Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 7 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:09 DI VENERDì 26 APRILE 2019

ALLE 06:18 DI SABATO 27 APRILE 2019

SPORT

Woods, due anni fa non camminavo…
Californiano torna su impresa Masters, mi ricorda quella del ’97

26 aprile 2019 11:09

– “Fino a due anni fa non riuscivo neanche a camminare. E ora sono tornato a vincere per la quinta volta in carriera il Masters”. Tiger Woods negli Stati Uniti torna a parlare del successo show ad Augusta, arrivato 14 anni dopo l’ultima volta. “Ho sempre pensato fosse un’impresa alla portata – le rivelazioni del californiano – ma quello che mi è successo in questi anni non è stato facile da superare”. Con 15 successi Major, “Big Cat” ora punta al record di Jack Nicklaus, fermo a 18. “All’Orso d’oro è servita un’intera carriera per raggiungere un primato unico. Ora so di avere delle possibilità per provare a superarlo, ma non sarà facile”. “La vittoria di quest’anno mi ricorda un po’ la prima nel 1997. Ci è voluto del tempo per capire quanto fatto. So che sembrerà noioso ma in questi giorni sono stato a casa, ho accompagnato i bambini a scuola e partecipato a delle cene con amici”.
Ciclismo: domenica la Liegi, Nibali e Modolo ci provanoAnche Bettiol sogna dopo Fiandre. Attenti a Valverde e Fuglsang

26 aprile 201921:41

L’Italia sogna a Liegi. Domenica infatti si disputa l’edizione numero 105 della Liegi-Bastogne-Liegi, classica che chiude il trittico delle Ardenne. L’Italia ha vinto la ‘Doyenne’, come viene chiamata, dodici volte, l’ultima nel 2007, quando Danilo Di Luca si impose davanti ad Alejandro Valverde. Il digiuno dura quindi da dodici anni e potrebbe essere arrivato il momento d’interromperlo visto che c’è un tris di corridori che fanno sognare i tifosi italiani.Vincenzo Nibali arriva in Belgio con il viatico di un ottimo ‘Tour of the Alps’, durante il quale si è messo più volte in evidenza, con raffiche di attacchi in salita, chiudendo al terzo posto nella classifica finale. Si sente quindi in grado di far sua quella corsa che gli è sfuggita nel 2012, quando venne beffato da Maxim Iglinskiy. Dovrà però inventare, visti i cambiamenti del percorso, attacchi anche da lontano cercando di sorprendere rivali del calibro di Alaphilippe, in forma smagliante, Valverde e Fuglsang, che in queste settimane hanno fatto di vedere di quale pasta siano fatti. Il punto ideale per un attacco sembra quello tra Col du Maquisard (3 chilometri al 5%) e Côte de la Redoute (2 km all’8,9%), a circa 40 chilometri dall’arrivo. “La Liegi è una corsa che non dà tregua – spiega lo Squalo -, e a me manca il confronto con gli altri, quelli che hanno fatto le classiche. Però il morale è alto perché la gamba gira bene”.La pattuglia italiana (in tutto 16 ciclisti) può contare anche su Alberto Bettiol, vincitore del Fiandre, e Davide Formolo. Il primo cercherà di lasciare il segno anche nelle Ardenne e proverà anche lui ad attaccare da lontano, mentre Formolo, due anni fa settimo e sempre protagonista nelle precedenti partecipazioni a questa gara, questa volta potrà correre per se stesso e non al servizio del compagno tedesco Maximilian Schachmann come ha fatto alla Freccia Vallone. Lo conforta anche il ritorno alla vittoria, avvenuto in una tappa del giro di Catalogna: il 26enne veronese mancava all’appuntamento con il gradino più alto del podio da quattro anni e ora vorrebbe concedersi un bis quasi immediato, nonostante una concorrenza molto qualificata.
Detto che cercheranno di farsi largo tra i migliori anche Diego Ulissi, Enrico Gasparotto e Alessandro De Marchi, non rimane che attendere domenica e una classica in cui lo spettacolo è sempre assicurato. Non potrebbe essere altrimenti, vista anche la presenza di outsider di lusso come Wellens, Lambrecht, l’ex iridato Kwiatowski e il rientrante Van Avermaet, oro olimpico a Rio.

SPORT

Baku: tombino ‘rialzato’, Fp1 annullata
Incidente alla Williams dopo neanche 15′, pilota illeso

26 aprile 201911:58

– La prima sessione di prove libere della Formula 1 per il Gp dell’Azebaigian è stata sospesa dopo nemmeno un quarto d’ora e quindi definitivamente annullata a causa di un tombino lievemente rialzato al centro della pista che ha causato gravi danni alla Williams di George Russel. La monoposto è stata seriamente danneggiata e i commissari hanno deciso di annullare la Fp1 per consentire i lavori di ripristino in sicurezza del punto dell’incidente. Russel non ha subito danni, al contrario della sua Williams che ha avuto il sottoscocca devastato e potrebbe non essere riparata in tempo per la seconda sessione di libere. Al momento dell’incidente, il miglior tempo era stato fatto segnare dalla Ferrari di Charles Leclerc, con 1’48”343.
Baku: Hamilton, io guardo Trono di SpadeProve sospese in Azerbaigian, iridato ne approfitta per serie Tv

OMA26 aprile 201915:1

– “Com’è possibile che non abbiano sigillato e controllato tutti i tombini… Almeno questo mi darà un po’ di tempo in più per mettermi in pari con ‘Il trono di Spade'”. Con questo post sui suoi social il campione del mondo Lewis Hamilton commenta l’annullamento della prima sessione di prove libere del Gp dell’Azerbaigian a Baku, dopo i danni causati da un tombino rialzato alla Williams di George Russell.
Così l’iridato britannico ha preferito dedicarsi alla sua serie Tv preferita.
Ippica: a Napoli torna il Lotteria, n.70Vitruvio,Urlo dei Venti e Bel Avis teste di serie delle batterie

NAPOLI26 aprile 201916:21

– Sono Vitruvio, Urlo dei Venti e Bel Avis, i primi due tra i cavalli indigeni più forti, e il terzo, indiscusso campione francese, le teste di serie delle tre batterie sorteggiate oggi e che danno ufficialmente il via all’avvicinamento al Gran Premio Lotteria di Agnano 2019, il 70mo della storia, in programma l’1 maggio. Oltre alle teste di serie, nelle tre batterie ci sono nell’ordine Tessy D’Ete, Disco Volante e Timone Ek, oltre a Abydos du Vivier e Arazi Bobo nel ruolo di terzi incomodi, e due elementi in chiara ascesa come Vernissage Grif e Vivid Wise As. La citazione è d’obbligo anche per la veloce Ua Huka, vincitrice del Campili con cui ha guadagnato l’accesso al gran premio, che con Pantera Del Pino e Sonia, rappresentano le tre carte di René Legati. Oltre ai cavalli, l’attenziome sarà quest’anno anche sul driver francese Jean Michel Bazire, una leggenda dell’ippica mondiale che, a Napoli, riceverà uno speciale premio alla carriera da parte dell’Amministrazione Comunale.
Ciclismo: Pozzovivo operato,ora il GiroAtleta Bahrein Merida caduto in Freccia Vallone. Al Giro ci sarà

CROTONE26 aprile 201917:34

– Domenico Pozzovivo, il ciclista lucano della Bahrein Merida che era caduto mercoledì scorso durante la Freccia Vallone, é stato operato a Crotone nella “Calabrodental”, la clinica odontoiatrica specializzata in interventi maxillofacciali.
L’operazione é durata meno di un’ora ed é stata effettuata, in anestesia locale, dal dott. Massimiliano Amantea, che ha ridotto la frattura nasale ed effettuato la ricostruzione dentaria.
Pozzovivo, che a causa delle conseguenze della caduta ha dovuto saltare il ‘Tour of the Alps’, tornerà a breve a fianco del suo capitano, Vincenzo Nibali, per proseguire la preparazione in vista del Giro d’Italia.
Ciclismo: Sivakov vince ‘Tour of Alps’Ancora bene Nibali, 7/o in tappa oggi conquistata da Masnada

‘arte a Zurigo.Read

Il bergamasco Fausto Masnada, portacolori della Androni Giocattoli-Sidermec, ha vinto la 5/a e ultima tappa del ‘Tour of the Alps’, Caldaro-Bolzano di 147.8 km. Al secondo posto, staccato di 7 secondi, si è piazzato il colombiano Carlos Quintero, terzo a 1’31” il bolognese della Selle Italia Simone Velasco. Settimo Vincenzo Nibali a 2’14” dal vincitore di oggi.
Lo stesso Nibali si è piazzato al terzo posto della classifica generale finale, in cui si è imposto il russo Pavel Sivakov (Team Sky) davanti al vincitore della tappa di ieri, il britannico Tao Geoghegan Hart, staccato di 27″.
F1: Baku, seconde libere a LeclercUn tombino saltato danneggia Williams di Russell, bene Vettel

26 aprile 201920:37

In un venerdì alquanto bizzarro sul circuito di Baku sono le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel a dettare il ritmo nella seconda sessione di prove libere del gran premio dell’Azerbaigian, quarta prova del mondiale di formula uno. Le prime libere, quelle della mattina, in realtà sono durate appena 12 minuti, e sono state prima sospese e poi annullate per colpa di un tombino saltato al passaggio della Ferrari di Leclerc e che poi ha danneggiato pesantemente la Williams di George Russell.Per la monoposto britannica telaio da sostituire e pilota per regolamento costretto a dare forfait fino a domani quando tornerà in pista in tempo per le terze libere e le qualifiche. Prima dell’incidente del tombino erano stati segnati solo sue tempi, quelli delle Ferrari di Leclerc e Vettel che poi, nella seconda sessione di prove – cominciata regolarmente dopo i controlli fatti dagli addetti al circuito su tutti i 300 tombini presenti sull’asfalto di Baku – hanno confermato di essere sulla strada giusta dopo il passo falso del gran premio di Cina.D’altra parte il gran premio dell’Azerbaigian è una sorta di banco di prova per la casa di Maranello chiamata a colmare il gap con le Mercedes (57 punti nella classifica costruttori, 31 e 32 in quella piloti). Leclerc e Vettel hanno iniziato la sessione con gomme medie per passare poi alla mescola più morbida. In questa configurazione entrambi hanno ottenuto i migliori tempi rispettivamente in 1’42″872 e 1’43″196.A fine sessione la SF90 hanno occupato le prime due posizioni della classifica seguiti dalla Mercedes di Lewis Hamilton e dalla Red Bull di Max Verstappen. Anche le seconde libere sono state condizionate da alcuni incidenti e due bandire rosse causate prima da Stroll e poi da Kvyat (che oggi ha compiuto 25 anni) che hanno divelto le sospensioni contro i muretti di Baku, con Leclerc sfiora soltanto il muro. Le difficoltà del tracciato cittadino di Baku sono emerse in modo chiaro. Pista sporca ma anche gli spazi stretti da percorrere ad alta velocità hanno rappresentato un’insidia.

Atp Budapest: Berrettini in semifinaleIl romano batte in tre set l’ungherese Cuevas

– L’azzurro Matteo Berrettini si è qualificato per la semifinale del torneo Atp di Budapest, battendo in tre set (6-3, 1-6, 6-3) l’uruguaiano Pablo Cuevas. Domani il 23enne romano affronterà il vincente della sfida tra il georgiano Nikoloz Basilashvili, quarta testa di serie del torneo, ed il serbo Laslo Djere.
Universiadi, al Comicon prova tiro arcoLe finali saranno disputate in Piazza Carlo III a Caserta

NAPOLI26 aprile 2019

– L’Universiade in attesa della manifestazione di luglio si presenta ai giovani del Comicon che in questi giorni stanno affollando gli spazi della Mostra d’Oltremare di Napoli. Ai desk informativi tante le richieste per avere informazioni sull’evento e ricevere in omaggio i gadget della manifestazione. E tra le discipline sportive che saranno di scena all’Universiade, grazie alla collaborazione con alcune federazioni, ha fatto registrare il pienone il tiro con l’arco, con migliaia di persone che si sono messe alla prova con frecce e mirino appositamente allestiti all’interno del Comicon.
Il tiro con l’arco sarà protagonista all’Universiade ad Avellino, con le gare disputate sul campo A dello stadio Partenio, mentre gli allenamenti si terranno sul campo B. Le finali saranno invece disputate in Piazza Carlo III a Caserta, a pochi metri dal suggestivo scenario della Reggia.
Rally Italia Talent, via iscrizioni 2020Dal 29 aprile online con tassa ridotta per prime mille adesioni

26 aprile 201920:02

– Il Rally Italia Talent targato Suzuki è già qui. A pochi giorni dalla finale della sesta edizione, il Grande Fratello dei motori edizione 2020 sta già per ripartire con le iscrizioni che prenderanno il via da lunedì 29 aprile online in homepage sul sito http://www.rallyitaliatalent.it per la settima edizione: l’ormai celebre format che si avvale della strategica partnership dell’Automobile club d’Italia guidato dal presidente Angelo Sticchi Damiani. Solo per le prime 1.000 adesioni è prevista la tassa ridotta pari a 45 euro rispetto ai 65 euro previsti successivamente. La stagione dell’Aci Rally Italia Talent appena conclusa ha fatto registrare il numero record di 9.299 iscritti: numeri questi che confermano il successo del format creato dal patron Renzo Magnani nel 2014. Con lo slogan #rallypertutti, sono state 7 le Suzuki Swift Sport, gommate Toyo, a disposizione degli iscritti che hanno ottenuto commenti sempre più entusiastici anche in questa Finale.            [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:12 DI VENERDì 19 APRILE 2019

ALLE 11:14 DI SABATO 20 APRILE 2019

SPORT

Jordan, “rimonta Woods al Masters unica”
L’ex stella NBA: “Tiger ha dimostrato di essere un campione”

19 aprile 2019 10:12

– “La più grande rimonta che abbia mai visto”. Per Michael Jordan l’impresa firmata da Tiger Woods nell’ottantatreesima edizione del Masters Tournament di golf è destinata a rimanere negli annali. Soprattutto per com’è maturata, undici anni dopo l’ultimo successo in un major (Us Open 2008) e i tanti problemi che hanno caratterizzato la carriera di “Big Cat”. Che ha pensato anche di smettere. “Io – ha raccontato Jordan – mi sono preso due anni sabbatici dalla pallacanestro per giocare a baseball. Poi sono tornato in NBA con i Chicago Bulls, anche con buoni risultati. Ma nulla di paragonabile a quanto mostrato da Tiger”. Tra i più grandi cestisti di sempre, Jordan ha ammesso di “essere sì rimasto sorpreso da Woods, ma fino a un certo punto. Non avrei mai immaginato potesse tornare al top a livello fisico, invece lo ha fatto. Ci ha creduto, ha lottato ed ha collezionato un altro risultato incredibile. E’ un grande campione”.
Montecarlo: Sonego fuori a testa altaNei quarti battuto in due set dal serbo Lajovic

19 aprile 201913:28

Lorenzo Sonego esce a testa alta dal torneo di Montecarlo, terzo ‘Masters 1000’ della stagione. Nel match dei quarti di finale che ha aperto il programma sul Centrale il 23enne torinese è stato sconfitto 6-4, 7-5 – in poco più di un’ora e tre quarti di gioco – dal serbo Dusan Lajovic, numero 48 Atp, che a sorpresa aveva eliminato l’austriaco Dominic Thiem, numero 5 del ranking e 4 del seeding.
Universiadi: Cecconello,temo il GiapponeLa pallavolista è sicura, accoglienza Sud valore aggiunto

SALERNO19 aprile 201914:16

– “L’accoglienza e il calore del Sud Italia saranno sicuramente un valore aggiunto per le Universiadi”. Lo dice Agnese Cecconello, pallavolista della P2p Givova Salerno (squadra di A2) in predicato di partecipare alle ‘Olimpiadi universitarie’ in programma dal 3 al 14 luglio in Campania. La 20enne triestina rientra tra le 30 atlete convocate ct dell’Italvolley, Davide Mazzanti per la Nations League femminile. Al termine del collegiale, 14 azzurre faranno la Nations Volley e le altre giocheranno alle Universiadi. “È una gran bella emozione. Sono felicissima – dice Cecconello – e sono molto carica. Voglio cogliere questa occasione e sfruttarla al massimo perché vivrò un ambiente importante come quello della Nazionale, in cui si può imparare tantissimo. Indossare la maglia azzurra è il sogno di qualsiasi giocatrice”. L’Italia, nel gruppo D delle Universiadi, se la vedrà con Usa, Svizzera e Giappone. “Giappone e Stati Uniti sono squadre ben attrezzate che, sicuramente, dovremo tenere d’occhio”.
Doping: nuoto, positivo azzurro VerganiPer cannabis a ‘tricolori’, ha miglior prestazione mondiale 2019

19 aprile 201919:33

Il nuotatore azzurro Andrea Vergani è risultato positivo alla cannabis ad un controllo effettuato da Nado Italia durante i recenti campionati tricolori assoluti. Vergani, che è uno dei talenti emergenti del nuoto italiano, ha conquistato la medaglia di bronzo ai mondiali in vasca corta 2018 e detiene la miglior prestazione mondiale del 2019 sui 50 m. stile libero.
Ciclismo:Bettiol e Gasparotto all’AmstelCorsa della birra apre trittico delle Ardenne.C’è anche Valverde

