Economia tutte le notizie Fatti avvenimenti retroscena borse cambi valute movimenti finanziari riunioni risultati e molto altro! RESTA INFORMATO!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 65 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:09 DI MERCOLEDÌ 12 MAGGIO 2021

ALLE 14:19 DI DOMENICA 16 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Aspi: utile trimestre scende a 49 milioni, traffico -10%
Investimenti sono stati pari a 165 mln, in aumento di 60 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
21:16
AGGIORNATO IL
12 MAGGIO 2021
06:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre dell’anno il gruppo Autostrade per l’Italia ha registrato un utile di 49 milioni, in calo di 19 milioni rispetto al primo trimestre del 2020.
Gli investimenti operativi sono stati pari a 165 milioni, in aumento di 60 milioni rispetto al primo trimestre 2020 “in relazione anche al piano di ammodernamento della rete”, scrive la società, che evidenzia un traffico sulla rete del gruppo in contrazione del 10,6% rispetto al primo trimestre 2020 (-29,1% rispetto al medesimo periodo del 2019).
Il volume delle manutenzioni è stato di 237 milioni “in linea con il piano industriale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste: primo trimestre in forte crescita, +46% l’utile netto
Del Fante, concentrati sul nostro ruolo di pilastro dell’Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
07:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste Italiane chiude i risultati del primo trimestre 2021 con una forte crescita dell’utile netto: +46% rispetto allo stesso periodo del 2020, a 447 milioni; +40,8% per il risultato operativo con un Ebit a 620 milioni. I ricavi aumentano del 9,8%, a 2,93 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la società è una “solida performance” che “riflette il trend di ripresa del business” e già registra un “forte avvio nell’implementazione del ’24 Si’, il nuovo piano strategico quadriennale ‘2024 Sustain & Innovate’ lanciato dall’a.d Matteo Del Fante a marzo.
Tra i risultati ancora una “crescita record dei pacchi” dell’e-commerce con “volumi raddoppiati”, +88%.
“Abbiamo avviato con decisione l’esecuzione del nuovo piano strategico “2024 Sustain & Innovate”. Cogliendo opportunità di business e cavalcando il miglioramento delle prospettive economiche, abbiamo conseguito una performance finanziaria solida già nel primo trimestre”, commenta Del Fante, che sottolinea: “Sono soddisfatto dei risultati raggiunti in termini di ricavi e costi; siamo ora concentrati sul nostro crescente ruolo di pilastro strategico a sostegno dell’Italia, grazie alla nostra presenza omnicanale e alle nostre straordinarie persone”.
“Sono particolarmente orgoglioso” del ruolo che Poste sta svolgendo ne piano vaccini, aggiunge l’ad di Poste Italiane; “Siamo consapevoli del fatto che il nostro successo non è soltanto misurato dalla performance finanziaria, ma anche da come agiamo in modo responsabile a servizio del Paese”. E sul fronte della ripresa del Paese dice: “Siamo motore del cambiamento e con la capillarità della nostra rete fisica faciliteremo la transizione digitale dell’Italia, anche attraverso il nostro coinvolgimento nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”; “Ora, più che mai siamo nella posizione migliore per sostenere l’economia, giocando un ruolo chiave nella società per costruire valore di lungo termine e generare rendimenti sostenibili per i nostri azionisti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste, cda vara il riassetto del gruppo per integrare Nexive
Fusione di Nexive Group e Nexive servizi in Poste Italiane
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
07:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consiglio di amministrazione di Poste Italiane “ha approvato i progetti di fusione e di scissione inerenti l’operazione di riassetto, nell’ambito del Gruppo Poste Italiane” dopo l’acquisizione, annunciata lo scorso novembre, di Nexive, il suo primo concorrente come primo operatore postale privato in Italia.
Il riassetto, spiega una nota, prevede “la fusione per incorporazione di Nexive Group e di Nexive Servizi in Poste Italiane” e “la scissione parziale di Nexive Network in favore di Poste Italiane, quanto al ramo d’azienda relativo alle attività di recapito della corrispondenza, che comprendono l’interessenza azionaria in Nexive Scarl, e in favore di Postel, società anch’essa interamente e direttamente controllata da Poste Italiane, quanto al ramo d’azienda relativo alle attività di stampa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: poco mosso a 65,34 dollari al barile
Brent a 68,59 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le quotazioni del petrolio mantengono le buone intonazioni della vigilia spinte dai dati sul calo delle scorte e dalle prospettive di ripresa dell’economia. Il greggio Wti passa di mano a 65,34 dollari al barile (65,41 ieri sera a New York) mentre il Brent del Mare del Nord è stabile (+0,06%) a 68,59 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in calo a 1.830 dollari l’oncia
Metallo prezioso perde 0,3%

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in calo sui mercati asiatici a fronte delle previsioni di ripresa dell’economia Usa. Il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.830 dollari l’oncia, in calo dello 0,3% sulle quotazioni della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste: primo trimestre in forte crescita, utile netto +46%
Del Fante, concentrati sul nostro ruolo di pilastro dell’Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste Italiane chiude i risultati del primo trimestre 2021 con una forte crescita dell’utile netto: +46% rispetto allo stesso periodo del 2020, a 447 milioni; +40,8% per il risultato operativo con un Ebit a 620 milioni. I ricavi aumentano del 9,8%, a 2,93 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la società è una “solida performance” che “riflette il trend di ripresa del business” e già registra un “forte avvio nell’implementazione del ’24 Si’, il nuovo piano strategico quadriennale ‘2024 Sustain & Innovate’ lanciato dall’a.d Matteo Del Fante a marzo.
Tra i risultati ancora una “crescita record dei pacchi” dell’e-commerce con “volumi raddoppiati”, +88%.
“Abbiamo avviato con decisione l’esecuzione del nuovo piano strategico “2024 Sustain & Innovate”. Cogliendo opportunità di business e cavalcando il miglioramento delle prospettive economiche, abbiamo conseguito una performance finanziaria solida già nel primo trimestre”, commenta Del Fante, che sottolinea: “Sono soddisfatto dei risultati raggiunti in termini di ricavi e costi; siamo ora concentrati sul nostro crescente ruolo di pilastro strategico a sostegno dell’Italia, grazie alla nostra presenza omnicanale e alle nostre straordinarie persone”.
“Sono particolarmente orgoglioso” del ruolo che Poste sta svolgendo ne piano vaccini, aggiunge l’ad di Poste Italiane; “Siamo consapevoli del fatto che il nostro successo non è soltanto misurato dalla performance finanziaria, ma anche da come agiamo in modo responsabile a servizio del Paese”. E sul fronte della ripresa del Paese dice: “Siamo motore del cambiamento e con la capillarità della nostra rete fisica faciliteremo la transizione digitale dell’Italia, anche attraverso il nostro coinvolgimento nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”; “Ora, più che mai siamo nella posizione migliore per sostenere l’economia, giocando un ruolo chiave nella società per costruire valore di lungo termine e generare rendimenti sostenibili per i nostri azionisti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit: varata la nuova struttura organizzativa
Svilupperà piano strategico, Italia valorizzata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
UniCredit ha varato la nuova struttura organizzativa e il team manageriale che avrà anche la responsabilità di sviluppare il nuovo piano strategico nella seconda metà del 2021. Con la nuova struttura tra l’altro si crea un nuovo comitato esecutivo “Group Executive Committee (GEC)” composto da quindici membri che sostituirà l’attuale “Executive Management Committee (EMC)” e si elimina un livello gerarchico “minimizzando la presenza di co-Head alla guida di strutture e business”, si legge in una nota, posizionando “l’Italia come geografia autonoma, riflettendone l’importanza cruciale per il gruppo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam: utile 3 mesi balza a 313 milioni, ricavi +5,6%
Alverà, l’ambiente è al centro delle nostre strategie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 5,6% a 717 milioni di euro, l’utile netto dell’8,3% a 313 milioni e il margine operativo lordo dello 0,7% a 5549 milioni. Lo annuncia il Gruppo sottolineando l’effetto combinato tra l’aumento dei ricavi, i maggiori proventi da partecipazioni e l’ottimizzazione struttura finanziaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In crescita del 5% gli investimenti in Italia, che hanno raggiunto quota 231 milioni. In crescita a 13,7 miliardi l’indebitamento finanziario netto a seguito di acquisizioni e dell’acconto sul dividendo.
Risultati che il Gruppo ha ottenuto mettendo al centro delle proprie strategie l’impegno ambientale, come ha sottolineato l’amministratore delegato Marco Alverà.
“I risultati del primo trimestre – spiega il Manager – confermano il percorso di crescita di Snamgrazie alla solidità del nostro core business e all’importante contributo delle nuove partecipazioni, come quella in De Nora”. “Prosegue il lavoro di ottimizzazione della struttura finanziaria – aggiunge – anche grazie all’emissione di transition-bond per ulteriori 750 milioni di euro a febbraio 2021, e si rafforza il nostro impegno nella finanza sostenibile, che sale al 50% del totale”. Con l’aumento degli investimenti oltre quota 230 milioni, poi, il Gruppo ha dato il proprio “contributo” alla ripresa economica dell’Italia. “Stiamo sviluppando le iniziative nell’idrogeno – aggiunge Alverà – dalla certificazione della rete di trasporto al lancio di nuovi progetti, nell’efficienza energetica, nel biometano e nella mobilità sostenibile per supportare la transizione ecologica in atto e il raggiungimento degli obiettivi climatici nazionali ed europei”. “L’impegno in ambito ambientale e, in generale, i fattori Esg – conclude – sono al centro delle nostre strategie per conseguire l’obiettivo del successo sostenibile nell’interesse di tutti i nostri stakeholder”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund:
Il rendimento del decennale italiano allo 0,98%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata stabile per lo spread tra Btp e Bund con il differenziale che segna 114,8 punti base, praticamente come ieri a fine giornata (114,7). Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,98%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve calo a 1,2129 dollari
Moneta unica scambiata a 132 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in lieve calo in avvio di giornata sui mercati valutari: la moneta unica europea viene scambiata a 1,2129 dollari (1,2152 dollari dopo la chiusura di Wall Street ieri sera) e 132 yen.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia giù per il secondo giorno con i tecnologici
Crolla Taiwan (-4%), non Hong Kong (+0,3%) e Shanghai (+0,5%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
08:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seconda giornata consecutiva di forti perdite per le Borse asiatiche, con i produttori di chip sempre in allerta per i segnali di rialzo dell’inflazione globale, insieme a timori di un inasprimento delle restrizioni per la pandemia da Covid in particolare a Taiwan, che ha visto l’indice cadere di oltre l’8% e che poi si è riassestato su un -4%, a mercati ancora aperti. Male il Giappone, con il Nikkei che ha chiuso a -1,6% e il Topix a -1,4%, altrettanto la Corea (-1,1%) e l’Australia (-0,7%).
In controtendenza Hong Kong (+0,3%) a contrattazioni ancora in corso, così come in Cina Shanghai (+0,5%) e Shenzhen (+0,8%). In ribasso i future di Usa e Europa, salvo Francoforte.
Tra gli indici macroeconomici in arrivo ci sono quelli sugli investimenti delle aziende e Pil trimestrale dal Regno Unito, insieme alla produzione edile e industriale, l’inflazione da Germania e Francia e la produzione industriale dall’Ue. Nuovo discorso inoltre di Andrew Bailey (Boe) e dagli Usa richieste di mutui, inflazione, redditi, scorte settimanali di greggio (Eia) e bilancio federale. Parla Richard Clarida (Fed).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,1%)
Il Ftse Mib a 24.441 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,18% a 24.441 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset: utile trimestre sale a 52 milioni, pronta cedola
Cda recepisce proposta Fininvest per dividendo di 0,3 euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 maggio 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre dell’anno Mediaset ha registrato un utile netto consolidato di 52,5 milioni, in crescita rispetto ai 14,6 milioni del pari periodo 2020 ma anche ai 36,7 del primo trimestre 2019. I ricavi ammontano a 634 milioni rispetto ai 682 del primo trimestre 2020.

In particolare, i ricavi pubblicitari complessivi di Mediaset in Italia nei primi quattro mesi del 2021 hanno registrato una crescita superiore al 21% rispetto allo stesso periodo del 2020, “con una performance straordinaria nel mese di aprile, praticamente doppia rispetto a quella dello scorso anno”, aggiunge il gruppo televisivo. Per l’intero 2021 il gruppo ha “l’obiettivo di rafforzare ulteriormente i risultati economici e la generazione di cassa”.
Il Cda del Biscione ha anche esaminato la proposta di Fininvest e all’assemblea del 23 giugno verrà proposto il pagamento del dividendo straordinario di 0,3 euro per azione contenuto nell’accordo con Vivendi siglato all’inizio della scorsa settimana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre in ordine sparso
Parigi (-0,1%), Francoforte (+0,1%), Londra (+0,3%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
09:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in ordine sparso per le principali Borse europee. La peggiore è Parigi (-0,12%) a 6.259 punti, mentre sono in positivo Francoforte (+0,16%) a 15.144 punti e, nei primi minuti di contrattazione, Londra (+0,31%) a 6.969 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene (+0,2%) con le banche, corre il lusso
Bene alcuni titoli industriali. Rally di Safilo, vola Ferragamo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
09:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tiene Piazza Affari a inizio seduta (+0,2%), dopo un breve passaggio di tendenza in negativo, con alcuni titoli di industria e banche che sostengono il listino principale. Vanno bene Prysmian (+0,9%), Tenaris (+0,8%) nell’impiantistica petrolifera e tra i semiconduttori rimbalza Stm (+0,5%), nonostante la seconda seduta in calo per il settore nelle Borse asiatiche.
Bene Cnh (+1,3%). Tra le banche, con lo spread stabile poco sotto 115 punti base, il giorno dopo i conti vè in rialzo Fineco (+0,8%), Unicredit sale (+1%) con l’annuncio della riorganizzazione manageriale, superando la soglia dei 10 euro e tornando così ai livelli pre-Covid di fine febbraio 2020.
Non è favorita dai conti della vigilia Mediobanca (-0,3%) ed è debole Intesa (-0,1%).
In rialzo nel lusso Moncler (+1,6%) e tra i gruppi del comparto che alla vigilia hanno diffuso i conti, rally di Safilo (+12%), e corsa di Ferragamo (+5%). Patisce Mediolanum (-2,7%) la giornata dopo la trimestrale, inizia un’altra seduta in rosso Diasorin (-0,7%) e soffre Atlantia (-0,8%). Coi conti appena usciti non reagisce Snam (+0,04%), guadagnano invece Mediaset (+1,1%) e parecchio Edison (+2,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in lieve calo sotto 114 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,96%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
10:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve calo poco prima delle 10, a 113,8 punti base, il differenziale tra Btp e Bund, rispetto alla chiusura a 114,7 punti della vigilia. Nella seduta ha toccato un massimo di 115,8 punti poco dopo l’apertura.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,96%, in calo rispetto alla chiusura allo 0,98% del giorno precedente. Nella mattina ha fatto registrare un massimo allo 0,99% nei minuti successivi all’apertura.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Censis, con certificazione accreditata +30 mld pil
Studio Osservatorio Accredia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
10:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le risorse del PNRR vanno spese presto e bene e utilizzando in modo massiccio la certificazione accreditata si potrebbe creare un valore aggiuntivo di 30 miliardi entro il 2023. E” quanto si legge nello studio dell’Osservatorio Accredia «La certificazione accreditata al servizio del Recovery plan» curato dal Censis presentato oggi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Spendere presto e bene – si legge – è la sfida per le istituzioni e la Pubblica Amministrazione. Servono perciò strumenti utili a far coesistere la verifica del rispetto delle regole con l’impiego rapido dei fondi. . Con un più ampio ricorso alla certificazione accreditata – sostiene la ricerca – “verrebbero amplificati anche i benefici ambientali e sociali, per un valore stimato in 2,2 miliardi di euro annui, con impatti positivi su ambiente (riduzione di emissioni inquinanti e risparmio energetico), lavoro (riduzione degli infortuni sui luoghi di lavoro), sicurezza alimentare (riduzione delle malattie legate al cibo e dei relativi costi sociali). Ecco perché è auspicabile – sottolinea lo studio – che ai fondi NgEu vengano applicati criteri di accesso che stimolino il ricorso alla certificazione accreditata. Così si risponderebbe ai dubbi degli italiani. Ipotizzando l’obiettivo di arrivare a 150.000 imprese certificate sotto accreditamento (60.000 in più rispetto alle attuali), si genererebbe un valore aggiuntivo pari a 30 miliardi di euro entro il 2023”.
Secondo un sondaggio sulla spesa dei fondi del Recovery contenuto nella ricerca il 75,5% degli italiani teme che dalla pressione a spendere in fretta “possa derivare una riduzione dei controlli, spianando la strada all’illegalità”. La maggioranza degli intervistati (il 56,4%) sostiene che le risorse vanno spese velocemente, “ma con meccanismi affidabili di verifica del rispetto di norme e regole”. Per il 30,4% servono controlli ferrei da parte dello Stato, anche a costo di rallentamenti.
Solo per il 6,5% “bisogna azzerare del tutto i controlli per spendere le risorse con la massima celerità”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva con farmaceutici e industria metalli
In ordine sparso le banche e i petroliferi, male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
10:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positive le principali Borse europee nella mattina della seduta di metà settimana, nonostante il secondo giorno di perdite per molte Piazze asiatiche con i tecnologici e i timori, secondo alcuni analisti, di un rialzo dell’inflazione, insieme a quelli per nuove restrizioni col Covid 19, visti i nuovi casi a Taiwan. Calmo l’oro (-0,3%) a 1.833 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa la migliore è Londra (+0,7%), seguita da Francoforte e Parigi (+0,3%), e Madrid (+0,2%).
Milano è in linea (+0,4%), con lo spread in lieve calo verso 114 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,5%, con tutti i settori in positivo, tranne l’informatica.
Tra i farmaceutici corre Bayer (+3,2%) con i conti. Bene le industrie che lavorano i metalli, in particolare Glencore (+3,1%). Tra i metalli, tutti in rialzo tranne argento e alluminio, spiccano ancora rame (+0,7%), vicino ai 10.500 dollari alla tonnellata, minerale di ferro (+1,1%) a 1.315 dollari la tonnellata, acciaio (+0,8%) a 6.093 dollari la tonnellata e nichel (+0,9%) sempre vicino ai 18.000 dollari la tonnellata.
In ordine sparso i petroliferi, con guadagni per alcuni, come Bp (+1,1%) e perdite per altri, come Equinor (-0,8%), col greggio in rialzo (wti +0,8%) a 65,8 dollari al barile. A più velocità anche le banche, con rialzo per alcune, come Commerzbank (+7,4%) dopo i conti e Barclays (+1,4%), e ribassi per altre, da Abn Amro (-7%) a Ing (-1,4%). Male la maggioranza delle auto, iniziando da Renault (-2,3%), con eccezioni come Daimler (+0,3%). In rosso i semiconduttori, cominciando da Be (-1,8%) e Asm (-1,6%), con eccezione Stm (+0,09%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue, Recovery spinge Pil Italia, +4,2% nel 2021
Gentiloni, economia cresce in modo robusto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 maggio 2021
10:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le vaccinazioni e l’allentamento delle restrizioni stanno aprendo la strada alla forte ripresa dell’economia italiana nella seconda metà del 2021. Gli investimenti sostenuti dall’Ue dovrebbero portare l’economia su un percorso di espansione sostenuta, che dovrebbe consentire alla crescita di tornare al livello pre-pandemia entro la fine del 2022″: lo scrive la Commissione Ue nelle previsioni economiche di primavera, che rivedono al rialzo il Pil italiano a 4,2% quest’anno e 4,4% il prossimo.

L’economia crescerà in modo robusto quest’anno e il prossimo. Le prospettive sono migliori delle attese per due fattori: un rimbalzo più forte del previsto nell’attività globale e nel commercio, e l’impulso del Recovery che è stato incorporato alle previsioni”: ha detto il commissario all’economia Paolo Gentiloni presentando le previsioni. Gentiloni ha spiegato che l’incertezza resterà elevata finché la pandemia pesa sull’economia, ma i rischi sono considerati “ampiamente bilanciati”.   MONDO   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano debole (-0,07%), male le banche, su il lusso
Qualche guadagno nell’industria. Giù Diasorin e Poste
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
11:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Debole Piazza Affari a metà mattina (-0,07%), nonostante le stime Ue sul miglioramento del Pil dell’Italia nel 2021 con la spinta del Recovery. In una seduta con elevata volatilità, guadagnano nell’industria Prysmian (+1,4%), Tenaris (+0,9%) per l’impiantistica petrolifera, Cnh (+0,7%).
Bene nel lusso Moncler (+1,4%) e tra i titoli a minore capitalizzazione corre Ferragamo (+4,4%) e resta in rally Safilo (+15,4%), tra i titoli a minore capitalizzazione, entrambe i giorno dopo la trimestrale, così come Tod’s (+3,6%) che la diffonde in giornata. Bene Tim (+0,9%). Tra le banche, con lo spread sempre intorno a 115 punti, guadagni per Fineco (+0,4%) con la trimestrale alla vigilia, Mps (+0,5%), mentre sono in rosso le altre, da Unicredit (-0,2%), inizialmente spinta dalla riorganizzazione manageriale annunciata, Intesa (-0,5%) e Bper (-1,6%). Peggio Banca Generali (-2%), Illimity (-2,5%), Mediolanum (-3,5%) e Mediobanca (-0,4%), nella giornata dopo i conti.
Male tra i farmaceutici Diasorin (-1,4%), Poste (-0,9%) nel giorno dei conti, Pirelli (-0,6%) in attesa di diffonderli nel pomeriggio, Atlantia (-0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in ordine sparso, giù banche, su i petroliferi
Migliorano i dati su produzione industriale. Bene i farmaceutici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
12:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vanno in ordine sparso le principali Borse europee, mentre la produzione industriale dell’area euro a marzo torna a salire, in una mattina in cui da Bruxelles arrivano stime di un netto miglioramento del Pil dell’Ue nel 2021 sulla spinta dell’aumento di vaccinazioni e del calo delle restrizioni per la pandemia da Covid 19 e con in vista il Recovery.
Tra i dati macroeconomici diffusi, anche il Pil del Regno Unito nel trimestre, in calo, ma meno delle attese, mentre sale più del previsto la produzione industriale a marzo, in particolare quella manifatturiera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice Cpi dei prezzi al consumo è stabile ad aprile in Germania e in lieve calo, contro le previsioni, in Francia. I mercati, come evidenziano alcuni analisti, aspettano soprattutto i dati sull’inflazione negli Usa, insieme alle richieste di mutui, mentre i future a Wall Street sono negativi. In Europa la migliore è Londra (+0,7%), seguita da Francoforte (+0,2%) e Madrid (+0,1%), mentre sono in calo Parigi (-0,1%) e Milano (-0,06%), con lo spread poco sopra 114 punti, sostanzialmente stabile. Non si allerta l’oro (-0,3%) a 1.834 dollari l’oncia.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,2%, sostenuto da comparti salute ed energia e appesantito da informatica e finanza. Tra i farmaceutici corre Bayer (+4,2%) coi conti. Petroliferi in ordine sparso, con l’Eia che parla di eccesso di scorte, anche se riduce le previsioni della domanda in India, il greggio in rialzo (wti +0,5%) a 65,6 dollari al barile. Bene l’industria estrattiva, Glancore in primis (+1,6%), con i metalli in rialzo, dal minerale di ferro, al rame e al nichel e all’acciaio. Banche in maggioranza in rosso, da Abn Amro (-9%) a Ing (-2,5%) e Natwest (-2,4%), con eccezioni come Commerzbank (+6,6%) coi conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sisma, ultimati i 130 progetti con fondi imprese-lavoratori
Iniziativa Confindustria Cgil Cisl Uil: creati 372 posti lavoro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
12:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il 16 maggio 2021 ad Acquasanta Terme (AP) si concluderà anche l’ultima iniziativa, rispettando l’impegno di realizzare e chiudere l’intero programma entro i tre anni dal lancio del bando per l’attribuzione dei finanziamenti”. Si concretizza così l’iniziativa lanciata da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil, dopo il sisma del 2016 in Centro Italia, che aveva portato a raccogliere 7 milioni di euro, da imprese e lavoratori, utilizzati per finanziare 130 progetti in 72 comuni del cratere: 7 nel Lazio, 11 in Umbria, 40 nelle Marche e 14 in Abruzzo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un documentario video – spiega una nota, “racconta quanto realizzato in questi anni”: è sul sito http://www.comitatosismacentroitalia.org dove è stataa pubblicata “in dettaglio la documentazione integrale di ogni progetto” 26 progetti hanno riguardato il rilancio dell’impresa e dell’occupazione, 104 l’ambito dei servizi per il miglioramento della qualità della vita e lotta all’abbandono dei territori. I progetti hanno creato 372 nuovi posti di lavoro e ne hanno consolidati 1644.
Confindustria e le segreterie generali di Cgil, Cisl e Uil “esprimono il loro ringraziamento ai lavoratori e alle imprese che hanno contribuito a realizzare questa importante, concreta e misurabile iniziativa di solidarietà”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche:Abi e consumatori, prorogare sospensione mutui a 2022
Serve rifinanziamento anche per fondi prima casa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
12:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Abi e le associazioni di consumatori, con una lettera al governo, chiedono di prorogare e rifinanziare al 2022 le misure a sostegno delle famiglie in difficoltà per il pagamento dei mutui casa e e che hanno difficoltà a ottenere credito per l’acquisto di abitazioni.
Nella missiva l’associazione bancaria e 17 associazioni di consumatori chiedono che siano potenziate le disponibilità finanziarie del “Fondo prima casa” nell’ottica di assicurarne l’operatività almeno per tutto il 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Si tratta – spiegano – del principale strumento pubblico nel mercato dei mutui per l’acquisto dell’abitazione principale” che rilascia garanzie del 50% del valore della casa in modo che la banca possa erogare il 100% non chiedono così una parte in liquidità o garanzie da terzi.
Si chiede poi che sia rifinanziata e ampliata l’operatività del Fondo Gasparrini, che consente la sospensione del pagamento delle rate del mutuo a chi è in difficoltà fino a 18 mesi anche ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti nonché a tutti i mutuatari a prescindere dal reddito. Lo scorso dicembre sono scadute le deroghe che avevano ampliato l’operatività del fondo.
Inoltre la lettera avanza la proposta che sia prevista la controgaranzia dello Stato a supporto del “Fondo per il credito ai giovani”, e del “Fondo di sostegno alla natalità” per rendere questi strumenti in linea con le regole di vigilanza dell’Accordo di Basilea per le banche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: metalli sempre sui massimi e spingono l’estrattivo
Guadagna Londra (+0,8%), dove sono molti i titoli di settore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
12:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono la seduta sui massimi i metalli, tra le materie prime, in particolare il minerale di ferro (+1,1%) a 1.315 dollari la tonnellata, pur raffreddato nel rally, come evidenziano alcuni analisti, da i cinesi che hanno tentato di calmierarne il prezzo. In rialzo anche acciaio (+0,8%) a 6.093 dollari la tonnellata, che gli analisti continuano a sottolineare collegato ai consumi cinesi, e nichel (+0,9%) sempre vicino ai 18.000 dollari la tonnellata, a 17.936 dollari, il rame (+0,7%), vicino ai 10.500 dollari alla tonnellata, spinto dalla conversione “green”, che gli analisti ormai concordano si accompagni talvolta a tratti di scorte.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I rialzi spingono l’industria di settore, in particolare l’estrattivo minerario, con la conseguenza di sostenere in particolare la Piazza di Londra (+0,8%), dov’è quotata la maggior parte dei titoli del comparto. Spiccano Glencore (+2,1%), Rio Tinto (+1,1%) e Anglo American (+0,8%).Per il rame guadagna Antofagasta (+0,5%). L’acciaio invece, Evraz a parte (+0,5%), stenta con Thyssenkrupp (-2%) e Voestalpine (-1,7%).
Tranquilli alluminio e argento, così come non è in allerta l’oro (-0,2%) a 1.834 dollari l’oncia.
In rialzo il greggio (wti +1%) a 65,6 dollari al barile, mentre l’Eia dagli Usa parla di eccesso di scorte e riduce le previsioni della domanda in India. I petroliferi vanno a velocità alterne, con rialzi per alcuni, come Bp (+1,4%) e Polski Koncern (+2%), e ribassi per altri, da Equinor (-0,9%) a Total (-0,2%).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Decreto sostegni bis venerdì, sul tavolo Imu-Tasi-Tosap
Pichetto: ’14 miliardi per i ristori e 20-25 mld per liquidità e moratorie’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
13:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il dl Sostegni bis potrebbe arrivare “dopodomani”, venerdì, con “in campo uno slittamento fino al 30 giugno” delle cartelle, “un’esenzione Imu e Tosap da definire, probabilmente ci sarà uno stanziamento di 600 milioni per la Tari e una moratoria sui prestiti in conto capitale anche con un passaggio delle garanzie da 6 anni a 10 anni”. Lo ha detto Gilberto Pichetto Fratin, viceministro allo Sviluppo Economico a 24 Mattino su Radio 24.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono tutti elementi che dovrebbero essere nel decreto di dopodomani, ragioniamo su 14 miliardi circa di meccanismi di ristori e 20-25 miliardi che comprendiamo tutta la parte di liquidità e moratorie”.
“Ragionare sui margini e tenere conto anche dei costi fissi per avere un quadro un po’ più corretto” delle perdite delle imprese e concedere ristori adeguati. E’ questo, secondo il viceministro allo Sviluppo economico l’orientamento per il nuovo meccanismo da inserire nel decreto Sosetegni bis. Il binario, conferma a Radio 24 dopo la cabina di regia sul tema tenutasi ieri a Palazzo Chigi, sarà duplice: da un lato si interverrà “immediatamente con un acconto che è calcolato col vecchio sistema, praticamente la perdita di oltre il 30% e quindi una percentuale rispetto a quella che è stata la perdita di anno su anno”, poi si farà invece riferimento “a quelli che sono stati i veri costi e naturalmente i ricavi”. Il parametro “potrebbe essere il margine operativo lordo, ma è ancora tutto da definire nelle modalità tecniche. Di fatto la differenza tra ricavi e costi, in quanto ci sono imprese che hanno ricavi altissimi ma margini bassissimi e viceversa”. Due anche i periodi di riferimento: si valuterà, spiega ancora il viceministro, la differenza tra aprile 2019 e aprile 2020 e anche tra aprile 2020 e 2021, valutando le perdite “della prima, seconda e terza ondata di pandemia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sulla parità (-0,02%), sofferenti le banche
Giù Poste, bene Prysmian. Corsa Ferragamo e Tod’s, rally Safilo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
13:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non decolla Piazza Affari nella seduta di metà settimana, girando sempre intorno alla parità (-0,02%) e alternando momenti di maggiore debolezza ad alcuni in cui rialza leggermente la testa, in giornate con molte trimestrali. Restano sofferenti quasi tutte le banche, ad eccezione di Fineco (+0,5%) il giorno dopo i conti e Mps (+1%), con lo spread in lieve discesa a 114 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,96%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rosso Banco Bpm (-0,2%), Unicredit (-0,6%) che ha annunciato l’attesa riorganizzazione manageriale, Intesa (-0,8%) e Bper (-2,4%). Male il giorno dopo i conti Mediolanum (-3,1%), Banca Generali (-2,3%), Mediobanca (.-1,6%) e illimity (-2,8%).
Tra i titoli che patiscono Poste (-1,9%) coi dati del trimestre. Nell’industria male Interpump (-0,5%), mentre sale Prysmian (+2,3%) il giorno prima della trimestrale, e perde Stm (-0,4%) tra i semiconduttori, dopo avere tentato un rimbalzo.
Guadagni per Cnh e Tenaris (+0,9%). Piatte Eni e Snam coi conti, mentre è in rialzo Mediaset (+0,8%).In ribasso tra i farmaceutici Diasorin (-0,5%) alla vigilia dei conti. Bene nel lusso Moncler (+1,6%), corre Ferragamo (+3,9%) e viaggia in rally Safilo (+15,3%), entrambe il giorno successivo ai dati del trimestre, vola Tod’s (+5,3%) che li diffonde in giornata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acea: utili trimestre a 83 milioni(+18%),ricavi a 930 (+12%)
Crescono investimenti, indebitamento a 3,6 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
15:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono utili e ricavi nel primo trimestre per Acea che chiude i conti del periodo con ricavi consolidati a 930 milioni (+12%) l’Ebitda in crescita a 312 milioni (+13% rispetto al primo trimestre 2020) e un utile netto a 83 milioni (+18%). La società accelera sugli investimenti saliti a 231 milioni (+21%) mentre l’indebitamento finanziario netto sale a 3,634 miliardi rispetto ai 3,528 del trimestre precedente (+3%) “La solidità economica e finanziaria del gruppo, confermata dagli ottimi risultati conseguiti nel primo trimestre” – commenta Giuseppe Gola, a.d di Acea- “consente alla Società di guardare con grande fiducia al futuro.
“In linea con lo spirito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, l’attività e gli investimenti si stanno focalizzando sui business regolati, sul sostegno alla transizione energetica, sull’economia circolare e sulla mobilità elettrica, con un approccio industriale ai servizi pubblici essenziali per contribuire a colmare il gap infrastrutturale del Paese, sostenere lo sviluppo tecnologico e garantire servizi di crescente qualità” ha detto l’amministratore delegato di Acea, Giuseppe Gola.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva dopo Wall Street, Milano +0,2%
Corre energia con il prezzo del greggio. Focus su materia prime
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
16:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in terreno positivo dopo l’avvio in calo di Wall Street. Gli investitori guardano con ottimismo all’andamento dei risultati delle trimestrali e le previsioni economiche di primavera della Commissione Ue.
Tiene banco anche il tema delle materie prime mentre si è in attesa dei dati sull’inflazione negli Stati Uniti. Quotazioni in rialzo per il petrolio, scambiato a 66,17 dollari al barile (+1,36%).
L’indice d’area stoxx 600 avanza dello 0,5%. In positivo Londra (+0,9%), Francoforte (+0,5%), Parigi e Madrid (+0,3%) e Milano (+0,2%). Nel Vecchio continente vola il comparto dell’energia (+1,2%), con l’andamento del prezzo del petrolio.
Bene anche la farmaceutica (+1%), le utility (+0,6%) e le banche (+0,5%). Arranca l’hi-tech (-0,7%) con le preoccupazioni sui microchip.
A Piazza Affari corrono Tenaris (+2,8%), Mediaset (+2,4%), dopo i conti, e PRysmian (+2,4%). In fondo al listino principale Banca Mediolanum (-2,3%), Bper (-1,8%), Banca Generali e Poste (-1,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: fonti governo, in dl Sostegni risorse per 100 milioni
Servono a garantire operatività della compagnia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
16:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ammonterebbero a 100 milioni, secondo quanto si apprende da fonti di governo, le risorse che il governo si appresta a stanziare nel prossimo decreto sostegni per garantire l’operatività di Alitalia.
In una nota il Mise aveva spiegato che la cifra non era paragonabile ai prestiti ponte del passato pari a 900 e 400 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano aumenta rialzo, corrono Mediaset e Unicredit
In luce Tenaris e Eni. Spread tra Btp e Bund a 114 punti base

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
16:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano accelera verso il finale di seduta, in linea con gli altri listini del Vecchio continente. A Piazza Affari si mette in mostra Mediaset (+3,1%), dopo i conti del primo trimestre ed in vista del dividendo straordinario.
Sugli scudi Tenaris (+3,5%) e Unicredit (+3%). Lo spread tra Btp e Bund tedesco è stabile a 114 punti con il rendimento del decennale italiano all’1%.
In luce Eni (+1,9%), nel giorno dell’assemblea, e Saipem (+0,7%). Bene anche le utility con A2A (+0,8%), Inwit e Italgas (+0,4%) mentre sono debole Snam e Terna (-0,2%).
Soffre il comparto finanziario con Banca Mediolanum (-2,3%), Banca Generali e Bper (-1,2%) e Poste (-1,5%), nonostante la forte crescita nel primo trimestre. Ben intonate Mps (+1,7%), GEnerali (+0,6%) e Intesa (+0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Edison: ricavi del primo trimestre a 2,1 miliardi (+17%)
Torna in utile a 98 milioni, rispetto a perdita di 10 milioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
17:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Edison ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita a 2,1 miliardi di euro (+17%), trainati soprattutto dall’aumento dei prezzi e dei volumi di vendita.
Ancora più significativo l’incremento dell’Ebitda, che nel periodo registra una crescita del 34,8% a 252 milioni, grazie soprattutto al contributo della filiera energia elettrica, che ha beneficiato della maggiore generazione rinnovabile, del recupero della produzione termoelettrica e della buona performance nelle attività di ottimizzazione del portafoglio produttivo.
Positivo anche l’apporto alla filiera sia delle vendite ai clienti residenziali, sia delle attività nei servizi energetici ed ambientali. Sostanzialmente stabile l’andamento delle attività gas.
Il gruppo ha chiuso il trimestre in utile: 98 milioni rispetto alla perdita per 10 milioni del primo trimestre 2020, anche per minori oneri netti legati alle attività E&P (Exploration and production) ora cedute. Il risultato netto da Continuing Operation è più che raddoppiato a 98 milioni da 46 milioni del primo trimestre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa: prezzi al consumo +0,8% ad aprile, oltre attese
Su anno +4,2% , rialzo più forte dal 2008. Indice ‘core’ a +0,9%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
17:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I prezzi al consumo negli Stati Uniti sono saliti dello 0,8% ad aprile dopo il +0,6% di marzo. Il dato è superiore alle attese degli analisti che puntavano su un aumento dello 0,2%.
Su base annua, l’indice generale dei prezzi al consumo ha registrato un balzo del 4,2%, il rialzo più forte dal 2008.
L’indice ‘core’, al netto delle componenti alimentare ed energia, è salito dello 0,9% rispetto marzo ben oltre la stima di un +0,3%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,23%)
Indice Ftse Mib a 24.452 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 maggio 2021
17:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude in rialzo. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,23% a 24.452 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in positivo, si guarda a inflazione Usa
Londra (+0,82%), Francoforte (+0,2%), Parigi (+0,19%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee chiudono in rialzo, in controtendenza rispetto a Wall Street e dopo la doccia fredda dei dati sull’inflazione Usa. L’attenzione ora si sposta sulle prossime della Fed mentre gli analisti ritengono che il Regno Unito e l’Europa sono “ben posizionati per resistere a qualsiasi aumento della volatilità del mercato”.
Sui mercati tiene banco anche l’andamento delle materie prime e il prezzo del petrolio in crescita. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in calo a 1,2083.
In Europa concludono le contrattazioni in rialzo Londra (+0,82%), Francoforte (+0,2%), Parigi (+0,19%) e Madrid (+0,36%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread chiude stabile a 114 punti, rendimento Btp all’1,02%
Decennale italiano ai massimi da settembre dell’anno scorso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
18:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco chiude stabile a 114 punti. Il rendimento del decennale italiano sale oltre l’1% (1,02%), ai massimi da settembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Milano chiude in rialzo con Europa dopo inflazione Usa
Wall Street in flessione, rendimento Btp a 10 anni oltre 1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
19:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,23%) archivia la seduta in terreno positivo, in linea con gli altri listini europei che non hanno risentito dell’andamento negativo di Wall Street dopo la doccia fredda dei dati sull’inflazione negli Stati Uniti. In Italia sale a oltre l’1% il rendimento del Btp a dieci anni mentre lo spread con il Bund tedesco ha concluso la seduta stabile a 114 punti base.

A Piazza Affari vola Mediaset (+4,1%), dopo i contri del trimestre e con la società che si prepara al dividendo straordinario. Nel listino principale sugli scudi Tenaris (+3,3%) e Unicredit (+2,9%), quest’ultima nel giorno in cui il nuovo amministratore delegato Andrea Orcel ha varato la nuova struttura organizzativa. Altre banche in ordine sparso con Mps (+1,3%), Banco Bpm (+1,1%) e Fineco (+1%) mentre hanno chiuso in calo Mediolanum (-2,4%), Bper (-1,3%), Banca Generali (-1,1%).
In luce anche Eni (+2,1%), con il prezzo del petrolio in rimonta. In positivo anche A2a e Italgas (+0,4%) e Saipem (+0,1%). Seduta in calo per Poste (-1,2%), nonostante i risultati del trimestre in crescita. In rosso anche Diasorin (-2,3%), Stm (-2%) e Atlantia (-1%). Fuori dal listino principale rally di Safilo (+21%), dopo i ricavi in crescita del primo trimestre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Volvo: cda valuta quotazione in Borsa a Stoccolma
Ipo potrebbe valutare società 20 miliardi di dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
19:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consiglio di amministrazione di Volvo Cars ha deciso di valutare la possibilità di un’offerta pubblica iniziale (Ipo) della società sulla borsa Nasdaq di Stoccolma nel corso di quest’anno. Lo rende noto la società evidenziando che la decisione finale di quotarsi sarà “soggetta alle condizioni di mercato e non ci può essere alcuna certezza che una quotazione avvenga”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei mesi scorsi Zhejiang Geely Holding, azionista di controllo di Volvo Cars, ha valutato con i suoi advisor l’operazione. La quotazione potrebbe valutare Volvo Cars 20 miliardi di dollari. Dopo una potenziale quotazione, Geely Holding rimarrebbe un importante azionista.
Volvo Cars è “ben posizionata per offrire una crescita continua e sfruttare tutto il potenziale dell’elettrificazione e la fornitura di funzioni di guida autonoma sicura”, afferma Eric Li, presidente di Zhejiang Geely Holding.
Il board della società ha anche deciso di estendere il contratto dell’amministratore delegato Håkan Samuelsson fino alla fine del 2022. “Una potenziale quotazione alla borsa Nasdaq di Stoccolma potrebbe creare un’opportunità per gli investitori globali di partecipare al nostro viaggio per diventare leader nel segmento dei veicoli elettrici intelligenti e premium in rapida crescita”, ha Samuelsson.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Digitale: aziende investono in tecnologie e studiano rischi
Cybersecurity e dati tra i principali per Osservatorio Marsh
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2021
20:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le imprese spendono sempre di più in tecnologie innovative per accelerare la trasformazione digitale, ed essere più competitive sul mercato, ma spesso sottovalutano ancora i nuovi rischi, dalla resistenza del capitale umano alla cybersecurity, alla conservazione dei dati sensibili, all’interruzione dell’attività fino alla salute e sicurezza.
È quanto emerge dall’Osservatorio Digital Transformation di Marsh su un campione di oltre 100 aziende italiane, che mette in evidenza trend e possibili rischi correlati e da cui è nato un e-book che raccoglie questi dati, in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore. “Come spesso accade, alle opportunità si accompagnano anche dei rischi”, e l’obiettivo dell’Osservatorio, spiega Andrea Bono, CEO Marsh Italy & Eastern Mediterranean Region, è “di approfondire in modo diffuso e puntuale l’analisi dei rischi emergenti relativi a questo trend e, di conseguenza, perfezionare prodotti e servizi, capitalizzando il know-how maturato”.
Le aziende puntano soprattutto sul Cloud Computing (37% del campione), Sistemi integrati (33%) e Big Data management (29%).   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Alitalia, via libera Ue a ristori per 12,8 milioni di euro
Risarcimento per danni legati al Covid subiti a gennaio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 maggio 2021
08:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha approvato un aiuto di 12,8 milioni di euro stanziato dall’Italia per compensare Alitalia per gli ulteriori danni subiti a causa della pandemia di coronavirus. Lo annuncia l’Antitrust Ue.

La misura approvata oggi consente all’Italia di compensare ulteriormente i danni diretti subiti da Alitalia nel mese di gennaio 2021. Per la Ue la misura è proporzionata, e dopo l’analisi dei danni rotta per rotta ha rilevato che “il risarcimento non va oltre quanto necessario” per compensarli.

Il via libera di Bruxelles arriva dopo altre tre decisioni simili prese il 4 settembre 2020, il 29 dicembre 2020 e il 26 marzo 2021 per approvare le misure del governo italiano volte a risarcire Alitalia per i danni subiti dalle restrizioni causate dal Covid. L’importo totale dei ristori a favore della compagnia approvati finora dalla Commissione Ue ammonta a oltre 310 milioni di euro.

Ammonterebbero a 100 milioni, secondo quanto si apprende da fonti di governo, le risorse che il governo si appresta a stanziare nel prossimo decreto sostegni per garantire l’operatività di Alitalia. In una nota il Mise aveva spiegato che la cifra non era paragonabile ai prestiti ponte del passato pari a 900 e 400 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in ribasso (-0,68%)
Timori crescita inflazione Usa e aumento tassi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
13 maggio 2021
02:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo prosegue la fase di correzione al ribasso, dopo la maggiore flessione giornaliera da gennaio del Dow Jones negli Stati Uniti e l’ulteriore contrazione del settore tecnologia al Nasdaq, sui timori di una crescita oltre le attese dell’inflazione, fattore che costringerebbe la Federal Reserve ad aumentare i tassi di interesse. In apertura l’indice di riferimento Nikkei cede lo 0,68% a quota 27,956.14, con una perdita di 191 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si indebolisce sul dollaro a 109,70 e sull’euro a 132.50.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a 65,4 dollari
Giù anche il Brent a 68,62 dollari

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
08:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio in calo sui mercati asiatici. Il Wti con consegna a giugno cede l’1% a 65,40 dollari al barile.
Il Brent con consegna a luglio arretra a Londra dell’1% a 68,62 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in rialzo a 1,2079 dollari
Sale anche sullo yen a 132,52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in rialzo nei primi scambi sui mercati valutari europei. La moneta unica europea passa di mano a 1,2079 dollari contro 1,2076 di ieri dopo la chiusura di Wall Street.
In rialzo anche sullo yen, con cui l’euro viene scambiato passa a 132,52 (contro 131,47 della quotazione di ieri della Bce).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in rialzo in Asia a 1.820 dollari
Il contratto avanza dello 0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
08:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro in rialzo sui mercati asiatici.
Il metallo prezioso con consegna immediata viene scambiato a 1.820,56 dollari l’oncia (+0,3%).
In rialzo anche argento, platino e palladio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia non crede alla Fed, tonfo a Tokyo -2,5%
Timori per inflazione, Hong Kong -1,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
08:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati deboli, in Asia si riflettono i timori che ieri hanno fatto precipitare lo S&P e spinto al rialzo i rendimenti obbligazionari sulla preoccupazione che le pressioni sui prezzi possano soffocare la ripresa economica. Tokyo chiude sui minimi a -2,49%, Hong Kong cede l’1,4%, Shanghai lo 0,99%, Seul l’1,13%, Sidney lo 0,88% e Taiwan l’1,46 per cento.

I mercati non credono più che la Fed abbia il controllo dell’inflazione, constatano gli analisti: “Non credo che sia necessariamente il livello “, ma la preoccupazione che la banca centrale potrebbe aspettare troppo a lungo per affrontare l’aumento” commenta Victoria Fernandez a Bloomberg TV.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre in rialzo a 115,3 punti
Rendimento all’1,022%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e bund tedesco apre in rialzo a 115,3 punti base (contro la chiusura di ieri a 114 punti), con il rendimento del decennale italiano all’1,022%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Illva Saronno investe in Engine, il gin delle Langhe
Entra al 25% e prende distribuzione estero; Dalla Mora resta ad
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
09:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ILLVA Saronno, la holding del gruppo conosciuto per l’amaretto Disaronno, acquista il 25% di Engine, la società di Paolo Dalla Mora (ex direttore marketing di Moschino) che produce in Alta Langa un Gin biologico italiano e che recentemente è entrata anche nel campo della moda con una linea pret a porter. Lo storico gruppo, il cui acronimo significa Industria Lombarda Liquori Vini e Affini, “supporterà la crescita internazionale dell’irriverente marchio di gin in lattina (finora distribuito in esclusiva da Velier, ndr) per raggiungere oltre 1 milione di unità entro un anno”, si legge in una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ho lanciato Engine a fine 2019 con l’idea di costruire un lovemark fondato sul concetto di ‘pure organic gin’, utilizzando unicamente materie prime di provenienza italiana, siano esse le botaniche del gin, il packaging irriverente o il cotone usato per i nostri capi di ‘ready to wear’. Engine – spiega Dalla Mora – continuerà ad essere gestita da me e dalla mia squadra nelle Langhe per la produzione e Milano per il marketing e lo stile.
Dal punto di vista della distribuzione, in Italia ho scelto Velier come partner, a cui sono molto legato, mentre all’estero ho trovato piena sinergia con la strategia disegnata assieme a ILLVA Saronno, azienda che conosco bene e a cui sono legato, avendo ricoperto qui la posizione di manager internazionale per oltre 10 anni”. Grande attenzione è posta alla sostenibilità e all’ambiente “con l’obiettivo di divenire la prima B Corp di spirits italiana, continuando a tenere la filiera biologica e la provenienza Italiana di tutte le materie prime e della produzione”.
“Engine è un marchio che completa il nostro portfolio, celebre per i marchi Disaronno, Tia Maria, il whiskey The Busker, ultimo nato nelle nostre distillerie Irlandesi, ma non avevamo ancora un gin in scuderia” sottolinea Aldino Marzorati, ceo di ILLVA Saronno Holding.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo -1%
Indice a 24.170 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 maggio 2021
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non basta la tornata di trimestrali positive e sopra le attese degli analisti né il rialzo del rating di alcuni istituti da parte di Moody’s per rincuorare Piazza Affari. Il listino di Milano apre la seduta in calo dell’1,1% a 24.170 punti.
Solo Diasorin si mantiene in parità (+0,04%) nel paniere delle 40 maggiori società. Maglia nera per Tenaris (-3%), seguita da Banca Generali (-2,77%), Cnh (-2,2%) e Unicredit (-1,94%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: sanzione da oltre 100 milioni a Google
Per abuso di posizione dominante
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
09:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato una sanzione di oltre 100 milioni di euro alle società Alphabet Inc., Google LLC e Google Italy per violazione dell’art. 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Attraverso il sistema operativo Android e l’app store Google Play – spiega L’Autorità  – Google detiene una posizione dominante che le consente di controllare l’accesso degli sviluppatori di app agli utenti finali.
Secondo quanto accertato dall’Autorità, Google non ha consentito l’interoperabilità dell’app JuicePass con Android Auto, una specifica funzionalità di Android che permette di utilizzare le app quando l’utente è alla guida nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di riduzione della distrazione. Google, rifiutando a Enel X Italia di rendere disponibile JuicePass su Android Auto, ha ingiustamente limitato le possibilità per gli utenti di utilizzare la app di Enel X Italia quando sono alla guida di un veicolo elettrico e hanno bisogno di effettuare la ricarica.
Oltre ad irrogare la sanzione nei confronti di Google, l’Autorità ha ritenuto necessario indicare nella diffida il comportamento che Google dovrà tenere per porre fine all’abuso ed evitare che si producano gli effetti negativi derivanti dall’esclusione della app di Enel X Italia da Android Auto.
L’Antitrust ha perciò imposto a Google di mettere a disposizione di Enel X Italia, così come di altri sviluppatori di app, strumenti per la programmazione di app interoperabili con Android Auto e vigilerà sull’effettiva e corretta attuazione degli obblighi imposti avvalendosi di un esperto indipendente preposto all’attuazione e al monitoraggio degli obblighi imposti a cui Google dovrà fornire tutta la collaborazione e le informazioni richieste.   ANDROID

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Sostegni slittano ancora, via Parisi dall’Anpal
Nel dl 100 mln ad Alitalia.Proroga contributi autonomi ad agosto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
09:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nodo ristori è stato sciolto, ma il nuovo decreto sostegni slitta ancora. Il consiglio dei ministri che dovrà esaminare il provvedimento non si terrà prima della prossima settimana, come annunciato dal premier Mario Draghi alla Camera, accumulando un ulteriore ritardo rispetto alla iniziale tabella di marcia, considerando che il Def lo indicava originariamente addirittura a fine aprile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I ministeri stanno facendo il punto sulle misure proposte e su quelle che effettivamente troveranno spazio nel provvedimento, a cominciare dal dicastero guidato da Andrea Orlando che, spalleggiato dal Pd, punta a portare a casa nuove tutele per l’occupazione, ma anche a richiamare al suo interno funzioni di indirizzo e di coordinamento delle politiche attive finora attribuite all’Anpal. Di fatto salta l’attuale presidente Domenico Parisi. “Con il commissario naturale che non prosegua”, ha detto il ministro Orlando. L’agenzia guidata da Parisi, scelto da Luigi di Maio all’inizio del 2019 per importare in Italia l’esperienza americana dei centri per l’impiego e considerato il ‘padre’ dei Navigator, viene di fatto commissariata e depotenziata, riallineandone la governance a quella delle agenzie fiscali. A capo comparirebbe dunque un direttore e non più un presidente. La norma comporterebbe peraltro un ripensamento del rapporto con il ministero del Lavoro, con la centralizzazione di alcuni compiti, che Orlando ha già definito “un passaggio necessario”.
Sul fronte lavoro arriva invece una importante proroga dei contributi per gli autonomi al mese di agosto e si sta inoltre valutando un potenziale allargamento dei contratti di espansione, un rafforzamento della Naspi, oltre agli annunciati sgravi per chi nel turismo abbandona la cig e punta alla rioccupazione. Le misure sono sponsorizzate dai dem che però, dopo l’incasso ottenuto dalla Lega sul fronte indennizzi, rilanciano anche sullo sport. La richiesta è di interventi da un miliardo di euro.
Un aiuto ad hoc dovrebbe arrivare anche per le attività chiuse nel mese di maggio. E proprio a questo aspetto potrebbe essere legata anche la tempistica dell’approvazione del decreto. Se la cabina di regia di lunedì dovesse optare per nuove aperture, la platea dei beneficiari si restringerebbe. Non è per questo escluso che i sostegni possano arrivare sul tavolo del cdm nei giorni successivi, più o meno a metà della prossima settimana.
Ad essere chiusa dovrebbe invece essere la norma, comparsa finora vuota nelle vecchie bozze del provvedimento, per garantire la continuità operativa di Alitalia. La cifra si aggira sui 100 milioni di euro, molto lontana – come fanno notare al Mise – dai prestiti ponte di cui la compagnia ha finora goduto, pari a 400 e 900 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sotto pressione, Londra -1,10%
Francoforte -1,2%, Parigi -0,9%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
09:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse in Europa si svegliano sotto una pioggia di ordini in vendita. Londra cede in avvio l’1,10%, Parigi lo 0,93%, Madrid lo 0,92%, Francoforte l’1,2% e Milano l’1,3 per cento.
E’ l’onda lunga della flessione a Wall Street con gli investitori in fuga sui timori che l’inflazione possa portare a una politica monetaria più restrittiva e contenere i profitti aziendali.
A questo proposito BT cede il 5%, con risultati sotto le stime e Burberry il 9% anch’essa deludente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: sanzione da oltre 100 milioni a Google
Per abuso di posizione dominante. La reazione: “Siamo rispettosamente in disaccordo con la decisione dell’AGCM, esamineremo la documentazione e valuteremo i prossimi passi”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
15:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato una sanzione di oltre 100 milioni di euro (102.084.433,91) alle società Alphabet Inc., Google LLC e Google Italy per violazione dell’art. 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo si legge in una nota dell’Autorità. Attraverso il sistema operativo Android e l’app store Google Play – si spiega -, Google detiene una posizione dominante che le consente di controllare l’accesso degli sviluppatori di app agli utenti finali.
Occorre ricordare che in Italia circa i tre quarti degli smartphone utilizzano Android. Inoltre Google è un operatore di assoluto rilievo, a livello globale, nel contesto della cosiddetta economia digitale e possiede una forza finanziaria rilevantissima, si legge nella nota.
Secondo quanto accertato dall’Autorità, Google non ha consentito l’interoperabilità dell’app JuicePass con Android Auto, una specifica funzionalità di Android che permette di utilizzare le app quando l’utente è alla guida nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di riduzione della distrazione.
JuicePass consente un’ampia gamma di servizi funzionali alla ricarica dei veicoli elettrici, che vanno dalla ricerca di una colonnina di ricarica alla gestione della sessione ricarica passando per la prenotazione di una colonnina; quest’ultima funzione garantisce l’effettiva disponibilità dell’infrastruttura una volta che l’utente l’abbia raggiunta.
Google, rifiutando a Enel X Italia di rendere disponibile JuicePass su Android Auto, ha ingiustamente limitato le possibilità per gli utenti di utilizzare la app di Enel X Italia quando sono alla guida di un veicolo elettrico e hanno bisogno di effettuare la ricarica. In tal modo Google – secondo l’Antitrust – ha favorito la propria app Google Maps, che può essere utilizzata su Android Auto e consente servizi funzionali alla ricarica dei veicoli elettrici, attualmente limitati alla ricerca di colonnine di ricarica e alla navigazione ma che in futuro potrebbero comprendere altre funzionalità, per esempio la prenotazione e il pagamento.
L’esclusione della app di Enel X Italia da Android Auto dura da oltre due anni. Il perdurare di questa condotta potrebbe compromettere definitivamente la possibilità per Enel X Italia di costruire una solida base utenti, in una fase di crescita significativa delle vendite di veicoli elettrici. Inoltre la app JuicePass potrebbe uscire dal novero delle applicazioni utilizzate dagli utenti causando una riduzione significativa delle possibilità di scelta dei consumatori e un ostacolo al progresso tecnologico. L’Autorità segnala poi come la condotta contestata possa influenzare lo sviluppo della mobilità elettrica in una fase cruciale del suo avvio, in particolare per quanto riguarda il potenziamento di una rete di infrastrutture per la ricarica delle auto elettriche adeguata alla fase di crescita e di evoluzione della domanda di servizi di ricarica.
Da qui le possibili ricadute negative sulla diffusione dei veicoli elettrici, sull’utilizzo dell’energia “pulita” e sulla transizione verso una mobilità più sostenibile dal punto di vista ambientale.
“Siamo rispettosamente in disaccordo con la decisione dell’AGCM, esamineremo la documentazione e valuteremo i prossimi passi”. Lo afferma un portavoce di Google commentando la multa da 100 milioni inflitta dall’Antitrust.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo rispettosamente in disaccordo con la decisione dell’AGCM, esamineremo la documentazione e valuteremo i prossimi passi”. Lo afferma un portavoce di Google commentando la multa da 100 milioni inflitta dall’Antitrust.
“La priorità numero uno di Android Auto – afferma il portavoce – è garantire che le app possano essere usate in modo sicuro durante la guida. Per questo abbiamo linee guida stringenti sulle tipologie di app supportate, sulla base degli standard regolamentari del settore e di test sulla distrazione al volante. Le applicazioni compatibili con Android Auto sono migliaia, e il nostro obiettivo è consentire ad ancora più sviluppatori di rendere le proprie app disponibili nel tempo. Per esempio, abbiamo introdotto modelli di riferimento per le app di navigazione, di ricarica per le auto elettriche e per il parcheggio, che sono aperti e a disposizione degli sviluppatori”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Musk abbandona il Bitcoin, criptovaluta crolla del 16%
Inquina troppo. Quotazioni scendono a 46.000 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
13:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Elon Musk fa retromarcia sul Bitcoin e la criptovaluta crolla del 16% scendendo da 51.000 ad un minimo di 46.045 euro.
Su Twitter il padron di Tesla ha mostrato preoccupazione per l’utilizzo di fonti fossili nella produzione del bitcoin, annunciando che il gruppo non lo accetterà più come forma di pagamento delle auto del marchio, preferendo eventuali altre criptovalute che generano minore inquinamento. Musk ha anche precisato però che non venderà i bitcoin in proprio possesso.
“Siamo preoccupati per il rapido aumento dell’uso di combustibili fossili per l’estrazione e le transazioni di bitcoin, in particolare di carbone, che ha le peggiori emissioni di qualsiasi combustibile”, è il tweet di Musk.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La criptovaluta è una buona idea a molti livelli e crediamo che abbia un futuro promettente, ma questo non può avere un grande costo per l’ambiente”, aggiunge l’ad di Tesla, da sempre sponsor della moneta virtuale. Il processo di generazione dei bitcoin prevede la risoluzione di calcoli estremamente complessi che richiedono computer molto potenti e processori ad alte prestazioni.
Il ‘mining’ del bitcoin, letteralmente l’estrazione della criptovaluta, richiede dunque l’utilizzo di una sorta di supercomputer, equipaggiati con decine di processori, e che richiedono sistemi di raffreddamento molto efficienti e avidi di energia, indispensabili per evitare il surriscaldamento delle macchine. Secondo un team di ricercatori dell’Università di Cambridge, l’elaborazione a livello mondiale della moneta consuma una quantità di energia elettrica pari al fabbisogno dell’intera Argentina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sui minimi di aprile, Londra -2%
Milano -2%, Francoforte -1,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
11:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti i guadagni di un mese persi in una seduta. I listini scivolano al livello più basso dall’inizio di aprile sul ‘panic selling’ degli investitori preoccupati che l’aumento dell’inflazione possa portare a una politica monetaria più restrittiva e frenare i profitti aziendali.
Londra cede il 2,05%, Parigi l’1,55%, Francoforte l’1,7%, Madrid l’1,9% e Milano il 2,06%, si ‘salvano’ le piazze in Svizzera, Norvegia, Danimarca e Svezia chiusi per festività (giorno dell’Ascensione).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’inflazione negli Usa spaventa le Borse, ai minimi da aprile
Pioggia di ‘vendite da panico’ a Milano, Londra, Parigi e Madrid. L’indice giapponese Nikkei perde quasi 700 punti, chiusura in negativo anche a Hong Kong
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
14:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti i guadagni di un mese persi in una seduta. A metà giornata, i listini europei scivolano al livello più basso dall’inizio di aprile sul ‘panic selling’ degli investitori preoccupati che l’aumento dell’inflazione possa portare a una politica monetaria più restrittiva e frenare i profitti aziendali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Londra cede il 2,05%, Parigi l’1,55%, Francoforte l’1,7%, Madrid l’1,9% e Milano il 2,06%, si ‘salvano’ le piazze in Svizzera, Norvegia, Danimarca e Svezia chiusi per festività (giorno dell’Ascensione).
A Piazza Affari a Milano in mattinata l’indice Ftse Mib è sceso a 23.911 punti (-2,2%). Tra i titoli peggiori Banca Generali (-4,1%), Stellantis (-3,45%) ma i cali che pesano di più per controvalore sono quelli di Intesa Sanpaolo (-2,9%), Unicredit (-2,5%), Eni (-3,04%) ed Enel (-1,5%).
Ha chiuso con il segno negativo la seduta della Borsa di Hong Kong, anche in questo caso scontando l’impennata dell’inflazione Usa alla base dei timori su un rialzo dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve prima di quanto immaginato: l’indice Hang Seng cede l’1,81%, scivolando a 27.718,67 punti. In calo, ma con perdite più contenute, anche i listini di Shanghai e Shenzhen, i cui indici Composite hanno terminato gli scambi, rispettivamente a 3.429,53 punti (-0,96%) e a quota 2.253,30 (-0,81%).
Non si arresta la fase di correzione della Borsa di Tokyo, con l’indice di riferimento ai minimi da inizio anno. Il Nikkei ha ceduto il 2,49% a quota 27.448,01, lasciando sul terreno quasi 700 punti. Sul mercato dei cambi lo yen torna a svalutarsi sul dollaro a 109,60, e sull’euro a 132,50.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund sale a 119 punti
Rendimento all’1,090%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
12:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco è in rialzo ed è salito a 119 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,090%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Lombardia in ripresa (+0,2%), artigianato (-2,2%)
Analisi del primo trimestre di Unioncamere e Confindustria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 maggio 2021
12:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Lombardia il primo trimestre 2021 registra un nuovo lieve incremento congiunturale della produzione industriale (variazione congiunturale destagionalizzata +0,2%) e un rimbalzo tendenziale consistente (la variazione è del +8,7%). E’ quanto emerge dall’analisi dell’andamento economico di industria e artigianato nel primo trimestre 2021 realizzato da Unioncamere e Confindustria Lombardia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Queste dinamiche non riescono però a compensare il gap della produzione con il periodo pre-crisi, che è ancora inferiore del 2,3% rispetto alla media 2019. In contrazione la produzione delle aziende artigiane manifatturiere: -2,2% la variazione congiunturale destagionalizzata ma è più modesto il rimbalzo tendenziale (+5,5% la corrispondente variazione). In questo caso la distanza dal periodo pre-crisi è ancora più rilevante arrivando al -11,3%.
“Nel primo trimestre 2021 la produzione manifatturiera lombarda recupera ancora per le imprese industriali, anche se a velocità ridotta, ma svolta in negativo per le artigiane”, affrma Gian Domenico Auricchio, Presidente di Unioncamere Lombardia.
“In questa fase di ripartenza gli imprenditori devono affrontare ancora il trascinamento dei problemi legati alla crisi sanitaria”, afferma Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Milano pesano banche, gira in rialzo Pirelli
Intesa e Unicredit -2%, in controtendenza Mediobanca +0,12%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
12:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il panic selling che ha colpito le Borse in Asia e in Europa si va alleggerendo ma il calo dei titoli bancari e assicurativi prosegue. Finiscono tra i peggiori Intesa Sanpaolo (-2,14%), Unicredit (-1,9%), Generali (-1,26%) mentre girano in rialzo una manciata di titoli tra cui Mediobanca (+0,12%).
Risale Pirelli (+0,4%) che ieri ha consegnato una trimestrale migliore delle attese, bene Stm (+0,5%), Recordati (+0,39%) e Diasorin (+1,4%). Fuori dal listino principale Tod’s sale del 2,76% dopo i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: in asta Btp 30 anni tassi sopra il 2%
Colloca 3 mld Btp a 3 anni, tassi allo 0,06%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
14:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro ha collocato 1,75 miliardi di Btp a 30 anni con un rendimento medio che supera quota 2% (2,06%). In asta anche il titolo a 3 anni, per il quale sono stati collocati 3 miliardi di euro con un rendimento de -0,06% in rialzo rispetto a -0,17% precedente.
Infine sul titolo a 7 anni sono stati collocati 4,5 miliardi con un rendimento dello 0,69%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in recupero, Milano lima a -0,3%
Spread a 118 punti, rendimento del decennale italiano a 1,067%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
15:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’inflazione fa meno paura alle Borse europee che limano tutte il calo con l’indice d’area, lo stoxx 600, che cede poco più di mezzo punto con gli acquisti dei titoli dell’informatica che alleggeriscono le vendite sull’ energia. Tra le singole Piazze, Parigi cede lo 0,44%, Francoforte lo 0,6%, Milano lo 0,3% con Nexi (+3,7%), Pirelli (+2,05%), Stm (+2,09%), Prysmian (+2,05%) che consentono il recupero al Ftse Mib.
La peggiore è Londra che lascia sul terreno l’1,36%.
Lo spread tra Btp e Bund è a quota 118 punti base con il rendimento del decennale italiano che sale all’1,067%. Sempre sotto la lente il ‘selloff’ sul Bitcoin sceso a 49 dollari sul dietrofront di Elon Musk. Il petrolio è calo con il wti a 64 dollari al barile. Sul fronte dei cambi l’euro si avvicina 1,21 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba: perdita di 1,17 mld nel trimestre al 31 marzo
Anticipa sui conti impatto multa antitrust di aprile da 2,8 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 maggio 2021
15:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba ha accusato una perdita trimestrale al 31 marzo di 1,17 miliardi di dollari per la maxi multa comminata da Pechino per abuso di posizione dominante. La società, fondata da Jack Ma, è stata raggiunta il 10 aprile dal provvedimento antitrust del controvalore di 2,8 miliardi, decidendo – in base alle regole contabili – di anticiparne in bilancio l’impatto.
Senza la voce straordinaria, si legge in una nota, l’utile sarebbe stato in rialzo annuo del 48% a 10,563 miliardi di yuan (1,612 miliardi di dollari). Per l’intero anno fiscale al 31 marzo, l’utile operativo cede il 2%, a 89,678 miliardi di yuan (13,688 miliardi di dollari).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus motore d’avviamento dell’economia
Confindustria: ‘In due anni impatto di 1% sul Pil’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
16:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo le stime del Centro Studi di Confindustria, l’applicazione del superbonus 110% ” attiverà in due anni 18,5 miliardi di spese con un impatto positivo sul PIL pari a circa l’1%”. Lo afferma il vicepresidente per Credito, Finanza, Fisco di Confindustria, Emanuele Orsini, in audizione alla Camera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Superbonus 110%, spiega, “è come il motorino di avviamento delle autovetture, prima mettiamo in moto, prima l’economia riparte”. È in grado di “rimettere in moto l’intera filiera delle costruzioni”, riqualificare il patrimonio immobiliare, aiuta a raggiungere gli obiettivi climatici e “prevenire i danni causati da eventi sismici”.
La proroga del superbonus “almeno fino al 31 dicembre 2023” e la semplificazione burocratica e normativa vanno affrontati “con urgenza nel primo provvedimento utile “.
“Accanto alla proroga – spiega Orsini – è necessaria l’adozione urgente di alcuni correttivi che consentano alla misura di liberarne tutto il potenziale” e per questo si aspetta che le risorse, 22,26 miliardi già allocati dal governo, “siano incrementate il prima possibile”.
In particolare, sostiene Confindustria, “occorre rimuovere i diversi ostacoli burocratici e normativi” e “trovare un bilanciamento tra i requisiti necessari a tutelare l’interesse erariale e l’accesso e l’utilizzo dell’incentivo”. Secondo alcune indagini condotte a fine 2020, “una famiglia su tre, seppur interessata all’agevolazione, si dichiara intenzionata a rinunciarvi, in ragione della sua complessità”.
Secondo Confindustria, tra le criticità, non si può lasciare “fuori gli immobili delle imprese (si pensi ad un hotel, o un edificio amministrativo nel centro di una città”. Infine, l’incertezza sui tempi “porta alla conseguenza per cui alcune banche preferiscono non impegnarsi nell’acquisto di crediti relativi a lavori da completare o, addirittura, eseguire nel 2022”, interrompendo iter già avviati. E poi un richiamo sui processi di rafforzamento del sistema creditizio che “non debbano in alcun modo pregiudicare il legame con i territori e la capacità di servizio all’imprese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre in rialzo, Dj +0,13%, Nasdaq +0,95%
S +0,51%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 maggio 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Wall Street col Dow Jones che guadagna lo 0,13%, il Nasdaq lo 0,95% e l’indice S&P500 lo 0,51%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banca Ifis: l’utile netto del trimestre raddoppia a 20,1 milioni
Massimo storico recuperi cassa npl acquistati, 81 milioni (+24%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
15:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre 2021 Banca Ifis ha raggiunto il massimo storico per i recuperi di cassa sui portafogli npl acquistati, che si attestano a 81 milioni di euro (+24%) e una performance in crescita dei ricavi nel commercial e corporate banking (+21%). Si registra un margine di intermediazione in crescita a 137,7 milioni (+30%) che beneficia della ripresa macroeconomica e della progressiva normalizzazione del business npl.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La performance del business npl, con ricavi per 58,3 milioni (+35%), beneficia della normalizzazione dell’attività dei tribunali e della migliore gestione dei piani di recupero volontari con l’aumento dei saldi e stralci sui piani di rientro più incerti, sulla base dell’analisi di ogni singola posizione” ha sottolineato l’ad Frederik Geertman.
I costi operativi risultano a 91,3 milioni (+24,2%) per maggiori costi variabili legati all’attività legale del settore npl, l’ingresso nel perimetro di Farbanca e nuove progettualità Ict. L’utile netto è di 20,1 milioni, in aumento di 10 milioni rispetto al primo trimestre dell’anno precedente (escludendo da quest’ultimo la plusvalenza straordinaria di 24,2 milioni e il relativo effetto fiscale per la cessione dell’immobile milanese di corso Venezia).
La posizione patrimoniale è rafforzata con Cet1 all’11,77% (+0,48%). La raccolta retail è stabile a 4,5 miliardi. Previsto un dividendo di 0,47 euro per azione in pagamento il 26 maggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano azzera perdite, corre Nexi dopo trimestrale
Slancio di Prysmian e Diasorin, spread sotto i 118 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
15:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano azzera le perdite e si porta sulla parità con il Ftse Mib che segna un +0,1% a 24.475 punti. Lo spread tra btp e bund è sotto i 118 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,058%.

