Tecnologia tutte le notizie sempre costantemente aggiornate! NON PERDERLE!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 34 minuti

Ultimo aggiornamento 20 Maggio, 2021, 12:18:15 di Maurizio Barra

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:23 DI DOMENICA 16 MAGGIO 2021

ALLE 12:18 DI GIOVEDÌ 20 MAGGIO 2021

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Microsoft volle le dimissioni di Bill Gates per il rapporto con una dipendente
Lo riporta il Wall Street Journal, “aveva una relazione sessuale giudicata inappropriata”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
16 maggio 2021
10:23
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Bill Gates si dimise dal board di Microsoft prima della conclusione di un’indagine interna del cda sulla relazione avuta con una ingegnera della sua società circa 20 anni fa. Lo ha rivelato il Wall Street Journal dopo il clamoroso divorzio tra lui e la moglie Melinda, che cala il sipario su 27 anni di matrimonio.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Rivelazione a cui si aggiungono quelle del New York Times, secondo cui il 65/enne fondatore di Microsoft corteggiava le dipendenti, parlava male della moglie e cercò di chiudere in via confidenziale le accuse di molestie contro il suo money manager, Michael Larson.
Tutti dettagli che, insieme alle sue frequentazioni col defunto finanziere pedofilo Jeffrey Espstein, gettano nuova luce sul comportamento e sulla reputazione di uno degli uomini più ricchi e stimati del mondo, anche per la sua attività filantropica. L’affaire interno è stato reso noto con una lettera dalla stessa dipendente, che chiedeva anche un cambio del suo lavoro a Microsoft. Ignoto il motivo del suo gesto a così grande distanza di tempo. Ma in tempi di #Metoo il Cda della società l’ha presa seriamente e ha avviato una indagine, avvalendosi anche di uno studio legale esterno.
Alcuni membri erano convinti che Bill Gates dovesse dimettersi per un comportamento ritenuto inappropriato e lui lasciò prima della conclusione dell’inchiesta, nel marzo 2020, appena tre mesi dopo la sua rielezione. Una portavoce del magnate ha ammesso che “ci fu una relazione quasi 20 anni fa che finì amichevolmente” ma ha assicurato che “la decisione di uscire dal board non è legata in alcun modo a questa vicenda” bensì al desiderio “di spendere più tempo nella filantropia”, come manifestato anni prima.
La lettera risale agli ultimi mesi del 2019, quando la 56/enne Melinda avviò le pratiche di divorzio, in concomitanza anche con la pubblicazione delle notizie sui frequenti incontri di suo marito con Epstein, nonostante lo avesse messo in guardia contro quell’uomo. La coppia, che dispone di un patrimonio di oltre 130 miliardi di dollari, non ha reso noto il motivo della separazione. Ma i retroscena del Nyt alimentano l’ipotesi che il loro rapporto fosse compromesso da tempo.
Secondo alcune testimonianze, Bill fece delle avances a impiegate dentro e fuori l’ambiente di lavoro dopo le nozze nel 1994. Nel 2006, per esempio, subito dopo aver partecipato ad un evento con una dipendente della Microsoft, di cui era presidente, le scrisse una email chiedendole di uscire a cena. “Se questo ti mette a disagio, fai finta che non sia mai accaduto”, precisò alla donna, che scelse questa ultima exit strategy.
Uno o due anni dopo, durante un viaggio di lavoro a New York con un’altra donna che lavorava per la sua fondazione, le sussurrò in un cocktail party “Voglio vederti, cenerai con me?”. La dipendente sorrise per evitare di rispondere. Episodi che avrebbero reso imbarazzante l’ambiente di lavoro, anche se alcuni dei testimoni ritengono che il suo non fosse un atteggiamento predatorio e che non legasse le avances alla carriera delle donne che avvicinava.
Ma il suo comportamento contrastava anche con l’agenda della moglie, impegnata a rafforzare il potere delle donne e a combattere abusi sessuali e discriminazioni nei loro confronti. I due si scontrarono anche sulle accuse di molestie contro il loro money manager da parte di una donna che lavorava in un negozio di bici e che nel 2018 firmò un accordo di riservatezza in cambio di soldi. Melinda però non fu soddisfatta e fece condurre una indagine da uno studio legale durante la quale Larson fu sospeso. Ma alla fine fu reintegrato.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Algoritmi in medicina a rischio pregiudizi
Esperti, discriminate donne e minoranze per dati limitati da AI
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
09:48
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Con sempre più applicazioni dell’intelligenza artificiale in medicina c’è il rischio che si ripetano le discriminazioni, ad esempio di genere o razza, già viste in altri campi. L’allarme è lanciato da due editoriali, uno sulla rivista Jama e l’altro su EBioMedicine, che chiedono una ‘algoritmovigilanza’ per valutare i rischi simile alla farmacovigilanza che si usa per terapie e vaccini.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il commento su Jama Network Open, di Peter Embi della Indiana University, parte da uno studio dei ricercatori Ibm pubblicato dalla stessa rivista che ha analizzato un algoritmo usato per determinare il rischio di depressione post partum in un campione di donne.
Dall’analisi è emerso che l’algoritmo, se non viene corretto, porta a discriminazioni nei confronti delle donne di colore, causate dal fatto che agisce in base a dati raccolti su una popolazione in maggioranza di razza bianca. “Le performance degli algoritmi cambiano se sono applicati con dati o impostazioni differenti, e in base alle differenti interazioni uomo-macchina – scrive Embi -. Questi fattori possono trasformare uno strumento benefico in uno che potenzialmente causa danni”.
L’intelligenza artificiale è già entrata in uso in medicina, sottolineano due ricercatori dell’università di Stanford, Londa Schiebinger e James Zou, su EBioMedicine, con strumenti basati su algoritmi per la diagnosi di tumori, di malattie cardiache, di problemi agli occhi, con molti altri che stanno per arrivare. “Il corpo bianco e il corpo maschile sono stati da sempre la norma nella ricerca delle terapie – sottolineano – quindi è importante che i dispositivi con l’intelligenza artificiale non seguano questo stesso schema”.
In campo medico gli algoritmi aiutano nelle diagnosi, nella scelta delle terapie e nella ricerca, e possono essere degli ‘occhi aggiuntivi’ per i medici, ad esempio nel reggere i referti. Problemi di pregiudizi tuttavia possono emergere durante lo sviluppo, soprattutto se i dati usati per formare i modelli che ‘istruiscono’ gli algoritmi non sono rappresentativi, perché non tengono conto di fattori come la razza o il genere.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Un esempio, spiegano gli esperti di Stanford, sono gli ossimetri, molto utili per il monitoraggio dei pazienti con il Covid.
La tecnologia di questi dispositivi si basa sul diverso assorbimento della luce da parte dei globuli rossi quando sono ossigenati, ma anche la melanina, la sostanza che colora la pelle, la assorbe,. Il risultato è che gli ossimetri in uso oggi hanno tre volte il rischio di riportare una misura non corretta se usati sulle persone di colore, e anche gli errori nelle misure sulle donne sono più frequenti, con il risultato che se si ricade in una di queste categorie si rischia di non ricevere ossigeno quando necessario.   MEDICINA SALUTE E BENESSERE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Conferenza Google I/O, attesi Android 12 e Buds
Apertura alle 19 italiane, poi sessioni fino al 20 maggio
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
12:33
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
S
Google I/O, la principale conferenza per gli sviluppatori del colosso americano, parte il 18 maggio in versione esclusivamente digitale e andrà avanti fino al 20 maggio. Gli annunci principali sono attesi al keynote di apertura, alle 19 italiane, che dovrebbe concentrarsi sulle novità di Android 12, la cui versione stabile è attesa per settembre.
Non si esclude il lancio di un nuovo servizio di news, visto quanto si legge nella descrizione ufficiale dell’intervento di inizio, con protagonista Sundar Pichai, CEO di Google: “Sintonizzati per scoprire come stiamo portando avanti la nostra missione di organizzare le informazioni provenienti da tutto il mondo e renderle universalmente accessibili e utili”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel merito dell’aggiornamento ad Android 12, la compagnia ha già rilasciato alcune anteprime agli sviluppatori, che mostrano piccole ma concrete modifiche all’interfaccia, anche se il grosso arriverà sul palco digitale: un redesign completo dell’UI, widget impilati, una nuova schermata di blocco con un testo dell’orologio più grande e, in generale, un sistema operativo più colorato e personalizzabile.
I primi smartphone a ricevere Android 12 saranno i Pixel. Sotto il profilo hardware, ci si aspetta un nuovo modello di cuffie true wireless Pixel Buds, viste le recenti fughe di notizie. Non si sa molto sui dettagli tecnici anche se il nome probabile, Pixel Buds A, lascerebbe intendere una versione più economica, in linea con i telefonini Pixel al cui numero crescente si associa proprio la lettera A.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora, si dice che Google stia sviluppando un proprio chip, il cosiddetto “GS101”, per migliorare le prestazioni per le applicazioni di machine learning, con un sistema di sicurezza Titan M aggiornato, per una maggiore attenzione alla privacy e ai dati personali degli utenti. Tutto molto simile al Secure Enclave, il coprocessore di sicurezza introdotto da Apple a partire da iPhone 5S.   ANDROID

