Mondo tutte le notizie in tempo reale! SEMPRE AGGIORNATE! CLICCA LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 183 minuti

Ultimo aggiornamento 14 Ottobre, 2021, 20:33:26 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:46 DI SABATO 09 OTTOBRE 2021

ALLE 20:33 DI GIOVEDÌ 14 OTTOBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Naufragio sul Congo, 100 tra morti e dispersi
Nella notte tra lunedì e martedì, tratte in salvo 39 persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
09:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un centinaio di persone sono morte o sono considerate disperse in seguito a un naufragio di un’imbarcazione di fortuna avvenuto nella notte tra lunedì e martedì sul fiume Congo, nella Repubblica democratica del Congo (Rdc): è quanto si apprende oggi dalle autorità provinciali.
Ieri sera sono stati recuperati 51 corpi, ha detto Nestor Magbado, vice portavoce del governatore della provincia di Mongala (nordovest).
Magbado ha stimato che i dispersi sono 69, aggiungendo che finora sono state tratte in salvo 39 persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 968 morti in 24h, record da inizio epidemia
Anche oltre 29.000 nuovi casi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
09 ottobre 2021
11:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 968 decessi provocati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando il centro operativo nazionale anti-coronavirus. Stando ai dati del centro, in Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 29.362 nuovi casi di Covid, il numero massimo in un giorno dal 24 dicembre scorso secondo la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia, Marine Le Pen sbarca su TikTok con musica Maneskin
In evidente difficoltà nei sondaggi per le presidenziali del 2022, Marine Le Pen da’ l’assalto ai social e sbarca su TikTok a caccia dei voti dei giovani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
10 ottobre 2021
11:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In evidente difficoltà nei sondaggi per le presidenziali del 2022, Marine Le Pen da’ l’assalto ai social e sbarca su TikTok a caccia dei voti dei giovani. Per esordire sul social più amato da adolescenti e ventenni, la leader dell’estrema destra francese sceglie il video di un bagno di folla con giovani allevatori: immagini di folle di ragazzi sorridenti che la circondano e scorci di animali nella natura, e come colonna sonora ‘Beggin’, uno dei brani più noti del gruppo romano dei Maneskin.
La candidata, che un sondaggio in settimana ha dato in svantaggio di un punto rispetto al concorrente di estrema destra, il polemista Eric Zemmour, si rivolge poi ai giovani: “ormai potete trovarmi su TikTok, vi farò vivere i migliori momenti della mia campagna – dice – so che TikTok significa giovani, e quindi arriva al momento giusto perché ho molte proposte da farvi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Monaco: nuova operazione in Sudafrica per Charlene
Principessa ancora alle prese con infezione contratta a maggio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 ottobre 2021
11:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La principessa Charlene di Monaco ha subito ieri in Sudafrica un intervento chirurgico in anestesia generale in seguito a un’infezione contratta lo scorso maggio: tutto, secondo una fonte del palazzo dei regnanti nel Principato, “è andato molto bene”.
Stando a un comunicato, l’intervento subito da Charlene è “l’ultimo di quelli ai quali doveva essere sottoposta per la sua infezione alle prime vie respiratorie.
Resterà in osservazione per 48 ore”. Ormai da mesi in Sudafrica, il suo paese di origine, la consorte di Alberto di Monaco, 43 anni, ha subito una prima operazione il 13 agosto, ma non furono diffusi molti dettagli. Il principe Alberto e i figli la raggiunsero per la convalescenza. Ad inizio settembre, Charlene fu ricoverata d’urgenza dopo un malore per complicazioni legate alla grave infezione che l’aveva colpita ad un orecchio, al naso e alla gola contratta a maggio.
Ex nuotatrice, Charlene Lynette Wittstock, nata nel 1978, sposò il principe Alberto II di Monaco nel 2011.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan, su futuro dell’sola decidono i 23 milioni abitanti
Taipei replica a giudizi del presidente Xi sulla riunificazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 ottobre 2021
11:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Solo i 23 milioni di taiwanesi hanno il diritto di decidere “il futuro e lo sviluppo” dell’isola. Il Consiglio di Taipei per gli affari con la Cina, in risposta ai giudizi sulla riunificazione rilanciati oggi dal presidente Xi Jinping, ha replicato che, di fronte alle ambizioni del Partito comunista cinese, la presidente Tsai Ing-wen ha più volte ribadito che “non cederà né avanzerà”, difendendo con forza sovranità e sicurezza nazionali e continuando ad approfondire la cooperazione con i Paesi amici.

Allo stesso tempo, l’isola si “sforzerà di mantenere lo status quo di pace e stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan”, si legge in una nota.
L’invito alle autorità di Pechino è ad abbandonare le misure provocatorie di intrusione e distruzione e a pensare sempre più apertamente alla chiave dell’interazione tra “pace, reciprocità, democrazia e dialogo”.
Il sistema di Taiwan è democratico e libero, crea una società prospera e mantiene la pace attraverso lo Stretto di Taiwan. Gli sforzi di stabilità sono stati affermati all’unanimità dalla comunità internazionale, il che dimostra che “la tendenza storica non è dalla parte dell’egemonia autocratica”.
Il Consiglio, inoltre, ha anche sottolineato che “il punto cruciale delle attuali relazioni attraverso lo Stretto risiede nella riluttanza di Pechino ad affrontare Taiwan, la Repubblica di Cina, senza rinunciare all’uso della forza contro Taiwan”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 968 morti in 24h, record da inizio epidemia
Anche oltre 29.000 nuovi casi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
09 ottobre 2021
13:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 968 decessi provocati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando il centro operativo nazionale anti-coronavirus. Stando ai dati del centro, in Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 29.362 nuovi casi di Covid, il numero massimo in un giorno dal 24 dicembre scorso secondo la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, valorizzare bellezza territori e cultura made in Italy
Il ministro visita teatro all’italiana più piccolo del mondo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NOICATTARO
09 ottobre 2021
11:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Da ministro degli Esteri vi dico che le bellezze del nostro territorio quanto più saranno valorizzate, più ci permetteranno di portare i prodotti made in Italy e made in Puglia in tutto il mondo. Questo è il nostro soft power, la cultura, le bellezze architettoniche, le bellezze naturali, rappresentano in tutto il mondo il biglietto da visita dell’Italia.
Siamo il Paese con il record di siti Unesco, primo al mondo, e su questo dobbiamo investire. Sono molto contento che come governo abbiamo sbloccato il 100% della capienza dei cinema e dei teatri, perché questo è un altro passo in avanti per aiutare un mondo della cultura che aiuta ogni giorno l’Italia nel mondo”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, durante un incontro elettorale a Noicattaro, nel Barese, dove ha visitato il teatro all’italiana più piccolo del mondo, 39 poltrone, riaperto dopo 60 anni.
“Un luogo bellissimo, un posto che ha conquistato anche il cuore di Garrone con Pinocchio” ha detto il ministro, spiegando che investire sulle “attrattività del territorio, su un teatro come questo, recuperato dopo decenni all’incuria e all’abbandono, rappresenta uno di quei biglietti da visita per un territorio bellissimo che può attrarre ancora di più flussi turistici ma anche promuovere il made in Italy”.
“Facendo così – ha detto Di Maio – noi aiuteremo le imprese del territorio. Io sono un cittadino del sud come voi, ho visto tante aziende andarsene all’estero e lasciare i lavoratori in mezzo ad una strada. Io voglio esportare il made in Italy, non le fabbriche, voglio esportare i prodotti e aumentare il lavoro qui e per farlo ci servono la bellezza, la competenza e l’innovazione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Naufragio sul fiume Congo, almeno 100 tra morti e dispersi
Nella notte tra lunedì e martedì, tratte in salvo 39 persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KINSHASA
09 ottobre 2021
11:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un centinaio di persone sono morte o sono considerate disperse in seguito a un naufragio di un’imbarcazione di fortuna avvenuto nella notte tra lunedì e martedì sul fiume Congo, nella Repubblica democratica del Congo (Rdc): è quanto si apprende oggi dalle autorità provinciali.
Ieri sera sono stati recuperati 51 corpi, ha detto Nestor Magbado, vice portavoce del governatore della provincia di Mongala (nordovest).
Magbado ha stimato che i dispersi sono 69, aggiungendo che finora sono state tratte in salvo 39 persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Naufraghi 29 giorni nel Pacifico, solo arance e preghiere
Due uomini salpati il 3/9 da isole Salomone salvati da pescatore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KOKOPO
09 ottobre 2021
12:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due naufraghi residenti nelle isole Salomone sono sopravvissuti per 29 giorni a bordo di una piccola imbarcazione in balia dell’oceano Pacifico solo con noci di cocco, arance e molte preghiere.
I due, Livae Nanjikana e Junior Qoloni, stavano viaggiando tra le isole del Mare di Salomone su una barca di sette metri quando sono stati sorpresi da una tempesta poche ore dopo l’inizio del viaggio, il 3 settembre scorso.
A causa della “forte pioggia, delle dense nuvole scure e dei forti venti”, ha detto ieri Nanjikana alla Solomon Islands Broadcasting Corporation, hanno perso di vista la terraferma e quando la batteria del loro Gps si è scaricata ed è arrivata la notte, hanno spento il motore da 60 cavalli per risparmiare carburante.
La prima notte l’hanno trascorsa sottocoperta, al riparo dalla pioggia e dal vento che spingeva la barca sempre più al largo. Nei primi nove giorni hanno mangiato le arance che avevano portato per il viaggio: finite queste scorte, hanno cominciato a raccogliere l’acqua piovana con una borsa di tela e sono sopravvissuti grazie a qualche noce di cocco galleggiante che incontravano lungo il percorso, ma soprattutto – come ha raccontato Nanjikana – grazie “alla nostra fede in Dio, perché pregavamo giorno e notte”.
“Dopo diversi giorni, poiché abbiamo pregato, Dio ci ha consigliato di costruire un dispositivo per navigare – ha proseguito Nanjikana – Così abbiamo costruito una struttura simile a un albero usando pagaie e tela e siamo salpati seguendo la direzione del vento”. Il vento li ha portati verso l’isola di Nuova Britannia, a circa 400 km dalla costa di Papua Nuova Guinea, dove hanno avvistato un pescatore che li ha tratti in salvo.
I due si trovano adesso a Pomio, in attesa di essere riportati sulle isole Salomone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Repubblica ceca: secondo giorno di elezioni parlamentari
Ieri lïaffluenza alle urne è stata tra il 20% e il 40%
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PRAGA
09 ottobre 2021
12:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono aperti da questa mattina alle 8.00 i seggi elettorali nella Repubblica ceca per la seconda giornata delle elezioni parlamentari.
Gli elettori sono chiamati alle urne per scegliere i 200 deputati del Parlamento e il premier per i prossimi 4 anni.
Il favorito è Andrej Babis e il suo movimento Ano (Azione del cittadino scontento). A sfidarlo sono due coalizioni di opposizione: i socioliberali Pirati, Sindaci e Indipendenti (Pirstan) e l’alleanza conservatrice Spolu formata dai conservatori Civici democratici (Ods), dai liberali Top 09 e dai Cristiano-democratici (Kdu-Csl).
Ieri lïaffluenza alle urne è stata tra il 20% e il 40% e in alcune circoscrizioni fino al 50%. Oggi i seggi si chiudono alle ore 14, i risultati saranno noti in serata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: polizia indaga su sindrome Avana in Ambasciata Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
08:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia di Berlino sta indagando su possibili casi della cosiddetta sindrome dell’Avana che avrebbe colpito di recente il personale dell’Ambasciata americana nella capitale tedesca.
Secondo le autorità, riporta oggi la Bbc, l’indagine su un “presunto attacco con armi sonore contro i dipendenti dell’Ambasciata degli Stati Uniti” è iniziata ad agosto.

La sindrome dell’Avana ha colpito dal 2016 oltre 200 diplomatici americani a Cuba e in altri Paesi e ieri il presidente Joe Biden si è impegnato a trovare la “causa ed i responsabili” di questo fenomeno.
Registrata nella prima volta a Cuba nel 2016-17, la sindrome dell’Avana non è ancora stata spiegata, ma gli scienziati statunitensi affermano che è molto probabilmente causata da radiazioni a microonde dirette. I diplomatici statunitensi e canadesi all’Avana hanno lamentato sintomi che vanno da vertigini, perdita di equilibrio, perdita dell’udito e ansia, a qualcosa che hanno descritto come “nebbia cognitiva”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dazi: Cina, con Usa avuti ‘scambi pragmatici e costruttivi
Videochiamata tra vicepremier Liu e rappresentante Commercio Tai
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 ottobre 2021
08:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il vicepremier cinese Liu He ha tenuto oggi una videochiamata con la rappresentante per il Commercio Usa Katherine Tai, utile per concurre “scambi pragmatici, schietti e costruttivi su tre questioni”.
In primo luogo, secondo quanto riferito dai media ufficiali, i rapporti economici e commerciali bilaterali “sono di grande importanza per i due Paesi e per il mondo in generale e gli scambi e la cooperazione economici e commerciali bilaterali dovrebbero essere rafforzati”.
In secondo luogo, le due parti hanno scambiato opinioni sull’attuazione dell’accordo economico e commerciale tra i due Paesi. In terzo luogo, infine, entrambe le parti hanno espresso le loro preoccupazioni principali, convenendo “di risolverle attraverso la consultazione”.
La parte cinese ha presentato dichiarazioni “sulla revoca di ulteriori tariffe e sanzioni e ha esposto la sua posizione su questioni quali il modello di sviluppo economico e la politica industriale della Cina”. Le due parti hanno convenuto di continuare a comunicare “in un atteggiamento di uguaglianza e rispetto reciproco in modo da creare condizioni favorevoli per il sano sviluppo delle relazioni economiche e commerciali bilaterali e la ripresa dell’economia mondiale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan, su futuro dell’sola decidono i 23 milioni abitanti
Taipei replica a giudizi del presidente Xi sulla riunificazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 ottobre 2021
11:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Solo i 23 milioni di taiwanesi hanno il diritto di decidere “il futuro e lo sviluppo” dell’isola. Il Consiglio di Taipei per gli affari con la Cina, in risposta ai giudizi sulla riunificazione rilanciati oggi dal presidente Xi Jinping, ha replicato che, di fronte alle ambizioni del Partito comunista cinese, la presidente Tsai Ing-wen ha più volte ribadito che “non cederà né avanzerà”, difendendo con forza sovranità e sicurezza nazionali e continuando ad approfondire la cooperazione con i Paesi amici.

Allo stesso tempo, l’isola si “sforzerà di mantenere lo status quo di pace e stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan”, si legge in una nota.
L’invito alle autorità di Pechino è ad abbandonare le misure provocatorie di intrusione e distruzione e a pensare sempre più apertamente alla chiave dell’interazione tra “pace, reciprocità, democrazia e dialogo”.
Il sistema di Taiwan è democratico e libero, crea una società prospera e mantiene la pace attraverso lo Stretto di Taiwan. Gli sforzi di stabilità sono stati affermati all’unanimità dalla comunità internazionale, il che dimostra che “la tendenza storica non è dalla parte dell’egemonia autocratica”.
Il Consiglio, inoltre, ha anche sottolineato che “il punto cruciale delle attuali relazioni attraverso lo Stretto risiede nella riluttanza di Pechino ad affrontare Taiwan, la Repubblica di Cina, senza rinunciare all’uso della forza contro Taiwan”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 968 morti in 24h, record da inizio epidemia
Anche oltre 29.000 nuovi casi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
09 ottobre 2021
11:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 968 decessi provocati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando il centro operativo nazionale anti-coronavirus. Stando ai dati del centro, in Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 29.362 nuovi casi di Covid, il numero massimo in un giorno dal 24 dicembre scorso secondo la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, oggi primo incontro Usa-talebani dopo ritiro
Colloqui previsti a Doha anche domani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
15:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una delegazione Usa sta discutendo a Doha con i rappresentanti dei talebani, per la prima volta dopo il ritiro dall’Afghanistan. E per l’occasione uil portavoce dei talebani, Suhail Shaheen in un’intervista diffusa dai media americani dice: “Siamo in grado di affrontare Daesh (l’Isis) autonomamente”, escludendo una cooperazione con gli Stati Uniti nella lotta all’Isis-K in Afghanistan.
Venerdìi il gruppo jihadista ha rivendicato il suo ultimo attacco a una moschea sciita a Kunduz, che ha provocato almeno 55 vittime.
Gli Stati Uniti hanno mantenuto i contatti con i nuovi governanti dell’Afghanistan dopo la presa di Kabul ad agosto, ma questo è il primo incontro che si terrà di persona. “Faremo pressione affinché i talebani rispettino i diritti di tutti gli afghani, comprese le donne e le ragazze, e formino un governo inclusivo con un ampio sostegno”, ha affermato un portavoce del dipartimento Usa. “Poiché l’Afghanistan deve affrontare la possibilità di una grave recessione economica e di una crisi umanitaria, faremo pressioni anche affinché i talebani concedano alle agenzie umanitarie il libero accesso alle aree in difficoltà”, ha aggiunto la fonte. L’incontro di Doha non significa in alcun modo che gli Stati Uniti riconoscono il regime talebano in Afghanistan, ha tenuto a precisare il Dipartimento di Stato americano. “Continuiamo a dire chiaramente che tutta la legittimità deve essere guadagnata attraverso le azioni dei talebani”, ha detto il portavoce.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie, nuova colata di lava causa altri danni
Per ora non ci sono allerte per la popolazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
09 ottobre 2021
15:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova colata di lava del vulcano Cumbre Vieja, in eruzione da quasi tre settimane a La Palma (Canarie), sta provocando una “tremenda distruzione” mentre scorre dal cratere. Lo rende noto sui social l’Istituto di Vulcanologia delle Canarie (Involcan).
Per il momento, le autorità non hanno emesso nuove allerte rivolte alla popolazione. Il magma “sta rendendo difficili i movimenti del nostro personale presente in zona”, aggiunge Involcan.
Il presidente dell’autorità locale di La Palma, Mariano Hernández, ha spiegato alla televisione pubblica delle Canarie che la nuova colata è conseguenza del crollo parziale del cratere, avvenuto all’alba di oggi. Questo episodio vulcanico ha fatto sì che il nuovo flusso di magma abbia iniziato a scorrere “più al nord” rispetto alla colata principale, anche se le “ultime notizie” indicano che sta di nuovo “tendendo verso il sud” per “unirsi” a quest’ultima.
Intanto, l’aeroporto di La Palma rimane per il momento “non operativo” a causa dell’accumulo di cenere vulcanica, secondo Aena, la società che gestisce gli aeroporti spagnoli. Ieri i responsabili del piano dell’emergenza dell’eruzione hanno detto che a partire da oggi è previsto un miglioramento delle condizioni meteo, il che potrebbe favorire la ripresa delle operazione all’aeroporto. Gli altri scali delle Canarie “sono operativi”, afferma Aena.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano in blackout totale, centrali senza carburante
Fonte ufficiale, ‘durerà per alcuni giorni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
14:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La rete elettrica in Libano è andata in blackout completo: una situazione che potrebbe durare anche diversi giorni. Le due principali centrali del Paese sono infatti rimaste senza carburante e la produzione è scesa sotto i 200 megaWatt.
Lo scrive Sky News, che cita anche fonti ufficiali libanesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Orban, siamo con la Polonia, diritto nazionale prevale su Ue
‘Cattiva prassi europea’ a ‘discapito’ degli Stati membri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
14:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Ungheria sostiene la sentenza dei giudici costituzionali polacchi sulla prevalenza del diritto nazionale su quello dell’Unione europea: lo ha dichiarato il premier ungherese, Viktor Orban, che citato dall’agenzia ungherese Mpi afferma che la sentenza di Varsavia è frutto “della cattiva prassi delle istituzioni europee”, che hanno esteso il loro potere in modo “strisciante” a discapito delle leggi degli Stati membri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Repubblica Ceca: chiusi i seggi, l’affluenza raggiunge il 70%
Chiamati alle urne 8,5 milioni per scegliere 200 parlamentari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PRAGA
09 ottobre 2021
14:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si sono chiusi alle 14 i seggi elettorali in tutte le 14 regioni della Repubblica ceca, dove oggi e ieri circa 8,5 milioni di aventi diritto sono stati chiamati alle urne per scegliere i 200 deputati del Parlamento per i prossimi 4 anni. In lizza ci sono 22 partiti, movimenti e coalizioni con oltre 5.000 candidati.
In testa ai sondaggi pre-elettorali c’è il movimento Ano (Azione del cittadino scontento) del premier Andrej Babis, seguito da due coalizioni di opposizione: i social-liberali Pirati, Sindaci e Indipendenti (PirStan), e la coalizione Spolu, formata da liberali e conservatori di centrodestra (Civici democratici, Top 09, Cristiano democratici Kdu-Csl). L’affluenza alle urne in alcuni luoghi ha raggiunto il 70%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, nessuna cooperazione con gli Usa contro l’Isis-K
‘Siamo in grado di affrontarli da soli’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
14:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo in grado di affrontare Daesh (l’Isis) autonomamente”. Lo ha detto il portavoce dei Talebani Suhail Shaheen in un’intervista diffusa dai media americani, escludendo una cooperazione con gli Stati Uniti nella lotta all’Isis-Khorasan (Isis-K) in Afghanistan.
Ieri il gruppo jihadista ha rivendicato il suo ultimo attacco a una moschea sciita a Kunduz, che ha provocato almeno 55 vittime.
Una delegazione dei sedicenti studenti coranici incontra oggi e domani inviati americani a Doha, per la prima volta dal ritiro degli Usa ad agosto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Edouard Philippe lancia il suo partito, ‘Horizons’
L’ex premier fonda movimento di centrodestra e sostiene Macron
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 ottobre 2021
14:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex primo ministro francese, Edouard Philippe, ha lanciato oggi il suo partito, denominato “Horizons”, per “partecipare alla costituzione di una nuova offerta politica” ed allargare verso destra lo zoccolo di elettori che sostiene Emmanuel Macron.
“Con Horizons – ha detto Philippe a Le Havre, la città portuale del nord del paese, di cui è sindaco – definiremo una strategia per la Francia, è un’avventura collettiva”.
Perché la denominazione Horizons? “Perché bisogna guardare lontano – ha spiegato Philippe – il suo posizionamento è ‘avanti'”, ha aggiunto, “con una logica di partnership, di unione”. I membri di Horizons potranno essere iscritti anche ad altri partiti o movimenti, “la linea è quella di preferire la serenità all’inquietudine”.
Per Edouard Philippe, che prima di entrare nella maggioranza di governo era nella destra dei Républicains, “la seconda linea chiara” del nuovo partito sarà “il sostegno al presidente della Repubblica” affinché “i 5 anni che vengono siano anni utili”.
Questo poiché, ha affermato sgomberando il campo da illazioni sulle sue immediate ambizioni presidenziali, “molto chiaramente, il mio obiettivo nel 2022 è che il presidente della Repubblica Emmanuel Macron venga rieletto”.
La “rielezione” di Macron, secondo il suo ex premier, “passerà attraverso un allargamento della sua base elettorale” e “l’obiettivo è di creare un vero partito, con statuti che saranno depositati lunedì, e una carta dei valori”.
“E’ una battaglia democratica, di lungo corso, ma essenziale quella che stiamo intraprendendo – ha continuato Philippe – noi manchiamo di una strategia all’orizzonte del 2050” e “io voglio costruirla con voi”, ha detto davanti a circa 3.000 persone simpatizzanti che lo stavano ascoltando.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia lancia iniziativa abolizione universale pena morte
Annuncio di Macron per i 40 anni della cancellazione in Francia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 ottobre 2021
19:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha annunciato oggi la sua volontà di “rilanciare la battaglia per l’abolizione universale” della pena di morte, organizzando un “incontro al massimo livello” per “convincere” i leader dei paesi che ancora la applicano dell'”urgenza di abolirla”.
Nel 40/o anniversario dell’abolizione della pena di morte in Francia, Macron ha annunciato in un discorso che “la Francia rilancerà la battaglia per l’abolizione universale” delle pena capitale, precisando che nel quadro della presidenza francese dell’Unione europea, nel primo semestre 2022, la Francia organizzerà “a Parigi con l’ONG ‘Ensemble contro la peine de mort’, un incontro al massimo livello per riunire le società civili degli stati che ancora applicano la pena di morte o una moratoria per convincere i loro leader dell’importanza e dell’urgenza di abolirla”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump torna in campo in Iowa, dove parte corsa a Casa Bianca
Comizio a Des Moines, col maggior indice di gradimento di sempre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
19:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump torna in campo oggi con un comizio “Save America” in Iowa, lo Stato che tradizionalmente lancia le primarie per la corsa alla Casa Bianca. Una mossa che alimenta ulteriormente l’ipotesi che sia intenzionato a ricandidarsi nel 2024, anche se incombe l’ombra dell’inchiesta parlamentare sull’assalto al Congresso da parte dei suoi fan.
In ogni caso il tycoon sbarca a Des Moines con i più alti indici di gradimento di sempre: il 53% degli abitanti dell’Iowa ha una visione favorevole dell’ex presidente (il 45% sfavorevole), secondo un sondaggio Des Moines Register/Mediacom Iowa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Blindare l’Ue’, 12 Paesi vogliono muri anti-migranti
Bruxelles: ‘Non con i soldi nostri’. Salvini: ‘L’Italia che fa?’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
15:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES – Il modello Orban dei muri anti-migranti tiene banco in Europa. L’Unione, attraversata da timori di flussi fuori controllo e dalla minaccia di ingressi di terroristi dall’Afghanistan, mentre i numeri degli sbarchi hanno già ripreso a salire oltre i livelli pre-pandemia, preme per blindarsi alzando recinzioni.
Una dozzina di Stati membri (Austria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia e Repubblica Slovacca) ha scritto a Bruxelles domandando di finanziare “in via prioritaria” ed in “modo adeguato” le barriere fisiche ai confini, definite “un’efficace misura di protezione nell’interesse dell’intera Ue” e del funzionamento dell’area Schengen.
Gli ultimi a mettersi all’opera in ordine temporale, a causa degli afflussi dalla Bielorussia, sono stati Lituania e Polonia, ma vari Paesi Ue già possono vantare barriere di filo spinato, dai tempi della grande crisi migratoria del 2015-2016. Una richiesta di esborso rispedita al mittente dalla commissaria agli Affari interni Ylva Johansson, che dal Consiglio Ue a Lussemburgo, pur accettando l’idea della fortezza Europa (“ogni Paese ha diritto a difendere le proprie frontiere come crede, pur nel rispetto dell’acquis europeo”), ha respinto ogni ipotesi di stanziamenti comunitari. “Ci sono già molti altri progetti sul tavolo”, ha tagliato corto.
L’iniziativa ha trovato invece il sostegno pubblico della presidenza di turno slovena del Consiglio Ue, e in Italia è stata subito cavalcata da Matteo Salvini, in cerca di rimonta dopo la batosta delle amministrative: “Se ben 12 Paesi europei con governi di ogni colore chiedono di bloccare l’immigrazione clandestina, con ogni mezzo necessario, così sia. L’Italia che dice?”.
Roma a dire il vero si è tenuta ben alla larga dalla proposta dei dodici, preferendo piuttosto sollecitare Bruxelles sulle partnership con i Paesi terzi, in una lettera assieme agli altri componenti del gruppo dei Med5 (Spagna, Malta, Grecia, e Cipro). Servono “ulteriori sforzi in collaborazione con i Paesi di origine e transito su questioni di interesse comune”, con “progressi tangibili nei finanziamenti” e una “maggiore concretezza e certezza sul percorso” in tempi brevi, “giorni o settimane”, hanno scritto i Paesi della fascia Mediterranea, respingendo anche l’ipotesi di spacchettare il negoziato sul Patto per l’asilo, come proposto dalla presidenza di turno, più attenta agli aspetti della sicurezza che a quelli della solidarietà.
“L’Unione europea deve colmare il ritardo fin qui accumulato, sviluppando, in tempi rapidi e con azioni concrete, gli impegni assunti sul fronte dei partenariati strategici con i principali Paesi del Nord Africa, a partire da Libia e Tunisia”, ha insistito la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, subito rassicurata, o almeno in parte, da Johansson. “I piani d’azione sono quasi tutti pronti”, ha spiegato la svedese, ammettendo però che i “fondi comunitari sono limitati”. “Non possiamo spendere più soldi di quelli che sono stati stanziati dagli Stati membri”, ha avvisato la commissaria, in questi ultimi giorni divisa tra i tentativi di ottenere più impegni dai 27 per i reinsediamenti dei profughi afghani a rischio e le notizie di respingimenti violenti dei profughi ai confini di Grecia e Croazia. “I report pubblicati su quanto avviene sono scioccanti – ha chiarito Johansson -. Occorre un’indagine, ma quanto riportato sembra indicare un qualche tipo di orchestrazione della violenza alle frontiere esterne, e sembrano esserci prove convincenti di un uso improprio dei fondi europei, che devono essere approfondite”. Denunce su cui ora Bruxelles vuole vederci chiaro: ne va della “reputazione dell’Europa”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Biden affianca l’Indigenous day alla festa per Colombo
Primo presidente a istituire ricorrenza nativi lo stesso giorno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
15:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden è il primo presidente a proclamare l’Indigenous Peoples’ Day, nello stesso giorno del Columbus Day, l’11 ottobre. E’ la svolta al più alto livello negli sforzi in corso da tempo per riequilibrare la festività che celebra Cristoforo Colombo con il riconoscimento delle violenze subite dai popoli nativi dopo la scoperta dell’America.
Da diversi anni il giorno dedicato al celebre esploratore italiano è diventato una festività controversa e le sue statue sono state spesso vandalizzate, dopo una rivisitazione storica degli effetti devastanti della colonizzazione europea sulle comunità native.
In alcune città e in alcuni Stati americani la ricorrenza è già stata affiancata o addirittura sostituita da un Indigenous Peoples’ day. Ma ora arriva un riconoscimento anche dalla Casa Bianca.
“Per generazioni, le politiche federali hanno cercato di assimilare e rimuovere il popolo nativo e sradicare le sue culture: oggi riconosciamo la resilienza e la forza dei popoli indigeni, come l’incommensurabile impatto positivo che hanno avuto su ogni aspetto della società” Usa, scrive Biden nella motivazione. “Non dobbiamo mai dimenticare – prosegue – le campagne secolari di violenza, rimozione, assimilazione, e il terrore esercitato sulle comunità native e le nazioni tribali nel nostro Paese. Oggi riconosciamo i significativi sacrifici fatti dai popoli nativi per questo Paese e i loro attuali contributi alla nostra nazione”, aggiunge.
Poco dopo Biden – la cui moglie Jill è per metà di origini italiane – ha proclamato anche il Columbus day (nel secondo lunedì di ottobre, come prevede una legge del Congresso) ricordando il famoso navigatore e i “molti italiani che hanno seguito la sua via nei secoli rischiando povertà, fame e morto inseguendo una vita migliore”, nonché “i milioni di italo-americani che continuano ad arricchire le tradizioni e la cultura del nostro Paese”. Ma ha auspicato che sia “un giorno di riflessione” non solo sullo “spirito di esplorazione dell’America, il coraggio e i contributi degli italo-americani nel corso di generazioni”, ma anche “sulla dignità e resilienza delle nazioni tribali e delle comunità indigene” e sul “lavoro che resta da fare per realizzare la promessa di una nazione per tutti”.
Nello stesso giorno il presidente ha fatto anche un gesto concreto verso le comunità native, ripristinando la piena protezione di tre parchi ‘monumenti nazionali’ (Bears Ears, Grand Staircase-Escalante e Northeast Canyons and Seamounts) che Donald Trump aveva ridimensionato ignorando le proteste dei popoli indigeni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Repubblica ceca: il premier populista Babis in testa
Dopo i primi risultati delle elezioni legislative
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PRAGA
09 ottobre 2021
15:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I primi risultati delle elezioni legislative nella Repubblica Ceca danno in testa il movimento centrista Ano del premier populista Andrej Babis con il 31%, seguito dai conservatori di Spolu (Insieme) con il 23,44% dei voti. Seguono Pirati, Sindaci e Indipendenti con il 12,51% e gli estremisti dell’Spd (Libertà e democrazia diretta) con il 10,81%.
L’affluenza registrata alle urne è tra il 63 e il 70%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Nobel Ressa attacca Fb, ‘è contro i fatti e mina democrazia’
Reporter filippina: ‘I suoi algoritmi danno priorità alle bugie’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
17:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Facebook è “contro i fatti” e non è riuscita a impedire la diffusione della disinformazione. L’atto d’accusa è della giornalista filippina Maria Ressa che ieri ha vinto il Nobel per la pace.

La reporter ha affermato in un’intervista rilanciata dal Guardian che gli algoritmi di Fb “danno priorità alla diffusione di bugie intrecciate con rabbia e odio rispetto ai fatti”. E sebbene sia diventato il più grande distributore di notizie al mondo, “è prevenuto contro i fatti, è prevenuto contro il giornalismo. Se non hai fatti, non puoi avere verità, non puoi avere fiducia. Se non hai nessuno di questi, non hai una democrazia”, ha aggiunto la co-fondatrice del sito Rappler, premiata con il Nobel insieme al collega russo Dmitry Muratov per aver “salvaguardato la libertà di espressione”.   TECNOLOGIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Migranti in Libia chiedono aiuto, ‘non sappiamo dove andare’
Centinaia in sit-in a Tripoli, ‘basta violenze e maltrattamenti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
19:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Centinaia di persone hanno tenuto un sit-in a Tripoli, in Libia, davanti all’ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), che questa settimana ha temporaneamente sospeso le sue attività a causa della crescente pressione migratoria.
Davanti all’edificio dell’Unhcr decine di migranti e rifugiati, compresi bambini piccoli, dormono per terra da diversi giorni nella speranza di essere assistiti .
“Per la nostra sicurezza, chiediamo di essere evacuati”, è scritto su uno striscione. “La Libia non è un Paese sicuro per i rifugiati”, si legge in un altro.
Lo scorso fine settimana le autorità libiche avevano lanciato un raid in un povero sobborgo della capitale libica, Tripoli, dove vivono principalmente migranti e richiedenti asilo, arrestando quasi 5.000 persone ma anche causando un morto e almeno 15 feriti secondo l’Onu. L’operazione era stata svolta ufficialmente in nome della lotta al narcotraffico.
“Siamo al capolinea”, afferma una donna fuggita da uno dei tanti centri di detenzione teatri di violenze e maltrattamenti.
“Ci hanno attaccato, umiliato, molti di noi sono rimasti feriti”, ha detto. “Siamo tutti estremamente stanchi. Ma non abbiamo un posto dove andare, veniamo addirittura cacciati dai marciapiedi”.
Secondo l’Oim “ci sono quasi 10.000 migranti intrappolati in difficili condizioni nei centri di detenzione libici”. L’agenzia Onu conferma poi l’uccisione, ieri, di 6 migranti durante un tentativo di fuga. Secondo un sottosegretario libico – riferiscono i media locali – circa duemila migranti sarebbero riusciti a fuggire.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Centinaia di persone hanno tenuto un sit-in a Tripoli, in Libia, davanti all’ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), che questa settimana ha temporaneamente sospeso le sue attività a causa della crescente pressione migratoria.
Davanti all’edificio dell’Unhcr decine di migranti e rifugiati, compresi bambini piccoli, dormono per terra da diversi giorni nella speranza di essere assistiti .
“Per la nostra sicurezza, chiediamo di essere evacuati”, è scritto su uno striscione. “La Libia non è un Paese sicuro per i rifugiati”, si legge in un altro.
Lo scorso fine settimana le autorità libiche avevano lanciato un raid in un povero sobborgo della capitale libica, Tripoli, dove vivono principalmente migranti e richiedenti asilo, arrestando quasi 5.000 persone ma anche causando un morto e almeno 15 feriti secondo l’Onu. L’operazione era stata svolta ufficialmente in nome della lotta al narcotraffico.
“Siamo al capolinea”, afferma una donna fuggita da uno dei tanti centri di detenzione teatri di violenze e maltrattamenti.
“Ci hanno attaccato, umiliato, molti di noi sono rimasti feriti”, ha detto. “Siamo tutti estremamente stanchi. Ma non abbiamo un posto dove andare, veniamo addirittura cacciati dai marciapiedi”.
Secondo l’Oim “ci sono quasi 10.000 migranti intrappolati in difficili condizioni nei centri di detenzione libici”. L’agenzia Onu conferma poi l’uccisione, ieri, di 6 migranti durante un tentativo di fuga. Secondo un sottosegretario libico – riferiscono i media locali – circa duemila migranti sarebbero riusciti a fuggire.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Repubblica ceca, Babis primo ma non ha la maggioranza
Coalizioni di opposizione avranno più seggi in Parlamento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PRAGA
09 ottobre 2021
18:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier Andrej Babis ha vinto le elezioni in Repubblica Ceca, ma la maggioranza in Parlamento è stata ottenuta dalle due coalizioni che lo hanno sfidato. Il suo partito populista ha ottenuto il 28,4% dei voti, ma non ha un partner con cui allearsi per formare un governo, se non gli estremisti di Libertà e democrazia diretta (Spd) arrivati al quarto posto con il 10%.

Con l’85% dei voti scrutinati i democratici sociali (Cssd), l’ex partner di governo minoritario di Babis, ed i comunisti (Kscm) che gli servivano da appoggio esterno, per ora non hanno superato la soglia di sbarramento del 5%. Invece la coalizione a tre Spolu (Insieme) formata dai Civici democratici, Top 09 e Cristiano-democratici, arrivata al 26%, dovrebbe trovare molti punti in comune con la coalizione social-liberale dei Pirati, Sindaci e Indipendenti, arrivata terza con il 14,7%. Questi 5 partiti insieme riuscirebbero ad avere la maggioranza di 101 seggi sui 200 in Parlamento. L’affluenza alle urne è stata del 64,7%.   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Russia: alcol ‘contraffatto’, almeno 29 morti
Vittime di bevande al metanolo nella regione di Orenburg
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
09 ottobre 2021
19:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a 29 il numero delle persone morte nella regione russa di Orenburg, dopo aver consumato dell’alcol che si presume “contraffatto”: lo riporta l’agenzia Interfax, citando la portavoce del Comitato Investigativo russo, Svetlana Petrenko.
Stando a quanto scritto ieri dall’Afp, “i test hanno mostrato che le vittime avevano consumato alcol contenente metanolo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, priorità stabilizzare il Paese, non i diritti
‘Su donne e minoranze processo sarà graduale, dateci tempo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
18:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sui diritti delle donne e delle minoranze in Afghanistan, “quello che chiediamo è di avere tempo. Questo processo avverrà gradulamente”, ma “in questo momento la nostra priorità è stabilizzare il Paese dopo 40 anni di guerra”.
Lo ha detto in un’intervista ad Al Jazeera il portavoce del ministero degli Esteri dei talebani, Abdul Qahar Balkhi.
“Non vogliamo interferenze nei nostri affari interni, come noi non interferiamo in quelli degli altri. Non vogliamo che l’Afghanistan sia un terreno di competizione”, ha proseguito il portavoce, affermando che il suo governo si impegna a garantire “tutte le libertà assicurate dall’islam”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Repubblica ceca: svolta a sorpresa, Babis soltanto secondo
Avanti di un soffio la coalizione di centrodestra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PRAGA
09 ottobre 2021
18:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier populista ceco Andrej Babis perde anche il primato alle elezioni legislative: con il 98% delle schede scrutinate, il suo partito è arrivato secondo con il 27,39%. Alle spalle per un soffio della coalizione di centrodestra Spolu (Insieme), che ha ottenuto il 27,5%.
Terza la coalizione dei Pirati, Sindaci e Indipendenti con il 15,4%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
California, obbligo di corso anti razzismo per il diploma
Governatore dem firma legge, la prima in uno Stato Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
19:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La California diventa il primo Stato americano a richiedere per il diploma il corso in “studi etnici”. Lo prevede la legge firmata dal governatore dem Gavin Newsom, dopo un anno di dibattiti sulla giustizia razziale seguiti all’uccisione dell’afroamericano George Floyd per mano della polizia.
Gli studi etnici promuovono “una consapevolezza sociale” e affrontano “le iniquità del sistema” e le forme di intolleranza, dal razzismo verso gli afroamericani all’antisemitismo e alla xenofobia. Le scuole californiane offriranno i corsi a partire dal 2025 ma l’obbligo per il diploma scatterà dal 2029.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Kurz verso le dimissioni
Il ministro degli Esteri Schallenberg potrebbe subentrare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
09 ottobre 2021
19:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo la stampa austriaca, sono imminenti le dimissioni del cancelliere Sebastian Kurz, travolto da un’inchiesta della procura anti-corruzione. Per le 19.30 è previsto un annuncio.
In caso di dimissioni, l’attuale ministro degli Esteri Alexander Schallenberg potrebbe subentrare e guidare il governo di popolari Oevp e Verdi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere popolare austriaco Sebastian Kurz ha annunciato stasera le dimissioni dopo lo scandalo corruzione che lo ha travolto.
“Ho proposto al presidente Alexander Van der Bellen il ministero degli Esteri Alexander Schallenberg come mio successore”, ha detto il cancelliere annunciando le sue dimissioni dopo il veto dei Verdi.
“Sarebbe irresponsabile lasciare il nostro Paese nel caos e nello stallo, sarebbe anche irresponsabile l’esperimento di una coalizione a quattro che dipenderebbe dalle grazie dei Freiheitlichen di Herbert Kickl.
Pongo l’interesse del Paese davanti al mio”, ha proseguito Kurz, annunciando che resterà in parlamento come capogruppo e leader del partito popolare Oevp. “Le accuse sono false e lo dimostrerò”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere popolare austriaco Sebastian Kurz ha annunciato stasera le dimissioni dopo lo scandalo corruzione che lo ha travolto.
“Ho proposto al presidente Alexander Van der Bellen il ministero degli Esteri Alexander Schallenberg come mio successore”, ha detto il cancelliere annunciando le sue dimissioni dopo il veto dei Verdi.
“Sarebbe irresponsabile lasciare il nostro Paese nel caos e nello stallo, sarebbe anche irresponsabile l’esperimento di una coalizione a quattro che dipenderebbe dalle grazie dei Freiheitlichen di Herbert Kickl.
Pongo l’interesse del Paese davanti al mio”, ha proseguito Kurz, annunciando che resterà in parlamento come capogruppo e leader del partito popolare Oevp. “Le accuse sono false e lo dimostrerò”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mali: liberata religiosa colombiana rapita, era con italiani
Farnesina, era con Maccalli e Chiacchio liberati l’anno scorso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
21:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Grazie al lavoro dell’Unità di Crisi della Farnesina e della nostra intelligence – informa il ministero degli Esteri – è stata liberata la religiosa colombiana Gloria Cecilia Narvaez Argoti rapita il 7 gennaio 2017 in Mali, dove era stata trattenuta insieme al sacerdote italiano Padre Pierluigi Maccalli e al connazionale Nicola Chiacchio, liberati lo scorso anno, oltre che ad altri cittadini occidentali.
Il rapimento era stato rivendicato da uno dei gruppi jihadisti attivi nel Maghreb.

