SPORT TUTTE LE NOTIZIE TUTTI I FATTI E GLI EVENTI DI TUTTE LE DISCIPLINE SPORTIVE LEGGI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 38 minuti

Ultimo aggiornamento 8 Giugno, 2021, 19:40:19 di Maurizio Barra

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:46 DI DOMENICA 06 GIUGNO 2021

ALLE 19:40 DI MARTEDÌ 08 GIUGNO 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Golf: beffa Rahm, domina The Memorial ma è positivo al Covid
Realizza pure “hole in one”. Esclusione dopo il 3/o round
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
07:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Domina il secondo e terzo round, realizza una hole in one, va in testa con 6 colpi di vantaggio sugli avversari, ipoteca il bis di successi nel torneo e poi è costretto a ritirarsi perché positivo al Covid-19. Clamoroso sul PGA Tour di golf.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Dublin, nell’Ohio (Stati Uniti), Jon Rahm è stato costretto a lasciare il Memorial Tournament. Già dalla sera di lunedì 31 maggio il campione spagnolo era stato messo nel mirino del massimo circuito americano del green maschile perché entrato in contatto con una persona risultata poi positiva. Sottoposto a test giornalieri il numero 3 mondiale è stato fermato al termine del terzo round in seguito al risultato di un tampone effettuato a conclusione del secondo giro. Anche un nuovo esame ha confermato poi la positività dell’asso iberico, che non ha avuto scelta.
“Sono davvero dispiaciuto – le dichiarazioni di Rahm – fa parte delle cose che accadono nella vita, ma la cosa più importante ora è che tutta la mia famiglia stia bene. Prenderò tutte le precauzioni necessarie e spero di tornare a giocare il prima possibile”.
Dopo aver fatto suo il torneo nel 2020, il 26enne di Barrika (Paesi Baschi) era ormai a un passo dal back-to-back per emulare Tiger Woods, l’ultimo giocatore (nel 2000-2001) a vincere consecutivamente il The Memorial. E con uno score complessivo di 198 (69 65 64, -18) era a un passo dall’impresa. Ben sei i colpi di vantaggio sugli inseguitori, gli americani Patrick Cantlay e Collin Morikawa, ora entrambi in testa (dopo il forfait dello spagnolo) con 204 (-12). Rahm con questo punteggio era riuscito a eguagliare proprio Woods che, nel 2000, dopo 54 buche giocate vantava un gap di 6 colpi di vantaggio su Steve Lowery. Ma non solo. Ha realizzato lo stesso score firmato nel torneo da Scott Hoch nel 1987 dopo il “moving day”.
L’ultimo atto del The Memorial dunque non vedrà protagonista lo spagnolo che ora rischia anche di saltare lo US Open, in programma dal 17 al 20 giugno a La Jolla, in California. E pensare che Rahm con un successo a Dublin avrebbe conquistato la seconda posizione nel ranking mondiale e messo nel mirino la leadership di Dustin Johnson. Una beffa atroce.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: US Women’s, Thompson vola in testa a San Francisco
In California americana nuova leader. Saso ora è 2/a
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
10:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A San Francisco Lexi Thompson con un giro chiuso in 66 (-5) firma il miglior parziale di giornata e, con un totale di 206 (69 71 66, -7), al termine del terzo round vola in testa allo US Women’s Open, secondo Major 2021 del golf femminile. L’americana a 18 buche dal termine ha un solo colpo di vantaggio sulla filippina Yuka Saso (in testa a metà gara), seconda con 207 (-6).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora una grande prestazione per la 17enne statunitense Megha Ganne (amateur), 3/a con 210 (-3) al fianco della sudcoreana Jeongeun Lee6, vincitrice della competizione nel 2019. Mentre è 58/a con 224 (+11) Giulia Molinaro, unica azzurra in gara.
In California la sfida per aggiudicarsi la 76esima edizione dello US Women’s Open è apertissima. Thompson, 26enne di Coral Springs (Florida), punta a diventare la prima americana a conquistare il torneo dal 2016, quando a riuscire nell’impresa fu Brittany Lang. La statunitense non vince un torneo dal giugno 2019 (ShopRite LPGA Classic) e insegue il secondo Major in carriera.
Discorso diverso per la Saso e la Ganne che, con un successo, si affermerebbero come la quarta giocatrice (dopo Hinako Shibuno nel 2019 e A Lim Kim e Sophia Popov nel 2020) a vincere un evento del Grande Slam senza essere ancora un membro del LPGA Tour. Non solo. La Saso con un exploit, all’età di 19 anni, 11 mesi e 17 giorni eguaglierebbe Inbee Park quale più giovane campionessa di tutti i tempi del torneo. Mentre la Ganne, che di anni ne ha 17, diventerebbe in assoluto la più giovane a conquistare il trofeo.
Numeri, statistiche, previsioni. La 76esima edizione dello US Women’s Open è alle battute finali. E a San Francisco è caccia all’impresa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Catalogna, Nakagami il più veloce in warm up Motogp
Poi Vinales e Morbidelli. Bagnaia 7/o, Rossi 10mo tempo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
12:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il pilota giapponese della Honda Takaaki Nakagami è stato il più veloce nel warm up di questa mattina sul circuito di Montmelò dove nel pomeriggio si correrà il gran premio di Catalogna di Motogp.
Nakagami ha fermato il cronometro sul tempo di 1’39″783, staccando le Yamaha dh Maverick Vinales di 36 millesimi e Franco Morbidelli di 67.

Quarto tempo per Johan Zarco con la Ducati, seguito dal leader del mondiale Fabio Quartararo. Settimo tempo per Francesco Bagnaia davanti a Marc Marquez, al campione del mondo Joan Mir e a Valentino Rossi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: a Nets gara -1 semifinali est, infortunio Harden
Battuti i Milwaukee Bucks per 115-107
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
12:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Brooklyn Nets hanno vinto la prima gara delle serie di semifinale della Eastern Conference in Nba, battendo i Milwaukee Bucks con il punteggio di 115-107. Ma la notizia della serata è l’infortunio di James Harden, fuoriclasse proprio dei Nets.
Il ‘barba’ ha finito la stagione praticamente senza giocare a causa di un problema al tendine del ginocchio e potrebbe essere questa la causa del nuovo stop. Il giocatore dopo appena un minuto di partita ha sentito nuovamente un gran dolore, è andato a sedersi fra i suoi e non è più rientrato in campo, in attesa di esami clinici che dicano di più su questa nuova tegola.
Quanto alla partita, gli altri due fuoriclasse della formazione di Brooklyn hanno fatto la loro parte: 29 punti con 10 rimbalzi per Kevin Durant, 25 per Kyrie Irving, sufficienti per spingere i Nets al successo. Sul fronte avverso invece non è bastata la solita eccellente prestazione del lungo greco Giannis Antetokounmpo, che ha firmato 34 punti e 11 rimbalzi, perchè il resto della squadra è stata al di sotto degli standard stagionali.   BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis: Federer batte Koepfer ma valuta di ritirarsi
Dubbi su tenuta ginocchio, dovrebbe incontrare Matteo Berrettini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
12:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non so se giocherò” negli ottavi di finale del Roland Garros contro Matteo Berrettini.
Roger Federer gela le attese dopo essersi qualificato battendo il tedesco Dominik Koepfer per 7-6 (7/5), 6-7 (3/7), 7-6 (7/4), 7-5 in un match a porte chiuse di tre ore e mezza.

“Devo decidere se continuare a giocare o meno. E’ troppo rischioso continuare a sollecitare il ginocchio? E’ un buon momento per riposarsi?”, si è chiesto in conferenza stampa.
Tornato alle competizioni a marzo dopo due operazioni al ginocchio destro nel 2020, Federer, che ad agosto festeggerà i suoi 40 anni, ha fatto di Wimbledon il suo obiettivo prioritario. “Ogni partita devo rivalutare la situazione e vedere la mattina dopo in che stato mi sveglio e come sta il mio ginocchio. E dopo una partita lunga come quella di oggi, è ancora più vero”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: sorpresa Oliveira in Catalogna, cadono Rossi-Marquez
Sorpresa Oliveira in Catalogna, cadono Rossi-Marquez
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
13:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un motociclista in gara a petto nudo a 250 chilometri orari. È l’immagine emblematica del Gp della Catalogna, concentrato di spettacolo e pericolo, vinto a sorpresa dal portoghese della Ktm Miguel Oliveira, seguito dalle Ducati di Johan Zarco e Jack Miller.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ed è anche l’immagine che ha condannato il favorito Fabio Quartararo a scivolare al sesto posto, perché correre con la tuta aperta e senza la protezione copricostato gli è costato una penalità di tre secondi, da sommare a un’altra uguale subita per aver saltato una curva. Così è finito male un week end che prometteva ben altro per il francese, alla quinta pole position di fila. A tre giri dalla fine stava per coronare il lungo inseguimento di Oliveira e prendersi la prima posizione, quando la tuta si è aperta, non è chiaro se per un inconveniente o per mano proprio del pilota. Lui imperturbabile ha continuato a guidare a petto nudo, ma il sorpasso è sfumato, anzi gli è passato davanti pure Zarco.
