Economia tutte le notizie in tempo reale! TUTTA L'ECONOMIA SEMPRE AGGIORNATA ED APPROFONDITA! SEGUI LEGGI E CONDIVIDI! INFORMATI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 67 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:25 DI LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021

ALLE 15:40 DI GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Prix Italia, si apre il confronto sulle sfide future
Al via da Scala. Casellati, ruolo etico media contro fake
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 giugno 2021
19:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inaugurato alla Scala di Milano, si è aperto oggi il Prix Italia, l’Oscar delle produzioni televisive, radiofoniche e digitali, come l’ha definito il presidente della Rai Marcello Foa. “Cosi il Prix viene considerato all’estero – ha spiegato – ma come capita spesso, tante nostre bellezze che sono ammirate, invidiate fuori Italia, sono poco conosciute da noi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La scelta del tempio della lirica a Milano (doveva essere in Lombardia, a Como, già lo scorso anno) per la cerimonia di inaugurazione ha voluto rimarcare ancora di più il ruolo che i media hanno nel rilancio culturale e nelle nuove sfide sull’informazione del post pandemia. Un compito fondamentale ribadito con forza nel suo discorso di apertura del presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che ha invitato a riflettere su come gestire al meglio, “con prudenza e responsabilità, queste grandi potenzialità comunicative e il loro impatto sociale”. “Potenzialità che, inevitabilmente, aprono a nuovi interrogativi sul ruolo etico dei media – ha aggiunto – . Ovvero, sulla necessità di accompagnare lo sviluppo di questi fondamentali canali di comunicazione a un loro uso sempre più responsabile e prudente, nel difficile equilibrio tra infodemia, fake news e ridondanza di un’informazione sempre più accessibile, tempestiva e spesso incontrollata. In tale prospettiva, l’accuratezza delle notizie e la loro corretta divulgazione diventano i principali indici di qualità: tanto nei programmi specializzati quanto in quelli di semplice intrattenimento, tanto nel servizio pubblico quanto nell’editoria privata”.
Sarà questo uno degli argomenti centrali dei prossimi 4 giorni di eventi, tra anteprime, incontri, dibattiti, in presenza e online che ruoteranno attorno al tema ‘ Rebuilding Culture and Entertainment: Media’s Role for a New Start”. Le adesioni al concorso internazionale, organizzato dalla Rai per programmi di qualità radio, tv e web, sono state al di là di ogni aspettativa considerando il momento di emergenza sanitaria: 241 programmi in concorso nelle sezioni radio, tv e web, presentati da 56 organismi di 33 Paesi e valutati da 66 giurati, in rappresentanza di 43 broadcaster da 29 Paesi.; Ma soprattutto quello che hanno voluto sottolineare tutti gli interventi sul palco della Scala, con un pubblico ancora contingentato ma più numeroso di quello previsto nella fase organizzativa perché da oggi anche la Lombardia è in fascia bianca, l’ edizione n.73 del Prix deve essere un momento di rilancio del Paese, in un clima di collaborazione e coesione istituzionale. “Le istituzioni – ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana – se collaborano possono superare qualunque difficoltà, altrimenti è tutto più difficile: quella di oggi è una prova, le istituzioni si sono messe insieme e hanno realizzato questo che sicuramente sarà un bellissimo e ottimistico evento”. “Insieme la Scala, il Comune di Milano, la Regione Lombardia e la Rai con spirito istituzionale abbiamo detto detto ‘crediamoci'”, ha confermato Foa, mentre il sovrintende della Scala Dominique Meyer ha ricordato l’importante ruolo svolto dalla Rai nel lungo periodo del lockdown ‘per trovare un modo diverso per tenere viva l’emozione del teatro’. Anche il sindaco di Milano Beppe Sala, ha voluto sottolineare il connubio storico tra Rai e Milano, tornando comunque a sostenere l’importanza di una ‘rigenerazione’ della presenza dell’azienda a Milano.   POLITICA   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: chiude poco mosso a New York a 70,88 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 giugno 2021
20:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude poco mosso a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,05% a 70,88 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,30%)
Cambi: yen più debole su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
15 giugno 2021
02:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la seduta in positivo dopo il record fatto segnare dal listino tecnologico del Nasdaq, negli Usa, e in attesa della riunione della Federal Reserve questa settimana. In apertura di scambi l’indice di riferimento Nikkei mostra un aumento dello 0,30% a quota 28,249.41 aggiungendo 87 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si svaluta a 110 sul dollaro, e sull’euro a 133,30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gucci: anticipa di 4 anni riduzione dell’impronta ecologica
Impatto ambientale -44% sul 2015, emissioni gas serra -47%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
06:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gucci ha superato con un anticipo di quattro anni gli obiettivi di riduzione della propria impronta ecologica fissati per il 2025, grazie una riduzione del 44% degli impatti ambientali totali e del 47% delle emissioni di gas serra (valori misurati facendo riferimento al 2015). Un trend che testimonia un percorso di riduzione continua, anno dopo anno, a partire dal 2015.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 ha registrato una riduzione del 17% delle emissioni di gas serra e una riduzione del 9% degli impatti ambientali totali rispetto al 2019. I dati emergono dal primo Impact Report della maison della moda, a un anno dal lancio delle nuove piattaforme digitali del progetto Gucci Equilibrium. L’Impact Report riassume gli impegni, i progressi e le azioni intraprese per generare un cambiamento positivo per le persone e per il Pianeta. Include inoltre i risultati del conto economico ambientale, Environmental Profit and Loss per il 2020.
Articolato su due pilastri fondanti del progetto Equilibrium, persone e pianeta, l’Impact Report mette in evidenza le principali iniziative che Gucci ha sostenuto e continua a supportare per trasformare la propria visione strategica in azioni concrete, volte a promuovere un impatto sociale duraturo e una gestione responsabile dell’ambiente.
“Il nostro primo Gucci Equilibrium Impact Report – ha spiegato il presidente e ceo di Gucci, Marco Bizzarri – racconta le nostre azioni e il nostro impegno per essere inclusivi, sostenibili, responsabili in tutto ciò che facciamo. Superare l’obiettivo di ridurre la nostra impronta ambientale totale con quattro anni di anticipo – ha aggiunto – è un risultato che sottolinea il nostro impegno nel generare un cambiamento trasformativo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo Wti avanza a 71,17 dollari (+0,4%)
Brent a 73,17 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
08:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avanza a 71,17 dollari al barile il petrolio Wti del Texas, con un rialzo dello 0,41%. Il Brent del Mare del Nord sale a 73,17 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile all’avvio a 1,212 dollari
Yen a 110
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro stabile alla partenza dei mercati. La moneta unica passa di mano a 1,212 dollari.
La sterlina scambia a 1,412. In Asiua lo yen è a quota 110
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo poco mosso a 1867 dollari
Variazione di +0,09%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poco mosso il prezzo dell’oro sui mercati. Il metallo con consegna immediata quota 1867 dollari l’oncia (+0,09%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre in lieve calo a 102 punti
Rendimento del decennale a 0,77%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 102 punti contro i 103 della chiusura di lunedì.
Il rendimento del decennale è pari allo 0,77%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia incerta attende Federal reserve, Cina debole
In leggero rialzo i futures sull’avvio dei listini europei
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
08:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico in direzioni diverse ma comunque non lontani dalla parità guardando all’avvio della due giorni del Federal Open Market Committee (Fomc) della Federal reserve statunitense, che dovrà dare segnali sulla politica monetaria Usa con l’inflazione ormai piuttosto ‘calda’.
Tokyo infatti sta chiudendo con un rialzo dello 0,9% dell’indice Nikkei 225, mentre Hong Kong scende dello 0,7%.
Deboli anche le Borse cinesi, con Shenzhen in calo dello 0,7% e Shanghai dello 0,8%, cioè quelle che più temono una stretta monetaria anticipata da parte della Fed.
Cauta Seul (+0,2% in chiusura) mentre Sidney, dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l’andamento dei loro settori in Europa, specie tra le materie prime, cresce dello 0,9% con il petrolio che tiene la quota dei 71 dollari al barile.
In leggero rialzo i futures sull’avvio dei listini del Vecchio continente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in leggero rialzo, Ftse Mib +0,27%
In crescita anche l’Ftse All share, +0,21%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 giugno 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in lieve aumento per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha aperto in crescita dello 0,27%, l’Ftse All share in rialzo dello 0,21%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte positiva, Londra +0,1%
In leggero rialzo anche Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Primissimi scambi in territorio positivo per le Borse europee: Londra ha aperto in aumento dello 0,19%, con Parigi in crescita dello 0,41% e Francoforte dello 0,45%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italgas: piano strategico da 7,9 miliardi fino al 2027
Investimenti su potenziamento della rete, digitale e transizione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
09:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italgas ha messo a punto il nuovo Piano strategico 2021-2027, che prevede investimenti per 7,9 miliardi di euro. L’obiettivo annunciato dal Gruppo è di “estendere il network, completare la trasformazione digitale e guidare la transizione energetica dando impulso allo sviluppo di gas rinnovabili e all’efficienza energetica”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Due miliardi daranno dedicati alle gare Atem e oltre 1,4 alla digitalizzazione delle reti, con un incremento del 32% rispetto al piano precedente. Italgas punta a ridurre del 30% le emissioni di gas a effetto serra e del 25% il consumo energetico. Confermata la politica dei dividendi fino al 2023.
Commentando il Piano l’amministratore delegato di Italgas Paolo Gallo detto che il Gruppo punta a “completare nel 2022 la digitalizzazione del network e disegnare la roadmap che confermerà il ruolo strategico delle reti del gas quale volano della transizione energetica per il raggiungimento degli obiettivi Ue” di zero emissioni nette di anidride carbonica. “La trasformazione digitale – ha proseguito – resta il principale abilitatore del nostro percorso di crescita”. Inoltre la quota “più rilevante” degli investimenti previsti nel Piano è destinata al “repurposing dei 73mila km di network e alla sua ulteriore estensione verso territori non ancora raggiunti, anche per sostenere lo sviluppo del biometano, atteso per questa decade, e degli altri gas rinnovabili come l’idrogeno verde, da accogliere e distribuire attraverso la nostra rete”, ha concluso Gallo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: ok linee strategiche post Aspi, incontra mercato
Bertazzo, sarà holding strategica investimento. Torna dividendo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
09:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Facendo seguito alla sottoscrizione dell’accordo per la cessione dell’intera partecipazione detenuta in Autostrade per l’Italia, Atlantia ha definito le linee guida strategiche per le scelte d’investimento delle risorse finanziarie a disposizione e ha avviato una serie di incontri con la comunità finanziaria per illustrare al mercato le politiche di reinvestimento delle nuove risorse finanziarie e gli obiettivi di remunerazione degli azionisti e di struttura del capitale, seguendo le linee guida strategiche già comunicate il 12 marzo 2021 in occasione della pubblicazione dei risultati dell’esercizio 2020. Lo si legge in una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel corso di questi mesi abbiamo lavorato per progettare le linee guida di sviluppo della nuova Atlantia che ora si propone come una holding strategica di investimento, con focus sulle infrastrutture di trasporto e sui macro-trend globali, che stanno rivoluzionando il mondo della mobilità”. Lo afferma l’a.d. di Atlantia Carlo Bertazzo in cui la società annuncia di aver definito le proprie linee strategiche.
Atlantia, inoltre, quale modalità di impiego della liquidità disponibile in funzione dei piani di investimento, considera di sottoporre all’assemblea degli azionisti un programma di riacquisto (“buy-back”) di azioni proprie, per un importo variabile da 1 a 2 miliardi di euro, da lanciare sul mercato dopo il completamento della cessione di Autostrade per l’Italia.
La società prevede infine di tornare a distribuire il dividendo (sospeso dall’esercizio 2018). Il piano di sviluppo di Atlantia contempla una politica di dividendi per gli esercizi 2021-2023, che verrà sottoposta agli azionisti il prossimo anno, a partire dall’assemblea di approvazione del bilancio di esercizio 2021 (quindi ad aprile 2022), con la previsione di distribuire circa 600 milioni di euro nel primo esercizio, con una crescita annua stimata tra il 3% e il 5% per quelli successivi, grazie alla generazione di cassa del portafoglio di attività di Atlantia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: +4% in Borsa su linee guida dopo vendita Aspi
Premiato ritorno del dividendo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
10:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIEForti acquisti su Atlantia dopo l’incontro con la comunità finanziaria per le linee guida successive alla vendita di Autostrade per l’Italia e la nuova politica dei dividendi: il titolo della holding dei Benetton, partito bene in Piazza Affari, dopo circa un’ora di scambi, ha toccato una crescita del 4% a 16,36 euro.
Gli operatori in particolare premiano l’intenzione di tornare a distribuire il dividendo (sospeso dall’esercizio 2018) basata su una nuova politica per gli esercizi 2021-2023 e la previsione di distribuire circa 600 milioni nel primo esercizio, con una crescita annua stimata tra il 3% e il 5% per quelli successivi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Estate, presenze degli stranieri in crescita del 15,3%
Demoskopika, 12 mln arrivi da Francia, Germania, GB, Spagna, Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
10:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 25 milioni i pernottamenti (+15,3% sul 2020) e 12,3 milioni gli arrivi in Italia tra giugno-settembre provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna e Usa. Oltre la metà degli stranieri di questi 5 Paesi, infatti, avrebbe già deciso di andare in vacanza, il 5% optando per l’Italia.
Mare, montagna e città d’arte le mete preferite. Le stime emergono dall’indagine di Demoskopika per conto del Comune di Siena sui consumi turistici degli stranieri.
Il presidente di Demoskopika Raffaele Rio chiede al ministro Garavaglia “Stati generali del turismo a ottobre per programmare il 2022-2023”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzi: Istat conferma stima maggio, +1,3% anno
Variazione nulla su aprile; Carrello della spesa -0,9%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
10:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di maggio, si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registri una variazione nulla su base mensile e un aumento su base annua dell’1,3% (dal +1,1% del mese precedente), confermando la stima preliminare. Lo rileva l’Istat.
I prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona (il carrello della spesa) amplificano la loro flessione (da -0,7% a -0,9%) con il calo maggiore dal 1996, mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto accelerano (da +1,0% a +1,4%). L’inflazione acquisita per il 2021 è pari a +1,2% per l’indice generale e a +0,5% per la componente di fondo. La crescita annua dei prezzi all’1,3% è la più alta dopo novembre 2018.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: nuovo record debito, ad aprile 2.680 miliardi
L’aumento è stato di 29,3 miliardi. Crescono liquidità e fabbisogno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di aprile il debito pubblico italiano ha toccato un nuovo record. L’ aumento segnalato dalla Banca d’Italia è di 29,3 miliardi rispetto al mese di marzo, così da portare il debito complessivo delle Amministrazioni Pubbliche a 2.680,5 miliardi.
L’incremento riflette l’aumento delle disponibilità liquide (17,1 miliardi, a 101,8) e il fabbisogno del mese (11,9 miliardi). Gli scarti e i premi all’emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno aumentato il debito per ulteriori 0,4 miliardi.
Alla fine di aprile la quota del debito detenuta dalla Banca d’Italia era pari al 22,4 per cento (0,2 punti percentuali in più rispetto al mese precedente); la vita media residua del debito è lievemente aumentata, a 7,5 anni. Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 25,9 miliardi mentre quello delle Amministrazioni locali di 3,5 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è rimasto invariato. precisa una nota della Banca d’Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta in attesa Fomc, Milano su parità
In Piazza Affari accelera ancora Atlantia (+5%), banche deboli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
10:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente in genere poco sopra la parità in attesa della due giorni del Federal Open Market Committee (Fomc) della Federal reserve statunitense dal quale dovrebbero venire importanti segnali sulla politica monetaria Usa soprattutto per fronteggiare l’inflazione. La Borsa di Francoforte sale di mezzo punto percentuale, Parigi dello 0,4%, Amsterdam dello 0,3% e Londra dello 0,2%.
Milano si muove invece più incerta con gli indici passati anche marginalmente in negativo (Ftse Mib -0,05%) e Madrid più debole (-0,3%).
In Piazza Affari accelera ancora Atlantia (+5%) sulla nuova politica dei dividendi dopo la vendita di Autostrade per l’Italia, mentre accusano vendite Unipol, Bper, Exor e Mps che scendono di un punto percentuale, con il Banco Bpm che perde il 2,1% sotto quota tre euro. Debole Tenaris, che scivola di circa il 3% a 9,4 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: prosegue calo, tocca 101 punti base
Rendimento del prodotto del Tesoro poco sopra lo 0,75%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
11:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora un lieve miglioramento per i titoli di Stato italiani sui mercati internazionali: lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni ha toccato i 101 punti base dopo aver aperto la seduta a quota 102 contro la chiusura a 103 punti di ieri. Ma soprattutto migliorano i rendimenti: il tasso del prodotto del Tesoro è in calo di circa due punti base, con un rendimento poco sopra lo 0,75%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: domande reddito emergenza solo tra 1 e 31 luglio
Altre quattro mensilità per famiglie in condizioni necessità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
11:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le domande di Reddito di Emergenza (REm) per le nuove quote di giugno, luglio, agosto e settembre 2021 riconosciute dal decreto legge n. 73/2021 (il Sostegni bis) potranno essere presentate all’Inps esclusivamente dal 1° luglio al 31 luglio 2021.
Lo fa sapere l’Istituto con una nota.
I nuclei familiari, in possesso dei requisiti previsti, potranno presentare la domanda attraverso i consueti canali: · sito internet dell’Inps (www.inps.it), autenticandosi con PIN, se in possesso, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica; · gli Istituti di patronato. L’importo che può essere chiesto dalle famiglie in condizioni di necessità varia dai 400 agli 800 euro al mese a seconda della composizione del nucleo (può arrivare a 840 se c’è un membro in condizione di difficoltà).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: nuovo record debito, ad aprile 2.680 mld
Entrate tributarie in aumento del 31,8%
(2)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
11:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di aprile il debito pubblico italiano ha toccato un nuovo record. L’ aumento segnalato dalla Banca d’Italia è di 29,3 miliardi rispetto al mese di marzo, così da portare il debito complessivo delle Amministrazioni Pubbliche a 2.680,5 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’incremento riflette l’aumento delle disponibilità liquide (17,1 miliardi, a 101,8) e il fabbisogno del mese (11,9 miliardi). Gli scarti e i premi all’emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno aumentato il debito per ulteriori 0,4 miliardi. Alla fine di aprile la quota del debito detenuta dalla Banca d’Italia era pari al 22,4 per cento (0,2 punti percentuali in più rispetto al mese precedente); la vita media residua del debito è lievemente aumentata, a 7,5 anni.
Nello stesso mese di aprile le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 31,8 miliardi, in aumento del 31,8 per cento (7,7 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2020 anche in connessione con gli slittamenti di alcuni versamenti fiscali disposti con i decreti emergenziali approvati lo scorso anno. Nei primi quattro mesi del 2021 le entrate tributarie sono state pari a 127,8 miliardi, in aumento del 7,3 per cento (8,7 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo rende noto Banca d’Italia nella sua pubblicazione sulla Finanza pubblica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Ikea, 1 mln multa per spionaggio dipendenti
Reato fra 2009 e 2012. L’accusa aveva chiesto pene più pesanti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
15 giugno 2021
11:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La filiale francese di Ikea e uno dei suoi ex presidenti sono stati condannati oggi a un milione di euro di multa e a pene detentive con la condizionale per aver fatto spiare diverse centinaia di dipendenti fra il 2009 e il 2012.
Il tribunale di Versailles li ha riconosciuti colpevoli di “ricettazione di dati personali in modo fraudolento”, condannandoli però a pene meno pesanti di quelle richieste dall’accusa, escludendo in particolare l’imputazione più grave, la “sorveglianza di massa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Airbus-Boeing: Ue-Usa, tregua su dazi per 5 anni
Per avere il tempo di chiudere definitivamente il contenzioso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 giugno 2021
11:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ue e gli Usa annunceranno oggi un accordo per la sospensione per i prossimi 5 anni dei dazi legati al contenzioso sui sussidi ad Airbus e Boeing: l’intesa darà alle parti tutto il tempo necessario per trovare un accordo definitivo sul lungo periodo per chiudere definitivamente la disputa. Lo scrive l’agenzia Afp in base alle informazioni raccolte da fonti europee.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tabacco: Bat, in Italia 3,9 sigarette illecite ogni 100
Dato in calo, ma lo Stato perde ancora 800 milioni ogni anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
12:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Diminuisce il numero di sigarette illecite in Italia rispetto al 2018: da 5,5 a 3,9 ogni 100 (dato 2019). È la stima contenuta nella quarta edizione dello studio “Il commercio illecito di prodotti del tabacco e sigarette elettroniche in Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra vie tradizionali e piattaforme online, nell’anno della pandemia un fenomeno in evoluzione”, curato da Intellegit e realizzato con il contributo di British American Tobacco Italia.
Lo studio sottolinea come si tratti del dato più basso degli ultimi anni, con il nostro Paese che si colloca al 23° posto tra gli Stati europei. Classifica che vede in testa la Grecia, con più di 22 sigarette illecite ogni 100 fumate, seguita da Irlanda e Lituania con più di 17 sigarette illecite. Tuttavia il contrabbando sta ampliando il suo raggio di azione per via della crescita dei prodotti di nuova generazione, come sigarette a tabacco riscaldato ed elettroniche: quattro fumatori su 10 hanno acquistato liquidi per sigarette elettroniche da rivenditori non autorizzati.
Nello specifico, lo studio indica come una sigaretta illecita su tre in Italia sia una “illicit white”. Si tratta di marchi prodotti lecitamente in Paesi extra Ue, ma destinati soprattutto al mercato illecito nei Paesi dell’Unione Europea. Categoria che nel 2019 ha rappresentato in Italia il 36,4% del totale. Inoltre il 31,4% di questa tipologia non riporta informazioni specifiche relative al Paese di origine, mentre il 26,1% risulta provenire da “duty free”. Analizzando il triennio 2018-2020, emerge come i pacchetti di origine non domestica provengano principalmente dal canale duty free (42,9%), seguito da Slovenia (30,3%), Spagna (8,5%), Ucraina (7,5%), Albania (7,1%) e Romania (4,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta a metà giornata, spinge Atlantia
Grandi listini europei più solidi, debole Madrid. Scivola Mps
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari supera la boa di metà seduta sempre ondeggiando attorno alla parità (Ftse Mib -0,1%), con le Borse europee più solide a parte Madrid, che scende di mezzo punto percentuale soprattutto in scia ai titoli di Arcelormittal (-2,7%) e Banco Sabadell (-1,4%). Il listino di Francoforte sale invece dello 0,5%, Parigi dello 0,4%, Londra e Amsterdam dello 0,2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori appaiono soprattutto in attesa della due giorni del Federal Open Market Committee (Fomc) della Federal reserve statunitense dalla quale dovrebbero venire importanti segnali sulla politica monetaria Usa, a partire da possibili indicazioni per affrontare l’inflazione. A Milano sempre molto forte Atlantia (+4,6% a 16,4 euro dopo un massimo di seduta a quota 16,6) dopo l’annuncio della nuova politica dei dividendi grazie alla vendita di Autostrade per l’Italia, con Moncler lontana dalla scia che sale di poco più di un punto percentuale.
Deboli invece Buzzi, Leonardo, Unipol, Bper, Exor e Banco Bpm in calo di oltre un punto percentuale, mentre Mps amplia le perdite (-2,2% a 1,19 euro) dopo le richieste della Bce sui tempi dell’aumento di capitale e il calo dei titoli subordinati.
Sempre sotto le vendite Tenaris, in ribasso di tre punti percentuali.
Tra le materie prime, scivolone del rame che cede oltre il 3% sui mercati internazionali a 4,36 dollari la libbra, comunque sempre sui massimi da oltre un anno. Stabile invece l’oro sui 1.850 dollari l’oncia, così come il petrolio tiene per ora agevolmente quota 71 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati, stop licenziamenti, manifestazioni sabato 26/6
Cgil Cisl Uil in piazze Torino Firenze Bari. Blocco fino ottobre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tre manifestazioni nazionali organizzate unitariamente da Cgil Cisl e Uil sabato 26 giugno, in tre piazze, a Torino, Firenze e Bari: così le tre organizzazioni sindacali proseguono il percorso di mobilitazione, iniziato circa un mese fa, a partire dalla richiesta della proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, accompagnata dalla riforma degli ammortizzatori sociali e da nuove politiche attive per il lavoro. Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini sarà a Torino, della Cisl Luigi Sbarra a Firenze e della Uil Pierpaolo Bombardieri a Bari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tre manifestazioni nazionali organizzate unitariamente da Cgil Cisl e Uil sabato 26 giugno, in tre piazze, a Torino, Firenze e Bari: così le tre organizzazioni sindacali proseguono il percorso di mobilitazione, iniziato circa un mese fa, a partire dalla richiesta della proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, accompagnata dalla riforma degli ammortizzatori sociali e da nuove politiche attive per il lavoro. Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini sarà a Torino, della Cisl Luigi Sbarra a Firenze e della Uil Pierpaolo Bombardieri a Bari.
“Non è quella la nostra proposta” perché un blocco selettivo “vuol dire che qualcuno lo proteggi e qualcun altro no, non è la soluzione del problema”, ha detto il leader Cgil Maurizio Landini al termine dell’incontro con Iv a chi chiedeva se una proroga selettiva del blocco dei licenziamenti sarebbe sufficiente per i sindacati.
“Alle imprese viene data la possibilità usare la cassa ordinaria a costo zero, e sono stati dati anche altri contributi e forme di sostegno: pensiamo che questi debbano essere condizionati al fatto che però licenziamenti non ne fai”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Webuild: con alta velocità Texas benefici a filiera italiana
Stimata creazione 37.000 posti di lavoro tra diretti e indiretti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
14:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La costruzione della nuova ferrovia ad alta velocità in Texas, con il contratto siglato da Webuild e la controllata statunitense Lane Construction, inizierà una volta raggiunto il financial closure, che è in corso con il supporto degli istituti giapponesi Jbic (Japan Bank for International Cooperation) e Join (Japan Overseas Infrastructure Investment Corporation for Transport & Urban Development), quali principali finanziatori.
Il progetto, secondo quanto viene stimato dal gruppo, genererà 36 miliardi di dollari di benefici economici nell’arco dei prossimi 25 anni e permetterà la creazione di 17.000 posti di lavoro diretti nell’arco dei primi 6 anni e oltre 20.000 indiretti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo le previsioni, saranno utilizzati materiali per un valore stimato di 7,3 miliardi di dollari da fornitori statunitensi di 37 Stati, insieme a contratti per la filiera italiana specializzata nel settore. Una volta che i treni entreranno in servizio, saranno creati oltre 1.500 posti di lavoro diretti.
Il treno inoltre rappresenterà un beneficio per almeno 100.000 persone, super pendolari, che si spostano tra Dallas e Houston in andata e ritorno ogni settimana, grazie al percorso compiuto in un tempo inferiore di un’ora rispetto all’aereo, tra le operazioni aeroportuali e la durata del volo, e di almeno un’ora e mezza al viaggio in auto sulla I-45, una delle autostrade americane più trafficate e la seconda più pericolosa degli Stati Uniti per l’elevata frequenza di incidenti mortali.
Anche l’ambiente ne trarrà vantaggio con una riduzione di 700.000 tonnellate annue di anidride carbonica. Si stima che 6 milioni di texani entro il 2029 e oltre 13 milioni entro il 2050 utilizzeranno questo nuovo mezzo di trasporto disegnato e costruito dal genio italiano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ciclovie, 110.000 euro di indotto annuo per ogni chilometro
Fiab, ogni euro investito ne frutta 3,5 al territorio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
14:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ogni euro investito in una ciclovia ne rende 3,5 al territorio, ogni chilometro di percorso ciclabile genera un indotto annuo di 110.000 euro. Una rete estesa di ciclovie frutterebbe 2 miliardi di euro all’anno all’Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono i numeri emersi stamani a un webinar sul cicloturismo della Fiab, la federazione italiana delle associazioni ciclistiche.
Il turismo in bici è ancora poco diffuso nel nostro paese, e praticato soprattutto da stranieri. Tuttavia è un settore in crescita, spinto anche dalla riscoperta della bicicletta durante i lockdown (+20% di ciclisti nel 2020 rispetto all’anno precedente). Il governo dall’anno scorso ha stanziato centinaia di milioni di euro per la mobilità ciclistica, fra decreti, legge di bilancio e Pnrr. Ora si tratta di spenderli. Cosa non facile: come ha messo in luce la Fiab, molte Regioni non hanno ancora usato i fondi per la ciclabilità già ottenuti.
Fra i progetti allo studio in Italia, ci sono le 10 ciclovie nazionali (6.000 km che attraversano tutto il paese), la conversione in percorsi ciclabili delle ferrovie dismesse (1000 km già fatti, altri 4000 da fare), il progetto SIC2SIC dell’Ispra per collegare in bici le aree protette di Rete Natura 2000, quello di Federparchi per collegare i parchi italiani.
“La bici può agevolare la corretta fruizione delle risorse paesaggistiche e naturali”, ha fatto notare Dante Caserta del WWF. Carlo Cascione del tour operator ActiveItaly ha spiegato che il cicloturismo porta “la valorizzazione dei luoghi minori, un patrimonio lontano dai percorsi turistici di massa. Inoltre il turismo in bici si svolge in primavera e autunno, e permette di allungare la stagione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi: sofferenze banche restano sotto quota 20 miliardi
Livelli minimi dal 2009
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
15:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le sofferenze bancarie restano sotto quota 20 miliardi di euro ad aprile. Secondo il rapporto mensile Abi sono ammontate a 19,8 miliardi, sui livelli del 2009.
in calo rispetto ai 26,1 miliardi di aprile 2020 (-6,3 miliardi pari a -24,0%) e ai 32,6 miliardi di aprile 2019 (-12,8 miliardi pari a -39,2%). “Vedremo l’andamento dell’economia italiana per la quale le stime sono in rialzo e l’effetto dello proroga della moratoria” – ha risposto il vice dg Gianfranco Torriero a chi gli chiedeva previsioni nel medio termine e se si vedranno gradualmente o di colpo gli effetti della crisi pandemica . “E’ difficile fare stime, di certo sembra che su questo tema avremo un andamento più fisiologico” nei prossimi mesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: arriva treno di lusso, la Dolce Vita sulle rotaie
Progetto promosso da Arsenale e Trenitalia, al via dal 2023
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
15:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un turismo “lento” ed ecosostenibile, a bordo di carrozze di lusso, per riscoprire l’Italia più conosciuta ma anche destinazioni meno frequentate. E’ questa la formula del treno della Dolce Vita, il primo progetto di turismo su rotaia con un’offerta luxury promosso da Arsenale e Trenitalia e presentato oggi alla stazione Ostiense di Roma alla presenza tra gli altri dei ministri dello sviluppo Giancarlo Giorgetti, del turismo Massimo Garavaglia e della sindaca di Roma Virginia Raggi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto, che partirà con il primo treno di lusso nel gennaio 2023, avrà cinque treni e 10 tratte iconiche (da 1-3 notti), arrivando ad attraversare 14 regioni e toccare 128 città, attraverso 16 mila chilometri di linee ferroviarie percorribili (di cui 7mila non elettrificate). Nei treni 20 suite e 12 cabine deluxe per un totale di 32 cabine per treno e una capienza totale di 64 passeggeri, con l’obiettivo di arrivare a trasportare 74mila passeggeri entro in 2026. “E’ un treno pensato non per raggiungere una meta ma come esperienza stessa della vacanza”, ha spiegato il direttore generale della Fondazione Fs Italiane, Luigi Cantamessa, sottolineando come mancasse finora “un convoglio di turismo di alto livello: oggi si dà al treno la funzione con la quale era nato”.
“E’ un progetto che valorizza Roma e il turismo nel nostro paese”, ha detto la sindaca Raggi: “Il treno della Dolce Vita è un nome che richiama Roma e tutto l’immaginario del nostro paese e di Roma nel mondo”. “L’Italia è un’esperienza a 360 gradi e proprio dall’esperienza dobbiamo ripartire per un’offerta integrata e completa. Questo treno è un tributo all’Italia: la bellezza e l’unicità del nostro territorio, le sue eccellenze fino al cibo e alla buona tavola saranno pilastri della nostra offerta”, ha detto il ceo di Arsenale, società attiva nell’ospitalità, Paolo Barletta. “Questo è un esempio del fatto che quando l’Italia si mette insieme si riescono a fare bellissime cose”, ha detto l’a.d. di Trenitalia Luigi Corradi: “Il Treno della Dolce Vita rappresenta tutto quello che dobbiamo fare nei prossimi mesi. Vorrei che i turisti quest’anno viaggiassero in treno e per questo noi abbiamo fatto uno sforzo importante per supportare il turismo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre debole, Dj +0,05%, Nasdaq -0,13%
S 500 perde lo 0,01%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 giugno 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre debole in attesa della Fed. Il Dow Jones sale dello 0,05% a 34.416,77 punti, il Nasdaq perde lo 0,13% a 14.154,61 punti mentre lo S&P 500 cede lo 0,01% a 4.254,63 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva dopo Wall Street, Milano piatta
A Piazza Affari male le banche. Euro poco mosso sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
15:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in terreno positivo dopo l’avvio debole di Wall Street.
L’attenzione degli investitori si concentra sulle mosse della Fed sulla politica monetaria.
I mercati guardano all’andamento della ripresa economica mentre ci sono timori per l’impatto delle nuove varianti da coronavirus. Intanto prosegue la corsa del prezzo del petrolio mentre sul fronte valutario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,2126 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 guadagna lo 0,3%. In rialzo Londra, Parigi e Francoforte (+0,4%), in rosso Madrid (-0,5%) mentre è piatta Milano (+0,03%). I listini sono sostenuti dal comparto della farmaceutica (+0,4%), informatica (+0,3%) e le assicurazioni ( +0,9%), in rosso le banche (-0,2%) e l’energia (-0,2%).
A Piazza Affari soffrono i finanziari con Mps (-1,6%), dopo la lettera della Bce sull’aumento di capitale. Banco Bpm (-1,6%), Bper (-1,4%), Unicredit (-0,6%) e Intesa (-0,4%). Corre Atlantia (+4%), dopo l’incontro con la comunità finanziaria per le linee guida successive alla vendita di Autostrade per l’Italia e la nuova politica dei dividendi. Bene anche Moncler (+2%) e Inwit (+0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Audiencerate: guarda a mercato italiano per gestione dati
Società partecipata da Gianfilippo Cuneo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
16:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Audiencerate, società nata a Londra e gestita da un management tutto italiano e controllata da investitori italiani tra cui IPE della famiglia di Gianfilippo Cuneo, ora guarda con interesse al mercato nazionale., Ad affermarlo il Ceo della società che opera nel settore della gestione dei dati per il marketing e la pubblicità, Filippo Gramigna: “l’accelerazione tecnologica impressa dal COVID anche in Italia ha rafforzato società che rientrano nel nostro target d business. Così ci siamo attrezzati per una presenza strategica sul mercato italiano”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intanto nel nuovo Advisory Board di Audiencerate entrano tre manager settore: Doug Knopper, già General Manager dell’advertising technology in DoubleClick e poi CEO e co-fondatore di FreeWheel; Ralf Jacob, ex President e Chief Revenue Officer di Verizon Media Platform; Saqib Mausoof, già Chief Data Strategist in IGP Mediabrands. “In Audiencerate porteranno la loro visione e la loro competenza nelle soluzioni di targeting di nuova generazione, dell’addressable TV e per vincere la sfida della imminente scomparsa dei cookies, nella quale Audiencerate è già impegnata con nuove soluzioni che consentiranno l’onboarding e gestione dei dati avendo la privacy sempre al centro dell’attività” spiega la nota.
I nuovi membri si uniscono nell’ Advisory Board a Daniele Gabbai, responsabile delle partnership strategiche e alleanze di Nexi Il nuovo Advisory Board nasce dopo un 2020 positivo per Audiencerate, che ha allargato l’operatività a livello globale e ha costituito un team di sviluppo del business a New York, Parigi Madrid e Stoccolma oltre che a Londra, dove ha sede, e a Milano. Nel 2020 la società ha anche acquisito clienti in Asia e avviato nuove partnership e collaborazioni, le più recenti con le società francesi Sirdata e Weborama. Nel mese di maggio del 2021 i ricavi di Audiencerate sono aumentati del 193% rispetto allo stesso periodo del 2020 e il margine lordo del 162%. Nei primi cinque mesi 2021 i ricavi hanno fatto registrare +77% e il margine lordo +50%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude piatta (-0,08%)
Indice Ftse Mib a 25.736 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 giugno 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude piatta.
L’indice Ftse Mib (-0,08%) conclude la seduta 25.736 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa chiude in rialzo, attesa per le mosse della Fed
Parigi (+0,35%), Francoforte e Londra (+0,36%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
18:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee chiudono in terreno positivo in attesa delle decisioni della Fed sulla politica monetaria. Gli investitori sono ottimisti che le banche centrali continueranno a sostenere l’economia.
Resta alta l’attenzione sulle varianti del coronavirus e gli impatti che potranno avere sulla ripresa economica globale. Prosegue la corsa del petrolio mentre sul fronte valutario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,2133 a Londra.
In rialzo Parigi (+0,35%), Francoforte e Londra (+0,36%) mentre conclude in calo Madrid (-0,54%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund chiude stabile a 102 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,78%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
18:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund chiude stabile a 102 punti base. Il rendimento del decennale italiano si attesta allo 0,78%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude piatta, pensano le banche
Corrono Atlantia e Webuild. Spread Btp-Bund stabile a 102 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
18:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-0,08%) chiude invariata, in controtendenza rispetto agli altri listini europei che si mostrano ottimisti sulle decisioni della Fed.
L’attenzione degli investitori si concentra anche sulle nuove varianti del coronavirus e gli impatti sulla ripresa economica globale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund chiude la seduta stabile a 102 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,78%.
A Piazza Affari pesano le banche, in particolare Mps (-2%), dopo la lettera di chiarimenti della Bce sull’aumento di capitale. Seduta in calo anche per Bper (-1,6%), Banco Bpm (-1,5%), Intesa (-1%) e Unicredit (-0,7%). In ordine sparso il comparto dell’automotive con Stellantis (-0,4%), Ferrari (-0,2%), Pirelli (+0,3%) e Brembo (+0,2%). DEboli i titoli legati al petrolio, con il prezzo del greggio che prosegue la corsa. Scivola Tenaris (-1,8%), debole Saipem (-0,2%), piatta Eni (+0,06%).
Corre Atlantia (+3,6%), con le linee guida successive alla vendita di Autostrade per l’Italia e la nuova politica dei dividendi. Vola Webuild (+6%), con il contratto negli Usa da 16 miliardi di dollari. Nel listino principale si mettono in mostra anche Moncler (+1,4%) e Fineco (+1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in calo (-0,46%)
Cambi: yen stabile su dollaro, si svaluta su euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
16 giugno 2021
02:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi col segno meno, in scia alla contrazione del mercato azionario Usa, con gli investitori che attendono maggiori indicazioni sull’inflazione dalla riunione della Federal Reserve. In apertura l’indice di riferimento Nikkei segna una flessione dello 0,46% a quota 29,306.44 e una perdita di 134 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen tratta a un livello di poco superiore a 110 sul dollaro, e sull’euro a 133,40.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo sale ancora, Wti a 72,51 dollari al barile
Brent a 74,51 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa del prezzo del petrolio spinto dalle previsioni di ripresa dell’economia che resta sempre ai massimi da ottobre 2018 . Il greggio Wti del Texas guadagna lo 0,54% rispetto alle quotazioni di ieri sera e passa di mano a 72,51 dollari al barile.
Il Brent sale dello 0,59% a 74,43 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo poco mosso a 1.860 dollari l’oncia
Variazione dello 0,07%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poco mosso il prezzo dell’oro sui mercati asiatici. Il metallo con consegna immediata passa di mano a 1.860 dollari l’oncia con un rialzo dello 0,07%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,2126 dollari
Moneta unica viene scambiata a 133,54 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata stabile per l’euro sui mercati valutari. La moneta unica europea viene scambiata a 1,2126 dollari (1,2128 ieri sera a New York) e a 133,54 yen (-0,03%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: avvio stabile a 102 punti base
Rendimento del decennale italiano allo 0,79%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
08:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata stabile per lo spread tra Btp e Bund tedeschi che segna 102 punti base, senza variazioni rispetto alla chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,79%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,2%)
Il Ftse Mib a 25.806 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 giugno 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,27% a 25.806 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in calo in attesa della Fed, Cina la peggiore
Si salva la Corea, male Giappone, Hong Kong e Taiwan
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in calo le principali Borse asiatiche, in attesa che si concluda la due giorni del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa di mercati e politica monetaria, con i mercati che, secondo gli analisti, stanno a guardare se verrà mantenuta la politica di aiuti introdotta con la pandemia da coronavirus e una politica morbida sui tassi, così da evitare un improvviso rialzo dei rendimenti statunitensi, che renderebbe il mercato meno stabile. La Corea è tra le piazze migliori, con il Kospi (+0,6%) e il Kosdaq (+0,1%) che hanno chiuso entrambi in positivo.

Piatta l’Australia (+0,02%). Poco convinto il Giappone, col Nikkei (-0,5%) chiuso in ribasso e il Topix (+0,02%) piatto. In calo Taiwan (-0,3%). A mercati ancora aperti, male Hong Kong (-0,5%) e soprattutto la Cina, con Shanghai (-1%) e Shenzen (-2,2%), ma anche l’India (-0,5%).
Tra i dati macroeconomici attesi in giornata c’è l’indice dei prezzi al consumo a maggio nel Regno Unito, mentre dagli Usa si aspettano i dati sulle richieste di ipoteche e i permessi edilizi, insieme all’indice dei prezzi alle importazioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: Opa volontaria Credit Agricole Italia su FriulAdria
Offerti fino a 40 euro per azione su 17,2% (detiene già 82,3%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
16 giugno 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Crédit Agricole Italia – che detiene l’82,3% del capitale sociale di Crédit Agricole FriulAdria – ha promosso un’offerta pubblica di acquisto volontaria sul restante 17,2% offrendo un corrispettivo in denaro fino a 40 Euro per azione (costituito da una componente immediata pari ad Euro 35 per azione, che sarà corrisposta alla data di regolamento dell’offerta; e o una componente differita pari ad Euro 5 per azione, che sarà corrisposta dopo tre anni e a condizione che l’aderente all’offerta mantenga determinati requisiti). Crédit Agricole Italia investirà un importo complessivo massimo di 166 milioni di Euro per una operazione che, viene segnalato, non è speculativa e riguarda 4.159.603 azioni ordinarie.
Crédit Agricole Italia offre infatti la possibilità ai soci CA FriulAdria di monetizzare ad un prezzo conveniente il proprio investimento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre in cauto positivo
Londra (+0,3%), Parigi (+0,2%), Francoforte (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in cauto positivo per le principali Borse europee. La migliore è Londra (+0,34%) a 7.196 punti nei primi momenti di contrattazione, seguita da Parigi (0,27%) a 6.657 punti e Francoforte (+0,17%) a 15.756 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Deloitte,disoccupazione e ambiente preoccupano i giovani
Studio tra i Millennial e GenZ, lavoro al centro dell’attenzione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
09:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ambiente, disoccupazione e salute sono i tre grandi temi che preoccupano i giovani (Millennial e GenZ) in Italia. A un anno dall’inizio della pandemia i Millennial italiani sono preoccupati per le prospettive lavorative e finanziarie, mentre cresce l’attivismo della GenZ.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È questo il quadro che emerge dalla Millennial Survey 2021 di Deloitte, lo studio sul sentiment di Millennial (nati tra il 1983 e il 1994) e Gen Z (nati tra il 1995 e il 2003) in Italia e nel mondo.
I giovani sono sempre più attenti al rispetto dell’ambiente e alla questione del cambiamento climatico: è un trend che si afferma a livello globale soprattutto tra i giovanissimi della GenZ. Per loro, infatti, la preoccupazione per l’ambiente è la priorità numero uno sia a livello globale, sia a livello nazionale.
I ragazzi e le ragazze italiane sono più preoccupati dei loro coetanei di altri Paesi per il lavoro: il 39% dei Millennial italiani teme la disoccupazione. Un dato significativamente più alto di quello globale, che si ferma al 27%. Anche per la GenZ, che comincia ad affacciarsi al mercato del lavoro, la disoccupazione è un tema rilevante: costituisce una preoccupazione per il 35% degli italiani contro una media del 25% rilevata per il campione globale.
Ogni anno ciò che emerge dalla Millennial Survey “ci serve per sintonizzarci con la parte più giovane del Paese e per capire in che direzione andrà il mondo: non stupisce, dunque, che i giovani si concentrino sempre più sulle questioni ambientali e di responsabilità sociale”, afferma Fabio Pompei, ceo di Deloitte Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guardinga (+0,1%), in rosso banche e utility
In rialzo i petroliferi col greggio, bene l’industria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
09:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cauta nella prima parte della seduta Piazza Affari (+0,1%), in linea con le altre principali Borse europee, dopo che l’Asia ha fatto registrare una seduta in calo, in attesa dell’esito della seconda giornata di riunione del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa di mercati e di politica monetaria. Stabile rispetto alla vigilia lo spread Btp-Bund, a 102 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,78%, ma sono in rosso o deboli le banche, a iniziare da Intesa e Bper (-0,4%) per proseguire con Banco Bpm e Fineco (-0,07%), così come Unicredit (-0,06%), mentre rimbalza Mps (+1,1%), dopo le perdite del giorno precedente e la riorganizzazione ancora da fare.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i titoli in sofferenza le utility, cominciando da A2a (-0,5%), e le assicurazioni, a partire da Unipol (-0,6%). Bene l’industria, soprattutto Prysmian (+1,4%), guadagna Azimut (+1,3%). Col petrolio ancora in rialzo (wti +0,51%) a 72,4 dollari al barile e il brent (+0,4%) a 74,3 dollari al barile, bene i petroliferi, come Eni (+0,8%), Saipem (+0,3%) e nell’impiantistica Tenaris (+0,3%). In forma Poste (+0,6%) e Enel (+0,6%), rimbalza tra le auto Stellantis (+0,5%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione corsa di Intek (+8,5%), annunciato un accordo con Paragon per la cessione del controllo del business Speciali di Kme, e vanno molto bene Tod’s (+3,6%) e la recente matricola su Mta degi yacht di lusso The Italian Sea Group. Male invece Piquadro (-3,8%), il giorno successivo alla diffusine del bilancio consolidato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam:da Bei 150 milioni per progetti efficienza energetica
Finanziamento per progetti del gruppo Renovit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
10:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam ha sottoscritto con la Banca Europea per gli Investimenti (Bei) un contratto di finanziamento di complessivi 150 milioni di euro a sostegno di progetti di efficienza energetica del gruppo in ambito residenziale e industriale.
Il contratto riguarda iniziative per complessivi 200 milioni di euro previste dal gruppo Renovit, la nuova piattaforma per l’efficienza energetica controllata da Snam e partecipata da Cdp Equity.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
in più tranche entro un periodo di tre anni. Ciascuna tranche avrà una durata complessiva massima di 15 anni. Le attività finanziate consistono principalmente nella riqualificazione energetica di edifici residenziali e nella realizzazione di misure di efficientamento energetico e decarbonizzazione per attività industriali, tra cui l’installazione di pannelli fotovoltaici.
Renovit, partecipata al 70% da Snam e al 30% da CDP Equity, promuove l’efficientamento energetico di condomini, aziende e pubblica amministrazione e contribuisce al raggiungimento degli obiettivi nazionali di efficienza energetica al 2030 e alla decarbonizzazione del sistema economico.
Il finanziamento di Bei a Snam è in linea con le priorità energetiche e con gli obiettivi climatici dell’Unione europea ed è pienamente compatibile con la Tassonomia UE sulle attività sostenibili, con particolare riguardo allo sviluppo di progetti di efficienza energetica per i condomini e per le attività industriali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat:nel 2020 cresce povertà assoluta, 5,6 mln, top da 2005
Con la pandemia: oltre due milioni di famiglie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
10:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, sono in condizione di povertà assoluta poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale in crescita dal 6,4% del 2019) e oltre 5,6 milioni di individui (al 9,4% dal 7,7%). Lo rileva l’Istat spiegando che dopo il miglioramento del 2019, nell’anno della pandemia la povertà assoluta aumenta raggiungendo il livello più elevato dal 2005 , inizio delle serie storiche.

Per quanto riguarda la povertà relativa, le famiglie sotto la soglia sono poc
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, sono in condizione di povertà assoluta poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale in crescita dal 6,4% del 2019) e oltre 5,6 milioni di individui (al 9,4% dal 7,7%). Lo rileva l’Istat spiegando che dopo il miglioramento del 2019, nell’anno della pandemia la povertà assoluta aumenta raggiungendo il livello più elevato dal 2005 , inizio delle serie storiche.

Per quanto riguarda la povertà relativa, le famiglie sotto la soglia sono poco più di 2,6 milioni (10,1%, da 11,4% del 2019).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa indecisa, aspetta Fed e colloquio Biden-Putin
In rosso auto e maggioranza banche. Petroliferi in ordine sparso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
10:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vanno in ordine sparso le principali Borse europee, in attesa della conclusione della due giorni del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa di mercati e di politica monetaria, con gli investitori che guardano a come potrebbe essere modificata la strategia di aiuti messa in campo per contrastare le conseguenze economiche della pandemia da Covid 19 e anche i tassi d’interesse, con gli analisti a osservare che un rialzo dei rendimenti influirebbe sulla stabilità dei mercati. Occhi anche sul colloquio tra il presidente Usa, Joe Biden, e quello russo, Vladimir Putin, a Ginevra.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina intanto parla di dichiarazione da Guerra Fredda a proposito di quella di Ue e Usa dopo la missione cinese in Europa. Non reagisce l’oro (-0,2%9 a 1.860 dollari l’oncia. Cina che vede al rialzo le vendite al dettaglio e la produzione industriale e che rilascerà presto le riserve statali di rame, alluminio e zinco. In calo, tra le materie prime, i prezzi di minerale di ferro (-0,4%) a 1.211 dollari la tonnellata, e acciaio (-1,5%) a 5.088 dollari alla tonnellata, con rame e nichel, che già ieri avevano ceduto circa il 4%, rispettivamente a 9.569 dollari la tonnellata e 17.739 dollari.
I future Usa sono in leggero negativo, tranne il Nasdaq, piatto, mentre in Europa la piazza migliore è Londra (+0,2%), seguita da Parigi (+0,06%), Madrid, piatta, e Francoforte (-0,2%). In linea Milano (+0,1%), dove lo spread Btp Bund è sostanzialmente stabile, a 102,6 punti. L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, è molto debole (+0,08%). In positivo ci sono utility e energia. I petroliferi però, nonostante il rialzo del greggio (wti +0,5%) a 72,4 dollari al barile, vanno in ordine sparso, con guadagni per alcuni, come Royal Dutch (+0,6%) e Omv (+0,8%), e perdite per altri, come Neste Oyj (-1,2%) e Equinor (-0,7%). Banche quasi tutte in rosso, cominciando da Commerzbank (-1,5%) e Banco de Sabadell (-2%). Male le auto, in particolare Porsche (-2,9%), Renault (-2,2%) e Volkswagen (-2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Cingolani, da Euro 0 a Euro 6 è già un miglioramento
“Non tutti possono permettersi subito l’auto elettrica”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
10:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La transizione ecologica deve essere giusta, noi non dobbiamo lasciare nessuno indietro. Dobbiamo curarci di chi comunque non potrebbe passare all’auto elettrica, e lo dobbiamo aiutare a passare ad un mezzo molto più ecologico del vecchio Euro 0 o Euro 1.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Già un passaggio a una macchina nuova Euro 6, che inquina meno, in questo momento dà un fortissimo impulso alla decarbonizzazione”. Lo ha detto stamani il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, a Rai News 24.
“Nello stesso tempo – ha proseguito il ministro – dobbiamo accelerare l’elettrificazione e la penetrazione delle macchine elettriche e ibride nel mercato, e per fare questo dobbiamo far crescere la domanda e l’offerta non solo delle macchine, ma anche dell’infrastruttura di ricarica. Ovviamente ci sarà una fascia della popolazione che potrà permettersi il passaggio all’auto elettrica, e lì dobbiamo attrezzare l’infrastruttura.
Questa è la complessità della transizione”.
“In Italia abbiamo un parco di auto private di circa 30 milioni di macchine – ha spiegato Cingolani -. Una dozzina di milioni sono auto altamente inquinanti, Euro 0 e Euro 1. Non tutti hanno la possibilità di cambiare l’auto ogni 4 anni. Molti la tengono per molto tempo, l’auto diventa vecchia e inquinante.
E’ chiaro che bisogna fare la transizione elettrica, e voremmo andare tutti domani con mezzi elettrici. Però vorrei ricordare che in questo momento un mezzo elettrico familiare di segmento B costa quasi il doppio di un mezzo a combustione interna. Se oggi ho un diesel euro 1 e mi compro un diesel euro 6, ho un grande miglioramento. La transizione durerà una decina d’anni, ci saranno delle soluzioni transitorie”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Cingolani, fondi per sviluppare imprese italiane
“Per non finire a comprare all’estero quello che ci serve”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
11:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel Pnrr ci sono interventi e programmi per la supply chain, per far crescere l’azienda almeno europea, ma meglio nazionale, perché non si finisca per comprare un sacco di roba da paesi stranieri e portarcela in casa. Questo sarebbe un peccato per capacità tecnologica del paese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
uesto è previsto nel piano, ed è un elemento essenziale”. Lo ha detto stamani a Rai News 24 il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani.
“L’idrolizzatore per fare l’idrogeno, le batterie per le auto, gli accumulatori per stabilizzare la rete, le fuel cell a idrogeno per il trasporto medio pesante, i nuovi sistemi di generazione di energia: su questa roba qui, noi abbiamo il dovere di innovare – ha proseguito il ministro -. Se non innoviamo, la transizione sarà più lenta. E’ un grande investimento, e c’è una parte del Pnrr che riguarda proprio il potenziamento della ricerca e dello sviluppo. In Italia ci mancano 30.000 ricercatori nel comparto pubblico rispetto a paesi europei che hanno la nostra stessa dimensione. Questo è il momento di colmare questo gap, per diventare più competitivi”.
“Il Pnrr è stato fatto tenendo conto delle tecnologie esistenti – ha detto ancora Cingolani -. E’ il meglio che si può fare per arrivare al 2030 con le tecnologie che abbiamo oggi. Ma dobbiamo avere la mente pronta per capire se ci sono novità che ci consentono di accelerare il processo. L’errore più grande che possiamo fare è quello di cristallzzare il piano a come è stato concepito oggi. Vedrete che nei prossimi anni sulla chimica dei materiali per il ciclo del rifiuto, sulle sorgenti di energia, sugli accumulatori, su chissà quante altre cose, usciranno delle novità tecnologiche che noi avremo il dovere di incorporare nei nostri piani”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel: da Matera parte la rete elettrica del futuro
Un progetto della durata di cinque anni, investimenti per 27 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MATERA
16 giugno 2021
11:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avrà la durata di cinque anni (dal 2021 al 2025), con investimenti pari a 27 milioni di euro per realizzare la “rete elettrica del futuro”: il progetto “Grid Futurability Matera” di E-Distribuzione è stato presentato oggi in un evento digitale moderato dal direttore di Italian Tech de La Repubblica, Riccardo Luna. Nella Città dei Sassi – che nel 2019 è stata Capitale europea della Cultura – gli interventi interesseranno circa nove mila chilometri di linee, 31 impianti primari e 2.412 impianti secondari con benefici per oltre 129 mila clienti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Vogliamo fare di Matera – ha spiegato l”amministratore delegato di E-Distribuzione, Vincenzo Ranieri – l’esempio più evoluto di smart city”.
“La scelta di una città come Matera per sperimentare la rete elettrica del futuro – ha aggiunto Ranieri – non è casuale: il progetto, che potrà essere replicato in altre aree del Paese, permetterà di mettere in campo tecnologie, energie e risorse per rispondere alle esigenze specifiche del Comune e della sua straordinaria conformazione urbana, abilitando la trasformazione in una vera e propria smart city e dimostrando come la bellezza del territorio possa convivere e integrarsi perfettamente con l’innovazione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Casa: Nomisma, cresce voglia, ma compreranno solo 3 su 100
All’ 80% di chi vuole acquistare serve credito bancario
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la pandemia, cresce ancora di più la voglia di acquistare una casa nei prossimi mesi, soprattutto per uso primario, da parte di 3,3 milioni di famiglie, passate dal 9,5% nel 2020 al 12,8% nel 2021. Ma a comprare realmente saranno solo 3 famiglie su 100.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto emerge dal 14° Rapporto sulla Finanza Immobiliare di Nomisma.
“Crescono i numeri complessivi e crescono i numeri credibili – spiega Luca Dondi Dall’Orologio, amministratore delegato di Nomisma – questi non nascondono le difficoltà per alcune famiglie che riconoscono la propria fragilità. L’80% di chi vuole acquistare non può prescindere dal credito bancario”. In questo momento “ci sono condizioni straordinarie di credito e questo ha consentito un aumento della domanda e nella disponibilità del credito”. E’ una scommessa delle banche di oggi viene fatta sulla sostenibilità di quel credito “speriamo di non fare gli errori del passato”, avverte l’ad di Nomisma.
Nel dettaglio, “aumentano sia la domanda potenziale che riguarda le famiglie già alla ricerca di un’abitazione (dal 2,1% al 3,2%), sia le intenzioni di chi si attiverà nei prossimi 12 mesi (dal 7,3% al 9,6%”)”. La volontà di acquisto è espressa prevalentemente da famiglie giovani, imprenditori e liberi professionisti, residenti nelle grandi città.
Ma secondo l’indagine, le intenzioni di acquisto “credibili” si “contraggono a 804 mila famiglie, passando dal 12,8% al 3,1%, rispetto ai 3,3 milioni di nuclei che esprimono la domanda potenziale dichiarata”. Rispetto allo scorso anno, la domanda reale passa dal 2,4% al 3,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta (+0,03%), molte banche in rosso
Petroliferi in ordine sparso. Giù Cnh e Exor, corre Tod’s
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue piatta (+0,3%) Piazza Affari verso fine mattinata, in linea con le altre principali Borse europee e i attesa della conclusione della due giorni della Fed, così come del vertice Biden-Putin a Ginevra. A Milano, con lo spread Btp-Bund stabile sui 102 punti, e il rendimento del decennale italiano allo 0,77%, restano comunque in difficoltà molte banche, come Banco Bpm (-1,5%), Bper (-1,1%), Unicredit (-1%), Intesa (-0,9%), non Fineco (+1,1%) e rimbalza Mps (+0,9%), dopo le perdite del giorno precedente e la riorganizzazione ancora da fare, mentre tratta con Anima (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rosso la galassia Exor (-0,9%), dopo notizie di stampa su un’ipotesi per la cessione di Armani, con Stellantis (-0,8%) e Cnh (-1,1%). A sostenere il listino ci sono Inwit (+2,2%), nell’industria soprattutto Prysmian (+1,3%9, le utility, a partire da Terna (+1,3%9, la paytech delle banche Nexi (+1,1%) e Banca Generali (+1,4%). Tra i petroliferi bene Eni (+0,7%), non Saipem (-0,1%) e nell’impiantistica Tenaris (-0,4%), col greggio che rallenta (wti +0,2%) a 72,2 dollari al barile. Bene Ene (+0,9%), concluso alla vigilia il rifinanziamento di bond convenzionali. Bene Snam (+0,8%), sottoscritto con la Bei un contratto di finanziamento da 150 milioni.
Tra i titoli a minore capitalizzazione, rally di Fullsix (+13,1%) e continuano a correre Tod’s (+8,5%) e Intek (+6%), annunciato un accordo con Paragon per la cessione del controllo del business Speciali di Kme, in perdita Piquadro (-2,8%), il giorno dopo la diffusine del bilancio consolidato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, ripresa più forte, ma è pur sempre un rimbalzo
Giorgetti, le stime del governo miglioreranno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
16:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ripresa dell’attività economia e dell’occupazione si sta rafforzando, e dopo i dati del primo trimestre positivi, la crescita sarà positiva “anche nel secondo e si consoliderà nel terzo e nel quarto” andando verso il superamento della stima di un +4,5% formulata dal Governo nel Def. Ma “anche una crescita del 5% va interpretata alla luce del fatto che abbiamo perso il 9%: è un rimbalzo, teniamolo a mente”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, nel suo intervento di chiusura all’inaugurazione della Casa Anticontraffazione.
Ottimista il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti: “Il polso della manifattura che arriva dai dati che anticipano il ciclo è assolutamente positivo. Io sono positivo. – ha spiegato – Credo che le previsioni di crescita possano registrare per la prima volta un miglioramento nella nota di aggiornamento”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 mln di proprietari alla cassa per la prima rata Imu
Atteso gettito di quasi 10 miliardi di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si paga la prima rata dell’Imu.
Alla cassa da ieri, secondo le stime della Uil, sono attesi 25 milioni di proprietari e comproprietari che verseranno in totale 9,8 miliardi di euro.
Il gettito complessivo annuo salirà a 19,6 miliardi di euro a dicembre con il saldo della seconda rata. I calcoli tengono conto dell’abolizione delle rate Imu introdotta nel corso del 2021 per alcuni immobili strumentali alla produzione individuati nei decreti d’emergenza varati negli scorsi mesi per contrastare la pandemia.
Il costo medio complessivo dell’imposta su una “seconda casa”, ubicata in un capoluogo di provincia – spiega il sindacato – sarà di 1.070 euro (535 euro da versare come acconto di giugno) con punte di oltre 2.000 euro a Roma, Milano e Bologna.
Nel decreto Sostegni bis è atteso un intervento per rimborsare la prima rata ai proprietari i cui immobili sono oggetto del blocco degli sfratti. Sul tema ci sarebbe convergenza tra governo e maggioranza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Landini,sindacati in tre piazze per costruire un Paese nuovo
Manifestazioni unitarie il 26 non solo per blocco licenziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cgil, Cisl e Uil “il 26 giugno saranno in tre piazze, a Torino, Firenze, Bari, per dire che il movimento sindacale, il movimento dei lavoratori, unitariamente ha idee precise su come uscire da questa pandemia e come costruore un nuovo Paese che sia fondato sul lavoro e sulla giustizia sociale”. Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, lo sottolinea a margine dell’assemblea che, oggi, nel giorno dell’anniversario, apre le celebrazioni per i 120 anni della Fiom Con l’iniziativa del 26 giugno, dice, “chiediamo al Governo che proroghi il blocco dei licenziamenti e che si acceleri al riforma degli ammortizzatori sociali ma non ci limitiamo a questo: chiediamo che si faccia anche la riforma fiscale, che si faccia la riforma delle pensioni, che gli investimenti che si stanno realizzando siano finalizzati a creare lavoro per i giovani, per le donne per il mezzogiorno, e che finalmente si apra una nuova politica industriale che indirizzi e crei filiere produttive e qualità del lavoro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al centro, dice Landini, anche i temi legati ai tti fondamentalid elle eprosne, dalla coonoscenza e quindi alla scuola, dal diritto ala salute quindi alla sanità pubblica, al diritto ad un lavoro che non sia precario e che permetta di vivere, che si cambino anche le leggi sbagliate fatte nel nostro paese e in europe e si affermi un modello sociale nuovo e diverso da quello che avevamo prima della pandemia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Povertà: in Toscana oltre 121mila sono finiti sotto soglia
Al centro del dibattito Oxfam-Rai su effetti economici Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
16 giugno 2021
13:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 121mila persone nel 2020 in Toscana sono sotto la soglia di povertà, con un tasso di abbandono scolastico che ha colpito oltre uno studente su 10.
Sono i dati al centro dell’evento online ‘I care, mi sta a cuore’, organizzato a Firenze, al Community center ‘Metropolis’ delLe Piagge, da Oxfam Italia e Rai per il Sociale e dedicato alla povertà educativa, all’aumento delle disuguaglianze e alle possibili soluzioni, dopo oltre un anno di pandemia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’emergenza Covid tra il 7% e l’8% dei ragazzi vivono in povertà assoluta o relativa. Sono invece quasi 5.000 le persone a rischio esclusione sostenute da Oxfam, dall’inizio dell’emergenza.
“La pandemia ha colpito tutti ma in modo disuguale – ha detto Roberto Barbieri, direttore generale di Oxfam Italia – Chi era già in difficoltà ha subito le peggiori conseguenze, rimanendo indietro, senza mezzi per reagire a uno shock tanto grave”. “Il progetto ‘I Care’ – ha affermato Giovanni Parapini, direttore di Rai per il Sociale – è una concreta testimonianza di come la Rai vuol dare rilievo, in modalità multipiattaforma, a tutte quelle iniziative che mettono al centro una reale lotta alle diseguaglianze fondata su più fatti e meno parole, su più concretezza e meno apparenza”.
L’assessore regionale all’istruzione Alessandra Nardini ha sottolineato che “la Regione ha fatto una scelta coraggiosa a gennaio scegliendo di riaprire le scuole, perché i ragazzi non restassero a indietro, allo stesso tempo investendo risorse importanti per dare gli strumenti ai ragazzi per seguire le lezioni a distanza”. L’assessore al welfare del Comune di Firenze Sara Funaro ha evidenziato che “la pandemia ha tirato fuori in maniera molto violenta quella che è la fragilità della nostra comunità” e ha sottolineato tra i problemi quello “dell’abbandono scolastico, duplicato nel Comune di Firenze nell’anno della pandemia”, ma anche “le bocciature a scuola da parte di ragazzi provenienti da contesti culturali stranieri e il disagio emotivo e psicologico dei nostri ragazzi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa in leggero positivo con i future Usa incerti
Male le banche e le auto, in ordine sparso i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
13:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in leggero positivo le principali Borse europee, con i future Usa incerti, che oscillano intorno alla parità, mentre sono attesi gli esiti della seconda giornata di riunione della Fed, con l’organismo che si occupa di mercati e politica monetaria (Fomc) e dell’incontro tra il presidente, Joe Biden, con quello russo, Vladimir Putin. Sul filo della parità l’oro (-0,01%) a 1.855 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Piazza migliore è Parigi (+0,2%), seguita da Londra (+0,1%), dove i prezzi al consumo di maggio sono cresciuti dello 0,6%, a fronte di una stima dello 0,3%, e Francoforte (+0,08%) mentre è quasi piatta Madrid (+0,02%) e migliora di qualcosa Milano (+0,2%), con lo spread stabile intorno ai 102 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,2%, sostenuto da utility e beni di prima necessità, mentre pesano in negativo investimenti immobiliari e beni voluttuari.
Nell’industria mineraria e metallurgica vanno giù i comparti alluminio e acciaio, con le perdite maggiori per Thyssenkrupp (-5,2%) e ArcelorMittal (-2,9%), mentre i metalli sono tutti in calo. In ordine sparso i petroliferi, con cali per alcuni, come Neste Oyj (-2,2%) e rialzi per altri, come Omv (+0,5%), col greggio che ha ridotto i guadagni (wti +0,2%) a 72,2 dollari al barile. Decisamente in rosso le auto, cominciando da Porsche (-2,2%9 e Bmw (-1,8%). Sofferente la quasi totalità delle banche, come ad esempio Banco de Sabadell (-3,3%) e SocGen (-1,8%), con eccezioni come Fineco (+2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: sostanzialmente stabile, a 102,6 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,78%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
13:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostanzialmente stabile intorno a metà seduta il differenziale tra Btp e Bund, a 102,6 punti, rispetto alla chiusura a 102 punti della vigilia. In mattinata, secondo i dati della piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 101,7 punti alle 12.30 e un massimo di 102,9 punti poco prima delle 10.

Il rendimento decennale italiano è stabile allo 0,78%, rispetto alla chiusura del giorno precedente, e nella seduta ha toccato un minimo dello 0,77% alle 12.30 e un massimo dello 0,79% poco dopo le 8.30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: ok di Bruxelles al primo piano, è del Portogallo
Pesa 13,9 miliardi in sovvenzioni e 2,7 miliardi in prestiti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 giugno 2021
14:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha dato il via libera al primo piano nazionale di rilancio. Si tratta di quello portoghese, da 13,9 miliardi in sovvenzioni e 2,7 miliardi in prestiti. La Commissione ha rilevato che il piano del Portogallo destina il 38% della sua dotazione totale a misure a sostegno degli obiettivi climatici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
iò include investimenti per finanziare un programma di ristrutturazione su larga scala per aumentare l’efficienza energetica degli edifici e la sua promozione nei processi industriali assieme all’uso di fonti energetiche alternative. Secondo l’analisi di Bruxelles, alla transizione digitale è invece destinato il 22%. Ciò include gli sforzi per digitalizzare la pubblica amministrazione e per modernizzare i sistemi informatici del Servizio sanitario nazionale, nonché i laboratori tecnologici nelle scuole secondarie e nei centri di formazione professionale. Inoltre, il Pnrr del Portogallo include “un’ampia serie di riforme e investimenti che si rafforzano a vicenda, che contribuiscono ad affrontare efficacemente tutte o una parte significativa delle sfide economiche e sociali delineate nelle raccomandazioni specifiche per Paese rivolte al Portogallo dal Consiglio” nelle raccomandazioni 2019-2020. Comprende misure nei settori dell’accessibilità e della resilienza dei servizi sociali e del sistema sanitario, mercato del lavoro, istruzione e competenze, R&S e innovazione, clima e transizione digitale, contesto imprenditoriale, qualità e sostenibilità delle finanze pubbliche ed efficienza del sistema giudiziario. “Il piano rappresenta una risposta globale e adeguatamente equilibrata alla situazione economica e sociale del Portogallo, contribuendo così in modo appropriato a tutti e sei i pilastri del regolamento Recovery”, scrive la Commissione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa gira verso il rosso, male le banche e le auto
Petroliferi in ordine sparso. In calo l’industria metallurgica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
14:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Girano verso il rosso le principali Borse europee nel primo pomeriggio, con i future Usa molto deboli, in attesa della seconda giornata di riunione del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa di mercati e politica monetaria, da cui peraltro gli analisti non attendono novità, e mentre inizia a Ginevra il summit tra il presidente, Joe Biden, e il collega russo, Vladimir Putin. Riprende una minima forza l’oro (+0,04%) a 1.855 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa la Piazza peggiore è Francoforte (-0,2%), seguita da Madrid (-0,1%), mentre sono piatte Londra (+0,02%) e Parigi (+0,03%). Perde quel poco di smalto anche Milano (+0,02%), con lo spread Btp-Bund stabile a 102,7 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,1%, sostenuto da utility e beni di prima necessità. Molto male le auto, da Porsche (-2,3%) a Bmw e Daimler (-1,8% entrambe) e Volkswagen (-1,6%). In rosso la quasi totalità delle banche, soprattutto Banco de Sabadell (-3,5%), SocGen (-2,1%) e Caixa (-2%). In ordine sparso i petroliferi, con cali per alcuni, come Neste Oyj (-2,2%) e Repsol (-1%), e rialzi per altri, da Omv (+0,7%) a Aker (+0,6%), mentre il greggio riprende quota (wti +0,4%) a 72,4 dollari al barile. Nell’industria forti perdite nei comparti mineralogico e metallurgico, soprattutto nell’acciaio, con Thyssenkrupp (-5,5%) e ArcelorMittal (-3%) e nell’alluminio con Norsk Hydro (-2,9%), con i metalli tutti in calo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,09%, Nasdaq +0,16%
S 500 sale dello 0,11%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 giugno 2021
15:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva in attesa della Fed. Il Dow Jones sale dello 0,09% a 34.327,03 punti, il Nasdaq avanza dello 0,16% a 14.097,45 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,11% a 4.250,84 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Falck Rnw: acquisito il 60% di Saet per 5,5 milioni di euro
Operazione verrà finalizzata entro il secondo semestre 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
15:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Falck Renewables ha sottoscritto un accordo per l’acquisizione del 60% delle quote di Saet, azienda di Padova che opera nella progettazione e costruzione di sistemi elettrici di Alta Tensione e nella realizzazione di impianti di Energy Storage. L’acquisizione verrà finalizzata entro il secondo semestre 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saet continuerà a servire i suoi clienti sotto la guida dell’attuale management con la conferma di Giorgio Rossi in qualità di amministratore delegato. Il prezzo concordato, pari a circa 5,5 milioni di euro, verrà finanziato interamente con risorse proprie e sarà soggetto agli usuali meccanismi di aggiustamento.
La struttura della transazione prevede, inoltre, la sottoscrizione di un patto parasociale al closing e la possibilità di acquisire il rimanente 40% di Saet entro quattro anni.
Con questa operazione il Gruppo rafforza la propria posizione nel mercato, confermandosi un “operatore pronto ad affrontare il contesto energetico futuro, caratterizzato da una presenza massiva di impianti rinnovabili non programmabili”, spiega una nota.
“Siamo particolarmente soddisfatti di questo accordo”, afferma Toni Volpe, amministratore delegato di Falck Renewables.
“Saet – aggiunge – rappresenta una piattaforma di competenze, clienti e soluzioni in un settore in forte crescita che permetterà di costruire nuove proposizioni di valore, combinando conoscenze di mercato, impiantistiche, digitali e gestionali”.
L’ingresso in Falck Renewables aprirà a “Saet la strada per nuove opportunità di sviluppo”, evidenzia Giorgio Rossi, amministratore delegato di Saet.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in cauto rialzo, Milano +0,11%
Londra +0,15%, piatta Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
15:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In scia all’avvio positivo di Wall Street le Borse in Europa proseguono la seduta in cauto rialzo.
Londra sale dello 0,15%, Parigi dello 0,2%, Milano dello 0,11% e Francoforte resta piatta (-0,01%), così pure Madrid (-0,06%) .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Assonime: Patrizia Grieco eletta presidente
Consiglio direttivo l’aveva designata lo scorso marzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
17:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Patrizia Grieco è stata eletta, come da attese, Presidente di Assonime per il biennio 2021-22. Grieco succede a Innocenzo Cipolletta, giunto al termine del suo secondo mandato, non più rinnovabile, che diventa Presidente onorario e resta nel Consiglio Direttivo come membro di diritto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nomina è arrivata all”Assemblea dell’associazione, su proposta del Consiglio Direttivo che aveva deciso in tal senso lo scorso 18 marzo.
L’Assemblea ha nominato i componenti del Consiglio Direttivo per il prossimo biennio: della Giunta e del Collegio dei Sindaci Revisori. Sono entrati nel Consiglio Direttivo: Franco Bassanini, Lorenzo Bini Smaghi, Alberto Bombassei, Marco Emilio Boroli, Lucia Calvosa, Luciano Carta, Michaela Castelli, Michele Alberto Fabiano Crisostomo, Matteo Del Fante, Fabrizio Di Amato, Gianluca Ferrero, Aldo Fumagalli Romario, Gabriele Galateri di Genola, Luca Garavoglia, Nicoletta Giadrossi, Gian Maria Gros-Pietro, Pietro Angelo M. Guindani, Giuseppe Lavazza, Andrea Munari, Pier Carlo Padoan, Claudia Parzani, Salvatore Rossi, Pietro Salini, Dario Scannapieco, Pierluigi Stefanini, Maurizio Stirpe, Marco Tronchetti Provera e Laura Zanetti. Ha nominato inoltre Carlo De Benedetti e Enrico Salza come membri onorari del Consiglio direttivo, che affiancano così nella medesima posizione Pio Teodorani-Fabbri. Infine, sono membri di diritto del Consiglio direttivo i Past President Luigi Abete, Innocenzo Cipolletta, Vittorio Mincato e Maurizio Sella. L’Assemblea ha poi nominato la Giunta dell’Associazione e il Collegio dei Revisori dei Conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo, 9 sedute consecutive
Eurotoxx 600 +0,2%, Londra +01,7%, Parigi +0,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
18:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua ininterrotta la serie di rialzi per le Borse europee. E’ la nona seduta in rialzo, per chi ama le statistiche è la serie più lunga dal 1999, con gli investitori che abbandonano i settori ciclici e passano ai difensivi.
L’indice Stoxx Europe 600 è aumentato dello 0,2%, Londra ha chiuso in rialzo dello 0,17%, Parigi dello 0,2% e solo Francoforte perde terreno (-0,12%).
“Stiamo aspettando la Fed – dicono attendisti gli operatori – per qualsiasi indicazione su inflazione e sul tapering”. Ora il tema chiave per gli investitori è l’equilibrio nei portafogli cercando di capire chi trarrà beneficio nei prossimi mesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Thales Alenia Space con Telespazio per due satelliti Sicral 3
Contratto ministero della Difesa da 160 mln solo per prima fase
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
18:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le due j.v. della Space Alliance tra Leonardo e Thales, Thales Alenia Space e Telespazio, hanno firmato con il ministero della Difesa italiana un contratto per due satelliti di telecomunicazione Sicral 3: il valore complessivo ammonta a quasi 160 milioni di euro solo per la prima fase che comporta lo sviluppo dettagliato del progetto e la realizzazione dell’hardware fino alle prove di qualifica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo sistema satellitare (del programma ‘Sicral’, Sistema Italiano per Comunicazioni Riservate ed Allarmi) , viene spiegato, risponde alle esigenze di comunicazione e dell’interoperabilità della Difesa Italiana dando continuità agli attuali servizi di telecomunicazioni satellitari e ampliandoli per garantire servizi di sicurezza, di soccorso pubblico e di protezione civile.
“La firma del contratto rappresenta per Thales Alenia Space – commenta l’a.d Massimo Claudio Comparini – e per tutta l’industria spaziale italiana con la sua filiera un passo nella capacità di proporre soluzioni architetturali e tecnologia alla frontiera al servizio delle esigenze del Governo italiano, di organizzazioni internazionali come la Nato e dei paesi alleati” “Le missioni Sicral rappresentano da oltre 20 anni un esempio di eccellenza nella realizzazione e gestione di programmi spaziali complessi. La Space Alliance tra Leonardo e Thales, attraverso le sue aziende Telespazio e Thales Alenia Space, opera in sinergia e stretta collaborazione con il ministero della Difesa garantendo così al nostro Paese e alla Nato servizi di comunicazioni satellitari moderni ed efficaci”, dice Luigi Pasquali, coordinatore delle attività spaziali di Leonardo e a.d. di Telespazio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste colloca Bond ibrido da 800mln, forti ordini oltre 3mld
Ordini principalmente da Italia, Francia, Germania e Uk
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
20:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste Italiane S.p.A.”ha lanciato oggi con successo la sua prima emissione obbligazionaria perpetua subordinata ibrida con periodo di “non-call” di 8 anni per investitori istituzionali, del valore nominale complessivo di 0,8 miliardi di euro”. Le obbligazioni “collocate sul mercato internazionale degli Eurobond, hanno ricevuto una richiesta di sottoscrizione di circa 4 volte l’offerta, con ordini complessivi pari a oltre 3 miliardi di euro, principalmente da investitori in Francia, Italia, Germania e Regno Unito”.
Lo indica la società confermando, con una nota, quanto già anticipato oggi da fonti di mercato.
“L’emissione della prima obbligazione ibrida – commenta la società – rende ancora più flessibile il profilo finanziario di Poste Italiane e contribuisce a rafforzare la struttura patrimoniale di Gruppo. L’emissione diversifica ulteriormente la base degli investitori, facendo leva sul successo ottenuto nella recente emissione del prestito obbligazionario senior unsecured del 2020”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Onu: Giulia Giuffrè SDG Pioneer per l’acqua sostenibile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
20:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Irritec, società siciliana, si occupa di irrigazione dagli anni 70 e Giulia Giuffrè, nipote del fondatore, è una dei 10 SDG Piooneer 2021, gli imprenditori premiati dall’UN Global Compact per aver svolto un lavoro eccezionale nella promozione degli SDGs attraverso l’implementazione dei Dieci Principi del Global Compact su diritti umani, ambiente, lavoro e anti-corruzione, in particolare per la gestione sostenibile dell’acqua.
“Questi dieci eccezionali professionisti mostrano esattamente cosa può essere fatto dal settore privato per fare la differenza in favore non solo gli interessi dei propri azionisti ma di quelli della società intera” ha dichiarato Sanda Ojiambo, CEO e Direttore Esecutivo del Global Compact delle Nazioni Unite.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La mia missione quotidiana è sensibilizzare le persone alla corretta gestione dell’acqua, affinché un giorno chi acquista un pomodoro al supermercato si chieda: ‘Quanta acqua è stata utilizzata per produrlo’ e possa fare una scelta consapevole” spiega Giuffre. Fondata nel 1974 Irritec è leader internazionale nell’irrigazione a goccia, metodo che consente di ridurre i consumi di acqua ed energia nella coltivazione degli alimenti. Tra i progetti di sostenibilità Agri-Lab, Tun “laboratorio itinerante” in Africa tra Senegal ed Etiopia per promuovere la cultura del risparmio idrico in agricoltura. “Abbracciare un’irrigazione efficiente significa che queste persone possono vivere del loro lavoro nei campi e avere anche la possibilità di un futuro più redditizio”. L’uso efficiente dell’acqua ha un impatto particolare sulle donne, che costituiscono circa il 70% della forza lavoro in agricoltura, e sui bambini che vengono liberati dal lavoro nei campi per andare a scuola, ha affermato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fed lascia i tassi fermi fra lo 0 e lo 0,25%
Mantiene piano acquisti 120 mld. Aumenti tassi a fine 2023
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 giugno 2021
20:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.
La Fed ha inoltre stabilito di lasciare invariato il piano di acquisti di asset a 120 miliardi di dollari al mese mentre 2 rialzi dei tassi sono previsti a fine 2023. Si alzano le stime per a crescita Usa: al 7% per il 2021. Per il 2022 la crescita è prevista al 3,3%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vincenzo Boccia insignito Cavaliere della Legion d’Onore
“Slancio nel rafforzare i legami Francia-Italia tra industriali’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
20:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’ambasciatore di Francia in Italia, Christian Masset, ha insignito oggi l’imprenditore Vincenzo Boccia, past president di Confindustria, presidente dell’Università Luiss, del titolo di ‘Chevalier dans l’ordre national de la Légion d’Honneur’. La cerimonia a Palazzo Farnese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Masset ha ripercorso la carriera professionale e associazionisticadi Vincenzo Boccia, dall’azienda di famiglia creata dal padre Orazio Boccia che ha condotto ad un successo internazionale, ‘La Boutique europea dell’industria grafica Arti Grafiche Boccia’, con uffici in Francia, nel Regno Unito e negli Stati Uniti; ha più volte sottolineato la “forte visione europeista” ed i “valori del lavoro e dello sviluppo economico, e dell’interesse collettivo”, negli anni in cui Vincenzo Boccia ha rappresentato gli industriali; e si è soffermato sullo “slancio” dato da Vincenzo Boccia ai rapporti tra i due Paesi sin dall’inizio della sua presidenza in Confindustria dove “ha lavorato a rinforzare notevolmente i legami fra Francia e Italia” con la creazione del forum Confindustria-Medef,il bilaterale tra le due associazioni di industriali: è anche “grazie al suo operato” che oggi “costatiamo come l’Italia e la Francia, anche attraverso i loro sistemi di imprese, cooperino per il rilancio delle economie nazionali e il futuro dell’Unione Europea portando avanti posizioni ambiziose” ha concluso.
“Ringrazio l’ambasciatore per l’alto onore del riconoscimento e per lo spirito di collaborazione che ha sempre contraddistinto i nostri rapporti – commenta Boccia -. L’Italia e la Francia sono due grandi Paesi europei, i secondi l’uno per l’altro in termini di scambi economici, e insieme abbiamo scritto la storia dell’Europa. In qualità di membri Fondatori dell’Unione sentiamo forte la responsabilità di un’organizzazione che sappia essere sempre al passo coi tempi catturandone l’essenza. Durante la crisi pandemica abbiamo saputo rinsaldare la nostra intesa superando le prove più difficili e contribuendo a elaborare le risposte politiche alla base del rilancio delle nostre imprese e delle nostre società”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in lieve calo, Wti a 71,93 dollari (-0,30%)
Brent a quota 74,12 (-0,36%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
08:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in lieve calo: il Wti viene scambiato a quota 71,93 dollari al barile in ribasso dello 0,30%. Il Brent è trattato a 74,12 dollari al barile (-0,36%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: cala a 1.819,80 dollari l’oncia
Quotazione arretra del 2,23%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
08:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro in calo: è trattato a quota 1.819,80 dollari l’oncia con una contrazione del 2,23%.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro a quota 1,1981 dollari (-0,12%)
Moneta unica a 110,74 yen (+0,03%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso sui mercati valutari: passa di mano n a quota 1,1981 dollari (-0,12%) ed a 110,74 yen (+0,03%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: in Europa +73,7% a maggio, ma sul 2019 -25%
Stellantis +60,9%. Dati Acea, nei 5 mesi +31,1% immatricolazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 giugno 2021
08:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di maggio in Europa Occidentale – Paesi Ue, Efta e Regno Unito – sono state immatricolate 1.083.795 auto, il 73,7% in più rispetto allo stesso mese del 2020, quando le misure di lockdown per il Covid erano molto severe.I dati sono dell’Acea, l’associazione dei costruttori auto europei. Il confronto con lo stesso mese del 2019 evidenzia, invece, un calo del 25%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei primi cinque mesi dell’anno sono state immatricolate 5.204.398 vetture, in crescita del 31,1% sull’analogo periodo del 2020. Anche in questo caso la flessione rispetto al 2019 è del 25%. Il gruppo Stellantis ha immatricolato il 60,9% in più dello stesso mese 2020, con una quota pari al 20,7% a fronte del 22,3%. Nei cinque mesi le auto vendute da Stellantis sono 1.119.830, con una crescita del 37,9% sull’analogo periodo dell’anno scorso e la quota che sale dal 20,5 al 21,5%.
“La pandemia morde meno e le prospettive economiche dell’Europa Occidentale migliorano, ma per l’automobile è sempre allarme rosso – commenta il Centro Studi Promotor -. Lo stanziamento per gli incentivi all’acquisto di auto con alimentazioni tradizionali con emissioni tra 61 e 135 gr/km di CO2 che avrebbero dovuto durare per l’intero primo semestre 2021, si è esaurito l’8 aprile e in mancanza di un rinnovo per i mesi che mancano alla fine del 2021 è lecito prevedere un crollo”.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Asia contrastata dopo la Fed, in calo Tokyo e Seul
Poco mossa Hong Kong, meglio i listini cinesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
08:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta contrastata per i listini asiatici. I mercati azionari hanno risentito, come i futures Usa che sono negativi all’indomani della frenata delle Borse statunitense, delle indicazioni arrivate dalla Fed su una anticipazione di un anno, nel 2023, del rialzo dei tassi e del ridimensionamento degli acquisti di titoli.

Dopo un scivolone iniziale gli indici della maggiori Borse dell’Asia hanno tuttavia avuto un andamento contrastato anche alla luce del fatto che il presidente della Fed Jerome Powell ha escluso un ritocco a breve dei tassi di interesse e ha assicurato che un ridimensionamento della politica di acquisti di asset attualmente pari a 120 miliardi verrà annunciato con un ampio preavviso Mentre Tokyo ha lasciato sul terreno lo 0,93% , alla vigilia delle decisioni della Banca del Giappone sulla politica monetaria, e Seul ha perso lo 0,42%, Hong Kong ha oscillato intorno alla parità (-0,03% a scambi ancora in corso) e i listini cinesi hanno segnato un rialzo, più deciso per Shenzhen (+0,93% a seduta aperta) che per Shanghai (+0,07%). Chiusura debole Sidney (-0,37%). In giornata le decisioni sui tassi sono attese altrove: in Svizzera e e in Norvegia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in ribasso (-0,31%)
Indice Ftse Mib a 25.686 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 giugno 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari apre in ribasso.
L’indice Ftse Mib segna un calo dello 0,31% a 25.686 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: in Europa avvio negativo, Londra la peggiore
Francoforte -0,35% e Parigi -0,24%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio negativo sui principali listini europei all’indomani della Fed che ha anticipato, ma non troppo, il futuro ridimensionamento della politica monetaria espansiva. Francoforte ha aperto in calo dello 0,35%, Parigi dello 0,24% mentre Londra alla prime battute lascia sul terreno lo 0,56%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: sotto soglia 100 in avvio a 98,4 punti
Rendimento decennale italiano allo 0,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
09:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread Btp Bund è sotto la soglia dei 100 punti base. Il differenziale si attesta in avvio a 98,4 punti mentre il rendimento del decennale italiano è pari allo 0,80% secondi i dati della piattaforma Bloomberg.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa Milano: gira in rialzo (+0,07%) con Unicredit e banche
Segno più per Stellantis dopo dati vendite in Europa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
09:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha annullato il calo segnato in avvio e il Ftse Mib guadagna un marginale 0,07% all’indomani delle decisioni della Fed di anticipare di una anno, ossia al 2023, ma non nell’immediato, l’intervento sui tassi, che alla vigilia non ha toccato, così come il piano di acquisti di asset.
In vetta al listino principale con lo spread Btp Bund assestato sotto i 100 punti ci sono le banche guidate da Unicredit (+1,8%): Bper guadagna l’1,31%, Intesa l’1,24%, Banco l’1,2%, Mediobanca lo 0,83%.
Acquisti seppur più modesti anche su Mps (+0,79%).
Bene poi Stellantis (+0,77%) sulla scia delle vendite di auto in Europa a maggio. Enel (-1,5%) e Diasorin (-1,44%) sono invece le peggiori tra i big.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio estero: Istat, export aprile +3,4%, +97% annuo
Su anno effetto lockdown 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
10:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile 2021 si stima una crescita delle esportazioni su marzo del 3,4% e delle importazioni delll’1,9%. Lo rileva l’Istat sottolineando che su aprile 2020 a seguito del livello eccezionalmente basso toccato nel mese, la crescita su base annua dell’export è “straordinariamente ampia” con un +97,6%, Anche l’import segna un fortissimo aumento tendenziale (+62,8%) .
La stima del saldo commerciale ad aprile 2021 è pari a +5.870 milioni di euro (era -1.117 ad aprile 2020). Al netto dei prodotti energetici il saldo è pari a +8.719 milioni (era +135 ad aprile dello scorso anno).
Ad aprile 2021 i prezzi all’importazione aumentano dello 0,9% su base mensile e dell’8,3% su base annua.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta all’indomani della Fed, bene le auto
Francorte, Parigi e Milano poco sotto la parità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
10:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si presentano nervose alla luce di quanto indicato alla vigilia della Fed che pensa di ritoccare i tassi anche due volte nel 2023 e ha migliorato le stime sulla crescita dell’economia Usa insieme a quella dell’inflazione. Col dollaro che si è rafforzato e il rendimento del Treasury decennale americano stabile all’1,56% per la prospettiva di una stretta monetaria, anche se non nell’immediato, i futures americani sono negativi.

