Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

IL WASHINGTON POST FA LE PULCI AL CEO DI TESLA

Tempo di lettura: < 1 minuto

IL WASHINGTON POST FA LE PULCI AL CEO DI TESLA

MUSK: 241.000 CHILOMETRI SU JET PRIVATO IN 2018

AGGIORNAMENTO DELLE 03:26 DI MERCOLEDì 30 GENNAIO 2019

IL WASHINGTON POST FA LE PULCI AL CEO DI TESLA

WASHINGTON

– Il Washington Post fa le pulci al ceo di Tesla, Elon Musk, e all’uso del suo jet privato con cui lo scorso anno ha volato per oltre 150mila miglia (241mila km), oltre sei volte il giro della terra.
Voli di lavoro ma anche di piacere, mentre altri servivano solo ad attraversare Los Angeles, bruciando centinaia di litri di carburante nonostante l’imprenditore visionario si dichiari a favore dell’energia rinnovabile e per il rispetto dell’ambiente.
Voli, scrive il giornale, pagati in gran parte da Tesla, la casa automobilistica con miliardi di debiti dove il magnate ha tagliato migliaia di posti di lavoro. La societa’ potrebbe dover rispondere di queste spese oggi quando rivelera’ agli investitori i suoi profitti annuali. Il Wp riporta anche la versione di Tesla, che sostiene di non pagare i viaggi personali di Musk ma non ha fornito una stima di quanti voli abbia pagato lo scorso anno.         [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 3 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 10:44 ALLE 11:56

DI MERCOLEDì 19 DICEMBRE 2018

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Amazon, realtà virtuale nello shopping
Arrivano funzioni Scout, AR View e 360 View

19 dicembre 2018 10:44

– Amazon inserisce la realtà virtuale nello shopping. Con gli strumenti Scout, AR View e 360 View si potranno vedere ad esempio i prodotti per la casa (cucina, sala da pranzo, camera da letto, giardino), con animazioni 3D direttamente all’interno della nostra abitazione. In particolare, Amazon View, grazie ala realtà aumentata permette di visualizzare gli oggetti nell’ambiente attraverso l’app di Amazon. La funzione 360 view consente di vedere l’anteprima dei prodotti a 360 gradi, da ogni angolatura nella pagina prodotto su Amazon.it. E Scout fa ricevere suggerimenti personalizzati semplicemente mettendo un like oppure un dislike alla foto.

“Con le nuove funzionalità sarà possibile vedere numerosissimi elettrodomestici e oggetti di arredo nella dimensione e scala reale all’interno dell’ambiente in cui verranno posizionati prima ancora di acquistarli, permettendo in questo modo un risparmio di tempo e denaro”, spiega Mariangela Marseglia, Country Manager di Amazon.it.
Cuccia ‘tech’ ripara da fuochi artificioCreata da Ford, usa tecnologia per la cancellazione del rumore

19 dicembre 201811:10

– Una cuccia hi-tech che mette al riparo non solo dal freddo e dalla pioggia, ma anche dal rumore dei fuochi d’artificio. A progettarla è la casa automobilistica Ford, che ha preso in prestito la tecnologia di cancellazione del rumore usata su veicoli, cuffie e auricolari per proteggere i cani dallo spavento causato dai giochi pirotecnici. Il funzionamento è semplice: quando i microfoni all’interno della cuccia rilevano le esplosioni dei fuochi d’artificio, il sistema audio incorporato emette frequenze opposte che annullano, o comunque riducono in modo significativo, il rumore dei fuochi. A coadiuvare la tecnologia c’è anche l’uso del sughero ad alta densità, ideale per l’insonorizzazione.

La cuccia – spiega Ford in una nota – è ispirata al sistema di cancellazione del rumore usato sul Suv Edge. Al momento è un prototipo, e inaugura una serie di iniziative, chiamate “interventi”, che applicano le conoscenze del settore automotive alla risoluzione dei problemi quotidiani.
Google Assistente prevede ritardi voliInformerà gli utenti prima delle compagnie aeree

19 dicembre 201811:09

– L’assistente virtuale di Google prevede i ritardi aerei e, a breve, ce li comunicherà di sua iniziativa, anche se non lo chiediamo. In un post sul suo blog, la compagnia ha affermato che già da alcuni mesi usa l’intelligenza artificiale e una serie di dati per prevedere se un volo sarà in orario. Nel caso di ritardi, a partire dalle prossime settimane Google Assistente li notificherà in modo proattivo, senza cioè aspettare che gli venga chiesto.

