Economia tutte le notizie in tempo reale -
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento 16 Luglio, 2020, 22:33:12 di Maurizio Barra

Tempo di lettura: 28 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:40 DI MERCOLEDì 15 LUGLIO 2020

ALLE 22:33 DI GIOVEDì 16 LUGLIO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +1,39%, Nasdaq +0,76%
S 500 sale dell’1,07%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 luglio 2020
14:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dell’1,39% a 27.002,87 punti, il Nasdaq avanza dello 0,76% a 10.567,31 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dell’1,07% a 3.231,58 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: in 2019 occupati 2,5 mln stranieri, 10,7% del totale
In settori servizi personali, ristorazione e industria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
15:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2019, sono stranieri 2,505 milioni di occupati, il 10,7% del totale. E’ quanto si ricava dal rapporto annuale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
I settori con più occupati stranieri sono Altri servizi collettivi e personali (642 mila), Industria in senso stretto (466 mila), Alberghi e ristoranti (263 mila), Commercio (260 mila) e Costruzioni (235 mila); le incidenze più alte si registrano in Altri servizi collettivi e personali (36% degli addetti), Agricoltura (18,3%), Alberghi e ristoranti (17,7%) e Costruzioni (17,6%). Il tasso di occupazione tra i cittadini extra UE è 60,1% (stabile rispetto al 2018), tra i comunitari è 62,8% (in calo, -0,7%), dati entrambi superiori al 58,8% (in aumento, +0,6%) registrato tra gli italiani. Il tasso di disoccupazione aumenta tra i comunitari (14,0%, +0,5 punti tra il 2018 e il 2019), mentre è in calo tra gli extra UE (13,8%, -0,5%) e tra gli italiani (9,5%, -0,7%). Il tasso di inattività degli stranieri (extra Ue 30,2%, comunitari 26,9%) si conferma più basso di quello degli italiani (34,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo dopo avvio positivo Wall Street
Bene industria, auto e banche. Milano +1,8%, spread a 164
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
16:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rialzo le principali Borse europee dopo l’apertura positiva di Wall Street, col crescere delle richieste di mutui, dei prezzi all’importazione e all’esportazione, dell’uso degli impianti produttivi, della produzione industriale e in attesa del Beige Book della Fed, mentre la trimestrale di Goldman Sachs ha portato dati sopra le attese e sono in arrivo quelle di Asml e Tom Tom. La migliore è Parigi (+2,3%), seguita da Madrid (+1,8%), Francoforte (+1,7%) e Londra (+1,6%). Bene Milano (+1,8%).
L’indice d’area, Stoxx 600, guadagna l’1,7%, trainato da industria, beni voluttuari e salute. Fuori scala Atlantia (+25,8%) con l’accordo per le autostrade. Tra le auto su Renault (+4,5%) con gli ordini sulle elettriche e Volkswagen (+4%). In forma l’acciaio, con Thyssenkrupp (+5%) e Arcelor Mittal (+3,4%). Bene i petroliferi, come Omv (+2,7%), Tenaris (+2%) e Bp (+1,7%), non Polski Koncern (-1,5%), col greggio che sale (+0,5%) a 40,5 dollari al barile. Guadagnano le banche, come Bnp Paribas (+3,2%) e Fineco (+3,2%), con lo spread sceso a 164.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Catalfo, ancora da pagare 87mila lavoratori, 97% coperti
Richieste d’integrazione salariale per 3,1 milioni di persone
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
19:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Con riferimento ai pagamenti effettuati risulta che, alla data del 7 luglio: sono 3.120.499 i lavoratori per i quali è stato chiesto il pagamento di almeno un’integrazione salariale mensile; di essi, 3.031.495 sono stati già pagati; ammontano a 89.004 quelli che devono ancora essere pagati. Risulta quindi pagato il 97,1% dei lavoratori aventi diritto”. Così la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, rispondendo al Quesito Time alla Camera dei deputati. “Rispetto al totale dei 3,1 milioni per i quali è stata presentata domanda di pagamento delle prestazioni al 7 luglio scorso, l’Istituto deve ancora erogare 370.976 integrazioni salariali mensili”. Così la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, con riferimento ai dati dell’Inps. “Con specifico riferimento, poi, alla cassa integrazione in deroga, l’Istituto ha potuto iniziare a lavorare alle domande a partire dalla fine del mese di aprile 2020: ciò è dovuto anche alle difficoltà di alcune regioni gravate da una ingente quantità di richieste di autorizzazione decisamente superiore rispetto all’impegno ordinario. Inoltre, alcune domande formalmente in giacenza presso l’Inps non possono essere lavorate perché, presentando vizi di procedura, devono prima essere annullate dalle stesse Regioni”, spiega Catalfo. “In molti casi, invece, il ministero del Lavoro e l’Inps, grazie ad un proficuo dialogo con gli esponenti aziendali e gli intermediari previdenziali, sono intervenuti per correggere anomalie e complessità procedurali, determinando così uno snellimento delle procedure” Ecco che, sottolinea, “alla luce dei dati forniti, tenuto conto delle circostanze eccezionali in cui l’Inps è stato costretto ad operare, e senza voler in alcun modo sminuire la portata delle conseguenze che ogni ritardo nei pagamenti genera ai danni dei lavoratori, posso assicurare che è stato e sarà compiuto il massimo sforzo da parte del ministero del Lavoro e dell’Inps per tutelare i lavoratori e scongiurare il pericolo che la pandemia determinasse effetti disastrosi e irreversibili sull’economia nazionale”. Durante l’emergenza epidemiologica, sia il ministero che l’Inps, rimarca, “hanno dovuto affrontare per mettere in atto rapidamente un piano di sostegno al reddito adeguato per oltre 12 milioni di beneficiari, di cui oltre 4 milioni di lavoratori autonomi e liberi professionisti, 5,5 milioni di dipendenti privati, 500mila cittadini richiedenti bonus babysitter e centri estivi, 460mila lavoratori richiedenti congedi parentali e congedi 104 e 400mila nuclei che hanno richiesto il Rem”. In un contesto “di piena emergenza le procedure esistenti, tradizionalmente lente e farraginose, sono state semplificate e accelerate ma a causa della eccezionalità della situazione che stiamo attraversando si è generato un sovraccarico di domande e pratiche senza precedenti”, dice in risposta all’interrogazione posta da Camillo D’Alessandro (Iv). A tal proposito, aggiunge, “si tenga conto del fatto che in soli 3 mesi di emergenza Covid-19, l’Inps ha dovuto gestire integrazioni salariali che hanno riguardato oltre 5 milioni e mezzo di lavoratori, per oltre 2 miliardi di ore di cassa integrazione, ossia un numero di ore pari a oltre 7 volte quelle autorizzate in tutto l’arco del 2019”.