Incurante del pericolosissimo effetto vela che avrebbe potuto mandarlo a sbattere, il combattente Quartararo ha portato a termine la corsa, mantenendo pure la terza posizione alla bandiera a scacchi, prima che la doppia penalità lo facesse retrocedere, a vantaggio di Joan Mir e Maverick Vinales. Unica consolazione, il francese ha comunque portato a casa punti preziosi e conservato la testa della classifica iridata davanti a Zarco, Miller e Bagnaia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È stata invece una giornata di grande festa in casa Ktm. Dopo aver cominciato la stagione sotto tono, Oliveira continua a crescere: una settimana fa c’è stato il 2/o posto al Mugello, ora la vittoria anzi il trionfo di Barcellona, andando in fuga dalla prima curva senza farsi più riprendere. Sorridono anche le Ducati, due moto sul podio in una corsa che sembrava disegnata per la Yamaha di Quartararo.
Il francese aveva fatto vedere grandi cose nel week end, con un passo gara nettamente superiore alla concorrenza, finché non ci si è messa di mezzo la tuta. È andata proprio male invece a Marc Marquez, arrabbiatissimo dopo essere finito sulla sabbia all’ottavo giro. Il pluricampione della Honda non riesce ancora tornare ai suoi livelli dopo il lungo stop per infortunio. Gara da dimenticare anche per Valentino Rossi, che qui ha il record di vittorie (7). Finché è stato in corsa ha galleggiato nelle retrovie con grande fatica, poi è finito sulla ghiaia. Quanto agli altri italiani, Danilo Petrucci è caduto anche lui nei primi giri; Francesco Bagnaia è 7/o. Franco Morbidelli non è stato brillante come nelle libere ed è finito nono, seguito da Enea Bastianini decimo, ma entrambi con enorme distacco dal vincitore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Baku: subito lampo Hamilton, sorpassa Leclerc
Campione Mercedes leader, anche Verstappen supera il ferrarista
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
14:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Partenza senza problemi al Gp di Baku di Formula1, dove al secondo giro il ferrarista Charles Leclerc ha perso la prima posizione, sorpassato dalla Mercedes di Lewis Hamilton. Sul circuito cittadino della capitale dell’Azerbaigian, la Red Bull di Max Verstappen dopo i primi giri ha superato il pilota Ferrari partito dalla pole.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Catalogna: Garcia vince in Moto3, davanti a Alcoba
Terzo posto per Oncu. Primo degli italiani Antonelli, ottavo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
18:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il pilota spagnolo Sergio Garcia (Aspar Team) ha vinto il gran premio di motociclismo di Catalogna nella classe Moto3. Sul traguardo del circuito di Montmelò a Barcellona, Garcia ha preceduto i connazionali Jeremy Alcoba e Jaume Masia.
Quest’ultimo però ha subito una penalità dai giudici di gara ed ha perso il terzo posto sul podio a favore del ceco Deniz Oncu. Primo degli italiani Nicolò Antonelli, ottavo.
La gara è stata caratterizzata da due cadute spettacolari, nella prima a dodici giri dal termine sono finiti sull’asfalto ma senza riportare conseguenze John Mcphee, Andrea Migno e Tatsuki Suzuki. All’ultimo giro un’altra caduta ha coinvolto Dennis Foggia, il giapponese Ayumu Sasaki e lo spagnolo Xavier Artigas.
Ha avuto la peggio il nipponico, portato al centro medico del circuito.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Formula 1, Perez vince il Gp di Azerbaigian
Gran premio si è deciso in due giri dopo la sospensione per l’incidente a Verstappen. Alla ripartenza Hamilton finisce fuori pista e chiude 15/mo. Gasly terzo, ottava l’altra Ferrari di Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
16:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nel caos di Baku, alla fine l’ha spuntata Sergio Perez. La sua seconda vittoria in carriera è l’epilogo inatteso di una corsa che ha concentrato le emozioni nella partenza e negli ultimi giri, con Max Verstappen che pregustava il successo e la doppietta Red Bull prima di finire contro il muro per l’esplosione di una gomma posteriore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La frustrazione dell’olandese è stata mitigata dall’errore di Lewis Hamilton che, alla ripartenza dopo mezz’ora di sospensione, ha gettato il secondo posto andando dritto alla prima curva. Gli è subentrato un sorprendente Sebastian Vettel, che regala il primo podio alla Aston Martin precedendo Pierre Gasly.
L’epilogo rocambolesco evita un risultato più deludente alla Ferrari, quarta con Charles Leclerc, che non ha sfruttato la pole, e ottava con Carlos Sainz.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi piace guardare il quadro globale, stiamo facendo passi avanti”, dice alla fine Leclerc, superato nei primi giri da Hamilton e Verstappen, e costretto a una corsa di inseguimento, così come Sainz, in ritardo anche per un dritto in curva. Le Red Bull hanno un passo nettamente superiore, Perez ingaggia un lungo duello con Hamilton e fra i primi si insinua Vettel, bravo a gestire le gomme ritardando il pit stop (“Sono al settimo cielo”, ha detto il tedesco, al podio numero 122 in carriera).
Proprio gli pneumatici sono la variabile fa impazzire il Gp dopo trena giri senza emozioni. Lance Stroll, partito penultimo ma con il podio nel mirino, perde il controllo in rettilineo, uscendo indenne da un incidente che porta in pista la safety car. Mai fra i primi tre in Azerbaigian in passato, Verstappen non ci entra neanche questa volta, e scarica la rabbia in un calcio sferrato alla ruota della sua Red Bull schiantata contro il muro. Alla fine, dopo aver assistito dai box a una sorta di gara sprint di due giri, resta però in testa alla classifica del Mondiale, con 4 punti di vantaggio su Hamilton, quindicesimo (l’altro pilota Mercedes, Valtteri Bottas, è dodicesimo), e per la prima volta dal 2018 fuori dalla zona punti, colpevole di aver schiacciato un pulsante che ha disattivato i freni: “È un’esperienza che rende umili – ha constatato il 7 campione del mondo -. Mi spiace per la squadra, non avevo nemmeno idea di aver toccato il ‘magico’ interruttore”. Così Verstappen può festeggiare Perez, arrivato primo al traguardo nonostante un problema idraulico.
“Sono molto felice – ha sorriso il messicano della Red Bull, alla seconda vittoria in carriera dopo il GP di Sakhir del 2020. -. Come di norma Baku è una corsa abbastanza pazza e mi dispiace per Max. Meritava di vincere e sarebbe stato bello per la squadra fare una doppietta”. In compenso, per la prima volta dal 2010, la Red Bull ha vinto il secondo Gp di fila con due piloti diversi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Hassan fa nuovo record mondiale 10.000 metri donne
Migliorato di quasi 11 secondi il precedente primato di Ayana
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
16:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record del mondo in atletica leggera. Lo ha stabilito oggi la fondista olandese Sifan Hassan che in un meeting a Hengelo (Olanda) ha corso i 10 mila metri in 29:06.82, migliorando di ben 11 secondi il precedente primato mondiale di 29:17.45 che apparteneva all’atleta etiope Almaz Ayana stabilito il 12 agosto di cinque anni fa a Rio De Janeiro.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rally Italia Sardegna: trionfo Toyota, Ogier davanti a Evans
Dopo il ritiro di Tanak, francese consolida primo posto generale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
OLBIA
06 giugno 2021
16:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sebastien Ogier e Julienne Ingrassia, su Toyota Yaris WRC, sono i vincitori del Rally Italia Sardegna, tappa italiana del campionato del mondo di rally.
L’equipaggio francese, sette volte campione del mondo, ha centrato la sua quarta vittoria in Sardegna, la prima sulla Yaris WRC, al Toyota Gazoo Racing WRT.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ogier, che ha allungato in vetta alla classifica mondiale, è stato pronto a balzare al comando della corsa nella seconda tappa, sulla ps 12, quando Ott Tanak su Hyundai i20 WRC è stato costretto alla resa da una pietra che ha danneggiato la sospensione sulla vettura dell’estone, vincitore di 6 prove. Altra Toyota Yaris WRC ufficiale al secondo posto con il britannico Elfyn Evans, che navigato da Scott Martin ha vinto anche lui 5 prove speciali ed ha allungato definitivamente le mani sul secondo posto nell’ambito della seconda tappa, guadagnando punti preziosi per la classifica iridata in cui è secondo.
