Politica tutte le notizie in tempo reale! TUTTO SULLA POLITICA! COMPLETO ED AGGIORNATO! LEGGI INFORMATI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 64 minuti

Ultimo aggiornamento 7 Settembre, 2021, 00:30:19 di Maurizio Barra

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:06 DI SABATO 04 SETTEMBRE 2021

ALLE 00:30 DI MARTEDÌ 07 SETTEMBRE 2021

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Mattarella: ‘All’Ue serve una politica estera e di sicurezza comune’
Il presidente della Repubblica: ‘Finora è stata troppo timida’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
15:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Ue ha dimostrato, di fronte alla pandemia e alle sue conseguenze sul piano economico e sociale, una capacità di reazione efficace e tempestiva. Le azioni intraprese, sia sul terreno delle campagne di vaccinazione sia sul terreno del sostegno alle crisi sociali e alla ripresa economica, confermano la bontà delle scelte effettuate in direzione di una sovranità condivisa a livello continentale.
La integrazione europea consente di giocare a livello internazionale sul piano economico una massa critica a tutto vantaggio dei popoli europei”. Così Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio al forum Ambrosetti.
“Analogo impegno deve riguardare ora il contributo dell’Unione Europea alla causa della pace, dello sviluppo, della sicurezza e della stabilità internazionale. La globalizzazione dei mercati importa che avvenga contemporaneamente alla diffusione dei diritti, per il raggiungimento della piena dignità delle persone in ogni angolo del mondo. Di qui la necessità di una politica estera e di sicurezza comune”. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel messaggio al Forum Ambrosetti. “È materia in cui la Ue si è mossa, sin qui, troppo timidamente”, aggiunge il Capo dello Stato.
“Serve una maggiore assunzione di responsabilità da parte dell’Unione, non in contrapposizione, ma in piena sinergia con la Nato. La promozione dello sviluppo di capacità militari europee deve essere interpretata come naturale e coerente azione di rafforzamento del pilastro europeo dell’Alleanza Atlantica”. Così il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, che ha incontrato a Washington il segretario alla Difesa Usa. Per Guerini “la Nato resta il pilastro della nostra sicurezza, ma va rilanciata sfruttando il processo di revisione strategica in corso”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Colao, la prossima Google può essere europea
NextGenEu opportunità per creare terreno fertile
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
04 settembre 2021
16:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Europa è al lavoro perchè la prossima Google possa nascere nel Vecchio Continente. “Ci sono grandi opportunità, dobbiamo usare questi fondi per rendere l’Europa un terreno fertile per far sì che la prossima giant tech sia europea, dobbiamo creare l’ambiente, l’infrastruttura, il quadro normativo e gli incentivi finanziari” perchè sia possibile, dice il ministro Vittorio Colao rispondendo a una domanda a margine del Workshop Ambrosetti.
La prossima Google, Amazon o Netflix la deciderà il mercato “ma non possiamo pensare che sia impossibile”.
La tecnologia e la digitalizzazione “possono essere un’opportunità per creare più equità e coesione sociale ma anche per ricreare un orgoglio europeo”, ha detto Colao che con la spagnola Nadia Calvino e il francese Bruno Le Maire al workshop Ambrosetti hanno fatto il punto sul Next Generation Eu. “Le quote del NGEu sono massicce, possono contribuire a un cambiamento di autopercezione dell’Europa, qualcuno la chiama indipendenza, autonomia tecnologica e strategica, qualcuno chiama sovranità ma sostanzialmente

vuol dire il futuro nelle mani degli europei”.   TECNOLOGIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Incontro sindacati-Confindustria lunedì su lavoro e green pass
Cgil Cisl Uil vedono anche Confapi, tra i temi l’obbligo vaccinale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
17:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un incontro tra sindacati e imprese è fissato per lunedì 6 settembre. Alle 18, si apprende, Cgil, Cisl e Uil vedranno Confindustria, alle 20 Confapi.
Tra i temi al centro del confronto, che riparte per fare il punto della situazione, ci sono le questioni dell’occupazione e dello sviluppo ma anche l’obbligo vaccinale e il green pass sui luoghi di lavoro. I sindacati si sono già detti favorevoli ad un obbligo di vaccinazione per legge se deciso dal governo.
Cresce l’ipotesi della fiducia al decreto alla Camera – Il Governo potrebbe mettere la fiducia sul decreto Green Pass da lunedì nell’Aula della Camera. L’ipotesi, a quanto si apprende, sta crescendo in queste ore, per garantire i tempi di approvazione del decreto, aggirando i mal di pancia in primis interni ai parlamentari della Lega ma anche di alcuni 5s.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nucleare, Cingolani frena. L’Enel: non è realistico ripensarci
L’ad Starace: ‘Accelerare sulle rinnovabili’. Sull’atomo interviene la Cei, il cardinale Bassetti: attenti a dargli la patente di sviluppo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
04 settembre 2021
20:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella transizione energetica bisogna fare in fretta, ma la strada non è il nucleare. “Nel mix energetico italiano meno combustibili fossili ci sono e meglio stiamo tutti.
Quanto più velocemente ci disfiamo della percentuale di energia che stiamo producendo da fonti fossili, tanto meglio siamo messi dal punto di vista energetico. Per fare questo è necessario accelerare gli investimenti nelle rinnovabili”. Lo ha detto l’a.d di Enel Francesco Starace al workshop Ambrosetti. Sul nucleare Starace chiude, “no, non è realistico pensare a una riconsiderazione. Quello che viene definito ‘nuovo nucleare’ “non è tanto nuovo come sembra”.
“Io non ho fatto nessuna proposta, ho parlato agli studenti degli studi che si stanno conducendo, anche perchè ad oggi non c’è una tecnologia”. Così il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, intervista da Rai News 24 a margine del Forum Ambrosetti a Cernobbio. “Ma e’ bene parlarne – aggiunge – prima che qualunque scelta consapevole debba essere fatta; prima di prendere delle decisioni bisogna sapere di cosa si sta parlando. Francamente sono colpito dalla polemica, ma credo faccia parte della dialettica”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Conto tantissimo in questo chiarimento con Conte del 14. Conte conosce bene le nostre sensibilità. E’ giusto che sia il leader di una forza a chiarire la linea. Fortunatamente non ho notizie di alcuna proposta sul nucleare nel governo, altrimenti la bloccherei senz’altro”, dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.
Citando questo pomeriggio don Tonino Bello, il cardinale presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, ha detto che “non sempre lo sviluppo è sinonimo di progresso”: infatti, “le ‘armi moderne’ non sono un indice di sviluppo, sebbene siano tristemente un segno di progresso; ‘le articolazioni scientifiche’ dell’economia moderna, che impediscono ad alcuni popoli di progredire, sono addirittura una ‘involuzione’; lo stesso ragionamento si può fare per le moderne tecniche fotografiche che caratterizzano le ‘patinatissime pagine della pornografia’ o infine il nucleare a cui bisogna ‘stare molto attenti a dargli la patente di sviluppo'”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Fvg 162 nuovi contagi e nessun decesso
In terapia intensiva 15 degenti, in altri reparti 48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
04 settembre 2021
17:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 9.544 test e tamponi sono state riscontrate 162 nuove positività al Covid, pari all’1,69%. Nel dettaglio, su 3.882 tamponi molecolari sono stati rilevati 144 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,7%.
Sono inoltre 5.662 i test rapidi antigenici eseguiti dai quali sono stati rilevati 18 casi (0,31%). Oggi non si registrano decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 15 (+2), mentre scendono a 48 (-5) gli ospedalizzati in altri reparti. Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
I decessi complessivamente ammontano a 3.804. I totalmente guariti sono 106.149, i clinicamente guariti 92 mentre le persone in isolamento sono 1.320. Dall’inizio della pandemia in Fvg sono stati registrati complessivamente 111.428 contagi (il numero dei positivi – spiega la Regione – è stato ridotto di un’unità a seguito di un test antigenico non confermato dal successivo tampone molecolare nell’area udinese) con la seguente suddivisione territoriale: 22.277 a Trieste, 51.768 a Udine, 22.399 a Pordenone, 13.440 a Gorizia e 1.544 da fuori regione.
Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale non sono state rilevate delle positività al virus. Si registrano invece – conclude la Regione – relativamente alle strutture residenziali per anziani, un contagio di un operatore (Trieste) e uno di un ospite (Trieste).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 6.157 positivi, 56 vittime
331.350 test, tasso positività a 1,8%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
17:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 6.157 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 6.735.
Sono invece 56 le vittime in un giorno, rispetto alle 58 di ieri.
I tamponi effettuati sono 331.350, ieri erano stati 296.394. Il tasso di positività è del 1,8%, rispetto al 2,2% di ieri.
Sono 569 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 13 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 53. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.204, si tratta di 40 persone in più rispetto a ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Roma: 22 i candidati a Sindaco, 39 le liste collegate
Presentazione avvenuta oggi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
04 settembre 2021
17:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in tutto 22 i candidati a sindaco di Roma: è quanto emerge al termine della presentazione delle liste, avvenuta alle ore 12 di oggi. Ammonterebbero invece 39 in tutto le liste collegate alle candidature, di cui 20 a sostegno dei quattro principali contendenti: la sindaca uscente Virginia Raggi del M5s (6 liste di supporto, oltre a quella M5s anche 4 liste civiche tra cui una che porta il suo nome e legato alla ‘società civile’, un’altra composta da ambientalisti e un’altra ancora con esponenti del mondo dello sport; spazio poi ad un’ultima lista tutta composta al femminile), Carlo Calenda in veste di ‘civico’ (1 lista perchè non ne ha voluto altre se non quella di Azione), Roberto Gualtieri per il centrosinistra (6, la principale è quella del Partito democratico ma lo sostengono anche Sinistra civica ecologista, Roma Futura, Psi, i Verdi e Demos); Enrico Michetti per il centrodestra (6, una civica che porta il suo nome insieme a quelle dei partiti della coalizione (Fratelli d’Italia, Lega per Salvini, Forza Italia, Rinascimento – Cambiamo con Toti), poi Cantiere Italia, Democrazia del popolo e Rivoluzione animalista.
Sempre secondo quanto si apprende ammonterebbero a circa 2mila i nomi nelle liste per l’Assemblea Capitolina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Verso fiducia su dl green pass, Salvini aggiusta il tiro
“Obbligo vaccini sia eccezione”. Brunetta, obbligo? se serve perché no
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
23:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non si placa lo scontro interno alla maggioranza sui vaccini. Se Matteo Salvini prova a smarcarsi facendo fronte comune con i governatori leghisti e smussando il no all’obbligo vaccinale (che “potrebbe servire solo in via eccezionale per alcune categorie”), Pd e M5s cercano di fargli terra bruciata attorno.
Enrico Letta sottolinea il suo sostegno convinto all’allargamento della misura e auto-elegge il Pd a “partito più draghiano di tutti”, Luigi Di Maio incalza: “Salvini deve decidere se inseguire la Meloni o il bene del Paese”.
Intanto, in vista dell’approdo nell’Aula della Camera la prossima settimana, il governo valuta sempre più concretamente la possibilità di mettere la fiducia sul decreto green pass aggirando i mal di pancia di parte di leghisti e Cinque stelle. Il ministro della pubblica amministrazione, Renato Brunetta, non ha dubbi: il certificato verde andrà esteso “a tutto il mondo del lavoro pubblico e privato in maniera tale che ci sia una sorta di passaporto di sicurezza”. L’allargamento del green pass sarà affrontato nella cabina di regia di giovedì prossimo tra il premier Mario Draghi con i capi delegazione dei partiti al governo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ne parliamo la settimana entrante – preannuncia Brunetta -, poi dalla cabina di regia si andrà in Cdm con tutte le determinazioni che il consiglio riterrà”. Cruciale per qualsiasi scelta sarà anche l’esito dell’incontro tra Confindustria e sindacati che si terrà lunedì. Intanto, nel dibattito sull’opportunità di allargare l’uso del green pass, Forza Italia si è schierata decisamente per il sì, marcando una netta distanza dagli alleati della Lega (con cui dovrebbe federarsi). “Come voterò in caso di fiducia sul decreto green pass? Lo vedrete… – risponde Claudio Borghi, tra i più critici nel partito di via Bellerio – , c’è una discussione in corso. Sarebbe poco leale e corretto anticipare le decisioni”.
La Lega  – intanto – lancia le sue proposte su piano vaccinale e Green Pass, frutto della videoconferenza tra Matteo Salvini e i presidenti Massimiliano Fedriga, Attilio Fontana, Maurizio Fugatti, Christian Solinas, Nino Spirlì, Donatella Tesei, Luca Zaia. Al primo punto c’è la promozione della campagna vaccinale, “riconoscendo l’efficacia dell’impegno dei sindaci, delle Regioni, della struttura commissariale e del governo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si parte dall’assunto che “un incremento delle adesioni può essere ottenuto con informazioni corrette, salvaguardando la libertà ed evitando obblighi o costrizioni, che potrebbero servire solo in via eccezionale per alcune categorie specifiche”. Il secondo punto è l’uso del Green Pass “per favorire aperture in sicurezza a partire dai grandi eventi (per esempio, concerti o eventi sportivi), ma senza complicare la vita agli italiani”. Quindi, vengono proposti “tamponi gratuiti per alcune categorie, così da permettere agevolmente l’ottenimento del Green Pass (ad esempio per i minori che fanno sport o le persone che non possono vaccinarsi)”, la “possibilità di usare tamponi salivari molecolari per ottenere il Green Pass” e infine, “l’estensione dell’utilizzo degli anticorpi monoclonali prescrivibili anche dal medico di medicina generale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nel Lazio 404 nuovi positivi, a Roma 204
Otto i decessi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
04 settembre 2021
17:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi su oltre 7 mila tamponi nel Lazio e oltre 16 mila test antigenici per un totale di oltre 23 mila test, si registrano 404 nuovi casi positivi (-26), sono 43 i casi in meno rispetto a sabato 28 agosto, 8 i decessi ( = ) compresi i recuperi, 448 i ricoverati (+2), 65 le terapie intensive (-2) e 921 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,7%.
I casi a Roma città sono a quota 204”. Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salone Mobile: Boeri, finalmente un raggio di futuro
Feltrin, ‘fatto bene della filiera’. Porro, ‘rotto gli schemi’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 settembre 2021
19:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo il lungo inverno dell’epidemia, ecco finalmente un raggio di futuro”: così il curatore Stefano Boeri parla del SuperSalone che apre domani a Rho Fiera alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un appuntamento, questo di settembre, fortemente voluto da Salone del Mobile.Milano dopo le sospensioni per Covid delle scorse edizioni primaverili.