“E necessario creare un sistema di sostegno al reddito in costanza di rapporto che sia universale, ossia in grado di inserire in un meccanismo assicurativo tutte le imprese e i lavoratori ma che – al contempo – permetta di valorizzare differenze e specificità di aziende e settori produttivi”. Così la ministra Catalfo, rispondendo al Quesito Time alla Camera dei deputati. L’obiettivo è arrivare a una riforma degli ammortizzatori sociali “nel più breve tempo possibile”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guadagna (+2,1%), brilla Atlantia, su Leonardo
Spinge l’industria, ottimiste le banche e i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
17:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in positivo la Borsa di Milano (+2,1%), con Atlantia che continua a brillare (+25%) e a tratti è rimasta ferma al rialzo, dopo l’accordo in Cdm sull’ingresso di Cdp in Aspi. Bene Leonardo (+7,3%), mentre l’ad, Alessandro Profumo, si è dichiarato ottimista, pur sospesa la guidance. Nell’industria guadagni anche per Buzzi (+5,7%), in vista del via libera al Fondo Next per la ricostruzione europea, Prysmian (+3,9%), Stm (+3,6%) e sale Azimut (+5%).
Con lo spread a 164 in forma le banche, a partire da Ubi (+3,8%) su cui continua il periodo di offerta dell’Ops di Intesa (+2,5%), e vanno bene Fineco (+2,7%) e Unicredit (+1,2%) che ha emesso un nuovo bond da 1,25 miliardi.
Tra i titoli che guadagnano Pirelli (+3,4%), con il nome del possibile successore di Marco Tronchetti Provera. I petroliferi sono in rialzo, a partire da Tenaris (+2%), ma anche Saipem (+1,4%) e Eni (+1,3%), mentre il greggio continua a rincarare (+1,4% a 40,8 dollari al barile.
In fondo al listino principale Inwit, sulla parità, A2a (+0,4%) e Nexi (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa migliora con industria, auto e banche
In attesa del Consiglio Ue a fine settimana
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
17:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
igliorano ulteriormente le principali Borse europee, mentre i Paesi si preparano al Consiglio speciale dell’Ue sul fondo Next Generation tra venerdì e sabato. La migliore è ancora Parigi (+2,7%), seguita da Madrid (+2,4%), Francoforte (+2,2%) e Londra (+2,1%). Bene Milano (+2,3%) con lo spread Btp-Bund a 164 punti. Piatto l’oro (-0,01%).
L’indice d’area, Stoxx 600, guadagna il 2%, con l’industria a trainare (+3%), e l’eccezione di Atlantia (+25%), dopo l’accordo in Cdm, insieme a salute e beni voluttuari. Tra le auto spicca Renault (+4,8%) con gli ordini sulle elettriche e va bene Volkswagen (+3,7%). L’acciaio ha un picco con Thyssenkrupp (+5%) e Arcelor Mittal sale (+2,8%), mentre il materiale perde (-0,3%). I petroliferi sono in rialzo con Omv (+2,5%) e Bp (+2,3%), non Polski Koncern (-1,7%), col greggio che cresce (+1,2% a 40,8 dollari al barile). Ottimiste le banche, in particolare SocGen (+3,2%), Ing (+3,7%) e Ubi (+3,8%), mentre si vedono prese di beneficio su quelle del Nordeuropa, dopo i guadagni precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in netto rialzo (+2%)
Il Ftse Mib a 20.281 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 luglio 2020
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib ha guadagnato il 2,02% a 20.281 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva
Parigi (+2%%), Francoforte, Londra e Madrid (+1,8%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
18:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura decisamente positiva per le principali Borse europee. La migliore è stata Parigi (+2,03%) a 5.108 punti, seguita da Francoforte (1,84%) a 12.930 punti, Madrid (1,84%) a 7.487 punti e Londra (+1,83%) a 6.292 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Milano con banche e industria, brilla Atlantia
Guadagni per i petroliferi. Rialzi di Leonardo e Buzzi. Giù Nexi

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
18:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ottimista Piazza Affari nella seduta di metà settimana, con la corsa al rialzo di Atlantia (+26,6%) che ha spinto in alto il Ftse Mib (+2%), già positivo come gli altri principali mercati europei. Con lo spread chiuso a 164,6 punti, bene le banche, a partire da Ubi (+3,6%), su cui prosegue il periodo di offerta dell’Ops di Intesa (+1,8%), ma anche Fineco (+2,3%), Banco Bpm (+1,6%9 e Unicredit (+1,2%) che ha emesso un nuovo bond.
A farla da padrone l’industria con Leonardo (+6,4%), mentre l’ad, Alessandro Profumo, si è dichiarato ottimista, pur sospesa la guidance, e Buzzi (5,4%) in vista del via libera al Fondo Next per la ricostruzione europea, Interpump e Stm (+3% entrambi). Su Azimut (+4,3%). Guadagni per Pirelli (+3,1%) col nome del possibile successore di Marco Tronchetti Provera.
Positiva Fca (+1%), meno di altri del settore nel Vecchio continente. Col greggio in rialzo (wti +0,7% a 40,5 dollari al barile) guadagni per i petroliferi, da Tenaris (+1,7%), a Saipem (+1,4%) e Eni (+0,6%). In rosso Nexi (-0,2%) e A2a (-0,08%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fca-Psa, il nuovo gruppo si chiamerà Stellantis
I marchi preesistenti rimarranno invariati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
16 luglio 2020
10:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo gruppo che nascerà dalla fusione tra Fca e Psa si chiamerà Stellantis., dal verbo latino stello che significa essere illuminato di stelle. “La scelta del nome segna un passo importante verso il completamento della fusione paritetica (50/50), come definita nel Combination Agreement del 18 dicembre 2019”, sottolineano le due società.I nomi e i loghi preesistenti dei singoli marchi costitutivi del Gruppo rimarranno invariati.Il prossimo passo nel processo sarà la presentazione di un logo che, con il nome, definirà l’identità del nuovo Gruppo.