19 aprile 201917:12

– Ci sarà tanta Italia nella 54/a edizione dell’Amstel Gold Race, in programma il giorno di Pasqua sui 258 chilometri che collegano Maastricht a Valkenburg. La ‘Corsa della birra’ olandese inaugura il trittico delle Ardenne, che proseguirà con la Freccia-Vallone di mercoledì prossimo e la Liegi-Bastogne-Liegi di domenica 28 aprile. Il contingente italiano è il più cospicuo, dall’alto delle sue 23 unità, ed è secondo solo a quello dei belgi, che si presenteranno al via con 37 atleti. Alberto Bettiol, nuovo re delle Fiandre, ed Enrico Gasparotto, saranno i due paladini che guideranno la truppa, anche per il loro stato di grazia, come ha confermato il rendimento nella Freccia del Brabante, dove si sono classificati rispettivamente al sesto e al settimo posto. Gli specialisti per questo tipo di percorso sono soprattutto due: lo spagnolo campione del mondo su strada, Alejandro Valverde, e il francese Julian Alaphilippe, vincitore della Milano-Sanremo.
Tennis: Sharapova forfait a StoccardaAnnuncio amaro nel giorno del 32/o compleanno: “Non sono al top”

19 aprile 201917:21

– Maria Sharapova resta ancora lontano dai campi di gioco. Nel giorno del suo 32/o compleanno, la tennista russa ha annunciato il forfait al torneo di Stoccarda in programma la prossima settimana e vinto per tre volte dalla campionessa. “Sono davvero dispiaciuta, ormai non c’è più abbastanza tempo perché io sia pronta a giocare a Stoccarda – le parole di Sharapova -: sto facendo buoni progressi ma non sono ancora in grado di essere competitiva al massimo livello”. La siberiana ha giocato solo tre tornei nel 2019, raggiungendo i quarti di finale a Shenzhen, gli ottavi agli Australian Open dovendo poi dare forfait al secondo turno a San Pietroburgo la prima settimana di febbraio per il problema alla spalla, che ha richiesto pure un piccolo intervento chirurgico al tendine già ricostruito, con conseguenti forfait a Indian Wells e Miami.
A questo punto è in dubbio la presenza della russa al Mutua Madrid Open, in calendario dal 5 maggio, dove è al momento iscritta.
Tour of Alps: Nibali,test per condizione’Sfida con Froome? Mi aspetto un avversario molto competitivo’

19 aprile 201918:13

– Da lunedì, a Kufstein (Austria), Vincenzo Nibali andrà a caccia del terzo successo (dopo quelli del 2008 e 2013) nel Tour of the Alps di ciclismo, che si concluderà il 26 aprile, poi dirotterà la propria attenzione sul Giro d’Italia. “Sono legato a questa gara – spiega Nibali -.
Devo smaltire i carichi, ma credo di essere a buon punto. Non sono al 100%, ma manca ancora del tempo all’inizio del Giro.
Credo di poter fare bene. Dopo il Tour of the Alps volerò in Belgio per prendere parte alla Liegi-Bastogne-Liegi. Questi percorsi potrebbero rivelarsi ideali anche in vista delle Ardenne”. “La formula del Tour of the Alps, fatta di frazioni brevi ma esigenti dal punto di vista altimetrico, mi piace molto – ha aggiunto Nibali -. D’altronde, anche le grandi corse a tappe si stanno muovendo in questa direzione. In ottica classifica generale, uno dei grandi avversari del due volte campione italiano sarà Chris Froome. “Me lo aspetto competitivo.
Il Tour de France è ancora lontano, ma lui è un grande corridore”.
Ciclismo: è morto il belga SercuE’ stato fra i più grandi pistard. Oro ai Giochi di Tokyo 1964

19 aprile 201921:49

Il mondo del ciclismo è in lutto. E’ morto oggi, all’età di 74 anni, Patrick Sercu, uno dei più grandi pistard della storia, specializzato nelle ‘Sei giorni’.
La notizia della morte del belga, nato il 27 giugno 1944 a Roeselare, fra gli altri, è stata pubblicata sul sito de L’Equipe. A soli 20 anni, Sercu vinse l’oro alle Olimpiadi di Tokyo, nel chilometro da fermo, battendo l’azzurro Vanni Pettenella. E’ stato, inoltre, tre volte iridato nella velocità e ben 11 volte campione europeo Omnium Endurance. In carriera, Sercu ha vinto 88 ‘Sei giorni’: nessuno come lui. Anche nelle prove su strada, il belga è stato grande protagonista negli anni ’60 e ’70: al Giro d’Italia ha ottenuto 13 successi di tappa ai quali vanno aggiunte sei frazioni al Tour de France, dove nel 1974 si aggiudicò anche la classifica a punti. Su strada conta, inoltre, un successo nella Kuurne-Bruxelles-Kuurne e il ruolo da protagonista assoluto in numerossime volate al cardiopalmo, molte delle quali vinte nettamente.
Tennis: Montecarlo, Nadal in semifinaleBattuto Pella, lo spagnolo n.2 al mondo difende il titolo

19 aprile 201919:24

– Rafa Nadal avanza al torneo di Montecarlo. Il maiorchino, numero due della classifica mondiale e campione in carica, ha conquistato la 14esima semifinale nel Principato, battendo l’argentino Guido Pella con il punteggio di 7-6(1) 6-3.
Tennis: Montecarlo,Fognini in semifinaleL’azzurro avanza in tre set, prossimo avversario Nadal

19 aprile 201920:53

– Rimonta-show di Fabio Fognini che vola in semifinale nel torneo di Montecarlo, che si disputa sulla terra rossa. L’azzurro del tennis ha battuto il, croato Borna Coric in tre set, dopo aver perso il primo, con il punteggio di 1-6, 6-3, 6-2. Nel prossimo turno, il ligure se la vedrà contro lo spagnolo Rafa Nadal.
Fognini show a Montecarlo, rivede la semifinale Azzurro batte Coric e ora trova Nadal. Fuori a sorpresa Djokovic

19 aprile 201921:08

Fabio Fognini si prende la scena al torneo di Montecarlo. Il tennista ligure, fin qui abbastanza deludente, dopo sei anni torna in semifinale sulla terra rossa del Principato, battendo in rimonta il croato Borna Coric (n.13 Atp) con il punteggio di 1-6, 6-3, 6-2: una vittoria che vale a Fognini il rientro nella top 15 mondiale e la leadership azzurra, scavalcando Cecchinato. Prossimo avversario durissimo per il ligure: in semifinale si troverà di fronte Rafa Nadal. Fabio, che nel Principato aveva già raggiunto le semifinali nel 2013 – quando fu fermato solo da Djokovic -, troverà dall’altra parte della rete lo spagnolo, 11 volte trionfatore a Montecarlo e re indiscusso della terra battuta. Il 32enne Mancino di Manacor è in vantaggio per 11-3 nei precedenti, ma due dei tre successi dell’azzurro sono arrivati proprio sul ‘rosso’. Nadal ha conquistato la sua 14/a semifinale a Montecarlo, battendo l’argentino Guido Pella 7-6(1) 6-3 .Ma la giornata monegasca ha regalato anche l’uscita a sorpresa di Novak Djokovic che si ferma ai quarti, costretto a inchinarsi a Daniil Medveded. Il 22enne russo mette a segno l’impresa e conquista sua prima semifinale in un Masters 1000. Il moscovita, n.14 della classifica Atp, ha battuto il leader mondiale in tre set col punteggio di 6-3, 4-6, 6-2, in 2h20′ di gioco. E come prossimo avversario troverà l’altro serbo Dusan Lajovic, n.48 del ranking, pure lui alla prima semifinale in un “1000”, già battuto lo scorso anno a Mosca negli ottavi. Ed è proprio per mano di Lajovic che si è interrotto il cammino di Lorenzo Sonego: il piemontese numero 96 del ranking, dopo l’exploit, ha dovuto cedere al serbo in due set (6-4, 7-5). Per Sonego resta la soddisfazione di una settimana da incorniciare: dopo essersi qualificato, si è imposto nel derby azzurro al primo turno contro Andreas Seppi, ha eliminato il russo Karen Khachanov, ha sconfitto agli ottavi il britannico Cameron Norrie. Il piemontese, grazie a questo risultato ha la possibilità di entrare per la prima volta in carriera tra i primi settanta del ranking.          [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:32 DI MERCOLEDì 17 APRILE 2019

ALLE 10:14 DI GIOVEDì 18 APRILE 2019

SPORT

Golf: Zurich Classic,tanti big sul green
Torneo a coppie: i fratelli Koepka sfidano Garcia e Fleetwood

17 aprile 2019 09:32

– Jon Rahm al fianco di Ryan Palmer. E, ancora: i fratelli Koepka, Brooks e Chase, contro due big come Sergio Garcia e Tommy Fleetwood.
Coppie d’assi nello Zurich Classic di golf, torneo del PGA Tour in programma dal 25 al 28 aprile sul percorso del TPC Louisiana di New Orleans. Per il terzo anno consecutivo i giocatori saranno raggruppati a coppie. Nel field tanti protagonisti internazionali del green, tra questi pure il duo Jason Day-Adam Scott.
Nba: Belinelli non basta, San Antonio KoDenver pareggia serie con Spurs. OKC ancora sotto con Portland

17 aprile 201915:49

Un Marco Belinelli non particolarmente ispirato, e autore di soli 8 punti, è il simbolo dei San Antonio Spurs battuti 114-105 sul campo dei Denver Nuggets, dove avevano vinto gara-uno della serie valida per il primo turno dei playoff Nba. I Nuggets hanno vinto rimontando da un parziale di -19 e alla fine sono stati decisivi Jokic, in doppia doppia con 21 punti e 13 rimbalzi, Murray, 24 punti, e Harris 23. A San Antonio non è bastato avere tre uomini in doppia cifra, con De Rozan che ne ha segnati 31, Aldridge (24) e White (17).
Cade ancora Oklahoma City contro i Portland Trail, Blazers, che vincono 114-94 e sono avanti 2-0 nella serie. Decisivi McCollum e Lillard, autori rispettivamente di 33 e 29 punti. Per i Thunder è l’11/a sconfitta esterna consecutiva nei playoff.
A Toronto i Raptors ‘asfaltano’ gli Orlando Magic, che li avevano battuti a sorpresa in gara-uno, imponendosi per 111-82.
Protagonista assoluto del match è Kawhi Leonard, con 37 punti in 33′ di presenza in campo.
Golf: RBC Heritage, Molinari riparteAzzurro nel South Carolina sfida il leader mondiale Johnson

17 aprile 201910:36

– L’RBC Heritage per cancellare la delusione Masters. Francesco Molinari riparte dal South Carolina con la consapevolezza di aver perso una grande chance ad Augusta, e la certezza di essere ormai entrato nell’élite del golf mondiale. Nel torneo del PGA Tour (18-21 aprile) il campione italiano affronterà Dustin Johnson, numero 1 del world ranking, per conquistare un titolo vinto, nel 2018, dal giapponese Satoshi Kodaira. Sul percorso dell’Harbour Town Link Golf Course (par 71) di Hilton Head Island, l’azzurro sarà uno dei grandi favoriti. Giocherà i primi due round con gli americani Jordan Spieth e Webb Simpson, tra i pretendenti alla vittoria. Il Field è di ottimo livello anche per la presenza di gente del calibro di Bryson DeChambeau, Xander Schauffele, Tommy Fleetwood, Ian Poulter, Matthew Fitzpatrick, Jim Furyk, Matt Kuchar e Alex Noren, tutti sicuri protagonisti. ‘Chicco’ Molinari, reduce dal quinto posto al Masters con il trionfo sfumato solo nelle ultime buche, ha un’occasione immediata per ripartire.
Notre-Dame, la ‘Marsigliese’ sabato sui campi italiani di basketFip accoglie proposta Lega per turno campionato 20 aprile

17 aprile 201916:32

Il Presidente della Federbasket, Giovanni Petrucci, apprezzando l’iniziativa adottata dalla LegaBasket, ha deciso di far suonare le note della Marsigliese anche nel turno di campionato di Lega nazionale e di Lega femminile che si giocherà sabato 20 aprile. La decisione “in segno di solidarietà al popolo francese per l’incendio che nei giorni scorsi ha colpito la cattedrale di Notre Dame – si legge nella nota della Fip e della LegaBasket – simbolo di orgoglio e identificazione della intera nazione francese ma anche per tutto il resto del mondo che l’ha sempre considerata come patrimonio della umanità”.
“Costituire Ente di Promozione Sportiva”Proposta di Andrea Di Maso, presidente di ‘Cuore nazionale’

17 aprile 201912:38

– “Da domani ci metteremo al lavoro per costituire un Ente di Promozione Sportiva”: lo ha annunciato Andrea Di Maso, Presidente di Cuore Nazionale, nel convegno “Mettiamoci in gioco per il futuro dello Sport”, svoltosi al Palazzo delle Federazioni del Coni. Al dibattito hanno partecipato numerosi personaggi del mondo dello sport e della politica, tutti convinti di voler aderire alle iniziative di Cuore Nazionale ed Associazione S.Anna che hanno sottoscritto un Patto programmatico affinche’ lo sport sia reale strumento di intervento sociale. Aldo Rossi Merighi, presidente S.Anna, ha anticipato che sta lavorando sul tema del collezionismo: presenterà alla Camera una proposta che introdurrà l’istituzione di un Fondo che lo tuteli. Tra gli intervenuti, Andrea De Priamo, Massimiliano Maselli, Mauro Grimaldi, Riccardo Pedrizzi, Massimo Castracane, Armando Forgione, Marco Palagiano, Sandro Corapi.
Tennis, a Montecarlo forfait Simon, anche Fognini agli ottavi Tennista francese out per un problema alla schiena

17 aprile 201912:54

Tutto facile per Fabio Fognini nel secondo turno del Rolex Monte-Carlo Masters: il 31enne di Arma di Taggia, numero 18 del ranking mondiale e 13esimo favorito del seeding approda agli ottavi di finale senza nemmeno giocare grazie al forfait del suo avversario, il francese Gilles Simon fermato da un problema alla schiena.
Pellegrini, obiettivo più grande TokyoNuotatrice a Radio Capital “mia erede sui 200sl non ancora nata”

17 aprile 201915:48

Fuori dalla tv, dentro la vasca.
Federica Pellegrini si racconta a Circo Massimo, su Radio Capital, dopo aver concluso la sua prima stagione da giudice di Italia’s Got Talent ed essere rientrata in vasca: “Ora sono nel pieno degli allenamenti, a Livigno: mattina in acqua e pomeriggio in palestra o ancora in acqua”, spiega Pellegrini, che ha già in testa la road map dei prossimi mesi: “A maggio ci saranno tantissimi meeting italiani, poi a fine giugno il Settecolli di Roma e da lì a tre settimane si parte per i mondiali in Corea”. Ma l’obiettivo più grande resta la qualificazione a Tokyo 2020. Dopo l’oro iridato di Budapest la veneta racconta di aver “concluso tutti i miei alti obiettivi.
Dopodiché ho deciso comunque di andare avanti per cercare la qualifica alla quinta Olimpiade”. In giro c’è un’erede? “A livello internazionale lo è stata forse la Ledecky ma lei non è propriamente una duecentista. A livello italiano nei 200 un’altra Federica non è ancora nata”.
Coni firma intesa con ministero AmbienteCosta, ‘Giorno storico, oggi è porta verde su nostro Paese’

17 aprile 201913:49

– Lotta all’uso della plastica, formazione atleti e dipendenti sullo sviluppo sostenibile in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030, nuovi eventi concepiti green-friendly: la svolta verde dello sport italiano parte da oggi, con la firma del protocollo d’intesa tra Coni, Sport e Salute e il ministero dell’Ambiente. Presenti Giovanni Malagò, l’ad di Sport e Salute Alberto Miglietta e il ministro dell’Ambiente Sergio Costa. “Per me è un giorno importante, quasi storico – ha detto Costa – Questo protocollo ha dentro tanta sostanza, è stato costruito in vari mesi: noi come ministero ci abbiamo messo know how e saremo gli assistenti tecnici del Coni. Ci crediamo fino in fondo”. “Questo protocollo è estremamente importante – ha aggiunto Malagò – tutte le persone che fanno parte del nostro mondo sono attente a questo tema e ognuno si sta attrezzando: sport e ambiente non corrono neanche su binari paralleli ma sono mondi sovrapposti. Lasciamo a chi verrà dopo di noi un meraviglioso protocollo”.
Tennis: Montecarlo, Nadal agli ottaviIl maiorchino batte Agut 6-1 6-1

17 aprile 201916:54

– Esordio vincente per Rafael Nadal al torneo di Montecarlo: lo spagnolo, numero 2 del ranking mondiale e del seeding, nonché campione in carica, si è qualificato per gli ottavi di finale superando Bautista Agut con un perentorio 6-1 6-1 in un’ora e un quarto di gioco. Agli ottavi Nadal affronterà il vincente del match fra il bulgaro Grigor Dimitrov e il tedesco Jan-Lennard Struff.