“Abbiamo rotto gli schemi – dice Maria Porro, Presidente del Salone – per non restare fermi in una situazione che avrebbe potuto impoverire il sistema e compromettere il primato di Milano”.
“Dopo due anni e mezzo – commenta il presidente di FederlegnoArredo, Claudio Feltrin – il design italiano ritrova il suo appuntamento più importante, motore irrinunciabile di un settore che, nonostante le difficoltà della pandemia, nell’ultimo anno è riuscito ad agganciare la ripresa. La produzione complessiva della filiera legno- arredo è di 39 miliardi di euro, il macrosistema arredamento vale 21 miliardi di euro di cui 11 miliardi destinati all’export, e nel primo semestre è cresciuto del 14,3% sul 2019, con un recupero in particolare sul mercato italiano”. “Abbiamo fatto – continua Feltrin – il bene della filiera e riaffermato la leadership del nostro comparto, della città di Milano e del Sistema Italia”.
“In un momento ancora difficile della nostra storia, il “supersalone” – afferma Stefano Boeri – anticipa il futuro delle Fiere e delle grandi esposizioni, proponendo un evento aperto sia alle aziende sia al pubblico, con i prodotti in presenza ma prenotabili per l’acquisto on-line, un allestimento totalmente riutilizzabile e ricchissimo di contributi artistici e culturali”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: corteo di protesta in centro a Milano
Insulti a Draghi e slogan contro obbligo certificazione verde
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 settembre 2021
20:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si sono ritrovati in piazza Fontana, a Milano i no Green pass e sono partiti in corteo al grido di ‘Libertà’ fermandosi prima in piazza Duomo e poi arrivando davanti alla sede dell’Università Statale di Milano e poi dirigendosi verso Palazzo di Giustizia.
Un corteo che ha costretto alla modifica di alcune linee dei mezzi pubblici.

“Noi siamo il popolo”, “No green pass” e insulti a Draghi, a Bassetti e Burioni sono alcuni degli slogan che scandiscono gli oltre 1.500 manifestanti che hanno anche intonato l’inno di Mameli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Zahra, ora donne afghane pensano al suicidio
Attivista a Ischia: “Meglio la morte che essere in gabbia”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
04 settembre 2021
20:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ riuscita a fuggire da Kabul grazie al ponte aereo italiano, dopo essersi nascosta per tre giorni dalle ricerche dei talebani. Ora è salva, ma Zahra Ahmadi, attivista e imprenditrice afghana di 32 anni, non si dà pace per la sorte delle sue connazionali, 16 milioni di donne rimaste in Afghanistan e ora angosciate per le restrizioni annunciate dal nuovo regime.
Il premio internazionale Ischia di giornalismo le consegna un riconoscimento per il suo impegno nella causa dei diritti umani, e lei coglie l’occasione per lanciare l’ennesimo, drammatico appello: “Per le donne dell’Afghanistan impegnate nella lotta per i diritti civili la cosa peggiore adesso è la morte della speranza. In questi giorni quando riesco a parlare con alcune di loro percepisco forte il sentimento di impotenza e rassegnazione ed in qualche caso mi confessano apertamente di pensare al suicidio”.
Parole gonfie di angoscia e di dolore, le stesse sensazioni da cui Zahra è riuscita a scappare ma che non dimentica.
Poco prima che i talebani prendessero il potere, aveva partecipato ad una manifestazione proprio contro i fondamentalisti e temendo ritorsioni ha vissuto giorni d’angoscia nascosta insieme ad alcune amiche, finche’ grazie all’Italia che ha raccolto gli appelli del fratello Ahmed, ristoratore residente da anni a Venezia, il 19 agosto è arrivata all’aeroporto di Fiumicino tramite il ponte aereo organizzato dalla Difesa.
“Quando ormai non avevo più speranze il console italiano in Afghanistan (Tommaso Claudi, ndr) e mio fratello Ahmed mi hanno contattato e sono riuscita a lasciare il mio paese ed a salvarmi la vita. Ma sono angosciata per chi è rimasto. Se arriviamo ad essere prigioniere a casa nostra, se le mura delle nostre abitazioni diventano una gabbia questo per noi è inaccettabile e non possiamo pensare ad un futuro così, senza la libertà che avevamo. Meglio suicidarsi allora che restare in queste condizioni”, dice Zahra visibilmente commossa.
L’attivista, ormai tra i simboli della resistenza afghana, è giunta al premio Ischia dopo un viaggio dall’itinerario tenuto nascosto, nel timore di attentati. Ma il pericolo di finire nel mirino dei fondamentalisti non la spinge a nascondersi, anzi.
Dopo il ritiro del riconoscimento assegnatole dalla Fondazione Giuseppe Valentino e da Culturae Italia parteciperà al Festival della Politica di Mestre, sabato 11 settembre, ad un confronto sulla crisi afghana, per rilanciare il grido d’allarme sui rischi umanitari nel suo Paese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: manifestazione protesta a Pescara
Organizzatore,non serve colpevolizzare o bullizzare nostri figli
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PESCARA
04 settembre 2021
20:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono ad oltranza le manifestazioni vespertine del sabato, a Pescara, contro il Green Pass e l’eventuale imposizione dei vaccini anti-Covid ai minori: anche stasera in piazza Rinascita evento pacifico organizzato da Nico Liberati, componente del gruppo permanente di lavoro, che organizza i sit-in e che coinvolge sempre più associazioni e realtà associative presenti in Abruzzo e nelle Marche.
“Non possiamo e non dobbiamo permettere che trattino i nostri figli come dei malati cronici fin dalla più giovane età – ha detto Liberati nel corso del suo intervento – dobbiamo impedire la sperimentazione di massa sui nostri figli.
L’ago della bilancia, la goccia che farà traboccare il vaso, è certamente la questione legata alla gestione dei minori. Come poterci fidare ancora, di chi ha intenzione di utilizzare i nostri figli come cavie, con la scusa di tutelare la nostra salute: vogliono inocularli con dei sieri sperimentali, vogliono preservarli ma li additano come dei malati. E mentre ci chiedono il permesso di inocularli, con la pretesa di curarli, da una malattia che per loro è poco più che un raffreddore, per preservare il bene comune e la comunità, continuano a farli alloggiare in istituti scolastici insicuri, non forniscono loro biblioteche, palestre o luoghi di incontro e socializzazione”.
Secondo Liberati “costoro sono i colpevoli, ed i governi attraverso le associazioni di categoria, i giornalisti, debbono evitare di colpevolizzare una nazione intera, perché anche volendo non potranno a lungo sfuggire alle proprie responsabilità. Per vaccinare tutti, non serve colpevolizzare o bullizzare i nostri figli. Le autorità che dispongono degli strumenti per fermare la pandemia possono o meno attuare un obbligo vaccinale, ma senza terrorizzare, distorcere o inventare complotti inesistenti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, non riconosceremo il governo dei talebani
A Doha la sede provvisoria dell’ambasciata italiana di Kabul
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
21:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà probabilmente Doha la destinazione provvisoria dell’Ambasciata italiana di Kabul e di altre sedi diplomatiche occidentali mentre si fa remota la possibilità di un riconoscimento del governo talebano che è “molto improbabile”. E’ stato il ministro degli Esteri Luigi di Maio dall’Uzbekistan, dove è stato oggi in missione, a ribadire che nella capitale afghana “al momento non ci sono le condizioni di sicurezza per riaprirle, per questo motivo prende sempre più consistenza l’idea di ricollocarle, in maniera temporanea, a Doha”.
E a escludere la possibilità di un riconoscimento del neonato emirato islamico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: A ottobre il Green pass esteso. Nodo per obbligo su Tpl
Lunedì incontro sindacati-Confindustria su regole per lavoro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
13:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Green pass obbligatorio per i dipendenti statali, per tutte quelle categorie che lavorano nei luoghi dove è già richiesto e – forse – anche per gli autisti del trasporto pubblico locale e per i passeggeri. L’ultimo nodo sull’estensione del certificato verde – prevista con un nuovo decreto e con misure in vigore da ottobre – riguarda ora l’accesso al Tpl e il controllo del pass sui mezzi.
Il tutto in attesa dell’incontro tra sindacati e imprese fissato per lunedì 6 settembre, quando Cgil, Cisl e Uil vedranno Confindustria e Confapi per discutere del lasciapassare sui luoghi di lavoro.
Con l’Italia senza cambi di colore per almeno una settimana (in giallo c’è la sola Sicilia, il resto della Penisola è in fascia bianca) l’obiettivo del Governo resta il raggiungimento entro fine settembre dell’80% della platea vaccinale immunizzata. Un dato importante che sembra ormai essere alla portata ma che potrebbe non significare l’immunità di gregge, per la quale mancherebbe ancora il completamento del ciclo vaccinale per almeno altri 7 milioni di persone. Per questo una misura efficace per alzare l’asticella, puntando all’85% di immunizzati tra gli over 12 ad ottobre, potrebbe essere proprio l’allargamento del certificato verde.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ambrosetti, la domenica della politica italiana
Ultima giornata Workshop Ambrosetti con Governo e l’opposizione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 settembre 2021
08:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ultima giornata di lavori del Workshop Ambrosetti è tradizionalmente dedicata all’agenda italiana. Aprirà i lavori il ministro degli esteri Luigi Di Maio poi ‘L’Italia che vogliamo’ sarà il filo conduttore del dibattito tra Giuseppe Conte (in videoconferenza), Enrico Letta, Giorgia Meloni e Matteo Salvini.
Il ministro degli affari regionali Mariastella Gelmini offrirà una manoramica sulle relazioni con le Regioni e il ministro degli Interni Luciana Lamorgese discuterà con gli imiprenditori di sicurezza. Chiude la mattinata un focus su educazione, università e ricerca con i ministri Patrizio Bianchi e Maria Cristina Messa.
Nella seconda parte della giornata si torna a focalizzarsi sulle imprese e l’economia, il ministro Renato Brunetta parlerà delle sfide della pubblica amministrazione, il ministro Andrea Orlando degli sviluppi dell’occupazione e il ministro Giancarlo Giorgetti indicherà su cosa punta per la corsa alla competitività e la crescita. Infine il ministro delle Economia Daniele Franco avrà il compito di concludere i lavori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Talebani nel Panshir, “pronti al nuovo governo”. Di Maio a Doha: ‘Famiglie afghane salve grazie alla solidarietà’
Fuga dai villaggi, rischio crisi umanitaria. Emergency continua a operare
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha visitato il compound per la prima accoglienza e il transito dei profughi afghani di Doha. “Intere famiglie evacuate dall’Afghanistan grazie a questa solidarietà internazionale sono in salvo e possono garantire un futuro migliore ai propri figli”, ha scritto su Facebook il titolare della Farnesina dopo la sua visita.
“Durante gli incontri con le massime autorità qatarine ho comunicato loro che nei prossimi giorni abbiamo intenzione di ricollocare a Doha l’Ambasciata a Kabul”, ha aggiunto Di Maio. “Intanto anche oggi – ha proseguito il ministro – ci sono stati altri morti al confine tra Afghanistan e Pakistan a causa di un attentato”. “Con il Qatar, i Paesi limitrofi all’Afghanistan e i principali attori internazionali, oltre a costruire un percorso comune per sostenere il popolo afghano, dobbiamo intensificare le iniziative di contrasto al terrorismo. Serve il massimo impegno da parte di tutti”, ha concluso Di Maio.
La situazione in Afghanistan – I combattenti Talebani stanno penetrando in profondità nella Valle del Panshir, l’ultimo baluardo della resistenza in Afghanistan: resistenza che fatica a tenere le proprie posizioni, mentre in molti fuggono dai villaggi, innescando una potenziale crisi umanitaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo rivelano fonti locali, secondo le quali i jihadisti, ormai dotati di armi moderne confiscate all’ex esercito esercito regolare afghano e di unità di élite, avrebbero conquistato nuovi distretti nella valle.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ali Maisam Nazary, portavoce della resistenza ma che non si trova nella valle, afferma che i miliziani che combattono i Talebani “non cederanno mai”, mentre l’ex vicepresidente Amrullah Saleh, che è al fianco di Ahmed Massoud – figlio del “Leone del Panshir”, Ahmed Shah Massoud, ucciso dai talebani nel 2001 -, constata che la situazione è difficile per la resistenza e parla del rischio di una “crisi umanitaria su larga scala” innescata dalle migliaia di abitanti del Panshir “sfollati dall’avanzata talebana”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fino a ieri i distretti caduti nelle mani degli Styudenrti del Corano erano almeno quattro. L’unica certezza è che sono arrivati fino al villaggio di Anabah, a 25 km dall’ingresso meridionale della valle del Panshir, che è lunga 115 km. Ad Anabah sorge l’ospedale di Emergency: finora i Talebani “non hanno interferito con le attività di Emergency”, scrive l’ong fondata da Gino Strada, che aggiunge tuttavia che “molte persone hanno lasciato i loro villaggi negli ultimi giorni”.
Intanto i talebani sono pronti ad annunciare il loro nuovo governo, dopo tre settimane di gestazione: lo afferma Inamullah Samangani, membro della commissione culturale talebana, citato da Tolo News, secondo il quale l’annuncio sarà fatto a breve. Samangani ha affermato che “non ci sono ostacoli all’annuncio di un nuovo governo” e che l’annuncio avverrà a ufficialmente “a breve”. Tolo News rileva come non ci siano indiscrezioni sulla composizione dell’esecutivo.
Ma secondo un analista afghano, Syed Ishaq Gilani, citato dall’emittente, “ci saranno decine di ministeri tecnici e ad occuparli dovrebbero essere dei tecnici competenti”. Secondo Gilani, inoltre, i Talebani “dovranno prendere in considerazione la democrazia nel futuro sistema politico”. Tolo News sottolinea la presenza a Kabul da ieri di Faiz Hameed, capo dei servizi di intelligence del Pakistan (Is), in coincidenza con gli ultimi preparativi per la formazione del governo. Hameed è stato fotografato assieme all’ambasciatore pachistano al Serena Hotel della capitale afghana.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Brunetta: lo smart working nella PA resterà al 15%, i paletti di Landini
E con regole contrattuali. In presenza per catalizzare la ripresa. Landini: ‘Preservare i diritti’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
18:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo smart working nella Pubblica amministrazione non sarà abolito, è auspicabile resti per una quota fino al 15%. Annuncio con il Corriere della Sera del ministro Renato Brunetta, che punta al ritorno in presenza della burocrazia come catalizzatore della ripresa, in questo momento sospinta anche dal superbonus 110% nell’edilizia.
Ritorno in ufficio anche per smaltire le montagne di arretrati, forti dell’arrivo di migliaia di nuovi assunti grazie allo sblocco del turnover e alle risorse Pnrr. E sullo smart working si definiranno ‘regole del gioco’ contrattuali per disconnessione, produttività, risultati.
Il leader Cgil Landini, dalla Festa de Il Fatto anticipa i paletti che fisserà nella discussione sullo smart working: “gli orari, le maggiorazioni, il sabato e la domenica, rimangono, non è che le cancelli”, ha aggiunto. Il rischio è invece proprio quello di “cancellare il tempo”. Ma tutto deve essere regolato dai contratti nazionali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mps: Salvini, svenderla è una vergogna, diamole tempo
In un Paese normale decine di Procure starebbero già indagando
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 settembre 2021
09:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mps “è un enorme problema, ci sarà accanto a me Enrico Letta, io fossi nel Pd avrei vergogna”. Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini al margine del Workshop Ambrosetti di Cernobbio.
A suo avviso l’alternativa alla fusione con Unicredit è “il tempo”. “La prima semestrale del 2021 chiude in attivo e arrivare a svendere una banca che torna faticosamente a produrre utili mettendoci altri miliardi di soldi pubblici è una vergogna”. “Mps – ha proseguito – è un banca il cui presidente è un ex parlamentare del Pd che si è dimesso per fare il presidente dopo avere fatto il ministro e messo dei soldi in quella banca”. “In un Paese normale – ha spiegato – ci sarebbero non una ma 10 procure a indagare sulla vicenda Monte Paschi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Conte, avanti su cashback di Stato e superbonus imprese
Alleggerire il carico fiscale sul ceto medio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
10:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bisogna “alleggerire il carico sul ceto medio” anche tramite il “superamento dell’Irap” e “un superbonus imprese”. Lo ha detto il leader del M5s Giuseppe Conte al forum a Cernobbio.
“Dobbiamo continuare a puntare sul cashback di Stato che si è rivelato di forte stimolo”, ha aggiunto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scontro sul reddito di cittadinanza. Meloni: “Metadone di Stato”. Orlando: “Non sanno cosa sia la povertà”
La leader di FdI al Forum Ambrosetti a Cernobbio attacca il provvedimento. Pronta la replica del ministro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
06 settembre 2021
11:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono d’accordo con Giuseppe Conte, il reddito di cittadinanza è metadone di Stato, ‘ti mantengo nella tua condizione’, non è un provvedimento di sviluppo”. Lo ha detto la leader di FdI Giorgia Meloni al forum Cernobbio.
“Non rispondo perché chi usa queste metafore probabilmente non si rende conto di che cosa è la povertà'”.
Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, a margine del Forum Ambrosetti. “Credo che ci siano delle modifiche da fare, ma credo che sarebbe un passo indietro per il nostro Paese se tornasse ad essere tra i pochi paesi che non ha uno strumento di contrasto alla povertà”, ha aggiunto.
“Il reddito di cittadinanza si è rivelato sbagliato. Lo abbiamo votato ma riconoscere un errore è segno di saggezza. Proporrò un emendamento alla manovra per destinare alla imprese questi soldi”,  ha detto il leader della Lega Matteo Salvini al forum Ambrosetti a Cernobbio.
“Immagino che Meloni non volesse offendere i beneficiari, ma è una espressione volgare, forte”, ha detto il leader del M5s Giuseppe Conte alla festa del Fatto Quotidiano. “Dobbiamo riconoscere la dignità sociale” alla persone, secondo Conte.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Ue:Letta,sostenere Draghi in negoziato nuovo patto stabilità
Dobbiamo rendere permanente Next Generation Ue
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
05 settembre 2021
10:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In Ue ci si gioca tutto. Io combatto per due grandi obiettivi: rendere permanente il meccanismo degli eurobond inserito nel Next Generation Eu” e “sostenere Draghi e Franco nel negoziato difficile sul nuovo e futuro patto di stabilità sapendo che ce la giochiamo bene con l’autorevolezza di Draghi e di un governo forte”.
Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta al forum Ambrosetti a Cernobbio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, 120 milioni per progetti umanitari
‘Convertiti fondi utilizzati per formazione forze sicurezza’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
10:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia, nel corso dell’ultimo consiglio dei ministri, ha convertito i 120 milioni di euro che utilizzava per la formazione delle forze di sicurezza afghane in progetti di assistenza umanitaria”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso del Forum Ambrosetti a Cernobbio, in collegamento da Doha.