“Siamo fortemente convinti che questa fusione incarni il coraggio e lo spirito visionario che hanno portato alla nascita dell’industria automobilistica oltre un secolo fa. Per noi è un onore e un privilegio far parte di questo progetto straordinario, grazie al quale ci accingiamo ad unire alcuni tra i più importanti marchi della storia dell’automobile sotto il nome di Stellantis che avrà un ruolo decisivo nel definire il futuro del nostro settore”. Lo scrivono John Elkann e Mike Manley, in una lettera ai dipendenti del gruppo. PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Autostrade: L’accordo, Benetton va al 10% di Aspi, Cdp al 30%
L’aumento di capitale presto, per la quotazione serve un anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2020
21:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un aumento di capitale da 3-4 miliardi che porterà Cdp a detenere il 31-33% di Autostrade per l’Italia nella quale alla fine, quando ci sarà lo scorporo da Atlantia e la quotazione, i Benetton saranno scesi attorno al 10-11% e ci saranno nuovi investitori attorno al 20-22% che si affiancheranno agli attuali Silk Road Fund e Allianz. L’accordo che segna di fatto la nazionalizzazione della rete autostradale sarà un passaggio a tappe che per concludersi richiederà almeno un anno, quando la nuova Autostrade sarà scorporata da Atlantia e portata in borsa.
Il processo sarà meno repentino di quanto voluto da alcune forze della maggioranza perché potrebbe aver bisogno di un arco temporale compreso tra i sei mesi e un anno anche per il solo adempimento delle tecnicalità previste. Il primo snodo sarà la valutazione della società, che dovrà attendere le valutazioni delle diverse parti. L’uscita del gruppo veneto da Autostrade per l’Italia e l’ingresso dello Stato richiede procedure “che si misurano nell’arco di un anno: entro settembre ci sarà un primo passaggio molto rapido di perdita di controllo”, ha spiegato il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli dopo il lungo Cdm della notte che, come primo punto, ha visto mettere nero su bianco come “il Consiglio dei ministri abbia ritenuto di avviare l’iter previsto dalla legge per la formale definizione della transazione” con Aspi, “fermo restando che la rinuncia alla revoca potrà avvenire solo in caso di completamento dell’accordo transattivo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ecco quindi quello che dovrà avvenire secondo l’intesa su cui il ministero dell’Economia ha assunto il ruolo di pivot per quanto riguarda l’assetto proprietario. Da Aspi ci saranno 3,4 miliardi di risarcimenti così come già emerso nella proposta avanzata dalla società sabato scorso. Nonché l'”accettazione della disciplina tariffaria introdotta dall’Autorità di regolazione dei trasporti con una significativa moderazione della dinamica tariffaria” in modo da soddisfare quelle richieste di garanzia di servizio pubblico invocate anche dal presidente del Consiglio. E, cosa non da sottovalutare, tutte le risorse che saranno messe nell’operazione diventeranno risorse da investire sulla rete autostradale.
Aspi rinuncia a tutti i giudizi promossi in relazione alle attività di ricostruzione del ponte Morandi, al sistema tariffario, compresi i giudizi promossi contro le delibere dell’Autorità di regolazione dei trasporti e i ricorsi per contestare la legittimità dell’art. 35 del decreto-legge “Milleproroghe” in particolare la “riscrittura delle clausole della convenzione al fine di adeguarle all’articolo 35 del dl “Milleproroghe”, che ha ridotto l’indennizzo in caso di revoca da 23 a 7 miliardi.
L’operazione finanziaria è più complicata da spiegare. Si parte con l’aumento di capitale che farà entrare Cdp con una quota del 31-33%, che dovrebbe valere sui 3-4 miliardi che serve a diluire la quota di Atlantia in Aspi. E’ questo il momento in cui gli altri soci attuali – Allianza e Silk Road Fund – potrebbero decidere di mettere nuove risorse per mantenere le proprie quote. Il secondo step è l’arrivo di nuovi soci, ai quali Atlantia dovrebbe vendere oltre il 20% delle proprie quote per quella che potrebbe essere considerata un’operazione di sistema. Alcuni dei nomi ipotizzati, come Unipol e Generali, al momento non sarebbero interessati, mentre potrebbe arrivare l’impegno di alcune casse previdenziali.
Il terzo passaggio è la scissione di Aspi da Atlantia e la sua contestuale quotazione in borsa. Oggi i Benetton, tramite Edizione Holding che controlla il 30,2% di Atlantia che a sua volta controlla l’88% di Aspi, ha in concreto una quota del 25-26%. Una volta diluita la quota di Atlantia in Aspi al 37%, questa partecipazione dei Benetton sarebbe attorno al 10-11% e con la quotazione in borsa diventerebbe ‘trasparente’, così come le altre quote degli azionisti attuali di Atlantia. Il flottante nell’ipotesi ventilata dovrebbe essere tale da garantire in una successiva fase di Ipo una forte presenza del mercato retail e la creazione quindi di una vera public company. Tra gli altri impegni previsti dalla proposta transattiva che i ministri dell’Economia e dei Trasporti gestiranno figura il “rafforzamento del sistema dei controlli a carico del concessionario e l’ aumento delle sanzioni anche in caso di lievi violazioni da parte del concessionario”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in lieve calo a 40,86 dollari al barile
Brent scende a 43,52 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in lieve calo dopo i rialzi della vigilia che hanno portato i prezzi ai massimi da 4 mesi. Il greggio Wti scende così dello ‘,8% ma resta sopra i 40 dollari al barile a 40,5 dollari. Il Brent perde lo 0,6% a 43,52 dollari. Ieri ‘Opec + ha raggiunto l’accordo per allentare i tagli alla produzione di greggio a partire da agosto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: ancora sopra 1.808 dollari l’oncia
Timori economia mantengono robuste le quotazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Praticamente stabili e nettamente sopra i 1800 dollari l’oncia le quotazioni dell’oro spinte dalle incertezze per l’economia globale. Il lingotto con consegna immediata sui mercati asiatici passa di mano a 1.808,5 dollari l’oncia con una variazione dello 0,1% in meno rispetto alle quotazioni della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund poco mosso a 165 punti
Rendimento decennale all’1,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura senza sensibili variazioni per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna quota 165 punti contro i 164 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano resta all’1,2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve calo sul dollaro a 1,1395
Su yen euro a 121,87
