Politica tutte le notizie in tempo reale- tutto il Mondo Politico in costante e continuo aggiornamento. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 12 minuti

Ultimo aggiornamento 21 Novembre, 2020, 11:05:06 di Maurizio Barra

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:45 DI VENERDì 20 NOVEMBRE 2020

ALLE 11:05 DI SABATO 21 NOVEMBRE 2020

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Bankitalia: debito sostenibile ma più rischi in futuro
Va ridotto per ripararlo da tensioni mercati o shock economici
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2020
17:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Anche in considerazione della natura temporanea delle misure espansive di bilancio, il debito pubblico italiano resta sostenibile; la sua permanenza su livelli elevati può tuttavia determinare in prospettiva l’esposizione a rischi derivanti da tensioni sui mercati finanziari o da nuovi shock macroeconomici”.
Lo scrive la Banca d’Italia nel suo Rapporto sulla stabilità finanziaria. “Un sentiero di riduzione è possibile assicurando la combinazione di condizioni di finanziamento distese, misure efficaci di sostegno alla crescita (fra le quali Bankitalia esorta a un uso oculato del recovery fund europeo) e un graduale aggiustamento di bilancio coerente con il quadro macroeconomico”.   ECONOMIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Scuola: Azzolina, al lavoro per chiudere questa parentesi
Giornata dell’infanzia e dell’adolescenza, ‘I giovani devono crescere insieme’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2020
18:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi celebriamo la Giornata mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, per ricordarci sempre che proteggere e tutelare i più piccoli è un dovere, oltre che una responsabilità collettiva. La scuola è il luogo per eccellenza dove trovano le risposte ai loro perché. La scuola è il posto dove bambini e ragazzi possono sentirsi al sicuro. Per loro, per la scuola che tanto amiamo e per tutto il nostro Paese, continuiamo a lavorare affinché si chiuda presto questa parentesi delicata che ci ha messo alla prova. Bambini e adolescenti hanno diritto di vivere, scoprire e crescere insieme, divertendosi, e devono tornare a farlo presto. Facciamo in modo che la loro luce splenda sempre. Per noi è un dono. Per loro un diritto”. Lo scrive su fb la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.
“Nonostante le distanze e anche un pò di preoccupazione – sottolinea la ministra – i nostri piccoli e i nostri adolescenti non si sono arresi, la loro infinita curiosità e la loro voglia di imparare non si sono arrestate neanche davanti alla pandemia. Come sempre, resilienti e genuini sono riusciti ad insegnarci molto di più di quanto potremmo fare noi”. “La scuola è il posto dove bambini e ragazzi possono sentirsi al sicuro, accolti, compresi e stimolati, grazie al lavoro incessante dei docenti, dei Dirigenti e di tutto il personale ATA a cui va il mio sentito grazie”, conclude Azzolina.
Umbria proroga la didattica a distanza per le secondarie  – Prorogata in Umbria fino al 29 novembre la didattica a distanza per le scuole secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie. Lo prevede un’ordinanza firmata dalla presidente della Regione, Donatella Tesei, anche in considerazione del parere espresso dal Comitato tecnico scientifico regionale. Il provvedimento è in vigore da lunedì prossimo, 23 novembre, sino al 29 novembre ed estende la validità delle misure già in essere.
In strada contro la dad, torna la protesta a Torino  – Sono circa una trentina gli studenti che questa mattina si sono ritrovati davanti al liceo Gioberti, nel centro di Torino, per la manifestazione ‘School for future’. In via Sant’Ottavio è il secondo venerdì che si danno appuntamento, mentre c’è chi come Maia, 16 anni, porta avanti la protesta tutti i giorni ormai da un mese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante la circolare della dirigente scolastica Miriam Pescatore, che vieta la dad in luogo differenti dalla propria abitazione, i ragazzi anche oggi hanno scelto di seguire la didattica a distanza fuori dall’istituto.
“Oggi siamo in tanti e la cosa mi rende felice – commenta Maia -. Prima ero solo io e poi si è aggiunta gente. Spero che questo serva allo Stato a capire quanto teniamo a ritornare a scuola. Non è un nostro capriccio, crediamo ci siano davvero delle serie problematiche legate alla didattica a distanza. Abbiamo avuto anche l’appoggio della ministra Azzolina, quindi speriamo venga fatto qualcosa per farci tornare in classe al più presto in sicurezza”. Fuori dalla vicina scuola media Italo Calvino seguono la Dad Anita e Lisa. Anche loro sono state redarguite con una lettera dalla dirigente scolastica, Lorenza Patriarca. “Abbiamo risposto con una lettera privata – rivela la mamma di Anita – al momento non è il caso di dare altre risposte”.