“E dopo che avremo avviato la collaborazione – ha aggiunto – ad esempio con il Pakistan, potremo avviare la fase due che ruota intorno ad un piano italiano per il popolo afghano. Il nostro Piano ha già mosso i primi passi con una riunione interministeriale coinvolgendo tutte le istituzioni, le onlus e la società civile. Stiamo cercando di fare sistema per gestire una fase completamente diversa da quella che si è conclusa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Montenegro: insediato nuovo metropolita Joanikije
In cerimonia a Cetinje, assediata da manifestanti antiserbi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
05 settembre 2021
11:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo metropolita ortodosso del Montenegro Joanikije è stato ufficialmente intronizzato nel corso di una cerimonia nel monastero di Cetinje, località nel sud del Paese, antica capitale reale del Montenegro, che ospita attualmente la residenza ufficiale della presidenza montenegrina.
A presiedere la cerimonia religiosa è stato il patriarca serbo ortodosso Porfirije, alla presenza di un ristretto numero di fedeli e del personale del monastero.
Le decine di vescovi e altri esponenti religiosi, unitamente a ospiti civili, che dovevano assistere alla cerimonia, non hanno potuto raggiungere Cetinje a causa di blocchi stradali e barricare erette da migliaia di manifestanti nazionalisti antiserbi, ostili alla politica di Belgrado e contrari all’elezione di Joanikije, considerato diretta emanazione di Belgrado e della sua politica espansionistica.
Joanikije, che subentra al metropolita Amfilohije, morto lo scorso anno per le conseguenze del Covid, è stato eletto lo scorso marzo nel corso dei lavori del Sinodo della Chiesa ortodossa serba.
Il Montenegro non dispone ufficialmente di una propria Chiesa autonoma, e una Chiesa ortodossa montenegrina sorta nel Paese è ritenuta illegale. Per l’insediamento del nuovo metropolita, le campane di tutte le chiese del Montenegro hanno suonato a festa.
Una cerimonia parallela si è tenuta alla cattedrale della capitale Podgorica, dove per Belgrado era presente il ministro per l’innovazione tecnologica Nenad Popovic.
Il patriarca Porfirije e il metropolita Joanikije si recheranno a Podgorica a metà giornata, per partecipare a un pranzo in loro onore. Stamane erano giunti a Cetinje in elicottero, a causa dei blocchi stradali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo metropolita ortodosso del Montenegro Joanikije è stato ufficialmente intronizzato nel corso di una cerimonia nel monastero di Cetinje, località nel sud del Paese, antica capitale reale del Montenegro, che ospita attualmente la residenza ufficiale della presidenza montenegrina.
A presiedere la cerimonia religiosa è stato il patriarca serbo ortodosso Porfirije, alla presenza di un ristretto numero di fedeli e del personale del monastero.
Le decine di vescovi e altri esponenti religiosi, unitamente a ospiti civili, che dovevano assistere alla cerimonia, non hanno potuto raggiungere Cetinje a causa di blocchi stradali e barricare erette da migliaia di manifestanti nazionalisti antiserbi, ostili alla politica di Belgrado e contrari all’elezione di Joanikije, considerato diretta emanazione di Belgrado e della sua politica espansionistica.
Joanikije, che subentra al metropolita Amfilohije, morto lo scorso anno per le conseguenze del Covid, è stato eletto lo scorso marzo nel corso dei lavori del Sinodo della Chiesa ortodossa serba.
Il Montenegro non dispone ufficialmente di una propria Chiesa autonoma, e una Chiesa ortodossa montenegrina sorta nel Paese è ritenuta illegale. Per l’insediamento del nuovo metropolita, le campane di tutte le chiese del Montenegro hanno suonato a festa.
Una cerimonia parallela si è tenuta alla cattedrale della capitale Podgorica, dove per Belgrado era presente il ministro per l’innovazione tecnologica Nenad Popovic.
Il patriarca Porfirije e il metropolita Joanikije si recheranno a Podgorica a metà giornata, per partecipare a un pranzo in loro onore. Stamane erano giunti a Cetinje in elicottero, a causa dei blocchi stradali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Settimana mercati: si guarda a ripresa, faro su Bce
In arrivo Pil Eurozona e dati produzione industriale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
11:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’estate ormai alle spalle i mercati tornano verso la normalità con l’attenzione rivolta alla ripresa economica e all’andamento dei contagi da coronavirus.
Nell’area euro, la settimana è piuttosto povera di indicatori congiunturali ma il focus sarà sulla riunione di politica monetaria della Bce prevista per il 9 settembre.

Negli Stati Uniti l’attenzione è sul mercato del lavoro, uno dei temi a cui guarda la Fed per decidere sulla politica di stimoli all’economia. In arrivo, il 9 settembre, le richieste di sussidio ed i sussidi di disoccupazione esistenti. Ancora alta l’attenzione sul fronte dell’inflazione e dei prezzi delle materie prime che potrebbero incidere sulla ripresa economica globale. In arrivo anche una serie di dati macroeconomici dalla Cina. Previste martedì 7 settembre la bilancia commerciale e le esportazioni, e giovedì 9 i prezzi al consumo.
Nel Vecchio continente la Bce, secondo gli analisti finanziari, potrebbe annunciare una nuova revisione al rialzo delle stime di crescita per quest’anno, una revisione generalizzata delle proiezioni di inflazione e, con ogni probabilità, il passaggio a un ritmo di acquisti Pepp più moderato. Intanto l’indice Zew in Germania (7 settembre), prima indagine relativa al mese di settembre, dovrebbe confermare che il picco della ripresa è ormai alle spalle. La tornata di dati sulla produzione industriale consentirà di avere il polso sulla ripresa economica. Inizierà la Germania, martedì, e nel fine settimana, venerdì 10, arrivano anche i dati di Italia, Spagna, Francia e Regno Unito.
La lettura finale del Pil dell’Eurozona del primo trimestre (7 settembre) dovrebbe confermare, secondo le stime degli analisti, la crescita vista nella stima preliminare, con il contributo positivo della domanda interna, e negativo dal canale estero. Infine, la stima finale dell’inflazione tedesca di agosto, venerdì 10, dovrebbe confermare la prima lettura.
Dall’Italia è previsto anche il dato sulle vendite al dettaglio, mercoledì 8 settembre.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini e Meloni si abbracciano, prove tecniche di governo
I due leader si salutano davanti alle telecamere
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 settembre 2021
12:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il segretario della Lega Matteo Salvini e la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni si sono abbracciati davanti alle telecamere prima di lasciare il Workshop Ambrosetti di Cernobbio. “Sono prove tecniche di Governo” hanno commentato prima di lasciarsi.

Matteo Salvini e Giorgia Meloni si sono seduti sul parapetto dell’Hotel Villa d’Este di Cernobbio in riva al lago di Como per fotografarsi con il telefonino. Alla domanda dei giornalisti su quali fossero i rapporti tra i due partiti hanno risposto abbracciandosi e pronunciando la frase ‘prove tecniche di governo’.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, lotta al terrorismo rimane fondamentale
Oggi colloqui in Qatar sulla situazione in Afghanistan
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
12:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La lotta al terrorismo rimane fondamentale: c’è in ballo la sicurezza dell’Afghanistan, ma anche di tutta l’Ue, e non possiamo permetterci di abbassare la guardia”. Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, spiegando gli argomenti dei colloqui che ha in programma oggi con le autorità del Qatar durante la tappa a Doha della sua missione nella regione.
“Oggi missione in Qatar, da tempo ormai centro nevralgico delle relazioni di tutto il mondo con l’Afghanistan”, scrive Di Maio, che poi aggiunge: “Dobbiamo continuare a lavorare su quattro fronti: lotta al terrorismo; accoglienza e sostegno ai civili afghani; corridoi umanitari tramite Paesi terzi; supporto alle organizzazioni umanitarie sul posto. Punti cardine che sono stati anche al centro dei colloqui che ho avuto ieri in Uzbekistan e Tajikistan con i rappresentanti delle Istituzioni locali”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Terremoto: appello Arquata Futura a Bianchi, no a pluriclassi
Qui scuola modello, ma non è scongiurata ipotesi accorpamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ARQUATA DEL TRONTO
05 settembre 2021
12:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo appello al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi da parte dell’associazione Arquata Futura, che in una lettera esprime esprimono “sconcerto e delusione” perché “è tutt’altro che scongiurato il pericolo di accorpamento e soppressione delle classi nelle scuole della parte più colpita del cratere marchigiano” nonostante la promessa del Governo “all’indomani del quinto anniversario del sisma che tanti lutti e tanta distruzione ha portato nei nostri paesi”.
Arquata Futura aveva già scritto al ministro il 20 agosto, segnalando in particolare il plesso scolastico di Arquata del Tronto, “vero fiore all’occhiello del territorio, costruito dalla Fondazione Specchio dei Tempi e punto di riferimento, per qualità e varietà delle attività formative, anche per i Comuni vicini.
Infliggere le pluriclassi, e quindi un fatale scadimento della qualità dell’istruzione, in una situazione già fortemente penalizzata si sarebbe tradotto nell’implicito invito a iscrivere altrove i bambini in età scolare, portando a nuovo impoverimento e nuovo spopolamento”. Dopo le proteste del Comune, delle associazioni e di analoghe rimostranze da parte di altri Comuni del cratere “il 25 agosto era arrivata l’assicurazione di uno stanziamento di 400 milioni assegnato al ministro per l’Istruzione che avrebbe consentito di mantenere il numero di classi dello scorso anno scolastico almeno per quello in procinto di iniziare. L’annuncio era stato dato dalla presidente di Anci Marche”. “Accade però – seguita Arquata Futura – che il funzionario responsabile dell’Ufficio scolastico regionale delle Marche, proprio in questi giorni di avvio delle attività, stia agendo come se non fosse accaduto nulla. Presidi e direttori delle scuole interessate sono stati infatti invitati a organizzare orari e attività scolastica proprio a partire da quell’accorpamento delle classi che sembrava essere stato evitato”. L’associazione chiede l’intervento del ministro e un chiarimento urgente: “la qualità dell’offerta scolastica è fattore decisivo nella decisione delle famiglie di tornare o andare via dalla zona più colpita dal terremoto”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Moratti, in Lombardia adesione a 86%, ventenni a 87%
‘Fra i ragazzi in età scolastica la percentuale è del 71%”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
05 settembre 2021
12:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In Lombardia siamo all’86% di adesioni alla campagna vaccinale, fra i giovani dai 20 ai 30 anni siamo all’87%”. La vicepresidente della Lombardia e assessore al welfare Letizia Moratti lo ha spiegato a margine del Forum Ambrosetti a Cernobbio.

