Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 15 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:00 DI SABATO 02 MARZO 2019

ALLE 09:44 DI LUNEDì 04 MARZO 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Allegri: «A Napoli ci giochiamo due terzi di scudetto»
02.03.2019 12:00 – in: Serie A
Allegri: «A Napoli ci giochiamo due terzi di scudetto»

«In caso di risultato positivo le nostre possibilità aumenterebbero tanto. Sono sicuro che la Juve farà una grande partita»
«Il Napoli sta facendo un grande campionato. Domani sarà una bella serata di sport, dovremo farci trovare pronti, facendo una grande partita lucida,di tecnica e di intensità, sapendo che al San Paolo le partite non finiscono mai». Ci vogliono diversi minuti prima che Massimiliano Allegri, a poche ore da un big match che potrebbe lasciare un segno importante sul campionato, possa parlare della partita. Sono altri i temi che vengono portati alla sua attenzione durante la conferenza stampa di vigilia…
L’USCITA DAI SOCIAL
«Questo è un problema – esordisce ironicamente Allegri – Non sono mai stato un grande seguace dei social, al limite pubblicavo un messaggio dopo le partite. Ero a cena e ho deciso di chiudere i miei profili, ma la trovo una cosa normale. Mi ha sorpreso questo clamore».
LE CRITICHE DOPO MADRID
«Negli ultimi quattro anni ci siamo tolti tante soddisfazioni e ora siamo ancora in corsa per il campionato e in Champions siamo lì. Può capitare di perdere 2-0 all’andata, ma dispiace per le reazioni che ci sono state: si erano create aspettative tali per le quali sembrava che la Juve dovesse vincere 3-0 a Madrid… Nella mai gestione la Juve ha perso 11 volte in Champions: una a Berna e Siviglia quando eravamo già qualificati, una col Manchester in casa e avete visto come, un’altra a Monaco, in una partita che avevamo pareggiato, e tutte le altre volte abbiamo perso con Barcellona, Real e Atletico, tre squadre che nel Ranking europeo sono sopra la Juventus… Quanto alle critiche, fanno parte del gioco e le accetto se sono costruttive, ma non se nascono da un’aspettativa fuori dalla realtà. La Champions è una competizione in cui può succedere di tutto, in cui i centimetri possono essere decisivi. Il Real ci ha messo undici anni a vincere la Decima. È vero che ne ha vinte poi quattro, ma per undici anni non ne ha vinte. E parliamo del Real Madrid…»
LA CONDIZIONE DELLA SQUADRA
«Ronaldo sta bene, si è allenato con il gruppo, domani giocherà e uno tra Emre Can e Bentancur sarà in campo. Per quanto riguarda gli infortunati, Khedira farà controlli e non c’è una data per il rientro. Speriamo di recuperare Douglas Costa per l’Atletico. La squadra arriverà pronta a quella partita. Le condizioni di Bonucci e Chiellini miglioreranno sicuramente, così come quelle di Pjanic».
LE VOCI SUL SUO FUTURO
«Dopo Madrid ci hanno dato per morti prima di essere eliminati, quindi sono venute fuori voci sul fatto che andrei via per una seria di motivi, che non sono veri. Mi vedrò con il Presidente e parleremo come tutti gli anni e decideremo cosa fare l’anno prossimo. Ora invece dobbiamo essere concentrati sulle partite da giocare, su un campionato da vincere e sulla partita del 12 marzo, quando ci sarà bisogno di tutti. Servirà uno stadio che per 95 minuti spinga la squadra a fare l’impresa, non uno stadio intero che che si limiti a guardare la partita».
ANCORA SULLA SFIDA DEL SAN PAOLO
«Ci giochiamo due terzi di scudetto, perché in caso di risultato positivo le nostre possibilità aumenterebbero tanto. Sarà una grande sfida perché loro vogliono batterci per dimostrare che sono più bravi, è una settimana o forse più che preparano questa sfida. Non credo che domani sarà una gara bloccata, il Napoli gioca in modo diverso rispetto al passato e troveremo qualche spazio. Sono sicuro che la Juve farà una grande partita».

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Napoli-Juve, informazioni per i tifosi
02.03.2019 12:00 – in: Serie A
Napoli-Juve, informazioni per i tifosi

Le indicazioni della Questura di Napoli in relazione alla partita di domani sera allo Stadio San Paolo
In occasione della partita di domenica 3 marzo alle 20.30, allo Stadio San Paolo di Napoli, la Questura di Napoli richiede che “La movimentazione dei tifosi avvenga in forma aggregata”.
Nel dettaglio, saranno organizzati due meeting point per i tifosi della Juventus:
• · Stazione Marittima
• · Area di servizio “San Nicola Ovest” – autostrada A1 direzione Napoli
In queste aree saranno effettuate le prime operazioni di controllo e sarà organizzata la movimentazione in sicurezza dei tifosi fino allo stadio San Paolo.
I due meeting point saranno attivi e presidiati a partire dalle ore 14:00. I cancelli apriranno alle 17:30 (3 ore prima dell’inizio della gara). In base ai tifosi attesi, si partirà in direzione stadio non appena si raggiungerà il numero previsto.
In ogni caso l’ultima partenza prevista è alle ore 18:00; si consiglia quindi di arrivare con congruo anticipo presso i meeting point, diversamente dovranno recarsi allo stadio in autonomia.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Primavera, una buona Juve non basta: a Vinovo passa l’Inter
02.03.2019 15:30 – in: Primavera
Primavera, una buona Juve non basta: a Vinovo passa l’Inter