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
08:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in lieve calo sul dollaro in avvio di giornata. La moneta unica europea passa di mano a 1,1395 sul dollaro a fronte del valore di 1,1408 di ieri sera a New York. Sullo yen la moneta unica è a quota 121,87
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in calo con rosso Piazze cinesi
Pil oltre attese non basta, sotto lente Bce e Tesoro Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse di Asia e Pacifico i rosso sui forti cali accusati dalla Piazze cinesi a dispetto del Pil del secondo trimestre, cresciuto oltre le attese del 3,2% annuo e dell’11,5% su base congiunturale. Mentre il Fondo monetario sottolinea ancora la forte incertezza dell’economia mondiale e la necessità di sforzi collettivi dal G20 che si terrà virtualmente il 18 luglio. Shanghai perde il 3,31%, Shenzhen il 3,92%, Hong Kong l’,134% Molto più contenute le flessioni di Tokyo (-0,76%), Seul (-0,82%) e Sydney (-0,69%). In negativo anche i future sull’Europa e Wall Street. Agenda macro molto ricca ed in particolare sotto la lente le indicazioni di politica monetaria da parte della Bce, così come quelle del Tesoro Usa. Nel Vecchio Continente oltre al dato sulle immatricolazioni già diffuso e che evidenzia a giugno un -24,1%, occhi sull’inflazione in Francia e sulla bilancia commerciale italiana. Dagli Stati Uniti previsti i sussidi di disoccupazione, le vendite al dettaglio e gli indici Fed di Filadelfia, insieme alle alle scorte di magazzino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: mercato Europa ancora in calo, a giugno -24,1%
Dati Acea. Fca, -28,2%, quota mercato scende al 5,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
16 luglio 2020
09:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ ancora in calo il mercato europeo dell’auto. A giugno in Europa Occidentale (Ue+Efta+Regno Unito) – secondo i dati dell’Acea, l’associazioni dei costruttori europei – sono state immatricolate 1.131.843 auto, con un calo del 24,1% rispetto allo stesso mese del 2019. Il consuntivo dei primi sei mesi dell’anno è di 5.101.669 immatricolazioni, il 39,5% in meno dello stesso periodo dell’anno scorso. l gruppo Fca ha immatricolato a giugno in Europa, Efta e Regno Unito 64.927 auto, il 28,2% in meno dello stesso mese del 2019. La quota scende dal 6,1 al 5,7%.
Nei sei mesi le auto vendute dal gruppo sono 290.562, in calo del 46,3% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso. La quota è pari al 5,7% (era il 6,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in avvio 0,36%
Ftse Mib a 20.207 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 luglio 2020
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo.
Il Ftse Mib segna un -0,36% a 20.207 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fmi, siamo in nuova fase crisi ma non fuori dai guai
Georgieva, attività economica globale ha iniziato a rafforzarsi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 luglio 2020
09:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’attività economica ha iniziato a riprendersi da livelli molto bassi ma l’incertezza resta alta. Lo afferma il Fmi nel documento preparato per il G20 dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali, che si terrà virtualmente il 18 luglio. Al G20 il Fondo chiede “sforzi collettivi”: “sono essenziali per mettere fine alla crisi finanziaria e rilanciare la crescita”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo entrati in una nuova fase della crisi, una fase che richiederà; ulteriore agilità politica e azione per assicurare una ripresa durevole e condivisa”. Lo afferma il direttore generale del Fmi, Kristalina Georgieva, sottolineando che l’attività economica globale “ha iniziato gradualmente a rafforzarsi. Ma non siamo ancora fuori dai guai”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fca-Psa: Elkann e Manley, fusione progetto straordinario
Lettera a dipendenti, Stellantis passo verso azienda unica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
16 luglio 2020
09:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo fortemente convinti che questa fusione incarni il coraggio e lo spirito visionario che hanno portato alla nascita dell’industria automobilistica oltre un secolo fa. Per noi è un onore e un privilegio far parte di questo progetto straordinario, grazie al quale ci accingiamo ad unire alcuni tra i più importanti marchi della storia dell’automobile sotto il nome di Stellantis che avrà un ruolo decisivo nel definire il futuro del nostro settore”. Lo scrivono John Elkann e Mike Manley, in una lettera ai dipendenti del gruppo.
Nella lettera Elkann e Manley affermano che la scelta del nome “rappresenta un ulteriore e importante passo verso il momento in cui i nostri due gruppi si uniranno per formare un’azienda unica, in tutti i sensi, con le risorse e le caratteristiche necessarie per giocare un ruolo di primo piano in un nuovo e stimolante futuro per il nostro settore. Il nome verrà usato esclusivamente a livello di Gruppo, per definire il Corporate Brand e la Corporate Identity. Stiamo lavorando anche a un nuovo logo che sarà presentato entro un paio di mesi.
Ovviamente, i nomi e i loghi dei singoli marchi costitutivi del Gruppo rimarranno invariati”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in saliscendi (+0,05%), in evidenza Tim
Si conferma Atlantia, bene Tenaris, Saipem, Prysmian
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
10:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari in saliscendi con il Ftse Mib che segna un +0,05% a 20.287 punti. Tra i titoli sotto la lente resta Atlantia che dopo l’exploit della vigilia (+26,65%) con l’accordo in Cdm su Aspi guadagna un +1,5%.
Ben comprata Tim (+2,5%) che ha dato mandato all’a.d per l’offerta per la potenziale acquisizione delle attività mobili di Oi in Brasile. Acquisti poi su Tenaris (+2%), Saipem (+1,45%), Prysmian (+1,33%) e su A2a (+0,85%) a cui Standard Ethics ha confermato il rating ‘strong’. Fca guadagna invece l’1,01% all’indomani dell’annuncio che il nuovo gruppo con Psa si chiamerà Stellantis. Vendite invece su Ferrari (-1,08%), Exor (-1,07%), Stm (-1,18%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in calo in attesa della Bce, Milano -0,28%
Spread, euro e petrolio poco mossi, prese beneficio su Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
10:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in calo in attesa delle indicazioni di politica monetaria da parte del direttivo della Bce e, domani, del consiglio europeo. L’indice d’area Stoxx 600 cede un punto percentuale con perdite che interessano in particolare l’alimentare e le vendite al dettaglio.