Ne risente soprattutto Londra (-0,32%) dove preoccupano anche i nuovi casi di covid nel Regno Unito. Hanno invece ridotto le perdite segnate in avvio Francoforte (-0,08%) e Parigi (-0,07%).
Milano dopo aver annullato il calo iniziale è tornata in rosso (-0,12%) e solo Madrid (+0,32%) mantiene il rialzo. Zurigo resta debole (-0,40%) dopo che la banca centrale svizzera, rispettando le attese, ha lasciato i tassi invariati.
A livello settoriale nel complesso sono ben intonati gli automobilistici per i dati sulle immatriclazioni a maggio, in deciso recupero seppur non ai livelli pre-covid.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio estero: Istat, export aprile +3,4%, +97% annuo
Su anno effetto lockdown 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
10:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile 2021 si stima una crescita delle esportazioni su marzo del 3,4% e delle importazioni delll’1,9%. Lo rileva l’Istat sottolineando che su aprile 2020 a seguito del livello eccezionalmente basso toccato nel mese, la crescita su base annua dell’export è “straordinariamente ampia” con un +97,6%, Anche l’import segna un fortissimo aumento tendenziale (+62,8%) .
La stima del saldo commerciale ad aprile 2021 è pari a +5.870 milioni di euro (era -1.117 ad aprile 2020). Al netto dei prodotti energetici il saldo è pari a +8.719 milioni (era +135 ad aprile dello scorso anno).
Ad aprile 2021 i prezzi all’importazione aumentano dello 0,9% su base mensile e dell’8,3% su base annua.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Energia:Intesa,Italia sesta in export tecnologie rinnovabili
Direzione Studi e ricerche, idrogeno opportunità per industria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
10:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia, con il 3% dell’export mondiale, è il sesto paese esportatore (dopo Cina, Germania, Usa, Giappone e Hong Kong) a livello globale di tecnologie per le energie rinnovabili. E’ quanto emerge da un report sulla transizione energetica e sulle fonti rinnovabili a cura della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante l’Italia dipenda molto dalle importazioni in alcuni comparti, ha un saldo commerciale sempre positivo dal 2013. Emerge una fortissima specializzazione nei moltiplicatori di velocità dei quali è il quarto paese esportatore.
Dai dati aggiornati al 2020, emerge dal report di Intesa Sanpaolo, emerge un’ottima resilienza della filiera delle componenti core delle rinnovabili, il cui export è sceso solo del -2,3% (contro il -10% dal manifatturiero).
Nella ricerca è evidenziato anche come l’idrogeno rappresenta una nuova opportunità per il tessuto industriale italiano, in grado di generare una filiera competitiva, così come è avvenuto nell’ambito delle tecnologie rinnovabili. Sono state individuate, senza considerare i big player, circa 120 imprese della filiera dell’idrogeno per un totale di 7 miliardi di euro di fatturato e oltre 19 mila occupati al 2019. Si tratta di aziende di piccole o medie dimensioni (il 40% ha meno di 10 milioni di fatturato), che operano soprattutto nel manifatturiero (circa il 50%) ma anche nella ricerca e consulenza scientifica (29%).
L’attività di queste aziende potrà quindi, soprattutto se accompagnata da un adeguato supporto finanziario e dalla definizione di un chiaro quadro normativo, agire da “volano della ripresa in chiave green dell’economia italiana”, rileva lo studio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta (-0,13%) con Europa, future Usa negativi
Per Fed meno accomodante. In luce Unicredit e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
12:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prevale l’incertezza sulle Borse europee che reagiscono ai messaggi, in parte da interpretare, arrivati dalle posizioni dei membri del Fomc e dalle parole del presidente della Fed Jerome Powell. Se i futures Usa negativi e il dollaro, leggermente rafforzato sull’euro, indicano una presa d’atto di un percorso di una politica monetaria in prospettiva meno accomodante, l’azionario del Vecchio Continente sta alla finestra.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo che la Banca centrale elvetiva ha lasciato come previsto i tassi invariati (Zurigo -0,43%) e quella norvegese ha fatto lo stesso ma ha indicato un possibile ritocco a settembre, i principali listini europei segnano ribassi marginali. E’ il caso di Francoforte (-0,11%) e Parigi (-0,01%) aiutate dagli acquisti sui titoli automobilistici dopo i dati sulle immatricolazioni in Europa a maggio. A Milano (-0,13%) Stellantis (+0,96%) è peraltro preceduta dalle banche con in testa Unicredit (+1,97%) e Banco Bpm (-1,34%), pur con lo spread in risalita a 100 punti base, e da Leonardo (+1,39%). prese di profitto su Diasorin ed Enel che segnano ribassi nell’ordine del 2% e Prysmian (-1,93%) oltre che sui titoli difensivi come le utilities.
Fuori dall’eurozona resta indietro Londra (-0,21%). Fra le materie prime dà segnali di recupero il greggio, in calo invece l’oro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery:da Cns-Politecnico piattaforma idee FuturHub
Sanità, energia, transizione digitale, transizione ecologica,Sud
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
12:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una piattaforma di idee e contributi per l’attuazione degli obiettivi Recovery Plan. A questo mira FuturHub promossa da CNS – Consorzio Nazionale Servizi – quale soggetto rappresentativo di 160 imprese cooperative attive nella quasi totalità delle componenti del PNRR, insieme con il Politecnico di Milano presentata oggi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Piano del Next Generation Eu – ha affermato aprendo i lavori Alessandro Hinna, Presidente Consiglio di Gestione CNS – prevede per l’Italia 207-208 miliardi di euro, cioè quasi il 30% di tutte le risorse. Le stime previste di crescita del Pil prevedono +4,7 in 2021 e +4,4% 2022. Parliamo di stime perchè dobbiamo mettere a terra le procedure per i progetti del Recovery. Senza questi progetti le stime di crescita si abbassano a +0,6% nel 2021 e +0,7% nel 2022. Il rischio è la non attuazione del Piano, di non essere abbastanza veloci. Tutto si gioca nei prossimi 18 mesi. Ma non dobbiamo essere solo veloci, dobbiamo anche fare bene e avere un’attenzione forte e strutturale verso l’innovazione” . “Abbiamo lanciato FuturHub – ha aggiunto- con la consapevolezza che stiamo attraversando un periodo decisivo, non solo per il mondo della cooperazione ma per tutto il Paese. Come Consorzio, con il contributo del Politecnico di Milano, abbiamo messo intorno a 5 tavoli tematici su sanità, energia, transizione digitale, transizione ecologica, mezzogiorno”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nestlé: nel 2020 oltre 4mld di valore condiviso in Italia
Studio, valore pari allo 0,24% del prodotto interno lordo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
12:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, anno segnato dalla pandemia da Covid, il gruppo Nestlé ha creato 4 miliardi di euro di valore condiviso in Italia (pari allo 0,24% del Pil). Lo rileva lo studio “Nestlé crea valore per l’Italia”, redatto da Althesys Strategic Consultant e presentato nel corso di una conferenza stampa online.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Riteniamo che 4 miliardi siano un contributo importante per lo sviluppo economico del Paese – ha commentato Marco Travaglia, presidente e amministratore delegato gruppo Nestlé Italia e Malta – Nestlé, da oltre 100 anni, grazie alla sua rilevante presenza su tutto il territorio, fornisce un contributo significativo per l’occupazione e la crescita del nostro Paese”.
I 4 miliardi di euro di valore condiviso hanno determinato 757 milioni di euro di ricadute dirette, 2.054 milioni di euro di ricadute indirette e 1.198 di ricadute indotte. Significativi anche i dati relativi all’impatto del gruppo sull’occupazione: per ogni dipendente che lavora in una delle 10 sedi Nestlé vengono generati in maniera indiretta o indotta 12 posti di lavoro, per un totale complessivo di 64.663 occupati. Nel 2020, il gruppo ha permesso di generare 1.240 milioni di euro di salari lungo la filiera e una contribuzione fiscale complessiva di 1.574 milioni di euro, corrispondenti a circa lo 0,4% del totale delle entrate fiscali del nostro Paese.
E’ di oltre 200 milioni di euro il piano di investimenti che Nestlé porterà avanti in Italia nel triennio 2021-2023. L’obiettivo del gruppo è quello di continuare a favorire l’innovazione e trasformare gli stabilimenti in veri e propri hub con capacità internazionale, che coniughino eccellenza alimentare e sostenibilità. Dal 2018 al 2020 Nestlé aveva investito altri 200 milioni di euro in Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia, in Lombardia forte impatto Covid, Pil -9,4%
Produzione industriale (-10%), 77 mila occupati in meno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
13:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 la pandemia di Covid-19 ha avuto forti ripercussioni sul sistema produttivo e sulla domanda aggregata dell’economia lombarda. E’ quanto rileva la Banca d’Italia nel consueto rapporto “L’Economia della Lombardia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prodotto interno lordo regionale è diminuito del 9,4% secondo le stime di Prometeia, in misura leggermente più intensa che nella media nazionale. Gli indicatori mostrano che gran parte del calo è avvenuto nel secondo trimestre dell’anno a causa degli effetti recessivi della pandemia e delle misure adottate per contrastarne la diffusione. Dopo il recupero segnato nel terzo trimestre, l’attività economica è tornata a flettere in seguito alla nuova ondata di contagi e sarebbe rimasta debole anche nel primo trimestre del 2021. La produzione industriale è scesa di circa il 10 per cento, in linea con la media italiana. Dopo una contrazione molto marcata nel primo semestre, è cresciuta in misura sostenuta nel terzo trimestre per stabilizzarsi in scorcio d’anno a un livello del 2,6 per cento inferiore al periodo corrispondente del 2019. Nei primi tre mesi del 2021 l’attività è rimasta su livelli analoghi al trimestre precedente.
Sul fronte del mercato del lavoro, a causa della pandemia le condizioni sono peggiorate con una riduzione significativa del tasso di occupazione. Il calo dell’occupazione è stato dell’1,7 per cento (-2,0 in Italia), corrispondente a circa 77.000 occupati in meno rispetto al 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool: Fim, Fiom e Uilm, domani manifestazione a Roma
Proclamate otto ore di sciopero in tutti gli stabilimenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
17 giugno 2021
12:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Fim Fiom e Uilm nazionali hanno proclamato 8 ore di sciopero per domani, venerdì 18 giugno, in tutti i 7 stabilimenti del gruppo Whirlpool. In questa giornata i lavoratori del gruppo provenienti da tutti i siti italiani raggiungeranno alle 11 il ministero dello Sviluppo Economico per manifestare a sostegno del proprio futuro reso incerto dal mancato rispetto del piano industriale sottoscritto nel 2018 proprio in quella sede”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dicono, in una nota unitaria, Massimiliano Nobis, segretario nazionale Fim, Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom e Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm.
“Whirlpool infatti – affermano i tre sindacalisti – non ha ottemperato agli impegni presi annunciando, dopo pochi mesi dalla firma, la chiusura dello stabilimento di Napoli, stabilimento invece destinato alla produzione di lavatrici di alta gamma, ma anche negli altri siti la multinazionale non rispetta il piano di investimenti promesso nell’accordo firmato in sede governativa. Tutto questo accade mentre il mercato degli elettrodomestici è in ripresa, rendendo ancora più inaccettabile l’atteggiamento della Whirlpool. Anche il mancato progetto di reindustrializzazione del sito logistico di Carinaro con il reimpiego di 200 dipendenti, sta alimentando la rabbia sociale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: a maggio 1,3 milioni famiglie con reddito cittadinanza
Per 2,9 mln persone; nei primi 5 mesi almeno una rata a 1,6 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
12:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio i nuclei percettori di reddito o pensione di cittadinanza sono stati 1,3 milioni per oltre 2,92 milioni di persone coinvolte. Lo si legge nell’Osservatorio Inps sul Reddito di cittadinanza secondo il quale il beneficio medio nel mese è stato di 551 euro per 717,7 milioni di spesa.

Nei primi cinque mesi del 2021 le famiglie che hanno ottenuto almeno una mensilità del beneficio sono state 1,6 milioni per quasi 3,63 milioni di persone coinvolte.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, possibile crescita economia Ue migliore di stime
Con recovery puntare non solo a rimbalzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
13:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue “stima una crescita del “4,2% quest’anno e al 4,4% l’anno prossimo” mentre la Bce ha diffuso delle “previsioni ancora più ottimistiche e avanzate”, stime con “possibili evoluzioni negative (pensiamo alle varianti del Covid) ma che sono anche soggette anche a delle possibili evoluzioni in senso ancor più positivo”. Lo afferma il Commissario Ue all’economia, Paolo Gentiloni, nel messaggio all’assemblea Assonime.
“La verità è che non conosciamo fino in fondo quale sarà il comportamento della domanda compressa, dell’altissimo livello di risparmi accumulati, in che modo cioè questa nuova fase post pandemica”. E il Commissario ha aggiunto che “Il rimbalzo dell’economia europea” è “certamente necessario” dopo il -6% del 2020 a causa del Covid, ma quella prima della pandemia non “era un’età dell’oro” e quindi l’obiettivo dei piani di Recovery non “è solo il rimbalzo” ma quello di arrivare a “un livello accettabile nella divergenza tra i diversi Paesi europei” e di rendere la nostra crescita duratura e sostenibile”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: CureVac crolla in Borsa su ‘fallimento’ vaccino
Efficacia sotto 50%. Titolo del gruppo farmaceutico cede il 48%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
13:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fortissime vendite in Borsa a Francoforte su CureVac dopo che il laboratorio tedesco ha annunciato che il suo principale candidato al vaccino Covid-19 ha mostrato solo il 47% di efficacia: il titolo del gruppo farmaceutico cede il 48% a 42 euro.
Anche la Commissione Ue ha fatto sapere che sta monitorando il dossier e, secondo l’analisi di uno studio clinico su larga scala, in questa fase il candidato al vaccino CureVac a RNA messaggero non soddisfa i criteri richiesti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Grandi Navi: Filt Cgil, stop da 5 luglio? Ministro chiarisca
Sindacato in disaccordo, a rischio lavoro del Porto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
17 giugno 2021
14:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“È necessario che il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ci convochi urgentemente, per smentire quanto dovrebbe accadere entro il prossimo 5 luglio affinché l’intera portualità veneziana ed il sindacato non riprendano a manifestare per affermare le proprie ragioni a favore del lavoro e dell’economia cittadina”. Lo chiede il segretario della Filt Cgil, Natale Colombo, commentando ipotesi di stampa su un piano che sarebbe al vaglio del Governo, e che anticiperebbe (rispetto al decreto varato a fine marzo) lo stop alle navi da crociera davanti a San Marco a Venezia, e il loro trasferimento a Marghera già dal 5 luglio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Una decisione – spiega Colombo – che ci trova in totale disaccordo e che, se confermata, mette in discussione tutto il lavoro svolto in questi anni per contemperare le varie necessità a partire dalla salvaguardia del lavoro e dell’impatto ambientale. Secondo il dirigente della Filt Cgil “portare immediatamente le navi da crociera a Marghera, travalicando lo stesso specifico provvedimento del mese scorso, pur sapendo dell’inesistenza delle infrastrutture necessarie ad accogliere i passeggeri, è un atto assolutamente ingiustificato e irresponsabile”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: a quota 102 punti base, tensione sui tassi
Dopo ipotesi ‘stretta’ Fed rendimento del bond italiano a 0,85%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
14:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le ipotesi di una politica monetaria meno accomodante da parte della Federal Reserve statunitense stanno avendo pochi effetti sulle Borse (a Milano l’indice Ftse Mib cede lo 0,1%, con tutti i listini azionari del Vecchio continente leggermente sotto la parità) mentre cresce la tensione sui titoli di Stato europei.
Lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni, dopo una breve parentesi sotto quota 100, è salito oltre questa soglia psicologica e viaggia attorno ai 102 punti base.
Ma soprattutto risalgono i tassi, con il rendimento del prodotto del Tesoro che mostra un aumento di 7 punti base e un tasso allo 0,85%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fiat 127 compie 50 anni, mostra al Mauto racconta storia
E celebra il designer Pio Manzù. Prodotti 5 milioni di esemplari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 giugno 2021
14:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Museo nazionale dell’Automobile di Torino racconta i 50 anni della Fiat 127, protagonista della mostra “Che macchina!”, curata dal giornalista Giosuè Boetto Cohen con la Fondazione Manzoni. Un’esposizione per celebrare la storica vettura e l’uomo che ne concepì la forma: Pio Manzoni, in arte Manzù, figlio di Giacomo, scultore affermato.
P
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si potrà visitare fino al 5 settembre.
In esposizione 7 modelli dell’utilitaria presentata nel 1971 e acclamata Car of the year l’anno successivo: l’automobile spaziosa dentro e piccola fuori, brillante e sportiva, rimasta in produzione nelle molteplici versioni per 16 anni. La 127, prodotta in oltre cinque milioni di esemplari, ha rappresentato nella storia della Fiat una tra le vetture di maggiore successo.
In mostra due 127 della prima serie, la Rustica, la Sport, la Top, la Panorama e la City Taxi. Ci saranno i disegni originali dell’Autonova Fam del 1964, primo piccolo monovolume della nostra era, insieme alla sua versione Gt e il modello in scala dell’Autobianchi Coupè.
“La Fiat 127 è stata la mia prima auto – racconta Benedetto Camerana, presidente del Mauto – seguita da tre altre, una delle quali era un modello Sport. Pio Manzù era molto amico di mio padre Oddone, responsabile per lunghi anni della Pubblicità e Immagine Fiat”. Accanto alle vetture, alcuni iconici oggetti di design realizzati da Pio Manzù: dalla lampada Parentesi, considerata un unicum nella storia del design, premio Compasso d’Oro (1979), a Cronotime, il primo orologio a transistor; dal portaoggetti Kartell al progetto di Parchimetro, prodotto di industrial design. “Il Mauto ha mantenuto la sua vitalità e capacità propositiva in uno dei periodi più difficili. E oggi torna a raccontare storie di uomini e di automobili, con due protagonisti: la 127, che portò la Fiat in Europa e vendette oltre cinque milioni di esemplari, e Pio Manzù, progettista diverso da tutti gli altri”, aggiunge il direttore del Mauto Mariella Mengozzi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Friulia: 40mln per 20 operazioni, servite 300 microaziende
A fine 2020 partecipazioni a 190mln, a sostegno 94 imprese Fvg
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
17 giugno 2021
15:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea degli azionisti di Friulia, riunitasi oggi a Trieste alla presenza dell’ assessore alle Finanze Barbara Zilli, ha approvato il Bilancio della finanziaria regionale al 31 dicembre 2020 che chiude con impieghi oltre 40,6 milioni di euro in 20 operazioni che hanno coinvolto diverse realtà del tessuto economico Fvg. In particolare, sono stati attuati interventi finalizzati al sostegno della crescita sia organica che per linee esterne, all’accompagnamento manageriale, al finanziamento alternativo d’impresa e al rilancio aziendale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il bilancio chiude anche con un utile netto di 4,6 milioni, mentre il valore complessivo degli interventi è arrivato a 190 milioni di euro (+10% rispetto al 2019) in 94 aziende partecipate (80% PMI), rappresentative di 10.800 dipendenti e il cui fatturato aggregato è di circa 2,7 miliardi di euro.
Friulia, grazie a diverse operazioni di “finanza innovativa” in questi anni ha permesso a numerose aziende di accedere a forme di finanziamento in maniera più semplice e con iter agevolato, così da accelerare lo sviluppo di 303 microimprese che hanno beneficiato di risorse finanziarie flessibili per un controvalore complessivo di 8,1 milioni di euro ed essere vicini ai settori più colpiti dalla pandemia – come il turismo – attraverso il Turismo Multiloan FVG.
L’Assemblea degli Azionisti ha confermato Federica Seganti Presidente e A.d., e Barbara Bortolussi, Francesco Clarotti, Lucia Cristina Piu e Mario Pellegrini consiglieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferme fabbriche Volvo e Audi in Belgio, mancano i microchip
Portavoce fabbrica, i problemi potrebbero protrarsi sino al 2022
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 giugno 2021
15:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferma la produzione allo stabilimento Audi di Bruxelles nelle giornate di giovedì e venerdì a causa della mancanza di microchip necessari alla produzione. L’ha fatto sapere il portavoce dell’impianto Peter D’hoore, che informa che i “problemi potrebbero protrarsi sino al 2022”.

Una situazione analoga si registra alla fabbrica della Volvo a Ghent, che fermerà i lavori tutta la settimana prossima mettendo i 6.500 dipendenti in cassa integrazione per 5 giorni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Mef, Altavilla nuovo presidente esecutivo di Ita
Conferma per l’ad Fabio Lazzerini
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
15:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il ministero dell’Economia e delle Finanze indica Alfredo Altavilla quale nuovo presidente esecutivo di Italia Trasporto Aereo (Ita). Altavilla, in virtù della rilevante esperienza manageriale e delle riconosciute capacità professionali, garantirà un prezioso apporto esecutivo allo sviluppo della società, con particolare riferimento alla strategia, alla finanza ed alle risorse umane” .
Lo annuncia il Mef in una nota aggiungendo che “conferma piena fiducia nell’amministratore delegato, Fabio Lazzerini, che proseguirà il notevole lavoro svolto per il lancio della società e la definizione del modello operativo e di business” ed “esprime un sentito ringraziamento al presidente uscente, Francesco Caio, al quale augura ogni successo nel suo incarico di amministratore delegato di Saipem”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: l’Ue approva il piano di rilancio della Grecia
Lo annuncia la presidente della Commissione von der Leyen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ATENE
17 giugno 2021
11:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bruxelles approva il piano di rilancio post-Covid della Grecia. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Credito: Crif, +29,4% in 4 mesi del 2021, mutui casa +39%
Nel complesso ancora sotto i livelli del 2019 (-12,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
13:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei primi quattro mesi 2021 le erogazioni complessive di credito al consumo mostrano una crescita del 29,4%, grazie soprattutto al rimbalzo di marzo e aprile, dovuto al confronto con gli stessi mesi del 2020 in cui i volumi erogati hanno segnato un minimo relativo. A guardare l’intero 2020 i flussi erogati avevano segnato un -21,6% sul 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mercato tuttavia non è ancora tornato ai livelli pre-Covid: il raffronto con i primi quattro mesi 2019 evidenzia infatti ancora una contrazione (-12,1%). Sono tra le principali evidenze che emergono dalla 50/a edizione dell’Osservatorio sul credito al dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia.
Nel comparto dei mutui immobiliari alle famiglie consumatrici, nel 2020 si registra una crescita delle erogazioni a doppia cifra (+12,7%), che accelera nei primi quattro mesi 2021 (+34,6%). Il confronto sul corrispondente periodo del 2019 restituisce inoltre un incremento ancora più elevato (+39%), a conferma che la centralità del progetto casa, sostenuto dal credito, si è rafforzato per le famiglie italiane nel periodo della pandemia. I mutui con finalità d’acquisto, nell’ambito del percorso di ripresa in atto dal secondo semestre del 2020, accelerano la crescita (+52,1% sul 2020, +37,3% sul 2019). Gli altri mutui (aggregato che comprende prevalentemente surroghe), dopo aver trainato il comparto dei mutui alle famiglie nel 2020 proseguono nel calo (-1,1% nei primi quattro mesi 2021, che segue il -2,3% del quarto trimestre 2020).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Viaggi aerei, mascherine in tutte le fasi
Niente test e quarantena per i viaggiatori europei completamente vaccinati o che hanno avuto il Covid negli ultimi sei mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
14:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Niente test e quarantena per i viaggiatori europei completamente vaccinati o che hanno avuto il Covid negli ultimi sei mesi, ma distanziamento di almeno un metro e mascherine in tutte le fasi del trasferimento. Sono le raccomandazioni sui viaggi aerei che il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e l’Agenzia Ue per la sicurezza dell’aviazione (Easa) hanno aggiornato in linea con le evidenze scientifiche più recenti e le raccomandazioni approvate dal Consiglio Ue.
La regola generale dell’esenzione da test e quarantene vale a meno che non si provenga da un’area ad altissimo rischio con varianti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trasporto aereo: Cub conferma lo sciopero di 4 ore domani
Amoroso, ingenti problemi economici per addetti intero comparto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
14:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sindacato Cub trasporti conferma l’adesione, insieme con le altre organizzazioni sindacali del comparto, allo sciopero di 4 ore del trasporto aereo e dell’indotto in programma domani, dalle 13:00 alle 17:00 . Lo annuncia una nota Cub.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il settore, in sofferenza da tempo, ha subito un drastico peggioramento durante la pandemia.
In questo quadro le ricadute sui lavoratori sono gravissime. Ne è un esempio – sostiene Antonio Amoroso, della Segreteria Nazionale Cub – il mancato pagamento degli ultimi mesi di quanto dovuto da parte del Fondo Solidarietà Trasporto Aereo, i mancati anticipi della Cig da parte delle aziende, i ritardi e le parziali erogazioni della Cig da parte dell’Inps. Inoltre la mancanza assoluta di sostegni economici ai precari e ai lavoratori di alcune società stanno già provocando ingenti problemi economici agli addetti dell’intero comparto aereo-aeroportuale-indotto”.
“Salari, diritti, turni e carichi di lavoro sono stati massacrati da anni di accordi sottoscritti sempre e solamente a favore delle aziende – aggiunge Antonio Amoroso – Le aziende del comparto aereo e del suo indotto, hanno ancora una volta, ridotto i diritti acquisiti e già normati dei lavoratori, trattando sulle ferie estive, orari supplementari e riducendo il personale in servizio costretto a lavorare a cottimo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: in primi 3 mesi saldo positivo 271.000 posti
Saldo annuo posti lavoro marzo +191.000
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2021
13:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La variazione netta dei posti di lavoro nei primi tre mesi dell’anno (assunzioni, più trasformazioni meno cessazioni) è stata positiva per 271.000 posti. Lo si legge nell’Osservatorio Inps sul precariato secondo il quale la variazione netta per i contratti a tempo indeterminato è stata pari a 96.041 unità mentre quella dei contratti a termine è stata positiva per 107.930 unità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nei primi tre mesi del 2021 sono state 1.274.000, con una contrazione rispetto allo stesso periodo del 2020 (-18%) in parte dovuta per i mesi di gennaio e febbraio agli effetti dell’emergenza legata alla pandemia da Covid-19, mentre a marzo 2021 si registra un recupero (+16%) rispetto allo stesso mese del 2020, periodo nel quale è iniziato il lockdown. Le trasformazioni da tempo determinato nel primo trimestre del 2021 sono state 111.000, anch’esse in flessione rispetto allo stesso periodo del 2020 (-36%). Le cessazioni nei primi tre mesi del 2021 sono state in complesso 1.003.000 (-33%) Il saldo annualizzato delle posizioni di lavoro, vale a dire la differenza tra le posizioni di lavoro in essere alla fine del mese osservato rispetto al valore analogo alla medesima data dell’anno precedente a marzo torna positivo per 191.000 unità.

Economia tutte le notizie! Se cerchi tutti gli aggiornamenti sul Mondo Economico allora sei nel posto giusto! BENVENUTO LETTORE! INFORMATI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 34 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:33 DI VENERDÌ 11 GIUGNO 2021

ALLE 19:25 DI LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Di Maio: fortissima domanda del Made in Italy in Francia
Ministro al terzo forum italo-francese tra Confindustria e Medef
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:11
AGGIORNATO ALLE
16:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’interscambio commerciale tra Italia e Francia nel 2019 ha conseguito un record, superando gli 86 miliardi di euro; nel 2020, nonostante la crisi, l’Italia ha beneficiato di un surplus strutturale che ha raggiunto i 13,5 miliardi di euro (nel 2019 era di 15,75) e nel primo quadrimestre 2021, l’export verso l’Esagono è cresciuto del 22,93% rispetto allo stesso periodo del 2020!”: sono questi i segnali dello “straordinario dinamismo delle imprese italiane, ma anche della fortissima domanda di Made in Italy da parte francese” sottolineati dal ministro Luigi Di Maio al terzo Forum economico italo-francese tra Confindustria e Medef.   POLITICA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ior: chiude 2020 con utile nonostante pandemia, ma in calo
A 36,4 milioni rispetto ai 38 milioni del 2019
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
15:45
AGGIORNATO ALLE
16:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo Ior chiude il 2020 con 5 miliardi di raccolta dai clienti, di cui 3,3 miliardi relativi al risparmio gestito e alla custodia titoli; 36,4 milioni di euro l’utile netto (era 38 milioni nel 2019) , risultato del processo di investimento ‘risk-based’ e coerente con l’etica cattolica applicato alla gestione dei propri attivi; 645,9 milioni di euro il patrimonio al 31 dicembre 2020, al netto della distribuzione degli utili e considerando la destinazione a riserva patrimoniale decisa dalla Commissione Cardinalizia. Il Tier 1 ratio si è attestato al 39,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono i dati principali del bilancio dell’Istituto per le Opere di Religione.
L’utile registrato nel 2020 “è un risultato molto importante soprattutto se si considerano i rendimenti bassi che ormai stanno caratterizzando i mercati finanziari. Non si dimentichi la forte volatilità causata dalla pandemia”. Lo sottolinea il Presidente della Commissione cardinalizia, card. Santos Abril y Castello. “Un risultato poi altamente opportuno tenendo presente che la Santa Sede ha perso, quest’anno, una larga parte dei suoi introiti derivati dall’apporto sostanziale più consistente quello cioè dei Musei vaticani, rimasti chiusi per una larga parte di tempo, a causa della pandemia”, rileva il cardinale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa migliora con Wall Street, Milano +0,3%
Sprint Renault, Grifols ed Essilux, prese di beneficio su banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
16:25
AGGIORNATO ALLE
16:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Allungano il passo le principali borse europee sulla scia degli indici Usa che si confermano sui massimi a livelli pre-Covid. Milano accelera (+0,3%) e si porta sopra la soglia dei 25.700 punti che non toccava dal settembre del 2008.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bene soprattutto Parigi (+0,87%), Francoforte e Madrid (+0,7% entrambe) e Londra (+0,67%).
Gli acquisti si concentrano sugli automobilistici Renault (+6%), al massimo degli ultimi 3 mesi, spinta dalle attese per la conferenza del prossimo 30 giugno, durante la quale il Gruppo illustrerà la propria strategia sull’elettrico. Seguono Valeo (+3,21%), Bmw (+1,7%), Volkswagen (+1,65%), Daimler (+1,4%) e Stellantis (+0,73%). Bene anche il comparto del lusso con Essilux (+2,1%), dopo il via libera dell’Antitrust turca all’acquisizione di GrandVision, Lvmh (+1,57%) e Adidas (+1,5%).
Il greggio sopra i 70 dollari al barile sostiene TotalEneries (+0,83%), Shell (+0,65%) ed Eni (+0,5%), mentre Saipem (+0,83%) è spinta da una nuova commessa in Brasile per PetroBras. In un clima favorevole da post-pandemia e incurante dell’inflazione in aumento, vista come fenomeno temporaneo, frenano i bancari, oggetto in parte di prese di beneficio. E’ il caso delle italiane Intesa (-0,7%), Bper (-0,44%), Banco Bpm (-0,4%) e Unicredit (-0,37%), nonostante il calo dello spread tra Btp e Bund tedeschi a 102,2 punti. In calo anche Hsbc (-0,55), Santander (-0,54%) e Commerzbank (-1,96%). Bene i produttori di microprocessori Soitec (+2,5%), Stm (+1,35%), nel giorno del summit industriale italo-francese, e Infineon (+0,92%). In campo farmaceutico fa il botto Grifols (+8,31%) dopo lo stop di un progetto della rivale americana Vertex (-8,48% a New York). Bene in Piazza Affari Diasorin (+2,89%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sale nel finale, Wall Street fiacca, Milano +0,3%
Sprint Renault, Grifols e Diasorin, prese di beneficio su banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
17:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee positive nel finale, malgrado l’incertezza registrata negli scambi a New York (Dopw Jones -0,13% e Nasdaq invariato) dopo il calo della fiducia dei consumatori misurato dall’Università del Michigan. Milano si mantiene in rialzo (+0,3%) sopra la soglia dei 25.700 punti che non toccava dal settembre del 2008, ma fanno meglio Parigi, Londra, Francoforte e Madrid in rialzo tutte dello 0,7% circa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vero e proprio sprint di Renault (+6,83%), al massimo degli ultimi 3 mesi, dopo aver annunciato per il prossimo 30 giugno la presentazione della propria strategia sull’elettrico. Seguono Valeo (+3,35%), Bmw (+1,9%), Daimler (+1,68%), Volkswagen (+1,56%) e Stellantis (+0,8%). Bene Essilux (+1,85%), dopo il via libera dell’Antitrust turca all’acquisizione di GrandVision, Lvmh (+1,58%) e Adidas (+1,27%). Il greggio sopra i 70 dollari al barile sostiene TotalEneries (+1%), Shell (+0,95%) ed Eni (+0,7%), mentre Saipem (+1,75%) è spinta da una nuova commessa in Brasile per PetroBras. Prese di beneficio sui bancari italiani Intesa (-0,37%) e Bper (-0,34%). In lieve rialzo Banco Bpm (+0,1%), fiacca invece Unicredit (-0,07%). Contrastate Barclays (+0,94%), Lloyds (+0,33%), Commerzbank (-1,94%) e Santander (-0,42%). Acquisti sui produttori di microprocessori Soitec (+2,7%), Stm (+1,1%), nel giorno del summit industriale italo-francese, e Infineon (+0,7%). In campo farmaceutico fa il botto la spagnola Grifols (+8,6%) dopo lo stop di un progetto della rivale americana Vertex (-10% a New York). Bene in Piazza Affari Diasorin (+2,79%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, +0,31%
Indice Ftse Mib a quota 25.717 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 giugno 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,31% a 25.717 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva, Parigi +0,83%, Londra +0,65%
In rialzo anche Francoforte (+0,78%) e Madrid (+0,8%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le principali borse europee hanno chiuso la seduta in rialzo. Parigi ha guadagnato lo 0,83% a 6.600 punti, Francoforte lo 0,78% a 15.693 punti, Londra lo 0,65% a 7.134 punti e Madrid lo 0,8% a 9.207 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Esteso il bonus pubblicità, anche a radio-tv
Lo prevede il decreto Sostegni-bis confermando il credito d’imposta previsto per il biennio 2021-2022
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
18:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche gli investimenti pubblicitari effettuati sulle emittenti radiofoniche e televisive potranno godere del bonus pubblicità. Lo prevede il decreto Sostegni-bis confermando il credito d’imposta previsto per il biennio 2021-2022 dalla scorsa legge di bilancio, ma allargandone l’arco di azione anche a radio e tv rispetto ai soli quotidiani e periodici.
Il bonus viene calcolato su tutti gli investimenti pubblicitari (e non solo nella parte incrementale rispetto all’anno precedente) ed è pari al 50 per cento dell’investimento complessivo. La comunicazione telematica di accesso alla procedura potrà essere inviata dall’1 al 30 settembre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano oltre i 25.700 punti, come a settembre 2008
Rialzo finale dello 0,3%, sprint Diasorin, realizzi per banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
18:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha chiuso l’ultima seduta della settimana in rialzo (Ftse Mib +0,31% a 25.717 punti) mantenendosi sui massimi da settembre del 2008 sopra la soglia dei 25.700 punti. Piuttosto sottili gli scambi, per 1,73 miliardi di euro di controvalore, ossia 700 milioni in meno della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo a 101,7 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli decennali italiani in ribasso di 5,2 punti allo 0,742%.
Sprint di Diasorin (+2,89%), favorita dalle valutazioni degli analisti di Berenberg, mentre Saipem (+1,6%) ha brindato in Borsa per la nuova commessa in Brasile da 1,3 miliardi di dollari, che contribuisce a differenziare il portafoglio ordini.
Insieme a Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (Dsma) realizzerà un’unità galleggiante di produzione e stoccaggio di greggio e di gas, del valore complessivo di 2,3 miliardi di dollari. Bene anche Inwit (+1,12%) ed Stm (+1,03%) nel giorno del summit industriale italo-francese, durante il quale si è fatto il punto anche sul produttore di semiconduttori controllato dai due Governi Prese di beneficio sul comparto bancario, da Intesa (-0,57%) a Bper (-0,34%) e Unicredit (-0,19%). Invariata Banco Bpm (+0,03%), su ipotesi di acquisizione di attività da Mps (+0,32%), che potrebbero interessare anche Poste, anch’essa invariata. Bene Stellantis (+0,88%) in una giornata brillante per il comparto auto, con lo sprint di Renault (+7,05% a Parigi) che a fine mese presenterà la propria strategia sull’elettrico.
Positive anche Enel (+0,77%), Eni (+0,65%), con il greggio Wti salito sopra quota 71 dollari al barile e Tenaris (+0,57%).
Debole Cnh (-0,66%), che ha designato Gerrit Marx alla guida della divisione veicoli industriali, destinata allo scorporo dalle macchine agricole e da cantiere.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consorzio Cdp, firmato con Atlantia accordo per Aspi
Acquisizione attraverso Hra, nuova società con Cdp al 51%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 giugno 2021
07:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consorzio composto da CDP Equity, Blackstone Infrastructure Partners e Macquarie Asset Management ha raggiunto l’accordo con Atlantia per l’acquisizione dell’88,06% del pacchetto azionario di Autostrade per l’Italia.
Lo si legge in una nota del consorzio.
L’acquisizione sarà fatta attraverso Holding Reti Autostradali, nuova società di diritto italiano di proprietà (diretta o indiretta) di CDP Equity (51%), Blackstone Infrastructure Partners (24,5%) e dei fondi gestiti da Macquarie Asset Management (24,5%). HRA e Atlantia hanno sottoscritto, tra l’altro, un contratto di compravendita per l’acquisizione dell’88,06% di Aspi.
A seguito dell’accordo raggiunto oggi con Atlantia, il consorzio avvierà un dialogo esplorativo per comprendere l’orientamento degli azionisti di minoranza di Aspi, che dispongono del diritto di co-vendita, sul rimanente 11,94% della società da loro posseduto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consorzio guidato da Cdp, controllata dal Tesoro, ha raggiunto l’accordo con Atlantia per l’acquisizione dell’88,06% del pacchetto azionario di Autostrade per l’Italia. Acquisizione attraverso Holding Reti Autostradali, di proprietà di CDP Equity (51%), Blackstone Infrastructure Partners (24,5%) e fondi gestiti da Macquarie Asset Management (24,5%).
Probabile che Atlantia utilizzi parte degli 8 miliardi che pagherà il consorzio per abbattere il debito, mentre la liquidità, circa 5 miliardi, potrà essere dedicata a crescita e creazione di nuovo business.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni: Cgia, fondi verranno spesi in oneri fiscali
In arrivo 21,4 mld, per imprese e partite Iva 19 in tasse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
12 giugno 2021
10:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Se con i due decreti Sostegni approvati nei mesi scorsi il Governo Draghi sarà chiamato a erogare a imprese e partite Iva 21,4 miliardi di euro circa di contributi a fondo perduto, per contro, le attività economiche verseranno all’erario quasi 19 miliardi di euro entro la fine di questo mese per onorare le scadenze previste dal calendario fiscale. A sostenerlo è l’Ufficio studi della Cgia di Mestre.

“Comparando questi grandi numeri, possiamo affermare – rileva la Cgia – che se molti titolari d’azienda riceveranno pochi aiuti e in grave ritardo, dovranno restituirli subito al mittente, cioè allo Stato, per pagare acconti e saldi di Ires, Imu, Irpef/addizionali Irpef, Irap e diritto camerale”. “E’ evidente – secondo la Cgia – che si mettono a confronto solo i saldi.
Tuttavia, se con una mano vengono dati i ristori con l’altra viene quasi tutto restituito attraverso le tasse, per lo Stato non cambia nulla, ma per tantissime piccole attività, spossate dalla crisi, le difficoltà sono destinate ad aumentare, alimentando il sospetto tra gli imprenditori di essere vittime di una grande beffa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Imu: 16 giugno versamenti per 9,8 mld, coinvolti in 25 mln
Uil, gettito complessivo sarà di 19,6 mld, 1070 euro costo medio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 giugno 2021
10:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’acconto del prossimo 16 giugno si verseranno 9,8 miliardi di euro per l’Imu, il cui gettito complessivo annuo sarà di 19,6 miliardi di euro. Lo sottolinea la Uil in uno studio sull’imposta sugli immobili ricordando che questo gettito tiene conto dell’abolizione delle rate Imu introdotte nel corso del 2021 per alcuni immobili strumentali alla produzione individuati nei vari Decreti per contrastare la pandemia.
Saranno chiamati ai versamenti oltre 25 milioni di proprietari e comproprietari di immobili diversi dall’abitazione principale (il 41% sono lavoratori dipendenti e pensionati).
Il costo medio complessivo dell’Imu su una “seconda casa” (in alcuni casi di più proprietari), ubicata in un capoluogo di provincia – spiega Ivana Veronese, segretaria confederale Uil – sarà di 1.070 euro (535 euro da versare come acconto di giugno) con punte di oltre 2.000 euro a Roma, Milano e Bologna.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Debiti P.A: addio ritardi, si paga con 3 giorni di anticipo
Mef, nel 2020 pagato il 96% degli importi totali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 giugno 2021
11:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Addio ritardi dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni. Secondo i dati del Mef, pubblicati sul sito del ministero, il tempo medio ponderato per saldare le fatture del 2020 è stato pari a 45 giorni, con un anticipo di 3 giorni rispetto alla scadenza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alla luce dei dati del sistema informativo della Piattaforma per i crediti commerciali (PCC) rilevati a maggio 2021, le fatture ricevute dalla P.A nel 2020 sono state pari a 27,9 milioni, per un importo totale dovuto di 152,7 miliardi. Le fatture pagate ammontano a 24,7 milioni, pari a 142,7 miliardi di euro, che corrisponde a circa il 95,9% dell’importo totale.

I tempi di pagamento delle fatture emesse nel 2020, sottolinea il ministero dell’Economia, confermano il trend decrescente del quinquennio precedente, in cui il tempo medio di pagamento era passato dai 74 giorni del 2015 ai 48 del 2019. Corrispondentemente, il tempo medio di ritardo si era ridotto da 27 giorni del 2015 a 1 giorno del 2019. L’andamento risulta generalizzato e interessa i diversi comparti della PA. Fra questi, gli Enti del Servizio Sanitario Nazionale ed il comparto delle Regioni e Province autonome fanno registrare le migliori performance, sia per i miglioramenti conseguiti nel triennio di osservazione (2018-2020) e sia per il grado di tempestività nei pagamenti raggiunto alla fine del periodo. Nel 2020, infatti, i tempi medi di pagamento dei due comparti mostrano, rispettivamente, un anticipo di 15 e 10 giorni, con riduzioni dei tempi di pagamento di 12 e 10 giorni rispetto al 2018. Corrispondentemente, i tempi medi di pagamento passano rispettivamente da 57 e 41 giorni del 2018 a 45 e 31 giorni del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trasporto aereo: sindacati, sciopero 4 ore il 18 giugno
Stop dalle 13 alle 17 a difesa lavoratori dopo crisi Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 giugno 2021
16:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Disagi in vista il prossimo venerdì 18 giugno per lo sciopero di quattro ore del trasporto aereo proclamato dai sindacati dei trasporti di Cgil, Cisl e Uil e dall’Ugl trasporto aereo. Il personale del trasporto aereo – si legge in una nota – si fermerà dalle 13 alle 17 con un presidio all’aeroporto di Fiumicino.
La protesta è stata decisa “a difesa dei lavoratori di Alitalia e Air Italy come di Blue Panorama e Air Dolomiti e Neos ma anche Norwegian e di Ernest in liquidazione e delle low cost EasyJet, RyanAir/Malta Air, Wizz Air, Vueling e Volotea, di tutte le compagnie aeree straniere con base e addetti nel nostro paese, delle società di gestioni aeroportuali, di handling e catering e di tutti gli stagionali e precari del settore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Crociere: Msc, riparte da Trieste quinta nave del gruppo
Per assessore Pizzimenti scalo opportunità anche per aeroporto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
12 giugno 2021
17:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cerimonia a bordo della Msc Splendida ormeggiata lungo le Rive, tra le più grandi della flotta di Msc Crociere, per celebrare la quinta nave della compagnia a riprendere il mare dopo lo stop a causa della pandemia. Non è un attracco episodico, Msc Splendida partirà da Trieste, home port per l’estate 2021, ogni sabato per proseguire secondo un itinerario di 7 notti lungo l’Adriatico e toccando Ancona (domenica) e Bari (martedì), facendo poi scalo a Ragusa (Croazia), Corfù (Grecia) e Spalato in Croazia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dal 3 luglio sarà introdotto anche uno scalo a Cattaro (Montenegro).
L’a.d. di Msc Crociere, Gianni Onorato, ha descritto Trieste come “una città che abbiamo nel cuore, così come questa regione dove abbiamo scelto di costruire molte delle nostre navi, tra cui 4 extra lusso del nuovo brand del gruppo per un investimento di 2 miliardi con Fincantieri che ci rende orgogliosi”.
Il presidente dell’Autorità Sistema Portuale Mar Adriatico Orientale, Zeno D’Agostino, ha evidenziato che “Msc è il primo soggetto imprenditoriale nello scalo di Trieste, unendo settore passeggeri e cargo. Più di 400 milioni arriveranno su Trieste grazie al Piano nazionale di ripresa e resilienza, di cui 40 milioni per l’elettrificazione delle banchine”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Venduto a 28 milioni di dlr posto su volo spaziale con Bezos
L’identità del vincitore non sarà rivelata per alcune settimane
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 giugno 2021
19:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un biglietto per volare nello spazio il 10 luglio insieme a Jeff Bezos è stato venduto all’asta per 28 milioni di dollari. Lo comunica Blue Origin sottolineando che l’identità del vincitore non sarà rivelata per alcune settimane.
Il volo a bordo della navicella turistica spaziale New Shepard durerà 11 minuti. Lo riportano i media americani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Essilux:telefonata Di Maio-Mus, ok acquisizione GrandVision
II board della compagnia turca ha dato l’ok
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 giugno 2021
12:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A quanto si apprende, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro del Commercio della Turchia Mehmet Muş hanno avuto una conversazione telefonica. Il ministro turco, dopo l’azione di sensibilizzazione di Di Maio portata avanti nei giorni scorsi, ha confermato al capo della diplomazia italiana che, in merito all’operazione EssilorLuxottica, il board della compagnia turca, la GrandVision, ha dato l’ok.
Così si potrà concretizzare il progetto di acquisizione di GrandVision da parte di EssilorLuxottica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Settimana mercati: parla Savona ma focus è su Fed
Lunedì l’incontro annuale. Riunione Fomc il 15 e 16 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 giugno 2021
16:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La settimana che si apre lunedì, al di là dell’incontro annuale della Consob che segna l’agenda della comunità finanziaria italiana, ha un vero unico faro, la Fed.
Dopo la riunione della Bce di giovedì scorso l’attenzione dei mercati è tutta rivolta all’appuntamento del Fomc del 15-16 giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non si attendono decisioni sui tassi o sul ritmo degli acquisti di titoli da parte della Banca centrale americana.
Tuttavia, come sintetizzano gli analisti di Unicredit, è prevedibile che la Fed espliciti che se l’economia Usa continuerà a dare segnali di forte ripresa risulterà appropriato iniziare a discutere, in una delle prossime riunioni, un piano per ridurre il ritmo degli acquisti di asset, il cosiddetto tapering.
Proprio mercoledì 15 giugno a dare il polso sull’andamento dell’economia Usa saranno due dati macroeconomici. Primo, le vendite al dettaglio a maggio che dovrebbero segnare un arresto dopo l’aumento del 10,7% registrato a marzo e un aprile piatto.
Secondo, la produzione industriale che, secondo le stime, dovrebbe essere cresciuta di circa lo 0,5% sul mese precedente, trainata dal settore manifatturiero. Per quanto la domanda di beni rimanga forte i colli di bottiglia dell’offerta con le carenze di materie prime stanno tuttavia limitando la produzione.
Nel Vecchio Continente lunedì 14 giugno è in calendario il dato sulla produzione industriale nell’eurozona, attesa ad aprile in leggera espansione (nell’ordine dello 0,3%) rispetto al mese precedente. Una serie di indicatori macro arriveranno poi nel Regno Unito dove il 16 giugno verrà diffuso l’indice dei prezzi al consumo a maggio e due giorni dopo, il 18, saranno rese note le vendite al dettaglio, sempre relative al mese scorso.
Se si guarda all’Italia, il presidente della Consob Paolo Savona terrà lunedì mattina il suo discorso al mercato finanziario ancora in modalità streaming, come avvenuto l’anno passato a causa del Covid, e non nella tradizionale sede di Borsa Italiana. Nel calendario delle società quotate spicca poi martedì 15 giugno Italgas: il gruppo guarda avanti e presenta il nuovo piano industriale al 2027.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,72%)
In attesa di indicazioni dalla riunione della Federal Reserve
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
14 giugno 2021
02:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana col segno più seguendo il rialzo degli indici azionari Usa, con gli investitori che si mostrano ottimisti sull’andamento della campagna vaccinale in Giappone, e in attesa della riunione della Federal Reserve, questa settimana. Il Nikkei segna un aumento dello 0,72% a quota 29,156.32 aggiungendo 207 punti.
Sul mercato valutario lo yen è stabile a 109,70 sul dollaro, mentre si apprezza sull’euro a 132,80.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve calo a 1,2101 dollari
Moneta unica viene scambiata a 132,78 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
08:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in lieve calo in avvio di settimana sui mercati valutari. La moneta unica europea viene scambiata a 1,2101 dollari (-0,07%) (1,2108 dollari dopo la chiusura di Wall Street venerdì sera) e a 132,78 yen (-0,02%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Asia a ranghi ridotti chiude in rialzo, attesa per Fed
In positivo Tokyo (+0,7%). Lo yen poco mosso sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
08:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche a ranghi ridotti chiudono in terreno positivo. Gli investitori guardano all’andamento delle campagne di vaccinazioni mentre si è in attesa della riunione della Federal Reserve nel corso della settimana.
I settori industriali hanno fornito il maggior supporto al benchmark regionale, mentre i finanziari hanno avuto un andamento negativo. I mercati sono stati chiusi in Cina, Hong Kong, Taiwan e Australia.
Chiude in rialzo Tokyo (+0,74%). Sul mercato valutario lo yen è poco variato a 109,70 sul dollaro, e sull’euro a 132,70. A contrattazioni ancora in corso in rialzo Seul (+0,2%) mentre è in calo Mumbai (-0,4%).
Sul fronte macroeconomico in arrivo la produzione industriale dell’Eurozona. Dal Regno Unito atteso il discorso del Governatore della Bank of England Andrew Bailey.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread tra Btp e Bund apre poco mosso a 102 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,74%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
08:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre poco mosso a 102 punti base, rispetto ai 101,7 punti della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale italiano è stabile allo 0,74%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo, Wti sopra 71 dollari e Brent a 73 dollari
Barile passa di mano con aumento dello 0,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
08:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in rialzo in avvio di settimana: il greggio Wti con consegna a luglio passa di mano a 71,24 dollari al barile segnando un aumento dello 0,47% Il Brent con consegna ad agosto passa di mano a 73,05 dollari al barile (+0,50%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in ribasso a 1.862 dollari
Argento passa di mano a 27,91 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
4 giugno 2021
09:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in ribasso sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna ad agosto viene venduto a 1.862,10 dollari l’oncia segnando un calo dello 0,93%. L’argento con consegna a luglio è invece scambiato a 27,91 dollari (-0,86%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,28%)
L’Indice Ftse Mib a 25.789 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 giugno 2021
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo Ftse Mib guadagna lo 0,28% a 25.789 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, fari puntati su Fed e petrolio
Londra (+0,45%), Parigi (+0,38%), Francoforte (+0,3%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
09:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee avviano la settimana in terreno positivo e attendono il vertice della Fed, previsto in settimana, dal quale arriveranno indicazioni sulla politica monetaria. Fari puntati anche sull’andamento del prezzo del petrolio.
Si guarda anche all’andamento della campagna di vaccinazione e sull’andamento del contagi da coronavirus. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve calo.
In rialzo Londra (+0,45%), Parigi (+0,38%), Francoforte (+0,3%) e Madrid (+0,37%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano avanza ancora, scivola Ferrari
Corrono Saipem e Atlantia. Poco mosso lo spread tra Btp e Bund
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 giugno 2021
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,44%) avanza ancora, in linea con gli altri listini del Vecchio continente.
Sui mercati c’è ottimismo in vista della riunione, nel corso della settimana, della Fed sulla politica monetaria.
Poco mosso lo spread tra Btp e Bund tedesco che prosegue a 102 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,75%.
A Piazza Affari scivola Ferrari (-2,1%). Deboli Unipol e Exor (-0,1%). Sugli scudi Saipem (+2%), dopo i recenti contratti e l’andamento del prezzo del petrolio. Andamento positivo anche per Eni (+0,6%) e Tenaris (+1,1%). Ben intonata anche Atlantia (+1,3%), dopo la firma dell’accordo con il Consorzio Cdp per la cessione di Aspi.
In rialzo anche le banche con Mediobanca (+1,1%), Mps e Unicredit (+0,6%), Intesa (+0,5%), Bper (+0,4%) e Banco Bpm (+0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rifiuti Roma: Cingolani, individuate alcune soluzioni
Ci stiamo lavorando, spero di dare buone notizie a breve
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
10:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sull’emergenza rifiuti a Roma “spero di dare qualche buona notizia a breve. Abbiamo identificato alcune strade e ci stiamo lavorando in queste ore con Regione e Comune”.
Lo ha detto a Radio 24 il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue sui massimi, ottimismo su Fed
Avanza l’energia, in calo auto e compagnie aeree
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
10:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono sui massimi in attesa della riunione in settimana della Fed. Gli investitori si mostrano ottimisti e attendono le mosse della Federal Reserve sulla politica monetaria.
Nel Vecchio continente avanza il comparto dell’energia (+0,8%), con l’andamento del prezzo del petrolio. Fari puntati anche sul costo delle materie prime con l’oro e l’argento in calo. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve rialzo a 1,2125 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 avanza dello 0,3%. In rialzo Parigi (+0,5%), Madrid (+0,6%), Londra e Francoforte (+0,4%). I listini, oltre all’energia, sono sostenuti dall’informatica (+0,8%) e le Tlc (+0,7%). Bene anche le banche (+0,5%).
Debole le case automobilistiche (-0,2%) con Renault (-0,1%), Daimler (+0,2%), Porsche (+0,04%) e Volkswagen (+0,1%). Soffrono le compagnie aeree (-1,1%) con easyJet (-1,7$), Ryanair (-0,8%) Wizz Air (-0,6%) mentre sale Lufthansa (+0,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ey, banche e assicurazioni italiane al top su ambiente,clima
Sustainable Finance Index,ancora strada da fare sulla governance
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
10:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia le compagnie assicurative italiane sono leader a livello globale sia per rispetto dell’ambiente sia per l’attenzione agli aspetti sociali mentre in tema di governance, trasparenza sulla composizione, attività del consiglio d’amministrazione e divario salariale le istituzioni finanziarie italiane sono penalizzate rispetto a quelle europee. È quanto emerge dall’EY Sustainable Finance Index.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A livello italiano, le compagnie assicurative ottengono un punteggio di 6,7 sulle attività ESG (contro il 5,8 a livello globale) e comunicano il 71% dei parametri ESG (contro il 55% della media globale) . Con un punteggio di 7,1 il settore assicurativo italiano è leader nel mondo anche riguardo alle tematiche sociali, in particolare sul fronte della protezione dei dati e degli informatori (whistle-blower).
Sui temi sociali il comparto assicurativo italiano rende pubblici il 74% dei dati ESG, 20 punti percentuali sopra la media globale Riguardo agli aspetti di governance, invece le compagnie assicurative dell’Italia ottengono un punteggio medio di 5,9 inferiore a quello globale (6,4). Il sistema bancario italiano, riguardo all’ambiente ha un punteggio ESG di 6,1 ben superiore alla media globale (2,8) e un livello di divulgazione del 45% (contro il 23% della media globale). In relazione agli aspetti sociali, raggiunge un disclosure rate del 63% (50% la media globale) e un punteggio ESG di 6,6 (contro il 6,0 della media globale). In tema di governance, i risultati delle banche italiane sono modesti e inferiori alla media globale: 5,8 il punteggio ESG, contro una media globale di 6,1 e 62% il livello di divulgazione, contro il 65% della media mondiale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covip: 8,4 milioni iscritti ai fondi pensione, +2,2%
Ma circa 2,3 milioni non hanno versato nel 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
11:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A fine 2020, gli iscritti alla previdenza complementare erano 8,4 milioni, in crescita del 2,2%, ma ancora appena un terzo della forza lavoro.
E’ quanto emerge dalla Relazione della Covip, la Commissione di vigilanza sui fondi pensione, presentata oggi, secondo la quale le posizioni in essere erano 9,3 milioni (inclusive di posizioni doppie o multiple, dello stesso iscritto).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 però circa 2,3 milioni di iscritti (il 27,4%) non hanno effettuato versamenti mentre circa un milione di lavoratori non versa ai fondi da cinque anni.
I fondi negoziali a fine anno contavano 3,2 milioni di iscritti, quasi 1,6 milioni erano gli iscritti ai fondi aperti e 3,3 milioni ai Pip (i piani individuali) “nuovi”; erano poco più di 600.000 gli iscritti ai fondi preesistenti. Gli uomini sono il 61,7% degli iscritti alla previdenza complementare (il 73% nei fondi negoziali). Il 31% degli iscritti ha almeno 55 anni. Il 57% degli iscritti risiede al Nord.
Alla fine del 2020, le risorse accumulate dalle forme pensionistiche complementari si attestano a 198 miliardi di euro, in aumento del 6,7% rispetto all’anno precedente: un ammontare pari al 12% del Pil e al 4,1% delle attività finanziarie delle famiglie italiane. I contributi incassati nell’anno sono pari a circa 16,5 miliardi di euro. I contributi per singolo iscritto ammontano mediamente a 2.740 euro nell’arco dell’anno, ma il 27,4% del totale degli iscritti alla previdenza complementare (circa 2,3 milioni) non ha effettuato contribuzioni nel 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Onu, Covid ha fermato progressi verso sviluppo sostenibile
Rapporto SDSN sugli obiettivi dell’Agenda 2030
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
11:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia di COVID-19 ha segnato una battuta d’arresto per lo sviluppo sostenibile nel mondo. Per la prima volta del 2015, quando i paesi dell’Onu hanno sottoscritto l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, nel 2020 il mondo è andato indietro sul cammino verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda (OSS, in inglese SDG).
Il calo della performance sugli OSS a livello globale è dovuto in gran parte all’aumento dei tassi di povertà e di disoccupazione in seguito allo scoppio della pandemia di COVID-19. Lo afferma il rapporto annuale del centro studi Onu Sustainable Development Solutions Network (SDSN).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti oltre 71 dollari, ai massimi da ottobre 2018
Brent supera i 73 dollari, livello più alto da maggio 2019
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
11:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio continua a salire con le quotazioni del greggio Wti che rivedono i massimi da ottobre del 2018 segnando un rialzo di circa l’1% a 71,5 dollari al barile. Anche il Brent guadagna circa l’1% e sale a 73,5 dollari, il livello più alto da maggio del 2019.
A spingere le quotazioni, la prospettiva di un aumento della domanda di carburanti in scia ai progressi della campagna vaccinale e all’allentamento delle restrizioni per l’emergenza Covid, mentre ancora non sono chiari i dettagli sul possibile allentamento delle sanzioni all’Iran sull’export di petrolio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riduce il rialzo iniziale, corre Saipem
Avanzano Eni e le utility. Lo spread Btp-Bund a 103 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
11:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,18%) a metà seduta riduce il rialzo inziale. A Piazza Affari corre Saipem (+2,6%), dopo gli ultimi contratti e con l’andamento del prezzo del petrolio, mentre scivola Ferrari (-2,5%).
Lo spread tra Btp e Bund sale a 103 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,77%.
In ordine sparso i titoli finanziari con Unipol e Fineco (-0,4%), piatto Banco Bpm (-0,05%). In terreno positivo Unicredit e Intesa (+0,2%), Mps (+0,3%) e Bper (+0,4%).
In rosso, oltre a Ferrari, anche Stellantis (-0,6%), in linea con le altre case automobilistiche europee, mentre è piatta Cnh (+0,05%). In calo anche Exor e Campari (-0,6%), Pirelli (-0,2%).
Ben intonati i titoli legati al petrolio con il prezzo del greggio in rialzo. Avanza Eni (+1,4%) e Tenaris (+1,2%). In positivo le utility con Hera (+2,6%), A2a (+0,7%), Snam (+0,6%) e Italgas (+0,4%), quest’ultima alla vigilia del piano strategico. Bene Atlantia (+0,7%), dopo la firma dell’accordo con il Consorzio Cdp per la cessione di Aspi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Savona, con criptovalute il Genio è uscito dalla lampada
Presidente Consob, usare le stesse tecniche digitali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
12:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il fintech corre più veloce del mercato e le regole finora applicate non bastano più.
“L’informatica finanziaria è una lampada prodigiosa dalla quale è uscito il Genio” dice il presidente Consob Paolo Savona.
Per “riportarlo dentro” le Authority devono usare le stesse tecniche digitali. Savona sventola lo spettro dei derivati: “Pur con le dovute distinzioni, è prevedibile che stia accadendo qualcosa di analogo nel mercato dei prodotti monetari e finanziari virtuali, soprattutto criptati”. C’è poi il nodo della cybersecurity e quel “confine d’incertezza di essere dentro o fuori il perimetro della legalità” senza vigilanza.   QUI TUTTE LE ULTIMISSIME SUL MONDO DELLA TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Confindustria lancia il progetto Brave Italy! con Renzo Rosso
Sarà una fabbrica delle idee per l’eccellenza del Made in Italy
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
12:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria “lancia il progetto Brave Italy! legato alla delega sull’eccellenza, bellezza e gusto dei march italiani, affidata dal presidente Bonomi a Renzo Rosso”. Ha l’obiettivo, spiega via dell’Astronomia, “di valorizzare le eccellenze del Made in Italy in tutti i settori, dall’industria, ai servizi.
Trasformare la way of life italiana, riconosciuta e ammirata in tutta il mondo, in un modello di vita e di business, connotandola in chiave di modernità, sostenibilità e attenzione al sociale. La prima tappa sarà mappare l’enorme potenziale produttivo italiano, per far emergere i best in class nei diversi settori, raccogliendo poi idee e contributi direttamente dalla voce degli imprenditori e delle associazioni, attraverso una sorta di fabbrica delle idee condivisa”.
“Brave Italy! – commenta Renzo Rosso – Perché in questo momento c’è bisogno di coraggio per affrontare il cambiamento e sapersi reinventare, traendo forza dalle nostre radici e dal saper fare italiano, per coniugare il nostro dna con le sfide della tecnologia e della sostenibilità”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue in rialzo, Milano +0,1%
A Piazza Affari scivola Ferrari, euro in rialzo sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
13:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono la seduta in rialzo in attesa dell’avvio di Wall Street dove i futures sono in terreno positivo. Sui mercati si respira ottimismo in vista della riunione della Fed che dovrà decidere sulla politica monetaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Resta alta l’attenzione degli investitori sui prezzi delle materie prime, in particolare sul fronte del petrolio. Sul versante valutario l’euro sul dollaro è il rialzo a 1,2126 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 avanza dello 0,3%. In positivo Madrid (+0,6%), Londra (+0,5%), Parigi (+0,3%), Francoforte (+0,2%) e Milano (+0,1%). I listini sono sostenuti dall’andamento dell’energia (+1,4%), con il prezzo del greggio che sale a 71,39 dollari al barile (+0,6%). Tra le altre materie prime sono in calo l’oro (-2%), l’argento (-1,4%) e il rame (-0,1%). In lieve rialzo il minerale di ferro.
Bene anche l’informatica (+0,8%) e le utility (+0,7%). Nel Vecchio continente soffrono le auto (-0,8%) e le compagnie aeree (-1,6%).
A Piazza Affari Scivolano Ferrri (-2,5%) e Campari (-1%). In rosso anche Exor, Stellantis e Pirelli (-0,9%). Corrono Saipem e Hera (+2,4%) e Amplifon (+2,1%). Si mette in mostra anche Atlantia (+1%), dopo la firma dell’accordo con il consorzio Cdo per la cessione di Aspi. In ordine sparso le banche con Bper (+0,6%), Intesa (+0,4%), Unicreedit (+0,2%) mentre sono in rosso Banco Bpm (-0,4%), Mps e Fineco (-0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani: su direttiva plastica trovato l’accordo con la Ue
“Rivedrà direttiva monouso,ok compostabile e carta plastificata”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
13:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla direttiva europea SUP (Single Use Plastic), che mette al bando alcune plastiche monouso ed è stata criticata dall’Italia, “l’accordo con Bruxelles è già trovato. Il problema non c’è, grazie a un’interlocuzione più tecnica che politica, che fa bene a tutti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto a Radio 24 il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, che ha spiegato di aver parlato con il vicepresidente della Commissione europea, Franz Timmermans.
Secondo Cingolani, “l’accordo è che si continueranno a rivedere le linee guida in funzione delle nuove soluzioni tecnologiche, ed è stato riconosciuto il fatto che, se ho un bicchiere di carta che è il 90% carta e il 10% plastica, non me lo pesano come tutto plastica, ma riconoscono che c’è solo il 10%”. “Quando io ho parlato con il vicepresidente Timmermans, ci siamo confrontati con la massima serenità e abbiamo convenuto senza alcun contrasto”, ha aggiunto il ministro.
La direttiva SUP era stata criticata dal governo italiano perché metteva al bando anche le plastiche biodegradabili e compostabili, sulle quali l’industria italiana è molto avanti.
Confindustria aveva poi criticato le linee guida per l’applicazione della direttiva, approvate di recente dalla Commissione, che allargavano il bando a piatti, bicchieri e imballaggi di carta rivestita da un sottile strato di plastica (meno del 10%), altra produzione importante in Italia.
“Siamo tutti d’accordo che la plastica vada ridotta. Non esiste discussione su questo punto – ha spiegato Cingolani -.
Quando sono arrivato pochi mesi fa, ho letto le linee guide e ho trovato abbastanza questionabile un punto: alla fine l’unica plastica che viene ammessa è quella riciclabile. Questo vuol dire che noi continuiamo a produrre plastiche che, sia pure in maniera ritardata dal riciclo, un giorno diventeranno rifiuto.
In maniera cieca invece sono state definite non utilizzabili tutte le altre plastiche, anche le più moderne, quelle a base di fibre vegetali. Il che riflette una lettura un po’ vecchia delle tecnologie recenti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in calo, Ferrari -3%
Corrono Saipem e Amplifon. Spread Btp-Bund a 103 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
14:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-0,1%) gira in calo rispetto ad un avvio di seduta in rialzo. A Piazza Affari pesa il comparto dell’auto con Ferrari (-3%), Stellantis (-1,3%) e Cnh (-0,8%).
Lo spread tra Btp e Bund prosegue stabile a 103 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,76%.
Andamento negativo anche per Pirelli (-0,8%), Campari (-1%) ed Exor (-1,6%). Seduta in rosso per Banco Bpm (-0,7%), Mps (-0,9%), quest’ultima alle prese con la ricerca di un partner industriale, e Unicredit (-0,4%). In rialzo Intesa e Bper (+0,2%).
Svettano in cima al listino principale Saipem (+2%) e Amplifon (+2,1%). Ben intonate anche Eni e Tenaris (+1,3%), con il rialzo del prezzo del petrolio. In rialzo Atlantia (+1,1%), dopo la firma dell’accordo per la cessione di Aspi al Consorzio Cdp. Avanzano anche le utility, in linea con l’andamento dei mercati europei.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rc auto: Ivass, in trimestre prezzo medio cala a 367 euro
Riduzione del 6,3%. Il 50% paga meno di 330 euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cala, nel primo trimestre del 2021, il prezzo medio effettivo pagato per la garanzia Rc auto a 367 euro, in riduzione del 6,3 per cento su base annua (circa 25 euro). E’ quanto si legge nel bollettino statistico dell’Ivass secondo cui il 50 per cento degli assicurati paga meno di 330 euro e solo il 10 per cento paga meno di 201 euro.
Si riduce, nel primo trimestre, la forbice di prezzi dell’Rc Auto fra Nord e Sud d’Italia.
Secondo quanto si ricava dal bollettino statistico Ivass il differenziale di premio tra Napoli e Aosta è di di 211 euro, in calo del 5% su base annua. Nei primi tre mesi dell’anno il premio medio (367 euro nella media nazionale) si è ridotto in maniera più accentuata al Centro-Sud (ad esempio: Catanzaro ˗9,1 per cento; Roma -8,4 per cento; Prato -8,3 per cento; Crotone e Taranto -8,1 per cento); anche in alcune aree del Nord si osservano riduzioni di prezzo significative (Milano ˗7,8 per cento; Bologna -7,3 per cento). Poco più del 22 per cento delle polizze stipulate nel primo trimestre del 2021 prevede una clausola con riduzione del premio legata alla presenza di scatola nera. L’autorità di vigilanza sottolinea come il tasso di penetrazione della scatola nera vari dal 4,6 per cento di Bolzano al 67,3 per cento di Caserta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consob ‘apre’ a blockchain, ipotesi per piccola liquidità
Coordinamento Esma, idea parziale esenzione disciplina ordinaria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
14:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Consob ‘apre’ alla tecnologia Blockchain, ipotizzando che il percorso normativo in ambito Ue già avviato le “consentirà, in coordinamento con l’Esma (l’Ente di controllo europeo) di concedere a infrastrutture di mercato che utilizzano tecnologia Distributed ledger technology (l’ambito del quale Blockchain è un’applicazione specifica, Ndr.) di operare in temporanea esenzione da alcune previsioni della disciplina ordinariamente applicabile (CSDR e MiFID) con riferimento a strumenti finanziari semplici e caratterizzati da minore liquidità”. Lo si legge nella relazione annuale 2020 dell’Autorità, presentata al mercato finanziario.
Nell’ambito della Digital Finance Strategy, la Commissione europea ha proposto il cosiddetto regolamento Pilot regime sulle sperimentazioni nel mercato delle STOs (Security token offering, Ndr.) individuando potenziali ostacoli normativi nella disciplina applicabile alle infrastrutture di mercato: il regime di sperimentazione, una volta approvato” potrà permettere alla Consob la sperimentazione sulla nuova tecnologia digitale, aggiunge l’atto di rendicontazione formale attraverso il quale l’Autorità informa il Parlamento e il governo sull’attività svolta l’anno scorso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Consob nel mondo digitale inoltre “sta valutando l’avvio di un laboratorio sperimentale per collaborare con il mercato al fine di individuare le opzioni tecnologiche compatibili con le norme a tutela degli investitori, le eventuali barriere all’innovazione e le necessità di aggiornamento e revisione delle regole e degli approcci di vigilanza vigenti. In tale laboratorio gli operatori riceverebbero informazioni e indirizzi sulle scelte di innovazione conformi al quadro normativo, nell’ottica di una sinergia tra know-how regolatorio e tecnologico”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Finnat: ex presidente Giampietro Nattino rientra in cda
Dopo assoluzione da accuse manipolazione mercato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
14:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente di Banca Finnat Giampietro Nattino rientra nel cda dell’istituto di credito di cui il figlio Arturo è amministratore delegato dopo l’assoluzione, nello scorso dicembre, nei procedimenti a suo carico. Nattino è stato nominato consigliere esecutivo, non indipendente.
Giampietro si era dimesso nel 2017 dalla carica di presidente (e da altri incarichi in diverse società) a seguito dell’indagine della Procura di Roma per manipolazione del mercato e ostacolo all’autorita’ di vigilanza per presunti acquisti di azioni della propria banca attraverso un conto corrente acceso in Vaticano. La formula dei giudici, che hanno accolto la richiesta del pm, è stata “perche’ il fatto non sussiste. In precedenza il Tribunale del Vaticano aveva emesso un decreto di archiviazione.
La banca è stata fondata da Pietro Nattino alla fine dell’Ottocento ed è guidata dalla quinta generazione della famiglia fondatrice.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a New York a 71,73 dollari
Quotazione avanza dell’1,16%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 giugno 2021
15:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,16% a 71,73 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando, favorevoli a salario minimo che rafforzi contratti
Vanno definiti soggetti autorizzati alla contrattazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo favorevoli all’introduzione del salario minimo che non indebolisca la contrattazione e anzi la rafforzi”. Lo ha detto il ministro del Lavoro, Andrea Orlando nel Consiglio europeo dei ministri del Lavoro in corso in Lussemburgo spiegando che “vanno definiti i criteri dei soggetti autorizzati alla contrattazione”.
“Con la centralità delle parti sociali – ha detto – crediamo che la direttiva cerchi di coniugare l’esigenza di valorizzare il meglio della contrattazione ma di garantire contemporaneamente il salario minimo, Non c’è ingiustizia più grande di avere lavoratori che non hanno un salario dignitoso”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: ok Ue a prolungamento Gacs fino a giugno 2022
Per facilitare la cartolarizzazione Npl
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 giugno 2021
15:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha approvato la proroga dello schema italiano di garanzie statali per facilitare la cartolarizzazione dei crediti deteriorati (Gacs) delle banche.
Il sistema di garanzie era stato approvato nel febbraio 2016 e prolungato l’ultima volta nel maggio 2019.
Ora sarà valido fino al 14 giugno 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta (+0,02%), banche in ordine sparso
Bene i petroliferi, in rosso le auto, guadagni per le utility
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue piatta Piazza Affari (+0,02%), in linea con le altre principali Borse europee, con i future su Wall Street negativi, tranne il Nasdaq, comunque debole, alla vigilia della due giorni della Fed, con la riunione del Fomc, l’organismo che si occupa di mercati e politica monetaria. A Milano, con lo spread stabile intorno ai 103 punti base e il rendimento del decennale italiano in salita allo 0,76%, sono positive alcune banche, da Intesa (+0,5%) a Bper (+0,4%), mentre è piatta Unicredit (+0,06%) e sono negative Fineco (-0,3%), Banco Bpm (-0,6%) e Mps (-0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bene i petroliferi, da Saipem (+2%) a Eni (+1,4%), passando per l’impiantistica di Tenaris (+1,2%), col greggio in rialzo (wti +0,8%) a 71,4 dollari al barile, che non favorisce Pirelli (-0,7%). Pesante tra le auto Ferrari (-3,5%), male Stellantis (-1%) e con loro Exor (-1,3%). Non brilla Cnh (-0,8%). Tra i tutoli in rosso Azimut (-1,1%) e Campari (-0,7%).
Guadagni per Amplifon (+2,6%) e tra le utility per Hera (+1,1%) e Terna (+1,3%). Bene Atlantia (+0,8%). Tra i titoli a minore capitalizzazione rally nei software di Exprivia (+9,7%) e guadagna molto The Italian Sea Group (+5,9%), a meno di una settimana dall’ingresso sul Mta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre debole, Dj -0,09%, Nasdaq +0,06%
S 500 perde lo 0,05%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre debole. Il Dow Jones perde lo 0,09% a 34.445,01 punti, il Nasdaq sale dello 0,06% a 14.077,87 punti mentre lo S&P 500 cede lo 0,05% a 4.245,09 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa stenta dopo l’apertura debole di Wall Street
Bene petroliferi e auto alla vigilia della Fed. Male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stentano a rimanere positive le principali Borse europee, a parte Madrid (+0,4%9, dopo l’apertura debole di Wall Street, con gli Usa alla vigili della due giorni del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa di mercati e politica monetaria. In lieve rialzo l’oro (+0,1%) a 1.856 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa, dove la produzione industriale è salita, sono incerte Francoforte (+’,05%) e Parigi (+0,07%), meno Londra (+0,1%).
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,1%, spinto dall’energia. Tra i petroliferi, col greggio in salita (wti +1,1%) a 71,7 dollari al barile, molto bene Royal Dutch (+1,9%) e Aker (+1,7%), con qualche eccezione in perdita come Omv (-0,6%). Bene le utility e gli investimenti immobiliari. In forma la maggioranza delle banche, da Caixa (+1%) a Banco Bilbao (+0,8%), con qualche eccezione in rosso come Lloyds (-0,8%) e Barclays (-0,5%), nel giorno in cui la Commissione Ue ha approvato la proroga dello schema italiano di garanzie statali per facilitare la cartolarizzazione dei crediti deteriorati (Gacs) delle banche. Tutte male le auto, iniziando da Ferrari (-3,1%) il giorno dopo il debutto del marchio anche nell’alta moda, ma anche per quanto riguarda Stellantis (-1,1%) e Volkswagen (-0,9%). Nell’industria brusco rimbalzo dei trasporti, a iniziare dalle compagnie aere, come Ica (-3,2%), Ryanair (-2,3%9 e easyJet (-1,9%). Sofferenze nel settore estrattivo, da Anglo American (-0,9%) a Boliden (-0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in discesa sotto 103 punti
Il rendimento del decennale italiano in salita allo 0,76%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
16:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in discesa sotto 103 punti base, a 102,6 punti, dopo la chiusura a 101,7 punti di venerdì e una giornata iniziata, secondo i dati della piattaforma Bloomberg, con un minimo a 101,4 punti, poco prima delle 8.15 e una massimo di 103,9 punti poco dopo le 13.30.
Il rendimento del decennale italiano è in salita allo 0,76%, dopo che venerdì aveva chiuso allo 0,742% e in questa seduta ha toccato un minimo dello 0,73% poco dopo le 9 e un massimo dello 0,77% poco prima delle 16.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Cingolani, lavoriamo a polo nazionale per le batterie
“Per auto elettrica servono 10 anni, tenere conto costi sociali”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
16:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo lavorando alla creazione di un polo nazionale per la produzione di batterie che si integri nella filiera europea per renderci più autonomi e competitivi”.
Lo ha detto il ministro Roberto Cingolani nel corso di un webinar dedicato alla riforma europea della mobilità, promosso dall’associazione Fino a prova contraria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo essere realisti, la transizione ecologica non si realizza in un attimo: servono almeno dieci anni – ha detto ancora il ministro -. In Italia circolano 13 milioni di vetture euro 0, non possiamo dire alle famiglie: da domani comprate tutti Tesla. Inoltre, se pure da domani avessimo veicoli tutti elettrici, non sapremmo dove ricaricarli. L’obiettivo sacrosanto della progressiva e definitiva elettrificazione del trasporto va perseguito con un approccio concreto e pratico che tenga conto della sostenibilità sociale, dell’aggravio dei costi per le famiglie e della sfida tecnologica: dagli attuali 0,8 gigawatt di rinnovabili installate all’anno, dobbiamo arrivare a 8 gigawatt all’anno”.
“L’obiettivo di ridurre le emissioni di Co2 del 55% entro il 2030 richiede un mix di realismo e una scommessa tecnologica sul futuro – ha proseguito Cingolani -. Dobbiamo procedere con l’elettrificazione del parco auto e far decollare la vettura alimentata a idrogeno. Il PNRR però non fa miracoli: sul piano culturale, per esempio, vediamo circolare in strada troppe automobili con un unico passeggero, il conducente, e questo è un problema”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano migliora (+0,2%) con petroliferi e utility
Banche in ordine sparso, male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
17:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliora Piazza Affari (+0,2%) nel pomeriggio, in linea con le altre principali Borse europee. A sostenere il listino principale sono l’energia e le utility, tra cui Terna (+1,4%) e Hera (+1%).
Tra i petroliferi, col greggio in rialzo (wti +0,8%) a 71,5 dollari al barile, bene soprattutto Eni (+1,8%) e Saipem (+1,7%), ma anche Tenaris (+1,5%) nell’impiantistica. In negativo Pirelli (-0,8%). In cima al Ftse Mib Amplifon (+3,2%).
In ordine sparso le banche, con lo spread sostanzialmente stabile, a 102,6 punti. Guadagni per Intesa (+0,8%) e Bper (+0,5%), non per Unicredit (-0,1%9, Fineco (-0,2%), Banco Bpm (-0,6%) e Mps (-1,3%). Pesanti le auto, a iniziare da Ferrari (-2,9%), il giorno dopo il debutto anche come marchio di alta moda, e continuando con Stellantis (-1%), come l’intero comparto in Europa. Patisce Exor (-1,1%). In difficoltà Azimut (-1%) e Cnh (-0,8%). Bene i farmaceutici, da Diasorin (+0,8%9 a Recordati (+0,5%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione rally dei videogiochi di Digital Bros (+7,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva, bene i petroliferi e le banche
Male le auto. In rialzo oro e argento, in attesa della Fed
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
17:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliorano verso fine seduta le principali Borse europee, mentre rimangono contrastati gli indici a Wall Street, alla vigilia della due giorni della Fed.
In rialzo l’oro (+0,5%) a 1.864 dollari l’oncia e anche l’argento (+0,7%) a 27,9 dollari l’oncia.
In Europa, dove la produzione industriale ad aprile è cresciuta, la migliore resta Madrid (+1%), con la Spagna che aggiorna in miglioramento il Pil del 2021, seguita da Londra (+0,5%), Parigi (+0,4%) e Francoforte (+0,2%). In linea Milano (+0,2%), con lo spread Btp-Bund sostanzialmente stabile a 102,8 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,77%.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,3%. Forti i petroliferi, da Royal Dutch (+2,9%9 a Bp (+2,4%), col greggio in salita (wti +0,8%) a 71,4 dollari al barile. Positiva la quasi totalità delle banche, cominciando da quelle polacche e da Banco Bilbao (+1,4%) e Caixa (+1,3%9, con eccezioni come Commerzbank (-1,2%). In rosso le auto, soprattutto Ferrari (-2,9%) il giorno dopo il lancio anche nell’alta moda, e Volkswagen (-1,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in lieve rialzo (+0,1%)
Il Ftse Mib a 25.757 gradi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 giugno 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in lieve rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,16% a 25.757 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai: Maserati sarà protagonista nel padiglione Italia
Grasso, scintilla dell’elettrificazione ci prospetta nel futuro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
14 giugno 2021
17:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo Maserati sarà protagonista nel padiglione Italia al prossimo Expo 2020 che aprirà a Dubai il prossimo 1 ottobre. L’intesa di sponsorship della casa automobilistica del tridente è stata presentata a Modena alla presenza del Ceo di Maserati, Davide Grasso, del Commissario per la partecipazione dell’Italia a Expo, Paolo Glisenti e del sindaco di Modena, Giancarlo Muzzarelli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un evento che si è svolto nella storica fabbrica recentemente rinnovata per ospitare la produzione della nuova Mc 20.
Maserati con i suoi 107 anni di storia in questo primo grande evento globale post pandemia, promuoverà quei valori di sviluppo e di mobilità sostenibile che ne caratterizzeranno la partecipazione all’esposizione.
“Siamo onorati di accompagnare l’Italia ad Expo 2020. Questa presenza – ha detto Grasso – è per noi motivo di grande orgoglio in un palcoscenico così importante e in un momento in cui il mondo si sta riprendendo. Per il nostro marchio è un momento di costruzione e guidati dalla nostra passione abbiamo acceso la scintilla dell’elettrificazione che ci proietta nel futuro.
Maserati ha in sé le caratteristiche del made in Italy: genialità, capacità di reinventarsi e di evolvere senza dimenticare il proprio Dna”.
“La storia di Maserati – ha detto Glisenti – è uno dei simboli di una Italia che riparte dalla sua tradizione ma è anche un esempio della sua capacità innovativa. Questa unione tra tradizione e innovazione, unite alla creatività di cui Maserati è campione, saranno temi fondamentali a Expo”.
Il sindaco di Modena, Muzzarelli ha aggiunto: “Rilanciare e credere nel futuro a partire dai territori, questori riserva il domani. Maserati è un simbolo profondo delle nostre terre che guarda al domani pensando alla sostenibilità e che in questo evento di Expo saprà dimostrare tutto ciò che c’è dietro un’azienda di successo come Maserati”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tiqets: mette in palio smartwork dal Duomo o a Casa Batlò
Concorso internazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
17:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La società olandese di prenotazioni per musei e attrazioni Tiqets lancia un concorso internazionale che vuole ripagare dei mesi di lavoro da casa. In palio c’è “una giornata di work from here (lavoro da qui) unica dal Duomo di Milano o in altre quattro location internazionali leggendarie: MoMA (New York City), Casa Batlló (Barcellona), Centre Pompidou (Parigi), Escher in Het Paleis (L’Aia).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“È difficile sentirsi motivati dopo un anno di lavoro da casa – afferma Luuc Elzinga, Presidente e Co-fondatore di Tiqets – vogliamo aiutare le persone a rinascere quest’estate e a sentirsi di nuovo ispirate. Ecco perché stiamo collaborando con musei e attrazioni incredibili come il Duomo di Milano per consentire alle persone di cambiare il loro idilliaco sfondo Zoom con quello reale. Siamo entusiasti di accogliere nuovamente le persone nella cultura attraverso questa esperienza unica di vedere questi luoghi”. “È tempo per tutti noi di riaccendere la scintilla e goderci un’estate sicura e fantastica piena di esperienze reali” continua Nadia Mastangelo, Regional Manager di Tiqets per l’Italia e Malta) “Grazie alla partnership con Tiqets, il nostro Archivio spalanca le proprie porte per offrire un’esperienza di lavoro unica, a contatto con le possenti pareti gotiche del Duomo, per godere di una straordinaria vista sulle vetrate dell’abside, prima di una passeggiata tra le guglie, accompagnati da una guida ufficiale della Veneranda Fabbrica. Sono certo che anche coloro che ne vivono quotidianamente la presenza in città, potranno scoprire molti sorprendenti dettagli e appassionanti preziosità” sono le parole di Fulvio Pravadelli, Direttore Generale della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude positiva, tranne Francoforte (-0,1%)
Madrid (+0,8%), Parigi (+0,2%), Londra (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in positivo per le principali Borse europee, tranne che per Francoforte (-0,13%) a 15.673 punti. La migliore è stata Madrid (+0,83%) a 9.281 punti, seguita da Parigi (+0,24%) a 6.616 punti e Londra (+0,18%) a 7.146 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in rialzo a 103 punti
Il rendimento del decennale italiano sale allo 0,77%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in lieve rialzo a 103 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto alla chiusura a 101,7 punti di venerdì. In giornata, secondo i dati della piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo a 101,4 punti, poco prima delle 8.15 e un massimo di 103,9 punti poco dopo le 13.30.

Il rendimento del decennale italiano ha terminato in salita allo 0,77%, dopo che venerdì aveva chiuso allo 0,742%. Nella seduta ha toccato un minimo dello 0,73% poco dopo le 9.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in debole positivo (+0,1%), soffre Ferrari
Bene i petroliferi, in ordine sparso le banche, male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
18:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta d’inizio settimana poco convinta a Piazza Affari (+0,1%), come per la maggioranza delle altre principali Borse europee, con Wall Street incerta alla vigilia dei due giorni del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa di mercati e politica monetaria. Guardingo l’oro (+0,5%) a 1.863 dollari l’oncia nel tardo pomeriggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano hanno pesato sul Ftse Mib soprattutto le auto, in particolare Ferrari (-3,3%), il giorno dopo il debutto del marchio nell’alta moda. In rosso anche Stellantis (-1%), in linea con il comparto in Europa, e in scia ha perso Exor (-1,1%). Non molto meglio Cnh (-0,8%). In calo Azimut (-1,1%) e non sono andati bene Buzzi (-0,8%) e Pirelli (-0,8%). Col greggio in rialzo (wti +0,6% verso sera) a 71,3 dollari al barile, hanno guadagnato i petroliferi, dall’impiantistica di Tenaris (+1,4%) a Saipem (+1,4%9 e Eni (+1,3%). In ordine sparso le banche, con lo spread che ha chiuso a 103 punti, in lieve rialzo rispetto a venerdì scorso, in una giornata in cui la Commissione Ue ha approvato la proroga dello schema italiano di garanzie statali per facilitare la cartolarizzazione dei crediti deteriorati (Gacs). Guadagni per Intesa (+1%) e Bper (+0,4%), perdite per Unicredit e Fineco (-0,3% entrambe), Banco Bpm (-0,7%) e Mps (-1,4%9. Bene le utility, in particolare Terna (+1,3%9 e Hera (+1%). In cima al listino dei titoli a più elevata capitalizzazione Amplifon (+3,2%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione sono volati gli yacht di lusso di The Italian Sea group (+7,7%), a meno di una settimana dall’ingresso sul Mta, male invece l’As Roma (-2,9%).

Economia tutte le notizie in tempo reale. Tutte, complete, sempre aggiornate. INFORMATI, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 74 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:26 DI MARTEDÌ 08 GIUGNO 2021

ALLE 16:33 DI VENERDÌ 11 GIUGNO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro poco mosso a 1,2181 dollari
Moneta unica scambiata a 133,3200 yen (+0,11%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
02:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2181 dollari con un calo dello 0,07% e a 133,3200 yen con un aumento dello 0,11%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia sconta timori inflazione, petrolio in calo
Future incerti su Europa e Wall Street, focus su dati Usa e Bce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
08:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di vendite sulle Borse asiatiche dove i timori per l’inflazione e per l’avvio di una riduzione delle misure di sostegno da parte delle banche centrali suggerisce cautela. Gli investitori guardano ai dati sull’inflazione americana e alla riunione della Bce, entrambi in calendario giovedì, mentre domani sono attesi segnali di surriscaldamento dai prezzi alla produzione in Cina.

Delude in Germania il dato sulla produzione industriale di aprile, che gli economisti si attendevano in crescita dello 0,4% e invece è scesa dell’1%. Alle 11 sarà diffuso il dato finale sul pil dell’Eurozona nel primo trimestre.
Tokyo ha chiuso in calo dello 0,2%, Seul dello 0,1%, Hong Kong sta cedendo lo 0,2% Shanghai e Shenzhen, rispettivamente, lo 0,6% e lo 0,8% mentre Sydney è riuscita a chiudere in lieve rialzo (+0,1%). Oscillano attorno alla parità i future su Wall Street e sulle Borse europee. Ritraccia dai 70 dollari il petrolio americano, con il wti che tratta a 68,76 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,07%)
L’indice Ftse Mib sale a 25.843 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 giugno 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta poco mossa per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dello 0,07% a 25.843 punti, mantenendosi sui massimi dal 2008.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre poco mossa, Londra +0,08%
Anche Francoforte e Parigi si muovono sulla parità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio poco mosso per le principali Borse europee. A Francoforte l’indice Dax cede lo 0,02% a 15.674 punti, a Parigi il Cac 40 avanza dello 0,03% a 6.545 punti mentre a Londra il Ftse 100 sale dello 0,08% a 7.083 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano ritocca massimi con Nexi, banche e Unieuro
Vola al debutto The Italian Sea Group, giù Interpump ed Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
09:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Milano prova ad aggiornare i massimi dal 2008 con il Ftse Mib ancora in rialzo in un contesto di cauto ottimismo sulle Borse europee, dove gli investitori in attesa di conoscere i dati sull’inflazione Usa e le indicazioni di politica monetaria della Bce, entrambi in calendario giovedì.
A Piazza Affari prende il largo il produttore di yatch The Italian Sea Group (+8,8%), oggi al debutto.
Acquisti su Nexi (+2,4%) e sui bancari, con Mps (+3%), Banco Bpm (+1,6%) e Unicredit (+1,2%) in testa ai rialzi. Bene anche Snam (+1,2%), Tim (+1,1%) e Leonardo (+1,1%), che ha annunciato una piccola acquisizione, rappresentata del 70% del capitale di Alea. Segue a ruota A2A (+0,9%), in scia alle indiscrezioni di una possibile partnership con il fondo Ardian nelle rinnovabili.
Le prese di beneficio colpiscono Interpump (-1%), Eni ritraccia (-0,6%) in scia al petrolio, deboli Prysmian (-0,9%) e Tenaris (-0,8%). Fuori dal Ftse Mib corre Unieuro (+4,3%), che domani presenterà il nuovo piano strategico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Otb (Diesel), Cristina Bombassei entra nel cda di Gruppo
Board sale a sei membri. Rosso, scelta per sostenibilità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VICENZA
08 giugno 2021
09:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cristina Bombassei, consigliere esecutivo e Chief Corporate Social Responsibility Officer del gruppo Brembo, entra a far parte del consiglio di amministrazione di Otb, la holding di Renzo Rosso (Diesel).
Sale così a sei il numero dei membri del Cda: assieme ad Arabella Ferrari e Carlo Purassanta, recentemente nominati come membri indipendenti, Bombassei si unisce al Presidente di Otb Renzo Rosso, all’Amministratore Delegato Ubaldo Minelli e al consigliere Stefano Rosso.

“Per il board di Otb – sottolinea Renzo Rosso – ho voluto un team di persone dal profilo internazionale e con esperienze specifiche in aree diverse e chiave per il futuro, professionisti che contribuiranno a far diventare il nostro gruppo un modello e un punto di riferimento per tutto il settore. Cristina Bombassei è una delle figure più rispettate in Italia in ambito sostenibilità, e di certo supporterà le aziende di Otb nel fare le scelte migliori in questo ambito fondamentale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta in attesa inflazione Usa e Bce
A Milano giù Tenaris, Exor, Bper, Pirelli, bene Nexi, vola Tisg
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
10:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GIU – Borse europee poco mosse a metà mattinata con gli indici che oscillano attorno alla parità, cercando di difendere i massimi raggiunti nelle ultime settimane in attesa di avere indicazioni sull’inflazione Usa e sulla politica monetaria della Bce giovedì prossimo.
Milano e Francoforte cedono lo 0,1% mentre Parigi e Londra sono piatte.
Analogo l’andamento dei future a Wall Street. I timori di inflazione sostengono il dollaro e i rendimenti dei treasury mentre tira il fiato il petrolio, in calo dello 0,8%.
A Piazza Affari brilla The Italian Sea Group al debutto (+9,3%), bene anche Nexi (+1,3%), promossa da Jefferies, e il risparmio gestito con Mediolanum (+1,4%) e Banca Generali (+1%) mentre pesano sull’indice Tenaris (-1,2%), Exor (-1%), Bper (-1%) e Pirelli (-1,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: verde a 1,6 euro, sui massimi da due anni
Dati Mise, diesel a 1,458 euro, prezzo più alto da febbraio 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
11:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono i prezzi dei carburanti sulla rete di distribuzione italiana. Secondo i dati settimanali del ministero dello Sviluppo economico, elaborati sulla media dell’ultima settimana, la benzina in modalità self è praticamente arrivata a 1,6 euro al litro (1,599 euro), il gasolio è invece a 1,458 euro.
Per la verde si tratta del massimo da quasi due anni, ovvero dal luglio del 2019, mentre per il diesel il prezzo è il più alto da febbraio del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: riparte domanda, a giugno oltre livelli pre-Covid
Unioncamere-Anpal, previste 1,3 mln di assunzioni nel trimestre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
15:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riparte la domanda di lavoro: sono oltre 560mila le opportunità offerte dalle imprese a giugno che salgono a quasi 1,3 milioni avendo come orizzonte l’intero trimestre giugno-agosto. Sebbene con dinamiche eterogenee a livello settoriale e territoriale, le imprese provano a ripartire, tanto che la ricerca di personale dovrebbe superare questo mese anche quella registrata a giugno 2019, in epoca pre-Covid.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto mostra il bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal. Manifatturiero, turismo, commercio e costruzioni i settori trainanti.
Secondo il bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, in particolare, l’industria programma a giugno 163mila entrate (36mila assunzioni in più rispetto al mese scorso) e 378 mila nel trimestre; circa 397mila i contratti di lavoro che saranno offerti dal settore dei servizi nel mese in corso (+134mila assunzioni) e oltre 900mila quelli previsti per il trimestre. Si tratterà nel 56% dei casi di contratti a tempo determinato, nel 19% a tempo indeterminato, nel 10% in somministrazione e nel 5% in apprendistato; altre tipologie riguarderanno il restante 10% dei contratti. Aumenta anche la quota di imprese che programmano assunzioni passando dal 12% di maggio al 15% di giugno. A trainare la domanda di lavoro sono i principali comparti dell’industria manifatturiera con circa 106mila entrate complessive programmate per giugno: le industrie alimentari (67mila entrate, +60,1% sul mese scorso), le industrie metallurgiche e dei prodotti in metallo (55mila entrate, +49,1%) e le industrie meccaniche ed elettroniche (52mila entrate, +15,4%), tra i comparti più dinamici. In decisa ripresa anche la filiera turistica con 99mila entrate (+48,2% sul mese precedente), grazie anche ai contratti stagionali da attivare per il periodo estivo, il commercio, che prevede 84mila assunzioni (+83,2% in un mese), i servizi alle persone con 73mila assunzioni (+46,6%) e le costruzioni con 58mila ingressi programmati (+25,6%). Con le previsioni sul recupero dell’economia italiana, il quadro – viene sottlineato – favorisce “un cambio di passo” nei programmi di assunzione che arrivano a superare anche i livelli pre-Covid: rispetto a giugno 2019 sono 87mila le entrate complessive programmate in più (pari a +18,4%). Fanno però eccezione le imprese del turismo che formulano previsioni ancora lontane dai livelli occupazionali pre-crisi (-26mila ingressi a giugno) e -77mila nel trimestre giugno-agosto) e quelle della comunicazione (-2mila assunzioni a giugno e -6mila nel trimestre). A livello territoriale sono le regioni del Nord Ovest a mostrare un maggior dinamismo (+31.110 entrate programmate rispetto a giugno 2019), seguite dal Nord Est (+20.290), Sud e isole (+18.650) e Centro (+16.860).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: vendite al dettaglio giù ad aprile, -0,4%
spetto ad aprile 2020, le vendite al dettaglio aumentano del 30,4% in valore e del 31,5% in volume
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
12:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile 2021 le vendite al dettaglio segnano un calo rispetto al mese precedente pari a -0,4% in valore e -0,5% in volume. Le vendite dei beni alimentari sono in aumento (+1,0% in valore e in volume) mentre calano quelle dei beni non alimentari (-1,5% in valore e -1,7% in volume).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rispetto ad aprile 2020, le vendite al dettaglio aumentano del 30,4% in valore e del 31,5% in volume. Lo comunica Istat. Nel trimestre febbraio-aprile 2021, in termini congiunturali, le vendite al dettaglio aumentano del 4,3% in valore e in volume.
L’Istat osserva che “ad aprile 2021 emerge un lieve ripiegamento congiunturale delle vendite al dettaglio che segue la stagnazione del mese precedente”, quando le vendite avevano segnato un calo dello 0,1% in valore rispetto a febbraio e un aumento dello 0,1% in volume. “Negli ultimi due mesi il risultato congiunturale complessivo è stato sostenuto dall’andamento positivo del comparto alimentare, mentre quello dei beni non alimentari ha contribuito negativamente”. “Il fortissimo incremento tendenziale che si osserva per quasi tutti gli aggregati – commenta l’istituto di statistica – è ovviamente il risultato del confronto con le vendite di un mese, l’aprile dello scorso anno, caratterizzato dalle estese chiusure dovute alle misure di contrasto all’emergenza sanitaria”. Tra i beni non alimentari, si registrano variazioni tendenziali positive per tutti i gruppi di prodotti. Gli aumenti maggiori riguardano Mobili, articoli tessili, arredamento (+653,0%) e Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (+431,3%), mentre per i Prodotti farmaceutici si evidenzia la crescita di minore entità (+6,0%). Rispetto ad aprile 2020, il valore delle vendite al dettaglio aumenta in tutti i canali distributivi: la grande distribuzione (+22,8%), le imprese operanti su piccole superfici (+38,1%), le vendite al di fuori dei negozi (+61,0%) e il commercio elettronico (+35,2%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Danieli: inaugurato impianto acciaio, produzione di qualità
‘E’ il più evoluto al mondo’. Investiti 190 milioni di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
08 giugno 2021
12:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acciaierie Bertoli Safau, divisione steelmaking del gruppo Danieli, ha inaugurato oggi negli stabilimenti ABS di Cargnacco (Udine) il nuovo Quality Wire Rod 4.0 (QWR), impianto siderurgico che produrrà vergella in acciaio speciale e di qualità. L’impianto è stato realizzato con un investimento di 190 milioni di euro, 838 giorni dopo la posa della prima pietra.
Si tratta dell’impianto più evoluto al mondo nel settore che, secondo Danieli, “farà giocare ad ABS un ruolo di primissimo piano nel mercato internazionale”. Saranno assunti 158 tecnici specializzati. A regime l’impianto produrrà 500mila tonn (a velocità massima di 400km/h).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consip: gara fornitura elettricità a PA per 2 miliardi
Presentazione offerte entro il 24 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
12:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Consip ha bandito la nuova gara per la fornitura di energia elettrica alle PA, per un totale – compresi gli eventuali incrementi contrattuali – di circa 17,7 Terawattora (TWh). Lo si legge in una nota.
La Convenzione “Energia Elettrica ed. 19” è suddivisa in 16 lotti geografici più il lotto “Italia”, per un valore stimato a base d’asta di oltre 2 miliardi di euro. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato per le ore 16 del 24 giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trasporto: Ryanair, in 2022 traffico a livelli pre-covid
Già ad agosto recuperato 80%,compagnia si riprenderà velocemente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo contenti e fiduciosi, poiché prevediamo da luglio, agosto di recuperare circa il 70-80% di quanto operato nel periodo pre-covid, e di tornare completamente a livello pre-covid di traffico il prossimo anno”. Lo afferma il direttore commerciale di Ryanair, Jason, MacGuinness, nel corso di una conferenza stampa, precisando che “nel 2022 torneremo ai livelli pre-covid in termini di traffico, la ripresa per Ryanair sarà molto veloce”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta nonostante Pil Ue, Milano -0,1%
Deboli Saipem e Tenaris, bene Nexi. Vola Tisg al debutto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
13:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano poco mosse le Borse europee a metà seduta, con gli investitori che mantengono un atteggiamento guardingo in attesa dei dati sull’inflazione americana di giovedì e delle indicazioni di politica monetaria della Bce. Londra avanza dello 0,3%, Parigi dello 0,2%, Milano cede lo 0,1% e Francoforte è sostanzialmente invariata.