SPORT

Rally Italia Talent 2019 al gran finale
80 piloti in pista ad Adria per titolo campioni 6/a edizione

17 aprile 201917:45

– E’ l’ora del gran finale per il Rally Italia Talent targato Suzuki. Dopo 9 selezioni regionali ed una semifinale, da domani andrà in scena l’ultimo atto della 6/a edizione del Grande Fratello dei motori all’Adria International Raceway (RO). Saranno 80 tra piloti e navigatori a sfidarsi fino a sabato 20 aprile con in palio prestigiosi premi: la partecipazione gratuita ad 1 rally titolato Aci Sport per ciascuna delle 7 categorie. Per la prima volta in finale anche 6 Under 16 nella categoria Young che riceveranno preziosi consigli sulla sicurezza stradale. Edizione 2019 che ha riscosso un successo di iscritti senza precedenti (9.300) a conferma della riuscita del format ideato dal patron Renzo Magnani nel 2014.
Con lo slogan #rallypertutti, saranno 7 le Suzuki Swift Sport, gommate Toyo in pista, mentre grande interesse ha suscitato la partnership con Generali Italia e l’impegno dell’Aci del presidente Sticchi Damiani. Le iscrizioni per il 2020 si apriranno a fine aprile su http://www.rallyitaliatalent.it.
Universiadi: murales di Jorit per NapoliRappresenterà i volti di cinque atleti di punta della Campania

17 aprile 201920:30

– La 30/a Universiade lascerà il segno anche con il murale che l’artista Jorit Ciro Cerullo (in arte Jorit Agoch) realizzerà presso il Centro Direzionale di Napoli.
Una raffigurazione dei volti di cinque atleti di punta della Campania che sono espressione di ciascuna provincia: Patrizio Oliva per Napoli, Nando De Napoli per Avellino, Carmelo Imbriani per Benevento, Antonietta De Martino per Salerno, Nando Gentile per Caserta, vere e proprie icone dello sport campano.
Oggi la firma della collaborazione tra il Commissario straordinario Gianluca Basile e l’artista Jorit Agoch che rappresenta un unicum del genere Street Art “sia per il tipo di opere che è in grado di realizzare sia per la capacità di comunicare valori di umanità con un linguaggio popolare e giovanile”.          [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 8 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:40 DI DOMENICA 07 APRILE 2019

ALLE 02:38 DI LUNEDì 08 APRILE 2019

SPORT

Maratona: a Roma scettro dei runner, a Milano del crono
Nella capitale 10mila partecipanti, ma tempo-primato è meneghino

07 aprile 2019 12:40

Diecimila a Roma, in oltre settemila a Milano, dove però si è corsa la gara più veloce di sempre in Italia, sia per gli uomini che per le donne. Il derby della maratona che ha visto oggi, in contemporanea, correre nella capitale e nel capoluogo lombardo due delle principali 42,195 km della penisola finisce pari e patta, con un unico comun denominatore: la pioggia. Un’altra edizione da record per le due metropoli per il terzo anno di fila a fronteggiarsi nello stesso giorno, dividendosi primati, in termini di prestazioni e affluenza. A Roma i maratoneti, esperti e amatoriali, si sono ritrovati in via dei Fori Imperiali, punto di partenza e di arrivo dell’evento organizzato dalla Fidal e da Roma Capitale, quest’anno aperta anche ai disabili. Alla prova competitiva dei classici 42,195 km è abbinata la Stracittadina non competitiva di 5 chilometri, che si è invece conclusa all’interno del Circo Massimo. Luoghi suggestivi e pieni di storia che ha portato inevitabilmente alla chiusura di molte strade, soprattutto del centro e della parte sud della Capitale, con il traffico e i mezzi pubblici deviati e anche una bella cornice di pubblico, presenti tra gli altri la sindaca Virginia Raggi, il presidente Fidal Alfio Giomi, il sottosegratario alla Presidenza del Consiglio, Simone Valente e l’olimpionico di nuoto Gregorio Paltrinieri. Nel dettaglio, 7.080 i runner italiani e 2.920 quelli stranieri, provenienti da 88 Paesi. Per la cronaca, in campo maschile successo ha vinto Tebalo Zawude Heyi, primo ai Fori Imperiali in 2h 8′ 37″, davanti ai connazionali Tesfa Wokneth (2h 9’17”) e Yihunilign Adane (2h 9’53”). Primo degli italiani al traguardo Ahmed Nasef 11mo (2h 16’57”). In campo femminile vittoria per la 22enne etiope Alemu Megertu che, con 2h22’52” ha limato di 1″ il record della competizione che resisteva dal 2008. Se la capitale ha vinto la maratona dell’affluenza, quella di Milano ha segnato quest’anno due record, non solo per gli iscritti, ma anche per il risultato sportivo. Insomma, una Milano Marathon da ricordare, con i keniani Titus Ekiru (2h04’46”) e Vivian Kiplagat (2h22’25”) che hanno polverizzato i primati su suolo italiano e trasformato la 19/a edizione in una straordinaria festa del running: le straordinarie prestazioni cronometriche, va detto, sono state anche favorite da una temperatura di circa 12 gradi e dalle modifiche del percorso, a cui sono state tolte alcune leggere salite e circa 500 metri di pavè. Ekiru e Kiplagat erano i favoriti e non hanno tradito le attese. Ekiru trionfa alla terza maratona in sette mesi: a Città del Messico e Honolulu aggiunge Milano al palmares. Il 2h04’46 è la quarta prestazione mondiale dell’anno e distrugge il suo personale di 2’59”, realizzato a Siviglia nel 2017. Per Kiplagat si tratta invece della seconda vittoria di fila sotto il Duomo: un anno fa un successo arrivato per la squalifica per doping dell’avversaria, oggi il trionfo è netto. Lo 2h27’08” migliora di oltre 4 minuti il proprio personale. Italiani sottotono: Stefano La Rosa parte forte ma chiude settimo in 2h14’17”; Alessandro Giacobazzi arriva ottavo in 2h17’45’.

SPORT

Alla Maratona di Milano battuti 2 record
Per i keniani Ekiru e Kiplagat miglior tempo di sempre in Italia

07 aprile 201915:57

Doppio record alla 19/a Milano Marathon: il keniano Titus Ekiru vola in 2h04’46” per demolire il primato della competizione. Quasi 2’30” in meno rispetto al tempo di 2h07’13” con cui il connazionale Edwin Koech, oggi terzo, due anni fa si era aggiudicato il successo a Milano, fissando il miglior crono della storia in Italia sui 42,195 km.
Seconda vittoria consecutiva a Milano per la keniana Vivian Kiplagat, in 2h22’25”: la vincitrice ha battuto il 2h24’59” di Margaret Okayo, che risaliva al 2002, oltre al limite italiano ‘all comers’ stabilito a Roma. Nella gara maschile, sotto una pioggia intermittente, solo Kenya sul podio, con Evans Koech (2h07’22”) secondo davanti a Edwin Koech (2h08’24”). Al settimo posto Stefano La Rosa (2h14’16”). Il grossetano dei Carabinieri resta a 3′ dal personale (2h11’08” nella scorsa stagione a Siviglia). La vincitrice tra le donne si rende protagonista di una gara in solitaria, con più di 10′ di vantaggio sull’altra keniana Joan Kigen Jepchirchir (2h32’32”).
Taekwondo: President’s Cup, 2 ori ItaliaVittorie per Dell’Aquila (-54 kg) e Alessio (-74 kg)

07 aprile 201915:16

– Italia d’oro alla terza edizione della President’s Cup G2 Africa 2019 ad Agadir, in Marocco: sono quelle conquistate da Vito Dell’Aquila nella -54kg e Simone Alessio nella -74kg che acquisiscono di diritto 20 punti nel ranking Olimpico. Cammino in discesa da subito per i due azzurri che raggiungono la finale battendo dai sedicesimi i rispettivi avversari con ampio margine. In finale la spuntano i due azzurri dopo due incontri combattuti contro due avversari di valore nelle rispettive categorie. Dell’Aquila, si aggiudica il gradino più alto del podio nella -54kg battendo il numero 1 del ranking mondiale, il senegalese Moustapha Kama, con un punteggio di 24-14. Nella categoria -74kg Alessio si aggiudica la medaglia d’oro dopo aver vinto di misura al golden point contro il norvegese Victor Asp. Oggi in gara le categorie femminili, con altre due atlete impegnate a conquistare punti importanti nel ranking. Daniela Rotolo, nella -67kg e Laura Giacomini, nella +73kg.
Ciclismo:Bastianelli,vince Fiandre donneSprint vincente della campionessa europea, 4/a Bertizzolo

07 aprile 201916:44

– Marta Bastianelli, campionessa d’Europa in carica, mette un’altra perla nel suo prestigioso palmarès conquistando il Giro delle Fiandre femminile. Una volata a tre ha risolto la corsa dopo che nel finale di gara hanno fatto la differenza l’italiana, l’olandese Annemiek Van Vleuten e la danese Uttrup Ludwig.
L’attacco decisivo è stato lanciato dall’olandese sul Paterberg, decimo e ultimo muro del percorso. Hanno risposto con prontezza Bastianelli e Ludwig. Nel finale sono stati inutili gli sforzi per staccare prima dello sprint l’azzurra, che firma il secondo successo per un’atleta italiana al Fiandre dopo quello di Elisa Longo Borghini. Quarto posto per la giovanissima Sofia Bertizzolo, compagna di squadra della vincitrice.
Basket: Fiat Torino, ricerca azionistiA.d. Feira: “Sono ottimsta sul futuro”

TORINO07 aprile 201917:19

– La Fiat Torino torna a sperare nelle salvezza, grazie alla vittoria casalinga contro il Varese, e guarda al futuro societario con più ottimismo. “Sono ottimista sul futuro, la nostra storia non può fermarsi qua”, afferma Massimo Feira, l’amministratore delegato del club impegnato con l’imprenditore Giovanni Paolo Terzolo a mettere insieme una cordata che possa rilevare la società. “In settimana abbiamo incontrato diversi imprenditori che ci hanno fatto pensare che è possibile salvare la società”, rivela Feira. L’obiettivo annunciato è quello collocare almeno 100 quote da 10.000 euro ognuna, garantendo così il pagamento delle spettanze più impellenti. “Con questa vittoria sale l’ottimismo – aggiunge Terzolo, patron della PMS Basketball -, vogliamo tentare di rilanciare la società. La squadra ci crede, noi anche”. “Ci restano 72 ore per fare la conta di chi ha risposta all’appello”.
Ciclismo: Fiandre, trionfo BettiolL’azzurro si aggiudica l’edizione numero 103

07 aprile 201917:23

– Impresa dell’italiano Alberto Bettiol che ha vinto l’edizione numero 103 del Giro delle Fiandre. Per l’azzurro è il primo successo in carriera. L’ultima vittoria azzurra al Fiandre è stata quella di Ballan 12 anni fa. Il venticinquenne toscano della EF Education First ha piazzato l’attacco vincente sul terzo e ultimo passaggio sul Vecchio Kwaremont. Bettiol si è difeso sul Paterberg e poi sul lunghissimo rettilineo che portava al traguardo di Oudenaarde.
Secondo posto per il danese Asgreen e terzo per il norvegese Kristoff. Quarto posto per Mathieu Van der Poel, protagonista di una gara incredibile con tanto di caduta e rientro fino alla volata finale.
Fiandre, lacrime Bettiol ‘non ci credo’1/a vittoria da prof,’sono stati i 14 km più lunghi della vita’

07 aprile 201917:25

– “Non ci credo ancora, sono stati i 14 chilometri più lunghi della mia vita”: così, a caldo, Alberto Bettiol commenta la sua vittoria al Giro delle Fiandre, la prima in carriera da quando è professionista. All’arrivo Bettiol è scoppiato in lacrime per l’emozione.
Nibali si congratula con BettiolAvevo visto tuo colpo di pedale in allenamento scorsa settimana

07 aprile 201918:03

– “La scorsa settimana ci siamo trovati in allenamento e avevo visto il tuo colpo di pedale, super complimenti per questa vittoria. Te la meriti tutta Bettooo”: è il tweet di complimenti che su Instagram Vincenzo Nibali ha indirizzato al vincitore del Fiandre, Alberto Bettiol.
Ciclismo: Bastianelli e poi Bettiol, l’Italia si prende il Fiandre Tutta azzurra la classica del nord. Per il toscano prima assoluta

07 aprile 201918:57

Parla italiano il giro delle Fiandre con i successi di Alberto Bettiol e Marta Bastianelli nella corsa donne. La vera impresa è però quella del toscano Bettiol al primo successo in carriera. L’Italia torna a trionfare in terra belga alla Ronde, a 12 anni di distanza da ciò che era riuscito a fare Alessandro Ballan.

Bettiol è stato protagonista di una fuga, cominciata con uno scatto sul Vecchio Kwaremont che ha sorpreso tutti. Il toscano si è presentato a braccia alzate all’arrivo ad Oudenaarde dopo 270 chilometri pieni di insidie, con 17 muri, cinque tratti in pavé e mille difficoltà. Uno scatto impressionante quello del toscano che è riuscito a staccare di ruota i vari Van Avermaet, Jungels e Sagan. Alla fine il secondo posto è per il danese Asgreen e terzo il norvegese Kristoff. Quarto posto per Mathieu Van der Poel, protagonista di una gara incredibile con tanto di caduta e rientro fino alla volata finale. “È la mia prima vittoria. La squadra mi ha detto di provarci se ne avevo, così sul Vecchio Kwaremont ho chiuso gli occhi e sono partito – il commento di Bettiol che all’arrivo non è riuscito a trattenere le lacrime – Sono stati i 14 chilometri più lunghi della mia vita”.

A coronare la giornata d’oro azzurra è stato il successo di Marta Bastianelli nella corsa donne. L’azzurra, campionessa europea in carica, ha messo un’altra perla nel suo prestigioso palmarès conquistando il Giro delle Fiandre femminile. Una volata a tre ha risolto la corsa dopo che nel finale di gara hanno fatto la differenza l’italiana, l’olandese Annemiek Van Vleuten e la danese Uttrup Ludwig. L’attacco decisivo è stato lanciato dall’olandese sul Paterberg, decimo e ultimo muro del percorso. Hanno risposto con prontezza Bastianelli e Ludwig. Nel finale sono stati inutili gli sforzi per staccare prima dello sprint l’azzurra, che firma il secondo successo per un’atleta italiana al Fiandre dopo quello di Elisa Longo Borghini. Quarto posto per la giovanissima Sofia Bertizzolo, compagna di squadra della vincitrice. “Non potevo sbagliare – spiega l’azzurra al sito della Federciclismo – Bjarne Riis mi ha guidato in maniera perfetta dall’ammiraglia: abbiamo attaccato sul Kwaremont prima Sofia e poi io, volevamo portare via un gruppetto e ci siamo riusciti. Sul Paterberg sono rimasta passiva perché sapevo che potevo giocare le mie carte in volata e così è stato”.

A Pesaro le Farfalle d’oro e d’argentoAgiurgiuculese su secondo gradino podio in finale clavette

07 aprile 201921:03

Si è chiusa questo pomeriggio la World Cup di Ginnastica Ritmica, in scena dal 5 al 7 aprile alla Vitrifrigo Arena di Pesaro. E nella giornata finale il tricolore ha sventolato due volte nel palazzetto che da undici anni ospita la Coppa del Mondo dei piccoli attrezzi. La prima volta per premiare la splendida medaglia d’oro conquistata dalla Squadra Nazionale nella finale di specialità alle 5 palle. Le Farfalle capitanate da Alessia Maurelli con Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea, Letizia Cicconcelli e Anna Basta hanno vinto grazie al punteggio di 25.400, lasciandosi alle spalle la Russia (25.300) e il Giappone (24.950). Il tricolore poi ha fatto il bis alla Vitrifrigo Arena per celebrare la medaglia d’argento di Alexandra Agiurgiuculese nella finale di specialità individuale alle clavette. L’aviere dell’Aeronautica Militare è salita sul secondo gradino del podio grazie al punteggio di 20.950, con alle spalle la bielorussa Harnasko nella final eight vinta dalla russa Dina Averina.

Show a Monza in primo Aci Racing WeekendIn 3 ore tricolore GT Endurance vince Bmw M6 Comandini-Johansson

07 aprile 201921:34

– Girandola di emozioni nel primo ACI Racing Weekend stagionale al Monza Eni Circuit. La grande attesa per la prima del Campionato Italiano Gran Turismo non ha deluso le aspettative con una gara piena di colpi di scena e la vittoria finale della BMW davanti alla Ferrari di Easy Race. Nel Tricolore Sport Prototipi alla vittoria inaugurale di Claudio Giudice ha risposto Davide Uboldi con una spettacolare rimonta dalle retrovie, mentre nel TCR Italy è stato Enrico Bettera ad aggiudicarsi la vittoria in gara 2. Il prossimo appuntamento con gli ACI Racing Weekend è in programma per il 5 di maggio sul tracciato di Valellunga. E’ di Comandini-Johansson-Krohn (BMW M6 GT3) la vittoria nel primo appuntamento della serie Endurance del Campionato Italiano Gran Turismo. L’equipaggio di BMW Team Italia, al termine di una gara caratterizzata dalla pioggia, ha preceduto la Ferrari 488 di Mancinelli-Cioci-Veglia (Easy Race) e la Lamborghini Huracan di Perolini-Gersekowshi-Pull (Imperiale Racing).          [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 12 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:13 ALLE 23:54 DI VENERDì 05 APRILE 2019

SPORT

Nba, Bucks vince classifica a est
Per i playoff giochi ancora aperti per gli ultimi 3 posti a est

05 aprile 2019 01:13

– Finale di stagione amaro per i Lakers, letteralmente umiliati nel turno di questa notte in Nba dagli scatenati Warriors. La formazione di Lebron James priva del suo fuoriclasse è affondata per 108-90 di fronte alla spavalda prova dei campioni in carica, decisi a mettere le mani sul primo posto a ovest, dove ancora ci sono i Nuggets con velleità da primato.
Nella seconda sfida di questa notte i Bucks hanno vinto in trasferta contro Philadelphia per 128-122 e portato a casa definitivamente la prima piazza a est. Mattatore della gara è stato il greco Giannis Antetokounmpo che ha firmato ben 45 punti e 13 rimbalzi. Nel Philadelphia grande prestazione di Joe Embiid andato in tripla doppia, con 34 punti, 13 rimbalzi e 13 assist.
Nella terza e ultima gara della notte vittoria facile dei Kings sui Cavs per 117-104. Per gli ultimi 3 posti nei playoff giochi ancora aperti nella Eastern Conference fra Pistons, Nets, Orlando, Miami e Hornets.

