Cronaca tutte le notizie, tutte, in tempo reale, sempre aggiornate, da non perdere! SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 15 minuti

Ultimo aggiornamento 22 Novembre, 2020, 14:24:15 di Maurizio Barra

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:14 ALLE 14:24 DI DOMENICA 22 NOVEMBRE 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

A Milano accoltella moglie e suocera, sono gravissime
Sessantaseienne tenta il suicidio e chiama i soccorsI
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 novembre 2020
06:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo di 66 anni ha tentato di uccidere a coltellate la moglie di 62 anni e la suocera di 92 in un appartamento di via Lambruschini alla periferia Nord di Milano nella mattina di domenica 22 novembre dopo le 6, Le due donne sono state trasportate in gravissime condizioni all’ospedale Niguarda di Milano con ferite all’addome e al torace. L’uomo ha poi cercato di uccidersi e si è procurato delle ferite che non sarebbero comunque gravi .è stato trasportato all’ospedale San Carlo.
E’ stato lui stesso a dare l’allarme chiamando il 118. Sul posto sono subito anche intervenuti i carabinieri della radiomobile e della compagnia Magenta.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: piove ancora a Crotone, bloccata statale 106
Stop traffico altezza ponte su fiume Neto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CROTONE
22 novembre 2020
09:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Continua a piovere a Crotone, anche se meno intensamente rispetto a ieri. La situazione, comunque, si mantiene critica, tanto che é stato interrotto il traffico sulla statale 106 jonica all’altezza del ponte sul fiume Neto. La decisione é stata presa perché il ponte non dà garanzie di stabilità.
Disagi per il traffico, deviato sulla viabilità locale.
Tutte le forze dell’ordine, insieme alla Protezione civile, sono impegnate per la gestione della situazione.   VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

1% positivi a screening massa Alto Adige
Finora effettuati 270.000 tamponi rapidi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
22 novembre 2020
10:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scende ulteriormente a 1,0% la percentuale dei positivi allo screening di massa in corso da venerdì in Alto Adige. Ieri sera era la percentuale era 1,3.
Alle ore 10 di domenica si sono già sottoposti al tampone rapido 269.901 cittadini, dei quali 2.626 sono risultati contagiati. I tamponi a tappeto, che vengono effettuate in 116 Comuni, dove sono state allestite 600 linee di test, proseguono tutta la giornata fino alle ore 18. L’obbiettivo indicato dai responsabili del progetto è di 350.000 test, ovvero il 70% della popolazione altoatesina.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: festa di studenti in appartamento a Bologna, multati
Sanzionati già a fine ottobre per non rispetto ‘coprifuoco’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
22 novembre 2020
10:45
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Erano già stati beccati – denunciati e multati – a fine ottobre in una festa in un appartamento a Bologna e la scorsa notte, ignari delle restrizioni anti-Covid, lo hanno rifatto. Nove studenti spagnoli, tra 20 e 24 anni, sono stati sorpresi appena dopo la mezzanotte dalla Polizia del commissariato Santa Viola mentre facevano festa in un appartamento di via Turati, appena fuori le mura del centro del capoluogo emiliano.
Gli agenti sono intervenuti su segnalazione di alcuni residenti, infastiditi dai rumori. Tre ragazzi erano i padroni di casa e sono stati solo denunciati per disturbo della quiete, mentre per gli altri sei sono scattati anche 400 euro di multa ciascuno per essere risultati fuori casa oltre gli orari consentiti dal Dpcm.
La stessa comitiva era stata denunciata e multata anche a fine ottobre, quando gli agenti posero fine a una festa analoga con ben 23 giovani.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Cremona l’offerta in chiesa si fa anche con carta credito
Sperimentazione con il pos a Cicognara
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 novembre 2020
11:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Offerte in chiesa con bancomat o carta di credito. Si può a Cicognara, paese in provincia di Cremona, dove la Diocesi ha installato un bussolotto, una sorta di pos, per le offerte in cui si può scegliere se fare una donazione alla comunità, alle opere di carità o ‘ai nostri preti’, ovvero alla parrocchia, alla caritas o all’Istituto diocesano per il sostentamento del clero.
Per ora è una sperimentazione ma potrebbe presto allargarsi.
