Mondo tutte le notizie in tempo reale. Sempre complete, approfondite ed aggiornate. DA NON PERDERE, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 80 minuti

Ultimo aggiornamento 21 Gennaio, 2021, 13:13:07 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:47 DI MARTEDì 19 GENNAIO 2021

ALLE 13:13 DI GIOVEDì 21 GENNAIO 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

ZAKI: LEGALE, ALTRI 15 GIORNI DI RECLUSIONE
Nasrallah, ma ci si aspettava una scarcerazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
19 gennaio 2021
12:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Altri 15 giorni di reclusione per Patrick Zaki, lo studente dell’università d Bologna in carcere da quasi un anno in Egitto con l’accusa di propaganda sovversiva su internet: lo ha comunicato una sua legale, Hoda Nasrallah.
“Quindici giorni”, ha risposto al telefono l’avvocatessa alla domanda su cosa fosse stato deciso all’udienza dell’altro ieri.

“Ci si aspettava una scarcerazione”, si è limitata ad aggiungere Hoda.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Altri 15 giorni di reclusione per Patrick Zaki, lo studente dell’università d Bologna in carcere da quasi un anno in Egitto con l’accusa di propaganda sovversiva su internet: lo ha comunicato una sua legale, Hoda Nasrallah.
“Quindici giorni”, ha risposto al telefono l’avvocatessa alla domanda su cosa fosse stato deciso all’udienza dell’altro ieri. “Ci si aspettava una scarcerazione”, si è limitata ad aggiungere Hoda.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“No”, ha risposto la legale di Zaki al telefono rispondendo alla domanda se il prolungamento di 15 giorni – invece dei 45 previsti – abbia qualche significato e possa far sperare in una scarcerazione. “Aspettamo”, si è limitata ad aggiungere Nasrallah.
Dopo una prima fase di cinque mesi di rinnovi quindicinali ritardati dall’emergenza Covid, ora il caso di Patrick è in quelli dei prolungamenti di 45 giorni.
Il 29enne era stato arrestato in circostanze controverse il 7 febbraio scorso e, secondo Amnesty, rischia fino a 25 anni di carcere. La custodia cautelare in Egitto può durare due anni. Le accuse a suo carico sono basate su dieci post di un account Facebook che i suoi legali considerano dei ‘fake’ ma che per le autorità egiziane hanno configurato fra l’altro i reati di “diffusione di notizie false, l’incitamento alla protesta e l’istigazione alla violenza e ai crimini terroristici”.
Patrick, attualmente detenuto nel settore per indagati del carcere cairota di Tora, stava compiendo studi all’Alma Mater bolognese in un Master biennale in studi di genere ed era stato arrestato al momento di rientrare in Egitto per una vacanza.
“Le autorità giudiziarie egiziane hanno mostrato ulteriormente il loro disprezzo per il rispetto e la dignità dei detenuti. Quindici giorni vuol dire che arriveremo a ridosso dell’anniversario dall’arresto di Patrick, è una detenzione che, ribadiamo, è illegale, arbitraria, infondata e immotivata”. Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia. “C’è da augurarsi – ha dichiarato Noury – che le vicende politiche interne italiane non facciano sì che venga abbandonata l’attenzione nei confronti di Patrick che ha bisogno di un intervento, anche italiano, che ponga fine a questa dolorosa e inaccettabile situazione”.
“Con la decisione di rinnovare di altri 15 giorni la detenzione preventiva di Patrick, dopo 48 ore di attesa dell’esito dell’udienza di domenica, le autorità giudiziarie egiziane hanno mostrato ulteriormente il loro disprezzo per il rispetto e la dignità dei detenuti. Quindici giorni vuol dire che arriveremo a ridosso dell’anniversario dall’arresto di Patrick, è una detenzione che, ribadiamo, è illegale, arbitraria, infondata e immotivata”. Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, ha commentato il prolungamento della custodia in carcere di Patrick Zaki, il ricercatore iscritto all’Università di Bologna detenuto in Egitto. “C’è da augurarsi – ha dichiarato Noury – che le vicende politiche interne italiane non facciano sì che venga abbandonata l’attenzione nei confronti di Patrick che ha bisogno di un intervento, anche italiano, che ponga fine a questa dolorosa e inaccettabile situazione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ministro della Sanità britannico in isolamento
Hancock ha avuto contatti con persona contagiata. Attende test
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
19 gennaio 2021
14:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Autoisolamento precauzionale da oggi per il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, figura centrale nella compagine Tory di Boris Johnson sul fronte dell’emergenza Covid.
Il ministro, che proprio ieri ha tenuto la conferenza stampa di giornata a Downing Street sugli sviluppi della pandemia, è stato infatti avvertito oggi dal sistema di test e tracciamento del virus di aver avuto contatti nelle scorse ore con una persona poi risultata contagiata e – nel rispetto delle linee guida – si è isolato in casa in attesa di sottoporsi cautelativamente a un nuovo tampone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hancock ha colto l’occasione per ricordare ancora una volta in un tweet a tutti i connazionali “l’importanza del distanziamento sociale”; e ha incoraggiato ciascuno a “fare la propria parte” per riportare sotto controllo l’ondata di contagi innescata nel Regno Unito nelle scorse settimane da un nuova variante più aggressiva del virus.
Il ministro fu infettato dal Covid in forma relativamente lieve a marzo, durante la prima ondata della pandemia: più o meno in contemporanea con il principe Carlo, erede al trono britannico, e con il premier Johnson, che alla fine ebbe un’evoluzione più grave della malattia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Johansson, situazione a isole Canarie è gravissima
Commissaria interviene al Pe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 gennaio 2021
14:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione nelle isole Canarie è gravissima, l’anno scorso c’è stato un incremento del mille per cento degli ingressi illegali, ecco perché la commissione europea ha fornito ulteriori finanziamenti tramite le nostre agenzie e anche tramite Frontex che è presente alle Canarie, per sostenere le autorità spagnole”. Lo ha detto la commissaria europea Ylva Johansson intervenendo al Parlamento europeo al dibattito sulla situazione umanitaria dei migranti e rifugiati ai confini esterni della Ue.

