Mondo tutte le notizie in tempo reale. Tutte le notizie dal Mondo. LEGGI, SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 15 minuti

Ultimo aggiornamento 26 Novembre, 2020, 12:53:23 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 21:27 DI MERCOLEDì 25 NOVEMBRE 2020

ALLE 12:53 DI GIOVEDì 26 NOVEMBRE 2020

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Biden, è l’ora di raddoppiare sforzi contro il virus
Appello all’unità, ‘lavorare tutti insieme’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
25 novembre 2020
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ il momento in cui tutto insieme dobbiamo rafforzare gli sforzi per combattere e sconfiggere la pandemia”: lo ha detto Joe Biden parlando alla nazione americana e lanciando un appello all’unità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump si appella a fan per ribaltare esito voto
Il presidente lancia un appello
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
25 novembre 2020
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump ha lanciato un appello ai suoi sostenitori a “ribaltare” i risultati delle presidenziali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, in Usa elezioni libere, rispettare risultato’
‘La nostra democrazia è stata messa a dura prova’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
25 novembre 2020
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“In America abbiamo elezioni libere, il risultato va rispettato”: lo ha affermato Joe Biden parlando alla nazione. “La nostra democrazia è stata messa a dura prova quest’anno, e quello che abbiamo imparato è questo: il popolo americano è all’altezza del compito, è all’altezza della situazione”, ha aggiunto Biden, auspicando che “questa triste stagione di divisioni possa lasciare il passo alla luce e all’unità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Germania semi-lockdown fino al 20 dicembre
Lo ha annunciato il ministro presidente della Sassonia-Anhalt
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
25 novembre 2020
21:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il semi-lockdown vigente in Germania sarà prolungato fino al 20 dicembre. Lo ha annunciato il ministro presidente della Sassonia-Anhalt Reiner Haseloff, dopo il vertice in via di chiusura a Berlino fra Merkel e i governatori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maradona: camera ardente nella Casa Rosada
L’ultimo saluto nella sede della presidenza argentina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
25 novembre 2020
21:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La camera ardente per rendere l’estremo omaggio a Diego Armando Maradona, morto oggi per un arresto cardiorespiratorio, sarà aperta nella Casa Rosada, il palazzo della presidenza argentina. Lo scrive l’agenzia di stampa statale Telam.
L’ipotesi, circolata nelle scorse ore, è stata confermata ai media da un portavoce della Casa Militare di Buenos Aires.
Non sono ancora noti i particolari dell’evento, ma si è appreso che potrebbe essere a partire da domani pomeriggio e che l’ingresso del pubblico sarà dalla calle Balcarce, al n.50.   CALCIO   SPORT

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Biden, è l’ora di raddoppiare sforzi contro il virus
Appello all’unità, ‘lavorare tutti insieme’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
25 novembre 2020
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ il momento in cui tutto insieme dobbiamo rafforzare gli sforzi per combattere e sconfiggere la pandemia”: lo ha detto Joe Biden parlando alla nazione americana e lanciando un appello all’unità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump si appella a fan per ribaltare esito voto
Il presidente lancia un appello
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
25 novembre 2020
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump ha lanciato un appello ai suoi sostenitori a “ribaltare” i risultati delle presidenziali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, in Usa elezioni libere, rispettare risultato’
‘La nostra democrazia è stata messa a dura prova’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
25 novembre 2020
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“In America abbiamo elezioni libere, il risultato va rispettato”: lo ha affermato Joe Biden parlando alla nazione. “La nostra democrazia è stata messa a dura prova quest’anno, e quello che abbiamo imparato è questo: il popolo americano è all’altezza del compito, è all’altezza della situazione”, ha aggiunto Biden, auspicando che “questa triste stagione di divisioni possa lasciare il passo alla luce e all’unità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Germania semi-lockdown fino al 20 dicembre
Lo ha annunciato il ministro presidente della Sassonia-Anhalt
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
25 novembre 2020
21:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il semi-lockdown vigente in Germania sarà prolungato fino al 20 dicembre. Lo ha annunciato il ministro presidente della Sassonia-Anhalt Reiner Haseloff, dopo il vertice in via di chiusura a Berlino fra Merkel e i governatori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maradona: camera ardente nella Casa Rosada
L’ultimo saluto nella sede della presidenza argentina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
25 novembre 2020
21:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La camera ardente per rendere l’estremo omaggio a Diego Armando Maradona, morto oggi per un arresto cardiorespiratorio, sarà aperta nella Casa Rosada, il palazzo della presidenza argentina. Lo scrive l’agenzia di stampa statale Telam.
