Cronaca tutte le notizie Tutti gli ultimissimi aggiornamenti di Cronaca! NON PERDERLI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 8 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:21 ALLE 12:28 DI LUNEDì 29 GIUGNO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ancora femminicidi, due donne uccise nell’Anconetano e nell’Aquilano
Un altro caso ad Abano Terme, la vittima è in gravi condizioni il marito le ha sparato al petto con una pistola
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
00:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non si ferma l’onda di femminicidi in Italia e oggi si registrano episodi di violenza all’interno delle mura domestiche.
A Filottrano, in provincia di Ancona, un uomo ha ucciso la moglie, alle prese da anni una grave malattia e poi si è tolto la vita con la pistola che custodiva in casa. A sparare Antonio Pireddu, 60 anni, ex appuntato dei carabinieri, che secondo le prime ricostruzioni era caduto in depressione a causa della malattia della moglie, Ida Creopolo, 59 anni, affetta da una patologia che l’aveva costretta a letto con l’ossigeno.
Una malattia fa da sfondo anche all’altro omicidio-suicidio, avvenuto a Corfinio, in provincia dell’Aquila, dove la donna, Maria Pia Reale, 68 anni per anni aveva fatto l’insegnante. L’assassino, Enrico Marrama, 70 anni, era rientrato a casa dopo un periodo di degenza nell’ospedale San Salvatore dell’Aquila. Tra i due sarebbe scoppiata una lite, poi l’uomo ha aggredito la moglie e l’ha uccisa. Subito dopo Marrama si è suicidato conficcandosi il coltello nel petto. L’uomo è morto poco dopo in ospedale.
E’ in prognosi riservata invece una donna di Abano Terme, nel padovano, dopo che il marito ha sparato colpendola al petto. Anche in questo caso si tratta di una coppia anziana, 85 anni lui, 70 lei. Con lo stesso meccanismo degli altri fatti registrati oggi, l’uomo dopo aver sparato alla moglie, ha rivolto la pistola, che secondo i primi accertamenti deteneva legalmente, contro sé stesso e si è suicidato. La donna è in condizioni gravi ed è stata immediatamente operata all’ospedale di Padova.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Porto Genova, sequestrati 800mila guanti
Dalla Guardia di finanza. Da inizio epidemia requisiti 6,5 mln
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
29 giugno 2020
08:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gli uomini del II Gruppo della Guardia di finanza e i funzionari delle dogane di Genova hanno sequestrato nel porto di Genova Pra’ 800 mila guanti in lattice.
Il carico proveniva dalla Malesia ed era destinato a una azienda di fabbricazione gomma della provincia di Lecco.
Secondo quanto emerso, il materiale era sprovvisto della documentazione tecnica che avrebbe dovuto accompagnare il carico e che ne attestasse i requisiti necessari e previsti per la regolare commercializzazione. La merce, per un peso complessivo di 8 tonnellate, è stata sequestrata e i responsabili sono stati denunciati per frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci. Dall’inizio dell’epidemia, il secondo gruppo ha sequestrato o requisito un totale di circa 6,5 milioni di guanti in lattice, 2,3 milioni di mascherine, 7 mila litri di alcol etilico, oltre 29 mila visiere protettive, 168 mila camici chirurgici e denunciato all’Autorita? Giudiziaria, per vari reati, 12 soggetti responsabili.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sky Tg24: Renzo Piano ospite di Vite – L’arte del possibile
Ponte di Genova, “tragedia da elaborare, non da dimenticare”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
11:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È l’architetto Renzo Piano l’ospite del secondo appuntamento di “Vite – L’arte del possibile”, su Sky TG24 alle 20.30, il 30 giugno alle 18.30 su Sky Arte e disponibile On Demand.
“L’architetto alle 9 si sveglia poeta, alle 10 diviene artigiano e verso le 11 è meglio che diventi proprio un costruttore”. Renzo Piano spiega così la sua professione al direttore di Sky TG24 Giuseppe De Bellis. “Tra un foglio bianco e uno a quadretti “preferisco senza dubbio un foglio a quadretti. Con l’età mi sono abituato anche al foglio bianco, ma ci faccio subito i quadretti. Il foglio bianco è la metafora del campo libero, la libertà totale, ma nel lavoro creativo non è vero che la totale libertà aiuti. Aiuta invece avere dei limiti, delle regole. Questo avviene in tutte le arti, anche in musica”.