Tra le singole Piazze, Londra cede lo 0,87%, Parigi l’1,06%, e Francoforte lo 0,88% mentre Milano segna un -0,28% con il Ftse Mib che resta comunque ampiamente sopra i 20mila punti mentre, in termini di commercio estero, l’Italia paga per l’export un -29% tra marzo e maggio. Guardando i singoli titoli su Atlantia scattano le prese di beneficio (-2,6%) dopo l’exploit della vigilia in scia alla soluzione sul nodo Aspi.
Sempre in luce Tim (+2,7%) con il mandato all’a.d su Oi. Lo spread tra btp e bund resta stabile in area 166 punti base così come il petrolio con il wti che prosegue in calo a 40,7 dollari al barile. E anche l’euro prosegue in calo, scambiando a 1,1388 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio estero: -29% export 3 mesi, a maggio recupera
Rimbalzo del 35% nell’ultimo mese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
11:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Profondo calo nel trimestre marzo-maggio 2020 per il commercio estero, con un recupero finale. La dinamica congiunturale è condizionata dai forti cali dei mesi precedenti ed è ampiamente negativa sia per l’export (-29,0%) sia per l’import (-27,7%). E’ quanto risulta dai dati dell’Istat sul commercio estero ed i prezzi all’import.
A maggio, Istat segnala un aumento congiunturale per i flussi commerciali decisamente elevato per le esportazioni (+35,0%) e più contenuto per le importazioni (+5,6%). Il netto incremento su base mensile dell’export è dovuto ai forti aumenti delle vendite sia verso i mercati extra Ue (+36,5%) sia verso l’area Ue (+33,7%). Su base annua tuttavia l’export a maggio segna una flessione marcata (-30,4%), ma in evidente attenuazione rispetto ad aprile (-41,5%), che coinvolge sia l’area extra Ue (-31,5%) sia quella Ue (-29,4%). Rispetto alle esportazioni, la contrazione delle importazioni (-35,2%) è più ampia e riflette i cali degli acquisti da entrambi i mercati (-38,2% dai paesi extra Ue, -32,9% dall’area Ue).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Buffagni, più valore all’impresa anche in Costituzione
L’idea del viceministro. Il pubblico da solo non va lontano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
11:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ci aspettano mesi difficili e senza le imprese, la loro difesa e il supporto finanziario e d’investimento, il Paese non riparte. Il pubblico da solo non va lontano e forse questa cultura, della tutela dell’impresa, dovremmo valorizzarla di più all’interno della Costituzione”.
Così il viceministro allo Sviluppo economico, Stefano Buffagni, nel corso della presentazione del ‘Supplier Development Program’ di Enel.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi: 844 mila domande a Fondo garanzia per 53,2 mld
(Ripetizione con titolo corretto)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
11:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Abi segnala che a ieri, 15 luglio, i finanziamenti richiesti dalle banche al Fondo di Garanzia sono cresciuti a 53,2 miliardi di euro, con 844 mila domande presentate, di cui 731 mila fino a 30 mila euro, per 14,5 miliardi di euro.
L’Abi sottolinea che questi finanziamenti crescono quotidianamente in parallelo ad altre iniziative sociali delle banche, come le moratorie, che hanno raggiunto i 290 miliardi di Euro: cifre sempre più ingenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pop.Bari: avvocati assembrati in Tribunale, udienza rinviata
Al 24 settembre nell’aula bunker di Bitonto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
16 luglio 2020
11:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata sospesa “per motivi di sicurezza” e rinviata al 24 settembre nell’aula bunker di Bitonto l’udienza sul crac della Banca popolare di Bari. Il Tribunale, per la presenza di troppi avvocati che, assembrati all’esterno dell’aula di udienza nel palazzo di via Dioguardi a Bari senza possibilità di mantenere il distanziamento sociale, erano lì per depositare gli atti di costituzione di parte civile di oltre mille azionisti, ha deciso di rinviare individuando un luogo più grande.  VAI ALLA POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Imprese: solo 20mila nuove II trimestre, nascite in frenata
10 mila in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
12:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Azienda Italia in deciso rallentamento ma il bilancio tra aperture e chiusure resta positivo nel secondo trimestre di quest’anno con un aumento di +19.855 unità contro +29.227 del 2019 . E’ il Sud a contribuire a quasi la metà del saldo attivo che comunque mette a segno il peggior risultato dei secondi trimestri dell’ultimo decennio. E’ quanto emerge dall’analisi trimestrale Movimprese, condotta da Unioncamere e InfoCamere, sui dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio. L’effetto Covid-19 continua dunque a pesare sulla nati-mortalità del sistema imprenditoriale italiano, dopo avere inciso negativamente sull’andamento dei primi tre mesi dell’anno. Tra aprile e giugno prosegue, infatti, l’indebolimento della voglia di fare impresa degli italiani con 57.922 iscrizioni di nuove imprese contro le 92.150 del secondo trimestre 2019, il 37% in meno. Contestualmente frenano, in misura ancora più accentuata, le cancellazioni che si attestano a 38.067 quest’anno rispetto alle 62.923 dell’anno precedente, il 39,5% in meno. Da notare come al bilancio del trimestre abbia contribuito per circa un terzo (il 32,5%) la componente artigiana, che ha chiuso il periodo con un saldo attivo di 6.456 imprese (18.943 le iscrizioni di nuove imprese contro 12.487 cessazioni).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostenibilità: Poste al top di Integrated Governance Index
In testa anche in Esg digital Governance
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
12:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste Italiane nel 2020 sale sul podio dell'”Integrated Governance Index 2020″, un indice che misura il grado di integrazione delle politiche di sostenibilità nelle strategie delle aziende. Giunto alla sua quinta edizione, spiega Poste in una nota, l’Integrated Governance Index si basa sull’analisi dei dati raccolti attraverso un questionario proposto ai manager delle più importanti aziende italiane. I risultati dell’indagine di quest’anno, che ha coinvolto oltre 300 manager di 74 aziende, sono stati presentati nel corso della “ESG Business Conference”, alla quale hanno partecipato oltre 450 professionisti della governance, della finanza, della sostenibilità e del reporting.
Oltre a guidare la classifica generale delle aziende che meglio hanno saputo integrare le politiche di sostenibilità nei loro piani strategici, Poste Italiane si è classificata al primo posto anche nella nuova area di indagine introdotta quest’anno, denominata “ESG Digital Governance” e relativa all’applicazione di sistemi e piattaforme digitali nella gestione dei dati ESG.
