Cronaca tutte le notizie- tutta la Cronaca in tempo reale sempre approfondite ed aggiornate. SEGUI, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

Ultimo aggiornamento 26 Novembre, 2020, 13:22:32 di Maurizio Barra

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 22:34 DI MERCOLEDì 25 NOVEMBRE 2020

ALLE 13:22 DI GIOVEDì 26 NOVEMBRE 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Sgomberi: scontri durante corteo a Roma, due fermati
Nel quartiere San Lorenzo a manifestazione per Cinema Palazzo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
25 novembre 2020
22:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scontri nel quartiere San Lorenzo a Roma durante il corteo contro lo sgombero di stamattina del Nuovo Cinema Palazzo. La tensione in serata è salita quando i manifestanti nel tentativo di raggiungere piazza dei Sanniti hanno lanciato fumogeni. Ci sono state alcune cariche di alleggerimento da parte delle forze dell’ordine. Ci sono al momento due fermati. Uno verrà denunciato per resistenza. Al vaglio la posizione dell’altro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccide compagna a coltellate, poi si costituisce
A Pordenone, giunge in Questura con mani sporche di sangue
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
26 novembre 2020
08:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ giunto in Questura con le mani ancora sporche di sangue, dopo aver ucciso la compagna con numerose coltellate al collo. E’ accaduto la notte scorsa a Riveredo in Piano, in provincia di Pordenone, dove è andato poi a costituirsi. La vittima aveva 34 anni, l’omicida uno di meno.
E’ stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario pluriaggravato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Acquista involtino e trova pezzo di dito, indagini in corso
Un consumatore del Ravennate ha segnalato ai carabinieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
RAVENNA
26 novembre 2020
08:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In un involtino comprato in un supermercato di Imola (Bologna) ha trovato un residuo compatibile con un pezzo di dito e ha subito avvertito i carabinieri. Su quanto accaduto nei giorni scorsi a un consumatore di San Lorenzo di Lugo, nel Ravennate, sono in corso verifiche della procura di Ravenna che ha già disposto l’analisi del Dna per capire se effettivamente, come dall’aspetto sembra, il residuo in questione sia proprio un frammento di falange umana o se invece sia altro.
Intanto, secondo quanto riferito dalla stampa locale, un controllo dei carabinieri ha escluso che nel supermercato imolese vi fossero altre confezioni di involtini alterate. Dalle verifiche finora svolte, è emerso che l’involtino in questione è stato confezionato in una azienda in Spagna, là dove è presumibilmente accaduto che il frammento sia finito nell’impasto del cibo poi distribuito agli ignari clienti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Prefetta Bari requisisce padiglioni Fiera per ospedale Covid
Ci sarà struttura da campo con 160 posti terapia intensiva
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
26 novembre 2020
09:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La prefetta di Bari Antonella Bellomo ha disposto la “requisizione d’uso temporanea” di alcuni padiglioni e spazi della Fiera del Levante di Bari in favore della Protezione civile regionale e del Policlinico, dove sarà realizzato un ospedale da campo Covid. Serviranno ad “allestire, con apposita struttura temporanea – si legge nel decreto – spazi per l’aumento di posti letto, nel numero di 160, da destinare al trattamento in terapia intensiva di pazienti positivi al Covid”.
“Il provvedimento è immediatamente efficace – scrive la prefetta – e avrà durata fino al termine dello stato di emergenza sanitaria, attualmente fissato al 31 gennaio 2021 e comunque per l’ulteriore eventuale periodo di proroga”. La realizzazione della struttura sanitaria all’interno della Fiera “oltre ad essere funzionale ad elevare la dotazione temporanea complessiva del sistema regionale – spiega la Prefettura – , è al contempo rivolta a meglio valorizzare il personale sanitario, talora frammentato in strutture con un numero limitato di posti letto in terapia intensiva, nonché a consentire, seppure gradualmente, una ripresa delle attività sanitarie non Covid che, diversamente, espongono al rischio di ulteriore diffusione del contagio”.
Per l’Ente autonomo Fiera del Levante e per la società di gestione Nuova Fiera del Levante, che ha attualmente in concessione i beni requisiti, “è fatto obbligo di consegnare senza alcun indugio le aree interessate”.