L’ipotesi, circolata nelle scorse ore, è stata confermata ai media da un portavoce della Casa Militare di Buenos Aires.
Non sono ancora noti i particolari dell’evento, ma si è appreso che potrebbe essere a partire da domani pomeriggio e che l’ingresso del pubblico sarà dalla calle Balcarce, al n.50.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, per festività Natale ok a incontri 10 persone
Ma divieto contatto inasprito per prossime settimane
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
25 novembre 2020
21:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per le festività di Natale, il divieto di contatto verrà ammorbidito in Germania e si consentiranno incontri fino a 10 persone. Lo ha detto Angela Merkel, presentando le nuove misure dopo la riunione con i ministri presidenti dei Laender. “Nessuno dovrà vivere le vacanze di Natale in solitudine”, ha ribadito come già detto nei giorni scorsi. Il divieto di contatto viene invece inasprito per le prossime settimane: non saranno possibili incontri oltre le cinque persone di due nuclei abitativi escludendo i ragazzi sotto i 14 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Close e Adams puntano agli Oscar con Elegia americana
Su Netflix nuovo film di Ron Howard tratto da storia vera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
25 novembre 2020
22:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La classe lavoratrice soprattutto operaia, sottopagata e emarginata, quella della Rust Belt, l’area, impoverita dalla crisi industriale che si estende negli Usa dai monti Appalachi ai Grandi laghi, comprendendo Illinois, Indiana, Michigan, Ohio, Wisconsin e Pennsylvania, diventata nel 2016 roccaforte del voto bianco per Trump, ma espugnata in parte quest’anno da Joe Biden. Un mondo complesso e ricco di contraddizioni, che proprio nell’anno della vittoria di Trump, è stato raccontato con uno sguardo allo stesso tempo intimo e sociale, dal libro di memorie Hillbilly Elegy: A memoir of a family and a culture in crisis dell’avvocato allora 32enne J.D Vance, diventato a sorpresa quattro anni fa primo nella lista dei bestseller del New York Times. Una storia di famiglia, tra violenze, povertà, dipendenze e capacità di rinascita, da cui Ron Howard ha tratto il suo nuovo omonimo film, arrivato su Netflix con il titolo per l’Italia ‘Elegia americana’. Un family drama sociale che porta a recitare per la prima volta insieme Glenn Close e Amy Adams, che oltre al grande talento hanno in comune l’essere state nominate varie volte all’Oscar (sette volte Glenn Close, sei Amy Adams) senza aver mai vinto la statuetta. Il 2021 potrebbe riportare entrambe in corsa (con buone chance soprattutto per Glenn Close di vincere, tra le attrici non protagoniste) proprio con Elegia americana, nonostante il film sia stato accolto in gran parte negativamente dalla critica. Resta la potenza di una coinvolgente storia di dolore e crescita personale che intreccia il percorso di J.D, da adolescente e ventenne, quand’è studente di legge a Yale (è interpretato nelle diverse età da Owen Asztalos e Gabriel Basso), nel rapporto con una famiglia affettuosa ma spesso alveo di violenze fisiche e psicologiche. Centrale il confronto con ‘Mamaw’, la nonna (Glenn Close, che per il ruolo si è sottoposta anche una trasformazione fisica con ore di trucco), donna forte e punto di riferimento; la madre Beverly (Adams), tanto intelligente quanto instabile e la sorella Lindsay (Haley Bennett), capace di trovare un proprio equilibrio.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid, Usa: oltre 2.400 morti in 24 ore
Picco di decessi da maggio, i nuovi contagi sono stati 200 mila
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
26 novembre 2020
05:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno registrato ieri oltre 2.400 morti per il coronavirus in 24 ore, secondo i dati della Johns Hopkins University: il bilancio peggiore da più di sei mesi. Il Paese ha contemporaneamente registrato quasi 200.000 nuovi casi di Covid-19.
