’Amato ha annunciato che sono state “sospese le prenotazioni dei vaccini, continuano le somministrazioni con possibili rallentamenti”. “Le operazioni di somministrazione, che stanno regolarmente procedendo, potrebbero subire dei rallentamenti, poiché dovrà essere gestito manualmente l’inserimento dei dati”.
La polizia postale, d’intesa con la Procura di Roma, ha avviato accertamenti. L’apertura del fascicolo verrà formalizzata nelle prossime ore, dopo che a piazzale Clodio verrà depositata una prima informativa. I pm potrebbero procedere per accesso abusivo a sistema informatico. Obiettivo degli investigatori è capire la “matrice” dell’attacco e se c’è stata eventuale richiesta di riscatto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Toscana nessun morto, non succedeva da 8 giorni
Però aumentano i ricoverati negli ospedali (+8,4%)
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
01 agosto 2021
14:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nessun morto per Covid nelle ultime 24 ore in Toscana: non succedeva da otto giorni, dal 24 luglio, pertanto il totale delle vittime dall’inizio della pandemia si ferma a 6.913 persone. Nell’ultimo report giornaliero della Regione i nuovi casi sono 702, con età media di 33 anni (il 29% ha meno di 20 anni), che fanno salire il totale di positivi in Toscana a 252.675 (+ 0,3% sul giorno precedente).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I guariti sono stati 106 in un giorno (tutti virali, a tampone negativo) ma crescono molto meno in indice percentuale rispetto ai nuovi contagiati (solo +0,04%) e raggiungono ora quota 238.194 (94,3% dei casi totali).
Gli attualmente positivi sono oggi 7.568 (crescita costante da giorni, +8,5% su ieri). Tra loro i ricoverati sono 167 (+13 persone su ieri, +8,4%) di cui 18 in terapia intensiva (un altro paziente in più su ieri). Altre 7.401 persone positive sono in isolamento a casa con sintomi curati a domicilio o senza sintomi (+583 su ieri pari al +8,6%). Inoltre ci sono 12.315 persone (+104 su ieri, +0,9%) anch’esse isolate, in sorveglianza attiva Asl per aver avuto contatti con persone contagiate.
Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (278,1 per 100.000 abitanti), Prato (235,1) e Firenze (226,1), il più basso a Grosseto (86,5 per 100.000 abitanti).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: Musumeci, in arrivo oltre trenta squadre volontari
Effetto stato mobilitazione riconosciuto da governo Draghi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
01 agosto 2021
14:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono trentatré le squadre di volontari di Protezione civile provenienti dal Nord Italia che daranno una mano per contrastare l’eccezionale ondata di incendi in Sicilia. Il loro arrivo è previsto per domani e viaggiano sui mezzi dotati di sistemi di spegnimento.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto si legge in una nota della Presidenza della Regione siciliana.
È la prima risposta alla richiesta di “dichiarazione dello stato di mobilitazione del servizio nazionale di Protezione civile” che il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, d’intesa con il capo della Protezione civile regionale, ha avanzato nelle scorse ore al premier Mario Draghi.
“L’iniziativa del governatore si è resa necessaria di fronte all’aggravarsi del rischio di incendi, dovuto all’eccezionale situazione meteoclimatica con temperature torride che interessa tutta la Sicilia e che potrebbe protrarsi per oltre una settimana”, prosegue la nota.
Il riconoscimento dello “stato di mobilitazione” determina un concorso straordinario di risorse extra-regionali, sia in termini di uomini sia di mezzi appartenenti ai vigili del fuoco e al volontariato.
Le squadre di volontari che si stanno già preparando provengono da Emilia, Friuli, Veneto, Trento, Bolzano, Piemonte e Lombardia. Si tratta di personale esperto in antincendio.
“Nell’ambito del volontariato di Protezione civile – spiega il capo regionale Salvo Cocina – queste collaborazioni extraregionali avvengono in maniera bilaterale e con ottimi risultati operativi. Contestualmente il nostro Dipartimento sta organizzando la distribuzione sul territorio regionale delle squadre e la logistica, cercando alberghi idonei per ospitare i volontari nelle zone di Catania, Palermo ed Enna”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nessun decesso Piemonte, è 18esimo giorno di seguito
Salgono ricoveri ma stabili intensive. Positivi oltre 370mila
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
01 agosto 2021
16:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per il 18esimo giorno consecutivo non si registrano decessi da Covid-19 in Piemonte, dove restano sei, come ieri, i ricoverati in terapia intensiva, mentre negli altri reparti sono 81, 12 in più rispetto a ieri. L’Unità di crisi regionale registra anche 146 nuovi positivi, l’1,2% dei 12.144 tamponi eseguiti.
Gli asintomatici sono 68 (46,6%). I guariti sono 48, mentre le persone in isolamento domiciliare sono 2.388 (+86) e gli attualmente positivi sono 2377 (+98).
Con i 146 nuovi positivi, dunque, il Piemonte supera dall’inizio della pandemia i 370mila casi; i decessi restano 11.699, mentre i guariti sono 355.827.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Italia dona 1milione e mezzo di dosi vaccino a Tunisia
Dopo l’invio di cinque container di materiale sanitario
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
01 agosto 2021
17:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia in prima fila tra i Paesi corsi a sostegno della Tunisia nella sua lotta al covid. Un milione e mezzo di dosi di vaccino ono giunte infatti oggi dall’Italia a Tunisi, in forma di dono alla Tunisia, paese particolarmente colpito dalla pandemia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo rende noto la presidenza tunisina sulla sua pagina facebook, pubblicando anche le foto delle operazioni di consegna del materiale, alla quale hanno presenziato, tra gli altri, il capo dello Stato, Kais Saied, e l’ambasciatore d’Italia in Tunisia, Lorenzo Fanara.
Saied “ha sottolineato l’importanza di questo nobile sostegno della Repubblica italiana, che dà nuovo impulso alle relazioni di amicizia e collaborazione esistenti tra i due Paesi, e consolida i valori di solidarietà e unione tra i due popoli”.
Il Presidente tunisino – si legge ancora nella nota – nell’occasione ” ha affermato il suo costante attaccamento alla tutela dei diritti e delle libertà e al rafforzamento della sicurezza e della stabilità”. Saied “ha rinnovato la posizione della Tunisia chiedendo un trattamento globale del problema della migrazione irregolare, e di occuparsi delle reti criminali della tratta di esseri umani, mettendo in guardia contro tutti i tentativi di sfruttamento politico di questo problema in questa delicata situazione nella storia del nostro Paese”.
“In questa fase di perdurante emergenza pandemica che colpisce la Tunisia con particolare durezza, l’Italia è determinata a continuare a fornire un sostegno concreto e immediato al popolo tunisino nel contrasto al covid-19”, aveva scritto in una dichiarazione la Farnesina preannunciando l’invio dei vaccini. La consegna odierna giunge “dopo l’invio di cinque container di materiale sanitario e le donazioni per l’acquisto di generatori di ossigeno per gli ospedali tunisini, a seguito di una specifica richiesta del Governo tunisino e in esito ad un accordo tra i rispettivi Ministeri della Salute”, scrive la Farnesina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Semestre bianco, gli ultimi sei mesi del presidente
Mattarella non può sciogliere le Camere e indire nuove elezioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
09:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi scattano gli ultimi sei mesi del mandato del presidente della Repubblica: come prevede l’articolo 88 della Costituzione Sergio Mattarella non potrà più sciogliere le Camere e indire nuove elezioni. L’attenzione si sposta sui partiti: il timore è che senza più il rischio delle urne, i veti incrociati possano moltiplicarsi e portare addirittura al tentativo di dare vita a un nuovo governo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non tutti sono d’accordo però: messa al riparo la riforma della Giustizia, tema profondamente divisivo per l’attuale maggioranza, il largo sostegno di cui gode Mario Draghi e la missione del Recovery plan dovrebbero essere sufficienti a garantire la navigazione, almeno fino al momento in cui le Camere si riuniranno per scegliere il nuovo inquilino al Quirinale.
La finestra delle elezioni potrebbe riaprirsi dopo l’elezione del nuovo presidente della Repubblica, a febbraio del 2022, anche perché non è un mistero che lo stesso Draghi sia un candidato forte per la successione a Mattarella ma c’è chi scommette che le ragioni che lo hanno portato a Palazzo Chigi saranno anche quelle che ne consiglieranno la permanenza alla guida del governo fino alla scadenza della legislatura nel 2023, con l’elezione di un altro inquilino al Quirinale. C’è anche chi già ipotizza che i partiti possano chiedere a Mattarella di dare la disponibilità a farsi rieleggere per un secondo mandato. Ma è tutto ancora prematuro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La finestra del semestre bianco fu introdotta durante i lavori dell’Assemblea Costituente con l’obiettivo di evitare che il Capo dello Stato usasse il potere di scioglimento del Parlamento per garantirsi la rielezione. E nonostante alcuni tentativi di modificare la Carta introducendo il divieto di “bis”, la norma ha resistito nel tempo. Si tratta però di una limitazione che non chiude tutti i margini di manovra a disposizione del presidente della Repubblica: qualora le tensioni nella maggioranza si esacerbassero, Mattarella avrebbe infatti sempre a disposizione l’arma “finale” delle dimissioni anticipate, osserva il deputato Pd e costituzionalista Stefano Ceccanti in un’intervista a Radio radicale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio in Libia, quinta volta dall’ inizio dell’ anno
Farà tappa a Tripoli, Bengasi e Tobruk
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
13:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tra gli obiettivi della missione, favorire il dialogare tra le parti libiche per arrivare al regolare svolgimento delle prossime elezioni. Gli obiettivi principali della missione del Ministro in Libia, precisa una nota della Farnesina, sono il proseguimento del dialogo con i principali interlocutori libici sul processo di stabilizzazione e transizione istituzionale a guida Onu, che l’Italia sostiene con determinazione; l’auspicio di un rinnovato impegno di tutte le parti libiche per favorire progressi concreti verso alcuni obiettivi chiave, tra cui lo svolgimento delle elezioni del 24 dicembre, l’attuazione del cessate il fuoco, l’adozione del bilancio unificato e la riconciliazione nazionale. Oltre all’approfondimento “delle numerose iniziative in corso per il rafforzamento ad ampio spettro del partenariato bilaterale”. È la quinta volta da inizio anno che il titolare della Farnesina si reca in visita nel Paese, a testimonianza, sottolinea la nota, “dell’assiduità dell’impegno dell’Italia a favore della stabilizzazione della Libia, che ha segnato un importante passo avanti con la riapertura della strada costiera Sirte-Misurata annunciata alla vigilia della visita”. La missione, che prevede una tappa anche in Cirenaica, avviene sulla scorta del rafforzamento della presenza istituzionale italiana sul terreno, a seguito della recente riattivazione del Consolato Generale a Bengasi. Al centro degli incontri inoltre, conclude la Farnesina, gli sforzi congiunti per il rilancio della cooperazione economica tra i due Paesi in vari settori (infrastrutture; energia; trasporti) anche alla luce degli esiti positivi del Business Forum ospitato alla Farnesina il 31 maggio scorso alla presenza del premier Dabaiba. In agenda anche le iniziative e le prospettive di collaborazione in ambito migratorio, sanitario e culturale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco offre taglia per i nomi vandali
Arrivano le rivelazioni. Ma lui dice: “Non chiamatemi sceriffo”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
02 agosto 2021
10:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tremila euro di taglia e sono saltati fuori i nomi di cinque giovani presunti vandali che avrebbero effettuato una serie di ripetuti raid vandalici in un paese della provincia di Milano, Motta Visconti, dove il sindaco ha deciso di offrire pubblicamente la somma. L’episodio è riportato oggi sulle pagine locali del Corriere della Sera.
“Non chiamatemi sceriffo” e “non chiamatela taglia” precisa subito il primo cittadino, Primo De Giuli, di 71 anni, che precisa anche come nessuno abbia poi “chiesto un euro” a fronte delle rivelazioni fatte.
L’iniziativa era stata presa dopo che, la scorsa settimana, era stato compiuto un raid vandalico con imbrattamenti diffusi in un quartiere della cittadina, che si trova nel Parco del Ticino, al confine con la provincia di Pavia. “Molti dei ragazzi che lo hanno fatto si sono poi vantati in paese”, ha detto De Giuli, facendo capire che i nomi già giravano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Indice Pmi manifatturiero Eurozona sale a luglio a 62,8
Sale in Germania (65,9), lieve calo Francia, Spagna e Italia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
14:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice Pmi manifatturiero dell’Eurozona segna a luglio un leggero rialzo a 62,8 da 62,6 di giugno, superiore rispetto alle attese degli analisti che avevano previsto restasse stabile. In Germania l’indice Pmi manifatturiero sale a 65,9 (da 65,6 di giugno), mentre in Francia cala leggermente a 58, da 58,1 di giugno e in Spagna scende a 59 (da 60,4 di giugno).
In Italia l’indice Pmi manifatturiero è calato a luglio a 60,3 punti da 62,2 di giugno, lievemente inferiore alle attese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Attacco hacker a Regione Lazio, Zingaretti: ‘Offensiva informatica più grave mai avvenuta nel Paese’
‘Non è stata formalizzata alcuna richiesta di riscatto rispetto a quanto è avvenuto’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
20:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora bloccate le prenotazioni per il vaccino nel Lazio per l’attacco hacker che da ieri ha colpito i sistemi informatici della Regione e che sarebbe partito dall’estero.
La campagna di vaccinazione nel Lazio prosegue nonostante l’attacco hacker. Fino ad ora sono prenotati fino al 13 agosto oltre 500mila cittadini che possono recarsi nei centri di somministrazione nella data e nell’orario già indicato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono in corso tutte le attività di verifica tecnica per ripristinare l’operatività dei sistemi in totale sicurezza. I tecnici sono al lavoro anche per riattivare in sicurezza le nuove prenotazioni, nessun dato sanitario è stato trafugato”, ha assicurato l’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato. “Sono pienamente funzionanti i sistemi informativi della rete di emergenza urgenza Numero Unico 112 e 118. Operativi anche tutti i sistemi delle reti tempo-dipendenti e il sistema ospedaliero SIO e il SIES. Operativo il sistema trasfusionale”, ha riferito anche D’Amato.
Il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, in conferenza stampa ha spiegato: “non conosciamo la matrice dell’attacco e tutte le ipotesi sulla matrice sono al vaglio degli investigatori”. Ha poi aggiunto che “la definizione (dell’attacco, ndr) non è dato saperla”.
Preso di mira il Ced della Regione Lazio e disattivato anche quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale. È il primo tassello degli accertamenti che la polizia postale sta svolgendo in coordinamento con la Procura di Roma. Al momento non è stata ancora circoscritta l’area geografica da cui sono partiti i malware che hanno infettato i server regionali.
“Stiamo difendendo in queste ore la nostra comunità da questi attacchi di stampo terroristico. Il Lazio è vittima di un’offensiva criminosa, la più grave mai avvenuta sul nostro territorio nazionale”, ha detto Zingaretti. “Gli attacchi sono ancora in corso. La situazione è molto seria e molto grave”, ha spiegato Zingaretti dicendo che nella notte c’è stato un altro attacco ma è stato respinto sena ulteriori danni.
“I dati finanziari e i dati del bilancio non sono stati toccati. Appena tutto sarà ripristinato intendiamo dare priorità assoluta a servizi nel campo della salute. 112 e ares 118 sono attivi e non sono mai stati interrotti così come i numeri della sala operativa della protezione civile”, ha detto ancora il presidente della Regione Lazio. Inoltre – è stato specificato – non ci sono state ripercussioni sui ricoveri né sugli interventi di natura chirurgica.
“Sono stati bloccati quasi tutti i file del Ced”, ha detto Zingaretti. Alla conferenza stampa i tecnici hanno aggiunto: “è stato colpito quasi tutto il mondo virtuale delle nostre installazioni”.
“Non è stata formalizzata alcuna richiesta di riscatto rispetto a quanto è avvenuto”, ha detto ancora Zingaretti in merito alle notizie che erano emerse nelle ultime ore riguardo ad una richiesta di riscatto da parte dei pirati informatici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LA CONFERENZA STAMPA:

“Tutti i protocolli di sicurezza da parte delle figure professionali e dei sistemisti sono stati rispettati. Non c’è stato nessun tipo di alleggerimento. Come gli hacker siano entrati in possesso di credenziali per avere privilegi è motivo di indagini”, così i tecnici della Regione Lazio in merito alla modalità con cui gli hacker si sono infiltrati nel sistema per sferrare un attacco informatico al Ced della Regione.
“Siamo in contatto con il Commissario Figliuolo, la struttura sta lavorando al nostro fianco per garantire comunque il rilascio del green pass, che continua ad essere erogato ai vaccinati nel Lazio. Il servizio continua senza blocchi, anche se con qualche ora di ritardo”, ha insistito Zingaretti in merito all’attacco hacker subito dal Ced regionale.
Al momento “non c’è evidenza che siano stati presi i dati sanitari delle persone”, ha detto il capo della Polizia Postale Nunzia Ciardi sottolineando che questi si trovavano su un server diverso rispetto a quello attaccato dagli hacker. “Stiamo facendo una serie di acquisizioni, siamo alle prime battute – aggiunge – ovvio che il problema assume dei contorni di estrema delicatezza perché tocca aspetti sanitari che, in pandemia, hanno un impatto choccante”. Ciardi non è sorpresa. “Era solo questione di tempo. Serve massima attenzione per la cybersicurezza, in società digitalizzate come le nostre il rischio è altissimo”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Vaccini: Macron su Instagram per rispondere a ‘fake news’
Presidente a connazionali, ‘Vaccino unica arma’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
02 agosto 2021
13:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In stile selfie e T-Shirt, il presidente francese, Emmanuel Macron, ha proposto oggi ai connazionali connessi ad Instagram e Tik Tok di rispondere direttamente alle loro domande sulla vaccinazione, per fermare le “false informazioni” che circolano sulla rete. In maglietta nera, seduto dinanzi ad una bandiera tricolore bleu blanc rouge, i colori della Francia, il capo dello Stato, attualmente in vacanza nella tenuta presidenziale del Fort de Brégancon, nel sud del Paese, ha diffuso sui social questo corto video di un minuto in cui si filma da solo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel video, Macron ricorda che la vaccinazione è “l’unica arma” contro la quarta ondata del Covid-19. E tuttavia, sottolinea il presidente in lotta contro il nemico invisibile, “so che molti di voi ancora si interrogano, hanno paura, in molti ascoltano false informazioni, a volte delle sciocchezze, così ho deciso di rispondere direttamente alle vostre domande.
Quindi, rivolgetemele, ed io cercherò di essere il piu’ diretto e chiaro possibile”.
Per il terzo sabato consecutivo, in Francia, si sono tenute manifestazioni contro il pass sanitario equivalente di ciò che in Italia viene chiamato ‘green pass’.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Centinaia in piazza a Mantova per i funerali di De Donno
Compostezza e commozione, nessuno striscione no vax
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MANTOVA
02 agosto 2021
15:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Centinaia di persone stanno dando in questo momento l’ultimo saluto all’ex primario di pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova, Giuseppe De Donno, i cui funerali sono in corso nella basilica di Sant’Andrea di Mantova.
La chiesa è gremita di gente tanto che è stato consentito di tenere aperti i ponti che danno su piazza Mantegna, dove altre centinaia di persone, anche provenienti da fuori provincia, si sono radunate per rendere l’ultimo saluto alla contestata terapia del plasma iperimmune per la cura del Covid.
Molta compostezza e commozione tra i presenti e nessuno striscione o cartello dei no vax che avevano assunto De Donno come icona del loro movimento.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Libia: Di Maio al premier Dbeibah, Italia al vostro fianco
Il ministro a Tripoli vede le massime autorità del paese
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
15:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia è al vostro fianco, continueremo a sostenervi”. Lo ha assicurato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio incontrando il premier libico Abdel Hamid Dbeibah, durante la sua missione a Tripoli, secondo quanto si apprende.