Matteo Del Fante, amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane, ha commentato: “Siamo orgogliosi di questo nuovo e prestigioso riconoscimento che conferma la leadership nazionale di Poste Italiane nella gestione integrata delle tematiche di governance, sociali e ambientali. Il primo posto conseguito nel ranking IGI 2020, che arriva a solo due anni dall’entrata del Gruppo nell’Index stesso, è un traguardo importante alla luce dell’accresciuta platea delle imprese partecipanti e del focus prescelto per l’area di indagine straordinaria. Un risultato che ci sprona a consolidare l’impegno della nostra Azienda a perseguire obiettivi comuni basati su valori condivisi, ancor di più in questa particolare fase di ripartenza del Paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde: ‘Necessario ancora un ampio stimolo monetario’
Lagarde: ‘Aiuti Ue siano affiancati da riforme nazionali’. Milano tiene dopo Wall Street, Europa incerta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
17:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca Centrale Europea lascia invariati i tassi d’interesse: il tasso principale rimane fermo a zero, il tasso sui depositi resta a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce al termine della riunione di politica monetaria. Il consiglio direttivo della Bce “è pronto a regolare tutti i suoi strumenti, come opportuno, per assicurare la convergenza dell’inflazione verso il suo obiettivo in maniera sostenibile”. Lo conferma una nota della Bce al termine della riunione.La Bce continuerà gli acquisti di debito col programma per l’emergenza pandemica ‘Pepp’ “almeno fino a giugno 2021” conducendoli “in maniera flessibile nel tempo, per classi di asset e fra le giurisdizioni”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Eurozona necessita ancora di un ampio stimolo monetario. Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, durante la conferenza stampa successiva alla riunione del consiglio direttivo.
Perché il fondo per la ripresa europeo, in discussione a Bruxelles, raggiunga il suo pieno potenziale questo deve essere “fermamente inserito in solide politiche strutturali concepite e realizzate a livello nazionale”. Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde, spiegando che queste “possono contribuire a una ripresa più forte, veloce e uniforme” e che “politiche strutturali mirate sono particolarmente importanti per ringiovanire le nostre economie, con l’accento sugli investimenti in aree prioritarie come il green e la transizione digitale”.
Il peggioramento delle prospettive economiche negli Usa, legato all’andamento dei contagi, “certamente è motivo di preoccupazione” ma “lo scenario che abbiamo delineato tiene conto di questi elementi”, così come “del rischio di una seconda ondata” della pandemia. Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, confermando la validità delle previsioni economiche dell’Eurotower, che danno per il 2020 un -8,7% del Pil nello scenario di base, e un -13% nello scenario peggiore. Lagarde ha anche affermato che l’insieme di misure di politiche monetarie, dal Pepp alla liquidità, al momento “è efficace, adeguato e sta funzionando”.
La Bce ha acquistato più titoli pubblici italiani, o portoghesi, rispetto alla ‘capital key’ – la proporzionalità degli acquisti alla quota di ciascun paese nel capitale della Bce – ma ciò fa parte del principio di flessibilità che è una caratteristica centrale del nuovo programma pandemico Pepp. Lo ha affermato la presidente della Bce Christine Lagarde: “il capital key è il benchmark, ma chiaramente nel nome della flessibilità possiamo deviare. E ci sono state deviazioni: paesi come Italia, la Germania in misura minore, il Portogallo sono al di sopra della capital key”. “Non lasceremo mai – ha detto Lagarde – che la convergenza verso a capital key, che a un certo punto avverrà, indebolisca l’efficacia” delle misure della Bce.
Milano tiene dopo Wall street, Europa incerta  – I tassi confermati dalla Bce, la conferenza stampa della presidente Lagarde, i dati macroeconomici dagli Usa e l’avvio di Wall street non hanno mosso le Borse europee dalla loro giornata senza grandi spunti: Parigi e Francoforte ondeggiano attorno alla perdita di un punto percentuale, Londra cede lo 0,3% con Madrid, mentre Milano si muove sulla parità con il timido rialzo dello 0,1%. In Piazza Affari, in particolare, tra i titoli principali acquisti sostenuti su Tim che sale del 4% a 0,39 euro dopo un passaggio in asta di volatilità sulle prospettive di crescita in Brasile. Generalmente positive le banche grazie anche all’allentamento della tensione su tutti i titoli di Stato del Vecchio continente, in calo di un punto percentuale Leonardo e Ferrari, dell’1,7% Exor e di quattro punti Atlantia a 13,9 euro dopo la corsa della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alis, logistica ha salvato il paese, il governo sia alleato
Grimaldi, solo il 6% delle aziende in Cig nonostante la crisi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
SORRENTO
16 luglio 2020
14:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le aziende dei trasporti e della logistica non si sono mai fermate durante tutto il periodo dell’emergenza provocata dal Coronavirus pur lavorando in perdita e ora chiedono al governo di essere loro “alleato” per il rilancio. “Il nostro cluster è riuscito a preservare tutti i posti di lavoro”, mentre colossi come Lufthansa, Renault, Hertz, “hanno annunciato tagli drastici del personale” , afferma il presidente di Alis, l’associazione che riunisce le aziende di logistica, Guido Grimaldi, aprendo “La Due Giorni di Alis – La ripresa per un’Italia in movimento” a Sorrento. A giugno infatti ha fatto ricorso alla cassa integrazione solo il 6% delle imprese associate ad Alis – Associazione Logistica dell’Intermodalità sostenibile.
L’auspicio di Grimaldi è ora avere un “governo alleato” che “rimetta al centro della propria visione futura il trasporto e la logistica strategica per il rilancio del nostro Paese e creda nello sviluppo dell’intermodalità e nel trasporto sostenibile”.
In particolare Grimaldi chiede più attenzione all’economia blu, eventualmente con l’istituzione di un ministero del Mare, come in Francia, e che il nuovo modello di continuità territoriale porti al modello spagnolo, “con sostegni direttamente ai cittadini e alle aziende dei trasporti e non a beneficio di una sola compagnia marittima determinando una palese concorrenza sleale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene dopo Wall street, Europa incerta
In Piazza Affari (+0,1%) bene Tim, sempre in calo (-4%) Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
15:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I tassi confermati dalla Bce, la conferenza stampa della presidente Lagarde, i dati macroeconomici dagli Usa e l’avvio di Wall street non hanno mosso le Borse europee dalla loro giornata senza grandi spunti: Parigi e Francoforte ondeggiano attorno alla perdita di un punto percentuale, Londra cede lo 0,3% con Madrid, mentre Milano si muove sulla parità con il timido rialzo dello 0,1%.