Si tratta del secondo giorno consecutivo che viene superato il limite di 2.000 morti giornaliere. L’ultima volta che il bilancio delle vittime ha superato le 2.400 in un giorno era stato all’inizio di maggio, al culmine della crisi sanitaria negli Usa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spiaggiamento in massa di balene e delfini in Nuova Zelanda
Almeno 100 cetacei sono già morti in remote isole Chatham
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
26 novembre 2020
08:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 100 balene e delfini sono morti in uno spiaggiamento di massa in una delle remote Isole Chatham, a 800 km dalla costa orientale della Nuova Zelanda. Lo comunica il Dipartimento di Conservazione, precisando che in tutto 97 balene globicefale e tre delfini ‘con naso a bottiglia’, o tursiopi, sono morti dopo essersi spiaggiati durante lo scorso weekend.
“Gli sforzi di soccorso sono stati difficili a causa della località remota, e 28 balene hanno dovuto essere soppresse, considerando anche le condizioni di mare agitato”, ha detto la ranger per la biodiversità del Dipartimento, Jemma Wetch. I cetacei saranno lasciati a decomporsi naturalmente.
Lo scorso settembre circa 460 balene si sono spiaggiate sulla costa occidentale dell’isola australiana di Tasmania, a sud del continente, facendo scattare una massiccia operazione di salvataggio per ricondurre alcune delle balene in acque profonde. Gli spiaggiamenti di massa di balene si sono registrati regolarmente sulle coste australiane e neozelandesi nell’arco di decenni, e perché questo avvenga rimane un enigma insoluto per i biologi marini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russiagate: Trump grazia ex consigliere Flynn
Si dichiarò colpevole di aver mentito all’ Fbi ma poi ritrattò
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
26 novembre 2020
08:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Con una mossa tipica dei presidenti a fine mandato, Donald Trump ha concesso la grazia piena al gen. Michael Flynn, il suo ex consigliere per la sicurezza nazionale rimasto coinvolto nel Russiagate. Una mossa nell’aria da giorni e che arriva alla vigilia della festa del Ringraziamento, dopo che martedì il presidente uscente aveva dato la grazia ad un tacchino celebrando la ricorrenza alla Casa Bianca senza rispondere se la avrebbe concessa anche a se stesso o ad altri suoi amici e collaboratori.
“E’ mio grande onore annunciare che al generale Michael Flynn è stata garantita la grazia completa”, ha annunciato Trump via Twitter. “Congratulazioni a lui e alla sua meravigliosa famiglia, ora so che avrete un Thanksgiving davvero fantastico!”, ha aggiunto.
Crescono le attese per altri provvedimenti di clemenza tra amici ed ex collaboratori del presidente americano. Secondo i media Usa, ora nella lista dei possibili beneficiari ci sono Paul Manafort, ex capo della campagna di Trump condannato a sette anni e mezzo di galera per ostruzione della giustizia e violazione delle leggi finanziarie e sull’attività di lobby; il suo ex vice Rick Gates e l’ex consigliere della stessa campagna George Papadopoulos, entrambi condannati nel Russiagate. In lizza anche l’ex stratega della Casa Bianca Steve Bannon, incriminato in agosto per truffa nella raccolta di fondi per il muro al confine col Messico. Finora Trump ha concesso 28 grazie, che estinguono il reato, e 16 commutazioni della pena, che riducono la condanna.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Etiopia:premier Abiy ordina ‘offensiva finale’ in Tigrè
Contro le forze separatiste. ‘Proteggere i civili, evitare danni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ADDIS ABEBA
26 novembre 2020
09:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro etiopico, Abiy Ahmed, ha ordinato all’esercito federale di lanciare la “offensiva finale” contro le forze separatiste della regione autonoma del Tigrè, dove da settimane è in corso un conflitto armato. “L’esercito – ha dichiarato il premier, Nobel per la Pace 2019 – ha ricevuto l’ordine di lanciare la fase finale” sul capoluogo Mekele (Macallè) dell’offensiva lanciata il 4 novembre contro le forze armate ribelli tigrine facenti capo al Fronte di liberazione del popolo del Tigrè (Tpfl). “Si farà di tutto – assicura Abiy sul suo profilo Facebook – per proteggere i civili” e “perché la città di Mekele non subisca gravi danni”.