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ibm, carenza di chip potrebbe durare fino al 2023
Concentrarsi sugli investimenti in impianti di fabbricazione
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
12:22
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La carenza globale di semiconduttori, un problema per il mondo tecnologico e quello delle auto, acuito dalla pandemia, potrebbe continuare fino al 2023. Lo conferma a Bbc News Jim Whitehurst, presidente di Ibm, una delle principali società al mondo produttrice di chip.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il problema è così sentito che qualche giorno fa il presidente Usa Joe Biden ha partecipato ad una riunione di colossi della tecnologia e dell’auto per studiare un piano di aiuti, che consenta anche di affrancarsi dalla Cina.
“C’è un grande ritardo tra il momento in cui viene sviluppata una tecnologia e quando entra in fabbricazione – ha spiegato Whitehurst – Quindi, francamente, stiamo guardando ad un paio di anni prima di ottenere una capacità incrementale sufficiente per alleviare tutti gli aspetti della carenza di chip”. Per il presidente di Ibm, inoltre, bisogna concentrarsi sugli investimenti in impianti di fabbricazione.
Intel, ad esempio, ha annunciato l’intenzione di investire 20 miliardi di dollari per costruire due nuove fabbriche di chip in Arizona, mentre Samsung prevede di costruire una fabbrica di chip da 17 miliardi di dollari sia in Corea del Sud sia negli Stati Uniti. Anche la taiwanese Tsmc ha innalzato la previsione sugli investimenti a 100 miliardi di dollari nei prossimi tre anni nel tentativo di aumentare la propria capacità di produzione.
La Cina, secondo il South China Morning Post, sta rastrellando e aumentando le scorte di microchip, a dispetto della carenza che il settore sta scontando a livello mondiale.
Le importazioni cinesi di semiconduttori sono salite ai massimi storici a marzo, toccando la cifra record di 58,9 miliardi di unità di microchip, per un valore di 35,9 miliardi di dollari.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Instagram al lavoro per la condivisione di post dal sito
Pubblicate su Twitter le prove di un cambio di interfaccia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
12:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo sviluppatore italiano Alessandro Paluzzi ha pubblicato su Twitter una serie di immagini che rivelerebbero un prossimo cambio di interfaccia per la versione web di Instagram. Questo consentirebbe agli iscritti al social network di postare anche via computer e non solo più con lo smartphone.
Paluzzi ha condiviso alcuni esempi di come apparirà la finestra di post-pubblicazione via desktop.
A
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli screenshot, gli unici finora a disposizione che appoggiano una tesi del genere, mostrano il nuovo menu da cui scegliere le immagini e i video da caricare e la possibilità di procedere sia nel formato originale che in uno tagliato, per una migliore integrazione nella logica di fruizione della piattaforma, prettamente da scrolling verticale. Secondo lo sviluppatore, il linguaggio di progettazione dell’interfaccia assomiglia molto alla versione dell’app mobile. Per quanto reali possano sembrare le informazioni, la funzione non è stata ancora confermata ufficialmente da Instagram o dalla società madre Facebook.
Il lavoro attuale è probabilmente in una fase di test interno, seppur molto avanzato e vicino al risultato finale. Lo stesso Paluzzi commenta: “Questa funzione è attualmente in fase di test solo internamente. Non aspettarti di poterla usare presto. Ma speriamo che non ci voglia troppo tempo”. Nuovi elementi e opzioni potrebbero essere aggiunti prima della disponibilità globale dell’aggiornamento per gli utenti su computer. Fin dal suo lancio, nel 2010, Instagram è stata un’applicazione orientata ai dispositivi mobili. Tuttavia, negli anni ha migliorato l’esperienza utente da desktop, introducendo anche i messaggi diretti e la visualizzazione delle Storie.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
WhatsApp,continua crescita app alternative Telegram e Signal
Dal 15 maggio in vigore nuova informativa privacy
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
12:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei primi quattro mesi del 2021, le installazioni di Telegram sono aumentate del 98% su base annua e i download di Signal sono aumentati dell’1,192% su base annua. Sono i dati della società Sensor Tower, a distanza di pochi giorni dall’entrata in vigore delle nuove regole sulla privacy di WhatsApp, annunciate per l’8 febbraio scorso e poi posticipate al 15 maggio.
Telegram, l’applicazione di Pavel Durov, principale concorrente di WhatsApp, durante il primo mese dell’anno ha registrato ben 64 milioni di download (+238% rispetto al 2020), mentre Signal, chat raccomandata anche da Edward Snowden (l’ex informatico della Cia che con le sue rivelazioni ha dato il via al Datagate) 51 milioni i download (+5.001% rispetto al 2020).
Nei mesi successivi, però, entrambe le azienda hanno visto ridimensionare il numero di download, arrivando ai livelli del 2020; solo Signal continua a registrare una importante crescita.
Nonostante l’impennata di entrambe le piattaforme WhatsApp, sempre secondo Sensor Tower, continua ad essere l’applicazione di messaggistica istantanea più popolare al mondo anche se, osservano gli analisti, la situazione è in evoluzione.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: accordo antipirateria Lega Serie A-Google
De Siervo: “Ottenuti grandi risultati ma non abbassiamo guardia”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
17:54
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella battaglia contro la pirateria audiovisiva la Lega Serie A ha trovato un alleato in Google che, a seguito delle sue segnalazioni, ha rimosso dal Play Store le app che riproducevano illecitamente contenuti di proprietà della Lega Serie A. Inoltre, un nuovo accordo tra le due parti garantirà a Lega Serie A una maggior tutela dei propri prodotti sulle piattaforme di Google, grazie all’impiego di strumenti innovativi utilizzati per monitorare future violazioni del copyright.
Intanto proseguono le diffide della Lega Serie A agli hosting provider.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver ottenuto la disabilitazione dell’hosting sui cloud Worldstream e OVH, il principale intermediario internet sfruttato dalla pirateria online è ora Cloudflare, contro il quale sono state avviate le necessarie azioni legali.
“Abbiamo ottenuto dei grandi risultati nella lotta alla pirateria, ma non possiamo abbassare la guardia perché la criminalità organizzata trova sempre nuove modalità per danneggiare il nostro settore, a discapito non solo dei titolari dei diritti, ma anche dei licenziatari e dei tifosi – ha commentato l’ad della Lega Serie A Luigi De Siervo – Ringrazio le forze dell’ordine per il supporto in questa battaglia e DcP, che da anni ci assiste nella lotta alla diffusione dei servizi illegali: arriveremo presto a un livello di protezione unico al mondo”.   CALCIO

