MONDO TUTTE LE NOTIZIE TUTTI I FATTI INTERNAZIONALI SEMPRE AGGIORNATI! SEGUILI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 20 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:38 ALLE 17:20 DI LUNEDì 29 GIUGNO 2020

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Pakistan, 3.557 casi in 24 ore
Il bilancio dei contagi sale a 206.512, i morti sono 4.167
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
29 giugno 2020
04:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Pakistan ha registrato 3.557 nuovi casi di coronavirus e 49 ulteriori decessi nelle ultime 24 ore: lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità. I nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi a quota 206.512 e quello dei morti a 4.167.
Nella regione più colpita, il Punjab, i casi hanno superato quota 8.000, mentre nella regione del Sindh sono a quota 74.778.
Finora sono guarite 95.407 persone, di cui 2.783 nelle ultime 24 ore. Almeno 2.805 pazienti sono in condizioni critiche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Messico, 4.050 casi in 24 ore
Oggi al via graduale allentamento misure nella capitale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
07:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Messico ha registrato ieri 4.050 nuovi casi di coronavirus e 267 ulteriori decessi: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. I nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi a quota 216.852 e quello dei morti a 26.648.
Il Messico è il settimo Paese al mondo con il più alto numero di morti provocati dal virus. Nonostante la situazione non accenni a migliorare, il presidente Andrés Manuel López Obrador ha annunciato che da oggi le misure restrittive nella capitale Città del Messico verranno abolite gradualmente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Netanyahu: Piano Trump ‘sistema illusione Due Stati’
Israele responsabile della sicurezza a ovest del fiume Giordano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
08:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La visione del presidente Trump sistema definitivamente l’illusione dei Due Stati. Fa appello ad una soluzione realistica dei Due Stati, ed in questa soluzione realistica Israele, e solo Israele, mantiene la responsabilità generale di sicurezza ad ovest del fiume Giordano. Ciò è un bene per Israele, un bene per i palestinesi, un bene per la pace”: lo ha dichiarato la scorsa notte Benyamin Netanyahu in una video conferenza con una organizzazione di cristiani filo-israeliani.
In questi giorni il premier sta mettendo a punto un progetto di estensione della sovranità israeliana a parti della Cisgiordania. “Il Piano Trump non cambia la realtà sul terreno – ha precisato – ma semplicemente la riconosce”.
Netanyahu si è poi rivolto ai palestinesi affinchè “facciano loro la Visione di Trump e negozino in buona fede” per raggiungere “un compromesso storico”. Intanto a Gerusalemme si trova Avi Berkowitz, l’emissario di Trump per la realizzazione dell”Accordo del secolo’. Questi oggi dovrebbe incontrare i dirigenti del partito Blu-Bianco, Benny Gantz e Gaby Ashkenazi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Fauci, vaccino a tutti per immunità di gregge
‘Se in Usa in troppi lo rifiuteranno non funzionerà’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
09:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un vaccino anti Covid-19 potrebbe non dare l’immunità di gregge agli Stati Uniti se un gran numero di persone, come sembra, si rifiuterà di vaccinarsi: lo ha detto Anthony Fauci, l’autorevole immunologo della task force Usa contro il coronavirus, nel corso di un’intervista alla Cnn.
Fauci si “accontenterebbe” di un vaccino efficace al 70-75%, ma se questo grado incompleto di protezione viene sommato al fatto che molti americani non hanno intenzione di vaccinarsi – ha spiegato – difficilmente negli Usa si potranno raggiungere livelli di immunità sufficienti a domare la pandemia.
Come è noto, i test clinici sui tre vaccini attualmente allo studio nel Paese con l’appoggio del governo cominceranno nei prossimi tre mesi.
“Il risultato migliore che abbiamo mai raggiunto è stato” con il vaccino contro il morbillo, “che è efficace al 97-98%”, ha spiegato Fauci, che è direttore dell’Istituto nazionale delle allergie e delle malattie infettive: “Sarebbe stupendo se arrivassimo a quel punto, ma non penso che ci arriveremo. Mi accontenterei di un vaccino efficace al 70-75%”, ha aggiunto.
Secondo un sondaggio realizzato dalla Cnn il mese scorso, un terzo degli americani non ha intenzione di vaccinarsi, anche se il vaccino sarà disponibile a un costo contenuto. Per questo, Fauci ritiene “improbabile” che un vaccino efficace al 70-75% somministrato solo a due terzi della popolazione possa dare l’immunità di gregge al Paese contro il nuovo coronavirus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: India, 19.459 nuovi casi in 24 ore
Il bilancio dei contagi sale a 548.318, i morti sono 16.475
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
10:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India ha registrato 19.459 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un dato che porta il bilancio complessivo dei contagi a quota 548.318, di cui oltre 100mila avvenuti negli ultimi sei giorni: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. Allo stesso tempo il bilancio dei morti è salito a quota 16.475.
