Sport tutte le notizie in tempo reale! LEGGI SEGUI INFORMATI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 35 minuti

Ultimo aggiornamento 15 Settembre, 2021, 15:22:06 di Maurizio Barra

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:32 DI DOMENICA 12 SETTEMBRE 2021

ALLE 15:22 DI MERCOLEDÌ 15 SETTEMBRE 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis:Regina Elisabetta e Johnson si complimentano con Raducanu
18enne interrompe digiuno vittorie britanniche in Slam femminili
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
12 settembre 2021
07:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Anche la Regina Elisabetta, dopo il Premier Boris Johnson, si è congratulata con Emma Raducanu per il suo trionfo agli Us Open di New York. In finale la 18enne inglese ha superato in due set la teenager Leylah Fernandez, interrompendo un digiuno di vittorie britanniche negli Slam femminili che durava da 44 anni.
“Ti invio le mie congratulazioni per il tuo successo – il messaggio della sovrana -. È un risultato eccezionale a questa giovane età, la testimonianza del tuo duro allenamento e della tua dedizione che sarà di ispirazione per le future generazioni”. Subito dopo il match anche il Premier aveva condiviso via social la sua gioia e ammirazione per l’esplosione di Raducanu. “Che match sensazionale! Congratulazioni a Emma Raducanu! Hai dimostrato qualità straordinarie, compostezza e coraggio e siamo tutti enormemente orgogliosi di te”, il tweet di Johnson.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò ‘problema infrastrutture, ora piano per grandi eventi’
Presidente Coni, gli investimenti generano occupazione e lavoro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
12:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che in Italia ci sia un evidente problema infrastrutturale, che si tratti dell’Autodromo di Monza, degli stadi o dei palazzetti. Penso che oggi ci siano le condizioni finalmente per fare un vero piano per dare le giuste garanzie per organizzare i grandi eventi sportivi e soprattutto generare occupazione e lavoro”.
Lo evidenzia il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine della conferenza stampa organizzata dall’Aci prima del Gran Premio di Monza con la presenza degli ori olimpici di Tokyo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giochi Mediterraneo: Tizzano verso presidenza Confederazione
Olimpionico canottaggio candidato unico per succedere ad Addadi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
12:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il bicampione olimpico Davide Tizzano sarà il prossimo presidente della Confederazione dei Giochi del Mediterraneo. Alla scadenza delle candidature l’ex azzurro di canottaggio, oro a Seul 1988 e Atlanta 1996, è candidato unico per la sostituzione del presidente uscente, l’algerino Amar Addadi.
Le elezioni si svolgeranno in modo virtuale il prossimo 14 ottobre.
Tizzano, napoletano, 53 anni, attualmente è il Direttore del Centro di preparazione olimpica di Formia. Per convergere su una soluzione unitaria è stata decisiva l’attività diplomatica del Coni e del presidente, Giovanni Malagò. Dopo aver contribuito all’elezione di Federica Pellegrini nel Cio, si riesce così a portare un altro campione olimpico azzurro al vertice di un organismo sportivo internazionale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Monza;Sticchi,i Motori alle Olimpiadi?’Con simulatori chissà’
Malagò, tutto può succedere ma grande prospettiva
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
12:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Anche i Motori alle Olimpiadi? “Chissà”. Il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, non esclude la possibilità che i motori entrino prima a poi nel programma olimpico.
“Certo, non siamo una federazione olimpica – evidenzia durante la conferenza stampa organizzata prima del Gran Premio di Monza con gli ori olimpici di Tokyo -, ma chissà… L’arrivo dei motori elettrici e dei simulatori, qualcosa legato più alla capacità che al mezzo, sta arrivando. Io confido molto in Malagò. La FIA, grazie al nostro amico Jean Todt, da tra 3 anni è entrata nel Cio, qualcosa significherà”. Questa ipotesi trova sponda in Giovanni Malagò: “Forse è un po’ prematuro ma tutto può succedere anche perché il programma è sempre in grande evoluzione da parte del Cio. È chiaro che la questione dell’elettrico e anche dei simulatori, ‘il virtuale’, danno una grande prospettiva”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jacobs, qui a Monza più emozionato che a Tokyo
Ho motori nel sangue, ieri sudavo per paura di sbagliare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
12:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quando ieri sono entrato a Monza per me è stato quasi più emozionante che entrare sulla pista di Tokyo”. Marcell Jacobs, campione olimpico dei 100 metri e della 4×100, non “vede l’ora di godersi la gara” oggi dopo aver dato il via ieri alla Sprint Qualifying.