A segnare il cambio di passo gli acquisti su Nexi che guadagna il 4,3% in scia alla trimestrale sopra le attese.
Slancio al listino arriva anche da Prysmian (+2,91%), Diasorin (+,2,6%) Stm (+2,7%) e Pirelli (+1,9%) . Proseguono le vendite sull’energia con Eni che lascia sul terreno l’1,91%, Tenaris l’1,66%. Prese di beneficio su Unicredit (-1,57%) che resta comunque a 10 euro all’indomani della riorganizzazione di Orcel.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Profumo (Acri), Fondazioni offrono loro competenze
Per non sprecare opportunità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
15:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le Fondazioni di origine bancaria possono mettere a disposizione le loro competenze progettuali e la loro capacità di attivazione di reti sui territori, perché le opportunità che si apriranno con la nuova stagione del Next Generation Eu Plan non vadano sprecate”. Lo afferma il presidente dell’Acri Francesco Profumo in un videomessaggio alla conferenza della Fondazione Mps sullo sviluppo sostenibile sottolineando come i progetti del Recovery si devono trasformare “in un potente volano per la ricostruzione di un Paese finalmente orientato a uno sviluppo sostenibile e inclusivo”.

“Nella loro duplice veste di investitori istituzionali e di soggetti erogatori, le Fondazioni sono convinte che lo sviluppo sarà veramente sostenibile solo se saprà coniugare crescita economica e coesione sociale. Questo è vero tanto a livello locale – a Siena come a Torino, a Napoli come a Trento – quanto a livello nazionale. Il sistema delle Fondazioni, attraverso Acri, ha consolidato la capacità di agire in maniera sinergica su entrambi i livelli”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri e Amazon web services insieme in cloud computing
Cooperazione svilupperà trasformazione digitale del Paese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
13 maggio 2021
16:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri e Amazon Web Services (AWS), la piattaforma di servizi cloud più completa e diffusa al mondo, hanno firmato un accordo di cooperazione per accelerare l’innovazione digitale e lo sviluppo tecnologico del Paese, essenziali per la sua crescita. Le due società supporteranno l’attuazione del piano “Italia Digitale 2026”, parte del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), che ha definito specifici obiettivi e priorità della digitalizzazione del Paese e della Pubblica Amministrazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa migliora ancora con Wall Street, Milano +0,16%
Spread a 118 punti base, euro sale a 1,21 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
16:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee, dopo una mattinata da dimenticare, continuano a migliorare in scia all’apertura in rialzo di Wall Street. L’indice d’area lo Stoxx 600 cede poco di un quarto di punto con gli acquisti su informatici che si contrappongono alle vendite sui titoli legati all’energia.

Tra le singole Piazze, dopo Milano che guadagna lo 0,16% (Ftse Mib 24.491 punti), si portano sulla parità anche Parigi e Francoforte. Mentre continua a cedere l’1% Londra.
Lo spread tra Btp e Bund resta in area 118 punti con il rendimento del decennale italiano all’1,060%. Per i cambi l’euro supera 1,21 dollari. Il petrolio è sempre in calo con il wti a 64,5 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conferma cambio di passo, Milano +0,4%
Londra resta l’unica in negativo, spread cala a 115,4 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
17:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano a migliorare le Borse europee in scia al rimbalzo di Wall Street, dopo la mattinata sotto pressione sui timori per l’inflazione e la discesa del Bitcon innescata da dietrofront di Elon Musk che ha annunciato che Tesla non lo accetterà più come forma di pagamento delle auto del marchio, preferendo eventuali altre criptovalute che generano minore inquinamento. Milano che è stata la prima a riprendere quota e che ha avuto anche problemi tecnici sul Ftse Mib, guadagna lo 0,44% oltre i 24.500 punti.
A dare la spinta sempre Nexi (+3,96%) con Prysmian (+4,11%) seguite da Diasorin, Stm e Pirelli. Lo spread tra Btp e Bund scende a 115,4 punti base cosi come il rendimento del decennale italiano all’1,053%. Tra le singole Piazze, positive anche Parigi (+0,26%) e Francoforte (+0,35%) e dimezza poi il calo Londra con il Ftse 100 a -0,55%. Gli acquisti su titoli legati all’informatica, ai servizi di pubblica utilità e alla salute mitigano gli effetti delle vendite sull’energia. Sul fronte dei cambi l’euro torna sotto 1,21 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: verso un contratto di rioccupazione
Sgravi al 100% per rientro dopo cig a settori commercio-turismo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
17:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel decreto Sostegni bis si va verso la definizione di un “contratto di rioccupazione” da applicare a tutti i settori: un contratto a tempo indeterminato che, a quanto si apprende, sarà legato alla formazione e ad un periodo di prova, massimo di sei mesi, con sgravi contributivi al 100% che andranno restituiti nel caso in cui il lavoratore non venga poi assunto. Sgravi che si cumulano agli altri già a disposizione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La norma, proposta dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, punta a a mettere in moto un sistema che favorisca la ripartenza e un’alternativa ai licenziamenti (il primo blocco scadrà il 30 giugno).
Inoltre, per i settori del commercio e del turismo, tra i più colpiti dagli effetti della pandemia, il decreto dovrebbe prevedere un esonero contributivo al 100% per i dipendenti che vengono riconfermati dopo il blocco dei licenziamenti e la fine della cassa Covid a ottobre, per mantenere i livelli occupazionali. Con questo stesso obiettivo, le aziende che registrano un calo del 50% di fatturato potranno stipulare un contratto di solidarietà con la retribuzione al 70% ma dovranno impegnarsi, nell’accordo, al mantenimento dei livelli occupazionali. Per i contratti di espansione, invece, si va verso l’abbassamento della soglia a 100 dipendenti sia per lo scivolo verso l’uscita che per la riduzione dell’orario di lavoro, nella logica – sempre a quanto si apprende – di premiare le aziende che assumono e sostenere così la staffetta generazionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rioccupazione e decontribuzione al 100% per rientro dopo cig nel dl Sostegni bis
Sgravi al 100% per sei mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
17:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel decreto Sostegni bis si va verso la definizione di un “contratto di rioccupazione” da applicare a tutti i settori: un contratto a tempo indeterminato che, a quanto si apprende, sarà legato alla formazione e ad un periodo di prova, massimo di sei mesi, con sgravi contributivi al 100% che andranno restituiti nel caso in cui il lavoratore non venga poi assunto. Sgravi che si cumulano agli altri già a disposizione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La norma, proposta dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, punta a a mettere in moto un sistema che favorisca la ripartenza e un’alternativa ai licenziamenti (il primo blocco scadrà il 30 giugno). Nel prossimo decreto Sostegni bis, per i contratti di espansione si va verso l’abbassamento della soglia a 100 dipendenti sia per lo scivolo verso l’uscita che per la riduzione dell’orario di lavoro, nella logica – a quanto si apprende – di premiare le aziende che assumono e sostenere così la staffetta generazionale.
Per i settori del commercio e del turismo, tra i più colpiti dagli effetti della pandemia, il prossimo decreto Sostegni bis, a quanto si apprende, dovrebbe prevedere un esonero contributivo al 100% per i dipendenti che vengono riconfermati dopo il blocco dei licenziamenti e la fine della cassa Covid a ottobre. La norma, proposta dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, punterebbe così a mantenere i livelli occupazionali e a ripartire.
Le aziende con un calo del 50% di fatturato potranno stipulare un contratto di solidarietà che porta la retribuzione al 70% ma dovranno impegnarsi, nella stipula dell’accordo, al mantenimento dei livelli occupazionali. Questa, a quanto si apprende da fonti governative, un’altra delle misure che dovrebbe rientrare nel prossimo decreto Sostegni bis, che dovrebbe interessare in particolare le aziende che dal 30 giugno avranno lo sblocco dei licenziamenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rinvio ad agosto contributi per artigiani e commercianti
Lo annuncia l’Inps
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
17:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps conferma il differimento al 20 agosto 2021 del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali con scadenza originaria 17 maggio 2021 per i lavoratori iscritti alle gestioni autonome speciali INPS degli artigiani e degli esercenti attività commerciali. Lo si apprende da una nota Inps.

Con il nulla osta del Ministero del Lavoro giunto ieri, infatti, viene autorizzato lo slittamento quale misura per attenuare gli effetti negativi causati dal prolungarsi dell’emergenza epidemiologica Covid 19 e favorire la ripresa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude a +0,14%
Ftse Mib a
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 maggio 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude in rialzo. Il Ftse Mib registra un +0,14% a 24.486 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in prevalenza positiva, Parigi +0,14%
Francoforte +0,33%, Londra cede lo 0,59%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
19:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee chiudono in prevalenza in positivo dopo una prima parte di seduta in affanno sui timori per l’inflazione e con il Bitcoin sottopressione con il passo indietro di di Elon Musk che ha annunciato che Tesla non lo accetterà più come forma di pagamento delle auto del marchio, preferendo eventuali altre criptovalute che generano minore inquinamento.
Tra le principali Piazze del Vecchio Continente Parigi guadagna lo 0,14% con il Cac 40 a6.288 punti mentre Francoforte registra un +0,33% con il Dax a 15.199 punti.
Unica in negativo Londra che cede 0,59 % con il Ftse 100 a 6.963 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund chiude in rialzo a 117,7 punti
Rendimento del decennale italiano all’1,055%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
18:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund chiude in rialzo a 117,7 punti rispetto ai 114 della chiusura di ieri e ai 115,3 dell’apertura. Il rendimento del decennale italiano resta sopra l’1% (1,055%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: nel primo trimestre perdita di 67 milioni
Ricavi operativi pari a 2,025 miliardi (-8%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
18:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia archivia il primo trimestre dell’anno con una perdita di 67 milioni di euro, ricavi operativi pari a 2,025 miliardi di euro, in riduzione di 185 milioni di euro (-8%) e un Ebitda pari a 1,124 miliardi di euro, in diminuzione di 147 milioni di euro (-12%). I risultati del Gruppo, rispetto al primo trimestre 2020, “risentono dell’impatto del Covid-19 sui volumi di traffico delle concessionarie”, spiega Atlantia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Cash Flow Operativo si attesta a 581 milioni di euro, in riduzione di 209 milioni di euro (-26%) mentre gli investimenti sono pari a 384 milioni di euro, in aumento di 23 milioni di euro (+6%). L’ indebitamento finanziario netto è pari a 38,264 miliardi di euro, in diminuzione di 974 milioni.
Per quanto riguarda il traffico per le infrastrutture in concessione del Gruppo, si rilevano effetti più marcati per le attività aeroportuali (-81,3%) rispetto a quelle autostradali (-6,7%). Atlantia conferma la guidance per quest’anno con una stima di ricavi di Gruppo nell’ordine di 9,4 miliardi di euro e di un valore dei flussi operativi (FFO) di circa 3 miliardi di euro. “Si prevede in ogni caso che i flussi operativi attesi siano superiori agli investimenti programmati nell’esercizio 2021”, spiega la società.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mps: Forte (Fondazione), disponibili ad accordo su causa
Ma nessun tavolo aperto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2021
19:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fondazione Mps “è disponibile” a un accordo transattivo sull’azione di responsabilità da 3,8 miliardi di euro avviata contro la banca per gli aumenti di capitale dal 2008 in poi e le operazioni sui derivati. Lo afferma a margine della conferenza di fine mandato 2017-2020 il provveditore dell’ente Marco Forte secondo cui tuttavia “non c’è alcun tavolo aperto” con il Mef o la controparte ma “siamo fiduciosi” su una possibile soluzione.
“Abbiamo il dovere e la responsabilità di tutelare l’ente” ha aggiunto “ma non abbiamo mai detto di essere contrari” a una soluzione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri: in trimestre ricavi +9,1%, Ebitda 101 mln
Indebitamento pari a 1,6 mld, ‘coerente con piano consegne’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
13 maggio 2021
20:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ricavi pari a 1.426 mln di euro, in crescita del 9,1% rispetto allo stesso periodo del 2020.
Ebitda pari a 101 mln (72 mln al 31 marzo 2020), Ebitda margin al 7,0%, in aumento del 27,3% sul 31 marzo 2020 (5,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Indebitamento finanziario netto pari a 1.617 mln (1.062 mln al 31 dicembre 2020), in linea con le attese e coerente con l’andamento dei volumi sviluppati e con il piano di consegne (7 unità cruise nel 2021). Carico di lavoro complessivo pari a 34,4 mld, circa 6,6 volte i ricavi del 2020 con ordini acquisiti nel trimestre per 0,3 mld. Sono i dati trimestrali approvati oggi da Fincantieri.
I ricavi al 31 marzo, spiega la società, sono in linea con le previsioni.
Per quanto riguarda gli oneri estranei alla gestione ordinaria connessi alla diffusione del Covid 19, sono pari a 14 milioni, “principalmente riconducibili alla minore efficienza produttiva e ai costi per garantire salute e sicurezza del personale”. In merito al carico di lavoro, il backlog al 31 marzo 2021 è pari 26,5 miliardi (27,7 miliardi al 31 marzo 2020) con 98 navi in portafoglio e il soft backlog a circa 7,9 miliardi (circa 4,2 miliardi al 31 marzo 2020).
Sono state consegnate l’unità militare LSS Vulcano, nell’ambito del programma di rinnovo della flotta della Marina Militare Italiana, e la expedition cruise vessel Coral Geographer, la seconda unità di lusso di piccole dimensioni per la compagnia australiana Coral Expeditions. Per quanto riguarda le navi da crociera il “calendario delle consegne è rispettato”, per le costruzioni militari si assiste a “un ulteriore consolidamento e cooperazione internazionale”: sono iniziate le attività per SEA Defence, progetto sostenuto dagli Stati Membri dell’Ue per lo sviluppo delle tecnologie da includere nella prossima generazione di piattaforme navali. Relativamente all’European Patrol Corvette (Epc) è stato firmato dalla JV Naviris e da Navantia un MoU per la cooperazione industriale tesa allo sviluppo della Epc nell’ambito del programma europeo Pesco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto Spencer Silver, inventore dell’adesivo dei Post-it
Il chimico americano aveva 80 anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
07:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto a 80 anni il chimico americano Spencer Silver, inventore dell’adesivo usato nei Post-it. Ne danno notizia i media internazionali, citando la famiglia e l’azienda 3M.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spencer Silver era nato a San Antonio in Texas nel 1941, Silver era laureato in chimica presso l’Università di Stato dell’Arizona, conseguendo un master nel 1962 e un dottorato in chimica organica presso l’Università del Colorado a Boulder nel 1966, prima di assumere una posizione come capo chimico nei Central Research Labs della 3M. Nel 1968 sviluppò un adesivo “a bassa adesività”, abbastanza forte da tenere insieme i fogli, ma abbastanza debole da consentire che si staccassero di nuovo senza strapparsi. E poteva essere riutilizzato più volte. Tale adesivo venne brevettato nel 1972. L’inventore e scienziato Arthur Fry ha così sviluppato dei segnalibri utilizzando proprio l’adesivo di Silver. I foglietti adesivi furono inizialmente commercializzati con il nome di Post ‘n Peel in quattro città americane dal 1977 e poi come Post-it Notes dal 1980 in tutti gli Stati Uniti. Il prodotto è diventato in breve molto popolare e presto è stato venduto in tutto il mondo.
Spencer Silver ha lavorato nella 3M fino al suo pensionamento nel 1996. È nominato in oltre 30 brevetti. Ha ricevuto diversi premi per il suo lavoro, tra cui il 1998 American Chemical Society Award for Creative Invention e l’ammissione alla National Inventors Hall of Fame nel 2011.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unipol, utile vola a 361 milioni con Bper. Conferma i target
Premi +2% a 3,2 miliardi. Per Unipolsai profitti a 249 milioni

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo Unipol ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile netto consolidato di 361 milioni di euro, in crescita del 168,8% rispetto ai 134 milioni dello stesso periodo del 2020, grazie anche al contributo di 119 milioni derivante dal consolidamento pro-quota del gruppo Bper, il cui patrimonio ha beneficiato del badwill generato dall’acquisizione degli sportelli di Ubi Banca.
Al netto di tale posta l’utile risulta in rialzo dell’80%, a 242 milioni, si legge in una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La raccolta assicurativa è salita del 2% a 3.181 milioni di euro mentre l’indice di solvibilità del gruppo si è attestato al 210% del minimo regolamentare (216% a fine 2020).
Bene anche i conti della controllata UnipolSai, in cui sono concentrate le attività assicurative del gruppo, che ha chiuso il trimestre con un utile consolidato di 249 milioni (+45,7%), una raccolta premi di 3,18 miliardi (+2%) e un indice di solvibilità individuale pari al 313% del minimo regolamentare, solo in lieve flessione rispetto al 318% di fine 2020.
Sia Unipol che UnipolSai si attendono, per l’intero esercizio, un risultato consolidato della gestione “positivo e in linea con gli obiettivi definiti nel piano strategico 2019 -2021”, al netto di “eventi attualmente non prevedibili anche legati ad un aggravarsi del contesto di riferimento.
A contribuire al risultato del gruppo Unipol è stato soprattutto il comparto danni, con un utile ante imposte salito da 220 a 419 milioni, grazie al calo dei sinistri, riflesso da un combined ratio sceso all’89,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo Wti a 63,41dollari
Cede anche Brent a 66,57 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
08:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio in lieve calo: il Wti viene trattato a 63,41 dollari al barile (-0,64%) mentre il brent e’ a quota 66,57 dollari, in calo dello 0,48%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: avanza a 1.826,90 dollari
Quotazione in rialzo dello 0,16%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
08:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazione dell’oro in crescita: e’ trattato a 1.826,90 dollari (+0,16%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro a 1,2099 dollari (+0,15%)
Moneta unica scambiata a 109,4 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in leggero recupero sul dollaro trattato a quota 1,2099 (+0,15%). La moneta unica e’ invece ferma sullo yen scambiata a quota 109,4.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in rialzo, effetto trimestrali
In positivo Tokyo (+2,3%), lo yen stabile sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in rialzo, spinte dall’andamento positivo degli indici azionari Usa e dalle buone notizie che arrivano dal fronte delle trimestrali.
Il rimbalzo arriva dopo tre sedute negativa con le preoccupazioni degli investitori sui dati dell’inflazione negli Usa.

Tokyo archivia la seduta con un rialzo del 2,32%. Sul mercato valutario lo yen tratta a 109,40 sul dollaro, e sull’euro a 132.40. A contrattazioni ancora in corso sono in terreno positivo Hong Kong (+0,9%), Shanghai (+1,6%), Shenzhen (+1,8%), Seul (+1,1%) mentre è in calo Mumbai (-0,2%).
Sul fronte macroeconomico in arrivo il dato sull’inflazione della Spagna. Dagli Stati Uniti previsto l’indice dei prezzi importazioni, la produzione industriale, le scorte delle imprese e la fiducia dei consumatori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre stabile a 117 punti
Il rendimento del decennale italiano sale all’1,06%
event type=click&id=392a37e3-f…
Corsa-e, 100% elettrica.
Il divertimento che ti porta lontano con zero emissioni da 129 €/mese TAN 4,60% TAEG …
Opel Italia

Scopri di più

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre stabile a 117 punti base, rispetto alla chiusura di ieri.
Il rendimento del decennale italiano sale all’1,06%, rispetto all’1,055% della chiusura di ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Erg: piano punta su rinnovabili, Ebitda 550 milioni al 2025
Integrazione tra Esg e business. Investimenti per 2,1 miliardi

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
08:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio di Amministrazione di Erg ha approvato il piano industriale e il piano Esg 2021-2025.
La strategia continuerà ad essere focalizzata sulla crescita nelle “rinnovabili attraverso una politica di diversificazione geografica e tecnologica e la progressiva securitizzazione dei ricavi”, spiega la società.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’obiettivo a fine piano è di raggiungere una potenza installata di 4,7 GW con un incremento di 1,5 GW attraverso: progetti in costruzione in Uk, Polonia, Francia e Svezia: +0,4GW; progetti di repowering nell’eolico in Italia +0,2 GW (su base differenziale); progetti greenfield nell’eolico e nel solare: +0,3 GW ; operazioni di M&A + 0,6 GW. Prevista una Ebitda in crescita da 481 milioni di euro nel 2020 a 550 milioni nel 2025, di cui il 70% realizzato in Italia e il 30% all’estero.
Il Piano 2021-2025 Esg di Erg vede business e sostenibilità strettamente integrati. La strategia della società si fonda su quattro pilastri: lotta ai cambiamenti climatici, impegno a favore dei territori; attenzione alla crescita e al benessere delle persone; principi ed organi di gestione ispirati alle best practice. Gli investimenti ammontano complessivamente a circa 2,1 miliardi di euro di cui il 90% dedicato alla crescita nelle rinnovabili.
“Oltre 3GW di capacità installata e 3GW di progetti in sviluppo sono la base su cui avviare una nuova fase di crescita e trasformazione. All’insegna della sostenibilità, dove strategia di business e obiettivi Esg sono strettamente integrati”. afferma Paolo Luigi Merli, amministratore delegato di Erg, commenta il nuovo piano industriale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,57%)
Indice Ftse Mib a 24.624 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 maggio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo indice Ftse Mib guadagna lo 0,57% a 24.624 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, rallentano materie prime
Parigi (+0,76%), Francoforte (+0,67%), Londra (+0,70%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
09:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in rialzo, in scia con Wall Street. Tra gli investitori tornano i segnali positivi sulla ripresa economica lasciandosi alle spalle i timori per l’inflazione negli Stati Uniti.
I mercati tirano un sospiro di sollievo mentre rallenta la corsa dei prezzi delle materie prime. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve ripresa a 1,2115 a Londra.
Aprono in rialzo Parigi (+0,76%), Francoforte (+0,67%), Londra (+0,70%) e Madrid (+0,78%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riduce rialzo, corrono Banco Bpm e Prysmian
In calo Unipol e Atlantia. Spread Btp-Bund a 118 punti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
09:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,2%), riduce il rialzo iniziale ma resta in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari corrono Banco Bpm (+3,4%) e Prysmian (+2,2%), quest’ultima dopo la trimestrale con un utile triplicato.
Lo spread tra Btp e Bund tedesco sale a 118 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,067%.
Andamento positivo anche per Azimut (+2,2%), Tim e Nexi (+1,3%). Frena Unipol (-1,9%), nonostante il balzo dell’utile del primo trimestre. Male anche Atlantia (-1,9%), dopo la trimestrale con una perdita di 67 milioni.
In rialzo le banche con Bper (+0,7%), Unicredit (+0,6%), Intesa e Mps (+0,4%). In ordine sparso i titoli legati al petrolio con Eni (-0,2%), Saipem (+0,3%) e Tenaris (+0,35%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa positiva,torna ottimismo con calo materie prime
Banche e utility spingono listini. In rialzo euro su dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
10:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in stabile rialzo, in scia con la chiusura di Wall Street. I mercati appaiono ottimisti e scommettono su una robusta ripresa economica dopo i timori per l’inflazione negli Stati Uniti.
Al clima positiva contribuisce anche la frenata dei prezzi delle materie prime tra cui il minerale di ferro (-6%) e il rame (-1%). In lieve rialzo, invece, l’oro e il petrolio.
Con i prezzi delle “materie prime in calo, le preoccupazioni per l’inflazione diminuiscono e l’ottimismo sulla ripresa. La calma deve tornare sul mercato dopo questa settimana”, spiega Jaime Espejo, gestore di fondi azionari presso Imantia Capital a Madrid. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in ripresa a 1,2123 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 avanza dello 0,3%. In rialzo Londra (+0,56%), Madrid (+0,47%), Parigi (+0,24%) e Francoforte (+0,13%). I listini sono sostenuti dalla gran parte dei settori in positivo. Le banche avanzano dello 0,7%, le utility e le tlc dello 0,3% e l’energia dello 0,1%. Arretra il comparto dell’indutria mineraria (-1%). In crescita il settore dei semiconduttori (+0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: nuovo record debito, a marzo 2.651 mld
Migliorano entrate tributarie a 30,1 miliardi (+9,8%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
10:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di marzo il debito pubblico italiano ha toccato un nuovo record. L’aumento segnalato dalla Banca d’Italia è di 6,9 miliardi rispetto al mese di febbraio, così da portare il debito complessivo delle Amministrazioni Pubbliche a 2.650,9 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pur trattandosi di un nuovo record, l’aumento è stato inferiore a quello del mese di febbraio quando aveva sfiorato i 37 miliardi (36,9) sul mese di gennaio.
L’aumento nel mese di marzo – segnala la Banca d’Italia – è dovuto principalmente al fabbisogno (25,3 miliardi), che ha più che compensato la riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (18,3 miliardi, a 84,6 miliardi). L’effetto complessivo di scarti e premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio ha ridotto il debito per 0,1 miliardi.
Migliorano le entrate tributarie. A marzo le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato, sono state pari a 30,1 miliardi, in aumento del 9,8 per cento (2,7 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2020, che era stato influenzato, tra l’altro, dagli slittamenti d’imposta disposti dal DL “cura Italia”. Nel primo trimestre dell’anno le entrate tributarie sono state pari a 96,0 miliardi, in aumento dell’1,1 per cento (1,0 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pensioni: Cgil, cambiare contratto espansione, rischio flop
Troppo costoso per le aziende, poco conveniente per i lavoratori
event type=click&id=bc56d5e6-8…event type=click&id=bc56d5e6-8…
Siamo aperti!
Le migliori marche a prezzi da ingrosso
Bricoman

Scopri di più

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
11:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il contratto di espansione per l’accesso alla pensione fino a cinque anni in anticipo rispetto alla data della pensione di vecchiaia o anticipata “rischia il flop” perché troppo costoso per le aziende o, se si anticipa di solo due anni, poco conveniente per i lavoratori. Lo afferma il segretario confederale della Cgil, Roberto Ghiselli, chiedendo al Governo risorse aggiuntive e un tavolo di confronto sulla misura in vista dell’abbassamento della soglia al 100 dipendenti per le aziende che potrebbero richiederla che dovrebbe rientrare nel decreto Sostegni-bis in arrivo la prossima settimana in consiglio dei ministri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Se non si modificano i criteri di accesso – ha spiegato – si rischia il flop. Per le aziende pagare l’importo della pensione maturata per cinque anni recuperando l’importo della Naspi per due anni è troppo costoso. Ma se l’accordo è solo per due non conviene al lavoratore che preferirà andare in Naspi perché almeno avrà i contributi”. L’azienda infatti paga i contributi con questa misura solo nel caso dell’accesso alla pensione anticipata (per la quale gli anni di contributi sono necessari all’uscita) ma non per la pensione di vecchiaia (per la quale ne bastano venti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Svimez, 73.200 imprese rischiano di chiudere
Il 15% del totale. Circa 20mila sono al Sud e 17. 500 al Centro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
11:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi 20mila nel Mezzogiorno (19.900) e 17.500 al Centro, sono a forte rischio di espulsione dal mercato. Di queste, una quota quasi doppia riguarda le imprese dei servizi (17%), rispetto alla manifattura (9%).
E’ quanto emerge dall’indagine Svimez-Centro Studi delle Camere di Commercio Guglielmo Tagliacarne-Unioncamere, condotta su un campione di 4mila imprese manifatturiere e dei servizi tra 5 e 499 addetti. Nel rapporto viene messo in evidenza come le imprese a rischio di chiusura siano quelle che “hanno forti difficoltà a ‘resistere’ alla selezione operata dal Covid come risultato di una fragilità strutturale dovuta ad assenza di innovazione (di prodotto, processo, organizzativa, marketing), di digitalizzazione e di export, e di una previsione di performance economica negativa nel 2021”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+0,4%) positiva, sprint di Banco Bpm
In calo Inwit e Atlantia. Lo spread Btp-Bund a 119 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
11:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,4%) prosegue in terreno positivo, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari sprint di Banco Bpm (+3%) con gli analisti che alzano il prezzo obiettivo dell’istituto di credito dopo i solidi risultati del primo trimestre.
Lo spread tra Btp e Bund tedesco sale a 119 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,06%.
In cima al listino principale si mettono in mostra Prysmian (+2,9%), dopo la trimestrale, e Azimut (+2,5%). In luce anche Interpump (+2%), con i risultati dei primi tre mesi dell’anno, Tim (+1,3%) e Nexi (+1,2%). Bene le banche con Unicredit (+1,1%), Bper (+0,9%), Intesa (+0,4%) e Mps (+0,2%).
Migliora Unipol (-0,1%) rispetto all’avvio di seduta e dopo i risultati del primo trimestre. In rosso Diasorin (-1,2%), Atlantia e Pirelli (-0,7%) Scivola Inwit (-2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa ottimista su ripresa economica, Milano +0,4%
A Piazza Affari corre Prysmian. Spread Btp-Bund a 121 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
12:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in positivo nell’ultima seduta della settimana, in scia con la chiusura di Wall Street dove i future sono in rialzo. Sui mercati prevale l’ottimismo sulla ripresa economica dopo i timori sull’inflazione negli Stati Uniti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli investitori guardano con interesse al calo delle materie prime con la forte flessione del prezzo del minerale di ferro (-6,4%), il rame (-1%), il nichel (-2,7%) e l’alluminio (-1,1%). In rialzo l’oro a 1.833 dollari l’oncia (+1,1%) e il greggio Wti a 64,37 dollari al barile mentre il Brent è a 67,58 dollari al barile.
L’indice d’area, Stoxx 600, guadagna lo 0,5%. Avanzano Madrid (+0,9%), Parigi (+0,7%), Londra (+0,6%), Francoforte (+0,5%) e Milano (+0,4%). I mercati sono spinti dal rialzo della gran parte dei comparti azionari. Il settore dell’auto e le utility crescono dello 0,7%, le banche dello 0,9% e l’informatica dello 0,6%.
A Piazza Affari corre Prysmian (+3%), dopo la trimestrale.
Bene anche Interpump e Banco Bpm (+2,9%), Mediaset (+1,5%), Nexi (+1,3%) e Tim (+1,2%). Scivola Inwit (-2%). In calo Diasorin (-1,4%), Pirelli (-0,9%) e Atlantia e Unipol (-0,8%). Lo spread tra Btp e Bund tedesco sale a 121 punti base. Il rendimento del decennale italiano si attesta all’1,08%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lunelli (Ferrari) acquisisce Cedral Tassoni
Il gruppo del celebre spumante punta anche su bibita analcolica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo Lunelli (Cantine Ferrari) annuncia di avere acquisito Cedral Tassoni, azienda specializzata nella produzione di bibite analcoliche a base di agrumi e conosciuta per la cedrata Tassoni. Il gruppo trentino è stato selezionato al termine di un processo competitivo, “anche in considerazione dei suoi valori di rispetto della tradizione, ricerca della qualità e cura del territorio”.
“La mission del gruppo Lunelli – dice una nota – è la creazione di un polo dell’eccellenza del bere, ambasciatore nel mondo dello stile di vita italiano, e la nuova acquisizione non fa che confermare la volontà di continuare a crescere”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Garage Italia di Lapo Elkann entra nella blockchain
Da oggi le vetture realizzate avranno anche un token digitale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2021
15:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Garage Italia, l’hub creativo fondato da Lapo Elkann, specializzato in progetti di personalizzazione e restomod, fa il suo ingresso nella blockchain. Al momento dell’acquisto di una vettura o di una personalizzazione realizzata da Garage Italia, il cliente riceverà anche una sua versione digitale ‘tokenizzata’.

Per un’azienda dall’approccio fortemente digitale e cross-mediale come Garage Italia – si legge in una nota – il passaggio agli Nft è avvenuto in maniera naturale e quasi spontanea, spostando il focus dalla vettura fisica verso il suo corrispettivo digitale. I token unici e non fungibili rappresentano una certificazione della creatività della personalizzazione e servono a validare l’autenticità e l’unicità del progetto creativo.
“La creatività, l’unicità e l’originalità sono da sempre asset fondamentali per Garage Italia. Questo approccio alla tecnologia blockchain è perfettamente in linea con il suo Dna di recettore di nuove tendenze e sono orgoglioso di portare questa innovazione tecnologica nel settore automotive”, commenta Lapo Elkann, fondatore e creative chairman di Garage Italia.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Whirlpool:Napoli; sfilata di abiti e musica a sostegno lotta
Evento ‘L’ambiguità causale’ con pratagoniste le donne

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
14 maggio 2021
15:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una sfilata di abiti sartoriali di Vincenzo Canzanella, le coreografie dell’associazione Gab-Lis Circus, le percussioni di Ciccio Merolla. Questi gli “ingredienti” dell’evento “L’ambiguità causale” organizzato dal Cral della Whirlpool di via Argine a Napoli nella sala assemblee dello stabilimento per celebrare “il percorso di lotte e di conquiste che hanno avuto per protagoniste le donne”.

All’iniziativa hanno preso parte la segretaria nazionale della Fiom, Barbara Tibaldi, la segretaria della Uil di Napoli, Vera Buonomo, Carmelina Ruocco , della Fim-Cisl, i segretari territoriali di Fim Fiom Uilm ed il segretario generale della Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo tweet di Elon Musk, si impenna il prezzo del Dogecoin
Il patron di Tesla,’lavoro con sviluppatori, valuta promettente’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 maggio 2021
14:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del Dogecoin è schizzato nelle ultime ore oltre i 56 centesimi grazie a un tweet di Elon Musk e all’annuncio di Coinbase, la piattaforma di scambio delle monete virtuali, di voler sostenere quotare la criptovaluta rivale del Bitcoin. Il patron di Tesla, dopo il voltafaccia proprio sui Bitcoin, ha affermato di lavorare con gli sviluppatori del Dogecoin per migliorare l’efficienza delle transazioni, parlando di un “potenziale promettente”.
Ancora lontano però il record di 67 centesimi raggiunto da Dogecoin la scorsa settimana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Sbarra, 500mila posti a rischio nel 2021
Prorogare il blocco dei licenziamenti per tutti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La transizione alla normalità è un processo che va governato insieme, nel segno della coesione e dell’inclusione sociale. Secondo fonti governative ci sono 500 mila lavoratori a rischio nel 2021, che andrebbero ad aggiungersi al milione di disoccupati dell’ultimo anno.
Non c’è settore che sia fuori pericolo e non è sbloccando i licenziamenti che creeremo le condizioni di ripartenza”. Lo ha affermato il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, concludendo il Consiglio della Cisl Toscana. “Al ministro Orlando e al Governo chiediamo – ha aggiunto – massima coesione con la proroga generalizzata del blocco dei licenziamenti almeno fino alla fine dell’emergenza”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude sui massimi di giornata +1,1%
Rimbalzo guidato da Intesa e Unicredit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 maggio 2021
17:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La volata, tirata insieme alle altre Piazze in Europa, si chiude per Milano con un rialzo dell’indice Ftse Mib dell’1,14% a 24.766 punti. Le trimestrali hanno spinto alcuni titoli, tra i migliori Prysmian (+4,4%), Interpump (+3,25%) e Azimut (+3,10%).
A pesare di più e a sostenere il listino sono state però Intesa (+0,64%), Unicredit (+2%), Eni (+1,22%) ed Enel (+1,36%).
Non ha convinto Diasorin (-0,22%) e nemmeno Inwit (-2,97%), deboli anche Pirelli (-0,6%) ed Atlantia (-0,16%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: fonti, in norma Sostegni bis 800 mln per Ita
Risorse a valere sui 3 miliardi previsti per avvio compagnia

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
20:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uno stanziamento che si aggira intorno agli 800 milioni per Ita. E’ su questa cifra, secondo quanto si apprende da fonti di governo, che si sta ragionando nel mettere a punto la norma per la newco di Alitalia prevista nel decreto Sostegni bis.
Le risorse verrebbero sbloccate nell’ambito dei 3 miliardi della dotazione pubblica già prevista per l’avvio della nuova compagnia.
Ad ottobre 2020 il decreto interministeriale per la costituzione di Ita istituiva infatti un Fondo al Mef con 3 miliardi di dotazione, di cui solo 20 milioni erogati subito come capitale sociale iniziale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sole 24 Ore: risultati trimestre in miglioramento, +1,8% ricavi
Riduce perdita a 5,7 mln. Bene sviluppo abbonamenti digitali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2021
19:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo editoriale Sole 24 ore chiude i conti del primo trimestre 2021 “in miglioramento”, come sottolinea la società, “grazie al miglior andamento dei ricavi combinato alle azioni di contenimento dei costi, pur risentendo ancora degli impatti dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19″.
I ricavi consolidati sono stati pari a 44,1 milioni, in crescita di 0,8 milioni, +1,8% rispetto al 1° trimestre 2020”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
+2,8% per i ricavi editoriali che salgono a 25,1 milioni “principalmente per lo sviluppo dei ricavi derivanti da abbonamenti digitali al quotidiano, al sito http://www.ilsole24ore.com, ai prodotti dell’area Tax & Legal, da collaterali e libri, che compensano la contrazione dei ricavi generati da abbonamenti al quotidiano cartaceo e da vendita di periodici”. +17,4% per i ricavi diffusionali del quotidiano digitale che salgono a 4,8, mentre i ricavi pubblicitari a 16,5 milioni sono in linea con il primo trimestre 2020, “meglio del mercato di riferimento”.
Il risultato netto è negativo per 5,7 milioni, in miglioramento di 0,3 milioni rispetto al risultato negativo per 5,9 milioni al 31 marzo 2020. Al netto di oneri e proventi non ricorrenti il miglioramento è di 1,4 milioni con una perdita netta che si riduce a 5,3 milioni.
Sul fronte del risultato operativo l’Ebitda è negativo per 0,5 milioni, in miglioramento di 1,1 milioni; l’Ebit è negativo per 4,5 milioni, in miglioramento di un milione .
I ricavi di editoria elettronica dell’area Tax & Legal sono pari a 9,2 milioni in crescita di 0,6 milioni (+6,9%). La diffusione (carta + digitale) del quotidiano Il Sole 24 ORE da gennaio a marzo 2021 è pari a 146.488 copie medie giorno (+3,0%). In calo il costo del personale: -3,1% a 20,6 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eurotech: ricavi 12,9mln (-35%), Ebitda -1,8mln (-0,7mln)
PFN con cassa netta a 10,3 mln. Conti I trimestre 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
AMARO
15 maggio 2021
10:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ricavi consolidati a 12,9 milioni (-35%), Primo margine consolidato 6,4 milioni (50% dei ricavi), Ebitda consolidato a -1,8 milioni (-3,5 milioni), Costi non ricorrenti per euro 1,1 milioni (derivanti dall’accordo per l’uscita del precedente a.d. il 23 marzo scorso), Ebit consolidato a -2,8 milioni (-3,7 milioni), Risultato netto di Gruppo -2,9 milioni (-3,4 milioni), Posizione finanziaria netta con cassa netta 10,3 milioni (8,6 milioni).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono i risultati principali della I trimestrale 2021 di Eurotech, la multinazionale friulana di Edge Computer e soluzioni per Internet of Things (IoT), approvati dal CdA.
Se l’andamento del fatturato è stato “debole, in linea con gli ultimi tre trimestri del 2020 e con le previsioni effettuate ad inizio esercizio dal management”, tuttavia, “il portafoglio ordini è in crescita rilevante in particolar modo nell’area statunitense”. Inoltre, il capitale circolante si è ridotto di 4,51 milioni rispetto al 31 dicembre 2020, migliorando la posizione finanziaria netta di oltre 1,7 milioni di euro.
Il Nord America ha generato un fatturato del 39,5% (46,9%) seguito dal Giappone con il 35,0% (30,3%), l’area europea il 25,5% (22,8%).
Infine, il Gruppo presenta al 31 marzo 2021 una posizione finanziaria con cassa netta positiva di 10,3 milioni (8,6 milioni a fine 2020).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pil: Confcommercio, torna positivo a maggio, stima +3,7%
Sprint dei consumi ad aprile ma il recupero è ancora lontano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2021
11:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo un primo trimestre di contrazione dell’attività produttiva, seppure meno elevata rispetto alle stime, ed un aprile ancora in negativo, nel mese di maggio l’economia italiana dovrebbe avere sperimentato una variazione congiunturale ampiamente positiva”. E’ quanto indica l’Ufficio studi di Confcommercio, stimando una crescita del 3,7% rispetto ad aprile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le riaperture, seppure parziali, e il progressivo allentamento delle misure di limitazione al movimento delle persone, potrebbero avere spinto il Pil del 3,7%, nella metrica destagionalizzata rispetto ad aprile. Su base annua, la variazione stimata è del +10,7%. Queste indicazioni – aggiunge – sono coerenti con il raggiungimento di una crescita prossima al 4% nel complesso del 2021”.
Ma il recupero delle perdite resta “ancora lontano”: nell’ultima congiuntura l’Indicatore dei consumi di Confcommercio (Icc) segnala ad aprile, per il secondo mese consecutivo, una forte crescita nel confronto annuo con una variazione del 45,1%. Una stima che tuttavia “va letta con estrema cautela”, perché il confronto è con il periodo di lockdown: rispetto ad aprile del 2019 si rileva ancora una flessione del 23% per il complesso della spesa e del 49,5% per i servizi. E, sempre se si guarda al confronto con aprile pre-Covid, emerge un crollo della domanda anche superiore al 70%. In questi settori, sottolinea Confcommercio, soprattutto della filiera turistica e ricreativa, “si concentrano i rischi di chiusure di attività se non verrà data al più presto la possibilità di operare in modo meno restrittivo, oltre che ad intervenire con adeguati sostegni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cgia, sostegni Governo coprono solo 13% perdite
Ora bisogna azzerare le tasse alle imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
15 maggio 2021
16:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il supporto economico del Governo, con il decreto Sostegni e il decreto Sostegni bis, per una cifra complessiva di 45 miliardi di euro non coprirebbe nemmeno il 13% delle perdite denunciate dalle aziende. Lo rileva la Cgia secondo cui col nuovo decreto Sostegni, in fase di approvazione, il Governo dovrebbe erogare 18 miliardi di contributi a fondo perduto alle aziende e alle partite Iva in difficoltà economica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Questo importo si aggiungerà ai 27 miliardi di sussidi finora dati alle imprese nei 14 mesi di pandemia. A fronte di un crollo del fatturato nel 2020 di 350 miliardi del nostro sistema economico, con questi 45 miliardi di indennizzi verrebbe coperto il 13% circa delle perdite totali. E, prosegue la Cgia, visto che lo scostamento di bilancio da 40 miliardi è stato votato il 22 aprile, si corre il pericolo che i 18 miliardi di indennizzi arrivino in ritardo. Il premier Draghi e il ministro Franco hanno promesso che gli aiuti arriveranno almeno fino a dicembre.
La Cgia ritiene quindi che le risorse per le imprese e le partite Iva con il decreto Sostegni bis non saranno le ultime e sostiene che bisogna azzerare le tasse alle imprese, consentendo alle partite Iva e alle Pmi di risparmiare quest’anno 28 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: sindacati, il 20 maggio giornata per la sicurezza
Landini, Sbarra e Bombardieri ad assemblee in aziende e cantiere
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2021
17:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di mobilitazione per la sicurezza sul lavoro giovedì 20 maggio promossa da Cgil, Cisl e Uil con assemblee unitarie in tutta Italia insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, con la presenza dei segretari generali in tre luoghi diversi. La giornata del 20 maggio, data simbolica in cui nel 1970 fu approvato lo Statuto dei lavoratori, rientra nel quadro delle iniziative lanciate dai sindacati con lo slogan “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro” e la richiesta di un “Patto per la salute e la sicurezza” tra governo e parti sociali.

I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil parteciperanno a tre delle iniziative programmate giovedì mattina: Maurizio Landini sarà all’assemblea unitaria presso l’azienda agricola Kiwi Sud ad Eboli, in provincia di Salerno; Luigi Sbarra parteciperà all’assemblea che si terrà in un cantiere edile, presso il piazzale del Campo base dell’U.O Barberino Infrastrutture Pavimental Spa a Barberino del Mugello sulla A1, in provincia di Firenze; Pierpaolo Bombardieri prenderà parte all’assemblea unitaria a Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, nello stabilimento Leonardo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il diritto in cucina, gli chef a scuola di copyright
Un seminario per scoprire come tutelare la creatività
A
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 maggio 2021
13:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
C’è chi ha registrato il proprio nome come lo chef Alajmo e ottenuto un brevetto per la pizza al vapore. Chi ha depositato il disegno di posate speciali come lo chef Davide Oldani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chi si è fatto valere sul web contro chi usava il proprio nome per un sito, come lo chef Gordon Ramsay .
Proteggersi dalle imitazioni è un tema sempre più sentito nell’alta cucina.
È aperto un dibattito sulla possibilità di tutelare l’impiattamento di una ricetta. Non ci sono ancora sentenze dei Tribunali, ma nel 2015 c’è stato un finto processo alla Triennale di Milano. Il processo, simulato ma con veri giudici e avvocati, ha visto al centro il piatto “Risotto oro e zafferano” in omaggio a Gualtiero Marchesi, realizzato da un suo ex cuoco, Guido Rossi.
Per approfondire questi temi, lo studio legale Giovannelli e Associati ha organizzato il seminario gratuito virtuale di due giorni “A lezione di diritto per le stelle. Come ripartire dalla tutela dei diritti di proprietà intellettuale e della creatività nell’Alta Ristorazione”, il 17 e il 24 maggio. “Questo progetto vuole essere un omaggio al settore. E lo abbiamo fatto ora, in un momento che vogliamo vedere come un’occasione di speranza e ripartenza”, dichiara l’avvocato Alessandra Feller, responsabile del Dipartimento di Proprietà Intellettuale, Information Technology e Privacy, che ha ideato il seminario.

Economia tutte le notizie Borse cambi valute oro movimenti Tutte le notizie economiche sono qui! LEGGILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 45 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:12 DI LUNEDÌ 10 MAGGIO 2021

ALLE 06:09 DI MERCOLEDÌ 12 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio, prezzo sale a 65,31 dollari
Brent passa di mano a 68,75 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
05:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in aumento questa mattina: il barile di greggio con consegna a giugno è scambiato a 65,31 dollari con un aumento dello 0,63%. Il Brent con consegna a luglio passa di mano a 68,75 dollari con una crescita dello 0,69%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro stabile a 1,2157 dollari
Moneta unica scambiata a 132,3300 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro sostanzialmente stabile questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2157 dollari (-0.07%) e 132.3300 yen (+0,16%).
Rispetto alla sterlina l’euro passa di mano a quota 0,8650 (-0,55%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo sale a 1.838 dollari
Cresce dello 0,39%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
08:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in salita questa mattina sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna a giugno passa di mano a 1.838,50 dollari l’oncia con un aumento dello 0,39%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in ordine sparso, sprint dei metalli, Tokyo +0,55%
Futures Europa positivi, contrastati in Usa, ancora trimestrali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse in ordine sparso nella prima seduta della settimana in Asia e Pacifico, con la stagione delle trimestrali ancora in corso. Bene Tokyo (+0,55%), Seul (+1,75%) e Sidney (+1,3%), fiacche Taiwan (-0,29%) e Shanghai (-0,16%), quest’ultima ancora aperta insieme a Hong Kong (-0,25%) e Mumbai (+0,72%).
Positivi i futures sull’Europa, contrastati invece quelli Usa. In arrivo la fiducia degli investitori nell’Ue (Sentix), atteso l’intervento del presidente della Fed di Chicago Charles Evans mentre in Piazza Affari sono in programma le trimestrali di Brembo, Bps, Gima, FieraMilano e Risanamento e stacca la cedola Webuild.
Passo in avanti del greggio (Wti +0,76% a 65,38 euro) e balzo dei metalli, con il ferro (+10% a 1.326 dollari la tonnellata) e l’acciaio (+5,99% a 6.012 dollari la tonnellata) sui massimi a seguito della domanda cinese. In evidenza sulla piazza di Sidney gli estrattivo-minerari Fortescue (+7,92%), Rio Tinto (+4,59%), Oz Minerals (+4,47%), Northern Star (+4,23%) e Bhp (+3,11%). Effetto conti su Panasonic (+1,69%) a Tokyo, dove Yamaha ha guadagnato oltre il 2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: elettriche meno care di benzina-diesel entro il 2027
Studio Bloomberg: determinanti calo prezzo batterie e politiche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
11:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Entro il 2027 in Ue i veicoli elettrici avranno un prezzo inferiore rispetto a quelli con motore a combustibili fossili. E’ quanto prevede un rapporto stilato da Bloomberg, secondo cui auto e furgoni elettrici saranno in grado di coprire il 100% delle vendite nel territorio dell’Unione entro il 2035, anche in assenza di tassazioni agevolate o di eventuali incentivi economici all’acquisto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fondamentali saranno, secondo il report, la diminuzione del costo delle batterie e una più stringente normativa comunitaria sulle emissioni di CO2.
Nel dettaglio, rileva lo studio commissionato dalla Federazione europea Transport & Environment, il primo segmento di veicoli elettrici a diventare più convenienti di quelli tradizionali sarà quello dei commerciali leggeri, già nel 2025.
Seguiranno, l’anno successivo, le berline elettriche (segmenti C e D) e i SUV di tutte le dimensioni. Le ultime a raggiungere la parità, fra sei anni, saranno le auto più piccole (segmento B).
Secondo gli analisti, la diminuzione dei costi di produzione e l’aumento di attrattività per i consumatori sono strettamente connessi con l’incremento dei volumi di produzione e vendite di veicoli elettrici. Molto dipende – ricorda ancora lo studio – anche dal costo delle nuove batterie, previsto in diminuzione del 58% entro il 2030. Senza forti politiche di indirizzo, conclude la ricerca, le auto elettriche a batteria raggiungeranno invece una quota di mercato dell’85% e i furgoni solo l’83% entro il 2035.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, +0,45%
Indice Ftse Mib a 24.722 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 maggio 2021
09:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,45% a 24.722 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre contrastata, Londra +0,41%, Parigi +0,15%
Positiva anche Madrid (+0,67%), debole Francoforte (-0,33)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta contrastato per le principali borse europee. Indici in rialzo per Parigi (+0,15% a 6.395 punti), Londra (+0,41% a 7.158 punti) e Madrid (+0,67% a 9.120 punti).
Segno meno per Francoforte (-0,33% a 15.348 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sale (+0,58%), sprint Bper, Banco Bpm e Astm
Corre Unicredit, giù Amplifon, Roma, Juventus e Lazio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
10:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari guadagna terreno (Ftse Mib +0,58%) con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in calo a 117,5 punti, che spinge i titoli bancari, da Bper (+3,85%) e Bpm (+2,28%) a Unicredit (+2%), sull’onda lunga dei conti trimestrali, più caute invece Mpd (+0,96%) e Intesa (+0,8%).
Sprint di Astm (+8,55% a 27,94 euro), poco sotto il 28 euro riconosciuti da Gavio e Ardian nell’Opa che scade il 24 maggio.

Acquisti su Saipem 8+1,34%), Prysmian (+1,25%), Cnh (+1,1%) e Stellantis (+0,9%), debole invece invece Ferrari (-0,66%), ancora una volta esclusa dal podio del Gran Premio di Formula 1.
Sul fronte del calcio pesano la Roma (-2,46%), la Juventus (-4,14%) e la Lazio (-2,97%). Bene Eni (+0,8%) con il rialzo del greggio, che favorisce anche Tenaris (+2,93%) insieme alla corsa dell’acciaio con cui produce le condotte petrolifere. Attese oggi le trimestrali di Brembo (+0,19%), Bps (+4,23%), Fiera Milano (-0,56%) e Risanamento (+1,25%). Stacca la cedola Webuild (-0,22%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa contrastata, su greggio e ferro, Milano +0,4%
Futures Usa a due velocità, spread stabile a 117,5 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
10:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Procedono contrastate le principali borse europee, con Milano (+0,4%), Londra (+0,17%) e Madrid (+0,1%), positive a differenza di Francoforte (-0,06%) e Parigi (-0,16%). A due velocità i futures Usa (Dow Jones +0,22% e Nasdaq -0,25%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In arrivo la fiducia degli investitori nell’Ue (Sentix), atteso l’intervento del presidente della Fed di Chicago Charles Evans mentre in Piazza Affari sono in programma le trimestrali di Brembo, Bps, Fiera Milano e Risanamento e stacca la cedola Webuild. In arrivo anche le trimestrali di Lonza, Suez, Man e BionTech.
Stabile a 117,5 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, in progresso il greggio ((Wti +0,5% a 65,22 dollari al barile) e soprattutto i metalli, a partire dal ferro (+6,59% a 1.285 dollari la tonnellata) e dall’acciaio (+2,59% a 5.819 dollari la tonnellata).
Acquisti sugli estrattivo-minerari Rio Tinto (+3,63%) e Bhp (+3,4%), insieme ad Anglo American (+1,51%), ArcelorMittal (+2%) e Thyssen (+2,6%). Bene i petroliferi Repsol (+1,44%) e Bp (+1,2%), più caute Shell (+0,7%) ed Eni (+0,58%). In luce i bancari Sabadell (+4,38%), SocGen (+2,31%), Credit Agricole (+2,2%), Barclays (+1,85%) e, in Piazza Affari, Bps (+3,25%), in attesa della trimestrale, Bper (+2,86%), Banco Bpm (+2,44%) e Unicredit (+2%), viste come protagoniste di una prossima aggregazione bancaria e sull’onda lunga dei conti. Più cauta Mps (+0,5%) e Intesa (+0,68%). In campo automobilistico corre Renault (+1,8%), seguita da Bmw (+1%), Stellantis (+0,8%) e Volkswagen (+0,4%). Debole Ferrari (-0,45%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Innovazione: Entopan con Azimut, in Calabria nasce maxi hub
Una casa da 20mila mq per 50 grandi aziende e 100 start up
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
11:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Calabria sta per diventare la nuova casa dell’innovazione tecnologica e digitale ma anche sociale, quella che Francesco Cicione, imprenditore calabrese e fondatore di Entopan, definisce ‘innovazione armonica’. Dopo 20 anni di attività di consulenza alle imprese su Open Innovation e Digital Transformation ha coinvolto grandi gruppi come Ferraro e Azimut, imprenditori come Santo Versace, università e istituti di ricerca per realizzare l’Harmonic Innovation Hub a Catanzaro, con l’obiettivo di ospitare, in oltre 20 mila metri quadri, “50 grandi player nazionali e internazionali, 100 tra start-up innovative, spin-off universitari e PMI, 200 ricercatori, innovation manager e 40 centri di competenza, espressione di aree geografiche equamente distribuite dentro e fuori il Mediterraneo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà anche uno spazio di co-working con circa 200 postazioni a condizioni agevolate tramite la definizione di specifici accordi con gli Ordini e le Casse professionali di riferimento, investitori del Fondo Infrastrutture per la Crescita.
Entopan, si legge in una nota, con il coinvolgimento come technical main partner di 2EFFE Holding (gruppo Ferraro), ha sottoscritto una lettera di intenti con Azimut Libera Impresa sgr, che agisce in nome e per conto del Fondo Infrastrutture per la Crescita “con l’obiettivo di avviare un percorso finalizzato alla realizzazione dell’Harmonic Innovation Hub”. Il closing dell’operazione, condizionato, fra le altre, alla positiva conclusione delle attività di progettazione e di due diligence in corso, è previsto per l’estate 2021. L’avvio dei lavori è previsto per fine 2021. L’apertura per il primo semestre 2023.
“E’ un progetto ad alto tasso di contaminazione creativa e tecnologica, fortemente orientato alla costruzione di bene comune e capitale sociale nell’epoca della Super Smart Society 5.0 – ha affermato Francesco Cicione, founder e presidente di Entopan – si potrà favorire stabilmente il dialogo tra mondi e discipline diverse, perseguendo una sintesi efficace e proficua tra ricerca scientifica, tecnologica, sociale e morale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali investe in Ridemovi ed entra nella micromobilità
Società offre condivisione bici e monopattini in Italia e Spagna
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
11:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali investe in Ridemovi, azienda che opera in Italia e Spagna nel settore della micromobilità attraverso l’offerta di servizi di condivisione di bici, ebike e monopattini elettrici.
L’investimento è stato perfezionato per il tramite di un fondo di investimento specializzato, gestito da Ocorian Fund Management e partecipato da alcune compagnie del Gruppo Generali.
Generali Insurance Asset Management ha curato tutte le fasi della transazione in qualità di investment advisor del fondo. Ridemovi è presente in 17 città in Italia e Spagna con circa 30.000 mezzi, 2 milioni di utenti e 1 miliardo di chilometri percorsi in soli 3 anni di attività, offrendo così una soluzione per la mobilità urbana a basse emissioni di gas serra e di inquinanti atmosferici.
L’ingresso di Generali consentirà a Ridemovi di estendere il parco mezzi a circa 70.000 unità, rafforzare ulteriormente la leadership in Italia e Spagna e aprire nuovi mercati in Europa ed extra Ue. La crescita della flotta sarà focalizzata principalmente sui mezzi elettrici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Guindani, occasione per il mercato telco e 5G
“Avanti con copertura nazionale e crescita competenze”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
11:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accompagnare i fondi del Pnrr seguendo quattro direttrici. Questa è la strada indicata da Pietro Guindani, presidente uscente di Asstel, che al Messaggero ha ricordato come oltre agli investimenti, bisogna tener presente anche il calo del fatturato dell’intero sistema telco nazionale, così come dei lavoratori addetti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per ogni 100 euro incassati – spiega Guindani – ne dedichiamo 25 in investimenti, prima ancora di coprire le spese operative”. Il mercato degli operatori ha visto, in Italia, un calo dei ricavi pari al 19% in dieci anni (2009-2019), del 5,3% nella prima fase Covid, considerando la media della rete fissa e di quella mobile. La corsa accelerata all’innovazione e la contrazione dei prezzi, tra le cause principali. I 40 miliardi che il Recovery Plan prevede per la trasformazione digitale del nostro Paese sono dunque una risorsa importante, soprattutto in ottica 5G.
Asstel propone di accompagnare i fondi del Pnrr con una strategia su quattro fronti: un asse pubblico-privato per la copertura di tutto il territorio con reti Vhcn fisse e mobili, o combinazione di entrambi, con meccanismi di neutralità tecnologica e ottimizzazione economica. Poi una necessaria semplificazione burocratica, su cui Guindani ha sempre spinto, partendo con lo snellimento delle procedure amministrative. Sono queste, per Asstel, ad aver in parte rallentato la diffusione delle reti Bul e Vhcn. Terzo punto è stimolare l’adozione dei servizi, ossia incentivare la domanda degli stessi. Le imprese chiedono sostegno per investire nelle infrastrutture, il cui costo non è irrisorio. Infine, le competenze: secondo l’indice Desi 2020, elaborato dalla Commissione Europea, l’Italia è ultima in Europa per skill digitali mentre è la numero venticinque per la digitalizzazione, prima solo di Romania, Grecia e Bulgaria.   TECNOLOGIA   POLITICA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa fiacca con futures, Milano in testa (+0,4%)
Sale fiducia investitori, sprint BionTech dopo ordine vaccini Ue
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
12:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano fiacche le principali borse europee nonostante il rialzo della fiducia degli investitori nel Continente, con l’indice Sentix salito da 13,1 a 21 punti. Milano (Ftse Mib +0,4%) è la migliore seguita da Madrid (+0,13%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piatta Londra (-0,02%), negative Parigi e Francoforte (-0,2% entrambe). Contrastati i futures Usa (Dow Jones +0,2% e Nasdaq -0,19%) in vista dell’intervento del presidente della Fed di Chicago Charles Evans. Prosegue intanto la stagione delle trimestrali, con Brembo (+1,81%) che accelera dopo i conti, attesi anche da Popolare Sondrio (+3,14%), Fiera Milano (+1,13%) e Risanamento (+0,5%), mentre stacca la cedola Webuild (-0,38%). Presentano i conti anche Lonza (-1%), Suez (+0,08%), Man (+29,1%), spinta dal riavvio del riacquisto di minoranze azionarie da parte di Volkswagen (+0,46%) tramite la controllataTraton e BionTech (+10,2%) dopo l’ordine di vaccini dell’Ue da 1,8 miliardi di dosi di sabato scorso .
Scende a 116,8 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, sale il greggio (Wti +0,5% a 65,22 dollari al barile) insieme ai metalli, a partire dal ferro (+6,59% a 1.285 dollari la tonnellata) e dall’acciaio (+2,59% a 5.819 dollari la tonnellata).
Acquisti su Rio Tinto (+2,68%), Bhp (+1,9%), ArcelorMittal (+1,7%) e Thyssen (+2,15%). Bene i petroliferi Repsol (+1,24%) e Bp (+1,9%), più caute Shell (+0,58%) ed Eni (+0,4%). In luce i bancari Sabadell (+4,74%), SocGen e Credit Agricole (+2,4 entrambe), Lloyds (+1,93%) e Barclays (+1,7%). In Piazza Affari, salgono Banco Bpm (+3%), Unicredit (+2,6%) e Bper (+2,4%), indicate come protagoniste di una prossima aggregazione bancaria. Più cauta Intesa (+0,72%), in controtendenza Mps (-0,33%). Acquisti sugli automobilistici Renault (+2,25%), Bmw (+0,9%) e Stellantis (+0,4%). Debole Ferrari (-0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo:nel primo trimestre utile vola a 61,4 milioni (+106%)
Bombassei, ripartenza robusta, ricavi mai così alti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
12:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo chiude il primo trimestre dell’anno con un utile più che raddoppiato rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il risultato dei primi tre mesi si attesta a 61,4 milioni di euro, con un incremento del 106% rispetto ai 29,8 milioni del primo trimestre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I ricavi netti consolidati ammontano a 675,1 milioni, in crescita del 17,2% (+20,9% a cambi costanti) rispetto al primo trimestre dell’anno precedente. A parità di cambi e di perimetro – a seguito dell’inclusione nel perimetro di consolidamento della società danese Sbs Friction, acquisita con effetto dal primo gennaio 2021 – l’incremento sarebbe del 20,2%. Se paragonati con il primo trimestre 2019, che rappresenta un confronto più omogeneo rispetto agli effetti della pandemia da Covid-19, i ricavi del primo trimestre 2021 evidenziano una crescita dell’1,2%.
Nel primo trimestre 2021 tutti i segmenti in cui il gruppo opera hanno avuto andamento positivo: il settore auto è in crescita del 13,1%, le applicazioni per motocicli del 40,5 (+33,4% a parità di perimetro di consolidamento), quelle per veicoli commerciali del 31,6% e le competizioni del 3,3% rispetto allo stesso trimestre del 2020.
“Siamo entrati nel sessantesimo anno di Brembo con un risultato particolarmente incoraggiante. I dati del primo trimestre 2021, approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione, mostrano infatti una ripartenza robusta e confermano il trend che ha caratterizzato gli ultimi tre mesi del 2020”, afferma Alberto Bombassei, presidente di Brembo. “Nella storia di Brembo – ha aggiunto – non avevamo mai registrato ricavi così alti in un primo trimestre, che crescono non solo rispetto allo stesso periodo del 2020, ma anche e soprattutto rispetto al 2019”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano rallenta (+0,3%), corrono Banco e Unicredit
Spread scende sotto117, giù Ferrari e Juve, Astm quasi come Opa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
12:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari rallenta a fine mattinata (Ftse Mib +0,3%) pur con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in calo sotto quota 117 punti (116,4 per l’esattezza).
Si confermano gli acquisti sui bancari banco Bpm (+3,1%), Unicredit (+2,78%) e Bper (+2,42%), indicate come protagoniste della prossima stagione di matrimoni tra Istituti.
Più cauta Intesa (+0,85%), mentre gira in calo Mps (-0,56%). prosegue lo sprint di Astm (+8,47% a 27,92 euro), che resta comunque poco sotto il prezzo di 28 euro aggiornato da Gavio e Ardian nell’Opa per il delisting, la cui scadenza è stata prorogata al 24 maggio dopo il ritocco. Corre Tenaris (+2,47%) per la combinazione tra rialzo del greggio e dell’acciaio, materia prima per le tubazioni delle condotte petrolifere. Acquisti su Saipem (+0,94%) e Prysmian (+1,63%), poco mosse Stellantis (+0,37%) e Cnh (+0,15%), debole Ferrari (-1,05%), che è rimasta ancora una volta esclusa dal podio nel Gran Premio di Spagna di Formula 1. Sul fronte del calcio pesano la Roma (-1,69%), la Juventus (-2,85%) e la Lazio (-3,46%).   CALCIO   JUVENTUS

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Minali e Costamagna, spac da 200 milioni per assicurare pmi
Sponsor Cariverona, Scor, Vittoria con 15 milioni a testa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
13:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alberto Minali e Claudio Costamagna hanno annunciato il lancio di Revo, una spac con cui “raccogliere 200 milioni di euro” da investire per acquistare una società target e diventare “nei prossimi cinque anni” l’operatore “leader” nelle coperture assicurative speciali per le piccole e medie imprese e in quello dei rischi parametrici, rischi in cui ad essere risarcito non è un sinistro ma il verificarsi di un evento.
“Pensiamo che nel mercato assicurativo italiano ci sia un deficit di offerta e opportunità di crescita molto interessanti”, ha detto Minali, che ha stimato in 1,1 miliardi di euro il mercato dei premi nelle specialty lines.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Su Minali e il suo team hanno puntato 15 milioni di euro a testa Vittoria Assicurazioni, Fondazione Cariverona e Scor.
“Abbiamo incontrato molti investitori e ricevuto molte manifestazioni di interesse da domani mattina le banche” collocatrici Intesa, Ubs ed Equita “apriranno i book e raccoglieranno gli ordini, li terremo aperti per una decina di giorni con l’obiettivo di andare in quotazione all’Aim entro la fine maggio”, ha spiegato Costamagna. L’acquisizione è attesa “prima della fine dell’anno”: “abbiamo identificato una serie di target con cui stiamo parlando e c’e l’impegno” dopo la fusione “ad andare sul mercato primario”.
Minali e Costamagna sono, rispettivamente, ad e presidente di Revo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ocse: disoccupazione giovani Italia al top dopo la Spagna
E per le donne siamo terzi dopo Colombia e Spagna
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
13:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La disoccupazione giovanile in Italia torna a crescere a marzo (dal 31,9% a 33%) e si fissa al top dopo quella spagnola tra i paesi Ocse. Lo si legge nelle tabelle appena pubblicate sulla disoccupazione nei paesi dell’Area secondo le quali il tasso medio è del 13,3%, in calo dal 13,6% di febbraio.
In Spagna il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni è del 37,7%, in calo di oltre un punto dal 38,8% di febbraio.
il tasso di disoccupazione delle donne in Italia cresce a marzo in controtendenza rispetto a quello che accade nella maggioranza dei paesi Ocse. La disoccupazione femminile nel nostro Paese è cresciuta all’11,4% rispetto all’11,3% di febbraio a fronte di un calo medio nei paesi Ocse dal 6,8% al 6,6%. In Italia la disoccupazione femminile a marzo, nonostante il blocco cei licenziamenti ancora in vigore per affrontare l’emergenza da Covid 19, è la più alta nei paesi Ocse dopo la Colombia (18,3% ma in calo dal 19% di febbraio) e la Spagna (17,4% dal 17,6% di febbraio)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa contrastata, bene i metalli, Milano +0,5%
Spread a 116, sprint Sabadell, Unicredit Banco Bpm e Biontech
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
14:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si muovono a due velocità le principali borse europee, che a metà seduta si discostano comunque poco dalla parità. La migliore è Madrid (+0,6%), seguita da Milano (Ftse Mib +0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poco sopra la parità Londra (+0,06%), in calo invece Francoforte (-0,13%) e Parigi (-0,24%).
Contrastati i futures Usa in vista dell’intervento del presidente della Fed di Chicago Charles Evans. Prosegue sopra le righe la stagione delle trimestrali, con il botto di Biontech (+9,27%) dopo i conti e l’ordine di sabato scorso dell’Ue per 1,8 miliardi di vaccini. Più modesto il rialzo di Brembo (+1,6%) che prima della trimestrale era comunque poco mossa. Ha diffuso i conti anche Fiera Milano (+1,83%), mentre deve ancora arrivare quella di Popolare Sondrio (+3,52%) e Risanamento (-0,3%), mentre stacca la cedola Webuild (+1,04%). Effetto conti anche su Lonza (-1,28%), mentre Man (+28,8%) è spinta dal riavvio del riacquisto di minoranze azionarie da parte di Volkswagen (+0,09%) tramite la controllata Traton .
In calo a 116 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, sale il greggio (Wti +1,05% a 65,58 dollari al barile) insieme ai metalli, a partire dal ferro (+6,59% a 1.285 dollari la tonnellata) e dall’acciaio (+2,59% a 5.819 dollari la tonnellata). Acquisti su Rio Tinto (+2,9%), Bhp (+2,55%), ArcelorMittal (+1,76%) e Thyssen (+1,58%). Bene i petroliferi Repsol (+1,4%) e Shell (+1,1%), seguite da Bp (+0,9%) ed Eni (+0,68%). Rally di Sabadell (+7,5%) tra i bancari, con acquisti anche su Unicredit (+4,2%) e Banco Bpm (+3,13%) su ipotesi di operazioni straordinarie. Bene anche Bper (-3,3%), Credit Agricole (+3,5%) e SocGen (+2,9%). Più cauta Intesa (+0,95%), in controtendenza Mps (-0,42%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Biontech: oltre 2 miliardi di ricavi nel primo trimestre
Effetto vaccini, nel 2020 erano 27,7 milioni. Utile 1,12 mld