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Onu, il Covid ha mostrato l’importanza della trasformazione digitale
Oggi Giornata mondiale delle telecomunicazioni
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
16:18
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Covid ci ha mostrato quanto sia importante accelerare la trasformazione digitale perché tutti nel mondo possano ricevere informazioni, comunicazioni e rimanere connessi. La pandemia non solo ha evidenziato il ruolo essenziale svolto dalle tecnologie nel garantire la continuità del funzionamento della società, ma ha anche evidenziato le evidenti disuguaglianze tra e all’interno dei paesi in campo digitale.
Per questo la Giornata mondiale delle telecomunicazioni che l’Onu celebra oggi, nella data in cui nel 1865 fu creata l’Unione Telegrafica Internazionale, è ancor più significativa e vuole sottolineare l’urgente necessità di accelerare la trasformazione digitale e andare avanti per raggiungere gli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 in modo da non lasciare indietro nessuno.
Sono molte le iniziative organizzate nel mondo in occasione di questa Giornata che mira a contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle opportunità economiche e sociali per l’uso di Internet e di altre tecnologie dell’informazione e della comunicazione in ambito economico e sociale, nonché sui modi per colmare il divario digitale. Gli hashtag lanciati dall”Unione Internazionale delle Comunicazioni per la giornata sono: #Connect 2030 e #DigitalTransformation.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
AT annuncia accordo per fusione WarnerMedia e Discovery
Operazione da 43 miliardi di dollari
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
14:22
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il colosso Usa delle comunicazioni AT&T ha annunciato per la fusione di WarnerMedia e Discovery, un’operazione da 43 miliardi di dollari che farà nascere un gigante dello streaming lanciando la sfida a Netflix e Disney.   ECONOMIA

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Abel, il robot di 12 anni che sa comprendere gli umani
Frutto della collaborazione tra artisti e ricercatori del Centro Piaggio
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
16:18
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Somiglia a un ragazzo di 12 anni, sa parlare, ragionare e capire le emozioni degli esseri umani che ha davanti: si chiama Abel ed e’ il nuovo robot umanoide realizzato dai ricercatori del Centro di Ricerca ‘E. Piaggio’ dell’Universita’ di Pisa in collaborazione con la Biomimics di Londra, i laboratori dove sono nati alcuni dei piu’ famosi ‘alieni’ del cinema, come quelli di Star Wars e i dinosauri di Jurassic Park.

Una delle fasi della realizzazione del robot Abel (fonte: Centro ‘E.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abel e’ un robot umanoide sia sotto l’aspetto estetico sia comportamentale”, ha detto Lorenzo Cominelli, del Centro di Ricerca E.Piaggio. “Non solo somiglia e si muove con noi umani, ma e’ in grado di interagire, comportarsi e percepire cio’ che lo circonda in modo analogo al nostro”. E’ il risultato finale dalla fusione di due settori della ricerca: la robotica sociale e l’affective computing, ‘condite’ dall’arte di alcuni dei maestri degli effetti speciali come Gustav Hoegen.

Un mix che permette al robot di interagire e allo stesso tempo di studiare l’interlocutore osservandone moltissimi parametri, anche elementi invisibili per l’uomo, come i piccoli cambiamenti termici sul volto visibili all’infrarosso o la frequenza del battito cardiaco, tutti elementi da cui puo’ dedurre quali emozioni prova l’umano che ha di fronte, forse meglio di come puo’ fare un umano.

Il robot Abel (fonte: Centro ‘E. Piaggio’)

Abel e’ anche in grado di elaborare concetti astratti, di affrontare ragionamenti deduttivi e induttivi e di formulare ipotesi. “Cerca di capire la persona che ha davanti – ha precisato Cominelli – e, se fa un’azione, prova a capire se ha provocato una reazion, e di che tipo. Ad esempio, in applicazioni con pazienti affetti da disturbi come Alzheimer, un robot simile puo’ essere usato per scandagliare le reazioni del paziente a una serie di comportamenti e poi capire quale possano essere le migliori risposte. Da questo lavoro il medico potra’ in seguito cercare i trattamenti piu’ efficaci. Abel ha incredibili potenzialita’ , una piattaforma per usi in moltissimi campi”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Un’isola dei Caraibi diventa la prima comunità bitcoin al mondo
A Bequia si paga tutto con criptovaluta
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 maggio 2021
19:02
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Un’isola dei Caraibi diventa la prima comunita’ bitcoin al mondo. A Bequia, atollo di 18 km quadrati nell’arcipelago di St Vincent e Grenadine, i residenti pagheranno proprieta’, beni e servizi anche essenziali come i generi alimentari interamente in criptovaluta.
Il progetto nasce da un’idea dello sviluppatore immobiliare Storm Gonsalves, che prevede di costruire 39 ville di lusso, negozi, una club house ed edifici con la sua azienda One Bequia.
Le proprietà possono essere acquistate utilizzando criptovaluta in cui i prezzi sono bloccati per evitare fluttuazioni durante le transazioni. Ai media, Gonsalves ha spiegato che l’acquisto di proprietà in criptovalute “diventerà una cosa molto normale negli anni a venire”. “In questo momento stiamo sperimentando una forma alternativa di finanziamento – ha precisato – E anche nuovo modo di fare marketing”.   MONDO

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Twitter, servizio abbonamento potrebbe costare meno di 3 dlr
Tra opzioni a pagamento anche funzione ‘Annulla tweet’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2021
19:28
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Twitter starebbe lavorando ad un nuovo servizio in abbonamento che potrebbe essere lanciato a breve al prezzo di 2,99 dollari al mese. La notizia, già trapelata qualche settimana fa, non è ancora ufficiale, ed è stata rilanciata nelle ultime ore dalla ricercatrice Jane Manchun Wong, che non è nuova ad anticipazioni sul mondo social.
Il piano abbonamento denominato Twitter Blue dovrebbe consentire ai sottoscrittori di beneficiare di una serie di opzioni in più, tra cui la funzione ‘Annulla tweet’ assente attualmente sulla piattaforma.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Sarebbe inoltre presente una sezione ‘Raccolte’ che consentirebbe agli utenti di salvare ed organizzare i propri tweet preferiti per facilitarne la ricerca in un secondo momento. Secondo le indiscrezioni, Twitter starebbe anche lavorando su un modello di prezzi di abbonamento a più livelli, quindi con opzioni più costose che offrirebbero ancora più strumenti. Al momento però non è chiara una data di lancio, nè ulteriori particolari.
Secondo indiscrezioni del sito The Verge che risalgono ai primi di marzo, la società avrebbe mostrato agli investitori nell’incontro annuale un potenziale nuovo servizio a pagamento per dare agli utenti contenuti da account speciali. Proprio a marzo il social dei cinguettii ha compiuto 15 anni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon tratta per acquisire Mgm per 9 miliardi di dollari
Colloqui in corso da settimane. Operazione rafforzerà Prime Video

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
09:40
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon starebbe trattando per acquisire la società cinematografica e televisiva Mgm per circa 9 miliardi di dollari (7,4 miliardi di euro).

Le trattative, secondo quanto riporta Bloomberg, sarebbe in corso da diverse settimane e al tavolo si sarebbero seduti il capo di Amazon Tv Mike Hopkins e il presidente di Mgm Kevin Ulrich.
Metro-Goldwyn-Mayer, il cui fondo Anchorage Capital rappresenta il principale azionista, è in cerca di un acquirente da mesi. La possibile acquisizione di Mgm permetterebbe ad Amazon di rafforzare ulteriormente la propria offerta su Prime Video.   ACQUISTA SU AMAZON