In Europa segnali positivi sono arrivati dal Pil dell’Eurozona del primo trimestre, sceso dello 0,3% a fronte di un calo atteso dello 0,6%, mentre ha deluso la lettura dell’indice Zew sulle aspettative di crescita dell’economia tedesca. Continua la discesa del petrolio, con brent e wti in calo di circa l’1% mentre lo spread btp-bund si mantiene a 111 punti base.
A Piazza Affari arrancano Saipem (-1,5%), Tenaris (-1,4%) e Unipol (-1,2%), i bancari Bper (-1,1%) e Intesa (-0,9%), come pure Exor (-1%) ed Eni (-0,9%), che risente del calo del prezzo del petrolio. Corrono Nexi (+2,4%) , promossa da Jefferies, Mediolanum (+1,8%) e Diasorin (+1,5%) mentre fuori dal Ftse Mib vola The Italian Sea Group (+9,7%) al debutto in Borsa. Poso mossa Cattolica (+0,3%) dopo la decisione di rinviare l’aumento di capitale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: la Banca dei Territori amplia la propria struttura
Nei primi 5 mesi dell’anno 20 miliardi a famiglie e imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
14:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo ha ampliato la propria struttura dopo l’integrazione di Ubi Banca ed ora la composizione vede 12 direzioni regionali, una nuova direzione dedicata all’agribusiness accanto alla direzione Impact e a quelle dedicate ai clienti retail e alle Pmi. A presentare la nuova organizzazione è stato il responsabile della Divisione Banca dei Territori, Stefano Barrese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova struttura della Banca dei Territori oggi conta su un organico di circa 50mila dipendenti, dei quali oltre la metà donne, una rete di 3.700 filiali e 13,5 milioni di clienti, una raccolta complessiva di oltre 550 miliardi di euro e impieghi per circa 250 miliardi di euro. Nei primi 5 mesi dell’anno sono state effettuate erogazioni a medio lungo termine per un valore di circa 20 miliardi di euro a favore di famiglie e imprese, con una crescita del 12% rispetto ai primi cinque mesi del 2020. Di questi, 11 miliardi sono stati erogati a Pmi e imprese piccolissime. Una parte significativa, pari al 30%, di queste erogazioni ha interessato le regioni del Sud del Paese.
Con il completamento dell’integrazione di Ubi, la migrazione della sua clientela e l’ingresso dei nuovi colleghi “siamo ancora più vicini a famiglie e imprese per compiere insieme il percorso fondamentale di ripresa post Covid e per partecipare alla realizzazione del Pnrr in virtù dell’impegno delle quasi 50 mila persone della Banca dei Territori”, afferma Stefano Barrese, responsabile della Banca dei Territori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 68,81 dollari
Le quotazioni perdono lo 0,61%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 giugno 2021
15:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,61% a 68,81 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,06%, Nasdaq +0,47%
S 500 sale dello 0,21%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 giugno 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,06% a 34.637,51 punti, il Nasdaq avanza dello 0,47% a 13.946,33 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,21% a 4.235,43 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano poco mossa con Europa dietro Wall Street
Londra e Parigi le migliori (+0,3%). Resta in luce Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
16:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Milano resta al palo (Ftse Mib -0,01% a 25.820 punti ) ma sempre sui massimi da metà settembre 2008, in coda alle altre borse europee che si muovono con cautela dietro alle oscillazioni di Wall Street: Parigi guadagna lo 0,33%, Londra lo 0,32% metnre Francoforte è in marginale rialzo (+0,06%).
A Piazza Affari resta in testa al listino principale Nexi (+2,07%), seguita da Cnh (+1,52%) e Diasorin (+1,15%).
Per le prese di profitto arretrano Unicredit (-1,64%), alla vigilia premiata da Jefferies, e Intesa (-1,41%) mentre lo spread Btp Bund si allarga leggermente a 112,4 punti base nel giorno del collocamento sindacato di un nuovo decennale per 10 miliardi di euro. La debolezza del greggio penalizza poi Saipem (-1,48%).
Continua invece a brindare al debutto The Italian Sea Group che sale del 9,6% a 5,37 euro dai 4,9 euro dell’Ipo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude -0,06%, su livelli di settembre 2008
Indice Ftse Mib a 25.809 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 giugno 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano termina la seduta in sostanziale pareggio. L’indice Ftse Mib ha lasciato sul terreno lo 0,06% a 25.809 punti, sui livelli di metà settembre 2008 appena dopo la crack di Lehman Brothers.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: chiude in calo a 108,8 punti
Rendimento del decennale sceso allo 0,86%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
17:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread Btp Bund ha terminato in calo a 108,8 punti base dai 111,2 della vigilia riconfermati in apertura di giornata. Il rendimento del decennale italiano è sceso in chiusura allo 0,86 per cento se si guarda ai dati della piattaforma Bloomberg.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa termina in ordine sparso, Francoforte -0,23%
Positiva Londra, cauto rialzo a Parigi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee terminano in ordine sparso in scia alle oscillazioni e poi al rallentamento di Wall Street. Londra è la migliore e mette a segno un rialzo dello 0,25% mentre nell’eurozona Parigi termina in leggero aumento (+0,11%) e Franforte cede lo 0,23 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta ai massimi settembre 2008, brilla Nexi
Ftse Mib cede 0,06%. Debutto col botto per The Italian Sea Group
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari archivia la seduta in calo marginale (Ftse Mib -0,06% a 25.809 punti) sui massimi da metà settembre 2008, in linea con la cautela prevalente sui mercati europei e a Wall Street dove peraltro l’indice S&P 500 ha raggiunto e poi lasciato il record storico di un mese fa.
L’attenzione negli Usa è rivolta ai dati sui prezzo al consumo giovedì sulla base dei quali sarà possibile valutare se la Fed comincerà a rivedere le poliche espansive per tenere sotto controllo l’inflazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella stessa giornata occhi rivolti alla Bce in Europa.
Nella seduta odierna intanto è calata, in controtendenza rispetto alle attese, la produzione industriale in Germania di aprile e ha deluso le aspettative anche l’indice Zew e Francoforte ne ha risentio (Dax -0,23%). In compenso il Pil dell’eurozona è sceso nel trimestre meno delle previsioni. Con lo scenario macro rimastato in sottofondo a Milano si è messa luce Nexi (+1,86% a 16,9 euro) alla qualeJefferies ha alzato il target price da 20 a 25 euro mentre in coda al listino principale è finita Unicredit (-1,07%), premiata alla vigilia dalla stessa casa d’investimento, insieme a Intesa (-1,03%). La maglia nera è tuttavia andata ad Amplifon (-1,23%). Corsa finale invece nel risparmio gestito per Mediolanum (+1,92%), sul podio con Banca Generali (+1,21%) Ha debuttato infine col botto The Italian Sea Group (+7,16% a 5,25 euro)

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bonificate 51 discariche:la relazione del Commissario Vadalà
In 40 mesi. Risparmiati 20,4 milioni all’anno di sanzioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Su 81 discariche consegnate il 24 marzo 2017 nelle mani del commissario di governo per la bonifica dei siti inquinati più della metà, 51, sono state portate fuori dalla procedura di infrazione, permettendo all’Italia di risparmiare 20milioni e 400mila euro ogni anno”. Sono alcuni dei dati contenuti nella settima relazione semestrale sullo stato delle discariche abusive Italiane, che sarà presentata dal commissario unico alle bonifiche, Giuseppe Vadalà, presso la sala parlamentino del Comando Unità forestali, alimentari e agroalimentari dei Carabinieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’evento è stato voluto in sinergia con il Sottosegretario del Ministero della Transizione Ecologica Ilaria Fontana. Relatori: Alessia Rotta, Presidente VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati; Don Luigi Ciotti, Direttore della “Associazione Libera”; Filomena Maggino, Coordinatore del Dipartimento per il Benessere Integrale della Pontificia Accademia Mariana Internazionale della Santa Sede; Stefania Dota, Vice Segretario Generale Anci; Suor Alessandra Smerilli, Sotto-Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale della Città del Vaticano;, Antonio Pietro Marzo, Comandante dell’Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Ue, prossima settimana primi via libera a piani
Dombrovskis, ‘qualche limatura da fare ma quadro promettente’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 giugno 2021
18:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo ancora discutendo alcune questioni con gli Stati membri”, sui piani di rilancio, “ci sono limature da fare, tuttavia però il quadro sembra promettente”.
Così Valdis Dombrovskis, commissario europeo, intervenendo al Parlamento europeo.
“La prossima settimana la Commissione europea comincerà ad approvare i primi Pnrr per passare poi alla fase di attuazione con il Consiglio e se tutto va bene a luglio cominceremo ad erogare i primi fondi agli stati membri”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partiti al lavoro su Irpef, da scaglioni a no tax area
Depositati in Commissione Finanze documenti per riforma
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partiti al lavoro sulla riforma del fisco. I gruppi hanno depositato in Commissione Finanze alla Camera i documenti con le loro proposte da cui far scaturire una posizione comune in vista della legge delega che il governo si è impegnato a presentare entro luglio.
Leu e Pd non escludono una maggiore progressività dell’Irpef adottando una aliquota continua ‘alla tedesca’. La Lega punta, insieme ad Iv, ad abolire l’Irap e con FI guarda alla pace fiscale e ad ampliare la no tax area. Il Movimento 5 Stelle propone di semplificare “la giungla” delle tax expenditures, proponendo rimborsi immediati delle detrazioni direttamente sul conto corrente, legandoli al cashback.
Sotto gli occhi di tutti il maxiscaglione tra la seconda e la terza aliquota che per i redditi tra 28.000 e 55.000 sale di 11 punti, dal 27% al 38%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Studio, Paperoni americani pagano poche o zero tasse sul reddito
Analisi ProPublica basata sui dati del fisco Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 giugno 2021
19:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I Paperoni americani – compresi Jeff Bezos, Michael Bloomberg, Warren Buffett ed Elon Musk – tra il 2014 e il 2018 hanno pagato somme esigue se non addirittura zero tasse per quel che riguarda le imposte sul reddito. E’ quanto emerge da uno studio realizzato da ProPublica, organizzazione non a scopo di lucro che promuove il giornalismo investigativo.

Il rapporto – riporta il New York Times – si basa sui dati dell’Irs, l’agenzia del fisco federale statunitense, e mostra come i 25 americani più ricchi abbiano pagato le tasse solo su una parte del loro patrimonio: complessivamente 13,6 miliardi di dollari su una ricchezza pari a 401 miliardi di dollari.
Lo studio arriva nel momento in cui il presidente americano Joe Biden spinge per aumentare le tasse sui più ricchi per reperire le risorse del suo piano di ricostruzione dell’America, portando l’aliquota sui redditi più alti dal 37% al 39,6%.   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ue-Usa verso fine battaglie commerciali, via dazi metalli
Bloomberg cita bozza documento, stop guerra Airbus-Boeing
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 giugno 2021
19:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti e l’Unione Europea si impegneranno a mettere fine alle loro battaglie commerciali in corso e eliminare i dazi sull’acciaio e l’alluminio entro la fine dell’anno nel corso della visita del presidente Joe Biden. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando una bozza del documento conclusivo dell’atteso vertice Ue-Usa in programma a Bruxelles il 15 giugno.
Verso una soluzione anche la disputa fra Airbus e Boeing.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Numismatica e filatelia: tre tesori venduti in asta New York
Moneta battuta a 18,3 mln di dollari, francobollo pagato 8,3 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
20:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tre pezzi rarissimi (una moneta e due francobolli), sogno di ogni collezionista, sono stati battuti oggi all’asta a New York da Sotheby’s.
Il risultato migliore lo ha spuntato una rara moneta d’oro da 20 dollari che reca la data del 1933: e’ stata venduta – secondo quanto riferisce l’agenzia Reuters – a 18.9 milioni di dollari ed e’ l’unica con questa data che e’ possibile detenere legalmente per collezione.

Meno bene e’ andato un francobollo conosciuto in un unico esemplare, il mitico ”one cent magenta” della Guyana del 1857, venduto a ”soli” 8,3 milioni di dollari contro i 9,5 milioni pagati per acquistare il raro pezzo nel 2014.
E’ stato infine battuto un blocco dell’ ”inverted jenny”, il francobollo americano di posta aerea emesso nel 1918 con l’aereo (che campeggia al centro della vignetta). stampato erroneamente capovolto: in asta ha realizzato 4,9 milioni di dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa, a Tokyo apertura in calo (-0,28%)
Attesa dati inflazione maggio in Cina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
09 giugno 2021
02:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la seduta col segno meno, dopo la chiusura mista degli indici azionari Usa e in attesa dei dati sull’inflazione in Cina. In apertura il Nikkei segna una variazione negativa dello 0,28% a quota 28,882.67, con una perdita di 80 punti.
Sul fronte valutario lo yen è stabile sul dollaro a 109,40 e a 133,20 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: ancora in aumento, Wti a 70,3 dollari al barile
Brent sale 72,5 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora in rialzo il prezzo del petrolio che ieri ha chiuso a New York le contrattazioni sopra i 70 dollari al barile per la prima volta dal 2018. Il greggio Wti passa così di mano a 70,57 dollari al barile (+0,4), il Brent sale a 72,55 dollari (+0,4%) sulla spinta della ripresa post pandemica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in rialzo a 1.893 dollari l’oncia
Sale dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in rialzo in avvio di giornata. Il metallo prezioso con consegna immediata è scambiato a 1.893 dollari l’oncia con un aumento dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: avvio poco mosso a 108 punti
Rendimento del decennale sceso allo 0,85%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata senza sensibili variazioni per lo spread Btp Bund che segna 108 punti a fronte dei 108,8 punti di ieri sera. Il rendimento del decennale italiano scende allo 0,85%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve rialzo sul dollaro 1,2181 dollari
Moneta unica scambiata a 133,35 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2181 dollari rispetto al valore di 1,2175 di ieri sera a New York. Sullo yen l’euro scende lievemente a a 133,35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole con balzo prezzi in Cina
Attesa per dati Inflazione Usa. Future incerti, riparte petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in calo in attesa dei dati sull’inflazione americana di domani e dopo che dalla Cina sono arrivati segnali preoccupanti dai prezzi alla produzione, cresciuti a maggio del 9%, il passo più svelto dal 2008, mentre quelli al consumo hanno limitato la crescita all’1,3%, sotto l’1,6% atteso. Pechino sta valutando di mettere un tetto al costo del carbone allo scopo di tenere sotto controllo il costo dell’energia.

Tokyo e Sydney hanno ceduto lo 0,3%, Seul l’1%, Hong Kong arretra dello 0,3% mentre Shanghai (+0,1%) e Shenzhen (-0,1%) sono poco mosse. Contrastati anche i future sull’Europa e su New York, con molti listini che restano sui massimi.
Il dato sull’inflazione Usa di domani, quando si riunirà anche la Bce, verrà letto con attenzione per le possibili implicazioni sulla tempistica di riduzione degli stimoli da parte della Fed, che fino ad ora ha continuato ad assicurare il suo supporto all’economia, affermando che l’inflazione sarà transitoria. Riparte il petrolio, con il wti (+0,5%) che torna sopra i 70 dollari al barile, in attesa nel pomeriggio dei dati sulle scorte di greggio negli Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,14%)
L’indice Ftse Mib sale a 25.845 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 giugno 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta in lieve rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dello 0,14% a 25.845 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte in ordine sparso, Parigi +0,2%
Francoforte invariata, Londra cede lo 0,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio contrastato da parte delle Borse europee. A Parigi l’indice Cac 40 sale dello 0,17% a 6.561 punti, a Francoforte il Dax è sostanzialmente invariato (+0,01%) a quota 15.642 punti mentre a Londra il Ftse 100 arretra dello 0,24% a 7.077 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Webuild: 1 miliardo per linea alta capacità dopo il Brennero
Diventerà il tunnel ferroviario più lungo al mondo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
09:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Webuild si è aggiudicata la progettazione e la realizzazione della tratta di nuova linea ad alta capacità di circa 22,5 km in prosecuzione della galleria di base del Brennero, tra Fortezza e Ponte Gardena, per un valore di 1,07 miliardi di euro.
Il tunnel, quando si raccorderà con l’esistente circonvallazione della città austriaca di Innsbruck, diverrà il collegamento ferroviario sotterraneo più lungo del mondo, raggiungendo complessivamente una lunghezza di 64 km e diventando un’infrastruttura modello del sistema di mobilità sostenibile in Europa con un asse che collegherà Verona con Monaco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rialzo con Nexi, WeBuild e banche, giù Eni
Ferrari poco mossa con nuovo ceo, corrono Safilo e Tisg
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
09:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta in lieve rialzo per Piazza Affari mentre sui listini europei continua a prevalere la cautela in attesa dei dati sull’inflazione americana di giovedì, considerati dagli investitori un termometro importante per leggere le future mosse della Fed. Il Ftse Mib avanza dello 0,14%, restando sui massimi dal 2008, trainato da Webuild (+2,3%), premiata dall’aggiudicazione di un contratto da oltre 1 miliardo, Nexi (+2,4%) ed Exor (+1,4%).
Bene le banche con Bper (+1,5%), Banco Bpm (+1,1%) e Unicredit (+0,9%) avanza Saipem (+1%) in scia al petrolio. Poco mossa Ferrari (+0,4%) dopo l’arrivo a sorpresa di Benedetto Vigna da Stm (+0,8%). Si muovono in controtendenza Eni (-0,6%), Tenaris (-0,5%), Atlantia (-0,4%) e Diasorin (-0,3%).
Fuori dal Ftse Mib corre Safilo (+5,4%) e continua a veleggiare a gonfie vele The Italian Sea Group (+2,8%) dopo il debutto brillante di ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: spesa media famiglie 2020 -9%, a livelli 2000
Contrazione più accentuata dal ’97
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l’Istat.
Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale, NIC), spiega l’Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%).
È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: spesa media famiglie 2020 -9%, a livelli 2000
Contrazione più accentuata dal ’97
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l’Istat.
Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale, NIC), spiega l’Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%).
È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l’Istat.
Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale, NIC), spiega l’Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%). È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.
La spesa media mensile nel primo trimestre del 2021 diminuisce del 3,4% rispetto allo stesso trimestre del 2020, per gli effetti persistenti della crisi sanitaria. Lo rileva l’Istat sulla base di stime preliminari. Al netto delle spese alimentari e per l’abitazione, il calo è più ampio e pari a -7,5%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole con balzo prezzi in Cina
Attesa per dati Inflazione Usa. Future incerti, riparte petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in calo in attesa dei dati sull’inflazione americana di domani e dopo che dalla Cina sono arrivati segnali preoccupanti dai prezzi alla produzione, cresciuti a maggio del 9%, il passo più svelto dal 2008, mentre quelli al consumo hanno limitato la crescita all’1,3%, sotto l’1,6% atteso. Pechino sta valutando di mettere un tetto al costo del carbone allo scopo di tenere sotto controllo il costo dell’energia.

Tokyo e Sydney hanno ceduto lo 0,3%, Seul l’1%, Hong Kong arretra dello 0,3% mentre Shanghai (+0,1%) e Shenzhen (-0,1%) sono poco mosse. Contrastati anche i future sull’Europa e su New York, con molti listini che restano sui massimi.
Il dato sull’inflazione Usa di domani, quando si riunirà anche la Bce, verrà letto con attenzione per le possibili implicazioni sulla tempistica di riduzione degli stimoli da parte della Fed, che fino ad ora ha continuato ad assicurare il suo supporto all’economia, affermando che l’inflazione sarà transitoria. Riparte il petrolio, con il wti (+0,5%) che torna sopra i 70 dollari al barile, in attesa nel pomeriggio dei dati sulle scorte di greggio negli Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con banche e assicurazioni
Attesa per dato inflazione Usa e riunione Bce domani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee senza mordente in avvio di mattinata, con i listini che si allineano alla chiusura fiacca dell’Asia dove la corsa dei prezzi alla produzione cinese non fa ben sperare in vista del dato sull’inflazione Usa di domani. Londra cede lo 0,5%, Francoforte e Milano lo 0,1% mentre Parigi è invariata.

Banche e assicurazioni pesano sui listini europei, con l’indice Stoxx sui titoli finanziari in calo dello 0,8%, alla vigilia della riunione della Bce. A Milano scivola Generali (-1,3%), davanti a Leonardo (-0,7%), Tenaris (-0,6%), Eni (-0,6%) e Intesa (-0,5%). Fiacca Ferrari (-0,4%) dopo la nomina di Benedetto Vigna a ceo. Dall’altra parte del listino brillano Nexi (+2,7%), Exot (+1,7%) e Webuild (+1,4%).
Lo spread btp-bund è in calo a 107 punti base mentre il rendimento del nostro titolo decennale scende allo 0,83% all’indomani del collocamento del Btp decennale sindacato.
Petrolio in rialzo (+0,6%) con il wti a 70,48 dollari al barile e il brent a 72,69 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Concluso a Tunisi primo ‘Forum economico per la Libia’
Ilbda: “al lavoro per ripetere l’iniziativa a Tripoli e Bengasi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
09 giugno 2021
11:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è chiuso all’Hotel Laico di Tunisi il primo ‘Forum Economico per la Libia’. Organizzato dall’Associazione Italo Libica di Sviluppo Commerciale (Italian Libyan Business Development Association, Ilbda), l’evento ha riunito per due giorni istituzioni, municipalità, enti, aziende ed imprenditori provenienti da Italia, Libia e Tunisia alla ricerca di alleanze strategiche commerciali, finanziarie e tecnologiche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I numeri sono importanti, 30 tra sponsors ed endorsers, 28 espositori, 150 aziende partecipanti di cui circa 80 nuovi soci, 12 sindaci e 15 municipalità libiche hanno aderito all’iniziativa. “Il Forum è stato estremamente positivo per creare contatti e rafforzare le relazioni tra i nostri tre Paesi”, hanno detto gli organizzatori evidenziando come durante i lavori si sia ‘discusso di progetti importanti che vedranno la collaborazione tra settore pubblico e privato. “Le prossime ore e i prossimi giorni saranno cruciali per dare concretezza al Forum. Ci sono partnership che stanno nascendo grazie ad Ilbda e questo ci rende molto orgogliosi”, ha dichiarato Sandro Fratini, presidente dell’associazione. L’evento, presentato e coordinato dalla giornalista Vanessa Tomassini, è stato anche l’occasione per l’annuncio di notizie importanti, come quello della prossima apertura di un desk promozionale presso l’ambasciata italiana a Tripoli dell’Ice, secondo quanto dichiarato dalla direttrice dell’Ice di Tunisi, Donatella Iaricci. Il vicepresidente di Ilbda, Ashraf Tulty, ha già anticipato i prossimi step: ripetere il forum economico in Libia, a Tripoli e a Bengasi, partecipare nell’organizzazione di una due giorni dedicati all’Italia alla Misurata International Fair ad ottobre; rendere operativa già da subito una sede di rappresentanza di Ilbda a Bengasi. I sindaci libici di Ghadames, Ghat, Souq al-Jumaa, Tawergha, Tripoli, Zawiya e Zliten, hanno partecipato al panel di dialogo dedicato alle opportunità, presentando personalmente la reale situazione dei loro territori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bonifiche: dal 2017 regolarizzate 55 discariche abusive
Risparmiati oltre 20 milioni sulle sanzioni ogni anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
12:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dal marzo 2017 sono stati regolarizzati 55 siti di discarica abusivi, tra i quali si contano anche sette dossier al vaglio della Commissione europea, inviati a dicembre 2020 e giugno 2021. 48 quindi quelli usciti dalla procedura sanzionatoria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Operazioni di bonifica, o messa in sicurezza, che hanno consentito all’Italia di risparmiare oltre 20 milioni di euro ogni anno sulle sanzioni imposte dall’Ue. Sono alcuni dei dati contenuti nella settima relazione semestrale sullo stato delle discariche abusive italiane, presentata nel corso di una conferenza stampa dal commissario unico alle bonifiche, il generale dell’Arma dei Carabinieri Giuseppe Vadalà. Nel rapporto si sottolinea che sono stati bonificati “più della metà degli 81 siti abusivi affidati al commissario quattro anni fa, con l’obiettivo di mettere in sicurezza i rimanenti 26 entro dicembre 2023”. Dall’inizio della procedura d’infrazione, avviata nel 2014, l’Italia ha complessivamente bonificato 174 discariche abusive. Includendo anche gli ultimi dossier inviati alla Commissione europea, l’importo semestrale della sanzione scenderà quindi a 5 milioni e 800mila euro, cifra ben distante dai 42.800.000 euro del dicembre 2014. Ad oggi il nostro Paese ha versato una sanzione complessiva di circa 300 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ue apre una procedura contro la Germania per la Bce
‘Non ha rispettato il primato del diritto europeo e della Corte’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 giugno 2021
13:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione ha aperto una procedura d’infrazione contro la Germania per violazione del primato del diritto dell’Ue, nonché del rispetto della competenza della Corte Ue, perché il 5 maggio 2020 la Corte costituzionale tedesca dichiarava “ultra vires” il Programma di acquisto titoli della Bce (Pepp), esulando dall’ambito delle proprie competenze. Per Bruxelles il tribunale tedesco “ha privato una sentenza della Corte di giustizia dell’Ue dei suoi effetti giuridici in Germania, violando il principio del primato del diritto dell’Ue”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dieselgate: Procura accusa Winterkorn, falsa testimonianza
Avrebbe mentito a commissione parlamentare, chiesto giudizio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
09 giugno 2021
13:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Berlino ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex ceo di Volkswagen, Martin Winterkorn, con l’accusa di falsa testimonianza. Lo ha scritto la Bild on line.
Secondo l’accusa l’ex top manager, nell’ambito del dieselgate, avrebbe mentito rispondendo alla Commissione parlamentare in merito al momento in cui avesse appreso delle irregolarità dei motori che permettevano di alterare i dati sulle emissioni dei gas. Winterkon, continua il tabloid, dovrà quindi essere sottoposto a un processo. Le dichiarazioni risalgono al 19 gennaio 2017. l’ex ceo di Volkswagen Martin Winterkorn e altri tre ex top manager del gruppo pagheranno al colosso di Wofsburg, insieme alle loro assicurazioni, una somma record di risarcimenti da 288 milioni di euro. Dell’accordo ha reso noto Vw, secondo quanto scrive Dpa. L’x ad dovrà versare 11,2 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: asta Bot a 1 anno, tasso scende a -0,49%
Assegnati 7,5 miliardi di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
13:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro ha collocato 7,5 miliardi di euro di Bot a 1 anno, il massimo importo prefissato, con tassi in discesa. Il rendimento è sceso a -0,49% da -0,443% del collocamento di maggio.
Le richieste hanno raggiunto i 10,29 miliardi di euro con un rapporto di copertura in calo a 1,37 da 1,42.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue avvia procedura contro Italia, apra mercato dei mutui
‘Non rispetta direttiva che promuove concorrenza’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 giugno 2021
13:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha aperto una procedura di infrazione contro l’Italia perché non applica pienamente la direttiva Ue sul credito ipotecario, in particolare le disposizioni su libertà di stabilimento, libera circolazione e vigilanza dei servizi degli intermediari del credito. L’obiettivo della direttiva, ricorda Bruxelles, è aumentare la protezione dei consumatori nel settore dei mutui e promuovere la concorrenza, tra l’altro, aprendo i mercati nazionali agli intermediari.
“Una maggiore concorrenza dovrebbe andare a vantaggio dei consumatori, consentendo una scelta più ampia e a costi inferiori”, precisa Bruxelles.
La Commissione ha aperto inoltre una procedura d’infrazione contro la Germania per violazione del primato del diritto dell’Ue, nonché del rispetto della competenza della Corte Ue, perché il 5 maggio 2020 la Corte costituzionale tedesca dichiarava “ultra vires” il Programma di acquisto titoli della Bce (Pepp), esulando dall’ambito delle proprie competenze. Per Bruxelles il tribunale tedesco “ha privato una sentenza della Corte di giustizia dell’Ue dei suoi effetti giuridici in Germania, violando il principio del primato del diritto dell’Ue”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa peggiora in attesa Bce e dati Usa, Milano -0,3%
Giù finanziari e minerari. Calano rendimenti Btp. Debole Ferrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
14:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si indeboliscono le Borse europee a metà seduta, in attesa di conoscere domani le decisioni della Bce e i dati sull’inflazione americana, in base ai quali misurare la probabilità di una futura riduzione degli aiuti della Fed.
Milano cede lo 0,3%, Francoforte lo 0,8%, Londra lo 0,6% e Parigi lo 0,2%, in scia alla chiusura debole delle Borse asiatiche, che hanno visto i prezzi alla produzione cinesi impennarsi mentre quelli al consumo tenere.
Poco mossi i future su Wall Street mentre il dollaro è in calo sulle principali valute e i rendimenti dei Treasury scendono di 3 punti base all’1,5%. In flessione di 4 punti base anche il rendimento del Btp, con i trader che non si aspettano annunci sulla riduzione delle misure di stimolo da parte della Bce.
Sui listini soffrono i titoli delle assicurazioni (-1,3% l’indice Stoxx di settore), delle banche (-1,2%) e delle materie prime (-0,9%). A Piazza Affari soffrono Buzzi Unicem (-1,5%), Ferrari (-1,4%), che ha nominato il nuovo ceo, Moncler (-1,3%), Stellantis (-1,3%), Eni (-1,1%) e Tim (-1%) mentre brillano Nexi (+2,4%), A2A (+1,4%), Exor (+1,2%) e WeBuild (+1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano incerta (-0,2%) con l’Europa dopo l’apertura di WS
Spread Btp-Bund a quota 106. In Piazza Affari vendite su Ferrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
15:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente in oscillazione di poche frazioni attorno alla parità dopo l’avvio leggermente positivo di Wall Street, con gli operatori che sembrano attendere le riunione di domani della Bce, che dovrebbe chiarire se Francoforte manterrà invariata l’attuale dimensione del programma di acquisto titoli.
La Borsa tedesca resta la più debole con un calo dello 0,5%, seguita Londra e Milano, che cedono lo 0,2%.
Piatte Parigi e Madrid, in crescita dello 0,4% Amsterdam.
Con lo spread Btp-Bund in progressivo calo a 106 punti base e il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,8%, a Piazza Affari in particolare gli acquisti si concentrano su Nexi, che sale del 2,6% ancora in scia a un report positivo di Jefferies, con A2a ed Exor in crescita di oltre un punto percentuale. Deboli invece Stellantis (-1%), Buzzi (-1,3%), Moncler (-1,7%) e soprattutto Ferrari, che scende del 2,2% a 175,5 euro.
Tra le materie prime il petrolio resiste su quota 70 dollari al barile, in lieve crescita, mentre l’argento sale di quasi l’1%, l’oro è stabile e il rame scende di circa mezzo punto percentuale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Assegno unico: Letta, misura va rafforzata
Non ci rassegniamo al declino demografico
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
16:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assegno unico “è una misura che dovrà essere rafforzata. Noi non ci rassegniamo al declino demografico perché questo significa e porta con sé anche un declino culturale e sociale del Paese”.
Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, intervenendo al webinar organizzato dal partito sulla nuova misura a sostegno delle famiglie.
“Dobbiamo rafforzare questa iniziativa: questa riforma deve essere l’inizio di un percorso riformatore davvero rivoluzionario.
Abbiamo una grande opportunità” ha detto Letta che ha ringraziato “il governo per aver fatto la sua parte, la ministra Bonetti e i presidenti del consiglio Mario Draghi e Giuseppe Conte che l’ha avviata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in lieve calo, Ftse Mib -0,2%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 25.741 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 giugno 2021
17:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta leggermente negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,26% a 25.741 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude incerta, Londra -0,2%
Debole Francoforte, solida Amsterdam, bene Zurigo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa: Londra ha chiuso in calo dello 0,20%, con Francoforte che ha fatto peggio in calo finale dello 0,38%, mentre Parigi ha registrato un rialzo dello 0,19%.
Più convinte le Borse di Amsterdam (+0,46%) e soprattutto Zurigo, che ha concluso in aumento dell’1,13%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano debole con Europa in attesa Bce, male Ferrari
Debole anche Moncler, acquisti su Nexi e Campari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
18:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Operatori finanziari in evidente attesa delle decisioni della Bce sul proseguimento del programma di acquisto titoli, con i mercati azionari del Vecchio continente che hanno chiuso senza una direzione precisa: Londra in calo dello 0,2% e Francoforte dello 0,3%, mentre Parigi ha registrato un rialzo dello 0,1%, Amsterdam dello 0,4%, con Zurigo nettamente la Borsa migliore della giornata in aumento dell’1,1%.
In questo contesto Milano ha segnato un calo con l’indice Ftse Mib dello 0,26% a 25.741 punti e con l’Ftse All share in medesimo ribasso dello 0,26% a quota 28.215.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fiducia sui mercati telematici dei titoli di Stato, con lo Spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni limato: il differenziale ha chiuso la seduta a 107 punti base, dopo un avvio a quota 108 e aver toccato un minimo di giornata a 106 punti.
Così in Piazza Affari è stata una giornata tutto sommato tranquilla, con Nexi migliore tra i titoli principali in aumento del 2,7% a 17,4 euro ancora in scia a un report positivo di Jefferies. Bene anche Hera (+1,8%), A2A (+1,7%), Campari (+1,6%), Inwit e Stm con una crescita finale dell’1,2%. Al contrario cali superiori al punto percentuale per Cnh, Stellantis e Buzzi, mentre Moncler ha accusato un ribasso del 2,2%. Nel paniere a elevata capitalizzazione le vendite più rilevanti si sono comunque concentrate su Ferrari, che ha ceduto il 2,6% finale a 174,8 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Usa comprano 500 milioni di dosi Pfizer da donare al mondo
Entro il 2022 saranno distribuite tutte dosi dei vaccini acquisite
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 giugno 2021
09:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden sta acquistando 500 milioni di dosi di vaccino Pfizer da donare al resto del mondo. Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti, secondo le quali il presidente Joe Biden annuncerà ufficialmente gli acquisti al G7.
Secondo il New York Times, la Casa Bianca ha raggiunto un accordo con Pfizer e BioNtech per fornire 500 milioni di dosi di vaccino a circa 100 Paesi nei prossimi due anni.
I primi 200 milioni di dosi saranno distribuiti quest’anno, gli altri 300 milioni nel 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tc Energy rinuncia a oleodotto Keystone dopo stop Biden
Vittoria per ambientalisti su progetto tra Canada e Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 giugno 2021
03:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tc Energy ha deciso di mettere fine al progetto dell’oleodotto Keystone XL tra Canada e Usa dopo che l’amministrazione Biden ha revocato il permesso a gennaio. Lo ha annunciato la compagnia canadese dopo aver esaminato tutte le opzioni ed essersi consultata con il governo di Alberta.

La decisione chiude oltre un decennio di controversie e segna una grande vittoria per gli ambientalisti, secondo cui l’infrastruttura minacciava l’ambiente e avrebbe aggravato la crisi climatica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,2165 dollari
Moneta unica europea scambiata a 133,2800 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
07:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2165 dollari con un calo dello 0,12% e 133,2800 yen con una riduzione dello 0,19%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo in calo a 69,40 dollari
Brent passa di mano a 71,62 dollari, -0,83%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
08:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in calo questa mattina: il barile di greggio con consegna a luglio passa di mano a 69,40 dollari con un calo dello 0,80%. Il Brent con consegna d agosto è scambiato a 71,62 dollari con una riduzione dello 0,83%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in calo a 1.885,60 dollari
-0,52%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in calo questa mattina sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna ad agosto passa di mano a 1.885,60 dollari l’oncia con una riduzione dello 0,52%. L’argento con consegna a luglio è scambiato a 27,76 dollari l’oncia con un calo dello 0,86%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Booking accusata di evasione di 153 milioni di Iva in Italia
Emesse fatture senza Iva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
10 giugno 2021
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sito di prenotazioni Booking.com è accusato di avere evaso in Italia oltre 150 milioni di Iva. È quanto hanno stabilito i finanzieri del Primo gruppo del comando provinciale di Genova e di Chiavari, guidati dal colonnello Ivan Bixio e dal capitano Michele Iuorio, nell’ambito di una inchiesta sulla maxi evasione della società con sede in Olanda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo gli investigatori, coordinati dal sostituto Giancarlo Vona e dall’aggiunto Francesco Pinto, Booking avrebbe guadagnato dal 2013 al 2019 circa 700 milioni di euro su oltre 800 mila transazioni.
L’inchiesta è partita nel 2018 da una serie di accertamenti fiscali su gestori di Bed&Breakfast in particolare della zona del Levante ligure. Dall’esame dei documenti fiscali, dichiara la Guardia di Finanza, “è emerso come la società olandese era solita emettere fatture senza Iva applicando il meccanismo del c.d. ‘reverse charge’ anche nei casi in cui la struttura ricettiva era priva della relativa partita, con la conseguenza che l’imposta non veniva dichiarata né versata in Italia”.
I militari hanno consultato le banche dati e fonti aperte e con i dati messi a disposizione dalla multinazionale e relativi alle commissioni applicate a 896.500 posizioni di clienti in Italia si è ricostruito un fatturato per un ammontare di circa 700 milioni di euro; su tale importo la società avrebbe dovuto procedere alla dichiarazione annuale Iva e versare nelle casse erariali oltre 153 milioni di euro di imposta.
E’ invece emerso come la stessa non abbia nominato un proprio rappresentante fiscale, né si sia identificata in Italia e quindi non abbia presentato la relativa dichiarazione “pervenendo così alla totale evasione dell’imposta, che non è stata assolta né in Italia né in Olanda”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia sale con dialogo Usa-Cina, l’Europa attende la Bce
Tra le materie prime in rialzo i metalli, soprattutto l’acciaio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
08:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in rialzo le principali Borse asiatiche, spinte dal dialogo tra Cina e Usa sui dazi e sulla ricerca di alleanze commerciali e di investimenti. Gli analisti evidenziano inoltre le rassicurazioni sull’aumento dei prezzi da parte della banca centrale cinese, con il governatore Yi Gang che prospetta un’inflazione sotto il 2% nel 2021, al di sotto del 3% obiettivo del governo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A spingere i listini sono soprattutto i tecnologici. Calmo l’oro (-0,2%) a 1.884 dollari l’oncia. Non sembra però conclusa la speculazione sui metalli, con rialzi soprattutto per l’acciaio rebar (+2,8%) a 5.179 dollari la tonnellata, ma anche per il minerale di ferro (+0,3%) a 1.173 dollari alla tonnellata.
A Tokyo ha chiuso in rialzo il Nikkei (+0,3%), mentre è rimasto piatto il Topix (-0,02%). Taiwan ha terminato con un deciso guadagno (+1,1%) ed è andata bene Sidney (+0,4%). In Corea salgono Kosdaq (+0,9%) e Kospi (+0,2%). A mercati ancora aperti guadagni a Hong Kong (+0,2%), Shanghai (+0,5%), Shenzen (+1%) e in India (+0,5%).
In Europa intanto, dove i future sono in leggero positivo, l’attesa è per il Consiglio direttivo della Bce, da cui gli analisti attendono una conferma del programma di acquisto di titoli di Stato (Pepp), che dovrebbe rimanere intorno agli 80 miliardi di euro al mese nel terzo trimestre di quest’anno. In programma anche la diffusione del report mensile dell’Opec, mentre il greggio è in calo (wti -0,5%) a 69,5 dollari al barile.
Per quanto riguarda i dati macroeconomici, i mercati attendono quelli sulla produzione industriale in Francia e l’indice dei prezzi al consumo di maggio negli Usa, stimato in rialzo, e le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione. In Italia è in programma che l’Istat renda noti i dati sulla produzione industriale di aprile 2021 e quelli sulle esportazioni delle regioni italiane del primo trimestre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre piatta (+0,05%)
Il Ftse Mib a 25.755 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 giugno 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura piatta per Piazza Affari.
Il Ftse Mib guadagna lo 0,05% a 25.755 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre in lieve rialzo
Londra (+0,1%), Parigi (+0,17%), Francoforte (+0,19%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per le principali Borse europee, tutte in linea tra loro. La migliore è Francoforte (+0,19%) a 15.610 punti, seguita da Parigi (+0,17%) a 6.574 punti e Londra (+0,1%) a 7.088 punti dopo i primi momenti di contrattazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri fornirà 8 unità a Marina militare indonesiana
Commessa per 6 fregate FREMM e ammodernamento altre 2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
10 giugno 2021
09:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri e Ministero della Difesa dell’Indonesia hanno firmato un contratto per la fornitura di 6 fregate classe FREMM, l’ammodernamento e la vendita di 2 fregate classe Maestrale, e il relativo supporto logistico. Non è stato reso noto il valore della commessa.

L’accordo assume estrema rilevanza nell’ottica di rafforzamento della collaborazione tra due Paesi in un’area strategica del Pacifico. Leonardo fornirà il sistema di combattimento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: giù Milano (-0,5%), male le banche, pesa Stellantis
In calo i petroliferi col greggio. Guadagnano Stm e Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
09:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha girato in negativo (-0,5%) poco dopo l’apertura Piazza Affari, la peggiore in Europa, dove comunque sono deboli gli indici dei principali mercati, in una giornata in cui sono attese le decisioni della Bce sul rinnovo del Pepp, il programma di acquisto dei titoli di Stato per contrastare gli effetti economici della pandemia. Negativi anche i future Usa, in attesa dei dati sull’inflazione, che gli investitori aspettano per cercare di anticipare eventuali mosse della Fed, dopo una seduta in rialzo in Asia, soprattutto per i tecnologici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano bene tra i semiconduttori Stm (+1,5%), in positivo Atlantia (+0,8%), Pirelli (+0,7%) e tra le utility A2a (+0,5%).
Male le banche, mentre lo spread Btp-Bund risale a 108 punti, a iniziare da Intesa (-0,8%), Banco Bpm (-0,7%), Bper (-0,6%) e Mps (-0,2%), mentre è piatta Unicredit. In fondo al Ftse Mib Stelantis (-1,8%), mentre prosegue l’inchiesta sulle emissioni dei diesel in Francia, e Cnh (-1,4%), con Exor in rosso (-0,9%).
In calo i petroliferi, da Saipem (-0,3%9 a Eni (-0,5%) all’impiantistica con Tenaris (-0,7%), col greggio in discesa (wti -0,6%) a 69,5 dollari al barile. Nell’industria patisce in particolare Prysmian (-1%) e tra i farmaceutici Diasorin (-1%)..
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Peugeot sotto inchiesta a Parigi su emissioni
Anche Citroen e Fca Italy citate a comparire davanti a tribunale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 giugno 2021
09:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Peugeot, società controllata da Stellantis, è stata messa “en examen” dal Tribunale Giudiziario di Parigi per accuse di frode ai consumatori in merito alla vendita in Francia di veicoli diesel Euro 5 tra il 2009 e il 2015. Come spesso avviene nelle inchieste penali francesi – spiega Stellantis in una nota – Automobiles Peugeot dovrà pagare una cauzione di 10 milioni di euro e fornire una garanzia bancaria di 30 milioni per il potenziale risarcimento danni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’ambito della stessa inchiesta, altre due società del gruppo, Automobiles Citroën e Fca Italy, sono state citate a comparire davanti al tribunale di Parigi, rispettivamente il 10 giugno e a luglio.
Questa fase formale dell’inchiesta consentirà alle parti indagate di avere pieno accesso al fascicolo dell’indagine e darà loro l’opportunità di difendersi da accuse che non sono ancora state valutate in contraddittorio. Le società interessate sono fermamente convinte che i propri sistemi di controllo delle emissioni soddisfacessero tutti i requisiti applicabili nei periodi in questione e continuino a farlo tuttora ed attendono di poterne dare dimostrazione. Il gruppo Stellantis, costituito nel gennaio 2021, in continuità con le politiche dei suoi predecessori coopererà pienamente con la giustizia per risolvere rapidamente la questione.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa in rosso tranne Londra (+0,1%), auto pesanti
Male i petroliferi, banche a più velocità. In rialzo i metalli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
10:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in rosso le principali Borse europee, tranne Londra (+0,1%), dove salgono oltre le stime i prezzi delle case, dopo un’apertura in lieve rialzo. Negativi i future Usa, in seguito a una seduta di guadagni in Asia, soprattutto sui tecnologici, sulla scia del dialogo commerciale con gli Stati Uniti, dove sono attesi i dati sull’inflazione, che gli investitori vedono come spia per eventuali mosse della Fed.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa la Piazza peggiore è Francoforte (-0,3%), seguita da Parigi (-0,2%), dove la produzione industriale ad aprile è calata più delle attese, e Madrid (-0,02%). In linea Milano (-0,4%), con lo spread Btp-Bund sopra i 108 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,84%. Decisamente tranquillo il clima per l’oro (-0,5%) a 1.880 dollari l’oncia.
restano invece segnali di speculazione, tra le materie prime, sui metalli, a iniziare dall’acciaio rebar (+1,9%) a 5.130 dollari la tonnellata, con l’industria di settore che ci guadagna, partendo da Voestalpine (+1,6%) e Thyssenkrupp (+1,3%) e dal minerale di ferro (+0,6%) a 1.177 dollari alla tonnellata, mentre devono ancora partire le contrattazioni su alluminio, rame, e nichel al Lme.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,1%, con le auto pesanti, iniziando da Stellantis (-2,4%), con l’inchiesta a Parigi sulle emissioni diesel di Peugeot, Citroen e Fca. Lo stesso per Volkswagen (-1,6%). Giù pure Bmw (-1,5%) e Renault (-0,6%). Male i petroliferi, col greggio in calo (wti -0,4%) a 69,7 dollari al barile, mentre si attende il report mensile dell’Opec, iniziando da Neste Oyj (-1,9%) e Total (-1%).
Nell’industria rimbalzo in negativo delle compagnie aeree, cominciando da easyJet (-2%), Ryanair (-1,8%), incassata il giorno prima la vittoria alla Corte Ue sugli aiuti a Condor, Wizz Air (-2%), con il ceo a sostenere che “il figlio di Alitalia” distorcerà il mercato. Positive molte banche, in particolare Banco Santander (+1,8%) e Credite Agricole (+1,4%), con una serie di altre in rosso, come Intesa (-0,6%), Bnp Paribas (-0,5%9 e Hsbc (-0,3%). Bene i farmaceutici, soprattutto Sanofi (+2%) e AstraZeneca (+1,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Istat, produzione aprile +1,8%, oltre pre-Covid
Rimbalzo del 79,5% nel confronto annuo con il lockdown
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dell’1,8% rispetto a marzo: si tratta del quinto mese consecutivo di crescita congiunturale e il livello “supera i livelli prepandemici di febbraio 2020”. Lo comunica l’Istat, indicando anche il fortissimo rimbalzo tendenziale.
Nel confronto annuo e corretto per gli effetti di calendario l’indice complessivo aumenta infatti del 79,5%, “in ragione del dato eccezionalmente basso di aprile 2020”, quando ebbero luogo le maggiori restrizioni all’attività produttiva per il contenimento del Covid, con il lockdown.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WS
Ad aprile 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dell’1,8% rispetto a marzo: si tratta del quinto mese consecutivo di crescita congiunturale e il livello “supera i livelli prepandemici di febbraio 2020”. Lo comunica l’Istat, indicando anche il fortissimo rimbalzo tendenziale.
Nel confronto annuo e corretto per gli effetti di calendario l’indice complessivo aumenta infatti del 79,5%, “in ragione del dato eccezionalmente basso di aprile 2020”, quando ebbero luogo le maggiori restrizioni all’attività produttiva per il contenimento del Covid, con il lockdown.
Nella media del periodo febbraio-aprile, indica inoltre l’Istat, il livello della produzione industriale cresce dell’1,9% rispetto ai tre mesi precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice destagionalizzato mensile mostra aumenti congiunturali in tutti i raggruppamenti principali di industrie: variazioni positive caratterizzano, infatti, i beni strumentali (+3,1%), l’energia (+2,4%), i beni intermedi (+1,1%) e, in misura meno rilevante, i beni di consumo (+0,5%). Nel confronto annuo, incrementi “straordinariamente ampi” caratterizzano tutti i comparti: l’aumento, meno pronunciato per l’energia (+14,2%), risulta elevatissimo per i beni strumentali (+119,5%), i beni intermedi (+98,1%) e quelli di consumo (+62,2%). Tutti i principali settori di attività economica registrano aumenti su base tendenziale, ad esclusione della produzione di prodotti farmaceutici di base (-3,2%). La crescita più ampia caratterizza i settori delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (+363,2%), della fabbricazione di mezzi di trasporto (+327,3%), delle altre industrie (+160,9%), della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche (+149,3%) e della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (+132,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund a 108 punti base
Il rendimento del decennale italiano allo 0,84%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
10:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in oscillazione sui 108 punti base, in lieve rialzo a 108,5 punti, rispetto alla chiusura a 107 punti del giorno precedente.
In questa seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 106,1 punti poco dopo l’apertura delle 8 e un massimo di 108,9 punti qualche minuto dopo le 10.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,843%, in rialzo rispetto alla chiusura allo 0,82% della vigilia. Ha toccato in mattinata un minimo dello 0,81% intorno alle 8.15 e un massimo dello 0,845% pochi minuti dopo le 10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano giù (-0,6%), pur con dati industria in rialzo
Pesanti auto e banche, male i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
11:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in rosso Piazza Affari (-0,6%), nonostante i dati diffusi dall’Istat sull’aumento oltre le stime della produzione industriale ad aprile. Milano è in linea con le altre principali Borse europee, tutte negative tranne Londra, così come sono in calo i future Usa.
A resistere in positivo nel Ftse Mib sono una manciata di titoli, con in testa Stm (+2,1%) tra i semiconduttori. Bene Atlantia (+0,9%), Buzzi (+0,6%), la paytech delle banche Nexi (+0,5%) e tra queste Unicredit (+0,1%), infine Pirelli (+0,2%). Male le altre banche, da Bper (-0,8%) a Intesa (-0,6%). Pesanti Cnh (-2,7%) e Stellantis (-2,5%), che è coinvolta attraverso Peugeot nell’inchiesta di Parigi sulle emissioni dei diesel. Giù in scia Exor (-1,2%). Nell’industria male Prysmian (-2,2%), tra i farmaceutici Diasorin (-1,2%). In rosso Poste (-0,9%), Enel (-0,7%).
No brillano i petroliferi, a guardare Eni e Saipem (-0,6% entrambe) e negli impianti Tenaris (-0,3%), col greggio che rialza la testa ma arriva solo ad essere piatto (wti +0,04%) a 69,9 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Editoria ragazzi, vendite in calo dell’1,3% nel 2020
Dati Centro Studi Aie, venduto di 244,7 milioni di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piccola battuta d’arresto, soprattutto considerando l’effetto del Covid-19, per l’editoria per ragazzi nel 2020 con un venduto di 244,7 milioni di euro, in calo dell’1,3%. Complessivamente l’editoria di varia è invece cresciuta dello 0,3%.
I titoli pubblicati sono stati 7.289, in linea con quelli pubblicati nel 2018 (7.221), ma in calo rispetto al record del 2019 con 7.810 titoli. Questo secondo i dati del Centro Studi dell’Associazione Italiana Editori diffusi in occasione della Bologna Children’s Book Fair che si svolgerà online dal 14 al 17 giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: asta Btp, tassi in calo su titoli a 3 e 7 anni
Tasso Btp a 20 anni sale a 1,55%. Assegnati in tutto 7,75 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
12:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro ha collocato tutti i 7,75 miliardi di Btp a medio lungo termine offerti in asta con tassi in calo sulle scadenze a 3 e 7 anni. Il rendimento del triennale (scadenza aprile 2024 settima tranche per 3,5 mld) è sceso a -0,22% da -0,06% del collocamento di maggio e quello del 7 anni (luglio 2028 per 2,5 mld terza tranche) è calato a 0,46% da 0,69% registrato nel collocamento del mese scorso.
Il tasso del Btp ventennale (marzo 2041, quarta tranche per 1,75 mld) è invece salito a 1,55% da 1,14% dell’asta di febbraio scorso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anas riavvia attività per autostrada costiera Libia
Pubblicato il bando di prequalifica per appalto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anas (Gruppo Fs) riavvia le attività infrastrutturali in Libia per la realizzazione dell’autostrada costiera Ras Ejdyer-Emsaad. Anas, infatti, in qualità di leader del consorzio per il Project Management Consultant per la gestione delle gare e la realizzazione dell’infrastruttura in forza del contratto da 125 milioni di euro stipulato nel dicembre 2010 con le Autorità libiche, ha pubblicato oggi sul proprio sito internet il bando di prequalifica per affidare l’appalto dei lavori per la realizzazione del lotto 4 dell’autostrada Ras Ejdyer-Emsaad.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta in attesa Bce, migliorano i future Usa
Male compagnie aeree, petroliferi in ordine sparso, su le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
13:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Incerte le principali Borse europee, in attesa della Bce sul rinnovo del Pepp. Si risollevano intanto in parte i future Usa, guardando a Dow Jones e S&P 500, ma non al Nasdaq, dove alla vigilia ha fatto un tonfo Gamestop, dopo i balzi innescati nei mesi scorsi dagli investitori di Reddit.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti aspettano inoltre i dati sull’inflazione.
In Europa la migliore è Londra (+0,4%), coi prezzi delle case su oltre le stime a maggio, seguita da Francoforte (+0,1%), Madrid (+0,04%) e Parigi (-0,08%), dove la produzione industriale di aprile è calata più del previsto. Fanalino di coda Milano (-0,3%), nonostante invece i buoni dati sulla produzione industriale di aprile, con lo spread stabile a 108 punti. Calma dall’oro (-0,4%) a 1.880 dollari l’oncia, poco mosso l’argento (+0,3%) a 27,6 dollari l’oncia. I metalli vedono proseguire la speculazione, in particolare l’acciaio (+1,9%) a 5.130 dollari la tonnellata.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, è piatto (+0,03%). In ordine sparso le auto, con perdite soprattutto per Stellantis (-0,7%) con Peugeot coinvolta nell’inchiesta di Parigi sulle emissioni dei diesel, e Bmw (-0,7%), con gli analisti di Stifel che hanno tagliato la raccomandazione da buy a hold. Guadagnano invece Daimler e Renault (+0,7% entrambe).
Male le case da gioco, come Evolution (-2,7%), sofferente il comparto turismo, iniziando da Trainline (-1,9%). Perdite per le compagnie aeree, soprattutto easyJet (-2,7%) e Ryanair (-2,4%).
Col greggio che migliora (wti +0,2%) a 70 dollari al barile in attesa del report mensile dell’Opec, su i titoli collegati, da Koninklijke (+0,9%) a Galp (+0,6%), non altri, come Equinor (-0,6%) e Neste Oyj (-1,7%). Tra i tecnologici tonfo nell’hardware per Logitech (-3,5%), mentre guadagnano alcuni tra i semiconduttori, come Soitec (+3,2%). Bene nel metallurgico l’acciaio, cominciando da Thyssenkrupp (+2,3%). Deciso ottimismo per la maggioranza delle banche, da Banco Santander (+2,6%) a Credit Agricole (+2,3%), con eccezioni come Banco Bpm (-0,5%) e Intesa (-0,3%). Farmaceutici in ordine sparso, con rialzi per alcuni, come Sanofi (+2%), AstraZeneca e Glaxo (+1,5% entrambi), e ribassi per altri, come Recordati (-1,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, centomila morti in più in Italia per il Covid
Nel 2020 la mortalità in Italia è stata la più alta mai registrata dal Dopoguerra. Più colpito il Nord-est, più morti al Sud
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
23:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 la mortalità in Italia è stata la più alta mai registrata dal Dopoguerra in poi. Ad evidenziarlo è il rapporto Istat-Iss sull’impatto del Covid in Italia, secondo il quale nell’anno della pandemia sono stati registrati complessivamente 746.146 decessi, 100.526 in più rispetto alla media 2015-2019 (15,6% di eccesso). Considerando le variazioni nei tassi standardizzati di mortalità, poi, la mortalità ha registrato nel 2020 un aumento del 9%, rispetto alla media del quinquennio 2015-2019; le regioni che riportano aumenti significativamente più alti sono Piemonte, Valle D’Aosta, Lombardia e la Provincia autonoma di Trento.
La stima del contributo dei decessi Covid-19 alla mortalità generale conferma come l’impatto sia più marcato nel genere maschile. Si evidenzia inoltre come la fascia di età in cui si riscontra un’incidenza maggiore di decessi Covid-19 sui decessi totali sia la 65-79 anni, in questa classe un decesso su 5 è attribuibile al Covid-19.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive l’Istat nel suo rapporto sull’impatto del Covid in Italia.  Il rischio di decesso per Covid si riduce del 95% a partire dalla settima settimana dopo la somministrazione della prima dose di vaccino. Lo rivela il nuovo rapporto Istat-Iss sull’incidenza della pandemia in Italia. Analizzando il primo quadrimestre del 2021, il documento spiega che “la vaccinazione ha portato a una notevole riduzione del rischio di morte a meno di due mesi dalla prima dose del vaccino”. Rispetto al 2020 si è registrato un ulteriore calo in termini percentuali dei contagi registrati nella popolazione molto anziana (80 anni e più) e un abbassamento dell’età dei casi segnalati. “Questo – spiega l’Istat – è un segnale di come la campagna di vaccinazione, le raccomandazioni e la prevenzione messa in atto abbiano dato esiti postivi nel ridurre la trasmissione di malattia nella fascia anziana della popolazione, ma è anche una conseguenza dell’aumentata capacità diagnostica e delle attività di contact tracing”.
In particolare, il report segnala che alla data del 7 giugno 2021 in Italia sono state somministrate 38.178.684 dosi di vaccino per la prevenzione dell’infezione da SARS-CoV-2, con un totale di 13.028.350 di persone che hanno ricevuto il ciclo completo (24,01% della popolazione over 12 anni). Il rapporto evidenzia una riduzione progressiva del rischio di infezione da SARS-CoV-2, di ricovero e di decesso.
PIU’ MORTI AL SUD- Analizzando la diffusione del virus nei primi mesi del 2021 le Province con il maggior tasso di incidenza sono state quelle del versante Nord-orientale: Bologna, Gorizia, Forlì-Cesena, Udine, Rimini, Bolzano/Bozen. Molto bassa appare l’incidenza in alcune province della Sardegna (Sud Sardegna, Oristano, Sassari), in alcune Province della Calabria (Catanzaro, Cosenza, Crotone) e della Sicilia (Ragusa, Enna, Agrigento). Rispetto all’intero anno 2020, nei primi quattro mesi del 2021 l’impatto dei decessi per Covid-19 sui decessi totali è aumentato soprattutto nelle regioni del Centro e del Mezzogiorno; questo accade sia perché è aumentata la capacità di rilevazione dei decessi Covid-19 da parte delle Regioni sia per lo scenario di diffusione del virus che è notevolmente mutato interessando le regioni del Centro e del Mezzogiorno, le quali avevano registrato una scarsa presenza del virus nella prima ondata (marzo-maggio 2020). Lo rivela il nuovo rapporto Istat-Iss sull’incidenza della pandemia in Italia.
IL GIORNO PIU’ NERO, IL 28 MARZO – Il numero più alto di decessi giornalieri causa Covid si è registrato il 28 marzo 2020 con un totale di 928 vittime, mentre nella seconda ondata il record è stato registrato il 19 novembre con 805 morti. Lo rivela il nuovo rapporto Istat-Iss sull’incidenza della pandemia in Italia. Nei primi quattro mesi del 2021, sono stati riportati 42.957decessi. Se si considerano i soli mesi di marzo e aprile 2021 rispetto al 2020 i decessi riportati sono 21.004 rispetto ai 30.064 dei rispettivi mesi nel 2020. Complessivamente dall’inizio dell’epidemia il numero di decessi è avvenuto prevalentemente tra gli uomini (56,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam: al via raid Milano-Cortina-Tokyo su auto a biometano
Venticinquemila Km tra le città olimpiche per ripartenza verde
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
13:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Parte oggi dalla sede di Snam a San Donato Milanese (Milano) la vettura ibrida alimentata a biometano che raggiungerà Cortina per poi proseguire il viaggio alla volta di Tokyo. Un raid di 25mila Km tra andata e ritorno per collegare le città olimpiche (Milano e Cortina nel 2026 e Tokyo a partire dal prossimo 23 luglio) e ‘Ripartire insieme’ in modo sostenibile dopo la pandemia da Covid 19.
L’auto, una Toyota C-HR ibrida messa a punto da Snam4Mobility insieme a Landi Renzo e Piccini Impianti, sarà guidata dal pilota Guido Guerrini e il giornalista Roberto Chiodi e percorrerà le tappe italiane del viaggio esclusivamente a biometano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: lascia tassi invariati, tasso depositi a -0,50%
Tasso principale fermo a zero.Politica resta ‘molto accomodante’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca Centrale Europea lascia, come nelle previsioni, i tassi d’interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce dopo la riunione di politica monetaria, confermando che l’orientamento resta “molto accomodante” e che continuerà a fornire abbondante liquidità attraverso le sue operazioni di rifinanziamento e a portare avanti i programmi di acquisti di asset.
In particolare, l’istituto centrale prevede di rinforzare gli acquisti del programma per l’emergenza pandemica e si attende che anche nel prossimo trimestre “gli acquisti netti nell’ambito del Pepp continuino a essere condotti a un ritmo significativamente più elevato rispetto ai primi mesi dell’anno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Beltrame: Italia Ucraina, accordo per rafforzare legami imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Ucraina è un partner strategico con cui vogliamo sviluppare ancora di più le nostre relazioni economiche. Il livello degli scambi tra i nostri paesi è stato considerevole negli ultimi anni, ma occorre fare molto di più per aumentare gli investimenti e i partenariati industriali”.

Così la vicepresidente per l’Internazionalizzazione di Confindustria Barbara Beltrame Giacomello nel corso del Business Forum Ucraina-Italia a Kiev, durante il quale ha firmato per Confindustria un accordo con il Consiglio degli Esportatori e degli Investitori sotto il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina per rafforzare i legami economici tra i due sistemi imprenditoriali. “Nelle aree di collaborazione in settori quali l’agroindustria, l’energia e le infrastrutture, le aziende italiane possono offrire prodotti e tecnologie all’avanguardia nel mondo, adatti alle esigenze di sviluppo dell’industria ucraina”, evidenzia. Alla missione è presente, a causa delle limitazioni dovute al covid, una delegazione ristretta di aziende e associazioni imprenditoriali dei settori agroindustria, energia, trasporti e infrastrutture.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il 71% andrà in vacanza, metà sceglie il mare
Touring Club, aiutano vaccini e rallentamento contagi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’estate 2021, complici i vaccini e un rallentamento della diffusione del virus, c’è maggiore ottimismo sulle vacanze rispetto all’estate scorsa, almeno secondo un’indagine del Centro Studi del Touring Club Italiano.
Il 71% degli intervistati ha dichiarato che farà certamente una vacanza, il 20% che probabilmente la farà.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chi ha già scelto di restare di sicuro a casa è una quota residua (3%) mentre il 6% ha risposto “probabilmente no”. Nel complesso, dunque, il 91% ha un atteggiamento positivo nei confronti dell’estate, mentre solo il 9% è rinunciatario perché non intravede ancora le condizioni di sicurezza per viaggiare.
L’Italia è da sempre la meta preferita delle vacanze estive dei nostri connazionali e quest’anno si riconferma questo trend: il 91% sceglierà una destinazione domestica rispetto a una quota residuale (9%) che andrà all’estero. Se si continua a preferire l’Italia, emerge però una maggior propensione a viaggiare al di fuori della propria regione (78% rispetto al 68% del 2020) e ad avere già oggi le idee più chiare su dove andare (la quota di indecisi è del 12% rispetto al 18% dell’anno scorso). In lieve calo chi ha scelto di restare all’interno della regione di residenza: 10% rispetto al 13% del 2020.
La ripartenza dopo 15 mesi di pandemia ha un forte impatto sulle preferenze degli italiani e mostra anche i primi segnali di un “ritorno” al pre-pandemia: se il mare resta irrinunciabile in estate (51%), in crescita sia sul 2020 sia sul periodo pre-Covid, si conferma il successo della montagna (25%), anche se in calo rispetto all’anno scorso quando si era attestata al 30%. Si riscontra poi una timida ripresa del turismo urbano (9% rispetto all’8% del 2020 ma ancora lontano dai dati del 2019 quando aveva raggiunto il 23%) che supera, seppur di poco, il turismo rurale e dei borghi (7%, in lieve calo sul 2020 quando si era attestato al 9%).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Aspi: ok cda Atlantia ad offerta consorzio Cdp per 88%
Mandato per signing entro domani. Closing non prima novembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio di amministrazione di Atlantia, riunitosi oggi sotto la presidenza di Fabio Cerchiai, tenuto anche conto del parere favorevole espresso dal 86,86% del capitale sociale rappresentato nell’Assemblea degli azionisti del 31 maggio 2021 alla proposta formulata dal Consiglio di cessione dell’intera partecipazione detenuta in Autostrade per l’Italia in favore del consorzio costituito da CDP Equity, The Blackstone Group International Partners e Macquarie European Infrastructure Fund 6, ha approvato l’offerta vincolante del Consorzio.
Il cda ha quindi conferito mandato al Presidente e all’Amministratore Delegato per la finalizzazione e la sottoscrizione dell’accordo per la cessione dell’88,06% della società in Aspi al consorzio di Cdp nel rispetto della scadenza dell’11 giugno.
L’accordo di cessione – precisa la nota – prevede che il closing non possa comunque avvenire, anche in caso di avveramento delle condizioni sospensive, prima del 30 novembre 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano resta debole (-0,2%) dopo Bce, bene Stm
Male i farmaceutici, in ripresa i petroliferi. In calo Cnh
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inizia il pomeriggio debole (-0,2%) Piazza Affari, in linea con le altre principali Borse europee e nonostante la politica monetaria accomodante confermata dalla Bce, insieme ai nuovi acquisti rinforzati dei titoli di Stato (Pepp). A Milano bene Stm (+0,8%), Buzzi (+0,7%) e Pirelli (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le banche, con lo spread Btp-Bund in discesa a 106, 6 punti, si è ripresa Unicredit (+1%) e sono piatte Bper e Banco Bpm, mentre perde qualcosa Intesa (-0,2%). Resta pesante l’industria, con un calo vistoso per Prysmian (-2,2%). Giù Cnh (-1,8%) e Stellantis (-0,6%), che vede Peugeot coinvolta nell’inchiesta sulle emissioni diesel a Parigi e in mattinata aveva segnato perdite maggiori. Qualche miglioramento, col greggio che risale (wti +0,2%) a 70 dollari al barile, nei petroliferi, a partire da Eni (+0,2%) e nell’impiantistica per Tenaris (+0,3%), meno per Saipem (-0,05%). Non sono in forma i farmaceutici, con cali sia per Diasorin (-0,8%) che per Recordati (-1,3%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione, soffrono Sanlorenzo (-5,6%), con la holding che ha ceduto il 3% del capitale, Safilo (-4,3%) e nel turismo Autogrill (-3%) e I Grandi Viaggi (-2,4%).
Rally invece tra i tecnologici con Triboo (+12,4%) e nella cantieristica navale per Somec (+10,2%), con le nuove commesse da Fincantieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa piatta dopo Lagarde e inflazione Usa
Piazza Affari -0,2%, stabile lo spread a quota 106 punti base
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi movimenti sui mercati azionari del Vecchio continente dopo la sostanziale conferma della politica monetaria da parte della Bce e la prima parte dell’intervento della sua presidente, Christine Lagarde. La Borsa di Londra sale dello 0,2%, Amsterdam e Madrid dello 0,1%, Francoforte ondeggia sulla parità, mentre Parigi e Milano con l’indice Ftse Mib scendono dello 0,2%.

In Piazza Affari, con gli operatori che guardano anche al dato appena uscito dell’inflazione Usa, Prysmian cede il 2% ed è il titolo peggiore a quelli a elevata capitalizzazione, mentre al contrario Unicredit sale dell’1,4%.
Stabile a quota 106 punti base lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa: inflazione maggio sale, +0,6% mese, +5% su anno
Sopra le attese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
15:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’inflazione a maggio negli Stati Uniti è salita dello 0,6% sul mese precedente, oltre le attese degli analisti che scommettevano su un aumento dello 0,5%. Su base annua i prezzi al consumo sono saliti del 5%, anche in questo caso sopra il 4,7% su cui scommetteva il mercato.

Le richieste di sussidi alla disoccupazione la scorsa settimana sono intanto calate negli di 9.000 unità a quota 376.000. Si tratta della sesta settimana consecutiva di calo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde, la ripresa accelera ma stretta Bce creerebbe rischi
Istituto alza le stime di crescita 2021 dell’Eurozona a +4,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
15:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ripresa economica accelererà nel secondo trimestre e l’inflazione sta risalendo, principalmente a causa di fattori temporanei. Per questo, in questo momento “una stretta sarebbe prematura e creerebbe dei rischi”.
Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in conferenza stampa dopo il Consiglio direttivo, aggiungendo poi che “qualsiasi discussione sull’uscita dal Pepp (il programma di acquisti per l’emergenza pandemica) è prematura”.
La Bce ha rivisto in meglio le sue previsioni di crescita per l’Eurozona nel 2021 e 2022, rispettivamente a +4,6% e +4,7%, mantenendo il 2023 a +2,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene dopo Bce e Wall street, spread migliora
Piazza Affari su parità, petrolio ‘difende’ 70 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
15:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lievissimo miglioramento sui mercati azionari europei e soprattutto per lo spread italiano con l’avvio positivo di Wall street e la conferenza stampa della presidente della Bce Christine Lagarde conclusa.
In un clima comunque prudente, Amsterdam è la Borsa migliore del continente con una crescita di mezzo punto percentuale, seguita da Londra (+0,4%), Francoforte (+0,3%) e Madrid, che sale dello 0,2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla parità Parigi e Milano, con Piazza Affari che ha provato qualche escursione in terreno marginalmente positivo.
Più consistente il miglioramento dei titoli di Stato italiani, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni che ha toccato anche 104 punti base rispetto ai 106 sui quali viaggiava a metà giornata, con il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,81%.
Sul listino azionario milanese, nel paniere principale spiccano Stm, Buzzi, Eni, Unicredit e Tenaris, tutte in aumento oltre il punto percentuale, mentre resta pesante Prysmian (-1,8%) seguita da Moncler che cede l’1,5%.
Tra le materie prime, l’oro oscilla di poche frazioni sui mercati internazionali restando poco sotto i 1.900 dollari l’oncia, il rame si mostra debole e cede circa l’1% rispetto alla chiusura della vigilia, con il petrolio sostanzialmente stabile che cerca di difendere la quota dei 70 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: D’Incà, produzione conferma utilità misure governo
Interventi esecutivo stanno favorendo ripresa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
16:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo i dati positivi sulle prospettive del Pil, arrivano conferme anche da dall’Istat sulla produzione industriale: nonostante le restrizioni dovute al covid, lo scorso trimestre ha registrato +1,9% rispetto al trimestre precedente. Gli interventi del Governo stanno favorendo la ripresa”.
Lo scrive in un tweet il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Venezia, a luglio vertice ministri economico finanziari
Dall’8 all’11/7, una sessantina di delegazioni in Arsenale

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 giugno 2021
16:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia torna ad ospitare un grande evento internazionale, il vertice dei ministri dell’economia e delle finanze del G20, il gruppo dei 20 Paesi più industrializzati, che si terrà dal’8 all’11 luglio negli spazi dell’Arsenale. In città è già pienamente attiva la macchina dell’organizzazione, che dovrà garantire la sicurezza dei partecipanti al summit e l’ospitalità di una sessantina di delegazioni, per un totale di oltre 300 persone.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il cordone blindato della sicurezza, spiegano fonti della Prefettura, sarà creato soprattutto attorno all’Arsenale – uno spazio già difficilmente vulnerabile – per consentire invece il normale svolgimento della vita cittadina, e di tutte le attività in corso, da quelle economiche al turismo. Nessuna ‘zona rossa’ in sostanza, ma misure stringenti nei punti sensibili del centro storico e una sorveglianza mirata nel perimetro dell’Arsenale, l’antica fabbrica di navi della Serenissima. Per questo arriverà a Venezia un rinforzo di circa 1.500 uomini delle forze dell’ordine. I lavori del G20 saranno ospitati negli spazi del Comune e della Marina Militare dentro l’Arsenale. Secondo il programma pubblicato sul sito del G20 – di cui l’Italia ricopre la presidenza nel 2021 – si inizierà tra l’8 e il 9 luglio con il Global Forum on Productivity dell’Ocse; e, sempre nella giornata del 9, l’International Taxation Symposium;. Tra il 9 e il 10 luglio è previsto l’evento clou, l’incontro dei ministri delle Finanze dei governatori delle banche centrali. Infine l’appuntamento veneziano si concluderà il l’11 luglio con la conferenza G20 sul clima.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde, inflazione risale ma ancora non ci siamo
Nel 2021 ora è attesa a 1,9%, tre mesi fa la previsione era 1,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
16:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo lontani dall’obiettivo di un’inflazione vicina, ma inferiore al 2%: siamo vicini, ma ancora non ci siamo”. Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde commentando le discussioni del Consiglio direttivo nonostante gli economisti della Bce abbiano migliorato le previsioni di medio termine per l’andamento dei prezzi: ora l’inflazione 2021 è attesa a 1,9% (da 1,5% di marzo) e 1,5% per il 2022 (da 1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde ha spiegato che la Bce vede il rialzo attuale dei prezzi come legato all’effetto-base dato dal confronto con i dati ‘depressi’ di un anno fa, e a fattori temporanei come alcuni colli di bottiglia nella catena degli approvvigionamenti che in gran parte verranno superati. Per questi motivi la Bce ha deciso di mantenere una linea di politica monetaria molto accomodante, nonostante la valutazione dei rischi sullo scenario economico sia ora tornata bilanciata e non più “al ribasso”. Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in conferenza stampa dopo il Consiglio direttivo, tornando a una formula che non si vedeva dal dicembre 2018. Successivamente, la valutazione dei rischi per lo scenario economico, uno dei fattori che orienta la politica monetaria, erano di rischi tendenti al ribasso. In questo momento “una stretta sarebbe prematura e creerebbe dei rischi” e per questo la posizione della Bce è “tenere la barra dritta”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo consegna alla U.S. Navy il primo elicottero TH-73A
Profumo, eccezionale traguardo,fieri del contributo a difesa Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
16:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo ha consegnato oggi, in una cerimonia ufficiale presso il suo stabilimento di Philadelphia, il primo elicottero da addestramento TH-73A alla U.S Navy. “L’evento di oggi rappresenta un eccezionale traguardo per noi, per i crescenti sforzi e l’impegno costante per diventare un partner, non solo un fornitore, e una risorsa strategica per gli Stati Uniti in diversi settori”, commenta l’a.d., Alessandro profumo, che sottolinea: “Siamo fieri di poter dare un contributo importante al futuro della difesa degli Stati Uniti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ‘traguardo non è solo economico, per il valore della commessa (una operazione complessivamente da circa 648 milioni di dollari), ma è soprattutto di grande valenza strategica per il posizionamento di Leonardo nel mercato della difesa statunitense. “l requisito complessivo – ricorda l’azienda – è per 130 elicotteri con consegne previste fino al 2024. Il primo contratto del valore di quasi 177 milioni di dollari aggiudicato all’inizio del 2020 prevedeva la produzione e la consegna di 32 elicotteri TH-73A, unitamente a un pacchetto iniziale di parti di ricambio, supporto ed equipaggiamento dedicato oltre a servizi di addestramento per piloti e tecnici addetti alla manutenzione. Nel novembre 2020, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha esercitato opzioni per ulteriori 36 elicotteri per un valore di 171 milioni di dollari”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in lieve calo, Ftse Mib -0,4%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 25.638 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 giugno 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta leggermente negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,40% a 25.638 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude piatta ‘giornata Bce’, Londra +0,1%
In lieve calo Parigi e Francoforte, solida Amsterdam
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio Continente senza scosse nel giorno delle attese decisioni della Bce e dell’intervento della sua presidente Christine Lagarde: Parigi ha chiuso in calo dello 0,26%, Francoforte dello 0,06%, con Londra in rialzo dello 0,10%. Meglio di tutti ha concluso la Borsa di Amsterdam, con un aumento finale dello 0,38%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund chiude a 105 punti, tasso sotto quota 0,8%
Rendimento del prodotto del Tesoro ai minimi dal 27 aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
18:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel giorno delle decisioni di politica monetaria della Bce e dell’atteso intervento della sua presidente Christine Lagarde, i mercati azionari non hanno reagito ma sono migliorati i rendimenti dei titoli di Stato italiani: lo spread tra Btp e Bund, dopo una partenza di seduta a 108 punti, ha chiuso a quota 105, con un rendimento del prodotto del Tesoro sotto la soglia dello 0,8%, esattamente allo 0,793%. Si tratta dei livelli minimi dal 27 aprile scorso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano fiacca con Lagarde, bene Eni e Stm
Solida Unicredit, deboli Cnh e Prysmian
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
19:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tanto tuonò che sulle Borse non piovve: erano giorni che i mercati azionari si muovevano stabili in attesa delle decisioni della Bce, dell’intervento della sua presidente Christine Lagarde e del dato sull’inflazione Usa, ma alla fine si sono mossi solo di qualche frazione: in Borsa a Milano l’indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,40% a 25.638 punti, l’Ftse All share con un calo dello 0,42% a quota 28.095.
Senza scosse anche gli altri mercati azionari del Vecchio continente, con Parigi che ha chiuso in ribasso dello 0,2%, Francoforte piatta e Londra in rialzo dello 0,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Meglio di tutti ha concluso la Borsa di Amsterdam, con un aumento finale dello 0,3%.
Sono invece migliorati i rendimenti dei titoli di Stato italiani: lo spread tra Btp e Bund, dopo una partenza di seduta a 108 punti, ha chiuso a quota 105, con un rendimento del prodotto del Tesoro sotto la soglia dello 0,8%, esattamente allo 0,793%, sui minimi da aprile.
In questo contesto, nel paniere principale di Piazza Affari debole Cnh, che ha ceduto il 2,1% finale, con Prysmian in calo dell’1,9% e Banca Mediolanum dell’1,8%. Il settore del credito ha beneficiato poco del miglioramento dello spread, con Bper in calo dello 0,7%, Mediobanca dello 0,6% e Intesa di mezzo punto percentuale. Solida invece Unicredit (+0,3%) con Mps fiacca in ribasso dello 0,6%.
In rialzo dello 0,6% a 10,5 euro Eni con il petrolio che cerca di difendere la quota psicologica dei 70 dollari al barile, mentre acquisti consistenti si sono registrati su Stm salita dell’1,7% finale a un prezzo di 31 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Essilux: sì da Antitrust turca ad acquisto GrandVision
Era l’ultima Authority competente, ora arbitrato internazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
19:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità della Concorrenza turca (TCA) ha autorizzato il progetto di acquisizione di GrandVision da parte di EssilorLuxottica.
Lo rende noto il gigante delle lenti e delle montature per occhiali, specificando che “l’autorizzazione è stata concessa a seguito di alcuni impegni comportamentali assunti da EssilorLuxottica, relativi alle sue attività nel mercato locale”.

“Con il via libera dell’autorità turca sono state ottenute tutte le approvazioni regolamentari per la finalizzazione della transazione” ma “la finalizzazione dell’operazione è ancora soggetta all’esito dei procedimenti giudiziali pendenti”, conclude il gruppo italo-francese, nato dalla fusione della Luxottica fondata da Leonardo Del Vecchio.
In particolare si attende il risultato dell’arbitrato internazionale che vede contrapposte la catena di distribuzione con base in Olanda, il fondo Hal che la controlla e la stessa Essilux.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina vara contromisure contro le sanzioni estere
Stop a visti, espulsioni e sequestro dei beni a chi vi aderisce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 giugno 2021
20:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha approvato una nuova legge volta a contrastare le sanzioni imposte da altri Paesi, mentre Pechino tenta in ogni modo di fronteggiare la crescente pressione degli Stati Uniti e dell’Ue sul commercio e sui diritti umani.
Tra le contromisure previste dalla legge figurano “il rifiuto del visto, il divieto di ingresso, l’ espulsione e il sequestro e congelamento di beni di individui o imprese che aderiscano alle sanzioni straniere contro imprese o funzionari cinesi”.
Lo prevede il testo pubblicato dal Comitato permanente dell’Assemblea nazionale del popolo, il massimo organo legislativo cinese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ingorgo nei porti cinesi minaccia per commercio globale
Migliaia di container fermi per focolai di Covid tra maestranze
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
20:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aumenta di giorno in giorno il numero di container bloccati in alcuni tra i più attivi porti della Cina dopo l’emergere di focolai di Covid-19 tra i lavoratori portuali, facendo temere un ingorgo ancora più grave di quello occorso di recente nel Canale di Suez con potenziali conseguenze su tempi e costi del commercio globale. Lo riferiscono i media internazionali segnalando in particolare il blocco dello Yantian International Container Terminals nel porto di Shenzhen, parzialmente chiuso alla fine di maggio e tuttora sottoposto a severe misure precauzionali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli sforzi delle autorità locali per contenere i contagi, tra disinfezioni e quarantene – riporta Bloomberg – hanno portato a una grave carenza di manodopera e l’interruzione del quarto porto per container più trafficato del mondo sta mettendo a dura prova una catena di approvvigionamento globale già fragile. Le navi fanno scalo a Yantian ma la movimentazione dei container sta subendo seri ritardi, costringendole a soste fino a cinque giorni.
“Il peggioramento del problema della congestione portuale della Cina meridionale sta diventando l’ultimo grande ostacolo e collo di bottiglia delle forniture per il settore delle spedizioni di container”, ha affermato in un rapporto Andrew Lee, analista di Jefferies a Hong Kong. “Questo, prevediamo, porterà i tassi dei container a raggiungere nuovi massimi storici nel breve termine”.
Maersk, la più grande linea di container al mondo, ha affermato che l’attuale produttività nei terminal di Yantian è pari a circa il 30% dei livelli normali. Per evitare ritardi, la compagnia e altre compagnie di navigazione stanno dirottando alcune delle loro navi verso altri terminal.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora stallo sui licenziamenti, la decisione alle Camere
Pd: stop selettivo fino a 30 settembre, patto con i sindacati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
00:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano distanti le posizioni dei partiti sulla proroga dello stop ai licenziamenti, il ministro Orlando apre all’ipotesi di un blocco selettivo, il Pd propone 13 settimane di cassa Covid aggiuntiva fino a fine settembre – e stop ai licenziamenti – per le imprese che sottoscrivono un accordo con i sindacati e che appartengono ai settori ancora in crisi. Per il presidente dell’Inps Tridico “i settori più colpiti hanno bisogno di un’ulteriore protezione” fino al 31 ottobre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dubbi di Sbarra (Cisl): “Complicata una selettività per comparti e settori”.
Pioggia di emendamenti in Commissione Bilancio della Camera al decreto Sostegni-bis. Le proposte di modifica presentate dai gruppi parlamentari sono quasi 4.000. Al centro dell’attenzione, in particolare, il delicato tema dei licenziamenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tredici settimane di cassa Covid aggiuntiva, dal primo luglio a fine settembre, per le imprese che sottoscrivono un apposito accordo con le organizzazioni sindacali e che appartengono ai settori ancora in crisi, individuati con decreto ministeriale dei ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico, con contemporaneo blocco delle procedure di licenziamento. E’ questa la proposta principale su cui punta il Pd per modificare il decreto Sostegni-bis e prolungare selettivamente lo stop ai licenziamenti. L’emendamento è stato depositato in Commissione Bilancio della Camera.

Il blocco selettivo dei licenziamenti “è una strada possibile, però a questo punto credo che la dicussione debba passare soprattutto nel confronto tra le forze politiche” perché “è inutile” fare ipotesi che “non trovano poi la convergenza nella maggioranza”. Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ad “Un giorno da pecora” su Rai Radio1. “Il problema fondamentale è capire qual è il meccanismo più utile ad attenuare, a ridurre rischi e traumi”, ha rimarcato il ministro. Alla domanda sui posti a rischio “non credo ci sarà quello che ho sentito dire, l’ecatombe”. Tipo 70mila? “L’ordine di grandezza credo sia quello”, ha risposto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“I settori più colpiti hanno bisogno di un’ulteriore protezione, per loro e sotto determinati requisiti si può pensare di consentire il blocco dei licenziamenti fino al 31 ottobre”. Lo ha detto il presidente dell’Inps Pasquale Tridico in una intervista all’Huffington Post, spiegando che tra i settori per i quali è opportuno allungare il blocco dei licenziamenti c’è “sicuramente il tessile, ma anche la produzione e la vendita di articoli di abbigliamento e delle pelli” quindi “le produzioni di stampe e supporti di registrazione e il settore del tabacco”. E “anche quello della fabbricazione di auto e rimorchiatori è in affanno, ma qui conta soprattutto la crisi strutturale del settore”, specifica il presidente dell’Inps.

Sul blocco dei licenziamenti “la strada non è individuare i settori particolarmente critici: non è con i codici Ateco che si può affrontare l’impatto sul piano occupazionale che le ripartenze avranno. Bisogna, e ci stavamo già lavorando con il Conte 2, riformare integralmente il sistema degli ammortizzatori sociali che è completamente vetusto e introdurre dei meccanismi di protezione dell’occupazione che più che basarsi sui codici Ateco e su settori astrattamente definiti, si basi sui cali di fatturato reali, su criteri circostanziati e precisi “. Così Giuseppe Conte durante l’iniziativa “Verde e Giusta” .

“La polemica sul blocco dei licenziamenti e la sua proroga credo che ormai abbia perso ogni fondamento”, dice il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, al Tg5. “I dati economici stanno significando che il Paese è ripartito – rileva -: per il quinto mese consecutivo la produzione industriale aumenta, nei primi quattro mesi dell’anno l’industria manifatturiera ha assunto 123.000 persone in più. Credo che ormai il Paese sia indirizzato sulla crescita che dovrebbe essere il solo obiettivo che dobbiamo avere tutti noi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bancarotta ditte edili, appello conferma condanna a Verdini
Pena ridotta a 3 anni e 10 mesi. Ex deputato era presidente Ccf
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
10 giugno 2021
21:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confermata in corte di appello a Firenze una condanna per bancarotta all’ex parlamentare Denis Verdini, con riduzione della pena dai 4 anni e 4 mesi del primo grado a 3 anni e 10 mesi. Si tratta di un crac di ditte edili in cui fu coinvolto da presidente del Credito cooperativo fiorentino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La corte ha confermato la sentenza di primo grado anche per gli imprenditori Ignazio Arnone e Marco Arnone, padre e figlio, di Campi Bisenzio, ma pure nel loro caso con riduzione di pena per prescrizione di un reato: Ignazio Arnone ha avuto 3 anni (erano stati 3 anni e 4 mesi in primo grado), Marco 2 anni (da 2 anni e 4 anni). Per tutti gli imputati, Verdini compreso, la diminuzione delle condanne in appello si è verificata per la prescrizione dell’accusa di bancarotta preferenziale.
Confermata, invece, l’accusa di bancarotta delle due ditte degli Arnone a causa di operazioni dolose che portarono al fallimento delle stesse aziende. Gli Arnone avevano eseguito lavori di ristrutturazione a una sede dell’ex banca Ccf, in viale Belfiore a Firenze, una filiale prestigiosa che accoglieva la clientela cittadina dell’istituto di Campi Bisenzio. I lavori furono eseguiti e completati e la banca avrebbe saldato gli importi verso la ditta Cdm di Marco Arnone. Tuttavia, secondo le accuse, Verdini e i due imprenditori avrebbero operato con passaggi di somme di denaro, in questo caso per lavori inesistenti, dalla Cdm alla Arnone srl di Ignazio Arnone e da questa ditta all’ex Ccf a titolo di rientro dell’esposizione debitoria dell’azienda verso l’istituto di credito maturata per precedenti impegni. Per l’accusa anche se la banca recuperò un credito l’azione del suo presidente Verdini violò la ‘par condicio creditorum’ (da cui l’accusa di bancarotta preferenziale prescritta con la sentenza di oggi) e agì con azioni dolose tali da causare non solo il fallimento della Cdm ma anche della Arnone srl proprio per via dei consistenti movimenti di denaro da una ditta all’altra e poi verso la banca. La corte di appello ha mantenuto l’impianto originario del processo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve rialzo a 1,2189 dollari
Moneta unica scambiata a 133,3700 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
07:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in lieve rialzo questa mattina sui mercati valutari. La moneta unica europea è scambiata a 1,2189 dollari con un aumento dello 0,16% e a 133,3700 yen cin una crescita dello 0,20%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo in lieve ribasso a 70,15 dollari
Brent passa di mano a 72,38 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in lieve ribasso questa mattina: il barile di greggio con consegna a luglio passa di mano a 70,15 dollari con un calo dello 0,20%. Il Brent con consegna ad agosto è scambiato a 72,38 dollari con una riduzione dello 0,19%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo sale a 1.902 dollari
+0,32%. Argento passa di mano a 28,27 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in crescita sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna ad agosto viene venduto a 1,902,40 dollari l’oncia con una crescita dello 0,32%. L’argento con consegna a luglio è scambiato a 28,27 dollari l’oncia con un aumento dello 0,85%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: apre stabile a 105 punti base
Rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,78%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni ha aperto stabile sui mercati telematici rispetto alla chiusura di ieri a 105 punti base.
Sempre sotto la soglia dello 0,8% il rendimento del prodotto del Tesoro, che si trova allo 0,78%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia piatta guarda politica monetaria Usa
Incerti i futures sull’avvio dei listini europei

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico senza grandi spunti nell’ultima giornata della settimana, con gli operatori che appaiono in attesa soprattutto di chiarimenti sulla politica della Federal reserve e abbastanza insensibili al nuovo record dell’indice S&P di Wall street.
Tokyo ha infatti chiuso in calo dello 0,1% con l’indice Nikkei 400, mentre Hong Kong segna una crescita di mezzo punto percentuale.
Fiacchi i listini cinesi (Shanghai e Shenzhen nel finale cedono lo 0,3%), con Seul più solida in crescita dello 0,7%. Piatta la chiusura di Sidney( +0,1%) dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l’andamento dei loro settori in Europa, soprattutto tra i gruppi attivi nelle materie prime.
Incerti i futures sull’avvio delle Borse europee.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: economia Gb cresciuta del 2,3% in aprile
Balzo Pil con l’allentamento delle restrizioni anti-epidemiche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In aprile, con l’allentamento delle restrizioni anti-Covid, l’economia britannica ha ripreso a crescere, con un incremento del Pil del 2,3%, secondo dati ufficiali diffusi questa mattina in una nota dall’Ons, l’ufficio statistico nazionale.
Secondo l’Ons, si tratta del balzo più sostanzioso dal luglio del 2020, ed è conseguenza del “progressivo alleggerimento delle restrizioni governative che gravavano sull’attività economica” del Paese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo, Ftse Mib +0,07%
In leggera crescita anche l’Ftse All share, +0,09%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 giugno 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in terreno marginalmente positivo per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,07%, l’Ftse All share un aumento dello 0,09%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte piatta, Londra +0,1%
Poco mossi anche i listini di Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa in avvio di seduta: Londra sale dello 0,1% dopo il dato del Pil e della produzione industriale di aprile, con Parigi e Madrid sulla stessa linea, mentre Francoforte e Amsterdam hanno aperto sulla parità rispetto alla chiusura di ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene con Europa, spread migliora
Bene Diasorin con titoli farmaceutici, banche fiacche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
09:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi spunti in Piazza Affari, in linea con le Borse europee che hanno registrato poche novità dalle decisioni delle Bce: l’indice Ftse Mib ondeggia attorno alla parità in un clima incerto, mentre migliora lo spread tra Btp e Bund (a 104 punti base), con il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,76%, verso i minimi da metà aprile.
Tra i titoli principali della Borsa milanese scatto di Diasorin con i gruppi del settore: nei primi scambi segna una crescita del 2,4%.
Solida Nexi (+0,7%), fiacche le banche principali (Intesa -0,4%, Unicredit -0,8%) nonostante il miglioramento dei titoli di Stato italiani. Debole in avvio Cnh, che cede circa un punto percentuale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta, guarda a tempi cambio politica Bce
Londra, Parigi e Madrid leggermente positive, Milano piatta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi spunti sui listini finanziari europei, con gli operatori che sembrano valutare i tempi di un possibile cambio della politica della Bce sull’acquisto di titoli, in questo momento visto in modo più consistente subito dopo l’estate. Nella prima parte della giornata, la Borsa di Londra sale dello 0,6% insieme a Madrid, con Parigi in rialzo dello 0,4%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Francoforte e Amsterdam oscillano invece sulla parità, così come Piazza Affari, che ondeggia di poche frazioni di punto (indice Ftse Mib +0,05%) fra terreno positivo e negativo.
Nel Vecchio continente spicca, tra l’altro, EssilorLuxottica a Parigi in rialzo dell’1% al suo massimo verso i 148 euro dopo il via libera dell’ultima Antitrust all’acquisto di GrandVision, anche se per dirimere a vicenda manca ancora la decisione dell’arbitrato internazionale. A Milano, con lo spread che oscilla attorno ai 104 punti base, tra i titoli principali sempre forte Diasorin (+2,7%), mentre al contrario Banco Bpm cede un punto percentuale.
Tra le materie prime, il petrolio resta piuttosto stabile e difende sempre la quota dei 70 dollari al barile, l’oro oscilla attorno ai 1.900 dollari all’oncia, mentre qualche acquisto sui mercati internazionali si registra su argento e rame, con quotazioni in aumento di circa l’1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna il redditometro, il Mef avvia il confronto sul decreto
Misura la capacità di spesa e usa i dati di medicinali e pay tv
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le spese per il mutuo e quelle per l’affitto, quella per la gestione di un’autovettura ma anche le spese fatte per i medicinali, per i figli a scuola e per l’università, per le bollette, per i consumi telefonici e gli abbonamenti alla pay tv: il governo punta alla riattivazione del Redditometro e il dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia ha pubblicato sul proprio sito una consultazione con le categorie sullo schema di decreto – oggi anticipato da Il Sole 24 Ore – con gli elementi dai quali ricostruire la capacità contributiva dei contribuenti a partire dal 2016. L’accertamento di questo strumento, che si avvale anche di medie Istat per le spese alimentari e per l’abbigliamento – scatterebbe con uno scostamento del 20%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono previste, tra l’altro, 55 diverse tipologie di famiglie tipo.
L’obiettivo del decreto è quello di riavviare questo strumento per risalire in modo presuntivo ai redditi dei contribuenti persone-fisiche che di fatto era stato bloccato nel 2018 quando si decise di aggiornare i parametri ma anche di prevedere che l’attuazione sarebbe stata subordinata ad una consultazione dell’Istat e delle associazioni maggiormente rappresentative dei consumatori. Queste dovranno far avere le loro valutazioni entro il 15 luglio.