“In questi anni la Farnesina e la nostra intelligence – aggiunge la nota del ministero degli Esteri – hanno operato silenziosamente ma costantemente in raccordo con le controparti maliana e colombiana, fino ad acquisire le informazioni che hanno portato alla sua liberazione.
Suor Cecilia è apparsa provata dalla lunga detenzione ma in buone condizioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Incidente sul palco del Bolshoi, muore performer
Colpito durante un cambio di scena, spettacolo interrotto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
10 ottobre 2021
00:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un artista del leggendario Teatro Bolshoi di Mosca è morto stasera per un incidente avvenuto sul palco durante la rappresentazione di un’opera. Lo ha riferito la compagnia.

L’incidente – a quanto è stato precisato – è avvenuto durante un cambio di scena in Sadko, un’opera del 19/o secolo del compositore russo Nikolai Rimsky-Korsakov.
“Lo spettacolo è stato immediatamente interrotto e al pubblico è stato chiesto di andarsene”, ha detto il servizio stampa del teatro all’agenzia di stampa Interfax.
Sulla morte dell’attore, 37 anni, è stata aperta un’inchiesta. Gli inquirenti non hanno rivelato il nome della vittima, ma hanno precisato che nell’incidente era rimasto ferito, ed è morto prima dell’arrivo dell’ambulanza.
Non è la prima volta che al Bolshoi si verifica un incidente mortale: nel 2013, un violinista è morto dopo essere caduto nella fossa dell’orchestra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan, Tsai: non ci piegheremo alla Cina e ci difenderemo
‘Non più a margini, ma più otteniamo e più forte sarà pressione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
11 ottobre 2021
09:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan non si piegherà alle pressioni di Pechino e difenderà la sua democrazia. “Non siamo più ai margini”, ha rivendicato la presidente Tsai Ing-wen nella Giornata nazionale, citando i rapporti “solidi” con gli Usa, quelli “fiorenti” con il Giappone e quelli “sempre più stretti” con l’Ue.

“Più otteniamo, maggiore sarà la pressione dalla Cina: nessuno può costringere Taiwan a seguire il percorso che la Cina ha tracciato per noi”, ha aggiunto Tsai all’indomani di quanto detto dal presidente Xi Jinping, secondo cui “il compito storico della riunificazione completa della madrepatria deve essere adempiuto e lo sarà sicuramente”.
“La carenza globale di semiconduttori ha evidenziato l’importanza di Taiwan nella supply chain e una situazione in evoluzione nell’Indo-Pacifico ha nuovamente attirato l’attenzione sulla posizione chiave di Taiwan nella regione”, ha aggiunto Tsai, parlando davanti al palazzo presidenziale. “A Washington, Tokyo, Canberra e Bruxelles, Taiwan non è più ai margini, con sempre più amici democratici disposti a difenderci”, ha aggiunto. Tsai ha parlato poi dell’assertività della Cina e delle tensioni nell’Indo-Pacifico e di come i Paesi democratici stiano lavorando per rafforzare “la nostra ampia cooperazione reciproca al fine di rispondere agli sviluppi regionali e globali”. Il G7, la Nato, l’Ue e il Quad “hanno tutti sottolineato l’importanza della pace e della sicurezza nello Stretto di Taiwan, esprimendo preoccupazione per il fatto che la Cina possa compromettere unilateralmente lo status quo di pace e stabilità nella regione Indo-Pacifica”. Ha descritto Taipei come “in piedi sulla prima linea di difesa della democrazia”, sperando “in un allentamento delle relazioni” con Pechino. “Non agiremo avventatamente, ma non ci dovrebbero assolutamente esserci illusioni sul popolo taiwanese piegato alle pressioni”, ha aggiunto. La presidente ha ribadito il suo invito a Pechino “a impegnarsi in un dialogo sulla base della parità” e ha affermato di essere favorevole al mantenimento dell’attuale status quo tra i due vicini, avvertendo che ciò che accade a Taiwan avrebbe importanti implicazioni regionali e globali. “Ogni passo che facciamo influenzerà la direzione futura del nostro mondo, e la direzione futura del nostro mondo influenzerà anche il futuro di Taiwan stessa”, ha affermato. “Continueremo a rafforzare la nostra difesa nazionale e a mostrare la nostra determinazione a difenderci per garantire che nessuno possa costringere Taiwan a seguire la strada che la Cina ha tracciato per noi, perché la strada che la Cina ha tracciato non offre né un stile di vita democratico per Taiwan, né sovranità per i nostri 23 milioni di persone”; ha concluso Tsai. Pochi minuti dopo è partita la parata militare, sobria rispetto a quelle tenute a Piazza Tienanmen.
La ricerca dell’indipendenza “chiude la porta al dialogo”: l’Ufficio per gli Affari con Taiwan del governo cinese ha respinto in serata l’offerta di colloqui della presidente Tsai Ing-wen che oggi, in occasione della Festa Nazionale, ha detto anche che l’isola rafforzerà le sue difese in modo che nessuno possa costringerla ad accettare il percorso tracciato dalla Cina privo di libertà e democrazia. “Il discorso della leader regionale di Taiwan ha sostenuto secessionismo e fatti distorti, appellandosi al pubblico in nome di consenso e solidarietà, mentre è in collusione con forze straniere per cercare la secessione”, recita una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Singapore apre a nove Paesi, inclusa l’Italia
Dal 13 ottobre. Premier, è ora di convivere con il coronavirus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
08:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Singapore si prepara ad accogliere i viaggiatori provenienti da nove Paesi, inclusa l’Italia, senza l’obbligo di quarantena all’arrivo, a patto che siano vaccinati contro il coronavirus: lo ha annunciato il premier Lee Hsien Loong sottolineando che è giunta l’ora di premere sull’acceleratore della “strategia della convivenza con il Covid-19”. Lo riporta la Bbc.

Il premier ha spiegato che i cosiddetti corridoi di viaggio con la Germania e il Brunei per le persone vaccinate introdotti il mese scorso hanno funzionato e quindi verranno estesi a un primo gruppo di otto Paesi dal 13 ottobre e alla Corea del Sud da novembre. Oltre all’Italia, nel primo gruppo ci sono il Canada, la Danimarca, la Francia, l’Olanda, la Spagna, gli Stati Uniti e il Regno Unito.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
G20:Di Maio,Italia rafforza ruolo motore globale innovazione
In primo semestre 2021 investiti 778 mln in Venture capital
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
10 ottobre 2021
09:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia punta a rafforzare il suo ruolo di motore globale dell’innovazione. Con il nostro Piano nazionale di recupero e resilienza, vogliamo realizzare una società più equa, più verde, più digitalizzata e inclusiva e promuovere un’economia competitiva, dinamica e all’avanguardia”.

Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, aprendo il G20 Innovation League a Sorrento.
“Per accelerare queste transizioni, abbiamo lanciato nel 2020 il Fondo Nazionale per l’Innovazione – Cdp Venture Capital, facendo così del sistema del Venture capital un caposaldo dello sviluppo economico italiano. Il Fondo, che può supportare le start-up in tutte le fasi del loro ciclo di vita, sta riscontrando una notevole risposta nel quadro di una crescita complessiva del mercato del Venture capital. Nonostante la pandemia, infatti, – ha aggiunto il ministro – il volume totale dei fondi di Venture capital investiti nel nostro Paese ha raggiunto i 778 milioni di euro solo nel primo semestre 2021, mentre nell’intero 2020 erano stati pari a 595 milioni di euro”.   ECONOMIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Morto di Covid A. Q. Khan, ‘padre’ bomba atomica pachistana
Aveva 85 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
10 ottobre 2021
19:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Abdul Qadeer Khan, ‘padre’ della bomba atomica pakistana, è morto a Islamabad all’età di 85 anni: era malato di Covid. lo ha reso noto oggi l’emittente televisiva statale PTV.
Khan è deceduto dopo essere stato trasportato in ospedale a causa di problemi ai polmoni.
Lo scienziato era considerato un eroe nazionale per avere trasformato il suo Paese nella prima potenza nucleare del mondo islamico, ma in Occidente era visto come un pericoloso rinnegato responsabile del contrabbando di tecnologia verso Stati canaglia.
Khan è morto nell’ospedale KRL di Islamabad. Lo scienziato era stato ricoverato nello stesso ospedale lo scorso agosto ed era stato dimesso varie settimane fa, ma era stato ricoverato di nuovo in seguito a un peggioramento delle sue condizioni.
Il presidente del Pakistan, Arif Alvi, ha dichiarato in un tweet di essere “profondamente rattristato nell’apprendere della morte del dottor Abdul Qadeer Khan”, che conosceva personalmente dal 1982.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, sicurezza Israele centrale per ogni governo tedesco
Cancelliera vede Bennett e partecipa a riunione esecutivo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
10 ottobre 2021
10:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La sicurezza di Israele sarà sempre di importanza centrale, tema determinante di ogni governo tedesco”. Lo ha detto in un incontro a Gerusalemme con il premier Naftali Bennett la cancelliera Angela Merkel che da ieri è in Israele in una visita di commiato al termine del suo mandato.
Merkel doveva venire nel Paese lo scorso fine agosto ma il viaggio fu poi cancellato per la situazione creatasi con il ritiro Usa dall’Afghanistan.
Merkel è stata invitata da Bennett a partecipare alla riunione oggi del governo israeliano. “A volte – ha detto Bennett – i leader fanno una profonda differenza e penso che la tua guida abbia gettato le basi per un impegno continuo della Germania per la sicurezza di Israele e lo apprezziamo molto”.
Tra i temi dell’incontro fra i due anche quello dell’Iran.
La cancelliera visiterà poi lo Yad Vashem, il museo della Shoah.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, a San Francisco primo Polo innovazione Italia
Sostegno a nostre start-up ad aumentare opportunità all’estero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
10 ottobre 2021
19:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha annunciato che inaugurerà il primo Polo Culturale e dell’Innovazione italiano “nelle prossime settimane nell’iconica città di San Francisco”. Lo ha detto lo stesso ministro aprendo il G20 Innovation League a Sorrento, e spiegando che l’iniziativa si inserisce nelle azioni del governo per sostenere le startup italiane “ad aumentare le proprie opportunità di business all’estero”.
“Siamo convinti che la contaminazione tra le catene produttive tradizionali e le soluzioni innovative sia la chiave per realizzare una crescita migliore, più sicura, più sostenibile ed equa.
Per questo, oltre alla G20 Innovation League, abbiamo lanciato, insieme all’Ice, il Global Startup Program. Aiuta 150 startup italiane ad aumentare le proprie opportunità di business all’estero attraverso una concreta collaborazione con incubatori internazionali”, ha detto il ministro, spiegando che si tratta dello “stesso spirito che ci ha ispirato nel promuovere” il Polo. “Tutte queste iniziative daranno un ulteriore impulso all’ecosistema delle start-up italiane, che ha già mostrato dinamismo e resilienza durante la pandemia e che conta oggi su migliaia di fiorenti team e aziende. Il loro numero ha continuato a crescere negli ultimi due anni – ha sottolineato Di Maio – con un incremento di oltre l’8% nel 2020 rispetto al 2019 e di un ulteriore 14% nei primi sei mesi del 2021”.
“Oggi Sorrento ci ha accolto per il G20 Innovation League, evento organizzato per la prima volta nella storia di questo vertice. Insieme a start-up provenienti da tutto il mondo, investitori e grandi aziende, stiamo mettendo in campo progetti legati a innovazione e sviluppo. In una parola: futuro. Stiamo valorizzando i nostri giovani e mettendo nelle loro mani strumenti adeguati per realizzare idee che fanno la differenza, senza dover abbandonare l’Italia. L’obiettivo è stimolare nuovi investimenti internazionali e favorire la cooperazione sulle nuove sfide tecnologiche e digitali”. Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. “Nell’anno della Presidenza italiana G20 stiamo rafforzando il ruolo del nostro Paese come motore globale dell’innovazione. Continuiamo a lavorare a una società più equa, verde e inclusiva. È un impegno quotidiano, da cui dipende anche la piena ripartenza italiana”.
Il primo Centro di Cultura e Innovazione italiano, che sarà aperto “a brevissimo” a San Francisco, “l’area più innovativa del mondo”, intende essere “un punto di riferimento per giovani start-up e aziende italiane che vogliono internazionalizzarsi”, “un’antenna” che unisca “domande e offerta di tutto il mondo, dove possano convergere sia gli attori che finanziano sia le idee che vogliono essere finanziate”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nella conferenza stampa finale del G20 Innovation League a Sorrento. “Ci stiamo lavorando da diverso tempo”, ha aggiunto Di Maio, spiegando che nel Polo, il primo nel suo genere, confluirà sia l’Ice che l’Istituto di cultura, e che costituisce “uno dei tasselli di un mosaico” messo insieme da Farnesina e Mise per favorire l’internazionalizzazione delle imprese italiane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mali: ‘suor Gloria si sacrificò per salvare le consorelle’
Lo ha riferito una religiosa, Narvaez in tv ringrazia autorità
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
10:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BAMAKO, 10 OTT – Suor Gloria Cecilia Narvaez, la religiosa colombiana rapita più di quattro anni fa in Mali e liberata ieri, si era arresa volontariamente ai suoi rapitori per evitare che questi sequestrassero due suore più giovani: “Io sono la superiora, prendete me”, aveva detto secondo quanto ha riferito una delle sue consorelle, suor Carmen Isabel Valencia.
“Ringrazio le autorità maliane, il presidente, tutte le autorità maliane per tutti gli sforzi che avete fatto per liberarmi.
Che Dio vi benedica, che Dio benedica il Mali”, ha detto suor Gloria Narvaez parlando alla televisione pubblica del Mali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: ‘ritirare il passaporto all’ex presidente Marzouki’
Appello dei diplomatici dopo l’attacco dalla Francia a Saied
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
10 ottobre 2021
12:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il sindacato del corpo diplomatico tunisino ha reagito duramente all’appello lanciato ieri da Parigi dall’ex presidente della Repubblica, Moncef Marzouki, che ha esortato la Francia a ritirare ogni sostegno a Kais Saied.
Per questo motivo, i diplomatici invitano la presidenza della Repubblica e il ministero degli Esteri a ritirare il passaporto a Marzouki, “che ha mancato al dovere di riservatezza e ha leso gli interessi del Paese”.
Il sindacato ha definito “pericolose” e “scandalose” le sue dichiarazioni, spiegando che Marzouki ha istigato le autorità di un Paese straniero a prendere misure punitive nei confronti del proprio Paese e ha anche cercato di sabotare l’organizzazione del 50/mo Vertice della Francofonia, in programma in Tunisia a novembre.
“Condanniamo fermamente queste azioni e dichiarazioni non patriottiche rilasciate da un ex alto funzionario statale che ha assunto funzioni legate alla politica estera e al lavoro diplomatico per il Paese”, affermano in una nota i diplomatici.
Anche lo stesso Saied in una nota ha criticato il comportamento dell’ex presidente Marzouki, che da Parigi ha chiesto “al governo francese di rifiutare qualsiasi appoggio a questo regime e a quest’uomo che ha tramato contro la rivoluzione e che ha abolito la costituzione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Repubblica ceca: il presidente Zeman ricoverato dopo il voto
Subito dopo l’incontro con il premier uscente Andrej Babis
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PRAGA
10 ottobre 2021
13:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica ceca, Milos Zeman, è stato ricoverato stamani all’ospedale militare di Praga, all’indomani delle elezioni legislative nel Paese. Lo ha annunciato Jitka Zinke, portavoce del nosocomio.
Da tempo circolano indiscrezioni sulle precarie condizioni di salute del capo dello Stato ceco, che soffre di una patologia al fegato. Il medico personale di Zeman diffonderà nel corso della giornata un bollettino sulle sue condizioni.
Il ricovero è avvenuto subito dopo un incontro con il premier uscente Andrej Babis nella residenza presidenziale di Lany, durato circa mezz’ora. Al momento, l’ufficio presidenziale del Castello di Praga prevede comunque di avviare mercoledì le consultazioni post-voto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sciagura aerea nel centro della Russia, 15 morti
In Tatarsan. A bordo un gruppo di paracadutisti, 8 tratti in salvo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
14:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un aereo che trasportava un gruppo di paracadutisti si è schiantato al suolo spezzandosi in due questa mattina in Russia: la ha reso noto su Telegram il ministero delle emergenze indicando che 15 persone hanno perso la vita. Non è chiaro se il velivolo, un Let L-410 Turbolet, stesse effettuando un atterraggio d’emergenza.
La sciagura è avvenuta nella repubblica di Tatarstan (centro). A bordo del velivolo c’erano 22 persone. Le persone tratte in salvo sono sette.
Secondo RIA Novosti, che cita una fonte del locale ministero della Sanità, almeno uno dei sopravvissuti è “in gravi condizioni”. Da parte sua, l’agenzia di stampa Interfax riferisce che l’aereo apparteneva alla Società di volontariato per l’assistenza all’Esercito, all’Aviazione e alla Marina russa, un’organizzazione che si autodefinisce sportiva e di difesa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Repubblica ceca: il presidente Zeman in terapia intensiva
Per complicazioni legate alle sue patologie croniche
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PRAGA
10 ottobre 2021
14:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica ceca Milos Zeman è in terapia intensiva. Lo ha reso noto il suo medico, dopo che stamane il capo dello stato era stato ricoverato all’ospedale militare di Praga per “complicazioni” legate al suo stato di salute (soffre di diabete e di una neuropatia delle gambe).
Il medico del presidente, Miroslav Zavoral, ha spiegato di non poter ancora rendere nota la sua diagnosi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Schallenberg vede Van der Bellen, atteso l’incarico
Ministro Esteri ha appoggio dei Verdi come cancelliere dopo Kurz
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
15:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri austriaco, Alexander Schallenberg, ha incontrato oggi il presidente Alexander Van der Bellen, dopo essere stato indicato come suo successore dal cancelliere uscente Sebastian Kurz, che ieri sera ha annunciato le dimissioni dopo lo scandalo corruzione che lo ha travolto. Schallenberg potrebbe ricevere già oggi l’incarico come nuovo cancelliere.

Prima del colloquio, il ministro degli Esteri ha parlato di “un compito e un momento estremamente impegnativo, non facile per nessuno di noi”. “Ma penso che stiamo mostrando un incredibile livello di responsabilità per questo Paese”, ha aggiunto, parlando con i giornalisti.
L’incontro con il presidente Van der Bellen è giunto dopo un faccia a faccia di Schallenberg con il vice-cancelliere Werner Kogler, leader dei Verdi partner del governo di coalizione, che già ieri aveva espresso il suo appoggio alla sua designazione come prossimo cancelliere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, su accordo con Iran ‘settimane decisive’
Cancelliera si commuove a parole Lapid su Shoah
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
10 ottobre 2021
15:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per l’accordo sul nucleare iraniano le prossime saranno “settimane molto decisive”. Lo ha detto la cancelliera Angela Merkel nella conferenza stampa con il premier Naftali Bennett.
Merkel ha poi sottolineato che Teheran sta continuando ad arricchire uranio e che su questo ci sono “responsabilità di Russia e Cina”.
Il premier israeliano ha ammonito che occorre impedire che diventi “un Paese sulla soglia nucleare”. Merkel ha poi assicurato che “la Germania continuerà anche in futuro a sentirsi impegnata per la sicurezza di Israele. Questa è una posizione chiara del governo tedesco. Noi vogliamo che fra di noi ci siano rapporti vitali, non rigidi”.
Sia Bennett sia il ministro degli esteri Yair Lapid hanno poi espresso riconoscimento per il netto sostegno ad Israele garantito dalla Merkel durante il suo mandato. Le parole di Lapid, che ha menzionato le vicissitudini del nonno e del padre durante la Shoah hanno emozionato la cancelliera al punto che, secondo i media, “ha dovuto asciugare una lacrima”.
Sulla questione palestinese la Merkel ha ribadito che la Germania – diversamente dal governo Bennett – continua a credere nella soluzione dei Due Stati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Calciatrici fuggite dai talebani saranno accolte in Gb
Rifugiate in Pakistan, rischiavano di tornare in Afghanistan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
19:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le 35 calciatrici delle nazionali giovanili afghane, che il mese scorso si erano rifugiate in Pakistan per fuggire dai talebani, verranno accolte nel Regno Unito insieme alle loro famiglie. Le ragazze, di età compresa tra 13 e 19 anni, rischiavano di dover tornare in Afghanistan, visto che domani è prevista la scadenza dei loro visti pakistani temporanei, secondo quanto riporta la Bbc.

“Stiamo lavorando per concludere le pratiche dei visti” e “non vediamo l’ora di accoglierle”, ha dichiarato un portavoce del governo di Londra. “E’ una notizia fantastica e siamo molto grati al premier Boris Johnson e alla segretaria di Stato agli Affari interni Priti Patel per questa decisione salvavita”, ha commentato Siu-Anne Marie Gill, presidente della fondazione Rokit, che ha seguito l’evacuazione delle calciatrici.
Diversi club britannici, tra cui il Chelsea e il Leeds United, si sono già impegnati a sostenere la permanenza delle giovani sportive nel Regno Unito.   CALCIO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Cina, ricerca indipendenza di Taiwan chiude porta dialogo
Pechino respinge offerta colloqui della ‘leader regionale’ Tsai
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 ottobre 2021
16:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La ricerca dell’indipendenza “chiude la porta al dialogo”: l’Ufficio per gli Affari con Taiwan del governo cinese ha respinto in serata l’offerta di colloqui della presidente Tsai Ing-wen che oggi, in occasione della Festa Nazionale, ha detto anche che l’isola rafforzerà le sue difese in modo che nessuno possa costringerla ad accettare il percorso tracciato dalla Cina privo di libertà e democrazia.
“Il discorso della leader regionale di Taiwan ha sostenuto secessionismo e fatti distorti, appellandosi al pubblico in nome di consenso e solidarietà, mentre è in collusione con forze straniere per cercare la secessione”, recita una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: torna la corrente elettrica dopo il blackout
Esercito in azione per fornire combustibile alle centrali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT
10 ottobre 2021
19:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La rete elettrica libanese oggi è tornata operativa dopo che l’esercito ha fornito carburante a due centrali, ponendo fine a quasi un giorno di blackout totale.
Lo ha reso noto il ministro dell’Energia Walid Fayad, ringraziando i militari.
Gli impianti di Deir Ammar e Zahrani si erano fermati ieri, causando il collasso completo della rete elettrica statale per la seconda volta questo mese.
La maggior parte dei libanesi non ha visto grandi cambiamenti nella propria vita quotidiana, poiché lo stato fornisce a malapena una o due ore di energia al giorno da mesi.
Le interruzioni di corrente sono una costante in Libano dagli anni ’90, ma la crisi economica ha peggiorato drasticamente le cose. I libanesi che possono permetterselo si abbonano a generatori privati ;;per mantenere gli elettrodomestici accesi, ma anche i loro proprietari hanno iniziato a razionare l’energia elettrica a causa della scarsità di carburante. La comunità internazionale chiede da tempo una revisione completa del settore elettrico del Libano, che è costato al governo oltre 40 miliardi di dollari dall’inizio degli anni ’90.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: scandalose enormi spese armi mentre si proclama pace
Messaggio per la Marcia della Pace Perugia-Assisi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
10 ottobre 2021
16:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Purtroppo ancora oggi, dopo le due immani guerre mondiali e le tante guerre regionali che hanno distrutto popoli e Paesi, ancora – ed è scandaloso – gli Stati spendono enormi somme di denaro per gli armamenti, mentre nelle Conferenze internazionali si proclama la pace, distogliendo di fatto lo sguardo dai milioni di fratelli e sorelle che mancano del necessario per vivere o trascinano un’esistenza indegna dell’uomo”. Lo dice il Papa nel messaggio inviato in occasione della 60/a Marcia per la Pace Perugia-Assisi.

“Rivolgo di cuore il mio saluto ai partecipanti alla sessantesima marcia per la pace Perugia-Assisi, rallegrandomi perché il tema scelto quest’anno è ‘La cura come nuovo nome della pace'”, afferma il Pontefice nel testo letto da mons.
Domenico Sorrentino, arcivescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino. Secondo papa Bergoglio, “nel fatto che intorno al valore del prendersi cura, riferito agli altri e all’ambiente, si riscontri oggi un’ampia condivisione, possiamo riconoscere un positivo segno dei tempi, che la crisi pandemica ha contribuito a far emergere”.
“Con il gesto semplice ed essenziale del vostro camminare – prosegue -, voi avete affermato che la cultura della cura è una strada, anzi, è la strada maestra che conduce alla pace”. “La cura, infatti, è il contrario dell’indifferenza, dello scarto, del violare la dignità dell’altro, cioè di quell’anti-cultura che è alla base della violenza e della guerra”, sottolinea Francesco. Per questo, avverte il Papa, “è più che mai necessario camminare sulla via della cura: non una volta all’anno, ma ogni giorno, nel concreto della vita quotidiana, con l’aiuto di Dio che è padre di tutti e di tutti si prende cura, perché impariamo a vivere insieme da fratelli e sorelle”.
“Con questa viva speranza – conclude – invoco l’intercessione di San Francesco d’Assisi e invio a tutti la mia benedizione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sassoli, l’Europa diventi uno strumento di pace
Presidente Europarlamento sollecita ‘progetto per bene di tutti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ASSISI (PERUGIA)
10 ottobre 2021
16:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Europa deve dimostrarsi capace di diventare uno strumento di pace, un progetto per il bene di tutti, capace di proteggere le persone, sostenere le imprese, investire nell’uguaglianza, nel progresso sociale e nel benessere economico”: così il presidente del Parlamento europeo David Sassoli alla PerugiAssisi. “Tutto questo – ha aggiunto – dobbiamo declinarlo in iniziative concrete perché se i migranti continueranno ad annegare nel Mediterraneo, i profughi ad essere rifiutati, i bambini a morire per mancanza di cure, come potremmo dire che questo spazio unico di libertà e democrazia sia un modello utile ad un mondo più giusto?”.

“Questo tempo ci dice che dobbiamo avere più coraggio e che è nell’interesse dei nostri cittadini rafforzarci insieme” ha sottolineato ancora Sassoli nel messaggio agli organizzatori della Marcia della pace. “Come sapete, siamo di fronte ad una enorme trasformazione ecologica e digitale – ha proseguito – che cambierà nel profondo il nostro modo di essere e i nostri stili di vita. Non vogliamo tornare al mondo di prima e soprattutto non possiamo costruire una società più equa se non aggiustiamo i danni che abbiamo causato al pianeta e all’ambiente in cui viviamo. Grazie ai giovani e a tutti coloro che ogni giorno ci ricordano le nostre responsabilità. Per queste ragioni è fondamentale mettere le persone al centro del dibattito. Come diceva San Tommaso D’Aquino il bene comune è di tutti e di ciascuno e dunque, lavorare per questo fine vuol dire esercitare in pienezza la propria cittadinanza; significa rafforzare la democrazia, investire nella qualità della vita e impegnarsi a lasciare alle nuove generazioni un futuro più giusto e più sostenibile. In questo momento abbiamo tante Marce da percorrere, tante sfide da affrontare insieme. Dobbiamo sviluppare la nostra capacità di ‘cura’ in tutti i modi e a tutti i livelli e, come ci invita a fare Papa Francesco – ha concluso Sassoli -, sentire con forza la necessità di ‘pensare e agire in termini di comunità'”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre mille migranti hanno attraversato Manica in 2 giorni
Dalla Francia. Intercettati o salvati dalle autorità britanniche
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
10 ottobre 2021
19:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Regno Unito tra venerdì e sabato ha salvato o intercettato in mare un totale di 1.115 migranti che attraversavano la Manica a bordo di piccole imbarcazioni. Lo ha reso noto il Ministero degli Interni.
In totale sono state condotte 40 operazioni di soccorso. Mentre le autorità francesi hanno impedito a 114 persone di raggiungere la costa inglese sabato, e 300 venerdì.
Il comandante Dan O’Mahoney, responsabile delle operazioni nella Manica, ha sottolineato la determinazione del governo britannico nel combattere “l’aumento inaccettabile” di queste pericolose traversate. “In collaborazione con la polizia e i nostri partner internazionali, oltre 300 arresti e 65 condanne sono stati eseguiti” e “i nostri sforzi mirati hanno permesso di prevenire più di 13.500 tentativi di “traversate dall’inizio dell’anno”, ha aggiunto.
Secondo l’agenzia di stampa britannica PA, più di 17.000 migranti sono riusciti ad arrivare in Inghilterra dall’inizio dell’anno, più del doppio di tutto il 2020. E la questione è regolarmente fonte di tensione tra Londra e Parigi. Tanto che ieri il ministro degli interni francese Gerald Darmanin, durante una visita nel nord del Paese, ha chiesto di negoziare un trattato sulla migrazione tra l’Ue e il Regno Unito. Ed ha anche invitato il governo britannico a onorare il suo impegno di pagare alla Francia 62,7 milioni di euro nel 2021-2022 per finanziare il rafforzamento dei controlli sulle coste francesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: scandalose le enormi spese per le armi mentre si proclama la pace
Il messaggio per la Marcia Perugia-Assisi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
10 ottobre 2021
17:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Purtroppo ancora oggi, dopo le due immani guerre mondiali e le tante guerre regionali che hanno distrutto popoli e Paesi, ancora – ed è scandaloso – gli Stati spendono enormi somme di denaro per gli armamenti, mentre nelle Conferenze internazionali si proclama la pace, distogliendo di fatto lo sguardo dai milioni di fratelli e sorelle che mancano del necessario per vivere o trascinano un’esistenza indegna dell’uomo”. Lo dice il Papa nel messaggio inviato in occasione della 60/a Marcia per la Pace Perugia-Assisi.

“Rivolgo di cuore il mio saluto ai partecipanti alla sessantesima marcia per la pace Perugia-Assisi, rallegrandomi perché il tema scelto quest’anno è ‘La cura come nuovo nome della pace'”, afferma il Pontefice nel testo letto da mons.
Domenico Sorrentino, arcivescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino. Secondo papa Bergoglio, “nel fatto che intorno al valore del prendersi cura, riferito agli altri e all’ambiente, si riscontri oggi un’ampia condivisione, possiamo riconoscere un positivo segno dei tempi, che la crisi pandemica ha contribuito a far emergere”.
“Con il gesto semplice ed essenziale del vostro camminare – prosegue -, voi avete affermato che la cultura della cura è una strada, anzi, è la strada maestra che conduce alla pace”. “La cura, infatti, è il contrario dell’indifferenza, dello scarto, del violare la dignità dell’altro, cioè di quell’anti-cultura che è alla base della violenza e della guerra”, sottolinea Francesco. Per questo, avverte il Papa, “è più che mai necessario camminare sulla via della cura: non una volta all’anno, ma ogni giorno, nel concreto della vita quotidiana, con l’aiuto di Dio che è padre di tutti e di tutti si prende cura, perché impariamo a vivere insieme da fratelli e sorelle”.
“Con questa viva speranza – conclude – invoco l’intercessione di San Francesco d’Assisi e invio a tutti la mia benedizione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima: decine di migliaia di persone in corteo a Bruxelles
Grande marcia a poche settimane dal vertice internazionale Cop26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
18:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diverse decine di migliaia di manifestanti hanno preso parte oggi a Bruxelles alla prima grande marcia per il clima dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, poche settimane prima del vertice internazionale Cop26.
Secondo una stima della polizia, almeno 25mila persone hanno sfilato in un corteo che ha percorso circa tre chilometri, tra la stazione di Bruxelles-Nord e il Parc du Cinquantenaire.

Secondo gli organizzatori, i partecipanti sarebbero stati circa 70mila.
“È tempo di un cambiamento sistemico e un’azione radicale. Si tratta della sopravvivenza dell’umanità”, ha detto l’attivista per il clima Anuna De Wever alla stazione televisiva Vrt. Quasi 80 gruppi militanti, uniti sotto la bandiera ‘Coalizione per il clima’, hanno promosso la manifestazione, alla quale hanno partecipato anche politici belgi.
“Il clima è una questione socio-economica. Ora dobbiamo difenderlo perché non spetta alla mia generazione pagare il conto”, ha detto Conor Rousseau, 28 anni, leader del partito Vooruit, l’ex partito socialista delle Fiandre.
La manifestazione ha avuto un significato particolare dopo le inondazioni mortali che hanno colpito il Belgio a luglio. “I politici muoiono di vecchiaia, Rosa è morta per il cambiamento climatico”, recita uno striscione riferito alla morte di una ragazza di 15 anni travolta in quell’occasione dalle acque di un fiume.
La marcia si svolge a poche settimane dall’apertura a Glasgow della Cop26, la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, che deve discutere con i vari governi il mantenimento dell’obiettivo di limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi, come previsto dall’accordo sul clima di Parigi del 2015.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sciagura aerea nel centro della Russia, 15 morti
In Tatarstan. A bordo gruppo di paracadutisti,7 tratti in salvo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
10 ottobre 2021
18:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un aereo che trasportava un gruppo di paracadutisti si è schiantato al suolo questa mattina in Russia, spezzandosi in due: lo ha reso noto su Telegram il ministero delle emergenze indicando che 15 persone hanno perso la vita. Non è chiaro se il velivolo, un Let L-410 Turbolet, stesse effettuando un atterraggio d’emergenza.
La sciagura è avvenuta nella repubblica di Tatarstan (centro). A bordo del velivolo c’erano 22 persone, sette delle quali sono state tratte in salvo dai soccorsi.
Secondo RIA Novosti, che cita una fonte del locale ministero della Sanità, almeno uno dei sopravvissuti è “in gravi condizioni”. Da parte sua, l’agenzia di stampa Interfax riferisce che l’aereo apparteneva alla Società di volontariato per l’assistenza all’Esercito, all’Aviazione e alla Marina russa, un’organizzazione che si autodefinisce sportiva e di difesa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia, Ue non può imporre agli Stati leggi incompatibili
Il premier: ‘Ogni Paese ha sua identità e ordinamento giuridico’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
10 ottobre 2021
18:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il ruolo dell’Unione Europea è sostenere lo sviluppo dei Paesi, senza imporre loro idee contrarie alla loro storia e identità e senza imporre loro soluzioni legali che siano incompatibili con il loro ordinamento giuridico”: così il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki, in un videomessaggio trasmesso durante la convention nazionale degli ultranazionalisti spagnoli di Vox.
“Non possiamo lasciare questo aspetto nelle mani di chi non comprende che l’unità non è omologazione.
Dobbiamo proteggere le differenze delle comunità nazionali, perché da queste diversità dipende la forza del nostro continente”, ha aggiunto il premier polacco.
“L’Europa è la nostra casa comune, dove vivono nazioni differenti e ognuna deve avere garantito uno sviluppo sovrano”, è un altro dei passaggi del videomessaggio del premier polacco alla convention di Vox.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Epstein: media, Andrea per William è una minaccia per la Corona
‘Non dovrebbe mai più tornare alla vita pubblica’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
18:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il principe William, secondo nella linea di successione alla Corona britannica, vede suo zio, il principe Andrea, come una “minaccia” per la reputazione della famiglia reale e ritiene che non debba mai più tornare alla vita pubblica: lo scrive il Sunday Times, citando una fonte anonima vicina al duca di York.
Anche il principe Carlo, suo fratello Edward e sua sorella Anne concordano sul fatto che Andrea non debba tornare a rappresentare la Corona in pubblico.
Una decisione presa sulla scia dello scandalo di pedofilia che lo vede chiamato in causa da Virginia Giuffre Roberts, una delle vittime del defunto miliardario Jeffrey Epstein.
Giuffre, infatti, ha avviato un’azione legale a New York contro il principe, affermando di essere stata messa di fatto ‘a disposizione’ del duca di York, quando lei era 17enne, in tre distinte occasioni. Gli incontri incriminati sarebbero avvenuti in altrettante proprietà del finanziere: a Londra, New York e in una sua residenza delle Isole Vergini.
Andrea ha sempre negato le accuse e sta cercando attraverso i suoi legali di non venire coinvolto direttamente nella vicenda.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: nuova manifestazione contro Saied nella capitale
Slogan contro il Presidente e richieste di riaprire Parlamento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
10 ottobre 2021
18:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una terza manifestazione di protesta contro le ulteriori misure eccezionali disposte dal presidente tunisino Kais Saied il 22 settembre scorso, si è svolta oggi a Tunisi, davanti al Teatro Municipale, in mezzo ad un’imponente schieramento di polizia. A scendere in strada ancora una volta il gruppo “cittadini contro il colpo di Stato” capitanati dall’attivista politico e avvocato Jaouhar Ben M’barek, che dal palco ha annunciato “non possiamo tollerare un colpo di Stato”, aggiungendo “siamo venuti qui pronti a tutto”.

Rispetto alla manifestazione dei “pro-Saied” di domenica scorsa, che ha visto la partecipazione negli stessi luoghi, secondo le forze dell’ordine, di 5000 persone, oggi secondo le stesse fonti i manifestanti erano qualche migliaio, ma il numero esatto è ancora da stabilire, visto che molti tra gli organizzatori hanno lamentato eccessivi controlli delle forze dell’ordine che hanno impedito di fatto l’accesso alla centrale Avenue Bourguiba, chiusa in vari punti con varie transenne, specie davanti alla sede del ministero dell’Interno.
Anche se molti agitavano bandiere nazionali, la manifestazione odierna ha visto la presenza di molti aderenti al partito islamista Al Karama e dell’islamico Ennhadha, il più colpito dalle decisioni di Saied di sospendere le attività del Parlamento, essendo la prima forza politica in aula.
Durante la protesta, una troupe di giornalisti della televisione nazionale tunisina Watania 1 è stata oggetto di attacchi verbali e lanci di pietre e bottiglie. Alcuni sono stati feriti e trasferiti all’ospedale Charles Nicolle per le cure.
Altri momenti di tensione si sono vissuti nel momento in cui alcuni manifestanti hanno tentato di rimuovere le transenne poste sul terreno dalla polizia, fatto che ha costretto le forze dell’ordine ad usare i gas lacrimogeni. La folla poi è defluita senza particolari problemi con il passare delle ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Farnesina, Italia in prima fila sulla moratoria delle esecuzioni
Giornata contro la pena di morte dedicata quest’anno alle donne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
18:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Giornata contro la pena di morte, che si celebra in Europa e nel mondo il 10 ottobre, è l’occasione per ribadire l’opposizione incondizionata dell’Italia alla pena capitale: una punizione crudele, disumana e degradante, che nega la dignità umana e non consente rimedio in caso di errore giudiziario. Si tratta di una consolidata priorità della politica estera del nostro Paese, sempre in prima linea nella campagna internazionale per la moratoria universale delle esecuzioni, passo necessario in vista dell’abolizione a livello globale”.
Lo scrive in una nota la Farnesina.
“La Giornata mondiale è quest’anno dedicata alle donne, che subiscono discriminazioni anche su questo fronte. Per approfondire il dibattito e condividere esperienze sulla dimensione di genere della pena di morte, a settembre 2020 – in vista del voto sull’ultima risoluzione (biennale) per la moratoria – abbiamo organizzato un evento di alto livello a margine della settimana ministeriale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite”, sipega il comunicato.
“In vista dei negoziati per la 9/a risoluzione sulla moratoria universale delle esecuzioni capitali, che sarà presentata nel 2022 in Terza Commissione dell’Assemblea Generale, continueremo a lavorare in stretta sinergia con le organizzazioni della società civile per coordinare le attività di sensibilizzazione nelle varie aree geografiche. L’obiettivo – prosegue la Farnesina – è di consolidare e possibilmente superare il risultato record ottenuto nel 2020, quando 123 Stati su 193 membri delle Nazioni Unite hanno votato a favore”.
“In linea con questo impegno – conclude la nota -, durante la sessione del Consiglio Diritti Umani delle Nazioni Unite appena conclusa (HRC48, 13 settembre – 8 ottobre), abbiamo sostenuto attivamente l’adozione della risoluzione contro la pena di morte, dedicata al tema delle conseguenze della mancanza di trasparenza nell’applicazione della pena capitale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Schallenberg nominato cancelliere, domani giura
Dopo le dimissioni di Kurz a seguito delle accuse di corruzione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
18:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri austriaco uscente, Alexander Schallenberg, giurerà domani alle 13 come nuovo cancelliere federale. Lo riferisce il sito della tv austriaca Orf.
Schallenberg era stato indicato come suo successore da Sebastian Kurz dopo le dimissioni di ieri, rassegnate a seguito dello scandalo di corruzione che lo ha travolto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Premier, Ue non può imporre agli Stati leggi incompatibili
Morawiecki: ‘Ogni Paese ha sua identità e ordinamento giuridico’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
10 ottobre 2021
23:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il ruolo dell’Unione Europea è sostenere lo sviluppo dei Paesi, senza imporre loro idee contrarie alla loro storia e identità e senza imporre loro soluzioni legali che siano incompatibili con il loro ordinamento giuridico”: così il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki, in un videomessaggio trasmesso durante la convention nazionale degli ultranazionalisti spagnoli di Vox.
“Non possiamo lasciare questo aspetto nelle mani di chi non comprende che l’unità non è omologazione.
Dobbiamo proteggere le differenze delle comunità nazionali, perché da queste diversità dipende la forza del nostro continente”, ha aggiunto il premier polacco.
“L’Europa è la nostra casa comune, dove vivono nazioni differenti e ognuna deve avere garantito uno sviluppo sovrano”, è un altro dei passaggi del videomessaggio del premier polacco alla convention di Vox.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria, Schallenberg nominato cancelliere, domani giura
Dopo le dimissioni di Kurz a seguito delle accuse di corruzione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
19:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri austriaco uscente, Alexander Schallenberg, giurerà domani alle 13 come nuovo cancelliere federale. Lo riferisce il sito della tv austriaca Orf.
Schallenberg era stato indicato come suo successore da Sebastian Kurz dopo le dimissioni di ieri, rassegnate a seguito dello scandalo di corruzione che lo ha travolto.
Questa crisi di governo è finita”. Lo ha detto il presidente austriaco Alexander van der Bellen, annunciando stasera in un discorso alla nazione la nomina come nuovo cancelliere federale del ministro degli Esteri uscente Alexander Schallenberg, che giurerà domani. Quest’ultimo era stato indicato come suo successore da Sebastian Kurz dopo le dimissioni di ieri, rassegnate a seguito dello scandalo di corruzione che lo ha travolto. Nel suo discorso, ripreso dai media locali, van der Bellen ha poi ringraziato Kurz per aver “evitato danni alla Repubblica” con il suo passo indietro, pur lamentando che la fiducia dei cittadini nelle istituzioni è stata “ancora una volta profondamente scossa” e scusandosi con la nazione per “l’immagine che la politica ha dato” in questi giorni. Adesso, ha aggiunto il presidente austriaco, “il lavoro per il nostro Paese può andare avanti”, indicando tra le priorità di cui occuparsi la pandemia, l’economia e l’ambiente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: nuova manifestazione contro Saied nella capitale
Slogan contro il Presidente e richieste di riaprire Parlamento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
10 ottobre 2021
19:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una terza manifestazione di protesta contro le ulteriori misure eccezionali disposte dal presidente tunisino Kais Saied il 22 settembre scorso, si è svolta oggi a Tunisi, davanti al Teatro Municipale, in mezzo ad un’imponente schieramento di polizia. A scendere in strada ancora una volta il gruppo “cittadini contro il colpo di Stato” capitanati dall’attivista politico e avvocato Jaouhar Ben M’barek, che dal palco ha annunciato “non possiamo tollerare un colpo di Stato”, aggiungendo “siamo venuti qui pronti a tutto”.

