Tecnologia tutte le notizie in tempo reale. CLICCA LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 19 minuti

Ultimo aggiornamento 1 Settembre, 2021, 14:35:25 di Maurizio Barra

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:03 DI DOMENICA 29 AGOSTO 2021

ALLE 14:35 DI MERCOLEDÌ 01 SETTEMBRE 2021

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Apple, prima gli occhialini connessi poi un nuovo CEO
Tim Cook pronto a lasciare ma solo dopo il lancio dei visori
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
29 agosto 2021
20:03
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Tim Cook pronto a lasciare il ruolo di CEO di Apple ma solo dopo l’arrivo di una nuova categoria di prodotto. Lo dice Mark Gurman di Bloomberg che, nella sua ultima newsletter ‘Power On’, afferma che Cook vuole supervisionare il lancio di un nuovo tipo di dispositivi, prima di dimettersi dalla posizione.
Come da voci degli ultimi anni, il riferimento potrebbe essere ad un paio di occhialini connessi, che Apple starebbe sviluppando con aziende specializzate, come la Akonia Holographics.
“La convinzione all’interno di Apple è che Cook voglia restare per un’altra importante nuova categoria di prodotti, che probabilmente saranno gli occhiali per la realtà aumentata piuttosto che un’auto, qualcosa che è ancora più lontano” scrive Gurman. Quest’ultimo ricorda che gli occhiali per la realtà ‘mista’ di Apple sono programmati per non prima del 2022, anche se dovrebbero essere anticipati da un modello meno futuristico, capace di riprodurre contenuti in realtà aumentata, sovrapponendoli all’ambiente trasparente circostante.
Qualcosa di molto simile agli oramai andati Google Glass, che il colosso di Mountain View ha immesso sul mercato troppo presto. Un recente rapporto di Bloomberg sottolinea che Tim Cook avrebbe intenzione di ritirarsi completamente dalle scene tra il 2025 e il 2028. Ancora nessuna voce su un possibile successore e sulla direzione in cui l’azienda intende andare.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’iPhone 13 potrebbe avere la connettività satellitare LEO
Grazie allo Snapdragon X65 supportato dai satelliti Globalstar
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
11:08
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
In una nota agli investitori, l’analista esperto di affari di Apple, Ming-Chi Kuo, ha affermato che l’iPhone 13 sarà il primo smartphone dell’azienda con connessione satellitare. Secondo Kuo, il prossimo modello potrà connettersi direttamente ai satelliti in orbita terrestre bassa (LEO) grazie ad un chip Qualcomm personalizzato.
I satelliti LEO sono conosciuti per essere la spina dorsale del servizio internet Starlink di Elon Musk, che si basa su centinaia di ripetitori per far rimbalzare il segnale verso ricevitori casalinghi, una sorta di router, utili in quelle zone non servite da connessioni terrestri.
L’anticipazione dell’analista sugli iPhone ha un fondamento concreto. La statunitense Globalstar, che gestisce una costellazione di satelliti a orbita terrestre bassa per telefonia satellitare e comunicazioni di dati a bassa velocità, ha annunciato il supporto ai nuovi chip di Qualcomm X65, per la tecnologia di banda n53. In pratica, lo Snapdragon X65 potrà ricevere e inviare segnali dai satelliti di Globalstar, insieme alle normali reti cellulari e wi-fi. A questo punto, la gamma di iPhone 13 dovrebbe integrare l’X65 al momento del lancio.
Il consorzio che riunisce diverse organizzazioni per la standardizzazione delle nuove tecnologie legate ai sistemi di telecomunicazioni, 3GPP, ha inserito la banda n53 nello spettro di azione del 5G. LEO 5G fornirebbe connessione internet in luoghi che non dispongono ancora di torri trasmittenti il vero e proprio segnale di nuova generazione, come le aree rurali che spesso hanno difficoltà anche con il 3G e il 4G.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Windows 11 si potrà installare anche su PC meno recenti
Microsoft permetterà l’installazione manuale dell’aggiornamento
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 agosto 2021
13:05
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft non bloccherà più il download id Windows 11 per quei computer che non soddisfano i requisiti minimi di installazione. La decisione arriva dopo parecchie lamentele circa la necessità, per gli utenti, di dover utilizzare uno strumento di verifica automatica per validare l’hardware a disposizione come idoneo a far girare il prossimo sistema operativo del colosso di Redmond, atteso al lancio entro la fine dell’anno.