A Tripoli Di Maio ha incontrato anche il presidente del Consiglio Presidenziale Mohamed Yunis Al-Menfi, i vice Abdullah Al-Lafi e Musa Al-Kuni, il presidente dell’Alto Consiglio di Stato Khaled Al-Meshriì e la ministra degli Affari Esteri Najla Mohammed El-Mangush.
A quanto si apprende l’Italia ha messo a disposizione 240 mila dosi di vaccino AstraZeneca da donare al Paese nordafricano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Zingaretti, è attacco terroristico
Situazione molto seria e grave. Respinto altro blitz
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
15:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo difendendo in queste ore la nostra comunità da questi attacchi di stampo terroristico. Il Lazio è vittima di un’offensiva criminosa, la più grave mai avvenuta sul nostro territorio nazionale”.
Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti in riferimento al violento attacco hacker che sta colpendo l’ente da alcune ore.
“Gli attacchi sono ancora in corso – ha aggiunto -. La situazione molto è seria e molto grave”. Nella notte, ha riferito, c’è stato un altro attacco ma è stato respinto sena ulteriori danni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Regione Fvg, 22 contagi, 3 in terapia intensiva
Il 57 per cento dei nuovi positivi ha meno di 29 anni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
02 agosto 2021
15:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.212 tamponi molecolari sono stati rilevati 15 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,24%. Sono inoltre 353 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 7 casi (1,98%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’analisi dei dati a disposizione, emerge che il 57 per cento dei nuovi contagi ha a che fare con persone al di sotto dei 29 anni. Nella giornata odierna non si registrano decessi; tre persone sono ricoverate in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti sono 19. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
I decessi complessivamente ammontano a 3.790, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.012 a Udine, 672 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.562, i clinicamente guariti 42, mentre quelli in isolamento risultano essere 690.
Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 108.106 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.435 a Trieste, 50.649 a Udine, 21.449 a Pordenone, 13.150 a Gorizia e 1.423 da fuori regione.
Tra il personale del Sistema sanitario regionale si registra la positività di un infermiere dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale. Non sono stati invece rilevati casi tra gli operatori delle strutture residenziali per anziani presenti in regione così come non risultano esserci positivi tra gli ospiti delle stesse strutture.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Agenas: in Sardegna intensive a 9%
Posti letto Covid in reparto sono 9% in Calabria, 6% in Campania
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
14:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la Sardegna, passata dal 5% al 9% in una settimana, la regione che vede la maggior crescita di terapie intensive occupate da pazienti Covid, seguita da Lazio e Sicilia al 5%. Mentre per i ricoveri Covid nei reparti ordinari, le regioni in crescita maggiore sono Sicilia e Calabria, arrivate in una settimana rispettivamente al 10% e 9%, seguite dalla Campania al 6%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A evidenziare come gli ospedali del Sud vedano crescere più velocemente della media nazionale i valori è il monitoraggio giornaliero dell’Agenas. Secondo i nuovi parametri nazionali, la soglia critica è fissata al 15% per i ricoveri ordinari e al 10% per le intensive.
NIEDDU, RICOVERATI NON VACCINATI – “Purtroppo il numero dei contagi non cala e il numero dei non vaccinati è ancora alto, in particolare tra le categorie a rischio come gli ultra sessantenni”. Lo dichiara l’assessore della Sanità Mario Nieddu commentando il report Agenas che registra al 9% la pressione nelle terapie intensive. “Abbiamo anche aperto gli hub per la vaccinazione libera – spiega l’esponente della Giunta Solinas – quindi ipotizziamo che tra gli over 60 c’è chi non si vaccina per libera scelta”. Ora, aggiunge, “non possiamo che sensibilizzare alla vaccinazione perché dai dati in nostro possesso emerge che la gran parte dei ricoverati non abbia fatto il vaccino”. Oltre all’opera di convincimento, “richiamiamo alla prudenza e all’osservanza delle regole basilari anti-Covid: l’uso della mascherina, il distanziamento sociale, il lavaggio delle mani”.
TEMUSSI, MONITORAGGIO CONTINUO SUI NUMERI – Parla di “situazione in evoluzione, tendendo sotto controllo i dati e senza distrarci”, il commissario straordinario Aras-Ats, Massimo Temussi che proprio oggi ha avuto diversi incontri sulla situazione epidemiologica e sull’occupazione dei posti letto, soprattutto per quanto riguarda la città Metropolitana di Cagliari. “Intanto per una eventuale cambio di colore non basta una giornata con un parametro sopra soglia ma occorre una performance negativa reiterata in combinazione con diversi criteri – spiega – poi stiamo riparametrando gli accessi e i posti disponibili, ma non siamo saturi. Ad esempio – osserva – ci siamo resi conto che sono state ospedalizzate persone che non erano da ricoverare e che non presentavano sintomi con un accesso eccessivo ai pronto soccorso. per questo motivo abbiamo aumentato i posti letto di osservazione breve (20 occupati su 90 presenti all’ospedale Brotzu), e ora faremo una ricognizione sulle terapie intensive”. Temussi segnala poi che attualmente l’età media dei ricoverati è scesa ancora, ora è sui 32 anni, “il 99% non vaccinati”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:Regione Fvg, 70% over 11 ha prenotato immunizzazione
Riccardi, hanno già ricevuto la prima dose 728mila persone
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
02 agosto 2021
16:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Coloro che sono in età vaccinabile, quindi dai 12 anni in su, e che hanno già aderito alla campagna di immunizzazione sono il 70 per cento della popolazione residente (762.928 su 1.090.674), valore che sale all’80 per cento se si prende in considerazione la fascia di età over 60. Quelli che abbiamo raggiunto fino ad ora in Friuli Venezia Giulia sono sicuramente dati importanti, ma che si trovano leggermente al disotto di 5-6 punti rispetto alla media nazionale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il nostro intento deve essere quindi quello di superare, nel minore tempo possibile, questa distanza, rivolgendo il nostro appello ad immunizzarsi soprattutto a coloro i quali hanno più di 50 anni”.
A darne notizia è il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi “I dati a nostra disposizione – spiega il vicegovernatore – ci dicono che, a oggi, hanno aderito alla campagna vaccinale quasi 763 mila persone, cioè il 64 per cento dei residenti in regione; di questi, 728 mila unità hanno già ricevuto la prima dose mentre si sono sottoposti a ciclo completo 600.682 cittadini”.
“Per quanto riguarda poi le prenotazioni tra prima e seconda dose – prosegue Riccardi – quelle in programma da oggi fino a martedì 10 agosto sono complessivamente 63.263, con un picco nella giornata di domani, martedì 3 agosto, dove se ne registrano 10.074 unità (di cui più della metà ha a che fare con la prima inoculazione)”.
“Per raggiungere la quota di immunità – conclude il vicegovernatore – è necessario che la campagna prosegua spedita anche in questo periodo estivo, riducendo quel piccolo gap rispetto alla media nazionale. L’appello a vaccinarsi è rivolto in modo particolare a chi ha più di 50 anni, ovvero quella fascia di persone che, in mancanza di copertura, potrebbe essere a rischio maggiore di ospedalizzazione in caso di contagio”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Calabria:Spirlì,se ci sarà decreto Governo al voto 3 e 4/10
“Per quelle date noi siamo pronti”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
02 agosto 2021
16:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Se ci sarà il decreto del Governo si voterà il 3 e 4 di ottobre. Appena noi avremo la conferma sentirò il presidente del Consiglio regionale e il presidente della Corte d’appello di Catanzaro, come prevede la norma, e poi prenderà il via l’iter di preparazione.
Se si dovesse tornare alle urne il 3 e 4 ottobre noi siamo pronti”.
Lo ha detto il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, parlando con i giornalisti a Catanzaro.
La Calabria è l’unica Regione al voto nella tornata autunnale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Conte a Cartabia, ‘oggi andrà tutto bene’
Il colloquio a Bologna. La Guardasigilli, ‘andiamo avanti così’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 agosto 2021
17:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi secondi di colloquio tra l’ex premier Giuseppe Conte e la ministra della Giustizia Marta Cartabia, entrambi a Bologna per l’anniversario della strage del 2 agosto 1980. Sufficienti però al leader del M5S per rassicurare la Guardasigilli sulla tenuta del Movimento in vista del voto di fiducia: “Ho seguito le tue dichiarazioni”, ha detto la ministra.
“Oggi andrà tutto bene”, avrebbe risposto l’ex premier. “Andiamo avanti così”, ha chiuso Cartabia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ddl Zan: Fonti Iv, portarlo in aula prima di pausa estiva
Npon lasciarla al destino “abbandonico”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
17:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Approviamo subito il disegno di legge Zan e non trasciniamolo sfinito in autunno”, è il mantra di Italia Viva che, secondo fonti Iv, tornerà alla carica sul Ddl domani alla conferenza dei capigruppo in Senato, fissata per le 14,30.
“Per risolvere l’impasse sul disegno di legge – si legge in una nota – i renziani continuano a provare con l’offensiva dell’intesa: l’idea è portare a casa la legge prima della pausa estiva calendarizzando subito il ddl in aula.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I renziani vorrebbero arrivare a un’intesa proponendo il cosiddetto Lodo Faraone-Unterberger, ovvero un accordo preventivo sui punti più contestati del provvedimento, al fine di sminare il percorso accidentato del ddl. L’obiettivo è non lasciare la legge al destino abbandonico del ‘generale agosto’ : approviamo subito il disegno di legge Zan e non trasciniamolo sfinito in autunno’, è il mantra di Italia Viva. E sarà questa – prosegue la nota – la strategia che adotterà domani in capigruppo Davide Faraone con i colleghi. Nei giorni scorsi Italia Viva ha ironizzato con Pd e 5S chiedendo più volte ‘se il provvedimento si era fermato a causa delle ferie di Fedez’ e sul fatto che “più che scriverci un libro come ha fatto Zan era meglio scriverla in Gazzetta questa legge.
Domani – conclude – andrà in scena l’ultima chiamata per il ddl Zan, che rischia di finire nel dimenticatoio fino alle elezioni amministrative, quando ricomparirà dal cilindro in veste di bandierina da sventolare, ma che senza un accordo preventivo sembra avere un destino già segnato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rai: audizione Soldi e Fuortes in vigilanza mercoledì
Si svolgerà presso la Sala del Refettorio di Palazzo S.Macuto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
17:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mercoledì 4 agosto, alle ore 20, presso la Sala del Refettorio di Palazzo San Macuto, la Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi svolge l’audizione della presidente, Marinella Soldi, e dell’amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes. L’appuntamento viene trasmesso in diretta webtv.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Salvini,con Giorgetti niente da chiarire, pianificato lavoro
Abbiamo parlato di green pass, pensioni, lavoro e Mps
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
17:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non c’è bisogno di nessun patto. Non c’è niente da chiarire.
Abbiamo pianificato il lavoro tra green pass, pensioni, lavoro e Mps”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando a fianco del ministro Giancarlo Giorgetti, fuori dell’Hotel Miami, al termine del loro faccia a faccia durato circa 40 minuti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Mirabelli, inaccettabili attacchi Lega a Lamorgese
“Ridicole le parole di Salvini contro la ministra”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
17:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Le parole di Salvini contro la ministra Lamorgese sono ridicole. Forse si è dimenticato delle sue pessime performances quando era ministro degli Interni.