Podio completato da Thierry Neuville e Matijn Wydaeghe che, sulla i20 Coupé WRC, hanno difeso e portato punti utili allo Hyundai Shell Mobis WRT ed alla sua terza posizione nel mondiale. Il belga ha anche realizzato il miglior tempo sulla PS 18 e nella Power Stage, la prova conclusiva del rally in diretta TV, che assegna ulteriori punti. Il vice campione del mondo ha sentito su di se tutta la responsabilità di difendere il marchio coreano, dopo lo stop forzato dei compagni di squadra Ott Tanak, poi Dani Sordo sulla 15 per capottamento, dopo due scratch in prova. Sotto al podio a punteggio completo anche il giapponese Takamoto Katsuta con Daniel Barrit che sulla Toyota Yaris WRC, ha raggiunto l’obiettivo di finire l’impegnativa gara italiana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Forfait di Roger Federer, Berrettini ai quarti a Parigi
Lo svizzero ha annunciato il ritiro dal Roland Garros: ‘Devo ascoltare il mio corpo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
19:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Roger Federer ha annunciato il ritiro dal Roland Garros, dove domani avrebbe dovuto affrontare negli ottavi di finale Matteo Berrettini, che approda quindi direttamente ai quarti. Il campione svizzero ha spiegato di non voler accelerare la strada del recupero dopo un anno di stop e due interventi al ginocchio.
“Dopo averne discusso con la mia squadra, ho deciso che ho bisogno di ritirarmi dal Roland Garros oggi”: così Roger Federer, 40 anni ad agosto, in una dichiarazione pubblicata sui social del torneo di Parigi, ha ufficializzato il forfait, già prospettato ieri sera dopo il combattuto match con cui nel terzo turno ha eliminato il tedesco Dominik Koepfer in quattro set, guadagnandosi un posto ai quarti contro Matteo Berrettini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo due interventi al ginocchio e oltre un anno di riabilitazione è importante che io ascolti il mio corpo e che mi assicuri di non spingere troppo velocemente sulla strada del recupero. Sono elettrizzato di aver giocato tre match. Non c’è sensazione più bella che essere tornato in campo”, ha aggiunto il campione svizzero. “Il Roland Garros è dispiaciuto del ritiro di Roger Federer, che ha dato vita a una incredibile sfida ieri sera – ha dichiarato il direttore del torneo, Guy Forget -. Siamo tutti felici di aver visto Roger tornare a Parigi, dove ha giocato tre match di alto livello. Gli auguriamo tutto il meglio per il resto della stagione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SailGp Taranto: vince Japan Team con Checco Bruni
Davanti a Spagna e USA nel 2/o degli otto eventi del campionato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BARI
06 giugno 2021
17:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Japan SailGP Team ha vinto l’Italy Sail Grand Prix, secondo degli otto eventi di SailGP, il campionato di punta dei catamarani volanti F50, disputato sul Mar Grande di Taranto, davanti a centinaia di barche attorno al campo di regata e a una folla entusiasta assiepata sulle tribune del lungomare della città. La seconda e ultima giornata dell’unico evento italiano in calendario è stata caratterizzata da un vento leggero, appena più intenso rispetto a ieri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le due regate di flotta (Race 4 e 5) si sono disputate con tutti i cinque membri d’equipaggio, mentre la finale ha visto i team tornare in formazione ridotta con solo tre velisti a bordo.
“Taranto è stata magnifica e sono felicissimo di aver vinto qui” ha dichiarato Francesco Bruni in mixed zone poco prima dei festeggiamenti e di esser buttato in acqua dai compagni di squadra che hanno ricambiato con affetto il saluto dei tifosi tarantini. “Non sono stato il principale protagonista del team ma, a volte, è importante essere un bravo giocatore di squadra; dunque, quando non ero a bordo ho cercato di sostenere in tutti i modi il team facendomi trovare pronto quando sono stato chiamato a gareggiare. Sono davvero contento della qualità del gioco di tutto il nostro team. Fantastica l’accoglienza di Taranto con una quantità di barche in acqua pazzesco e un gran tifo a terra. Come sempre l’Italia ha risposto alla grande ed è bello vedere sempre più appassionati di vela”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Skateboard: conclusi i Mondiali, Giappone domina lo street
A Roma kermesse finita, e ora i Giochi di Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
18:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si sono conclusi a Roma i mondiali di skateboarding. Allo stadio Pietrangeli del Foro Italico era il grande giorno delle finali che hanno fatto conoscere al grande pubblico italiano i mostri sacri brasiliani, americani e giapponesi che si giocavano il titolo iridato e, per i primi tre, l’accesso diretto alle Olimpiadi, bypassando il ranking mondiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tra le donne, dominio del Giappone con il primo e il secondo posto di Aori Nishimura e Momiji Nishiya davanti alle brasiliane Rayssa Leal, Pamela Rosa e Leticia Bufoni.
Stesso copione in campo maschile: Yuto Horigome con uno schiacciante punteggio di 36,75 in rimonta, lascia a bocca asciutta lo statunitense californiano Nyjah Huston che per la prima volta, e complice qualche errore di troppo, ha dimostrato di non essere l’inarrivabile numero uno dello Street mondiale.
Con trick perfetti e con spettacolarità delle manovre, il campione nipponico porta a casa il titolo mondiale, candidando il Giappone a team da battere a Tokyo 2020. Per la cronaca salgono rispettivamente sui gradini del podio iridato l’americano Nyjah Huston e l’altro giapponese Sora Shirai.
Sabatino Aracu, padrone di casa in qualità di Presidente della federazione mondiale World Skate, ha dichiarato con grande soddisfazione che “Roma ha risposto alla grande a questo straordinario evento, la migliore piazza per svolgere un mondiale che ha consacrato lo skateboarding come uno degli sport più apprezzati nel mondo e, da oggi, anche in Italia: Tokyo 2020 sarà la ciliegina sulla torta!” “Un grande successo per lo sport, per l’Italia e per i cittadini romani – ha detto il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli – che, oltre allo spettacolo di oggi, potranno sfruttare questo splendido skatepark all’interno del Foro Italico per tutta l’estate”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Conclusi mondiali skate, pista Pietrangeli aperta dal 15/7
Con accesso gratuito.
Cozzoli:”Foro Italico anche casa cittadini”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
18:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un’isola dello sport per allenarsi gratuitamente durante l’estate nel cuore di Roma. Dopo aver ospitato i Mondiali di Street Skateboarding, il Parco del Foro Italico dal 15 luglio prossimo (appena conclusi gli Europei di calcio) aprirà, ancora una volta, le porte alla cittadinanza.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La pista dello stadio Nicola Pietrangeli, dove i campioni si sono esibiti tra manovre e trick mozzafiato, resterà allestita e sarà gratuitamente a disposizione dei cittadini e degli sportivi.
Oltre alle rampe e agli scivoli, Sport e Salute S.p.A., la società che per lo Stato promuove lo sport e i corretti stili di vita, riaprirà al pubblico anche la Grand Stand Arena, secondo impianto per grandezza degli Internazionali di tennis, trasformato in una palestra a cielo aperto. Un’iniziativa già promossa con grande successo durante il lockdown, che incrementato il fenomeno dello urban sport all’interno del Parco.
“Il Foro Italico non è solo la casa dei campioni e delle Federazioni, ma anche dei cittadini, degli amatori e delle famiglie, che potranno disporre del Parco e delle attrezzature gratuitamente per tutta l’estate. Dopo i campioni dello skate, disciplina che attira giovani e giovanissimi, non perdiamo di vista i valori e l’importanza dello sport, che è di tutti e per tutti”, ha ricordato il presidente di Sport e Salute S.p.A., Vito Cozzoli, a margine della premiazione dei mondiali di street skateboarding.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Penalità a Quartararo per la tuta aperta durante il Gp di Catalogna
Con 3″ di sanzione il francese scivola dal quarto a sesto posto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
19:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli ufficiali della MotoGp hanno sanzionato Fabio Quartararo con 3 secondi di penalità perché durante il Gp di Catalogna ha guidato senza la tuta di pelle correttamente allacciata e senza la protezione copricostato, come si legge in un comunicato. In attesa della nuova classifica ufficiale, con questa penalità il pilota francese, che ieri aveva conquistato la pole position, è destinato a slittare dal quarto al sesto posto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Leclerc: ‘Ho temuto di non finire la corsa, poi ho lottato per il podio’
Sainz deluso: ‘Non ssono felice del risultato, lavoriamo sui problemi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
20:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Pur partendo davanti a tutti, sapevamo che era molto probabile che le vetture dei due team che sono al vertice della classifica ci passassero davanti e, purtroppo, è successo proprio così. Dopo il pit-stop ho cercato di fare del mio meglio ma alla ripartenza dopo la Safety Car ho avuto un bloccaggio che mi ha complicato un bel po’ la vita, al punto che temevo che non sarei riuscito ad arrivare alla fine della corsa con quelle gomme”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Charles Leclerc guarda il bicchiere mezzo pieno del pazzo gp dell’Azerbaigian, che lo haa visto chiudere ai piedi del podio. “Prima di arrivare a Baku il quarto posto era più o meno la posizione nella quale ci aspettavamo di poter concludere la corsa. Ci sono però state due sorprese in questo weekend: la prima la mia pole, la seconda il fatto che alcuni dei nostri concorrenti diretti erano estremamente veloci – ha spiegato il pilota monegasco -. Poi c’è stata la bandiera rossa e a quel punto ho pensato che il podio fosse ancora possibile, ma non è stato così. Vettel è stato autore di una gara incredibile: gli faccio i miei complimenti e lo stesso vale per Pierre Gasly, con il quale abbiamo lottato al limite nel finale di gara. Dobbiamo continuare a lavorare e spero che così riusciremo a fare dei passi nella giusta direzione”.