I nerazzurri capitalizzano due calci piazzati, la squadra di Baldini costruisce molto ma subisce una sconfitta immeritata
E’ una buona Juventus Primavera, quella che scende in campo a Vinovo, e che nonostante una bella prestazione perde di misura contro l’Inter. Decisivi, per le sorti della partita, due calci piazzati, una punizione e un corner, a favore dei nerazzurri.
Andando con ordine, la partita inizia all’insegna dell’equilibrio, con due squadre decise a darsi battaglia ma ben disposte in campo e attente. Equilibrio che si rompe con l’aiuto del caso: al 14′ Esposito calcia una punizione e la traiettoria, deviata dalla barriera,diventa fatale per Loria.
I bianconeri reagiscono subito, cercano il gol con Markovic e lo trovano, alla mezz’ora, con Sene, che sfrutta un velo di Portanova e colpisce con precisione sul palo lontano.
L’Inter parte forte nella ripresa, va vicina al gol con Gavioli dopo 10 minuti: grande la risposta di Loria, che però deve capitolare al 61′, quando su corner di Pompetti, Salcedostacca più in alto di tutti e devia di testa.
Ancora una volta i bianconeri reagiscono, serrano le fila, alzano il baricentro e continuano a produrre gioco, ma stavolta la porta dell’Inter è stregata. Vanno vicini al gol prima Petrelli, poi Fagioli e infine, a tempo scaduto, Portanova, che di testa da ottima posizione non trova la via della rete.
«Mi spiace davvero molto per i ragazzi, che sono rammaricati quanto me: abbiamo imposto il ritmo della partita, palleggiato e costruito bene, ma due palle ferme ci sono costate la gara – commenta Mister Baldini – Il calcio è questo, bisogna saperlo accettare, anche se fa rabbia. Abbiamo giocato bene, non ho nulla da rimproverare ai ragazzi: è mancato solo un pizzico di fortuna»

Campionato Nazionale Primavera 1 – 6° Giornata di ritorno
Campo “Ale & Ricky” – Vinovo (TO)
Juventus-Inter 1-2                                                                                                           Marcatori: 14’ pt. Esposito (I), 31’ pt. Sene (J), 16’ st. Salcedo (I)Juventus: Loria (Cap.), Bandeira, Anzolin, Gozzi, Morrone (36’ st. Di Francesco), Capellini, Monzialo (22’ st. Rosa), Sene (11’ st. Fagioli), Markovic (22’st. Petrelli) , Fernandes (11’ st. Moreno), Portanova. A disposizione: Israel, Pinelli, Vlasenko, Ahamada, Tongya, Leone, Penner, Di Francesco. Allenatore: Francesco Baldini Inter: Dekic, Zappa, Corrado, Nolan (Cap.), Pompetti, Ntube, Burgio (1’ st. Schirò), Gavioli, Salcedo (28’ st. Adorante) (44’ st. Grassini), Merola (1’ st. Persyn), Esposito (34’ st. Mulattieri). A disposizione: Pozzer, Gerardi, Van Den Eynden, Rizzo, Colombini, Demirovic. Allenatore: Armando Madonna Ammoniti: 35’ pt. Portanova (J), 13’ st. Gavioli (I),
Espulsi: 49’ st. Bandeira (J)                                                                                                Arbitro: Cipriani Nicolò di Empoli (Meocci di Siena e Lencioni di Lucca)Prossimo impegno:
Campionato Primavera 1 – 7° giornata di ritorno
Palermo vs. Juventus
Venerdì 8 marzo ore 15.00
Pasqualino Stadium – Cinisi (PA). GUARDA IN ESCLUSIVA Highlights Primavera Juventus vs Inter 02 Marzo 2019

Baldini «Abbiamo giocato bene è mancato un pizzico di fortuna» 02 Marzo 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