Come risposta, Microsoft non escluderà più milioni di PC ‘vecchi’, ossia con specifiche non di recente realizzazione. Eseguendo l’aggiornamento senza passare da Windows Update, l’azienda lascerà liberi gli utenti di scaricare e installare le immagini ISO di Windows 11 manualmente.
Si tratta di un metodo che Microsoft non consiglia e che non pubblicizzerà. Il motivo è nell’impossibilità di garantire la piena compatibilità del sistema con il computer, così come la stabilità dei programmi utilizzati. I requisiti minimi a cui si dovrà far riferimento restano gli ultimi già comunicati: un processore a 64-bit e 1GHz con due o più core, 4 GB di memoria Ram e 64 GB di spazio di archiviazione. Ad ogni modo, Microsoft ha ampliato l’elenco dei processori supportati, con l’inclusione degli Intel Core-X e Xeon-W, oltre al processore Intel Core 7820HQ del Surface Studio 2. Per questi sistemi, resta sempre possibile installare Windows 11 tramite il tool di Windows Update.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Cina: stretta videogame online per minori, 3 ore settimana
‘A tutela salute fisica e mentale’. Un’ora da venerdì a domenica
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
30 agosto 2021
13:23
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina vara la stretta sui videogame online per i minori che potranno giocare solo per un’ora al giorno, dalle 20 alle 21 da venerdì a domenica, per un tetto di 3 ore settimanali. La National Press and Publication Administration ha emesso la notifica “per un’efficace prevenzione della dipendenza dei minori dai giochi online” allo scopo, hanno riferito i media ufficiali, di affrontare il problema dell’uso eccessivo da parte dei minori di giochi online.
In questo modo, “sarà protetta più efficacemente la salute fisica e mentale dei minori”.   MONDO   POLITICA

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Cina: Pcc verso nuove strette, in arrivo misure antitrust
Su economia digitale, innovazione tecnologica e protezione dati
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
30 agosto 2021
15:04
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Le mosse finora attuate in Cina per frenare “l’espansione caotica del capitale” ha mostrato risultati iniziali. E’ l’analisi emersa dalla 21/esima riunione del Comitato centrale per l’approfondimento globale della riforma, tenuta nel pomeriggio sotto la guida del presidente Xi Jinping, che del Partito comunista è segretario generale, e dalla quale è emersa la volontà del Partito comunista di rafforzare la supervisione sull’economia digitale, sull’innovazione tecnologica e sulla protezione dei dati, intensicando le misure antitrust, quale ultimo segnale di nuove strette soprattutto sui colossi tecnologici.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Bonus tv: in una settimana quadruplicate vendite apparecchi
Ancra, prezzo medio di circa 500-550 euro
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 agosto 2021
17:08
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A una settimana dalla partenza del Bonus Rottamazione TV, arrivano notizie molto incoraggianti per quanto riguarda le vendite in corso nei negozi. A confermarlo è Ancra, l’associazione dei rivenditori specializzati in elettrodomestici ed elettronica di consumo, aderente a Confcommercio.

“Nelle ultime ore – rende noto il suo presidente Pier Giovanni Schiavotto – abbiamo realizzato una rilevazione tra i nostri associati in tutta Italia. Questi sono i dati principali emersi: dal 23 al 29 agosto le vendite di tv sono quadruplicate, passando da un prezzo medio di 400 euro a uno di circa 500-550 euro. Il 60 per cento dei tv venduti riguarda la fascia dai 40 pollici in su. La maggior parte delle vendite, inoltre, è stata fatta privilegiando i negozi fisici, con una flessione del canale web. Ciò a causa delle procedure richieste per la rottamazione. Da sottolineare ancora – ricorda Schiavotto – che il mercato dei tv era già in aumento dalla seconda metà del 2020. Tuttavia il provvedimento del Governo sta dando un ulteriore mano alle famiglie italiane per rinnovare gli apparecchi televisivi di casa alla luce dei nuovi standard di trasmissione. Infine, il termine rottamazione potrebbe far pensare a vecchi tv abbandonati a loro stessi. Nulla di più sbagliato. Il sistema cosiddetto Raee si occupa di riciclarli tutelando lambiente”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A una settimana dalla partenza del Bonus Rottamazione TV, arrivano notizie molto incoraggianti per quanto riguarda le vendite in corso nei negozi. A confermarlo è Ancra, l’associazione dei rivenditori specializzati in elettrodomestici ed elettronica di consumo, aderente a Confcommercio.

