Piemonte tutte le notizie in tempo reale. Sempre aggiornate. INFORMATI, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 15 minuti

Ultimo aggiornamento 26 Novembre, 2020, 06:20:05 di Maurizio Barra

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:18 DI MERCOLEDì 25 NOVEMBRE 2020

ALLE 06:20 DI GIOVEDì 26 NOVEMBRE 2020

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Appendino telefona a vittima revenge porn
A vigilia Giornata contro violenza donne. ‘Basta stare zitti’
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
04:18
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Umiliata dalle immagini riprese per il fidanzato e finite sul web, minacciata e persino licenziata. La storia della maestra d’asilo torinese vittima di revenge porn è “la punta dell’iceberg di un modello culturale sessuofobico, maschilista e violento che permea ancora troppi strati della società” per la sindaca di Torino, Chiara Appendino. Che, alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ha telefonato alla giovane “per esprimerle vicinanza e solidarietà. Volevo essere quanto più vicino possibile a questa vicenda – spiega – per provare a rendermi conto di quanto in basso alcune persone possano arrivare”.
A sconvolgere la vita della maestra un video hard, inviato via whatsapp al fidanzato dell’epoca e finito sulla chat del calcetto del ragazzo. Un gioco erotico che doveva rimanere nell’intimità della coppia e che invece ha fatto il giro del paese facendole perdere il lavoro. E procurandole un danno di immagine che ora dovrà essere quantificato dai giudici.
Nell’inchiesta del pm Ruggero Crupi la dirigente dell’asilo in cui lavorava è finita a processo per diffamazione, mentre il fidanzato, ormai ex, ha ottenuto la messa in prova.
Per Appendino si tratta di una donna “coraggiosa esposta al pubblico ludibrio per una colpa che non ha, licenziata per una colpa che non ha, condannata a una violenza inaudita di commenti ignoranti per una colpa che non ha”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Questa non può e non deve essere una ‘notizia’, con un inizio e una fine – sostiene la prima cittadina -. La luce su questa vicenda e su tutti i temi che con essa sono compatibili devono avere un riflettore puntato addosso” finché non sparirà per sempre quel “modello culturale sessuofobico, maschilista e violento che permea ancora troppi strati della società”. “Sessuofobico perché il fatto che una donna abbia avuto un rapporto sessuale è considerato motivo sufficiente per esporla al pubblico ludibrio – spiega la sindaca -Forse è ora di insegnare alle nostre figlie e ai nostri figli che fare sesso, in maniera consapevole, consenziente e serena è una cosa bellissima e che questo non condiziona nella maniera più assoluta né la morale, né l’immagine, né la professionalità di chicchessia. Maschilista – prosegue – perché per troppe persone se un uomo manda in giro foto e video delle sue performance sessuali è un figo, se lo fa una donna è una poco di buono. Violento, perché quella che è stata portata avanti è violenza”.
L’invito della sindaca Appendino è dunque quello di non tacere vicende come questa: “non si può stare zitti – conclude – non ci si può sentire in colpa per colpe che non si hanno, non si può pensare di rimanere impuniti, non si può girare la testa dall’altra parte”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Violenza donne: in Piemonte 9 omicidi su 15 sono femminicidi
Nel 2020 quattro volte in più del 2019, salgono atti persecutori
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
09:18
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
‘Annus horribilis’, il 2020, per quanto riguarda la violenza sulle donne in Piemonte. Rispetto a un anno fa, a Torino, 9 omicidi su 15 sono femminicidi. Quattro volte in più rispetto il 2019. I dati diffusi dal report del Ministero dell’Interno, per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, raccontato di un Piemonte sesta regione, con una percentuale dell’86 per cento per quanto riguarda la diffusione illecita di immagini di donne vittime di revenge porn.
Il Piemonte è anche la terza regione in cui il provvedimento del divieto di allontanamento è stato violato, ben 173 volte dall’agosto 2019 all’agosto 2020. Calano invece le denunce per le violenze in famiglia e quelle sessuali: i maltrattamenti contro familiari e conviventi sono 582, contro i 602 di un anno fa, le violenze sessuali 113, contro le 157 del 2019.