La vigilia del Napoli
02.03.2019 16:00 – in: Serie A
La vigilia del Napoli

Ancelotti: «Quella di domani è una partita di campionato importante, contro la squadra più forte».
Queste le parole in conferenza stampa di Carlo Ancelotti, l’allenatore del Napoli: «Quella di domani è una partita di campionato importante, contro la squadra più forte: abbiamo voglia ed ambizione per giocare al meglio e vincere, per dimostrare di poter essere competitivi. Rispetto all’andata, siamo più sicuri: la squadra sta bene fisicamente e mentalmente».
Su Mister Allegri: «Legge bene le gare, le situazioni, è più focalizzato sui giocatori che sui sistemi di gioco, io la penso più o meno allo stesso modo. Ma nessuna squadra è imbattibile, la Juve ha tante qualità, esperienza, fisicità, noi dobbiamo indirizzare la partita sotto il profilo del gioco e dell’intensità»
«Mi fa piacere rivedere Ronaldo – aggiunge – Poi, se gioca è un problema in più per noi, ma è giusto confrontarsi col meglio».
E ancora: «La Juve ha investito molto sotto il punto di vista tecnico, ha esperienza, una storia e questo fa la differenza. Poi lo stadio di proprietà dà un fatturato maggiore e quindi permette maggiori investimenti. Noi pensiamo a vincere domani, perché questo ci farebbe restare in lotta, e sarebbe importante anche per l’autostima».
Al termine dell’allenamento di rifinitura, Carlo Ancelotti ha diramato l’elenco dei convocati per la gara di domani sera. Questi i giocatori a sua disposizione:
Meret, Ospina, Karnezis, Chiriches, Malcuit, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Maksimovic, Mario Rui, Hysaj, Allan, Diawara, Zielinski, Fabian Ruiz, Verdi, Callejon, Ounas, Mertens, Insigne, Milik, Younes.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Piacenza-Juventus Under 23 Match Report
02.03.2019 16:30 – in: Juventus U23
Under 23, una magia di Kastanos non basta

Al Garilli di Piacenza passano i padroni di casa, che vengono raggiunti da una perla del centrocampista bianconero dopo il vantaggio di Ferrari, ma trovano il gol dei tre punti con Corradi
La Juventus Under 23 non riesce a replicare il successo della scorsa giornata con la Lucchese. Al “Garilli” di Piacenza passano i padroni di casa, grazie ad un gol capolavoro di Corradi nel secondo tempo. Inutile quindi la gemma di Kastanos, che aveva guidato un’ottima reazione dei bianconeri dopo il vantaggio di Ferrari allo scadere del primo tempo.
Gli uomini di Zironelli avranno l’occasione per continuare a credere nei play-off sabato 9 marzo, quando ospiteranno l’Albissola (fischio d’inizio alle 20:30).
LA GARA
E’ un primo tempo bloccato quello sul terreno “spelacchiato” del Garilli di Piacenza. I padroni di casa ci provano subito con Marotta, e i bianconeri rispondono con la conclusione di Mokulu. Poi, la gara si spegne, fino al 36’, quando il Piacenza ha una tripla chance per il vantaggio: nel batti e ribatti in area di rigore dell’Under 23, Nocchi è strepitoso a blindare la propria porta. Allo scadere della ripresa, il portiere bianconero non puo’ nulla sulla conclusione di Ferrari.
A campi invertiti, i ragazzi di Zironelli reagiscono prontamente, e, al 66’, trovano il pareggio con una gemma di Kastanos, che controlla di sinistro e di destro scarica la sfera all’incrocio dei pali. La gara si accende e il Piacenza prova a spingere. Prima, al 74’, i biancorossi colpiscono il legno con Barlocco e poi, 3’ più tardi, Corradi s’inventa un gol capolavoro con un missile dalla distanza. Nel finale, Alcibiade tenta di ristabilire la parità con una girata, ma la sfera scivola a lato della porta difesa da Fumagalli. La Juve spinge fino all’ultimo e allo scadere avrebbe l’occasione giusta: il colpo di testa ravvicinato di Mavididi termina però alto.
LE PAROLE NEL POST-PARTITA
«Abbiamo fatto degli errori tecnici – commenta a fine gara mister Zironelli – anche dovuti alle condizioni del campo, che non ci ha permesso di fraseggiare come al solito. Siamo stati puniti nel nostro migliore momento, e potevamo anche trovare il pareggio, ma c’è da fare i complimenti al Piacenza».
Campionato Serie C – Girone A – 10° giornata di ritorno
Stadio “Leonardo Garilli”, Piacenza
Marcatore: 44’ pt. Ferrari (P), 19’ st. Kastanos (J), 31’ st. Corradi (P).
Piacenza: Fumagalli, Pergreffi (Cap.), Bertoncini, Ferrari (38’ st. Perez), Corradi, Porcari, Bachini, Marotta, Corsinelli (34’ st. Di Molfetta), Barlocco (38’ st. Cauz), Terrani (46’ st. Sylla).
A disposizione: Calore, Calzetta.
Allenatore: Arnaldo Franzini.
Juventus U23: Nocchi, Masciangelo (15’ st. Beruatto), Muratore, Toure, Mokulu, Kastanos (31’ st. Bunino), Mavididi, Alcibiade, Zanimacchia (15’ st. Nicolussi), Morelli (31’ st. Andersson), Del Prete (Cap.) (1’st. Coccolo).
A disposizione: Del Favero, Busti, Olivieri, Di Pardo, Pozzebon, Boloca, Frederiksen.
Allenatore: Mauro Zironelli.
Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta (Massara di Reggio Calabria, Terenzio di Cosenza).
Ammoniti: 36’ st. Di Molfetta (P).
Prossimo impegno:
Campionato – 11° Giornata girone di ritorno
Juventus U23 – Albissola
Sabato 9 Marzo ore 20.30.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

 

I convocati per Napoli-Juve
02.03.2019 18:17 – in: Serie A
I convocati per Napoli-Juve

Gli uomini a disposizione di Allegri per la sfida contro i partenopei
Al termine dell’allenamento di rifinitura sostenuto questo pomeriggio al JTC, Massimiliano Allegri ha diramato l’elenco dei convocati per la sfida contro il Napoli, in programma domenica alle 20:30 allo stadio San Paolo.