“Nelle ultime ore – rende noto il suo presidente Pier Giovanni Schiavotto – abbiamo realizzato una rilevazione tra i nostri associati in tutta Italia. Questi sono i dati principali emersi: dal 23 al 29 agosto le vendite di tv sono quadruplicate, passando da un prezzo medio di 400 euro a uno di circa 500-550 euro. Il 60 per cento dei tv venduti riguarda la fascia dai 40 pollici in su. La maggior parte delle vendite, inoltre, è stata fatta privilegiando i negozi fisici, con una flessione del canale web. Ciò a causa delle procedure richieste per la rottamazione. Da sottolineare ancora – ricorda Schiavotto – che il mercato dei tv era già in aumento dalla seconda metà del 2020. Tuttavia il provvedimento del Governo sta dando un ulteriore mano alle famiglie italiane per rinnovare gli apparecchi televisivi di casa alla luce dei nuovi standard di trasmissione. Infine, il termine rottamazione potrebbe far pensare a vecchi tv abbandonati a loro stessi. Nulla di più sbagliato. Il sistema cosiddetto Raee si occupa di riciclarli tutelando lambiente”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Record per Telegram, superato 1 miliardo di download
India il mercato principale, seguita da Russia e Indonesia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
12:40
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’app di messaggistica istantanea Telegram ha superato 1 miliardo di download a livello globale, secondo l’ultima indagine di Sensor Tower. Il rapporto indica che l’India è il mercato principale di Telegram, con il 22% dei download provenienti dal paese.
Sempre l’India è la nazione con il più alto numero di download della concorrente, WhatsApp.
Stando agli analisti, l’ascesa di Telegram è conseguenza diretta delle nuove politiche di utilizzo di WhatsApp che, per alcuni mercati, ha introdotto la possibilità per le aziende di incrociare i dati degli iscritti al servizio con quelli di altre piattaforme parte del gruppo Facebook. In Italia, così come per i paesi legiferarti dal Gdpr, tale cambiamento non è operativo.
Molti gli utenti che avrebbero dunque preferito passare ad un sistema, almeno ad oggi, più isolato e indipendente. A livello globale, il resto dei download che hanno permesso a Telegram di raggiungere, e superare, quota 1 miliardo, proviene dalla Russia, che rappresenta circa il 10% di tutte le installazioni, seguita dall’Indonesia, con l’8%. Il rapporto afferma che nella prima metà del 2021, l’app ha aggiunto circa 214,7 milioni di installazioni alle esistenti, con una crescita del 61% su base annua rispetto ai 133 milioni del primo semestre 2020. Ciò rende Telegram la quindicesima app a livello globale ad essere stata scaricata almeno 1 miliardo di volte. Prima di lei proprio WhatsApp, poi Messenger, Facebook, Instagram, Snapchat, Spotify e Netflix. Telegram all’inizio di quest’anno ha raccolto oltre 1 miliardo di dollari in un solo round di finanziamenti.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nuove regole per Instagram, data di nascita è obbligatoria
L’obiettivo è fornire un’esperienza personalizzata per età
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
12:38
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Con la volontà di aumentare le misure di sicurezza per i suoi iscritti, Instagram ha comunicato che comincerà a chiedere agli utenti di inserire la data di nascita nel profilo, qualora non l’avessero già fatto. Tramite una notifica a comparsa, l’app invierà questa sorta di reminder con cui inserire giorno, mese e anno, come accade già per altri servizi, come Twitter.
Secondo la società, questo migliorerà sia l’esperienza degli utilizzatori, per fasce d’età, che la sicurezza degli stessi, vista la possibilità di personalizzare la fruizione nascondendo, ad esempio, contenuti ritenuti non idonei ai minori o ad un certo pubblico.
“La notifica apparirà diverse volte e se, ad un certo punto, non avrai condiviso la tua data di compleanno, dovrai necessariamente farlo per poter continuare a utilizzare Instagram – spiega Pavni Diwanji, VP of Youth Products di Instagram – questa informazione è necessaria per lo sviluppo delle nuove funzionalità dedicate alla sicurezza dei giovani su Instagram. In secondo luogo, per poter visualizzare alcuni post, vedrai un avviso che ti chiederà la data di nascita. Questi sono già attivi sui post sensibili o espliciti ma la novità è che d’ora in poi – se non lo hai già fornita in precedenza – la data sarà obbligatoria”. Resta il problema di chi inserisce sul sistema una data diversa da quella reale, magari per apparire agli occhi di Instagram maggiorenne.