“Essere qua – spiega durante la conferenza stampa organizzata dall’Aci – è veramente un sogno perché sentire questo rumore che per me non è rumore ma ce l’ho nel sangue perché tutta la famiglia da parte di mamma è sempre stata appassionata di motori. Ieri stavo sudando perché avevo paura di sbagliare qualcosa. Grazie per questa super occasione e non vedo l’ora di godermi la gara oggi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Monza;Sticchi Damiani’Giovinazzi bravo,serve spinta governo’
N.1 Aci: da altri valigette pesanti, vanno avanti i più ricchi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
14:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, chiede un aiuto al governo per cercare di confermare Antonio Giovinazzi sulla Alfa Romeo. “Antonio è veramente bravo – spiega durante la conferenza stampa prima del Gran Premio di Monza -.
Non siamo riusciti a dargli la possibilità di far vedere quanto sia bravo. Io mi aspetto che ci sia una spinta anche da parte del governo in questo senso, perché dalle altre parti i governi si muovono, arrivano le valigette pesantissime. Non è più come una volta che il più bravo va avanti. Il più bravo va avanti, ma vanno avanti anche quelli più ricchi. Noi abbiamo questo dovere: abbiamo un pilota bravo e dobbiamo difenderlo e dargli la possibilità di eccellere”. Il favorito per il sedile dell’Alfa Romeo sembra essere Guanyu Zhou, sponsorizzato dal governo cinese con un assegno di 30 milioni.   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Monza; Jacobs incontra Hamilton e gli “presta” oro Tokyo
Incontro tra campioni nel paddock della Mercedes
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
14:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Incontro tra campioni nel motorhome della Mercedes: il campione olimpico dei 100 e della 4×100 Marcell Jacobs ha coronato il suo sogno di incontrare il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. L’inglese ha posato per i fotografi con l’oro olimpico di Tokyo al collo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Bagnaia da sogno ad Aragon, incubo Valentino Rossi
Pilota Ducati 2/o in Mondiale a -53 punti da un opaco Quartararo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
18:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La prima vittoria in MotoGp e la speranza di poter lottare fino alla fine per il Mondiale. E’ un sogno che si avvera ad Aragon quello di Francesco Bagnaia, detto ‘Pecco’, che batte Marc Marquez, secondo al traguardo, in un bellissimo duello finale ruota a ruota.
Terza la Suzuki di Joan Mir davanti ad un’ottima Aprilia guidata da Aleix Espargaró. Male il leader del Mondiale Fabio Quartararo che mai protagonista sul circuito spagnolo chiude ottavo, ma resta saldamente al comando di un campionato sempre più avvincente: ora il francese è a +53 sul pilota della Rossa delle due ruote.
Altra gara da dimenticare per Valentino Rossi che chiude penultimo dietro all’ex compagno alla Yamaha Maverick Vinales che comincia la sua avventura con il marchio di Noale dal diciottesimo posto. ‘Pecco’ regala così all’Italia il 250/o successo in top-class riportando la Ducati alla vittoria ad Aragon dopo un’attesa durata 11 anni (avevano vinto qui solo con Stoner nel 2010). “Sono davvero felice, è un giorno di un sacco di emozioni oggi – le prime parole di Bagnaia dopo aver tagliato il primo traguardo da vincitore in Moto Gp – Ogni volta ci avvicinavamo alla prima vittoria, ma poi succedeva sempre qualcosa. E’ un sogno portare a casa la mia prima vittoria in MotoGP, è una liberazione rispetto al passato, ringrazio la mia famiglia, la mia ragazza, è difficile dire altro ora. Non è stato facile davanti a Marc, so che non è al 100% ma oggi con la voglia di vincere che aveva, la sua rabbia, era dura…Ho cercato di fare del mio meglio e sono arrivato primo, è un sogno che si realizza”.
Festa Italia anche nella Moto 3 dove Dennis Foggia (Leopard Racing) porta a casa il suo terzo successo di questo 2021 al termine di un pazzesco Gran Premio. Al MotorLand Aragon compie il sorpasso decisivo che gli vale la vittoria all’ultimo giro ai danni di Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech3) che sale sul podio insieme al compagno di box Ayumu Sasaki. I primi due della classifica mondiale Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) e Sergio Garcia (Gaviota GASGAS Aspar Team) finiscono entrambi a terra rendendo la corsa al titolo sempre più avvincente. Nella Moto 2 doppietta della KTM: vince Raul Fernandez, alle sue spalle il compagno di squadra Remy Gardner, leader del Mondiale. Out Bezzecchi, tradito dalla ruota anteriore. Primo degli italiani Di Giannantonio (sesto), Arbolino chiude in top ten (nono) davanti a Simone Corsi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Gp Monza, doppietta McLaren, scontro Hamilton e Verstappen. Le accuse del campione del mondo
Doppietta McLaren, quarto Leclerc. Britannico salvato dall’Halo: penalità per l’olandese che dovrà scontare tre posizioni dopo la qualifica del prossimo GP in Russia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
22:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tra i due litiganti, la McLaren gode. Giro 27.
il momento decisivo che farà discutere a lungo: Hamilton e Verstappen non alzano il piede al rientro dell’inglese dal pit-stop e si scontrano alla Prima Variante in una rivisitazione moderna e volante dell’incidente Senna-Prost: la loro gara termina senza punti ma con un botta e risposta al vetriolo. Così Ricciardo e Norris hanno campo libero per chiudere in parata sotto la bandiera a scacchi sventolata dal re della velocità Marcell Jacobs, resistendo alla furiosa rimonta di Bottas, scattato dall’ultima posizione e autore di ben 16 sorpassi. Max Verstappen è stato punito dai commissari del gran Premio di Monza per l’incidente avuto con Lewis Hamilton. L’olandese dovrà scontare tre posizioni di penalità dopo la qualifica del prossimo Gran Premio che si correrà tra due settimane in Russia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le Ferrari, davanti al presidente John Elkann, sfiorano il podio, nonostante un motore non all’altezza della concorrenza: Leclerc chiude quarto, in virtù della penalità di cinque secondi di Perez, e definisce la gara “tra le migliori” della sua carriera; Sainz è sesto ma si sente “un po’ frustrato” per un’occasione mancata. Ma l’attenzione è tutta sulla querelle Verstappen-Hamilton che non se le mandano certo a dire. “Opportunista, sapevi sarebbe finita così”, il j’accuse dell’inglese. “Io corretto, tu mi hai spinto fuori”, la risposta piccata dell’olandese, ancora leader del Mondiale. Di certo c’è che nell’incidente l’inglese è rimasto illeso grazie all’halo, la protezione per il posto guida dei piloti introdotta dalla Fia 4 anni fa dopo l’incidente mortale di Jules Bianchi nel Gran Premio del Giappone 2014.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ma il trionfo della McLaren resta meritato. “E’ una doppietta folle, era ora”. Ricciardo non riesce a contenere la gioia e gli anche scappa una parolaccia per celebrare il primo successo per la scuderia dal 2012. L’australiano non saliva sul gradino più alto da Monaco 2018 quando festeggiò lanciandosi vestito in una piscina. Un digiuno interrotto grazie ai cavalli della Power Unit Mercedes che svernicia Verstappen già in partenza e lo rende imprendibile sui lunghi rettilinei di Monza. “Questa sensazione mi è mancata più di quanto potete immaginare – le parole di Ricciardo, in italiano per sottolineare le sue origini -. E’ il mio successo più importante. Nell’anno più difficile della mia carriera, aver vinto così a Monza è incredibile”. Ricciardo promette una serata frizzante, una festa iniziata sul podio bevendo lo champagne dalla scarpa: “Mangerò una pizza, poi berrò vino, whiskey e grappa. Tanto abbiamo una settimana libera”.
F1 a Monza, anche Totti, Bolle e Hunziker sulla linea di partenza
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Questa vittoria sancisce il contro-sorpasso della McLaren sulla Ferrari in classifica costruttori, con 13.5 punti di vantaggio. La Rossa non infiamma l’Autodromo ma regala una prova solida, soprattutto se confrontata al disastro del 2020 con il doppio ritiro. “Abbiamo fatto un enorme passo avanti – racconta Leclerc -, questa è stata tra le migliori performance della mia carriera. Abbiamo sfiorato il podio ma contro il drs eravamo molto vulnerabili”. La velocità resta il cruccio della macchina, problema atavico del team che attende la rivoluzione tecnica del 2022 per ritornare al top. Sainz, superato allo start dal compagno di squadra e protagonista di un contatto che manda a muro lo sfortunato Giovinazzi, è “un po’ frustrato” e aspetta tempi migliori: “Il podio era lì ma non avevamo lo sprint per raggiungerlo. Abbiamo salvato il weekend ma non sono molto felice”. Tra 15 giorni a Sochi, con quelle linee a 320 chilometri all’ora, il canovaccio rischia però di essere lo stesso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Monza; incidente Hamilton-Verstappen, entrambi fuori
Red Bull ‘monta’ sulla Mercedes,inglese salvo solo grazie a Halo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
15:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Incredibile colpo di scena al 26/o giro del Gran Premio d’Italia a Monza. I due sfidanti per il titolo, Max Verstappen e Lewis Hamilton si son speronati in curva a vicenda finendo entrambi sulla ghiaia con la Red Bulla dell’olandese sopra alla Mercedes del campione del mondo salvo per miracolo grazie al nuovo sistema di protezione del cupolino detto Halo.
Entrambi sono fuori gara.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Red Bull Verstappen monta su Mercedes,Halo salva Hamilton
Incidente sarà investigato al termine del Gp d’Italia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
16:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il clamoroso incidente tra Verstappen e Hamilton alla prima variante del circuito di Monza sarà investigato dai commissari al termine del Gran Premio d’Italia.
La Red Bull dell’olandese ha preso un cordolo volando sopra la Mercedes dell’inglese illeso grazie all’halo, la protezione per il posto guida dei piloti introdotta dalla Fia 4 anni fa dopo l’incidente mortale di Jules Bianchi nel Gran Premio del Giappone 2014.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Monza; vince Ricciardo, quarta Ferrari Leclerc
Norris secondo completa doppietta McLaren, sesto Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
16:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doppietta McLaren nel Gran Premio d’Italia a Monza. Sotto la bandiera a scacchi sventolata dall’olimpionico azzurro Marcell Jacobs vince Daniel Ricciardo davanti al compagno di scuderia Lando Norris e alla Mercedes di Valtteri Bottas.
Quarta la Ferrari di Charles Leclerc e sesta l’altra Rossa di Carlos Sainz.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Monza: Hamilton accusa Verstappen, scontro opportunistico
Io ho lasciato spazio all’esterno, lui ha perso controllo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
16:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton accusa Max Verstappen di aver causato un incidente “in maniera opportunistica”. “Io ho lasciato spazio – dice Hamilton dopo il Gran Premio di Monza -, lui evidentemente ha perso il controllo e mi è volato addosso.