Le voci di spesa considerate per risalire al reddito riguardano consumi, investimenti, risparmio e spese per trasferimenti economici (ad esempio il pagamento dell’assegno all’ex coniuge). Nei consumi ci sono moltissime voci. Per alcuni capitoli vengono utilizzate delle stime Istat, considerate come spese minime per posizionarsi al limite della soglia di povertà assoluta. Sono spese che tengono conto anche del numero dei componenti e delle tipologie delle famiglie. Riguardano gli alimenti e le bevande, l’abbigliamento e le calzature, le spese per l’acqua e il condominio, quelle per la manutenzione ordinaria della casa, le spese per la gestione – in termini di carburanti e cambio olio – di una autovettura, le spese per i trasporti pubblici, quelle per la scuola e l’università, per i prodotti di cura della persona.
E’ chiaro che il fisco ha ora a disposizione molti dati che potrà utilizzare, dal mutuo al canone di locazione, dalle spese per i medicinali e le visite, a quelle per colf e badanti. Ma saranno usati anche i dati indicati per alcune tipologie di bonus, ad esempio quelle per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici. Oppure i dati risultati per il pagamento della Rc auto e del bollo per auto, moto, camper.
Una capitolo importante per risalire al reddito sarà anche quello dei consumi, tutti dati già contenuti nell’anagrafe tributaria, come le spese per luce, gas, riscaldamento oppure per le spese telefoniche e l’acquisto di smartphone.

Il nuovo sistema, che mantiene nei suoi dati anche il costo di gestione di un cavallo, considerato pari a 10 euro al giorno se in pensione o a 5 euro se mantenuto in proprio, non si distrarrà nemmeno sulle spese per alberghi e viaggi, per i centri benessere , per l’acquisto di gioielli e orologi.
Sarà valutata la capacità di risparmio, considerata come parte di reddito non utilizzata per consumi e investimenti. Un ulteriore capitolo nel quale sarà in particolare valutato l’incremento patrimoniale: quello su immobili e autoveicoli, ma anche su azioni, obbligazioni, fondi e polizze vita, per citarne solo alcuni. Rientrano in questo schema anche gli oggetti d’arte o antiquariato.
La massa di informazioni servirà a risalire con attenzione al reddito disponibile e quindi alla capacità contributiva delle persone. Ma il fisco darà anche la possibilità ai contribuenti di dare una prova contraria: ad esempio dimostrare che le spese sono state sostenute grazie a redditi non considerati oppure che le spese attribuite hanno un diverso ammontare o che la quota di risparmio utilizzata per i consumi si era formata negli anni precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industriali Italia-Francia, ora serve uno sforzo eccezionale
Confindustria-Medef, avanti riforme-progetti Pnrr, mesi decisivi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le ‘confindustrie’ italiana e francese chiedono ora “uno sforzo eccezionale” su finanziamento dell’innovazione, semplificazione burocratica, rapidità nell’erogazione dei fondi Ue. La dichiarazione congiunta che chiude il forum economico a Roma di Confindustria e Medef, firmata dai due presidenti, Carlo Bonomi e Geoffrey Roux de Bezieux, avverte che “i prossimi mesi saranno decisivi”, che i progetti del piano Next Generation Eu vanno ora “attuati senza indugio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mettere a fuoco dieci punti chiave gli industriali dei due Paesi invocano, tra l’altro, “un accento forte sulle riforme strutturali” previste dai pnrr, ed una attenzione alla “dimensione sociale” perchè “è essenziale sostenere l’inclusione e l’occupabilità dei lavoratori e delle persone in cerca di lavoro”.
Tra le priorità indicate dagli industriali italiani e francesi, che in questa fase sul fronte dell’emergenza Covid “invitano i due Governi a intensificare ulteriormente la campagna di vaccinazione”, e considerano “indispensabile” ora una “graduale revoca delle misure restrittive” ed “in modo coordinato” nei diversi Paesi europei, viene sottolineata “l’urgenza di un cloud europeo, lo sviluppo delle competenze digitali per soddisfare le esigenze del mercato del lavoro e l’equilibrio da trovare tra tra le sfide climatiche e le esigenze di produttività delle imprese”.
Intanto le due associazioni di industriali guardano alla ‘opportunità’ di confronto offerta dal prossimo B20, il business forum in occasione del G20, e si danno appuntamento per il prossimo forum economico bilaterale Confindustria-Medef, un appuntamento annuale, a Parigi nell’autunno 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano incerta con banche, Europa solida attende Usa
Settore credito non sfrutta titoli Stato positivi, bene Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati azionari del Vecchio continente approcciano la boa di metà giornata generalmente in rialzo: Londra sale dello 0,6%, Parigi delle 0,5%, Madrid dello 0,4%, Francoforte dello 0,2%, mentre Amsterdam è piatta e Milano di qualche frazione più incerta (-0,05%) ma sempre attorno alla parità.
Gli operatori sembrano attendere l’avvio di Wall Street e soprattutto l’indice di fiducia dell’economia Usa rilevato dall’Università del Michigan che verrà pubblicato alle 16.

In Piazza Affari fiacche, nonostante il buon andamento dei titoli di Stato (spread a 103 punti base), Banco Bpm e Intesa che cedono un punto percentuale, seguite da Bper (-0,8%) e Unicredit (-0,7%). Sempre forte invece Diasorin, che cresce del 2,7% anche sulla spinta di un report positivo di Berenberg per il settore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: nel primo trimestre calo di 889.000 occupati su anno
-243.000 su trimestre precedente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre 2021 il numero di occupati cala di 243mila unità (-1,1%) rispetto al trimestre precedente, e di 889.000 unità (-3,9%) rispetto allo stesso periodo 2020. Così la rilevazione Istat sul mercato del lavoro.
Il dato risente della nuova metodologia che considera non occupate le persone in cassa integrazione da almeno tre mesi, usata in modo massiccio durante la pandemia. Si registra un aumento di 103 mila disoccupati sul trimestre precedente e di 240.000 sul primo trimestre 2020. Nel confronto tendenziale, la diminuzione coinvolge i dipendenti (-576 mila, -3,2%), soprattutto se a termine, e gli indipendenti (-313 mila, -6%).
Gli indipendenti scendono sotto quota cinque milioni per la prima volta dall’inizio delle serie storiche (2004).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Ruffini, evasione indecente, nostre risorse limitate
La stiamo scalfendo, non demolendo. Lotta impari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’evasione fiscale “è un’indecenza da estirpare”: il tax gap è passato dagli 88 miliardi del 2011 a 79 miliardi nel 2018, “la strada è intrapresa e la digitalizzazione sta dando i suoi frutti”, ma “la stiamo scalfendo, non demolendo”. Lo ha sottolineato il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ad un’iniziativa della Fp-Cgil sul fisco.

“La partita fisco-contribuenti è impari. – ha aggiunto Ruffini – Noi abbiamo risorse limitate, siamo 32.000, mentre le partite Iva sono 5 milioni”.
Ruffini ha anche detto che “la riscossione non funziona, perché il legislatore non ha mai fornito alla riscossione le norme per farla funzionare”. E che “se la riscossione non funziona, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza non potranno mai sconfiggere l’evasione fiscale”. Per questo “è necessaria quasi più urgentemente una riforma del sistema della riscossione, perché è questa che renderebbe credibile anche l’accertamento”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: disoccupazione nel primo trimestre sale al 10,4%
Sono 2.584.000, in aumento di 103.000 unità su quarto trimestre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il tasso di disoccupazione del primo trimestre 2021 sale al 10,4% con un aumento di 0,5 punti sul quarto trimestre del 2020 e di 1,2 punti percentuali sul primo trimestre del 2020. Lo rileva l’Istat nell’indagine sul mercato del lavoro.
Gli occupati nel primo trimestre sono 22.265.000 mentre i disoccupati sono 2.584.000, in aumento di 103.000 unità sul quarto trimestre 2020 e di 240.000 unità sullo stesso periodo del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel: si aggiudica 41 Mw in quinta asta Gse
Progetti in ER, Sicilia, Piemonte e Veneto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel Green Power Italia ed Enel Produzione si sono aggiudicate 41,2 MW tra nuova capacità rinnovabile e rifacimenti di impianti idroelettrici già in servizio nel quinto round di gare FER (Fonti energetiche rinnovabili) indette dal GSE (Gestore Servizi Energetici) nei contingenti “aste” e “registri”. Lo si legge in una nota della società.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Della potenza complessiva aggiudicata 39,9 MW sono relativi a sei progetti di nuova capacità solare, che saranno realizzati in Emilia Romagna e Sicilia, con lavori di costruzione che verranno avviati nel 2021, e quattro rifacimenti di impianti idroelettrici già operativi in Piemonte e Veneto, con cantieri che verranno realizzati tra il 2021 ed il 2023. Gli ulteriori 1,3 MW sono relativi a nuova capacità rinnovabile nel contingente “registri” per cinque progetti solari, di cui quattro su tetti di edifici Enel.
L’asta, a fronte di 1.582 MW di capacità disponibile, ha registrato una offerta complessiva di soli 98,9 MW con progetti aggiudicati per 73,7 MW, pari a poco meno del 5% del contingente messo a disposizione.
La realizzazione di nuova capacità rinnovabile ed il rifacimento di impianti esistenti in Italia rientrano nel più ampio impegno del Gruppo Enel per la crescita delle rinnovabili e la decarbonizzazione che nel nostro Paese prevede, nel periodo 2021-2023, un obiettivo di sviluppo di nuova capacità rinnovabile per 1,5 GW, ricorda la nota. Il Piano strategico 2021-2023 di Enel prevede un incremento globale della capacità addizionale da fonti rinnovabili di 19,5 GW per raggiungere un totale di 68 GW di capacità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel:Bernabei,situazione preoccupante per rinnovabili Italia
Risultato asta Gse il più basso mai registrato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il risultato della quinta asta” del Gse, “con circa il 5% della capacità disponibile assegnata, un’offerta di progetti notevolmente inferiore ai volumi di gara e la partecipazione di pochi operatori, è il più basso mai registrato. Si tratta di una situazione preoccupante per lo sviluppo delle rinnovabili in Italia”.
Lo afferma il ceo di Enel Green Power e direttore e responsabile della Divisione Global Power Generation di Enel, Salvatore Bernabei, in una nota in cui Enel annuncia di essersi aggiudicata 41 Mw nell’asta.
“La lentezza dei procedimenti autorizzativi e l’incertezza sulla capacità di realizzazione degli impianti rappresenta un freno alla transizione energetica del Paese a cui occorre trovare una soluzione per riuscire a raggiungere gli obiettivi europei di decarbonizzazione per dare certezze agli operatori di un comparto fondamentale per la ripresa economica”, sottolinea Bernabei.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bioplastiche, in Italia +9,4% di fatturato nel 2020
A trainare i piatti e bicchieri monouso compostabili, +116%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi economica per il Covid-19 non ha fermato la crescita del settore delle bioplastiche in Italia. Nel 2020 il fatturato complessivo è cresciuto del 9,4% rispetto al 2019, i volumi prodotti del 9,6%, gli occupati del 4,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A trainare la crescita è stato soprattutto il monouso (piatti, stoviglie, capsule per il caffé), cresciuto del 116%.
E’ questo il quadro tracciato dal 7/o rapporto annuale di Assobioplastiche, l’associazione delle aziende del settore, che quest’anno festeggia il suo decennale.
In Italia ci sono 278 aziende che producono bioplastiche, con 2.775 addetti dedicati, oltre 110.000 tonnellate di manufatti compostabili prodotti nel 2020 e un fatturato complessivo l’anno scorso di 815 milioni di euro.
Gli shopper (sacchetti monouso per asporto merci) si sono attestati a circa 58.000 tonnellate (+2,7% sul 2019), nonostante la permanenza sul mercato di sacchetti illegali. I sacchetti ultraleggeri per frutta e verdura hanno evidenziato una leggera contrazione (-2,9%). Il film per agricoltura (bioteli per pacciamatura) ha confermato il trend positivo, con un +5% circa, segno della cresciuta attenzione del settore agricolo per l’ambiente. I film per imballaggio (alimentare e non) hanno evidenziato particolare vivacità, con tassi di incremento prossimi al +20%. Il boom c’è stato però negli articoli monouso compostabili, che hanno fatto segnare un +116%. Positivo anche il comparto dei sacchetti per il rifiuto umido (+3,5% circa).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Elica: presidio lavoratori ad Ancona, delegazione da Prefetto
Protesta contro Piano azienda che prevede 400 esuberi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
11 giugno 2021
13:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sciopero e presidio organizzato ad Ancona dal Coordinamento sindacale unitario di Elica dei lavoratori degli stabilimenti di Mergo e Cerreto d’Esi, fino sotto la Prefettura ad Ancona, con bandiere e striscioni (‘basta delocalizzazioni’): i lavoratori sono stati poi accolti dal prefetto Darco Pellos al quale hanno consegnato un loro documento. Ennesima iniziativa di protesta dopo l’annuncio della multinazionale, leader mondiale nel settore cappe aspiranti, di un piano strategico che prevede delocalizzazioni e oltre 400 esuberi: nei giorni scorsi, Elica ha ‘aperto’ a modifiche parziali del Piano.
Al sit-in anche i consiglieri regionali Carlo Ciccioli (capogruppo Fdi) e Antonio Mastrovincenzo (Pd).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa tiene in attesa di Wall street, Milano +0,1%
In Piazza Affari banche caute, a Parigi bene Essilux
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
14:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In attesa dell’avvio di Wall Street le Borse europee si muovono di qualche frazione sopra la parità, con Parigi in aumento dello 0,7%, Londra dello 0,5%, Madrid e Francoforte dello 0,4% e Amsterdam dello 0,3%. Sempre un po’ più cauta Piazza Affari, che sale dello 0,1% con l’indice Ftse Mib frenato dalla banche.
Lo spread Btp-Bund oscilla sui 103 punti base con il rendimento del prodotto del Tesoro ai minimi dal 21 aprile.
A Milano Intesa cede lo 0,8% e Bper lo 0,5%, in una giornata per ora molto piatta è sufficiente a renderli i titoli più pesanti del paniere principale. Molto bene invece Diasorin (+2,7%) dopo un report positivo di Berenberg. Nel Vecchio continente resta forte EssilorLuxottica, che a Parigi sale attorno al punto percentuale al suo massimo dopo il via libera dell’ultima Antitrust (quella turca) all’acquisto di GrandVision, anche se per arrivare al ‘closing’ dell’operazione manca ancora la decisione dell’arbitrato internazionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: cauto rialzo a Milano (+0,1%), obiettivo 25.700 punti
Spread scende a 102,6 punti, realizzi su banche, bene Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
15:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si muove in cauto rialzo al traguardo di metà seduta, con l’indice Ftse Mib in crescita dello 0,12% a 25.668 punti, con la prospettiva di agganciare quota 25.700, toccata per l’ultima volta nel settembre del 2008.
In calo a 102,6 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi decennali, con il rendimento dei titoli decennali in ribasso di 3,7 punti allo 0,759%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positivi i futures Usa in attesa di una serie di dati macro e dopo i massimi toccati nella vigilia dopo il dato sull’inflazione americana.
Prese di beneficio sul comparto bancario, da Intesa (-0,82%) a Bper (-0,54%) e banco Bpm (-0,36%), su ipotesi di acquisizione di attività da Mps (+0,6%), a cui potrebbero guardare anche Bper (-0,54%) e Poste (-0,08%). Acquisti su Diasorin (+2,82%), dopo le valutazioni degli analisti di Berenberg, Interpump (+1,3%), Stm (+1,08%), nel giorno del vertice industriale tra Italia e Francia. Bene Tenaris (+1,03%), Stellantrs (+0,88%) ed Eni (+0,5%), con il greggio stabile sopra quota 70 dollari al barile (Wti +0,2% a 70,44 dollari). Debole Cnh (-0,2%), che ha designato Gerrit Marx alla guida della divisione veicoli industriali, destinata allo scorporo dalle macchine agricole e da cantiere.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saipem: nuova commessa da 1,3 miliardi di dollari in Brasile
Insieme a Daewoo fornirà unità galleggiante da 2,3 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saipem si è aggiudicata una commessa da 1,3 miliardi di dollari in Brasile insieme a Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (Dsma) per la fornitura di un’unità galleggiante di produzione e stoccaggio di greggio e di gas, del valore complessivo di 2,3 miliardi di dollari. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che le due aziende produrranno per conto di Petrobras la piattaforma Fpso P-79 per lo sviluppo del campo in acque profonde di Búzios in Brasile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fpso consentirà l’iniziale separazione del gas dal petrolio estratto nel giacimento offshore in acque profonde e raggiungerà una capacità produttiva di 180.mila barili di petrolio al giorno e 7,2 milioni di metri cubi di gas al giorno, con una capacità di stoccaggio di due milioni di barili di petrolio.
Il giacimento petrolifero di Búzios è il più grande del mondo in acque profonde. Si trova nella regione del bacino pre-salt di Santos, a circa 200 km dalla costa di Rio de Janeiro, ad una profondità compresa tra 1.600 e 2.100 metri. Saipem già vi opera con un progetto di installazione di un sistema sottomarino basato su ‘riser’ (montanti) rigidi. Secondo Maurizio Coratella, responsabile della Divisione E&C Onshore il progetto Fpso P-79 rappresenta un “passo avanti fondamentale” nella strategia di diversificazione del portafoglio ordini del gruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In vendita 16 mila ettari, spinta per l’agricoltura 5.0
Ismea, bando Banca delle terre.Patuanelli, coinvolgerà i giovani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
14:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ uno stimolo a produrre cibo 5.0 i 16 mila ettari di terreni agricoli che da oggi al 7 settembre verranno messi in vendita in tutta Italia. Si tratta del quarto bando della Banca nazionale delle terre agricole di Ismea, traducibile in 624 aziende potenziali per un valore complessivo minimo atteso di 255 milioni di euro, da reinvestire integralmente a favore dei giovani agricoltori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo strumento, nato nel 2016 per facilitare l’incontro tra domanda e offerta e il ricambio generazionale, attualmente è alimentato da terreni derivanti dalle operazioni fondiarie di Ismea e e può raccogliere anche le superfici appartenenti a Regioni e Province autonome e altri soggetti pubblici. “E’ un progetto che permette di scoprire il valore delle terra con strumenti nuovi dall’agricoltura di precisione alla riduzione dell’impronta ambientale alla sensoristica”, ha detto il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli intervenuto alla presentazione del bando, “ma tutto questo esiste se esiste la possibilità di avere, di acquistare, la terra; un modo per coinvolgere i giovani in questo bellissimo mondo che ci lega alla cultura e alla tradizione ma dove servono le nuove generazioni per continuare su paradigmi diversi”.

Diverse le novità che caratterizzano la vendita dei terreni con una superficie media di 26 ettari, ubicati per il 72% al Sud, con Sicilia, Basilicata e Puglia che da sole coprono oltre la metà delle superfici disponibili; segue il Centro rappresentato in particolare dalla Toscana, con il 17%, mentre il restante 9% è distribuito tra Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte e Liguria. La procedura di vendita, semplificata grazie ad uno sportello telematico, garantisce trasparenza e semplicità, assicura Ismea. E’ previsto l’incremento del numero complessivo dei tentativi di vendita da tre a quattro, la possibilità per i terreni al quarto incanto di presentare offerte libere sia in rialzo che in ribasso rispetto al valore a base d’asta e infine l’estensione dei termini per la presentazione della manifestazione di interesse da 60 a 90 giorni. Ai giovani under 41 è concessa la possibilità di pagare il prezzo del terreno (fino al 100% del valore a base d’asta) con rate semestrali o annuali, per un massimo di 30 anni. “E’ un dovere rimettere nel circuito produttivo i terreni agricoli, offrendo un’opportunità di investimento a nuovi operatori o di consolidamento per aziende già attive”, ha detto il direttore generale dell’Ismea, Maria Chiara Zaganelli, presentando il progetto con il presidente Enrico Corali, che ha visto il contributo del campione del ciclismo Francesco Moser, che ha raccontato la sua esperienza di viticoltore. Plauso della Coldiretti al progetto in un Paese dove i giovani agricoltori sono aumentati del 14% negli ultimi cinque anni. Non può esistere crescita e sviluppo in agricoltura senza accesso ai giovani alla terra, commenta infine Cia-Agricoltori Italiani.

Economia tutte le notizie Tutti i dati gli approfondimenti economici le borse i cambi le valute le manovre statistiche e tanto altro!LEGGI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 45 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:43 DI SABATO 05 GIUGNO 2021

ALLE 02:26 DI MARTEDÌ 08 GIUGNO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ambiente:Cingolani, diminuire plastica monouso prima possibile
Dobbiamo pensare ai nostri figli. Ideologia rende ciechi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
04:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per quanto utile, la plastica monouso è una materia deleteria per l’ambiente e va diminuita il prima possibile”. Così Roberto Cingolani, ministro della Transizione Ecologica, in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ in merito all’indicazione dell’Europa sulla plastica monouso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ma ci sono soluzioni di tipo tecnologico – prosegue Cingolani – grazie alle quali si può creare plastica biodegradabile e compostabile che in futuro potrebbero diventare di largo uso”.
Il ministro spiega: “L’Europa produce il 9% dei gas serra e sta facendo uno sforzo epocale per andare a zero in 30 anni da oggi.
Ma questo sforzo non è gratis, richiederà sacrifici a tutti e genererà scontentezza. Dovremo tutelare le categorie più vulnerabili, si aprirà una stagione di necessità di aiuto sociale più complessa di quella da cui usciamo”.
Per il ministro, “questa transizione planetaria è la più grande sfida che l’umanità dovrà affrontare”. E poi sottolinea: “Ogni anno muoiono 400 mila persone a causa del cambiamento climatico, che costa all’economia globale 1,2 trilioni di dollari all’anno.
Per risolvere questi problemi gli Stati si devono fidare l’uno dell’altro, dimenticandosi della storia recente e imparando a volere bene ai propri figli più di quanto vogliano bene al proprio passato. L’ideologia è la principale nemica dell’amore verso i nostri figli: ci rende ciechi e ci fa perdere di vista l’obiettivo globale”   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Giornata ambiente: Bocchi, tutti chiamati a contribuire
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
09:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente – istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite – per sensibilizzare l’affermazione di una società, che tanto a livello locale quanto globale, si impegni a limitare lo sfruttamento della natura. Il tema scelto per l’edizione di quest’anno è dedicato al “ripristinare gli ecosistemi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti sono chiamati a contribuire alla realizzazione di questo obiettivo, affinché la giornata di oggi non sia solo una mera ricorrenza. E’ quanto afferma in una nota la segretaria confederale della Uil, Tiziana Bocchi.
Quest’anno l’emergenza sanitaria ha messo in risalto, più che in passato, la stretta connessione che esiste tra la salvaguardia dell’ambiente, il lavoro e la salute di ognuno di noi. “Per queste ragioni” – commenta – “riteniamo essere più che mai urgente salvaguardare il nostro Pianeta e l’ecosistema globale, nella convinzione che la sostenibilità sociale, ambientale ed economica ricoprano un’importanza cruciale anche nella lotta al contrasto della povertà garantendo occupazione, qualità della vita e crescita economica”.
Il green deal italiano ed europeo, così come il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, hanno fissato le basi e tracciato la direzione che deve intraprendere il nostro Paese, partendo dalla necessità di garantire uno sviluppo nuovo, più giusto che possa accelerare la transizione ecologica e digitale.
“Ci auguriamo che il Governo” – conclude Tiziana Bocchi – “considerati gli obiettivi Nazionali ed Europei che ci attendono, rispetti gli impegni presi ed avvii al più presto tavoli di confronto con le Parti Sociali. Un coinvolgimento a tutto campo, che deve essere sistematico, e non episodico, perché adesso serve un “Progetto Paese” condiviso attraverso un reale e concreto dialogo sociale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata ambiente: Gava, governo prova a fare il massimo
Sottosegretaria Mite
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
09:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nella Giornata mondiale dell’ambiente stampa e tv ci ricordano che inquinamento e cambiamenti climatici sono anche un rischio per la salute. Siamo tutti impegnati – singolarmente come cittadini e collettivamente come istituzioni – in questa battaglia per preservare l’ecosistema e per ridurre le emissioni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Così Vannia Gava, sottosegretario alla Transizione ecologica, in un post su Facebook in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente .
“Allo stesso tempo, mai come oggi l’ambiente e la sua tutela rappresentano una opportunità. Come Europa – che sarà il primo Continente a emissioni zero – e come Italia avremo la possibilità di investire su riconversioni e consolidamento del territorio, di correre a grandi falcate verso quello sviluppo sostenibile che riassume in sé tutto quello in cui crediamo, cioè in una società che prospera ma rispetta la terra. Come governo e, in particolare, come ministero per la Transazione ecologica stiamo provando a fare il massimo: il Pnnr ha messo al centro l’ambiente, consente di investire nel ciclo dei rifiuti e nell’economia circolare, stanzia importanti risorse per mettere in sicurezza il territorio dai rischi sismici ed idrogeologici, per rigenerare le città e per riconvertire le produzioni industriali utilizzando energie rinnovabili. L’impegno, oggi, è tradurre i decreti in azione per poter tagliare qualche nastro e festeggiare qualche risultato già tra un anno, alla Giornata dell’ambiente 2022”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Decreto Pa: portale unico entro estate,gara under30 per logo
Concorso entro 15 luglio per studenti e giovani professionisti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
05 giugno 2021
10:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il portale unico per il reclutamento della P.a. vedrà la luce entro l’estate con le prime funzionalità e poi andrà a regime, con il rilascio del sistema e la migrazione verso il cloud, entro il 2023.
Lo spiega la Funzione pubblica, annunciando che entro il 15 luglio bandirà “un concorso di idee rivolto a studenti o professionisti di grafica, design e arti visive che non abbiano compiuto 30 anni di età” per la scelta del logo. Il portale sarà “il luogo dove si realizzerà l’incontro tra domanda e offerta di lavoro pubblico” e garantirà, si legge, “la massima digitalizzazione e la massima trasparenza di ogni selezione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G7 finanze, obiettivo tassa minima su imprese al 15%
Ministri europei ottimisti, puntano a più equità su giganti tech
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
05 giugno 2021
10:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cresce l’ottimismo fra i ministri delle Finanze europei sull’obiettivo di un primo accordo in sede G7 su una tassazione più equa nei confronti delle multinazionali, giganti del web in testa, a partire dall’adozione dell’impegno a un’aliquota globale minima del 15% sulla corporate tax, l’imposta sui profitti d’impresa. E’ quanto emerge dalla riunione ministeriale in corso da ieri e fino al primo pomeriggio a Londra a cui per l’Italia partecipa Daniele Franco e per l’Ue è presente Paolo Gentiloni.

Dopo l’appello lanciato ieri al riguardo sul Guardian da tre dei ministri invitati (d’Italia, Francia e Germania) assieme al collega della Spagna, sono arrivate le dichiarazioni fiduciose su un’intesa anche da parte del padrone di casa, Rishi Sunak, cancelliere dello Scacchiere nel governo di Boris Johnson. In un’intervista rilasciata in queste ore alla Bbc, il titolare delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, ha addirittura evocato un accordo destinato a “cambiare il mondo”. Soprattutto laddove fosse poi adottato anche nella sede più estesa del G20 a presidenza italiana, di cui fanno parte fra gli altri pure Cina o Russia.   MONDO   ECONOMIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Mps: studio First, piano sbagliato e Ue lenta su aumento
Analisi sindacato, deprime punti di forza banca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
10:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mps può farcela senza ricorrere allo ‘spezzatino’ delle sue attività ma la Ue deve essere veloce nel dare il parere sul rafforzamento patrimoniale e sul piano strategico 2021-2025 che tuttavia, “va nella direzione sbagliata” non contando sui punti di forza “della qualità degli attivi” e sull’avvenuta riduzione dei costi operativi. E’ quanto emerge da un’analisi del sindacato bancario First Cisl sui conti della banca senese e sul piano industriale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sindacato punta il dito contro la lentezza della DgComp di Bruxelles che ” impedisce di fatto alla banca di programmare il futuro, nonostante vi siano oggi le condizioni per il rilancio” e giudica negativamente il piano industriale, sbilanciato verso una ulteriore riduzione di occupazione e filiali, sul taglio e 2 su un aumento insostenibile delle commissioni derivanti da overperformance nel risparmio gestito” a fronte di un ulteriore calo dei crediti alla clientela.
Per il segretario generale di First Cisl Riccardo Colombani “alla banca serve capitale per erogare credito alle imprese, unica strada per la crescita sostenibile dei ricavi. È di fondamentale importanza anche risolvere il problema dei rischi legali al fine di liberare patrimonio per accrescere i prestiti e di conseguenza il margine di interesse. Su questo punto serve una soluzione politica. La mole del contenzioso rende di fatto poco percorribile la privatizzazione. Il disegno dello spezzatino finirebbe per smembrare e porre fine alla storia della banca più antica del mondo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G7 finanze, obiettivo tassa minima su imprese al 15%
Ministri europei ottimisti, puntano a più equità su giganti tech
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
05 giugno 2021
10:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cresce l’ottimismo fra i ministri delle Finanze europei sull’obiettivo di un primo accordo in sede G7 su una tassazione più equa nei confronti delle multinazionali, giganti del web in testa, a partire dall’adozione dell’impegno a un’aliquota globale minima del 15% sulla corporate tax, l’imposta sui profitti d’impresa. E’ quanto emerge dalla riunione ministeriale in corso da ieri e fino al primo pomeriggio a Londra a cui per l’Italia partecipa Daniele Franco e per l’Ue è presente Paolo Gentiloni.

Dopo l’appello lanciato ieri al riguardo sul Guardian da tre dei ministri invitati (d’Italia, Francia e Germania) assieme al collega della Spagna, sono arrivate le dichiarazioni fiduciose su un’intesa anche da parte del padrone di casa, Rishi Sunak, cancelliere dello Scacchiere nel governo di Boris Johnson. In un’intervista rilasciata in queste ore alla Bbc, il titolare delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, ha addirittura evocato un accordo destinato a “cambiare il mondo”. Soprattutto laddove fosse poi adottato anche nella sede più estesa del G20 a presidenza italiana, di cui fanno parte fra gli altri pure Cina o Russia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sbarra, possibile conciliare ambiente e sviluppo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
11:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Salvaguardiamo la natura, mettiamo al centro la vita umana ed il lavoro. È un nostro diritto ma anche un dovere.
La transizione ecologica è una grande opportunità che non va sprecata. È possibile conciliare ambiente e sviluppo”. Lo scrive su twitter il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata Ambiente: Legambiente, servono alberi e rinnovabili
Raccolta fondi per riforestazione urbana e comunità energetiche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
11:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Piantare nuovi alberi nelle grandi città italiane e diffondere le energie rinnovabili nelle aree più povere del Paese. Sono queste le due azioni principali e concrete attraverso le quali possiamo l’ambiente e contribuire a fronteggiare la crisi climatica, ma per realizzarle è indispensabile l’aiuto di tutti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È questo l’appello che Legambiente lancia oggi in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, invitando i cittadini a sostenere la campagna di raccolta fondi “Un piccolo gesto per curare l’ambiente” per la riforestazione urbana e le comunità energetiche rinnovabili.
Legambiente ricorda che gli alberi riducono le emissioni di CO2 in atmosfera, rimuovono le polveri sottili causate dal traffico e dal riscaldamento, mitigano le ondate di calore sempre più frequenti, attutiscono i rumori fino al 70%.
Preziosa e strategica anche la diffusione delle rinnovabili e delle comunità energetiche: quelle censite in Italia da Legambiente sono almeno 30 tra configurazioni di comunità energetiche da fonti rinnovabili ed esperienze di autoconsumo collettivo.
Le comunità energetiche potranno contribuire, secondo uno studio Elemens – Legambiente, con circa 17 GW di nuova potenza da rinnovabili al 2030, pari a circa il 30% dell’obiettivo climatico al 2030 del PNIEC, ancora da aggiornare. La restante parte dovrà essere coperta attraverso lo sviluppo di impianti eolici, a bioenergie, geotermici, idroelettrici diffusi nei territori e ben realizzati.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lusso: Lvmh, capitalizzazione sale di 70 miliardi in 4 mesi
Balzi anche per Richemont e Kering. Le azioni volano in Borsa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
13:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il lusso vola in Borsa, come ad avere ormai completamente dimenticato le difficoltà, peraltro di breve durata, causate dalla pandemia. A guardare i colossi europei, iniziando da Lvmh, il balzo da inizio anno, è storico: ha chiuso la settimana a Parigi a 651,2 euro (-0,4%), con una capitalizzazione balzata a 328,69 miliardi, ben 70 miliardi in più rispetto ai 258,18 miliardi di fine gennaio, quindi in poco più di quattro mesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un valore che era già ben oltre i circa 216 miliardi dell’ottobre scorso, quando si era rialzata dallo scossone dell’esordio del virus. Il titolo in settimana ha fatto registrare anche il suo record assoluto, a 660, 6 euro.
Andamento analogo per Richemont, che ha raggiunto una capitalizzazione di 65,17 miliardi di franchi svizzeri (oltre 59 miliardi di euro), quindi con un balzo di oltre 16 miliardi di franchi da gennaio di quest’anno, quando era a 49 miliardi, rispetto ai circa 35 miliardi di franchi (quasi 33 miliardi di euro) di luglio 2020. Il titolo ha terminato la settimana a 113,5 franchi (+0,1%), un record storico, Kering ha raggiunto una capitalizzazione di 91,97 miliardi di euro, salendo di quasi 24 miliardi rispetto ai 68 miliardi di gennaio, che erano sotto i 72 di gennaio e i circa 70 di ottobre 2020, ma ben oltre i 60 miliardi di marzo. Il titolo ha chiuso la settimana a Parigi a 735,7 euro (-0,7%), dopo che a fine maggio ha segnato il record storico di 750,4 euro: valori ben al di sopra dei 544 euro di fine gennaio e anche dei 623,5 euro di metà novembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G7: accordo storico sulla tassazione globale
Lo annuncia il Cancelliere dello Scacchiere Sunak
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
13:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I ministri delle Finanze del G7 hanno raggiunto “un accordo storico” sulla tassazione globale. Lo dichiara il Cancelliere dello Scacchiere inglese, Rishi Sunak.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nucleare: Cingolani, fatti 2 referendum, non se ne parla
“Ma Francia vuole considerare verde energia da microcentrali”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
13:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sul nucleare abbiamo fatto due referendum e ci siamo pronunciati. Questa è l’unica cosa che conta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Infatti nessuno ne ha mai parlato e non è all’ordine del giorno”. Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, a un evento di SkyTg24 per la Giornata Mondiale dell’Ambiente.
“Le polemiche sono nate – ha aggiunto il ministro – perché mentre l’Europa lanciava il Recovery Plan, e ci chiedeva gli sforzi per la transizione, alcuni paesi europei, capeggiati dalla Francia, hanno fatto una richiesta di riconoscere come verde l’energia prodotta dai microreattori nucleari di 4/a generazione (in pratica, motori di navi e sommergibili). Il che diventerebbe un importante cambiamento di regole in corso di partita. Abbiamo fatto notare che questa cosa in questo momento è particolarmente delicata, e bisogna discuterne, prendere una posizione”.
“Il fatto che in questo momento alcuni paesi, compresi gli Stati Uniti, stiano cercando di dimostrare che il micronucleare è verde, è una cosa che non possiamo dire che non esiste – ha concluso Cingolani -. Se ne sta parlando. Io voglio vedere i dati, perché non ci sono, non ce li ho. Ma su questa materia, finché non vedo i numeri, non so cosa dire”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G7: accordo storico sulla tassazione globale. Draghi: ‘Un passo storico’
Lo annuncia il Cancelliere dello Scacchiere Sunak
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
22:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Svolta “storica” sulla strada d’una maggiore equità globale nella tassazione delle grandi aziende, destinata nelle intenzioni a far pagare di più in primis chi si è arricchito ulteriormente nei mesi della pandemia (ossia i colossi del web) e a garantire risorse a Paesi e governi alle prese con l’esigenza di continuare a usare la leva dell’intervento pubblico per sostenere la ripresa post-Covid. E’ il risultato chiave della riunione dei ministri finanziari del G7 chiusasi a Londra sotto presidenza britannica: riunione a cui l’Italia ha partecipato con Daniele Franco (esordiente in veste ministeriale), gli Usa con l’ex presidente della Fed e nuova segretaria al Tesoro dell’amministrazione Biden, Janet Yellen, e nelle cui conclusioni è stata rimarcata la volontà di insistere nella strategia di politiche economiche “espansive” per tutto il tempo che sarà necessario a uscire dalla crisi, sia pure con l’impegno a vigilare su deficit e a rimettere in sesto i conti pubblici una volta superata la recessione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’intesa anti-elusione infatti per ora impegna i 7 Grandi, in attesa di essere discussa nella sede del G20 a presidenza italiana nell’ambito del vertice di luglio a Venezia allargato alla presenza di altri attori cruciali del mondo, come Cina e Russia. Ma rappresenta fin d’ora un passo in avanti potenzialmente nodale: “un passo storico verso una maggiore equità fiscale”, come ha definito l’intesa il presidente del Consiglio Mario Draghi e tutt’altro che scontato in seno allo stesso G7 ancora fino a “tre mesi fa”, ha notato Paolo Gentiloni, presente in rappresentanza di Bruxelles come commissario Ue, che ha riconosciuto l’importanza “del cambiamento dell’amministrazione americana” e del “ruolo personale svolto da Janet Yellen” per il raggiungimento di questo traguardo “formidabile”.
In sostanza, come indicato dal comunicato finale della riunione e come spiegato più tardi ai giornalisti anche dal ministro Franco, si tratta di un intesa fondata su “due pilastri”: l’introduzione del principio di un’aliquota globale minima del 15% per le grandi imprese, da applicare Paese per Paese in modo da allontanare gli eccessi di concorrenza sleale; e quella di una stretta sull’elusione che dovrebbe riguardare anche e soprattutto i big Usa del tech (non citati espressamente, ma evidentemente compresi fra le multinazionali di spicco) con l’imposizione di tasse sul 20% degli utili oltre la soglia del 10% di profitto da “riallocare nei Paesi in cui si effettuano le vendite”. Al netto della domiciliazione nominale in qualunque paradiso fiscale. Un sistema che a regime dovrebbe portare miliardi di euro in più nelle casse di tanti Stati; costringere colossi come Amazon, Facebook, Google o Microsoft a versare complessivamente di più; e consentire di evitare casi come quello delle ‘zero tasse’ versate dalla filiale irlandese del gruppo fondato da Bill Gates grazie alla residenza legale (senza un singolo dipendente impiegato) stabilita nelle Bermuda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G7: Gentiloni, bene intesa a Londra, ora accordo globale
Fare ultimo miglio per espandere consenso ai membri del G20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
05 giugno 2021
14:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi a Londra abbiamo compiuto un grande passo verso un accordo globale senza precedenti sulla riforma della tassazione delle imprese. E’ stato un incontro molto positivo che ci ha permesso di costruire ponti su questioni cruciali”.
Così il commissario Paolo Gentiloni. “Le possibilità di un accordo globale sono notevolmente aumentate.
Ora dobbiamo fare l’ultimo miglio per espandere questo consenso ai membri del G20 e a tutti i paesi coinvolti nel quadro inclusivo dell’Ocse. La Commissione contribuirà attivamente a queste discussioni multilaterali in corso per garantire il raggiungimento di un accordo ambizioso a luglio”, conclude.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: facebook, accogliamo con favore progressi G7
Tweet del vicepresidente Clegg
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
17:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook accoglie con favore l’impegno del G7 a impegnarsi per un’aliquota minima globale dell’imposta sulle società nonostante il gigante dei social media rischi di pagare di più. E’ quanto afferma in un tweet il vicepresidente per gli Affari globali del colosso web Nick Clegg.
“Accogliamo con favore gli importanti progressi”,”questo potrebbe significare che Facebook pagherà più tasse e in luoghi diversi”, si legge nel tweet.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cingolani,finanza verde non sia d’assalto,aiuti paesi deboli
Ministro a Festival Trento
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per certi versi alcune paure sono comprensibili: a livello mondiale c’è una finanza verde che stimola le grande aziende a investire in sostenibilità: attenzione che non degeneri in finanza d’assalto sul verde”. Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, rispondendo alla richiesta di mandare ai timori espressi da manifestanti in piazza a Trento contro le politiche ecologiche del governo Draghi.

Per la sostenibilità ambientale – ha aggiunto – è importante che la finanza “aiuti i Paesi più deboli a crescere meglio di come siamo cresciuti noi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, basta demonizzare industria, va garantito lavoro
Questa è sostenibilità e transizione ecologica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2021
18:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La transizione è “questione complesse non c’è una soluzione semplice come sentiamo dire da chi strilla, sono problemi tridimensionali che toccano la giustizia sociale, il lavoro. Io non ne posso più di sentire demonizzare l’industria”, non si può “cambiare tutto in un giorno”, vanno create “le condizioni infrastrutturali, tecnologiche, fare crescere anche il mercato della domanda, cambiare il modello produttivo e industriale, ma dobbiamo farlo in maniera sostenibile e la sostenibilità è anche garantire il lavoro.
Io trovo quasi offensivo sentire dire che questo è contro l’ecologia”. Lo ha detto il ministro Roberto Cingolani .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Giorgetti,trovare leva internazionale per sinergia
Il ministro,intervento Stato ma anche socio privato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
06 giugno 2021
13:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Alitalia non può fare concorrenza alle low cost che prendono magari sussidi pubblici da aeroporti di destinazione o da paradisi fiscali. Questa compagnia non potrà fare concorrenza a queste ma a giudizio mio e del Governo dobbiamo trovare una leva internazionale con cui fare sinergia” .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministro allo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, nel corso del suo intervento al Festival dell’Economia di Trento. Alitalia sarà inizialmente “una compagnia interamente a capitale pubblico”, ma poi “l’intervento dello Stato deve contemplare la presenza di un socio privato, dall’imprenditore singolo, al fondo straniero, a quello italiano, ma che creda nel progetto e metta a sua volta la dotazione finanziaria perché altrimenti diventa in qualche modo troppo facile che in ogni situazione di crisi obbliga lo Stato ad intervenire”, ha detto il ministro.
“I soggetti privati hanno sempre fallito sul settore del trasporto aereo. La Commissione europea ci chiede che ci sia totale discontinuità con Alitalia e credo che tutti quanti nel mondo politico e dei commentatori devono comprendere l’incredibile sforzo che stiamo facendo per far partire, e non è affatto facile in questi mesi dolorosi di transizione su assetti e livelli occupazionali, una compagnia pubblica che risponda a criteri di economicità e connetta il Paese su connessioni che nessuno fa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgetti, blocco licenziamenti va rivisto per settori
E collegato a riforma ammortizzatori, accompagnare transizione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
06 giugno 2021
13:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che il blocco dei licenziamenti sia stata una misura eccezionale e tale deve rimanere, il problema è come gestire questa transizione. La ripresa sarà in modo sorprendentemente più veloce di quello che pensiamo ma dipende da settore a settore”.
Così il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti al Festival dell’Economia di Trento, spiegando che “deve essere rivisto e collegato al nuovo sistema degli ammortizzatori sociali che non può essere quello del mondo prepandemia”. Il blocco dei licenziamenti andrebbe “declinato più utilmente” sui settori, ad esempio il tessile avrà una uscita più lenta rispetto ad altri”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ristoratori Roma,con coprifuoco alle 24 più 3.5mln guadagni
Nel prossimo weekend oltre 50 mln fatturato, +15%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
13:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’ora in più dovuta allo spostamento del coprifuoco alle ore 24 da domani, solo a Roma porterà un incremento di 3.5 milioni di fatturato al giorno per i ristoratori. Nel prossimo weekend l’auspicio è di superare i 50 milioni di fatturato, con un 15% in più.
I calcoli li fa il vicepresidente nazionale e responsabile romano di Fipet Confcommercio Claudio Pica. “Nei ristoranti sarà possibile prevedere due turni – spiega – poi ci saranno i dopo cena, i cocktail e in generale più persone in giro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, ripresa complicata, servono ammortizzatori evoluti
Serve uno Stato responsabile per la ripresa post pandemia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2021
16:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La ripresa sarà complicata”. Così il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco al festival dell’Economia di Trento sottolineando che con la pandemia si è capita la necessità di avere un sistema “evoluto” di ammortizzatori sociali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo cambiare sia la domanda sia l’offerta di lavoro. In uno stato di crisi come questo bisogna dare sostegno a coloro che sono in difficoltà, cioè imprese e lavoratori, che siano autonomi o precari”, ha detto.
“Il sistema è molto frammentato ed è evidente che noi dobbiamo, in una prospettiva di transizione, tener presente che dobbiamo favorire il riequilibrio tra domanda e offerta e, allo stesso tempo, non mantenere in vita le realtà che non riusciranno ad essere non solo competitive ma incapaci di dare un contribuito alla società. Ma coloro che perderanno il lavoro dovranno essere protetti da una cassa di integrazione straordinaria che deve essere considerata in una riforma degli ammortizzatori sociali”, ha aggiunto Visco.
Serve uno “Stato responsabile”, “capace di capire”,per accompagnare la “transizione post pandemia”, ha evidenziato. Si dovrà gestire, ad esempio, “l’accelerazione legata alla digitalizzazione, una economia in cui le imprese e gli individui opereranno in modo diverso dal passato, molte dovranno chiudere e molte dovranno porsi sul mercato e poi crescere. Come garantire che questo avvenga senza traumi o con il minimo di traumi e garantendo le persone e consentendo il ricambio e la ristrutturazione produttiva” è il ruolo che lo Stato ora dovrà avere.
Dopo la pandemia – ha detto ancora – ci sarà molta ristrutturazione della produzione, “se affidata solo alle forze di mercato, ci saranno molti rischi, deve essere guidata non lasciata a se stessa, nel guidarla non ti puoi sostituire al settore produttivo” ma bisogna “garantire che il cambiamento avvenga con la consapevolezza che bisogna dialogare con imprese e lavoro”. “Il sistema è molto frammentato ed è evidente che noi dobbiamo, in una prospettiva di transizione, tener presente che dobbiamo favorire il riequilibrio tra domanda e offerta e, allo stesso tempo, non mantenere in vita le realtà che non riusciranno ad essere non solo competitive ma incapaci di dare un contribuito alla società. Ma coloro che perderanno il lavoro dovranno essere protetti da una cassa di integrazione straordinaria che deve essere considerata in una riforma degli ammortizzatori sociali”, ha aggiunto Visco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco,serve Stato responsabile per ripresa post pandemia
Ripresa sarà complicato serve sistema evoluto ammortizzatori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
06 giugno 2021
16:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Serve uno “Stato responsabile”, “capace di capire”,per accompagnare la “transizione post pandemia”. Così il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco al Festival dell’Economia di Trento.
Si dovrà gestire, ad esempio, “l’accelerazione legata alla digitalizzazione, una economia in cui le imprese e gli individui opereranno in modo diverso dal passato, molte dovranno chiudere e molte dovranno porsi sul mercato e poi crescere. Come garantire che questo avvenga senza traumi o con il minimo di traumi e garantendo le persone e consentendo il ricambio e la ristrutturazione produttiva” è il ruolo che lo Stato ora dovrà avere.
“La ripresa sarà complicata” ha detto il governatore della Banca d’Italia, sottolineando che con la pandemia si è capita la necessità di avere un sistema “evoluto” di ammortizzatori sociali. “Dobbiamo cambiare sia la domanda sia l’offerta di lavoro. In uno stato di crisi come questo bisogna dare sostegno a coloro che sono in difficoltà, cioè imprese e lavoratori, che siano autonomi o precari”, ha detto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, a breve carta sostenibilità Bankitalia
Per titoli Esg nodi rating e disponibilità sul mercato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
06 giugno 2021
16:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Usciremo tra poco con una carta della sostenibilità” degli investimenti della Banca d’Italia, in cui spieghiamo criteri investimenti ambientali. Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco al Festival dell’Economia di Trento.
“Questo è un modo di aiutare per spingere in quella direzione”, rispondendo ad una domanda sul possibile ruolo dell’istituto come ‘influencer’ sulla sostenibilità . Visco ha sottolineato che Banca Italia ha investito vari mld in titoli Esg e che il problema è la disponibilità titoli su mercato, attualmente, ha detto il governatore, sono il 3%.
“C’è molta domanda da parte di investitori privati, si va in quella direzione, ma il problema è capire quante imprese sapranno spostarsi in quella direzione senza costi eccessivi e la prima cosa che vedremo sarà un aumento dei prezzi”, ha spiegato il governatore parlando di sostenibilità. “Abbiamo davanti a noi molta incertezza, sappiamo che si va verso nuovi equilibri e non sappiamo definire bene quali saranno, dobbiamo essere preparati a rispondere in modo flessibile, ci vogliono investimenti in capitale umano”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Serve uno “Stato responsabile”, “capace di capire”,per accompagnare la “transizione post pandemia”. Così il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco al Festival dell’Economia di Trento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si dovrà gestire, ad esempio, “l’accelerazione legata alla digitalizzazione, una economia in cui le imprese e gli individui opereranno in modo diverso dal passato, molte dovranno chiudere e molte dovranno porsi sul mercato e poi crescere. Come garantire che questo avvenga senza traumi o con il minimo di traumi e garantendo le persone e consentendo il ricambio e la ristrutturazione produttiva” è il ruolo che lo Stato ora dovrà avere.
“La ripresa sarà complicata” ha detto il governatore della Banca d’Italia, sottolineando che con la pandemia si è capita la necessità di avere un sistema “evoluto” di ammortizzatori sociali. “Dobbiamo cambiare sia la domanda sia l’offerta di lavoro. In uno stato di crisi come questo bisogna dare sostegno a coloro che sono in difficoltà, cioè imprese e lavoratori, che siano autonomi o precari”, ha detto.
Dopo la pandemia ci sarà molta ristrutturazione della produzione, “se affidata solo alle forze di mercato, ci saranno molti rischi, deve essere guidata non lasciata a se stessa, nel guidarla non ti puoi sostituire al settore produttivo” ma bisogna “garantire che il cambiamento avvenga con la consapevolezza che bisogna dialogare con imprese e lavoro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Festival Economia di Trento: 30.000 spettatori in streaming
Con 1,3 milioni di connessioni internet solo nel giorno finale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
06 giugno 2021
18:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Numeri di tutto rispetto per la 16/edizione del Festival dell’Economia di Trento che ha contato 1,3 milioni di connessioni internet solo nella giornata finale.
Dall’inizio della kermesse sono 30.000 le persone che hanno assistito agli eventi trasmessi in streaming, 3.700 gli spettatori presenti, 170 i relatori, 150 i giornalisti accreditati.
Tutto questo con la metà degli eventi in programma rispetto all’anno precedente: 66 gli appuntamenti e 170 relatori di fama internazionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+1,03%)
Attesa dati commercio maggio in Cina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
07 giugno 2021
02:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la prima seduta della settimana in positivo, sostenuta dalla ripresa del mercato azionario Usa e in attesa dei dati sul commercio in Cina per il mese di maggio.
In apertura l’indice di riferimento Nikkei avanza dell’1,03% a quota 29,238.48, aggiungendo 296 punti.
Sul mercato valutario lo yen si è andato apprezzando sul dollaro a 109,60, e sull’euro a 133,30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a +0,22%, Shenzhen a +0,10%
I mercati cinesi aprono la seduta in rialzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 giugno 2021
04:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi aprono la seduta in rialzo: l’indice Composite di Shanghai segna nelle prime battute un progresso dello 0,22%, a 3.599,62 punti, mentre quello di Shenzhen sale dello 0,10%, a quota 2.410,02.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cina: rallenta surplus commerciale a maggio, +27,9% export
Si attesta a 45,53 mld dollari, import sotto le attese a +51,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 giugno 2021
05:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina registra a maggio un surplus commerciale di 45,53 miliardi di dollari, in frenata sia sul consensus degli analisti di 50,5 miliardi sia sui 61,9 miliardi di dello stesso mese del 2020, confermando comunque la ripresa dell’economia. I dati diffusi dall’Amministrazione generale delle Dogane, che si confrontano con la base dello scorso anno condizionata dalla crisi del Covid-19, evidenziano un export in rialzo – per l’undicesimo mese di fila – del 27,9% annuo contro il +32,3% di aprile e il +32,1% atteso dai mercati.

L’import, invece, aumenta del 51,1%, a fronte del +43,1% di aprile e del +51,5% di previsioni della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in lieve calo, Wti sui 69 dollari al barile
Brent a 71,19 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
08:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in lieve calo in avvio di settimana dopo i picchi dei giorni scorsi anche se comunque robuste vista la spinta della ripresa produttiva post pandemia. Il Wti del Texas passa di mano a 69,05 dollari al barile, in calo dello 0,8%.
Il Brent scende dello 0,9% a 71,19 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in calo a 1.883 dollari l’oncia
Scende dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in calo in avvio di settimana. Il metallo prezioso con consegna immediata è scambiato a 1.883 dollari l’oncia con una riduzione dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: avvio stabile a 108,5 punti
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,87%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana stabile per lo spread Btp Bund a 108,5 punti base, sugli stessi livelli della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale italiano resta allo 0,87%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in calo sul dollaro a 1,2156
Su yen sale a 113,08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
08:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana contrastato per l’euro che scende sul dollaro. La moneta unica europea passa di mano a 1,2156 con calo dello 0,9% rispetto alle quotazioni di venerdì sera.

L’euro invece si apprezza sullo yen a 133,08(+0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia senza scosse, giù ordini Germania, Tokyo +0,27%
Timori inflazione, effetto Yellen, futures deboli, occhi su Bce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
08:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si sono mosse senza scosse le principali borse di Asia e Pacifico nella prima seduta di una settimana che culmina con la riunione del direttivo della Bce.
Tra gli investitori prevale la prudenza per i timori sull’inflazione, dopo l’auspicio espresso ieri dalla segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen di avere un tasso di interesse “leggermente più alto” in vista del Comitato federale della Fed della prossima settimana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo inaspettato gli ordini di fabbrica tedeschi in aprile. Giù anche il greggio (Wti -0,65% a 69,17 dollari al barile), il ferro (-3,76% a 1.125 dollari la tonnellata) e l’acciaio (-3,13% a 5.012 dollari la tonnellata), mentre sale l’oro (+0,72% a 1.883 dollari l’oncia). In rialzo il dollaro a 1,21 sull’euro e a 1,41 sulla sterlina, stabile invece sullo yen.
Tokyo ha guadagnato lo 0,27% e Seul lo 0,49%. Segno meno per Taiwan (-0,37%) e Sidney (-0,18%), poco mossa Shanghai (+0,08%), ancora aperta insieme a Hong Kong (-0,53%) e Mumbai (+0,21%).
Negativi i futures sull’Europa e su Wall Street in attesa della fiducia degli investitori nell’Eurozona, mentre si annunciano più corposi gli appuntamenti macroeconomici di domani e nei prossimi giorni. Sulla piazza di Tokyo in luce Olympus (+5,16%) dopo i conti. Bene anche Tdk (+2,34%) e Fujifilm (+1,62%), a differenza di Advantest (-0,97%) e Toyota (-0,32%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve calo, -0,05%
Indice Ftse Mib a quota 25.556 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 giugno 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib cede lo 0,05% a 25.556 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre contrastata, Parigi -0,09%, Londra +0,23%
Segno meno anche per Francoforte (-0,2%) e Madrid (-0,18%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
7 giugno 2021
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno aperto a due velocità le principali borse europee nel primo giorno della settimana.
Positiva Londra (+0,23% a 7.085 punti), deboli Parigi ( -0,09% a 6.509 punti), Francoforte (-0,2% a 15.661 punti) e Madrid (-0,18% a 9.072 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Muntoni, “Confidiamo in ripresa turismo internazionale in Sardegna”
Delphina presenta nuove proposte per ospitalità luxury
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
09:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“C’è grande voglia di Italia e di una Sardegna a 5 stelle e sembra ci sia un buon flusso di prenotazioni, con riscontri importanti da parte del segmento lusso che cerca privacy e servizi più esclusivi. Le ultime settimane hanno visto anche la ripartenza del mondo delle agenzie e dei tour operator.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
n riscontro importante per noi, ma soprattutto per l’indotto diretto e indiretto che ruota attorno al mercato di fascia alta”.  Guarda con positività alla stagione turistica 2021 Francesco Muntoni, fondatore e presidente di Delphina hotels & resorts, eletto come migliore gruppo alberghiero italiano agli ultimi World Travel Awards, gli oscar del turismo internazionale. Delphina con i suoi 12 hotel 5 e 4 stelle, residence esclusivi, Spa e ville immerse in verdi giardini mediterranei di fronte al mare tra la Costa Smeralda, l’Arcipelago di La Maddalena e il Golfo dell’Asinara.
Secondo uno studio presentato a fine maggio da Altagamma il viaggiatore che alloggia in strutture di eccellenza spende nove volte più della media. Inoltre, a parità di dimensioni, un hotel cinque stelle impiega il doppio dei dipendenti. “Il nostro progetto Genuin Local Food Oriented – dice Muntoni – ne è la prova: più del 70% dei nostri fornitori è nel raggio di 150 chilometri o sull’isola”.

Inclusi negli oltre 15 milioni di investimenti previsti da Delphina per il 2021 anche nuove soluzioni alberghiere di alto livello. E per scoprire le bellezze dei dintorni, voli panoramici e transfer in elicottero per raggiungere i resort 5 stelle. Il veliero d’epoca Pulcinella naviga tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena, oltre a imbarcazioni con skipper per godersi il mare. Inoltre, battute di pesca sportiva e guide esperte in archeologia, enogastronomia e tradizioni per percorrere le vie dell’interno della Gallura.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutte le strutture Delphina, sono eccellenze dell’ospitalità sostenibile. Un percorso iniziato ancor prima della nascita dei resort e confluito nel marchio We are green, creato e registrato da Delphina per rappresentare il suo amore per la natura con un protocollo di buone pratiche. Delphina hotels & resorts è la prima catena alberghiera italiana, ed una delle prime al mondo, ad utilizzare in tutti gli hotel, resort e nella sede centrale energia al 100% verde, proveniente da fonti rinnovabili, con un risparmio di 3.536 tonnellate di Co2 ogni anno. Negli ultimi quattro anni circa 13.828 tonnellate risparmiate: l’equivalente della Co2 assorbita da circa 97.765 mila alberi in un anno intero. L’azienda è anche impegnata nel sostegno ai fornitori locali con il progetto “Genuine Local Food Oriented”, marchio di qualità Delphina, a sostegno di una cucina sana basata su ingredienti genuini che rispettano la stagionalità, preferibilmente a km 0. Per questo più del 70% dei fornitori è nel raggio di 150 chilometri o sull’isola, con l’obiettivo di raggiungere l’80% entro la fine del 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano debole (-0,15%), giù Saipem, corre Unicredit
Spread sfiora 109 punti, bene Banco Bpm e Bper, cede Mps
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
09:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si presenta debole nella prima mezz’ora di scambi, con l’indice Ftse Mib in calo dello 0,15% e lo spread tra Btp e Bund tedeschi in lieve rialzo fino a quasi 109 punti base. Frenano Saipem (-1,42%), Stm (-0,93%), Diasorin (-0,78%), Italgas (-0,65%) e Intesa (-0,6%).

Corrono sul fronte opposto Unicredit (+2,12%), promossa dagli analisti di Jefferies, che ne raccomandano l’acquisto dopo aver alzato il prezzo obiettivo a 12,25 euro, a fronte degli attuali 10,7. In fermento anche Banco Bpm (+1,34%) e Bper (+0,84%) sulle ipotesi di aggregazioni tra banche. In controtendenza invece Mps (-0,52%).
In campo industriale procedono Pirelli (+0,94%), Stellantis (+0,73%) e Tenaris (+0,67%). Poco m ossa Tim (+0,38%), segno meno per Ferrari (-0,14%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon, 3.000 nuovi posti di lavoro in Italia nel 2021
A tempo indeterminato. Diventano 12.500 nelle 50 sedi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
09:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon creerà 3.000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato in Italia entro la fine dell’anno, portando la forza lavoro complessiva dell’azienda “a oltre 12.500 dipendenti, dai 9.500 di fine 2020, in più di 50 sedi in tutta Italia”. Lo annuncia il colosso dell’e-commerce spiegando che quest’anno aprirà due centri di distribuzione a Novara e Cividate al Piano (BG), un centro di smistamento a Spilamberto (MO), oltre a 11 depositi di smistamento in Piemonte, Trentino-AltoAdige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Umbria e Marche.   ACQUISTA SU AMAZON   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Recovery, Giovannini, in arrivo il decreto per Fondo complementare
Commissari e nuovo elenco. Legge delega per Codice appalti entro l’estate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
09:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo elenco di opere da commissariare “lo presenteremo” nei “prossimi giorni”. Arriveranno “un decreto che consentirà di utilizzare il Fondo complementare” e “una legge delega prima dell’estate” sulla modifica del Codice degli appalti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo annuncia il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, intervistato da ‘Il Messaggero’ e aggiunge: “Aiuteremo i commissari con una specifica unità di contatto del ministero che darà supporto per la preparazione dei bandi di gara, il dialogo con i territori, proponendo le pratiche migliori, nel rispetto dei principi della sostenibilità”.
“Nei prossimi giorni arriverà un decreto che consentirà di utilizzare il Fondo complementare – spiega – visto che in alcuni casi i fondi vanno a progetti mai attuati nel nostro Paese e quindi privi di norme attuative, come quello per l’elettrificazione delle banchine dei porti. Quasi 2 miliardi andranno invece alla riqualificazione residenziale pubblica per finanziare progetti validi già presentati nell’ambito del bando per la qualità dell’abitare, che però aveva una copertura limitata”.
“La trilogia (Pnrr, decreto Semplificazioni e reclutamento) è un passo avanti fondamentale – dice – perché i tre provvedimenti sono costruiti per stare insieme, dare una nuova visione integrata. Il tutto sperimentando un nuovo modo per realizzare i progetti, rispettare maggiormente l’ambiente, ridurre i tempi, aumentare il confronto con tutte le parti in causa, a cominciare dai cittadini”.
“Ci sono 62 miliardi da impiegare tra i fondi europei e il fondo complementare – rileva – la cura del ferro da 25 miliardi prevede, ad esempio, l’elettrificazione di linee che ne erano prive, non solo l’alta velocità per il Sud. Così come ci sono le risorse per il trasporto pubblico locale, per rinnovare il parco bus e le metro, per circa 8,4 miliardi. E i fondi per la riqualificazione dell’edilizia urbana, per mettere in sicurezza la rete idrica, per il territorio”.
“I tecnici che assumeremo al ministero – prosegue Giovannini – saranno impegnati non solo a monitorare le opere ma anche ad aiutare gli enti locali, le stazioni appaltanti, le amministrazioni ad agire in maniera rapida, efficiente e innovativa, anche per ciò che concerne l’uso dell’economia circolare. Abbiamo reingegnerizzato i processi, non solo semplificato”.
Le nuove opere, spiega il ministro, “in totale saranno 40 per un valore complessivo di circa 13 miliardi. Si tratta di alcuni interventi legati alle Olimpiadi Milano-Cortina, le tranvie della Capitale, interventi ferroviari in Lombardia, l’Aurelia bis in Liguria, alcuni presidi della pubblica sicurezza”. Il Codice degli appalti sarà oggetto di “una legge delega prima dell’estate. Il tema è delicato ma abbiamo già migliorato il quadro generale; stiamo studiando con Inail e ministero del Lavoro per ridurre i rischi di incidenti.
E poi sono stati introdotti elementi di premialità per le imprese che assumeranno giovani e donne”. I lavori del Pnrr, per la parte di competenza del ministero, daranno da qui al 2026 “circa 600mila” posti di lavoro, “cioè mediamente 120mila all’anno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa contrastata, Milano gira in positivo (+0,3%)
Ipotesi aggregazioni tra banche sostengono listino italiano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
09:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si muovono a rilento le principali borse europee ad eccezione di Milano (+0,4%) e Londra (+0,25%) dopo il dato inferire alle stime sugli ordini di fabbrica in Germania. Parigi cede lo 0,15%, Francoforte lo 0,1% e Madrid si porta in parità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Negativi i futures Usa dopo l’auspicio della segretaria al Tesoro Janet Yellen di avere un tasso d’interesse “leggermente più alto”. Nessun dato macroeconomico in arrivo a parte la fiducia degli investitori europei (Sentix), attesa a metà mattina.
Sui listini pesa il passo indietro del greggio (Wti -0,76% a 69,09 dollari), del ferro (-1,03%$ a 1.157 dollari la tonnellata) e dell’acciaio (-1,58% a 5.093 dollari la tonnellata), mentre in Piazza Affari le ipotesi di aggregazioni bancarie la fanno da padrone, spingendo Unicredit (+2,69%) favorita anche dagli analisti di Jefferies, Banco Bpm (+2,1%) e Bper (+1,53%). Le affiancano Barclays (+1,9%), Lloyds (+1,45%), NatWest (+1,45%), Bbva (+0,98%) e SocGen (+0,65%). In calo a 108 punti base lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il tasso dei titoli decennali in rialzo allo 0,873%. Segno meno per i petroliferi TotalEnergies (-1,01%) e Shell (-0,98%), più cauta invece Eni (-0,21%). Segno meno per Saipem (-1,24%), acquisti sugli automobilistici Stellantis (+1,1%), Bmw (+0,95%) e Continental (+1,6%). Scivolone della holding inglese Iwg (-15,44%), sulle stime per l’intero esercizio, bene invece il colosso britannico dell’edilizia Persimmon (+2,38%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano accelera (+0,5%), sprint Unicredit e Banco Bpm
Spread ballerino risale a 109 punti, giù Saipem e Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
10:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari consolida il rialzo dopo un avvio debole, portandosi in testa alle altre piazze europee, spinta dalle ipotesi di risiko bancario. Piuttosto ballerino lo spread tra Btp e Bund tedeschi, che oscilla tra 108 e 109 punti, con il rendimento in rialzo allo 0,879%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,6%, con Unicredit (+2,69%) in prima linea dopo la raccomandazione ‘acquisto degli analisti di Jefferies, che hanno elevato il prezzo obiettivo a 12,25 euro a fronte degli attuali 10,78 euro. Bene anche Banco Bpm (+2,17%), indicata come protagonista di una possibile aggregazione insieme a Bper (+1,83%), mentre si muove in controtendenza Bps (-0,58%) ed Mps (+0,2%) appare cauta. Poco mossa anche Intesa (+0,14%), che sul fronte delle aggregazioni ha già fatto la sua parte con Ubi.
Segno meno per Saipem (-0,67%), che riduce comunque il calo, mentre frena Stm (-1,23%) insieme ai rivali europei per le difficoltà in cui versa il settore. Il calo del greggio (Wti -0,52%) non penalizza più di tanto Eni (+0,14%), che si muove con cautela. Poco mosse anche Italgas (-0,11%), Hera (-0,093%) ed A2a (-0,06%), mentre frena Diasorin (-0,74%). Acquisti su Stellantis (+0,93%), Poste (+1,2%), Cnh (+1,6%) e Interpump (+1,8%). Bene Tim (+0,76%), immobile Ferrari (+0,03%). Tra i titoli a minor capitalizzazione si segnala il balzo di PanariaGroup (+4,45%), che si adegua al rilancio a 2 euro dell’Opa di Finpanaria. Sprint della Lazio (+3,29%), debole la Juventus (-0,65%), bene la Roma (+1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in ordine sparso, sale fiducia, Milano +0,5%
Futures Usa negativi con auspicio Yellen su leggero rialzo tassi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
11:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si muovono in ordine sparso le principali borse europee dopo l’inatteso rialzo della fiducia degli investitori nell’Ue, con l’indice Sentix in rialzo da 21 a 28,1 punti in giugno, oltre la stima di 26 punti. Milano (Ftse Mib +0,5%) si conferma in testa davanti a Madrid (+0,27%) e Londra (+0,25%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Invariata Parigi, fiacca invece Francoforte (-0,06%) dopo il calo degli ordini di fabbrica in Germania.
Negativi i futures Usa all’indomani dell’auspicio della segretaria al Tesoro di avere un tasso d’interesse “leggermente più alto”.
Deboli il greggio (Wti -0,68% a 69,16 dollari al barile), il ferro (-1,03% a 1.157 dollari la tonnellata) e l’acciaio (-1,58% a 5.093 dollari la tonnellata). Stabile l’euro a 1,216 dollari, mentre si indebolisce la sterlina a 1,41 dollari. In rialzo a 108,6 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli in crescita allo 0,883%.
In luce tra i bancari Unicredit (+2,69%) favorita dagli analisti di Jefferies, che ne raccomandano l’acquisto dopo averne alzato il prezzo obiettivo a 12,25 euro. Bene anche Natwest (+2,22%), Barclays (+2%), Banco Bpm (+1,64%), Lloyds (+1,5%) e Bper (+1,3%), insieme a Bbva (+1,25%) e Caixabank (+1,06%). Riducono il calo TotalEnergies (-0,35%), Shell (-0,12%) ed Eni (-0,08%), positiva invece Bp (+0,35%). Segno meno per Saipem (-1,2%), maglia nera in Piazza Affari, mentre salgono gli automobilistici Stellantis (+1,47%), Cnh (+1,95%), Pirelli (+1,5%), Continental (+1,2%) e Bmw (+1,05%). Scivolone della holding inglese Iwg (-15,4%), sulle stime per l’intero esercizio, bene invece Edenred (+2,78%), dopo la raccomandazione d’acquisto degli analisti di Deutsche Bank.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro:Provenzano,su blocco licenziamenti girandola da Lega
Tocca a Giorgetti quali sono i settori da proteggere
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
11:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sul tema del blocco dei licenziamenti “c’è una continua girandola da parte della Lega, la posizione del Pd invece è stata chiara. Direi che quello della Lega è un attegiamento irresponsabile, ogni giorno cambiano posizione, Giogetti non è un opinionista, è il ministro dello Sviluppo Economico, è lui che deve indicare i settori che vanno protetti.

Il Pd non vuole bloccare i licenziamenti in eterno ma accompagnare con la riforma degli ammortizzatori”.Così il vicesegretario del Pd Peppe Provenzano, a Studio 24 su Rainews, alla vigilia dell’incontro dei vertici Pd con i leader di Cgil,Cisl e Uil.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Energia: Iea, +10% di investimenti globali nel 2021
Recupereranno la maggior parte del calo del 2020 per la pandemia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
11:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli investimenti energetici sono avviati ad aumentare di circa il 10% nel 2021, fino a 1.900 miliardi di dollari, recuperando la maggior parte del crollo dell’anno scorso causato dalla pandemia: ma la spesa nella transizione verso l’energia pulita deve accelerare molto più rapidamente per raggiungere gli obiettivi climatici. Lo sostiene un nuovo rapporto dell’Agenzia internazionale dell’energia (Iea).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con gli investimenti sull’energia che tornano ai livelli pre-crisi, la loro composizione sta continuando a virare verso quelli sull’elettricità. Il 2021 è sulla via per essere il 6/o anno di fila in cui gli investimenti nel settore elettrico eccedono quelli nella tradizionale fornitura di petrolio e gas.
Gli investimenti globali nel settore della produzione elettrica sono avviati a crescere di circa il 5% nel 2021, a più di 820 miliardi di dollari, il loro livello massimo mai raggiunto, dopo essere rimasti stabili nel 2020. Le rinnovabili dominano gli investimenti in nuova capacità produttiva di elettricità, e si prevede che arrivino al 70%. Un dollaro speso oggi nel solare produce quattro volte più elettricità di 10 anni fa, grazie a tecnologie molto migliorate e costi decrescenti.
“Il rimbalzo negli investimenti energetici è un segno positivo, e sono felice di vedere una parte maggiore di questi verso le rinnovabili – ha commentato il direttore esecutivo della Iea, Fatih Birol -. Ma risorse molto maggiori devono essere dirette verso le energie pulite, per permettere al mondo di arrivare a zero emissioni nel 2050. Secondo la nostra Net Zero Roadmap, gli investimenti in energia pulita devono triplicare al 2030”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Clima: ok Ue a Fondo Transizione, quasi 1mld per l’Italia
17,5 mld per le regioni più indietro nella conversione ecologica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 giugno 2021
12:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio Ue ha adottato oggi il regolamento che istituisce il fondo di 17,5 miliardi di euro per la transizione ecologica equa (Just Transition Fund). Il fondo è parte del meccanismo Ue dedicato alle regioni e ai territori europei più indietro nella transizione ecologica.

L’importo totale di 17,5 miliardi (a prezzi 2018) è la somma di 7,5 miliardi disponibili dal bilancio Ue 2021-2027 e di 10 miliardi dal fondo per la ripresa (Next Generation EU) per gli anni 2021, 2022 e 2023. Per l’Italia, le risorse dal quadro ammontano e un totale di 937 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gdf sequestra 20 mln a Dhl, niente contributi a lavoratori
Usando società di intermediazione, ‘meri serbatoi manodopera’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
12:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano sta eseguendo un sequestro d’urgenza da circa 20 milioni di euro, firmato dal pm Paolo Storari, nei confronti della Dhl Supply Chain Italy spa, società del ‘colosso’ della logistica, per una presunta maxi frode sull’Iva.
Dall’inchiesta è emerso che, attraverso società di intermediazione e ‘finte’ cooperative, sarebbero stati creati “meri serbatoi di manodopera”, ossia lavoratori della logistica a cui le società intermediarie, tra l’altro, non versavano in gran parte i contributi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sequestro d’urgenza è stato firmato dal pm di Milano Paolo Storari, del dipartimento guidato dall’aggiunto Maurizio Romanelli, nell’inchiesta condotta dalla Gdf. In sostanza, a quanto ricostruito dalle indagini, la società del gruppo Dhl si interfacciava per avere “meri serbatoi di manodopera” con un consorzio a cui facevano capo diverse società di intermediazione di manodopera che assumevano formalmente i lavoratori della logistica.
Attraverso un presunto giro di false fatture, emesse dalle società a vantaggio di Dhl, quest’ultima avrebbe abbattuto i propri costi e allo stesso tempo le altre società non versavano l’Iva dovuta e nemmeno i contributi per i facchini impiegati nelle consegne per conto di Dhl. Il sequestro d’urgenza disposto dalla Procura dovrà passare per un gip per la convalida.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: 2,7 milioni di anziani in forte difficoltà
Per cure e attività quotidiane e 1,2 milioni senza alcun aiuto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
12:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Preoccupa la situazione per le persone anziane in Italia – nella classe di età 75 e più – per la mancanza di supporto sociale, del bisogno di sostegno, delle sfavorevoli condizioni abitative, delle difficili condizioni economiche: lo rileva l’Istat nel rapporto su ‘Gli anziani e la loro domanda sociale e sanitaria’. Lo studio evidenzia che su una popolazione di riferimento di circa 6,9 milioni di over 75, oltre 2,7 milioni di individui presentano gravi difficoltà motorie, comorbilità, compromissioni dell’autonomia nelle attività quotidiane di cura della persona.
Tra questi 1,2 mln non possono contare su un aiuto adeguato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Landini, non prorogare blocco licenziamenti sarebbe grave
Tema da affrontare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
07 giugno 2021
12:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il blocco dei licenziamenti è uno “dei temi che andrebbe affrontato perché pensare che dai primi di luglio in pandemia ancora aperta si possa tranquillamente andare a licenziare e non proteggere ancora il nostro sistema o trovare soluzioni più intelligenti sarebbe un errore grave”. Lo ha detto Maurizio Landini, segretario generale Cgil, alla presentazione online di ‘Law’, osservatorio Cgil Emilia-Romagna contro le attività della criminalità organizzata in regione a proposito degli incontri con le forze politiche in Parlamento, cominciati questa mattina col Movimento 5 Stelle e oggi pomeriggio col Pd.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro:Orlando,su licenziamenti evitare dibattito ideologico
Da subito ho indicato selettività strada giusta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
07 giugno 2021
12:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sul tema del blocco dei licenziamenti, “sono contento che si stia sviluppando una riflessione che individua le criticità, poi discuteremo con quali strumenti affrontarli, ma il fatto che li si riconosca è utile a evitare una discussione ideologica. Il tema è come si plana su una situazione che sarà oggettivamente diversa senza determinare eccessivi costi sociali”.
Lo ha detto il ministro del Lavoro Andrea Orlando, alla Marchesini Group a Pianoro (Bologna). ” Io da subito – ha aggiunto-ho indicato la strada della selettività come strada su cui confrontarsi e riflettere”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acea: Gola, da oggi produzione energia da fonti 100% green
Ad, per il gas l’emissione di CO2 netta sarà pari a zero
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
12:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Da oggi tutta l’offerta di Acea energia sarà fatto con su commodity 100% green, cioè tutta l’energia venduta sarà prodotta da fonti 100% rinnovabili e per il gas l’emissione di CO2 netta sarà pari a zero”. Lo ha detto l’amministratore delegato del gruppo Acea Giuseppe Gola, lanciando la campagna green di Acea energia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano consolida rialzo (+0,7%) sprint Unicredit e Cnh
Spread risale a 109 punti, bene Pirelli e Stellantis, giù Saipem
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
12:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Guadagna ulteriori posizioni Piazza Affari a fine mattinata, con l’indice Ftse Mib in crescita dello 0,75% a 25.761 punti, vicino alla soglia dei 26mila punti, toccata l’ultima volta nel settembre del 2008. Il listino milanese è spinto più degli altri dalle ipotesi di risiko bancario, che favoriscono in particolare Unicredit (+3,3%), favorita anche dalla raccomandazione d’acquisto e dal rialzo del prezzo obiettivo da parte degli analisti di Jefferies.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Segiuono Banco Bpm (+1,8%) e Bper (+1,14%), mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi si avvicina di nuovo alla soglia dei 109 punti, con il rendimento dei titoli decennali in rialzo di 1,8 punti allo 0,89%.
In luce anche Cnh (+4,22%), che non ha abbandonato il progetto di separazione tra la produzione di camion e di macchine da cantiere e trattori, spinta dal peso delle infrastrutture nel piano post-pandemia Usa da 2,3 miliardi di dollari e in quello dell’Ue. Confermati anche gli acquisti su Pirelli (+1,57%), Stellantis (+1,31%), mentre accelera Tim (+1,2%). Pochi i segni meno, limitati a Saipem (-0,98%), Stm (-0,43%), insieme al resto del settore in Europa, Diasorin (-0,32%) e Intesa (-0,16%), fuori dal giro delle aggregazioni bancarie.
Il calo del greggio (Wti -0,5% a 69,24 dollari) lascia invariata Eni (+0,04%). Poco mosse anche Italgas (+0,05%) ed Hera (+0,17%), più vivace A2a (+0,35%).Tra i titoli a minor capitalizzazione si segnala il balzo di PanariaGroup (+4,7%), che si assesta ai 2 euro del rilancio dell’Opa di Finpanaria.
Riduce la corsa la Lazio (+0,78%), deboli invece la Juventus (-0,52%) e la Roma (-0,33%), che gira in calo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva, futures contrastati, Milano +0,9%
Futures Usa negativi con auspicio Yellen su leggero rialzo tassi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
14:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si presentano positive le principali borse europee al traguardo di metà seduta, con Milano (Ftse Mib +0,9%) in testa seguita da Londra (+0,21%), Parigi (+0,15%), Madrid (+0,13%) e Francoforte (+0,05%), che sconta il calo degli ordini di fabbrica in Germania. Meglio delle stime la fiducia degli investitori europei (Sentix), mentre resta alta la guardia sul rischio di inflazione, in attesa dei dati in arrivo mercoledì in Cina e giovedì negli Usa, giorno in cui si riunisce il direttivo della Bce.
A due velocità i futures Usa, positivi sul Dow Jones e negativi sul Nasdaq all’indomani dell’auspicio della segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen a favore di un tasso d’interesse “leggermente più alto” di quello attuale.
Riduce il calo il greggio (Wti -0,26% a 69,44 dollari al barile), mentre si confermano deboli sia il ferro (-1,03% a 1.157 dollari la tonnellata) sia l’acciaio (-1,58% a 5.093 dollari la tonnellata). Stabile l’euro a 1,217 dollari, mentre si indebolisce la sterlina a 1,417 dollari. In rialzo a 109 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli in crescita allo 0,892%.
tra i titoli a minor capitalizzazione in Piazza Affari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 69,40 dollari
Scende dello 0,32%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 giugno 2021
15:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni in calo a New York per il petrolio, scambiato a 69,40 dollari al barile (-0,32%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in rialzo verso 109 punti
Rendimento del decennale italiano allo 0,88%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
15:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in rialzo verso 109 punti base, a 108,9, rispetto alla chiusura a 108,6 punti di venerdì scorso. Nella seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 107,9 punti poco prima delle 10 e un massimo di 109,5 punti verso le 12.

Il rendimento del decennale italiano è in lieve rialzo allo 0,88%, rispetto allo 0,87% della chiusura della settimana precedente. In giornata ha toccato un minimo dello 0,86% poco dopo le 9 e un massimo dello 0,89% poco prima delle 12.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando, sui licenziamenti pronto a ragionare su selettività
Se bisogna intervenire farlo subito, perché i tempi sono stretti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
07 giugno 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“C’è una coalizione ampia in cui si tratta di tenere insieme posizioni anche diverse, ho visto che si sta facendo strada un ragionamento sulla selettività rispetto ad alcune filiere. Se questo ragionamento c’è io sono pronto: naturalmente bisogna sempre ricordare che, se bisogna intervenire, va fatto subito perché i tempi sono abbastanza stretti”.
Così il ministro Andrea Orlando, commentando sul tema del blocco dei licenziamenti, alla luce delle diverse anime che compongono la maggioranza politica che sostiene i Governo.
Orlando è intervenuto alla firma con Stefano Bonaccini del Protocollo su formazione e occupazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre in calo, Dj -0,03%, Nasdaq -0,02%
S -0,08%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 giugno 2021
16:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in leggero calo per Wall Street col Dow Jones che perde lo 0,03%, il Nasdaq lo 0,02% e l’indice S&P500 lo 0,08%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo con l’apertura in calo di Wall Street
Su i prezzi delle materie prime. Bene banche, aerei e edilizia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
16:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono positive la seduta le principali Borse europee, dopo l’apertura in lieve calo di Wall Street, mentre i mercati guardano soprattutto a eventuali spinte dell’inflazione, in attesa dei dati dalla Cina Mercoledì e dagli Usa giovedì. Guardingo l’oro (+1,7%) a 1.889 dollari l’oncia, che però alcuni analisti dichiarano pronto a sgonfiarsi di molto sul medio termine.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le migliori Piazze in Europa, dove l’indice Sentix di fiducia degli investitori a giugno risulta migliore delle aspettative, rimangono Milano e Madrid (+0,7%), seguite da Parigi (+0,5%), Londra (+0,3%) e Francoforte (+0,07%), sulla parità, col peso del calo degli ordini di fabbrica in Germania ad aprile.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,3%, sostenuto soprattutto da servizi di comunicazioni e beni voluttuari. Forte l’edilizia, da Persimmon (+3,7%) a Bellway (+2,6%). Bene anche i corrispondenti materiali, con ad esempio Crh (+1,5%). Non altrettanto l’estrattivo, con cali anche decisi, come quello di Anglo American (-1,8%). Male il comparto rame, in particolare per Antofagasta (-2,4%), con la materia prima in rialzo (+1,7%) a 9.955 dollari alla tonnellata.
Salgono i prezzi anche degli altri metalli, dall’alluminio (+2%9 a 2.455 dollari alla tonnellata al nichel (+0,7%) a 18.020 dollari la tonnellata. Eccezione il minerale di ferro (-2,9%9 a 1.124 dollari la tonnellata.
Tra i componenti auto, in ordine sparso, corre Continental (+2,5%). Per le automobili, tutte in positivo, bene soprattutto Porsche (+1,5%) e Bmw (+1,4%). In forma la quasi totalità dei petroliferi, iniziando da Omv (+1,6%) e Lundin (+1%), col greggio piatto (wti -0,06%) a 69,5 dollari al barile.
Nell’industria, si rinforza il comparto aereo, con la ripresa dei viaggi, mentre si allentano le restrizioni causate dal Covid 19 e guadagnano in particolare easyJet (+2,3%) e Aeroports de Paris (+2,2%).
In rialzo la maggioranza delle banche, partendo da Unicredit (+3,3%9 e Barlclays (+2,1%), con eccezioni in rosso tra quelle del Nordeuropa. In negativo i semiconduttori, cominciando da Asm (-1%) e Stm (-0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: comitato Basilea, usare capitale, mantenere prestiti
Per assorbire effetti crisi Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
17:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il comitato di Basilea della Bri, la Banca dei regolamenti internazionali, ribadisce l’invito alle banche mondiali “a utilizzare i cuscinetti di liquidità e capitale previsti dalle norme di Basilea III per assorbire gli shock” della crisi Covid “e mantenere i prestiti a famiglie e imprese meritevoli”. E’ quanto si legge in una nota al termine della riunione dello stesso comitato, di cui fanno parte banche centrali e autorità di vigilanza, che delinea le regole globali per il credito.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano ottimista (+0,9%), bene le banche e le auto
Petroliferi in ordine sparso. In calo Stm. Rally di Saras
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
16:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ottimista Piazza Affari (+0,9%) a metà pomeriggio, con le banche in positivo, a partire da Unicredit (+3,3%), spinta dalle ipotesi di risiko bancario e dal parere degli analisti di Jefferies, ma anche Banco Bpm (+1,5%) e Bper (+1%), meno Intesa (+0,1%), con lo spread Btp-Bund salito oltre 111 punti base. In rialzo Cnh (+2,2%), che non ha abbandonato il progetto di separazione tra la produzione di camion e di macchine da cantiere e trattori, spinta dal peso delle infrastrutture nel piano post-pandemia Usa da 2,3 miliardi di dollari e in quello dell’Ue.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bene il lusso con Moncler e sale Campari (+2%), comparti che gli analisti evidenziano favoriti dal diminuire delle restrizioni da Covid 19. Bene Poste (+1,9%).
In forma Pirelli (+1,8%) come il comparto nel resto d’Europa e lo stesso per Stellantis (+1,5%) tra le auto.
Patisce Stm (-1%), come il resto dei semiconduttori, ancora condizionati dal rialzo dei prezzi delle materie prime. In rosso tra i petroliferi Saipem (-0,6%), non Eni (+0,5%), piatta nell’impiantistica di settore Tenaris (+0,08%), col greggio poco mosso (wti -0,06%) a 69,5 dollari al barile. Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Saras (+12,3%), col favore degli analisti di Bofa, che prospettano un forte incremento dei margini con l’allentamento delle restrizioni per la pandemia.
Male Tiscali (-3,6%). In calo Guala Closured (-0,2%) nel giorno della chiusura dell’opa di Investindustrial.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in salita a 111 punti
Il rendimento del decennale italiano cresce allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
7 giugno 2021
17:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in salita, a 111 punti base, rispetto alla chiusura a 108,6 punti di venerdì scorso. Nella seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 107,9 punti poco prima delle 10 e un massimo di 111,5 punti verso le 16.30.

In crescita anche il rendimento del decennale italiano, allo 0,91%, rispetto allo 0,87% della chiusura della settimana precedente. In giornata ha toccato un minimo dello 0,86% poco dopo le 9.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene l’Europa, tra materie prime rialzi per i metalli
In positivo auto, compagnie aeree e molte banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
17:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Europa si avvia in positivo verso fine seduta, in controtendenza con l’andamento incerto di Wall Street, dove i timori per un rincaro dell’inflazione la fanno da padrone, secondo gli analisti, in attesa dei dai cinesi mercoledì e Usa giovedì. Cresce il prezzo del bene rifugio, l’oro (+0,4%) a 1.893 dollari l’oncia, che alcuni analisti indicano però sul medio termine in calo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le principali Piazze Europee la maglia rosa va a Milano (+0,9%), con lo spread sopra 111 punti, seguita da Madrid (+0,8%), Parigi (+0,6%), Londra (+0,2%) e Francoforte (+0,04%), frenata dal calo del dato di aprile degli ordini di fabbrica. Tra le materie prime, i metalli vedono in calo il minerale di ferro (-3,9%) a 1.112 dollari la tonnellata e l’acciaio (-2,2%) a 4.979 dollari alla tonnellata, mentre crescono tutti gli altri, rame in particolare (+1,7%) a 9.955 dollari alla tonnellata. Diretta la conseguenza sui rispettivi comparti, dall’estrattivo, ad esempio con Anglo American (-2,6%), ArcelorMittal (-1,6%) per l’acciaio e Antofagasta (-3%9 per il rame. A velocità alterne i semiconduttori, con guadagni per alcuni, come Be Semiconductor (+0,3%), e perdite per altri, come Stm (-1,2%).
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,3%, spinta da servizi di comunicazione e beni voluttuari. tra le auto spiccano Porsche (+1,9%) e Stellantis (+1,3%). Con l’allentarsi delle restrizioni per la pandemia da Covid 19 forti le compagnie aeree, da esasyJet (+3,2%) a Ica (+2,5). In rialzo la maggioranza delle banche, partendo da Unicredit (+3,4%), favorita tra l’altro dalle prospettive di risiko, e Erste Group (+1,9%). Direzioni diverse anche tra i petroliferi, con rialzi per una parte, come per Lundin (+1%) e ribassi per un’altra, come per Sbm (-2,1%), mentre il greggio è in calo (wti -0,7%) a 69,1 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,99%)
Il Ftse Mib a 25.824 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 giugno 2021
17:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,99% a 25.824 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Viaggiare a pedali, Giornate cicloturismo il 19 e 20 giugno
Gite per tutti in tutta Italia, organizzano Fiab e ActiveItaly
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un weekend con un ricco calendario di iniziative in tutta Italia per celebrare il cicloturismo, una forma di vacanza attiva e sostenibile. È con questo spirito che FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e ActiveItaly, la rete di Tour Operator italiani specializzati nel turismo attivo e sostenibile, organizzano la prima edizione delle #GiornateNazionaliCicloturismo, sabato 19 e domenica 20 giugno 2021, per promuovere il turismo in bicicletta come chiave di rilancio per l’economia locale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Già l’estate 2020 ha visto circa 5 milioni di cicloturisti italiani, con un giro d’affari tra i 5 e i 7 miliardi di euro.
Tutti possono avvicinarsi all’esperienza del cicloturismo partecipando alle tantissime e facili escursioni su due ruote proposte durante il week-end dagli operatori della rete ActiveItaly e dalle 190 associazioni FIAB locali presenti (calendario completo sul sito andiamoinbici.it). In molte escursioni sono previste visite guidate e assaggi di prodotti tipici.
“Molte persone, nell’ultimo anno, hanno scoperto la bicicletta quale mezzo di trasporto sicuro negli spostamenti quotidiani, e sono oggi pronte a trascorrere le vacanze sulle due ruote, incoraggiati anche dalla crescente popolarità delle biciclette elettriche a pedalata assistita, che allargano la platea dei cicloturisti”, dice Alessandro Tursi, presidente di FIAB.
“Il cicloturismo è un mercato in continua espansione, che muove già centinaia di milioni di euro in Italia, anche se molti dei Tour Operator della nostra rete hanno lavorato fino ad oggi quasi esclusivamente con gli stranieri – dice Monica Price, presidente di ActiveItaly. – La crisi del COVID ci ha portato a guardare con più attenzione al mercato interno, che è pronto e desideroso di scoprire questa nuova modalità di turismo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva, tranne Francoforte (-0,1%)
Madrid (+0,8%), Parigi (+0,4%), Londra (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva, tranne che per Francoforte (-0,1%) a 15.677 punti, per le principali Borse europee. La migliore è stata Madrid (+0,83%) a 9.163 punti, Parigi (+0,43%) a 6.543 punti e Londra (+0,12%) a 7.077 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in rialzo a 111,2 punti
Rendimento del decennale italiano in crescita allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
18:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund ha chiuso in salita, a 111,2 punti base, rispetto alla chiusura a 108,6 punti di venerdì scorso. Nella seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 107,9 punti poco prima delle 10 e un massimo di 111,8 punti prima delle 18.