Finora sono guarite nel Paese 321.723 persone e sono stati eseguiti oltre otto milioni di tamponi, di cui oltre 170mila nella giornata di ieri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: Duda al 45,24% con l’87% dei seggi scrutinati
Andrà al ballottaggio con Rafal Trzaskowski al 28,92%
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
11:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente uscente della Polonia, Andrej Duda, ha ottenuto il 45,24% dei voti alle elezioni presidenziali tenute ieri, con l’87% dei seggi scrutinati finora: lo ha reso noto la commissione elettorale nazionale.
Allo stesso tempo, il suo avversario Rafal Trzaskowski – con il quale dovrà confrontarsi il 12 luglio – è al 28,92%. Al terzo posto c’e’ il candidato indipendente Rafal Holownial, con il 13,69%. Ha votato il 53,3% dell’elettorato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Frontiere Ue, consultazioni ancora in corso su lista Paesi
Consiglio lancerà procedura scritta quando ci sarà un’intesa
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
29 giugno 2020
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono le consultazioni tra i Paesi europei sulla lista provvisoria di una quindicina di Paesi terzi ai cui viaggiatori sarebbe permesso di entrare nell’Unione europea a partire dal primo luglio, quando cioè riapriranno le frontiere esterne dell’Ue. Lo riferisce una fonte diplomatica europea precisando che serve una maggioranza qualificata a favore del testo, che sarebbe stato concordato alle riunioni degli ambasciatori a livello del Coreper.
Nell’elenco si farebbe riferimento ad una quindicina di Paesi a cui aprire le frontiere, tra cui la Cina, ma a certe condizioni. Ne resterebbero fuori, invece, gli Usa, il Brasile e la Russia, a causa della loro situazione epidemiologica, per l’ alto numero numero di casi di Covid.
La lista si baserebbe su una serie di criteri oggettivi e sanitari che tengano conto dell’evoluzione della situazione epidemiologica legata al coronavirus, ma anche del criterio della reciprocità, come appunto per la Cina.
Una volta che ci sarà chiarezza sul testo verrà diffusa dal Consiglio una procedura scritta, ha riferito la stessa fonte.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina, stretta ai visti per funzionari Usa su Hong Kong
Risposta di Pechino ad analoga misura annunciata da Washington
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
29 giugno 2020
12:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina imporrà una stretta ai visti sui funzionari Usa che hanno avuto comportamenti rilevanti sulle vicende di Hong Kong: lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, in risposta a un’analoga mossa annunciata da Washington contro funzionari cinesi vicini alla stretta sull’ex colonia britannica con il prossimo varo della legge sulla sicurezza nazionale. Zhao, nel briefing quotidiano, ha sollecitato gli Usa a fermare le sue interferenze su Hong Kong e ha minacciato “forti contromisure” nel caso le azioni continuino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: tre raid aerei di Haftar a ovest di Sirte
Contro forze governative appoggiate dalla Turchia
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
29 giugno 2020
13:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’aviazione del generale Khalifa Haftar ha condotto raid aerei contro milizie del governo libico a ovest di Sirte.
“L’Aviazione ha lanciato tre raid contro milizie sostenute dalla Turchia vicino al ponte Sadadah a est della città di Sirte”, ha annunciato la scorsa notte la pagina Facebook “Divisione informazione di guerra” delle forze haftariane.
Sirte, iconica città sull’omonimo golfo, è la ‘porta’ verso i giacimenti della Mezzaluna petrolifera libica e attuale fulcro dello scontro tra Haftar in ritirata e le forze del governo di Fayez al-Sarraj che lo incalzano verso est. Da Sirte passa anche la “linea rossa” che l’Egitto considera invalicabile, e quindi potenziale casus belli, nell’avanzata dei governativi verso est, i giacimenti e i confini egiziani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu: illegali annessioni di Israele in Cisgiordania
Gantz frena: ‘Il primo luglio non è una data sacra’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
29 giugno 2020
14:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto israeliano di annessione di parti della Cisgiordania è “illegale”. Lo denuncia Michelle Bachelet, alto commissario Onu per i diritti umani.