I bussolotti saranno installati a spese non delle singole parrocchie ma della diocesi, Sul sito della Diocesi in un video don Andrea Spreafico spiega la “novità fra l’altro in linea con le disposizioni anticovid che chiedono di manovrare il meno possibile le banconote” e che mette le offerte “al riparo dai malintenzionati che frequentemente visitano le nostre chiese”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa a giovani, fate scelte grandi, siamo ciò che scegliamo
Passaggio della Croce della Gmg da Panama al Portogallo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
22 novembre 2020
11:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa invita i giovani a fare “grandi scelte”, a “vivere e non vivacchiare”.
“Il Signore si basa sulle nostre scelte”, “trae solo le conseguenze delle nostre scelte, le porta alla luce e le rispetta”, ha detto nell’omelia della Messa di oggi. “La vita, allora, è il tempo delle scelte forti, decisive, eterne. Scelte banali portano a una vita banale, scelte grandi rendono grande la vita. Noi, infatti, diventiamo quello che scegliamo, nel bene e nel male. Se scegliamo di rubare diventiamo ladri, se scegliamo di pensare a noi stessi diventiamo egoisti, se scegliamo di odiare diventiamo arrabbiati, se scegliamo di passare ore davanti al cellulare diventiamo dipendenti. Ma se scegliamo Dio – ha sottolineato il Pontefice – diventiamo ogni giorno più amati e se scegliamo di amare diventiamo felici”.
Al termine della Messa, alcuni giovani panamensi hanno consegnato la Croce e l’icona della Beata Vergine Maria a un gruppo di giovani provenienti da Portogallo, Paese in cui si celebrerà, nel 2023, la XXXVIII Giornata Mondiale della Gioventù. Il Papa ha salutato i giovani delle due delegazioni e poi ha annunciato che la Giornata della Gioventù diocesana, che si celebra negli anni in cui non c’è quella internazionale, verrà spostata di data a partire dal 2021, “dalla Domenica delle Palme alla Domenica di Cristo Re”. Quest’anno era stato deciso così a causa della pandemia. Da ora in poi la celebrazione è confermata appunto nell’ultima domenica del tempo ordinario, prima dell’inizio dell’Avvento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Kompatscher, bene screening, 1% positivi in linea
“Cittadini hanno assunto ruolo attivo nella lotta anti Covid”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
22 novembre 2020
11:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo molto soddisfatti per la grande partecipazione allo screening di massa, che va oltre alle nostre aspettative. Si tratta di un grande segno di senso civico, di assunzione di responsabilità da parte dei cittadini, come anche di una espressione della volontà di assumere un ruolo attivo nella lotta contro la pandemia”. Lo ha detto il governatore altoatesino Arno Kompatscher. “L’1% – ha aggiunto – può sembrare un dato basso, però è in linea con i risultati della Slovacchia e di altre regioni che hanno fatto uno screening di questo tipo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Natale che verrà, regole per shopping, cenone e parenti
Zampa: ‘”Possibili deroghe per spostamenti tra regioni, no a feste in piazza”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
22 novembre 2020
12:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il primo Natale nell’epoca del Covid inizierà virtualmente già il 3 dicembre, quando scadrà l’ultimo Decreto del presidente del Consiglio (Dpcm) e saranno fissate le nuove disposizioni anti-virus valide anche per il periodo delle feste. Alcune delle quali cominciano a delinearsi: se i dati lo permetteranno, sarà possibile spostarsi tra le regioni, mentre è scontato che non ci saranno deroghe per feste e ritrovi in piazza a Capodanno.
Diversi ministri, a partire da quello della Salute Roberto Speranza, e gli esperti, ripetono da giorni che per il momento quello sul Natale è un dibattito “surreale”; ma è stato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte qualche giorno fa, fermo restando il ruolo centrale e decisivo che rivestirà l’andamento dei dati su ogni decisione, ad indicare quale sarà la linea del governo: “dobbiamo prepararci ad un Natale più sobrio; veglioni, festeggiamenti, baci e abbracci non saranno possibili”. Questo non significa però chiusura totale, che equivarrebbe a dare il colpo finale al turismo e a migliaia di attività commerciali che nel periodo natalizio incassano più del 30% del fatturato annuo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Pensiamo che sarà possibile scambiarci i doni – ha detto infatti Conte – e permettere all’economia” di crescere.
La formula con la quale saranno decise le misure non è ancora stata stabilita, fermo restando che non dovrebbe essere abbandonato il sistema dell’Italia divisa in fasce. L’ipotesi più attuale è che ci sia un Dpcm per il periodo dal 3 dicembre fino a ridosso di Natale e uno per le festività vere e proprie.