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Biontech ha chiuso il primo trimestre con 2,08 miliardi di euro di ricavi per effetto della vendita dei vaccini sviluppati con Pfizer. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che nel primo trimestre del 2020 i ricavi erano stati pari a 27,7 milioni di euro.
Proporzionale la crescita dell’utile netto, salito a 1,12 miliardi a fronte di una perdita netta di 53,4 milioni nel 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Entrate, online 730 precompilato
Quest’anno dati su bonus vacanze e spese scolastiche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
15:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi è possibile visualizzare la dichiarazione dei redditi precompilata dal Fisco (modelli 730 e Modello Redditi Persone fisiche), dal 19 maggio sarà poi possibile accettare, integrare o modificare i dati. Lo comunica l’Agenzia delle entrate.
I dati messi a disposizione dei contribuenti sfiorano 1 miliardo, con l’aggiunta, da quest’anno, delle informazioni sul bonus vacanze, sulle spese scolastiche e sulle erogazioni liberali agli istituti scolastici. Al primo posto le spese sanitarie che raggiungono 718 milioni.Il 730 deve essere inviato entro il 30 settembre, il Modello Redditi Persone fisiche entro il 30 novembre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a New York a 65,27 dollari
Cresce dello 0,57%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 maggio 2021
15:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni in rialzo a New York per il petrolio, scambiato a 65,27 dollari al barile (+0,57%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Entrate, online 730 precompilato
Quest’anno dati su bonus vacanze e spese scolastiche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
15:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi è possibile visualizzare la dichiarazione dei redditi precompilata dal Fisco (modelli 730 e Modello Redditi Persone fisiche), dal 19 maggio sarà poi possibile accettare, integrare o modificare i dati. Lo comunica l’Agenzia delle entrate.
I dati messi a disposizione dei contribuenti sfiorano 1 miliardo, con l’aggiunta, da quest’anno, delle informazioni sul bonus vacanze, sulle spese scolastiche e sulle erogazioni liberali agli istituti scolastici. Al primo posto le spese sanitarie che raggiungono 718 milioni.Il 730 deve essere inviato entro il 30 settembre, il Modello Redditi Persone fisiche entro il 30 novembre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Biontech: oltre 2 miliardi di ricavi nel primo trimestre
Effetto vaccini, nel 2020 erano 27,7 milioni. Utile 1,12 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Biontech ha chiuso il primo trimestre con 2,08 miliardi di euro di ricavi per effetto della vendita dei vaccini sviluppati con Pfizer. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che nel primo trimestre del 2020 i ricavi erano stati pari a 27,7 milioni di euro.
Proporzionale la crescita dell’utile netto, salito a 1,12 miliardi a fronte di una perdita netta di 53,4 milioni nel 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Ny apre contrastata, Dj +0,38%, Nasdaq -0,54%
S stabile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 maggio 2021
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura contrastata per Wall Street col Dow Jones che guadagna lo 0,38% e l’indice S&P500 lo 0,02%. Il Nasdaq cala invece dello 0,54%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa tiene dopo Wall street, Milano +0,6%
Corrono Unicredit, Bper e Banco Bpm. Debole Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente sempre attorno alla parità, con un miglioramento frazionale dopo l’avvio di Wall street: Madrid sale dello 0,9% trainata dalla crescita del 7% del Banco Sabadell, seguita da Milano in aumento dello 0,6% e tutte le altre Borse europee che ondeggiano in territorio marginalmente negativo.
Dopo la settimana dei massimi storici Usa, gli operatori d’oltreoceano sono stati rinfrancati dai dati sull’occupazione, sotto le aspettative e che quindi non fanno pensare a una politica monetaria della Fed più dura.
In Piazza Affari, anche grazie allo spread sceso attorno a quota 115 punti base, spiccano i titoli bancari: Unicredit sale del 4,5%, Bper del 3,4% e Banco Bpm del 3,2% con una chiara spinta data anche delle ipotesi di operazioni straordinarie che potrebbero coinvolgere gli istituti. Calma Mps, che si muove attorno alla parità.
Tra gli altri titoli Tenaris, Tim, Prysmian e Buzzi crescono di oltre due punti percentuali, deboli invece Amplifon (-1,6%) e soprattutto Stm, che scende del 2,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street, Dj record per prima volta sopra 35 mila punti
Guadagna lo 0,77%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 maggio 2021
17:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Dow Jones vola per la prima volta sopra i 35 mila punti, guadagnando lo 0,77%. Wall Street è comunque contrastata, col Nasdaq che perde l’1,64% e l’indice S&P500 lo 0,11%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Marcegaglia: ‘Riforma Wto e sistema scambi priorità per il B20’
Vede Ngozi Okonjo-Iweala, possibile un business forum a novembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
17:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Promozione del libero commercio, riforma del Wto, rilancio del multilateralismo, ripresa degli scambi, difesa della proprietà intellettuale, e maggiore inclusione delle Pmi e dei Paesi in via di sviluppo nel sistema multilaterale degli scambi. Questi i principali temi affrontati nell’incontro di oggi a Roma -riporta una nota -fra Emma Marcegaglia, presidente del B20 – principale engagement group del G20 presieduto quest’anno dall’Italia – e Ngozi Okonjo-Iweala, direttrice generale del Wto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno partecipato anche Barbara Beltrame Giacomello, vicepresidente per l’internazionalizzazione di Confindustria e Chair della Task Force “Trade & Investment” per il B20 Italia, e la dig di Confindustria Francesca Mariotti.
“È stato un piacere poter incontrare Ngozi Okonjo-Iweala, prima donna a ricoprire il ruolo di direttore generale dell’Organizzazione mondiale del commercio. La riforma dell’Omc e il rilancio del sistema multilaterale degli scambi rappresentano due priorità nell’agenda B20 nell’ottica di promuovere una ripresa economica più inclusiva e sostenibile”, commenta Emma Marcegaglia. “L’incontro di oggi – dice l’industriale dell’acciaio e past president di Confindustria, nel suo ruolo di B20 Chair – è stato un’occasione di confronto sulle priorità dell’agenda Wto ad iniziare dalla necessità di ripristinare al più presto l’organo di appello per la risoluzione delle dispute fra Stati, sul quale abbiamo confermato il nostro massimo supporto, all’urgenza di avanzare sui negoziati plurilaterali, come quello sull’e-commerce, all’esigenza di rendere la Wto un’organizzazione più moderna ed efficace. La dg del Wto ha dimostrato grande attenzione al mondo delle imprese e la volontà di intensificare il dialogo valorizzando l’immenso patrimonio di conoscenze dell’industria.
Al riguardo – ha indicato ancora Marcegaglia – abbiamo discusso della possibilità di organizzare un Business Forum a margine della conferenza ministeriale Wto di fine novembre. Il B20 Italy produrrà raccomandazioni concrete per rigenerare il multilateralismo, soprattutto quello commerciale, sostenendo i governi nello sforzo di darsi regole comuni e rispettate da tutti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, Ftse Mib +0,78%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 24.802 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 maggio 2021
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta positiva per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in crescita dello 0,78% a 24.802 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Beltrame: ‘B20 sosterrà iniziative Wto per sviluppo sostenibile’
Vicepresidente Confindustria, Paesi G20 promuovano una agenda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
17:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ridisegnare il futuro in chiave sostenibile è un filo rosso che attraversa tutte le Task Force del B20 Italy”, dice la vicepresidente di Confindustriua per l’internazionalizzazione, Barbara Beltrame Giacomello, dopo aver incontrato – nel suo ruolo di Chair della Task Force Trade & Investment del B20, con la B20 Chair Emma Marcegaglia – la drettrice generale del Wto, Ngozi Okonjo-Iweala “Commercio globale e investimenti esteri possono essere due veicoli straordinari per coniugare crescita economica e sostenibilità. Il B20 sosterrà le principali iniziative in discussione presso l’Omc in tema di sviluppo sostenibile, invitando i paesi del G20 a promuovere un’agenda multilaterale che favorisca l’accesso ai beni e servizi ambientali, garantisca la convergenza regolamentare in tema di efficienza energetica e utilizzi la leva degli Investimenti esteri per diffondere la cultura della sostenibilità lungo le intere catene globali del valore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il B20 Italia – spiega una nota – sta riservando un’attenzione particolare anche alle iniziative dell’Omc su commercio e ambiente, al fine di accelerare la transizione verso un’economia più attenta all’ambiente e un uso più efficiente delle risorse, facilitando gli investimenti esteri con particolare attenzione alla sostenibilità e all’inclusione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude incerta, Londra -0,08%
Sulla parità anche Parigi e Francoforte, debole Amsterdam
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
17:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa: Londra ha chiuso con il marginale calo dello 0,08%, Parigi in crescita dello 0,01%, Francoforte invariata rispetto alla vigilia. Qualche vendita ad Amsterdam, che ha concluso in ribasso dello 0,91%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon: investiti 700 mln dollari su lotta contro frodi
Passa solo 6% tentativi di registrazione, bloccati 2 mln prodotti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
08:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lotta a tutto campo da parte di Amazon per la protezione dei marchi: nel 2020 il colosso delle vendite online ha investito Amazon più di 700 milioni di dollari assumendo più di 10 mila persone per proteggere il suo store da frodi e abusi. E’ quanto emerge dal report 2020 sulla protezione dei marchi, che analizza le modalità con cui Amazon si adopera per garantire ai propri clienti l’acquisto di prodotti autentici nei suoi siti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In particolare, I processi di verifica di Amazon hanno bloccato più di 6 milioni di tentativi di creazione di account venditore e solo il 6% dei tentativi di registrazione di account ha superato i processi di verifica e ha potuto mettere in vendita dei prodotti. Inoltre Amazon ha sequestrato più di 2 milioni di prodotti contraffatti prima che fossero inviati ai clienti e ha impedito che venissero rivenduti altrove nella filiera di distribuzione al dettaglio e bloccato più di 10 miliardi di offerte sospette prima che venissero rese pubbliche nei suoi negozi.
Dal rapporto emerge anche che meno dello 0,01% di tutti i prodotti venduti su Amazon ha ottenuto un reclamo per contraffazione. “Amazon è stato un partner importante per le piccole e medie imprese attive nel nostro store durante la pandemia. Abbiamo aiutato i nostri partner di vendita a mantenere aperte le loro porte virtuali e, nonostante i numerosi tentativi fraudolenti da parte di malfattori, abbiamo continuato a permettere alla maggior parte dei clienti di acquistare con fiducia dalla nostra ampia selezione di prodotti autentici” ha dichiarato Dharmesh Mehta, Vice Presidente del Customer Trust e Partner Support ad Amazon.
Amazon Transparency, un servizio di serializzazione che tutela le singole unità di prodotto, è riuscito a proteggerne più di 500 milioni. Emil Ninni, co-fondatore di Koala Babycare, ha spiegato che l’azienda è attiva da 3 anni e “anche grazie ai servizi Amazon siamo potuti crescere prima in Italia e poi sui mercati europei, riuscendo ogni anno a triplicare il fatturato. La protezione del marchio è estremamente importante anche nel caso di brand meno noti, quando i clienti devono ancora imparare a conoscere e ad apprezzare il prodotto”. Più di 7 mila piccole e medie imprese sono state messe in contatto con studi legali di fiducia negli Stati Uniti e in Europa tramite IP Accelerator e hanno registrato la proprietà del loro marchio, ricevendo immediato accesso agli strumenti di protezione del marchio di Brand Registry. Amazon ha inoltre creato la sua Counterfeit Crimes Unit (Unità contro i Crimini di Contraffazione) per identificare i casi di contraffazione, segnalarli alle forze dell’ordine, intraprendere indagini indipendenti o cause congiunte con i marchi, e promuovere azioni legali contro i responsabili.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tesoro: in asta il 13 maggio fino a 9,2 mld di Btp
A 3, 7 e 30 anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
18:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro offrirà in asta, il prossimo 13 maggio, fino a 9,25 miliardi di euro di Btp a 3, 7 e 30 anni. In particolare saranno emessi titoli a 3 anni fino a 3 miliardi di euro, 4,5 miliardi a 7 anni e 1,75 a 30 anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mattel riciclerà giocattoli usati, anche la Barbie
Mattel PlayBack userà vecchi materiali per nuovi prodotti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 maggio 2021
18:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mattel lancia un programma per il riciclaggio dei giocattoli usati. Si chiama ‘PlayBack’, ed è un’iniziativa pilota che ha lo scopo di recuperare e riutilizzare vecchi materiali per la realizzazione di nuovi prodotti.
Tra i primi marchi ad essere coinvolti nel programma anche l’iconica Barbie. La nuova iniziativa della multinazionale dei giocattoli segue l’impegno preso in precedenza di ricorrere entro il 2030 a materiali che siano al 100% riciclabili.
“Teniamo questi materiali preziosi fuori dalle discariche – ha detto Pamela Gill-Alabaster, a capo di Mattel Sostenibilità – un’opportunità per sviluppare un modello circolare”. ‘Playback’ interesserà prima Stati Uniti e Canada, poi il programma sarà esteso all’Europa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano solida con banche, corre Unicredit
Acquisti anche su Bper e Banco Bpm, male Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2021
18:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prima giornata della settimana in leggero rialzo soprattutto grazie alle banche per Piazza Affari, che ha fatto meglio della media delle altre Borse europee: l’indice Ftse Mib ha concluso in aumento dello 0,78% a 24.802 punti, l’Ftse All share in crescita dello 0,74% a quota 27.150.
I principali mercati azionari del Vecchio continente si sono infatti mossi senza una direzione precisa: Londra ha chiuso con il marginale calo dello 0,08%, Parigi in crescita dello 0,01%, Francoforte invariata rispetto alla vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Qualche vendita invece ad Amsterdam, che ha concluso in ribasso dello 0,91%, mentre Madrid è salita dello 0,94% finale.
Così come il listino spagnolo è stato trainato dal Banco Sabadell (+8%), Piazza Affari ha usufruito dello spread in calo a 114 punti e della corrente di acquisti sul settore del credito, soprattutto sulle banche coinvolte nelle ipotesi di operazioni straordinarie, forti dall’inizio della seduta ma in accelerazione nel finale di giornata. L’attenzione degli operatori è stata soprattutto per Unicredit, che ha concluso in aumento del 5,3% a 9,8 euro, mentre Bper è salita del 3,8% e Banco Bpm del 2,7%. Piatta Mps, scesa dello 0,2% finale.
Negli altri settori bene Tenaris (+2,6%), Cnh, Buzzi e Tim, tutti in aumento del 2,1%. In rialzo di due punti percentuali Poste, qualche vendita su Nexi (-1,4%) e Amplifon (-1,6%), mentre Stm è scesa del 2,6% anche guardando alle oscillazioni del mercato dei chip.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in calo (-0,93%)
Nikkei segue contrazione listino tecnologico Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
11 maggio 2021
02:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo apre la seduta col segno meno, seguendo il ritracciamento degli indici azionari Usa, in particolare la contrazione del listino tecnologico del Nasdaq. All’inizio delle contrattazioni l’indice di riferimento Nikkei cede lo 0,93% a quota 29,242.92, con una perdita di 275 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si svaluta leggermente sul dollaro a 108,90 ed è poco variato sull’euro a 132,10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile a 1,21 dollari
Moneta unica scambiata a 132,2 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro sostanzialmente stabile in avvio di giornata sui mercati valutari: la moneta unica europea viene scambiata a 1,2138 dollari (1,2144 dollari dopo la chiusura di Wall Street ieri sera) e 132,2 yen.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti in calo a 64,52 dollari al barile
Arretra anche il Brent a 67,88 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
08:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo il prezzo del petrolio: il Wti con cosnegna a giugno passa a 64,52 dollari al barile (-0,62%), mentre il Brent perde lo 0,64% a 67,88 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,7%)
Il Ftse Mib a 24.613 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 maggio 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per Piazza Affari.
Il Ftse Mib perde lo 0,76% a 24.613 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: apre in rialzo a 115 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,93%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo a 115 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto alla chiusura a 114 punti della vigilia.
Il rendimento del decennale italiano ha aperto allo 0,93%, a confronto della chiusura allo 0,92% del giorno precedente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia giù tra timori inflazione e peso vendite su chip
Forte calo in Giappone (-3%), in Cina boom prezzi produzione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati asiatici sono in rosso, con l’eccezione di Shanghai (+0,4%) e Shenzen (+0,3%), entrambi ancora aperti, tra nuovi timori di una crescita dell’inflazione globale e il peso dei giganti dei chip, mettendo così sul piatto il calo maggiore degli ultimi due mesi. In Giappone, dove la discesa è la peggiore da febbraio, il Nikkei ha chiuso in netta perdita (-3%), come il Topix (-2,3%), lo stesso Taiwan (-3,7%), dove con il crescere dei contagi da Covid 19 sono vengono vietati gli assembramenti, e leggermente meno peggio la Corea (-1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Viaggiano sulla stessa linea, a borse ancora aperte, l’Australia (-1%), Bombay (-0,4%). I dati sull’inflazione in Cina ad aprile intanto fanno segnare un +0,9%, ai massimi da settembre 2020, con una salita dei prezzi alla produzione (+6,8%) che è la maggiore da ottobre 2017.
In una giornata fitta di trimestrali, sono in arrivo una serie di dati macroeconomici, tra cui le vendite al dettaglio dal Regno Unito, prezzi all’ingrosso dalla Germania, produzione industriale dall’Italia e fiducia economica da Germania e dall’Ue (Zew). Dagli Usa attesi ottimismo delle piccole imprese, report mensile dell’Opec e scorte settimanali di greggio (Api).
Parlano il governatore della Boe Andrew Bailey e i membri della Fed Lael Brainard, Mary Daly e Raphael Bostic.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre in rosso
Londra (-1,5%), Parigi (-1,1%) e Francoforte (-0,9%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rosso, sulla scia del forte calo dei mercati asiatici, per le principali Borse europee. Male Parigi (-1,1%) a 6.314 punti, seguita da Francoforte (-0,9%) a 15.253 punti e peggio Londra (-1,5%) a 7.010 punti nei primi minuti di contrattazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo spot in calo a 1.834 dollari l’oncia
Metallo prezioso perde 0,11%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
09:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo spot dell’oro è in lieve calo sui mercati asiatici a 1.834,04 dollari l’oncia (-0,11%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in discesa (-1,4%)
Meno peggio le banche. Male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
09:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In decisa discesa Piazza Affari (-1,4%), in linea con le altre principali Borse europee e con il deciso calo dei mercati asiatici, dove hanno influito, secondo alcuni analisti, le nuove preoccupazioni per un aumento dell’inflazione globale e il deciso calo dei tecnologici. A Milano, mentre l’Italia attende in giornata i dati sulla produzione industriale, è in rosso praticamente l’intero listino principale, salvo Fineco, che è piatta (+0,04%) e aspetta i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i titoli che vanno meno peggio ci sono le banche, da Banco Bm (-0,1%) a Bper (-0,6%), Unicredit e Intesa (-0,8% entrambe), con lo spread sostanzialmente stabile, a 114,5 punti e il rendimento del decennale italiano in salita, allo 0,96%.
Il calo più significativo è tra i farmaceutici, con Diasorin (-2,5%) e, a distanza, Recordati (-1,4%), ma patiscono anche utility, a iniziare da Hera (-2%), e industria , in particolare i tecnologici, come Stm (-2,2%). Tra i titoli collegati ai petroliferi è pesante Tenaris (-2,2%). Va male Cnh (-2,3%) e tra le auto Stellantis (-2%). In positivo Illimity (+1,7%) con i conti, bene Cir (+1,5%), decisa alla vigilia un’opa su azioni proprie, Safilo (+1,4%) in attesa della trimestrale, così come Saras (+0,5%). Fuori dal listino principale le sofferenze maggiori sono per la new entry Seco (-4,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, prospettive favorevoli per l’economia per i prossimi mesi
A marzo l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisce dello 0,1% rispetto a
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
17:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La stabilizzazione delle vendite al dettaglio, il miglioramento delle attese della domanda di lavoro da parte delle imprese e della fiducia di famiglie e imprese concorrono a determinare prospettive favorevoli per i prossimi mesi”. Lo rileva l’Istat nella nota mensile sull’andamento dell’economia italiana di aprile.
A marzo l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisce dello 0,1% rispetto a febbraio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo stima l’Istat. Corretto per gli effetti di calendario, a marzo l’indice complessivo aumenta in termini tendenziali del +37,7% (i giorni lavorativi di calendario sono stati 23 contro i 22 di marzo 2020), un “incremento fortissimo – spiega l’Istat – dovuto al confronto con i livelli eccezionalmente bassi del corrispondente mese dello scorso anno, quando furono adottate le prime misure di chiusura di diverse attività, a causa dell’emergenza sanitaria”. L’indice grezzo segna un +40,9% su marzo 2020.
Il livello dell’indice destagionalizzato della produzione industriale (diminuito dello 0,1% rispetto a febbraio), evidenzia l’Istat, “resta inferiore dell’1,2% rispetto al valore registrato a febbraio 2020, mese precedente l’inizio della pandemia”.
Nella media del primo trimestre il livello della produzione industriale cresce dello 0,9% rispetto ai tre mesi precedenti. “Nella media del primo trimestre di quest’anno – spiega l’Istituto di statistica – si osserva un moderato recupero congiunturale della produzione industriale: alla crescita consistente osservata a gennaio è seguita, nei due mesi successivi, una sostanziale stazionarietà”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in perdita con tecnologici e industria
Male le auto, le banche e i farmaceutici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
10:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono in discesa la mattina le principali Borse europee, dopo che quelle asiatiche hanno chiuso con cali significativi, alcune con i dati peggiori degli ultimi due mesi, sui rinnovati timori di inflazione e schiacciate dal calo dei tecnologici, dopo il tonfo del Nasdaq alla vigilia, come viene evidenziato da alcuni analisti. Sullo sfondo resta la pandemia da Covid 19, tra spinte verso la ripresa, grazie ai vaccini, e i dati pesanti in India, ma anche il crescere dei contagi a Taiwan, con nuove restrizioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa la Piazza peggiore è Londra (-1,9%), seguita da Francoforte e Parigi (-1,8% entrambe) e Madrid (-1,2%). In linea Milano (-1,3%), con lo spread stabile poco sopra 114 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,96%. Non dà segnali di tensione l’oro (-0,3%) a 1.834 dollari l’oncia.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde l’1,6%, sotto il peso soprattutto di beni voluttuari, informatica e materiali. Male le auto, iniziando da Daimler (-2,7%) e Renault (-2,8%). Tra i semiconduttori ad avere la peggio sono Asm (-3,3%) e Ams (-2,7%). Male l’industria, trasporto aereo compreso, con cali decisi come quelli di Ica (-5%), Wizz Air (-3,9%) e easyJet (-3,5%). Tra quelle dei materiali, soffre il comparto dell’acciaio, mentre i prezzi del materiale salgono, soprattutto ArcelorMittal (-4,3%) e Thyssenkrupp (-5,2%), nonostante le attese di ripresa dai conti in rosso. Non sono in forma le banche, a partire da Virgin Money (-4,2%), Natwest (-3,4%) e Hsbc (-2,6%). Tra i petroliferi, male soprattutto Royal Dutch (-2,6%) e Aker (-2%), col petrolio in calo (wti -1%) a 64,2 dollari al barile. Male i farmaceutici, a cominciare da Glaxo e Bayer (-2,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano resta in rosso (-1,5%), ma le banche tengono
La produzione industriale migliora, ma il comparto patisce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
10:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Resta in rosso Piazza Affari (-1,5%), mentre vengono diffusi dall’Istat i dati in calo a marzo sulla produzione industriale, ma che nel confronto con lo scorso anno segnano un enorme balzo, e un moderato recupero sul trimestre. Proprio l’industria non brilla nella seduta, in linea con il comparto in Europa e in scia ai risultati dell’Asia, che si sono portati dietro il peso del tonfo del Nasdaq della vigilia e rinnovano le paure di una crescita dell’inflazione globale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In fondo al listino principale i farmaceutici con Diasorin (-3,4%) e va male anche Recordati (-1,7%). Giù Cnh (-2,6%) e tra le auto Stellantis (-1,9%). Il peso sui tecnologici schiaccia Stm (-2,5%). Nell’industria sofferenti soprattutto Interpump (-2,2%) e Leonardo (-2,3%). Meglio le banche, con guadagni per Fineco (+0,5%), che attende i conti, Banco Bpm (+0,3%), Bper (+0,1%), con qualche perdita per Unicredit (-0,3%), Intesa (-0,9%) e Mps (-1%), mentre i risiko sono tornati protagonisti, con lo spread stabile a 114 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,97%.
Corre Safilo (+2,7%) in attesa della trimestrale, così come guadagna la Popolare di Sondrio (+0,5%). Bene Illimity (+1,4%) dopo i conti e Cir (+1,8%) a 0,51, sul prezzo dell’opa. Tra i titoli che aspettano i conti in giornata anche Mediobanca (-0,6%), Edison, piatta, Banca Generali (-0,6%), Mediaset (-0,8%), Ferragamo (-2,3%), Saras (+0,03%), Safilo (+2,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Imprese, crisi pesa, garantire la liquidità
Lettera a istituzioni, in dl misure efficaci e subito operative
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
12:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi, Alleanza delle Cooperative (Agci, Confcooperative, Legacoop), Casartigiani, CIA, CLAAI, CNA, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confedilizia, Confesercenti, Confetra, Confimi Industria, Confindustria, Copagri hanno inviato una lettera alle Istituzioni, in cui si chiede di continuare a garantire la necessaria liquidità alle imprese.
La crisi sanitaria continua a incidere negativamente sulle attività di impresa.
Le rappresentanze ritengono importante che il dl in corso di definizione (Sostegni bis) contenga misure di semplice applicazione, effettivamente efficaci e immediatamente operative, senza prevedere l’emanazione di una regolamentazione secondaria per la piena operatività.
Le imprese insistono innanzitutto su una proroga delle cosiddette moratorie perché possano esplicare i loro effetti senza soluzione di continuità con le moratorie in essere. Inoltre, occorre che siano di automatica applicazione, evitando complicazioni burocratiche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nasce nuova Lottomatica, leader mercato del gioco
Gamenet Group ha chiuso l’acquisizione da Igt
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
11:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nasce la nuova Lottomatica Spa, il primo operatore italiano del settore del gioco legale e uno dei maggiori player a livello europeo. È il risultato della conclusione dell’acquisizione del 100% della partecipazione detenuta da International Game Technology Plc in Lottomatica Scommesse Srl e Lottomatica Videolot Rete Spa da parte di Gamenet Group Spa.

A comunicare la conclusione dell’accordo sono sia Lottomatica sia Gamenet in due distinti comunicati. Quest’ultima società, che tramite Gamma Bidco è controllata dai fondi gestiti da Apollo Managemente IX, ha modificato contestualmente al completamento dell’acquisizione la propria denominazione sociale in Lottomatica. Nasce così – spiega il comunicato di Lottomatica – un grande gruppo industriale di circa 1.150 dipendenti, tra cui – viene sottolineato – oltre 400 donne e quasi 1.000 dipendenti nella sola città di Roma, e di un indotto di oltre 16.000 lavoratori in tutta Italia, considerando la sola rete specialistica in franchising.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, prospettive favorevoli per l’economia nei prossimi mesi
Vendite stabili, migliora attesa su lavoro e fiducia famiglie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
11:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La stabilizzazione delle vendite al dettaglio, il miglioramento delle attese della domanda di lavoro da parte delle imprese e della fiducia di famiglie e imprese concorrono a determinare prospettive favorevoli per i prossimi mesi”. Lo scrive l’Istat nella Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana di aprile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La ripresa economica internazionale, caratterizzata da dinamiche molto eterogenee fra paesi e settori produttivi, si continua ad associare a una vivace dinamica degli scambi mondiali”, rileva l’Istat, aggiungendo che “in Italia, nel primo trimestre, il Pil ha segnato una flessione, inferiore a quella dell’area euro, a sintesi di un aumento del valore aggiunto dell’industria e di una diminuzione di quello dei servizi”.
“Il mercato del lavoro mostra contenuti segnali di miglioramento, in un contesto caratterizzato da elevati livelli di incertezza soprattutto sulle tempistiche di modifica delle misure relative al mantenimento dei contratti di lavoro. Ad aprile – prosegue l’Istat – , è proseguita la risalita dell’inflazione, con un aumento di tre decimi di punto rispetto al mese precedente”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa resta pesante, non incoraggia fiducia crescita
In deciso rosso industria e tecnologici, male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
12:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ulteriore lieve peggioramento per le principali Borse europee, mentre alcuni dati macroeconomici vedono la produzione industriale italiana scendere a sorpresa a marzo, ma con un balzo rispetto ai numeri dello scorso anno, e l’indice Zew della fiducia economica nella zona euro che sale, in Germania oltre le attese. Pesano però, secondo alcuni analisti, il tonfo dei tecnologici in Asia, sulla scia di quello della vigilia a Wall Street, e i nuovi timori di inflazione, oltre alla lotta contro la pandemia da Covid 19, tra corsa ai vaccini e numeri di contagi che spaventano in India, con una crescita e nuove restrizioni a Taiwan.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa le peggiori sono Londra e Francoforte (-2,1%), seguite da Parigi (-1,9%) e Madrid (-1,5%), sullo stesso livello di Milano, dove lo spread è stabile a 114,5 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde quasi il 2%, schiacciato da informatica e industria. Tra i semiconduttori la peggio va a Asm (-3,8%) e Ams (-3,6%) e nel comparto hardware soffre Logitech (-3,8%). Nell’industria contano parecchio per le perdite le compagnie aeree, da Ica (-5,3%) a Wizz Air (-4,4%). Forte il ribasso nell’industria dell’acciaio, col materiale che aumenta di prezzo, ma non aiuta Thyssenkrupp (-7,2%), né ArcelorMittal (-3,8%). Le previsioni di ripresa del mercato auto non incoraggiano il settore, con cali significativi, da Renault (-3,9%), che prosegue col piano di vendere la fonderia a Caudan, a Daimler (-2,4%). Tra i petroliferi scendono soprattutto Aker (-2,8%) e Royal Dutch (-2,7%), nell’impiantistica di comparto TechnipFmc (-4,3%) e Tenaris (-2,2%), col greggio che resta in discesa (wti -0,6%) a 64,4 dollari al barile. Pessimiste le banche, da Virgin Money (-3,7%) a Banco de Sabadell (-2,4%), con eccezioni come Kbc (+2,3%) e Banco Bpm (+1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: Bankitalia, a febbraio spese stranieri -79%
Lieve attenuazione ma calo in linea con i mesi precedenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
11:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di febbraio 2021 i flussi turistici internazionali hanno registrato una contrazione tendenziale in linea con i tre mesi precedenti, pur se in lieve attenuazione. E’ quanto si legge nell’indagine campionaria svolta dalla Banca d’Italia secondo cui, rispetto a febbraio 2020, le spese dei viaggiatori stranieri in Italia sono diminuite del 79,0 per cento (357 milioni di euro, da 1.702), quelle dei viaggiatori italiani all’estero del 69,5 per cento (430 milioni, da 1.410); il saldo della bilancia dei pagamenti turistica è risultato negativo (-73 milioni), a fronte di un avanzo di 293 milioni nello stesso mese dell’anno precedente.

Nei tre mesi terminanti a febbraio 2021 la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia si è contratta dell’81,0 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; quella dei viaggiatori italiani all’estero è diminuita del 78,3.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ristorazione: Osservatorio, 2020 anno di enormi perdite
Grande sviluppo tecnologico e boom di delivery e dark kitchen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ristorazione nel 2020 ha visto perdere circa il 40% del volume di affari registrato nel 2019, anno dei record per la spesa alimentare fuori casa con un fatturato di 86 miliardi euro: 22.692 imprese del settore hanno chiuso i battenti e ne sono state avviate 9.207, il dato più basso degli ultimi 10 anni. E’ la fotografia che emerge dal Rapporto 2021 dell’Osservatorio Ristorazione, spin-off dell’agenzia RistoratoreTop.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’analisi sulle conseguenze della pandemia si basa su dati provenienti da associazioni di categoria, istituti di ricerca e dalle banche dati di Movimprese e della web app Plateform. Le città che hanno perso più attività sono Roma (-1.518), Milano (-722) e Torino (-549), ma quella che ha registrato l’incremento maggiore di locali scomparsi rispetto all’anno precedente è Firenze, con un +87%. Il 2020 è anche l’anno che ha visto il 77% dei locali lavorare in delivery e il 27% degli imprenditori del settore avviare una dark kitchen, cioè solo per il delivery, o un brand virtuale per far fronte alle chiusure forzate e che ha aperto le porte ad una capillare innovazione tecnologica nelle modalità sia di preparazione e distribuzione del cibo, sia di scelta e fruizione dello stesso.
Rispetto al delivery, si legge nel Rapporto, il 43% dei ristoratori ha dichiarato di fare consegne direttamente, con propria flotta di rider e sistemi di ordinazione, il 3% di affidarsi unicamente a piattaforme esterne, mentre il 9% di utilizzare entrambe le modalità. Il restante 45% raccoglie chi non ha ancora puntato sul delivery e chi ha deciso di non farvi ricorso. Il 10% degli intervistati ha affermato di voler mantenere il delivery o la dark kitchen anche dopo le riaperture a pieno regime. “Modelli che affiancheranno la ristorazione tradizionale – spiega Lorenzo Ferrari, fondatore dell’Osservatorio – ma senza soppiantarla: l’esperienza vissuta in presenza al ristorante è insostituibile”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: verde sale a 1,588 euro, massimi da oltre un anno
Rialzi anche per il diesel a 1,447 euro al litro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
12:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono ancora i prezzi dei carburanti, spinti dai recenti rialzi delle quotazioni del greggio. Secondo i dati aggiornati del Mise sulla settimana dal 3 al 9 maggio, la verde si è portata in media a 1,588 euro a litro e il diesel a 1,447 euro al litro.
In entrambi i casi si tratta del massimo da oltre un anno, per la benzina da gennaio 2020 e per il gasolio da febbraio dello scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano scende ancora (-2%)
Il Ftse Mib tornato sotto il livello pre-Covid dei 24.800 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
12:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Scende ancora la Borsa di Milano (-2%), in linea con le altre principali Piazze Europee, con il Ftse Mib tornato sotto i 24.800 punti dei livelli pre-Covid, che aveva sfondato proprio alla vigilia. L’indice segna infatti 24.308 punti.
Tra i titoli peggiori Diasorin (-4,5%), con un record negativo che riaggiorna il titolo al punto del marzo 2020, e Amplifon (-4,4%). Pesanti le perdite di Stm (-3,9%) e Cnh (-3,7%). Unico in positivo del listino principale Banco Bpm (+0,2%), piatta Bper (+0,03%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Orlando, in arrivo 2.100 nuovi ispettori
Tavolo con i sindacati. Sulla sicurezza ‘fare fronte comune’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
12:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la sicurezza nei luoghi di lavoro è necessario “fare fronte comune”: così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, al tavolo con i sindacati rimarcando la necessità di rafforzare la prevenzione e i controlli, aumentando gli investimenti e gli organici, con “una ricognizione” su questo fronte anche a livello delle Asl. Orlando ha quindi confermato che è in arrivo l’assunzione di circa 2.100 unità all’Ispettorato del lavoro.
Una prima “risposta di grande impatto”, ha detto.
Al tavolo convocato da Orlando sulla sicurezza nei luoghi di lavoro ha partecipato anche il ministro della Salute, Roberto Speranza; per Cgil, Cisl e Uil hanno preso parte i segretari generali Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri.POLITICA
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in ulteriore calo, Francoforte -2,3%
Pesano informatica e industria. Negativi i future a Wall Street
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
12:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ulteriore calo per le principali Borse europee a fine mattina: la peggiore è Francoforte (-2,3%), seguita da Londra (-2,2%), Parigi (-2%) e Madrid (-1,3%). Su livelli analoghi Milano (-1,9%), con lo spread in lieve discesa sotto 114 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,96%.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde oltre il 2%, sotto il peso di informatica e industria, seguendo il tonfo dei mercati asiatici, dopo il calo del Nasdaq alla vigilia. Sono negativi i future a Wall Street, in attesa dell’apertura dei mercati Usa.   TECNOLOGIA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Mediobanca: salgono utile e ricavi nove mesi
Spinti da commissioni record per 571 milioni. Conferma payout
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
13:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei nove mesi Mediobanca ha registrato ricavi per 1.964 milioni (+3% sullo stesso periodo del passato esercizio) e un utile di 604 milioni (+9%) di cui 193 milioni nel terzo trimestre battendo le stime.
I ricavi sono stati trainati dalle commissioni nette che hanno segnato un livello record a 571 milioni (+17%) sulla spinta del Corporate & investment banking e del Wealth management.

A livello patrimoniale il Cet1 è salito al 16,3% rispetto a 16,2% di dicembre. Piazzetta Cuccia conferma un payout pari al 70% dell’utile se la Bce non estenderà oltre la scadenza di settembre il divieto alle banche di distribuire dividendi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano prosegue in rosso (-1,8%), con le trimestrali
Male industria e tecnologici, tonfo di Diasorin e di Amplifon
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
13:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua in rosso la seconda seduta di settimana a Piazza Affari (-1,8%), in una giornata densa di trimestrali e con i dati Istat che registrano un balzo della produzione di auto a marzo, accanto a un calo imprevisto della produzione industriale in generale nello stesso mese, ma con un balzo sul 2020, e prospettive economiche definite “favorevoli” per i prossimi mesi. Unici titoli in positivo del listino principale Banco Bpm (+0,8%) e Bper (+0,4%), con Unicredit piatta (-0,09%), Intesa a perdere qualcosa (-0,8%), come illimity (-0,3%), Popolare di Sondrio (-0,4%) e Fineco (-2,1%), tutte e tre dopo i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Meglio, ma ancora debole Mediobanca (-0,1%) diffusa la trimestrale. Tonfo di Diasorin (-4,1%) tra i farmaceutici, e di Amplifon (-4%). Male nell’industria Cnh (-3,7%), tra i tecnologici Stm (-3,6%). Tra i titoli che sembrano patire meno la giornata iniziata male dalle Borse asiatiche, tra paura di inflazione e tecnologici buttati giù dal forte calo del Nasdaq alla vigilia, ci sono Tim (-0,8%) e tra i petroliferi Saipem (-0,7%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione, non ha aiutato la trimestrale per Saras (-1,2%), corsa di Borgosesia (+5,5%) e di Tiscali (+2,8%). Continua bene Cir (+1,5%) a 0,51, sul prezzo dell’opa. Male Ferragamo (-3,5%), che prevede i conti nel pomeriggio, non molto diversamente da altri tutoli del lusso come Cucinelli (-2,7%), e anche Moncler (-2,2%) nel listino principale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: spread in lieve salita a 115,7 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,98%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
14:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve salita il differenziale tra Btp e Bund a 115,7, rispetto ai 114 punti della chiusura della vigilia. Nel corso della seduta ha toccato un minimo di 113,7 poco dopo le 10.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,98%, rispetto allo 0,92% della chiusura del giorno precedente. In questa giornata ha toccato un minimo dello 0,93% poco dopo l’apertura.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cartelle, c’è l’ipotesi rinvio per due mesi, a fine giugno
Intesa sui ristori, subito fatturato poi saldo a fine anno. Ok a vertice Palazzo Chigi, meccanismo perequazione in Sostegni bis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
19:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cartelle esattoriali congelate ancora per due mesi: è, secondo quanto si apprende da fonti di maggioranza, una delle ipotesi su cui sta lavorando il governo in vista del varo del decreto Sostegni bis.Si starebbe quindi valutando di tenere ancora ferma la macchina della riscossione non fino a fine maggio, come anticipato da un comunicato del Mef nei giorni scorsi, ma fino alla fine di giugno. Sul punto però non ci sarebbe ancora una decisione definitiva.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo fondo da 500 milioni per garantire l’avvio del prossimo anno scolastico a settembre. E’, secondo quanto si apprende da fonti di maggioranza, una delle misure in arrivo con il nuovo decreto Sostegni bis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nelle bozze del provvedimento circolate nei giorni scorsi la norma compariva ma era in bianco.

Un’indennità ad hoc per le attività chiuse per decreto: è, secondo quanto si apprende da fonti di maggioranza, una delle misure allo studio per il prossimo decreto Sostegni bis. Il tema è stato affrontato nel corso della cabina di regia a Palazzo Chigi e ora si starebbero valutando le modalità per realizzare la misura. Si tratterebbe, viene spiegato, di un’indennità aggiuntiva rispetto ai ristori, dedicata in particolare alle categorie rimaste chiuse anche nel mese di maggio, ad esempio i ristoranti senza spazio per i tavoli all’aperto. Tra le novità in arrivo sarebbe confermato anche il rinvio della plastic tax.
C’è intesa di massima sui nuovi contributi a fondo perduto da inserire nel decreto Sostegni bis. Si sarebbe optato per un mix tra le varie ipotesi sul tavolo con un meccanismo in due tempi: nuovi ristori subito, automatici, sulla base del fatturato, e la possibilità – per le imprese interessate, come chiesto in primis dalla Lega – di ricevere un saldo a fine anno, ricalcolando le perdite sulla base dei dati dei bilanci o delle dichiarazioni dei redditi. In questo modo, viene spiegato, si introduce un meccanismo di “perequazione” rispetto a quanto già ottenuto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A spingere l’idea di affinare il meccanismo dei ristori guardando agli utili nelle scorse settimane era stato in particolare il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, alla luce anche delle interlocuzioni al Mise con le categorie. E una delle questioni da risolvere era proprio quella della tempistica per l’erogazione di questa nuova tranche di ristori che, inevitabilmente, devono aspettare i bilanci (a giugno) o le dichiarazioni dei redditi per le attività in contabilità semplificata (novembre). La soluzione è stata trovata in un mix tra fatturato – la base di calcolo dei ristori erogati finora – e utili: tutti i dettagli si avranno con la scrittura delle norme, in corso in queste ore in vista del Consiglio dei ministri che dovrebbe tenersi tra giovedì e venerdì, ma il nuovo sistema manterrà lo schema attuale di ristori di massimo 150mila euro e per imprese fino a 10milioni di fatturato. Tutte le attività che hanno ricevuto o stanno ricevendo in questi giorni i bonifici dall’Agenzia delle Entrate previsti dal decreto Sostegni 1, riceveranno l’equivalente in automatico. E sempre sulla base del fatturato potranno intanto richiedere – se sarà mantenuta l’impostazione delle prime bozze – un ricalcolo del periodo di riferimento. In più, una volta approvati i bilanci o effettuate le dichiarazioni dei redditi, le imprese interessate potranno poi chiedere un’ulteriore integrazione dell’indennizzo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediolanum: utile trimestre balza a 133,4 milioni
Doris, risultato strepitoso, vicini a 100 miliardi di raccolta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 maggio 2021
14:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediolanum ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile netto in crescita dell’85% a 133,4 milioni. Un balzo dovuto, secondo il gruppo, al “forte miglioramento di tutte le linee di ricavo, al controllo dei costi operativi e ai positivi effetti di mercato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In crescita a 342 milioni le commissioni da raccolta netta che, indica Mediolanum, raggiungono un “nuovo record storico per i ricavi da core business”.
Secondo l’amministratore delegato di Mediolanum Massimo Doris si è chiuso un “trimestre strepitoso” raggiunto “al di là dei positivi effetti di mercato” che “si inserisce in un percorso di crescita continua di una azienda in piena salute”. “Siamo ormai prossimi al rilevante traguardo dei 100 miliardi di masse in gestione – aggiunge – e la nostra capacità patrimoniale si mantiene stabilmente oltre il 20%, nonostante l’importante monte dividendi che siamo pronti a distribuire”.
Il margine da interessi è salito del 14% a 64,8 milioni, il margine operativo del 26% a 125,3 milioni, mentre il totale delle masse gestite e amministrate ha raggiunto quota 97,72 miliardi milioni, con un incremento del 5% rispetto allo scorso 31 dicembre e del 25% rispetto al primo trimestre del 2020. Gli impieghi alla clientela retail sono saliti del 4% rispetto a fine 2020 e del 18% rispetto al primo trimestre a 12,58 miliardi, con un’incidenza dei crediti deteriorati netti sul totale dei crediti allo 0,63%. Il coefficiente patrimoniale Cet 1 Ratio, salito al 21,8% nel settembre del 2020, si è attestato al 20,7%, includendo l’impatto positivo della rivalutazione della partecipazione in Cedacri e senza capitalizzare l’utile del trimestre.
.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediobanca: Nagel, integrazione con Unicredit ha poco senso
Dal punto di vista industriale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“In finanza tutte le fantasie sono lecite. Dal punto di vista industriale penso sia una combinazione che serva poco a entrambi”.
Così l’ad di Mediobanca Alberto Nagel ha risposto su una possibile acquisizione dell’istituto da parte di Unicredit, scenario suggerito nei report di qualche banca d’investimento.
“Penso che una combinazione tra una banca d’affari specializzata come siamo noi e una banca universale come Unicredit sia poco sensata e dia poco sia all’uno che all’altro”, ha spiegato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre in calo, Dj -0,87%, Nasdaq -1,87%
Indice SP500 -1,19%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 maggio 2021
15:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre in calo col Dow Jones che perde lo 0,87%, il Nasdaq l’1,87%% e l’indice S&P500 l’1,19%. A pesare soprattutto l’andamento negativo dei titoli tecnologici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sotto le vendite dopo Wall street, Milano -2%
Solide Unicredit, Banco Bpm e Bper. Piatta Mediobanca dopo conti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
15:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati azionari del Vecchio continente confermano lo scivolone dopo l’avvio di Wall street e anzi peggiorano ancora di qualche frazione di punto il loro andamento: la Borsa più debole è quella di Amsterdam che ha toccato un calo del 3% per poi portarsi su una perdita poco inferiore, seguita da Londra in ribasso del 2,7%, Francoforte del 2,3%, Parigi del 2,2%. Provano a contenere i cali Madrid e Milano, che si muovono attorno a una perdita di due punti percentuali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo i recenti record dei listini statunitensi, gli operatori appaiono spaventati dalle vendite sui titoli tecnologici e soprattutto dai timori di una ripresa dell’inflazione, a partire dalla Cina, che potrebbe spingere le banche centrali a una politica monetaria più severa.
In Piazza Affari in particolare viaggiano su ribassi superiori ai quattro punti percentuali Diasorin, Amplifon, Cnh e Stm.
Molto deboli anche Exor (-3,3%) e Stellantis, che cede il 3,2%, con Leonardo in calo di circa tre punti. Nonostante la tensione al rialzo sui rendimenti dei titoli di Stato di tutti i Paesi europei, tengono i tre titoli bancari che ieri avevano corso: Unicredit viaggia attorno alla parità, mentre Bper e Banco Bpm salgono di circa mezzo punto percentuale. In calo dell’1,8% Monte dei Paschi, piatta Mediobanca (-0,2%), quindi molto più solida del listino generale, dopo la trimestrale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria:ricerca,ricavi manifatturiero a 1000 miliardi nel 2022
Intesa Sanpaolo e Prometeia, nel 2020 con il covid calo del 9,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
17:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il 2021 si è aperto con prospettive di rafforzamento dei livelli di attività del manifatturiero italiano. Il rimbalzo atteso nel biennio 2021-2022 (+8.4 nel 2021 e +5.3 nel 2022, a prezzi costanti) e la spinta dei prezzi porteranno il fatturato manifatturiero a superare la soglia dei 1000 miliardi di euro; nel periodo 2023-25, i ritmi di crescita, pur rallentando, si manterranno sostenuti (+2.6% in media d’anno, a prezzi costanti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto emerge dall’analisi dei settori industriali realizzata da Prometeia e dalla direzione Studi e ricerche Intesa Sanpaolo.
Il lockdown di marzo-aprile dell’anno scorso ha lasciato un’eredità pesante, con una perdita di fatturato manifatturiero nell’intero 2020 pari a 90 miliardi di euro circa, per un calo tendenziale del 9,3% a prezzi costanti, ma inferiore alle attese. A partire da maggio 2020, al termine della prima fase dell’emergenza sanitaria, l’industria italiana ha registrato un significativo rimbalzo. La recrudescenza dell’ondata pandemica nei mesi autunnali ha sottoposto il manifatturiero a nuove pressioni ma senza intaccare il sentiero di recupero. Spinte di ripresa sono giunte sia dal mercato interno sia dai mercati internazionali, dove le esportazioni italiane (-8.8% a prezzi costanti nel 2020) hanno registrato una migliore capacità di tenuta nel confronto con Germania (-9.1%) e Francia (-16%).
L’economia mondiale ha “svoltato. Ci sono una serie di indicatori che stanno andando in positivo. La ripresa globale c’è ed è più rapida delle attese, con un recupero pre-covid prima del previsto”, afferma Gregorio De Felice, responsabile studi e ricerche Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mcc: utile netto 2020 sale a 51,3 milioni, crediti a 2,1 mld
Aumentano rettifiche su crediti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
16:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediocredito Centrale (che controlla Banca Popolare di Bari e Cr Orvieto) chiude il 2020 con un utile netto pari a 51,3 milioni di euro. Lo si legge in una nota secondo cui il l’istituto controllato dal Mef tramite Invitalia ha deciso di destinare gli utili a riserva legale per 2,567 milioni di euro ed a riserva straordinaria per 48,777 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In particolare i crediti alla clientela sono saliti a 2,109 miliardi contro 1,560 miliardi al 31 dicembre 2019 di cui il 54% con “finalità prevalente al Mezzogiorno”. Gli indici patrimoniali hanno visto il Cet 1, Tier 1, Total Capital ratio pari a 21,03% (20,36% al 31 dicembre 2019).
Il Margine di interesse è stato pari a 24,6 milioni (25,0 milioni al 31 dicembre 2019). Le Commissioni nette pari a 121,3 milioni (54,7 milioni al 31 dicembre 2019); La banca spiega anche di aver incrementato le “rettifiche per rischio di credito (+72%), con particolare riferimento alla componente collettiva sui crediti in bonis, a mitigazione del rischio rispetto al contesto attuale e prospettico derivante dalla diffusione della pandemia”. “Su base netta, l’incidenza del portafoglio deteriorato si è ulteriormente ridotta, passando dal 3,7% all’1,7%, e il tasso di copertura è salito al 65% (a fine 2019 era al 60%)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: Colombani (First), sì a proroga moratorie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
17:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per uscire dalla crisi servono politiche creditizie anticicliche. E’ giusto, quindi, chiedere di prorogare le moratorie sui crediti e l’erogazione di prestiti garantiti dallo Stato come hanno fatto l’Abi e le associazioni di rappresentanza delle imprese”.
A dichiararlo è il segretario generale di First Cisl Riccardo Colombani.
“Va notato che le maggiori banche italiane, come dimostra il nostro studio sulle trimestrali appena archiviate, sono nelle condizioni migliori per erogare credito. Hanno capitale ben al di sopra della soglia minima richiesta dall’autorità di vigilanza e la qualità degli attivi, testimoniata da un Npl ratio netto al 2,5%, è molto buona. Sarebbe invece dannosa – conclude Colombani – una nuova tornata di fusioni, che avrebbe l’effetto di ridurre l’occupazione e la presenza sui territori.
Al contrario per essere vicine alle imprese ed alle famiglie le banche hanno bisogno di più personale e maggiore vicinanza alla clientela: non è certo con il lending online che si può pensare di rimettere in moto l’economia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Tavares invia Codice Condotta, sempre integrità
Dobbiamo mantenere comportamenti esemplari, segnalate violazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 maggio 2021
17:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un Codice di Condotta che “stabilisce i principi su cui si fondano i nostri comportamenti quotidiani improntati sull’etica e descrive il modo con cui tuteliamo la nostra forza lavoro, gestiamo le nostre attività di business, i rapporti con l’esterno, le nostre risorse e le informazioni”. Lo ha inviato il ceo di Stellantis, Carlos Tavares, ai dipendenti del gruppo nato dalla fusione tra Fca e Psa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel momento in cui iniziamo il nostro viaggio come nuova Azienda – spiega Tavares – voglio sottolineare l’importanza di due parole fondamentali: diversità e integrità. Sono questi i fattori che porteranno il nostro Gruppo ai vertici in termini di rispettabilità e di risultati”. Tavares sottolinea che “l’integrità sta alla base della competitività e rappresenta il fondamento della nostra crescita sostenibile” e che tutti devono “conoscere le regole e seguire sempre il Codice. La compliance non è una opzione, è un imperativo. Qualunque cosa facciamo, noi la facciamo sempre con integrità”. “Se siete testimoni di comportamenti che potrebbero rivelarsi violazioni del Codice – afferma – è vostra responsabilità segnalarli per supportare i più elevati standard di integrità ed etica. Non abbiate timore: segnalare simili controversie è totalmente sicuro. L’Azienda vi proteggerà sempre da qualsiasi tipo di ritorsione se fate una segnalazione in buona fede. Dobbiamo mantenere per Stellantis un comportamento esemplare perché tutti noi, a livello individuale e collettivo, siamo i difensori della reputazione della nostra Azienda e della sua capacità di operare per essere sostenibile.
Sono certo che ciascuno di voi farà proprio l’impegno di agire con onestà e rispettare il Codice ogni giorno”.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano chiude in forte calo, -1,64%
Indice Ftse Mib a quota 24.396 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 maggio 2021
17:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in forte calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,64% a 24.396 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa pesante in chiusura, Parigi -1,86%, Londra -2,47%
Giù anche Francoforte (-1,82%) e Madrid (-1,72%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
18:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le borse europee hanno bruciano in un solo giorno 233,23 miliardi di euro. E’ la stima basata sul calo medio del 2% circa degli indici di Borsa del Vecchio continente nella seduta odierna.
Chiusura in forte calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,64% a 24.396 punti.
Chiusura pesante per le principali borse europee. Parigi ha ceduto l’1,86% a 6.267 punti, Londra il 2,47% a 6.947 punti, Francoforte l’1,82% a 15.119 punti e Madrid l’1,72% a 8.987 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude pesante (-1,64%), giù Amplifon Cnh ed Stm
Spread scende a 114,7 punti, tengono Banco Bpm, Bper e Unicredit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
18:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura pesante per Piazza Affari (Ftse Mib -1,64% a 24.396 punti), che ha fatto comunque meglio delle altre borse europee, tranne Zurigo, in una giornata difficile, dopo l’aumento dell’inflazione in Cina. Il timore che possa portare a una imminente stretta monetaria da parte delle Banche Centrali ha fatto scattare l’allarme un po’ ovunque, Piazza Affari compresa, nonostante il calo dello spread tra Btp e Bund tedeschi a 114,7 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Particolarmente vivaci gli scambi, per 3,37 miliardi di euro di controvalore circa.
Sotto pressione l’intero paniere, salvo poche eccezioni, con Amplifon (-4,12%) Chn (-3,96%) ed Stm (-3,37%), in linea con le rivali in Europa e nel resto del mondo dopo lo scivolone dell’indice dei semiconduttori di Filadelfia (-4,7%) nella vigilia. Sotto pressione anche Diasorin (-3,08%) che ha azzerato gli ultimi due rialzi in Borsa. Non è andata meglio a Stellantis (-2,9%), in linea con i rivali europei sulla scia del crollo di Renault (-6,44% a Parigi) dopo la trimestrale dell’alleato giapponese Nissan. Sotto pressione anche Exor (-2,75%), Enel (-2,54%), Tenaris (-2,37%), Moncler (-2,32%) e Leonardo (-2,3%).
Pochi i rialzi, limitati a banco Bpm (+0,99%), Bper (+0,9%R) e Unicredit (+0,57%), indicati come protagonisti dei possibili aggregazioni. Deboli invece Mps (-1,43%) , Bps (-0,73%) e Intesa (-0,38%). Poco mosse Tim (+0,09%) e Mediobanca (+0,21%), fresca di trimestrale insieme a Mediolanum (-0,4%) e Fineco (-1,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 65,41 dollari
Quotazione avanza dello 0,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 maggio 2021
21:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per il petrolio a New York scambiato a 65,41 dollari al barile (+0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi: utile trimestre scende a 49 milioni, traffico -10%
Investimenti sono stati pari a 165 mln, in aumento di 60 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2021
21:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre dell’anno il gruppo Autostrade per l’Italia ha registrato un utile di 49 milioni, in calo di 19 milioni rispetto al primo trimestre del 2020.
Gli investimenti operativi sono stati pari a 165 milioni, in aumento di 60 milioni rispetto al primo trimestre 2020 “in relazione anche al piano di ammodernamento della rete”, scrive la società, che evidenzia un traffico sulla rete del gruppo in contrazione del 10,6% rispetto al primo trimestre 2020 (-29,1% rispetto al medesimo periodo del 2019).
Il volume delle manutenzioni è stato di 237 milioni “in linea con il piano industriale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,47%)
Nikkei tenta recupero dopo timori inflazione in Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
12 maggio 2021
02:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo tenta un recupero a inizio contrattazioni, dopo aver fatto segnare la maggiore flessione da fine febbraio nella seduta di ieri, al pari degli indici azionari Usa, a causa dei timori di un aumento dell’inflazione. L’indice di riferimento Nikkei avanza dello 0,47% a quota 28,742.70, con un guadagno di 134 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si rafforza sul dollaro a 108,70 e sull’euro poco sopra a 132.

Economia tutte le notizie Tutto il mondo economico-finanziario è qui! SEMPRE AGGIORNATO! CONSULTALO!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:24 DI VENERDÌ 07 MAGGIO 2021

ALLE 05:12 DI LUNEDÌ 10 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bper, utile trimestre sale a 400 milioni, effetto rete Ubi
Montani, siamo terza banca in Italia, ora sviluppo commerciale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
18:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bper ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile netto di circa 400 milioni di euro, a fronte di un sostanziale pareggio nello stesso periodo del 2020.
Il risultato è stato influenzato da una serie di componenti straordinarie, tra cui 781,5 milioni di badwill, legate all’acquisizione degli sportelli di Ubi Banca.
Al netto delle voci non ricorrenti, si legge in una nota, l’utile al lordo delle imposte si è attestato a 105,5 milioni.
Il completamento dell’acquisizione degli sportelli di Ubi “porta Bper ad essere il terzo gruppo bancario italiano per raccolta totale” e “ci permetterà, in un contesto di graduale rimozione delle restrizioni, di focalizzare le nostre energie sullo sviluppo commerciale, al fine di incrementare i servizi alla clientela, e, allo stesso tempo, di rendere più efficiente la nostra struttura, mantenendo una forte tensione sul continuo processo di miglioramento della qualità dell’attivo”, ha dichiarato l’ad Pier Luigi Montani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Milano (+0,4%), torna risiko banche, su Unipol
Bene farmaceutici e Stm. Pesante Tenaris, vola Cucinelli

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
18:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Finale di settimana in rialzo per Piazza Affari (+0,4%), con l’Italia ad attendere in serata il rating da Moody’s. L’indice è stato sostenuto soprattutto dalle assicurazioni, con Unipol (+3,3%) che la settimana prossima avrà la trimestrale e Generali (+0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bene tra i semiconduttori Stm (+2,7%) e in forma le utility, in particolare A2a (+2%). Non è stata invece la giornata delle banche, con sofferenti soprattutto Bper (-0,4%), con la trimestrale diffusa a mercati chiusi, e Banco Bpm (-0,04%), mentre ha guadagnato qualcosa Intesa (+0,1%). Eccezioni, con le prospettive del riaprirsi del risiko, Unicredit (+0,6%) e più di tutte Mps (+2,5%), entrambe nel giorno successivo ai conti. Lo spread ha chiuso in rialzo a 118 punti, col rendimento del decennale italiano allo 0,96%.
Bene i farmaceutici, da Diasorin (+1,6%) a Recordati (+1,1%).
Auto senza grandi sbalzi, con Stellantis (+0,1%) in debole positivo e Ferrari (-0,2%) che ha perso qualcosa. In rosso Tim (-0,6%).
Giornata no per Tenaris (-1,5%), male Inwit (-1,2%) e Campari (-1,1%). Nell’industria male Leonardo (-1%) il giorno dopo i conti, mentre ha guadagnato Interpump. In crisi il titolo dell’As Roma (-2,7%), persa l’euforia della notizia dell’arrivo di Josè Mourinho ad allenare. Fuori dal Ftse Mib forte nel lusso Cucinelli (+4,3%) e più indietro Ferragamo (+1,1%), con i conti in vista la settimana prossima, mentre nel listino principale ha patito Moncler (-0,3%). Per la nuova entrata di settimana tra i titoli a minore capitalizzazione, Seco (+2,7%), la chiusura è a 3,8 euro, sopra ai 3,7 euro dell’Ipo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Stretto: gruppo di lavoro Mims dà ok, dubbi su tunnel
Preferibile soluzione a più campate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
19:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo di lavoro del Mims sul Ponte sullo Stretto da il suo ok all’ipotesi di un ponte (meglio a più campate) mentre ritiene meno praticabile l’idea del tunnel. Si “ritiene che sussistano profonde motivazioni per realizzare un sistema di attraversamento stabile dello Stretto di Messina”, si legge nelle conclusioni del lungo documento depositato.
Più in dettaglio “il sistema con ponte a più campate consentirebbe di localizzare il collegamento in posizione più prossima ai centri abitati di Messina e Reggio Calabria, con conseguente minore estensione dei raccordi multimodali, un minore impatto visivo”.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Recovery: 300 assunzioni al Mef per monitoraggio progetti
La relativa spesa è a carico del bilancio dello Stato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
20:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trecento assunzioni a tempo indeterminato al Mef e che dovranno lavorare all’attuazione, al monitoraggio e al controllo dei progetti del Recovery plan. E’ quanto si legge nelle schede progetto del Pnrr.
La relativa spesa è a carico del bilancio dello Stato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tegola su Biden, il boom del lavoro resta un miraggio
Ad aprile era atteso un milione di posti, sono solo 266 mila
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 maggio 2021
20:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chi si aspettava un boom dei posti di lavoro creati in America grazie alla campagna di vaccinazione di massa e alla riapertura delle attività economiche si è dovuto clamorosamente ricredere. Quelli di aprile sono dati shock, con sole 266 mila nuove assunzioni e una disoccupazione risalita al 6,1%, aumentata per la prima volta dall’aprile 2020: altro che il milione di occupati sbandierato alla vigilia dagli analisti, un fallimento quasi senza precedenti delle previsioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un miraggio dunque per ora svanito, lasciando attoniti tutti i commentatori. E una tegola per Joe Biden, che sperava di cominciare a raccogliere i frutti di una lotta alla pandemia che a molti negli Usa sembra ormai entrata nella fase finale. Anche se il presidente americano non drammatizza e difende il suo operato: “C’è ancora molta strada da fare, stiamo venendo fuori da un collasso dell’economia, ma la ripresa è più veloce delle attese”, ha assicurato parlando al Paese in diretta tv. Wall Street per ora sembra pensarla così, viaggiando a livelli record nonostante l’enorme delusione. Accentuata dal fatto che sono stati rivisti al ribasso anche i dati di marzo e febbraio, che in seconda lettura hanno fatto registrare rispettivamente 770 mila e 536 mila nuove assunzioni, molte meno di quanto annunciato a suo tempo.

Conti alla mano, mancano ancora all’appello circa 8,2 milioni di posti andati in fumo a causa della pandemia e, con questo ritmo, per la gran parte degli osservatori sarà difficile recuperare prima del novembre del 2023, mandando in soffitta le speranze di una ripresa sprint. Uno scenario che spinge Biden a premere ancora di più l’acceleratore non solo sulle vaccinazioni, ma anche sul suo American Rescue Plan, quel piano di salvataggio da circa 4 mila miliardi di dollari per ricostruire l’America e ridisegnare un’economia e una società che creino milioni di posti di lavoro, puntando soprattutto sulle infrastrutture e sulla rivoluzione ambientale. Una sfida tutta in salita però.   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Ny chiude con record, Dj +0,66%, S & P 500 +0,73%
Nasdaq +0,88%. L’euro guadagna lo 0,85% sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 maggio 2021
22:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street chiude con un nuovo record, nonostante il deludente rapporto di aprile sull’occupazione: il Dow Jones cresce dello 0,66% a 34.776,44 punti, lo S&P 500 dello 0,73% a 4.232,43 punti. Positivo anche il Nasdaq: + 0,88% a 13.752,24 punti.
L’euro è scambiato a 1,2166 dollari dopo la chiusura di Wall Street. La moneta unica guadagna lo 0,85% verso il biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Domori (R.Illy) cambia strategia e contiene Covid (-306mila)
Macchione, food ha tenuto, moderato ottimismo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
08 maggio 2021
13:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Domori, ‘capofila’ del Polo del Gusto (food) presieduto da Riccardo Illy cambia strategia e contiene i danni causati dal Covid: punta su grande distribuzione, e-commerce e mercati esteri e compensa il crollo del canale HORECA. L’Assemblea dei soci ha approvato il 28 aprile il Bilancio 2020 che chiude con una lieve perdita di 306 mila euro (+22 mila euro), Ebitda a 336 mila euro (+ 667 mila) e con un miglioramento della Posizione finanziaria netta che si riduce di quasi 2,3 milioni di euro (è oggi a – 8,1 milioni da -10,388).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ un segnale importante per il mercato, visto anche il minibond da 5mln emesso alla fine dello scorso anno.
‘Tiene’ anche l’intero Polo del Gusto e soprattutto il primo trimestre 2021 si è chiuso con tutte le aziende a budget, risultato che risveglia un moderato ottimismo nel gruppo triestino. Il Polo del Gusto ha registrato nel 2020 un volume di vendite di 18,6 milioni euro (-4,85%).
“Assolutamente tiene. E’ un settore importante quello del food e il posizionamento dei nostri brand ha permesso al Polo del Gusto di tenere in un anno così complicato”. E’ il commento di Andrea Macchione, a.d. di Domori e del Polo del Gusto presieduto da Riccardo Illy, sull’andamento del gruppo all’indomani dell’approvazione del bilancio 2020, chiuso con una leggera perdita ma un miglioramento della Posizione finanziaria.
Inoltre, “il primo trimestre 2021 si è chiuso molto bene per il Polo del Gusto, con tutte le aziende a budget. Domori chiude assolutamente a budget, come Prestat, dunque siamo moderatamente ottimisti. Non abbiamo certezza dell’andamento delle aperture dei prossimi mesi, sarebbe devastante un eventuale nuovo stop-n-go, ma questo primo trimestre ci fa essere moderatamente ottimisti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cala occupazione donne, 4 regioni Italia tra le 5 peggiori Ue
Eurostat, nel 2020 Campania e Sicilia sotto il 30%, come Ankara
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2021
15:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia resta la Cenerentola d’Europa per l’occupazione femminile: quattro regioni del Sud risultano nel 2020 tra le cinque peggiori nell’Unione europea a 27 alle spalle solo della Mayotte, regione d’oltremare francese. Nell’anno della pandemia il tasso di occupazione femminile è stato in media in Europa del 62,4% per le donne tra i 15 e 64 anni ma il tasso in tre regioni italiane si è attestato sotto il 30% con la Campania in calo al 28,7%, la Calabria al 29% e la Sicilia al 29,3%.
La Puglia scende al 32,8% mentre la Mayotte si ferma al 23,9%. L’Italia è scesa nell’occupazione femminile di 1,1 punti dal 50,1% al 49% (-0,6 punti in Ue). Una situazione simile per l’occupazione femminile della Campania si trova nella regione di Ankara, in Turchia con il 28,7% delle donne tra i 15 e i 64 anni occupate mentre in Germania la media complessiva è del 73,1% ma ci sono regioni che superano il 78%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eni, stoccare CO2 sotto il mare,a Ravenna 500 mln tonnellate
In giacimenti offshore esauriti. Ambientalisti contrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2021
15:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I giacimenti di gas esauriti dell’Adriatico potrebbero stoccare 500 milioni di tonnellate di anidride carbonica. Il loro uso principale potrebbe essere assorbire la CO2 prodotta dalle industrie italiane, per evitare che finisca in atmosfera e aumenti il riscaldamento globale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spiegano fonti dell’Eni, che vuole avviare questa attività nei suoi giacimenti offshore al largo di Ravenna.
L’Eni sta già realizzando un impianto di CCS (Carbon Capture and Storage) in giacimenti esauriti al largo di Liverpool. La CO2 verrà catturata dalle industrie locali (acciaierie, cementifici, raffinerie, fertilizzanti, cartiere), trasportata con condotte alle piattaforme offshore e lì iniettata sottoterra.
Al largo di Ravenna l’Eni vuole fare la stessa cosa. La CO2 sarebbe portata con condotte a 2 o 3 piattaforme sopra giacimenti esauriti, compressa fino a renderla liquida e iniettata a 3-4.000 metri di profondità. L’Eni ritiene che non ci siano rischi di fuoriuscite di gas (che peraltro è inerte, non è pericoloso e provoca solo effetto serra): i giacimenti hanno contenuto metano per milioni di anni, sono protetti da strati di materiali impermeabili e in 60 anni di sfruttamento non ci sono mai stati problemi sismici.
L’investimento sarebbe dell’ordine di 1 miliardo di euro, e secondo Eni avrebbe grosse ricadute occupazionali. L’impianto di CCS potrebbe servire le industrie della Pianura Padana, che emettono 40 milioni di tonnellate di anidride carbonica all’anno (su 70-80 complessive in Italia). Queste imprese devono sostenere costi sempre crescenti per la CO2 che producono, a causa del sistema europeo ETS che tassa le emissioni: avrebbero convenienza a decarbonizzare con la CCS.
Il progetto Eni a Ravenna ha suscitato una forte opposizione fra gli ambientalisti, che lo ritengono un modo per continuare a usare i combustibili fossili, e in più pericoloso per il rischio di perdite. Il 12 maggio nella città romagnola è prevista una manifestazione di Fridays For Future contro la CCS, in concomitanza con il Cda di Eni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Stretto: Musumeci, ora parola a Draghi
Governatore Sicilia, serve atto responsabilità di tutti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
08 maggio 2021
19:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Adesso dopo il parere tecnico serve un atto di responsabilità da parte di tutti, a cominciare dal premier Draghi. C’è già un progetto esecutivo, perché continuare a perdere tempo, mi sentirei legittimato a pensare che si voglia trovare il pretesto per bloccare tutto di nuovo”.