“E’ anche importante considerare e trattare la questione delle rotte – ha aggiunto -, questa è una tra le più pericolose rotte verso l’Europa. Non sappiamo quanto siano le vittime”, ma “dobbiamo collaborare con i nostri partner esterni per proteggere le vite umane e contrastare i trafficanti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: governo Johnson ‘pronto a lavorare con Biden’
Raab a Comuni prima dell’insediamento,battuta minoranza violenta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
19 gennaio 2021
14:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo Tory britannico di Boris Johnson torna a compiacersi della “vittoria della democrazia” negli Usa ed “è pronto a lavorare con la nuova amministrazione” di Joe Biden per consolidare la tradizionale relazione speciale con il grande alleato d’oltreoceano. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Dominic Raab, rispondendo a varie interrogazioni in un dibattito tenuto non a caso alla Camera dei Comuni alla vigilia del passaggio di poteri alla Casa Bianca tra Donald Trump e Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Incalzato dalle opposizioni, laburisti e indipendentisti scozzesi in testa, che hanno rinfacciato a Johnson e ai conservatori d’aver cercato a lungo di “ingraziarsi Trump”, Raab ha replicato negando seccamente che il suo governo sia mai stato “tiepido” sulla vittoria elettorale del presidente entrante democratico e ricordando l’immediata condanna del primo ministro dell’irruzione di simpatizzanti trumpiani a Capitol Hill. “La successiva ripresa dei lavori del Congresso e la certificazione della vittoria di Joe Bide il 7 gennaio hanno mandato un messaggio essenziale sul fatto che la volontà democratica della popolazione americana non può essere sfidata da una minoranza violenta… piccola ma bruta”, ha poi rincarato, denunciando di nuovo le scene di Washington come “vergognose”.
Johnson è stato accusato a più riprese in patria di aver accettato la sponda di Trump sulla Brexit nei mesi passati. Al contempo le sue posizioni tradizionali appaiono tuttavia decisamente più in sintonia con l’approccio atteso da Biden su temi come la lotta ai cambiamenti climatici, su certe cautele in politica estera, sull’accordo con l’Iran in materia di nucleare o anche sui rapporti con la Cina.  POLITICA   VAI ALL’ECONOMIA   VAI ALLA CRONACA      VAI ALLA TECNOLOGIA   VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Sudan: tensione nel Darfur dopo 155 morti in scontri tribali
Nello Stato coprifuoco e soldati mandati da governo transizione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una relativa calma ricca di tensione si respira oggi in Sudan nella regione del Darfur dopo giorni di scontri etnici che hanno provocato almeno 155 vittime, numerosi feriti e decine di migliaia di sfollati, come hanno confermato all’Afp Mohamed Saleh, leader della tribù Fallata nel Darfur meridionale, e Mohamed Abdalla al-Douma, governatore dello Stato.
La tribù Fallata è stata attaccata ieri da quella Rizeigat nel villaggio di Sadoun, con un bilancio di almeno 55 morti e 37 feriti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione oggi è calma nel nostro villaggio del Darfur meridionale. Non ci sono scontri. Le persone sono comunque tese, temendo un nuovo scoppio di violenze”, ha affermato Saleh.
Gli scontri di ieri seguono quelli di sabato a El Geneina, capitale del Darfur occidentale, in cui sono state uccise almeno cento persone e ferite oltre 130, come ha detto il governatore dello Stato, Mohamed Abdalla al-Douma.
I combattimenti tra nomadi arabi e l’etnia non araba Massalit hanno causato circa 50 mila sfollati, come ha riportato l’organizzazione umanitaria Save the Children.
Le autorità nel Darfur occidentale hanno imposto il coprifuoco in tutto lo Stato e sono arrivati soldati mandati dal governo di transizione, cui ormai è demandata la sicurezza della regione dopo il ritiro della missione di pace congiunta di Onu e Unione africana. “Non ci sono scontri da domenica, ma ci sono episodi di saccheggio, specialmente di abitazioni e fattorie di persone che vivono nel campo di sfollati interni a Keriding”, ha detto al-Douma. “La situazione nello Stato è calma mentre le forze di sicurezza si sono distribuite all’interno e intorno alle città di El Geneina e Keriding”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden-Harris parlano a fiaccolata sul Mall per vittime Covid
Cnn, presidente eletto a messa con leader senatori repubblicani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
14:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden e Kamala Harris parleranno oggi al Lincoln Memorial, sul National Mall, in occasione della fiaccolata per le vittime della pandemia, che negli Usa ha superato i 24 milioni di contagi e si sta avvicinando ai 400 mila morti. L’appuntamento e’ previsto per le 17.30 (le 23.30 in Italia).
Secondo la Cnn, il presidente eletto inoltre andra’ a messa insieme al leader dei senatori repubblicani Mitch Mcconnell.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: maggioranza approva Biden ma scettica su unita’ Paese
Sondaggio condotto per la Cnn
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
14:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La maggioranza degli americani, il 66%, approva come Joe Biden ha gestito la transizione, ma un 53% si dichiara scettico sulla possibilita’ che il nuovo presidente Usa possa facilitare il superamento delle divisioni nel Paese. E’ quanto emerge da un sondaggio di SSrs, condotto per la Cnn, alla vigilia dell’insediamento di Biden alla Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Insulta la monarchia, thailandese condannata a 43 anni
La pena più dura di sempre in base alla legge sulla lesa maestà
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un ex funzionaria pubblico è stata condannata a 43 anni e sei mesi di carcere per aver insultato la monarchia thailandese. Lo riferisce il Guardian.
Si tratta della condanna più dura mai emessa in base alla rigorosa legge sulla lesa maestà del regno.
La donna, 60enne, è stata accusata di aver pubblicato delle clip audio su Facebook e YouTube con commenti ritenuti critici nei confronti della monarchia, secondo il gruppo Thai Lawyers for Human Rights.
Inizialmente era stata annunciata una condanna a 87 anni, ma è stata dimezzata perché si è dichiarata colpevole.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Giappone: tempesta di neve, maxi-incidente con 130 veicoli
In autostrada, un morto e 10 feriti
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
15:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una tempesta di neve che si è abbattuta sul Giappone ha provocato un maxi-tamponamento in autostrada, con un morto e 10 feriti. La tempesta, riferisce la Bbc, ha coperto un tratto della Tohoku Expressway nella prefettura di Miyagi intorno a mezzogiorno (le 4 del mattino in Europa).
Circa 200 persone su 130 veicoli sono state coinvolte nel tamponamento.
Il Giappone è stato colpito da forti tempeste di neve nelle ultime settimane, alcune parti del paese hanno registrato il doppio della media prevista per le nevicate. La neve ha colpito alcune delle reti ferroviarie ad alta velocità, con collegamenti cancellati nella regione di Tohoku. Secondo i media locali, inoltre, nell’area dovrebbero cadere fino a 40 cm di neve nelle prossime 24 ore.
Il mese scorso, una forte nevicata ha lasciato più di 1.000 veicoli bloccati sull’autostrada Kanetsu per due giorni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Seychelles riaprono a turisti purchè siano vaccinati
Da marzo niente più quarantena, basterà un test negativo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
15:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro del Turismo della Seychelles, Sylvestre Radegonde, ha annunciato la riapertura dell’Arcipelago a tutti i turisti, a patto che siano vaccinati.
Da marzo in poi, riportano i media locali, chi vorrà trascorrere le vacanze su una delle 115 isole nell’Oceano indiano non dovrà più restare in quarantena per 14 giorni ma presentare un certificato di vaccinazione e un test del coronavirus negativo.
Il ministero del Turismo e quello della Salute hanno scelto rendere valida la misura da marzo perche’ sperano che per quella data sarà stato vaccinato il 70% della popolazione delle Seychelles e sarà raggiunta l’immunità di gregge.
La riapertura non aiuterà a risollevare il settore del turismo nell’immediato perchè, almeno in Europa, ci vorranno almeno altri 3-4 mesi per somministrare a un gran numero di persone entrambe le dosi del vaccino anti-Covid. Tuttavia, fa sapere l’ente del Turismo, ci sono già le prime prenotazioni per maggio, giugno, ottobre e novembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny attacca Putin, ‘ecco il suo palazzo segreto’
Indagine su residenza principesca nel Mar Nero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 gennaio 2021
15:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alexey Navalny attacca frontalmente Vladimir Putin pubblicando, dalla cella, un’indagine esplosiva sul “palazzo segreto” dello ‘zar’, una residenza principesca con 7500 ettari di parco sulle rive del Mar Nero, nei pressi della cittadina di Gelendzhik. “Scoprirete come, in questo momento e negli ultimi 15 anni, si sta dando la più grande tangente della storia e si sta costruendo il palazzo più costoso del mondo”, si legge nella presentazione dell’inchiesta, pubblicata con un sito dedicato (palace.navalny.com).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cucina torte osé, pasticcera egiziana finisce in carcere
Genitali di glassa per una festa. L’ira dei giuristi islamici
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
15:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Accusata di aver cucinato torte definite “indecenti”, una pasticciera è stata arrestata e poi rilasciata su cauzione in Egitto. La donna aveva decorato i dolci – destinati a una festa di compleanno in un esclusivo club del Cairo – modellando la glassa a forma di organi genitali e biancheria intima.