In aumento gli atti persecutori, 417 contro i 399 del 2019.
Gli arresti per maltrattamenti e stalking a fine ottobre sono 170, nel 2019 erano stati 102. La Questura di Torino, per il quarto anno, ha lanciato la campagna “Questo non è amore”, promossa dalla direzione anticrimine, mentre la caserma ‘Pietro Micca’, sede del Comando provinciale dei carabinieri di Torino, alle 18 si illuminerà di arancione.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Champions: per la Juve è festa social, ‘avanti così’
Qualificazione ottavi con 2 turni anticipo, vincere mai scontato
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
10:04
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante una prestazione non particolarmente brillante, la Juventus ha centrato la vittoria e la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League con due turni di anticipo, e per i giocatori bianconeri è questo che conta, come confermano i commenti postati sui social.
“Ogni gara nasconde insidie, ma l’obbiettivo è stato raggiunto. Avanti”, scrive Danilo sul proprio profilo Instagram, ammettendo che la sfida contro il Ferencvaros sia stata più complicata del previsto. Lo stesso messaggio di Chiellini: “Qualificazione raggiunta! Vincere non è mai scontato e la partita di oggi ne è la dimostrazione!”, ha postato il difensore, sempre fermo ai box per un fastidio muscolare. Morata esulta con McKennie negli spogliatoi, Andrea Pirlo fa i complimenti alla sua squadra: “Vittoria e passaggio del turno, bravi ragazzi” si legge sul profilo Instagram del tecnico bianconero.   JUVENTUS   CALCIO

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Violenza donne: carabinieri, a Torino prima stanza ascolto
Inaugurata nel 2014, finora ne sono state aperte 13
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
10:16
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata inaugurata nel 2014 a Torino, negli caserma della Compagnia Carabinieri di Mirafiori, la prima sala per donne maltrattate d’Italia, dedicata all’ascolto delle donne vittime di violenze sessuali e maltrattamenti. Un progetto che nasce dalla proposta dell’Associazione Svolta Donna, diventato “Una stanza tutta per sé”, del club di Torino del Soroptimist International.
Di queste stanze finora ne sono state aperte 13, nelle caserme di Torino e provincia. Un progetto innovativo che mette al centro la persona vittima di violenza. Delle piccole stanze protette, accoglienti e attrezzate, per raccogliere le testimonianze delle donne che entrano in una caserma per denunciare violenze su di sé o sui propri familiari. Quella di Chieri ha anche una particolarità: per la prima volta, grazie al contributo del Rotary Club chierese, è stato allestito anche uno spazio dedicato ai i figli delle vittime, che troppo spesso affiancano le donne nelle loro drammatiche esperienze.
Stasera, alle 18, per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la caserma ‘Pietro Micca’, sede del Comando provinciale dell’Arma, si illuminerà di arancione.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Violenza donne: una Barbie con l’occhio nero per dire basta
Il mosaico contemporaneo di Lady Be esposto ad Alessandria
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRIA
25 novembre 2020
10:27
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Oggi per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il Comune di Alessandria espone, sotto i portici del municipio in piazza della Libertà, l’opera dell’artista Lady Be “Beaten Barbie. Barbie tumefatta, frammenti di dolore”. È un mosaico contemporaneo realizzato con scarti di plastica diventato simbolo di questo 25 novembre.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Messi, Ronaldo, Salah: ecco nomination Fifa Awards
Nessun allenatore italiano, ma c’è Rita Guarino per Juve donne
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
25 novembre 2020
11:05
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Per il calcio italiano una sola nominations ai premi Fifa Awards dedicati ogni anno ai migliori giocatori, allenatori, portieri e autori del più bel gol: i colori azzurri sono rappresentati da Rita Guarino, allenatrice della Juventus donne ed ex giocatrice. In tutti gli altri campi invece zero italiani. L’elenco dei candidati al prestigioso premio attribuito ogni anno dalla federcalcio mondiale è stato diffuso oggi. Per il titolo principale, quello di miglior giocatore, la speciale giuria Fifa ha selezionato ben quattro giocatori del Liverpool, cioè Thiago Alcantara, Mohammed Salah, Sadio Manè e Virgil Van Dijk; due in forza al Psg, Neymar e Kylian Mbappè; e poi Lio Messi del Barcellona, Cristiano Ronaldo della Juve, Sergio Ramos del Real Madrid, Robert Lewandoski del Bayern, Kevin de Bruyne del City Riguardo ai migliori portieri, la lotta è fra il numero uno del Liverpool Alisson, quello del Real Madrid Thibaut Cortouis, del Psg Keylor Navas, del Bayern Manuel Neuer, del Barcellona Marc-Andrè ter Stegen, e dell’Atletico Madrid Jan Oblak.