E’ stato opportunistico, sapeva che ci saremmo scontrati così.
Ora ho un forte dolore al collo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Monza: Ricciardo ‘doppietta McLaren folle, era ora’
In tutta la stagione ho fatto finta di andare piano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
16:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ una doppietta folla per la McLaren. Era ora”.
Daniel Ricciardo è raggiante per la sua ottava vittoria in Formula Uno, la prima alla guida della McLaren. “Già da venerdì sentivo qualcosa di magico. Per tutta la stagione ho fatto finta di andare piano per sorprendervi oggi perché i quarti posti non mi interessano”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen ‘io corretto, Hamilton mi ha spinto fuori
Olandese: ‘noi combattiamo sempre, oggi nessuna collaborazione’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
17:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Io ho agito in maniera corretta, Hamilton mi ha spinto fuori in frenata e ha continuato a spingermi contro il cordolo in curva. E’ un peccato ma le corse sono così”.
Max Verstappen risponde così alle accuse di Hamilton che lo aveva definito “opportunista” dopo il Gran Premio di Monza. “Cerchiamo sempre di combattere ma tutti devono collaborare per fare le curve. Oggi questa collaborazione non c’è stata”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Monza: Leclerc, tra le mie migliori gare di sempre
Podio sfiorato, da 2020 è passo importante in avanti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi è stata una delle mie migliori gare”. Charles Leclerc è soddisfatto per il quarto posto al Gran Premio di Monza.
“Abbiamo sfiorato il podio – commenta il pilota della Ferrari a Sky -, contro il drs eravamo molto vulnerabili.
Se paragoniamo questo risultato al 2020 è evidente che abbiamo fatto passi avanti importanti grazie al lavoro di tutta la squadra”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cozzoli, da Sport e Salute 17mln per scuola
N.1 Ses a “A fil di Spada”. “Lo sport è inclusione”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
18:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport è inclusione. Questi sono i valori che Sport e Salute, società dello Stato per la promozione dello sport e degli stili di vita, porta avanti con convinzione”: così Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute, a margine di a Fil di Spada, la maratona di scherma organizzata in piazza della Rotonda, davanti al Pantheon dall’Accademia Musumeci Greco, con la partecipazione, fra gli altri de Edoardo Giordan, reduce dalle Paralimpiadi di Tokyo.

“Oggi per noi è una giornata importante perché domani comincia l’anno scolastico – ha aggiunto Cozzoli – Sport e salute scende in campo con un progetto che coinvolge un milione e mezzo di bambini e 76.500 classi. Il 60% della popolazione scolastica. Con un investimento di 17 milioni di euro. Nessuno ha mai fatto tanto in questo paese. Questo è un anno particolare, lo sport deve continuare ad essere strumento di crescita valoriale e formativa”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Monza: incidente con Hamilton, penalità per Verstappen
Olandese perderà tre posizioni dopo qualifica in Russia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
12 settembre 2021
18:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen è stato punito dai commissari del gran Premio di Monza per l’incidente avuto con Lewis Hamilton. L’olandese dovrà scontare tre posizioni di penalità dopo la qualifica del prossimo Gran Premio che si correrà tra due settimane in Russia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Evenepoel fa selezione, ma il migliore è Colbrelli
Europei ciclismo, Italia chiude alla grande con altra vittoria
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
19:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La volata vincente di Sonny Colbrelli regala all’Italia del ciclismo il quarto titolo europeo consecutivo tra i professionisti e la settima medaglia di questi fantastici Europei in casa. 4 ori, 3 argenti e 1 bronzo valgono il primo posto nel medagliere di Trentino 2021, con una bella prestazione complessiva del movimento.
Le tante medaglie nelle categorie dei più giovani lasciando intendere che alle spalle dei campioni c’è una continuità e un vivaio che fa ben sperare, e non poteva esserci viatico migliore per i Mondiali che cominciano tra una settimana in Belgio. Colbrelli, nella giornata conclusiva dedicata ai professionisti, mantiene fede ai pronostici e va a vestire la maglia di campione europeo, raccogliendo il testimone di chi l’ha preceduto, nell’ordine Trentin, Viviani e Nizzolo. Per il ct in uscita Davide Cassani è una grande soddisfazione: “E’ la vittoria di tutti, dei corridori, dello staff e della Federazione intera. Ci abbiamo sempre creduto – sottolinea -, ero certo di avere una grande squadra. Avevamo preparato questa gara da 5 mesi e i ragazzi erano tutti con me. Sono commosso, sto provando emozioni indescrivibili. D’altronde faccio uno dei lavori più belli del mondo”. Che ora però dovrà lasciare, a Gianni Bugno o Filippo Pozzato, per fare l’ambasciatore della Fci. Questo Europeo è stato, come spesso accade per gli azzurri, un successo di squadra. Ritmo altissimo sin dalle prime battute con numerosi tentativi di fuga tra i quali si inserisce anche Andrea Bagioli. Sulla discesa del Monte Bondone viene ripreso, ma l’Italia inizia a tirare con Filippo Ganna. Alla seconda tornata scatta Diego Ulissi che porta via un gruppetto di quattro. Il quartetto viene ripreso poco dopo. Quando mancano 70 chilometri evade Matteo Trentin che si porta dietro tutti i migliori, tra cui Tadej Pogacar e Remco Evenepoel. Ai fuggitivi riesce ad agganciarsi anche Sonny Colbrelli in compagnia del francese Cosnefroy. Il vantaggio dei fuggitivi va oltre il minuto e mezzo e questa si dimostra l’azione decisiva. Poi sulla penultima salita Evenepoel attacca con un allungo micidiale, e gli resistono solo il francese Cosnefroy e Colbrelli. Il belga pigia sui pedali come un forsennato e nell’ultima tornata gli rimane a ruota solo il bresciano che resiste stoicamente sulla salita di Povo. La lotta per la maglia dell’Unione si decide negli ultimi metri con una volata a due tra il belga e il portacolori azzurro. Sonny, che non ha quasi mai dato il cambio al compagno di fuga, prende la curva finale in testa, butta giù il rapporto duro e parte deciso, non lasciando scampo al rivale. Terzo posto per Cosnefroy. Trentin vince la volata dei battuti, esultando per la vittoria del compagno. Più staccati Diego Ulissi e Gianni Moscon. Il campione Europeo: “Sono contento. Non era facile, soprattutto perché partivo come favorito e correvamo in casa, quindi la pressione era doppia. Io e i miei compagni stavamo molto bene e volevo finalizzare il lavoro di tutti. Questo è un oro che vale doppio, perché co nquistato in csa, in Trenrtino. Quando è scattato Remco ci ha spezzato… Sull’ultima salita ero al limite, ma ho resistito, per seguire Evenepoel ho dato anche quello che non avevo. Poi in volta, dopo aver preso l’ultima curva in testa ho capito che avrei vinto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ nata una stella, trionfa Raducanu
Britannica vince primo Slam senza perdere un set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
19:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ nata una stella”, “sarà il futuro del tennis”. Le abbiamo sentite tante volte, e non sempre le profezie poi si sono avverate.
Il cammino di Emma Raducanu induce a ripeterle. Se non sarà una “Champagne supernova”, una scintillante meteora destinata a rapida implosione, ha tutto per diventare una delle prossime stelle del gioco. Il 6-4 6-3 a Leylah Fernandez nella finale più giovane allo US Open dal 1999 giustifica entusiastiche reazioni e speranze di magnifiche sorti e progressive, per entrambe le protagoniste. Prima di Wimbledon Raducanu non aveva mai giocato in un main draw del circuito maggiore. Era fuori dalle prime 300. Dopo gli ottavi ai Championships, al secondo Slam ha sorpreso tutti. La britannica, diciottenne nata in Canada, è la prima qualificata a vincere un major. L’ha fatto senza perdere un set tra qualificazioni e main draw. In finale ha replicato il suo successo su Leylah Fernandez a Wimbledon da junior nel 2018, con punteggio quasi speculare: allora vinse 6-2 6-4.
La finale si è giocata nel segno dell’anticipo e della ricerca della varietà, dell’intelligenza al servizio dell’ambizione. La canadese, capace di battere tre Top 5 per arrivare in finale, ha dovuto sempre inseguire. Raducanu ha giocato complessivamente meglio diventando la più giovane campionessa Slam dai tempi di Maria Sharapova a Wimbledon nel 2004. Fernandez non vinceva due partite di fila, prima dello US Open, dal torneo di Monterrey dello scorso marzo, che ha concluso con il primo trofeo WTA della sua carriera. Quel giorno sulle tribune, sotto le stelle del Messico, non c’era il padre Jorge, l’ex calciatore ecuadoriano che la allena da sempre. Una scelta condivisa, perché aveva assistito dal vivo alla precedente, ad Acapulco l’anno scorso, che la figlia aveva perso. La forte scaramanzia di entrambi ha portato a questa curiosa decisione. Ma nulla ha potuto contro una giocatrice in missione che in tutto il percorso, qualificazioni comprese, solo una volta ha perso cinque game in un set: contro la georgiana Mariam Bolkvadze, numero 167 del mondo. Le settimane di New York cambieranno le prospettive e gli orizzonti, a breve e lungo termine, delle due teenager che hanno fatto intravedere una direzione diversa al futuro del tennis femminile.
Raducanu sarà numero 23 del mondo la prossima settimana: prima di Wimbledon era fuori dalle prime 300. Fernandez, invece, salirà al numero 27. Entrambe, a questo punto della stagione, possono considerarsi in corsa per un posto alle WTA Finals. Durante la cerimonia di premiazione, Raducanu ha ringraziato il team, la federazione inglese, il suo agente e il pubblico che l’ha seguita in tv. Ha fatto anche complimenti, non solo di facciata, alla sua avversaria “che ha giocato un tennis incredibile e ha battuto alcune delle migliori giocatrici del mondo – ha detto -. Oggi il livello in finale è stato molto alto, spero che ci incontreremo ancora in tanti tornei e speriamo in tante altre finali”. Questa finale, ha aggiunto la britannica, prima qualificata a vincere uno Slam, “mostra il futuro del tennis femminile – ha detto -. Dimostra anche che la profondità di questo sport è grandissima, ogni giocatrice in tabellone ha una possibilità di vincere il titolo in ogni torneo. Spero che la prossima generazione possa seguire le orme di leggende come Billie Jean King che è qui”. Sull’Arthur Ashe c’erano anche Virginia Wade, campionessa a Wimbledon nel 1977 e premiata in quell’occasione dalla Regina Elisabetta, e Tim Henman che ha seguito il torneo per Amazon Prime Video. “Avere qui icone del tennis britannico significa tanto per me, mi ha dato la convinzione per credere che avrei potuto farcela”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Europei di Pallavolo: 3-0 a Lettonia, Italia ai quarti
Vittoria facile per azzurri, che troveranno Bulgaria o Germania
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
21:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia si è qualificata per i quarti di finale degli Europei di pallavolo battendo la Lettonia per 3-0 (25-14; 25-13; 25-16) in soltanto un’ora e cinque minuti di gioco. Si è trattato di un ottavo di finale estremamente facile per gli azzurri, che ora nei quarti affronteranno la vincente di Bulgaria-Germania.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: primati mondiali nei 5 e 10 km corsa strada donne
A Herzogenaurauch ‘volano’ keniana Tirop ed etiope Teferi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
21:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doppio record mondiale femminile nei 5 km e 10 km di corsa su strada. E’ successo a Herzogenaurach, in Germania, dove la keniana Agnes Tirop ha corso in 30:01 sulla distanza più lunga, migliorando di ben 28 secondi quanto fece la marocchina Asmae Leghzaoui a New York nel 2002.