Quando l’uso dell’apprendimento automatico, abbinato allo storico dei voli, dà come risultato una probabilità di almeno l’85% che il volo sia in ritardo, Google avverte l’utente prima ancora che la compagnia aerea comunichi il posticipo del decollo. Finora questa informazione era fornita se si poneva la domanda all’assistente vocale – “Ehi Google, il mio volo è in orario?”, ad esempio – mentre nel prossimo futuro il ritardo sarà notificato direttamente sullo smartphone.

Musk, primo tunnel sotto Los AngelesServirà a evitare il ‘traffico che distrugge l’anima’

19 dicembre 201811:43

– Elon Musk ha svelato un tunnel sotto Los Angeles, il primo di una rete progettata per evitare il “traffico che distrugge l’anima”. L’imprenditore miliardario ieri sera ha chiamato alcuni reporter invitandoli per mostrare e sperimentare il primo segmento – lungo 1,14 miglia, 1,83 km – realizzato dalla società Boring Company che ha aperto due anni fa.
Si tratta del primo passo per spostare il traffico cittadino sottoterra, dove secondo il progetto si viaggerà fino a 240 km all’ora. L’idea di Musk è di creare stazioni in cui le auto entrano in una sorta di ascensore e scendono nei tunnel, posti a circa nove metri di profondità. In futuro, ha spiegato, queste reti di tunnel saranno sotto molte città nel mondo, e ospiteranno veicoli autonomi ed elettrici per trasportare anche pedoni e ciclisti.
Il costo complessivo del primo segmento di tunnel – dagli scavi all’illuminazione e all’aerazione – è di 10 milioni di dollari, ha dichiarato Musk evidenziando l’economicità dell’opera. Scavare un miglio di tunnel con metodi tradizionali, ha detto, costa fino a un miliardo e richiede dai tre ai sei mesi di lavori.      [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 22:49 DI DOMENICA 18 NOVEMBRE 2018

ALLE 07:27 DI LUNEDì 19 NOVEMBRE 2018

SOMMARIO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Musk lancerà altri 7.518 satelliti
Per garantire banda larga ovunque. Piano anti detriti spaziali

Trump, tutti sapevano dov’era Osama’Potevano prenderlo prima’. Amm. McRaven tra critici presidente

Uruguay darà asilo a ex presidente PerùLo ha detto il ministro degli Esteri Nin Novoa

Messico, boss narcos morto d’infartoHéctor Leyva trasportato dal carcere in ospedale d’urgenza

rtiVietnam, tempesta causa frana, 13 mortiSi cercano ancora dispersi, evacuate zone ad alto rischio

Haiti: proteste e scontri, 6 mortiMobilitazioni contro corruzione in varie parti del Paese

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

WASHINGTON

– Elon Musk lancia un nuovo, avveniristico programma per portare internet anche nelle aree più remote del mondo: la sua società Space X ha infatti ottenuto l’autorizzazione a mettere in orbita 7.518 satelliti dalla Federal Communications Commission (Fcc), che nello stesso tempo ha chiesto però di ridurre i crescenti rischi legati ai detriti spaziali. Space X ha già due satelliti di prova in orbita e in precedenza si era aggiudicata l’autorizzazione per altri 4.425 satelliti, anche questi progettati per fornire comunicazioni a banda larga ma utilizzando orbite alte, oltre i mille chilometri dal nostro pianeta. Gli ultimi invece saranno micro satelliti di nuova generazione (alcuni lunghi solo 10 centimetri e pesanti meno di un chilo e mezzo) che, volando veloci su orbite molto più basse e collegati tra loro, consentiranno di coprire in modo capillare ogni angolo del mondo, senza limiti legati alle condizioni meteo. E con minori costi.
– WASHINGTON

