Mondo tutte le notizie. In tempo reale e sempre aggiornate e complete. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 148 minuti

Ultimo aggiornamento 19 Luglio, 2021, 21:53:32 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:41 DI GIOVEDÌ 15 LUGLIO 2021

ALLE 21:53 DI LUNEDÌ 19 LUGLIO 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Oms, catastrofe assoluta ritardando i vaccini ai bimbi
Il direttore del dipartimento di immunizzazione dell’Oms a Ginevra: “Pericolosa anche la revoca troppo rapida delle restrizioni sanitarie contro il Covid”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
08:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) mette in guardia sul rischio di una “catastrofe assoluta” se il pericoloso ritardo nella vaccinazione dei bambini a causa della pandemia di Covid-19 non verrà recuperato e se le restrizioni sanitarie verranno revocate troppo rapidamente.
“Nel 2021 abbiamo il potenziale per una catastrofe assoluta”, ha avvertito oggi la dottoressa Kate O’Brien, direttore del dipartimento di immunizzazione dell’Oms a Ginevra. La pandemia ha costretto infatti a dirottare risorse e personale verso la lotta al Covid, e molti servizi sanitari hanno dovuto chiudere o ridurre l’orario.
Le persone erano anche riluttanti a spostarsi per paura della contaminazione, quando le misure di contenimento non le vietavano. I bambini non protetti e la revoca troppo rapida delle restrizioni sanitarie contro il Covid – che hanno anche parzialmente protetto alcune malattie infantili – stanno già avendo i loro effetti, con ad esempio focolai di morbillo in Pakistan, ha affermato il funzionario dell’Oms. Questi due fattori combinati sono “l’assoluta catastrofe contro la quale stiamo lanciando l’allarme ora, perché dobbiamo agire ora per proteggere questi bambini”, ha sottolineato la O’Brien.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo in Germania, almeno 81 vittime e 1.300 dispersi. Merkel, sconvolta per la catastrofe
Von der Leyen: “L’Ue è pronta ad aiutare”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
16 luglio 2021
10:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le vittime delle devastanti alluvioni che hanno colpito la Germania sono salite ad 81. Lo riferiscono fonti ufficiali.  Il bilancio è salito ad almeno 81 dopo che le autorità della Renania-Palatinato, la regione più colpita, hanno annunciato che sono in quell’area i morti sono aumentati a 50.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il numero delle vittime è salito a 50”, contro le 28 del giorno prima, ha detto il portavoce del ministero dell’Interno della regione, Timo Haungs.
Intanto in Germania altre 1.300 persone risultano disperse nella circoscrizione di Bad Neuahr-Ahrweiler, nella Renania-Palatinato, colpita dall’alluvione. Lo ha confermato una portavoce dell’amministrazione locale, che ha però subito precisato: “la rete di telefonia mobile è in tilt, e dunque molte persone non riescono a raggiungere i propri parenti”. La portavoce ha anche affermato che ci sono altre vittime, ma che per ora non si forniscono altri bilanci.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due giorni di pioggia ininterrotta e il bilancio in Germania è una catastrofe senza precedenti. Il rigonfiamento e l’esondazione di tanti corsi d’acqua di piccola e media dimensione, nei Laender occidentali del Nordreno-Vestfalia e dalla Renania-Palatinato, hanno liberato enormi masse d’acqua dalla forza distruttiva. I corpi senza vita degli annegati sono venuti fuori da posti diversi, le inondazioni hanno fatto vittime negli scantinati delle case, nelle strade, fra i soccorritori. Ma la forza dell’acqua e del fango ha anche trascinato giù decine e decine di case. C’è chi si è rifugiato sui tetti delle case o sugli alberi. Il maltempo non ha colpito solo la Germania: alluvioni sono avvenute anche in Lussemburgo e Olanda.
Sale ancora il bilancio delle vittime causate dalle inondazioni che hanno devastato ampie aree del Belgio. I morti sono saliti a 12 e 5 le persone ancora disperse. Oltre 20.000 persone sono senza corrente elettrica. La maggior numero di vittime è stato segnalato nella provincia di Liegi. Il centro della città è stato evacuato ieri sera nel timore dello straripamento della Mosa il cui livello pare ora essersi stabilizzato. Il Paese è sotto choc per un fenomeno che i media definiscono di proporzioni storiche.
Le immagini del paesaggio e delle cittadine tedesche colpite sono difficili da tradurre in parole. Strisce di terra completamente devastate. Edifici e negozi distrutti. Le auto in strada travolte dalla corrente sono il meno nello scenario di un disastro naturale di questa portata. Le centinaia di persone messe in sicurezza in barca a Kordel, paesino situato lungo un affluente della Mosella, rappresentano l’aspetto positivo di una giornata che ha visto almeno 18 morti nel centro di Bad Neunahr-Ahrweiler e 20 a Euskirchen, vicino Colonia.
Angela Merkel, impegnata a Washington nella sua ultima visita di Stato negli Usa per una bilaterale con Joe Biden, ha sospeso la missione per prendere la parola dalla capitale americana ed esprimere personalmente cordoglio per le vittime. “È una tragedia”, ha detto la cancelliera senza ridimensionare. “Sono ore in cui parlare di una forte pioggia e di alluvione descrive la situazione in modo insufficiente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
È davvero una catastrofe”, ha insistito Merkel. “Sono sconvolta dalle notizie che mi arrivano da posti sommersi dall’acqua, dove persone in grande emergenza si salvano o vengono salvate. Sarà fatto ogni sforzo per ritrovare i dispersi”, ha aggiunto, promettendo fra l’altro gli aiuti necessari per la ricostruzione, in un contesto per ora dai danni incalcolabili. Alla Germania sono arrivati messaggi di solidarietà da altre nazioni e offerte di aiuto. Il Papa si è detto “profondamento colpito” e di “pregare” per “le persone che hanno perso la vita”. L’Italia, attraverso Palazzo Chigi e la Farnesina, ha assicurato tutto il sostegno necessario ai governi, non solo quello tedesco, che devono affrontare questa emergenza. Le alluvioni hanno scosso l’agenda politica interna tedesca. “Una catastrofe del genere non l’avevamo ancora mai vissuta”, ha commentato la presidente del Palatinato Malu Dreyer, “è davvero disastroso quello che sta succedendo”. Il presidente della Vestfalia, Armin Laschet, ha sospeso la campagna elettorale da candidato cancelliere della Cdu e si è recato sui posti più colpiti dall’emergenza, come Altena e Hagen, da dove ha chiesto che “le misure e le politiche per il clima siano più dinamiche, a livello nazionale, europeo e globale”.
Molti politici, come il vice cancelliere Olaf Scholz (Spd) e la candidata cancelliera dei Verdi Annalena Baerbock, hanno interrotto le vacanze. Mentre nelle strade dell’ovest della Germania migliaia di vigili del fuoco, poliziotti, militari dell’esercito, unità del Technische Hilfswerk, si sono mobilitati in aiuto delle popolazioni colpite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundeswehr ha fatto ricorso ai carri armati e sono stati utilizzati decine di elicotteri per sorvolare le aree disastrate. Non mancano, anche a caldo, polemiche in più direzioni. Stavolta le tv pubbliche locali e regionali sono finite sotto accusa – lo riferisce la Bild – per non aver dato in tempo notizie e avvisi su quello che stava accadendo ieri sera. E nel dibattito sullo stravolgimento climatico e l’inazione dei governi la Sueddeustche Zetiung ha commentato che quello che sta accadendo è scioccante, sì, “ma non sorprende”.

    METEO   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Talebani, cessate fuoco se Kabul rilascia prigionieri
La proposta al governo in cambio liberazione di 7000 detenuti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
18:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno proposto un cessate il fuoco di tre mesi in cambio del rilascio di 7.000 prigionieri detenuti nelle carceri afghane. Lo ha reso noto Nader Nadery, negoziatore del governo. “È una grande richiesta”, ha commentato, aggiungendo che gli insorti chiedono anche che i nomi dei loro leader vengano rimossi dalla lista nera delle Nazioni Unite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: due morti in Belgio
Numerosi allagamenti, Mosa rischia di esondare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 luglio 2021
11:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ di due morti il primo bilancio delle inondazioni che stanno devastando in queste ore la provincia di Liegi, nell’Est del Belgio. Questa l’indicazione fornita questa mattina dal governatore della provincia Catherine Delcourt, la quale ha parlato anche di diversi dispersi.

Da alcuni giorni piogge torrenziali si stanno abbattendo su questa regione che è stata messa in stato di massima allerta.
Numerose le inondazioni che hanno allagato case, fattorie e impianti industriali. Il fiume Mosa, che attraversa Liegi e Maastricht, rischia di esondare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Germania, 11 morti e 70 dispersi
Nell’ovest del Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 luglio 2021
11:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 11 persone sono morte e 70 risultano disperse a causa di forti piogge e inondazioni che hanno colpito la Germania occidentale, dove sei case sono state spazzate via da un fiume: lo scrive oggi la Bild on line.
I Laender più colpiti sono il Norderno-Vestfalia e la Renania-Palatinato.
Quattro persone sono morte ad Eifel nel distretto di Ahrweiler, mentre a Solingen due uomini sono morti annegati in cantina e la stessa sorte è toccata a un uomo e una donna, a Colonia. Fra le vittime ci sono anche due vigili del fuoco, deceduti mentre prestavano soccorso.
La forte pioggia, caduta ininterrottamente nelle ultime ore, ha provocato la piena di tutti i piccoli e medi corsi d’acqua dei Laender del Saarland, della Vestfalia e della Renania. Sale nel corso delle ore anche il livello della Mosella, e c’è molta attenzione alle condizioni del Reno. I vigili del fuoco sono impegnati in centinaia di interventi, anche per trarre in salvo le persone rimaste intrappolate nelle case a causa delle inondazioni. Inoltre si stima che circa 200 mila persone siano rimaste senza corrente elettrica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: 30 deputati maggioranza, stop missione G.costiera
Firma tutto il gruppo di Leu, alcuni del Pd e del Misto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
11:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Stop alla cooperazione con la Guardia costiera libica. Lo chiedono una trentina di deputati, la maggiora parte dei quali della maggioranza, in una risoluzione a prima firma di Erasmo Palazzotto a cui ha aderito tutto il gruppo di Leu (sia Articolo Uno che Sinistra Italiana) e diversi deputati del Pd.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo, 11 morti e 70 dispersi in Germania
Nell’ovest del Paese. Due vittime in Belgio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 luglio 2021
11:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 11 persone sono morte e 70 risultano disperse a causa di forti piogge e inondazioni che hanno colpito la Germania occidentale, dove sei case sono state spazzate via da un fiume: lo scrive oggi la Bild on line.
I Laender più colpiti sono il Norderno-Vestfalia e la Renania-Palatinato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quattro persone sono morte ad Eifel nel distretto di Ahrweiler, mentre a Solingen due uomini sono morti annegati in cantina e la stessa sorte è toccata a un uomo e una donna, a Colonia. Fra le vittime ci sono anche due vigili del fuoco, deceduti mentre prestavano soccorso.
La forte pioggia, caduta ininterrottamente nelle ultime ore, ha provocato la piena di tutti i piccoli e medi corsi d’acqua dei Laender del Saarland, della Vestfalia e della Renania. Sale nel corso delle ore anche il livello della Mosella, e c’è molta attenzione alle condizioni del Reno. I vigili del fuoco sono impegnati in centinaia di interventi, anche per trarre in salvo le persone rimaste intrappolate nelle case a causa delle inondazioni. Inoltre si stima che circa 200 mila persone siano rimaste senza corrente elettrica.
“Gli effetti della catastrofe climatica sono già qui”, ha commentato la verde Katrin Goerig-Eckardt, parlando alla emittente NTV.
Intanto in Belgio il primo bilancio delle inondazioni che stanno devastando in queste ore la provincia di Liegi (Est) è di due morti: lo ha detto questa mattina il governatore della provincia, Catherine Delcourt, la quale ha parlato anche di diversi dispersi.
Da alcuni giorni piogge torrenziali si stanno abbattendo su questa regione che è stata messa in stato di massima allerta. Numerose le inondazioni che hanno allagato case, fattorie e impianti industriali. Il fiume Mosa, che attraversa Liegi e Maastricht, rischia di esondare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, cessate fuoco se Kabul rilascia prigionieri
La proposta al governo in cambio liberazione di 7.000 detenuti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
15 luglio 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno proposto un cessate il fuoco di tre mesi in cambio del rilascio di 7.000 prigionieri detenuti nelle carceri afghane. Lo ha reso noto Nader Nadery, negoziatore del governo.

“È una grande richiesta”, ha commentato, aggiungendo che gli insorti chiedono anche che i nomi dei loro leader vengano rimossi dalla lista nera delle Nazioni Unite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Slovenia:da oggi obbligatorio certificato Covid per ingresso
Tra eccezioni transito, camionisti, proprietari terreni, minori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
15 luglio 2021
11:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Slovenia ha inasprito le regole per l’ingresso nel Paese dall’estero senza quarantena, imponendo a chi arriva, indipendentemente dal Paese di partenza, di essere in possesso di un certificato Covid. Lo riporta oggi l’agenzia di stampa slovena Sta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il certificato deve dimostrare che i viaggiatori si sono sottoposti a un test Pcr negativo nelle ultime 72 ore o a un test antigenico rapido negativo nelle precedenti 48 ore, oppure dimostrare di essere stati vaccinati o di essere guariti dalla malattia. Il ‘green pass’ europeo, in formato cartaceo e digitale e quelli emessi da Paesi terzi sono accettati, ha specificato l’agenzia Sta, ricordando che la Slovenia riconosce non solo i vaccini approvati a livello Ue come Pfizer/BioNtech, Moderna, AstraZeneca, Janssen, ma anche il vaccino russo Sputnik V e quelli cinesi Sinovac e Sinopharm.
Sono esentati dalle nuove regole le persone in transito, i camionisti, i proprietari di terreni su entrambi i lati del confine e i minori di 15 anni accompagnati da persone in possesso del certificato Covid.
Attualmente non ci sono controlli di polizia alle frontiere con Austria, Italia e Ungheria, ma solo al confine Schengen con la Croazia, ha informato la Sta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: Johansson ipotizza stop visti Ue a regime Minsk
‘Rafforzare frontiere lituane e mostrare la solidarietà europea’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 luglio 2021
11:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sospendere i visti Ue per quanti fanno parte del regime di Minsk – ma non per la popolazione in generale – è un’ipotesi di cui la commissaria Ue, Ylva Johansson, ha parlato a margine del consiglio Interni Ue informale (il primo sotto presidenza slovena), a Lubiana, a cui partecipa anche il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.
Quanto alla situazione in Lituania, che in queste settimane affronta un flusso migratorio eccezionale in arrivo dalla Bielorussia, proprio come ritorsione di Minsk per le sanzioni dell’Ue, Johansson ha indicato che “occorre rafforzare le frontiere esterne e mostrare la solidarietà europea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Frontex – ha spiegato – ha iniziato a dislocare le sue forze, ma ora deve incrementare” con più mezzi e uomini ai confini.
Inoltre per oggi è prevista la firma con l’Agenzia europea di sostegno all’asilo (Easo), per inviare 90 ufficiali” per assistere quanti arrivano” dalla rotta bielorussa, oltre allo stanziamento di 10milioni di euro per il rafforzamento delle capacità alle frontiere. La crisi migratoria in Lituania, secondo la commissaria, mostra l’importanza di “agire come Unione”, e di “fare progressi sul Patto per la migrazione e l’asilo. In sostanza apre una nuova prospettiva, che non è più solo quella dei Paesi del fronte del Mediterraneo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Rada approva dimissioni ministro Interno Avakov
Lo riporta l’agenzia Interfax
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
15 luglio 2021
11:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Verkhovna Rada (il Parlamento monocamerale ucraino) ha approvato la richiesta di dimissioni presentata dal ministro dell’Interno Arsen Avakov. Lo riporta l’agenzia Interfax.
Avakov era diventato ministro dell’Interno nel febbraio del 2014, cioè subito dopo la rivolta di Maidan.
Due giorni fa aveva annunciato di aver presentato una lettera di dimissioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass, ipotesi per trasporti a lunga distanza
Utilizzo esteso del certificato per evitare chiusure settori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 luglio 2021
18:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Estendere l’obbligo del green pass per l’accesso ai mezzi di trasporto a lunga percorrenza (come aerei o treni): è una delle ipotesi che, secondo fonti di Governo, sarà valutata in occasione della cabina di regia, prevista lunedì o martedì prossimi. La misura ricorda il ‘certificato verde’ alla francese, con obbligo di vaccinazione per i viaggi a grande distanza, ma per il resto il ‘green pass Italia’ dovrebbe essere meno restrittivo di quello di Emmanuel Macron.

Tra i provvedimenti ai quali pensa il governo su suggerimento dei tecnici c’è anche quello di riservare – almeno per alcune attività – l’utilizzo del green pass solo dopo aver fatto la seconda dose, in linea con l’Unione europea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un utilizzo diffuso del pass – viene fatto osservare – eviterebbe il ricorso a misure più restrittive. Su questo fronte, avanza l’ipotesi di un maggior peso dell’Rt ospedaliero – 30% delle terapie intensive e 40% dei ricoveri ordinari – sui profili di rischio da assegnare alle regioni. I provvedimenti che scaturiranno dal confronto su questi temi confluiranno nel ‘decreto emergenza’ del Governo previsto entro fine luglio, dove dovrebbe essere prevista anche la proroga dello stato di emergenza, che al momento termina il 31 luglio. Due sono le ipotesi, al momento, della sua prossima scadenza: fine ottobre oppure fine dicembre.
La prima a parlare esplicitamente di “via italiana all’uso allargato del green pass” è stata ieri Maria Stella Gelmini, che a Bruxelles dice che “è normale avere sensibilità differenti, ma sono fiduciosa che anche su questo tema, come ha detto il presidente (delle Conferenza delle Regioni) Fedriga, si troverà una soluzione unitaria”. “Se non vogliamo tornare a dover chiudere il paese non possiamo perdere tempo e non possiamo accontentarci dei risultati buoni che abbiamo raggiunto – aggiunge il ministro degli Affari regionali -. Dobbiamo fare uno scatto in avanti”.

Il ‘certificato verde’ potenziato divide la maggioranza, con Pd ed entro certi limiti Italia Viva favorevoli e M5S contrario all’applicazione in bar e ristoranti. “Ci sono luoghi con grandi afflussi di persone dagli stadi ai concerti fino alle discoteche, che devono aprire e per queste attività riteniamo certamente utile l’introduzione di un Green Pass – si legge in un post del movimento, forza di maggioranza relativa in Parlamento -, ma è “diverso il discorso per attività come bar o ristoranti: in questo momento introdurre il Green Pass per accedervi significherebbe solamente limitare una ripresa così faticosa, dopo mesi di sacrifici”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega è contraria e Matteo Salvini dice: “Ne parleremo se e quando ce ne sarà la necessità. Adesso chiediamo attenzione e rispetto delle regole, però non possiamo terrorizzare la gente prima del tempo”: Contro anche Fratelli d’Italia, mentre Forza Italia ha una posizione intermedia. Divisi anche i presidenti di Regione. Per Attilio Fontana in Lombardia “i numeri non sono tali da giustificare” l’obbligo esteso del green pass, mentre per Nicola Zingaretti nel Lazio “è utile per gli eventi di massa”. Sarà un tavolo tecnico all’inizio della prossima settimana, valutati i dati del contagio – oggi ancora in salita i casi, ma non le ospedalizzazioni – a dare l’orientamento alla successiva cabina di regia con il premier Mario Draghi. Probabile una stretta sugli stadi – “rendiamo efficace il green pass per riaprire gli impianti”, dice il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina – e come detto sui trasporti, treni a lunga percorrenza e voli in primis. L’idea è che il green pass serva per spettacoli, cinema, concerti, ma anche per palestre e piscine e in generale per tutte le concentrazioni di persone al chiuso e all’aperto. Le discoteche ancora attendono una data dall’esecutivo per la riapertura, forse si introdurrà un Qr code. Attualmente il ‘certificato verde’ viene richiesto per stadi, concerti e Rsa e si ottiene anche dopo la sola prima dose di vaccino. Resta poi aperta la questione della privacy con i dubbi del Garante e l’ipotesi di una norma di legge per estendere il pass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo alcuni esperti con l’uso estensivo del green pass non servirebbero più le zone colorate e nuove chiusure, ma intanto a livello locale l’aumento dei contagi dovuto alla variante Delta provoca provvedimenti circoscritti. A Serrenti (Sud Sardegna) un focolaio di Covid 19 ha spinto il sindaco a sospendere tutti gli eventi culturali, musicali, ricreativi e sportivi, con il coprifuoco per bar e ristoranti. Mentre in Sicilia le zone rosse localizzate sono tre: Riesi, Mazzarino e Piazza Armerina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: presidenza Ue chiude su ricollocamenti da Lituania
Ministro sloveno, neppure Vilnius lo chiede
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 luglio 2021
11:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ricollocare i migranti dalla Lituania agli altri Stati membri, creerebbe un pull-factor, e nemmeno Vilnius ce lo chiede”. Così il ministro dell’Interno sloveno Ales Hojs ai giornalisti, a margine del consiglio Interni informale a Lubiana, ricordando che la Lituania affronta un flusso eccezionale dalla Bielorussia, come ritorsione politica del regime di Minsk, contro le sanzioni europee.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Ue boccia la riforma giudiziaria della Polonia
Regime disciplinare giudici non è conforme a diritto dell’Unione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 luglio 2021
12:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il regime disciplinare dei giudici in Polonia non è conforme al diritto dell’Unione. Lo stabilisce la Corte di giustizia europea nella sua sentenza odierna.

Ieri i togati di Lussemburgo avevano accolto la richiesta della Commissione europea di misure ad interim, sempre sullo stesso dossier, per sospendere in via provvisoria i provvedimenti della sezione disciplinare della Corte suprema.
Con la sua sentenza odierna, la Corte ha accolto tutti gli addebiti mossi dall’Esecutivo comunitario.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Onu, Birmania rischia di diventare super diffusore
Giunta militare non è in grado controllare crisi sanitaria
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione in Birmania preoccupa l’Onu che fa appello alla comunità internazionale perché intervenga con aiuti umanitari ”d’urgenza” o il Paese ”rischia di diventare un super-propagatore del Covid-19″, colpendo un gran numero di persone sia all’interno sia all’esterno dei suoi confini.
L’aumento dei casi di Covid, un sistema sanitario al collasso e una profonda sfiducia della popolazione nella giunta militare al governo, rischiano di far crescere il numero dei morti, ha avvertito l’esperto delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani nel Paese, Tom Andrews, sottolineando che la giunta “manca delle risorse, della capacità e della legittimità” per controllare questa crisi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel Paese la capacità di vaccinazione e di testare il diffondersi del virus è molto limitata. Serve dunque una coalizione di emergenza che fornisca assistenza umanitaria al Paese, che deve far fronte a gravi carenze di forniture mediche e ossigeno.
Secondo il rappresentante Onu serve un organismo politicamente neutrale per coordinare una risposta al coronavirus che includa un programma di vaccinazione cui la popolazione aderisca. E’ necessario farlo, ha aggiunto l’esperto, prima che il Paese diventi un super vettore di diffusione del virus.
Secondo il relatore speciale è inoltre preoccupante la situazione della popolazione carceraria, che include ”migliaia di prigionieri politici detenuti arbitrariamente dopo il colpo di Stato”.
”I reclusi, tra cui quasi 6 mila persone arbitrariamente detenute da quando la giunta militare ha preso il potere nel febbraio scorso, potrebbero vedere la loro detenzione diventare una condanna a morte”, ha avvertito Andrews. Anche per questo, ha concluso, ”non c’è tempo da perdere”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: first lady Haiti ringrazia medici dopo intervento
Martine Moise convalescente in ospedale di Miami
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT AU PRINCE
15 luglio 2021
12:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La ‘first lady’ di Haiti, Martine Moise, convalescente da un intervento chirurgico a cui è stata sottoposta a Miami dopo l’attacco del 7 luglio in cui è stato assassinato suo marito Jovenel Moise, ha ringraziato i medici che l’anno sostenuta “in questo momento terribile”.
Ferita in varie parti del corpo, la donna era stata trasportata in Florida con un aereo sanitario in condizioni “stabili ma molto critiche”.

Giorni fa aveva diffuso via Twitter un messaggio sottolineando il lavoro svolto “per il bene del Paese” dal marito, e denunciato che “dopo i mercenari che lo hanno materialmente ucciso, altri mercenari stanno cercando di uccidere anche le sue idee”.
In un tweet accompagnato da una foto che la mostra nel suo letto di ospedale, la donna ha “ringraziato gli angeli custodi che mi hanno aiutato in questo momento terribile. Con la loro delicatezza, bontà e attenzione sono stata in grado di resistere. Grazie, grazie, grazie!”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Onu, Birmania rischia di diventare super diffusore
Giunta militare non è in grado controllare crisi sanitaria
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione in Birmania preoccupa l’Onu che fa appello alla comunità internazionale perché intervenga con aiuti umanitari ”d’urgenza” o il Paese ”rischia di diventare un super-propagatore del Covid-19″, colpendo un gran numero di persone sia all’interno sia all’esterno dei suoi confini.
L’aumento dei casi di Covid, un sistema sanitario al collasso e una profonda sfiducia della popolazione nella giunta militare al governo, rischiano di far crescere il numero dei morti, ha avvertito l’esperto delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani nel Paese, Tom Andrews, sottolineando che la giunta “manca delle risorse, della capacità e della legittimità” per controllare questa crisi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel Paese la capacità di vaccinazione e di testare il diffondersi del virus è molto limitata. Serve dunque una coalizione di emergenza che fornisca assistenza umanitaria al Paese, che deve far fronte a gravi carenze di forniture mediche e ossigeno.
Secondo il rappresentante Onu serve un organismo politicamente neutrale per coordinare una risposta al coronavirus che includa un programma di vaccinazione cui la popolazione aderisca. E’ necessario farlo, ha aggiunto l’esperto, prima che il Paese diventi un super vettore di diffusione del virus.
Secondo il relatore speciale è inoltre preoccupante la situazione della popolazione carceraria, che include ”migliaia di prigionieri politici detenuti arbitrariamente dopo il colpo di Stato”.
”I reclusi, tra cui quasi 6 mila persone arbitrariamente detenute da quando la giunta militare ha preso il potere nel febbraio scorso, potrebbero vedere la loro detenzione diventare una condanna a morte”, ha avvertito Andrews. Anche per questo, ha concluso, ”non c’è tempo da perdere”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: first lady Haiti ringrazia medici dopo intervento
Martine Moise convalescente in ospedale di Miami
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT AU PRINCE
15 luglio 2021
12:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La ‘first lady’ di Haiti, Martine Moise, convalescente da un intervento chirurgico a cui è stata sottoposta a Miami dopo l’attacco del 7 luglio in cui è stato assassinato suo marito Jovenel Moise, ha ringraziato i medici che l’anno sostenuta “in questo momento terribile”.
Ferita in varie parti del corpo, la donna era stata trasportata in Florida con un aereo sanitario in condizioni “stabili ma molto critiche”.

Giorni fa aveva diffuso via Twitter un messaggio sottolineando il lavoro svolto “per il bene del Paese” dal marito, e denunciato che “dopo i mercenari che lo hanno materialmente ucciso, altri mercenari stanno cercando di uccidere anche le sue idee”.
In un tweet accompagnato da una foto che la mostra nel suo letto di ospedale, la donna ha “ringraziato gli angeli custodi che mi hanno aiutato in questo momento terribile. Con la loro delicatezza, bontà e attenzione sono stata in grado di resistere. Grazie, grazie, grazie!”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Mosca,leader ‘Normandia’ per summit ma nessuna data
Lo afferma il portavoce di Putin, ripreso dall’agenzia Interfax
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
15 luglio 2021
12:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I leader di tutti i Paesi membri sostengono l’idea di un vertice del Quartetto di Normandia (Russia, Ucraina, Francia e Germania) per cercare una soluzione al conflitto nel Donbass, tuttavia “non c’è nessuna discussione su nessuna specifica data al momento”: lo ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ripreso dall’agenzia di stampa Interfax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, cessate fuoco se Kabul rilascia prigionieri
La proposta al governo in cambio liberazione di 7.000 detenuti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
15 luglio 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno proposto un cessate il fuoco di tre mesi in cambio del rilascio di 7.000 prigionieri detenuti nelle carceri afghane. Lo ha reso noto Nader Nadery, negoziatore del governo.

“È una grande richiesta”, ha commentato, aggiungendo che gli insorti chiedono anche che i nomi dei loro leader vengano rimossi dalla lista nera delle Nazioni Unite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: vertici militari temevano Trump avrebbe tentato golpe
Libro, dopo le elezioni di novembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
13:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capo dello stato maggiore congiunto americano, Mark Milley, era così scosso dall’idea che Donald Trump ed i suoi alleati avrebbero tentato un golpe o preso altre pericolose misure illegali dopo la sconfitta elettorale dell’allora presidente, che aveva pianificato – insieme ad altri alti ufficiali – vari modi per fermarli. E’ quanto emerge da alcune anticipazioni ottenute dalla Cnn di un nuovo libro che verrà pubblicato martedì prossimo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel libro, dal titolo “I Alone Can Fix It” (Solo io posso aggiustarlo), gli autori – i giornalisti del Washington Post Carol Leonnig e Philip Rucker – scrivono tra l’altro che Milley e gli altri capi di stato maggiore parlarono di un piano che prevedeva le dimissioni – annunciate separatamente – di ciascuno di loro pur di non seguire ordini provenienti dalla Casa Bianca che avessero giudicato illegali, pericolosi o imprudenti.
Il libro, riporta la Cnn, verte sull’ultimo anno di Trump in carica ed offre una visione dietro le quinte di come gli alti funzionari dell’amministrazione e la cerchia ristretta di Trump hanno gestito il suo comportamento sempre più instabile dopo la sconfitta elettorale.
Leonnig e Rucker, che hanno intervistato Trump per più di due ore, raccontano come per la prima volta nella storia moderna degli Stati Uniti il ;;massimo ufficiale militare del Paese – il cui ruolo è quello di consigliare il presidente – si stesse preparando ad una resa dei conti con il comandante in capo perché temeva un tentativo di colpo di Stato dopo la sconfitta di novembre alle urne.
In particolare, spiegano gli autori, Milley temeva che qualcosa di sinistro stesse per accadere alla luce della decisione post elettorale del presidente uscente di licenziare il ministro della Difesa Mark Esper e delle dimissioni del Procuratore generale William Barr.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo in Germania, in centinaia portati in salvo in barca
Esercito interviene con 500 soldati e panzer
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 luglio 2021
13:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Centinaia di persone sono state prelevate e messe in salvo dalle loro case in barca, nella zona di Kordel, uno dei centri particolarmente colpiti dall’effetto delle alluvioni che in Germania stanno provocando vittime e danni. Sul posto non ci sarebbero morti feriti e dispersi, stando alla polizia locale, interpellata dalla Bild.
Kordel si trova sul fiume Kyll, un affluente della Mosella. Nel bilancio complessivo dell’acqua alta, che sta colpendo i Laender occidentali della Vestfalia e del Palatinato del Reno, finora ci sono 20 morti e 70 dispersi. Anche L’esercito è intervenuto per i soccorsi con 500 soldati in sei circoscrizioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Siria: Ong, 9 civili uccisi a Idlib, anche 3 bimbi
Riprendono bombardamenti governativi nella zona
c
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
13:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT, 15 LUG – Nove civili tra cui tre bambini siriani sono stati uccisi oggi in raid di artiglieria attribuiti al governo di Damasco nella regione nord-occidentale di Idlib fuori dal controllo governativo e sotto influenza turca. Lo riferisce l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui i cannoneggiamenti sono avvenuti nelle ultime ore nei pressi di Fuaa, località pochi chilometri a nord-est di Idlib, capoluogo della martoriata regione siriana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Qui sono stati uccisi sei civili, tra cui un bambino, afferma l’Osservatorio che da anni si avvale di una fitta rete di fonti sul terreno.
Altri tre civili, tra cui due bambini, sono stati uccisi invece a Iblin, località 20 km a sud-ovest di Idlib, presa di mira da altri bombardamenti di artiglieria governativi.
Sempre a Iblin, all’inizio del mese altri 9 civili erano stati uccisi in raid d’artiglieria analoghi, sempre attribuiti alle forze governative.
La zona di Idlib è interessata dal marzo del 2020 da una tregua negoziata tra Russia e Turchia, rispettivamente alleati di forze governative e di insorti anti-regime.
Secondo l’Onu a Idlib e dintorni sono ammassati circa 4 milioni di civili con ‘bisogni umanitari’, più della metà dei quali sfollati provenienti da altre regioni della Siria travolta da più di 10 anni di violenze armate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guardian, Putin mosse gli 007 per sostenere Trump nel 2016
Il giornale cita documenti fatti trapelare dallo stesso Cremlino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
13:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vladimir Putin autorizzò personalmente un’operazione segreta delle sue agenzie di spionaggio per appoggiare un Donald Trump “mentalmente instabile” alle elezioni presidenziali Usa del 2016: lo scrive in esclusiva il Guardian. Alla base di queste rivelazioni il giornale cita documenti che si ritiene siano stati fatti trapelare dallo stesso Cremlino e che il Guardian ha fatto esaminare da esperti indipendenti per verificarne l’autenticità.