In crescita anche il rendimento del decennale italiano, allo 0,91%, rispetto allo 0,87% della chiusura della settimana precedente. In giornata ha toccato un minimo dello 0,86% poco dopo le 9 e un massimo dello 0,92% verso le 17.45.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano fiduciosa (+0,9%), bene le banche, giù Stm
Petroliferi in ordine sparso. Rally Saras, in negativo Tiscali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
18:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inizio di settimana all’insegna della fiducia per Piazza Affari (+0,9%), la migliore tra le principali Borse europee, in una giornata in cui l’indice Setnix della fiducia degli investitori a giugno, sopra le attese, ha sostenuto i mercati anche di fronte alla debolezza di Wall Street, mentre negli Usa si rinforzano i timori di una crescita dell’inflazione, come evidenziano gli analisti. Spia è la salita del prezzo dell’oro (+0,5%) a 1.894 dollari l’oncia a sera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano, dove lo spread è salito oltre 111 punti e il rendimento del decennale italiano ha chiuso allo 0,91%, sono andate bene le banche, Unicredit in testa, con le prospettive di risiko bancario e il parere degli analisti di Jefferies, ma anche Banco Bpm (+1,5%), Fineco (+1,4%) e Bper (+1,3%), meno Intesa (+0,2%), fuori dalle prospettive di M&A. Nella parte alta del listino principale Poste (+2,2%), che ha aggiornato nuovamente il record storico, superando quota 12 euro, a 12,07 euro per azione. In netta controtendenza Stm (-1,3%), che come buona parte del comparto dei semiconduttori ha patito quelle che gli analisti definiscono nuove speculazioni sui metalli, tra le materie prime, che hanno visto tra gli altri salire rame (+1,7%) a 9.955 dollari la tonnellata e nichel (+0,7%) a 18.020 dollari alla tonnellata. Tra i petroliferi ha patito Saipem (-1%), non Eni (+0,7%), ed è rimasta debole nell’impiantistica Tenaris (+0,1%), col greggio in calo a sera (wti -0,2%) a 69,4 dollari al barile. Positivi Azimut e Pirelli (+1,9%), così come Recordati (+1,8%), Stellantis e Tim (+1,6%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Saras (+12,6%) a 0,85 euro, col favore degli analisti di Bofa, che prospettano un forte incremento dei margini con l’allentamento delle restrizioni per la pandemia. Quasi altrettanto la società d’investimento Mittel (+11,5%) a 1,7 euro. Molto bene Anima (+5,5%) con la raccolta di maggio positiva. Male invece Tiscali (-4,5%). Qualche guadagno per Guala Closures (+0,4%), in attesa in serata della chiusura dell’opa di Investindustrial.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo: Banca dei Territori vicina alle famiglie e alle pmi
Dopo fusione con Ubi presenta nuova struttura della divisione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
19:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A due mesi dall’integrazione con Ubi, Intesa Sanpaolo presenta la nuova struttura della divisione Banca dei Territori, volta ad affiancare lo sviluppo dei progetti di piccole e medie imprese, famiglie e comunità, favorendo la crescita dell’economia italiana.
A presentarla, è il responsabile della divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, Stefano Barrese, accanto al Chief Economist di Intesa, Gregorio De Felice.
Per la divisione Banca dei Territori, intervengono anche la responsabile Marketing Imprese, Anna Roscio, e il responsabile Marketing Retail, Andrea Lecce.
L’incontro si svolge in diretta streaming sul sito di Intesa Sanpaolo dalle 12:00.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ipotesi iforma riscossione, cartelle cancellate dopo 5 anni
Il Messaggero, per pianificare meglio attività riscossione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
22:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restringere a cinque anni la prescrizione dei crediti iscritti a ruolo accorciando così i tempi della riscossione per renderla più efficiente. Rinunciare all’illusione dei 1000 miliardi custoditi dal cosiddetto “magazzino” dell’Agezia delle Entrate, facendo piazza pulita delle cartelle che risultano inesigibili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Infine nel riavviare a fine giugno la macchina delle cartelle, sospese dal marzo 2020, si pensa di prevedere un meccanismo di ripresa dei pagamenti soft, con allungamento delle rateizzazioni soprattutto per non far perdere tale diritto a chi la rateizzazione aveva chiesto. Sono le ipotesi che girano sulle scrivanie di chi lavora alla riforma del Fisco e alla riforma della Riscossione. Mentre ancora non è chiaro se i due pacchetti vivranno ognuno di vita e percorso attuativo proprio o se rientraranno entrambi nella legge delega che il Governo preparerà anche in base al documento redatto dalle commissioni Finanze di Camera e Senato al termine dell’indagine conoscitiva condotta in questi mesi. Dal Ministero dell’Economia arriva, intanto, la buona notizia che migliorano, e di molto, le entrate tributarie erariali. Segnale ulteriore di una ripresa avviata. Nel primo quadrimestre dell’anno le entrate accertate in base al criterio della competenza hanno toccato quota 133,816 miliardi di euro, segnando un incremento di oltre 10 miliardi rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (+ 8,2%). L’effetto ripresa emerge soprattutto dal balzo dato dall’Iva (+6,380 miliardi pari a un +20,7%) e in particolare dall’Iva sugli scambi interni (+5,768 miliardi per un +21,3%). Portare a 5 anni il tempo entro il quale L’Agenzia dell Entrate-Riscossioni può riscuotere quanto dovuto, oltre il quale questi vengono dichiarati inesigibili è una decisa riduzione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, probabile rialzo della stima di crescita del 2021
Ministro in audizione alla Camera
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
19:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ probabile che se tutto continua al ritmo delle ultime settimane, sul profilo economico e su quello sanitario, la previsione annua del Pil possa essere rivista al rialzo”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco in audizione alla Commissione Bilancio della Camera riferendosi alla previsione del Governo di una crescita 2021 del 4,5% e alle previsioni “più ottimistiche” di diversi uffici studi delle ultime settimane, fra cui l’Istat (4,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: accredita domani il restante 50% degli stipendi
Commissari, accredito con valuta domani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
20:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I dipendenti di Alitalia si vedranno accreditato domani il restante 50% degli stipendi di maggio. Lo fanno sapere i commissari straordinari in una comunicazione interna.
“Come anticipato nella precedente comunicazione del 27 maggio, siamo a confermarvi l’accredito del rimanente 50% degli stipendi con valuta domani 8 giugno”, scrivono i commissari Gabriele Fava, Giuseppe Leogrande e Daniele Santosuosso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in calo a New York a 69,19 dollari
Ribasso dello 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 giugno 2021
21:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per il petrolio a New York scambiato a 69,19 dollari al barile (-0,62%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rai, i dipendenti confermano Laganà in cda
Rieletto con 2888 voti. Affluenza alle urne del 55,49%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2021
21:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riccardo Laganà, consigliere di amministrazione Rai uscente, è stato confermato in cda dal voto dei dipendenti di Viale Mazzini.
Gli scrutini si sono appena conclusi.
Il quorum necessario per la validità della votazione (maggioranza +1 dell’elettorato attivo) è stato superato. La votazione – spiega una nota – si è svolta attraverso una piattaforma di voto elettronico che garantisce la totale segretezza del voto. Lo scrutinio, effettuato alla presenza del Notaio e della Commissione Elettorale, ha sancito l’elezione di Riccardo Laganà con 2888 voti (Fabrizio Tosini 1275, Cesare Cantù 807, Anna Lupi 624, Claudia Pregno 592, schede bianche 183). L’affluenza alle urne è stata del 55,49% con 6369 voti.
Nell’arco della giornata, alle 11 aveva votato il 22,6 %, alle 14 il 35,8%, alle 17 il 47,8 %.
Si poteva votare a partire dalla mezzanotte e fino alle 21 di oggi. I candidati ammessi che hanno concorso: Cesare Cantù, il consigliere uscente Riccardo Laganà, Anna Lupi, Claudia Pregno e Fabrizio Tosini.

Economia tutte le notizie in tempo reale
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 54 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 13:16 DI MARTEDÌ 01 GIUGNO 2021

ALLE 04:43 DI SABATO 05 GIUGNO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Editoria:flash mob a Bari,in Puglia precario 20% giornalisti
Assostampa e Ordine in piazza per richieste a Governo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
01 giugno 2021
11:57
AGGIORNATO ALLE
13:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Puglia il 20% dei 4.500 giornalisti iscritti all’Ordine è precario. Il dato è stato fornito dal presidente regionale Piero Ricci in occasione del flash mob organizzato in piazza della Libertà a Bari dal sindacato dei giornalisti, come avviene in contemporanea nelle principali città italiane, per sollecitare il governo a prevedere misure efficaci contro la crisi del settore editoriale nell’ambito del Pnrr e il precariato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
All’iniziativa hanno partecipato anche i segretari generali Cgil, Cisl e Uil Puglia ei consiglieri dell’Ordine regionale dei giornalisti. Al termine del sit-in il presidente Assostampa Puglia, Bepi Martellotta, e il presidente dell’Ordine Ricci, hanno consegnato alla prefetta di Bari Antonella Bellomo un documento contenente i punti della piattaforma con le richieste al Governo, dal rilancio dell’occupazione alla modifica dell’attuale normativa sui prepensionamenti. “Chiediamo – dice Martellotta – che diritti riprese in mano le normative sul cronaca, contro le querele bavaglio e sull’equo compenso”.
“Vogliono accontentarci con una formuletta che si chiama ‘transizione digitale’ – dice Ricci – ma deve esserci anche una transizione retributiva. Non si può scaricare sui rider dell’informazione un lavoro delicatissimo che invece deve essere adeguatamente garantito e retribuito”.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: l’Europa cresce, con l’ottimismo per le riaperture
Alcuni indici su livelli record, corrono greggio e petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
13:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in rialzo Piazza affari (+1,2%) verso fine mattinata, mentre i dati dell’Istat sul Pil fanno segnare una crescita oltre le attese per il primo trimestre, guidata soprattutto da industria e agricoltura. A sostenere il listino principale sono sempre i petroliferi, col greggio che corre, nella giornata dell’Opec Plus (wti +2,7%) a 68,1 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avantaggia soprattutto Saipem (+3,7%), ma anche Eni (+1,9%) e nell’impiantistica Tenaris (+2,2%). Molto bene Cnh (+2,8%) e tra le auto Stellantis (+1,5%), con Exor in scia (+1,3%). Guadagna Atlantia (+2,2%), il giorno successivo al sì alla proposta di Cdp per Autostrade. In forma le banche.
iniziando da Unicredit (+1,4%) e Intesa (+1,5%), in deciso rialzo la Popolare di Sondrio (+2,4%), il giorno dopo che il Consiglio di Stato ha sbloccato la riforma delle banche popolari . In rosso Amplifon (-0,6%) e Azimut (-0,3%).
Cauta Mediaset (+0,5%), con in mattinata l’assemblea di Prosieben (+2,3%), di cui è il primo azionista. Tra le assicurazioni in rialzo in particolare Unipol (+1,5%) e anche Generali (+0,8%), il giorno successivo alla zampata su Cattolica (-0,3%), che rimbalza dopo il rally della vigilia, ma sopra il prezzo dell’opa proposta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono ottimiste, mentre sono positivi i future a Wall Street, dopo la vigilia chiusa per festività, le principali Borse europee, in vista delle maggiori riaperture con l’allentarsi della stretta della pandemia da Covid 19 e con la fiducia degli indici Pmi dell’Eurozona , sopra le attese. La migliore è Francoforte (+1,4%), dove l’indice Dax è su nuovi record storici, con la disoccupazione in calo in Germania, seguita da Londra (+1,2%), dove la sterlina ha toccato i massimi dal 2018 e con l’indice Ftse 100 ai livelli pre-pandemia, Parigi, (+0,8%), con l’indice Cac 40 che si riporta sui livelli del 2000, e Madrid (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In linea Milano (+1,2%), con il Ftse Mib sopra i livelli pre-Covid, corrispondenti a quelli di fine 2008. In calo lo spread Btp-Bund a 107,6 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0, 88%, mentre i dati Istat rivedono in meglio le stime sul primo trimestre. Cauto rialzo per l’oro (+0,1%) a 1.906 dollari l’oncia.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna oltre l’1%, con i petroliferi a trainare, spinti dal rincaro del greggio (wti +2,7%) a 68,1 dollari al barile, con la riunione in giornata dell’Opec Plus. Al top Aker (+4,7%) ed Equinor (+3,4%).
Sale ancora, tra le materie prime, il prezzo dei metalli, minerale di ferro per primo (+4,3%) a 1.137 dollari la tonnellata, con l’eccezione dell’acciaio (-1%), comunque a 4.977 dollari alla tonnellata. Ne conseguono i guadagni nell’estrattivo, da Anglo American (+3,8%) a Rio Tinto (+3,6%), per il rame con Antofagasta (+3,4%), per l’acciaio soprattutto per Evraz ( +3,3%). Tra i semiconduttori corre Be Semiconductor (+3,2%). Bene le banche, da Ing (+2,5%) e Bank of Ireland (+3,2%), con eccezioni come Hsbc (-1,2%). Tra le auto, tutte in positivo in attesa dei dati di mercato, spiccano Porsche (+4,8%) e Daimler (+2,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Gallerie d’Italia pantalone con la pittura degli anni ‘

MILANO
01 giugno 2021
13:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova stagione delle Gallerie d’Italia si apre con una mostra sugli Anni Ottanta. Si tratta di uno sguardo inedito sulla pittura italiana attraverso un percorso per emblemi e casi, ideato da Luca Massimo Barbero, curatore associato delle collezioni di Arte Moderna e Contemporanea di Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La mostra ‘La pittura è tornata. Anni Ottanta, la pittura in Italia’, presentata nel corso di un evento in streaming, sarà ospitata dalle Gallerie d’Italia-Piazza Scala, museo di Intesa Sanpaolo a Milano, dal 2 giugno al 3 ottobre 2021. L’esposizione è dedicata al pubblico delle nuove generazioni e rivela la trasversalità vissuta dagli artisti in quegli anni. Si confronteranno opere di Sandro Chia come il Pittore del 1978 e, in una sorta di controcanto, dipinti di Mimmo Germanà insieme ad Ernesto Tatafiore. Francesco Clemente presenta opere storiche come il Senza titolo del 1980 della Collezione Intesa Sanpaolo.
La nuova mostra, nel tempo difficile che “ancora stiamo vivendo, è proprio dedicata a una stagione dell’arte italiana che trasmette un segnale di fiducia nel futuro”, ha affermato il presidente emerito di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli.
La rassegna non è dedicata a “noi che quegli anni conosciamo. Questa mostra è dedicata ai giovani, in una sorta di prima occasione di vedere le opere di quegli anni”, evidenzia Barbero nel corso della presentazione in streaming.
Il responsabile della Direzione Arte e Cultura di Intesa Sanpaolo, Michele Coppola, ha infine ricordato come il “progetto cultura della banca è sempre più importante e caratterizzante”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund:

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
13:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in discesa a 106,7 punti, rispetto alla chiusura a 109,7 punti del giorno precedente. Nella giornata ha toccato un massimo di 110,5 punti poco dopo le 8.

Il rendimento del decennale italiano, secondo i dati della piattaforma Bloomberg, è in calo allo 0,87%, rispetto allo 0,90% della vigilia. Durante la seduta ha toccato un massimo dello 0,91% verso le 9.15.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery: VIA veloce ma nel 2023 il 30% ancora in ritardo
Se timing non rispettato scatta rimborso 50% spese istruttorie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
14:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La valutazione di impatto ambientale (VIA) sarà più veloce ma nonostante la spinta impressiona dal Dl recovery nel 2023 poco meno di un terzo, il 30%, sarà comunque in ritardo: è quanto si legge nella relazione tecnica del provvedimento. Nel 2021 e nel 2022 i tempi non saranno rispettati invece nel 40% dei casi.
Il mancato rispetto del tempismo farà però scattare i rimborsi del 50% dei diritti di istruttoria. Secondo le stime, i rimborsi quest’anno saranno pari a 840mila, per raddoppiare l’anno successivo mentre nel 2023 saranno più di un milione e duecentomila. A copertura arrivano fondi ad hoc al ministero della Transizione ecologica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cresce (+1,5%) con l’Europa, vola il greggio
Bene le auto e Cnh, guadagnano le
banche ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
14:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora in crescita nel primo pomeriggio Piazza Affari (+1,5%), in linea con le altre principali Borse europee e con l’andamento positivo dei future a Wall Street. Col greggio che vola (wti +3,2%) a 68,4 dollari al barile nel giorno della riunione dell’Opec Plus., guadagnano i petroliferi ea Milano corre Saipem (+4,4%) e registrano forti guadagni Eni (+ 2,6%) e nell’impiantistica Tenaris (+3,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue sostenuta Cnh (+2,6%), bene Stellantis tra le auto (+1,6%) e in scia Exor (+2%). Sale Atlantia (+1,8%), con il sì alla proposta di Cdp per Autostrade alla vigilia. Tra le banche, con lo spread poco sopra 107 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,89%, guadagnano soprattutto Intesa (+1,8%) e Unicredit (+1,6%). Tra quelle con titoli a minore capitalizzazione sprint Popolare di Sondrio (+2,6%), il giorno dopo che il Consiglio di Stato ha sbloccato la riforma delle banche popolari, mentre conferma che si avvia alla trasformazione in spa. Nell’industria su soprattutto Prysmian (+1,8%), e tra gli altri titoli in positivo Terna (+1,6%) e Poste (+1,6%). Generali è in rialzo (+0,9%), il giorno successivo alla zampata su Cattolica, che è piatta, comunque sopra il prezzo dell’opa. Sale Mediaset (+1,2%), dopo l’
Amplificatore maschio (-1%).
Fuori dal listino principale rally di Eprice (+21%) e Fidia (+15,2%), mentre rimbalza in negativo Gequity (-7%), dopo un forte rialzo in mattinata, tutti e tre sospesi dalle contrattazioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in frenata, Ftse Mib +0,60%
Sugli scudi Intesa Sanpaolo, Enel ed Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 giugno 2021
17:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano rallenta sul finale di seduta e chiude in frenata. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,6% portandosi a 25.321 punti.
Tra i titoli che più hanno contribuito al rialzo Intesa Sanpaolo (+1,2%), Enel (+0,10%) ed Eni (+2,37%). Ad appesantire il listino invece Diasorin (-1,8%), Moncler (-1,14%) e Amplifon (-0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fabbisogno: in 5 mesi a 68,9 mld, migliora anche a maggio
A maggio a 15,1 miliardi, meglio di un anno prima
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
17:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di maggio 2021 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 15.100 milioni, in miglioramento di circa 10.500 milioni rispetto al risultato del corrispondente mese dello scorso anno (25.586 milioni). Lo annuncia una nota del Mef precisando che il fabbisogno dei primi cinque mesi dell’anno in corso è pari a circa 68.900 milioni, in miglioramento di circa 5.600 milioni rispetto a quello registrato nello stesso periodo del 2020 (74.464 milioni).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa dimezza guadagni sul finale
Parigi si ferma a +0,67%. Londra +0,82%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
17:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiudono in rialzo, ma dimezzano i guadagni, i listini delle Borse in Europa. L’indice Cac a Parigi si ferma in rialzo dello 0,67%, Francoforte ha guadagnato lo 0,96%, Madrid lo 0,44%, Londra lo 0,82 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fabbisogno: in 5 mesi a 68,9 mld, migliora anche a maggio
A maggio a 15,1 miliardi, meglio di un anno prima
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
17:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di maggio 2021 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 15.100 milioni, in miglioramento di circa 10.500 milioni rispetto al risultato del corrispondente mese dello scorso anno (25.586 milioni). Lo annuncia una nota del Mef precisando che il fabbisogno dei primi cinque mesi dell’anno in corso è pari a circa 68.900 milioni, in miglioramento di circa 5.600 milioni rispetto a quello registrato nello stesso periodo del 2020 (74.464 milioni).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tpl:sindacati,alta adesione sciopero, fino 100% grandi città
Senza risposte mobilitazione proseguirà
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
17:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Alta adesione, in media dell’80% con punte in alcune grandi città del 100%”. Lo sfilt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Fna sullo sciopero di 24 ore di autoferrotranvieri e internavigatori del trasporto pubblico locale.
“Sono in corso – sottolineano i sindacati – presidi in tutte le città. A Roma si è tenuto un presidio davanti alla sede del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili dove una delegazione sindacale è stata ricevuta dal capo di gabinetto del Ministro Giovannini.
Abbiamo chiesto al ministero di iniziare un tavolo tra parti datoriali e sindacali per trovare una soluzione della vertenza per il rinnovo del contratto scaduto da oltre tre anni.
“Senza concrete risposte – sostengono infine Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna – la protesta proseguirà con maggiore forza e potenziamento”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 67,72 dollari
Aumento del 2,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 giugno 2021
20:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono del 2,10% a 67,72 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in ribasso (-0,34%)
Attesa dati da mercato lavoro Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
02 giugno 2021
02:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la seduta in leggero ribasso, con gli investitori che attendono i dati dal mercato del lavoro Usa e mentre si arresta la progressione dello yen sulle principali valute. Il Nikkei cede lo 0,34% a quota 28.716,10, con una perdita di 98 punti.
Sul mercato valutario la divisa nipponica si scambia a 109,60 sul dollaro ea 133,80 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo dopo Opec+, sui massimi da due anni
I Paesi produttori hanno deciso di aumentare la produzione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio in rialzo nelle prime contrattazioni della mattinata e dopo la decisione dell’Opec+ di aumentare la produzione a luglio. Il wti sale dello 0,25% a 67,88 dollari al barile mentre il brent avanza dello 0,37% a 70,51 dollari, con l’oro nero che tratta sui massimi da due anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in calo a 1.898 dollari l’oncia
Metallo giallo cede lo 0,37%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
08:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro in flessione nelle prime contrattazioni della mattinata. Il metallo giallo passa di mano sul mercato spot a 1.898 dollari l’oncia, in flessione dello 0,37%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro invariato sul dollaro a 1.222
La moneta unica sale sullo yen con cui viene scambiato a 134,08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro stabile sul dollaro, con la moneta unica che passa di mano a 1.2222 dollari. L’euro avanza invece nei confronti dello yen con cui viene scambiato a 134,08 (+0,24%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in ordine sparso, bene Sydney con il pil
Poco mossi i future sull’Europa e sugli Usa, avanza il petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in ordine sparso con Sydney che svetta (+1%), in scia al buon dato del pil australiano del primo trimestre, cresciuto dell’1,8% contro le attese di un aumento dell’1,5%. Positiva anche Tokyo (+0,5%) mentre flettono Hong Kong (-0,7%) ei listini cinesi di Shanghai (-0,8%) e Shenzhen (-1,2%).
Poco mossa, invece, Seul (+0,1%).
Con molte Borse ai massimi gli investitori restano alla finestra, tentanti dalle prospettive di uscita dalla pandemia e rimbalzo delle economie ma intimoriti dai rischi di aumento.
Poco mossi i future sull’Europa e su Wall Street in una giornata povera di dati macro se si eccettua l’indice sui prezzi alla produzione di aprile dell’Eurozona, atteso in rialzo del 7,2%.
Il petrolio resta sui due anni in scia alla decisione dell’Opec+ di aumentare la produzione a luglio, con il prezzo che sale dello 0,3% a un soffio dai 68 dollari al barile e il brent che avanza dello 0,4% a 70,54 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund stabile a 107 punti base
Rendimento titoli decennali italiani allo 0,889%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
08:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale di rendimento tra il Btp decennale e l’omologo Bund tedesco non segna scostamenti in avvio di contrattazioni. Lo spread si attesta su una base di 107 punti, con il rendimento dei Btp allo 0,889%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in leggero calo (-0,16%)
L’indice Ftse Mib flette a 25.281 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
02 giugno 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in lieve calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in flessione dello 0,16% a 25.281 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre poco mossa, bene Londra (+0,5%)
Parigi e Francoforte sono sostanzialmente stabili
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
09:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio cauto per le principali Borse europee. A Londra l’indice Ftse 100 avanza dello 0,54% a 7.119 punti mentre a Parigi il Cac 40 è sostanzialmente invariato a 6.489 punti (+0,01%), come pure a Francoforte il Dax, in progresso frazionale (+0, 02%) a 15.570 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano poco mossa, strappa Interpump, debole Atlantia
Vendite su finanziari con Bper, greggio spinge Saipem ed Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
09:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Milano poco mossa dopo i primi scambi con l’indice Ftse Mib che gira in rialzo, dopo un avvio debole, e avanza dello 0,07% provando l’aggancio ai massimi dall’ottobre del 2008. Sul listino milanese balza a nuovi massimi Interpump (+5,5%) dopo l’acquisizione di White Drive, bene Saipem (+1,7%) ed Eni (+0,8%) in scia all’aumento del prezzo del petrolio.
In luce Buzzi (+1,2%) e Cnh (+1%), acquisti anche su Amplifon (+0,9%), Prysmian e Ferrari, entrambe in rialzo dello 0,6%. Frenano gli indici i cali di Atlantia (-1,4%) e dei finanziari, con vendite che colpiscono gli assicurativi, le banche e il risparmio gestito: in affanno Bper (+1,3%), Unipol (-0,9% ), Banca Generali (-0,8%) e Banco Bpm (-0,7%).
Fiacche anche Poste (-0,6%) e Unicredit (-0,5%). Fuori dal Ftse Mib corrono Piaggio (+4,5%) e Webuild (+3%). Poco mossa Cattolica (-0,1%) che si appresta a dare mandato a Goldman Sachs e Kpmg come advisor nell’opa di Generali (-0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa ritocca i massimi, petrolio energetici
Restano timori su pressioni. Erdogan affonda la Lira turca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
11:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in lieve rialzo, con l’indice paneuropeo Stoxx 600 che ritocca il suo record storico grazie ai progressi messi a segno da Londra (+0,3%,) Milano (+0,2%), Parigi e Francoforte (+0 ,1%). Con l’investitore ai massimi gli investitori un atteggiamento cauto: i timori legati al rischio aumento compensano gli incoraggianti segnali di ripresa dell’economia, manifestati oggi nel pil dell’Australia.

Ad aprile i prezzi alla produzione dell’Eurozona sono saliti del 7,6% su base annua e dell’1% rispetto al mese precedente.
Grande attenzione verrà prestata venerdì ai dati sulle retribuzioni negli Usa, un cui aumento potrebbe alimentare le preoccupazioni della Fed per un surriscaldamento dell’economia.
Sul fronte valutario soffre la lira turca dopo le richieste del presidente Erdogan di tagliare i tassi di interesse.
Sui mercati corrono i titoli dell’energia (+1,2% l’indice Stoxx di settore), che beneficiano del rialzo del prezzo del petrolio – il Wti si è riportato sopra i 68 dollari – dopo la decisione dell’Opec+ di aumentare la produzione. A Milano brillano Interpump (+7%), Buzzi (+2%), Eni (+1,3%) e Cnh (+1,3%)   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Musk twitta ‘Baby Shark’ e l’azionista fa il botto
Titolo del 2/o socio del produttore della canzone vola a Seul
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
12:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I tweet di Elon Musk si confermano ancora una volta destabilizzanti per le azioni e le criptovalute su cui il vulcanico fondatore di Tesla accende i suoi riflettori. A Musk è bastato twittare la celebre canzone per bambini ‘Baby Shark’ per far decollare alla Borsa di Seul le azioni di Samsung Publishing, secondo azionista di SmartStudy, produttore di un video virale che dal 2018 ha avuto quasi 8,7 miliardi di visualizzazioni su YouTube.

“Baby Shark distrugge tutti! Più visualizzazioni che esseri umani!”, ha cinguettato Musk, allegando il video della famiglia di squali più vista sulla Terra. Il titolo di Samsung Publishing, dopo il tweet, è arrivato a guadagnare fino al 10%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: calo record dei disoccupati per il mese di maggio
Le persone senza lavoro sono 129.000 in meno rispetto ad aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
02 giugno 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Buone notizie per la Spagna dai nuovi dati del governo sulla disoccupazione: maggio si è chiuso con 129.378 persone senza impiego in meno rispetto ad aprile, un calo mensile record per quanto riguarda il quinto mese dell’anno. Ora i disoccupati sono 3,78 milioni.

Positivo anche un altro indicatore analizzato per tenere sott’occhio l’andamento del mercato del lavoro, quello del numero di persone per cui l’istituto di previdenza sociale incassa contributi: con l’aumento registrato a maggio (45.434 iscritti in più), si torna sui livelli di febbraio 2020, l’ultimo mese pre pandemia (una media superiore ai 19 milioni di iscritti).
Rimangono in cassa integrazione circa 540.000 persone, 95.000 in meno rispetto ad aprile.
Maggio è stato il primo mese parzialmente senza stato d’emergenza per il covid, una situazione che ha permesso la riattivazione di alcuni settori economici. In ripresa, in particolare, c’è il settore dei servizi e del turismo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia ancora squilibri macroeconomici. Ue chiede prudenza
Gentiloni, occhio alla spesa, priorità a investimenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
14:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia ci sono ancora squilibri macroeconomici “eccessivi” secondo la Commissione Ue. “Le vulnerabilità sono legate ad alto debito, una protratta dinamica di bassa produttività” che, con una bassa occupazione, “danneggia la crescita potenziale che limita lo spazio per la riduzione del debito”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, secondo Bruxelles, “se il settore bancario è diventato più robusto e resiliente negli anni pre-Covid, restano vulnerabilità”. In particolare “i crediti deteriorati, scesi negli ultimi anni, restano relativamente alti e rischiano di aumentare una volta che le misure di sostegno saranno ritirate”. Il richiamo è alla prudenza anche se il Patto di Stabilità resterà sospeso fino al 2023 e chiede che fino al 2022 il sostegno all’economia prosegua.
“Non vuol dire che non bisogna avere un occhio a quello che può costituire un peso permanente” sulla spesa, spiega il commissario all’economia Paolo Gentiloni. La Commissione Ue raccomanda per il 2022 di “utilizzare il Recovery Fund per finanziare investimenti aggiuntivi a sostegno della ripresa, mentre conduce politiche di bilancio prudenti”. Inoltre deve “limitare la crescita della spesa corrente finanziata a livello nazionale” e, “quando le condizioni economiche lo consentiranno, perseguire una politica che punti ad avere una posizione prudente nel medio termine ed assicuri la sostenibilità”. Allo stesso tempo, però, deve “aumentare gli investimenti per rafforzare il potenziale di crescita”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano prosegue in rialzo con Europa, bene energia
Corrono Interpump, Buzzi e Intesa. Petrolio supera 71 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
14:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari prosegue la seduta in cauto rialzo, cercando di arrampicarsi nuovamente ai massimi dall’ottobre del 2008, ai quali la separano ormai una manciata di punti dell’indice Ftse Mib.
Il listino milanese avanza dello 0,25%, in linea con le altre Borse europee, tutte in rialzo frazionale, spinto da Interpump (+7%), Buzzi Unicem (+2,5%), Intesa (+1,3%), Cnh (+1,1%) ed Eni (+1,1%), in scia al rialzo del prezzo del petrolio.
Non fa prezzo H-Farm, che ha incassato 6 milioni di euro nell’ambito della cessione miliardaria dell’app Depop, startup nata all’interno dell’incubatore veneto. Flettono invece Atlantia (-1,7%), Diasorin (-1,5%) e Stm (-1,1%).
Non si arresta la corsa del petrolio, con il Brent che supera quota 71 dollari al barile, e che trascina con sé tutto il comparto dell’energia. Poco mosso a 108 punti base lo spread Btp-Bund
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano si appiattisce, rallenta tutta Europa con NY
Attesa per Beige Book e mosse Fed
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
15:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano si schiaccia sulla parità (Ftse Mib +0,04%), tutti i listini in Europa rallentano con Londra che riduce il rialzo allo 0,10%, Francoforte allo 0,24% e Parigi allo 0,38 per cento. Lo sguardo è rivolto oltreoceano, a New York dove gli indici di Wall Street, partiti in rialzo, ora girano al ribasso.
L’attesa è per il Beige book e le possibili mosse della Fed contro l’aumento dei prezzi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
2 giugno: sindacati, ripartire dal lavoro
Sbarra, valori per Italia migliore. Landini, è da difendere
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
16:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo ripartire dai valori della centralità del lavoro, della tutela della persona, della coesione sociale, della partecipazione, per costruire un’Italia migliore”. È quanto scrive, in occasione del settantacinquesimo anniversario della Festa della Repubblica, il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra.
Es Maruizio LAndini segretario della Cgil ricorda che questa repubblica i principi della Costituzione, che vogliono questa Repubblica fondata sul lavoro vanno difesi ogni giorno: “abbiamo bisogno della lotta democratica, del sostegno, dell’impegno di tutti per far sì che quei principi siano sempre rispettati e applicati. La vera rivoluzione è applicare quei principi, a partire dalla democrazia e dal lavoro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Erdogan chiede taglio tassi e affonda la lira turca
Governatore banca centrale frena, no aspettative rapido taglio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
16:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lira turca in forte calo sui mercati valutari dopo l’intervento del presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, che ha chiesto alla ‘sua’ banca centrale di ridurre i tassi di interesse. “Ho parlato con il nostro governatore centrale oggi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ un imperativo che noi abbassiamo i tassi di interesse”, ha detto Erdogan in un’intervista rilasciata ieri sera alla emittente statale Trt, indicando “all’incirca” i mesi di “luglio e agosto” come il momento propizio per una sforbiciata del costo del denaro.
Contrariamente a quanto sostenuto da economisti e banchieri centrali, il presidente turco è convinto che un calo dei tassi rallenterebbe l’inflazione, diminuendo i costi alla produzione e quindi i prezzi. “Se rimuoviamo il fardello dei tassi di interesse dagli investimenti e dai costi – ha infatti spiegato Erdogan – entreremo in un contesto più calmo perché sono i tassi di interesse che causano l’aumento dei costi” in primo luogo.
Il governatore Kavcioglu, imposto da Erdogan alla guida della banca centrale turca lo scorso marzo, ha però tirato il freno.
“Le aspettative di un rapido taglio dei tassi, che non sono basate su giuste motivazioni, devono scomparire”, ha dichiarato Kavcioglu in un discorso agli investitori pubblicato sul sito della banca.
La lira ha perso fino al 3% sul dollaro in scia alle parole di Erdogan, per poi ridurre il calo allo 0,8% con le rassicurazioni di Kavcioglu.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Germania: il caso viti e i dazi alla Cina
Associazione mette in guardia, possibili danni a industria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
02 giugno 2021
17:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La catena di distribuzione delle merci è troppo lenta in molti settori – le difficoltà sul legno, e sull’acciaio sono i casi più eclatanti – e in Germania in questi giorni fanno discutere le viti che, stando ai commercianti all’ingrosso della bulloneria, scarseggiano. Per questo motivo, la categoria si sta mobilitando, per mettere in guardia la Commissione Ue dall’eventualità di imporre dei dazi alla Cina (la decisione è attesa per il 22 giugno) affermando che sia indispensabile per la locomotiva tedesca importare anche dal gigante asiatico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Soprattutto le viti cosiddette “standard”, che in Europa non si producono quasi più, è la loro tesi.
La questione è rimbalzata sui media: ne ha parlato l’Handelsblatt, e poi Zdf e Bild. Con i dazi cinesi si rischierebbe il “caos totale”, è la posizione espressa dal presidente dell’associazione FDS, Volker Lederer, che rappresenta i commercianti tedeschi della bulloneria. “Con i dazi antidumping sulla bulloneria cinese l’approvvigionamento di viti dell’economia tedesca non potrebbe più essere garantito”, si legge nel comunicato dell’associazione, che mette in guardia da una misura che potrebbe provocare una “tempesta perfetta”, mettendo in difficoltà la produzione industriale in molti settori: automotive, macchinari, edilizia, agricoltura.
“Dall’inizio dell’anno i tempi di consegna della bulloneria sono raddoppiati e triplicati e arrivano a toccare fino a 12 mesi. In Asia come in Europa non c’è alternativa alla Cina”, secondo la FDS. Nel settore la questione è però controversa: la Commissione Ue si è mossa infatti su iniziativa dell’Eifi, associazione europea dei produttori di viti e bulloni, che accusa la Cina di offrire i suoi prodotti sul mercato europeo facendo dumping e mettendo in difficoltà la produzione europea.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, Ftse Mib +0,23%
Vola Interpump +6,3%, debole Enel -1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
02 giugno 2021
17:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude in rialzo, rialzando la testa sul finale in scia a Wall Street che si fa via via più tonica. L’indice Ftse Mib si ferma a 25.379 punti (+0,23%) e non riesce a riagguantare la soglia pre Covid.

A frenare il listino c’è Enel, tra i titoli che pesano di più, che ha lasciato l’1,03%. Tra i peggiori anche Diasorin (-2,15%) e Atlantia (-1,63%). Euforica invece Interpump (+6,31%) tra gli apprezzamenti degli analisti per l’acquisizione di White Drive.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa sospendono dazi in 6 paesi, inclusa Italia, per web tax
Era misura in ritorsione alle tassazioni sui servizi digital
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
19:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti sospendono i dazi nei confronti di sei paesi, inclusa l’Italia, per concedere più tempo per raggiungere un accordo sulla tassazione internazionale in seno all’Ocse. I dazi, che sarebbero dovuti scattare anche nei confronti di Austria, India, Spagna, Turchia e Regno Unito, erano in ritorsione alle loro tassazioni nazionali sui servizi digital.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
AMC e la carica dei ‘meme stocks’,+3.000% a Wall Street
In un anno superata anche la folle corsa di Game Stop
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
02 giugno 2021
20:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
AMC è salita quest’anno del 3.000% con l’armata degli investitori di Reddit, divenendo così la regina dei ‘meme stock’, i titoli di quelle società che gli investitori non scelgono per i ‘fondamentali’ ma per il clamore sui social media e sui forum online. Solo nelle ultime due settimane la catena di cinema ha guadagnato il 400%, raggiungendo una capitalizzazione di mercato di 33 miliardi di dollari, maggiore anche ai 25 miliardi toccati da GameStop al picco della sua volata in gennaio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Altri esempi sono BlackBerry, con migliaia di menzioni corre in rialzo del 23%, le condivisioni di Sundial Growers si traducono in un rialzo del 10,5% e del 6% per Palantir Technologies. Spesso una trappola per chi entra nell’investimento quando le quotazioni sono allo Zenit ma ancora una volta l’esercito di Reddit, il social di riferimento per i trader fai-da-te, ha battuto gli short seller: i venditori allo scoperto hanno perso 1,3 miliardi di dollari con le loro scommesse su AMC. La trovata della catena di cinema,l’annuncio di speciali riconoscimenti per i suoi investitori retail, incluse proiezioni esclusive e popcorn gratis, sta facendo volare il titolo a Wall Street, dove arriva a guadagnare fino al 100% a 72,62 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fed: crescita moderata con vaccini, aumenta pressione sui prezzi
Beige Book, la base per le decisioni di politica monetaria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
02 giugno 2021
20:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’economia americana è crescita a un ritmo moderato fra gli inizi di aprile e maggio. Lo afferma la Fed nel Beige Book, il rapporto sullo stato dell’economia che farà da base alla prossima decisione di politica monetaria.
A incidere positivamente sull’economia sono le vaccinazioni e il rilassamento delle misure per il distanziamento sociale.
Le pressioni sui prezzi però “sono aumentate ulteriormente”, “intensificata” dai problemi alla catena di approvvigionamento, prosegue il Beige Book.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Etsy compra per 1,6 mld l’unicorno ‘made in Italy’ Depop
App per vendere capi usati, sviluppata nell’incubatore H-Farm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
19:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
C’è anche molta Italia nella storia di Depop, app per vedere e acquistare capi usati e vintage, ceduta per 1,625 miliardi di dollari al gruppo statunitense Etsy, marketplace quotato al Nasdaq e dedicato allo shopping di oggetti artigianali, originali e creativi.
Fondatore della società divenuta un ‘unicorno’, come sono chiamate le startup la cui capitalizzazione supera il miliardo di dollari, è infatti il design grafico Simon Beckerman, a dispetto del nome nato e cresciuto a Milano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E la stessa Depop, inizialmente concepita come social network attraverso il quale i lettori del magazine PIG, fondato dallo stesso Beckerman, potevano comprare gli oggetti dei giovani creativi ospitati dalla rivista, è stata sviluppata in Italia, all’interno dell’incubatore di startup H-Farm, prima di traslocare nel 2012 a Londra, dove ha tuttora il suo quartier generale.
Oggi Depop, trasformata in un marketplace globale per la vendita di capi usati che si ispira ai valori della creatività, della sostenibilità, dell’inclusione e della diversità, dispone di una community di 30 milioni di utenti registrati in oltre 150 Paesi, 4 milioni di compratori e 2 milioni di venditori attivi, uffici a Manchester, New York, Los Angeles e Sydney, e un team di oltre 300 persone. La sua popolarità è diffusa soprattutto tra i giovani: il 90% degli utenti attivi ha meno di 26 anni e Depop è il decimo sito di shopping più visitato dalla Z Generation americana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trento pronta per il 16mo Festival dell’economia
Aprono la manifestazione Tito Boeri e Paolo Gentiloni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2021
21:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutto è pronto a Trento per alzare il sipario sulla 16ma edizione del Festival dell’Economia di Trento che quest’anno ha come titolo ‘Il ritorno dello Stato’.
“La pandemia di coronavirus ha spinto il settore pubblico a entrare in modo ancora più invasivo nelle nostre vite, regolando ogni aspetto più recondito della nostra quotidianità.
Quando finalmente usciremo dall’emergenza ci ritroveremo con uno Stato ipertrofico che ha invaso campi in passato riservati esclusivamente all’iniziativa privata” introduce il tema il direttore scientifico della manifestazione Tito Boeri.
L’inaugurazione sarà alle 15 ma farà da anteprima alle 11.30 un dialogo fra Tito Boeri e Paolo Gentiloni, Commissario europeo per gli affari economici e monetari. Poi fino a sera si susseguonuo gli incontri, il premio Nobel Michael Kremer, Oriana Bandera, Carlo Cottarelli e Joseph E. Stiglitz, solo per citarne alcuni, che sarà possibile seguire sia in presenza che in streaming dal sito del Festival.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
AMC regina meme, vola a Wall Street con popcorn gratis
I titoli chiudono in rialzo del 95%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
02 giugno 2021
22:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
AMC vola a Wall Street tornando a infiammare la corsa ai ‘meme stock’, e riportando alla memoria la ‘ascesa di GameStop. La catena di cinema, in rialzo del 3.000% dall’inizio dell’anno, chiude a Wall Street in rialzo del 95% al record di 62,55 dollari per azione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A innescare la volata è l’annuncio del programma AMC Investor Connect, piano per ricompensare gli investitori individuali fedelissimi con benefit speciali, da proiezioni ad hoc a popcorn gratis in sala. AMC si rivolge così a quegli investitori fai da te che hanno sostenuto il titolo a dispetto di tutto e tutti, anche delle vendite allo scoperto. Il rally ricorda quello dell’armata di Reddit che ha spinto GameStop in gennaio ma si è spinto bene oltre: la capitalizzazione di mercato di AMC è infatti schizzata a 31 miliardi di dollari, sopra il picco dei 25 miliardi della società di videogiochi texana.
Gli investitori retail si sono affacciati in numero record al mercato azionario dall’inizio della pandemia, con i volumi di scambio retail raddoppiati fra il 2019 e il 2020. AMC è stata una delle beneficiarie, con gli investitori amatoriali che controllano l’80% della società nonostante le sue prospettive non certo rosee. Gli analisti prevedono infatti che la catena di cinema possa perdere quasi 100 milioni in 12 mesi. Stime che però non hanno scalfito l’interesse dei piccoli investitori, divenuti ormai un importante fenomeno sul mercato. Diverse società quotate si stanno interrogando su come posizionarsi e interagire con la nuova generazione di investitori retail e con la loro forza. ma anche con il loro coinvolgimento nelle aziende, divenuto maggiore grazie alla possibilità di seguire gli eventi dedicati agli azionisti in modo virtuale e quindi poter pesare, con il proprio voto, nelle scelte.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in leggero rialzo (+0,12%)
Cambi, yen poco variato su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
03 giugno 2021
02:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia gli scambi col segno più, prendendo spunto dalla chiusura positiva a Wall Street e in attesa dei dati dal mercato del lavoro Usa. Il Nikkei mette a segno una variazione appena positiva dello 0,12% a quota 28,979.57, aggiungendo 33 punti.
Sul mercato valutario lo yen scambia a 109,80 sul dollaro, e a 133,80 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a -0,05%, Shenzhen a -0,06%
I mercati cinesi aprono la seduta poco mossi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
03 giugno 2021
04:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi aprono la seduta poco mosse: l’indice Composite di Shanghai cede lo 0,05%, a 3.595,42 punti, mentre quello di Shenzhen scivola dello 0,06%, a quota 2.399,50.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Hong Kong positiva, apre a +0,23%
L’indice Hang Seng si attesta a 29.365,32 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
03 giugno 2021
04:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre la seduta positiva: l’indice Hang Seng sale dello 0,23%, attestandosi a 29.365,32 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve calo a 1,2195 dollari
Moneta unica scambiata a 133,8800 yen, +0,07%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
08:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in lievissimo calo sul dollaro questa mattina sui mercati valutari. La moneta unica europea è scambiata a 1,2195 dollari con un calo dello 0,13%.

L’euro passa di mano a 133,8800 yen con un aumento dello 0,07%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo in aumento a 69,28 dollari (+0,65%)
Brent passa di mano a 71,85 dollari (+0,7%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in aumento questa mattina sui mercati delle materie prime. Il barile di greggio con consegna a luglio è scambiato a 69,28 dollati con un aumento dello 0,65%.
Il Brent con consegna ad agosto passa di mano a 71,85 dollari con una crescita dello 0,70%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in calo a 1.902 dollari
-0,41%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
08:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo in calo per l’oro: il metallo prezioso con consegna ad agosto è scambiato a 1.902 dollari l’oncia con una riduzione dello 0,41% (-7,9 dollari).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in cauto rialzo, in scia Wall Street
Tokyo +0,39%, Cina piatta, solo Hong Kong in calo -0,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
08:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Asia in rialzo sulla scia di Wall Streeti; i mercati sembrano aver ‘ben digerito’ l’annuncio della Fed che prevede la chiusura graduale della linea di credito attivata come una delle misure d’emergenza durante la pandemia.
E’ l’ottimismo sul lancio del vaccino a sostenere Tokyo ( +0,39% ) e in Cina gli indici (Shanghai e Shenzhen +0,06% ) hanno tenuto anche alla notizia che gli Usa potrebbero estendere il numero di società bannate dagli investimenti americani.
A frenare Hong Kong (-0,66%) è l’immobiliare.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo, Ftse Mib -0,10%
Intesa Sanpaolo -0,26%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 giugno 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo.
L’indice Ftse Mib cede in avvio di seduta lo 0,10% a 25.350 punti.
E’ Intesa Sanpaolo a pesare sul listino con un calo dello 0,26%. Restano invece sugli scudi i titoli legati in diverso modo al petrolio, da Saipem (+0,97%) a Tenaris (+1,03%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta, Milano gira in rialzo
Parigi -0,05%, Francoforte -0,07%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
09:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio cauto, con gli indici in rosso per le Borse europee. Parigi segna un calo frazionale (-0,05%), incerta anche Francoforte (-0,07%) mentre Milano oscilla e dopo una partenza in terreno negativo ora segna +0,08 per cento.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: per la maggioranza degli italiani la pandemia impatta sul reddito
Eurobarometro: per il 45% già avuto impatto, il 31% se lo attende
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
03 giugno 2021
12:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per il 76% degli italiani la pandemia da Covid ha avuto un effetto e lo avrà anche in futuro sul proprio reddito. Lo si evince da un nuovo sondaggio Eurobarometro, commissionato dal Parlamento europeo e condotto tra marzo e aprile 2021.
Più specificatamente il 45% degli italiani ritiene che la pandemia abbia già avuto un impatto sui loro guadagni mentre il 31% crede che l’impatto non sia ancora arrivato ma che arriverà presto. Solo il 23% pensa che i suoi introiti non subiranno danni. Un dato in contrasto con la media europea dove solo il 31% ritiene di sentire già le conseguenze economiche, il 26% si aspetta di avvertirle presto e il 42% ritiene i propri guadagni al sicuro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Heura Food: raccoglie 4 milioni, investe anche Smalling
Start up spagnola, porta carne vegetale in Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
09:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Potere alle piante. Per Heura Foods, startup nata a Barcellona il futuro dell’alimentazione è ‘plant based’ e Chris Smalling, il giocatore inglese che indossa la maglia (è vegano da 5 anni), ha deciso di investire nel progetto partecipando alla campagna con cui sono stati raccolti 4 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo entrambi molto impegnati nel creare un impatto positivo, quindi appena ho avuto l’opportunità di investire nell’azienda, ho colto subito l’occasione al volo!” ha commentato Smalling. Dal 2017 quando due attivisti, Marc Coloma e Bernat Añaños hanno avuto l’idea, Heura è diventata in poco tempo una delle aziende del settore a più rapida crescita con una distribuzione dei suoi prodotti – pollo e burger vegetali – in oltre 4.000 punti vendita tra Europa, Asia, Nord e Sud America, oltre a essere stata la prima e unica società plant based ad aver ottenuto la certificazione di B-Corp. “Siamo molto contenti che un atleta del calibro di Chris Smalling creda nel nostro progetto” commenta ricordando che Heura è stata inserita nel regime alimentare di numerosi atleti come Marc Ter Stegen, Saul Níguez,
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam,in arrivo 400 km di tubi certificati per l’idrogeno
Saranno forniti forniti da Corinth Pipeworks e prodotti in Grecia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
09:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Corinth Pipeworks, società del gruppo Cenergy Holdings definito nella realizzazione di condotte in acciaio, percorso a Snam 440 di tubazioni di nuova costruzione
La collaborazione tra Snam e Corinth Pipeworks è finalizzata all’adozione di soluzioni tecnicamente ed economicamente efficaci per il trasporto in sicurezza di idrogeno lungo una rete di condotte in acciaio ad alta pressione, ampio diametro ed elevata resistenza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutte le tubazioni sono state prodotte nello stabilimento di Corinto Tubature a Thisvi, in Grecia.
Nell’ambito di questo progetto, Corinth Pipeworks e Snam hanno concluso con successo il piano di azioni finalizzato alla certificazione di queste condotte del gas per il trasporto di idrogeno fino al 100%. Le attività sono state eseguite in collaborazione con Rina, ente di certificazione esterno riconosciuto con una esperienza nei test sull’idrogeno e in meccanica della frattura.
“Siamo molto lieti di confermarci come produttori innovativi e di essere precursori nella fornitura di tubi in acciaio certificati di grande diametro e ad alta resistenza per il trasporto di idrogeno”, afferma Ilias Bekiros, ceo di Corinth Pipeworks.
Questo accordo conferma l’impegno di Snam a “rendere la propria infrastruttura sempre più pronta a portare non solo gas naturale e biometano, ma anche idrogeno. Il nostro obiettivo è fornire il gas completamente decarbonizzato entro 2050”, sostiene Massimo Derchi di Snam.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Bonomi, il peggio non è passato, occorre attenzione
‘Dobbiamo accelerare sulle vaccinazioni tra giugno e luglio’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
03 giugno 2021
11:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non dobbiamo abbassare la guardia: la sensazione diffusa che si evince è che il peggio sia passato, ma io penso invece che giugno e luglio saranno due mesi fondamentali nella lotta al Covid”: lo ha affermato il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, collegandosi con l’hub vaccinale di Pordenone dove, da una decina di giorni, è iniziata la campagna promossa da Confindustria Alto Adriatico. “Bisogna impegnarsi ancora di più – ha sollecitato – come dimostra la situazione del Regno Unito, con le varianti i contagi tendono a risalire. Per questo, grazie alla grande disponibilità di vaccini, dobbiamo accelerare ancora di più”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Indice Pmi servizi Italia sale a 53,1a maggio, oltre le stime
Settore torna in espansione. Indice Composito al top dal 2018
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
11:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice Pmi che monitora l’andamento del settore dei servizi Italia sale a maggio a 53,1 punti da 47,3 di aprile superando le attese di un rialzo a 52 punti. L’indicatore, rilevato da Ihs Markit, segnala dunque un ritorno in espansione posizionandosi sopra quota 50 che rappresenta la soglia di demarcazione tra crescita e contrazione dell’attività.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice composito che include l’andamento del settore manifatturiero, segna un rialzo a 55,7 punti da 51,2 di aprile, toccando il livello più alto da febbraio del 2018. L’indice Pmi del settore dei servizi nell’Eurozona è salito a maggio a 55,2 punti dai 50,5 di aprile. E’ la lettura finale.
L’indice composito che tiene conto anche dell’andamento del comparto manifatturiero, si è attestato su 57,1 punti.
“La produzione recupera in aprile (+0,3%) e maggio (+0,4%)”, rileva il Centro studi di Confindustria, che vece una “fiducia in miglioramento e prospettive più positive. “Gli imprenditori mostrano un maggiore ottimismo: l’indice di fiducia è salito in maggio sui livelli massimi dall’autunno del 2017, in linea con il miglioramento della crisi sanitaria e l’allentamento delle restrizioni”, indicano gli economisti di via dell’Astronomia: “Scorte basse e domanda in accelerazione preannunciano ulteriori recuperi di attività anche nei mesi estivi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, ideologia è il peggior nemico dell’ecotransizione
“Non bisogna ideologizzare le scelte tecniche”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
11:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il peggior nemico in questo momento di transizione ecologica sono le ideologie. Qualsiasi blocco ideologico farà male ai nostri figli.
Non bisogna ideologizzare le scelte tecniche”. Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, intervenendo a un evento della Biz Factory, scuola di imprenditoria per le scuole superiori.
Secondo il ministro, la diffusione a scuola delle conoscenze scientifiche e della sensibilità per l’ambiente “dovrà essere protetta dalle ideologie. Le ideologie non servono per la transizione ecologica. Non ci sono soluzioni bianche o nere”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: QE, tornano i rialzi, self a 1,595 euro
Diesel sempre in modalità self, sale invece a 1,455
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
11:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano i rialzi per i prezzi dei carburanti. Lo segnala il Quotidiano Energia precisando che l’Eni ha aumentato i prezzi di benzina e diesel di un centesimo.

In base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, si legge in una nota, il prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalità self, è in crescita a 1,595 euro/litro (martedì 1,593) con i diversi marchi compresi tra 1,588 e 1,605 euro/litro (no logo 1,581). Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, sale invece a 1,455 euro/litro (martedì 1,452) con le compagnie posizionate tra 1,443 e 1,478 euro/litro (no logo 1,433).
Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è 1,738 euro/litro (martedì 1,737) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,682 e 1,807 euro/litro (no logo 1,631). La media del diesel è a 1,604 euro/litro (martedì 1,603), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,545 e 1,683 euro/litro (no logo 1,487). Infine, il Gpl va da 0,651 a 0,670 (no logo 0,642).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria,+0,4% produzione industriale maggio. C’è ottimismo
Crescerà anche forza lavoro. Ogni imprevisto può fermare ripresa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
11:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La produzione recupera in aprile (+0,3%) e maggio (+0,4%)”, rileva il Centro studi di Confindustria, che vece una “fiducia in miglioramento e prospettive più positive.
“Gli imprenditori mostrano un maggiore ottimismo: l’indice di fiducia è salito in maggio sui livelli massimi dall’autunno del 2017, in linea con il miglioramento della crisi sanitaria e l’allentamento delle restrizioni”, indicano gli economisti di via dell’Astronomia: “Scorte basse e domanda in accelerazione preannunciano ulteriori recuperi di attività anche nei mesi estivi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Amendola, ‘utile l’equilibrio trovato nel governo’
Rispetto ai provvedimenti legati al blocco dei licenziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
12:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sottosegretario con delega agli Affari Europei Enzo Amendola giudica “utile” “l’equilibrio trovato nel governo” rispetto ai provvedimenti legati al blocco dei licenziamenti, tema al centro dell’attenzione anche dopo la posizione espressa dall’Ue sulla linea italiana. Amendola lo ha sottolineato rispondendo ad una domanda di Rai News 24.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gas: reti sono volano transizione energetica
Gd4s, biometano, idrogeno verde e metano sintetico essenziali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
12:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il contributo dei gas rinnovabili, il ruolo strategico delle reti di distribuzione del gas e l’impegno dei distributori (Dso) per il raggiungimento degli obiettivi climatici europei.
Sono queste le principali tematiche alla base del libro bianco White Paper “Gas grids – a key enabler of decarbonisation” pubblicato da Gd4s – l’Associazione europea dei maggiori operatori del settore della distribuzione del gas del continente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il documento, basandosi su case study esemplificativi, illustra le azioni che gli operatori della distribuzione del gas stanno realizzando nell’ambito del processo di decarbonizzazione e conferma l’impegno di Gd4s nel raggiungimento della neutralità climatica entro il 2050.
Sviluppato in tre sezioni, il libro bianco offre una panoramica di come le reti del gas potranno contribuire al “raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione in linea con il Green Deal”, spiega una nota.
Nell’analisi viene evidenziato come il potenziale dei gas rinnovabili può essere “utilmente sfruttato per raggiungere la neutralità climatica: il graduale abbandono dei combustibili fossili carbon-intensive renderà il biometano, l’idrogeno verde e il metano sintetico essenziali per il processo di transizione energetica”.
“Le reti del gas avranno un ruolo di primo piano sia nella transizione energetica sia dopo il 2050, a decarbonizzazione compiuta”, afferma Paolo Gallo, Presidente dell’associazione.
“Per il loro livello di penetrazione – aggiunge – e capillarità, le nuove digital smart grid saranno presto in grado di accogliere gas rinnovabili come biometano, idrogeno verde e metano sintetico”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa frena, occhi a politica Bce e Fed
Londra -0,7%, Parigi -0,2%, Milano -0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
12:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La possibilità che gli stimoli alla ripresa vengano ridotti pesano sui listini azionari in Europa dove, dopo due giorni di guadagni a livelli record, gli indici ritracciano.
Lo Stoxx Europe 600 è sceso dello 0,2%; Londra cede lo 0,78%, Parigi lo 0,26%, Francoforte lo 0,38%, Madrid lo 0,43% e Milano lo 0,35 per cento.

“Sebbene i critici della Bce possano trovare ulteriori munizioni nel recente aumento dell’inflazione primaria, vediamo buoni argomenti affinché la Bce si attenga alla sua politica monetaria espansiva” commenta però Mark Haefele, Chief Investment Officer presso UBS Global Wealth Management.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Slow Fish in presenza a Genova per la decima edizione
A luglio torna a suggerire azioni per uso sostenibile del mare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
03 giugno 2021
12:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i primi eventi nazionali a tornare in presenza, Slow Fish ha confermato la sua alleanza con Genova e dall’1 al 4 luglio si ripresenterà al Porto Antico con stand gastronomici, conferenze, iniziative per studiosi, studenti e insegnanti, dando la parola ai pescatori, alle imprese e ai cuochi, capaci di scegliere e indicare i prodotti migliori anche per la cucina di tutti i giorni. Tante le novità, è stato spiegato oggi alla presentazione a Genova, a partire dalla logistica: per la prima volta la manifestazione esce dai confini del Porto Antico e invade i caruggi del centro storico con varie iniziative legate alla promozione del pesce e dei prodotti tipici del mare.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E a partire da oggi, per avvicinarsi alla manifestazione in presenza, Slow Fish sarà anche on line con diverse iniziative gratuite sui temi cari ai promotori – Slow Food, Regione Liguria, Comune di Genova -, a partire dalla sostenibilità dello sfruttamento del mare, sempre a rischio a causa delle attività sbagliate dell’ uomo. Tra queste tre appuntamenti che affrontano ‘Il pesce ai tempi del Covid’, analizzando i cambiamenti nelle abitudini alimentari e i gusti degli italiani a tavola mettendo a confronto Milano e Genova (16 giugno), Venezia e Bologna (23 giugno) e San Benedetto del Tronto e Palermo (30 giugno). “Al mercato ittico il pescato locale o del Mediterraneo oscilla fra il 25/30%, mentre il resto è importato. Durante il 2020 la chiusura delle attività di ristorazione ha avuto ripercussioni sulla pesca locale e su tutto il mercato del fresco – hanno spiegato gli organizzatori -, riducendo l’attività costiera in Italia e in Europa; d’altra parte abbiamo assistito a un maggiore successo dei prodotti surgelati, congelati o lavorati provenienti dalla pesca industriale o dall’acquacoltura”. Nei tre webinar attivisti, esperti, pescatori confrontano le proprie esperienze, “facendo emergere un quadro sfaccettato e molteplici scenari”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: restante 50% stipendi non è stato ancora pagato
Era atteso entro oggi, ma non risulta ancora accreditato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
13:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il restante 50% degli stipendi di maggio dei lavoratori di Alitalia non è stato ancora accreditato. Lo si apprende da fonti sindacali.
I commissari straordinari avevano comunicato il 27 maggio ai dipendenti che, in attesa dell’effettiva erogazione dei finanziamenti per la compagnia (150 milioni, ndr.), avrebbe provveduto al pagamento di metà degli stipendi con valuta il 28 maggio; il restante 50% sarebbe stato accreditato non appena avessero avuto “evidenza circa i tempi di erogazione delle risorse”. Ai sindacati poi i commissari avevano indicato per l’erogazione i primi giorni di giugno, indicativamente entro il 3 giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vodafone: un tracker per la bici, segnala incidenti e furti
Lancia Curve Bike light GPS con sim integrata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
13:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sembra una piccola lucina ma contiene un gps e così pedalare è ancora più sicuro. Non solo perchè Curve Bike light & GPS tracker, il dispositivo presentato da Vodafone in occasione della giornata mondiale della bicicletta, segnala le frenate ma rileva eventuali impatti o incidenti e – attraverso una sim integrata – attiva un servizio di alert che avvisa in caso di spostamento inatteso della bici o invia una notifica a familiari e amici in caso di emergenza.

Un’indagine svolta da Vodafone sui consumatori, precisa una nota, ha evidenziato che tra le principali preoccupazioni dei ciclisti in Italia ci sono la scarsa visibilità e le condizioni di scarsa illuminazione sulle strade, la scarsa protezione della bicicletta da furti, la paura di essere travolti alle spalle e di essere coinvolti in un incidente senza essere notati dagli altri.
Il design leggero, una batteria di lunga durata, l’impostazione immediata di zone di localizzazione e un bullone di sicurezza per aiutare a prevenire i furti, lo rendono una soluzione che unisce design, funzionalità e durata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fmi, robusta ripresa Italia 2021, avanti con gli aiuti
Il fondo migliora le stime di crescita del Paese +4,3% nel 2021 e +4% nel 2022
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 giugno 2021
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Una robusta ripresa è attesa per il 2021 sostenuta dalla campagna per le vaccinazioni, anche se restano incertezze”. Lo afferma il Fmi parlando dell’Italia e notando come un gli aiuti messi in campo “saranno necessari fino a quando” la ripresa non sarà decollata.
La politica di bilancio dovrebbe continuare a fare da cuscinetto agli effetti economici della pandemia tramite misure temporanee e mirate, “insieme a un credibile piano di riduzione del debito pubblico nel medio termine”, osserva il Fmi.
Il Fmi migliora le stime di crescita dell’Italia.
Il Pil quest’anno è atteso crescere del 4,3% mentre nel 2022 segnerà un +4%. In aprile il Fondo aveva previsto una crescita del 4,2% per il 2021 e del 3,6% per il 2022. L’outlook economico dell’Italia “dipende” dall’andamento della pandemia, “dall’entità dei cambiamenti strutturali, e dall’efficacia delle politiche economiche e sanitarie”, afferma il Fmi nel comunicato sulla conclusione delle consultazione del 2021 per l’Article Iv dell’Italia. Il Fmi prevede per quest’anno un deficit all’11,8% e un debito al 159,9%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa: settore privato crea 978.000 posti, sopra le attese
Richieste sussidi disoccupazione calano a 385.000 unità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
04 giugno 2021
16:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il settore privato americano ha creato in 978.000 posti di lavoro in maggio. Il dato è migliore delle attese degli analisti, che scommettevano su quota 650.000 posti.
Le richieste di sussidi alla disoccupazione negli Stati Uniti la scorsa settimana sono scese a 385.000 unità. Il dato è migliore delle attese degli analisti, che scommettevano su quota 387.000.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a New York a 68,93 dollari
Le quotazioni salgono dello 0,13%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 giugno 2021
15:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,13% a 68,93 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata bici: Mims, nel Pnrr 600 mln per le ciclovie
In decreto 4 mln per progetto sperimentale, altri 11 a breve
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
3 giugno 2021
15:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) ha previsto tra gli interventi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) un investimento consistente sulla cosiddetta ‘mobilità dolce’: 600 milioni di euro, dei quali 200 milioni dedicati alla realizzazione di ciclovie urbane e 400 milioni per la realizzazione di ciclovie turistiche. Lo evidenzia il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili in una nota sulla Giornata mondiale della bicicletta, che ricorre oggi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
n particolare saranno finanziate: la ciclovia del Vento (Venezia-Torini), la ciclovia del Sole, la ciclovia del Garda, quella del Trilive (Trieste-Lignano-Venezia), le ciclovie Adriatica e Tirrenica, la ciclovia del Grab (Grande Raccordo Anulare della bici), quella dell’Acquedotto Pugliese, la ciclovia della Magna Grecia e la ciclovia della Sardegna. In tutto 1.800 chilometri tra ciclovie turistiche e urbane.
Intanto il Mims, con proprio decreto ha destinato oltre 4 milioni di euro per un progetto sperimentale nei Comuni di Roma, Padova, Napoli, Pisa, Milano, Bari e Palermo che prevede la realizzazione di piste ciclabili per collegare le stazioni ferroviarie ai poli universitari. Opere che, con un bacino potenziale di oltre 400.000 persone, consentiranno agli studenti universitari – ma non solo – di raggiungere i propri atenei utilizzando un mezzo di trasporto ecologico e percorsi protetti e sicuri. Ulteriori 11 milioni di euro verranno destinati a breve ad altri Comuni per la realizzazione di piste ciclabili che colleghino stazioni ferroviarie e università. A questo scopo un tavolo tecnico a cui, oltre agli uffici del Mims e del Ministero dell’Università, partecipano rappresentanti di Rfi, dell’Associazione nazionale del Comuni italiani (Anci) e della Conferenza dei Rettori delle Università italiane (Crui) sta ultimando gli approfondimenti per individuare i Comuni a cui saranno erogate le risorse per i progetti delle piste ciclabili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre negativa, Dj -0,41%, Nasdaq -0,80%
S 500 perde lo 0,55%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 giugno 2021
15:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre negativa. Il Dow Jones perde lo 0,41% a 34.450,62 punti, il Nasdaq cede lo 0,80% a 13.647,71 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,55% a 4.184,91 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa prosegue in calo,guarda a mosse Banche Centrali
Prese di profitto tra tensioni geopolitiche e post Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
16:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in calo la seduta delle Borse in Europa, con le prese di profitto suggerite da chi teme la fine degli stimoli da parte della Fed e in generale guarda con preoccupazione alle mosse delle Banche Centrali.
L’avvio debole di Wall Street non aiuta gli indici a cambiare direzione, Londra cede lo 0,79%, Parigi lo 0,35%, Madrid lo 0,56% e Milano galleggia sotto la parità (-0,05%).
Restano sotto controllo invece le tensioni geopolitiche e l’euro viaggia ancora intorno a 1,21 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia senza soldi, non paga metà degli stipendi
Sindacati, ‘è inaccettabile, intervenga il Governo’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
21:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia non ha soldi in cassa per pagare l’altra metà degli stipendi di maggio ai suoi dipendenti in quanto non sono ancora arrivati i 100 milioni stanziati dal Governo col decreto Sostegni bis. E la compagnia torna anche all’attacco contro la Commissione Ue per il modo con cui sta portando avanti la trattativa col Governo sul dossier Ita.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Purtroppo non siamo in grado di erogare l’altro 50% dello stipendio perché siamo in attesa di avere una visibilità sui tempi di accredito del finanziamento previsto di 100 milioni per poter dar seguito all’altro 50%”, afferma senza giri di parole il commissario straordinario di Alitalia, Gabriele Fava, in audizione alla commissione Bilancio della Camera insieme ai colleghi Giuseppe Leogrande e Daniele Santosuosso. Immediata e dura la reazione dei sindacati. “Inaccettabile la mancata
“Inaccettabile la mancata erogazione del restante 50% dello stipendio”. Lo sostengono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl.  “Non è la prima volta che si verificano questi ritardi inaccettabili” sugli stipendi, sottolineano i sindacati, ricordando che “i lavoratori continuano ad operare e volare in maniera professionale, garantendo la continuità aziendale e il servizio di connettività del Paese. Anche alla luce di questo increscioso ritardo – concludono – confermiamo lo sciopero nazionale del 18 giugno” di tutto il trasporto aereo, “al quale ne seguiranno altri se non si troveranno soluzioni concrete per i lavoratori”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Fava, non in grado di erogare altro 50% stipendi
Commissari, servono altri finanziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
17:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Purtroppo non siamo in grado di erogare l’altro 50% dello stipendio perché siamo in attesa di avere una visibilità sui tempi di accredito del finanziamento previsto di 100 milioni per poter dar seguito all’altro 50%”. Lo ha detto il commissario straordinario di Alitalia, Gabriele Fava, in audizione alla commissione Bilancio della Camera.

“E’ indispensabile ottenere altri finanziamenti in attesa che si completi l’iter di definizione con la Commissione” sul dossier Alitalia-Ita, ha detto poi il commissario straordinario di Alitalia, Daniele Santosuosso, evidenziando che “la rigidità con cui la Commissione Ue interpreta e applica il principio concorrenziale di discontinuità non favorisce gli avanzamenti” nella trattativa col governo.
SINDACATI, INACCETTABILE “Inaccettabile la mancata erogazione del restante 50% dello stipendio”. Lo sostengono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Ta sulle dichiarazioni dei commissari Alitalia in audizione alla commissione Bilancio della Camera, chiedendo che “il Governo faccia tutto ciò che è necessario per accreditare immediatamente i 100 milioni in favore di Alitalia in amministrazione straordinaria”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude a +0,29%
Ftse Mib a 25.452 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 giugno 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude in rialzo. Il Ftse Mib segna un +0,29% a 25.452 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude debole, Parigi -0,21%
Londra -0,61%, Francoforte +0,19%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
17:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee chiudono deboli.
Londra registra un -0,61% con il Ftse 100 a 7.064 punti.
Parigi segna un -0,21% con il Cac 40 a 6.057 punti. Leggermente positiva Francoforte che segna un +0,19% con il Dax a 15.632 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund chiude a 108 punti
Rendimento del decennale italiano allo 0,90%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
17:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund chiude nell’area dei 108 punti base. Il rendimento del titolo decennale italiano si attesta allo 0,90%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude positiva con Pirelli, Ferrari e Prysmian
Bene anche Saipem e Stellantis, flessione per Atlantia e Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
18:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta senza grandi spunti per Milano con il Ftse Mib che chiude poco mossa +0,29% e resta sopra i 25mila punti. Tra i big in evidenza Pirelli (+2,37%), Ferrari (+2,04%) , Prysmian (+1,92%) e Saipem (+1,39%), quest’ultima anche per l’effetto greggio sui massimi da oltre due anni e mezzo.
Tra gli altri titoli bene Stellantis (+1,14%), Azimut (+1,24%) e Recordati (+1,13%).
Banche in generale positive e sempre sotto la lente per il risiko del settore che potrebbe coinvolgere più istituti. Tra questi Banco Bpm segna un +0,91%. Marginale Unicredit (+0,34%).
Negativa invece Bper (-0,44%) e Popolare di Sondrio (-0,86%), quest’ultima fuori dal paniere principale. Così come Mps che è piatta (-0,08%). In fondo al listino Atlantia (-1,5%). Vendite anche su Stm (-1,33%) ed Enel (-1,12%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Moda: Zegna acquisisce la maggioranza di Tessitura Ubertino
I fratelli Ubertino mantengono una quota del 40%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
18:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Gruppo Ermenegildo Zegna consolida il proprio polo tessile del lusso con l’acquisizione della partecipazione di maggioranza della Tessitura Ubertino, azienda specializzata nei tessuti di alta gamma per donna, di Pratrivero, Valdilana, Biella.
L’accordo prevede che il Gruppo Zegna acquisisce la maggioranza del 60% di Tessitura Ubertino, mentre i fratelli Ubertino mantengono una partecipazione del 40% del capitale sociale e la responsabilità sia della gestione che della direzione creativa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Questa nuova acquisizione della Tessitura Ubertino aggiunge un nuovo tassello al nostro polo tessile del lusso rappresentato dalle migliori realtà del nostro paese, ciascuna con la propria specializzazione in tessuti di alta gamma. Abbiamo sempre creduto nella filiera della ‘Industria della Moda Italiana’ per la quale rappresenta un asset molto importante,” afferma Gildo Zegna, ceo del Gruppo.
La Tessitura Ubertino, è un lanificio boutique che da oltre 30 anni crea tessuti di altissima qualità per donna come il tweed e le lavorazioni Jacquard. L’azienda fondata nel 1981 da Adalgiso Ubertino, è oggi gestita dai figli Alberto e Paolo che hanno fatto conoscere le loro creazioni attraverso i marchi più importanti del lusso mondiale.
“Le comune radici biellesi, la tradizione nei tessuti di altissima qualità ci hanno naturalmente portato a definire questo accordo per dare un nuovo impulso alla nostra azienda e per raggiungere allo stesso tempo nuovi traguardi”, afferma Alberto Ubertino, direttore creativo di Tessitura Ubertino e Co-ceo dell’azienda insieme al fratello Paolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando, da Ue su licenziamenti valutazione non ufficiale
In Italia si discute ora su gradualità, ma da posizioni diverse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
18:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Credo ci siano valutazioni diverse, non è una valutazione ufficiale della Commissione europea ma uno studio. Al di là di quella che è la valutazione sul blocco dei licenziamenti, oggi si sta discutendo della gradualità con cui superare il blocco una volta che questa scelta è stata compiuta durante la pandemia”.
Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando. “Io ho detto quello che pensavo si è raggiunto un punto di equilibrio che raccoglie una parte della norma che avevo proposto, mi pare che questa discussione debba partire da lì, debba in qualche modo tener conto che all’interno anche della coalizione ci sono posizioni diverse”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude poco mosso a New York a 68,81 dollari
Greggio a -0,07%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 giugno 2021
20:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude poco mosso a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,07% a 68,81 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: finito summit Unwto, “grande confronto tra ministri”
Per l’Italia, tra i membri fondatori, c’era Massimo Garavaglia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2021
22:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ATENE – Si è da poco conclusa, ad Atene, l’Assemblea dell’Organizzazione Mondiale del Turismo World Tourism Organization (Unwto). “Una grande occasione di confronto e programmazione con gli altri ministri europei del turismo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra tutti, c’è totale condivisione sulla necessità di semplificare le procedure legate all’ingresso nei diversi paesi” dice un post sul profilo ufficiale del ministero del turismo.
L’Italia, tra i membri fondatori dell’agenzia, per la prima volta, con Massimo Garavaglia, si è presentata ai lavori con un ministro specifico del settore che vale oltre il 13% del pil italiano. Anche il segretario generale dell’Unwto Zurab Pololikashvili, secondo quanto ha riferito Garavaglia, si è detto felice di aver avuto “la possibilità di incontrare un ministro del turismo italiano'”.
Al meeting bilaterale con Pololikashvili ha partecipato anche Alessandra Priante, direttrice Europa dell’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite. Numerosi gli altri incontri istituzionali: tra gli altri Garavaglia ha incontrato il ministro saudita del Turismo, Ahmad al Khateeb, già presidente, prima di lui, del G20 del Turismo. In seguito c’è stato il bilaterale con la ministra israeliana del turismo Orit Farkash Hacohen.
A margine dell’assemblea ha preso il via la macchina organizzativa per il primo Summit globale dei giovani sul Turismo. Si terrà a Sorrento dal 23 al 25 agosto prossimi.
L’evento si inserisce fra le iniziative previste dalla presidenza italiana del G20 ed è organizzato dall’Agenzia per il Turismo delle Nazioni unite (Unwto) e il Giffoni Film Festival.
All’incontro parteciperanno i ministri del Turismo degli Stati aderenti all’Unwto, personalità del mondo sportivo e culturale. Ma soprattutto ad animarlo saranno giovani fra i 12 ed i 18 anni che si confronteranno per contribuire alla definizione dell’Agenda mondiale del Turismo 2030. I risultati del summit di Sorrento verranno presentati all’assemblea dell’Unwto in programma per il prossimo ottobre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in calo (-0,72%)
Cautela in attesa dati mercato lavoro Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
04 giugno 2021
02:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia l’ultima seduta della settimana in calo, appesantita dalla contrazione del mercato azionario Usa, e in attesa di maggiori indicazioni dai dati sull’occupazione negli Stati Uniti. In apertura l’indice di riferimento Nikkei cede lo 0,72% a quota 28,847.76, con una perdita di 210 punti.
Sul mercato valutario lo yen si è indebolito sul dollaro a 110,20, e a 133,70 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a -0,52%, Shenzhen a -0,37%
I mercati cinesi aprono la seduta in calo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
04 giugno 2021
04:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi aprono la seduta in calo: l’indice Composite di Shanghai cede nelle prime battute lo 0,52%, a 3.565,47 punti, mentre quello di Shenzhen perde lo 0,37%, attestandosi a quota 2.383,80.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Hong Kong negativa, apre a -0,44%
L’indice Hang Seng si attesta a 28.837,95 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
04 giugno 2021
04:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre la seduta in territorio negativo, scontando la decisione dell’amministrazione americana di Joe Biden di quasi raddoppiare le aziende cinesi inserite nella ‘lista nera’ degli investimenti Usa: l’indice Hang Seng cede lo 0,44%, attestandosi a 28.837,95 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro parte in calo a 1,2108, -0,16%
Yen stabile a 110,2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza in calo per l’euro sui mercati. La moneta unica scende dello 0,16% a 1,2108 dollari.
In Asia è stabile lo yen a 110,2.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo stabile a 68,8 dollari
Brent a 71,2 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
08:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio stabile alla partenza delle contrattazioni. Il Wti del Texas scambia a 68,8 dollari dopo essersi avvicinato ieri ai 70 dollari.
Il greggio resta comunque ai massimi degli ultimi due anni e mezzo. Il Brent passa di mano a 71,2 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo poco mosso a 1869 dollari
Variazione di -0,06%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
08:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro poco mosso sui mercati. Il metallo con consegna immediata scambia a 1869 dollari l’oncia con una variazione di -0,06%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia incerta, focus su inflazione e occupazione Usa
Faro sui nuovi posti di lavoro a maggio. Deboli future Europa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in ordine sparso con gli investitori che attendono i dati americani sul mercato del lavoro, nel pomeriggio, per capire quanto la robustezza della ripresa Usa possa alimentare l’inflazione. Tokyo ha ceduto lo 0,4%, Seul lo 0,2% mentre Sydney ha guadagnato lo 0,5%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arretra Hong Kong sul finale di seduta (-0,4%) a fronte dei rialzi di Shanghai (+0,1%) e Shenzhen (+0,5%). Segnali di debolezza dai future sull’Europa e sugli Usa, tutti in ribasso frazionale.
I timori per una corsa dei prezzi hanno fiaccato ieri Wall Street, risalita dai minimi dopo le indiscrezioni sulla possibilità che il presidente Joe Biden, riveda i suoi piani sulla tassazione delle imprese in senso meno restrittivo, con l’introduzione di una tassa minima del 15%. Nel pomeriggio dai dati sulle buste paga Usa ci si attende la creazione di 674 mila nuovi posti di lavoro a maggio: in caso di sorprese positive potrebbero esserci impatti sui mercati, preoccupati per un surriscaldamento dell’economia americana che potrebbe costringere la Fed a rivedere la sua politica monetaria.
Poco mosso il petrolio con il Wti a 68,8 dollari al barile e il brent a 71,3 dollari, in netto calo (-1,3%) il petrolio, che tratta a 1.869 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre in lieve calo a 107 punti
Rendimento allo 0,89%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
08:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 107 punti contro i 108 della chiusura di ieri.
Il rendimento è pari allo 0,89%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre piatta (-0,01%)
L’indice Ftse Mib si attesta a 25.448 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 giugno 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta invariato per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in flessione dello 0,01% a 25.448 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre poco mossa
Francoforte e Parigi +0,1%, invariata Londra
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta poco mosso per le Borse europee. A Francoforte l’indice Dax avanza dello 0,12% a 15.651 punti, a Parigi il Cac 40 sale dello 0,1% a 6.514 punti mentre a Londra il Ftse 100 avanza dello 0,02% a 7.066 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano ritocca massimi da 2008 con Saipem, Stellantis
Deboli banche e Generali, bene Tim con ipotesi Iiad in Fibercorp
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
09:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora un avvio di seduta in rialzo per Piazza Affari, che ritocca i massimi dall’ottobre del 2008 battuti ieri. Il Ftse Mib avanza dello 0,22%, a 25.508 punti, trainato da Saipem (+3,4%), che ha annunciato l’acquisto delle attività nell’eolico flottante di Naval, Stellantis (+1,4%), A2A (+1%) e Moncler (+0,7%).
Vendite sui bancari con Banco Bpm (-0,9%) e Unicredit (-0,6%), debole anche Cnh (-0,5%) e Bper (-0,3%). Fiacca Generali (-0,3%), che si è fatta avanti per rilevare le attività di asset management dell’assicuratore olandese NN, mentre continua ad allontanarsi dal prezzo dell’opa del Leone, Cattolica, anche oggi in rialzo (+0,3%). Positiva Tim (+0,5%) in scia alle indiscrezioni per un interesse di Iliad ad aderire a Fibercorp, pur senza acquistare una partecipazione diretta nel capitale della società della rete.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sul Pil l’Istat vede rosa, possibile verso +5% nel 2021
Fitch conferma rating, crescita forte in seconda metà anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
23:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’economia italiana è in ripresa e si prepara a mettere a segno un rialzo del Pil che quest’anno potrebbe sfiorare il 5%. L’Istat nelle prospettive per il 2021-22 certifica una previsione più che positiva, migliore per l’anno in corso di tutte le stime finora diffuse, di Governo, Commissione europea, e le ultime di Bankitalia, Ocse e Fmi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto di statistica prevede, infatti, “una sostenuta crescita” del Prodotto interno lordo nel 2021 indicando un +4,7% e nel 2022 con un +4,4%. Un “deciso rialzo”, dopo il crollo dell’8,9% registrato nel 2020 segnato dall’esplodere della pandemia e, a livello produttivo, dal lockdown.

Positive anche le previsioni di Fitch, che stima un pil in crescita quest’anno del 4,8% sostenuto da una “forte ripresa nella seconda metà dell’anno”. Per il 2022 l’agenzia di rating – che conferma la valutazione BBB- con outlook stabile – stima un +4,3%. Lo scenario delineato dall’Istat “incorpora gli effetti della progressiva introduzione” degli interventi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. “I rischi” associati allo scenario sono invece legati “all’effettiva capacità di realizzazione delle misure programmate e all’evoluzione dell’emergenza sanitaria”. L’Istituto prevede il “consolidamento del processo di ripresa dell’attività economica con una intensità crescente nei prossimi mesi”, di “una fase espansiva” che si estende dopo il marginale miglioramento, ma comunque una inversione di rotta, del primo trimestre (+0,1% rispetto al trimestre precedente) e mette nero su bianco una previsione di crescita superiore al +4,5% per quest’anno stimato nel Documento di economia e finanza (+4,8% nel 2022).

Stessa crescita indicata dall’Ocse nelle ultime prospettive economiche, mentre nelle previsioni della Commissione Ue si ferma al +4,2%; per il Fondo monetario al +4,3%. A prospettarne un possibile miglioramento del resto è stato ultimamente lo stesso governo e solo pochi giorni fa anche il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, che nelle considerazioni finali ha sostenuto come il rialzo del Pil nella media dell’anno “potrebbe superare il 4%”. Un aumento nel biennio che, segnala l’Istat, sarà determinato dalla risalita della domanda interna trainata dalla “decisa accelerazione” degli investimenti (per i quali quest’anno si prevede un balzo del 10,9% e poi dell’8,7%) e dalla spesa delle famiglie (con i consumi in aumento del 3,6% e del 4,7% l’anno prossimo). Parallelamente recupera il mercato del lavoro: l’evoluzione dell’occupazione, misurata in termini di Ula (Unità di lavoro), “sarà in linea con quella del Pil, con una accelerazione” nel 2021 (+4,5%) e un aumento nel 2021 (+4,1%), stima ancora l’Istat. L’andamento del tasso di disoccupazione rifletterà invece “la progressiva normalizzazione del mercato del lavoro” con un aumento quest’anno al 9,8%, dopo il 9,2% del 2020, l’anno che con l’arrivo del Covid ha portato molti anche a rinunciare alla ricerca di un posto di lavoro. Il tasso di disoccupazione è previsto poi in lieve calo nel 2022, al 9,6%. Con gli ultimi dati di aprile si è segnato un incremento di oltre 120 mila occupati rispetto a inizio anno, ma sono ancora 800 mila gli occupati in meno rispetto al pre-Covid.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta in attesa dati Usa, corre il petrolio
A Milano brillano Saipem e Stellantis, deboli le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
10:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee incerte a metà seduta in attesa dei dati sull’occupazione americana del pomeriggio, dai quali sono attese indicazioni sulla forza della ripresa Usa e sui rischi di un surriscaldamento dell’economia che potrebbe suggerire alla Fed una revisione della sua politica monetaria.
Londra e Parigi cedono lo 0,1%, Francoforte avanza dello 0,1% e Milano dello 0,2%.

A Piazza Affari brillano Saipem (+4,3%) e Stellantis (+1,6%) mentre arrancano le banche, in linea con l’andamento del settore in Europa, con Bper (-0,8%) e Unicredit (-0,6%) che faticano assieme a Cnh (-0,7%). Ancora acquisti sugli energetici, con il petrolio che non arresta la sua corsa e vede il Wti salire a 69,17 dollari e il brent a 71,65%, entrambi in rialzo dello 0,5%.
Debole Vivendi (-0,3%) dopo l’annuncio di trattative per cedere il 10% di Universal alla spac di Bill Ackman.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pil: Istat stima +4,7% nel 2021, +4,4% nel 2022
Disoccupazione al 9,8% e poi al 9,6%. Quest’anno accelerano Ula
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
10:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istat prevede “una sostenuta crescita” del Pil italiano sia nel 2021 (+4,7%) sia nel 2022 (+4,4%). E’ quanto indica l’Istituto di statistica nelle prospettive per l’economia italiana nel 2021-22, in cui si evidenzia “un consolidamento del processo di ripresa dell’attività economica con una intensità crescente nei prossimi mesi”.
Lo scenario, sottolinea, “incorpora gli effetti della progressiva introduzione degli interventi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza”.
Per quanto riguarda l’evoluzione dell’occupazione, misurata in termini di Ula (Unità di lavoro), “sarà in linea con quella del Pil, con una accelerazione nel 2021 (+4,5%) e un aumento nel 2021 (+4,1%)”, prevede l’Istat. L’andamento del tasso di disoccupazione rifletterà invece “la progressiva normalizzazione del mercato del lavoro con un aumento nell’anno corrente (9,8%) e un lieve calo nel 2022 (9,6%)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Immobiliare:Confcommercio,aumento compravendite,prezzi fermi
Indagine, in primo quadrimestre, Covid ha cambiato domanda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
12:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Crescono le compravendite immobiliari residenziali nelle città italiane nel primo quadrimestre del 2021, rispetto al 2019. Per il 51% degli operatori immobiliari Fimaa – Federazione italiana mediatori agenti d’affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia – si è registrato un incremento delle transazioni, che si rafforzerà ulteriormente per tutto il 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In crescita la domanda di acquisto delle abitazioni per il 51,1% degli interpellati. Stabili i dati relativi all’offerta (per il 40%) e ai prezzi (per il 51,1%). E’ la fotografia del sentiment del mercato immobiliare residenziale, riferito al primo quadrimestre 2021, realizzato dall’Ufficio studi Fimaa, che evidenzia una fase di ripresa del settore, dopo la frenata del 2020, anche se di minor entità rispetto alle previsioni iniziali, a causa dalla pandemia da Covid-19.
L’incremento della domanda, evidenzia l’indagine, è un segnale evidente di una fase di ripresa del settore alimentata dall’emergenza sanitaria, che ha imposto di vivere maggiormente la casa sia come ufficio sia come svago, e dalle recenti misure del Superbonus 110%, soprattutto nel centro e nord Italia e nelle province a media densità abitativa (popolazione tra 300 e 500mila abitanti). Il mercato, secondo il sentiment raccolto, a chiusura d’anno potrà recuperare quasi per intero le oltre 46mila transazioni perse nel 2020, segnando un +8% di compravendite e prezzi in risalita dell’1,9% rispetto all’anno precedente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta con Europa, ok Saipem e Mps, vola Zucchi
Giù Tenaris, Leonardo, banche. Piatta Mediaset, sale Cattolica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
12:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari prosegue la seduta all’insegna della cautela, al pari delle altre Borse europee, in attesa di leggere i dati sull’occupazione americana e i loro possibili riflessi sull’inflazione. Il Ftse Mib avanza dello 0,1% a 25.475 punti, in linea con gli altri listini.