Rispetto alla manifestazione dei “pro-Saied” di domenica scorsa, che ha visto la partecipazione negli stessi luoghi, secondo le forze dell’ordine, di 5000 persone, oggi secondo le stesse fonti i manifestanti erano qualche migliaio, ma il numero esatto è ancora da stabilire, visto che molti tra gli organizzatori hanno lamentato eccessivi controlli delle forze dell’ordine che hanno impedito di fatto l’accesso alla centrale Avenue Bourguiba, chiusa in vari punti con varie transenne, specie davanti alla sede del ministero dell’Interno.
Anche se molti agitavano bandiere nazionali, la manifestazione odierna ha visto la presenza di molti aderenti al partito islamista Al Karama e dell’islamico Ennhadha, il più colpito dalle decisioni di Saied di sospendere le attività del Parlamento, essendo la prima forza politica in aula.
Durante la protesta, una troupe di giornalisti della televisione nazionale tunisina Watania 1 è stata oggetto di attacchi verbali e lanci di pietre e bottiglie. Alcuni sono stati feriti e trasferiti all’ospedale Charles Nicolle per le cure.
Altri momenti di tensione si sono vissuti nel momento in cui alcuni manifestanti hanno tentato di rimuovere le transenne poste sul terreno dalla polizia, fatto che ha costretto le forze dell’ordine ad usare i gas lacrimogeni. La folla poi è defluita senza particolari problemi con il passare delle ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima, decine di migliaia di persone in corteo a Bruxelles
Grande marcia a poche settimane dal vertice internazionale Cop26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
19:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diverse decine di migliaia di manifestanti hanno preso parte oggi a Bruxelles alla prima grande marcia per il clima dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, poche settimane prima del vertice internazionale Cop26.
Secondo una stima della polizia, almeno 25mila persone hanno sfilato in un corteo che ha percorso circa tre chilometri, tra la stazione di Bruxelles-Nord e il Parc du Cinquantenaire.

Secondo gli organizzatori, i partecipanti sarebbero stati circa 70mila.
“È tempo di un cambiamento sistemico e un’azione radicale. Si tratta della sopravvivenza dell’umanità”, ha detto l’attivista per il clima Anuna De Wever alla stazione televisiva Vrt. Quasi 80 gruppi militanti, uniti sotto la bandiera ‘Coalizione per il clima’, hanno promosso la manifestazione, alla quale hanno partecipato anche politici belgi.
“Il clima è una questione socio-economica. Ora dobbiamo difenderlo perché non spetta alla mia generazione pagare il conto”, ha detto Conor Rousseau, 28 anni, leader del partito Vooruit, l’ex partito socialista delle Fiandre.
La manifestazione ha avuto un significato particolare dopo le inondazioni mortali che hanno colpito il Belgio a luglio. “I politici muoiono di vecchiaia, Rosa è morta per il cambiamento climatico”, recita uno striscione riferito alla morte di una ragazza di 15 anni travolta in quell’occasione dalle acque di un fiume.
La marcia si svolge a poche settimane dall’apertura a Glasgow della Cop26, la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, che deve discutere con i vari governi il mantenimento dell’obiettivo di limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi, come previsto dall’accordo sul clima di Parigi del 2015.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sciagura aerea nel centro della Russia, 15 morti
In Tatarstan. A bordo gruppo di paracadutisti,7 tratti in salvo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
10 ottobre 2021
19:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un aereo che trasportava un gruppo di paracadutisti si è schiantato al suolo questa mattina in Russia, spezzandosi in due: lo ha reso noto su Telegram il ministero delle emergenze indicando che 15 persone hanno perso la vita. Non è chiaro se il velivolo, un Let L-410 Turbolet, stesse effettuando un atterraggio d’emergenza.
La sciagura è avvenuta nella repubblica di Tatarstan (centro). A bordo del velivolo c’erano 22 persone, sette delle quali sono state tratte in salvo dai soccorsi.
Secondo RIA Novosti, che cita una fonte del locale ministero della Sanità, almeno uno dei sopravvissuti è “in gravi condizioni”. Da parte sua, l’agenzia di stampa Interfax riferisce che l’aereo apparteneva alla Società di volontariato per l’assistenza all’Esercito, all’Aviazione e alla Marina russa, un’organizzazione che si autodefinisce sportiva e di difesa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il principe William, secondo nella linea di successione alla Corona britannica, vede suo zio, il principe Andrea, come una “minaccia” per la reputazione della famiglia reale e ritiene che non debba mai più tornare alla vita pubblica: lo scrive il Sunday Times, citando una fonte anonima vicina al duca di York.
Anche il principe Carlo, suo fratello Edward e sua sorella Anne concordano sul fatto che Andrea non debba tornare a rappresentare la Corona in pubblico.
Una decisione presa sulla scia dello scandalo di pedofilia che lo vede chiamato in causa da Virginia Giuffre Roberts, una delle vittime del defunto miliardario Jeffrey Epstein.
Giuffre, infatti, ha avviato un’azione legale a New York contro il principe, affermando di essere stata messa di fatto ‘a disposizione’ del duca di York, quando lei era 17enne, in tre distinte occasioni. Gli incontri incriminati sarebbero avvenuti in altrettante proprietà del finanziere: a Londra, New York e in una sua residenza delle Isole Vergini.
Andrea ha sempre negato le accuse e sta cercando attraverso i suoi legali di non venire coinvolto direttamente nella vicenda.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Farnesina, Italia in prima fila sulla moratoria delle esecuzioni
Giornata contro la pena di morte dedicata quest’anno alle donne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 ottobre 2021
19:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Giornata contro la pena di morte, che si celebra in Europa e nel mondo il 10 ottobre, è l’occasione per ribadire l’opposizione incondizionata dell’Italia alla pena capitale: una punizione crudele, disumana e degradante, che nega la dignità umana e non consente rimedio in caso di errore giudiziario. Si tratta di una consolidata priorità della politica estera del nostro Paese, sempre in prima linea nella campagna internazionale per la moratoria universale delle esecuzioni, passo necessario in vista dell’abolizione a livello globale”.
Lo scrive in una nota la Farnesina.
“La Giornata mondiale è quest’anno dedicata alle donne, che subiscono discriminazioni anche su questo fronte. Per approfondire il dibattito e condividere esperienze sulla dimensione di genere della pena di morte, a settembre 2020 – in vista del voto sull’ultima risoluzione (biennale) per la moratoria – abbiamo organizzato un evento di alto livello a margine della settimana ministeriale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite”, sipega il comunicato.
“In vista dei negoziati per la 9/a risoluzione sulla moratoria universale delle esecuzioni capitali, che sarà presentata nel 2022 in Terza Commissione dell’Assemblea Generale, continueremo a lavorare in stretta sinergia con le organizzazioni della società civile per coordinare le attività di sensibilizzazione nelle varie aree geografiche. L’obiettivo – prosegue la Farnesina – è di consolidare e possibilmente superare il risultato record ottenuto nel 2020, quando 123 Stati su 193 membri delle Nazioni Unite hanno votato a favore”.
“In linea con questo impegno – conclude la nota -, durante la sessione del Consiglio Diritti Umani delle Nazioni Unite appena conclusa (HRC48, 13 settembre – 8 ottobre), abbiamo sostenuto attivamente l’adozione della risoluzione contro la pena di morte, dedicata al tema delle conseguenze della mancanza di trasparenza nell’applicazione della pena capitale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia:centinaia di migliaia in piazza per l’Unione europea
Manifestazioni a Varsavia e in oltre 30 città del Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
10 ottobre 2021
19:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Su invito di Donald Tusk, ex presidente dell’ Unione europea, migliaia dei polacchi sono scesi oggi pomeriggio in piazza per dimostrare il loro scontento per le posizioni del governo che rischiano di portare la Polonia fuori dalla Unione.
“Non c’è ora cosa più importante che difendere la Polonia in Europa” ha detto Tusk rivolgendosi alla marea di persone riunite nella Piazza del Castello della capitale.

Manifestazioni parallele si sono svolte a Cracovia, Breslavia, Poznan e Kalisz e in oltre 30 città del paese riunendo centinaia di migliaia di persone. I manifestanti, esibendo bandiere della Ue, gridano: ‘Noi vogliamo restare nella Unione europea” e altri slogan pro-Ue.
A Varsavia, fra i diversi politici presenti, ha preso la parola il sindaco della capitale Rafał Trzaskowski il quale, rivolgendosi ai giovani, li ha invitati a “restare polacchi ma allo stesso tempo europei”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa: arrestata spia, offriva segreti su sottomarini nucleari
A governo straniero. Ingegnere incriminato con la moglie da Fbi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 ottobre 2021
21:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un ingegnere nucleare e sua moglie sono stati arrestati e incriminati con l’accusa di aver tentato ripetutamente di passare segreti sui sottomarini nucleari americani ad un non meglio precisato Paese straniero.
Lo scrive il Washington Post.
Si tratta di Jonathan Toebbe e della consorte Diana, che avrebbe agito da palo.
Il presunto piano spionistico è stato scoperto dall’Fbi, i cui agenti si sono poi spacciati per spie di quel Paese, tendendo una trappola alla coppia, che ha lasciato le informazioni in un pacchetto con una carta digitale, avvolta nella plastica, nascosta tra due fette di pane in un mezzo sandwich al burro di arachidi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani a Usa, ci impegniamo contro terroristi nel Paese
Annuncio dopo i primi colloqui di persona a Doha
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 ottobre 2021
09:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri ad interim del governo talebano ha assicurato agli Usa nei colloqui di Doha che gli studenti coranici sono impegnati ad impedire che il territorio afghano non sia usato dagli estremisti per lanciare attacchi contro altri Paesi: lo ha detto il portavoce politico dei talebani Suhail Shaheen, come riportano alcuni media Usa.
Sabato tuttavia i talebani hanno escluso ogni cooperazione con Washington contro l’Isis in Afghanistan.

Gli Usa hanno concordato di fornire aiuti umanitari agli afghani rifiutando però di dare riconoscimento politico al nuovo governo dei talebani.
Lo hanno annunciato i rappresentanti dei talebani stessi dopo il primo incontro di persona a Doha con dirigenti americani. I colloqui “sono andati bene”, hanno riferito, con Washington che ha sbloccato gli aiuti dopo aver concordato di non legarli ad un riconoscimento formale dell’esecutivo formato dagli studenti coranici.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa aiuterà gli afghani ma non riconosce governo talebani
L’ annuncio dei talebani dopo i primi colloqui di persona a Doha
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 ottobre 2021
00:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Usa hanno concordato di fornire aiuti umanitari agli afghani rifiutando però di dare riconoscimento politico al nuovo governo dei talebani. Lo hanno annunciato i rappresentanti degli stessi talebani dopo il primo incontro di persona a Doha con dirigenti americani.

I colloqui “sono andati bene”, hanno riferito, con Washington che ha sbloccato gli aiuti dopo aver concordato di non legarli ad un riconoscimento formale dell’esecutivo formato dagli studenti coranici.
Il ministro degli Esteri ad interim del governo talebano ha assicurato agli Usa nei colloqui di Doha che gli studenti coranici sono impegnati ad impedire che il territorio afghano non sia usato dagli estremisti per lanciare attacchi contro altri Paesi, ha aggiunto il portavoce politico dei talebani Suhail Shaheen secondo quanto riportano alcuni media Usa. I talebani hanno escluso ogni cooperazione con Washington contro l’Isis in Afghanistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,51%)
Pesano dati deludenti da mercato lavoro Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
11 ottobre 2021
02:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana in negativo, in scia alla contrazione degli indici azionari a Wall Street, dopo il dato deludente dal mercato del lavoro Usa, e in attesa di maggiori chiarimenti in Giappone sulla manovra fiscale delineata dalla nuova amministrazione del premier Fumio Kishida.
In apertura il Nikkei cede lo 0,51% a quota 27.906,78, con una perdita 142 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si svaluta sul dollaro a 112,20, e sull’euro a 129,80.  ECONOMIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa, colloqui con talebani su diritti umani e sicurezza
“Discussa fornitura robusta assistenza umanitaria’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 ottobre 2021
03:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nei colloqui con i rappresentanti dei talebani a Doha, la delegazione Usa si è concentrata sulle preoccupazioni legate alla sicurezza e al terrorismo e al passaggio sicuro dei cittadini Usa, di altri cittadini stranieri e dei nostri partner afghani, come pure sui diritti umani, compresa la significativa partecipazione delle donne e delle ragazze a tutti gli aspetti della società afghana”: lo rende noto il portavoce del dipartimento di stato americano Ned Price.
Le due parti, prosegue, “hanno discusso la fornitura da parte degli Stati Uniti di una robusta assistenza umanitaria, diretta al popolo afghano”.
“Le discussioni – conclude – sono state franche e professionali, con la delegazione americana che ha ribadito che i talebani saranno giudicati dalle loro azioni, non solo dalle loro parole”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a +0,45%, Shenzhen a -0,09%
Aperture della sedute contrastate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
11 ottobre 2021
03:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi aprono la seduta contrastate: l’indice Composite di Shanghai sale nelle prime battute dello 0,45%, a 3.608,24, punti, mentre quello di Shenzhen cede lo 0,09%, attestandosi a quota 2.411,71.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Hong Kong apre a +1,3%, nuove scadenze per Evergrande
Altre cedole per 148 mln dollari. Titoli scoietà restano sospesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
11 ottobre 2021
04:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre in territorio positivo: l’indice Hang Seng guadagna l’1,30%, salendo a 25.161,80 punti, malgrado le incertezze pendenti ancora su Evergrande, il secondo sviluppatore immobiliare cinese oberato da 305 miliardi di dollari di debiti.
La compagnia, i cui titoli restano ancora sospesi in attesa di una “importante transazione”, ha finora mancato il pagamento di due coupon su bond offshore maturati lo scorso mese (da 83,5 milioni il 23 settembre e da 47,5 milioni il 29 settembre), mentre deve affrontare più scadenze in settimana su rimborsi di cedole dal valore complessivo di 148,1 milioni di dollari, secondo i dati Refinitiv.

Le scadenze mancate di Evergrande per pagare banche, fornitori e creditori al dettaglio hanno portato alla sospensione di oltre la metà dei suoi 800 progetti in tutta la Cina. La società sta cercando di vendere beni e attirare investitori. La crisi del gruppo di Shenzhen, insieme ai mancati rimborsi da parte di rivali tra cui Fantasia Holdings, ha innervosito gli investitori e ha fatto impennare il costo dei prestiti ad alto rendimento in Cina. I problemi di Evergrande, se non contenuti rapidamente, farebbero innervosire ancora di più un settore immobiliare cinese già alle prese con un crollo delle vendite e potrebbero avere ricadute più ampie sulla crescita economica della Cina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Australia, Sydney festeggia la fine del lockdown dopo 106 giorni
Dalla mezzanotte di lunedì pub, ristoranti e bar hanno riaperto i battenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
12:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli abitanti di Sydney festeggiano oggi la fine di un lockdown anti Covid durato ben 106 giorni, quasi quattro mesi. Dalla mezzanotte di lunedì pub, ristoranti e bar hanno riaperto i battenti a tutti coloro che possono dimostrare di essere vaccinati e gli oltre cinque milioni di residenti della capitale del Nuovo Galles del Sud sono tornati alla vita normale grazie ad un tasso di vaccinati di oltre il 70% tra gli over 16.
Il coronavirus, tuttavia, non è stato ancora sconfitto nello Stato, che nelle ultime 24 ore ha registrato 496 casi di contagio e nonostante l’aria di festa restano i timori di un possibile nuovo peggioramento della situazione.
Allo stesso tempo i confini internazionali dell’Australia si riaprono temporaneamente all’ingresso di 2.000 medici e infermieri stranieri qualificati, per fronteggiare una crisi incombente di personale sanitario, specie negli ospedali in aree regionali. Con gli ospedali di Sydney e di Melbourne vicini alla capienza dei pazienti di Covid 19, i rinforzi di personale sanitario che giungeranno nei prossimi sei mesi saranno assegnati in prevalenza a ospedali di periferia, regionali e a studi medici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord: disertore, Kim il ‘guerriero’ a caccia di soldi
Ex alto funzionario a Bbc: con ogni mezzo, da droga a armi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
09:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un regime alla disperata ricerca di soldi con ogni mezzo possibile, dalla produzione di droga alla vendita di armi, e dotato di una vasta rete di spionaggio e di un esercito di hacker in grado di raggiungere qualsiasi sistema informatico a livello mondiale: un disertore di alto profilo – Kim Kuk-song – descrive così la Corea del Nord nel corso di un’intervista esclusiva alla Bbc.
Kim ha lavorato per 30 anni nelle agenzie di spionaggio nordcoreane fino a diventarne uno dei massimi funzionari e dal 2014 – anno in cui scappò in Corea del Sud con la sua famiglia – è al servizio dell’intelligence sudcoreana.
Le agenzie di spionaggio di Pyongyang, dice, erano “gli occhi, le orecchie e le menti del Leader Supremo”, l’attuale dittatore Kim Jong-un e prima di lui suo padre Kim Jong-il.
Durante la sua carriera Kim sostiene di avere custodito i segreti di entrambi i leader, di avere inviato assassini per uccidere i loro critici e perfino di avere organizzato la costruzione di laboratori della droga per contribuire alla raccolta di fondi “rivoluzionari”.
E’ la prima volta, sottolinea la Bbc, che un ex ufficiale militare del Nord di questo livello concede un’intervista ad un grande network tv. L’emittente precisa comunque di non poter verificare in modo indipendente le affermazioni di Kim Kuk-song.
Kim Jong-un era un giovane desideroso di apparire al mondo come un “guerriero”, ricorda Kim. La Corea del Nord costituì una nuova agenzia di spionaggio – denominata Reconnaissance General Bureau – nel 2009, proprio mentre Kim Jong-un veniva preparato alla successione al ‘trono’ dopo l’ictus che aveva avuto suo padre. Il responsabile di quell’agenzia era Kim Yong-chol, è tuttora uno degli assistenti più fidati del leader nordcoreano.
Nel maggio del 2009, ricorda ancora Kim, un ordine arrivò dalla catena di comando per formare una “task force del terrore” per uccidere un ex funzionario nordcoreano che aveva disertato nel Sud. Secondo notizie raccolte da precedenti disertori, la Corea del Nord ha creato un esercito di 6.000 hacker: Kim Kuk-song sostiene che il precedente leader Kim Jong-il ordinò l’addestramento di nuovo personale negli anni Ottanta “per prepararsi alla guerra cibernetica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sepulveda, scrivere e non arrendersi
Storie che facciano capire la realtà per vincere la disillusione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
09:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LUIS SEPULVEDA ”TUTTI I ROMANZI” (GUANDA, pp. 680 – 24,00 euro – Traduzioni di Ilde Carmignani) – L’impegno e al disillusione ma non l’arrendersi e comunque l’ipotetica possibilità che qualcosa cambi sono il tema di fondo dei romanzi della maturità di Luis Sepulveda, come si avverte potendo ora leggerli uno di seguito all’altro in questo volume che li raccoglie tutti con una introduzione di Ranieri Polese, da ”Un nome da torero” a ”La fine della storia”.

Titolo emblematico quest’ultimo e quasi didascalico proprio del sentire che un certo periodo storico, ma anche esistenziale per l’autore e i suoi personaggi, stia finalmente finendo, così che magari ci possa essere un cambiamento anche se i segnali non sono incoraggianti. ”Ho avuto il privilegio di conoscere la fine di un’epoca e la sua razionalizzazione è stata molto lunga – disse una volta – ma quando poi ci si arriva, ecco che pare più chiaro il presente, le sue radici e si può cominciare a progettare il futuro”.
Sepulveda (1949 – 2020) era uno che la sua vita la aveva vissuta intensamente, con passione, mettendoci il cuore e poi guardandola con la ragione, impegnato a cercar, se non di cambiare, di sostenere e combattere perché il peggio non riuscisse sempre a vincere e farla franca. E così i suoi romanzi e i suoi racconti finiscono per essere tutti racconti d’amore, non semplicemente dell’amore tra due esseri viventi, ma dell’amore per l’uomo, per il dolore e la difficoltà, ma anche la necessità, della sua esistenza, la sua fedeltà a un’idea e un sentimento cui restare fedeli per anni anche se si rivelano impossibili, sull’onda di una nostalgia struggente nell’inevitabile corsa di ognuno verso la fine della storia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amore, insomma, è quello di Sepulveda per il suo paese, il Cile, per la dignità e la libertà di ognuno, in ultima analisi per la letteratura, veicolo, testimonianza, grido per affermare tutto questo.
Non a caso la sua letteratura è di origine affabulatoria, legata all’antica tradizione del raccontarsi storie davanti al fuoco, appresa vivendo un periodo nella foresta con gli indios shuar. Il suo più grande e primo successo internazionale ”Il vecchio che leggeva romanzi d’amore”, ricorda in una dedica a Miguel Tzenke che proprio questo sindaco di un paese dell’Amazzonia ”in una notte di racconti traboccanti di magia mi rivelò alcuni particolari del suo sconosciuto mondo verde, gli stessi che in seguito, entro confini lontani dall’eden equatoriale, mi sarebbero serviti per costruire questa storia” che, prima di arrivare sulla carta, per dieci anni, aveva raccontato a se stesso e a alcuni amici, fra cui Chico Mendes, divenuto simbolo della difesa dell’Amazzonia dallo sfruttamento e le speculazioni distruttive, e per questo poi assassinato su mandato di ”criminali che hanno abiti ben tagliati e unghie curate e dicono di agire in nome del progresso”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Impegnato quindi nella lotta per salvare quel che resta della natura di cui il mondo ha bisogno, tra i fondatori non a caso di Greenpeace, Sepulveda è stato anche a vent’anni in Bolivia accanto ai guerriglieri sopravvissuti alla morte del Che Guevara, poi ha collaborato col governo di Unità Popolare di Salvator Allende e dopo la sua drammatica fine imprigionato, torturato e alla fine, nel 1976 espulso dal suo paese (riavrà la cittadinanza cilena solo nel 2017). Così spiegava ”dopo dittature come quella di Pinochet o di Videla, che lasciarono solo testimonianze ufficiali, censurate, dei loro anni, noi scrittori ci ritrovammo con la responsabilità di raccontare quel mondo, quel che era accaduto, anche nelle opere più di finzione romanzesca, sentendo il dovere di salvaguardare la memoria della nostra società, della nostra gente”, sentendosi in questo ”molto diversi” dagli scrittori della generazione precedente, i grandi nomi del Boom della letteratura sudamericana, da Marquez a Donoso, da Cortazar a Vargas LLosa (”Il più grande scrittore dell’America latina, ma politicamente un disastro” diceva, come riferisce Polese) che usavano la realtà come un aneddoto in libri d’invenzione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le sue invenzioni invece servono a dare valore emblematico e coinvolgente al racconto della realtà che è alla base delle sue storie, e ”se alcuni personaggi ricordano l’autore e le sue esperienze è perché Sepulveda ha scoperto che la sua storia è la storia di una generazione – come sottolinea Ranieri Polese – Più volte dice che non è per un artificio narrativo, se lui stesso ha vissuto gli anni delle speranze e poi la lunga stagione della sconfitta. Che conosce bene le disillusioni e i tradimenti perché sa che per quelli come lui, che si sono trovati a vivere nella seconda parte del Novecento, l’ombra del passato che non passa non è il frutto di una nevrosi, è in realtà il prodotto della storia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La regista afghana Karimi insegnerà cinema al Csc a Roma
Franceschini, Italia vicina al popolo afghano tutela artisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
11 ottobre 2021
10:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cineasta afghana Sahraa Karimi, autrice lo scorso 13 agosto della toccante lettera aperta alla comunità cinematografica internazionale , (“vi scrivo col cuore a pezzi- scriveva- e con la profonda speranza che possiate unirvi a me nel proteggere il mio bellissimo popolo, specialmente i cineasti, dai Talebani”) insegnerà a Roma al Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, dove le è stato assegnato l’incarico di Visiting Professor per l’anno accademico 2021/2022. Prima donna afghana ad ottenere un Phd in cinema e fino alla sua fuga alla guida dell’Afghan Film Organization, Karimi terrà un corso interdisciplinare di innovative storytelling in inglese che prevede anche la mentorship di alcuni lavori degli studenti.
“Una grande opportunità per una regista come me, ma anche un onore”, commenta oggi la regista, che aggiunge commossa:”Per me questa opportunità di insegnamento è un viaggio di guarigione per sopravvivere al trauma che io e il mio Paese abbiamo attraversato negli ultimi mesi”. Marta Donzelli, presidente della Fondazione Csc , racconta che l’idea di chiamarla a Roma è nata ad agosto nei giorni drammatici dell’occupazione talebana di Kabul, “L’appello di Sahraa Karimi mi ha molto colpita – spiega- Sahraa non è solo un’artista di grande talento, ma una donna dallo straordinario coraggio che ha dedicato gli ultimi anni allo sviluppo di un cinema libero nel suo Paese, al supporto di giovani artiste e artisti e ai diritti delle donne”.
Dopo essere riuscita a ottenere un suo contatto, grazie ad Alberto Barbera e alla Mostra del Cinema di Venezia (che nel 2019 la invitarono nella sezione Orizzonti con il suo film Hava, Maryam, Ayesha), quando era già in salvo a Kiev, prosegue Donzelli, “le ho scritto per dirle che le porte della nostra scuola erano aperte e che ci sarebbe piaciuto invitarla come visiting professor a Roma. Il fatto che abbia accettato la nostra proposta mi ha riempito di gioia, una piccola luce nel buio”. L’Italia, commenta il ministro della cultura Franceschini alla vigilia del G20 straordinario sull’Afghanistan, “è vicina al popolo afghano a tutela della libertà creativa degli artisti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Malta verso elezioni,Labour vola ma ‘dilemma data’ per Abela
Fine legislatura a giugno. Possibile voto a novembre o primavera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
11 ottobre 2021
11:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il partito Laburista al governo a Malta dal 2013, continua a volare nei sondaggi nonostante gli scandali legati alle due amministrazioni guidate dall’ex premier Joseph Muscat. Ed ora che, con la fine della legislatura fissata ai primi di giugno, il suo successore Robert Abela “è davanti ad un dilemma” per la scelta della data delle elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento, scrive Malta Today in un editoriale.

Due le ipotesi al vaglio del capo dell’esecutivo che, secondo la costituzione maltese, è l’unica figura istituzionale ad avere il potere di convocare elezioni e fissarne la data non prima di 33 giorni dall’annuncio. Considerando che, per consuetudine, è escluso il voto a dicembre e sotto le festività natalizie, le ipotesi su cui Abela sta ragionando sono due: o entro la fine di novembre (sabato 20 o 27) sfruttando il vento favorevole rilevato dai sondaggi ma mettendo a rischio l’iter di approvazione della legge di bilancio 2022, o attendere la primavera (tra marzo e maggio) sperando di incassare i benefici du un budget generoso ma anche permettendo all’opposizione del Partito Nazionalista (ai minimi storici di consenso) di riorganizzarsi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: costruzioni in pericolo per nuova colata
Attualmente tutti gli scali dell’arcipelago sono operativi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
11 ottobre 2021
11:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova colata di lava provocata dal vulcano Cumbre Vieja, in eruzione sull’isola di La Palma (Canarie) dallo scorso 19 settembre, rischia di distruggere costruzioni sinora risparmiate dal magma. Lo hanno reso noto le autorità locali.

Nelle ultime ore, questa nuova lingua ha raggiunto un’area industriale della località di Todoque, già parzialmente distrutta giorni fa. Avanza lentamente in una zona più a nord rispetto alla superficie attraversata dalle colate principali, ma comunque all’interno dell’area già evacuata da inizio d’eruzione e nella quale la popolazione non può accedere.
In totale, la lava ha già sepolto circa 525 ettari di terreno, 33 dei quali tra sabato e domenica, secondo gli ultimi dati forniti dai responsabili del piano d’emergenza per l’eruzione. In un punto la colata ha raggiunto una larghezza di 1,5 chilometri. La parte formatasi nel mare dopo il contatto tra il magma e la linea di costa avvenuto giorni fa ha un’estensione di circa 34 ettari.
Per quanto riguarda i trasporti aerei, sottoposti nei giorni scorsi a variazioni per le emissioni di cenere e gas del vulcano, attualmente tutti gli aeroporti delle Canarie sono operativi, secondo la società che gestisce gli scali spagnoli (Aena). Non si escludono però ulteriori stop temporanei o modifiche ai piani di volo a seconda di come evolverà l’eruzione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Lego annuncia, niente più etichette di genere sui giocattoli
Ricerca, dicitura ‘per bambine’ inibisce i maschi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
11:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Lego ha annunciato che eliminerà dai suoi giocattoli gli “stereotipi di genere” dopo che un sondaggio commissionato dallo stesso gigante danese delle costruzioni per bambini ha rilevato un problema nei ragazzi.
La ricerca condotta dal Geena Davis Institute on Gender in Media ha scoperto, infatti, che mentre le bambine sono sicure di sé e pronte a giocare anche con le confezioni di mattoncini pensate per i maschi, il 71% dei bambini intervistati ha confessato di temere di essere presi in giro qualora avessero utilizzato scatole descritte come “giocattoli per ragazze”.
Una paura, sottolinea lo studio riportato dal Guardian, condivisa se non più accentuata nei genitori.
Da qui la decisione della Lego di togliere le etichette di genere da scatole e sul sito e dividere i giochi per “passione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Epstein: polizia Gb, niente indagini su principe Andrea
Scotland Yard esclude vi sia materia anche dopo denuncia Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
11 ottobre 2021
12:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Niente indagini sul principe Andrea, terzogenito della regina Elisabetta, da parte della polizia britannica in relazione alle sue frequentazioni con Jeffrey Epstein, il defunto miliardario americano morto in carcere a New York dopo essere stato condannato per pedofilia e per il presunto sfruttamento di ragazze messe a disposizione di amici ricchi e potenti in giro per il mondo. Lo ha deciso in queste ore Scotland Yard, stabilendo di non dover riaprire il caso nei confronti del duca di York – già archiviato in anni passati – nonostante le accuse rivolte contro di lui, e, sfociate di recente anche in una causa civile di fronte alla giustizia Usa, dalla 38enne Virginia Giuffre: una delle ex ragazze del giro di Epstein che accusa Andrea di aver approfittato sessualmente di lei almeno tre volte quando aveva appena 17 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il principe ha sempre negato le contestazioni. Scotland Yard da parte sua ha fatto sapere di aver rivisto la vicenda sulla base di quanto denunciato nel giugno scorso da Giuffre ai media e di aver valutato che non ci sia materia per “intraprendere alcuna ulteriore azione” investigativa sul duca.
Il caso continua del resto a imbarazzare la casa reale che proprio ieri ha lasciato trapelare sul Times un’indiscrezione stando alla quale per il principe William, secondo in linea di successione, il duca di York rappresenterebbe ormai una minaccia per la reputazione della corona. Convinzione condivisa dall’erede al trono Carlo, padre di William e fratello maggiore di Andrea, e che dovrebbe rendere definitivo l’allontanemanto di quest’ultimo (in atto dall’anno scorso) da ogni ruolo ufficiale dinastico. Le fonti citate dal Times hanno cercato anche di sfumare la ben nota predilezione della regina verso Andrea, lasciando intendere che negli ultimi tempi la stessa Elisabetta si sarebbe distaccata dal suo terzo figlio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan:Stoltenber, ritorno talebani tragedia per popolo
Segretario generale Nato, sul ritiro alleati si sono consultati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 ottobre 2021
12:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ sbagliato affermare che sul ritiro in Afghanistan noi non ci siamo consultati, lo abbiamo fatto e insieme abbiamo presso delle decisioni”. Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg intervenendo a Lisbona alla sessione annuale dell’Assemblea parlamentare della Nato, precisando che “il ritorno dei talebani è una tragedia per il popolo afghano”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: tafferugli in feste proibite a Madrid, 55 arresti
Risse, vandalismo e furti. 10 feriti, coinvolti giovanissimi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
11 ottobre 2021
12:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia spagnola ha arrestato a Madrid 55 persone accusate di essere rimaste coinvolte in tafferugli avvenuti nella notte tra sabato e domenica in una zona del centro dove centinaia di giovani stavano partecipando a feste improvvisate e non autorizzate. Lo riportano i media iberici.
Secondo la radio Cadena Ser, circa la metà dei fermati è composta da minorenni. Una persona è stata assistita per una ferita d’arma da taglio e nove per feriti lievi, secondo il servizio per le emergenze 112 della capitale spagnola.
I disordini sono avvenuti in particolare nella zona del Parque del Oeste, non distante dalla sede del governo spagnolo (La Moncloa). Secondo i media locali, si sono registrati tafferugli, lanci di oggetti e alcuni furti e risse. Nella zona sono intervenute unità di agenti specializzate in gestione dell’ordine pubblico. La Polizia Nazionale ha diffuso alcune immagini di questi disordini pubblici, girate da un elicottero.
Problemi di ordine pubblico nel corso di feste non autorizzate a cui partecipano centinaia o migliaia di persone si sono registrati nelle ultime settimane sia a Madrid sia in altre città spagnole come Barcellona o Pamplona. Spesso risultano coinvolti giovanissimi.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Putin al Movimento non allineati, cruciale per sfide di oggi
Messaggio a cerimonia 60esimo anniversario dell’organizzazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
11 ottobre 2021
12:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo status di osservatore nel Movimento dei Paesi non allineati, ottenuto dalla Russia la scorsa estate, apre nuove opportunità d’interazione per garantire la sicurezza globale e lo sviluppo sostenibile. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin nel suo messaggio per la cerimonia del 60esimo anniversario dell’organizzazione, fondata nel 1961grazie alla spinta del presidente jugoslavo Tito.