Il disco verde di Putin arrivò in una sessione del Consiglio di sicurezza nazionale tenuta il 22 gennaio del 2016: erano presenti, oltre al presidente, tutti i capi dei servizi ed i ministri senior.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo in Germania, sale a 30 il bilancio dei morti
Lo ha reso noto la polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 luglio 2021
14:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a 30 il bilancio dei morti per il maltempo in Germania. Lo ha reso noto la polizia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Olanda:morto giornalista investigativo ferito ad Amsterdam
Era stato colpito alla testa il 6 luglio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 luglio 2021
14:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Peter R. de Vries, il giornalista investigativo olandese è morto.
Lo riferisce il quotidiano olandese De Telegraaf ricordando che il reporter di cronaca nera era stato gravemente ferito al testa da colpi di arma da fuoco il 6 luglio. Aveva 64 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MALTEMPO IN GERMANIA, ALMENO 42 I MORTI
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
14:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO, 15 LUG – Sono almeno 42 i morti per le alluvioni che hanno colpito la Germania. E’ il nuovo drammatico bilancio della polizia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Madrid intitolerà una piazza a Raffaella Carrà
Tutta la giunta a favore, tranne Vox che si è astenuto
c
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
19:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La giunta comunale di Madrid ha approvato la proposta di dedicare una piazza della capitale spagnola a Raffaella Carrà. Lo riporta il sito del quotidiano El Diario.
Tutti i partiti hanno votato a favore tranne Vox che si è astenuto. L’iniziativa era stata presentata da Más Madrid “per valorizzare la memoria di questa donna, cantante, compositrice, presentatrice, ballerina, coreografa e icona di riferimento per tutti i madrileni e le madrilene e in particolare per la comunità LGBTI +”.   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Bellocchio a Cannes, mi sento libero ma non assolto
“Con il mio film più privato”. Sabato la Palma d’onore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
15 luglio 2021
14:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes incorona Marco Bellocchio.
Il regista, che sabato 17 luglio riceve la Palma d’oro d’onore durante la serata di chiusura del 74/o festival, porta il suo nuovo film Marx può aspettare e tiene un Rendez Vous, una lezione ad una platea sold out di giornalisti, accreditati e cineasti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La premiere del film – dice – mi fa stare non dico in ansia, ma mi fa palpitare, mi fa sentire più giovane, un così piccolo film nato per noi avere una così grande ribalta. La Palma d’oro d’onore invece mi fa felice, ma non la considero un premio di risarcimento, perché io qui ho avuto sempre enormi soddisfazioni, tra cui la doppia Palma d’oro agli interpreti di Salto nel vuoto, Michel Piccoli e Anouk Aimee”. Bellocchio racconta Marx può aspettare come “un’ultima occasione per fare i conti con qualcosa che era stato censurato, nascosto a tutti noi, da me e dalla mia famiglia. Prima abbiamo organizzato un pranzo al circolo dell’Unione a Piacenza che mio padre aveva fondato. Capii subito che non mi interessava fare una cosa nostalgica, tenera con chi restava della mia famiglia, mia sorella, i miei fratelli, ma che il focus sarebbe diventato ‘il grande assente’ ossia Camillo, il mio gemello suicida a 26 anni nel 1968”.
Il titolo del film (da oggi in sala con 01, coprodotto da Kavac Film e Rai Cinema con Tenderstories), è proprio una frase detta dall’infelice fratello a Marco già regista in ascesa: alla sua richiesta di attenzione, di aiutarlo a trovare un lavoro il regista gli rispose con “potrai riscattare la tua infelicità entrando nella lotta rivoluzionaria”.
Si ride, ci si emoziona, si partecipa dei fatti della famiglia Bellocchio: “Paradossalmente il mio film più privato e anche il mio più libero, leggero, senza i condizionamenti che mi avevano impedito di riflettere su questo dramma, prima la salvaguardia di mia madre, poi la politica, poi la psicanalisi.
Ora finalmente sono sereno, ma non per questo assolto”.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Nyt, ‘Michelangelo chi? I robot irrompono nella scultura’
In prima sul quotidiano un braccio meccanico al lavoro a Carrara
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
01:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I robot irrompono nel mondo dell’arte, più precisamente in quello della scultura, dove – riporta il New York Times – molti degli artisti contemporanei che si servono di queste tecnologie per realizzare le loro opere chiedono agli operatori dei bracci meccanici di mantenere segrete le loro identità.
Il quotidiano statunitense dedica oggi un lungo articolo – dal titolo appunto “Michelangelo who? Robots break into sculpting” (Michelangelo chi? I robot irrompono nella scultura) – a questo nuovo trend e pubblica in prima pagina l’immagine di uno di questi giganti, denominato ABB2, al lavoro in un laboratorio di Carrara per realizzare una statua “commissionata da un famoso artista americano”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ma ABB2, un robot alto quasi quattro metri, è solo uno dei tanti: in un altro laboratorio a pochi metri di distanza, prosegue il Nyt, Quantek2 lavora su un altro blocco di marmo per realizzare un’opera commissionata questa volta da un “artista britannico”.
Se centinaia di anni fa molti artisti e artigiani lavoravano nell’ombra per realizzare le opere dei grandi maestri che poi firmavano i capolavori, oggi questo ruolo lo svolgono i robot.
Tra i clienti che possono essere menzionati con nome e cognome, il giornale cita l’italiana Vanessa Beecroft e gli americani Jeff Koons e Barry X Ball, pioniere della tecnologia dello scanning 3D, che fa ampio uso di computer e di macchine a controllo numerico per realizzare i suoi capolavori.   TECNOLOGIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Perù: degenera corteo pro-Fujimori, attaccate auto ministri
Condanna del presidente Sagasti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LIMA
15 luglio 2021
15:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un corteo di sostenitori della candidata presidenziale Keiko Fujimori è degenerato in violenze ieri a Lima, con scontri con la polizia, danneggiamenti di auto e negozi, molestie di alcuni giornalisti e fotografi, ed un lancio di sassi contro le auto di due ministri che stavano recandosi nella sede del governo per un consiglio dei ministri.
Lo riferisce l’agenzia di stampa Andina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La manifestazione, denominata ‘Macia finale’ era stata organizzata dal partito di destra Fuerza popular che continua a denunciare brogli che nel ballottaggio presidenziale svoltosi il 6 giugno scorso, avrebbero favorito il candidato di sinistra, Pedro Castillo.
Quest’ultimo attende una ufficializzazione da parte del Tribunale nazionale elettorale (Jne), impegnato ad esaminare i ricorsi di Fujimori, della sua vittoria con un vantaggio sulla rivale di circa 44.000 voti.
Gridando slogan contro Castillo e contro il governo “complice” dei brogli, i dimostranti hanno intercettato le auto dei ministri della Salute, Oscar Ugarte, e degli Alloggi, Solangel Fernández, prese di mira con un nutrito lancio di pietre.
Inoltre hanno insultato e molestato giornalisti delle reti televisive ATV e ‘Canal N’ e ferito un fotografo del quotidiano La Republica.
Da parte sua il presidente della Repubblica ad interim (il suo mandato scade il 28 luglio, nr.), Francesco Sagasti, ha dichiarato in una intervista che il suo governo non intende “tollerare simili atti di violenza”, perché quello che “è successo mostra il superamento di una linea rossa nell’ordine pubblico che non può essere tollerato”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Spagna, Paesi Bassi e Cipro in rosso sulle mappe Ue
Anche Malta colpita dalla variante Delta, l’Italia resta verde
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 luglio 2021
15:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La variante Delta corre in tutta Europa e fa aumentare i contagi soprattutto in Spagna, nei Paesi Bassi, a Cipro e a Malta, che si tingono di rosso e rosso scuro sulla mappa settimanale del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) sull’incidenza del Covid. La situazione è peggiorata in particolare in Spagna, che risulta interamente rossa con diverse aree (tra cui Catalogna, Castiglia e Leon) indicate in rosso scuro.
I contagi sono aumentati anche nel sud della Francia, passato al giallo insieme a Irlanda, Belgio e alcune zone di Svezia, Finlandia e Danimarca. L’Italia si conferma invece tutta in verde.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: il premier incaricato Hariri rinuncia
Rimesso il mandato nelle mani del presidente Aoun
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
15:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT, 15 LUG – Il premier incaricato Saad Hariri ha rimesso in mano al capo di Stato Michel Aoun l’incarico di formare il governo dopo che ieri lo stesso Hariri aveva presentato ad Aoun una nuova proposta di formare un esecutivo, questa volta con 24 ministri. Hariri è salito poco fa al palazzo presidenziale di Baabda, e dopo un breve incontro con Aoun ha annunciato ai media la sua decisione.
“Che Iddio protegga il Libano”: con queste parole Hariri ha concluso il suo laconico messaggio al termine dell’incontro lampo col presidente della Repubblica Michel Aoun al palazzo presidenziale di Baabda.
Hariri aveva ricevuto l’incarico a ottobre scorso nel mezzo della crisi finanziaria e politica del Libano, esacerbata dalla devastante esplosione del porto di Beirut del 4 agosto scorso.
Il premier Hassan Diab si era dimesso proprio dopo l’esplosione di agosto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oms, Cina collabori di più sull’origine del coronavirus
‘Garantisca l’accesso diretto ai dati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
15:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA, 15 LUG – La Cina deve “collaborare di più” all’indagine sull’origine del coronavirus. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing da Ginevra.
“Speriamo che ci sia una maggiore cooperazione per andare a fondo di ciò che è accaduto”, a Wuhan a dicembre 2019, ha detto il direttore generale dell’Oms chiedendo in particolare accesso diretto ai dati che finora Pechino ha negato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oms, forte probabilità di varianti ancora più pericolose
‘La pandemia non è affatto finita’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
15 luglio 2021
16:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ “fortemente probabile” che si svilupperanno nuove varianti del Covid “più pericolose”. Lo sostengono gli esperti dell’Oms nel consueto briefing da Ginevra sul coronavirus.
Il comitato di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità ha avvertito che nuove varianti di Covid-19 potrebbero diffondersi in tutto il mondo rendendo ancora più difficile fermare la pandemia. “Non è affatto finita”, hanno affermato gli esperti dell’agenzia dell’Onu sottolineando “la forte probabilità che emergano nuove e forse più pericolose varianti che potrebbero essere ancora più difficili da controllare”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: il premier, inaccettabile trattamento dell’Ue
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 luglio 2021
16:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non posso accettare che la Polonia sia trattata dall’Unione europea in modo diverso, peggiore, dagli altri Stati”. È quanto ha detto il premier polacco Mateusz Morawiecki nel commentare la sentenza odierna della Corte di giustizia europea (Tsue) sulle competenze disciplinare della Corte suprema polacca.
Morawiecki ha fatto riferimento alla Germania e alla Spagna, affermando che la riforma della giustizia realizzata dal suo governo non va oltre le soluzioni accolte in quegli Stati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears parla alla corte, adotta #FreeBritney
La voce rotta dall’emozione: “Temevo di morire”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 luglio 2021
19:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Forte di un nuovo avvocato, la voce a tratti rotta dall’emozione, Britney Spears è tornata a parlare davanti alla Superior Court di Los Angeles chiedendo di essere liberata dalla “prigione dorata” che da 13 anni le impedisce di condurre una vita autonoma: “Voglio far causa a mio padre per abusi nella tutela”, ha detto la pop star parlando per telefono, a volte interrotta dalle lacrime: “Voglio denunciarlo oggi. Voglio un’inchiesta su di lui”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E sempre rivolgendosi alla giudice Brenda Penny che sta esaminando il caso, Britney ha detto di aver avuto spesso paura che i suoi tutori stessero cercando di ucciderla obbligandola ad assumere farmaci: “Se questo non è abuso, non so cos’altro possa esserlo”. Era la seconda volta che Britney parlava direttamente alla corte da quando nel 2008 è stata messa sotto tutela dopo due clamorosi e pubblici episodi di crollo mentale: finita l’udienza, la cantante ha ringraziato i fan su Instagram adottando per la prima volta l’hashtag #FreeBritney attorno al quale si sono radunati i suoi numerosi fan, alcuni famosi come Miley Cyrus e Ariana Grande. “Stiamo facendo progressi”, ha aggiunto, corredando il messaggio con l’emoji del “dito medio”: “Con un nuovo avvocato che mi rappresenta veramente…oggi mi sento grata e benedetta”. L’avvocato è Mathew Rosengart, un ex procuratore che ha difeso i diritti di star come Sean Penn e Keanu Reeves e che ha preso il posto di Samuel Ingham III, il legale assegnato 13 anni fa a Britney dalla corte che di fatto ha assecondato più i voleri del “padre-padrone” Jamie Spears che quelli della sua cliente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Golden Globe, Hfpa si riforma, più votanti e trasparenza
Più votanti e trasparenza dopo boicottaggi Hollywood
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 luglio 2021
16:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nella bufera da mesi dopo le accuse del “Los Angeles Times” di essere “una casta razzista”, la Hollywood Foreign Press Association fa un nuovo tentativo di riforma: più affiliati – non solo gli 80 originali tra cui nessun nero – e più trasparenza nelle operazioni sono al centro delle nuove proposte presentate all’associazione dei giornalisti stranieri nella mecca del cinema da Todd Boehly, il presidente della holding Eldridge Industries a cui fa capo lo studio Dick Clark che da decenni produce i Golden Globes. Al centro del piano c’è l’aggiunta immediata di 50 nuovi giornalisti votanti per l’assegnazione dei premi con una enfasi sulla diversità e la creazione di una società a scopo di lucro governata da un consiglio di 15 membri per capitalizzare sulla cerimonia dei premi: un progetto finanziariamente importante dopo che a maggio la Nbc, che tradizionalmente li mandava in onda, aveva annunciato una pausa di riflessione per l’edizione 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Verrebbero inoltre adottate misure più severe e trasparenti per il rinnovo delle credenziali degli associati: un privilegio che in passato ha garantito accesso esclusivo a star e conferenze stampa e che adesso sarebbe verificato anno per anno in base all’effettiva produzione. Per spingere sul piano Eldridge ha ottenuto il sostegno di Jesse Collins, veterano produttore afro-americano di Grammy e di Oscar: “E’ una opportunità eccitante di essere parte di un vero cambiamento”, ha spiegato quest’ultimo. L’interesse di Eldridge nasce perché fino a quest’anno i Golden Globes sono stati una gallina dalle uova d’oro per la Hollywood Foreign Press, Dick Clark Productions e la Nbc con proventi da decine di milioni di dollari in spot tv durante la notte delle stelle più divertente di Hollywood.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tilda Swinton e il mistero dei boati di Weerasethakul
Attrice a Cannes, i film sono solo foglie che cadono dall’albero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
15 luglio 2021
17:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non sono i ‘colpi del destino’ della terza sinfonia di Beethoven, ma colpì molto più forti, poco musicali, veri boati che sente la protagonista di MEMORIA del tailandese Apichatpong Weerasethakul, ovvero Jennifer (Tilda Swinton) coltivatrice di orchidee in visita a sua sorella malata a Bogotà.
E questi colpi non sono le sole strane cose che accadono in questo film, in corsa in questa 74/ma edizione del Festival di Cannes, non a caso firmato da un regista abituato a lavorare in una prospettiva antropologica e metafisica alla stesso tempo alla ricerca delle voci della natura come del senso della vita e dei suoi segni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sconvolta da questi suoni, che sembrano venire dal centro della terra, la donna ne cerca ossessivamente il significato anche per liberarsene: non riesce infatti più a dormire.
Va così da un ingegnere musicale e musicista (Elkin Diaz) per ricostruire lentamente e fedelmente il suono e incontra anche un archeologo francese (Jeanne Balibar) con il quale fa amicizia.
A Bogotà viene a sapere di una tribù brasiliana, ‘gli invisibili’, che evitano il contatto con gli altri e assiste poi a una sinfonia di allarmi, di auto e di appartamento, che suonano e tacciono all’unisono.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corte Ue, possibile vietare velo e simboli culto al lavoro
‘Ma deve esserci un’esigenza reale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 luglio 2021
17:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il divieto di indossare sul luogo di lavoro qualsiasi forma visibile di espressione delle convinzioni politiche, filosofiche o religiose può essere giustificato dall’esigenza del datore di lavoro di presentarsi in modo neutrale nei confronti dei clienti o di prevenire conflitti sociali”. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Ue esprimendosi sul caso di due dipendenti di aziende tedesche che erano incorse in procedimenti interni per aver indossato il velo al lavoro.

I giudici di Lussemburgo hanno evidenziato che la giustificazione al divieto di indossare simboli religiosi “deve rispondere a un’esigenza reale del datore di lavoro” e “i giudici nazionali, nella conciliazione dei diritti e degli interessi in gioco, possono tener conto del contesto specifico” dello Stato membro e, in particolare, “delle disposizioni nazionali più favorevoli per quanto concerne la tutela della libertà di religione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Meghan Markle creerà e produrrà serie animata per Netflix
Pearl, sotto insegna Archewell Productions
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 luglio 2021
17:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo progetto di Meghan Markle è una serie animata per Netflix. La duchessa di Essex sarà creatrice produttrice di Pearl, con protagonista una 12 enne che viene ispirata da diverse donne influenti nella storia.

Lo show rientra nell’ambito dell’accordo che la coppia reale, sotto l’insegna della Archewell Productions, ha con il gigante dello streaming. Pearl è la prima serie animata per la loro casa di produzione.
“Come molte ragazze della sua età – ha detto la Markle – la nostra eroina Pearl ha intrapreso un viaggio alla scoperta di sé mentre cerca di superare le difficoltà quotidiane della vita.
Sono entusiasta che la Archewell Productions collabora con una piattaforma potente come Netflix e con produttori incredibili.
Assieme creeremo per voi quarta nuova serie animata che celebra donne straordinarie nella storia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi: dopo oltre 8 mesi riapre la Tour Eiffel
‘La Dama è pronta’. Cancelli aperti da domani alle 13:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
15 luglio 2021
18:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Come un segno di ritorno alla vita.
La Tour Eiffel, tra i monumenti più visitati al mondo, riaprirà ufficialmente al pubblico questo venerdì.
Privata dei turisti a causa della crisi sanitaria da fine ottobre – la più lunga chiusura dai tempi della Seconda Guerra Mondiale – il monumento simbolo di Parigi e della Francia riaprirà domani al pubblico, nonostante le incertezze sanitarie legate, in particolare, alla variante Delta del coronavirus.
“La Dama è pronta. Ieri ha dato un grande spettacolo per prepararsi”, ha detto all’agenzia France Presse il presidente della società che gestisce la Torre (Sete) Jean-François Martins, riferendosi ai fuochi artificiali per la Festa Nazionale del 14 luglio, che come da tradizione, vengono sparati da lì. Domani, dalle 13:00 in poi, il monumento riaprirà dunque al pubblico, per la prima volta, dopo otto mesi e mezzo di chiusura. La capienza sarà comunque ridotta di metà, per un massimo giornaliero di 13.000 visitatori. Un sospiro di sollievo anche per i 350 impiegati della Dama di Ferro, da 260 giorni in cassa integrazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: A Chiara di Carpignano vince alla Quinzaine
Regista fa bis, anche A Ciambra ebbe stessa etichetta europea
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
15 luglio 2021
18:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Jonas Carpignano fa il bis: il suo bel film A Chiara (che non avrebbe sfigurato nel concorso per la Palma d’oro) ha vinto la Europa Cinemas Cannes Label per il miglior film europeo alla Quinzaine des Realizaterus, la importante sezione indipendente (e non competitiva tranne appunto la label europea) del festival di Cannes. Nel 2017 il suo primo film A Ciambra, che ebbe Martin Scorsese come produttore esecutivo, vinse lo stesso identico premio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 48.553 casi in 24 ore in Gb, picco da gennaio
I morti sono 63, il più alto aumento giornaliero dal 26 marzo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
19:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono 48.553 i nuovi casi di Covid nel Regno Unito nelle ultime 24 ore, il livello più alto da gennaio.
I morti sono 63, il più alto aumento giornaliero dal 26 marzo.

Lo riporta il sito ufficiale del governo britannico Gov.UK. Il bilancio delle vittime del virus nel Regno Unito è di 128.593.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Indonesia: oltre 70 mila i morti da inizio pandemia
2,7 milioni di contagi finora nel Paese del sudest asiatico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
03:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ha superato quota 70 mila in Indonesia il numero di morti per Covid-19 dall’inizio della pandemia, secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins.
Lo Stato-arcipelago del sudest asiatico da 270 milioni di abitanti ha registrato finora oltre 2,7 milioni di casi di contagio.
Le dosi di vaccino somministrate sono state 54,5 milioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alluvioni in Germania, i morti salgono a 81
Merkel: ‘Non vi lasceremo soli’
c
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
16 luglio 2021
07:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le vittime delle devastanti alluvioni che hanno colpito la Germania sono salite ad 81. Lo riferiscono fonti ufficiali.
Il bilancio delle vittime delle alluvioni in Germania è salito ad almeno 81 dopo che le autorità della Renania-Palatinato, la regione più colpita, hanno annunciato che sono in quell’area i morti sono aumentati a 50.
“Il numero delle vittime è salito a 50”, contro le 28 del giorno prima, ha detto il portavoce del ministero dell’Interno della regione, Timo Haungs. Sono centinaia le persone che rimangono disperse facendo temere un bilancio ancora più pesante. Intanto la cancelliera tedesca Angela Merkel da Washington ha detto che “la piena portata di questa tragedia si vedrà solo nei prossimi giorni” assicurando assicurando aiuti per i soccorsi e la ricostruzione. Il governo “non vi lascerà soli in questo momento difficile e terribile”, ha detto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: militari si scontrano con i talebani al confine
Operazione per riprendere il valico di Spin Boldak
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
16 luglio 2021
08:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Forze afghane si sono scontrate con i talebani nell’ambito di un’operazione per riprendere il valico di Spin Boldak al confine con il Pakistan. “Stanno combattendo contro i talebani, che si sono rifugiati nelle case dei civili”, ha detto Jamal Nasir Barakzai, portavoce della polizia per la provincia meridionale di Kandahar.

Il valico è stato preso dai talebani all’inizio della settimana, parte di una diffusa offensiva lanciata dagli insorti all’inizio di maggio quando le forze statunitensi hanno iniziato il loro ritiro definitivo dall’Afghanistan. Il punto di confine fornisce accesso diretto alla provincia pakistana del Belucistan, sede da decenni dei massimi leader talebani, ed è un punto di passaggio per i riservisti talebani che entrano in Afghanistan per combattere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alluvioni in Belgio: nuovo bilancio, 12 morti e 5 dispersi
Provincia Liegi la più colpita. Livello della Mosa si stabilizza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 luglio 2021
08:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale ancora il bilancio delle vittime causate dalle inondazioni che hanno devastato ampie aree del Belgio. I morti sono saliti a 12 e 5 le persone ancora disperse.
Oltre 20.000 persone sono senza corrente elettrica. La maggior numero di vittime è stato segnalato nella provincia di Liegi. Il centro della città è stato evacuato ieri sera nel timore dello straripamento della Mosa il cui livello pare ora essersi stabilizzato. Il Paese è sotto choc per un fenomeno che i media definiscono di proporzioni storiche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Media, colpi di avvertimento turchi a guardacoste Cipro
‘Durante pattugliamento navale contro immigrazione irregolare’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
16 luglio 2021
10:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un mezzo della guardia costiera turca avrebbe sparato colpi di avvertimento verso una nave dei guardacoste di Cipro nelle acque al largo del porto di Kato Pyrgos Tylliria, nel nord-ovest dell’isola. Lo riporta il Cyprus Mail, secondo cui l’episodio sarebbe avvenuto alle 3:30 della notte di giovedì durante un pattugliamento navale di routine, nell’ambito dei controlli contro l’immigrazione irregolare dalla Turchia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu, ‘a Cuba uso eccessivo forza, liberare i detenuti’
Bachelet: ‘Sono molto preoccupata’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
16 luglio 2021
10:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Preoccupazione dell’Onu per “l’uso eccessivo della forza a Cuba” e un appello per la liberazione di “tutti coloro che sono stati arrestati per aver esercitato i loro diritti”. A lanciarlo è stata Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet.

“Sono molto preoccupata”, ha detto, per le notizie “sull’uso eccessivo della forza contro i manifestanti a Cuba e l’arresto di un gran numero di persone, tra cui diversi giornalisti”.
E ha chiesto che venga “prontamente rilasciato” chi è detenuto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia convoca nuova conferenza sul Libano il 4 agosto
A un anno dall’esplosione che ha devastato Beirut
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
10:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente francese Emmanuel Macron organizzerà il 4 agosto una nuova conferenza internazionale sul Libano, che sta affrontando la peggiore crisi socioeconomica della sua storia. Lo ha annunciato oggi il ministro degli Esteri francese.

La conferenza, che si terrà con il sostegno delle Nazioni Unite a un anno dall’esplosione che ha devastato Beirut, intende “affrontare i bisogni dei libanesi la cui situazione si deteriora ogni giorno”, si legge nella nota del ministero.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Germania lotta per trovare i dispersi, 183 morti in Europa
Il fiume Rur rompe argine, 700 evacuati nella notte a Wassenberg
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
06:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’acqua alta poco a poco cala, e col passare delle ore si scoprono nuovi morti. Per i soccorritori, nelle zone alluvionate del centroeuropa, l’estenuante corsa col tempo per salvare i dispersi non è ancora finita.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il bilancio del disastro in Germania è drammatico, innanzitutto in termini di vite umane: almeno 156 vittime e un migliaio di feriti. Anche in Belgio ci sono 27 decessi e 103 persone di cui non si hanno notizie dopo la catastrofe provocata dalla pioggia. Bollettini in continuo aggiornamento: questi numeri, si avverte, saliranno ancora. Nel paesaggio devastato dalla forza inarrestabile di acqua e fango, i danni materiali, per ora inestimabili, sono enormi. Case, negozi, auto distrutte, e intere comunità scioccate, nei loro paesini trasfigurati nel giro di ore. “Il vostro destino ci strappa il cuore dal petto”, ha detto il presidente tedesco, Frank-Walter Steinmeier, interpretando lo sgomento generale del Paese per i troppi concittadini che, a questa alluvione dalla portata inedita, non sono sopravvissuti.
“A tante persone nella regione non è rimasto altro che la speranza e abbiamo il dovere di non deluderla”, ha aggiunto, sollecitando l’intera collettività a essere solidale “nei piccoli come nei grandi gesti”. I forti temporali dei giorni scorsi hanno continuato a provocare danni e paura anche nella notte, quando ha ceduto l’argine del fiume Rur, e nella città di Wassenberg (del distretto di Heinsberg) sono state evacuate 700 persone, in via precauzionale. Nei prossimi giorni “non sono previste invece precipitazioni in grado di dare un effetto” al flusso di acqua ancora in movimento, e questa è una buona notizia, nel paese che tiene d’occhio il livello del Reno, che nella zona di Colonia ha raggiunto gli 8,06 metri di altezza. Il bollettino più grave arriva dalla Renania-Platinato, dove sono morte almeno 98 persone e si contano per ora 670 feriti, stando ai dati diffusi dalla polizia di Coblenza. Il ministero dell’Interno del Nordereno-Vestfalia ha segnalato 43 vittime e 362 feriti. Numeri ancora provvisori e già estremamente drammatici, che segnano quello che il presidente Armin Laschet ha definito “la catastrofe del secolo”. “Sono triste e scioccata nel vedere questa devastazione. Noi europei siamo con voi in questo momento difficile con tutto il cuore. Il vostro dolore è il nostro, ma ne usciremo insieme”, ha detto invece la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, dopo un sopralluogo nelle cittadine belghe di Rochefort e Pepinster colpite dalle alluvioni. Angela Merkel, di ritorno dalla visita di Stato negli Usa, da dove ha comunque seguito lo sviluppo e gli effetti della “catastrofe”, sarà sui luoghi del disastro domenica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Germania sono 23 mila le persone mobilitate nelle regioni dell’alluvione: oltre ai vigili del fuoco, alla polizia e al Technische Hilfswerk, l’esercito interviene con 900 militari e i suoi carri armati, per fronteggiare il disastro delle strade. Impegnati in un lavoro enorme, tutti i soccorritori stanno lottando instancabilmente per aiutare la popolazione. Ieri c’è stata anche qualche notizia positiva: come i primi rientri nelle case di Treviri, nel quartiere di Ehrang, dove l’esondazione del fiume Kyll aveva provocato lo sgombero di 1.000 persone per i danni a ben 670 case, dove l’acqua aveva distrutto cantine e primi piani. Ma per chi potrà di nuovo dormire nella sua stanza, dopo le perizie tecniche per accertare che non vi siano stati danni alla statica degli edifici, mancano comunque ancora acqua e luce. Inoltre nella città di Erftstadt (Vestfalia), dove alcune case erano state travolte e distrutte dall’alluvione, non vi sarebbero vittime. Le ricerche nei due Laender più colpiti continueano senza sosta fino all’arrivo del buio, dall’alto, a bordo degli elicotteri, ma anche casa per casa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Reporter premio Pulitzer ucciso in Afghanistan
Danish Siddiqui stava seguendo scontri al confine con Pakistan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il reporter e fotografo della Reuters Danish Siddiqui è stato ucciso oggi in Afghanistan mentre stava seguendo gli scontri tra le forze di sicurezza afghane e i talebani vicino a un valico di frontiera con il Pakistan. Lo ha riferito all’agenzia di stampa un comandante afghano.
Siddiqui  faceva parte del team Reuters che nel 2018 ha vinto il premio Pulitzer per la fotografia con i reportage sulla crisi dei rifugiati Rohingya.
Il giornalista era ’embedded’ nelle forze afghane dall’inizio di questa settimana, si legge sul sito della Reuters. “Stiamo cercando urgentemente maggiori informazioni, in collaborazione con le autorità della regione”, hanno dichiarato in una nota il presidente di Reuters Michael Friedenberg e il direttore Alessandra Galloni sottolineando che “Danish era un giornalista eccezionale, un marito e un padre devoto e un collega molto amato. I nostri pensieri vanno alla sua famiglia in questo momento terribile”. Siddiqui stamane aveva riferito alla sua agenzia di essere stato ferito al braccio da una scheggia mentre stava seguendo gli scontri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Olanda, 550 famiglie evacuate al sud
Preoccupa la Mosa, livello record acque
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 luglio 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il maltempo e le forti piogge che hanno colpito il centro dell’Europa dalla Germania al Belgio sta continuando a causare forti disagi anche in Olanda. Sono circa 550 le famiglie evacuate questa mattina in Olanda nella sola cittadina olandese di Roermond, situata lungo la Mosa, nella provincia del Limburgo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’acqua ha raggiunto un livello record secondo l’agenzia responsabile delle autostrade e delle installazioni fluviali Rijkswaterstaat, scrive l’agenzia Anp.
Sirene e megafoni hanno svegliato gli abitanti di Roermond intorno alle 6 del mattino, devono aver lasciato le loro case un’ora dopo. Si temono inondazioni in questa città al centro della provincia del Limburgo. Venerdì mattina la Mosa aveva raggiunto una portata di oltre 3.300 metri cubi al secondo. Un record, secondo il Rijkswaterstaat.
Nelle ultime 24 ore sono stati evacuati anche due distretti di Maastricht. Circa 350 persone sono ospitate momentaneamente nei palazzetti dello sport. Secondo il sindaco Annemarie Penn, tuttavia, potranno presto tornare a casa se il maltempo concederà una tregua.
Ieri il re Guglielmo Alessandro e la regina Maxima hanno visitato la città di Valkenburg, nel Limburgo, investita da forti inondazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: a Tunisi primo carico di aiuti sanitari da Italia
Cinque container con ventilatori, mascherine, guanti, camici,gel
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
16 luglio 2021
12:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ arrivata oggi da Napoli al porto di Rades a Tunisi la prima nave italiana carica di aiuti destinati alla lotta al covid in Tunisia. Ad accogliere la nave carica di beni umanitari donati dalla Cooperazione italiana alla Tunisia, l’ambasciatore d’Italia in Tunisia, Lorenzo Fanara, con il ministro della Salute, il Consigliere per la sicurezza nazionale della Presidenza della Repubblica e il Direttore generale del ministero degli Esteri tunisino.