Detto questo troviamo inaccettabili gli attacchi personali alla Lamorgese e non più tollerabile che la Lega giochi a fare il partito di lotta e di governo. Ormai la Lega è la vera spina nel fianco di questo governo che noi sosteniamo con convinzione. Non è più sopportabile che la Lega continui dal Papeete a fare propaganda strumentale, su un tema così serio, alla vigilia di importanti appuntamenti, mettendo a rischio la stabilità del governo”. Così il vice presidente dei senatori del Pd Franco Mirabelli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Salvini, il problema non è il governo ma Lamorgese
Ministro dia un segnale contro sbarchi, blocchi, regoli, espella
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO MARITTIMA
02 agosto 2021
17:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il problema non è il governo, ma la ministra Lamorgese. Io mi rivolgevo a lei.
Di fronte a questi numeri di sbarchi, dia un segnale, blocchi, regoli espella, faccia qualcosa. Ma ora, ad agosto non a dicembre. Ne ho parlato con draghi”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, intercettato dai giornalisti al Papeete.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: Draghi vede sindacati alle 19 a P.Chigi
Il premier incontrerà i segretari Cgil Cisl e Uil
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
17:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, oggi alle ore 19.00 a Palazzo Chigi incontrerà i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil per discutere delle misure di contenimento del Covid nei luoghi di lavoro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mancano gli incentivi, a luglio immatricolazioni auto a -19,4%
In 7 mesi +38%.Prime le ibride.Calo del 20% anche per Stellantis
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
02 agosto 2021
19:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia nel mese di luglio sono state immatricolate 110.292 auto, il 19,4% in meno dello stesso mese del 2020. Nei sette mesi dell’anno – secondo i dati del ministero dei Trasporti – le immatricolazioni sono state 995.239, con un incremento del 38% sull’analogo periodo dell’anno scorso.
A pesare secondo le associazioni di categoria l’assenza degli incentivi per l’acquisto di auto meno inquinanti, che sono ripartiti solo oggi.
A luglio, evidenzia peraltro l’Anfia, le ibride per la prima volta in assoluto superano le vetture a benzina.
Frenata anche per Stellantis che registra il 20,3% in meno di immatricolazioni rispetto allo stesso mese del 2020.
Da inizio anno le immatricolazioni del gruppo sono 390.897, in crescita del 39,4% sull’analogo periodo dell’anno scorso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 3.190 i positivi, 23 le vittime
83.223 test, tasso positività al 3,8%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
19:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 3.190 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.321.
Sono invece 23 le vittime in un giorno (ieri erano state 5).
I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 83.223. Ieri erano stati 167.761.
Il tasso di positività è del 3,8 %, in aumento rispetto al 3,2% di domenica.
In terapia intensiva i pazienti ricoverati sono oggi 249, 19 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 25 (ieri erano 22). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari tornano sopra i duemila: sono 2.070, 116 in più rispetto a ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.358.533, i morti 128.088. I dimessi ed i guariti sono invece 4.137.428, con un incremento di 1.498 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 93.017, in aumento di 1.667 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’assedio del fuoco, brucia il Centrosud
Oltre 1200 interventi dei vigili del fuoco in 24 ore
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
02 agosto 2021
20:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Centrosud dell’Italia brucia, ne danno la misura gli oltre 1200 interventi dei vigili del fuoco nelle ultime 24 ore, un numero altissimo che ha spinto il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio a parlare di ieri come di “una giornata drammatica”. Sicilia, Puglia, Marche, Basilicata, Abruzzo e Molise sono le regioni più colpite verso le quali si sono diretti gli aiuti da Trentino, Toscana, Veneto, Lazio, Friuli, Emilia Romagna e Campania.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Abruzzo, dove ci sono stati 89 interventi, non è bastato l’incendio che ha devastato la Riserva dannunziana – la cui foto dall’alto è diventata virale perché il verde si è tinto di nero – e Pescara Sud nella giornata di ieri, con turisti evacuati e intossicati e stabilimenti distrutti dalle fiamme. Il vento ha rialimentato focolai tenuti sotto controllo la scorsa notte a Ortona, San Donato, alla pinetina di Rocca San Giovanni dove è in arrivo anche un elicottero per mettere in sicurezza un deposito di carburanti Eni che si trova non distante. Fuoco anche a Fossacesia Marina, sempre sulla SS 16 e l’innesto della superstrada Val di Sangro e la parallela strada provinciale Pedemontana, già ampiamente colpite ieri con rischio di incendi anche di alcuni capannoni industriali. Il presidente della Regione Marco Marsilio sta preparando le carte per chiedere al governo lo stato di calamità naturale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non va meglio nel basso Molise dove i vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte sui focolai divampati a Campomarino Lido e a Guglionesi (Campobasso). Gli incendi sono proseguiti e sono tuttora in corso le operazioni di spegnimento in più punti della costa ed anche in territorio di San Giacomo degli Schiavoni (Campobasso). Complessivamente sono state evacuate mille persone circa, rientrate nella tarda serata di ieri. Il governatore Donato De Toma ha chiesto al governo lo stato di emergenza. Brucia anche la Sicilia: al momento i velivoli sono impegnati ad Aidone San Bartolo, in provincia di Enna, a Randazzo , in provincia di Catania. Il presidente della Regione Nello Musumeci ha parlato della necessità di rilanciare il Corpo Forestale e di dotarsi di strumento tecnologici sul fronte della prevenzione durante un vertice con la Protezione Civile servito anche per esaminare la condizione di sicurezza degli stabilimenti balneari nell’Isola e la possibile adozione di misure.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Puglia resta difficile la situazione a Gravina di Puglia (BA) e a Sant’Agata di Puglia (FG): sono 21 gli interventi in corso su tutto il territorio regionale, 200 quelli effettuati nelle ultime 12 ore. Verifiche sono in corso da parte di Vigili del fuoco e tecnici dell’Arpa dopo un incendio scoppiato ieri pomeriggio nel deposito della fabbrica di plastiche Forte Srl di Altamura (Bari), il cui denso fumo nero ha invaso la cittadina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“A causa della nube tossica prodotta dal rogo – spiega la sindaca Rosa Melodia – ho invitato la popolazione a tenere chiuse le finestre e a non uscire di casa se non in caso di estrema necessità per
evitare l’esposizione ai fumi in attesa delle analisi sulla qualità dell’aria”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nelle Marche e in Basilicata la situazione è in miglioramento, tutti gli incendi sono in bonifica. In Sicilia 90 gli interventi in corso: 124 squadre al lavoro con 225 mezzi, 300 gli interventi nelle ultime 12 ore. Sul fronte trasporti, quella trascorsa è stata una notte di attesa per molti passeggeri in partenza alla Stazione Centrale di Bologna. Per gli incendi lungo la linea Adriatica di ieri da Ancona a Bari, molti treni diretti a sud hanno accumulato ritardo e alcuni sono stati soppressi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Doppia fiducia sulla riforma della giustizia, M5s si ricompatta
Ma in 13 non partecipano, nemmeno Ferraresi. Stasera voto finale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
01:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Passa per ben due volte consecutive alla Camera la fiducia (una per ognuno dei due articoli di cui è composta la legge) posta dal governo Draghi sulla riforma del processo penale firmato da Marta Cartabia, con 462 e 458 voti favorevoli e una cinquantina di contrari.
La seduta fiume, terminata a notte fonda, ha visto ricompattarsi il Movimento 5 stelle in cui solo 24 ore prima si erano fatte notare un quarto delle defezioni e un voto in dissonanza dal gruppo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La percentuale dei 5 stelle partecipanti al voto è salita dal 66,04% di domenica sera sulla pregiudiziale di costituzionalità all’87,42% di stanotte sulla prima fiducia. ‘Solo’ in tredici su 159 non hanno preso parte al voto: l’ex sottosegretario alla Giustizia, Vittorio Ferraresi, insieme ai colleghi D’Arrando, Iorio, Mammì, Parentela, Segneri, Buompane, Federico, Frusone, Lorenzoni Gabriele, Misiti, Pignatone e Vianello. Tra gli altri gruppi quello che ha fatto registrare la percentuale più alta di votanti è stato il Pd, con l’89,5%.
Tra poche ore si ricomincia: dalle 9 e per tutta la giornata è previsto l’esame e i voti sugli ordini del giorno e, quindi, il voto finale in serata.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: ok della Camera alla riforma, il testo passa al Senato
La riforma del processo penale è passata con 396 sì, 57 no e 3 astenuti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
21:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera della Camera alla riforma del processo penale con 396 sì, 57 no e 3 astenuti. Ora il testo passa al Senato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 16 gli assenti in Aula non in missione tra i deputati del M5S oggi in occasione del voto sulla riforma Cartabia. Nel Movimento, inoltre, in due hanno votato contro il provvedimento: sono Luca Frusone e Giovanni Vianelli. Per la Lega i non partecipanti al voto sono 23, per Forza Italia 26. E’ quanto risulta dai tabulati delle votazioni. Nella Lega si spiega che in 13 sono malati o in quarantena e le assenze non derivano da problemi sulla riforma. I non partecipanti al voto, nel Pd sono 14.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli assenti non in missione del M5S sono Giuseppe Buompane, Celeste D’Arrando, Antonio Del Monaco, Carmen Di Lauro, Vittorio Ferraresi, Nicola Grimaldi, Marianna Iorio, Gabriele Lorenzoni, Stefania Mammi’, Salvatore Micillo, Carmelo Misiti, Paolo Parentela, Leonardo Penna, Dedalo Pignatone, Roberto Traversi, Enrica Segneri. Buona parte di questi è risultata assente anche nel voto di fiducia di ieri notte. Nel gruppo Leu l’unico non partecipante al voto è Pier Luigi Bersani.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo cinque mesi di lavoro, stesure, revisioni, prove di forza e una tre giorni-fiume di votazioni, la riforma del processo penale voluta da Mario Draghi e firmata da Marta Cartabia passa in tarda serata. Un voto che sembra ricompattare solo in parte la maggioranza, facendo risalire sensibilmente il tasso di assenze, oltre sessanta, in parte imputabile al dissenso politico dei 5 stelle alla riforma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I 396 sì sono infatti ben lontani dai 462 ok alla prima fiducia della notte e mettono in evidenza soprattutto i tormenti dei pentastellati, alcuni dei quali, un paio, avrebbero addirittura votato contro il provvedimento. Un rush finale consumato nel caldo torrido di agosto, mentre il Pd lancia le sue Agorà, la Lega torna al Papeete e i pentastellati affrontano il voto sul nuovo Statuto e la leadership di Giuseppe Conte da consolidare. A imporre i tempi stretti è l’Ue, che nel Pnrr ha legato l’arrivo dei fondi del Recovery plan alla drastica riduzione dei tempi pachidermici dei processi penali in Italia (-25% in cinque anni). Una cavalcata che solo negli ultimi tre giorni è passata per la votazione delle pregiudiziali domenica, per la doppia fiducia nella notte tra lunedì e martedì e una lunghissima giornata in aula iniziata oggi poi alle nove di mattina per la discussione degli ordini del giorno al testo delle riforma, che più volte hanno messo alla prova la tenuta della maggioranza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prima sul tema della responsabilità civile dei magistrati sollevata da Fdi. sul quale Lega, Forza Italia e Coraggio Italia hanno annuciato l’astensione nonostante il parere contrario del Governo, provocando la reazione di Pd e Leu. Poi sugli ecoreati per i quali l’aula si spacca, soprattutto sulla riformulazione dell’odg in materia che finisce per non passare solo sul filo di lana, bocciato dalla maggioranza con 186 voti contro 181.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I “si” alla riforma arrivano da Più Europa, Noi con l’Italia, Liberi uguali, Coraggio Italia poi Pd (“il nostro contributo è stato determinante per una riforma innovativa”, dice Alfredo Bazoli), Lega (“è il ritorno del buonseno e della civiltà, dice Roberto Turri) e M5S (“Non intendo rispodnere a nessuna provocazione, eprché la giustzia non è una questione personale”, esordisce l’ex guardiasigilli, Alfonso Bonafede).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A settembre il testo passerà in Senato per diventare legge.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bonafede, da M5s nessun trionfalismo  – “Voglio essere chiaro. Oggi non c’è nessun trionfalismo per i risultati raggiunti: quello che viene votato non è il testo che avremmo voluto. Però, grazie al M5s guidato da Giuseppe Conte, e all’ascolto della ministra Marta Cartabia, abbiamo messo in sicurezza centinaia di migliaia di processi visto che, per tutti i reati, quindi compresi anche corruzione e reati ambientali, fino a dicembre 2024, sono stati raddoppiati i termini di durata massima dell’appello che può arrivare fino a 4 anni. Per i reati con l’aggravante mafiosa abbiamo triplicato il termine massimo a 6 anni”. Così l’ex ministro M5s della Giustizia Alfonso Bonafede durante il suo intervento a Montecitorio per la dichiarazione sulla legge delega per l’efficienza del processo penale. “Non solo – aggiunge -, grazie al MoVimento 5 stelle, per i reati di mafia, voto di scambio politico-mafioso, terrorismo, violenza sessuale aggravata e traffico internazionale di stupefacenti, è stato eliminato il tetto di durata massima. Il M5s, con orgoglio, si è fatto carico di quelle preoccupazioni nel silenzio di tutte le altre forze politiche anzi, qualcuno ha parlato: il segretario della Lega dichiarò che ‘la riforma non andava cambiata nemmeno di una virgola’. Ignorando così completamente l’allarme lanciato dai magistrati antimafia”. “Il piano di assunzioni su cui si basa l’intera riforma è quello concepito e in gran parte finanziato negli ultimi tre anni dai Governi Conte I e Conte II: circa 18mila assunzioni ordinarie a cui si aggiungono circa 21 mila assunzioni nel PNRR scritto nel Conte II e integralmente confermato dal governo Draghi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Stessa cosa per l’ampliamento di pianta organica dei magistrati. Si tratta di un piano di investimento nell’organico della giustizia che non ha precedenti nella storia del nostro Paese. Questo – conclude – per evidenziare che il M5s al governo ha dimostrato di tenere alla velocizzazione della giustizia come mai nessuno aveva fatto prima”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio,-2,5 mln giovani occupati tra 2000 e 2019
Sangalli, usare al meglio risorse Pnrr
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
10:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia non e’ un paese per giovani con le nuove generazioni sempre più marginalizzate e con sempre maggiori difficoltà occupazionali. Ad affermarlo in una nota Confcommercio che sottolinea come tra il 2000 e il 2019 i giovani occupati ( 15-34 anni) sono diminuiti di 2 milioni e mezzo e, nello stesso periodo, è aumentata la quota di giovani che non lavorano e non cercano un’occupazione (dal 40% al 50%); tra il 2004-2019 inoltre si riducono di oltre un quarto i giovani lavoratori dipendenti (-26,6%) e risultano più che dimezzati gli indipendenti (-51,4%); -156mila imprese giovanili e 345mila giovani espatriati negli ultimi 10 anni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il sostegno alle imprese giovanili rende più robusta, diffusa e duratura la crescita economica. Per questo è fondamentale utilizzare al meglio le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza destinate ai giovani, soprattutto per quanto riguarda formazione, incentivi e semplificazione burocratica. Favorire nel nostro Paese l’imprenditoria giovanile è la risposta più efficace alle sfide della competizione internazionale e della globalizzazione”, afferma il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Lombardia, dal 23/8 test rapidi per fascia 6-13 anni
Moratti, gratis 2 al mese per ripresa scuola in sicurezza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 agosto 2021
11:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ripresa dell’attività scolastica in presenza in Lombardia in totale sicurezza: va in questa direzione la delibera approvata dalla Giunta su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti. Il provvedimento, infatti, estende l’offerta di test antigenici rapidi anche alla fascia 6-13 anni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anche i giovanissimi, dunque non vaccinabili, potranno effettuare gratuitamente due test antigenici al mese, uno ogni 15 giorni, con specifico riferimento alla ripresa in presenza dell’anno scolastico.
“Andiamo ad allargare l’offerta che già nei mesi scorsi abbiamo previsto per gli studenti dai 14 ai 19 anni – spiega la vicepresidente Moratti – nelle farmacie e nei centri di esecuzione tamponi delle Asst. L’iniziativa, che partirà il 23 agosto nelle farmacie aderenti, si prolungherà fino a quando il quadro pandemico lo renderà necessario, in ogni caso fino a ottobre” “Del resto, specie con il presentarsi e il diffondersi delle varianti – osserva l’assessore Moratti – un’attività di questo tipo rivolta alla popolazione scolastica può rivelarsi fondamentale sulla strada del controllo e della prevenzione”.
“In vista dell’avvio del nuovo anno scolastico – commenta l’assessore regionale all’Istruzione Fabrizio Sala – questa possibilità aiuta i ragazzi e le famiglie a tenere monitorata la situazione visto che i giovanissimi non sono ancora vaccinati.
Vogliamo fare tutto il possibile per iniziare in presenza la scuola, facendo attività di controllo e prevenzione su ipotetici rischi di trasmissibilità del virus. Puntiamo sulla totale riapertura delle scuole perché i ragazzi hanno bisogno di tornare alla normalità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Puglia un morto e 213 positivi
Incidenza all’1,8% , 94 i ricoverati
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
03 agosto 2021
12:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Puglia sono stati registrati 11.623 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono statirilevati 213 casi positivi con una incidenza all’1,8%.Dei nuovi casi 31 sono in provincia di Bari, 27 in provincia di Brindisi, 31 nella provincia BAT, 25 in provincia di Foggia, 61 in provincia di Lecce, 36 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione. 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito.
E’ stato registrato un decesso, in provincia di Brindisi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.923.726 test.
247.212 sono i pazienti guariti e 2.585 sono i casi attualmente positivi,dei quali 94 sono ricoverati. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 256.468.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
D’Amato, entro 72 ore ripristino prenotazione vaccini
Assessore del Lazio, somministrazioni mai interrotte
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
12:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Entro 72 ore verranno ripristinate le funzionalità per le nuove prenotazioni di vaccino, con le medesime modalità di prima. È in corso una trasmigrazione e la deadline è quella delle 72 ore”.
Lo ha detto a Sky TG24 Alessio D’Amato, assessore alla Sanita della Regione Lazio, parlando degli effetti dell’attacco hacker che ha colpito la Regione. “Le somministrazioni in questi giorni non si sono mai interrotte – ha aggiunto -, secondo le prenotazioni precedenti che erano state prese, per cui non c’è mai stata l’interruzione della campagna vaccinale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Respinto nuovo attacco hacker alla Regione Lazio
Indagano pm dell’antiterrorismo . Accertamenti anche da pool reati informatici. La ministra Lamorgese al Copasir: ‘Il fenomeno cresce’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
19:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Questa notte i sistemi informativi della Regione Lazio hanno subito e respinto l’ennesimo attacco, resta massima l’attenzione e la collaborazione con le autorità competenti per ripristinare la sicurezza”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio. Saranno anche i pm dell’antiterrorismo ad indagare sul violento attacco hacker alla Regione Lazio. In procura a Roma ieri pomeriggio è arrivata una prima informativa della Postale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il procuratore Michele Prestipino ha affidato gli accertamenti anche ai magistrati che si occupano dei reati informatici coordinati dal sostituto Angeloantonio Racanelli. Nel fascicolo si procede contro ignoti. Contestati vari reati tra cui accesso abusivo a sistema informatico e tentata estorsione. Nel fascicolo avviato dalla Procura di Roma, viene contestata anche l’aggravante delle finalità di terrorismo. Tra le fattispecie ipotizzate dai pm, coordinati dal procuratore Michele Prestipino, anche danneggiamento a sistema informatici. In base a quanto accertato al momento dagli inquirenti, l’attacco sarebbe partito dall’estero con rimbalzo in Germania. Chi indaga vuole accettare anche la matrice del blitz informatico.
“Il grave attacco cibernetico al sito della Regione Lazio e, in particolare, l’attività della Polizia postale nell’opera di contrasto dell’attività criminale, le modalità di attacco e i suoi principali obbiettivi” sono stati al centro dell’audizione oggi al Copasir del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Così il presidente del Comitato Adolfo Urso, spiegando che “il Ministro ha anche illustrato la recrudescenza del fenomeno, che negli ultimi mesi ha colpito sia attività pubbliche che private, rilevando la necessità di agire con urgenza per elevare il livello di sicurezza, la resilienza dei sistemi informatici e l’istruzione degli operatori”.
Il procedimento coinvolge i due pool di pm alla luce del fatto che l’attacco, ancora in corso, ha colpito un sistema informatico complesso come quello del Lazio anche dal punto di vista del profilo dei dati sensibili e personalità dello Stato a cominciare dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Mario Draghi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Entro 72 ore verranno ripristinate le funzionalità per le nuove prenotazioni di vaccino, con le medesime modalità di prima. È in corso una trasmigrazione e la deadline è quella delle 72 ore”, ha detto a Sky TG24 Alessio D’Amato, assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, parlando degli effetti dell’attacco hacker. “Le somministrazioni in questi giorni non si sono mai interrotte – ha aggiunto -, secondo le prenotazioni precedenti che erano state prese, per cui non c’è mai stata l’interruzione della campagna vaccinale”.
“Abbiamo visto le notizie sui cyber-attacchi al portale salute e al network sulle vaccinazioni della Regione Lazio. La Commissione europea prende la questione molto sul serio. Ci stiamo sforzando di assicurare uno spazio on-line resiliente e sicuro contro” gli attacchi degli hacker. Lo ha detto una portavoce dell’Esecutivo comunitario, ad una domanda. La portavoce ha spiegato che col Covid i cyber-attacchi al settore salute sono aumentati. “La Commissione europea sta intervenendo in vari modi per garantire la cybersicurezza” ha poi aggiunto, riassumendo iniziative e misure di finanziamento.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Upb, Pil 2021 sfiora 6%. Recupero pre-Covid a inizio 2022
La spinta del Recovery il prossimo anno vale 2 punti in più
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
13:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2021, secondo le stime Upb, la crescita dell’economia italiana potrebbe risultare largamente superiore alle previsioni di qualche mese fa arrivando a sfiorare il 6 per cento; nella prima metà del prossimo anno il nostro Paese potrebbe recuperare i livelli di attività pre COVID-19”. E’ quanto si legge nella nota sulla congiuntura di agosto dell’Ufficio parlamentare di bilancio.
Il recupero dell’economia “si è consolidato”, sottolinea l’authority dei conti pubblici e “la rapidità e l’intensità della ripresa appaiono strettamente correlate alla disponibilità dei vaccini”.
Dopo aver sfiorato il 6% nel 2021 il Pil “nel 2022 il PIL rallenterebbe al 4,2 per cento, ma continuerebbe a essere sospinto dalle misure finanziate con il bilancio pubblico e con i fondi europei del Recovery Plan. Sulla base di stime effettuate dall’UPB, il pieno ed efficace utilizzo delle risorse NGEU innalzerebbe il Pil per circa due punti percentuali entro l’anno prossimo” raggiungendo in questo modo il 4,2%. “L’economia italiana si riporterebbe su valori prossimi a quelli registrati prima della pandemia nella prima metà del 2022”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fondo del Papa per Roma ha sostenuto 2.500 persone
Presentati in Vicariato risultati del progetto nato in pandemia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
03 agosto 2021
13:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 2.500 le persone sostenute; 920 le domande presentate; tre le tipologie di misure proposte tra sussidi, sostegni al reddito e inserimento lavorativo; 400 i volontari impregnati in 75 Presidi Territoriali di Ascolto distribuiti su tutta Roma. Sono i dati del progetto “Alleanza per Roma”, che ha concluso il 31 luglio scorso la prima fase di attività.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il report finale dell’iniziativa è stato presentato oggi in una conferenza stampa nel Palazzo Apostolico Lateranense, alla presenza dell’arcivescovo Gianpiero Palmieri, vicegerente della diocesi di Roma; del vescovo Benoni Ambarus, delegato per la Carità e già direttore della Caritas diocesana; del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e della sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi.
L’iniziativa è nata su invito di Papa Francesco che il 10 giugno 2020 ha istituito il Fondo “Gesù Divino Lavoratore” per sostenere quanti sono stati maggiormente colpiti dalla crisi economica dovuta alla pandemia da coronavirus; ad esso hanno aderito la Regione Lazio e Roma Capitale costituendo l’Alleanza per Roma. Allo stanziamento della diocesi di Roma di un milione di euro si è aggiunto il contributo di Regione Lazio e Roma Capitale entrambi con 500 mila euro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Strage discoteca: Marche, 8/12 Giornata divertimento sicuro
Consiglio regionale, ricordo morti Corinaldo e sensibilizzazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
03 agosto 2021
13:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’8 dicembre di ogni anno nelle Marche, anche per ricordare la strage nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo (Ancona) in cui nel 2018 morirono cinque adolescenti e una madre 39enne e 200 persone rimasero ferite, sarà celebrata la “Giornata regionale per il diritto al divertimento in sicurezza”. L’ha deciso il Consiglio regionale approvando all’unanimità la proposta di legge per istituirla, sottoscritta da tutti i capigruppo consiliari, primo firmatario il presidente dell’Assemblea Dino Latini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Previste anche iniziative per informare e sensibilizzare la comunità, con particolare attenzione ai giovani, sui temi di sicurezza e legalità.
L’organizzazione è demandata all’Ufficio di Presidenza del Consiglio che potrà anche sostenere quelle promosse da associazioni nella direzione indicata: per il triennio 2021-2023 fondi annui previsti per 10mila euro. Tragedie come quella di Corinaldo e come altre avvenute negli anni in Italia in occasione di altri eventi, non devono accadere più: è l’auspicio espresso trasversalmente negli interventi che si sono succeduti in aula. Legge illustrata in aula dalla relatrice di maggioranza Jessica Marcozzi (FI) e di opposizione Marta Ruggeri (M5s). Il provvedimento prende spunto dalle iniziative del Cogeu (Comitato genitori unitario) costituito a Senigallia dopo l’8 dicembre 2018, ora associazione che opera per la sicurezza e la salvaguardia dei ragazzi. Tra i progetti realizzati, il “Codice etico del diritto al divertimento sicuro” (nel 2019 con il Garante regionale dei diritti e le associazioni a cui fanno capo i locali da ballo).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 130 in isolameto dopo festa in paese sud Sardegna
Corsa a screening dopo accertamento di un positivo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
SEULO
03 agosto 2021
13:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo diviso i partecipanti in tre fasce di rischio – spiega il sindaco Enrico Murgia – dai contatti più vicini e parenti agli altri, che erano magari solo presenti e hanno scambiato solo due parole con la persona colpita”. Il primo cittadino precisa che il positivo aveva completato la somministrazione del vaccino lo scorso 12 luglio.
“Ora – annuncia Murgia – stiamo attivando, in collaborazione con l’Ats, uno screening per capire se ci sono stati contagi”.
Non prevista per ora un’ordinanza con nuove restrizioni. “Sarà più che altro un invito ai partecipanti alla festa a rispettare la quarantena per dieci giorni e a indossare la mascherina all’aperto – chiarisce il sindaco – Un invito perché la comunità si sta comportando in maniera molto responsabile. La festa si è svolta in un locale molto ampio, siamo fiduciosi e stiamo vivendo questo momento in maniera serena”.
Il ritrovo si è svolto sabato, ma la persona risultata positiva, che non tornava in paese da almeno dieci mesi, ha accusato i primi sintomi la domenica. Rilevata la positività con un kit fai da te (poi confermata da ultieriori verifiche) ha subito avvisato il sindaco Murgia. Ora corsa ai tamponi: potrebbero essere effettuati già stasera nella palestra comunale.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Camera esamina odg su giustizia, stasera voto finale riforma
In Aula 94 ordini giorno. Dopo via libera testo andrà in Senato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
14:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il via libera di ieri notte alla doppia fiducia messa dal governo, la Camera discute oggi gli ordini del giorno alla riforma del processo penale, per poi dare in serata il voto finale sul disegno di legge.
La riforma andrà poi al Senato per il via libera definitivo.