“Stiamo già utilizzando l’intelligenza artificiale per stimare l’età delle persone sulla base di alcuni segnali, come ad esempio i post di Buon Compleanno. In futuro, se qualcuno ci comunica di avere una certa età e la nostra tecnologia ci suggerisce diversamente, gli mostreremo un menù di opzioni per verificare l’età. Questo lavoro è ancora nelle fasi iniziali, e non vediamo l’ora di poter condividere più dettagli” conclude Diwanji.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple compra Primephonic, servizio streaming musica classica
In futuro esperienza di musica classica dedicata
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
08:49
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple ha acquisito Primephonic, il servizio di streaming che offre un’esperienza di ascolto della musica classica con funzioni di ricerca e navigazione ottimizzate per un’audio di qualità, titoli consigliati da esperti e ampi dettagli contestuali su repertori e registrazioni.
“Amiamo e abbiamo un profondo rispetto per la musica classica, e Primephonic è uno dei servizi preferiti da chi apprezza questo genere”, ha affermato Oliver Schusser, Vice President di Apple Music e Beats. “Insieme, stiamo arricchendo Apple Music di nuovi contenuti classici, e nel prossimo futuro offriremo un’esperienza di musica classica dedicata che sarà davvero la migliore al mondo”.
“Offrire il meglio di Primephonic a chi si abbona a Apple Music è un enorme successo per il settore della musica classica”, ha sottolineato Thomas Steffens, co-fondatore e CEO di Primephonic. “Artisti e artiste amano il servizio Primephonic e ciò che abbiamo fatto per la musica classica, e ora abbiamo la possibilità di collaborare con Apple per offrire la migliore esperienza in assoluto a milioni di persone. Possiamo portare la musica classica al grande pubblico e creare un ponte fra la nuova generazione di musicisti e la prossima generazione di ascoltatori e ascoltatrici”.
“Primephonic è stata fondata per garantire che la musica classica continui ad avere importanza per le generazioni future”, ha detto Gordon P. Getty, uno dei principali azionisti di Primephonic. “Primephonic e Apple insieme possono realizzare questa missione e trasmettere l’amore per la classica al pubblico di tutto il mondo”. Primephonic non è più disponibile per chi desidera abbonarsi ora e sarà offline a partire dal 7 settembre. Apple Music prevede di lanciare un’app dedicata alla musica classica l’anno prossimo.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Terna: fonti rinnovabili al sud, consumo energia al nord
Del Pizzo, ruolo strategico rete nella transizione energetica
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
12:31
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo una sfida nei prossimi dieci anni di realizzare almeno 60.000 megawatt di nuova capacità rinnovabile in Italia”, ma le fonti di energia pulita nel nostro paese “sono distribuite in modo non omogeneo rispetto ai carichi. I carichi sono al nord, dove c’è una maggiore penetrazione industriale, mentre le risorse naturali sono per lo più a sud.
Questa energia dovrà essere trasportata fino ai centri di consumo, e le reti avranno un ruolo strategico nel passaggio a un’energia completamente rinnovabile”. Lo ha detto stamani Francesco Del Pizzo, direttore Strategie di Sviluppo Rete di Terna, a un webinar sulla transizione energetica in Italia.   ECONOMIA

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Dopo stretta Cina su videogiochi, giù sviluppatori Tencent e NetEase
Under 18 potranno giocare per un massimo di tre ore settimanali
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
12:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Le azioni dei due più grandi sviluppatori di videogame, Tencent e NetEase hanno accusato perdite pesanti alla Borsa di Hong Kong all’indomani della stretta annunciata dalla Cina sull’uso dei videogiochi online da parte dei minori. La National Press and Publication Administration ha infatti chiarito che i ragazzi con meno di 18 anni potranno giocare per un massimo di tre ore settimanali, pari a un’ora quotidiana (dalle 20 alle 21), da venerdì a domenica.
Una mossa drastica, in considerazione del fatto che le regole definite nel 2019 consentivano fino a 90 minuti al giorno, per la maggior parte della giornata.
“Stimiamo che circa il 5% delle entrate derivanti dai giochi provenga da minori di 18 anni e riteniamo che Tencent abbia un impatto sui guadagni di circa il 3% se supponiamo che il gioco contribuisca a circa il 60% dei guadagni totali”, ha affermato la banca d’affari Jefferies in una nota di lunedi. “I minorenni sono una singola cifra delle entrate di gioco di NetEase”.