Così il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, commenta il via libera del Comitato tecnico del Mit al Ponte sullo Stretto. “Dal governo centrale ci aspettiamo una parola definitiva – aggiunge – L’opera consentirà al Mezzogiorno di diventare la piattaforma del Mediterraneo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bit Digital, al via edizione di rilancio per il turismo
Breton, operativo entro fine giugno il Digital Green Certificate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
RHO
09 maggio 2021
15:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo ha perso nel 2020 un miliardo di viaggiatori e ha visto andare in fumo più di 120 milioni di posti di lavoro. E’ quindi tanta la voglia di ripartire che si respira alla Borsa Internazionale del turismo, inaugurata oggi con un convegno che ha visto la partecipazione del ministro del Turismo Garavaglia e del commissario europeo per il Mercato interno Thierry Breton.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le cifre del disastro 2020 (-59,2% di flussi internazionali, -44,1% di turismo domestico) gli esperti indicano un orizzonte di ottimismo, confortati dall’andamento delle vaccinazioni e dalle misure di sicurezza che saranno intraprese a cominciare dal passaporto vaccinale, imminente per l’Europa e che l’Italia anticiperà alla metà di maggio.
Breton ha parlato del Digital Green Certificate, che concede l’ingresso a tutti coloro che abbiano ricevuto un vaccino approvato dalla Ue, siano risultati negativi a un test o siano guariti dal Covid, e che è volto a facilitare i viaggi all’estero. “Sono fiducioso – ha detto – che questo sarà pienamente operativo entro la fine di giugno”. “Il governo deve mettere gli operatori del turismo nelle condizioni di fare bene, con le date certe e i protocolli chiari – ha sottolineato il ministro Garavaglia -. Per questo anticiperemo alla metà di maggio il lasciapassare europeo. Chi è più veloce ha la ripartenza più forte”.
“Oggi è una grande data, si ricomincia a sognare – ha spiegato l’amministratore delegato di Fiera Milano, Luca Palermo – non potevamo non esserci come Bit per continuare a sostenere il turismo”.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: a Tokyo apertura invariata (+0,02%)
Timori dopo prolungamento stato emergenza Giappone
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
10 maggio 2021
02:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana piatta, appesantita dai dati che arrivano dal mercato del lavoro Usa, con una crescita degli occupati inferiore alla previsioni, e il prolungamento dello stato di emergenza in Giappone a seguito dell’aumento dei contagi di coronavirus.
In apertura l’indice di riferimento Nikkei si assesta a quota 29,362.93 (+0,02%).
Sul mercato dei cambi lo yen si rivaluta sul dollaro a 108,50, mentre è poco variato sull’euro a 132,10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Hong Kong positiva, apre a +0,58%
L’indice Hang Seng a 28.776,99 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 maggio 2021
04:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre la seduta positiva: l’indice Hang Seng sale dello 0,58%, attestandosi a 28.776,99 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a +0,14%, Shenzhen a + 0,09%
Le Piazze cinesi aprono la seduta in leggero rialzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 maggio 2021
04:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi aprono la seduta in leggero rialzo: l’indice Composite di Shanghai sale dello 0,14%, a 3.423,59 punti, mentre quello di Shenzhen guadagna lo 0,09%, attestandosi a quota 2.241,64.

Economia tutte le notizie Sempre accuratamente dettagliate approfondite aggiornate ed affidabili!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 61 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:34 DI MERCOLEDÌ 05 MAGGIO 2021

ALLE 18:24 DI VENERDÌ 07 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Snam firma contratto con Covivio per nuova sede a Milano
Dal 2024 edificio affiancherà presenza a San Donato Milanese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 maggio 2021
12:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam ha firmato con Covivio un contratto di compravendita per l’acquisto di un edificio di futura realizzazione a Milano che, a partire dal primo trimestre del 2024, diventerà la sede centrale della società, affiancando lo storico presidio di San Donato Milanese. Il nuovo edificio, che sarà realizzato da Covivio all’interno del distretto “Symbiosis” secondo i criteri di sostenibilità dell’iniziativa europea Sharing Cities, è stato progettato mettendo al centro le persone e le modalità di lavoro del futuro e sarà integrato con la città e con il verde, contribuendo alla rigenerazione urbana dell’area a Sud di Porta Romana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo immobile sorgerà tra via Condino e via Vezza d’Oglio nell’ambito del distretto Symbiosis, in cui hanno già trovato altre sede aziende. Sviluppato da Covivio, Symbiosis è un progetto di rigenerazione urbana innovativo e sostenibile a emissioni locali zero e con energia prodotta principalmente da fonti rinnovabili. Progettato da Piuarch – studio milanese da sempre attento ai valori di qualità ambientale e della sostenibilità energetica, sociale e paesaggistica – l’edificio avrà una superficie di circa 19.000 metri quadrati, e sarà composto da tre volumi sovrapposti suddivisi in 14 piani.
La scelta di realizzare un nuovo headquarter si prefigge due obiettivi: da un lato, ottimizzare la presenza immobiliare di Snam sul territorio, cresciuta nel tempo insieme allo sviluppo dell’azienda e oggi distribuita in cinque sedi differenti tra San Donato Milanese e Milano che ospitano circa 1.000 persone; dall’altro, creare uno spazio moderno, sempre più coerente con il nuovo modo di lavorare, più flessibile e aperto alla socialità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo, future Usa positivi, bene le banche
Forti materiali e semiconduttori, in rialzo i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
13:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano in rialzo e con i future Usa positivi le principali Borse europee, in una giornata in cui i prezzi delle produzione industriale della zona euro a marzo risultano in aumento e con il Pmi in rialzo ad aprile, con gli indici dei singoli Paesi che per i servizi sono in calo in Italia, Francia e Germania, ma non in Spagna. Dagli Usa attesi gli indici Pmi e le scorte settimanali di greggio secondo l’Eia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’attenzione resta intanto sull’evoluzione della pandemia da Covid 19, con la paura per i numeri dei morti in India, dove la banca centrale ha stanziato 6,7 miliardi di dollari per vaccini e sanità, e l’attesa per l’allentamento delle restrizioni in molti Paesi, con l’avanzare delle vaccinazioni. Tranquillo l’oro (-0,3%) a 1.77 dollari l’oncia, mentre sono in rialzo alluminio e soprattutto rame, quest’ultimo a livelli record. In Europa la Piazza migliore è Francoforte (+1,3%), seguita da Milano e Londra (+1,2% entrambe), Madrid (+1%) e Parigi (+0,8%). In lieve rialzo lo spread verso i 11 punti base.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna l’1,3%, sostenuto da materiali, informatica e energia. Tra i semiconduttori balzi di Ams (+5,7%) e Asml (+3,7%). Bene i petroliferi, dove spiccano Aker (+3,1%9 e Lundin (+2,5%), col greggio sempre in rialzo (wti +1,1%) a 66,4 dollari al barile.
Positiva la quasi totalità delle banche, a cominciare da Kbc e Bank of Ireland (+2,7% entrambe) e Bnp Paribas (+2,4%), con eccezioni come Virgin Money (-4,9%) e Commerzbank (-1,4%).
Guadagni per le auto, a parte Daimler (-1,9%), con in testa Stellantis (+2,8%) nel giorno dei conti. Tra i farmaceutici soffrono in pochi, come Sanofi (-3,1%), mentre salgono gli altri, da Merck (+2,4%) a Novo Nordisk.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: nel primo trimestre utile sale a 1,52 miliardi
Nel 2021 dividendo a acconto. Messina, ai vertici in Ue
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
13:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo chiude il primo trimestre dell’anno con un utile netto a 1,52 miliardi di euro, rispetto a 1,15 miliardi dello stesso periodo del 2020. I risultati confermano la capacità di Intesa Sanpaolo di “affrontare efficacemente la complessità del contesto conseguente all’epidemia da Covid-19 e sono pienamente in linea con l’obiettivo di un utile netto per l’anno ampiamente superiore a 3,5 miliardi di euro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La banca prevede, oltre ai 694 milioni di dividendi cash per il 2020 da distribuire a maggio 2021, subordinatamente alle indicazioni che verranno fornite dalla Bce, a valere sui risultati del 2020, una distribuzione del dividendo cash da riserve, possibilmente entro la fine del 2021, che porti al pagamento di un ammontare complessivo corrispondente a un payout ratio pari al 75% dei 3.505 milioni di euro di utile netto rettificato. Previsto anche, a valere sui risultati del 2021, il pagamento di un ammontare di dividendi cash corrispondente a un payout ratio pari al 70% dell’utile netto, da distribuire in parte come acconto nell’anno in corso (1.061 milioni di euro già maturati nel primo trimestre 2021).
“Il ruolo di forte spinta alla ripresa della crescita che Intesa Sanpaolo potrà giocare si basa sui livelli di efficienza, redditività e solidità, che ci collocano ai vertici di settore in Europa”, afferma il ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a New York a 66,53 dollari
Quotazione aumenta dell’1,28%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 maggio 2021
15:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in rialzo a New York, con il greggio scambiato a 66,53 dollari al barile (+1,28%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre in rialzo, Dj +0,07%, Nasdaq +0,85%
S +0,45%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 maggio 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Wall Street col Dow Jones che guadagna lo 0,07%, il Nasdaq lo 0,85% e l’indice S&P500 lo 0,45%.   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Clima:arriva nuovo Piano per resilienza della rete elettrica
Presentato da Terna, Arera e Rse. Obiettivo aumentare sicurezza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
15:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva la nuova metodologia per il Piano di resilienza della rete elettrica nazionale. E’ stata presentata oggi – nel corso di un convegno on-line – da Arera (l’Autorità di regolazione per l’energia, l’acqua, e i rifiuti), Terna (la società che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale), e Rse (la società per lo sviluppo di attività di ricerca nel settore energetico) per incrementare l’affidabilità e la sostenibilità della rete di trasmissione nazionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rientra nell’ambito delle azioni di lotta ai cambiamenti climatici per studiare – per esempio di fronte alla triplicazione di eventi meteo estremi negli ultimi 40 anni a livello globale – soluzioni e interventi innovativi per migliorare la sicurezza delle infrastrutture energetiche strategiche del nostro Paese.
L’obiettivo è incrementare la sicurezza, l’affidabilità e la sostenibilità delle infrastrutture energetiche strategiche per il Paese, esposte frequentemente a fenomeni climatici estremi sempre più intensi ed estesi. Tre le linee guida dello studio che individua una serie di interventi specifici per minimizzare il rischio di interruzione del servizio elettrico. Sono prese in considerazione “la frequenza e l’estensione degli eventi climatici estremi, il loro impatto sulle infrastrutture di rete e un’analisi della tipologia di asset interessati”. Identificate le aree del territorio più a rischio e a maggior priorità di intervento: grazie a modelli previsionali, sensori, IoT e potenziamento delle reti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Milano (+1,7%) con Europa dopo Wall street
Corsa per Stellantis, in linea con il listino Intesa dopo conti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
15:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente in accelerazione dopo l’avvio di Wall street: Amsterdam in aumento del 2% è al momento la migliore tra le Borse principali, con Francoforte in crescita dell’1,9%. Molto bene anche Milano che sale dell’1,7%, seguita da Madrid in aumento dell’1,4%, con Londra e Parigi che crescono dell’1,2%.

Gli operatori sembrano guardare soprattutto ai prezzi delle produzione industriale della zona euro a marzo in aumento e al Pmi in rialzo ad aprile, con gli indici dei singoli Paesi che per i servizi sono in calo in Italia, Francia e Germania, ma non in Spagna. Oltre ai dati macro, l’attenzione resta anche sull’evoluzione della pandemia da Covid 19, con l’attesa per l’allentamento delle restrizioni in molti Paesi grazie all’avanzare delle vaccinazioni.
In Piazza Affari, in particolare, sempre notevole la corsa di Stellantis dopo i conti, che ha toccato anche il 6%, con Cnh in aumento del 4,5%. Bene Tenaris (3,5%) anche sulla tenuta del prezzo del petrolio, in linea con il listino generale Intesa (+1,6%) dopo la trimestrale, mentre nel listino principale il titolo più debole è quello di Tim in calo di un punto percentuale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Elica: trimestrale, +23,7% ricavi, 137 mln di euro
Indicatori positivi, ma non cresce marginalità settore Cooking
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FABRIANO (ANCONA)
05 maggio 2021
16:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Primo trimestre del 2021 con crescita dei principali indicatori a due cifre per Elica, leader nelle cappe aspiranti. I ricavi sono a 137 milioni di euro, +23,7% rispetto al 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ebitda a 14,4 milioni di euro (+ 31,4%), Ebit pari a 8,5 milioni di euro (4,3 milioni di euro nel primo trimestre 2020). Il Risultato netto normalizzato è pari a 5,6 milioni di euro, rispetto ai 2,0 milioni di euro del primo trimestre 2020. Risultato netto normalizzato di pertinenza del Gruppo pari a 3,9 milioni di euro rispetto a 0,9 milioni di euro dello stesso periodo 2020. Migliora anche la posizione finanziaria netta: -51,3 milioni di euro (rispetto a -55,3 milioni di Euro al 31 marzo 2020. Il segmento Cooking cersce del 24,3%, confermando la crescita a doppia cifra sia nelle vendite a marchi propri che nel segmento OEM (+22,8% e +25,8% rispettivamente). Prosegue il trend di crescita nei Motori (+20,6%) anche grazie ad una domanda di mercato stimolata dall’Eco-bonus e da altri incentivi a livello europeo. I dati sono stati approvati oggi dal Cda, mentre è in corso una vertenza per il piano di riorganizzazione dell’area Cooking Italia, con esuberi, la chiusura di uno stabilimento e delocalizzazioni, approdata al tavolo di crisi del Mise. “I risultati dei primi tre mesi dell’anno confermano la solidità in tutti i segmenti di business. Cresciamo da 3 trimestri nel Cooking e nei Motori” commenta Giulio Cocci, amministratore delegato di Elica. Ma “nonostante i risultati raggiunti in termini di fatturato la divisione Cooking dell’entity italiana continua a soffrire in termini di marginalità operativa, registrando un’ulteriore riduzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo trend, unitamente alle perdite sempre registrate negli ultimi 5 anni, conferma le motivazioni che ci hanno portato alla dolorosa decisione, annunciata a fine marzo, di trasferire le linee produttive a maggiore standardizzazione nello stabilimento polacco. Il piano rimane una azione improcrastinabile per poter garantire la competitività nel breve e nel lungo termine del Gruppo e salvaguardare tutti gli altri posti di lavoro sul territorio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in forte rialzo, Ftse Mib +2,03%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 24.463 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta ampiamente positiva per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha segnato un aumento finale del 2,03% a 24.463 punti, in linea con l’accelerazione del finale di giornata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: conclude di corsa in Piazza Affari, +7%
Trimestrale e stime spingono anche Cnh, +5% finale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
17:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ottima giornata per Stellantis sui conti del primo trimestre dell’anno e la conferma della stime per l’intero 2021: il titolo del gruppo automobilistico, passato anche per uno stop in asta di volatilità, in Borsa a Milano ha chiuso in rialzo del 7% a 14,86 euro, non lontano dai massimi recenti di metà marzo.
Dopo la pubblicazione dei conti, molto forte anche Cnh in Piazza Affari, con una crescita finale del 5,2% a 12,89 euro.
Il gruppo si aspetta che “la domanda rimanga forte in tutte le aree geografiche e in tutti i segmenti” e ha rivisto al rialzo i target 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude forte, Amsterdam +2,4%
Ampiamente positivi tutti i principali listini del continente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari europei in chiarissimo aumento: Amsterdam è stata la Borsa migliore della giornata con una crescita finale del 2,4%, seguita da Francoforte (+2,1%), con Madrid in aumento dell’1,7%, Londra dell’1,6% e Parigi dell’1,4%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovannini, estendere modello covid tested a tutti trasporti
Intervento ministro a G7
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“I voli covid tested fino ad ora sperimentati hanno aumentato la sicurezza e la fiducia dei viaggiatori. Ora questo modello va esteso anche ad altri mezzi di trasporto, come abbiamo fatto in Italia inaugurando di recente il primo treno ad alta velocità covid tested nella tratta Roma-Milano”.
Così il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, intervenendo alla Ministeriale G7 Trasporti.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Carige: i Malacalza chiedono 875 mln danni a Bce
Depositato ricorso alla Corte di Giustizia della Ue
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Malacalza Investimenti e Vittorio Malacalza hanno chiesto alla Corte di Giustizia della Ue di condannare la Bce a risarcirli per un danno stimato complessivamente oltre gli 875 milioni di euro per le “omissioni di interventi doverosi” e le “positive condotte pregiudizievoli” attinenti all’esercizio delle sue funzioni di vigilanza su Banca Carige. La famiglia imprenditoriale era il primo socio della banca ligure con il 27,5% fino al commissariamento disposto da Bce a inizio 2019.
Ora Carige fa capo al Fondo interbancario di tutela dei depositi (all’80%). E’ quanto emerge dai documenti della corte di Lussemburgo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl sostegni: Giorgetti, la prossima settimana va in Cdm
Ministro, quella circolata è solo una bozza da migliorare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il governo sta lavorando al decreto sostegni e riteniamo che la settimana prossima possa essere portato in consiglio dei ministri”. Lo ha detto il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti rispondendo in question time alla Camera, precisando che “la bozza circolata è semplicemente una bozza su cui ci sono da portare ancora dei miglioramenti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: chiude in rialzo a 112 punti base
Il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,89%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di progressivo aumento per lo spread tra Btp e Bund tedesco a 10 anni sui mercati telematici: il differenziale, che ha aperto stabile a quota 109 punti, ha chiuso 112 punti base.
Il rendimento del prodotto del Tesoro è allo 0,89%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mef: a marzo entrate +3,7mld con la ripresa dei versamenti
+13,2% in un mese. Nel trimestre gennaio-marzo +0,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A gennaio-marzo 2021 le entrate tributarie erariali sono state pari a 99,683 miliardi di euro, in aumento di 803 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+0,8%). Nel solo mese di marzo, con la fine della sospensione dei versamenti in scadenza nell’ultimo trimestre del 2020, la variazione positiva delle entrate tributarie è pari a 3,723 miliardi (+13,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive il Mef in una nota. Il confronto tra il primo trimestre del 2021 e quello del corrispondente periodo dell’anno precedente – spiega il Mef – “presenta un evidente carattere di disomogeneità dovuto al fatto che il lockdown, con le conseguenti misure economiche dirette ad affrontare l’emergenza sanitaria, è stato adottato a partire dall’11 marzo 2020”. Inoltre i provvedimenti di sospensione e proroga dei versamenti di tributi erariali, emanati nel corso dell’ultimo trimestre del 2020, hanno influenzato anche il gettito relativo ai primi tre mesi del 2021 modificando il consueto profilo temporale dei versamenti delle imposte. Nel trimestre, le imposte dirette segnano un gettito in aumento di 602 miliardi (+1%) a 58,086 miliardi. Le imposte indirette aumentano invece di 201 milioni (+0,5%) a 41,597 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mef: a marzo entrate +3,7mld con la ripresa dei versamenti
+13,2% in un mese. Nel trimestre gennaio-marzo +0,8%
(2)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A gennaio-marzo 2021 le entrate tributarie erariali sono state pari a 99,683 miliardi di euro, in aumento di 803 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+0,8%). Nel solo mese di marzo, con la fine della sospensione dei versamenti in scadenza nell’ultimo trimestre del 2020, la variazione positiva delle entrate tributarie è pari a 3,723 miliardi (+13,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive il Mef in una nota. Il confronto tra il primo trimestre del 2021 e quello del corrispondente periodo dell’anno precedente – spiega il Mef – “presenta un evidente carattere di disomogeneità dovuto al fatto che il lockdown, con le conseguenti misure economiche dirette ad affrontare l’emergenza sanitaria, è stato adottato a partire dall’11 marzo 2020”. Inoltre i provvedimenti di sospensione e proroga dei versamenti di tributi erariali, emanati nel corso dell’ultimo trimestre del 2020, hanno influenzato anche il gettito relativo ai primi tre mesi del 2021 modificando il consueto profilo temporale dei versamenti delle imposte. Nel trimestre, le imposte dirette segnano un gettito in aumento di 602 miliardi (+1%) a 58,086 miliardi. Le imposte indirette aumentano invece di 201 milioni (+0,5%) a 41,597 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Federmeccanica:Federico Visentin designato alla presidenza
Sarà eletto in assemblea 25 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ Federico Visentin il nuovo presidente designato di Federmeccanica. Lo ha deciso il consiglio generale dell’associazione che si è riunito oggi.
L’elezione avrà luogo durante l’assemblea generale, che si terrà il prossimo 25 giugno. Visentin , è già vicepresidente nazionale di Federmeccanica con delega all’Education e delegato per l’Italia nel Board di ESF – Federazione Europea Mollifici. E’ Presidente di CUOA – Business School di Altavilla Vicentina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano corre con Europa e Stellantis, bene Unicredit
Forti anche Cnh e Tenaris, calma Intesa, in controtendenza Tim
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
18:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In linea con il chiaro recupero dell’Europa dopo lo scivolone della vigilia, Piazza Affari registra una seduta nettamente positiva, con l’indice Ftse Mib in rialzo finale del 2,03% a 24.463 punti e l’Ftse All share in crescita dell’1,86% a quota 26.771.
Gli acquisti sui mercati europei sono arrivati con i dati macroeconomici dell’eurozona e si sono rafforzati con Wall Street ottimista nella prima parte della sua giornata dopo gli indici sul mercato del lavoro Usa e la tenuta del prezzo del petrolio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Così Amsterdam è stata la Borsa migliore della giornata con una crescita finale del 2,4%, seguita da Francoforte (+2,1%), mentre Madrid ha segnato un aumento dell’1,7%, Londra dell’1,6% e Parigi un rialzo dell’1,4%.
Piazza Affari non si è fatta condizionare dal progressivo aumento dello spread tra Btp e Bund tedesco a 10 anni, con il differenziale che ha chiuso a 112 punti base e un rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,89%. In questo quadro a Milano ottima giornata per Stellantis sui conti del primo trimestre dell’anno e la conferma della stime per l’intero 2021: il titolo del gruppo automobilistico ha chiuso in rialzo del 7% a 14,86 euro, non lontano dai massimi recenti di metà marzo. Dopo la pubblicazione dei conti, molto forte anche Cnh, con una crescita finale del 5,2% a 12,89 euro soprattutto sulla revisione in positivo dei target 2021.
Tra gli altri titoli a elevata capitalizzazione della Borsa di Milano, bene Tenaris, salita di oltre quattro punti in scia al greggio, con Unicredit nettamente migliore tra le banche (+2,5% a 8,84 euro) in attesa della pubblicazione dei conti. Poco sotto la media del listino Intesa (+1,4% a quota 2,34) dopo la trimestrale, positiva senza strappi Mps (+1,1% a 1,18 euro). Nel paniere principale di Piazza Affari, controtendenza per Tim, che ha chiuso in calo dello 0,6%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G30, rischio endemico minaccia debito Paesi emergenti
Timori per turbolenze finanziarie nel medio termine
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
19:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le mutazioni del coronavirus e l’andamento delle infezioni “indicano una minaccia endemica, non temporanea” che si associa al rischio di turbolenze finanziarie nel medio termine”. Per i paesi emergenti, tutto ciò potrebbe creare difficoltà crescenti nella gestione del debito pubblico.

E’ quanto spiega un rapporto del G30 sui debiti sovrani.
Lawrence Summers, co-presidente del G30 Working Group, avverte che senza prendere le misure necessarie a fronteggiare shock futuri, il rischio è che i problemi del debito non si risolvano in maniera ordinata, “con conseguenze nell’ordine di centinaia di miliardi di dollari, se non migliaia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: tra riforme anche riduzione tax gap
Nel quadro anche il federalismo fiscale da completare entro 2026
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
19:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La riduzione del tax gap entra tra le “riforme abilitanti” del Pnrr. “L’evasione fiscale – si legge nella versione inviata alla Ue – aggrava il prelievo sui contribuenti onesti, sottrae risorse al bilancio e introduce distorsioni” nell’economia.
Per ridurlo si punta all’ulteriore incentivazione della compliance, con l’introduzione dal 2023 della precompilata Iva, e al potenziamento dei controllo sui contribuenti a maggiore rischio di evasione, con strumenti avanzati di data analysis e con l’interoperabilità delle banche dati. Completa il quadro il federalismo fiscale, a cui si punta a dare attuazione entro l’inizio del 2026.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Bei, da Fondo paneuropeo 12 miliardi in 6 mesi
Bilancio dell’attività a sostegno delle imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
19:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fondo paneuropeo di garanzia (FEG), lo strumento sostenuto dagli Stati membri e gestito dal gruppo BEI (BEI e FEI) per far fronte alla crisi causata dalla pandemia da Covid-19 nei suoi primi 6 mesi ha approvate operazioni per circa 12 miliardi a sostegno di 94 miliardi di investimenti di imprese ed enti locali di tutta la Unione europea: nel complesso, quasi la metá del target del fondo. Lo si legge in una nota che fa il bilancio dei primi 6 mesi di attività.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: monitoraggio per taglio tempi pagamenti debiti Pa
Nuovo set indicatori entro fine 2021 e sensibilizzazione uffici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
19:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per “migliorare ulteriormente” e “realizzare pienamente gli obiettivi di riduzione dei tempi di pagamento” della Pubblica amministrazione “si procederà ad implementare l’attività di monitoraggio già in corso” attraverso appositi indicatori desunti dalla base dati del sistema informativo della Piattaforma per i crediti commerciali (PCC)” gestito dal Mef. E’ una delle novità del Recovery Plan trasmesso a Bruxelles.
Il governo si impegna a implementare il set di indicatori “entro il quarto trimestre 2021” e “contestualmente” a “rafforzare l’attività di sensibilizzazione” della P.a. per “accelerare le procedure di pagamento”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati a Palazzo Chigi: ‘Sui licenziamenti decide il Cdm, pronti a iniziative’
Impegno del governo per ruolo in governance sul Recovery
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
20:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La proroga del blocco dei licenziamenti deve andare avanti almeno fino a fine ottobre. Il governo ha preso atto delle nostre richieste e si è impegnato a darci una risposta nella sua collegialità”, nell’ambito del decreto Sostegni bis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dice il segretario della Cisl Luigi Sbarra dopo l’incontro a Palazzo Chigi con il governo. Pierpaolo Bombardieri, segretario Uil, afferma: “Ci hanno detto che della questione risponde il Consiglio dei ministri. Anche noi faremo una valutazione sulle iniziative conseguenti”. Maurizio Landini, della Cgil, dichiara: “Se non arrivano le risposte dovremo vedere quali iniziative mettere in campo”.
L’incontro sul Recovery a Palazzo Chigi dei segretari di Cgil, Cisl e Uil con il ministro dell’Economia Daniele Franco e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, è durato circa due ore.
Sul Recovery “il Governo si è impegnato ad organizzare incontri con i ministeri sulle sei missioni e a strutturare nella governance una partecipazione delle parti sociali. Si è detto disponibile ad un nostro coinvolgimento diretto per un’azione di monitoraggio e accompagnamento dell’attuazione” del piano. Così il leader della Cisl Luigi Sbarra uscendo da Palazzo Chigi. Maurizio Landini gli ha fatto eco: “Positivo l’impegno del governo ad affrontare con noi alcune questioni” compresa la “definizione del ruolo dei sindacati nella governance. E’ una decisione che il governo prenderà entro fine mese, quindi ci sarà un altro incontro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,68%)
Ottimismo su trimestrali dopo festività ‘Golden Week’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
06 maggio 2021
02:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana in rialzo dopo la lunga pausa festiva della Golden Week, con gli investitori che si mostrano fiduciosi in base ai segnali che arrivano fin qui dalla stagione delle trimestrali.
L’indice di riferimento Nikkei segna un aumento dello 0,68% a quota 29,009.10, e un guadagno di 196 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen è stabile sul dollaro a 109,20, e a 131,10 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit, utile trimestre a 887 milioni, sopra stime
Orcel, serve tempo per rilanciare e rafforzare il business
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
07:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit archivia il primo trimestre del 2021 con utile di 887 milioni ed è ampiamente sopra le stime degli analisti che prevedevano 396 milioni. Il risultato si confronta con la perdita di 2,71 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno determinata da rettifiche per il coronavirus e da poste straordinarie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo ha poi registrato ricavi per 4,7 miliardi di euro (in rialzo del 10,6% trimestre su trimestre e del 7,1% anno su anno. “Un significativo utile netto trainato da un notevole aumento delle commissioni (1,7 miliardi, in rialzo del 4,3 per cento anno su anno) e delle attività di negoziazione, un costo del rischio contenuto (a 15 punti base, in calo di 165 punti base trimestre su trimestre) per effetto della stagionalità supportato da riprese di valore, e una continua disciplina dei costi: tutto ciò ha più che compensato l’impatto di condizioni di mercato ancora sfavorevoli per il margine di interesse” (2,2 miliardi, in calo del 3,1 per cento trimestre su trimestre), sottolinea il Ceo di Unicredit, Andrea Orcel.
“Avremo bisogno di tempo – prosegue Orcel – per rilanciare e rafforzare il business, passando da una fase di ridimensionamento a una caratterizzata da una crescita disciplinata della redditività e da una creazione di capitale sana ed organica”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti in rialzo a 65,79 dollari, Brent vicino a 70
Quotazioni in rialzo rispettivamente dello 0,2% e dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
07:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio è in rialzo sui mercati. Il Wti con consegna a giugno guadagna lo 0,2% a 65,79 dollari al barile.
Mentre a Londra il Brent è vicino a quota 70 dollari: il Brent con consegna a luglio viene scambiato a 69,20 dollari (+0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: poco mosso a 1.788 dollari
Rame tocca 10.028 dollari, prima di ripiegare sotto 10 mila
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro poco mosso sui mercati asiatici.
Il metallo prezioso con consegna immediata viene scambiato a 1.788,49 dollari l’oncia (+0,1%).
Stabili argento e palladio, mentre cala il platino. Il rame, da ieri ai massimi, è arrivato a guadagnare lo 0,8% a 10.028,50 dollari alla tonnellata, prima di ripiegare a 9.990,50 dollari. Il nickel cala dell’1,7%, mentre l’alluminio avanza dello 0,5%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile a 1,2008 dollari
Invariato anche con lo yen a 131,24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
08:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro stabile nei confronti del dollaro nei primi scambi sui mercati valutari europei. La moneta unica passa di mano a 1,2008 dollari, senza variazioni rispetto alla quotazione di ieri dopo la chiusura di Wall Street.
La valuta europea è stabile anche nei confronti dello yen a 131,24 (131,20 la quotazione di ieri della Bce).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit, utile trimestre a 887 milioni, sopra stime
Orcel, serve tempo per rilanciare e rafforzare il business
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit archivia il primo trimestre del 2021 con utile di 887 milioni ed è ampiamente sopra le stime degli analisti che prevedevano 396 milioni. Il risultato si confronta con la perdita di 2,71 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno determinata da rettifiche per il coronavirus e da poste straordinarie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo ha poi registrato ricavi per 4,7 miliardi di euro (in rialzo del 10,6% trimestre su trimestre e del 7,1% anno su anno. “Un significativo utile netto trainato da un notevole aumento delle commissioni (1,7 miliardi, in rialzo del 4,3 per cento anno su anno) e delle attività di negoziazione, un costo del rischio contenuto (a 15 punti base, in calo di 165 punti base trimestre su trimestre) per effetto della stagionalità supportato da riprese di valore, e una continua disciplina dei costi: tutto ciò ha più che compensato l’impatto di condizioni di mercato ancora sfavorevoli per il margine di interesse” (2,2 miliardi, in calo del 3,1 per cento trimestre su trimestre), sottolinea il Ceo di Unicredit, Andrea Orcel.
“Avremo bisogno di tempo – prosegue Orcel – per rilanciare e rafforzare il business, passando da una fase di ridimensionamento a una caratterizzata da una crescita disciplinata della redditività e da una creazione di capitale sana ed organica”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Essilux, ricavi trimestre crescono nonostante Covid
Aumento del 7% sul 2020 e dell’1% rispetto al 2019
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
08:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre dell’anno EssilorLuxottica ha registrato ricavi consolidati di 4.060 milioni, con un incremento su base annua del 7,3% rispetto al primo trimestre 2020 (+14,3% a cambi costanti). I ricavi consolidati sono cresciuti dell’1,9% a cambi costanti rispetto allo stesso periodo anche del 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’ e-commerce è in aumento del 61% rispetto al 2019 a cambi costanti. Nel primo trimestre 2021 sono Nord America, Cina e Australia a guidare la ripresa.
Tenendo conto dello “slancio positivo in diverse aree di business e della graduale normalizzazione del contesto economico grazie alla campagna vaccinale in corso, ma anche considerando le restanti incertezze dovute alla pandemia di Covid-19”, EssilorLuxottica “ha ora l’ambizione di raggiungere una performance paragonabile come minimo a quella del 2019 sia in termini di fatturato sia di margine operativo adjusted a cambi costanti”, spiega la società.
EssilorLuxottica ha avuto un “ottimo inizio d’anno: sebbene la pandemia ci abbia posto sfide sempre più impegnative le abbiamo affrontate con decisione, raggiungendo un aumento significativo dei ricavi che hanno superato i livelli pre-pandemia”, affermano Francesco Milleri e Paul du Saillant, rispettivamente amministratore delegato e vice amministratore delegato di EssilorLuxottica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Creval: nel primo trimestre utile cresce del 10,6% a 28 milioni
In crescita anche commissioni e margine di interesse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
08:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Creval chiude il primo trimestre con un utile netto di 28 milioni di euro, in aumento del 10,6% anno su anno rispetto ai 25,3 milioni di euro del pari periodo del 2020, che includeva la plusvalenza realizzata per la vendita del ramo di attività del credito su pegno. Il margine di interesse è in aumento del 4,7% a 84,5 milioni di euro.
Le commissioni nette sono pari 61,1 milioni di euro, rispetto a 58,3 milioni di euro del corrispondente periodo dello scorso anno, e si posizionano pressoché al livello del quarto trimestre. La raccolta diretta totale è pari a 17,6 miliardi di euro rispetto a 18,6 miliardi di euro del 31 marzo 2020 e 17,9 miliardi di euro del 31 dicembre 2020. La raccolta retail si attesta a 11,5 miliardi di euro, in crescita del 6,2% su base annua e dello 0,9% rispetto a fine 2020.
I crediti deteriorati netti sono pari a 495 milioni di euro, in riduzione del 28,6% anno su anno principalmente per effetto delle cessioni finalizzate nel corso del 2020, stabili rispetto al 31 dicembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre stabile a 112,4 punti
Differenziale allo 0,883%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
08:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread. Il differenziale tra Btp e Bund tedesco è a 112,4 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,883%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude positiva con le trimestrali, Cina debole
In rialzo Tokyo (+1,8%), lo yen perde terreno sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
08:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in positivo con gli investitori che guardano all’andamento della pandemia ed ai risultati delle trimestrali. In forte rialzo il Giappone, dopo la lunga pausa festiva della Golden Week e in scia con il record dell’indice Dow Jones negli Usa, mentre la Cina si mostra debole con Pechino che sospende i dialoghi commerciali con l’Australia.

Tokyo archivia la seduta in rialzo dell’1,80%. Sul mercato dei cambi lo yen perde terreno sul dollaro a 109,20, e sull’euro a 131,20. A contrattazioni ancora in corso in rialzo Hong Kong (+0,4%) Mumbai (+0,2%) e Seul (+1%) mentre sono in calo Shanghai (-0,1%), Shenzhen (-0,8%).
Sul fronte macroeconomico previsto il bollettino economico della Bce e la riunione della Bank of England. In arrivo l’indice Markit Pmi servizi del Regno Unito e le vendite al dettaglio dell’Eurozona. Dagli Usa previste le richieste settimanali sussidi disoccupazione e gli indici sul costo e la produttività del lavoro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,36%)
Indice Ftse Mib a 24.552 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 maggio 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo indice Ftse Mib avanza dello 0,36% a 24.552 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Essilux: parte bene (+1,5%) in Borsa dopo conti trimestre
Vicino ai massimi recenti, da tempo recuperati livelli pre Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
09:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio solido per EssilorLuxottica in Borsa dopo i conti del primo trimestre dell’anno: il titolo sale nei primi scambi a Parigi dell’1,5% a 141 euro, vicino ai massimi recenti di aprile. Il gruppo delle lenti e delle montature, nato dalla fusione con la Luxottica fondata da Leonardo Del Vecchio, ha da tempo ampiamente recuperato i livelli pre pandemia Covid-19.

Nel primo trimestre dell’anno Essilux ha registrato ricavi consolidati di 4.060 milioni, con un incremento su base annua del 7,3% rispetto al primo trimestre 2020 (+14,3% a cambi costanti). I ricavi consolidati sono cresciuti dell’1,9% a cambi costanti rispetto allo stesso periodo del 2019, anno non influenzato dalla pandemia Covid 19, con Nord America, Cina e Australia a guidare la ripresa. Il gruppo ha anche confermato le sinergie al 2021 e al 2023.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, attesa per Bce e BoE
Londra (+0,27%), Francoforte (+0,19%), Parigi (+0,15%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
09:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in rialzo, in scia con Wall Street, con gli investitori che guardano ai risultati delle trimestrali. I mercati attendono il bollettino economico della Bce e le decisioni che arriveranno dalla Bank of England.
Resta alta l’attenzione sull’andamento dei contagi da coronavirus e la campagna di vaccinazione.
In positivo Londra (+0,27%), Francoforte (+0,19%), Parigi (+0,15%) e Madrid (+0,17%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+0,74%) avanza con le banche, scivola Tim
In rialzo Eni e Enel. Stabile spread tra Btp e Bund a 112 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
09:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,74%) avanza ancora rispetto all’avvio di seduta. Piazza Affari è sostenuta dalle banche, dopo le prime trimestrali, mentre scivola Tim (-6%), dopo le notizie sulla Rete Unica nell’ambito del Pnrr.

Stabile lo spread Btp-Bund a 112 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,89%.
In forte rialzo Unicredit (+4,5%), dopo risultati finanziari del primo trimestre. Bene Intesa (+1,7%), con i conti solidi dei primi tre mesi dell’anno, e Creval (+0,2%). Avanzano anche Bper (+1,2%), Banco Bpm (+0,6%) e Mps (+0,59), in attesa del risultati.
Ben intonate Tenaris (+1,7%), Eni (+0,7%) e Enel (+1%).
Piatta Saipem. In positivo anche Stellantis (+0,1%) e Cnh (+1,7%). Sale Mediaset (+0,2%). Seduta in calo per Stm (-1%), Inwit (-0,5%), Ferrari (-0,3%) e Moncler (-0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: ripresa graduale con i vaccini, ma resta l’incertezza
L’Eurotower non esclude ‘sviluppi avversi’ della pandemia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
12:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I progressi delle campagne vaccinali in Europa “dovrebbero porre le basi per un recupero dell’attività economica nell’arco del 2021, sebbene per una completa ripresa sarà necessario attendere ancora qualche tempo”, in un contesto che resta di “elevata incertezza”. Lo scrive la Bce nel Bollettino economico, secondo cui “la tempistica dell’allentamento delle misure di contenimento non è ancora chiara e non si possono escludere ulteriori sviluppi avversi associati alla pandemia”.

“É probabile che l’inflazione complessiva aumenti ulteriormente nei prossimi mesi”, tuttavia “gli indicatori delle aspettative di inflazione a più lungo termine ricavati dai mercati rimangono su livelli contenuti”, scrive la Bce, confermando “l’orientamento molto accomodante della politica monetaria”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa in rialzo con le trimestrali, toniche le banche
In calo l’informatica e la farmaceutica, sale l’euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
10:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono la seduta in rialzo sull’onda dei risultati delle trimestrali che mostrano un rimbalzo degli utili delle società. I listini sono sostenuti dall’andamento delle utility ( +0,7%) e dalle banche (+0,6%).
Gli investitori guardano al bollettino economico della Bce e attendono le decisioni della Bank of England. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve rialzo a 1,2031 a Londra.
L’indice d’area Stoxx 600 cresce dello 0,2%. In Parigi e Francoforte (+0,5%), Londra (+0,2%) e Madrid (+0,4%). Tra le banche si mette in mostra Societé Generale (+5%), dopo i risultati positivi dei primi tre mesi dell’anno. Bene anche Banco Santander (+1,3%) e Hsbc (+0,8%).
Tra le utility sono in crescita Engie (+1,1%) e Veolia (+0,7%). In positivo il settore dell’energia (+0,4%), con l’andamento del prezzo del petrolio. In calo il settore dell’informatica (-0,5%), con l’allarme sui microchip. In calo anche il comparto della farmaceutica (-0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Coca-Cola introduce le bottiglie 100% in plastica riciclata
Anche per Fanta, Sprite e FuzeTea
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
10:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Coca-Cola introduce sul mercato italiano le nuove bottiglie realizzate con il 100% di plastica riciclata (rPET), completamente utilizzabili, che saranno utilizzate anche per gli altri marchi dell’azienda come Fanta, Sprite e FuzeTea. Si tratta di 150 milioni di confezioni nel 2021 realizzate completamente in plastica riciclata: un triplo incremento nei quantitativi di rPET utilizzato rispetto allo scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dall’abolizione del limite del 50% di plastica riciclata, non abbiamo sprecato un giorno e oggi siamo orgogliosi di essere la prima azienda di bibite analcoliche a introdurre sul mercato una bottiglia realizzata interamente con rPET – ha spiegato Cristina Camilli, Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali Coca-Cola Italia – I nostri packaging sono già tutti 100% riciclabili e con questa nuova bottiglia faremo un ulteriore passo per rendere sempre più concreto il concetto di economia circolare e invitare a riciclare correttamente, affinché nessuna bottiglia venga sprecata e possa tornare a nuova vita”.
Negli ultimi anni, ricordano dall’azienda, Coca-Cola ha investito in Italia 100 milioni di euro con impatto sulla sostenibilità. Oltre all’uso crescente di plastica riciclata, sono stati ridotti gli imballaggi in vetro, alluminio e plastica e di recente ha anche introdotto KeelClip un sistema in carta 100% riciclabile che ha permesso di eliminare completamente l’involucro in plastica dalle confezioni multiple di lattine, con un risparmio di 450 tonnellate di plastica all’anno.
E dopo Fanta, verrà rimosso il colore anche dalle bottiglie di Sprite, al fine di rendere più facile il riciclo in nuove bottiglie trasparenti.
Nei prossimi mesi saranno progressivamente realizzate con il 100% di plastica riciclata tutte le bottiglie di Coca-Cola, Coca-Cola Zero Zuccheri, Coca-Cola Senza Caffeina, Coca-Cola Light Taste, Coca-Cola Gusto Limone Zero Zuccheri da 330 ml, 450 ml, 660 ml, Fanta Original, Fanta Senza Zuccheri Aggiunti e Sprite da 450 ml e 660 ml e FUZETEA da 400 ml e 1,25 L.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Perizia gip su Mps, 11 miliardi di npl contabilizzati tardi
Sotto Profumo-Viola violate norme contabili, procedure lacunose
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
11:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra il 2012 e il 2015 Mps non ha contabilizzato tempestivamente nei propri bilanci rettifiche su crediti per complessivi 11,42 miliardi di euro, pari a 7,77 miliardi al netto dell’effetto fiscale, cifra “di importo pressoché analogo” agli 8 miliardi chiesti al mercato con gli “aumenti di capitale avvenuti fra il 2014 ed il 2015”. E’ quanto hanno accertato i periti Gian Gaetano Bellavia e Fulvia Ferradini, incaricati dal gip di Milano Guido Salvini di verificare la corretta contabilizzazione delle rettifiche risultanti da tre ispezioni di Bankitalia e Bce tra il 2012 e il 2017, nell’ambito del procedimento che vede indagati per falso in bilancio gli ex vertici di Mps, Alessandro Profumo, Fabrizio Viola e Paolo Salvadori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le rettifiche effettuate dalla banca dopo gli interventi della vigilanza, che Mps ha imputato alla “costante congiuntura negativa del contesto macroeconomico e ad asserite modifiche intervenute nelle metodologie e nei parametri di valutazione dei crediti a seguito degli interventi”, erano in realtà per i periti “omesse svalutazioni per competenza di posizioni altamente problematiche”.
“Le procedure e le direttive” in tema di contabilizzazione dei crediti deteriorati di Mps “sino al 2017 sono risultate generiche, lacunose e, di conseguenza, totalmente inefficienti per una corretta classificazione e valutazione dei crediti”, consentendo “comportamenti quantomeno non omogenei e discrezionali da parte dei ‘valutatori del credito'” della banca “con conseguente violazione della normativa e dei principi contabili internazionali in materia” e produzione di “impatti quantitativi di assoluto rilievo”.
Una corretta contabilizzazione avrebbe aumentato la perdita del 2013 da 1,44 a 4,47 miliardi e tramutato i quasi 390 milioni di utile del 2015 in un ‘rosso’ di quasi 4,3 miliardi, riducendo in maniera speculare le perdite del 2014, 2016 e 2017, esercizi ai quali le svalutazioni sono state rinviate. All’aumento da 5 miliardi del luglio 2014 Siena si sarebbe presentata con un bilancio 2013 con un ‘rosso’ triplicato a quasi 4,5 miliardi e un patrimonio netto dimezzato, da 6,2 a 3,1 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa riduce rialzo dopo Bce, Milano +0,5%
A Piazza Affari bene le banche,scivola Tim.Euro sale sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
11:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee riducono il rialzo iniziale dopo il bollettino della Bce ed in vista delle decisione della Bank of England. Resta alta l’attenzione degli investitori sull’andamento dei contagi da coronavirus e la campagna di vaccinazione.
Sul fronte valutario l’euro sul dollaro prosegue in rialzo a 1,2045 a Londra.
L’indice d’area Stoxx 600 cede lo 0,17%. In positivo Milano e Francoforte (+0,2%) e Parigi (+0,1%), piatte Londra (+0,06%) e Madrid (-0,04%). Nel Vecchio continente scivola il comparto dell’informatica (-0,8%), con la crisi dei microchip, e la farmaceutica (-0,4%). I risultati positivi delle trimestrali sostengono le banche (+0,3%) con Societe Generale (+3,8%), Banco Sabadell (+1,2%) e Hsbc (+0,3%). Marciano in positivo anche le utility (+0,6%) dove avanzano Engie (+1,4%) e Veolia (+1%).
A Piazza Affari sono toniche le banche con Unicredit (+4,2%), dopo i conti dei primi tre mesi dell’anno. In rialzo anche Banco Bpm (+1,6%), Bper (+1,2%), Intesa (+0,7%). Scivola Tim (-5,8%), con la vicenda relativa alla Rete Unica nell’ambito del Pnrr. In calo anche Stm e Ferrari (-2%), Diasorin (-1,8%) e Amplifon (-1,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce, ripresa graduale, serve ancora politica espansiva
L’Eurotower non esclude ‘sviluppi avversi’ della pandemia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
11:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I progressi delle campagne vaccinali in Europa “dovrebbero porre le basi per un recupero dell’attività economica nell’arco del 2021, sebbene per una completa ripresa sarà necessario attendere ancora qualche tempo”, e resta di “elevata incertezza”. Lo scrive la Bce nel Bollettino economico, secondo cui “la tempistica dell’allentamento delle misure di contenimento non è ancora chiara e non si possono escludere ulteriori sviluppi avversi associati alla pandemia”.

Secondo la Bce le aspettative di inflazione “rimangono su livelli contenuti” e dunque si conferma “l’orientamento molto accomodante della politica monetaria”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Essilux: du Saillant, confermata acquisizione GrandVision
Attesa Antitrust turca e soprattutto arbitrato internazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
11:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’operazione di acquisizione di GrandVision da parte di EssilorLuxottica “è confermata”. Lo afferma Paul du Saillant, vice amministratore delegato del gruppo delle lenti e delle montature.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il via libera da parte dell’Antitrust cilena, “ora manca solo quello dell’Autorità turca” atteso “nelle prossime settimane”, aggiunge du Saillant durate la conference call con gli analisti finanziari sui conti del primo trimestre dell’anno. E’ comunque in atto un braccio di ferro per l’ottenimento di informazioni da parte di Essilux con GrandVision e con il fondo Hal proprietario, con un arbitrato internazionale ancora in corso.
Nella vicenda che ‘vale’ oltre 7.000 negozi nel mondo e circa 37mila dipendenti resta appunto da valutare il giudizio dell’arbitrato internazionale che si deve esprimere sull’operazione, arbitrato definito da du Saillant “confidenziale” durante la conference call, per cui non ha fornito dettagli sul procedimento in corso.
La scadenza cruciale per il ‘closing’ di un’operazione, che quasi due anni fa quando fu lanciata valeva oltre 7 miliardi di euro, resta comunque fissata nel prossimo mese di luglio, entro il quale analisti e operatori di mercato si attendono una soluzione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tirrenia: sì del Mise a ristrutturazione, ma Cin rifiuta
Il sindacato Federam-Cisal annunciato uno sciopero immediato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
06 maggio 2021
12:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Mise ha autorizzato la stipulazione dell’accordo di ristrutturazione con Cin nella versione sottoposta” dai commissari straordinari di Tirrenia “al Comitato di Sorveglianza”. Ma “Cin ha respinto la proposta rivoltale conformemente alle prescrizioni ministeriali, diffidando i commissari straordinari alla sottoscrizione entro le 10 di stamattina dell’atto unilateralmente integrato dalla stessa Cin, nel tardo pomeriggio di ieri, con clausole inaccettabili per l’amministrazione straordinaria”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo fanno sapere i commissari straordinari di Tirrenia in una nota, che “si riservano ogni azione”.
Il Mise “ha autorizzato la stipulazione dell’accordo di ristrutturazione ex art. 182-bis l.f. con Cin, nella versione sottoposta dagli stessi commissari al Comitato di Sorveglianza, subordinatamente all’ integrazione dell’accordo con le condizioni espressamente evidenziate nel provvedimento autorizzatorio al fine di ulteriormente tutelare gli interessi del ceto creditorio di Tirrenia in amministrazione straordinaria”. I commissari hanno quindi “confermato la disponibilità a sottoscrivere l’accordo a queste condizioni”. Ma Cin “ha respinto la proposta”. I commissari si riservano ora “ogni azione avverso dichiarazioni o comportamenti diffamatori o comunque non rispettosi della correttezza del proprio operato”, conclude la nota.
Intanto il sindacato Federam-Cisal ha annunciato uno sciopero immediato dei marittimi e del personale di terra di Tirrenia.
“Bloccheremo le navi di tutto il gruppo Onorato – annuncia la sigla con il segretario generale Alessandro Picco – E’ inammissibile mettere a rischio 6mila posti di lavoro e il futuro di altrettante famiglie”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anima: in trimestre utile +50%, ricavi a 124 milioni
Melzi d’Eril, prospettive per l’anno sono positive
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
12:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anima holding chiude il primo trimestre con un utile netto di 57,7 milioni di euro, in crescita del 50% rispetto ai 38,6 milioni di euro del pari periodo dello scorso anno. In crescita anche i ricavi totali a 124 milioni di euro, +21% rispetto ai 102,8 milioni di euro del primo trimestre dello scorso anno.
La raccolta netta del gruppo (escluse le deleghe assicurative di Ramo I) è stata negativa per circa 300 milioni di euro nei primi tre mesi del 2021. Il totale delle masse gestite a fine trimestre è pari a circa 195,3 miliardi di euro, in aumento di circa 19 miliardi di euro rispetto ai 176,5 miliardi di euro del 31 marzo 2020. “Le prospettive per l’anno in corso sono positive: Anima continua a registrare una importante generazione di cassa e capacità di adattamento del proprio modello di business a situazioni di incertezza e volatilità, nonché una dimostrata solidità dei propri conti che al momento a nostro avviso non è ancora stata pienamente recepita dal mercato”, sottolinea l’a.d Alessandro Melzi d’Eril.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: Bnp, italiano Pierri a capo asset management
Dopo carriera nel settore fra cui Ing e Pioneer
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
12:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’italiano Sandro Pierri ricoprirà dal prossimo 1 luglio, la carica di Ceo di BNP Paribas Asset Management, la società del Gruppo specializzata in asset management.
Sandro Pierri, ricorda una nota del gruppo, ha più di 30 anni di esperienza nel settore dell’asset management.
È entrato a far parte di BNPP AM nel 2017 come responsabile del Global Client Group (GCG). La sua carriera inizia nel 1989 come portfolio manager in San Paolo Fondi, trasferendosi in BNL Gestioni in 1992, prima di entrare in ING Investment Management in Italia nel 1994, dove ha ricoperto diversi ruoli commerciali. Tra il 2002 e il 2003 è stato amministratore delegato delle attività retail italiane di ING Group. Nel 2004, a seguito dell’acquisizione da parte di UniCredit/Pioneer delle attività italiane di ING, è entrato a far parte di Pioneer Investments, la divisione di asset management di UniCredit. Ha ricoperto per 10 anni varie posizioni commerciali e manageriali, tra cui quella di Amministratore Delegato nel 2012.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus: Ance, azione decisa o si spegne motore ripresa
Oltre 13mila interventi per 1,6 miliardi di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
12:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Senza un’azione decisa sul Superbonus al 110% in tutte le sue emanazioni spegneremo uno dei grandi motori della ripresa del nostro Paese”. Così il presidente dell’Ance, Gabriele Buia, nel suo intervento all’evento organizzato con tutta la filiera delle costruzioni per chiedere una semplificazione ed una conferma del superbonus.

“A volte sento che il Superbonus rischia di essere una misura che favorisce i più ricchi”, dice Buia. “Sono d’accordo: se resterà questa selva di procedure, solo chi avrà più risorse da investire per trovare il bandolo della matassa ci riuscirà”.
Al 28 aprile 2021 risultano quasi 13mila interventi legati al Superbonus per un ammontare corrispondente di oltre 1,6mld di euro. Rispetto alla precedente pubblicazione del 13 aprile, si osserva un ulteriore significativo aumento in sole due settimane del 26,8% in termini di numero e del 36% nell’importo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rete Unica: Colao, obiettivo banda larga a tutti, faremo gare
Le questioni societarie le devono valutare società e Antitrust
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che il ruolo giusto della politica sia quello di pensare agli interessi dei cittadini”, quindi a portare la banda larga a loro e “secondo di farlo in maniera equilibrata. Le questioni societarie le devono valutare le società e l’antitrust”.
Lo afferma Vittorio Colao, ministro dell’Innovazione Tecnologica, in un webinar de Il Messaggero.
“Il nostro obiettivo è politico e di paese – sottolinea – non di assetti societari” e quindi puntare a “qualsiasi situazione adatta a dare la banda larga a tutti, lo faremo con le gare” che metteranno operatori in concorrenza.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Estate: ricerca, due famiglie su tre in vacanza Italia
Allianz Euler Hermes-Format Research, spesa media 1.400 euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
13:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Due famiglie italiane su tre fra quelle che potranno andare in vacanza sceglieranno di trascorrerle in Italia e vi dedicheranno circa 12 giorni, spendendo in media 1.400 euro. Lo afferma un’indagine di Euler Hermes, società del gruppo Allianz, svolta in collaborazione con Format Research, che ha analizzato la previsione di spesa della famiglie italiane per la prossima estate.

Secondo la ricerca, i single investiranno circa 800 euro, partendo da soli o con amici. Per i viaggi all’estero la spesa delle famiglie salirà a circa 1.700 euro, mentre, quella dei single sarà attorno ai 1.000 euro ma i giorni, in media, si ridurranno a otto. Grazie alla campagna vaccinale, gli italiani che dovrebbero andare in vacanza nel 2021 sono oltre il 70% del totale, circa 42 milioni. Come destinazione, secondo la ricerca Euler Hermes-Format Research, prima per preferenza è la Puglia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl sostegni: ok aula Senato con 207 sì, passa alla Camera
Da Imu a separati, gli aiuti del dl Sostegni 1. Voucher viaggi più lunghi. Non cedibile credito su bonus mobili
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’aula del Senato ha confermato la fiducia al governo sul decreto Sostegni, con 207 voti favorevoli, 28 contrari e 5 astensioni. Per il via libero definitivo il provvedimento, che scade il 21 maggio, dovrà passare alla Camera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Come deciso dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio, l’esame slitterà al 17 maggio (inizialmente previsto il 12) e anche in questo caso il governo porrà la fiducia.
Salta il ‘superbonus per le aziende’, vale a dire la possibilità di cedere i crediti d’imposta maturati dalle imprese per investimenti in beni strumentali previsti dal piano Transizione 4.0. L’alt arriva dalla Ragioneria dello Stato: mancano le coperture, dicono i guardiani dei conti pubblici, obbligando il Parlamento a modificare il maxiemendamento al dl Sostegni. All’inizio i cinquestelle salgono sulle barricate, evocando la crisi. Ma poi lo strappo rientra con la promessa del governo di aprire un tavolo in vista dell’approvazione del Sostegni bis che dovrebbe arrivare la prossima settimana. La maggioranza, nonostante le minacce, vota dunque compatta la fiducia a Palazzo Madama.
Oltre 13mila interventi per 1,6 miliardi di euro – Al 28 aprile 2021 risultano quasi 13mila interventi legati al Superbonus per un ammontare corrispondente di oltre 1,6mld di euro. Rispetto alla precedente pubblicazione del 13 aprile, si osserva un ulteriore significativo aumento in sole due settimane del 26,8% in termini di numero e del 36% nell’importo. Sono gli ultimi dati del monitoraggio congiunto di Enea e Mise illustrati durante l’evento organizzato dall’Ance con tutta la filiera delle costruzioni per chiedere la conferma e la semplificazione del Superbonus al 110%.
Ance, azione decisa o si spegne motore ripresa – “Senza un’azione decisa sul Superbonus al 110% in tutte le sue emanazioni spegneremo uno dei grandi motori della ripresa del nostro Paese”. Così il presidente dell’Ance, Gabriele Buia, nel suo intervento all’evento organizzato con tutta la filiera delle costruzioni per chiedere una semplificazione del superbonus. A volte sento che il Superbonus rischia di essere una misura che favorisce i più ricchi”, dice Buia. “Sono d’accordo: se resterà questa selva di procedure, solo chi avrà più risorse da investire per trovare il bandolo della matassa ci riuscirà”.
Con 32 miliardi di euro il decreto sostegni è intervenuto per fronteggiare i prolungati danni economici causati dalla pandemia con nuovi ristori a favore delle imprese (per cui sono stati modificati platea e criteri di calcolo degli aiuti, eliminando i codici Ateco ed innalzando a 10 milioni la soglia massima di fatturato dei beneficiari).
È stato previsto uno stanziamento di 700 milioni per il settore della montagna e per alleggerire il carico della riscossione è stato sospeso l’invio delle cartelle e sono state annullate le cartelle esattoriali per i redditi più bassi relative al periodo 2000-2010. Il dl ha prorogato a fine giugno il blocco dei licenziamenti e la Cig ordinaria e al 31 dicembre la cassa integrazione in deroga.
Riconosciuta un’indennità di 2.400 euro ai lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo, rifinanziati il reddito di cittadinanza con 1 miliardo e quello di emergenza con 1,5 miliardi. Alla sanità vanno infine 5 miliardi, di cui 2,8 ai vaccini e ai farmaci anti-Covid.
Il Senato è quindi intervenuto con una serie di modifiche a favore di famiglie e imprese, in attesa che il nuovo Sostegni-bis elargisca nuove risorse.
PIU’ TEMPO PER VOUCHER VIAGGI E CONCERTI – La durata dei voucher viaggi emessi per voli, treni, pacchetti turistici ma anche per le gite scolastiche passa da 18 a 24 mesi. Durano invece tre anni quelli per gli spettacoli. Voucher potranno essere emessi dalle palestre, da usare fino a 6 mesi dopo la fine dello stato di emergenza.
SUPPORTO AI GENITORI SEPARATI – Viene creato un Fondo da 10 milioni per aiutare i genitori separati o divorziati in difficoltà economiche causa Covid a garantire l’assegno di mantenimento. Il beneficio massimo è di 800 euro al mese.
STOP AI SEGGI NELLE SCUOLE – Per evitare chiusure legate alle elezioni si chiede ai Comuni di individuare entro metà luglio sedi alternative alle aule per i seggi della prossima tornata d’autunno. A disposizione c’è un fondo da 2 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
STOP IMU, CANONE RAI E COSTI FISSI – Niente prima rata Imu per le imprese con cali di fatturato del 30%, niente canone Rai per alberghi, bar e ristoranti, che potranno anche mettere i tavolini all’aperto senza pagare la tassa sull’occupazione del suolo pubblico fino alla fine dell’anno. Arrivano inoltre fondi per le tv locali, i bus turistici, le città d’arte e per le start up ‘esodate’ dai ristori. Prorogate le concessioni degli ambulanti.
NIENTE INGORGHI PER GLI SFRATTI – Parziale sollievo per i proprietari, che non dovranno più pagare le tasse sui canoni non riscossi anche per i contratti in essere già prima del 2020. Nuovo intervento sugli sfratti che da un lato proroga il blocco per le procedure esecutive attivate da febbraio 2020, dopo l’inizio della pandemia, e dall’altro conferma lo sblocco a partire dal primo luglio per gli sfratti pre-Covid. Una scelta per “evitare ingorghi” e uscire in modo graduale dalla misura.
NON CEDIBILI BONUS MOBILI E 4.0 – I crediti fiscali del bonus mobili ed elettrodomestici così come quelli sull’acquisto di beni strumentali legati a Transizione 4.0 (il soprannominato superbonus per le aziende) non potranno essere ceduti, al contrario di quanto inizialmente approvato dalle Commissioni. Le norme non erano finanziariamente coperte.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano debole (+0,1%) come Europa, Tim -6%
Toniche le banche ad eccezione di Mps. In calo Ferrari e Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,1%) prosegue debole, in linea con gli altri listini del Vecchio continente. A Piazza Affari scivola Tim (-6%), con le vicende della Rete Unica nell’ambito del Pnrr.
Toniche le banche con i risultati positivi delle trimestrali. Lo spread tra Btp e Bund prosegue stabile a 112 punti base rispetto all’avvio di giornata. Il rendimento del decennale italiano si attesta allo 0,89%.
Tra gli istituti di credito è in forte rialzo Unicredit (+5,3%), dopo i conti dei primi tre mesi migliori rispetto alle attese. Bene anche Bper (+2%), Banco Bpm (+2,4%) e Intesa (+0,8%) mentre Mps (-0,38%) è in calo. Corre Cnh (+3%) mentre è poco mossa Stellantis (+0,08%). Piatta anche Recordati (-0,09%), dopo i risultati con utile e ricavi in calo.
Seduta in calo per Stm (-2,3%), con la crisi dei microchip, e Amplifon (-2,4%). Male anche Ferrari (-2,2%), Diasorin (-2%), Saipem e Pirelli (-1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tirrenia: ok Mise a ristrutturazione, ma Cin rifiuta
Previsto tavolo interministeriale; tribunale dà altro tempo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
15:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Mise ha autorizzato la stipulazione dell’accordo di ristrutturazione con Cin (Compagnia italiana di navigazione del gruppo Onorato), nella versione sottoposta dai commissari straordinari di Tirrenia al Comitato di Sorveglianza. Ma Cin ha respinto la proposta fanno sapere i commissari straordinari di Tirrenia, che “si riservano ogni azione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cin “contesta fermamente” la versione dei Commissari di Tirrenia, “in quanto contrario alla realtà dei fatti”. Il Tribunale di Milano intanto ha concesso un rinvio fino al 24 maggio dell’udienza per decidere sull’istanza avanzata dal pm Roberto Fontana di dichiarare il fallimento di Cin per lasciare il tempo alla società di trovare un accordo di ristrutturazione del debito. Per questo nel pomeriggio è previsto un tavolo interministeriale, che peraltro è stato chiesto da Cin affinché “possa mediare e accompagnare la definizione dell’accordo con Tirrenia in A.S. fattibile giuridicamente ed economicamente”.
Cin ricorda che “il mancato accordo” con la Tirrenia in A.S.
con la conseguente inevitabile dichiarazione d’insolvenza della Cin determinerebbe, tra l’altro, “la perdita, o comunque grave pregiudizio, per oltre 6.000 lavoratori marittimi quasi tutti residenti in zone economicamente depresse del Paese”. Senza la firma per il salvataggio della compagnia sarà sciopero immediato della Federmar-Cisal.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Londra stima un rimbalzo record post Covid
Bank of England conferma indicazioni di altri,tassi fermi a 0,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 maggio 2021
15:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Bank of England stima una crescita record del Pil britannico a fine 2021 del 7,25%, picco assoluto dall’epoca della Seconda Guerra mondiale, confermando le previsioni sulla portata del rimbalzo post Covid dell’economia del Regno Unito già indicate da vari organismi privati tra il 6,8 e il 7,8%. L’annuncio coincide con quello della decisione della banca centrale, adottata oggi, di lasciare per ora invariato il tasso d’interesse nel Paese al minimo storico fisso da tempo allo 0,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Sostegni, salta ‘superbonus’ aziende. M5s, valutiamo fiducia
Bocciata cessione del credito su beni strumentali e bonus mobili
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
15:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Ragioneria generale dello Stato boccia la norma inserita dal Parlamento del dl Sostegni per “la cedibilità del credito di imposta nell’acquisto dei beni strumentali relativamente al Piano Transizione 4.0”, il cosiddetto superbonus per le aziende, mandando su tutte e furie il Movimento 5 Stelle. “E’ una decisione incomprensibile e immotivata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cominceranno delle interlocuzioni con la Ragioneria e parallelamente un processo di seria riflessione su quello che sarà il voto del M5s alla fiducia stasera al Senato”, ha detto Ettore Licheri, capogruppo M5s al Senato.
La Ragioneria ha chiesto lo stralcio ritenendo che la norma abbia “potenziali rilevanti effetti sulla finanza pubblica”.
“Gli effetti finanziari – viene spiegato – potrebbero essere particolarmente significativi per quei crediti che, come industria 4.0, prevedono una fruizione in quote annuali, perché l’impatto sul deficit sarebbe anticipato interamente al primo anno di utilizzo, indipendentemente dall’effettivo utilizzo in compensazione”. Anche alla luce di questo, spiega la Ragioneria, “non è possibile, allo stato, assentire proposte di estensione della cedibilità ad altre tipologie di crediti”.
Bocciata anche la cessione del credito o lo sconto in fattura sul bonus mobili ed elettrodomestici, anche in questo caso introdotta nel corso dell’esame del provvedimento nelle Commissioni del Senato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in ordine sparso dopo stime Boe, Milano +0,25%
Effetto trimestrali, futures contrastati dopo richieste sussidi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
15:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Procedono in ordine sparso le principali borse europee dopo la decisione della Boe di lasciare invariati i tassi inglesi in vista di un rimbalzo record previsto per il Pil del Regno Unito entro la fine dell’anno.
Milano (Ftse Mib +0,25%) è la migliore seguita da Londra (+0,15%), invariate Francoforte e Parigi, in calo Madrid (-0,32%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo il greggio (Wti -0,9% a 65 dollari al barile), positivi tutti i metalli tranne il rame, mentre l’euro sale a 1,2 dollari, e a 1,15 sulla sterlina. Contrastati i futures Usa dopo l’inatteso aumento delle richieste continue di sussidi di disoccupazione, a fronte di un calo delle nuove istanze. Meglio delle stime la produttività non agricola, attese le scorte di gas naturale, seguite dagli interventi di alcuni membri del Comitato federale della Fed.
Effetto conti trimestrali su SocGen (+5,1%) e Unicredit (+5,2%). In rialzo anche Sabadell (+1,8%), che li ha presentati due giorni fa e Intesa +1,13%), che lo ha nella vigilia.
Acquisti sugli estrattivo-minerari Antofagasta (+1,7%) e Arkema (+2,92%) dopo i conti trimestrali. Bene anche i siderurgici Thyssen (+2,59%) e ArcelorMittal (+0,85%). Sotto pressione Tim (-5,68%) dopo le anticipazioni sul progetto di rete unica all’interno del Pnrr. Debole Volkswagen (-1,72%) dopo la trimestrale, diffusa nella vigilika da Stellantis (+0,52%) e due giorni fa da Ferrari (-2,31%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via candidature start up Sud Italia progetto First Round
Entopan-Invitalia a sostegno aziende
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
16:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partono oggi, fino al 15 giugno, le candidature delle start up per First Round (www.first-round.it), il programma promosso da Entopan Innovation, incubatore, acceleratore e hub di Open Innovation, e Invitalia – Agenzia Nazionale per lo Sviluppo a sostegno dell’imprenditoria innovativa del Sud Italia.
First Round, ricorda una nota, consente alle startup/imprese di essere accompagnate in un percorso di avvio o consolidamento della propria idea di business attraverso lo sviluppo o l’introduzione di prodotti e servizi innovativi nei seguenti ambiti specifici: Salute, Benessere, Stili di Vita; Energy e Circular Economy; Smart Manufacturing; Agroalimentare; Industria Culturale e Creativa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Finalità di First Round è la promozione e la valorizzazione delle opportunità offerte dagli incentivi e dalla misura agevolativa Resto al Sud a favore dell’imprenditoria innovativa del Mezzogiorno che ha capacità di generare impatti sociali, ambientali e culturali. Obiettivo strategico è quello di innescare processi di empowerment e valorizzazione dei giovani talenti, sostenendo le organizzazioni che nella fase iniziale incontrano grandi difficoltà di accesso al credito o a round di finanziamento importanti per lo sviluppo di impresa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mps: nel primo trimestre utile a 119 milioni
Previsioni di deficit capitale scese a 1 miliardo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
16:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mps ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile di 119 milioni di euro, a fronte di una perdita di 239 milioni dello stesso periodo del 2020, e una posizione di capitale più solida rispetto a quella stimata dal capital plan, “con un eccesso di capitale, a livello di Tier 1, di oltre 0,7 miliardi di euro rispetto a uno shortfall di 0,3 miliardi” stimato nel piano. Lo comunica la banca nella nota sui risultati al 31 marzo.
Il risultato operativo netto di 203 milioni, 26 in più del quarto trimestre del 2020, “è il più elevato risultato trimestrale degli ultimi tre anni”.
La banca ha ridotto le previsioni di deficit di capitale contenute nel capital plan e che stimavano uno shortfall di 1,5 miliardi di euro all’1 gennaio 2022. “Si prevede” che “al 31 marzo 2022, lo shortfall possa essere inferiore a 1 miliardo di euro”, si legge nella nota sui conti trimestrali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Philip Morris: Jacek Olczak è il nuovo amministratore delegato
‘Acceleriamo nostra trasformazione verso un futuro senza fumo’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
17:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Jacek Olczak è il nuovo amministratore delegato di Philip Morris International, prende il posto di André Calantzopoulos, che è stato nominato presidente esecutivo del consiglio di amministrazione del gruppo. Olczak era in precedenza Chief operating officer della società.
Accettando la nomina, Olczak si è impegnato ad “accelerare” la trasformazione del gruppo verso “un futuro senza fumo”, annunciata nel 2016. L’azienda si concentra sullo sviluppo, la valutazione scientifica e “la commercializzazione responsabile di prodotti senza combustione, migliori alternative rispetto alle sigarette, con l’obiettivo di sostituire queste ultime il prima possibile”, spiega il gruppo.
“Sono onorato ed entusiasta di guidare Philips Morris mentre acceleriamo la nostra trasformazione verso un futuro senza fumo.
PMI è tra i leader del settore nell’innovazione scientifica e la nostra ambizione è che oltre la metà dei nostri ricavi netti giunga da prodotti senza fumo nel 2025”, ha detto Olczak, sottolineando che “fin dall’inizio gli investimenti di PMI nei nuovi prodotti senza fumo ammontano a oltre 8 miliardi di dollari”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa peggiora con rosso Wall Street, Milano (-0,15%)
Effetto conti e stop vaccini su Moderna, tiene AstraZeneca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
17:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Peggiorano le principali borse europee con il calo degli indici registrato a Wall Street e al Nasdaq di New York per effetto di alcune trimestrali non in linea con le stime degli analisti. E’ il caso di Moderna (-7,14%), frenata anche dallo stop ai brevetti annunciato dal presidente Usa John Biden.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Milano perde lo 0,15%, Francoforte lo 0,22%, Parigi lo 0,05% e Madrid lo 0,21%, mentre resiste sopra la parità Londra (+0,15%). Sul fronte delle trimestrali non va bene a Uber (-4,49%), mentre tiene PayPal (+0,49%). In luce invece SocGen (+4,97%) e Unicredit (+4,75%), insieme a Sabadell (+2,8%), sull’onda lunga dei conti presentati due giorni fa, mentre Intesa (+0,8%), li ha diffusi ieri. Acquisti sull’estrattivo-minerario Antofagasta (+1,66%), con i metalli in rialzo. Bene il gruppo chimico Arkema (+1,98%), che ha diffuso anche dopo i conti trimestrali e i siderurgici Thyssen (+2,9%) e ArcelorMittal (+1,95%), fresca di trimestrale. Sotto pressione Tim (-5,79%) dopo l’annuncio del ministro per l’Innovazione Vittorio Colao che ci saranno gare sulla banda larga, lasciando intendere così la fine del progetto sulla rete unica con Open Fiber . Debole Volkswagen (-3%) dopo la trimestrale, diffusa nella vigilia da Stellantis (+0,15%) e due giorni fa da Ferrari (-3,05%). In campo farmaceutico bene Bayer (+0,11%), in lieve calo AstraZeneca (-0,36%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in lieve rialzo (+0,1%)
Il Ftse Mib a 24.495 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 maggio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in lieve rialzo per Piazza Affari. Il Ftse ha guadagnato lo 0,13% a 24.495 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in leggero positivo
Londra (+0,5%), Parigi (+0,2%), Francoforte (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in leggero positivo per le principali Borse europee, condizionate nell’andamento finale dall’andamento di Wall Street, che aveva girato in rosso, per rimanere poi debole, sull’onda anche di alcune trimestrali, peggiori delle attese. La migliore in Europa è stata Londra (+0,52%) a 7.076 punti, seguita da Parigi (+0,28%) a 6.357 punti, Francoforte (+0,17%) a 15.196 punti e Madrid (+0,16%) a 8.982 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiusura in rialzo a 114,1 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo a 114,1 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto alla chiusura a 112 punti della vigilia. Nel corso della seduta ha toccato un minimo di 11,2 punti poco dopo l’apertura e un massimo di 116,2 punti verso le 16.30.