“L’ingente carico umanitario, messo a disposizione dalla struttura del Commissario straordinario per l’emergenza covid-19 ed imbarcato con il supporto logistico della Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi, è composto da cinque container, suddivisi tra più navi e contenenti ventilatori polmonari, mascherine protettive, guanti, camici chirurgici e gel igienizzante”, ha scritto la Farnesina in una nota. “Con questa operazione, l’Italia intende riaffermare la sua amicizia e solidarietà al popolo tunisino”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: media Belgio, morti salgono a 23
Oltre 41mila persone prive di elettricità nel sud del paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 luglio 2021
13:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Continuano ad aumentare le vittime del maltempo in Belgio. Secondo le ultime informazioni rese note dal quotidiano belga Le Soir il bilancio, a livello nazionale, è di 23 morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Anche il sito Dh conferma lo stesso bilancio. Oltre 41mila persone prive di elettricità nel sud del paese.
Il maltempo e le forti piogge che hanno colpito il centro dell’Europa stanno continuando a causare forti disagi, oltre che in Germania e in Belgio in particolare nella provincia di Liegi, anche in Olanda.
Sono circa 550 le famiglie evacuate questa mattina in Olanda nella sola cittadina olandese di Roermond, situata lungo la Mosa, nella provincia del Limburgo. L’acqua ha raggiunto un livello record secondo l’agenzia responsabile delle autostrade e delle installazioni fluviali Rijkswaterstaat, scrive l’agenzia Anp. Sirene e megafoni hanno svegliato gli abitanti di Roermond intorno alle 6 del mattino, devono aver lasciato le loro case un’ora dopo. Si temono inondazioni in questa città al centro della provincia del Limburgo. Venerdì mattina la Mosa aveva raggiunto una portata di oltre 3.300 metri cubi al secondo. Un record, secondo il Rijkswaterstaat. Nelle ultime 24 ore sono stati evacuati anche due distretti di Maastricht. Circa 350 persone sono ospitate momentaneamente nei palazzetti dello sport. Secondo il sindaco Annemarie Penn, tuttavia, potranno presto tornare a casa se il maltempo concederà una tregua. Ieri il re Guglielmo Alessandro e la regina Maxima hanno visitato la città di Valkenburg, nel Limburgo, investita da forti inondazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Barcellona torna il coprifuoco contro nuova ondata Covid
A partire dal weekend
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
13:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID, 16 LUG – Torna il coprifuoco a Barcellona per frenare la nuova ondata di Covid: le nuove restrizioni partiranno dal weekend.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu, 75 bambini uccisi in Birmania e 1000 arrestati
Dal golpe. ‘Sono sotto assedio’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
16 luglio 2021
13:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dal golpe militare in Birmania, “75 bambini sono stati uccisi, circa 1.000 detenuti arbitrariamente. Innumerevoli altri sono privati ;;delle cure mediche e dell’istruzione essenziali, secondo informazioni attendibili ottenute dal Comitato delle Nazioni Unite per i diritti dell’infanzia.

“I diritti dei bambini in Birmania stanno affrontando un attacco che rischia di lasciare un’intera generazione danneggiata”, avverte il Comitato in una nota pubblicata oggi a Ginevra. Per la presidente del Comitato Mikiko Otani, i bambini sono di fatto “sotto assedio”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina, esperti Oms hanno avuto accesso ai dati
Respinte accuse su mancata cooperazione a indagine origine Covid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 luglio 2021
13:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha respinto le accuse dell’Oms sulla mancata condivisione dei “dati originali” necessari all’indagine sulle origini del Covid-19, insistendo che agli esperti dell’agenzia dell’Onu è stato dato “un accesso adeguato” durante la loro missione a Wuhan all’inizio dell’anno.
“Abbiamo permesso di vedere i dati originali che richiedevano un’attenzione speciale, malgrado alcune informazioni riguardino la privacy e non possano essere copiate e portate fuori dal Paese”, ha replicato il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, confutando le accuse mosse giovedì dal capo dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sassoli, in Europa i diritti di ognuno sono diritti di tutti
C’è chi mina “autonomia della magistratura e dell’informazione”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
16 luglio 2021
13:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La pace tra le nazioni, la libertà di pensiero, il rispetto delle persone – di tutte le persone,- la tutela delle diversità sono i principi fondanti della nostra identità. Se perdessimo tutto questo l’Europa si ritroverebbe senza identità e funzione.
Ecco perché il Parlamento chiede che la tutela dei nostri Trattati venga assicurata con scrupolo in un momento in cui alcuni Paesi intervengono minando l’autonomia della magistratura e dell’informazione. Così come sosteniamo l’apertura di procedure d’infrazione da parte della Commissione europea nei confronti di quei paesi che dichiarano alcuni loro territori ‘Lgtbiq free zone’. Quando di parla di territori vietati a qualcuno si mette in discussione il diritto all’uguaglianza dei nostri cittadini.
E in Europa i diritti di ogni persona sono diritti di tutti”. Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, nel suo intervento a Trento in occasione della Cerimonia di conferimento della laurea magistrale a titolo d’onore in European and International Studies ad Antonio Megalizzi, lo studente e giornalista trentino ucciso a Strasburgo nell’attentato del dicembre 2018.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Barcellona torna il coprifuoco contro nuova ondata Covid
A partire dal weekend
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
23:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Torna il coprifuoco a Barcellona per frenare la nuova ondata di Covid: le nuove restrizioni partiranno dal weekend.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La giustizia spagnola ha dato il via libera al ripristino del coprifuoco per almeno una settimana in diverse grandi città della Catalogna, tra cui Barcellona, ​​in un momento in cui il numero di casi di infezione da Covid -19, soprattutto tra i più giovani, sta divampando nella regione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Superiore della Catalogna ha annunciato di aver approvato l’istituzione di un coprifuoco “tra l’1:00 e le 6:00 fino al 23 luglio nelle città con più di 5.000 abitanti la cui incidenza è stata superiore a 400 casi ogni 100.000 abitanti nel corso del ultimi sette giorni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità maltesi stanno pensando di organizzare voli per il rimpatrio degli studenti italiani, tedeschi, spagnoli e francesi messi in quarantena a Malta perché risultati positivi al Covid o perché a contatto con loro compagni di viaggio o delle scuole d’inglese in cui si sono accesi i focolai di contagio. A quanto si apprende i voli potrebbero essere operati la prossima settimana ma non è ancora chiaro se sarà permessa la partenza anche di chi è tuttora positivo. Il numero dei ragazzi italiani posti in quarantena in Covid hotel è salito a oltre 250 tra positivi conclamati e negativi entrati in contatto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Olanda, si rompe una diga nel Limburgo
La popolazione del posto esortata dalle autorità ad evacuare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 luglio 2021
14:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il maltempo in Olanda ha causato la rottura di una diga lungo il canale di Juliana, vicino a Meerssen, nella provincia del Limburgo. Lo riferisce l’agenzia di stampa Anp, precisando che l’acqua si sta riversando da un foro di circa un metro, che però potrebbe diventare più grande, secondo un portavoce della sicurezza per la regione del Limburgo meridionale, che ha invitato la popolazione locale a “lasciare la zona e cercare un posto sicuro dove rifugiarsi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, in gestazione regolazione su criptovalute
‘Per impatti diversi livelli. Prevista per primo trimestre 2022’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
15:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non ci sono “dubbi che sia in gestazione anche una regolazione che riguarda le criptovalute per i loro impatti a diverso livello”. Così il commissario Ue all’Economia Paolo Gentiloni – facendo presente che “in Europa si regola tutto” – interviene al convegno on-line del seminario estivo organizzato da Fondazione Symbola, ‘Transizione Verde e gusto del futuro per una nuova Italia’.

“Mi pare sia prevista per il primo trimestre dell’anno prossimo”, osserva Gentiloni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi, dopo otto mesi e mezzo riapre la Tour Eiffel
E’ stata la chiusura più lunga dalla Seconda Guerra Mondiale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
16 luglio 2021
20:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Erano otto mesi e mezzo che Parigi aspettava questo momento: la Tour Eiffel, tra i monumenti più visitati al mondo, ha riaperto ufficialmente al pubblico questo venerdì. Privata dei turisti a causa della crisi sanitaria da fine ottobre – la più lunga chiusura dai tempi della Seconda Guerra Mondiale – il monumento simbolo della Francia ha riaperto oggi, alle ore 13.00, con i primi turisti in fila per salire in cima nonostante le incertezze sanitarie legate, in particolare, alla variante Delta del coronavirus.
“La Dama è pronta, ieri ha dato un grande spettacolo per prepararsi”, aveva detto ieri all’agenzia France Presse il presidente della società che gestisce la Torre (Sete) Jean-François Martins, riferendosi ai fuochi artificiali per la Festa Nazionale del 14 luglio, che come da tradizione, vengono sparati da lì.
La capienza è stata comunque ridotta di metà, per un massimo giornaliero di 13.000 visitatori.
Un sospiro di sollievo anche per i 350 impiegati della Dama di Ferro, da 260 giorni in cassa integrazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Antonio Banderas entra nel cast di Indiana Jones 5
Con Harrison Ford. Film previsto per il 29 luglio 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 luglio 2021
15:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cast di Indiana Jones 5 si arricchisce di uno nuovo personaggio, quello che sarà interpretato da Antonio Banderas. L’attore spagnolo si unisce quindi ad Harrison Ford, che torna nel ruolo dello spericolato archeologo, e a Phoebe Waller-Bridge, Mads Mikkelsen, Boyd Holbrook, Shaunette Renée Wilson.
La regia è affidata a James Mangold prende il posto di Steven Spielberg.
Si tratta del primo film del franchise Indiana Jones sotto l’insegna della Disney. Le riprese sono già iniziate a Londra, ma ancora poco trapela sulla trama e sul ruolo che avrà Banderas. L’uscita del film è prevista per il 29 luglio 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: gli Usa manderanno 25 milioni di dosi in Africa
Partendo da Burkina Faso, Gibuti ed Etiopia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
16:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON, 16 LUG – Gli Stati Uniti hanno annunciato oggi l’invio di 25 milioni di vaccini anti-Covid per l’Africa, partendo da Burkina Faso, Gibuti ed Etiopia. Le spedizioni avranno luogo entro pochi giorni, con un totale di 49 nazioni africane pronte a ricevere dosi di Johnson&Johnson, Moderna o Pfizer nelle prossime settimane, come hanno detto dei funzionari all’agenzia Afp.
Il Gibuti e il Burkina Faso riceveranno 151.200 dosi di Johnson&Johnson, mentre l’Etiopia ne avrà 453.600, come ha rivelato un alto funzionario dell’amministrazione Usa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Mosca, la missione Usa è fallita
‘Anche se hanno cercato di dipingerla con altri colori’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
16 luglio 2021
16:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov ha dichiarato che la missione americana in Afghanistan “è fallita”: lo riporta la Tass, secondo cui Lavrov ha affermato che il presidente Usa Joe Biden “naturalmente ha cercato di dipingere la situazione nei colori più positivi possibile, ma tutti capiscono che la missione è fallita”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Xi, abbattere barriere per ripresa post pandemia
Presidente a leader Apec: ‘per avere globalizzazione inclusiva’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 luglio 2021
16:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha chiesto di “rimuovere le barriere, aprire e cercare l’integrazione”, promuovendo liberalizzazione e facilitazione di commercio e investimenti.
“Dobbiamo rimuovere le barriere, non erigere muri.
Dobbiamo aprire, non chiudere. Dobbiamo cercare l’integrazione”, ha detto il presidente Xi Jinping in collegamento video al summit informale dell’Apec dedicato alla lotta al Covid-19 e alla ripresa economica. “Questo è il modo per rendere la globalizzazione economica più aperta, inclusiva, equilibrata e vantaggiosa per tutti”, ha aggiunto Xi, nel resoconto fronto dai media ufficiali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Olanda, si rompe una diga nel Limburgo
La popolazione del posto esortata dalle autorità ad evacuare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 luglio 2021
16:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il maltempo in Olanda ha causato la rottura di una diga lungo il canale di Juliana, vicino a Meerssen, nella provincia del Limburgo. Lo riferisce l’agenzia di stampa Anp, precisando che l’acqua si sta riversando da un foro di circa un metro, che però potrebbe diventare più grande, secondo un portavoce della sicurezza per la regione del Limburgo meridionale, che ha invitato la popolazione locale a “lasciare la zona e cercare un posto sicuro dove rifugiarsi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cuba: Diaz Canel, Usa volevano distruggerci ma hanno fallito
Replica a Biden, che aveva parlato di ‘Stato fallito’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’AVANA
16 luglio 2021
16:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti “hanno fallito nei loro sforzi per distruggere Cuba”. Il presidente Miguel Diaz-Canel ha risposto così a Joe Biden, che aveva definito il Paese uno “Stato fallito che opprime i suoi cittadini”.

“Gli Stati Uniti hanno fallito nei loro sforzi per distruggere Cuba, nonostante abbiano speso miliardi di dollari per farlo”, ha twittato il leader comunista, dopo l’ondata di proteste contro il governo, che hanno provocato un morto, decine di feriti e oltre cento arresti.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Maltempo: ministro Belgio, 20 morti e 20 dispersi
E’ il bilancio provvisorio ufficiale delle inondazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 luglio 2021
16:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il bilancio provvisorio delle inondazioni e del maltempo negli ultimi due giorni in Belgio ammonta a 20 morti e 20 dispersi. Lo ha annunciato il ministro degli Interni Annelies Verlinden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: 28 casi Zika in Kerala, raddoppiati in una settimana
Ministra Salute, ‘situazione allarmante, ma sotto controllo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
16 luglio 2021
17:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono raddoppiati in una settimana, salendo a 28, i contagiati dal virus Zika in Kerala, lo Stato del sud dell’India affacciato sul mar Arabico, dove i primi 14 casi erano stati identificati sette giorni fa. Lo ha reso noto Veena George, la ministra della Salute dello Stato indiano, che, in questo momento è anche il più toccato dal Covid di tutta l’India.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo quanto riferisce il quotidiano Hindustan Times, Zika ha colpito per prima una donna incinta di 24 anni, ricoverata all’ospedale di Thiruvananthapuram.
La ministra George ha detto che nella regione la situazione è allarmante ma non critica: “Abbiamo istituito cinque laboratori locali, per poter intervenire rapidamente, senza dover attendere i risultati dei campioni che in precedenza inviavamo all’Istituto nazionale di virologia di Puna”.
Il virus Zika fu identificato per la prima volta nel 1947 in Uganda, su esemplari di scimpanzé: generalmente trasmesso dalla puntura della zanzara Aedes, il contagio può avvenire anche per via sessuale. Le donne incinte sono particolarmente vulnerabili allo Zika, che può avere gravi conseguenze sulla salute dei neonati, da malattie auto-immuni a deficit nello sviluppo cerebrale.
L’India ha vissuto focolai di Zika nel 2017 e nel 2018, con centinaia di casi in Gujarat, Rajasthan e Madhya Pradesh.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: atleta ugandese scomparso, ‘non voglio tornare’
Trovato un biglietto nella sua stanza d’albergo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
16 luglio 2021
17:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La delegazioni ugandese alle Olimpiadi di Tokyo ha denunciato la scomparsa di un sollevatore di pesi, Julius Ssekitoleko, che non si è presentato ai test quotidiani anti coronavirus e non era in albergo. Poco dopo nella sua stanza è stato trovato un biglietto in cui ha espresso la volontà di poter lavorare in Giappone.
Lo riferisce l’agenzia Kyodo, che cita le autorità locali della cittadina di Izumisano, situata nella prefettura di Osaka, dove la squadra si trova.
Ssekitoleko, poco più che 20enne, appartenente alla selezione del Paese africano dei sollevatori di pesi, ha spiegato nella nota che non intende tornare in Uganda perchè lì la vita è “particolarmente difficile”.   SPORT

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Cannes: applausi e commozione alla premiere di Bellocchio
In sala Valeria Golino. Domani Sorrentino consegna la Palma
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
16 luglio 2021
18:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Applausi scroscianti e tanta emozione alla premiere di Marx può aspettare di Marco Bellocchio stasera al festival di Cannes. Prima ancora dell’inizio l’accoglienza in sala era stata calorosa, di vera ovazione.
Alla fine, dopo un’ovazione di quasi dieci minuti è stato lo stesso regista ad interrompere gli applausi e prendere il microfono da Thierry Fremaux. “Se questo che avete visto vi ha emozionato vuol dire che c’è qualcosa che esce dalla casa di Bellocchio e arriva a tutti…”.
Nella platea sold out della sala Debussy accanto a Bellocchio c’era la sua famiglia con i figli Pier Giorgio e Elena e la moglie Francesca Calvelli. E, a sorpresa anche Valeria Golino.
Domani sarà Paolo Sorrentino, stasera confermato ufficialmente dal delegato del festival Fremaux, a consegnargli la Palma d’oro d’onore, mentre in sala a fargli festa è in arrivo per la cerimonia di chiusura Pier Francesco Favino, il Buscetta del suo ‘Traditore’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Steve McQueen a Cannes, la prossima volta in gara
Ironia e entusiasmo nella masterclass tra estetica ed etica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
16 luglio 2021
19:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La prossima volta però, in concorso!” Comincia così, sul filo dello scherzo, la masterclass dell’artista e regista inglese Steve McQueen in un duetto complice col direttore Thierry Fremaux. Il tutto si riferisce a quando, nel 2008, vinse con “Hunger” la Caméra d’or per la migliore opera prima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le cose poi sono andate diversamente, ma oggi come allora McQueen sussurra all’orecchio del direttore: “La prossima volta torno in concorso”. Nel consegnargli il premio del 2008 il regista Bruno Dumont aveva evocato l’originale somma di ricerca della forma e forza etica che lo caratterizza dai corti ai lungometraggi. “Quando mi metto a lavorare su un nuovo progetto non penso mai a quali caratteristiche avrà il film, è lui che mi detta lo stile e il formato. Invece mi concentro sul tema e dentro trovo quella rabbia, quella necessità di lotta che dà senso al mio fare cinema o arte. E’ una lotta che ciascuno affronta nella vita e che io voglio intercettare: c’è lotta nella rabbia di uno schiavo, in un ragazzo e nella sua musica, perfino nei nuovi schiavi del sesso. Ma è la vita che detta questa legge e io sento di doverle dare voce”.
Il suo marchio di fabbrica sono i lunghi piani sequenza in cui letteralmente avvolge lo spazio e i personaggi. “Anche in questo caso – dice -non si tratta di semplice ricerca estetica, anche se è evidente che il mio percorso sperimentale nella video arte ha lasciato delle tracce. Ma ciò che mi interessa è coinvolgere lo spettatore in una percezione del tempo che passa, immergerlo in una realtà che finisce per condividere e trovo che lunghi movimenti di macchina, rallentamenti o accelerazioni del tempo percettivo vadano in questa direzione. Ogni film è per me come un vestito che va cucito su misura per il tema che affronto, ma in qualche modo lo stile del sarto entra in comunicazione con la foggia del vestito e ne fa l’unicità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Dario Argento, ho improvvisato per Noé
In Vortex storia di due anziani in Split Screen
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
16 luglio 2021
19:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“È la prima volta che faccio l’attore ed ero inizialmente molto perplesso. Poi Noé mi ha rasserenato e ho scoperto che dovevo solo improvvisare su un tema che cambiava ogni volta e farlo insieme alla mia compagna sofferente”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Così Dario Argento in qualità di attore sulla Croisette per il film VORTEX di Gaspar Noé (coproduzione italo argentina) che passa stasera a Cannes Premiere. Noé (IRREVERSIBILE, CLIMAX) lo ha infatti scritturato e coinvolto insieme a Françoise Lebrun e Alex Lutz in un film che racconta gli ultimi giorni di una coppia di vecchi amanti.
VORTEX è tutto realizzato in Split – Screen, ovvero in uno schermo diviso esattamente in due dove l’uno segue la vita dell’altro in totale contemporaneità. Solo raramente il braccio o la mano dell’uno entra nello spazio dell’altro.
E va detto che il re dell’horror italiano in VORTEX non si risparmia e si mostra, in più di una scena, a petto nudo in tutta la sua fragilità di persona non più giovane. “Ci sono due forme di vita che non si dividono davvero mai – ha detto il regista argentino a IndieWire sull’uso dello Split Screen – perché sono complementari. Ognuna vive nel proprio tunnel, ma è comunque connessa con l’altra. La vita è un po’ così. L’unica vera realtà – ha aggiunto – è la somma di tutte le sue percezioni”.
Vortex racconta la vita di un critico, interpretato appunto da Dario Argento (“un lavoro che mi riporta indietro a quando ero ragazzo”), e le difficoltà della sua famiglia. Sua moglie è infatti malata di Alzheimer, mentre lui ha un’amante da molti anni che è stato costretto ad abbandonare per occuparsi a tempo pieno della moglie, e come se non bastasse i due hanno un figlio alle prese con la tossicodipendenza.
Dario Argento pensa che VORTEX sia un film che “parla d’amore anche oltre quanto si immagini, un amore che a volte è così forte che ti porta oltre la stessa realtà. E nel caso di persone non più giovani questo può diventare drammatico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Totopalma, tra Farhadi, Annette e Lingui
Ci sono anche anche Drive my Car e Nitram, speranza Moretti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
14:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
C’è forse un film che mette d’accordo tutti in questa edizione del Festival di Cannes senza troppi picchi e vissuta in mascherina (dunque un po’ in apnea)? E questo al di là dei generi, delle quote rosa e dei gusti barricaderi del presidente di giuria Spike Lee, ma solo per qualità, bellezza e forza? Sì sicuramente uno c’è: A HERO di Asgar Farhadi. Gli altri che guardano più timidamente al Palmares sono: ANNETTE, LINGUI, TOUT S’EST BIEN PASSÉ, LA FRACTURE e, per bellezza estetica e scrittura DRIVE MY CAR.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sorprese, infine, potrebbero venire da NITRAM e COMPARTMENT N.6.
E Nanni Moretti? L’accoglienza della stampa estera di questo film di ‘Moretti senza Moretti’ non è stata buona, ma la speranza c’è, vista la composizione variegata della giuria e le possibili sorprese.
Intanto A HERO, forse non il Farhadi alla massima potenza, ma comunque una perla di sentimenti e umanità con il dramma di un uomo alla ricerca di soldi per non rientrare in prigione. Un uomo a un certo punto baciato dalla fortuna, ma anche dal suo lato oscuro, in un intricato dramma-thriller.
Il musical ANNETTE di Leos Carax, un po’ bruciato dal fatto di essere stato il film di apertura, è sicuramente, pur battendo bandiera francese, il film più americano e glamour di quelli presentati, compresi ovviamente il tris di opere Usa (nel pacchetto il deludente e compiaciuto Wes Anderson). Grande l’interpretazione di Adam Driver, sempre in sella alla sua Triumph Bonneville T.120.
LINGUI di Mahamat-Saleh Haroun ha dalla sua l’Africa e anche la rivolta al femminile in una storia lineare, biblica, senza fronzoli. Chissà forse in Spike Lee potrebbe suscitare l’amore della terra da cui proviene.
DRIVE MY CAR di Ryūsuke Hamaguchi può contare sul marchio Haruki Murakami, autore del racconto che ha ispirato il film e di quell’estetica giapponese fatta di rigore maniacale e di un pizzico di follia.
NITRAM dell’australiano Justin Kurzel racconta invece la tragica strage di Porth Arthur con un’impianto teatrale, shakespeariano, che incanta. Da Palma il protagonista: Caleb Landry Jones nei panni del pluriomicida psicopatico Martin Bryant.
Discorso a parte per i film francesi di TOUT S’EST BIEN PASSÉ di Francois Ozon e LA FRACTURE di Catherine Corsini. Nel primo una storia di eutanasia, famiglia e avvicinamento alla morte, ispirata all’omonimo libro autobiografico della scrittrice Emmanuelle Bernheim. Interpretata da una Sophie Marceau da Palma come da Palma è anche André Dussolier.
LA FRACTURE di Catherine Corsini ha la chance di essere diretto da una donna in una giuria a maggioranza femminile, e di essere anche una bella e gradevole commedia con una spruzzata di dramma dove è presente anche la politica: tutto si svolge infatti nel triage di un ospedale in pieno caos e che si via via riempiendo dei feriti di una grande manifestazione dei Gilet Gialli a Parigi. Straordinaria Valeria Bruni Tedeschi in preda a un attacco di nervi.
Tra le sorprese, oltre a NITRAM, c’è COMPARTMENT NO.6 del regista finlandese Juho Kuosmanen. Immaginate due protagonisti anti-glamour, anti-Ferragni, metteteli poi in uno scompartimento fetido e poco luminoso di un treno e immaginate anche che la donna è un’intellettuale omosessuale che studia i petroglifi e, l’altro, un minatore rozzo e ubriaco che appena la vede le chiede se ‘la vende’…
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Titane di Julia Ducournau è la Palma d’oro
A Bellocchio la Palma d’onore, tutti in piedi e lui commosso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
18 luglio 2021
16:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Palma d’oro del 74/o festival di Cannes è Titane della regista francese Julia Ducournau. Accade 28 anni dopo la Palma a Lezioni di piano di Jane Campion, ed è la seconda nella storia del festival. L’annuncio è stato dato in anticipo dal presidente di giuria Spike Lee, che ha spiazzato tutti con la sua gaffe. “Devo fare le mie scuse a tutti, ai miei colleghi, al festival e anche agli artisti a cui batteva il cuore per il pasticcio che ho combinato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dovete sapere che io adoro lo sport e quando finisce una partita la prima cosa che annunci è il risultato. Per questo sono andato troppo in fretta verso il finale. Per fortuna che mi hanno aiutato tutti, ma è stato divertente”, ha detto poi il regista americano incontrando la stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Standing ovation per Marco Bellocchio alla serata finale del festival di Cannes. Una grandissima ovazione che ha emozionato il regista che ha ricacciato indietro le lacrime. “Non ho più nulla da dire, da aggiungere”, ha detto visibilmente commosso mentre Paolo Sorrentino accanto gli consegnava la Palma d’oro d’onore. “Voglio condividere il premio con miei figli Pier Giorgio e Elena, il produttore Simone che è quasi un figlio adottivo e il grande Michel Piccoli che voglio assolutamente ricordare”, ha detto citando insieme a Piccoli anche Anouk Aimee che furono premiati per il mio Salto nel vuoto nel ’79.

Il trionfo di Titane. Horror-thriller infernale che non guarda in faccia a nessun tabù, con dentro l’eterno ermafrodito, il sesso con le macchine e dentro le auto, la pratica crudele della mantide religiosa, gli steroidi, una gravidanza piena di olio motore con tanto di musica sacra in sottofondo. Va a Titane di Julia Ducournau, alle spalle un esordio con Raw, la Palma d’Oro.
“Bisogna sempre avere una seconda chance” ha detto Spike Lee che stava facendo di nuovo una gaffe annunciando il titolo mentre ancora doveva entrare Sharon Stone chiamata per consegnare il premio. Palma d’oro a Titane di Julia Ducournau: finalmente l’annuncio ufficiale. Sul palco sono arrivati anche i protagonisti Vincent Lindon e Agathe Rousselle. La sala è scoppiata in un applauso fragoroso “Il mio film non è perfetto, qualcuno dice che è mostruoso – ha detto la regista – la mostruosità che attraversa il mio lavoro è una forza che rompe la cosiddetta normalità. Grazie alla giuria, ha accettato un mondo più fluido e inclusivo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Premio della giuria, Prix du Jury, del 74/o festival di Cannes, è ex aequo ai film Haberech di Nadav Lapid e Memoria di Apitchapong Weerasethakul.

Il premio alla regia al 74/o festival di Cannes va a Leos Carax per il film Annette. A consegnare il premio Valeria Golino.

Migliore attrice. Il premio per la migliore interpretazione femminile al 74/o festival di Cannes va all’attrice norvegese Renate Reinsve per il film The Worst person in the world (Julie en 12 chapitres) di Joachim Trier.

Miglior attore. Il premio per la migliore intepretazione maschile al 74/o festival di Cannes va all’attore texano Caleb Landry Jones per Nitram di Justin Kurzel.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Grand Prix del 74/o festival di Cannes è ex aequo: va all’iraniano Asghar Farhadi per A Hero e al finlandese Juho Kuosmanen per Hytti n.6 (Compartment n. 6). A consegnarlo Oliver Stone.

Migliore sceneggiatura. Il premio per la sceneggiatura al 74/o festival di Cannes va all’autore giapponese Hamaguchi Ryusuke per il film Drive my car.

La Camera d’oro, il premio alla miglior opera prima della selezione, della 74/o festival di Cannes va a Murina della regista croata Antoneta Alamat Kusijanovic.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Sudafrica: governo, 212 le vittime nei disordini
Il doppio rispetto a quelli annunciati ieri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
JOHANNESBURG
16 luglio 2021
20:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hanno provocato almeno 212 morti le violenze che scuotono il Sudafrica da quasi una settimana: lo ha annunciato oggi il governo, rivedendo al rialzo il bilancio di 117 morti annunciato ieri. Nell’agglomerato di Johannesburg sono stati registrati altri sei decessi, portando il totale a 32, mentre nella provincia di Kwazulu-Natal (Est) – dove sono iniziate le violenze – al precedente bilancio di vittime si sono aggiunti altri 89 morti, portandolo a 180, ha precisato una ministra, Khumbudzo Ntshavheni, in una conferenza stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania sotto shock, 106 morti e 1.300 dispersi
Anche Belgio e Olanda flagellati dalle inondazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
08:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a oltre 125 morti il bilancio del maltempo che ha colpito la Germania e il Belgio, mentre continuano le ricerche dei circa 1.300 dispersi nel Land tedesco della Renania-Palatinato.
Secondo quanto scrive il Guardian, in questo Land le vittime sono 63, mentre nel vicino Nord Reno-Vestfalia i morti sono 43.
In Belgio, intanto, il ministro dell’Interno, Annelies Verlinden, ha detto che i morti sono saliti a 20 (gran parte dei quali a Liegi) e altre 20 persone risultano disperse.
La maggior parte delle vittime si registrano nell’ovest tedesco, anche a causa di una frana che ha travolto abitazioni e auto, in Vestfalia, mentre l’enorme numero dei dispersi è in parte da attribuire all’impossibilità di comunicare a causa del blackout della rete telefonica.
Il maltempo sta flagellando anche Olanda, Lussemburgo e Svizzera. I fiumi, gonfiati a dismisura dalla pioggia, hanno rotto gli argini travolgendo ogni cosa.
In Olanda una diga ha ceduto nel Limburgo e 550 famiglie sono senza casa. In Belgio 41mila persone sono rimaste senza elettricità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania sotto shock, oltre 100 morti e 1.300 dispersi
Anche Belgio e Olanda flagellati dalle inondazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
21:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a 103 vittime e 1.300 dispersi il tragico bilancio del maltempo e delle alluvioni in Germania, devastazioni che hanno interessato buona parte del nord Europa, con un bilancio complessivo, ancora provvisorio, di 118 morti. La maggior parte delle vittime nell’ovest tedesco, anche a causa di una nuova frana che ha travolto abitazioni e auto, in Vestfalia, mentre l’enorme numero dei dispersi è in parte da attribuire all’impossibilità di comunicare a causa del blackout della rete telefonica.

Il maltempo sta flagellando anche Olanda, Belgio, Lussemburgo e Svizzera. I fiumi, gonfiati a dismisura dalla pioggia, hanno rotto gli argini travolgendo ogni cosa. In Olanda una diga ha ceduto nel Limburgo e 550 famiglie sono senza casa. Il Belgio conta 20 morti e altrettanti dispersi, oltre a 41 mila persone rimaste senza elettricità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La lettera di 1200 scienziati a Johnson, ‘riapertura pericolosa’
Puntare sull’immunità di gregge espone tutto il mondo a rischi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La totale eliminazione delle restrizioni anti-Covid nel Regno Unito è una scelta “pericolosa e immorale” per tutto il mondo. Lo sostengono 1.200 scienziati, che hanno attaccato con durezza Boris Johnson, a pochi giorni dal fatidico ‘liberi tutti’ del 19 luglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo riferisce la Cnbc.
Specialisti e consulenti governativi di diversi Paesi riuniti oggi in un meeting virtuale hanno appoggiato una lettera della rivista medica Lancet in cui i piani del governo britannico (tra cui lo stop all’uso obbligatorio della mascherina ed al distanziamento sociale) erano stati definiti “pericolosi e prematuri”.
Christina Pagel, direttrice dell’unità di ricerca operativa clinica dello University College di Londra, ha avvertito che “a causa della nostra posizione di hub di viaggio globale, qualsiasi variante che diventa dominante nel Regno Unito probabilmente si diffonderà nel resto del mondo”.
Michael Baker, professore di sanità pubblica e membro del gruppo consultivo del Ministero della Salute della Nuova Zelanda, si è detto “stupito” dai piani del governo britannico, orientati verso il ritorno ad un “approccio di immunità di gregge”. Approccio definito “completamente inaccettabile”, perché questa strategia è “fallita miseramente in tutto il mondo”, ha affermato.
Secondo il virologo statunitense William Haseltine, il mondo ha “sempre guardato al Regno Unito per politiche importanti e sensate”, mentre “purtroppo non è stato così per la pandemia di Covid”. Ed ha definito “omicide” le cosiddette strategie di immunità di gregge. Gli ha fatto eco Jose Martin-Moreno, professore di sanità pubblica presso l’Università di Valencia: “Non capiamo perché ciò stia accadendo nonostante le conoscenze che il Regno Unito ha”, ha detto, temendo che altri paesi possano iniziare a “imitare” le politiche britanniche. “Se rimuoviamo gli strumenti che contengono la trasmissione, andrà così”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I viaggiatori che arrivano in Inghilterra dalla Francia dopo l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus del 19 luglio dovranno restare in quarantena per 10 giorni a casa o in altri alloggi, anche se completamente vaccinati contro Covid-19. Lo ha annunciato il governo britannico, citato dal Guardian. Da lunedì, i residenti del Regno Unito che arrivano da Paesi della lista ambra e completamente vaccinati non dovranno più essere messi in quarantena, ma il governo ha affermato che ciò non si applicherà alla Francia, a seguito della persistente presenza di casi della variante Beta, identificata per la prima volta in Sud Africa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, la cattiva informazione sul Covid sta uccidendo
Accuse a Cina e Russia. Fb, tuteliamo salute pubblica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 luglio 2021
22:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cattiva informazione sul Covid sta “uccidendo” molte persone. Lo afferma Joe Biden.
Secondo la Casa Bianca la Russia e la Cina stanno promuovendo disinformazione sui vaccini tramite i social media, usando anche “messaggi che mettono a rischio i programmi di sviluppo dei vaccini occidentali”. La portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, ha quindi messo in evidenza che Mosca e Pechino “stanno spingendo informazioni sul fatto che i vaccini sono inefficaci e non utili”. Pronta la risposta di Facebook: “Ci siamo alleati con gli esperti del governo, le autorità sanitarie e i ricercatori per agire in modo aggressivo contro la cattiva informazione sul Covid e sui vaccini a tutela della salute pubblica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Incendi nell’ovest degli Usa, al via evacuazioni
Prevista pioggia di fulmini al confine tra California e Oregon
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 luglio 2021
23:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un grande incendio nella costa occidentale degli Stati Uniti costringe all’evacuazione di centinaia di persone, allontanate dalle loro abitazioni anche a causa di una pericolosa scarica di fulmini attesa nell’area al confine fra California e Oregon. La stagione degli incendi si è aperta quest’anno in anticipo: il picco è infatti di solito fra agosto e settembre mentre quest’anno già agli inizi di luglio le fiamme hanno iniziato a divampare complice le elevate temperature.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quarantena in Gb tornando dalla Francia, anche se vaccinati
Nonostante le riaperture annunciate dal 19 luglio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
23:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I residenti in Gran Bretagna che arriveranno in Inghilterra dalla Francia dopo l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus del 19 luglio, dovranno comunque restare in quarantena per 10 giorni, a casa o in altri alloggi, anche se completamente vaccinati contro il Covid-19.
Lo ha annunciato il governo britannico.