“Il Movimento salvaguarda coerentemente i principi dell’uguaglianza incondizionata di tutti gli stati, il rispetto della loro sovranità e dei loro interessi legittimi e favorisce un dialogo multilaterale costruttivo in stretta conformità con la lettera e lo spirito della Carta delle Nazioni Unite”, ha sottolineato Putin. “Il nostro paese ha recentemente ottenuto lo status di osservatore nel Movimento e questo certamente apre nuove opportunità d’interazione per risolvere questioni regionali e globali essenziali e garantire la sicurezza e lo sviluppo sostenibile in tutto il mondo”, ha aggiunto Putin. Il forum per il 60esimo anniversario dell’organizzazione ha riunito 105 paesi, con 43 delegazioni guidate dai ministri degli Esteri.
Lo riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fauci esorta gli americani a ‘godersi Halloween’
‘Casi, ricoveri e decessi in calo. Mantenere la prudenza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
13:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mentre le tradizionali celebrazioni di Halloween negli Stati Uniti l’anno scorso erano state sconsigliate dalle agenzie sanitarie, quest’anno per gli americani sarà possibile godersi il tradizionale “dolcetto o scherzetto” all’aperto. Parola di Anthony S.
Fauci, l’infettivologo consigliere della Casa Bianca per la pandemia di coronavirus.
“Soprattutto se una persona è vaccinata, può uscire , anche perché le celebrazioni si svolgono per lo più all’aperto”, ha detto il medico in un’intervista alla Cnn ieri sera. “Questo è un momento che i bambini amano”.
L’incoraggiamento di Fauci arriva in un momento in cui i casi di coronavirus sono in calo così come ricoveri e decessi, con la speranza che l’ondata estiva alimentata dalla variante Delta stia passando. L’infettivologo ha comunque raccomandato di essere vigili avvertendo c’è sempre il rischio di una nuova ondata. Ma comunque, ha esortato Fauci, “uscite e godetevi Halloween, così come le altre feste che verranno”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: quasi 2 mln di evacuati nello Shanxi per le alluvioni
Chiuse altre 60 miniere carbone malgrado crisi energetica Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
11 ottobre 2021
13:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le piogge torrenziali stanno ostacolando i soccorsi nella provincia dello Shanxi, nella Cina settentrionale, dove secondo i media locali si contano oltre 1,76 milioni di persone costrette ad evacuare, mentre decine si miniere di carbone sono state fermate creando nuova pressione sulla crisi energetica che sta colpendo il Paese, con il razionamento dell’elettricità soprattutto nel nordest.
Il maltempo ha dalla scorsa settimana causato il crollo di case e provocato frane e alluvioni in più di 70 distretti e città dello Shanxi, replicando gli scenari drammatici di tre mesi fa registrati nella provincia di Henan, costati la vita a oltre 300 persone.
Le autorità dello Shanxi, che è anche sede di numerosi monumenti antichi, sono state costrette a far evacuare d’urgenza più di 120.000 persone, secondo quanto ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua, mentre sono 17.000 le abitazioni crollate. Quattro agenti di polizia, inoltre, sono morti a causa di una frana, ha riportato il tabloid Global Times.
Sul capoluogo Taiyuan si sono riversate precipitazioni medie di circa 185,6 mm la scorsa settimana contro i 25 mm di ottobre relativi tra il 1981 e il 2010.
Lo Shanxi è un’importante provincia di estrazione e produzione dei carbone, ma le attività sono state sospese a causa delle piogge in un momento critico. La Cina sta già affrontando una carenza di energia che ha causato il blocco all’erogazione di elettricità nei porti, nelle fabbriche e anche nelle abitazioni.
Il governo locale ha dichiarato di aver sospeso la produzione in 60 miniere di carbone (in aggiunta alle 27 fermate il 4 ottobre), 372 miniere non carbonifere e 14 fabbriche chimiche pericolose presenti nella provincia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le piogge torrenziali stanno ostacolando i soccorsi nella provincia dello Shanxi, nella Cina settentrionale, dove secondo i media locali si contano oltre 1,76 milioni di persone costrette ad evacuare, mentre decine si miniere di carbone sono state fermate creando nuova pressione sulla crisi energetica che sta colpendo il Paese, con il razionamento dell’elettricità soprattutto nel nordest.
Il maltempo ha dalla scorsa settimana causato il crollo di case e provocato frane e alluvioni in più di 70 distretti e città dello Shanxi, replicando gli scenari drammatici di tre mesi fa registrati nella provincia di Henan, costati la vita a oltre 300 persone.
Le autorità dello Shanxi, che è anche sede di numerosi monumenti antichi, sono state costrette a far evacuare d’urgenza più di 120.000 persone, secondo quanto ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua, mentre sono 17.000 le abitazioni crollate. Quattro agenti di polizia, inoltre, sono morti a causa di una frana, ha riportato il tabloid Global Times.
Sul capoluogo Taiyuan si sono riversate precipitazioni medie di circa 185,6 mm la scorsa settimana contro i 25 mm di ottobre relativi tra il 1981 e il 2010.
Lo Shanxi è un’importante provincia di estrazione e produzione dei carbone, ma le attività sono state sospese a causa delle piogge in un momento critico. La Cina sta già affrontando una carenza di energia che ha causato il blocco all’erogazione di elettricità nei porti, nelle fabbriche e anche nelle abitazioni.
Il governo locale ha dichiarato di aver sospeso la produzione in 60 miniere di carbone (in aggiunta alle 27 fermate il 4 ottobre), 372 miniere non carbonifere e 14 fabbriche chimiche pericolose presenti nella provincia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Allarme dell’Unicef, aumenta gap di genere nelle scienze
Tra professionisti dell’intelligenza artificiale solo il 22% è donna
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
16:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nei Paesi a medio e alto reddito, solo il 14% delle ragazze che hanno ottenuto i migliori risultati in scienze o matematica si aspettavano di lavorare nel campo della scienza e dell’ingegneria, rispetto al 26% dei ragazzi con i migliori risultati. A livello globale, solo il 22% dei professionisti dell’intelligenza artificiale (AI) sono donne, un enorme divario di genere che è attualmente al centro della progettazione degli algoritmi che hanno un impatto su tutte le nostre vite.
Nel mondo la percentuale di donne tra i laureati in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica (Stem) è inferiore al 15% in oltre due terzi dei Paesi ed il divario di genere tra gli utenti globali di Internet sta crescendo, dall’11% nel 2013 al 17% nel 2019, ed è più ampio nei paesi meno sviluppati del mondo, al 43%.
Lo afferma l’Unicef nella Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze, quest’anno dedicata al tema “Digital generation. Our generation”.
“Promuovere l’uguaglianza di genere significa garantire – commenta Carmela Pace presidente dellUnicef Italia – maggiori opportunità alle bambine e alle ragazze per colmare il gap rispetto ai loro coetanei maschi, significa attuare un cambiamento culturale globale che si traduca concretamente in equità salariali uomo-donna, opportunità, sicurezza, protezione sociale, uguali possibilità di accedere all’istruzione per bambine e ragazze”.
Secondo i dati forniti dall’Unicef in tutto il mondo, 129 milioni di ragazze non vanno a scuola, di cui 32 milioni in età da scuola primaria, 30 milioni in età da scuola secondaria inferiore e 67 milioni in età da scuola secondaria superiore. Nei Paesi colpiti da conflitti, le ragazze hanno oltre il doppio delle probabilità di non andare a scuola rispetto alle ragazze che vivono in Paesi non colpiti. Solo il 49% dei paesi ha raggiunto la parità di genere nell’istruzione primaria. A livello secondario, il divario aumenta: il 42% dei paesi ha raggiunto la parità di genere nell’istruzione secondaria inferiore e il 24% nell’istruzione secondaria superiore.
A pesare inoltre sul presente e sul futuro delle bambine e delle ragazze ha contribuito anche la pandemia da Covid-19 che sta profondamente colpendo le loro vite. Nel mondo, oggi, vivono 650 milioni di donne e ragazze che sono state date in sposa da bambine – circa la metà di questi matrimoni sono avvenuti in Bangladesh, Brasile, Etiopia, India e Nigeria. Anche prima della pandemia da COVID-19, 100 milioni di ragazze entro il 2030 erano a rischio di matrimonio precoce, nonostante le significative riduzioni in diversi paesi negli ultimi anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Schallenberg ha giurato
E’ il 16/o cancelliere dal dopoguerra a oggi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
11 ottobre 2021
13:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg ha giurato nelle mani del presidente Alexander Van der Bellen con la formula di rito. E’ il sedicesimo cancelliere dal dopoguerra a oggi.
Dopo le dimissioni del suo predecessore Sebastian Kurz, travolto dallo scandalo di sondaggi e inserzioni, guiderà il governo di popolari Oevp e Verdi. A seguire ha giurato anche il nuovo ministro degli esteri Michael Linhart, che succede a Schallenberg.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Brasile,167 morti e 8.564 contagi nelle ultime 24 ore
Vaccinato con almeno una dose 70% cittadini, 46,5% con due dosi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
11 ottobre 2021
13:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile ha registrato 167 decessi provocati dal coronavirus nelle ultime 24 ore, con una media di 437 vittime al giorno la settimana scorsa, il livello più basso dal 13 novembre del 2020: dall’inizio della pandemia i morti sono 601.047 a fronte di un totale di 21.573.883 casi, inclusi 8.564 nella giornata di ieri. Lo scrive oggi il quotidiano Folha de Sao Paulo.
La settimana scorsa anche i casi giornalieri sono diminuiti, ad una media di 14.458, il 17% in meno rispetto a 14 giorni fa.
Quanto al piano vaccinale, il Brasile registra 149,3 milioni di persone che hanno ricevuto almeno una dose, pari al 70% della popolazione. Allo stesso tempo, il numero di cittadini che hanno ricevuto entrambe le dosi è salito a 99,1 milioni, pari al 46,5% del totale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Usa e Gb, ‘minacce alla sicurezza evitate hotel’
Soprattutto nella capitale Kabul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
13:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno avvertito oggi i loro connazionali di evitare gli hotel in Afghanistan, a pochi giorni dall’attentato nella mosche di Kunduz rivendicato dall’Isis.
“I cittadini statunitensi che si trovano presso o vicino al Serena Hotel di Kabul dovrebbero andarsene immediatamente”, si legge in un nota del Dipartimento di Stato Usa che cita “minacce alla sicurezza” nell’area.
“Si consiglia di non soggiornare negli hotel, in particolare a Kabul, alla luce di un maggiore rischio per la sicurezza riscontrato di recente”, è stato l’avvertimento del ministero degli Esteri britannico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bolsonaro senza vaccino, niente ingresso a stadio di San Paolo
Presidente voleva vedere partita tra Santos e Gremio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
11 ottobre 2021
13:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha dichiarato di non aver potuto vedere una partita di calcio in uno stadio dello Stato di San Paolo perché per entrare aveva bisogno di un certificato di vaccinazione contro il coronavirus, che non ha in quanto non vaccinato.
“Volevo andare a vedere la partita di Santos (contro il Gremio) e mi hanno detto che dovevo essere vaccinato, perché?”, si è chiesto il capo dello Stato parlando con un gruppo di suoi simpatizzanti.

“Ho più anticorpi di chiunque abbia preso il vaccino”, ha aggiunto Bolsonaro, che ha contratto la malattia nel luglio dello scorso anno, quando rivelò di essere guarito grazie all’idrossiclorochina.
Il leader di estrema destra è a Guarujà, sulla costa di San Paolo, per trascorrere qualche giorno di vacanza in con concomitanza con il ponte festivo che termina domani, giorno di Nossa Senhora de Aparecida, patrona nazionale.
Il mese scorso, quando ha partecipato all’assemblea generale dell’Onu, Bolsonaro non è potuto entrare in una pizzeria di New York per non avere con sé il certificato di vaccinazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue, 60 mila pass ferroviari gratuiti per 18-20enni
Domani al via candidature per viaggi ‘sostenibili’ nel 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 ottobre 2021
14:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sessantamila pass ferroviari gratuiti per i giovani europei. Ad annunciarlo è la commissione europea alla vigilia dell’apertura dei termini per le richieste, che potranno pervenire da domani al 26 ottobre.
Gli aventi diritto per inoltrare la propria domanda sono i giovani europei nati tra il primo luglio 2001 e il 31 dicembre 2003.
L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del progetto DiscoverEu e in vista dell’Anno europeo dei giovani previsto nel 2022, permetterà a chi ha tra i 18 e 20 anni di viaggiare gratuitamente tra marzo dell’anno prossimo e febbraio 2023 per un periodo massimo di trenta giorni.
Chi otterrà il pass potrà viaggiare da solo o in gruppi di massimo 5 persone, tutte della fascia di età a cui il bando è stato aperto. “Negli ultimi 18 mesi i nostri giovani hanno sacrificato la loro preziosa giovinezza”, ha sottolineato il vice presidente della commissione Margaritis Schinas facendo riferimento alla crisi del Covid e spiegando come nell’Anno europeo dei giovani la mobilità interna potrà contare anche sul programma Erasmus+ e su altre iniziative. Al centro della messa in campo dei pass c’è inoltre la mobilità ferroviaria, considerata particolarmente sostenibilmente. Chi avrà il pass potrà muoversi però anche con traghetti e autobus e, eccezionalmente, in aereo (soprattutto chi vive nell’aree più remote dell’Unione). Ad ogni Stato membro sarà assegnata una quota di pass sulla base del rapporto tra la popolazione nazionale e quella complessiva dell’Ue.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia si prepara a celebrare Samuel Paty
Prof barbaramente ucciso un anno fa nell’hinterland di Parigi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
11 ottobre 2021
14:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Francia si prepara a rendere omaggio alla memoria di Samuel Paty, l’insegnante barbaramente ucciso il 16 ottobre scorso da un rifugiato ceceno radicalizzato, nei pressi della scuola in cui insegnava a Conflans-Sainte-Honorine, nell’hinterland di Parigi, per aver mostrato in classe delle caricature di Maometto. In un’intervista pubblicata oggi sul quotidiano La Croix, la sorella di Paty, descrive il fratello come un “purista”, un “coraggioso” insegnante di Storia e Geografia, sempre alla ricerca del “miglior modo di far riflettere”.

Intanto, il ministro dell’Istruzione, Jean-Michel-Blanquer, invita le scuole di Francia a ricordare l’insegnante, il 15 ottobre, organizzando un minuto di silenzio e consacrando un’ora di lezione a un tempo di riflessione e di scambio su quanto accaduto.
La famiglia di Paty verrà inoltre ricevuta all’Eliseo dal presidente Emmanuel Macron ed un giardino di Parigi – l’attuale ‘Square Painlevé’ – verrà intitolato a suo nome. Situato in rue des Ecoles, il futuro ‘Square Samuel Paty’ ospita diversi monumenti legati all’insegnamento e alla cultura, come una statua di Montaigne e una lupa capitolina, offerta dal comune di Roma a quello di Parigi per sancire l’antico gemellaggio tra le due capitali. Previste celebrazioni anche in banlieue. Sabato mattina, a Eragny-sur-Oise, comune di residenza del prof uccuso, e poi, nel pomeriggio, nella stessa Conflans-Sainte-Honorine, dove verrà inaugurato un monumento a forma di libro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Save the Children lancia allarme contro matrimoni precoci
Uccidono 60 bambine e ragazze al giorno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
14:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ogni anno più di 22.000 bambine e ragazze muoiono durante gravidanze e parti che sono il risultato di matrimoni precoci, ovvero circa 60 ogni giorno. Lo stima una nuova analisi di Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro.
L’analisi viene pubblicata in occasione della Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze.
Il tasso più alto al mondo di matrimoni precoci si registra in Africa centrale e occidentale, dove si contano 26 decessi al giorno legati ai matrimoni precoci, sottolinea l’organizzazione in un comunicato. In quest’area ci sono quasi la metà (9.600) dei decessi totali annui legati ai matrimoni precoci a livello globale e il tasso di mortalità tra le madri adolescenti è quattro volte superiore a quello di qualsiasi altra parte del mondo.
In Asia meridionale ogni anno si contano 2.000 decessi legati ai matrimoni infantili (6 al giorno), seguita dall’area dell’Asia orientale e del Pacifico con 650 morti annue (2 al giorno) e dall’America Latina e dai Caraibi con 560 decessi (quasi 2 al giorno).
“I matrimoni infantili sono una delle forme peggiori e mortali di violenza sessuale e di genere contro bambine e ragazze – ha dichiarato Inger Ashing, CEO di Save the Children International -. Ogni anno, milioni di giovani sono costrette a sposarsi con uomini spesso molto più anziani che rubano loro l’infanzia, l’opportunità di studiare e in molti casi anche la vita”.
Sebbene negli ultimi 25 anni siano stati evitati quasi 80 milioni di matrimoni precoci a livello globale, i progressi si erano fermati già prima della pandemia di Covid-19, che ha solo contribuito a peggiorare le disuguaglianze, principale causa di questo fenomeno. Durante i lockdown prolungati, è aumentato il rischio di violenze per bambine, ragazze e donne a causa della chiusura delle scuole, dei servizi sanitari sotto pressione o chiusi e della maggiore povertà delle famiglie. Si prevede che entro il 2030 altri 10 milioni di ragazze saranno costrette a sposarsi precocemente e di conseguenza aumenterà per loro anche il rischio di morire.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sydney festeggia la fine del lockdown dopo 106 giorni
Pub, ristoranti e bar riaprono a tutti i vaccinati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
11 ottobre 2021
14:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli abitanti di Sydney festeggiano oggi la fine di un lockdown anti Covid durato ben 106 giorni, quasi quattro mesi.
Dalla mezzanotte di lunedì pub, ristoranti e bar hanno riaperto i battenti a tutti coloro che possono dimostrare di essere vaccinati e gli oltre cinque milioni di residenti della capitale del Nuovo Galles del Sud sono tornati alla vita normale grazie ad un tasso di vaccinati di oltre il 70% tra gli over 16.

Il coronavirus, tuttavia, non è stato ancora sconfitto nello Stato, che nelle ultime 24 ore ha registrato 496 casi di contagio e nonostante l’aria di festa restano i timori di un possibile nuovo peggioramento della situazione.
Un primo invito alla cautela è giunto dall”Associazione medica australiana, secondo cui la riapertura dovrebbe essere graduale “altrimenti il Nuovo Galles del Sud potrebbe ancora vedere gli ospedali completamente sopraffatti nonostante gli elevati tassi di vaccinazione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Schallenberg, false accuse contro Kurz
‘Porterò avanti la strada di successo intrapresa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
11 ottobre 2021
14:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono convinto che le accuse contro Sebastian Kurz sono false e che questo sarà dimostrato”.
Lo ha detto il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg durante il suo primo statement dopo il giuramento.
“Porterò avanti la strada intrapresa con successo del governo Kurz, la pandemia, la ripresa economica, il bilancio e la riforma fiscale ecosociale. Certamente collaborerò strettamente con il capogruppo del primo partito in parlamento”, ha ribadito Schallenberg assicurando che assieme al vicecancelliere Kogler si impegnerà a “richiudere i fossati”. “Ora servono responsabilità e stabilità, serve rispetto reciproco”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue, reagire a sentenza Corte Polonia o l’Unione crollerà
Jurova, regole vanno rispettate nello stesso modo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 ottobre 2021
15:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Se dopo la decisione della Corte costituzionale polacca non manteniamo il principio che le stesse regole devono essere rispettate nello stesso modo ovunque nell’Unione, l’intera Europa inizierà a crollare, perché” tutta la costruzione “ha la forza del suo anello più debole. Per questo dovremo reagire a questo nuovo capitolo” avviato “dalla Consulta polacca”.
E’ un passaggio del discorso della vicepresidente della Commissione europea, Vera Jurova, alla venticinquesima edizione del Forum 2000.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Spagna, via libera agli accompagnatori negli aeroporti
L’accesso era consentito solo ai viaggiatori da luglio 2020
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
11 ottobre 2021
15:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo spagnolo ha approvato l’allentamento di una delle principali misure sanitarie stabilite per gli aeroporti del Paese a causa del Covid: da venerdì sarà infatti di nuovo permesso l’accesso agli accompagnatori dei passeggeri, proibito a luglio 2020 per evitare assembramenti. Lo si apprende da un comunicato stampa.

Resteranno possibili eventuali restringimenti del numero di persone che possono accedere agli aeroporti “in momenti di grande affluenza”, precisa la nota.
Nelle ultime settimane, le autorità iberiche hanno ritirato molte delle restrizioni imposte per la circolazione del coronavirus, dopo aver osservato un prolungato periodo di miglioramento degli indici sanitari. Il 77,7% della popolazione spagnola ha completato il ciclo di vaccinazione contro il Covid, secondo gli ultimi dati disponibili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: crisi energia, imprese lanciano nuovo appello al governo
Chiesto tetto a prezzi gas. ‘A rischio’ aziende in vari settori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
11 ottobre 2021
15:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo e forte appello è stato lanciato dalle imprese britanniche al governo conservatore di Boris Johnson affinché intervenga al più presto per placare gli effetti della crisi energetica che sta colpendo diversi settori industriali. Le aziende manifatturiere che operano nell’ambito della carta, della ceramica e dell’acciaio chiedono una “azione immediata” e in particolare l’introduzione di un tetto ai prezzi del gas saliti alle stelle, ma al momento l’esecutivo garantisce solo il calmiere per le bollette dei cittadini.
Sono in corso oggi e previsti per i prossimi giorni colloqui fra i rappresentanti del governo e le associazioni dei diversi settori per trovare una possibile soluzione. Il rischio, avanzato dalle imprese, è che a breve diverse attività siano costrette a sospendere la produzione.
Non aiutano in questo senso le tensioni sorte all’interno dello stesso esecutivo dopo che il ministero del Tesoro ha negato di aver avviato colloqui dettagliati col ministero delle Attività produttive sulla possibilità di fornire un sostegno alle imprese. Dopo un botta e risposta tra gli alti funzionari di Whitehall è dovuto intervenire il portavoce del primo ministro per chiarire la situazione, assicurando che c’è piena collaborazione fra i diversi dipartimenti per affrontare la sfida globale dei prezzi del gas.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Schallenberg ha giurato, è il neo cancelliere austriaco
Subentra a Sebastian Kurz, travolto dallo scandalo di sondaggi e inserzioni,  guiderà il governo di popolari Oevp e Verdi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
11 ottobre 2021
18:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg ha giurato nelle mani del presidente Alexander Van der Bellen con la formula di rito. E’ il sedicesimo cancelliere dal dopoguerra a oggi.
Dopo le dimissioni del suo predecessore Sebastian Kurz, travolto dallo scandalo di sondaggi e inserzioni, guiderà il governo di popolari Oevp e Verdi. A seguire ha giurato anche il nuovo ministro degli esteri Michael Linhart, che succede a Schallenberg.
“Sono convinto che le accuse contro Sebastian Kurz sono false e che questo sarà dimostrato”. Lo ha detto il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg durante il suo primo statement dopo il giuramento. “Porterò avanti la strada intrapresa con successo del governo Kurz, la pandemia, la ripresa economica, il bilancio e la riforma fiscale ecosociale. Certamente collaborerò strettamente con il capogruppo del primo partito in parlamento”, ha ribadito Schallenberg assicurando che assieme al vicecancelliere Kogler si impegnerà a “richiudere i fossati”. “Ora servono responsabilità e stabilità, serve rispetto reciproco”, ha aggiunto.

“Non sono un cancelliere ombra”. Lo ha ribadito l’ex capo del governo austriaco Sebastian Kurz, assicurando piena collaborazione al suo successore e collega di partito Alexander Schallenberg. “Sosterrò il governo come capogruppo e segretario del partito per il meglio dei nostri cittadini”, ha proseguito, annunciando che nei prossimi giorni si impegnerà per garantire il passaggio di consegne. Kurz giurerà giovedì da parlamentare. Infine, ha ribadito che confuterà le accuse sollevate contro di lui. La dichiarazione programmatica di Alexander Schallenberg è prevista per domani.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Isabelle Huppert è La Padrina tra commedia e polar
Attrice 68/enne sui passi di Breaking Bad in film di Salomé
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
15:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Isabelle Huppert è davvero fuori categoria. A 68 anni lavora ancora tantissimo tra cinema e teatro, dimostrando anche una duttilità a tutto tondo proprio come ne LA PADRINA, film di Jean-Paul Salomé tra commedia e polar, in cui l’attrice mette in atto una vera e propria trasformazione estetica, esistenziale e finanziaria.
Nel film, tratto dal romanzo La Daronne di Hannelore Cayre (edito in Italia da Edizioni leAssassine) e dal 14 ottobre in sala con I Wonder, l’attrice è Patience, traduttrice specializzata in intercettazioni telefoniche per la squadra antidroga. Una donna mal pagata, con una madre anziana malata a carico e con una vita piena di frustrazioni anche affettive. Durante un’intercettazione arriva per lei l’occasione di cambiare vita. Viene infatti a conoscenza del traffico di hashish da parte del figlio di una donna che conosce bene, la badante della madre, e decide così di intrufolarsi nella rete dei trafficanti per proteggere, almeno inizialmente, il giovane.
Ma quando si trova tra le mani un grosso carico di droga, non si fa sfuggire l’occasione, fa il salto di qualità e diventa La Padrina, una credibile “trafficante all’ingrosso” vestita come un’araba e con tanto di cane lupo al suo fianco. In molti hanno visto LA PADRINA come una risposta al femminile a una delle serie tv più belle mai prodotte, ovvero BREAKING BAD. Lì il protagonista era un professore di chimica, Walter White, che dopo aver scoperto di avere un cancro ai polmoni, decide di diventare socio di uno spacciatore di droga nella produzione di anfetamine per garantire il benessere alla sua famiglia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: gas nell’aria, 2.500 chiusi in casa
Dopo che è scoppiato un incendio in una fabbrica di cemento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
11 ottobre 2021
15:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 2.500 abitanti dell’isola di La Palma (Canarie) hanno ricevuto dalle autorità l’ordine di chiudersi in casa a scopo precauzionale per la presenza nell’aria di gas legati all’eruzione del vulcano Cumbre Vieja che potrebbero risultare pericolosi: lo hanno reso noto i responsabili del piano d’emergenza per questa calamità naturale.
La decisione è maturata dopo che la lava espulsa dal vulcano ha raggiunto una zona industriale ed è scoppiato un incendio in una fabbrica di cemento che sta provocando “emissioni” potenzialmente nocive.
Sono in corso accertamenti per valutare l’impatto sulla qualità dell’aria, in seguito ai quali verrà deciso se mantenere o meno la popolazione confinata. L’area interessata dalla direttiva delle autorità si trova nei comuni di El Paso e di Los Llanos de Aridane.
Per il momento, la raccomandazione per le persone chiuse in casa è di non aprire porte e finestre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi domani presiede G20 Afghanistan dalle 13
Lavori in videoconferenza. Al termine conferenza stampa premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
16:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Domani nell’ambito della Presidenza italiana del G20 e su iniziativa del Presidente del Consiglio Mario Draghi, si svolgerà la riunione straordinaria dei leader del G20 sull’Afghanistan. I lavori avranno inizio alle 13.00 (ora italiana) del 12 ottobre, in modalità virtuale.
Al termine del vertice, il presidente Draghi terrà una conferenza stampa presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Formato il nuovo governo in Tunisia
Lo annuncia la presidenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
11 ottobre 2021
16:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Tunisia ha un nuovo governo, undici settimane dopo la destituzione di quello precedente da parte del presidente Kais Saied, che ha assunto i pieni poteri il 25 luglio scorso: lo ha annunciato la presidenza.
La premier Najla Bouden in occasione della cerimonia di giuramento davanti al presidente della Repubblica ha annunciato la sua squadra di governo.
Si tratta di 24 ministri – tra cui otto donne – e un sottosegretario agli Affari Esteri. La nomina dei ministri è avvenuta con decreto presidenziale. Secondo le misure eccezionali non è infatti previsto passaggio in aula per la fiducia, poiché il Parlamento è sospeso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: video shock, polizia trascina un paraplegico fuori dall’auto
E’ un afroamericano, accaduto in Ohio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
11 ottobre 2021
19:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un afroamericano paraplegico viene trascinato fuori dall’auto e tenuto fermo a terra da agenti della polizia in Ohio. L’episodio è stato ripreso dalla body cam di un poliziotto.

Secondo la sequenza filmata, Clifford Owensby, 39 anni, è stato fermato per un sospetto caso di droga. Gli viene chiesto di uscire l’auto ma Owensby dice che non può perché paraplegico.
Gli agenti si offrono di aiutarlo ma lui rifiuta. Dopo un’accesa discussione Owensby viene trascinato fuori e uno degli agenti lo tira per i capelli e lo costringe a terra. Nell’auto c’era anche un bambino di tre anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Yemen: Riad, uccisi oltre 150 insorti Huthi
Coalizione a guida saudita: ‘Distrutti 8 veicoli militari’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
16:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 156 insorti sciiti Huthi sono stati uccisi in Yemen in 33 operazioni militari compiute nel corso delle ultime 24 ore dalle forze governative lealiste filo-saudite a sud di Marib, località strategica nel nord-ovest del Paese. Lo rende noto la coalizione militare guidata da Riad.

Durante l’operazione sono anche stati distrutti “otto veicoli militari”, aggiunge in una nota la coalizione, citata dall’agenzia ufficiale Saudi Press.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: premier è geofisica, ha rapporti con Ictp Trieste
Najla Bouden Romdhane, relazioni anche con Regione Fvg
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
11 ottobre 2021
16:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Professoressa di Ingegneria sismica alla Scuola Nazionale di Ingegneria di Tunisi all’Università di Tunis El Manar, prima donna a ricoprire la carica di Primo Ministro in un paese arabo, la Tunisia, Najla Bouden Romdhane, ha stretti rapporti scientifici con Trieste e in particolare con la Regione Fvg e l’ICTP (Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam), che ha visitato più volte nel corso degli anni nel contesto di progetti di ricerca legati allo studio dei fenomeni sismici.
Romdhane, che prima di diventare premier aveva ricoperto una carica al Ministero dell’Istruzione superiore tunisino, ha visitato Trieste nel 2016 in occasione di eventi organizzati dall’ICTP in concomitanza con la commemorazione del 40/o anniversario del terremoto del Friuli del 1976, quando ICTP organizzò corsi intensivi e meeting con i membri della delegazione internazionale Tunisia-Iran-Algeria, e una visita alla sede della Protezione Civile di Palmanova, a cui, appunto, partecipò Romdhane e altri comp0onenti della delegazione tunisina.
L’incontro fu l’occasione per inaugurare un progetto a regia regionale sulla riduzione della pericolosità sismica in Algeria, Iran e Tunisia, coordinato dal geofisico dell’ICTP Abdelkrim Aoudia. Esso aveva come obiettivo promuovere la collaborazione scientifica proprio sui temi dei sisma. Romdhane, inoltre, ha co-organizzato scuole internazionali dell’ICTP in Tunisia e in Nord Africa, tra cui l’ultima nel 2018 su “Modelli e osservazioni di terremoti e tsunami”. Fa infine parte del consiglio direttivo del NAGET (North African Group for Earthquake and Tsunami studies), una rete scientifica internazionale fondata nel 2000 all’ICTP e tesa alla collaborazione tra ricercatori di università e centri di ricerca dei paesi nordafricani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: media, Harry e Meghan non andranno a tributo per Diana
Evento organizzato dal principe William
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
11 ottobre 2021
16:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Harry e Meghan non andranno nel Regno Unito per partecipare ad un tributo alla defunta principessa Diana. Lo rivelano alcuni media americani citando proprie fonti.
L’evento, organizzato dal principe William, avrebbe dovuto essere in coincidenza con la presentazione della statua di Diana lo scorso luglio a Kensington Palace. In quell’occasione Harry era presente. Il tributo fu rimandato a causa del Covid.
“Non è in programma per Harry e Meghan – ha detto la fonte – andare nel Regno Unito per un evento privato per donatori”.
Saranno invece presenti molte celebrità come Elton John, amico di vecchia data di Diana, membri della famiglia Spenser e donatori che hanno contribuito al finanziamento della statua”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Ue, assegnati 11,3 mld per l’Italia da React-Eu
Completata tranche a disposizione per 2021, già erogati 178 mln
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 ottobre 2021
17:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha assegnato l’intera dote da 11,3 miliardi di euro a disposizione dell’Italia per il 2021 da React-Eu, lo strumento del Next Generation Eu dedicato ai territori più colpiti dalla crisi del Covid. Di questi, 178 milioni sono già stati erogati.
Lo riferisce un funzionario Ue.
Nel complesso, il programma destina al nostro Paese 13,5 miliardi per due anni. La seconda tranche arriverà nel 2022.
In occasione della Settimana europea delle regioni, Bruxelles ha reso noto di avere approvato in tutto 34,1 miliardi, pari all’86% delle risorse disponibili per il 2021 per gli Stati membri, erogandone già 3,5 miliardi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Thailandia riapre ai turisti vaccinati dal primo novembre
Lo annuncia il premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
17:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Thailandia riaprirà le frontiere ai turisti vaccinati il primo novembre. Lo ha annunciato il primo ministro del Paese asiatico, Prayut Chan-o-cha, sottolineando che dal primo dicembre riapriranno anche i luoghi di intrattenimento.
Lo riportano i media internazionali.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Alba Dorata e i gruppi d’ultradestra sciolti in Europa
In Germania e Francia banditi Combat 18 e Generation Identitaire
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
17:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Forza Nuova non sarebbe la prima formazione di estrema destra ad essere sciolta in Europa. Sono almeno tre i gruppi di ispirazione neofascista banditi di recente dai rispettivi governi in Grecia, Germania e Francia.

  • ALBA DORATA usava bandiere con il meandros, ovvero la ‘greca’, che somiglia tanto ad una svastica. Dopo aver prosperato sulle macerie della devastante crisi economica ellenica arrivando a diventare il terzo partito del Paese (nonostante la chiara ispirazione neonazista), alle ultime elezioni non è entrata neanche in Parlamento. E poi il 7 ottobre 2020 è stata bandita come organizzazione criminale perché i suoi leader sono stati giudicati responsabili di omicidi e violenze ai danni degli immigrati. In passato, membri del partito hanno espresso ammirazione per Adolf Hitler e altre personalità legate al nazismo. Il suo ex leader, l’europarlamentare Ioannis Lagos, sta scontando una condanna a 13 anni e otto mesi di carcere che gli è stata inflitta in quanto capo di un’organizzazione criminale.
    MONDO TUTTE LE NOTIZIE
  • COMBAT 18, in Germania, è stato invece messo al bando il 23 gennaio 2020 dal ministro dell’Interno Horst Seehofer, in seguito all’uccisione da parte di terroristi di estrema destra del politico della Cdu Walter Lübcke. In quei giorni, la polizia effettuò un maxi blitz in sei Laender per colpire l’organizzazione di estrema destra su scala federale. Secondo gli enti addetti alla sicurezza, il gruppo agiva contro l’ordine sancito dalla costituzione ed era “affine al nazionalsocialismo”. Non a caso, C18 usava come riferimento nella sua denominazione i numeri 1 e 8, ovvero le iniziali di Adolf Hitler, A e H, rispettivamente prima e ottava lettera dell’alfabeto; il significato è quindi ‘I combattenti di Adolf Hitler’.
    MONDO TUTTE LE NOTIZIE
  • Infine GENERATION IDENTITAIRE, movimento politico identitario di estrema destra in Francia, è stato sciolto nel marzo 2021 per “incitamento alla discriminazione, all’odio e alla violenza” sulla base di “razza” e “religione”, come ha spiegato il governo francese. Creato nel 2012, e ritenuto politicamente vicino al partito di Marine Le Pen, il gruppo estremista ha potuto contare su circa tremila militanti che secondo le autorità hanno presentato “immigrazione e Islam come minacce che i francesi devono combattere”. Tra i suoi sostenitori, da cui ha ricevuto donazioni, c’è persino il sovranista Brenton Tarrant, l’australiano responsabile degli attacchi alle moschee in Nuova Zelanda nel 2019 che provocarono 51 morti.
    MONDO TUTTE LE NOTIZIE
    Afghanistan: media, 2 milioni le ragazze escluse da scuola
    Oltre il 50% delle bambine non ha accesso neanche alla primaria
    MONDO TUTTE LE NOTIZIE
    11 ottobre 2021
    18:54
    MONDO TUTTE LE NOTIZIE
    Sono oltre 2 milioni le ragazze afghane cui oggi viene negato l’accesso al sistema educativo in Afghanistan, dopo che i talebani hanno vietato loro la presenza a scuola a partire dalla secondaria. Lo riporta Tolo News.

Inoltre, aggiunge il sito della tv afghana, anche oltre il 50% delle bambine non ha accesso all’educazione primaria, anche se non esiste un divieto formale.
“L’Unicef continuerà a sostenere la piena realizzazione dei diritti delle ragazze e delle donne in Afghanistan” e “ribadisce che le donne e le ragazze sono vitali per il futuro dell’Afghanistan”, ha dichiarato Salam Al-Janabi dell’Unicef, in occasione della Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guterres, talebani hanno tradito le promesse sulle donne
‘Rispettino i loro obblighi sui diritti umani’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
11 ottobre 2021
19:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno tradito le loro “promesse” sui diritti delle donne. Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guteress, alla vigilia del G20 straordinario sull’Afghanistan, che sarà presieduto dall’Italia.

“Sono particolarmente allarmato nel vedere le promesse fatte alle donne e alle ragazze afghane dai talebani che vengono tradite. Faccio un forte appello ai talebani a mantenere le loro promesse alle donne e alle ragazze e a rispettare i loro obblighi derivanti dal diritto umanitario internazionale”, ha dichiarato Guterres.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Tokyo, 49 contagi, livello più basso da giugno 2020
Il 64% delle popolazione risulta immunizzata, 90% degli anziani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
11 ottobre 2021
19:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Segnali confortanti arrivano da Tokyo sul fronte della pandemia da Covid, con la capitale che fa segnare il minor numero di contagi giornalieri dal giugno dello scorso anno, a quota 49. Dal record registrato al termine dell’organizzazione dei Giochi olimpici, a metà agosto, con 5,773 casi, le infezioni sono scese progressivamente nella metropoli, in linea con il progredire della campagna vaccinale.

A livello nazionale nelle ultime 24 ore le positività si sono assestate a 369. Il primo ottobre l’esecutivo ha deciso la revoca dello stato di emergenza a Tokyo – dove era stato introdotto a metà luglio – e in altre 18 prefetture dell’arcipelago. Il calo dei contagi ha riguardato anche la città di Osaka, seconda solo alla capitale per numero di infezioni.
In base alle ultime rilevazioni governative il 64,3% della popolazione in Giappone, equivalenti a 81,4 milioni di persone, sono state immunizzate contro il Covid, e la percentuale arriva all’89,8% tra chi ha più di 65 anni di età. Il governo prevede di terminare la campagna vaccinale per tutti coloro che intendono ricevere il siero entro l’inizio di novembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: casi Gb tornano a 40.000, ma calano morti e ricoveri
In ospedale 1/6 dei ricoverati sono donne incinte non vaccinate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
11 ottobre 2021
19:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova impennata di contagi da Covid nel Regno Unito, dove nelle ultime 24 ore sono stati conteggiati 40.224 casi, il numero più alto dal 27 settembre, quando ne erano stati registrati oltre 40.800. Calano invece i morti – oggi indicati a quota 28, anche se su questo dato pesa come di consueto a inizio settimana la raccolta ritardata di parte delle statistiche riferite al weekend, che vengono poi sommate nei giorni successivi – e continua a contrarsi il totale delle persone ricoverate negli ospedali con sintomi seri: ridiscese al momento a circa 6700 nell’intera isola.

Si tratta di cifre che confermano l’efficacia attribuita ai vaccini in un Paese nel quale la quota delle persone dai 12 anni in su immunizzate con doppia dose è attestata ora attorno all’80%; mentre oltre un sesto dei pazienti ricoverati per Covid è ora composto secondo il servizio sanitario nazionale da donne incinte non vaccinate. Sale intanto a oltre un terzo la somma degli over 80 già immunizzati con una terza dose di rinforzo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Romania: Dacian Ciolos nominato nuovo premier
Sostituisce Florin Citu, sfiduciato nei giorni scorsi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 ottobre 2021
19:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dacian Ciolos, presidente del partito Usr-Plus ed europarlamentare, è il nuovo primo ministro della Romania, in sostituzione di Florin Citu, il cui governo è stato sfiduciato nei giorni scorsi. A nominarlo è stato oggi il presidente Klaus Iohannis.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Sun accusa la Russia, ‘ha rubato formula AstraZeneca’
Downing St prende ‘sul serio’ i sospetti. Mosca replica, è falso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
11 ottobre 2021
19:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La nuova guerra fredda tra Regno Unito e Russia si proietta anche sul fronte dei vaccini anti Covid. A lanciare l’ultimo sospetto al riguardo è il Sun, tabloid britannico sensazionalista del gruppo Murdoch, stando al quale vi sarebbe la mano di qualche presunta spia di Mosca dietro la realizzazione del vaccino russo Sputnik V: antidoto che sarebbe stato sviluppato copiando la formula utilizzata dai ricercatori dell’università di Oxford per elaborare quello poi prodotto dall’azienda farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca.

Downing Street ha già fatto sapere di prendere “sul serio” il contenuto dell’articolo, mentre Mosca lo ha respinto al mittente come una provocazione menzognera, infondata, priva di elementi di prova e palesemente “anti-scientifica”.
Il Sun cita fonti anonime riconducibili alla comunità d’intelligence. E attribuisce la ‘scoperta’ a un team di esperti di sicurezza britannici che avrebbero presentato le loro conclusioni al governo di Boris Johnson.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq: elezioni, corrente sadrista rivendica vittoria
Secondo i risultati preliminari è il primo partito in Parlamento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BAGHDAD
11 ottobre 2021
19:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Considerata favorita alle elezioni legislative in Iraq, la corrente dell’influente leader sciita Moqtada al-Sadr ha rivendicato oggi di essere la prima forza in Parlamento con più di 70 seggi su 329. “Il numero approssimativo è di 73 seggi”, ha detto all’AFP un funzionario sadrista dopo aver contato il numero dei candidati della corrente che si sono assicurati un seggio.
Un funzionario della commissione elettorale irachena, parlando a condizione di anonimato, ha detto che la corrente sadrista è davvero “in testa”, secondo i risultati preliminari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Afghanistan al tavolo del G20, Usa si impegnano sugli aiuti
I talebani promettono di combattere i terroristi nel Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
09:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oggi nell’ambito della Presidenza italiana del G20 e su iniziativa del Presidente del Consiglio Mario Draghi, si svolgerà la riunione straordinaria dei leader del G20 sull’Afghanistan. I lavori avranno inizio alle 13.00 , in modalità virtuale.
Al termine del vertice, il presidente Draghi terrà una conferenza stampa presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’incontro a Doha tra la delegazione dell’Ue e i rappresentanti del governo talebano sarà uno “scambio informale, a livello tecnico e non costituisce alcun riconoscimento del governo ad interim”. Lo spiega una portavoce della commissione Ue. L’incontro, si spiega, permette all’Ue di “affrontare temi come la necessità di un governo inclusivo in Afghanistan, corridoi per gli afghani che vogliono lasciare il Paese, l’accesso agli aiuti umanitari, la tutela dei diritti umani, inclusi quelli delle donne e delle minoranze e la necessità di evitare che i terroristi usino il suolo afghano per minacciare Paesi terzi”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho chiesto di aumentare i fondi per la cooperazione in Afghanistan per aiutare i civili. Bisogna fare in modo che lo Stato non collassi, perché se l’Afghanistan collassa nel suo apparato statale vedremo flussi migratori incontrollati verso i Paesi limitrofi, con la conseguente destabilizzazione. A New York ne ho discusso con il segretario generale Onu Guterres. Dobbiamo trovare un meccanismo per finanziare lo Stato senza dare soldi ai talebani, per evitare che abbia un tracollo economico”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervistato da Monica Maggioni a Settestorie speciale G20 sull’Afghanistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno tradito le loro “promesse” sui diritti delle donne. Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guteress, alla vigilia del G20 straordinario sull’Afghanistan, che sarà presieduto dall’Italia. “Sono particolarmente allarmato nel vedere le promesse fatte alle donne e alle ragazze afghane dai talebani che vengono tradite. Faccio un forte appello ai talebani a mantenere le loro promesse alle donne e alle ragazze e a rispettare i loro obblighi derivanti dal diritto umanitario internazionale”, ha dichiarato Guterres.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente cinese Xi Jinping non parteciperà al G20 straordinario sull’Afghanistan sotto presidenza italiana che si terrà domani in videoconferenza: lo riferisce il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian citato dall’agenzia cinese Xinhua. Al posto di Xi ci sarà il rappresentante speciale del presidente, Wang Yi, che è consigliere di Stato e ministro degli Esteri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea del Nord: Kim, Usa causa principale delle tensioni
‘Nonostante le smentite, non crediamo non siano ostili’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SEOUL
12 ottobre 2021
01:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha accusato gli Stati Uniti delle tensioni nella penisola. Lo riferisce l’agenzia di stampa ufficiale coreana.