SPORT

Golf, al Masters rosa Kupcho al comando
Ad Augusta sfida con la messicana Fassi, seconda. Don undicesima

05 aprile 201909:35

– Sfida tra big nel National Women’s Amateur di golf. Ad Augusta, nella prima edizione storica del Masters in rosa, l’americana Jennifer Kupcho ha continuato a dare spettacolo. E a un round dal termine, con 139 (-5) colpi, la numero 1 mondiale amateur è da sola al comando della classifica. Tallonata dalla messicana Maria Fassi, seconda con 140 (-4), tra le favorite della vigilia. Match stellare in Georgia (Usa) con i due talenti del green femminile che domani si giocheranno il titolo sul percorso dell’Augusta National, dove la prossima settimana (11-14 aprile) i fenomeni del golf maschile si contenderanno l’ambita “Green Jacket” nel primo major 2019. Niente da fare per le altre tre giocatrici italiane, tutte eliminate. Si spegne al termine di uno spareggio a undici giocatrici il sogno finale per Alessia Nobilio (147, +3). Fuori anche Alessandra Fanali. Dopo l’ottima prima manche, chiusa al quarto posto, l’azzurra è uscita al taglio (148, +4) così come Virginia Elena Carta (153, +9).
Giochi 2026,seminario Milano-Cortina-CioDomani alle 10 commissione valutazione esporrà commenti finali

MILANO05 aprile 201910:11

– Ha preso il via il seminario di confronto fra la commissione di valutazione del Cio e il Comitato organizzatore della candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali 2026. Al meeting nella Sala delle Otto colonne del Palazzo Reale, nel cuore del capoluogo lombardo, partecipano fra gli altri il presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’olimpionica azzurra dello short track Arianna Fontana, testimonial della candidatura, i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, i presidenti di Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, il presidente del comitato paralimpico italiano Luca Pancalli, i membri Cio Franco Carraro, Ivo Ferriani e il membro onorario Mario Pescante. Domani mattina alle 10, sempre a Palazzo Reale, la commissione del Cio esporrà alla stampa i propri commenti finali dopo la visita ai vari siti della candidatura italiana iniziata lunedì a Venezia. Alle 12 è in programma una conferenza stampa a Palazzo Marino.
Giochi 2026, Malagò ‘Italia molto unita’Abbiamo sostegno intero Paese, fin qui da governo tutte garanzie

MILANO05 aprile 201910:50

– “Non esagero se dico che c’è un’unità senza precedenti nella storia della nostra nazione”.
Così il presidente del Coni Malagò, sottolineando gli aspetti chiave della candidatura Milano-Cortina ai Giochi invernali 2026, nel seminario con la commissione di valutazione del Cio.
“Lombardia e Veneto sono le due regioni più produttive, ma abbiamo il sostegno di tutto il Paese – ha aggiunto Malagò. Il presidente della Repubblica Mattarella, poche settimane fa ha detto: ‘Le olimpiadi hanno grande importanza, non solo per le due città ma per l’Italia, assicurerò tutto il supporto possibile’. Il capo dello Stato per costituzione rappresenta l’intera nazione, ed è schierato con noi anche il Governo: il premier Conte e il sottosegretario Giorgetti hanno firmato tutte le garanzie fin qui richieste. Ci siamo posti una regola: poche parole tante azioni -ha concluso Malagò. La nostra è una candidatura coraggiosa, caratterizzata da un progetto a costi bassi ma di grande qualità, nel solco dell’Agenda 2020 del Cio”.
Giochi 2026, Fontana esalta candidaturaOccasione per riqualificare montagne e contrastare spopolamento

MILANO05 aprile 201911:00

– La candidatura Milano-Cortina “è una sinfonia di differenze, perfetta colonna sonora per celebrare le tante forme dello sport”. Così il governatore della Lombardia Fontana, alla commissione di valutazione del Cio sui Giochi invernali del 2026, che “rappresentano un’occasione eccezionale per riqualificare e potenziare le località di montagna interessate, renderle più attrattive turisticamente e contrastare lo spopolamento. Nel pieno rispetto dell’ambiente.
Gli impianti destinati ai Giochi saranno realizzati con interventi di riqualificazione o ampliamenti di strutture già esistenti. Per le poche nuove costruzioni, la destinazione è già individuata” ha detto Fontana, facendo l’esempio del villaggio olimpico di Livigno: “Dopo i Giochi sarà un centro di preparazione psico-fisica di alto livello per gli atleti; nella stessa area, Regione e Comune di Livigno hanno sottoscritto un accordo per ampliare il centro sportivo ‘Aquagranda’, già centro d’eccellenza per la preparazione degli atleti azzurri di nuoto”.
Giochi 2026,Sala “Milano brand migliore”Studio Bocconi stima 3 mld ricavi a fronte di 868 mln spesi

MILANO05 aprile 201911:02

– “Sostenibilità” è l’aspetto su cui il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha incentrato il suo discorso davanti alla commissione del Cio che valuta la candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali 2026.
“Abbiamo chiesto alla Bocconi di studiare l’impatto economico dei Giochi sul territorio. In base ai loro dati, a fronte di un investimento stimato di 868 milioni di euro e di costi operativi di 952 milioni, si genereranno introiti per almeno 3 miliardi, e un valore aggiunto di 1.2 miliardi”, ha spiegato Sala, sottolineando che “Milano è il brand migliore per il Cio per garantire successo ai Giochi”. Per Sala, “Milano e Cortina hanno le Olimpiadi nel cuore.
Sono il grande obiettivo della nostra città: non di un gruppo di tecnocrati e politici, ma dell’intera popolazione, dagli anziani ai bambini. I Giochi devono lasciare un’eredità alla comunità locale”.
Golf: al Texas Open in testa Si Woo KimSudcoreano leader dopo il primo giro. Fowler e Spieth sesti

05 aprile 201912:02

– Al Valero Texas Open (PGA Tour), nell’antipasto Masters (11-14 aprile), grazie a una partenza super sottolineata da un parziale di 66 (-6) colpi, Si Woo Kim dopo il primo giro è da solo in vetta alla classifica. A San Antonio avvio show per il sudcoreano, inseguito da un poker d’inseguitori composto dal messicano Ancer, dal venezuelano Vegas e dagli americani Poston e Stuard, tutti secondi con 67 (-5). Mentre Fowler e Spieth sono 6/i (68, -4) al fianco di un gruppone composto da altri 9 player. Sorride anche Kuchar, che la scorsa settimana ha conquistato l’argento nel WGC-Dell (vinto da Kevin Kisner, con Francesco Molinari terzo), è 17mo (69, -3). Mentre Landry, campione in carica, è solo 52mo (71, -1) al fianco, tra gli altri, di Els, Rodrìguez, Hoffman e List. Nel torneo del massimo circuito americano steccano Tony Finau, Martin Kaymer e Joaquin Niemann, 74mi (72, par). Ma la delusione più grande, in Texas, è il danese Bjerregaard, 131mo.
Giochi 2026, atteso annuncio su garanzieSala, parlerà sottosegretario ma le cose stanno procedendo

MILANO05 aprile 201912:05

– Il sottosegretario con delega Sport, Giancarlo Giorgetti, è atteso verso le 14 al seminario di confronto in corso a Milano fra la commissione di valutazione del Cio e il Comitato della candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali 2026. Secondo quanto emerso a margine della riunione a Palazzo Reale, Giorgetti dovrebbe annunciare la firma dell’accordo per le garanzie finanziarie del Governo. “Parlerà Giorgetti, mi pare che le cose stiano procedendo”, si limita a dire il sindaco di Milano Giuseppe Sala.
Giochi 2026, Zaia ‘squadra è compatta’Impatto importante, studi parlano di qualche miliardata di euro

MILANO05 aprile 201912:07

– “A questo punto l’importante è che la squadra italiana sia compatta e oggi lo abbiamo dimostrato.
Qui nessuno vuole bruciare gli statuti o le bandiere del Cio.
Cinque milioni di veneti vogliono i Giochi e nessuno si sogna di fare un referendum. C’è poi la garanzia di una macchina in moto per i Mondiali di sci a Cortina del 2021”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, sullo stato della candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2016, rispetto a quello della candidata concorrente, Stoccolma. “L’impatto economico dei Giochi sarà importante – ha aggiunto Zaia in una pausa del seminario di confronto con la commissione di valutazione del Cio -. Abbiamo i dossier della Sapienza, di Ca’ Foscari e della Bocconi. Gli studi ci parlano di qualche miliardata di euro, ma poi va considerato anche l’impatto indiretto”.
Golf, ANA Inspiration, in testa McDonaldIn California le big inseguono. Lindberg e Park in ritardo

05 aprile 201912:25

– Avvio da sogno per Ally McDonald nell’ANA Inspiration, primo (di cinque) Major 2019 del golf femminile. A Rancho Mirage, California, la 26enne del Mississippi ha chiuso il primo round davanti a tutte, in 68 (-4) colpi, uno di vantaggio sulla connazionale Lexi Thompson, la svedese Linnea Strom e le sudcoreane Jin Young Ko e Hyo Joo Kim, tutte seconde con 69 (-3). Buona partenza anche per Lydia Ko e Jessica Korda (tra le favorite della vigilia) seste (70, -2) insieme a altre 8 giocatrici. Non brilla, invece, Sung Hyun Park. La 25enne di Seoul, regina mondiale, è 16ma (71, -1) a tre lunghezze dalla leader. In ritardo la svedese e campionessa in carica Pernilla Lindberg, 42ma (73, +1). Stesso score per Inbee Park e Nasa Hataoka, la stella giapponese reduce dal successo nel Kia Classic. Mentre Moriya Jutanugarn, Michelle Wie (al rientro dopo l’infortunio alla mano), Nelly Korda e Georgia Hall, tra le star del torneo, sono 56me (74, +2).
Giochi 2026, Sala ‘importante Salvini’Fontana, non ci sono M5S?Conta che ci sia rappresentante Governo

MILANO05 aprile 201912:36

– “Non vediamo delle grandi questioni aperte: c’è da dare davvero questa dimostrazione di solidità e di partnership. Io considero molto importante la partecipazione del Governo alla cena di stasera col vicepremier Salvini perché, se il progetto è bello, l’unico dubbio può rimanere nella non solidità della partnership”. Lo ha sottolineato il sindaco di Milano Sala. “Noi non possiamo parlare degli svedesi quindi parliamo dei nostri…-ha aggiunto Sala alludendo con un sorriso alla candidatura rivale di Stoccolma. Sto scherzando. Il punto è dare questa dimostrazione di essere allineati tutti insieme ed è davvero la cosa che può far pendere la bilancia dal nostro lato”. Alla cena non parteciperanno esponenti del M5S.
“L’importane è che ci sia il rappresentare del governo” ha notato il governatore della Lombardia Fontana, al fianco di Sala. Il sindaco poi ha parlato delle garanzie finanziarie attese, in arrivo dal Governo: “I soldi non servono subito, ma la garanzia serve prima che il Cio decida per chi votare”.
Giochi 2026: Malagò, l’80% della gente è a favoreGoverno italiano consegna garanzie a Cio

MILANO05 aprile 201916:37

“Siamo supportati dalla maggioranza della popolazione, come dimostra ogni sondaggio. Le indagini, hanno dimostrato che c’è una percentuale apparente dell’80% dei cittadini” a favore delle Olimpiadi invernali. Lo ha sottolineato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, durante e a margine del seminario di confronto con la commissione di valutazione del Cio che esamina la candidatura di Milano-Cortina. “E’ un dato clamorosamente importante, che credo incida molto sulle valutazioni della commissione – ha aggiunto Malagò, che accompagna i commissari del Cio nei siti della candidatura -. Al di là dei numeri, ciò che conta è che in tre giorni e mezzo ho fatto 1.200 chilometri e se c’è una forza importante o marginale contro il progetto si sarebbe avvertito.  Invece, dovunque siamo andati, è stata una festa, a ogni livello. A meno che non si viva in regimi che non sono certo l’Italia, questa cosa non si costruisce. E’ il più grande termometro della volontà degli italiani e di queste terre di ospitare i Giochi”.Il sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, ha appena consegnato al presidente della commissione del Cio sulla candidatura di Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026, Octavio Morariu, la lettera di garanzie finanziarie del governo italiano firmata dal premier Conte. “Soddisfatto e emozionato per il risultato raggiunto. Lo merita il nostro sport e tutti coloro che si sono impegnati per rendere possibile la candidatura Milano-Cortina per i Giochi 2026. Ringrazio tutti e in particolare il presidente Giuseppe Conte che ha sempre sostenuto il progetto”. Così il sottosegretario Giancarlo Giorgetti dopo aver consegnato a Octavio Morariu, presidente della commissione Cio sulle Olimpiadi invernali 2026, la lettera di garanzie finanziarie del governo sulla candidatura di Milano-Cortina.”Ci sono i soldi del governo per i Giochi? Assolutamente, c’è la garanzia di coprire tutte le spese per l’ordine pubblico, dipende da me direttamente”. Così il vicepremier Matteo Salvini, che arrivando al seminario con la commissione del Cio ha indossato un giaccone della candidatura Milano-Cortina. Ci sono anche i soldi per le infrastrutture? “Spero che ci siano per tutto quello che è necessario – ha detto – non fatemi togliere gli oneri al sottosegretario Giorgetti, io vengo a onorare il lavoro fatto da altri”.

Rugby: Benetton in Irlanda, c’è il LeinsterMatch a Dublino contro campioni in carica Pro14. N.9 a Duvenage

DUBLINO05 aprile 201915:51

Il Benetton Treviso è in viaggio verso Dublino dove sabto alle 19.45 ora locale (le 20.45 italiane) affronterà il Leinster campione in carica del Guinness Pro14.Coach Crowley cambia otto pedine rispetto al XV che aveva sfidato Connacht nel precedente turno. Le scelte vedono la linea dei trequarti occupata da Jayden Hayward ad estremo mentre sulle ali confermati Ratuva Tavuyara e Monty Iaone. Il reparto dei centri sarà composto dalla coppia Marco Zanon e Luca Morisi. Mediana affidata a capitan Tommaso Allan e Dewaldt Duvenage. Il reparto degli avanti vedrà la prima linea formata da Nicola Quaglio, Luca Bigi e Marco Riccioni. In seconda ci sarà Irné Herbst ad affiancare Federico Ruzza. Chiuderanno il pack i flanker Sebastian Negri, Abraham Steyn insieme al numero 8 Toa Halafihi.
Giochi26:Governo consegna garanzie a CioGiorgetti dà al presidente commissione lettera del premier Conte

MILANO05 aprile 201915:02

– Il sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, ha appena consegnato al presidente della commissione del Cio sulla candidatura di Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026, Octavian Morariu, la lettera di garanzie finanziarie del governo italiano firmata dal premier Conte.

Rugby: Zebre,occasione 1/a vittoria 2019Franchigia federale sfida Connacht, e viene da 8 Ko consecutivi

PARMA05 aprile 201915:08

– Le Zebre sono pronte per ritornare in campo nel Guinness PRO14 nella penultima gara interna della stagione 2018-19 contro il Connacht. Avversaria del terzultimo turno del torneo celtico è ancora una formazione irlandese dello stesso girone dei bianconeri: dopo il Munster sfidato a Limerick sarà la formazione nero-verde di base a Galway a sfidare la franchigia federale domani alle 18.30. Biagi e compagni ospiteranno per la 20/a volta il Connacht, squadra più affrontata in gara ufficiale nella storia celtica delle Zebre, sconfitta due volte nella scorsa stagione ma capace di superare il XV del Nord-Ovest nella gara d’andata sotto il temporale della costa atlantica irlandese. Diverse le aspettative delle due squadre verso la sfida: i bianconeri sono alla ricerca della prima vittoria del 2019, dopo 8 sconfitte consecutive nel Pro14 e hanno come obiettivo quello di centrare il sesto successo interno della stagione. Gli irlandesi invece sono in piena corsa per guadagnare un posto nei playoff del torneo celtico.
Giochi 2026, Giorgetti “sono emozionato”Sottosegretario: “grazie a chi ha reso possibile la candidatura”

05 aprile 201916:07

– “Soddisfatto e emozionato per il risultato raggiunto. Lo merita il nostro sport e tutti coloro che si sono impegnati per rendere possibile la candidatura Milano-Cortina per i Giochi 2026. Ringrazio tutti e in particolare il presidente Giuseppe Conte che ha sempre sostenuto il progetto”. Così il sottosegretario Giancarlo Giorgetti dopo aver consegnato a Octavio Morariu, presidente della commissione Cio sulle Olimpiadi invernali 2026, la lettera di garanzie finanziarie del governo sulla candidatura di Milano-Cortina.