Fra i ragazzi in età scolastica “la percentuale è del 71% che è comunque un buon numero”, ha osservato aggiungendo che è allo studio “un piano di comunicazione da parte dei pediatri rivolto ai genitori dei ragazzi dai 12 ai 19 anni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio: “Lotta al terrorismo fondamentale”
Il ministro in Qatar, nei colloqui la situazione nella regione afghana
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
13:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La lotta al terrorismo rimane fondamentale: c’è in ballo la sicurezza dell’Afghanistan, ma anche di tutta l’Ue, e non possiamo permetterci di abbassare la guardia”,scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, spiegando gli argomenti dei colloqui che ha in programma con le autorità del Qatar durante la tappa a Doha della sua missione nella regione.
“Dobbiamo essere tutti orgogliosi delle donne e degli uomini della difesa e dell’intelligence che hanno lavorato per salvare oltre 5mila afghani facendo sì che l’Italia potesse diventare primo Paese Ue per numero afghani”, ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso del suo intervento al Forum Ambrosetti a Cernobbio. “Al momento – ha aggiunto – restano oltre 30 italiani in Afghanistan.
Voglio ringraziare le onlus e agenzie delle Nazioni Unite che hanno lavorato per salvare vite”.
“Incontrerò oggi l’emiro del Qatar e poi il ministro degli Esteri perché è nostra intenzione di ricollocare a Doha l’ambasciata che avevamo a Kabul”, ha detto Di Maio. “Domani – ha aggiunto – sarò in Pakistan per visitare il campo profughi al confine con l’Afghanistan. Il nostro obiettivo è quello di aiutare questi Paesi a gestire i flussi dei migranti. C’è un grande dibattito in Italia sui corridoi umanitari. Ricordo che il corridoio umanitario inteso come evacuazione di civili afghani verso l’Italia o l’Europa sul piano bilaterale non credo sia praticabile perché non possiamo immaginare di dare le liste di coloro che vogliamo evacuare ai talebani. Sarebbe come creare delle liste di proscrizione quindi il lavoro che possiamo fare è quello di collaborare con i Paesi confinanti. Il Qatar è diventato il centro nevralgico delle relazioni diplomatiche rispetto a questo Governo afghano che deve nascere”.
“L’Italia, nel corso dell’ultimo consiglio dei ministri, ha convertito i 120 milioni di euro che utilizzava per la formazione delle forze di sicurezza afghane in progetti di assistenza umanitaria”, ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Mai. “E dopo che avremo avviato la collaborazione – ha aggiunto – ad esempio con il Pakistan, potremo avviare la fase due che ruota intorno ad un piano italiano per il popolo afghano. Il nostro Piano ha già mosso i primi passi con una riunione interministeriale coinvolgendo tutte le istituzioni, le onlus e la società civile. Stiamo cercando di fare sistema per gestire una fase completamente diversa da quella che si è conclusa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini e Meloni si abbracciano, prove tecniche di governo
I due leader a Cernobbio si salutano davanti alle telecamere e postano un loro selfie. ‘Governeremo insieme’, ‘Noi uniti, non c’è piano B’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO (COMO)
06 settembre 2021
10:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il segretario della Lega Matteo Salvini e la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni si sono abbracciati davanti alle telecamere prima di lasciare il Workshop Ambrosetti di Cernobbio. “Sono prove tecniche di Governo” hanno commentato prima di lasciarsi. Matteo Salvini e Giorgia Meloni si sono seduti sul parapetto dell’Hotel Villa d’Este di Cernobbio in riva al lago di Como per fotografarsi con il telefonino.
Alla domanda dei giornalisti su quali fossero i rapporti tra i due partiti hanno risposto abbracciandosi e pronunciando la frase ‘prove tecniche di governo’.
Le cose con la presidente di Fdi Giorgia Meloni vanno “benissimo”. Il segretario della Lega Matteo Salvini, che con lei ha partecipato al Forum Ambrosetti, lo ha detto ai giornalisti aggiungendo “governeremo insieme”. Sui tempi ha spiegato che “dipende da Draghi. Se vuole fare il presidente della Repubblica è complicato un quarto governo in quattro anni anche se capisco che c’è chi voglia tirare a campare, soprattutto i 5stelle”. “Draghi tutti lo piazzano. Io – ha ironizzato – lo vorrei allenatore del Milan…”
“Io non ho un piano B nelle alleanze: per me esiste solamente l’alleanza di centrodestra, spero che per la Lega e Forza Italia valga alla stessa maniera, questo l’ho chiesto più volte, ma sono abbastanza ottimista che nel 2023 il centrodestra si presenterà compatto e anche sul fatto che possa avere, per il tramite del consenso degli italiani, la possibilità di governare”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni a margine del Forum Ambrosetti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giovannini,dopo Pnrr sforzo non è finito, guardiamo a 2030
Ministro al Workshop Ambrosetti,non perdere di vista altri fondi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 settembre 2021
13:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Vogliamo progettare l’Italia del 2030 non solo al 2026. Questa enfasi sul Pnrr non deve farci perdere di vista che ci sono anche altri fondi, quelli strutturali, di coesione, dei bilanci ordinari”.
Lo ha detto Enrico Giovannini Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili al Workshop Ambrosetti, premessa per concludere che “lo sforzo fatto sul Pnrr non è finito, non dobbiamo perdere di vista la possibilità di andare oltre 2030”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Salvini apre sugli statali, Conte frena su obbligo vaccinale
Brunetta: ‘E’ una patente di libertà’. Letta e Conte favorevoli all’estensione ma l’esponente M5s frena sull’obbligo vaccinale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
09:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continua il dibattito tra le forze politiche sull’estensione del Green Pass. Apre il leader della Lega Matteo Salvini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il green pass per gli Statali proposto dal ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta “per chi ha a che fare con il pubblico può essere un ragionamento” secondo il segretario della Lega Matteo Salvini. Se ne parla settimana prossima in cabina di regia” ha detto aggiungendo che “diverso è il green pass per uno che sta a casa e fa un esame all’università da remoto”, quello è “teatro dell’assurdo”.
Per Brunetta il Pass “è una patente di libertà”.
Lo ha detto il ministro della Pubblica amministrazione,in una intervista a Rai News24 a margine del Forum Ambrosetti a Cernobbio. “Il green pass ti apre alla vita – ha aggiunto – al lavoro e alla socializzazione. Cosa accadrà nei prossimi giorni lo ha detto il presidente Draghi affermando che intende estendere il green pass. Io lo estenderei a tutto il mondo del lavoro, sia pubblico che privato. Se questo accadrà il passo successivo, almeno per quanto mi riguarda, sarà il ritorno a lavoro in presenza di tutti i dipendenti pubblici”.
“Siamo pronti in ogni condizione. Il governo userà tutti gli strumenti laddove fosse necessario”. Così il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, risponde a una domanda sulla possibilità dell’obbligo vaccinale a scuola durante SkyTg24.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Noi sosteniamo il governo Draghi convintamente nell’estensione del green pass e degli obblighi vaccinali là dove è necessario”. Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta sottolineando che “la serietà dell’applicazione delle regole vuol dire essere in grado di ripartire in sicurezza” . “Dobbiamo essere tutti seri, tutti responsabili, e nessuno giochi – ha aggiunto – non si può essere per il green pass e contro, si dicano parole di chiarezza” . “Crediamo – ha concluso – che l’intero Paese debba lottare contro il virus e non contro il green pass” .
Favorevole ad un maggiore uso del green Pass anche Giuseppe Conte. “Io sono favorevole ad un utilizzo maggiore del green pass”, per quanto riguarda “l’obbligo secco vaccinale, se sarà necessario dobbiamo considerarlo come estrema ratio”. Lo ha detto il leader del M5s Giuseppe Conte alla festa del Fatto Quotidiano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Valutiamo i dati e manteniamoci aperti a tutte le soluzioni che diano sicurezza ai cittadini”, ha aggiunto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, non escludiamo crescita fine anno sopra +5,8%
Dati incoraggianti, importante che sia più veloce che in passato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
05 settembre 2021
14:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ in atto ripresa intensa del Pil, il terzo trimestre sta andando bene. Per fine anno l’Ufficio Parlamentare di Bilancio prevede un +5,8%, non possiamo escludere che a fine anno sia superiore”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco sottolineando che “i dati sono incoraggianti”. “E’ importante – ha aggiunto – che la crescita sia rapida”, ma “la sfida più importante è crescere in modo strutturalmente più elevato che in passato”.

