Tecnologia tutte le notizie in tempo reale! CONDIVIDI LEGGI INFORMATI!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti

Ultimo aggiornamento 29 Agosto, 2021, 20:03:17 di Maurizio Barra

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 21:59 DI GIOVEDÌ 26 AGOSTO 2021

ALLE 20:03 DI DOMENICA 29 AGOSTO 2021

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

In Romania lanciata la prima criptovaluta rom, il Gypsycoin
Il 2% del valore delle transazioni andrà a progetti solidali
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BUCAREST
26 agosto 2021
12:55

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Una criptovaluta tradizionale e allo stesso tempo inedita, pensata anche per favorire progetti di solidarietà a favore di una delle comunità spesso più discriminate in tutto il mondo, quella dei rom. E’ il ‘Gypsycoin’, valuta digitale lanciata questo mese in Romania, un’idea di Daniel Cioaba, conosciuto a Bucarest come il ‘re dei rom’ di Romania, una carica ereditaria della famiglia Cioaba.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gypsycoin, si legge sul sito ufficiale dalla valuta, è pensato espressamente “per essere associato alle comunità rom in giro per il mondo” e ha l’obiettivo di diventare “la moneta digitale rom”. A confermarlo, il logo scelto per la moneta, che riprende il disegno della ruota raggiata che rappresenta le migrazioni del popolo di origine nomade, in combinazione con il disegno di circuiti elettronici, a unire tradizione e modernità.
Simbolo che è stato scelto, hanno specificato gli ideatori, proprio per fare presa “sulla tradizione della comunità, facilitando l’associazione tra rom e un progetto” che non è comunque riservato ai soli rom, ma aperto “a chiunque simpatizzi per la causa” della comunità. Criptovaluta che, il fattore più significativo, non è solo moneta digitale di scambio. Il 2% del valore delle transazioni sarà infatti dedicato al finanziamento di progetti caritatevoli a favore delle comunità rom più povere, in particolare nel settore dell’educazione dei bambini.
Obiettivo, “combattere la discriminazione e la xenofobia”, favorendo allo stesso tempo “lo sviluppo sociale e formativo dei rom”, ha detto Cioaba, citato dai media locali.   ECONOMIA   MONDO