L’alto commissario Onu ha sottolineato che le “onde d’urto” del piano di annessioni israeliano “dureranno per decenni”.
“L’annessione è illegale, totalmente”, ha affermato Bachelet in una nota. “Qualsiasi annessione, sia che si tratti del 30% della Cisgiordania, sia che si tratti del 5%”.
Quella dell’1 luglio “non è una data sacra” per l’annessione di parti della Cisgiordania. Lo ha detto oggi il ministro della difesa (e premier alternato) Benny Gantz all’inviato del presidente Trump Avi Berkovitz e all’ambasciatore Usa David Friedman. “Prima di intraprendere passi diplomatici – ha aggiunto Gantz, secondo fonti del suo partito Blu-Banco – occorre aiutare i nostri cittadini a tornare al lavoro. La loro preoccupazione prima è il coronavirus”. Gantz ha peraltro espresso pieno sostegno al Piano Trump.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, approvare Recovery entro pausa estiva
All’HB, se non basta primo vertice Ue, ne servirà un secondo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
29 giugno 2020
12:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“È importante che finiamo entro la pausa estiva”. Lo dice la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, in un’intervista all’Handelsblatt, a proposito del negoziato sul Recovery Fund. Se di fronte alle divergenze attuali al vertice di metà luglio non si arriverà a una intesa ne servirà un altro: “o riusciamo al primo o avremo bisogno di un secondo, ad ogni modo dobbiamo lavorarci fino al punto che il pacchetto venga avviato. Non possiamo permetterci una pausa estiva fino a quel momento”, afferma. “L’Europa ha bisogno di questo pacchetto con urgenza, dal momento che si trova nella peggior crisi economica dalla seconda guerra mondiale”.
“Abbiamo scelto a buon ragione che il piano di ripresa preveda due terzi dei sovvenzioni e un terzo di prestiti. Il pacchetto congiunturale deve rendere i paesi europei più resistenti, e proprio quelli più indebitati”, dice la presidente della Commissione. “Non possiamo accollare a nessun Paese sempre più debiti e in modo illimitato, altrimenti il peso sempre più elevato dei tassi corre il rischio di soffocarli”, aggiunge. “Si tratta di promuovere il benessere dell’Europa”, conclude. VAI ALLA CRONACA VAI ALLA POLITICA VAI ALL’ECONOMIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Frontiere Ue, consultazioni ancora in corso su lista Paesi
Consiglio lancerà procedura scritta quando ci sarà un’intesa
)2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
29 giugno 2020
12:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono le consultazioni tra i Paesi europei sulla lista provvisoria di una quindicina di Paesi terzi ai cui viaggiatori sarebbe permesso di entrare nell’Unione europea a partire dal primo luglio, quando cioè riapriranno le frontiere esterne dell’Ue. Lo riferisce una fonte diplomatica europea precisando che serve una maggioranza qualificata a favore del testo, che sarebbe stato concordato alle riunioni degli ambasciatori a livello del Coreper.
Nell’elenco si farebbe riferimento ad una quindicina di Paesi a cui aprire le frontiere, tra cui la Cina, ma a certe condizioni. Ne resterebbero fuori, invece, gli Usa, il Brasile e la Russia, a causa della loro situazione epidemiologica, per l’ alto numero numero di casi di Covid.
La lista si baserebbe su una serie di criteri oggettivi e sanitari che tengano conto dell’evoluzione della situazione epidemiologica legata al coronavirus, ma anche del criterio della reciprocità, come appunto per la Cina.
Una volta che ci sarà chiarezza sul testo verrà diffusa dal Consiglio una procedura scritta, ha riferito la stessa fonte.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gantz, 1 luglio ‘non è una data sacra’ per annessione
Ministro Israele incontra consigliere Trump e ambasciatore Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
13:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quella dell’1 luglio “non è una data sacra” per l’annessione di parti della Cisgiordania. Lo ha detto oggi il ministro della difesa (e premier alternato) Benny Gantz all’inviato del presidente Trump Avi Berkovitz e all’ambasciatore Usa David Friedman. “Prima di intraprendere passi diplomatici – ha aggiunto Gantz, secondo fonti del suo partito Blu-Banco – occorre aiutare i nostri cittadini a tornare al lavoro. La loro preoccupazione prima è il coronavirus”.