Ambrosetti, MilanoSesto, volano per giro d’affari da 2,3 mld
Ricadute economiche ma anche sociali e ambientali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 settembre 2021
14:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MilanoSesto, 1,5 milioni di metri quadri dove sorgevano le acciaierie Falck, è il più grande intervento di rigenerazione urbana in Italia e fra i principali in Europa. A partire dai primi due lotti, quello residenziale Unione 0 e la Città della Salute e della Ricerca.
“Un intervento di questa portata genera impatti di molteplice natura per il territorio l’investimento è di oltre 825 milioni di euro e si prevede che genererà un giro d’affari di oltre 2,3 miliardi e oltre 5.300 posti di lavoro”. Lo ha calcolato una ricerca di The European House – Ambrosetti realizzata in collaborazione con Milanosesto e Hines.
Al termine dei lavori, con il completamento della Città della Salute e della Ricerca e la nascita del polo residenziale e lavorativo, sarà dispiegato il vero potenziale della rigenerazione. Le persone che frequenteranno gli spazi, ovvero le famiglie insediate, i city user che alloggeranno all’hotel, i lavoratori del quartiere, i pazienti e i loro famigliari, porteranno sul territorio quasi 190 milioni di euro di consumi addizionali, ogni anno. Il Comune di Sesto San Giovanni beneficerà di 2,6 milioni di euro addizionali – fra IMU, TARI e addizionale IRPEF – cifra pari al 6,2% del gettito fiscale complessivo del Comune.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Regata Storica Venezia, è la prima con parità donne e uomini
Uguali compensi premio per le regatanti come per i maschi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 settembre 2021
14:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia sembra tornata quella del pre-Covid per i turisti – ieri 85mila le presenze in città – e oggi si riprenderà in presenza di pubblico la sua manifestazione più sentita: la Regata Storica in Canal Grande. Con una novità, segno dei tempi: la raggiunta parità nei premi in denaro tra regatanti uomini e donne.
Una svolta di ‘genere’ in una kermesse che affonda le radici nella tradizione della Serenissima.
Nelle scorse settimane la polemica sulla discriminazione tra equipaggi era tornata alla ribalta, e il Comune, con un intervento del sindaco Brugnaro, aveva deciso di aumentare il monte premi di 25.900 euro,, parificando per la prima volta i compensi tra campioni e campionesse del remo. In città si attende una grande affluenza, in vista della partenza del Corteo Storico,, alle 16, al termine del quale scatteranno le gare di mascarete, pupparini e gondolini. Il tutto con l’adozione di regole anti-Covid: sulla “Machina”, il grande palco delle autorita’ , si accederà solo con Green pass, mentre l’accesso alle aree lungo le rive del Canal Grande saranno contingentate, con obbligo di distanziamento e mascherine.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La parità di genere fa breccia fra le tradizioni più antiche, come la Regata Storica di Venezia, che quest’anno per la prima volta ha celebrato l’uguaglianza nei premi in denaro per i regatanti, uomini e donne. Una Venezia con una luce spettacolare, in una giornata di fine estate che ha visto la città lagunare tornare a livelli pre-Covid, piena di turisti ma rispettosi delle norme di sicurezza sanitaria.
Sulla “Machina”, il grande palco delle autorità davanti a Ca’ Foscari che segna l’arrivo delle regate, si accedeva solo con il Green pass, mentre l’accesso alle aree lungo le rive del Canal Grande era contingentato, con il distanziamento tra le persone e l’uso della mascherina. Il conteggio degli arrivi ci sarà nelle prossime ore; ieri a Venezia c’erano state 85mila presenze. La svolta di ‘genere’ nella kermesse, in realtà, ha coinvolto più la politica che gli ambienti del tifo e dello sport della voga . Nelle scorse settimane la discriminazioni tra equipaggi maschili e femminili era tornata alla ribalta, e il Comune, con un intervento del sindaco Brugnaro, ha deciso di aumentare il monte premi di 25.900 euro per le regate, parificando per la prima volta i compensi tra campioni e campionesse del remo. Questo ha acceso un riflettore in più sulla competizione delle donne, quella sulle veloci ‘mascarete’ vinta dalle campionesse del remo Romina Ardit e Anna Mao, due ‘regine’ di questa gara, che sul tema della parità però non si sono espresse. Lo ha fatto però una delle paladine di questa battaglia, Elena Almansi, anch’essa regatante: “Sono molto felice che si sia raggiunto l’obiettivo della parità dei premi tra uomini e donne, che tanto abbiamo inseguito come categoria, io per prima”, ha commentato Almansi. “L’unico rammarico è che sia stato deciso non per volontà politica, ma per rimediare ad uno scivolone ed una brutta figura internazionale che è stata fatta dal Consiglio comunale un mese fa”, ha aggiunto La gara dei gondolini, quella dei campionissimi, è stata invece dominata dall’imbarcazione arancio di Rudi e Mattia Vignotto, padre e figlio, dell’isola di Sant’Erasmo. Al secondo posto il ‘viola’ dei fratelli Roberto e Renato Busetto, al terzo il ‘rosa’ di Alvise d’Este e Davide Prevedello. Per Rudi Vignotto, un mito tra i veneziani, si tratta della 17/ma bandiera rossa, il record di vincite nella regata storica. Per il pubblico che ha assistito al corteo storico in Canal Grande anche una sorpresa: la figura onirica, inaspettata, di una rinocerontessa d’oro, copia fedele della scultura di Valeriano Trebbiani che comparve nel film ‘E la nave va’ di Federico Fellini. Il rinoceronte femmina d’oro, collocata su una ‘bissona’ di 12 metri, spinta da 4 vogatori, approderà domani da lunedì al Lido, dove resterà sino alla conclusione del Festival del Cinema.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgetti, più incentivi a chi aiuta risolvere tavoli crisi
Rispetto a chi evita ‘fastidi’ sindacali e investe altrove
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
05 settembre 2021
15:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Chi ci aiuterà a risolvere i tavoli di crisi merita più incentivi di altri che desiderano evitare fastidi e confusioni sindacali e vanno a investire in qualche terreno vergine. Questo significa fare politica industriale”.
Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, nel corso dell’intervento al Forum Ambrosetti a Cernobbio.
“Noi – ha aggiunto – ci stiamo impegnando per cambiare.
Vogliamo cercare di ricostruire un sistema di incentivi e di sussidi che servono, e in particolare in questa fase”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Franco: non escludiamo una crescita sopra +5,8% a fine anno
‘Dati incoraggianti, l’importante è che sia più veloce che in passato’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
05 settembre 2021
16:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ in atto una ripresa intensa del Pil, il terzo trimestre sta andando bene. Per fine anno l’Ufficio Parlamentare di Bilancio prevede un +5,8%, non possiamo escludere che a fine anno sia superiore”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco sottolineando che “i dati sono incoraggianti”. “E’ importante – ha aggiunto – che la crescita sia rapida”, ma “la sfida più importante è crescere in modo strutturalmente più elevato che in passato”.
“I segnali che abbiamo quest’anno sono incoraggianti, chiuderemo con un deficit e un debito un po’ migliori di quanto indicato nel Def”, ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco sottolineando che il debito “l’anno prossimo scenderà ulteriormente e verso la fine del decennio convergerà verso i livelli pre-pandemici”.
“Chi ci aiuterà a risolvere i tavoli di crisi merita più incentivi di altri che desiderano evitare fastidi e confusioni sindacali e vanno a investire in qualche terreno vergine. Questo significa fare politica industriale”, ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, nel corso dell’intervento al Forum Ambrosetti a Cernobbio. “Noi – ha aggiunto – ci stiamo impegnando per cambiare. Vogliamo cercare di ricostruire un sistema di incentivi e di sussidi che servono, e in particolare in questa fase”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola, la prima campanella suona a Bolzano, mascherine e Green pass
Apripista in Italia, primo giorno in presenza per 90.000 ragazzi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
16:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prima campanella per 90 mila bambini e ragazzi altoatesini, apripista in tutta Italia per il nuovo anno scolastico, il terzo dell’era covid. In Alto Adige riaprono anche gli asili: per il momento tutti in presenza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’inizio dell’anno 2021/22 sarà all’insegna della mascherina per tutti e del Green pass per il personale docente. “Il nostro obiettivo è quello di offrire ai bambini e ai giovani una didattica in presenza ed in sicurezza, perché sono loro al centro del nostro impegno”, afferma l’assessore alla scuola di lingua tedesca Philipp Achammer. Ma un numero consistente di insegnanti per il momento non risultano vaccinati.
“E’ una ripresa che ha il sapore della normalità, perché tutti torneranno in presenza” così l’assessore alla scuola italiana Giuliano Vettorato, che prosegue “la digitalizzazione e l’innovazione didattica rimangono importanti per il nostro sistema scolastico, ma la scuola è fatta soprattutto di presenza, di relazioni e di convivenza: per questo lunedì sarà una giornata tanto importante. A tutti, personale scolastico e studenti, l’augurio di buon lavoro”.
La situazione attuale prevede l’obbligo della mascherina per i bambini a partire dai sei anni e per tutto il personale. Si raccomanda una distanza interpersonale di un metro (purché le condizioni spaziali e strutturali lo consentano); questa può essere derogata per lezioni di ginnastica o di sport all’aria aperta (purché venga mantenuta una distanza di due metri).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 5.315 i positivi, 49 le vittime
Fatti 259.756 test, il tasso positività è al 2%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
17:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 5.315 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 6.157.
Sono invece 49 le vittime in un giorno, rispetto alle 56 di ieri.
I tamponi sono 259.756, ieri erano stati 331.350. Il tasso di positività è del 2%, rispetto al 1,8% di ieri.
Sono 572 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 3 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 37. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.216, si tratta di 12 persone in più rispetto a ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, ambasciata italiana si sposta a Doha
Il ministro: ‘Lo abbiamo riferito alle autorità del Qatar’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
17:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo riferito alle autorità qatarine che abbiamo intenzione di sostare l’ambasciata che era a Kabul qui a Doha come ufficio diplomatico per continuare a seguire la crisi afghana”. Lo annuncia il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che ha lasciato da poco il Qatar – dove ha incontrato tra gli l’altri l’Emiro e il ministro degli Esteri – per recarsi in Pakistan, prossima tappa della sua missione nella regione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella, vaccinarsi un dovere civico e morale. Sottrarsi mette a rischio vite
Non si invochi la libertà per sottrarsi all’immunizzazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il tema della salute come bene pubblico “richiama alla responsabilità sociale e in questo periodo al dovere, morale e civico della vaccinazione. E’ lo strumento che in grande velocità la comunità scientifica ci ha consegnato per sconfiggere il virus e sta consentendo di superarne le conseguenze non solo di salute ma anche economiche e sociali”.
Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Pavia.
“Non si invochi la libertà per sottrarsi dalla vaccinazione, perché quella invocazione equivale alla richiesta di licenza di mettere a rischio la salute altrui e in qualche caso di mettere in pericolo la vita altrui. Chi pretende di non vaccinarsi, con l’eccezione di chi non può farlo per salute, e di svolgere una vita normale frequentando luoghi di lavoro o svago, costringe tutti gli altri a limitare la propria libertà, a rinunciare alla propria possibilità di recuperare in pieno luoghi e modi e tempi di vita”.
“Non posso non dire una parola – ha aggiunto – sulla violenza e le minacce che affiorano in questo periodo, contro medici, scienziati e giornalisti e persone delle istituzioni, fenomeni allarmanti e gravi che vanno contrastati con fermezza, anche sanzionando con doveroso rigore”.
“L’economia – ha detto in un altro passaggio del suo intervento – è ripartita, il governo ha fatto presenze e che i dati della ripresa economica sono di straordinario carattere positivo. Questo è possibile perché contrastiamo la pandemia con comportamenti responsabili, con la vaccinazione, con la prudenza che non contrasta con la normalità della vita”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marco Mengoni canta inno d’Italia per Mattarella
Installazione sonora nel bosco del supersalone
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
19:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Questa mattina Marco Mengoni, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha intonato l’Inno d’Italia al cui termine ha salutato e omaggiato il Presidente con queste parole: “Vorrei che fosse ancora il nostro Presidente”.
Marco Mengoni ha aperto ieri, 4 settembre, in Triennale il Salone del Mobile 2021 e da oggi sarà possibile visitare “RESONANTREES PERFORMING MARCO MENGONI”, l’installazione sonora con al centro la voce e le canzoni di Mengoni che risuonano all’interno degli alberi del “Bosco di Forestami” realizzata dal Sound Artist Federico Ortica, presente agli spazi espositivi del “supersalone” a Fiera di Milano Rho.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 139 positivi nelle Marche in un giorno, un decesso
I ricoverati sono 82 (+2), in terapia intensiva 22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
05 settembre 2021
19:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 139 i positivi al covid rilevati nelle Marche nell’ultima giornata con un tasso di incidenza di 68,06 su 100mila abitanti. I ricoverati sono 82 (+2 su ieri), di cui 22 in terapia intensiva, dato invariato rispetto a ieri.
Nelle ultime 24 ore c’è stato un nuovo decesso, quello di una 73enne di Macerata, con patologie pregresse, deceduta a San Benedetto del Tronto, che porta il totale a 3.052. La provincia di Pesaro Urbino ha il maggior numero di casi, 44, seguita da Macerata con 30, Fermo con 25, Ascoli Piceno con 16, Ancona con 14, oltre a 10 casi fuori regione.
Alto il numero dei tamponi complessivamente analizzati, 5.234, di cui 3.935 del percorso diagnostico screening (i positivi sono il 3,5%) e 1.299 del percorso guariti. I 139 nuovi casi comprendono 25 soggetti sintomatici, 46 contatti domestici, 39 contatti stretti di positivi, 4 contatti in ambiente di vita/socialità, 2 contatti in setting lavorativo, 2 casi extra regione, mentre per 25 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. Su 82 ricoverati (+2), resta invariato il numero dei pazienti in intensiva (22), mentre quelli in semi intensiva salgono a 19 (+1), e quelli in aree non intensive a 41 (+1). I dati del Servizio Salute della Regione Marche indicano che c’è stato un dimesso nell’ultima giornata. Sono 6 le persone nei pronto soccorso (non considerate tra i ricoverati) e 43 gli ospiti di strutture territoriali. I positivi alla data di oggi sono 3.507 (+21), di cui 3.424 in isolamento domiciliare. Le persone in quarantena scendono da 4.576 a 4.548. I dimessi/guariti salgono a 104.834.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Montenegro: 60 feriti e otto arresti in scontri Cetinje
Da Usa e Ue appelli alla calma e a convivenza pacifica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO, 05 SET – Sono state 60 le persone che tra ieri e oggi hanno dovuto far ricorso alle cure dei medici in conseguenza delle proteste antiserbe e degli scontri avvenuti a Cetinje, in Montenegro, in occasione dell’insediamento del nuovo metropolita ortodosso Joanikije.
Come ha riferito il sito della radiotelevisione montenegrina Rtcg, che cita fonti ospedaliere, si tratta di 30 manifestanti e 30 poliziotti, quattro dei quali sono stati ricoverati in ospedale.