Video di piccoli alunni di Bari: ‘Il virus non ci fermerà’ (di Vincenzo Chiumarulo) – Il futuro del mondo è nelle mani dei bambini ma sono proprio loro, in questa pandemia, a pagare il prezzo più alto, perché rischiano di perdere i diritti fondamentali, tra cui quello di studiare, tutti insieme, in una scuola. Per questo in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, la dirigente dell’istituto comprensivo ‘Japigia 1-Verga’ di Bari, Patrizia Rossini, ha deciso di far realizzare a docenti e alunni un video in cui raccontare questa nuova condizione di vita. Una condizione in cui la perdita della ‘normalità’ rischia di minare la serenità dei più piccoli.
Il video comincia con l’immagine di un’aula vuota: sui banchi non ci sono colori e disegni, ma solo la boccetta di un disinfettante per le mani. Le docenti, allora, si chiedono “dove sono finiti i bambini? Il loro mondo è stato stravolto, e nessuno ci ha fatto caso”, rilevano. L’immagine poi si sposta nel cortile della scuola ma anche qui non c’è traccia dei giovani alunni che rischiano di sentirsi “isolati” ed “emarginati”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Decaro, prima gara progetto Parco Bari
Sindaco, ‘ringrazio Bonafede città attende da anni’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
20 novembre 2020
19:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sul sito del ministero dell’Economia è stato pubblicato il bando della gara pubblica relativa alla progettazione del Parco della Giustizia di Bari, che sorgerà nelle ex caserme dismesse ‘Milano’ e ‘Capozzi’. “Voglio ringraziare il ministro Bonafede e tutti i dirigenti e i tecnici del suo dicastero che stanno dando corpo ad un progetto ambizioso che la città attende da anni”, commenta il sindaco Antonio Decaro secondo “è una prima pietra simbolica di quella che sarà la più grande opera pubblica realizzata a Bari negli ultimi cinquant’anni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gualtieri, in cdm 1,4 mld per le Regioni che peggiorano colore
Dal cdm misure per quelle che peggiorano di fascia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2020
10:56
AGGIORNATO ALLE
17:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al cdm di oggi “metteremo altre risorse, circa 1,3-1,4 nel fondo che consente di finanziare i ristori in automatico alle regioni che peggiorano di fascia” nelle misure di contenimento del virus. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, a Omnibus. “Poi – ha proseguito Gualtieri – per poter usare un’altra parte di risorse dovuta ad un andamento economico un po’ migliore delle previsioni, chiederemo al Parlamento l’autorizzazione a uno scostamento che ci darà alcuni miliardi aggiuntivi per rafforzare le misure di sostegno economico e accompagnare l’economia nella fine d’anno”.
Gualtieri, che ieri ha ricevuto nella sede del Mef le esponenti di Forza Italia Maria Stella Gelmini e Renata Polverini, ha spiegato che sullo scostamento di bilancio necessario per varare ulteriori misure a sostegno di famiglie e imprese “fa piacere che da parte di Forza Italia ci sia stato un atteggiamento di responsabilità”, ma “non è” un allargamento della maggioranza: “non c’entra nulla”.
Il ministro ha difeso le politiche economiche del Governo, parlando di investimenti “senza precedenti” e ha ribadito che non è opportuno parlare di “cancellazione del debito”: cis arà una riduzione graduale “che possiamo realizzare non attraverso politiche di durissima austerità, ma con un mix di responsabilità e politiche di sostegno alla crescita e investimenti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Ristori: 5s, regolarizzare filiera cannabis light
Presentato emendamento , fenomeno non può essere ignorato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2020
19:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Movimento 5 stelle ha presentato un emendamento al Dl Ristori per regolamentare l’intera filiera della canapa, con anche la liberalizzazione della cannabis light, che ha un contenuto di principio attivo (Thc) al di sotto dello 0,5%. Quello della canapa, si legge nella relazione, è un fenomeno che “non può più essere ignorato e deve essere prontamente affrontato con un approccio oggettivo e concreto, attraverso una chiara e complessiva regolamentazione”.