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Vaccini: in Usa 2/3 fake news arriva da sole 12 persone
Studio esamina ‘disinformation dozen’, anche santoni e no vax
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
12:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Negli Usa quasi due terzi della disinformazione sui vaccini anti Covid su Facebook e Twitter è dovuta ad appena 12 persone, e nonostante gli sforzi dei social i loro post hanno raggiunto 29 milioni di persone. Lo afferma un rapporto delle no profit Center for Countering Digital Hate (Ccdh) e Anti-Vax Watch, basato sull’analisi di 812mila post pubblicati tra l’1 febbraio e il 16 marzo.
Della ‘disinformation dozen’, scrivono gli autori, fanno parte politici, come Robert F. Kennedy Jr, medici famosi negli Usa per le teorie no vax come la ginecologa Christiane Northrup e ‘santoni vari’. I loro profili e quelli delle loro organizzazioni sono responsabili del 65% dei post cospirazionisti, che solo nel mese di aprile sono stati visti e condivisi 29 milioni di volte. Molti dei contenuti no vax condivisi sui social, ha mostrato l’analisi, anche se non partono direttamente dai ’12’ sono comunque derivati dal loro materiale.
“Il ‘sequel’ della nostra indagine di marzo – si legge nel rapporto – rivela che un mese dopo che i dirigenti di ‘big tech’ hanno preso l’impegno davanti al Congresso di fermare questi ‘superdiffusori’ di disinformazione sui vaccini la ‘disinformation dozen’ continua ad operare attraverso Facebook, Twitter e Instagram. Dieci di questi profili sono ancora attivi su Facebook, e otto su Instagram, e almeno 105 post sono riusciti a superare le barriere messe dalle policy sulla disinformazione”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple Music, arrivano i brani in alta fedeltà e con audio 3D
Da riprodurre gratis su AirPods e dispositivi compatibili
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
12:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple ha annunciato che Apple Music permetterà di riprodurre brani con una maggiore qualità sonora senza sovrapprezzo per chi è già abbonato al servizio. Con l’aggiunta del formato ‘loseless’ (alta fedeltà) e Spatial Audio (che riproduce la musica in 3D), Apple non solo da la possibilità agli ascoltatori di fruire dei loro brani preferiti in un modo più coinvolgente am anche agli artisti di beneficiare dell’aggiornamento per creare nuove esperienze sonore.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli abbonati ad Apple Music saranno in grado di ascoltare più di 75 milioni di canzoni in Lossless Audio, ossia nel modo in cui cantanti e band le hanno create in studio, aggiungendo l’effetto 3D che consente di mappare l’audio in diversi punti del suono percepito, invece di un solo canale specifico.
A questo, può aggiungersi il supporto nativo a Dolby Atmos. L’opzione per attivare l’audio spaziale è già presente nel menu di abbinamento dell’iPhone per le AirPods Pro e le AirPods Max. “Apple Music sta facendo il suo più grande progresso di sempre nella qualità del suono” ha detto Oliver Schusser, vice presidente di Apple Music e Beats. “Ascoltare una canzone in Dolby Atmos è una magia. La musica proviene da tutto ciò che ti circonda e suona in modo incredibile. Ora stiamo portando questa esperienza innovativa e coinvolgente ai nostri ascoltatori, con la musica dei loro artisti preferiti come J Balvin, Gustavo Dudamel, Ariana Grande, Maroon 5, Kacey Musgraves, The Weeknd e molti altri. Gli abbonati saranno anche in grado di ascoltare la loro musica nella massima qualità audio con Lossless Audio. Apple Music come lo conosciamo sta per cambiare per sempre”.
Per impostazione predefinita, Apple Music riprodurrà automaticamente i brani Dolby Atmos su tutte le AirPods e le cuffie Beats con un chip H1 o W1, così come sugli altoparlanti integrati nelle ultime versioni di iPhone, iPad e Mac. Gli album disponibili in Dolby Atmos avranno un badge dedicato al fianco della descrizione.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft Teams, nuovi sfondi e chat via sms
L’obiettivo è semplificare la comunicazione con amici e famiglia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
12:43
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft ha introdotto nuove funzionalità in Teams, progettate appositamente per gli utenti consumer. Finora, la piattaforma di comunicazione si era rivolta principalmente ai professionisti e lavoratori connessi da remoto.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft Teams diventa hub centrale per la comunicazione e la gestione della propria vita privata con novità come Together, con cui è possibile trasformare qualsiasi videocall tra amici e parenti in uno spazio condiviso, scegliendo tra una varietà di nuovi contesti virtuali come, ad esempio, un salotto, una caffetteria o persino un resort vacanze, per aggiungere un tocco di allegria alle proprie chiamate, quando si è distanti fisicamente. Un’altra novità riguarda l’invio di reaction e GIF, una feature derivata direttamente dalla versione business di Teams. GIF e reaction possono essere utilizzate anche a seguito di una call a cui non si è potuti partecipare per continuare la conversazione.
Microsoft Teams permetterà inoltre di invitare fino a 300 persone all’interno della stessa videochiamata, utilizzando qualsiasi device (PC, Mac o dispositivi Android o iOS) o web browser. In aggiunta a ciò, anche gli utenti che non utilizzano la piattaforma potranno visualizzare e rispondere alla chat di gruppo, utilizzando gli SMS. Infine, per ogni chat si avrà una dashboard dove organizzare tutti i contenuti condivisi all’interno del gruppo: dalle foto ai file, dai link sino ad arrivare ai task condivisi e agli eventi imminenti. Le funzionalità consumer di Teams sono disponibili gratuitamente a partire da oggi in tutto il mondo. Chi usa già l’app per lavoro dovrà semplicemente cliccare sul proprio profilo e aggiungere l’account personale. I nuovi utenti, invece, possono scaricare l’app per iOS, Android oppure desktop per scoprire tutte le novità.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: ‘bloccato l’accesso a sito indipendente Tut.by’
Tv Dozhd: ‘Le autorità confermano il blocco’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
18 maggio 2021
12:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sito internet di Tut.by, uno dei principali media indipendenti bielorussi, non è accessibile dal territorio della Bielorussia: lo riporta il giornale Nasha Niva, ripreso dalla tv russa Dozhd.
Dozhd fa sapere che il ministero dell’Informazione bielorusso ha confermato il blocco del sito affermando che la causa del provvedimento è la pubblicazione sul sito di “materiale di un fondo di solidarietà non registrato”.
Stamattina i media hanno dato notizia di perquisizioni della polizia nella redazione di Tut.by e nelle abitazioni di alcuni redattori del giornale.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: piattaforma AI per predire sviluppi malattia
AIforCOVID, già 1000 immagini radiografiche condivise
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
12:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Condividere i dati radiologici e clinici per trovare soluzioni innovative contro il Covid-19. Questo l’obiettivo di una piattaforma che ha sviluppato metodi innovativi basati sull’Intelligenza Artificiale per predire gli sviluppi clinici della malattia causata da SARS-CoV-2 e personalizzare cosi la terapia.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
È AIforCOVID Imaging Archive, a cui oggi hanno aderito in 7 tra ospedali e istituti di ricerca.
I dati sono stati raccolti nell’ambito del progetto di ricerca multicentrico no-profit “AIforCOVID”, promosso dal Centro Diagnostico Italiano in collaborazione con Bracco Imaging, e a cui partecipano la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico (Milano), Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo (Pavia), Azienda ospedaliero-universitaria Careggi (Firenze), ASST Santi Paolo e Carlo (Milano), ASST Fatebenefratelli-Sacco (Milano), ASST Ospedale San Gerardo (Monza), Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza (San Giovanni Rotondo).
Disponibile al sito https://aiforcovid.radiomica.it/ AIforCOVID Imaging Archive contiene oltre 1000 esami radiografici del torace di pazienti positivi eseguiti al momento del ricovero. A ogni lastra sono anche associate informazioni cliniche.
L’analisi dei dati e lo sviluppo di algoritmi di Intelligenza Artificiale sono stati effettuati dall’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova e dall’Università Campus Bio-medico di Roma insieme al Centro Diagnostico Italiano e Bracco Imaging. Grazie a questi algoritmi che permettono d’individuare indicatori quali il rischio di andare incontro a un peggioramento della condizione dei polmoni, i medici riescono a valutare in anticipo la possibile necessità di una eventuale terapia intensiva.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo malware bancario dal Brasile, colpisce anche l’Italia
Si chiama Bizzarro, scoperto da ricercatori Kaspersky
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