Gantz ha peraltro espresso pieno sostegno al Piano Trump.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Filippine, atteso baby boom nel 2021
Previste quasi 2 mln nascite, 214mila in più legate al lockdown
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
13:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non solo oltre 1.200 morti registrati finora: nelle Filippine la pandemia di coronavirus contribuirà anche a far lievitare le nascite l’anno prossimo, che dovrebbero sfiorare la soglia dei due milioni. E’ la previsione contenuta in uno studio congiunto realizzato dall’Istituto della popolazione dell’Università delle Filippine (UP) in collaborazione con il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA).
Intervistato dall’emittente Teleradyo, il direttore della Commissione sulla popolazione e lo sviluppo (POPCOM), Juan Antonio III, ha spiegato che nel Paese nel 2018 sono nati 1,7 milioni di bebe’. Ma questo livello è destinato ad essere ampiamente superato a causa della mancanza di contraccettivi durante il lungo periodo di lockdown imposto nel Paese.
“Adesso l’Istituto della popolazione dell’UP ha fatto una proiezione, in collaborazione con l’UNFPA, secondo cui ci saranno 214mila nascite aggiuntive. Quindi sembra che 1,9 milioni di bebe’, o quasi due milioni, sono attesi l’anno prossimo nelle Filippine”, ha detto Antonio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ocha-Unhcr-Undp, necessari più sforzi per la Siria
Domani la quarta Conferenza di Bruxelles
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
14:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia della quarta Conferenza a sostegno della Siria domani a Bruxelles le Nazioni Unite hanno sollecitato i donatori internazionali a raddoppiare il loro impegno nei confronti dei siriani e di tutta la regione e a sostenere i Paesi che accolgono numeri record di rifugiati.
L’appello è ancora più urgente oggi poiché l’impatto del COVID-19 minaccia di destabilizzare ulteriormente la regione. I governi e altri donatori dovrebbero annunciare l’impegno in un fondo da 3,8 miliardi di dollari per il lavoro umanitario delle Nazioni Unite in Siria e 6,04 miliardi di dollari per un piano sui rifugiati nei Paesi vicini paesi del vicinato siriano.
All’interno della Siria, oltre 11 milioni di persone hanno bisogno di aiuto e protezione. Mentre le ostilità sono complessivamente diminuite, ci sono tensioni e riacutizzazioni della violenza nel nord-ovest, nord-est e sud, inclusa la rinascita di gruppi affiliati all’Isis. “Il conflitto in Siria è durato quasi quanto la prima e la seconda guerra mondiale messe insieme”, ha detto il coordinatore per i soccorsi di emergenza Mark Lowcock. “Un’intera generazione di bambini non ha conosciuto altro che difficoltà, distruzione e privazione. Quasi 2,5 milioni di bambini non vanno a scuola. L’economia si sta sgretolando, milioni rimangono sfollati e sempre più persone soffrono la fame”, ha aggiunto.
Metà della popolazione prebellica – oltre 13,2 milioni di persone – rimane sfollata all’interno e all’esterno del Paese.
E’ la più grande crisi di rifugiati nel mondo con 6,6 milioni di persone sparse in tutto il mondo. La situazione è aggravata dal disastroso impatto socioeconomico del coronavirus. Dati recenti indicano forti recessioni economiche e un impoverimento dei paesi ospitanti. Sono necessari sforzi rigorosi per supportare i più vulnerabili e preservare la stabilità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa 2020: Beyoncé, votate come se la vita dipendesse da urne
Star dedica premio Bet Award a manifestanti anti razzismo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
29 giugno 2020
15:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Beyoncé scende in campo nuovamente invitando a combattere per “smantellare il razzismo” e ad andare a votare nelle elezioni di novembre “come se la nostra vita dipendesse da questo”.
La star afroamericana ha lanciato il suo appello dopo aver ricevuto dalle mani di Michelle Obama il premio umanitario alla cerimonia per i Bet Awards, istituiti nel 2001 dal network Black Entertainment Television per celebrare afroamericani nel campo della musica, della recitazione, dello sport e di altri settori dell’intrattenimento.
“Voglio dedicare questo premio a tutti i miei fratelli e tutte le mie sorelle la’ fuori che mi stanno ispirando, marciando e combattendo per il cambiamento”, ha detto. “Vi incoraggio a continuare la vostra azione, a cambiare e smantellare un sistema razzista e ingiusto”, ha proseguito, sollecitando poi ad andare alle urne: “dobbiamo votare come se la nostra vita dipendesse da cio’, perche’ e’ cosi'”.