Il rendimento del decennale italiano risulta allo 0,91%, in aumento rispetto allo 0,89% del giorno precedente. Nella giornata ha raggiunto un minimo dello 0,87% poco prima delle 9 e una massimo dello 0,93% intorno alle 15.30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Natixis: torna all’utile nel trimestre a 225 milioni
Ricavi a 2 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
18:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Natixis torna all’utile nel primo trimestre dell’anno a quota 225 milioni di euro contro il rosso di 204 milioni dello stesso periodo del 2020. Il gruppo finanziario francese ha registrato ricavi per 2 miliardi di euro contro 1,6 miliardi di euro del primo trimestre 2020.
L’indice di capitale Basilea è risultato all’11,6%. I risultati, afferma il gruppo, rappresentano una “base solida per il piano strategico 2021-2024”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene (+0,1%) con le banche, rally di Unicredit
Petroliferi in ordine sparso, giù farmaceutici. Scivolata di Tim
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
19:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le banche hanno sostenuto Piazza Affari (+0,1%) nella penultima seduta di settimana, con Unicredit (+5%) in cima al listino principale nel giorno dei conti, seguita da Bper (+1,9%), Banco Bpm (+1,3%), che li ha diffusi a mercati chiusi, e Intesa (+0,7%) che li aveva resi noti alla vigilia. In controtendenza Mps (-1,2%) con la trimestrale e la Consob che l’ha collocata nella lista nera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In salita lo spread Btp-Bund, a 114,1 punti e il rendimento del decennale italiano, allo 0,91%. La pandemia, con la corsa ai vaccini e l’influenza di trimestrali come quella di Moderna a Wall Street, hanno tagliato un po’ le gambe anche alle principali Borse europee, con l’oro in allerta (+1,3%) a 1.815 dollari l’oncia a sera e gli altri metalli in corsa, in particolare il ferro (+4,3%), a livelli record.
Scivolone per Tim (-5,5%), dopo notizie di stampa a proposito della rete unica nel Pnrr, seguite da un annuncio del gruppo di un esposto in proposito alla Consob, definendole “inappropriate e prive di riscontri oggettivi”. In netto rialzo ancora Cnh (+4,4%), il giorno dopo i conti, e in positivo Stellantis (+0,3%) tra le auto, non Ferrari (-2,8%). Bene nell’industria Leonardo (+1%), che ha diffuso la trimestrale a Borsa chiusa, non Interpump (-2%) e tra i semiconduttori Stm (-2,2%). Tra i petroliferi, col greggio in discesa (wti -1,5%) a 64,6 dollari al barile, bene Tenaris (+1,8%), ha tenuto Eni (+0,1%), mentre ha perso Saipem (-1,1%). Hanno patito i farmaceutici, da Diasorin (-1,9%) a Recordati (-3%), con la trimestrale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo: ricavi 3 mesi 2,79 miliardi, rosso 2 milioni
Mol supera quota 200 milioni, ordini invariati, confermate stime
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
19:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo ha chiuso il primo trimestre dell’anno con ricavi in crescita del 7,7% a 2,79 miliardi di euro. In rialzo del 27% a 202 milioni il margine operativo lordo, del 131,7% a 95 milioni il margine Ebita e del 150% a 75 milioni l’utile operativo.
Quasi azzerata la perdita netta, con un rosso che si riduce da 59 a 2 milioni di euro, invariati a 3,42 miliardi gli ordini. Confermate le stime per l’intero esercizio, con ordini per circa 14 miliardi, e ricavi compresi tra i 13,8 e i 14,3 miliardi, con il margine Ebita compreso tra 1,07 e 1,12 miliardi di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in lieve ribasso (-0,20%)
Timori da prolungamento stato emergenza Giappone
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
07 maggio 2021
02:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia l’ultima seduta della settimana all’insegna della cautela, malgrado il consolidamento degli indici azionari Usa, a fronte dell’imminente annuncio di un prolungamento dello stato di emergenza in Giappone, e gli effetti sull’economia. Il Nikkei segna una variazione negativa dello 0,20% a quota 29,272.73, e una perdita di 58 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen è poco variato sul dollaro, poco sopra a 109, e a 131,50 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a +0,15%, Shenzhen a +0,18%
Avvio positivo per i mercati cinesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 maggio 2021
04:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio positivo per le Borse cinesi: l’indice Composite di Shanghai segna un rialzo dello 0,15%, a 3.446,41 punti, mentre quello di Shenzhen sale dello 0,18%, a quota 2.280,79.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Hong Kong positiva, apre a +0,29%
L’indice Hang Seng si porta a 28.721,13 punti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 maggio 2021
04:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre la seduta in rialzo: l’indice Hang Seng sale dello 0,29%, portandosi a 28.721,13 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cina: surplus commerciale aprile a 42,8 mld, +32,3% export
Prosegue la ripresa nel post Covid-19, boom import a +43,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 maggio 2021
06:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha registrato ad aprile un surplus commerciale di 42,85 miliardi di dollari, in leggero calo sui 45 miliardi dello stesso mese del 2020, ma oltre i 28,1 miliardi attesi dagli analisti, in scia al miglioramento della domanda globale malgrado persista la pandemia del Covid-19.
In base ai dati delle Dogane, l’export è salito del 32,3% annuo, in accelerata sul 30,6% di marzo e oltre il 24,1% di consensus.
Quanto alle importazioni, la crescita è stata del 43,1%, oltre il 42,5% stimato alla vigilia e il 38,1% di marzo 202, sfruttando sia il rafforzamento della domanda domestica sia l’aumento dei prezzi delle materie prime.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo, Wti a 65,10 dollari al barile
Brent sale a 68,5 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in rialzo sui mercati sulla spinta dei buoni indicatori sulla ripresa economica provenienti da Usa e Cina: il greggio Wti sale dello 0,6% a 65,10 dollari al barile. In crescita dello 0,6% anche il Brent che tocca quota 68,50 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in ripresa, brilla Taiwan con microchip
Tokyo +0,9%, Shanghai debole
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La settimana si chiude con segno positivo per le Borse asiatiche, sostenute da una serie di dati economici positivi provenienti dalla Cina e dagli Stati Uniti che hanno rafforzato il sentiment degli investitori. E così il mercato, ancora preoccupato dell’impatto dei picchi di casi di Covid-19 in alcuni paesi sulla ripresa globale, ha un momento di sollievo.
Tokyo sopra la parità (+0,09%) insieme a Hong Kong (+0,04%), Seul in rialzo dello 0,6%, Sidney dello 0,27%. Oscilla il listino cinese e poi ripiega (Shanghai -0,49%). Le azioni legate ai chip, tra cui TSMC e Tokyo Electron, hanno contribuito maggiormente ai guadagni della giornata, mentre Sony Group e Nintendo sono stati tra i più decisi rialzi. Gli aumenti delle azioni dei semiconduttori hanno contribuito a rendere Taiwan il mercato con le migliori prestazioni in Asia, con il benchmark dell’isola che ha registrato un rialzo di oltre l’1%. In tensione i titoli legati ai viaggi e al turismo dopo che in Australia si ipotizza di non aprire completamente i confini internazionali del paese fino alla metà o alla seconda metà del 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in aumento a 1.819 dollari l’oncia
sui mercati asiatici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiude la settimana in crescita l’oro che guadagna ancora sui mercati asiatici. Il lingotto con consegna immediata sale dello 0,2% a 1.819 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: apre in calo a 113 punti
Il rendimento del decennale del Tesoro allo 0,90%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
08:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in leggero calo per lo spread tra Btp e Bund che segna 113 punti in avvio di giornata contro i 114,1 della chiusura di ieri.
Il rendimento del titolo decennale del Tesoro è allo 0,90%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in calo sul dollaro a 1,2055
Si rafforza su yen a 131,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A
07 maggio 2021
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata contrastato per l’euro. La moneta unica europea cede sul dollaro a 1,2055 (1,2064 ieri sera a New York) ma si rafforza leggermente sullo yen a 131,5 (+0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Save The Children, 96 mila mamme hanno perso il lavoro
Rapporto su maternità e lavoro: top Bolzano-Trento, Sud in coda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Su 249 mila donne che hanno perso il lavoro nel corso del 2020, l’anno della pandemia, ben 96 mila sono mamme con figli minori. Tra di loro, 4 su 5 hanno bambini con meno di cinque anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono quelle madri che a causa della necessità di seguire i più piccoli, hanno dovuto rinunciare al lavoro o ne sono state espulse. La quasi totalità – 90 mila su 96 mila – erano già occupate part-time prima della pandemia.
Alla vigilia della Festa della Mamma, Save The Children lancia per il sesto anno consecutivo il Rapporto “Le Equilibriste 2021”, dove viene confermato il divario tra Nord e Sud anche rispetto alla condizione delle mamme. Campania e Calabria sono il fanalino di coda, mentre ai primi posti, come avviene dal 2012, ci sono ancora una volta le Province Autonome di Bolzano e Trento, seguite quest’anno dalla Valle d’Aosta, che “supera” l’Emilia Romagna.
Anche quest’anno, Save the Children ha raccolto in un video le storie di alcune madri che hanno voluto condividere la loro storia. Sono le “equilibriste” che durante la pandemia raccontano della paura di affrontare una gravidanza, o delle difficoltà nel conciliare i compiti di madre con lo smart working e la Dad dei propri figli; o di non riuscire a trovare un lavoro dopo averlo perso, oppure di svolgere un lavoro in presenza, anche se ridotto, mentre le scuole erano chiuse e la prole a casa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, Ftse Mib +0,36%
a 24.576 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 maggio 2021
09:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre la seduta in rialzo con l’indice Ftse Mib che sale dello 0,36% a 24.576 punti. Si mettono in luce già dai primi scambi Interpump (+2,16% e Leonardo (+1,72%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Digitalizzazione P.a. spinge investimenti di 7 pmi su 10
Banca Ifis,51% aziende facilitate,vincono Pec e cassetto fiscale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
09:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dalla firma digitale a Spid e Pec, la digitalizzazione della pubblica amministrazione ha portato il 74% delle imprese ad accelerare sul fronte degli investimenti tecnologici, secondo l’osservatorio Market Watch PMI. Un sondaggio realizzato dall’Ufficio Studi di Banca Ifis e da Format Research, condotta tra marzo e aprile su un campione rappresentativo di 552 imprese italiane, mostra come “la digitalizzazione della pubblica amministrazione non solo facilita le Piccole e medie imprese d’Italia ma ha un diretto effetto sui loro investimenti tecnologici”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un’impresa su due (il 51%) riconosce oggi la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione come un fattore facilitante nella relazione, senza forti differenze tra piccoli Comuni e grandi centri, mentre un 42% pensa che l’evoluzione tecnologica sarà un vantaggio nel prossimo futuro. Solo un 6% di aziende non ipotizza benefici, né attuali né futuri.
I servizi digitali più apprezzati sono la PEC per il recapito degli atti amministrativi (94%), il cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate e previdenziale dell’Inps (93%), la fatturazione elettronica (87%), il Durc online (87%) e la digitalizzazione della giustizia (72%).
Gli investimenti delle aziende legati alla digitalizzazione del pubblico sono concentrati su: firma digitale (48%), Spid (41%) e Pec (32%). Inoltre il 17% ha digitalizzato i pagamenti, il 16% usa il cloud per la gestione documentale e una quota analoga ha software per la finanza e la contabilità, mentre l’11% ha digitalizzato la modulistica.
Dallo studio emerge come la digitalizzazione della P.a. cambi anche il ruolo di commercialisti e altri consulenti ai quali si affida il 95% delle Pmi. Per il 47% delle Piccole e Medie Imprese la digitalizzazione favorisce maggiori deleghe al professionista nei rapporti con la P.a. e per il 46% il ruolo del consulente si evolve verso quello di facilitatore dei processi, a supporta dell’azienda nell’interpretazione delle normative.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in calo (-0,10%) con Enel -2%
In controtendenza Unicredit e Mps
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
09:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel non convince il mercato, i conti secondo gli analisti sono deboli e in Borsa il titolo paga cedendo il 2%, maglia nera e tra i cali che pesano di più, portando l’indice Ftse Mib a ripiegare in calo dello 0,10 per cento.
La seduta, dopo un avvio positivo, cambia volto.
Prevalgono gli ordini in vendita con Tenaris che lascia l’1,6%, Ferrari lo 0,72% e Stellantis lo 0,3 per cento. Tenta il rimbalzo ma poi torna in rosso TIm (-0,31%). Il risiko bancario sembra la sola cosa che interessa oggi al mercato: Unicredit sale dell’1,93% e Mps dell’1,29 percento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euronext piazza bond da 1,8 miliardi per acquisto Borsa Italiana
Il portafoglio ordini finale ha raggiunto i 5 miliardi di euro
A
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
11:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euronext ha prezzato con successo un’offerta di obbligazioni senior a tre tranche per un importo totale di 1,8 miliardi di euro. I proventi netti dell’emissione saranno utilizzati per rifinanziare parzialmente l’acquisizione del Gruppo Borsa Italiana completata il 29 aprile scorso per un corrispettivo finale di 4,4 miliardi di euro.
Il portafoglio ordini finale ha raggiunto un importo di circa 5 miliardi di euro ed è stato più di 2,7 volte sottoscritto.
“Siamo lieti del forte sostegno visto oggi su questa emissione obbligazionaria da 1,8 miliardi di euro. Questo dimostra la fiducia dei nostri investitori nella nostra acquisizione strategica del Gruppo Borsa Italiana che crea la principale infrastruttura di mercato paneuropea”, sottolinea il ceo e presidente del consiglio di gestione di Euronext Stéphane Boujnah.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio: Istat, vendite ferme a marzo, +0,2% in trimestre
Rispetto al lockdown di marzo 2020 balzo del 22,9%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
10:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le vendite al dettaglio a marzo 2021 vedono “una sostanziale stazionarietà congiunturale”. L’Istat registra un calo dello 0,1% in valore rispetto a febbraio e un aumento dello 0,1% in volume.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’insieme del primo trimestre, le vendite al dettaglio aumentano dello 0,2% in valore e diminuiscono dello 0,3% in volume rispetto al trimestre precedente. Da marzo 2020, il primo mese di lockdown, c’è “un fortissimo incremento tendenziale che riflette i livelli particolarmente depressi” di quel mese, spiega l’Istat, con aumenti delle vendite del 22,9% in valore e del 23,5% in volume e record per quasi tutti i prodotti non food.
Rispetto a marzo 2020 beni non alimentari che registrano un balzo del 49,7% in valore e del 50,3% in volume mentre; in crescita, seppur in modo più contenuto, anche le vendite dei beni alimentari (+3,7% in valore e in volume). Rispetto invece a febbraio 2021 c’è una crescita per i beni alimentari (+1,9% in valore e +1,7% in volume) e un calo per i non alimentari (-1,6% in valore e -1,1% in volume).
Tra i beni non alimentari, in particolare le vendite di giochi, giocattoli, sport e campeggio segnano +110,7% su base annua e quelle di foto-ottica e pellicole, supporti magnetici, strumenti musicali +109,2%. Guidano la classifica degli aumenti anche calzature, articoli da cuoio e da viaggio (+94,2%), abbigliamento e pellicceria (+93,9%), seguiti da mobili ed elettrodomestici. Per i prodotti farmaceutici si evidenzia la crescita di minore entità (+0,7%).
Le vendite crescono in tutti i canali distributivi: la grande distribuzione (+17,0%), le imprese operanti su piccole superfici (+27,8%) e le vendite al di fuori dei negozi (+43,8%).
Continua anche la volata del commercio elettronico (+39,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: 1,27 milioni assunzioni maggio-luglio, boom turismo
Per settore a maggio 45 mila in più rispetto ad un anno fa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
11:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 389mila le assunzioni programmate dalle imprese per maggio e arrivano a sfiorare 1,27 milioni nell’arco del trimestre maggio-luglio. E’ quanto mostra il Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal nel quale si sottolinea come pur in un quadro ancora di incertezza, si registri una promettente ripresa dell’attività economica globale, degli scambi commerciali e un clima di maggior fiducia delle imprese grazie ai recenti allentamenti delle restrizioni anti-Covid, che produce per il mese in corso una crescita dei contratti sul mese precedente (+84mila rispetto ad aprile con un tasso di crescita del 27,5%).
Aumenta anche la quota di imprese che programmano assunzioni passando dal 9% di aprile scorso al 12% di maggio. Resta tuttavia ancora in terreno negativo il confronto con i livelli occupazionali pre-Covid: rispetto a maggio 2019 sono 40mila le entrate complessive programmate in meno (pari a -9,3%), ma le imprese industriali segnalano già oltre 3mila entrate in più (+2,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Credito: Crif, +207% richieste prestiti famiglie ad aprile
Veloce recupero verso volumi pre covid, spinta da beni e servizi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
12:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Crescita boom ad aprile (+207,4%) e veloce recupero verso i volumi pre covid delle richieste di prestiti da parte delle famiglie italiane. Si rafforza così l’andamento positivo di marzo dopo che i primi due mesi del 2021 erano partiti con il freno a mano tirato, secondo quanto emerge dall’analisi delle richieste registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di Crif.
A spingere il deciso rimbalzo sono stati i i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, che nell’ultimo mese di osservazione hanno fatto segnare un +329,7% confermando la crescente propensione delle famiglie italiane a far fronte a nuove spese con il sostegno di un finanziamento. Un forte aumento viene registrato anche dalle richieste di prestiti personali, sia rispetto a marzo che rispetto al corrispondente mese dello scorso anno (+116,3%). L’importo medio dei finanziamenti richiesti si è attestato a 9.474 euro, in lievissimo ribasso rispetto al mese di marzo, ma che vede una rilevante crescita (+16,5%) rispetto al valore dello stesso mese del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: trimestrali fanno bene a Europa, Milano al palo
Francoforte +1% con Adidas e Siemens. Brilla Unicredit +2,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
12:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le trimestrali e gli utili positivi delle società europee spingono i listini e l’indice Stoxx Europe 600 sale ai massimi di aprile. Londra sale dello 0,5%, Parigi dello 0,10%, Madrid dello 0,45%, Francoforte è la migliore con un rialzo dell’1% mentre Milano resta al palo (-0,05%).

Adidas (+8,1%) dopo aver alzato le sue previsioni di vendita per il 2021 dà il buon esempio alle aziende del settore consumer. Anche Siemens (+2,95%) corre e contribuisce a rendere il Dax l’indice più forte. A Parigi soffre Lvmh che solo a metà giornata si riporta in parità e Credit Agricole cede l’1,05%. A Milano il listino principale, dei maggiori 40 titoli, è appesantito dalle vendite su Tenaris (-2,27%) ed Enel (-1,68%).
Brilla invece Unicredit (+2,64%), bene Mps (+0,74%) mentre restano staccate Banco Bpm (-0,69%) e Bper (-0,62%). Sugli scudi Unipol (+2,7%), guardando avanti ai conti che verranno esaminati dal cda settimana prossima.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in rialzo a 118,4 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,96%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
13:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in rialzo a 118,4 punti, rispetto alla chiusura della vigilia, a 114,1. Nella seduta ha aperto in calo a 113 punti, per toccare un minimo di 112,9 poco dopo.
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,96%, in rialzo rispetto alla chiusura del giorno precedente, allo 0,91%. La seduta si è aperta in calo, allo 0,90%, facendo registrare un minimo dello 0,89% poco dopo le 9.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro digitale piace al 60% cittadini. Lagarde, ascoltiamoli
Presidente Bce favorevole anche a unione mercato capitali green
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
13:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro digitale piace. La Bce non può decidere da sola ma la presidente Christine Lagarde invita ad “ascoltare” quello che dicono i cittadini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto di un euro digitale solleva numerose questioni, “non dipende solo dalla banca centrale, dobbiamo coinvolgere anche i legislatori”; tuttavia spiega la presidente della Bce in una conversazione sull’economia globale agli State of the Union 2021 dello European University Institute di Firenze, “se si presta ascolto a ciò che ci stanno dicendo gli europei, è che sono molto interessati, lo vogliono, la pandemia ha accelerato questo processo e oltre il 60% degli europei dicono che gli piacerebbe usare un mezzo di pagamento” come l’euro digitale.
L’euro ha mantenuto la sua quota come valuta internazionale durante la risi pandemica, a differenza che nella passata crisi finanziaria ma per rafforzarsi, sottolinea Lagarde serve un’unione dei mercati dei capitali attualmente frammentati fra i 27 paesi dell’Unione europea. “Sono fortemente a favore dell’idea di un’unione del mercato dei capitali green” aggiunge, spiegando: “Ci aiuterebbe ad andare più velocemente verso un’unione dei mercati dei capitali di cui abbiamo bisogno perché l’euro possa giocare un ruolo maggiore a livello internazionale”.
VISCO, MENTE APERTA A INNOVAZIONE, RISPARMIATORI SCELGONO GREEN  “Stiamo osservando che alcuni risparmiatori stanno cambiando le loro preferenze, optando per strumenti come i green bond o i social bond”. E’ quanto afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco nel suo intervento al G20 Techsprint in collaborazione con la Bri. Per il governatore il sistema finanziario sta iniziando a supportare la transizione ecologica “con i fondi di investimenti che stanno riorientando i loro portafogli”: Anche “le banche centrali stanno giocando un ruolo interessante” non solo attraverso i loro portafogli finanziati ma anche “tramite il loro operato di vigilanza” così come governi e parlamenti stanno adottando regole e pratiche nella direzione di una transizione e una crescita più sostenibile. . La Banca d’Italia affronta “con mente aperta” le innovazioni tecnologiche del settore finanziario che hanno avuto un balzo in avanti “con la pandemia” e che hanno “potenzialità positive per i consumatori”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco al G20 TechSprint 2021 organizzato con la Bri, la Banca dei regolamenti internazionali. Visco ha sottolineato come le innovazioni portano nuove sfide agli operatori tradizionali e alle autorità di vigilanza che devono lavorare “per contenere i possibili rischi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guadagna (+0,3%), su assicurazioni e industria
Banche in rosso, tranne Unicredit e Mps. Pesante Tenaris
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
13:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gira in positivo a metà seduta Piazza Affari (+0,3%), mettendosi in linea con le altre principali Borse europee. A Milano guadagnano le assicurazioni, da Unipol (+3,3%), in vista dei conti della prossima settimana, a Generali (+1%).
Prosegue con le sedute in rialzo dopo i conti Cnh (+2,3%) e sono in salita Stm (+1,5%) tra i semiconduttori e nell’industria Interpump (+1,3%) e Leonardo (+1%), il giorno successivo ai conti. Le auto sono nuovamente in ordine sparso, in positivo Stellantis (+0,7%) il giorno dopo la trimestrale, e in negativo Ferrari (-0,7%).
Cambia rotta Tim (+0,4%). In forma le utility, a partire da A2a (+1,6%).
Rallenta Unicredit (+0,6%) e Mps (+0,3%) in positivo Intesa (+0,2%) mentre patiscono Fineco (-0,1%), ma soprattutto Bper (-0,5%) e Banco Bpm (-0,7%), con lo spread salito sopra 118 punti. Tra i petroliferi, col greggio piatto (wti +0,08%) a 64,7 dollari al barile, è quasi invariata Saipem (-0,05%) e guadagna qualcosa Eni (+0,1%). Debole Enel (-0,5%), la giornata dopo la trimestrale. In perdita Inwit (-1,2%) e Campari (-1%). Pesante Tenaris (-2,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde, la risposta dell’Ue alla pandemia è stata impressionante
Stimolo fiscale pari al 7% del Pil. La Bce ha salvato 2 milioni di posti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
13:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono davvero convinta che la risposta dell’Unione europea alla crisi sia stata impressionante,, coordinata e decisiva. La velocità della risposta è stata impressionante rispetto a quanto accaduto durante la passata grande crisi finanziaria”.
Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde in una conversazione sull’economia globale agli State of the Union 2021 dello European University Institute di Firenze.
“Se si mettono insieme i pacchetti di stimolo fiscale con quelli dell’area euro, assieme agli stabilizzatori automatici, siamo a quasi il 7% del Pil” di espansione di bilancio, ha spiegato Lagarde. “Ed è un fatto che la politica monetaria ha contribuito per oltre il 2% del Pil offrendo sostegno a oltre due milioni di posti di lavoro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: tutti i progetti da realizzare entro il 31 agosto 2026
Le opere dovranno essere ‘effettivamente implementate’. Tre livelli di governance, ‘control room’ a Palazzo Chigi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
17:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il 31 agosto del 2026: è questa la scadenza entro cui dovranno essere “realizzati” tutti i progetti previste del Pnrr. Lo si legge nelle schede del Recovery inviato dal governo in Ue e al Parlamento italiano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per fine agosto del 2026 le diverse opere dunque non dovranno solo essere “definite, inviate e ottenere il via libera formale” ma anche essere “effettivamente implementate” come stabilito dai regolamenti europei.
Sono 2.487 in tutto le pagine delle schede progetto che accompagnano il Recovery plan italiano, non ancora rese pubbliche. Il dossier, che include il Pnrr già pubblicato online, è corredato di tabelle e cartine per illustrare le varie opere, a partire da quelle ferroviarie e indica il cronoprogramma nel dettaglio. Gran parte del documento è in inglese.
Sono tre i livelli della governance del Pnrr indicati nel dettaglio nelle schede progetto. L’attuazione del piano sarà in tre step: la realizzazione degli interventi che farà capo ai ministeri, alle Regioni e agli enti locali, ciascuno nelle sue competenze; il coordinamento centrale per il monitoraggio dell’attuazione e la rendicontazione alla Commissione Europea che sarà affidata ad un’apposita struttura presso il Mef, che costituirà il punto di contatto con la Ue; infine il monitoraggio dello stato di avanzamento del Piano e l’eventuale proposta di attivazione dei poteri sostitutivi è affidata a una ‘control room’ a Palazzo Chigi.
Ammontano a circa 13,8 miliardi i costi degli interventi del Recovery Plan che il governo punta ad attuare entro il 2021. Secondo le tabelle inserite nelle schede progetto allegate al Pnrr inviato alla Commissione europea, gli stanziamenti maggiori riguardano due misure previste dalla legge di bilancio: Transizione 4.0 (oltre 1,7 miliardi quest’anno sui 13,4 miliardi complessivi) e il rifinanziamento del Fondo Simest per rafforzare la solidità patrimoniale delle imprese favorendone la competitività sui mercati esteri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poco più di 1,1 miliardi è destinato all’efficientamento energetico e al rafforzamento del territorio dei Comuni.
Un “audit body”, ovvero un’autorità di controllo, ad hoc per il Pnrr e responsabile di monitorare il sistema di verifica interno e proteggere gli interessi dell’Unione europea, in particolare prevenendo e identificando i casi di frode, corruzione e conflitto di interessi. L’autorità sarà collocata al ministero dell’Economia e opererà in modo autonomo. Servirà una legge successivamente all’invio del Pnrr in Europa per la sua definizione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa e future Usa in ordine sparso, banche in rosso
Male le auto. In rialzo l’oro e soprattutto il rame
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
15:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono in ordine sparso le principali Borse europee, mentre i future a Wall Street sono positivi, salvo che per quelli sul Dow Jones, nonostante il tasso di disoccupazione in crescita negli Usa ad aprile. Sullo sfondo restano i problemi collegati alla pandemia da Covid 19, con le campagne vaccinali da una parte e i numeri di casi in India sempre molto elevati.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati europei sono in parte spinti dall’ottimismo di una serie di trimestrali e la migliore è Francoforte (+0,8%), seguita da Londra (+0,3%), Madrid (+0,1%) e Parigi (-0,1%). Incerta Milano (+0,0,6%), con lo spread Btp-Bund in salita a 119 punti.
Salgono le quotazioni dell’oro (+1,6%) a 1.820 dollari l’oncia e in rialzo tutti i metalli, con il rame vicino a livelli record, sopra i 10.000 dollari a tonnellata al Lme, che gli analisti evidenziano spinto dalla transizione verso il “green”, ma anche dalla scarsità di scorte.
L’indice d’area del Vecchio continente, lo Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,6%, sostenuto dai titoli dell’ informatica, dove tra i semiconduttori spicca Asm (+3%), e beni voluttuari, con Adidas (+7,8%) che alza l’outlook per il 2021. Tra le auto cede Volkswagen (-1,7%), bene Bmw (+0,5%) con i conti e Stellantis (+0,3%), il giorno dopo la trimestrale. Non sono in forma le banche, con cali cominciando da Credit Agricole (-2%) e Commerzbank (-1,6%), che ha in vista ristrutturazioni, e Banco Bpm (-1,7%). Eccezioni alcune come Barclays (+2,4%) e Virgin (+4,2%). In ordine sparso i petroliferi, con rialzi per una parte, com Equinor (+1,2%) e ribassi per un’altra, da Omv (-1,5%) a Bp (-0,6%), mentre il greggio ha preso a scendere (wti -0,9%) a 64,1 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo in calo a New York a 64,30 dollari
Ribasso dello 0,63%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 maggio 2021
15:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in calo a New York. Il greggio viene scambiato a 64,3 dollari al barile (-0,63%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Ny apre contrastata, Dj -0,21%, Nasdaq +0,03%
Pesano dati sull’occupazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 maggio 2021
15:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura contrastata per Wall Street dopo i deludenti dati sull’occupazione. Il Dow Jones perde lo 0,21% mentre il Nasdaq guadagna lo 0,03%.
In territorio positivo l’indice S&P500 che sale dello 0,47%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva dopo l’apertura contrastata di WS
In ordine sparso le banche, bene i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
16:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano in positivo le principali Borse europee, dopo l’apertura contrastata di Wall Street. Sullo sfondo le preoccupazioni per la pandemia, tra una serie di Paesi impegnati nelle vaccinazioni e altri in estrema difficoltà, come l’India.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati sono influenzati positivamente da alcune trimestrali in Europa, ma anche dal rialzo dei metalli, alcuni a livelli record, come il rame, nella svolta “green” dell’industria e, secondo alcuni analisti, anche per la scarsità di scorte. In rialzo anche l’oro (+1,6%) a 1.820 dollari l’oncia. La migliore è Francoforte (+1%), seguita da Londra (+0,6%), Madrid (+0,5%) e Parigi (+0,1%). In linea Milano (+0,2%), che attende in serata il rating da Moody’s per il Paese, con lo spread a 118,9 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna oltre lo 0,6%, sostenuto da informatica e utility ma frenato dal comparto energia. Nel settore petrolifero perdite per chi fa impianti, come Tenaris (-2,1%), mentre guadagnano molti produttori, come Neste Oyj (+2,1%) e Equinor (+1,9%), col greggio in lieve rialzo (wti +0,3%) a 64,5 dollari al barile. A velocità alterne le banche, con guadagni per alcune, come Barclays (+2,7%) e Virgin Money (+3,9%) e perdite per altre, come Credit Agricole (-1,5%) e Hsbc (-0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano migliora (+0,4%) con industria e assicurazioni
Banche deboli, tranne Unicredit e Mps. Auto in rosso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
17:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliora la Borsa di Milano (+0,4%) nel pomeriggio, con assicurazioni e industria a farla da padrone. In cima al listino principale resta Unipol (+3,3%), in attesa dei conti la prossima settimana, e va bene Generali (+1%).
Tra i semiconduttori guadagna Stm (+2,7%). Prosegue poi le giornate di rialzo Cnh (+2,2%) dopo i conti. In forma le utility, come l’intero comparto in Europa, a partire da A2a (+1,9%).
Resta pesante Tenaris (-2,2%) e patiscono Campari (-1,4%) e Inwit (-1%). Torna in rosso Tim (-0,5%). In ribasso tra le auto Ferrari (-0,3%) e stenta anche Stellantis (-0,01%) il giorno dopo i conti. Tra le banche il risiko favorisce Unicredit (+0,6%) nella giornata successiva alla trimestrale, così come Mps (+3,9%). In difficoltà Bper (-0,7%) e Banco Bpm (-0,3%), piatta Intesa, con lo spread a 118,7 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude positiva (+0,4%)
Il Ftse Mib a 24.612 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 maggio 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,48% a 24.612 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inail: Corte conti, irregolare 90% delle aziende ispezionate
Nel 2019 calo delle entrate contributive di 631,5 milioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2021
12:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’attività di vigilanza dell’Inail “ha registrato, anche per il 2019, un rapporto tra aziende irregolari e aziende ispezionate estremamente elevato”. Lo sottolinea la Corte dei conti nella sua relazione al Parlamento sulla gestione finanziaria per l’esercizio 2019 dell’Inail.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Circa il 90% delle aziende ispezionate era irregolare con un ammontare di premi omessi di circa 85,5 milioni di euro”. La Corte sottolinea poi la “necessità di rafforzare l’attività ispettiva che registra ancora un numero troppo esiguo di aziende ispezionate (circa 15.503) rispetto a quelle assicurate (3.226.537)”, pari cioè a meno dello 0,5%.
I magistrati contabili hanno anche sollecitato come necessario un “costante monitoraggio sull’andamento delle entrate contributive” per poter adottare “tempestivamente” la misure correttive necessarie “anche alla luce dell’impatto cumulato di altri fattori, quali le recenti misure introdotte per fronteggiare l’emergenza epidemiologica e gli effetti dell’evoluzione del quadro macroeconomico” . Nel 2019 infatti si è segnalato sul 2018, un decremento delle entrate contributive” pari a 631,5 milioni. Il calo è determinato” dalla riduzione di premi e contributi” previsto dal nuovo tariffario introdotto nel 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alba Capitale della Cultura d’Impresa, esempio per ripartire
In programma 130 eventi in otto mesi con 300 relatori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
07 maggio 2021
17:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alba – città del Sud del Piemonte, nota per il vino e il tartufo, ma anche per avere dato i natali ad aziende del calibro della Ferrero – è da oggi Capitale della Cultura d’impresa 2021. Il Pala Alba Capitale, il quartiere generale allestito in piazza San Paolo, è stato inaugurato dal presidente della Regione, Alberto Cirio, dal sindaco Carlo Bo e dal presidente di Confindustria Cuneo, Mauro Gola, con Alberto Gay, presidente di Confindustria Piemonte, Carlo Robiglio, presidente nazionale della Piccola Industria e Antonio Calabrò, presidente di MuseImprese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il programma – slittato di un anno a causa del Covid – comprende centotrenta eventi in otto mesi, con trecento relatori, più di venti associazioni e fondazioni coinvolte.
“Questa manifestazione è un’occasione unica per raccontare la storia che ha portato il nostro territorio a diventare un esempio di produttività”, commenta Gola. “E’ stato fatto un importante lavoro di squadra che ha consentito di allestire un programma che abbraccia diversi linguaggi. Vogliamo dare un segnale di ripartenza, nel rispetto della salute e della sicurezza di tutti”, spiega il direttore di Confindustria Cuneo, Giuliana Cirio. “Il fatto che Alba sia la capitale della cultura d’impresa 2021 dimostra la capacità del territorio di essere un laboratorio di politica industriale in grado di diffondere anche a livello internazionale il Made in Piemonte”, sottolinea Gay.
“I contenuti dei programmi di Alba Capitale della cultura d’impresa raccontano le nostre aziende come comunità produttive, creative, inclusive e testimoniano quanto l’impresa sia un soggetto fondamentale per fare vivere la ripresa, dopo la crisi della pandemia e della recessione” osserva Calabrò.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wto, lavorare contro l’ineguale distribuzione dei vaccini
Okonjo-Iweala: ‘Incrementare la capacità di produzione nei Pvs’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
17:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il mio lavoro è di portare i membri del Wto a lavorare insieme per trovare una soluzione pragmatica all’ineguale distribuzione dei vaccini” verso i Paesi in via di sviluppo. Lo ha detto la direttrice generale del Wto Ngozi Okonjo-Iweala intervenendo alla seconda giornata di State of the Union.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo bisogno di incrementare la capacità di produzione”, ha spiegato Okonjo-Iweala perché “l’80 per cento della produzione di vaccini è concentrata in dieci Paesi in Nord America, Asia meridionale ed Europa” e il recente pronunciamento degli Usa sulla questione dei brevetti “darà una spinta al negoziato”.
“Mancano le capacità produttive, il problema non è la liberalizzazione dei brevetti”. È quello che ha ribadito oggi a Berlino, la portavoce di Angela Merkel, Ulrike Demmer, nel corso della conferenza stampa di Berlino, replicando alla proposta di Washington di revocare i brevetti sui vaccini anticovid. “La questione per noi molto importante è che il mondo intero venga rifornito di vaccini”, ha aggiunto Demmer. Ieri la stessa portavoce aveva anticipato alla Seuddeutsche Zeitung lo scetticismo della cancelliera sulla proposta di Joe Biden. “Questa nostra posizione sui brevetti non è nuova”, ha aggiunto, e “contatti e scambi con gli Usa avvengono regolarmente”.
“Sui brevetti dei vaccini la prossima mossa spetta agli Stati Uniti, per dare sostanza a quelle che finora sono solo dichiarazioni di principio, perché non si negozia su un comunicato di tre righe. Abbiamo bisogno di conoscere i dettagli”, dichiarano fonti della Commissione europea.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Recovery: nasce premio ‘Impresa dell’anno per parità genere’
Previste varie categorie a seconda della grandezza delle imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva il premio per “l’impresa dell’anno per la parità di genere”: lo si legge nelle schede che accompagnano il Recovery nella parte che elenca le diverse misure per favorire il recupero del gender gap. Previste varie categorie a seconda della grandezza delle imprese: grandi, medie, piccole e micro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude ottimista
Francoforte (+1,3%), Londra (+0,7%), Parigi (+0,4%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
18:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura ottimista per le principali Borse europee nell’ultima seduta di settimana. La migliore è stata Francoforte (+1,34%) a 15.399 punti, seguita da Madrid (+0,86%) a 9.059 punti, Londra (+0,76%) a 7.129 punti e Parigi (+0,45%) a 6.385 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in rialzo a 118 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,96%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2021
18:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo a 118 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto alla alla chiusura della vigilia, a 114,1 punti. Nella seduta ha aperto in calo a 113 punti, per toccare poco dopo un minimo di 112,9 e un massimo di 120,2 punti poco dopo le 15.30.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,96%, in rialzo rispetto alla chiusura del giorno precedente, allo 0,91%. La seduta si è aperta in calo, allo 0,90%, facendo registrare un minimo dello 0,89% poco dopo le 9 e un massimo dello 0,98% verso le 16.

Economia tutte le notizie Tutto il Mondo Economico in un click! SEMPRE AGGIORNATO E DETTAGLIATO! SEGUILO!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 29 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:32 DI MARTEDÌ 04 MAGGIO 2021

ALLE 12:34 DI MERCOLEDÌ 05 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Generali:Donnet, siamo partner di vita di famiglie e imprese
Abbiamo piano di investimenti da 3,5 miliardi di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
10:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2021 Generali celebra il suo 190/o anniversario. Non si tratta solo di un traguardo significativo che poche aziende raggiungono, ma anche di un’opportunità per onorare la nostra storia continuando a svolgere, accanto al nostro lavoro quotidiano, un ruolo di cittadinanza d’impresa sempre più attivo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Così il ceo di Generali, Philippe Donnet, in un editoriale su Euractiv, tra le più autorevoli piattaforme d’informazione sugli affari europei.
“Il purpose di Generali è consentire – aggiunge – alle persone di costruire un futuro più sicuro prendendosi cura delle loro vite e dei loro sogni. Il nostro obiettivo è essere un Partner di Vita per i nostri clienti, siano essi individui, famiglie o aziende, e viviamo attivamente le comunità in cui operiamo. Abbiamo dimostrato questo impegno nel marzo dello scorso anno, quando, durante la fase più critica della crisi di Covid-19, abbiamo prontamente lanciato un Fondo Straordinario Internazionale da 100 milioni di euro per combattere la pandemia.Più di recente abbiamo presentato il programma di investimenti “Fenice 190″, che si propone di contribuire al rilancio dell’economia europea in un’ottica di sostenibilità. Il nostro piano prevede di investire un totale di 3,5 miliardi di euro nel corso di cinque anni attraverso una serie di fondi indirizzati a infrastrutture, innovazione e digitalizzazione, Pmi, abitabilità green, strutture sanitarie e istruzione.
Abbiamo già movimentato un miliardo di euro nel 2020. Sono orgoglioso di affermare che questo è lo spirito di Generali”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nasce “segnali di futuro”: la serie online sui macrotrends che caratterizzeranno i prossimi anni
La serie online sui macrotrends che caratterizzeranno i prossimi anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
12:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’uscita del primo episodio dedicato alla pandemia e alle crisi mondiali, il 4 maggio prossimo, prende il via Segnali di Futuro, la serie online – con le sue prime cinque puntate – prodotta da Festival del Futuro, la piattaforma fisica e digitale promossa da Eccellenze d’Impresa e Gruppo editoriale Athesis con la direzione scientifica di Harvard Business Review Italia, che affronta i trend principali che influenzeranno la vita sociale ed economica nei prossimi anni:

Prevedere, affrontare e vincere le crisi, il titolo della prima puntata. Gli appuntamenti successivi, rilasciati con cadenza quindicinale, saranno dedicati alla sostenibilità, alla tecnologia e lavoro, alle prospettive economiche, per chiudere con l’innovazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti gli episodi saranno introdotti da Enrico Sassoon, Direttore di Harvard Business Review Italia e Direttore scientifico del Festival del Futuro, riprendendo alcuni degli interventi più importanti esposti nell’ultima edizione del Festival. Enrico Sassoon spiega le motivazioni di Segnali di Futuro: “Volevamo che l’evento non si esaurisse con la conclusione del Festival, che è stato un grande successo ed è stato seguito in streaming da quasi 300.000 persone, ma che fosse fruibile anche in tempi successivi, creando una sorta di ponte concettuale tra l’edizione passata e quella futura del Festival”. “Il format scelto – ha aggiunto Luigi Consiglio presidente di Gea Consulenti di direzione – è di poco inferiore ai 30 minuti, una durata che permette di cogliere in breve tempo tutti i temi più importanti sul futuro raccontati da alcuni dei più grandi esperti mondiali, un format agile che completa l’offerta di riflessioni e dibattiti fruibili sulle piattaforme del festival”. Matteo Montan, Amministratore Delegato del Gruppo editoriale Athesis ha commentato: “Con Segnali di Futuro l’offerta del Festival si arricchisce, aggiungendo nuovo valore sia per il pubblico sempre più esteso di questa iniziativa sia per i grandi brand che hanno deciso di esserne partner. Il format è stato pensato per essere diffuso sulle nostre piattaforme digitali e su quelle dei nostri partner, con un’audience potenziale di diversi milioni di persone”. Le prime cinque puntate saranno diffuse sui seguenti siti: – Festival del Futuro – http://www.festivaldelfuturo.eu – Testate Athesis – http://www.larena.it, http://www.ilgiornaledivicenza.it e http://www.bresciaoggi.it – Harvard Business Review Italia – http://www.hbritalia.it – Eccellenze d’Impresa – http://www.eccellenzedimpresa.it – Futura network – http://www.futuranetwork.eu.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La serie sarà, inoltre, veicolata sulle emittenti televisive di Athesis, TeleArena e TeleMantova. Le puntate sono state realizzate da Sugo Tv con musiche originali di Gadi Sassoon. Gli interi eventi e dibatti degli scorsi anni possono essere fruiti completamente sul canale YouTube del Festival del Futuro. Il Festival del Futuro è un’iniziativa organizzata da Eccellenze d’Impresa (una partnership tra Gea-Consulenti di direzione, Harvard Business Review Italia e Arca Fondi SGR) e Gruppo Editoriale Athesis. Nato nel 2019, con la partnership di VeronaFiere, nel 2020 è diventato un grande evento digitale che ha totalizzato oltre 870.000 views contando quasi 300.000 visitatori unici e una reach social che ha sfiorato 1 milione di profili raggiunti. L’edizione 2021 si svolgerà dal 18 al 20 Novembre.

TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Campari: vendite del trimestre +12,1%, raddoppia l’utile lordo
Lancia divisione Rare per i brand alcolici di lusso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
11:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le vendite di Campari nel primo trimestre sono state pari a 397,9 milioni (+10,5% su base totale, o +17,9% a livello organico). Se confrontate con il primo trimestre 2019, che rappresenta la base di riferimento invariata rispetto all’impatto Covid 19, la crescita organica è stata pari al 12,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’effetto perimetro è stato leggermente negativo (-0,8%), l’effetto cambi è risultato negativo e pari a -6,6%, principalmente guidato dalla svalutazione del dollaro americano e delle valute dei mercati emergenti. L’utile del gruppo prima delle imposte è stato pari a 64,8 milioni, in aumento del 112,1%. L’utile del gruppo prima delle imposte rettificato, che esclude le rettifiche per proventi (oneri) operativi e finanziari, nonché la rivalutazione al fair value dell’investimento nella joint venture sudcoreana per un ammontare totale netto positivo pari a 0,7 milioni, è pari a 64,1 milioni, in crescita del’84,7%.
Il gruppo lancia intanto la divisione Rare, un nuovo approccio per affermare il marchio tra i principali player del segmento degli spirit luxury. Oltre agli Stati Uniti, è previsto uno sviluppo dell’iniziativa Rare, arricchita con le migliori espressioni dal portafoglio dei brand leader del gruppo italiano in selezionati mercati europei e in Australia, nonché nel canale e-commerce.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Festival economia di Trento in presenza con Nobel e ministri
16/a edizione con incontri e approfondimenti dal 3 al 6 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
04 maggio 2021
12:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dal 3 al 6 giugno, a Trento, torna il Festival dell’economia, giunto alla sua sedicesima edizione, la seconda al tempo della pandemia. Come ha annunciato il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti, “stante la situazione odierna e attuale dei contagi, considerando i dati ad oggi in continua stabilizzazione e calo, vogliamo dare un messaggio di ripartenza e fiducia e puntare a un’edizione in presenza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo vogliamo fare – ha sottolineato Fugatti – con un protocollo ad hoc sul quale stiamo lavorando con l’Azienda sanitaria. Le modalità organizzative le decideremo in questi giorni insieme anche al sindaco di Trento, Franco Ianeselli”. Tutti gli eventi saranno comunque fruibili in streaming sul sito del Festival.
Quest’anno il tema sarà “Il ritorno dello Stato – Imprese, comunità, istituzioni”. Tra gli ospiti annunciati stamane, nel corso della presentazione del programma svoltasi nel palazzo della Provincia, in Sala Depero, ben cinque premi Nobel per l’economia, che ragioneranno in particolare sulle questioni che la pandemia ha posto sul tappeto nell’ultimo anno. Aprirà Michael Kremer, poi Paul Milgrom, Joseph E. Stiglitz, Michael Spence e Jean Tirole. Nutrita anche la presenza istituzionale: hanno confermato la loro partecipazione il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, i ministri Renato Brunetta, Roberto Cingolani, Vittorio Colao, Massimo Garavaglia, Mariastella Gelmini, Giancarlo Giorgetti ed Enrico Giovannini.
Sarà presente anche Massimo Fedriga, presidente della Conferenza dei presidenti delle regioni e naturalmente il governatore Maurizio Fugatti e il sindaco di Trento, Franco Ianeselli.
Nomi di peso ovviamente per quanto riguarda il mondo economico: interverrà, tra gli altri, Gita Gopinath, capo economista del Fondo Monetario Internazionale, poi Lucrezia Reichlin, Thomas Piketty, Luigi Zingales, Romano Prodi, Francesco Giavazzi. Tanti gli approfondimenti sul tema sanitario: tra gli appuntamenti, quello dedicato al tema dei nuovi modelli di assistenza sanitaria, che vedrà tra i relatori Ilaria Capua e Walter Ricciardi.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano cauta (+0,17%), brillano Campari e petroliferi
Corre Mps. In ordine sparso i listini europei coi futures Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
13:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari segna un debole rialzo (+0,17%) a metà strada fra le più toniche Parigi (+0,53%) e Londra (+0,71%) e Francoforte (-0,29%) appesantita da Infineon (-3,5%) mentre i futures Usa mostrano ancora debolezza, soprattutto per i tecnologici del Nasdaq. Il rialzo del greggio col Wti sopra i 65 dollari al barile (+1,1%), in una buona gornata per le materie prime, spinge i petroliferi su tutti i listini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da segnalare poi, nella City, Easyjet in volo (+3%) grazie all’apertura dei movimenti all’estero dei cittadini britannici.
A Milano brillano Tenaris (+3,19%), Saipem (+3,68%) ed Eni (+1,47%) ma in vetta al listino principale corre Campari (+4,13%) grazie alla trimestrale migliore delle stime. Bene anche Leonardo (+1,95%) e le banche, mentre lo spread si muove intorno a 108,5 punti, grazie ai maggiori benefici fiscali alle fusioni contenuti nel decreto Sostegni. La migliore fra i big è Banco Bpm (+1,08%), seguita da Bper (+0,97%) e Unicredit (+0,79%). Fuori dal paniere dei grandi la maggior candidata a una aggregazione, Mps, guadagna ancora di più: +5,14% a 1,19 euro. In luce c’è poi Mediaset (+2,46% a 2,75 euro) che ha peraltro dimezzato le perdite segnate nella prima fase della seduta sull’onda della pace raggiunta con Vivendi (-0,31% a Parigi).
Nell’indice principale sono in coda Nexi (-2%), Pirelli (-0,78%), Inwit (-0,66%). Prese di profitto infine su Cnh (-0,59%) e Ferrari (-0,33%) in attesa delle trimestrali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pfizer: trimestre boom, ricavi a 14,58 miliardi di dollari
Da vendita vaccino stima 26 miliardi di ricavi in 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
13:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pfizer chiude il primo trimestre con ricavi di 14,58 miliardi di dollari, in aumento da 10,08 miliardi rispetto all’anno scorso. Il risultato è anche migliore della stima di 13,62 miliardi di dollari.
Il colosso farmaceutico prevede, nel 2021, ricavi dalla vendita del suo vaccino anti covid BNT162b2 pari a 26 miliardi di dollari, in rialzo rispetto alla precedente stima di 15 miliardi di dollari. Le nuove previsioni sui ricavi dalla vendita del vaccino sono dovuti ai nuovi contratti firmati il mese scorso e che prevedono la consegna di 1,6 miliardi di dosi.
Pfizer migliora anche la guidance per l’anno in corso e ora si attende ricavi compresi in una forchetta tra 70,5 e 72,5 miliardi di dollari. La precedente guidance vedeva ricavi compresi tra 59,4 e 61,4 miliardi di dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa contrastata, futures in rosso, Milano -0,9%
In arrivo bilancia commerciale, ordini, Redbook e scorte greggio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
14:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse contrastate in Europa con i futures Usa in rosso e lo spread tra Btp e Bund tedeschi in ulteriore rialzo a 109,6 punti. Rialzi per Londra (+0,2%) e Madrid (+0,5%), segno meno invece per Parigi (-0,2%), Milano (-0,9%) e Francoforte (-1,3%), fanalino di coda.
In rialzo il greggio (Wti +1,52% a 65,48 dollari al barile) in vista delle scorte settimanali Usa, attese insieme al saldo della bilancia commerciale, agli ordini, al Redboook sul commercio e all’intervento della presidente della Fed di San Francisco Mary Daly.
In piena stagione di trimestrali l’effetto dei conti si fa sentire su Ferrari (-5,28%), Campari (+3,23%), Nel (-16%), attiva nelle rinnovabili, Teamviewer (-8,34%), Shop Apotheke (-7,09%). Sprint di Dassault (+5%) per una commessa in Egitto da 30 velivoli aggiuntivi, mentre il produttore di microchip Ams (+5%) è spinto dai conti trimestrali, diffusi anche da Siemens (-1,56%) e Siemens Gamesa (-6,12%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ministri Turismo G20, -73% arrivi e -62 mln posti di lavoro
In bozza documento, priorità mobilità sicura e sostenibilità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
14:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ripristinare la fiducia nei viaggi e nel turismo e consentire la ripresa economica, imparare dall’esperienza della pandemia e dare priorità a un’agenda di sviluppo sostenibile nel guidare il turismo futuro. Queste le azioni da intraprendere, indicate nella bozza del documento della riunione del ministri del Turismo del G20, riuniti sotto la Presidenza italiana e alla presenza del ministro Massimo Garavaglia, che si esplicano in linee guida in 7 aree chiave: mobilità sicura, gestione delle crisi, resilienza, inclusività, trasformazione verde, transizione digitale e investimenti e infrastrutture.

Il turismo – viene sottolineato ancora nella bozza – continua a essere uno dei settori più duramente colpiti dalla pandemia, con arrivi turistici internazionali in calo del 73% a livello globale nel 2020 e impatti senza precedenti sui gruppi vulnerabili e piccole e medie imprese, e con quasi 62 milioni di posti di lavoro persi a livello globale, che rappresentano un calo del 18,5%, con una prospettiva che rimane altamente incerta. La ripresa dei viaggi e del turismo è cruciale per la ripresa economica globale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano scivola (-1%), pesano Ferrari, Cnh e Nexi
Incentivi a fusioni spingono Mps, bene Campari, spread a 109,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
15:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari gira in calo (Ftse Mib -1,11%) frenata da Ferrari (-5,42%) dopo i conti e il rinvio di un anno degli obiettivi per il 2022 a causa del Covid. Pesano anche Nexi (-2,6%) e Cnh (-2,3%), alla vigilia della trimestrale, che si prepara a diffondere anche Stellantis (-0,31%).
Diffondono la trimestrale domani anche Enel (-1,44%) e Italgas (-0,07%), mentre i conti di Campari (+2,87%) hanno messo le ali ai piedi del titolo. In luce con il balzo del greggio in vista delle scorte Usa Tenaris (+1,5%), Saipem (+2,3%) ed Eni (+0,57%). Le attese sul decreto Sostegni Bis, con l’estensione dell’incentivo fiscale per le fusioni bancarie spinge Mps (+3,03%) in controtendenza con Banco Bpm (-1,16%), Bper (-1%), Unicredit (-0,87%) e Intesa (-0,75%), con lo spread in rialzo a 109,5 punti base.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: parte Free2Move e Solutions per svolta elettrico
La joint venture con Engie Eps è operativa, prima riunione cda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2021
15:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Free2Move eSolutions, la joint venture tra Stellantis ed Engie Eps nata per guidare la transizione alla mobilità elettrica, è operativa. Dopo il closing dell’operazione si è svolto il primo consiglio di amministrazione della società guidata da Carlalberto Guglielminotti (proveniente da Engie Eps e Young Global Leader 2020 del World Economic Forum) e dal ceo Roberto Di Stefano, proveniente da Stellantis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fanno parte del cda anche Brigitte Courtehoux (ceo di Free2Move Brand e membro del Global Executive Committee di Stellantis) e Davide Mele (Deputy Chief Operating Officer Enlarged Europe) di Stellantis, con Luigi Michi (precedentemente Head of Strategy and System Operation in Terna e Executive Vice President in Enel) e Giovanni Ravina (Chief Innovation Officer) che rappresenta Engie Eps.
Dall’impianto Vehicle-to-Grid (V2G) di Mirafiori, a Torino, rappresentativo della collaborazione che lega dal 2017 prima Fca (e quindi Stellantis) con Engie Eps, Guglielminotti e Di Stefano hanno annunciato l’avvio dell’attività della nuova società, creata per accelerare la diffusione della mobilità elettrica, completando il portafoglio di prodotti di Free2Move con una serie di offerte al 100 per cento dedicate all’e-mobility. I prodotti eFast consentiranno la ricarica rapida – fino a 100 chilometri in meno di 30 minuti – coniugando innovazione tecnologica e sostenibilità utilizzando second-life-battery provenienti dal settore automobilistico: sono la soluzione ideale per stazioni di servizio, hotel, edifici commerciali e piccole flotte di veicoli elettrici.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: in rialzo a New York a 65,30 dollari
Crescita dell’1,26%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
04 maggio 2021
15:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,26% a 65,30 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferrari: utile netto +24%, posticipati un anno target 2022
Elkann, forte partenza è promettente per l’anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2021
15:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Ferrari ha chiuso il primo trimestre 2021 con un utile netto di 206 milioni di euro, in crescita del 24% rispetto allo stesso periodo del 2020. I ricavi sono aumentati dell’8% a 1,011 miliardi, sono state consegnate in totale 2.771 auto, in lieve aumento (+1%) rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.
Il portafoglio ordini alla fine del trimestre è “a livelli record”.
“Questa forte partenza d’anno è promettente per il resto del 2021, testimonia la resilienza del nostro modello di business e lo straordinario lavoro delle donne e degli uomini della Ferrari. Guardando al futuro, ci aspettiamo che l’approccio prudenziale adottato nel 2020, e che continua nel 2021, nel modificare i nostri investimenti in risposta all’emergenza da Covid-19 posticiperà di un anno il raggiungimento della nostra guidance 2022” commenta John Elkann, presidente e amministratore delegato della casa di Maranello.
La Ferrari ha fiducia nella possibilità di raggiungere il limite superiore dei target 2021, con ricavi pari a circa 4,3 miliardi, “a condizione che l’operatività non sia impattata da ulteriori restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl sostegni, via l’Imu con cali del 30%,più tempo voucher viaggi
Tra le novità proroga sfratti e un fondo per i genitori separati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
15:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Più tempo per utilizzare i voucher per viaggi e concerti saltati causa Covid, via la prima rata Imu per le imprese con cali di fatturato del 30% e azzeramento del canone Rai per alberghi, bar e ristoranti, che potranno anche mettere i tavolini all’aperto senza pagare la tassa sull’occupazione del suolo pubblico fino alla fine dell’anno.
Sono alcune delle novità del decreto Sostegni, dopo che le commissioni Bilancio e Finanze del Senato hanno chiuso in una maratona notturna l’esame degli emendamenti, tra cui compare anche una proroga selettiva del blocco degli sfratti, ma solo quelli arrivati dall’inizio della pandemia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per i morosi pre-Covid, quindi lo sblocco scatterà dal primo luglio.
Tra le modifiche la proroga di sei mesi – da 18 mesi a due anni – della durata dei voucher emessi per voli, biglietti dei treni, soggiorni in strutture ricettive, pacchetti turistici ma anche per gite scolastiche e viaggi di istruzione – compreso il quarto anno all’estero per gli studenti delle scuole superiori.
Durano invece tre anni quelli per gli spettacoli (nel caso dei concerti solo se la data è fissata entro il 2023).
Ma arriva anche un fondo per i genitori separati o divorziati in difficoltà economiche causa Covid, per garantire l’assegno di mantenimento, e un altro per i Comuni che troveranno sedi alternative alle scuole per i seggi della prossima tornata elettorale d’autunno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Roma vola a Piazza Affari con Mourinho allenatore
Il titolo, congelato al rialzo per un repentino scostamento di prezzo, segna un balzo del 22,35% a 0,322 euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
16:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Balzo improvviso di As Roma a Piazza Affari dopo l’annuncio su instagram di Josè Mourinho, che sarà il nuovo allenatore del Club Giallorosso. Il titolo, congelato al rialzo per un repentino scostamento di prezzo, segna un balzo del 22,35% a 0,322 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa scivola con Wall Street in rosso, Milano -1,5%
Effetto trimestrali, Ferrari crolla dopo rinvio obiettivi,
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
16:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Peggiorano le Borse europee con gli indici Usa in rosso dopo dati macroeconomici Usa non del tutto in linea con le stime degli analisti. Lo è stato il saldo commerciale, negativo per 74,4 miliardi di dollari (61,87 miliardi di euro), peggio delle attese gli ordini di fabbrica (+1,1%), meglio invece i beni durevoli (+0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Supera quota 110 punti o spread tra Btp e Bund tedeschi. Girano in negativo Londra (-0,18%) e Madrid (-0,2%), mentre perdono ulteriormente quota Parigi (-0,65%), Milano (-1,5%) e Francoforte (-2,15%). In rialzo il greggio (Wti +1,1% a 65,19 dollari al barile) in vista delle scorte settimanali Usa, attese insieme al Redboook sul commercio e all’intervento della presidente della Fed di San Francisco Mary Daly.
In piena stagione di trimestrali l’effetto si fa sentire su Ferrari (-7,8%), Campari (+2,7%), Nel (-15,9%), attiva nei servizi per la produzione di idrogeno, sul tecnologico Teamviewer (-14,4%) e sulla catena di farmacie Shop Apotheke (-6,7%). Sprint di Dassault (+4,4%) per una commessa in Egitto da 30 velivoli aggiuntivi, mentre il produttore di microchip Ams (+3,8%) è spinto dai conti trimestrali, diffusi anche da Siemens (-2,58%) e Siemens Gamesa (-5,77%), attiva nella produzione di attrezzatura per le rinnovabili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano amplia calo nel finale (-1,8%), pesa Ferrari
Spread stabile sopra 110 punti, bene Campari, sprint As Roma
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
17:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari amplia il calo nel finale (Ftse Mib -1,8%) frenata da Ferrari (-7,4%) dopo i conti e il rinvio di un anno degli obiettivi per il 2022 a causa del Covid. Pesano anche Nexi (-4,28%) e Cnh (-3,25%), alla vigilia della trimestrale, che si prepara a diffondere anche Stellantis (-1,1%), Enel (-1,86%) e Italgas (-0,8%), mentre Campari (+2,3%) l’ha presentata oggi.
In luce con il balzo del greggio in vista delle scorte Usa Saipem (+1,28%) e Tenaris (+0,64%), Saipem (+2,3%). Le attese sul decreto Sostegni Bis, con l’estensione dell’incentivo fiscale per le fusioni bancarie spinge Mps (+2,59%) in controtendenza con Bper (-1,5%), Banco Bpm (-1,24%), Unicredit (-1,24%) e Intesa (-1,35%), con lo spread assestato sopra quota 110 punti base. Sprint di As Roma (+19,13%, dopo l’arrivo dell’allenatore Josè Mourinho.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in forte ribasso, -1,81%
Indice Ftse Mib a quota 23.977 punti

empty
empty

http://www.seedtag.com utm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ILANO
04 maggio 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in forte ribasso per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,81% a 23.977 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: CsC, produzione aprile -0,4% ma ora più fiducia
Prospettive in miglioramento, campagna vaccini genera ottimismo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Marginale correzione della produzione industriale in aprile (-0,4%), dopo l’incremento rilevato a marzo (+0,4%)”. Lo rileva in centro studi di Comnfindustria indicando che comunque restano “prospettive in miglioramento” Il “lieve arretramento” di aprile è “in particolare per effetto della frenata della domanda interna conseguente alle maggiori restrizioni che hanno interessato gran parte delle regioni italiane durante il mese” “Nel primo trimestre del 2021 si conferma un incremento robusto dell’attività industriale (+1,1% dopo -0,4% nel quarto 2020), ma il calo di aprile azzera la variazione acquisita nel secondo trimestre”, rilevano gli economisti di via dell’Astronomia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intanto, “la domanda estera continua ad essere vivace, sostenuta soprattutto da Cina e USA. Le indagini qualitative (ISTAT e IHS-Markit) evidenziano un significativo miglioramento delle valutazioni sull’evoluzione della domanda nei prossimi mesi”. E “l’accelerazione della campagna vaccinale genera un maggiore ottimismo”.
Per il Centro studi di Confindustria “l’auspicio è che questa accresciuta fiducia si tramuti ben presto in un effettivo, robusto, aumento della domanda interna, fino ad ora soffocata anche da molte incertezze e preoccupazioni, oltre che dalle misure di contenimento del Covid-19”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in calo, pesa Francoforte -2,49%
Più caute Madrid (-0,8%), Parigi (-1,1%) e Londra (-0,8%

empty

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
19:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura debole per le principali borse europee, con Francoforte (-2,49% a 14.856 punti) particolarmente pesante. Più caute Parigi (-0,89% a 6.251 punti), Madrid (-0,91% a 8.813 punti) e Londra (-0,67% a 6.923 punti). Chiusura in forte ribasso per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,81% a 23.977 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude debole (-1,81%), giù Ferrari, bene Mps
Mourinho spinge la Roma. In luce Campari, pesano Nexi e Cnh
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
19:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha chiuso in calo Piazza Affari (Ftse Mib -1,81% a 23.977 punti) tra scambi brillanti per 2,8 miliardi di euro di controvalore, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi poco sotto quota 110 punti (109,9 per l’esattezza). Nel pieno della stagione delle trimestrali ha pesato oggi Ferrari (-8,02%) dopo conti in crescita ma il rinvio di un anno degli obiettivi per il 2022 a causa del Covid.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno pesato anche Nexi (-4,16%), Cnh (-3,01%), alla vigilia della trimestrale, che si prepara a diffondere anche Stellantis (-0,96%), Enel (-1,8%) e Italgas (-0,95%), mentre Campari (+2,7%) l’ha presentata oggi.
Segno meno per Pirelli (-2,7%), Exor (-2,81%), ,Diasorin (-2,24%), Poste (-2,53%) ed Stm (-2,12%). Positive con il rialzo del greggio in vista delle scorte Usa diffuse a mercati chiusi Saipem (+1,66%) e Tenaris (+0,82%), mentre Eni è rimasta invariata. Le attese sul decreto Sostegni Bis, con l’estensione dell’incentivo fiscale per le fusioni bancarie ha sostenuto Mps (+2,59%), salita quasi fino al 6% in giornata (+5,93% il massimo). Si sono mosse in controtendenza invece Bper (-1,7%), Banco Bpm (-1,33%), Unicredit (-1,09%), a due giorni dalla trimestrale, che Intesa (-1,35%) diffonde domani. Sprint di As Roma (+21,02% a 0,31 euro), dopo l’arrivo dell’allenatore Josè Mourinho, mentre ha chiuso sotto ai massimi Mediaset (+1,27%) all’indomani dell’accordo tra Fininvest e Vivendi, che si è impegnata a mollare la presa nei prossimi 5 anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dagli sfratti ai fondi per genitori separati, tutte le novità del decreto sostegni
Fondi anche per togliere i seggi dalle scuole
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
19:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Più tempo per utilizzare i voucher per viaggi e concerti saltati causa Covid, via la prima rata Imu per le imprese con cali di fatturato del 30% e azzeramento del canone Rai per alberghi, bar e ristoranti, che potranno anche mettere i tavolini all’aperto senza pagare la tassa sull’occupazione del suolo pubblico fino alla fine dell’anno.

Sono alcune delle novità del primo decreto Sostegni, in arrivo dopo che le commissioni Bilancio e Finanze del Senato hanno chiuso in una maratona notturna il voto di un centinaio di emendamenti, tra cui arrivano anche fondi per le tv locali, per i bus turistici, per le città d’arte e 40 milioni per i maestri di sci.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre alla proroga delle concessioni per gli ambulanti.

In attesa del decreto Sostegni bis, che potrebbe arrivare entro la settimana sul tavolo del Consiglio dei ministri, i senatori hanno potuto aumentare la dote per le modifiche destinate al Parlamento e hanno approvato correttivi per 770 milioni, anziché i 550 inizialmente assegnati. Le risorse sono andate in gran parte alle imprese per una prima estensione dei contributi sui costi fissi – dall’Imu appunto al canone Rai – in attesa che il prossimo decreto chiuda il cerchio con un nuovo round da 14 miliardi di indennizzi, fondi per ridurre la Tari, credito di imposta sugli affitti. Intanto arriva un parziale sollievo per i proprietari, che non dovranno pagare le tasse sui canoni non riscossi anche per i contratti in essere già prima del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sul fronte della casa c’è anche un nuovo intervento sugli sfratti che da un lato proroga il blocco per le procedure esecutive attivate da febbraio 2020, dopo l’inizio della pandemia, e dall’altro, di fatto, conferma lo sblocco a partire dal primo luglio per gli sfratti pre-Covid. Una scelta per “evitare ingorghi” e uscire in modo graduale dalla misura senza pesare troppo su “un tessuto già gravemente inciso” dalla crisi, è la motivazione del governo che, però, non convince Confedilizia perché “il provvedimento di rilascio giunge al termine di un procedimento che dura diversi mesi” e quindi la misura non protegge solo i morosi causa Covid ma anche altri che lo erano da ben prima e situazioni che nulla hanno a che vedere con il virus. Ora l’associazione dei proprietari, dopo “14 mesi di diritti sospesi”, guarda ora all’esito del ricorso alla Corte Costituzionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per le imprese gli interventi spaziano dagli aiuti – un contributo minimo di 1.000 euro – per i cosiddetti ‘esodati’ dei ristori, in pratica le start up rimaste fuori dai paletti delle nuove attivita’, alla possibilità di cedere il credito d’imposta per gli investimenti all’interno del piano Transizione 4.0 che rappresentano una vera “rivoluzione”, secondo il ministro Stefano Patuanelli. Ma ci sono anche l’annunciato rinvio dell’acconto Irap a settembre per chi aveva usufruito dell’esonero del decreto Rilancio per errore fino a una sorta di ‘indennità Covid’ per i professionisti, con la sospensione delle scadenze in caso di contagio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Molte modifiche però interesseranno anche le famiglie, a partire dalla proroga di sei mesi – da 18 mesi a due anni – della durata dei voucher viaggi emessi per voli, biglietti dei treni, soggiorni in strutture ricettive, pacchetti turistici ma anche per gite scolastiche e viaggi di istruzione – compreso il quarto anno all’estero per gli studenti delle scuole superiori.