“Non è stata la gara che speravo. Non ho avuto lo stesso feeling con la macchina che avevo avuto per tutto il weekend.
Ogni volta che mi sono trovato con le gomme fredde ho faticato all’anteriore – le parole di un meno soddisfatto Carlos Sainz -. Questo mi ha portato a commettere un errore che mi è costato diversi punti e ha compromesso praticamente tutta la mia corsa.
Alla fine, sono riuscito a tornare in zona punti ma non sono certo felice del risultato finale. Dobbiamo analizzare perché abbiamo avuto questi problemi. C’è un po’ di tempo per lavorare su questi aspetti e lo faremo tutti insieme a Maranello. Per questo sono sicuro che torneremo più forti fin dalla Francia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: battuto Mohuiidine, a Tokyo per ora solo le donne
Ultima speranza uomini legata a possibile ripescaggio ranking
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
21:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il pugilato italiano rischia di presentarsi ai Giochi di Tokyo solo con le donne. Il campano Abbes Aziz Mohuiidine è stato infatti eliminato al torneo di qualificazione olimpica di Parigi.
Al momento sono qualificate per le olimpiadi giapponesi tre donne (Carini, Testa, Sorrentino), alle quali potrebbe aggiungersi anche la Nicoli che domani avrà lo spareggio. L’ultima speranza di portare un pugile azzurro a Tokyo è legata al possibile ripescaggio di Salvatore Cavallaro (cat.75 kg) che ha buone chances, essendo, in base al ranking, il terzo degli europei nella sua categoria. I ripescati col ranking verranno resi noti a inizio luglio. Se non dovesse esserci il ripescaggio sarebbe la prima volta per l’Italia ai Giochi senza pugili uomini.
Il 22enne campano Mouhiidine è stato sconfitto dal russo Muslim Gadzhimagomedov con verdetto unanime.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È la Mercedes il Team di Formula 1 ‘Campione sui Social’
La Ferrari è terza per numero di follower e numero di interazioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
13:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è concluso ieri, con la vittoria della Red Bull di Perez il sesto gran premio della stagione 2021 di formula 1. Vittoria che porta il team in questione in testa al campionato con 174 punti, seguito dalla Mercedes a 148 e Ferrari a 94.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per capire se e quale sia la correlazione tra risultati sportivi e presenza sui social, DataMediaHub ha analizzato la presenza su Facebook e Instagram, dal giorno prima dell’avvio del campionato, dal 27 marzo 2021, alla mezzanotte di ieri 06 giugno, dei dieci team che partecipano al campionato 2021.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Su Facebook la squadra corse della casa automobilistica tedesca batte tutti gli altri team. Mercedes guida infatti la classifica per numero di follower attestandosi a 11,3 milioni. È prima anche per numero di post medi giornalieri con più di sei post, e anche il numero di interazioni, e dunque il livello di coinvolgimento, il team di Hamilton e Bottas è quasi al doppio del secondo team, di Red Bull.

Per contro la peggior performance è del team Aston Martin, ultimo in tutti i parametri analizzati nonostante la classifica costruttori attualmente la veda in sesta posizione a 37 punti. Probabilmente nella propria strategia di presenza sui diversi social la squadra corse del noto brand automotive di lusso non considera strategico Facebook, come parrebbe testimoniare anche lo scarso numero di contenuti proposti. Mediamente 0,15 post giornalieri, ovvero poco più di un post ogni dieci giorni. La Ferrari è terza per numero di follower (4,4 milioni) e numero di interazioni (2,4 milioni), mentre risale al secondo posto per numero di contenuti postati: mediamente 4.83/die. Infine, su 10 team 6 sono al di sotto della media generale per numero di follower. Lo stesso avviene per quanto riguarda il numero medio di post giornalieri e le interazioni generate, come mostra l’infografica realizzata al riguardo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La situazione cambia su Instagram dove rispetto a Facebook ci sono delle variazioni che in qualche caso sono anche significative. È il caso di Aston Martin che sulla piattaforma social di foto e video ottiene risultati di gran lunga diversi, e migliori, rispetto a Facebook, a conferma dell’ipotesi che la casa automobilistica non ritenga prioritaria la propria presenza sul social più popoloso del pianeta, su Facebook appunto.

È McLaren la squadra corse con il maggior numero di follower: circa 7,4 milioni. Mentre torna al primo posto Mercedes per quanto riguarda il numero medio di post giornalieri e il livello di interazione. Se complessivamente i principali team su Instagram hanno un numero di follower inferiore a quelli su Facebook la situazione si ribalta per quando riguarda invece il livello di coinvolgimento. Il numero di interazioni è infatti anche di dieci volte superiore in alcuni casi. Così come per Facebook la squadra corse in testa alla classifica costruttori, Red Bull, non è in testa invece per quanto riguarda presenza e performance su Instagram.

Certamente il campionato 2021 è ancora lungo e mancano molte gare alla sua fine, il 12 dicembre ad Abu Dhabi, ma le distanze sono veramente abissali in qualche caso e non pare esservi una correlazione tra le performance sportive e quelle sui social che invece appaiono maggiormente legate alle strategie di comunicazione dei diversi team di F1.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Canoa: Sara Mrzyglod entra nella squadra nazionale italiana
Atleta Tevere Remo seconda assoluta alle gare di velocità K1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
10:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sara Mrzyglod entra nella squadra nazionale italiana di canoa e kayak per la velocità. L’atleta della Tevere Remo, sempre seguita dall’allenatore Danio Muzi, si è classificata seconda assoluta alle gare nazionali di velocità K1 di canoa kayak sui 500 metri, sul lago di Castel Gandolfo dove si sono svolte le prove.

L’atleta conquista altresì tra le under 23 il primo posto della sua categoria che le permetteranno di far parte squadra Nazionale italiana Canoa Kayak.
Sara Mrziglod è stata premiata da Gaetano Cirillo, ex atleta della Tevere Remo, consigliere federale Federazione italiana Canoa Kayak in rappresentanza degli atleti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto:2/o round Mini Challenge 2021 premia Gentili e Bagnasco
A Misano grande spettacolo anche tra i ragazzi dell’Academy
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
11:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Crescono i numeri e aumenta lo spettacolo del MINI Challenge 2021. La decima stagione della serie monomarca firmata MINI è sempre più avvincente e, anche a Misano Adriatico, i 18 piloti in pista con le MINI John Cooper Works Challenge Pro e Lite non si risparmiano e combattono sui 4.226 metri del tracciato intitolato a Marco Simoncelli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In gara 1 è Roberto Gentili (L’Automobile by Progetto E20 Motorsport) a conquistare la sua prima vittoria stagionale davanti a Ugo Bagnasco (M. Car by AC Racing Technology) e Stefano Bianconi (Auto Ikaro by Pro Motorsport), scattato dalla pole position e giunto terzo sotto la bandiera a scacchi. La prima gara di Misano ha visto subito fuori dai giochi Alberto Cioffi (AC Racing Technology) dopo un contatto con Andrea Palazzo (Tullo Pezzo by Squadra Corse Angelo Caffi) che ha costretto la direzione gara a decretare l’intervento della safety car. In gara 2 arriva la risposta di Ugo Federico Bagnasco che recupera subito posizioni e ingaggia una lotta serrata con Niccolò Mercatali, Luca Gori (A.D. Motor by CAAL Racing) e Stefano Bianconi.