In Piazza Affari, in particolare, tra i titoli principali acquisti sostenuti su Tim che sale del 4% a 0,39 euro dopo un passaggio in asta di volatilità sulle prospettive di crescita in Brasile. Generalmente positive le banche grazie anche all’allentamento della tensione su tutti i titoli di Stato del Vecchio continente, in calo di un punto percentuale Leonardo e Ferrari, dell’1,7% Exor e di quattro punti Atlantia a 13,9 euro dopo la corsa della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Iccrea: ok assemblea a bilancio 2019, utile a 245mln
Stabili indici patrimonio. Stock impieghi a 91,5 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
16:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera, dall’assemblea degli azionisti di Iccrea banca, al primo bilancio 2019 consolidato del gruppo che ha chiuso con un utile netto di 245 milioni di euro. Lo rendo nota un comunicato secondo cui l’assemblea si è svolta in videoconferenza. Lo stock di impieghi creditizi è risultato a 91,5 miliardi di euro, di cui il 47,1% a PMI e il 34,5% a famiglie. La banca parla anche di “solidità patrimoniale confermata dalla stabilità dei ratios patrimoniali” con il CET1 al 15,5% e il TCR al 16,3%. I crediti deteriorati netti si sono attestati a 5,2 miliardi di euro, con un’incidenza del 5,6% sul totale degli impieghi. Il livello di copertura degli attivi deteriorati si è attestato al 50,9%. Iccrea, si conferma “il primo gruppo bancario italiano a capitale interamente nazionale, detenuto dalle comunità locali attraverso una compagine sociale costituita da oltre 810 mila soci cooperatori”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Moda:italiana AbTechLab brevetta tessuto 100% carbonio
Lancio a settembre ma già richieste da automotive e fashion
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
17:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un tessuto tutto in carbonio, e quindi ignifugo, termoregolatore, resistente, antibatterico, impermeabile ma traspirante e 100% reciclabile, è stato brevettato da una start up italiana la ABTechLab.
Il fondatore, Alessandro Bergamini, dopo 7 anni di ricerca, ha brevettato un procedimento in grado di trasformare la fibra di carbonio in tessuto, denominato AB Carbon Tex. Una novità tessile che ha immediatamente attirato l’attenzione di diversi settori del mondo del fashion, interior & exterior design , a cui si aggiunge l’inizio dello studio sulle applicazioni nel campo biomedicale e di una applicazione IOT. ” Un passo importante per chi, come me, ama praticare lo sport, sottoponendo spesso il fisico a forti stress. Uno studio che stiamo portando avanti in questo periodo post Covid che potrà servire anche a livello scientifico ” dichiara Alessandro Bergamini.
Il lancio ufficiale del tessuto AB CarbonTex è previsto a settembre 2020, in occasione della fashion week. Nel frattempo AB TechLab srl sta già collaborando con importanti aziende del settore auto motive e fashion di alta gamma che hanno richiesto lo studio di tessuti con trame esclusive e personalizzate per realizzare nuovi progetti taylor made.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, Ftse Mib +0,37%
Indice dei principali titoli a 20.356 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta leggermente positiva per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha chiuso in aumento dello 0,37% a 20.356 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: conclude in forte calo in Piazza Affari, -5%
Dopo la gran corsa della vigilia, scambi in frenata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
17:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prese di beneficio in Borsa a Milano su Atlantia dopo la corsa della vigilia: il titolo ha concluso in calo del 5,2% a 13,73 euro. Per la controllante di Autostrade per l’Italia scambi forti ma in frenata: nella seduta sono passate di mano 7,5 milioni di azioni, contro gli oltre 17 milioni della giornata precedente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: Antitrust autorizza con condizioni Ops su Ubi
Ca’ de Sass dovrà cedere oltre 500 sportelli bancari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
20:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha autorizzato, con condizioni, l’acquisizione del controllo di UBI Banca da parte di Intesa Sanpaolo. Lo rende noto l’Antitrust.  L’Antitrust, nell’autorizzare l’ops di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca, ha imposto a Ca’ de Sass alcune “misure di carattere strutturale per risolvere le preoccupazioni emerse in corso d’istruttoria riguardo ai possibili effetti anticoncorrenziali da essa derivanti”. In particolare, Intesa Sanpaolo dovrà cedere oltre 500 sportelli bancari, numero “ben superiore a quanto offerto originariamente”. Le cessioni, secondo quanto rende noto l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, si dovranno realizzare nelle “aree geografiche in cui si registrano le maggiori criticità concorrenziali e saranno rivolte a uno o più operatori indipendenti in grado di disciplinare la nuova ‘entità post merger'”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude fiacca, Londra -0,6%
In leggero calo anche Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
18:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente lievemente negativi: Londra ha chiuso in ribasso dello 0,64%, Parigi dello 0,46% e Francoforte con un calo finale dello 0,43%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene con Tim, bene Intesa-Ubi, frena Atlantia
Acquisti su Saipem, deboli Exor e Ferrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
6 luglio 2020
18:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata interlocutoria per Piazza Affari insieme alle altre Borse europee, ma comunque Milano è riuscita a fare di qualche frazione meglio degli altri listini del Vecchio continente: l’indice Ftse Mib ha chiuso in aumento dello 0,37% a 20.356 punti, l’Ftse All share in rialzo dello 0,39% a quota 22.159.
I mercati non sono stati mossi né dalla Bce né dai dati dell’occupazione negli Usa e in Piazza Affari ha spiccato Tim, cresciuta del 4,3% a 0,39 euro dopo il mandato all’a.d. per l’offerta per la potenziale acquisizione delle attività mobili di Oi in Brasile.
Bene anche Saipem cresciuta di due punti percentuali, con le banche che hanno sostenuto il listino: buone le chiusure di Ubi e Intesa che, prima dell’arrivo del parere dell’Antitrust sull’Ops, hanno segnato un aumento dell’1,5% e dell’1,3%.