SPORT

Boxe:c’è Turchi a Firenze,verso sold out
Combatterà per titolo Internazionale massimi leggeri Wbc

FIRENZE05 aprile 201916:42

– E’ caccia al biglietto a Firenze per la riunione pugilistica organizzata da Opi 82 di venerdì 26 aprile, alla Tuscany Hall. Nel clou Fabio Turchi (16-0, con 12 Ko) sfiderà il francese Jean Jacques Olivier per il vacante titolo internazionale dei pesi massimi leggeri Wbc sulla distanza delle 12 riprese. Si prevede il tutto esaurito, risultato già raggiunto lo scorso 30 novembre per l’incontro fra Turchi e l’inglese Tony Conquest e vinto dal pugile di casa.
“Gran parte dei biglietti sono già stati venduti – commenta il presidente della Opi 82 Salvatore Cherchi – e contiamo di registrare il tutto esaurito. Turchi è un idolo del pubblico fiorentino, e poi combatteranno altri pugili molto popolari in Toscana come l’aretino Orlando Fiordigiglio e il peso welter Alessandro Riguccini, che avrà l’opportunità di combattere di fronte al suo pubblico per il titolo Silver Wbc contro il messicano Ivan Alvarez”. Nella stessa riunione del 26 aprile combatteranno anche Emanuele Blandamura, Devis Boschiero e Matteo Signani.
Giochi:Salvini, garanzia ordine pubblicoVicepremier al seminario Cio con felpa candidatura italiana

05 aprile 201916:57

– “Ci sono i soldi del governo per i Giochi? Assolutamente, c’è la garanzia di coprire tutte le spese per l’ordine pubblico, dipende da me direttamente”. Così il vicepremier Matteo Salvini, che arrivando al seminario con la commissione del Cio ha indossato un giaccone della candidatura Milano-Cortina. Ci sono anche i soldi per le infrastrutture? “Spero che ci siano per tutto quello che è necessario – ha detto – non fatemi togliere gli oneri al sottosegretario Giorgetti, io vengo a onorare il lavoro fatto da altri”.
Stato garantisce infrastrutture generaliGiochi 2026: ‘Costi nuovi impianti a carico organizzatori’

MILANO05 aprile 201917:18

– I costi per “il nuovo palasport di Milano o altri impianti fatti per i Giochi saranno sostenuti dal comitato organizzatore o dagli enti interessati”. Il sottosegretario allo Sport, Giancarlo Giorgetti, chiarisce così il contenuto delle garanzie del governo per Milano-Cortina, che includono “i servizi nelle prerogative dello Stato, come frontiere e sicurezza” mentre “altre infrastrutture di interesse generale, utili indipendentemente dai Giochi saranno sostenute dallo Stato”.
Giochi 2026: Salvini salta cena di galaVicepremier non parteciperà “E’ il compleanno di mio figlio”

MILANO05 aprile 201917:33

– Il vicepremier, Matteo Salvini, non parteciperà questa sera alla cena di gala in programma in onore della visita della commissione di valutazione del Coni che esamina la candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali 2026. “Ho la cena di gala per il compleanno di mio figlio”, ha sorriso il ministro dell’Interno, a margine del seminario con i commissari del Cio. “Queste sarebbero le prime Olimpiadi diffuse su tutto il territorio, non di una sola città ma di un’intero Paese, quindi sono ben contento”, ha aggiunto Salvini e, a proposito della logistica per i trasporti fra Milano e gli altri siti della candidatura, ha detto: “le Olimpiadi sono nel 2026, va bene essere riflessivi sui cantieri, però abbiamo sette anni, se ne fanno tante di cose…”.
Giochi ’26: Giorgetti, piccolo vantaggio’Se vince Milano-Cortina una mini Spa per organizzare Olimpiadi’

05 aprile 201917:35

– “Siamo arrivati prima degli altri, poi arriveranno anche gli svedesi, per adesso abbiamo preso un po’ di vantaggio”. Con un sorriso soddisfatto il sottosegretario allo Sport, Giancarlo Giorgetti, ha sottolineato così l’importanza delle garanzie fornite dal governo alla candidatura Milano-Cortina per le Olimpiadi invernali 2026, in corsa contro la rivale Stoccolma-Aare.Nel caso in cui vincesse Milano-Cortina quale tipo di società ha in mente il governo per organizzare i Giochi? “Secondo me – ha spiegato Giorgetti – bisogna fare una piccola società per azioni in cui sono tutti protagonisti, che possa agire con correttezza, trasparenza pubblica ma anche con l’efficienza tipica di un privato”.
Giochi: Zaia, importante che governo c’èGovernatore: Cio ha apprezzato con applausi e ringraziamenti

05 aprile 201917:41

– “Alla fine troveremo la via giusta, l’importante è che il governo sia al tavolo: siamo partiti da una situazione molto minimale e oggi il governo è in una posizione di attore protagonista. La squadra c’è tutta è oggettivamente i membri Cio hanno apprezzato questo, con applausi e anche con ringraziamenti”. Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, al termine del seminario di confronto con la commissione del Cio, che ha ricevuto la lettera di garanzie da parte del governo italiano. “Due interventi belli, quelli di Salvini e di Giorgetti. La squadra c’è, il dossier è il numero uno – ha raccontato Zaia -. Quanti sono i soldi del governo? In Veneto si dice che bastano le idee: abbiamo 600 mila imprese e 150 miliardi di Pil, qui basta la squadra poi le soluzioni si trovano anche perché se verranno aggiudicate le Olimpiadi a queste due comunità, noi avremo 980 milioni di dollari che comunque arriveranno sul territorio”.          [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:36 ALLE 14:44 DI MARTEDì 02 APRILE 2019

SPORT

Nba, Hornets ancora ko, addio playoff
Tutte ko le squadre della Eastern in cerca di posti nelle Finals

02 aprile 2019 00:36

– Lotta serratissima in Nba per gli ultimi posti nei playoff. Nel turno di questa notte tutte le formazioni in corsa nella Eastern Conference hanno perso, e la classifica resta quindi congelata. Nell’ordine, sono andati ko i Detroit Pistons contro gli Indiana Pacers per 111-102, male anche i Nets sconfitti in casa da Milwaukee per 131-121. Battuta d’arresto nella corsa ai punti per i playoff anche per Miami, superata dai Boston Celtics per 110-105. A completare il quadro dei ko per le formazioni che aspirano alle Finals, c’è la sconfitta di Orlando Magic a opera dei Toronto Raptors per 121-109. Mentre per gli Hornets, battuti 111-102 da Utah Jazz è di fatto suonato l’arrivederci alla prossima stagione. Per conoscere i nomi delle ultime tre squadre a est che accedono ai playoff bisogna dunque ancora aspettare. Giochi già fatti invece nella Western Conference.

Test F1 Bahrain, Schumi jr sulla Ferrari
Primi giri in pista per giovane pilota figlio di Michael

02 aprile 201909:59

– Primi giri in pista per Mick Schumacher al volante della SF90. Il giovane pilota, figlio del sette volte campione del mondo, ha esordito in Ferrari nella giornata inaugurale di test in Bahrain. Schumi jr, approdato nella Academy di Maranello, nel week end ha corso il suo primo Gp di formula 2 con la Prema. Ora, a 12 anni di distanza dall’ultimo gran premio corso in Ferrari da papà Michael, un altro Schumacher è al volante di una Rossa: già 13 i giri completati sulla pista di Sakhir da Mick.
Doping, processo d’appello a MagniniEx nuotatore contro stop 4 anni, dopo di lui tocca a Santucci

02 aprile 201910:26

Ha preso il via, presso la Seconda Sezione del Tribunale nazionale antidoping di Nado Italia presieduta da Luigi Fumagalli, il processo d’appello che vede l’ex nuotatore azzurro Filippo Magnini ricorrere contro i 4 anni di squalifica inflitti dalla Prima Sezione del Tna per uso o tentato uso di doping (articolo 2.2 del codice Wada).La Procura nazionale antidoping di Nado Italia capitanata dal pm Pierfilippo Laviani aveva inizialmente richiesto la condanna esemplare di 8 anni di stop con l’aggiunta dell’accusa di somministrazione o tentata somministrazione di sostanze vietate (2.8 Wada) e favoreggiamento (2.9 Wada), accuse poi decadute nella sentenza di primo grado. Una volta appresa l’entità della condanna, Magnini si era continuato a dichiarare innocente accusando la procura di “accanimento” nei suoi confronti. Oggi il secondo tempo della partita che a seguire vedrà svolgersi l’appello dell’altro nuotatore azzurro Michele Santucci, anch’esso condannato a 4 anni di stop con le stesse accuse di Magnini. I due sono finiti a processo per la frequentazione col nutrizionista Guido Porcellini, a sua volta inibito per 30 anni dal Tna nell’ambito dell’inchiesta di Pesaro. Entrambi gli atleti sono presenti al processo.

F1, test Bahrain, buon esordio Schumi jrIl figlio di Michael per la prima volta al volante di una Rossa

02 aprile 201910:48

– Buon esordio alla guida di una Ferrari per Mick Schumacher, sotto lo sguardo della madre Corinna. Il giovane pilota tedesco è stato all’altezza del famoso padre 7 volte campione del mondo, prendendo subito confidenza con la monoposto del Cavallino Rosso nei test che le scuderie di F1 stanno effettuando sul circuito del Bahrain. A metà mattinata, prima che cominciasse la pioggia, e dopo 21 giri di pista, Schumi jr ha fatto registrare il decimo miglior tempo a bordo della Ferrari SF90 in 1.33″943. Il più veloce finora è stato il francese Romain Grosjean sulla Haas che ha girato in 1.31″256, poi l’olandese Max Vertsappen sulla Red Bull in 1.31″414 e Alexander Albon sulla Toro Rosso in 1.31″642. Per il campione del mondo Lewis Hamilton con la Mercedes in 1.32″232. Buon quinto tempo per l’italiano Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo in 1.32″456. In pista anche lo spagnolo Fernando Alonso sulla McLaren, per lui nono tempo in 1.33″289.
Internazionali d’Italia, a Roma tutti i grandi del mondoAl torneo presenti i primi 43 della classifica mondiale

02 aprile 201911:48

Ci saranno tutti i big mondiali del tennis agli Internazionali d’Italia in programma a Roma dal 12 al 19 maggio. Dal numero uno del mondo Djokovic a Nadal a Federer e tutti gli altri, l’edizione di quest’anno, la numero 76 nella storia di questo grande appuntamento sportivo, sarà un concentrato di campioni. Al torneo vede infatti sono iscritti tutti i primi 43 giocatori della classifica maschile, più il francese Tsonga con ranking protetto. Nell’entry-list spiccano il tedesco Zverev, numero 3 del mondo, vincitore nel 2017 e finalista lo scorso anno, l’austriaco Dominic Thiem, numero 5 Atp e semifinalista nel 2017, il giapponese Nishikori, la stella Stefanos Tsitsipas, l’argentino Del Potro, ma anche altri “giovani leoni” come Shapovalov e Auger-Aliassime, recenti protagonisti nel “1000” di Miami, solo per citarne alcuni. In attesa dell’assegnazione delle wild card, Marco Cecchinato e Fabio Fognini, rispettivamente numero 16 e 18 Atp, sono i due azzurri ammessi di diritto al tabellone principale.
Tennis, Murray riprende ad allenarsiPrimi colpi con la racchetta dopo l’intervento all’anca destra

02 aprile 201911:13

– Andy Murray è tornato. Non ancora sui campi di gioco per una partita ufficiale, ma per allenarsi da solo, con una pallina contro il muro. Il 31enne tennista scozzese, già numero uno del mondo, reduce da una difficile operazione all’anca destra e da una drammatica conferenza stampa a Melbourne, nella quale aveva annunciato il ritiro, ci sta riprovando con la racchetta. A gennaio Murray aveva detto “spero di giocare almeno fino a Wimbledon, poi mi ritiro”, annunciando un’operazione per tentare almeno di ridurre i dolori al fianco destro e condurre una vita normale. Al torneo australiano si era fermato subito; pochi giorni dopo l’intervento e l’avvio della riabilitazione, il tennista ha ripreso la racchetta. “Sono felic,e perchè l’operazione è andata bene. Posso muovermi senza sentire dolore al fianco, a differenza degli ultimi due anni” ha detto Murray. “La riabilitazione è lenta ma procede, devo essere paziente. Mi piacerebbe tornare a competere”.
Universiadi -92: De Luca, un successoBenvenuto a 59 capi delegazione provenienti da tutto il mondo

NAPOLI02 aprile 201911:35

– “Siamo sicuri che le Universiadi saranno un grande successo”. Cosi’ il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha dato il benvenuto ai 59 capi delegazione provenienti da tutto il mondo e riuniti alla Stazione Marittima di Napoli per il meeting dei capi delegazione di Napoli 2019. “Abbiamo voluto questo evento sportivo – ha spiegato De Luca – per diverse ragioni. La prima per costruire un grande movimento sportivo e diffondere valori positivi di rispetto per gli avversari. Valori come solidarietà e fratellanza da trasmettere a un’intera generazione”. “Abbiamo infine voluto questo evento – ha aggiunto De Luca – in cui la Regione ha investito 270 milioni di euro, per promuovere l’immagine di Napoli come una grande capitale del mondo e della Campania. Siamo il paese più ricco di cultura e di tesori d’arte”.
Golf:Chimenti,apertura Ryder al ColosseoN.1 federazione: “Molinari fenomeno,può vincere Masters e Tokyo”

02 aprile 201912:29

– “Francesco Molinari è un fenomeno, andrò ad Augusta per spingerlo al successo. Lotterà per la medaglia d’oro all’Olimpiade di Tokyo 2020 e la cerimonia della Ryder Cup 2022 si celebrerà in un luogo unico: il Colosseo”. Franco Chimenti è il n.1 della Federazione Italiana Golf e colui che ha regalato a Roma, “quando nessuno ci credeva”, il terzo evento sportivo più importante al mondo dopo Mondiali di calcio e Olimpiadi. “Tutti mi deridevano – racconta Chimenti -, invece il sogno è pronto a diventare realtà. Ci ho creduto da solo, fin dall’inizio. E’ stato come scalare l’Everest e ora l’Italia può vantare una rassegna magica”. Che avrà una cornice speciale: “La cerimonia di apertura della sfida Usa-Europa 2022 – svela Chimenti – avverrà all’Anfiteatro Flavio. E la buca 5 del Marco Simone si chiamerà proprio Colosseo”. L’Italia punta a schierare in campo il ‘re’ della Ryder 2018, ‘Chicco’ Molinari. “E’ un campione assoluto. Ad Augusta cerca l’impresa? Non sarà facile, ma può farcela”.
Test Bahrain, Grosjean il più veloce, bene Schumi jr 6/oOttimo 4/o tempo per Giovinazzi su Alfa Romeo, 5/o Hamilton

02 aprile 201913:13

E’ stato il pilota francese della Haas, Grosjean il più veloce della prima mattinata di test della F1 sulla pista del Bahrain, nella quale ha brillantemente esordito su una Ferrari Mick Schumacher, autore di un ottimo sesto tempo. Grosjean ha realizzato il suo giro migliore in 1.30″982. Seguito dal tailandese Albon su Toro Rosso in 1.31″089 e dall’olandese Verstappen su Red Bull in 1.31″414. Quarto tempo per l’italiano Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo in 1.32″067, davanti al campione del mondo Hamilton su Mercedes in 1.32″232.
Molto bene anche il giovane Mick Schumacher, per la prima volta al volante di una Rossa di Maranello. Ha fatto il sesto miglior crono della mattinata in 1.32″552, migliorando di oltre un secondo e mezzo il suo best time realizzato nei primi 21 giri di pista, prima dell’interruzione per la pioggia e che gli era valso il 10/o posto provvisorio.

Giochi 2026: Livigno,’Italia ce la farà’Sindaco Bormolini è ottimista, ‘abbiamo il 99% di possibilità’

LIVIGNO (SONDRIO)02 aprile 201913:14

– “L’Italia ce la farà” ad ottenere l’assegnazione delle Olimpiadi Invernali del 2026. Ne è convinto Damiano Bormolini, sindaco di Livigno, dove domani farà tappa la Commissione del Cio. “Abbiamo il 99% di probabilità di aggiudicarci i Giochi – aggiunge Bormolini durante la Olympic Week -, abbiamo un dossier meticoloso e preciso. Ora sta a tutte le località coinvolte di giocarsela bene e fare bella figura con i rappresentanti del Cio. A livello nazionale ci stiamo muovendo bene per raccogliere voti, la Svezia qualche difficoltà con la visita l’ha avuta. In questo momento siamo in vantaggio e dobbiamo mantenerlo”.
Livigno per i Giochi del 2026 ospiterebbe le gare di snowboard e freestyle,e l’apertura del Villaggio Olimpico. “Noi siamo tranquilli – rimarca Bormolini – per l’organizzazione in loco. Modificheremo piste già esistenti per destinarle a queste due discipline. Garantiremo un vantaggio effettivo agli atleti dello snowboard: avremo una pista per la gara e una diversa per gli allenamenti”.
Giochi 2026: Cio visita impianti CortinaTre ore di ‘ispezioni’ su piste gare sci, bob e slittino

CORTINA (BELLUNO)02 aprile 201913:17

– E’ durata tre ore la visita a Cortina d’Ampezzo della commissione ispettiva del Comitato olimpico internazionale, nei luoghi indicati nel dossier della candidatura di Milano Cortina ai Giochi olimpici e paralimpici invernali 2026. Gli ispettori Cio, guidati da Octavian Morariu e da Christophe Dubi, responsabile Cio per le candidature olimpiche, sono stati accompagnati da Giovanni Malagò, presidente del Coni e membro Cio. Hanno prima raggiunto le piste di sci alpino della Tofana, al traguardo di Rumerlo, dove sono previste le gare femminili. Hanno quindi visto la pista Eugenio Monti, candidata ad accogliere le gare di bob, slittino e skeleton, per poi spostarsi al vicino stadio Olimpico, importante lascito dei Giochi 1956, impianto destinato al torneo di curling. Infine hanno visitato il vecchio aeroporto di Fiames, a nord di Cortina; su quella pista è previsto l’allestimento del villaggio olimpico, per 1.140 ospiti, e del centro stampa e televisivo. La delegazione è quindi partita per Anterselva.
Giochi2026:Malagò,giudizio sarà positivoScenario ampezzano ha colpito alcuni membri commissione

CORTINA (BELLUNO)02 aprile 201913:21

– “I siti, i clusters, sono stati presentati perfettamente. Alcuni si conoscono, altri si capisce quello che dovrebbero diventare. Credo che il giudizio della commissione sarà positivo. Sono ottimista dal primo giorno, ma tengo i piedi per terra. Questa è una corsa a tappe, il traguardo è il 24 giugno, con il pronunciamento del Cio”. Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò sulla visita a Cortina della commissione del Cio in vista delle Olimpiadi 2026.
“Cortina è in gran forma, in questi giorni, lo scenario è fantastico e ha colpito i membri della commissione Cio, che non l’avevano mai vista. Alcuni non erano mai stati nemmeno in Italia – ha aggiunto -.Questa candidatura, per quanto riguarda Cortina, ha una caratteristica: parte da lontano. Ripropone i luoghi delle Olimpiadi 1956, in una collocazione straordinaria, riconosciuta dall’Unesco. Ma soprattutto colpisce chi frequenta le Olimpiadi. Qui abbiamo fatto vedere che ci si può spostare a piedi, in pochi minuti, da un impianto all’altro”.
E-Prix: a Roma torna Formula-E, show all’Eur per 35mila spettatori Raggi, “orgogliosi”. Organizzatori regalano decespugliatori

02 aprile 201913:28

E’ stata presentata questa mattina, nella sala Esedra dei Musei Capitolini, la tappa romana della Formula-E, il campionato di automobilismo dedicato alle monoposto elettriche che per il secondo anno consecutivo sarà ospitato anche nella Capitale. “Siamo orgogliosi di ospitare questo evento sportivo – ha detto la sindaca, Virginia Raggi -. Intrattenimento puro all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica”. Quest’anno, inoltre, a partire dal venerdì saranno organizzate numerose iniziative sul circuito cittadino dell’Eur.