Sarà consentito lo shopping per gli acquisti di Natale, con i negozi che potranno rimanere aperti in una fascia oraria più ampia per evitare assembramenti. Ci sarà anche l’apertura dei centri commerciali nei fine settimana e nei giorni festivi e saranno contingentati gli ingressi non solo nei negozi ma anche in strade e piazze, soprattutto in alcune grandi città e nel weekend.
Apertura serale anche per ristoranti e pub mentre per il Cenone in casa ci saranno raccomandazioni e non divieti, che sono inapplicabili: plausibile che non si possa essere più di sei a tavola, quindi al massimo solo conviventi e parenti stretti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Questo Natale – conferma il sottosegretario alla Salute Sandra Zampa – dobbiamo sforzarci di essere il meno numerosi possibile” perché “più si allarga la cerchia di persone che non si frequenta abitualmente e maggiore è il rischio”.
Dunque “immagino si possa dire 5-6 persone al massimo, ma è ovvio che non sarà possibile controllarlo”.
Quanto agli spostamenti, interdetti nelle zone rosse e limitati in quelle arancioni, anche tra regioni sarà sempre consentito il ritorno alla residenza o al domicilio, ma non si prevede un esodo dal nord al sud paragonabile a quello di marzo scorso prima del lockdown. “Mancano 40 giorni a Natale e in questo momento i dati epidemiologici ci dicono che non ci si può spostare tra Regioni” sottolinea ancora Zampa che però apre: “ci aspettiamo che i numeri migliorino e che quindi siano possibili delle deroghe”.
Per quanto riguarda infine il coprifuoco, fissato attualmente alle 22 in tutta Italia, potrebbe essere spostato alle 23 o a mezzanotte, ma per la sera del 24 e per quella dei 31 c’è anche l’ipotesi che possa arrivare fino all’una di notte. Nessuna deroga sarà invece concessa per eventi in piazza o in altri luoghi d’aggregazione, né per le feste private. Soprattutto per Capodanno. “Non saranno permessi ritrovi di piazza e feste – conferma Zampa – saranno adeguatamente normati anche quei giorni perché, a differenza di questa estate, non ci saranno deroghe.
Non possiamo immaginare una terza ondata”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’obiettivo del governo e dei presidenti di Regione per il momento è comunque un altro: fare in modo che la maggior parte delle regioni possano retrocedere dalle zone rosse e arancioni in modo da arrivare al 3 dicembre con buona parte dell’Italia in zona gialla. Ma anche se sarà così le regole devono essere chiare: “Abbiamo fatto un’estate ‘liberi tutti’ e l’abbiamo pagata duramente – ha ricordato due giorni fa il coordinatore del Cts Agostino Miozzo – e dunque non possiamo permetterci un Natale ‘liberi tutti’.”
Coldiretti, con deroga 10 milioni di italiani in viaggio – Una eventuale deroga agli spostamenti tra regioni a Natale interessa oltre 10 milioni di italiani che lo scorso anno sono andati in viaggio nel periodo delle feste di fine anno per raggiungere parenti, amici o fare vacanze. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè in riferimento alle possibili misure previste a fine anno per la necessità di contenere il contagio Covid. Si tratta di una opportunità per il turismo con una spesa stimata di 4,1 miliardi nelle strutture impegnate nell’ alloggio, nell’alimentazione, nei trasporti, shopping e souvenir. “Si stima peraltro – precisa la Coldiretti – che 1/3 della spesa di italiani e stranieri in viaggio in Italia sia destinata all’alimentazione”. A preoccupare sono pero’ le limitazioni a cenoni e pranzi che mettono a rischio i 5 miliardi che sono stati spesi lo scorso anno dagli italiani, in casa e fuori, solo per imbandire le tradizionali maxitavolate delle feste di fine anno composte in media da 9 persone, secondo l’analisi Coldiretti/Ixè. La riduzione dei commensabili è infatti destinata a provocare un taglio – sottolinea la Coldiretti – nei consumi di 70 milioni di chili tra pandori e panettoni, 74 milioni di bottiglie di spumante, tonnellate di pasta, 6 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci spariti dalle tavole lo scorso anno solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno. Un Natale in famiglia per pochi significa infatti anche – continua la Coldiretti – maggiore sobrietà con meno brindisi ed una netta riduzione delle portate senza contare i tanti italiani, spesso anziani, che saranno costretti a trascorrerlo da soli. “Il crollo delle spese di fine anno a tavola e sotto l’albero rischiano di dare il colpo di grazia ai consumi alimentari degli italiani che nell’intero 2020 secondo fanno segnare un crollo storico del 12% con una perdita secca di 30 miliardi di euro”, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Ismea dalle quali si evidenzia che gli effetti delle pesanti difficoltà di bar, ristoranti e pizzerie non sono compensati dal leggero aumento degli acquisti familiari di cibi e bevande.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morto Modenese, lutto per il mondo della moda