Abiy domenica aveva concesso al Tplf 72 ore per arrendersi e, scaduto l’ultimatum, ha invitato la popolazione a “restare nelle case e a tenersi comunque alla larga dagli obiettivi militari” e a “prendere tutte le necessarie precauzioni”. “Vogliamo rassicurarvi – ha dichiarato Abiy – che le nostre Forze di difesa nazionale hanno elaborato con cura una strategia per portare davanti alla giustizia la cricca del Tplf, senza fare del male ai civili innocenti e senza danneggiare i siti culturali, i luoghi di culto, le istituzioni per lo sviluppo o i beni degli abitanti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel: ‘Possibile che ci sia il vaccino prima di Natale’
La cancelliera al Bundestag: ‘Sarà a disposizione del personale medico e sanitario’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
26 novembre 2020
11:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Può darsi che i vaccini arrivino prima di Natale, e abbiamo deciso che saranno a disposizione del personale medico e sanitario”. Lo ha detto Angela Merkel parlando al Bundestag. La cancelliera tedesca ha detto che “il vaccino rappresenta la luce alla fine del tunnel”, anche se nei mesi invernali non tutti potranno essere vaccinati e molti dovranno ancora tenere duro senza.  La crescita esponenziale del Covid è stata fermata ma “non c’è ancora una inversione del trend, la crescita dei contagi si è fermata a un alto alto, troppo alto. E in molti Laender crescono ancora troppo invece di calare”, ha aggiunto Merkel, citando fra l’altro il “triste record delle vittime” segnato l’altro ieri. “Questo deve preoccuparci”, ha aggiunto. “Se aspettassimo che le terapie intensive si riempissero – perché cariche lo sono già – sarebbe troppo tardi”, ha detto.
La Germania preme perché vi sia un accordo europeo sulla stagione sciistica, che, secondo Angela Merkel, non dovrebbe partire. “Alla luce della posizione austriaca è chiaro che non sarà facile, ma noi ci proveremo”, ha detto la cancelliera tedesca parlando delle misure anticovid decise ieri con i governatori dei Laender.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Istat: export extra Ue -2,6% a ottobre, -10% su anno
Import +1,7% su mese e -12,4% tendenziale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
26 novembre 2020
10:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A ottobre 2020 si stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra Ue 27 una diminuzione congiunturale per le esportazioni (-2,6%) e un incremento per le importazioni (+1,7%). Lo rileva l’Istat.
L”export torna a registrare una flessione su base annua ampia (-10,0%, da +2,8% di settembre). L’import segna una contrazione ancora marcata ma sostanzialmente stabile (-12.4%; era -12,3% a settembre). Nel trimestre agosto-ottobre2020, rispetto al precedente, l’export cresce del 16,1%; la crescita, diffusa a tutti i raggruppamenti, è più sostenuta per beni di consumo durevoli (+31,0%), beni strumentali (+21,4%) ed energia (+19,6%). Nello stesso periodo, l’import aumenta su base congiunturale del 10,9%, con gli incrementi maggiori per beni di consumo durevoli (+37,0%) e beni intermedi (+23,3%). In calo soltanto gli acquisti di beni di consumo non durevoli (-6,9%).