L’organizzazione, che lo scorso anno donò alla città alcune centraline per la ricarica elettrica, nel 2019 finanzierà interventi di potatura nel quartiere e regalerà 15 decespugliatori al Ministero della Giustizia, all’interno del programma di reinserimento sociale dei detenuti. E per lo spazio della competizione, almeno sul tracciato della gara, spariranno buche e avvallamenti grazie alla stesura di un tappeto di asfalto fonoassorbente che poi, come lo scorso anno, sarà tolto. “La Formula-E – le parole del patron, Alejandro Agag – è ormai parte del tessuto culturale e sportivo di questa città. Vogliamo regalare agli spettatori una giornata di puro divertimento, velocità e sport”. Quest’anno la capienza degli spalti è stata aumentata di 5.000 posti raggiungendo quota 35.000.

Giochi 2026: A.Fontana, ora più risorse’Giochi sarebbero di tutta l’Italia,miglioreremo i collegamenti’

MILANO02 aprile 201914:21

– “Questa è una settimana molto importante, mi sono anche tagliato i capelli per il Cio” scherza il governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana, che sta per accogliere i commissari del Cio. Parlando della possibilità di finanziamenti da parte del governo per le infrastrutture, il presidente lombardo commenta che “è molto importante per l’aspetto economico e anche perché fa sentire che tutto il Paese, partendo dal governo, è con noi in questa richiesta: le Olimpiadi sono dell’Italia. Ci stiamo impegnando, e su questo il contributo dello Stato potrebbe essere molto importante, nel miglioramento dei collegamenti della Valtellina, ma è chiaro che se ci fossero altre risorse gli interventi sarebbero molto maggiori”.A chi gli chiede cosa dirà ai commissari quando li porterà a San Siro (di cui si è ipotizzato l’abbattimento per costruire un nuovo stadio),dossier indicato come luogo che ospiterà la cerimonia di apertura,Fontana risponde che “nel nostro dossier così è scritto, e sarà il luogo dell’inaugurazione”.          [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 8 minuti

SPORT

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:07 DI LUNEDì 01 APRILE 2019

ALLE 00:36 DI MARTEDì 02 APRILE 2019

SPORT

Golf, Kisner vince il WGC Match Play
Azzurro supera Bjerregaard, ora il Masters Tournament

01 aprile 201910:06

– Kevin Kisner vendica la sconfitta 2018 e conquista il WGC-Dell Technologies Match Play di golf battendo in finale per 3/2 il connazionale Matt Kuchar. “E’ stato un torneo estenuante -il commento dell’americano- ma ora posso finalmente esultare: sono campione del mondo”. A Austin, Texas, 3/o posto per Francesco Molinari, che vince nettamente (4/2) la sfida contro Lucas Bjerregaard e sale sul podio nel secondo evento 2019 del mini circuito mondiale. Primo trionfo in carriera in un torneo WGC per Kisner, 35enne del South Carolina, che passa dal 50/o al 25/o posto nel ranking, aggiudicandosi una borsa da 1.745.000 dollari e un posto nel Team Usa alla prossima Presidents Cup di Melbourne. Ancora un ottimo risultato per Molinari, ormai stabilmente tra i big. “Nel complesso – il bilancio del campione della Race to Dubai 2018 – è stata una settimana positiva. E’ ovvio che ci sia un po’ di amarezza ma penso di aver giocato sicuramente un buon torneo”. E ora appuntamento al Masters Tournament.
Golf, Molinari verso 6/o posto rankingAzzurro avvicina il 6/o posto. McIlroy 3/o, Woods 12/o

01 aprile 201910:08

– Dopo il terzo posto nel WGC-Dell Technologies Match Play Francesco Molinari con 7.0672 punti mette nel mirino Bryson DeChambeau (7.3447) e prepara il sorpasso al sesto posto nella classifica mondiale.
L’azzurro resta in settima posizione, a un passo dall’americano. Balzo in avanti per Rory McIlroy, che scavalca Brooks Koepka e guadagna il terzo gradino del podio piazzandosi dietro Justin Rose (secondo) e Dustin Johnson (leader). Pur senza giocare Rickie Fowler si prende l’ottava piazza con Jon Rahm nono e Xander Schauffele decimo. Guadagna nuovamente terreno Tiger Woods, dodicesimo dietro Paul Casey e davanti Tommy Fleetwood (tredicesimo).
Mentre col successo ad Austin, in Texas, Kevin Kisner passa dalla cinquantesima alla venticinquesima posizione. Con Matt Kuchar, ora al comando della FedEx Cup, da ventiquattresimo a sedicesimo.
Golf, FedEx Cup, Kuchar vola al comandoAmericano supera McIlory e sogna montepremi super da 15 milioni

01 aprile 201910:15

– Sconfitta dal sapore agrodolce per Matt Kuchar nel WGC-Dell Technologies Match Play. Con l’argento ad Austin, in Texas, l’americano ha infatti guadagnato la leadership della FedEx Cup, speciale classifica a punti che da quest’anno mette in palio un montepremi super da 15 milioni di dollari per il vincitore. Il quarantenne di Winter Park (Florida), scavalca Rory McIlory relegato in seconda posizione. Col trionfo in Texas Kevin Kisner passa dalla 73ma alla 13ma piazza davanti a Phil Mickelson (14mo) e Francesco Molinari. Che con il terzo posto di Austin scala nove posizioni e vola in 15ma posizione. Nella Top 10, tra gli altri, anche il leader mondiale Dustin Johnson (nono) e il britannico Paul Casey, quarto.
Nba, Hornets ko e playoff più lontaniAncora Gallinari show con i Clippers già qualificati per Finals

MA01 aprile 201910:

– Sette gare questa notte in Nba e forse un verdetto definitivo in chiave playoff: gli Hornets infatti sono stati battuti con un pesante 137-90 dai Golden State Warriors e con molte probabilità hanno detto addio al sogno delle Finals. L’arimetica ancora non condanna all’esclusione, ma le cose si sono fatte difficili in classifica dove gli Hornets adesso occupano la decima posizione preceduti da Orlando Magic e da Miami. Nelle altre partite, spicca la prestazione super di Danilo Gallinari che con un personale di 27 punti e 15 rimbalzi ha guidato i suoi Los Angeles Clippers alla vittoria contro i Grizzlies per 113-96. Hanno vinto anche i Lakers sui Pelicans 130-102, ma è un successo inutile per la classifica dei californiani. Ko di misura per la capolista a est Milwaukee ai supplementari, 136-135, contro Atlanta. Tonfo casalingo anche per gli Spurs di Marco Belinelli, peraltro già qualificati per i playoff, sconfitti per 113-106 dai Kings.
Tennis, Djokovic sempre n. 1 del mondoAl secondo posto Nadal, poi Zverev e Federer. Fognini è 18/o

aprile 201910:36

– Il siciliano Marco Cecchinato si conferma il primo degli italiani nella nuova classifica del tennis mondiale: l’atleta di Palermo è stabile al numero 16 (suo best ranking) precedendo proprio Fabio Fognini, 18esimo, che perde una posizione. Confermato al 47esimo posto Andreas Seppi, mentre fa due passi indietro Matteo Berrettini (54°). Due posti in meno anche per Thomas Fabbiano, ora numero 92, mentre appena fuori dalla top-100 Lorenzo Sonego guadagna altre cinque posizioni e sale al numero 101. Il numero uno del mondo è sempre il serbo Novak Djokovic, alla 21ma settimana consecutiva al comando (la 244ma in carriera). Secondo posto per lo spagnolo Rafa Nadal, terzo il tedesco Alexander Zverev. Grazie al successo al torneo di Miami – titolo numero 101 in carriera – risale al quarto posto lo svizzero Roger Federer che scavalca l’austriaco Dominic Thiem.
Stabili il giapponese Kei Nishikori e il sudafricano Kevin Anderson, rispettivamente in sesta e settima posizione.
Tennis, Osaka resta la n. 1 del mondoDopo la giapponese seguono la romena Halep e la ceca Kvitova

01 aprile 201911:28NE

– E’ ancora la giapponese Naomi Osaka la regina del tennis mondiale. La nuova classifica Wta pubblicata oggi conferma la giovanissima nipponica sulla prima piazza del ranking, seguita dal romena Simona Halep e poi dalla ceca Petra Kvitova. La prima delle italiane è Camila Giorgi, che risale due posizioni rispetto alla precedente classifica e si colloca al 29mo posto. Più lontane le altre azzurre: 159ma Martina Trevisan, 181ma Jasmine Paolini. Nella top ten, quarto posto per l’altra ceca Karolina Pliskova, seguita dalla tedesca Angelique Kerber e dall’olandese Kiki Bertens, mentre la recente vincitrice del torneo di Miami, l’australiana Ashleigh Barty è al nono posto.
Boxe: Kash come Tyson, morde avversarioLicenza sospesa e ‘congelata’ anche borsa di 20mila sterline

RDIFF01 aprile 201913:05

– Ventidue anni dopo il morso-choc di Tyson a Holyfield, per un altro campione del ring la storia si ripete. La Federazione pugilistica britannica ha sospeso la licenza di Kash Ali, reo di aver morso l’avversario, David Price, nel corso del combattimento, valido per i pesi massimi, disputato sabato scorso a Liverpool. Il British Boxing Board of Control ha fatto sapere di aver sospeso Ali in attesa di una sua audizione e di aver congelato anche la sua ‘borsa’ di circa 20.000 sterline. L’episodio incriminato è andato in scena al quinto round, con i due pugili avvinghiati e finiti entrambi al tappeto. A quel punto, Alì ha morso l’avversario sul petto.
L’arbitro, che ha visto l’accaduto, ha deciso di squalificare Ali, dando la vittoria a Price. Il quale, nelle interviste post match, ha anche affermato di essere stato morso più volte durante il combattimento. Sull’eventuale rivincita, Price è stato categorico: “Non voglio condividere di nuovo il ring con un animale come quello”.
Giochi 2026: Malagò “Governo più vicino”Parte da Venezia il giro della commissione di valutazione Cio

VENEZIA01 aprile 201913:33

– “Tra poco, con il sottosegretario, andiamo ad accogliere il presidente della commissione Cio Morariu, che arrivano a Venezia, da dove cominciamo il giro.
Andiamo con spirito ottimistico, da sempre, fin dal primo giorno, com’è da mia natura e come ho sempre sottolineato. Penso che abbiamo fatto i compiti bene: non devo essere io a giudicare, dovranno essere loro. E’ chiaro che è una visita importante, ma la squadra è pronta”. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha anticipato così, al termine della conferenza stampa sui 150 anni della Federazione Ginnastica, l’appuntamento di questo pomeriggio a Venezia per la candidatura di Milano e Cortina alle Olimpiadi invernali. “Non c’è ombra di dubbio: il Governo è estremamente più vicino al progetto e ne siamo felici”.
Fgi: a Venezia si celebrano i 150 anniMalagò “è fiore occhiello, la ‘mamma’ di tutte le altre”

VENEZIA01 aprile 201914:06

– Con la posa di una targa in Comune a Venezia, luogo in cui ufficialmente avvenne la firma del documento della nascita della Federazione, hanno preso il via le celebrazioni per i 150 anni della Federazione Ginnastica Italiana. Il programma prosegue con il convegno ‘150 anni di storia d’Italia e dello Sport’ a Ca’ Giustinian e con la cerimonia di apertura, alle 18.40, al teatro La Fenice. A fare gli onori di casa è stato il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha ricordato come “l’idea della pedagogia nello sport è partita proprio da qui”. Il presidente della Fgi, Gherardo Tecchi, ha quindi sottolineato che “è da noi che nasce tutto lo sport in Italia”. Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha parlato della Fgi come di “uno dei nostri fiori all’ occhiello”, evidenziando il fatto che “l’80% dei tesserati della ginnastica sono sotto i 18 anni” e che “la Federazione ginnastica è la nostra mamma, è la madre di tutte le federazioni”.
Bennati: Mi concentro sul Giro d’ItaliaInsignito del riconoscimento di testimonial del Gran gala sport

AREZZO01 aprile 201915:22

– “Non parteciperò alle classiche in programma in questo periodo a causa di una brutta bronchite che mi ha dato complicazioni. Mi concentro sul Giro d’Italia dove dovrò sostenere il campione del mondo e compagno di squadra Alejandro Valverde”. Lo ha detto Daniele Bennati, esperto corridore della Movistar, a margine della cerimonia nel corso della quale è stato insignito dal sindaco di Castiglion Fiorentino (Arezzo), Mario Agnelli, del riconoscimento di testimonial del Gran gala dello sport, manifestazione che si svolgerà nel teatro Spina il prossimo 8 aprile e che sarà presentata a Roma mercoledì. “Sono orgoglioso di questo riconoscimento, che si affianca anche al ruolo di ambasciatore del fair-play, perché viene dalla mia città Castiglion Fiorentino alla quale, pur abitando ad Arezzo, sono molto legato. Credo che quest’anno per me sarà l’ultimo o il penultimo della carriera ciclistica dopo di che mi piacerebbe restare in questo mondo con un altro ruolo”.
Per Aru intervento di angioplasticaTeam UAE Emirates: “Procedura senza complicazioni”

01 aprile 201916:11

– Fabio Aru è stato sottoposto oggi, nel Nuovo ospedale di Prato-Santo Stefano, all’intervento chirurgico di angioplastica dell’arteria iliaca con posizionamento di stent vascolare. Lo comunica, con una nota, l’UAE Emirates, la squadra del corridore sardo. “L’operazione – si legge – è stata eseguita dal dott. Andrea Gori al fine di risolvere una costrizione dell’arteria iliaca della gamba sinistra, che impediva un afflusso sanguigno adeguato durante la produzione del massimo sforzo agonistico. L’intervento prevedeva, inoltre, il posizionamento all’interno dell’arteria, tramite tecnica mini-invasiva, di uno speciale catetere a palloncino per ripristinare il lume (la cavità centrale del vaso) dell’arteria ed è stato completato con l’inserimento di uno stent, ovvero di una struttura metallica cilindrica che mantiene aperto il lume”.
“La procedura – conclude la nota della squadra emiratina – è stata priva di complicazioni. Aru lascerà la struttura ospedaliera nei prossimi giorni”.

Giochi 2026: Malagò, fieri ed orgogliosiSono fiducioso in vista della scelta del 24 giugno

VENEZIA01 aprile 201917:04

– “Siamo fieri ed orgogliosi di questo progetto e sono fiducioso nel suo sviluppo e della strada che ci porterà il 24 giugno a Losanna per la scelta definitiva della sede”. Lo ha detto il Presidente del Coni Giovanni Malagò, oggi a Venezia, al primo incontro con i delegati del Cio giunti in Veneto e Lombardia per vagliare la candidatura ai Giochi invernali del 2026. “E’ un’avvenuta iniziata tanto tempo fa – ha aggiunto – che si è tradotta nella nascita di un bel progetto tra Milano e Cortina, tra la Lombardia e il Veneto”. Malagò, oltre a ribadire di essere sempre fiducioso come lo è stato fin dall’inizio ha voluto ricordare come potenzialmente quelle di Milano-Cortina potrebbero essere le prime Olimpiadi con un nuovo e modernissimo stadio per l’apertura, qual’ora Milano si dotasse di una nuova struttura sempre da 80mila posti, e il più antico con la chiusura in Arena a Verona.

Cio, candidatura consona con Agenda 2020″Fiduciosi designazione Milano-Cortina consona a nuove norme”

VENEZIA01 aprile 201918:25NE

– “Siamo fiduciosi che la vostra candidatura sia consona alle nuove norme olimpiche dell’Agenda 2020 sull’impatto ambientale e sui costi”. Lo ha detto Octavian Morariu, Presidente della commissione Cio che ha iniziato da Venezia il suo tour per valutare la candidatura alle Olimpiadi invernali 2016 Milano-Cortina.
“Lavoriamo – ha ricordato – per ridurre i costi ma anche per massimizzare ciò che le Olimpiadi lasciano a Giochi finiti”.
Alla domanda cosa ci sia di buono e di meno buono del dossier nelle mani del Cio, Morariu ha replicato sorridendo: “Bella domanda, e questa è la sola risposta”.