L’etiope Senbere Teferi ha invece stabiltio il nuovo primato sui 5 km in 14:29, ritoccando di 14 secondi il crono della keniana Beatrice Chepkoech in gara mista (lo scorso 14 febbraio a Montecarlo) e di 15 secondi quanto fece l’olandese Sifan Hassan in prova “only women” nel 2019, sempre nel Principato.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Tricolori Junior; vincono Iezzi e Littamè
A Montecatini è record partecipazioni, in pedana 330 giovani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONTECATINI TERME
12 settembre 2021
22:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Numeri da record quelli che ha fatto registrare l’ultima gara dedicata al Settore Giovanile della Fitav in questo 2021. Sono stati 330 i giovani tiratori che nel fine settimana hanno letteralmente invaso le pedane toscane del Tav Montecatini per aggiudicarsi gli scudetti tricolore.

Tra i 275 specialisti di Fossa Olimpica in gara, a meritarsi l’oro ed il titolo di Campione Italiano della classifica Junior Maschili è stato l’abruzzese Emanuele Iezzi, che ha padroneggiato tutte le fasi della competizione. Con 121/125 si è meritato il dorsale numero uno nella finale e con 43/50 si è lasciato alle spalle tutti gli avversari nella corsa alla medaglia più ambita. Medaglia d’argento per Lorenzo Franquillo di Città di Castello, che in finale ha ceduto il passo per un solo piattello (42/5); terzo gradino del podio e bronzo per Michele D’Aniello 33/40.
Tra le Junior Femminili a scalare il podio fino alla vetta è stata la padovana Sofia Littamè con 112/125 in qualifica e 41/50 in finale. D’argento la prova di Teresa Maria Maccioni (38/50).
Bronzo per Gaia Ragazzini con 32/40.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Us Open a Medvedev, niente Grande Slam per Djokovic
Il russo vince in tre set 6-4 6-4, 6-4
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
17:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente Grande Slam per Novak Djokovic. Il serbo è stato infatti sconfitto dal russo Daniil Medvedev nella finale degli Us Open con il punteggio di 6-4, 6-4, 6-4 in due ore e 20 minuti di gioco.
Per il russo, che è il numero 2 del mondo, si tratta della prima vittoria di un major in carriera.
Tristezza e sollievo ma soprattutto gratitudine per quel pubblico che lo ha acclamato e sostenuto dal primo all’ultimo momento della finale degli Us Open contro Daniil Medveded. Un consenso, quello del pubblico, a lungo cercato da Novak Djokovic, lui “antipatico” per eccellenza in campo ieri sera aveva l’intero Arthur Ashe a sostenerlo nella rincorsa al Grande Slam che si è invece infranta contro il granitico russo che ha spezzato il sogno del serbo per realizzare il suo, conquistando il primo Slam della sua carriera. “Alla fine è stato un sollievo – ha spiegato Djokovic in conferenza stampa a Flushing Meadows – ero contento che fosse finito perché la preparazione per il torneo e tutto quello che ho dovuto affrontare mentalmente ed emotivamente nelle ultime due settimane è stato molto. Allo stesso tempo, ho provato tristezza, delusione, ma anche gratitudine per il pubblico e per questo momento speciale che mi è stato riservato. Certo, una parte di me è molto triste. È difficile da digerire, questa sconfitta, quando sai quanto era in gioco. Ma d’altra parte, ho sentito qualcosa che non avevo mai provato qui a New York. Il pubblico mi ha fatto sentire molto speciale, lo ricorderò per sempre. Questo è il motivo per cui all’ultimo cambio campo ho pianto. L’emozione è stata molto forte. E’ stato semplicemente meraviglioso”. Nonostante la delusione Djokovic guarda avanti: “Il tennis ti insegna che c’è sempre una prossima sfida da preparare, devi lasciarti alle spalle in fretta le delusioni – ha aggiunto Nole – Dunque fino a che avrò motivazioni, proverò ancora e ancora, perché amo il tennis e so di poter imparare da ogni sconfitta”. Il sogno di Djokovic di completare il Grande Slam 52 anni dopo Rod Laver si è infranto all’ultimo match sotto i colpi di Medvedev, numero due del mondo che ha vinto in soli tre set 6-4 6-4 6-4. “Le prime volte sono sempre speciali – ha spiegato il russo – ma sono davvero dispiaciuto per Nole”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ranking Atp: Medvedev più vicino a Djokovic, Berrettini è 7/o
Best ranking per il romani, anche Sinner sale, è al n.14
x
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
16:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli Us Open fanno già parte dell’album dei ricordi e dei movimenti importanti ci sono stati nel ranking ATP. Novak Djokovic, finalista a New York, rimane sempre sul trono, ma Daniil Medvedev grazie al trionfo negli States si avvicina al campione serbo nella graduatoria mondiale ed è sicuramente il più serio candidato a insidiarlo.
A seguire, nella top-10 dove Matteo Berrettini occupa ora il settimo posto, ci sono dal terzo al seso posto il greco Stefanos Tsitsipas, il tedesco Alexander Zverev, il russo Andrey Rublev e Rafa Nadal.
Le posizioni dalla otto alla dieci sono occupate dall’austriaco Dominic Thiem, da Roger Federer e dal norvegese Casper Ruud, esordiente nella top 10. Da notare i best ranking per Rublev e Berrettini, con quest’ultimo che grazie ai quarti di finale raggiunti nel Major americano ha ulteriormente migliorato la propria classifica, da ottavo a settimo. Sempre in chiave Italia, sono nove gli azzurri nella top-100. Alle spalle del romano ci sono un sempre più convincente Jannik Sinner (n.14 e best ranking), che con gli ottavi agli US Open si è avvicinato ulteriormente alle posizioni di vertice, Lorenzo Sonego (n.24), Fabio Fognini (n.32), Lorenzo Musetti (n.57, best ranking), Gianluca Mager (n.66, best ranking), Marco Cecchinato (n.84), Andreas Seppi (n.88) e Stefano Travaglia (n.99).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Incidente Monza: Hamilton: ‘Sono orgoglioso dei Commissari’
Pilota Mercedes: ‘Sicuramente quanto accaduto crea un precedente’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
16:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono orgoglioso dei Commissari.
Penso di aver bisogno di un po’ di tempo per pensarci su, ma sicuramente quanto accaduto crea un precedente.
E credo che sarà un precedente importante per la sicurezza dei piloti, e sottolinea che ci sono regole severe da rispettare”. Lewis Hamilton, come riporta Autosport, parla dell’incidente incredibile a Monza tra la sua Mercedes e la Red Bull di Max Verstappen, che è stato penalizzato con tre posizioni in meno nella griglia nel prossimo Gp, in Russia.
“Cose così – afferma il pluricampione del mondo – continueranno fino a che non impareremo da ciò che accade in pista, e io personalmente non ho una storia con questo tipo di incidenti. In definitiva, quando la fai franca con cose del genere, allora continuerai a farle”. Hamilton ha evocato una specie di codice tra i piloti: “Siamo tutti al limite. Ma ogni pilota, presente o passato, quando è all’interno, cercherà di mantenere la propria posizione. Naturalmente quando entri in curva ruota a ruota e la vettura accanto a te è all’esterno affiancata, allora devi lasciare dello spazio extra. Ma c’è una regola conosciuta che dice che il pilota che si trova davanti, ha il diritto di traiettoria in curva, e l’altro deve concedergliela”.
“Sicuramente – conclude il britannico – dobbiamo analizzare quanto successo e assicurarci che vengano prese le decisioni giuste. Nessuno vuol farsi male, e probabilmente se riuscissimo a mettere in atto un protocollo migliore, allora in futuro potremo evitare questo tipo di cose”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vuelta: l’edizione 2022 partirà dalle strade di Utrecht
Tre tappe olandesi. Appuntamento dal 19 agosto all’11 settembre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
15:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Vuelta di Spagna 2022 di ciclismo inizierà a Utrecht, in Olanda: il Paese dei mulini ospiterà anche le prime tre tappe della gara a tappe spagnola dell’anno prossimo. La Vuelta aveva programmato di partire dai Paesi Bassi anche l’anno scorso 2020, ma la pandemia di Covid-19 costrinse gli organizzatori a cancellare le tappe all’estero, comprese quelle programmate in Francia e Portogallo.