La stima del saldo commerciale a ottobre 2020 è pari a +7.085 milioni (era +7.450 milioni a ottobre 2019). Diminuisce l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici (da +10.317 milioni per ottobre 2019 a +8.740 milioni per ottobre 2020).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Negli Usa altri 2.400 morti in 24 ore, picco da maggio
La Corte Suprema azzera le restrizioni nei luoghi culto a New York
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
26 novembre 2020
10:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno registrato ieri oltre 2.400 morti per il coronavirus in 24 ore, secondo i dati della Johns Hopkins University: il bilancio peggiore da più di sei mesi. Il Paese ha contemporaneamente registrato quasi 200.000 nuovi casi di Covid-19.  Si tratta del secondo giorno consecutivo che viene superato il limite di 2.000 morti giornaliere. L’ultima volta che il bilancio delle vittime ha superato le 2.400 in un giorno era stato all’inizio di maggio, al culmine della crisi sanitaria negli Usa. Intanto la Corte Suprema degli Stati Uniti ha cancellato le restrizioni imposte dal governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, sul numero di presenze nei luoghi di culto per contenere i contagi da Covid-19. Lo fanno sapere i media Usa, fra cui Cnn, che rimarca come la decisione accolga il ricorso presentato da organizzazioni religiose e dimostri il peso nel supremo organo giudiziario Usa della nuova giudice ultracattolica Amy Coney Barnett, nominata da Donald Trump in sostituzione della scomparsa Ruth Bader Ginsburg, e che ha portato dalla sua gli altri cinque giudici conservatori contro i tre di nomina democratica contrari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Sud ha registrato 583 nuovi casi di Covid-19, di cui 553 di trasmissione domestica: è il livello più alto da oltre 8 mesi, che alimenta i timori sulla consistenza della terza ondata di contagi in corso nel Paese. Il totale delle infezioni è salito a quota 32.318, ha riferito la Korea Disease Control and Prevention Agency (Kdca), prendendo atto che l’impennata di oggi è seguita a settimane di casi pari a 100-300 unità quotidiane. I contagi sono legati in prevalenza a focolai diffusi tra uffici, scuole, palestre e riunioni nella grande area metropolitana di Seul.
In Russia si registra un nuovo picco sia dei nuovi contagi sia dei decessi provocati dal Covid-19 in 24 ore. Nel corso dell’ultima giornata, sono stati accertati 25.487 nuovi casi e 524 persone sono morte a causa del virus stando ai dati pubblicati dal centro operativo nazionale anti-coronavirus. Nel Paese, stando ai dati ufficiali, dall’inizio dell’epidemia sono stati accertati 2.187.990 casi di Covid-19 e 38.062 decessi provocati dal Sars-Cov-2.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Etiopia: premier Abiy ordina ‘offensiva finale’ in Tigrè
Contro forze separatiste. ‘Proteggere i civili, evitare danni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ADDIS ABEBA
26 novembre 2020
11:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro etiopico, Abiy Ahmed, ha ordinato all’esercito federale doi lanciare la “offensiva finale” contro le forze separatiste della regione autonoma del Tigrè, dove da settimane è in corso un conflitto armato. “L’esercito – ha dichiarato il premier, Nobel per la Pace 2019 – ha ricevuto l’ordine di lanciare la fase finale” sul capoluogo Mekele (Macallè) dell’offensiva lanciata il 4 novembre contro le forze armate ribelli tigrine facenti capo al Fronte di liberazione del popolo del Tigrè (Tpfl). “Si farà di tutto – assicura Abiy sul suo profilo Facebook – per proteggere i civili” e “perché la città di Mekele non subisca gravi danni”.
Abiy domenica aveva concesso al Tplf 72 ore per arrendersi e, scaduto l’ultimatum, ha invitato la popolazione a “restare nelle case e a tenersi comunque alla larga dagli obiettivi militari” e a “prendere tutte le necessarie precauzioni”.
“Vogliamo rassicurarvi – ha dichiarato Abiy – che le nostre Forze di difesa nazionale hanno elaborato con cura una strategia per portare davanti alla giustizia la cricca del Tplf, senza fare del male ai civili innocenti e senza danneggiare i siti culturali, i luoghi di culto, le istituzioni per lo sviluppo o i beni degli abitanti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: rilasciato detenuto palestinese Maher al-Akhras
Dopo uno sciopero della fame di 103 giorni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
26 novembre 2020
11:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele ha rilasciato Maher al-Akhras, un detenuto palestinese che per protesta contro il suo arresto amministrativo ha condotto uno dello sciopero della fame per 103 giorni. Lo ha fatto sapere la ‘Società palestinese dei prigionieri’ (Pps) citata dall’agenzia Wafa.