Da lunedì, i residenti del Regno Unito che arrivano da Paesi della lista ambra e completamente vaccinati non dovranno più essere messi in quarantena, ma il governo ha affermato che ciò non si applicherà alla Francia, a seguito della persistente presenza di casi della variante Beta, identificata per la prima volta in Sud Africa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Malta prepara voli di rimpatrio per studenti in quarantena
Oltre 250 gli italiani, ma anche tedeschi, francesi e spagnoli
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
16 luglio 2021
23:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità maltesi stanno pensando di organizzare voli per il rimpatrio degli studenti italiani, tedeschi, spagnoli e francesi messi in quarantena a Malta perché risultati positivi al Covid o perché a contatto con loro compagni di viaggio o delle scuole d’inglese in cui si sono accesi i focolai di contagio.
A quanto si apprende i voli potrebbero essere operati la prossima settimana ma non è ancora chiaro se sarà permessa la partenza anche a chi è tuttora positivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero dei ragazzi italiani posti in quarantena in Covid hotel è salito a oltre 250 tra positivi conclamati e negativi entrati in contatto.
Intanto la chiusura delle scuole d’inglese decisa dal governo maltese da mercoledì scorso nell’intento di spegnere i focolai di contagio si è trasformata in una vacanza incontrollata per migliaia di giovani europei che avevano prenotato corsi di lingua. Per quelli che non sono in quarantena e che hanno albergo pagato e biglietto per il rientro alla fine del corso ormai cancellato, è scattato il ‘liberi tutti’. Sciami di teenager e giovani maggiorenni si assembrano per le vie della Valletta, sui battelli delle minicrociere per Comino e Gozo, sulle spiaggie di Sliema e St. Julians, ma anche nelle stradine medievali dell’antica capitale Medina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cnn, per Usa teoria fuga da laboratorio credibile
‘Almeno quanto quella sulle origini naturali’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 luglio 2021
01:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden ritiene che la teoria della fuga dal laboratorio di Wuhan del Covid sia “almeno credibile” quanto quelle delle origini naturali. Lo riporta la Cnn citando alcune fonti dell’amministrazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa, triplicano casi giornalieri, ai massimi 3 mesi
74.018 nelle ultime 24 ore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 luglio 2021
01:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Balzo dei nuovi casi di Covid negli Stati Uniti: nelle ultime 24 ore sono quasi triplicati a 74.018, ai massimi da tre mesi. Giovedì i nuovi contagi erano stati 27.956.
E’ quanto emerge dai dati compilati da Bloomberg e dalla John Hopkins University.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:Casa Bianca,da 12 persone 65% disinformazione social
Tra loro c’e’ anche Robert F. Kennedy Jr.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 luglio 2021
01:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono circa 12 le persone che producono il 65% della disinformazione sui vaccini anti Covid sulle piattaforme social. Lo afferma la Casa Bianca citando i dati contenuti nel rapporto del Countering Digital Hate pubblicato in marzo e in base al quale l’associazione aveva allora chiesto a Facebook e Twitter di chiudere le pagine gestite da queste 12 persone.

Secondo il Countering Digital Hate una delle persone che dovrebbe essere cacciata dai social è Robert F. Kennedy Jr., uno dei volti del movimento anti-vax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: lo ‘squartatore di Hollywood’ condannato a morte
Gargiulo ha ucciso due donne in California
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 luglio 2021
02:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo ‘squartatore di Hollywood’, Michael Gargiulo, è stato condannato a morte per aver ucciso due donne e tentato di ammazzarne un’altra. Lo ha deciso il giudice di Los Angeles Larry Fidler.

“Da qualsiasi parte è andato, è stato seguito da morte e distruzione”, ha detto il giudice. Il caso di Gargiulo, 45 anni, è salito alle cronache perché una delle vittime era una ragazza, Ashley Ellerin, che si stava preparando per andare a un appuntamento con l’attore Ashton Kutcher. Ellerin è stata uccisa con 47 coltellate.
L’altra vittima era Maria Bruno, 32 anni e madre di quattro bambini: Gargiulo l’ha uccisa e le ha tagliato il seno per rimuovere le protesi. A sopravvivere all’attacco di Gargiulo è stata invece Michelle Murphy, che ha combattuto, lo ha costretto a scappare e instradato gli investigatori a risolvere i due precedenti casi.
In aula Gargiulo ha detto: “Vengo condannato a morte in modo ingiusto e ingiustificato. Volevo testimoniare ma mi hanno fatto stare zitto”. Il serial killer verrà ora probabilmente estradato in Illinois, dove è accusato di aver ucciso un’altra donna.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Biden riceve premier Iraq alla Casa Bianca il 26 luglio
Lo ha annunciato la Casa Bianca
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 luglio 2021
03:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier dell’Iraq Mustafa Al-Kadhimi incontrerà il presidente americano Joe Biden alla Casa Bianca il 26 luglio. Lo ha annunciato la stessa Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Haiti: funerali del presidente Moise fissati per il 23/7
Si svolgeranno a Cap Haitien
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT AU PRINCE
17 luglio 2021
03:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della Cultura haitiano, Pradel Henriquez, ha annunciato oggi che i funerali del presidente Jovenel Moise, ucciso il 7 luglio scorso nella sua residenza di Pelerin 5 a Port au Prince, si svolgeranno il 23 luglio prossimo a Cap-Haïtien, nel nord del Paese. Lo riferisce il portale di notizie Haiti24.com.

L’organizzazione dell’estremo omaggio al capo di Stato, insediatosi nel 2017, era stata affidata giorni fa ad uno speciale comitato formato da funzionari governativi di alto rango.
Le indagini per risalire ai mandanti dell’assassinio di Moise sono ancora in corso, dopo l’arresto di un folto gruppo di ex militari colombiani che hanno materialmente attaccato di notte la residenza, uccidendo lui e ferendo gravemente sua moglie.
Il primo ministro ad interim Claude Joseph ha da parte sua confermato che quest’ultima, Martine Moise, dopo essere stata operata in un ospedale di Miami, interverrà personalmente al funerale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: sale a oltre 125 bilancio morti Germania e Belgio
Continuano ricerche dei circa 1.300 dispersi Renania-Palatinato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
05:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a oltre 125 morti il bilancio del maltempo che ha colpito la Germania e il Belgio, mentre continuano le ricerche dei circa 1.300 dispersi nel Land tedesco della Renania-Palatinato.
Secondo quanto scrive il Guardian, in questo Land le vittime sono 63, mentre nel vicino Nord Reno-Vestfalia i morti sono 43.

In Belgio, intanto, il ministro dell’Interno, Annelies Verlinden, ha detto che i morti sono saliti a 20 (gran parte dei quali a Liegi) e altre 20 persone risultano disperse.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Covid, primo caso in Villaggio Olimpico
Quando mancano solo sei giorni all’inizio dei Giochi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
17 luglio 2021
05:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo caso di coronavirus è stato registrato nel Villaggio Olimpico di Tokyo, quando mancano solo sei giorni all’inizio dei Giochi: lo hanno reso noto oggi gli organizzatori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: vittime salgono a 133 in Germania, 153 in Europa
90 morti solo nella Renania-Palatinato, la più colpita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
17 luglio 2021
08:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si aggrava il bilancio delle vittime del maltempo che sta devastando in questi giorni Germania, Olanda, Belgio, Lussemburgo e Svizzera.
Il Paese più colpito è la Germania dove il numero delle persone morte a causa delle alluvioni è salito a 133.
In totale i morti in Europa sono 153. Lo riferiscono fonti ufficiali tedesche. La polizia di Coblenza ha fatto sapere che “secondo le ultime informazioni disponibili 90 persone hanno perso la vita” nella regione della Renania-Palatinato, una delle più colpite. A queste si aggiungono le 43 vittime nella Renania Settentrionale-Westfalia e le 20 persone morte in Belgio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: vaccino antinfluenzale a oltre 35 milioni di persone
A partire da settembre. Per la prima volta anche ai 15-16enni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
08:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico ha deciso di offrire il vaccino antiinfluenzale a oltre 35 milioni di persone a partire da settembre. Si tratta, riporta Skynews, della più grande campagna contro l’influenza mai lanciata nel Paese e sarà strutturata come quella contro il Covid-19.

Per la prima volta potranno richiedere il vaccino anche i ragazzi tra i 15 e 16 anni. Ai bambini di due e tre anni e agli studenti che hanno meno di 15 anni sarà messo a disposizione la vaccinazione con lo spray nasale. L’obiettivo del governo per il 2021 è raddoppiare le somministrazioni dello scorso inverno.
Annunciando il piano per l’inverno, il ministro della Sanità Sajid Javid ha incoraggiato tutti coloro che hanno diritto a un vaccino antinfluenzale a farsi avanti. “L’influenza può essere una malattia grave e vogliamo immunizzare un numero record di persone”, ha detto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes, piccoli tesori lontano dal red carpet
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ altra Cannes: i documentari, i classici restaurati, il mercato. I nuovi autori che stanno innovando il cinema, secondo il critico scozzese che ha rinnovato la critica, Mark Cousins.
Il restauro di un classico del dopoguerra, Il cammino della speranza di Pietro Germi, ad opera del Centro Sperimentale. E i vampiri sono nati in Serbia o in Transilvania? Alla scoperta del cinema lontano dal red carpet.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: von der Leyen e premier in aree alluvionate Belgio
Nel sud e nell’est
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 luglio 2021
09:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro belga Alexander De Croo e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen sono attesi oggi in Belgio, nelle aree più colpite dalle devastanti alluvioni.
Prima tappa alle 10 a Rochefort, quindi Pepinster alle 12:30.
Il premier e von der Leyen incontreranno residenti, soccorritori e funzionari locali. Nel pomeriggio, soltanto De Croo si sposterà a Eupen, nella parte germanofona del Paese e poi a Maaseik nella regione fiamminga.
Dalla serata di ieri il tempo è migliorato in tutto il Belgio e il livello dei fiumi si si sta abbassando. Per martedì è stata annunciata una giornata di lutto nazionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: von der Leyen e premier in aree alluvionate Belgio
Nel sud e nell’est
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 luglio 2021
09:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro belga Alexander De Croo e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen sono attesi oggi in Belgio, nelle aree più colpite dalle devastanti alluvioni.
Prima tappa alle 10 a Rochefort, quindi Pepinster alle 12:30.
Il premier e von der Leyen incontreranno residenti, soccorritori e funzionari locali. Nel pomeriggio, soltanto De Croo si sposterà a Eupen, nella parte germanofona del Paese e poi a Maaseik nella regione fiamminga.
Dalla serata di ieri il tempo è migliorato in tutto il Belgio e il livello dei fiumi si si sta abbassando. Per martedì è stata annunciata una giornata di lutto nazionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: La Mecca vietata ai non residenti per il secondo anno
Oggi via al pellegrinaggio risevato a 60 mila persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIAD
17 luglio 2021
10:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Inizia oggi il tradizionale pellegrinaggio a La Mecca riservato per il secondo anno consecutivo, a causa della pandemia di Covid-19, ai residenti in Arabia saudita e a un numero massimo di 60 mila persone.
Il mondo musulmano è diviso tra chi piange lacrime di gioia, per aver raggiunto il traguardo di una vita, e delusione per i milioni di fedeli sparsi per il mondo da due anni esclusi dal rito dell’ Hajj, l’omaggio alla Kaaba, la struttura cubica coperta da un tessuto che rappresenta il santuario più sacro dell’Islam, ma neanche a tutti i residenti e ai sauditi sarà permesso celebrare la festa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Prima della pandemia, più di due milioni di fedeli da tutto il mondo si ritrovavano per diversi giorni nella città più santa dell’Islam, con il solo pericolo di essere schiacciati nella calca. L’anno scorso ne sono stati ammessi appena 10 mila. Ora, tra oltre 558.000 candidati, cittadini o residenti del Regno del Golfo, è stato necessario selezionarne 60 mila, poco più del 10 per cento. Il pellegrinaggio di cinque giorni è riservato a residenti completamente vaccinati, di età compresa tra 18 e 65 anni, e non affetti da alcuna malattia cronica, secondo i criteri stabiliti dalle autorità saudite.
I pellegrini selezionati online, tutti residenti nel Regno, provengono da 150 Paesi, rappresentanti dell’ampia comunità di lavoratori stranieri giunti soprattutto dall’Asia, dall’Africa e dal Medio Oriente. “Ho l’impressione di aver vinto alla lotteria”, esulta un farmacista egiziano intervistato dalla Afp.
Altri candidati non sono stati così fortunati. E in tanti hanno sfidato le autorità, tramite i social, in un Paese dove le critiche pubbliche contro il governo sono molto rare. “Stiamo ancora aspettando con ansia di essere accettati, come se dovessimo sostenere un esame”, ha scritto un utente di Twitter.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo, 15 contagi da Covid tra persone legate alle Olimpiadi
In città 1.410 contagi in un giorno, il massimo da 6 mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
17 luglio 2021
11:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono 15 i contagi da Covid riscontrati a Tokyo tra persone legate in vari modi ai Giochi, tra cui il primo caso di Covid segnalato all’interno del villaggio olimpico che riguarda, precisa l’organizzazione, una persona proveniente dall’estero e non un atleta, di cui non è stata rivelata nè l’identità nè lo stato di salute. Le altre persone infettate sono 7 lavoratori a contratto, sei dipendenti del comitato organizzatore locale e due rappresentanti dei media.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dei positivi, 8 sono arrivati a Tokyo dall’estero da meno di due settimane, 7 risiedono in Giappone. Non è chiaro se queste persone abbiano avuto accesso al Villaggio olimpico.
Si tratta del numero di contagi più alto registrato nell’entourage olimpico dal primo luglio, quando il comitato ha iniziato a compilare le statistiche, e non include gli atleti impegnati nei camp pre-estivi.
Dal primo luglio ci sono state un totale di 45 infezioni di coronavirus segnalate dagli organizzatori. La cerimonia di apertura delle Olimpiadi è in programma il 23 luglio allo Stadio nazionale di Tokyo, dove oggi si è registrato un nuovo massimo giornaliero dei casi di Covid in quasi sei mesi. Il governo metropolitano della capitale ha segnalato 1.410 positività: si tratta del livello più alto dal 21 gennaio, con una tendenza in continua ascesa che ha superato quota 1.000 per il quarto giorno consecutivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue, in 20 anni danni per 77 miliardi da calamità
Studio Espon, alluvioni tra eventi con ricadute più pesanti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 luglio 2021
11:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dal 1995 al 2017, alluvioni, tempeste, siccità e terremoti hanno causato in Europa quasi 77 miliardi di euro di danni, di cui 43,5 miliardi direttamente collegabili ai disastri naturali e 33,4 miliardi derivanti dai legami economici con le aree colpite da calamità naturali. Lo rileva il progetto di ricerca Titan, realizzato dal programma europeo Espon, specializzato in analisi delle politiche regionali.

Secondo lo studio, a essere più colpite in termini economici sono state l’Europa centrale, orientale e sud-orientale. Tra il 1981 e il 2010, le tempeste di vento e le alluvioni hanno causato il 76% dei danni stimati dai ricercatori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Francia, per entrare test negativo ultime 24 ore
Per arrivi da Gb, Spagna, Portogallo, Cipro, Grecia, Olanda
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
17 luglio 2021
11:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova stretta della Francia sugli ingressi di visitatori stranieri. Chi arriva da Regno Unito, Spagna, Portogallo, Cipro, Grecia e Olanda, dovrà infatti presentare un test Covid negativo effettuato nelle ultime 24 ore.
La misura entrerà in vigore da lunedì, si legge in un comunicato stampa del primo ministro Jean Castex.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Steinmeier atteso su luoghi disastro
Domani sopralluogo di Merkel
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
17 luglio 2021
12:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente tedesco Frank Water Steinmeier è atteso oggi in uno dei centri più colpiti dal disastro provocato dall’alluvione, nella circoscrizione del Reno, nella cittadina di Erftstadt. Angela Merkel, invece, di ritorno dalla missione di Stato negli Usa, sarà domani sul posto.
Ieri la cancelliera ha tenuto una videoconferenza con il presidente del Nordreno-Vestfalia Armin Laschet, nel corso della quale ha promesso aiuti veloci e di lungo periodo per la ricostruzione delle aree colpite dalla catastrofe.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 19 spagnoli rientrati a Madrid, 8 isolati a Cervinia
Dopo scoperta focolaio in comitiva di aspiranti maestri di sci
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
17 luglio 2021
12:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono rientrati stamane in Spagna con un volo partito alle 7 verso Madrid 19 aspiranti maestri di sci spagnoli che erano in quarantena in un albergo di Cervinia.
Sono tutti negativi al coronavirus ed erano stati sottoposti al tampone dopo l’individuazione di alcuni positivi all’interno della comitiva, arrivata il 10 luglio scorso per un corso di formazione nella Valtournenche.
A Cervinia restano otto loro connazionali in isolamento, di cui cinque positivi e tre contatti stretti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Struggente Butterfly, Corinne Winters conquista il Circo Massimo
Applausi al direttore Renzetti e alla regia di Ollè
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corinne Winters ha conquistato il Circo Massimo con la sua struggente Madama Butterfly. Il soprano americano, al debutto all’Opera di Roma, ha dato voce e corpo con grande intensità alla protagonista del capolavoro pucciniano, la quindicenne giapponese innamorata ingenuamente dell’americano Pinkerton che tradirà i suoi sogni abbandonandola al suo destino ”sola e rinnegata”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Al termine il pubblico l’ha premiata con una ovazione, battendo i piedi sulle gradinate.
Applausi anche a Saimir Pirgu, nonostante sia parso meno brillante nel muoversi nei panni del ‘politicamente scorrettissimo’ uomo d’affari che sposa la ragazza e la illude di un suo ritorno. Apprezzamenti sono andati al maestro Donato Renzetti alla guida dell’orchestra, e al regista spagnolo Alex Ollè, che ha adattato alle esigenze del nuovo spazio l’allestimento proposto con grande successo nel 2015 e l’anno successivo alle Terme di Caracalla. La sua lettura di Madama Butterfly ”come perdita del paradiso” ha attualizzato la vicenda nella quale il confronto tra i due personaggi diventa lo scontro di due mondi inconciliabili, il candore della giovane pronta a passare dall’abito rituale agli hot pants, calze a rete e canottiera con bandiera a stelle e strisce, e il calcolo di Pinkerton che non è più un ufficiale della marina degli Stati Uniti ma un palazzinaro senza scrupoli, ”simbolo di uno tsunami neoliberista, ultima conseguenza del feroce colonialismo, capace di distruggere ogni cosa”. La scena suggestiva del matrimonio giapponese, con i lunghi drappi rossi mossi quasi al rallentatore del vento, e le promesse d’amore di Cio-Cio-San pronta a cambiare vita e religione per farsi americana accettando di essere ripudiata dai familiari, lascia il posto nel secondo e nel terzo atto alla sua modesta abitazione in cui vive con il figlio di cui Pinkerton non sapeva, circondata in lontananza da fabbricati in costruzione che si innalzano senza sosta. Qui Butterfly nel celebre ”un bel dì vedremo” spiega alla ancella fedele Suzuki le sue certezze di un futuro con Pinkerton destinate fatalmente a infrangersi.
Quattro le repliche, il 20, 29 e 31 luglio e il 6 agosto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova stretta in Francia sugli ingressi degli stranieri: test negativo ultime 24 ore
Per gli arrivi da Gb, Spagna, Portogallo, Cipro, Grecia, Olanda
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
17 luglio 2021
23:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova stretta della Francia sugli ingressi di visitatori stranieri. Chi arriva da Regno Unito, Spagna, Portogallo, Cipro, Grecia e Olanda, dovrà infatti presentare un test Covid negativo effettuato nelle ultime 24 ore.
La misura entrerà in vigore da lunedì, si legge in un comunicato stampa del primo ministro Jean Castex.  Ieri il governo di Londra ha annunciato che i viaggiatori che arrivano nel Regno Unito dalla Francia dopo l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus del 19 luglio dovranno restare in quarantena per 10 giorni a casa o in altri alloggi, anche se completamente vaccinati contro Covid-19.
Da lunedì, chi risiede nel Regno Unito che arrivano da Paesi della lista ambra e completamente vaccinati non dovranno più essere messi in quarantena, ma il governo ha affermato che ciò non si applicherà alla Francia, a seguito della persistente presenza di casi della variante Beta, identificata per la prima volta in Sud Africa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bocelli, “Concerto: one night in Central Park” per i 10 anni
Sarà pubblicato rimasterizzato il 10 settembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un mega-spettacolo che ha richiesto 16 mesi di lavoro, oltre a un’impresa artistica coraggiosa e ambiziosa. Un concerto che è diventato il mio primo album completamente live, per il quale ogni nota è stata registrata dal vivo, senza rete di sicurezza”. Così Andrea Bocelli parla di un momento particolarmente toccante della sua carriera, il concerto One Night in Central Park, l’evento che ha siglato il successo globale di Bocelli e il suo percorso di superstar. Ora, l’artista celebra l’evento a distanza di 10 anni con lo speciale album rimasterizzato, Concerto: One Night in Central Park, registrato dal vivo a New York il 15 settembre 2011. Presenta anche nuove interpretazioni, tra cui una nuovissima registrazione di ‘O Sole Mio. Il nuovo album uscirà su Decca Records/Sugar il 10 settembre.
Dedicandolo alla memoria del suo amato padre, che non aveva mai avuto la possibilità di attraversare un oceano, Bocelli parla con affetto dell’incoraggiamento della sua famiglia quando era solo un artista in erba. L’impressionante cast della serata includeva star leggendarie come Celine Dion, Tony Bennett, David Foster e Chris Botti, alla presenza di oltre 70mila fan. “Poco prima di salire sul palco, volevo andare nel mio camerino a dire qualche preghiera, insieme a Filippo Sugar e al resto dei presenti. Ho anche riflettuto sul grande onore che ho avuto, di poter cantare insieme a tanti miei meravigliosi colleghi, proprio dove il mio grande amico e Maestro, Luciano Pavarotti, si era esibito 18 anni prima”, ha raccontato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: prima donna entra nel corpo speciale della Marina
Dopo un estenuante corso di nove mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
13:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta, un marinaio donna ha completato il programma di addestramento per diventare un membro dell’equipaggio di navi da combattimento speciali (SWCC).
Lo riporta la Bbc.
Si tratta di un gruppo d’elite che conduce operazioni militari segrete e assiste i Navy Seals nelle missioni ad alto rischio.
Il Pentagono non ha voluto rivelare il nome della prima donna che ha superato gli estenuanti nove mesi di addestramento.
Solo il 35% circa dei marinai che fanno domanda per entrare nei Swcc riescono a superare il corso.
che culmina con una prova di 72 ore chiamata Tour, durante la quale le reclute devono correre per 23 ore di corsa e nuotare per 8 km in ambienti difficili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: prima donna entra nel corpo speciale della Marina
Dopo un estenuante corso di nove mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
13:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta, un marinaio donna ha completato il programma di addestramento per diventare un membro dell’equipaggio di navi da combattimento speciali (SWCC).
Lo riporta la Bbc.
Si tratta di un gruppo d’elite che conduce operazioni militari segrete e assiste i Navy Seals nelle missioni ad alto rischio.
Il Pentagono non ha voluto rivelare il nome della prima donna che ha superato gli estenuanti nove mesi di addestramento.
Solo il 35% circa dei marinai che fanno domanda per entrare nei Swcc riescono a superare il corso.
che culmina con una prova di 72 ore chiamata Tour, durante la quale le reclute devono correre per 23 ore di corsa e nuotare per 8 km in ambienti difficili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Broker vip accusato di truffa: espulso in Italia
Bochicchio arrivato a Fiumicino con volo di linea da Doha
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
13:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Massimo Bochicchio, il broker accusato di aver truffato diversi vip, arrestato lo scorso 7 luglio a Giacarta, in Indonesia, è stato espulso in Italia. Il broker è arrivato poco prima delle 13 all’aeroporto di Fiumicino con un volo di linea proveniente da Doha.
Appena sbarcato allo scalo romano è stato accompagnato dagli agenti della giudiziaria di Fiumicino negli uffici di Polizia per la notifica dell’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Espulso in Italia il broker dei vip accusato di truffa
Bochicchio arrivato a Fiumicino con volo di linea da Doha
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
19:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Massimo Bochicchio, il broker accusato di aver truffato diversi vip, arrestato lo scorso 7 luglio a Giacarta, in Indonesia, è stato espulso in Italia. Il broker è arrivato poco prima delle 13 all’aeroporto di Fiumicino con un volo di linea proveniente da Doha.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Appena sbarcato allo scalo romano è stato accompagnato dagli agenti della giudiziaria di Fiumicino negli uffici di Polizia per la notifica dell’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari.
Il gip di Roma, secondo quanto comunicato dal legale, aveva revocato la misura del carcere e l’ha convertita in arresti domiciliari, dando atto nel provvedimento della “serietà e fondatezza’ della proposta restitutoria” delle somme agli investitori “che le reclamino”. Nei giorni scorsi l’inchiesta per riciclaggio internazionale a carico del broker, che avrebbe raccolto, stando agli atti, oltre 500 milioni di euro dal 2011 in avanti, è stata trasmessa dai pm milanesi a quelli romani. Bochicchio era stato bloccato all’aeroporto di Giacarta su mandato d’arresto internazionale, basato sull’ordinanza di custodia in carcere firmata dal gip di Milano Chiara Valori, su richiesta dei pm Giovanni Polizzi e Paolo Filippini. La Procura milanese, però, un giorno prima dell’arresto aveva trasmesso per competenza il fascicolo per riciclaggio a Roma, dove era già aperta l’indagine sulle presunte truffe a vip e imprenditori realizzate con la promessa di grossi guadagni su investimenti ad alto rischio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: positivo ministro della Salute britannico
Javid su Twitter, sintomi leggeri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
12:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro britannico della Salute, Sajid Javid, è risultato positivo ad un test per il covid-19. Lo ha scritto su Twitter sottolineando di avere riscontrato sintomi leggeri:

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

“Questa mattina sono risultato positivo al Covid. Sto aspettando il risultato del tampone molecolare, ma ho già ricevuto il vaccino e i sintomi sono lievi”, ha scritto Javid su Twitter, invitando a farsi avanti per la vaccinazione coloro che ancora non lo abbiano fatto.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Coprifuoco a Mykonos per l’impennata di casi Covid, bandita la musica nei locali
Francia chiede test a 6 Paesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
23:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La variante Delta è pronta a rovinare le vacanze dei turisti europei, in un’estate all’insegna di una nuova ondata di contagi e di nuove restrizioni per frenare l’avanzata delle infezioni, che mettono a forte rischio la stagione, vitale per l’economia di molti Paesi. E dopo la Catalogna, a reintrodurre il coprifuoco di fronte alla preoccupante impennata di casi è l’isola greca di Mykonos, gettonatissima destinazione turistica e meta del divertimento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Francia stringe sugli ingressi di visitatori da sei Paesi dell’Unione europea, che dovranno presentare un test Covid negativo effettuato nelle ultime 24 ore, mentre migliaia di persone sono scese in piazza a Parigi e in altre città per protestare contro le misure annunciate nei giorni scorsi dal presidente Macron, accusato di portare avanti una “dittatura sanitaria” promuovendo vaccini e pass per ristoranti, caffé, aerei e treni.
E nel Regno Unito, dove la Delta spinge i contagi a colpi di decine di migliaia di nuovi positivi – ieri sono stati oltre 54 mila, un record da gennaio – il governo ha deciso di mantenere la quarantena per i britannici che rientrano dalla Francia, anche se vaccinati, a causa della “persistente presenza” di casi della variante Beta, quella identificata per la prima volta in Sud Africa. Oltre al divieto di circolazione notturna tra l’una e le sei del mattino, a Mykonos le autorità greche hanno deciso il divieto di mettere musica per bar, club e ristoranti. Le nuove regole saranno in vigore fino al 26 luglio, mentre la Grecia vive un’impennata di casi soprattutto per la Delta. Venerdì si contavano 2.700 nuove infezioni nel Paese, tre settimane fa erano meno di 400. Sull’ingresso dei turisti stranieri in Francia, dall’Eliseo arrivano nuove misure per i visitatori da Regno Unito, Spagna, Portogallo, Cipro, Grecia e Olanda, che da lunedì dovranno arrivare con un test Covid negativo effettuato nelle ultime 24 ore. La misura giunge a pochi giorni dalla nuova politica annunciata dal presidente Emmanuel Macron per spingere la popolazione a vaccinarsi, con il pass sanitario obbligatorio per entrare in ristoranti, caffè e per i trasporti di lunga percorrenza come treni e aerei. Le misure hanno portato migliaia di francesi a scendere in piazza a Parigi, al grido di “Libertà”, “No alla dittatura sanitaria” e “Macron dimissioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes, Dujardin e la parodia di James Bond
Ultimo capitolo ‘Agente Speciale 117’, in Italia con I Wonder
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
15:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sarebbe stato ideale presentare la nuova avventura comico-spionistica di Jean Dujardin (OSS 117: ALERTE ROUGE EN AFRIQUE NOIRE) il 14 luglio, nel pieno della grandeur francese. Ma anche un festival ha le sue logiche e una commedia fatta tanto per ridere non poteva trovar posto che all’ultimo miglio della maratona per cinefili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E così Cannes cala il sipario strizzando l’occhio al suo pubblico nazionale.
La regia è affidata, dopo due episodi firmati da Michel Hazanavicius, ad un autore da festival come Nicolas Bedos, qui molto applaudito due anni fa per “Belle epoque”. Bedos ha avuto l’assennatezza di non scostarsi troppo dal modello originale, facendo di Jean Dujardin un Belmondo degli anni 2000, autoironico quanto basta e capace di mettere a frutto la sua popolarità internazionale, tanto che il titolo per la distribuzione americana sarà “From Africa With Love” (in Italia ‘Agente speciale 117 al servizio della Repubblica – Allarme rosso in Africa nera’, con I Wonder). Un omaggio esplicito alla saga di James Bond prima maniera.
Dujardin contro Connery? In qualche modo sì, tanto che la collocazione temporale della missione impossibile di OSS 117, alias Hubert Bonisseur de la Bath, si colloca in Kenya nel 1981, quando il continente è in preda a nuovi fermenti nazionalistici e i “bianchi” vengono visti come il fumo negli occhi, mentre loro si credono ancora eredi del colonialismo di una volta. Per aggiornare il copione, Bedos affianca al suo eroe spaccone una matricola appena promossa con la sigla di OSS 1001 (l’attore si chiama Pierre Niney ed è un biondino senza troppe pretese chiamato a riparare i danni della vecchia leggenda che si crede il miglior agente segreto del mondo).
Il resto del copione si srotola senza particolari sorprese.
OSS 117 sbarca in Africa come un conquistador pieno di pregiudizi e sicumera da vero francese; combina guai a ripetizione, è sempre politicamente scorretto, se la cava quasi senza accorgersene, mena le mani quando c’è da farlo e alla fine scoprirà che il suo mondo è finito per sempre. Ma qualcuno avrà il coraggio di dirglielo?
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: positivo ministro della Salute britannico
Javid su Twitter, sintomi leggeri. Mi ero vaccinato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
16:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro britannico della Salute, Sajid Javid, è risultato positivo ad un test per il covid-19. Lo ha scritto su Twitter sottolineando di avere riscontrato sintomi leggeri.
“Questa mattina sono risultato positivo al Covid. Sto aspettando il risultato del tampone molecolare, ma ho già ricevuto il vaccino e i sintomi sono lievi”, ha scritto Javid su Twitter, invitando a farsi avanti per la vaccinazione coloro che ancora non lo abbiano fatto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: coprifuoco a Mykonos, bandita musica nei locali
Nuove misure sull’isola greca meta del divertimento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ATENE
17 luglio 2021
16:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La “preoccupante” impennata di casi di covid ha indotto le autorità greche a imporre nuove restrizioni sull’isola di Mykonos, popolarissima destinazione turistica e meta del divertimento, compreso il coprifuoco tra l’una e le sei del mattino e il divieto di mettere musica per bar, club e ristoranti. Le misure hanno effetto immediato e resteranno in vigore fino al 26 luglio.
La Grecia sta vivendo in questi giorni un aumento di casi, prevalentemente a causa della variante Delta: venerdì si contavano infatti 2.700 nuove infezioni a livello nazionale, tre settimane fa erano meno di 400.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, delude decisione corte su Dreamer, faremo appello
Solo il Congresso può assicurare soluzione permanente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 luglio 2021
16:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La decisione del giudice federale del Texas sui Dreamer è “molto deludente. Il Dipartimento di Giustizia intende presentare appello per preservare e rafforzare” il programma dell’era Obama che tutela chi è immigrato illegalmente negli Stati Uniti da bambino.
Lo afferma il presidente Joe Biden. “Solo il Congresso può assicurare una soluzione permanente per garantire una strada verso la cittadinanza per i Dreamer”, mette in evidenza Biden chiedendo al Congresso di agire con urgenza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cuba: manifestazione con Castro e Díaz-Canel a L’Avana
Il capo dello Stato denuncia “menzogne” dei media internazionali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’AVANA
17 luglio 2021
16:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Decine di migliaia di cubani hanno partecipato oggi a L’Avana ad una manifestazione indetta dal governo cubano per “riaffermare la Rivoluzione” e denunciare la persistenza dell’embargo economico finanziario e delle sanzioni unilaterali imposte dagli Stati Uniti.
Fin dalle prime luci del giorno folti gruppi di dimostranti – secondo l’agenzia di stampa cubana Prensa Latina ‘oltre 100.000’ – hanno sventolato bandiere cubane e del Movimiento 26 de Julio e inneggiato a Fidel e Raúl Castro, e al presidente in carica, Miguel Díaz-Canel.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Rivolgendosi ai partecipanti, riuniti a La Piragua, davanti al lungomare (Malecón) e non lontano dall’ambasciata degli Usa, il capo dello Stato ha denunciato “la campagna anticubana scatenata dall’estero” e le “falsità” diffuse da media interessati alla fine dell’esperienza rivoluzionaria cubana.
“Quello che il mondo sta vedendo in questi giorni su Cuba – ha assicurato in riferimento ai disordini avvenuti a L’Avana e in altre città domenica scorsa – sono menzogne frutto della diffusione di immagini non corrispondenti al vero” che puntano a mandare in frantumi la società cubana”.
“Viva Cuba libera!”, ha esclamato al termine del suo intervento, sottolineando che “il nostro Paese non sarà mai terra di odio e quindi dobbiamo fare in modo che questo sentimento non si impadronisca dell’anima cubana, come vorrebbero i nostri nemici”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: premier Belgio, danni gravi ma solidarietà enorme
De Croo con von der Leyen: ‘Sostegno va ben oltre i confini’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 luglio 2021
16:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I danni sono considerevoli, il dolore anche, ma enorme solidarietà”. Lo scrive su Twitter il primo ministro belga Alexander De Croo dopo aver incontrato i soccorritori e gli abitanti di Rochefort e Pepinster, tra i comuni a sud-est del Paese più colpiti dalle alluvioni, insieme alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