12:57
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ allerta per Bizarro, un nuovo malware bancario che arriva dal Brasile e che ha colpito 70 banche di diversi paesi europei e sudamericani, tra questi c’è anche l’Italia. A scoprirlo i ricercatori di Kaspersky che spiegano come i criminali informatici autori di questa famiglia di virus stanno adottando diversi metodi per impedirne l’analisi e il rilevamento.
Bizarro viene scaricato aprendo un link nelle email di spam.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Una volta avviato, scarica automaticamente una cartella zip da un sito compromesso per implementare le sue funzionalità dannose. Secondo i ricercatori, il virus bancario contiene più di 100 comandi, la maggior parte dei quali vengono utilizzati per mostrare falsi messaggi pop-up agli utenti. Alcuni di questi sono strutturati in modo tale da sembrare uguali alle notifiche inviate dai sistemi bancari online.
“Oggi siamo testimoni di una tendenza rivoluzionaria nella distribuzione dei trojan bancari: gli attori locali attaccano attivamente gli utenti non solo nella loro area geografica ma anche in tutto il resto del mondo. Implementando nuove tecniche, le famiglie di malware brasiliane hanno iniziato a colpire anche in altri continenti e Bizarro, che prende di mira gli utenti europei, ne è l’esempio lampante – spiega Fabio Assolini, esperto di sicurezza Kaspersky – Questo è il chiaro segnale di quanto oggi più che mai sia necessario focalizzare i propri sforzi a livello locale sia sull’analisi dei criminali che sulla threat intelligence. Quelle che nascono come minacce localizzate, potrebbero presto diventare problemi di interesse globale”.
Per difendersi da queste crescenti minacce, gli esperti raccomandano alle aziende bancarie di aggiornare costantemente i prorpi team che si occupano di sicurezza, implementare soluzioni anti-frode ed educare i propri clienti sui trucchi che potrebbero venire utilizzati dagli aggressori, inviando regolarmente consigli su come identificare le frodi e su come agire in queste situazioni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google, Intelligenza Artificiale aiuta check up della pelle
Con ausilio fotocamera, “non sostituisce consulenza medica”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
20:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Uno strumento di assistenza dermatologica basato sull’intelligenza artificiale e sulla fotocamera del telefono che può aiutare a individuare problemi di pelle, capelli e unghie. Lo ha annunciato Google alla sua Conferenza mondiale degli sviluppatori.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La funzione, non ancora valutata dall’Fda americana, ha ricevuto il marchio CE come dispositivo medico di Classe I, applicabile nell’Ue.
“Ogni anno registriamo quasi dieci miliardi di ricerche Google relative a problemi di pelle, unghie e capelli. Anche se il primo passaggio di molti utenti è il motore di ricerca, può essere difficile descrivere ciò che si vede sulla pelle con le parole – spiega a società – il nostro strumento è un’applicazione che si basa sul web e speriamo di lanciare come progetto pilota entro la fine dell’anno”. Una volta avviata la funzione, bisogna semplicemente scattare delle immagini con la la fotocamera del telefono a pelle, capelli o unghie il cui stato puo’ destare preoccupazione, da diverse angolature. Poi verranno poste delle domande all’utente (su tipo di pelle, sintomi e da quanto tempo) e il modello di Intelligenza Artficiale analizzerà queste informazioni e ne trarrà un elenco di possibili corrispondenze. Lo strumento mostrerà le informazioni e le risposte esaminate dai dermatologi . “Non è destinato a fornire una diagnosi né a sostituire la consulenza medica – sottolinea Google – speriamo aiuti ad accedere a informazioni autorevoli per prendere una decisione più informata sui passi successivi da compiere”.
“Il modello di AI – spiega la società – tiene conto di diversi fattori come età, sesso, etnia e tipo di pelle e milioni di immagini relative alla pelle curata. E’ il culmine di oltre tre anni di ricerca sull’apprendimento automatico e sviluppo di prodotti”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google, nuove funzioni privacy con Android 12
Pannello controllo e cancellazione rapida 15 minuti ricerche
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
11:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google segue Apple sul fronte privacy, mette in campo nuove funzioni che danno agli utenti più controllo dei propri dati. Una tendenza dei big della tecnologia che avrà un impatto sia sull’esperienza d’uso dei servizi digitali, sia sulla profilazione a fini pubblicitari.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gigante dei motori di ricerca ha aperto la sua Conferenza degli sviluppatori, quest’anno in forma virtuale mentre lo scorso anno era saltata per la pandemia, annunciando nuove funzioni che arriveranno con l’aggiornamento del sistema operativo Android, presente su 3 miliardi di dispositvi nel mondo. In apertura dell’evento con molte novità che spingono sull’Intelligenza Artificiale (AI), anche un pensiero da parte del Ceo Sundar Pichai, a quei paesi come il Brasile e l’India, il suo d’origine, che ancora attraversano momenti difficili per la pandemia.
Tra le novità di Google in arrivo in chiave privacy, un pannello di controllo in cui gli utenti vedranno quando le app scaricate sul loro smartphone accedono alla posizione della loro videocamera, microfono o dispositivo. Sarà introdotta anche una funzione di “cancellazione rapida” degli ultimi 15 minuti della cronologia delle ricerche con un tocco dal menu del proprio account Google e un pulsante che avviserà ogni volta che una password potrebbe essere stata compromessa, con la possibilità di cambiarla velocemente. “Non vendiamo le vostre informazioni personali a nessuno, ne’ usiamo informazioni sensibili per gli annunci”, sottolinea Jen Fitzpatrick, vicepresidente senior di Google Maps.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Poche settimane fa Apple ha aperto la strada introducendo, con un aggiornamento del sistema operativo iOS, una funzione che si chiama ‘App Tracking Transparency’ che permette agli utenti di non dare il consenso alle app di tracciare i propri dati per scopi pubblicitari. Una svolta in termini di privacy che ha fatto storcere il naso a giganti come Facebook. Secondo un recente sondaggio, dopo il rilascio di questa funzione, solo 1 utente su 10 ha accettato di farsi tracciare. A dimostrazione che il vento sta cambiando e le grandi aziende tecnologiche devono adeguarsi alle richieste degli utenti.
Alla conferenza di Google che si tiene fino al 20 maggio, oltre ai tanti annunci su Mappe, Android 12 che cambia volto e gli smartwatch per cui c’è una collaborazione con Samsung, il colosso di Mountain View ha chiaramente mostrato che punta sull’Intelligenza Artificiale, anche con applicazioni dal punto di vista medico (nella mammografia e nei problemi della pelle).
Sta lavorando su un sistema di apprendimento dei linguaggio che si chiama LaMDA (Language Model for Dialogue Applications) e che grazie al machine learning consentirà di interloquire con l’assistente vocale e con il sistema di ricerca nel modo più colloquiale possibile, con più sfumature, esattamente come se stessimo parlando con una persona reale. Google prepara anche un potenziamento del suo ‘core business’, il motore di ricerca, grazie all’AI. Sarà velocizzato da una tecnolgia che si chiama Mum (Multitask Unified Model) e che comprenderà meglio le domande più complesse degli utenti consentendo di velocizzare le ricerche. Mum viene addestrato in 75 lingue diverse ed è multimodale, quindi comprende le informazioni attraverso testo e immagini e si estenderà anche potrà estendersi più modalità come video e audio”.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Bitcoin, ‘brucia’ 270 mld con caduta sotto 40mila dollari
Criptovaluta lontana il 39% dal record assoluto di metà aprile
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2021
16:17
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il tonfo del Bitcoin, ai minimi dal 9 febbraio sotto quota 40.000 dollari, ha mandato in fumo 270 miliardi di dollari di ‘crypto market’. E’ la stima della Cnbc, sulla base del minimo intraday di 38.585,86 dollari, con una perdita oltre il 13%, in base ai dati di CoinDesk.
La cripto valuta è lontana intorno al 39% dal record assoluto di di metà aprile a 64.829,14 dollari.
La frenata è stata accelerata dalla decisione di Tesla del 12 maggio di sospendere gli acquisti di auto accettando Bitcoin, mentre oggi ha pesato la Banca centrale cinese (Pboc) ha ribadito che i token digitali non possono essere usati come forma di pagamento.
La (Pboc)  ha ribadito che i token digitali non possono essere utilizzati come forma di pagamento. E il bitcoin ha ceduto il 9,78%, a 39.030,80 dollari, in scia a una settimana negativa appesantita dai commenti di Elon Musk. Ether segna un tracollo del 15,23%, a 2.882,70 dollari, mentre Dogecoin uno del 17,93% a 0,3913 dollari. La mossa della Pboc non è nuova: nel 2017, ad esempio, chiuse le piattaforme di criptovaluta, soffocando un mercato speculativo pari al 90% del commercio globale di Bitcoin.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