Quanto ai tecnici, i candidati al premio sono Marcelo Bielsa del Leeds, Hans-Dieter Flick del Bayern, Jürgen Klopp del Liverpool, Julen Lopetegui del Siviglia e Zinedine Zidane del Real Madrid.
L’allenatrice della Juventus donne Rita Guarino compare nella lista delle candidate al premio quale migliore tecnica, insieme con Lluís Cortés del Barcellona, Emma Hayes del Chelsea, Stephan Lerch del Wolfsburg, Hege Riise dell’LSK, Jean-Luc Vasseur dell’Olympique Lyonnais e Sarina Wiegman della Nazionale olandese.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Covid: a Torino un Natale all’insegna della solidarietà
Appendino ‘città da sempre solidale, certi grande risposta’
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
11:05
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
‘Questo Natale è un’altra storia’.
Torino sceglie la solidarietà come tema delle festività che quest’anno, a causa della pandemia, saranno vissute in modo diverso dal solito, per molti con difficoltà. E’ a loro che ha pensato l’amministrazione comunale destinando i fondi tradizionalmente dedicati al Natale a una serie di azioni a sostegno di Torino Solidale. A partire dalla call to action ‘Mettiamoci il cuore’, raccolta fondi attiva dal primo dicembre al 6 gennaio attraverso la quale si potrà sostenere la rete che da mesi sta aiutando le famiglie in difficoltà.
“Quest’anno – sottolinea la sindaca Chiara Appendino – era necessario dare un segnale diverso. Sappiamo che per la nostra comunità è un momento particolarmente difficile e abbiamo voluto fare una scelta che mettesse al centro la capacità di essere solidale che questa città ha sempre dimostrato. Siamo certi che ci sarà una grande risposta”. A supporto delle donazioni, alcuni artisti firmeranno 5 opere che diventeranno un messaggio di augurio e di speranza sotto forma di cartolina.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Violenza donne: Atc Torino si ‘veste’ col nastro rosso
Sulle bollette messaggio invita a denunciare e chiedere aiuto
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
12:01
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
L’Atc di Torino dice no, anche visivamente, alla violenza sulle donne. Da questa mattina, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, la sede dell’agenzia per la casa è ‘vestita’ con un enorme filo rosso che scende per tutti e nove i piani dello stabile di corso Dante.
“Un gesto di sensibilizzazione – spiegano – voluto dal Comitato Unico di Garanzia di Atc che, in un messaggio stampato su tutte le bollette indirizzate alle quasi 30 mila famiglie di inquilini, invita le donne in difficoltà a denunciare e chiedere aiuto”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Violenza donne: mail bombing media per corretta informazione
Iniziativa collettivo Non una di Meno, lancio vernice a Torino
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
15:26
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“La narrazione dei femminicidi come ‘dramma familiare’ o ‘raptus di gelosia’ giustifica la violenza, riducendola ad un fenomeno episodico. Le parole dei giornali costruiscono delle attenuanti e hanno delle ricadute enormi nel modo in cui viene percepita la violenza maschile sulle donne in un Paese in cui una donna ogni tre giorni viene uccisa per mano di un uomo”. E’ un passaggio della mail che il collettivo ‘Non una di meno’, rivolto con un bombing alle testate giornalistiche. Migliaia di messaggi in cui si chiede “un’informazione che sia piattaforma di denuncia e non di legittimazione della violenza”.