Dopo che le foto delle torte sono diventate virali sul web, la donna è stata arrestata e poi rilasciata dietro il pagamento di una cauzione pari a 319 dollari. Non è escluso, riferisce la Bbc, che ora anche i partecipanti alla festa possano subire conseguenze legali.
L’episodio ha suscitato anche l’ira di uno dei principali enti giuridici musulmani, la Dar al-Ifta: prodotti da forno come questi, hanno ammonito i giuristi incaricati di produrre le ‘fatwa’ – i pareri della legge religiosa – sono proibiti dall’islam e sono “un attacco al sistema di valori della società”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Wp, con Biden norme etiche piu’ severe su lobbying e bonus
Vietati i bonus speciali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
15:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Giro di vite di Joe Biden sulle norme etiche per i suoi alti dirigenti e per i lobbisti. Il presidente eletto vieterà alle persone da lui nominate ai livelli più alti di accettare dai loro datori di lavoro bonus speciali, ossia i “paracaduti dorati” previsti se lasciano il posto per un incarico di governo.
Lo scrive il Washington Post.
Biden farà scattare altre restrizioni contro le ‘revolving-door’, ossia le commistioni tra politica, enti di regolamentazione e attività di lobbying. In particolare per i dipendenti in uscita dall’ amministrazione proibirà di fare lobbying sul governo per tutta la durata del suo mandato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Biden saranno accolti alla Casa Bianca da capo maggiordomo
E’ uno dei tanti sgarbi di Trump
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
15:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà il capo maggiordomo Timothy Harleth ad accogliere domani alla Casa Bianca il nuovo presidente americano Joe Biden e la first lady Jill. E’ questo, riferisce la Cnn, uno dei tanti sgarbi di Trump, che ha deciso di ignorare tutti i rituali del passaggio delle consegne, una tradizione americana finora servita a sottolineare il fairplay fra la presidenza uscente e quella entrante.
Il presidente uscente volerà di primo mattino con Melania a Mar-a-Lago con l’Air Force One, senza prima aver accolto il successore alla Casa Bianca e senza partecipare alla cerimonia di giuramento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Con i Biden a Casa Bianca non più camere da letto separate
Tra le priorita’ del trasloco il cambio di reti e materassi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
15:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fine delle camere separate alla Casa Bianca. I Biden, a differenza dei Trump, condivideranno la stessa camera da letto, riferisce la Cnn.
Un dettaglio, tra tanti, che evidenzia la differenza tra le due coppie. In ogni caso una delle priorita’ del trasloco lampo e’ il cambio di reti e materassi.
Melania aveva scelto una grande suite usata da molte coppie presidenziali, vicino alla West sitting hall, mentre il marito dormiva in una camera usata come studio dai suoi predecessori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: governo Johnson ‘pronto a lavorare con Biden’
Raab a Comuni prima dell’insediamento,battuta minoranza violenta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
19 gennaio 2021
13:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo Tory britannico di Boris Johnson torna a compiacersi della “vittoria della democrazia” negli Usa ed “è pronto a lavorare con la nuova amministrazione” di Joe Biden per consolidare la tradizionale relazione speciale con il grande alleato d’oltreoceano. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Dominic Raab, rispondendo a varie interrogazioni in un dibattito tenuto non a caso alla Camera dei Comuni alla vigilia del passaggio di poteri alla Casa Bianca tra Donald Trump e Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Incalzato dalle opposizioni, laburisti e indipendentisti scozzesi in testa, che hanno rinfacciato a Johnson e ai conservatori d’aver cercato a lungo di “ingraziarsi Trump”, Raab ha replicato negando seccamente che il suo governo sia mai stato “tiepido” sulla vittoria elettorale del presidente entrante democratico e ricordando l’immediata condanna del primo ministro dell’irruzione di simpatizzanti trumpiani a Capitol Hill. “La successiva ripresa dei lavori del Congresso e la certificazione della vittoria di Joe Bide il 7 gennaio hanno mandato un messaggio essenziale sul fatto che la volontà democratica della popolazione americana non può essere sfidata da una minoranza violenta… piccola ma bruta”, ha poi rincarato, denunciando di nuovo le scene di Washington come “vergognose”.
Johnson è stato accusato a più riprese in patria di aver accettato la sponda di Trump sulla Brexit nei mesi passati. Al contempo le sue posizioni tradizionali appaiono tuttavia decisamente più in sintonia con l’approccio atteso da Biden su temi come la lotta ai cambiamenti climatici, su certe cautele in politica estera, sull’accordo con l’Iran in materia di nucleare o anche sui rapporti con la Cina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Germania, accordo sul lockdown fino al 15 febbraio
Tra il governo Merkel e i Laender
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 gennaio 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo Stato e i Laender si sono accordati sul prolungamento del lockdown in Germania fino al 14 febbraio. Lo scrive la Dpa.
Restano chiuse gastronomie, negozi al dettaglio e attività del tempo libero.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump rompe la tradizione, niente addio in diretta tv diffonderà un video
Farà un bilancio dei suoi quattro anni alla Casa Bianca
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
17:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump affiderà il suo addio ad un video già registrato nella serata di ieri e che dovrebbe essere diffuso nelle prossime ore. Lo riportano i media Usa.
Nel filmato il presidente degli Stati Uniti dovrebbe fare un breve bilancio dei suoi quattro anni alla Casa Bianca enfatizzando gli obiettivi raggiunti e le promesse mantenute, dal muro al taglio delle tasse all’azione per la pace in Medio Oriente. Nella mattinata di domani Trump dovrebbe infine fare un breve discorso alla base di Andrews prima di imbarcarsi per l’ultima volta sull’Air Force One diretto in Florida.
Niente discorso di commiato in diretta tv e in prima serata, dunque, come è sempre accaduto con i predecessori nell’era televisiva. Il primo fu Harry Truman nel 1953. E persino Richard Nixon, l’unico presidente a dimettersi nella storia americana a causa dello scandalo del Watergate, si congedò in diretta tv dalla nazione. Bill Clinton, Ronald Reagan e Jimmy Carter hanno scelto lo Studio Ovale per il loro saluto in diretta, mentre George W. Bush lo fece dall’accademia di West Point e Barack Obama dal McCormick Place Convention Center della sua Chicago.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid:De Blasio, domani Ny finirà vaccini a sua disposizione
Costretti a cancellare gli appuntamenti già in programma
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 gennaio 2021
17:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La città di New York domani finirà i vaccini contro il Covid e sarà costretta a cancellare gli appuntamenti già in programma per venerdì e i giorni seguenti a meno che non siano messe a disposizione nuove forniture. Lo afferma il sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio, sottolineando che la scorsa settimana sono state distribuite più di 220.000 dosi di vaccino nella città.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: record di 1.600 morti in Gb, totale oltre 90.000
Casi giornalieri in leggero calo
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
19 gennaio 2021
17:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record assoluto di 1.610 morti per Covid (contro i circa 600 conteggiati ieri) nel Regno Unito, alle prese con una variante più aggressiva del virus che il lockdown nazionale sta solo lentamente frenando. Lo certificano i dati governativi diffusi oggi, che includono peraltro un recupero statistico di alcuni dati raccolti in ritardo nel weekend.
I nuovi contagi giornalieri sono scesi invece a 33.355, contro i 37.535 di ieri. Il totale dei decessi ufficiali – conteggiati includendo chi è morto dall’inizio della pandemia entro 28 giorni dal primo test positivo da coronavirus – supera ora nel Paese quota 91.000.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Paesi Bassi verso una nuova stretta
In crescita il ceppo inglese: ‘ormai sono due epidemie separate’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
18:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo dimissionario olandese, nonostante le difficoltà per l’attuale crisi politica, intende annunciare domani pomeriggio nuove restrizioni per frenare la diffusione del coronavirus.
Lo ha reso noto ministro della Sanità Hugo de Jonge in una lettera al parlamento, secondo quanto riferisce il Guardian.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Paesi Bassi sono da un mese in lockdown e ci rimarranno almeno fino al 9 febbraio, ma la lenta diminuzione del numero di nuovi contagi e la minaccia rappresentata dalle nuove varianti hanno spinto il governo a prendere in considerazione un inasprimento che dovrebbe includere anche un coprifuoco, per la prima volta dall’inizio della pandemia.
L’istituto di sanità pubblica olandese ha annunciato che le nuove infezioni sono diminuite del 21,5% nell’ultima settimana ma che la diminuzione è stata “oscurata” da un aumento della percentuale di persone colpite dalla nuova variante del virus individuata in Inghilterra. Circa il 10% delle nuove infezioni sono riconducibili a questo ceppo e secondo l’istituto la percentuale potrebbe salire almeno al 50% entro la metà di febbraio. Al punto che nei Paesi Bassi ormai si parla di “due epidemie separate, una con la vecchia variante in cui le infezioni sono in calo e una con la variante inglese in cui il numero di infezioni è in aumento”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Bolsonaro ammette,’non sono un presidente eccellente’
Dopo critiche per distribuzione vaccini e crisi sanitaria Manaus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
19 gennaio 2021
18:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro oggi ha ammesso di non considerarsi un “eccellente” capo dello Stato.
La dichiarazione arriva in concomitanza con le polemiche scaturite dalla gestione da parte del suo governo del programma di vaccinazione nazionale, nonché in seguito alla crisi sanitaria scoppiata in Amazzonia e in particolare nella città di Manaus, dove negli ospedali sono mancate persino le bombole di ossigeno.