A Piazza Affari corrono Saipem (+3,5%) e Mps (+2,2%), sempre in attesa di un compratore. Bene anche Stellantis (+1,9%), A2A (+0,8%) ed Eni (+0,7%). Fuori dal Ftse Mib continua a salire Cattolica (+0,4%), sempre più lontana dal prezzo dell’opa di Generali (invariata), alle prese con l’offerta per NN Investment Partners. Vendite invece su Tenaris (-1%) e sui bancari Banco (-0,9%) e Bper (-0,7%). Mediaset (+0,1%) è indifferente al rischio di una procedura di infrazione della Ue all’Italia per l’intervento nella partita con Vivendi. Faticano anche Cnh (-0,8%), Fineco (-0,6%) e Leonardo (-0,6%). Tra le small cap volano Zucchi (+15%) dopo i conti del trimestre, Risanamento (+7,3%) e Gabetti (+5,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rifiuti: Cingolani, per Roma soluzione prima dell’estate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
12:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per i rifiuti a Roma la soluzione arriverà prima dell’estate. Così il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani sulla crisi della spazzatura nella Capitale, a margine dell’inaugurazione dell’orologio del clima (che segna il tempo che ci divide dall’aumento della temperatura media globale di 1,5 gradi).
“Stiamo lavorando – dice Cingolani – questi giorni ci stiamo incontrando. Speriamo di trovare una buona soluzione”. Prima dell’estate? “Sì, certo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Disabilità: sarà più semplice circolare in Ztl altre città
Al Ministero infrastrutture piattaforma per rilascio del Cude
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
12:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà più agevole per le persone con disabilità titolari di contrassegni per l’auto spostarsi su tutto il territorio nazionale e accedere nelle zone a traffico limitato e nelle strade o corsie dove vigono divieti o limitazioni. Questo è possibile grazie all’istituzione presso il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) di una piattaforma informatica, unica e nazionale, per il rilascio del Cude (contrassegno unico disabili europeo) che permette di circolare nelle Ztl e di usufruire degli spazi di sosta riservati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Conferenza Unificata (Stato, Regioni e Enti locali) – si legge in una nota del Ministero – ha approvato lo schema di decreto ministeriale che è stato predisposto dal Mims, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e con il Ministero dell’Interno e dopo aver consultato le associazioni delle persone con disabilità. Sul provvedimento si è espresso favorevolmente anche il Garante per la protezione dei dati personali.
“Questo decreto è fondamentale per rimuovere ostacoli e procedure che ad oggi ancora rappresentano un limite alla circolazione delle persone con disabilità. Gli strumenti digitali – spiega il ministro Enrico Giovannini – possono migliorare la vita dei cittadini ed è importante che la Pubblica amministrazione li utilizzi per semplificare e snellire pratiche e adempimenti. Con la piattaforma unica un cittadino diversamente abile non dovrà più preoccuparsi di chiedere l’autorizzazione a circolare nelle Ztl di Comuni diversi da quello di residenza, evitando così adempimenti ulteriori”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna #cambiagesto,campagna contro inquinamento da mozziconi
Iniziativa Philip Morris Italia con Retake e Plastic Free
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
13:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente torna #cambiagesto, la campagna promossa e finanziata da Philip Morris Italia, che mira a sensibilizzare sul corretto smaltimento dei mozziconi di sigaretta. Giunta al suo terzo anno l’iniziativa coinvolgerà nuove città italiane, partendo da Napoli, Perugia, Matera e Pescara, per un totale di 18 città, che ospiteranno nelle piazze e nelle vie principali le azioni di sensibilizzazione svolte dalle associazioni ambientaliste partner: Retake, movimento no-profit attivo nell’ambito della tutela ambientale, e Plastic Free, impegnata nella sensibilizzazione sui temi dell’inquinamento causato dalla plastica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La campagna, che ha ottenuto il patrocinio del ministero della Transizione ecologica, prevede anche il coinvolgimento di centinaia di tabaccherie in tutta Italia dove, oltre alla distribuzione di materiale informativo, verranno messi a disposizione dei fumatori adulti oltre 270.000 posaceneri tascabili. Obiettivo della campagna, si legge in un comunicato, è “stimolare una presa di coscienza collettiva sul tema dell’inquinamento da mozziconi, con l’obiettivo di proteggere l’ambiente e tutelarne la biodiversità”. Un problema che pesa ben 800.000 tonnellate. Questa la quantità stimata dei mozziconi dispersi ogni anno nell’ambiente in tutto il mondo; piccoli rifiuti che, se non gestiti correttamente, possono inquinare l’ecosistema marino e terrestre. “#Cambiagesto è parte fondamentale della nostra strategia di sostenibilità”, spiega il responsabile comunicazione e sostenibilità di Philip Morris Italia, Michele Samoggia. “L’inquinamento da mozziconi – prosegue – si risolve solo agendo sulla prevenzione, grazie ad azioni sinergiche ed efficaci in grado di coinvolgere una pluralità di soggetti: aziende, tabaccherie, istituzioni, Terzo settore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa piatta dopo Wall street, Spread a quota 108
Piazza Affari tiene con Saipem, debole Madrid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
15:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’avvio lievemente positivo di Wall street non ha mosso i listini azionari europei, con Londra, Parigi e Francoforte che oscillano di poche frazioni attorno alla parità, mentre Amsterdam e Milano sono in rialzo dello 0,2% e Madrid appare più debole con un calo attorno al mezzo punto percentuale.
Stabile lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni: il differenziale, che ha aperto la seduta a 107 punti, viaggia attorno a quota 108, lo stesso livello della chiusura di ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori guardano per ora poco al rialzo del prezzo del petrolio ai massimi dal 2018 e appaiono invece in attesa di segnali concreti da parte della Fed e della Bce sulla politica monetaria, con Piazza Affari che premia sempre Saipem (+3,5%) dopo l’acquisizione delle attività a energia eolica flottante di Naval. Stellantis sale di oltre due punti percentuali, Inwit e A2A dell’1%. Piatta Mediaset (che si trova di poche frazioni sotto la quota psicologica dei tre euro) dopo le ipotesi di infrazione Ue all’Italia sui provvedimenti detti ‘salva Biscione’ durante il contrasto ora risolto con Vivendi (-0,8% a Parigi).
Qualche vendita su Tenaris che scende dello 0,9%, calme le banche con Mps vivace in aumento dell’1,2% a 1,25 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude +0,46%, ritocca massimi da ottobre 2008
Indice Ftse Mib a 25.570 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 giugno 2021
17:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari termina in crescita.
L’indice Ftse Mib con un aumento dello 0,46% a 25.570 punti ritocca il massimo da ottobre 2008 già rivisto alla vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa termina positiva ultima seduta della settimana
Francoforte +0,39%, al palo Londra (+0,07%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee concludono nel complesso bene intonate, pur senza grandi guadagni, l’ultima seduta della settimana sulla scia dei rialzi dei tecnologici del Nasdaq.
Francoforte chiude in aumento dello 0,39%, Parigi dello 0,12% mentre Londra è quasi piatta (+0,07%).
In controtendenza Madrid (-0,59%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude poco mosso a 108,6 punti
In discesa il rendimento del decennale italiano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread Btp-Bund chiude poco mosso a 108,6 punti base, appena sopra i livelli di giovedi e appena sotto i 107 dell’apertura secondo la piattaforma Bloomberg. Il rendimento del decennale italiano è sceso allo 0,87%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sui livelli di ottobre 2008, brilla Stellantis
Ritocca massimi visti giovedi. Addio di Astm e Creval al listino
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
18:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari fa un altro passo avanti e ritocca i massimi da ottobre 2008 (è di settembre dello stesso anno il fallimento della Lehman Brothers) rivisti alla vigilia. Resta un clima di fiducia sui mercati, riflesso anche nella intonazione dei listini americani, in particolare in Nasdaq, anche alla luce dei buoni dati sull’occupazione Usa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A trainare l’indice Ftse Mib, che ha concluso in rialzo dello 0,46% a 25.570 punti, sono Stellantis (+2,8%) e Saipem (2,8%), che ha annunciato un’acquisizione nelle pale eoliche su piattaforme in mare in Francia, seguite da Diasorin (+1,8%) e Inwit (+1,65%).
Sul fondo del paniere principale restano invece, soprattutto per qualche presa di beneficio, Tenaris (-1,49%), Poste (-0,92%) e Unicredit (-0,68%) mentre lo spread ha chiuso poco mosso a 108,6 punti con il rendimento del decennale in discesa.
Fuori dal listino principale Mediaset (+0,14% a 2,97euro) non teme effetti sulla pace raggiunta con Vivendi dalla possibile proceduta di infrazione della Ue sull’emendamento ‘salva Mediaset’ varato dal governo Conte.
Tira il fiato Cattolica (-0,49% a 7,12 euro) ma si mantiene sempre sopra i 6,75 euro dell’opa di Generali (invariata), in gara intanto per acquistare NN Investment Partners,. Frena anche Bps (-0,43% a 4,14 euro) mentre hanno dato l’addio alla Borsa Astm e Creval.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brunetta, decreto rafforza P.a., ventata di modernità
Ministro dopo Consiglio ministri
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
04 giugno 2021
20:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo approvato il decreto per il capitale umano della Pa, come rafforzare i tecnici, i funzionari, i dirigenti, gli ingegneri, i burocrati che dovranno attuare il piano nazionale di ripresa e resilienza”. Lo afferma il ministro Renato Brunetta al termine del Cdm, sottolineando che si tratta di “una ventata di modernità, di novità di rafforzamento della nostra pubblica amministrazione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Assegno unico:Orlando,pilastro nuovo welfare per i giovani
Prende forma nuova idea Paese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
04 giugno 2021
20:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dal primo luglio anticiperemo l’#assegnounico per tutti quei nuclei familiari che non godono di nessun altro tipo di sostegno per i figli, portandolo poi a regime dal prossimo anno. Prende forma così una nuova idea di Paese che prevedrà, a regime, un sistema universalistico, rivolto ai lavoratori dipendenti, agli autonomi, ai professionisti, agli incapienti, ai percettori di reddito di cittadinanza e continuo, inversamente proporzionale al livello di Isee”.
Lo scrive su Fb il ministro del Lavoro Andrea Orlando.”Un impegno concreto verso le famiglie, un pilastro di un nuovo modello di welfare che stiamo costruendo per i più giovani”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Tangorra, da lotta povertà all’Anpal
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2021
21:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Raffaele Tangorra, indicato come Commissario Anpal è segretario generale del ministero del Lavoro dal dicembre 2019, ed è stato in precedenza direttore generale per la lotta alla povertà. Proprio in questo ruolo è stato responsabile dell’elaborazione e dell’attuazione prima del Reddito di inclusione e, più recentemente, del Reddito di cittadinanza. Tra le altre riforme di cui è stato responsabile, vanno segnalate quelle in materia di ISEE.
È entrato nella pubblica amministrazione nel 1999, quale vincitore di concorso per “alte professionalità” come dirigente esperto di analisi economica e finanziaria presso la presidenza del Consiglio dei Ministri.
Pugliese, 53 anni, laureato in Economia Politica presso l’Università Bocconi di Milano, ha poi conseguito un Master of Science in Economics presso la London School of Economics di Londra e un Dottorato di ricerca in Economia Politica presso l’Università di Pavia. Ha pubblicato numerosi articoli e rapporti di ricerca in materia di politiche sociali e del lavoro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fitch conferma rating Italia BBB- con outlook stabile
L’agenzia prevede per il nostro paese un pil in crescita nel 2021 del 4,8%, +4,3% nel 2022
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
04 giugno 2021
23:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’agenzia Fitch conferma il rating dell’Italia BBB- con outlook stabile. E’ quanto si legge in una nota.

Fitch prevede per l’Italia un pil in crescita nel 2021 del 4,8%, sostenuto da una “forte ripresa nella seconda metà dell’anno”.
Per il 2022 il pil è stimato in +4,3%.

“La pandemia continua ad avere un significativo impatto negativo sull’economia dell’Italia e sui suoi conti pubblici. L’alto debito pubblico e una crescita economica strutturalmente debole pesano sul rating”. Lo afferma Fitch in una nota, prevedendo un debito quest’anno vicino al 160%. Il governo di Mario Draghi “potrebbe durare fino al marzo 2023, quando sono in programma le prossime elezioni, e almeno fino alle elezioni” del presidente della Repubblica del febbraio 2022″. “Il governo intende fare riforme concentrate sulla pubblica amministrazione, sulla giustizia e sulla competitività. Una riforma del sistema fiscale è parte è in agenda ma potrebbe richiedere più tempo – osserva Fitch -. Gli sforzi di riforma in queste aree dei precedenti governi” non sono andati a buon fine vista “l’impopolarità delle riforme. Il governo ha una maggioranza ampia ma il sostegno arriva da partiti diversi, e questo potrebbe complicare l’approvazione delle riforme”.

Economia tutte le notizie! Sono tutte in tempo reale e sempre dettagliate approfondite ed aggiornate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 45 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 22:41 DI VENERDÌ 28 MAGGIO 2021

ALLE 13:16 DI MARTEDÌ 01 GIUGNO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Intesa Sanpaolo Vita lancia nuova agenzia per le imprese
Venti agenti già attivi su medie e grandi aziende
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
22:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo mette in campo un’agenzia assicurativa dedicata alle imprese. La nuova struttura si chiama Intesa Sanpaolo Insurance Agency, con Andrea Lesca Amministratore Delegato e Direttore Generale, controllata al 100% da Intesa Sanpaolo Vita.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova struttura è un’agenzia plurimandataria che lavorerà in modo coordinato con le reti bancarie, che segnaleranno le imprese con esigenze di prodotti “non standard”. Le soluzioni personalizzate dedicate alle aziende saranno proposte in collaborazione con le diverse Compagnie della Divisione Insurance (Intesa Sanpaolo Vita, Intesa Sanpaolo Assicura, Fideuram Vita, Bap ed Intesa Sanpaolo Rbm Salute), guidata da Nicola Fioravanti.
L’agenzia può già contare su 20 agenti su tutto il territorio nazionale con competenze specifiche per il mondo imprese. Avrà sede a Torino, mentre sono già attivi i punti operativi di Milano, Como, Forlì, Padova, Pistoia, Perugia, Roma, Napoli e Salerno.
“Dopo aver raggiunto traguardi importanti nel settore vita e previdenza, arriva anche l’ambito imprese come ulteriore area di sviluppo assicurativo. Per questo motivo nasce Intesa Sanpaolo Insurance Agency che ha degli obiettivi e delle ambizioni molto alti”, afferma Andrea Lesca, amministratore delegato e direttore generale di Intesa Sanpaolo Insurance Agency.
“Intesa Sanpaolo Insurance Agency – aggiunge – nasce per quelle aziende più complesse e articolate per offrire delle soluzioni assicurative su misura. Il target di riferimento è quello di aziende con fatturati dai 15-20 milioni con oltre cento dipendenti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Imprese: giovani puntano su alloggio, ristorazione e servizi
Unioncamere,tralasciati rispetto al passato commercio e edilizia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2021
09:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Soprattutto alberghi, bed & breakfast e ristoranti ma anche agenzie di servizi alle imprese e attività di noleggio. I giovani under 35 che hanno deciso di mettersi in proprio ed aprire una società negli ultimi dieci anni si sono spostati verso queste attività, riducendo considerevolmente la loro presenza nel commercio e soprattutto nel comparto dell’edilizia.

E’ quanto emerge da un’indagine condotta da Unioncamere-Infocamere e Istituto Tagliacarne sulle imprese giovanili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria: ‘Pil sulla buona strada, pronti ad un rimbalzo oltre il 4%’
Italia su sentiero stretto risalita. Scatto in seconda metà 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2021
11:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia inizia il lungo sentiero stretto di risalita”, con “primi segnali positivi nei servizi” e “industria solida”, indica il Centro studi di Confindustria. Gli economisti di via dell’Astronomia vedono un “Pil sulla buona strada.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Maggio si è confermato per l’Italia il mese dei graduali allentamenti delle restrizioni anti-Covid grazie anche al ritmo significativo delle vaccinazioni. Ciò rende possibile nel secondo trimestre un primo, piccolo, aumento del Pil, cui seguirà un forte rimbalzo nel terzo e quarto pari a oltre il +4%, che si consoliderà grazie all’impatto che verrà dagli investimenti finanziati dal piano europeo Ng-Eu”.
Con l’analisi mensile di maggio “congiuntura flash” gli economisti di via dell’Astronomia vedono una “industria avanti”, ricordando che “la produzione industriale è rimasta stabile a marzo (-0,1%), peggio delle attese, chiudendo il primo trimestre al +0,9%. Il trascinamento statistico nel secondo trimestre è nullo e in aprile si stima una tenuta (nonostante il PMI salito a 60,7), ma è comunque prevista una variazione positiva nel trimestre: le attese di produzione sono in deciso aumento e le scorte in rapido decumulo; ciò indica una domanda oltre le previsioni e un necessario riaccumulo di stock, che sosterrà la produzione”. Intanto, “qualcosa si muove nei servizi. Dopo che il Pmi era sceso a 47,3 in aprile, l’attesa ripresa della domanda dovrebbe iniziare a materializzarsi a maggio, rispostando i consumi verso i servizi, finora condizionati dalle misure anti contagio. L’aumento della domanda nei servizi, previsto accentuarsi poi nel trimestre estivo, è spiegato dalla ripresa dei viaggi e dei consumi fuori casa, oltre che dalle riaperture nei settori legati alla filiera del turismo e della cultura (musei, gallerie d’arte)”.
E “c’è creazione di lavoro”: il Centro studi di Confindustria lo sottolinea ricordando che “i dati sulle comunicazioni obbligatorie mostrano una lenta ripresa del mercato del lavoro in Italia. Tra gennaio e aprile sono state create circa 130mila posizioni di lavoro, al netto delle cessazioni, contro un dato molto negativo (-230mila) negli stessi mesi del 2020 (+260mila nel 2019)”. E ci sono “dati positivi per gli investimenti. Le prospettive di investimento sono in netto miglioramento. Il settore del leasing nei primi 4 mesi del 2021 registra una crescita rispetto al 2020 (dati Assilea); auto e beni strumentali hanno le performance migliori, il comparto dei beni immobili ha ripreso a crescere. Buone indicazioni anche dalla risalita degli ordini interni dei produttori di beni di investimento (da -10,8 in marzo, a -0,5 a maggio). I prestiti alle imprese frenano a marzo, ma restano in crescita (+5,7% annuo)”. Il quadro generale vede “tassi ancora bassi”, un “export in salute”, “scambi mondiali robusti”, un “risveglio dei servizi” nell’eurozona, e “fiducia alta negli Usa”. Tra i fattori su cui c’è oggi molta attenzione, “rincarano le commodity non energetiche. Il prezzo del Brent si mantiene intorno a 68 dollari al barile a maggio, ai livelli pre-Covid, grazie al riequilibrio del mercato ormai raggiunto, con le scorte di greggio scese ai valori di inizio 2020. In aprile, invece, le altre commodity hanno mostrato nuovi forti rincari (grano +3,2%, rame +3,7%, ferro +6,9%). Per il rame, il picco storico del 2011 dista appena il 5,5%”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: oltre 561.000 pensioni vigenti da oltre 40 anni
Sono 318.460 solo tra vecchiaia e superstiti almeno dal 1981
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2021
17:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre mezzo milione le pensioni risalenti al 1981 e agli anni precedenti se si considerano quelle di vecchiaia, ai superstiti e di invalidità previdenziali, mentre il numero scende a 318.000 se non si considerano le invalidità: è quanto emerge dagli Osservatori Inps sulle pensioni vigenti a inizio 2021. Per il settore privato le pensioni fino al 1980 sono 423.009 e 67.245 quelle decorrenti nel 1981.
Per il pubblico le pensioni decorrenti nel 1980 e negli anni precedenti sono 53.274 e 17.508 quelle risalenti al 1981 quando a guidare l’Unione sovietica c’era ancora Breznev e il presidente del Consiglio italiano era Spadolini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superbonus: stop attese, 3 mesi in meno per avvio lavori
Ministero P.a, con procedure semplificate risparmi per 110 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2021
12:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La semplificazione del superbonus introdotta nel decreto Recovery comporterà risparmi sia in termini di tempo che di spesa. Secondo le stime del ministero della P.a, la sostituzione dell’attestazione di stato legittimo con la sola Cila, la Comunicazione di inizio lavori asseverata, permetterà di evitare le lunghe attese per accedere alla documentazione degli archivi edilizi dei Comuni, pari in media a circa 3 mesi per ogni immobile oggetto di verifica.
Allo stesso tempo, la procedura semplificata comporterà un risparmio di spesa per adempimenti burocratici di 110 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Iren: risolto rapporto con a.d. Bianco, resta fino novembre
Come dirigente per graduale passaggio consegne
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
29 maggio 2021
14:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo tra Iren e Massimiliano Bianco per lo scioglimento consensuale del rapporto con la società: Bianco rinuncia alle cariche di consigliere, amministratore delegato e direttore generale nonché ad ogni delega e potere conferitigli. L’accordo prevede, inoltre, che il rapporto di lavoro quale dirigente prosegua fino al 30 novembre alle condizioni economiche vigenti, al fine di assicurare un graduale passaggio di consegne interno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’esperienza che ho vissuto in questi anni alla guida di Iren è stata fonte di grande crescita professionale e umana”, afferma Bianco, che in una nota “ringrazia sentitamente tutti gli azionisti” che gli hanno “sempre dato piena fiducia e sostegno”. “Ho lavorato proficuamente con i vari Consigli di Amministrazione che si sono succeduti e con tanti colleghi, raggiungendo importanti obiettivi a cui, mi auguro, se ne aggiungeranno altri ancor più ambiziosi e sfidanti per il Gruppo che ho avuto l’onore e il privilegio di guidare in questi anni”.
“Formuliamo a Massimiliano Bianco i migliori auguri per il suo futuro professionale e personale. Bianco ha contribuito in maniera determinante alla crescita e alla trasformazione di Iren”, affermano i componenti del comitato di sindacato dei soci pubblici azionisti di Iren, composto dal sindaco di Genova, Marco Bucci, dal sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, e dal sindaco di Torino, Chiara Appendino. “Sotto la sua guida, il Gruppo – aggiungono – ha conseguito eccellenti risultati economico-finanziari”.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Todde: ‘Tavoli di crisi al Mise scendono da 97 a 89′
Chiuse vertenze in Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Lazio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2021
17:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il numero delle vertenze attualmente in carico al ministero dello Sviluppo economico diminuisce ancora, passando da 97 a 89, di cui 55 tavoli aperti e 34 di monitoraggio”. Lo comunica, con una nota, la viceministra Alessandra Todde spiegando che “infatti, dopo un lavoro di confronto con le strutture per la gestione delle crisi industriali delle Regioni Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Lazio – che – dice – ringrazio per il lavoro svolto sinergicamente in tutti questi mesi -, possiamo considerare chiuse le seguenti vertenze.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Friuli-Venezia Giulia chiudiamo i tavoli triestini Sertubi e Wartsila, entrambi resteranno sotto monitoraggio regionale. Nel Lazio chiusi i tavoli Dico/Tuodì – il concordato si è concluso nel 2020 -, Ericsson e Pavimental, – entrambe hanno risolto i rispettivi problemi economico finanziari – e Securpol, che ha visto di recente concludersi il suo percorso in amministrazione straordinaria. In Lombardia, chiudiamo i tavoli Gca (Iperdì Superdì) – concordato concluso che prevedeva ristrutturazione del debito -, Husqvarna – chiuso dopo la gestione degli esuberi -, e Sgt, vertenza conclusa con cigs per cessazione e con accompagnamento attraverso politiche attive”.
“Proseguiremo il lavoro di verifica e di monitoraggio con le strutture delle altre Regioni – indica la viceministra – continuando a dialogare con tutte le parti coinvolte per raggiungere la risoluzione delle altre vertenze2.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Iren, Armani è il nuovo amministratore delegato
Decisione nel corso del consiglio d’amministrazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2021
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consiglio di amministrazione di Iren ha nominato Gianni Vittorio Armani amministratore delegato come proposto dal Comitato del Sindacato del Patto parasociale tra soci pubblici composto da Marco Bucci, Sindaco di Genova, Chiara Appendino, Sindaco di Torino e Luca Vecchi, Sindaco di Reggio Emilia. La nomina arriva dopo l’accordo con l’ex amministratore delegato Massimiliano Bianco per lo scioglimento consensuale del rapporto con la società.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consiglio d’amministrazione si è riunito in seduta straordinaria per la cooptazione di Gianni Vittorio Armani quale nuovo consigliere di amministrazione e la nomina in qualità di amministratore delegato e direttore Generale, con conferimento delle relative deleghe e dei poteri.
Il board ha approvato anche le condizioni economico contrattuali del nuovo rapporto di lavoro dirigenziale a tempo determinato tra la società e Armani che prevedono una retribuzione annua lorda fissa pari a 400.000 euro; retribuzione variabile annua lorda pari, nel valore target, al 35% della retribuzione annua lorda, in relazione al conseguimento degli obiettivi definiti annualmente dal consiglio di amministrazione. Prevista inoltre una retribuzione incentivante aggiuntiva, per il solo anno 2021, pari al 35% della retribuzione annua lorda in relazione al raggiungimento degli obiettivi previsti dal piano di incentivazione a lungo termine 2019-2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Allarme fonderie su materie prime, rischio fermo produzione
Ariotti (Assofond), i rincari hanno superato il 60%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2021
18:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le fonderie italiane lanciano l’allarme sul rincaro dei prezzi delle materie prime e dei noli marittimi che potrebbe ben presto riflettersi su tutta l’economia, con il rischio concreto di “trovarci ad affrontare un’impennata generalizzata dell’inflazione”. E’ Roberto Ariotti, presidente di Assofond, l’associazione di Confindustria che rappresenta le fonderie italiane, a illustrare i rischi per la produzione e la ripresa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nostro Paese, in questo scenario, corre più “rischi di altri perché, come ben sappiamo, abbiamo una forte industria trasformativa ma siamo poveri di materie prime. Ecco perché, se i prezzi delle materie prime salgono – e peggio ancora se schizzano, come in questo momento – a farne le spese è l’intera industria italiana. Ma forse sarebbe meglio dire europea. In questo quadro, le fonderie sono nel mezzo, perché occupano una posizione strategica e fanno da snodo nelle catene del valore.
C’è quindi da affrontare un discorso di capacità di approvvigionamento a monte e di consegna dei prodotti ordinati.
Le materie prime prendono soprattutto la via dell’oriente, che ne richiede in quantità e non si fa troppi problemi a pagare i prezzi richiesti”.
“Noi, che non possiamo permetterci – conclude – di assorbire rincari che nel migliore dei casi hanno superato il 60%, veniamo riforniti con quantità contingentate e senza la possibilità di fare scorte. La situazione è preoccupante e non posso escludere a priori la prospettiva di una fermata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Martedì il vertice Opec, verso cauto aumento produzione
Russia spinge per aprire i rubinetti, Arabia Saudita frena
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2021
18:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Opec potrebbe decidere un nuovo graduale incremento dei ritmi produttivi di petrolio.
L’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, che insieme agli alleati forma l’Opec+, si riunisce a Vienna martedì e, davanti alla ripresa economica in corso, potrebbe optare per un’ulteriore apertura dei rubinetti, in linea con la decisione presa all’inizio di maggio.

Durante la scorsa riunione i membri dell’organizzazione hanno infatti scelto una strategia progressiva, fatta di passaggi mensili, finora definita fino a luglio. All’ordine del giorno di martedì c’è la valutazione di questa politica e la sua possibile proroga fino ad agosto.
L’Opec+ “si atterrà al cauto programma concordato ad aprile”, spiega Helima Croft, analista di RBC. La Russia, leader degli alleati, “cercherà probabilmente di accelerare il passo” come ha fatto dall’inizio dell’anno, ma con ogni probabilità si scontrerà con l’Arabia Saudita, peso massimo del cartello che, di fronte alla recrudescenza del Covid in Asia, è promotore della cautela.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: ora assunzioni, poi corruzione, fisco, concorrenza
Dl reclutamento la prossima settimana, dopo nuova accelerazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2021
18:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Archiviate le semplificazioni e la governance inserite nel decreto Recovery, il cronoprogramma del Pnrr procede ancora a velocità accelerata. Per rispettarlo, il governo dovrà innanzitutto approvare entro la prossima settimana il decreto per il reclutamento della P.a.
Le assunzioni di esperti e figure professionali ad hoc sono infatti considerate essenziali per la realizzazione dei progetti del Recovery.
A giugno andranno presentati il ddl delega per la riforma del Codice degli appalti e una seconda delega per l’ “abrogazione e la revisione di norme che alimentano la corruzione”. Una commissione interministeriale dovrà occuparsi della razionalizzazione degli incentivi alle imprese del Mezzogiorno.
A luglio sarà invece la volta della legge sulla concorrenza e dell’attesa delega sul fisco, che farà tesoro del lavoro delle Commissioni parlamentari sulla riforma dell’Irpef.
Sempre entro luglio, il ministero del Lavoro punta anche a mettere a punto la riforma degli ammortizzatori sociali.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Landini, patente a punti per le imprese, premiare chi è in regola
Chi non lo è dovrebbe essere escluso dai bandi di gara
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2021
18:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Introdurre una ‘patente a punti’ per premiare le imprese che rispettano le regole e vietare invece a chi non le rispetta di partecipare ai bandi di gara e lavorare. E’ la proposta avanzata dal segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, intervistato a in Mezz’ora in più.
Secondo il leader sindacale, togliere il blocco dei licenziamenti non appena si intravede un po’ di ripresa economica “è uno schiaffo al mondo del lavoro”. “Se il governo vuole cambiare questo Paese lo deve fare coinvolgendo il mondo del lavoro”, ha aggiunto, auspicando che il confronto con i sindacati diventi un metodo.
“Sulle semplificazioni siamo dovuti scendere in piazza e minacciare per essere convocati”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti sale, vicino a 67 dlr in vista vertice Opec
In rialzo anche il Brent sopra 69 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio sale sui mercati internazionali in vista del vertice dell’Opec previsto domani a Vienna. Il Wti americano con consegna a luglio si avvicina ai 67 dollari: guadagna lo 0,62% a 66,73 dollari al barile.
Il Brent europeo con consegna ad agosto è in rialzo dello 0,55% a 69,10 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile a 1,2193 dollari in avvio
Moneta unica poco mossa anche nei confronti dello yen a 133,81
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro è sostanzialmente stabile questa mattina sui mercati valutari internazionali. La moneta unica vale 1,2193 dollari (+0,01%) e 133,81 yen (-0,09%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre stabile a 110 punti base
Rendimento del decennale italiano allo 0,93%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
08:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco è stabile in apertura a 110 punti base. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,93%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust:istruttoria su Bat, De Martino e Cecilia Rodriguez
Follower invitati a pubblicare contenuti sul prodotto Glo Hyper
click d=PCLKkB9gVh5XwPcFFgaNkc…

https://a
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
08:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella sua attività di contrasto a forme di pubblicità occulta sui social, l’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti della società BAT Italia e degli influencer Stefano De Martino, Cecilia Rodriguez e Stefano Sala.
L’Autorità contesta la diffusione sul profilo Instagram dei personaggi, legati da un rapporto commerciale con BAT, di post contenenti l’invito ai follower a pubblicare contenuti con tag e hashtag collegati alla campagna pubblicitaria del prodotto Glo Hyper, dispositivo per il tabacco riscaldato prodotto e commercializzato dalla società.

L’esortazione di De Martino, Rodriguez e Sala, spiega l’Autorità in una nota, “appare volta a moltiplicare su Instagram i post che rinviano al marchio Glo Hyper, in modo da promuovere la visibilità del dispositivo, coerentemente al rapporto commerciale che lega gli influencer al titolare del marchio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’effetto pubblicitario ottenuto dai professionisti – e derivante dai tag al marchio e dagli hashtag – non è tuttavia riconoscibile nella sua natura commerciale perché non sono presenti avvertenze grafiche o testuali che consentano di identificarne la finalità promozionale”. Giovedì 27 maggio, prosegue la nota, sono stati eseguiti accertamenti ispettivi nella sede di Bat con l’ausilio del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza. L’intervento si inserisce nell’ambito di un filone di indagine che, seguendo le evoluzioni delle tecniche di marketing adottate sui social media, punta a colpire le comunicazioni apparentemente neutrali e disinteressate ma in realtà strumentali a promuovere un prodotto e, come tali, in grado di influenzare le scelte del consumatore. L’Autorità sottolinea di aver più volte ricordato – nei precedenti interventi istruttori e di moral suasion relativi a varie forme di pubblicità occulta sui social media – che la pubblicità deve essere chiaramente riconoscibile ed ha stabilito che il divieto generale di pubblicità occulta ha portata generale e deve perciò essere applicato anche alle comunicazioni diffuse dagli influencer tramite social network.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude contrastata, si guarda a crescita
In calo Tokyo (-0,99%), poco mosso lo yen sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
08:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono contrastate con gli investitori che guardano ai dati macroeconomici sull’andamento della manifattura e della produzione industriale. Sullo sfondo restano le preoccupazioni sulle varianti del coronavirus.

Tokyo (-0,99%) conclude la prima seduta della settimana in calo. Sul mercato valutario lo yen scambia a 109,70 sul dollaro, e a 133,80 sull’euro. A contrattazioni ancora in corso è in calo Hong Kong (-0,61%) mentre sono in positivo Shanghai (+0,1%), Shenzhen (+0,84%), Seul (+0,45%) e Mumbai (+0,7%).
Sul versante macroeconomico previsto il rapporto semestrale dell’Ocse e i dati dell’inflazione ad aprile di Italia, Spagna e Germania. Il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, esporrà le considerazioni finali in occasione della presentazione della Relazione annuale sul 2020. Borse chiuse negli Usa, per il giorno della memoria, e a Londra.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Retelit: il fondo spagnolo Asterion lancia opa a 2,85 euro
Prezzo incorpora un premio del 10,7%. Operazione tramite Marbles
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
12:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Marbles spa, società controllata dal fondo spagnolo Asterion, ha promosso un’offerta pubblica di acquisto volontaria sulla totalità delle azioni di Retelit con un corrispettivo pari a 2,85 euro per ciascuna azione portata in adesione.
L’offerta esclude le 47.223.396 azioni detenute da Marbles, direttamente o indirettamente tramite la propria società controllata Fiber 4.0 rappresentanti il 28,748% del capitale sociale di Retelit.
Il corrispettivo incorpora un premio del 10,7% rispetto al prezzo di 2,571 euro rilevato alla chiusura del 28 maggio 2021, ultimo giorno di negoziazione precedente alla data dell’offerta.
Il controvalore massimo complessivo, nel caso in cui fossero portate in adesione tutte le 117.041.550 azioni oggetto dell’offerta, sarebbe pari a 333.568.417 euro. L’opa è finalizzata al delisting di Retelit.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust:istruttoria su Bat, De Martino e Cecilia Rodriguez
Follower invitati a pubblicare contenuti sul prodotto Glo Hyper
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
08:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella sua attività di contrasto a forme di pubblicità occulta sui social, l’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti della società BAT Italia e degli influencer Stefano De Martino, Cecilia Rodriguez e Stefano Sala.
L’Autorità contesta la diffusione sul profilo Instagram dei personaggi, legati da un rapporto commerciale con BAT, di post contenenti l’invito ai follower a pubblicare contenuti con tag e hashtag collegati alla campagna pubblicitaria del prodotto Glo Hyper, dispositivo per il tabacco riscaldato prodotto e commercializzato dalla società.

L’esortazione di De Martino, Rodriguez e Sala, spiega l’Autorità in una nota, “appare volta a moltiplicare su Instagram i post che rinviano al marchio Glo Hyper, in modo da promuovere la visibilità del dispositivo, coerentemente al rapporto commerciale che lega gli influencer al titolare del marchio. L’effetto pubblicitario ottenuto dai professionisti – e derivante dai tag al marchio e dagli hashtag – non è tuttavia riconoscibile nella sua natura commerciale perché non sono presenti avvertenze grafiche o testuali che consentano di identificarne la finalità promozionale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: Visco, rialzo Pil 2021 potrebbe superare 4%
Presentazione della Relazione annuale sul 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
08:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ certo che verrà meno lo stimolo, in parte artificiale, che oggi proviene da politiche macroeconomiche straordinarie ed eccezionali. Cesseranno quindi il blocco dei licenziamenti, le garanzie dello Stato sui prestiti, le moratorie sui debiti, E andrà (…) ridotto il fardello del debito pubblico sull’economia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bisogna essere preparati ai cambiamenti di cui abbiamo contezza e pronti per rispondere agli eventi e sviluppi inattesi”. E’ uno dei messaggi contenuti nelle considerazioni finali del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco che parlando del Pnrr lo definisce una ‘formidabile sfida’ al quale devono “partecipare con convinzione famiglie e imprese”, proteggendo i piu deboli e tenendo “chiari i costi da sopportare e progressivamente ridurre”.
“Nella media dell’anno l’espansione del PIL potrebbe superare il 4 per cento”. Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco nelle Considerazioni Finali precisando che “l’attività produttiva si sta rafforzando” e che ” nel corso dei prossimi mesi, con il prosieguo della campagna vaccinale, vi potrà essere un’accelerazione della ripresa”. Secondo Visco, in particolare, “una ripresa robusta della domanda nella seconda metà di quest’anno è quindi possibile. Ne sono condizione il proseguimento delle favorevoli prospettive connesse con la campagna vaccinale e il buon avvio del Pnrr”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superata l’emergenza, “sarà necessario mantenere il sostegno a chi perde il lavoro”. Così Ignazio Visco. “Andranno corrette le importanti debolezze nel disegno e nella copertura della rete di protezione sociale che permangono nonostante le riforme degli ultimi anni; la pandemia le ha rese manifeste, richiedendo l’adozione di interventi straordinari”. “Siamo ancora lontani dalla definizione di un moderno sistema di politiche attive, in grado di accompagnare le persone lungo tutta la vita lavorativa. Non è solo una questione di risorse stanziate, si tratta di innalzare e rendere più omogenei gli standard delle prestazioni fornite”.

Allarme del governatore Visco sulla situazione delle banche più piccole che presentano “debolezze strutturali” e che ora con “urgenza” devono “rivedano i propri modelli di attività”. Nelle considerazioni finali Visco indica, quali azioni, “la stipula di accordi commerciali con altri operatori, la creazione di consorzi e, non ultime, operazioni di aggregazione” per tali istituti che peraltro sono quelli con una maggiore incidenza di crediti sotto moratoria. Situazione diversa per gli istituti maggiori significativi che oramai sono in linea per patrimonializzazione e qualità dei prestiti con gli atri paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una “stabile emissione di debito” europeo garantita da “fonti di entrata autonome”, per creare una “capacità di bilancio comune” con una revisione delle regole di bilancio. E’ la proposta del Governatore della Banca d’Italia, che nelle considerazioni finali – oltre a ribadire la necessità di non ritirare troppo presto le misure di sostegno, anche monetario – si sofferma sul futuro dell’Unione e sulla possibilità di rendere permanente un meccanismo di condivisione del debito come il recovery o lo schema anti-disoccupazione Sure, se le politiche nazionali ne faranno un successo. Debito comune – spiega Visco – “ben distinto dal debito pregresso dei singoli paesi, che resterebbe responsabilità nazionale” anche se una parte potrebbe entrare in una gestione comune “ad esempio attraverso un fondo di ammortamento”.

“È fuorviante la contrapposizione tra Stato e mercato, che sono invece complementari.” Così il governatore di Bankitalia Ignazio Visco secondo il quale “un’economia sana ha bisogno di entrambi: di buone regole, servizi pubblici di qualità e interventi in aree in cui i rendimenti sociali sono alti ma l’attività privata è insufficiente”. Nelle Considerazioni Finali Visco precisa che “la grave recessione generata dalla pandemia “ha ridato centralità all’azione dello Stato”, ma “non bisogna confondere la necessità di uno Stato più efficace nello svolgere le funzioni che già ora gli sono affidate con quella di estenderne i compiti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo la pandemia deve aprirsi una nuova epoca, un’epoca di cooperazione multilaterale intensa, di riduzione delle ingiustizie diffuse, di creazione di nuove opportunità. Non dovrà mancare la partecipazione, responsabile ed equilibrata, dell’Europa”. E’ la raccomandazione del Governatore Ignazio Visco. “Per rispondere agli effetti economici e sociali della crisi sanitaria, sono state assunte decisioni coraggiose, introdotti nuovi strumenti comuni di intervento. È questa la vera forza di un’unione; le premesse per uscire con rinnovata energia, insieme, dalla crisi sono incoraggianti; le aspettative non devono andare deluse”.

Bonomi, unici a livello planetario con blocco licenziamenti – “Il blocco dei licenziamenti ricordo che è una misura che stiamo adottando solo noi a livello planetario, siamo col blocco da febbraio 2020, noi ci riconosciamo perfettamente nella mediazione fatta da Draghi equilibrata, saggia, poi se si vuole creare polemica, non ci compete” Lo ha detto il presidente di Confindustria Carlo Bonomi commentando le Considerazioni finali del governatore di Bankitalia Ignazio Visco e ricordando che con il leader della Cgil “ci confrontiamo sempre”.

Sbarra, per rilancio serve nuova concertazione – “Un richiamo positivo alla assoluta necessità di coesione sociale e di una ampia condivisione nella attuazione del Pnrr e delle complesse riforme che lo accompagnano”: così il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra, commentando le Considerazioni Finali del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. Secondo Sbarra, per raggiungere gli obiettivi del Pnrr, serve “un grande patto ed una rinnovata stagione di concertazione, senza interventi unilaterali del Governo o fughe in avanti della politica sui temi del lavoro e dello sviluppo”. Il Pnrr – dice Sbarra secondo una nota della Cisl – deve davvero diventare una opportunità “senza lasciare indietro nessuno, ma rafforzando soprattutto la rete universale di protezione sociale, come ha ben sottolineato oggi lo stesso Governatore Visco, e con un moderno sistema di politiche attive in grado di accompagnare le persone lungo tutta la vita lavorativa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre piatta
Indice Ftse Mib a 25.170 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 maggio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre invariata.
Il primo indice Ftse Mib avvia la seduta piatto a 25.170 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre debole, attesi dati su inflazione
Francoforte (-0,15%), piatte Madrid e Parigi, chiusa Londra
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
09:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono deboli in attesa dei dati sull’inflazione in Italia, Spagna e Germania. La prudenza degli investitori è motivata dall’andamento della crescita globale e dei contagi dalle varianti del coronavirus.

Fari puntati sul prezzo del petrolio in vista della riunione di domani dell’Opec in programma a Vienna. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è stabile a 1,2193. Borse chiuse per festività a Londra e Wall Street.
In lieve calo Francoforte (-0,15%), piatte Madrid e Parigi (-0,01%), Zurigo (-0,22%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Milano in rialzo,rally Cattolica con l’opa di Generali
Corrono Retelit e Atlantia,lo spread Btp/Bund scende a 109 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,1%) prosegue in rialzo, in linea con gli altri listini europei in attesa dei dati sull’inflazione e delle considerazioni del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, in occasione della presentazione della Relazione annuale sul 2020. Lo spread tra Btp e Bund scende a 109 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,94%.

A Piazza Affari volano Cattolica (+12,7%), dopo l’opa lanciata da Generali (-0,1%), e Retelit (+14,7%), che entra agli scambi dopo l’annuncio dell’offerta lanciata Marbles spa, società controllata dal fondo spagnolo Asterion. Tonica Atlantia (+3,1%) nel giorno dell’assemblea per decidere sull’offerta del consorzio di Cdp per Aspi.
Scivola Iren (-2,2%) dopo il cambio dell’amministratore delegato. In rosso anche Enel (-0,7%) e A2a (-0,6%). Debole Eni (-0,2%), con l’andamento del prezzo del petrolio, e Leonardo (-0,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, aiuti anti-covid cesseranno, bisogna prepararsi
Pnrr è sfida formidabile, siano chiari i costi da ridurre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ certo che verrà meno lo stimolo, in parte artificiale, che oggi proviene da politiche macroeconomiche straordinarie ed eccezionali. Cesseranno quindi il blocco dei licenziamenti, le garanzie dello Stato sui prestiti, le moratorie sui debiti, E andrà (…) ridotto il fardello del debito pubblico sull’economia.
Bisogna essere preparati ai cambiamenti di cui abbiamo contezza e pronti per rispondere agli eventi e sviluppi inattesi”. E’ uno dei messaggi contenuti nelle considerazioni finali del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco che parlando del Pnrr lo definisce una ‘formidabile sfida’ al quale devono “partecipare con convinzione famiglie e imprese”, proteggendo i piu deboli e tenendo “chiari i costi da sopportare e progressivamente ridurre”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, non contrapporre Stato-mercato, sono complementari
Necessità di Stato più efficace non significa estenderne compiti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“È fuorviante la contrapposizione tra Stato e mercato, che sono invece complementari.” Così il governatore di Bankitalia Ignazio Visco secondo il quale “un’economia sana ha bisogno di entrambi: di buone regole, servizi pubblici di qualità e interventi in aree in cui i rendimenti sociali sono alti ma l’attività privata è insufficiente”. Nelle Considerazioni Finali Visco precisa che “la grave recessione generata dalla pandemia “ha ridato centralità all’azione dello Stato”, ma “non bisogna confondere la necessità di uno Stato più efficace nello svolgere le funzioni che già ora gli sono affidate con quella di estenderne i compiti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, non contrapporre Stato-mercato, sono complementari
Necessità di Stato più efficace non significa estenderne compiti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“È fuorviante la contrapposizione tra Stato e mercato, che sono invece complementari.” Così il governatore di Bankitalia Ignazio Visco secondo il quale “un’economia sana ha bisogno di entrambi: di buone regole, servizi pubblici di qualità e interventi in aree in cui i rendimenti sociali sono alti ma l’attività privata è insufficiente”. Nelle Considerazioni Finali Visco precisa che “la grave recessione generata dalla pandemia “ha ridato centralità all’azione dello Stato”, ma “non bisogna confondere la necessità di uno Stato più efficace nello svolgere le funzioni che già ora gli sono affidate con quella di estenderne i compiti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, necessario mantenere sostegno a chi perde il lavoro
Servono interventi straordinari per correggere politiche sociali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Superata l’emergenza, “sarà necessario mantenere il sostegno a chi perde il lavoro”. Così Ignazio Visco.
“Andranno corrette le importanti debolezze nel disegno e nella copertura della rete di protezione sociale che permangono nonostante le riforme degli ultimi anni; la pandemia le ha rese manifeste, richiedendo l’adozione di interventi straordinari”. “Siamo ancora lontani dalla definizione di un moderno sistema di politiche attive, in grado di accompagnare le persone lungo tutta la vita lavorativa. Non è solo una questione di risorse stanziate, si tratta di innalzare e rendere più omogenei gli standard delle prestazioni fornite”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa a due velocità dopo prospettive Ocse
Listini appesantiti dalle utility. In rialzo l’euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee, nel giorno in cui sono chiuse Wall Street e Londra per festività, proseguono a due velocità dopo le prospettive dell’Ocse sul Pil dell’Eurozona ed in attesa dell’inflazione di Italia, Spagna e Germania. Gli investitori guardano all’andamento della crescita globale, in particolare all’andamento della manifattura in Cina, e ai prezzi delle materie prime.
Resta alta l’attenzione sui contagi da coronavirus, in modo particolare sul fronte delle varianti.
L’indice d’area Stoxx 600 cede lo 0,1%. In rialzo Parigi (+0,1%) mentre sono in rosso Francoforte e Madrid (-0,3%) e Zurigo (-0,1%). Sui listini pesano le utility (-0,8%) con Endesa (-4%) e Iberdrola (-2,2%). Male anche la farmaceutica (-0,2%) e l’energia (-0,1%). In rialzo le auto (+0,1%) e l’industria di trasformazione (+0,2%). L’euro sul dollaro sale a 1,22 a Londra.
Sul fronte delle materie prime prosegue la corsa dell’oro a 1.907 dollari l’oncia (+0,7%). Corrono anche l’argento (+1,2%) e il minerale di ferro (+3,8%).Attesa per la riunione di domani dell’Opec con il prezzo del petrolio Wti che sale a 67,21 dollari al barile (+1,2%) e il Brent a 69,64 dollari (+1,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ocse: Pil Italia +4,5% nel 2021 con vaccini, +4,4% nel 2022
Organizzazione presenta a Parigi le sue prospettive economiche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Pil dell’Italia crescerà al 4,5% nel 2021, parallelamente alla campagna di vaccinazione contro il coronavirus e rimarrà sostenuto, al 4,4%, nel 2022: è quanto emerge dalle Prospettive Economiche dell’Ocse presentate oggi a Parigi.
Il Pil dell’Italia dovrebbe tornare ai livelli pre-pandemia del 2019 nella seconda metà del 2022, afferma l’Ocse, precisando che i consumi riprenderanno con la progressiva revoca delle misure restrittive contro il coronavirus.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per l’Ocse, inoltre, gli “elevati” livelli di risparmio registrati attualmente caleranno gradualmente. Nuovi posti di lavoro, soprattutto per le persone poco qualificate, donne e giovani, torneranno solo nel 2022″, precisa l’Ocse. L’organismo internazionale con sede a Parigi prevede un tasso di disoccupazione al 9,8% nel 2021 e al 9,7% nel 2022. Quanto al debito calerà, secondo l’Ocse, dal 159,6% del 2021 al 157,2% del 2022.

In Italia “la pandemia è stata messa sotto controllo grazie alle misure di contenimento” adottate dal governo: è quanto si legge nella scheda dedicata all’Italia delle Prospettive economiche dell’Ocse, presentate oggi a Parigi, in cui il governo viene invitato ora a puntare sulle riforme della pubblica amministrazione in quanto “necessarie per sostenere una maggiore crescita”. “Il governo – ricorda l’organismo internazionale per la cooperazione e lo sviluppo economico – ha di conseguenza allentato le restrizioni, consentendo la riapertura di ristoranti, musei e scuole superiori” e adesso “mira a vaccinare l’80% della popolazione (41,5 milioni di persone) entro il mese di settembre 2021”.

Secondo l’organismo con sede a Parigi, sarà inoltre “necessario, a medio termine, aumentare la spesa pubblica a sostegno della crescita e semplificare la fiscalità. Inoltre – prosegue l’Ocse – un approccio più coordinato del fisco e dell’uso dei fondi Ue potrebbe contribuire ad accelerare la transizione verso un’economia” più rispettosa dell’ambiente. Nel documento viene inoltre suggerito che “il miglioramento del contenuto e della qualità delle formazioni proposte agli attivi occupati e alle persone senza lavoro farebbe diminuire la disoccupazione” e favorirebbe “una transizione progressiva verso posti di lavoro meglio pagati, in particolare, per le categorie vulnerabili, come donne e giovani”.

“Una regolamentazione più semplice e meno pesante, che stimoli il gioco della concorrenza, in particolare, nel settore dei servizi, trainerebbe l’occupazione e gli investimenti verso l’alto”: è quanto si legge nella scheda dedicata all’Italia delle Prospettive Economiche dell’Ocse.

Il governo italiano intende “continuare a condurre una politica di bilancio espansionista per un certo periodo”, facendo aumentare il deficit nel 2021 rispetto al 2020, prima di tornare progressivamente sotto alla soglia del 3% nel 2025″. Il governo, prosegue l’Ocse, ha messo in conto “un aumento delle spese legate agli investimenti destinato a completare i fondi del piano di rilancio Next GenerationEU”. Il bilancio, prosegue l’Ocse, “include anche un generoso stimolo alla creazione di posti di lavoro e all’investimento nel settore privato”. Secondo le previsioni dell’Ocse, l’investimento pubblico “dovrebbe salire al 3,1% del Pil nel 2022 con un rapporto debito/Pil di circa il 160% nel 2021”. Per ridurre il livello del debito nel medio termine, prosegue l’Ocse, “le autorità si appoggeranno essenzialmente su un’accelerazione della crescita, basandosi in parte sul rapido dispiegamento dei fondi previsti nel quadro di ‘Next Generation EU'”. “L’attuazione efficace di queste misure – avverte l’Ocse – è cruciale per il successo del piano di rilancio del governo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Pil dell’Eurozona crescerà del 4,3% nel 2021 per poi aumentare ulteriormente al 4,4% nel 2022. Il Pil mondiale crescerà invece del 5,8% nel 2021 per poi rallentare al +4,4% nel 2022. Per il G20, il dato è rispettivamente del 6,3% e del 4,7% mentre la media dei Paesi Ocse passa dal 5,3% del 2021 al 3,8% del 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali lancia opa su Cattolica a 6,75 euro per azione
Obiettivo delisting. Titolo compagnia veronese vola in Borsa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali ha deciso di promuovere un’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria su Cattolica Assicurazione a un prezzo di 6,75 euro per azione. Il corrispettivo offerto incorpora un premio pari al 15,3% rispetto al prezzo ufficiale delle azioni azioni Cattolica alla chiusura di venerdì 28 maggio e del 40,5% rispetto alla media aritmetica degli ultimi sei mesi.

In caso di integrale adesione all’opa, con la quale Generali punta al delisting del titolo, l’esborso massimo per il Leone, che della compagnia veronese è già il primo azionista con una quota del 23,67%, ammonta a 1.176 milioni di euro, L’annuncio ha messo le ali a Cattolica in Borsa dove il titolo ha fatto un balzo del 12,6% a 6,81 euro, sopra il prezzo dell’opa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+0,3%) accelera dopo Visco
Volano Cattolica e Retelit. Spread Btp/Bund a 109 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
10:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,3%) accelera dopo le considerazioni finali del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, in occasione della presentazione della Relazione annuale sul 2020. Lo spread tra Btp e Bund prosegue stabile a 109 punti base, con il rendimento del decennale italiano che scende allo 0,93%.

A Piazza Affari prosegue il rally di Cattolica (+13%), dopo l’opa lanciata da Generali (+0,1%), e Retelit (+13%), dopo l’offerta di Marbles spa, società controllata dal fondo spagnolo Asterion. Tonica Atlantia (+2,9%), nel giorno dell’assemblea degli azionisti su Aspi.
Scivola Iren (-1,8%) dopo il cambio dell’amministratore delegato. In rosso anche Enel e A2a (-0,6%) e Leonardo (-0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inflazione: a maggio continua la corsa, sale all’1,3%
Istat: pesano beni energetici compensati da calo beni cultura e persona. Carrello della spesa -0,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
11:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio l’inflazione cresce per il quinto mese consecutivo attestandosi all’1,3% (dall’1,1% di aprile), a livelli che non si vedevano da novembre 2018. Secondo le stime preliminari dell’Istat l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettivita’ (NIC), al lordo dei tabacchi, registra invece una variazione nulla su base mensile.

A pesare sull’inflazione, spiega l’Istat, sono ancora i beni energetici. “Tale dinamica è compensata dall’inversione di tendenza dei prezzi dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I prezzi del cosiddetto “carrello della spesa” ampliano ulteriormente, seppur di poco, la loro flessione (da -0,7% a -0,8%), confermando andamenti che non si registravano da agosto 1997.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio l’inflazione cresce per il quinto mese consecutivo attestandosi all’1,3% (dall’1,1% di aprile), a livelli che non si vedevano da novembre 2018. A pesare sull’andamento la crescita dei prezzi dei beni energetici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo invece i prezzi del cosiddetto “carrello della spesa” che amplia ulteriormente, seppur di poco, la flessione (da -0,7% a -0,8%), confermando andamenti che non si registravano da agosto 1997.
Secondo le stime preliminari dell’Istat l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettivita’ (NIC), al lordo dei tabacchi, registra invece una variazione nulla su base mensile. L’accelerazione tendenziale dell’inflazione – spiega l’Istat – si deve essenzialmente ai prezzi dei Beni energetici, la cui crescita passa da +9,8% di aprile a +13,8% “a causa dei prezzi della componente non regolamentata” (che accelerano da +6,6% a +12,6%) mentre quelli della componente regolamentata continuano a registrare un forte incremento ma stabile (+16,8% come ad aprile). Tale dinamica è compensata in misura limitata dall’inversione di tendenza dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +0,7% a -0,1%).
A maggio l'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, rimane stabile a +0,3% e quella al netto dei soli beni energetici decelera e si porta a +0,2% (da +0,3% di aprile). Mentre l’inflazione acquisita per il 2021 è pari a +1,2% per l’indice generale e a +0,6% per la componente di fondo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+0,4%) maglia rosa in Europa dopo inflazione
Corrono Cattolica e Atlantia.Spread Btp/Bund stabile a 109 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
11:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,4%) procede stabilmente in rialzo e indossa la maglia rosa in Europa dopo il dato sull’inflazione. A Piazza Affari rally di Cattolica (+12,5%), dopo l’opa di Generali (+0,4%), e Retelit (+12,5%), dopo l’offerta di una delle società controllate dal fondo spagnolo Asterion.

Ben intonata anche Atlantia (+3,1%), nel giorno dell’assemblea per decidere su Autostrade per l’Italia. In rialzo le banche con Banco Bpm (+1,3%), Intesa (+0,9%) e Bper (+0,2%) mentre è in controtendenza Unicredit (-0,2%), piatta Mps. Lo spread tra Btp e Bund resta stabile a 109 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,93%.
Nel Vecchio continente, con Londra chiusa per festività e senza Wall Street per il giorno della memoria, è in rialzo Parigi (+0,1%) mentre sono in rosso Francoforte e Madrid (-0,2%). Prosegue piatta Zurigo (+0,03%). Sui listini pesano le utility (-0,4%) e l’energia (-0,1%), con il rialzo del prezzo del petrolio e in vista della riunione dell’Opec di domani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: istruttoria su Bat, De Martino e Cecilia Rodriguez
Follower invitati a pubblicare contenuti sul prodotto Glo Hyper
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
12:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella sua attività di contrasto a forme di pubblicità occulta sui social, l’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti della società BAT Italia e degli influencer Stefano De Martino, Cecilia Rodriguez e Stefano Sala.
L’Autorità contesta la diffusione sul profilo Instagram dei personaggi, legati da un rapporto commerciale con BAT, di post contenenti l’invito ai follower a pubblicare contenuti con tag e hashtag collegati alla campagna pubblicitaria del prodotto Glo Hyper, dispositivo per il tabacco riscaldato prodotto e commercializzato dalla società.

L’esortazione di De Martino, Rodriguez e Sala, spiega l’Autorità in una nota, “appare volta a moltiplicare su Instagram i post che rinviano al marchio Glo Hyper, in modo da promuovere la visibilità del dispositivo, coerentemente al rapporto commerciale che lega gli influencer al titolare del marchio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’effetto pubblicitario ottenuto dai professionisti – e derivante dai tag al marchio e dagli hashtag – non è tuttavia riconoscibile nella sua natura commerciale perché non sono presenti avvertenze grafiche o testuali che consentano di identificarne la finalità promozionale”. Giovedì 27 maggio, prosegue la nota, sono stati eseguiti accertamenti ispettivi nella sede di Bat con l’ausilio del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza. L’intervento si inserisce nell’ambito di un filone di indagine che, seguendo le evoluzioni delle tecniche di marketing adottate sui social media, punta a colpire le comunicazioni apparentemente neutrali e disinteressate ma in realtà strumentali a promuovere un prodotto e, come tali, in grado di influenzare le scelte del consumatore. L’Autorità sottolinea di aver più volte ricordato – nei precedenti interventi istruttori e di moral suasion relativi a varie forme di pubblicità occulta sui social media – che la pubblicità deve essere chiaramente riconoscibile ed ha stabilito che il divieto generale di pubblicità occulta ha portata generale e deve perciò essere applicato anche alle comunicazioni diffuse dagli influencer tramite social network.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lux Vide: Barbara Pavone responsabile marketing e vendite
Era Senior Vice President Group Marketing in Warner Bros Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
12:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lux Vide, la società di produzione audiovisiva, ha nominato Barbara Pavone Chief Marketing and Sales Officer. Già Senior Vice President Group Marketing in Warner Bros Entertainment Italia, Barbara Pavone “ha collezionato negli ultimi anni risultati eccellenti nella creazione e guida del marketing integrato e cross-divisionale e nella trasformazione digitale”, si legge in una nota.

Fondata nel 1992 da Ettore Bernabei, Lux Vide è tra le prime aziende in Italia ad aver investito sul mercato dei format e vanta oggi un valore della produzione in continua crescita (80 milioni di euro nel 2020).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con Ocse e inflazione, Milano +0,4%
A Piazza Affari bene Cattolica e Atlantia. Calo euro su dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
13:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee, orfane di Londra chiusa per festività e senza Wall Street nel giorno della memoria, proseguono deboli dopo i dati dell’Ocse e l’inflazione.
Nel Vecchio continente spicca Piazza Affari (+0,4%) nel giorno delle considerazioni del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, in occasione della presentazione della Relazione annuale sul 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli investitori si concentrano ora sulle prossime mosse delle banche centrali. Sullo sfondo resta alta l’attenzione sui contagi da coronavirus e sui prezzi delle materie prime L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,1%. In calo Francoforte e Madrid (-0,3%), Zurigo (-0,1%) e piatta Parigi (-0,04%). Sul versante valutario l’euro sul dollaro scende a 1,2197. Sul listini pesano le utility (-0,5%) e l’energia (-0,3%, con il prezzo del petrolio in aumento ed in vista della riunione dell’Opec di domani. In rialzo il comparto dell’auto (+0,1%).
A Piazza Affari volano Cattolica (+12,8%), con l’opa di Generali (+0,4%), e Retelit (+12,5%), con l’offerta di una delle società controllate dal fondo spagnolo Asterion. Tonica Atlantia (+3%) nel giorno dell’assemblea per decidere su Aspi. In calo Iren (-1,8%) dopo il cambio dell’amministratore delegato. In rosso anche Mps (-0,7%), Leonardo (-0,6%), Enel Eni e A2a (-0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in marginale calo a 109 punti base
Il rendimento del decennale del Tesoro allo 0,92%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
14:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Differenziale tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni in lievissimo calo sui mercati telematici superata la boa di metà giornata: dopo un avvio a 110 punti base, lo spread si muove senza grandi sbalzi attorno a quota 109.
Il rendimento del decennale del Tesoro è allo 0,92%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trasporti: sindacati, domani stop bus e metro, per contratto
Presidio a Roma presso il Ministero delle infrastrutture
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
14:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sciopero nazionale di 24 ore domani, martedì 1 giugno, di autobus, tram e metropolitane”. Lo ricordano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Fna, spiegando che “la protesta è stata proclamata per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro scaduto da più di tre anni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sempre domani, a sostegno dello sciopero – proseguono le organizzazioni sindacali – sono previsti presidi in varie città, tra queste a Roma, dalle 10, presso il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, per portare all’attenzione del Governo le responsabilità di Anav, Asstra e Agens, le associazioni delle aziende, e delle circa 900 aziende interessate che sono responsabili di non voler riconoscere alle lavoratrici ed ai lavoratori del settore il diritto al rinnovo del contratto e al miglioramento delle condizioni lavorative, normative e salariali, nonostante, con i diversi provvedimenti legislativi siano stati stanziati in favore delle aziende circa 2,8 miliardi di euro, a copertura dei mancati ricavi derivanti dalla vendita dei titoli di viaggio. A fronte di questa sostanziosa compensazione erogata dal Ministero è ingiustificabile questo ritardo e chiediamo al Mims di sostenere la vertenza in atto, dal momento che i ristori pubblici erogati sono superiori a 2 miliardi e dunque i dipendenti del settore hanno diritto al rinnovo del ccnl”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: fonti, sì soci ad offerta consorzio Cdp per Aspi
Ok dall’87% dei votanti, maggioranza conferma proposta board
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
15:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli azionisti di Atlantia hanno approvato la vendita di tutto l’88,06% di Atlantia in Autostrade per l’Italia al consorzio guidato da Cdp. Lo si apprende da fonti finanziarie.
L’ok, spiegano le stesse fonti, è arrivato da circa l’87% dei soci che hanno preso parte (in modalità Covid) alla votazione, confermando a grande maggioranza la proposta del board di Atlantia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea degli azionisti di Atlantia ha approvato con il voto favorevole di 1.129 azionisti, pari all’86,86% del capitale sociale rappresentato, alla cessione dell’intera partecipazione detenuta da Atlantia in Autostrade per l’Italia al consorzio costituito da Cdp Equity, Blackstone Group international partners e Macquarie European Infrastructure Fund. Lo si legge nella nota diffusa al termine.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Autostrade torna pubblica, ok soci Atlantia a Cdp
La formalizzazione spetta ora al consiglio di amministrazione convocato il 10 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
20:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia e i Benetton si preparano ad uscire da Autostrade per l’Italia che, dopo 22 anni dalla privatizzazione si avvia a tornare in mano pubblica. L’assemblea degli azionisti di Atlantia, la holding che la controlla, ha infatti dato il via libera alla cessione dell’intera quota dell’88,06% al consorzio guidato da Cdp, controllata dal Tesoro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La formalizzazione spetta ora al consiglio di amministrazione convocato il 10 giugno, mentre per il signing la data verrà concordata con il consorzio. Una decisione che arriva a 10 mesi e mezzo di distanza dall’accordo con il precedente governo che individuava la soluzione di una Aspi pubblica con l’uscita dei Benetton per ‘sanare’ la ferita del crollo del ponte Morandi. Ma l’operazione non va giù ai familiari delle 43 vittime, che – a quasi tre anni dalla tragedia – attaccano: è come uccidere ancora i nostri cari. Sul tavolo dell’assemblea degli azionisti di Atlantia (che corre in Borsa e chiude a +2,84%), svoltasi in modalità Covid, un solo punto all’ordine del giorno: la cessione dell’intera partecipazione detenuta dalla società in Aspi al consorzio costituito da Cdp Equity, Blackstone Group International Partners e Macquarie European Infrastructure Fund. Per poter essere approvata, la proposta aveva bisogno del 50% più uno dei presenti, ma il sì ha ottenuto una ben più ampia maggioranza: dei 1.201 soci presenti (70,39% del capitale sociale), 1.129 (86,86%) hanno detto sì, 60 (12,75%) hanno dato voto contrario e in 12 (0,39%) si sono astenuti. Un’azionariato quindi tornato compatto dopo la spaccatura del 31 marzo sulla proposta alternativa di scissione, quando solo Edizione, cassaforte dei Benetton (che ha il 30,25% di Atlantia tramite Sintonia), e Fondazione Crt, favorevoli a Cdp, si opposero, facendo naufragare il progetto. I soci si sono allineati alla posizione del consiglio di amministrazione che nella relazione illustrativa del 30 aprile evidenziava “alcuni miglioramenti” sul fronte del prezzo ma soprattutto constatava come questa offerta fosse di fatto l’unica strada percorribile (l’alternativa, ormai, era solo il contenzioso).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in marginale rialzo, Ftse Mib +0,01%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 25.170 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 maggio 2021
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di qualche frazione positiva per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in crescita dello 0,01% a 25.170 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude debole, Parigi -0,6%
Lievemente negative anche Francoforte e Amsterdam. Chiusa Londra
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
17:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente tutti leggermente in calo: Parigi ha chiuso la seduta in ribasso dello 0,63%, con la Borsa di Francoforte negativa dello 0,57% e quella di Amsterdam dello 0,55%. Chiusa Londra per festività, mentre Madrid è stato il più pesante tra i listini principali con un calo finale dello 0,80%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene con Atlantia e Mediolanum, debole Enel
Corrono Cattolica e Retelit dopo Opa, fiacca Leonardo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2021
18:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prima seduta della settimana in rialzo frazionale per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in crescita dello 0,01% a 25.170 punti, l’Ftse All share con un aumento dello 0,11% a 27.611 punti, un aumento quasi impercettibile che comunque permette a Piazza Affari di essere la migliore in Europa.
Gli altri mercati azionari del Vecchio continente, privi dei riferimenti di Londra e Wall street chiusi per festività, hanno infatti concluso tutti leggermente in calo: Parigi, Francoforte e Amsterdam in rbasso attorno al punto percentuale, mentre Madrid ha ceduto lo 0,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i titoli principali di Piazza Affari, Atlantia, nel giorno del via libera dell’assemblea alla vendita di Autostrade per l’Italia, ha concluso in aumento del 2,8% a 16,09 euro dopo aver toccato un massimo di seduta a quota 16,39. Bene per tutta la seduta Banca Mediolanum (+2,1%), mentre Enel ha ceduto l’1% a 8 euro, con Leonardo fiacca (-0,8% finale).
Nel paniere a minore capitalizzazione Cattolica Assicurazioni ha chiuso con un balzo del 15,11% a 6,97 euro. Il titolo si è posizionato al di sopra dei 6,75 euro ad azione messi sul piatto dalle Generali per acquistare, con un’Opa totalitaria, il 100% della compagnia veronese, segno che il mercato in futuro potrebbe chiedere un ritocco del prezzo. E anche Retelit ha corso sopra il prezzo dell’Opa lanciata da Asterion, con il titolo che ha guadagnato il 14,7% a 2,96 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Brent sopra 70 dollari in vista Opec e su ripresa
Wti sale a 67,69 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
08:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in rialzo in vista della riunione Opec+ di oggi e sui segnali di ripresa dell’economia. Il Wti guadagna il 2,07% a 67,69 dollari il barile ed il Brent sale oltre quota 70 dollari a 70,28 dollari il barile (+1,28%).
Il vertice e dei produttori di petrolio potrebbe trovare un accordo per un ‘cauto ‘aumento della produzione di greggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: sale a 1.912 dollari l’oncia
In rialzo dello 0,2%; chiude mese in netta crescita
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in lieve rialzo sui mercati asiatici sotto la spinta dei segnali di inflazione e sul calo del dollaro. Il lingotto con consegna immediata passa così di mano a 1.912 dollari l’oncia (+0,2%).
Nel mese di maggio il prezzo è salito del 7,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo, seduta con elevata volatilità
Su il greggio, attende l’Opec Plus. Sterlina al top da tre anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
08:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vanno in ordine sparso le principali Borse asiatiche, verso il termine di una seduta caratterizzata da un’elevata volatilità, con cali per i titoli dei comparti dei beni di prima necessità e assistenza sanitaria, mentre sono saliti quelli dei beni voluttuari. A Tokyo contrastati gli indici, con il Topix chiuso in rialzo (+0,1%) e il Nikkei in calo (-0,1%) a mercati ancora aperti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In salita Hong Kong (+0,6%), con le contrattazioni in corso, mentre in Cina Shanghai (+0,03%) è piatta e Shenzen (+0,1%) in positivo.
Guadagna la Corea (+0,5%), mentre è in controtendenza l’Australia (-0,2%) alla chiusura.
Mossi cambi, con la sterlina ai livelli più elevati dall’aprile 2018, arrivata a 1,4244 sul dollaro, con in giornata previsto l’intervento del governatore della Bank of England. Nel Regno Unito intanto l’indice dei prezzi delle case a maggio si mantiene sopra le previsioni. Corre il greggio (wti +2,1%) a 67,7 dollari al barile, con in calendario la riunione dell’Opec Plus. Tra i dati macroeconomici attesi, oltre al Pil e ai dati sulla disoccupazione in Italia, sono previsti anche l’inflazione, la disoccupazione e l’indice Pmi manifatturiero dell’Eurozona e i dati sulla disoccupazione in Germania.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund in calo a 108 punti
Il rendimento del decennale del Tesoro allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
09:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in calo per lo spread tra Btp e Bund che segna 108 punti rispetto ai 109 della chiusura di ieri . Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve rialzo in avvio a 1,2235 dollari
Nei confronti dello yen a 133,81
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve rialzo per l’euro che passa di mano a 1,2235 sul dollaro (+0,6%) La moneta unica sale leggermente anche sullo yen a 133,96.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,4%)
Il Ftse Mib a 25.274 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 giugno 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,41% a 25.274 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre positiva
Francoforte (+0,6%), Parigi e Londra (+0,3%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura positiva per le principali Borse europee. La migliore è Francoforte (+0,6%) a 15.513 punti, seguita da Parigi (+0,36%) a 6.470 punti e Londra (+0,37%) a 7.048 punti nei primi momenti di contrattazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: su Milano (+0,8%), bene Atlantia, corrono i petroliferi
In forma le banche, guadagnano le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
09:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inizio di mattinata in positivo per Piazza affari (+0,8%), in linea con le altre principali Borse europee e dopo una seduta sostanzialmente in rialzo per le Borse asiatiche. A Milano, mentre sono attesi in giornata il Pil e ai dati sulla disoccupazione in Italia, corre Atlantia (+2,2%), il giorno dopo il sì all’offerta di Cdp per Autostrade.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bene i petroliferi, da Saipem (+2,4%) a Eni (+1,1%), compresa l’impiantistica con Tenaris (+1,2%), col greggio che sale (wti +2,2%) a 67,7 dollari al barile, con la riunione dell’Opec Plus in programma. Guadagnano le banche, mentre lo spread in calo verso 108 punti e il rendimento del decennale italiano è allo 0,91%. Intesta Unicredit (+2%), seguita da Intesa (+0,9%). Corre la Popolare di Sondrio (+3,4%9, il giorno dopo che il Consiglio di Stato ha sbloccato la riforma delle banche popolari. Bene le auto con Stellantis (+1,1%). In forma Moncler (+1,2%) nel lusso, che ha annunciato a giorni l’entrata di un nuovo Chief Brand Officer proveniente da Nike. In rosso Amplifon (-0,9%), Campari (-0,7%) e Azimut (+0,4%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione, rally di Gequity (+18,7%), holding di partecipazioni in pmi. Positiva Mediaset (+0,4%), nel giorno dell’assemblea di Prosieben (+0,03%), di cui è il primo azionista.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva, prosegue la speculazione sui metalli
Bene l’estrattivo. Corre il greggio, su l’oro, salgono le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
10:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in rialzo le principali Borse europee, in linea con la maggioranza dei mercati asiatici e in attesa, tra l’altro, dei dati sull’l’inflazione, la disoccupazione e l’indice Pmi manifatturiero dell’Eurozona e sulla disoccupazione in Germania. Già nel corso della seduta asiatica intanto si sono registrati il rialzo del greggio (wti +2,2%) a 67,8 dollari al barile, nel giorno della riunione dell’Opec Plus.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In aumento le quotazioni dell’oro (+0,5%) a 1.913 dollari l’oncia. In rialzo le quotazioni della quasi totalità dele materie prime, a cominciare dai metalli, dove spicca il balzo del minerale di ferro (+4,3%) a 1.137 dollari la tonnellata. Sopra i 10.000 dollari alla tonnellata il rame (+0,4%), oltre i 18.000 il nichel (+1,2%), evidente segnale del fatto che la speculazione prosegua, come evidenziano alcuni analisti. Eccezione l’acciaio (-1%) a 28,3 dollari l’oncia. Tra le monete yuan ai massimi sul dollaro da tre anni, con l’annuncio di manovre da parte della banca centrale cinese, così come la sterlina, in attesa di un discorso del governatore della banca centrale del Regno Unito. In Europa la Piazza migliore è Francoforte (+0,7%), seguita da Londra (+0,4%) e Parigi (+0,3%).
Piatta Madrid (-0,05%). In testa Milano (+0,8%), con lo spread Btp-Bund in calo sotto 108 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,5% spinto dall’energia e dai materiali. Tra i petroliferi e l’impiantistica di settore spiccano Aker (+3,2%) e Lundin (+2,8%). Nel comparto metalli ed estrazione forti guadagni per Anglo American e Rio Tinto (+3,4%), nel rame per Antofagasta (+2,7%), nell’acciaio soprattutto per Evraz (+3,3%). Bene i semiconduttori, a partire da Nordic Semiconductor (+2,8%). Auto in forma, a iniziare da Volkswagen (+3,2%9 e Daimler (+2,4%), che ha risolto la disputa sui brevetti tecnologici con Nokia (+1% a Parigi). Bene la maggioranza delle banche, a cominciare da Unicredit (+2,3%) e SocGen (+2%), con eccezioni come Hsbc (-1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Pil cresce più del previsto, in tre mesi +0,1%
La variazione acquisita del Pil italiano per il 2021, quella che si otterrebbe se nei trimestri successivi al primo si registrasse una crescita nulla, è pari a +2,6%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
11:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il primo trimestre del 2021 si è chiuso in crescita per l’economia italiana. L’Istat ha ribaltato le stime del 30 aprile, che indicavano un calo congiunturale dello 0,4%, calcolando per il periodo gennaio-marzo un aumento del Pil (corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato) dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La variazione acquisita del Pil italiano per il 2021, quella che si otterrebbe se nei trimestri successivi al primo si registrasse una crescita nulla, è pari a +2,6%. Rivista anche la stima sul primo trimestre 2020, a -0,8% rispetto al -1,4% comunicato ad aprile.
Ad aprile 2021 il tasso di disoccupazione sale al 10,7% (+0,3 punti), mentre tra i giovani scende al 33,7% (-0,2 punti). Lo indica l’Istat nei dati provvisori sugli occupati e disoccupati.
Ad aprile 2021, rispetto ad aprile dell’anno scorso, le persone in cerca di lavoro risultano in “forte crescita” pari a +870mila unità (+48,3%), a causa “dell’eccezionale crollo della disoccupazione che aveva caratterizzato l’inizio dell’emergenza sanitaria”; d’altra parte, diminuiscono gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-6,3%, pari a -932mila), che ad aprile 2020 avevano registrato, invece, un forte aumento. Ad aprile 2021, rispetto a marzo, si registra un lieve aumento degli occupati (+0,1%, pari a +20mila unità) e rispetto ad aprile 2020 un calo (-0,8%) pari a -177mila unità.
Ad aprile la lieve crescita degli occupati su base mensile, indica l’Istat, è dovuta solamente ai dipendenti a termine che risultano pari a +96mila (+3,5%), in quanto i dipendenti permanenti e gli autonomi diminuiscono dello 0,3% e dello 0,6% rispettivamente (-47mila e -30mila). Nel confronto annuo, il calo degli occupati coinvolge gli indipendenti, che diminuiscono del 3,6% (-184mila) e i dipendenti permanenti, che diminuiscono dell’1,5% (-222mila); crescono invece dell’8,9% (+229mila) i dipendenti a termine. Rispetto al mese di marzo, ad aprile l’aumento del numero di persone in cerca di lavoro (+3,4%, pari a +88mila unità) riguarda entrambe le componenti di genere e tutte le classi d’età. Inoltre, sempre nel confronto mensile, diminuisce anche il numero di inattivi di 15-64 anni (-1,0%, pari a -138mila unità).
“Ad aprile prosegue la crescita dell’occupazione già registrata nei due mesi precedenti, portando a un incremento di oltre 120 mila occupati rispetto a gennaio 2021. L’aumento coinvolge entrambe le componenti di genere e si concentra tra i dipendenti a termine. Ciononostante, rispetto a febbraio 2020, mese precedente a quello di inizio della pandemia, gli occupati sono oltre 800 mila in meno e il tasso di occupazione è più basso di quasi 2 punti percentuali”. Il tasso di occupazione ad aprile sale al 56,9% (+0,1 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: ad aprile +870mila disoccupati in un anno
Occupati +20mila rispetto a marzo, -177mila nel confronto annuo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
10:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile 2021, rispetto ad aprile dell’anno scorso, le persone in cerca di lavoro risultano in “forte crescita” pari a +870mila unità (+48,3%), a causa “dell’eccezionale crollo della disoccupazione che aveva caratterizzato l’inizio dell’emergenza sanitaria”; d’altra parte, diminuiscono gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-6,3%, pari a -932mila), che ad aprile 2020 avevano registrato, invece, un forte aumento. Lo indica l’Istat, aggiungendo che ad aprile 2021, rispetto a marzo, si registra un lieve aumento degli occupati (+0,1%, pari a +20mila unità) e rispetto ad aprile 2020 un calo (-0,8%) pari a -177mila unità.Ad aprile 2021 il tasso di disoccupazione sale al 10,7% (+0,3 punti), mentre tra i giovani scende al 33,7% (-0,2 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trasporti: in corso sciopero nazionale bus, tram e metro
Protesta proclamata per rinnovo contratto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
10:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ scattato lo sciopero nazionale di 24 ore di autobus, tram e metropolitane. “La protesta è stata proclamata per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro scaduto da più di tre anni”, sottolineano i sindacati.

La sciopero si svolge “nel rispetto delle fasce di garanzia”, spiegano sempre i sindacati, ed è articolato secondo modalità locali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Questi gli orari dello stop in alcune delle principali città: Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; Milano dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio; Venezia Mestre 9 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio ; Bologna dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio; Firenze dalle 9.15 alle 11.45 e dalle 15.15 a fine servizio; Roma dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio; Napoli dalle 9.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio; Bari dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15:30 a fine servizio; Reggio Calabria dalle 8 alle 18 e dalle 21 a fine servizio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sale (+1,2) oltre i livelli pre-Covid
Bene petroliferi e banche, in rialzo le auto, corre Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
10:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano i guadagni a Piazza Affari (+1,2%), a 25.482 punti, sopra i livelli di febbraio 2020, quando il 19 del mese l’indice era a 25.477 punti, prima di crollare con l’inizio della pandemia da Covid 19. Risale intanto l’occupazione, secondo i dati Istat, ma resta sotto i livelli pre-pandemia, col tasso di disoccupazione in rialzo ad aprile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A sostenere il listino sono soprattutto i petroliferi, come Saipem (+3,2%9 e Eni (+2%), così come Tenaris nell’impiantistica (+2,2%), con il greggio che continua a salire (wti +2,8%) a 68,1 dollari al barile, con in programma in giornata la riunione dell’Opec Plus. Forte Atlantia (+2,5%), il giorno dopo il via libera alla proposta di Cdp per Autostrade.
Giù invece Autostrade meridionali (-2,9%). Bene Cnh (+2,5%) e tra le auto Stellantis (+1,9%), insieme a Exor (+1,9%).
Nell’industria sale Prysmian (+1,8%). In forma le banche, da Unicredit (+2,1%) a Intesa (+1,5%), con lo spread Btp-Bund sostanzialmente stabile intorno a 108 punti e il rendimento del decennale italiano in calo allo 0,90%. Guadagni per Generali (+0,8%), il giorno dopo la zampata su Cattolica (-0,8%).
Guadagni per Mediaset (+0,8%) nelle ore dell’assemblea di Prosieben (+1,3%), di cui è il primo azionista. Pochi i titoli in rosso nel paniere di quelli a più elevata capitalizzazione, come Amplifon (-0,9%) e Campari (-0,5%). Tra i titoli a capitalizzazione minore rally per Gequity (+17%) e Eprice (+15,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brevetti: al via votazioni per l’inventore dell’anno
Il 17 giugno lo European Inventor Award
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
10:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi chiunque lo voglia potrà votare online per l’assegnazione del Popular Prize, il premio popolare che si affiancherà agli altri cinque riconoscimenti che verranno assegnati giovedi 17 giugno nel corso della cerimonia di assegnazione degli European Inventor Award. Ad ospitare l’evento che gli spettatori potranno guardare su inventoraward.org. l’Ufficio europeo dei brevetti (EPO). La cerimonia,spiega una nota dell’Epo, “offrirà al pubblico di tutto il mondo l’opportunità di conoscere gli inventori più eminenti, e provenienti non solo dall’Europa, che hanno ideato soluzioni davvero geniali per affrontare alcuni dei problemi più urgenti della nostra epoca”.
I 15 finalisti del Premio hanno compiuto progressi significativi in campi che vanno dalla diagnostica e dall’imaging a ultrasuoni alla biometria, dalla produzione di plastica sostenibile alla protezione della fauna selvatica.
Saranno premiati i vincitori di ciascuna delle seguenti cinque categorie: Industria, Ricerca, PMI, Paesi non EPO e Carriera, a cui si aggiungerà il vincitore del Premio Popolare, selezionato dal pubblico. Attraverso cortometraggi e interviste e con elementi di realtà aumentata, una cerimonia ricca di emozioni metterà in evidenza le storie personali e professionali di questi straordinari individui e team che, attraverso la loro creatività, duro lavoro e perseveranza, hanno spinto i confini dell’innovazione fino a sviluppare invenzioni che stanno già migliorando la nostra vita quotidiana Marco Donolato, l’ingegnere italiano in finale nella prestigiosa categoria Ricerca (le altre sono Industria, Piccole e Medie Imprese, Paesi Non EPO, Lifetime Achievement) è arrivato a questo importante traguardo grazie all’invenzione di un dispositivo che utilizza le nanoparticelle magnetiche per rilevare in pochi minuti le malattie infettive, da quelle subsahariane come la febbre Dengue al COVID. Contenderà il premio agli austro-svizzeri Robert Grass e Wendelin Stark e ai francesi Mathias Fink e Mickael Tanter La Hall of Fame degli inventori italiani che si sono aggiudicati lo European Inventor Award delle edizioni precedenti comprende nomi di primo piano nell’ambito della Scienza e dell’Industria.   SCIENZA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Istruttoria dell’Antitrust su Bat, De Martino e Cecilia Rodriguez
Indagine anche su Stefano Sala, pubblicità ingannevole su social
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
1 giugno 2021
12:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Antitrust scende in campo contro alcuni dei personaggi tv più noti al pubblico italiano. Secondo l’Autorità Garante del mercato, a cui spettano anche i compiti di contrasto alla pubblicità occulta, Stefano De Martino, Cecilia Rodriguez e Stefano Sala avrebbero sponsorizzato sui loro canali social un prodotto per il tabacco riscaldato che fa capo alla Bat. Da qui la decisione di avviare un’istruttoria contro Bat Italia, ma anche contro i tre popolari influencer.
I post su Instagram di De Martino, Rodriguez e Sala, legati da un rapporto commerciale con il gruppo del tabacco, contengono, questa la contestazione, l’invito ai follower a pubblicare contenuti con tag e hashtag collegati alla campagna pubblicitaria del dispositivo Glo Hyper.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’esortazione – spiega il Garante – appare volta a moltiplicare i post che rinviano al marchio Glo Hyper, in modo da promuovere la visibilità del dispositivo, coerentemente al rapporto commerciale che lega gli influencer al titolare del marchio. L’effetto pubblicitario ottenuto dai professionisti, e derivante dai tag al marchio e dagli hashtag, non è tuttavia riconoscibile nella sua natura commerciale perché non sono presenti avvertenze grafiche o testuali che consentano di identificarne la finalità promozionale”.
Insomma quelle dei tre sarebbero comunicazioni apparentemente neutrali e disinteressate ma in realtà strumentali a promuovere uno specifico prodotto. Più volte in passato l’Autorità ha ribadito che “la pubblicità deve essere chiaramente riconoscibile ed ha stabilito che il divieto generale di pubblicità occulta ha portata generale e deve perciò essere applicato anche alle comunicazioni diffuse dagli influencer tramite social network”.
Bat Italia si dice però convinta “della correttezza del proprio operato”, mostrandosi pienamente collaborativa con il Garante e “fiduciosa che l’esito dell’istruttoria confermi la legittimità dello stesso”. Spiega anche che il meccanismo utilizzato – l’invito ai follower di moltiplicare un post, non rientra all’interno delle linee guida indicate dall’autorità.
Più che soddisfatte infine le associazioni dei consumatori, che avevano denunciato la pubblicità occulta sui social.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa ottimista, bene i petroliferi e l’estrattivo
Corre il Pmi manifatturiero dell’Eurozona. Positive le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
11:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sempre più ottimiste le principali Borse europee, dopo che l’indice Pmi manifatturiero dell’Eurozona risulta salito a maggio oltre le attese. In testa rimane Francoforte (+1,2%), dove la disoccupazione a maggio risulta in calo, seguita da Londra (+1,1%), Parigi (+0,7%) e Madrid (+0,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In linea Milano (+1,2%), dove lo spread Btp-Bund è stabile, poco sotto 108 punti e il rendimento del decennale italiano in calo allo 0,89%. Prosegue la salita dell’oro (+0,4%) a 1.911 dollari l’oncia. Lo stesso la speculazione sui metalli, tra le materie prime, in particolare sul minerale di ferro (+4,3%) a 1.137 dollari alla tonnellata.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,9%, spinto soprattutto da energia e materiali. Tra i petroliferi spiccano Lundin (+3,4%) e Equinor (+3,2%), mentre il greggio sale (wti +3%) a 68,3 dollari al barile nella giornata dell’Opec Plus. Nell’industria mineralogica, tra i metalli a estrazione Anglo American (+4,1%) e Rio Tinto (+3,9%), nel rame Antofagasta (+3,2%), nell’acciaio Voestalpine (+3,6%). Tra i semiconduttori spicca Be Semiconductor (+3,2%). Fra le auto bene soprattutto Porsche (+3,4%) e Volkswagen (+2,4%). Ottimiste le banche, a iniziare da Unicredit (+2%) e Ing (+1,9%), in controtendenza Hsbc (-0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Porti: Trieste, +4% container e +31,93% RoRo in 4 mesi
Da aprile crescono volumi totali (+20,44%) in post Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
01 giugno 2021
11:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Traffici in aumento nel primo quadrimestre per container (+4%), RoRo (+31.93%) e ferroviario (+8,52%). Da aprile crescono anche i volumi totali per la prima volta dopo la pandemia (+20,44%).
Sono i risultati del Porto di Trieste.
Per i container, sono 250.284 i TEU movimentati. Il comparto RO-RO consolida l’andamento positivo con 96.904 unità. In controtendenza le rinfuse solide (-9,06%) e 160.401 tonnellate movimentate, ma pesa la flessione delle rinfuse liquide (-17,65%) con 10.392.063 tonnellate. Quest’ultima perdita, dovuta al covid, ha inciso sui volumi totali del quadrimestre (-9,55%) rispetto allo stesso periodo 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: stabile intorno a 108 punti
Il rendimento del decennale italiano in calo allo 0,89%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
11:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stabile in mattinata il differenziale tra Btp e Bund, a 108,3 punti, dopo avere fatto segnare un calo in confronto alla chiusura del giorno precedente, che era stata a 109,7 punti. Poco dopo l’apertura di seduta ha toccato un massimo di 110,5 punti, poi un minimo di 107,8 intorno alle 11.

In calo allo 0,89% il rendimento del decennale italiano, secondo i dati sulla piattaforma Bloomberg, dopo che in mattinata aveva raggiunto un massimo dello 0,91% verso le 9.15.
La chiusura del giorno precedente era stato allo 0,90%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pil primo trimestre cresce dello 0,1%, Istat ribalta stime
Bene industria e agricoltura, sui servizi pesano le chiusure
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
11:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il primo trimestre del 2021 si è chiuso in crescita per l’economia italiana. L’Istat ha ribaltato le prime stime del 30 aprile scorso, che indicavano un calo congiunturale dello 0,4%, calcolando per il periodo gennaio-marzo un aumento del Pil (corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato) dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti.
Rivista anche la stima sul primo trimestre 2020, a -0,8% rispetto al -1,4% comunicato ad aprile.
Il “moderato recupero” dell’attività produttiva rispetto a fine 2020, spiega l’Istat, è la sintesi di un aumento del valore aggiunto dell’agricoltura e dell’industria e di una contrazione del terziario che in alcuni comparti ha risentito ancora degli effetti delle misure di contrasto dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid. Su base congiunturale agricoltura e industria hanno infatti registrato incrementi pari, rispettivamente, al 3,9% e all’1,8%, mentre i servizi hanno messo a segno un calo dello 0,4%.
La variazione acquisita del Pil italiano per il 2021, quella che si otterrebbe se nei trimestri successivi al primo si registrasse una crescita nulla, è pari a +2,6%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Milano (+1,2%), i petroliferi spingono il listino
Pil cresce più delle stime, bene le banche. Forte Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
12:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in rialzo Piazza affari (+1,2%) verso fine mattinata, mentre i dati dell’Istat sul Pil fanno segnare una crescita oltre le attese per il primo trimestre, guidata soprattutto da industria e agricoltura. A sostenere il listino principale sono sempre i petroliferi, col greggio che corre, nella giornata dell’Opec Plus (wti +2,7%) a 68,1 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvantaggia soprattutto Saipem (+3,7%), ma anche Eni (+1,9%) e nell’impiantistica Tenaris (+2,2%). Molto bene Cnh (+2,8%) e tra le auto Stellantis (+1,5%), con Exor in scia (+1,3%). Guadagna Atlantia (+2,2%), il giorno successivo al sì alla proposta di Cdp per Autostrade. In forma le banche.
iniziando da Unicredit (+1,4%) e Intesa (+1,5%), in deciso rialzo la Popolare di Sondrio (+2,4%), il giorno dopo che il Consiglio di Stato ha sbloccato la riforma delle banche popolari. In rosso Amplifon (-0,6%) e Azimut (-0,3%).
Cauta Mediaset (+0,5%), con in mattinata l’assemblea di Prosieben (+2,3%), di cui è il primo azionista. Tra le assicurazioni in rialzo in particolare Unipol (+1,5%) e anche Generali (+0,8%), il giorno successivo alla zampata su Cattolica (-0,3%), che rimbalza dopo il rally della vigilia, ma sopra il prezzo dell’opa proposta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery: green pass più facile, anche su app Io e Immuni
Certificati da vaccino a guarigione, codice per chi non ha Spid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2021
12:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà più facile ottenere il green pass Covid: dal fascicolo sanitario elettronico fino alle app Io e Immuni, ci saranno più canali e si potrà scaricare anche tramite medico di base, pediatra o dal farmacista. Per chi non ha Spid ci sarà un codice inviato via mail o sms – abbinato alle ultime 8 cifre e alla scadenza della tessera sanitaria.
Lo prevede il decreto Recovery in vigore da oggi. Le Regioni dovranno trasmettere al portale ad hoc gestito da Sogei i dati dei cittadini cui è stata somministrata “almeno una dose di vaccino”. Saranno disponibili anche i certificati dei tamponi e quelli di avvenuta guarigione.

Economia tutte le notizie in tempo reale. Tutte. Sempre aggiornate e complete! DA NON PERDERE! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 125 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:39 DI DOMENICA 23 MAGGIO 2021

ALLE 22:41 DI VENERDÌ 28 MAGGIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Fonti min.Lavoro, ok unanime a norme licenziamenti in cdm
Misure discusse anche nel preconsiglio del giorno prima
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il recente consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità un dl condiviso da tutte le forze politiche di maggioranza e discusso in pre-consiglio il giorno prima”. E’ quanto si apprende da fonti del ministero del Lavoro che sottolineano come “gli interventi proposti sono stati inviati al Mef e al Dagl e sono stati oggetto dell’esame del preconsiglio il giorno precedente alla loro approvazione”.
Il decreto Sostegni bis, sottolineano le stesse fonti del ministero, “ha importanti misure per garantire il mantenimento dei posti di lavoro e la ripartenza delle attività private che vengono sostenute con diversi strumenti mirati, compresa la norma sulla proroga del blocco dei licenziamenti a fine agosto per chi chiede la cig Covid entro fine giugno e l’azzeramento delle addizionali per tutto il 2021 per chi usa la cig ordinaria impegnandosi a non licenziare”.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Confindustrie contro norme sui licenziamenti, un colpo basso
Da Nord a Sud associazioni imprenditori, da Orlando un errore

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Un colpo basso”, un “errore” che non fa altro che “prolungare ulteriormente l’incertezza”. Da Nord a Sud le associazioni territoriali di Confindustria si scagliano contro il ministro del Lavoro Andrea Orlando e la sua proposta di proroga del blocco dei licenziamenti in arrivo con il decreto Sostegni bis.
Serve “chiarezza” dicono ad esempio in una nota unitaria le Confindustrie del Nord, arrivando a fare un appello “al premier Draghi per la sua competenza, affidabilità e coerenza affinché trovi una soluzione nell’interesse di tutti gli italiani, per una vera ripresa economica e sociale”.
I segretari generali Alessandro Pagano (Cgil Lombardia), Pier Massimo Pozzi (Cgil Piemonte), Christian Ferrari (Cgil Veneto) e Luigi Giove (Cgil Emilia Romagna) replicano ai presidenti di Confindustria delle regioni del nord, che contestano la proroga del blocco dei licenziamenti, definendo in una nota “inaccettabile la loro posizione” e affermando che “l’unica cosa di cui non c’è bisogno in questo momento nel nostro paese è lo sblocco dei licenziamenti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: avvio di settimana in rialzo Wti sopra 64 dollari
Brent a 66,9 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
24 maggio 2021
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana in rialzo per le quotazioni del petrolio sulle prospettive di ripresa dell’economia dopo l’ondata pandemica. Stamane il greggio Wti recupera lo 0,7% e passa di mano poco sopra i 64 dollari al barile (64,07).