Grande spettacolo anche tra i ragazzi dell’Academy del MINI Challenge con le MINI John Cooper Works Challenge Lite. In gara 1 è Paolo Marinaro a vincere davanti ad Enrico Pillon e Selina Prantl che sale sul terzo gradino del podio in gara 2 alle spalle di Federico Casoli, alla seconda vittoria in stagione e, ancora una volta, ad Enrico Pillon. “Siamo molto contenti dell’entusiasmo che si respira ad ogni gara – ha dichiarato Stefano Ronzoni, Direttore MINI – e della sana competizione che si è creata tra il gruppo di giovani piloti della MINI Challenge Academy. Dare spazio ad aspiranti debuttanti del Motorsport, fornendo loro una formazione teorica e pratica grazie all’esperienza dell’ex pilota di F1 Gianni Morbidelli, è un obiettivo strategico di MINI, che da sempre punta sulla valorizzazione dei giovani talenti e sulla creazione di una Community di appassionati.
Prossimo appuntamento con il MINI Challenge il 3-4 luglio sul tracciato toscano del Mugello.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bruni è il nuovo ‘ambassador’ della One Ocean Foundation
Timoniere di Luna Rossa: “Proteggere il mare un dovere di tutti”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
12:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Francesco Bruni, timoniere di Luna Rossa Prada Pirelli, unico italiano in regata nel SailGp Taranto con il ruolo di ‘flight controller’ su Team Japan, si aggiunge ai grandi nomi della vela che abbracciano la mission di One Ocean Foundation con il ruolo di ‘ambassador’. “Proteggere il mare è un dovere per tutti – spiega Bruni – è un tema che mi sta particolarmente a cuore e sento di testimoniare personalmente questa urgenza, perché la mia vita di velista si svolge sul mare.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Assumo il ruolo di ‘Ambassador’ con l’augurio che questo mio impegno sia di esempio innanzitutto per il pubblico che segue le regate di Taranto. Invito tutti a leggere e sottoscrivere la Charta Smeralda sul sito di One Ocean Foundation”. La collaborazione tra Checco Bruni e One Ocean Foundation proseguirà negli anni a venire per diffonderne i valori attraverso i programmi agonistici del bravo timoniere italiano. “Siamo lieti di accogliere tra i nostri ambassador Checco Bruni, che conosco e apprezzo da anni – aggiunge il vicepresidente OOF, Riccardo Bonadeo – il suo contributo sarà utile per raggiungere i nuovi appassionati che si avvicinano alla vela grazie a SailGp e all’America’s Cup”. Le attività di One Ocean Foundation e la Charta Smeralda, che chiunque è invitato a sottoscrivere, sono visibili sul sito web 1Ocean.org.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ciclismo: l’UAE al Giro di Slovenia con Pogacar e Ulissi
Corridore toscano vinse nel 2019 ed è dunque il campione uscente
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
13:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’UAE Emirates continua il programma di avvicinamento al Tour de France, partecipando al Giro di Slovenia, che scatterà dopodomani e si concluderà il 13 giugno.
Il team emiratino sarà guidato dal talento locale Tadej Pogačar, vincitore della Grande Boucle dell’anno scorso, che sarà affiancato dal campione uscente del Giro di Slovenia, il toscano Diego Ulissi, che si impose nel 2019 (l’anno scorso la gara a tappe non è stata disputata).
Ulissi aveva vinto in Slovenia anche nel 2011 e quest’anno andrà a caccia del tris. Nella squadra diretta dallo sloveno Andrej Hauptman e da Manuele Mori, ci sarà anche il polacco Rafal Majka, vincitore in Slovenia nel 2017. “Non vedo l’ora di correre il Giro di Slovenia – le parole di Pogacar -. Sarò in gara assieme ad amici e vecchi compagni di squadra, su strade a me note, mi sentirò a casa e potrò godere del supporto degli appassionati sloveni. E’ un momento d’oro per il ciclismo del mio Paese, la corsa sarà sicuramente entusiasmante. L’UAE Team Emirates potrà contare una squadra forte, ci auguriamo di lottare per vincere”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Motonautica: Carli ha vinto 69ª edizione raid Pavia-Venezia
Completato tracciato in poco più 6 ore, in gara Kristian Ghedina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
13:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gianluca Carli ha vinto la 69ª edizione del Raid Motonautico Pavia-Venezia. A 92 anni dal successo di Ettore Negri nella gara d’esordio del 6 giugno 1929, Carli si è imposto completando il tracciato in poco più di 6 ore per una delle gare storiche nel mondo della motonautica, organizzata dall’Associazione Motonautica Pavia (che per l’occasione ha stretto un accordo con la Toscano Racing Team, squadra di corse automobilistiche), in collaborazione con l’Associazione Motonautica Venezia e sotto l’egida della Federazione Italiana Motonautica.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Secondo posto in classifica assoluta per Paolo Romagnoli, mentre il terzo gradino del podio è stato occupato dalla coppia Lorenzo Bacchi-Andrea Bacchi, che ha così conquistato la medaglia di bronzo.
Carli si è aggiudicato anche la “Coppa Teo Rossi di Montelera”, assegnata al concorrente che nel tratto cronometrato “Revere-Pontelagoscuro” lungo 55 km ha raggiunto la velocità media più alta, precedendo Paolo Romagnoli e Alberto Huober.
Romagnoli, infine, ha vinto il “Trofeo Raid Classic”, riservato alle barche da corsa storiche costruite prima del 1990.
Completano il podio di categoria Mauro Balzarini e Jean Charles Schmitt.
Grandi emozioni e passaggi spettacolari su tutto il percorso, per una competizione che mancava da 10 anni e che ha acceso nuovamente gli animi degli appassionati (con anche la partecipazione dell’ex sciatore Kristian Ghedina), prima della premiazione finale che si è tenuta nello storico Arsenale di Venezia, alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro, rivestendo il prestigioso ruolo di evento di chiusura del Salone Nautico di Venezia. L’ingresso in Darsena delle barche e degli equipaggi che hanno partecipato al Raid, è stato accolto da un suono di trombe e sirene di tutti gli espositori presenti che hanno voluto rendere omaggio ad un evento così storico (e a chi vi ha partecipato) come il Raid Pavia-Venezia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Parigi: Coco Gauff ai quarti di finale per prima volta
A 17 anni americana ottiene miglior risultato in uno Slam
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
16:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coco Gauff, 25esima al mondo e astro nascente del tennis americano a 17 anni, si è qualificata al Roland Garros per il suo primo quarto di finale del Grande Slam dopo aver eliminato la tunisina Ons Jabeur (26esima al mondo) con il punteggio di 6-3, 6-1 in 53 minuti. “Sono super felice, ho giocato davvero bene!” ha detto Gauff.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nel prossimo turno affronterà la ceca Barbora Krejcikova (33°) che giocherà anche lei, a 25 anni, il suo primo quarto di un Grande Slam. Raggiungendo gli ottavi di finale sulla terra parigina, Gauff aveva eguagliato la sua migliore prestazione in un Grande Slam di sabato, già ottenuta due volte (Wimbledon 2019, Australian Open 2020). L’americana, vincitrice del torneo juniores Roland-Garros nel 2018, ha aggiunto a maggio a Parma, una settimana prima dell’inizio del Roland Garros, un secondo trofeo alla sua lista dopo quello di Linz 2019. La settimana precedente era arrivata alle semifinali a Roma. “Parma mi ha dato molta fiducia. Mi ha insegnato a controllare la pressione sui punti importanti”, ha commentato la tennista Usa. L’anno scorso ha perso al secondo turno al Roland Garros. Ha raggiunto gli ottavi in Australia, ma è stata eliminata al primo turno agli US Open.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: parte il 16 giugno da Sanremo la 68/a Giraglia
Saranno circa 2.000 i partecipanti provenienti da tutto il mondo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SANREMO
07 giugno 2021
14:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Conto alla rovescia per la partenza della Rolex Giraglia, la classica regata d’altura al via 16 giugno da Sanremo. Sono 151 gli equipaggi in gara per quest’anno, con l’obiettivo di battere il record di 14 ore e 56 minuti del 2012 su un percorso di 241 miglia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Settantotto dei centocinquantuno equipaggi si avvicineranno a Sanremo con due regate, in partenza il 13 giugno: una da Genova (42 equipaggi) e l’altra da Saint Tropez (36 equipaggi), nella Costa azzurra francese. L’intera flotta si radunerà a Sanremo, nelle prime ore del 14 giugno, al Porto Vecchio. Circa duemila i velisti provenienti da tutto il mondo, che si raduneranno nella città dei Fiori. “E’ un poker di grandi eventi – ha affermato il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, stamani alla presentazione dell’evento in Comune – dopo il Festival di Sanremo, la Milano-Sanremo e il Rally Storico”.