A Torino l’iniziativa è stata accompagnata dal lancio di vernice rosa contro la sede Rai di via Verdi e contro il Circolo della Stampa di corso Stati Uniti. A terra volantini che riportano titoli dei giornali riguardanti femminicidi e violenze contro le donne. Sulla vicenda indaga la Digos.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Covid: turbativa e falso, arrestato sindaco nel Verbano
Ai domiciliari per lavori in Rsa. Indagata dipendente comunale
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
15:18
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Premosello Chiovenda, 1.900 abitanti in provincia di Verbania, è stato arrestato dai carabinieri per falso in atti pubblici e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Secondo le indagini coordinate dalla procura di Verbania, il primo cittadino, ora ai domiciliari, avrebbe cordato la creazione di una struttura Covid con la società di gestione della Rsa del paese, nonostante la mancanza di autorizzazione della Regione Piemonte, per un importo di circa 240mila euro. Investimento a carico della stessa società, con la promessa che, alla scadenza, il contratto di gestione sarebbe stato rinnovato senza gara.
Sono state “la disinvoltura e lo spregio delle norme di buona amministrazione” a indurre la procura di Verbania a chiedere l’arresto di Monti. Nell’inchiesta è indagata a piede libero la responsabile del servizio finanziario del Comune di Premosello Chiovenda. Avrebbe falsificato la data sui documenti con i quali è stato prorogato l’affidamento della gestione della struttura.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Premi:11/o Lattes Grinzane, in gara autori da tutto il mondo
Il bando scade il 31 gennaio 2021.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
14:48
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Premio Lattes Grinzane, giunto alla sua 11/a edizione, continua il suo percorso anche in tempo di pandemia. Il bando scade il 31 gennaio, ma alla giuria, presieduta da Gian Luigi Beccaria, sono già pervenuti molti volumi da tutto il modo.
Organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes e dedicato a Mario Lattes, il Premio è rivolto a opere di narrativa italiana e internazionale pubblicate in Italia fra gennaio 2020 e gennaio 2021. Dopo la selezione di 5 romanzi finalisti da parte della Giura Tecnica, entro aprile 2021, la scelta del vincitore è affidata a 400 studenti delle Giurie Scolastiche di 25 scuole superiori.
Accanto al Premio Lattes Grinzane, è istituito il Premio Speciale Lattes Grinzane, assegnato dalla Giuria Tecnica a un’autrice o autore internazionale che nel corso del tempo si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento critico e di pubblico. Nel 2020 iI Premio Speciale Lattes Grinzane è andato eccezionalmente alla Protezione Civile, come apprezzamento per il grande impegno profuso nell’affrontare l’emergenza sanitaria Covid-19.   SPETTACOLI, MUSICA E CULTURA

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Covid: dalla Cina a Vercelli 50.000 mascherine
Spedite dalla città gemellata di Pengzhou
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
VERCELLI
25 novembre 2020
15:56
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Cinquantamila mascherine e altri dispositivi di protezione individuale provenienti dalla Cina sono arrivati questa mattina a Vercelli. I tredici colli, atterrati a Malpensa, sono stati spediti da Pengzhou, città gemellata con cui Vercelli intrattiene da anni proficui rapporti di collaborazione e amicizia.