La presenza della leader Ue “mostra che questa solidarietà va ben oltre i confini”, ha aggiunto De Croo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Caso vaccini: su morti anomale entra in campo Eurojust
Pm Genova, coordinamento per capire estensione fenomeno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
17 luglio 2021
16:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le inchieste sulle morti anomale dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca verranno coordinate da Eurojust, l’Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione giudiziaria penale. I magistrati liguri, così come quelli delle altre procure italiane ed europee, metteranno a disposizione gli elementi raccolti in questi mesi di indagini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il coordinamento è necessario “per capire l’estensione del fenomeno e i vari provvedimenti giudiziari adottati”, conferma il procuratore capo di Genova facente funzioni Francesco Pinto.
A Genova sono stati due i casi che hanno suscitato maggiore clamore: quello di Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta a giugno 10 giorni dopo avere partecipato a un open day del vaccino anglo-svedese, e quello di Francesca Tuscano, l’insegnante di 32 anni stroncata ad aprile anche lei da una trombosi. Sotto la lente dei pm del pool sanità erano finiti anche i casi di tre anziani, tra i 70 e gli 80, a cui erano stati somministrati AstraZeneca e Pfizer. A occuparsi delle autopsie sono il medico legale Luca Tajana e l’ematologo Franco Piovella che dovranno capire se vi sia una correlazione tra le morti e il siero. Per Camilla, però, potrebbero esserci state degli errori da parte dei medici dell’ospedale di Lavagna. La ragazza, infatti, si era presentata in ospedale il tre giugno con un forte mal di testa, fotosensibilità e piastrinopenia. Le era stata fatta una tac senza contrasto ed era stata dimessa il giorno dopo. Il cinque era stata ricoverata di nuovo ma le sue condizioni erano apparse da subito drammatiche. Trasferita all’ospedale San Martino era stata sottoposta a un doppio intervento per rimuovere i trombi e ridurre la pressione cranica ma dopo alcuni giorni per la studentessa era stata dichiarata la morte cerebrale e i suoi organi erano stati donati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
G8: Strasburgo, inammissibili ricorsi poliziotti scuola Diaz
‘Accuse su violazione diritti umani infondate’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 luglio 2021
16:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu) ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da alcuni poliziotti che erano stati condannati per l’irruzione alla scuola Diaz durante il G8 di Genova del 2001.
“Alla luce di tutte le prove di cui dispone – si legge nella sentenza -, la Corte ritiene che i fatti presentati non rivelino alcuna apparenza di violazione dei diritti e delle libertà enunciati nella Convenzione o nei suoi Protocolli”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ne consegue che le “accuse” mosse dai ricorrenti “sono manifestamente infondate” e il ricorso è “irricevibile”.
La decisione dei giudici di Strasburgo fa riferimento ai ricorsi presentati da Massimo Nucera, all’epoca dei fatti agente scelto del Nucleo speciale del settimo Reparto Mobile di Roma, Maurizio Panzieri, ispettore capo aggregato allo stesso Nucleo speciale, entrambi condannati a tre anni e cinque mesi (di cui tre condannati), Angelo Cenni e altri due colleghi, capisquadra del settimo Nucleo primo Reparto Mobile di Roma. Nel provvedimento relativo ai primi due agenti, Nucera e Panzieri, la Cedu, riunitasi in veste di giudice unico, “ritiene che il ricorrente ha potuto presentare le sue ragioni in tribunale alle quali è stata data risposta con decisioni che non sembrano essere arbitrarie o manifestamente irragionevoli, e non ci sono prove che suggeriscano il fatto che il procedimento è stato ingiusto”. Pertanto “queste accuse sono manifestamente infondate” e il ricorso è “irricevibile”. Lo stesso giudizio è stato espresso anche per il ricorso presentato da Angelo Cenni e dai colleghi, per i quali “alla luce di tutte le prove di cui dispone, la Corte ritiene che i fatti presentati non rivelino alcuna apparenza di violazione dei diritti e delle libertà enunciati nella Convenzione o nei suoi Protocolli”. La decisione della Corte in composizione di giudice unico è definitiva e non può essere oggetto di ulteriori ricorsi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes, 11 milioni di dollari raccolti al galà amfAR
Stone ha venduto copia Gatsby firmata da DiCaprio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
17:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il 27/o gala annuale di AmfAR Cannes ha raccolto oltre 11 milioni di dollari per i programmi di ricerca sull’Aids il 16 luglio a Villa Eilen Roc ad Antibes, in Francia. Alicia Keys ha condotto la serata, che includeva una cena esclusiva, un’asta e una sfilata di moda curata da Carine Roitfeld.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sharon Stone, presidente della campagna globale amfAR di lunga data, ha lavorato come battitrice d’asta insieme a Simon de Pury e Sandra Nedvetskaia.
Tra gli ospiti presenti Spike Lee (Special Guest), Regina King, Orlando Bloom, Bella Thorne, Caroline Scheufele, Dylan Penn, Mahmood, Maria Bakalova, Natasha Poly, Stella Maxwell. Non è riuscita ad arrivare, per motivi di emergenza sanitaria, l’annunciata Nicole Kidman. Tra i momenti salienti Sharon Stone ha venduto la prima edizione di ‘The Great Gatsby’ firmata da Leonardo DiCaprio per 200,000 dollari, mentre Dylan Penn e Lucas Bravo hanno venduto una settimana sul primo super yacht verde alimentato a idrogeno al mondo, che è stato acquistata per 380mila dollari. La presidente dell’evento Maria Bakalova (la protagonista di Borat) ha venduto, sempre in tema mare, una settimana su un altro super yacht, Serenity, a 425mila dollari. In un’offerta unica, Sacha Jafri, artista mondiale dell’anno, ha trascorso la serata di realizzando una pittura dal vivo, offrendo un’esperienza interattiva sia per gli ospiti che per gli offerenti. Terminata e firmata alla fine dell’evento, l’opera d’arte è stata venduta per 1.100.000 dollari. Stella Maxwell, Miss Fame, Parker Van Noord, James Turlington Jordan Barrett e Alton Mason sono alcuni dei modelli e modelle top che hanno sfilato nella serata presentando la collezione “I Am a Movie Star” curata dalla sostenitrice amfAR Carine Roitfeld con abiti delle più importanti maison, incluse Alexander McQueen, Armani, Balenciaga, Balmain, Burberry, Celine, Chanel, Christian Dior, Giambattista Valli, Givenchy, Gucci, Prada.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: von der Leyen, scioccata ma ne usciremo insieme
Leader Ue ai cittadini belgi: ‘Ammirata da coraggio, l’Ue aiuta’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 luglio 2021
19:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono triste e scioccata nel vedere questa devastazione. Noi europei siamo con voi in questo momento difficile con tutto il cuore.
Il vostro dolore è il nostro, ma ne usciremo insieme”. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, dopo un sopralluogo nelle cittadine belghe di Rochefort e Pepinster colpite dalle alluvioni.
La leader ha incontrato persone che hanno perso la casa e si è detta “colpita” e “ammirata per il coraggio e la compostezza”, sottolineando che “l’Europa sta aiutando, oltre 170 soccorritori sono stati impiegati con elicotteri e imbarcazioni” tramite il meccanismo Ue di protezione civile.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Obama, Congresso agisca e trovi soluzione per Dreamer
Per oltre 9 anni hanno osservato politici e tribunali discutere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 luglio 2021
19:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Per oltre nove anni i Dreamer hanno osservato i tribunali e i politici discutere sul consentire o meno loro di restare nell’unico paese che conoscono. Per il Congresso è scaduto il tempo per agire e concedere loro le tutele e le certezze che meritano”.
Lo twitta l’ex presidente Usa Barack Obama, l’archietto del programma Deferred Action for Childhood Arrivals, il Daca. Un giudice del Texas ha stabilito che il programma è illegale e che l’amministrazione Biden non deve accettare nuove richieste.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Gb 54.674 contagi in 24 ore, record da 6 mesi
Mai così tanti dal 15 gennaio scorso. 41 i decessi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
19:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Regno Unito ha registrato 54.674 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, segnando un nuovo picco dal 15 gennaio scorso. Lo riportano i media britannici sulla base dei dati forniti dal Ministero della Salute.
I decessi sono stati invece 41.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: migliaia in piazza a Parigi contro vaccini e pass
Al grido di ‘No alla dittatura sanitaria’. Cortei in altre città
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
19:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI, 17 LUG – Diverse migliaia di persone, in almeno tre manifestazioni, sono scese in strada oggi pomeriggio in almeno tre manifestazioni a Parigi contro la vaccinazione, la “dittatura” o il pass sanitario. Un primo corteo, composto da poche migliaia di persone, è partito dal Palais-Royal prima di attraversare la Senna gridando “Libertà”, “No alla dittatura sanitaria” o “Macron dimissioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In testa al corteo, dove sventolavano le bandiere francesi, c’erano l’ex numero 2 del Front National Florian Philippot, l’ex deputata covid-scettica Martine Wonner, il cantante Francis Lalanne e l’ex volto dei gilet gialli Jacline Mouraud. “Questo è l’inizio di qualcosa di estremamente forte nella resistenza”, ha detto Philippot, candidato alle elezioni presidenziali del 2022.
Prima della manifestazione, Nicolas Dupont-Aignan, presidente del partito sovranista Debout la France, ha tenuto una conferenza stampa davanti al Consiglio costituzionale, dove ha denunciato un “abuso di potere senza precedenti” e un “colpo di stato sanitario” dopo gli annunci del presidente Emmanuel Macron. Con il pass sanitario nella vita di tutti i giorni, è “l’inizio di una spirale verso una dittatura”, ha aggiunto.
Allo stesso tempo, circa 1.500 persone hanno manifestato per le strade del sud della capitale, in un corteo accompagnato da striscioni come “wanted Repubblica Democratica Francese, scomparsa il 12 luglio 2021”, “no al pass sanitario, stop alla dittatura”, e gli slogan “Libertà”, “Macron dittatore”. Infine, alcune decine di persone hanno preso parte a un altro raduno non autorizzato a Place de la République.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto a Londra il regista Graham Vick
Ha lavorato per i maggiori teatri del mondo, aveva 67 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
19:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto a Londra Graham Vick, visionario regista d’opera che ha lavorato per i maggiori teatri del mondo. Avrebbe compiuto 68 anni il prossimo 30 dicembre e da qualche tempo aveva problemi di salute tanto che aveva dovuto rinunciare a portare avanti la regia del Ballo in maschera che aprirà il Festival Verdi di Parma che gli sarà dedicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A dare la notizia è il Teatro Regio della città emiliana a cui il decesso è stato comunicato dalle persone a lui più vicine, il coreografo Ron Howell e il suo manager.
Nel 1987 Vick fondò la Birmingham Opera Company, di cui è stato fino ad ora direttore artistico ma negli anni ha guidato anche manifestazioni internazionali come il Glyndebourne. Suo il Falstaff che ha riaperto dopo il restauro nel 1992 la Royal Opera House di Londra e tanti titoli che hanno fatto la storia della regia d’opera contemporanea: dal Ring al Massimo di Palermo, allo Stiffelio con gli artisti ad aggirarsi fra il pubblico in piedi al teatro Farnese di Parma, e tanti titoli alla Scala, al Met, di New York, alla Fenice. Un lavoro compiuto per attirare nuovo pubblico con la convinzione che “non c’è bisogno di essere istruiti per essere toccati, commossi ed eccitati dall’opera”, un mondo che ora si commuove per la sua scomparsa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Camera d’oro a Murina
Regia della croata Antoneta Alamat Kusijanovic.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
19:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Camera d’oro, il premio alla miglior opera prima della selezione, della 74/o festival di Cannes va a Murina della regista croata Antoneta Alamat Kusijanovic.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Cannes incidente Spike Lee, annuncia la Palma d’oro
Titane di Julia Ducournau
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spike Lee ha annunciato la Palma d’oro del festival di Cannes, Titane di Julia Ducournau, per errore essendo all’inizio della cerimonia. L’incidente clamoroso poco fa e non sembra affatto uno scherzo, con la platea sotto choc.
Il film è realmente il più accreditato per la Palma ma la certezza si avrà a fine serata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Bellocchio, tutti in piedi e lui quasi piange
Accanto a lui Sorrentino per la Palma d’oro d’onore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Standing ovation per Marco Bellocchio alla serata finale del festival di Cannes. Una grandissima ovazione che ha emozionato il regista che ha ricacciato indietro le lacrime.
“Non ho più nulla da dire, da aggiungere”, ha detto visibilmente commosso mentre Paolo Sorrentino accanto gli consegnava la Palma d’oro d’onore.
“Voglio condividere il premio con miei figli Pier Giorgio e Elena, il produttore Simone che è quasi un figlio adottivo e il grande Michel Piccoli che voglio assolutamente ricordare”, ha detto citando insieme a Piccoli anche Anouk Aimee che furono premiati per il mio Salto nel vuoto nel ’79.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Titane di Julia Ducournau è la Palma d’oro
E’ la seconda volta ad una donna nella storia del festival
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Palma d’oro del 74/o festival di Cannes è Titane della regista francese Julia Ducournau. Accade 28 anni dopo la Palma a Lezioni di piano di Jane Campion, ed è la seconda nella storia del festival.

L’annuncio è stato dato in anticipo dal presidente di giuria Spike Lee, che ha spiazzato tutti con la sua gaffe.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: migliore attrice Renate Reinsve
Per The Worst person in the world di Trier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premio per la migliore interpretazione femminile al 74/o festival di Cannes va all’attrice norvegese Renate Reinsve per il film The Worst person in the world (Julie en 12 chapitres) di Joachim Trier.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Premio della giuria ex aequo Lapid e Apitchapong
Con i film Haberech e Memoria
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Premio della giuria, Prix du Jury, del 74/o festival di Cannes, è ex aequo ai film Haberech di Nadav Lapid e Memoria di Apitchapong Weerasethakul.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: migliore sceneggiatura a Drive my car
Dell’autore giapponese Hamaguchi Ryusuke
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premio per la sceneggiatura al 74/o festival di Cannes va all’autore giapponese Hamaguchi Ryusuke per il film Drive my car.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: premio alla regia a Carax per Annette
A consegnare il premio Valeria Golino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premio alla regia al 74/o festival di Cannes va a Leos Carax per il film Annette. A consegnare il premio Valeria Golino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: miglior attore Caleb Landry Jones
Per il film Nitram di Justin Kurzel
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
20:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premio per la migliore intepretazione maschile al 74/o festival di Cannes va all’attore texano Caleb Landry Jones per Nitram di Justin Kurzel.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Grand Prix ex aequo Farhadi e Kuosmanen
A consegnarlo Oliver Stone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
21:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Grand Prix del 74/o festival di Cannes è ex aequo: va all’iraniano Asghar Farhadi per A Hero e al finlandese Juho Kuosmanen per Hytti n.6 (Compartment n. 6).
A consegnarlo Oliver Stone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes: Ducournau, grazie per aver accettato un mondo più fluido
La regista vincitrice della Palma d’oro con Titane
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
21:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Bisogna sempre avere una seconda chance” ha detto Spike Lee che stava facendo di nuovo una gaffe annunciando il titolo mentre ancora doveva entrare Sharon Stone chiamata per consegnare il premio. Palma d’oro a Titane di Julia Ducournau: finalmente l’annuncio ufficiale.
Sul palco sono arrivati anche i protagonisti Vincent Lindon e Agathe Rousselle.
La sala è scoppiata in un applauso fragoroso “Il mio film non è perfetto, qualcuno dice che è mostruoso – ha detto la regista – la mostruosità che attraversa il mio lavoro è una forza che rompe la cosiddetta normalità. Grazie alla giuria, ha accettato un mondo più fluido e inclusivo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Addio a Graham Vick, ha reso attuale l’opera
‘Era un maestro’, dalla Scala al Maggio il cordoglio dei teatri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
21:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non c’è bisogno di essere istruiti per essere toccati, commossi ed eccitati dall’opera”: in questa frase, detta ritirando un premio della Royal Philharmonic Society nel 2016, c’è tutta l’essenza del lavoro di Graham Vick, il regista inglese deceduto a Londra per complicazioni dovute al Covid. Nato nel 1953 a Birkenhead presso Liverpool, avrebbe compiuto 68 anni il prossimo 30 dicembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da qualche tempo aveva problemi di salute tanto che aveva dovuto rinunciare a portare avanti la regia del Ballo in maschera che il prossimo settembre aprirà il Festival Verdi di Parma che gli sarà dedicato. E proprio al teatro Regio di Parma la notizia è stata data dalle persone a lui più vicine, Ron Howell e il suo manager.
Aveva avuto la folgorazione per il teatro a cinque anni, vedendo una produzione di Peter Pan a Liverpool, ma è firmando la regia di una produzione di Savitri di Gustav Holst per la Scottish Opera che si è fatto notare. In quegli anni ha fondato una piccola compagnia che ha cominciato a portare l’opera in zone impervie della Scozia. Nel 1984 è diventato direttore della Scottish Opera, e negli stessi anni ha diretto un gruppo di 300 disoccupati in West Side Story di Leonardo Bernstein in un mulino abbandonato nello Yorkshire. Nel 1987 ha fondato la Birmingham Opera Company, di cui è sempre rimasto direttore artistico anche quando ha preso la guida di manifestazioni importanti come il Glyndebourne Festival, dove è rimasto dal 1992 (anno in cui il suo Falstaff ha inaugurato la Royal Opera House dopo il restauro) e il 2000. Un lavoro di pioniere e sperimentatore il suo, realizzato per dimostrare che l’opera parla a tutti “basta sperimentarla direttamente di prima mano, senza filtri”. Nessun filtro fra il pubblico e gli artisti nello Stiffelio realizzato per il Festival Verdi al Secentesco teatro Farnese di Parma con i cantanti a muoversi fra il pubblico in piedi. Coraggioso il Macbeth con cui ha inaugurato nel dicembre 1997 la stagione lirica della Scala, con un allestimento astratto sovrastato da un enorme cubo rosso. Memorabile il Ring al teatro Massimo di Palermo, la Bohème al Comunale di Bologna (che, replicata in questi giorni, gli è stata dedicata).
Non stupisce quindi la corsa dei maggiori teatri italiani, e non solo, a rendergli omaggio. “Una delle figure più significative della regia contemporanea, un Maestro capace di rivelare la forza delle partiture che metteva in scena e riscoprire la loro capacità di interrogare e commuovere il pubblico” hanno riconosciuto dalla Scala. Era capace “di portare alla luce le ipocrisie e le incoerenze del nostro vivere sulle note di partiture scritte secoli fa” ha aggiunto Anna Maria Meo, direttore generale del Regio di Parma e del festival Verdi. A lui sarà dedicato anche il Rossini Opera Festival, un “grazie” gli ha scritto l’Opera di Roma. “Uno dei maggiori registi del teatro lirico al mondo, visionario, geniale, uno sperimentatore” lo ha ricordato il sovrintendente del Maggio Fiorentino Alexander Pereira. “Un vuoto boato di tristezza ci ha assalito tutti” twitta il Teatro la Fenice. “Sir GrahamVick. Grazie” fa eco l’Opera di Roma. “Siamo devastati” hanno scritto dalla sua Birmingham Opera Company chiedendo “di rispettare la privacy del suo partner e dei suoi cari”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Terremoti: scossa di magnitudo 6.1 al largo di Panama
Non si segnalano allerta tsunami
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
00:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una scossa di terremoto di magnitudo 6.1 è stata registrata al largo di Panama: lo riporta l’Istituto geofisico statunitense (Usgs). Per il momento non si segnalano allerta tsunami.
Il sisma ha colpito ad una profondità di 9,1 chilometri, a 130 chilometri a sud di Punta de Burica, una località sulla costa meridionale del Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Haiti: tornata in patria l’ex first lady Martine Moise
Era stata ricoverata a Miami dopo l’assassinio del marito
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT
18 luglio 2021
02:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex first lady di Haiti, Martine Moise, è rientrata in patria sabato dalla Florida, dove era stata ricoverata in un ospedale di Miami in seguito alle ferite riportate durante l’attacco al palazzo presidenziale il sette luglio scorso costato la vita al presidente Jovenel Moise.
Martine Moise, che indossava un giubbotto antiproiettile, è stata ricevuta all’aeroporto di Port-au-Prince dal premier ad interim Claude Joseph.
I funerali di Stato dell’ex presidente si terranno il 23 luglio a Cap-Haitien, nel nord del Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Brasile, 868 morti nelle ultime 24 ore
Bilancio vittime sale a 541.266, i casi sono 19.342.448
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
02:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile ha registrato nelle ultime 24 ore 868 morti provocati dal Covid e 34.339 nuovi contagi, confermandosi così il Paese con il maggior numero di decessi al mondo legati al coronavirus. Lo riporta il Guradian.

Dall’inizio della pandemia il Brasile ha segnato 19.342.448 infezioni, incluse 541.266 vittime.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Covid, due atleti positivi nel Villaggio Olimpico
Si tratta dei primi casi che riguardano gli sportivi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
18 luglio 2021
05:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due atleti nel Villaggio Olimpico di Tokyo sono risultati positivi al coronavirus: lo hanno reso noto gli organizzatori.
Ieri sono stati registrati 15 contagi da Covid a Tokyo tra le persone legate in vari modi ai Giochi, tra cui il primo caso segnalato all’interno del Villaggio Olimpico: i casi odierni sono i primi invece che riguardano gli atleti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: aumentano a 171 i morti in Germania e Belgio
Oggi la cancelliera Merkel visita il villaggio di Schuld
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SCHULD
18 luglio 2021
05:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ aumentato a 171 il bilancio dei morti provocati dal maltempo in Germania e in Belgio, mentre decine di persone risultano ancora disperse: in Germania le vittime sono almeno 144, mentre nel vicino Belgio sono 27.
La cancelliera tedesca Angela Merkel visiterà oggi il villaggio di Schuld, nella Renania-Palatinato, uno dei Land più colpiti dall’ondata di maltempo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Merkel su luoghi alluvioni, ‘immagini spettrali’
Le vittime salgono a 156. In Belgio i morti sono sempre 27, per un totale di 183 in Europa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 luglio 2021
09:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito ad almeno 156 il bilancio delle vittime del maltempo in Germania: lo ha reso noto questa mattina la polizia in un comunicato. In Belgio, intanto, il totale dei morti si mantiene invariato a quota 27, per un totale di 183 in Europa. Nel Land della Renania-Palatinato si registrano 110 morti contro i precedenti 98.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, una persona è morta nel sud del Paese, colpito anche ieri da piogge torrenziali.

“Immagini spettrali”. Così Angela Merkel, ad Adenau, ha definito quello che ha visto sui luoghi dell’alluvione in uno statement tenuto subito dopo.
“Siamo al vostro fianco, come Stato e come Regione”, ha detto Merkel rivolgendosi alla comunità, e le istituzioni, ha promesso, lavoreranno mano nella mano. La cancelliera ha spiegato di essersi recata sul posto per farsi un’idea reale “delle immagini surreali e spettrali” dei posti colpiti dal disastro. “La lingua tedesca non conosce alcuna parola per definire quello che è successo qui”, ha aggiunto.

“C’è bisogno di una politica che tenga più in considerazione la natura e il clima, di quanto abbiamo fatto negli ultimi anni”. Lo ha detto Angela Merkel ad Adenau, dopo la visita ai luoghi della catastrofe. “Vediamo con quanta violenza la natura possa agire. Noi contrasteremo questa violenza della natura, nel breve, ma anche nel medio e nel lungo periodo”, ha spiegato.

“Grazie a Dio il nostro Paese può far fronte a quello che è accaduto finanziariamente, e noi provvederemo a stretto giro”, ha detto Merkel, prendendo la parola ad Adenau con la ministra presidente della Renania Palatinato, una delle regioni tedesche più colpite dalle alluvioni.

La cancelliera è rientrata ieri dalla visita di Stato negli Usa, da dove ha seguito gli sviluppi del disastro. Da Washington aveva già preso la parola, inviando un messaggio di cordoglio per le tante vittime registrate in Germania, e definendo gli avvenimenti di questi giorni una “catastrofe”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Paura alla stadio, tre feriti in sparatoria a Washington
Sospesa la partita baseball dei Nationals, venerdì uccisa una bimba
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 luglio 2021
15:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Paura allo stadio. Durante la partita di baseball sabato sera fra i Washington Nationals e i San Diego Padres, nella capitale statunitense, si sentono una decina di colpi di arma da fuoco fuori dall’impianto sportivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il match viene immediatamente sospeso e agli spettatori consigliato di lasciare lo stadio.
La polizia interviene in tempi stretti e rassicura: “Non c’è alcuna minaccia”. Il bilancio è di tre feriti. Due delle persone ferite si trovavano in una di due auto coinvolte nella sparatoria, mentre la terza è una donna che era appena uscita dallo stadio e si trovava sul marciapiede.

Sugli spalti c’e’ stato il panico: gli annunci a lasciare lo stadio hanno causato caos fra il pubblico, che ha cercato immediatamente riparo sentendo risuonare dagli altoparlanti l’allarme di una possibile persona armata. I giocatori in campo si sono ricongiunti con le famiglie presenti e sono stati allontanati.

L’episodio arriva in un fine settimana violento per Washington. Un’altra sparatoria, questa volta venerdì sera, ha infatti causato cinque feriti e una vittima, una bimba di cinque anni. I colpi di arma da fuoco sarebbero partiti da un’auto in movimento e, secondo la polizia, dietro alla sparatoria ci sarebbe un litigio personale. La bambina, soccorsa immediatamente, è stata trasportata subito in ospedale ma ormai era troppo tardi. La polizia ha annunciato una ricompensa di 60.000 dollari per chi fornirà informazioni sul killer.
Washington non è comunque l’unica città violenta del Paese.
Il numero degli omicidi nelle grandi metropoli americane lo scorso anno è salito in media del 30% e l’amministrazione Biden e la polizia temono che con l’allentamento della restrizioni anti Covid si verifichi un balzo della violenza durante l’estate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dietrofront di Johnson dopo le polemiche, farà isolamento
Aveva dapprima scelto il ‘programma pilota’, in seguito al contagio del Ministro della Salute, ma poi dopo le pressioni ha cambiato idea
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
08:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro britannico Boris Johnson fa marcia indietro e comunica che andrà in quarantena, dopo essere entrato in contatto con il ministro della Salute Sajid Javid, isolandosi nella residenza del premier a Chequers. E non parteciperà quindi al ‘programma pilota’ del servizio sanitario che invece dell’isolamento prevede test quotidiano, come aveva annunciato in un primo momento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Così anche il cancelliere dello scacchiere Rishi Sunak. Lo conferma Downing Street. L’annuncio dell’adesione al programma pilota aveva scatenato una serie di polemiche, alla vigilia delle riaperture fissate per domani.
Johnson ha inoltre lanciato un appello alla “prudenza” alla vigilia del venir meno delle restrizioni anti Covid-19.
Dopo che ieri il ministro britannico della Salute da poco nominato, Sajid Javid, è andato in quarantena essendo risultato positivo al covid-19, si è subito ipotizzato che una serie di suoi colleghi di governo e funzionari si sarebbero auto isolati per 10 giorni, come al momento prevedono le regole in vigore nel Paese. Ma Johnson e Sunak erano stati contattati dal servizio tracciamento del sistemna sanitario nazionale per includerli in un programma pilota che prevede, in alternativa all’isolamento, test quotidiani. “Vi parteciperanno per poter continuare a lavorare”, ha spiegato un portavoce di Downing Street. Al momento sono circa 20 gli enti e le aziende coinvolte nel ‘programma alternativo’, tra questi c’è Downing Street oltre che Network Rail (le ferrovie), Transport for London (il sistema di trasporto pubblico londinese), Heathrow Airport e Border Force, riferisce Sky News. Poi il dietrofront.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le polemiche sul non isolamento, prima della marcia indietro del primo ministro britannico. Scelta fortemente criticata dall’opposizione laburista che accusa il premier di avvalersi di un “trattamento speciale ed esclusivo” mentre molti lavoratori sono costretti a casa. Il primo a tuonare è la numero due del Labour, Angela Rayner, che affida subito a Twitter la sua critica: “Mi scuso per il linguaggio poco parlamentare, ma questa è proprio una presa per i fondelli. Non seguono le regole che loro stessi hanno creato e che si aspettano i miei elettori seguano. Questo governo tratta i cittadini dall’alto in basso, pensa di essere al di sopra della legge e che le regole non li riguardano”. Le fa eco il parlamentare Darren Jones: “Ho dovuto cancellare la mia intera settimana di lavoro perché mi è stato detto di isolarmi fino a venerdì. Il programma di test quotidiani non mi è stato offerto, così come non è stato offerto a milioni di altri lavoratori bloccati a casa, immagino”. Stessa reazione quella del ministro ombra della Salute, Jonathan Ashworth, che in un’intervista a Sky News ha accusato il governo di fare due pesi e due misure. Al coro di proteste si unisce anche il leader dei LibDem, Sir Ed Davey, che ha condannato senza mezzi termini la scelta di Boris Johnson: “E’ una regola per loro e un’altra per tutti gli altri”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Johnson non si isola dopo contatto con Javid,test quotidiani
Sceglie programma pilota in seguito a contagio Ministro Salute
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
11:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro britannico Boris Johnson non andrà in isolamento in seguito al contatto con il ministro della Salute Sajid Javid risultato positivo al Covid e aderisce invece ad un ‘programma pilota’ offerto dal Sistema sanitario nazionale che gli consente di continuare a lavorare a Downing Street sottoponendosi però a test quotidiani. Lo conferma Downing Street, riferiscono i media britannici sottolineando che la stessa scelta è stata fatta dal cancelliere dello Scacchiere Rishi Sunak.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo che ieri il ministro britannico della Salute da poco nominato, Sajid Javid, è andato in quarantena essendo risultato positivo al covid-19, si è subito ipotizzato che una serie di suoi colleghi di governo e funzionari si sarebbero auto isolati per 10 giorni, come al momento prevedono le regole in vigore nel Paese. Ma Johnson e Sunak sono stati contattati dal servizio tracciamento del sistema sanitario nazionale per includerli in un programma pilota che prevede, in alternativa all’isolamento, test quotidiani. “Vi parteciperanno per poter continuare a lavorare”, ha spiegato un portavoce di Downing Street. Al momento sono circa 20 gli enti e le aziende coinvolte nel ‘programma alternativo’, tra questi c’è Downing Street oltre che Network Rail (le ferrovie), Transport for London (il sistema di trasporto pubblico londinese), Heathrow Airport e Border Force, riferisce Sky News.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: leader talebani per un ‘accordo politico’
‘Invece di contare su stranieri, risolviamo i problemi fra noi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
11:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capo dei talebani, Hibatullah Akhundzada, si è detto “favorevole ad un accordo politico” in Afghanistan, stando ad un comunicato. In un messaggio in occasione della festa musulmana del sacrificio, il leader dei talebani ha ripetuto che resta “convintamente favorevole ad un accordo politico” in Afghanistan, “nonostante l’avanzata e le vittorie militari” registrate negli ultimi due mesi.
“Invece di contare sugli stranieri, risolviamo i nostri problemi fra di noi (afghani) e salviamo la nostra patria dalla crisi” ha sottolineato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Merkel oggi sui luoghi della alluvione
Sarà nella cittadina di Schuld, fra più colpite dalla catastrofe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 luglio 2021
11:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cancelliera Angela Merkel è attesa oggi nella Renania-Palatinato, dove visiterà Schuld, fra le località più colpite dall’alluvione, che nel Land ha provocato la morte di 110 persone. Merkel terrà uno statement con la presidente della regione Malu Dreyer alle 14.30 ad Adenau, ha reso noto la amministrazione di Magonza.