“Non dirò che mi considero un eccellente presidente, ma ci sono tanti che vorrebbero tornassero coloro che mi hanno preceduto. È impressionante: hanno nostalgia”, ha affermato Bolsonaro, parlando in modo informale con alcuni suoi simpatizzanti a Brasilia.
Secondo i media locali, la maniera con cui il presidente della Repubblica ha trattato la questione dei vaccini – in particolare criticando l’efficacia del farmaco cinese, CoronaVac, prodotto a San Paolo – sta influenzando negativamente la sua popolarità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Usa superati i 400 mila morti
Dati della Johns Hopkins University
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
21:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno superato i 400 mila morti a causa del Covid-19. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump, pregate per successo amministrazione Biden
In un video di addio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
21:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente uscente degli Stati Uniti Donald Trump ha invitato l’America a pregare per il successo dell’amministrazione Biden.
Trump, in un video di addio, afferma di essere stato il primo presidente da decenni a chiudere il suo mandato senza guerre e rivendica la sua durezza contro la Cina che è servita – spiega – a mettere mai come prima il mondo insieme nel contrastare Pechino.   VAI ALLA POLITICA   VAI ALL’ECONOMIA   VAI ALLA TECNOLOGIA   VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE    VAI ALLA CRONACA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Blinken, gli Usa cercheranno accordo più forte con l’Iran
Sì a soluzione dei due Stati nel conflitto israelo-palestinese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
22:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Usa cercheranno “un accordo più forte e più lungo” con l’Iran: lo ha detto Tony Blinken nell’udienza di conferma della sua nomina a segretario di Stato.
Gli Usa, ha aggiunto, hanno una responsabilità “urgente” nell’impedire a Teheran di ottenere l’arma nucleare.

Blinken ha poi detto di sostenere la soluzione dei due Stati nel conflitto israelo-palestinese ma ha espresso dubbi che si possa realizzare in tempi brevi. “L’unico modo per garantire il futuro di Israele come Stato ebraico democratico e dare ai palestinesi uno Stato al quale hanno diritto è la cosiddetta soluzione dei due Stati”, ha detto. “Realisticamente penso che sia difficile vedere evolvere prospettive a breve termine su questo”, ha precisato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba: Jack Ma riappare in conferenza online dopo 2 mesi
Assente da eventi pubblici dopo stretta di Pechino su suo impero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 gennaio 2021
05:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Jack Ma è riapparso per la prima volta dopo oltre due mesi di assenza da eventi pubblici, dal giro di vite delle autorità cinesi su Ant Group e Alibaba: il tycoon è intervenuto oggi in una conferenza online con un centinaio di insegnanti nelle aree rurali, nell’ambito delle sue attività filantropiche per riconoscere gli sforzi degli educatori nelle aree più remote del Paese. La sua apparizione, riportata in un blog locale, è stata rilanciata dai media cinesi.
Il riemergere di Ma potrebbe ridimensionare le voci sulla sua sorte, mentre Pechino prosegue le indagini sul riassetto di Ant Group e su Alibaba, nel mirino dell’antitrust.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Oms, variante inglese diffusa in almeno 60 Paesi
Altri 10 rispetto al 12 gennaio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
20 gennaio 2021
06:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La variante britannica del nuovo coronavirus Covid-19 continua a diffondersi in tutto il mondo ed era presente la scorsa settimana in 60 paesi e territori, 10 in più rispetto al 12 gennaio: lo ha fatto sapere l’Organizzazione mondiale della Sanità.
La variante sudafricana, che, come quella inglese, è molto più contagiosa del virus originale SARS-CoV-2, si diffonde più lentamente ed è presente in 23 paesi e territori, 3 in più rispetto al 12 gennaio, precisa l’Oms nel suo rapporto epidemiologica settimanale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: camion di ossigeno dal Venezuela a Manaus
Maduro invia aiuti al Brasile di Bolsonaro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANAUS
20 gennaio 2021
06:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cinque camion carichi di ossigeno donato dal Venezuela sono arrivati ;;ieri sera nella città brasiliana di Manaus, capitale dell’ Amazzonia, che soffre da settimane di una tragica carenza di bombole di ossigeno per curare i malati di Covid-19, nel pieno della seconda ondata di contagi in Brasile.
Il convoglio, che porta 107.000 m3 di ossigeno, ha percorso più di 1.500 chilometri dal sud del Venezuela per raggiungere Manaus, nel nord del Brasile.
Su uno dei camion sventolava una bandiera venezuelana.
La donazione è stata decisa dal governo di Nicolas Maduro nonostante il presidente brasiliano di estrema destra Jair Bolsonaro non riconosca la sua elezione definendolo un “dittatore”.
Dopo gli Stati Uniti, il Brasile è il secondo Paese più colpito dalla pandemia con oltre 210.000 morti. Negli ospedali e nei centri sanitari di Manaus, polo industriale di due milioni di abitanti, la carenza di ossigeno – vitale per la respirazione artificiale dei pazienti gravemente colpiti da Covid-19 – ha causato la morte di decine di persone nelle ultime settimane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di migranti respinti dal Guatemala in Honduras
Tra loro centinaia di bambini, caricati a forza su camion e bus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VADO HONDO
20 gennaio 2021
06:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Caricati su autobus e camion, il Guatemala ha rispedito migliaia di migranti in Honduras dopo che la polizia e i soldati hanno interrotto la loro marcia verso nord, obiettivo gli Stati Uniti, infrangendo le loro speranze di una vita migliore.
Le forze di sicurezza avevano caricato e disperso lunedì la carovana di circa 4.000 migranti che si erano ammassati nella città guatemalteca di Vada Hondo nella prima tappa del loro viaggio di migliaia di chilometri attraverso l’America centrale a piedi.