Durano invece tre anni quelli per gli spettacoli (nel caso dei concerti solo se la data è fissata entro il 2023) e arriva la possibilità di avere rimborsi anche dalle palestre, o in alternativa voucher da usare fino a 6 mesi dopo la fine dello stato di emergenza.

Ma si guarda, per la prima volta, anche ai genitori separati o divorziati in difficoltà economiche causa Covid, con un fondo da 10 milioni per garantire l’assegno di mantenimento, fino a massimo 800 euro al mese. Attenzione anche alla ripresa dell’anno scolastico dopo le chiusure dell’ultimo anno: per “ridurre i disagi all’attività didattica” si chiede ai Comuni di individuare entro metà luglio sedi alternative alle scuole per i seggi della prossima tornata elettorale d’autunno. A disposizione ci sarà un fondo da 10 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: Siani (Bce) nuovo responsabile della vigilanza
In sostituzione di Angelini. In carica dal 15 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
19:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giuseppe Siani sarà, dal prossimo 15 giugno, il nuovo responsabile della vigilanza di Banca d’Italia in sostituzione di Paolo Angelini, nominato vice direttore generale dell’istituto centrale lo scorso 31 marzo. E’ quanto si apprende da diverse fonti.
Siani, una lunga carriera in Banca d’Italia, è attualmente vice direttore generale di una delle direzioni generali della vigilanza della Bce, dove è approdato nel 2014.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti in deciso rialzo a 66,29 dollari
Brent su soglia 70 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
08:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in deciso rialzo sui mercati. Il greggio Wti del Texas sale dello 0,91% a 66,29 dollari al barile mentre il greggio del Mare del Nord avanza dello 0,9% a 69.,5.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: stabile a 1778 dollari
Variazione dello 0,006%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
on consegna immediata passa di mano a 1778 dollari l’oncia (-0,06%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia a velocità alterne, bene finanza, giù la tecnologia
Rally dei materiali. In rosso Hong Kong, positiva l’Australia
05 maggio 2021
08:30
Azioni asiatiche in altalena nella s
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Azioni asiatiche in altalena nella seduta di metà settimana, tra rally dei materiali, guadagno per la finanza e perdite per il settore tecnologico, mentre restano chiusi per festività Giappone e Cina, a cui si aggiunge la Corea del Sud. A contrattazioni ancora aperte in rosso Hong Kong (-0,4%) e Taiwan (-0,5%), mentre sono in positivo l’Australia (+0,4%) e l’India (+0,4%).
Positivi i future su Wall Street e sull’Europa, tranne che per Milano.
In una nuova giornata di trimestrali, tra cui già diffusa quella di Stellantis, sono arrivo una serie di dati macroeconomici, quali il tasso di disoccupazione in Spagna, con l’indice Pmi dei servizi, atteso anche in Italia, Francia e Germania insieme agli analoghi indici compositi. Dagli Usa è la giornata degli indici Pmi composito e del terziario e degli indici Ism manifatturieri e non, insieme alle scorte settimanali di greggio secondo l’Eia. Tra le trimestrali in calendario quelle di PayPal, Uber, Deutsche Post, Intesa, Siemens, Cnh, Hugo Boss, Cementir, Italgas, Creval ed Elica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
++ Rame: prezzo sale ai massimi dal 2011 ++
Supera soglia 10mila dollari, spinto da domanda mondiale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il recupero dell’economia mondiale e la domanda per i prodotti necessari alla transizione energetica e la riconversione all’elettrico spingono i prezzi del rame ai massimi dal febbraio 2011, superando la soglia dei 10mila dollari. Sul mercato di Londra il metallo a tre mesi ha raggiunto i 10.021 dollari la tonnellata (+0,6%) .
In un rapporto Bank of America si spinge a ipotizzare per il rame il raggiungimento del prezzo di 13mila dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro resta su soglia 1,2005 dollari
Yen a 109
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
08:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro si muove sulla soglia di 1,2005 dollari all’ avvio dei mercati. In Asia lo yen passa di mano a 109.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 109 punti
Rendimento del decennale allo 0,868%
05 maggio 2021
09:00
Apertura stabile pe
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
09:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund che ieri era finito sotto la soglia dei 110 punti. Il differenziale segna 109,5 e il rendimento del decennale p pari allo 0,868%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italgas, bene l’utile del primo trimestre, supera 81 milioni
Attivi 7,8 milioni di contatori in oltre 73.300 Km di rete
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
5 maggio 2021
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italgas ha chiuso i primi 3 mesi dell’anno con ricavi in crescita dell’1,9% a 333,3 milioni di euro. In rialzo del 3,3% a 234,4 milioni il margine operativo lordo e del 5,2% a 129,9 milioni l’utile operativo.
E’ salito invece del 7,8% a 81,2 milioni il risultato netto rettificato, dopo investimenti tecnici in crescita dello 0,5% a 206,7 milioni. Italgas opera in 1.888 comuni con 7,8 milioni di contatori attivi e una rete di distribuzione di oltre 73.300 Km.
Si tratta, secondo l’amministratore delegato Paolo Gallo, di risultati che “dimostrano la solidità del business e delle azioni messe in campo in termini di sviluppo ed efficienza, nonostante un contesto di mercato eccezionalmente difficile”.
Nel trimestre Italgas ha posato circa 203 km di nuove condotte, di cui 40 km in Sardegna dove l’attività di costruzione delle reti di distribuzione è proseguita raggiungendo circa 850 km complessivi su un totale da realizzare di circa 1.100 km. E’ “prossimo alla conclusione” il piano di sostituzione dei contatori tradizionali con apparecchi ‘intelligenti’ ‘smart meter, che è parte di un “più ampio progetto di trasformazione digitale” dell’intera rete.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,7%)
Il Ftse Mib a 24.168 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 maggio 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,79% a 24.168 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre positiva
Francoforte (+0,7%), Parigi e Londra (+0,5%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura positiva per le principali Borse europee. La migliore è Francoforte (+0,76%) a 14.969 punti, seguita da Parigi (+0,52%) a 6.284 punti e Londra (+0,59%) a 6.959 punti nei primi minuti di contrattazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: ricavi trimestre +14%, confermati i lanci Jeep
Consegne +11%. In assenza di lockdown ok target 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
05 maggio 2021
10:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis ha chiuso il trimestre – il primo dopo la fusione tra Fca e Psa – con un “solido fatturato netto in crescita in tutte le regioni”. I ricavi sono pari a 34,3 miliardi di euro o a 37 miliardi su base proforma, in aumento del 14%.
Le vendite consolidate sono 1.477.000 veicoli o 1.567.000 su base proforma, in aumento dell’11%. “Per il nostro primo trimestre dalla fusione, Stellanits realizza un solido fatturato grazie a un portafoglio di marchi diversificato che genera sia volumi in aumento, sia un effetto positivo e un impatto favorevole di mix prodotti, malgrado gli effetti negativi della crisi globale di semiconduttore”; spiega il cfo di Stellantis, Richard Palmer.
In assenza di lockdown significativi dovuti al Covid il gruppo conferma i target finanziari 2021 e prevede per il mercato dell’auto una crescita dell’8% del Nord America, del 20% del Sud America e del 10% dell’Enlarged Europe (stime invariate rispetto alla precedente previsione).
Non cambia la tabella di marcia per i modelli: i lanci produttivi delle nuove Grand Wagoneer/Wagoneer e della nuova generazione della Jeep Grand Cherokee saranno, rispettivamente, alla fine secondo trimestre 2021 e nel terzo trimestre 2021.
Confermato anche l’Electrification Day l’8 luglio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: meglio Milano (+1,3%) con banche e industria, su Cnh
Bene i petroliferi, tra le auto spicca Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
09:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rimbalzo Piazza Affari (+1,3%) rispetto alla vigilia, mentre attende tra i dati macroeconomici di giornata il Pmi. A trainare il listino principale sono le banche e l’industria.
In lieve rialzo verso 110 punti lo spread Btp-Bund e sale molto Fineco (+2,2%), ma guadagnano anche Intesa (+1%9 nel giorno dei conti, e Unicredit (+0,6%) nella giornata del Cda e alla vigilia della diffusione dei dati del trimestre.
Netto il salto di Cnh (+2,7%), molto bene Buzzi (+2,4%) e sale Atlantia (+1,6%). Tra le auto prende terreno Stellantis (+1,7%) dopo i conti e la conferma della guidance dell’anno, la migliore del comparto in Europa, in attesa di altre trimestrali, mentre è debole Ferrari (-0,06%). Senza grande entusiasmo Italgas (+0,6%) nonostante il trimestre in crescita.
Ottimisti i petroliferi, con in testa Tenaris (+2,2%), seguita da Eni (+1,1%) e Saipem (+0,4%), col greggio in rialzo (wti +0,6%) a 66,1 dollari al barile, mentre in giornata sono attesi i dati sulle scorte settimanali di greggio secondo l’Eia.
Bene tra i farmaceutici Diasorin (+1,8%), in positivo Poste (+1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cresce con informatica e materiali, bene auto
Ottimiste le banche e petroliferi in rialzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
10:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Procedono in crescita le principali Borse europee, tra fiducia nella prospettiva di allentare le restrizioni per la pandemia da Covid 19 e i timori di numeri di morti come quelli dell’India, dove però la banca centrale ha stanziato 6,7 miliardi di dollari per vaccini e sanità. In Europa, dove il Pmi risulta in crescita ad aprile, le migliori sono Madrid (+1,3%), sugli analoghi livelli di Francoforte e Milano (+1,2% entrambe), seguite da Parigi e Londra (+0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dagli Usa, dove i future sono positivi, è la giornata degli indici Pmi composito e del terziario e degli indici Ism. In calo l’oro (-0,5%) a 1.775 dollari l’oncia.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, in giorni di numerose trimestrali, guadagna l’1,2%, trainato da informatica e materie prime dopo che questi ultimi hanno fatto segnare un rally sui mercati asiatici e in particolare il rame ha toccato livelli record, mentre ha zoppicato la tecnologia.
Tra i semiconduttori vola Ams (+4,6%) e va molto bene Asml (+2,8%). Ottimisti i petroliferi, in particolare Repsol (+2,8%) e Aker (+2,4%), mentre tra i dati macroeconomici attesi ci sono le scorte settimanali di greggio secondo l’Eia e il greggio risulta aumentare il rialzo (wti +1,1%) a 66,4 dollari al barile. Ottimista praticamente la totalità delle banche, a partire da Bnp Paribas (+3,3%) e Fineco (+3,2%), con eccezioni come Virgin Money (-5,1%). Forte l’industria, soprattutto nei trasporti. Bene le auto, con in testa Stellantis (+2,9%) coi conti, ma un deciso rialzo anche per altri, come Renault (+2%).
Positivi i farmaceutici, iniziando da Merck (+3,6%) e Bayer (+2%), con in controtendenza Sanofi (-2,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in lieve salita a 110,3 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,87%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
10:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve salita a 110,3 punti il differenziale tra Btp e Bund rispetto all’apertura stabile a 109 punti, dopo che il giorno precedente era sceso sotto i 110. In mattinata ha toccato un minimo di 109,2 punti proprio poco dopo l’apertura.

Il rendimento del decennale italiano è salito allo 0,87%, rispetto allo 0,85% della chiusura del giorno prima e avendo toccato un minimo dello 0,86% poco dopo l’apertura di questa seduta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: martedì protesta centri commerciali contro chiusure
Saracinesche giù, coinvolti 30mila negozi e supermercati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
10:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Martedì prossimo i punti vendita di tutti i centri commerciali d’Italia manifesteranno contro le chiusure nei fine settimana con il gesto simbolico di abbassare le saracinesche per alcuni minuti. L’iniziativa, che coinvolge 30.000 negozi e supermercati, è promossa dalle associazioni del commercio, ANCD-Conad, Confcommercio, Confesercenti, Confimprese, CNCC-Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali e Federdistribuzione, che chiedono “l’immediata revoca delle misure restrittive che da oltre 6 mesi impongono la chiusura dei negozi nei giorni festivi e pre-festivi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le associazioni del commercio “vogliono dare voce ai 780.000 lavoratori delle 1.300 strutture commerciali integrate presenti su tutto il territorio nazionale, che vivono da oltre un anno in un clima di forte incertezza, aggravato dalle stringenti misure con cui il Governo impedisce a migliaia di attività commerciali di lavorare nel week-end, ovvero nei giorni più importanti della settimana in termini di ricavi e fatturato”, afferma un comunicato congiunto di ANCD-Conad, Confcommercio, Confesercenti, Confimprese, CNCC-Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali e Federdistribuzione.
La manifestazione vuole anche “ribadire la sicurezza dei centri, parchi e gallerie commerciali che, sin dall’inizio della pandemia, hanno adottato protocolli rigorosi, garantendo che non si registrasse alcun caso di focolaio in tali strutture.
Dall’inizio dell’emergenza, il settore dei centri commerciali si è impegnato in un dialogo costruttivo con il Governo, anche mettendo volontariamente e gratuitamente a disposizione 160 strutture sul territorio nazionale per la creazione di hub vaccinali”, aggiunge la nota delle associazioni del commercio che “auspicano di poter avere dalle Istituzioni risposte certe e tempestive, per rimettere in moto un comparto tra i più danneggiati dalla crisi, che continua ad operare solo parzialmente e senza una chiara prospettiva di ripresa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco:Ruffini, per riforma fare piazza pulita di 800 leggi
In 2020 3,8 mln cittadini presentato da soli, 730 precompilato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
11:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo circa 800 norme tributarie, e quindi servono 800 spiegazioni, circolari di attuazione, declinazioni, da qui. Se si vuole un’ Amministrazione semplice il Parlamento faccia piazza pulita di 800 leggi e ne faccia poche e semplici”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Così il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini in commissione Anagrafe Tributaria sottolineando che la riforma fiscale è un’occasione anche per “far pulizia dell’eccessiva normazione” . Ruffini ha ricordato che nel 1954 le dichiarazioni (cartacee) erano presentate entro il 31 marzo “ora con le precompilate on line si arriva alla presentazione a novembre”. In particolare una semplificazione si impone, a parere di Ruffini, per tutte le norme relative alle numerose agevolazioni fiscali (tax expenditures) che arrivano tutte nel modello precompilato.
Quanto al 730 precompilato, Ruffini ha sottolineato che nel 2020 “le dichiarazioni trasmesse direttamente dal cittadino senza l’intervento di intermediari ha riguardato 3,8 milioni contribuenti” pari al 17% del totale dei 730 ricevuti e quasi il triplo rispetto a 1,4 milioni del 2015. Quest’anno il 730 precompilato sarà disponibile a partire del 10 maggio. L’agenzia delle Entrate lavora anche a una precompilata delle dichiarazioni Iva. “La dichiarazione annuale Iva, ha detto Ruffini, sarà messa a disposizione dei contribuenti a partire dalle operazioni del primo gennaio 2022”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano avanza (+1,5%) con l’industria, bene le banche
Petroliferi in rialzo. Corre ancora l’As Roma
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
11:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la seduta con la tendenza al rialzo Piazza Affari (+1,5%), in linea con le principali Borse europee, con l’indice Pmi dell’Eurozona in rialzo ad aprile e quello italiano in calo per i servizi, come in Francia e in Germania e al contrario della Spagna. Continua a correre Cnh (+3,2%) in attesa dei conti e la segue Stellantis (+2,7%), forte della trimestrale diffusa di prima mattina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le banche, con lo spread a 110 punti, spicca Fineco (+2,8%) e vanno bene Unicredit (+1,5%) alla vigilia dei conti e Intesa (+1,%) che li aspetta in giornata. Petroliferi in rialzo, iniziando da Tenaris (+2,8%), ma anche Eni (+1,3%), mentre stenta Saipem (-0,1%), nonostante il greggio in rialzo (wti +1,3%) a 66,5 dollari al barile e in attesa delle scorte settimanali di greggio secondo l’Eia. Tra i farmaceutici rimbalza dopo le perdite dei giorni precedenti Diasorin (+3%). Nell’industria bene Buzzi (+2,9%), Prysmian (+1,5%) e Atlantia (+1,4%), con il fascicolo Aspi sempre aperto, e tra i semiconduttori Stm (+1,4%).
In Forma Campari (+1,2%) il giorno dopo i conti. In rosso Tim (-0,6%), Italgas (-0,4%) dopo i conti) e piatta Pirelli (-0,07%). tra i titoli a minore capitalizzazione continua per il secondo giorno la corsa di As Roma (+14,7%), dopo la notizia dell’arrivo di Josè Mourinho come allenatore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Comuni: Cgia, un terzo della spesa finisce in burocrazia
Incidenza spesa al netto smaltimento rifiuti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 maggio 2021
11:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2019 le spese dei Comuni impiegate per i servizi generali, amministrazione e gestione hanno toccato i 15,9 miliardi di euro. Quindi un terzo della finisce in attività burocratica.
Secondo la Cgia di Mestre, che commenta il dato, queste uscite stimano le risorse impiegate dalle Amministrazioni comunali per ottemperare gli adempimenti burocratici che quotidianamente sono chiamate ad affrontare.
Secondo gli Artigiani se si calcolano l’incidenza di questo importo sulla spesa corrente totale in capo ai Comuni (al netto del servizio rifiuti), questa ammonta mediamente al 35,3%, ma sale al 40,5% per le Amministrazioni tra i 5 e i 10 mila abitanti, per attestarsi al 45,7% per quelli fino a 5 mila abitanti. Per le altre classi dimensionali l’incidenza scende.
Tra i 10 e i 20 mila abitanti si raggiunge il 37,6%, diminuisce per quelle da 20 a 60 mila al 36,2% per fermarsi al 28,6% per le realtà amministrative comunali con più di 60 mila abitanti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo: un concept di pinza freno per celebrare i 60 anni
Anticipa il futuro della mobilità attraverso la luce dei led
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
5 maggio 2021
11:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In occasione del suo sessantesimo anniversario, Brembo presenta New G Sessanta, il nuovo concept che si ispira alla prima pinza freno per motocicletta prodotta dall’azienda e che incarna la nuova visione di mobilità del futuro.
Il cuore del concept è l’introduzione della tecnologia Led direttamente sul corpo della pinza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Questa soluzione è adattabile ad ogni applicazione e tipo di pinza e ne esalta forme e funzioni: può essere allo stesso tempo interfaccia, dialogando direttamente con l’utente, e scelta estetica, adattandosi ai suoi gusti e preferenze. La luce porta l’esperienza di Brembo nell’uso del colore ad un livello superiore, attribuendogli così nuovi valori.
Brembo New G Sessanta è infatti un concept pensato per essere personalizzabile, gestendo attraverso la tecnologia wireless, a veicolo fermo, la tonalità di luce desiderata per esprimere uno stato d’animo, arricchire lo stile del mezzo o adattarlo al luogo in cui si trova. L’utilizzo della luce e del colore permetterebbe inoltre di ricevere dati e informazioni sullo stato del veicolo e sulla pinza stessa, o ancora ritrovare il veicolo parcheggiato anche tramite l’emissione di luci di cortesia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Ruffini, per la riforma fare piazza pulita di 800 leggi
Il direttore dell’Agenzia delle Entrate: ‘Il Parlamento faccia poche e semplici norme’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
11:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo circa 800 norme tributarie, e quindi servono 800 spiegazioni, circolari di attuazione, declinazioni, da qui. Se si vuole un’ Amministrazione semplice il Parlamento faccia piazza pulita di 800 leggi e ne faccia poche e semplici”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Così il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini in commissione Anagrafe Tributaria sottolineando che la riforma fiscale è un’occasione anche per “far pulizia dell’eccessiva normazione” . Ruffini ha ricordato che nel 1954 le dichiarazioni (cartacee) erano presentate entro il 31 marzo “ora con le precompilate on line si arriva alla presentazione a novembre”.
“Nel 2020 circa 3,8 milioni di contribuenti hanno inviato la dichiarazione direttamente utilizzando la procedura disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle entrate”, ha detto Ruffini. “Dal 10 maggio 2021 – ha aggiunto – i cittadini potranno visualizzare il modello 730 precompilato per i redditi 2020” arricchito da una maggiore quantità di dati precompilati sulle spese detraibili, “come le spese per istruzione scolastica, ai quali si aggiungono gli oneri e le spese già presenti negli scorsi anni”. “La dichiarazione precompilata – ha detto ancora Ruffini – mostra un trend in termini quantitativi e qualitativi indiscutibilmente positivo: è stato registrato un incremento costante negli anni delle dichiarazioni trasmesse direttamente dal cittadino senza l’intervento di intermediari: da 1,4 milioni del 2015 a 3,8 milioni del 2020, pari a oltre il 17% del totale dei 730 ricevuti”.
“A partire dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022 sarà messa a disposizione dei contribuenti anche la dichiarazione annuale IVA”, ha spiegato Ruffini. I soggetti, o i loro intermediari, “potranno accedere alle bozze dei registri IVA mensili. Se le bozze sono complete (o successivamente alla loro integrazione per annotare tutte le operazioni effettuate nel periodo), il contribuente può convalidare i registri e con tale operazione non sarà obbligato alla tenuta dei registri IVA mensili convalidati, che saranno memorizzati dall’Agenzia”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco, dal 10 maggio disponibile il 730 precompilato
In 2020 3,8 mld hanno trasmesso precompilata senza intermediari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2021
09:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2020 circa 3,8 milioni di contribuenti hanno inviato la dichiarazione direttamente utilizzando la procedura disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle entrate”. Lo ha detto il direttore dell’agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini in audizione in commissione Anagrafe Tributaria.
“Dal 10 maggio 2021 – ha aggiunto – i cittadini potranno visualizzare il modello 730 precompilato per i redditi 2020” arricchito da una maggiore quantità di dati precompilati sulle spese detraibili, “come le spese per istruzione scolastica, ai quali si aggiungono gli oneri e le spese già presenti negli scorsi anni”.
“La dichiarazione precompilata – ha detto ancora Ruffini – mostra un trend in termini quantitativi e qualitativi indiscutibilmente positivo: è stato registrato un incremento costante negli anni delle dichiarazioni trasmesse direttamente dal cittadino senza l’intervento di intermediari: da 1,4 milioni del 2015 a 3,8 milioni del 2020, pari a oltre il 17% del totale dei 730 ricevuti”.

Economia tutte le notizie TUTTI I FATTI E GLI AVVENIMENTI ECONOMICI ACCURATAMENTE AGGIORNATI COMPLETI APPROFONDITI ED AFFIDABILI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 36 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:09 DI LUNEDÌ 03 MAGGIO 2021

ALLE 10:32 DI MARTEDÌ 04 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro stabile a 1,2017 dollari in avvio di settimana
La moneta unica è in lieve rialzo rispetto allo yen a 131,76
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro è stabile a 1,2017 dollari in avvio di settimana (-0,03%). La moneta unica è invece in lieve rialzo rispetto allo yen a 131,76 (+0,27%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti in calo a 63,25 dollari al barile
Arretra anche il Brent a 66,4 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
08:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio arretra ancora dopo il calo di venerdì: il Wti con consegna a giugno si attesta a 63,25 dollari (-0,52%), mentre il Brent perde lo 0,55% a 66,39 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo spot in rialzo a 1.775,7 dollari, cala il rame
Metallo prezioso guadagna lo 0,37%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo spot dell’oro è in rialzo sui mercati asiatici a 1.775,7 dollari l’oncia (+0,37%).
In calo il rame salito la scorsa settimana sopra i 10.000 dollari e sceso ora intorno a 9.950 dollari a tonnellata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre stabile a 110 punti base
Rendimento del decennale italiano allo 0,89%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund apre stabile a 110 punti base, stesso livello della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,89%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
illycaffè: 2020 in utile grazie a consumo casa ed ecommerce
Rispettivamente +21% e +39% mitigano caduta segmento fuori casa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
03 maggio 2021
08:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Assemblea dei soci di illycaffè SpA ha approvato il Bilancio 2020 con un utile netto di 5 milioni; EBITDA adjusted 57,7 milioni, nonostante la pandemia.
Grazie all’impennata nei consumi a casa (+21%) e l’e-commerce (+39%) è stato parzialmente compensato la caduta di fatturato che la pandemia ha determinato nel segmento fuori casa, per le chiusure di bar e ristoranti in Italia e nel resto del mondo.

Crescita (+30%) delle vendite nei supermercati italiani, anche grazie alle ottime performance delle capsule compatibili in alluminio, a fronte di una crescita del mercato del 10%. I ricavi chiudono a 446,5 milioni (-14%).
L’amministratore delegato, Massimiliano Pogliani, “guardiamo con ottimismo al futuro”. “Abbiamo affrontato la pandemia con solidi fondamentali, una chiara visione del valore della marca e un deciso impegno sulla digitalizzazione del business. I risultati 2020, ancorché penalizzati dalla debolezza dei consumi fuori casa, confermano la forza del brand illy, l’efficacia delle azioni sviluppate per mitigare l’impatto della pandemia, e la nostra capacità di rispondere alle mutate esigenze dei consumatori”, ha spiegato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia a ranghi ridotti fino a mercoledì, Tokyo chiusa
Ferme anche Shanghai e Londra, volumi scarsi futures positivi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
08:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche a ranghi ridotti per oggi e fino a mercoledì, per una serie di festività giapponesi che tengono chiusa la Borsa di Tokyo. Scambi fermi oggi anche a Shanghai e, nel Vecchio continente, a Londra, per la tradizionale festa di primavera.
Deboli tra le poche piazze aperte oggi Taiwan (-1,96%) e Seul (-0,67%), in lieve rialzo invece Sidney (+0,04%), dove gli indici manifatturieri Aig e Pmi sono saliti oltre le stime. Segno meno per Hong Kong (-1,45%) e Mumbai (-0,75%), con il forte incremento di nuovi casi di coronavirus in India, dove si è raggiunto un nuovo record di morti. Prosegue intanto la stagione delle trimestrali, che interesserà l’Italia a partire da domani.
Positivi i futures sull’Europa e su Wall Street dopo le vendite al dettaglio in Germania salite oltre le stime e in attesa degli indici Pmi del settore manifatturiero in Spagna, Italia, Francia, Germania e nell’Ue. Seguono le immatricolazioni di aprile in Francia e nel pomeriggio l’indice Pmi manifatturiero negli Usa, con gli analoghi indici Ism, gli ordini di beni durevoli e il rapporto economico dello Stato di New York.
In calo il greggio (Wti -0,75% a 63,11 dollari, a due velocità i metalli, con rialzi per oro, nichel, argento e acciaio, mentre scendono alluminio, rame e ferro. Sulla piazza di Sidney segno meno per gli estrattivo-minerari Bhp (-1,53%), Rio Tinto (-0,9%) e Newcrest Mining (-0,94%). Effetto conti su Westpack banking (+5%), che trascina le rivali National Australia Bank (+2,14%) e Bank of Queenland (+1,88%). Stabile l’euro sul dollaro in calo invece lo yen e la sterlina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, +0,23%
Indice Ftse Mib a quota 24.196 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 maggio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib sale dello 0,23% a 24.196 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre positiva, Parigi +0,26%, Londra chiusa
In rialzo anche Francoforte (+0,37%), più cauta Madrid (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
09:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta positivo per le principali borse europee, a parte Londra, chiusa per festività.
Parigi guadagna lo 0,26% a 6.285 punti e Francoforte lo 0,37% a 15.191 punti.
Più cauta Madrid, che sale dello 0,1% a 8.824 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio, persi 1,5 milioni di posti e 130 miliardi consumi
E’ la grande crisi del terziario. Sangalli, più sostegno da Pnrr
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
10:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta dopo 25 anni di crescita ininterrotta, il Covid riduce la quota di valore aggiunto del terziario di quasi il 10% nel 2020 (-9,6% rispetto al 2019). Gli effetti della pandemia hanno impattato in maniera consistente anche sui consumi con quasi 130 miliardi di spesa persa, di cui l’83%, pari a circa 107 miliardi, in soli quattro settori: abbigliamento e calzature, trasporti, ricreazione, spettacoli e cultura e alberghi e pubblici esercizi.
Con forti conseguenze sull’occupazione: i servizi di mercato registrano la perdita di 1,5 milioni di unità. Questo il quadro che emerge dal rapporto dell’Ufficio studi Confcommercio “La prima grande crisi del terziario di mercato”.
All’interno del -9,6% per il valore aggiunto prodotto, i settori del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti arrivano a perdere complessivamente il 13,2%; i maggiori cali nella filiera turistica (-40,1% per i servizi di alloggio e ristorazione), seguita dal settore delle attività artistiche, di intrattenimento e divertimento (-27%) e dai trasporti (-17,1%).
“Per la prima volta nella storia economica del nostro Paese il terziario di mercato subisce una flessione drammaticamente pesante. Occorre, quindi, che il Piano nazionale di ripresa e resilienza dedichi maggiore attenzione e maggiori risorse a sostegno del terziario perché senza queste imprese non c’è ricostruzione, non c’è rilancio”, commenta il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rialzo (+0,8%), corre Saipem, giù Atlantia
Spread giù a 109,3 punti, bene Unicredit, Mediaset e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
10:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consolida il rialzo Piazza Affari nella prima mezz’ora di scambi, in una giornata che si preannuncia piuttosto fiacca per la chiusura festiva di Tokyo, Londra e Shanghai, con diversi operatori internazionali inattivi. L’indice Ftse Mib sale dello 0,8% a 24.337 punti, spinto da Saipem (+2,32%) che rimbalza dopo una settimana difficile a seguito della trimestrale .
Seguono Campari (+1,65%), e Unicredit (+1,32%), con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in calo a 109,3 punti. Acquisti anche su Interpump (+1,26%), Hera (+1,2%), Tim (+1,14%) e Moncler (+1,18%), pochi i segni meno, limitati ad Atlantia (-0,77%) ed Eni (-0,1%), con il greggio (Wti -0,27% a 63,41 dollari al barile) che riduce il calo. Bene Mediaset (+2,78%) in vista di un imminente accordo tra Fininvest e Vivendi sulla propria partecipazione azionaria.
Positive Intesa (+0,47%), Banco Bpm (+0,55%) e Bper (+0,5%), bene Ferrari (+0,98%) e Stellantis (+1,11%), dopo l’accordo con il Gruppo Zegna sulla flotta di auto aziendali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio, persi 1,5 milioni di posti e 130 miliardi consumi
E’ la grande crisi del terziario. Sangalli, più sostegno da Pnrr
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta dopo 25 anni di crescita ininterrotta, il Covid riduce la quota di valore aggiunto del terziario di quasi il 10% nel 2020 (-9,6% rispetto al 2019). Gli effetti della pandemia hanno impattato in maniera consistente anche sui consumi con quasi 130 miliardi di spesa persa, di cui l’83%, pari a circa 107 miliardi, in soli quattro settori: abbigliamento e calzature, trasporti, ricreazione, spettacoli e cultura e alberghi e pubblici esercizi.
Con forti conseguenze sull’occupazione: i servizi di mercato registrano la perdita di 1,5 milioni di unità. Questo il quadro che emerge dal rapporto dell’Ufficio studi Confcommercio “La prima grande crisi del terziario di mercato”.
All’interno del -9,6% per il valore aggiunto prodotto, i settori del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti arrivano a perdere complessivamente il 13,2%; i maggiori cali nella filiera turistica (-40,1% per i servizi di alloggio e ristorazione), seguita dal settore delle attività artistiche, di intrattenimento e divertimento (-27%) e dai trasporti (-17,1%).
“Per la prima volta nella storia economica del nostro Paese il terziario di mercato subisce una flessione drammaticamente pesante. Occorre, quindi, che il Piano nazionale di ripresa e resilienza dedichi maggiore attenzione e maggiori risorse a sostegno del terziario perché senza queste imprese non c’è ricostruzione, non c’è rilancio”, commenta il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio, -1,5 milioni posti e -130 miliardi di consumi
Dal Covid -9,6% valore aggiunto, è la grande crisi del terziario
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
15:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta dopo 25 anni di crescita ininterrotta, il Covid riduce la quota di valore aggiunto del terziario di quasi il 10% nel 2020 (-9,6% rispetto al 2019). Gli effetti della pandemia hanno impattato sui consumi con quasi 130 miliardi di spesa persa, di cui l’83%, pari a circa 107 miliardi, in soli quattro settori: abbigliamento e calzature, trasporti, ricreazione, spettacoli e cultura e alberghi e pubblici esercizi.
Sull’occupazione, i servizi di mercato registrano la perdita di 1,5 milioni di unità. Questo il quadro che emerge dal rapporto dell’Ufficio studi Confcommercio “La prima grande crisi del terziario di mercato”.
“Per la prima volta nella storia economica del nostro Paese il terziario di mercato subisce una flessione drammaticamente pesante. Occorre, quindi, che il Piano nazionale di ripresa e resilienza dedichi maggiore attenzione e maggiori risorse a sostegno del terziario perché senza queste imprese non c’è ricostruzione, non c’è rilancio”: così il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, commenta il rapporto dell’Ufficio studi della confederazione sulla crisi del terziario di mercato.
Fino all’avvento della pandemia, i servizi di mercato hanno continuato a dare il maggior contributo al Pil e all’occupazione del Paese rispetto alla manifattura e all’agricoltura, sottolinea il rapporto di Confcommercio, confermando la terziarizzazione della nostra economia, ma nel 2020 il Covid ha arrestato questo processo. Per la prima volta nella storia economica dell’Italia, infatti, il complesso dei servizi market ha registrato una flessione del prodotto in termini reali del 9,6% e all’interno i settori del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti arrivano a perdere complessivamente il 13,2%; i maggiori cali si registrano nella filiera turistica (-40,1% per i servizi di alloggio e ristorazione), seguita dal settore delle attività artistiche, di intrattenimento e divertimento (-27%) e dai trasporti (-17,1%); il segmento del commercio, in virtù della tenuta del dettaglio alimentare, ha in una certa misura contenuto le perdite, attestandosi a -7,3%. La concentrazione delle perdite di consumi e valore aggiunto “su pochi settori – viene evidenziato – appare oggi come un elemento di debolezza del sistema e giustifica la richiesta di sostegni adeguati a transitare questa parte di tessuto produttivo dalla crisi pandemica al momento della ripresa”.
Quanto alle conseguenze sull’occupazione, i servizi di mercato registrano la perdita di 1,5 milioni di unità su una flessione complessiva di 2,5 milioni, dopo aver creato, tra il 1995 e il 2019, quasi 3 milioni di nuovi posti di lavoro. In particolare, indica il rapporto, in quell’arco di anni l’agricoltura ha perso 433mila unità di lavoro, l’industria 877mila mentre l’area Confcommercio ne ha guadagnate 2,9 milioni, “determinando l’intera crescita dell’occupazione del sistema economico (+1,5 milioni circa)”. Nel 2020, rispetto all’anno precedente, all’ulteriore riduzione di 512mila unità di lavoro standard nell’industria, si aggiunge la perdita di 1,5 milioni di unità nei servizi di mercato (considerando gli altri comparti si giunge a -2,5 milioni di Ula circa). Infine, per quanto riguarda l’evoluzione delle imprese per forma giuridica, il rapporto dell’Ufficio studi Confcommercio segnala che negli ultimi 10 anni si è registrato un progressivo e costante spostamento dal modello di ditta individuale a quello di società di capitali rivelando una trasformazione del terziario di mercato da un grande comparto di piccole e piccolissime imprese a un grande comparto costituito sempre più da imprese piccole e medie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in allungo, Milano +0,9%, bene futures Usa
Spread risale sopra 110 punti, cala greggio, metalli contrastati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
10:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Procedono in rialzo le principali Borse europee nonostante gli indici Pmi di Italia, Francia, Germania e dell’Ue inferiori alle stime degli analisti nel mese di aprile. Milano (Ftse Mib +0,97%) è la migliore, pur con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in rialzo a 110,7 punti.
Seguono Francoforte (+0,84%), Parigi (+0,67%) e Madrid (+0,64%). Chiusa Londra per festività, circostanza che peserà oggi sul volume dei titoli scambiati in tutti i mercati. Positivi i futures Usa in piena stagione di trimestrali e in vista dell’indice Pmi manifatturiero negli Usa, con gli analoghi indici Ism, gli ordini di beni durevoli e il rapporto economico dello Stato di New York.
In calo il greggio (Wti -0,41% a 63,3 dollari al barile), contrastati invece i metalli, con rialzi per oro, nichel, argento e acciaio, mentre scendono alluminio, rame e ferro. In calo il dollaro a 1,2 sull’euro e 1,38 sulla sterlina.
Acquisti sugli automobilistici Volkswagen (+1,04%), Ferrari (+1,07%) e Stellantis (+0,77%). Bene il comparto del lusso con Lvmh (+1,28%), Adidas (+1,67%) Richemont (+1,56%), Hermes (+1,44%) e Moncler (+1,3%) in Piazza Affari. Acquisti su Cnh (+1,46%) e sui tecnologici Infineon (+1,28%) e Nordic Semiconductor (+3,11%), più cauta invece Stm (+0,43%),. Tra le banche effetto conti su Sabadell (+4,7%). Seguono Unicredit (+1,34%), Commerzbank (+0,9%) e Ing (+0,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fondazione Cariplo approva il bilancio, erogati 141 milioni
Finanziati 1.395 progetti, avanzo da 164,7 milioni di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
10:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Centrale di Beneficenza, l’organo di indirizzo di Fondazione Cariplo, ha approvato all’unanimità il bilancio 2020. L’attività filantropica complessiva ha visto erogazioni deliberate per 141,6 milioni di euro; queste risorse sono state destinate alla realizzazione di 1.395 progetti, nei diversi ambiti di intervento della Fondazione.

Sono 94 i progetti finanziati in campo ambientale per un valore di 10,37 milioni; 429 progetti a favore dell’arte e della cultura (35,07 milioni); 103 progetti nel settore della ricerca scientifica (19,17 milioni); 725 iniziative per il sociale (56,42 milioni). A queste attività si aggiungono ulteriori 44 progetti ed iniziative di Fondazione Cariplo con 20,55 milioni di euro di contributi; tra questi le attività sviluppate in collaborazione con le 16 Fondazioni di Comunità locali, presenti in Lombardia e nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola.
Sul fronte della gestione del patrimonio, l’esercizio 2020 si è chiuso con un avanzo di 164,7 milioni di euro, che ha permesso di finanziare quasi integralmente l’attività filantropica annuale della Fondazione ed ha limitato l’utilizzo del fondo di stabilizzazione delle erogazioni a solo 890.506 euro. Ad oggi il fondo di stabilizzazione delle erogazioni ha una dotazione di 239,1 milioni.
“Il 2020 è stato uno spartiacque che ha rivoluzionato e segnato la vita delle persone, delle imprese, delle istituzioni e delle comunità. In una situazione così complessa agire da soli frammenta e disperde le energie, occorre invece unire le forze”, afferma il Presidente di Fondazione Cariplo, Giovanni Fosti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Eurizon la gestione portafogli investimento di Finsud Sim
Accordo tra la Sgr di Intesa e Banca Agricola Popolare di Ragusa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
11:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eurizon, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo, acquista il servizio di gestione su base individuale di portafogli di investimento sia per la clientela retail che per quella istituzionale di FinanzaSud Sim, società interamente controllata dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa. L’operazione ha efficacia dal primo maggio 2021.
Ai sensi del nuovo accordo di collocamento Bapr continuerà a curare le esigenze della clientela gestita.
FinSud Sim, la società di Intermediazione Mobiliare, con sede a Milano, del Gruppo Bapr, nel 2020 gestiva asset per circa 430 milioni di euro, di cui poco più di 170 milioni di euro in gestioni di portafogli della clientela della Banca.
L’operazione è in linea con gli obiettivi del piano d’impresa del Gruppo Intesa Sanpaolo 2018-2021, nel corso del quale Eurizon ha rafforzato la propria penetrazione nel settore del risparmio gestito, sia tramite crescita organica sia attraverso partnership con operatori terzi. E’ coerente anche con gli obiettivi del piano d’impresa del Gruppo Bapr 2019-2021, volti a ricercare economie di scala, di scopo e di diversificazione e ad arricchire in particolare la propria offerta commerciale nell’ambito del wealth management.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Creval, filiali più inclusive anche per le persone autistiche
Creval INSIEME facilita l’autonomia,abbatte barriere relazionali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
11:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rendere le filiali della banca più accoglienti e accessibili creando, da un lato, un ambiente idoneo anche negli spazi e, dall’altro, garantendo opportunità di inclusione e di autonomia, in chiave prospettica anche di anziani, autistici, persone con disabilità o situazioni di difficoltà. Con questo obiettivo, Creval ha realizzato il progetto ‘Creval Inisieme’, partendo dalla filiale di Milano San Fedele.

“Nei mesi scorsi siamo entrati in contatto con associazioni di persone autistiche con cui abbiamo approfondito il tema del loro rapporto con le banche e compreso come fosse importante dare il nostro contributo. Nasce così Creval INSIEME che ha l’obiettivo primario di rendere più agevole l’esperienza in agenzia da parte di clienti autistici o con difficoltà psico-motorie”, spiega Federico Ascari, responsabile Area Corporate Identity, Communications, Marketing e Sustainability di Creval. “Crediamo nella sostenibilità sociale e ambientale – aggiunge – e siamo impegnati nella realizzazione di iniziative che ne tengano conto in ogni ambito di azione, in particolare dal punto di vista personale e umano”. Il progetto, che coinvolgerà diverse filiali, si è strutturato su due direttrici: la formazione del personale, attraverso un ciclo di incontri direttamente guidati da persone autistiche; e una riqualificazione degli spazi in filiale. “Rendere i servizi accessibili a tutte le tipologie di utenti abbattendo, non solo le barriere architettoniche, ma anche quelle relazionali, sensoriali e culturali significa favorire le autonomie, quindi riconoscere a tutti pari possibilità e dignità. Per questo consideriamo Creval INSIEME un progetto di civiltà”, ha commentato Alice Sodi, formatrice di ǝ-quality srls.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riduce rialzo (+0,4%), bene Unicredit, giù Tenaris
Spread sale a 111 punti, attese trimestrali, rimbalza Saipem
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
11:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dimezza il rialzo Piazza Affari con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in rialzo a 111 punti.
L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,45% a 24.250 punti, sostenuto da Unicredit (+1,55%) in arrivo giovedì prossimo, preceduto da quelli di Intesa Sanpaolo (+0,3%).
In arrivo mercoledì anche le trimestrali di Stellantis (+0,19%), Cnh (+0,69%) e Italgas (+0,48%). Rimbalza Saipem (+1,54%) dopo una settimana difficile a seguito della trimestrale diffusa mercoledì scorso. Si amplia la lista dei titoli in rosso, anche se contenuto al di sotto dell’1%. Cedono Tenaris (-1,01%), Diasorin (-0,64%), Atlantia (-0,62%), Nexi (-0,47%), Interpump (-0,41%) e Tim (-0,2%). Tra i titoli a media capitalizzazione tiene Mediaset (+1,35%), anche se al di sotto dei massimi, in attesa dell’annuncio dell’accordo tra Fininvest e Vivendi (+0,1%) sulla partecipazione di quest’ultima nel Biscione. Debolmente mossa Eni (-0,27%), pur con l’inversione di rotta del greggio (Wti +0,14% a 63,64 dollari).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa contrastata, occhi su trimestrali, Milano +0,4%
Spread si assesta a 110,5 punti. Bene Unicredit, scivolone Kpn
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
12:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riducono il rialzo le principali Borse europee, che appaiono contrastate a fine mattinata, con timidi rialzi per Milano (Ftse Mib +0, 4%), Francoforte (+0,1%) e Madrid (+0,2%), mentre Parigi cede lo 0,05% e Londra è chiusa per festività. Positivi i futures Usa in piena stagione di trimestrali e in vista dell’indice Pmi manifatturiero negli Usa, con gli analoghi indici Ism, gli ordini di beni durevoli e il rapporto economico dello Stato di New York, mentre in serata prende la parole il presidente della Fed Jerome Powell.
Si assesta a 110,5 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi.
Oscilla intorno alla parità il greggio (Wti -0,4% a 63,3 dollari al barile), tornato in calo dopo un’incursione in territorio positivo, mentre prosegue contrastata la seduta per le quotazioni dei metalli. Salgono l’oro, il nichel, l’argento e l’acciaio, cedono invece l’alluminio, il rame e il ferro. In calo il dollaro a 1,2 sull’euro e 1,38 sulla sterlina.
Positivi gli automobilistici Volkswagen (+0,67%), Bmw (+0,44%), Ferrari (+0,75%), Stellantis (+0,4%) e Cnh (+1,1%) in attesa delle trimestrali in arrivo tra mercoledì e venerdì di questa settimana. Bene il comparto del lusso con Hermes (+1,2%), Richemont (+0,85%), Adidas (+0,8%) ed Lvmh (+0,75%). Più cauta Moncler (+0,5%). Acquisti sui tecnologici Nordic Semiconductor (+3,88%), Ams (+1,25%) e Infineon (+12%), più cauta invece Stm (+0,6%). Corre tra i bancari Sabadell (+5,66%), che ha diffuso la trimestrale. Bene Unicredit (+1,7%), che lo farà giovedì, acquisti su Commerzbank (+1,1%). Scivolone di Kpn (-3,73%), che ha respinto le offerte non concordate dei fondi Kkr ed Eqt Stonepack.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Embraco: in arrivo le prime lettere di licenziamento
Uilm, urgente costituzione Italcomp
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
03 maggio 2021
12:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in arrivo le prime lettere di licenziamento ai 400 lavoratori della ex Embraco di Riva di Chieri. Lo rendono noto i lavoratori stessi.
La cassa integrazione sarà in vigore fino al 22 luglio.
“Apprendiamo dai lavoratori che stanno arrivando le lettere di licenziamento, di certo la curatela non ha perso tempo. Anche per questo è sempre più urgente la costituzione della newco Italcomp, unico strumento a disposizione per garantire il futuro e l’occupazione dei 400 lavoratori ex Embraco”, commenta Vito Benevento, segretario organizzativo della Uilm Torino.   PIEMONTE   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Embraco: in arrivo le prime lettere di licenziamento
Uilm, urgente costituzione Italcomp
(2)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
03 maggio 2021
13:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in arrivo le prime lettere di licenziamento ai 400 lavoratori della ex Embraco di Riva di Chieri. Lo rendono noto i lavoratori stessi.
La cassa integrazione sarà in vigore fino al 22 luglio.
“Apprendiamo dai lavoratori che stanno arrivando le lettere di licenziamento, di certo la curatela non ha perso tempo. Anche per questo è sempre più urgente la costituzione della newco Italcomp, unico strumento a disposizione per garantire il futuro e l’occupazione dei 400 lavoratori ex Embraco”, commenta Vito Benevento, segretario organizzativo della Uilm Torino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis, nuovi ristori e mutui per gli under36
Fondo da 600 mln per i Comuni per ridurre tassa rifiuti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
13:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rinvio della plastic tax a gennaio 2022 e un fondo da 600 milioni per consentire ai Comuni di ridurre la Tari alle attività economiche interessate dalle chiusure anti-Covid. Sono alcune delle misure contenute nella bozza del decreto che dovrebbe arrivare in settimana sul tavolo del Consiglio dei ministri.
Nella bozza, il provvedimento è definito ‘Sostegni bis’ e ci sono le norme per le imprese, dai contributi a fondo perduto al pacchetto per i sostegni alla liquidità, e nuovi interventi per la sanità e le politiche sociali.
Il Reddito di emergenza sarà riconosciuto per altri due mesi, a giugno e a luglio. E’ quanto si legge nella bozza del decreto ‘Sostegni-bis’ che allunga la durata del beneficio dopo il tre mesi (marzo, aprile e maggio) già previsti nel primo dl Sostegni. Per ottenerlo bisognerà inoltrare domanda all’Inps entro il 30 giugno 2021. Il provvedimento istituisce inoltre presso il Ministero dell’interno un fondo da 500 milioni per il 2021 per consentire ai comuni l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare, oltre che per il sostegno al pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche.
Lo smart working nel settore privato verrà prorogato fino al 30 settembre 2021. Lo si legge nella bozza del decreto Sostegni bis che il consiglio dei ministri dovrebbe esaminare entro venerdì. La proroga era stata ipotizzata nel dl proroghe approvato la scorsa settimana, ma non era poi entrata nel testo definitivo, dove è stata invece inserita la norma per non vincolare più al 50% delle presenze le modalità di lavoro agile nella p.a.
Nuovi contributi a fondo perduto con circa 14 miliardi a disposizione e un doppio binario: è il nuovo sistema previsto nella bozza del decreto Sostegni bis. Il calcolo delle perdite sarà sempre in base al fatturato (o ai corrispettivi) ma si potrà scegliere il periodo di riferimento: in caso si scelga il confronto tra 2019 e 2020 il contributo sarà uguale a quello in via di erogazione in queste settimane e arriverà in automatico a chi già ha fatto domanda e ha ricevuto il bonifico dall’Agenzia delle entrate. Ma si potrà optare per il calcolo basato sul periodo 1 aprile 2020-31 marzo 2021 in confronto allo stesso periodo 2019-2020.
In arrivo uno sgravio per altri 5 mesi sugli affitti per le imprese: la bozza del decreto Sostegni bis prevede infatti che sia riconosciuto il credito d’imposta al 60% (50% in caso di affitto d’azienda) per i canoni relativi ai mesi da gennaio a maggio, scadenza cui viene allineato il credito d’imposta previsto per le strutture turistico-alberghiere. Per la misura vengono stanziati quasi 2,3 miliardi.
Sedici milioni e mezzo per la realizzazione di “un reparto destinato all’infialamento e al confezionamento (fill and pack) di anticorpi monoclonali e vaccini specifici” e alla produzione di “specifici antidoti per il bioterrorismo” presso “lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, quale unità produttiva dipendente dall’Agenzia Industrie Difesa (AID) e unica officina farmaceutica dello Stato che già provvede, su richiesta del Ministero della salute, alla produzione di medicinali specifici per esigenze di salute pubblica”.
Tutti coloro che hanno meno di 36 anni e comprano una prima casa potranno accedere al Fondo di garanzia sui mutui per la prima casa. Lo prevede la bozza del Dl Sostegni bis che amplia la platea dei beneficiari giovani (oggi under 35 con un lavoro atipico). Gli under 36 non dovranno inoltre pagare l’imposta di registro e l’imposta ipotecaria e catastale e vedranno dimezzati anche gli onorari notarili. Le agevolazioni non riguardano l’acquisto di case di prestigio e valgono per gli atti stipulati fino al il 31 dicembre 2022. Prevista poi l’esenzione dell’imposta sui finanziamenti per l’acquisto e la ristrutturazione delle abitazioni.
Un fondo da 61 milioni di euro per risarcire le società sportive, professionistiche e dilettantistiche, dei costi sostenuti per i tamponi, indispensabili a permettere lo svolgimento delle competizioni. Lo prevede la bozza del Dl Sostegni Bis. Da una tabella allegata emerge che i 20 club di calcio di serie A hanno speso complessivamente 10 milioni di euro, mentre 1,7 milioni sono stati spesi dalle 16 squadre di Basket di serie A. Sempre per il calcio, 6 milioni è la cifra che riguarda le 20 formazioni di serie B e 10 milioni quella delle 60 di serie C. E’ di 32 milioni di euro la spesa per i campionati dilettanti di tutti gli sport.
Una spinta alle start up e alle piccole e medie imprese innovative: chi investe in queste realtà non pagherà fino al 2025 l’imposta al 26% sulle plusvalenze che derivano dalla cessione di partecipazioni. Lo prevede un articolo del dl Sostegni bis, secondo quanto si legge in una bozza. Si tratta di un’agevolazione temporanea (i limiti temporali esatti devono ancora essere fissati ma nel testo si fa riferimento ad un arco temporale che va dal 2021 al 2025) e che prevede alcuni paletti: le plusvalenze devono essere reinvestite in start up o pmi innovative e devono essere possedute per almeno tre anni.
Sei mesi in più e limite delle Dta che si possono trasformare in credito di imposta che sale dal 2% al 3%: sono le due misure previste dalla bozza del decreto Sostegni bis per rafforzare la norma sugli incentivi alle aggregazioni introdotte con la manovra (ribattezzata ‘norma Mps’ perché si può applicare anche alle operazioni bancarie). La bozza del nuovo decreto include tra le aggregazioni agevolabili anche quelle deliberate fino al 30 giugno 2022, invece che fino al 31 dicembre 2021 e innalza il limite delle attività per imposte anticipate (DTA) trasformabili in credito d’imposta “dal 2 al 3 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Del Fante, il 67% degli investimenti è per trasformazione gruppo
A Ft, strategica la capillare presenza fisica con 12.800 uffici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
13:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nei prossimi 4 anni investiremo 3,1 miliardi di euro”, ha ricordato l’a.d. di Poste Italiane, al Financial Times, riferendosi al nuovo piano industriale “2024 Sustain&Innovate” ed aggiungendo che “Il 67% di questa somma sarà utilizzato per la trasformazione del gruppo”.

In un colloquio con Ft l’a.d. di Poste Italiane racconta l’azienda in prima linea contro la pandemia da Covid-19, il supporto alle istituzioni e l’impegno per la modernizzazione dei servizi del Paese. Del Fante, riporta il Financial Times, crede che per giocare al meglio il suo ruolo di guida nella digitalizzazione dell’Italia l’azienda debba mantenere la sua capillare presenza fisica con 12.800 uffici postali. “Soltanto le aziende che mantengono la loro presenza fisica sul territorio – dice Del Fante a Ft – possono avere un ruolo attivo nella digitalizzazione del Paese, perché il digital divide” tra generazioni “continuerà per molti anni, e dunque non si potrà fare a meno dell’infrastruttura fisica”. Del Fante osserva anche che per Poste “sarebbe molto difficile avere in gestione risparmi per 570 miliardi di euro” se non avesse “una forte presenza fisica nel Paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa migliora con Ue su restrizioni, Milano +1%
Attesa per trimestrali e Fed, bene Unicredit, scivolone Kpn
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
14:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Allungano il passo le principali Borse europee dopo la proposta della Commissione Europea di ridurre le restrizioni agli spostamenti con il progresso dei vaccini, che in Italia hanno toccato le 500mila unità giornaliere somministrate. Milano (Ftse Mib +1,1%) è la migliore, seguita da Francoforte e Madrid (+0,7% entrambe).
Più cauta Parigi (+0,58%), chiusa per festività Londra. Positivi i futures Usa in piena stagione di trimestrali e in vista dell’indice Pmi manifatturiero negli Usa, con gli analoghi indici Ism, gli ordini di beni durevoli e il rapporto economico dello Stato di New York, mentre in serata prende la parola il presidente della Fed Jerome Powell. Scende a 110,5 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi.
Oscilla intorno alla parità il greggio (Wti +0,25% a 63,73 dollari al barile), tornato positivo dopo diversi cambi di rotta, contrastati invece i metalli con l’oro, il nichel, l’argento e l’acciaio in rialzo, mentre cedono l’alluminio, il rame e il ferro. In calo il dollaro a 1,2 sull’euro e 1,387 sulla sterlina.
Positivi gli automobilistici Volkswagen (+1,89%), Bmw (+1,15%), Ferrari (+1,97%), Stellantis (+1,27%) e Cnh (+2,05%) in attesa delle trimestrali in arrivo tra mercoledì e venerdì di questa settimana. Bene il comparto del lusso con Hermes (+1%), Richemont (+1,15%), Adidas (+1,45%), in vista della trimestrale di venerdì e Moncler (+1,35%). Acquisti sui tecnologici Nordic Semiconductor (+4,85%), Asm (+2%) e Infineon (+1,5%), più cauta invece Stm (+0,75%). Corre tra i bancari Sabadell (+5,2%) dopo la trimestrale. Bene Unicredit (+2,3%), che la presenta giovedì, il giorno dopo rispetto a Intesa (+0,75%). Acquisti su Commerzbank (+1,8%), che potrebbe cedere le attività nell’Est europeo a Erste Group (+1,18%), secondo quanto riferito agli analisti finanziari venerdì scorso dall’amministratore delegato di quest’ultima Bernd Spalt. Scivolone di Kpn (-3,4%), che ha respinto le offerte non concordate dei fondi Kkr ed Eqt Stonepack.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in discesa a 108,3 punti
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,89%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
14:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in discesa, a 108,3 punti base, rispetto alla chiusura a 110 punti di venerdì. Ha toccato un minimo di 108,1 punti prima delle 14.30 e un massimo di 111,2 prima delle 12.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,89%, lievemente sotto la chiusura allo 0,9% di venerdì. Nel corso della seduta ha fatto segnare un minimo dello 0,88% verso le 9.30 e un massimo dello 0,94% poco dopo le 11.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano migliora (+1,2%) con auto e assicurazioni
Bene le banche, petroliferi in maggioranza ottimisti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
15:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliora nel primo pomeriggio Piazza Affari (+1,2%), davanti alle altre principali Borse europee. A Milano, con le auto in forma, a iniziare da Ferrari (+2,1%) e Stellantis (+1,4%), che ha in calendario la trimestrale mercoledì, come Cnh (+2,1%).
In forma Exor (+1,7%).
Tra le banche spiccano Unicredit (+1,9%), con i conti in settimana, così come Intesa (+0,4%). In rialzo Banca Mediolanum (+1,9%) e Banca Generali (+1,3%) e tra le assicurazioni Unipol e Generali (+1,7% entrambe). Tra i titoli forti Italgas (+1,6%), altro titolo in attesa di trimestrale, Poste (+1,6%) e Atlantia (+1%), che ha in calendario l’same della nuova proposta di Cdp per Aspi nella prossima assemblea, a fine mese.
Bene i petroliferi per quanto riguarda Saipem (+1,6%), che rimbalza dopo una settimana complicata in seguito ai conti, e Eni (+1), non Tenaris (-0,1%), col greggio in lieve calo (wti -0,2%) a 63,4 dollari al barile. Tra i titoli a minore capitalizzazione poco mossa Mediaset (+0,3%) , in attesa dell’annuncio dell’accordo tra Fininvest e Vivendi (+0,2%) sulla partecipazione di quest’ultima nel Biscione. Male tra i farmaceutici Diasorin (-0,3%), non Recordati (+1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 63,47 dollari
Quotazione in calo dello 0,17%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 maggio 2021
15:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,17% a 63,47 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali rafforza leadership in Italia, premi per 25,6 mld (+4%)
Si conferma prima nella classifica Ania, seguono Intesa e Poste
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
16:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali rafforza la propria leadership in Italia, con oltre 25,6 miliardi di premi, in crescita del 4%, a fronte di un mercato in contrazione del 5%, impattato dall’emergenza pandemica. E’ quanto emerge dalla Graduatoria premi 2020 pubblicata dall’Ania, l’associazione nazionale fra le imprese assicuratrici.
Sommando i premi contabilizzati nei rami danni e vita, la compagnia guidata da Marco Sesana, si conferma al primo posto della classifica con un’incidenza del 16,93% sul totale del mercato. Seguono Intesa Vita con oltre 21,8 miliardi di euro e Poste Vita con oltre 16,9 miliardi. La graduatoria dell’Ania si basa sull’Albo gruppi dell’Ivass, aggiornata al 31 marzo 2021, e considera tutte le imprese che hanno risposto alla rilevazione, siano esse nazionali, rappresentanze di imprese europee (pari a 60 imprese per una quota di mercato stimata di circa il 90%) ed extra-europee, oltre alle imprese operanti in Italia in regime di libera prestazione di servizi appartenenti a gruppi assicurativi presenti all’interno dell’albo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ricambio generazionale, al via il portale ‘Più impresa’
Agevolazioni estese agli under 41 in tutta Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
15:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via il nuovo portale ‘Più impresa’ dedicato ai giovani agricoltori con l’estensione sull’intero territorio nazionale delle agevolazioni con mutui a tasso zero e contributi a fondo perduto per finanziare l’ampliamento di un’azienda o avviare un progetto di start up. “E’ uno strumento che offre un’opportunità professionale a tutte le nuove generazioni che intendono ridare valore alla nostra terra – ha detto il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli – i giovani devono rientrare a pieno titolo negli strumenti a sostegno dello sviluppo agricolo, un ulteriore passo verso l’Agricoltura 5.0 che il ministero ha intenzione di agevolare attraverso l’innovazione digitale e le pratiche agroindustriali ecocompatibili”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La misura finanzia investimenti fino a 1,5 milione di euro per lo sviluppo o il consolidamento nei settori della produzione, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e della diversificazione del reddito. Le agevolazioni prevedono un contributo a fondo perduto fino al 35% delle spese ammissibili, al quale resta abbinato il mutuo a tasso zero di importo fino al 60% dell’investimento. La durata massima è di 15 anni con un periodo di preammortamento di massimo 30 mesi, mentre destinatari dell’intervento sono le micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, amministrate e condotte e da giovani di età tra i 18 e i 41 anni non compiuti. “E’ un’unica misura che opera su tutto il territorio nazionale per favorire il ricambio generazionale e accrescere la competitività delle imprese condotte da giovani, favorendo l’innovazione – ha sottolineato il direttore generale dell’Ismea, Maria Chiara Zaganelli – un importante intervento in linea con gli obiettivi strategici del Piano nazionale di ripresa e resilienza che offrirà al settore agroalimentare ulteriori possibilità di ammodernamento e di sviluppo sostenibile”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,57%, Nasdaq +0,48%
S 500 sale dello 0,54%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 maggio 2021
15:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,57% a 34.073,94 punti, il Nasdaq avanza dello 0,48% a 14.029,06 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,54% a 4.203,73 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio: troppi acquisti online persi per richiesta codici
Analisi Mastercard-Axerve, semplificare strong authentication
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Troppi acquisti online in Italia non vanno a buon fine a causa di problemi con l’autenticazione a due fattori (strong authentication) che richiede l’invio di un sms o di un codice tramite app e urge una semplificazione per quel tipo di operazioni con basso rischio di frode. E’ quanto emerge da un’analisi di Mastercard – realizzata in collaborazione con Axerve – elaborata sulle carte divise in base alla nazionalità di emissione che evidenzia come, nel periodo compreso tra il primo gennaio (data di entrata in vigore dei protocolli 3DS 2.0 per tutte le transazioni online europee) e il 14 aprile 2021, l’Italia sia risultata tra i Paesi europei meno efficaci per tasso di autenticazione (ad aprile, 60,2% rispetto ad una media del 74,5%).
” Nel medio-lungo termine – si legge nell’analisi – tutto il settore certamente beneficerà di questa nuova implementazione, che però, ad oggi, sta influendo negativamente sul tasso di conversione dei carrelli, per lo più per una mancanza di strumenti i”.
Attualmente il mercato italiano sta perdendo circa il 43,9% delle transazioni con 3DS, si legge. Questo dato ha superato di molto la media europea, che a marzo si è attestata sul 25,3%.
Ciò significa che per poco meno della metà dei pagamenti la richiesta di autenticazione a due fattori non si è conclusa, generando di fatto un calo delle vendite. L’Italia risulta tra i Paesi europei meno performanti (5% contro il 3,4% della media europea) anche rispetto alla percentuale di esiti negativi, a causa di problemi tecnici dei pagamenti effettuati.
“Appare quindi evidente – rileva lo studio -. come sia necessario migliorare il processo attraverso soluzioni che riducano l’impatto delle frizioni della SCA, garantendo la compliance normativa e mantenendo elevato il livello di sicurezza. I tassi di conversione possono, infatti, essere notevolmente migliorati richiedendo le esenzioni di 3D Secure, previste dalla normativa per quelle transazioni che presentino, sulla base di analisi in tempo reale, un basso rischio di frode”.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: l’Europa guadagna con Wall Street aperta in positivo
Bene le auto e i semiconduttori, in ordine sparso le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Guadagnano le principali Borse europee, con l’apertura positiva di Wall Street, in piena stagione di trimestrali e con il Pmi manifatturiero negli Usa che ad aprile risulta in calo, così come per l’Ue e per ciascuno dei singoli Paesi. È arrivato intanto l’incoraggiamento della proposta della Commissione europea di ridurre le restrizioni agli spostamenti con l’avanzare dei vaccini contro il Covid 19, mentre spaventano i numeri di contagi e di morti in India.
In allerta l’oro (+0,8%) a 1.792 dollari l’oncia. In corsa tra i metalli il nichel e l’argento, mentre perdono ferro, alluminio e rame. La migliore Piazza in Europa rimane Milano (+1,2%), con lo spread in lieve salita a 108,8 punti, seguita da Madrid (+0,8%), Francoforte (+0,7%), Parigi (+0,5%) e Londra (+0,1%) L’indice d’area, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,5%, sostenuto da utility, informatica e beni voluttuari, mentre sono più deboli servizi di comunicazione, beni di prima necessità e materiali. Tra i semiconduttori, tutti in positivo, corrono Nordic Semiconductor (+5,3%) e Asm International (+2,2%). In rialzo, in attesa delle trimestrali, le auto, iniziando da Ferraro (+2,2% e Renault (+2%). A velocità alterne i farmaceutici, con rialzi per alcuni, come Novo Nordisk (+2,2%), cali per altri, come Sanofi (-1,2%) e altri ancora piatti, come AstraZeneca (+0,00%).
In ordine sparso le banche, tra cui sono attese una serie di trimestrali, con guadagni per una parte, come per Unicredit (+2%) e Banco de Sabadell (+4,8%) e perdite per altre, come Danske Bank (-1,2%9 e Banque Cantonale Vaudoise (-3,4%).
Ottimista la maggioranza dei petroliferi, a partire da Repsol (+1,9%) e Omv (+1,8%), con qualcuno in controtendenza, come Aker (-1,6%) e Lundin (-1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Giovannini, possibile soluzione entro estate
Tempo cruciale. Ita con brand Alitalia è una possibilità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
18:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono margini per soluzione della questione Alitalia entro l’estate? “Io credo proprio sì”. Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini a SkyTg24 Economia.
“In realtà spero entro poco tempo. Bisogna consentire a Ita di partire il più rapidamente possibile dunque cogliere. Il tempo è assolutamente cruciale e per questo il governo in queste settimane e tutt’ora è impegnato nella discussione con l’Ue”, ha detto Giovannini. Sull’ipotesi che Ita parta con il brand Alitalia, il ministro ha risposto: “E’ una delle possibilità”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva (+1,1%) con auto e petroliferi
Banche e utility in rialzo. In rosso Diasorin e Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
16:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in positivo a metà pomeriggio Piazza Affari (+1,1%), mantenendo la maglia rosa tra le principali Borse europee, mentre le prospettive di un allentamento delle restrizioni per la pandemia da Covid 19 porta ottimismo, fermo restando le preoccupazioni per i numeri di contagi e di decessi in India. A Milano vanno bene le auto, con Ferrari (+2,5%) e Stellantis (+1,3%), in attesa della trimestrale come Cnh (+2%).
Positiva Exor (+2%). In rialzo le assicurazioni, con Unipol (+2,3%) e Generali (+1,8%), e le utility, con Hera (+2%) e Italgas (+1,7%). Tra le banche, con lo spread in lieve rialzo a 108,7 punti e il rendimento del decennale italiano in calo allo 0,87%, spicca Unicredit (+1,9%) nella settimana della trimestrale. Più indietro Banco Bpm (+1,4%), Intesa (+0,6%) e Bper (+0,3%). In forma i petroliferi, da Saipem (+1,6%) a Eni (+1,5%) e Tenaris, con il greggio in netto rialzo (wti +1,4%) a 64,5 dollari al barile.
In rosso tra i farmaceutici Diasorin (-0,3%), mentre è dei giorni scorsi la notizia che l’ad sia indagato per insider trading, e tra i semiconduttori Stm (-0,8%), già in difficoltà la settimana scorsa dopo i conti, nonostante l’andamento positivo del comparto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo con auto e utility
In ordine sparso banche e petroliferi, risale il greggio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
17:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si avviano in rialzo verso fine seduta le principali Borse europee, in linea con l’andamento di Wall Street, dove però ha girato in negativo il Nasdaq, in un periodo fitto di trimestrali come in Europa e dove il Pmi di aprile è in calo come nell’Eurozona. Milano è in testa (+1,1%), con lo spread a 108,5 punti, seguita da Madrid (+0,9%), Francoforte (+0,6%), Parigi (+0,5%) e Londra (+0,1%), mentre cresce l’ottimismo per le prospettive di allentare le restrizioni per la pandemia da Covid 19 con il crescere delle vaccinazioni, accanto ai timori provocati dai numeri dei morti in India.
In rialzo l’oro (+0,8%) a 1.792 dollari l’oncia, insieme a argento (+2,8%) e nichel, mentre scendono altri metalli, in particolare il ferro.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,5%, trainato da energia e utility, mentre pesano servizi di comunicazione e informatica. In positivo molti petroliferi, come Repsol (+2,8%) e Omv (+2,6%), mentre altri calano, come Aker (-1%), col greggio in risalita (wti +1,5%) a 64,5 dollari al barile. Con molte trimestrali alle porte vanno bene le auto, a iniziare da Ferrari (+2,4%) e Renault (+1,8%). A velocità alterne i farmaceutici, con ottimismo soprattutto per Novo Nordisk (+2,3%) e Roche (+1,3%), pessimismo per altri come Sanofi (-1,2%) e sono piatti alcuni, come AstraZeneca. In ordine sparso le banche, con guadagni per alcune, come Banco de Sabadell (+3,9%) e Unicredit (+1,9%), perdite per altre, come Banco Santander (-0,6%) e Nordea Bank (-0,5%). A fasi alterne i semiconduttori, con rialzi forti come quello di Nordic Semiconductor (+6,3%) e perdite come quelle di Stm (-1,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,1%)
Il Ftse Mib a 24.419 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 maggio 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura ottimista per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato l’1,16% a 24.419 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fabbisogno: in 4 mesi +4,8 mld ma migliora ad aprile
Meglio incassi fiscali ma più uscite per covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
17:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il fabbisogno dei primi quattro mesi dell’anno in corso è pari a circa 53.650 milioni, in aumento di circa 4.800 milioni rispetto a quello registrato nel primo quadrimestre del 2020 (48.877 milioni). Lo comunica il Mef.
Nel solo mese di aprile 2021 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 12.500 milioni, in miglioramento di circa 5.500 milioni rispetto al risultato del corrispondente mese dello scorso anno (17.958 milioni). Ad aprile, rispetto al corrispondente mese del 2020, – spiega il Mef – si è registrato un miglioramento degli incassi fiscali che lo scorso anno avevano risentito della sospensione dei versamenti tributari e contributivi a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. Tale miglioramento è parzialmente neutralizzato dall’aumento di spesa dovuto, soprattutto, alle prestazioni erogate dall’Agenzia delle Entrate e dalla Protezione Civile, previste dai provvedimenti legislativi emanati per il contenimento delle conseguenze dell’emergenza epidemiologica.
La spesa per interessi sui titoli di Stato presenta una riduzione di 140 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il fabbisogno dei primi quattro mesi dell’anno in corso è pari a circa 53.650 milioni, in aumento di circa 4.800 milioni rispetto a quello registrato nel primo quadrimestre del 2020 (48.877 milioni). Lo comunica il Mef.
Nel solo mese di aprile 2021 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 12.500 milioni, in miglioramento di circa 5.500 milioni rispetto al risultato del corrispondente mese dello scorso anno (17.958 milioni). Ad aprile, rispetto al corrispondente mese del 2020, – spiega il Mef – si è registrato un miglioramento degli incassi fiscali che lo scorso anno avevano risentito della sospensione dei versamenti tributari e contributivi a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. Tale miglioramento è parzialmente neutralizzato dall’aumento di spesa dovuto, soprattutto, alle prestazioni erogate dall’Agenzia delle Entrate e dalla Protezione Civile, previste dai provvedimenti legislativi emanati per il contenimento delle conseguenze dell’emergenza epidemiologica.
La spesa per interessi sui titoli di Stato presenta una riduzione di 140 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva, la migliore Madrid (+0,8%)
Francoforte e Parigi (+0,6%), Londra (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per le principali Borse europee, nonostante l’indice Pmi di aprile dell’Eurozona in calo, come per gli Usa, ma con l’ottimismo di riaperture con il crescere dei vaccini contro il Covid 19. Atteso nella serata il discorso del presidente della Fed, Jerome Powell.
La migliore nel Vecchio continente è stata Madrid (+0,89%) a 8.893 punti, seguita da Francoforte (+0,66%) a 15.236 punti, Parigi (+0,61%) a 6.307 punti e Londra (+0,12%) a 6.969 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in calo a 107,7 punti
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,87%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
18:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo a 107,7 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto alla chiusura a 110 punti di venerdì. Ha toccato un minimo di 107,6 punti poco prima della chiusura delle contrattazioni e un massimo di 111,2 prima delle 12.