Già nella prima ondata di contagi erano arrivati in piazza Municipio diversi colli di mascherine e Dpi dalla città cinese della provincia di Sichuan. I dispositivi saranno ora smistati tra la popolazione e le associazioni cittadine. A ricevere il carico, nel magazzino comunale, il sindaco Andrea Corsaro e l’assessore Luigi Michelini. “E’ un segno di vicinanza – ha detto il primo cittadino – che Pengzhou si è sentito di dare nei confronti di Vercelli, colpita come tutta Italia dalla seconda ondata di Covid”. Sui pacchi è stato scritto un messaggio di fratellanza, con tanto di bandiere italiana e cinese una di fianco all’altra: “Siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino. Presented by Pengzhou, China to Vercelli, Italy”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Borgosesia offre dogsitter per famiglie in quarantena
Servizio gratuito creato dal Comune
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
VERCELLI
25 novembre 2020
16:12
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Comune di Borgosesia (Vercelli) istituisce un servizio di dog sitter per i proprietari di cani che sono impossibilitati dall’uscire di casa perché isolati a causa covid. Il servizio, prossimo alla partenza, sarà gratuito e potrà contare sulla collaborazione della sezione borgosesiana della Croce Rossa Italiana.
“Il problema delle famiglie isolate e dei loro cani che non possono uscire è concreto e molto avvertito – precisano l’assessora Eleonora Guida e il sindaco Paolo Tiramani -; per questo abbiamo deciso di offrire questo sostegno, rivolto in particolare a chi ha problemi a sostenere la spesa per far portare fuori il cane. I volontari che si occuperanno del servizio saranno dotati di tutti i dispositivi di protezione, per far sì che tutto si svolga nel rispetto assoluto delle norme di sicurezza sanitaria”.
Per usufruire di un dog-sitter, basta telefonare a ‘Linea Amica’, il servizio di ascolto telefonico già istituito dal Comune; la responsabile dell’iniziativa prenderà nota, e farà in modo di assicurare l’intervento richiesto. “I cani – conclude Tiramani – non possono certo essere costretti a vivere rinchiusi per tutta la durata della quarantena dei proprietari”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Guida Michelin, Piemonte secondo con 46 locali stellati
Due novità, Piano 35 e Borgo Sant’Anna, escono Lanteri e Scabin
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
17:09
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Piemonte resta la seconda regione italiana per numero di ristoranti stellati nella guida Michelin 2021 presentata oggi. Ne ha 46 – contro i 59 della Lombardia prima nella graduatoria. Confermano le tre stelle Piazza Duomo dello chef Crippa ad Alba, e le due stelle l’Antica Corona Reale di Cervere (Cuneo), La Madernassa di Guarene (Cuneo), Villa Crespi di Orta (Novara), il Piccolo Lago di Verbania.
Tra i 41 ristoranti con una stella due new entry, Piano 35 al grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino, chef Christian Balzo, e Borgo Sant’Anna, a Monforte d’Alba dello chef Pasquale Laera, allievo pugliese di Cannavacciuolo, segnalato anche perché under 35. Conferma la stella dopo il cambio di chef ‘Osteria dell’Arborina a La Morra (Cuneo).
Perde la stella, invece, Marc Lanteri al Castello, il ristorante nello storico castello di Grinzane Cavour. “Ho appreso con profonda amarezza – scrive, su Instagram, chef Lanteri – la mancata riconferma della stella e non nego che la prima reazione è stata quella di cercare di dare un giudizio al mio operato in questo ultimo e difficile anno. Quello che mi sento di dire – prosegue Lanteri – è che la guida non si giudica ma si accetta e che continuerò a lavorare con la stessa passione e una rinnovata volontà di percorrere la mia strada senza rammarichi verso nuove prospettive e obiettivi”.
Un particolare riconoscimento, la stella verde, è stato assegnato al Gardenia di Caluso guidato da Mariangela Susigan e a Casa Format dello chef Igor Macchia a Orbassano (Torino).
Nella guida non c’è più Combal.zero di Rivoli guidato da Davide Scabin per “chiusura per cessata attività o a tempo indeterminato”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Rifiuti: in Piemonte differenziata oltre il 63%
Marnati, strategia Regione dare a rifiuti riuso sostenibile
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
18:03
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2019 in Piemonte la raccolta differenziata ha superato il 63%, con un aumento di oltre 2 punti percentuali rispetto al 2018. In tutto ammonta a 1 milione e 359 mila tonnellate, pari a una quota pro capite di 313 chili all’anno.