Nell’intervista, Piano parla anche gli anni della sua giovinezza, a Milano: “conducevo una doppia vita: di notte occupavo l’università, di giorno andavo a lavorare nello studio dell’architetto Albini. Fu una cosa importante perché Albini era un artigiano vero. Io mi occupavo principalmente di smontare le cose, i pezzi, e forse è anche lì che ho appreso l’amore per il pezzo, gli elementi, le giunzioni. Però poi c’è una cosa che deve esserci, ci deve essere il Kalos. È lì, quando capisci come le cose stanno assieme, come la luce penetra, come lo spazio si realizza, che entra in gioco qualcosa che si potrebbe definire la poetica del costruire”.
Tra i ricordi, anche l’infanzia da figlio di piccolo costruttore: “è così che sono arrivato a questo mestiere: stando seduto su un mucchio di sabbia nei suoi cantieri. Sono cresciuto dapprima, senza essere un architetto, sui cantieri a imparare una cosa: che costruire è un gesto straordinario, è esattamente l’opposto del distruggere. È un gesto di pace, un gesto di buona volontà”.
Ad un anno dalla demolizione programmata dei resti del ponte Morandi, Piano racconta anche cosa significhi per lui aver realizzato il nuovo ponte di Genova: “Il ponte di Genova nelle mie attenzioni, oggi, occupa un posto stabile. Mi sveglio ogni mattina pensandoci, ogni giorno ci penso, ogni giorno comunico con i cantieri, comunico con le persone che ci lavorano. È stata una tragedia, e le tragedie si elaborano lentamente, ci vuole del tempo. Un architetto le elabora forse anche con l’azione, immediatamente, pensando a come fare le cose. Però mi viene in mente e non è mai solo un ponte da ricostruire. É una tragedia da elaborare, non da dimenticare, ma da elaborare.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La tragedia delle 43 vittime, di quelli che hanno dovuto lasciare la loro casa, poi la città è ferita, la città si sta ricostruendo”.
Al cantiere del ponte “ci vado la domenica particolarmente, perché c’è più tempo, è tutto calmo. C’è sempre qualcuno. E c’è l’orgoglio. L’orgoglio che nasce in un cantiere dove si fa una cosa così importante, dove si reagisce a una tragedia, senza dimenticarla. Un ponte – ha aggiunto poi – non ha diritto di crollare. Fanno un mestiere troppo nobile i ponti: come uniscono nella realtà, uniscono nell’immaginario. Questo ponte è un pezzo di nave: è una grande chiglia di nave che attraversa la vallata, quasi chiedendo permesso. Qualcuno mi ha fatto notare che è semplice, come se la semplicità non fosse una conquista”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Minacce a testimoni,indagato ex pm Trani
Avviso di fine indagine al pm e a poliziotto Digos di Bari
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
29 giugno 2020
10:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Lecce ha chiuso le indagini sulle presunte violenze private aggravate e falsi commessi, tra ottobre e novembre 2015, dal magistrato della Procura di Trani, Michele Ruggiero, ora pm a Bari, ai danni di due testimoni in una indagine che Ruggiero stava conducendo. I testi – secondo l’accusa – sono stati costretti “con modalità intimidatorie e violenze verbali” a dichiarare di essere a conoscenza di alcuni episodi di consegna di tangenti.
Al magistrato si contesta anche il reato di falso ideologico per aver omesso i dettagli dei verbali di sommarie informazioni di altri tre testimoni. Una delle accuse di falso è contestata al Pm in concorso con un poliziotto della Digos di Bari, Michele Tisci.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un morto e donna ferita in abitazione
Sopralluogo di pm e Cc in una casa alla periferia di Grosseto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GROSSETO
29 giugno 2020
10:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo trovato morto e una donna ferita e trasferita con l’elicottero in gravi condizioni all’ospedale di Siena: questa la situazione in una casa di Grosseto su cui stanno intervenendo i carabinieri. Al momento c’è al vaglio l’ipotesi di un omicidio-suicidio. Sul posto il magistrato di turno della procura di Grosseto, Giovanni De Marco. I fatti si sarebbero svolti la notte scorsa dentro un’abitazione alla periferia di Grosseto in via Aurelia nella zona artigianale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: ‘Non servono parolai che promettono l’impossibile’
‘Primi cristiani non sparlavano Pietro’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
29 giugno 2020
11:10
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi abbiamo bisogno di profezia ma di profezia vera: non di parolai che promettono l’impossibile”, “non potenza, ma coerenza. Non parole, ma preghiera. Non proclami, ma servizio”. Lo ha detto il Papa nell’omelia della Messa per la solennità dei santi Pietro e Paolo, la prima concelebrata con i cardinali dall’inizio del lockdown e alla quale hanno preso parte una novantina di persone. I primi cristiani “non sparlavano” di Pietro “ma pregavano per lui. Non parlavano alle spalle, ma parlavano a Dio. E noi oggi possiamo chiederci: ‘Custodiamo la nostra unità con la preghiera? Preghiamo gli uni per gli altri?'”, ha aggiunto il Papa. Il pontefice ha anche invitato a pregare per i politici, anche se la pensano diversamente da noi. “È un compito che il Signore ci affida. Lo facciamo?”. Il Papa ha sottolineato con disappunto che “noi siamo tanto abituati ad insultare i responsabili”, i governanti”, “i qualificativi sono tanti ma non li dirò, questo non è il momento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bambini uccisi, trovati due telefonini