Gli arresti sono stati otto, fra i quali un consigliere del presidente montenegrino Milo Djukanovic, ritenuto fra gli ispiratori delle proteste. Condanna degli incidenti sono giunte dall’ambasciata Usa a Podgorica, dalla rappresentanza Ue e dalle ambasciate di vari Paesi, fra cui l’Italia, con appelli alla calma e alla convivenza pacifica fra le varie componenti etniche.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: in classe a Bolzano; Bianchi, ‘sia nuovo inizio’
L’augurio del ministro a tutto il personale e ai ragazzi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
08:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si torna in classe oggi in Alto Adige. “La scuola è ritrovarsi è un nuovo incontro, sia un nuovo inizio per i ragazzi i docenti il personale e tutte le famiglie”.
Questo l’augurio del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi intervenuto stamane a Radio 1 ‘Tutti in classe’. Dal 13 settembre si riprende via via in tutte le Regioni. “Abbiamo lavorato per garantire un avvio tranquillo, con misure di sicurezza e il personale in ordine”, scrive in un tweet il ministro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bianchi, niente mascherine è segnale ritorno alla normalità
Il ministro, siamo già al lavoro per dare indicazione precisa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
08:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’indicazione di poter abbassare le mascherine da parte dei ragazzi vaccinati “è contenuta nel decreto legge del 6 agosto sulle misure urgenti per il rientro in classe; ci sono indicazioni in tal senso e noi ci stiamo lavorando”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi intervenendo alla trasmissione “Tutti in classe” su Rai 1.
Il ministro ha assicurato che verrà ovviamente salvaguardata la privacy di tutti gli studenti, vaccinati e non, e che la possibilità di togliere la mascherina “è un segnale forte di ritorno alla normalità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass, vaccini e scuola, si apre una settimana clou
Giovedì la cabina di regia, si discuterà anche di smart working
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’estensione del Green Pass all’obbligo vaccinale, dallo smart working alla scuola. Prende il via oggi una settimana cruciale sulle norme anti-Covid, in vista di un nuovo imminente decreto che sarà varato per la ripresa a pieno ritmo delle attività produttive.
GREEN PASS – A metà settimana, probabilmente giovedì, si terrà una cabina di regia per portare avanti l’obbligo del certificato verde cominciato il 6 agosto scorso con ristoranti, bar e cinema.
La discussione sull’allargamento ad altri settori, ormai dato quasi per certo, sarà uno dei temi principali all’ordine del giorno. In cima alla lista dei settori che potrebbero essere coinvolti dall’obbligatorietà ci sono i dipendenti pubblici o comunque chi ha un contatto col pubblico.  Si parlerà poi anche degli autisti del trasporto pubblico, ma anche degli addetti alle mense scolastiche o dei lavoratori delle aziende private. Già domani ci sarà un incontro tra Confindustria e sindacati, con questi ultimi che anche oggi hanno ribadito di essere favorevoli alla vaccinazione obbligatoria.
VACCINI – Con alcune regioni che hanno ormai aperto le somministrazioni senza prenotazioni, la campagna procede spedita verso l’80% della platea vaccinata. Un obiettivo che, con ogni probabilità, dovrebbe essere raggiunto entro la fine del mese. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, avverte: “O si rafforza ancora la campagna vaccinale, o si è costretti a immaginare che a un certo punto bisognerà usare misure del passato”. A tenere banco è, ovviamente, la discussione sull’obbligatorietà. Lo stesso Speranza ribadisce che “se difesa del diritto alla salute e necessità di evitare nuove privazioni di libertà ci dovessero portare a questa soluzione, certo non ci spaventeremo e non ci fermeremo”. L’obbligo è un'”estrema ratio” per il leader del M5S, Giuseppe Conte.
SMART WORKING – Altro tema caldo è anche quello dello smart working. Il ministro Renato Brunetta annuncia che “non sarà abolito” ma “è auspicabile che resti per una quota fino al 15%”. Da definire anche una piattaforma informatica e quelle che lo stesso ministro chiama le “regole del gioco” contrattuali per disconnessione, produttività e risultati. Il segretario della Cgil, Maurizio Landini, chiede invece che lo smart working venga regolamentato attraverso i contratti nazionali per preservare i diritti del lavoratori.
SCUOLA – Oggi suonerà la prima campanella a Bolzano. Archiviati gli esami di riparazione, sarà questo il primo vero test sulla ripresa della scuola e sull’obbligo del Green pass per docenti e personale d’istituto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Questa settimana servirà anche per mettere a punto le nuove regole in aula come quella, annunciata dal ministro Bianchi qualche giorno fa ma ancora molto controversa, della possibilità di abbassare le mascherine nelle classi con tutti gli studenti vaccinati. Anche di questo si discuterà quasi sicuramente nella cabina di regia, anche se un piano scuola, concordato con le Regioni, è già stato redatto e varato.
NUOVI COLORI – La nuova settimana potrebbe portare importanti novità anche per le colorazioni delle regioni. Dopo un’estate passata in totale bianco, Sardegna e Calabria rischiano di raggiungere la Sicilia in giallo. In quel caso tornerebbe l’obbligo delle mascherine all’aperto e alcune restrizioni per bar e ristoranti, soprattutto al chiuso. Eventuali decisioni saranno comunque prese dopo i dati del monitoraggio del venerdì ed entrerebbero in vigore il lunedì successivo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pm Torino a Telegram, oscurate chat No Vax
Rogatoria internazionale in caso di mancata risposta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 settembre 2021
09:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Torino ha emesso un decreto di sequestro della Chat Telegram ‘Basta dittatura’, tra gli strumenti di comunicazione di alcuni gruppi No Vax e No Green Pass. Dalla struttura legale del social, informata via mail dai magistrati secondo quanto riferisce nelle pagine locali il quotidiano La Stampa, non è ancora arrivata una risposta ufficiale e nei prossimi giorni potrebbe essere avviata una rogatoria internazionale.
La chat è quella che ha pubblicato, tra i vari riferimenti, i numeri di telefono di Palazzo Chigi, dall’ufficio per la Comunicazione a quello del programma di governo, ma anche di noti virologi e di politici.   PIEMONTE   TECNOLOGIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Scuola: prima campanella a Bolzano per 90mila studenti
Il ministro Bianchi: ‘Sia nuovo inizio’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi prima campanella per 90mila bambini e ragazzi altoatesini, apripista in tutta Italia per il nuovo anno scolastico, il terzo dell’era Covid. In Alto Adige riaprono anche gli asili: per il momento tutti in presenza. L’inizio dell’anno 2021/22 sarà all’insegna della mascherina per tutti e del Green pass per il personale docente. Soprattutto nelle scuole di lingua tedesca un numero rilevante di insegnanti non è ancora vaccinato e dovrebbe infatti effettuare test nasali permanenti.
La scuola elementare di Tirolo, sopra Merano, aprirà solo mercoledì perché si sono registrati sei casi di positività tra gli insegnanti, scrive il Dolomiten.
“La scuola è ritrovarsi,è un nuovo incontro, sia un nuovo inizio per i ragazzi i docenti il personale e tutte le famiglie”. Questo l’augurio del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi intervenuto stamane a Radio 1 ‘Tutti in classe’. Dal 13 settembre si riprende via via in tutte le Regioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo lavorato per garantire un avvio tranquillo, con misure di sicurezza e il personale in ordine”, scrive in un tweet il ministro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini, Messa: ‘Tenere ferma la barra e andare avanti’
“La libertà collettiva ha la prevalenza”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
10:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Bisogna pensare agli altri in questo momento e non a se stessi. Capisco che uno possa pensare che questa sia una lesione della propria libertà individuale, ma esiste una libertà collettiva che ha prevalenza”. Così la ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, rispondendo in diretta su Radio24 nel corso della trasmissione 24 Mattino a una domanda sulla lettera di alcuni professori universitari contro il green pass. “Il mondo dell’università è quello dove la dialettica è forse al suo massimo”, ha proseguito il ministro.
“Gli studiosi sono persone, hanno le loro opinioni e convinzioni che portano avanti, in genere, non tutti purtroppo ma la maggior parte, sulla base dello studio. Io li ascolto assolutamente perché credo serva sempre ascoltare, ma poi bisogna tenere ferma la barra e andare avanti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Troppi positivi in paese Calabria,banca impone stop clienti
Sindaco Acquaro:provocazione vergognosa,ritirare subito avviso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VIBO VALENTIA
06 settembre 2021
10:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Troppi casi positivi al Covid 19 in paese e la banca decide di impedire l’accesso a correntisti e clienti provenienti dal comune in questione.
Accade in provincia di Vibo Valentia, nei confronti dei residenti di Acquaro, piccolo centro montano di poco più di 2600 abitanti.
A loro sono riservati i contenuti di un avviso apparso all’ingresso della filiale di Dasà di un istituto bancario della zona.
“Una provocazione vergognosa – afferma il sindaco di Acquaro, Giuseppe Barilaro – frutto di una decisione assurda che offende una comunità intera e calpesta le regole basilari della convivenza civile. Non trovo altre parole per definire lo pseudo avviso con il quale la filiale di Dasà della Banca di Credito Cooperativo del Vibonese ha deciso di precludere sine die l’accesso nei propri locali ai correntisti ed ai clienti provenienti dal comune di Acquaro, prendendo spunto dai casi positivi al Covid rilevati ed in considerazione dell’ordinanza restrittiva del sindaco”.
Per il primo cittadino che non nasconde la propria indignazione “si tratta di motivazioni ignobili quanto infondate, che calpestano il senso di responsabilità dimostrato, in questa difficile fase dell’emergenza pandemica, dai cittadini e dall’amministrazione comunale di Acquaro.
Con assoluta celerità abbiamo provveduto ad attivare la necessaria attività di screening finalizzata all’individuazione dei casi positivi con i soggetti interessati che sono stati tempestivamente posti in stato di isolamento domiciliare. Il tutto allo scopo di garantire la salute della stragrande maggioranza dei nostri concittadini che, proprio grazie alle necessarie misure di salvaguardia sanitaria adottate, hanno potuto continuare e continuano tutt’ora a svolgere le normali attività della loro vita quotidiana e lavorativa. Appare quindi assolutamente discriminatorio l’atteggiamento dei vertici della Bcc del Vibonese e nella fattispecie della filiale di Dasà”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Crollo cavalcavia: tre condannati, pene fino a 3 anni e 8 mesi
Cedimento struttura nel 2016 provocò un morto e sei feriti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LECCO
06 settembre 2021
10:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono tre le condanne per il crollo del ponte di Annone Brianza (Lecco) decise dal giudice monocratico del tribunale di Lecco, Enrico Manzi, che ha inflitto 3 anni e 8 mesi ad Angelo Valsecchi, all’epoca dirigente del settore viabilità della Provincia di Lecco, 3 anni e 6 mesi a Giovanni Salvatore, dirigente Anas e responsabile della statale 36 e 3 anni ad Andrea Sesana, funzionario del settore viabilità della Provincia di Lecco. Assolta Silvia Garbelli, funzionario della Provincia di Bergamo.

Il crollo del ponte di Annone Brianza, avvenuto il 28 ottobre 2016, aveva provocato la morte di Claudio Bertini, 68anni, di Civate (Lecco) e altre sei persone rimasero ferite.
A giudizio sono finiti quattro dirigenti e tecnici e lo scorso 24 giugno il sostituto procuratore della Repubblica Andrea Figoni, aveva chiesto la condanna a quattro anni per Andrea Sesana e Giovanni Salvatore, tre anni e sei mesi per Angelo Valsecchi e due anni per Silvia Garbelli.
Oggi il giudice Manzi ha condannato Valsecchi, Salvatore e Sesana con la pena accessoria dell’interdizione dei pubblici uffici e assolto Silvia Garbelli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: al via esame decreto legge alla Camera, fiducia in vista
Possibile che il governo ponga la fiducia domani
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
15:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via nell’Aula della Camera l’esame del decreto legge sull’emergenza Covid che contiene le disposizioni disposizioni relative al Green pass. Gli iscritti a parlare sono una dozzina, per cui è prevedibile che il dibattito impegni buona parte della giornata.
A quanto si apprende a Montecitorio, si ragiona sulla possibilità che domani il governo ponga la fiducia sul testo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: seconda vittima in due giorni in Alto Adige
Accertati 31 nuovi casi positivi,un paziente in più in intensiva
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
06 settembre 2021
11:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per il secondo giorno consecutivo, il bollettino Covid registra in Alto Adige una vittima. Il totale, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sale così a 1.187.

Contenuti, come sempre, nel fine settimana i nuovi casi positivi per effetto del minor numero di test processati. In totale, le nuove infezioni accertate sono 31, comunque superiori alle persone dichiarate guarite, che sono 24. Dei nuovi contagi, 13 sono stati rilevati sulla base di 224 tamponi pcr (73 dei quali nuovi test) e 18 sulla base di 1.373 test antigenici.
I pazienti Covid-19 ricoverati sono 31: sono aumentati di uno rispetto ad ieri quelli assistiti in terapia, che ora sono 7, mentre sono diminuiti di 4 quelli curati nei normali reparti ospedalieri che ora sono 24. Altri 14 pazienti sono in isolamento sono in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes.
Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 1.601, mentre i guariti totali sono 75.256.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Reddito di cittadinanza: Conte, Draghi non lo cancellerà
Fico: “Lo difenderemo”. Giorgetti: ‘Trasformarlo in lavoro di cittadinanza’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
06 settembre 2021
15:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Cosa fa il M5s se si cancella il Reddito di cittadinanza? Sarebbe la rottura di un patto di lealtà e di una logica di sostegno e collaborazione: ma il M5s sosterrà il governo dal momento che Draghi ha confermato che condivide la misura”. Lo ha detto il leader M5s, Giuseppe Conte, a Coffe Break su La7.
Parlare di abrogazione del reddito di cittadinanza significa fare “un ragionamento ed avere un comportamento vigliacco, fare un’aggressione vigliacca.
Stiamo parlando anche di pensionati e di una platea di beneficiari che non ha di che mangiare. Spesso viene utilizzato l’argomento degli abusi: se anche ce ne fosse stato qualcuno non è normale abrogarlo, chiudere la questione per questo. Io dico però che i può migliorarlo, in Germania hanno impiegato tanto tempo per metterlo a punto. Ma ora, dopo un anno di Covid, dire di abrogarlo è folle e vigliacco”, ha inoltre detto l’ex premier  a L’Aria che tira su La7.
“Il reddito di cittadinanza è una misura importantissima per le persone in difficoltà. Il M5S lo difenderà”. Così il presidente della Camera Roberto Fico, presente ad una manifestazione elettorale del M5S nel Rione Sanità, a Napoli “Se ci sono dei miglioramenti da fare – ha aggiunto Fico – si faranno, ma il reddito rimane “. Alle domande dei giornalisti sulle critiche al reddito del leader della Lega Matteo Salvini, il presidente della Camera ha replicato: “è una misura ottima che ha dato un contributo importante alle persone in difficoltà”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo cominciare a ragionare di lavoro di cittadinanza. La costituzione italiana recita che é il lavoro che ci rende pienamente cittadini. Lo sforzo é di trasformare il reddito di cittadinanza in lavoro di cittadinanza”. Così il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, rispondendo ad una domanda sul reddito di cittadinanza a margine del Salone del Mobile.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: Bes; nel 2020 i Neet salgono al 23,3%,
Lieve calo al Sud, al 32,6% ma restano al doppio del Nord
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Torna a salire nel 2020, dopo anni di diminuzione, la quota dei giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono inseriti in percorsi di formazione: lo rileva l’Istat nell’analisi sule Bes a livello territoriale spiegando che nell’anno della pandemia questa quota è cresciuta a livello nazionale di 1,1 punti raggiungendo il 23,3%. Nel Sud è Neet quasi un giovane su tre mentre a Crotone non studia , non lavora e non è in formazione quasi uno su due tra i 15 e i 29 anni.

Il trend è accentuato al Nord (16,8%; +2,3 punti) e al Centro (19,9%; +1,8 punti) mentre Il Mezzogiorno registra invece una contrazione modesta (-0,4 punti) ma resta comunque su livelli doppi rispetto al Nord, con circa un giovane di 15-29 anni su tre che non è inserito in un percorso di istruzione o formazione né è occupato (32,6%).
La distribuzione tra le province mostra una evidente divaricazione tra l’area del Nord-est e la Sicilia, dove la quota di Neet tocca il 40% a Messina, Catania e Caltanissetta.
La provincia con il valore più alto del tasso è, anche nel 2020, quella di Crotone (48%), che marca una distanza notevole da Pordenone (10,7%), Ferrara (11,1%) e Sondrio (11,9%), le province più virtuose.
In generale, tra il 2010 e il 2020 l’incidenza dei Neet aumenta per quasi i due terzi delle province. Tra quelle che invece presentano una dinamica nettamente positiva si segnalano Pordenone (17,9% nel 2010; -7 punti percentuali) e Brescia (14,7% nel 2020 da 21,6%).
Nel Mezzogiorno le evoluzioni positive più marcate emergono per Matera (24,5%, -8 punti percentuali rispetto al 2010) e Brindisi (28,9% da 36,8%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: Bes; speranza vita cala 1,2 anni ma a Bergamo -4,3
Nel 2020 con la pandemia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
19:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 la speranza di vita alla nascita si è ridotta di 1,2 anni a causa della pandemia attestandosi a 82 anni (79,7 anni per gli uomini e 84,4 per le donne). Ma a livello provinciale i territori maggiormente colpiti come Bergamo, Cremona e Lodi hanno registrato un calo per gli uomini di 4,3 e 4,5 anni.
Per le donne residenti a Bergamo la speranza di vita si è ridotta di 3,2 anni. Questi cambiamenti – scrive l’Istat – “portano modifiche importanti nel ranking della speranza di vita per provincia, con Lodi, Bergamo, Cremona, Brescia, Piacenza e Parma che. rispetto al 2019, perdono più di 50 posizioni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Reddito: Giorgetti, trasformarlo in lavoro di cittadinanza
Sulle crisi aziendali a giorni scelte sulle procedure
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo cominciare a ragionare di lavoro di cittadinanza. La costituzione italiana recita che é il lavoro che ci rende pienamente cittadini.
Lo sforzo é di trasformare il reddito di cittadinanza in lavoro di cittadinanza”. Così il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, rispondendo ad una domanda sul reddito di cittadinanza a margine del Salone del Mobile.
Giorgetti ha parlato anche delle crisi aziendali annunciando che “tra qualche giorno forniremo una soluzione compatibile per poter tener conto di tutti gli interessi in gioco”. “Quello che stiamo cercando di fare come governo – ha spiegato – è quello di creare dei processi per cui le chiusure aziendali non potranno essere evitate ma le procedure con cui queste avvengono siano inserite in un contesto di regole e garanzie per tutti”.
Per quanto riguarda la vertenza Giannetti ruote Giorgetti ha auspicato che ci “siano delle possibilità nuove di lavoro e occupazione, più in generale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Tajani, minacce di impiccarmi ma vado avanti
La settimana #no vax inizia con le minacce…
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La settimana #novax inizia con la minaccia di impiccarmi. Ma continuerò a dire la verità: i vaccini hanno salvato, salvano e salveranno molte vite umane.
Il nemico è il #coronavirus non chi indica il rimedio per sconfiggere la malattia. Avanti. Senza paura. Buon lunedì amici!”.
Lo scrive Antonio_Tajani su twitter.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Meloni,minaccia chiusure,continua regime terrore sinistra
Invece campagna vaccinazione sta andando bene
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La campagna di vaccinazione sta andando bene: tantissimi italiani hanno effettuato prima e seconda dose e i numeri dimostrano la grande responsabilità dei cittadini. Ciononostante, questo regime di terrore voluto dalla sinistra di governo deve continuare e così, dopo la misura discriminatoria del green pass, si passa alla minaccia di nuove chiusure.
Gli italiani stanno facendo il loro dovere e la continua mortificazione che stanno subendo ormai da inizio pandemia deve finire, soprattutto perchè i risultati, nonostante si siano seguite le regole (coprifuoco, lockdown, dad) non stanno dando i risultati aspettati. Il governo pensi ad impegnarsi per intensificare il trasporto pubblico e investire nelle cure domiciliari”.
Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Reddito: Bernini, scorporarlo da politiche attive lavoro
‘Rischio sussidio di Stato a scapito di chi paga le tasse’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
06 settembre 2021
12:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Per quanto ci riguarda, il reddito di cittadinanza va scorporato dalle politiche attive del lavoro”. E’ la convinzione espressa questa mattina dalla presidente dei senatori di Forza Italia, Anna Maria Bernini, a margine della presentazione dei candidati alle comunali di Trieste.