Ieri sono stati riaccompagnati al valico di frontiera di El Florido, da cui era entrata la maggior parte dei migranti.
Secondo le autorità di immigrazione guatemalteche, circa 3.500 persone sono già state rimpatriate in Honduras, tra cui diverse centinaia di bambini. Il Messico, che ha chiuso il proprio confine alla carovana che avanza, ha inviato anche propri autobus per aiutare a riportare a casa i migranti. Ma molti si sono rifiutati di salire a bordo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Pechino, in lockdown 1,7 milioni di persone
Sale a 28 giorni periodo restrizioni per chi arriva dall’estero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 gennaio 2021
10:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pechino ha imposto il lockdown a 1,7 milioni di persone nel distretto di Daxing, a sud della capitale dove si trova il nuovo aeroporto, dopo che sono stati trovati sei casi di Covid-19 per un totale nella città salito a quota 15. “I casi rilevati a Daxing hanno lanciato l’allarme che la situazione epidemica è dura e complessa – ha affermato Xu Hejian, portavoce della municipalità, in conferenza stampa -.

Non possiamo allentare sulla prevenzione dei casi importati e sul rimbalzo domestico”.
Pechino ha anche esteso a 28 giorni il periodo di restrizioni a chiunque arrivi dall’estero, di cui 14 di quarantena in strutture centralizzate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump grazia 73 persone, tra cui Steve Bannon
Lo comunica la Casa Bianca. Commutate le condanne di altri 70
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
07:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente uscente degli Stati Uniti Donald Trump ha concesso la grazia 73 persone, tra cui – come preannunciato – il suo ex consigliere Steve Bannon.
Lo ha comunicato la Casa Bianca.

Poco prima di lasciare il suo incarico, “il presidente Donald J.
Trump ha concesso la grazia a 73 persone e ha commutato le condanne di altre 70”, ha reso noto la sua amministrazione in una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Michel invita Biden in Europa a vertice straordinario
Ue propone a neopresidente Usa un nuovo patto fondatore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 gennaio 2021
09:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nel primo giorno del suo mandato, invito il presidente Biden in Europa per prendere parte a una riunione straordinaria del Consiglio europeo a Bruxelles che si possa tenere in parallelo a un vertice Nato”. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, parlando alla plenaria del Parlamento europeo.

“L’Ue – ha aggiunto – propone a Joe Biden un nuovo patto fondatore tra l’Europa e gli Stati Uniti, per un’Europa più forte, un’America più forte e per costruire insieme un mondo migliore”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Rohani, con Trump è finita l’era di un tiranno
‘Ha portato corruzione e oppressione per americani e per mondo’
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
20 gennaio 2021
09:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il tempo del “tiranno” Donald Trump è finito: lo ha detto il presidente iraniano Hassan Rohani in una riunione di gabinetto, in riferimento alla fine del mandato del presidente americano.
“Oggi è la fine del governo malevolo di una persona che negli ultimi quattro anni della sua presidenza ha portato corruzione, oppressione e problemi per il suo popolo e per le nazioni del mondo”, ha detto Rohani, citato dalla TV di Stato.
Riferendosi alla vittoria della rivoluzione islamica nel febbraio 1979 e alla caduta dello scià iraniano Reza Pahlavi, Rohani ha detto: “Un altro tiranno e sovrano oppressivo è stato estromesso ed è un’altra vittoria per la resistenza dell’Iran”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny: la moglie Yulia, ‘la polizia mi tiene d’occhio’
Pubblica una foto con un’auto, ‘è parcheggiata qui da un giorno’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
20 gennaio 2021
10:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Yulia Navalnaya, la moglie del leader dell’opposizione russa Alexiei Navalny, sostiene di essere seguita dalla polizia e ieri sera ha pubblicato su Instagram una foto con un’auto che, secondo lei, è rimasta parcheggiata sotto casa sua per tutto il giorno. Lo riporta la testata online Meduza.