I lavori dell’Aula della Camera, iniziati di primo mattino e sospesi per il pranzo, andranno avanti per tutto il giorno, per l’esame e il voto dei 94 ordini del giorno presentati dai gruppi parlamentari.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giovedì cdm Green pass, spunta anche l’ipotesi per i professori
Resta prudenza su lavoro. Per trasporti si valuta da settembre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
16:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’obbligo del green pass per il personale scolastico è una delle tante ipotesi che potrebbe arrivare su tavolo del governo. Anche se al momento nulla è deciso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In attesa della cabina di regia e del Cdm, che sono previsti domani, allo studio ci sarebbero le nuove misure per la scuola e i trasporti mentre, almeno per ora, non si discuteranno le norme sul certificato nei luoghi di lavoro e resta un rebus l’ipotesi di Pass per alcune categorie di lavoratori.
Per il personale scolastico, l’ipotesi che circola in queste ore in ambienti di maggioranza, sarebbe quella di introdurre l’obbligo del pass, anche considerando che l’incidenza di vaccinati tra insegnanti e personale è già altissima, dell’85% circa: sono invece quattro le Regioni che registrano un numero consistente di scettici del vaccino tra i prof (Sicilia, Liguria, Sardegna e Calabria).
Resta in campo, ma è meno probabile, l’ipotesi di intraprendere percorsi specifici con misure ad hoc, come la Dad, laddove il numero di immunizzazioni fosse stato ancora basso.
Tra le forze politiche era anche spuntata l’ipotesi di allargare la platea di persone per le quali il ‘lasciapassare’ dovrebbe diventare tassativo. L’idea, che sembra per il momento accantonata, era di rendere obbligatorio, dai ristoratori agli istruttori delle palestre, il passaporto verde in tutti quelle attività per le quali ne è prevista l’esibizione. Ma la prima difficoltà sarebbe stata sui tempi: da venerdì prossimo il pass sarà già necessario per l’accesso a spettacoli, cinema, centri termali, piscine, palestre e ristoranti al chiuso e anche nel caso di consumazione ai tavoli che si trovano all’interno dei bar. Sono ore determinanti anche per l’approvazione in generale del Piano Scuola, in vista del rientro a settembre.
Il documento dovrebbe essere discusso, non è ancora chiaro se informalmente, dai governatori domani in una riunione straordinaria della Stato-Regioni. L’intenzione del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi – e di tutto l’Esecutivo – è di ripartire con le lezioni in presenza, seguendo la linea dettata dal Comitato Tecnico Scientifico nel suo ultimo parere fornito al dicastero. Da questo punto di vista sarà anche determinante l’aumento del numero delle corse, visto che l’80% della capienza non è sufficiente a garantire distanziamento su metro e autobus. E a Roma, grazie al rinnovo di un protocollo tra Campidoglio e Vicariato, centinaia di ragazzi potranno seguire le lezioni scolastiche nelle aule del catechismo e negli spazi parrocchiali anche per il 2021-2022. Continuano a correre le inoculazioni.
In questo mese, infatti, le somministrazioni proseguiranno, nonostante gli attacchi e i tentativi di boicottaggio degli hacker. Il Lazio, che di fronte all’attacco dei pirati informatici non ha mai bloccato le inoculazioni, è pronto a riprendere le prenotazioni nell’arco di 72 ore e lo stesso ministro per le Autonomie, Mariastella Gelmini, dopo aver visto il Commissario Figliuolo conferma: “il lavoro negli hub vaccinali di tutta Italia andrà avanti, senza sosta, anche in questo mese di agosto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il vaccino è libertà. Procediamo spediti. E’ la strada giusta”.
I governatori sono pronti a discutere anche la bozza di Protocollo per la somministrazione di test antigenici rapidi a prezzo contenuto, il provvedimento – d’intesa con il Commissario, il ministero della Salute e le farmacie – prevede un prezzo calmierato dei tamponi, che potrebbe attestarsi sui 6-7 euro. In vista del Consiglio dei Ministri, l’unico nodo resta l’applicazione del green pass nei vari settori e categorie di lavoratori. L’introduzione dell’obbligatorietà del certificato per i trasporti a lunga percorrenza (su aerei, treni e traghetti) è quasi certa, ma avverrà solo da inizio settembre.
Sul certificato verde c’è poi lo scoglio delle forze politiche: circa 1.300 emendamenti sono stati presentati in commissione Affari sociali alla Camera al decreto che introduce dal 6 agosto l’obbligo del lasciapassare in determinate attività e, di questi, 916 proposte di modifica arrivano dalla sola Lega, che è critica sul tema. Secondo un sondaggio di Confesercenti, invece, il 47% degli italiani già si è procurato il documento, mentre il 20% segnala di aver iniziato l’iter per ottenerlo. Rimane, però, un 21% che resiste all’idea dell’obbligo di certificato vaccinale e dichiara di non volerlo ottenere. Dal sondaggio emerge anche che il 46% degli imprenditori del settore ristorazione teme che l’introduzione dell’obbligo “avrà un effetto negativo”, con aumento dei costi a carico dell’impresa e riduzione dei fatturati, mentre solo il 29% spera in un effetto positivo. Tra i consumatori, invece, prevale l’ottimismo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, se serve mi candido capolista per Comune di Milano
Sulla data del voto alla Lega “va bene il 3 e 4 ottobre'”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 agosto 2021
15:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Se serve mi candido, votano in 1300 comuni, per me Milano è l’anima e il cuore sono a totale disposizione di Luca e della città. Se da candidato o da supporto ad altri candidati lo vedremo”.
Così il leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto ai giornalisti che gli hanno chiesto se sarà capolista a Milano alle prossime elezioni comunali a sostegno del candidato di centrodestra Luca Bernardo.
Per quanto riguarda la data del voto potrebbe essere il 3 e 4 ottobre ma c’è attesa per il decreto. “Chiedete a Lamorgese perché il decreto non arriva, per noi va bene il 3 e 4 ottobre”, ha commentato Salvini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: allerta per alto rischio in centro e sud Sardegna
Bollettino Protezione civile con codice arancione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
03 agosto 2021
15:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Torna alta la previsione di pericolo incendio sul Cagliaritano e centro Sardegna. Per la giornata di domani, mercoledì 4 agosto, la Protezione civile ha diramato un nuovo bollettino con codice arancione per le due zone dell’Isola.
Pericolosità media (codice giallo) nel resto del territorio regionale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
1300 emendamenti in commissione al Green pass,900 della Lega
Fonti leghiste,tanti quanti M5s su giustizia. Dl a esame Camera
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
15:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Circa 1.300 emendamenti sono stati presentati in commissione Affari sociali alla Camera al decreto che introduce dal 6 agosto l’obbligo di Green pass per accedere a ristoranti, eventi, convegni e congressi, cinema e teatri. A quanto si apprende, 916 proposte di modifica arrivano dalla sola Lega, che è critica sul certificato verde che si ottiene con il vaccino, un tampone o dopo la guarigione dal Covid.

Dal M5s sono stati presentati una quarantina di emendamenti, dal Pd 37 in tutto. La Lega spicca per numero di proposte ma commenta così l’iniziativa: “Abbiamo presentato tanti emendamenti quanti il Movimento 5 stelle sulla giustizia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fedriga, verso il dimezzamento del costo dei tamponi rapidi
Sarà circa la metà e per i minori si ridurrà ulteriormente
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
03 agosto 2021
16:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il protocollo che propone alla Conferenza delle Regioni il generale Figliuolo va verso una riduzione importante del costo del tampone” rapido, che “sarà circa un dimezzamento e per determinate categorie come i minori si ridurrà ulteriormente e ci sarà un contributo dello Stato”. Lo ha riferito oggi il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, ospite alla trasmissione “Timeline” di SkyTg24.
“Alcune regioni come il Friuli Venezia Giulia – ha aggiunto Fedriga – hanno messo a disposizione delle ulteriori risorse per abbattere ancora di più il costo stesso del tampone”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Regione Fvg, 94 contagi e 4 in terapia intensiva
Riccardi, nessun decesso e 50% nuovi positivi ha meno di 29 anni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
03 agosto 2021
16:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.502 test e tamponi sono state riscontrate 94 nuove positività, pari a 1,7%. Nel dettaglio, su 4198 tamponi molecolari sono stati rilevati 79 contagi, con una percentuale di positività dell’1,88%, e dai 1304 test rapidi antigenici sono stati rilevati 15 casi (1,15%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo comunica il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
Dall’analisi dei dati a disposizione, emerge che il 50 per cento dei nuovi contagi riguarda persone al di sotto dei 29 anni. Nella giornata odierna non si registrano decessi, 4 persone sono ricoverate in terapia intensiva (per una percentuale di occupazione dei posti letto totali pari al 2,3), mentre i pazienti in altri reparti sono 22 (occupazione dell’1,7%).
Tra il personale del Sistema sanitario regionale si registra la positività di un infermiere dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale, mentre due sono i positivi tra gli operatori delle strutture residenziali per anziani. Non risultano esserci positivi tra gli ospiti delle stesse strutture né tra le persone rientrate dall’estero.
Per quanto riguarda i conteggi dei positivi, infine, un caso a Udine precedentemente segnalato come confermato da test antigenico, dopo verifica, è stato riclassificato come caso confermato da test molecolare.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: Chiesa in difficoltà, solo morti non entrano in crisi
‘Riformiamo la Chiesa senza rigidità, io la sogno missionaria’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
03 agosto 2021
16:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Chiesa ha sempre delle difficoltà, attraversa sempre delle crisi, perché è viva: le cose vive entrano in crisi. Solo i morti non entrano in crisi”.
Lo dice Papa Francesco nel video per le intenzioni di preghiera ad agosto, dedicato appunto alla Chiesa.
Il Papa invita a riformare la Chiesa e a renderla sempre più “missionaria”. “Iniziamo a riformare la Chiesa con una riforma di noi stessi. Senza idee prefabbricate, senza pregiudizi ideologici, senza rigidità – sottolinea Papa Francesco -, ma avanzando a partire da un’esperienza spirituale, un’esperienza di donazione, un’esperienza di carità, un’esperienza di servizio. Sogno un’opzione ancora più missionaria, che vada incontro all’altro senza proselitismo e che trasformi tutte le sue strutture per l’evangelizzazione del mondo attuale”.
“La vocazione propria della Chiesa è di evangelizzare, che non significa fare proselitismo, no. La vocazione è evangelizzare. Di più: l’identità della Chiesa è evangelizzare”, conclude il Papa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: a Roma aule scuola in parrocchie anche prossimo anno
Rinnovato Protocollo tra Campidoglio e Vicariato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
03 agosto 2021
17:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Centinaia di ragazzi romani potranno seguire le lezioni scolastiche nelle aule del catechismo e negli spazi parrocchiali anche per il 2021-2022. È stato infatti rinnovato il protocollo di intesa che era stato firmato il 28 luglio 2020, dal cardinale vicario Angelo De Donatis, dalla sindaca Virginia Raggi, da Teresa Maria Zotta per Città metropolitana Roma Capitale e da Rocco Pinneri per Ufficio scolastico del Lazio.
“Molte scuole, infatti, avevano potuto contare sull’aiuto offerto dalla diocesi, e solo grazie agli spazi messi a disposizione molti istituti avevano potuto garantire lezioni in presenza per tutti”, comunica la diocesi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: scintille in aula alla Camera tra Leu e Iv
Bagarre in aula alla Camera durante il voto sugli odg sulla riforma del processo penale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
17:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bagarre in aula alla Camera durante il voto sugli odg sulla riforma del processo penale e scontro diretto tra Leu e Italia viva. Tutto parte da un odg presentato da Fratelli d’Italia sulla responsabilità diretta dei magistrati sul quale il Governo aveva dato parere contrario.
“In Italia i medici pagano per i loro errori, perchè non dovrebbero farlo i magistrati?”, chiede il capogruppo Fdi Francesco Lollobrigida, sottolineando come affrontando il tema si “potrebbero far risparmiare agli italiani 300 milioni del referendum”. A quel punto Lega, Forza Italia e Coraggio Italia, che promuovono il tema con la raccolta firme in piazza questi giorni, annunciano l’astensione, provocando la reazione di Pd e Leu che li richiamano invece alla “responsabilità” e alla “lealtà”. Italia viva, che pure supporta il referendum sulla giustizia, annuncia libertà di voto. Ma sono gli appelli di dem e Leu a scatenare Roberto Giachetti di Italia viva, che rinfaccia al Pd alcuni comportamenti come il voto sul decreto semplificazioni. Attimi di tensione, con il capogruppo Leu in piedi, subito richiamato dal presidente Fico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 4.845 i positivi, 27 le vittime
Eseguiti 209.719 test, tasso positività cala al 2,3%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
17:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 4.845 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.190.
Sono invece 27 le vittime in un giorno (ieri erano state 23). I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.363.374, i morti 128.115. I dimessi e i guariti sono invece 4.141.043, con un incremento di 3.615 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 94.216, in aumento di 1.199 unità nelle ultime 24 ore.
I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia sono 209.719. Ieri erano stati 83.223. Il tasso di positività è del 2,3%, in calo rispetto al 3,8% di ieri. I pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid sono 258, 9 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 26 (ieri erano 25).
I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.196, 126 in più rispetto a ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Sardegna tocca soglia critica 10% intensive
Agenas, Sicilia all’11% per occupazione posti in area medica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
18:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con un nuovo aumento dell’1%, la Sardegna arriva a toccare il 10% di posti in terapia intensiva occupati da pazienti Covid, il valore soglia che, una volta superato ed in base ai nuovi criteri, determina uno dei parametri per il passaggio in zona gialla. Raggiunge, invece, quota 11% (con un rialzo dell’1%) la Sicilia, per quanto riguarda l’occupazione dei posti in reparto, il valore più alto in Italia, anche se sotto la soglia d’allerta del 15%.
E’ quanto mostra il monitoraggio giornaliero di Agenas relativo al 2 agosto, che evidenzia anche un aumento del 2% delle intensive in Liguria che porta la regione al 6%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Ndrangheta:”Petrolmafie”,indagato presidente Provincia Vibo
Chiuse indagini Dda.Accusa è scambio elettorale politico mafioso


POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
03 agosto 2021
19:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
C’è anche il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano, tra le 94 persone indagate dell’inchiesta “Petrolmafie”, troncone “Rinascita 2-Dedalo” coordinato dalla Dda di Catanzaro, ai quali è stata notificata la chiusura indagini. Solano è cugino degli imprenditori D’Amico e “la sua elezione – scrive la Dda di Catanzaro – era stata favorita dal D’Amico Giuseppe, con il quale era in costante contatto”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I fratelli Giuseppe e Antonio D’Amico sono accusati di associazione mafiosa perché ritenuti imprenditori di riferimento dell’organizzazione criminale che vede protagoniste le cosche vibonesi, capeggiate dalla famiglia Mancuso, e la loro illecita ingerenza nel settore dei carburanti.
In particolare Giuseppe D’Amico viene ritenuto “formalmente affiliato già in passato legato alla cosca dei “Piscopisani” e, più recentemente, uomo di fiducia dei Mancuso di Limbadi e di Luigi Mancuso in particolare”.
Giuseppe D’Amico e Salvatore Solano sono accusati di scambio elettorale politico-mafioso perché “Solano, già sindaco del Comune di Stefanaconi, avrebbe ricevuto ed accettato la promessa di Giuseppe D’Amico, di procacciare voti nei Comuni di Vibo Valentia, Capistrano, Filandari, Francica, San Nicola da Crissa, Tropea ed altri nel corso della campagna elettorale per la nomina del presidente della Provincia di Vibo Valentia in cambio del proprio stabile asservimento agli interessi del D’Amico.
D’Amico avrebbe procacciato voti a Solano “contattando i singoli elettori ed esortandoli reiteratamente ed insistentemente al voto, anche utilizzando modalità intimidatorie”, scrive l’accusa nel capo di imputazione. Dal canto suo Solano avrebbe favorito il cugino attraverso una serie di illeciti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Decreto Viminale, elezioni amministrative il 3 e 4 ottobre
Saranno coinvolti un totale di 12.015.276 elettori
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
19:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro dell’interno, Luciana Lamorgese, ha adottato il decreto che fissa la data del turno ordinario annuale di elezioni amministrative (comunali e circoscrizionali) nei comuni delle regioni a statuto ordinario.
Le elezioni si svolgeranno domenica 3 e lunedì 4 ottobre, con eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

I comuni coinvolti saranno 1.162, tra i quali 18 capoluoghi di provincia (ivi compresi Torino, Milano, Bologna, Roma e Napoli) e 9 comuni sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione di tipo mafioso, per un totale di 12.015.276 elettori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le Piazze di Francesco, ‘Parole Povere: mendicare’
Continuano gli appuntamenti nelle piazze italiane in occasione dei 100 anni della rivista San Francesco
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
21:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano gli appuntamenti nelle piazze italiane in occasione dei 100 anni della rivista San Francesco. Oggi alle 18.30 in piazza San Giovanni in Laterano a Roma, ai piedi della statua dedicata a San Francesco, si terrà, in diretta streaming su sanfrancesco.org, l’evento dal titolo “Parole povere: mendicare”.
Dopo i saluti della Sindaca di Roma, Virginia Raggi, dialogheranno sulle povertà di ieri e di oggi il Cardinale Enrico Feroci, e il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando.
La conclusione è affidata al direttore della rivista San Francesco, Padre Enzo Fortunato e all’attore, Raoul Bova, che ha interpretato il Santo di Assisi nel film diretto da Michele Soavi. Durante l’incontro verranno ascoltate le storie di alcuni migranti accolti nelle strutture della cooperativa Auxilium e le testimonianze giunte tramite lettera alla redazione del mensile francescano.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

M5s, Conte incassa un plebiscito sullo statuto
Superato subito quorum. Il 5 voto su leadership dell’ex premier
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
01:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il plebiscito e l’accelerazione.
Inizia nel segno di questi due elementi la scalata alla leadership di M5s da parte di Giuseppe Conte.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il voto sul nuovo statuto, di fatto, lo incorona già leader.
La maggioranza degli aventi diritto al voto tra gli iscritti del movimento è ampiamente superata. A votare, nelle due giornate di consultazioni su SkyVote, sono 60.940 iscritti su 113.894. A dire sì allo statuto targato “avvocato del popolo” è l’87,35 dei votanti. Niente secondo turno, quindi. Anzi. L’ex premier decide di accelerare. Il 5 e 6 agosto – date previste per la seconda consultazione sullo statuto – si voterà per la leadership contiana. E la vittoria è assicurata.
“Oggi è un grande giorno, una grande festa di partecipazione democratica. Siamo quello in cui crediamo. Crediamo nella democrazia partecipata quale motore per dare ancora più forza alla nostra presenza sui territori e nelle istituzioni. Il voto di oggi non rappresenta un punto di arrivo, ma di ripartenza.
Abbiamo un grande lavoro da fare, e come sempre dobbiamo farlo tutti insieme”, esulta Conte su Fb in un post pubblicato subito dopo la diretta in cui Vito Crimi e il notaio Alfonso Colucci annunciano i risultati. Crimi rivela anche che, nel corso delle votazioni, ci sono stati numerosi attacchi hacker, tutti respinti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: chiusi 13 procedimenti su offerte energia e gas
Accettati impegni società in 11 casi; 2 sanzioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
08:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concluso 13 procedimenti istruttori per mancanza di trasparenza nella prospettazione delle condizioni economiche di fornitura di energia elettrica e gas sul mercato libero. Di questi, 11 nei confronti di Enel Energia, Optima, Green Network, Illumia, Wekiwi, Olimpia-Gruppo Sinergy, Gasway, Dolomiti Energia, E.On, Axpo e Audax – sono stati chiusi accettando gli impegni presentati dalle società; mentre altri 2, nei confronti di Argos e Sentra Energia, si sono conclusi con l’accertamento delle pratiche commerciali scorrette e con sanzione rispettivamente di 2.160.000 e 250.000 euro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: focolaio in campo scout nel Barese, 27 positivi
Sindaco di Noci ai 50 partecipanti al campo, non uscite di casa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
04 agosto 2021
09:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un focolaio Covid è stato accertato in un campo scout a Noci, nel Barese. Lo rende noto il sindaco Domenico Nisi con un post su Facebook.
“A seguito della esecuzione dei tamponi tra i partecipanti al campo scout – spiega – sono risultate positive 27 persone tra ragazzi e adulti su 50 partecipanti al campo. La situazione è attenzionata con estremo scrupolo da parte del Dipartimento di Prevenzione che ha già avvertito gli interessati e dato disposizioni circa lo stato di isolamento fiduciario di tutte le famiglie interessate”.
Il sindaco, rivolgendosi anche a coloro che sono risultati negativi, chiede di “evitare di avere contatti con altre persone” e, sulla base delle indicazioni di isolamento ricevute dalla Asl, di “non uscire di casa, in attesa che tutte le procedure di tracciamento siano concluse e che vengano sottoposti a tampone tutti coloro che saranno ritenuti contatti a rischio”.
“C’è bisogno – conclude Nisi – che questa situazione non sia sottovalutata da nessuno. Si tratta di una situazione delicata che deve essere gestita con rigore e responsabilità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: presidi Fvg scrivono a famiglie, ragazzi vaccinatevi
“E’ l’unica strada per tornare a settembre tutti in presenza”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
04 agosto 2021
09:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I dirigenti di due noti licei di Trieste e Udine, rispettivamente Cesira Militello del liceo Petrarca di Trieste, e Stefano Stefanel, dirigente dello scientifico Marinelli di Udine, hanno scritto una mail alle famiglie e agli studenti dei loro istituti, per invitare i ragazzi a vaccinarsi. Lo riportano i quotidiani locali del Gruppo Gedi oggi in edicola.