La cancelliera è rientrata ieri dalla visita di Stato negli Usa, da dove ha seguito gli sviluppi del disastro. Da Washington aveva già preso la parola, inviando un messaggio di cordoglio per le tante vittime registrate in Germania, e definendo gli avvenimenti di questi giorni una “catastrofe”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tensione in Spianata Moschee per ricorrenza ebraica
Appello autorità islamiche per impedire ingresso fedeli ebrei
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
11:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV, 18 LUG – Tensione elevata oggi nella Spianata della Moschee di Gerusalemme dove sono entrati centinaia di fedeli ebrei in occasione del digiuno ebraico del Tishà be-Av, che ricorda la distruzione del Tempio di Gerusalemme. Le autorità islamiche hanno fatto appello ai fedeli musulmani affinché impediscano loro l’ingresso ed in mattinata si sono avuti incidenti, finora circoscritti.

Il premier Naftali Bennett sta seguendo gli sviluppi assieme col ministro per la sicurezza interna Omer Bar Lev. La polizia ha intanto sbarrato diversi accessi alla Spianata ed è presente in forze.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dietrofront di Johnson dopo le polemiche, farà isolamento
Downing Street: non prenderà parte a ‘programma pilota’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
17:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro britannico Boris Johnson fa marcia indietro e comunica che andrà in quarantena, dopo essere entrato in contatto con il ministro della Salute Sajid Javid, isolandosi nella residenza del premier a Chequers.
E non parteciperà quindi al ‘programma pilota’ del servizio sanitario che invece dell’isolamento prevede test quotidiano, come aveva annunciato in un primo momento.
Così anche il cancelliere dello scacchiere Rishi Sunak. Lo conferma Downing Street. L’annuncio dell’adesione al programma pilota aveva scatenato una serie di polemiche, alla vigilia delle riaperture fissate per domani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: 130 evacuati in Alta Baviera, tensione in Sassonia
Gli interventi segnalati a sono almeno 500
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 luglio 2021
12:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Germania 130 persone sono state evacuate a causa del maltempo nella località di Bad Reichenhall, nell’alta Baviera. Sul posto, a causa dell’esondazione del fiume Ache, si è temuto il crollo di decine di abitazioni.
Nella circoscrizione sono stati mobilitati 890 soccorritori fra vigili del fuoco e forze dell’ordine, in servizio nei diversi comuni colpiti dalla tarda serata di ieri. Gli interventi segnalati a sostegno della popolazione sono almeno 500. “Le auto sono diventate come la palla da gioco dell’enorme massa d’acqua”, ha raccontato un soccorritore citato dia media tedeschi.
L’emergenza maltempo, che in Germania ha riguardato nei giorni scorsi in particolare la Renania-Palatinato e il Nordreno-Vestfalia, disastrate dall’alluvione, ha raggiunto anche l’Alta Baviera e la Sassonia, nella zona montuosa conosciuta come “Svizzera sassone”. “La situazione è tesa ma sotto controllo”, ha affermato un portavoce dell’amministrazione di Dresda, citato dalla Dpa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: torna Angelus a S.Pietro dopo ricovero, file di fedeli
Famiglie, gruppi parrocchiali e turisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
18 luglio 2021
12:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tornano le file di fedeli per entrare in Piazza San Pietro per l’Angelus del Papa.
Oggi Francesco tornerà a recitare la preghiera mariana affacciato dal Palazzo apostolico dopo il ricovero che aveva ‘trasferito’, la scorsa domenica, l’Angelus al Policlinico Gemelli.
E’ lunga la coda per passare i controlli e accedere nella piazza. Ci sono famiglie, gruppi parrocchiali ma anche turisti che ormai, passata la fase più dura della pandemia, da qualche tempo sono tornati nella zona del Vaticano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: frana travolge case a Mumbai, almeno 23 morti
Il disastro causato dalle piogge monsoniche
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
12:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 23 persone sono rimaste uccise alla periferia di Mumbai dopo che diverse case sono state travolte da una frana causata dalle piagge monsoniche.
I crolli degli edifici sono frequenti durante la stagione dei monsoni in India che va da giugno a settembre.
Mumbai, una metropoli con 20 milioni di persone, è stata colpita da piogge incessanti per tutto il fine settimana e, secondo il servizio meteorologico nazionale per i prossimi due giorni sono previste “piogge da moderate a intense o temporali”.
Il primo ministro Narendra Modi ha twittato le sue condoglianze e ha assicurato un risarcimento per le famiglie delle vittime. Il mese scorso, 12 persone sono morte nel crollo di un palazzo in una baraccopoli di Mumbai. A settembre, 39 persone sono morte nel crollo di un condominio di tre piani a Bhiwandi, vicino alla metropoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: ferie non siano una corsa, spegniamo il telefonino
Prega per popolazioni colpite da alluvioni, per Cuba e Sudafrica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
18 luglio 2021
12:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa all’Angelus ha sottolineato l’importanza del riposo che “non è solo riposo fisico, è anche riposo del cuore”. Per Papa Francesco “non basta ‘staccare la spina’, occorre riposare davvero” e “per farlo, bisogna ritornare al cuore delle cose: fermarsi, stare in silenzio, pregare, per non passare dalle corse del lavoro alle corse delle ferie.
Gesù – ha detto commentando il Vangelo di oggi – non si sottraeva ai bisogni della folla, ma ogni giorno, prima di ogni cosa, si ritirava in preghiera, in silenzio, nell’intimità con il Padre. Il suo tenero invito – riposatevi un po’ – dovrebbe accompagnarci: guardiamoci, fratelli e sorelle, dall’efficientismo, fermiamo la corsa frenetica che detta le nostre agende. Impariamo a sostare, a spegnere il telefonino, a contemplare la natura, a rigenerarci nel dialogo con Dio”.
Alla fine dell’Angelus Papa Francesco ha pregato per le popolazioni europee colpite dalle alluvioni, per Cuba e per il Sudafrica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mandela day, 103 anni fa nasceva il simbolo della lotta all’apartheid
Trascorse 27 anni in carcere, fu il primo presidente nero che guidò la riconciliazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
19:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ il Mandela day: il 18 luglio, infatti, è la Giornata dedicata al leader simbolo della lotta all’apartheid.
Si celebra oggi il 103 anniversario della sua nascita nel 1918
La Giornata è stata indetta dalle Nazioni Unite per rendere omaggio al prezioso contributo dato dall’ex presidente sudafricano
Ecco un profilo di Nelson Mandela, del 5 dicembre del 2013, giorno della morte di Madiba, così veniva soprannominato. Mandela, una vita per la liberta’ contro apartheid
27 anni in carcere, primo presidente nero guido’ riconciliazioneJOHANNESBURG, 5 DIC – Nelson Mandela, morto oggi a
Johannesburg a 95 anni, e’ stato il simbolo dell’ultima lotta
dell’Africa nera contro l’estremo baluardo della dominazione
bianca nel continente.
Un uomo cresciuto nello spietato regime dell’apartheid
razzista che oppresse il Sudafrica dal 1948 al 1994; un leader
che ha abbracciato e guidato la lotta armata, ha trascorso quasi
un terzo della vita in carcere e ne e’ uscito come un ‘Gandhi
nero’, che con il suo messaggio di perdono e riconciliazione ha
saputo trattenere il suo Paese dal precipitare in un temuto
baratro di vendetta e di sangue.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nelson Rolihlahla (‘piantagrane’) Mandela nasce il 18 luglio
1918 a Mvezo, villaggio del Transkei (sud-est) da una famiglia
di sangue reale di etnia Xhosa. Dopo la scuola metodista si
iscrive all’Universita’ di Fort Hare per poi trasferirsi a
Johannesburg, dove studia legge all’Universita’ del
Witwatersrand e frequenta militanti e dirigenti dell’African
National Congress (Anc), il primo partito fondato nel 1912 dai
neri in Sudafrica. Nel 1944 partecipa alla fondazione della Lega
della Gioventu’ dell’Anc. Lo stesso anno sposa Evelyn Mase, da
cui divorziera’ nel 1957. La vittoria del razzista Fronte
nazionale nelle elezioni del 1948 radicalizza le sue posizioni.
Nel 1952 apre uno studio legale insieme a Oliver Tambo nel
centro di Johannesburg: il primo gestito da neri in Sudafrica.
Insieme ad altri 150, nel dicembre 1956 viene arrestato e
accusato di tradimento in un processo che si concludera’ nel
1961 con un’assoluzione generale. Nel 1957 conosce Winnie
Madikizela, che sposa l’anno successivo. Nel 1961 fonda il
braccio armato dell’Anc, l’MK (Umkhonto we Sizwe, ‘Lancia della
Nazione’), dedito ad azioni di sabotaggio, piani di guerriglia,
addestramento paramilitare.
Nel 1962 viene arrestato e condannato a 5 anni di carcere per
attivita’ sovversive ed espatrio illegale al rientro da una
lunga missione in Africa e Europa. Nel 1964 e’ condannato ai
lavori forzati a vita al processo di Rivonia, dal nome della
localita’ dove l’anno prima l’intero stato maggiore dell’Anc era
stato catturato in una retata della polizia. Dal banco degli
imputati, Mandela pronuncia un celebre discorso in difesa del
diritto degli oppressi alla lotta armata come ultima risorsa
contro la violenza degli oppressori. Proclama pero’ anche il suo
ideale di societa’ non razzista con uguali diritti per bianchi e
neri. Un ideale per cui proclama di essere pronto a morire.
Viene trasferito nel carcere di massima sicurezza di Robben
Island, al largo di Cape Town, dove passa 18 dei suoi 27 anni di
prigione. Si laurea in legge per corrispondenza alla University
of London. In prigione la sua fama mondiale e popolarita’
aumentano, diventa simbolo della lotta al regime razzista.
Nel 1982 viene trasferito nella prigione di Pollsmoor. Nel
1985 il presidente P. Botha gli offre la liberta’ in cambio alla
rinuncia incondizionata alla violenza. Mandela rifiuta, tuttavia
iniziano sporadici contatti con emissari del regime. Nel 1988 e’
trasferito nella prigione di Victor Verster, a nord di Cape
Town, dove le condizioni di detenzione migliorano.
Nel 1989 Botha viene sostituito da Frederik de Klerk, che il
2 febbraio 1990 annuncia la liberazione di Mandela. L’11
febbraio una folla immensa accoglie il leader, che si presenta
al mondo con un discorso che restera’ nella storia, offrendo
perdono e riconciliazione all’impaurita minoranza bianca.
Mandela e’ eletto presidente dell’Anc, inizia un difficile
periodo di negoziato col governo di de Klerk, che prosegue per
quattro anni. Tentativi eversivi di gruppi di estrema destra,
sanguinose violenze tribali minacciano la strategia di
riconciliazione di Madiba, come ormai tutti chiamano Mandela
(titolo onorifico del suo clan). Nel 1993 riceve il Nobel per la
Pace insieme a De Klerk e nel novembre 2009, l’Onu proclamera’
il 18 luglio ‘Mandela Day’.
Il 27 aprile 1994, alla fine, si vota. L’Anc vince col 62% le
prime elezioni multirazziali nella storia del Paese, Mandela e’
il primo presidente nero del Sudafrica. De Klerk e’
vicepresidente. Per Mandela inizia un infaticabile lavoro di
consolidamento del suo fragile edificio.
Nel 1996 divorzia da Winnie. Nel 1998 sposa Graca Machel,
vedova del presidente del Mozambico, Samora Machel.
Al termine del mandato rifiuta di candidarsi di nuovo. Dopo
il 1999 l’anziano leader continua per qualche anno a spendere le
sue energie e il suo nome per numerose cause umanitarie.
Nel 2004 annuncia l’intenzione di ritirarsi dalla vita
pubblica per dedicarsi alla famiglia. Compare sempre piu’ di
rado in pubblico e ogni volta appare piu’ fragile e debole, come
nella fugace apparizione a Johannesburg alla finale dei Mondiali
di calcio, nel luglio 2010.
Negli ultimi anni ha passato la maggior parte del tempo a
Qunu, il villaggio della sua famiglia. Dopo l’ultimo ricovero in
ospedale si era trasferito nella sua abitazione di Johannesburg
dove ha trascorso gli ultimi mesi di vita, circondato
dall’affetto della famiglia e di un intero Paese. Oggi
l’annuncio della fine.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid:allarme Indonesia,1205 decessi e 54mila casi in 24 ore
Il Paese asiatico tra i più colpiti, manca anche l’ossigeno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
12:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Allarme Covid in Indonesia, uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia e tra i principali cluster della nuova recrudescenza del virus in Asia e nel mondo. Secondo gli ultimi dati disponibili l’arcipelago ha registrato 54 mila nuovi contagi e 1.205 morti in 24 ore.
Lo riportano i media internazionali.
Il picco di infezioni, registrato dall’inizio di giugno, sta mettendo a dura prova anche il sistema sanitario con una allarmante carenza di ossigeno nelle aree più colpite, principalmente a Giava.
Il 3 luglio scorso sono scattate nel Paese restrizioni ai viaggi e sono state chiusi scuole, parchi, centri commerciali e ristoranti. Solo il 5,8% della popolazione (pari a circa 16 milioni di persone) sono state finora completamente vaccinate nel Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia attacca Corte Ue sul velo, ‘viola libertà religiose’
‘Aumenterà la discriminazione delle musulmane in Europa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
13:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Turchia ha criticato oggi la decisione di giovedì della Corte di Giustizia Ue sulla possibilità, da parte di un datore di lavoro, di vietare il velo islamico o più in generale “qualsiasi forma visibile di espressione delle convinzioni politiche, filosofiche o religiose”.
E’ una “chiara violazione delle libertà religiose”, si legge in comunicato del ministero degli Esteri turco nel quale si sottolinea che una misura del genere non fa che aggravare i pregiudizi contro le donne musulmane in Europa.

La sentenza si riferiva al caso di due dipendenti di aziende tedesche che erano incorse in procedimenti interni per aver indossato il velo al lavoro. Il divieto, precisava la Corte Ue, “deve rispondere a un’esigenza reale del datore di lavoro”.
“Questa decisione – attacca Ankara – in un momento in cui l’islamofobia, il razzismo e l’odio che hanno preso in ostaggio l’Europa sono in aumento non rispetta la libertà religiosa e fornisce una base ed una copertura legale alla discriminazione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Egitto, liberata l’attivista simbolo della rivoluzione del 2011
Esraa Abdel-Fattah è stata rilasciata dopo 22 mesi di carcere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
20:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La giornalista e attivista egiziana Esraa Abdel-Fattah, uno dei simboli della rivoluzione del 2011, è stata rilasciata dopo quasi 22 mesi di detenzione preventiva. Lo ha annunciato il suo avvocato Khaled Ali.
Nel 2008, all’inizio della mobilitazione di proteste di massa che avrebbe portato al rovesciamento del presidente Hosni Mubarak tre anni dopo, Abdel-Fattah ha creato la pagina Facebook ‘6 aprile’ a sostegno dei lavoratori in sciopero e per chiedere riforme politiche. Nell’ottobre del 2019 è stato arrestata con l’accusa di “diffusione di notizie false” e “collaborazione con un gruppo terroristico”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Merkel su luoghi alluvioni, ‘immagini spettrali’
‘Aiuti economici in tempi brevi per gli alluvionati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 luglio 2021
14:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Immagini spettrali”. Così Angela Merkel, ad Adenau, ha definito quello che ha visto sui luoghi dell’alluvione in uno statement tenuto subito dopo.
“Immagini spettrali”. “Grazie a Dio il nostro Paese può far fronte a quello che è accaduto finanziariamente, e noi provvederemo a stretto giro”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: i primi sei mesi di Biden, fra ombra Trump e Covid
Li festeggerà il 20 luglio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 luglio 2021
16:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La lotta al Covid, il ritorno degli Stati Uniti sul palcoscenico internazionale, il ritiro dall’Afghanistan e la battaglia per i diritti. Da sei mesi – li festeggia il 20 luglio – alla Casa Bianca Joe Biden cerca ancora di smarcarsi dall’eredità di Donald Trump e di imprimere il proprio marchio nell’America del futuro.
Dopo l’entusiasmo iniziale, ora il presidente si trova però a fare i conti con la realtà, fra l’ostruzionismo dei repubblicani, le crisi internazionali – da Haiti a Cuba, senza dimenticare le rivalità con Cina e Russia -, e un paese che resta profondamente diviso, come dimostra anche l’andamento della campagna vaccinale.
Negli stati repubblicani la percentuale dei vaccinati è bassa e l’emergenza Covid è tornata a riaccendersi con la variante Delta. Si tratta degli stessi stati che hanno varato strette sui diritti di voto, leggi stringenti dell’aborto e restrizioni sugli immigrati, scontrandosi con la visione degli Stati Uniti di Biden. Il presidente però resta ottimista sulle sue capacità di poter riunire il paese, ammodernarlo e spingerlo verso un futuro più equo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Palma d’Oro Julia Ducournau, così ho fatto la storia
Il day after di Spike Lee, dopo la gaffe alla cerimonia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
18 luglio 2021
16:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cannes 2021 resterà negli annali del festival: tutti in mascherina con il risultato negativo del test Covid da esibire all’ingresso, una gaffe senza precedenti del presidente di giuria Spike Lee a svelare a inizio cerimonia la Palma d’oro, la vittoria storica di una donna, la francese Julia Ducournau per la seconda volta in assoluto (l’altra fu Jane Campion e pure a metà con Chen Kaige) e dopo 28 anni. Ma chi è questa regista che ha fatto la storia e che ieri sera alla cena ufficiale sulla spiaggia del Majestic ha ricevuto i complimenti di tutti i colleghi in fila come per un’udienza papale ? E’ giovane, ha 37 anni, di Parigi, una valchiria che venera Cronenberg, appassionata di Hitchcock e di horror e solo due lungometraggi al suo attivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scoperta dalla Semaine della Critique per il racconto cannibale Raw – Una cruda verità nel 2016, Julia Ducournau ha firmato con Titane il ritratto di un guerriero mutante, Alexia / Adrien interpretato da Agathe Rousselle, rivelazione magnetica di un film inquietante e divisivo (la critica lo ha amato o odiato senza vie di mezzo), vietato ai 16 anni in Francia e che – pur nell’eccesso thriller/horror/violenza della storia di un* serial killer che fa l’amore con l’automobile e maschera la sua identità sessuale cercando il padre perduto (Vincent Lindon) – ha lanciato come una bomba il tema del genere e della fluidità. “Siamo al di là dei concetti di genere, è nell’amore che sentiamo chi siamo senza determinismo”, ha detto dopo che sul palco nel ricevere la Palma d’oro aveva voluto ringraziare calorosamente la giuria per “aver riconosciuto il bisogno avido e viscerale che abbiamo di un mondo più fluido e inclusivo”.
E poi c’è Spike Lee: il presidente di giuria diventato gaffeur per una notte sotto gli occhi di tutto il mondo. Il regista non si è più ripreso: alla cena si aggirava abbacchiato, come un cane bastonato, cercando di salutare più persone possibili. A distanza il delegato del festival Thierry Fremaux cercava di mantenere la calma in un finale di festival caotico e con tutti sotto choc. “E’ stata dura, complicata, ma ce l’abbiamo fatta”, ha detto ringraziando la stampa provata dalla situazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La figlia di Mandela, il razzismo non è ancora sconfitto
Covid ha peggiorato la situazione, aumentato le disuguaglianze
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
16:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La “lotta” contro il razzismo “non è completa” e il mondo deve continuare a combatterlo con ogni mezzo. Lo ha detto a Sky News Makaziwe Mandela in occasione della Giornata internazionale di Nelson Mandela.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Mio padre oggi ripeterebbe quello che diceva quando era vivo, che la lotta non è completa e che non dovremmo stancarci, dovremmo andare avanti a combattere il razzismo con tutto ciò che abbiamo in nostro potere, unendoci”. Tra l’altro la pandemia ha contribuito all’aumento del razzismo a livello globale, ha avvertito: “Il Covid sta distruggendo tante persone, in tanti stanno perdendo il lavoro”, quindi il virus “ha aumentato le disuguaglianze nella società”.
La figlia di Mandela, parlando dell’ondata di violenza in Sudafrica a seguito dell’arresto dell’ex presidente Jacob Zuma, ha detto che “nessuno vuole vedere il Sudafrica in questa situazione, ma a meno che non si affrontino apertamente le questioni della povertà e dell’ingiustizia, il Paese vedrà ancora più violenza”. Ed è durissimo l’atto di accusa contro l’Anc, il partito di cui il padre è stato l’anima: “Tutti i problemi del Sudafrica sono una sua responsabilità”. L’African National Congress “sembra avere dimenticato il motivo per cui è salito al potere. ossia migliorare le condizioni e la vita dei neri che erano stati impoveriti e la cui dignità era stata portata via dal regime dell’apartheid”. Perché “se guardi alle condizioni dei poveri in Sudafrica, che sono principalmente neri, non è migliorata”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La figlia di Mandela, il razzismo non è ancora sconfitto
Covid ha peggiorato la situazione, aumentato le disuguaglianze
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
17:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La “lotta” contro il razzismo “non è completa” e il mondo deve continuare a combatterlo con ogni mezzo. Lo ha detto a Sky News Makaziwe Mandela in occasione della Giornata internazionale di Nelson Mandela.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Mio padre oggi ripeterebbe quello che diceva quando era vivo, che la lotta non è completa e che non dovremmo stancarci, dovremmo andare avanti a combattere il razzismo con tutto ciò che abbiamo in nostro potere, unendoci”. Tra l’altro la pandemia ha contribuito all’aumento del razzismo a livello globale, ha avvertito: “Il Covid sta distruggendo tante persone, in tanti stanno perdendo il lavoro”, quindi il virus “ha aumentato le disuguaglianze nella società”.
La figlia di Mandela, parlando dell’ondata di violenza in Sudafrica a seguito dell’arresto dell’ex presidente Jacob Zuma, ha detto che “nessuno vuole vedere il Sudafrica in questa situazione, ma a meno che non si affrontino apertamente le questioni della povertà e dell’ingiustizia, il Paese vedrà ancora più violenza”. Ed è durissimo l’atto di accusa contro l’Anc, il partito di cui il padre è stato l’anima: “Tutti i problemi del Sudafrica sono una sua responsabilità”. L’African National Congress “sembra avere dimenticato il motivo per cui è salito al potere. ossia migliorare le condizioni e la vita dei neri che erano stati impoveriti e la cui dignità era stata portata via dal regime dell’apartheid”. Perché “se guardi alle condizioni dei poveri in Sudafrica, che sono principalmente neri, non è migliorata”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Francia per corso, 30 allievi maestri sci contagiati
Provenienti in 70 da tutta Italia. Solo uno rimasto a Deux Alpes
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
18 luglio 2021
16:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una trentina dei 73 allievi che stavano partecipando a una fase del corso di formazione promosso dal Collegio regionale Maestri di sci del Friuli Venezia Giulia a Les Deux Alpes (Francia) sono risultati positivi al Covid 19 e si trovano ora in isolamento.
I giovani, tra i 18 e i 25 anni, arrivati domenica scorsa da tutta Italia, avrebbero dovuto portare a termine una fase del corso per allievi maestri di sci dedicata al freestyle.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ma giovedì sera alcuni di loro hanno manifestato i primi sintomi.
Il giorno successivo il test antigenico ha confermato una prima positività al Covid, poi altre due. Il corso, già al primo risultato, è stato immediatamente interrotto.
“Della trentina di positivi emersi finora, 16 sono del Friuli Venezia Giulia”, spiega Alessandro Pandolfo, responsabile della formazione per il Collegio.
Gli allievi risiedevano tutti nella stessa struttura alberghiera “per creare la cosiddetta ‘bolla'”. Prima di accedere alla fase formativa era stato chiesto loro un test negativo al Covid o in alternativa l’avvenuta vaccinazione.
“Nonostante le misure prese in ingresso – osserva Pandolfo – non siamo riusciti però ad arginare il fenomeno pandemico, presente evidentemente nella località francese”.
I ragazzi, precisa il responsabile, “sono già rientrati nelle loro abitazioni con mezzi propri, mentre un positivo è rimasto in Francia. Tutte le persone che hanno partecipato alla formazione si trovano in isolamento e aspettano indicazioni dalle aziende sanitarie”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Johnson invita alla ‘prudenza’ in vista riaperture
E ricorda la ‘contagiosità estrema’ della variante Delta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
18 luglio 2021
17:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro britannico Boris Johnson ha lanciato un appello alla “prudenza” alla vigilia della revoca di quasi tutte le restrizioni legate alla pandemia in Inghilterra, nel bel mezzo di una nuova impennata dei contagi (ieri sono stati quasi 55 mila).
Il premier, in un video pubblicato su Twitter, ha chiesto di “fare attenzione domani, affrontando questo nuovo passo del deconfinamento con tutta la necessaria cautela, nel rispetto degli altri e dei rischi che la malattia continua a presentare”.

Johnson ha ricordato la “contagiosità estrema” della variante Delta del virus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo sferza anche l’Austria, allerta Danubio
Kurz: ‘Aiuteremo le comunità colpite’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
17:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Emergenza maltempo in diverse parti dell’Austria che da ieri è sferzata da fortissime piogge.
Secondo i media locali, è scattata l’allerta per il rischio inondazioni in diverse località lungo il Danubio.

Colpite in particolare Salisburgo e il Tirolo, ma anche Vienna e la sua regione dove sono stati mobilitati circa 3.000 vigili del fuoco.
“Ringrazio soccorritori e i volontari che stanno facendo tutto il possibile per aiutare! Non lasceremo soli le persone colpite e sosterremo la ricostruzione”, ha scritto su Twitter il cancelliere austriaco Sebastian Kurz.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears sfoga la sua rabbia contro il padre, ‘lascio’
Non mi esibirò sul palco fino a a quando mi controlla
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 luglio 2021
18:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Lascio, non mi esibirò su nessun palcoscenico fino a che mio padre avrà la gestione di cosa posso indossare, dire, fare o anche pensare”. Britney Spears sfoga la sua rabbia contro il padre-padrone su Instagram, e se la prende anche con la sorella Jamie Lynn.
“Il mio cosiddetto sistema di sostegno mi ferisce profondamente!!!!”, aggiunge la star continuando nella sua battaglia per liberarsi dal controllo del padre, al quale è sottoposta da 13 anni. Un controllo che “ha ucciso i miei sogni. L’unica cosa che ho è la speranza, e la speranza è difficile da uccidere”, scrive Britney che nelle ultime settimane è comparsa in tribunale per testimoniare contro il regime a cui la sottopone il padre, a cui vuole fare causa.
La star ha di recente appoggiato per la prima volta l’hashtag #FreeBritney, il movimento attorno al quale si sono radunati i suoi numerosi fan, alcuni famosi come Miley Cyrus e Ariana Grande.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord: vietato ai giovani l’uso dello slang del Sud
Dopo jeans, musica e film, per arginare l’influenza straniera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
12:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kim Jong-un insiste nella sua guerra contro l’influenza straniera: i media di regime, riferisce la Bbc, hanno chiesto ai ragazzi nordcoreani di non usare lo slang del Sud. E ci sono stati anche nuovi avvertimenti contro l’adozione delle mode, delle acconciature e della musica dei vicini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il quotidiano Rodong Sinmun ha messo in guardia i millennial dai pericoli di seguire la cultura pop sudcoreana.
“La penetrazione ideologica e culturale sotto l’insegna colorata della borghesia è ancora più pericolosa dei nemici che prendono le armi”, si legge nell’articolo. Ed a proposito della lingua, si sottolinea che il coreano basato sul dialetto di Pyongyang è superiore e che i giovani dovrebbero usarlo correttamente.
Quindi è bandito ad esempio il termine ‘oppa’, utilizzato da una donna per chiamare il marito. Che significa ‘fratello maggiore’ ed è spesso utilizzato per riferirsi da un fidanzato.
L’influenza straniera è vista come una minaccia per il regime comunista di Kim, che recentemente ha etichettato il K-pop come un “cancro vizioso” che corrompe i giovani della Corea del Nord.
Chiunque sia sorpreso con grandi quantità di prodotti tv provenienti dalla Corea del Sud, dagli Stati Uniti o dal Giappone ora rischia la pena di morte. Quelli sorpresi a guardarli 15 anni di carcere.
Nonostante i rischi, tuttavia, l’influenza straniera continua a filtrare nel Nord e ci sono reti di contrabbando altamente sofisticati per portare i prodotti vietati. Alcuni disertori nordcoreani hanno affermato che guardare i drammi sudcoreani ha avuto un ruolo nella loro decisione di fuggire.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears sfoga la sua rabbia contro il padre, ‘lascio’
Non mi esibirò sul palco fino a a quando mi controlla

MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
13:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I quit”. E’ una Britney Spears frustrata, arrabbiata e delusa quella che si sfoga su Instagram e annuncia ai suoi fan che non si esibirà più sul palcoscenico fino a quando suo padre avrà il controllo sulla sua vita.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La rabbia della star travolge tutti: il padre-padrone che la controlla da 13 anni, la sorella che canta le sue canzoni alle premiazioni e tutte le persone a lei vicine che “non si sono mai fatte vedere” e che ora per “salvare la faccia” le mostrano sostegno nella sua battaglia contro il papà. “Il mio cosiddetto sistema di supporto mi ha ferito profondamente”, ha scritto sui social. “Non mi piace che mia sorella si presenti a una premiazione e canti le mie canzoni”, ha aggiunto riferendosi a Jamie Lynn Spears, che finora è rimasta per lo più in silenzio sulla situazione di Britney.
“Non mi esibirò su nessun palco con mio padre che controlla quello che posso indossare, dire, fare o pensare. L’ho fatto per 13 anni. Preferisco condividere video dal mio salotto che su un palco a Las Vegas”, si è sfogata la popstar con i suoi fan su Instagram, ai quali ha confessato di aver “dovuto pregare” affinché le facessero inserire nei suoi spettacoli nuove canzoni. Britney quindi ha attaccato il controllo del padre-padrone. “Ha ucciso i miei sogni. L’unica cosa che ho ora è la speranza, e la speranza è difficile da uccidere”, ha aggiunto. E la star spera proprio nella svolta dopo i recenti segnali positivi. Il giudice Brend Penny le ha infatti concesso per la prima volta di nominare un suo legale e Britney ha scelto Mathew Rosengart, un ex procuratore che ha difeso i diritti di star come Sean Penn e Keanu Reeves e che ha preso il posto di Samuel Ingham III, il legale assegnato 13 anni fa a Britney dalla corte che di fatto ha assecondato più i voleri del “padre-padrone” Jamie Spears che quelli della sua cliente. Un avvicendamento significativo che lascia sperare Britney.
La ‘conservatorship’ a cui è sottoposta è infatti un istituto che di fatto rende chi ne è soggetto incapace di intendere e di volere. Il fatto che abbia potuto scegliere un legale è quindi un passo significativo. Così come lo sono le sue due apparizioni in tribunale per chiedere che il padre, al quale vuole fare causa, venga rimosso. La battaglia è ancora lunga: una nuova udienza è fissata per la fine di settembre e Britney, forte dell’appoggio dei suoi fan e del movimento #FreeBritney, spera sia quella liberatoria, quella in grado di mettere un punto e farle voltare pagina, aprendo un nuovo capitolo della sua vita personale e della sua carriera.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: almeno 31 morti in Belgio, 163 i dispersi
Concluse operazioni di soccorso ma ricerche continuano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 luglio 2021
19:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno 31 le vittime del maltempo in Belgio, secondo l’ultimo bilancio ufficiale diffuso questa sera, e altre 163 persone risultano disperse, contro le 103 contate ieri. Le autorità hanno comunque annunciato la fine delle grandi operazioni di soccorso, anche se le ricerche dei dispersi proseguono a livello locale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il pericolo non è più imminente nelle aree colpite. Le operazioni di soccorso sono terminate, ma le operazioni di ricerca sono ancora in corso in diverse aree”, ha dichiarato l’unità di crisi belga. “Ora è il momento della bonifica delle aree disastrate e della stima dei danni materiali”, ha affermato la stessa fonte.
Nelle zone colpite, principalmente nel sud e nell’est del Paese, gli agenti di polizia stanno bussando casa per casa alla ricerca dei possibili vittime rimaste intrappolate. “Molte persone non riescono a comunicare perchè hanno perso il telefono o non possono ricaricarlo, altre sono state portate in ospedale senza documenti d’identità”; ma l’ansia cresce con il passare delle ore.
Il tempo è migliorato e il livello dei fiumi è rientrato, rivelando paesaggi desolati. A Pepinster, il comune più colpito del Paese, più di mille persone hanno dovuto lasciare le proprie case. Secondo le autorità, domenica poco più di 37.000 famiglie erano ancora senza elettricità e 3.600 erano senza gas.
Il 45% delle linee ferroviarie a lunga percorrenza è stato interessato da interruzioni del traffico fino a stasera, secondo il gestore della rete Infrabel. Su “molte tratte, ci sono ancora importanti lavori in corso o in programma”, ha detto ad Afp una portavoce, Jessica Nibelle, citando ad esempio un ponte crollato con 6 chilometri di binari da rifare completamente. Le linee principali tra Charleroi, Namur e Liegi riapriranno lunedì, mentre è stato diffuso un appello a non recarsi nelle province colpite, dove molte strade sono ancora allagate o franate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: almeno 31 morti in Belgio, 163 i dispersi
Concluse operazioni di soccorso ma ricerche continuano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
00:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno 31 le vittime del maltempo in Belgio, secondo l’ultimo bilancio ufficiale diffuso questa sera, e altre 163 persone risultano disperse, contro le 103 contate ieri. Le autorità hanno comunque annunciato la fine delle grandi operazioni di soccorso, anche se le ricerche dei dispersi proseguono a livello locale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il pericolo non è più imminente nelle aree colpite. Le operazioni di soccorso sono terminate, ma le operazioni di ricerca sono ancora in corso in diverse aree”, ha dichiarato l’unità di crisi belga. “Ora è il momento della bonifica delle aree disastrate e della stima dei danni materiali”, ha affermato la stessa fonte.
Nelle zone colpite, principalmente nel sud e nell’est del Paese, gli agenti di polizia stanno bussando casa per casa alla ricerca dei possibili vittime rimaste intrappolate. “Molte persone non riescono a comunicare perchè hanno perso il telefono o non possono ricaricarlo, altre sono state portate in ospedale senza documenti d’identità”; ma l’ansia cresce con il passare delle ore.
Il tempo è migliorato e il livello dei fiumi è rientrato, rivelando paesaggi desolati. A Pepinster, il comune più colpito del Paese, più di mille persone hanno dovuto lasciare le proprie case. Secondo le autorità, domenica poco più di 37.000 famiglie erano ancora senza elettricità e 3.600 erano senza gas.
Il 45% delle linee ferroviarie a lunga percorrenza è stato interessato da interruzioni del traffico fino a stasera, secondo il gestore della rete Infrabel. Su “molte tratte, ci sono ancora importanti lavori in corso o in programma”, ha detto ad Afp una portavoce, Jessica Nibelle, citando ad esempio un ponte crollato con 6 chilometri di binari da rifare completamente. Le linee principali tra Charleroi, Namur e Liegi riapriranno lunedì, mentre è stato diffuso un appello a non recarsi nelle province colpite, dove molte strade sono ancora allagate o franate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Catalogna, rischio collasso intensive in 10 giorni
L’allarme della direttrice ente sanitario regionale CatSalut
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
00:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’esplosione dei contagi per la quinta ondata di coronavirus aumenta la pressione sulle terapie intensive della Catalogna, che potrebbero raggiungere il collasso in 10 giorni. A lanciare l’allarme è Gemma Craywinckel, direttrice di CatSalut, l’ente preposto alla gestione del sistema di prestazioni sanitarie pubbliche della Comunità catalana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La responsabile, citata da El Mundo, ha riconosciuto oggi che la reazione a questa nuova ondata è arrivata in ritardo, e ha previsto che entro fine luglio i pazienti in terapia intensiva potranno essere 400 o 500.
In alcune dichiarazioni all’emittente radio RACC1, Craywinckel ha indicato che si attende l’arrivo un nuovo picco della pandemia a fine luglio “e non è un picco ottimistico, si parla di pazienti critici che possono essere tranquillamente collocati tra i 400 e i 500”, rispetto ai 297 presenti ora nelle terapie intensive.
La responsabile ha assicurato che, in questo momento in cui parte del personale sanitario è in vacanza, “400 pazienti (Covid in terapia intensiva) hanno lo stesso peso di 600 in un altro momento”, quindi il sistema sanitario è molto sotto stress.
La preoccupazione è alta in Catalogna, dove i pazienti in terapia intensiva sono passati da 114 registrati il 1 luglio a 297 di ieri, secondo gli ultimi dati disponibili. Senza raggiungere una situazione così grave, anche altre comunità come Galizia, Cantabria, Paesi Baschi e Madrid hanno registrato un aumento dei ricoverati in intensiva nelle ultime 24 ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Media, cellulari di reporter e attivisti spiati da governi
Indagine condotta da Wp e altre 16 testate internazionali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 luglio 2021
20:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diversi governi ‘autoritari’ hanno usato un software israeliano per spiare i cellulari di giornalisti, attivisti e manager nel mondo. E’ quanto emerge dai leak di un’indagine condotta dal Washington Post e altre 16 testate internazionali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il software, venduto dall’israeliana NSO Group e chiamato Pegasus, è nato per consentire ai governi di seguire terroristi e criminali. Tra i governi che l’hanno usato per spiare ci sarebbe – scrive il Wp – anche quello di Victor Orban. E dalle carte emergerebbe che nel mirino siano finite anche persone vicine a Jamal Khashoggi, il reporter saudita ucciso.
L’indagine, alla quale ha partecipato anche il Guardian, rivela che giornalisti e attivisti sono finiti del mirino di governi ‘autoritari’. Il software israeliano sarebbe stato usato dall’Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti per prendere di mira i cellulari di alcune persone vicine a Jamal Kashoggi, il giornalista ucciso del Washington Post. Ma anche dal governo ungherese di Victor Orban, che avrebbe usato la tecnologia sviluppata da NSO nell’ambito della sua guerra ai media, prendendo di mira i giornalisti investigativi ma anche il ristretto circolo di manager dei media indipendenti.
La lista dei numeri di telefono segnalati dall’inchiesta su Pegasus include più di 50.000 numeri, concentrati in paesi rinomati per la sorveglianza dei loro cittadini e clienti di NSO Group. La lista non indentifica chi ha ha deciso l’inserimento dei numeri di telefono o perché e non è chiaro neanche quanti siano stati i cellulari presi nel mirino o spiati.
Fra i numeri identificati finora dall’inchiesta ci sarebbero quelli di diversi capi di stato e premier. E quelli di giornalisti che compaiono nell’elenco, datato 2016, ci sono reporter di varie testate fra le quali Cnn, New York Times, Wall Street Journal, Financial Times, Voice of America e Al Jazeera.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diversi governi ‘autoritari’ hanno usato un software israeliano per spiare i cellulari di giornalisti, attivisti e manager nel mondo. E’ quanto emerge dai leak di un’indagine condotta dal Washington Post e altre 16 testate internazionali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il software, venduto dall’israeliana NSO Group e chiamato Pegasus, è nato per consentire ai governi di seguire terroristi e criminali. Tra i governi che l’hanno usato per spiare ci sarebbe – scrive il Wp – anche quello di Victor Orban. E dalle carte emergerebbe che nel mirino siano finite anche persone vicine a Jamal Khashoggi, il reporter saudita ucciso.

“La vicenda è totalmente inaccettabile, se è vera”, ha commentato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel corso di una conferenza stampa a Praga.
L’indagine, alla quale ha partecipato anche il Guardian, rivela che giornalisti e attivisti sono finiti nel mirino di governi ‘autoritari’. Il software israeliano sarebbe stato usato dall’Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti per prendere di mira i cellulari di alcune persone vicine a Jamal Kashoggi, il giornalista ucciso del Washington Post. Ma anche dal governo ungherese di Victor Orban, che avrebbe usato la tecnologia sviluppata da NSO nell’ambito della sua guerra ai media, prendendo di mira i giornalisti investigativi ma anche il ristretto circolo di manager dei media indipendenti.

La lista dei numeri di telefono segnalati dall’inchiesta su Pegasus include più di 50.000 numeri, concentrati in paesi rinomati per la sorveglianza dei loro cittadini e clienti di NSO Group. La lista non indentifica chi ha deciso l’inserimento dei numeri di telefono o perché e non è chiaro neanche quanti siano stati i cellulari presi di mira o spiati. Fra i numeri identificati finora ci sarebbero quelli di diversi capi di Stato e premier. E tra quelli di giornalisti che compaiono nell’elenco, datato 2016, ci sono reporter di varie testate fra le quali Cnn, New York Times, Wall Street Journal, Financial Times, Voice of America e Al Jazeera.

Secondo quanto riferito dal Guardian, in India il rivale politico più importante del primo ministro Narendra Modi – l’esponente dell’opposizione Rahul Gandhi – è stato selezionato due volte come possibile obiettivo di sorveglianza tra le decine di politici, giornalisti, attivisti e critici del governo indiano presenti nella lista.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: balzo dei contagi in Francia, oltre 12 mila in 24 ore
Numero più alto di domenica da metà maggio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 luglio 2021
00:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero di nuovi casi giornalieri di Covid-19 in Francia è balzato, secondo i dati pubblicati oggi dall’Autorità sanitaria, a 12.532, il numero più alto per una domenica da metà maggio. I morti sono 5, e portano il totale dei decessi dall’inizio dell’epidemia a 111.501.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un campanello d’allarme – ha affermato il portavoce del governo Gabriel Attal in un’intervista pubblicata da Le Parisien -. La Francia è tornata sopra la soglia di allerta con un tasso di incidenza di oltre 50 ogni 100.000 abitanti, un aumento dell’80% in una settimana, senza precedenti dall’inizio della crisi”.
La stragrande maggioranza di questi nuovi casi è dovuta alla variante Delta. Il tasso di positività al test è del 2% contro l’1,6% del giorno prima. La pressione sugli ospedali resta moderata, con 6.936 ricoveri da Covid-19, 14 in più rispetto al giorno prima, quando questa cifra era scesa ai minimi da ottobre. Stessa tendenza nei servizi di terapia intensiva, che ospitano oggi 891 pazienti, uno in più rispetto al giorno prima, quando questo dato era ai minimi da settembre.
Secondo la Direzione Generale della Salute, oggi le vaccinazioni hanno raggiunto il 45% della popolazione totale, con 30.339.179 persone immunizzate. Inoltre, 37.544.220 persone hanno ricevuto almeno un’iniezione (il 55,7% della popolazione totale).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Morto disegnatore vignetta su Maometto che scatenò proteste
Danese Kurt Westergaard spento a 86 anni dopo una lunga malattia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
STOCCOLMA
18 luglio 2021
22:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’artista danese Kurt Westergaard, famoso per aver disegnato una caricatura del profeta Maometto che ha scatenato violente rivolte in alcuni Paesi musulmani, è morto all’età di 86 anni, secondo quanto riferito dalla famiglia ai media danesi. Westergaard è morto nel sonno dopo una lunga malattia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’illustratore è l’autore del più famoso dei 12 disegni pubblicati il ;;30 settembre 2005 dal quotidiano conservatore danese Jyllands-Posten con il titolo ‘Il volto di Maometto’, in cui il profeta era rappresentato con un turbante a forma di bomba. Le vignette erano passate inosservate in un primo momento, ma dopo 15 giorni ci fu una manifestazione di protesta a Copenaghen e proteste degli ambasciatori dei Paesi musulmani in Danimarca.
La rabbia si è poi intensificata con un’ondata di violenze anti-danesi nel mondo musulmano nel febbraio 2006, vista in Danimarca come la più grave crisi di politica estera per il Ppaese dalla seconda guerra mondiale.
La violenza legata alle vignette ha raggiunto il picco nel 2015 con l’attacco con 12 morti al settimanale satirico francese Charlie Hebdo a Parigi, che ha ristampato le vignette nel 2012.
Westergaard aveva lavorato per la rivista Jyllands-Posten dalla metà degli anni ’90 1980 come illustratore, e il disegno in questione era già stato stampato una volta, senza suscitare molte polemiche.
Durante gli ultimi anni della sua vita, Kurt Westergaard, come molti altri associati alle vignette, ha dovuto vivere sotto la protezione della polizia a un indirizzo segreto. All’inizio del 2010, la polizia danese ha arrestato un somalo di 28 anni armato di coltello che era entrato nella sua casa nell’intento di ucciderlo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: sale a 34 morti bilancio frana su case a Mumbai
Precedente bilancio era di 23. Gran parte della megalopoli senz’acqua
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MUMBAI
19 luglio 2021
00:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno 34 le vittime della frana provocata dalle piogge monsoniche che ha travolto diverse case nella capitale finanziaria indiana Mumbai, secondo quanto riferito dalle autorità.
L’acqua piovana ha anche inondato un impianto di purificazione dell’acqua, interrompendo l’approvvigionamento “in gran parte dei quartieri di Mumbai”, una megalopoli di 20 milioni di persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La frana ha fatto cadere un albero su un muro che ha ceduto nel sobborgo orientale di Chembur di prima mattina, seppellendo i residenti.
Ventuno corpi sono stati recuperati dalle macerie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Attivisti uccisi, piazza a Baghdad chiede giustizia
Manifestazione nella capitale per ‘la fine dell’impunità’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BAGHDAD
19 luglio 2021
00:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diverse centinaia di persone hanno manifestato oggi a Baghdad per chiedere “la fine dell’impunità” in Iraq, dove decine di oppositori e attivisti sono stati uccisi o rapiti dalla rivolta popolare dell’ottobre 2019.
Sventolando bandiere irachene e portando ritratti di “martiri” assassinati, i manifestanti, tra cui molti studenti che avevano partecipato alla rivolta del 2019, hanno marciato attraverso il centro della capitale sotto una forte sorveglianza della polizia.

“No ai partiti! No alle milizie!”, hanno gridato prima di ascoltare canzoni e di leggere una poesia di una delle attiviste più emblematiche del 2019, la giovane artista Safaa Saray, uccisa dopo essere stata colpita alla testa da una granata lacrimogena in Piazza Tahrir, epicentro della protesta a Baghdad.
Dopo la rivolta, repressa nel sangue (600 morti, decine di migliaia di feriti), molti militanti sono fuggiti dall’Iraq o si sono rifugiati nel Kurdistan iracheno autonomo, nel nord del Paese, per paura di rappresaglie.
Le uccisioni e i rapimenti di attivisti non sono mai stati rivendicati, ma i manifestanti puntano il dito contro le potenti milizie filo-iraniane, e sono indignati per il fatto che nessuno sia mai stato chiamato a rispondere di questi crimini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, è scattato il Freedom Day: in Inghilterra stop alle restrizioni
Scozia e Galles mantengono l’obbligo di mascherina al chiuso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
19 luglio 2021
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quasi tutte le restrizioni legate alla pandemia di Covid-19 sono state revocate in Inghilterra con lo scattare della giornata odierna, ribattezzata ‘Freedom Day’, nonostante una fiammata di contagi che preoccupa in molti tra scienziati e politici.

A partire dalla mezzanotte ora locale (l’1:00 in Italia) auditorium e stadi possono riaprire a pieno regime, le discoteche tornano ad accogliere il pubblico, il servizio bar è nuovamente autorizzato nei pub e non c’è più limite al numero di persone che possono radunarsi.
Indossare la mascherina non è più obbligatorio nei trasporti e nei negozi, e il telelavoro non è più obbligatorio.

Il nuovo coronavirus ha ucciso più di 128.700 persone nel Regno Unito, dove la contaminazione è salita alle stelle per settimane. Il Paese è il più colpito in Europa per numero di casi e per due giorni consecutivi ha superato i 50.000 nuovi contagi giornalieri.Tra i contagiati c’è anche il ministro della Salute, Sajid Javid.

Scozia e Galles dal canto loro mantengono l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi pubblici al chiuso e nei trasporti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, scattato Freedom Day: in Inghilterra stop a restrizioni
Scozia e Galles mantengono l’obbligo di mascherina al chiuso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
19 luglio 2021
01:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quasi tutte le restrizioni legate alla pandemia di Covid-19 sono state revocate in Inghilterra con lo scattare della giornata odierna, ribattezzata ‘Freedom Day’, nonostante una fiammata di contagi che preoccupa in molti tra scienziati e politici.
A partire dalla mezzanotte ora locale (l’1:00 in Italia) auditorium e stadi possono riaprire a pieno regime, le discoteche tornano ad accogliere il pubblico, il servizio bar è nuovamente autorizzato nei pub e non c’è più limite al numero di persone che possono radunarsi.
Indossare la mascherina non è più obbligatorio nei trasporti e nei negozi, e il telelavoro non è più obbligatorio.
Il nuovo coronavirus ha ucciso più di 128.700 persone nel Regno Unito, dove la contaminazione è salita alle stelle per settimane. Il Paese è il più colpito in Europa per numero di casi e per due giorni consecutivi ha superato i 50.000 nuovi contagi giornalieri. Tra i contagiati c’è anche il ministro della Salute, Sajid Javid.
Scozia e Galles dal canto loro mantengono l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi pubblici al chiuso e nei trasporti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: deride lockdown, opinionista Gb espulsa da Australia
Nota per frasi razziste, Hopkins bandita da Twitter un anno fa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
07:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La controversa commentatrice britannica Katie Hopkins sarà espulsa dall’Australia per aver preso in giro la quarantena in hotel e deriso il lockdown anti-Covid attualmente in vigore nelle due principali città australiane, Melbourne e Sidney. Lo riporta la Bbc.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hopkins, nota sui social per le sue frasi razziste e discriminatorie, era arrivata nel Paese per partecipare al reality televisivo Grande Fratello Australia. Venerdì ha pubblicato un video dalla sua camera d’albergo a Sydney in cui diceva di voler “mettere in pericolo” gli operatori sanitari aprendo a sorpresa la porta “senza mascherina” quando le avrebbero portato il cibo. Nel filmato Hopkins ha anche bollato i lockdown come la “più grande bufala della storia umana”.
Immediata la reazione delle autorità australiane che hanno deciso di annullarle il visto e rispedirla nel Regno Unito in giornata. Il ministro degli Interni Karen Andrews ha definito i commenti della britannica “orribili” e un “pugno in faccia” per gli australiani in isolamento. “La faremo uscire dal paese non appena possibile”, ha detto il ministro all’Australian Broadcasting Corporation sottolineando di essere “personalmente molto felice che se ne vada”.
Nel frattempo l’opinionista, una delle preferite dell’ex presidente americano Donald Trump che l’ha ritwittata in diverse occasioni, era stata anche cacciata dal reality. Per ora non ha commentato la sua espulsione ma ieri si è giustificata dicendo che quelle sul lockdown erano solo battute. L’anno scorso è stata bandita da Twitter per aver ripetutamente violate le linee guida sull’incitamento all’odio. Una volta ha definito gli immigrati “scarafaggi” e l’Islam “ripugnante”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ghosn, condannati due americani per averlo aiutato a fuggire
Due anni e un anno e 8 mesi di carcere a Michael e Peter Taylor
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
07:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due americani sono stati condannati a due anni e a un anno e otto mesi di carcere da un tribunale di Tokyo per aver aiutato Carlos Ghosn a fuggire dal Giappone alla fine del 2019.
Michael Taylor, 60 anni, che ha ricevuto la condanna più pesante, e suo figlio Peter, 28 anni, erano sotto processo da giugno.
Entrambi si erano dichiarati colpevoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Michael Taylor, 60 anni, che ha ricevuto la condanna più pesante, e suo figlio Peter, 28 anni, erano sotto processo da giugno.
Entrambi si erano dichiarati colpevoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: proteste in Francia, vandalizzati 2 centri vaccinali
A Grenoble e vicino Biarritz
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
08:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due centri vaccinali sono stati vandalizzati in Francia durante le proteste del weekend contro le nuove misure anti-Covid. Lo riporta la Bbc.

Il primo, nella notte tra venerdì e sabato, a Grenoble nel sud-est della Francia, è stato ricoperto di graffiti e allagato con dei tubi da giardino. Il secondo, una clinica a Urrugne vicino a Biarritz, nel sud-ovest, è stato dato alle fiamme e in parte distrutto.
Sabato, più di 100.000 persone sono scese in piazza in tutta la Francia per protestare contro le regole decise dal presidente Emmanuel Macron per contrastare l’aumento dei contagi di coronavirus. Tra queste vaccinazioni obbligatorie per gli operatori sanitari e green pass per accedere alla maggior parte dei luoghi pubblici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Toyota ritira video promozionali per Tokyo 2020
Teme danno di immagine. Presidente diserterà cerimonia apertura
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
19 luglio 2021
08:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Toyota – uno dei principali sponsor delle Olimpiadi di Tokyo 2020 – non intende trasmettere più i video pubblicitari in Giappone, e il suo presidente, Akio Toyoda, non parteciperà alla cerimonia di apertura dei Giochi, in programma questo venerdì.
La decisione di Toyota riflette la scelta, sempre più diffusa tra le aziende che sponsorizzano i Giochi, di non vedere il proprio marchio associato ad un evento potenzialmente negativo, in considerazione dell’alto livello di contrarietà all’interno dell’opinione pubblica in Giappone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: media Belgio, almeno 36 morti, centinaia dispersi
Numeri ancora provvisori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
09:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Aumenta la conta dei morti in Belgio a causa del maltempo. Il sindaco di Chaudfontaine (provincia di Liegi) Daniel Bacquelaine ha confermato questa mattina al microfono di La Première (radio Rtbf) un nuovo bilancio di 36 morti, nel contesto della grave alluvione dei giorni scorsi.
Un numero provvisorio, scrivono i giornali locali, poiché si presume che siano ancora più di un centinaio di dispersi.
Secondo il giornale Sudpresse, 32 morti si sono verificati nella provincia di Liegi, uno nella provincia del Lussemburgo, due nella provincia di Namur e uno nella regione di Charleroi (Hainaut).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: media Belgio, almeno 36 morti, centinaia dispersi
Numeri ancora provvisori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
09:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Aumenta la conta dei morti in Belgio a causa del maltempo. Il sindaco di Chaudfontaine (provincia di Liegi) Daniel Bacquelaine ha confermato questa mattina al microfono di La Première (radio Rtbf) un nuovo bilancio di 36 morti, nel contesto della grave alluvione dei giorni scorsi.
Un numero provvisorio, scrivono i giornali locali, poiché si presume che siano ancora più di un centinaio di dispersi.
Secondo il giornale Sudpresse, 32 morti si sono verificati nella provincia di Liegi, uno nella provincia del Lussemburgo, due nella provincia di Namur e uno nella regione di Charleroi (Hainaut).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel sui luoghi della tragedia, ‘immagini spettrali’
‘Fare di più su clima’.188 vittime in Europa, denunce su allerta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La lingua tedesca non conosce parole per esprimere la devastazione che c’è qui”, dice Angela Merkel, dopo aver affrontato, a tratti mano nella mano con la presidente del Land Malu Dreyer, i luoghi della catastrofe. La cancelliera non nasconde di essere scossa dal paesaggio “surreale, spettrale” segnato dall’alluvione e poi ammette: “Serve una politica che si occupi di più del clima di quanto è stato fatto negli ultimi anni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo quattro giorni dall’inizio delle forti piogge che hanno messo in ginocchio decine di comuni nei Laender della Renania-Platinato e del Nordreno-Vestfalia, la Germania piange 163 vite umane perdute, e ancora si cercano tanti dispersi. In Europa i morti sono almeno 188, aggiungendo le 31 vittime del Belgio. Le enormi masse d’acqua provocate dallo straripamento dei piccoli fiumi stanno mettendo a dura prova anche altre regioni: l’alta Baviera, la Sassonia, e il Tirolo austriaco. Con forti danni, in altre città prese d’assalto dall’acqua, come il caso di Hallein, alle porte di Salisburgo. A Bad Reichenhall, in Baviera, 150 persone sono state costrette a lasciare le loro case dopo l’esondazione del fiume Ache. Per paura di nuovi crolli. E non mancano le prime polemiche sulle responsabilità, proprio dei governi, che non avrebbero tenuto conto dell’allerta sull’acqua alta: a denunciarlo è l’idrologa Hannah Cloke, dalle pagine del Times, che parla di un “enorme fallimento di sistema”, sostenendo che i governi della Germania e del Belgio avessero saputo il 10 luglio dell’acqua alta, e dei punti critici che questa avrebbe toccato, grazie al sistema di avvertimento Efas.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Intanto, la locomotiva tedesca intende affrontare la gravità del momento con tutta la sua forza: “Siamo nelle condizioni di reagire finanziariamente a stretto giro. La Germania è uno Stato forte grazie a Dio”, ha sottolineato la Bundeskanzlerin che già mercoledì, in consiglio di gabinetto, discuterà lo stanziamento di aiuti immediati, e predisporrà un piano per la ricostruzione dei Laender colpiti dall’emergenza. “Siamo al vostro fianco, come Stato e come regione”. E le istituzioni lavoreranno “mano nella mano”, ha sillabato, dopo aver rappresentato anche fisicamente questo gesto, sostenendo per mano la presidente socialdemocratica di Magonza, che ha visitato con lei i luoghi della devastazione, nonostante soffra di Sla. Merkel ha assunto subito anche un impegno: “Abbiamo visto con quanta violenza possa agire la natura”, ha detto. “Noi contrasteremo questa violenza nel breve, nel medio e nel lungo periodo”, è la promessa che va ricondotta anche al contesto elettorale. Questa alluvione di portata storica avviene a due mesi dalle elezioni che segneranno l’inizio di una nuova epoca in Germania, e i conservatori della Cdu e della Csu hanno come principali avversari nella corsa proprio i Verdi, spinti dall’emergenza ambientale negli ultimi anni, anche se attualmente in difficoltà. Merkel ha visitato la cittadina di Schuld, nel’Ahrweiler, epicentro del disastro con 110 vittime e 670 feriti. Nel Nordereno-Vestfalia il bollettino più aggiornato ha segnalato 46 morti, fra cui 4 vigili del fuoco. Una tragedia provocata dal fatto che, nel giro di 24 ore, siano venute giù masse d’acqua della portata che in genere viene raggiunta nel giro di uno due mesi, secondo le analisi degli esperti. Le condizioni del tempo nell’ovest sono però migliorate, permettendo un abbassamento del livello dell’acqua. Resta tuttavia l’allerta alla diga dello Steinbach, sotto osservazione da giorni, nel timore che possa cedere. L’allarme non è ancora rientrato, dal momento che l’abbassamento dell’acqua ha rallentato. “Ci vorrà molto tempo prima di poter riconoscere il proprio paese”, ha detto Malu Dreyer. Dalle pagine della Bild am Sonntag, è stato invece il ministro delle finanze Olaf Scholz a concretizzare la portata degli aiuti: “Nell’ultima alluvione furono necessari oltre 300 milioni di euro. In questa occasione ne serviranno certamente altrettanti”, ha spiegato. E per riparare ponti, strade e case distrutte, ha concluso, l’esperienza insegna che la spesa sarà di “miliardi”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Haiti: tornata in patria l’ex first lady Martine Moise
Era stata ricoverata a Miami dopo l’assassinio del marito
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT
18 luglio 2021
02:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex first lady di Haiti, Martine Moise, è rientrata in patria sabato dalla Florida, dove era stata ricoverata in un ospedale di Miami in seguito alle ferite riportate durante l’attacco al palazzo presidenziale il sette luglio scorso costato la vita al presidente Jovenel Moise.
Martine Moise, che indossava un giubbotto antiproiettile, è stata ricevuta all’aeroporto di Port-au-Prince dal premier ad interim Claude Joseph.
I funerali di Stato dell’ex presidente si terranno il 23 luglio a Cap-Haitien, nel nord del Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Iran, uffici governo a Teheran chiudono per 6 giorni
Portavoce, la misura vale anche per la provincia di Alborz
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
19 luglio 2021
11:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tutti gli uffici e le organizzazioni governative a Teheran e Alborz (nord) rimarranno chiusi per sei giorni, a partire da domani, per frenare l’ondata di casi di coronavirus che ha raggiunto livelli critici in queste due province: lo ha annunciato oggi il portavoce del governo, Ali Rabiei.
Le misure includono anche il divieto di spostamento da e per le due province, ha aggiunto Rabiei.

Molte città iraniane sono state colpite dalla variante Delta del virus in questa quinta ondata della pandemia: il bollettino di ieri, secondo i dati forniti oggi dalle autorità sanitarie, parla di almeno 195 morti e 22.184 contagiati. Dall’inizio della pandemia l’Iran ha registrato un totale di 3.523.263 contagi, inclusi 87.161 decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Sud: Moon non andrà a Tokyo, salta vertice con Suga
No alle Olimpiadi, ‘progessi su relazioni ancora insufficienti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
19 luglio 2021
11:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente sudcoreano Moon Jae-in non andrà in Giappone per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di venerdì e non avrà un vertice col premier Yoshihide Suga. Seul e Tokyo hanno avuto consultazioni su un possibile primo vertice tra Moon e Suga al fine di allentare le tensioni bilaterali.
Le parti, ha riferito l’Ufficio della presidenza di Seul, “hanno avuto discussioni significative sui progressi relativi a questioni storiche e cooperazione orientata al futuro”, ma, nonostante le consultazioni abbiano prodotto un “livello significativo” di comprensione reciproca, l’entità dei progressi è stata ritenuta “ancora insufficiente”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: alluvione, le vittime salgono a 163
Seehofer visiterà oggi distretto dell’Euskirchen
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 luglio 2021
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Salgono a 163 le vittime dell’alluvione in Germania. In Renania Palatinato, nel distretto dell’Ahrweiler il numero delle vittime è salito rispetto a ieri ed è arrivato 117, ha riferito un portavoce della polizia di Coblenza oggi.
In Nordreno-Vestfalia i morti sono 45, mentre una vittima si conta in Baviera nel distretto di Berchtesgaden. I feriti in Renania Palatinato sono saliti a 749. Per oggi si attende la visita del ministro degli Interni Horst Seehofer nel distretto di Euskirchen.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: scontro tra pullman e camion, almeno 28 morti
Nella provincia del Punjab, i feriti sono 40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LAHORE
19 luglio 2021
12:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un pullman sul quale viaggiavano decine di pachistani che tornavano a casa per la festa islamica dell’Eid Al-Adha che inizia domani si è scontrato con un camion nella provincia del Punjab provocando la morte di almeno 28 persone.
L’incidente, nel quale sono rimaste ferite anche 40 persone, è avvenuto a circa 100 chilometri da Multan (centro).
Secondo un funzionario del governo, Shezad ul-Islam, il bilancio delle vittime è destinato a salire perchè alcuni dei feriti sono in condizioni critiche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Slovenia il 50% con una dose, il 43,9% con due
Obiettivo governo era il 60% di immunizzati per inizio estate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
12:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO, 19 LUG – In Slovenia hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid quasi 862 mila persone, pari al 50% della popolazione di età superiore ai 18 anni, mentre con entrambe le dosi è stato vaccinato il 43,9% della popolazione adulta. Ne ha dato notizia oggi l’Istituto nazionale di salute pubblica (Nijz), secondo quanto riportano i media regionali.

Il vaccino più utilizzato finora è stato Pfizer-BioNTech con oltre 557 mila dosi, seguito da AstraZeneca con oltre 166 mila somministrazioni, Moderna con poco più di 90 mila e Johnson&Johnson con 58 mila dosi. L’obiettivo del governo di Janez Jansa di immunizzare entro l’inizio dell’estate il 60% della popolazione non è stato raggiunto, e prosegue l’impegno a vaccinare il maggior numero possibile di persone in vista dell’autunno per scongiurare una nuova massiccia ondata di contagi e la diffusione di possibili nuove varianti del virus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Spagna, allerta in Catalogna per aumento malati gravi
Superata la soglia dei 300 ricoverati in terapia intensiva
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
19 luglio 2021
12:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
C’è preoccupazione in Catalogna (nord-est della Spagna) per l’aumento dei ricoveri di malati di Covid in terapia intensiva: secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità della regione — la più colpita attualmente da quella che i media iberici definiscono la “quinta ondata” di contagi — è già stata superata la soglia dei 300 posti letto in reparti di questo tipo (adesso sono 307). Un dato questo che desta allerta anche per il fatto che nel periodo estivo ci sono meno medici e infermieri disponibili per le vacanze.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Si tratta soprattutto di persone non vaccinate o che non hanno completato il ciclo”, ha spiegato oggi a radio Cadena Ser l’assessore catalano alla Salute, Josep Maria Argimon. “Uno su cinque è under 40 anni”, ha aggiunto.
L’epidemiologo dell’Ospedale del Mare di Barcellona, Juan Pablo Horcajada, ha commentato alla televisione pubblica nazionale Tve che si osserva un numero molto più elevato di ricoveri in reparti ordinari rispetto a quelli in terapia intensiva, visto che molti sono giovani. Tuttavia, ha aggiunto, il numero dei contagi è tale che sta “bloccando” l’attività normale dell’ospedale, una situazione che “ricorda” l’impatto della pandemia nella primavera del 2020.
Horcajada ha invitato la popolazione a considerare “l’autoconfinamento” per contribuire alla riduzione dei contagi, dovuto al fatto che attualmente sono in vigore meno restrizioni rispetto ad altri momenti della pandemia e che la sola vaccinazione dei giovani non è sufficiente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Costa Rica: polizia sequestra 4,3 tonnellate di cocaina
E’ il secondo più importante sequestro nella storia costaricense
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SAN JOSE
19 luglio 2021
12:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità del Costa Rica hanno sequestrato sabato un carico di 4,3 tonnellate di cocaina proveniente dalla Colombia, in quella che è stata segnalata come la seconda operazione più importante di questo tipo nella storia del Paese.
La polizia antidroga (Pcd), riferisce oggi il quotidiano La Nación, ha reso noto che l’importante carico di cocaina è stato rinvenuto in migliaia di confezioni da un chilo di stupefacente all’interno di un container in cui viaggiavano oggetti di ceramica.