L’obiettivo della proposta è anche quello di regolare l’indotto distributivo, garantendo trasparenza delle informazioni e delle indicazioni relative ai prodotti commercializzati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: riunito cda Ita Spa, attribuite deleghe
Lazzerini, ambizione compagnia di successo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2020
18:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si è tenuta oggi l’assemblea di ITA SpA che ha autorizzato il consiglio di amministrazione ad attribuire al presidente le deleghe su audit, legale, compliance e segreteria del Consiglio e, congiuntamente all’ amministratore delegato , su Comunicazione e Relazioni Istituzionali.
L’assemblea ha anche approvato alcune minimali modifiche dello statuto. A seguire si è riunito, sotto la presidenza di Francesco Caio, il cda di ITA SpA che, in linea con quanto autorizzato dall’Assemblea, ha attribuito le deleghe al Presidente ed ha nominato Fabio Lazzerini – già designato AD e DG della Società. All’ AD-DG sono state attribuite le deleghe anticipate, insieme a quelle del Presidente, nella precedente riunione del 12 novembre e nel comunicato dell’Azienda in pari data.
“Oggi entriamo nella fase operativa di ITA SpA e accompagneremo la sua nascita e sviluppo con gli obiettivi ambiziosi di creare una Compagnia di successo per il Paese”. Così l’ad e dg della nuova compagnia di Alitalia, Ita Spa, Fabio Lazzerini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ok Cdm scostamento 8 mld e Ristori ter
Via libera arrivato nella notte
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 novembre 2020
02:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, al decreto ristori Ter e al nuovo scostamento di bilancio da 8 miliardi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria: risalita stoppata, rischio nuova caduta
Seconda recessione e allarme occupazione,lavoro ripunta in basso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 novembre 2020
09:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria evidenzia il “rischio di nuova caduta”, una “seconda recessione” per l’Italia con il Pil del quarto trimestre atteso “di nuovo in calo”. Il centro studi di via dell’Astronomia lo indica con il rapporto mensile ‘congiuntura flash’ sottolineando le criticità: “Peggiorano i servizi”, ma anche l’industria vede una “risalita stoppata”. La domanda interna e “fragile” e “con la seconda ondata di pandemia è previsto un nuovo stop a fine 2020” per gli scambi del commercio mondiale. Ed è allarme per uno “stop dell’occupazione”: gli economisti di Confindustria rilevano che “l’occupazione si è di nuovo appiattita a settembre, dopo la risalita temporanea a luglio-agosto. La disoccupazione sembra ripuntare verso il basso, come a marzo-aprile, per la contrazione della forza lavoro. Il quarto trimestre anche per l’occupazione si preannuncia in negativo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fabi, squilibrio prestiti, Sud a rischio usura
Lombardia-E-Romagna hanno ricevuto più di un terzo del totale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 novembre 2020
09:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Squilibri territoriali nella concessione di prestiti e forte rischio usura, dopo sette mesi dal propagarsi della pandemia Covid-19. Lo sostiene la Fabi in una rilevazione sui finanziamenti garantiti dallo Stato.
In un momento in cui il sostegno finanziario di famiglie e imprese riveste un’importanza vitale e il fattore tempo gioca un ruolo chiave, le disparità economiche già così ampie a livello territoriale continuano a rimanere marcate e trovano conferma nell’analisi dei dati condotta dalla Fabi. Dall’inizio della pandemia e sino alla prima metà di novembre, sono state complessivamente presentate 1.252.662 domande per un importo complessivo di 101,2 miliardi: sono 277.560 le richieste di finanziamento fino a 800.000 euro per un totale di 82,2 miliardi (296.284 euro l’importo medio), mentre sono 975.102 le richieste di finanziamento fino a 30.000 euro (19.582 euro l’importo medio).