Qualche vendita su Exor in calo di un punto percentuale e su Ferrari (-1,4%), prese di beneficio su Atlantia dopo la corsa della vigilia: il titolo è sceso del 5,2% a 13,73 euro con scambi forti, ma in frenata rispetto alla seduta precedente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rider: Catalfo, serve passo avanti, contratto nazionale
Propongo il Ministero come sede istituzionale del confronto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
20:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Una delle mie prime azioni da ministro del Lavoro è stata quella di dare tutele ai rider. Ora occorre fare un passo avanti: dare loro un contratto collettivo nazionale. Per questo propongo il Ministero del lavoro come sede istituzionale del confronto tra le parti sociali”. Lo scrive la ministra del lavoro Nunzia Catalfo su twitter.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in calo a Ny, a 40,75 dollari
Ribasso dell’1,10%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 luglio 2020
20:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono l’1,10% a 40,75 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: lascia tassi fermi a zero
Tasso su depositi a -0,50%, su prestiti marginali allo 0,25%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
14:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca Centrale Europea lascia invariati i tassi d’interesse: il tasso principale rimane fermo a zero, il tasso sui depositi resta a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce al termine della riunione di politica monetaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
De Micheli: ‘Entro settembre l’abbrivio alla nuova Alitalia’
La ministra dei Trasporti: ‘I manager lavorano giorno e notte per redigere il piano’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ORIO AL SERIO (BERGAMO)
16 luglio 2020
18:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ministra deio Trasporti Paola De Micheli prevede che entro settembre si possa dare “l’abbrivio alla nuova Alitalia”. Lo ha detto alla commemorazione dei 50 anni dell’aeroporto di Bergamo-Orio al Serio, spiegando che “i due manager designati: l’ad Flavio Lazzarini e il presidente Francesco Caio stanno lavorando giorno e notte per la definizione della prima bozza del piano” .
“Come fronte pubblico insieme al Mise – ha aggiunto – stiamo lavorando al decreto interministeriale sulla nuova società, poi ci sarà il passaggio in Europa e dopo qualche settimana prenderemo tutte le decisioni per l’abbrivo della nuova compagnia entro settembre”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
P.A: rinnovato contratto dirigenti funzioni locali, +220 euro al mese
Rinnovato dopo più di 10 anni, l’accordo riguarda 15.117 unità e prevede un incremento medio mensile di 220,07 euro, pari a un +3.48% del salario complessivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
20:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo, siglato oggi all’Aran, per il Contratto collettivo nazionale di lavoro 2016-2018 dei dirigenti delle Regioni ed enti locali, dirigenti professionali tecnici amministrativi e dei segretari comunali e provinciali, “rinnovato dopo più di 10 anni, riguarda 15.117 unità e prevede un incremento medio mensile di 220,07 euro, pari a un +3.48% del salario complessivo”. Lo comunica la Funzione pubblica in una nota.
“Le trattative – prosegue la nota – sono state svolte da remoto ed è la prima volta che un contratto del pubblico impiego viene firmato in videoconferenza. L’intesa perfezionata regolamenta tra distinte categorie di dirigenti, molto differenti tra loro. Contempla norme generali che regolano istituti comuni e sezioni speciali per ciascuna delle categorie stesse”. “Con questo contratto si esaurisce la tornata dei rinnovi 2016-2018, con l’eccezione della Presidenza del Consiglio dei Ministri che viene regolata da una specifica contrattazione, le cui trattative sono tuttora in corso”, conclude la Funzione pubblica.
“Raggiunta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei dirigenti delle Regioni ed Autonomie Locali, della Dirigenza PTA del Servizio Sanitario Nazionale e dei Segretari comunali e provinciali, avevano annunciato Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl in una nota sottolineando come l’intesa preveda, sulla parte economica, un incremento pari al 3,48%.
“L’intesa, relativa al triennio 2016-2018, è stata sottoscritta oggi all’Aran, l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni “- viene spiegato, e riguarda “una platea di oltre 15 mila lavoratrici e lavoratori, tra personale dirigenziale degli enti locali, nonché le professioni tecnico amministrative della sanità e i segretari comunali”. L’intesa raggiunta verrà ora sottoposta alla consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori in vista della stipula definitiva del contratto, con l’impegno di lavorare da subito al rinnovo per la vigenza 2019-2021. Rimane così da chiudere un ultimo contratto, per quanto riguarda la vigenza contrattuale 2016/2018, ovvero il contratto di comparto e dirigenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rider: Catalfo, serve passo avanti, contratto nazionale
Propongo il Ministero come sede istituzionale del confronto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
20:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Una delle mie prime azioni da ministro del Lavoro è stata quella di dare tutele ai rider. Ora occorre fare un passo avanti: dare loro un contratto collettivo nazionale. Per questo propongo il Ministero del lavoro come sede istituzionale del confronto tra le parti sociali”. Lo scrive la ministra del lavoro Nunzia Catalfo su twitter.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi: Benetton, mai rilasciato dichiarazioni
‘Frasi riportate da organi stampa non sono il mio pensiero’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
16 luglio 2020
17:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla vicenda Autostrade Luciano Benetton chiarisce, attraverso una nota, di “non aver rilasciato dichiarazioni a giornalisti” e che “le frasi riportate non rappresentano” il suo pensiero. Lo precisa un comunicato di Benetton “in riferimento alle parole riportate da alcuni organi di stampa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio estero: -29% export 3 mesi, a maggio recupera
Rimbalzo del 35% nell’ultimo mese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2020
11:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Profondo calo nel trimestre marzo-maggio 2020 per il commercio estero, con un recupero finale. La dinamica congiunturale è condizionata dai forti cali dei mesi precedenti ed è ampiamente negativa sia per l’export (-29,0%) sia per l’import (-27,7%). E’ quanto risulta dai dati dell’Istat sul commercio estero ed i prezzi all’import.
A maggio, Istat segnala un aumento congiunturale per i flussi commerciali decisamente elevato per le esportazioni (+35,0%) e più contenuto per le importazioni (+5,6%). Il netto incremento su base mensile dell’export è dovuto ai forti aumenti delle vendite sia verso i mercati extra Ue (+36,5%) sia verso l’area Ue (+33,7%). Su base annua tuttavia l’export a maggio segna una flessione marcata (-30,4%), ma in evidente attenuazione rispetto ad aprile (-41,5%), che coinvolge sia l’area extra Ue (-31,5%) sia quella Ue (-29,4%). Rispetto alle esportazioni, la contrazione delle importazioni (-35,2%) è più ampia e riflette i cali degli acquisti da entrambi i mercati (-38,2% dai paesi extra Ue, -32,9% dall’area Ue).

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.