“Gli Stati Uniti sono la causa principale dell’instabilità – ha detto Kim – e nonostante le smentite e gli appelli di Washington al dialogo, non ci sono le basi per credere che non siano ostili”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Unhcr, in Libia naufragio con 15 morti
A bordo c’erano 140 persone. In un video il drammatico salvataggio attraverso i boccaporti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
12 ottobre 2021
12:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Guardia costiera libica ha salvato lunedì una barca di legno rotta che trasportava 140 migranti e ha trovato 15 cadaveri a bordo mentre si dirigevano verso le coste dell’Ue”: è scritto in un tweet della stessa Guardia costiera. In un breve video si vedono i cadaveri sul ponte della barca e persone che ne estraggono alcuni da due boccaporti.
Tweet e video sono stati pubblicati sul sito del Libya Observer.
L’Unhcr ha confermato che 15 migranti sono annegati nel naufragio di cui ha dato notizia Alarm Phone: “Recuperati i corpi di 15 persone quando 2 imbarcazioni sono arrivate questa sera alla base navale di Tripoli”, ha scritto nelle ore successive la branca libica dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati su Twitter. “A 177 sopravvissuti sono stati forniti aiuti”, viene aggiunto precisando che “alcuni (…) necessitavano di assistenza medica urgente”. I migranti “erano partiti da Zuara e Al Khoms la notte prima”, precisa inoltre l’Unhcr. “Tragica perdita di vite”, sottolinea l’Alto commissariato dell’Onu pubblicando due foto di migranti a bordo e accanto di una motovedetta nella notte di Tripoli. Secondo il più recente bollettino pubblicato ieri dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), sulla “rotta mediterranea centrale”, quella che dalla Libia porta all’Italia, quest’anno sono stati contati 474 morti e 689 dispersi a fronte dei 381 decessi e 597 persone scomparse dell’intero 2020. I migranti riportati in Libia fino al 9 ottobre sono stati 26.314, calcola ancora l’Oim ricordando che nei 12 mesi dell’anno scorso erano stati 11.891.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Regioni Ue, allarme buco di 23 miliardi per gli enti locali in Italia
Il più alto in Europa dopo la Germania con 112 mld di rosso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 ottobre 2021
13:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un buco da 22,8 miliardi nelle casse degli enti locali italiani lasciato dalla pandemia. A lanciare l’allarme è il Comitato delle Regioni Ue che, nella settimana dedicata agli enti locali europei, ha presentato le stime del suo ultimo barometro.
L’impronta lasciata nel 2020 dalla pandemia sulle amministrazioni locali del nostro Paese – emerge dal rapporto – è pesante: strette tra le maggiori spese da sostenere per far fronte all’emergenza e le mancate entrate dovute alla crisi, la perdita registrata è in termini assoluta la più alta d’Europa dopo la Germania, dove Laender e città hanno segnato un rosso di quasi 112 miliardi.
A livello europeo, il cosiddetto ‘effetto forbice’ per gli enti locali vale 180 miliardi di euro, pari alla somma delle maggiori spese dovute alla pandemia (125 miliardi) e delle mancate entrate (55 miliardi). Tutto questo, ha avvertito il presidente del Comitato, Apostolos Tzitzikostas, “potrebbe portare a tagliare i servizi pubblici, a meno che non arrivino urgentemente più risorse da fondi Ue e nazionali per sostenere progetti e programmi locali”. Un allarme che riguarderebbe tutta l’Unione.
Se le casse delle amministrazioni italiane, che rischiano un buco di 23 miliardi di euro, hanno perso circa il 9% delle entrate, in termini relativi le perdite maggiori si sono registrate a Cipro (25%), Bulgaria e Germania (15%). Mentre le più basse in Romania, Danimarca, Grecia, Ungheria ed Estonia (non oltre il 2%).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Unhcr, in Libia naufragio con 15 morti
Sono sopravvissuti in 177, alcuni in cattive condizioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
12 ottobre 2021
09:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Unhcr ha confermato che 15 migranti sono annegati nel naufragio di cui ha dato notizia Alarm Phone: “Recuperati i corpi di 15 persone quando 2 imbarcazioni sono arrivate questa sera alla base navale di Tripoli”, ha scritto nelle ore successive la branca libica dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati su Twitter.
“A 177 sopravvissuti sono stati forniti aiuti”, viene aggiunto precisando che “alcuni (…) necessitavano di assistenza medica urgente”.
I migranti “erano partiti da Zuara e Al Khoms la notte prima”, precisa inoltre l’Unhcr.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Filippine: passaggio di un tifone, 9 morti e 11 dispersi
Piogge torrenziali su intere regioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANILA
12 ottobre 2021
09:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno nove persone sono state uccise e undici sono disperse nelle Filippine dopo il passaggio di un potente tifone con forti piogge che hanno causato inondazioni e frane, hanno detto le autorità. Ieri piogge torrenziali sono cadute su intere regioni dell’isola più popolosa dell’arcipelago di Luzon, prima che la tempesta tropicale, chiamata Kompasu, prendesse la direzione del Mar Cinese Meridionale.
Quattro persone sono state uccise in frane nella provincia montuosa di Benguet. Una persona è annegata nella provincia costiera di Cagayan, ha reso noto l’agenzia nazionale per la gestione dei disastri. Sette persone risultano disperse sull’isola di Luçon. “Undici comuni sono stati allagati ma questa mattina la situazione è tranquilla”, ha detto Rogelio Sending, responsabile delle comunicazioni per la provincia di Cagayan. Le strade principali e i ponti sono ancora inondati, ha aggiunto, poiché l’acqua ha iniziato a ritirarsi soltanto oggi.
Ogni anno circa 20 tempeste e tifoni colpiscono le Filippine, devastando raccolti e infrastrutture. E con il cambiamento climatico le precipitazioni possono diventare estremamente intense, con il rischio di inondazioni significative.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: rapporto, prima risposta al Covid fallimentare
Indagine parlamentari, lockdown troppo tardi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
09:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La gestione della prima fase della pandemia nel Regno Unito è stata uno dei peggiori fallimenti della salute pubblica: lo denunciano i parlamentari britannici in un rapporto. L’approccio del governo, sostenuto dai suoi scienziati, è stato quello di cercare di gestire la situazione per ottenere l’immunità di gregge, con un ritardo nell’introduzione del primo lockdown, che è costato vite umane.

Il documento, redatto da un comitato di esperti e parlamentari di ogni schieramento e presieduto dagli ex ministri conservatori Jeremy Hunt e Greg Clark, ha rilevato che ci sono stati anche “grandi risultati”, come la campagna vaccinale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: piogge torrenziali, almeno 28 morti in Hebei e Shanxi
Precipitazioni tre volte più forti della media mensile
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
12 ottobre 2021
09:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno 28 le vittime registrate finora nel nord della Cina a causa delle piogge torrenziali e delle relative inondazioni, particolarmente pesanti nella provincia di Hebei e Shanxi. Le autorità cinesi hanno confermato 13 morti tra i 51 passeggeri di un autobus finito ieri nel fiume Hutuo, nella contea di Pingshan (Hebei).

Il network statale Cctv ha riferito che altre 37 persone sono state soccorse, tra cui sette ricoverate in ospedale, mentre l’autista è stato posto in custodia per aver ignorati gli inviti alla cautela. Una persona è ufficialmente ancora dispersa.
Secondo quanto riferito dai funzionari locali, lo Shanxi ha registrato la scorsa settimana precipitazioni pari più di tre volte la media mensile di ottobre in appena cinque giorni. La regione, che produce un terzo del carbone cinese, ha dovuto chiudere quasi un centinaio di miniere a causa del maltempo, ma adesso tutte quante, ad eccezione di quattro, sono tornate alla piena operatività, ha detto in una conferenza stampa Wang Qirui, funzionario locale per la gestione delle emergenze, aggiungendo che circa 19.000 edifici sono stati distrutti, mentre altri 18.000 sono classificabili come “gravemente danneggiati”.
Sono 15 le vittime accertare e tre i dispersi, ha precisato Wang, quando quasi due milioni risultano essere state colpite dalle inondazioni in tutta la provincia, con 120.000 evacuati d’emergenza. Lo Shanxi ha anche chiuso 166 siti turistici dopo che le inondazioni hanno danneggiato una sezione di un’antica cinta muraria nella storica città di Pingyao, patrimonio mondiale dell’Unesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, rafforzare multilateralismo commerciale con Wto
‘Per ripresa, sostenibile inclusiva e resiliente’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
12 ottobre 2021
09:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la pandemia, “l’impegno a ‘costruire meglio’ per una ripresa sostenibile, inclusiva e resiliente va di pari passo con la necessità di rafforzare il sistema commerciale multilaterale con l’Organizzazione Mondiale del Commercio al suo centro”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, aprendo il G20 del Commercio a Sorrento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb, rapporto: la prima risposta al Covid è stata ‘fallimentare’
Indagine dei parlamentari: il lockdown troppo tardi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
09:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La gestione della prima fase della pandemia nel Regno Unito è stata uno dei peggiori fallimenti della salute pubblica: lo denunciano i parlamentari britannici in un rapporto. L’approccio del governo, sostenuto dai suoi scienziati, è stato quello di cercare di gestire la situazione per ottenere l’immunità di gregge, con un ritardo nell’introduzione del primo lockdown, che è costato vite umane. Il documento, redatto da un comitato di esperti e parlamentari di ogni schieramento e presieduto dagli ex ministri conservatori Jeremy Hunt e Greg Clark, ha rilevato che ci sono stati anche “grandi risultati”, come la campagna vaccinale.
Il rapporto, in evidenza su tutti i media nazionali, è stato redatto dal Health and Social Care Committee e dal Science and Technology Committee, composto da parlamentari di ogni parte politica.
In 150 pagine vengono descritti i fallimenti, ma anche i successi del governo nella gestione della pandemia, che è stata definita la “più grande sfida in tempo di pace” per un secolo. L’approccio adottato da ministri e scienziati è stato definito “fatalistico”, provocando un’impennata di vittime (finora 150mila) e nel Regno Unito la situazione è andata “significativamente peggio” rispetto ad altri paesi.
La crisi ha messo in luce “grandi carenze nella macchina del governo”. E nonostante il Paese sia stato uno dei primi a sviluppare un test per il Covid nel gennaio 2020, ha “sprecato” il suo vantaggio. Allo stesso tempo, sono stati evidenziati i successi come la ricerca e lo sviluppo dei vaccini, “una delle iniziative più efficaci nella storia del Regno Unito”. Il Regno Unito ha ottenuto “alcuni grandi risultati e commesso alcuni grandi errori. È fondamentale imparare da entrambi”, si conclude. Un portavoce del governo ha risposto che non è mai mancata un’azione rapida per salvare vite umane ed è stato evitato il collasso del sistema sanitario nazionale, ma allo stesso tempo si terrà conto dell’indagine dei parlamentari. I laburisti, invece, hanno evidenziato gli “errori monumentali” commessi dal governo Johnson.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Australia: uccisi 14 canguri, arrestati due adolescenti
Anche due cuccioli, in salvo un terzo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
10:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due adolescenti sono stati accusati di aver causato la morte di 14 canguri, tra cui due cuccioli, sulla costa orientale dell’Australia. I due ragazzi sono stati arrestati dopo che la gente del posto ha scoperto i cadaveri degli animali vicino a Batemans Bay, a circa quattro ore di auto a sud di Sydney, ha detto la polizia.”È un atto tragico e insensato che ha lasciato un segno indelebile sui nostri volontari della Mid South Coast e dei residenti”, ha scritto su Facebook l’organizzazione di salvataggio della fauna selvatica Wires.
La polizia ha precisato di aver trovato gli animali morti in due aree distinte vicino alla città, sulla spiaggia.
Uno dei soccorritori è riuscito a salvare un terzo cucciolo che si sta rapidamente riprendendo, al quale è stato dato il nome di ‘Speranza’. “Ci sono volute circa due ore per riscaldarlo e per vederlo ridare segni di vita. I due 17enni saranno giudicati da un tribunale dei minorenni il 22 novembre, con l’accusa di avere picchiato a morte gli animali.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Russia, 973 morti in un giorno, massimo da inizio pandemia
Lo riporta la Tass
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
12 ottobre 2021
12:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 973 decessi provocati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando il centro operativo nazionale anti-coronavirus.
Secondo il centro operativo anticoronavirus, ripreso sempre dalla Tass, in Russia nel corso dell’ultima giornata sono stati accertati 28.190 nuovi casi di Covid-19 e nel Paese dall’inizio dell’epidemia sono stati rilevati 7.832.964 casi di Covid. Nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 4.699 nuovi casi a Mosca, 2.158 a San Pietroburgo e 1.804 nella regione di Mosca.
Ieri il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ripreso dalla Tass, ha detto che l’attuale tasso di vaccinazioni contro il Covid in Russia “è basso, inammissibilmente basso”.
“Perciò abbiamo una tale alta mortalità”, ha aggiunto. Peskov ha poi sottolineato che “l’unica cosa che salva le vite è il vaccino”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Russia, 973 morti in un giorno, massimo da inizio pandemia
E 28mila nuovi contagi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
12 ottobre 2021
11:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 973 decessi provocati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando il centro operativo nazionale anti-coronavirus. Secondo il centro operativo anticoronavirus, ripreso sempre dalla Tass, in Russia nel corso dell’ultima giornata sono stati accertati 28.190 nuovi casi di Covid-19 e nel Paese dall’inizio dell’epidemia sono stati rilevati 7.832.964 casi di Covid.
Nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 4.699 nuovi casi a Mosca, 2.158 a San Pietroburgo e 1.804 nella regione di Mosca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria, fermata la sondaggista dell’inchiesta Kurz
Avrebbe cancellato il suo hard disk prima della perquisizione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
12 ottobre 2021
12:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata fermata la sondaggista, coinvolta nell’inchiesta della procura anti-corruzione di Vienna che ha portato alle dimissioni del cancelliere Sebastian Kurz. Come scrive il quotidiano Der Standard sul suo portale news, avrebbe cancellato il suo hard disk poco prima della perquisizione del suo ufficio.
Il provvedimento restrittivo sarebbe scattato per un pericolo di inquinamento delle prove, scrive il giornale. L’inchiesta riguarda sondaggi pilotati a favore delle Oevp, pagati dal governo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano:esplosione Beirut, mandato di arresto per ex ministro
All’indomani dell’attacco degli Hezbollah al procuratore Bitar
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
11:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex ministro e deputato libanese Ali Hassan Khalil, vicino all’inamovibile presidente del parlamento Nabih Berri, ha ricevuto oggi un mandato d’arresto nell’ambito dell’inchiesta in corso in Libano per l’esplosione del porto di Beirut il 4 agosto del 2020 e nel quale sono state uccise 219 persone. Lo riferiscono fonti giudiziarie di Beirut, citate dai media locali.

Le fonti affermano che l’ex ministro delle finanze Khalil è accusato, assieme ad altri alti esponenti dell’establishment istituzionale libanese, di cui l’ex premier Hassan Diab, di “omicidio colposo, mancanze e incuria”.
L’emissione del mandato di arresto nei confronti di Khalil giunge poche ore dopo le pesanti accuse rivolte ieri sera, in un discorso trasmesso in diretta tv, Hasan Nasrallah, leader del partito armato sciita filo-iraniano Hezbollah.
Il Partito di Dio accusa il giudice Bitar di voler “politicizzare” l’inchiesta sull’esplosione il 4 agosto del 2020 di 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio. Queste erano state tenute per sette anni nel cuore della capitale libanese, in un hangar del porto di Beirut.
Hezbollah è parte integrante delle istituzioni libanesi ed è un alleato politico del movimento Amal, diretto dal presidente del parlamento Nabih Berri, sia del partito del presidente della Repubblica Michel Aoun.
Nelle scorse settimane il giudice Tareq Bitar, titolare dell’inchiesta sull’esplosione del porto di Beirut, aveva emesso un mandato di arresto nei confronti dell’ex ministro dei trasporti Youssef Fenanios.
Gli ex ministri Khalil e Fenanios, assieme ad altri imputati eccellenti, hanno tentato di bloccare l’inchiesta presentando una ricusazione del giudice Bitar. Ma la corte d’appello di Beirut ha nei giorni scorsi respinto le richieste e il lavoro del giudice ha potuto riprendere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Unicef, quasi 19 mila bambini migranti verso Usa, un record
Attraversando la pericolosa giungla tra Colombia e Panama
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
11:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero di bambini migranti che attraversano a piedi il “tappo del Darién” in direzione Stati Uniti ha raggiunto il massimo storico. Lo denuncia l’Unicef, ricordando che la giungla che separa la Colombia e Panama è uno dei luoghi più pericolosi per i migranti che cercano di raggiungere il Nord America.
Quasi 19.000 bambini migranti hanno viaggiato attraverso il Darién finora quest’anno, un numero quasi tre volte superiore a quello registrato nei cinque anni precedenti messi insieme.
Più di un migrante su 5 che attraversa il confine tra la Colombia e Panama è un bambino. La metà di loro ha meno di cinque anni. In questa densa foresta tropicale, le famiglie migranti con bambini sono particolarmente esposte alla violenza, compresi gli abusi sessuali, la tratta e l’estorsione da parte di gang criminali. I bambini che attraversano il Darién sono anche a rischio di contrarre diarrea, malattie respiratorie, disidratazione e altri disturbi che richiedono attenzione immediata.
I migranti di oltre 50 nazionalità, provenienti anche dall’Africa e dall’Asia meridionale, stanno usando questa rotta per raggiungere gli Stati Uniti. La metà dei migranti viene da Haiti, molti dei quali hanno figli nati in Cile o in Brasile. L’Unicef invita i governi a garantire la protezione dei bambini migranti durante tutto il loro percorso e a coordinare il lancio di una risposta umanitaria più robusta in tutti i Paesi coinvolti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Al via green bond Ue, ordini record per oltre 135 miliardi
Emissione da 12 miliardi di euro, con durata 15 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 ottobre 2021
12:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha emesso oggi il suo primo green bond a lungo termine che alimenterà il Next Generation Eu registrando ordini record per oltre 135 miliardi di euro.
L’emissione, da 12 miliardi di euro e con durata 15 anni, è la prima di un programma Ue da 250 miliardi di euro di vendite di obbligazioni verdi, pari al 30% dell’emissione totale di Next Generation Eu, entro il 2026.
I proventi saranno destinati agli Stati membri per la spesa a favore dell’efficienza energetica, l’energia pulita e l’adattamento ai cambiamenti climatici.
L’operazione è stata condotta da BofA, Credit Agricole, Deutsche Bank, Nomura e Td Securities.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le 6 migliori città europee per passeggiare, c’è Trieste
La speciale classifica del Guardian
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
13:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dalla suggestiva Berlino alla Trieste di James Joyce, passando per i mercatini di Marsiglia, fino Copenaghen, Siviglia e Lisbona: solo le sei migliori città europee per chi ama passeggiare, scelte dal Guardian per questa speciale classifica.
Nella capitale tedesca, oltre ai percorsi tradizionali del centro storico, dalla Porta di Brandeburgo al Reichstag con la sua cupola di Vetro, o Alexander Platz, che mantiene ancora echi della vecchia Germania dell’est, il giornale britannico segnala percorsi alternativi partendo ad esempio dal quartiere Hansa, dove architetti del calibro di Alvar Aalto, Walter Gropius, Arne Jacobsen e Oscar Niemeyer progettarono edifici residenziali modernisti in un sito distrutto nella seconda guerra mondiale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Trieste il primo pensiero va a Joyce, che “mentre immaginava i percorsi dublinesi di Leopold Bloom e Stephen Dedalus per il suo Ulisse, girovagava” per il capoluogo giuliano. Piazza Unità d’Italia, affacciata sul mare, “è un luogo naturale per iniziare una passeggiata a zigzag”, mentre dal centro si può salire fino a Villa Opicina con vista sul Golfo di Trieste. “Se avete energie per camminare ancora, proseguite lungo il sentiero sterrato boscoso della Strada Napoleonica verso Prosecco”, si consiglia ancora.
Nella classifica del Guardian trovano spazio i “mercati moreschi” di Marsiglia, i “deliziosi bar” di Lisbona che “si riempiono delle malinconiche note del fado dal vivo dopo il tramonto”, il quartiere Norrebro di Copenaghen “pieno di negozi di abbigliamento firmato e gallerie, murales e punti vendita di birra artigianale, il tipo di cose superficiali e divertenti che Kierkegaard avrebbe odiato”, scrive il giornale, ricordando il solitario filosofo danese. Mentre a Siviglia è un fiorire di “passeggiate spirituali”, con il percorso della processione della Settimana Santa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: l’Ue annuncia un miliardo di euro in aiuti
Von der Leyen: ‘Dobbiamo evitare subito un collasso umanitario’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 ottobre 2021
13:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La commissione europea annuncia la messa in campo di un miliardo di euro in aiuti alla popolazione afghana. “Dobbiamo fare tutto il possibile per evitare un grave collasso umanitario e socio-economico in Afghanistan.
Dobbiamo farlo in fretta”, ha sottolineato la presidente della commissione Ursula von der Leyen.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Macron, 30 mld per l’innovazione industriale
‘Ricostruire indipendenza produttiva francese ed europea’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 ottobre 2021
13:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un piano da 30 miliardi di euro affinché la Francia “torni ad essere una grande nazione dell’innovazione” industriale: è l’annuncio fatto oggi dal presidente, Emmanuel Macron, che a sei mesi dalle elezioni presidenziali ha presentato per circa due ore, dinanzi a circa 200 esponenti del mondo industriale francese riunito all’Eliseo, il suo piano ‘Francia 2030’.
“Dobbiamo aumentare la capacità dell’economia francese di crescere attraverso l’innovazione”, in particolare per continuare a “finanziare il nostro modello sociale”, ha dichiarato il presidente dopo la proiezione di un filmato che ripercorre le tappe dell’innovazione industriale transalpina: dal celebre Tgv, il treno ad alta velocità che la Francia introdusse per prima in Europa, agli aerei da caccia Rafale, al nucleare, al Concorde.

Dinanzi alla concorrenza mondiale, Parigi tenta dunque di recuperare il terreno perduto dell’innovazione, in particolare con lo sviluppo di nuove tecnologie volte alla lotta ai cambiamenti climatici.
La crisi sanitaria, ha osservato Macron, “ci ha fatto toccare con mano la nostra vulnerabilità” e la “nostra dipendenza dall’estero”. Il presidente ha evocato, tra l’altro, la penuria di mascherine durante la pandemia o l’incapacità della Francia di trovare un vaccino contro il coronavirus nonostante il know-how di Sanofi.
“Dobbiamo ricostruire i termini di una indipendenza produttiva francese ed europea”; ha avvertito, insistendo sull'”imperioso bisogno di accelerare gli investimenti pubblici che creano crescita e occupazione”. Dei 30 miliardi annunciati per i prossimi cinque anni, 8 sono destinati al settore energetico, affinché la Francia diventi “un leader dell’idrogeno verde” entro il 2030.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue-Ucraina: firmato accordo su spazio aereo comune
In Ucraina un mercato da oltre 9,8 milioni di passeggeri l’anno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 ottobre 2021
13:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Ucraina e l’Unione europea hanno firmato l’accordo sullo spazio aereo comune, noto come Open Skies Agreement, a margine del vertice Ue-Ucraina a Kiev.
Lo riporta una nota della Commissione Ue.

Stando alla nota l’accordo “mira ad aprire gradualmente i rispettivi mercati dell’aviazione e ad integrare l’Ucraina in un più ampio Spazio aereo comune europeo”.
L’Ucraina dovrà ora allineare la sua legislazione alle norme e agli standard dell’aviazione dell’Ue in settori quali la sicurezza aerea, la gestione del traffico aereo, la sicurezza, l’ambiente, la regolamentazione economica, la concorrenza, la protezione dei consumatori e gli aspetti sociali.
Il mercato interno dell’aviazione ucraina vale oltre 9,8 milioni di passeggeri, l’anno, in forte crescita anche il trasporto aereo di passeggeri e merci tra l’Ucraina e l’Ue.
Grazie alla progressiva integrazione dei due sistemi tutte le compagnie aeree Ue potranno operare voli diretti verso qualsiasi aeroporto in Ucraina, lo stesso varrà per le compagnie ucraine.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dc Comics annuncia, nuovo Superman dei fumetti è bisessuale
Lo scrittore della serie, ‘5 anni fa sarebbe stato difficile’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
13:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La casa editrice americana di fumetti DC Comics ha reso noto che il suo nuovo Superman, Jon Kent, sarà bisessuale. Nel suo prossimo numero, in uscita a novembre, Jon sarà raffigurato in una relazione omosessuale con il suo amico Jay Nakamura.
L’annuncio è stato fatto durante il National Coming Out Day, una giornata annuale di sensibilizzazione sugli LGBT negli Stati Uniti.
Da quando la serie è stata inaugurata a luglio, Superman ha già combattuto gli incendi causati dai cambiamenti climatici, ha fatto fermato una sparatoria in una scuola superiore e ha protestato contro il respingimento dei rifugiati. Nel frattempo, ha stretto amicizia con Jay, un giornalista con gli occhiali ed i capelli rosa. I due avranno una relazione e le prime immagini diffuse mostrano Jon e Jay che si scambiano un bacio.
Lo scrittore della serie Tom Taylor ha detto alla BBC che, quando gli è stato offerto il lavoro per la prima volta, ha pensato che “sarebbe stata un’occasione persa se avessimo sostituito Clark Kent con un altro classico salvatore bianco etero”. Con sua grande sorpresa, prima che potesse proporre l’idea che Jon fosse bisessuale, la DC Comics gli ha fatto sapere che ci stava già riflettendo.
“Cinque anni fa sarebbe stato più difficile, ma penso che le cose siano cambiate in modo davvero positivo”, ha detto Taylor, spiegando di non essere preoccupato da proteste sui social. “Ci saranno sempre persone che utilizzeranno il solito argomento di non mettere la politica nei fumetti, dimenticando che ogni singola storia è sempre stata politica in qualche modo”, ha sottolineato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, attivista ucciso a Jalalabad
Assassinato da uomini armati nella roccaforte dell’Isis-K
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
13:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un attivista della società civile afghana, Abdul Rahman Moawin, è stato ucciso oggi da uomini armati a Jalalabad, capoluogo della provincia orientale afghana di Nangarhar, ritenuta la roccaforte dell’Isis-Khorasan. Lo riporta Tolo News, citando fonti locali.
Non risultano al momento rivendicazioni per l’attacco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, a Doha colloqui tripartiti talebani-Ue-Usa
Primo incontro in questo formato dalla presa di Kabul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
13:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono iniziati a Doha i colloqui tra i talebani e una delegazione dell’Ue, con la partecipazione anche di una rappresentanza degli Stati Uniti, che avevano già incontrato i sedicenti studenti coranici lo scorso fine settimana, sempre nella capitale del Qatar.
La presenza degli inviati americani è stata confermata dalla portavoce Ue Nabila Massrali. Si tratta della prima riunione tripartita in questo formato dalla presa di Kabul da parte dei mullah a Ferragosto.Tra i temi al centro dei colloqui ci sono gli aiuti umanitari, la lotta al terrorismo, le evacuazioni dall’Afghanistan e i diritti delle donne e delle minoranze.
Alla vigilia dei colloqui, il ministro degli Esteri talebano Amir Khan Muttaqi aveva dichiarato di auspicare “relazioni positive con il mondo intero”, affermando che sarebbero utili per “salvare l’Afghanistan dall’instabilità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: Cristo Redentore compie 90 anni con ‘volto’ nuovo
Statua simbolo di Rio de Janeiro sottoposta a restyling completo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
12 ottobre 2021
14:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, che negli ultimi mesi è stato sottoposto a vari lavori di ristrutturazione, festeggia oggi i 90 anni dalla sua costruzione. A causa delle piogge intense sulla metropoli brasiliana è stata sospesa la messa commemorativa che avrebbe dovuto essere celebrata oggi ai piedi del monumento dall’arcivescovo, Orani Tempesta.

“È una data importante, il Cristo è un monumento del Brasile, è un segno di un Brasile cattolico, ogni pietra posta lì rappresenta i brasiliani che hanno dovuto unirsi per costruire cose belle”, ha detto Tempesta, nominato cardinale da Papa Francesco.
Il monumento di 38 metri di altezza, eretto sulla collina del Corcovado, ha subito un restyling completo grazie un gruppo di 40 architetti, ingegneri, tecnici e alpinisti, che hanno lavorato principalmente su testa, schiena, fianchi e braccia.
L’architetto Cristina Ventura, che ha guidato la squadra di restauratori, ha sottolineato che con il “Cristo accade quanto succede ance a noi: a 90 anni vanno riaggiustate alcune cose”.
La statua di 1.145 tonnellate, scelta nel 2007 come una delle sette meraviglie del mondo moderno, è stata visitata da 2,4 milioni di persone nel 2019, prima della pandemia di coronavirus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: niente show di fuochi d’artificio a Londra per Capodanno
Per secondo anno di fila. Il sindaco mette veto per ragioni di cautela malgrado le riaperture
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
12 ottobre 2021
14:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Niente fuochi d’artificio in strada a Londra anche in occasione del prossimo Capodanno, per ragioni di cautela residua legate all’emergenza Covid. Lo ha annunciato il sindaco della capitale britannica, Sadiq Khan, cancellando l’iniziativa per il secondo anno di fila.
Lo show, che tradizionalmente si tiene lungo il Tamigi e attira folle di spettatori e curiosi, salterà malgrado la generale riapertura di tutte le attività e la fine sostanziale di ogni restrizione decretate nel Regno Unito ormai da metà luglio.
“A causa delle incertezze sulla pandemia, il nostro spettacolo della vigilia di Capodanno, celebre nel mondo, non si svolgerà quest’anno sulle rive del Tamigi”, ha reso noto l’ufficio del sindaco oggi.
Sono tuttavia allo studio “altre opzioni” per celebrare in pubblico l’avvento del 2022 a Londra “in modo spettacolare”, ha precisato ancora il Comune. Opzioni che, secondo il tabloid Sun, includono il progetto di un concerto di musica dal vivo a Trafalgar Square, fra mezzanotte e l’una, che dovrebbe essere aperto a un numero di spettatori limitato a non più di 10.000.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Erdogan al G20,non possiamo continuare a accogliere afgani
‘Ne sarebbe colpita anche Ue’. Propone gruppo lavoro su migranti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
12 ottobre 2021
14:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Turchia non può permettersi un nuovo flusso di migranti dall’Afghanistan, ne sarebbero colpiti anche i Paesi europei”: lo afferma il presidente turco Recep Tayyip Erdogan nella riunione straordinaria del G20 sull’Afghanistan. Il presidente turco ha anche proposto di formare un gruppo di lavoro sulla migrazione presieduto da Ankara nell’ambito della prossima presidenza indonesiana del G20.
“La migrazione è un problema globale”, ha detto Erdogan augurandosi che “stabilità e sicurezza” vengano ristabilite in Afghanistan quanto prima ed esprimendo la volontà di “dare ai talebani la direzione affinché formino un governo inclusivo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Spd, sulla buona strada per una coalizione
Fdp Wissing sui colloqui, tono positivo ma non è detta l’ultima
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
12 ottobre 2021
14:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci siamo confrontati con un tono positivo” ma “l’ora della verità è ancora da venire: lo ha detto il segretario generale dei Liberali tedeschi Volker Wissing a margine dei colloqui esplorativi tra le delegazioni di socialdemocratici, Liberali e Verdi alla fiera di Berlino. Ho l’impressione “che può funzionare” ha detto il segretario generale dei socialdemocratici Lars Klingbeil, che poi ha aggiunto “siamo sulla buona strada” per una coalizione.
Venerdì potrebbe essere presentato un documento orientativo con i punti chiave di un possibile accordo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: talebani, vogliamo relazioni positive con tutti
‘Ma il mondo non deve pretendere le riforme in 2 mesi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
14:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Afghanistan ha inviato il messaggio” di voler instaurare “relazioni positive con il mondo interno. Non vogliamo interferire con gli affari interni di nessun Paese, e ci aspettiamo che gli altri Paesi non interferiscano con i nostri”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri talebano Amir Khan Muttaqi, parlando a un evento presso un centro studi a Doha, in Qatar, dove si trova per i colloqui di questi giorni con delegazioni internazionali, tra cui quelle di Usa e Ue.
“L’Emirato islamico è determinato a utlizzare appieno la capacità dell’Afghanistan di essere un crocevia e parte di una rivoluzione economica”, ha aggiunto Muttaqi, chiedendo alla comunità internazionale di “non mettere pressione” al suo Paese, ma di “fare richieste attraverso la cooperazione”, senza pretendere “tutte le riforme in due mesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin, il nostro vero nemico sono i salari bassi dei russi
Lo ha detto alla riunione con i membri della Duma di Stato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
12 ottobre 2021
14:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I bassi redditi della popolazione sono il principale nemico della società russa. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin alla riunione con i membri della Duma di Stato, la camera bassa del parlamento russo.
“Il nostro paese e quindi tutti noi abbiamo molte sfide comuni. Il nostro principale nemico, la minaccia allo sviluppo stabile, al futuro demografico, sono i bassi redditi dei nostri cittadini, milioni di persone”, ha detto il capo dello stato. Lo riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India, G20 rinunci ai brevetti per accesso equo ai vaccini
Ministro: ‘Via anche pass sanitari, nuove barriere commerciali’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
12 ottobre 2021
14:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India chiede al G20 di rinunciare ai diritti di proprietà intellettuale per motivi umanitari per assicurare un “accesso equo ai vaccini” e di smantellare le nuove barriere commerciali, come la differenziazione tra i diversi vaccini o i passaporti Covid ai fine di garantire la fornitura di servizi essenziali. Lo riferisce l’Hindustan Times citando l’intervento del ministro per il Commercio indiano Piyush Goyal al G20 di Sorrento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dombrovskis,con Usa continua lavoro per accordo dazi acciaio
Commissario incontra ministra americano Commercio a G20 Sorrento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
12 ottobre 2021
15:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho incontrato la rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti Katherine Tai per continuare le nostre discussioni nella ricerca di un accordo sulle tariffe di Trump su acciaio e alluminio. Il lavoro continua”.
Lo ha scritto su Twitter il commissario Ue Valdis Dombrovskis dopo l’incontro con Tai, a margine del G20 del Commercio in corso a Sorrento.
“Abbiamo anche discusso dei preparativi per la 12/a ministeriale del Wto”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: la lava avanza, ordinate evacuazioni
A rischio diverse aree del comune di Los Llanos de Aridane
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
12 ottobre 2021
15:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono state ordinate nuove evacuazioni di persone che abitano sull’isola di La Palma (Canarie), dove è in corso l’eruzione del vulcano Cumbre Vieja.
A preoccupare è l’avanzata di una nuova colata di lava, che mette in pericolo diversi nuclei abitati del comune di Los Llanos de Aridane.

Secondo la radio Cadena Ser, nella zona a rischio vivono circa 1.500 persone. Le autorità non hanno ancora fornito una cifra ufficiale di nuovi sfollati.
All’inizio del fenomeno eruttivo del Cumbre Vieja, avvenuto più di tre settimane fa, erano state già evacuati circa 6.000 tra isolani e turisti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Australia: uccisi 14 canguri, arrestati due 17enni
Anche due cuccioli, in salvo un terzo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
12 ottobre 2021
15:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due adolescenti sono stati accusati di aver causato la morte di 14 canguri, tra cui due cuccioli, sulla costa orientale dell’Australia. I due ragazzi sono stati arrestati dopo che la gente del posto ha scoperto i cadaveri degli animali vicino a Batemans Bay, a circa quattro ore di auto a sud di Sydney, ha detto la polizia.

“È un atto tragico e insensato che ha lasciato un segno indelebile sui nostri volontari della Mid South Coast e dei residenti”, ha scritto su Facebook l’organizzazione di salvataggio della fauna selvatica Wires.
La polizia ha precisato di aver trovato gli animali morti in due aree distinte vicino alla città, sulla spiaggia. Uno dei soccorritori è riuscito a salvare un terzo cucciolo che si sta rapidamente riprendendo, al quale è stato dato il nome di ‘Speranza’. “Ci sono volute circa due ore per riscaldarlo e per vederlo ridare segni di vita.
I due 17enni saranno giudicati da un tribunale dei minorenni il 22 novembre, con l’accusa di avere picchiato a morte gli animali.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: calati di quasi il 60% i casi gravi in Israele
Scendono anche altri indici. Tasso al 2%
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
12 ottobre 2021
16:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero in Israele dei casi gravi di covid è calato di circa il 60% nelle ultime 3 settimane a ulteriore dimostrazione della discesa degli indici dell’infezione della quarta ondata. Tre settimane fa i casi erano circa 100 al giorno, mentre ad oggi la cifra è di 32.
Se nel momento di massima crisi i malati gravi hanno superato i 700 ora sono in tutto 427. Secondo i dati del ministero le nuove infezioni registrate nelle 24 passate sono state 2.323 a fronte di 116.451 test con un tasso del 2%. La vaccinazione con la terza dose è arrivata a quasi 3 milioni e 800 mila persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: ordine di evacuazione per 700-800 persone
Misura presa per l’avanzata di una nuova colata di lava
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
12 ottobre 2021
16:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono tra 700 e 800 le persone a cui è stato ordinato di abbandonare le loro case per l’eruzione del vulcano Cumbre Vieja a La Palma. Lo hanno reso noto in conferenza stampa i responsabili del piano d’emergenza creato per questa calamità naturale.
La cifra precisa non può essere fornita in questo momento perché è possibile che alcune si fossero già allontanate precedentemente, hanno aggiunto.
La decisione è stata presa a scopo precauzionale per il fatto che una nuova colata di lava sta avanzando “inesorabilmente”; anche se “lentamente”, verso una zona abitata finora risparmiata, ha spiegato il direttore tecnico del piano d’emergenza, Miguel Ángel Morcuende. L’ordine di evacuazione preventivo, ha aggiunto, permette alle persone interessate di aver “tempo sufficiente” per portare via documenti e oggetti di valore dalle case a rischio.
Morcuende ha precisato inoltre che le zone sfollate adesso sono altre rispetto a quelle per le quali ieri era stato ordinato alla popolazione di chiudersi in casa per la possibile presenza di gas nocivi nell’aria. Questa misura di confinamento, decretata per circa 3.500 persone, è stata poi soppressa stamattina vista l’evoluzione favorevole della qualità dell’aria.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina al G20, rispettare sovranità e indipendenza Kabul
‘Interferire negli affari interni non porterà che disordini’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
12 ottobre 2021
16:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il G20 dovrebbe agire “sulla base del rispetto della sovranità, dell’indipendenza e dell’integrità territoriale dell’Afghanistan”. Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, rappresentante speciale del presidente Xi Jinping per il G20 straordinario, ha detto che “imporre la propria ideologia agli altri”, interferire negli affari interni di altri Paesi o ricorrere all’intervento militare non porterà che a continui disordini e povertà.
Quattro i “suggerimenti” di Wang: aiuti contro la crisi umanitaria; percorso di sviluppo aperto e inclusivo; tolleranza zero sul terrorismo; consenso e sinergie tra vari meccanismi legati all’Afghanistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Biden, impegno del G20 per lotta al terrorismo
Impegnati su difesa diritti. ‘Assistenza direttamente a afghani’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
12 ottobre 2021
16:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I leader del G20 riuniti sull’Afghanistan hanno ribadito il loro impegno nella lotta al terrorismo, compresa la minaccia costituita dall’Isis-K, e per garantire un passaggio sicuro per gli stranieri e gli afghani che cercano di lasciare il Paese. Lo afferma il presidente americano Joe Biden secondo quanto riporta la Casa Bianca.
I leader del G20 si sono impegnati, inoltre, a garantire assistenza umanitaria direttamente agli afghani e a promuovere i diritti umani per tutti, comprese donne, bambine e minoranze, ha aggiunto il presidente sottolineando che “gli Stati Uniti restano impegnati a lavorare con la comunità internazionale per affrontare la situazione in Afghanistan e sostenere la popolazione afghana”, aggiunge Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: capo gruppo ultradestra condannato per terrorismo
Carcere per fondatore Oas Logan Nisin, progettava attentati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 ottobre 2021
17:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il tribunale di Parigi ha condannato oggi Logan Nisin, giovane fondatore del gruppo di estrema destra francese Oas, a nove anni di carcere senza condizionale, nell’ambito del primo processo legato a progetti di attentati terroristici di ultradestra celebrato in Francia dal 2017.
Il tribunale ha condannato anche altri cinque imputati per “associazione di stampo terroristico”, tra cui una pena di otto anni di carcere per Thomas Annequin, il numero due del gruppo ‘Organisation des Armées sociales’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi, G20 prima risposta multilaterale a crisi afghana
Per questo il premier considera ‘un successo’ il summit
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
17:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ne è valsa sicuramente la pena” di organizzare questo G20, che considero “un successo”, “perché è la prima risposta multilaterale alla crisi in Afghanistan. Si è avuta più di una conferma che le Nazioni Unite saranno protagoniste di questa risposta”.
Lo ha detto il premier Mario Draghi nella conferenza stampa dopo il G20 straordinario sull’Afghanistan. “E’ essenziale che Russia e Cina partecipino al G20” in programma a fine mese in presenza a Roma, ha aggiunto Draghi sottolineando che “tutti sono consapevoli” che su temi come il clima – ha detto – è necessaria la partecipazione di questi Paesi, così come “dell’India”: sono “problemi che travalicano i confini nazionali, da affrontare in consessi internazionali”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi, impegno comune a organizzare corridoi umanitari
‘Ci dobbiamo occupare di chi vuole andar via’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
17:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il governo italiano ha assicurato l’uscita di 5mila persone dall’Afghanistan, anche la Germania ha fatto molto, e il Regno Unito. Tutti stanno cercando di ottenere dal governo dei talebani la possibilità che si organizzino dei corridoi” umanitari.
C’è “questa consapevolezza diffusa che ci sia lì ancora gente che vuole uscire, e che sia nostra responsabilità prendersene cura. Molti di loro sono andati in Paesi vicini” e bisognerà “rintracciarli”. “E’ una realtà complicata e in gran movimento, ma l’impressione è che la si voglia affrontare”. Lo ha detto il premier Mario Draghi nella conferenza stampa dopo il G20 sull’Afghanistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, un rapporto denuncia ‘il grande fallimento’ in Gb
Una strage per l’illusione dell’immunità di gregge. BoJo ok solo sui vaccini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 ottobre 2021
10:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un atto d’accusa in piena regola sulla gestione iniziale dell’emergenza Covid nel Regno Unito, che chiama in causa nero su bianco tanto il governo conservatore di Boris Johnson quanto alcuni suoi consulenti scientifici di chiara fama. Tutti additati per aver contribuito, attraverso scelte o ritardi rivelatisi fatali, ad appesantire con migliaia di vittime potenziali in più il bilancio della pandemia sull’isola: giunto nel frattempo a un totale di circa 150.000 morti, primo posto in Europa in cifra assoluta.