Questo l’elenco dei giocatori a disposizione:
1 Szczesny
2 De Sciglio
3 Chiellini
4 Caceres
5 Pjanic
7 Ronaldo
10 Dybala
12 Alex Sandro
14 Matuidi
15 Barzagli
17 Mandzukic
18 Kean
19 Bonucci
20 Cancelo
21 Pinsoglio
22 Perin
23 Emre Can
24 Rugani
30 Bentancur
33 Bernardeschi
37 Spinazzola.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Napoli-Juve, Matchday stats!
03.03.2019 10:00 – in: Serie A
Napoli-Juve, Matchday stats!

Questa sera grande sfida al San Paolo: ecco alcune statistiche da conoscere
I PRECEDENTI La Juventus ha vinto 67 dei 145 confronti di Serie A con il Napoli: 31 successi partenopei e 47 pareggi completano il bilancio.
COSI’ AL SAN PAOLO Sono 72 i confronti in Serie A tra queste due squadre in casa del Napoli: 23 successi per i partenopei contro i 22 bianconeri, con 27 pareggi a completare il bilancio.
CINQUE CLEAN SHEETS PER IL NAPOLI Il Napoli ha mantenuto la porta inviolata nelle ultime cinque partite di Serie A: il record per i partenopei è di sei clean sheet di fila, raggiunto l’ultima volta nel gennaio 2010.
JUVE IN GOL DA… La Juventus va a segno da 26 partite di campionato, almeno 18 in più rispetto a qualsiasi altra squadra presente in questa Serie A.
LETALI NEL PRIMO QUARTO D’ORA Nessuna squadra ha segnato più di Napoli e Juventus nei primi 15 minuti di gioco in questo campionato (nove reti ciascuna).
17 SU CALCIO PIAZZATO 17 gol su sviluppo di calcio piazzato per la Juventus, un record in questo campionato.
CONCLUSIONI, EFFETTUATE E SUBITE Napoli (465) e Juventus (448) sono le due squadre con più conclusioni in questo campionato. Sono anche le due squadre che hanno concesso meno conclusioni nel torneo in corso (Napoli 274 e Juventus 267)
CHE PERCENTUALI! Tra i portieri con almeno sette presenze in questo campionato, i migliori tre per percentuale di tiri parati sono Alex Meret (87%), Mattia Perin e Wojciech Szczesny (entrambi 79%).
DOUBLE MARIO La seconda di due doppiette in Serie A di Mario Mandzukic è arrivata contro il Napoli, nella gara di andata.
I GOL DEL CAPITANO Giorgio Chiellini ha segnato tre gol contro il Napoli in Serie A: solo contro la Sampdoria ha realizzato più reti (quattro).

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Carnevale… allo Juventus Museum!
03.03.2019 12:00 – in: Stadium & Museum
Carnevale… allo Juventus Museum!

Martedì prossimo giornata speciale per tutti i tifosi bianconeri: il Museo bianconero sarà eccezionalmente aperto e l’ingresso sarà gratuito per chi entrerà in maschera!
A Carnevale ogni scherzo vale… E lo “scherzo” organizzato dallo Juventus Museum è davvero unico!
Quello che sta per arrivare sarà infatti un Martedì Grasso speciale, per la casa della storia bianconera e per tutti i visitatori: intanto, perché le porte saranno eccezionalmente aperte (martedì è solitamente giorno di chiusura), dalle 10.30 alle 19.30.
E poi perché tutti coloro che si presenteranno in maschera alla biglietteria potranno entraregratuitamente, e vivere un percorso unico fra tradizione e tecnologia, fra la storiadell’epopea bianconera e il futuro. Magari dedicando una visita speciale all’esposizione temporanea “Gulp! Goal! Ciak! Calcio e Fumetti”, inaugurata lo scorso 8 febbraio.
L’omaggio sarà valido solo per la visita del Museo, quindi chi desiderasse effettuare anche lo Stadium Tour dovrà pagare la differenza integrativa.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Su Juventus Tv il big match comincia alle 19,30
03.03.2019 17:00 – in: Serie A
Su Juventus Tv il big match comincia alle 19,30

Il prepartita di Napoli-Juventus è live con news, collegamenti e immagini dallo stadio San Paolo. Al triplice fischio si torna in diretta con interviste esclusive, conferenze stampa e commenti a caldo. La partita è disponibile on demand da mezzanotte.
«Un test importante in vista dell’Atletico», così Giorgio Chiellini ha introdotto la seconda trasferta consecutiva, il big match del San Paolo. Per il Capitano, Napoli-Juve è una sfida che esula dai 13 punti che separano le due squadre.
Perciò l’attesa è emozionante come sempre quando si incontrano queste due squadre e J Match Time, il programma live di Juventus Tv, consente di condividerla con tutti gli appassionati della Vecchia Signora.
Come di consuetudine, la luce della diretta s’accende un’ora prima del fischio iniziale e, pertanto, appuntamento alle 19,30 per le anticipazioni, l’ufficializzazione delle formazioni, le news dell’ultimo momento e continui collegamenti e immagini dallo stadio napoletano.
Napoli-Juventus sarà disponibile on demand in versione integrale da mezzanotte, ma già in diretta sarà possibile ascoltarne l’audio-cronaca.
Subito dopo il fischio finale, Juventus Tv riaccende la diretta per un postpartita ricco di contributi che saranno poi disponibili singolarmente anche on demand, come gli highlights, le interviste a mister Allegri e agli altri protagonisti bianconeri, nonché la conferenza stampa.
La visione di Juventus Tv è ottimizzata per tutti i dispositivi e fruibile ovunque.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Under, tre vittorie su tre!
03.03.2019 19:00 – in: Serie A
Under, tre vittorie su tre!