In aumento anche il Brent che sfiora i 67 dollari a 66,9 dollari il barile.  MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Oro: resta sui massimi a 1.883,6 dollari l’oncia
Sui mercati asiatici (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Resta ai massimi da 4 mesi il prezzo dell’oro sui mercati asiatici che confermano la tendenza a rialzo con un lieve ulteriore aumento dello 0,1%. Il lingotto con consegna immediata passa così di mano a 1.883 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: mancato rimborso biglietti,4,2mln multa a Ryanair
Nei giorni scorsi sanzionate easyjet e Volotea
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
08:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato una sanzione di 4,2 milioni di euro a Ryanair per pratiche commerciali scorrette. l’Antitrust ha stabilito che la società, venute meno le limitazioni agli spostamenti legate all’emergenza per Covid 19, non aveva rimborsato ai consumatori il costo dei biglietti per i voli cancellati dopo il 3 giugno 2020.
Nei giorni scorsi l’Antitrust per gli stessi motivi aveva sanzionato anche easyJet per 2,8 milioni di euro e Volotea per 1,4 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo l’Autorità Antitrust, le tre compagnie hanno tenuto una condotta gravemente scorretta e non rispondente al canone di diligenza professionale quando – terminate le limitazioni agli spostamenti – hanno proceduto a numerose cancellazioni di voli programmati e offerti in vendita utilizzando sempre la motivazione dell’emergenza sanitaria e continuando a rilasciare voucher senza invece procedere al rimborso del prezzo pagato per i biglietti annullati. Inoltre, sono state fornite informazioni ingannevoli e omissive ai consumatori sui loro diritti ed è stato ostacolato e ritardato il riconoscimento del rimborso monetario, attraverso modalità e procedure per indurre – e in alcuni casi anche costringere – il consumatore a scegliere e/o ad accettare il voucher invece del rimborso.
Per alcune compagnie sono state accertate altre condotte scorrette quali il mancato riconoscimento di un ristoro nel caso di annullamento del viaggio per la nuova situazione pandemica oppure l’apposizione di ostacoli alla fruizione dei voucher già emessi: ad esempio, costringendo a utilizzare un numero telefonico a pagamento per poter utilizzare i voucher, non effettuando il rimborso monetario alla scadenza degli stessi o ancora non prevedendo la durata di 18 mesi come stabilito dalla normativa emergenziale. Infine, per quanto riguarda Ryanair, è stata considerata ingannevole anche la campagna pubblicitaria diffusa attraverso i principali mezzi di informazione – sempre a partire da giugno – e incentrata sulla possibilità di cambiare il volo gratis (attraverso il claim “Nessuna penale per il cambio” o similari) laddove, invece, la società applicava per il nuovo volo scelto dal consumatore tariffe più alte di quelle che venivano contestualmente praticate sul proprio sistema di prenotazione e prevedeva comunque la penale se il cambio volo avveniva nei 7 giorni precedenti la partenza. Oltre al pagamento di sanzioni per complessivi 8,4 milioni di euro, Ryanair, easyJet e Volotea dovranno presentare le misure per ottemperare al provvedimento dell’Autorità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia cauta, Europa a ranghi ridotti, Tokyo +0,19%
Chiuse Francoforte, Parigi e Zurigo, stacchi cedola a Milano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse caute in Asia e Pacifico con le criptovalute in calo (Bitcoin -3,8% ed Ethereum -4,6%) e le materie prime in picchiata dopo gli sforzi della Cina per frenare le speculazioni sui metalli. Positive Tokyo (+0,17%%),Taiwan e Sidney (+0,22% entrambe).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo Seul (-0,38%), contrastate Hong Kong (-0,4%), Shanghai (+0,18%) e Mumbai (+0,42%). Positivi i futures sull’Europa, oggi a ranghi ridotti per la chiusura festiva di Francoforte, Parigi e Zurigo per la Pentecoste, e su Wall Street. In programma il summit dei leader dell’Ue, mentre negli Usa è atteso l’indice della Fed di Chicago. In calendario gli interventi dei governatori della Banca del Giappone e della Banca d’Inghilterra e di alcuni membri del Comitato Federale della Fed. In Piazza Affari staccano la cedola 18 Blue Chips per un totale di 5 miliardi di euro ridistribuiti, con un peso dello 0,89% sull’indice Ftse Mib.
In rialzo il greggio (Wti (+0,74% a 64,05 dollari al barile), sotto pressione i metalli ad eccezione dell’oro (+0,24% a 1.882,93 dollari l’oncia). Il ferro cede oltre il 7% e l’acciaio il 4,3%, mentre il rame perde l’1,66%. Sulla piazza di Tokyo, nonostante il calo del dollaro sullo yen, hanno corso i titoli dei grandi esportatori, da Yamaha (+2,58%) a Honda (+1,51%), da Sharp 8+3,36%) a Casio (+2,94%). Bene Toyota (+1,05%) e Nikon (+1,75%), segno meno invece per Sony (-0,14%) e Subaru (-0,82%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund in calo a 115,8 punti
Rendimento decennale italiano all’1,02%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
08:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana in calo per lo spread tra Btp e Bund a 115,8 punti base rispetto ai 116,2 punti della chiusura di venerdì scorso. Il rendimento del decennale italiano è pari all’1,02%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve rialzo a 1,2193 dollari
Rispetto allo yen sale a 132,99
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
08:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in lieve rialzo in avvio di settimana sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2193 dollari in rialzo dello 0,9% rispetto alle quotazioni di venerdì sera a New York. L’euro sale leggermente anche sullo yen a quota 132,5.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo, -0,48%
Indice Ftse Mib a quota 24.854 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 maggio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib cede lo 0,48% a 24.845 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre a metà, bene Londra a +0,34%
Chiuse per festa Francoforte, Parigi e Zurigo, Madrid +0,33%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee a ranghi ridotti per la festa di Pentecoste. In rialzo Londra (+0,34% a 7.041 punti) e Madrid (+0,33% a 9.234 punti), mentre sono chiuse Francoforte, Parigi e Zurigo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cede (-0,4%), pesa stacco cedole, bene Saipem
Calo inferiore a incidenza dividendi, acquisti su Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
09:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari appare negativa nella prima seduta della settimana (Ftse Mib -0,4%), giorno in cui staccano la cedola 18 blue chip, tra cui Eni (-1,32%), Generali (-4,02%), Unipol (-2,9%) e Intesa (-0,42%). Più la cedola è generosa, maggiore è il calo registrato in Borsa.
Senza lo stacco, l’indice sarebbe positivo per lo 0,49%, poiché il monte dividendi da 5 miliardi di euro corrisponde allo 0,89% del Ftse Mib. In rialzo Saipem (+1,77%), Bper (+1,58%)Banca Generali (+1,55%), banco Bpm (+1,24%), Mediolanum (+1,2%), Unicredit (+0,84%) e Mediobanca (+0,76%). Tra i titoli che staccano la cedola si segnalano anche Italgas (-4,52%), A2a (-2,32%) e Prysmian (-1,37%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba:Ft, Jack Ma lascia presidenza della Hupan University
In uscita dalla sua business school d’élite dopo stretta Pechino
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
24 maggio 2021
12:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Jack Ma, fondatore del colosso dell’e-commerce Aibaba, si dimetterà dalla carica di presidente della business school d’élite che ha costituito, ultimo mossa per sottrarsi ai riflettori dopo essere finito nella stretta di Pechino con il suo gruppo.
La Hupan University – l’accademia di alto livello per dirigenti aziendali fondata mel 2015 ad Hangzhou, città natale del tycoon – ha cambiato nome e ristrutturerà il suo curriculum, ha riportato il Financial Times in base a fonti vicine al dossier.

Ma non ricoprirà alcun titolo di alto livello presso l’organizzazione ristrutturata, poiché Pechino cerca di limitarne l’influenza. “Hupan è come una comunità d’élite, è uno dei principali obiettivi (delle autorità)”, ha detto al Ft una persona che ha lavorato con l’istrionico imprenditore.
I video diventati virali sui social media in mandarino dall’inizio del mese mostrano gli operai che rimuovono i caratteri su un grande cartello “Hupan University”. Il quotidiano della City ha riferito anche ad aprile che l’ateneo è stato costretto a sospendere le iscrizioni di nuovi studenti dopo le continue pressioni da Pechino per smantellare l’impero fintech di Ma.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano debole (-0,4%), stacco cedole non frena Bper
In luce anche Banco Bpm, frenano Italgas, Generali e Unipol
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
11:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si conferma in calo (-0,4%) dopo oltre 2 ore di scambi nel giorno in cui staccano la cedola 18 società dell’indice Ftse Mib per un totale di 5 miliardi di euro, con un’incidenza dello 0,89% sul paniere dei grandi titoli. Tra questi Bper (+3,23%), spinta dalle ipotesi di possibili aggregazioni, che scaldano anche Banco Bpm (+1,9%).

Bene Banca Generali (+1,49%), più cauta Unicredit (+0,63%), mentre Intesa (-0,17%) appare poco mossa. Acquisti su Saipem (+1,18%), mentre la distribuzione del dividendo frena Italgas (-5,7%), Generali (-4,61%), Unipol (-3,73%), A2a (-2,92%) ed Eni (-2,06%). Staccano la cedola anche Prysmian (-1,3%), Tenaris (-0,59%) e Diasorion (-0,24%).Cauti rialzi per Atlantia (+0,4%), Tim (+0,5%), Stellantis (+0,51%) e Leonardo (+0,75%). Poco mosse Terna (+0,25%) e Snam (+0,12%), fiacca Ferrari (-0,06%) all’indomani del Gran Premio di Montecarlo, da cui si è ritirato prima della partenza Charles Leclerc per un guasto alla vettura.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: vertice solo su governance, il cdm in settimana
Riunione presieduta dal premier
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
21:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una cabina di regia “a geometrie variabili” istituita a Palazzo Chigi, presieduta da Mario Draghi e di volta in volta composta dai ministri competenti, da allargare eventualmente ai presidenti di Regione quando sia necessario per questioni che riguardano specifici territori. E al Mef il compito del monitoraggio finanziario e del collegamento con Bruxelles.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sarebbe questo lo schema della governance per il Recovery Plan illustrato nel corso della riunione dei capi delegazioni con il premier, e che sarà tradotta in un decreto legge nei prossimi giorni.
La riunione,a quanto si apprende, è terminata. All’incontro  hanno partecipato i ministri Franco, Colao, Cingolani ( in videocollegamento), Orlando, Garavaglia, Gelmini, Bonetti , Speranza, Patuanelli e il sottosegretario Garofoli.
Solo la governance del Recovery è stata al centro del vertice tra il premier Draghi e i ministri rappresentanti della maggioranza. A quanto si apprende, nel corso dell’incontro sarebbe stata ribadita la volontà di portare il tema in cdm questa settimana, approvando il decreto che conterrà anche le misure per il reclutamento del personale necessario all’attuazione del Pnrr. Nessun riferimento invece oggi agli appalti del decreto semplificazioni e al tema dei licenziamenti.
Secondo quanto riferiscono fonti qualificate di governo al termine della riunione, si è registrato un “sostanziale accordo” di tutti i partecipanti alla cabina di regia sulla governance del Recovery.
Il decreto legge, che arriverà in Cdm entro la fine della settimana, delinea un sistema di governance articolato su tre distinti livelli: un livello politico, con cabina di regia a Palazzo Chigi e direzione generale al Mef; un livello di dialogo sociale, attraverso un tavolo permanente con parti sociali ed enti territoriali; un livello tecnico, con una segreteria tecnica presso la presidenza del Consiglio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: giù Milano (-0,5%), pesano i dividendi, non per Bper
Male le assicurazioni, in forte calo Italgas, giù Eni e A2a
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
14:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo Piazza Affari (-0,5%), sotto il peso dello stacco cedola per 18 società ad alta capitalizzazione, pari a un monte dividendi da 5 miliardi di euro, ovvero lo 0,89% del Ftse Mib. Un peso che lascia Milano in negativo, mentre vanno leggermente meglio le altre principali Borse europee.

Sull’indice principale di Piazza Affari incidono in negativo, a proposito di giornata di dividendi, soprattutto Italgas (-5,2%) e le assicurazioni, da Generali (-4,9%) a Unipol (-3,7%), così come A2a (-3%), Eni (-2,6%), Inwit (-2%), Prysmian (-1,9%) e Azimut (-1,8%). Logica opposta per Amplifon (+1,6%), che guadagna pur col dividendo. Bene le banche, mentre lo spread sfiora i 117 punti. In particolare, nonostante lo stacco cedola, sale Bper (+4,7%), spinta da ipotesi di aggregazioni, che favoriscono anche Banco Bpm (+1,8%). Su anche Banca Generali (+1,4%) e Unicredit (+0,5%), mentre il dividendo frena Intesa (-0,5%).
Tra i titoli in rialzo Saipem (+0,9%), Poste e Moncler (+0,8% entrambi), Leonardo (+0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in rialzo verso 117 punti
Il rendimento del decennale italiano fermo sull’1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
14:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in rialzo verso 117 punti il differenziale tra Btp e Bund, che fa segnare 116,8 punti, rispetto ai 116,2 della chiusura di venerdì. A inizio seduta è sceso a 115,12 punti e poco dopo le 12 ha raggiunto un massimo di 117, 4 punti.

Il rendimento del decennale italiano, secondo la piattaforma Bloomberg, è all’1,03%, come alla chiusura di venerdì, e in giornata si è mosso poco, arrivando a un minimo dell’1,008% verso le 9.30 e a un massimo dell’1,04% poco prima delle 12.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta, future Usa positivi, giù i metalli
Vanno male le banche, in ordine sparso i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
14:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono poco convinte le principali Borse europee, nonostante i future Usa positivi.
Chiuse Francoforte e Zurigo per festività, guadagna qualcosa Londra (+0,1%), è piatta Parigi (-0,03%), in lieve calo Madrid (-0,1%) e con qualche perdita in più Milano (-0,5%), appesantita dallo stacco cedole, che conta per lo 0,89%, con lo spread Btp-Bund in rialzo verso 117 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si muovo in negativo i metalli, a seguito delle manovre della Cina per calmierare i prezzi, in particolare il minerale di ferro (-5,7%) a 1.058 dollari alla tonnellata e il nichel (-2%), a 16.791 dollari la tonnellata, mentre sono in controtendenza l’oro (+0,1%) a 1.884 dollari l’oncia e l’argento (+0,2%) a 27,76 dollari l’oncia. I mercati intanto guardano al Consiglio dell’Ue in programma nel pomeriggio, mentre negli Usa è atteso l’indice della Fed di Chicago.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,1%, schiacciato soprattutto da energia, utility e finanza. In ordine sparso i petroliferi, con rialzi per alcuni, come Repsol (+0,2%) e ribassi per altri, come Eni (-2,5%), buttato giù dallo stacco del dividendo, ma anche altri come Total (-0,7%) e Royal Dutch (-0,6%), mentre il greggio è in rialzo (+1,3%) a 64,3 dollari al barile. In rosso la maggioranza delle banche, a partire da Banco de Sabadell (-3,3%) e Bnp Paribas (-2,1%), con eccezioni come Banco Bpm (+1,6%), sostenuta da ipotesi di aggregazioni. Tra i semiconduttori guadagni per Soitec (+0,7%).
Bene le auto, soprattutto Renault (+1,3%), mentre è piatta Ferrari (-0,09%), il giorno dopo il ritiro di Charles Leclerc per guasto prima della partenza al Gran Premio di Montecarlo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a New York a 64,63 dollari
Le quotazioni salgono dell’1,65%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
24 maggio 2021
15:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,65% a 64,63 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,36%, Nasdaq +0,61%
S 500 sale dello 0,57%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
24 maggio 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,36% a 34.334,94 punti, il Nasdaq avanza dello 0,61% a 13.557,79 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,57% a 4.181,00 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, è il momento di rendere omogeni salari Ue
‘Non significa che salari debbano parificarsi nei 27 Paesi’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non “è più procrastinabile un intervento a livello europeo che renda omogenee le condizioni del salario minimo in tutta l’Unione”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo all’evento ‘Direttiva relativa a salari minimi adeguati nell’Unione europea’.
“Ciò non significa che i salari debbano parificarsi nei 27 Paesi Membri, ma parametrarsi su soglie minime calcolate sulla base del livello di povertà in ciascuno di essi”, ha precisato il titolare della Farnesina. “Per questo, sono molto soddisfatto che sia in corso di negoziato una proposta di direttiva quadro sui salari minimi adeguati in Europa”, ha detto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa stenta con WS aperta in rialzo, giù le banche
Deboli i metalli, sale il greggio. Guadagni per i semiconduttori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stentano a decollare le principali Borse europee dopo l’apertura positiva di Wall Street, mentre si guarda al Consiglio dell’Ue del pomeriggio e gli Usa attendono l’indice della Fed di Chicago. Sullo sfondo resta la lotta alla pandemia da Covid 19, con la corsa ai vaccini, che l’Oms sottolinea però essere monopolio di un piccolo gruppo di Paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercato osservano intanto l’arretramento dei metalli tra le materie prime, dopo le azioni della Cina per calmierarne i prezzi, con l’acciaio che nel primo pomeriggio riprende però quota (+1%) a 5.000 dollari la tonnellata. Esenti dal calo oro (+0,1%) a 1.884 dollari l’oncia e l’argento (+0,6%) a 27,8 dollari l’oncia. In Europa le Piazze migliori sono piatte, se si guardano Londra (+0,04%) e Parigi (+0,01%), mentre perdono Madrid (-0,2%) e Milano (-0,6%), con lo spread sostanzialmente stabile, a 116,6 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede qualcosa (-0,09%), sotto il peso soprattutto dell’energia. Venno in ordine sparso i petroliferi, nonostante il rincaro del greggio (+1,5%) a 64,5 dollari al barile. Se infatti guadagnano alcuni, come Galp (+0,5%) e Repsol (+0,4%), cedono molto altri come Eni (-1,8%) nel giorno del dividendo e Neste Oyj (-0,8%), così come nell’impiantistica Tenaris (-1,4%). Male le utility, con picchi come quelli di Engie (-4,4%) e A2a (-3%), che stacca il dividendo. Banche praticamente tutte in rosso, iniziando da Credit Agricole (-3,8%) e Bnp Paribas (-2,2%). Tra le auto bene Renault (+1,5%). Ottimisti i semiconduttori, a iniziare da Asml (+1,7%) e Be Semiconductor (+1,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa migliora, Milano resta in coda (-0,4%)
Tra le materie prime frenano i metalli, corre il greggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
17:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliorano, in linea con Wall Street, in rialzo nonostante il calo dell’indice della Fed di Chicago, le principali Borse europee verso fine seduta, con in testa Londra (+0,3%), seguita da Parigi (+0,2%), mentre rimane piatta Madrid (-0,08%) e negativa Milano (-0,04%), dove sul Ftse Mib pesa lo stacco cedola di 18 tra i titoli a più elevata capitalizzazione. Chiuse Francoforte e Zurigo per festività.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sullo sfondo gli sforzi per contrastare la pandemia da Covid 19 con i vaccini e le cure, con i numeri di contagi e decessi che continuano a preoccupare in alcuni Paesi, India in particolare.
Tra le materie prime frenata dei metalli, dopo le azioni della Cina per calmierarne i prezzi, con una discesa soprattutto del nichel (-2%) a 16.791 dollari alla tonnellata. In rosso di conseguenza l’estrattivo, da Bhp (-0,9%) a Rio Tinto (-0,6%).
Non vanno giù oro (+0,1%) a 1885 dollari l’oncia e argento (+0,5%) a 27,8 dollari l’oncia. Corre il greggio (wti +2,4%) a 65,1 dollari al barile, ma riesce a trascinare solo alcuni titoli, come Bp (+0,9%), Repsol e Galp (+0,8%), non altri, quali Eni (-2,3%), nel giorno del dividendo, e Neste Oyj (-0,5%).
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, è piatto (+0,07%) e trainato dai semiconduttori, in particolare Asml (+2,2%) e Asm (+2%). Bene le auto, Renault in particolare (+1,7%).
A velocità alterne le banche, con cali per una parte, tra cui Banco de Sabadell (-3,2%) e Bnp Paribas (-1,6%), e rialzi per un’altra, da Banco Bpm (+1,6%), sulla prospettiva di aggregazioni, e Fineco (+0,9%), mentre lo spread Btp Bund è sostanzialmente stabile, a 116,3 punti. Male molte utility, tra cui Engie (-4%) e A2a (-2,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Elkann e Tavares in udienza da papa Francesco
Illustrati a pontefice valori e impegno per mobilità sostenibile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
24 maggio 2021
17:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una delegazione di Stellantis – guidata dal presidente John Elkann, dall’ad Carlos Tavares, e dal ceo del brand Fiat Olivier François – si è recata in Vaticano, dove è stata ricevuta da Papa Francesco. Al pontefice sono stati presentati gli obiettivi e i valori di Stellantis, l’impegno dell’azienda per una mobilità sostenibile e la Nuova Fiat 500.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nascita di Stellantis – sottolinea l’azienda in un comunicato – segna l’inizio di un nuovo capitolo alimentato dall’unione di due case automobilistiche ciascuna con una lunga tradizione, marchi iconici e grandi successi legati proprio all’eterogeneità e al talento dei 300.000 dipendenti che operano in tutto il mondo e nell’insieme dei valori condivisi che guideranno la nuova realtà in questo viaggio: integrità ed etica in tutti i settori della nostra attività e lungo l’intera catena del valore, in una parola “responsabilità sociale d’impresa”.Valori che si ritrovano nel Dna della Nuova Fiat 500, prodotta in Italia nello stabilimento Mirafiori di Torino, simbolo del cambiamento verso una mobilità più sostenibile, condivisa, più sicura e accessibile a tutti. Al centro il rispetto dell’ambiente e un messaggio per stimolare scelte e comportamenti responsabili, un invito all’azione per creare un futuro migliore e più sostenibile per le generazioni future.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano chiude in calo (-0,3%)
Il Ftse Mib a 24.891 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 maggio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
Il Ftse Mib ha perso lo 0,34% a 24.891 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva, piatta Madrid (+0,02%)
Londra (+0,4%) e Parigi (+0,3%), festività per Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per le principali Borse europee. La migliore è stata Londra (+0,48%) a 7.051 punti, seguita da Parigi (+0,35%) a 6.408 punti e Madrid (+0,02%) a 9.205 punti.
Chiuse per la festività della Pentecoste Francoforte e Zurigo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude stabile a 116,4 punti
Il rendimento del decennale italiano all’1,02%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
18:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in lievissimo rialzo, praticamente stabile, per il differenziale tra Btp e Bund, a 116,4 punti, rispetto ai 116,2 della chiusura di venerdì. A inizio seduta è sceso a 115,12 punti e poco dopo le 12 ha raggiunto un massimo di 117, 4 punti.

Il rendimento del decennale italiano, secondo la piattaforma Bloomberg, risulta stabile all’1,02%, rispetto all’1,03% della chiusura di venerdì, e in giornata si è mosso poco, arrivando a un minimo dell’1,008% verso le 9.30 e a un massimo dell’1,04% poco prima delle 12.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (-0,3%) ultima in Europa col peso dei dividendi
In controtendenza Bper, forti perdite per Italgas e Generali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
18:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inizio di settimana in sordina per Piazza Affari (-0,3%), con lo stacco cedole di 18 tra i maggiori titoli del Ftse Mib per un totale di 5 miliardi di euro, a pesare per lo 0,89% sul paniere principale. Milano così è rimasta il fanalino di coda in Europa, dove erano chiuse per festività Francoforte e Zurigo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nemmeno l’andamento positivo di Wall Street in ogni caso ha influenzato molto i listini del Vecchio continente, che comunque guardano alle riaperture, con le campagne vaccinali in corso contro il Covid 19 e sono state in parte coinvolte dal rimbalzo del greggio (wti +2,8%) a 65,3 dollari al barile a sera, mentre le mosse della Cina per calmierare i prezzi dei metalli hanno avuto in giornata il loro effetto, soprattutto sul nichel, rame e alluminio.
A Milano i dividendi hanno influito soprattutto su Italgas (-4,5%), sulle assicurazioni, da Generali (-4,3%) a Unipol (-3,2%) e su A2a (-2,5%) e Inwit (-2,4%). Male per la stessa ragione Azimut (-1,8%), Eni (-1,6%) e Prysmian (-1,5%), tra le banche Intesa (-0,4%), mentre non ha patito Bper (+4,2%), sulle ipotesi di aggregazioni, che hanno influito anche su Banco Bpm (+1,6%). Qualche guadagno per Unicredit (+0,2%). Lo spread che ha chiuso sostanzialmente stabile a 116,4 punti. Tra le società su cui lo stacco cedola non ha condizionato in negativo la giornata ci sono state anche Amplifon (+2,5%) e Moncler (+1,3%).
Bene Poste (+1,7%) e Banca Generali (+1,6%), così come Leonardo (+1,2%). Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Mondo Tv (+14,5%), dopo che lo scorso fine settimana alcuni analisti avevano parlato di una sottovalutazione del suo valore, e tonfo per ePrice (-8,1%) diffuse informazioni sulla difficile situazione patrimoniale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: testo ancora in stand by, c’è nodo licenziamenti
Si cerca soluzione per chiudere il provvedimento entro domani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
18:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non è ancora stato bollinato e inviato alla presidenza della Repubblica il decreto Sostegni bis, approvato in Consiglio dei ministri giovedì scorso: secondo quanto si apprende il weekend è servito per gli aggiustamenti formali di norme e coperture che, a questo punto, sarebbero pronte. A tenere il provvedimento ancora in stand by sarebbero le norme sui licenziamenti – inserite in Cdm – che sono state contestate con forza tra sabato e domenica da Confindustria e che, per ragioni opposte, non convincono nemmeno i sindacati.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il provvedimento è in queste ore è nelle mani della Ragioneria generale, che si tiene in contatto con Palazzo Chigi, ed è atteso dal Quirinale per la firma del Capo dello Stato.
L’obiettivo sarebbe quello di chiudere il provvedimento al più presto, anche per evitare “ingorghi” con i prossimi decreti legati al Recovery. Una soluzione sarebbe quindi attesa tra oggi e domani pomeriggio: tra le ipotesi sul tavolo anche quella di una mediazione che porterebbe a fissare a luglio la nuova scadenza per il blocco dei licenziamenti, prevista per fine agosto dalle norme approvate la scorsa settimana. Non si esclude però che alla fine il governo decida di non modificare le misure: dal ministero del Lavoro non filtra nulla e l’ultima parola, viene riferito da diverse fonti di maggioranza, spetterà al premier Mario Draghi. In ogni caso, se si tratterà di aggiustamenti riguardanti scadenze non dovrebbero essere necessari ritorni in cdm. Nel caso di modifiche più strutturali di qualsiasi norma del decreto, potrebbe essere invece necessario un nuovo passaggio in Consiglio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ripresa delle librerie indipendenti, più vendite
Per 46,3% più clienti dopo lockdown. Dati Osservatorio Ali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
21:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in decisa ripresa il settore delle librerie indipendenti, dopo il duro colpo causato dall’emergenza sanitaria: il 34% ha registrato un miglioramento dell’attività economica negli ultimi sei mesi del 2020 e il 46,3% ha visto entrare più clienti rispetto ai primi sei mesi dell’anno, segnati dalle restrizioni del primo lockdown. Sono tornati in libreria, nel secondo semestre del 2020 e nei primi mesi del 2021, sia clienti storici sia nuovi clienti, con un aumento dei titoli venduti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche se, sul totale dei clienti che nel corso dell’ultimo anno hanno acquistato almeno un articolo in libreria, quasi otto su dieci sono persone che appartengono alla clientela storica. Da giugno a dicembre 2020, il 48,6% delle librerie indipendenti ha registrato un aumento dei libri acquistati dai clienti ed il 43,1% un aumento dell’acquisto dei libri “in valore”.
Questo secondo i dati dell”Osservatorio sulle librerie in Italia II semestre 2020, le prospettive al giugno 2021′, realizzato da Ali, Associazione Librai Italiani, in collaborazione con Format Research, presentati oggi alla 77/ma Assemblea dell’Associazione Librai Italiani Confcommercio. A chiudere i lavori il ministro della Cultura Dario Franceschini dopo gli interventi dei presidenti di Ali, Paolo Ambrosini; di Confcommercio, Carlo Sangalli; dell’Aie, Ricardo Franco Levi.
Positivo il giudizio dei librai indipendenti sulle misure governative per il settore con un impatto positivo sui ricavi per oltre il 64% delle imprese nel caso dell’App18, già prevista prima della pandemia. Circa l’8% delle librerie ha riscontrato un impatto superiore al 25% rispetto ai ricavi. Per oltre il 72% per quanto riguarda La Carta Docente, anche questa già prevista prima della pandemia. Il 9,4% delle imprese ha riscontrato un impatto superiore al 25% rispetto ai ricavi. Buono anche il giudizio in merito alla misura “Biblioteche” che per oltre il 72% delle librerie ha avuto un effetto positivo sull’andamento dei ricavi. Positiva l’apertura anticipata per oltre il 74% delle librerie. Per il 12,5% delle imprese ha avuto un impatto di oltre il 25% sui ricavi. E per quasi nove librerie su dieci ha avuto un effetto positivo sui ricavi la misura che ha consentito alle imprese di restare sempre aperte, anche in zona rossa.
Sul fronte della digitalizzazione, a oltre un anno dall’inizio della crisi, c’è stata innovazione anche per le librerie indipendenti: il 32,7% ha iniziato ad utilizzare per la prima volta l’e-commerce per le consegne a domicilio (erano il 27,3% a giugno 2020) e il 28,4% per la vendita a distanza. E tra queste sono nove su dieci le imprese che continueranno ad utilizzare l’e-commerce per le consegne a domicilio anche nel post pandemia.
In peggioramento la capacità delle librerie indipendenti di far fronte al proprio fabbisogno finanziario nei primi tre mesi del 2021 rispetto al dato con il quale si era chiuso il 2020. La previsione, in vista della metà dell’anno, fa registrare tuttavia un netto miglioramento dell’indicatore. In lieve peggioramento anche i costi di gestione delle librerie indipendenti alla fine del 2020. Nei primi tre mesi del 2021 sono il 4% le librerie che dichiarano che la situazione sia “peggiorata”.
Da segnalare che negli ultimi anni c’è stata una diminuzione delle librerie pari al -8,3% in termini di variazione percentuale. Lazio, Lombardia e Piemonte sono le prime tre regioni per numero di librerie in Italia. La presenza più bassa si registra al Nord-Est con il 17,6%. Le librerie in Italia occupano oltre undicimila addetti.
“Quanto emerso dal nostro osservatorio ci rafforza nella convinzione che senza un’azione sistemica le librerie e la lettura non possono crescere nel paese. Per noi è fondamentale, quindi, confermare le misure adottate l’anno scorso ma anche avere finalmente la forza e il coraggio di rendere detraibili le spese per i libri al pari di quanto avviene ad esempio per le spese mediche” dice Paolo Ambrosini, presidente di Ali Confcommercio.   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Poste: +1,7% a Piazza Affari, nuovo record storico a 11,7 euro
Supera picco pre-lockdown. + 83% dai minimi durante crisi Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
19:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il titolo di Poste Italiane chiude la giornata di contrattazioni a Piazza Affari in rialzo dell’1,74% a 11,7 euro per azione. Il valore raggiunge così un nuovo record storico superando il picco toccato a 11,51 euro il 19 febbraio 2020, alla vigilia del primo lockdown e prima dell’impatto dell’emergenza Covid sul mercato.
Nei primi mesi della crisi innescata dalla pandemia anche le azioni di Poste erano velocemente scese toccando il minimo di periodo un mese dopo, il 18 marzo, a 6,37 euro; Da quel momento la risalita è stata pari a circa il +83%.
Negli ultimi due mesi a sostenere le azioni è anche il giudizio del mercato sul nuovo piano strategico ‘2024 Sustain & Innovate’ lanciato dall’a.d. Matteo Del Fante lo scorso 19 marzo: da quel momento il titolo, che alla vigilia della presentazione valeva 10,4 euro, ha guadagnato circa il +12%.
Le azioni di Poste Italiane hano debuttato in Borsa a ottobre 2015 con un prezzo di collocamento pari a 6,75 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in forte rialzo a New York a 66,05 dollari
Quotazioni avanti del 3,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
24 maggio 2021
20:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono del 3,80% a 66,05 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: sindacati, pericolosa la posizione di Confindustria
Avanti con stop a licenziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2021
20:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non possiamo assolutamente permetterci il rischio della perdita di ulteriori centinaia di migliaia di posti di lavoro”. Lo affermano in una nota congiunta i segretari di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri.
I sindacati considerano “inaccettabile e socialmente pericolosa la posizione della Confindustria che si ostina a rifiutare la proroga del blocco dei licenziamenti in questa fase, tanto più alla luce dei finanziamenti di carattere sia generale sia specifici, destinati alle aziende e mai selettivi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Salta blocco licenziamenti ad agosto, resta sconto cig
Da luglio cig gratuita per le imprese che non licenziano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
10:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il blocco dei licenziamenti resta fissato al 30 giugno: salta la proroga al 28 agosto per le aziende che avessero chiesto la cig Covid dall’entrata in vigore del decreto Sostegni bis entro la fine del prossimo mese. Confermata invece la possibilità per le imprese di utilizzare la cassa integrazione ordinaria, dal primo luglio, senza dover pagare le addizionali fino alla fine del 2021 con l’impegno a non licenziare per tutto il periodo in cui ne usufruiscono.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E dunque potenzialmente fino a fine anno. Questo l’esito del percorso di approfondimento tecnico nel governo svolto sulla base delle proposte del ministro del Lavoro, Andrea Orlando, del Cdm di giovedì scorso che prevedono, sottolineano dal governo, un insieme più complessivo di misure per sostenere le imprese e i lavoratori nella fase della ripartenza. Dal Pd sottolineano che il pacchetto lavoro approvato nel decreto Sostegni bis “conferma l’impostazione data dal ministro Orlando con una serie di opzioni a disposizione delle aziende, alternative ai licenziamenti”. Il decreto, rimarcano, “contiene importanti misure per sostenere la ripartenza delle imprese dopo la pandemia e il mantenimento dei livelli occupazionali”. E ci saranno misure che vanno “dalla cassa integrazione ordinaria gratuita fino a fine anno per le imprese che si impegnano a non licenziare al contratto di rioccupazione a tempo indeterminato, dal rafforzamento del contratto di solidarietà al contratto di espansione per favorire la staffetta generazionale nelle aziende fino agli sgravi contributivi del 100% per i lavoratori assunti nei settori del commercio e del turismo. Nel pomeriggio il segretario del Pd, Enrico Letta, era intervenuto per blindare il ministro Orlando: “Sulla questione cruciale del blocco licenziamenti e della cig ho letto critiche superficiali e ingenerose nei confronti del ministro Andrea Orlando, che lavora, su tema delicato per milioni di italiani, con tutto il nostro sostegno e apprezzamento”. Oltre agli industriali, già contrari all’estensione del divieto di licenziare e sostenitori di una riforma degli ammortizzatori sociali , anche i sindacati sono tornati sulle barricate. Con, prima, i segretari generali delle strutture della Cgil Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna che replicano ai presidenti di Confindustria delle Regioni del nord, che contestano la proroga del blocco dei licenziamenti, definendo “inaccettabile la loro posizione”. E poi con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri, secondo cui la posizione di Confindustria è “pericolosa”. Da settimane insistono a chiedere che la proroga arrivi almeno fino a fine ottobre. Il tempo necessario per completare la riforma degli ammortizzatori sociali, garantendo una copertura universale a tutti i lavoratori, e per rilanciare le politiche attive. Ma di fronte a questa ultima novità non è escluso che la mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil possa allargarsi, mentre si preparano intanto al presidio organizzato per venerdì prossimo, 28 maggio davanti al Parlamento: una manifestazione unitaria per rimettere al centro la salute e sicurezza sul lavoro ma anche le tante vertenze aperte perché, avvertono, non si trasformino in licenziamenti, per dire no alla “giungla” sugli appalti con la liberalizzazione dei subappalti e il massimo ribasso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro parte stabile a 1,221 dollari
Yen a 108,7
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
08:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza stabile per l’euro sui mercati valutari. La moneta unica scambia a 1,221 dollari (+0,07%) mentre lo yen passa di mano a 108,7 (+0,02%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti poco mosso a 66 dollari
Brent a 68,5 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poco mosso il prezzo del petrolio nei primi scambi della giornata. Il Wti del Texas passa di mano a 66 dollari al barile (-0,05%) mentre il Brent del Mare del Nord quota 68,5 dollari (-0,09%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in lieve calo a 1875 dollari
Ribasso dello 0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in lieve calo sui mercati. Il metallo con consegna immediata cede lo 0,3% a 1875 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre in calo a 115 punti
Rendimento del decennale all’1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
08:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 115 punti contro i 116 della chiusura di ieri.
Il rendimento del decennale è pari all’1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo per il quarto giorno, su i tecnologici
Attesi indici Ifo tedesco e sulla fiducia consumatori negli Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
08:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche sono alla quarta seduta consecutiva di rialzi, con Shanghai (+2,3%) e il Csi 300 (+3%) in Cina, che superano tutti, a mercati ancora aperti. Si registra un rimbalzo dei tecnologici, dopo che la Fed ha cercato di placare le preoccupazioni sull’inflazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata positiva anche in Giappone, con gli indici Nikkei (+0,6%) e Topix (+0,3%), che hanno chiuso con guadagni, così come Taiwan (+1,5%), la Corea (+0,8%) e l’Australia (+0,9%). Ben avviata per terminare la giornata in rialzo anche l’India (+0,3%), nonostante continui a pesare la situazione sanitaria del Covid 19.
Tra i dati macroeconomici attesi in giornata ci sono l’indice Ifo tedesco sulla fiducia degli imprenditori a maggio, previsto in crescita, e quello sulla fiducia dei consumatori Usa, stimato invece in calo. Il pil tedesco nel trimestre è sceso dell’1,8%, leggermente sopra il -1,7% della precedente stima e si guarda agli ordini di macchinari del Giappone e alle vendite di nuove case e ai prezzi delle abitazioni negli Usa. Il governatore della Banca di Francia, Francois de Villeroy de Galhau, parlerà a un evento di Danske Bank. Attenzione anche alla Boj-Imes Conference, a cui parteciperanno il governatore della Bank of Japan, Haruhiko Kuroda, e il capo economista della Bce, Philip Lane.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Germania:Pil primo trimestre cala più delle attese,-1,8%
Rispetto al trimestre precedente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prodotto interno lordo (PIL) in Germania è diminuito nel primo trimestre dell’1,8% rispetto al trimestre precedente, come riporta l’Ufficio federale di statistica. In una prima stima l’autorità di Wiesbaden aveva ipotizzato un calo dell’1,7%.
Anno su anno il calo è del 3,4%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,2%)
Il Ftse Mib a 24.950 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 maggio 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,24% a 24.950 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre in positivo
Francoforte (+0,7%), Londra (+0,2%) e Parigi (+0,1%)
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
09:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in positivo per le principali Borse europee. La migliore è Francoforte (+0,7%) a 15.548 punti, chiusa il giorno precedente per la festività di Pentecoste e che rileva nel trimestre un Pil in calo (-1,8%) più delle previsioni (-1,7%), seguita da Londra (0,23%) a 7.060 punti e Parigi (0,13%) a 6.416 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guadagna, le banche protagoniste
Male le assicurazioni. Record storico per le azioni di Moncler
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
09:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Guadagna Piazza Affari (+0,4%), il giorno dopo un inizio di settimana in cui lo stacco cedole ha pesato per 5 miliardi di euro e per lo 0,89%, sul Ftse Mib, portandolo a chiudere in negativo. La nuova seduta, come per le altre principali Borse europee, segue la scia dell’ottimismo di Wall Street e dell’Asia, e a Milano vede protagoniste le banche, con lo spread Btp-Bund a 115 punti base, in calo rispetto agli oltre 116 della giornata prima, con il rendimento del decennale italiano in lieve calo allo 0,99%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Corre ancora Bper (+3,5%), su ipotesi di aggregazioni, e vanno bene Unicredit e Banco Bpm (+1,5% entrambe). Qualche guadagno anche per Mps (+0,6%) e Intesa (+0,3%).
Faticano a riprendersi, dopo le perdite con lo stacco cedola le assicurazioni, da Unipol (-0,8%) a Generali (-0,2%), lo stesso Inwit (-0,5%), Eni (-0,4%) e Italgas (-0,3%). L’ottimismo dei mercati asiatici sui tecnologici fa bene ai semiconduttori, come Stm (+0,6%). Bene nel lusso Moncler (+0,3%), che a 54,58 euro fa segnare un record storico per il titolo.
Abbastanza in forma le auto, da Stellantis (+0,3%) a Ferrari (+0,2%). Giù Tim (-0,5%) e rimbalza in negativo Poste (-0,2%).
Spinti da nuovi affari sui test Covid 19 salgono Diasorin (+0,7%) e, tra i titoli a minore capitalizzazione, Giglio Group (+5,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cei, Italia provata da pandemia, Recovery è un’opportunità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
10:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) “può essere una occasione importante di crescita collettiva”, “questo Piano può inoltre diventare un’opportunità per rilanciare l’economia del Paese, dando respiro e ristoro ad una società provata dalla persistente emergenza sanitaria, che sta producendo effetti molto pesanti sulla situazione socio-economica”. Lo ha sottolineato il Presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, introducendo questa mattina i lavori dell’Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I vescovi italiani chiedono maggiore impegno sulla sicurezza sul lavoro. “A proposito di lavoro, chiediamo un’attenzione perché questo avvenga sempre in condizioni sicure. Basta morti sul lavoro! È un’emergenza da affrontare: servono una strategia e una forte iniziativa nazionale che coinvolga tutti, Governo, Istituzioni e cittadini. Ci auguriamo che si proceda in tal senso”, ha detto il Presidente della Cei.

I vescovi italiani chiedono alle istituzioni di sostenere gli arrivi in sicurezza dei migranti. “La Conferenza Episcopale Italiana, attraverso i suoi Uffici nazionali, ha garantito l’arrivo in Italia e l’accoglienza in sicurezza – ha ricordato il Presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti – di oltre mille profughi dal Medio Oriente e dall’Africa, dimostrando che è possibile un’alternativa agli ingressi irregolari e alle morti in mare, su cui un giorno sarà severo e inappellabile il giudizio di Dio: ‘Dov’è tuo fratello?'”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene l’Europa, spinta da tecnologici e auto
Tornano in rialzo i metalli, tra le materie prime
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
10:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bene le principali Borse europee, a parte Londra (-0,05%), sulla scia di Wall Steet e dell’Asia, dove le rassicurazioni di alcuni membri della Fed sull’inflazione hanno infuso ottimismo, in particolare sui tecnologici. In Europa la migliore è Francoforte (+0,8%), nonostante il dato sul Pil tedesco nel trimestre sia sceso al -1,8%, leggermente oltre il -1,7% della precedente stima, ma con l’indice Ifo sulla fiducia degli imprenditori a maggio in crescita oltre il previsto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seguono Madrid (+0,1%) e Parigi (+0,05%). In linea Milano (+0,3%). Dagli Usa si aspettano in giornata le vendite di nuove case e ai prezzi delle abitazioni e l’indice sulla fiducia dei consumatori, stimato in calo. Si riprendono intanto tra le materie prime i metalli, dopo la frenata del giorno precedente, in reazione alle intenzioni cinesi di calmierare i prezzi. Risale soprattutto il nichel (+1,9%) a 17.118 dollari la tonnellata. Tra i metalli preziosi resta un leggero movimento dell’oro (+0,1%) a 1884 dollari l’oncia. Si riassesta invece in discesa (wti -0,5%) il greggio, a 65,7 dollari al barile.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,3%, sostenuto da investimenti immobiliari e informatica, con i semiconduttori ben intonati, a partire da Nordic Semiconductor (+4,3%) a 227,8 corone norvegesi, che segna un nuovo record storico del titolo. Bene le auto, da Porsche (+1,1%) a Daimler (+0,8%), con eccezione Renault (-0,2%) che rimbalza dalla seduta precedente. Nell’industria spicca il trasporto aereo, soprattutto con Royal Mail (+4,8%) e Deutsche Poste (+2,5%). Tra i materiali sale il comparto acciaio, con Thyssenkrupp (+1,8%) e Voestalpine (+1,3%).
In ordine sparso le banche, con guadagni per alcune, da Banco Bpm (+1,7%), spinto da ipotesi di aggregazioni, Unicredit (+1,5%) a Commerzbank (+1,4%), mentre perdono altre, da SocGen (-1,2%) a Standard Chartered (-0,6%). Tra i petroliferi guadagni per chi fa esplorazione e produzione, come ad esempio Aker (+1,1%), mentre sono in rosso quasi tutti gli altri, a partire da Royal Dutch (-0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Germania: indice fiducia Ifo sale oltre le attese a 102,9
Analisti si aspettavano quota 101
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
10:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice Ifo che misura la fiducia delle aziende tedesche è salito, a maggio, a 102,9 rispetto a 99,2 di aprile. Il dato è superiore alle attese degli analisti che si attendevano un risultato di 101.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Governo diviso su lavoro ma Draghi blinda mediazione
Muro dei sindacati sui licenziamenti, a rischio 577mila posti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
09:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Niente proroga del blocco dei licenziamenti ad agosto ma cassa scontata fino alla fine dell’anno per la grande industria: nonostante il muro dei sindacati che paventano più di mezzo milione di posti a rischio e i distinguo all’interno dello stesso esecutivo, con i capi delegazione di Leu e 5S che si schierano con il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, il presidente del Consiglio Mario Draghi blinda la “mediazione” delle norme su Cig e lavoro che mette l’Italia in linea con gli altri Paesi europei. La conseguenza è una correzione delle norme approvate giovedì scorso in Consiglio dei ministri, prima ancora che il decreto Sostegni bis venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
Il testo infatti non è ancora stato bollinato, anche per il nodo dei 165 milioni di coperture da individuare in extremis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando difende in televisione la bontà della sua iniziativa e respinge al mittente le accuse di Confindustria, ribadite dal presidente Carlo Bonomi, di avere tentato un blitz alle spalle delle parti sociali: “una polemica ingiustificata e priva di fondamento” dice il ministro dem, che incassa in giornata il sostegno del collega dell’Agricoltura e capodelegazione M5S Stefano Patuanelli, e quello del ministro della Salute, capodelegazione di Leu, Roberto Speranza. La norma, insiste Orlando, era stata “trasmessa nelle forme dovute al Consiglio dei ministri, illustrata in una conferenza stampa” ed era “ispirata esclusivamente dal buon senso”.
Fatto sta che il decreto verrà comunque modificato e non conterrà più la proroga al 28 agosto del divieto di licenziare per chi abbia preso la cassa Covid fino a giugno – che secondo gli industriali sarebbe incostituzionale perché retroattiva, visto che chi voleva accedere alla cassa di emergenza già ha fatto domanda. Con un cambiamento che dovrebbe essere apportato al testo senza un ulteriore passaggio in Consiglio dei ministri. “Abbiamo fatto passi avanti, spero che sindacati e imprese si ritrovino nella mediazione”, getta acqua sul fuoco Draghi in conferenza stampa da Bruxelles. E chiude la questione lavoro-licenziamenti sottolineando che la mediazione “è un miglioramento considerevole sia di un superamento puro e semplice del blocco sia del suo mantenimento tout court. L’intervento che abbiamo previsto è in linea con tutti gli altri Paesi Ue ed è garantire la Cig gratuita anche dopo il 1 luglio in cambio dell’impegno di non licenziare”. Si tratta, aggiunge, di “un forte incentivo” a non licenziare anche se “il divieto assoluto”, a partire da luglio, non ci sarà più.
I sindacati sono però sul piede di guerra e pronti alla piazza. Mercoledì 26 toccherà agli edili, poi venerdì sarà la volta delle manifestazioni per la sicurezza sul lavoro, mentre l’Usb ha già annunciato dalla prossima settimana 8 ore di sciopero con presidi davanti a Confindustria e alle prefetture. Per le organizzazioni dei lavoratori c’è stato un cedimento verso le imprese, che già hanno ricevuto “il 74%” delle risorse stanziate nell’anno del Covid: si è “ascoltato un po’ troppo Confindustria”, attacca Landini, ma “la partita non è chiusa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E si è trovata, aggiunge il leader della Cisl Luigi Sbarra, una soluzione “debole” che non saprà arginare “uno tsunami sociale e occupazionale”, con “fonti del governo e Bankitalia che indicano in quasi 577mila i posti di lavoro a rischio dal primo luglio”. Tenta la via del patto con il mondo dell’artigianato il leader Uil Pierpaolo Bombardieri per dare “un segnale in controtendenza con le grandi associazioni datoriali” che “mentre noi chiediamo ‘zero morti sul lavoro’ ” chiedono invece “zero diritti”.
La preoccupazione per il lavoro a rischio, se si sbloccano i licenziamenti, e l’appello a sfruttare al meglio le risorse del Recovery, arrivano dall’assemblea dei vescovi in corso a Roma. L’ipotesi di consentire alle aziende di licenziare potrebbe mettere in crisi migliaia di famiglie e per questo la Conferenza Episcopale Italiana chiede che non si chiuda l’ “ombrello” della protezione. “Non si può chiudere improvvisamente l’ombrello”, ha detto parlando dell’ipotesi dello sblocco dei licenziamenti, il vicepresidente della Cei Brambilla. Dopo “il duplice ombrello, l’impossibilità dei licenziamenti e gli ammortizzatori sociali”, “bisogna immaginare un’uscita graduale”. “Con tutti i soldi spesi fino adesso, chiudere improvvisamente l’ombrello farebbe galleggiare, scusate l’espressione, molti morti”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in calo a 113, 4 punti
Il rendimento del decennale italiano scende allo 0,97%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
11:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo il differenziale tra Btp e Bund a 113,4 punti verso le 11.30, rispetto alla chiusura di ieri a 116,4. In questa seduta aveva aperto già in discesa a 115 punti, toccando un massimo di 155,6 poco dopo le 8.

Il rendimento del decennale italiano è in ribasso allo 0,97%, rispetto all’1,02% del giorno precedente. Nella giornata ha toccato un massimo dell’1,01% poco dopo le 8.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: nel 2020 rapine più che dimezzate
Indagine Ossif: 119 ‘colpi’, 272 nel 2019. Dal 2007 al 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
11:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Più che dimezzate le rapine in banca nel 2020. Sono stati 119 i ‘colpi’ compiuti allo sportello, con un calo del 56,3% rispetto ai 272 dello stesso periodo dell’anno precedente.
E’ quanto emerge dall’indagine condotta da Ossif, il Centro di ricerca dell’Associazione bancaria italiana (Abi) in materia di sicurezza. “Il trend positivo che ha caratterizzato il fenomeno negli ultimi anni” spiega il report “è anche il frutto del lavoro congiunto di banche e Forze dell’Ordine. Basti pensare che, tra il 2007 e il 2020, le rapine allo sportello sono diminuite del 96%, passando dalle 3.364 del 2007 alle 119 del 2020”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati contro licenziamenti. Landini, messaggio sbagliato
Sbarra, rischio tsunami. Bombardieri, per aziende ‘zero diritti’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
14:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati all’attacco sui licenziamenti. Con il dietrofont sulla proroga del blocco fino ad agosto “rimane il rischio che dal primo luglio ci possa essere chi licenzia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il messaggio che viene dato, avendo ascoltato un po’ troppo Confindustria, è che i problemi si risolverebbeero con la libertà di licenziare: un messaggio sbagliato. Noi continueremo a chiedere che ci sia una proroga del blocco”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, dicendo che “i testi ancora non li abbiamo visti” e che “la partita non è chiusa” perché “non vogliamo trovarci di fronte a migliaia di licenziamenti: non è il momento di aprire ulterori fratture sociali” nel Paese. Parla di “soluzione debole, non in grado di arginare il rischio di uno tsunami sociale e occupazionale che arriverà con l’uscita dal blocco dei licenziamenti” il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra.
Ecco perché, prosegue, “il governo deve ritornare sui propri passi, aprire urgentemente un confronto, un dialogo con le parti sociali per giungere a soluzioni condivise. Qusto pasticcio – sostiene Sbarra – è frutto della mancata concertazione, del mancato confronto sui temi del lavoro contenuti nel decreto Sostegni bis”. Per il segretario generale della Uil, PierPaolo Bombardieri, “in questa settimana, mentre noi chiediamo ‘zero morti sul lavoro’, qualcuno chiede ‘zero diritti’ e sono le stesse associazioni datoriali che, in questo anno, hanno avuto il 74% dei finanziamenti dello Stato a favore delle aziende”. Venerdì 28 maggio “saremo in piazza per far sentire la nostra voce” con la manifestazione unitaria dei sindacati davanti al Parlamento, ricorda Bombardieri: “Centinaia di migliaia di persone rischiano di perdere il proprio posto di lavoro. Noi siamo sempre per risolvere i problemi e per trovare le soluzioni: speriamo che ciascuno faccia appello al proprio senso di responsabilità per evitare di incendiare il Paese”, conclude.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta (+0,3%), brilla l’edilizia, bene le banche
Male le assicurazioni, corre Stm, in rosso Tim
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
11:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue cautamente positiva Piazza Affari (+0,3%) nella seconda seduta di settimana, in linea con le principali altre Borse europee. Brilla il comparto edile, a guardare titoli come Webuild (+4,3%) e Astaldi (+3,4%), insieme all’immobiliare, ad esempio con Risanamento (+4,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo lo spread Btp-Bund a 113,4 punti, e il rendimento del decennale italiano allo 0,9%. Bene le banche, a partire da Bper (+4,3), sulle ipotesi di aggregazioni, e anche Banco Bpm (+1,7%), con notizie di stampa sulla ratifica della cessione di 1,5 miliardi di crediti deteriorati, Unicredit (+1,4%), col titolo che ha ritoccato i massimi da un anno, Fineco (+1,1%) e Intesa (+0,3%).
In linea col comparto, Stm (+1,8%), con i tecnologici spinti in Asia, dove le rassicurazioni della Fed sull’inflazione hanno dato ottimismo, dopo quello di Wall Street.
In rosso Tim (-1,3%), altra giornata in calo per le assicurazioni, da Unipol (-1,3%) a Generali (-0,5%), il giorno dopo che lo stacco cedole ha influito sui singoli titoli e anche sull’indice. Stesso discorso per Inwit (-1%), Italgas (-0,7%) e Eni (-0,3%). In calo Leonardo (-0,6%) e Poste (-0,4%), il giorno dopo avere segnato un picco che ha ritoccato il record del febbraio 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La fabbrica del futuro tra innovazione e sostenibilità
Philip Morris: aprirà a Bologna il nuovo centro di ricerca Hannappel, con 250 lavoratori, è un fiore all’occhiello mondiale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
18:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Philip Morris aprirà a Bologna il suo “più grande centro ricerca in industrializzazione e sostenibilità nel mondo”. È l’annuncio del presidente e amministratore delegato di Philip Morris Italia, Marco Hannappel.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
remo a Bologna un centro di servizi di ricerca e sviluppo per la casa-madre che farà convergere su Bologna una serie di competenze e di persone per 250 posti di lavoro complessivi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alcuni già presenti, altri che si trasferiranno dall’estero e altri posti di lavoro nuovi”, afferma Hannappel che lo definisce un “fiore all’occhiello a livello mondiale”. Hannappel riconosce che la Regione “Emilia Romagna punta fortemente ad attrarre investitori esteri che si integrano all’interno di un territorio che è già fortissimo per tante filiere importanti e può offrire un capitale umano di buon livello, non solo da un punto di vista tecnico ma anche di cultura universitaria e ingegneristica”. Il nuovo investimento a Bologna, segue quello annunciato a novembre a Taranto per “un centro all’avanguardia di servizi digitali per i consumatori, il Philip Morris Disc (digital information and service center), che oggi dà lavoro a oltre 300 persone”.
Hannappel riconosce che la Regione “Emilia Romagna punta fortemente ad attrarre investitori esteri che si integrano all’interno di un territorio che è già fortissimo per tante filiere importanti e può offrire un capitale umano di buon livello, non solo da un punto di vista tecnico ma anche di cultura universitaria e ingegneristica”. Il nuovo investimento a Bologna, segue quello annunciato nel novembre dello scorso anno per “la creazione di un centro all’avanguardia di servizi digitali per i consumatori Crm con software di altissimo potenziale per il futuro, a Taranto, il Philip Morris Disc digital information service center, che già oggi dà lavoro a oltre 300 persone”. Oggi ci muoviamo ulteriormente. Filiera genera filiere, investimenti generano investimenti
2,4 mld di dollari in capitale nuova generazione
“Abbiamo annunciato da poco che nel triennio 2021-2023 investiremo 2,4 miliardi di dollari in spese di capitale, per macchinari e attività di industrializzazione di nuova generazione, tutta su prodotti innovativi. Una parte importante di questa sarà spesa nel nostro Paese”. Lo afferma Hannappel. “Noi su prodotti tradizionali ormai spendiamo pochissimo, oltre il 98% delle nostre spese vanno sia prodotti di nuova generazione”, aggiunge Hannappel. Il manager spiega che la “decisione globale di una trasformazione del settore del tabacco dal di dentro con prodotti, sempre di tabacco ma, senza combustione prevedeva fortissimi investimenti”. È in questo contesto che è nato nel 2016 il polo di Crespellano, che Hannappel descrive con “due siti produttivi, 1600 persone, oltre un miliardo di investimento che si integrava in una filiera che per noi era già integrata dal punto di vista agricolo e in questa maniera diventava una filiera agroindustriale di nuova innovazione, Industria 4.0 con macchinari di grandissima innovazione e performance”. La filiera agricola di Philip Morris conta mille aziende con 22.500 posti di lavoro impiegati grazie a un accordo con Coldiretti, sottolinea Hannappel. Mentre la filiera industriale dei due poli supera 7 mila aziende che lavorano costantemente per Pmi.
Di Stefano, tutor per semplificare vita a investitori esteri
“Con il Comitato Attrazione Investimenti Esteri (Caie) e abbiamo introdotto la figura di un tutor per gli investitori esteri che li accompagni nel disbrigo pratiche. E in molti casi la principale criticità che abbiamo riscontrato, per i grandi investitori esteri, riguarda i procedimenti autorizzativi”. Lo dichiara il sottosegretario al ministero degli Affari esteri, Manlio Di Stefano, all’evento “La fabbrica del futuro”. “Molti hanno difficoltà a portare a compimento le pratiche che gli vengono richieste per autorizzazioni ambientali o per i beni culturali. Questi iter sono spesso penalizzati, ciò non vuol dire che non siano importanti e anzi lo sono, ma credo che vada, ed è quello a cui stiamo lavorando, semplificata la vita. Se la pratica è risolvibile, credo che debba essere fattibile in tempi rapidi”, aggiunge il sottosegretario. La localizzazione di Philip Morris in ER con i suoi stabilimenti di eccellenza, ha sottolineato, “ci fa capire che c’è una grande quota di attrattività insita nella stessa capacità nazionale”
Graziani (Cisl), esempio di come fare sistema
L’investimento di Philip Morris nel polo bolognese di Crespellano “ha qualificato la filiera del tabacco e quella parte di agricoltura che con lei è rapportata ed è certo che questo è il linea con il pnrr che mette mette molti dei propri obbiettivi su ricerca e sviluppo ma anche sullo sviluppo delle competenze che sono necessarie al mondo del lavoro”. Lo ha detto il segretario confederale della Cisl, Giorgio Graziani, all’evento digitale.
Graziani, in passato segretario della Regione Emilia Romagna, ripercorre la nascita di quell’investimento come esempio di come “fare sistema”. “C’era in progetto di questo grande investimento nel territorio bolognese e insieme alla Regione, al territorio e alle parti sociali, in ragione della legge dell’attrattività degli investimenti, si fece sistema”, osserva Graziani. “Questo – aggiunge – è basato sulla coesione sociale e territoriale, è basato sulla capacità di poter attrarre e qualificare un territorio rispetto a una società multinazionale che metteva in campo uno degli investimenti più importanti nella Regione e nel Paese negli ultimi anni e si inseriva nella qualificazione territoriale anche dal punto di vista delle competenze richieste”
Colla (E-R), creiamo un ecosistema del sapere
“Questa è l’operazione che abbiamo discusso con Philip Morris: vogliamo creare un grande sistema internazionale, un ecosistema del sapere che incrocia tutti i nostri gangli fondamentali di questa Regione e aiuta il Paese”. Lo ha affermato l’assessore a sviluppo economico e green economy, lavoro e formazione della Regione Emilia Romagna, Vincenzo Colla.
Colla descrive il progetto “un grande centro di ricerca multiculturale, dove arriverà gente da tutto il mondo, un irradiamento incredibile con la nostra università e altri soggetti “. “È un centro di ricerca – aggiunge l’assessore – ma anche un irradiamento tra sistemi produttivi e ricerca, lì è la novità che chiude il centro di un grande investimento, più di un miliardo”
Tinagli , urgente riflettere su regole per competere
“Se noi abbiamo l’ambizione di competere nel mondo e alzare le nostre ambizioni sul fronte ambientale, industriale e dell’innovazione io credo che una riflessione sulle regole più ampie, che a livello europeo ci vogliamo dare, vada fatta e vada fatta con urgenza”. Lo ha affermato l’europarlamentare, presidente della commissione Affari Economici, Irene Tinagli (Pd). “In un’ottica di completa trasformazione industriale ed economica che stiamo attraversando, per sostenere gli investimenti in innovazione nel medio-lungo periodo, siamo sicuri le regole vecchie saranno in grado di sostenere investimenti di questo tipo? Io temo di no. E molti economisti ci dicono che non è così”, dichiara Tinagli. “Dobbiamo avviare il prima possibile – aggiunge – un dibattito sulle regole se noi, come Europa, vogliamo diventare un luogo davvero di crescita sostenibile, ricerca e innovazione che poi saranno le dimensioni che ci consentiranno di essere competitivi nello scenario internazionale rispetto agli investimenti che stanno facendo negli Stati Uniti o in Cina”. “Utilizzare le risorse del pnrr con degli interventi di riforma, in alcuni casi anche molto mirati, legati anche ad esperienze come quelle di cui si è parlato oggi, – ha aggiunto – penso che sia un’opportunità straordinaria, da prendere seriamente e realizzare con tutti gli strumenti che abbiamo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene l’Europa, corre la tecnologia, su auto e banche
I petroliferi frenano col greggio. Guadagnano le compagnie aeree
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
12:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono con cauti rialzi a fine mattinata le principali Borse europee, tranne Londra (-0,02%), sulla scia dell’ottimismo in Asia, con le rassicurazioni della Fed sull’inflazione, e anche i future a Wall Street prospettano una nuova seduta in positivo. In Europa la migliore rimane Francoforte (+0,8%), con l’indice Ifo della fiducia delle imprese salito a maggio oltre le aspettative, nonostante i dati sul Pil del trimestre in calo più del previsto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seguono Madrid (+0,2%) e Parigi (+0,1%). Bene anche Milano (+0,4%), dove lo spread Btp-Bund continua a scendere ed è arrivato a 112,8 punti, insieme al rendimento del decennale italiano, allo 0,97%. In ripresa tra le materie prime i metalli, nichel in testa (+1,9%) a 17.118 dollari la tonnellata. Qualche movimento tra i preziosi per l’oro (+0,1%) a 1884 dollari l’oncia, mentre si riassesta l’argento (-0,2%) a 27,6 dollari l’oncia. In calo il greggio (wti -0,7%) a 65,5 dollari al barile e patiscono molti petroliferi, iniziando da Royal Dutch (-0,8%), con eccezioni come Omv (+1,1%). Da segnalare che il bitcoin mantiene i suoi guadagni, come altre criptovalute, dopo un nuovo tweet di Elon Musk, che sembra avere compensato le avvisaglie di un giro di vite cinese.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,5%, con l’informatica che corre. Tra i semiconduttori primeggiano Be Semiconductor (+3,9%), Nordc Semiconductor (+3,4%), col titolo a valori di record storico, e Infineon (+3,1%), che fa segnare il massimo delle ultime due settimane.
Forte l’immobiliare, con record come quelli di Deutsche Wohnen (+15,3%). Nel comparto dei beni voluttuari volano internet e le vendite dirette al dettaglio come quelle di Delivery Hero (+4,9%) e HelloFresh (+4%). Bene le auto, soprattutto tedesche, da Volkswagen (+1,6%) a Daimler (+1,4%). Nell’industria forti guadagni per il trasporto aereo, come per Royal Mail (+6,2%), così come per le compagnie aeree, innanzitutto Wizz Air (+2,7%).
In forma le banche, salvo eccezioni come Dnb (-1%). Tra quelle con maggiori rialzi Unicredit (+1,2%) e Commerzbank (+2,2%). Nel comparto materiali bene l’acciaio, in particolare Thyssenkrupp (+2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tlc: eco rating, per scegliere lo smartphone più sostenibile
Iniziativa di DT, Orange, Telefónica, Telia Company e Vodafone
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cinque dei principali operatori di telefonia mobile in Europa, Deutsche Telekom, Orange, Telefónica, Telia Company e Vodafone presentano un nuovo sistema di valutazione ecologica (Eco Rating) per aiutare i consumatori a scegliere i cellulari più sostenibili.
A partire da giugno 2021, sui cellulari di 12 fornitori ci sarà un nuovo sistema di etichettatura per la valutazione ecologica l’obiettivo, spiega una nota, è anche quello di incoraggiare i fornitori a ridurre l’impatto ambientale dei loro dispositivi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori forniranno anche informazioni sull’impatto ambientale della produzione, dell’utilizzo, del trasporto e dello smaltimento di smartphone e feature phone a livello di vendita al dettaglio. I partner del lancio includono Bullitt Group – Home of CAT and Motorola rugged phones, Doro, HMD Global – Home of Nokia Phones, Huawei, MobiWire, Motorola / Lenovo, OnePlus, OPPO, Samsung Electronics, TCL / Alcatel, Xiaomi e ZTE.
A ciascun cellulare verrà assegnato un punteggio su una scala di 100 punti per stabilire le prestazioni ambientali del dispositivo nel suo intero ciclo di vita. L’etichetta Eco Rating evidenzierà anche cinque aspetti chiave della sostenibilità dei dispositivi mobili, fornendo ulteriori informazioni su durabilità, riparabilità, riciclabilità, efficienza climatica ed efficienza di risorse.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Infrastrutture: al Nord il 34% dei progetti sono fermi
Dati Osservatorio territoriale, solo il 31% rispetta aspettative
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
13:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 su 68 progetti infrastrutturali monitorati in tutto il Nord Italia, 23 risultano completamente fermi (pari al 34%); 24 invece (35%) hanno avuto un avanzamento inferiore ai programmi e solamente 21 (31%) hanno soddisfatto le aspettative. Sono queste alcune delle principali evidenze contenute nell’Osservatorio Territoriale Infrastrutture Nord giunto alla ventesima edizione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le cause, oltre alla pandemia, si riscontra, secondo l’analisi dell’osservatorio, il mancato finanziamento di molti progetti, come nel caso delle ferrovie di adduzione ai Tunnel svizzeri del Gottardo e del Loetchberg; la burocrazia legata alle procedure e ai processi decisionali, per esempio nelle opere di accessibilità ferroviaria e stradale a Malpensa; e il persistere di veti e indecisioni politiche su diversi progetti, come la Gronda di Genova e il collegamento stradale Vigevano-Malpensa. Sono invece proseguite secondo le aspettative le opere dove è stato forte il commitment politico come il tunnel ferroviario del Brennero e le tratte di alta velocità Brescia-Verona e Verona-Padova.
Quest’anno l’Osservatorio, grazie all’adesione – per la prima volta – di tutte le Confindustrie del Nord Italia, amplia il monitoraggio. Ad Assolombarda, Confindustria Genova e Unione Industriale di Torino – promotori dell’analisi – si aggiungono Confindustria Emilia-Romagna, Confindustria Friuli Venezia Giulia, Confindustria Liguria, Confindustria Lombardia, Confindustria Piemonte, Confindustria Trento, Assoimprenditori Alto Adige e Confindustria Veneto, dando al progetto un respiro nazionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bombardieri, prolunghiamo blocco licenziamenti fino dicembre
Proposta lanciata da leader Uil a iniziativa settore artigianato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
13:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Bisogna dare atto che questo sistema ha funzionato, anche nei momenti di crisi. E ha dato un esempio, in controtendenza con le grandi associazioni datoriali.
Tanto che io sento di volervi fare una proposta: prolunghiamo il blocco dei licenziamenti, con un patto tra noi e voi, fino a dicembre, utilizzando la cassa integrazione. Diamo questo esempio”. Ad esprimersi così il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, parlando all’evento dell’Ente bilaterale Ebna, con i leader di Cgil e Cisl Maurizio Landini e Luigi Sbarra ed i rappresentanti di Confartigianato imprese, Cna, Casartigiani e Claai.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bombardieri, prolunghiamo blocco licenziamenti fino dicembre
Proposta lanciata da leader Uil a iniziativa settore artigianato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
13:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Bisogna dare atto che questo sistema ha funzionato, anche nei momenti di crisi. E ha dato un esempio, in controtendenza con le grandi associazioni datoriali.
Tanto che io sento di volervi fare una proposta: prolunghiamo il blocco dei licenziamenti, con un patto tra noi e voi, fino a dicembre, utilizzando la cassa integrazione. Diamo questo esempio”. Ad esprimersi così il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, parlando all’evento dell’Ente bilaterale Ebna, con i leader di Cgil e Cisl Maurizio Landini e Luigi Sbarra ed i rappresentanti di Confartigianato imprese, Cna, Casartigiani e Claai.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, puntiamo ad accordo su aliquota minima al G20
Bene proposta Usa sul 15%. Crescita 2021 potrebbe superare 4,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
14:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Come presidenza italiana del G20 muoviamo in questa direzione, puntiamo a raggiungere un accordo nella riunione ministeriale di luglio che fisserà le grandi linee di questi due pilastri che poi saranno declinati più in dettaglio”. Lo ha detto, riferendosi alla proposta statunitense di un’aliquota minima del 15% per le multinazionali, il ministro dell’Economia Daniele Franco durante l’evento sulla finanza sostenibile.

Riguardo all’andamento dell’economia, il ministro ha spiegato che gli indicatori dopo il primo trimestre negativo, sono “tutti positivi” e ci aspettiamo un secondo trimestre in crescita che dovrebbe accentuarsi nel terzo e nel quarto, un quadro che dovrebbe essere coerente con la previsione del Def in aprile di un +4,5%”. Tuttavia “se l’uscita dalla pandemia sarà rapida e le riaperture si consolideranno” l’Italia potrebbe vedere “anche a tassi crescita speriamo leggermente superiori”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Lusardi, necessario insegnare educazione finanziaria
Necessario inserirla nell’ora di educazione civica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
14:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che sia necessario introdurre l’educazione finanziaria nell’ora di educazione civica, che è stata resa obbligatoria nelle scuola. È necessario perché il mondo sta cambiando per i giovani, è necessario anche per sviluppare il tema dell’economia green, ed è necessario per preparare i giovani al loro futuro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dichiara la direttrice del Comitato per l’educazione finanziaria, Anna Maria Lusardi, durante l’evento “Dalle regole alla condivisione: l’onda lunga della finanza green”.
Lusardi sottolinea l’importanza dell’educazione finanziaria anche nel contesto degli investimenti sostenibili. “È essenziale – dice – non soltanto occuparci di offerta e non soltanto guardare alla regolamentazione. Le persone devono essere informate e consapevoli, la finanza green non deve diventare uno slogan ma le persone devono capire e sapere dove investire”. La direttrice ricorda un articolo di questa settimana dell’Economist secondo il quale “ogni giorno nascono due fondi Esg, però quando, poi, si va a vedere dove investono questi fondi, non è poi tanto chiaro che investono solo in economia green”. “Gli investitori devono essere consapevoli e attenti.
Per sviluppare questo mercato dobbiamo sviluppare anche la conoscenza finanziaria non con piccoli passi ma con un grande salto in avanti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 65,81 dollari
Le quotazioni perdono lo 0,36%

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
25 maggio 2021
15:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,36% a 65,81 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,21%, Nasdaq +0,44%
S 500 sale dello 0,26%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
25 maggio 2021
15:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,21% a 34.456,24 punti, il Nasdaq avanza dello 0,44% a 13.721,47 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,26% a 4.208,13 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Semplificazioni: in bilico norma subappalto, verso proroga 40%
Incerto anche massimo ribasso. Revisione Codice nel ddl delega
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
18:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Potrebbe saltare dal dl Semplificazioni all’esame del governo le norme più contestate dai sindacati e all’interno della maggioranza. Secondo quanto si apprende, l’ultima ipotesi è che il testo contenga non più la liberalizzazione del subappalto ma solo una proroga della soglia al 40% (in scadenza a giugno 2021).
Potrebbe inoltre scomparire anche il riferimento al massimo ribasso per gli appalti, sostituito dall’offerta “economicamente più vantaggiosa” che tenga conto anche degli aspetti qualitativi. La revisione più approfondita delle norme del Codice degli appalti potrebbe quindi essere rimandata al ddl delega previsto dal Pnrr.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Francois Leboine alla guida Design Fiat e Abarth
Viene da Renault, è il padre della Clio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 maggio 2021
16:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dal primo giugno François Leboine entrerà a far parte della divisione Design di Stellantis.
Riporterà a Jean-Pierre Ploué, chief design officer del Gruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Laureato presso il Royal College of Art e in precedenza responsabile di Renault Advanced Design, Leboine è un appassionato sostenitore del design di ricerca, dalla Renault Twizy all’Espace 5. Ha lavorato allo sviluppo di modelli come Renault Clio, Captur e Dacia Sandero come Chief of Exterior Design Studio, dando prova della sua grande capacità nella progettazione di automobili.Ha inoltre supervisionato alla creazione del prototipo Renault 5 e della concept car Morphoz in qualità di Head of Advanced Design. La sua visione strategica sarà fondamentale per guidare la trasformazione di Fiat e Abarth in collaborazione con il chief executive officer dei due marchi, Olivier François.
“Sono felice di dare il benvenuto a un designer di talento con comprovate capacità professionali. Il suo approccio innovativo al design e la sua grande personalità costituiranno dei punti di forza imprescindibili per guidare i futuri cambiamenti all’interno di Fiat e Abarth” afferma Jean-Pierre Ploué.
“Sono entusiasta all’idea di accogliere François Leboine nel mondo di Fiat in un momento così ricco di opportunità generate dalla forza e dalle dimensioni del nuovo Gruppo. La progettazione di nuovi modelli Fiat e Abarth è fondamentale per poter esprimere pienamente il nostro potenziale ai clienti di tutto il mondo” commenta Olivier Francois.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

All’asta la biblioteca perduta delle Brontë
Manoscritti e preziosità, da Sotheby’s a luglio stime milionarie
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 maggio 2021
09:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riemerge dall’oblio la biblioteca perduta delle sorelle Brontë e la stima per manoscritti e volumi offerti da Sotheby’s è da milioni di dollari. Il tesoretto di carte sta intanto facendo il giro del mondo in vista dell’asta londinese di luglio e dal 5 al 9 giugno i bibliofili newyorchesi potranno ammirare nella sede di Sotheby’s di York Avenue pezzi preziosissimi tra cui un manoscritto di 31 poesie di Emily con annotazioni a matita della sorella Charlotte: stima della vigilia tra 1,3 e 1,8 milioni di dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le carte Brontë, che saranno disperse online dal 2 al 13 luglio, fanno parte della Biblioteca Honresfield, la collezione privata di William e Alfred Law, due industriali inglesi di epoca Vittoriana, sparita dagli occhi del pubblico alla fine degli Anni Trenta. Ne fanno parte oltre 500 tra manoscritti, lettere e rarissime prime edizioni di autori canonici della letteratura britannica, da Walter Scott a Robert Burns e, oltre le Brontë, Jane Austen.
I materiali autografi delle Brontë sono eccezionalmente rari e ben poco è apparso prima d’ora all’asta: nel 2011 un mini-libro creato dall’allora 14enne Charlotte scatenò una battaglia tra collezionisti che fecero salire il prezzo finale a oltre un milione di dollari. Stavolta Sotheby’s offre anche la miglior copia del capolavoro di Emily, “Cime Tempestose” mai apparsa in un decennio sul mercato: è una prima edizione con la copertina di tessuto originale dedicata dal reverendo Patrick Brontë, il padre delle sorelle, alla governante della famiglia, Martha Brown. Altri tesori includono la copia di famiglia annotata della “Storia degli Uccelli Britannici” di Thomas Bewick, il libro di cui Charlotte parla all’inizio di “Jane Eyre”.
I cimeli delle Brontë sono estremamente rari. All’asta da Sotheby’s saranno anche pagine di diario che Emily e Anne si scrissero per i reciproci compleanni. Solo due lettere di Emily sono sopravvissute, il che rende ancor più preziosa la raccolta delle 31 poesie, datata febbraio 1844, che non solo conserva la sua scrittura ma ebbe un ruolo chiave nella carriera letteraria delle sorelle: Emily aveva scritto i versi in segreto senza intenzione di pubblicarli, ma nel 1845 Charlotte li trovò per caso e convinse la sorella a includerli in un volumetto di poesie autofinanziato per il quale le tre Brontë usarono pseudonimi maschili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Draghi, mediazione in linea con Paesi Ue
Cig gratuita in cambio di impegno a non licenziare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
25 maggio 2021
17:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La mediazione “è un miglioramento considerevole sia di una superamento puro e semplice del blocco sia del suo mantenimento tout court.
L’intervento che abbiamo previsto è in linea con tutti gli altri Paesi Ue ed è garantire la Cig gratuita anche dopo il 1 luglio in cambio dell’impegno di non licenziare” Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa dopo il Consiglio Ue.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery:Marsh,occasione da non perdere per investire su giovani
Ruolo aziende sarà decisivo, digital talk con Colao
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Di fronte ai rischi globali del prossimo decennio, in particolare per le nuove generazioni, le aziende “sono chiamate ad agire offrendo nuove opportunità ai più giovani, soprattutto alla luce delle prospettive aperte dal Next Generation Eu e dal Pnrr: un’occasione fondamentale da non perdere”. È il messaggio che arriva da “Recovery Young”, evento digitale organizzato dai business italiani di Marsh McLennan, gruppo leader nell’offerta di servizi professionali nelle aree di rischio, strategia e persone, per riflettere sui maggiori rischi per il futuro dei giovani e, di riflesso, delle aziende.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il contributo delle aziende sarà decisivo per aiutare i giovani a uscire da una crisi che ha origine da lontano e che la pandemia ha purtroppo aggravato”, afferma Marco Araldi, Country Corporate Officer di Marsh McLennan Italia e Co-Ceo di Marsh Italia, sottolineando che “le aziende devono avere il coraggio di investire soprattutto nei nuovi talenti”. Il dibattito, che ha visto tra i protagonisti il ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale, Vittorio Colao, ha preso spunto dal Global Risks Report 2021, realizzato dal World Economic Forum in collaborazione con Marsh McLennan e Zurich, in cui vengono evidenziati i principali rischi per il prossimo futuro, come quelli derivanti dai cambiamenti climatici o dalle disuguaglianze nell’accesso alle risorse digitali. “Si tratta di temi di grande attualità anche in Italia – dice Araldi -, a cui il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha dedicato degli interventi specifici”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude piatta (+0,01%)
Indice Ftse Mib a 24.892 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 maggio 2021
17:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari chiude la seduta piatta, annullando i guadagni della giornata. L’indice Ftse Mib segna +0,01% a 24.892 punti.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Spread Btp-Bund termina a 112,8 punti, rendimento sotto 1%
Sceso allo 0,96%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
17:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread fra Btp e Bund tedesco termina la giornata in calo a 112,8 punti coi rendimenti scesi sotto la soglia dell’1%. Per il decennale italiano, secondo la piattaforma Bloomberg, il rendimento è pari allo 0,96 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Azione antitrust contro Amazon, Washington alza il tiro
Il procuratore: ‘Da monopolio prezzi più alti per consumatori’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
25 maggio 2021
19:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il monopolio di Amazon si è tradotto in prezzi più alti per i consumatori. E’ l’accusa lanciata dal procuratore di Washinton Dc, Karl Racine, in un’azione antitrust contro il colosso di Jeff Bezos.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
esto annuncio?

Outbrain – content marketing
Secondo Racine, Amazon controlla illegalmente i prezzi al dettaglio online soffocando la concorrenza. Il gigante infatti vieta a chi vende i prodotti sulla sua piattaforma di offrire prezzi più bassi o termini d’acquisto migliori sul proprio sito. Un divieto che si traduce in prezzi “artificialmente alti”.
Amazon – dice il procuratore di Washington Dc – ha usato la sua posizione dominante sul mercato delle vendite al dettaglio online per vincere a tutti i costi. Massimizza i suoi profitti a scapito di venditori terzi e dei consumatori, danneggiando la concorrenza e soffocando l’innovazione”. Amazon è nel mirino delle autorità americane da tempo e molti chiedono all’amministrazione di Joe Biden di presentare accuse antitrust contro la società. L’azione di Racine mostra come i procuratori degli stati americani sono in prima linea nel controllare il potere dei giganti dell’hi tech dopo anni di scarsa azione da parte delle autorità federale.
L’azione contro Amazon arriva mentre il gigante delle vendite si appresta a siglare un accordo per l’acquisto degli studio MGM per 9 miliardi di dollari. L’annuncio è atteso a breve per quella che è la seconda maggiore acquisizione della storia di Amazon, con la quale il gigante potrebbe mettere le mani su un ampio catalogo di film.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude debole, eccetto Francoforte (+0,18%)
Parigi cede 0,28%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
18:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee terminano la seduta deboli ridimensionando o annullando del tutto i guadagni della giornata col passaggio in calo di Wall Street.
Francoforte, aiutata dall’indice Ifo sulla fiducia delle imprese tedesche sopra le attese, chiude in rialzo dello 0,18%.
Parigi lascia invece sul terreno lo 0,28% e Londra lo 0,31%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano al palo, risiko spinge Bper e Banco Bpm
Recupera Unicredit, Unipol maglia nera. Giù Autogrill coi conti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
18:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari termina piatta (+0,01%) in una giornata contrastata per le borse europee che hanno rallentato, o girato decisamente in ribasso, sulla scia di Wall Street, dopo i guadagni segnati in mattinata grazie all’indice Ifo sulla fiducia delle imprese tedesche sopra le stime degli analisti. I listini Usa, pur a fronte dello sbiadire dei timori su una ripartenza dell’inflazione e su conseguenti politiche monetarie più restrittive, hanno risentito, Nasdaq compreso, della fiducia dei consumatori americani a maggio e delle vendite di case nuove negli Stati Uniti ad aprile, rivelatesi al di sotto delle attese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano si sono in messe in luce Bper (+2,21%) e Banco Bpm (+1,33%) sempre sull’ipotesi di un’aggregazione nel panorama del risiko bancario oltre che per la prevista formalizzazione della vendita di 1,5 miliardi di npl della banca guidata da Giuseppe Castagna. Bene anche Unicredit (+0,94%), trascurata invece fuori dal paniere principale, Mps (+0,12%).
Fra i big acquisti su Amplifon (+2,14%) e Moncler (+1,25%) col comparto del lusso Le vendite hanno invece piegato Unipol (-2,5%), Tenaris (-1,97%), A2a (-1,83%) e Tim (-1,49%). Giù Autogrill (-3,47%) dopo i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unipol avvia acquisto del 6,6% di Banca Popolare Sondrio
Gruppo bolognese salirà con UnipolSai al 9,5% del capitale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
18:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
UnipolSai, controllata del gruppo Unipol, ha avviato un reverse accelerated book building per acquistare una quota del 6,62% della Banca Popolare di Sondrio, di cui detiene già il 2,9% del capitale.
In caso di successo dell’operazione, UnipolSai arriverebbe a detenere il 9,51% della banca valtellinese.

“L’operazione – spiega una nota . si inquadra nella strategia di UnipolSai finalizzata a contribuire ai piani di sviluppo della Banca, partner industriale del Gruppo Unipol dal 2010 nel comparto della bancassicurazione danni e vita”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sciopero del trasporto aereo il 18 giugno
L’azione di protesta si articolerà dalle ore 13.00 alle ore 17.00 e coinvolgerà tutte le lavoratrici e i lavoratori delle aziende del settore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2021
20:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sciopero generale di 4 ore di tutto il personale del trasporto aereo il prossimo 18 giugno. E’ la protesta indetta unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo per difendere il settore che – si legge nella proclamazione – “ha subito e subirà ancora per mesi delle gravissime ripercussioni” della pandemia e “insieme al turismo è senza dubbio uno dei settori produttivi più colpiti del paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I sindacati, che chiedono da tempo “un tavolo di crisi permanente”, chiedono “una serie di interventi” soprattutto sulle crisi di Alitalia, Air Italy, Ernest, Blue Panorama, Air Dolomiti, Norwegian.
L’azione di protesta si articolerà dalle ore 13.00 alle ore 17.00 e coinvolgerà tutte le lavoratrici e i lavoratori delle aziende del settore del Trasporto Aereo.
“La maggior parte delle attività, in questo momento, sono ferme o operano con volumi ridotti dell’85/90% rispetto al periodo pre-covid”, spiegano i sindacati nella proclamazione, ricordando che le organizzazioni sindacali da tempo “richiedono inascoltate un tavolo di crisi permanete interministeriale ed una cabina di regia che abbia la finalità di garantite la tenuta sociale in un settore così pesantemente colpito dalla pandemia globale e di riscrivere le regole del settore. Successivamente all’esplosione della pandemia globale e al quasi totale azzeramento del traffico aereo si rendono quanto mai urgenti una serie di interventi atti a garantirne la tenuta industriale”.
Tra i temi più caldi, “la proroga del blocco dei licenziamenti sino ad avvenuta ripresa del comparto”, la rivisitazione del Piano nazionale degli aeroporti, le vertenze di molte compagnie come Alitalia-Ita, Air Italy, Norwegian, Ernest e Blu Panorama; la crisi delle società di gestione aeroportuale, il rifinanziamento del fondo di solidarietà del settore, il contratto e la lotta alla delocalizzazione industriale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile a 1,2256 dollari
Rispetto allo yen scambiato a 133,3400
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro sostanzialmente stabile rispetto al dollaro questa mattina sui mercati valutari. La moneta unica europea è scambiata a 1,2256 dollari con un aumento dello 0,05% e a 133,3400 yen con una crescita dello 0,08%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo stabile a 66,10 dollari
Brent passa di mano a 68,81 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio sostanzialmente stabile questa mattina sui mercati delle materie prime. Il barile di greggio con consegna a luglio passa di mano a 66,10 dollari con un aumento dello 0,05%.
Il Brent sempre con consegna a luglio è scambiato a 68,81 dollari (+0,23%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia tiene in attesa segnali dagli Usa, Tokyo solida
Incerti i futures sull’avvio dei listini europei
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico generalmente di qualche frazione di punto sopra la parità, con gli operatori che sembrano attendere soprattutto i dati macroeconomici statunitensi di domani su ordini alla manifattura, disoccupazione e lettura finale del Pil.
Dopo la chiusura fiacca di Wall street frenata sempre dai timori di inflazione che porterebbe a una stretta monetaria da parte della Fed, Tokyo in conclusione di seduta segna un rialzo dello 0,4%, mentre appare più solida Hong Kong in aumento dello 0,8%.
In crescita di mezzo punto percentuale Shanghai, mentre Seul segna una limatura dello 0,1%, con Sidney che si muove sulla stessa linea. Qualche segnale più netto dal listino di Bangkok, che ha chiuso in aumento dell’1% e ancora di più da quello di Manila, con un rialzo finale del 2,3%. Incerti i futures sull’avvio delle Borse europee.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, Ftse Mib +0,2%
In lieve aumento anche l’indice Ftse All share
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio leggermente positivo per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,26%, l’Ftse All share un aumento dello 0,27%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte in tenuta, Londra +0,1%
Leggermente positivi anche gli altri listini
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente di qualche frazione sopra la parità in avvio di giornata: Londra sale dello 0,1%, con Parigi in aumento dello 0,3% assieme ad Amsterdam e Madrid. In crescita dello 0,4% Francoforte.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bombardieri: ‘Con stop blocco licenziamenti posti a rischio tra 500.000 e due milioni’
‘Senza ammortizzatori si rischia la bomba sociale, ascoltata solo Confindustria’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
17:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati ancora all’attacco sul fronte del blocco dei licenziamenti. Il range dei posti a rischio alla fine del blocco dei licenziamenti dal primo luglio – dice il leader della Uil Pierpaolo Bombardieri parlando a Radio Anch’io – va da 500.000 a 2 milioni.
Si tratta, per il segretario, di una “bomba sociale” se non si farà, prima della fine del blocco dei licenziamenti, la riforma degli ammortizzatori sociali.
“Ci aspettiamo una situazione molto complicata – afferma – Bankitalia dice che le persone sicuramente a rischio sono oltre 500.000. I nostri dati parlano di una platea due milioni. Il range è tra i 500.000 e i due milioni. Bisogna dare una risposta ai lavoratori per non far scoppiare una bomba sociale”.
Il presidente del Consiglio, Mario Draghi sulla questione blocco dei licenziamenti “ha ascoltato solo Confindustria”, attacca affermando che la norma non è stata frutto di mediazione ma “recepimento delle richieste di Confindustria”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: corre in Borsa Popolare Sondrio dopo crescita Unipol
Bene anche Banco Bpm e Bper
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
09:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Forte corrente di acquisti in Piazza Affari sulla Popolare di Sondrio dopo che Unipol ha annunciato e poi concluso l’operazione di rastrellamento di azioni: il titolo della banca valtellinese sale in avvio di seduta del 6% a 4,26 euro. Bene anche gli altri istituti che in qualche modo vengono inseriti nelle possibili operazioni di aggregazione del settore: il Banco Bpm cresce del 2,6% a quota 2,89, mentre Bper sale dell’1,5% a quota 2,16.
Positiva anche Unipol (+0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Marcegaglia ed Exor nell’acciaio svedese 100% green di H2gs
il gruppo di Mantova partner idustriale strategico. Nel progetto da Mercedes, alla fondazione di Ikea, al fondatore di Spotify, alle famiglie Wallemberg e Maersk
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
09:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con il gruppo italiano dell’acciaio Marcegaglia che sarà partner industriale strategico oltre che finanziario, e con l’investimento anche di Exor, parte con una forte spinta tricolore il progetto svedese della startup siderurgica H2 Green Steel, per la prima vera acciaieria al mondo completamente green. Nessuna scommessa sul futuro, c’è anzi piena concretezza: il nuovo esclusivo impianto a emissioni zero, alimentato solo con idrogeno verde, entrerà in funzione nel 2024, anticipando di fatto di ben 6 anni il 2030, anno che quasi tutti i grandi player del settore si sono dati per allinearsi all’obiettivo fissato dalla Ue di ridurre le emissioni a zero entro il 2050.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La produzione iniziale sarà di 2,5 milioni di tonnellate di acciaio verde l’anno, per raggiungere già nel 2030 un volume produttivo complessivo di oltre 5 milioni di tonnellate annue.
Alla chiusura con successo del round di finanziamento di serie A da 105 milioni di dollari, promosso dal fondatore, il gruppo Vargas, in H2gs con l’adesione di partner strategici, investitori finanziari e futuri clienti (nomi di primissimo piano, soprattutto dell’imprenditoria scandinava ma non solo) compare anche Mercedes che vuole così lanciare “un segnale importante per accelerare il cambiamento nell’industria siderurgica” e che ha un obiettivo a breve: “Lanceremo l’acciaio verde per vari modelli già nel 2025”.
L’acciaieria ‘verde’ sorgerà nella cittadina di Boden, nel nord della Svezia. Il gruppo metalsiderurgico di Gazoldo degli Ippoliti (Mantova), leader globale nella trasformazione dell’acciaio con un fatturato da 5,5 miliardi di euro, interamente controllato dalla famiglia Marcegaglia, “comparteciperà all’iniziativa – spiega – non solo come partner finanziario, ma anche in qualità di partner industriale strategico sia in ambito produttivo sia in ambito commerciale”.
“Abbiamo riscontrato un enorme interesse da industria, futuri clienti e investitori a lungo termine, per la nostra missione di ridurre a zero le emissioni di CO2 nella siderurgia”, commenta il ceo H2 Green Steel, Henrik Henriksson: “Gli investitori di tutta Europa hanno compreso che la crisi climatica è la più grande sfida del nostro tempo e che è necessaria una trasformazione del settore. La chiusura del finanziamento di serie A è un traguardo importante che ci dà slancio continuo per il percorso che abbiamo di fronte”. Ad investire dinastie come la famiglia di industriali, banchieri e politici svedesi Wallemberg (tramite Fam) e come Ane & Robert Maersk Uggla (svedesi, eredi dell’impero di armatori danese Maersk), e la famiglia Agnelli con Exor. Il gruppo Marcegaglia. L’imprenditrice svedese-americana Cristina Stenbeck. C’è anche Imas, la fondazione di Ikea; C’è Mercedes-Benz ma anche il colosso dei veicoli industriali Scania; e c’è il fondatore di Spotify Daniel Ek. Poi Bilstein Group, Eit InnoEnergy, Kingspan, Sms Group, Stena Metall Finans.
H2gs alimenterà a idrogeno verde il suo stabilimento utilizzando quindi solo fonti energetiche rinnovabili locali (come l’energia eolica e idroelettrica) e minerale di ferro ad alta qualità, di cui il cluster svedese di Boden, leader mondiale nella metallurgia e nella siderurgia, è particolarmente ricco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bombardieri, posti a rischio tra 500.000 e due milioni
Draghi ha ascoltato solo Confindustria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
09:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio, Mario Draghi sulla questione blocco dei licenziamenti “ha ascoltato solo Confindustria”. Lo ha detto il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, in un’intervista a Radio anch’io affermando che la norma non è stata frutto di mediazione ma “recepimento delle richieste di Confindustria”.

Bombardieri si è detto preoccupato per la fine del blocco dei licenziamenti che potrebbe mettere a rischio a partire dal primo luglio “tra i 500.000 e i due milioni di posti di lavoro” e ha ricordato che il 74% delle risorse messe in campo dal Governo per fronteggiare la pandemia è stata presa dalle imprese.
“Ci aspettiamo una situazione molto complicata – afferma – Bankitalia dice che le persone sicuramente a rischio sono oltre 500.000. I nostri dati parlano di una platea due milioni. Il range è tra i 500.000 e i due milioni. Bisogna dare una risposta ai lavoratori per non far scoppiare una bomba sociale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano incerta con Europa, attenzione su banche
Popolare Sondrio vicina al prezzo di acquisto di Unipol
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
09:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poche idee sui mercati azionari a inizio giornata: in Piazza Affari l’indice Ftse Mib, che punta a superare la quota psicologica dei 25mila punti, per ora ondeggia attorno alla parità con escursioni in terreno marginalmente negativo, con le altre Borse europee che si mantengo di qualche frazione di punto in rialzo (Londra, Parigi e Francoforte +0,1%).
A Milano, con lo spread Btp/Bund stabile in apertura a quota 112 punti base, la Popolare di Sondrio dopo una fiammata iniziale sale oltre il 2% a 2,1 euro, ondeggiando sul prezzo di acquisto dell’operazione di reverse accelerated book building lanciata da Unipol.
Positivo il Banco Bpm (-1,8%) da tempo inserito nelle possibili operazioni di aggregazione del settore mentre Bper, molto nervosa dopo una partenza positiva, scende di oltre un punto percentuale, con Unipol sulla stessa linea.
In Piazza Affari tra gli altri titoli principali qualche acquisto su Inwit (+1%) e anche Tim (+0,5%), mentre scendono di qualche frazione Atlantia (-0,7%) e Banca Generali (-0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: accordo con Confartigianato per supporto a imprese
Focus su investimenti in Transizione 4.0, Esg, politiche genere
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
10:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo e Confartigianato Imprese ampliano l’accordo per sostenere la competitività del Paese. La collaborazione si concentra sul supporto alla liquidità, rilancio degli investimenti per la Transizione 4.0, crescita sostenibile, iniziative per imprenditoria femminile, inclusività sociale e progetti di finanza straordinaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inclusi anche i nuovi strumenti di Motore Italia, il programma strategico avviato da Intesa Sanpaolo per il rilancio delle piccole e medie imprese.
L’intesa siglata tra il gruppo bancario guidato da Carlo Messina e Confartigianato Imprese rinnova a amplia il percorso di collaborazione avviato nel pieno della crisi sanitaria per integrare le misure straordinarie messe in atto dal Governo.
Nell’ambito dell’accordo Intesa Sanpaolo fornisce alle aziende associate a Confartigianato imprese nuove soluzioni come l’allungamento dei finanziamenti in essere fino a 15 anni.
“Il credito è il carburante indispensabile per ridare slancio e fiducia ai nostri imprenditori e rimettere in moto l’economia”, afferma Marco Granelli, Presidente di Confartigianato Imprese.
“Il nostro supporto a Confartigianato si rinnova con uno spirito di rilancio: grazie all’estensione dell’accordo di oggi possiamo offrire agli associati uno stimolo ulteriore per agganciare la ripresa sviluppando insieme i temi alla base del Pnrr, ossia transizione tecnologica, sostenibilità economica e ambientale, efficientamento dei servizi di welfare e politiche di genere”, sostiene Stefano Barrese, responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: Quota 100 traina pensioni pubblici, 179.000 nel 2020
Cresciute dell’8,4% sul 2019, oltre la metà sono anticipate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
11:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 l’Inps ha liquidato 179.230 nuove pensioni per i dipendenti pubblici, oltre la metà delle quali anticipate rispetto all’età di vecchiaia (54,9%) . Lo rileva l’Inps nell’Osservatorio sulle pensioni.
Il dato sul complesso delle pensioni liquidate è in aumento dell’8,4% rispetto alle 165.327 liquidate nel 2019 e risente anche dell’accesso al collocamento a riposo con Quota 100. Già nel 2019, anno di partenza della misura, c’era stato un incremento del 10% sull’anno prima. Gli importi medi mensili, sono pari a 1.997 euro nel 2020, con un calo del 3,5% sul 2019. Nel complesso le pensioni vigenti all’inizio del 2021 sono 3.029,451 con un importo medio di 1.948 euro. Il 58,8% sono anticipate per quasi due terzi dell’importo complessivo (il 64,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam, nasce il primo Hydrogen Innovation Center
Sarà inaugurato a Modena in collaborazione con Unimore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
10:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam ha annunciato l’avvio dell’Hydrogen Innovation Center, primo polo di eccellenza nazionale per le tecnologie dell’idrogeno che si pone l’obiettivo di aggregare partner industriali e centri di ricerca universitari per accelerare lo sviluppo del settore e contribuire al raggiungimento degli obiettivi climatici nazionali ed europei.
La prima sede dell’Hydrogen Innovation Center sarà inaugurata a Modena, nell’ambito di un accordo di collaborazione tra Snam e l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia (Unimore).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A quello emiliano si affiancheranno successivamente altri hub nel Paese, tra i quali uno con il Politecnico di Milano; entro la fine del 2021 è prevista anche la creazione di un hub oltreoceano, in collaborazione con una prestigiosa università degli Stati Uniti. L’Hydrogen Innovation Center di Snam porterà avanti le collaborazioni già in essere con centri di ricerca in ambito idrogeno, tra cui quella avviata con Enea in relazione all’Hydrogen Valley di Casaccia (Roma). Le attività di ricerca e sperimentazione comprenderanno l’intera filiera dell’idrogeno, dalle tecnologie di produzione alle infrastrutture di trasporto e stoccaggio fino agli usi finali, quali applicazioni industriali (siderurgia) e trasporti (automobili e camion a celle a combustibile, navi e treni).
“La missione dell’Hydrogen Innovation Center è costruire un’alleanza strategica tra imprese e mondo della ricerca per consolidare la filiera italiana dell’idrogeno e favorire la nascita di nuove aziende e progetti, anche attraverso l’avvio di un programma di accelerazione”, afferma Cosma Panzacchi, executive Vice President Hydrogen di Snam.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cementir Holding, per S&P è investment grade con rating BBB-
Outlook stabile. In Borsa +60% in 12 mesi, +38% da inizio anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
11:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Standard & Poor’s ha assegnato a Cementir Holding N.V. un issuer rating di ‘BBB- con Outlook Stabile’.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’attribuzione di un rating investment grade “è – rileva la società del gruppo Caltagirone – il coronamento di un percorso iniziato diversi anni fa e che ha visto Cementir diversificare significativamente il proprio portafoglio di business e di prodotto, consentendole di raggiungere una considerevole stabilità nei risultati, confermata anche durante la recente crisi pandemica”.