Martedì le autopsie sui gemelli di 12 anni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 giugno 2020
11:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bambini uccisi, trovati due telefonini
Martedì le autopsie sui gemelli di 12 anni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 giugno 2020
11:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due telefonini sono stati trovati nella campana per la raccolta del vetro nella piazza della funivia, a poca distanza dalla casa di villeggiatura a Margno, in Valsassina, di Mario Bressi che la notte tra venerdì e sabato ha ucciso i suoi due figli gemelli di 12 anni per poi togliersi la vita. Appartenevano probabilmente ai due piccoli uccisi in quanto il padre ha continuato a mandare messaggi WhatsApp alla moglie anche tra le 2 e le 3 di notte prima di gettarsi da un ponte a una decina di chilometri dalla casa. Il suo apparecchio, quindi, potrebbe trovarsi nei pressi del luogo in cui è precipitato ma non è ancora stato trovato. I telefoni saranno analizzati dai carabinieri che conducono le indagini diretti dal procuratore di Lecco, Antonio Chiappani e dal pm Andrea Frigoni. Altri dati potrebbero venire dal computer dell’uomo mentre martedì saranno eseguite le autopsie sui corpi dei due gemelli.
Si capirà anche se erano stati sedati prima di essere uccisi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Incendio, da sindaco taglia su piromani
5mila euro per chi aiuterà forze ordine a individuare gli autori
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ASCOLI SATRIANO (FOGGIA)
29 giugno 2020
12:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Una taglia da 5mila euro per chi aiuterà le forze dell’ordine ad individuare con foto o video l’autore o gli autori dell’incendio che domenica scorsa, 28 giugno, ha distrutto ben 20 ettari di pineta del “Bosco Serpente” che si trova ad Ascoli Satriano (Foggia)”.
È la decisione del sindaco del comune foggiano, Vincenzo Sarcone, dopo il rogo che ieri ha impegnato per tutta la giornata squadre dei vigili del fuoco e volontari della protezione civile.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pensione da non vedente, denunciata
Filmata mentre attraversa la strada da sola, sequestro Gdf
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
12:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da anni percepiva la pensione di invalidità come non vedente totale, ma è stata filmata mentre attraversava la strada senza accompagnatore, sceglieva i prodotti da acquistare nei negozi, accompagnava i figli a scuola con due passeggini ed evitava ostacoli lungo la strada. Per questo la Guardia di Finanza ha eseguito nei confronti della donna, 38enne residente a Bologna, un sequestro emesso dal Gip Alberto Ziroldi per circa 70mila euro, nell’ambito di un fascicolo per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, coordinata dal pm Luca Venturi. Le indagini del nucleo di polizia economico finanziaria, nate da una segnalazione, hanno accertato che la donna, che ha effettivamente una compromissione della capacità visiva, era stata riconosciuta dalla commissione medica dell’Inps a partire dal 2005 come ‘cieca assoluta’. I successivi accertamenti, attraverso pedinamenti e appostamenti, hanno permesso di riprendere l’indagata in atteggiamenti incompatibili con questo stato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cantone a Perugia assume guida procura
E annuncia “impegno” per inchiesta Palamara “ma non solo”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
29 giugno 2020
12:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Raffaele Cantone è arrivato a Perugia per assumere la guida dalla procura della Repubblica dopo essere stato nominato dal Csm. Il magistrato ha fatto un primo passaggio nell’Ufficio giudiziario per poi raggiungere il tribunale e giurare davanti alla presidente. Cerimonia che si è svolta alla presenza dei soli addetti ai lavori per le norme anti Covid. Ad accompagnare Cantone il procuratore aggiunto Giuseppe Petrazzini. “Sono particolarmente onorato di questa occasione che il Consiglio Superiore mi ha dato” ha sottolineato Cantone con i giornalisti. “Tutte le mie energie nei prossimi quattro anni saranno dedicati a questo Ufficio” ha aggiunto. Il magistrato ha quindi detto che il suo impegno come procuratore di Perugia sarà “certamente” per l’inchiesta che coinvolge l’ex presidente dell’Anm Luca Palamara “ma non solo”. “Credo sia riduttivo – ha proseguito – che una procura della Repubblica si debba occupare solo di un’unica inchiesta. Ha competenza distrettuale su tante materie ed ha grandi potenzialità”. VAI ALLA POLITICA

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.