Under 15 e 16, doppia cinquina contro il Livorno. La 17 batte il Parma
Tre belle vittorie per le nostre Under, che oggi hanno giocato tutte a Vinovo e hanno segnato un gran numero di reti.
UNDER 15 – Cinquina contro il Livorno per i ragazzi di Valenti: due i gol nel primo tempo (Galante al 14′ e Turco al 25′), mentre nella ripresa vanno a rete Orlando (14′) e due volte Condello (23′ e 34′).
UNDER 16 – Identico avversario e identico punteggio per la 16. Brillante tripletta di Chibozo (5′ del primo tempo, 8′ e 17′ della ripresa), gol di Bonetti al 1′ del secondo tempo e di Salducco al 33′.
UNDER 17 – Tre a due contro il Parma. I bianconeri rompono gli indugi al 42′ del primo tempo con Tongya, ma vengono agguantati al 1′ della ripresa da Stefancic. In dieci minuti i ragazzi di Pedone però mettono al sicuro al punteggio, con Ahamada al 6′ e Da Graca al 16′. Serve solo a riaprire momentaneamente la gara il gol di Casarini al 35′ della ripresa, ma vince la Juve.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Napoli-Juve 1-2, bianconeri a più 16!!!
03.03.2019 22:45 – in: Match Report
+16!!!

Le reti di Pjanic e Emre Can nel primo tempo, il gol di Callejon e il rigore fallito da Insigne Koulibaly. Il San Paolo regala emozioni e un vantaggio ancora più ampio in classifica ai bianconeri
Due gol e un uomo di vantaggio nel primo tempo non bastano alla Juve per vivere una serata tranquilla, del resto al San Paolo sarebbe assurdo crederlo possibile, ma sono sufficienti a dare un altro scossone alla classifica e al campionato. Quanto seminato dai bianconeri nella prima frazione di gara è comunque sufficiente per portare a casa i tre punti: nella ripresa viene ristabilita la parità degli uomini in campo, quando l’espulsione di Pjanic  pareggia quella di Meret, mentre sul tabellone il vantaggio bianconero si assottiglia ma non svanisce, perché dopo il gol di Callejon, Insigne fallisce il rigore del possibile pareggio. E la Juve vola così a 72 punti, più sedici sul Napoli. Se non è una sentenza, poco ci manca.
ROSSO A MERET, PJANIC NON PERDONA
La gara è subito intensa e l’unico momento di pausa è il 13′ minuto, quando   ‘ tutto il San Paolo si ferma per ricordare Davide Astori, scomparso un anno fa. Per il resto è un continuo botta e risposta. Le difese riescono a contenere, ma solo fino al 26’. Fino a quando Ronaldo parte come un razzo e Meret è costretto ad atterrarlo al limite dell’area. È rosso per il portiere ed è punizione dal limite. Ed è sulla mattonella di Pjanic. Quest’anno la Juve ha sfruttato poco i calci piazzati, ma evidentemente aspettava il momento giusto: il destro di Pjanic è una delizia, che Ospina, appena entrato al posto di Milik, riesce solo a sfiorare.
EMRE CAN INCORNA IL RADDOPPIO
Il Napoli è una grande squadra e reagisce immediatamente con un’incursione di Zielinski, che centra il palo con un diagonale dal limite, ma con un uomo in più e con il punteggio dalla sua, la Juve può permettersi di lasciar sfogare gli avversari e aspettare il momento giusto per colpire ancora. Lo fa al 39′, quando il traversone di Bernardeschi trova in area Emre Can, libero di incornare il raddoppio che certifica la superiorità dei bianconeri.
FUORI PJANIC, CALLEJON RIAPRE I GIOCHI
Appena iniziata la ripresa la parità numerica viene ristabilita, perché Pjanic, già ammonito nel primo tempo, rimedia un secondo giallo per un fallo di mano a centrocampo. Il Napoli a questo punto prende l’iniziativa e la Juve gliela concede, arretrando il baricentro e puntando solo sulle ripartenze di Ronaldo, troppo solo per impensierire gli avversari. E dopo un quarto d’ora con il pallone tra i piedi, i partenopei trovano il varco giusto, quando Insigne pesca l’inserimento di Callejon, che arriva sul pallone calciato verso l’area piccola con tempismo perfetto e riapre la partita.
INSIGNE, RIGORE E PALO
Adesso è un assedio. Il Napoli aumenta la pressione e le conclusioni o i cross verso la porta di Szczesny non si contano, quindi Allegri interviene e dopo De Sciglio al posto di Cancelo, richiama Mandzukic e manda in campo Bentancur. La Juve non riesce a scacciare gli avversari dalla propria metà campo e rischia tantissimo quando Rocchi, dopo aver consultato il VAR, concede il rigore per un presunto tocco con un braccio di Alex Sandro sul traversone di Ruiz. Sul dischetto si presenta Insigne, che però angola troppo e centra in pieno il palo. Il Napoli a questo punto si sgonfia e per quanto mantenga la pressione, non riesce più ad arrivare dalle parti di Szczesny. La Juve stringe i denti, rimane in controllo e chiude la partita. E, probabilmente, anche il campionato…
NAPOLI- JUVENTUS 1-2