Ginnastica:Fgi fa 150, festa a La FeniceFuochi d’artificio a Venezia,lungo applauso per campioni azzurri

01 aprile 201922:43

– Una chiusura con i fuochi d’artificio per la Federazione Ginnastica d’Italia, che oggi ha celebrato i 150 anni di storia nella splendida cornice di Venezia, nei luoghi dove è stata fondata nel 1869. Dopo la conferenza stampa in Comune a Ca’ Farsetti e il Convegno alla Biennale in Ca’ Giustinian, i festeggiamenti sono culminati al Teatro La Fenice, dove è andato in scena lo spettacolo “Un salto nella storia”, curato dalla Direttrice Artistica nonché Direttrice Tecnica Nazionale di ginnastica Ritmica Emanuela Maccarani, coadiuvata dalle assistenti Olga Tishina, Chiara Ianni, Federica Bagnera e Tiziana Di Pilato. Trasmessa in diretta su Rai 2, la pièce ha ripercorso i 150 anni della decana delle Federazioni sportive italiane, dai suoi albori fino ai tempi moderni, una lunga e nobile storia raccontata dalle esibizioni dei ginnasti azzurri saliti sul palco del teatro lagunare per rappresentare tutte le sezioni della FGI. Un infinito applauso ha accompagnato la Squadra Nazionali di Ritmica e Artistica.            [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 7 minuti

SPORT

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:14 ALLE 23:39 DI SABATO 30 MARZO 2019

SPORT

Rugby: maglia ‘spaziale’ a Museo Artena
Astronauta Parmitano l’ha indossata mentre era in orbita

ARTENA (ROMA)30 marzo 2019 14:48

– E’avvenuta la consegna a Il Museo del Rugby “Fango e Sudore” di Artena della maglia azzurra della Nazionale indossata dall’astronauta Luca Parmitano durante la missione “Volare” nel 2013. Si tratta della prima e unica maglia da rugby che ha viaggiato nello spazio. Indossando quella maglia, nel novembre del 2013, Parmitano si collegò dalla Stazione Spaziale Internazionale in orbita attorno alla Terra, dov’è rimasto per 166 giorni, allo stadio di Torino per dare “il calcio d’inizio” del test match Italia-Australia. A dare l’impulso è stato lo stesso astronauta che, spinto dalla grande passione per il rugby, ha voluto donare la maglia al museo. La consegna della maglia “spaziale” al Presidente della Fondazione “Il Museo del Rugby, Fango e Sudore”, Corrado Mattoccia, avvenuta alla presenza del Presidente della Federugby, Alfredo Gavazzi, e all’Assessore alla Cultura del Comune di Artena, Lara Caschera, è stata effettuata da Francesco Rea, portavoce dell’Agenzia Spaziale.
Atletica: Mondiali cross,è oro UgandaCheptegei vince ad Aarhus, fra le donne Obiri diventa superwoman

30 marzo 201916:01

– Ai Mondiali di corsa campestre ad Aarhus, in Danimarca, tutti i nove titoli in palio vanno in Africa, con l’Etiopia in testa al medagliere a quota 5 ori. Ma nella gara senior maschile c’è il primo storico successo dell’Uganda che fa doppietta con Joshua Cheptegei davanti a Jacob Kiplimo, e trionfa anche a squadre. Battuto il keniano Geoffrey Kamworor, campione uscente a cui non riesce il tris e che si deve accontentare del bronzo.
La keniana Hellen Obiri diventa invece la prima donna a vincere l’oro iridato su ogni terreno: pista all’aperto, indoor e ora anche cross. Alle sue spalle Dera Dida e Letesenbet Gidey che portano al vertice il team etiope.
Nella gara maschile under 20 oro all’etiope Milkesa Mengesha mentre in quella femminile vince al fotofinish la rappresentante del Kenya Beatrice Chebet, davanti alle etiopi Alemitu Tariku e Tsigie Gebreselama. L’azzurra Nadia Battocletti è 23/a e prima delle europee.
Atletica: Vivicittà, starter sarà BordinE’ la 36/a edizione,al via in 33 località tra cui 2 penitenziari

30 marzo 201916:32

– Sará Gelindo Bordin, oro olimpico di maratona, a dare il via domani dai microfoni di Raiport alla 36/a edizione di Vivicittá, manifestazione podistica organizzata dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti. Si correrà in 31 cittá italiane e in 2 istituti penitenziari, Milano Bollate e Monza. Niente corsa per il Minorile di Catanzaro dove, per disposizione interna all’Istituto, la manifestazione podistica é stata posticipata. Per questo le cittá in gara saranno in totale 33 e non 34. Quest’anno due novità: i percorsi sono di 10 chilometri e i coefficienti di compensazione altimetrica sono stati ridefiniti. I percorsi di 10 km sono infatti riconosciuti a livello internazionale per gare di corsa su strada. Inoltre, a cura dell’Istituto di Scienza dello Sport del Coni sono stati ricalcolati i coefficienti di compensazione in base ai diversi profili altimetrici dei percorsi delle città dove, parallelamente alla corsa competitiva, si terranno anche passeggiate e corse non competitive sui 2 o 4 km.
F1:Bahrain, 1/a pole Leclerc, poi VettelDoppietta Rossa in qualifica, Hamilton terzo precede Bottas

30 marzo 201917:11

– Prima pole per Charles Leclerc in F1, con il pilota monegasco della Ferrari che sulla pista di Sakhir ha preceduto il compagno di scuderia Sebastian Vettel. Seconda fila tutta Mercedes, con Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas.
Vela: Melges 32, Caipirinha va in testaBarca di Benussi scalza Donino dalla vetta dopo regate di oggi

VILLASIMIUS (CAGLIARI)30 marzo 201917:20

– – Il vento leggero non ferma la Melges 32 World Legue che a Villasimius, dopo due giorni di regate, contano su un totale di quattro parziali e individua in Caipirinha di Martin Reintjes il nuovo leader della classifica provvisoria. Il team italiano, guidato da un tattico esperto come Gabriele Benussi, ha confermato quanto di buono fatto vedere nella prima giornata, dimostrando velocità, sapienza tattica e un boat handling di primissimo livello: doti che hanno permesso a Caipirinha di ottenere oggi un primo e un terzo posto, parziali utili a scalzare il leader Donino dalla vetta. A rallentare il team di Luigi Giannattasio, affiancato nelle scelte tattiche dal maiorchino Manuel Weiller, è stato il 10/o posto nella quarta prova, cominciata con una brezza consistente e conclusa al passaggio della seconda boa di bolina a causa del totale crollo del vento.
Gp Bahrain: Leclerc,ancora sto imparando”Ho lavorato sodo per non ripetere qualche errore in Australia”

30 marzo 201917:21

– “Sono felice. In Australia avevo commesso qualche errore in Q3 ed ho lavorato sodo per non ripeterli”. Charles Leclerc ha commentato così, appena uscito dall’abitacolo della Ferrari, la pole conquistata sul circuito del Bahrain, la prima della sua carriera in Formula 1. “E’ stato difficile stare davanti a Sebastian (Vettel, ndr) – ha aggiunto il pilota monegasco parlando del compagno – sto imparando e devo imparare ancora molto da lui, ma oggi sono contentissimo di questa pole”.
Formula 1: prima pole Leclerc, doppietta Ferrari in qualifica Gp BahreinDoppietta Ferrari in qualifica, Hamilton terzo precede Bottas

30 marzo 201920:06

La pole numero 220 della Ferrari in Formula 1 ha coinciso con la prima volta in carriera per Charles Leclerc. Sul circuito di Sakhir, nella notte del Bahrain, si è accesa la stella del 21enne monegasco, capace di mettersi alle spalle i nove titoli mondiali sommati da Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Leclerc è stato il più veloce in tutte le qualifiche, mostrando di guidare una SF90 imbattibile sul giro secco: bilanciata in curva, un fulmine in rettilineo. “Sono felicissimo, sto cercando di tenere a bada le emozioni – ha commentato il pilota – Però la pole non assegna punti. Ora devo fare la gara migliore possibile per non sprecare questa bella giornata”. Coronata dal record sul giro: 1’27″866, che abbassa l’1’27″958, stabilito da Vettel con la pole dello scorso anno. Prima fila tutta rossa, seconda monopolizzata dalla Mercedes che ha dato l’impressione di lavorare più in chiave gara. Valtteri Bottas partirà quarto. Le prime quattro vetture sono raccolte in appena 390 millesimi.

In ombra gli altri team, con la Red Bull di Max Verstappen quinta e staccata di 886 millesimi, mentre Pierre Gasly è uscito già nella Q2. Deludente anche la Renault: né Hulkenberg, né Ricciardo hanno raggiunto la Q3. Bene la McLaren, settima in griglia con Carlos Sainz Jr., preceduto dall’ottima Haas di Magnussen. Quella vista fino ad ora in Bahrain è tutta un’altra Ferrari rispetto all’Australia. Vettel si è dovuto “accontentare” del secondo posto in griglia per aver calcolato male l’uscita in pista durante la Q2. Rimasto attardato dal traffico, il tedesco è stato costretto ad un secondo giro lanciato per mettere al sicuro il passaggio del turno, sprecando un treno di gomme. Così nel Q3 ha dovuto aspettare quasi lo scadere del tempo per poi giocarsi tutto in un solo giro utile, che lo ha comunque portato alle spalle del compagno di scuderia. “Charles si è meritato la pole. La mia prima volta ormai è lontana, ma è un giorno che non si dimentica mai. Sono contento del mio secondo posto – le parole di Vettel – Occupare tutta la prima file è importante. Sono molto soddisfatto della macchina. Rispetto a Melbourne abbiamo trovato le risposte giuste. Ora devo pensare alla gara”.

Golf: WGC Match Play, Molinari ai quartiAzzurro supera pure Casey, ora affronta Na. Woods piega McIlroy

30 marzo 201918:35

– In Texas Francesco Molinari è inarrestabile. Nel WGC-Dell Technologies Match Play l’azzurro agli ottavi di finale travolge anche Paul Casey (5/4 il risultato) e vola ai quarti, dove incontrerà l’americano Kevin Na, che ha sconfitto (2 up) il campione olimpico Justin Rose.
Ad Austin Molinari cala il poker e supera agevolmente il britannico. Il match dura appena quattordici buche, con il campione della Race to Dubai 2018 protagonista di una gara bogey-free, caratterizzata da quattro birdie.
Il piemontese è pronto a tornare subito sul percorso dell’Austin CC per affrontare Na, che a sorpresa ha superato, dopo una grande rimonta, il numero due mondiale: Rose. Con Molinari sogna anche Tiger Woods. L’asso californiano batte nel big match Rory McIlroy (2/1) grazie a una prova super.
E ora “Big Cat” affronterà il danese Lucas Bjerregaard, vittorioso contro lo svedese Henrik Stenson (3/2).
Wta Miami: vince l’australiana BartySconfitta in due set la ceca Pliskova

30 marzo 201921:43

– L’australiana Ashleigh Barty ha vinto il torneo Wta di Miami battendo la ceca Karolina Pliskova, numero 7 del ranking mondiale, col punteggio di 7-6, 6-3. Il successo, quarto in carriera per la Barty, le consentirà da lunedì di entrare per la prima volta nella top 10 mondiale. La ceca ha cominciato bene, allungando sul 3-1 grazie ad un immediato break, ma non è riuscita a mantenere il vantaggio ed è stata costretta al tie-break, dove l’australiana ha dominato imponendosi 7-1. Barty ha strappato il servizio all’avversaria all’inizio della seconda partita, conquistando un game lunghissimo, e sul 5-3 si è ripetuta, chiudendo la sfida in meno di un’ora e 40 minuti.
L’australiana Ashleigh Barty ha vinto il torneo Wta di Miami battendo la ceca Karolina Pliskova, numero 7 del ranking mondiale, col punteggio di 7-6, 6-3. Il successo, quarto in carriera per la Barty, le consentirà da lunedì di entrare per la prima volta nella top 10 mondiale. La ceca ha cominciato bene, allungando sul 3-1 grazie ad un immediato break, ma non è riuscita a mantenere il vantaggio ed è stata costretta al tie-break, dove l’australiana ha dominato imponendosi 7-1. Barty ha strappato il servizio all’avversaria all’inizio della seconda partita, conquistando un game lunghissimo, e sul 5-3 si è ripetuta, chiudendo la sfida in meno di un’ora e 40 minuti.

WGC Match Play, Molinari in semifinaleIn Texas azzurro travolge anche Na: affronterà Kisner.

30 marzo 201923:05

– Francesco Molinari in Texas travolge anche Kevin Na per 6/5 e vola alle semifinali del WGC-Dell Match Play dove affronterà un altro statunitense, Kevin Kisner, che ha vinto il confronto col sudafricano Louis Oosthuizen (2/1). “Ho giocato benissimo – ammette Molinari -, mostrando un gioco solido in ogni parte del campo, in particolare sul green. Sono ovviamente soddisfatto”.

MotoGp: in Argentina libere 3 a Marquez, Ducati va con Miller Staccati Dovizioso, caduto nel finale della sessione, e Rossi

30 marzo 201916:09

E’ Marc Marquez a segnare il miglior tempo nella terza sessione di prove libere del Gp d’Argentina, classe MotoGp. Il pilota della Honda, con 1’38″471, ha preceduto di poco più di due decimi l’australiano Miller (Ducati Pramac) e il britannico Crutchlow (Honda). Danilo Petrucci è stato il migliore in sella alla Ducati ufficiale (+0.398), quinto subito dietro a Maverick Vinales (Yamaha, +0.357) e davanti ad un terzetto tricolore composto da Franco Morbidelli (Yamaha, +0.511), Valentino Rossi (Yamaha, +0.710) e Andrea Dovizioso (Ducati, +0.710), vittima quest’ultimo di una caduta nelle ultime tornate della sessione.
Motogp Argentina: pole a Marquez, terzo DoviziosoPilota Ducati dietro a Vinales, quarto tempo per Rossi

30 marzo 201922:41

Sarà Marc Marquez (Honda) a partire dalla pole position nel Gp d’Argentina, seconda prova del mondiale classe MotoGp. Il campione del mondo, in 1’38”304, ha tenuto dietro di 154 millesimi Maverick Vinales, anche lui in prima fila con la Yamaha insieme con Andrea Dovizioso (Ducati) . Quarto tempo per Valentino Rossi (Yamaha). Buon sesto posto in griglia per Franco Morbidelli (Yamaha), che partirà a fianco dell’australiano Jack Miller (Ducati). Decima posizione per Danilo Petrucci (Ducati).
Gp Argentina, pole di Vierge in Moto2Il pilota della Kalex ha preceduto Marcel Schrotter e Sam Lowes

30 marzo 201922:41

Lo spagnolo Xavi Vierge ha conquistato la pole position della classe Moto2 nel Gp d’Argentina, seconda prova del mondiale. Il pilota della Kalex, in 1’42”726, ha preceduto Marcel Schrotter e Sam Lowes. Miglior pilota italiano in griglia Lorenzo Baldassarri. In Moto3, prima pole della carriera per un altro spagnolo, Jaume Masia (Ktm), col tempo di 1:48.775. Secondo tempo per Aron Canet, inseguito da una pattuglia di italiani: Tony Arbolino (Honda), terzo, Lorenzo Dalla Porta (Honda), Niccolo’ Antonelli (Honda), Andrea Migno (Ktm) e Romano Fenati (Honda), settimo.          [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 8 minuti

SPORT

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:39 DI GIOVEDì 14 MARZO 2019

ALLE 05:54 DI VENERDì 15 MARZO 2019

SPORT

Universiade: De Luca, su stadio idiozie
Tutte idiozie. Fascia bassa azzurra, superiore con punti bianchi

14 marzo 2019 14:39

NAPOLI

– “Se il sedicente assessore allo sport di Napoli stesse a casa avremmo una facilitazione per quel che dobbiamo fare per le Universiadi. Notoriamente dorme fino a mezzogiorno, se prolunga la sua dormita fino al primo pomeriggio stiamo tranquilli”. Così il presidente della Campania Vincenzo De Luca a chi gli chiede della polemica tra Comune e club sul colore dei sediolini per lo stadio. “Sono idiozie -dice De Luca- su cui solo qui possiamo litigare, è evidente che il colore dominante deve essere l’azzurro, c’è un legame con la maglia. De Laurentiis credo abbia posto un altro problema: in tutti gli stadi del mondo si cerca di evitare l’immagine deprimente di uno stadio mezzo vuoto, per l’effetto tv è utile non avere colori uniformi ma anche un po’ mossi. Un problema di una banalità unica, risolvibile in due minuti: si fa una fascia bassa tutta azzurra per rimarcare l’identità e l’anello superiore azzurro con qualche punteggiatura bianca. In maniera che nella ripresa televisiva lo stadio appare sempre pieno”.
Universiadi:De Luca,occasione di dialogoVerranno delegazioni Paesi in guerra. Evento forse a Pietrelcina

14 marzo 201915:05

– “Le Universiadi oltre all’aspetto sportivo possono diventare lo strumento per abbattere barriere e muri. Probabilmente firmeremo un documento sulla pace e sul dialogo a Pietrelcina con le delegazioni sportive di diversi Paesi”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine della presentazione del Napoli Teatro Festival. “Si sottolinea solo l’aspetto sportivo – ha sottolineato De Luca – ma dimentichiamo che parliamo di studenti universitari, giovani di 170 Paesi del mondo che possono trovare occasione di scambio culturale, che possono vivere le Universiadi come evento di sport, ma anche una grande occasione di crescita della cultura della pace, del dialogo, dello scambio interreligioso. Avremo qui paesi in guerra con delegazioni dei propri giovani, avremo palestinesi e israeliani, gli iracheni, i siriani. Avremo a Napoli il Teatro della pace e della solidarietà mondiale e in quell’ambito anche eventi del Napoli Teatro Festival”.
F1: Zanardi, Ferrari squadra da battere”Leclerc opportunità per Vettel, Binotto è un ottimo manager”

SAUZE D’OULX (TORINO)14 marzo 201915:35

– La Ferrari sarà “la squadra da battere”, ma non va sottovalutata la Mercedes e soprattutto Lewis Hamilton, “un cagnaccio, fortissimo. I conti bisognerà farli con lui”. E’ il pronostico di Alex Zanardi, a Sauze d’Oulx per la presentazione del progetto Bmw SciAbile, sul campionato di Formula 1 ormai alle porte.
“Per Sebastian Vettel avere al suo fianco un giovane che si annuncia così forte, così veloce come Charles Leclerc – è convinto Zanardi – potrà essere un’occasione. Sebastian potrà dimostrare che se la Ferrari negli ultimi anni ha lottato per un Mondiale è stato anche per merito suo”. Infine l’arrivo di Mattia Binotto, nuovo team principal Ferrari: “Un tecnico intelligentissimo, credo stia dimostrando di essere un ottimo manager, che sa tirare fuori il meglio dalle persone – conclude Zanardi – per cui la Ferrari mi sembra una squadra molto coesa che ha già prodotto materiale di ottimo livello”.
Giochi:Lezzi,pronti a discutere su fondiMinistro per il Sud, cercheremo aiutare nei limiti delle risorse