“Per il prossimo anno, prevediamo di rientrare in presenza al 100%: finalmente. Ma, per questo – si legge nella lettera di Cesira Militello – dobbiamo creare le condizioni: vaccinarci”, visto che “la variante Delta è in agguato e già si sta registrando un aumento dei contagi”. Il vaccino “è l’unica strada per tornare tutti in presenza, ci dicono gli esperti.
Sarà bello ritrovarsi a scuola, dal 13 settembre, con la speranza di un anno finalmente ‘normale’, anche se ancora con le mascherine e con le disposizioni anticontagio”.
Analoghi toni sono utilizzati da Stefanel nella lettera da lui scritta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: Regione Molise chiede stato emergenza
Per vasti roghi che hanno interessato area costiera
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAMPOBASSO
04 agosto 2021
09:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Giunta regionale del Molise nella seduta di ieri sera ha deliberato di richiedere al presidente del Consiglio dei Ministri, tramite il Dipartimento della Protezione civile, la dichiarazione dello stato di emergenza a seguito degli incendi che hanno interessato una vasta area del Basso Molise il 1/o e 2 agosto scorsi. Lo rende noto il governatore, Donato Toma.
“La quantificazione dei danni causati dagli eventi – fa sapere – sarà oggetto di ulteriore apposita ricognizione, già avviata presso gli Enti interessati dai grandi incendi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Controlli Nas in stabilimenti balneari, 1 su 3 irregolare
Disposte 21 chiusure. Verifiche in particolare per l’attuazione delle misure di contenimento alla diffusione da Covid-19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
09:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Irregolarità in uno stabilimento balneare su 3 e 21 chiusure. E’ l’esito della campagna di controlli compiuti dai Carabinieri dei NAS, d’intesa con il Ministero della Salute, nei lidi e relativi esercizi di ristorazione sul mare e sui laghi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In tutto 886 controlli su tutto il territorio nazionale per verificare in particolare l’attuazione delle misure di contenimento alla diffusione da Covid-19: dal corretto distanziamento degli ombrelloni all’uso delle mascherine, dalla presenza di dispenser per la disinfezione delle mani ai sistemi per la rilevazione della temperatura corporea.
Sono state le gravi carenze igienico sanitarie riscontrate nelle aree adibite alla ristorazione, alla preparazione dei pasti e alla conservazione degli alimenti a portare alla chiusura e alla sospensione delle 21 attività. In questo ambito sono state in tutto 258 le situazioni di irregolarità riscontrate , il 29% degli esercizi ispezionati. Deferite 17 persone all’Autorità giudiziaria e 217 a quella amministrativa, e sequestrati oltre 1,3 tonnellate di prodotti alimentari e materie prime destinati alla preparazione dei pasti, principalmente riconducibili a prodotti a base di pesce, per un valore complessivo di circa 77 mila euro.
In molti casi, sono stati scoperti alimenti, pronti per la somministrazione alla clientela, in cattivo stato di conservazione, con validità scaduta ,privi di qualsiasi indicazione utile a stabilirne le origini e la tracciabilità o sottoposti ad arbitrarie procedure di congelamento,senza seguire le corrette procedure. Sono state riscontrate anche carenze igieniche e strutturali degli ambienti e dei locali adibiti alla preparazione e somministrazione dei pasti, spesso rimediati in spazi ristretti, privi dei minimi requisiti per garantire condizioni ottimali di funzionamento, interessati da sporco pregresso e non sottoposti alle manutenzioni ordinarie e straordinarie. Le 351 violazioni complessive contestate, per un ammontare di sanzioni paria 202mila euro, hanno riguardato numerosi episodi di inosservanza alla normativa per la prevenzione della diffusione epidemica, come l’assenza di cartellonistica informativa per gli avventori e la mancanza delle periodiche pulizie e sanificazioni. I NAS assicurano che i controlli proseguiranno per garantire la salute dei cittadini e la sicurezza del consumatore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: torna tra fedeli, ad un mese dall’intervento
Udienza generale nell’Aula Paolo VI
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
04 agosto 2021
17:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa Francesco, ad un mese esatto dall’intervento al colon, torna tra i fedeli. E’ infatti arrivato nell’Aula Paolo VI per l’udienza generale. Questi incontri del mercoledì normalmente erano sospesi nel mese di luglio, che il Papa dedicava al suo periodo di ‘ferie’ a Casa Santa Marta. Quest’anno il mese di riposo è coinciso con la convalescenza dopo l’intervento del 4 luglio e il successivo ricovero al Policlinico Gemelli di Roma.
“Non si può negoziare con la verità del Vangelo”, “non si scende a compromessi: la fede in Gesù non è merce da contrattare.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ salvezza, è incontro, è redenzione, non si vende a buon mercato”, ha sottolineato Papa Francesco nell’udienza generale riprendendo, dopo la pausa di luglio, le catechesi dedicate alla Lettera di san Paolo ai Galati. Il Papa ha sottolineato che la “parola chiave” del Vangelo è “libertà”. “La novità del Vangelo è una novità radicale, non è una novità passeggera, non ci sono Vangeli alla moda”. Poi il Papa ha sottolineato che “vediamo, anche oggi, qualche movimento che predica il Vangelo con la modalità propria ma poi esagera e riduce tutto il Vangelo al movimento. Ma questo non è il Vangelo di Cristo, è il Vangelo del fondatore o della fondatrice. Potrà aiutare all’inizio ma poi non porta frutti”.
Ad un anno dall’esplosione al porto di Beirut, Papa Francesco lancia “un appello alla comunità internazionale chiedendo di aiutare il Libano a compiere un camino di resurrezione con gesti concreti, non con parole soltanto”. Per questo, ha detto al termine dell’udienza generale, “auspico che sia proficua la conferenza in via di svolgimento” dedicata appunto al Libano e promossa da Francia e Nazioni Unite.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Banda del distributore’, estradati in Italia 2 componenti
Operazione della Questura di Pordenone
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
04 agosto 2021
10:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati estradati in Italia gli ultimi due componenti della banda transnazionale che, nei mesi scorsi, aveva preso di mira, con assalti notturni con le ruspe, numerose stazioni di servizio in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna.
Per due dei quattro componenti del gruppo criminale – un terzo era già stato arrestato a Trieste e il quarto è morto annegato nel fiume Isonzo, mentre cercava di fuggire a un controllo delle forze dell’ordine – rintracciati e arrestati in Romania, si sono infatti appena concluse le procedure per l’estradizione, con la consegna alla Polizia italiana.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con un volo dell’Aeronautica Militare, proveniente da Bucarest, scortato da personale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, è giunto ieri all’aeroporto di Ciampino S.M., di 22 anni, che, nella banda, aveva il ruolo di autista transfrontaliero degli altri tre complici.
L’uomo è stato chiuso nella Casa Circondariale di Civitavecchia, a disposizione dell’autorità giudiziaria pordenonese, che ha coordinato le indagini della Squadra Mobile.
L’altro componente della banda, D.I.G. di 24 anni, anch’egli arrestato in Romania, è stato estradato il 10 giugno scorso e, giunto allo scalo aereo di Fiumicino, è stato consegnato ai poliziotti italiani che lo hanno trasferito alla Casa Circondariale di Prato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: giudice onorario a piedi da Assisi a Roma
In marcia per chiedere maggiori tutele per la categoria
C
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAMPOBASSO
04 agosto 2021
10:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A piedi da Assisi a Roma per chiedere una “giusta retribuzione” per i giudici onorari. E’ la singolare forma di pacifica protesta che in questi giorni sta portando avanti un giudice onorario di Isernia, Livio Cancelliere, che vive e lavora a Parma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’iniziativa si chiama “Pellegrini per la giustizia”.
Cancelliere, che già dallo scorso anno ha dato vita a manifestazioni e ha fatto lo sciopero della fame per le stesse motivazioni della protesta di oggi, è partito la scorsa settimana dalla città di San Francesco e arriverà a Roma dopodomani, 6 agosto, fermandosi davanti al ministero della Giustizia.
“Ad aprile scorso – spiegano dalla delegazione molisana di Assogot, l’associazione che riunisce i giudici onorari – è stata nominata una Commissione che avrebbe dovuto fare una riforma del settore, ma finora non ha portato a nulla. Adesso è stata rinviata a fine anno anche l’entrata in vigore della legge Orlando che prevede almeno una retribuzione fissa minima e elimina il cottimo”.
“C’è una sentenza da più di un anno: stabilisce che il magistrato onorario italiano è a ogni effetto un lavoratore dipendente – spiega lo stesso Cancelliere (che negli ultimi giorni è stato affiancato nel suo cammino da un altro giudice onorario molisano, Francesco Morigine di Isernia) – e che l’incarico onorario non può giustificare la posizione di precarietà e di privazione dei diritti fondamentali. Noi abbiamo sin dall’inizio chiesto sempre e solo questo, mai abbiamo chiesto una parificazione ed è giusto così visto che i magistrati togati hanno sostenuto una normale procedura concorsuale di reclutamento e noi un concorso solo per titoli.
Quindi nessuna parità – conclude -, ma la sentenza ribadisce la parità di trattamento economico e il riconoscimento previdenziale e assistenziale pari al magistrato di professione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: con il sorriso tra fedeli, ad un mese dall’intervento
Accolto da lunghi applausi, fa gesto del pollice in su
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
04 agosto 2021
10:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa Francesco, ad un mese esatto dall’intervento al colon, è tornato tra i fedeli, nell’Aula Paolo VI per l’udienza generale. Questi incontri del mercoledì normalmente erano sospesi nel mese di luglio, che il Papa dedicava al suo periodo di ‘ferie’ a Casa Santa Marta.

Quest’anno il mese di riposo è coinciso con la convalescenza dopo l’intervento del 4 luglio e il successivo ricovero al Policlinico Gemelli di Roma.
Un po’ smagrito e la voce a tratti ancora indebolita ma Papa Francesco è apparso in buona salute. Il calore dei pellegrini si è fatto sentire con un lungo applauso al suo arrivo e applausi nel corso anche della catechesi. Il Pontefice è arrivato direttamente sull’area del palco dell’Aula Nervi indossando la mascherina che poi ha tolto per l’udienza. Grandi sorrisi alla gente e anche il suo gesto del pollice in su. Alla fine dell’udienza, aiutato da padre Leonardo Sapienza, ha voluto scendere i gradoni per salutare più da vicino i fedeli presenti all’udienza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Libano: Papa alla comunità internazionale, ‘gesti concreti’
‘Il mio desiderio di visitare il Paese è grande’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
04 agosto 2021
10:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ad un anno dall’esplosione al porto di Beirut, Papa Francesco lancia “un appello alla comunità internazionale chiedendo di aiutare il Libano a compiere un cammino di resurrezione con gesti concreti, non con parole soltanto”. Per questo, ha detto al termine dell’udienza generale, “auspico che sia proficua la conferenza in via di svolgimento” dedicata appunto al Libano e promossa da Francia e Nazioni Unite.

“Cari libanesi – ha aggiunto – il mio desiderio di venire a visitarvi è grande e non mi stanco di pregare perché il Libano torni ad essere un messaggio di fratellanza e di pace per tutto il Medio Oriente”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: a giugno vendite al dettaglio +0,7% su mese, +7,7% anno
Tendenziale +8,1% in volume,cresce commercio beni non alimentari
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
10:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A giugno 2021 si stima una lieve crescita congiunturale per le vendite al dettaglio (+0,7% in valore e +0,6% in volume). Lo comunica l’Istat spiegando che risultano in aumento sia le vendite dei beni alimentari (+1,1% in valore e in volume) sia quelle dei beni non alimentari (+0,3% in valore e in volume).

Nel secondo trimestre di quest’anno, in termini congiunturali, le vendite al dettaglio aumentano del 2,7% in valore e del 2,9% in volume. La crescita è ampia per i beni non alimentari (+4,4% in valore e +4,8% in volume), più contenuta per gli alimentari (+0,6% in valore e +0,5%in volume).
Su base tendenziale, a giugno 2021, le vendite al dettaglio aumentano del 7,7% in valore e dell’8,1% in volume. Anche in questo caso la dinamica positiva è particolarmente sostenuta per le vendite dei beni non alimentari (+11,9% in valore e in volume), più moderata per gli alimentari (+2,5% in valore e +3,0% in volume).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Stretto:Giovannini,progetto fattibilità per primavera
Poi dibattito pubblico per scelta e risorse in l.bilancio 2023
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
10:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dal punto di vista dell’attraversamento stabile dello Stretto di Messina, “per dar seguito all’impegno del Governo, si dovrebbe dovrebbe procedere con la redazione di un progetto di fattibilità tecnica ed economica per le due opzioni evidenziate”. Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e mobilità sostenibili in audizione alle commissioni riunite Ambiente e Trasporti della Camera sull’attraversamento stabile dello Stretto di Messina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La prima fase potrebbe concludersi entro la primavera del 2022 per avviare un dibattito pubblico e pervenire una scelta condivisa e evidenziare nella legge di bilancio 2023 le risorse”.
Parallelamente a questo, ha spiegato, sono previsti degli interventi per velocizzare l’attraversamento ferroviario e veloce dei passeggeri, che “sono già finanziato attraverso il fondo complementare o la nostra proposta di Fsc 21/27 o attraverso risorse statali o il Pnrr: complessivamente si pianificano interventi per mezzo miliardo”. Il ministro ha quindi sottolineato che questa posizione è condivisa all’interno del governo. “Il governo non ha nessuna intenzione di dare un calcio alla lattina come dicono gli anglosassoni o di buttare la palla avanti, questo è un approccio serio, basato su dati scientifici disponibili ma anche su valutazioni attente sia dei trasporti che della necessità di prendere una decisione informata. Quindi riteniamo che avviare uno studio di fattibilità tecnico-economico sia la soluzione più adeguata per giungere nei tempi indicati a prendere una decisione come quella che noi auspichiamo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Vaccinatevi”, da Cagliari appello su tuta infermiera
Messaggio per sensibilizzare le persone “parole non bastano più”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
04 agosto 2021
10:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Sardegna si avvia a raggiungere le 2milioni di somministrazioni anti Covid19(1.872.946 oggi, il 95,2% delle 1.967.099 consegnate), con una percentuale di immunizzazione della popolazione che supra il 51% per complessivi 836.648 sardi con due dosi (62,56% con una sola dose o monodose cioè oltre un milione di vaccinati). Ma la battaglia per sconfiggere il virus è ancora lunga e l’immunità di gregge con l’80% della popolazione isolana si potrebbe raggiungere solo a fine settembre.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre salgono sempre più i ricoveri, soprattutto nelle terapie intensive che hanno toccato la soglia critica del 10% con un boom di ingressi tra i non vaccinati. Per questo motivo arrivano da più parti appelli per aderire alla campagna vaccinale: uno di questi arriva direttamente da un’operatrice sanitaria che lavora all’interno del reparto di rianimazione dell’ospedale SS.
Trinità di Cagliari. Un messaggio positivo: la scritta vaccinatevi e un sorriso, disegnati sul dorso della tuta che ogni giorno infermieri e medici devono indossare nei reparti per difendersi dal Covid19.
Un’immagine rilanciata sui social da un suo collega infermiere e capogruppo del Pd in Consiglio Comunale a Cagliari, Fabrizio Marcello.
“Lo può solo scrivere la nostra collega della Rianimazione, lo fa perché le Parole, ormai per molti sono diventate vane. Lo fa lanciando l’ennesimo appello, perché i suoi occhi vedono cosa sta succedendo. Purtroppo per la quarta volta si dovrà bardare da palombara, molto probabilmente non farà ferie, non aggiungo il suo stato d’animo”, scrive su Facebook. “Ormai le parole non servono più e c’è rimasto solo questo: un’immagine forte, non per seminare il terrore, ma per lanciare un appello e sensibilizzare gli animi delle persone – spiega – Se si continuano a ricoverare pazienti Covid non si riuscirà a dare risposte a quelli non Covid: bisogna spezzare la catena di contagio e il vaccino è un valido alleato. Martedì prossimo porterò di nuovo la questione in Consiglio Comunale per dare un nuovo messaggio di speranza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Valle d’Aosta, tenere conto solo casi tra residenti
Chiesta modifica criteri per valutare incidenza positivi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
04 agosto 2021
11:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Conferenza delle Regioni ha condiviso la proposta della Valle d’Aosta di emendare il disegno di legge di conversione in legge del Dl 105 del 23 luglio 2021 per modificare i criteri con cui viene valutata l’incidenza dei casi di Covid-19 per le regioni. “Chiediamo che nella valutazione – dichiara il Presidente della regione Valle d’Aosta, Erik Lavevaz – si tenga unicamente conto dei casi registrati tra la popolazione residente: il calcolo dell’incidenza sui 100.000 abitanti fa riferimento unicamente alla popolazione residente, che è molto diversa da quella fluttuante in un periodo turistico per una realtà come la Valle d’Aosta.
Adesso ci aspettiamo che il Governo accolga questa istanza, che va a rimediare a un disequilibrio altrimenti insopportabile”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il sistema culturale e creativo italiano 2020 vale 84,6 mld
Emerge dal rapporto annuale di Fondazione Symbola e Unioncamere
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
12:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il sistema produttivo culturale e creativo del 2020 vale 84,6 miliardi di euro corrispondenti al 5,7% del valore aggiunto italiano e attiva complessivamente 239,8 miliardi. E’ fra i dati di Io Sono Cultura 2021, il rapporto annuale di fondazione Symbola e Unioncamere.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Colloquio Mattarella-Orlando su incidenti sul lavoro
Bozza riforma ammortizzatori, Cig per tutti, sconto-premio a chi non la usa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
19:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Questa mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha avuto un colloquio telefonico con il ministro del Lavoro Andrea Orlando per acquisire informazioni relative agli ultimi incidenti sul lavoro avvenuti in questi giorni e alle iniziative adottate dal ministero per contrastare gli incidenti e per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Nel corso della telefonata Orlando ha informato il capo dello Stato che il tema della sicurezza e della salute sul lavoro è sottoposto “ad una costante ed incisiva attenzione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto si apprende da ambienti parlamentari.
Il ministro Orlando ha informato il capo dello Stato anche sulla “consapevolezza che in materia di prevenzione” è “richiesta un’azione continua da parte degli organi di governo. Il ministero ha attivato una cabina di regia con il più ampio coinvolgimento di tutti gli attori, istituzionali e sociali. Con una lettera inviata al ministro Speranza e al presidente Fedriga – viene spiegato – è stato sollecitata la verifica del livello degli organici per la definizione degli standard di fabbisogno di personale nei servizi territoriali del personale ispettivo dell’Asl, organismo a cui la legge demanda la principale attività di vigilanza pubblica in materia”. Nella stessa direzione è andata “la tempestiva attivazione della commissione Consultiva prevista dall’art. 6 del TU 81/2008 e presieduta dal ministro. E’ stata avviata e accelerata, dopo la sospensione determinata dalla situazione pandemica, la procedura di assunzione di 2.099 nuove risorse all’Ispettorato nazionale del lavoro, di cui 1.053 ispettori, cui vanno aggiunti 184 amministrativi già previsti dal dl Recovery, per un totale di 2.283 assunzioni, così colmando il vuoto di organico presente da anni ed è stato nominato un magistrato di specifica ed elevata competenza in materia a capo dell’Inl”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Intanto arriva la bozza della riforma degli ammortizzatori sociali. Uno strumento ad hoc per i lavoratori dello spettacolo e più tutele per precari e anche autonomi, in attesa di valutare il funzionamento del nuovo Iscro, una sorta di Cig per i lavoratori indipendente, per decidere un’eventuale stabilizzazione. Sono alcune delle novità della bozza di riforma degli ammortizzatori che il ministro Andrea Orlando ha inviato alle parti sociali, convocate lunedì 9 agosto per un nuovo incontro. Tra le misure, l’accesso al programma Gol per chi chiude la partita Iva, più giorni di malattia in caso di patologie gravi o oncologiche, più tutele per la maternità, oltre all’estensione dell’equo compenso a tutti i bandi e le selezioni della Pa legati al Pnrr.
Aumentare “il grado di equità generale del sistema ” e disegnare un sistema in cui “non vi siano lavoratori esclusi dal sistema di protezione sociale”, attraverso un “universalismo differenziato”, ad esempio per dimensioni delle aziende. Sono i “principi guida” della bozza della riforma degli ammortizzatori inviata dal ministro del Lavoro Andrea Orlando alle parti sociali in vista di un nuovo confronto nei prossimi giorni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le novità si ipotizza anche un “sistema di premialità” con la riduzione della contribuzione addizionale per le aziende che non ricorrano ai trattamenti di integrazione salariale “per un tempo significativo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: Garavaglia, le 5 regole per salvare stagione
Esenzione Green pass minorenni,autocertificazione bar-ristoranti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
13:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Cinque punti, come le dita di una mano. Sono quelli che la Lega chiede vengano introdotti per agevolare la stagione turistica, e non solo.
Misure improntate al pragmatismo e alla semplificazione”. Lo dichiara il ministro del Turismo Massimo Garavaglia elencandole: 1) Esenzione Green Pass per minorenni 2) Autocertificazione per clienti bar e ristoranti 3) Esenzione Green Pass per fiere e sagre all’aperto 4) Esenzione Green Pass per servizi interni agli alberghi 5) Nessun vincolo per i mezzi di trasporto.
“Sono misure di buon senso. Alle quali credo sia giusto aggiungere, per il ritorno a scuola, i tamponi (salivari) per i bambini; come sono stati già adottati in qualche regione” aggiunge Garavaglia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Indice Pmi manifatturiero Eurozona sale a luglio a 62,8
Sale in Germania (65,9), lieve calo Francia, Spagna e Italia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
14:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice Pmi manifatturiero dell’Eurozona segna a luglio un leggero rialzo a 62,8 da 62,6 di giugno, superiore rispetto alle attese degli analisti che avevano previsto restasse stabile. In Germania l’indice Pmi manifatturiero sale a 65,9 (da 65,6 di giugno), mentre in Francia cala leggermente a 58, da 58,1 di giugno e in Spagna scende a 59 (da 60,4 di giugno).
In Italia l’indice Pmi manifatturiero è calato a luglio a 60,3 punti da 62,2 di giugno, lievemente inferiore alle attese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri: Vard consegna “Le commandant Charcot” a Ponant
Prima nave crociera con tecnologia rompighiaccio ibrida
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
02 agosto 2021
18:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La controllata di Fincantieri Vard, fra le principali società al mondo per la progettazione e costruzione di navi speciali, ha consegnato alla società armatrice francese PONANT “Le Commandant Charcot”, nave da crociera destinata ai viaggi polari.
Il motore ibrido elettrico con propulsione LNG è stato sviluppato da PONANT, Stirling Design International, Aker Arctic e VARD.
La nave è specificamente progettata per raggiungere destinazioni polari come il Polo Nord geografico, il Mare di Weddell, il Mare di Ross e l’Isola di Pietro I ed è classificata come Polar Class 2. Essa soddisfa gli standard più elevati di eco-compatibilità e sicurezza ed è in assoluto la prima nave da crociera con tecnologia rompighiaccio e ibrida elettrica a propulsione doppia, con batterie ad alta capacità e stoccaggio di LNG a bordo.
“Le Commandant Charcot”, con una stazza lorda di circa 30.000 tonnellate, ha una lunghezza di circa 150 metri e una larghezza di 28, può ospitare 245 passeggeri in 123 cabine, oltre a un equipaggio di 235 persone.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mancano gli incentivi, a luglio immatricolazioni auto a -19,4%
In 7 mesi +38%.Prime le ibride.Calo del 20% anche per Stellantis
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
02 agosto 2021
18:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia nel mese di luglio sono state immatricolate 110.292 auto, il 19,4% in meno dello stesso mese del 2020. Nei sette mesi dell’anno – secondo i dati del ministero dei Trasporti – le immatricolazioni sono state 995.239, con un incremento del 38% sull’analogo periodo dell’anno scorso.