– Donald Trump ha deriso William H. McRaven, il venerato ammiraglio in pensione dei Navy Seal a capo delle operazioni che portarono all’uccisione di Osama bin Laden, suggerendo in una intervista a Fox News che avrebbe potuto catturare prima il leader di Al Qaida. “Non sarebbe stato bello se avessimo catturato Osama bin Laden un po’ prima?”, ha chiesto il presidente, sostenendo che il capo del network terroristico viveva in Pakistan in una bella residenza “proprio vicino all’accademia militare”. “Tutti in Pakistan sapevano che era lì”, ha aggiunto, definendo inoltre McRavem un “fan di Hillary Clinton” e un “sostenitore di Obama”. L’ammiraglio in precedenza lo aveva criticato pesantemente.
– MONTEVIDEO

– L’Uruguay è orientato a concedere l’asilo politico all’ex presidente peruviano Alan Garcia che sabato sera lo ha richiesto presentandosi fisicamente nell’ambasciata uruguaiana a Lima. Lo ha detto il ministro degli Esteri uruguaiano, Rodolfo Nin Novoa, parlando con i giornalisti. D’altra parte lo stesso capo della diplomazia uruguaiana, interrogato da El Comercio di Lima, ha indicato che “non esiste un termine preciso per rispondere alla richiesta dell’ex capo dello Stato peruviano”, aggiungendo che “stiamo aspettando informazioni su questo tema annunciate dal Perù, che esamineremo, e dopo le quali daremo la nostra risposta ufficiale”. La decisione, ricordano gli esperti, sarà adottata in base alla Convenzione sull’asilo diplomatico del 1954, di cui sono firmatari sia il Perù sia l’Uruguay. Si è appreso che Garcia ieri ha telefonato personalmente al presidente uruguaiano Tabaré Vázquez a cui ha richiesto l’ asilo politico.
– CITTA’ DEL MESSICO

– Uno dei più noti boss del narcotraffico messicano, Héctor Manuel Beltrán Leyva, è morto oggi per una crisi cardiaca in un ospedale messicano dove era stato trasferito d’urgenza da un carcere dello Stato del Messico. Lo riferisce l’agenzia di stampa Notimex.
Conosciuto con il soprannome di ‘El H’ Leyva, 56 anni, era stato arrestato a San Miguel Allende, Stato di Guanajuato, ed era in prigione dal 2 marzo 2016 in attesa di essere processato per numerosi reati legati alla sua attività.
In un primo momento alleato con i suoi fratelli a Joaquín Guzmán Loera (‘El Chapo’ Guzmán), capo del Cartello di Sinaloa, Leyva ne era diventato acerrimo nemico.
Prima del suo arresto, risiedeva nello Stato di Querétaro e operava con un profilo basso, facendosi passare per una persona benestante che commerciava in immobili ed in opere d’arte.
– HANOI

– Uno smottamento dovuto alle forti piogge che hanno accompagnato una tempesta tropicale ha ucciso almeno 13 persone in Vietnam. Secondo un funzionario della protezione civile della provincia di Khanh Hoa circa 600 soldati sono stati mobilitati per la ricerca dei dispersi e per evacuare la popolazione dalle zone ad alto rischio. La frana provocata dalla tempesta tropicale Toraji ha fatto crollare diverse case seppellendone gli occupanti in diversi billaggi della città turistica di Nha Trang. La tempesta si è poi declassata a depressione tropicale – ha fatto sapere l’Autoprità vietnamita per la gestione dei disastri – una volta al largo delle provincie costiere meridionali di Binh Thuan e Ninh Thuan. Il Vietnam è soggetto a tempeste e inondazioni che uccidono ogni anno centinaia di persone.
– PORT-AU-PRINCE