“A ogni latitudine ci dicono che molto spesso non si riescono a trovare lavoratori italiani – ha riferito Bernini – perché soprattutto i giovani preferiscono accedere al reddito di cittadinanza, senza però che le politiche attive del lavoro abbiano un esito positivo”.
“Il rischio è che ci sia un sussidio di Stato a scapito di tutti noi che paghiamo le tasse – ha poi sottolineato – senza che ci sia una vera politica di valorizzazione del lavoro”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, Valle d’Aosta studia progetto integrazione profughi
Lavevaz, per numeri rapportati a nostre dimensioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
06 settembre 2021
13:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Presidenza della Regione e il Celva hanno avviato una verifica sulle possibilità di accogliere persone o nuclei famigliari che sono stati evacuati dall’Afghanistan nelle scorse settimane. Si tratta di certo di piccoli numeri, che siano rapportati alle nostre dimensioni: l’iniziativa non deve limitarsi all’accoglienza temporanea, ma alla possibilità di strutturare un progetto di integrazione che deve coinvolgere il tessuto istituzionale e sociale della nostra regione”.
E’ quanto dichiara il Presidente della Regione Valle d’Aosta, Erik Lavevaz, in merito all’emergenza per i profughi provenienti dall’Afghanistan.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio in Pakistan, visita il confine con l’Afghanistan
Incontrerà anche il ministro degli Esteri e il premier pakistani
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A quanto si apprende, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è arrivato a Islamabad. A breve si trasferirà in elicottero alla frontiera di Torkham, tra Pakistan e Afghanistan.
Prima un passaggio alla base militare di Torkhan, a seguire briefing sui transiti e sulle misure predisposte da parte pakistana alla frontiera con l’Afghanistan.
Subito dopo incontrerà il capo di stato maggiore dell’esercito pakistano. A seguire incontro con il ministro degli Esteri e il primo ministro pakistano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Grieco, massimo impegno per tutelare valori e competenze Mps
Due diligence prosegue nel rispetto dei tempi e degli impegni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 settembre 2021
13:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il cda di Mps “monitorerà e supervisionerà il cammino della soluzione strutturale avviata con l’apertura della Virtual Data Room, ribadendo nei confronti di voi tutti il massimo impegno affinché siano preservati i valori e il patrimonio di competenze della Banca”. E’ quanto assicura, in una comunicazione ai dipendenti, la presidente Patrizia Grieco, a nome dell’intero consiglio della banca.

Il cda, ricorda Grieco, “si è riunito” lo scorso 1 settembre “per verificare le attività e il percorso fin qui compiuto nella Virtual Data Room, aperta per dare modo a Unicredit di effettuare la due diligence”. “L’attività sta procedendo nel rispetto dei tempi e degli impegni stabiliti”, scrive Grieco ringraziando i “colleghi coinvolti in questa particolare attività e anche a tutti gli altri che, nel frattempo, garantiscono con il loro lavoro l’operatività della Banca”.
Agli oltre 21 mila dipendenti dell’istituto senese, preoccupati per il loro futuro, Grieco conferma “la volontà del Consiglio di Amministrazione di tenervi informati sui principali sviluppi del percorso avviato” con Unicredit.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: festival ‘The Walk’ 10 settembre fa tappa a Roma
Burattino raffigurante bimba profuga sarà accolto a San Pietro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
06 settembre 2021
13:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fa tappa a Roma The Walk, festival itinerante che partirà da Gaziantep, vicino al confine turco-siriano, e arriverà a Manchester, nel Regno Unito. A guidarlo c’è la piccola Amal: un burattino alto 3,5 metri che raffigura una giovane rifugiata di circa 9 anni, e che rappresenta idealmente tutti i bambini sfollati, molti dei quali separati dai loro genitori.
Percorrerà oltre 8.000 km in cerca della sua famiglia per incarnare il monito: “Non dimenticatevi di noi”. Venerdì 10 settembre, alle ore 10.30, si fermerà in piazza San Pietro, nei pressi del monumento Angels Unawares, la scultura in bronzo di Timothy Schmalz che raffigura un gruppo di migranti, all’interno del colonnato del Bernini. Ad accogliere Amal saranno il cardinale Michael Czerny, sotto-segretario della Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, e monsignor Benoni Ambarus, vescovo ausiliare delegato per la Carità, per i Migranti e per la pastorale dei Rom e dei Sinti. La diocesi di Roma, per l’occasione, organizza una festa a cui parteciperanno i bambini di diverse parrocchie romane. Ci sarà anche la testimonianza di un minore rifugiato ospitato in una struttura della Caritas di Roma. “Amal – dichiara il cardinale Czerny – ci ricorda che incontrare i migranti vulnerabili, i lavoratori precari e i richiedenti asilo in mezzo a noi richiede più di un semplice sguardo. Ognuno di loro, con il proprio bagaglio di sofferenze e sogni, bisogni e talenti, sta aspettando che noi apriamo le nostre orecchie, le nostre menti e i nostri cuori così come i nostri occhi e che tendiamo le nostre mani”. “La Chiesa di Roma sollecita l’attenzione di tutti sul dramma delle separazioni familiari – sottolinea l’arcivescovo Gianpiero Palmieri, vicegerente della diocesi di Roma – e invita a considerarlo prioritario quando si parla di migrazioni e accoglienza. Proprio in questi ultimi giorni stiamo assistendo alla tragedia degli afgani che stanno lasciando il loro Paese, e dei molti minori affidati dai genitori ai soldati stranieri pur di metterli in salvo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Polizia locale Genova sperimenta laccio blocca-persone
Per la prima volta in Italia il ‘bolawrap’, già in uso negli Usa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
06 settembre 2021
13:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La polizia locale di Genova sarà il primo comando in Italia a sperimentare l’utilizzo del laccio immobilizza-persone ‘bolawrap’ già in uso negli Stati Uniti, strumento in grado per bloccare malviventi o persone pericolose per se stesse e gli altri senza provocare loro danni fisici. La novità è stata presentata a Palazzo Tursi dagli assessori alla Sicurezza del Comune di Genova e della Regione Liguria, Giorgio Viale e Andrea Benveduti, con il comandante della Polizia Municipale di Genova Gianluca Giurato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si tratta di un dispositivo di contenimento ‘da remoto’, non di un’arma, nonostante venga sparato con un rumoroso colpo simile a quello di un colpo di pistola. È costituito da un laccio in kevlar, fibra sintetica dotata di grande resistenza meccanica alla trazione, che il poliziotto può lanciare verso le gambe o il busto del soggetto pericoloso bloccandolo senza ferirlo prima che la situazione degeneri. Finora in Europa l’unica polizia a sperimentare l’impiego del ‘bolawrap’ è stata quella serba.
Il ‘bolawrap’ ha all’estremità del cavo due ancorette che si attaccano agli indumenti: più la persona si muove più la corsa si stringe grazie ai due ganci. Un laser guida la mira. Il laccio viene lanciato grazie alla carica di una cartuccia a salve, che garantisce la proiezione del ‘bola’ alla velocità di oltre 150 metri al secondo, a una distanza che varia tra i 3 e i 7 metri.
“E’ uno strumento molto efficace e a mio avviso sarebbe corretto che tutte le forze di polizia ne siano dotate – ha sottolineato il comandante della Municipale Giurato – Quando si deve affrontare una situazione critica, vincere una resistenza o una violenza, bisogna utilizzare il mezzo meno impattante sotto il profilo dell’incolumità della persona su cui viene usato”.
“Vorrei ricordare che nel 2021 solo nel centro storico di Genova abbiamo avuto 27 agenti che hanno riportato lesioni in scontri fisici, rispetto ai 12 del 2020 – ha aggiunto Girato – Sono circa 500 i tso effettuati ogni anno dalla polizia locale di Genova”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ibl Banca: utile netto semestre sale a 33,6 mln
Crescono margini e impieghi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
14:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Gruppo IBL Banca, attivo nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione, ha chiuso il primo semestre 2021 con un utile lordo consolidato in crescita a 48,2 milioni di euro e un utile netto di 33,6 milioni di euro. Lo si legge in una nota secondo cui si tratta “di un forte aumento rispetto ai circa 11,6 milioni di fine giugno 2020”.
Il margine di interesse sfiora i 72 milioni di euro (+26%) mentre il margine di intermediazione si attesta a circa 107 milioni di euro (+64%).
Al 30 giugno 2021 gli impieghi alla clientela sono risultati pari a 3,4 miliardi di euro di cui circa 3 miliardi relativi alla cessione del quinto (in crescita del +2%) e la raccolta da clientela ha raggiunto i 3,4 miliardi di euro di cui depositi per 2,1 miliardi di euro (+2%).
Sul fronte patrimoniale, l’indice CET 1 Ratio è pari al 15,98% e il Total Capital Ratio al 17,19%, “entrambi i valori sono ampiamente in linea con i requisiti patrimoniali richiesti dalla BCE” puntualizza il gruppo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Monopattini: multe a Sesto S. Giovanni a cinque senza casco
Dopo la firma dell’ordinanza, primi multati nel week-end
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 settembre 2021
14:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono i primi cinque multati perché guidavano il monopattino senza casco, dopo l’ordinanza firmata dal sindaco di Sesto San Giovanni (Milano) Roberto Di Stefano – che ha introdotto l’obbligo della protezione oltre che limiti di velocità a 20 km/h nelle piste ciclabili e 5 nelle aree pedonali “Nel fine settimana – ha annunciato – la Polizia Locale ha multato cinque persone maggiorenni alla guida di monopattini elettrici che non indossavano il casco. Siamo il primo Comune in tutta Italia a emettere queste sanzioni, facendo rispettare l’ordinanza sindacale che ho firmato settimana scorsa”.