E’ questo il contenuto sostanziale di un rapporto parlamentare bipartisan, partorito da deputati di maggioranza e d’opposizione delle commissione Sanità e Scienza e Tecnica della Camera dei Comuni, diffuso a oltre un anno e mezzo dall’esplosione dell’allarme coronavirus nel mondo. Un rapporto che offre qualche alibi a BoJo, e non manca di concedere all’esecutivo meriti per le fasi successive delle sfida, a cominciare dal successo riconosciuto sul fronte della campagna vaccinale; ma che non fa sconti sugli atteggiamenti iniziali imputati al primo ministro e al suo entourage, causa di uno dei “peggiori fallimenti mai registrati” – è il verdetto – sul fronte della salute pubblica nazionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Stando alle conclusioni dei deputati, il gabinetto – mal consigliato in un primo tempo da alcuni dei suoi scienziati di riferimento, ma comunque sordo ai dubbi di tanti altri esperti – è stato colpevole dinanzi ai primi chiari segnali della minaccia di aver coltivato l’illusione di poter “gestire il contagio”, per provare magari a stimolare una fantomatica immunità di gregge anticipata. Un’accusa già ampiamente circolata, malgrado le smentite governative, e che ora il documento certifica. Non senza sottolineare come a questo approccio “fatalistico” vada ricondotto il ritardo di almeno un paio di settimane nell’adozione della linea del lockdown, rispetto alle indicazioni date dall’Organizzazione Mondiale della Sanità sulla base dell’esperienza di Paesi già colpiti dall’infezione come l’Italia. Ritardo pagato in vite umane perdute in sovrappiù, con uno scenario “significativamente peggiore” rispetto ad altre nazioni, e suggellato da episodi come quello della partita Liverpool-Atletico Madrid: autorizzata ancora a metà marzo 2020, a mo’ di mega cluster da 50.000 persone, proprio nel giorno in cui l’Oms proclamava il Covid-19 come una pandemia globale.

Non solo. Nelle 150 pagine del rapporto si evidenzia pure la sottovalutazione in un primo momento dell’impatto del virus sulla case di riposo, divenute in molti casi focolai micidiali d’infezione con esiti inevitabilmente mortali per migliaia di persone anziane e vulnerabili. E vengono denunciate inoltre le lacune iniziali del servizio sanitario (Nhs), i ritardi nelle prime forniture di materiale protettivo per medici e infermieri, quelli sulla realizzazione di un sistema di test e tracciamento efficace, con tanto di vantaggio “sprecato” dal Paese sul fronte dei controlli preventivi nonostante la ricerca britannica fosse stata fra le prime a elaborare un tampone ad hoc fin dal gennaio del 2020.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I presidenti delle due commissioni coinvolte nell’indagine, gli ex ministri Tory Jeremy Hunt e Greg Clark, non hanno mancato di stemperare le critiche, riconoscendo come la pandemia sia stata “la più grande sfida” affrontata dall’isola (e dal mondo) in tempo di pace. Né di accreditare al governo Johnson “grandi risultati” nelle successive risposte all’emergenza: in primis sul terreno dello sviluppo e della somministrazione vaccini, dove Londra è divenuta battistrada a livello globale realizzando “una delle iniziative più efficaci nella storia del Regno Unito”. Ma si tratta comunque di risultati che non cancellano le critiche sul resto, a dispetto del tentativo di Downing Street d’insistere sulla rivendicazione di aver sempre considerato “la tutela del sistema sanitario e la difesa delle vite umane” come prioritarie.

Un’autodifesa che non convince vari specialisti, esponenti del mondo ospedaliero e familiari delle vittime, irritati anche dalla conferma della decisione annunciata mesi fa dal primo ministro di posporre la promessa inchiesta pubblica indipendente sull’accaduto a non prima di metà 2022. Mentre per l’opposizione laburista di Keir Starmer il rapporto di oggi basta e avanza a rappresentare “una condanna” senz’appello degli “errori monumentali” attribuiti dal ministro ombra della Sanità, Jon Asworth, a BoJo e ai suoi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Appello Ue a vaccino, è il modo migliore per fermare la pandemia
Kyriakides: aumentare la copertura ovunque
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 ottobre 2021
18:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Vaccinatevi, vaccinatevi, vaccinatevi, è il modo migliore di chiudere il capitolo della pandemia”. Lo ha detto la commissaria Ue alla salute Stella Kyriakides parlando in conferenza stampa dopo l’incontro informale dei ministri Ue della Salute a Brdo in Slovenia.
“Le difficoltà che alcuni Stati membri stanno avendo con contagi record e reparti di terapia intensiva sotto forte pressione – ha aggiunto – è un forte monito circa la necessità di avere alti livelli di copertura vaccinale ovunque.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: star Nba non potrà piu’ giocare finchè non vaccinato
Linea dura dei Brooklyn Nets col no vax Irving
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
12 ottobre 2021
18:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Linea dura del team di basket newyorchese dei Brooklyn Nets: Kyrie Irving, una delle star della Nba, non potrà più giocare o allenarsi con la squadra fino a che non sarà pienamente vaccinato contro il Covid come i propri compagni. La conferma è arrivata dal general manager dei Nets, Sean Marks, e dal coach Steve Nash.

“Irving ha fatto una scelta personale che rispettiamo, ma questa scelta limita la sua capacità di essere un membro a tempo pieno della nostra squadra, e noi non permettiamo a nessuno di partecipare part time”, ha spiegato Marks. E’ stata la città di New York infatti a vietare ad Irving di essere in campo nel prossimo match casalingo dei Nets, visto che per le regole cittadine in luoghi pubblici come il palazzetto del Barclay’s Center possono entrare solamente persone pienamente vaccinate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, dichiarazione Sorrento per futuro migliore a tutti
‘Il commercio deve proteggere le persone’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
12 ottobre 2021
18:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono felice di informarvi che oggi abbiamo approvato la dichiarazione di Sorrento. Il nostro messaggio è chiaro: il commercio deve garantire un futuro migliore alle persone, proteggere le persone e garantire prosperità a tutti”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nella conferenza stampa finale del G20 del Commercio a Sorrento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Morto Hubert Germain, ultimo compagno Liberazione francese
‘Aveva 101 anni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 ottobre 2021
18:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hubert Germain, che era l’ultimo Compagno della Liberazione francese ancora in vita, è morto all’età di 101 anni: è quanto annunciato dal ministro francese dell’Esercito, Florence Parly.
“Voglio prima di tutti informarvi della morte di Hubert Germain, il nostro ultimo compagno della Liberazione ancora in vita.
E’ un momento importante della nostra storia”, ha detto la ministra dinanzi alla Commissione Difesa del Senato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Olanda: Rutte, le nozze gay possibili anche per la famiglia reale
Il premier replica alle domande dei parlamentari sull’erede al trono Amalia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 ottobre 2021
10:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nulla impedisce alla principessa ereditaria Amalia di sposare una donna, se lo desidera”. E’ quanto scrive il quotidiano olandese De Telegraaf riferendo le dichiarazioni del primo ministro olandese Mark Rutte al quale sono state poste una serie di domande dai parlamentari sui possibili problemi legati alla successione al trono.
Il partito Vvd voleva infatti sapere dal primo ministro se l’erede olandese, la principessa Amalia, 17 anni, avrebbe dovuto rinunciare al trono in caso intenda sposare un partner dello stesso sesso. “Non è un problema per il governo”, ha sottolineato Rutte, riferendo che la questione non riguarda Amalia in particolare e che la posizione del governo vale per ogni erede al trono sia uomo sia donna. In olanda il matrimonio gay è legale dal 2001.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oscar: la Palma d’oro Titane è film designato dalla Francia
Per Italia candidature entro domani, annuncio entro 1 novembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 ottobre 2021
20:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Titane è il film selezionato per rappresentare la Francia nella selezione per l’Oscar straniero.
Il film di Julia Ducournau, con Vincent Lindon e Agathe Rousselle, attualmente in sala anche in Italia, ha già vinto la Palma d’oro.
Più di 80 nazioni dovrebbero iscriversi quest’anno per il miglior lungometraggio internazionale alla 94a esima notte degli Academy Awards. Quanto all’Italia, domani, mercoledì 13 ottobre, le candidature dovranno pervenire all’ANICA. La Commissione di Selezione visionerà i film candidati e si riunirà per la designazione, che dovrà essere comunicata all’Academy entro martedì 1°novembre 2021.
L’annuncio delle nomination è previsto per l’8 febbraio 2022 mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 27 marzo 2022.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa: ragazza scomparsa in vacanza, ‘e’ stata strangolata’
Medico legale, 3-4 settimane prima ritrovamento corpo Gabby
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
12 ottobre 2021
21:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La 22/enne Gabby Petito e’ stata strangolata, probabilmente 3-4 settimane prima che il suo corpo fosse ritrovato: lo ha reso noto il medico legale Brent Blue, mentre l’Fbi sta ancora cercando il suo fidanzato Brian Laudrie, tornato senza di lei dopo una lunga vacanza in camper nei parchi americani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Corea del Nord si astenga da azioni di escalation
Incontro Sullivan con consigliere per sicurezza nazionale Seul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 ottobre 2021
01:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il consigliere per la sicurezza nazionale Usa Jake Sullivan, in un incontro con il suo collega sudcoreano Suh Hoon, ha sottolineato la necessità per la Corea del Nord di “astenersi da azioni che alzino la tensione e ha ribadito il sostegno Usa per il dialogo e la cooperazione inter-coreano”. Lo rende noto la Casa Bianca.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Tokyo, apertura in ribasso (-0,46%)
Attesa dei dati del commercio di settembre in Cina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
13 ottobre 2021
02:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi col segno meno, seguendo il ribasso del mercato azionario Usa, sui timori di un eccessivo rialzo delle quotazioni del greggio e in attesa dei dati del commercio in Cina per il mese di settembre.
L’indice di riferimento cede lo 0,46% a quota 28.100, con una perdita 130 punti.
Sul mercato dei cambi prosegue la fase di indebolimento dello yen sul dollaro a 113,50, e sull’euro a 130,90.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a -0,10%, Shenzhen a -0,14%
Hong Kong cancella seduta del mattino per l’arrivo di un tifone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 ottobre 2021
03:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi aprono la seduta in territorio negativo in attesa dei dati sul commercio di settembre: l’indice Composite di Shanghai cede nelle prime battute lo 0,10%, a 3.543,49 punti, mentre quello di Shenzhen perde lo 0,14%, attestandosi a quota 2.360,61.
Chiusura forzata delle contrattazioni a Hong Kong, dove le autorità locali hanno deciso di cancellare la seduta del mattino a causa dell’arrivo di un tifone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: frontiere aperte ai vaccinati da inizio novembre
Da Canada e Messico, anche per viaggi non essenziali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 ottobre 2021
05:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti apriranno “all’inizio di novembre” i confini terrestri con il Messico e il Canada ai viaggiatori vaccinati contro il Covid-19 e che effettuano viaggi ritenuti non essenziali. Lo ha annunciato un alto funzionario della Casa Bianca, aggiungendo che la data precisa di entrata in vigore del nuovo dispositivo sarà resa nota “molto presto” sia per i viaggi via terra, sia per i voli internazionali, soggetti allo stesso calendario e per i quali era stato imposto l’obbligo di vaccinazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti apriranno “all’inizio di novembre” i confini terrestri con il Messico e il Canada ai viaggiatori vaccinati contro il Covid-19 e che effettuano viaggi ritenuti non essenziali. Lo ha annunciato un alto funzionario della Casa Bianca, aggiungendo che la data precisa di entrata in vigore del nuovo dispositivo sarà resa nota “molto presto” sia per i viaggi via terra, sia per i voli internazionali, soggetti allo stesso calendario e per i quali era stato imposto l’obbligo di vaccinazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
++ Cina: surplus commerciale settembre a 66 mld, +28% export ++
A sorpresa ai massimi da dicembre, sotto attese export a +17,6%
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 ottobre 2021
06:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il surplus commerciale della Cina è cresciuto a sorpresa a 66,76 miliardi di dollari a settembre, ben oltre le attese dei mercati di 46,8 miliardi e pari a quasi i doppio dei 35,45 miliardi di settembre 2020, portandosi ai massimi dallo scorso dicembre malgrado il rialzo dei costi delle materie prime e la crisi energetica che colpendo il sistema produttivo del Paese. In uno scenario globale “segnato da numerose incertezze”, le Dogane hanno riferito di un export salito del 28,1% annuo (contro stime del 21% e il 25,6% di agosto) e di un import aumentato del 17,6% a fronte di attese del 20% e dopo il 33,1% del mese precedente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Camera approva accordo per aumentare tetto debito
Aggiunti 480 miliardi di dollari. Ora manca solo la firma di Biden
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 ottobre 2021
08:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Anche la Camera Usa, dopo il Senato, ha dato il via libera all’accordo per alzare il tetto del debito fino al 3 dicembre ed evitare il default, aggiungendo 480 miliardi di dollari. Ora manca solo la firma del presidente Joe Biden.
Il provvedimento è passato con i 219 sì dei dem, mentre 206 repubblicani hanno votato compatti per il no.
Si prevede che Biden firmi la misura questa settimana, prima del 18 ottobre, quando secondo il Tesoro gli Usa non sarebbero più in grado di pagare i debiti. Il leader del Grand Old Party al Senato Mitch McConnell ha già fatto sapere alla Casa Bianca che non collaborerà con i dem per un altro aumento del tetto del debito.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iea, la transizione verso l’energia pulita è ‘troppo lenta’
‘Le incertezze preparano a un futuro incerto’ dice il direttore esecutivo dell’Agenzia internazionale per l’energia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
12:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La transizione mondiale verso l’energia pulita è ancora troppo lenta per soddisfare gli impegni climatici in ciò che rischia di alimentare una maggiore volatilità dei prezzi. E’ questo il monito dell’Agenzia internazionale per l’energia.
“Non stiamo investendo abbastanza per soddisfare le future esigenze energetiche – ha affermato il direttore esecutivo dell’AIE Fatih Birol – e le incertezze stanno preparando il terreno per un periodo estremamente incerto”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ragazza scomparsa in vacanza in Usa ‘e’ stata strangolata’
Medico legale, 3-4 settimane prima ritrovamento corpo Gabby
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 ottobre 2021
14:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La 22/enne Gabby Petito e’ stata strangolata, probabilmente 3-4 settimane prima che il suo corpo fosse ritrovato: lo ha reso noto il medico legale Brent Blue, mentre l’Fbi sta ancora cercando il suo fidanzato Brian Laudrie, tornato senza di lei dopo una lunga vacanza in camper nei parchi americani. L’Fbi ha spiccato un mandato di arresto per Brian Laundrie, il fidanzato di Gabby Petito, la ragazza scomparsa e trovata morta in Wyoming.
Laundrie e’ sparito da giorni e le ricerche continuano ma finora senza risultato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Al via il processo Regeni, il nodo degli imputati assenti
Palazzo Chigi parte civile. Sisi all’Ue: ‘Niente diktat’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
10:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si apre il processo a carico dei quattro 007 egiziani accusati del sequestro e dell’omicidio di Giulio Regeni, il ricercatore italiano morto in Egitto nel febbraio del 2016. Nella prima udienza, davanti alla terza Corte d’Assise, verrà subito affrontato il nodo dell’assenza in aula degli imputati: il generale Sabir Tariq, i colonnelli Usham Helmi, Athar Kamel Mohamed Ibrahim, e Magdi Ibrahim Abdelal Sharif.
I giudici dovranno valutare, così come già fatto dal gup nell’ambito dell’udienza preliminare, se la sottrazione degli imputati dal procedimento è stata volontaria. In tal senso il processo potrà andare avanti con i quattro in contumacia, altrimenti i giudici potrebbero chiedere una sospensione del procedimento. Il gup, su questo punto, aveva affermato nel decidere per il rinvio a giudizio che “la copertura mediatica capillare e straordinaria ha fatto assurgere la notizia della pendenza del processo a fatto notorio”. Nella lista testi presentata dai genitori di Giulio, Paola e Claudio, anche i presidenti del consiglio che si sono succeduti in Italia dal 2016, oltre che ministri degli Esteri e i sottosegretari con la delega ai servizi segreti, così come anticipato da alcuni quotidiani. Nei confronti degli imputati la Procura di Roma contesta i reati di sequestro di persona pluriaggravato, e nei confronti di un imputato i pm contestano anche il concorso in lesioni personali aggravate e il concorso in omicidio aggravato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La presidenza del Consiglio ha deciso di costituirsi parte civile nel processo sull’omicidio di Giulio Regeni.

“Si svolgerà la prima udienza in Corte di Assise sul sequestro, la tortura e l’omicidio di Giulio Regeni. Se ci voltiamo indietro negli anni, e pensiamo alla fatica enorme che ci è voluta per arrivare fin qui, per ricostruire una trama nonostante depistaggi e resistenze di ogni tipo da parte dell’Egitto, comprendiamo quanto importante e carica di significato sia la giornata di oggi. Voglio inviare un abbraccio a Paola Deffendi e Claudio Regeni, per la loro tenacia e la loro umanità. Restiamo tutti uniti, istituzioni e comunità, per la ricerca di questa verità”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ieri alla vigilia dell’apertura del processo sulla tortura a morte di Giulio Regeni in Egitto prosegue il sostanziale silenzio sul caso osservato dai media egiziani fin dal giugno scorso, quando ci fu la trasmissione all’Italia delle inchieste del Cairo, incluso l’esito negativo di una rogatoria in Kenya. Lo stesso rinvio a giudizio, segnalato dal sito di opposizione Mada Masr e dall’anglofono Egypt Independent, aveva avuto poco risalto. Maggiore evidenza, anche sul sito del principale quotidiano egiziano, Al Ahram, era stata data invece alla chiusura delle indagini da parte egiziana annunciata dalla Procura generale del Cairo il 30 dicembre: la tesi cui erano giunti gli inquirenti era che Regeni fu soltanto monitorato, e non rapito e tantomeno ucciso, dai servizi segreti egiziani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cnn, la Cina esaminerà i campioni di sangue del 2019 a Wuhan
Come sollecitato dall’Oms, per ricercare il passaggio del virus all’uomo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
14:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina si appresta a esaminare fino a 200mila campioni di sangue prelevati nella città di Wuhan prima che l’epidemia di Covid 19 esplodesse, quindi fino agli ultimi mesi del 2019, per contribuire a fare luce su come e quando il coronavirus responsabile sia passato dall’animale all’uomo. Lo scrive la Cnn in esclusiva, citando un “funzionario cinese”. La mossa, ricorda la Cnn, era stata sollecitata dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) lo scorso febbraio.
I campioni di sangue in questione, scrive Cnn, sono conservati nel centro ematologico di Wuhan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Marò: Corte arbitrale Aja chiude definitivamente il caso
Dopo le assicurazioni all’India che è in corso un procedimento in Iitalia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
11:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Tribunale arbitrale dell’Aja ha chiuso ufficialmente il caso dei marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che contrapponeva Italia e India per la morte di due pescatori scambiati per pirati al largo del Kerala nel 2012.
La chiusura definitiva del caso è stata decisa, a quanto si apprende, dopo che l’India ha ottenuto assicurazioni da parte italiana che è in corso in Italia il procedimento giudiziario nei confronti dei due Fucilieri di Marina, previsto dalla sentenza di luglio 2020 pronunciata dalla stessa Corte arbitrale.

La sentenza attribuiva infatti la giurisdizione del caso della nave Enrica Lexie alla magistratura italiana sottraendo così i due militari al giudizio delle corti indiane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Weber rieletto presidente del Gruppo Ppe al Parlamento Ue
‘Rafforzare la democrazia cristiana e il Centrodestra in Europa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 ottobre 2021
13:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il politico bavarese Manfred Weber è stato rieletto presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo.
“Sono profondamente grato ai miei colleghi per la mia rielezione a presidente del gruppo.
Siamo il motore di un’Europa forte, stabile e vicina ai cittadini. Non vedo l’ora di continuare il nostro lavoro per rafforzare la democrazia cristiana e il Centrodestra in Europa”, ha scritto Weber su Twitter.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Missione nel Golfo Persico, fregata Martinengo sosta a Mascate
E’ stata visitata dall’Ambasciatore d’Italia Federica Favi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
11:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta una nave militare italiana viene assegnata a partecipare alla missione europea EMASOH, istituita per contribuire alla sicurezza e la libertà di navigazione nelle acque del Golfo Persico, dello Stretto di Hormuz e del Golfo dell’Oman. Lo fa sapere l’ambasciata d’Italia a Mascate.

Si tratta della fregata ‘Federico Martinengo’, che ha lasciato la base di Taranto nel mese di agosto, e proviene dall’Oceano indiano dove ha partecipato alla missione ‘Atalanta’, per la prevenzione e la repressione della pirateria lungo le coste del Corno d’Africa. Lo scorso 10 ottobre la Nave ha fatto sosta nel Porto di Matrah a Mascate, Sultanato dell’Oman, dove è stata visitata dall’Ambasciatore d’Italia in Oman, Federica Favi.
Si è trattato della prima visita a bordo di una unità della Marina Militare dall’inizio della pandemia, a causa delle restrizioni imposte dal COVID 19 e che avevano finora impedito agli equipaggi delle navi militari italiane di avere contatti con l’esterno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nuovo record in Russia, 984 morti nelle 24 ore
28.717 i nuovi casi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 ottobre 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia ha registrato nelle ultime 24 ore 28.717 nuovi casi di Covid-19 e un nuovo massimo storico di 984 morti. Lo riporta il quartier generale di risposta al coronavirus, citato dalla agenzie russe.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capitano Kirk di Star Trek nello spazio sul Blue Origin
Oggi 90/enne Shatner parteciperà al programma spaziale di Besos
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VAN HORN
13 ottobre 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capitano Kirk oggi vola nello spazio, anche se per pochi minuti. William Shatner, il 90/enne attore canadese che interpretò il comandante dell’Enterprise nella mitica serie Star Trek e che diventerà la persona più anziana a lambire il cosmo, è infatti uno dei quattro “turisti” che saranno lanciati oggi a bordo di Blue Origin nel programma spaziale del patron di Amazon, Jeff Bezos, giunto al secondo lancio.

Il lancio, rimandato ieri per il vento, è previsto per oggi alle 9 (le 16 italiane) dalla base di lancio nell’ovest del Texas. La capsula Blue Origin si sgancerà dal razzo vettore riutilizzabile New Shepard e si fermerà per alcuni minuti in assenza di gravità oltre la cosiddetta ‘Linea di Karman’, collocata a 100 km di altitudine, che convenzionalmente segna il confine fra l’atmosfera terrestre e lo spazio. La capsula ricadrà poi sulla Terra frenata da tre grandi paracadute e da un retropropulsore, a poca distanza dalla base di lancio. Il tutto durerà 11 minuti.
Gli altri tre passeggeri sono Chris Boshuizen, ex tecnico Nasa e cofondatore dell’associazione Planet Labs che ogni giorno fotografa la terra in alta risoluzione da alcuni satelliti; Glen de Vries, imprenditore nel campo dei software per la biomedicina, e l’unica donna, Audrey Powers, una dirigente dello stesso progetto Blue Origin di Bezos.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cnn,Cina esaminerà campioni sangue del 2019 a Wuhan
Come sollecitato da Oms, per ricercare passaggio virus all’uomo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina si appresta a esaminare fino a 200 mila campioni di sangue prelevati nella città di Wuhan prima che l’epidemia di Covid 19 esplodesse, quindi fino agli ultimi mesi del 2019, per contribuire a fare luce su come e quando il coronavirus responsabile sia passato dall’animale all’uomo. Lo scrive la Cnn in esclusiva, citando un “funzionario cinese”.

La mossa, ricorda la Cnn, era stata sollecitata dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) lo scorso febbraio. I campioni di sangue in questione, scrive Cnn, sono conservati nel centro ematologico di Wuhan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Media,verso normalizzazione rapporti tra Iran e Arabia Saudita
‘Presto potranno riaprire le ambasciate a Teheran e Riad’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Arabia Saudita e l’Iran potranno firmare “entro le prossime settimane” un accordo per normalizzare le loro relazioni, dopo anni di tensione nell’area del Golfo. Lo hanno detto fonti diplomatiche citate stamani dai media panarabi.

Nei giorni scorsi il portavoce del ministero degli esteri iraniano Saeed Khatibzadeh aveva riferito, citato dall’agenzia Tasnim, che negli ultimi mesi si sono tenuti cinque incontri tra rappresentanti sauditi e iraniani: quattro incontri a Baghdad, in Iraq, e un quinto a margine dell’assemblea generale delle Nazioni Unite a New York.
L’Arabia Saudita, principale alleato degli Stati Uniti nella regione, e l’Iran avevano interrotto i loro rapporti diplomatici nel 2016 in corrispondenza dell’innalzamento della tensione regionale. “I due Paesi hanno già firmato una serie di accordi”, aveva detto Khatibzadeh. Mentre le fonti diplomatiche affermano che nelle prossime settimane si attende la firma di un accordo per la normalizzazione dei rapporti bilaterali.
Dopo questo passo, proseguono le fonti, potranno riaprire le rispettive ambasciate a Teheran e Riad.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Asstel e Luiss Business School per un nuovo corso di studio
Il programma su “Le Nuove Relazioni Industriali” parte da Roma
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
11:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Asstel-Assotelecomunicazioni è diventato partner dell’Executive Course della Luiss Business School “Le Nuove Relazioni Industriali”. Il percorso si inserisce nella più ampia cornice dell’Executive Programme in Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane e si terrà a Roma l’11 febbraio 2022, a Milano il 25 febbraio 2022 e a Belluno l’11 marzo 2022.
Obiettivo del programma è trasferire ai partecipanti le conoscenze di base su quello che è il quadro normativo e contrattuale di riferimento, collegandolo alle nuove sfide derivanti dalla trasformazione digitale e dagli impatti che questa ha generato sia sui processi organizzativi aziendali che sugli strumenti di comunicazione adottati per fronteggiare l’emergenza.
Ogni modulo approfondirà le principali pratiche e tecniche negoziali in materia di Relazioni Industriali e spazierà dalle Relazioni Sindacali al Welfare aziendale.
“La digitalizzazione sta profondamente trasformando il mercato del lavoro e i modelli di riferimento delle organizzazioni aziendali e della leadership. Pertanto, è necessario promuovere programmi di alta formazione che permettano di governare la trasformazione in corso. Il mondo del lavoro è, infatti, alla ricerca di nuove professionalità e di un aggiornamento continuo delle competenze, per questo noi di Asstel crediamo che l’Executive Course della Luiss Business School Le Nuove Relazioni Industriali possa rappresentare un percorso innovativo indirizzato sia a studenti, sia a lavoratori già in forza per approcciare in maniera multidisciplinare e innovativa al mondo delle relazioni industriali. L’obiettivo è di generare esperienza proprio dall’incontro diretto con l’impresa e con nuovi saperi. Perché spostare in avanti il proprio orizzonte è fondamentale per anticipare i trend e vincere la sfida del futuro” ha commentato il Direttore di Asstel, Laura di Raimondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Media,verso normalizzazione rapporti tra Iran e Arabia Saudita
‘Presto potranno riaprire le ambasciate a Teheran e Riad’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
12:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Arabia Saudita e l’Iran potranno firmare “entro le prossime settimane” un accordo per normalizzare le loro relazioni, dopo anni di tensione nell’area del Golfo. Lo hanno detto fonti diplomatiche citate stamani dai media panarabi.

Nei giorni scorsi il portavoce del ministero degli esteri iraniano Saeed Khatibzadeh aveva riferito, citato dall’agenzia Tasnim, che negli ultimi mesi si sono tenuti cinque incontri tra rappresentanti sauditi e iraniani: quattro incontri a Baghdad, in Iraq, e un quinto a margine dell’assemblea generale delle Nazioni Unite a New York.
L’Arabia Saudita, principale alleato degli Stati Uniti nella regione, e l’Iran avevano interrotto i loro rapporti diplomatici nel 2016 in corrispondenza dell’innalzamento della tensione regionale. “I due Paesi hanno già firmato una serie di accordi”, aveva detto Khatibzadeh. Mentre le fonti diplomatiche affermano che nelle prossime settimane si attende la firma di un accordo per la normalizzazione dei rapporti bilaterali.
Dopo questo passo, proseguono le fonti, potranno riaprire le rispettive ambasciate a Teheran e Riad.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Squid Game sorpassa Bridgerton, su Netflix è il più visto
111 milioni in quattro settimane. Cultura Sud-Corea al top
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
12:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Squid Game il sorpasso: la serie sudcoreana, vero e proprio fenomeno cult già oltre i confini asiatici, è diventato il lancio più visto di sempre su Netflix superando il precedente record di Bridgerton. Ha attirato 111 milioni di fan dal suo debutto meno di quattro settimane fa, come confermato dal servizio di streaming.
Per il dramma distopico un successo virale globale senza precedenti: la serie immagina un mondo macabro in cui le persone emarginate sono messe l’una contro l’altra nei tradizionali giochi per bambini.
Mentre il vincitore può guadagnare milioni in contanti, i giocatori perdenti vengono sterminati.
Diffuso in tutto il mondo tramite il passaparola, in particolare tramite i social media, “Squid Game” ha scalato le classifiche di Netflix in più di 80 paesi. Anche in Italia è primo tra i più visti della piattaforma. “Squid Game ha ufficialmente raggiunto 111 milioni di fan, rendendolo il nostro più grande lancio della serie di sempre!” ha twittato Netflix.
In confronto, il dramma romantico di epoca Regency “Bridgerton” (di cui è attesa la seconda stagione) ha raggiunto 82 milioni di famiglie al debutto: questo secondo la metrica interna di Netflix che include qualsiasi account che abbia guardato un episodio per almeno due minuti.
La Squid Game mania riporta al top la cultura sudcoreana dopo il K-Pop della boy band Bts, la presa di Hollywood (e della Palma d’oro a Cannes) con i film Oscar Parasite di Bong Joon-oh e la routine beauty coreana da tempo popolarissima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: Giovanni Paolo I sarà beato
Riconosciuto il miracolo che porta agli altari Albino Luciani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
13 ottobre 2021
12:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa Giovanni Paolo I sarà beato. Papa Francesco ha infatti autorizzato la Congregazione per le Cause dei santi a promulgare il decreto riguardante il miracolo attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Giovanni Paolo I (Albino Luciani).
Nato il 17 ottobre 1912 a Forno di Canale, (oggi Canale d’Agordo) e morto il 28 settembre 1978 nel Palazzo Apostolico in Vaticano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Corea del Nord si astenga da azioni di escalation
Incontro Sullivan con consigliere per sicurezza nazionale Seul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 ottobre 2021
12:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il consigliere per la sicurezza nazionale Usa Jake Sullivan, in un incontro con il suo collega sudcoreano Suh Hoon, ha sottolineato la necessità per la Corea del Nord di “astenersi da azioni che alzino la tensione e ha ribadito il sostegno Usa per il dialogo e la cooperazione inter-coreano”. Lo rende noto la Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fiamme in California, evacuazioni a Santa Barbara
Bloccata principale autostrada, incendio minaccia case
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
12:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuove evacuazioni nel sud della California dove un gigantesco incendio minaccia strutture e strade, costringendo alla chiusura per quasi 24 ore della principale autostrada, la Us 101. Lo riferisce il Guardian.

Sono almeno 200 i Vigili del Fuoco impegnati a domare il rogo Alisal, che ha già mandato in fumo oltre 8mila acri lungo la zona costiera di Santa Barbara.
Le fiamme divampano da lunedì e si sono avvicinate all’oceano.
“C’è molto materiale infiammabile buttato qui e là nella zona dove è iniziato il rogo”, afferma Andrew Madsen, funzionario della Los Padres, secondo il quale per decenni non ci sono stati incendi naturali nell’area.
Centinaia le case minacciate dalle fiamme, con le evacuazioni già scattate nelle zone del Refugio Canyon e di El Capitan state park.
Il forte vento impedisce agli aerei di entrare in azione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba: media, Jack Ma è riapparso a Hong Kong
A quasi un anno dall’ultima apparizione pubblica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 ottobre 2021
12:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il fondatore di Alibaba, Jack Ma, è riapparso a Hong Kong, a quasi un anno di distanza dalla clamorosa bocciatura dell’Ipo della fintech del gruppo Ant Financial, naufragata agli inizii di novembre 2020 su disposizione delle autorità cinesi a 48 ore dell’esordio dei titoli alle Borse di Shanghai e Hong Kong.
Lo riporta The Standard, testata dell’ex colonia britannica, citando “due fonti autorevoli” che lo hanno visto il primo ottobre in città.
Ma ha partecipato a pochissimi eventi pubblici in Cina nel mezzo della stretta di Pechino contro i colossi Internet e tecnologici, ma quella di Hong Kong sarebbe per il carismatico ex insegnante di inglese la prima conferma di viaggio tra le voci secondo cui gli era stato vietato di lasciare il Paese a causa di indagini in corso.
Non è chiaro chi abbia incontrato Ma durante il suo periodo di soggiorno e se da allora abbia lasciato la città.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: danni a 1.400 edifici, sepolti 656 ettari
Gli sfollati sono ora circa 6.700 dopo le evacuazioni di ieri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
13 ottobre 2021
12:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 656 ettari di terreno sepolti dalla lava e oltre 1.400 costruzioni danneggiate o distrutte: è l’ultimo aggiornamento fornito dal sistema europeo Copernicus sull’eruzione del vulcano Cumbre Vieja a La Palma, una delle isole Canarie. Si tratta di dati elaborati a partire da un’immagine satellitare ottenuta ieri mattina dell’eruzione, iniziata lo scorso 19 settembre.

Nella mappa pubblicata da Copernicus, si nota come tra domenica e martedì la colata di lava più attiva, situata più a nord rispetto a quella principale, sia progredita verso zone sinora risparmiate: proprio a causa di questa avanzata ieri le autorità hanno emanato un ordine di evacuazione per circa 700-800 persone, in aggiunta a quelli che riguardavano le circa 6.000 già sfollate a inizio eruzione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sassoli, congratulazioni Weber per conferma guida gruppo Ppe
‘Il tuo lavoro a capo di una delle principali forze pro-Ue’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 ottobre 2021
13:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Congratulazioni Manfred Weber per la tua rielezione a presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo. I miei migliori auguri per la continuazione del tuo lavoro a capo di una delle principali forze pro-Ue in questa casa”.
Così via Twitter il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fiamme in California, evacuazioni a Santa Barbara
Bloccata principale autostrada, incendio minaccia case
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
15:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuove evacuazioni nel sud della California dove un gigantesco incendio minaccia strutture e strade, costringendo alla chiusura per quasi 24 ore della principale autostrada, la Us 101. Lo riferisce il Guardian.

Sono almeno 200 i Vigili del Fuoco impegnati a domare il rogo Alisal, che ha già mandato in fumo oltre 8mila acri lungo la zona costiera di Santa Barbara.
Le fiamme divampano da lunedì e si sono avvicinate all’oceano.
“C’è molto materiale infiammabile buttato qui e là nella zona dove è iniziato il rogo”, afferma Andrew Madsen, funzionario della Los Padres, secondo il quale per decenni non ci sono stati incendi naturali nell’area.
Centinaia le case minacciate dalle fiamme, con le evacuazioni già scattate nelle zone del Refugio Canyon e di El Capitan state park.
Il forte vento impedisce agli aerei di entrare in azione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fmi: con la pandemia debito mondiale record, 226.000 miliardi
Una crescita del 14% nel solo 2020. “Monitorare attentamente”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 ottobre 2021
13:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Con la pandemia il debito globale nel 2020 è salito del 14% al record di 226.000 miliardi di dollari. Il dato include il debito del settore pubblico e quello del settore privato non finanziario.
Quest’ultimo deve essere monitorato attentamente in quanto un eccesso di debito privato potrebbe trasformarsi in un più alto debito pubblico”. Lo afferma il Fmi nel Fiscal Monitor, sottolineando che il debito pubblico ammonta a 88.000 miliardi, valore vicino al 100% del Pil. Il debito pubblico è previsto calare di un punto percentuale di Pil nel 2021 e nel 2022, e stabilizzarsi al 97% del Pil.
L’outlook di bilancio è soggetto a importanti rischi: l’interazione fra vaccini, virus e varianti è uno dei fattori che contribuiscono all’elevata incertezza nel breve termine, afferma inoltre il Fmi, sottolineando come “l’evoluzione delle finanze pubbliche dipenderà da quanto profondamente la pandemia” si farà sentire sulla crescita. “In un contesto di evoluzione del Covid, la politica di bilancio deve restare agile e adattarsi rapidamente al cambio delle condizioni” anche perché è in grado di “ridurre i danni di breve termine e le cicatrici di medio termine”, osserva il Fondo precisando che la pandemia “lascerà un segno duraturo sulle finanze dei governi, sull’inuguaglianze, la povertà e il livello di pil in diversi paesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Brasile 100 milioni di vaccinati con entrambe dosi
Pari a quasi 50% popolazione. Il 70% ha ricevuto almeno una dose
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
13 ottobre 2021
13:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile deve raggiungere oggi i 100 milioni di persone vaccinate con le due dosi di vaccini contro il coronavirus su una popolazione di 215 milioni.
Dall’inizio della campagna di vaccinazione, 19.958.396 brasiliani hanno ricevuto le due dosi dei vaccini Pfizer, AstraZeneca e CoronaVac, o l’unica dose prevista di Janssen (Johnson&Johnson).
Il numero corrisponde al 46,86% della popolazione.
Ieri intanto altre 486.861 persone sono state vaccinate, nonostante in alcuni Stati ci fossero meno posti di vaccinazione aperti a causa della festa nazionale di Nossa Senhora de Aparecida.
Nel frattempo, 149.805.979 persone hanno ricevuto almeno una dose, una cifra che rappresenta il 70,23% della popolazione, mentre 2.468.883 persone di età superiore ai 60 anni sono state vaccinate con una terza dose di rinforzo.
Il numero di morti per Covid-19 in Brasile si è attestato a 601.442, di cui 176 nelle ultime 24 ore, quando la media è stata di 367 nell’ultima settimana.
Il numero totale di contagiati da inizio pandemia ha invece raggiunto 21.588.245, con 7.151 segnalati ieri, secondo le informazioni diffuse dalle segreterie sanitarie dei governi statali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Sorrento il ministro argentino dal ‘cugino’ pasticcere
Santiago e Antonio Cafiero si incontrano dopo il G20,’una festa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
13 ottobre 2021
14:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Terminati gli impegni del G20 del Commercio, dismesso l’abito scuro e indossati jeans e maglione, dopo cena il ministro degli Esteri argentino, Santiago Cafiero, ha voluto far visita alla nota pasticceria Primavera su Corso Italia di Antonio Cafiero, suo lontano cugino.
“E’ stato bellissimo, una bella festa.
Lui ci teneva a passare perché il nonno gli parlava sempre della nostra pasticceria, e lui stesso era già venuto 20 anni fa a mangiare un gelato”, racconta il giorno dopo Antonio.
Il pasticcere, che in vista del G20 di Sorrento aveva già preparato dolci ispirati alla tradizione di ogni Paese partecipante, ha offerto alla delegazione argentina una delizia al limone, (“simbolo della nostra tradizione”, spiega) a comporre la scritta “Grazie G20”. Poi gli abbracci, i brindisi: “E’ stato molto caloroso”. Al ministro ha regalato “una cornucopia piena dei nostri prodotti tradizionali”, con l’augurio di “tornare presto a trovarci”.
Anche se non sono riusciti a risalire esattamente al grado di parentela, “lui ci tiene moltissimo a questo legame di famiglia”, racconta ancora il pasticcere, che in passato aveva già ricevuto la visita del nonno del ministro, suo omonimo, Antonio Cafiero, storico leader peronista ed ex senatore dell’Argentina.
Il giovane ministro, in carica da meno di un mese, discende infatti da una famiglia di politici: anche il padre Pablo è stato deputato e ambasciatore argentino presso la Santa Sede fino al 2014.
La mattina dopo la foto dell’abbraccio tra Santiago e Antonio campeggia già sui muri della pasticceria, in mezzo a quelle di tanti visitatori illustri, compreso appunto il nonno-senatore Antonio Cafiero.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sisi: ‘Non accettiamo i ‘diktat’ europei sui diritti umani’
Lo dice il presidente egiziano al summit dei Paesi Visegrad
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
13 ottobre 2021
14:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi, parlando al vertice dei Paesi del gruppo di Visegrad a Budapest, ha sottolineato che l’Egitto non si piegherà ad alcun “diktat” europeo circa il rispetto dei diritti umani. Lo sottolineano quotidiani egiziani riportando dichiarazioni rese ieri dal capo di Stato al summit del gruppo composto da Ungheria, polonia, Repubblica ceca e Slovacchia.
Sisi “ha detto ai leader del vertice: avete a che fare con uno Stato che rispetta se stesso e rispetta pienamente la sua gente”.
E ha aggiunto: “In Egitto c’è un potere che non si sottomette a nessun diktat”, riporta il quotidiano indipendente Al Masry Al Youm. Rivolgendosi esplicitamente “ai nostri amici europei”, Sisi ha sostenuto che “bisogna capire cosa sta succedendo in Egitto”.
“L’Egitto rispetta il proprio popolo e non si sottomette ad alcun diktat”, hanno titolato in maniera identica i governativi Al Ahram e Al Gomhuria. Già in passato Sisi aveva respinto critiche e denunce internazionali sul rispetto dei diritti umani in Egitto. Solo il mese scorso, sfruttando l’occasione del varo della prima “strategia nazionale” sui diritti umani, l’ex-generale aveva sostenuto che voler imporre all’Egitto una visione occidentale della tutela di questi diritti fondamentali è un “approccio dittatoriale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, ondata di profughi se continuano le sanzioni
‘Effetti negativi su Afghanistan toccherebbero resto del mondo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
15:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Indebolire il governo afghano” con le sanzioni “non è nell’interesse di nessuno, perché gli effetti negativi toccherebbero direttamente il” resto del “mondo nell’ambito della sicurezza e delle migrazioni economiche dal Paese”. Lo ha detto il ministro degli Esteri talebano, Amir Khan Muttaqi, nel suo incontro di ieri a Doha con le delegazioni di Usa e Ue, secondo una nota diffusa dal suo portavoce.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin, la Russia è pronta ad aumentare le forniture di gas
‘Non c’è stato nessun rifiuto’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 ottobre 2021
15:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia è pronta ad aumentare le forniture di gas: lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, ripreso dalla Tass. “Se ci chiederanno di aumentarle, siamo pronti ad aumentarle ancora.
Le stiamo aumentando tanto quanto ci chiedono i nostri partner. Non c’è stato nessun rifiuto, neanche uno”, ha detto Putin in un forum sull’energia secondo quanto riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Amb.Israele, sogno di vedere bandiera Italia a Gerusalemme
‘La vostra ambasciata non è nella nostra capitale,sede naturale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
15:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Attualmente, l’ambasciata italiana in Israele non è nella nostra capitale, non è nella sua sede naturale. Io ho un sogno, ed è condiviso da molti: il sogno è vedere la bandiera dell’Italia, questo meraviglioso Paese, sventolare nella Città Eterna di Gerusalemme”.
Lo ha detto l’ambasciatore d’Israele in Italia, Dror Eydar, intervenendo alla Jerusalem prayer breakfast, nella Sala della Minerva a Roma, evento al quale hanno partecipato anche Matteo Salvini e Giorgia Meloni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cile: opposizione presenta richiesta impeachment Pinera
Dopo scandalo Panama Papers
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
15:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’opposizione di centrosinistra del Cile ha presentato ufficialmente alla Camera dei deputati l’accusa costituzionale (richiesta di impeachment) contro il presidente Sebastián Pinera, a seguito dello scandalo per il suo presunto coinvolgimento nella vendita di un progetto minerario rivelato dall’inchiesta dei Pandora Papers. Lo riporta il sito d’informazione Emol.
Se approvata dal parlamento, l’accusa potrebbe portare alla destituzione di Pinera o alla sua interdizione dai pubblici uffici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Rolling Stones mandano in pensione “Brown Sugar”
brano 1971 descrive orrori schiavitu’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 ottobre 2021
15:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 50 anni i Rolling Stones mandano in pensione “Brown Sugar” perche’ le parole descrivono gli orrori della schiavitu’. La band non ha incluso il brano del 1971 nel tour “No Filter” in corso negli Stati Uniti e adesso Keith Richards ha confermato al ‘Los Angeles Times’ che il classico del blues e’ stato rimosso dalle scalette.