A pesare secondo le associazioni di categoria l’assenza degli incentivi per l’acquisto di auto meno inquinanti, che sono ripartiti solo oggi.
A luglio, evidenzia peraltro l’Anfia, le ibride per la prima volta in assoluto superano le vetture a benzina.
Frenata anche per Stellantis che registra il 20,3% in meno di immatricolazioni rispetto allo stesso mese del 2020. Da inizio anno le immatricolazioni del gruppo sono 390.897, in crescita del 39,4% sull’analogo periodo dell’anno scorso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio,-2,5 mln giovani occupati tra 2000 e 2019
Sangalli, usare al meglio risorse Pnrr
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
10:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia non e’ un paese per giovani con le nuove generazioni sempre più marginalizzate e con sempre maggiori difficoltà occupazionali. Ad affermarlo in una nota Confcommercio che sottolinea come tra il 2000 e il 2019 i giovani occupati ( 15-34 anni) sono diminuiti di 2 milioni e mezzo e, nello stesso periodo, è aumentata la quota di giovani che non lavorano e non cercano un’occupazione (dal 40% al 50%); tra il 2004-2019 inoltre si riducono di oltre un quarto i giovani lavoratori dipendenti (-26,6%) e risultano più che dimezzati gli indipendenti (-51,4%); -156mila imprese giovanili e 345mila giovani espatriati negli ultimi 10 anni.

“Il sostegno alle imprese giovanili rende più robusta, diffusa e duratura la crescita economica. Per questo è fondamentale utilizzare al meglio le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza destinate ai giovani, soprattutto per quanto riguarda formazione, incentivi e semplificazione burocratica. Favorire nel nostro Paese l’imprenditoria giovanile è la risposta più efficace alle sfide della competizione internazionale e della globalizzazione”, afferma il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgetti, Mirafiori soddisfa requisiti per fabbrica Intel
‘Non è l’unica candidata, lavoriamo insieme per dossier’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
03 agosto 2021
13:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Mirafiori soddisfa tutti requisiti” per ospitare una fabbrica di Intel. Lo afferma il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti dopo l’incontro con il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, la sindaca di Torino Chiara Appendino e il vicepresidente del Senato Anna Rossomando.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Presente il viceministro Gilberto Pichetto. “Non è l’unica candidata ma quella più qualificata.
Ritengo che possa esserci il via libera dell’Italia all’investimento dello Stato per oltre 8 miliardi e che ci siano ragionevoli speranze su Torino, ma è bene non creare facili aspettative ed entusiasmi. Dobbiamo lavorare tutti insieme sul dossier”.
“Il Mise – spiega Giorgetti – ha approfondito la questione Intel. Ho personalmente incontrato nelle settimane scorse anche l’ad. Si tratta di un progetto con un impatto enorme per tutto il territorio e la sua economia. Ho pensato che abbiamo già un’area infrastrutturata per questa realizzazione, che è quella di Mirafiori nella parte non utilizzata. Secondo me soddisfa tutti i requisiti, non è l’unica candidata ma quella più qualificata. Cosa farà Intel non lo sappiamo – prosegue il ministro – ma visto l’entità dell’investimento anche per il contributo statale, ritengo che si arriverà a una diffusa rete sul territorio europeo, in questa logica penso a 2 o 3 realtà, di cui una in Italia”.
Il lungo colloquio, definito nella nota del Mise “positivo e produttivo”, ha toccato diversi argomenti: la possibilità di realizzare la sede Intel a Torino, gli investimenti sull’aerospazio in Piemonte, le problematiche legate alla transizione ecologica per l’automotive, la creazione di una fondazione per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale.   PIEMONTE   ECONOMIA   TECNOLOGIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Upb, Pil 2021 sfiora 6%. Recupero pre-Covid a inizio 2022
La spinta del Recovery il prossimo anno vale 2 punti in più
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
13:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2021, secondo le stime Upb, la crescita dell’economia italiana potrebbe risultare largamente superiore alle previsioni di qualche mese fa arrivando a sfiorare il 6 per cento; nella prima metà del prossimo anno il nostro Paese potrebbe recuperare i livelli di attività pre COVID-19”. E’ quanto si legge nella nota sulla congiuntura di agosto dell’Ufficio parlamentare di bilancio.
Il recupero dell’economia “si è consolidato”, sottolinea l’authority dei conti pubblici e “la rapidità e l’intensità della ripresa appaiono strettamente correlate alla disponibilità dei vaccini”.
Dopo aver sfiorato il 6% nel 2021 il Pil “nel 2022 il PIL rallenterebbe al 4,2 per cento, ma continuerebbe a essere sospinto dalle misure finanziate con il bilancio pubblico e con i fondi europei del Recovery Plan. Sulla base di stime effettuate dall’UPB, il pieno ed efficace utilizzo delle risorse NGEU innalzerebbe il Pil per circa due punti percentuali entro l’anno prossimo” raggiungendo in questo modo il 4,2%. “L’economia italiana si riporterebbe su valori prossimi a quelli registrati prima della pandemia nella prima metà del 2022”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mps, Siena va al contrattacco ‘Non siamo un supermercato’
Il sindaco: ‘La politica ora risponda, niente macelleria sociale’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
SIENA
03 agosto 2021
19:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non siamo al supermercato, respingo fortemente l’idea che questa città rimanga supina di fronte a qualsiasi decisione”. Così il sindaco di Siena Luigi De Mossi su Mps durante un incontro con i giornalisti.
“Gli uomini Monte hanno fatto grande questa città e hanno diritto di non essere rottamati” ha aggiunto De Mossi.
“La politica ora risponda, visto che ci ha messo mano per molti anni con l’acquisizione di Banca 121 e poi con Antonveneta, adesso ci rimetta mano per ridare dignità e futuro a questa banca”, ha inoltre detto De Mossi. “No alla macelleria sociale, si dia modo a questa banca, o con una fusione o con una ricapitalizzazione, di poter vivere” ha aggiunto.

Si terrà domani sera alle 20 nella Sala del Mappamondo a Montecitorio l’audizione del ministro dell’Economia Daniele Franco sui “recenti sviluppi della vicenda riguardante la Banca Monte dei Paschi di Siena”, davanti alle commissioni Finanze riunite di Camera e Senato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: fonti, stop biglietti dopo avvio vendite Ita
Commercializzazione annunciata dal 15 agosto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
18:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In relazione alle notizie di stampa relative ai biglietti in vendita sul sito Alitalia per il periodo successivo al 15 ottobre 2021, in ambienti vicini alla società si fa notare che la chiusura alle vendite dei predetti voli è subordinata all’effettiva commercializzazione dei biglietti da parte di Italia Trasporto Aereo, che ne ha annunciato l’avvio a partire dal 15 agosto 2021.
I commissari straordinari di Alitalia, inoltre, secondo fonti di ambienti vicini alla società, esprimono preoccupazione per il ritardo nell’esecuzione delle attività attese da Ita e restano in urgente attesa che tali aspetti vengano definiti in coerenza con il quadro normativo di riferimento, garantendo la piena tutela dei passeggeri nelle forme previste dalla legge e dalla regolazione comunitaria.

Come noto i Commissari Straordinari, si spiega, saranno chiamati ad uniformare il programma alla decisione finale della Commissione europea, attesa nei prossimi giorni, nonché al piano industriale che Italia Trasporto Aereo farà pervenire loro, unitamente all’individuazione del perimetro “Aviation”, per avviare la trattativa privata. Solo a valle di tali presupposti potranno essere definiti tempi e modalità per il trasferimento della compagnia aerea.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgetti, verso incentivi per chi assume da aziende crisi
Farò direttiva che leghi contratti sviluppo a aree crisi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
03 agosto 2021
16:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Farò una direttiva chiara che leghi i contratti di sviluppo alle aree di crisi. Oggi non è così: come Mise gestiamo i contratti di sviluppo attraverso Invitalia in concorso con gli stanziamenti regionali.
Ritengo importante dare un segnale concreto e cioè l’impegno da parte degli investitori che ricevono agevolazioni a valorizzare zone e lavoratori di aziende in crisi”. Lo annuncia il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti a margine dell’incontro Mise-rappresentanti Piemonte su Intel, automotive, IA e altri dossier che coinvolgono la regione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Mise, prenotati incentivi ecobonus per oltre 26 mln
Oltre 14mila prenotazioni per nuovi veicoli a basse emissioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
16:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Da lunedì 2 agosto sono stati prenotati dai concessionari incentivi per oltre 26 milioni di euro per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni fino a 135 g/km di Co2. Lo rende noto il Ministero dello sviluppo economico sul cui sito ecobonus.mise.gov.it vengono fatte le prenotazioni che in totale sono state 14.059, di cui 1.345 per la fascia 0-60 g/km di CO2 e 12.714 per la fascia 61-135 g/km di Co2.
Le prenotazioni possono essere richieste con e senza rottamazione.
Dal 5 agosto potranno essere richieste le agevolazioni per i veicoli commerciali e speciali. Il fondo automotive è stato rifinanziato con 350 milioni di euro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: giovedì incontro Orlando-Speranza con parti sociali
Sul tavolo salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
16:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si terrà giovedì mattina, secondo quanto si apprende, un incontro tra governo e parti sociali sul tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: al tavolo, convocato alle 11 in videoconferenza, ci saranno i ministri del Lavoro, Andrea Orlando, e della Salute, Roberto Speranza, i sindacati, Confindustria e le altre sigle datoriali oltre a rappresentanti dell’Inail.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis:Tavares,in Italia non si può mantenere status quo
Dialogo costruttivo con i sindacati e con il governo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
03 agosto 2021
17:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In Italia abbiamo avviato un dialogo costruttivo con i sindacati e quasi tutti hanno capito la portata della transizione energetica che Stellantis attraversa. Abbiamo spiegato che se manteniamo lo status quo ci mettiamo nei guai.
Dobbiamo raggiungere gli obiettivi sulle emissioni di Co2, è un must. Accelerare sull’elettrificazione aumenta i costi del 40% che vanno ammortizzati. Siamo nella giusta direzione”. Lo ha detto l’ad di Stellantis, Carlos Tavares, che ha ricordato quanto fatto da Psa con Opel e Vauxall. “La qualità del confronto con i sindacati come con il governo è alta”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ex Ilva: sindaco Taranto a bimbo,lotta chiusura area a caldo
“L’Ilva è problema antico e tanto grande, la battaglia continua”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TARANTO
03 agosto 2021
18:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono arrivato anche a richiedere la chiusura dell’area a caldo dello stabilimento, quella che inquina di più, ma non ci sono riuscito. Se restiamo insieme continueremo a provarci, è una promessa e questa battaglia è anche per te e tutti i bimbi di Taranto”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così il sindaco Rinaldo Melucci ha risposto, tramite la pagina Fb Ecosistema Taranto, ad Andrea, il bimbo di 8 anni che ieri ha scritto una lettera al primo cittadino chiedendo di incontrarlo per “parlare di come fare per chiudere l’Ilva”. Andrea, hanno spiegato i portavoce dell’associazione Genitori Tarantini che hanno diffuso il testo della lettera, è uno degli 8 bambini al mondo (unico in Italia) affetti da rarissima mutazione del gene sox4, e tutti vivono in luoghi altamente inquinati da fabbriche”.
“Caro Andrea, innanzitutto grazie – risponde il sindaco – per la tua lettera. Come sai l’Ilva è un problema antico e tanto grande. Io sono sindaco da quattro anni e in ognuno di questi anni ho tentato di affrontarlo al massimo delle mie energie e delle possibilità del Comune di Taranto”. Il primo cittadino ricorda che la sua battaglia per la chiusura dell’area a caldo continua e conclude dicendo al piccolo Andrea: “nei prossimi giorni ti raggiungo senz’altro in piazza e ne parliamo, mentre scorrazzi col tuo monopattino”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: a giugno vendite al dettaglio +0,7% su mese, +7,7% anno
Tendenziale +8,1% in volume,cresce commercio beni non alimentari
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
10:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A giugno 2021 si stima una lieve crescita congiunturale per le vendite al dettaglio (+0,7% in valore e +0,6% in volume). Lo comunica l’Istat spiegando che risultano in aumento sia le vendite dei beni alimentari (+1,1% in valore e in volume) sia quelle dei beni non alimentari (+0,3% in valore e in volume).

Nel secondo trimestre di quest’anno, in termini congiunturali, le vendite al dettaglio aumentano del 2,7% in valore e del 2,9% in volume. La crescita è ampia per i beni non alimentari (+4,4% in valore e +4,8% in volume), più contenuta per gli alimentari (+0,6% in valore e +0,5%in volume).
Su base tendenziale, a giugno 2021, le vendite al dettaglio aumentano del 7,7% in valore e dell’8,1% in volume. Anche in questo caso la dinamica positiva è particolarmente sostenuta per le vendite dei beni non alimentari (+11,9% in valore e in volume), più moderata per gli alimentari (+2,5% in valore e +3,0% in volume).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono indici Pmi Italia con Eurozona, Francia e Germania
Scendono Francia e Spagna
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
15:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono gli indici Pmi composito e servizi in Italia con Eurozona, Francia e Germania mentre scendono a luglio in Francia e Spagna L’indice Markit Pmi composito in Italia è salito a luglio a 58,6 punti dai 58,3 di giugno e dei 52,5 dell’anno precedente. Si tratta del sesto mese consecutivo di crescita e del dato più alto da gennaio 2018 anche se inferiore alle attese degli analisti.
L’indice Pmi servizi dello stesso mese è salito a 58 punti a fronte dei 56,7 di giugno e dei 51,6 dell’anno precedente. E’ ai massimi dal 2007 e nel terzo mese consecutivo di espansione. Gli indici Markit Pmi composito e servizi dell’Eurozona salgono ai massimi dal 2006, rispettivamente a 60,2 punti (59,5 a giugno e 54,9 lo scorso anno) e a 59,8 punti (58,3 a giugno e 54,7 lo scorso anno). Indici in salita anche in Germania, al livello più alto di sempre, con il composito a 62,4 (60,1 a giugno e 55,3 un anno fa)e l’indice dei servizi a 61,8 ( 57,5 a giugno e 55,5 un anno fa). In calo Francia -dove il composito scende a 56,6 dai 57,4 di giugno e 57,3 di un anno fa e l’indice servizi a 56,8 da 57,8 di giugno e 57,3 di un anno fa-e la Spagna: il composito cala a 61,2 da 62,4 di giugno e servizi a 61,9 punti da 62,5.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gianetti: Fiom-Cgil, sindacati uniti, ritirare licenziamenti
Chieste 13 settimane di Cig e nuovi soggetti con aiuto governo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
16:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ripartono i tavoli per Gianetti e Gkn, con sindacati e governo che chiedono di fermare le procedure e cercare vie alternative a licenziamenti e chiusure degli stabilimenti.
“Unitariamente le organizzazioni sindacali hanno chiesto il ritiro dei licenziamenti per consentire l’apertura di un reale confronto per la continuità occupazionale”, hanno sottolineato Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil, e Silvia Spera dell’area Politiche industriali Cgil nazionale, dopo il tavolo di confronto sulla Gianetti ruote convocato dalla viceministra Alessandra Todde. “Sono in gioco centinaia di vite”, la procedura va ritirata, ha affermato anche il viceministro, prima di dirigersi a Firenze per il tavolo Gkn.
“L’obiettivo di oggi è aprire una trattativa per soluzioni che salvaguardino il perimetro occupazionale. Come ho già ribadito, le ristrutturazioni sono lecite, le delocalizzazioni annunciate via mail sono inaccettabili.
È importante – conclude – procedere con il confronto tra le parti per trovare una soluzione ad una vertenza così difficile”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gianetti: Todde, centinaia vite in gioco, ritirare procedura
Mise lavora Piano rilancio serio,ricerca interlocutori credibili
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
14:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Centinaia di vite in gioco” è stato “chiesto all’azienda di ritirare la procedura e di accettare la Cig”.Così la viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde, sul tavolo Gianetti, rilevando che “il Mise è al lavoro sul piano di rilancio serio e credibile”. Il ministero ha lavorato “in maniera trasparente per cercare di capire se ci fossero interlocutori credibili e affidabili con cui avviare un percorso per tutelare i lavoratori e salvaguardare il tessuto industriale.
E se ci fossero le condizioni adatte, il Fondo di Salvaguardia potrebbe essere preso in considerazione come strumento utile” per nuovo percorso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riforma ammortizzatori, Orlando convoca le parti sociali lunedì
L’incontro alle 15.30 in videoconferenza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
15:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, ha convocato lunedì 9 agosto, alle 15.30, le parti sociali per la presentazione del documento sulla riforma degli ammortizzatori sociali. L’incontro si svolgerà in videoconferenza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus: al via da domani modulo inizio attività
Ok conferenza unificata. Brunetta, avanti con semplificazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
17:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Un modulo unico e standard per presentare la Cila, la Comunicazione asseverata di inizio attività che, grazie al decreto semplificazioni approvato definitivamente dal Parlamento il 28 luglio, riduce drasticamente gli adempimenti per accedere al superbonus 110%. Una rivoluzione straordinaria che porta immediatamente la semplificazione ‘a casa’ dei cittadini, delle imprese e di tutti i professionisti coinvolti, dagli ingegneri ai geometri”. Lo annuncia Renato Brunetta spiegando: “oggi stesso pubblichiamo il documento – approvato dalla Conferenza unificata – sul sito della Funzione pubblica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Da domani sarà operativo”.
Ringrazio innanzitutto le Regioni e l’Anci per il grande lavoro svolto in sinergia con il Dipartimento della Funzione pubblic, – aggiunge Brunetta – che rende possibile da subito l’applicazione omogenea delle semplificazioni su tutto il territorio nazionale. Sono grato anche all’Upi, alla Rete delle professioni tecniche, all’Ance e alle altre amministrazioni interessate – Agenzia delle Entrate, Ministero della Transizione ecologica e Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili – per la collaborazione preziosa nella predisposizione del modulo. Oggi stesso – sottolinea – pubblichiamo il documento sul sito della Funzione pubblica. Da domani sarà operativo. È la prova del nuovo corso impresso dal Piano nazionale di ripresa e resilienza: fare presto, bene e insieme. Per facilitare la vita ai cittadini e alle imprese. Per la crescita e lo sviluppo del Paese”.
Le novita’: certezza a cittadini, operatori e Pa, perché la legge prevede che i moduli approvati previa intesa o accordo sono livelli essenziali delle prestazioni, dunque obbligatori. In questo modo si dà certezza a cittadini e operatori e alle stesse amministrazioni, in particolare ai Comuni. C’è poi la massima semplicità: il modulo per la Cila-superbonus contiene solo le informazioni essenziali. Devono essere indicati gli estremi del permesso di costruire o del provvedimento che ha legittimato l’immobile (come la data di rilascio), ma per gli edifici la cui costruzione è stata completata prima del 1 settembre 1967 è sufficiente una dichiarazione. Non è più necessaria l’attestazione di stato legittimo, particolarmente complessa e onerosa, ma è sufficiente la dichiarazione del progettista di conformità dell’intervento da realizzare. Anche la documentazione progettuale da allegare è improntata alla massima semplificazione, anche perché le necessarie asseverazioni da parte del tecnico sono già trasmesse all’Enea. L’elaborato progettuale da presentare consiste nella descrizione, in forma sintetica, dell’intervento da realizzare. Eventuali elaborati grafici saranno presentati soltanto se indispensabili a una più chiara e compiuta descrizione. Per gli interventi in edilizia libera, basterà una semplicissima descrizione dell’intervento nel modulo. Per facilitare la compilazione, è inclusa una tabella riepilogativa degli allegati al modulo, che illustra anche i casi in cui si rendono necessari. I vantaggi: si eliminano innanzitutto le lunghe attese per accedere alla documentazione degli archivi edilizi dei Comuni (3 mesi in media per ogni immobile oggetto di verifica). Il Dipartimento della Funzione pubblica ha inoltre stimato che già soltanto l’eliminazione dell’attestazione di stato legittimo comporta un risparmio di spesa di almeno 110 milioni di euro, che possono essere reinvestiti in spesa produttiva, ossia in progettazione e realizzazione degli interventi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Aeroporti: Trieste, nuovo collegamento con Bruxelles
Nuova rotta operativa dal 31 ottobre 2021
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GORIZIA
04 agosto 2021
16:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova rotta Trieste – Bruxelles, operata da Ryanair, decollerà domenica 31 ottobre 2021 dall’aeroporto del Friuli Venezia Giulia di Ronchi dei Legionari (Gorizia).
Lo annuncia in una nota Trieste Airport.