Il decreto di requisizione è stato disposto su richiesta del commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid, il quale “ha ritenuto sussistenti i presupposti rappresentati dal presidente della Regione Puglia – si legge ancora nel provvedimento – e in particolare l’improcrastinabile necessità di procedere all’auspicata requisizione in uso temporaneo degli spazi (i padiglioni 7-9-10-11-18, parcheggio 15 e Hall di via Verdi), stante la grave ed urgenza esigenza pubblica di disporre dell’area al fine della pianificazione e conseguente sollecita attuazione delle misure di contrasto in questa ‘nuova fase acuta’ dell’emergenza epidemiologica”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Al San Martino di Genova chiude reparto covid
In 42 giorni ha accolto 150 pazienti. Toti: “Una bella notizia”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
26 novembre 2020
09:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Chiude un reparto covid al policlinico San Martino di Genova. E’ il cosiddetto ‘Fagiolone’, una struttura che poteva accogliere fino a 20 malati. Il reparto era stato aperto il 15 ottobre scorso: in questi 42 giorni ha ospitato 150 pazienti. Questa mattina la chiusura. Nella prima fase dell’epidemia il ‘Fagiolone’ fu attivo per 32 giorni e la struttura si dedicò a 104 pazienti.
“Iniziamo la giornata con una bella notizia”, dice il presidente della Liguria Giovanni Toti. “Continua a calare la pressione sui nostri ospedali, diminuiscono i ricoverati in Liguria, così come il numero di accessi in ambulanza. Piccoli grandi risultati che dobbiamo al lavoro straordinario della nostra sanità: grazie a medici, infermieri, operatori sanitari che dietro quelle mascherine, con coraggio e incessante impegno, ci stanno aiutando nella battaglia più difficile. Non abbassiamo la guardia, non è finita”, dice Toti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Esplosione davanti sede Consorzio Unico rifiuti Casertano
Attentato ieri sera. Indagini e perquisizioni. Forse ritorsione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CASERTA
26 novembre 2020
09:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Polizia di Stato sta indagando su un attentato con ordigno artigianale avvenuto ieri sera a Santa Maria Capua Vetere (Caserta), davanti alla sede del Consorzio Unico di Bacino delle province di Napoli e Caserta (Cub), ente in liquidazione da 10 anni che si occupa di raccolta rifiuti, e i cui lavoratori – circa 1000 sparsi tra le due province – potrebbero entro qualche mese concludere la mobilità ed essere licenziati. L’ordigno ha danneggiato la porta d’ingresso della sede; sull’episodio indagano i poliziotti del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere, che nella notte hanno perquisito alcune persone e hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza posizionate fuori alla sede del Consorzio. Quanto è avvenuto potrebbe essere opera di qualche squilibrato, una bravata, ma l’ipotesi più inquietante è che l’atto sia connesso alla difficile situazione che vivono da anni i lavoratori del Consorzio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Yara: genitori, ricordatela per capacità di dare agli altri
Dieci anni fa l’omicidio della ragazza nel bergamasco
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 novembre 2020
10:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fulvio e Maura Gambirasio vogliono che la loro figlia Yara, che esattamente dieci anni venne uccisa a soli 13 anni dopo essere uscita dalla sua palestra, sia “ricordata per quello che era e sarebbe stata sempre capace di dare agli altri, per la sua passione, le sue abilità, non per ciò che le è successo”.
Collegati in zoom con Il Corriere della Sera assieme ai componenti dell’associazione sportiva La Passione di Yara, nata in sua memoria, i genitori vogliono ricordare così loro figlia scomparsa a Brembate di Sopra (Bergamo) il 26 novembre del 2010 e trovata morta esattamente tre mesi dopo in un campo a pochi chilometri di distanza da casa sua Non hanno mai parlato, né lo fanno in occasione del decimo anniversario della morte, della vicenda processuale che ha portato alla condanna definitiva all’ergastolo per omicidio di Massimo Bossetti, il muratore di Mapello, paese a poca distanza da Brembate.