I Bitcoin e le altre criptovalute crollano dopo che la Banca centrale cinese (Pboc) ha ribadito che i token digitali non possono essere utilizzati come forma di pagamento. La criptovaluta più grande cede il 9,78%, a 39.030,80 dollari, in scia a una settimana negativa appesantita dai commenti di Elon Musk sullo stop al suo uso per l’acquisto di auto Tesla.
Ether segna un tracollo del 15,23%, a 2.882,70 dollari, mentre Dogecoin uno del 17,93% a 0,3913 dollari. La mossa della Pboc non è nuova: nel 2017, ad esempio, chiuse le piattaforme di criptovaluta, soffocando un mercato speculativo pari al 90% del commercio globale di Bitcoin.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam, primo test per acciaio green con uso di gas e idrogeno
Prova ha avuto successo. Iniziativa in impianto del gruppo Giva
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
10:49
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è tenuto a Rho (Milano), nello stabilimento Forgiatura A. Vienna del gruppo Giva, il primo test a livello globale di utilizzo di una miscela di gas naturale e idrogeno al 30% nei processi di forgiatura utilizzati nella lavorazione dell’acciaio su scala industriale.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La sperimentazione ha previsto l’utilizzo del mix idrogeno-gas per riscaldare i forni dell’impianto ed è stata effettuata con successo dopo studi e test in laboratorio durati un anno. Protagoniste dell’iniziativa sono Snam, che ha sviluppato e promosso il progetto, la multinazionale Rina, per le prove di laboratorio, e Gruppo Giva. Il potenziale del progetto in termini di sostenibilità ambientale e competitività economica è rilevante. Si stima infatti che l’utilizzo permanente di una “miscela del 30% di idrogeno verde, ottenuto cioè con fonti rinnovabili, sul totale del gas consumato dai tre stabilimenti di forgiatura del Gruppo Giva porterebbe a una riduzione delle emissioni di Co2 nell’ordine delle 15.000 tonnellate annue, l’equivalente di circa 7.500 auto”, spiegano una nota.
L’idrogeno può diventare nel medio-lungo termine la “soluzione per decarbonizzare il settore siderurgico e tutte le industrie con un consumo intensivo di energia”, afferma Marco Alverà, amministratore delegato di Snam.
“Per il nostro gruppo l’idrogeno può rappresentare un grande alleato”, conclude Jacopo Longhi Vienna del gruppo Giva. Il test svolto è la dimostrazione “concreta che la filiera italiana dell’idrogeno può contribuire significativamente a decarbonizzare settori il siderurgico”, conclude Ugo Salerno, presidente e amministratore delegato di Rina.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio-eBay, cresce il progetto per i Borghi digitali
Arrivano a nove con oltre 140 imprese locali coinvolte
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
11:52
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto “Borghi digitali”, lanciato da eBay e Confcommercio per aiutare le imprese locali ad aprirsi al mercato digitale, continua la sua crescita anche nel 2021. Sei i borghi coinvolti nella nuova edizione: Spilimbergo (Pordenone), Bellagio (Como), Caorle (Venezia), Assisi (Perugia), Ruvo di Puglia (Bari) e San Giovanni in Fiore (Cosenza).
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Questi si aggiungono ai tre borghi (Borgo San Lorenzo e Sansepolcro in Toscana, e Norcia in Umbria) già presenti, per un totale di nove borghi sull’intero territorio nazionale e la partecipazione di oltre 140 imprese locali.
Alle attività aderenti all’iniziativa, eBay e Confcommercio hanno offerto un corso di formazione di 35 ore per ogni esercente tramite il quale ciascun partecipante è stato seguito nell’apertura di un canale online e ha appreso le strategie per cogliere le opportunità dell’ecommerce. Obiettivo del progetto è quello di aiutare le attività offrendo uno strumento in più per raggiungere nuovi acquirenti, in un’ottica in cui entrambe le dimensioni, fisica e digitale, contribuiscono al successo del business.
Secondo un’analisi dell’Ufficio studi Confcommercio, tra il 2012 e il 2020 è proseguito il processo di desertificazione commerciale delle città italiane, con oltre 77mila attività di commercio al dettaglio e quasi 14mila imprese di commercio ambulante in meno (-14% circa), e la pandemia da Covid-19 ha contribuito ad acuire questa tendenza. Nel 2021, infatti, solo nei centri storici dei 110 capoluoghi di provincia e altre 10 città di medie dimensioni, il numero di imprese di commercio al dettaglio rischia di ridursi del 17,1%.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Open Fiber, oltre 10.500 scuole raggiunte dalla fibra ottica
Garantire migliori performance per didattica di oggi e futuro
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
13:59
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“La rete in fibra ottica di Open Fiber è già disponibile in oltre 10.500 scuole su tutto il territorio nazionale”. Lo spiega una nota dell’azienda che conferma “al centro del proprio piano industriale la connessione degli istituti scolastici al fine di garantire le migliori performance per la didattica di oggi e del futuro”.
Per facilitare le attivazioni della connessione a banda ultra-larga negli istituti scolastici, Infratel ha indetto il bando “Piano Scuole”. Il Piano prevede che gli istituti possano richiedere una connessione simmetrica in fibra fino ad 1 Gigabit al secondo e che il servizio sia gratuito per gli istituti per un periodo di cinque anni. “Anticipando il Piano Italia 1 Giga sul quale sta lavorando il governo – sottolinea il direttore marketing e commerciale di Open Fiber, Simone Bonannini – abbiamo già cablato oltre 10.500 scuole su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo di garantire a quanti più possibile il diritto allo studio nella scuola del futuro che sarà sempre più digitale. Siamo certi che, grazie alle risorse pubbliche e con il contributo della nostra rete, sempre più scuole potranno garantire un efficace utilizzo degli strumenti tecnologici a favore della formazione dei nostri studenti”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google, campus negli Usa per il super computer quantistico
Macchina per sfide globali, da clima a nuovi farmaci
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
17:38
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Realizzare una serie di computer quantistici, più veloci, che possano risolvere le più grandi sfide globali, come la sostenibilità e la scoperta di nuove cure mediche. E’ l’obiettivo di Google, che alla Conferenza degli Sviluppatori in corso in formato virtuale per la pandemia, ha svelato Il Quantum AI Campus a Santa Barbara, in California.
“Guardando avanti di dieci anni, nel futuro, molte delle più grandi sfide globali, dai cambiamenti climatici alla gestione della prossima pandemia, richiederanno un nuovo tipo di computing – ha spiegato Erik Lucero, Lead Engineer, Google Quantum AI – Per creare batterie migliori (così da ridurre il peso sulla rete elettrica), sintetizzare un fertilizzante che possa nutrire tutto il mondo senza generare il 2% delle emissioni nocive globali, elaborare farmaci più efficaci, dobbiamo comprendere e progettare meglio le molecole.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Ciò significa dover simulare in modo più accurato i processi della natura, ma non è possibile farlo affidandosi ai computer tradizionali”.
Nei piani di Google, entro la fine del decennio, il campus costruirà una macchina ‘quantum error correction’, capace di ridurre a zero eventuali inesattezze di misurazione e analisi.
Per raggiungere l’obiettivo, un milione di qubit fisici funzioneranno di concerto all’interno di un computer quantistico delle dimensioni di una stanza. Secondo Google, un grande passo avanti rispetto ai sistemi di dimensioni modeste di oggi, inferiori a 100 qubit. Il campo ospiterà i lavoratori impiegati nel progetto, che dovrebbe portare alle prime applicazioni industriali già nel 2029.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Apple mantiene obbligo delle mascherine in negozi Usa
Nonostante indicazioni Cdc, lo riporta Bloomberg
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
17:38
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple ha deciso di mantenere in vigore l’obbligo di indossare le mascherine all’interno dei suoi negozi negli Stati Uniti, nonostante le indicazioni del Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) che permettono a chi è vaccinato di circolare in luoghi all’aperto e al chiuso senza dispositivo di protezione individuale, ad eccezione di mezzi pubblici e ospedali. Stando a Bloomberg che cita delle fonti, la decisione di Apple poggia sulla volontà di continuare a controllare la situazione nelle prime fasi di riapertura generali, per una maggiore sicurezza di dipendenti e clienti.