“Quell’auto è già stata parcheggiata vicino a casa mia per un giorno, si tratta di agenti di polizia che mi tengono d’occhio”, ha scritto Navalnaya.
Alexiei Navalny è stato arrestato domenica in un aeroporto di Mosca non appena è tornato in Russia dopo cinque mesi in Germania, dove è stato curato per un avvelenamento per il quale si sospettano i servizi segreti russi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: von der Leyen, ora Usa si uniscano a sforzi Ue
‘Anche per rilanciare nostra opera a vertice G20 a Roma’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RUXELLES
20 gennaio 2021
09:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci attendiamo dal nuovo governo americano che si unisca al nostro sforzo” nella lotta al Covid-19 e “proporremo agli Stati Uniti di rilanciare la nostra opera per rafforzare la preparazione e la risposta” alla pandemia “al vertice di Roma sulla sanità del G20 a maggio”. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, intervenendo alla plenaria del Parlamento europeo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen,insediamento Biden è nuova alba per Usa e Ue
‘Dopo 4 lunghi anni, Ue avrà un amico alla Casa Bianca’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
10:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Questa nuova alba negli Stati Uniti è un momento che abbiamo atteso a lungo. L’Europa è pronta per un nuovo inizio”.
Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, parlando dell’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca davanti alla plenaria del Parlamento europeo.
“Dopo quattro lunghi anni, finalmente l’Europa avrà un amico alla Casa Bianca”, ha sottolineato von der Leyen, aggiugendo che il cambio di guardia sarà “un messaggio di guarigione per una nazione ferita”. “L’Ue propone a Joe Biden un nuovo patto fondatore tra l’Europa e gli Stati Uniti, per un’Europa più forte, un’America più forte e per costruire insieme un mondo migliore”. Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, intervenendo alla plenaria del Parlamento Ue.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: camion di ossigeno dal Venezuela a Manaus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
04:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cinque camion carichi di ossigeno donato dal Venezuela sono arrivati ;;ieri sera nella città brasiliana di Manaus, capitale dell’ Amazzonia, che soffre da settimane di una tragica carenza di bombole di ossigeno per curare i malati di Covid-19, nel pieno della seconda ondata di contagi in Brasile.
Il convoglio, che porta 107.000 m3 di ossigeno, ha percorso più di 1.500 chilometri dal sud del Venezuela per raggiungere Manaus, nel nord del Brasile.
Su uno dei camion sventolava una bandiera venezuelana.
La donazione è stata decisa dal governo di Nicolas Maduro nonostante il presidente brasiliano di estrema destra Jair Bolsonaro non riconosca la sua elezione definendolo un “dittatore”.
Dopo gli Stati Uniti, il Brasile è il secondo Paese più colpito dalla pandemia con oltre 210.000 morti. Negli ospedali e nei centri sanitari di Manaus, polo industriale di due milioni di abitanti, la carenza di ossigeno – vitale per la respirazione artificiale dei pazienti gravemente colpiti da Covid-19 – ha causato la morte di decine di persone nelle ultime settimane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mancano dosi Pfizer, Land tedesco interrompe vaccinazioni
Dieci giorni di interruzione per i ritardi nelle consegne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
20 gennaio 2021
11:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nordreno-Westfalia interrompe le vaccinazioni per 10 giorni per mancanza di dosi del vaccino Biontech-Pfizer: lo ha confermato il ministero della Salute del Land tedesco, a quanto riferisce Dpa. “La modificata quantità di fornitura di vaccini ordinati rendono necessario un cambiamento del piano vaccinale” è scritto in una lettera arrivata alla Gazzetta Ufficiale.
Le vaccinazioni nelle case di riposo e di cura per anziani e negli ospedali saranno sospese quindi fino al 31 gennaio, con le prossime consegne del vaccino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vogue esce con una nuova copertina dedicata a Kamala Harris
Dopo le polemiche sulla foto ‘sbiancata’ e ‘irrispettosa’
r
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
11:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero di febbraio della rivista Vogue uscirà con una nuova copertina dedicata a Kamala Harris dopo le polemiche suscitata da una prima copertina giudicata da molti irrispettosa nei confronti della vice presidente Usa. Lo riporta il Guardian.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La foto che sarà utilizzata per il nuovo numero non è inedita ma è quella già usata online per pubblicizzare la rivista. Nel ritratto oggetto di pesanti attacchi sui social media Harris era vestita in modo informale, ai piedi le sue amate Converse. Nella nuova copertina, che uscirà in edizione limitata, la vice presidente indossa un tailleur carta da zucchero di Michael Kors.
Per la critica di moda del Washington Post, Robin Givhan, con quell’immagine casual “Vogue ha derubato Harris delle sue rose.
Sarebbe servita un po’ di soggezione. Niente sulla copertina diceva: ‘Wow’. E a volte, questo è tutto ciò che le donne di colore vogliono, un “wow” d’ammirazione e celebrativo per ciò che hanno realizzato”. La direttrice di Vogue, Anne Wintour, aveva spiegato che lo scatto di Tyler Mitchell, il primo fotografo afro-americano a realizzare una copertina della rivista nel 2018, era stata scelta perche’ “accessibile”.
C’erano state anche polemiche sull’incarnato della Harris eccessivamente schiarito al Photoshop.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: India, il villaggio del nonno della Harris in festa
Riti, fuochi d’artificio e banchetto per la vicepresidente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
11:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel villaggio di Thulasendrapuram, a 350 chilometri da Chennai, la capitale del Tamil Nadui, gli abitanti sono pronti dall’alba a seguire in diretta e festeggiare l’insediamento di Kamala Harris alla vicepresidenza degli Stati Uniti.
Thulasendrapuram è il villaggio di campagna dove nacque il nonno materno della Harris, che sarà la prima persona di origini indiane e la prima donna a giurare oggi come Vicepresidente Usa.

La madre della Harris, nata in India, si trasferì negli Stati Uniti per studiare e lì sposò il padre di Kamala, di origini giamaicane.
Dallo scorso novembre, quando venne annunciata l’elezione i muri di Thulasendrapuram sono decorati con ritratti della Harris e con scritte che le augurano di diventare presidente nel 2024.
Migliaia di sue foto sono state distribuite a tutti gli abitanti dagli organizzatori dei festeggiamenti: alla fine del giuramento, annunciano, tutti gli abitanti del paese, in gran parte coltivatori di riso, festeggeranno con un rito religioso, seguito da fuochi d’artificio e da un ricco banchetto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Costa, è la più grande sfida dal dopoguerra per l’Ue
Premier portoghese alla plenaria del Parlamento europeo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 gennaio 2021
11:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Con la pandemia da Covid-19, l’Europa sta vivendo la sua più grande sfida dal dopoguerra. In meno di un anno, quasi mezzo milione di vite sono andate perse.

Ma questa crisi mostra anche il valore aggiunto dell’Ue fornendo pari accesso al vaccino”. Così il premier portoghese Antonio Costa parlando alla plenaria del Parlamento europeo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Tiffany Trump annuncia il suo fidanzamento
L’ultimo giorno della presidenza del padre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
11:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tiffany Trump, figlia di Donadl Trump e della sua seconda moglie Maria Maples, ha annunciato il suo fidanzamento sui social nell’ultimo giorno della presidenza del padre. Lo riporta il New York Times.

La 27enne ha postato sul suo account Instagram una foto alla Casa Bianca con il fidanzato Michael Boulos, un milionario di origine libanese che ha quattro anni meno di lei, il padre e Melania.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Turchia, superata soglia di 1 milione di vaccinati
Somministrazioni in meno di una settimana, da ieri anche anziani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
20 gennaio 2021
12:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Turchia ha superato stamani la soglia di un milione di persone che hanno ricevuto la prima dose del vaccino per il Covid-19, a meno di una settimana dall’inizio della campagna di somministrazione a livello nazionale. Lo indicano i dati diffusi dal ministero della Salute di Ankara.

Le vaccinazioni su larga scala sono iniziate giovedì scorso per il personale medico e sanitario e da ieri sono destinate anche agli ospiti delle residenze assistite e agli over 80. Tra i primi a ricevere il vaccino è stato il presidente Recep Tayyip Erdogan con l’intenzione di “incoraggiare” la popolazione. In questa prima fase, la Turchia impiega il farmaco prodotto dall’azienda farmaceutica cinese SinoVac, che prevede un richiamo dopo 28 giorni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: più rigore su lockdown in Gb, multati pure poliziotti
Restrizioni svuotano città. Ma fra agenti è malumore su vaccini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
20 gennaio 2021
12:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si rafforza la stretta effettiva dei controlli sulle violazioni del lockdown nel Regno Unito, che a differenza dell’interpretazione relativamente rilassata delle misure cautelari individuali mostrata in passato appare in queste settimane più consapevole dei rischi legati alla nuova ondata di contagi e decessi (ieri giunti al record di 1610) provocati dalla cosiddetta variante inglese del Covid. Una consapevolezza che si riflette negli scenari al limite dello spettrale di molte strade e quartieri di Londra, come di altre città, su una riduzione finalmente visibile nell’uso dei trasporti pubblici, ma anche nella moltiplicazione delle multe elevate ormai a migliaia dalla polizia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quasi a voler dimostrare equanimità, Scotland Yard ha del resto annunciato oggi di aver multato anche nove suoi agenti, 200 sterline ciascuno, accusati di aver preso un caffè di gruppo all’aperto trasgredendo agli obblighi in vigore sul distanziamento sociale e sul divieto di riunirsi con non più di una persona esterna al nucleo familiare convivente. Nelle forze dell’ordine non manca peraltro qualche malumore per la non inclusione di uomini e donne in divisa fra le primissime fasce di priorità nella somministrazione dei vaccini anti-Covid, riservata per ora nel Regno a ultraottantenni, ultrasettantenni, pazienti più vulnerabili e personale sanitario o assistenziale: una scelta di fronte alla quale la comandante di Scotland Yard, Cressida Dick, si è detta nei giorni scorsi “perplessa” evocando paragoni con “altri Paesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: Theresa May attacca Boris Johnson, governo la snobba
Ex premier critica taglio fondi cooperazione in articolo su Mail
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
20 gennaio 2021
13:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo attacco dell’ex premier Tory britannica Theresa May al suo successore Boris Johnson. Stavolta addirittura in un commento pubblicato su un giornale, il Daily Mail, nel quale l’ex inquilina di Downing Street – animata secondo molti anche da risentimenti personali, oltre che dalle divergenze politiche legate allo scontro interno al suo partito sul dopo Brexit da lei perduto infine irrimediabilmente – ha attaccato il governo in carica per il recente taglio dei fondi alla cooperazione deciso per dirottare risorse sull’emergenza Covid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La scelta di sospendere l’impegno a stanziare lo 0,7% del Pil agli aiuti aiuti internazionali mina “la leadership morale globale” rivendicata dal Regno Unito, ha tuonato May.
BoJo ha da parte sua ignorato le critiche, mentre un suo portavoce ha rivendicato all’attuale primo ministro di essere impegnato “come nessuno” per “una Gran Bretagna globale”.
L’attacco a mezzo stampa di un predecessore immediato da parte di un ex premier, specie se compagno di partito, rappresenta una rottura nelle convenzioni politico-istituzionali del Regno da parte di May: già protagonista peraltro della scelta – inedita a Londra per un leader sfiduciato – di restare in Parlamento da semplice deputata, per quanto in posizione marginale, con un pugno di frondisti a lei vicini, in seno a un gruppo Tory oggi forte di una maggioranza di oltre 80 seggi ai Comuni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Zimbabwe, muore il ministro degli Esteri
Ex generale dell’esercito, rovesciò autocrate Mugabe nel 2017
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
13:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri dello Zimbabwe, Sibusiso Moyo, è morto dopo aver contratto la malattia Covid-19. Lo dice il governo citato dalla Bbc.