Per molto tempo, il governo cinese è stato preoccupato per la dipendenza dal gioco tra i giovani, in un contesto che vede i contenuti sono stretta osservazione.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Cybercrime, 84% aziende vittima phishing o ransomware
Dati Trend Micro riferiti all’ultimo anno
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
08:56
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’ultimo anno l’84% delle aziende ha subito un attacco di phishing o ransomware e la metà non è riuscita a contrastare efficacemente queste minacce. Gli attacchi più comuni e portati a termine con più successo sono le compromissioni di email (53%), messaggi di phishing che hanno generato un’infezione malware (49%), compromissione degli account (47%).
Il dato emerge dalla ricerca “How to Reduce the Risk of Phishing and Ransomware” della società di cybersicurezza Trend Micro, condotta su un campione di 130 professionisti della sicurezza informatica che lavora in organizzazioni di medie e grandi dimensioni in Nord America.
“Phishing e ransomware rappresentavano dei rischi critici per la sicurezza aziendale anche prima che la pandemia colpisse, la crescita del lavoro da remoto ha aumentato la loro pressione. Le organizzazioni hanno bisogno di una difesa su più livelli per mitigare i rischi”, afferma Lisa Dolcini, Head of Marketing della società. Secondo il campione analizzato, il 50% ritiene di essere impreparato nell’affrontare le minacce di phishing e i ransomware; il 72% si considera inefficace nell’impedire che le infrastrutture domestiche diventino un canale per gli attacchi alle reti aziendali; solo il 37% ritiene di essere altamente preparato nel seguire le ‘best practise’.
Il report segnala che il phishing rimane tra i principali vettori utilizzati dai cybercriminali, spesso la prima fase di un attacco ransomware. Quest’ultimo è “un’epidemia moderna che colpisce governi, ospedali, scuole, imprese e qualsiasi altro obiettivo ritenuto vulnerabile e appetibile”. Per Trend Micro, bisogna “migliorare l’autenticazione tramite l’uso di programmi per la gestione di password” e “non aspettare una violazione prima di sviluppare un piano di risposta agli incidenti”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta i nuovi abbonamenti 5G superano 4G
Dati mondiali del Mobility Report Ericsson sul secondo trimestre
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
18:41
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo trimestre di quest’anno per la prima volta ha fatto registrare il sorpasso degli abbonamenti 5G su quelli 4G. Lo afferma il Mobility Report di Ericsson, che offre un quadro dello scenario globale delle connessioni mobili.
“Da un punto di vista della tecnologia usata per accedere ad Internet in mobilità, nel secondo trimestre 2021 si registrano 84 milioni di nuovi abbonamenti 5G, legati a un dispositivo 5G, per un totale di 380 milioni in tutto il mondo.
Per la prima volta – spiega il rapporto – c’è stato il sorpasso sul 4G, che ha registrato, nello stesso periodo, 71 milioni di nuovi abbonamenti, arrivando così a un totale di 4,8 miliardi, ovvero il 59% di tutti gli abbonamenti mobili nel mondo”.
Secondo il Mobility Report di Ericsson sono 176 gli operatori che a livello globale hanno lanciato sul mercato servizi 5G e nel complesso continua a crescere l’utilizzo di Internet da mobile: nel secondo trimestre 2021 il numero di abbonamenti di tipo mobile broadband è aumentato di quasi 100 milioni, per un totale di circa 6,8 miliardi, con un aumento del 7% anno su anno.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Zoom frena con ritorno in ufficio, -16% a Wall Street
Ricavi per la prima volta sopra il miliardo,ma crescita rallenta
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
31 agosto 2021
18:49
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Zoom vola nel secondo trimestre con i ricavi che superano per la prima volta la soglia del miliardo di dollari e un utile che balza a 317 milioni. Ma a Wall Street non basta: l’analisi nel dettaglio dei dati indica un rallentamento della crescita confermato anche dalla mancata revisione al rialzo delle stime per la restante parte dell’anno.
La delusione degli investitori si traduce in un tonfo in borsa, dove i titoli arrivano a perdere oltre il 16%.
Dallo scorso ottobre Zoom ha già perso a Wall Street il 40% in vista della fine della pandemia che ha costretto a casa milioni di lavoratori, incollandoli allo schermo di computer e telefonini per un susseguirsi di riunioni e incontri online a vario titolo. La riapertura degli uffici ora allontana i lavoratori dalle costanti riunioni su Zoom a cui si erano abituati durante i lockdown del Covid, riducendo di fatto la richiesta di servizi della piattaforma. E anche se un ritorno al 100% alla scrivania appare un’ipotesi lontana per molti, un calo della domanda per Zoom appare evidente. I ricavi del trimestre sono infatti saliti solo del 54%, ben lontano dal +190% dei tre mesi precedenti.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis:Fim; mancano semiconduttori, Melfi riapre il 13/9
Da calendario era prevista per il 6 settembre
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
POTENZA
31 agosto 2021
18:35
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi la direzione aziendale di Stellantis “ha comunicato che la produzione nello stabilimento di Melfi (Potenza) riprenderà il 13 settembre e non il 6 come da calendario”.