– Sei persone sono morte e almeno 5 sono rimaste ferite ad Haiti durante alcune dimostrazioni in varie parti del Paese contro le malversazioni avvenute nell’ambito di un programma venezuelano che forniva al Paese petrolio in sovvenzione.
Il presidente Jovenel Moise ha fatto appello al dialogo con i gruppi di opposizione che chiedono le sue dimissioni per non aver saputo individuare i responsabili. Migliaia di haitiani hanno marciato verso il Palazzo nazionale della capitale Portau-Prince sollecitando una indagine sui 3,8 miliardi di dollari ricevuti da Haiti nell’ambito del programma regionale Petrocaribe. Gli scontri con la polizia sono scoppiati dopo che i manifestanti avevano inscenato blocchi stradali e roghi di penumatici. Altri scontri si sarebbero verificati in altre città. Un’indagine del Senato haitiano ha fatto emergere episodi di corruzione a carico di almeno 14 ex esponenti dell’amministrazione dell’ex presidente Michel Martelly, ma nessuno di loro è stato rinviato a giudizio.   [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Tecnologia

TECNOLOGIA: TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

DALLE 10:00 DI VENERDì 07 SETTEMBRE 2018

ALLE 00:35 DI SABATO 08 SETTEMBRE 2018 SOMMARIO

TECNOLOGIA: TUTTE LE NOTIZIE

Amazon, arriva il tablet Fire HD 8
promette fino a 10 ore di durata della batteria

Vola commercio online a luglio, +13,6% su annoDati Istat. A fronte calo commercio tradizionale

Da tv Watch a wellness, Facebook studia il rilancioLavoriamo per migliorare esperienza utenti, anche i più giovani

YouTube, con direttiva Ue sul copyright è a rischio la creativitàManager Robert Kyncl punta il dito sull’articolo 13

Musk fuma marijuana in intervista, crolla titolo TeslaE va via responsabile delle risorse umane

TECNOLOGIA: TUTTE LE NOTIZIE

L’ARTICOLO

TECNOLOGIA: TUTTE LE NOTIZIE

Arriva l’ottava generazione di tablet Amazon Fire HD, in preordine anche in Italia, sarà spedito a partire dal 4 ottobre. Il Fire HD 8 promette fino a 10 ore di durata della batteria, ha un display HD da 8 pollici con più di un milione di pixel, un processore quad-core e 16 GB o 32 GB di archiviazione interna espandibile fino a 400 GB. Il prezzo del dispositivo parte da 99,99 euro.
“Crediamo che i clienti dovrebbero ottenere di più dai loro tablet, senza aspettarsi che paghino tanto per godere di una esperienza di intrattenimento incredibile”, commenta Eric Saarnio, Head of Amazon Devices, Europa
“Tra i benefici riservati ai possessori dei tablet Fire che sono clienti Prime – ricorda l’azienda di Seattle – è incluso l’accesso a milioni di contenuti tra cui film, serie TV, canzoni, libri. In Italia, l’abbonamento comprende accesso illimitato a film pluripremiati e agli episodi di molte serie TV grazie a Prime Video; accesso illimitato a Prime Music, Prime Reading, Prime Photos, Twitch Prime; accesso in anteprima alle Offerte Lampo e molto altro”.