RHO (MILANO)14 marzo 201915:43

– “Avevamo capito che per organizzare i Giochi invernali di Milano e Cortina le Regioni erano autosufficienti. Però, se ci sono delle altre esigenze, da parte nostra c’è apertura a discuterne senza nessuna preclusione”. Lo ha detto il ministro per il Sud e la Coesione territoriale Barbara Lezzi, a margine della usa visita a Made expo, rassegna dell’edilizia in corso alla fiera di Milano.
Per la Atp di Torino il Governo è intervenuto, fanno notare i giornalisti. “Non ne facciamo una questione di bandierine, ne facciamo invece una questione di opportunità di progetti e soprattutto di ricadute sul territorio. Se prima non avevano esigenze, e invece adesso ne hanno, ne discuteremo tranquillamente”. “E’ chiaro – ha concluso il ministro – che nei limiti delle risorse disponibili cercheremo di aiutare, perché si parla di grandi eventi, con una ricaduta positiva sui territori e noi siamo aperti a discuterne senza alcune preclusione”.
Rugby: O’Shea,’azzurri,battiamo Francia’Ct ‘ordina’ vittoria ai suoi. Zanon dall’inizio, torna Polledri

14 marzo 201915:51

– Ancora un cucchiaio di legno nel segno del ‘Whitewash’. E’ questo, chiudere all’ultimo posto e con zero punti in classifica, il concreto rischio che corrono gli azzurri del rugby che sabato a Roma, con inizio alle 13.30, affronteranno la Francia nell’ultimo turno del 6 Nazioni. Il ct Conor O’Shea chiede quindi ai suoi una vittoria, che spezzerebbe la serie negativa di 21 sconfitte consecutive di cui l’Italia è stata protagonista nel torneo ‘ovale’ più antico del mondo. Per riuscirci ha varato un XV in cui e’ confermato il reparto dei trequarti con l’unica variante rispetto a Twickenham di Marco Zanon, all’esordio assoluto, che affiancherà al centro Luca Morisi. Torna dal primo minuto Jake Polledri, che in terza linea completerà il reparto insieme al capitano Sergio Parisse e Braam Steyn. In prima linea Tiziano Pasquali sarà titolare.
“Giocheremo contro una squadra molto forte – dice O’Shea -. Il nostro focus sarà giocare il nostro miglior rugby. Vogliamo chiudere il torneo con una grande prestazione”.
Zanardi, Bortuzzo sarà esempio per altri”Se vuole avvicinarsi a sport paralimpico dategli mio numero”

SAUZE D’OULX (TORINO)14 marzo 201916:09

– Se Manuel Bortuzzo vorrà avvicinarsi allo sport paralimpico “dategli il mio numero”. Alex Zanardi, a Sauze d’Oulx per la presentazione del progetto Bmw SciAbile, parla così del nuotatore ferito a Roma per uno scambio di persona e tornato in vasca da pochi giorni.
“E’ una persona che dovrà trovare la sua strada e se avrà bisogno di un consiglio sarò felice di darglielo – aggiunge Zanardi – Ma non ho né il diritto né il dovere di indicare a lui come dovrà proseguire. La popolarità che gli è piovuta addosso può essere motivo di molta confusione – conclude il pilota, pluricampione paralimpico – Dovrà essere bravo a capire cosa è importante per sé e quello che è importante per gli altri e scegliere bene cosa fare. Perché quando le cose ti riescono bene, poi puoi diventare anche un esempio per gli altri”.
Boxe: Oliva,in Italia quella pro è morta’Qui ci reggiamo con il dilettantismo,e se ne parla ogni 4 anni’

FOGGIA14 marzo 201916:33

– “Il pugilato italiano vive una situazione un po’ critica da diversi anni: da 15 anni il pugilato professionistico è morto, scomparso”. Lo ha sottolineato l’ex campione del mondo di pugilato Patrizio Oliva oggi all’Università di Foggia dove gli è stata della laurea honoris causa in Scienze motorie.
“In Italia – ha precisato Oliva ribadendo concetti già espressi in passato – ci stiamo reggendo sul dilettantismo, ma noi sappiamo bene che nell’immaginario collettivo il pugilato è quello professionistico. I dilettanti li vediamo ogni quattro anni e questo non è un buon strumento di promozione alla nostra attività”. “Da 15 anni a questa parte – ha concluso l’olimpionico di Mosca ’80 – in Italia il titolo mondiale dei professionisti è sfumato, perché c’è stata una politica federale sbagliata”.
Atp Finals, scelta città posticipataTorino in corsa con Londra, Manchester, Tokyo e Singapore

TORINO14 marzo 201916:41

– Slitta la scelta della città che dal 2021 al 2025 ospiterà le Atp Finals di tennis. La decisione, attesa per oggi, è stata posticipata. Soltanto nelle prossime settimane, dunque, si saprà se la candidatura di Torino – pienamente in corsa nonostante il ritardo con cui il governo ha fornito le coperture economiche – avrà la meglio sulle altre. A contendere all’Italia il torneo ci sono infatti Manchester, Tokyo e Singapore, oltre a Londra, l’attuale sede.
Nei giorni scorsi la sindaca Chiara Appendino ha incontrato a Roma il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, e il presidente di Federtennis, Angelo Binaghi, con i sottosegretari Simone Valente e Laura Castelli. Una riunione tecnica nella quale si sono discussi i dettagli relativi alla necessaria fidejussione ed è stata avviata una valutazione sull’istituto bancario da coinvolgere nell’operazione.
Ciclismo: Parigi-Nizza, tappa a S.YatesIl britannico si impone a cronometro. Kwiatkowski sempre leader

14 marzo 201917:05

– Simon Yates ha vinto la 5/a tappa della Parigi-Nizza di ciclismo, una cronometro individuale con partenza e arrivo a Barbentane, su un percorso lungo 25,5 chilometri. Il britannico si è imposto con il tempo di 30’26”, risultando più veloce di 7″ del tedesco Nils Politt e del polacco Michal Kwiatkowski, in ritardo di 11″. Sesto il colombiano Egan Bernal, a 15″ dal vincitore di tappa. Al termine della frazione che si concludeva con la salita verso l’Abbaye de Saint-Michel de Frigolet (un chilometro al 4,2 per cento), Kwiatkowski ha conservato la maglia gialla di leader della classifica generale (17h23’00”), con un vantaggio di 19″ su Bernal e di 28″ sullo spagnolo Luis Leon Sanchez. L’olandese Wilco Kelderman è 4/o a 1’01”, il lussemburghese Bob Jungels ha lo stesso tempo, ma è 5/o.
Ciclismo: Tirreno, tappa ad AlaphilippeIl francese trionfa a Pomarance. Adam Yates è il nuovo leader

14 marzo 201917:09

– Julien Alaphilippe (Deceuninck Quick Step), con il tempo di 4h48’09”, ha vinto la 2/a tappa della Tirreno-Adriatico di ciclismo, disputata da Camaiore a Pomarance (Pisa) e lunga 195 chilometri. Il francese, già vincitore la settimana scorsa della Strade Bianche, ha preceduto sul traguardo l’olimpionico belga Greg Van Avermaet e Alberto Bettiol. Alaphilippe ha ottenuto la nona vittoria di tappa di un francese alla Tirreno-Adriatico. I transalpini non vincevano nella corsa dei ‘Due mari’ da 10 anni: l’ultimo successo risaliva, infatti, all’11 marzo 2009. Lo strappo finale ha deciso la tappa, con lo sloveno Primoz Roglic e il kazako Alxei Lutsenko che hanno provato ad allungare, ma senza successo.
Alaphilippe, sul rettilineo finale, ha risposto al tentativo di Van Avermaet, che ha tentato di anticiparlo, battendolo allo sprint. Il britannico Adam Yates, che si è piazzato al quinto posto, è il nuovo leader della classifica generale.
Il premio Marincovich alla 10/a edizioneAppuntamento il 17 aprile nel Circolo ufficiali della marina

14 marzo 201918:56

– Il premio giornalistico-letterario intitolato al giornalista di Repubblica, Carlo Marincovich, taglia il traguardo delle 10 edizioni. I riconoscimenti verranno consegnati a Roma, nel Circolo ufficiali della Marina militare (Lungotevere Flaminio, 45) mercoledì 17 aprile, con inizio alle 11. Il premio è promosso dal Comitato d’onore, dalla Lega Navale Italiana e dalla Lega Italiana Vela.
Biathlon: Mondiali, Italia altro argentoNella singola mista la coppia azzurra sul podio, oro Norvegia

14 marzo 201919:41

– Terza medaglia per l’Italia ai mondiali di biathlon di Oestersund, in Svezia. Lukas Hofer e Dorothea Wierer hanno conquistato l’argento nella staffetta singola mista, a 13”4 dalla Norvegia che si va a prendere l’oro. Dopo il bronzo nella staffetta mista e l’argento di Lisa Vittozzi nell’individuale ancora un podio con la Wierer, che tocca quota sette in carriera. Bronzo alla Svezia padrona di casa. “Siamo molto felici – le parole della campionessa azzurra – perché non è una gara facile e c’erano tante squadre a lottare per il podio. Buona performance al poligono e sugli sci”.
Basket:Eurolega,Milano-Olympiacos 66-57AX mette un piede nei playoff grazie alla grande prova di James

ASSAGO (MILANO)14 marzo 201922:50

– Nel giorno in cui si consuma lo strappo tra Giorgio Armani e Livio Proli (a partire dal 31 marzo non dovrebbe più ricoprire il ruolo di dg del gruppo moda ma resterà in Olimpia da presidente), l’Ax Milano mette un piede nei playoff di Eurolega con la vittoria sull’Olympiacos (66-57).
E’ una prova d’autore di Mike James (27 punti, 6 assist, 6 rimbalzi), salutato da un Forum in tripudio con il coro “mvp mvp”, a proiettare l’Olimpia (14-12) tra le magnifiche otto d’Europa: ora potrebbe bastare una sola vittoria nelle ultime 4 per strappare la prima qualificazione alla seconda fase. Il calendario fa spavento, con le prime tre della classe ancora da affrontare, ma la squadra di Pianigiani ha dimostrato di non partire sconfitta contro nessuno. Milano è leonina e si sbuccia le ginocchia: ne fa le spese l’arbitro Perez, travolto da Brooks dopo una caccia al rimbalzo. E’ il segno di una squadra che non si tira indietro. Il resto è una notte da favola per cullare il sogno playoff.
Hamilton vola in prime libere AustraliaCampione della Mercedes davanti alle Ferrari di Vettel e Leclerc

MELBOURNE (AUSTRALIA)15 marzo 201905:12

– Il cinque volte campione del mondo in carica Lewis Hamilton ha segnato il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del Gran premio d’Australia di Formula 1.
Il pilota della Mercedes ha fermato il cronometro del suo giro migliore su 1’23”599, 0,038 secondi più veloce della Ferrari di Sebastian Vettel che punta a una terza vittoria consecutiva a Melbourne. Terzo tempo per il nuovo compagno di scuderia del pilota tedesco, Charles Leclerc.         [print-me title=”STAMPA”]

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

SPORT

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:47 ALLE 21:45 DI SABATO 02 MARZO 2019

SPORT

Sci:Cdm, Paris vince discesa a Kvitfjell
Azzurro ancora in corsa per la Coppa di specialità

KVITFJELL (NORVEGIA)02 marzo 2019 11:47

– Altra impresa dell’azzurro Dominik Paris che in 1.45.74 ha vinto la discesa di cdm di Kvitfjell. Secondo lo svizzero Beate Feuz in 1.45.99 e terzo l’austriaco Matthias Mayer in 1.46.11. A 29 anni, è il quarto successo stagionale ed il 13/o in carriera di Paris che poche settimane fa ha anche vinto ad Aare il mondiale di SuperG. L’azzurro resta così ancora in corsa per la conquista della coppa di disciplina: manca una gara e Feuz resta in testa alla classifica generale con 500 punti contro i 420 di Paris.

Atletica: Europei indoor, bene VicenzinoAzzurra lungo ‘centra’ misura 6.68, per lei primato personale

GLASGOW02 marzo 201913:02

– Nella giornata delle finali di Gianmarco Tamberi nell’alto, Claudio Stecchi nell’asta e Raphaela Lukudo nei 400 metri (alle 21.10), Tania Vicenzino è protagonista nella sessione mattutina agli Europei indoor di Glasgow. La 32enne friulana centra l’accesso diretto alla finale del lungo con il primato personale di 6,68 al secondo salto, dopo un’apertura da 6,51. È la sua migliore prestazione in assoluto, considerando anche il 6,65 all’aperto del 2014.
Non riesce ad emularla l’altra azzurra impegnata nelle qualificazioni del lungo Laura Strati (6,40) in un primo turno che issa al comando la campionessa in carica Ivana Spanovic (6,79), in cerca di conferma nella finale di domani.
Nuoto: bis Pellegrini nei 100 slFede incanta a Città di Milano:”In Italia entusiasmo contagioso”

MILANO02 marzo 201915:00

– Federica Pellegrini concede il bis nella seconda giornata della nona edizione del Trofeo Città di Milano. Dopo avere vinto ieri i 200 stile, la Pellegrini si è ripetuta oggi nei 100, con il tempo di 54″26: “Sono molto contenta del lavoro e delle sensazioni provate in acqua – spiega -. Il nostro nuovo modo di lavorare funziona, i cambiamenti stanno dando buoni frutti. Ora abbiamo un mese per abbassare questo tempo in vista degli Assoluti. Poi, ci concentreremo sui Mondiali”. La Pellegrini ringrazia il pubblico di Milano, sempre molto appassionato: “E’ davvero bello nuotare in Italia. C’è un entusiasmo contagioso che circonda il nostro nuoto”.
Nuoto: Detti, record mondiale stagionale’Ero debilitato da influenza, ma è andata fin troppo bene’

MILANO02 marzo 201917:10

– Gabriele Detti torna in vasca lunga dopo un anno di assenza forzata, ma non perde il vizio della vittoria. Il fuoriclasse toscano domina sui 400 stile alla nona edizione del trofeo Città di Milano, chiudendo la gara con il tempo di 3’47″60 e registrando così il record mondiale stagionale. “Abbiamo avuto tutti l’influenza negli ultimi giorni ed ero debilitato – ricorda Detti -, non mi aspettavo niente ed è andata fin troppo bene. Per oggi va molto bene così, spero sia di buon auspicio”. Detti non vede l’ora di testare il nuovo programma di allenamento della Nazionale che prevede l’utilizzo di un lavoro in apnea: “A me i lavori subacquei piacciono molto, non vedo l’ora di iniziare a lavorare in questo modo, secondo me porterà grandi benefici a tutti”.
Trionfo a Dubai, quota 100 per FedererBatte Tsitsipas e taglia traguardo vittorie in doppia cifra

02 marzo 201917:27

– Roger Federer a quota 100. Il fuoriclasse del tennis, 37 anni, vince il torneo di Dubai battendo 6-4, 6-4 il giovane talento greco Stefanos Tsitsipas e raggiunge il record di cento titoli Atp in carriera.

Federer, quota 100 sogno indescrivibileElvetico felice per storico traguardo raggiunto a Dubai

02 marzo 201917:41

– “Oggi sto vivendo qualcosa di speciale, sono troppo felice. Avevo l’opportunità di conquistare qui l’ottavo titolo e il centesimo in carriera e sono molto contento di esserci riuscito”. Queste le prime parole di Roger Federer dopo la vittoria nel torneo di Dubai, suo centesimo trionfo nel circuito Atp. “E’ un sogno, qualcosa di indescrivibile – ha aggiunto – raggiungere questo risultato”. “Non mi ricordo se Stefanos era nato quando ho vinto il mio primo titolo… – ha proseguito scherzando riferendosi all’avversario sconfitto, il giovane greco Tsitsipas -. Lui è un ottimo giocatore ed è stato duro da affrontare e da battere. Auguro a lui e a tutti i giovani come lui di arrivare a ottenere risultati importanti come quelli che sono riuscito a raggiungere io”.
Universiadi: Basile, sarà pagina unicaCerimonia di inaugurazione dei Giochi Universitari invernali

NAPOLI02 marzo 201920:11

– Un saluto a Krasnoyarsk ed un invito a Napoli. La delegazione di Napoli 2019 ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione della 29/a Universiade invernale, che si svolgerà in Siberia fino al 12 marzo. A dare il via ai Giochi – riferisce una nota dell’Azienda regionale per le Universiadi – – “è stato in prima persona il presidente russo, Vladimir Putin, presente alla Platinum Ice Arena. La trasferta russa è stata l’occasione anche per fare il punto della situazione sullo stato dei lavori per l’Universiade napoletana (partenza 3 luglio, fino al 14) con il Comitato Esecutivo della FISU. “E’ stato un piacere essere presenti al via dei Giochi universitari invernali un vero e proprio spettacolo, in cui a trionfare è sempre lo spirito di fratellanza tra i Paesi e l’entusiasmo dei partecipanti”, ha detto il commissario straordinario per l’Universiade, Gianluca Basile, in Russia assieme ai dirigenti dell’ARU Annapaola Voto e Flavio De Martino, oltre al presidente del CUSI, Lorenzo Lentini.

Atletica: Europeo indoor, oro TamberiNel salto doppio argento per greco Baniotis e ucraino Protsenko

02 marzo 201920:16

– Gianmarco Tamberi ‘salta’ sull’oro agli Europei indoor di atletica leggera in corso a Glasgow, in Scozia. Il marchigiano vince la finale dell’alto agli Euroindoor superando i 2,32 metri al secondo tentativo. Doppio argento per il greco Baniotis e l’ucraino Protsenko, appaiati a 2,26 metri.         [print-me title=”STAMPA”]