Il percorso prevede la partenza da Sanremo, con una prima boa di disimpegno davanti al porto di Ventimiglia; quindi una seconda boa tra Cannes e Frejus, in Costa Azzurra. Le imbarcazione si dirigeranno, quindi, alla Giraglia con direzione Genova. “La Giraglia – ha aggiunto Biancheri – è un evento importantissimo a livello mediatico e di promozione, ma anche con un ritorno economico per la città”. Alla presentazione anche il presidente dello Yacht Club di Sanremo, Beppe Zaoli: “Verranno rispettati tutti i protocolli Covid, con grande volontà e desiderio di poter svolgere una manifestazione di elevato livello ritornando al piacere dello sport e alla libertà di poter vivere la città”.
Molti gli aneddoti che caratterizzano questa regata, che dal 1953, con la partenza da Cannes, in poi, ha rappresentato un punto fisso per i maggiori velisti internazionali. Dal record di Stella Polare, la barca della Marina Militare che nel 1966 stabilisce il primo tempo sotto le 30 ore (precisamente 29 ore), battuto poi da Benbow nel 1984 (con 27 ore e 24 minuti) e via via altri fino al 2012 quando “Esimit Europa 2” stabilisce il record tutt’ora imbattuto di 14 ore e 56 minuti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Musetti illude poi crolla, Djokovic ai quarti a Parigi
Azzurro vince primi due set, poi subisce rimonta del n.1 e si ritira. Il serbo giocherà contro Berrettini. Nadal elimina Sinner in tre set e va ai quarti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
20:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti e Jannik Sinner escono negli ottavi del torneo di Parigi, ‘bocciati’ all’ esame contro due giganti del tennis come Novak Diokovic e Rafa Nadal. Ma l’ eliminazione dei giovani azzurri ha un sapore molto diverso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Musetti è stato praticamente perfetto nei primi due set, vinti al tiebreak, ha spaventato il n.1 del mondo che finora non aveva perso un set, finendo poi per crollare fisicamente, fino al ritiro nel quinto, mentre era dietro 6-7 (7/9), 6-7 (2/7), 6-1, 6-0, 4-0. L’altoatesino, invece, è mancato in tutti i momenti topici del match, che Nadal ha risolto piuttosto agevolmente col punteggio di 7-5, 6-3, 6-0. “Non ho mai giocato così bene come oggi, è stata un’esperienza fantastica. Mi dispiace perché fisicamente non sono riuscito a reggere sulla lunga distanza, ed è qualcosa su cui dovrò lavorare” ha commentato Musetti, che all’uscita dal campo ha ricevuto l’onore delle armi dall’avversario, fermatosi per applaudirlo, come il pubblico sulle tribune. Djokovic si è qualificato al 15/o quarto di finale a Parigi, ma ha dovuto faticare contro il 19enne di Cararra.
“A inizio partita ero nervoso, più di quando mi sono trovato sotto di due set – ha detto il serbo in conferenza stampa – Ho commesso molti errori non forzati. Ma dopo aver perso il secondo, sono uscito dal campo per cambiarmi e quando sono tornato ero un altro giocatore. Ho fatto meno errori e ho giocato come avrei dovuto fare dall’inizio. Quando ho visto che stava iniziando a soffrire, all’inizio del quarto set, mi sono molto motivato”. Finalista nel 2020, Djokovic punta al 19/o titolo del Grande Slam. Nei quarti affronterà Matteo Berrettini, che domenica ha beneficiato del forfait di Roger Federer. “Gran servizio, gran diritto, ma anche un ottimo drop shot e un buon gioco di volo – ha detto parlando di Berrettini -. E’ in forma e può fare tanti punti facili con le armi che ha a disposizione. Parliamo di uno che è top 10 da un paio d’anni. So che sarà un match difficile, per vincere dovrò dare il massimo”.
Musetti è partito fortissimo, strappando per due volte il servizio a Djokovic. Poi ha risposto colpo su colpo quando il serbo ha realizzato il break (3-1). Grazie ad un mix di potenza ed efficacia nel tocco di palla, l’azzurro è stato all’altezza di Djokovic nei primi due set. Avvincenti, incerti, con entrambi i giocatori a cercare sempre le linee, tanto da costringere l’arbitro a continui sali e scendi dalla sua sedia per controllare i colpi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sul 2-0 in proprio favore, Musetti è sembrato improvvisamente sopraffatto. Djokovic ha vinto 16 dei successivi 17 game e addirittura 65 degli 83 punti giocati, fino a quando Musetti ha iniziato a toccarsi l’inguine, tradito dai muscoli, fino al ritiro. Il vincitore della sfida Djokovic-Berrettini affronterà uno tra Nadal e l’incognita costituita dall’argentino Diego Schwartzman. Lo spagnolo, che giovedì scorso ha festeggiato il 35/o compleanno, si candida a conquistare per la quattordicesima volta il Roland Garros, che sarebbe il suo titolo numero 21 in un torneo del Grande Slam.
In 2h17′ si è sbarazzato di Sinner vincendo la 104/a partita sulla terra rossa di Parigi. L’italiano si è rivelato troppo incostante per mettere in pericolo l’avversario: in totale, ha commesso 40 errori non forzati, contro appena undici punti vincenti. Dopo aver concesso un break in avvio, Sinner ha imposto brevemente la sua forza, fino a condurre 5-3 e servire per il primo set. Ma uno sciagurato turno di battuta – quattro falli, di cui un doppio – gli è stato fatale. Da quel momento, Nadal ha messo le mani sulla partita firmando due serie di otto game di fila, intervallate solo da un breve ritorno di Sinner nel secondo set, quando dal 4-0 è risalito sul 4-3. L’illusione di aver riaperto il match è però durata poco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: nuoto; arriva pass per la 4×100 misti maschile
Sono ora 312 gli azzurri qualificati, 160 uomini e 152 atlete
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
16:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Federazione internazionale di nuoto ha ufficializzato i 16 Paesi che saranno in gara a Tokyo nelle sette staffette previste nel programma olimpico del nuoto.
L’Italia sarà rappresentata in sei prove, compresa la 4×100 misti maschile, grazie al tempo realizzato agli Europei di Budapest, che è valso anche il record italiano (3’29″93), dalla squadra composta nell’occasione da Ceccon, Martinenghi, Burdisso e Miressi.

L’unica staffetta alla quale non si prenderà parte sarà quindi la 4×100 stile libero femminile. Gli azzurri qualificati per Tokyo 2020 salgono così a 312 (160 uomini, 152 donne) in 30 discipline differenti con 73 pass individuali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: The Ocean Race europea a Genova, cinque giorni di eventi
Dal 16 al 20 giugno un villaggio della vela al porto antico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
07 giugno 2021
16:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arriveranno, secondo il soffiare del vento, tra il 16 e il 17 giugno al porto antico di Genova le barche a vela che partecipano alla Ocean Race Europe. Una sorta di prologo della prestigiosa regata Ocean Race che nel 2023 avrà nel capoluogo ligure il suo Grand Finale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I cinque giorni di eventi dedicati al mare, alla vela e all’ambiente, dal 16 al 20 giugno, sono stati presentati questa mattina nella sede del Genova Blue District dal sindaco di Genova Marco Bucci, alla sua prima uscita in pubblico dopo tre settimane di stop per motivi di salute, dalla presidente dello Steering Committee Genova The Grand Finale 2022-23 Evelina Christillin e con il collegamento di Richard Brisius, presidente di The Ocean Race e del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. “Oggi è emozionante ripartire da qui – ha detto Bucci, accolto da un applauso – perché questo è un progetto su cui lavoriamo da tempo e che ha il suo avvio ufficiale”. Bucci ha spiegato che complessivamente per The Ocean Race Genova investirà 8,5 mln di euro “ma ce ne aspettiamo il triplo in ricadute economiche”.
L’apertura del villaggio dell’Ocean Race al Porto Antico sarà giovedì 17 alle 17 ma già il 16 giugno si terrà un importante appuntamento: in collegamento tra Genova, Alicante e Bruxelles la conferenza Ocean Race Summits vedrà la partecipazione in streaming anche di Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea e del ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani. “Presenteremo alcuni progetti importanti per salvaguardare l’ecosistema marino”, ha detto il sindaco di Genova.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Roland Garros: Musetti illude poi crolla, Djokovic ai quarti
Azzurro vince primi due set, poi subisce rimonta n.1 e si ritira
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
17:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti esce a testa alta dal Roland Garros, costringendo il n.1 al mondo Novak Djokovic ad una disperata rimonta per raggiungere i quarti di finale, dove affronterà il miglior azzurro del ranking, Matteo Berrettini. Il 19enne toscano ha vinto i primi due set al tie break (9 e 7), poi il serbo ha preso il sopravvento vincendo le successive due partite per 6-1, 6-0.
Nella quinta e decisiva, Musetti si è ritirato sul 4-0 per l’avversario.