Mentre il commercio tradizionale arranca cresce in modo sostenuto quello elettronico. Per le vendite on line – si legge nel comunicato Istat – a luglio 2018 si registra un +13,6% su luglio 2017 mentre il commercio tradizionale segna un -0,6% complessivo delle vendite in valore e un -1,8% in volume.”A livello tendenziale il valore delle vendite al dettaglio registra un lieve calo per la grande distribuzione (-0,1%) e una diminuzione più consistente per le imprese operanti su piccole superfici ( 1,5%). In sostenuta crescita, invece, il commercio elettronico (+13,6%)”.
Il benessere digitale legato al monitoraggio del tempo speso su Facebook, e la piattaforma Watch da poco lanciata in tutto il mondo, anche in Italia, che ha aperto la stagione della tv in streaming e social per la piattaforma. Sono questi gli obiettivi principali su cui sta lavorando Facebook. Un momento critico per societa’ di Mark Zuckerberg, ancora sotto l’onda lunga dello scandalo Cambridge Analytica che probabilmente ha fatto scaturire una disaffezione da parte degli tenti. In America, un quarto ha cancellato l’app dal telefonino, come ha reso noto in queste ore una indagine del Pew Reasearch Center.”Monitoriamo la situazione, abbiamo da lavorare, soprattutto per migliorare l’esperienza dei più giovani”, spiega David Ginsberg che in Facebook dirige il team per la ricerca. Insieme a Laura Scissors, piu’ focalizzata sul Newsfeed, il flusso delle notizie, e’ in Italia per spiegare gli strumenti che la piattaforma ha messo a punto per il benessere digitale e il controllo del tempo speso sul social. Lanciati qualche settimana fa, sono in arrivo in tutto il mondo, anche in Italia. “E’ un tema emergente non solo per Facebook ma per tutta l’industria tecnologica e lo stiamo studiando. Uno modi migliori per aiutare le persone e’ sicuramente dare informazioni e consapevolezza, ecco perche’ abbiamo iniziato col monitoraggio del tempo speso sul social. Per noi e’ difficile dire se un utente, individualmente, sta esagerando con l’uso, quello che possiamo fare è dare strumenti per prendere delle decisioni.Volgiamo essere sicuri che le persone abbiamo il controllo del loro tempo”. Altro campo su cui Facebook sta lavorando e’ Watch, la piattaforma con cui la societa’ di Menlo Park e’ scesa nell’agone della tv in streaming, sfidando sullo stesso terreno YouTube, Netflix e Amazon. “E’ un’area di interesse per noi, come lo sono state le Storie. Gli utenti possono trovare il senso della comunita’ commentando un video, entrando in relazione con i creatori”, spiega Ginsberg aggiungendo che “l’interazione sui social e’ un atteggiamento positivo”, e’ negativo l’uso passivo come lo scroll, il semplice scorrere delle notizie.
A distanza di pochi giorni dal voto del Parlamento Ue sul copyright, il 12 settembre, scende in campo un manager di YouTube. “Internet aperto ha eliminato le barriere dei media tradizionali e dato spazio ad una nuova economia creativa, dando la possibilità a chiunque con una idea di condividerla e iniziare un business”, dice Robert Kyncl, Chief Business Officer di YouTube, in un post ufficiale. “Questo – aggiunge – potrebbe essere a rischio con il voto dell’Europarlamento. Le proposte in campo e in particolare l’articolo 13, minano l’economia creativa, scoraggiando le piattaforme a ospitare contenuti generati dagli utenti”.L’articolo 13 della direttiva sul copyright, è quello che sposta l’onere della responsabilità per le violazioni del diritto d’autore alle piattaforme, obbligandole a riadattare i loro meccanismi di protezione dei contenuti e ad eliminare i contenuti degli utenti su richiesta dei titolari dei diritti.Per i contenuti generati dagli utenti, Kyncl cita i casi di successo dei video di Drake, Dua Lipa e Alan Walker, “Creatori e artisti hanno costruito business – sottolinea – e sono stati supportati da strumenti di gestione del copyright, incluso Content ID e lo strumento lanciato di recente da YouTube che gestisce il ri-caricamento dei contenuti dei creatori”.
Tesla affonda a Wall Street, dove arriva a perdere il 10%. A spingere al ribasso i titoli è la ‘fuga’ dei manager e i dubbi su Elon Musk, dopo che è stato visto fumare marijuana nel corso di un’intervista.Pesano le dimissioni del capo contabile Dave Morton e della responsabile delle risorse umane Gabrielle Toledano che annuncia, parlando con Bloomberg, che non tornerà in azienda al termine dell’aspettativa. Toledano si è presa un congedo il 29 agosto dopo il tweet di Musk sul delisting di Tesla.Ed è nuovamente bufera su Elon Musk, il miliardario visionario dietro a Tesla e SpaceX. Nel corso di una intervista di due ore e mezzo per il podcast di Joe Rogan, ha fumato marijuana e bevuto whiskey. Musk ha affermato che mantenere in vita una casa automobilistica è “molto difficile” e che nessuno al governo ascolta la sua richiesta di regolare l’intelligenza artificiale. Rispondendo a chi gli chiedeva cosa succedesse all’interno della sua testa, Musk risponde: è “un’esplosione senza fine”. GUARDA IL VIDEO DA YOUTUBE  [print-me title=”STAMPA”]