Il rendimento del decennale italiano è sceso allo 0,87 %, rispetto alla chiusura allo 0,9% di venerdì. Nel corso della seduta ha fatto segnare un minimo dello 0,86% poco dopo le 16.30 e un massimo dello 0,94% dopo le 11.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Milano (+1,1%) con auto e assicurazioni, giù Stm
Banche e petroliferi positivi. Soffre Diasorin, corre Ferrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
18:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha iniziato positiva la settimana (+1,1%), meglio delle altre principali Borse europee, in una giornata in cui il Pmi dell’Eurozona di aprile è risultato in calo, così come per i singoli Paesi e per gli Usa.
Ottimismo però è arrivato con le prospettive di allentare le restrizioni con l’avanzamento delle vaccinazioni contro il Covid 19, nonostante facciano paura i numeri dei morti in India.

In giornate con numerose trimestrali in arrivo sono state forti le auto, per cui le immatricolazioni ad aprile hanno fatto un balzo rispetto all’aprile 2020 del lockdown, ma sono in calo sul 2019. Bene soprattutto Ferrari (+2,5%) e Stellantis (+1,4%), insieme a Cnh (+2,1%) e Exor (+2,2%). Su le assicurazioni, con Unipol (+2,3%) e Generali (+1,8%). Tra i petroliferi rimbalzo di Saipem (+1,9%) dopo una settimana complicata in seguito ai conti, bene Eni (+1,7%) e Tenaris (+0,8%), col greggio tornato a salire (wti +1,4% a sera) a 64,4 dollari al barile. Positive le banche, con lo spread che ha chiuso in calo a 107,7 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,87%, con in testa Unicredit e Banco Bpm (+1,8%), seguite da Fineco (+1,1%) e Intesa (+0,5%). Piatta Tim (+0,09%). Male Stm (-1,4%), già in difficoltà la settimana scorsa dopo i conti, e tra i farmaceutici Diasorin (-0,2%), mentre in questi giorni è emerso che l’ad è indagato per insider trading.
Tra i titoli a minore capitalizzazione bene Mediaset (+1%), in attesa dell’annuncio dell’accordo tra Fininvest e Vivendi (+0,3%) sulla partecipazione di quest’ultima nel Biscione. Rally di Exprivia (+29,5%), società di software e It.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis, da Tari a rinvio plastic tax. Altri 2 mesi di Rem
Per imprese 14 mld ristori e doppio binario, pacchetto liquidità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
18:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rinvio della plastic tax a gennaio 2022 e un fondo da 600 milioni per consentire ai Comuni di ridurre la Tari alle attività economiche interessate dalle chiusure anti-Covid. Sono alcune delle misure contenute nella bozza del decreto Sostegni bis che dovrebbe arrivare in settimana sul tavolo del Consiglio dei ministri.
Nel testo ci sono le norme per le imprese, dai 14 miliardi per i contributi a fondo perduto sempre basati sul fatturato ma con la possibilità di applicare il calcolo a due periodi diversi, al pacchetto per i sostegni alla liquidità – dagli incentivi alle aggregazioni con le Dta all’esonero delle tasse sul capital gain per chi investe in piccole aziende innovative.
Ma è ricco anche il capitolo sanità – con i fondi per produrre vaccini e anticorpi monoclonali nello stabilimento militare di Firenze ma anche un nuovo piano di monitoraggio degli effetti a lungo termine del Covid – e i nuovi aiuti alle fasce più in difficoltà, da altri 2 mesi di Rem a un fondo da 500 milioni per i Comuni per i buoni spesa e gli affitti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York 64,47 dollari
Rialzo dell’1,43%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 maggio 2021
20:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,43% a 64,47 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Elica: sindacati, azienda ritiri piano e intervenga Giorgetti
Todde, piano non può essere immutabile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FABRIANO (ANCONA)
03 maggio 2021
21:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ognuno è rimasto sulle sue posizioni, molto distanti, nel primo incontro, in modalità da remoto, del tavolo di crisi istituito dal Ministero dello Sviluppo economico per la vertenza Elica. Tanto che i sindacati hanno chiesto un intervento diretto del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e della proprietà di Elica “per sbloccare questa situazione e far partire una vera trattativa”.
La vertenza si è aperta a seguito della presentazione del piano strategico 2021-2023 della multinazionale di Fabriano (Ancona), leader nel settore delle cappe aspiranti, che prevede la riorganizzazione dell’area Cooking Italia: 409 esuberi su 560 dipendenti del comprensorio, chiusura dello stabilimento a Cerreto D’Esi e delocalizzazione in Polonia del 70% delle produzioni effettuate oggi nei siti di Fabriano, Cerreto e Mergo. All’incontro hanno partecipato, fra gli altri, il viceministro con delega alle crisi industriali Alessandra Todde, i vertici nazionali e provinciali di Fim-Fiom-Uilm, l’assessore della Regione Marche con delega al Lavoro Stefano Aguzzi, il sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli e l’amministratore delegato di Elica Giulio Cocci. Per l’azienda “non ci sono alternative meno dolorose ” al piano che ha l’obiettivo di mantenere “testa e cuore di Elica nelle Marche”. Critica la vice ministro Alessandra Todde: “credo che presentarsi ad un tavolo istituzionale dicendo che il piano dell’azienda è immutabile non sia un approccio corretto. Il Mise è pronto a mettere a disposizione tutti gli strumenti disponibili per capire come rendere più competitiva l’azienda in Italia cercando di evitare la delocalizzazione annunciata”. Anche la Regione Marche è disponibile, ma la precondizione è che “non si parli di esuberi e delocalizzazione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo Mediaset-Fininvest-Vivendi dopo 5 anni di scontro
Vivendi rimarrà azionista Mediaset con quota residua del 4,61%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2021
21:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo cinque anni di scontro, Mediaset, Fininvest e Vivendi hanno trovato un accordo globale per mettere fine alle loro controversie, rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti. Vivendi ha preso l’impegno di vendere sul mercato l’intera quota del 19,19% di Mediaset detenuta da Simon Fiduciaria in un periodo di cinque anni e Fininvest avrà il diritto di acquistare le azioni eventualmente invendute in ciascun periodo di 12 mesi, al prezzo annuale stabilito.
Vivendi rimarrà azionista di Mediaset con la quota residua del 4,61%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: apre poco mosso a 64,48 dollari
Brent a 67,57 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
08:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura poco mossa per le quotazione del petrolio. Il prezzo del Wti si attesta a 64,48 dollari al barile (-0,02%) mentre quello del Brent è pari a 67,57 dollari (+0,01%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in ribasso a 1.787,31 dollari
Cala 0,31%. Giù anche rame e argento, sale il platino
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’oro apre in ribasso dello 0,31% questa mattina a quota 1.787,31 dollari l’oncia. Questa mattina sono in calo anche gli altri principali metalli: argento a quota 26,89 (-0,28%), rame a 450,80 dollari (-0,45%).
In controtendenza invece il platino che sale dello 0,28% a 1.235,70 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in calo a 1,2036 dollari
Perde lo 0,23%. Euro vale 131,57 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
08:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in calo sul biglietto verde questa mattina sui mercati valutari. La divisa europea scende dello 0,23% a 1,2036 dollari.
Poco mosse invece le quotazioni con la divisa giapponese con l’euro che vale 131,57 yen (-0,02%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pressing dei sindacati, cambiare le pensioni adesso
Serve più flessibilità. Attesa convocazione Draghi sul Recovery
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati in pressing sulle pensioni, perché si riapra subito il cantiere della riforma, prima dello stop a Quota 100 a fine anno, definendo nuova flessibilità in uscita a partire dai 62 anni o con 41 anni di contributi a prescindere dall’età. Tema su cui Cgil, Cisl e Uil insistono per l’avvio di un confronto con il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, e lanciano l’iniziativa “Cambiare le pensioni adesso”, in programma oggi con i segretari generali Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri.
Restano intanto in attesa di una convocazione dal premier Mario Draghi sul Recovery plan, chiesta la scorsa settimana dagli stessi segretari generali sostenendo “l’importanza strategica” del Pnrr ma giudicando “inadeguato” il confronto avuto finora con il Governo sulla definizione delle priorità, degli obiettivi e delle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza.
Uno strumento considerato “fondamentale” per il rilancio del Paese, per aumentare l’occupazione, a partire dai giovani e dalle donne, e per ridurre i divari territoriali, secondo i sindacati che reclamano un ruolo anche nella governance. Al centro le riforme, che avranno “un impatto diretto” sul lavoro, su cui chiedono l’indicazione delle ricadute. Mentre prosegue il confronto sula riforma degli ammortizzatori sociali, su cui nel pomeriggio è in calendario un nuovo tavolo delle parti sociali con Orlando, questa volta dedicato alle modalità di gestione, dopo che sulla parte relativa al perimetro e alla definizione dello strumento universale di protezione dei lavoratori si cerca una sintesi tra le diverse posizioni.
Sul fronte della previdenza, i sindacati tornano quindi a chiedere al Governo di aprire al più presto un tavolo. A fine anno si conclude la sperimentazione triennale di Quota 100, la possibilità di uscita anticipata con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi, ed il pensionamento di vecchiaia a 67 anni tornerà la via principale, a meno che non si abbiano 42 anni e 10 mesi di contributi (41 anni e 10 mesi per le lavoratrici).
Con il timore sul cosiddetto “scalone”. Cgil, Cisl e Uil rilanciano la piattaforma unitaria e chiedono di superare la legge Fornero a partire dal 2022, di introdurre una flessibilità in uscita dai 62 anni di età o con 41 anni di contributi a prescindere dall’età, di riconoscere la diversa gravosità dei lavori e anche il lavoro di cura delle donne, le maggiori vittime dell’inasprimento dei requisiti pensionistici degli ultimi anni; di prevedere una pensione di garanzia per i giovani, di sostenere il reddito dei pensionati ed estendere la 14esima, di rilanciare la previdenza complementare.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: poco mosso a 107 punti
Rendimento decennale allo 0,87%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
08:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poche oscillazioni per lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco è sceso a quota 107 punti base contro i 107,7 della chiusura di ieri.
Il rendimento del Btp si attesta allo 0,87%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia positiva, chiusi Tokyo e listini cinesi
Per festività. Bene Hong Kong e Seul, futures Usa deboli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
08:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seconda giornata della settimana nel complesso positiva per i listini asiatici dove alcune delle maggiori piazze finanziarie, Tokyo e le Borse cinesi, sono chiuse per festività. La debolezza dei futures Usa non impedisce a Hong Kong (+0,65%) e Seul (+0,56%) di muoversi in rialzo a seduta ancora aperta.
Positiva Sidney (+0,56%) dove la Banca centrale ha lasciato i tassi cash invariati.
Resta qualche timore sul ritracciamento visto alla vigilia sul Nasdaq da big così come il diffondersi del covd in molti paesi malgrado le campagne vaccinali efficaci in altri. Continuano a correre le materie prime, alcune delle quali sono ai massimi dal 2012: i future sull’oro oscillano (+0,38%) e salgono ancora quelli sull’argento (+2,3%) mentre il greggio tira il fiato dopo i recenti nuovi rialzi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,18%)
Indice Ftse Mib a 24.463 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 maggio 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari apre in rialzo.
L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,18% a 24.463 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte in cauto rialzo, Parigi +0,18%
Francoforte +0,15%,, più vivace Londra
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
09:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in cauto rialzo per le Borse europee. Parigi apre in crescita dello 0,18% e Francoforte dello 0,15%.
Più vivace Londra che alle prime battute della seduta mette a segno un guadagno dello 0,73%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta (+0,11%), ok Mps con banche e Mediaset
Bozza Dl Sostegni spinge istituti candidati alle fusioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
09:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari è positiva seppur cauta (+0,11%) sulla spinta che arriva dai petroliferi come Tenaris (+1,95%) e Saipem (+1,66%) nonché dalle banche grazie alla bozza del Dl Sostegni che aumenta ed estende gli incentivi fiscali alle fusioni. Bper guadagna così l’1,57%, Banco Bpm l’1,16% e Unicredit l’1,36%.

Fuori dal paniere principale Mps sale del 3,52% a 1,17% mentre, al di là del comparto bancario, Mediaset (+4,77% 2,81 euro) festeggia l’accordo tombale sulla cause giudiziarie civili raggiunto col socio francese Vivendi. Quest’ultimo a Parigi è invece poco mossa (+0,14% a 29 euro) anche dalla minusvalenza cui in prosettiva va incontro col previsto disimpegno dal gruppo televisivo italiano.
In fondo al paniere principale di Milano boccheggiano Ferrari (-0,96%) e Moncler (-0,78%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset: brinda in Borsa (+5,8%) alla pace con Vivendi
Più cauto il gruppo francese sul listino di Parigi (+0,28%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
09:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset brinda in Borsa alla pace fatta con Vivendi. L’accordo raggiunto su tutte le cause civili e il disimpegno del socio francese tracciato dall’intesa, comunicata lunedì in serata, spinge il titolo del gruppo televisivo della famiglia Berlusconi in rialzo del 5,8% a 2,84 euro a Piazza Affari.

A Parigi invece Vivendi, che andrà incontro a una minusvalenza, è più cauta (+0,28% a 29,17 euro) .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta, cede Milano (-0,1%), bene Londra
Bene i titoli minerari. Si allarga lo spread Btp-Bund
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2021
10:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono incerti i listini europei combattuti fra le riaperture di molti paesi del Vecchio Continente e i futures Usa deboli, dopo i calo registrati di big come Tesla e Amazon alla vigilia sul Nasdaq.
In Europa del cauto ottimismo beneficiano alcuni titoli del settore viaggi e del lusso.
Bene anche i minerari, grazie a molte materie prime ormai su livelli record da 2012 mentre il carbone europeo viene orami trattato a 50 euro. Ne beneficia Londra (+0,56%), meglio intonata di Parigi (+0,27%) mentre cedono Francoforte (-0,35%) e Milano (-0,10%) e lo spread sale a 108,9 punti base con un rendimento del decennale italiano pari allo 0,89%.
Nella seconda parte della giornata negli Usa sono attesi la bilancia commerciale e i dati sugli ordini industriali a marzo.

Economia tutte le notizie Borse cambi valute oro petrolio manovre risultati retroscena investimenti e tanto altro! LEGGI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:02 ALLE 21:54 DI DOMENICA 02 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Orlando, situazione crisi è grave, misure saranno mirate
Anche su pressione fisco e costo lavoro per settori più colpiti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2021
17:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sul fronte della crisi innescata dalla pandemia e del suo impatto sull’occupazione la situazione “è grave. E’ grave perchè ci sono settori fortemente colpiti: penso al commercio, penso al turismo e lì dobbiamo concentrare la nostra attenzione”, dice il ministro Andrea Orlando, ospite di Mezz’ora in Più su RaiTre.
Poi ci sono, aggiunge, “nicchie che hanno avuto colpi fortissimi dentro settori che apparentemente vanno bene, per esempio la ristorazione nel settore alimentare”.
Così l’aziende del Governo, per le misure da mettere in campo, punta a “distinguere come nei diversi settori e nei diversi territori” la crisi ha colpito.
La gradualità nelle riaperture, i vaccini, i ristori: “è la via giusta su cui proseguire. E dobbiamo anche aiutare chi riparte oggi – aggiunge il ministro – ad avere, soprattutto in quei settori così colpiti, meno pressione fiscale, meno costo del lavoro. In quei settori. Non dobbiamo ridurre il costo del lavoro indistintamente: se dobbiamo dare una mano diamola a quei settori che hanno pagato un prezzo più alto”.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bonomi: Draghi sa cosa va fatto, il nodo è la politica
Se discussioni-mediazioni su tutto, Paese avrà grandi difficoltà
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2021
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Con il Presidente del Consiglio abbiamo un ottima interlocuzione”, Mario Draghi “ha ben presente cosa va fatto”, dice il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, che avverte: “Qui c’è un nodo politico, non dobbiamo nasconderci: se i partiti hanno ben presente cosa deve essere fatto e la delega che danno al Presidente del Consiglio.
Perché se su ogni argomento è una discussione e una mediazione questo paese avrà grandi difficoltà”, dice il leader degli industriali a Mezz’ora in Più su RaiTre “Credo che sia una compagine governativa molto etereogena, quindi con posizioni completamente diverse.
Però noi non possiamo permetterci di perdere tempo . Noi dobbiamo avere un Presidente del Consiglio che possa operare”, dcie il leader degli industriali. E Mario Draghi – sottolinea Carlo Bonomi – “ha ben chiaro dove andare”. Come sul Pnrr: “Le pagine di presentazione del Presidente del Consiglio danno finalmente una visione del Paese, è quello che noi chiedevamo da tempo: una visione ben chiara. Bisogna realizzarla con una partnership pubblico-privato. Noi ci siamo, siamo a disposizione del Paese.
Possiamo dare un buon contributo e cerchiamo di darlo”, garantisce il presidente di Confindustria.
Si può lavorare con una partnership che parta “dal mettersi ad un tavolo a disegnare le riforme. P.a, Giustizia, Fisco….
Ne abbiamo parecchie da fare.
Il tema è “Come lavoriamo insieme per il bene del Paese.
Questa è la sfida che abbiamo di fronte”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confsal: per la ripresa puntare su giovani e Sud
Nel lavoro pubblico rilancio con riforma Pa e rinnovo contratti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2021
20:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sanare il divario che esiste tra l’Italia e l’Europa, in termini di occupazione e monte salari; avviare una stagione di riforme organiche a partire dalla riforma del lavoro e la creazione di un sistema nazionale di attivazione al lavoro che prenda in carico precari, cassaintegrati e disoccupati, in particolare i giovani, affinché nessuno rimanga indietro, nell’ottica di un’alleanza generazionale. E rilanciare il Mezzogiorno con un nuovo intervento straordinario che colmi il profondo divario tra Nord e Sud del Paese.
Solo così sarà possibile la ripresa e la rinascita del Paese e della sua economia”. Sono queste alcune delle proposte – spiega una nota – avanzate dal segretario nazionale della Confsal Angelo Raffaele Margiotta per la Festa dei lavoratori. Il sindacato rilancia una “forte preoccupazione per l’emergenza economica e sanitaria ancora in corso” ma anche “la speranza che si possa guardare con ottimismo: un futuro di ripresa e rinascita del Paese”.
L’appello è anche ad “un impegno corale perché sia valorizzato il lavoro pubblico con la riforma dell’amministrazione e il rinnovo dei contratti. Sia dato sostegno ai settori economici più deboli. Siano detassati i salari bassi e venga ridotto il costo del lavoro”; “Lavoratori e imprenditori, ognuno nel proprio ruolo, siano accomunati dalla necessità di difendere il lavoro e le risorse prodotte dal lavoro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Blocco licenziamenti e riforme, pressing del 1 Maggio
L’allarme di Orlando: ‘La situazione del lavoro è grave’ Bonomi: ‘Draghi sa cosa fare’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2021
20:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Primo Maggio dei sindacati guarda alla settimana che si apre, a conquistare già nei prossimi giorni più spazio e più voce con il Governo. Il pressing di Cgil, Cisl e Uil è per il confronto da avviare sul Pnrr, è per avere un posto ai tavoli sulle riforme a partire da ammortizzatori sociali e politiche attive sul lavoro, e nell’immediato è per ottenere garanzie sul nodo delicatissimo dei tempi con cui si arriverà a rimuovere il blocco dei licenziamenti.
Per domani, come preannunciato dal leader della Cgil, Maurizio Landini, è attesa la convocazione da Mario Draghi, la data per un tavolo sul Pnrr con il Presidente del Consiglio che i sindacati pensano possa tenersi nel corso della settimana.
Anche Confindustria guarda, e con fiducia, alla “nuova stagione” che si è aperta dopo “il Conte due”, dopo “un governo che aveva un sentimento dichiarato anti industriale”. Oggi il premier Mario Draghi “ha ben presente cosa va fatto”, dice il leader degli industriali, Carlo Bonomi, che avverte: “Qui c’è un nodo politico”, quello di capire “se i partiti hanno ben presente cosa deve essere fatto e quale delega danno al Presidente del Consiglio. Perché se su ogni argomento è una discussione, una mediazione, questo Paese avrà grandi difficoltà”.
Dal fronte politico il leader del Pd, Enrico Letta, invoca “un grande patto per il lavoro, con detassazione per i nuovi assunti e decontribuzione per nuove attività”. E l’ex premier Giuseppe Conte fa sponda alla richiesta più urgente dei sindacati: “l blocco dei licenziamenti è una misura assolutamente necessaria per assicurare la tenuta dell’intero sistema sociale ed economico. Va graduato in base all’andamento effettivo del piano vaccinazioni e ai segnali di ripresa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Orlando, non esita a definire “grave” la situazione della crisi e del suo impatto sull’occupazione, e preannuncia una strategia basata su misure di sostegno mirate, tarate sulle diverse esigenze di settori e territori colpiti in modo diverso dalla crisi. Alla cerimonia del Primo Maggio al Quirinale il ministro del Lavoro ha garantito il “massimo sforzo” del Governo sul fronte del lavoro, avvertendo: “”Quando manca o è iniquo o indegno, la democrazia è più debole ed esposta, preda della sfiducia e della rabbia sociale”. I sindacati hanno apprezzato le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella: “Sarà il lavoro a portare fuori il Paese da questa emergenza”.

Economia tutte le notizie Tutti i fatti e gli avvenimenti economici rigorosamente ed accuratamente aggiornati!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 27 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:14 DI VENERDÌ 30 APRILE 2021

ALLE 14:49 DI SABATO 01 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: prezzo cala a 64,44 dollari (-0,88%)
Brent giù a 68,06 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
05:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in calo sul mercato delle materie prime: il barile di greggio con consegna a giugno è venduto a 64,44 dollari con un calo dello 0,88%. Il Brent con consegna a giugno è scambiato a 68,06 dollari con u calo dello 0,73%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile a 1,2117 dollari
Moneta unica passa di mano a 108,8 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
07:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro sostanzialmente stabile questa mattina sui mercati valutari. La moneta unica europea è scambiata a 1,2117 dollari (-0,03%) e 108,8000 yen (-0,12%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in calo con produzione industria Giappone
Restrizioni antitrust pesano su Piazze Cina, Europa verso calo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
08:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ultima seduta della settimana in calo per le Borse di Asia e Pacifico con Tokyo che cede lo 0,83% con la produzione industriale annuale giapponese ai minimi dal 2013 per lo stallo di numerose attività durante la pandemia del coronavirus. Vendite anche sulle Piazze cinesi con il giro di vite dell’antitrust sui tecnologici.
Hong Kong perde l’1,63% , Shanghai l’1,03% tiene Shenzhen (-0,46%). Tra gli altri Seul cede lo 0,7% e Sydney lo 0,8%. Verso la flessione anche l’Europa così come i future su Wall Street. In agenda il Pil trimestrale francese e quello spagnolo, insieme all’indice dei prezzi all’importazione tedesco. In Italia la stima provvisoria degli occupati e dei disoccupati di marzo, la stima preliminare del Pil del primo trimestre e quella provvisoria sui prezzi al consumo di aprile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre a +0,2%
Ftse Mib a 24.325 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 aprile 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo Ftse Mib segna un +0,2% a 24.325 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cdp: via libera a offerta su 10% di Open Fiber
Per raggiungere la maggioranza del capitale della società
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
10:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio di Amministrazione di Cassa Depositi e Prestiti ha dato il via libera a CDP Equity a presentare un’offerta ad Enel per l’acquisizione di una partecipazione del 10% di Open Fiber (OF) e così “raggiungere la maggioranza del capitale della società per rafforzare il proprio sostegno a un’infrastruttura strategica di grande importanza per la digitalizzazione e la competitività del Paese”. Lo annuncia in una nota.

Uno dei nodi sul tavolo della trattativa, quello della governance è stato sciolto e Cdp ha autorizzato la sottoscrizione di un term-sheet vincolante con Macquarie per definire gli assetti di governance di OF successivi all’ingresso del fondo nel capitale. Inoltre, precisa la nota, Cdp si è impegnata ad apportare nuove risorse prima del closing, “finalizzate a sostenere l’accelerazione del piano di sviluppo della rete infrastrutturale”. Cdp si pone sempre come investitore di lungo periodo in società operanti in settori e tecnologie prioritarie per il Paese e in questo senso la Cassa definisce l’operazione su Open Fiber “coerente”. L’obiettivo, esplicita, “è quello di estendere su scala nazionale una rete in fibra ottica aperta a tutti gli operatori, riducendo il digital divide”.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Aspi: consorzio Cdp, inviati affinamenti a contratto
‘Offerta finale potrà essere valutata positivamente’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
09:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consorzio formato da Cdp Equity, Blackstone Infrastructure Partners e Macquarie Infrastructure and Real Assets ha inviato ad Atlantia alcuni affinamenti al contratto relativo all’acquisto della partecipazione, pari all’88,06%, detenuta da Atlantia in Autostrade per l’Italia, ovvero per l’acquisto fino al 100% della stessa in caso di esercizio del diritto di co-vendita da parte dei soci di minoranza di Aspi. Lo si legge in una nota congiunta.

Il Consorzio ritiene che l’offerta finale inclusiva degli affinamenti proposti – prosegue la nota – possa essere valutata positivamente da Atlantia e dai suoi azionisti.
Gli affinamenti, si precisa nella nota del consorzio capeggiato da Cdp, fanno seguito alle interlocuzioni con Atlantia delle ultime settimane.
L’offerta finale – prosegue la nota – è coerente con l’approccio dei componenti del Consorzio quali investitori di lungo periodo e in particolare con quello di Cdp, primo investitore nelle infrastrutture del Paese e da anni azionista di società che gestiscono reti nazionali strategiche (Snam, Terna, Italgas, e Open Fiber). L’investimento risponde, tra l’altro, ai seguenti obiettivi: promuovere l’ammodernamento della rete, favorendo la digitalizzazione e l’innovazione; dare stabilità alla governance di un’infrastruttura chiave per l’Italia in un’ottica di lungo periodo; contribuire alla realizzazione di un ingente piano di investimenti esteso all’intera rete autostradale di Aspi, con l’obiettivo di accelerare i programmi di manutenzione dell’infrastruttura, assicurando i più elevati standard di performance e sicurezza per gli utenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, Francoforte +0,33%
Parigi +0,22%, Londra +0,34%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
09:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in rialzo per le Borse europee. Francoforte guadagna lo 0,33% con il Dax a quota 15.204 punti.
Parigi registra un +0,22% con il Cac 40 a 6.316 punti.
Londra sale dello 0,34% a 6.985 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria: si intravede la risalita, più vicino rimbalzo
‘Ancora rischi ma con i vaccini per il Pil è atteso buon terzo trimestre’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
13:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel primo trimestre del 2021 si riduce l’intensità del calo tendenziale del Pil che passa dal 6,6% del trimestre precedente all’1,4%”. E’ il commento dell’Istat alla stima preliminare del trimestre.
Il prodotto interno lordo (Pil), corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,4% in termini tendenziali. La nuova contrazione, “di entità più contenuta” rispetto a quella registrata nel quarto trimestre del 2020, “risente, in particolare per il settore terziario, degli effetti economici delle misure adottate a contrasto dell’emergenza sanitaria”.
“L’economia italiana intravede la risalita dalla crisi, in linea con l’Europa”, rileva il centro studi di Confindustria con la sua analisi mensile ‘congiuntura flash’, e avverte. “Il mondo è già ripartito”. Il Pil è “più vicino al rimbalzo”: in “Italia sono iniziati da aprile i primi allentamenti delle restrizioni anti-Covid. Ciò condurrà nel secondo trimestre a un piccolo segno positivo del Pil”, “si conferma lo scenario in cui un forte rimbalzo si avrà nel terzo trimestre, grazie al crescere delle vaccinazioni”, anche se “restano rischi al ribasso”. Dal Pnrr “arriverà un aiuto alla ripresa già nella seconda metà del 2021”.
Il primo trimestre 2021 vede la perdita di 254mila occupati rispetto al trimestre precedente. Il livello dell’occupazione è inferiore dell’1,1%, secondo i dati Istat. Nel trimestre aumentano sia le persone in cerca di occupazione (+2,4%, pari a +59mila) sia gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+1,0%, pari a +134mila unità).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue anche a marzo 2021 “la lieve crescita dell’occupazione registrata a febbraio”, secondo l’Istat che registra 34 mila occupati in più rispetto al mese precedente (+0,2%). Rispetto a marzo 2020, il primo mese di lockdown gli occupati sono 565mila unità in meno, e rispetto a prima della pandemia, a febbraio 2020, quasi 900 mila in meno. La crescita dell’occupazione coinvolge gli uomini, i dipendenti a termine, gli autonomi e quasi tutte le età. I 35-49enni diminuiscono così come le donne e i dipendenti fissi. Il tasso di occupazione sale al 56,6% (+0,1 punti) e risulta più basso di 2 punti rispetto al livello pre-Covid. Il tasso di disoccupazione sale tra i giovani al 33% a marzo tornando al livello di gennaio, che era stato il più alto degli ultimi anni, a partire da aprile 2018.
L’aumento rilevato dall’Istat è, rispetto a febbraio, di 1,1 punti percentuali e, rispetto a marzo 2020, di 5,4 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund in avvio a 110 punti
Rendimento del decennale italiano allo 0,89%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
09:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund in avvio è poco mosso a 110 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,89%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: AstraZeneca raddoppia utili nel primo trimestre
Grazie ad operazioni straordinarie su altri farmaci. Nessun profitto da siero anti-Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
30 aprile 2021
09:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
AstraZeneca, produttrice del vaccino contro il Covid-19, ha comunicato il raddoppio del suo utile netto nel primo trimestre mentre le vendite del siero anti covid hanno toccato i 275 milioni di dollari. La casa farmaceutica ha generato un utile netto di 1,56 miliardi di dollari sui primi tre mesi dell’anno, rispetto ai 780 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente, un valore dovuto ad operazioni straordinarie su altri farmaci.
Il risultato non è infatti determinato dal vaccino anti-Covid per il quale l’azienda ha rinunciato ai profitti. L”azienda ha beneficiato di un aumento delle vendite dei suoi nuovi trattamenti, in particolare in oncologia, una delle sue specializzazioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eni: utile netto adjusted primo trimestre a 270 milioni
Gruppo progetta Ipo per Gas e Luce e renewables
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eni chiude il primo trimestre 2021 con un utile netto adjusted a 270 milioni pari a quasi cinque volte quello conseguito nel primo trimestre 2020. L’Ebit adjusted é a 1,3 miliardi, in forte crescita rispetto al quarto trimestre 2020 (+171%) a parità di produzione (1,7 milioni boe/giorno).
Lo comunica il gruppo petrolifero dopo il cda che ha approvato i conti del primo trimestre. L’utile netto dei primi tre mesi si attesta a 856 milioni.
“In un primo trimestre ancora fortemente caratterizzato dagli effetti dei lockdown Eni ha evidenziato una robusta ripresa dei risultati, in particolare nel settore E&P e nella chimica. Il progressivo miglioramento del quadro pandemico ed economico a livello globale ci consente di guardare con ottimismo ai prossimi mesi e di prevedere una generazione di free cash flow nell’anno superiore a 3 miliardi di euro sulla base dei prezzi correnti del Brent di 60 dollari a barile”. Così l’amministratore delegato Claudio Descalzi all’esito dei risultati del primo trimestre.
Il cda di Eni ha anche approvato l’avvio di un progetto strategico per la quotazione o cessione di una quota minoritaria della nuova business unit Eni gas e luce e renewables”. Lo rende noto il gruppo petrolifero precisando che il progetto strategico intende “definire e valutare il piano industriale e finanziario del nuovo veicolo societario che nascerà dall’unione delle attività di retail e di energia rinnovabile”. Lo studio prevede inoltre “la valutazione di molteplici opzioni per la miglior valorizzazione di questa società nel corso del 2022, subordinatamente alle condizioni di mercato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pil:Istat,nel primo trimestre -1,4% anno,-0,4% su trimestre
Economia in recupero, forte riduzione del calo tendenziale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
10:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel primo trimestre del 2021 si riduce l’intensità del calo tendenziale del Pil che passa dal 6,6% del trimestre precedente all’1,4%”. E’ il commento dell’Istat alla stima preliminare del trimestre.
Il prodotto interno lordo (Pil), corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,4% in termini tendenziali. La nuova contrazione, “di entità più contenuta” rispetto a quella registrata nel quarto trimestre del 2020, “risente, in particolare per il settore terziario, degli effetti economici delle misure adottate a contrasto dell’emergenza sanitaria”.
La variazione acquisita del Pil per il 2021 è pari a +1,9%.
La variazione congiunturale – spiega Istat – è la sintesi di un aumento del valore aggiunto sia nel comparto dell’agricoltura, silvicoltura e pesca, sia in quello dell’industria, mentre i servizi nel loro complesso hanno registrato una diminuzione. Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un apporto negativo della componente estera netta. “La stima preliminare – specifica Istat – ha, come di consueto, natura provvisoria e si basa sulla valutazione dell’andamento delle componenti di offerta che indica un’espansione dell’agricoltura e dell’attività industriale e una contrazione dei servizi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel primo trimestre del 2021 si riduce l’intensità del calo tendenziale del Pil che passa dal 6,6% del trimestre precedente all’1,4%”. E’ il commento dell’Istat alla stima preliminare del trimestre.
Il prodotto interno lordo (Pil), corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,4% in termini tendenziali. La nuova contrazione, “di entità più contenuta” rispetto a quella registrata nel quarto trimestre del 2020, “risente, in particolare per il settore terziario, degli effetti economici delle misure adottate a contrasto dell’emergenza sanitaria”.
La variazione acquisita del Pil per il 2021 è pari a +1,9%.
La variazione congiunturale – spiega Istat – è la sintesi di un aumento del valore aggiunto sia nel comparto dell’agricoltura, silvicoltura e pesca, sia in quello dell’industria, mentre i servizi nel loro complesso hanno registrato una diminuzione. Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un apporto negativo della componente estera netta. “La stima preliminare – specifica Istat – ha, come di consueto, natura provvisoria e si basa sulla valutazione dell’andamento delle componenti di offerta che indica un’espansione dell’agricoltura e dell’attività industriale e una contrazione dei servizi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Pil in calo del -1,7% sul trimestre precedente
Stima dell’ufficio federale di Statistica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
10:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prodotto interno lordo in Germania è diminuito nel primo trimestre del 2021 rispetto al trimestre precedente dell’1,7%. Lo ha reso noto l’ufficio federale tedesco di statistica in una stima.   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa tiene in cauto rialzo, Milano debole (-0,03%)
Spread ed euro stabili, in flessione quotazioni petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
11:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in cauto rialzo con l’indice d’area Stoxx 600 poco mosso sulla debolezza di finanziari e informatica mentre avanzano i titoli legati alla salute con Astrazeneca in evidenza (+4,27%) sul Ftse 100 dopo i conti del trimestre da cui è emerso il raddoppio degli utili.
Tra le singole Piazze Londra segna un +0,20%, Parigi un +0,11%.
La migliore è Francoforte (+0,52%) nonostante il calo dell’1,7% del pil tedesco sopra le stime. Milano è la più debole con il Ftse Mib che segna un -0,03% e che non trae beneficio dal dato sul pil italiano che certifica un recupero dell’economia con una forte riduzione del calo tendenziale.
Sul listino restano sotto la lente Tim (+3,3%) con la partita sulla rete unica che sembra sbloccarsi. Atlantia lima invece ad un +0,31% in attesa del cda che esaminerà l’offerta Cdp che intanto è stata affinata. Lo spread tra Btp e Bund resta in area 110 punti . Il petrolio si conferma in calo con il wti a sotto i 65 dollari al barile. Fronte cambi l’euro resta stabile a 1,1205 sul dollaro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, carrello della spesa di aprile ancora in calo – 0,4%
Raggiunge livelli che non si registravano da febbraio 2018
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
11:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I prezzi dei “beni alimentari, per la cura della casa e della persona” ampliano la loro flessione (da -0,1% a -0,4%), mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto accelerano (da +0,7% a +1,1%). Lo comunica l’Istat nei dati odierni sull’Inflazione.
“I prezzi del cosiddetto “carrello della spesa” – commenta l’Istat – ampliano la loro flessione portandosi a livelli che non si registravano da febbraio 2018 (quando diminuirono su base annua dello 0,6%)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria, si intravede risalita, il rimbalzo è più vicino
Ancora rischi ma con vaccini per Pil atteso buon terzo trimestre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
11:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’economia italiana intravede la risalita dalla crisi, in linea con l’Europa”, rileva il centro studi di Confindustria con la sua analisi mensile ‘congiuntura flash’, e avverte. “Il mondo è già ripartito”.
Il Pil è “più vicino al rimbalzo”: in “Italia sono iniziati da aprile i primi allentamenti delle restrizioni anti-Covid. Ciò condurrà nel secondo trimestre a un piccolo segno positivo del Pil”, “si conferma lo scenario in cui un forte rimbalzo si avrà nel terzo trimestre, grazie al crescere delle vaccinazioni”, anche se “restano rischi al ribasso”. Dal Pnrr “arriverà un aiuto alla ripresa già nella seconda metà del 2021”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano si indebolisce (-0,45%) con Eni, avanza Tim
Rimbalzano Leonardo e Tenaris,piatta Atlantia.Spread 111 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
12:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano si indebolisce ulteriormente con il Ftse Mib che cede lo 0,45% a 24.168 punti mentre lo spread tra Btp e Bund sale leggermente e si porta a 111 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,90%.
Tra le blue chip peggiora Eni che cede il’1,8% dopo i conti.

Prese di beneficio poi su Stm (-2,43%) così come su Mediaset (-1,97%), fuori dal paniere principale. Vendite anche su Unipol (-1,41%) e A2a (-1,11%) . Sul versante opposto la migliore resta Tim (+3,32%) sull’attesa del mercato che si sblocchi la partita sulla rete unica dopo che il cda di Cassa Depositi e Prestiti ha dato il via libera a CDP Equity a presentare un’offerta ad Enel ( -0,02%) per l’acquisizione di una partecipazione del 10% di Open Fiber. In ripresa Tenaris dopo il calo della vigilia.
Tra i titoli che rimbalzano anche Leonardo (+2%). Buon passo tra i bancari per Bper (+1,7%), Banca Generali (+1,10%. Atlantia è invece piatta (+0,15%) sulle attese del cda odierno che ha all’esame la proposta su Aspi di Cdp e che è stata affinata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con incertezze Covid, Milano -0,63%
Negativi future Wall Street, spread sotto i 111 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
13:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee a metà seduta si mostrano fiacche con l’indice d’area lo stoxx 600 sotto la parità con industriali e finanziari deboli e vendite sui titoli legati all’informatica. Sui listini continua a pesare l’incertezza legata al Covid e alla diffusione delle varianti.

L’inflazione nella zona euro ad aprile è poi salita a 1,6%, dall’1,3% di marzo secondo la stima Eurostat. In negativo anche i future su Wall Street. Tra le singole piazze Londra è piatta dove si distingue Astrazeneca che sale del 3,4% che ha raddoppiato gli utili nel trimestre. Parigi cede lo 0,23%. Lievemente positiva Francoforte (+0,11%) mentre nel trimestre il pil tedesco ha segnato un calo dell’1,7% sopra le stime. Milano resta la peggiore con il Ftse Mib che cede lo 0,63%. Lo spread tra Btp e Bund è sotto i 111 punti. A pesare Eni (-2%) dopo i conti, le prese di beneficio su Stm (-2,8%) e fuori dalle blue chip di Mediaset (-3%). Sempre in testa Tim (+3,14%) con l’offerta di Cdp sul 10% di Open Fiber. Fronte cambi l’euro scede sotto 1,21 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva proroga al 30/9 per il pagamento dell’Irap non versata
Per l’errata applicazione dell’esonero previsto dal dl Rilancio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
13:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con una norma “di prossima emanazione sarà prorogato dal 30 aprile 2021 al 30 settembre 2021 il termine per il pagamento, senza sanzioni e interessi, dell’Irap non versata per effetto dell’errata applicazione delle previsioni di esonero” del decreto Rilancio “in relazione alla determinazione dei limiti e delle condizioni previsti dalla comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19″ e successive modifiche”. Lo comunica il Mef.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Mediaset: prese di beneficio in Borsa (-2%) dopo corsa
Resta idea di un accordo con Vivendi, scambi ridotti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
13:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di raffreddamento per Mediaset in Piazza Affari: il titolo del Biscione, anche in attesa di novità sull’ipotesi di accordo con Vivendi, perde il 2,7% a 2,67 euro dopo aver toccato un minimo di giornata a quota 2,65. Calmo (-0,7%) Vivendi a Parigi, un titolo che abitualmente non guarda agli sviluppi delle partecipazioni del gruppo francese in Italia.

Dopo la corsa di oltre l’8% di mercoledì e del 6% di ieri, su Mediaset molto più contenuti gli scambi: a metà giornata sono passati di mano circa un milione e mezzo di ‘pezzi’ rispetto agli oltre 8 milioni di mercoledì e 7 milioni di ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Esaote: fatturato in linea con il 2019, utile di 1 milione
Investiti 25 milioni, 60 assunzioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
30 aprile 2021
14:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Approvato il bilancio di Esaote. I dati indicano ricavi netti di vendite pari a 219,6 milioni, risultato in linea con il 2019 (219,4 milioni).
Il margine operativo lordo si attesta a 34 milioni (+33,8% rispetto a 25,4 milioni di euro nel 2019). Il risultato operativo del Gruppo si attesta a 8,1 milioni e l’utile netto consolidato a 1 milione.
“Nel 2020 l’industria medicale è stata fortemente influenzata dalla domanda di tecnologia utile alla diagnosi e cura del COVID 19. In questo nuovo e complesso contesto – ha commentato Franco Fontana, CEO di Esaote-, Esaote ha saputo reagire interpretando al meglio le esigenze del mercato e chiudendo il 2020 con un risultato estremamente positivo in cui spiccano gli investimenti in ricerca e sviluppo, 25 milioni (+8% sul 2019), l’11% dei ricavi. Il consistente portafoglio ordini con cui si è aperto il 2021 ci fa guardare con ottimismo al futuro”.
Nel settore degli ultrasuoni, il fatturato nel 2020 è cresciuto di circa il 7%, raggiungendo 118 milioni. In particolare, le vendite di Esaote sono state trainate sia dai sistemi portatili, agili e versatili, adatti alle esigenze delle terapie intensive e dei pronto soccorso. L’Italia si conferma il principale mercato per Esaote, pesando per il 37% dei ricavi totali.
Seguono Europa Occidentale (20%), Cina e Nord America (11,5% ciascuno). Nel corso dell’ultimo anno l’organico di Esaote è cresciuto di 60 unità a livello mondiale, di cui più della metà in Italia. Il Gruppo Esaote impiega circa 1.180 persone in 100 Paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
1 maggio: Legacoop, vicini a chi lavora nell’emergenza Covid
Lusetti: ristori rapidi, Pnrr occasione di svolta irripetibile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
14:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Rivolgo un augurio di buon primo maggio e un ringraziamento sincero a tutte le socie e ai soci, alle lavoratrici e ai lavoratori che ogni giorno svolgono con impegno la propria attività. Un pensiero particolare a chi assicura servizi essenziali e a coloro che operano in settori dove, pur con l’adozione delle misure di sicurezza, sono esposti a rischi di contagio e che auspichiamo possano essere vaccinati al più presto.
Sono vicino a chi lavora nelle cooperative dei settori più colpiti dalle restrizioni, per le quali chiediamo ristori rapidi ed adeguati”, dice in occasione della Festa del Lavoro il presidente di Legacoop, Mauro Lusetti. “Dopo il drammatico calo di occupati dello scorso anno, le prospettive del lavoro -per noi un valore imprescindibile, costitutivo dell’identità della persona- sono legate – sottolinea – ad una ripresa dell’economia che dipende, oltre che dall’intensificazione della campagna vaccinale, da un impiego efficace delle risorse messe a disposizione dall’Europa. La trasmissione alla Commissione UE, nei tempi previsti, del Piano di Ripresa e Resilienza va considerata un successo ed è un passo decisivo per avere un anticipo di quelle risorse che rappresentano un’opportunità imperdibile di sviluppo e di investimenti che, insieme con le necessarie riforme, accresceranno la competitività del Paese nel segno della digitalizzazione ed innovazione, della transizione ecologica, dell’inclusione sociale”.
Il Piano, dice ancora Lusetti, “produrrà effetti positivi per l’occupazione, ma anche cambiamenti rilevanti nel lavoro. Per questo serviranno interventi sulla formazione, tutele universali e nuove politiche attive per la ricollocazione e la qualificazione dei lavoratori. Andrebbe inoltre sostenuta l’esperienza dei workers buyout, strumento che consente di rispondere alle crisi aziendali salvaguardando occupazione, competenze, patrimoni produttivi. La strada da percorrere non è agevole. Da parte nostra non mancherà la disponibilità a collaborare con le istituzioni per contribuire ad un’efficace attuazione del Piano. Abbiamo davanti l’occasione irripetibile di una svolta epocale per il nostro Paese. Non possiamo sprecarla”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: stipendi di aprile pagati in due tranche il 3-4 maggio
Vestager, aspettiamo nuova proposta dal governo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
14:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli stipendi di aprile dei dipendenti di Alitalia verranno pagati “in due tranche” del 50% lunedì 3 e martedì 4 maggio. Lo rendono noto i sindacati dopo l’incontro di questa mattina con i commissari straordinari della compagnia. Intanto da Bruxelles la vicepresidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, ha detto che “continuo a credere che possiamo trovare una soluzione, spetta all’Italia presentare una proposta rivista su che ci consenta di soddisfare i nostri diversi criteri”, aggiungendo: “Il mio team sta aspettando da tempo una proposta per poter riprendere le trattative.
Prima di questa pausa si stavano facendo buoni progressi”. La commissaria ha poi precisato che sui prestiti ponte una decisione è “quasi pronta”. Infine “sul lancio di Ita condivido il senso di urgenza espresso dalle autorità italiane e dai rappresentanti di Ita per essere pronti alla stagione estiva”, ma “l’importante è che Ita sia un’azienda economicamente diversa e nuova rispetto ad Alitalia”, ha concluso Vestager.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piovesana (Confindustria), sburocratizzazione non rinviabile
Semplificazioni e digitale driver per la transizione ecologica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
15:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il motore per il nuovo paradigma di sviluppo economico è la sostenibilità che alimenta le politiche, l’innovazione e gli investimenti. Ma per una vera transizione ecologica i due driver fondamentali di sostenibilità e di politica industriale sono: digitalizzazione e grande semplificazione burocratica.
Quest’ultima è diventata non più rinviabile e sempre più urgente soprattutto alla luce degli investimenti previsti nel Pnrr”, dice la vicepresidente di Confindustria per l’ambiente, la sostenibilità e la cultura, Mria Cristina Piovesana, oggi ad un webinar sul Pnrr organizzato dal Conai.
“La sburocratizzazione dovrebbe toccare tutti i principali dossier ambientali, così come l’economia circolare. Servono norme semplici e certe, sia per mettere l’Italia in condizione di competere con gli altri paesi e sia per attrarre investimenti esteri”, sottolinea: “Produttività ed efficienza devono essere le parole chiave del nostro paese indipendentemente dal Pnrr perché dobbiamo recuperare un gap di anni. L’Italia potrà cambiare veramente se rimetterà al centro la produttività e la capacità di rendere snelli i processi. Questo è un momento decisivo. Se vogliamo che il Pnrr riesca realmente a dare i frutti di cui abbiamo bisogno è necessario costituire un nuovo patto tra tutti gli attori coinvolti, dove le ragioni dell’impresa, dell’innovazione e dell’ambiente non siano contrapposti ma siano le basi per la ripartenza e la crescita del Paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus più facile per condomini, risparmi vanno a proroga
Bozza dl Investimenti, ritocchi a norma, dati alle Camere ogni 3 mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
15:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus più semplice per i condomini e eventuali risparmi della misura che andranno alla proroga. Sono alcune delle novità sull’incentivo al 110% per le ristrutturazioni green e antisismiche contenute nella bozza del decreto Investimenti, approvato ieri dal Cdm.
Oltre a completare la copertura attraverso il nuovo Fondo ‘extra’ Recovery, si prevede che i condomini possano usufruire del Superbonus per tutto il 2022 senza bisogno di aver completato almeno il 60% dei lavori entro giugno. I risparmi saranno invece monitorati dal Mef che dovrà inviare ogni tre mesi gli aggiornamenti delle stime alle commissioni parlamentari competenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Vestager, decisione su prestiti ponte quasi pronta
La commissaria: ‘Incoraggio tutti a lavorare insieme per trovare soluzione’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
30 aprile 2021
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo molto vicini, quasi pronti a prendere la decisione sui precedenti aiuti ricevuti da Alitalia”. Lo ha detto la vice presidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, riferendosi ai due prestiti ponte da 900 e 400 milioni concessi ad Alitalia nel 2017 e 2019.
Su Alitalia “spetta all’Italia presentare una proposta rivista che ci consenta di soddisfare i nostri diversi criteri”.
“Sul lancio di Ita “l’importante è che sia un’azienda economicamente diversa e nuova rispetto ad Alitalia”. Gli stipendi di aprile dei dipendenti di Alitalia verranno corrisposti “in due tranches” del 50% lunedì 3 e martedì 4 maggio. Lo rendono noto i sindacati.
“È importante che qualunque lavoro di preparazione sia fatto non abbia conseguenze non intenzionali o irreversibili”, ha detto la vicepresidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, durante una conferenza stampa, rispondendo a una domanda sull’eventualità che l’Italia proceda con un piano B su Alitalia. “Incoraggio tutti a lavorare insieme, continuo a credere che riusciremo a trovare una soluzione che funzioni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sale con dati Usa, Milano debole con Eni
Corrono Astrazeneca con conti e Tim. Spread stabile a 110 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
16:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee procedono in cauto rialzo nonostante l’apertura debole di Wall Street, con Londra che sale delle 0,7%, Francoforte dello 0,5%, Parigi dello 0,1% e la sola Milano in calo (-0,3%). L’indice paneuropeo Stoxx 600 si mantiene prossimo ai massimi storici, dopo che il pil dell’Eurozona, seppur in contrazione nel primo trimestre, si è rivelato migliore delle attese e dagli Usa sono arrivati buoni dati statunitensi in tema di reddito personale e consumi.
Gli investitori intanto continuano a monitorare il flusso di trimestrali, i progressi delle campagne vaccinali e i rischi insiti nelle nuove varianti del Covid.
Sui mercati europei soffrono i titoli minerari, che risentono del calo del prezzo del ferro, mentre corrono i farmaceutici, in scia ai risultati di Astrazeneca (+5%). Lo spread Btp-Bund si mantiene sui 110 punti base, con il rendimento del Btp decennale in prossimità dello 0,9%.
Piazza Affari sconta la flessione di Stm (-3%) ed Eni (-2,4%), che paga risultati inferiore alle attese degli analisti. Deboli anche Unipol (-1,4%), Snam (-0,8%) ed Enel (-0,6%). Sostengono il listino i rialzi di Tenaris (+4,5%) e Tim (+4,2%), in scia alle prospettive per la rete unica derivanti dell’offerta di Cdp sul 10% di Open Fiber. Si appiattisce Atlantia (+0,4%) in attesa delle decisioni del cda sull’offerta della Cassa per Aspi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo (-0,56%)
L’indice Ftse Mib scende a 24.141 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 aprile 2021
17:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in ribasso dello 0,56% a 24.141 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude debole, Parigi -0,5%
Francoforte in calo dello 0,1%, Londra è salita dello 0,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura debole per le principali Borse europee. A Francoforte l’indice Dax ha ceduto lo 0,12% a 15.135 punti, a Parigi il Cac 40 ha perso lo 0,53% a 6.269 punti mentre solo Londra ha chiuso in lieve rialzo, con il Ftse 100 salito dello 0,12 a 6.969 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia:serve prudenza,banche minori rafforzino i bilanci
Crediti a rischio in aumento nonostante ampio uso moratorie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
18:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca d’Italia torna a esortare le banche, specie quelle di minori dimensioni, a non aspettare la fine della moratoria sui crediti per fare chiarezza e a utilizzare “notevole prudenza”, vista “la situazione di incertezza”, sostenendo le aziende con “prospettive di ripresa” ma accantonando di più nei bilanci.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia:Covid aumenta divario famiglie, rischi contenuti
Anche dopo fine moratorie e misure sostegno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
18:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi Covid pesa in maniera differente sulle famiglie italiane aumentando “le disuguaglianza” dei redditi a seconda dell’effetto della pandemia sull’attività lavorativa di ciascuno ma anche dopo la scadenza delle misure di sostegno e delle moratorie, l’impatto sulle famiglie più vulnerabili, che hanno debiti, non dovrebbe determinare forti rischi. E’ quanto afferma Banca d’Italia nel rapporto sulla stabilità finanziaria secondo cui anche nel caso la ripresa non dovesse materializzarsi come sperato il debito a rischio resterebbe “su valori contenuti rispetto all’ultima crisi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in calo con Stm, Eni e Piaggio, corre Tim
Bene Tenaris, Banca Generali e Leonardo, sbatte Mittel, male Rcs
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
18:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari, fanalino di coda tra le Borse del Vecchio Continente, che restano sui massimi di sempre nonostante la seduta incolore con cui hanno terminato la settimana. Il Ftse Mib ha ceduto lo 0,56%, appesantito dal tonfo di Stm (-4,2%), tagliata a ‘hold’ da Liberum, e di Eni (-2,7%), la cui trimestrale ha deluso gli analisti.
Vendute anche Cnh (-1,5%), Unipol (-1,4%) e Saipem (-1,1%) nel giorno dell’assemblea che ha eletto il nuovo cda.
In controtendenza si sono mosse Tim (+3,9%), in scia alla decisione di Cdp di salire in Open Fiber, Tenaris (+3,4%), in parziale recupero dopo il tonfo della vigilia, Banca Generali (+2,5%) e Leonardo (+2,2%). Fuori dal Ftse Mib in spolvero la Popolare di Sondrio (+3,7%) mentre hanno sofferto Mittel (-7,7%), che ieri aveva diffuso i conti del 2020, e Piaggio (-5,3%), su cui Banca Akros ha ridotto il giudizio temendo ripercussioni dalla forte esposizione del gruppo all’India dove sta imperversando una nuova variante di coronavirus. Vendite anche su Rcs (-3,2%), all’indomani dell’assemblea che, approvando il voto maggiorato, ha ridotto la potenziale contendibilità del gruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Mef, stop cartelle prorogato al 31 maggio
In corso di definizione provvedimento per rinvio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
22:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proroga al 31 maggio 2021 della sospensione delle attività di riscossione e della notifica delle cartelle. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica che è in corso di definizione il provvedimento normativo che differirà alla fine del mese prossimo il termine di sospensione delle attività di riscossione, attualmente fissato al 30 aprile 2021 dal Decreto Sostegni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel cede 10% Open Fiber a Cdp per 530 milioni
Perfezionamento atteso entro la fine di novembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2021
22:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il cda di Enel si è già riunito e ha deliberato la cessione del 10% del capitale di Open Fiber a Cdp Equity, per 530 milioni di euro, “inclusivo del trasferimento a Cdpe del 20% della porzione Enel dello “shareholders’ loan” concesso ad Open Fiber, “comprensivo degli interessi maturati”. Ci sarà inoltre un “earn-out” a favore di Enel legato alla eventuale positiva conclusione, con sentenza definitiva, del contenzioso instaurato da Open Fiber nei confronti di Tim per condotta anticoncorrenziale.
Il perfezionamento dell’operazione è previsto “entro la fine del mese di novembre 2021”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cgil-Cisl-Uil: Primo Maggio nei luoghi simbolo, ‘rabbia e mobilitazione’
‘Non è una festa. Rimettere al centro il Lavoro, può curare il Paese’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2021
12:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non la vedo come una festa ma come una giornata di rabbia”; “non è una festa ma è una giornata di mobilitazione”: le parole del segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, anticipano il clima con cui Cgil, Cisl e Uil si preparano a celebrare oggi il Primo Maggio. Anche il leader della Cgil, Maurizio Landini avverte: “Non è un primo maggio normale, non è semplicemente una festa, quest’anno è una giornata di lotta e mobilitazione perchè vogliamo rimettere al centro il lavoro, la sua capacità di cambiare le cose, la sua capacità di curare il Paese.
di curare le persone”. Ed il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, sottolinea: dopo “lo tsunami” dell’emergenza Covid servono “servono riforme eque e partecipate, il lavoro è la vera cura dell’Italia”.
Il Primo Maggio di Cgil, Cisl e Uil ha uno slogan: ‘L’Italia si cura con il lavoro’. La scelta dei sindacati confederali su come vivere oggi la festa dei lavoratori è doppiamente simbolica: l’emergenza Covid non consente ancora di tornare al tradizionale corteo per un grande manifestazione nazionale ma Cgil, Cisl e Uil saranno in piazza con tre manifestazioni nazionali unitarie, con delegati e operai, non numerosi, con le distanze e le precauzioni necessarie ma dando così un segnale di fiducia sulla prospettiva di ripartenza del Paese; e le manifestazioni saranno in tre luoghi “simbolici del mondo del lavoro”, diversi per i temi e le realtà del territorio che queste tre scelte vanno a sottolineare.
Le tre manifestazioni nazionali unitarie sono a Terni, dove il leader della Cgil, Maurizio Landini, parlerà dalle acciaierie Ast; a Passo Corese (Rieti), dove dal sito di Amazon parlerà il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri; il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, parlerà dall’Ospedale dei Castelli in località Fontana di Papa (Roma). I tre interventi saranno in diretta Tv dalle 12:15 alle 13. In tutte le manifestazioni i delegati delle varie categorie interverranno a partire dalle 11:30. Per i social viene lanciato l’hashtag #1M202.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’emergenza Covid impone ovviamente di rinunciare al Concertone di piazza San Giovanni: si terrà presso la cavea dell’Auditorium della Musica, con una presenza limitata di pubblico.
In tutt’Italia non mancheranno le iniziative sul territorio, città per città: tra tante, a Milano diretta streaming con “le voci del sindacato e di chi è impegnato nei settori particolarmente coinvolti dagli effetti dall’emergenza sanitaria”; a Brescia l’omaggio ai lavoratori di un centro vaccinale; a Napoli il sindacato ha scelto un simbolo di attualità della lotta per il lavoro, lo stabilimento Whirlpool.

Orlando, con lavoro iniquo democrazia più debole – “Ancora oggi la nostra Costituzione ci indica la strada: proteggere i nostri cittadini, assicurare cure e vaccini ma allo stesso tempo preparare la ricostruzione facendo leva sulle lavoratrici e sui lavoratori del nostro paese. Perché – avverte il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, parlando al Quirinale per la festa del Primo Maggio – quando il lavoro manca o è iniquo o indegno, la democrazia è più debole ed esposta; preda della sfiducia e della rabbia sociale; e la rabbia sociale può produrre mostri”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dalla pandemia -900mila posti, le donne le più colpite
Pil trimestre -0,4% ma segnali positivi. Dbrs conferma rating
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 maggio 2021
10:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Questo primo maggio è anche la festa del lavoro che non c’è. Sono quasi 900 mila gli occupati persi dall’inizio della pandemia fino a marzo 2021.
E il calo prosegue nei primi mesi dell’anno, con il primo trimestre che vede la scomparsa di 254 mila lavoratori, secondo gli ultimi dati Istat.
“Non possiamo perdere altri posti di lavoro”, dice il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, chiedendo ancora una volta di mantenere il blocco dei licenziamenti per tutte le aziende fino all’autunno. Le nuove statistiche mostrano a che punto siamo su lavoro, Pil e prezzi, a più di un anno dall’inizio dell’emergenza Covid. Il prodotto interno lordo diminuisce ancora nel primo trimestre 2021, dello 0,4% rispetto al quarto trimestre del 2020, ma fa molto meglio della Germania che ha registrato un più drastico -1,7% e anche delle previsioni del governo che – stando a quanto indicato dal ministro dell’Economia Daniele Franco appena dieci giorni fa – stimava un calo congiunturale dell’1,2%. Su base annua, il Pil ha invece subito una contrazione dell’1,4% rispetto al primo trimestre del 2020 in base ai dati corretti per gli effetti di calendario.
Questo risultato “risente – sottolinea l’Istat – in particolare per il settore terziario, degli effetti economici delle misure adottate a contrasto dell’emergenza sanitaria” e rappresenta comunque un miglioramento della tendenza rispetto al trimestre precedente, quando il calo era stato del 6,6% su base annua. La crescita acquisita per 2021, che si avrebbe nel caso teorico di variazioni nulle per il resto dell’anno, è dell’1,9%. Nonostante la contrazione l’agenzia Dbrs conferma il rating dell’Italia BBB (high) con trend negativo, mettendo in evidenza come il governo di Mario Draghi offre “stabilità” oltre a mettere l’Italia sulla strada della crescita e delle riforme. Pur escludendo un upgrade a breve Dbrs mette in evidenza come le prospettive di crescita dell’Italia sono più positive rispetto ai precedenti shock.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Centro studi di Confindustria che “intravede la risalita dalla crisi, con il PIL più vicino al rimbalzo grazie ai primi allentamenti delle restrizioni anti-Covid” ad aprile.
La congiuntura flash indica consumi “pronti a ripartire”, investimenti “in recupero”, export “in risalita accidentata”. E descrive un paese “in linea con l’Europa”, che però procede “a velocità ridotta” mentre il resto del mondo è già ripartito.
Guardando ai dati sul lavoro, l’Istat registra una piccola risalita già a marzo, con il recupero di 34 mila occupati rispetto a febbraio e il tasso di disoccupazione che scende di 0,1 punti al 10,1%. Da questi passetti avanti sono tagliati fuori, però, le donne e i giovani, che continuano ad essere i più colpiti nella crisi del lavoro. La disoccupazione giovanile torna ai massimi da quasi tre anni, al 33%, mentre il tasso di occupazione femminile raggiunge il livello minimo dal 2016, il 47,5%. La pandemia sta così riportando “a casa” oltre una donna su due, annullando i passi avanti di anni nella partecipazione al lavoro e allargando il divario con gli altri paesi dell’Unione europea. In questo contesto di difficoltà lavorative per tante persone, l’inflazione registra ad aprile il quarto aumento consecutivo fino all’1,1%, nei dati provvisori. Questo rialzo è dovuto soprattutto ai rincari dell’energia mentre arriva in soccorso delle famiglie un calo per gli alimenti freschi. I prezzi del cosiddetto carrello della spesa, di conseguenza, si riducono dello 0,4% rispetto all’anno precedente. L’andamento dei prezzi preoccupa comunque Confcommercio che teme “un consolidamento dell’inflazione prima della ripresa economica” e descrive un’economia “in sofferenza in un contesto europeo che, seppure variegato, evidenzia elementi di non minore criticità”. Da Confesercenti arriva inoltre l’ennesimo grido d’allarme degli autonomi: “la pandemia ci spazza via”. L’associazione calcola che rispetto a febbraio 2020 sono spariti 345 mila lavoratori indipendenti e che altre 450 mila imprese sono a rischio entro l’anno, a meno di un deciso cambio di passo. “Purtroppo anche quest’anno, il primo maggio, non sarà una festa per cui gioire”, è il commento lapidario della segretaria confederale della Uil, Ivana Veronese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
1 maggio: lavoratori Elica in presidio, Indelfab verso mobilità
Per azienda leader cappe, tavolo al Mise il 3 maggio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FABRIANO (ANCONA)
01 maggio 2021
11:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Primo maggio amaro per i lavoratori del distretto di Fabriano: quelli di Elica, multinazionale leader mondiale nel settore delle cappe aspiranti, trascorrono la Festa del Lavoro in presidio davanti all’azienda. I loro posti di lavoro sono a rischio a seguito della presentazione del piano strategico 2021-2023 che prevede 409 esuberi su 560 dipendenti del comprensorio, chiusura dello stabilimento a Cerreto D’Esi e delocalizzazione del 70% delle produzioni effettuate oggi nei siti di Fabriano, Cerreto e Mergo.
Delegazioni degli operai sono davanti agli stabilimenti di Elica “proprio nel giorno in cui si celebra il Lavoro, principio fondativo della Costituzione, a difesa di ciò che questa azienda ha sempre rappresentato per la collettività del Fabrianese e contro le scelte di un gruppo di manager che ne sta distruggendo i valori e la storia e che dobbiamo in tutti i modi provare a fermare”, dice il coordinamento sindacale unitario.
Una forma di mobilitazione anche in vista dell’avvio del tavolo di crisi al Mise, in modalità da remoto, previsto per le 16:30 del 3 maggio. Primo maggio difficile anche per i 537 lavoratori della Indelfab, ex JP Industries, per i quali è stata ufficialmente aperta la procedura di mobilità da parte dei tre commissari fallimentari nominati dal Tribunale di Ancona. Questi ultimi, non avendo individuato potenziali acquirenti né una ripartenza dell’azienda, hanno optato per questa decisione che coinvolge 275 lavoratori di Fabriano, nelle Marche, e 262 a Gaifana, in Umbria, attualmente in cassa integrazione per cessazione, che scadrà il 15 novembre. “È indispensabile una convocazione immediata al Mise – dice Pierpaolo Pullini, responsabile Fiom del distretto industriale di Fabriano – anche con il Ministero del Lavoro e la Regione Marche, per valutare ulteriori strumenti di tutela dell’occupazione e per incentivare e favorire eventuali manifestazioni di interesse, per scongiurare l’ennesimo disastro occupazionale che colpisce il territorio, sul quale bisogna lavorare in questi pochi mesi rimasti per costruire veri progetti industriali”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Landini, lavoro ha salvato il Paese, non sbloccare licenziamenti
Ora da Draghi ci aspettiamo risposte, pronti a mobilitarci
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
01 maggio 2021
14:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono i lavoratori ad aver permesso di poter oggi ragionare sull’uscita dalla pandemia, non sarebbe stato possibile senza il lavoro, anche quello più umile. E con tutto quello che hanno fatto in questo anno, ora, se finisce la pandemia il regalo è che i lavoratori prima si sono fatti il mazzo e adesso possono essere licenziati? Non funziona così”.
Il leader della Cgil, Maurizio Landini rilancia così il no allo sblocco dei licenziamenti dalla Ast di terni, uno dei tre luoghi simbolo scelti da Cgilo, Cisl e Uil per le manifestazioni unitarie del Primo Maggio In vista della convocazione da Mario Draghi sul Pnrr dice: “Andiamo lì e ci aspettiamo finalmente delle risposte e lo dico con chiarezza questi obiettivi noi li vogliamo ottenere”, “siamo pronti a mobilitarci”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bombardieri, pretendiamo zero morti sul lavoro
Primo Maggio, voce a precari-sfruttati. Pnrr non della politica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2021
14:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Pnrr non è della politica, ma è di tutti. Bisogna fare delle scelte su lavoro, su fisco, su donne, giovani e Mezzogiorno”.
Dice il leader della Uil, Pierpaolo Bombardieri. E avverte: “Noi pretendiamo zero morti sul lavoro”.
E dalla manifestazione unitaria di Cgil Cisl e Uil a Passo Corese, presso il sito Amazon, dice: “Siamo qui perché oggi non è una giornata di festa ma di mobilitazione e di rabbia dei tanti lavoratrici e lavoratori che sono sfruttati, hanno ritmi infernali, sono governati dagli algoritmi. Siamo qui per dare loro voce. Bisogna ripartire da qui, dal lavoro precario e dal lavoro sfruttato: serve lavoro stabile, dignitoso”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sbarra, negoziamo un patto sociale per crescita e lavoro
Appello il 1 maggio. Se non ora quando? Cgil, Cisl e Uil ci sono
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2021
14:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Questo è davvero il momento di avere uno sguardo lungo. E’ il tempo della concordia e della responsabilità”, dice il elaader della Cisl, Luigi Sbarra, damma manifestazione unitaria del Primo Maggio dall’Ospedale dei Castelli, in località Fontana di Papa (Roma).
“Peggio di questa crisi, ci ha avvertiti Papa Francesco, , c’è solo il dramma di sprecarla”; “Tutti siamo legati allo stesso destino. L’Italia, in questo momento più che mai, deve ritrovarsi una e indivisibile”.
Questo l’appello che lancia il segretario generale della Cisl: “Questo e’ il tempo.
Dobbiamo farlo insieme: attuare in modo partecipato il Pnrr; affrontare la stagione delle riforme; costruire un grande piano per il lavoro e l’unificazione del Paese; scongiurare il rischio che la ripresa economica sia priva di nuova occupazione; avviare finalmente la stagione della partecipazione e della democrazia economica”. E sottolinea: “Tutto questo significa negoziare e concertare un nuovo e moderno patto sociale per la crescita , lo sviluppo , il Lavoro.Se non ora quando? Cgil, Cisl, Uil ci sono. E faranno come sempre la loro parte. Perché l’Italia si cura con il Lavoro!” E con “un milione di posti di lavoro persi in quattordici mesi, soprattutto giovani e donne. 5 miliardi di ore di cassa integrazione, una caduta dell’11% ore lavorate e di 40 miliardi della massa salariale”, il leader della Cisl avverte: “Non possiamo permetterci di perdere altro lavoro. Il Governo farebbe bene a prorogare il blocco dei licenziamenti almeno a fine anno.
Serve tempo per contrattare una riforma degli ammortizzatori sociali, l’avvio delle politiche attive, un grande piano sulla formazione. E rimettere in moto gli investimenti pubblici”.