Nel corso del 2020, Cementir Holding ha migliorato la propria redditività ed ha ulteriormente ridotto la leva finanziaria. Ed il management prevede che nel corso dei prossimi ci sarà un ulteriore rafforzamento della posizione competitiva, “grazie alla generazione di cassa e agli importanti investimenti in sostenibilità e digitalizzazione previsti nel piano industriale 2021-23”.
L’outlook stabile per S&P riflette la generazione di cassa del gruppo e la capacità manageriale di mantenere una politica finanziaria prudente.
Il gruppo, produttore internazionale di cemento grigio e bianco, calcestruzzo, aggregati e manufatti in cemento, esporta in oltre 70 Paesi nel mondo: è leader globale del cemento bianco, e impiega circa 3.000 persone in 18 Paesi. Quotato a Piazza Affari, il titolo ha guadagnato il 38% da inizio 2021, il +60% in 12 mesi: si muove oggi in Borsa intorno ai 9,2 euro per azione in rialzo dello 0,54%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unipol acquista il 4% di Bps e sale dal 2,9 al 6,9%
A 4,15 euro per azione con un esborso totale di 75,6 milioni di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
11:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
UnipolSai (Unipol) ha concluso concluso l’acquisto di 18,2 milioni di azioni ordinarie di Banca Popolare di Sondrio pari a circa il 4,0% del capitale a 4,15 euro per azione con un esborso totale di 75,6 milioni di euro.
Il collocamento accelerato dei titoli (reverse accelerated bookbuilding) è stato effettuato con l’intermediazione di Equita.
Sommata al precedente 2,9% circa di Bps, la quota acquistata porta il Gruppo Unipol al 6,9% della Banca.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Università:Corte conti, in 8 anni +41,8% fuga cervelli
Pesano le limitate prospettive occupazionali, con adeguata remunerazione
A
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
11:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia la quota dei giovani con una laurea è aumentata costantemente durante l’ultimo decennio, ma resta comunque inferiore rispetto agli altri Paesi Ocse. Un fenomeno “riconducibile sia alle persistenti difficoltà di entrata nel mercato del lavoro sia al fatto che la laurea non offre, come in area Ocse, possibilità d’impiego maggiori rispetto a quelle di chi ha un livello di istruzione inferiore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E le limitate prospettive occupazionali, con adeguata remunerazione,”spingono sempre più laureati a lasciare il Paese, con un aumento del +41,8% rispetto al 2013″. Emerge dal Rapporto sul sistema universitario 2021 della Corte dei Conti.
Il documento della Corte dei Conti approfondisce finanziamento, composizione, modalità di erogazione della didattica, offerta formativa e ranking delle università italiane (98 atenei di cui 67 statali, che comprendono 3 Scuole Superiori e 3 Istituti di alta formazione, nonché 31 Università non statali, di cui 11 telematiche), ricordando che l’Anvur, l’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca, ha fatto emergere giudizi di qualità elevati in prevalenza per le università del Nord del Paese rispetto a quelle del Sud e criticità per le telematiche.
Nell’osservare il mancato accesso o l’abbandono dell’istruzione universitaria dei giovani provenienti da famiglie con redditi bassi, la Corte dei conti attribuisce la circostanza, “oltre che a fattori culturali e sociali, al fatto che la spesa per gli studi terziari, caratterizzata da tasse di iscrizione più elevate rispetto a molti altri Paesi europei, grava quasi per intero sulle famiglie, vista la carenza delle forme di esonero dalle tasse o di prestiti o, comunque, di aiuto economico per gli studenti meritevoli meno abbienti”. E su questo un aspetto, ancora a detta della magistratura contabile, è necessaria “un’opera di aggiornamento e completamento dell’attuale normativa per dare piena attuazione alla disciplina del diritto allo studio con la definizione dei livelli essenziali delle prestazioni (Lep) e l’attivazione degli strumenti per l’incentivazione e la valorizzazione del merito studentesco”.
Il referto della Corte dei conti evidenzia inoltre profili di criticità nell’ambito della ricerca scientifica in Italia con particolare attenzione a quella del settore università: “nel periodo 2016-2019 l’investimento pubblico nella ricerca appare ancora sotto la media europea”, mentre le attività di programmazione, finanziamento ed esecuzione delle ricerche si caratterizzano “per la complessità delle procedure seguite, la duplicazione di organismi di supporto, nonché per una non sufficiente chiarezza sui criteri di nomina dei rappresentanti accademici in seno ai suddetti organismi, tenuto conto della garanzia costituzionale di autonomia e indipendenza di cui all’art. 33 della Costituzione”.
Risultano, poi, ancora poco sviluppati i programmi di istruzione e formazione professionale, le lauree professionalizzanti in edilizia e ambiente, energia e trasporti e ingegneria, “e mancano i laureati in discipline Stem (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica) e questo incide negativamente sul tasso di occupazione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, per una famiglia su 3 peggiora situazione economica
Soddisfatti per la vita personale, un po’ meno autonomi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
20:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Anche nelle fasi iniziali della pandemia, una quota rilevante di cittadini ha continuato a manifestare un giudizio positivo per la propria vita personale. Il giudizio sulla situazione economica personale è rimasto positivo per la maggioranza delle persone, ma è peggiorato tra i lavoratori autonomi”. Lo rileva l’Istat nel report ‘La soddisfazione dei cittadini per le condizioni di vita’ sul 2020, evidenziando tuttavia che “emergono segnali di criticità per la situazione economica familiare”, che peggiora per quasi una famiglia su tre: “sale dal 25,7% al 29,1% la quota di famiglie che dichiarano un peggioramento rispetto al 2019”.
Nonostante aumenti la percezione di un peggioramento, nel 2020 il 66% delle famiglie valuta adeguate alle proprie esigenze le risorse economiche di cui dispone (64,9% nel 2019).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La quota di famiglie che ritengono ottime o adeguate le proprie risorse passa dal 60,4% del 2019 al 61,7% del 2020 nel Mezzogiorno, dal 65,2% al 66,3% al Centro e dal 67,8% al 68,7% al Nord”. Nella fase iniziale della pandemia, inoltre, alla sostanziale tenuta dei giudizi di adeguatezza delle risorse economiche familiari – osserva l’Istat – ha corrisposto una sostanziale stabilità della quota di famiglie che giudicano le risorse a disposizione scarse o insufficienti, con l’eccezione del Mezzogiorno (38,3% rispetto al 39,5% del 2019).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa piatta con petrolio, Londra +0,1%
Si raffredda Popolare Sondrio, giù Unipol-Bper. Spread stabile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
11:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente sempre di qualche frazione sopra la parità guardando anche alla tenuta del prezzo del petrolio, mentre l’oro cresce sopra i 1.900 dollari l’oncia: le Borse di Londra, Amsterdam e Madrid salgono dello 0,1%, Francoforte dello 0,2% mentre Parigi è piatta.
In Piazza Affari (con l’Ftse Mib che ondeggia attorno alla parità), cresce di due punti percentuali Diasorin, dell’1,7% Tim e dell’1,6% A2a.
Tra le banche ‘resiste’ Banco Bpm in aumento dell’1%, mentre la Popolare di Sondrio raffredda ulteriormente la sua fiammata di inizio seduta e cresce dello 0,6%. Debole invece Unicredit (-1,2%) con Unipol, che ha acqusito ‘solo’ un ulteriore 4% dell’istituto valtellinese rispetto a oltre il 6% al quale poteva arrivare, che scende del 2%. Ancora più debole Bper, in calo del 2,5% a quota due euro.
Stabile tra i 112 e i 113 punti base lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, per una famiglia su 3 peggiora situazione economica
Soddisfatti per la vita personale, un po’ meno autonomi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
12:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Anche nelle fasi iniziali della pandemia, una quota rilevante di cittadini ha continuato a manifestare un giudizio positivo per la propria vita personale.
Il giudizio sulla situazione economica personale è rimasto positivo per la maggioranza delle persone, ma è peggiorato tra i lavoratori autonomi”.
Lo rileva l’Istat nel report ‘La soddisfazione dei cittadini per le condizioni di vita’ sul 2020, evidenziando tuttavia che “emergono segnali di criticità per la situazione economica familiare”, che peggiora per quasi una famiglia su tre: “sale dal 25,7% al 29,1% la quota di famiglie che dichiarano un peggioramento rispetto al 2019”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: sostanzialmente stabile, a 113 punti
Il rendimento del decennale italiano in calo allo 0,92%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È sostanzialmente stabile, a 113 punti base, il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 112,8 punti della chiusura del giorno precedente e dopo avere fatto segnare poco dopo l’apertura di seduta un minimo di 111 punti.
Il rendimento del decennale italiano, secondo la piattaforma Bloomberg, risulta allo 0,92%, in calo rispetto alla chiusura allo 0,96% del giorno precedente.
In apertura di giornata è rimasto sui livelli della vigilia, per segnare poi un minimo allo 0,91% poco dopo le 13.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa negativa con future Usa in rialzo, giù le banche
Metalli in calo tra le materie prime, male auto e semiconduttori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
14:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si avviano al pomeriggio negative le principali Borse europee, mentre sono in rialzo i future Usa, in una giornata in cui è prevista l’audizione dei ceo delle grandi banche al Senato Usa, dove sono stati chiamati a testimoniare dai Democratici, critici verso i colossi di Wall Street. Previsti i dati sulle scorte e la produzione di greggio, le cui quotazioni sono in calo (wti -0,5%) a 65,7 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In programma anche un discorso di Villeroy de Galhau, il governatore della Banca centrale francese alla commissione Finanze dell’assemblea nazionale, mentre il vicepresidente della Bce, Louis de Guindos, parla a una conferenza virtuale sull’integrazione finanziaria.
In Europa ad avere la peggio è Madrid (-0,5%), seguita da Londra (-0,4%), Francoforte (-0,2%) e Parigi (-0,1%). In linea Milano (-0,4%), con lo spread stabile, a 112, 8 punti. Tra le materie prime in calo tutti i metalli, in particolare il minerale di ferro (-2,2%) a 1.035 dollari la tonnellata. Piatto l’oro (-0,04%) a 1.907 dollari l’oncia. Ha ripreso quota intanto il bitcoin, poco sotto i 40.000 dollari, nonostante i timori di muove strette cinesi.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde lo 0,1%, sotto il peso soprattutto del settore finanziario. Rosso netto per le e alcune banche del Nordeuropa. Nell’industria tiene il trasporto aereo, ad esempio come Royal Mail (+1,4%).
Male prodotti cartacei e forestali, a velocità alterne i semiconduttori. In calo le auto, a iniziare da Renault (-0,9%).
Si salvano molti petroliferi, tra cui Galp (+1,8%) e Omv (+1,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 65,33 dollari
Le quotazioni perdono l’1,12%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 maggio 2021
15:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono l’1,12% a 65,33 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon acquista studios MGM per 8,45 miliardi
In catalogo 400 mila film
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 maggio 2021
14:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon ha firmato un accordo per acquistare gli studios MGM per 8,45 miliardi di dollari. MGM ha quasi 100 anni di storia cinematografica ed è complementare al lavoro degli Amazon Studios, che si concentra nel produrre show per la tv, si legge nelle note.
“MGM ha un vasto catalogo con oltre 4.000 film”, afferma Mike Hopkins, senior vice presidente di Prime Video e Amazon Studios, sottolineando “il vero valore finanziario di questo accordo è il tesoro di proprietà intellettuale del catalogo”, aggiunge.   ACQUISTA SU AMAZON   CINEMA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,20%, Nasdaq +0,29%
S 500 sale dello 0,17%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 maggio 2021
15:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,20% a 34.388,30 punti, il Nasdaq avanza dello 0,29% a 13.697,89 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,17% a 4.195,88 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Franco, Ita avrà meno rotte e flotta più piccola
Deve essere sostenibile, trattativa con Ue in via di definizione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
16:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ita avrà un “un perimetro più contenuto rispetto ad Alitalia in termini di rotte, flotta e attività collegate ma coerente con l’impostazione del piano della nuova società e capace di assicurare lo sviluppo anche occupazionale”. Lo ha detto il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, al question time della Camera, sottolineando che “la discussione” tra il governo e l’Ue “è in via di definizione con l’obiettivo di massimizzare l’efficacia del piano industriale di Ita nel rispetto del principio di discontinuità e dei criteri dell’operatore in una economia di mercato”.
Il ministro ha spiegato che “l’obiettivo è restituire al Paese un vettore nazionale di trasporto aereo, capace di assicurare i collegamenti interni e al di fuori dei confini nazionali, e garantire lo sviluppo dell’operatività e dell’occupazione e operando a condizioni di redditività tali da generare un ritorno economico per l’azionista pubblico”. Franco ha puntualizzato che il piano industriale di Ita è stato impostato nel “rispetto dei criteri di sostenibilità economica e finanziaria”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con Wall Street aperta in positivo
Male le banche e le auto, in ordine sparso i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
16:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano deboli le principali Borse europee, nonostante l’apertura in positivo di Wall Street, dove però in breve il Dow Jones ha invertito la rotta verso il rosso e mentre è prevista l’audizione dei ceo delle grandi banche al Senato Usa, dove sono stati chiamati a testimoniare dai Democratici, critici verso i colossi di Wall Street. Il Europa la Piazza peggiore è Madrid (-0,4%), seguita da Londra (-0,2%), Francoforte (-0,1%) e Parigi (-0,08%), che in mattinata aveva visto gli indici della fiducia delle imprese a maggio in aumento più del previsto e quella al consumo crescere come da stime.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Maglia nera a Milano (-0,6%), con lo spread Btp-Bund sostanzialmente stabile, a 113,1 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,1%, con le banche a mettere la pressione maggiore in negativo, da quelle del Nordeuropa a SocGen (-3%), a Unicredit (-2,9%). In rosso la maggioranza delle auto, a iniziare da Stellantis (-0,6%), con eccezioni come Daimler (+0,4%). In ordine sparso i semiconduttori, con qualche rialzo, come per Soitec (+1,2%) e qualche calo, come per Infineon (-0,6%). Lo stesso per i petroliferi, con guadagni per alcuni, come Neste Oyj (+0,5%), e perdite per altri, come Aker (-0,9%), col greggio in discesa (wti -0,8%) a 65,55 dollari al barile. In calo tutti i metalli, tra le materie prime, partendo dal minerale di ferro (-3,4%9 a 999 dollari la tonnellata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rosso (-0,6%), pesano le banche, giù Unipol
Corrono l’As Roma e Cattolica, bene Diasorin e Moncler
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
16:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in rosso Piazza Affari (-0,6%) a metà pomeriggio, con le banche a pesare in negativo, iniziando da Bper (-5,7%), Unicredit (-2,9%) e Intesa (-1,1%).
In calo la banca popolare di Sondrio (-0,8%), esaurita la fiammata della mattina in seguito all’acquisto del 4% da parte di Unipol (-3,5%).
Tra le assicurazioni in rosso anche Generali (-1,1%) Stabile lo spread Btp-Bund, sui 112,8 punti. Soffre Cnh (-2,4%), così come Mediobanca (-1,4% e Nexi (-1,3%). Male, tra gli altri, Poste (-1%) e Leonardo (-0,9%).
A tenere su il listino principale ci sono Diasorin (+1,8%) tra i farmaceutici, il giorno dopo avere annunciato un nuovo test Covid, Moncler (+1,3%) nel lusso e alcune utility, a cominciare da A2a (+0,8%). Nell’industria bene soprattutto Buzzi (+0,6%), in forma Tim (+0,7%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione corrono l’As Roma (+6,9%) e Cattolica (+5,1%), che ha visto archiviare le indagini sulle assemblee del 2019 e del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo (-0,4%)
Il Ftse Mib a 24.778 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 maggio 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
Il Ftse Mib ha perso lo 0,46% a 24.778 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude debole
Francoforte (-0,09%), Londra (-0,04%), Parigi (+0,02%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
17:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura debole per le principali Borse europee. La peggiore è stata Madrid (-0,13%) a 9.196 punti, seguita da Francoforte (-0,09%) a 15.450 punti, Londra (-0,04%) a 7.026 punti e Parigi (+0,02%) a 6.391 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude stabile a 112,6 punti
Il rendimento del decennale italiano è sceso allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura stabile a 112,6 punti per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 112,8 punti della vigilia. Nel corso della seduta ha toccato un minimo di 111 punti base poco dopo le 8 e un massimo di 113,5 punti poco prima delle 16.

Il rendimento del decennale italiano, secondo i dati della piattaforma Bloomberg, è in calo allo 0,919%, rispetto allo 0,96% della vigilia. Nella giornata ha fatto segnare un minimo dello 0,912% verso le 16.30 e un massimo dello 0,96% pochi minuti dopo le 8.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pensioni: Realfonzo nominato presidente Fondo Cometa
Roberto Montesi vice
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
18:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il CdA del Fondo Cometa – principale fondo pensione in Italia – ha eletto oggi Riccardo Realfonzo Presidente per il triennio 2021-2023. Il Vicepresidente sarà Roberto Montesi.
Lo si legge in una nota. Realfonzo (Napoli, 1964) è professore ordinario presso l’Università del Sannio.
Membro del CdA di Cometa dal 2015 in rappresentanza della FIOM-CGIL, è anche coordinatore della consulta economica nazionale del sindacato.
Cometa è il Fondo pensione complementare dei lavoratori metalmeccanici e recentemente ha assorbito anche gli iscritti a FondInps. Ha un patrimonio di oltre 13 miliardi di euro e quasi 450.000 aderenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rosso (-0,4%) con le banche, vola l’As Roma
Male le assicurazioni, ma non Cattolica. Guadagna il lusso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
18:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di metà settimana chiusa in negativo (-0,4%) per Piazza Affari, con le banche a pesare sull’indice principale, iniziando da Bper (-4,8%) e Unicredit, ma anche per quanto riguarda Fineco (-0,9%) e Intesa (-0,6%), mentre è andato in controtendenza Banco Bpm (+0,4%). In perdita la Banca popolare di Sondrio (-0,5%), esaurita la fiammata della mattina in seguito all’acquisto del 4% da parte di Unipol (-3,8%), in uno scenario in cui il risiko bancario rimane protagonista.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le assicurazioni giù anche Generali (-1%). In difficoltà Cnh (-1,9%), Amplifon (-1,8%) e Poste (-1%).
Hanno corso invece, tra i titoli a minore capitalizzazione, l’As Roma (+6,9%) e Cattolica (+5,4%), quest’ultima mentre sono state archiviate le indagini sulle assemblee del 2019 e del 2020. Bene il lusso, spinto dalle graduali riaperture che si sommano alla crescita del settore soprattutto in Cina, con Ferragamo (+1,2%) e Cucinelli (+0,5%) e nel paniere principale Moncler (+0,9%). In forma Tim (+0,7%) e Inwit (+0,8%), acquisti tra i farmaceutici per Diasorin (+0,8%), il giorno dopo avere annunciato un nuovo test Covid. Nell’industria in rialzo Buzzi (+0,7%), tra le utility A2a (+0,5%) e tra i petroliferi Eni (+0,4%), col greggio che ha rialzato la testa verso sera (wti +0,2%) a 66,2 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Ue, raggiunta intesa comune su discontinuità Ita
Commissione sostiene sforzi Italia per lanciare Ita quanto prima
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
26 maggio 2021
18:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“A seguito di discussioni intense e costruttive a tutti i livelli, la Commissione Ue e le autorità italiane hanno raggiunto un’intesa comune sui parametri chiave per garantire la discontinuità economica tra Ita e Alitalia. I contatti continueranno ora a pieno ritmo a livello tecnico”.
Lo riferisce l’esecutivo comunitario al termine dell’incontro tra la vice presidente Ue, Margrethe Vestager, e i ministri Giorgetti e Franco.
“La Commissione sostiene gli sforzi dell’Italia per preparare quanto prima il lancio di Ita come nuovo e vitale attore di mercato in linea con le norme Ue”, sottolinea la Commissione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia, verrà pagato solo il 50% degli stipendi
Lo annunciano i Commissari Fava, Leogrande e Santosuosso. La protesta dei sindacati. Landini: ‘Vogliamo capire quali sono i termini dell’accordo con l’Ue’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
28 maggio 2021
09:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia pagherà domani ai dipendenti solo il 50% degli stipendi. Lo fanno sapere i commissari in una comunicazione ai dipendenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“A seguito dell’approvazione di ieri del finanziamento per Alitalia, ed in attesa dei tempi necessari alla effettiva erogazione dello stesso, provvediamo in ogni caso al pagamento, con valuta domani 28 maggio, del 50% degli stipendi”, spiegano Fava, Leogrande e Santosuosso. “Stiamo lavorando per accelerare il pagamento del rimanente 50%, che sarà accreditato non appena avremo evidenza circa i tempi di erogazione delle risorse stanziate per la compagnia”, aggiungono.
Alitalia in amministrazione straordinaria “si è impegnata ad attivare subito l’erogazione del 50% delle retribuzioni con le disponibilità di cassa residue”,  confermano i sindacati in un comunicato ai lavoratori al termine dell’incontro avuto ieri sera con i commissari dopo il quale “le parti hanno deciso di mantenere aperto il tavolo per procedere al più presto, una volta avuta certezza sull’esigibilità delle risorse stanziate dal governo, all’erogazione del restante 50%, nei primi giorni del mese di giugno, indicativamente entro il 3 giugno”.
Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, incontrando i commissari straordinari di Alitalia, “hanno ribadito come la certezza delle retribuzioni sia elemento imprescindibile ed indicativo del rispetto dei lavoratori, e non possano quindi essere tollerati ulteriori ritardi”.
L’accordo su Alitalia “è stato raggiunto con l’Europa e non con noi, non accetteremo riduzioni di personale e soprattutto vogliamo capire quale sia il piano industriale di questa azienda nazionale da rilanciare. Chiediamo un’azienda che sia in grado di aggredire le lunghe rotte e portare turisti, non accetteremo un’azienda di piccole dimensioni che faccia tratte interne”. Lo dice Pierpaolo Bombardieri, segretario della Uil, al suo ingresso a Palazzo Chigi rispondendo a una domanda su Alitalia.
Su “Alitalia non esiste un tavolo in cui il sindacato è messo nelle condizioni di conoscere e discutere quello che sta succedendo. Vorrei prima capire quali sono i contenuti di questo accordo”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini a Rainews24. “Non pensiamo sia possibile dover pagare un altro prezzo occupazionale, ed è molto importante capire quello che è il vero progetto industriale” prosegue. “C’è anche il problema Air Italy. C’è un problema in tutto il sistema aeroportuale. La categoria dei trasporti ha già proclamato una giornata di mobilitazione e di sciopero per il 18 di giugno. Ci aspettiamo che ci sia la possibilità di fare una discussione vera, di prospettiva. Che ci sia una situazione oggi difficile in quel settore è sotto gli occhi di tutti”.
Su Alitalia “non abbiamo intenzione di accettare licenziamenti, la parola esuberi sarebbe il momento di toglierla. Stiamo parlando di persone in carne ed ossa che in questi anni hanno fatto funzionare Alitalia”, ha detto ancora Landini, intervenendo a Studio24 su Rainews24, sottolineando anche come sul dossier Alitalia “non esiste un tavolo in cui il sindacato è messo nelle condizioni di conoscere e discutere quello che sta succedendo”. Landini ha quindi chiesto di “poter discutere di un piano industriale serio”.
“Dobbiamo trovare ovviamente gli strumenti di accompagnamento per tutte quelle persone che non sono ricomprese nel perimetro aziendale attuale” di Alitalia, “ma l’obiettivo non è certamente quello di fermarci a 6mila dipendenti”. Lo ha detto il ministro per le Politiche agricole, Stefano Patuanelli, rispondendo alle domande dei giornalisti sull’intesa con la Commissione Ue per il decollo della newco Ita a margine del Consiglio Agricoltura a Bruxelles. “L’obiettivo è quello di avere una compagnia di bandiera vera e seria come è stata per tanti anni Alitalia e credo che sarà un obiettivo raggiungibile”.
Intanto, un ”taglio significativo del personale” e flotta ridotta di oltre la metà, sono i termini dell’accordo raggiunto tra le autorità italiane e Bruxelles su Alitalia-Ita.
“A seguito di discussioni intense e costruttive a tutti i livelli, la Commissione Ue e le autorità italiane hanno raggiunto un’intesa comune sui parametri chiave per garantire la discontinuità economica tra Ita e Alitalia. I contatti continueranno ora a pieno ritmo a livello tecnico”. Lo riferisce l’esecutivo comunitario al termine dell’incontro tra la vice presidente Ue, Margrethe Vestager, e i ministri Giorgetti e Franco.
“La Commissione sostiene gli sforzi dell’Italia per preparare quanto prima il lancio di Ita come nuovo e vitale attore di mercato in linea con le norme Ue”, sottolinea la Commissione.
GIORGETTI: NON E’ FINITA Sul decollo di Ita “abbiamo fatto dei passi in avanti, non è finita, ci sono tanti passaggi tecnici e non solo. Però sicuramente oggi è una tappa importante verso la soluzione del problema”. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, al termine della prima giornata di incontri avuti a Bruxelles.
“La nuova compagnia” Ita “potrà partecipare alla gara per il marchio” di Alitalia. Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, rispondendo alle domande dei giornalisti sulle condizioni concordate con la Commissione Ue per garantire la discontinuità economica tra Ita e Alitalia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: fonti Ue, taglio significativo personale
Nell’intesa previsto anche meno della metà della flotta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
26 maggio 2021
20:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo di massima raggiunto oggi tra la Commissione Ue e il governo italiano su Alitalia prevede che la parte relativa all’aviazione sia trasferita direttamente a Ita in forma ridotta, con meno della metà della flotta attuale e un taglio significativo del personale che avrà anche nuovi contratti. Si apprende da fonti Ue dopo l’incontro a Bruxelles tra la vice presidente Ue, Margrethe Vestager, e i Giancarlo Giorgetti e Daniele Franco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook:cda respinge proposte per ridurre potere Zuckerberg
Bocciata anche proposta su quota di maggioranza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 maggio 2021
21:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consiglio di amministrazione di Facebook respinge due proposte per ridurre il controllo di Mark Zuckerberg sulla società. Il cda ha respinto una proposta per sostituire Zuckerberg come presidente del cda con un indipendente.
Il board ha anche bocciato la proposta per eliminare la speciale classe di azioni che include maggiori poteri di voto e che consente a Zuckerberg di aver la quota di maggioranza della società.   TECNOLOGIA    MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: chiude in rialzo a New York a 66,21 dollari
Quotazioni salgono dello 0,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 maggio 2021
20:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,2% a 66,21 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fs: Mef indica Giadrossi presidente, Ferraris a.d.
Ecco i nominativi per il nuovo consiglio di amministrazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
21:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Ministero dell’economia e delle finanze, d’intesa con il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, ha indicato Nicoletta Giadrossi come presidente e Luigi Ferraris per il ruolo di a.d. di Ferrovie dello Stato.
Lo si legge nella nota pubblicata sul sito del Tesoro in cui il Ministero fa sapere di aver indicato i nominativi per il nuovo consiglio di amministrazione del gruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferraris alle Fs, Draghi sceglie discontinuità
Una manager a presidenza. Scannapieco si avvicina a Cdp
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Luigi Ferraris amministratore delegato, Nicoletta Giadrossi presidente. Con questi due nomi il premier Mario Draghi inaugura una nuova stagione alla guida di Ferrovie dello Stato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La scelta arriva dopo un colloquio con il ministro dell’Economia Daniele Franco e dopo un lungo lavoro di valutazione con il coinvolgimento di una società di cacciatori di teste.

E sembra preludere a un’altra scelta di discontinuità, alla guida di Cassa depositi e prestiti, attesa nelle prossime ore con la probabile nomina di Dario Scannapieco come amministratore delegato, al fianco del presidente Giovanni Gorno Tempini confermato dalle fondazioni ex bancarie. Per l’ad uscente di Cdp, Fabrizio Palermo, che vanta i risultati ottenuti e un diffuso sostegno in maggioranza, a partire dal M5s, potrebbe arrivare l’indicazione al vertice di un’altra partecipata, tanto che circolano anche voci di una staffetta a Invitalia con Domenico Arcuri. Il “metodo Draghi” segna anche il dossier, assai nutrito, delle nomine: decide il premier, in asse con il ministro dell’Economia, dopo un lavoro svolto da società di cacciatori di teste (Key2people per Cdp e Fs; Egon Zehnder per la Rai). Delle decisioni vengono informati i leader di maggioranza, ma non trova spazio il ‘cencelli’ dei partiti, che secondo diverse fonti parlamentari, potrebbero avere più voce in capitolo nella indicazione dei componenti dei cda. Il Movimento 5 stelle, in particolare, va in forte pressing per la conferma di Palermo a Cdp. Il manager fino all’ultimo resta in partita e fanno emergere subito qualche mal di pancia tra i pentastellati le indiscrezioni che danno per probabile l’indicazione di Scannapieco, ora alla Bei e con un passato tra i Draghi boys, nell’assemblea che si riunirà in seconda convocazione nelle prossime ore. Ma per Palermo – questo il tam tam che rimbalza in serata in maggioranza – potrebbe arrivare un nuovo incarico. Si citano in particolare come possibili due società i cui cda non sono in scadenza imminente: Invitalia, guidata dall’ex commissario all’emergenza Arcuri, o Leonardo, se per Alessandro Profumo, condannato in primo grado con sentenza non definitiva per Mps, dovesse arrivare un’uscita di scena anticipata. Si chiude invece il dossier Ferrovie, società cruciale nell’attuazione del Recovery plan. Con un’assemblea convocata in tarda serata alla quale il ministero dell’Economia indica Ferraris come amministratore delegato,un manager di provata esperienza nelle società partecipate, con un passato in Enel, Poste e Terna. Alla presidenza, in un’alternanza di genere che dovrebbe segnare gran parte delle nomine, arriva Nicoletta Giadrossi, già in Fincantieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora qualche giorno dovrà trascorrere invece per il rinnovo dei vertici della Rai, dal momento che l’assemblea si svolge in seconda convocazione il 14 giugno. Su questo dossier entreranno più direttamente i partiti, non solo per la nomina dei componenti del cda (uno in quota Lega, uno Fdi o di Fi, uno Pd, uno M5s), ma anche per il voto con cui la commissione di Vigilanza Rai dovrà dare, a maggioranza di due terzi, il via libera al nome del futuro presidente. Per questa casella salgono, nel ‘borsino’ della maggioranza, le quotazioni di Alessandra Perrazzelli, vicedirettore generale della Banca d’Italia, che da alcuni viene indicata anche come possibile Ad e che per la presidenza potrebbe avere il profilo giusto soprattutto se l’incarico di amministratore delegato andasse a un uomo, magari interno all’azienda. Per la presidenza continuano a circolare anche i nomi del giornalista Ferruccio De Bortoli, che però avrebbe declinato, dell’ex dg Mauro Masi, di Simona Agnes o della giornalista Paola Severini Melograni. Mentre per il ruolo di amministratore delegato continuano a essere considerati in partita gli interni Maurizio Ciannamea, responsabile dei palinsesti e reputato gradito alla Lega, Paolo Del Brocco, ad di Rai Cinema, o le ‘esterne’ Eleonora Ripa, di OpenFiber, Laura Cioli, già in Rcs, Francesca Bria, presidente di Cdp Venture Capital e considerata stimata dal Pd, che potrebbe indicarla come consigliere.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando, su norma licenziamenti reazione sproporzionata
Ministro, sono soddisfatto della mediazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2021
21:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La norma sulla proroga del blocco licenziamenti è “arrivata in modo formale. La questione però è politica.
Ci siamo imbattuti in una reazione assolutamente sproporzionata. Sono soddisfatto della mediazione”. Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, a Porta a porta, sottolineando di essere “mosso prima di tutto dalla preoccupazione di attenuare gli effetti dello sblocco dei licenziamenti” e “di dare quanti più strumenti possibili per affrontare questo passaggio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile a 1,2196 dollari
Moneta unica scambiata a 133,0400 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
07:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro sostanzialmente stabile questa mattina sui mercati valutari. La moneta unica europea passa di mano a 1,2196 dollari con un aumento dello 0,03% e a 133,0400 yen con un calo dello 0,03%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo in calo a 65,95 dollari (-0,39%)
Brent passa di mano a 68,58 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
08:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in calo questa mattina: il barile Wti con consegna a luglio è scambiato a 65,95 dollari con un calo dello 0,39% mentre il Brent sempre con consegna a luglio passa di mano a 68,58 dollari con un calo dello 0,42%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 112 punti
Rendimento del decennale italiano allo 0,91%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
08:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale avvia la seduta a 112 punti.
Il rendimento del decennale è pari allo 0,91% .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Asia chiude contrastata, bene la Cina con colloqui Usa
Tokyo (-0,33%), vola Manila (+5,1%). Lo yen stabile su dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
08:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono contrastate con i timori sull’andamento dell’inflazione. Bene la Cina con la ripresa dei colloqui commerciali con gli Usa.
Sui mercati tiene banco il tema dei prezzi delle materie prime con gli investitori che guardano anche all’andamento dei contagi da coronavirus.
Tokyo chiude in terreno negativo con il Nikkei che cede lo 0,33% a quota 28.549 punti. Sul fronte valutario lo yen tratta a 109,11 sul dollaro, e sull’euro a 133,10. Vola la Borsa di Manila (+5,1%), con il peso filippino in rialzo sul dollaro e la bilancia dei pagamenti passata a un’eccedenza di 2,6 miliardi di dollari ad aprile. A contrattazioni ancora in corso sono in rialzo Shanghai (+0,27%), Shenzhen (+0,56%) e Mumbai (+0,31%).
In calo Seul (-0,1%) e Hong Kong (-0,26%).
Sul fronte macroeconomico in arrivo dall’Italia la fiducia dei consumatori e delle imprese e la bilancia commerciale. Dagli Stati Uniti i la stima del Pil, gli ordinativi dei beni durevoli, le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione e l’andamento del mercato immobiliare.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,26%)
Indice Ftse Mib a 24.712 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 maggio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo. Il primo indice Ftse Mib cede lo 0,26% a 24.712 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dazi: primo colloquio tra i capi commercio di Cina e Usa
“Le due parti hanno condotto scambi schietti, pragmatici e costruttivi”, si legge nella nota del ministero del Commercio cinese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
27 maggio 2021
09:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I leader delle questioni commerciali di Cina e Usa hanno avuto oggi il loro primo colloquio sotto l’amministrazione del presidente americano Joe Biden. In una nota, il ministero del Commercio di Pechino ha riferito che il vicepremier Liu He e la rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti, Katherine Tai, hanno avuto una conversazione “schietta, pragmatica e costruttiva”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nessun dettaglio sui dossier aperti o se i dazi voluti dall’ex amministrazione Trump saranno annullati. Tuttavia, il ministero ha affermato che le parti hanno acconsentito a ulteriori comunicazioni definendo l’appello un atteggiamento di “rispetto reciproco”.
“Le due parti hanno condotto scambi schietti, pragmatici e costruttivi in un atteggiamento di uguaglianza e di rispetto reciproco”, si legge nella nota del ministero del Commercio cinese.
Una diversa dichiarazione dell’Ufficio Usa del rappresentante per il Commercio ha riferito che Tai ha discusso le politiche dell’amministrazione americana “incentrate sul lavoro e la sua revisione in corso delle relazioni commerciali con al Cina, sollevando anche questioni di preoccupazione”. In altri termini, l’esame della ‘fase 1’ “è solo una parte” delle relazioni più generali con Pechino.
All’inizio della settimana, il Peterson Institute for International Economics con sede negli Stati Uniti ha reso noto che gli acquisti cinesi di beni statunitensi sono ancora ben lontani dall’importo concordato nell’ambito della ‘fase 1′ dell’accordo commerciale firmato a gennaio del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre debole in attesa dati Usa
Francoforte (-0,2%), Parigi (-0,18%), piatta Londra (-0,05%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
09:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono deboli in attesa di una serie di dati macroeconomici in arrivo dagli Stati Uniti, tra cui i sussidi di disoccupazione, le stime del pil e gli ordini di beni durevoli. Gli investitori guardano anche all’allentamento delle misure di restrizione per contenere i contagi da coronavirus.
Sullo sfondo i primi colloqui tra Usa e Cina sul fronte commerciale. Debole il petrolio con la prospettiva dell’arrivo sul mercato della produzione iraniana. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è stabile a 1,2196.
Avvio di seduta in calo per Madrid (-0,24%), Francoforte (-0,2%), Parigi (-0,18%), piatta Londra (-0,05%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano galleggia, corre la Popolare di Sondrio
Bene anche Banco Bpm e Mps. Lo spread Btp/Bund a 122 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
09:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-0,1%) galleggia, in linea con gli altri listini europei, in attesa di trovare una direzione con i dati macroeconomici che arriveranno dagli Stati Uniti. A Piazza Affari corre la Popolare di Sondrio (+3,2%), con Unipol (-0,27%) primo azionista con una quota del 6,9% e con le ipotesi di risiko che vedrebbero coinvolta Bper ( -0,3%).

Bene anche le altre banche con Banco Bpm (+1,1%), Mps (+0,6%), tra le protagoniste del consolidamento del settore.
Bene anche Unicredit (+0,8%) e Intesa (+0,5%). Intanto lo spread tra Btp e Bund tedesco prosegue stabile a 112 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,92%.
In rosso Campari (-0,8%) e Amplifon (-0,7%). Andamento negativo per le utility con Italgas e Hera (-0,4%), Terna (-0,3%) e Enel (-0,1%). Contrastati i titoli legati al petrolio con il presso del greggio in calo. Piatta Eni (+0,04%) mentre sono in rialzo Saipem (+0,5%) e Tenaris (+1,3%).
Ben intonate Leonardo (+1,2%) e Mediaset (+1%). In rialzo il comparto dell’auto con Stellantis (+0,4%) e Cnh (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa in cerca di una direzione,timori per inflazione
Calo petrolio zavorra l’energia. L’euro in rialzo sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
10:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono la seduta in cerca di una direzione con i timori per l’inflazione e la fine anticipata delle misure di stimolo all’economia. I mercati sono in attesa dei dati macroeconomici in arrivo dagli Stati Uniti, tra cui i sussidi di disoccupazione, le stime del pil e gli ordini di beni durevoli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tiene banco sempre il tema dell’andamento dei contagi da coronavirus e l’allentamento delle misure restrittive. In calo il petrolio mentre si attendono le decisioni sulle sanzioni nei confronti dell’Iran ed il possibile ritorno sul mercato della produzione di greggio.
L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,1%. In rosso Francoforte (-0,6%). Piatte Londra (-0,05%), Parigi (+0,04%) e Madrid (+0,02%. I listini del Vecchio continente sono appesantiti dai comparti della farmaceutica (-0,6%) con Bayer (-5%), dopo la decisione dei giudici statunitensi di rigettare la richiesta della società nelle cause per il diserbante Roundup. Male anche l’energia (-0,5%) con Shell (-1,6%), Bp (-1%) e Total (-0,9%).
Andamento negativo per le utility (-0,4%). In rialzo il settore immobiliare (+0,4%) e le banche (+0,3%). Sul fronte valutario in lieve rialzo l’euro sul dollaro a 1,2212 a Londra.
Sul versante delle materie prime l’oro segna un calo dello 0,4% 1.900 dollari l’oncia. In calo anche il minerale di ferro (-1,3%) e l’argento (-1,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: fiducia imprese e famiglie a livelli pre-Covid
Per le aziende record dal 2018, bene i servizi di mercato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
13:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice di fiducia dei consumatori “si avvicina al livello di febbraio 2020 segnalando un recupero completo rispetto alla caduta dovuta all’emergenza sanitaria”, secondo i dati Istat di maggio. Il clima delle imprese “accelera fortemente rispetto alla tendenza positiva in atto da dicembre 2020, raggiungendo il livello più elevato da febbraio 2018”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il miglioramento è “più marcato” per i servizi di mercato.
L’indice dei consumatori sale da 102,3 punti a 110,6, con un miglioramento di tutte le componenti a partire dalle opinioni sulla situazione economica del Paese, mentre l’indice composito delle imprese corre da 97,9 a 106,7.
Per i consumatori, l’Istat “evidenzia il balzo verso l’alto del clima economico (da 91,6 a 116,2) e di quello futuro (da 109,6 a 122,5); il clima personale e quello corrente registrano incrementi più contenuti (da 105,9 a 108,7 e da 97,4 a 102,6, rispettivamente)”. E anche per le imprese, i progressi sono diffuso a tutti i comparti osservati. In particolare, nell’industria manifatturiera l’indice sale da 106,0 a 110,2 e nelle costruzioni da 148,5 a 153,9. Nei servizi di mercato c’è “un aumento accentuato” dell’indice che sale da 87,6 a 98,4 mentre nel commercio al dettaglio l’incremento è meno ampio (da 96,0 a 99,3). Nell’industria manifatturiera e in quella delle costruzioni migliorano tutte le componenti dell’indice di fiducia. La nota “segnala una netta crescita della fiducia nei settori dei beni strumentali e dei beni di consumo nel comparto manifatturiero; per quanto attiene alle costruzioni, il miglioramento della fiducia è più spiccato nel settore dei lavori di costruzione specializzati”. Quanto ai servizi di mercato, i saldi di tutte le componenti dell’indice sono “in decisa risalita”.
“La fiducia migliora in modo rilevante – continua il testo – nel settore del turismo e in quello del trasporto e magazzinaggio. Nel commercio al dettaglio, migliorano sia i giudizi sia le aspettative sulle vendite mentre le scorte sono giudicate in accumulo. Per quanto riguarda i circuiti distributivi, il miglioramento della fiducia è diffuso ad entrambe le componenti ma con intensità diverse: nella grande distribuzione l’aumento è moderato (l’indice sale da 101,4 a 102,6) mentre nella distribuzione tradizionale è pronunciato (l’indice passa da 83,1 a 92,1)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice di fiducia dei consumatori “si avvicina al livello di febbraio 2020 segnalando un recupero completo rispetto alla caduta dovuta all’emergenza sanitaria”, secondo i dati Istat di maggio. Il clima delle imprese “accelera fortemente rispetto alla tendenza positiva in atto da dicembre 2020, raggiungendo il livello più elevato da febbraio 2018”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il miglioramento è “più marcato” per i servizi di mercato.
L’indice dei consumatori sale da 102,3 punti a 110,6, con un miglioramento di tutte le componenti a partire dalle opinioni sulla situazione economica del Paese, mentre l’indice composito delle imprese corre da 97,9 a 106,7.
Per i consumatori, l’Istat “evidenzia il balzo verso l’alto del clima economico (da 91,6 a 116,2) e di quello futuro (da 109,6 a 122,5); il clima personale e quello corrente registrano incrementi più contenuti (da 105,9 a 108,7 e da 97,4 a 102,6, rispettivamente)”.
E anche per le imprese, i progressi sono diffuso a tutti i comparti osservati. In particolare, nell’industria manifatturiera l’indice sale da 106,0 a 110,2 e nelle costruzioni da 148,5 a 153,9. Nei servizi di mercato c’è “un aumento accentuato” dell’indice che sale da 87,6 a 98,4 mentre nel commercio al dettaglio l’incremento è meno ampio (da 96,0 a 99,3).
In particolare nei servizi di mercato, i saldi di tutte le componenti dell’indice sono “in decisa risalita”. “La fiducia migliora in modo rilevante – continua il testo – nel settore del turismo e in quello del trasporto e magazzinaggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Exor: Elkann, proposto al Board nuovo Comitato Esg
Definiti obiettivi comuni, condivisi tra tutte le società
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
27 maggio 2021
10:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo lavorato per definire con attenzione il nostro approccio Esg (Environment, Social and Governance), che rientra nell’ambito delle nostre responsabilità. Uno degli elementi che distingue le grandi società, secondo noi, sta nel fatto che agiscono in modo responsabile e si impegnano ad essere dei leader in ambito ambientale, sociale e della governance”.
Lo ha detto John Elkann, presidente di Exor, all’assemblea degli azionisti.
“Crediamo che sia un argomento così importante, che proporremo al nostro Ccnsiglio di istituire un Comitato Esg apposito”.
“Le nostre società stabiliscono i loro obiettivi Esg basandosi sul dialogo con i diversi stakeholders interni e esterni. Ogni società intraprende le iniziative specifiche, che ritiene più appropriate per raggiungere i suoi obiettivi, ma allo stesso tempo si impegnano per raggiungere obiettivi condivisi da tutte le nostre società”, ha spiegato Elkann. PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Mottarone: Landini, su sicurezza c’è un problema culturale
Introdurre una “patente a punti” per le aziende
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
10:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quanto accaduto sul Mottarone “conferma un problema culturale. Quando il profitto viene prima della salute e della sicurezza significa che siamo di fronte a un danno per il Paese”.
Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, intervenendo a Studio24 su Rainews24.
“Oltre al disastro accaduto, siamo ancora in un quadro in cui ogni giorno ci sono morti sul lavoro, che si aggiungono a queste disgrazie. Questo è un tema che va affontato radicalmente: aumentando i controlli; le assunzioni nell’ispettorato del lavoro e nei servizi di medicina; garantendo degli interventi; introducendo una ‘patente a punti’ per le aziende, perché un’azienda che non rispetta le regole non può lavorare. Allo stesso tempo va rafforzata la cultura della prevenzione, tema centrale con cui fare i conti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mottarone: Giovannini, incidente è grande ferita per Paese
Prontezza di risposta del sistema di soccorso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
10:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il tragico incidente del 23 maggio 2021 sulla funivia Stresa Mottarone è una grande ferita per il Paese. Desidero quindi esprimere nuovamente il profondo cordoglio del Governo nei confronti dei familiari delle vittime”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, iniziando in Aula alla Camera l’informativa urgente del Governo sul tragico incidente verificatosi sulla funivia Stresa-Mottarone. L’Aula ha applaudito dopo queste parole.
Lunedì 24 maggio, durante la riunione tecnica a Stresa sull’incidente alla funivia, “dalla disamina dei fatti illustrati da tutti i presenti è emersa la prontezza nella risposta del sistema di soccorso che, compatibilmente con le suddette asperità del luogo di operazione, si è caratterizzata per la tempestività e la totale collaborazione di tutti gli enti”, ha detto il ministro, alle cui parole è seguito un altro applauso dell’aula.
Il ministro ha quindi puntualizzato che “sono previsti in capo all’esercente l’esecuzione di ispezioni annuali, di controlli giornalieri, settimanali e mensili” e che “in caso di interruzione per periodi superiori a un mese, qual è quella determinata dall’emergenza sanitaria in corso, prima della ripresa del servizio è necessaria l’effettuazione da parte del gestore di specifici controlli”. “Ricordo anche che – ha aggiunto – il Governo ha sempre escluso la possibilità di estendere tout court la durata della fine-vita tecnica degli impianti in ragione del fermo da Covid-19”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+0,3%) inverte la rotta con le banche
In ordine sparso il comparto energia.Spread Btp/Bund a 113 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
10:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,3%) inverte la rotta rispetto l’avvio in calo. Piazza Affari è sostenuta dalle banche con in testa la Popolare di Sondrio (+2,8%), tra gli istituti di credito al centro del consolidamento del settore dopo che Unipol (+0,3%) è diventata prima azionista e l’ipotesi di una futura operazione che coinvolgerebbe Bper (+0,3%).
Lo spread tra Btp e Bund sale a 113 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,93% All’insegna del buonumore anche Banco Bpm (+1,7%), Unicredit (+1,4%), Mediobanca e Intesa (+1%) e Mps (+0,9%). Nel listino principale spiccano anche Leonardo e Pirelli (+1,4%).
Contrastati i titoli legati al petrolio con il prezzo del greggio in calo. Piatta Eni mentre sono in rialzo Saipem (+0,5%) e Tenaris (+0,7%). In ordine sparso le auto con Ferrari (-1,1%) e Stellantis (-0,1%) mentre è in rialzo Cnh (+1,1%). In fondo al listino Recordati (-2%), in linea con il comparto farmaceutico in Europa. Male anche Campari (-0,9%) e Amplifon (-0,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rinnovabili, Italia fanalino di coda in Ue -35% potenza installata nel 2020
Secondo il Rapporto del Politecnico di Milano la strada intrapresa dal nostro Paese non è abbastanza coraggiosa. Crollo dell’eolico con -79%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
10:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel settore delle energie rinnovabili, l’Italia non tiene il passo sostenuto dell’Europa: nel 2020 la potenza installata nel nostro Paese è diminuita del 35% mentre a livello globale il mercato delle rinnovabili è in grandissima espansione e l’Europa ha “festeggiato” l’anno scorso lo sfondamento di quota 650 GW di potenza complessivamente installata. A dirlo è il Renewable Energy Report 2021 redatto dall’Energy&Strategy Group della School of Management Politecnico di Milano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il rapporto arrivato alla settima edizione precisa che “la nuova potenza da rinnovabili installata nel nostro Paese nel 2020 è stata di 784 MW, il 35,4% in meno (427 MW) rispetto al 2019, a causa soprattutto del calo dei nuovi impianti eolici, precipitati del 79% dai 413 MW del 2019 agli appena 85 MW del 2020. Come sempre, lo scorso anno è stato il fotovoltaico a guidare la classifica delle installazioni con 625 MW, mentre l’idroelettrico si è fermato a 66 MW e le biomasse a 8 MW”.
In Europa, spiega il rapporto, il fotovoltaico e l’eolico hanno superato la soglia rispettivamente dei 160 e 200 GW in poco più di un decennio in un percorso verso la decarbonizzazione al 2050 che sta catalizzando l’interesse del mondo industriale e finanziario. Non si può dire lo stesso per l’Italia andata in stallo nel 2018. “Il calo del mercato nel nostro Paese è stato più forte che altrove, dimostrando le fragilità del sistema” spiega Davide Chiaroni, vicedirettore dell’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano ponendo l’accento “sulla forte crescita, nonostante tutto, delle tecnologie associate alle rinnovabili, in particolare fotovoltaico ed eolico: la presenza di investimenti importanti e l’identificazione della traiettoria della decarbonizzazione ha permesso lo sviluppo di soluzioni più competitive sotto il profilo dei costi, in grado di abilitare mercati ‘solo’ di rinnovabili”.
Il costo dell’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici, spiega il Politecnico in una nita, è principalmente condizionato da quello delle tecnologie abilitanti, in particolare dei moduli fotovoltaici e dei materiali che li compongono, ma la significativa evoluzione tecnologia sta permettendo di raggiungere livelli competitivi a quelli delle fonti fossili.
Sono due “i nodi” che, secondo il rapporto, frenano la crescita in Italia e sono connessi al quadro normativo e regolatorio che oltre a rallentare lo sviluppo del mercato hanno un impatto di costo non trascurabile, perché le lungaggini autorizzative spingono ad avere meno impianti concorrenti nelle aste, e porta con sé difficoltà di pianificazione, valutazione e monitoraggio. Nell’ultimo anno sono stati introdotte alcune modifiche – dalla semplificazione dell’iter per l’ammodernamento di impianti esistenti alla possibilità di accesso ai meccanismi di incentivazione del Decreto Fer 1 per gli impianti che non hanno accettato lo Spalma-incentivi volontario, dall’introduzione delle Energy Community nel quadro normativo nazionale all’istituzione del nuovo Ministero della Transizione ecologica – tuttavia, è l’analisi del Politecnico, stando alle opinioni degli operatori del settore, la strada intrapresa non è abbastanza coraggiosa, il rilancio del mercato delle rinnovabili richiederebbe interventi più mirati.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: commissari, domani paga solo 50% stipendi
Sindacati, restante 50% atteso per il 3 giugno. Basta ritardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
11:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia pagherà domani ai dipendenti solo il 50% degli stipendi. Lo fanno sapere i commissari in una comunicazione ai dipendenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“A seguito dell’approvazione di ieri del finanziamento per Alitalia, ed in attesa dei tempi necessari alla effettiva erogazione dello stesso, provvediamo in ogni caso al pagamento, con valuta domani 28 maggio, del 50% degli stipendi”, spiegano Fava, Leogrande e Santosuosso. “Stiamo lavorando per accelerare il pagamento del rimanente 50%, che sarà accreditato non appena avremo evidenza circa i tempi di erogazione delle risorse stanziate per la compagnia”, aggiungono.
I sindacati, che nella serata di ieri hanno incontrato i commissari straordinari confermano la situazione. “I commissari hanno ribadito che ad oggi non sono giunti nelle casse i 100 milioni stanziati dal decreto sostegni bis e neanche i 50 milioni annunciati il mese scorso dal Ministro Giorgetti, il tutto ascrivibile ai tempi della burocrazia”. La compagnia si è quindi “impegnata ad attivare subito l’erogazione del 50% delle retribuzioni con le disponibilità di cassa residue”. Mentre si è “deciso di mantenere aperto il tavolo per procedere al più presto, una volta avuta certezza sull’esigibilità delle risorse stanziate dal governo, all’erogazione del restante 50%, nei primi giorni del mese di giugno, indicativamente entro il 3 giugno”.
Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, incontrando i commissari straordinari di Alitalia, hanno comunque “ribadito come la certezza delle retribuzioni sia elemento imprescindibile ed indicativo del rispetto dei lavoratori, e non possano quindi essere tollerati ulteriori ritardi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: i macchinari spingono export extra-Ue a aprile, +7,3%
Rispetto al 2020 del lockdown aumento record del 104,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
11:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile continua la crescita delle esportazioni italiane verso i paesi extra Ue, con un aumento del +7,3% rispetto a marzo, spiegato “per due terzi dall’aumento delle vendite di beni strumentali”, secondo i dati Istat. Su base annua, l’export segna una crescita record del 104,4% “dovuta al confronto con il livello eccezionalmente basso di aprile 2020, quando la crisi globale connessa con l’emergenza sanitaria aveva determinato una drastica contrazione delle esportazioni”, si legge in una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche le importazioni registrano ad aprile un nuovo rialzo congiunturale (+4,9%), determinato, per oltre la metà, dai maggiori acquisti di beni intermedi. L’incremento tendenziale è del 54,9%.
L’aumento su base mensile dell’export interessa quasi tutti i raggruppamenti principali di industrie, a eccezione dell’energia (-11,5%), ed è trainato dai beni strumentali (+14,3%).
Su base annua l’aumento, generalizzato a tutti i raggruppamenti, è particolarmente ampio per beni di consumo durevoli (+596,5%) e beni strumentali (+179,2%). Tra i mercati di destinazione spiccano Turchia (+138,0%), paesi MERCOSUR (+112,7%), Stati Uniti (+112,5%), Cina (+98,2%) e paesi OPEC (+92,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo-Maire Tecnimont, alleanza per innovare l’industria
Insieme per doppia trasformazione impianti, digitale e ecologica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
11:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Maire Tecnimont e Leonardo hanno firmato “un accordo mirato a supportare l’evoluzione del tessuto produttivo attraverso la progettazione di impianti greenfield e brownfield di nuova generazione per la trasformazione delle risorse naturali e nella chimica verde, fornendo soluzioni integrate di cyber security e per la digitalizzazione dei processi operativi”. Parte così “una alleanza strategica per la realizzazione di impianti industriali di nuova generazione in Italia e all’estero”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Impianti “sicuri, iperconnessi. Una soluzione integrata, vincente, distintiva” da proporre “in tutti i Paesi in cui l’Italia è esportatore, dove è forte il made in Italy”: il punto di partenza, come sottolineato alla firma dell’accordo, è una “alleanza strategica tra due eccellenze tecnologiche”, Leonardo e Maire Tecnimont, “per la transizione energetica e la transizione digitale della filiera industriale italiana nel mondo”, per farla evolvere “verso un modello sostenibile e sicuro”, integrando l’impiantistica fisica, punto di forza di Maire Tecnimont, e l’impiantistica digitale, punto di forza di Leonardo, per mettere insieme una offerta commerciale, “andare sui mercati e offrire queste potenzialità”.
La collaborazione – è stato spiegato – ha un orizzonte di 24 mesi per la fase di avvio: riguarderà sia i nuovi impianti (greenfield) sia quelli già operativi (brownfield) nell’industria della trasformazione delle risorse naturali. Sono tre le aree di intervento: cyber security, digitalizzazione e decarbonizzazione.
“Il rilancio della nostra economia – commenta il presidente di Maire Tecnimont, Fabrizio Di Amato – passa anche attraverso la spinta innovativa delle eccellenze industriali ed imprenditoriali italiane a supporto della trasformazione digitale e della transizione energetica”. E l’a.d. di Leonardo, Alessandro Profumo, sottolinea: “L’accordo che firmiamo oggi rappresenta un tassello importante per la doppia trasformazione digitale ed ecologica del sistema industriale e rispecchia un’idea di sostenibilità a tutto tondo, in cui la sicurezza gioca un ruolo fondamentale”; “Ci mettiamo insieme – aggiunge – per una collaborazione con obiettivi di lunghissimo termine, per far bene le cose”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva con fiducia imprese e famiglie
A Piazza Affari in rialzo le banche. Spread Btp-Bund a 112 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
11:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,2%) reagisce bene ai dati sulla fiducia di imprese e famiglie a livelli pre-covid. Piazza Affari, dopo un avvio in calo, è tornata in terreno positivo con le banche.
Intanto lo spread tra Btp e Bund prosegue a 112 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,92%.
Tonica la Popolare di Sondrio (+2,7%) con Unipol (+0,6%) prima azionista. Bene anche Banco Bpm (+1,7%), Unicredit (+1,4%), Intesa e Mediobanca (+1,1%) e Bper (+0,6%). Seduta in positivo per Leonardo (+1,4%) e Pirelli (+1,3%).
Nel listino principale scivolano Ferrari (-1,3%), Amplifon (-1,2%) e Recordati (-1,1%). In ordine sparso il comparto dell’energia dove è invariata Eni (-0,06%) mentre sono in rialzo Saipem (+0,6%9 e Tenaris (+1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo attende i dati Usa, Milano +0,4%
A Piazza Affari toniche le banche. Stabile l’euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
12:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee ingranano la marcia dopo un avvio indeciso, con gli investitori che attendono i dati macroeconomici in arrivo dagli Stati Uniti. Resta alta l’attenzione sull’inflazione e sull’allentamento delle misure di contenimento dei contagi da coronavirus.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sui mercati pesa il calo del prezzo del petrolio, in attesa di un eventuale arrivo sul mercato del greggio iraniani con il possibile allentamento delle sanzioni. Sul fronte valutario è stabile l’euro sul dollaro a 1,2202 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 guadagna lo 0,1%. In rialzo Milano e Parigi (+0,4%), Madrid (+0,2%), piatta Londra (+0,01%) mentre è in calo Francoforte (-0,3%). Tra le materie prime è in calo l’oro che scende a 1.894 dollari l’oncia e il minerale di ferro (-1,3%).
A Piazza Affari sono ben intonate le banche con la prospettiva di un consolidamento del settore. Corre la Popolare di Sondrio (+3,5%). In luce anche Banco Bpm (+2,1%), Unicredit (+1,6%), Intesa (+1,4%) e Bper (+0,9%) e Mps (+0,8%).
Seduta in positivo per Leonardo (+2%) e Pirelli (+1,9%). In fondo al listino principale Amplifon e Recordati (-1,2%). Male anche Ferrari (-1%), Campari (-0,7%) e Hera (-0,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro:colloca Bot semestrali per 6 miliardi,cala rendimento
A -0,504%. Domanda a 8 miliardi di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
12:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Calo dei rendimenti nell’asta dei Bot semestrali dove sono stati collocati titoli per 6 miliardi di euro. In particolare il rendimento medio è stato di -0,504% contro il -0,481% della precedente asta.
La domanda è stata pari a poco più di 8 miliardi di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Sbarra, sblocco licenziamenti è bomba sociale
“Dobbiamo allontanare questo pericolo”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
27 maggio 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Noi dobbiamo allontanare questo pericolo di una bomba sociale che sicuramente arriverà con l’uscita dal blocco dei licenziamenti”. Lo ha affermato Luigi Sbarra, segretario generale della Cisl, a margine del consiglio generale della Cisl Firenze-Prato che ha eletto nuovo segretario Fabio Franchi.
“In questa fase il governo dovrebbe preoccuparsi di rilanciare gli investimenti ed evitare lo sblocco dei licenziamenti”, ha detto. “Sono le stesse fonti di Governo e Bankitalia a mettere in evidenza il rischio della possibile perdita di 577.000 posti di lavoro che andrebbero ad aggiungersi al milione di occupati persi l’ultimo anno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset revoca voto maggiorato, a favore anche Vivendi
Introdotto due anni fa, da assemblea ampio via libera
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
13:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea di Mediaset ha revocato l’utilizzo del voto maggiorato, che ‘blindava’ il gruppo televisivo ancora più strettamente sotto il controllo di Fininvest. Come previsto dall’intesa siglata a inizio mese con il Biscione, ha votato a favore della revoca anche Vivendi, che progressivamente uscirà da Mediaset.

L’abrogazione del voto maggiorato introdotto due anni fa era l’unico punto all’ordine del giorno di questa assemblea straordinaria alla quale, secondo quanto si apprende, ha partecipato al voto oltre l’80% del capitale della società. Il prossimo appuntamento per i soci del gruppo televisivo è il 23 giugno, con l’approvazione tra l’altro del bilancio, del nuovo Cda e del trasferimento della sede legale ma non fiscale della capogruppo Mediaset in Olanda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sale (+0,6%) con fiducia Italia, futures incerti
Spread sotto quota 111 punti,sprint Popolare Sondrio e Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
13:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si conferma positiva (Ftse Mib +0,64%) con i futures Usa contrastati in attesa di una lunga serie di dati, dalle richieste di sussidi di disoccupazione al Pil trimestrale. In rialzo oltre le stime la fiducia delle famiglie e delle imprese italiane.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo a 110,9 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli decennali invariato allo 0,918%. In ribasso il greggio (Wti -1,03% a 65,53 dollari al barile), contrastati invece i metalli, con alluminio, rame e nichel in rialzo a differenza degli altri.
Sugli scudi la Banca Popolare di Sondrio (+3,36%), che dopo il recente blitz ha Unipol (+1,58%) come primo azionista appena sotto il 7%. Un quadro ottimale per riaccendere i riflettori sul risiko bancario, che si allarga a Banco Bpm (+2,47%), Unicredit (+1,56%), Bper (+1,33%) e Mps (+1,3%). Acquisti anche su Intesa (+1,6%), che con Ubi ha già fatto la sua parte. Bene Moncler (+2,81%), con gli analisti ottimisti sul settore del lusso, Leonardo (+2,76%), fresca di accordo con Microsoft sulla sicurezza informatica, Cnh (+2,29%) e Pirelli (+2,33%), più cauta invece Stellantis (+0,6%). Segno meno per Recordati (-1,22%), Ferrari (-0,66%) e Campari (-0,62%). Poco mosse Eni (-0,04%), A2a (-0,21%) e Buzzi (-0,26%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria, neanche con la crisi troviamo 110mila da assumere
Brugnoli: servono profili steam, sono le competenze del futuro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
14:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Anche in un anno terribile come il 2020, le imprese hanno ricercato e non trovato almeno 110mila profili steam (scienze, tecnologia, engineering, arte, Matematica)”, avverte il vicepresidente per il Capitale Umano di Confindustria, Giovanni Brugnoli, intervenendo alla 27esima giornata nazionale Orientagiovani. “In particolare, secondo i dati Excelsior Unioncamere, tra industrie e servizi del settore privato – dice Brugnoli – sono mancati all’appello 8.559 laureati in indirizzo chimico e farmaceutico e 1.699 diplomati degli Its delle ‘nuove tecnologie della vita’; 31.685 diplomati Its nelle aree tecnologiche esclusi i beni culturali e le tecnologie della vita; 41.450 laureati in ingegneria elettronica/informatica e ingegnerie industriali (tra cui aerospazio, meccatronica, navale); 11.611 laureati in indirizzi artistico-umanistici e 4.158 diplomati Its; 9.900 profili tra le scienze matematiche, fisiche, informatiche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mettendo insieme tutti questi numeri – ha sottolineato il vicepresidente di Confindustria – è come se sparisse di colpo l’intera città di Terni. Le competenze Steam sono le competenze del futuro, di un nuovo rinascimento italiano. Orientare i giovani verso questa formazione è necessario per colmare il gap di profili ricercati dall’industria. Per questo abbiamo pensato al concetto di Steam Space per cambiare il volto della scuola italiana”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Subappalti, verso stralcio criterio del “massimo ribasso”
Semplificazioni, cabina regia su decreto, forse domani in Cdm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
14:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è riunita a Palazzo Chigi la cabina di regia sul decreto Semplificazioni presieduta dal premier Mario Draghi. I ministri Andrea Orlando del Pd e Roberto Speranza di Leu avrebbero chiesto un confronto con le parti sociali sulle norme che riguardano i subappalti e si starebbe andando verso lo stralcio del criterio del “massimo ribasso”, che aveva sollevato l’opposizione di sindacati, M5se centrosinistra.
La norma prevedeva di favorire l’offerta economicamente più vantaggiosa nei bandi di gara per gli appalti.
Il premier Mario Draghi avrebbe convocato i sindacati oggi alle 16 a Palazzo Chigi per discutere del decreto, atteso in Consiglio dei ministri domani. Al centro della discussione dovrebbe esserci in particolare il nodo delle norme sui subappalti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in ordine sparso dopo i dati Usa, MiIano +0,75%
Futures contrastati, giù greggio, bene Bps, Banco e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
15:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si muovono in ordine sparso le principali borse europee dopo i dati sul Pil e le richieste di sussidi di disoccupazione negli Usa. Milano è in testa con un rialzo dello 0,75%, seguono Parigi (+0,91%) e Madrid (+0,46%), poco mosse Londra (-0,01%) e Francoforte (+0,01%), con gli occhi degli investitori puntati sull’inflazione e sull’allentamento delle restrizioni per l’emergenza coronavirus.
Contrastati i futures Usa, con i contratti sul Dow Jones positivi e quelli sul Nasdaq in rosso.
Pesa il calo del prezzo del petrolio (Wti -0,84% a 65,67 dollari al barile), in attesa di un eventuale arrivo sul mercato del greggio iraniani con il possibile allentamento delle sanzioni, mentre l’euro è stabile a 1,219 dollari. Acquisti sui bancari da Bps (+3,26%) a Banco Bpm (+2,69%), Santander (+2,67%), Ing (+2,13%) e Bnp (+1,96%). Contrastati gli automobilistici Stellantis (+2%), Daimler (-0,32%) e Ferrari (-0,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cdp: Mef indica Scannapieco a.d, sostiene Gorno presidente
Il Tesoro presenta lista per assemblea. Ok a nomi Fondazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
15:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha indicato Dario Scannapieco per il ruolo di amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) al posto dell’attuale a.d Fabrizio Palermo. Il Tesoro ha inoltre sostenuto, all’interno di una lista unica, i nominativi designati dalle Fondazioni, che indicano Giovanni Gorno Tempini come presidente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Comitato interministeriale ecotransizione domani alle 10.30
Voluto da Draghi. Prima convocazione, coordina vari ministeri
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
15:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Comitato interministeriale per la Transizione ecologica è stato convocato per domani alle 10:30”.
Lo ha detto il ministro Roberto Cingolani al question time al Senato.
Il comitato, voluto da Mario Draghi, deve coordinare il lavoro dei vari ministeri sui temi della transizione ecologica.
Non era ancora stato convocato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Semplificazioni: Cingolani, oggi avremo la bozza
Lo ha detto il ministro in Commissione alla Camera
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Entro oggi avremo la bozza del decreto Semplificazioni” Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, in audizione alle Commissione ambiente e attività produttive della Camera sul Pnrr.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Landini, non accetteremo licenziamenti
“La parola esuberi sarebbe ora di toglierla”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Su Alitalia “non abbiamo intenzione di accettare licenziamenti, la parola esuberi sarebbe ora di toglierla. Stiamo parlando di persone in carne ed ossa che in questi anni hanno fatto funzionare Alitalia”.
Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, sottolineando anche come sul dossier Alitalia “non esiste un tavolo in cui il sindacato è messo nelle condizioni di conoscere e discutere quello che sta succedendo”. Landini ha quindi chiesto di “poter discutere di un piano industriale serio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Cingolani, deve accelerare il taglio dei gas serra
“L’emergenza è quella, arrivare al 70% di rinnovabili al 2030”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
16:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi l’emergenza è il taglio dei gas serra il prima possibile. Il Pnrr deve accelerare questo taglio, che ora è troppo lento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dobbiamo arrivare al 70-72% di elettricità da rinnovabili al 2030. Se ritardiamo lì, ritardiamo il raggiungimento dell’obiettivo di decarbonizzazione che ci ha dato la Ue (-55% di emissioni al 3020 rispetto al 1990 e zero emissioni nette al 2050)”. Lo ha detto stamani il ministro della Transizoione ecologica, Roberto Cingolani, in audizione alle Commissioni Ambiente e Attività produttive della Camera.
“Il focus della transizione ecologica è mettere in grado la seconda manifattura d’Europa a centrare gli obiettivi di decarbonizzazione della Ue – ha spiegato ancora Cingolani -.
Quello è il target primario. Se otteniamo il 70% di elettricità verde, possiamo installare le colonnine di ricarica per le auto, possiamo decarbonizzare i settori industriali ‘hard to abate’ (acciaierie, comentifici), possiamo iniziare una politica seria sull’idrogeno”.
Per arrivare al 70% di energia da fonti pulite, ha spiegato il ministro, “dobbiamo installare 70 gigawatt di rinnovabili al 2030. Sono 8 gigawatt all’anno. Al momento ne installamo 0,8 all’anno. Dobbiamo aumentare il dieci volte il tasso di installazione. In 5 anni con il Pnrr dobbiamo fare un sforzo enorme per tagliare i gas serra, con interventi radicali. Non sarà un’operazione semplice né indolore. Qualche compromesso lo dovremo accettare. Poi avremo altri 25 anni per continuare a lavorare, senza più quel budget. Per questo dobbiamo avere una organizzazione del Ministero e delle regole in grado di gestire quel processo”.
Cingolani ha spiegato che “il 24% della CO2 viene dal settore elettrico, il 24% dalle industrie, il 30% dai trasporti e il 22% dalle città”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa migliora con dati e listini Usa, MiIano +1,2%
Greggio in parità, ripartono i metalli, bene Bps e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
16:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Allungano il passo le principali borse europee sulla scia dei dati Usa migliori delle stime sul fronte della disoccupazione, degli ordini e dei prezzi. Milano (Ftse Mib +1,25%) è la migliore davanti a Parigi (+1,02%) e Madrid (+0,53%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Più caute Francoforte (+0,1%) e Londra (+0,05%). Si porta in parità il greggio (Wti +0,06% a 66,25 euro), mentre, a parte l’oro (-0,2%) e l’argento (-0,1%), riprendono a correre i principali metalli a partire dal ferro (+2,84%) e dall’acciaio (+4,39%). In rialzo l’euro e la sterlina, rispettivamente sopra 1,22 ed 1,41 dollari, mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi si assesta a 110,4 punti.
Gli acquisti si concentrano sui bancari Bps (+3,2%), Santander (+2,85%), Banco Bpm (+2,83%), SocGen (+2,7%), Ing (+2,6%), Unicredit (+2,54%), Barclays (+2,15%), Intesa (+2,1%) ed Mps (+1,4%). Accelera Stellantis (+3,2%), dopo le affermazioni di John Elkann all’assemblea di Exor (+1,21%).
Sugli scudi anche Cnh (+3,22%), dopo la conferma di Elkann del piano di scorporo dei veicoli industriali. Sprint di Leonardo (+3,28%), Renault (+2,7%) e Porsche (+2,6%), a monte della catena di controllo di Volkswagen (+1,27%). Cauta Ferrari (+0,37%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Carige: giudice, dare ai Malcalza testo transazione Apollo
‘Rilevante’ conoscere settlment agreement su cessione compagnie
A
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
27 maggio 2021
16:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La spuntano i Malacalza sull’accordo transattivo tra Carige e Apollo: dopo aver chiesto a più riprese di conoscerlo, possono ricevere copia del ‘settlement agreement’ tra la banca e il fondo americano per chiudere le controversie sulla cessione delle compagnie assicurative. Lo ha stabilito il giudice di Genova Daniele Bianchi nell’udienza del 28 aprile sulla causa con cui Malacalza Investimenti ha impugnato la delibera dell’assemblea dei soci Carige del 29 maggio 2020 per la rinuncia delle azioni di responsabilità nei confronti degli ex amministratori Cesare Castelbarco e Pietro Montani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ritenendone la rilevanza ordina a Banca Carige l’esibizione in giudizio entro il 30/6/21 del settlement agreement e degli allegati dello stesso”, ha stabilito il giudice. Il testo, a quanto risulta, è già stato depositato da Carige in tribunale la scorsa settimana.
Secondo le notizie già trapelate in autunno Malacalza Investimenti nell’impugnazione della delibera aveva sostenuto che l’accordo transattivo fra Carige e Apollo non sarebbe valido perché non sottoposto all’assemblea e questo inficia anche la rinuncia all’azione di responsabilità. Intanto, per stare sugli atti che i Malacalza potranno ricevere, nella controversia con Bce su Carige (non la recente maxi richiesta danni ma l’impugnativa del commissariamento), hanno ottenuto dal giudice della corte di giustizia Ue, che la Banca Centrale produca nella versione riservata la decisione del consiglio direttivo che ha sottoposto la banca al commissariamento, con le tre successive proroghe.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in ordine sparso nel finale, Milano +1,15%
Greggio in parità, sprint metalli, bene Bps, Cnh e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
17:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Finale di seduta in ordine sparso per le principali borse europee, mentre a New York gli indici si mantengono in lieve rialzo al di sotto del mezzo punto percentuale dopo dati macroeconomici in gran parte migliori delle stime degli analisti, ad eccezione del Pil trimestrale. Milano (Ftse Mib +1,15%) si conferma regina seguita da Parigi (+0,84%) e Madrid (+0,26%), mentre si riportano in territorio negativo Francoforte (-0,06%%) e Londra (-0,08%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve rialzo il greggio (Wti +0,1% a 66,29 dollari al barile), fiacco l’oro (-0,15%), in luce il ferro (+4,44%) e l’acciaio (+4,9%).
In vantaggio rispetto al dollaro sia l’euro sia la sterlina, mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi si riporta a 111 punti secchi.
Slancio dei bancari Bps (+3,26%), Santander (+3,05%), Banco Bpm (+2,7%), Ing (+2,69%), SocGen (+2,65%), Unicredit (+2,3%), Barclays (+2,2%) e Intesa (+2%). Più cauta Mps (+0,8%). Accelera Stellantis (+3,48%), dopo le affermazioni di John Elkann all’assemblea di Exor (+1,21%). Sugli scudi anche Cnh (+3,44%), dopo la conferma del piano di scorporo della divisione veicoli industriali dalle macchine agricole e da movimento terra e trattori. Sprint di Leonardo (+3%), Renault (+2,67%) e Porsche (+2,65%), a monte della catena di controllo di Volkswagen (+1,2%). Cauta Ferrari (+0,14%). Congelata per eccesso di rialzo la Roma (+13,95% teorico).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, +1,12%
Indice Ftse Mib a quota 25.056 punti
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 maggio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha chiuso la seduta in rialzo. L’indice Ftse Mib ha guadagnato l’1,12% a 25.056 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Flat tax: Mef, redditi partite Iva +25,4% nel 2019
Boom adesioni a regime forfettario: +707.000 su 1,5 mln totale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
17:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’aumento a 65.000 euro della soglia di ricavi per l’accesso al regime forfetario destinato alle partite Iva, il Mef registra nel 2019 “circa 707.000 nuove adesioni al regime, per un numero complessivo di adesioni pari a 1.563.000”. Poiché, spiega il Mef “i redditi di tali contribuenti” godono una tassazione sostitutiva al 15% (5% nei primi 5 anni di attività)” grazie al passaggio dall’Irpef al forfettario “crescono in misura molto significativa i redditi medi da lavoro autonomo (+25,4%) e i redditi medi d’impresa (+6,8%).
Si mantengono invece sostanzialmente stabili i valori medi del reddito da partecipazione (+0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Flat tax: Mef, redditi partite Iva +25,4% nel 2019
Boom adesioni a regime forfettario: +707.000 su 1,5 mln totale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
18:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’aumento a 65.000 euro della soglia di ricavi per l’accesso al regime forfetario destinato alle partite Iva, il Mef registra nel 2019 “circa 707.000 nuove adesioni al regime, per un numero complessivo di adesioni pari a 1.563.000”. Poiché, spiega il Mef “i redditi di tali contribuenti” godono una tassazione sostitutiva al 15% (5% nei primi 5 anni di attività)” grazie al passaggio dall’Irpef al forfettario “crescono in misura molto significativa i redditi medi da lavoro autonomo (+25,4%) e i redditi medi d’impresa (+6,8%).
Si mantengono invece sostanzialmente stabili i valori medi del reddito da partecipazione (+0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude contrastata, Parigi +0,69%, Londra -0,1%
Segno meno anche per Francoforte (-0,28%), invariata Madrid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
18:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura contrastata per le principali borse europee. Parigi ha guadagnato lo 0,69% a 6.435 punti, Londra ha ceduto lo 0,1% a 7.019 punti e Francoforte lo 0,28% a 15.406 punti.
Invariata Madrid a 9.197 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Sostegni: il 9 giugno in piazza i sindacati della scuola
Chiedono di cambiare il decreto e stabilizzare i precari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
18:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti i sindacati principali della scuola Cgil, Cisl, Uil, Snals e Anief scenderanno in piazza il 9 giugno a Roma per chiedere il cambio del Dl Sostegni e ottenere misure urgenti per la stabilizzazione di tutti i precari sia abilitati che specializzati con 3 anni di servizio. I sindacati chiedono anche la stabilizzazione dei Dsga facenti funzione con 3 anni di servizio, il superamento dei blocchi sulla mobilità del personale, il rafforzamento degli organici del personale a partire dalla conferma dell’organico Covid, la riduzione del numero di alunni per classe.
Il Dl sostegni è stato predisposto “senza alcun confronto”, accusano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Asvis, passi avanti su Agenda 2030, ma non bastano
Non invertirà trend negativo su ecosistemi e consumo del suolo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
18:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Piano nazionale di ripresa e resilienza del governo (Pnrr) da solo non basterà a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni unite e non invertirà la tendenza negativa per molti target come il degrado degli ecosistemi e il consumo del suolo, secondo una nuova analisi dell’Asvis, Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile.
“Il piano presenta alcuni passi avanti, ma contiene anche numerose criticità che richiedono interventi urgenti e significativi per essere superate”, è il giudizio illustrato dal presidente dell’Asvis, Pierluigi Stefanini, alla presentazione del Rapporto “Il Pnrr e l’Agenda 2030” elaborato da circa 800 esperti che hanno classificato e valutato il Piano secondo i target Onu.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il risultato che, a causa della disponibilità di dati, non tiene ancora conto degli effetti della pandemia, “non è molto confortante”, si legge in una nota. “Per due obiettivi – coltivazioni biologiche e tasso di riciclaggio – gli andamenti sono concordi col raggiungimento del target”, si legge nel testo, e sono “abbastanza” positivi anche per altri due: mortalità da malattie non trasmissibili e uscita precoce dal sistema di formazione. Ma “per ben 14 emerge chiaramente che gli obiettivi fissati non saranno raggiunti. Per quattro di primaria importanza – partecipazione alla scuola d’infanzia; efficienza delle reti idriche; disuguaglianza del reddito disponibile; offerta del trasporto pubblico – l’Italia si sta allontanando dagli obiettivi”, per l’Asvis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano regina d’Europa (+1,12%), brilla scuderia Exor
Scambi fiume per 3,5 miliardi, sprint Popolare Sondrio e Roma
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
18:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha chiuso in testa alle altre borse europee (Ftse Mib +1,12% a 25.056 punti) tra scambi fiume per 3,58 miliardi di euro di controvalore, ben 1,7 in più che nella vigilia. A spingere il listino milanese il rialzo oltre le stime della fiducia delle famiglie e delle imprese italiane.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Determinanti poi i dati Usa migliori delle stime tranne che per il Pil, che hanno sostenuto in parte le altre piazze europee e gli indici americani. In calo a 110 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, grazie al rendimento dei titoli decennali salito meno rispetto a quello degli altri Paesi. Ha invertito la rotta il greggio (Wti 0,47% a 66,52 dollari al barile), così come il ferro (+4,11%) e l’acciaio (+4,81%).
Brillanti i titoli della scuderia Exor (+0,8%), dopo che in assemblea il presidente John Elkann ha commentato la trimestrale di Stellantis (+4,09%) e ha ribadito l’intenzione di separare i camion dai trattori e dalle scavatrici in Cnh (+5,03%). Il Blitz di Unipol (+1,24%) su Bps (+3,11%), di cui è diventata primo azionista con il 6,9%, ha fatto il resto, riaccendendo le luci sul risiko bancario. Banco Bpm ha guadagnato il 2,58% e Bper l’1,29%, mentre Unicredit è salita fino al 2,07%. Bene anche Intesa (+2,05%), che avrebbe già fatto la sua parte allo scorso giuro, con l’annessione di Ubi. In luce Tenaris (+2,81%), che produce tubi in acciaio per le condotte petrolifere, Pirelli (+2,6%), insiem ai titoli del comparto auto e Leonardo (+2,58%).
Bene anche Saipem (+1,68%), più cauta Eni (+0,7%), segno meno invece per Recordati (-1,35%), Terna (-1,21%), Snam (-0,76%), Italgas (-0,74%) e Ferrari (-0,55%). Effetto Mourinho sulla Roma (+16,54%), congelata anche al rialzo, seguita a distanza da Lazio (+2,85%) e Juventus (+1,34%) con il giro di panchina tra gli allenatori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cdp: ok assemblea bilancio, dividendo 2,22 mld, 1,84 a Mef
Nominato nuovo cda, Scannapieco designato a.d.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
18:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea degli azionisti di Cassa Depositi e Prestiti ha approvato oggi il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020, che presenta un utile netto di 2.774.522.485 euro. Lo si legge nella nota diffusa al termine della riunione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Agli azionisti sarà distribuito un dividendo complessivo di 2.220.526.970,64 di euro. Al Tesoro, che detiene l’82,77% di Cassa, andrà quindi un dividendo di circa 1,837 miliardi. Alle Fondazioni, che hanno il 15,93%, vanno invece circa 353,7 milioni.
L’assemblea di Cdp ha anche nominato il nuovo Consiglio di amministrazione per tre esercizi, con scadenza alla data di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2023. Sono stati nominati amministratori: Giovanni Gorno Tempini (Presidente), Dario Scannapieco (designato alla carica di Amministratore Delegato), Fabrizia Lapecorella, Fabiana Massa, Anna Girello Garbi, Giorgio Toschi, Livia Amidani Aliberti, Matteo Melley e Alessandra Ruzzu.
In sede straordinaria, l’assemblea ha approvato alcune modifiche dello Statuto riguardanti, tra l’altro, il recepimento dei più stringenti requisiti degli amministratori e dei sindaci previsti dal nuovo DM 169/2020, l’innalzamento a due quinti delle quote di genere negli organi sociali e l’introduzione del principio di sviluppo sostenibile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati da Draghi, via massimo ribasso, tavolo sul subappalto
Cgil, mediazione su licenziamenti non è sufficiente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2021
19:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“È andata bene, sparisce qualsiasi riferimento al massimo ribasso c’è l’apertura a discutere, sul 40% dei subappalti, su quali possono essere gli elementi qualitativi utili a rafforzare la tutela della sicurezza e della legalità. C’è l’impegno a ridurre le stazioni appaltanti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dice Pier Paolo Bombardieri, segretario generale della Uil, dopo l’incontro a Palazzo Chigi sul dl Recovery. Sul capitolo licenziamenti il segretario generale della Cgil Maurizio Landini spiega che “la mediazione per noi non è sufficiente” e conferma che domani a Montecitorio Cgil, Cisl e Uil scenderanno in piazza. Il segretario Cgil rimarca anche che “abbiamo anche ragionato sulla governance” del Recovery plan: “le organizzazioni sindacali sono coinvolte nella cabina di regia istituita a Palazzo Chigi. Noi abbiamo riconfermato la nostra proposta per cui cabina di regia è un punto importante ma non sufficiente: chiediamo un confronto di dettaglio con i ministri e sul territorio” e che “su tutte le riforme il confronto diventi una regola e un vincolo esterno, ci sia confronto e negoziazione senza diritti di veto”.
Sul subappalto in serata si riunisce un tavolo tecnico ad hoc: la questione va risolta entro domani quando è atteso il Consiglio dei ministri per dare il via libera al decreto con le semplificazioni e la governance del Recovery Plan.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mele: Consorzio La Trentina verso fusione delle cooperative
Processo segue aggregazione sempre più forte con la OP Melinda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
27 maggio 2021
20:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Svolta importante all’interno del consorzio La Trentina, quarto polo a livello nazionale nella produzione di mele che conta 1.000 soci con una produzione media di 60.000 tonnellate di frutta per 1.300 ettari coltivati e un fatturato di medio di 35 milioni di euro. Sono infatti terminate le assemblee zonali dedicate ai soci ed è stato dato il via all’unanimità al percorso di fusione delle quattro cooperative in un unico organismo centralizzato, quindi al nuovo piano industriale 2021-2023, che vede come primo obiettivo la stabilità del reddito dei soci produttori, unendo le forze per far fronte ad un mercato nazionale ed europeo sempre più competitivo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Questo processo è la continuazione del percorso di aggregazione sempre più forte tra le due OP Melinda e La Trentina, che proseguirà quindi con la stessa strategia commerciale e di marketing finalizzata alla valorizzazione del prodotto anche con l’utilizzo di strumenti come il bilancio di previsione per dare indicazioni in merito al possibile valore liquidato. È dal 2017 che La Trentina e Melinda hanno iniziato a lavorare in sinergia mettendo a valore i propri punti di forza per aprirsi a nuove opportunità di crescita. Le novità previste nel piano 2021-2023 sono molte e riguardano una miglior gestione dell’organico e la centralizzazione di alcuni reparti. Una governance rinnovata dialogherà inoltre periodicamente con tutti i soci produttori. Oltre a questo, al centro del nuovo progetto ci sarà la qualità del prodotto e l’ammodernamento del mix varietale. “La produzione di mele mondiale sta aumentando, la concorrenza degli altri Paesi è sempre più agguerrita. In questo scenario dobbiamo fare tesoro dell’esperienza di questi ultimi anni per poter sviluppare idee nuove a sostegno dei nostri Consorzi, La Trentina e Melinda”, commenta il direttore generale di entrambe le OP, Paolo Gerevini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo risale a 67 dollari (+0,2%)
Brent a 69 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
08:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Risale a quota 67 dollari il prezzo del petrolio. Il greggio Wti del Texas sale infatti dello 0,24% a 67 dollari mentre il Brent passa di mano a 69 dollari (+0,06%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: arretra a 1891 dollari l’oncia
Calo dello 0,24%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in calo sui mercati.
Il metallo con consegna immediata cala dello 0,24% a 1891 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in calo all’avvio a 1,217, -0,19%
Yen a 109, 8
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
08:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in calo all’avvio. La moneta unica scambia a 1,217 dollari con un calo dello 0,19%.
Lo yen passa di mano a 109,8.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 110 punti
Rendimento del decennale allo 0,93%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
08:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 110 punti.
Il rendimento del decennale italiano è pari allo 0,93%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia positiva con spinta Tokyo, Europa verso rialzo
Effetto piano Biden sui listini, anche future Usa ben intonati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse di Asia e Pacifico positive con i listini che guardano al maxi budget da 6mila miliardi di dollari per cui il presidente Joe Biden si appresta a chiedere il via libera del Congresso. Corre Tokyo (+2%) sul consolidamento degli indici azionari statunitensi, grazie ai dati del mercato del lavoro Usa migliori del previsto.
Piatta Hong Kong e deboli le piazze cinesi con Shanghai che cede lo 0,53% e Shenzhen lo 0,55%. Rialzi per Seul (+0,83%) e Sydney (+1,19%) . Verso il rialzo gli indici europei cosi come sono positivi i future sul Wall Street. Tra i macro sotto la lente nel Vecchio Continente il primo dato flash sull’inflazione di un Paese dell’Eurozona a maggio, che arriva dalla Francia. In Italia l’Istat diffonde i prezzi alla produzione dell’industria e delle costruzioni ad aprile e il fatturato dei servizi del primo trimestre. Serie di dati anche dagli Stati Uniti con la bilancia commerciale di aprile, il Pmi (Chicago) di maggio e la fiducia delle famiglie (Michigan) sempre di maggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Porti: prezzo container Asia-Europa a record 10mila dollari
Spinta da ripresa post Covid e operatori. Danni a industria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
12:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Record di costi per il trasporto di container dall’Asia all’Europa con effetti a catena su tutta la filiera industriale e logistica. Come riporta Bloomberg per la prima volta il costo per spostare un container, misurato dall’indice Drewry è’ salito oltre i 10mila dollari (10,174, sulla rotta Shangai-Rotterdam) con una crescita del 3,1% rispetto solo a una settimana fa e del 485% nei confronti dello scorso anno.
I prezzi sono spinti dalla domanda in ripresa dopo la fine della pandemia, gli effetti dell’interruzione del Canale di Suez, la politica applicata dai grandi operatori di trasporto e la scarsità stessa di container che spesso oramai viaggiano vuoti di ritorno verso la Cina senza attendere di essere riempiti allo scopo di poter compiere prima possibile il più lucroso viaggio di andata e incassare gli incentivi decisi da Pechino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre a +0,16%
Ftse Mib a 25.095 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 maggio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo Ftse Mib segna un +0,16% a quota 25.095 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre positiva, Francoforte +0,24%
Londra e Parigi +0,27%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in rialzo.
Francoforte segna un +0,24% con il Dax a quota 15.443 punti.

Parigi registra un +0,27% con il Cac 40 a 6.453 punti. Londra.
Anche Londra sale dello 0,27% con il Ftse 100 a 7.038 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Francia: pil trimestre rivisto a sorpresa in calo a -0,1%
Stima preliminare era +0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
12:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’economia francese è andata a sorpresa in negativo nel primo trimestre, con un calo dello 0,1%. L’istituto di statistica Insee ha rivisto a -0,1% il risultato del Pil nei primi tre mesi dell’anno contro la stima preliminare di +0,4% che, secondo gli analisti, avrebbe dovuto essere confermata.
Nel quarto trimestre 2020 il prodotto interno è sceso dell’1,5%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta ma positiva (+0,12%), svetta Cattolica
Listino resta sui 25mila punti, bene Leonardo e Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
09:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano si muove cauta ma positiva nei primi scambi con il Ftse Mib che segna un +0,12% a 25.085 punti. Tra le blue chip in testa Leonardo (+1,67%) e Nexi (+1,11%).
Lo spread tra Btp e Bund resta in area 110 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,94% Fuori dal paniere principale svetta Cattolica (+9,9%) dopo i conti del primo trimestre dell’anno, che hanno evidenziato una crescita generalizzata degli indicatori economici e un aumento della solidità patrimoniale. In luce tra i bancari Mps (+2,62%) sempre sotto i riflettori nell’ambito del risiko bancario. Così come Popolare Sondrio (+0,44%) con il mercato che guarda ad un matrimonio con Bper (-0,93%) con Unipol che è primo azionista di entrambe. Tra i big cedono Diasorin (-1,56%) Stellantis (-1,03%). Il valzer degli allenatori si fa sentire sui titoli del squadre di calcio. Sale la Roma (+7,43%) debole la Juve (-0,26%) mentre la Lazio cede l’1,9%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa si conferma positiva, prosegue effetto Usa
Spread stabile a 110 punti, bene industriali e finanziari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2021
10:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee confermano l’avvio positivo con la ripresa dell’economia americana che fa da traino alle Piazze mondiali che guardano al maxi piano da da 6mila miliardi di dollari per cui il presidente Joe Biden si appresta a chiedere il via libera del Congresso. Ne