Bossetti fu fermato come l’autore dell’omicidio nel giugno del 2014 in seguito a un screening in quasi tutto il Bergamasco alla ricerca dell’identificazione del Dna trovato sul corpo della giovane uccisa.
Poi la condanna all’ergastolo diventata definitiva. I suoi legali stanno ancora lavorando a un possibile richiesta di revisione della sentenza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Falsi sms da banche e svuotano conti in tutta Italia
Quattro denunce e 50 indagati. ‘Centrale operativa’ in Campania
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
26 novembre 2020
10:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mandavano sms sui telefoni dei correntisti delle banche di tutta Italia e attraverso un link riuscivano a svuotarne i conti. La polizia postale di Genova è riuscita a sgominare la banda denunciando quattro persone.
Nell’inchiesta ci sono circa 50 persone indagate. Gli investigatori hanno il sospetto che dietro ci sia la camorra. La ‘Centrale operativa’ è stata individuata in Campania. Le frodi hanno visto un boom soprattutto nel periodo del lockdown. Dalle intercettazioni è emerso che i truffatori insultavano alla fine della telefonata le vittime. “Ti abbiamo fregato” o ancora “sei stato un ciambellone”. I colpi messi a segno fruttavano dai 300 euro ai 55 mila euro. La banda, secondo una prima stima, si sarebbe impossessata di circa 300 mila euro da settembre ad ora.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Giani, 1.351 nuovi positivi, 17mila tamponi fatti
Casi tornano sopra quota mille a fronte duemila test in più
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
26 novembre 2020
10:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Toscana sono 1.351 su 16.999 tamponi molecolari e 2.623 test rapidi effettuati: lo ha annunciato Eugenio Giani, presidente della Regione, in un post su Facebook.
I numeri sono più alti di ieri, quando erano stati registrati 986 nuovi positivi su 14.843 tamponi molecolari e 3.027 test rapidi.
Giani ha allegato oggi al suo post una foto delle donne al lavoro nel reparto di oncologia medica dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia, che espongono cartelli con la scritta “#no alla violenza sulle donne, #sì alla prevenzione”. “La violenza di genere va combattuta sempre, tutti i giorni dell’anno”, ha scritto Giani, sottolineando che “la prevenzione dei tumori femminili prosegue anche durante l’emergenza!”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Traffico rifiuti, sequestrati a Bari 24mila kg abiti usati
In container proveniente da Lituania e diretto nel Brindisino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
26 novembre 2020
10:45
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’ambito di una operazione di contrasto al traffico di rifiuti, circa 24 tonnellate di indumenti usati sono stati sequestrati nel porto di Bari da funzionari dell’Agenzia dogane e monopoli (Adm) e dalla Guardia di finanza che hanno scoperto il carico in un container proveniente dalla Lituania e diretto in provincia di Brindisi.
Attraverso le immagini rilevate da uno scanner a raggi X, e da una successiva ispezione, è stato accertato che il carico, costituito da capi di abbigliamento di ogni tipo, maleodoranti e ammassati alla rinfusa senza il rispetto di alcuna norma igienica, non poteva in alcun modo essere considerato “rifiuto cessato” (cd end of waste), condizione che si ottiene soltanto mediante specifiche procedure di detenzione e igienizzazione. L’attività operativa ha portato al sequestro penale dell’intero carico e del container utilizzato, mentre il legale rappresentante della società di destinazione operante nel brindisino è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di gestione non autorizzata e traffico illecito di rifiuti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sequestrata casa in Salento a un membro famiglia Scu
Per inquirenti è frutto di attività criminose
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LECCE
26 novembre 2020
10:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I militari del Gico del Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza del Comando Provinciale di Lecce, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo salentino, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro di prevenzione, emesso dalla II Sezione Penale del Tribunale di Lecce, nei confronti dì Antonio Caramuscio, 47 anni, ritenuto appartenente a una famiglia della Sacra corona unita (Scu), egemone su Surbo (Lecce) e altri comuni del nord Salento. Il sequestro, finalizzato alla confisca, riguarda un’abitazione nel comune di Surbo, ritenuta il frutto di attività criminose.