Lo ha reso noto la Fim Cisl Basilicata specificando che “l’azienda ha confermato alle organizzazioni sindacali che il ritardo è giustificato dalla mancanza di semiconduttori sui mercati internazionali.
Stellantis ha anche specificato che la produzione prevista per settembre, compresa quella dell’avvio impianti di questi giorni, sarà di circa ottomila vetture con 5/6 giorni lavorativi”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft: Windows 11 disponibile dal 5 ottobre
Disponibile per i pc nuovi e quelli più vecchi idonei
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
18:43
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Windows 11 sarà disponibile a partire dal 5 ottobre 2021. Lo ha ufficializzato Microsoft sul suo sito.
Da quel giorno, l’aggiornamento gratuito al sistema operativo presentato lo scorso 24 giugno, inizierà a essere disponibile per i Pc Windows 10 idonei, mentre i computer preimpostati con Windows 11 inizieranno a essere disponibili per l’acquisto.
L’aggiornamento gratuito “sarà graduale e misurato con un focus sulla qualità – spiega Microsoft – I dispositivi idonei nuovi riceveranno per primi l’aggiornamento, che verrà implementato successivamente sui dispositivi già presenti sul mercato, secondo alcuni criteri: modelli di intelligence che valutano l’idoneità dell’hardware, metriche di affidabilità, età del dispositivo e altri fattori che impattano sull’esperienza di aggiornamento”. Microsoft punta a offrire l’aggiornamento gratuito a Windows 11 a tutti i dispositivi idonei entro la prima metà del 2022.
Con l’ufficializzazione della disponibilità di Windows 11, la casa di Redmond ricorda anche alcune delle principali novità: un nuovo design, il menu start rinnovato, la modalità ‘snap’ per una migliore gestione delle finestre, chat di Microsoft Teams integrata, ottimizzazioni per il gioco e per migliorare le prestazioni e nuove app di sistema, tra cui il Microsoft Store.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google posticipa il ritorno in ufficio al 10 gennaio
Rientro slitta di tre mesi per variante Delta
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
08:49
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google ritarda il ritorno in ufficio di tre mesi, facendolo slittare al 10 gennaio. Una decisione che riflette il dilagare della variante Delta.
L’amministratore delegato Sundar Pichai ha informato i dipendenti dello slittamento spiegando come dopo il 10 gennaio gli uffici nei diversi paesi determineranno quando far rientrare in base alle diverse esigenze.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Corea Sud, altri sistemi pagamento per app store Google-Apple
‘Oltre quelli dei due colossi’. Seul approva prima legge al mondo
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
08:50
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Sud è diventato il primo Paese del mondo ad aver costretto i colossi Apple e Google ad aprire i loro store di app ad altri sistemi di pagamento che non siano quelli sviluppati internamente, spianando la strada a una potenziale rivoluzione in un settore altamente redditizio dagli Usa, all’India e all’Europa.
Il parlamento di Seul ha votato nel pomeriggio un’importante modifica al Telecomunications Business Act, ora in attesa della firma del presidente Moon Jae-in, secondo cui gli sviluppatori potranno indirizzare i clienti a metodi di pagamento alternativi a quelli degli store come Google Play di Google o App Store di Apple e non saranno più obbligati a riconoscere alle due società Usa commissioni fino al potenziale del 30%. La norma approvata in Corea del Sud ha vietato anche il ritardo irragionevole dell’approvazione delle app o i tentativi di eliminarle dal mercato, come forma di ritorsione, affidando al governo di Seul il ruolo di mediatore.
La Korea Communications Commission, nel caso di mancato rispetto delle disposizioni, potrebbe disporre sanzioni fino al 3% delle entrate realizzate nel Paese.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
WhatsApp, dopo messaggi lavora anche su chat effimere
Autodistruzione dopo un determinato lasso di tempo
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
10:13
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo i messaggi effimeri, WhatsApp starebbe lavorando sulla funzionalità che permette anche alle chat singole o di gruppo di autodistruggersi dopo un determinato lasso di tempo. Una modalità che potrebbe aiutare gli utenti a proteggersi dalle comunicazioni troppo invadenti o dalle eccessive notifiche delle chat.