Nato nel 1960, l’ex generale dell’esercito si guadagnò la ribalta internazionale nel 2017, con il rovesciamento dell’autocrate Robert Mugabe. Moyo è il secondo rappresentante del governo a morire per il virus nello Zimbabwe, preceduto dal ministro dell’Agricoltura Perrance Shiri, generale in pensione deceduto lo scorso luglio. Il ministro degli Esteri è morto oggi in un ospedale locale, ha specificato in una dichiarazione il portavoce del presidente Emerson Mnangagwa, George Charamba. Mnangagwa lo ha descritto come un amico e un “vero eroe”: “Ha combattuto tutta la sua vita perché lo Zimbabwe potesse essere libero”, ha detto il capo dello Stato.
Lo Zimbabwe registra un aumento dei casi di Covid-19 sin dalle festività natalizie e segnala a oggi 28.675 contagi e 825 morti legati alla pandemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: coprifuoco in Olanda, prima volta da dopoguerra
Media, atteso a breve l’annuncio del governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 gennaio 2021
13:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo olandese annuncerà a breve una stretta delle misure per contrastare la pandemia da coronavirus con un coprifuoco a partire da domani, il primo a livello nazionale dalla seconda guerra mondiale. Lo riferiscono i media locali tra cui l’emittente Rtl.

Alcune fonti – scrive invece il portale Dutch news – hanno riferito all’emittente Nos che i ministri stanno discutendo sulla misura che dovrebbe partire dalle 20.30 fino alle 4 e 30 del mattino. Sul tavolo anche altre restrizioni alle visite domiciliari, nuove limitazioni al numero delle persone dei funerali e un potenziale divieto di volo dalla Gran Bretagna e dal Sud Africa, dove sono stati identificati per la prima volta i nuovi ceppi del virus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Germania vuole fermare l’uccisione dei pulcini maschi
Ogni anno soppressi 45 milioni perché inutili per le aziende
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
20 gennaio 2021
13:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’uccisione di milioni di pulcini maschi ogni anno potrebbe essere vietata in Germania a partire da gennaio del prossimo anno: è questa la proposta di legge portata oggi in consiglio dei Ministri a Berlino dalla titolare dell’Agricoltura tedesca Julia Kloeckner. In Germania, come altrove, vengono uccisi ogni anno 45 milioni di pulcini maschi, scartati e triturati subito dopo la nascita perché non utili alla produzione nell’industria avicola.