Il volo avrà due frequenze settimanali, con partenza da Trieste Airport il giovedì alle ore 16:45 e la domenica alle ore 16:10.
“Questo nuovo collegamento coincide con l’obiettivo di recupero e sviluppo del network internazionale che stiamo attuando”, afferma Marco Consalvo, Amministratore Delegato di Trieste Airport. “I passeggeri possono sin da ora prenotare il proprio viaggio da/per la capitale del Belgio”. I biglietti sono già disponibili ed in vendita sul sito http://www.ryanair.com .
I nuovi voli diretti che collegheranno l’aeroporto Charleroi della capitale belga, serviranno i flussi turistici incoming e outgoing già dalla prossima stagione invernale e saranno funzionali anche per gli spostamenti di lavoro no che per i rientri e le partenze dei corregionali fuori sede.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgetti, alla Danieli riforme Pnrr già realtà
Polo siderurgico a Trieste si farà
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
04 agosto 2021
17:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Qui c’è l’industria vera e investimenti veri che hanno tradotto in pratica le belle intenzioni scritte nei programmi. Questo è un Pnrr pionieristico, di un’imprenditoria avveduta che non si ferma mai e che sa rinnovarsi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti in visita alle acciaierie Danieli di Udine. “Un’azienda che è già nel futuro, dove si conciliano produzione e sostenibilità ambientale. Qui le riforme del PNRR sono già realta” è stato poi twittato sull’account social del Mise.
E sul polo siderurgico di Trieste ha risposto “si farà e qui c’è un primo tassello; ce ne saranno altri che visiteremo successivamente. Credo ci sia tutta la volontà di farlo e che sarà il fiore all’occhiello per Trieste e l’industria italiana”.
Alla domanda sugli argomenti trattati con Danieli, il ministro ha detto: “Benedetti non ha chiesto nulla, ha mostrato con orgoglio cosa l’imprenditore è capace di fare quando c’è la volontà di rischiare, di crescere e di farlo in modo compatibile con l’ambiente e la società”. La richiesta è piuttosto quella di “un quadro normativo fatto di certezze, ma non fondi, visto anche che gli investimenti qui sono già stati fatti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn: lavoratori manifestano fuori prefettura Firenze
In concomitanza con riunione del tavolo convocato dal Mise
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
04 agosto 2021
17:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio (Firenze) hanno raggiunto alle 17 via Cavour a Firenze, dove ha sede la prefettura che sta ospitando il tavolo del Mise, e hanno dato vita a un presidio con cori, striscioni e bandiere.
In precedenza i lavoratori avevano fatto volantinaggio in alcune piazze della città, promuovendo la nuova manifestazione di piazza dell’11 agosto.

Al tavolo sono intervenuti fin qui, dopo l’introduzione della viceministra Alessandra Todde che presiede la riunione, i rappresentanti delle istituzioni locali, quelli dei sindacati nazionali e territoriali, mentre per l’azienda Gkn Driveline Firenze ha parlato, collegato in videoconferenza, l’amministratore delegato Andrea Ghezzi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: nel semestre ricavi in crescita a 2,8 mld (+14%)
Ebitda a 1,7 mld di euro (+26%). Stima ricavi a 5,7 mld in anno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
17:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia chiude il primo semestre con un Ebitda a 1,7 miliardi di euro, in crescita di 0,4 miliardi di euro (+26%) rispetto al primo semestre 2020, “grazie al positivo andamento del traffico autostradale”, ricavi operativi a 2,8 miliardi di euro, in aumento del 14% e un utile netto di 1,3 miliardi di euro grazie alla plusvalenza dalla cessione del 49% di Telepass per oltre 1 miliardo di euro e dividendi da partecipazioni per oltre 0,4 miliardi di euro. Lo rende noto la società dopo il cda, che ha approvato la semestrale, spiegando che i risultati del Gruppo sono presentati “escludendo il contributo del gruppo Autostrade per l’Italia a seguito della sottoscrizione dell’accordo per la cessione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il traffico autostradale è in crescita del 21% rispetto al primo semestre, “con recupero in tutti i paesi”, sottolinea il gruppo, mentre il traffico aeroportuale è in riduzione del 50% rispetto al primo semestre (-32% all’ 1 agosto 2021). Gli investimenti sono pari a 0,5 miliardi di euro, in aumento dell’8%. Grazie ad “una generalizzata ripresa del traffico”, Atlantia ipotizza “un possibile miglioramento dei risultati del 2021” rispetto al 2020 e di conseguenza “la previsione per l’esercizio 2021, escludendo il contributo del gruppo Aspi, è di ricavi di Gruppo nell’ordine di 5,7 miliardi di euro”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anas verso nuovo vertice, salta la nomina di De Carolis
Dopo una bufera di polemiche politiche ritira la propria disponibilità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
20:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salta l’ipotesi della nomina ad Ad di Anas di Ugo De Carolis. Sull’ex manager del gruppo Atlantia e quindi uomo di fiducia della famiglia Benetton, si è infatti scatenata una bufera di dichiarazioni politiche che alla fine della giornata lo hanno spinto a “ritirare la disponibilità ad assumere l’incarico, anche in considerazione della rilevanza strategica di Anas”. Non solo il capogruppo M5S al Senato Licheri aveva raccolto in una lettera, le firme di tutti i capigruppo a Palazzo Madama, ad eccezione di di Italia Viva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella lettera, che sarebbe stata poi sottoposta all’attenzione del presidente Draghi, veniva espressa la totale contrarietà rispetto a quella ipotesi di nomina. “Stamattina – ha detto in Aula l’ex ministro Danilo Toninelli – in un consiglio di amministrazione di ferrovie dello Stato Ugo De Carolis grazie a tutte le forze parlamentari intervenute in dissenso da una nomina completamente sbagliata di una persona vicino alla famiglia Benetton che ha portato alla tragedia del ponte Morandi ha ritirato la propria candidatura”.
L’Anas, che si prepara ad avere un ruolo centrale nella gestione dei fondi del Pnrr, è da più di tre mesi in regime di prorogatio, dopo che i vertici (l’a.d. Massimo Simonini e il presidente Claudio Andrea Gemme) sono scaduti con l’approvazione del bilancio a fine aprile. Dopo mesi di attesa, e ora che alle Fs si è insediato il nuovo a.d. Luigi Ferraris, è arrivato il momento delle scelte. Il cda di Fs si sarebbe riunito in mattinata per deliberare, ma la decisione che sarebbe stata in fase di finalizzazione ha dovuto registrare uno stop.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mps:Franco, se resta autonoma forti rischi e incertezze
Non ci sono condizioni per nuova interlocuzione con Ue
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
21:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli stress test europei hanno evidenziato per Mps “l’esigenza di un rafforzamento strutturale di elevata portata” con un aumento di capitale ben superiore a quello previsto dal piano industriale”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco in audizione alle Commissioni Finanze di Camera e Senato.

“Se la banca restasse soggetto autonomo, sarebbe esposta a rischi e incertezze considerevoli e avrebbe seri problemi” – ha aggiunto Franco – e “non si ravvisano le condizioni per una interlocuzione” con l’Unione europea per cambiare le condizioni che prevedono la dismissione da parte del Mef. Il ministro h assicurato che “non sarà una svendita” e ha rilevato che con Unicrtedit “Le attività escluse, ad ora, sono individuate nei crediti deteriorati per circa quattro miliardi al lordo delle rettifiche”, ha detto Franco, oltre al contenzioso giudiziale e stragiudiziale di carattere straordinario in essere, nei contenziosi e rischi legati alle cessioni a terzi dei crediti deteriorati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mps:Franco, possibile Mef diventi socio Unicredit
Ma non altererà equilibri governance banca milanese
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
21:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ possibile che il Mef riceva azioni del gruppo Unicredit” a fronte della cessione del Montepaschi alla banca milanese, “ma tale eventuale partecipazione al capitale non dovrebbe alterare gli equilibri di governance”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco riferendo sulla cessione della banca alle commissioni Finanze di Camera e Senato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Franco: Mps corre gravi rischi, non può restare sola
Niente smembramento, tuteleremo lavoratori, marchio e Siena
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
21:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non vi sono le condizioni per mettere in discussione la dismissione della partecipazione” dello Stato in Mps. Il ministro dell’Economia, Daniele Franco, è categorico nel motivare davanti alle Commissioni Finanze di Camera e Senato, l’urgenza da parte del Tesoro di raggiungere un accordo con Unicredit sulla cessione del Monte dei Paschi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E al contempo – di fronte alle preoccupazioni sollevate da quasi tutte le forze politiche e dai sindacati – si premura di offrire rassicurazioni sul fatto che la banca più antica del mondo non sarà oggetto di “smembramento”, che il governo presterà “la massima attenzione alla tutela dei lavoratori”, che l’operazione con Unicredit non si sostanzierà in una “svendita di proprietà statali” e che l’impegno a compensare Siena e la Toscana per la perdita di un baluardo della loro economia saranno una “priorità indiscussa e incomprimibile”.

“E’ possibile che il Mef riceva azioni del gruppo Unicredit” a fronte della cessione del Montepaschi alla banca milanese, “ma tale eventuale partecipazione al capitale non dovrebbe alterare gli equilibri di governance”, spiega il ministro.

Franco sottolinea anzitutto la condizione di fragilità che rende improcrastinabile un’aggregazione di Mps con una banca più solida: “se la banca restasse soggetto autonomo, sarebbe esposta a rischi e incertezze considerevoli e avrebbe seri problemi” ammonisce ricordando che a Siena servirebbe un aumento “ben superiore” ai 2,5 miliardi di euro indicati dal piano stand alone dell’ad Guido Bastianini per “portarla su valori medi delle banche europee”. Un piano a cui non lesina critiche per non aver tenuto “conto degli impegni” assunti dalla banca con la Ue, che già chiedeva un rapporto tra costi e ricavi del 51% al 2021, a fronte del 74% previsto nel suo business plan dalla banca, che al 2025 si troverebbe ancora inadempiente, puntando a un obiettivo del 60%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così “nel caso probabile in cui la Commissione Ue ponesse un obiettivo più ambizioso” di riduzione dei costi, ammonisce Franco, “gli esuberi di personale potrebbero essere considerevolmente più elevati” dei circa 2.500 previsti dall’attuale management di Siena. Franco assicura che “l”operazione” che ha ad oggetto “l’intera attività bancaria” del Monte e non includerà 4 miliardi di euro di crediti deteriorati e i rischi legali, “verrà condotta nel rispetto delle regole della concorrenza”. “L’industria bancaria – sottolinea – soffre da tempo di ridotta redditività e deve fronteggiare sfide rilevanti in un contesto di tassi bassi” per cui “la creazione di un soggetto bancario più stabile e meglio capitalizzato costituisce la via maestra per operare in un mercato sempre più complesso e digitalizzato”, rispondendo alla logica di “sostenere l’economia reale, tutelare il risparmio, ampliare le opportunità di finanziamento delle imprese”. L’operazione verrà condotta in un “contesto di massima attenzione verso le tematiche occupazionali” all’interno di “un progetto di rilancio e di valorizzazione della città di Siena”. Mps “è la la più antica banca del mondo, la sua storia, il suo nome, il suo marchio – ha detto Franco – sono un valore da preservare e devono essere parte del mondo finanziario del futuro. La salvaguarda dell’occupazione e del marchio unitamente alla tutela del risparmio e della stabilità del sistema bancario sono le priorità del governo”
“Non ci porremo in nessun modo come ostacolo ad una eventuale operazione di Unicredit nei confronti di Mps”. Lo ha detto il ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, rispondendo ad una domanda dei giornalisti che chiedevano la posizione della banca su un ipotetico ricordo all’Antitrust. “Non porterò in nessun modo – ha aggiunto – la banca su una posizione di ostacolo. Lo trovo anche un segno di debolezza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Attacco hacker: anche Fbi collabora ad indagini
In supporto a Postale gli investigatori di Europol
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
13:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anche Fbi e Europol stanno collaborando con la polista Postale italiana nelle indagini per il massiccio attacco hacker che ha colpito la Regione Lazio.
Obiettivo degli investigatori, incrociando anche i dati forniti dall’estero, è individuare eventuali similitudini con altri attacchi fatti in passato con ransomware cryptolocker avvenuti in Italia e anche all’estero.

In Procura a Roma sono stati coinvolti nelle indagini due pool di magistrati: quelli dell’antiterrorismo e gli specialisti dei reati informatici. Gli investigatori stanno analizzando in queste ore i dati acquisiti nei giorni scorsi. Al momento la certezza è che l’attacco hacker è avvenuto violando l’account di un dipendente di una società in house dell’ente regionale e da qui i pirati informatici sarebbero risaliti all’amministratore di rete. Nei mesi scorsi un attacco simile ha interessato il Consiglio nazionale del Notariato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Croci naziste su murale biblioteca Chiesa Rossa a Milano
Lo denuncia l’Anpi, ‘ora individuare autori ignobile gesto’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 agosto 2021
14:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato imbrattato con delle svastiche, la scorsa notte, il murale della biblioteca Chiesa Rossa di Milano, in piazza Abbiategrasso. Lo rende noto l’Anpi, l’associazione dei partigiani, che denuncia “con fermezza la gravità di quanto accaduto e il vergognoso accostamento, comparso nelle scritte, tra Green pass, Shoah e regime nazista”.

E’ stato deturpato anche il murale dedicato a Franco Bomprezzi, attivista per i diritti delle persone con disabilità.
“Quanto sta avvenendo rappresenta un ignobile oltraggio ai principi su cui si fonda la nostra democrazia, sanciti dalla Costituzione Repubblicana. Chiediamo alle pubbliche autorità di fare il possibile per individuare gli autori di questo ignobile atto”, chiede il presidente Anpi provinciale di Milano, Roberto Cenati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: Lo Russo, pronti chiederlo per eventi al chiuso
Candidato sindaco Torino, ogni sforzo per evitare rischi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 agosto 2021
15:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Servirà il Green Pass per accedere al Comitato elettorale di Stefano Lo Russo, candidato sindaco di Torino del centrosinistra. Lo annuncia lo stesso aspirante primo cittadino a pochi giorni dall’entrata in vigore del decreto che prevede l’accesso a luoghi pubblici con il green pass vaccinale.

“Molte delle iniziative – continua – le abbiamo svolte all’aperto e, meteo permettendo, continueremo così. Ma nel caso di incontri al chiuso abbiamo voluto organizzarci per tempo. Nel decreto, che entra in vigore il 6 agosto prossimo, non è inclusa espressamente l’attività politica, ma è buon senso includere anche le iniziative elettorali. Sarà sicuramente una lavoro aggiuntivo e ringrazio i nostri volontari che si sono già dichiarati disponibili a svolgerlo. Dobbiamo – conclude – fare ogni forzo per evitare di esporre le persone a rischi evitabili”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgetti, sul futuro di Draghi consultate gli oroscopi
Battuta ministro a chi gli chiede del destino politico premier
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
04 agosto 2021
15:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Consultate gli oroscopi”: risponde così, con una battuta, il ministro dello Sviluppo economico e esponente della Lega Giancarlo Giorgetti a chi gli chiede cosa attenda Draghi dopo il 2023. Giorgetti parla a margine della visita agli stabilimenti friulani della Danieli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Senato approva Rendiconto 2020 e Assestamento Stato 2021
Lega si astiene su Rendiconto, “sono effetti di misure Conte 2”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
15:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea di Palazzo Madama ha approvato il Rendiconto generale dell’amministrazione dello Stato per l’esercizio finanziario 2020, l’Assestamento del bilancio dello Stato per l’anno finanziario 2021. Il Rendiconto è passato con 116 sì, 20 contrari e 85 astenuti.
Per l’Assestamento ci sono stati invece 196 sì, 22 contrari e 4 astenuti. I voti contrari su entrambi i provvedimenti sono di Fratelli d’Italia. La Lega si è invece astenuta sul Rendiconto in Aula così come aveva fatto in commissione, spiegando che si tratta degli effetti di provvedimenti presi dal governo Conte 2 dal quale prendere le distanze.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Attacco hacker al Lazio, anche Fbi collabora ad indagini
In supporto alla Polizia Postale gli investigatori di Europol. D’Amato: ‘Tutti i dati dell’anagrafe vaccinale sono in nostro possesso’. Prenotazione vaccini tra 3 giorni
A
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
04 agosto 2021
20:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anche Fbi e Europol stanno collaborando con la polizia Postale italiana nelle indagini per il massiccio attacco hacker che ha colpito la Regione Lazio.
Obiettivo degli investigatori, incrociando anche i dati forniti dall’estero, è individuare eventuali similitudini con altri attacchi fatti in passato con ransomware cryptolocker avvenuti in Italia e anche all’estero. Intanto l’assessore alla sanità D’Amato precisa che “Tutti i dati relativi alle oltre 7 milioni di somministrazioni di vaccini eseguite sono in nostro possesso e nessun dato dell’Anagrafe Vaccinale Regionale è stato sottratto, come nessun altro dato sanitario, né del Fascicolo Sanitario Elettronico”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così Alessio D’Amato. “Il supervisor della cybersicurezza è il Gruppo Leonardo aggiudicatario di una gara Consip da oltre due anni che, in questa fase, ci sta seguendo nell’affiancamento e nei rapporti con CSIRT (Computer Security Incident Response Team)”, aggiunge. “Il timing che ci siamo dati è di far ripartire le prenotazioni dei vaccini e anche tutte le attività dell’anagrafe vaccinale regionale entro 3 giorni”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. “Le attività di somministrazione stanno procedendo regolarmente, negli ultimi giorni sono stati somministrati oltre 94mila vaccini – prosegue -. Per quanto riguarda il rilascio del Green Pass, invitiamo a consultare le modalità sul sito http://www.dgc.gov.it”.