Confrontando il numero delle misure concesse nelle diverse regioni, lo scenario appare decisamente non omogeneo. Gli estremi sono dati, da un lato, da Lombardia ed Emilia-Romagna, regioni che hanno ricevuto più di un terzo del totale e dall’altro, da Molise e Basilicata, regioni che invece faticano a beneficiare del supporto finanziario derivante dalle misure introdotte.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Verso rinvio 4,8mld scadenze fisco con dl Ristori quater
Provvedimento sarà varato prossima settimana dopo ok scostamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 novembre 2020
10:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Proroga di scadenze fiscali di fine anno per 4,8 miliardi: è uno degli interventi che il governo dovrebbe finanziare con il prossimo decreto Ristori quater, che sarà varato dopo il via libera delle Camere alla richiesta di nuovo scostamento da 8 miliardi approvato dal Consiglio dei ministri. Il decreto Ristori quater dovrebbe essere approvato quindi la prossima settimana. Le risorse serviranno anche per altri misure anti-crisi Covid per il 2020.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Sardegna stanzia 400mln di aiuti a imprese e famiglie
Giunta vara assestamento bilancio, risorse anche per taxi e Ncc
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
21 novembre 2020
10:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una “manovrina” da 400 milioni per affrontare l’emergenza, sostenere le famiglie, le imprese e i territori della Sardegna, provati dalle conseguenze economiche negative della pandemia e per preparare la ripresa. La Giunta regionale ha, infatti, approvato l’assestamento di bilancio che prevede riusorse per rafforzare interventi già programmati e che proseguiranno in questa seconda ondata di contagi.
Si tratta di 221 milioni che arriveranno alle imprese e per l’occupazione, 28 milioni alle politiche sociali, 20 milioni alla sanità, 34 milioni all’agricoltura, 5 mln al comparto scolastico e 9 mln agli investimenti. Aiuti anche ael settore taxi e del noleggio con conducente.
“Un forte sostegno al sistema produttivo sardo fortemente colpito e penalizzato alle conseguenze della pandemia in corso: un anno fa nessuno si sarebbe aspettato un fenomeno impattante quale è stato, e continua nostro malgrado ad essere, il Coronavirus – dice il governatore dell’Isola Christian Solinas – Per questo occorre agire subito per sostenere il mondo produttivo con un’azione forte che consenta di superare la crisi e ripartire guardando con fiducia al futuro”.
“L’attuazione dell’Accordo Quadro del 20 luglio 2020 tra il Governo e le autonomie speciali, relativo al ristoro delle minori entrate a seguito dell’emergenza Covid-19, – sottolinea ancora – ha consentito di non tagliare la spesa già programmata e di destinare i saldi di entrate pregresse ai nuovi interventi”.
“È un provvedimento – evidenzia l’assessore del Bilancio Giuseppe Fasolino – che oltre a contabilizzare i ristori delle minori entrate conseguenti al Covid-19 interviene a favore del sistema economico e sociale sardo fortemente penalizzato dalla pandemia. In particolare, viste le numerose aspettative, e per ampliare l’elenco dei beneficiari, abbiamo incrementato di ulteriori 50 milioni il ‘Fondo emergenza imprese’, strumento che ha riscontrato grande attenzione come misura in grado di attenuare gli effetti economici della pandemia attraverso prestiti e sovvenzioni rivolti alle imprese e ai professionisti sardi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prorogata didattica distanza scuole secondarie Umbria
Presidente Regione firma ordinanza che estende validità misure
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
20 novembre 2020
18:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prorogata in Umbria fino al 29 novembre la didattica a distanza per le scuole secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie. Lo prevede un’ordinanza firmata dalla presidente della Regione, Donatella Tesei, anche in considerazione del parere espresso dal Comitato tecnico scientifico regionale. Il provvedimento è in vigore da lunedì prossimo, 23 novembre, sino al 29 novembre ed estende la validità delle misure già in essere.
La Regione ha comunque annunciato che la prossima settimana saranno nuovamente analizzati i dati aggiornati “al fine di poter adottare provvedimenti adeguati a quella che è l’effettiva situazione epidemiologica e che, se dovesse seguire l’andamento registrato nei giorni scorsi, potrebbe portare ad un allentamento delle restrizioni in alcuni campi come, ad esempio, quello scolastico”.