Beyoncé e’ una delle star che si stanno spendendo per mobilitare il voto afroamericano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Rete di pedofili in Germania, 30mila i sospettati
Inquirenti: nei forum sul web scambio di informazioni e consigli
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
29 giugno 2020
15:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nell’inchiesta sulla rete di pedofili partita dalla città di Bergisch Gladbach, in Germania, ci sono oltre 30 mila sospettati. Lo ha affermato il ministro della giustizia del Land del Nordreno-Vestfalia Peter Bisenbach a Duesseldorf, secondo quanto riportano alcuni media tedeschi fra cui la Dpa. Gli inquirenti hanno rivelato come molti di questi soggetti si scambino informazioni in alcuni forum sul web, dandosi anche consigli su come rendere accomodanti i bambini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Assange: nuova assenza per malattia a udienza in Gb
Seduta tecnica rinviata, giudice chiede certificato medico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
16:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova assenza motivata secondo gli avvocati da condizioni di salute precarie per Julian Assange, oggi, in una delle udienze preliminari nel procedimento sulla controversa richiesta di estradizione Usa contro il fondatore australiano di Wikileaks, in corso di fronte alla giustizia britannica.
La seduta è stata rinviata al 27 luglio, ma la giudice Vanessa Baraister, della Westminster Magistrates’ Court, ha intimato ad Assange – che avrebbe dovuto comparire in video dal carcere di massima sicurezza di Belmarsh dove è detenuto ormai da mesi in attesa di giudizio – di presentare “certificazione medica” in caso di eventuale ulteriore forfait.
La causa entrerà comunque nel vivo non prima del 7 settembre, quando è fissata l’udienza sul merito dell’istanza d’estradizione: istanza legata dalle autorità Usa all’inedita accusa di spionaggio, in un caso di pubblicazione di documenti riservati da parte dei media, e condita negli ultimi giorni con ulteriori sospetti di presunto tentato reclutamento di hacker imputati all’attivista australiano. Assange, 48 anni, la cui reclusione e il cui stato di salute sono oggetto di denunce di esperti dell’Onu, organizzazioni dei diritti umani e commissioni di medici, è ormai da anni nel mirino di Washington dopo la diffusione da parte di WikiLeaks, attraverso varie testate giornalistiche internazionali, di una massa di file top secret americani: contenenti fra l’altro rivelazioni ed evidenze imbarazzanti su crimini di guerra in Iraq e Afghanistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corte Suprema, via libera a Trump sulla pena di morte
Potranno riprendere esecuzioni a livello federale ferme dal 2003
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
29 giugno 2020
16:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Suprema ha dato luce verde all’amministrazione Trump per ripristinare la pena di morte a livello federale. Le esecuzioni, sulla base delle procedure annunciate lo scorso anno dal Dipartimento di giustizia, potrebbero riprendere per la prima volta dal 2003, anno in cui furono di fatto congelate durante l’amministrazione Bush. I giudici costituzionali infatti hanno deciso di non intervenire sul ricorso presentato da quattro detenuti nel braccio della morte.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Netanyahu: Piano Trump ‘sistema illusione Due Stati’
Israele responsabile della sicurezza a ovest del fiume Giordano
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
11:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La visione del presidente Trump sistema definitivamente l’illusione dei Due Stati. Fa appello ad una soluzione realistica dei Due Stati, ed in questa soluzione realistica Israele, e solo Israele, mantiene la responsabilità generale di sicurezza ad ovest del fiume Giordano. Ciò è un bene per Israele, un bene per i palestinesi, un bene per la pace”: lo ha dichiarato la scorsa notte Benyamin Netanyahu in una video conferenza con una organizzazione di cristiani filo-israeliani.
In questi giorni il premier sta mettendo a punto un progetto di estensione della sovranità israeliana a parti della Cisgiordania. “Il Piano Trump non cambia la realtà sul terreno – ha precisato – ma semplicemente la riconosce”.
Netanyahu si è poi rivolto ai palestinesi affinchè “facciano loro la Visione di Trump e negozino in buona fede” per raggiungere “un compromesso storico”. Intanto a Gerusalemme si trova Avi Berkowitz, l’emissario di Trump per la realizzazione dell”Accordo del secolo’. Questi oggi dovrebbe incontrare i dirigenti del partito Blu-Bianco, Benny Gantz e Gaby Ashkenazi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: India, 19.459 nuovi casi in 24 ore
Il bilancio dei contagi sale a 548.318, i morti sono 16.475
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
12:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India ha registrato 19.459 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un dato che porta il bilancio complessivo dei contagi a quota 548.318, di cui oltre 100mila avvenuti negli ultimi sei giorni: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. Allo stesso tempo il bilancio dei morti è salito a quota 16.475.