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Windows 11 potrebbe essere rilasciato il 20 ottobre
L’indizio postato su Twitter, ufficialità a breve
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 agosto 2021
13:07
AGGIORNATO ALLE 22:00
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Da Microsoft arriva un forte indizio sulla data di rilascio di Windows 11, il nuovo sistema operativo per computer. Il gruppo ha infatti pubblicato un tweet che mostra semplicemente la schermata iniziale del sistema, con un particolare che non è sfuggito a molti, in modo particolare al sito Betanews.
Si vede infatti, in basso sulla barra delle applicazioni, un orario e una data ben precisi.
Le icone riportano infatti il 20 ottobre alle ore 11:11. Difficile si tratti di una casualità, visto che già nei mesi scorsi Microsoft ha utilizzato il particolare numero per riferirsi al prossimo OS. E poi, perché indicare proprio il 20 ottobre e non un qualsiasi giorno di agosto? Secondo quanto affermato da Zac Bowden di Windows Central, Microsoft potrebbe annunciare la data di rilascio entro un paio di settimane. Il colosso di Redmond aveva già dichiarato che Windows 11 sarà rilasciato in tempo per le festività natalizie, senza però fornire un riferimento temporale specifico. Windows 11 è disponibile per i beta tester da un paio di mesi e, sebbene il sistema operativo sembri stabile, manca ancora di diverse funzionalità chiave annunciate in anteprima. Tra queste, il supporto per le app Android, una delle funzioni più richieste dagli utenti, svelata a giugno durante l’evento online dedicato.
Tornando ad un antenato di Windows 11, in questi giorni Microsoft ha pubblicato in Giappone la Windows XP 20th Anniversary Edition, un pacchetto celebrativo del ventennale dello storico sistema operativo. Al suo interno, cd commemorativi delle edizioni precedenti, privi dell’OS, e altre chicche da collezione, come francobolli e adesivi.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il servizio videogame di Netflix debutta in Polonia
Disponibili due titoli di Stranger Things nell’app Android
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
27 agosto 2021
11:38
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo una serie di indiscrezioni e assunzioni focalizzate al gaming, Netflix ha ufficializzato il suo debutto nel settore dei videogiochi. La piattaforma ha infatti lanciato, per ora solo in Polonia, un’integrazione al servizio di streaming on demand all’interno dell’app Android.
I primi titoli disponibili sono due giochi di Stranger Things.
“A partire da oggi, i clienti in Polonia possono provare il servizio su Android con ‘Stranger Things 1984’ e ‘Stranger Things 3’, già inclusi nell’abbonamento periodico – ha confermato la società, ricordano poi – siamo ancora agli inizi ma lavoreremo duramente per offrire la migliore esperienza possibile nei prossimi mesi con il nostro approccio al gioco senza pubblicità e senza acquisti in-app”.
I titoli disponibili verranno visualizzati, di volta in volta, nel feed della home page personale. Toccando l’icona, si passa al download, che indirizza direttamente al Play Store di Google. Ad ogni modo, non si tratta di videogame esclusivi, visto che gli stessi sono già presenti sul negozio digitale di Android. Nelle scorse settimane si è parlato di un presunto accordo tra Netflix e PlayStation, per l’inclusione nel servizio di videogiochi di celebri titoli della console di Sony, anche se al momento non vi è nulla di ufficiale. A luglio, l’azienda di Reed Hastings ha assunto un ex dirigente di EA e Oculus per guidare la divisione gaming del gruppo, confermando l’interesse nell’estendere l’intrattenimento su mobile. Non è comunque la prima volta che Netflix flirta con i giochi. L’app di streaming offre episodi interattivi di ‘Black Mirror’, ‘Minecraft’ e ‘Carmen Sandiego’, dove l’utente può decidere come far proseguire la storia.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A Samsung il terzo posto del mercato smartwatch
Crescita del 43% su base annua prima del passaggio a Wear OS
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
27 agosto 2021
11:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Counterpoint Research ha pubblicato il nuovo rapporto sul mercato degli smartwatch, relativo al secondo trimestre dell’anno. Secondo gli analisti, il settore è cresciuto del 27% in dodici mesi, con Apple che detiene ancora la prima posizione per numero di
Nell’arco di riferimento è però Samsung ad ottenere l’ascesa maggiore, con un +43% anno su anno.
Il rapporto indica nelle ottime vendite dei Galaxy Watch 3 e Watch Active 2 i motivi del successo. Attualmente, si stima che Samsung detenga circa il 7,6% del mercato globale degli smartwatch, ancora dietro al 9,3% di Huawei e al 28% di Apple. Counterpoint ricorda che di recente il colosso coreano ha lanciato la nuova linea dei Galaxy Watch 4, i primi della sua storia ad abbandonare il sistema operativo casalingo Tizen OS in favore di Wear OS, sviluppato da Google.
Questo potrebbe spingere ancora maggiori consumatori a passare ai Galaxy, vista la compatibilità estesa a tutte le app presenti ad oggi sul Play Store relativo ai wearable. Da parte sua, proprio il passaggio da Wear OS ad HarmonyOS, potrebbe far perdere a Huawei punti in percentuale. Restando nella nicchia del segmento, Garmin consolida il suo ruolo di brand amato soprattutto dagli sportivi: gli indossabili dell’azienda sono cresciuti di oltre il 60% dal 2020, tali da far guadagnare al marchio il quinto posto a livello globale (5,8%), subito dopo la quarta piazza di imoo (6%), produttore di smartwatch per bambini.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple, nuovo accordo con gli sviluppatori per l’App Store
Accettati sistemi di pagamento alternativi per app e giochi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
27 agosto 2021
11:51
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple è sulla strada per risolvere una class action avviata, mesi fa, da alcuni sviluppatori dell’App Store. Con un comunicato ufficiale, il colosso di Cupertino ha annunciato di aver raggiunto un accordo, che dovrà essere ratificato da una corte statunitense, per consentire alle aziende di applicare prezzi promozionali a giochi e app, comunicandoli direttamente all’utente finale, senza passare dall’App Store.