L’alleggerimento delle norme introdotta dalla Cdc ha sollevato molte preoccupazioni da parte delle grosse catene commerciali statunitensi, che esprimono la difficoltà nel determinare con certezza chi è stato vaccinato, con l’eventuale problematica che anche chi non lo è potrebbe sentirsi libero di entrare nei negozi senza mascherina.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Ciò esporrebbe i lavoratori non ancora immuni ad un rischio maggiore di esposizione al virus. Walmart e Costco sono tra i marchi che hanno accettato il via libera della Cdc mentre con Apple si sono schierati Target e Macy’s. Apple richiede ai visitatori degli store di sottoporsi al controllo della temperatura all’ingresso, di indossare una mascherina, utilizzare un disinfettante per le mani e tenersi a distanza dai dipendenti e altri acquirenti. Non è chiaro se, qualora altri Paesi dovessero eliminare l’obbligo delle mascherine per i vaccinati, Apple manterrà lo stesso modus operandi anche al di fuori degli Stati Uniti. La Mela è stata tra le aziende che prima di altre ha deciso di chiudere i suoi punti vendita, con riaperture parziali e centellinate.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: cancellata fiera tecnologica Ifa di Berlino
L’organizzazione, “nuove incertezze sulla salute globale”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
13:59
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Cancellata a causa del Covid-19 la Fiera tecnologia Ifa di Berlino che avrebbe dovuto tenersi in presenza a settembre. Lo ha annunciato la stessa organizzazione a causa delle “nuove incertezze sulla salute globale” come le varianti asiatiche e la campagna vaccinale non omogena in tutto il mondo e a seguito “delle conversazioni avute con gli esperti tedeschi di salute pubblica e con gli stakeholder interessati”.
“Ci sono troppe incertezze oggi – spiegano – In questo momento è quasi impossibile per chiunque pianificare in modo responsabile la propria partecipazione a qualsiasi fiera, ci rivediamo nel 2022”.
“Non abbiamo preso questa decisione alla leggera ma la salute e la sicurezza di tutti deve essere fondamentale. Ci rivedremo nel 2022”, ha sottolineato Martin Ecknig, Ceo di Messe Berlin. Ad oggi, resta in piedi come evento fisico e digitale il Mobile World Congress di Barcellona, dal 28 giugno al 1 luglio, nonostante i principali marchi tecnologici al mondo, Samsung, Google, Nokia, Sony, Ericsson e altri, abbiano ufficializzato la loro assenza. Nel 2019, l’Ifa di Berlino ha ospitato oltre 238 mila persone, 1.900 aziende e partner e più di 5.000 giornalisti.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Israele-Palestina, anche i social sono divisi
Crescono follower e sostegno per Netanyahu ma anche le critiche
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
14:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
È passata più di una settimana ormai da quando dopo l’ultimatum di Hamas a Israele, allo scadere dell’ora indicata, le 18, più di 30 razzi sono partiti dalla Striscia verso Gerusalemme e le comunità israeliane. Da allora le armi non si sono ancora fermate.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Al 16 maggio, secondo le cifre riportate dall’OCHA, l’ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari, sono morti 149 palestinesi e 3 israeliani. E sono rimasti feriti 6.472 palestinesi e 46 israeliani. L’ultimo capitolo di una guerra, ancora in corso, che, con maggiore o minore intensità, non ha fine dal 1948.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
DataMediaHub ha voluto capire quale sia il sentimento delle persone al riguardo analizzando le conversazioni online (social + news online + blog e forum) relative alla due parole chiave maggiormente utilizzate: “Palestine” e “Gaza”.
Complessivamente, per la parola “Palestine”, si sono avute 17 milioni di citazioni, da parte di 1,2 milioni di autori unici, i cui contenuti hanno coinvolto (like + commenti + condivisioni) 66,1 milioni di persone. Per il termine “Gaza” invece le citazioni sono state 15,2 milioni, da parte di 910mila autori unici, i cui contenuti hanno coinvolto 72,4 milioni di persone. Il picco massimo di citazioni per “Palestine” si è registrato tra le 00:00 e l’01:00 del 11/05, con più di 263mila mention in una sola ora. Per “Gaza” invece il picco massimo è stato tre l’01:00 e le 02:00 del 14/05 con oltre 270mila citazioni in una sola ora.
Il post che ha creato il maggior coinvolgimento è un tweet del 14 maggio scorso, di Zayn, account con oltre 30 milioni di follower, che recita: «Sono con il popolo palestinese. Il mio cuore soffre per le famiglie che hanno perso i propri cari. Non possiamo essere testimoni silenziosi di bambini rimasti orfani e assassinati e non rivendicare i diritti umani di tutti i palestinesi! Questo deve finire. Palestina libera». Ha ottenuto poco meno di 200mila retweet e più di 632mila like. Infatti, anche dalla nostra analisi emerge come per entrambe le parole chiave vi sia una netta prevalenza di sentiment negativo, di critica verso le ritorsioni di Israele più che verso le azioni di Hamas. Insomma, non pare esservi dubbio rispetto al fatto che online la condanna nei confronti delle azioni intraprese da Israele sia pressoché unanime, come mostra nel dettaglio l’infografica.
Se questi sembrano essere i risultati, abbiamo voluto approfondire ulteriormente analizzando in maniera specifica le conversazioni sugli account Facebook e Instagram di Netanyahu. Dal 10 al 17 maggio il premier Israeliano, che conta più di 2,6 milioni di follower su Facebook, ha postato sulla propria pagina 49 contenuti, pari ad una media di 6 post al giorno. Di questi l’81.6% sono stati foto o video. Tali contenuti hanno generato complessivamente 1,9 milioni di interazioni, circa 241mila al giorno di media, pari ad un tasso di coinvolgimento medio giornaliero del 1.47%. Il 62.4% di queste interazioni sono stati “mi piace” e l’11.1% “amore”. Solo lo 0.60% è stato invece di rabbia e il 0.52% di scherno (faccina che sghignazza). Un’indicazione sul gradimento da parte dei fan, dei sostenitori di Netanyahu confermata anche dalla crescita di follower: +53.700 (+2.06%) in una settimana. Sempre nello stesso arco temporale, su Instagram, Netanyahu (poco meno di un milione di follower) ha prodotto 41 post, pari ad una media di più di 5 post giornalieri. Questi hanno generato 2,3 milioni di interazioni. Una media di circa 292mila interazioni giornaliere. Il maggior numero di interazioni è stato generato dalle foto, che sono state anche il tipo di contenuto maggiormente proposto (31.7% del totale). I like sono stati il 62.1% del totale delle interazioni, il restante 37.9% commenti. Una discreta quantità di questi ultimi sono  critici, con appelli di vario genere e intensità alla liberazione della Palestina. In ogni caso, così come per Facebook, l’account Instagram del premier Israeliano ha guadagnato più di 42mila follower, pari ad una crescita del 4.4%. Se, come è ragionevole fare, consideriamo la crescita di follower un segno di sostegno, confermato dalla tipologia di interazioni su Facebook, come abbiamo visto, appare piuttosto evidente che Netanyahu gode del sostegno di una parte della popolazione. Insomma, anche i social restituiscono l’immagine della frattura con da un lato critiche, spesso aspre, nei confronti di Israele e delle sue ritorsioni e, dall’altro lato, il sostegno al premier israeliano.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
P.a: IO app, 5 mila amministrazioni hanno integrato servizi
IO supera gli 11,3 mln download
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
16:02
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Cresce a ritmo sostenuto la presenza di nuovi servizi sull’app IO, concepita per essere il punto di accesso mobile a tutti i servizi digitali della Pubblica Amministrazione. A poco più di un anno dall’arrivo di IO sugli app store nella primavera del 2020, oltre 5 mila Enti pubblici, a partire dai Comuni, hanno portato più di 12 mila servizi su questo nuovo canale digitale a disposizione di cittadini e PA.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
È in aumento continuo anche il numero dei download dell’app, che supera oggi gli 11,3 milioni. Per molti cittadini, IO è diventato uno strumento familiare, da utilizzare nella vita di tutti i giorni: sono in media 3,4 milioni le persone che aprono e consultano l’app settimanalmente. E’ il bilancio contenuto in una nota di PAgoPA.
Da aprile 2020 ad oggi, i dati relativi alla diffusione di IO – tra le piattaforme in carico alla società PagoPA S.p.A. per accelerare la transizione digitale – mostrano un’adozione progressiva dell’app da parte delle pubbliche amministrazioni su tutto il territorio nazionale. In particolare, dall’inizio del 2021 si è osservata un’accelerazione. Stando al ritmo registrato solo nell’ultimo mese, ogni giorno fanno il loro ingresso in app quasi 30 enti, che rendono disponibili circa 50 nuovi servizi.
Oltre il 95% degli enti oggi presenti su IO è costituito da Comuni – piccoli e grandi, dal Nord al Sud – che hanno avviato il percorso di integrazione dei propri servizi digitali in app, così da offrire a tutti i cittadini una nuova esperienza di interazione con lo Stato, più semplice, moderna ed efficace.   POLITICA  ECONOMIA