Economia tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate!!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 19 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:49 DI GIOVEDÌ 29 APRILE 2021

ALLE 05:14 DI VENERDÌ 30 APRILE 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: prezzo parte in rialzo a 64,2 dollari
Brent a 67,6
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
03:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza in rialzo per il prezzo del petrolio spinto dalla ripresa della domanda mondiale che annulla i timori per l’espandersi della pandemia in India. Il Wti del Texas sale dello 0,56% a 64,2 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord avanza dello 0,6% a 67,6 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo stabile a 1780 dollari
Variazione di -0,07%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’oro stabile sui mercati, Il metallo con consegna immediata passa di mano a 1780 dollari l’oncia con una variazione di -0,07%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rame: prezzo continua rialzo e sfiora soglia 10mila dollari
Sale dell’1,2% e si avvicina a massimi 2011
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non si arresta la corsa del prezzo del rame sui mercati, spinto dalla domanda mondiale per la riconversione all’elettrico, settore in cui è largamente utilizzato e dall’abbondanza di liquidità che cerca comparti dove investire. Al mercato di Londra le quotazioni salgono dell’1,2% a 9997 dollari alla tonnellata, avvicinandosi così al record di 10.190 dollari toccato nel febbraio 2011.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro invariato a 1,2126 dollari
Yen in lieve rialzo a 108,7
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura invariata per l’euro. La moneta unica passa di mano a 1,2126 dollari.
In Asia lo yen è in lieve rialzo a 108,7 (+0,13%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre in rialzo a 109 punti
Rendimento decennale italiano allo 0,87%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
08:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 109 punti contro i 107 della vigilia.
Il rendimento del decennale è pari allo 0,87%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia guadagna con tecnologici, rassicura piano Biden
Bene Tokyo (+0,2%) e meglio Cina (+0,4%) e Hong Kong (+0,7%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
08:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Guadagnano per il secondo giorno i mercai asiatici, con gli investitori rassicurati dal piano di investimenti annunciato dal presidente Usa, Joe Biden, che hanno spinto negli States il rialzo dei big dei tecnologici, come Apple e influenzano i mercati asiatici. Sicurezza viene anche dal sostanziale nulla di nuovo della riunione della Fed, che non valuta dunque al momento la possibilità di prendere in considerazione la riduzione dei sostegni economici decisi con la pandemia da Covid 19.

A Tokyo salgono Nikkei (+0,2%) e Topix (+0,2%), meglio ancora Hong Kong (+0,7%) a contrattazioni ancora aperte, così come Shanghai (+0,4%) e Shenzen (+0,3%) in Cina. Piatta invece Taiwan e eccezione in calo la Corea (-0,2%), piatta Bombay (+0,06%) a mercati ancora aperti.
Tra i dati macroeconomici di giornata, l’indice dei prezzi alla produzione della Spagna e la variazione del tasso di disoccupazione ad aprile in Germania, insieme all’indice dei prezzi al consumo, con la fiducia dei consumatori nell’Eurozona.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,3%)
Il Ftse Mib a 24.547 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 aprile 2021
09:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,36% a 24.547 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre positiva
Bene anche Parigi (+0,5%) e Francoforte (+0,2%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
09:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno aperto in positivo le principali Borse europee, da Francoforte (+0,22%) a 15.326 punti, a Parigi (+0,54%) a 6.341 punti e Londra (+0,64%) a 7.007 punti nei primi minuti di contrattazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: cauta Milano (+0,1%), bene le banche, non le auto
Petroliferi in ordine sparso, tonfo di Tenaris. Male Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
09:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in lieve rialzo la Borsa di Milano (+0,1%), in linea con le principali Piazze europee e con i future Usa, dopo che le Borse asiatiche hanno concluso una seconda seduta in positivo, sulla scia della fiducia che gli investitori hanno ricevuto da piano di investimenti del presidente Usa, Joe Biden, e rassicurati dalla rinnovata volontà della Fed, orientata a non considerare la possibilità di allentare gli aiuti economici per la pandemia da Covid 19.
A Piazza Affari, dove lo spread è salito a 110,2 punti base, col rendimento del decennale italiano allo 0,87%, vanno bene le banche, a partire da Unicredit (+1,3%), Intesa (+1%).
In forma le utility, iniziando da A2a (+2,3%) e Hera (+1,2%). Bene Amplifon (+1,3%) e Atlantia (+1,4%) alla vigilia del Cda per l’offerta di Cdp su Aspi.
Petroliferi in ordine sparso, con un tonfo di Tenaris (-4%), in rosso Saipem (-1,3%) e in rialzo Eni (+0,9%), col greggio in rialzo (wti +0,3%) a 64 dollari al barile. In netto calo Stm (-2,8%), che era scesa tanto da vedere momentaneamente sospese le contrattazioni, dopo i conti positivi del trimestre. Male tra le auto Stellantis (-1,3%) e Ferrari (-0,7%). Tra i farmaceutici in rosso Diasorin (-0,7%). Fuori dal listino principale guadagni per Fiera Milano (+3,7%) con l’ipotesi di mantenere il Salone del Mobile nelle date previste per il 2021, seppure in un’edizione ridotta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Europa, non Francoforte, su banche e petroliferi
Spinta per tecnologici e infrastrutture, in calo le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
10:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono positive, tranne Francoforte (-0,1%), con il tasso di disoccupazione che sale, anche se meno del previsto, e l’indice dei prezzi alle importazioni in rialzo, le principali Borse europee, dopo una seduta in rialzo per l’Asia, spinta dai guadagni dei tecnologici e con gli investitori Usa incoraggiati dal nuovo piano di investimenti del presidente, Joe Biden, e dopo che l’orientamento della Fed è nuovamente parso quello di non interrompere gli aiuti economici per le difficoltà della pandemia da Covid 19. In questo ambito prosegue la corsa ai vaccini, mentre in alcuni Paesi, come l’India, spaventano sempre più il numero di contagi e di morti.

In allerta l’oro (+0,8%) a 1.780 dollari l’oncia e in rialzo in generale la quasi totalità dei metalli, nichel in testa.
In Europa la migliore è Parigi (+0,6%), seguita da Madrid (+0,5%), dove il tasso di disoccupazione cala, al contrario delle previsioni, e Londra (+0,4%).
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,5%, sostenuto soprattutto dall’energia. In deciso rialzo quasi tutti i petroliferi, con picchi per Neste Oyj (+3,4%)e Omv (+3,2%) entrambe sulla scia dei conti e in controtendenza Repsol (-0,8%), mentre il greggio sale (wti +0,5%) a 64,2 dollari al barile. Se i tecnologici salgono, anche con casi eccezionali come Mokia (+13%) dopo i conti, vanno in direzione opposta alcuni semiconduttori, come Stm (-2,3%) nonostante i conti positivi, e Infineon (-0,4%), mentre guadagnano altri come Nordic Semiconductor (+0,5%). Bene quasi tutte le banche, con forti guadagni ad esempio per Standard Chartered (+3,3%) e Nordea (+4,3%), mentre ci sono come eccezioni un crollo di Bankinter (-21,6%) e un forte calo di Natwest (-3,7%). Male le auto, in particolare Porsche (-2,3%) , Renault e Volkswagen (-1,8%). Nell’industria bene le infrastrutture, come Atlantia (+1,5%) alla vigilia del Cda sull’offerta di Cdp per Aspi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in rialzo a 110,6 punti
Il rendimento del decennale italiano in salita allo 0,88%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
10:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rialzo a 110,6 punti base il differenziale tra Btp e Bund, dopo avere già aperto in salita rispetto alla chiusura a 107 punti della vigilia e facendo segnare come minimo 109 punti.
Il rendimento del decennale italiano ha raggiunto lo 0,88%, dopo avere toccato un minimo dello 0,86% vicino all’apertura.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guadagna (+0,2%) con banche e utility
Giù le auto, tra i petroliferi tonfo di Tenaris. Si riprende Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
12:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in leggero positivo Piazza Affari (+0,2%) intorno a metà seduta, fanalino di coda tra le principali Borse europee. A Milano sono in forma le utility, iniziando da A2a (+2,5%) e Hera (+1,3%).
Guadagna Stm (+2,6%) dopo i conti migliori delle attese e un momento inziale in cui il titolo era caduto in Borsa. Bene Atlantia (+1,5%) alla vigilia del Cda che dovrebbe decidere sull’offerta di Cdp per Aspi. Rialzi nel lusso per Moncler (+0,9%).
In ordine sparso i petroliferi, con guadagni per Eni (+0,7%), mentre perde Saipem (-2,5%) e soffre molto Tenaris (-6,6%) dopo i conti del trimestre, con le quotazioni arrivate fino a un -8,2%. Ottimiste le banche, da Intesa (+1%), a Fineco (+0,9%) e Unicredit (+0,8%), con lo spread Btp-Bund sostanzialmente stabile, a 110,2 punti, così come il rendimento del decennale italiano, allo 0,88%. Piatta Generali (+0,09%) nel giorno dell’assemblea. Male le auto, come il comparto in Europa, con Stellantis (-1,8%) e Ferrari (-1%), tra i componenti Pirelli (-0,9%). Nell’industria giù Prysmian (-0,9%), tra i farmaceutici Diasorin (-0,8%).
Fuori dal listino principale consistenti i guadagni di Seri Industrial (+6%) e di Mediaset (+5,7%), dopo che già alla vigilia aveva corso sulla scia di una serie di report positivi di analisti. Negativa Astaldi (-0,7%) nel giorno dell’assemblea.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fitch, il debito dell’Italia rimarrà stabile fino al 2024
Bene un piano per la crescita. Attenzione al settore bancario
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
12:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il rapporto “molto alto” del debito rispetto al Pil in Italia, volato a quasi il 156% nel 2020 dal 135%, “resterà grosso modo stabile fino al 2024”. E’ la previsione dell’agenzia di rating Fitch, che si aspetta un 157,2% nel 2021 e 157,5% nel 2022 contro le stime del Documento economico e finanziario che lo vedono rispettivamente a 159,8% e 156,3%.

FItch prevede deficit di bilancio “ampi e persistenti” partendo dall’aspettativa che il Governo “continuerà a sostenere la ripresa economica”: dal 9,5% di deficit/Pil del 2020 si aspetta un 9,2% per il 2021 (11,8% la stima del Def) e 8,1% nel 2022, quando il Def punta a una riduzione al 5,9%. In entrambi gli anni la stima di crescita è 4,3% (4,5 e 4,8% quella del Def).
L’agenzia di rating assegna all’Italia un merito di credito BBB- (l’ultimo prima della categoria speculativa) con prospettiva stabile che sarà riesaminato il 4 giugno. Fra i fattori che sarebbero positivi Fitch “la realizzazione di una strategia di consolidamento fiscale di medio termine” che faccia scendere il debito/Pil e una maggior fiducia nelle prospettive di crescita, specie se basata sulla realizzazione di riforme strutturali.
Giocherebbero invece a sfavore un fallimento nella strategia di crescita e contenimento del debito, e “sviluppi avversi nel settore bancario che aumentino i rischi per l’economia reale o le finanze pubbliche”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa ottimista con fiducia consumatori e future Usa
Bene le banche e i petroliferi, sofferenti le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
12:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rimangono ottimiste, intorno a metà seduta le principali Borse europee, in sintonia con i future Usa e con la fiducia dei consumatori ad aprile che sale più delle previsioni. resta sullo sfondo la lotta alla pandemia da Covid 19, con la corsa ai vaccini e i numeri di contagi e di morti che preoccupano in alcuni Paesi, come in India.
Ne risente l’oro (+0,5%) a 1.775 dollari l’oncia e sono in rialzo quasi tutti i metalli, che spingono i rispettivi comparti industriali. In Europa le migliori sono Londra (+0,7%) e Madrid (+0,6%), seguite da Parigi (+0,5%) e Francoforte (-0,4%), con la disoccupazione in salita in Germania.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,4%, sostenuto soprattutto dall’energia. Tra i petroliferi rally di Neste Oyj (+6,8%) coi conti e corre Equinor (+3,4%), mentre il greggio sale (wti +,4%9 a 64,7 dollari al barile. Tra i tecnologici fuori scala la performance di Nokia (+14,3%) dopo i conti, col comparto già positivo in Asia sulla scia dei grandi guadagni dei big negli States. A velocità alterne invece i semiconduttori, con decisi guadagni per Stm (+2,6%9 dopo la trimestrale e per Nordic Semiconductor (+1,3%), meno per altri, come Infineon (-0,2%). Bene le banche, con alcuni picchi, come per Standard Chartered (+7%) e Hsbc (+3,4%), con eccezioni come Natwest (-3,2%). Male le auto, in particolare Volkswagen (-2,4%) e Renault (-2,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Iccrea: utile 2020 in lieve calo a 202 milioni
Erogati 6 mld prestiti garanti dallo Stato alle pmi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
13:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Iccrea chiude il 2020 con un utile consolidato di gruppo di 202 milioni di euro, in lieve calo rispetto ai 245 milioni del 2019. Lo si legge in una nota secondo cui è risultata “in crescita la raccolta diretta da clientela, che nel 2020 raggiunge i 113,2 miliardi di euro, con un incremento di 7,8 miliardi di euro rispetto al 2019 .
Il gruppo, ha affermato Giuseppe Maino, Presidente di Iccrea Banca ha erogato di 6 miliardi di euro di finanziamenti garantiti dallo Stato a favore delle PMI, e con l’approvazione di 215 mila richieste di moratoria nell’ambito del DL Cura Italia per oltre 23 miliardi di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali: in assemblea il 51,5%, Donnet lavora a nuovo piano
Manca Caltagirone. Del Vecchio e Benetton votano sì a tutto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
13:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
All’assemblea di Generali, che si è tenuta in streaming da Trieste, ha partecipato il 51,5% del capitale, che ha votato quasi all’unanimità tutti i punti all’ordine del girono. Voto favorevole anche dalla Delfin di Leonardo del Vecchio e da Edizione dei Benetton.
Assente invece, come dalle attese, Francesco Gaetano Caltagirone, azionista della compagnia con un quota del 5,6%.
Il ceo del Leone, Philippe Donnet, ha ribadito che “Stiamo lavorando alla definizione del prossimo piano e abbiamo basi solide per costruirlo”. “Sono molto fiducioso nel futuro delle Generali e nelle persone con cui lavoro per concludere il presente piano e mettere a punto quello per il prossimo triennio”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: blitz Greenpeace, Piano della finzione ecologica
Ong cambia targa e “rinomina” 4 ministeri
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
13:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con un blitz organizzato questa mattina a Roma, attivisti di Greenpeace Italia hanno apposto nuove targhe a quattro ministeri della Capitale così rinominandoli simbolicamente. Lo rende noto l’ong spiegando che “il dicastero del ministro Cingolani è diventato il ‘Ministero della Finzione Ecologica’, quello del ministro Giovannini il ‘Ministero dei Treni Persi e dell’Immobilità elettrica’.
I dicasteri dei ministri Patuanelli e Giorgetti sono stati ribattezzati rispettivamente ‘Ministero per gli Allevamenti Intensivi ed Altre Attività Inquinanti’ e ‘Ministero dello Sviluppo che Distrugge il Pianeta'”.
La protesta dell’organizzazione ambientalista, si legge nella nota, “nasce dalla valutazione per nulla positiva del Pnrr del Governo Draghi, approvato in questi giorni dal Parlamento e che mette in atto una vera e propria ‘finzione ecologica'”.
“A eccezione di alcuni passi apprezzabili – dalle smart grid, agli accumuli per le rinnovabili, al solare agrivoltaico – il Piano è deludente e non fa intravedere una decisa strategia per quella transizione ecologica urgente e necessaria per permettere al Paese di dare il proprio contributo nel contrasto all’emergenza climatica in corso”.
Il Piano, osserva Greenpeace, “non indica chiare priorità per lo sviluppo delle rinnovabili, lascia poco più che briciole alla mobilità urbana e sostenibile e alla protezione della biodiversità. Dimentica, inoltre, le necessarie misure per la promozione dell’agroecologia e la riconversione degli allevamenti intensivi e declassa l’economia circolare a una mera questione di gestione dei rifiuti. Il Pnrr, infine, apre di fatto la porta all’idrogeno blu di Eni (prodotto da gas e usando il Carbon Capture and Storage)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euronext compra Borsa Italiana, a Bergamo il data center
Cdp e Intesa entrano nel capitale, Novelli e Ferone in consiglio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
13:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euronext ha completato l’acquisizione di Borsa Italiana dal London Stock Exchange per un controvalore di 4.444 milioni di euro e contestualmente Cdp Equity e Intesa Sanpaolo entrano a far parte degli “azionisti di riferimento” del gruppo con la sottoscrizione di un private placement da 579 milioni di euro, “con l’impegno a lungo termine di supportare le ambizioni di crescita” del polo borsistico paneuropeo.
“Oggi si apre un nuovo capitolo nella storia di Euronext e dei mercati dei capitali europei.
Con il completamento dell’acquisizione d Borsa Italiana, Euronext realizza la sua ambizione di costruire la principale infrastruttura di mercato pan-europea, connettendo le economie locali ai mercati globali dei capitali, a beneficio di tutti i partecipanti ai mercati di Euronext”. ha dichiarato Stéphane Boujnah, ceo e presidente del consiglio di gestione di Euronext.
In occasione dell’annuncio Euronext a reso noto che trasferirà da Londra a Bergamo il data center del gruppo, in quello che è un “chiaro segnale” del ruolo e degli investimenti che il gruppo riserva all’Italia, che “entra dalla porta principale”, nella federazione di listini, ha detto ancora Boujnah.
Gli interessi italiani verranno presidiati da Cdp, che ha acquisito il 7,3% del capitale di Euronext, e da Intesa, che ha comprato l’1,3%, attraverso una serie di prerogative nella governance di Euronext che, in occasione del closing, ha nominato in consiglio di sorveglianza Piero Novelli, destinato a diventarne presidente, e la chief risk officer di Cdp, Alessandra Ferone. “L’Italia – ha sottolineato Cdp – avrà un ruolo di primo piano sia a livello operativo sia di governance”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria, introvabili 318mila diplomati da assumere
Il 48% per mancanza di competenze, il 43% perchè non c’è offerta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
14:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per le imprese sono “introvabili 318mila diplomati pari al 28% degli ingressi previsti” al lavoro (sulla base di dati 2020). Emerge da una infografica diffusa dal Centro studi di Confindustria sulle “professionalità che servono al sistema produttivo”.
Le “difficoltà di reperire diplomati segnalate dalle imprese” sono per il 48% legate alla carenza di competenze e per il 43% alla carenza di offerta.
La carenza di competenze come difficoltà delle imprese ad assumere è più alta nel settore ‘turismo, enogastronomia e ospitalità’ (56,4%), poi anche per ‘elettronica e elettrotecnica’ (54,5%), ‘amministrazione, finanza, marketing’ (52,3%), ‘grafica e comunicazione’ (48,6%), ‘chimico, materiali e biotecnologie’ (43,7%).
“Il sistema produttivo assume i diplomati di tipo professionalizzante”, la cui disponibilità “ha accompagnato il processo di industrializzazione della nostra economia dalla fase di ricostruzione del dopoguerra fino al miracolo economico ed al conseguente processo di convergenza dell’Italia rispetto alle principali economi avanzate”; è il tema dell’approfondimento del CsC che evidenzia: “La quota dei diplomati di tipo professionalizzante sul totale dei diplomati era il 60% negli Cinquanta ed ha toccato il punto massimo assoluto (77,5%) durante il boom economico degli anni Settanta”; quanto ad oggi, invece, dal grafico degli economisti di via dell’Astronomia si vede che la quota è ai minimi, appena sopra il 50%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia:Lazzerini, dopo ok a Ita partenza in 60-90 giorni
Ma fondamentale prendere presto responsabilità commerciale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
15:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dal momento in cui abbiamo il via libera, e ci vorrebbe anche l’aumento del capitale, perché al momento abbiamo un capitale di 20 milioni, possiamo partire in 60-90 giorni”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Ita, Fabio Lazzerini, nell’audizione alle Commissioni riunite Trasporti e Attività produttive della Camera, ripresa oggi.
Ma “per partire il primo di luglio bisognerà partire fondamentalmente la settimana prossima con tutte le attività pianificate”, ha detto l’a.d. Tuttavia “se iniziamo il primo luglio o il primo agosto è meno rilevante di quando prendiamo il controllo commerciale, in questo momento noi dobbiamo proteggere la stagione estiva”, ha precisato Lazzerini. “Noi abbiamo questa proposta concreta: prendiamo fin da subito, nell’alveo di una continuità di interlocuzione positiva e assolutamente trasparente con la Commissione europea, almeno la responsabilità commerciale, cosi’ possiamo dare tranquillità ai clienti, siglare gli accordi con i tour operator e le aziende di crociere, con le agenzie di viaggio, per programmare la stagione estiva”, ha illustrato Lazzerini.
Il manager è poi passato a un’altra questione spinosa, quella del marchio. Il brand Alitalia, ha detto, “rimarrà sul mercato se non lo comprerà Ita, e lo comprerà qualcun altro” per cui “se fossimo impediti di usarlo ci sarebbe il rischio di qualcun altro in giro con quel brand, creando confusione. Il valore è alto, è uno dei fulcri di negoziazione tra governo e Commissione”, ha sottolineato l’a.d.    POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa stabile dopo avvio Wall Street, Milano +0,1%
Rame riaggancia i 10mila dollari, lo spread sale a 111 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si mostrano poco mosse dopo il dato del Pil Usa cresciuto del 6,4% e l’avvio di Wall Street. Milano resta la più cauta con un marginale +0,1%.

Tra le altre Piazze Londra e Parigi guadagnano rispettivamente lo 0,59% e lo 0,41% mentre Francoforte cede lo 0,45% con la disoccupazione in salita in Germania. L’indice d’area, lo Stoxx 600, guadagna oltre un quarto di punto con acquisti su energia e titoli legati all’informatica. Ad incidere sul Ftse Mib le vendite su Tenaris (-6,73%) dopo la trimestrale, Stellantis (-2,52%). E sempre in scia ai conti,vendite su Saipem (-2,23%) e Amplifon (-1,78%). Nel senso opposto Stm che guadagna il 4,2% così come, fuori dalle blue chip, Mediaset (+6,95%) verso l’assemblea straordinaria per la sede legale in Olanda.
Lo spread tra Btp e Bund sale a 111 punti. Fronte cambi l’euro è poco variato e passa di mano a 1,2121 dollari. Il petrolio è in rialzo con il wti a 65,3 dollari al barile e non arresta la sua corsa il rame che riaggancia i 10 mila dollari la tonnellata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano si appesantisce (-0,9%) con Tenaris, Stellantis
Spread resta su 111 punti, Mediaset controcorrente a +6,87%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
16:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si appesantisce Piazza Affari che insieme a Francoforte (-0,86%) sono le uniche Piazze europee in negativo. Il Ftse Mib sotto una decisa corrente di vendite lascia lo 0,9% a 24.348 punti con Tenaris maglia nera (-7,6%) in scia ai conti.

Tra le blue chip più sotto pressione anche Stellantis (-3,6%) nonostante nel trimestre sia al vertice delle vendite globali europee. Male poi Saipem (-3,4%), Amplifon (-2,6%) dopo le trimestrali e anche Diasorin che cede il 2,15%. Sul fronte opposto A2a (+2,4%) e Intesa Sanpaolo (+1,24%). Fuori dal paniere principale prosegue il buon momento di Mediaset che guadagna il 6,87% in attesa dell’assemblea straordinaria per il trasferimento della sede legale in Olanda e della pace con Vivendi. Lo spread tra btp e bund resta sui 111 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,92%. Tra le altre Piazze europee restano positive Londra (+0,34%) e Parigi (+0,14%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: ricorso Ryanair a Corte Ue contro ristori Covid
Nel mirino i 200 milioni stanziati dal governo per la compagnia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
16:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ryanair ha depositato un ricorso presso la Corte di giustizia Ue contro l’approvazione di un finanziamento diretto di circa 200 milioni di euro da parte del governo italiano ad Alitalia per compensarla dei danni legati al Covid.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ryanair sostiene si tratti di un abuso di potere da parte della Commissione Ue autorizzare un nuovo aiuto ad Alitalia mentre la compagnia è già oggetto di un’indagine su possibili aiuti di stato per due prestiti ponte di complessivi 1,3 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo inaugura in Usa la Training Academy per elicotteri
Profumo, l’ambizione è diventare leader mondiali del settore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
16:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo “ha annunciato un ulteriore importante rafforzamento della sua presenza negli Stati Uniti” inaugurando, spiega una nota, la “sua nuova Training Academy per elicotteri, situata nello stesso stabilimento produttivo di Filadelfia che include anche produzione e supporto tecnico per il mercato americano”.
Il lancio della nuova Training Academy era stato annunciato durante il salone elicotteristico internazionale Heli-Expo nel 2019 ad Atlanta e, nonostante l’impatto della pandemia di Covid-19, è stata inaugurata due anni dopo, in linea con quanto pianificato.
Rientra “in un investimento di 80 milioni di dollari destinati alle attività operative negli Stati Uniti, intesi a fornire servizi in risposta alla crescente domanda di formazione per piloti, membri degli equipaggi e tecnici addetti alla manutenzione in Nord e Sud America”.
“Nel nostro settore – commenta l’a.d. Alessandro Profumo – , solo le realtà industriali con una chiara visione, strategia e coerenza nell’esecuzione possono puntare ad un business sostenibile a lungo termine e diventare asset strategici per i loro paesi. Vogliamo essere considerati partner, non solo un fornitore, continuando a garantire servizi ed esperienze nell’addestramento eccezionali, e integriamo queste capacità nella nostra offerta unica nel suo genere in campo elicotteristico, con l’ambizione di diventare il leader mondiale del settore”.
“Simulazione avanzata, realtà aumentata, intelligenza artificiale, tutti presenti oggi nella nostra Training Academy negli USA – dice ancora Profumo – sono esempi di questa visione.
Questa nuova struttura può fare leva sulle rivoluzionarie tecnologie che stiamo implementando e sugli investimenti in una profonda digitalizzazione della nostra offerta e dei nostri processi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa negativa nel finale di seduta, Milano -0,74%
Maglia nera a Francoforte, spread resta vicino a 111 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
17:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si indeboliscono tutte nel finale di seduta con Francoforte che è la peggiore e lascia sul terreno l’1,22%. A seguire Milano con il Ftse Mib che cede lo 0,74%.
Parigi registra un -0,28% mentre Londra segna un -0,11%. L’indice d’area, lo stoxx 600, perde mezzo punto con le vendite sugli industriali e sui titoli legati alle vendite al dettaglio e ai servizi al consumo. Ad incidere sui listini è sempre l’incertezza legata al Covid con nuove varianti, l’ultima legata all’India. Lo spread tra Btp e Bund è sempre vicino ai 111 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,92%. Il petrolio resta in rialzo sebbene il wti limi sotto i 65 dollari al barile. Il rame è a 9.856 dollari la tonnellata dopo aver toccato i 10mila dollari la tonnellata portandosi vicino al record del febbraio 2011.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude a -0,74%
Ftse Mib a 24.278 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 aprile 2021
17:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude in calo.
Il Ftse Mib cede lo 0,74% a 24.278 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in flessione, Francoforte -0,93%
Londra -0,03%, Parigi -0,11%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
17:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee chiudono in flessione. Londra cede lo 0,03% con il Ftse 100 a 6.961 punti.

Francoforte è la peggiore e perde lo 0,93% con il Dax a 15.150 punti. Parigi registra un -0,11% con il Cac 40 6.300 a punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset: chiude forte in Borsa (+6%) su ipotesi Vivendi
Trattativa in corso per trovare accordo, scambi intensi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 aprile 2021
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue la corsa di Mediaset in Piazza Affari: dopo il rialzo di oltre l’8% della vigilia, il titolo del Biscione ha chiuso in aumento del 6% a 2,74 euro con un massimo di seduta a quota 2,78, superando così i massimi recenti di metà marzo. Ancora forti gli scambi, oltre i 7 milioni di pezzi passati di mano dopo gli 8 milioni della giornata precedente.

Alla vigilia gli acquisti erano scattati soprattutto sui report positivi degli analisti sui conti 2020, la raccolta pubblicitaria 2021 e il cambio del clima con Vivendi, l’argomento sul quale si concentrano ora gli operatori. La trattativa per trovare un accordo con il socio francese, con il quale il braccio di ferro prosegue da cinque anni, è ripresa. E le basi, secondo fonti di mercato, sarebbero simili a quelle che nell’inverno 2019 aveva fatto arrivare le parti vicine a un’intesa, cioè la cessione da parte di Vivendi di una parte significativa del suo quasi 30% del Biscione.
Secondo quanto stanno discutendo i legali dei gruppi, i francesi rimarrebbero con meno del 10% di Mediaset, che non permetterebbe di condizionare operazioni straordinarie. Complessa comunque la soluzione sia a livello di azionisti, non essendoci più fiducia tra le parti, sia a livello societario, per le cause legali ancora in corso e per l’eventuale definizione di aree di non conflitto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund chiude in rialzo a 110,6 punti
Il rendimento del decennale italiano si attesta allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
18:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund ha chiuso la seduta a 110,6 punti base, in rialzo rispetto ai 107 punti di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano si è attestato allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Milano chiude in calo con Tenaris, Stellantis e Saipem
Prosegue il buon passo di Mediaset, di corsa Mittel
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
18:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta in calo per Piazza Affari (Ftse Mib -0,74% a 24.278 punti) così come per il resto delle Borse europee con gli effetti del Covid che continuano ad incidere sui listini. Su quello milanese le vendite si sono concentrate su Tenaris (-6,78%) dopo la trimestrale.
E sempre i conti hanno pesato ancora su Saipem (-4,92%) e Amplifon (-3,48%.
Vendite poi su Stellantis (-3,81%) nonostante nel trimestre si sia posta al vertice delle vendite globali europee. Sul fronte opposto Stm che guadagna l’1,63%, A2a l’1,47% e poi le banche con Intesa Sanpaolo (+0,91%), Unicredit (+0,86%).
Cedente Generali (-0,86%) nel giorno dell’assemblea e poco mossa Atlantia (-0,19%) alla vigilia della cda sull’offerta di Cdp per Aspi. Fuori dalle blue chip in evidenza Mediaset (+6%) con le trattative in corso con Vivendi sotto la lente per trovare un accordo, e Mittel (+21,3%) sulla scia dei conti 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Febaf: Cipolletta nuovo presidente, Abete onorario
Eletto all’unanimità dal consiglio direttivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2021
18:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Innocenzo Cipolletta è il nuovo Presidente della Federazione Banche Assicurazioni e Finanza (FeBAF). Lo si legge in una nota secondo cui è stato eletto all’unanimità per il biennio in corso 21-22 dal Consiglio Direttivo che si è riunito oggi in videoconferenza.
Succede a Luigi Abete, che ha guidato la Federazione dal 2014 e che è stato acclamato Presidente onorario.
“Ringrazio il Consiglio Direttivo per la fiducia nei miei confronti e Luigi Abete per aver impresso una decisa accelerazione alle attività e alla rappresentatività della FeBAF”, ha detto Cipolletta subito dopo l’elezione.
“Proseguiremo il lavoro sui temi europei, sulla declinazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sul ruolo che il settore finanziario sarà sempre più chiamato a svolgere a favore delle imprese, dell’economia reale e dello sviluppo”, ha concluso.
Il Consiglio Direttivo ha espresso un convinto ringraziamento a Luigi Abete. Sotto la sua presidenza – e con il Segretario Generale, Paolo Garonna che affiancherà Cipolletta – la Federazione ha ampliato e consolidato la base associativa, ora composta da tredici rappresentanze finanziarie: ABI, ANIA, AIFI, Adepp, Aipb, Anfir, Assofiduciaria, Assofin, Assogestioni, Assoprevidenza, Assoreti, Assosim, Confindustria Assoimmobiliare. Durante questi sette anni – è stato ribadito – FeBAF ha acquisito centralità nel dibattito pubblico italiano ed europeo grazie in particolare ai Gruppi di lavoro sulle piccole imprese e sugli investitori istituzionali, ad iniziative come il Rome Investment Forum che giungerà a dicembre alla sua ottava edizione, ai dialoghi bilaterali con le comunità finanziarie, tra le altre, di Germania, Francia, Gran Bretagna, al continuo confronto con le istituzioni dell’Unione.
Innocenzo Cipolletta è stato dal 2013 Vice Presidente di FeBAF in qualità di Presidente AIFI (Associazione Italiana del Private Equity, Venture Capital e Private Debt), la terza Associazione Federata alla FeBAF costituita da ABI ed ANIA il 30 maggio 2008. Presidente di Assonime dal 2017 al 2021, tra gli altri incarichi Cipolletta è stato Direttore Generale di Confindustria dal 1990 al 2000.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura piatta (-0,05%)
Cautela sul Nikkei anticipa vacanza ‘Golden Week’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
30 aprile 2021
02:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia l’ultima seduta della settimana all’insegna della cautela, dopo il giorno di festività di ieri – che anticipa il lungo periodo di vacanza della Golden Week a inizio maggio. Il Nikkei segna una variazione appena negativa dello 0,05% a quota 29,038.87, con gli investitori che monitorano i segnali che arrivano dalla stagione in corso delle trimestrali.
Sul mercato dei cambi lo yen si svaluta sul dollaro a 108,90, e a 132,10 sull’euro.

Economia tutte le notizie in tempo reale
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 21 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:18 DI MERCOLEDÌ 28 APRILE 2021

ALLE 03:49 DI GIOVEDì 29 APRILE 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: Wti sopra i 63 dollari dopo Opec+
Il Brent guadagna lo 0,3% a 66,62 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
04:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio in rialzo sui mercati, dopo che l’Opec+ ha confermato un aumento graduale delle forniture con l’aumento della domanda. Il Wti con consegna a giugno sale sopra i 63 dollari al barile, guadagnando lo 0,3% (a 63,23 dollari al barile), dopo aver segnato ieri un rialzo dell’1,7%.

Il Brent con consegna a giugno guadagna lo 0,3% a 66,62 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in calo a 1.722 dollari in Asia
Cede lo 0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’oro estende le perdite in attesa della Fed, che oggi comunicherà le proprie decisioni di politica monetaria. Il metallo prezioso viene scambiato in Asia a 1.772 dollari l’oncia , in calo dello 0,3%.
Rallenta il palladio (-0,3%), che ieri ha toccato un nuovo record; in calo anche argento e platino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in calo a 1,2067 dollari
In rialzo sullo yen a 131,49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
08:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in calo nei primi scambi sui mercati valutari europei. La moneta unica è scambiata a 1,2067 dollari, contro 1,2089 di ieri dopo la chiusura di Wall Street.

In rialzo, invece, nei confronti dello yen, con cui viene scambiato a 131,49 (130,88 la quotazione di ieri della Banca centrale europea).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Utile quasi triplicato e boom ricavi, Google vola
Sopra le attese anche Microsoft, vale quasi 2.000 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 aprile 2021
08:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Google chiude un primo trimestre stellare. L’utile è quasi triplicato a 18 miliardi di dollari su ricavi in crescita del 34% a 55,31 miliardi.
Risultati ben sopra le attese degli analisti che mettono le ali ai titoli di Mountain View: nelle contrattazioni after hours salgono di oltre il 3%.
I ricavi da raccolta pubblicitaria sono balzati a 44,68 miliardi dai 33,76 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. La pubblicità su YouTube, uno dei social vincitori nella pandemia, ha totalizzato 6,01 miliardi, con un aumento del 49% rispetto al 2019. I risultati “riflettono l’elevata attività online dei consumatori e una crescita ampia dei ricavi da pubblicità”, afferma Ruth Porat, il chief financial officer di Alphabet. Nel comunicare i risultati trimestrali, Google annuncia un piano di buyback da 50 miliardi di dollari.
Supera le attese anche Microsoft, che nel terzo trimestre dell’esercizio fiscale segna un aumento dei ricavi del 19% a 41,7 miliardi di dollari, generando un utile di 15,5 miliardi. Nonostante i buoni risultati, i titoli del colosso di Redmond calano a Wall Street perdendo oltre il 3%. Rispetto al 2019, comunque, le azioni Microsoft sono in rialzo di oltre il 50% regalando alla società una valutazione di 1.970 miliardi di dollari, secondo quindi solo ad Apple.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Spread Btp-Bund apre in chiaro rialzo
Rendimento allo 0,885%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre in deciso rialzo a 112,1 punti base, dai 106,9 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,885%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in positivo in attesa della Fed
In rialzo Tokyo (+0,21%), lo yen perde terreno sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
08:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche archiviano la seduta in positivo, dopo la chiusura mista di Wall Street e in attesa delle indicazioni che arriveranno dalla Fed statunitense.
L’attenzione degli investitori resta ancora alta sull’andamento della pandemia e della relativa campagna di vaccinazione.

Tokyo chiude in rialzo dello 0,21%. Sul mercato valutario lo yen torna a perdere terreno sul dollaro a un livello di 108,96, e a 131,50 sull’euro. A contrattazioni ancora in corso sono in rialzo Shanghai (+0,12%), Shenzhen (+0,62%) e Mumbai (+1%) mentre è in calo Seul (-1,1%).
Sul fronte macroeconomico in calendario oggi i dati sulla fiducia dei consumatori di Germania e Francia. Previsto anche l’intervento della presidente della Bce Christine Lagarde, in una conversazione con David Rubenstein all’online Global Leaders Series of the Aspen Security Forum. Dagli Stati Uniti attesa per la riunione del Fomc della Fed e la conferenza stampa del presidente Jerome Powell. Previste anche le scorte delle imprese e quelle del petrolio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,22%)
Indice Ftse Mib a 24.525 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 aprile 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo indice Ftse Mib avanza dello 0,22% a 24.525 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in positivo, attesa per Fed
Francoforte (+0,47%), Parigi (+0,31%), Londra (+0,36%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
09:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee avviano la seduta in terreno positivo in vista delle indicazioni che arriveranno dalla Fed statunitense. Gli investitori attendono anche l’intervento della presidente della Bce Christine Lagarde, in una conversazione con David Rubenstein all’online Global Leaders Series of the Aspen Security Forum.
Resta alta l’attenzione sull’andamento dei contagi da coronavirus e sulla campagna di vaccinazioni.
Avvio di seduta in rialzo per Francoforte (+0,47%), Parigi (+0,31%), Londra (+0,36%) e Madrid (+0,32%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saipem: ricavi giù a 1,6 miliardi, riduce rosso 3 mesi
Salgono investimenti (67 milioni) e nuovi ordini (1,59 miliardi)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
08:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saipem ha chiuso il primo trimestre dell’anno con ricavi in calo del 25,5% a 1,618 miliardi di euro.
In ribasso del 69,6% a 73 milioni il margine operativo lordo mentre la perdita netta si è ridotta del 55,4% a 120 milioni.
In crescita gli investimenti, saliti del 13,6% a 67 milioni, e i nuovi ordini, aumentati del 73,8% a 1,59 miliardi, con un portafoglio complessivo di 25,13 miliardi includendo le società non consolidate.
Si tratta di risultati che, secondo l’amministratore delegato Stefano Cao, risultano “inevitabilmente condizionati dal contesto economico, generale, ancora fortemente impattato dall’emergenza pandemica, dal rallentamento delle attività E&C(ingegneria e costruzioni, ndr) in alcuni progetti e dai recenti avvenimenti in Mozambico”. Secondo Cao il Gruppo ha comunque dimostrato in questi anni “resilienza e adattabilità nell’affrontare la complessità in scenari sfidanti”. “L’azienda – ha proseguito – ha fondamentali solidi per affrontare al meglio le sfide future in un mercato in continua evoluzione”. In particolare, “il portafoglio ordini si mantiene al livello record di oltre 25 miliardi di euro e ben diversificato”. Saipem ha una “struttura finanziaria robusta” con liquidità in aumento a 2,5 miliardi di euro per effetto della nuova emissione obbligazionaria collocata con successo a marzo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus cambia, anche ad alberghi e con condono aperto
Cingolani, serve proroga al 2023
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
09:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus anche per alberghi e pensioni. Per la proroga al 2023 delle agevolazioni occorrerà aspettare ancora, ma intanto arriva un pacchetto di misure che punta a ampliare la platea di chi può accedere alle agevolazioni.
Ed è con questo obiettivo che il ministero della Transizione ecologica chiede di poter far rientrare negli incentivi anche tutti quelli che hanno in corso una domanda di condono per sanare gli abusi edilizi. In modo da non bloccare i lavori dell’intero condominio. Con una clausola però di salvaguardia: qualora dovesse mancare il nulla osta finale, gli incentivi saranno revocati.
Attesa per la prima settimana di maggio, questa prima tranche di semplificazioni, che includerà anche altre misure ancora da mettere a punto, arriverà con un po’ più di calma: entro la fine del mese, si legge nell’ultima versione del Pnrr presentato dal governo alle Camere. La prossima settimana toccherà invece al dl imprese: sono 22 i miliardi, pari a due mensilità, che potrebbero arrivare alle aziende danneggiate dal Covid, con un nuovo meccanismo di assegnazione degli indennizzi. Le risorse arrivano dai 40 miliardi in deficit stanziati con l’ultimo scostamento di bilancio. A cambiare sarà però il criterio di assegnazione dei ristori: quello sulla base del fatturato, secondo quanto si apprende, dovrebbe essere affiancato da un nuovo criterio basato sui costi fissi. E potrebbero essere le imprese a scegliere quale via prediligere e dunque se preferire ristori più veloci, perché basati sul sistema finora adottato, o accettare tempi più lunghi e puntare a incassare sostegni che potrebbero risultare più ampi. La scelta di optare per il doppio binario dovrebbe garantire anche l’intesa all’interno della maggioranza, con la Lega che da settimane preme per rivedere il meccanismo utilizzato finora.
Per il capitolo Superbonus, le risorse a disposizione al momento si fermano a 18 miliardi, tra Recovery plan e Fondo complementare. Lo ha confermato il premier Mario Draghi intervenendo in Parlamento, ribadendo come per ora non si possa allungare la misura di un altro anno, nonostante il pressing dei 5S e anche di FI. La partita in effetti non appare chiusa: “il Governo si impegna a inserire” la proroga nella manovra, ha assicurato ancora una volta il premier, cui ha fatto eco Roberto Cingolani, favorevole alla proroga per dare “regole umane” alle persone. Effettivamente nella bozza messa a punto dal Mite, figura l’estensione al 2023 superata però dalle parole del premier, al momento più attendista. In attesa dell’autunno, intanto, si interviene “con importanti semplificazioni per agevolare la sua effettiva fruizione”, ha aggiunto sempre Draghi parlando ai deputati e ai senatori.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano riduce il rialzo iniziale, giù Saipem
Tonica Mediaset, lo spread tra Btp e Bund scende a 111 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
09:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,1%) riduce il rialzo iniziale ma resta in terreno positivo. A Piazza Affari pesa Saipem (-8,1%), dopo i conti del primo trimestre con ricavi scesi del 25%.
Tonica Mediaset (+5,4%), con i dati sulla pubblicità, la sede legale in Olanda ed una nuova stagione nei rapporti con Vivendi. Lo spread tra Btp e Bund scende a 111 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,89%.
A Piazza Affari si muovo in terreno positivo le banche con Bper (+1,8%), Unicredit e Banco Bpm (+0,5%), Intesa (+0,4%) e Mps (+0,1%). In rialzo Generali (+0,6%), dopo le notizie di stampa in vista dell’assemblea di domani in videoconferenza da Trieste. Bene anche Tim (+1,2%) e Eni (+1,1%).
Seduta in calo per Diasorin (-1,1%), dopo i conti e la collocazione di un bond da 500 milioni di euro. In rosso anche Atlantia (-0,7%), alle prese con le vicende di Aspi, Enel (-0,5%), Campari (-0,6%) e Recordati (-1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo con le banche, effetto trimestrali
Corre il comparto dell’energia, poco mosso l’euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
10:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in rialzo sostenute dalle banche, grazie all’effetto dei risultati positivi del primo trimestre dell’anno. Gli investitori restano in attesa delle indicazioni che arriveranno dalla Fed statunitense mentre resta alta l’attenzione sull’andamento dei contagi da coronavirus e la campagna di vaccinazione.
Sul fronte valutario è poco mosso l’euro sul dollaro si attesta a 1,2084 a Londra.
Piatto l’indice stoxx 600 (-0,09%). In positivo Londra (+0,4%), Parigi e Francoforte (+0,2%) mentre è in calo Madrid (-0,2%). In luce il comparto energia (+0,8%) con Bp (+1,2%), Shell (+1%), Total (+0,7%). Bene le banche (+0,4%) dove si mettono in mostra Deutsche Bank (+5,4%), dopo i risultati del primo trimestre, Bnp Paribas (+1,6%), Societe Generale (+1,1%), in controtendenza Banco Santander (-1%), nonostante la crescita dell’utile e dei ricavi del trimestre.
Seduta in calo per le utility (-0,4%) con Endesa (-0,4%) mentre sono piatte Suez e Veolia. In calo anche il comparto dell’industria (-0,5%) e la farmaceutica (-0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in calo, pesano le utility
Rallentano le banche,tonica Mediaset.Spread Btp-Bund a 111 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
10:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-0,4%) gira in calo dopo un avvio in terreno positivo e in controtendenza rispetto agli altri listini europei. Su Piazza Affari pesano Saipem (-9,2%), dopo i conti del trimestre, e le utility.
Lo spread tra Btp e Bund è stabile a 111 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,89%.
In calo il comparto della farmaceutica con Recordati (-1,7%), in vista della trimestrali in arrivo la settimana prossima, e Diasorin (-1%). Male Enel (-1%), A2a (-0,5%), Hera (-0,4%), Snam (-0,3%) e Italgas (-0,2%). Andamento negativo per Atlantia (-0,7%) e Stm (-0,6%).
Rallentano le banche con Mps (-0,1%), Intesa e Unicredit (-0,3%) mentre sono in rialzo Banco Bpm (+0,1%) e Bper (+1,5%).
In terreno positivo Generali (+0,1%), in attesa delle mosse dei soci in vista dell’assemblea di domani. Prosegue tonica Mediaset (+6,4%), dopo i conti, la raccolta pubblicitaria e la nuova stagione nei rapporti con Vivendi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aeroporti: a marzo traffico -22,8%, -88,5% da pre-covid
Assaeroporti, in trimestre passeggeri -82,1%. Cresce solo cargo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
11:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A marzo i passeggeri transitati negli aeroporti italiani sono stati 1.607.506, con un calo del 22,8% rispetto al marzo 2020 e dell’88,5% rispetto al marzo 2019. E’ quanto emerge dalle statistiche mensili di Assaeroporti, che da questo mese fanno riferimento anche al 2019, ultimo anno non influenzato dagli effetti derivanti dalla pandemia da Covid-19.

In calo anche i movimenti di aeromobili (-11,1% rispetto al 2020 e -70% rispetto al 2019). In controtendenza invece il traffico cargo, che segna a marzo un +48,4% rispetto al 2020 e un -1,2% sul 2019.
Nel complesso dei primi tre mesi dell’anno, per i passeggeri si registra un crollo dell’82,1% rispetto al primo trimestre 2020 e dell’87,8% rispetto allo stesso periodo del 2019. Forte anche la flessione dei movimenti (-61,7% sul 2020 e -70,6% sul 2019). Mentre il cargo segna un rialzo del 12,4% rispetto al primo trimestre dello scorso anno e un calo del 3,1 rispetto ai primi tre mesi del 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bolaffi: asta due ruote record, rialzo medio 190% per lotto
Settecento partecipanti da tutto il mondo, 600mila euro realizzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 aprile 2021
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Numeri record per l’asta 360 Ruote in scena al Garage Bolaffi di Torino. Oltre 700 i partecipanti, incollati al sito di Aste Bolaffi per oltre sei ore da tutto il mondo, per conquistare il lotto preferito tra le 186 motociclette, biciclette a motore e scooter in catalogo.
Uno spaccato della storia dei mezzi a due ruote, dagli albori del XX secolo fino agli anni Settanta, che ha portato a un realizzo di 600mila euro, il 97% dei lotti venduti e un rialzo medio del 190% su ogni singolo lotto.
In oltre trent’anni di attività di Aste Bolaffi, è stata l’asta con la più grande partecipazione di pubblico. Molto contesi gli scooter di pregio e rari, il top lot dell’intera vendita è il Piattello, scooter dalle linee originali costruito in pochissimi esemplari nel 1949 da un abile artigiano toscano, volato fino a 25.500 euro da un prezzo di partenza di 3.500 euro. Record mondiale anche per il Ducati cruiser carrozzato Ghia, modello all’avanguardia che al Salone di Milano del gennaio 1952 suscitò il più grande interesse, aggiudicato a 19.600 euro. Si confermano molto apprezzate dal mercato le moto Rumi: un Formichino prima serie è stato venduto a 9.200 euro, oltre cinque volte la base.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Unioncamere: solo un’azienda su 4 conosce Impresa 4.0
Ma il digitale aiuta e riduce il gap tra Pmi e grandi imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
12:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il digitale è la leva per ridurre i divari tra territori, generi, età e settori che si sono allargati nella pandemia, secondo l’analisi di Unioncamere presentata nel corso dell’Assemblea dei presidenti delle Camere di commercio. Ma c’è ancora molta strada da fare: “solo il 26% delle imprese italiane è a conoscenza del Piano Impresa 4.0 e, tra queste, il 9%, pur conoscendolo, comunque non investe.
Per il resto, vale a dire per i due terzi della manifattura italiana, gli strumenti messi in campo e le grandi opportunità offerte dalle tecnologie non sono (ancora) all’ordine del giorno”, si legge in una nota.
Secondo i dati di Unioncamere e del Centro studi Guglielmo Tagliacarne, il 70% delle micro e piccole imprese che ha avviato la svolta digital ritiene di poter raggiungere i livelli di produttività pre-Covid già nel 2022 (contro il 61% di quelle che ancora non hanno messo in campo questi investimenti), allineandosi così alla quota di medio-grandi imprese che hanno la medesima previsione.
Le imprese familiari hanno risentito particolarmente dei riflessi negativi della crisi e solo in 6 casi su 10 confidano in un recupero entro il 2022. Tra quelle che hanno investito nel digitale, però, la quota sale al 70%. Analoghi effetti positivi si riscontrano tra le imprese dei servizi: il 61% di quelle digitalizzate, infatti, ritiene di poter azzerare gli effetti dell’emergenza sanitaria entro il 2022, a fronte del 53% di quelle non digitalizzate.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: Messina,500 mld crediti, vicini a famiglie e imprese
Gros-Pietro, siamo un punto di riferimento per il Paese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
12:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Anche in un anno complesso come quello che abbiamo alle spalle, Intesa Sanpaolo ha saputo essere a fianco di imprese e famiglie nel Paese supportando l’economia reale e rafforzando ulteriormente l’impegno per contrastare l’emergenza sanitaria e sociale”. Così il ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, in occasione dell’assemblea degli azionisti.
“Gestiamo – aggiunge – 1.200 miliardi di risparmi degli italiani, abbiamo accordato 500 miliardi di euro di crediti, quasi un terzo del Pil nazionale”.
Il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, ha evidenziato come sarebbero sufficienti pochi numeri per “raccontare il successo di Intesa Sanpaolo, per spiegare il suo peso determinante nell’economia del Paese”. Da tempo “siamo ai primi posti in Europa – ha aggiunto – per solidità patrimoniale e redditività, così come siamo riconosciuti tra le società più sostenibili a livello mondiale. Intesa Sanpaolo è un punto di riferimento del Paese, vive da sempre a fianco di famiglie e imprese”.
“Cura, Eccellenza, Innovazione e Sostenibilità – ha concluso Gros-Pietro – sono le quattro dimensioni chiave per costruire il futuro insieme”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva attende Fed, Milano -0,1%
A Piazza Affari scivola Saipem e vola Mediaset
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
12:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in positivo in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future sono contrastati. L’attenzione degli investitori si concentra sulle indicazioni che arriveranno dalla Fed.
Atteso anche l’intervento della presidente della Bce, Christine Lagarde. Fari puntati sulla campagna di vaccinazione mentre arrivano le prime trimestrali che fanno ben sperare nella ripresa economica. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,2076 a Londra.
Piatto l’indice d’area stoxx 600 con l’energia (+1%) che spinge i listini, con l’aumento del prezzo del petrolio. In rialzo Londra e Francoforte (+0,3%), Parigi (+0,5%), Madrid (+0,2%) mentre è in controtendenza Milano (-0,1%).
A Piazza Affari scivola Saipem (-6%), dopo i conti del primo trimestre. Andamento negativo anche per Enel, Nexi e Stm (-1%).
Vola Mediaset (+8%), dopo i conti e la raccolta pubblicitaria.
Bene le banche con Bper e Banco Bpm (+2%), Unicredit (+0,4%) e Intesa (+0,3%). In rialzo anche Generali (+0,3%), in attesa delle mosse del socio Caltagirone nell’assemblea di domani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Multa Ue da 28,5 mln a Bofa, Agricole e Credit Suisse
Per cartello su trading bond sovrani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
28 aprile 2021
14:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Antitrust Ue ha inflitto una multa di circa 28,5 milioni di euro a Bank of America (Bofa), Crédit Agricole e Credit Suiss per aver fatto cartello nel trading del mercato secondario di obbligazioni Ssa denominate in dollari (bond sovrani emessi da governi, agenzie governative, autorità pubbliche e istituzioni o agenzie sovranazionali).
Deutsche Bank, seppur coinvolta, non è stata multata perché ha rivelato l’esistenza del cartello a Bruxelles.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia e Consob a risparmiatori,rischi su criptoattività
In attesa di un quadro regolatorio unitario europeo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
14:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consob e Banca d’Italia richiamano l’attenzione della collettività, e in particolare dei piccoli risparmiatori, sugli elevati rischi connessi con l’operatività in cripto-attività (crypto-asset) che possono comportare la perdita integrale delle somme di denaro utilizzate.
Il richiamo, che fa seguito ad analoghe iniziative già prese in passato, si legge in una nota “si rende opportuno in attesa che venga definito un quadro regolamentare unitario in ambito europeo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, nel 2020 importate mascherine per oltre 3 miliardi
Assosistema: “Ma anche +111% export, abolire deroga marchi CE’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
15:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 sono stati importate nel nostro Paese maschere protettive per un valore di 3,178 miliardi, +1425 % rispetto al 2019 (oltre a guanti protettivi per oltre 500 milioni, +62%, e di tute di protezione, camici impermeabili, camici chirurgici monouso e riutilizzabili, per 595 milioni, +127% ). Lo calcola l’associazione di settore Assosistema Confindustria che, per mascherine chirugiche e Ffp, evidenzia la “contraddizione” con un dato in crescita anche per l’export: +111%: “Questo significa che il prodotto italiano sicuro marcato CE viene esportato in Europa, mentre l’Italia importa prodotti realizzati in deroga alle normativee privi della marcatura CE”.

“Con l’obiettivo di ottenere un mercato competitivo e sano – dice Claudio Galbiati, presidente della sezione Safety di Assosistema Confindustria – abbiamo avviato un confronto con la struttura del commissario straordinario Figliuolo e con il Mise.
In particolare, abbiamo chiesto: l’abolizione del processo di autorizzazione in deroga dei DPI non marcati CE; un quadro chiaro sui quantitativi dei Dpi necessari al settore sanitario ed industriale per la gestione dell’emergenza ad oggi e per il dimensionamento delle scorte strategiche per il futuro e, infine, un coordinamento delle autorità di sorveglianza ed un rafforzamento dei controlli sui prodotti immessi. Siamo ora in attesa di risposte concrete”.
Intanto, nei primi 4 mesi del 2021 il numero di dispositivi di protezione FFp2 e Ffp3 sdoganati per l’importazione in Italia “risulta già aver superato del +120.50% i valori del 2020”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano verso parità, Saipem maglia nera Ftse Mib
Bene banche, cauta Generali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
15:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano prosegue debole, con Saipem maglia nera (-6%) dopo i conti trimestrali. Il Ftse Mib tenta di portarsi sulla parità (-0,06% a 24.455 punti) sfruttando la buona intonazione delle banche con Bper che guadagna il 2,43% e Banco Bpm il 2,7%, Unicredit l’1,7 per cento.
Bene anche Tenaris (+2%) e Leonardo (+1,44%). Cauta Generali alla vigilia dell’assemblea (+0,2%).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa sale con banche ed energia, Deutsche Bank +10%
Listini cauti in attesa della Fed. Spread a 110, avanza petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
16:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee continuano la seduta in cauto rialzo dopo l’avvio in contrastato di Wall Street, con gli investitori che guardano alle indicazioni che arriveranno questa sera dalla Fed sulla politica monetaria.
Parigi avanza dello 0,6%, Francoforte dello 0,4% e Londra dello 0,5% mentre Milano si muove appena sopra la parità (+0,1%).

Deboli i Btp, con lo spread con il Bund a 110 punti base e il rendimento dei nostri decennali in rialzo allo 0,87%. Sale invece il petrolio, con il wti e il brent in rialzo di oltre l’1%, in scia alle fiducia dell’Opec+ sulla ripresa della domanda globale. Non a caso i titoli dell’energia guidano i rialzi sui listini del Vecchio Continente, con l’indice di settore Stoxx che avanza dell’1,8%, davanti ai bancari (+1,1%), dove spicca il volo Deutsche Bank (+10%) e sale Santander (+2%), in scia alle rispettive trimestrali.
A Piazza Affari sbatte Saipem (-6,2%) dopo i conti, mentre galoppano bancari ed energetici con Banco Bpm (+3%), Tenaris (+2,5%), Bper Banca (+2,4%), Unicredit (+1,6%) ed Eni (+1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset: corre in Borsa con report positivi degli analisti
Titolo vicino ai massimi recenti, scambi molto forti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
17:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si rafforza l’ottima seduta di Mediaset in Piazza Affari con una raffica di report postitivi degli analisti finanziari dopo i conti 2020, le stime sulla raccolta pubblicitaria della prima parte dell’anno e l’avvio di una strada più conciliante con Vivendi: il titolo del Biscione ha raggiunto rialzi dell’8% a 2,6 euro, non lontano dai massimi recenti toccati a metà marzo a quota 2,7.
Molto forti gli scambi, pari in chiusura di giornata a quasi 6 milioni di azioni passate di mano, contro i 2,3 milioni della vigilia e le 640mila di lunedì.
In genere tutti gli analisti stanno alzando il prezzo obiettivo del titolo Mediaset e pochi ne stanno toccando il giudizio. In particolare, Morgan Stanley ha migliorato il target price da 2,4 a 3 euro, Banca Akros lo ha alzato da 2,1 a 2,7 euro, Mediobanca è stata più cauta con un aumento da 2,19 a 2,38.
Gli analisti di piazzetta Cuccia in particolare dicono che il Biscione ha pubblicato “numeri solidi e ha fornito una visione rassicurante per il 2021, poiché le prospettive pubblicitarie rimangono favorevoli. Riteniamo che la mossa coraggiosa sia stata sul lato della governance, con la decisione di adottare una posizione più proattiva nei confronti degli azionisti” con lo spostamento della sede legale in Olanda e con la convocazione delle assemblee straordinarie dove si potranno verificare le intenzioni di Vivendi. “Un accordo con il gruppo francese potrebbe facilitare e accelerare il processo di consolidamento”, conclude Mediobanca securities.
Ubs ha migliorato il prezzo obiettivo a 2,6 euro da 2,25, premiando stime sulla pubblicità migliori delle stime e un debito netto in calo, lasciando come fa Equita comunque un giudizio ‘neutral’ sul titolo. JPMorgan, infine, ha alzato il rating sull’azione da ‘neutral’ a ‘overweight’ e il target price da 2,4 a 3 euro, premiando non solo le stime sulla pubblicità ma anche il contenimento dei costi del gruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: alla Bit vacanze da sogno non lontano da casa
La rassegna in edizione on line dal 9 al 14 maggio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per le vacanze 2021 si guarda a restare in Italia e a cercarsi delle proposte, magari molto originali, ma non molto lontano da casa. La Bit, Borsa internazionale del turismo quest’anno in versione digital in programma dal 9 al 14 maggio, arriva quindi come una ideale vetrina per aiutare gli italiani a tornare a viaggiare in modo diverso dove ampi orizzonti e grandi spazi per vacanze all’aria aperta sono una delle esigenze principali del Travel post-Covid.

Ad esempio, dormire in un faro come quelli dei film, oggi è possibile grazie alle numerose dismissioni ai privati da parte del Demanio. Dopo la pausa pandemica, i Rifugi di Lombardia tornano a riproporre l’esperienza di Girarifugi &. Il Piemonte ha confermato i voucher che prevedono la possibilità di triplicare il soggiorno, acquistando la prima notte e ha anche avviato l’iniziativa “Holiday Working, un invito “Venite a lavorare qui”. In Liguria si guarda oltre il mare per proporre esperienze nuove e originali in chiave open-air. Tutta da riscoprire l’Alta Via dei Monti Liguri, un sistema di itinerari green (la rete completa è pari a ben 440 km!). L’Abruzzo punta su un modello di accoglienza alternativo con la rete ‘Abruzzo bike friendly’, con la Bike to coast, la ciclovia di oltre 100 km, con cui ha vinto l’Oscar del cicloturismo. Per una vacanza ‘una volta nella vita’ c’è Punta Tragara a Capri dove si può soggiornare in una spettacolare villa progettata da Le Corbusier. Un’esperienza per “vivere come una volta” è dormire in un trullo in Puglia o in uno dei boutique hotel ricavati nei Sassi di Matera. Anche la Sicilia ha avviato la promozione 1 notte gratis, ogni 3 notti confermate e per gli amanti del turismo enogastronomico, c’è da provare una delle 13 strade del vino e dei sapori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude quasi in parità, Ftse Mib -0,06%
Pesante Saipem, bene Banco Bpm, Bper e Unicredit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 aprile 2021
17:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude la seduta quasi in parità, con l’indice Ftse Mib a 24.459 punti (-0,06%).
Saipem è rimasta pesante durante tutta la seduta e ha chiuso in calo del 5% mentre sugli scudi si è portata Tenaris (+3,3%) e le banche, solleticate dall’ipotesi di un nuovo risiko, come Banco Bpm (+2,75%), Bper (+2,24%) e Unicredit (+1,37%).
Fuori dal listino principale in evidenza Mediaset (+8,37%) .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in rialzo, Parigi +0,6%
Bene Londra e Francoforte +0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
17:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta in cauto rialzo sulle piazze in Europa con l’indice Stoxx Europe 600 che si ferma in rialzo dello 0,8 per cetno. Londra guadagna lo 0,3%, Parigi lo 0,6%, Francoforte lo 0,32%, Madrid lo 0,43% e solo Milano resta sotto la parità, seppur di poco (-0,06%).

Tra i titoli che si mettono in evidenza e contribuiscono maggiormente a sostenere i listini ci sono Sanofi (+2,4%) e Deutsche Bank (+10,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Editoria: Audipress e Audiweb si fondono in Audicomm
Strumento unico per misurazione audience su diverse piattaforme
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
18:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I consigli di amministrazione di Audipress e Audiweb hanno approvato all’unanimità il progetto di fusione tra le due società, che darà vita a una nuova società chiamata Audicomm e che farà nascere nelle prossime settimane un nuovo ‘Joint industry commitee’ “con il compito di sviluppare una nuova rilevazione integrata tra le audience digitali e le readership della stampa”.
Lo rende noto un comunicato di Audipress, nel quale si specifica che l’operazione sarà sottoposta alle assemblee delle due società il prossimo 14 maggio e che il nuovo Jic insedierà la sua governance e sarà a tutti gli effetti operativo lo stesso giorno.

La fusione viene dopo circa un anno di trattative tra le due società presiedute da Ernesto Mauri e Marco Muraglia, con Audicomm che “riunirà tutte le componenti più significative del mercato editoriale, digitale, pubblicitario italiano, dotando così il nostro paese, tra i primi a livello europeo, di uno strumento evoluto per la misurazione delle audience sulle diverse piattaforme”, prosegue il comunicato, secondo il quale “contestualmente, ai principali istituti di ricerca operanti in Italia sarà indirizzata, su iniziativa dei soci fondatori del nuovo Jic, una richiesta di proposte metodologiche per la nuova indagine integrata (Rfp, Request for proposal)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo fa shopping in Spagna, acquista J.Juan per 70 milioni
Bombassei, investiamo ancora per consolidare business moto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
19:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo fa shopping in Spagna e acquisisce J.Juan, azienda attiva nello sviluppo e nella produzione di sistemi frenanti per motociclette per 70 milioni di euro, utilizzando la liquidità disponibile. Il valore della transazione (enterprise value), precisa una nota, è pari a 73milioni di euro e il perfezionamento dell’operazione è atteso nella seconda metà del 2021.

“Siamo orgogliosi di accogliere J.Juan nel Gruppo Brembo” ha dichiarato Alberto Bombassei, presidente di Brembo. “Questa operazione è in linea con la nostra strategia globale e segue la recente acquisizione di SBS Frictionin Danimarca. Continuiamo a investire con l’obiettivo di consolidare il core business della moto”.
J.Juanè stata fondata nel 1965, ha sede a Gavà (Barcellona) e opera con tre stabilimenti in Spagna e uno in Cina che producono in particolare tubi freno, andando così a integrare – spiega una nota – l’attuale gamma di prodotti Brembo per le due ruote.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fed: tassi fermi, confermato piano acquisti asset da 120 miliardi
Pandemia continua a porre rischi sulle prospettive dell’economia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2021
20:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.
L’attività economica e il mercato del lavoro si sono rafforzati: l’inflazione è salita ma riflette fattori transitori, afferma la Fed nel comunicato finale della sua due giorni di riunione, nel quale precisa che resta invariato anche il piano di acquisti di asset da 120 miliardi di dollari al mese.
La strada della ripresa dipenderà “in modo significativo dal virus, inclusi i progressi sulle vaccinazioni.
La crisi sanitaria continua a pesare sull’economia e i rischi all’outlook restano”, afferma la Fed, sottolineando che fra le “vaccinazioni e il forte sostegno concesso, gli indicatori dell’attività economica e del lavoro si sono rafforzati”.
“La Fed è impegnata a usare gli strumenti a sua disposizione a sostegno dell’economia americana in questo momento difficile, e quindi a promuovere la massima occupazione e la stabilità dei prezzi”, si legge nel comunicato della Fed. “Con i progressi sulle vaccinazioni e il sostenuto appoggio, gli indicatori dell’attività economica e dell’occupazione si sono rafforzati. I settori più colpiti dalla pandemia restano deboli ma hanno mostrato segnali di miglioramento. L’inflazione è salita, riflettendo in gran parte effetti transitori. Le condizioni finanziarie restano accomodanti. La strada dell’economia dipenderà in modo significativo dall’andamento del virus, inclusi i progressi sulle vaccinazioni. La crisi sanitaria continua a pesare sull’economia e i rischi all’outlook restano”, mette in evidenza la Fed.
La banca centrale “punta alla massima occupazione e a un tasso di inflazione del 2% nel lungo termine”, aggiunge la Fed ribadendo di essere pronta a sopportare per un periodo anche un’inflazione sopra il 2%. Ci attendiamo di mantenere una politica monetaria accomodante fino a che gli obiettivi” della massima occupazione e dell’inflazione non saranno centrati, aggiunge la Fed assicurando che manterrà il programma di acquisti di asset fino a “sostanziali progressi” verso i suoi obiettivi. “Gli acquisti aiutano il corretto funzionamento del mercato e condizioni finanziarie accomodanti, sostenendo quindi il flusso di credito verso le famiglie e le imprese”.
“La ripresa resta lungi dall’essere completa”, e il tasso di disoccupazione resta elevato nonostante i miglioramenti sperimentati, ha detto il presidente della Fed, Jerome Powell, nella conferenza stampa che segue alla due giorni di riunione della banca centrale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un Basquiat di Giammetti all’asta da Christie’s
A maggio duello con Sotheby’s, tra boom opere artista
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 aprile 2021
20:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Due Basquiat rivali vanno all’asta a New York: tra questi, l’11 maggio da Christie’s il grande “In Any Case” di Giancarlo Giammetti: un grande teschio del 1983, con una stima della vigilia di 50 milioni di dollari.
Il dipinto da 14 anni appartiene al collezionista italiano cofondatore con Valentino Garavani della maison Valentino, che l’aveva acquistato nel 2007 dal gallerista newyorchese Larry Gagosian e poi appeso nella penthouse con spettacolare vista su Central Park dove fu fotografato nel 2013 dalla rivista “Architectural Digest” assieme a pezzi di una vasta raccolta comprendente un altro Basquiat, e poi opere di Marc Rothko, Richard Prince, Anselm Kiefer, Picasso e David Hockney.

In precedenza “In Any Case” era stato venduto da Sotheby’s nel novembre 2002 per 999.500 dollari: in quasi due decenni, l’attuale stima di Christie’s rappresenta un incredibile aumento del valore di ben 50 volte. E a testimonianza dell’interesse dei collezionisti per Basquiat, il quadro di Giammetti non e’ il solo Basquiat al centro delle aste newyorchesi di primavera: il 12 maggio Sotheby’s mettera’ in vendita “Versus Medici”, che l’enfant prodige della Street Art completo’ nel 1982, lo stesso anno di “Untitled”, il monumentale teschio acquistato nel 2018 per 110,5 milioni di dollari dal miliardario giapponese Yasuku Maezawa.
Sotheby’s ha valutato il “suo” Basquiat tra i 35 e i 50 milioni di dollari: “Sara’ un duello di Basquiat contro Basquiat. Sono entrambi grandi quadri”, ha detto il gallerista e collezionista Alberto Mugrabi davanti alla possibilita’ che tra due settimane entrambe le opere entrino nell’Olimpo dei quadri piu’ costosi dell’artista, morto nel 1988 a soli 27 anni.
“In Any Case” e’ immediatamente riconoscibile ai conoscitori: tra 1981 e 1983 il giovanissimo artista completo’ una trilogia di teschi su larga scala, ha detto na Maria Celis, capo del dipartimento di arte contemporanea di Christie’s, secondo cui “come espressione finale della serie, e’ il piu’ crudo, e viscerale e pieno di carica emotiva”.
Il quadro, che nel 2017 Giammetti presto’ per la grande retrospettiva alla Fondazione Louis Vuitton di Parigi, e’ ispirato all’uccisione del giovane writer afro-americano Michael Stewart da parte della polizia. Come spesso accade per capolavori “trofeo” offerti all’asta, sara’ fatto girare per il mondo prima della data della vendita: tappa d’obbligo, Hong Kong, la capitale orientale dell’arte contemporanea, dove e’ forte l’appetito per i quadri di Basquiat e dove a marzo un altro quadro dell’haitiano-americano, “Warrior” del 1982, e’ stato battuto per 41,9 milioni di dollari: un prezzo record per un’opera d’arte occidentale venduta in Asia. Un altro Basquiat da 100 milioni di dollari e’ stato venduto privatamente durante la pandemia dal collezionista Peter Brant al fondatore dell’hedge fund Citadel, Ken Griffin.