L’inchiesta della magistratura ha permesso di chiarire che la droga è arrivata dal distretto di Turbo del dipartimento colombiano di Antioquia, ed era diretta al Gastón Kogan Pier del terminal per container di Moín, sull’isola di Limón.
Il ministero dell’Interno costaricense ha confermato infine che il sequestro di sabato è il secondo più importante nella storia del Paese, dopo quello di 5,5, tonnellate di cocaina avvenuto nel febbraio 2020 sempre a Moín.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in India variante Delta responsabile dell’80% casi
Studio di un consorzio di 28 laboratori genomici
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
19 luglio 2021
13:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La variante Delta è tuttora responsabile di oltre l’ottanta per cento dei nuovi casi di Covid-19 in India: lo ha detto N K Arora, responsabile dell’Indian SARS-CoV-2 Genomics Consortium (INSACOG), in un comunicato reso noto dal ministro alla Salute indiano. Sono una sessantina invece i casi della variante Delta Plus, (AY.1 e AY.2), identificati sinora dall’INSACOG in undici stati indiani, e tuttora sotto studio per quanto riguarda le caratteristiche di trasmissibilità, virulenza, e la capacità di resistenza al vaccino.

Arora ha sottolineato che, se insorgessero nuove varianti, i contagi, che nelle ultime settimane sono stati in media sotto i 40 mila ogni 24 ore, potrebbero risalire rapidamente.
Il direttore ha aggiunto che l’Indian SARS-CoV-2 Genomics Consortium è un gruppo di 28 laboratori indiani costituito nel dicembre del 2020 per studiare le caratteristiche del virus e incrociare i risultati del sequenziamento genomico con quelli clinici ed epidemiologici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Spagna, allerta in Catalogna per aumento malati gravi
Superata la soglia dei 300 ricoverati in terapia intensiva
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
19 luglio 2021
13:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
C’è preoccupazione in Catalogna (nord-est della Spagna) per l’aumento dei ricoveri di malati di Covid in terapia intensiva: secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità della regione — la più colpita attualmente da quella che i media iberici definiscono la “quinta ondata” di contagi — è già stata superata la soglia dei 300 posti letto in reparti di questo tipo (adesso sono 307). Un dato questo che desta allerta anche per il fatto che nel periodo estivo ci sono meno medici e infermieri disponibili per le vacanze.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Si tratta soprattutto di persone non vaccinate o che non hanno completato il ciclo”, ha spiegato oggi a radio Cadena Ser l’assessore catalano alla Salute, Josep Maria Argimon. “Uno su cinque è under 40 anni”, ha aggiunto.
L’epidemiologo dell’Ospedale del Mare di Barcellona, Juan Pablo Horcajada, ha commentato alla televisione pubblica nazionale Tve che si osserva un numero molto più elevato di ricoveri in reparti ordinari rispetto a quelli in terapia intensiva, visto che molti sono giovani. Tuttavia, ha aggiunto, il numero dei contagi è tale che sta “bloccando” l’attività normale dell’ospedale, una situazione che “ricorda” l’impatto della pandemia nella primavera del 2020.
Horcajada ha invitato la popolazione a considerare “l’autoconfinamento” per contribuire alla riduzione dei contagi, dovuto al fatto che attualmente sono in vigore meno restrizioni rispetto ad altri momenti della pandemia e che la sola vaccinazione dei giovani non è sufficiente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Arrivato a Roma il primo charter con gli  studenti bloccati a Malta per il covid
58 italiani e una trentina di tedeschi, tutti negativi al test ripetuto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
19 luglio 2021
14:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Felici di essere rientrati, dispiaciuti per non essere riusciti a completare il corso di inglese, per molti di loro sospeso solo dopo pochi giorni dall’inizio, e preoccupati per i loro amici rimasti ancora a Malta perché risultati positivi al Covid. Questo lo stato d’animo del primo gruppo di 58 studenti italiani che, messi in quarantena seppur risultati negativi al test Covid, sono arrivati a Fiumicino con un volo charter organizzato dalle autorità maltesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ad attenderli in aeroporto, genitori e parenti. “Non posso dire che per me, con il rientro di mia figlia, sia la fine di un incubo, ma poco ci manca”, dicono in molti.

Il charter era partito attorno alle 10,15 dall’aeroporto internazionale di Malta organizzato dalle autorità maltesi per il rientro degli studenti delle scuole di lingue messi in quarantena ma negativi al test Covid.
Il primo gruppo comprende 58 italiani ed una trentina di tedeschi, tutti sottoposti a nuovo test prima dell’imbarco.

Il volo, finanziato dalla Malta Tourism Authority (Mta, agenzia governativa del turismo maltese), ha fatto scalo prima a Roma poi a Francoforte. Altri voli sono previsti nei prossimi giorni.
Domani sarà la volta di francesi e spagnoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid:contagiato 80% equipaggio cacciatorpediniere Corea Sud
Intanto nel Paese aumentano i contagi, ieri sono stati 1.252
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre l’80% dell’equipaggio di un cacciatorpediniere sudcoreano è risultato positivo al coronavirus: si tratta del più grande focolaio di Covid mai registrato finora dalle forze armate del Paese, riporta la Cnn.
A bordo del cacciatorpediniere Munmu the Great, impegnato in una missione antipirateria nel Golfo di Aden dal febbraio scorso, sono risultati positivi 247 membri dell’equipaggio e solo 50 sono risultati negativi.
Le autorità hanno già avviato un’operazione per riportare a casa questi ultimi, mentre una squadra sostitutiva di militari riporterà la nave in patria.
Intanto sulla terraferma i contagi continuano a correre a causa della variante Delta: da quasi due settimane si registrano oltre 1.100 nuove infezioni al giorno e ieri i contagi sono stati 1.252. Dall’inizio della pandemia la Corea del Sud ha registrato un totale di 179.203 casi, inclusi 2.058 decessi.
Finora circa il 31,4% dei suoi 52 milioni di abitanti ha ricevuto una dose di vaccino, mentre solo il12,7% entrambe.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spionaggio: Nato condanna minacce informatiche a sicurezza
‘Sono complesse, distruttive e sempre più frequenti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
14:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Osserviamo con crescente preoccupazione che le minacce informatiche alla sicurezza dell’Alleanza sono complesse, distruttive, coercitive e sempre più frequenti, come recentemente dimostrato da episodi di ransomware e altri attacchi informatici diretti contro le nostre infrastrutture critiche e istituzioni democratiche e sfruttando le debolezze nella catena di approvvigionamento. hardware e software informatico”.
Lo afferma in una nota il Consiglio Nord atlantico.
La Nato “condanna questi atti informatici dannosi che mirano a destabilizzare e degradare la sicurezza euro-atlantica e sconvolgere la vita dei nostri cittadini”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Blinken critica Cina per cyberattacchi, minaccia sicurezza
‘Ha atteggiamento irresponsabile, distruttivo e destabilizzante’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
14:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Gli Stati Uniti e altri Paesi nel mondo ritengono la Cina responsabile per il suo irresponsabile, distruttivo e destabilizzante atteggiamento nel cyberspazio, che pone una minaccia per la nostra economia e per la sicurezza nazionale”. Lo afferma il segretario di Stato americano, Anthony Blinken.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cyberattacco, gli Stati Uniti verso accuse formali alla Cina
Segretario Usa: ‘Ha atteggiamento irresponsabile, distruttivo e destabilizzante’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
19:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden si appresta ad accusare formalmente il governo cinese per il cyberattacco a Microsoft. Lo riportano i media americani citando fonti del governo, secondo le quali gli Usa si organizzeranno con un ampio gruppo di alleati, inclusi membri della Nato, per condannare Pechino per i cyberattacchi nel mondo.
“Gli Stati Uniti e altri Paesi nel mondo ritengono la Cina responsabile per il suo irresponsabile, distruttivo e destabilizzante atteggiamento nel cyberspazio, che pone una minaccia per la nostra economia e per la sicurezza nazionale”.
Lo afferma il segretario di Stato americano, Anthony Blinken.
“Un gruppo senza precedenti di alleati e partner – inclusi l’Unione Europea, la Gran Bretagna, l’Australia, il Canada, la Nuova Zelanda, il Giappone e la Nato – si uniscono agli Stati Uniti nel criticare la malevole cyberattività” della Cina. Lo afferma un funzionario dell’amministrazione americana, sottolineando che “è la prima volta che la Nato condanna le cyberattività della Cina”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa verso accuse formali a Cina per cyberattacco a Microsoft
Usa e alleati condanneranno Pechino per cyberattacchi nel mondo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
14:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden si appresta ad accusare formalmente il governo cinese per il cyberattacco a Microsoft. Lo riportano i media americani citando fonti del governo, secondo le quali gli Usa si organizzeranno con un ampio gruppo di alleati, inclusi membri della Nato, per condannare Pechino per i cyberattacchi nel mondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Belgio: media, ad Anversa il terzo diamante più grande mondo
Proviene dal Botswana. Ora analisi gemma, poi valutazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
14:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il terzo diamante più grande del mondo è arrivato oggi ad Anversa in Belgio per analisi e lavorazione. Lo riferisce l’agenzia di stampa Belga precisando che la gemma grezza da 1.174 carati è stata estratta in una miniera in Botswana.
Il suo valore sarà determinato solo dopo un’analisi approfondita ma dovrebbe raggiungere diverse decine di milioni di euro.
Il diamante fa parte di un set più ampio di cinque pezzi, per un totale di 2.500 carati. Viene dalla miniera di Karowe in Botswana. Le parti saranno analizzate nei prossimi quattro-sei mesi per determinarne l’esatta composizione, qualità, spessore e chiarezza. Il diamante sarà quindi esposto, e lo “si potrà vedere e prenderlo tra le mani prima di trasformarlo in diamanti e gioielli più piccoli”, ha spiegato Rafael Papismedov, un manager del commerciante di diamanti HB Antwerp.
“La sua prossima tappa sarà New York, il resto non è ancora deciso”, ha aggiunto. La pietra ha almeno 1,5 miliardi di anni.
Il suo valore sarà determinato quando le analisi saranno completate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, vicenda spionaggio inaccettabile se è vera
‘La libertà di stampa ed è uno dei valori fondamentali dell’Ue’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
15:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La vicenda è totalmente inaccettabile, se è vera”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen facendo riferimento alla vicenda di spionaggio attuata attraverso il software Pegasus.

La vicenda sullo spionaggio “deve essere verificata, ma se è così è completamente inaccettabile. Sarebbe contro qualsiasi regola. Nella Ue c’è la libertà di stampa ed è uno dei valori fondamentali dell’Unione europea e sarebbe assolutamente inaccettabile se fosse così”. Lo ha precisato von der Leyen nella conferenza stampa a Praga.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spionaggio: anche Gandhi tra potenziali obiettivi di Modi
Rahul Gandhi tra centinaia selezionati possibile sorveglianza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
15:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il rivale politico più importante del primo ministro indiano Narendra Modi, l’esponente dell’opposizione Rahul Gandhi, è stato selezionato due volte come possibile obiettivo di sorveglianza tra le decine di politici, giornalisti, attivisti e critici del governo indiano presenti nella lista di numeri di telefono potenziali target di spionaggio dai clienti governativi dell’azienda israeliana NSO, proprietaria del software Pegasus al centro del caso internazionale per il suo uso illegale per spiare attivisti e giornalisti.
Secondo quanto riferito dal Guardian – tra le 17 testate internazionali dietro l’inchiesta – due numeri appartenenti a Gandhi, che ha guidato il partito del Congresso durante le elezioni nazionali in India del 2019, sono stati selezionati come candidati per un’eventuale sorveglianza nell’anno precedente al voto e nei mesi successivi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Anche i telefoni appartenenti ad almeno cinque amici intimi di Gandhi e altri funzionari del partito del Congresso sono stati identificati come potenziali obiettivi del software, secondo l’elenco trapelato di possibili target selezionati dai clienti NSO.
Non è possibile dire se uno dei telefoni nei dati trapelati sia stato violato con successo, senza realizzare analisi forensi. Gandhi, che cambia il suo dispositivo ogni pochi mesi per evitare di essere sorvegliato, non è stato in grado di fornire il telefono che usava in quel momento. Un hackeraggio riuscito avrebbe concesso al governo di Modi l’accesso ai dati privati ;;dello sfidante principale del primo ministro nell’anno prima delle elezioni del 2019.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, un detenuto di Guantanamo trasferito in Marocco
E’ il primo sotto l’amministrazione Biden
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
15:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Abdul Latif Nasser, detenuto a Guantanamo dal 2002 e mai accusato di alcun crimine, è stato trasferito dagli Usa in Marocco. Lo riporta Fox news.
Secondo il Nyt, le forze statunitensi hanno consegnato il 56enne al governo marocchino oggi.
Si tratta del primo detenuto trasferito da Guantanamo sotto l’amministrazione Biden. Il rilascio di Abdul Latif Nasser doveva già avvenire nel 2016. Nel dare la notizia il Pentagono ha precisato sono 39 i prigionieri che restano nel controverso carcere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Springsteen, dopo 46 anni cambia una parola in un brano
Sways al posto di Waves in Thunder Road in album Born to Run
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 46 anni Bruce Springsteen cambia una parola nel brano ‘Thunder Road’ contenuto nello storico album ‘Born to Run’ del 1975. La modifica è nel primo verso della canzone, ‘The screen door slams, Mary’s dress waves’, .’Waves’ diventa ‘Sways’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato risolto così l’ultimo rompicapo del web dopo che la giornalista Maggie Haberman del New York Times aveva twittato una foto di una foto di un palcoscenico vuoto di ‘Springsteen on Broadway’ (una serie di concerti tenuti dal Boss tra il 2017 e il 2018 in due teatri di New York). Nella didascalia si leggeva ‘A screen door slams, Mary’s dress sways’. Immediatamente la rete si è rivoltata contro affermando che la parola giusta è ‘waves’ e non ‘sways’.
In entrambi i casi significa ondeggiare, ma wave è riferito alle onde, in questo caso si tratta di un vestito. La versione con ‘waves’ compare anche sul sito ufficiale di Springsteen, ma lo stesso usa ‘sways’ nella sua autobiografia ‘Born to Run’.
Il vestito quindi ‘waves’ oppure ‘sways’? Per risolvere il mistero è intervenuto il co-produttore di ‘Born to Run’ Jon Landau il quale ha detto che la parola giusta è ‘sways’. “La parola è ‘sways’ – ha specificato -. E’ il modo in cui la scrisse nel suo blocknote, in cui la cantò in ‘Born to Run’ nel 1975, in cui la canta ora a Broadway. Ogni refuso sarà corretto”. Probabilmente la parola ‘sways’ è stata confusa con ‘waves’ a causa di un difetto di pronuncia, visto che ‘dress’ finisce con una ‘s’ sibilante e quindi ‘suh-ways’ (sway) è difficile da distringere da ‘suh-waves’ (waves). La rivista Rolling Stone ha classificato Thunder Road all’86/o posto nella sua lista delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Irlanda, 1.776 casi in 24 ore, picco da gennaio
Dall’inizio della pandemia morte 2.163 persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I casi giornalieri di coronavirus in Irlanda del Nord superano quota 1.700 per la prima volta da gennaio a causa della variante Delta ormai divenuta predominante.
Secondo i dati del ministero della Salute citato dal Guardian i contagi sono 1.776.
È stato segnalato anche un decesso che porta il totale delle vittime a 2.163.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: Johnson in isolamento, negativo a tampone
Portavoce, non ha alcun sintomo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro britannico, Boris Johnson, è risultato negativo al test del coronavirus e non mostra alcun sintomo. Lo ha detto il suo portavoce, secondo quanto riporta il Guardian.

Johnson, che è stato vaccinato due volte, si è autoisolato nella sua residenza di campagna a Checkers fino al 26 luglio, dopo essere entrato in stretto contatto con il ministro della salute Sajid Javid che sabato ha annunciato di essere risultato positivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Haiti: domani nuovo governo, Ariel Henry premier
Claude Joseph tornerà al ministero degli Esteri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT
19 luglio 2021
17:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT-AU-PRINCE, 19 LUG – Ad Haiti verrà formato domani un nuovo governo, Ariel Henry sarà premier. Lo riferiscono responsabili locali.

Il Primo Ministro ad interim di Haiti, Claude Joseph, che ha guidato il Paese dopo l’assassinio del presidente Jovenel Moise, si dimetterà e sarà formato un nuovo governo che avrà come premier Ariel Henry, stando ad un responsabile locale.
La nomina di Henry era già nell’aria nei giorni precedenti all’uccisione del presidente nel palazzo presidenziale di Port-au-Prince lo scorso 7 luglio. Joseph tornerà invece al suo incarico precedente di ministro degli Esteri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: da agosto squadre Croce Rossa a bordo Ocean Viking
‘Ue rafforzi con urgenza operazioni ricerca e salvataggio’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 luglio 2021
17:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Squadre della Federazione Internazionale della Croce Rossa (Ficr) raggiungeranno a partire da agosto l’equipaggio di SOS Méditerranée a bordo dell’Ocean Viking, la nave umanitaria che soccorre i migranti nel Mediterraneo. A bordo, si precisa in una nota, ci saranno medici, un’ostetrica e personale sanitario.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre al sostegno medico a bordo, la Ficr fornirà anche aiuto materiale, come cibo, vestiti, prodotti ingienici ma anche sostegno psicologico alle persone “particolarmente vulnerabili”; come minori non accompagnati e vittime della tratta di esseri umani. La Ficr lancia inoltre un appello d’urgenza per due milioni di franchi svizzeri (1,8 milioni di euro) a sostegno dell’operazione. Il numero di migranti morti in mare nel tentativo di raggiungere l’Europa è più che raddoppiato quest’anno, secondo quanto riferito a metà luglio dall’Oim, l’organizzazione internazionale per le migrazioni, che invita gli Stati membri ad adottare misure urgenti.
Secondo l’Oim, almeno 1146 persone sono morte in mare nel corso del primo semestre 2021 contro 513 nel 2020 e 674 nel 2019. “Siamo fieri di cominciare questa nuova missione, ma chiediamo al tempo stesso all’Ue e ai suoi Stati membri di rafforzare con urgenza le operazioni di ricerca e salvataggio”, dice il presidente della Ficr, Francesco Rocca, “E’ inaccettabile che persone continuino a morire in mare alle porte dell’Europa: è un flagrante fallimento della comunità internazionale”. “Nessuno dovrebbe morire cercando la sicurezza”. Da parte sua, la direttrice generale di SOS Méditerranée Suisse, Caroline Abu Sa’Da, ritiene che questo nuovo partenariato “con la Rete della Croce Rossa e della Mezzaluna rossa a bordo dell’Ocean Viiking sia un onore nonché una nuova tappa” per l’Ong di soccorso in mare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: sondaggio, metà britannici giudicano sbagliata riapertura
YouGov, ne è convinto il 55% della popolazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La metà dei britannici si dice ‘preoccupata’ dalle riaperture scattate oggi in Gran Bretagna nel giorno ribattezzato ‘della libertà’. Lo riporta il Guardian citando un sondaggio di YouGov per il Times in base al quale “più della metà degli intervistati, tra il 7 e l’11 luglio, ha dichiarato di essere preoccupata per i piani di rimuovere le restrizioni anti-covid mentre un quinto si è detto ‘molto preoccupato'”.
Solo il 31% si è invece detto a favore mentre un 14% ha dichiarato di non avere un’opinione al riguardo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: stretta in Uttar Pradesh per ‘festa del sacrificio’
Riunioni con massimo 50 persone,macellazioni solo dentro le case
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
19 luglio 2021
17:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo stato indiano dell’Uttar Pradesh ha proibito oggi le riunioni di più di 50 persone e ogni tipo di sacrificio di animali nei luoghi pubblici, in vista delle celebrazioni di Eid al-Adha, la Festa del sacrificio, una delle più importanti del calendario musulmano, che cadrà a fine di questa settimana.
Il numero massimo di persone che si potranno ritrovare nello stesso luogo è stato limitato per contenere il contagio da Covid19.

L’uccisione degli animali consentiti, ovvero ovini e caprini e pollame, che i musulmani macellano in questi giorni proprio per ricordare simbolicamente il sacrificio del profeta, sarà permessa solo nelle abitazioni private.
La settimana scorsa era circolata una notizia, immediatamente smentita da Delhi, secondo la quale il luogotenente che governa provvisoriamente il Kashmir indiano avrebbe proibito di macellare nella regione ogni tipo di animale, non solo le mucche: se confermato, il divieto sarebbe stato interpretato come un’ulteriore provocazione nei confronti degli abitanti dell’ex stato autonomo himalayano, che al 95 per cento sono musulmani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Singapore inasprisce restrizioni dopo aumento contagi
Media, 163 nuovi casi in 24 ore, livello più alto da agosto 2020
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo di Singapore ha inasprito le restrizioni anti Covid sulla scia di un aumento record dei nuovi casi giornalieri trasmessi localmente a quota 163 nelle ultime 24 ore, il livello più alto dallo scorso agosto: lo riporta il Financial Times spiegando che il virus si sta diffondendo soprattutto nelle sale karaoke, che sono spesso associate alla prostituzione e al gioco d’azzardo.
Secondo le nuove misure, fino all’8 agosto solo un massimo di due persone (invece delle attuali cinque) potranno cenare insieme nei ristoranti.
Le misure non si applicano agli individui completamente vaccinati, che nel Paese sono quasi la metà dei suoi 5,7 milioni di abitanti.
Secondo i conteggi della Johns Hopkins University dall’inizio della pandemia Singapore ha registrato 63.073 casi di contagio, inclusi 36 decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid ticket in Belgio per eventi esterni con 1.500 persone
Dal 13 agosto. Lo ha annunciato il premier De Croo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
17:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier belga Alexander De Croo, ha annunciato che “dal 13 agosto il covid safe ticket sarà usato per eventi a partire da 1.500 persone, unicamente all’esterno per una prima fase”. L’obiettivo – ha detto – è quello di creare un ambiente sicuro” e ciò sarà “possibile grazie ad un sistema coerente” che “sarà riservato a persone completamente vaccinate dal Covid da più settimane, a quelle in possesso di un test negativo fatto entro un massimo di 48 ore ed infine a chi ha un certificato di guarigione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: in Belgio 31 morti accertati, dispersi scendono a 70
Premier: ‘Autorità hanno ripreso contatto con 50 persone’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
18:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scende a 31 il numero dei dispersi in Belgio a seguito delle alluvioni della scorsa settimana, mentre le vittime accertate finora sono 31. Lo ha riferito in conferenza stampa il primo ministro belga, Alexander De Croo, spiegando che nelle ultime ore le autorità nazionali sono riuscite a riprendere contatto con una cinquantina di persone di cui non si avevano notizie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nato:nel toto-nomine ora spuntano tre leader donna dell’Est
Ma restano anche Mogherini e May
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 luglio 2021
18:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Visto il continuo confronto con la Russia, l’asticella potrebbe finire per puntare ad Est, soprattutto per inviare un segnale importante a Mosca. In questo caso le favorite potrebbero essere l’ex presidente croata, Kolinda Grabar-Kitarovic, che alla Nato ha già lavorato come assistente del segretario generale per la diplomazia, l’ex presidente lituana, Dalia Grybauskaitė, e l’attuale presidente estone, Kersti Kaljulaid.
Guardando ad Occidente, tornano i nomi – già emersi dell’ex premier britannica, Theresa May, e dell’ex Alto rappresentante Ue, Federica Mogherini. A cui si aggiunge quello della ministra degli Esteri, Sophie Wilmes.
Volendo poi allargare il pronostico anche alla possibilità di una nomina al maschile, viene riproposto l’ex premier italiano e attuale leader del Pd, Enrico Letta, a cui si aggiungono il leader olandese, Mark Rutte, ed il presidente romeno Klaus Johannis.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden accusa la Cina, protegge gli hacker
Gli autori di cyber attacchi contro aziende Usa e degli alleati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 luglio 2021
18:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina protegge gli autori dei cyber attacchi che colpiscono le aziende americane e dei Paesi alleati degli Usa. Lo ha detto il presidente americano Joe Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scoperta in Egitto un’inedita nave ellenistica
A est di Alessandria, battello militare schiacciato da un tempio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
19 luglio 2021
19:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO – I resti di una nave militare del II secolo avanti Cristo, di un particolare tipo mai rinvenuto prima a livello archeologico, sono stati scoperti nei pressi di Alessandria d’Egitto grazie a una tragica e spettacolare circostanza del passato: il crollo di parti di un tempio che hanno ‘inchiodato’ al fondale lo scafo per oltre due millenni. La scoperta viene annunciata da un comunicato stampa pubblicato sulla pagina Facebook del ministero delle Antichità egiziano che segnala anche il rivenimento di “resti di una vasta area funeraria greca tutta coperta da ricche donazioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due “tesori archeologici” restituiti da “Heracleion”, sottolinea il dicastero riferendosi alla città portuale nota anche come “Thonis”, le cui rovine si trovano sommerse nella baia di Abukir, a circa 2,5 km dalla costa. Prima della fondazione di Alessandria nel 331 a.C., Heracleion era stato il massimo porto dell’Egitto sul Mediterraneo. “Reperti di navi veloci di questa epoca rimangono estremamente rari, con l’unico esempio della Nave Punica di Marsala (235 a.C). Le navi ellenistiche di questo tipo erano del tutto sconosciute, dal punto di vista archeologico, prima di questa scoperta”, afferma la nota del ministero. La nave “affondò colpita da enormi blocchi del famoso tempio di Amon quando fu completamente distrutto durante un cataclisma nel II secolo a.C.” ricostruisce il comunicato.
“La nave doveva essere ormeggiata in un pontile nel canale che scorreva lungo la parete sud del tempio quando avvenne il disastro. I blocchi caduti hanno mantenuto quei preziosi resti navali inchiodati sul fondo del profondo canale”, sotto “quasi cinque metri di argilla dura”, “ora riempito dai detriti del santuario”, viene aggiunto. “Era una nave a remi” però “dotata di una grande vela, come si evince” dalla base del suo albero maestro “di notevoli dimensioni”, precisa il dicastero. “Questa lunga imbarcazione” costruita in Egitto era lunga 25 metri e aveva “la chiglia piatta”, forma “molto vantaggiosa per la navigazione sul Nilo e all’interno del Delta”.
Quanto all’area funeraria rinvenuta “in un’altra parte della città”, “lungo il canale d’ingresso nord-est”, i resti risalgono “ai primissimi anni del IV secolo a.C.” e illustrano “magnificamente la presenza di mercanti greci che vivevano in quella città controllando l’ingresso in Egitto alla foce del ramo canopo del Nilo. I greci furono autorizzati a stabilirsi in questa città durante le ultime dinastie faraoniche”, ricorda il ministero.
Il dicastero sottolinea come le due scoperte siano state fatte da una Missione subacquea egiziano-francese guidata dall’Istituto europeo di archeologia subacquea (Ieasm), lo stesso che aveva scoperto le sprofondate Heraclion e Canopo rispettivamente nel 2001 e nel 1999.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Francia non esclude ritorno coprifuoco in alcune zone
Segretario agli affari Ue: ‘Un’arma se il quadro peggiora’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 luglio 2021
18:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ritorno di misure di coprifuoco in alcune zone della Francia particolarmente colpite dal virus è “una possibilità”: lo ha detto il segretario di Stato francese agli Affari europei, Clément Beaune, intervistato ai microfoni di BFM-TV. Per il fedelissimo del presidente Emmanuel Macron, “bisogna avere quest’arma tra le mani se la situazione diventa incontrollata”.
Beaune ha tuttavia evitato di citare i dipartimenti francesi che potrebbero essere oggetto di nuove restrizioni in questo senso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa ai propri cittadini, non viaggiate in Gb
Londra inserita tra i Paesi a più alto rischio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 luglio 2021
18:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti mettono in guardia i proprio cittadini dal viaggiare nel Regno Unito a causa della nuova impennata dei contagi da Covid dovuti soprattutto alla variante Delta. I Cdc, la massima autorità sanitaria federale statunitense, hanno alzato al massimo livello di rischio la Gran Bretagna, proprio nel momento in cui il governo del premier Boris Johnson è impegnato a revocare le ultime restrizioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Francia, 902 persone in terapia intensiva
20 morti in 24 ore. In lieve aumento ricoveri in ospedale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
18:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’epidemia di coronavirus ha ucciso 20 persone nelle ultime 24 ore in Francia, dove attualmente 7.041 persone sono ricoverate in ospedale per una infezione da Covid-19, con 902 pazienti in terapia intensiva. Lo riferiscono le autorità sanitarie francesi citate da Le Parisien.
Nelle ultime 24 ci sono stati 360 nuovi ricoveri in ospedale, di cui 76 in terapia intensiva.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq: esplosione in mercato Baghdad, almeno 18 vittime
Nel quartiere di Sadr, più volte obiettivo di attentati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
19:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT, 19 LUG – Una forte esplosione in un mercato di Baghdad ha causato almeno 18 vittime. Lo riferiscono fonti mediche citate dalla tv irachena al Iraqiya.

La deflagrazione è avvenuta nella Città di Sadr, quartiere periferico a est di Baghdad a maggioranza sciita, più volte nel corso degli ultimi 15 anni preso di mira da attentati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Macron assegna la Légion d’honneur a reverendo Jesse Jackson
‘Difensore instancabile’ della comunità nera americana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 luglio 2021
19:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Emmanuel Macron ha assegnato oggi il titolo di ‘Commandeur de la Légion d’honneur’, il massimo riconoscimento della Francia, al reverendo Jesse Jackson, “difensore instancabile” della comunità nera americana e dei valori di “giustizia e diversità”. “I valori per i quali vi siete battuto sono gli stessi della Repubblica francese”; ha dichiarato il presidente francese nel solenne intervento all’Eliseo, definendo Jackson come “un nostro fratello”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quindi l’espressione della sua “grande gioia” nel consegnare la Legion d’Onore la Legion d’Onore al reverendo di 79 anni. Da parte sua, Jackson è detto “molto riconoscente di ricevere un’onorificenza cosi’ prestigionsa da parte di una grande e amata nazione come la Francia”, si legge in una nota. Prima della cerimonia, nel salone delle Feste dell’Eliseo, dove erano riunite un centinaio di persone, tra cui quattro dei cinque figli di Jackson, amici e parenti venuti dagli Stati Uniti, Macron e il suo invitato avevano avuto un incontro privato a quattr’occhi. Tra i presenti, anche l’ex ministra della Giustizia, Christiane Taubira e l’ex premier Jean-Marc Ayrault, attuale presidente della Fondazione per la Memoria della Schiavitu’. Nel suo discorso, Macron ha elogiato, tra l’altro, l’impegno, “anima e corpo”, per “oltre mezzo secolo” di Jesse Jackson per i “diritti civici”, in particolare, al fianco di Martin Luther King, assassinato nel 1968.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Media, Principe Harry sta lavorando ad una sua autobiografia
In collaborazione col Premio Pulitzer J.R. Moehringer
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Principe Harry è a lavoro ad una sua autobiografia da circa un anno. Lo rivela il New York Post.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il libro, la cui uscita è prevista per la fine dell’anno prossimo, sarà pubblicato da Penguin Random House e Harry si sta avvalendo della collaborazione del premio Pulitzer J.R.
Moehringer, ghost writer che ha scritto autobiografie per altri personaggi famosi tra cui il campione di tennis Andre Agassi e il co fondatore della Nike Phil Knight. Ha scritto inoltre la sua stessa autobiografia, ‘The Tender Bar’, di cui George Clooney ha deciso di farne un adattamento cinematografico.
Secondo una bozza della quarta di copertina, si tratta di “un’autobiografia intima e sincera da una delle figure più affascinanti e influenti dei nostri giorni. Il principe Harry condividerà, per la prima volta, un racconto preciso delle sue esperienze, avventure, sconfitte e lezioni di vita che hanno contribuito a formare la sua personalità”.
Il libro coprirà una vita all’insegna dei riflettori dall’infanzia al giorno d’oggi, compreso la sua dedizione al servizio pubblico, gli obblighi militari e la gioia che ha scoperto nell’essere un marito ed un padre. Ancora secondo la Penguin Harry donerà gli introiti del libro in beneficienza.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.