La Vuelta dell’anno prossimo si disputerà fra il 19 agosto e l’11 settembre – slittando un po’ rispetto all’edizione conclusasi domenica 5 settembre con la terza vittoria consecutiva dello sloveno Primoz Roglic – e scatterà con una cronometro a squadre per le strade di Utrecht. Il 21 agosto la terza e ultima tappa olandese, con partenza e arrivo a Breda.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Palmisano: ‘Dopo ori Tokyo ora non dimenticate marcia’
Olimpionica 20km, spero che successi lascino un segno duraturo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
15:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La marcia purtroppo non è tanto conosciuta e dobbiamo aspettare il ciclo olimpico perché si parli di noi. Adesso dopo due medaglie d’oro mi aspetto che qualcosa cambi.
C’è un certo movimento rispetto a prima, ma quello che mi auguro è che non si dimentichi tutto tra un mese o due ma se ne continui a parlare, anche dal punto di vista dei bambini o di persone che amano questo sport. Vorrei che tutto questo lasciasse veramente un segno”. Lo ha detto Antonella Palmisano, medaglia d’oro a Tokyo nella 20 km di marcia “Una fermata della metro a Roma dedicata alle Fiamme Gialle è una grande emozione e soddisfazione. I risultati ti portano a questa visibilità. E’ un orgoglio come dice la nostra immagine sulla metro”, ha proseguito l’azzurra alla presentazione del treno e della fermata della metro Cipro brandizzate Fiamme Gialle e dedicata ai 100 anni del Gruppo sportivo.
Una visibilità che è aumentata ovviamente dopo le imprese di Tokyo, ma per l’atleta pugliese anche il ‘prima’ è stato importante, quando “tantissime persone mi sono state accanto. Ci sono tante persone che ti trasmettono valore e affetto. Il primo flash che mi viene in mente di Tokyo? Il prima è stato il percorso, l’infortunio. Nel pensare a Tokyo mi viene in mente ad un periodo brutto per arrivarci, più volte mi è venuto in mente di non partecipare a questa olimpiade. La medaglia viene dopo”, ha concluso Palmisano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Patta, Jacobs felice correre seconda frazione 4×100
Azzurro, non l’ha chiesto ma così funzioniamo davvero bene
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
13:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il cambio di frazione nella staffetta fra Jacobs e Tortu? In realtà desiderano tutti fare l’ultima frazione, quella di Marcell non è stata una richiesta, ma secondo me noi funzioniamo bene così. Jacobs è felicissimo di correre la seconda, che è una frazione bellissima, quella che dà quel qualcosa in più”.
Così Lorenzo Patta, medaglia d’oro nella staffetta 4×100 ai Giochi di Tokyo 2020.
“Funzioniamo così – ha spiegato l’azzurro – se si cambierà qualcosa deciderà il nostro allenatore, ma siamo felici. Abbiamo portato una medaglia d’oro a Tokyo correndo in questa maniera e possiamo ripeterci. Vediamo a Parigi cosa riusciremo a fare. Il mio obiettivo personale invece è partecipare alla gara – ha aggiunto Patta -, il primo passo è quello perché ancora non ho il minimo. Poi vorrei partecipare nei 200 che sento più mia come gara. Abbiamo ancora un paio d’anni per prepararci e vedremo quello che arriva”. L’atleta era alla presentazione del treno e della fermata della metro Cipro brandizzate Fiamme Gialle e dedicata ai 100 anni del Gruppo sportivo: “Avere una fermata della metro intitolata alle Fiamme Gialle per noi è un onore e una bellissima emozione. Sono entrato da poco nel gruppo ma mi sono trovato benissimo, è una grande famiglia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coni: Malagò ‘Pellegrini in Giunta e Cio, puntiamo su donne’
‘Sfido a indicare un altro settore che ha fatto quanto noi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
14:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Federica Pellegrini entrerà anche in Commissione Atleti, è membro di Giunta e membro del Cio: vuol dire che per i prossimi otto anni Federica, oltre al sottoscritto, sarà nella stanza delle decisioni del mondo dello sport. Questo fa capire che abbiamo voluto puntare su una donna che garantisce autorevolezza, oltre alla sua opinione.
Si è sempre battuta a favore del mondo delle donne, credo che non sia una cosa da sottovalutare”. Lo ha dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malagò nel suo intervento al convegno “Atleti nello sport tra Fsn e Dsa, la peculiarità della figura femminile”, al Foro Italico.
“Ogni tanto qualcuno si sveglia e dice qualcosa sull’universo delle donne, mi riferisco ovviamente al mondo dello sport, che non sono abbastanza rappresentate e quant’altro – ha detto ancora Malagò -. Io sfido a indicare un altro settore che ha fatto quanto noi, è oggettivamente sotto gli occhi di tutti. Io penso che sempre di più ci saranno delle donne negli enti sportivi, c’è una classe dirigente che spinge ed incalza e c’è anche una legge che prevede un rinnovamento ai vertici”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Exploit Raducanu, l’ex coach: ‘Può dominare il mondo’
Ex campionessa Wade: ‘Fase delicata, rischia sovraesposizione’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
15:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo straordinario trionfo agli US Open di Emma Raducanu ha dimostrato che la 18enne può arrivare a “dominare il mondo” del tennis femminile, almeno secondo il suo ex allenatore, Mark Petchey, che è stato anche coach della star britannica Andy Murray. L’eco mondiale del trionfo a New York della giovanissima tennista a New York porta però anche dei rischi per il suo equilibrio, a giudizio della ex campionessa britannica Virginia Wade, vincitrice di tre prove dello Slam tra il ’68 e il ’77, che ricorda quanto avvenuto di recente alla giapponese Naomi Osaka.