Contestualmente è stata avanzata alla Direzione distrettuale antimafia di Lecce anche la proposta per l’applicazione della misura della sorveglianza speciale con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sgomberi: un arrestato per scontri a corteo Roma
Altro manifestante denunciato. Ferito poliziotto in disordini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
26 novembre 2020
11:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un manifestante è stato arrestato e un altro denunciato per gli scontri di ieri sera nel quartiere romano di San Lorenzo durante il corteo contro lo sgombero del Nuovo Cinema Palazzo. Lo si apprende da fonti di polizia.
Nei disordini un agente della polizia è rimasto ferito.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ‘tampone sospeso’ in centro commerciale nel milanese
Alla Corte Lombarda di Bellinzago Lombardo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 novembre 2020
11:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tamponi gratuiti per le persone e le famiglie indigenti: è il progetto di ‘tampone sospeso’ ideato dal Centro Commerciale La Corte Lombarda di Bellinzago Lombardo (Milano), in collaborazione con il Comune.
I numerosi tamponi che saranno messi a disposizione dal Centro Commerciale potranno essere richiesti ed utilizzati da cittadini che saranno segnalati direttamente a un poliambulatorio privato dal Comune stesso, nel totale rispetto della privacy.
L’attività, si legge in una nota, sarà estesa in numerosi centri commerciali attualmente in gestione da Savills: “Siamo assolutamente lieti di poter essere il primo centro commerciale ad offrire il Tampone Sospeso ai nostri clienti più bisognosi – dichiara Roberto Speri, presidente della Corte Lombarda SCARL – La Corte Lombarda si è sempre contraddistinta per la propria vicinanza alle esigenze della cittadinanza; una collaborazione assidua che si è ulteriormente rinforzata dall’inizio della pandemia. Mai come adesso siamo convinti che, nonostante le avversità che stanno colpendo il nostro settore, sia giusto investire nel e per il territorio”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sottrae 220 mila euro a ospedale veterinario, indagata
Guardia finanza Perugia le sequestra beni per 170 mila euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
26 novembre 2020
11:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ accusata di essersi appropriata di circa 220 mila euro dell’ospedale veterinario universitario didattico di Perugia la responsabile dello sportello unico dell’ente ora indagata a piede libero per peculato dalla guardia di finanza del capoluogo umbro. L’autorità giudiziaria ha disposto a suo carico il sequestro di beni per il valore dell’intero presunto profitto del reato, eseguito al momento per 170 mila euro su diversi beni tra cui un immobile, un terreno, un’automobile e diversi titoli obbligazionari.
La compagnia di Perugia della guardia di finanza a seguito di un esposto ha ricostruito quasi tre anni di contabilità. I 220 mila euro – secondo gli investigatori – erano stati “decurtati” dai pagamenti degli utenti per la cura di animali domestici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: flash mob studenti Torino,”vogliamo tornare in aula”
Si sono radunati davanti al Palazzo della Regione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 novembre 2020
11:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Chiedono di tornare a fare lezione in presenza gli studenti che si sono ritrovati questa mattina in piazza Castello a Torino. Una sessantina di ragazzi ‘autorganizzati’, che si sono seduti per terra, hanno aperto i loro pc e i loro tablet e hanno seguito la didattica a distanza davanti al Palazzo della Regione Piemonte.
“Siamo qui per testimoniare davanti alle istituzioni come sia necessario che si rientri in una didattica in presenza – ha spiegato il portavoce degli studenti, Dario Pio Muccilli, 18 anni, che frequenta il liceo ‘Juvarra’ a Venaria. – Non tanto perché siamo contro la Regione o il governo. Noi non siamo contro nessuno, noi siamo per un futuro degli studenti- Per questo vogliamo che ci venga garantita la didattica in presenza, che è una realtà nel resto dell’Europa, perché la didattica a distanza dimostra un’impreparazione da parte dello Stato di garantirci un rientro in sicurezza”.