Promotore del made in Italy, lanciò Milano capitale del fashion
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
22 novembre 2020
10:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mondo della moda in lutto per la scomparsa di Beppe Modenese, manager, imprenditore, promotore del Made in Italy, morto ieri notte. Avrebbe compiuto 91 anni tra pochi giorni, il 26 novembre. Per decenni a capo della Camera Nazionale della Moda;, di cui era rimasto presidente onorario, aveva ricevuto riconoscimenti in tutto il mondo, che lo aveva eletto come ambasciatore della moda italiana. Fu lui a dare impulso alle sfilate di Milano, trasformando il capoluogo lombardo nella capitale del fashion.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: crolla ponte nel crotonese, nessun ferito
A Melissa, ha ceduto dopo piogge intense
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MELISSA
22 novembre 2020
11:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Melissa, in provincia di Crotone, un ponte ha ceduto alle piogge ed è crollato. Secondo quanto si é appreso, non ci sono feriti perché non risultano persone coinvolte nel crollo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Legale, altri 45 giorni di carcere per Zaki
Prolungata la custodia cautelare per lo studente egiziano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
22 novembre 2020
12:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata rinnovata di altri 45 giorni la custodia cautelare in carcere al Cairo di Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna sotto accusa per propaganda sovversiva: lo ha riferito una sua legale, Hoda Nasrallah, annunciando l’esito di un’udienza svoltasi ieri nella capitale egiziana. “Rinnovo di 45 giorni”, si è limitata ad annunciare l’avvocatessa in un messaggio.   MONDO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Milly Carlucci, con Ballando un messaggio di vita
“Battaglia vinta, boom social”. A gennaio Il cantante mascherato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
22 novembre 2020
12:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Spero che Ballando con le stelle abbia trasmesso un messaggio di vita: in un momento in un cui il mondo crolla intorno a noi, sorridere è una medicina, un’occasione per scrollarsi di dosso la negatività. Ecco, se abbiamo regalato al pubblico qualche momento di buonumore, di evasione, sono felice”. All’indomani della finale di Ballando con le stelle, che ha incoronato su Rai1 la coppia composta da Gilles Rocca e Lucrezia Lando, raccogliendo una media di 4,9 milioni di spettatori pari al 23.69%, Milly Carlucci è “soddisfatta”: “Abbiamo acceso a colori sgargianti il sabato sera, raccogliendo non solo un grandissimo ascolto, ma anche un enorme seguito sui social: la finale ieri ha fatto registrare 2,9 milioni di interazioni, numeri da Sanremo, inauditi per la Rai”.
Una “battaglia vinta, anzi vintissima”, è il bilancio della conduttrice, più che mai dopo le settimane complicate in cui il cast e lo staff del programma hanno dovuto fare i conti con l’emergenza Covid: “E’ un sollievo essere arrivati alla fine: in tanti momenti – confessa Carlucci – ho temuto il blocco totale.
Sentivo la responsabilità per tutti quelli che, nella nostra vastissima famiglia, guadagnano se lavorano, altrimenti non portano i soldi a casa. Ai telespettatori è arrivata la metà dei problemi che abbiamo affrontato: la positività al virus non ha toccato solo il nostro cast, ma anche autori, tecnici, tra squadre cambiate, rotazioni, tracciamenti”.
Una missione compiuta anche grazie all’impegno dei maestri, “professionisti da urlo, allenatori, coreografi, partner, ma anche psicologi”, e a un cast “indovinato: sono loro, i personaggi, il motore dello show, ci vuole occhio nella scelta, ma anche la fortuna di trovarli liberi da impegni e pronti a mettersi in gioco”, sottolinea la conduttrice.
“Adesso mi prenderò una settimana per dormire”, sospira Milly Carlucci, pronta già al prossimo impegno, la nuova edizione del Cantante mascherato, attesa al debutto su Rai1 a fine gennaio.