“Brown Sugar” era finora al secondo posto tra le canzoni degli Stones piu’ portate sul palco dalla band: la bellezza di 1.136 volte. Secondo la rivista ‘Rolling Stone’ sarebbe stata suonata l’ultima volta a Miami il 30 agosto 2019.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: uccise la moglie con un cobra, condannato a ergastolo
Il giudice: ‘Il più incredibile dei casi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
13 ottobre 2021
15:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Condanna a vita in India per l’impiegato di banca che, alcuni mesi fa, aveva ucciso la moglie “nel più incredibile dei modi”, come hanno detto i giudici: per compiere l’omicidio, infatti, Sooraj Kumar, 28 anni, aveva utilizzato prima una vipera, poi un cobra.
Nel primo tentativo di eliminarla, l’uomo aveva messo nel letto della moglie Uthra una vipera: ma la donna, 25 anni, era sopravvissuta al veleno e si era trasferita a casa dei genitori per curarsi; a quel punto, il marito aveva acquistato un cobra e l’aveva gettato nel letto della donna per un morso letale.

L’uomo, originario di un villaggio nel distretto di Kollam, nel sud del Kerala, si è sempre proclamato innocente; ma la polizia ha acquisito nei suoi confronti prove stringenti, tra cui varie telefonate con venditori clandestini di rettili.
Secondo gli inquirenti, per perfezionare il suo piano, l’omicida aveva anche cercato ripetutamente sul cellulare video sui morsi dei cobra. Un allevatore di serpenti ha detto al quotidiano Hindustan Times che, molto probabilmente, Sooraj aveva tormentato il cobra per renderlo più aggressivo nei confronti della moglie.
I primi sospetti sulla vicenda sono sorti quando l’uomo, dopo la morte della moglie, aveva tentato di impadronirsi delle sue proprietà; Uthra, che proveniva da una famiglia abbiente, gli aveva già portato in dote un’automobile appena acquistata e 500.000 rupie, pari a circa 20mila euro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord: soldati di Kim rompono mattoni a pugni e testate
Leader ad expo militare indossa inedito paio di sandali in cuoio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 ottobre 2021
16:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una prova di forza come monito ai nemici: un corpo militare d’elite nordcoreano si è esibito davanti al leader Kim Jong-un, alla potente sorella Kim Yo-jong e a tutti gli alti funzionari militari e di partito in prove ad alto rischio e spettacolari come la distruzione di mattoni a pugni o a testate oppure prove di difesa con il solo uso delle mani con le tecniche del taekwondo, l’arte marziale coreana.
La Kctv ha trasmesso le immagini dell’esibizione andata in scena lunedì, dopo che il leader aveva visitato la “Self-Defense 2021”, l’inedita esposizione dedicata agli arsenali di auto-difesa del Paese eremita destinati a crescere fino alla costruzione di un “esercito invincibile” nell’ambito dei festeggiamenti del 10 ottobre per i 76 anni della fondazione del Partito dei Lavoratori.

Nel filmato si vedono pezzi di marmo in frantumi poggiati su petti muscolosi e rotti con pesanti martelli o braccia usate come scalpelli per disintegrare una pila di tegole. Bastonate sulle gambe e volteggi spettacolari a scavalcare un’auto e tubi di metallo piegati solo da due soldati con il collo. Kim, dalla tribuna, ha seguito e applaudito divertito le prove facendo dei commenti, mentre la sorella è apparsa in piedi alle sue spalle.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Della giornata, tuttavia, oltre ai missili di vario tipo testati a settembre e mostrati all’expo, incluso quello ipersonico, hanno fatto colpo i sandali di cuoio indossati da Kim – un modello comune in Italia – con calzini abbinati sotto un abito scuro formale e con pantaloni molto larghi. Un look che, insieme alla camminata usando sulla parte esterna del piede, ha rinnovato le voci sul possibile stato di salute del leader dovuto al peso, inclusa la gotta che può causare gonfiore ai piedi.
Kim ha perso una quantità significativa di peso intorno a maggio e giugno, tra i 20 e i 30 kg, mentre a settembre è stato visto in piedi su stuoie imbottite durante lunghi discorsi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: sondaggio, Popolari crollano dopo scandalo Kurz
Soffrono anche i Verdi partner di governo, risale l’opposizione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
13 ottobre 2021
16:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo sondaggio effettuato dopo lo scoppio dello scandalo che ha travolto l’ex cancelliere austriaco Sebastian Kurz, sostituito a capo del governo dal suo ex ministro degli Esteri Alexander Schallenberg, crolla il suo partito, la Oevp. I Popolari, secondo i dati dell’istituto Market pubblicati dal quotidiano Der Standard, scendono al 27%, mentre ad agosto erano al 31% e alle politiche del 2019 al 37,5%.
La Oevp resta il primo partito, ma con un distacco minimo sui socialdemocratici, che salgono al 25%, mentre alle ultime elezioni si erano fermati al 21,2%, a 16 punti dai popolari.
Soffre anche il partner della coalizione di governo, i Verdi, che scendono dal 13,9% al 11%, mentre l’ultradestra Fpoe, dopo la profonda crisi dell’Ibiza-Gate, torna a salire (dal 16,2% al 21%). Bene anche i liberali Neos (dal 8,1% al 13%).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Helbiz Kitchen offre contratti ma i giovani rifiutano
Azienda, molti non vogliono perdere rdc e temono sia faticoso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
17:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Helbiz Kitchen, business unit di Helbiz leader mondiale nella micromobilità e primo nel suo settore a essere quotato al Nasdaq, ha avviato una campagna di assunzioni su Milano per la figura del Butler (il maggiordomo che porta il cibo nelle case dei clienti e ne spiega le caratteristiche e la qualità) in modo da far fronte nella maniera ottimale a questa domanda crescente di mercato. “Ma dopo alcune settimane di ricerca del personale, a fronte della proposta di un’attività regolarmente contrattualizzata e remunerata – spiegaHelbiz – gran parte di coloro che si sono presentati hanno risposto ‘non voglio perdere il reddito di cittadinanza, mi potrei stancare troppo, forse è molto impegnativo tutti i giorni'”.

“Definire questa parte delle giovani generazioni è un esercizio complesso, e forse queste premesse lo rendono ancora più articolato” prosegue l’azienda sorpresa dal fatto di ricevere queste risposte “in un momento delicato come quello attuale post pandemico” considerato che vuole investire in Italia e offre “un contratto di lavoro stabile (si direbbe molto raro di questi tempi)”.
Tuttavia, Helbiz “continuerà nel suo percorso di assunzioni consapevole della sua volontà di continuare a investire in Italia e di offrire una prospettiva lavorativa solida a tutti coloro che ne coglieranno l’opportunità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Bolsonaro,fame è colpa lockdown ‘codardi e criminali’
Leader brasiliano condanna restrizioni imposte durante pandemia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SAN PAOLO
13 ottobre 2021
17:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’aumento della fame in Brasile è colpa della “politica vigliacca e criminale” di chi ha difeso il motto “restate in casa che dell’economia ci occuperemo dopo”: lo ha detto oggi il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, durante la cerimonia di consegna di titoli di proprietà rurali a Miracatu, nell’entroterra di San Paolo.
“Sono stato forse l’unico leader al mondo a dichiararsi contrario alla politica dei lockdown e ai vaccini obbligatori”, ha continuato il leader di estrema destra, accusato di “genocidio” dalle opposizioni per la gestione della crisi legata al coronavirus.

La crescita dell’inflazione e la disoccupazione colpiscono soprattutto “i più umili”, ha continuato Bolsonaro, che ha ricordato di aver destinato l’equivalente di “13 anni di Bolsa Familia” attraverso gli aiuti di emergenza stanziati alle persone meno abbienti rimaste senza reddito durante la pandemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi a Merkel, non dimentichiamo amici, porta sempre aperta
Elogia ruolo su sviluppo rapporti Pechino con Berlino-Bruxelles
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 ottobre 2021
17:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina non dimentica i suoi vecchi amici e la porta del Paese per loro è sempre aperta. E’ il messaggio che il presidente Xi Jinping ha consegnato alla cancelliera tedesca Angela Merkel, vicina all’uscita di scena dalla vita politica, durante un colloquio avuto in videoconferenza.
Xi, nel resconto dell’agenzia Xinhua, ha elogiato il suo ruolo nello sviluppo dei rapporti tra Pechino e Berlino e, più in generale, tra Cina e Ue. “Non dimenticheremo mai i nostri vecchi amici. La porta della Cina sarà sempre aperta. Spero tu possa continuare a occuparti e a sostenere lo sviluppo delle relazioni tra Cina e Germania e tra Cina e Ue”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin a Muratov, ‘non violi la legge, il Nobel non è uno scudo’
‘O sarà dichiarato agente straniero’, avverte il leader russo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 ottobre 2021
18:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vladimir Putin ha dichiarato che il Nobel per la Pace assegnato al direttore di Novaya Gazeta, Dmitri Muratov, non protegge il giornalista dal poter essere bollato come “agente straniero” se dovesse violare la legge. Lo riporta l’Afp.
“Se non viola la legge russa e se non dà ragione per essere dichiarato agente straniero, non lo sarà”, ha affermato Putin. Ma il presidente russo ha anche avvertito il giornalista di non provare a nascondersi dietro il Nobel “usandolo come uno scudo” per violare la legge russa e “attirare l’attenzione su di sé”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Musica: Adele, il 19 il nuovo album, si intitolerà “30”
La cantante: “Io finalmente serena”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
18:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ il disco della rinascita e la stessa Adele ammette di averlo ideato “nel periodo più turbolento” della sua vita. L’artista annuncia sui social data e titolo del progetto.
Si chiama “30” e arriva su tutte le piattaforme il 19 novembre, proprio come i fan avevano anticipato. La novità, però, è la copertina che la vede radiosa su uno sfondo verde. Anticipato dal singolo in uscita il 15, “Easy on me”, il progetto è il quarto della sua carriera ed era in cantiere da 3 anni, come spiega lei stessa nella lettera che accompagna l’annuncio. “Di certo – si legge- non ero per niente vicina a dove speravo di essere quando ho iniziato questo disco. Piuttosto il contrario. E nonostante ciò ero coscientemente pronta a gettarmi i un labirinto fatto di confusione e tumulto interiore . Ho imparato molte verità spiacevoli su di me lungo il percorso. Ho gettato via diversi veli, ma mi sono anche avvolta in nuovi. Scoperto utili e sane mentalità da seguire, e mi sento come se avessi ritrovato nuovamente le mie emozioni. Mi sento addirittura di dire che non mi sono mai sentita più serena in tutta la mia vita. Quindi, sono finalmente pronta a pubblicare questo album. È stato il mio “corri o muori” nel periodo più turbolento della mia vita.
Mentre lo stavo scrivendo, c’era l’amico che veniva a trovarmi con una bottiglia di vino e del cibo da asporto per tirarmi su.
Il mio saggio amico che mi da sempre i migliori consigli. Non dimentichiamo quello più folle che dice “È il tuo ritorno di Saturno baby, fanc*lo, vivi una volta sola”. L’amico che stava sveglio tutta la notte e mi teneva la mano mentre piangevo ininterrottamente senza sapere perché. L’alzarmi ed andare con un amico che veniva a prendermi e mi portava in posti dove dicevo di non voler andare, ma voleva farmi uscire di casa per farmi assumere vitamina D. Quell’amico che si intrufolava a casa e lasciava una rivista, una maschera per il viso e sali da bagno per farmi sentire amata mentre mi avvertiva casualmente non solo di che mese fosse, ma anche che avrei dovuto fare esercizio per prendermi cura di me. Ho faticosamente ricostruito la mia casa e il mio cuore da quel momento, e questo album lo racconta. Casa è dove si trova il cuore”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: consumi di mozzarella superano quelli di camembert
La notizia annunciata da Le Figaro, ‘è la prima volta’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
13 ottobre 2021
18:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta in Francia, i consumi di mozzarella hanno superato quelli del camembert: è quanto scrive il sito internet del quotidiano Le Figaro, secondo cui, a settembre, le vendite del celebre formaggio italiano hanno superato per la prima volta quelle del formaggio simbolo della Francia, il camembert. “Mai come oggi – scrive Le Figaro – le specialità culinarie italiane sono state apprezzate nel mondo, in particolare, in Francia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: Ue, taglio 80% controlli merci verso Irlanda Nord
Commissione europea presenta pacchetto per mediazione con Londra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 ottobre 2021
19:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La commissione Ue, sulle modifiche del Protocollo Irlanda del Nord, avanza una proposta “di salute alimentare, vegetale e animale” che porta a “una riduzione dell’80% dei controlli delle merci che arrivano dalla Gran Bretagna alle coste nordirlandesi”.
La proposta prevede anche il taglio del 50% delle formalità doganali per le stesse parti.
In cambio si chiede alla Gran Bretagna di rispettare alcune condizioni nel rispetto dei controlli frontalieri e fitosanitari.
“La nostra proposta è una risposta diretta e genuina, migliora le opportunità dei nordirlandesi”, ha sottolineato il vicepresidente della commissione Ue Maros Sefcovic.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strage in Norvegia, il killer in un video ‘sono musulmano’
Espen Andersen Brathen si era convertito all’Islam, lo riferisce la polizia. Armato di arco e frecce ha preso di mira i passanti in diverse zone di Kongsberg, almeno 5 morti e 2 feriti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strage in Norvegia, il killer in un video ‘sono musulmano’
Espen Andersen Brathen si era convertito all’Islam, lo riferisce la polizia. Armato di arco e frecce ha preso di mira i passanti in diverse zone di Kongsberg, almeno 5 morti e 2 feriti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
17:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’attacco con l’uso di arco e frecce che ha provocato cinque morti in Norvegia sembra essere un “atto di terrorismo”. Lo hanno detto i servizi di sicurezza che al momento non hanno alzato il livello di allerta nel Paese. “Gli eventi di Kongsberg sembrano essere un atto terroristico, ma le indagini determineranno con maggiore chiarezza quali sono state le motivazioni”, si legge in un comunicato dei servizi di sicurezza. Il sospettato dell’attacco si era convertito all’Islam, ha affermato la polizia norvegese durante una conferenza stampa nella quale ha anche detto di essere stata in contatto con il sospettato per timori di radicalizzazione.
L’autore dell’attacco è  Espen Andersen Brathen, danese di 37 anni. Secondo alcuni media norvegesi, nel 2012 aveva minacciato di uccidere un suo parente e per questo aveva ricevuto un ordine restrittivo.
Lo stesso anno era stato condannato per furto con scasso e acquisto di hashish.
Alcuni media norvegesi riferiscono di un video postato in rete nel 2017 dal killer di Kongsberg, Espen Andersen Brathen, in cui dichiara, con toni epici e deliranti, di essere musulmano. “Sono un messaggero.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono venuto con un avvertimento: è davvero questo che vuoi? E per tutti coloro che vogliono essere in pace con se stessi, è giunto il momento. Testimonio che sono un musulmano”, affermava. “Già in passato, nel 2020, lo avevamo individuato sulla rete e lo seguivamo per timore di una radicalizzazione”, ha detto il funzionario di polizia Ole Bredrup Saeverud. Secondo il legale di Brathen, l’uomo “sta collaborando con la polizia”.
“Ci sono stati timori legati alla radicalizzazione”, ha detto ai giornalisti il funzionario di polizia norvegese Ole Bredrup Saeverud, aggiungendo che la polizia aveva seguito il sospettato nel 2020. Ma “non c’erano state segnalazioni su di lui nel 2021”, ha spiegato. L’attentatore risiede a Kongsberg, una cittadina di 25.000 abitanti a circa 80 chilometri a ovest di Oslo. Di nazionalità danese, ha usato arco e frecce per colpire le sue vittime, anche se la polizia ha menzionato anche altre armi. “Stiamo indagando per confermare che abbia agito da solo, non abbiamo informazioni diverse, ma stiamo continuando le indagini per essere completamente sicuri”, ha aggiunto Bredrup Saeverud.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ un danese di 37 anni l’autore della strage, ha riferito la polizia senza tuttavia rivelarne l’identità, scrive la Cnn. Il giovane ha preso di mira i passanti in diverse zone della cittadina uccidendo cinque persone e ferendone due. La polizia, intervenuta in forze, ha arrestato l’aggressore dopo un breve scontro, ribadendo a più riprese che ha agito da solo. L’aggressore è stato trasportato nel carcere della cittadina di Drammen. Il bilancio finale fornito dalla polizia è di 5 morti, tra cui un agente in borghese, e due feriti. La polizia, intervenuta in forze, ha arrestato l’aggressore dopo un breve scontro.
A Kongsberg sono stati inviati rinforzi da tutto il Paese e agli agenti sono state fornite armi che abitualmente non indossano. E’ ancora viva in Norvegia la paura per gli attentati di estrema destra che hanno in passato insanguinato il Paese e il modus operandi ha subito fatto pensare ai prodromi della strage di Utoya in cui Anders Behring Breivik uccise 77 persone. Poco prima aveva fatto esplodere una bomba vicino alla sede del governo a Oslo.
L’aggressore di ieri sera aveva anche altre armi, tra cui un coltello, e aveva annunciato le sue intenzioni su un suo canale Youtube con immagini esplicite rimbalzate ora sui social, con foto che lo ritraevano, un giovane uomo sulla trentina, che si allenava al tiro con l’arco. In rete è circolato anche un nome, che la polizia non ha confermato, Rainer Winklarson. L’attacco è avvenuto poco prima delle 18:30 nel centro di Kongsberg, e in breve tempo sul posto sono arrivate decine di veicoli di emergenza, tra cui ambulanze, auto della polizia che ha iniziato a pattugliare la zona anche dall’alto, con gli elicotteri, mentre le autorità hanno chiesto ai residenti di rimanere in casa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia ha fatto sapere che “ci sono state diverse scene del crimine”: secondo alcune informazioni, un supermercato vicino a una zona residenziale e un dormitorio per studenti. Diversi quartieri vicini alla zona dell’attacco sono stati quindi isolati con transenne. La Norvegia è stata pesantemente scossa dieci anni fa, il 22 luglio 2011, quando un estremista di destra, Anders Behring Breivik ha compiuto una strage di ragazzi nel corso di una manifestazione della gioventù laburista sull’isola di Utoya e facendo esplodere, poco prima una bomba vicino alla sede del governo a Oslo. Il terribile bilancio fu di 77 morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Con arco e frecce fa strage in Norvegia, almeno 4 morti
Arrestato il presunto responsabile, ‘ha agito da solo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
23:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo ha fatto strage questa sera a Kongsberg, nel sud-est della Norvegia: armato di arco e frecce, ha iniziato a prendere di mira i passanti in diverse zone della cittadina. Il bilancio, ancora provvisorio e non ufficiale, è di almeno quattro morti, tra cui un agente colpito alla schiena.

La polizia, intervenuta in forze, ha arrestato una persona, affermando che si tratta dell’autore dell’attacco e che ha agito da solo. Al momento non si esclude l’ipotesi dell’attentato terroristico, anche se secondo gli inquirenti è ancora troppo presto per affermarlo. In questo quadro, sono stati frattanto allertati i servizi di intelligence interni, come riferiscono alcune fonti. Secondo l’emittente TV2, l’aggressore aveva anche altre armi, tra cui un coltello.
“Possiamo purtroppo confermare che ci sono diversi feriti e sfortunatamente anche molti morti”, ha detto il funzionario della polizia locale Oyvind Aas, senza aggiungere ulteriori dettagli e ribadendo che “l’uomo che ha commesso questo atto è stato arrestato dalla polizia e, secondo le nostre informazioni, c’è solo una persona coinvolta”.
L’attacco è avvenuto poco prima delle 18:30 nel centro della cittadina ad 85 km da Oslo, e in breve tempo sul posto sono arrivate decine di veicoli di emergenza, tra cui ambulanze, auto della polizia che ha iniziato a pattugliare la zona anche dall’alto, con gli elicotteri, mentre le autorità hanno chiesto ai residenti di rimanere in casa. La polizia ha fatto sapere che “ci sono diverse scene del crimine”: secondo alcune informazioni, un supermercato vicino a una zona residenziale e un dormitorio per studenti. Diversi quartieri vicini alla zona dell’attacco sono stati quindi isolati con transenne mentre sul posto è arrivata anche una squadra di artificieri.
Secondo l’emittente Nrk, che cita informazioni raccolte sui social network, l’aggressore avrebbe anticipato già da diversi giorni l’intenzione di compiere una strage con un post sul suo canale YouTube, dando anche una dimostrazione della sua abilità con arco e frecce.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Con arco e frecce fa strage in Norvegia, almeno 4 morti
Arrestato il presunto responsabile, ‘ha agito da solo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
23:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo ha fatto strage questa sera a Kongsberg, nel sud-est della Norvegia: armato di arco e frecce, ha iniziato a prendere di mira i passanti in diverse zone della cittadina. Il bilancio, ancora provvisorio e non ufficiale, è di almeno quattro morti, tra cui un agente colpito alla schiena.

La polizia, intervenuta in forze, ha arrestato una persona, affermando che si tratta dell’autore dell’attacco e che ha agito da solo. Al momento non si esclude l’ipotesi dell’attentato terroristico, anche se secondo gli inquirenti è ancora troppo presto per affermarlo. In questo quadro, sono stati frattanto allertati i servizi di intelligence interni, come riferiscono alcune fonti. Secondo l’emittente TV2, l’aggressore aveva anche altre armi, tra cui un coltello.
“Possiamo purtroppo confermare che ci sono diversi feriti e sfortunatamente anche molti morti”, ha detto il funzionario della polizia locale Oyvind Aas, senza aggiungere ulteriori dettagli e ribadendo che “l’uomo che ha commesso questo atto è stato arrestato dalla polizia e, secondo le nostre informazioni, c’è solo una persona coinvolta”.
L’attacco è avvenuto poco prima delle 18:30 nel centro della cittadina ad 85 km da Oslo, e in breve tempo sul posto sono arrivate decine di veicoli di emergenza, tra cui ambulanze, auto della polizia che ha iniziato a pattugliare la zona anche dall’alto, con gli elicotteri, mentre le autorità hanno chiesto ai residenti di rimanere in casa. La polizia ha fatto sapere che “ci sono diverse scene del crimine”: secondo alcune informazioni, un supermercato vicino a una zona residenziale e un dormitorio per studenti. Diversi quartieri vicini alla zona dell’attacco sono stati quindi isolati con transenne mentre sul posto è arrivata anche una squadra di artificieri.
Secondo l’emittente Nrk, che cita informazioni raccolte sui social network, l’aggressore avrebbe anticipato già da diversi giorni l’intenzione di compiere una strage con un post sul suo canale YouTube, dando anche una dimostrazione della sua abilità con arco e frecce.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polizia, a Kongsberg 5 morti e due feriti
Una delle vittime è un agente in borghese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
00:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nell’attacco con arco e frecce nella cittadina norvegese di Kongsberg, cinque persone sono state uccise e due sono rimaste ferite. Uno di loro è un poliziotto che indossava abiti civili.
Entrambi i feriti sono in ospedale, afferma l’ispettore di polizia Oyvind Aas, citato dal sito web dell’emittente tv Nrk. Al momento non viene precisata l’età e nel sesso di coloro che sono stati uccisi. I loro parenti, ha aggiunto Aas, sono stati informati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Droga: Usa, nuovo record di decessi per overdose
Oltre 96.000 in un anno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
04:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record di morti per overdose da sostanze stupefacenti negli Stati Uniti con oltre 96mila decessi tra l’aprile del 2020 e lo scorso marzo: è quanto emerge dai dati diffusi ieri dal Centro nazionale per le statistiche sanitarie.
Secondo i dati ufficiali preliminari, riporta la Cnn, in questi 12 mesi gli Usa hanno registrato 96.779 vittime della droga, pari a un aumento del 29,6% rispetto ai 12 mesi precedenti.

Lo Stato del Vermont ha segnato l’incremento più alto (+85,1%), mentre negli Stati di New Hampshire, New Jersey e South Dakota i morti per overdose sono diminuiti.
Gli oppioidi hanno provocato il maggior numero di morti, seguiti dagli oppioidi sintetici escluso il metadone.
Quest’ultimo ha provocato il più basso numero di decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin, Cina non ha bisogno dell’uso della forza con Taiwan
Nessuna minaccia, può far leva su economia per la riunificazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 ottobre 2021
06:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina “non ha bisogno di usare la forza” per la desiderata “riunificazione” con Taiwan.
Il presidente russo Vladimir Putin, in un’intervista alla Cnbc, ha citato i recenti commenti del presidente Xi Jinping che suggeriscono la possibilità di una riunificazione pacifica e la “filosofia dello stato” di Pechino che non vi è minaccia di scontro militare.
“Penso che la Cina non abbia bisogno di usare la forza: è un’enorme economia potente e, in termini di parità di acquisto, è la numero uno al mondo davanti agli Usa.
Aumentando questo potenziale economico è in grado di realizzare i suoi obiettivi nazionali. Non vedo alcuna minaccia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Filippine: tifone Kompasu, i morti salgono a 19
I dispersi sono 14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANILA
14 ottobre 2021
06:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito ad almeno 19 morti e 14 dispersi il bilancio del tifone Kompasu, che si è abbattuto sulle Filippine provocando frane e allagamenti su tutto il territorio nazionale.
La perturbazione, secondo le autorità, ha rovesciato sul Paese in soli due giorni una quantità d’acqua che normalmente si registra nell’arco di più di un mese.

Le province dell’isola di Luzon, la più popolosa, sono state le più colpite dal tifone, cha ha provocato danni per l’equivalente di oltre 17 milioni di euro.
Le autorità stanno verificando le notizie non confermate di altri 14 morti nella provincia di Benguet, nell’interno dell’isola di Luzon.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: William, priorità salvare la Terra, non turismo spaziale
Il principe invita le grandi menti a trovare soluzioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
08:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Gli imprenditori dovrebbero concentrarsi a salvare la Terra piuttosto che sul turismo spaziale”. E’ quanto ha suggerito il principe William durante un’intervista con la Bbc in occasione dell’Eartshot prize, il premio assegnato a cinque vincitori ogni anno le cui soluzioni aiutano l’ambiente.

Parlando dell’attuale corsa allo spazio e alla spinta a promuovere il turismo spaziale, il Duca di Cambridge ha detto che i grandi cervelli dovrebbero “cercare di riparare questo pianeta e non tentare di trovare il prossimo posto dove andare a vivere”. Ha quindi avvertito di un aumento dell'”ansia per il clima” tra i giovani.
“Penso che alla fine sia ciò che mi ha convinto: è davvero cruciale concentrarsi su questo pianeta piuttosto che arrendersi e andare nello spazio per cercare di pensare a soluzioni per il futuro”.
William ha poi precisato di non avere “assolutamente alcun interesse” ad andare nello spazio, aggiungendo che “dovremmo porci delle domande” sul costo del carbonio dei voli spaziali.
Quindi ha raccontato delle difficoltà riscontrate dal padre, il principe Carlo, quando ha lanciato l’allarme sul cambiamento climatico: “È stata una strada difficile per lui”.
Il duca ha aggiunto che “sarebbe un disastro assoluto se tra 30 anni il principe George fosse seduto qui a parlare” di come salvare il pianeta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strage in Norvegia, autore è danese di 37 anni
In mattinata la conferenza stampa della polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
09:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ un danese di 37 anni l’autore della strage avvenuta ieri sera a Kongsberg, nel sud-est della Norvegia. Lo ha riferito la polizia senza tuttavia rivelarne l’identità, scrive la Cnn.

Armato di arco e frecce, il giovane ha preso di mira i passanti in diverse zone della cittadina uccidendo cinque persone e ferendone due. La polizia, intervenuta in forze, ha arrestato l’aggressore dopo un breve scontro, ribadendo a più riprese che ha agito da solo. Questa mattina è attesa la conferenza stampa degli inquirenti per un aggiornamento su quanto accaduto e per conoscere l’entità delle accuse a carico dell’aggressore che nel frattempo è stato trasportato nel carcere della cittadina di Drammen. Le autorità non hanno escluso l’ipotesi dell’attentato terroristico. “Dal corso degli eventi, è naturale considerare se si tratti di un atto di terrorismo”, ha detto il capo della polizia di Drammen, Oyvind Aas.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Delegazione Talebani in visita in Turchia
Lo annuncia portavoce ministero Esteri di Kabul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
14 ottobre 2021
09:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una delegazione del governo ad interim formato dai Talebani è in viaggio verso la Turchia, lo ha annunciato su Twitter il portavoce del ministero degli Esteri di Kabul Abdul Qahar Balkhi e lo fa sapere anche l’emittente privata afgana Tolo News. La notizia non è stata confermata dal ministero degli Esteri di Ankara.

Secondo il portavoce talebano, una delegazione guidata dal ministro degli Esteri del governo ad interim Amir Khan Muttaqi sarebbe diretta in Turchia dopo un “invito ufficiale da parte del ministro degli Esteri turco”.
Nel comunicato, però, il nome menzionato non è quello dell’attuale ministro Mevlut Cavusoglu ma è indicato Ahmet Davutoglu, ex ministro degli Esteri e in passato tra i più importanti membri dell’attuale partito di governo Akp ma oggi alla guida di un piccolo partito di opposizione (Gelecek Partisi) dopo avere rotto i rapporti con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan a partire dal 2015.
Il ministro degli Esteri turco Cavusoglu aveva annunciato nei giorni scorsi che si sarebbe presto recato in Afghanistan per una visita ufficiale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: manifestanti Amal sparano in aria a Beirut
Si prepara protesta contro inchiesta esplosione del porto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
10:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ripetute raffiche di fucili automatici sono state esplose stamani a Beirut da esponenti del movimento sciita Amal, guidato dal presidente del parlamento Nabih Berri, in segno di protesta contro l’inchiesta in corso sull’esplosione del porto di Beirut il 4 agosto 2020.
Centinaia di manifestanti di Amal si sono dati appuntamento alla rotonda Tayyoune, nella parte sud della città, per dirigersi verso il palazzo di giustizia, poco lontano.
Gli spari di kalashnikov sono stati uditi in tutta la zona vicina di Badaro e Tayyoune.
Un giornalista sul posto ha constatato che gli spari provenivano da gruppi di militanti di Amal, riconoscibili dalle insegne stampate sulle magliette e le giacche.
L’esercito libanese è dispiegato nella zona con alcune camionette di militari ma non è intervenuto con la forza per disperdere i manifestanti.
Nei giorni scorsi, un ex ministro e deputato di Amal è stato formalmente incriminato nell’inchiesta sull’esplosione del porto di Beirut nella quale sono state uccise 219 persone.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Taiwan: fiamme in un edificio di 13 piani, almeno 46 morti
I feriti sono 41, ignote le cause
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TAIPEI
14 ottobre 2021
17:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 46 persone sono morte e altre 41 sono rimaste ferite in un incendio divampato durante la notte in un edificio di 13 piani nel sud di Taiwan. Lo riferiscono i Vigili del Fuoco.
Stando alle prime informazioni, l’edificio ha preso fuoco intorno alle 3 del mattino, (ora locale) nel quartiere di Kaohsiung e sul posto sono intervenuti 159 vigili del fuoco che hanno spento le fiamme dopo quasi 4 ore. In base alle prime indagini, l’incendio è divampato al piano terra e si è rapidamente propagato verso gli altri piani.
Ignote le cause.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: tv, un morto e 5 feriti in scontri a Beirut
Militanti Amal sparano durante la manifestazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
11:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ di un morto e di cinque feriti il bilancio provvisorio di spari di arma da fuoco a Beirut in scontri tra miliziani sciiti di Amal e l’esercito libanese. Lo riferiscono tv libanesi che citano fonti mediche e di sicurezza.

Almeno due granate sparate da lanciarazzi sono esplose nei pressi della rotonda Tayyoune dove militanti armati del movimento sciita Amal hanno aperto il fuoco contro l’esercito libanese. Lo ha constatato un giornalista sul posto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 31.299 casi e 986 morti in 24 ore, è record
Sono i dati del centro operativo anti-coronavirus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 ottobre 2021
11:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nelle ultime 24 ore in Russia si sono registrati 31.299 nuovi casi di Covid-19 e 986 decessi causati dalla malattia, il massimo dall’inizio dell’epidemia: lo riporta l’agenzia Interfax citando i dati del centro operativo anticoronavirus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: aumentano le scosse, la più forte di 4.5
In tarda serata evacuati alcuni abitanti della zona del vulcano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
14 ottobre 2021
12:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
È aumentata nelle ultime ore l’attività sismica in una zona del sud-est di La Palma, isola delle Canarie colpita da un eruzione vulcanica dallo scorso 19 settembre: come registrato dall’Istituto Geografico Nazionale e riportato dai media iberici, dalla scorsa mezzanotte sono state registrate oltre 60 scosse, tra cui una di magnitudo 4.5, la più forte da quando è iniziato il fenomeno eruttivo. Secondo l’agenzia di stampa Efe, oltre a questa — registrata alle 3.27 (ora italiana) a 37 chilometri di profondità — sono state avvertite dalla popolazione almeno altre due scosse.
Sinora, i responsabili del piano d’emergenza per l’eruzione hanno ripetuto più volte messaggi volti a tranquillizzare la popolazione, spiegando che lo sciame sismico legato all’attività del vulcano è situato in una zona precisa e limitata e quasi tutte le scosse avvengono ad alte profondità. Si tratta tuttavia di una situazione che genera certa inquietudine agli abitanti della zona, hanno riportato i media locali.
Intanto, l’emissione di magma, gas e ceneri da parte del vulcano prosegue. Nella tarda serata di ieri, le autorità hanno ordinato l’evacuazione di alcuni abitanti del comune di Los Llanos de Aridane, in quanto le loro case sono state dichiarate a rischio per l’avanzata di una colata di lava. Secondo El País, si tratta di una quindicina di persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: Rutte chiederà a Ue congelare Recovery Varsavia
Premier olandese lo formalizzerà a prossimo Consiglio europeo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 ottobre 2021
12:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier olandese Mark Rutte chiederà alla commissione europea di “non approvare” il Recovery Plan polacco da 36 miliardi di euro almeno finché non sarà risolta la questione relativa alla sentenza con cui la Corte Costituzionale di Varsavia ha contestato il primato del diritto europeo. Rutte – riportano diversi media internazionali – ha annunciato le sue intenzioni di fronte al Parlamento olandese.

“Formalizzerò la mia richiesta alla commissione la settimana prossima al Consiglio europeo”, ha spiegato il premier olandese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Amb.Cina, il G20 di Roma insista sul vero multilateralismo
‘Priorità presidenza italiana coincidono con obiettivi Pechino’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
12:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Cina si aspetta che il vertice del G20 di Roma insista nel vero multilateralismo, esalti lo spirito di partenariato, lanci un segnale positivo sul miglioramento della governance globale e sulla promozione di uno sviluppo inclusivo e sostenibile, per guidare il mondo nel superamento quanto prima dell’epidemia e dare un contributo positivo alla ripresa economica mondiale”. Lo scrive in una lettera l’ambasciatore cinese a Roma Li Junhua.
“La presidenza italiana ha proposto tre parole chiave, ‘persone, pianeta e prosperità’. Questo coincide esattamente con gli obiettivi lanciati dalla Cina”, nota l’ambasciatore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: timori di crisi non toccano Johnson, +10% nei sondaggi
Nuovo allungo Tory su Labour dopo stagione congressi di partito
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 ottobre 2021
12:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non sembrano toccare per ora la capacità di raccolta del consenso del premier britannico Boris Johnson i timori di crisi legati al dopo Covid e al dopo Brexit in alcuni settori dell’economia del Regno Unito e lo spettro evocato dai suoi detrattori d’un ipotetico nuovo “inverno di malcontento” sociale. Almeno secondo l’ultimo sondaggio dell’istituto YouGov che, dopo la stagione congressuale delle tradizionali conferenze annuali dei partiti d’Oltremanica, rafforza semmai il vantaggio attribuito alla parrocchia Tory nei confronti del Labour di Keir Starmer fino a un +10%.

Stando ai risultati della rilevazione diffusa oggi, il Partito Conservatore del primo ministro – rianimato dal discorso congressuale all’insegna dell’ottimismo di BoJo – risale al 41% (+2), ossia agli stessi livelli che nel dicembre 2019 gli garantirono il trionfo elettorale alle ultime politiche. Mentre i laburisti, divisi più che mai fra moderati e sinistra dopo il ritorno al centro imposto da Starmer, restano stagnanti al 31%, addirittura un punto meno del risultato ottenuto in occasione della disfatta alle urne del 2019 sotto la vecchia leadership radicale di Jeremy Corbyn. Non solo. I Tories sono al momento gli unici ad avanzare nel panorama partitico dell’isola secondo YouGov: che indica i Liberaldemocratici fermi al 9%, i Verdi in lieve calo dal 9 all’8% malgrado l’attualità della campagne contro i cambiamenti climatici, e gli indipendentisti scozzesi dell’Snp pure in discesa (come percentuale nazionale riferita all’intero Regno) dal 6 al 4%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Le Pen, resterò in politica anche se perdo elezioni
Ottiene diploma da allevatrice di gatti. ‘Ma non cambio lavoro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
14 ottobre 2021
12:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Marine Le Pen, candidata per la terza volta alle elezioni presidenziali francesi in vista del voto del 2022, ha detto oggi che “continuerà a fare politica” anche nel caso in cui non dovesse venire eletta all’Eliseo il prossimo aprile. Intervistata da radio RTL, la candidata del Rassemblement National (RN) ha evocato il diploma da allevatrice di gatti, la sua “passione”, che ha ottenuto di recente.
E tuttavia, “non sto preparando una riconversione” lavorativa, ha assicurato. “Avrò sempre i miei gatti quando sarò presidente della Repubblica. E se non dovessi venire eletta, continuerò a fare politica e avrò sempre i miei gatti”.
L’ex avvocato di 53 anni ha anche detto di avere sempre la possibilità “di iscriversi al foro degli avvocati”, se lo desidera. Le Pen è comunque convinta di essere “piazzata meglio” per la corsa all’Eliseo, nonostante la progressione nei sondaggi di un altro potenziale candidato dell’estrema destra, il polemista Eric Zemmour, ormai sulla bocca di tutti. “Posso vincere e vincerò questa elezione presidenziale”, assicura Le Pen, secondo cui Zemmour “non ha affatto voglia di essere primo ministro” ma sull’immigrazione e l’insicurezza “facciamo le stesse osservazioni, quindi ad un certo punto saremo indotti a riunirci”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oms, ‘ultima possibilità’ per scoprire origini virus
Nuova indagine verrà condotta da un team di 26 esperti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
12:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ Organizzazione mondiale della sanità ha creato un team di 26 esperti per rilanciare le indagini sulle origini del Covid-19. Secondo Michael Ryan, direttore delle emergenze dell’Oms, questa potrebbe essere “l’ultima possibilità di comprendere le origini di questo virus” in modo collettivo, riporta il Guardian.

L’ Oms aveva annunciato all’inizio di quest’anno che avrebbe istituito un gruppo consultivo scientifico sulle origini dei nuovi agenti patogeni (Sago). Secondo Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico dell’Oms. gli scienziati valuteranno con urgenza ciò che era noto, ciò che rimaneva ancora sconosciuto e ciò che doveva essere fatto rapidamente. “Prevedo che il Sago … consiglierà ulteriori studi in Cina e potenzialmente altrove”, ha detto De Kerkhove sottolineando che “non c’è tempo da perdere in questo.” Mercoledì scorso, Chen Xu, ambasciatore della Cina presso le Nazioni Unite a Ginevra, ha dichiarato che il lavoro di Sago non dovrebbe essere “politicizzato”.
“Se saranno inviate squadre in altri luoghi, credo che non sarà in Cina perché abbiamo già ricevuto squadre internazionali due volte”, ha detto. “È ora di inviare squadre in altri luoghi”.
Ad agosto, la Cina ha respinto le richieste dell’Oms per una rinnovata inchiesta sul campo sulle origini del Covid-19.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny:corte impone un anno limitazioni libertà a Vasilieva
‘Dottoressa a capo Alleanza Medici non potrà lasciare Mosca’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 ottobre 2021
12:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un tribunale di Mosca ha imposto un anno di limitazioni della libertà a Anastasia Vasilieva, medico di fiducia dell’oppositore russo in carcere Alexei Navalny e a capo del sindacato “Alleanza dei Medici”: lo riporta l’agenzia Interfax, secondo cui l’oftalmologa è accusata di “incitamento a violare le norme sanitarie” in occasione di una protesta il 23 gennaio. Quel giorno in diverse città della Russia si sono svolte manifestazioni contro la detenzione di Navalny.