Akhras è stato trasportato in ambulanza dall’ospedale Kaplan di Tel Aviv – dove era ricoverato per le sue condizioni – ad un ospedale in Cisgiordania per essere sottoposto a controlli sulla sua salute prima di poter rientrare a casa a Silat al-Dahr, vicino a Jenin.
Akhras (49 anni) aveva cominciato lo sciopero della fame lo scorso 27 luglio per terminarlo il 6 novembre scorso dopo “un accordo” con le autorità israeliane per la sua liberazione. Fu arrestato da Israele con il sospetto di essere un membro della Jihad islamica, considerata organizzazione terrorista dallo Stato ebraico e dalla Ue.
La detenzione amministrativa è uno strumento giuridico – usato da Israele e da altri Paesi per combattere il terrorismo e controllare l’emigrazione illegale – che consente l’arresto e la prigionia senza manifestazione di accuse né giudizio per periodi fino a 6 mesi rinnovabili ed è contestato con forza dalle organizzazioni a difesa dei diritti umani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corte Suprema azzera restrizioni luoghi culto New York
Sì a ricorso organizzazioni religiose contro governatore Cuomo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
26 novembre 2020
11:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Suprema degli Stati Uniti ha cancellato in tarda serata le restrizioni imposte dal governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, sul numero di presenze nei luoghi di culto per contenere i contagi da Covid-19. Lo fanno sapere i media Usa, fra cui Cnn, che rimarca come la decisione accolga il ricorso presentato da organizzazioni religiose e dimostri il peso nel supremo organo giudiziario Usa della nuova giudice ultracattolica Amy Coney Barnett, nominata da Donald Trump in sostituzione della scomparsa Ruth Bader Ginsburg, e che ha portato dalla sua gli altri cinque giudici conservatori contro i tre di nomina democratica contrari.
Nel loro ricorso alla Corte Suprema, la diocesi cattolica di Brooklyn e l’Agudath Israel of America avevano obiettato che le restrizioni imposte dal provvedimento di Cuomo erano più severe di quelle imposte per altri luoghi pubblici e che questo confliggeva con la clausola sulla libertà di religione del Primo Emendamento della Costituzione americana.
Una tesi, questa, accolta dalla maggioranza dei giudici supremi, che nella principale motivazione alla sentenza, citata da Cnn, scrivono che le regole sui luoghi di culto dello Stato di New York “sono molto più restrittive dei regolamenti relativi al Covid posti finora all’esame della Corte, molto più stringenti di quelle adottate da molti altri enti colpiti duramente dalla pandemia e molto più severe di quelle che hanno dimostrato di essere necessarie per impedire la diffusione del virus” nei luoghi di culto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia: maxi-processo per il golpe fallito, 337 ergastoli
Condanne per le azioni al quartier generale del putsch ad Ankara
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
26 novembre 2020
12:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 337 le condanne all’ergastolo emesse da un tribunale di Ankara al termine di uno dei principali maxi-processi per il fallito colpo di stato del 15 luglio 2016 in Turchia, relativo alle azioni organizzate nella base aerea di Akinci, che fu il quartier generale dei golpisti. Tra i condannati ci sono decine di ex alti ufficiali e piloti di jet delle forze armate, accusati tra l’altro di aver bombardato il Parlamento e altre istituzioni simbolo. Altri 60 imputati sono stati condannati a pene minori e 75 assolti.
Tra i capi d’accusa figuravano “tentato rovesciamento dell’ordine costituzionale”, “tentato omicidio del presidente della Repubblica” e “omicidio volontario”. L’ergastolo è stato inflitto anche ad almeno 4 civili, tra cui l’uomo d’affari Kemal Batmaz, tutti accusati di aver agito per conto della rete dell’imam e magnate Fethullah Gulen, ex alleato del capo dello Stato Recep Tayyip Erdogan, accusato di aver orchestrato il golpe. La giustizia di Ankara ne ha chiesto ripetutamente l’estradizione dagli Stati Uniti, dove è residente dal 1999, che è stata finora negata dalle autorità americane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sette ristoranti cinesi in Italia in Guida Michelin
Senza stelle, ma considerati come ‘degni di nota’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
26 novembre 2020
11:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sette ristoranti cinesi sono stati consigliati come “degni di nota” dalla nuova edizione della Guida Michelin Italia.