RETI: Pjanic 28′ pt , Emre Can 39′ pt, Callejon 16′ st
NAPOLI
Meret; Malcuit (1′ st Mertens), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon (33′ st Ounas), Allan, Fabiàn Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik (27′ pt Ospina)
A disposizione: Karnezis, Silva Duarte, Ghoulam, Younes, Luperto, Chiriches, Diawara, Verdi
Allenatore: Ancelotti
JUVENTUS
Szczesny; Cancelo (16′ st De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (40′ st Dybala), Mandzukic (28′ st Bentancur), Ronaldo
A disposizione: Perin, Pinsoglio, Caceres, Barzagli, Rugani, Spinazzola, Kean
Allenatore: Allegri
ARBITRO: Rocchi
ASSISTENTI: Tonolini, Tegoni
QUARTO UFFICIALE: Piccinini
VAR: Irrati, Schenone

AMMONITI: 34′ pt Pjanic, 2′ st Pjanic, 9′ st Cancelo, 32′ st Maksimovic, 38′ st Alex Sandro, 41′ st Koulibaly, 44′ st Bentancur, 44′ st Allan, 46′ st Dybala
ESPULSI: 26′ pt Meret, 2′ st Pjanic.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Risparmia 35 euro sulla maglia Home personalizzata!
03.03.2019 23:00 – in: Serie A
Risparmia 35 euro sulla maglia Home personalizzata!

Acquista la maglia Gara Home e risparmia 35 euro! Personalizzazione nome/numero + Patch Serie A gratuita.
Acquista la maglia Gara Home e risparmia 35 euro*.
Personalizzazione nome/numero + Patch Serie A gratuita.
*Il risparmio di 35€ fa riferimento alla sconto sulla maglia + personalizzazione nome/numero gratuita (15 euro) + patch Serie A gratuita (10 euro).
La promozione è valida fino a lunedì 04/03/2019 23:59 CET. VAI ALLO STORE!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

L’analisi di Mister Allegri
03.03.2019 23:00 – in: Serie A
L’analisi di Mister Allegri

«Siamo stati troppo imprecisi nelle misure dei passaggi, ma questa vittoria è importante, una in meno per lo Scudetto: abbiamo saputo soffrire»
«Vediamo l’aspetto positivo: abbiamo saputo soffrire nei momenti importanti. Ma possiamo e dobbiamo fare meglio».
E’ questa la sintesi dell’analisi di Mister Allegri, al termine di un Napoli-Juve quantomai importante, perché proietta la Juve a +16 sui partenopei. Il tecnico focalizza l’attenzione su quanto poteva essere fatto meglio al San Paolo: «Siamo stati imprecisi nelle misure dei passaggi – spiega – Quando abbiamo giocato, lo abbiamo fatto bene. Dovremo fare meglio tecnicamente e nelle scelte dei passaggi, nelle prossime partite e contro l’Atletico: abbiamo le qualità per giocare con serenità e senza paura. Quella sera, dovremo avere pazienza, lucidità e freddezza: se saremo 0-0 al 70’, non vorrà dire che siamo eliminati, all’andata abbiamo preso 2 gol in 5 minuti»
Uno dei momenti chiave della partita bianconera è stata l’espulsione di Pjanic: «Dovevo sostituirlo prima, perché era a rischio. Dopo l’espulsione, infatti, abbiamo perso un po’ d’ordine e il Napoli è cresciuto, anche spinto dal pubblico. Abbiamo subito un rigore, Insigne lo ha sbagliato e in quel momento la partita si è chiusa: adesso, avendo vinto due scontri diretti, possiamo dire di essere a cinque partite e mezzo dalla vittoria del campionato. Ora ci riposiamo e poi cominciamo a preparare i prossimi appuntamenti».

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Emre Can: «Una vittoria importantissima»
03.03.2019 23:30 – in: Serie A
Emre Can: «Una vittoria importantissima»

«Siamo felici, avremmo potuto fare meglio ma essere a +16 è fondamentale»
«Siamo felici, sappiamo che avremmo potuto fare meglio, ma c’è soddisfazione per questa importantissima vittoria». Così a fine partita Emre Can, autore del gol del 2-0 momentaneo al San Paolo, ai microfoni di Juventus Tv. «La mia miglior partita di questa stagione? Non lo so, io dò il massimo per aiutare la squadra, e sento che piano piano sto arrivando al momento migliore: lavoro per questo».
Il successo di Napoli, fondamentale in chiave Scudetto: «Avere sedici punti di vantaggio è importante, tutti sapevamo prima della partita che avremmo dovuto fare di tutto per vincere. Abbiamo però ancora tante gare davanti a noi, e dobbiamo concentrarci per portarle a casa».         [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