Tra le misure confermate dall’ordinanza anche la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali di vicinato, medie e grandi strutture di vendita al dettaglio, alimentare e non, ad esclusione delle farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccherie e rivendite di generi di monopolio. E’ fatto inoltre divieto dell’esercizio domenicale di ogni attività commerciale su aree pubbliche. Sono sospese – spiega la Regione – tutte le attività realizzate in presenza in spazi aperti o in luoghi chiusi da associazioni e circoli ricreativi e culturali, centri di aggregazione sociale, università del tempo libero e della terza età, i giochi da tavolo, delle carte, biliardo, bocce nei centri e circoli sportivi pubblici e privati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Calabria, Bufera su Morra. Lui resiste ma anche M5S lo scarica
Sotto processo frasi su Santelli. Centrodestra, si dimetta. Ira Pd-Iv
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2020
21:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bufera sul presidente della commissione Antimafia, Nicola Morra. Le frasi del senatore M5S su Jole Santelli e sul voto dei calabresi innescano la rivolta del centrodestra, l’ira di Italia Viva, lo sdegno del Pd e perfino la presa di distanza del suo partito. “Mi scuso con chi è malato ma sono stato strumentalizzato, non mi dimetto”, è la trincea di Morra che, in una diretta facebook, risponde punto per punto a chi lo bolla come “infame”: “i partiti si sono mangiati la sanità calabrese e il problema sarei io?”.
L’ultima puntata dell’ “Odissea” politica (e sanitaria) della Calabria inizia quando, nella giornata di ieri, Morra viene intervistato da Radio Capital sul presidente del Consiglio Regionale Domenico Tallini, finito ai domiciliari. “Tallini è stato il più votato nel collegio di Catanzaro. È la dimostrazione che ogni popolo ha la classe politica che si merita”, spiega Morra che, insistendo nel suo personale “rimprovero” ai suoi corregionali, passa oltre: “Sarò politicamente scorretto, era noto a tutti che la presidente della Calabria Santelli fosse una grave malata oncologica. Umanamente ho sempre rispettato Santelli, politicamente c’era un abisso. Se però ai calabresi questo è piaciuto, è la democrazia, ognuno dev’essere responsabile delle proprie scelte”. Ed è su queste parole che si scatena la tempesta. Con Matteo Salvini, Giorgia Meloni e l’intera FI a guidare la rivolta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anche la presidente del Senato Casellati prende le distanze: “È una frase grave – ha detto – che disonora le istituzioni. Perché infanga la memoria di Jole Santelli ritenuta colpevole di essere stata malata; perché discrimina senza umanità i malati specie quelli oncologici; perché delegittima la libera scelta degli elettori, perché offende i calabresi come fossero tutti delinquenti”.
“Morra si sciacqui la bocca e si dimetta”, attacca il leader della Lega. “E’ indegno, non restano che le dimissioni”, gli fa eco Antonio Tajani. “E’ disgustoso, vada via”, incalza Fabio Rampelli. La bufera si allarga, investendo anche la maggioranza. “Sono affermazione inaccettabili, chieda scusa”, è la richiesta di Ettore Rosato di Iv. “La pazienza ha un limite”, avverte il Dem Fausto Raciti. Dalla Calabria Roberta Santelli, sorella di Jole, si sfoga sui social: “si vergogni come uomo e come politico, e per favore si dimetta”. Mentre il presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì parla di “vergogna, scelleratezza, volgarità, commentando le parole di Morra”. Che, col passare delle ore, perde anche il sostegno del M5S. Prima Luigi Gallo, poi Giorgio Trizzino, infine il capogruppo alla Camera Davide Crippa parlano di parole “inaccettabili”. Su twitter, l’hashtag #Morradimettiti è il secondo trending topic del giorno. E, a metà pomeriggio, il M5S prende ufficialmente le distanze. “Le sue affermazioni non rispecchiano il nostro pensiero”, si legge in una nota.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Toti: Liguria resta arancione, decisione corretta
Così ridiamo fiato all’economia nel periodo di Natale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
20 novembre 2020
20:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Liguria resta in zona arancione, con un Rt sceso allo 0.9 e una pressione in calo sugli ospedali. Una decisione che riteniamo corretta per i prossimi giorni da ogni punto di vista”. Lo afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.”Ci siamo interrogati con Alisa sulla discesa così consolidata del virus in Liguria, che avrebbe potuto portarci a un declassamento in zona gialla ma la cabina di regia ha deciso di continuare con la fascia arancione per consolidare i risultati ottenuti. E’ una decisione per evitare guai domani, visto che sarà opportuno nel periodo natalizio ridare fiato all’economia”.    PRIME VIDEO CHANNELS: ISCRIVITI! ORA è IN ITALIA, NON PERDERE QUESTA OCCASIONE!

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.