La 21/a edizione della Guida ha incoronato tre nuovi ristoranti italiani con due stelle e altri 26 con una stella.
Resta a 11 il numero di quelli con tre stelle. L’Italia ora vanta 403 ristoranti con almeno una stella Michelin, il numero più alto mai registrato nel Paese, posizionandosi dietro solo a Francia e Giappone.
I ristoranti cinesi in Italia, che pur non avendo ottenuto alcuna stella sono stati consigliati nella nuova guida sono Ba, Bon Wei, Dim Sum, Gong e Mu Dimsum a Milano, più Green T. a Roma e Kanton Restaurant a Capriate San Gervasio, vicino Bergamo, nell’Italia settentrionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Thailandia libera 3 iraniani, ‘volevano colpire Israele’
Teheran, ‘scambio con rilascio ricercatrice anglo-australiana’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BANGKOK
26 novembre 2020
10:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Thailandia ha annunciato di aver liberato tre cittadini iraniani, detenuti a Bangkok per aver progettato un attentato dinamitardo, mai compiuto, contro diplomatici israeliani nel 2012. Un rilascio che, secondo Teheran, costituisce uno scambio con la liberazione ieri della ricercatrice anglo-australiana Kylie Moore-Gilbert.
Il rilascio degli iraniani Masoud Sedaghat Zadeh e Saeed Moradi – fa sapere l’autorità carceraria thailandese – è avvenuto ieri, mentre il terzo, Mohamad Khazaei, era stato graziato dal Re lo scorso agosto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Professore decapitato: altri quattro studenti incriminati
Accusa di complicità in omicidio, indicarono Paty a terrorista
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
26 novembre 2020
10:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Altri 4 studenti della scuola media di Conflans-Sainte-Honorine, nella banlieue di Parigi, sono stati incriminati oggi nell’inchiesta sull’omicidio del professor Samuel Paty, decapitato all’uscita dall’istituto il 16 ottobre scorso per aver mostrato alcuni giorni prima le caricature di Maometto in classe ai suoi allievi. Lo si è appreso da fonti giudiziarie.
Tre dei minorenni messi in stato d’accusa, fra i 13 e i 14 anni, sono accusati di “complicità in omicidio terrorista” e sono sospettati di aver indicato la vittima all’aggressore Abdoullakh Anzorov, davanti alla loro scuola. La quarta persona, accusata di “falsa denuncia”, è la figlia di Brahim Chnina, il genitore all’origine della campagna sui social contro Paty.
Nelle settimane scorse, sono stati messi sotto inchiesta per complicità in omicidio due studenti di 14 e 15 anni, sospettati di aver indicato l’insegnante al terrorista in cambio di somme di denaro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: contagiati il principe di Svezia e la consorte
Ora test a tutta famiglia reale in Paese scandinavo più colpito
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
26 novembre 2020
11:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Contagi da coronavirus anche nella famiglia reale in Svezia, il Paese scandinavo largamente più colpito dall’emergenza Covid – in termini di bilancio di casi e di morti – dopo aver puntato per mesi su una strategia contraria al lockdown e aver scommesso su un’ipotetica immunità di gregge spontanea. Lo riferisce fra gli altri media internazionali la Bbc, precisando che il principe Carlo Filippo, 41 anni, secondogenito del sovrano regnante, e la consorte, Sofia, 35, sono stati entrambi testati positivi in queste ore dopo aver avvertito sintomi dell’infezione fin da ieri.
Tamponi sono stati adesso disposti anche per il resto della dinastia, dal 74enne re Carlo Gustavo, alla 76enne regina Silvia, all’erede al trono Vittoria (43 anni) e a suo marito Daniel. Venerdì l’intera famiglia reale si era riunita in una chiesa luterana per i funerali di Walther Sommerlath, fratello della regina.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.