Finora sono guarite nel Paese 321.723 persone e sono stati eseguiti oltre otto milioni di tamponi, di cui oltre 170mila nella giornata di ieri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: naufragio nel mar Egeo, 4 dispersi
Altri 35 soccorsi dai guardacoste turchi di fronte a Lesbo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
29 giugno 2020
11:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 4 persone risultano disperse nel mar Egeo dopo il naufragio al largo della Turchia di un gommone carico di migranti diretto alle isole greche. Altre 35 persone che si trovavano a bordo sono state tratte in salvo dalla guardia costiera turca al largo di Ayvalik, di fronte a Lesbo, secondo quanto riporta Anadolu.
A alle 6.20 la Mare Jonio ha soccorso 43 persone, tra cui donne e minori, a circa 40 miglia a Nord di Zuara. “Erano a bordo di un’imbarcazione piena d’acqua e sovraccarica, a rischio di affondare. Adesso sono sani e salvi sulla nostra nave. Benvenuti!”, informa Mediterranea saving humans su twitter.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: attacco contro la Borsa di Karachi, 10 morti
4 assalitori, 4 guardie, un poliziotto e un civile
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
11:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un gruppo di uomini armati ha attaccato questa mattina la Borsa di Karachi: “sono stati uccisi quattro aggressori” nel corso di uno scontro a fuoco con la polizia. Lo ha detto un funzionario di polizia, Ghulam Nabi Memon, aggiungendo che ora la situazione è sotto controllo.
Il bilancio complessivo delle vittime è di almeno 10 persone. Secondo la polizia le altre vittime, oltre ai 4 assalitori, sono quattro guardie addette alla sicurezza, un poliziotto e un civile. Il gruppo ha fatto irruzione nell’edificio che ospita la Borsa pachistana nella capitale finanziaria del Paese ed ha aperto il fuoco e lanciato almeno una granata nella sala principale dove si svolgono le contrattazioni. La polizia ha recuperato sul posto “armi automatiche moderne ed esplosivi”, hanno reso noto le autorità in un comunicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, in Usa altri 288 morti in un giorno. Messico, 4.050 casi in 24 ore
In America Latina, frena Brasile ma non Perù e Cile. I contagi sono 2.474.000 e i morti 111.934
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
29 giugno 2020
08:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno registrato altri 288 decessi per coronavirus in 24 ore, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. La più grande economia del mondo è il Paese più colpito dalla pandemia con 125.768 morti su oltre 2,5 milioni di casi, secondo i dati dell’università con sede a Baltimora. A Los Angeles e in altre sei contee californiane è stato ordinato di chiudere di nuovo, mentre parti del Paese reintroducono le misure restrittive per cercare di arginare il recente nuovo balzo di contagi da coronavirus.
Il Messico ha registrato ieri 4.050 nuovi casi di coronavirus e 267 ulteriori decessi: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. I nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi a quota 216.852 e quello dei morti a 26.648. Il Messico è il settimo Paese al mondo con il più alto numero di morti provocati dal virus. Nonostante la situazione non accenni a migliorare, il presidente Andrés Manuel López Obrador ha annunciato che da oggi le misure restrittive nella capitale Città del Messico verranno abolite gradualmente.
La Libia ha registrato nelle ultime 24 ore altri 35 contagi da coronavirus, che portano a 762 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto oggi il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina Facebook. Allo stesso tempo, i morti sono saliti da 18 a 21 ed i guariti da 171 a 196. Il capo del centro nazionale per il controllo delle malattie della città di Sabha, nel Fezzan, Abdel Hamid Al-Fakhiri, ha detto che la regione meridionale ha il maggior numero di casi nel Paese (292).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pechino ha registrato altri sette casi di Covid-19 a trasmissione domestica legati al focolaio partito dal mercato all’ingrosso Xinfadi: la Commissione sanitaria municipale, fornendo i dati di domenica, ha indicato anche un nuovo asintomatico, oltre a quattro casi sospetti. Dall’11 al 28 giugno le infezioni accertate nella capitale sono salite a 318, a fronte di 26 asintomatici. Ieri è stato disposto il lockdown per quasi mezzo milione di persone ad Anxin, area distante circa 60 a sud di Pechino, nell’Hebei, dopo il rilevamento di 11 contagi. Xu Hejian, portavoce della municipalità della capitale, ha descritto la situazione epidemica ancora “grave e complessa” dopo il recente rimbalzo. Intanto, la Commissione sanitaria nazionale ha citato 12 nuovi casi registrati domenica nel Paese, tra i 7 a Pechino e i 5 importati. Nel complesso, le infezioni si sono portate a 83.512: 418 pazienti sono ricoverati, di cui 8 in gravi condizioni. Sono 78.460 finora i guariti, a fronte di 4.634 decessi.