Secondo la testata online Meduza, Vasilieva non potrà lasciare Mosca e inoltre le sarà vietato uscire dalle 10 di sera alle 6 del mattino.
Vasilieva si è detta innocente e la difesa ha fatto sapere che intende impugnare la sentenza in appello.
Il Cremlino è accusato di aver inasprito la repressione contro l’opposizione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan: ministro Difesa, non saremo noi a iniziare guerra
‘Ma se ci saranno movimenti affronteremo il nemico in pieno’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 ottobre 2021
12:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taipei non inizierà una guerra con Pechino, ma si difenderà “fino in fondo”. Il ministro della Difesa, Chiu Kuo-cheng, tra le tensioni nello Stretto di Taiwan che hanno sollevato timori a livello internazionale, ha detto in un’audizione parlamentare, usando il nome ufficiale di Taiwan, che “ciò che è più chiaro è che la Repubblica di Cina non inizierà o scatenerà assolutamente una guerra, ma se ci saranno movimenti affronteremo il nemico in pieno”.
Secondo i media locali, Chiu ha notato che sulle recenti sortite dei jet militari cinesi nella zona di difesa aerea dell’isola hanno pesato le limitate capacità di rifornimento in aria.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Filippine: tifone Kompasu, i morti salgono a 19
I dispersi sono 14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANILA
14 ottobre 2021
12:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito ad almeno 19 morti e 14 dispersi il bilancio del tifone Kompasu, che si è abbattuto sulle Filippine provocando frane e allagamenti su tutto il territorio nazionale. La perturbazione, secondo le autorità, ha rovesciato sul Paese in soli due giorni una quantità d’acqua che normalmente si registra nell’arco di più di un mese.
Le province dell’isola di Luzon, la più popolosa, sono state le più colpite dal tifone, cha ha provocato danni per l’equivalente di oltre 17 milioni di euro. Le autorità stanno verificando le notizie non confermate di altri 14 morti nella provincia di Benguet, nell’interno dell’isola di Luzon.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: ordine di evacuazione per 300 persone
Una colata di lava mette in pericolo le loro case
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
14 ottobre 2021
13:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I responsabili del piano d’emergenza per l’eruzione vulcanica in corso a La Palma, una delle isole Canarie, hanno emesso un nuovo ordine di evacuazione che riguarda circa 300 persone. La decisione, spiegano, è dovuto al fatto che l’avanzata di una colata di lava mette in pericolo le loro abitazioni.

Da inizio eruzione, avvenuto lo scorso 19 settembre, sono state evacuate circa 7.000 persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: Hezbollah e Amal, cecchini sparavano alla testa
Miliziani partiti armati sciiti negano di aver aperto il fuoco
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
13:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hezbollah e Amal, i due partiti armati libanesi, affermano che “cecchini” non meglio identificati hanno aperto il fuoco per primi contro manifestanti degli stessi movimenti sciiti. In un comunicato congiunto, Hezbollah e Amal denunciano “l’aggressione” da parte di “gruppi armati organizzati”.

Secondo i due partiti sciiti, vicini all’Iran e al governo siriano, “l’aggressione ha lo scopo di spingere appositamente il paese verso la sedizione su base religiosa”.
La ricostruzione degli scontri armati fornita dai media di Hezbollah e di Amal punta il dito sulla presenza di “cecchini che miravano alla testa” dei manifestanti.
I franchi tiratori, secondo Hezbollah e Amal, “erano appostati sui palazzi di fronte” alla rotonda di Tayyoune, ovvero sugli edifici del quartiere di Ayn Remmane, nota roccaforte dei partiti cristiani maroniti, rivali dei due movimenti sciiti, arroccati invece nell’antistante quartiere di Shiyah.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strage in Norvegia: servizi sicurezza, sembra terrorismo
Il livello di allerta non è stato alzato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
OSLO
14 ottobre 2021
15:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’attacco con l’uso di arco e frecce che ha provocato cinque morti in Norvegia sembra essere un “atto di terrorismo”. Lo hanno detto i servizi di sicurezza che al momento non hanno alzato il livello di allerta nel Paese.
“Gli eventi di Kongsberg sembrano essere un atto terroristico, ma le indagini determineranno con maggiore chiarezza quali sono state le motivazioni”, si legge in un comunicato dei servizi di sicurezza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: Pe dibatte mercoledì su gruppi estrema destra
Su richiesta di alcuni gruppi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 ottobre 2021
15:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mercoledì prossimo alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo si terrà un dibattito sull’estremismo di destra in Europa, alla luce dei recenti fatti di Roma. Lo ha deciso la Conferenza dei presidenti su richiesta di alcuni gruppi.
Lo si apprende a Bruxelles.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: Croce Rossa, 6 morti e 30 feriti in scontri a Beirut
Sciiti di Amal e Hezbollah contro milizie armate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
15:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale a 6 morti e circa 30 feriti il bilancio dei violenti scontri armati scoppiati stamani a Beirut tra miliziani dei partiti armati sciiti Amal e Hezbollah e non meglio precisati uomini armati e “cecchini”. Lo riferisce la Croce Rossa libanese citata dai media di Beirut.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo governo in Norvegia, ci sono anche sopravvissuti Utoya
Premier Jonas Gahr Store, maggioranza di donne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
OSLO
14 ottobre 2021
15:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Norvegia ha un nuovo governo di coalizione a guida laburista: il nuovo primo ministro norvegese Jonas Gahr Store lo ha presentato oggi, all’indomani del tragico attacco con arco e frecce a Kongsberg con 5 morti e due feriti ad opera di un esaltato con sospette simpatie di estrema destra, sottolineando la presenza nell’esecutivo di due sopravvissuti alla strage di Utoya e di una maggioranza di donne.
Dieci dei 19 incarichi ministeriali sono ricoperti da donne, compreso il portafoglio degli Affari esteri che è andato ad Anniken Huitfeldt, del partito laburista.
La Norvegia ha avuto già due volte dei governi a maggioranza femminile sotto Jens Stoltenberg, predecessore di Store tra il 2005 e il 2013 e attualmente a capo della NATO.
Nel nuovo governo trovano posto due persone che si trovavano sull’isola di Utoya quando l’estremista di destra Anders Behring Breivik ha aperto il fuoco su una manifestazione giovanile laburista, uccidendo 69 persone, il 22 luglio 2011. Poco prima ne aveva ucciso altre otto con una bomba davanti alla sede del governo a Oslo. Si tratta di Tonje Brenna, 33 anni, nominato ministro dell’Istruzione, e Jan Christian Vestre, 35 anni, responsabile del dicastero di Commercio e Industria.
Della coalizione a guida laburista uscita non senza fatica dalle elezioni di settembre fa parte anche il Partito di Centro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nigeria, ‘morto il capo dell’Isis in Africa Occidentale’
Lo annuncia l’esercito senza fornire dettagli sul decesso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ABUJA
14 ottobre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“È morto Abu Musab al-Barnawi, capo dell’Isis in Africa occidentale (Iswap)”: lo ha annunciato oggi un comandante militare della Nigeria. Iswap non ha confermato la notizia del decesso.
“Posso autorevolmente confermarvi che al-Barnawi è morto. Semplicemente. È morto e tale rimane”, ha detto ai giornalisti il generale Lucky Irabor, a capo dello Stato maggiore della Difesa, senza dare dettagli su come o quando si è verificato il decesso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Yemen: Riad, uccisi oltre 150 ribelli Huthi
Quarto giorno di raid della coalizione militare a guida saudita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIAD
14 ottobre 2021
15:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 150 insorti sciiti Huthi sono stati uccisi in Yemen nel quarto giorno di raid compiuti dalle forze lealiste filo-saudite a sud di Marib, sito strategico nel nord-ovest del Paese. Lo riferisce la coalizione militare guidata da Riad, citata da media sauditi.
Durante l’operazione, condotta nella località di Al-Abdiya, sono anche stati distrutti “11 veicoli militari”, aggiunge in una nota la coalizione, che già nei giorni scorsi aveva rivendicato l’uccisione di centinaia di “elementi terroristi”.
Gli insorti Huthi, sostenuti dall’Iran, non hanno commentato la notizia né il bilancio fornito da Riad.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Erdogan caccia funzionari Banca Centrale, crolla la lira
Nuova mossa nella sua lotta ai tassi d’interesse in Turchia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
14 ottobre 2021
16:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha licenziato tre alti funzionari della Banca Centrale tra cui due vice governatori, lo riportano vari media turchi.
Nella serata di ieri, il governatore Sahap Kavcioglu era stato convocato da Erdogan al palazzo presidenziale di Ankara.

Nella notte, subito dopo la pubblicazione della decisione in Gazzetta Ufficiale, la lira turca ha segnato un nuovo record negativo perdendo l’1% del suo valore rispetto al dollaro.
In quanto strenuo difensore di una politica economica basata su tagli ai tassi di interesse, negli ultimi anni Erdogan è spesso entrato in conflitto con la Banca Centrale di Turchia e in poco più di due anni ha nominato tre diversi governatori.
Scelte che hanno contribuito a una svalutazione costante della lira turca, che dal 2018 ha perso il 59% del suo valore rispetto al dollaro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: riaprono a novembre linee notturne metro di Londra
Ripristino chiesto pure da attiviste dopo i recenti femminicidi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 ottobre 2021
16:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Riprenderà dal 27 novembre anche il servizio notturno della metropolitana di Londra, sospeso sulla scia dell’emergenza Covid e delle restrizioni imposte nei mesi passati dalla pandemia. Lo ha annunciato oggi il sindaco della capitale britannica, Sadiq Khan, mentre la società di gestione del traporto urbano, Lft, ha precisato che la riapertura riguarderà per ora le corse fra l’una e le 5,30 del mattino, garantite da due delle linee della ‘tube’, Victoria e Central, contrassegnate rispettivamente dal colore celeste e da quello rosso.

Si tratta di una misura destinata “a fare la differenza per coloro che circolano di notte”, ha detto Khan, parlando di un segnale “importante per il rilancio (post Covid) della vivace economia anche notturna di Londra”, oltre che per “la sicurezza di chiunque viaggia verso casa di notte, in particolare donne e ragazze”.
Il ritorno in servizio delle linee notturne era stato invocato fra gli altri negli ultimi mesi da diverse attiviste, in seguito a episodi di femminicidio avvenuti nella metropoli di recente, come quello della 33enne Sarah Everard, rapita di sera a marzo da un poliziotto fuori servizio attraverso la messa in scena di un finto arresto mentre era costretta a rincasare a piedi fra un quartiere residenziale e l’altro, per essere poi ammanettata, violentata e uccisa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Georgia: decine migliaia in piazza per rilascio Saakashvili
Afp stima che ci siano oltre 50.000 persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 ottobre 2021
17:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Decine di migliaia di persone si sono riunite a Tbilisi, capitale della Georgia, chiedendo la scarcerazione dell’ex presidente e leader dell’opposizione Mikheil Saakashvili. Lo riporta l’Afp, secondo cui i dimostranti hanno riempito Piazza Libertà e viale Rustaveli.
Un corrispondente dell’Afp stima che ci siano oltre 50.000 persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Norvegia: il killer in un video del 2017, ‘sono musulmano’
‘Sono un messaggero, somo venuto con un avvertimento’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
OSLO
14 ottobre 2021
17:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alcuni media norvegesi riferiscono di un video postato in rete nel 2017 dal killer di Kongsberg, Espen Andersen Brathen, in cui dichiara, con toni epici e deliranti, di essere musulmano. “Sono un messaggero.
Sono venuto con un avvertimento: è davvero questo che vuoi? E per tutti coloro che vogliono essere in pace con se stessi, è giunto il momento.
Testimonio che sono un musulmano”, affermava. “Già in passato, nel 2020, lo avevamo individuato sulla rete e lo seguivamo per timore di una radicalizzazione”, ha detto il funzionario di polizia Ole Bredrup Saeverud. Secondo il legale di Brathen, l’uomo “sta collaborando con la polizia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: ucciso a colpi di pistola un ex senatore
Nell’attacco nella provincia di Ghor assassinato anche il nipote
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
17:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo omicidio a sfondo politico in Afghanistan, dopo l’uccisione martedì di un attivista della società civile e diversi attentati terroristici negli ultimi giorni. Uomini armati non identificati hanno assassinato oggi pomeriggio a colpi di pistola Ahad Khan, ex senatore e membro del consiglio provinciale durante il governo di Ashraf Ghani, deposto con l’arrivo dei talebani.

L’uomo, riferisce Tolo News, è stato colpito mentre rientrava a casa nel distretto di Dawlatyar della provincia centrale di Ghor, abitata in prevalenza dalle minoranze tagika e hazara.
Nell’attacco è rimasto ucciso anche il nipote del politico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: altri 45.000 casi in Gb, picco dall’estate
Morti censiti nelle ultime 24 ore sono 157, stabili i ricoveri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 ottobre 2021
17:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo rimbalzo dei contagi da Covid nel Regno Unito, con 45.066 casi censiti nelle ultime 24, picco da luglio. Lo certificano i dati ufficiali odierni, che indicano inoltre ancora 157 morti giornalieri: fino a una somma da inizio pandemia pari a oltre 138.000 decessi calcolati con gli stessi parametri degli altri Paesi (150.000 considerando anche le stime sulle concause).
Stabile comunque il totale dei casi più gravi e dei ricoveri negli ospedali, fermi a quota 7000 circa grazie anche all’effetto scudo almeno parziale attribuito ai vaccini, con circa l’80% dell’intera popolazione over 12 al momento doppiamente immunizzata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden a Roma per G20 e prima udienza dal Papa
Lo ha reso noto la Casa Bianca
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 ottobre 2021
17:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden sarà a Roma per il G20 a presidenza italiana il 30 e 31 ottobre. Lo ha annunciato la Casa Bianca, aggiungendo che Biden, secondo presidente Usa cattolico, visiterà anche il Vaticano e avrà un’udienza con Papa Francesco il 29 ottobre, nella quale “discuteranno insieme gli sforzi basati sul rispetto per la dignità umana fondamentale, compresa la fine della pandemia, la crisi climatica e gli impegni per i poveri”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft chiude LinkedIn in Cina
‘Ambiente difficile’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 ottobre 2021
17:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft abbandona LinkedIn in Cina, citando un ambiente difficile in cui operare: il ritiro segna la più grande partenza dal Paese asiatico di un’importante azienda tecnologica degli ultimi anni. LinkedIn, si legge in una nota, ha affermato che sostituirà il suo servizio cinese con un servizio di job board privo di funzionalità di social media.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Norvegia: vittime sono 4 donne e un uomo, tra 50 e 70 anni
Feriti sono tre, uno si era recato da solo al pronto soccorso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
18:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono quattro donne e un uomo, tra i 50 e i 70 anni, le vittime della strage compita ieri sera a Kongsberg da un uomo armato di arco e frecce, Espen Andersen Brathen. Lo rivelano i media locali, precisando che i feriti non sono due ma tre.
Uno di loro si era recato da solo al pronto soccorso di Drammen ed è stato già dimesso.
L’uomo ucciso sarebbe un agente in borghese, colpito alla schiena. In ogni caso, a quanto si apprende, le vittime sarebbero state colpite in modo del tutto casuale. Brathen sarebbe prima entrato in un negozio spaventando il personale e i clienti ma senza ferire nessuno, poi avrebbe fatto irruzione in una serie di abitazioni private uccidendo a caso, non si sa ancora se con arco e frecce o usando anche altre armi. Di certo aveva con sé anche un coltello. Si attendono per questo i risultati delle autopsie. Le vittime sono state trovate parte in strada e parte all’interno delle abitazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: ex sindaca, è tempo di aiuti, non di politica
Attivista fuggita da Kabul, ‘mondo non guardi solo a rifugiati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 ottobre 2021
18:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Lasciamo la politica da parte e siamo umani”. Da Bruxelles arriva l’appello di Zarifa Ghafari, la sindaca più giovane dell’Afghanistan costretto a fuggire dal Paese, come migliaia di suoi connazionali, con l’arrivo dei Talebani.
Politica, attivista, Ghafari è stata eletta sindaco di Maidan Shahr, cittadini non lontana da Kabul, all’età di 26 anni. Poi, lo scorso agosto, con la presa del Paese da parte dei Talebani è fuggita assieme alla sua famiglia in Europa, destinazione Germania.
Ospite del festival ‘State of Europe’, Ghafari pone l’accento sulla necessità di aiutare chi, in Afghanistan, è rimasto. E rischia una crisi alimentare per “mancanza di cibo”.
“Non riconoscere i Talebani non vuol dire non inviare in Afghanistan aiuti umanitari”, spiega l’attivista che invita società civile e comunità internazionale a non concentrarsi solo sui rifugiati. “Creare network tra rifugiati è importante, ma i rifugiati sono al sicuro, la priorità deve essere concentrarsi su coloro sui quali ha impattato il regime afghano”, sono le sue parole. E l’ex sindaca invita anche a non concentrare l’attenzione sui grandi centri.
“Non fermiamoci alla città, se vogliamo portare cambiamenti sul campo alla popolazione sul campo, concentriamoci sulle aree rurali”, spiega Ghafari rimarcando uno degli “errori” della diplomazia occidentale nel Paese: quella di concentrare l’attenzione, anche dal punto di vista dei diritti umani e dell’emancipazione femminile, sui grandi centri del Paese, sottovalutando “le necessità” della popolazione rurale “lasciando sul campo diversi elementi dell’ancien regime”. “Ed era chiarissimo che i signori della guerra sarebbero tornati”, osserva la giovane attivista.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Caritas-Migrantes, 26% famiglie stranieri povertà assoluta
‘Effetto pandemia’: meno presenze e arrivi immigrati,calo lavoro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
10:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I cittadini stranieri sono più esposti alla povertà. Se negli anni pre-pandemia la povertà assoluta nelle famiglie di soli stranieri si attestava al 24,4% (quasi un nucleo su quattro, secondo i parametri Istat, non arrivava a un livello di vita dignitoso), con il Covid-19 la situazione è peggiorata: oggi risulta povera in termini assoluti più di una famiglia su quattro (il 26,7%), a fronte di un’incidenza del 6% registrata tra le famiglie di italiani.
In un anno, l’incidenza è salita del +2,3%, portando il numero di famiglie straniere povere a 568mila. E’ quanto emerge dal Rapporto Immigrazione 2021 di Caritas e Migrantes.
L’effetto pandemia risulta anche dalla quantità di popolazione di origine straniera, che è passata dai 5.306.548 del 2020 agli attuali 5.035.643 (-5,1%). Gli arrivi sono calati del 42% rispetto alla media del quinquennio 2015-2019.
Il Covid ha causato anche la perdita di molti posti di lavoro per la popolazione straniera, soprattutto per le donne.
Infine i due enti della Conferenza Episcopale Italiana denunciano “ritardi strutturali” nel piano di vaccinazione con riferimento alle persone non italiane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan: fiamme in un edificio di 13 piani, almeno 46 morti
I feriti sono 41, ignote le cause
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TAIPEI
14 ottobre 2021
11:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 46 persone sono morte e altre 41 sono rimaste ferite in un incendio divampato durante la notte in un edificio di 13 piani nel sud di Taiwan. Lo riferiscono i Vigili del Fuoco.
Stando alle prime informazioni, l’edificio ha preso fuoco intorno alle 3 del mattino, (ora locale) nel quartiere di Kaohsiung e sul posto sono intervenuti 159 vigili del fuoco che hanno spento le fiamme dopo quasi 4 ore. In base alle prime indagini, l’incendio è divampato al piano terra e si è rapidamente propagato verso gli altri piani.
Ignote le cause.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: tv, un morto e 5 feriti in scontri a Beirut
Militanti Amal sparano durante la manifestazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
11:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ di un morto e di cinque feriti il bilancio provvisorio di spari di arma da fuoco a Beirut in scontri tra miliziani sciiti di Amal e l’esercito libanese. Lo riferiscono tv libanesi che citano fonti mediche e di sicurezza.

Almeno due granate sparate da lanciarazzi sono esplose nei pressi della rotonda Tayyoune dove militanti armati del movimento sciita Amal hanno aperto il fuoco contro l’esercito libanese. Lo ha constatato un giornalista sul posto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: Pe dibatte mercoledì su gruppi estrema destra
Su richiesta di alcuni gruppi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 ottobre 2021
15:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mercoledì prossimo alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo si terrà un dibattito sull’estremismo di destra in Europa, alla luce dei recenti fatti di Roma. Lo ha deciso la Conferenza dei presidenti su richiesta di alcuni gruppi.
Lo si apprende a Bruxelles.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Gb esce ‘Silverview’, romanzo postumo di Le Carré
Il suo agente, mistero decisione di darlo alle stampe dopo morte
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 ottobre 2021
16:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato pubblicato postumo nel Regno Unito l’ultimo libro di John Le Carré, considerato il maestro della spy story internazionale. Si intitola ‘Silverview’ il 26/o romanzo dell’autore inglese morto lo scorso dicembre, all’età di 89 anni, e narra di una insolita amicizia fra un ex banchiere della City e un immigrato polacco in una cittadina in riva al mare.
La quiete viene però presto rotta dall’arrivo di una spia britannica.
Il volume, edito da Penguin Viking (in Italia da Mondadori nel 2022), è destinato a scalare in fretta le classifiche e già la stampa del Regno Unito ha pubblicato recensioni entusiaste, come quella del Guardian, che parla di “una prosa nitida, una trama ben strutturata” e ribadisce che ci sono tutti gli ingredienti di un ennesimo successo.
Le Carré, il cui vero nome è David Cornwell, ha lasciato un segno indelebile nella letteratura inglese, ha ricreato il romanzo di spionaggio britannico a sua immagine, mescolando la spy tory con un crudo realismo. L’ex ufficiale dell’intelligence forse con ‘Silverview’ ha voluto lasciare un ulteriore ed emblematico segno del suo stile con un piccolo enigma. Come infatti ha rivelato il suo agente, Jonny Geller, resta un “mistero” il fatto che lo scrittore abbia voluto che il volume uscisse nelle librerie solo dopo la morte. Geller aveva ricevuto nel 2014 una lettera da Le Carré che lo avvertiva proprio della sua scelta: “Ho deciso che questo non è il momento, ma se desideri pubblicarlo dopo la mia morte, con il permesso dei miei figli, hai la mia benedizione”. L’autorizzazione dei figli è arrivata e fra l’altro hanno lasciato intendere che altro materiale inedito dell’autore potrebbe essere pubblicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nexi: Antitrust autorizza la fusione di Sia, con condizioni
In ambito nazionale, su processing bancomat e servizi non Sepa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
19:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Antitrust ha autorizzato con condizioni la fusione per incorporazione di Sia in Nexi.
L’operazione, che comporta l’aggregazione dei due operatori, interessa numerose attività nell’ambito dei pagamenti digitali, come i servizi di merchant acquiring, processing, emissione delle carte di pagamento, compensazione al dettaglio dei pagamenti, trasmissione dei dati interbancari, nonché i servizi per la fornitura e la manutenzione degli atm.

“L’ambito competitivo nel quale si deve valutare l’effetto prospettico dell’operazione – viene rilevato dall’Autorità – è spesso sovranazionale e comprende importanti operatori esteri che risultano in grado di offrire valide alternative ai clienti nazionali dell’entità post-merger. Alcuni elementi di specificità e temporaneità continuano tuttavia a caratterizzare un ristretto ambito di mercati interessati dalla fusione, che restano definiti dal punto di vista geografico a livello nazionale”. In particolare, l’Autorità ha rilevato che l’operazione di concentrazione “è idonea a produrre la costituzione o il rafforzamento della posizione dominante dell’entità post-merger nei mercati nazionali del processing delle carte del circuito bancomat e dei servizi di clearing dei prodotti non-Sepa (Single Euro Payments Area, ovvero l’area unica dei pagamenti in euro), sebbene l’evoluzione prevista per tali mercati indichi che questa situazione sia solo temporanea”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fairy Oak, torna Elisabetta Gnone con Il destino di una fata
Esce il 4 novembre per Salani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
17:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ELISABETTA GNONE, FAIRY OAK – IL DESTINO DI UNA FATA (SALANI, PP 288, EURO 16,90)
Un altro ritorno a Fairy Oak con una nuova storia di Elisabetta Gnone che, dopo l’addio, era tornata alle atmosfere della meravigliosa valle di Verdepiano nel 2020 con ‘La storia perduta’, a 15 anni dall’uscita della saga fenomeno editoriale tradotta in 23 paesi con oltre 4 milioni di copie venute. Il 4 novembre arriva in libreria e negli store online ‘Fairy Oak: Il destino di una fata’ in cui una nuova voce, quella dell’autrice, ci racconta la storia di Fairy Oak.
Sa molte cose e moltissime ne svela, arricchendo il dipinto che ritrae il popolo della Valle di Verdepiano di dettagli curiosi e di nuove, inaspettate sfumature. E’ una voce fuori campo, può svelare segreti, entrare in dettagli e raccontare aneddoti e situazioni che i suoi personaggi non possono conoscere o riferire.
La Gnone sa quando Grisam Burdock s’innamorò di Pervinca Periwinkle – il momento esatto – e quando il cuore del giovane inventore Jim Burium diede il primo balzo per la sorella di Pervinca, Vaniglia. Sa cosa pensò la fata Felì la prima volta che vide dall’alto il piccolo villaggio affacciato sul mare ed è soprattutto di lei che vi narra, del primo e dell’ultimo anno che Sefeliceleisaràdircelovorrà passò a Fairy Oak, e di quei pochi istanti in cui si compie il destino di una fata. Un destino comune a molti, come scoprirete. ‘Il destino di una fata’ rivela tutti i segreti (o quasi) della comunità, buffamente assortita, che convive serenamente nel villaggio della Quercia Fatata.
In questi anni all’autrice sono state rivolte tante domande e curiosità a proposito della saga e ha pensato che un libro potesse colmare quei vuoti e risolvere quei dubbi che in tanti sentono ancora d’avere riguardo i suoi abitanti. La Gnone, grazie alla serie di Fairy Oak e Le storie di Olga di carta, è una delle autrici più amate a livello internazionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft chiude Linkedin in Cina, difficile operare
Era l’unico grande social media Usa impiegato nello sviluppo dei contatti professionali rimasto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 ottobre 2021
17:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft chiude LinkedIn in Cina. Il social media impiegato principalmente nello sviluppo dei contatti professionali presto non sarà più operativo nel Paese dove era rimasto l’unico grande social americano ad operare apertamente.

In una nota LinkedIn motiva la decisione con un ambiente diventato sempre più difficile dal punto di vista operativo anche per i requisiti sempre più stringenti richiesti da Pechino. Lo scorso marzo, riporta il Wall Street Journal, l’authority cinese che vigila su internet aveva imposto ai vertici di LinkedIn di regolare meglio i propri contenuti, dando loro 30 giorni di tempo.
Negli ultimi mesi il social media aveva comunicato come diversi profili di attivisti per la difesa dei diritti umani, di accademici e di giornalisti erano stati bloccati da Pechino con l’accusa di diffondere contenuti vietati. Linkedin ha quindi reso noto che in Cina rimpiazzerà il suo normale servizio con una sorta di bacheca internet del lavoro dove sparirà ogni aspetto social come condividere opinioni e storie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Chimamanda Ngozi Adichie, basta disuguaglianze
Lectio scrittrice nigeriana apre a Torino il Salone del Libro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 ottobre 2021
17:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO – “Quale mondo sogno per il post-Covid? Sogno un mondo che abbia imparato la lezione, che abbia capito che da soli non si va da nessuna parte, che per stare bene serve che anche gli altri stiano bene. Un mondo che, per esempio, capisca che se l’Occidente si vaccina tutto, ma intere zone restano senza vaccino, non abbiamo risolto nulla.

Sogno un mondo con meno diseguaglianze, vera piaga moderna. E’ un pensiero radicale, ma anche Galileo lo fu”. La scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie ha aperto così la lectio con cui ha inaugurato su invito del direttore Nicola Lagioia la 33/a edizione del Salone del Libro di Torino. Una scelta, quella di Chimamanda Ngozi Adichie, non certo casuale. Una donna e di colore. Una scrittrice femminista che, anche a Torino, ha ribadito la necessità di un mondo più condiviso, anche per combattere le violenze di genere. Alla cui base, secondo l’autrice, c’è una scarsa conoscenza dell’essere umano. “Un giorno, mi trovavo in America per un premio – ha raccontato – su un taxi. Il tassista mi chiese che lavoro facevo. Risposi che ero una scrittrice e lui mi disse che non leggeva e che mai avrebbe letto un romanzo di una donna nera perché non lo interessava. Ho capito in quel momento che tutti siamo ‘chiusi’ a certi mondi degli altri, per esempio io non leggo libri di fantascienza. E sbaglio perché in ogni opera umana c’è dell’umanità. E se gli uomini smettessero di leggere praticamente solo testi di uomini per almeno 50 anni, credo non avremmo più violenze di genere, perché I maschi conoscerebbero di più le donne e non avrebbero più così tanta voglia di fare loro violenza, di annientarle”.
La scrittrice, accolta a Torino dal calore di un pubblico che l’ha più volte applaudita, ha poi firmato copie dei suoi libri allo stand della Einaudi, il suo editore italiano che ha appena pubblicato ‘Appunti sul dolore’, dedicato ad indagare nei suoi sentimenti più profondi dopo la morte del padre. “La letteratura è il mio più grande amore – ha concluso – è la lente con cui guardo il mondo. Sogno un mondo post-Covid in cui tutti leggano più letteratura e gioiscano dell’uscita di un libro come e di più dell’uscita di un film”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
New York Post, Zuckerberg ha speso 419 milioni e favorito Biden
‘Ha finanziato ong che hanno condizionato uffici elettorali’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 ottobre 2021
19:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Durante le elezioni del 2020, il patron di Facebook Mark Zuckerberg ha speso 419 milioni di dollari a favore di organizzazioni nominalmente non partisan e non profit che hanno assistito gli uffici elettorali favorendo il voto democratico. E’ quanto sostiene una analisi del New York Post, – tabloid conservatore controllato da Rupert Murdoch – secondo cui questi soldi hanno aumentato significativamente il margine di voto di Joe Biden in alcuni Stati chiave, come la Georgia e l’Arizona, dove il candidato dem ha vinto rispettivamente di 12 mila e 10 mila voti.

“Questa fusione senza precedenti di uffici pubblico-privati con risorse e persone private è una grave minaccia alla nostra repubblica e dovrebbe essere il focus degli sforzi della riforma elettorale”, scrive il giornale. “Le elezioni 2020 non sono state rubate – prosegue il New York Post riferendosi alle accuse di Donald Trump – ma sono state probabilmente comprate da uno degli uomini più ricchi e potenti del mondo versando i suoi soldi tramite scappatoie legali”.
Nel mirino dell’indagine giornalistica in particolare il Center for Technology and Civic Life (CTCL) e il Center for Election Innovation and Research (CEIR), che avrebbero usato il denaro di Zuckerberg per “infiltrare” gli uffici elettorali a livello cittadino e di contea con attivisti di sinistra e promuovere campagne e prassi elettorali favorevoli ai dem, a partire dal voto per posta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Filippine: tifone Kompasu, i morti salgono a 19
I dispersi sono 14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANILA
14 ottobre 2021
06:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito ad almeno 19 morti e 14 dispersi il bilancio del tifone Kompasu, che si è abbattuto sulle Filippine provocando frane e allagamenti su tutto il territorio nazionale.
La perturbazione, secondo le autorità, ha rovesciato sul Paese in soli due giorni una quantità d’acqua che normalmente si registra nell’arco di più di un mese.

Le province dell’isola di Luzon, la più popolosa, sono state le più colpite dal tifone, cha ha provocato danni per l’equivalente di oltre 17 milioni di euro.
Le autorità stanno verificando le notizie non confermate di altri 14 morti nella provincia di Benguet, nell’interno dell’isola di Luzon.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Capossela, il mondo filtrato dalla scrittura
Eclissica, “non una biografia, ma lampi di memoria in tempi bui”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
09:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non una biografia in senso stretto, ma lampi sugli ultimi 15 anni, tra pubblico e privato”. Vinicio Capossela spiega così Eclissica, sua ultima fatica letteraria, pubblicata da Feltrinelli.
Seicento pagine dense (“un lavoro ‘ciclopedico’ – si diverte a inventare – ancora non so se frutto di coraggio o incoscienza”), ricche di riferimenti, citazioni, indicazioni storiche e gastronomiche con lo stile inconfondibile di Capossela che trascina il lettore (o l’ascoltatore, a seconda dei casi) in mondi immaginifici, più mentali che geografici.
Anche quando quel mondo tanto immaginifico non è, ed è un mondo che anzi fa i conti con il buio di una pestilenza globale che ha sprofondato tutti in un’oscurità da eclissi e che ha dato il via a questo viaggio letterario.
“In copertina ci sono io, con un filtro nero (che è anche un obiettivo e allo stesso tempo pure un buco nero in cui siamo precipitati da marzo 2020), lo stesso che serve a guardare il sole senza farsi male. In questo caso il filtro è la scrittura che mi serve per mettere a fuoco la vita senza bruciarsi”, racconta il poliedrico artista (11 album, 6 libri, oltre all’EP Bestiario d’amore) dallo studio di registrazione a Milano dove è al lavoro su nuove canzoni. “Quando si maneggia la vita, il rischio c’è sempre. Del resto il destino, come la balena di cui riusciamo a scorgere la coda quando si inabissa, si rivela solo quando è passato, un attimo prima di reimmergersi nel buio”.
In Eclissica – un neologismo ‘caposseliano’ per una scienza immaginaria che studi gli stati d’eccezione e dunque anche le interdizioni, tra eclissi e ellissi, passaggi di tempo che vanno avanti e indietro – Capossela si racconta, seguendo i lampi della memoria, bagliori che illuminano: vita e opere, canzoni, concerti, la scrittura degli ultimi quindici anni, dal 2005 al 2020. “A lampi ci coglie la vita dopo che l’oscurità ci ha inghiottiti e protetti, mettendoli insieme si compone la tramna”. Un viaggio nell’opera di un autore, e un viaggio dell’autore nelle opere della vita. Nel buio dei tempi che corrono, Capossela attraverso le crepe, il prodigio, i fallimenti che permettono la creazione finisce per essere acuto osservatore della realtà, pur ponendo da artista la sua opera fuori dalla dittatura dell’attualità. “Si parla per metafore, per non contaminarsi nel linguaggio”.
Ad aprire e chiudere il cerchio, due eventi che hanno catalizzato l’attenzione mondiale: nel 2005 i funerali di papa Giovanni Paolo II con le migliaia di persone affluite per giorni a Roma a rendergli omaggio, nel 2020 sempre un papa, sempre San Pietro, ma in un’atmosfera apocalittica che fu l’indulgenza urbi et orbi di Francesco in una piazza desolatamente vuota e sferzata dal vento e dalla pioggia. “Subisco la fascinazione della religione come rito collettivo e questi due momenti così in contrasto tra loro incastonavano bene il racconto che avevo in mente”, spiega ancora lo scrittore e musicista che il 15 ottobre, alle 20, sarà a Torino per presentare Eclissica al Salone del Libro a Torino con Fabio Genovesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Negli Usa un bimbo di 2 anni spara alla mamma collegata su Zoom
La donna è morta. Arrestato il padre, aveva lasciato l’arma incustodita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 ottobre 2021
10:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un bambino di due anni in Florida ha ucciso per errore la madre con un colpo di pistola mentre la donna era collegata su Zoom con i colleghi di lavoro. L’arma era stata lasciata carica e senza sicura dal padre in uno zainetto.
L’uomo, un ventiduenne, è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo. La donna aveva 21 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: “L’aborto è omicidio, sì all’obiezione di coscienza”
Bergoglio ai farmacisti ospedalieri: “Non è lecito diventarne complici”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
14 ottobre 2021
12:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Voi siete sempre al servizio della vita umana – ha detto il Papa ai farmacisti ospedalieri -. E questo può comportare in certi casi l’obiezione di coscienza, che non è infedeltà, ma al contrario fedeltà alla vostra professione, se validamente motivata.
Ed è anche denuncia delle ingiustizie compiute ai danni della vita innocente e indifesa”. In particolare sull’aborto “sono molto chiaro: si tratta di un omicidio e non è lecito diventarne complici”. E “il nostro dovere è la vicinanza: stare vicino alle situazioni, specialmente alle donne, perché non si arrivi a pensare alla soluzione abortiva, perché in realtà non è la soluzione”. “Oggi c’è un po’ la moda di pensare che sarebbe una buona strada togliere l’obiezione di coscienza – ha osservato il Pontefice ‘a braccio’ -. Ma guardate che questa è l’intimità etica di ogni professionista della salute, e questo non va negoziato, mai”. “E’ proprio la responsabilità ultima dei professionisti della salute”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venduto a 22 milioni Banksy ‘semidistrutto’, è record
Nel 2018 era stato battuto sempre da Sotheby’s a 1,3 milioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 October 2021
20:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato battuto da Sotheby’s a Londra al prezzo record di 18,5 milioni di sterline (quasi 22 milioni di euro) ‘Love is in the Bin’ dell’artista inglese Banksy. L’opera, chiamata in origine ‘Girl with Balloon’, nel 2018 era stata semidistrutta clamorosamente tramite un meccanismo nascosto nella cornice subito dopo esser stata venduta per quasi 1,1 milioni di sterline (1,3 milioni di euro) nella sede britannica della casa d’aste a Bond Street.
Le stime di vendita alla vigilia erano fra i 4-6 milioni di sterline (5-7 milioni di euro).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Macron in campo per beneficienza, ‘sport sia al centro’
Presidente annuncia 200 mln per equipaggiamenti sportivi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
14 ottobre 2021
20:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Poco prima di indossare maglia e scarpini per partecipare nel pomeriggio ad un match di beneficenza, il presidente francese, Emmanuel Macron, ha annunciato oggi un “enorme colpo d’acceleratore” per “mettere lo sport al centro della nazione” francese entro i Giochi Olimpici di Parigi 2024, con la costruzione di 5.000 strutture e equipaggiamenti di prossimità.
Per questo obiettivo, verranno stanziati circa 200 milioni di euro, di cui 100 milioni già dal 2022, ha confermato il capo dello Stato, a pochi mesi dalle elezioni presidenziali di aprile.
Benché non ancora candidato ad una riconferma, Macron sta moltiplicando in questi ultimi giorni gli annunci legati a nuovi investimenti: dallo sport, all’industria e via dicendo. Oggi, in compagnia di un’altra candidata all’Eliseo, l’attuale sindaca socialista di Parigi, Anne Hidalgo, ha visitato il cantiere del futuro villaggio Olimpico in Seine-Saint-Denis, nel nord della capitale. Rendendo omaggio al “lavoro di squadra”, ha parlato con diversi operai del cantiere che ha un’estensione di oltre 50 ettari e dovrebbe giungere a compimento a dicembre 2023. Alle 17:15 è poi entrato in campo per un match di beneficienza organizzato a Poissy. Il leader francese, tifosissimo dell’Olympique Marseille (Om), vestiva i colori del ‘Variétés Club de France’, una squadra che riunisce vecchie glorie dei Bleus e non solo e ha giocato a centrocampo, assieme all’ex allenatore della Roma, Rudy Garcia, contro una formazione locale, composta dal personale sanitario del centro ospedaliero intercomunale di Poissy Saint-Germain-en-Laye. I proventi del match saranno devoluti alla Fondation Hôpitaux di Parigi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny:corte impone un anno limitazioni libertà a Vasilieva
‘Dottoressa a capo Alleanza Medici non potrà lasciare Mosca’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 ottobre 2021
20:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un tribunale di Mosca ha imposto un anno di limitazioni della libertà a Anastasia Vasilieva, medico di fiducia dell’oppositore russo in carcere Alexei Navalny e a capo del sindacato “Alleanza dei Medici”: lo riporta l’agenzia Interfax, secondo cui l’oftalmologa è accusata di “incitamento a violare le norme sanitarie” in occasione di una protesta il 23 gennaio. Quel giorno in diverse città della Russia si sono svolte manifestazioni contro la detenzione di Navalny.

Secondo la testata online Meduza, Vasilieva non potrà lasciare Mosca e inoltre le sarà vietato uscire dalle 10 di sera alle 6 del mattino.
Vasilieva si è detta innocente e la difesa ha fatto sapere che intende impugnare la sentenza in appello.
Il Cremlino è accusato di aver inasprito la repressione contro l’opposizione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Prima Guida Michelin sulla Russia, stelle a 9 ristoranti Mosca
Ma nessuno è arrivato a tre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
20:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La prestigiosa guida gastronomica francese Michelin ha pubblicato il suo primo volume dedicato alla Russia assegnando stelle a diversi ristoranti di Mosca.
Nove i locali premiati con una stella, ha annunciato Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle Guide Michelin.
Twins Garden dei gemelli Ivan e Sergei Berezutsky ha ricevuto due stelle, così come Artest del gruppo russo Novikov con lo chef Artem Estafev. Tra i ristoranti che hanno ricevuto una stella c’è il White Rabbit dello chef Vladimir Moukhine, a cui è stata dedicata una puntata della popolare serie Netflix ‘Chef’s Table’.
Nessuno ha ricevuto le ambitissime tre stelle Michelin. In totale 69 ristoranti della capitale russa sono stati elencati nella guida.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.