“La strategia regionale – afferma l’assessore all’Ambiente della Giunta Cirio, Matteo Marnati – è quella di sviluppare considerevolmente la raccolta differenziata e dare ai rifiuti un riuso sostenibile. Nel prossimo futuro il conferimento dei rifiuti in discarica sarà sempre minore, ma per trasformare i rifiuti in risorse servono una filiera di aziende e una impiantistica complessa, in grado di trattarli avviando un’economia circolare”.
In Piemonte 557 Comuni hanno superato per la differenziata quota 65%. La maggior parte, l’85%, hanno meno di cinquemila abitanti. L’obiettivo del 65% previsto dalla normativa nazionale è superato da tutte le province tranne Alessandria e Città Metropolitana di Torino, che restano sotto al 60%, con Torino città sotto al 50%.
La frazione maggiormente raccolta è la carta con 65 kg per abitante, seguono la frazione organica con 63 kg, quindi sfalci e potature con 34 kg, vetro con 41 kg, e plastica con 30 kg.
Guida la classifica dei capoluoghi Verbania (81,8%), seguita da Biella (78,5%) e Novara (73,9%). Chiudono la classifica Alessandria (48,5%) e Torino (47,7%).
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 2878 positivi con 21 mila tamponi, meno ricoverati
Nel bollettino di mercoledì 25 novembre 84 morti
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
18:56
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Scende il numero dei ricoverati per Covid in Piemonte: -1 in terapia intensiva (in totale sono 403), – 21 negli altri reparti (5095). I nuovi casi di positività nel bollettino dell’Unità di crisi regionale sono 2878, con 21.540 tamponi processati, il 42% sono asintomatici, quota in rialzo rispetto ai giorni scorsi. I decessi sono 84, di cui 8 relativi a oggi.
Le persone in isolamento domiciliare sono 72.423. i nuovi casi di guarigione 1948, gli attualmente positivi 77921.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cirio, Piemonte arancione tra l’1 e il 3 dicembre
Governatore, contagio ha rallentato molto
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
18:54
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo uscendo dalla zona rossa, penso che saremo arancioni tra l’1 e il 3 di dicembre”. Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ospite della trasmissione Un giorno da pecora ai microfoni di Rai Radio1.
“L’Rt quando andammo in zona rossa era 2.16 e nell’ultimo report di venerdì era di 1.1 – aggiunge – Questo vuol dire che il ‘contachilometri’ del contagio ha rallentato e rallentato molto”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Arte: ‘Paghi la mossa’, nuovo manifesto a Barriera di Milano
Di Gianmarco Cugusi, nell’ambito del progetto di Flashback
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
18:59
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Si intitola ‘Paghi la mossa. Di un’integrazione precaria’ la settima opera di cui è composto il progetto Opera Viva Barriera di Milano ideato da Alessandro Bulgini e Christian Caliandro e sostenuto dalla fiera Flashback, il cui tema quest’anno è ‘Ludens’, ovvero il gioco inteso come dimensione umana.
Il lavoro, realizzato da Giammarco Cugusi, inaugurato oggi in diretta sul profilo facebook di Flashback da piazza Bottesini, a Torino, fa parte di una serie di 45 fotografie scattate con il cellulare a ragazzi che giocano nei quartieri, un progetto di Save the Children. L’opera, realizzata nel formato di un manifesto pubblicitario, 6 metri per 3, racconta il gioco ‘Paghi la mossa’ che prevede il divieto di guardare dentro un buco formato con le dita della mano. Chi guarda viene punito, metafora dell’esclusione sociale. Quest’anno il progetto Opera Viva Barriera di Milano, che solitamente terminava con la fine della fiera in presenza al Pala Alpitour, si estende nel tempo, come fa la fiera stessa nella sua versione online. Ci sarà, ancora , a dicembre, l’ottavo e ultimo lavoro di Luisa Turuani, dal titolo ancora sconosciuto.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Regina, padre, figlia e sensi di colpa tra monti della Sila
Thriller di Grande in gara al Tff con Montanari e Francesconi
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
25 novembre 2020
20:20
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Padre e figlia, scontro generazionale, delusione e sensi di colpa. Tra queste anime si sviluppa REGINA di Alessandro Grande, unico film italiano in concorso alla 39/ma edizione del Torino Film Festival. Tra dramma e thriller quest’opera racconta, grazie anche al fascino delle atmosfere cupe dei monti e dei laghi della Sila, una storia semplice con protagonista Regina, interpretata da una giovanissima Ginevra Francesconi (The Nest), ma già capace di tanti registri.