SINTESI CRONACA NAPOLI VS JUVENTUS

Tempo di lettura: < 1 minuto

SINTESI CRONACA NAPOLI VS JUVENTUS

SINTESI CRONACA NAPOLI VS JUVENTUS IL VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS

RETI: Pjanic, Emre Can, Callejon minuti 28, 39 e 61

SINTESI CRONACA NAPOLI VS JUVENTUS

Con questa vittoria i Bianconeri si portano a +16 sul Napoli, con dunque 72 punti, 55 gol fatti e 16 subiti. IL VIDEO DEL MATCH: Highlights Napoli vs Juventus 1-2 03 Marzo 2019

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 5 minuti

CALCIO

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:24 ALLE 23:46 DI DOMENICA 03 MARZO 2019

CALCIO

Gasperini, ripreso discorso campionato
Tecnico Atalanta, gara di spessore contro Fiorentina pericolosa

BERGAMO03 marzo 2019 19:24

– L’Atalanta torna a vincere in campionato e Gian Piero Gasperini promette battaglia sui due fronti: “Abbiamo disputato un’altra partita di spessore dopo la semifinale, con meno errori – esordisce il tecnico nerazzurro -.
Volevamo riprendere il discorso anche col campionato: contro una Fiorentina pericolosa in attacco, l’ultima squadra che ci restava da battere nel mio triennio, ci voleva una prestazione straordinaria”. Plauso ai protagonisti in campo: “Gomez e Ilicic sono simbolo di una vittoria costruita sulla qualità. Il Papu ha collezionato un’altra partita straordinaria: con lui e Josip in gran spolvero, gli altri possono fare poco per contrastarci”.

Pioli, troppi errori Fiorentina”Loro bravi ma ci abbiamo messo del nostro per aiutarli”

BERGAMO03 marzo 201921:46

– Stefano Pioli ha appunti da muovere alla Fiorentina per il ko a Bergamo: “Nel calcio esistono gli errori individuali, ma l’organizzazione di squadra deve sapervi sopperire. Sul primo gol, con Gomez a saltare Milenkovic a metà campo, dovevano trovare correttivi. Sul secondo sono stati scaltri loro a battere la punizione velocemente”. L’allenatore viola spiega il perché del 3-4-3 iper-offensivo: “Ho pensato la formazione per togliere all’Atalanta la gestione della partita e avere maggiore aggressività. Il primo tempo è stato buono e abbiamo avuto le nostre occasioni, vedi Chiesa per il 2-0 e Laurini per 2-1, ma gli errori dietro sono troppi, come il gol presi”. Onore al merito dei vincitori “Gomez e Ilicic sono giocatori di classe che saltano sempre l’uomo, non a caso i nerazzurri sono la squadra che effettua più dribbling. Ma noi ci abbiamo messo del nostro nell’agevolarli”.

Doppietta Morata fa vincere l’AtleticoBiancorossi vincono in casa Real Sociedad,’prove’ per martedì 12

03 marzo 201921:59

– Due gol, entrambi di testa, di Alvaro Morata nel giro di tre minuti regalano all’Atletico Madrid il successo sul campo della Real Sociedad e quindi la quarta vittoria consecutiva. Pensando alla sfida di Champions di martedì 12 a Torino contro la Juventus, Diego Pablo Simeone può quindi sorridere, nonostante un problema fisico occorso a Filipe Luis che ora tiene in pensiero il tecnico in vista del match in Europa. Il tecnico dei ‘Colchoneros’ ha provato la squadra che potrebbe schierare a Torino, con Lemar e Morata al posto degli squalificati di Champions Partey e Diego Costa, entrambi in panchina e che dovrebbero essere impiegati sabato prossimo contro il Leganes.
Da notare che il successo di oggi dell’Atletico assume ancora più valore se si considera che la Real Sociedad era imbattuta da dieci turni.

Serie A: Napoli-Juventus 1-2Bianconeri volano a +16, pratica scudetto sembra archiviata

03 marzo 201922:36

– La Juventus soffre ma vince 2-1 a Napoli salendo a +16 sugli unici inseguitori e chiude definitivamente la pratica scudetto. La sfida tra la prima e la seconda al San Paolo viene instradata al 25′ da un erroraccio di Malcuit che lancia verso la propria porta Cristiano Ronaldo, Meret lo affronta facendolo cadere, viene espulso, e sulla seguente punizione Pjanic infila l’appena entrato Ospina. In inferiorità, il Napoli coglie un palo con Zielinski e sfiora ancora il gol, ma la Juve raddoppia al 39′ con Emre Can. Nella ripresa, Pjanic già ammonito si fa espellere per fallo di mano e il Napoli tenta la rimonta. Callejon centra la porta al 16′ ma il lungo assedio successivo non porta altre reti per la squadra di Ancelotti, anche perchè al 40′ Insigne spreca sul palo un rigore assegnato dalla Var.