“Spero che per allora saremo fuori almeno per metà dall’emergenza: in ogni caso l’obiettivo è sempre portare sorriso e divertimento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Spandau Ballet, 40 anni per un romanzo di formazione
Dal 27 novembre cofanetto celebrativo per la band New Romantic
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
22 novembre 2020
13:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo molti successi e una serie di litigi, cause, separazioni e reunion molto più lunga della stessa storia del gruppo, gli Spandau Ballet celebrano i quarant’anni dalla firma del primo contratto con un Greatest Hits formato da un box di tre cd o doppio vinile che contiene anche la cover inedita di “The Boxer” di Simon & Garfunkel. Il tutto sarà in vendita a partire dal 27 novembre.
La loro stagione d’oro è durata una decina d’anni, più o meno fino al 1989: poi liti e tensioni hanno prevalso sulla musica: oggi Tony Hadley, il cantante col vocione, sembra il figlio imbolsito di Tom Jones; Gary Kemp, autore di tutti i brani nonché chitarrista con qualche prova d’attore condivisa anche con il fratello bassista Martin, è l’unico con una carriera: suona nella superband “Nick Mason’s Saucerful of Secrets”, il progetto che il batterista ha dedicato alla stagione dei Pink Floyd con Syd Barrett.
I tentativi di reunion sono stati diversi ma sono durati poco, come d’altra parte ha retto il tempo di un tour il tentativo, fatto l’anno scorso, di rimettersi insieme con un sostituto di Hadley, Ross William Wild.
Ma se c’è un Paese dove gli Spandau Ballet non sono stati mai dimenticati è l’Italia dove rimangono un momento importante del romanzo di formazione di una generazione: un’emozione che ruota attorno a canzoni come “True”, “Through The Barricades”, “Lifeline”, “Gold”, “Only When You Leave”, “I’ll Fly For You” e che si è liberata da quell’aura di patinata artificiosità grazie al docu film “Soul Boys of the Western World”, che, presentato qualche anno fa, racconta con realismo la parabola di un gruppo di amici che hanno vissuto un decennio da pop star e poi non sono riusciti a rimanere uniti dopo il grande successo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il cardinale Bassetti è negativo al Covid
Prosegue la convalescenza al Policlinico Gemelli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
22 novembre 2020
13:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, è risultato negativo al tampone per la ricerca del Covid-19. La sua convalescenza prosegue al Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, dove è ricoverato da giovedì 19 novembre.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Incidente caccia a Genova, muore 58enne sotto occhi figlio
A Bolzaneto, colpito da altro cacciatore
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
22 novembre 2020
12:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Incidente di caccia mortale questa mattina a Genova Bolzaneto. Un uomo di 58 anni, Flavio Balladore, è stato raggiunto da un colpo sparato da un altro cacciatore ed è deceduto sul posto, sotto gli occhi del figlio con cui si trovava. L’incidente è avvenuto in zona Salita Brasile in Valpolcevera. Il presunto autore è già stato individuato. Secondo la prima ricostruzione dei poliziotti della Squadra Mobile si tratta appunto di un incidente di caccia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: ricorda sisma Irpinia, ferite ancora non rimarginate
‘Fu anche occasione di fraternità tra varie parti dell’Italia’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
22 novembre 2020
12:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa all’Angelus ha ricordato il terremoto dell’Irpinia di 40 anni fa. “Desidero inviare un pensiero speciale alle popolazioni della Campania e della Basilicata a quaranta anni dal disastroso terremoto che ebbe il suo epicentro in Irpinia e seminò morte e distruzione”, ha detto il Pontefice.
“Quell’evento drammatico le cui ferite anche materiali non sono ancora del tutto rimarginate – ha aggiunto Papa Francesco – ha evidenziato la generosità e la solidarietà degli italiani. Ne sono testimonianza tanti gemellaggi tra paesi terremotati e quelli del nord e del centro i cui legami ancora sussistono queste iniziative hanno favorito il faticoso cammino della ricostruzione e soprattutto la fraternità tra le diverse comunità della Penisola”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: nomina mons. Pavan direttore coro Cappella Sistina
Dopo indagine avviata nel 2018 sulla gestione economica
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
22 novembre 2020
12:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa ha nominato Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia mons.
Marcos Pavan, finora Maestro Direttore ad interim della stessa Cappella Sistina.