A pubblicare l’indiscrezione il sito WABetaInfo.
La “modalità a scomparsa” potrebbe essere abilitata attraverso la sezione Privacy all’interno delle impostazioni delle chat. Una volta attivata, gli utenti con i quali si avvia una conversazione effimera saranno avvisati con una notifica. Nello screenshot pubblicato da WABetaInfo si vede che l’intervallo di tempo selezionato è di 7 giorni, ma non è escluso che la funzionalità possa comprendere anche più opzioni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple Watch 7, schermo più grande e bordi meno curvi
Due versioni e probabile presentazione all’evento di iPhone 13
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
10:59
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Avrà uno schermo più grande e bordi quasi invisibili il prossimo Apple Watch Series 7. Lo afferma Mark Gurman, giornalista di Bloomberg, che nella sua ultima newsletter ‘Power On’ tenta di svelare un paio di caratteristiche di design del nuovo orologio connesso della Mela.
Intanto, il Watch dovrebbe arrivare nelle misure da 41 e 45 millimetri, rispetto ai 40 e 44 millimetri della Series 6.
Dimensioni maggiori che si tradurranno in una porzione più ampia di display touch. Questo non comporterà un aumento delle dimensioni totali del dispositivo indossabile, che potrà invece mantenere lo stesso ingombro dell’attuale grazie alla presenza di cornici più strette, non più tondeggianti ma squadrate, sulla falsariga del cambiamento che ha portato gli iPhone 13 a differenziarsi dalla livrea più morbida dei 12. E proprio durante l’evento di presentazione dei nuovi iPhone, con voci recenti che indicano la data dell’8 settembre, Apple potrebbe svelare il Watch Series 7. Gurman parla anche di un paio di mancanze, tutte concentrate sui sensori ospitati sotto il quadrante. Non ci sarà ne il chip per la misurazione della temperatura corporea né quello per la glicemia, di cui si era vociferato nei mesi scorsi. Il giornalista di Bloomberg lega tale decisione alla carenza di chip che ha interessato tutto il mercato tecnologico, a partire dalla fine del 2020, con una lunga coda di attese e ripartenze di cui si avvertono ancora oggi gli effetti.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Truffa via NFT per una falsa opera di Banksy
Venduta per 300 mila dollari, poi restituiti da ‘Pransky’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
11:01
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Un collezionista ha pagato oltre 300.000 dollari in Ethereum per un NFT falsamente correlato all’artista Banksy. A trarre in inganno l’acquirente, un collegamento che rimandava direttamente alla pagina ufficiale di Bansky, banky.co.uk.
L’asta si è conclusa in anticipo dopo che un navigatore inglese, di cui non si conosce il nome, ha offerto il 90% in più rispetto agli offerenti rivali. A seguito della diffusione della notizia tramite i canali della BBC, il team di Banksy ha dichiarato che non è in corso, né vi è mai stata, un’asta di opere NFT dell’artista. Probabilmente la copertura mediatica ha spinto il truffatore, che su Twitter si fa chiamare Pransky, a restituire la somma di 336 mila dollari, senza apparente spiegazione.
Un portavoce di Bansky ha spiegato l’avvenuta intromissione all’interno del sito web ufficiale, con l’aggiunta di un link che rimandava all’asta tenutasi sulla piattaforma di vendita NFT OpenSea. Tom Robinson, della società di analisi di criptovalute Elliptic, ha confermato alla BBC che una volta pagata una certa somma via Ethereum, c’è ben poco da fare per riaverla indietro, anche in caso di transazione per oggetti fasulli. “OpenSea è l’eBay degli NFT: consente a chiunque di vendere arte digitale che possiede o che ha creato da solo. Una volta che un’offerta è stata fatta, il venditore può accettarla e la criptovaluta viene trasferita irreversibilmente” ha affermato. Con gli NFT, le opere d’arte possono essere “tokenizzate” per creare un certificato di proprietà digitale che può essere acquistato e rivenduto. Ad essere comprata non è l’opera in sé ma il suo possesso digitale verificato.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Samsung Galaxy S22, produzione di massa già a novembre
Presentazione a gennaio 2022 e maggiore supporto alla S Pen
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
11:18
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La serie dei Galaxy S22 di Samsung entrerà nella fase di produzione di massa tra qualche settimana, a novembre. Lo afferma il sito MyDrivers, che avrebbe ottenuto documenti secondo cui Samsung starebbe preparando, come al solito, due varianti di smartphone con altrettanti processori.