Quest’ultimo resterà l’unico luogo da cui prelevare le applicazioni, ma non il solo per effettuare le transazioni. Nella pratica, una singola software house potrà decidere di applicare uno sconto per l’acquisto di un videogame o di un’applicazione generica tramite una piattaforma di pagamento alternativa, ospitata ad esempio sul proprio sito web, che non rimandi per forza di cose all’App Store. In questo modo, si taglia di netto la commissione che la Mela prevede per gli introiti dovuti ai download, del 15% o del 30% a seconda della tipologia. Come anticipato, lo scaricamento e il download avverranno sempre dall’App Store, che mostrerà l’acquisto già effettuato. Restano invece ancora legate al negozio digitale le procedure di acquisto in-app. “Fin dall’inizio, l’App Store è stato un miracolo economico; il luogo più sicuro e affidabile per ottenere app – ha affermato Phil Schiller, vicepresidente per il product marketing di Apple – vorremmo ringraziare gli sviluppatori che hanno lavorato con noi per raggiungere questi accordi, a beneficio di tutti i nostri clienti”. Nel 2020 sono stati spesi più di 72 miliardi di dollari sull’App Store. Di questi, circa il 30% ha rappresentato un ricavo per Apple.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Milk Crate Challenge, pericolosa sfida rimossa da TikTok
Si sale su casse latte impilate, cadendo ci si può far male
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
27 agosto 2021
11:59
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
È una sfida pericolosa che negli ultimi giorni spopolava in particolare su TikTok, tanto che il social diffuso tra i ragazzi ieri ha annunciato di aver rimosso hashtag e video sul tema. L’eco della Milk Crate Challenge, la sfida a salire e scendere su cassette per il latte di plastica messe a forma di piramide rimanendo in equilibrio, dagli Usa si è riverberato e per chi fosse anche solo tentato l’avviso è che si tratta di qualcosa di pericoloso.
I video virali sono divertenti, ma “un collo rotto non lo è” avvertono gli esperti.
Nella sfida, i partecipanti hanno il compito di salire sulle casse del latte impilate fino a raggiungere la cima prima di dover tornare giù. Molti dei tentativi si traducono in cadute (alcune delle quali possono essere davvero rovinose) riprese in video. Il rapper Snoop Dogg ha definito la challenge il “ponte della morte”. E anche alcuni esperti medici non sono d’accordo.
Rajwinder Deu, professore di chirurgia ortopedica presso la John Hopkins University, evidenzia a Usa Today che a causa dell’altezza delle casse del latte, tutto, dalla testa ai piedi, è a rischio di lesioni. “Molto dipende dalla caduta- rileva Deu – dall’angolo in cui si cade e da quale parte del corpo colpisce per prima il suolo”. Legamenti strappati, polsi fratturati e anche lussate sono solo alcune delle lesioni a cui si potrebbe andare incontro. In casi gravissimi ed estremi, in cui si subisce una lesione cerebrale o alla schiena, sono potenzialmente possibili anche paralisi e decessi.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Con l’aumento dei ricoveri per Covid in tutto il paese – ha inoltre commentato su Twitter Dipartimento della salute della città di Baltimora – controlla con il tuo ospedale di zona se hanno un letto disponibile, prima di provare la #milkcratechallenge”.
“Aspetto l’approvazione della FDA prima di partecipare alla Milk Crate Challenge” aveva ironizzato sempre su Twitter qualche giorno fa il comico Conan O’Brien. E l’agenzia regolatoria Usa gli ha risposto ” Sebbene ci occupiamo del latte, non possiamo consigliarti di provarla. Magari godersi un bel bicchiere e restituire tutte quelle casse al supermercato?”. “Questa sfida – conclude Deu – non ha alcun senso dal punto di vista della sicurezza”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La realtà virtuale per aiutare chi è colpito da ictus
A Ferrara è partita la sperimentazione clinica
A
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 agosto 2021
12:46
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Un progetto di ricerca per testare la realtà virtuale immersiva come nuovo strumento riabilitativo per il recupero motorio dell’arto superiore, in persone con esiti di ictus cerebrovascolare. È la sperimentazione che stanno portando avanti il Centro di riabilitazione S.
Giorgio dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Ferrara e il Center for Translational Neurophysiology of Speech and Communication dell’Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) di Ferrara.
I vantaggi riscontrati sono molteplici, dalla possibilità di proporre esercizi di riabilitazione variegati e collegati a specifiche ambientazioni, dunque meno ‘noiosi’ per i pazienti, a quella di svolgere la riabilitazione da casa propria, contando sul controllo del medico da remoto. Tutto questo consente una maggior comodità per il paziente e, allo stesso tempo, una minore frequentazione dell’ambiente ospedaliero, gettando le basi per future soluzioni alternative alla prestazione “in presenza”. Inoltre, questa nuova tecnologia permette la misurazione in tempo reale della cinematica dei movimenti durante lo svolgimento degli esercizi e la conseguente possibilità di monitorare in maniera quantitativa i progressi.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’approccio si discosta da quello più tradizionale – in parte già basato sull’aspetto ludico, anche detto gamification – in quanto, grazie a comuni visori per la realtà virtuale, consente di calarsi in un ambiente immersivo in cui il paziente può agire in maniera attiva anziché svolgere esercizi attraverso uno schermo, aumentando così il coinvolgimento e il trasferimento delle abilità motorie acquisite alla vita di tutti giorni. Scopo della sperimentazione è verificare come e quanto questo intervento si traduca in un maggior recupero delle funzionalità dell’arto.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