Balotelli, celebra gol in diretta socialSupermario segna, si fa passare smartphone e posta l’esultanza

03 marzo 201922:40

– Mario Balotelli ne fa un’altra delle sue.
Impegnato con la maglia n.9 del Marsiglia nella sfida contro il St. Etienne, Supermario va in gol già al 12′, con un tiro di destro da posizione ravvicinata e palla indirizzata nell’angolino in basso a destra del portiere. Poi, e qui sta l’incredibile, si fa passare il proprio smartphone, che aveva affidato a un componente dello staff del Marsiglia, e dal suo profilo Instagram fa partire in diretta una story per celebrare l’esultanza con i compagni di squadra. E inutile dire che questa ‘balotellata’ sta già diventando virale.
Derby Liverpool senza reti, Man City +1Salah e compagni a secco con Everton, non più in vetta Premier

LIVERPOOL03 marzo 201919:29

– Il derby di Liverpool tra l’Everton e i Reds finisce 0-0, così la squadra di Klopp non riesce a rispondere al successo di ieri del Manchester City e perde la vetta della classifica di Premier League. Gli uomini di Pep Guardiola hanno ora un vantaggio di un punto su Salah e compagni. Proprio l’egiziano ex Roma è stato autore dell’azione più pericolosa, forse l’unica, del Liverpool mentre per l’Everton c’è da segnalare una conclusione di Calvert-Lewin che ha costretto Alisson a una parata non facile. Inutile l’assalto dei Reds nei minuti finale, la sfida della Merseyside finisce senza reti.

Serie A: Atalanta-Fiorentina 3-1Muriel illude i viola, Ilicic, Gomez e Gosens la ribaltano

BERGAMO03 marzo 201920:16

– Atalanta batte Fiorentina 3-1 in un posticipo della 26/a giornata di serie A. Dopo due ko in campionato e il pari in Coppa a Firenze, la squadra di Gasperini mette stavolta in riga i viola, pure andati in vantaggio in apertura con una prodezza di Muriel. Ilicic e Gomez intorno alla mezz’ora ribaltano il risultato, mettendo le basi per un successo che Gosens certifica nella ripresa per il 3-1 finale.
Chiesa lotta fino all’ultimo, ma anche la traversa gli dice no e così la Fiorentina scivola a -5 dalla zona Europa. –

Allegri, per titolo manca la matematica
“Stasera dovevamo far meglio. Futuro? Io contento di stare qui”

03 marzo 201923:33

– “Siamo a +16 e in vantaggio negli scontri diretto. Indubbiamente è un vantaggio importante ma per la certezza matematica bisogna aspettare”. Così l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, dopo la vittoria a Napoli e il balzo forse decisivo in classifica. Il tecnico ha ammesso che la sua squadra nella ripresa ha molto sofferto, spiegando che “dopo l’espulsione di Pjanic, che avrei dovuto togliere alla prima ammonizione, abbiamo perso ordine. Loro invece hanno avuto forza, lo stadio li ha spinti e noi ci siamo troppo abbassati.
Di sicuro dovevamo fare meglio per lucidità e tecnica di passaggio”. “Il mio futuro? Quando il presidente vorrà ne parleremo, sono contento di rimanere alla Juve ma vedremo.
Dobbiamo essere in due a dire di sì per andare avanti. Intanto concentriamoci sulle prossime partite. Intanto battiamo l’Udinese per prepararci al meglio per l’Atletico”.

Ancelotti, rosso Meret? Caso controversoTecnico Napoli, arbitro doveva vederlo alla Var (NOTA DELLA REDAZIONE E DI MAURIZIO BARRA): infatti c’è stato il check e l’arbitro è’ andato a vedere il VAR. Inoltre, secondo me dire che il portiere Partenopeo non tocca Ronaldo è grossa. Poi, che dire invece del fallo su Dybala? Poi che dire ancora del rigore dato allo stesso Napoli, assai dubbio, che hanno pensato di sbagliare da soli? Ed ancora: che esempio fantastico di sportività, non restituire palla alla Juve e chi ha visto il match ben lo sa. FINE NOTA DELLA REDAZIONE E QUINDI DI MAURIZIO BARRA CHE è IL PROPRIETARIO DI QUESTO SITO).

03 marzo 201923:34

– “Meret-Ronaldo? E’ un episodio molto controverso. Di sicuro non l’ha preso, ci può essere la cosa del tentativo. Non è così chiaro questo rosso diretto, non è detto che Cristiano arrivasse sul pallone. Mi sembra esagerato il rosso perché è controverso, c’è la Var e l’arbitro doveva rivederlo. Certo ha condizionato la partita perchè ci siamo ritrovati sotto 2-0”. Queste le parole del tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, sull’episodio-chiave della sfida con la Juventus. Il tecnico ha espresso rammarico per la rete subita nella successiva punizione: “Zielinski non salta sul tiro di Pjanic, lì doveva esserci Milik che ho cambiato dopo l’espulsione. L’ho tolto con una decisione rapida, non c’era tempo di fare riunioni. Comunque volevo avere una squadra compatta con difesa e centrocampo completi. Il penalty sbagliato da Insigne? E’ lui il rigorista designato”. “Io non ho rimpianti per la stagione potevamo fare qualcosa in più sì, ma la Juventus ha un ruolino impressionante”.

[print-me title=”STAMPA”]