Frena il Brasile, soprattutto per i morti, ma non il Perù ed il Cile, per cui la pandemia da coronavirus mantiene la sua pericolosità in America Latina dove nelle ultime 24 ore i contagi sono saliti a 2.474.632 (+53.586) e i morti hanno raggiunto quota 111.934 (+1.477). E’ quanto emerge oggi da una elaborazione statistica realizzata sulla base di dati ufficiali di 34 paesi e territorio latinoamericani. Prima fra le nazioni della regione, il Brasile ha confermato 1.344.143 contagi (+30.476) e 57.622 morti, con un incremento odierno di ‘sole’ 552 unità. Il gigante sudamericano è seguito da Perù (279.419 e 9.317) e Cile (271.982 e 5.509) e da altri sette paesi con più di 20.000 contagi: Messico (216.852 e 26.648), Colombia (91.769 e 3.106), Ecuador (55.255 e 4.429), Argentina (59.933 e 1.232), Repubblica Dominicana (31.373 e 726), Panama (30.658 e 592) e Bolivia (30.676 e 970).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran: uccisione Soleimani, mandato d’arresto per Trump
Emesso dalla procura di Teheran, in tutto 36 ricercati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
29 giugno 2020
16:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran ha emesso mandati d’arresto per 36 cittadini di Stati Uniti e altri Paesi, incluso il presidente americano Donald Trump, con l’accusa di aver ordinato, preparato o attuato l’uccisione il 3 gennaio scorso a Baghdad del generale Qassem Soleimani, comandante delle forze Qods dei Pasdaran. Lo ha annunciato il procuratore di Teheran, Alghasi Mehr, citato dalla Fars.
“La magistratura iraniana ha emesso un’allerta rossa’ all’Interpol per le 36 persone ricercate, che sono figure politiche e militari. Queste persone – ha dichiarato il procuratore di Teheran – sono condannate per ‘omicidio’ e ‘terrorismo’. Il presidente Donald Trump è in cima alla lista e continuerà a essere perseguito anche al termine del suo mandato presidenziale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: Duda punta voti nazionalisti e attacca adozioni gay
Per ballottaggio punta al 7,4% elettori del nazionalista Bosak
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
29 giugno 2020
16:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente polacco uscente Andrzej Duda, risultato in vantaggio al primo turno delle presidenziali di ieri con il 43,6% dei voti, per il ballottaggio punta sul target più conservatore e si rivolge in particolare agli elettori del candidato nazionalista Krzysztof Bosak, per ottenere il loro appoggio al 12 luglio.
Il cavallo di battaglia all’indomani delle urne torna ad essere quello dei diritti dei gay: Duda ha sollevato di nuovo lo spauracchio dell’adozione, criticando l’avversario Rafal Trzaskowski, che, dopo essere stato eletto nel 2018 sindaco di Varsavia, ha firmato la carta dei diritti degli Lgbt.
Intervistato dalla radio pubblica, Duda si è soffermato sul rispetto per la famiglia, “intesa come l’unione fra l’uomo e donna”. “Tanta gente teme che le coppie dello stesso sesso possano un giorno addirittura adottare i bambini”, ha aggiunto il presidente, nel promettere la difesa dei valori più tradizionali.
Il capo dello Stato ha ribadito che ci sono vari punti comuni fra il suo programma e quello di Bosak oltre a “una visione molto simile dell’avvenire di Polonia”. Bosak, che al primo turno è arrivato quarto con il 7,4% dei voti, nel suo programma aveva proposto severe politiche sull’immigrazione e il il rafforzamento del potere centrale del Paese con la difesa della sua “sovranità” dalle influenza dell’estero, in primo luogo dall’Unione europea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Grecia, voli da Gb e Svezia vietati fino al 15/7
Dal primo luglio frontiere riapriranno ad altri Paesi europei
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
16:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Grecia ha deciso di vietare fino al 15 luglio i voli dalla Gran Bretagna e dalla Svezia, due Paesi considerati ancora a rischio coronavirus. Lo riporta la Athens news agency.