In Cina oltre un miliardo di utenti Internet
Rapporto, tasso di penetrazione Internet nel Paese al 71,6%
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
27 agosto 2021
13:51
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il numero di utenti Internet in Cina ha superato un miliardo nel mese di giugno 2021, secondo i dati della quarantottesima edizione del ‘China Statistical Report on Internet Development’ divulgati oggi.
Secondo il documento, il numero di internauti ha raggiunto infatti quota 1,011 miliardi e il tasso di penetrazione di Internet è arrivato nel Paese al 71,6% a giugno.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel rapporto si legge inoltre che il crescente accesso a Internet ha contribuito a fare di quella cinese la più grande società digitale al mondo.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Cina verso divieto Ipo tecnologiche negli Usa
Quando mole dati gestiti sia potenziale rischio per la sicurezza
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
27 agosto 2021
14:53
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina si avvia a vietare le Ipo negli Usa per le aziende tecnologiche la cui mole di dati rappresenti potenziali rischi per la sicurezza a causa della quotazione fuori dai confini nazionali. Il divieto dovrebbe essere imposto anche alle società coinvolte in questioni ideologiche, ha riportato il Wal Street Journal citando alcune fonti vicine al dossier.
Si tratta di una mossa che probabilmente contrasterà le ambizioni delle aziende tecnologiche del Paese di quotarsi in altri mercati internazionali, oltre che a mettere nel mirino la pratica delle Ipo effettuate tramite le unità costituite all’estero.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Cloud: Wiz scopre falla e Microsoft corre ai ripari
Tra i clienti a rischio anche big come Coca Cola ed ExxonMobile
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
27 agosto 2021
15:22
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli hacker non sono tutti cattivi, tra quelli buoni ci sono i ‘maghi’ della Wiz (da ‘wizard’ appunto) , una startup nata sotto l’ombrello di Microsoft che si dedica a scovare le falle nei sistemi cloud. Grazie a loro Microsoft ha potuto allertare i clienti di Cosmos, il database di punta del sistema Azure a cui si appoggiano anche big come Cocacola, Exxon-Mobil e Citrix, di una falla nel sistema e li ha sollecitati a cambiare le ‘chiavi di accesso’ per evitare intrusioni.
Microsoft, secondo indiscrezioni di stampa,avrebbe ricompensato i ‘maghi’ del Cloud con 40mila dollari.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Bbc, talebani tagliano internet e telefoni in Panshir
La provincia diventata il centro della resistenza
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
29 agosto 2021
10:16
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Quasi tutte le reti internet e di telecomunicazioni in Panshir sono state tagliate dai talebani.
Lo riferiscono fonti locali alla BBC.

Il Panshir è la provincia nel nord est dell’Afghanistan diventata il centro della resistenza anti-talebana. Assieme a Baghlan è l’unica zona non controllata da loro.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

1 pensiero su “TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE”

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.