Petchey ritiene che Raducanu, balzata di 125 posizioni nella classifica mondiale fino alla n.25 dopo la sua vittoria sulla coetanea canadese Leylah Fernandez a Flushing Meadow, potrebbe arrivare a emulare i successi di Murray: “Non riesco a spiegarlo in modo scientifico – ha detto a Itv – ma lei me lo ricorda nel suo essere speciale già quando aveva 16 anni. Emma ha enormi margini di miglioramento, il suo servizio è ancora un work in progress, il suo gioco a rete migliorerà ulteriormente. Non saranno miglioramenti incrementali, ma sostanziali e penso onestamente che dominerà il mondo”. Gioco a parte, Wade ritiene invece che il dover affrontare una ben maggiore quantità di esposizione potrebbe essere il cambiamento più difficile per lei. Nata in Canada da genitori rumeni e cinesi e trasferitasi in Gran Bretagna da bambina, ora la 18enne dovrà gestire la fama improvvisamente conquistata. “E’ importante che non si esponga troppo e anche non giochi troppo anche se ci sono così tante aspettative su di lei – avverte Wade – ed è questo equilibrio che è difficile da ottenere”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Europei Pallavolo, Anzani: Germania forte ma Italia cresce
Centrale azzurri, grande fascino in sfida De Giorgi-Giani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
17:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Italia-Germania è sempre una sfida ad alto livello, e molto sentita, anche se si parla di pallavolo ma quando c’è in palio una semifinale di Europeo, come accadrà dopodomani a Ostrava, la posta è più alta del solito. Reduci dal netto successo sulla Lettonia negli ottavi di finale, i ragazzi di Ferdinando De Giorgi si stanno quindi concentrando sulla rivale, allenata da un altro grande ex azzurro, Andrea Giani, una squadra che nel 2017 conquistò la medaglia d’argento.

A dare voce al clan azzurro è uno dei veterani, Simone Anzani, non sorpreso dal percorso netto: “Io me lo aspettavo, la nostra è una squadra giovane ma con tanti talenti che hanno voglia di fare e di lavorare e credo che proprio questo sia un aspetto fondamentale – ha spiegato il centrale -. Ogni partita è stata anche una forma di allenamento che abbiamo utilizzato per crescere. L’atteggiamento avuto in campo ci ha permesso di vincere queste prime sei partite; per questo sono fiducioso”.
“Certo poi si può anche perdere, ma lo si deve fare combattendo e non lasciando nulla di intentato – ha proseguito l’azzurro -. Detto questo il nostro obiettivo è quello di portare a casa una vittoria. La Germania è una squadra tosta, fisicamente preparata che ha in Grozer il punto di forza; siamo consapevoli delle difficoltà, ma ce la giocheremo a viso aperto con la voglia di fare nostra la gara”. Ulteriore elemento di fascino, e di difficoltà, è la sfida nella sfida tra De Giorgi e Giani: “Li conosco bene ed è indubbio che un match come questo, tra loro due, sia molto affascinante; ognuno conosce le caratteristiche dell’altro quindi ogni minimo dettaglio potrà fare la differenza”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Raikkonen “sto bene, ci vediamo al prossimo Gp”
Finlandese dell’Alfa Romeo ha avuto il Covid, correrà in Russia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
18:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ha ‘perso’ il suo ultimo possibile Gp d’Italia a causa del Covid-19, ma ora Kimi Raikkonen sembra pronto a tornare in pista, almeno secondo un annuncio che lo stesso pilota dell’Alfa Romeo ha fatto via social: “Sto molto bene, ci vediamo al prossimo Gp”. Il finlandese riprenderà quindi il volante della monoposto italo-elvetica nella prossima gara del mondiale di Formula 1, il Gran premio di Russia in programma il 26 settembre a Sochi.

Raikkonen, che ha già annunciato il suo ritiro a fine stagione, era risultato positivo alla vigilia del Gp d’Olanda, lo scorso 4 settembre e, pur non mostrando alcun sintomo, aveva dovuto cedere il suo sedile al pilota di riserva, Robert Kubica, che ha chiuso quella gara al 15/o posto. Ieri, a Monza, il polacco ha invece chiuso 14/o.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Baseball: Europei, Italia batte Belgio 14-3
Azzurri qualificati ai quarti con una giornata di anticipo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ha battuto 14-3 dopo sette riprese di gioco il Belgio qualificandosi, con una giornata d’anticipo, per i quarti di finale degli Europei di baseball.
Al ‘Passo Buole di Torino’, trascinati da Alberto Mineo, autore di un triplo e di un fuoricampo, con un bottino di sette punti battuti a casa, gli azzurri hanno mostrato una condizione in crescita.
Prima delle due battute del catcher goriziano del Parmaclima, i ragazzi di Mike Piazza hanno giocato un punto alla volta nelle prime tre frazioni, sfruttando ogni concessione, con ben tre volate di sacrificio. Sorretta da Tiago Da Silva, che ha messo in base solo uno dei primi dieci battitori affrontati, la squadra italiana ha giocato senza fretta, trovando al momento giusto battute che hanno finito per fare la differenza.
Martedì ad Avigliana contro l’Austria, che s’è arresa solo al dodicesimo inning contro la Grecia, gli azzurri cercheranno la terza affermazione, che permetterebbe di affrontare giovedì la seconda del girone B (Spagna o Croazia, dopo l’eliminazione della Germania).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: judo; algerino rifiutò Israele, sospeso per 10 anni
Insieme ad allenatore, Fethi Nourine si era ritirato dai Giochi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
12:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si era ritirato dai Giochi olimpici di Tokyo il 23 luglio scorso, motivando pubblicamente la decisione con il fatto che non era disposto ad affrontare un atleta israeliano: per questo la Federazione internazionale del Judo (Ijf) ha disposto una sospensione di dieci anni nei confronti del judoka algerino trentenne Fethi Nourine (categoria -73kg) e del suo allenatore, Amar Benikhlef.
Nourine aveva affermato che il suo sostegno politico alla causa palestinese gli aveva reso impossibile competere,con l’israeliano Tohar Butbul.
Contro di lui, in base al sorteggio, avrebbe dovuto sfidarsi il 26 luglio, dopo l’eventuale vittoria contro il sudanese Mohamed Abdalrasool.
Dopo una prima estromissione temporanea dalle competizioni per atleta e allenatore, il 24 luglio scorso l’Ijf aveva formato una commissione d’inchiesta, che ora ha concluso il suo lavoro: è evidente che i due – si legge in un comunicato della stessa federazione internazionale – “hanno utilizzato i Giochi Olimpici come piattaforma di protesta e promozione della propaganda politica e religiosa, che è una chiara e grave violazione degli statuti Ijf, del Codice etico Ijf e della Carta Olimpica.
Pertanto, in questo caso non può essere imposta altra sanzione se non una sospensione severa”.
Il provvedimento, valido fino al 23 luglio 2031, è impugnabile presso il Tribunale arbitrale dello sport.
Non è la prima volta che Fethi Nourine si ritira per non affrontare un judoka israeliano: era già accaduto ai Mondiali di Tokyo 2019.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pga Tour: Cantlay nominato giocatore dell’anno
Nuovo traguardo per l’americano che batte anche Rahm
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
15:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ Patrick Cantlay il miglior giocatore del PGA Tour. Dopo il trionfo in FedEx Cup ancora un traguardo per l’americano, nominato dai membri del massimo circuito americano come “player of the year” per la stagione 2020-2021.
Il 29enne californiano ha superato la concorrenza di giocatori del calibro di Jon Rahm (numero 1 mondiale), Collin Morikawa, Bryson DeChambeau e Harris English.
Per Cantlay, che farà parte del team Usa alla Ryder Cup del Wisconsin (24-26 settembre), è stato già un anno trionfale.
Dallo scorso ottobre ha conseguito quattro vittorie (per un totale di sei sul circuito). Prima il sigillo allo ZoZo Championship, poi quello al Memorial Tournament. Dunque l’impresa al BMW Championship che ha preceduto quella al Tour Championship, che ha permesso a Cantlay di vincere la FedEx Cup e il super jackpot di 15 milioni di dollari. Ora una nuova conquista, è lui il miglior giocatore del PGA Tour.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò in contropiede, Governo faccia un ministro dello sport
La proposta del numero 1 del Coni durante il consiglio nazionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
16:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, gioca in contropiede: “Il Governo – ha appena detto nel suo intervento al Consiglio nazionale – deve istituire un ministero dello Sport”. La proposta a sorpresa arriva dopo mesi di polemiche, più o meno esplicite, con la sottosegretaria, Valentina Vezzali, presente a Palazzo H insieme col capo dipartimento Sport del governo Michele Sciscioli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coni: standing ovation Consiglio per Federica Pellegrini
Malagò, questa famiglia si è allargata nel modo migliore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
16:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questa meravigliosa famiglia si è allargata nel modo migliore e assoluto sotto il profilo della persona, per l’affetto che mi lega a lei e per il prestigio e il valore aggiunto che porta a tutto lo sport italiano”. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha introdotto così l’esordio di Federica Pellegrini da dirigente sportiva al Consiglio nazionale in qualità di membro Cio in quota atleti.