La prima con a bordo lo Snapdragon 898, mentre una seconda con l’Exynos 2200, prodotto internamente. In precedenza, si presumeva che il gigante coreano avrebbe lanciato le varianti Exynos 2200 solo in regioni limitate per problemi di resa. I rallentamenti nella catena di fornitura dei chip hanno però richiesto una differenziazione più equilibrata, tale che Samsung dovrebbe estendere ulteriormente la disponibilità dei Galaxy S22 con Exynos in altri paesi. Viste le tempistiche, il lancio dei dispositivi dovrebbe avvenire a gennaio, più o meno nello stesso periodo che ha visto svelare i Galaxy S21 nel 2021. Le novità più attese sono un reparto fotografico migliorato, tre modelli tra cui scegliere, e un design simile alla gamma attuale. Il supporto alla S Pen dovrebbe invece essere abilitato non solo sul top di gamma ‘Ultra’ ma su tutte le versioni, come peraltro già specificato al lancio degli smartphone pieghevoli Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3, quando l’azienda aveva confermato la volontà di aprire al più vasto ecosistema Samsung il funzionamento della biro digitale.   ANDROID

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Generazione ‘mute’, i giovani non scaricano più suonerie
Preferiscono chat e vibrazioni alle telefonate
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
12:15
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
I giovani oramai snobbano le suonerie dei cellulari che finiranno per essere appannaggio degli utenti più anziani. Secondo i dati della società di analisi Sensor Tower le installazioni di app relative alle suonerie è passato dai 4,6 milioni del 2016 ai 3,7 milioni del 2020.
L’indagine è stata svolta nel Regno Unito e il calo è imputabile alle abitudini degli utenti più giovani che oramai preferiscono la chat alle telefonate. Meglio ancora se lo scambio di messaggi avviene nel silenzio o al limite ricorrendo alla vibrazione. Una precedente ricerca di Ofcom ha scoperto che i ragazzi di età compresa tra i 16 e i 24 anni – etichettata come “generazione mute” – preferiscono i messaggi alle telefonate.
Gli esperti di Sensor Tower hanno spiegato al Daily Telegraph che, dal momento che adolescenti e ventenni trascorrono così tanto tempo incollati ai loro telefoni, non è davvero necessaria una suoneria per avvisarli di una chiamata in arrivo. E sottolineano come l’ascesa della tecnologia indossabile, in particolare tra le donne, agevoli le notifiche o l’arrivo di chiamate con le vibrazioni sul polso.
La precedente ricerca Ofcom ha riferito che il 36% della fascia di età compresa tra i 16 e i 24 anni ritiene che i messaggi siano il metodo di comunicazione più importante, mentre solo il 15% afferma che lo sono le telefonate.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon lavora ad audio ‘live’, come Clubhouse e Twitter
Axios, più contenuti per Alexa e altoparlanti intelligenti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
12:34
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon sta investendo in una nuova funzionalità audio ‘live’ simile alle opzioni già offerte da Clubhouse, Twitter e Spotify. Lo riferiscono fonti al sito Axios, spiegando che il colosso di Seattle vede la modalità come un maniera per rafforzare le tipologie di contenuti che può offrire attraverso il suo assistente vocale Alexa e i suoi altoparlanti intelligenti.

Il progetto, secondo Axios, sarebbe guidato dalla divisione Music di Amazon e include podcast, ma anche una modalità che musicisti e celebrità possono utilizzare dal vivo, per spettacoli ed eventi. Per questo l’azienda sarebbe in contatto con le principali etichette discografiche.
La funzione, però, non sarebbe solo concentrata sulla musica dal vivo ma anche rivolta a programmi radiofonici e podcast. La modalità di live audio sarebbe inoltre integrata anche nel suo servizio di video live Twitch. Lo scorso anno Amazon ha acquistato la società di abbonamenti podcast Wondery per 300 milioni di dollari.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Postale lavora per identificare illeciti No Vax su Telegram
Per individuare responsabili minacce, diffusione contatti e reati
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
14:00
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La Polizia Postale sta monitorando in queste ore i canali Telegram legati in particolare ad ambienti dei ‘No Vax’, per vigilare contro la diffusione illegale di contatti privati di persone finite nel mirino di alcuni gruppi, oltre a identificare i responsabili di minacce ed eventuali episodi che possano profilare il reato di istigazione a delinquere.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.