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

La ‘banca delle voci’, l’idea di Falcone per riconoscere gli intercettati
Il progetto del magistrato era confrontare gli audio dei mafiosi già noti con quelli di volta in volta ascoltati nelle intercettazioni, come ha rivelato il professor Cesari, che lavorò sulle perizie foniche
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
19 maggio 2021
17:31
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovanni Falcone aveva in programma di realizzare una “banca delle voci” già note degli affiliati a Cosa nostra, da utilizzare all’occasione per confrontarle con i parlatori anonimi che di volta in volta venivano intercettati. A 29 anni dalla strage di Capaci, in cui la mafia uccise il magistrato, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta, lo rivela il professor Ugo Cesari, otorinolaringoiatra e foniatra, docente all’università Federico II di Napoli, consulente del giudice.
Quelle perizie, corredate di tracciati spettrografici, erano poco usate negli anni Ottanta: “Solo più tardi – osserva Cesari – anche i pm di Napoli ne compresero l’utilità per le intercettazioni telefoniche ed ambientali e mi coinvolsero nelle loro indagini in qualità di consulente”.
Dopo il 23 maggio del ’92 Cesari non torno più a Palermo per le perizie foniche.
“Quel giudice che mi assegnava le perizie – dice -, il genio che voleva allestire la banca dati delle voci, non c’era più”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesla brucia 300mld valore da gennaio,Musk avanti su Bitcoin
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 maggio 2021
18:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 maggio 2021
18:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Bitcoin è sotto pressione ma Elon Musk non sembra voler arretrare e vendere la criptovaluta. Con degli emoji il patron di Tesla twitta “Tesla has diamond hands”, espressione che indica la volontà di un investitore di mantenere invariata la sua posizione nonostante i potenziali rischi e le perdite.
Tesla è in calo a Wall Street, dove arriva a perdere il 5,4% bruciando 300 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato da gennaio.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: su Facebook e Instagram rimossi 18 mln contenuti
Report, grazie ad AI diminuiti post che incitano all’odio
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
19:12
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’inizio della pandemia all’aprile 2021 Facebook e Instagram hanno rimosso più di 18 milioni di contenuti a livello globale in violazione delle policy sulla disinformazione e sui danni legati al Covid-19. Lo spiega la società nel suo report trimestrale sull’applicazione degli standard della comunità.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Covid-19 continua ad essere un importante problema di salute pubblica, per questo ci impegniamo a dare accesso alle persone ad informazioni autorevoli, comprese quelle sui vaccini”, spiega Guy Rosen, Vicepresidente of Integrity.
Secondo Facebook, inoltre, più di 5 milioni di persone in tutto il mondo hanno usato cornici e adesivi del profilo che caratterizzano chi si è vaccinato, sviluppati in Usa in collaborazione con il Department of Health and Human Services and the Centers for Disease Control and Prevention. Su Instagram questi adesivi sono stati utilizzati più di 7 milioni di volte.
Oltre ai contenuti dannosi sul Covid-19, riguardo più in generale al report sull’applicazione degli standard della comunità, Facebook spiega nel documento che sulla piattaforma sono diminuiti i contenuti che incitano all’odio, grazie anche all’uso dell’Intelligenza Artificiale che aiuta a trovarli prima che gli utenti li segnalino. Nel primo trimestre 2021 il dato è di 0.05-0.06%, in pratica 5-6 visualizzazioni ogni 10.000 contenuti. Invece la diffusione di contenuti violenti e grafici è stata dello 0,01-0,02% su Instagram e 0,03-0,04% su Facebook, in calo rispetto allo 0,05% dello scorso trimestre.
Infine, secondo il rapporto, Facebook nel primo trimestre 2021 è intervenuta su 8,8 milioni di contenuti di bullismo e molestie, in aumento rispetto ai 6,3 milioni del quarto trimestre 2020, “anche grazie ai miglioramenti della tecnologia di rilevamento proattivo”. Mentre su Instagram è intervenuta su 5,5 milioni di contenuti di bullismo e molestie (erano 5 milioni nel quarto trimestre 2020). Su Facebook ha agito su 9,8 milioni di contenuti di odio organizzato (6,4 milioni nel trimestre precedente) e 25,2 milioni di contenuti di incitamento all’odio (erano 26,9 milioni). Su Instagram è intervenuta su 324.500 contenuti di odio organizzato (308.000 nel quarto trimestre 2020) e 6,3 milioni di contenuti di incitamento all’odio, rispetto ai 6,6 milioni del trimestre precedente.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Tim: nel trimestre ricavi stabili, sforbiciata a debito
Ebitda a 1,6 miliardi

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2021
20:35
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Tim chiude il primo trimestre dell’anno con ricavi “a 3,8 miliardi in linea con l’anno precedente” e “la riduzione del debito in linea con gli obiettivi di piano” con una sforbiciata di 5,6 miliardi anno su anno. L’Ebitda organico, si legge in una nota, si attesta a 1,6 miliardi (-1,3%) “in linea con le previsioni di piano” e il risultato netto, escludendo le partite non ricorrenti, si attesta a 0,1 miliardi.
L’accantonamento destinato all’uscita di personale per il pensionamento anticipato e volontario prevista nel secondo trimestre di quest’anno (circa 1.300 persone) ha portato il trimestre in rosso per 200 milioni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok: si dimette a sorpresa Ceo ByteDance, Zhang Yiming
Il gruppo della popolare app sarà guidato da Liang Rubo
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 maggio 2021
08:42
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Zhang Yiming, il co-fondatore di ByteDance, cui fa capo la popolare app di videoclip TikTok, ha annunciato a sorpresa che lascerà la carica di Ceo e passerà a un nuovo ruolo entro la fine dell’anno concentrandosi sulla “strategia a lungo termine”.
Zhang, 38 anni, sarà sostituito da Liang Rubo, altro co-fondatore e attuale capo delle risorse umane, destinato a ricoprire la guida di ByteDance.
“La verità è che mi mancano alcune delle capacità che rendono un manager ideale. Sono più interessato ad analizzare i principi organizzativi e di mercato che che a gestire effettivamente le persone”, ha scritto Zhang in una nota ai dipendenti.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.