All’olimpionica del nuoto è andato il tributo dell’intero consesso riunitosi a Palazzo H, con una lunga standing ovation.
Presenti al Consiglio, la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali e il capo del Dipartimento Sport del governo Michele Sciscioli, oltre al numero uno del Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli. Anche a lui il consesso ha riservato una standing ovation per la Paralimpiade da record con ben 69 medaglie vinte a Tokyo 2020. Malagò ha anche rivolto un saluto e un ‘in bocca al’ lupo a Diego Nepi Molineris per la sua nuova nomina a direttore generale di Sport e Salute Spa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vezzali, ministero Sport? Importante è confronto costruttivo
‘Lavoriamo a stop decreto dignità per sponsor scommesse’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
16:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho letto il documento, l’importante credo sia il confronto e parlare apertamente in modo costruttivo. Vogliamo tutti come fine ultimo il bene per lo sport italiano”.
Cosi’ la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali, ha commentato la richiesta di istituzione di un ministero dello sport, avanzata dal Coni, parlando al Consiglio nazionale. “Stiamo lavorando per sospensione temporanea del decreto dignità”, ha poi aggiunto Vezzali, riferendosi alla parte del decreto che finora ha precluso alle società sportive di potersi avvalere di sponsorizzazioni derivanti da agenzie di scommesse. “E’ penalizzante per noi rispetto al mercato straniero che ci consente una riapertura verso un comparto massiccio di investimenti per noi davvero prezioso”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Golden Slam riesce a due atleti in carrozzina
Non accadeva da ’88, De Groot e Alcott trionfano a Us Open
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
18:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non solo sono arrivati dove Novak Djokovic ha fallito, ma la olandese Diede De Groot e l’australiano Dylan Alcott sono andati ben oltre. Trionfando nelle rispettive categorie all’Us Open per tennisti in carrozzina, nello stesso giorno si sono aggiudicati il quarto Slam della stagione: un titolo che già varrebbe il Grande Slam sfiorato dal campione serbo ma che, insieme agli ori paralimpici di Tokyo, significa Golden Slam.
Nel paragone con gli atleti normodotati, soltanto alla tedesca Stefanie Maria Graf con Seul ’88 – riporta il New York Times – era riuscita quest’impresa.
“Dopo così tanto tempo in viaggio ed essere state ovunque nel mondo, penso anche che entrambe siamo un po’ stanche. Penso che lo si possa vedere dalla partita, purtroppo”, ha detto un po’ delusa a fine match, nonostante la vittoria, la 24enne De Groot.
Ha battuto per 6-3, 6-2 la giapponese Yui Kamiji, che aveva già sconfitto in Giappone, Australia, Francia e alle Paralimpiadi.
Il 30enne Dylan Alcott gioca nella categoria ‘quad’, per atleti con disabilità più grave, che è prevista da soli tre anni agli Open di Francia e a Wimbledon: per questo il 2021 è stato il primo anno in cui poter vincere un Golden Slam. Dopo aver sconfitto il 18enne olandese Niels Vink, 7-5, 6-2, ha dichiarato: “Tutti in questa stanza mi hanno chiesto, ‘Stai pensando al Golden Slam?’. Ho detto, ‘No, non mi interessa,’ tutto l’anno. Certo che ci tenevo. È bello non fingere più”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scuola, Valente: “Sì a docenti educazione fisica nelle primarie”
‘Ora aspettiamo il testo del Governo nella legge di bilancio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
18:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“In queste ultime settimane stiamo ricevendo molte rassicurazioni dal Governo riguardo l’inserimento del docente di educazione fisica nella scuola primaria, al cui il MoVimento 5 Stelle lavora da tempo. Fa molto piacere sapere che l’impegno in questo senso, in particolare della sottosegretaria Valentina Vezzali, c’è”.
Così Simone Valente, deputato del MoVimento 5 Stelle, in Commissione cultura.
“Penso sia importante mantenere vivo il dibattito sul tema – prosegue -, nel frattempo attendiamo di vedere il testo che entrerà nella Legge di bilancio. Quello sarà il momento cruciale per verificare che si vuol davvero passare dalle parole ai fatti. Sarà importante, una volta per tutte, mettere al centro le esigenze degli studenti, la loro necessità di sviluppare una cultura dell’esercizio fisico, e non accendere il dibattito per favorire una o l’altra categoria di docenti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Baseball: Europei; Italia batte Austria 14-1 e va ai quarti
Giovedì gli azzurri in campo contro la Croazia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
09:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ha battuto l’Austria per 14-1 dopo sette riprese di gioco al ‘Giovanni Paolo II’ di Avigliana (Torino), approdando da prima della classe ai quarti di finale degli Europei di baseball. Domani pomeriggio alle 15 gli azzurri saranno quindi in campo contro la Croazia, seconda nel girone B, sul diamante di Settimo Torinese.