Ora questa ragazzina, che ha perso la madre tanti anni prima, vive con grande complicità con il padre Luigi (Francesco Montanari), ex musicista che fa il manutentore in un albergo.
Regina, tra l’altro, ha un dono, canta molto bene e il padre sostiene questa sua passione con tutte le sue forze e le fa da manager anche in maniera spregiudicata se occorre, ma una gita in barca sul lago e un corpo di un sub trovato morto nell’acqua cambierà il loro rapporto per sempre.
“L’idea del film – dice il regista – nasce dalla voglia di raccontare un conflitto generazionale giocato sul terreno della colpa e delle responsabilità di un padre incapace di prendersele e di una figlia che per questo si sente smarrita, priva di punti di riferimento. All’improvviso la protagonista vede qualcosa che non va in quell’uomo che le sembrava perfetto. Sono partito dal saggio di Massimo Recalcati, “Il complesso di Telemaco”, nel quale l’autore affronta l’assenza e la scomparsa della figura del padre”.
Il film, una produzione Bianca Srl con Rai Cinema, sarà distribuito da Adler Entertainment.   CINEMA

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Comando provinciale carabinieri Torino si colora d’arancione
L’iniziativa nella Giornata contro la violenza sulle donne
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
20:38
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
La sede del Comando provinciale dei carabinieri di Torino, nella caserma Pietro Micca, si è illuminato di arancione questa sera, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne “per dire loro che ci siamo”. A spiegarlo è l’avvocato Alessandra Fissore, presidente del club torinese di Soroptimist International d’Italia, che con l’Arma ha dato vita al progetto ‘Una stanza tutta per sé’, mutuando il titolo del saggio della scrittrice Virginia Woolf sulla condizione della donna.
“Oggi vogliamo ricordare le stanze nate qui a Torino nel 2014, dove le donne violate possono denunciare, parlare ed essere ascoltate – aggiunge l’avvocato – da allora le stanze in Italia sono 170. Noi a Torino come Soroptimist ne abbiamo create quattro presso i carabinieri e una presso il comando della polizia municipale. Una quinta stanza sta per nascere a Pianezza, sempre in collaborazione con i carabinieri”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Merce non era contraffatta, dissequestrati 50mila capi
Cadono accuse nei confronti dell’imprenditore Giovanni Merchiori
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 novembre 2020
21:58
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati dissequestrati gli oltre 50mila accessori e capi d’abbigliamento a marchio Andrew Charles finiti la scorsa primavera al centro di una inchiesta della guardia di finanza di Torino, nell’ambito della quale era indagato per contraffazione Giovanni Merchiori, amministratore della City Denim. Le indagini hanno infatti rivelato che la merce era originale e che era stata effettivamente prodotta nelle quantità commissionate da In Moda, società licenziataria del marchio. L’amministratore di quest’ultima, Matteo Armillotta, ha quindi rimesso la querela e il pubblico ministero, oltre a disporre il dissequestro, ha chiesto l’archiviazione dell’inchiesta.
A rendere noto l’epilogo della vicenda giudiziaria è l’avvocato Fausto Teti, legale dell’imprenditore incensurato Giovanni Merchiori. In seguito agli accertamenti sui capi d’abbigliamento, In Moda si è accordata con City Denim per il ritiro di tutta la merce dissequestrata, ai fini della sua commercializzazione. Le due società si sono inoltre accordate sul pagamento degli ordini della merce.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.