Più sopra, come avrete letto, già l’approfondimento.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: judo; Lombardo è argento mondiale, legittima il pass
Qualificata anche Odette Giuffrida, azzurri ai Giochi sono 315
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
19:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Manuel Lombardo ha vinto l’argento ai Mondiali di judo, in corso a Budapest, nella categoria -66 kg e ha legittimato così la qualificazione ai Giochi di Tokyo: in Giappone si presenterà da numero uno del ranking. L’azzurro è stato superato solo in finale dal campione mondiale in carica, il giapponese Joshiro Maruyama.

Qualificata per i giochi anche Odette Giuffrida, oggi spettatrice interessata dei -52 kg ma con il pass a cinque cerchi già in cassaforte. Gli azzurri qualificati per Tokyo 2020, ricorda il Coni, salgono così a 315 (161 uomini, 154 donne) in 30 discipline differenti con 76 pass individuali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Parigi; Nadal elimina Sinner e va ai quarti
Azzurro battuto in tre set: 7-5, 6-3, 6-0
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
07 giugno 2021
19:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafa Nadal ha eliminato l’azzurro Jannik Sinner negli ottavi del Roland Garros. Lo spagnolo ha vinto in tre set, con il punteggio di 7-5 6-3 6-0.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Test Barcellona, volano Yamaha di Vinales e Quartararo
Rossi prova nuovi freni, Marc Marquez fa il record di giri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
21:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Maverick Vinales (Monster Energy Yamaha) ha ottenuto il miglior tempo (1’39″400) nel test della MotoGP a Barcellona-Catalunya, seguito dal compagno di squadra Fabio Quartararo. Takaaki Nakagami (LCR Honda) è stato autore del terzo crono di giornata.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marc Marquez (Repsol Honda Team) ha completato ben 87 giri, più di tutti i colleghi, dando l’impressione che i problemi al braccio destro stiano iniziando a diventare un ricordo. Vinales ha testato il forcellone in carbonio ed anche lui ha totalizzato un numero impressionante di giri: 85. Quartararo ha provato diversi setting.
Valentino Rossi (Petronas Yamaha) ha testato i nuovi dischi dei freni Brembo che hanno delle fessure, per favorire il raffreddamento. Il Dottore non aveva altre novità da provare, ma è stata comunque una giornata impegnativa per il nove volte Campione del Mondo. Rossi ha completato 72 giri, chiudendo decimo a soli sei decimi dall’ex compagno di squadra Vinales.
Franco Morbidelli (anche lui su Petronas Yamaha) ha completato 39 giri e ha segnato un 1’40″022 chiudendo all’ottavo posto in classifica.
Marquez era in sella ad una moto tutta nera, che per alcuni giri ha mostrato una presa d’aria diversa, ed ha provato almeno due pacchetti aerodinamici. Il compagno di squadra Pol Espargaro ha usato la moto 2021 tutto il giorno, provando diversi setup Il team ufficiale Ducati Lenovo si è concentrato principalmente sull’assetto per Francesco Bagnaia. Il pilota torinese ha concluso la giornata in quinta posizione dopo 48 giri, a poco meno di mezzo secondo dalla vetta. Jack Miller ha percorso 49 giri ed è 14/o a fine giornata, con 0,842 di ritardo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: scherma, ufficializzati i 24 azzurri
Per la prima volta Italia presente in tutte le gare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta nella storia olimpica, l’Italia della scherma sarà presente in tutte le 12 gare, sei individuali e altrettante a squadre, a Tokyo 2020. L’obiettivo della spedizione azzurra, ufficializzata oggi, è tener fede a una tradizione di grande blasone, che fa della scherma lo sport che ha regalato più medaglie olimpiche all’Italia, ben 125, di cui 49 d’oro.  Nel fioretto maschile la prova individuale vedrà in pedana il campione olimpico di Rio, Daniele Garozzo, con Alessio Foconi e il veterano Andrea Cassarà. Nella prova a squadre ci sarà anche Giorgio Avola.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il fioretto femminile sarà rappresentata da Alice Volpi, Arianna Errigo e Martina Batini nell’individuale, cui si unirà Erica Cipressa per la gara a squadre.
Nella spada maschile doppio impegno per Enrico Garozzo, Marco Fichera e Andrea Santarelli, tutti e tre in gara cinque anni fa in Brasile quando il team azzurro vinse l’argento. A completare il quartetto, per la prova a squadre, Gabriele Cimini. Nella spada femminile riparte dal secondo posto di Rio Rossella Fiamingo, che sarà in pedana nell’individuale con Mara Navarria e Federica Isola. A rinforzare la squadra delle spadiste arriverà Alberta Santuccio. La sciabola maschile azzurra punterà su Luca Curatoli, Enrico Berrè e Luigi Samele nella gara individuale, con Aldo Montano capitano della squadra. Nella sciabola femminile prova individuale per Irene Vecchi, Rossella Gregorio e Martina Criscio, nella gara per Nazioni completerà la squadra Michela Battiston.
Cinque anni fa – ricorda Federscherma – l’Italia fu oro con il fiorettista Daniele Garozzo e tre volte d’argento: nelle prove individuali con Elia Di Francisca nel fioretto e con Rossella Fiamingo nella spada, mentre fu secondo posto per la squadra di spada maschile con Enrico Garozzo, Andrea Santarelli, Marco Fichera e Paolo Pizzo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Tokyo; Francesco Molinari rischia, Paratore lo insidia
Olimpiadi, Migliozzi sembra certo di un posto. Il torinese no
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
09:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si complica ulteriormente la qualificazione ai Giochi di Tokyo per Francesco Molinari. Se il vicentino Guido Migliozzi, numero 106 al mondo e miglior azzurro sembra ormai certo di un posto, il torinese per staccare il pass per le Olimpiadi dovrà vedersela con Renato Paratore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Derby azzurro per il Giappone dunque. Francesco Molinari, out per un infortunio alla schiena, rischia grosso. Il piemontese è scivolato dalla 163/a alla 167/a posizione del world ranking e, con 0,9612 punti vede alle sue spalle Paratore, risalito dalla 179/a alla 177/a (0,9235) piazza dopo l’11/o posto nel Porsche European Open, torneo del massimo circuito continentale.
Se questa settimana, dal 10 al 13 giugno a Goteborg, in Svezia, il capitolino proverà ad accorciare ulteriormente le distanze allo Scandinavian Mixed (Eurotour), Chicco Molinari salterà il Palmetto Championship (PGA Tour), evento che precede lo US Open (17-20 giugno a La Jolla, San Diego), rischiando dunque di perdere altro terreno. E subito dopo lo US Open, terzo Major maschile 2021, si concluderanno – il 21 giugno – le qualificazioni ai Giochi. Con Chicco Molinari che, dopo il forfait di Rio de Janeiro 2016, potrebbe perdere anche le Olimpiadi di Tokyo.
Intanto a guidare il ranking mondiale è sempre Dustin Johnson, leader con 10.0394 punti. Dopo il secondo posto nel Porsche European Open scatto in avanti per Edoardo Molinari, da 538/o a 372/o con 0,3962 punti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff Nba, Brooklyn batte i Bucks anche in gara -2
Phoenix supera Denver nella prima partita della serie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
08:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Brooklyn ha battuto ancora Milwaukee e ora la serie di semifinale in Nba è di 2-0. Nella partita di questa notte non c’è stata storia fra i Nets e i Bucks, sconfitti con un nettissimo 125-86, trascinati da Kevin Durant che ha messo a segno 32 punti.
Il dominio della formazione di Brooklyn è dato anche da un incredibile parziale di +49 punti su Milwaukee. Sotto tono fra i Bucks la prestazione di Gianni Antetokounmpo, il fuoriclasse greco non è andato oltre i 18 punti e 11 rimbalzi; mentre Khris Middleton si è fermato a 17.
Nell’altra partita della notte, i Phoenix Suns hanno vinto contro i Denver Nuggets con il punteggio di 122-105, portandosi dunque sull’1-0 nella serie. I Suns hanno mandato per quattro giocatori oltre 20 punti, cioè Mikal Bridges (23), Devin Booker (21), Deandrè Ayton (20) e il 36enne Chris Paul che ha messo a segno 21 punti (con l’aggiunta di 11 assist e 6 rimbalzi) pur dolorante per un colpo subito all’inizio alla spalla infortunata. Sul frotne avverso il migliore è stato Nikola Jokic, con 22 punti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Day fuori da US Open, non saltava un Major dal 2012
Dopo 10 apparizioni consecutive nel torneo, australiano è out
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
10:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non s’è perso un Major dall’Open Championship 2012, quando fu costretto a saltare l’appuntamento per la nascita del figlio. Nove anni dopo l’ultima volta Jason Day dovrà rinunciare a giocare un altro evento del Grande Slam, lo US Open, in programma dal 17 al 20 giugno a La Jolla (San Diego), in California.