In merito alla convenzione con la Regione Lazio, Leonardo “non ha mai avuto la gestione operativa dei servizi di monitoraggio e di protezione cyber di Laziocrea”. Lo afferma la società che, interpellata sulla questione, sottolinea come abbia finora erogato “esclusivamente servizi di governance per la progettazione di un Security operation ventre (Soc) per definire processi e procedure nonché supporto per quanto riguarda la normativa sulla protezione dei dati personali. Leonardo sottolinea inoltre che su richiesta di Laziocrea è stata coinvolta, attraverso il Cyber Crisis management team, in operazioni di recovery post attacco.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il contratto tra LazioCrea e Leonardo è chiaro e non ha bisogno di commenti, ho riportato semplicemente l’oggetto della convenzione esistente da oltre due anni per tre fasi progettuali tra cui cui anche vulnerability assestment e procedure di sicurezza informatica. La trasparenza in questi casi é d’obbligo”. Così in una nota l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato.
Gli attacchi informatici su larga in Europa sono passati da 432 nel 2019 a 756 nel 2020, registrando un aumento del 75% rispetto al 2019. E’ quanto emerge dagli ultimi dati sulla cybercriminalità raccolti dalla Commissione europea. Sulla scia della pandemia, a essere più colpiti dagli hacker sono stati soprattutto gli ospedali e le strutture sanitarie.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ATTACCO ALLA ERG – Ad essere attaccata è stata anche la Erg a Genova. La società ha “registrato alcuni limitati disservizi all’infrastruttura Ict (Information and communication technology, ndr), attualmente in via di risoluzione, grazie anche all’immediata attivazione delle proprie procedure interne in materia di cybersecurity”. Lo comunica il gruppo “in merito alle odierne indiscrezioni di stampa circa attacchi hacker a istituzioni e aziende”. In un comunicato “l’azienda conferma che tutti gli impianti sono correttamente in esercizio e non hanno subito alcuna interruzione, garantendo così l’operatività di business”.
IBM, I COSTI PER LE AZIENDE – Le violazioni dei dati costano alle aziende 4,24 milioni di dollari in media per ogni incidente: costi che per il settore sanitario raggiungono i 9,23 milioni di dollari ciascuno. Sono questi alcuni dei dati che emergono dall’ultimo Cost of a Data Breach Report di Ibm Security. Lo studio è basato su un’analisi di reali violazioni di dati subite da oltre 500 organizzazioni. In Italia l’indagine ha interessato 21 aziende e nel 2020. Nel nostro Paese il costo complessivo delle violazioni di dati è salito a 3,03 milioni di euro e il costo per ogni informazione rubata a 135 euro, un valore quasi raddoppiato nell’ultimo decennio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Colloquio Draghi-Kais Saied su migranti e aiuti alla Tunisia
Al centro telefonata anche necessità ritorno stabilità Paese
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
16:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto questa mattina una conversazione telefonica con il Presidente della Repubblica tunisina, Kais Saied. Al centro dei colloqui: gli ultimi sviluppi politico-istituzionali nel Paese; la necessità di ristabilire tempestivamente l’ordine costituzionale; l’assistenza e il sostegno che l’Italia ha offerto e continuerà ad assicurare alla Tunisia (come dimostrato anche dalla recente consegna di 1,5 milioni di dosi vaccinali) e la gestione dei flussi migratori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cantieri autostrade: Liguria chiede nomina di un commissario
Per coordinare e gestire al meglio i lavori limitando i disagi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
04 agosto 2021
16:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Un commissario per la gestione dell’emergenza economica e sociale che sta segnando drammaticamente la Liguria”. È la richiesta avanzata dall’assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS).

“Alla luce degli accadimenti che paralizzano il traffico autostradale ligure, e in parte anche urbano, pur comprendendo la necessità di attuare interventi che possano innalzare la sicurezza di chi viaggia nella nostra regione, durante la riunione periodica del tavolo tecnico, abbiamo chiesto al ministro Giovannini di avviare un significativo intervento di razionalizzazione, per una situazione che da tempo ha oltrepassato i limiti della tollerabilità civile ed economica”, scrive Benveduti.
“La necessità, per un coordinamento più sistemico – evidenzia l’assessore – è che venga avviato e accelerato il più possibile l’iter per la definizione di un commissario ad hoc, dotato di pieni poteri, che possa coordinare e gestire al meglio i lavori, limitando quanto più possibile i disagi sulla rete urbana ed extraurbana”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gestore contro green pass, stella di David davanti al bar
Provocazione di un esercente algherese contro l’obbligatorietà
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
04 agosto 2021
16:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“A suo tempo il divieto di ingresso nei locali pubblici per gli ebrei fondava su convinzioni scientifiche sbagliate, li si riteneva un pericolo per la purezza della razza, ora siamo nuovamente di fronte a un’imposizione fondata su ragioni non scientificamente dimostrate”. Lo dice Gianfranco Passerò, titolare dello storico Bar Passerò di Alghero.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Forte dei suoi studi artistici, ha realizzato un provocatorio cartellone contro l’obbligatorietà, dal 6 agosto, del Green pass per gli avventori dei pubblici esercizi e l’ha issato all’ingresso del suo locale, in via Lo Frasso 60.
Due divieti stradali coi colori di Alghero – il giallo e il rosso – compongono una stella di David al centro della quale campeggia la scritta “No green pass”. Sullo sfondo ha stilizzato un Qr code come quello del certificato di cui dispone solo chi è vaccinato contro il Covid-19. In alto c’è scritto che al Bar Passerò dal 1961 “Ieri oggi domani entreranno sempre tutti”.
Le parole dette non sono meno perentorie di quel disegno. “Da esercente e da cittadino sono contro il Green pass – spiega – per ottenerlo occorre fare una cosa che non è obbligatoria, ma averlo è obbligatorio per entrare negli esercizi pubblici”. Per lui, che al contrario dei suoi tre figli non è vaccinato, è un paradosso. Ma al di là di ogni disquisizione di logica, “non sono uno scienziato – precisa – constato però che in Olanda e da altre parti si sono registrati contagi anche dopo eventi riservati ai soli possessori del Green pass, quindi non dà alcuna garanzia sanitaria”.
Da qui la netta presa di posizione. “Quel disegno è una provocazione – ammette – ma è ora di finirla col discriminare chi sceglie, liberamente e legittimamente, di non vaccinarsi e di non avere il Green pass”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: vandalizzati cartelli a hub Pisa, ‘Basta bugie’
Asl, ‘Gesto intimidatorio’. Vernice su indicazioni agli utenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PISA
04 agosto 2021
17:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vandalizzati a Pisa alcuni cartelli informativi di accesso all’hub vaccinale di Ospedaletto, dove ignoti con vernice spray rossa hanno imbrattato le indicazioni per gli utenti che vanno a vaccinarsi. L’evento è stato scoperto stamani ed è stato denunciato alle autorità.
“Questo è un crimine” e “Basta bugie miocardite trombosi morte” sono le parole tracciate con lo spray. Una scritta ‘morte’ sul selciato era accompagnata da una freccia. La direzione della Asl esprime solidarietà agli operatori e condanna il gesto intimidatorio. “Questi gesti – sottolinea la direzione della Asl – creano amarezza e contribuiscono a rendere ancor più difficile la lotta al virus che tutti stiamo combattendo da ormai quasi due anni.
Solidarietà agli operatori sanitari, che giornalmente accolgono con professionalità e disponibilità centinaia di persone che con senso di responsabilità stanno aderendo alla campagna di vaccinazione. Tali azioni rivelano quanto l’intolleranza possa sfociare nell’inciviltà e nel mancato rispetto di coloro che hanno opinioni diverse”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Calabria;3 morti, aumentano tasso positività e contagi
Tre ricoveri in più in area medica, stabili in rianimazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
04 agosto 2021
17:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ un quadro negativo quello che emerge dal Bollettino odierno della Regione Calabria sull’incidenza del Coronavirus sulla base dei dati comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali. Ci sono tre morti in più, due a Cosenza ed uno a Reggio Calabria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Due dei tre decessi, avvenuti a domicilio, risalgono, comunque, al 20 giugno ed al 14 maggio scorsi. Il totale dei morti dall’inizio della pandemia arriva, così, a quota 1.260.
Aumenta inoltre il tasso di positività, che passa dal 3,56% di ieri a 5,89. In rialzo anche i contagi, da 123 a 151. Ci sono tre ricoveri in più nei reparti di area medica, con il totale che arriva a 74. Nessun nuovo ricovero, invece, in terapia intensiva, con il relativo dato che resta fermo a 5.
Ad oggi, i tamponi eseguiti sono stati 100.1875, con un aumento di 2.564.
Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti.
Catanzaro: casi attivi 194 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 189 in isolamento domiciliare); casi chiusi 10.279 (10.135 guariti, 144 deceduti). Cosenza: casi attivi 1.270 (35 in reparto, 1 in terapia intensiva, 1.234 in isolamento domiciliare); casi chiusi 22.524 (21.945 guariti, 579 deceduti).
Crotone: casi attivi 186 (4 in reparto, 1 in terapia intensiva, 181 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.643 (6.542 guariti, 101 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 808 (27 in reparto, 2 in terapia intensiva, 779 in isolamento domiciliare); casi chiusi 23.232 (22.891 guariti, 341 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 58 (1 in reparto, 0 in terapia intensiva, 57 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.593 (5.501 guariti, 92 deceduti).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Paita, è necessario su mezzi di trasporto
Indispensabile per ridurre rischi su treni, navi e aerei
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
17:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
a strada che ancora ci separa dal ritorno alla piena normalità non può non passare dall’introduzione di un green pass anche per i mezzi di trasporto. E’ indispensabile per ridurre i rischi legati alle concentrazioni di persone su treno, navi o aerei”.
Lo dichiara Raffaella Paita, presidente della Commissione Trasporti della Camera.
“Questa mattina si sono tenute le audizioni con tutte le agenzie e le sigle del Tpl proprio su questo tema – dice – Ritengo, in vista di un ritorno massivo all’utilizzo dei mezzi di trasporto, che ci sia la necessità di un controllo sulle vaccinazioni dei passeggeri. Il punto di equilibrio tra la prevedibile esigenza di trasportare un volume crescente di persone e la loro sicurezza rispetto al Covid non può che essere il green pass.
Allo stesso tempo, serve un piano per implementare la micromobilità. Consentire a più persone di coprire con facilità l’ultimo miglio è infatti indispensabile per aiutare i trasporti nelle città.”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ac occupa Aula al Senato,stop fondi a guardia costiera Libia
Seduta sospesa per qualche minuto durante esame dl su missioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
17:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Stop al finanziamento della guardia costiera libico-turca”. Sono i cartelli che i senatori di L’Alternativa svetolano occupando i banchi del governo durante la discussione sul rifinanziamento delle missioni militari internazionali.
Discussione che secondo i senatori de L’Alternativa C’è non rispetta i canoni democratici del Parlamento, e anzi ha visto sacrificata l’opposizione, impedendo che fosse affrontata, discussa e quindi votata una risoluzione di minoranza. La presidente di turno Anna Rossomando sospende l’Aula per cinque minuti.
“Non è giusto ed anzi è contrario al regolamento impedire a una legittima componente del Gruppo Misto di depositare e discutere una risoluzione trasformandola d’ufficio in un ordine del giorno, dal potere meno coinvolgente per il governo – dicono da L’Alternativa C’è – A maggior ragione visti gli ultimi fatti di cronaca, che hanno visto una motovedetta donata dall’Italia alla guardia costiera libica tentare di speronare un barcone di immigrati dopo aver tentato di colpirla con armi da fuoco”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Taormina spunta murales di Salvini nero e ‘vu cumprà’
L’opera è di Tvboy intitolata dallo stesso street artist, “Matteo il vu cumprà”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
18:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In una via di Taormina è comparso un murales raffigurante il segretario federale Matteo Salvini, con la pelle scura, come se fosse un venditore ambulante di quelli che girano le spiagge italiane, con collanine, cerchietti e ninnoli vari.
L’opera è di Tvboy, mostrata sul suo profilo Instagram, intitolata dallo stesso street artist, “Matteo il vu cumprà”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati,vaccino a prof?Governo decida ma non è sufficiente
Cgil, Cisl, Snals e Anief, oltre 85% personale già vaccinato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
18:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ “precisa responsabilità politica del Governo valutare se introdurre o meno l’obbligo di vaccinazione del personale scolastico, qualora la ritenga misura assolutamente necessaria per garantire la ripresa delle attività didattiche in sicurezza e in presenza”. Lo scrivono Cgil, Cisl, Snals e Anief in una lettera ai ministri nella quale ricordano che “oltre l’85% del personale scolastico” è vaccinato.
“Siamo comunque dell’avviso che l’introduzione dell’obbligo vaccinale non sarebbe di per sé sufficiente a dare garanzia di assicurare la ripresa delle attività didattiche in presenza e in sicurezza”, aggiungono.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Lombardia 806 nuovi casi e 4 decessi
Tasso di positività sale al 2%, Milano e Varese le più colpite
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 agosto 2021
18:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 806 i nuovi positivi al Covid in Lombardia, a fronte di 39.232 tamponi effettuati. Il tasso di positività sale al 2% (ieri 1,6%).
Sale anche il numero delle persone ricoverate nei reparti ordinari (247, +10), mentre rimane stabile il numero dei ricoverati nel reparto di terapia intensiva (32). Sono 4 le persone decedute a causa del virus, per un totale di 33.834 vittime dall’inizio della pandemia. Per quanto riguarda i nuovi casi per provincia, la più colpita è Milano con 219 contagi di cui 95 a Milano città, Brescia 75, Varese 139, Bergamo 68, Monza e Brianza 89, Mantova 27, Como 54, Pavia 22, Lodi 31, Cremona 28, Lecco 13, Sondrio 7.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 6.596 i positivi, 21 le vittime
215.748 test, tasso positività al 3%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
18:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 6.596 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.845.
Sono invece 21 le vittime in un giorno (ieri 27).
I tamponi molecolari e antigenici effettuati sono stati 215.748. Ieri erano stati 209.719. Il tasso di positività è del 3%, in aumento rispetto al 2,3% di ieri.
Attualmente sono 260 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 2 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 14 (ieri erano 26). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.309 (ieri 2.196), 113 in più rispetto a ieri.
Infine in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.369.964, i morti 128.136. I dimessi e i guariti sono invece 4.144.608, con un incremento di 3.565 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 97.220, in aumento di 3.004 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
P.a: governo pone fiducia su dl alla Camera
Domani il voto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
18:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo ha posto la fiducia sul decreto legge per il rafforzamento delle pubbliche amministrazioni, il cosidetto decreto reclutamento. Lo annuncia in aula alla Camera il ministro per il rapporti con il Parlamento Federico D’Inca’.
Le dichiarazioni di voto inizieranno domani alle 16.45, mentre il voto inizierà alle 18.30.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:via libera Linee guida Piani spostamenti casa-lavoro
Giovannini, utili a mobility manager per diminuire pressione Tpl
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
18:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera alle Linee guida per la redazione e attuazione dei piani per gli spostamenti casa-lavoro. Sono state approvate dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili e dal ministero della Transizione ecologica.
Per Enrico Giovannini sono “un primo importante passo in vista delle riaperture dopo la pausa estiva, e serviranno ai mobilty manager per la gestione degli orari” per “alleggerire la pressione su viabilità e Tpl”.
Inoltre sono un supporto a imprese e pubbliche amministrazioni dei Comuni con oltre 50mila abitanti per i piani da adottare entro fine agosto e accedere ai finanziamenti per il 2021 (50 milioni).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Montani (Bper), non guardiamo a Carige, ci sono dei problemi
Non pensiamo ad altra integrazione ma valuteremo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 agosto 2021
19:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Di banche delle nostre dimensioni sono rimaste la Popolare di Sondrio, Banco Bpm e Monte dei Paschi su cui ci sono state delle uscite di Unicredit per cui non posso dire nulla” mentre “Carige tenderei al momento ad escluderla perché ci sono dei problemi che devono essere risolti”. Lo ha detto l’ad di Bper, Piero Luigi Montani, in conference call con gli analisti parlando delle opzioni di M&A per Bper.

“Fondamentalmente ce ne se sono tre” ma “per quanto ci riguarda al momento la nostra priorità rimane l’integrazione” degli sportelli di Ubi Banca acquisiti da Intesa. “Non abbiamo pensato o stiamo pensando ad altre operazioni, certo il mercato sta andando avanti, potremmo essere coinvolti e se sarà così valuteremo la convenienza per i nostri azionisti. Se sarà così la banca sarà in grado di procedere ad un’altra integrazione.
Per il momento per noi la priorità è l’integrazione di questo ramo d’azienda”, ha concluso Montani.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cassazione conferma la radiazione di Palamara, rigettato il ricorso
La sentenza diventa così definitiva
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
20:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le Sezioni unite civili della Cassazione hanno rigettato il ricorso dell’ex presidente dell’Anm Luca Palamara contro la sentenza con la quale la Sezione disciplinare del Csm a ottobre dell’anno scorso lo aveva condannato alla rimozione dall’ordine giudiziario. La sentenza diventa così definitiva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Rush finale su green pass e scuola. Figliuolo scrive alle Regioni
Attese cabina di regia e Cdm. I paletti della Lega per salvaguardare il turismo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 agosto 2021
21:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rush finale per le norme sul green pass e il piano scuola. Domani sono in programma alle 11.30 la cabina di regia del premier Mario Draghi con i ministri e gli esperti in vista delle nuove misure sul Green pass per scuola e trasporti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alle 16 è invece previsto il Consiglio dei ministri per varare le nuove norme.
Ipotesi obbligo di green pass per il personale scolastico. Sarebbe questa – secondo quanto si apprende – la direzione che il Governo vorrebbe imboccare per risolvere il nodo delle vaccinazioni a scuola e per consentire un rientro in presenza a settembre. La discussione, però, secondo quanto riferiscono le fonti, sarebbe ancora in corso in queste ore.
Il ministro della Salute Roberto Speranza, il commissario Francesco Paolo Figliuolo e il coordinatore del Cts Franco Locatelli sono stati nel pomeriggio a Palazzo Chigi.
E’ “precisa responsabilità politica del Governo valutare se introdurre o meno l’obbligo di vaccinazione del personale scolastico, qualora la ritenga misura assolutamente necessaria per garantire la ripresa delle attività didattiche in sicurezza e in presenza”. Lo scrivono Cgil, Cisl, Snals e Anief in una lettera ai ministri nella quale ricordano che “oltre l’85% del personale scolastico” è vaccinato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo comunque dell’avviso che l’introduzione dell’obbligo vaccinale non sarebbe di per sé sufficiente a dare garanzia di assicurare la ripresa delle attività didattiche in presenza e in sicurezza”, aggiungono.
Intanto entro il 20 agosto regioni e province autonome dovranno fornire “dati univoci che tengano conto del reale andamento della campagna vaccinale” nella scuola. E’ quanto scrive il Commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo in una nuova lettera inviata alle regioni con l’obiettivo, viene sottolineato, di dare un ulteriore segnale di attenzione al mondo della scuola la cui ripartenza è un obiettivo prioritario del governo. Nella lettera Figliuolo sottolinea che la lista è sono necessari visto che finora sono arrivati dati che “in alcuni casi, evidenziano variazioni relative sia alle platee sia alle percentuali” dei vaccinati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia – nel frattempo – elenca i punti che per la Lega sono ritenuti fondamentaliper salvaguardare la stagione turistica. “Misure improntate al pragmatismo – sottolinea Garavaglia – e alla semplificazione”: 1) Esenzione Green Pass per minorenni 2) Autocertificazione per clienti bar e ristoranti 3) Esenzione Green Pass per fiere e sagre all’aperto 4) Esenzione Green Pass per servizi interni agli alberghi 5) Nessun vincolo per i mezzi di trasporto. “Sono misure di buon senso. Alle quali credo sia giusto aggiungere, per il ritorno a scuola, i tamponi (salivari) per i bambini; come sono stati già adottati in qualche regione” aggiunge Garavaglia.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.