Dal 1 luglio saranno invece riaperte le frontiere ad altri Paesi europei e non sui quali però i 27 membri dell’Ue non hanno ancora trovato un accordo. Per tutti coloro che vorranno recarsi in Grecia sarà comunque obbligatorio compilare un questionario, nel quale si indicano anche le date e l’indirizzo del soggiorno, almeno 48 ore prima dell’arrivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ocha-Unhcr-Undp, necessari più sforzi per la Siria
Domani la quarta Conferenza di Bruxelles
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
14:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia della quarta Conferenza a sostegno della Siria domani a Bruxelles le Nazioni Unite hanno sollecitato i donatori internazionali a raddoppiare il loro impegno nei confronti dei siriani e di tutta la regione e a sostenere i Paesi che accolgono numeri record di rifugiati.
L’appello è ancora più urgente oggi poiché l’impatto del COVID-19 minaccia di destabilizzare ulteriormente la regione. I governi e altri donatori dovrebbero annunciare l’impegno in un fondo da 3,8 miliardi di dollari per il lavoro umanitario delle Nazioni Unite in Siria e 6,04 miliardi di dollari per un piano sui rifugiati nei Paesi vicini paesi del vicinato siriano.
All’interno della Siria, oltre 11 milioni di persone hanno bisogno di aiuto e protezione. Mentre le ostilità sono complessivamente diminuite, ci sono tensioni e riacutizzazioni della violenza nel nord-ovest, nord-est e sud, inclusa la rinascita di gruppi affiliati all’Isis. “Il conflitto in Siria è durato quasi quanto la prima e la seconda guerra mondiale messe insieme”, ha detto il coordinatore per i soccorsi di emergenza Mark Lowcock. “Un’intera generazione di bambini non ha conosciuto altro che difficoltà, distruzione e privazione. Quasi 2,5 milioni di bambini non vanno a scuola. L’economia si sta sgretolando, milioni rimangono sfollati e sempre più persone soffrono la fame”, ha aggiunto.
Metà della popolazione prebellica – oltre 13,2 milioni di persone – rimane sfollata all’interno e all’esterno del Paese.
E’ la più grande crisi di rifugiati nel mondo con 6,6 milioni di persone sparse in tutto il mondo. La situazione è aggravata dal disastroso impatto socioeconomico del coronavirus. Dati recenti indicano forti recessioni economiche e un impoverimento dei paesi ospitanti. Sono necessari sforzi rigorosi per supportare i più vulnerabili e preservare la stabilità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: tre raid aerei di Haftar a est di Sirte
Contro forze governative appoggiate dalla Turchia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
29 giugno 2020
11:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’aviazione del generale Khalifa Haftar ha condotto raid aerei contro milizie del governo libico a est di Sirte.
“L’Aviazione ha lanciato tre raid contro milizie sostenute dalla Turchia vicino al ponte Sadadah a est della città di Sirte”, ha annunciato la scorsa notte la pagina Facebook “Divisione informazione di guerra” delle forze haftariane.
Sirte, iconica città sull’omonimo golfo, è la ‘porta’ verso i giacimenti della Mezzaluna petrolifera libica e attuale fulcro dello scontro tra Haftar in ritirata e le forze del governo di Fayez al-Sarraj che lo incalzano verso est. Da Sirte passa anche la “linea rossa” che l’Egitto considera invalicabile, e quindi potenziale casus belli, nell’avanzata dei governativi verso est, i giacimenti e i confini egiziani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corte Suprema Usa boccia restrizioni aborto Louisiana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
29 giugno 2020
17:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Suprema Usa ha bocciato la legge sull’aborto varata dalla Louisiana, una delle più restrittive di sempre che avrebbe comportato di fatto la chiusura di tutte le cliniche che praticano l’interruzione della gravidanza. Come in altri recenti casi, il presidente della Corte John Roberts, di nomina conservatrice, si è unito ai colleghi liberal.
E’ la prima volta che la Corte Suprema Usa si pronuncia sull’aborto da quando il presidente Donald Trump ha nominato due giudici dando la maggioranza all’ala conservatrice. Ma il tycoon non aveva fatto i conti col capo dei giudici costituzionali, John Roberts, nominato da George Bush ma che di recente ha votato con i colleghi di nomina democratica sia per salvare il programma di protezione dei Dreamer varato da Barack Obama sia per estendere il divieto di discriminazioni sul lavoro alla comunità Lgbtq. La legge della Louisiana che introduce fortissime restrizioni alla possibilità delle donne di abortire è stata varata nel 2014. La sua bocciatura da parte dell’Alta Corte segna ora un precedente che mette a rischio tutte le altre leggi restrittive varate negli ultimi anni in altri stati Usa.

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.