Nel 2018 il Pontefice aveva chiesto un’indagine sulla gestione economica e amministrativa della struttura e poi nel 2019 ne aveva cambiato l’assetto gestionale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: crolla ponte nel crotonese, nessun ferito
Piove da ieri notte in provincia di Palermo, dove la protezione civile ha diramato l’allerta arancione. Eolie isolate e mareggiate nelle strade
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
22 novembre 2020
13:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Melissa, in provincia di Crotone, un ponte ha ceduto alle piogge ed è crollato. Secondo quanto si é appreso, non ci sono feriti perché non risultano persone coinvolte nel crollo.
Piove da ieri notte in provincia di Palermo, dove la protezione civile ha diramato l’allerta arancione. Gli agenti della polizia municipale e i vigili del fuoco segnalano allagamenti lungo la zona di viale Regione Siciliana. L’asse che collega l’autostrada Palermo Catania alla Palermo Mazara del Vallo è stata chiusa alle sei da Corso Calatafimi a via Belgio per alcuni allagamenti nei sottopassi. Al momento restano chiusi quello di viale Lazio, dove la Rap sta cercando di fare defluire l’acqua, e quello di via Belgio, per proteggere il lavoro degli operai ed evitare che qualche automobilista possa creare pericolo ai lavoratori. E’ stata chiusa al traffico anche la via Imera e allagamenti si registrano come sempre a Mondello, nella zona degli ospedali Civico e Policlinico, nei pressi dello svincolo dell’autostrada Palermo Mazara del Vallo per Tommaso Natale e nei pressi di Carini. Traffico rallentato anche nella zona Industriale di Palermo e nel sottopassaggio Guarnaschelli. Anche il traffico ferroviario con l’aeroporto ha subìto qualche ritardo, solo verso le 9.40 i treni hanno ripreso a circolare regolarmente.
Prima ondata di maltempo invernale alle Eolie. Le sette isole dell’arcipelago da ieri pomeriggio sono prive di collegamenti con la terraferma per le forti raffiche di vento provenienti da est-sud-est; il mare mosso ha bloccato nei porti aliscafi e traghetti. Le mareggiate hanno investito la Marina Garibaldi di Canneto a Lipari che da alcune settimane è interessata da lavori di rifacimento del lungomare provocando danni e disagi. Il mare ha anche allagato la strada in alcuni punti e nella rotabile sono finiti sabbia e detriti che hanno creato difficoltà alla circolazione automobilistica. Le imbarcazioni per sicurezza sono state spostate sui marciapiedi sia a Canneto che a Marina Lunga.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: si addormenta cucinando e distrugge appartamento
Rogo nella notte, per l’uomo solo leggere ustioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
COLOGNO MONZESE (MILANO)
22 novembre 2020
11:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un appartamento all’ultimo piano di una palazzina è andato praticamente distrutto a causa di un incendio innescatosi nella tarda serata di ieri.
Il proprietario dell’abitazione, 45 anni, è rimasto lievemente ferito ad una mano e ha dichiarato di essersi addormentato mentre cucinava. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Sesto San Giovanni (Milano) e i vigili del fuoco.
Le fiamme sono state domate dopo oltre due ore di lavoro e la palazzina è stata evacuata. Stamane inizieranno gli accertamenti per risalire alle cause del rogo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: allerta arancione a Palermo, strade allagate
Operai al lavoro per far defluire l’acqua dai sottopassi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
22 novembre 2020
10:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Piove da ieri notte in provincia di Palermo, dove la protezione civile ha diramato l’allerta arancione. Gli agenti della polizia municipale e i vigili del fuoco segnalano allagamenti lungo la zona di viale Regione Siciliana. L’asse che collega l’autostrada Palermo Catania alla Palermo Mazara del Vallo è stata chiusa alle sei da Corso Calatafimi a via Belgio per alcuni allagamenti nei sottopassi.
Al momento restano chiusi quello di viale Lazio, dove la Rap sta cercando di fare defluire l’acqua, e quello di via Belgio, per proteggere il lavoro degli operai ed evitare che qualche automobilista possa creare pericolo ai lavoratori. E’ stata chiusa al traffico anche la via Imera e allagamenti si registrano come sempre a Mondello, nella zona degli ospedali Civico e Policlinico, nei pressi dello svincolo dell’autostrada Palermo Mazara del Vallo per Tommaso Natale e nei pressi di Carini. Traffico rallentato anche nella zona Industriale di Palermo e nel sottopassaggio Guarnaschelli. Anche il traffico ferroviario con l’aeroporto ha subìto qualche ritardo, solo verso le 9.40 i treni hanno ripreso a circolare regolarmente.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.