I ragazzi hanno poi organizzato un flash mob: un’insegnante ha fatto l’appello, come avviene ogni mattina via pc, mentre gli studenti giustificavano le loro assenza evidenziando le carenze presenti nella scuola in questo periodo di emergenza Covid, con dei cartelloni.   PIEMONTE    VAI ALLA POLITICA   VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO  VAI ALL’ECONOMIA   VAI ALLA TECNOLOGIA    PRIME VIDEO CHANNELS: ISCRIVITI! ORA è IN ITALIA, NON PERDERE QUESTA OCCASIONE!

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Uccide compagna: avvocatessa rinuncia
‘Non sono serena’. E’ impegnata in diritti donne
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROVEREDO IN PIANO
26 novembre 2020
11:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’avvocatessa Rossana Rovere, già presidente dell’Ordine degli avvocati della provincia di Pordenone, che il presunto omicida Giuseppe Forciniti della compagna a Roveredo in Piano (Pordenone) aveva scelto a proprio difensore, ha rinunciato all’incarico. La legale, da sempre impegnata nella difesa dei diritti delle donne, ha detto “non sono serena, io non posso assumere le difese di quest’uomo, dopo una vita e una carriera spese a promuovere la tutela dei diritti delle donne”.
L’omicida si è presentato in Questura a Pordenone poco prima dell’una della scorsa notte, e ha riferito che, poco prima, nella sua abitazione di Roveredo in Piano, aveva avuto una colluttazione con un ladro sorpreso in casa. Però, messo alle strette, Forciniti ha ammesso di aver avuto una lite con la compagna.
La coppia, che aveva due figli piccoli, viene definita come tranquilla, senza problemi particolari, che viveva a Roveredo dal 2013.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Crac milionario su gestioni hotel Sardegna, 10 indagati
Chiusa inchiesta su fallimento società con alberghi a Chia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
26 novembre 2020
11:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Cagliari ha chiuso l’inchiesta sul fallimento, nel 2016, di tre società che gestivano prestigiosi alberghi in Sardegna notificando l’avviso a 10 persone, tutte originarie della provincia di Vicenza, ora indagate per bancarotta fraudolenta e distrazioni di fondi: secondo l’accusa, i fallimenti avrebbero provocato un buco da oltre 100 milioni di euro. Ne dà conto il quotidiano L’Unione Sarda. Stando alla tesi del pm Emanuele Secci, alcune società sarebbero state impoverite a favore di altre, finendo poi col fallire. Nel mirino la Stim (Sviluppo turismo integrato mediterraneo srl), proprietaria dell’hotel Chia Laguna, la Chia e la capogruppo Cossud.
Gli indagati sono l’amministratore delegato della Stim, Antonio Cavaleri – difeso dall’avvocato Guido Manca Bitti – i consiglieri di amministrazione Giampiero Brandolin, Piermario Rigoni, Italia Spedu, Rudy Fasolo e i membri del collegio sindacale Mario Piantanida, Ombretta Frisiero, Gianantonio Dalle Carbonare, Fernando Petracca, Vincenzo Nicastro e Tiziano Brazzale. I dieci potranno adesso decidere se farsi interrogare o presentare memorie prima che il pm proceda con la richiesta di rinvio a giudizio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Spallanzani,251 ricoverati, finora 1314 dimessi
In 37 in terapia intensiva
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 novembre 2020
12:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 251 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. In terapia intensiva sono 37 i pazienti ricoverati. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.314. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell’istituto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: pediatri-Iss, finora 8 decessi tra bambini
149.000 contagiati tra 0 e 19 anni, 12,2% dei casi totali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 novembre 2020
13:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati 8 i decessi per Covid-19 registrati nei bambini e nei ragazzi da 0 a 19 anni dall’inizio dell’epidemia, a fronte degli oltre 52.000 decessi registrati tra gli adulti. Sempre dall’inizio della pandemia il numero comlessivo dei contagiati in questa fascia d’età è stato 149.219, pari al 12,2% del totale. A fare il punto, sulla base degli ultimi dati forniti dall’Istituto Superiore di Sanità e aggiornati al 18 novembre, è la Società Italiana di Pediatri (Sip), in occasione della conferenza stampa di presentazione del Congresso Straordinario Digitale “La Pediatria italiana e la Pandemia da Sars-CoV-2”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.