Di Stefano ha emanato l’ordinanza lo scorso 31 agosto dopo la morte di un tredicenne caduto dal monopattino su una pista ciclabile nella cittadina alle porte di Milano.
“I monopattini – ha aggiunto – non sono mezzi da demonizzare, fanno parte della quotidianità delle nostre città, ma vanno assolutamente regolamentati per evitare altre tragedie. Mettersi il casco, pertanto, deve diventare un movimento automatico appena si sale sul monopattino perché può salvare la vita in caso di incidenti e brutte cadute”. Il sindaco ha anche spiegato che si stanno “intensificando i controlli sulle piste ciclabili, nelle zone pedonali, nelle vie e nelle piazze principali della città”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ocse: reddito ha attutito povertà ma pochi trovano impiego
Diminuzione reddito limitato al 2,6%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
15:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’introduzione del reddito di cittadinanza “ha contribuito a ridurre il livello di povertà delle fasce più indigenti della popolazione” e sebbene i livelli di povertà siano aumentati con la pandemia, “nel 2020 i trasferimenti pubblici hanno limitato la diminuzione del reddito disponibile delle famiglie al 2,6% in termini reali”. Lo scrive l’Ocse nell’Economic Survey sull’Italia, ricordando che, rispetto alla raccomandazione a rafforzare i servizi di assistenza sociale a livello comunale e stabilire una collaborazione con i i servizi pubblici per l’impiego, “il numero di beneficiari che di fatto hanno poi trovato impiego è scarso”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ocse: Pil Italia +5,9%,ritorno a livelli 2019 nel 2022
Serve ancora sostegno fiscale, poi piano di rientro del debito
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 settembre 2021
15:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Si prevede che l’economia recuperi i livelli del 2019 entro la prima metà del 2022”, dopo una crescita per quest’anno stimata al 5,9%. “Il debito pubblico salirà quasi al 160% del Pil nel 2021”.
E’ quanto prevede l’Ocse nella Economic Survey sull’Italia, invitando a “continuare a fornire sostegno fiscale, sempre più mirato, fino a quando la ripresa non sarà consolidata nei settori economico e occupazionale”. L’Ocse auspica anche “un piano fiscale di medio periodo da attuare una volta che la ripresa sarà consolidata”, per “ridurre il rapporto tra debito pubblico e Pil”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Porcaroli, i fatti del Circeo vanno raccontati ai giovani
La scuola cattolica di Mordini fuori concorso a Venezia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
15:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Doveroso e necessario raccontare ancora questa storia alla mia generazione. E’ stato emotivamente forte elaborare tutto questo come persona e come attrice.
Spero di aver restituito a Donatella ancora un po’ di giustizia”: sono le parole di Benedetta Porcaroli che nella Scuola Cattolica di Stefano Mordini, Fuori Concorso a Venezia 78 e dal 7 ottobre in sala con Warner Bros, interpreta Donatella Colasanti, sopravvissuta al massacro del Circeo fingendosi morta dopo inaudite violenze tra il 29 e il 30 settembre 1975.
“Ancora oggi si sente dire quando ci sono fatti di stupro come era vestita, se era ubriaca, le sentenze sono spesso ricche di stereotipi sessisti, si denuncia di più in questi anni ma si fa ancora fatica ad essere credute. Dopo 46 anni purtroppo la violenza del Circeo è un passato ancora attuale” ha aggiunto Federica Torchetti che interpreta Rosaria Lopez, che non sopravvisse alle violenze e morì.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il film, tratto dal libro “La scuola cattolica” di Edoardo Albinati (Rizzoli, Premio Strega 2016) è interpretato da Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca, Giulio Pranno, Fausto Russo Alesi, Fabrizio Gifuni, Valentina Cervi, insieme a una nuova, promettente, generazione di giovani attori: Emanuele Maria Di Stefano, Giulio Fochetti, Leonardo Ragazzini, Alessandro Cantalini, Andrea Lintozzi, Guido Quaglione, Luca Vergoni, Francesco Cavallo, Angelica Elli, Beatrice Spata e Giulio Tropea.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ocse: in Italia serve un taglio permanente del cuneo fiscale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 settembre 2021
17:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Si prevede che l’economia recuperi i livelli del 2019 entro la prima metà del 2022”, dopo una crescita per quest’anno stimata al 5,9%. “Il debito pubblico salirà quasi al 160% del Pil nel 2021”.
E’ quanto prevede l’Ocse nella Economic Survey sull’Italia, invitando a “continuare a fornire sostegno fiscale, sempre più mirato, fino a quando la ripresa non sarà consolidata nei settori economico e occupazionale”. L’Ocse auspica anche “un piano fiscale di medio periodo da attuare una volta che la ripresa sarà consolidata”, per “ridurre il rapporto tra debito pubblico e Pil”.
“In Italia il livello del cuneo fiscale è il quinto più alto nell’area Ocse. Questo non aiuta l’occupazione, in un Paese in cui solo il 57% della popolazione è occupato contro una media Ocse del 67%”,ha detto Laurence Boone, capo economista dell’Ocse. “Il governo ha riconosciuto l’impatto di questa situazione riducendo temporaneamente il cuneo fiscale per i giovani e le donne. Forse dovrebbe considerare una riduzione permanente per tutti i lavoratori, in particolare le donne”, ha detto Boone riferendosi al piano di riforma fiscale che dovrebbe essere orientato alla riduzione dell’evasione e all’equità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Amministrative: Conte, risultato slegato da nuovo corso M5s
M5s pacato nei toni ma radicale negli obiettivi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
15:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi preoccupa questo passaggio delle amministrative perché è chiaro che le liste si sono formate quando ancora non mi ero insediato come leader M5s e quindi il nuovo corso non può essere legato a questo. Però devo anche dire la che ho tanti segnali di convinzione verso il novo corso del Movimento che sarà pacato nei toni e più radicale di sempre negli obiettivi politici”.
Lo ha detto il leader M5s Giuseppe Conte a L’aria che tira su La7.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Berlusconi ancora al San Raffaele per rapida visita
Consulto di un quarto d’ora con dottor Zangrillo in mattinata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 settembre 2021
15:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Silvio Berlusconi è tornato al San Raffaele di Milano questa mattina poco prima delle 10 per una visita durata circa 15 minuti con il suo medico personale, il dottor Alberto Zangrillo.
E’ la terza volta nelle ultime due settimane che il leader di Forza Italia si reca all’ospedale milanese: il 26 agosto è rimasto ricoverato per una notte, mentre mercoledì scorso è rimasto solo poche ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio insiste, serve G20 straordinario sull’Afghanistan
‘Per decidere insieme come aiutare questo popolo’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
16:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Come presidente del G20 l’Italia sta lavorando alla convocazione di un G20 straordinario sull’Afghanistan che cercherà di mettere insieme attorno a un tavolo le più grandi potenze mondiali per decidere insieme come aiutare questo popolo, le donne, i ragazzi, i meno giovani”. Lo afferma il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in Pakistan, ultima tappa della sua missione nella regione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: nuovo sit-in al Pantheon, in piazza Forza Nuova
Roberto Fiore, fermati Castellino e altri 4 dirigenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
06 settembre 2021
18:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo sit-in contro il Green pass oggi a Roma. In piazza anche il leader di Forza Nuova Roberto Fiore.
I partecipanti, che si sono radunati al Pantheon, hanno esposto striscioni con su scritto “No Green pass” e “Giù le mani dai bambini”. “Stamattina – ha spiegato Fiore – intorno alle 7.30 Giuliano Castellino e altri 4 dirigenti romani di Forza Nuova, in prima prima linea anche durante l’ultima manifestazione di piazza del Popolo, sono stati prelevati a casa e portati in questura proprio nel giorno in cui era stata indetta una nuova manifestazione. Sono stati rilasciati solo quando la giornata era ormai conclusa”.
Secondo quanto si è appreso da fonti di polizia, i cinque esponenti di Forza nuova sono stati controllati e identificati.
Al termine delle procedure sono stati rilasciati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: dichiarazione per contributi fondo perduto fino 30/9
Pronto Dpcm con la proroga dal 10 settembre a fine mese
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
17:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Più tempo per la dichiarazione dei redditi per coloro che intendono richiedere il contributo a fondo perduto perequativo, previsto dal decreto Sostegni Bis. E’ infatti pronto, bollinato dalla Ragioneria, il Dpcm che contiene la proroga del termine dal 10 al 30 settembre.
Il provvedimento arriva su proposta del ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Borghi, comunità e territori al Festival della Soft Economy
Per un’Italia che fa l’Italia. Convegno Symbola sulla legge 158/17 e il Pnrr.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
17:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I Borghi, le comunità ed i territori e il loro sviluppo alla luce del Recovery al centro della 9/a edizione del Festival della Soft Economy. Il Tema è quello della legge 158/17 e il Pnrr: per un’Italia che fa l’Italia.
L’evento, organizzato dalla fondazione Symbola in collaborazione con Anci Piccoli Comuni, Borghi più belli d’Italia, Camera di Commercio delle Marche, Coldiretti, Federparchi, Legambiente e Uncem, è in programma martedì 7 settembre a partire dalle 10:30:

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Introducono e presiedono all’evento Padre Enzo Fortunato, Direttore della Rivista di San Francesco, promotore e portavoce Manifesto di Assisi, ed Ermete Realacci, Presidente della Fondazione Symbola, promotore e portavoce Manifesto di Assisi.
Saluti
GINO SABATINI Presidente Camera di Commercio delle Marche
GIORGIA LATINI Assessore Cultura, Istruzione e Sport della Regione Marche
Introducono e presiedono
PADRE ENZO FORTUNATO Direttore Rivista di San Francesco, promotore e portavoce Manifesto di Assisi
ERMETE REALACCI Presidente Fondazione Symbola, promotore e portavoce Manifesto di Assisi
Modera
ELISABETTA SOGLIO Giornalista responsabile Corriere Buone Notizie
Interventi
MARIAROSA BARAZZA Presidente Consulta Anci piccoli comuni del Veneto
ALESSANDRA BONFANTI Responsabile Piccoli Comuni Legambiente
ALDO BONOMI Direttore Consorzio Aaster
MARCO BUSSONE Presidente nazionale Uncem
MASSIMO CASTELLI Sindaco Cerignale, Coordinatore nazionale piccoli Comuni Anci
LINO GENTILE Sindaco Castel del Giudice, delegato Anci Aree interne
GIAMPIERO LUPATELLI Vicepresidente Caire, Comitato scientifico Symbola
STEFANO MASINI Responsabile Ambiente e Territorio di Coldiretti
FIORELLO PRIMI Presidente Associazione Borghi più belli d’Italia
GIAMPIERO SAMMURI Presidente Federparchi
Conclusioni
MARA CARFAGNA Ministro per il Sud e la coesione territoriale
DARIO FRANCESCHINI Ministro della Cultura.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Franco: ‘Quota 100 scade, in manovra soluzione equilibrata’
‘Siamo consapevoli che alcuni settori economici affrontano difficoltà, sono aspetti da tenere in considerazione’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
17:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fra la fine del 2021 e l’inizio del prossimo anno “avremo un forte cambiamento nei requisiti di pensionamento, e quota 100 scadrà. Siamo consapevoli che alcuni settori economici affrontano difficoltà, sono aspetti da tenere in considerazione”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco durante una conferenza stampa sulla Italy Survey dell’Ocse.
“Dobbiamo discuterne nel Governo” ma “sono fiducioso che l’esecutivo troverà una soluzione equilibrata nella prossima legge di bilancio”
“Guardando al medio termine – ha detto Franco – siamo un Paese che invecchia e dovremo aumentare i livelli di occupazione, a partire da donne, giovani, italiani che vivono nelle regioni del Sud ma in generale tutti gli italiani”.
“Sul tema delle pensioni – ha concluso Franco – abbiamo alcuni problemi di breve termine e di medio termine. Sono fiducioso che il Governo troverà una soluzione fra queste diverse esigenze nella Legge di bilancio, non posso indicare la soluzione che abbiamo in mente, deve essere discussa nel Governo, ma sono fiducioso che troveremo il giusto equilibrio e che questo avrà il sostegno di tutto il Governo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 3.361 positivi, 52 vittime
Tasso risale al 2,5%. In intensiva 570 e 4.302 i ricoveri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
17:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 3.361 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.315.
Sono invece 52 le vittime in un giorno, tre in più di ieri. I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati sono stati 134.393. Il tasso di positività è del 2,5%, rispetto al 2% di ieri. Sono 570 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid, 2 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 32.
I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.302: si tratta di 96 persone in più rispetto a ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anche l’Italia armerà i suoi droni
“Per far fronte a nuovi conflitti”.Finora usati per ricognizione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
18:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anche l’Italia avrà i suoi droni armati. La cosa era nell’aria da tempo e la conferma è arrivata dal Documento Programmatico Pluriennale 2021 del ministero della Difesa, come sottolinea la rivista specializzata Rid, che collega questa novità all’emergere dei nuovi scenari.
Nuovi teatri operativi che, “dal Nagorno Karabah, alla Libia, hanno mostrato la rilevanza sui campi di battaglia del drone armato” ed hanno fatto cadere “incertezze e resistenze di natura etica che finora avevano impedito il compimento di tale passo”.
La Difesa non ha fornito ulteriori dettagli e non è nota la tipologia di armi che verrà integrata sui velivoli. Si sa solo che i droni Reaper verranno anche dotati di nuovi apparati per la guerra elettronica.
Gli Uav, acronimo che sta per aeromobile a pilotaggio remoto, vale a dire i droni, sono strumenti da molti anni indispensabili nelle varie aree di operazione, ma che l’Italia ha finora impiegato solo in versione disarmata, essenzialmente per attività di ricognizione, intelligence e sorveglianza. Secondo Pietro Batacchi, direttore di Rid, la Rivista italiana difesa, questa limitazione ha avuto pesanti conseguenze in passato. “La non disponibilità di armamento a bordo dei Predator/Reaper, ad esempio in Afghanistan, ha messo a rischio la vita dei nostri soldati a terra, con perdite che altrimenti potevano essere evitate”. Ma ora che la Difesa “ha deciso di armare i propri Uav classe Male Reaper i nostri comandanti sul terreno potranno disporre di una fondamentale opzione per proteggere le forze a terra e per neutralizzare eventuali minacce prima che queste possano manifestarsi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: programma Spallanzani, monoclonali ai fragili
Vaia,se ok autorità da lunedì iniziamo a somministrare anticorpi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
06 settembre 2021
20:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In questi mesi l’istituto Spallanzani ha condotto delle ricerche sulla risposta vaccinale in diverse popolazioni fragili, in persone immunodepresse per patologie gravi o in cura con terapie immunodepressive. Il nostro obiettivo, come dell’intero Paese, è quello di garantire la protezione dal contagio anche e soprattutto a queste persone.

Come si può? Alcuni pensano ad una terza dose (o richiamo), noi stiamo immaginando un percorso che porti a dare una protezione attraverso la somministrazione di anticorpi monoclonali che già hanno dato dimostrazione di sé in ambito terapeutico”. Lo ha annunciato il direttore dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, al termine della riunione con il nuovo direttore scientifico a interim, Enrico Girardi, e il direttore del Dipartimento Clinico, Andrea Antinori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In questi giorni abbiamo messo in cantiere un programma per favorire l’accesso a questo tipo di popolazione agli anticorpi monoclonali – aggiunge Vaia -. Abbiamo sottoposto un programma di accesso ai monoclonali alle autorità regolatorie e siamo in attesa in settimana che l’Aifa e il comitato etico approvino il nostro programma. Se tutto andrà a buon fine, come ci auguriamo, da lunedì cominceremo a somministrare gli anticorpi. Come sempre daremo la comunicazione degli esiti di questa innovativa e stimolante applicazione di una ricerca sul piano assistenziale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: calciatrici da Herat a Firenze, ‘ora al sicuro’
‘Vogliamo studiare ed essere un esempio di speranza e fiducia’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
06 settembre 2021
21:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Da quando siamo entrate in Italia ci sentiamo bene, siamo al sicuro. Prima avevamo paura dei talebani.
Noi vorremmo essere un esempio di speranza e fiducia per chi ancora vive in Afghanistan ma che spera di poter vivere in una società libera: è un messaggio per tutte le donne in Afghanistan”. Lo hanno detto le tre calciatrici di Herat arrivate a Firenze dall’Afghanistan nei giorni scorsi, che oggi hanno incontrato la stampa a Palazzo Vecchio. Per motivi di sicurezza non è stato divulgato il nome delle calciatrici e del loro allenatore. Il viaggio fino a Kabul, hanno raccontato, “è durato 24 ore ed è stato molto pericoloso. Se i talebani ci avessero scoperto per noi sarebbe stato molto rischioso, così abbiamo viaggiato in modo che nessuno potesse rendersi conto di chi eravamo. Per 24 ore non abbiamo dormito”. Le calciatrici hanno anche ringraziato il loro allenatore perché “ci ha aiutato a crescere. Non è stato solo un allenatore ma anche un appoggio”. Sul futuro in Italia, hanno spiegato, “vorremmo studiare”. Nel gruppo c’è chi ha fatto informatica, chi letteratura inglese e ora spera di iniziare “con quella italiana”. Il futuro è anche legato allo sport: “Da sempre guardavamo il calcio in tv – hanno detto -. Qualcuna di noi gioca in difesa, altre in attacco. Adesso potremo continuare il nostro sport, andare all’università, lavorare e avere una vita felice, in sicurezza. Vogliamo ringraziare tutti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass:Bonomi, obbligo sul lavoro e tamponi gratuiti
Se accordo tra le parti, governo potrebbe farsene carico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
22:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Noi da sempre siamo stati per l’obbligo vaccinale ma non possiamo non renderci conto che al momento la politica non sembra trovare una sintesi e quindi abbiamo necessità di mettere in sicurezza i luoghi di lavoro”.
Così il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, dopo l’incontro con i sindacati.
“Siamo per l’adozione del green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro e su questo si è aperta una discussione”. Sul costo dei tamponi “sappiamo che giovedì c’è la cabina di regia del governo, laddove si dovesse decidere, come noi auspichiamo, l’obbligo del green pass all’interno dei luoghi di lavoro e le parti sociali trovassero un accordo su questo, credo che il governo potrebbe pensare di fare un’operazione di utilità sociale e quindi di potersi far carico del costo dei tamponi, che sicuramente non può essere a carico delle imprese”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.