Quella della squadra guidata da Mike Piazza è stata una prestazione convincente, contrassegnata anche da quattro fuoricampo firmati da Mercuri, Gonzalez, Ferrini e Friscia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doping: Wada pronta a riconsiderare lo status dopante della cannabis
Ci sarà una revisione ma la sostanza resta proibita nel 2022. L’iniziativa arriva sulla scia del caso della velocista Usa Richardson, esclusa dall’Olimpiade di Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
13:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Agenzia mondiale antidoping (Wada) ha annunciato che riconsidererà l’inclusione della cannabis nell’elenco delle sostanze vietate. Il prossimo anno ci sarà una revisione scientifica della sostanza che comunque resterà vietata anche nel 2022. L’iniziativa arriva sulla scia del caso della velocista statunitense Sha’Carri Richardson, esclusa dall’Olimpiade di Tokyo.
“A seguito delle richieste da un certo numero di parti interessate – si legge in una nota della Wada – il comitato esecutivo ha approvato la decisione del gruppo consultivo di esperti della lista di avviare nel 2022 una revisione scientifica dello stato della cannabis”.
Nella nota l’agenzia mondiale antidoping ribadisce che “la cannabis è attualmente vietata in competizione e continuerà ad esserlo nel 2022”.
La Richardson è stata esclusa dalle olimpiadi a causa di una sospensione di 30 giorni dopo essere risultata positiva alla marijuana alle prove olimpiche degli Stati Uniti a giugno. Il suo caso ha aperto un dibattito sulla presenza di marijuana nell’elenco dei prodotti vietati della Wada. Molte celebrità, atleti e politici hanno criticato una regola che considerano superata e non necessaria. Anche il capo della Federazione internazionale di atletica leggera, Sebastian Coe, aveva chiesto una revisione dello stato della cannabis. “Non è irragionevole oggi avere una revisione”, aveva detto durante le Olimpiadi di luglio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: rinviati a 2023 mondiali corsa campestre in Australia
Slittano di un anno per restrizioni anti-Covid
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
11:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati rinviati al 18 febbraio 2023 i campionati del mondo di corsa campestre in Australia, che erano previsti il 19 febbraio 2022. “Il rinvio è dovuto alle misure di biosicurezza e alle restrizioni di viaggio attualmente in vigore per prevenire la diffusione del Covid-19 in Australia”, fa sapere in una nota la World Athletics.
Il principale ostacolo è dato dai requisiti di quarantena di due settimane per i viaggiatori internazionali che si recano in Australia, che “non sono pratici per un evento di un giorno”.
L’evento del 2023 sarà la 44a edizione di questi campionati e accoglierà più di 550 atleti d’élite provenienti da più di 60 paesi nella sede di Mount Panorama, a Bathurst.
Saranno previste le gare U20 maschili (8 km) e femminili (6 km), la staffetta mista (8 km) e le gare individuali senior maschili e femminili (10 km).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pancalli, anomalia non avere ministero Sport
Presidente Comitato paralimpico: ‘lo sostengo da 20 anni’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
14:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho sempre sostenuto, da 20 anni a questa parte, che in un Paese civile in cui si declama lo sport per i giovani, la scuola, il recupero dei ragazzi in fascia di marginalità sociale, non avere un ministro dello sport e della qualità della vita sia una anomalia. Ho sempre creduto che il ministero dello Sport fosse necessario, ma non oggi, da 20 anni”.
Così il presidente del comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli, alla trasmissione ‘Non è un paese per giovani’ su Radio 2, dopo la richiesta analoga fatta ieri dal presidente del Coni, Giovanni Malagò.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paralimpiadi: Pancalli, ora italiani innamorati del nostro mondo
‘Dopo lavoro di anni ci aspettavamo il successo di Tokyo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
13:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In occasione delle Paralimpiadi di Tokyo, dove gli atleti della spedizione azzurra hanno conquistato 69 medaglie, “gli italiani hanno sommerso di e-mail le nostre caselle di posta elettronica. Voi della categoria tv, radio e carta stampata avete narrato nella maniera corretta, dal punto di vista culturale, le loro gesta sportive, facendo innamorare gli italiani, ma soprattutto andando oltre alla commozione e arrivando alla comprensione di ciò che significa il mondo paralimpico e ciò che rappresenta lo sport italiano”.
Così il presidente del comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli, alla trasmissione ‘Non è un paese per giovani’ su Radio 2.
Riguardo ai risultati dei paralimpici azzurri, ha detto Pancalli, “ci aspettavamo un successo perché altrimenti avrebbe voluto dire che avevamo mal lavorato in tutti questi anni per costruire questo risultato, naturalmente assieme alle federazioni, con le società sportive, lo staff tecnico della varie discipline. Naturalmente non mi aspettavo qualche medaglia che magari è stata un po’ una sorpresa e qualche oro in meno che è mancato per un millesimo di secondo o per una freccia andata fuori”.
Oltre all’immagine della tripletta delle azzurre nella finale dei 100 metri, Pancalli conserva come ‘istantanea’ da Tokyo quella “di una grande tiratrice con l’arco, Elisabetta Mijno, che ha perso per una delle frecce andate fuori e che poteva essere un oro. Ricordo soprattutto le sue lacrime perché questo significa partecipare veramente a una Paralimpiade”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Laudato Sì e Agenda 2030, al via tour lancio piattaforma Papa
Abodi (Credito sportivo),’sfida costruire mondo più sostenibile’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
14:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In occasione del Training Camp 2021 dell’Anci che vuole sostenere la crescita culturale e professionale degli amministratori locali, Earth Day Italia ha organizzato l’evento di lancio del progetto ‘Obiettivo2030 Laudato sì’. Si tratta di un tour attraverso le diocesi italiane per promuovere la piattaforma Laudato sì lanciata da Papa Francesco lo scorso maggio.
Partendo da quelle più sensibili, l’obiettivo è di mobilitare ogni persona responsabile all’applicazione pratica dei principi di sostenibilità espressi nella storica enciclica, coinvolgendo progressivamente tutti i membri delle comunità locali.
“Con questo tour nelle diocesi italiane Earth Day Italia ed Asvis offriranno a tutti la possibilità di conoscere gli strumenti pratici per diventare sostenibili”, ha spiegato Pierluigi Sassi, presidente Earth Day Italia.
L’evento di lancio è stato coordinato dal presidente dell’Istituto per il Credito sportivo, Andrea Abodi, impegnato nella transizione ecologica, con l’efficientamento energetico di luoghi di sport e di cultura del Paese, che ha sottolineato come “l’interrogativo posto da Papa Francesco in occasione del lancio della Piattaforma – ‘quale mondo vogliamo lasciare alle nuove generazioni?’- rappresenta senza dubbio uno dei capisaldi della nostra attività quotidiana, con l’obiettivo di costruire un mondo più sostenibile attraverso l’integrazione di fattori ambientali, sociali ed economici. Una sfida nella sfida, che ci pone davanti a grandi responsabilità nei confronti delle comunità e dei territori”.
Enrico Giovannini, ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, ha dichiarato: “Economia, società, ambiente e istituzioni sono i quattro pilastri dello sviluppo sostenibile. Sono strettamente collegati tra loro e devono essere in equilibro. È necessario che si muovano all’unisono altrimenti il sistema non funziona”.
Il cardinale Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena, ha sottolineato che “non abbiamo più molto tempo purtroppo” per evitare di “danneggiare irreparabilmente il Creato che ci è stato dato in custodia” ed è per questo che la Diocesi di Siena ha accolto senza esitazioni la proposta di aprire questo nuovo cammino di speranza”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: torna la Roma Appia Run
Il 3 ottobre la gara delle cinque pavimentazioni diverse
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
14:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Domenica 3 ottobre, con partenza alle 9, la via Appia tornerà a popolarsi di runner grazie alla Roma Appia Run, una delle più prestigiose gare dell’intero panorama podistico capitolino, che si disputa sulla distanza dei 13 km e, per la non competitiva, dei 4 km. Organizzata da Acsi, con la collaborazione di Acsi Italia Atletica e di Acsi Campidoglio Palatino, con il patrocinio del Comune di Roma sssessorato allo Sport, Regione Lazio, Coni e Fidal.

Giunta alla 22/a edizione, la Roma Appia Run è famosa per essere l’unica corsa al mondo a disputarsi su ben 5 pavimentazioni diverse: asfalto, sampietrino, basolato lavico, sterrato e per finire la pista dello stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla.
Il ritrovo è fissato il 3 ottobre alle 8, nello stadio delle Terme di Caracalla a Roma. La partenza delle prove non competitiva di km 4 sarà data alle 9, quella competitiva e non competitiva di 13 km sarà data alle 9,30.
Anche questa edizione della Roma Appia Run potrà contare sull’affascinante prologo del Fulmine dell’Appia – in memoria di Pietro Mennea.
Sabato 2 ottobre, dalle 15, lo stadio delle Terme di Caracalla ospiterà bambini (max 16 anni) che, grazie al supporto di ‘Emergenza Sorrisi’, correranno per far sorridere altri bambini.
Per avere accesso al sito di gara si dovrà essere in possesso di green pass.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.