L’australiano, scivolato fuori dai migliori 60 giocatori del world ranking, circostanza che gli avrebbe fatto guadagnare di diritto un posto nel field del torneo, ha preferito saltare gli ultimi tornei di qualificazione preferendo curarsi nella sua casa nell’Ohio per un infortunio alla schiena ormai cronico.
Il 33enne di Beaudesert dal 2011, quando arrivò secondo dietro a Rory McIlroy, mai aveva saltato lo US Open. Un duro colpo per l’australiano, in crisi di gioco e risultati, anche per via di infortuni che non sembrano dargli tregua.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Premier Golf League pronta a scendere sul green
Dal 2023 con 18 tornei rivolti a 48 giocatori. Montepremi super
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
12:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mentre la Super Golf League (SGL), sostenuta da fondi sauditi prepara la sua avanzata, la Premier Golf League (PGL) è pronta a scendere sul “green” con eventi globali modello Formula 1 che, secondo quanto rivelato dalla BBC, dovrebbero iniziare nel gennaio 2023. Si parla di 18 tornei rivolti a 48 giocatori.
Dodici di questi dovrebbero giocarsi negli Stati Uniti. Ogni singola gara potrebbe mettere in palio un montepremi complessivo di 20.000.000 di dollari di cui 4.000.000 andranno al vincitore con l’ultimo classificato che percepirebbe 150.000 dollari.
Inizialmente lo show sarebbe tutto al maschile ma la Premier Golf League punta a coinvolgere anche i principali tour del golf femminile.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Partita a calcetto per pilota Ferrari Leclerc nell’imperiese
A Vallecrosia, decine i ragazzini dell’oratorio in attesa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VALLECROSIA
08 giugno 2021
12:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il campo sportivo dei salesiani a Vallecrosia (Imperia) ha avuto un ospite di eccezione nel tardo pomeriggio di ieri: il pilota della Ferrari in Formula 1 Charles Leclerc, residente nel Principato di Monaco, che assieme a un ristretto gruppo di amici ha affittato l’impianto per una partita a calcetto, come già capitato di recente. Ad attendere fuori dal campo l’enfant prodige dei motori c’erano alcune decine di ragazzini dell’oratorio, ai quali il pilota monegasco – molto cordiale e disponibile – si è concesso per selfie e autografi.
Al termine è salito sulla sua Ferrari ‘Roma’ di colore nero ed è ripartito per Montecarlo. Non è la prima volta che Leclerc va a Vallecrosia ed ha già annunciato che tornerà. Ha chiesto pure a che ora chiudono i ristoranti, per una cenetta come dopo partita.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Parigi Zidansek- Pavlyuchenkova prima semifinale donne
La slovena ha battuto la spagnola Badosa , la russa la kazaka Rybakina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tamara Zidansek è la prima semifinalista del tabellone femminile al Roland Garros 2021: ai quarti ha battuto la spagnola Paula Badosa in due ore e mezza col punteggio di 7-5, 4-6, 8-6. Per la tennista slovena e’ il miglior risultato di sempre in un torneo dello Slam, e’ questo risultato rappresenta anche un primato assoluto per la Slovenia in campo femminile.
In semifinale la slovena troverà la russa Anastasia Pavlyuchenkova, una prima assoluta per lei in un torneo del Grande Slam, che ha battuto in tre set la kazaka Elena Rybakina col punteggio di 6-7, 6-2, 9-7.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport e ricerca,comitato Fair Play lancia progetto Oikoumene
Progetto per valorizzare strutture sportive del Mediterraneo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
15:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Presentato nello storico Stadio di Domiziano in Piazza Navona “Oikoumene”, progetto Fair Play per la riconciliazione dell’Area Mediterranea attraverso il rispetto reciproco dei valori fondativi delle collettività, tra cui c’è lo sport e la valorizzare delle strutture sportive presenti sul territorio per una ripartenza. L’iniziativa è stata presentata da Michela Cardinale e Giovambattista Capozzi rappresentanti di Ariano Irpino, e dai presidenti nazionale e campano del CNIFP, Ruggero Alcanterini e Franco Campana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo tra il Comitato Italiano Fair Play e il comune di Ariano Irpino in particolare prevede la creazione di un polo formativo che avrà l’obiettivo di indirizzare l’orientamento sportivo delle persone in base alle capacità motorie delle stesse, attraverso la ricerca genetica e calibrando il tutto con una corretta alimentazione e il rispetto delle regole.
Ad accompagnare il progetto ci sarà l’azienda Biogem, impegnata nella ricerca genetica. Analogamente si sono attivate le realtà dell’Abruzzo con il Museo Internazionale del Calcio a Loreto Aprutino e della Puglia con le iniziative tra Foggia e Taranto, legate al mondo dello sport, della cultura e del turismo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Parigi; Pavlyuchenkova è la seconda semifinalista
La russa batte in tre set la kazaka Rybakina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La russa Anastasia Pavlyuchenkova ha conquistato l’accesso alla semifinale al Roland Garros, una prima assoluta per lei in un torneo del Grande Slam, battendo in tre set la kazaka Elena Rybakina col punteggio di 6-7, 6-2, 9-7.
Per l’accesso alla finale affronterà la slovena Tamara Zidansek.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Cozzoli ‘scuola primaria sarà cuore esercizio fisico’
Ad Sport e Salute al Senato: a disposizione nostri asset
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Si sta progressivamente affermando un concetto di sport ad alto impatto sociale che interpreta una filosofia dell’inclusione. Lo sport rientra nel novero dei moderni “diritti di cittadinanza”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un diritto che ha dei benefici sulla salute e sulla dimensione sociale della persona”.
Così il presidente e amministratore delegato di Sport e Salute S.p.A., Vito Cozzoli, durante l’audizione alla commissione Sanità del Senato sul ddl per l’introduzione dell’esercizio fisico all’interno del Servizio sanitario nazionale.
Cozzoli ha spiegato che “in quest’ottica, Sport e Salute si propone, da una parte, quale attore istituzionale qualificato per implementare azioni mirate alla prevenzione, nonché alla prescrizione controllata dell’attività fisica nei pazienti a rischio; dall’altra, la Società, con le sue sedi ramificate su tutto il territorio nazionale, può fungere da ente promotore dei programmi di attività motoria prescritti”.
Nel corso dell’audizione Cozzoli ha ricordato che “tra le azioni strategiche di Sport e Salute c’è la promozione dei corretti stili di vita. La Scuola primaria, in particolare, può diventare il cuore della promozione della cultura dell’esercizio fisico, attraverso un modello di attività multisportiva in modo da fornire a ragazzi, genitori e insegnanti un’impostazione motoria corretta ed adattata al singolo”. Modelli che guarderanno anche “alla nutrizione e all’alimentazione, coinvolgendo le eccellenze alimentari italiane”: “Sport e Salute – ha concluso Cozzoli – metterà a disposizione i suoi asset, tra cui l’Istituto di Medicina dello Sport, ed è convinta che lo sport si promuova partendo dai territori con al centro le Asd e le Ssd”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo, Giro di Svizzera: tappa e primato a Van der Poel
Campione d’Olanda nella 3/a frazione ha preceduto due francesi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Matheu Van der Poel ha conquistato la seconda vittoria consecutiva al Giro di Svizzera di ciclismo, imponendosi nella 3/a tappa, da Lachen a Pffanau, lunga 182,1 chilometri. Il campione d’Olanda ha preceduto sul traguardo i francesi Christophe Laporte, secondo, e il campione del mondo su strada Julian Alaphilippe, terzo.
Quarto l’australiano Michael Matthews, quindi il tedesco Maximilian Scachmann. Primo deglio italiani, 11/o, Lorenzo Rota. Nella classifica generale ora comanda Van der Poel, con 1″ di vantaggio su Alaphilippe e 6″ su Schachmann.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro di Svizzera: tappa e primato a Van der Poel
Campione d’Olanda precede due francesi nella terza tappa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Matheu Van der Poel ha conquistato la seconda vittoria consecutiva al Giro di Svizzera di ciclismo, imponendosi nella 3/a tappa, da Lachen a Pffanau, lunga 182,1 chilometri. Il campione d’Olanda ha preceduto sul traguardo i francesi Christophe Laporte, secondo, e il campione del mondo su strada Julian Alaphilippe, terzo.
Quarto l’australiano Michael Matthews, quindi il tedesco Maximilian Scachmann. Primo deglio italiani, 11/o, Lorenzo Rota. Nella classifica generale ora comanda Van der Poel, con 1″ di vantaggio su Alaphilippe e 6″ su Schachmann.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.