In futuro le procedure dovrebbero rilevare il sesso nell’uovo ed evitare che i pulcini maschi si schiudano. I produttori dell’industria avicola hanno criticato la proposta di legge dicendo che porta ad una soluzione parziale del problema, aggiungendo che una strada in solitaria della Germania, non condivisa dall’Europa, è uno svantaggio per l’industria tedesca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: manca ossigeno a Manaus, pazienti in fuga da ospedali
Testimonianza di infermiere: ‘Preferiscono morire a casa loro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
20 gennaio 2021
13:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ancora testimonianze drammatiche dall’Amazzonia brasiliana, colpita nelle ultime settimane con particolare ferocia dalla pandemia di coronavirus: alcuni pazienti sono fuggiti dagli ospedali per paura di finire asfissiati a causa della mancanza di bombole di ossigeno nei reparti, in seguito alla quale sono già morte decine di persone.
Due infermiere intervistate dal quotidiano O Globo hanno affermato che “panico” e “stress” hanno colpito diversi pazienti, alcuni dei quali sono fuggiti dagli ospedali o hanno chiesto di essere rimandati a casa per morire con le loro famiglie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un paziente di 46 anni con Covid-19 “è rimasto stupito nel vedere come in poche ore alcune persone sono morte nei letti accanto al suo”, ha raccontato Arlene Loureiro de Albuquerque, infermiera presso l’ospedale universitario Getulio Vargas di Manaus, capitale dello Stato di Amazonas. “Si è spaventato ed è fuggito: è stato orribile, non ha resistito alla pressione”, ha aggiunto la professionista.
Un’altra infermiera, di turno all’Ospedale 28 de Agosto, sempre a Manaus, che ha preferito restare anonima, ha riferito al giornale che un paziente “ha detto che voleva andarsene perché, se stava per morire, preferiva farlo a casa”. “Ore dopo non era più in reparto”, ha spiegato la donna.
Nonostante l’arrivo di bombole, trasportate da aerei militari, e di tubi inviati da donatori, la fornitura di ossigeno è ancora scarsa a Manaus, la principale città dell’Amazzonia.
La notte scorsa sono arrivati ;;a Manaus dal Venezuela cinque camion con 107 mila metri cubi di ossigeno.
La mancanza di ossigeno riguarda soprattutto Manaus ma nel frattempo si è estesa anche ad altre città dell’area nonché allo Stato di Parà, anche questo nella regione amazzonica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ambasciata cinese in Brasile offre aiuto ad Amazzonia
Sede diplomatica disponibile a donazioni e a sostegni finanziari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
20 gennaio 2021
14:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ambasciata della Cina in Brasile ha offerto aiuto al governo dello Stato di Amazonas, il cui sistema sanitario è al collasso per la mancanza di ossigeno ed altri problemi negli ospedali traboccanti di pazienti affetti dal coronavirus.
“Per garantire il regolare arrivo di eventuali donazioni, questa ambasciata richiede al governo di Amazonas informazioni per occuparsi del contributo di donazioni istituzionali e aziendali”, si legge nella nota inviata dalla missione diplomatica alle autorità statali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il testo rivela anche la decisione di “offrire sostegno finanziario e donare forniture prioritarie per salvare vite umane”.
Proprio oggi, intanto, lo speaker della Camera dei deputati di Brasilia, Rodrigo Maia, incontrerà l’ambasciatore cinese, Yang Wanming, per discutere dell’esportazione da Pechino dell’Ingrediente farmaceutico attivo (Ifa), essenziale per produrre il vaccino CoronaVac presso l’Istituto Butantan di San Paolo.
Secondo il direttore dell’Istituto Butantan, Dimas Covas, il “ritardo” nell’arrivo in Brasile della spedizione con l’Ifa si deve agli “attacchi” contro la Cina sferrati nel tempo dal presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump e Melania lasciano la Casa Bianca per l’ultima volta
Mano nella mano con 10 minuti di ritardo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 gennaio 2021
14:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump e Melania hanno lasciato per l’ultima volta la Casa Bianca salendo a bordo del Marine One che li porterà alla base militare di Andrews alle porte della capitale per una cerimonia di addio, prima di imbarcarsi sull’Air Force One e volare nella loro residenza di Mar-a-Lago, snobbando la cerimonia di giuramento di Joe Biden e Kamala Harris.
Donald Trump e Melania lasciano la Casa Bianca con dieci minuti di ritardo.
Il presidente e la First Lady escono mano nella mano. Melania indossa gli occhiali scuri ed è vestita di nero. Con il marito si concede per pochi istanti ai fotografi prima di salire sul Marine One.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump, sono stati quattro anni incredibili
Melania: ‘E’ stato un onore essere la First Lady’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 gennaio 2021
14:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono stati quattro anni incredibili, abbiamo raggiunto tanti risultati insieme”. Lo afferma Donald Trump nel suo ultimo discorso a Washington prima di imbarcarsi sull’Air Force One diretto a Mar-a-Lago, in Florida.
Fra la piccola folla ci sono tutti i figli di Donald Trump, da Ivanka a Tiffany, passando per Eric e Donald Jr.
L’atmosfera è più da comizio che da discorso di commiato. “E’ stato un grande onore essere la vostra First Lady”, ha detto dal canto suo Melania Trump.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: morto figlio di Stephanie Seymour, star del jet set NY
‘Overdose di farmaci’. Harry Joseph Brant aveva 24 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
14:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Harry Joseph Brant, figlio della top model Stephanie Seymour e protagonista della vita mondana newyorchese, è morto tragicamente a 24 anni. Lo riporta il New York Times.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brant è stato trovato senza vita domenica. Secondo quanto riferito dalla famiglia, ad ucciderlo è stata un’overdose accidentale di farmaci. Da tempo lottava con una serie di dipendenze. “Saremo per sempre addolorati che la sua vita sia stata stroncata da questa malattia devastante. Nei suoi 24 anni, Harry aveva realizzato molto ma non riusciremo mai a vedere quanto altro avrebbe costruito”, ha scritto la famiglia in un comunicato.
Figlio più piccolo dell’imprenditore e collezionista d’arte Peter M. Briant, Harry è cresciuto tra sfilate di moda, feste e vernissage. Aveva solo 16 anni quando ha partecipato al suo primo Met Gala. Trasgressivo e stravagante nel modo di vestire e truccarsi, bellissimo come la madre, il New York Magazine ha definito lui e il fratello maggiore i “teenager più belli di New York”.
Nel 2015 aveva creato una collezione di make-up unisex per Mac. Nel 2016 era sto arrestato per non aver voluto pagare la corsa di un taxi a Greenwich e per possesso di droga. I genitori hanno raccontato che quest’anno sarebbe dovuto entrare in un altro centro di disintossicazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump, ritornerò in un modo o nell’altro
‘Continuerò a lottare per voi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
14:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ritornerò in un modo o nell’altro”.
Lo ha detto il presidente Usa Donald Trump nel suo discorso di addio.
“Continuerò a lottare per voi”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny: Di Maio, arresto inaccettabile, rilasciarlo subito
Il ministro a Montecitorio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
15:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia ritiene inaccettabile” l’arresto dell’oppositore russo Alexey Navalny e ne “chiede l’immediato rilascio”. Lo ha ribadito il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel question time a Montecitorio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa:esperto,Amazzonia vero spartiacque tra Biden e Bolsonaro
Per Brian Winter,Brasile sottovaluta importanza agenda climatica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
20 gennaio 2021
15:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il giornalista americano e membro del Council of the Americas, Brian Winter, ha affermato che la deforestazione in Amazzonia sarà una questione “difficile”, destinata a rimanere al centro dell’agenda tra il nuovo presidente Usa, Joe Biden, e il suo omologo brasiliano, Jair Bolsonaro.
“Le quattro priorità nell’agenda di Biden sono Covid, economia, giustizia razziale e cambiamento climatico, e questo sarà l’asse delle relazioni con il Brasile: si avvicinano tempi difficili” ha detto Winter a una radio di San Paolo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La deforestazione dell’Amazzonia ha raggiunto il suo apice: penso che questo sarà un problema con conseguenze reali nel rapporto” tra i due Paesi, ha aggiunto l’analista politico.
Winter è un esperto del Brasile all’interno del Council of the Americas, un think tank con sede a Washington.
“Il Brasile non è una delle grandi priorità del prossimo governo, ma è importante: parlo con gli amici brasiliani e vedo che alcuni di loro sottovalutano l’importanza dell’agenda climatica”, ha sostenuto lo scrittore.
In ogni caso, secondo Winter “Biden è un politico esperto” e non inciterà “una guerra di parole sui social” contro Bolsonaro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Esplode palazzo a Madrid, forse una fuga di gas
Evacuata la casa di riposo vicina al palazzo esploso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
16:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Potrebbe essere stata una fuga di gas a provocare la forte esplosione che ha semidistrutto un edificio nel centro di Madrid. Lo scrive El Mundo.

Intanto la zona che ospita una casa di riposo e una scuola è stata circondata dai vigili del fuoco che starebbero evacuando gli anziani dalla residenza attigua al palazzo esploso.
Detriti e fumo circondano la zona colpita, secondo le immagini dei media spagnoli e sui social.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump se ne va, tweet sarcastico di Greta
‘Che cosa bella da vedere…’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
16:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sembra un vecchietto molto felice che guarda verso un futuro luminoso. Così bello da vedere”, scrive con non celata ironia la giovane ambientalista svedese Greta Thunberg sul suo account Twitter dove pubblica la foto di Donald Trump con il pugno alzato sulla scaletta dell’elicottero Marine One sul prato della Casa Bianca, nell’ultimo giorno del suo mandato.

Quando Trump twittò “fermate il conteggio” mentre stava perdendo le elezioni contro Joe Biden, Greta lo esortò a “rilassarsi”. “Che cosa ridicola. Donald deve lavorare sulla gestione della rabbia, poi andare a vedere un bel film con un amico! Calma Donald, calma!”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’addio di Trump sulle note di ‘Gloria’ e ‘My Way’
Il brano interpretato da Laura Branigan remake di Umberto Tozzi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 gennaio 2021
16:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’addio di Donald Trump alla base militare di Andrews è andato in scena sulle note della canzone ‘Gloria’. Il brano interpretato da Laura Branigan e remake del famoso brano di Umberto Tozzi del 1979 ha accolto il presidente uscente e la first lady Melania, in partenza per la Florida.

Mentre prima di salire a bordo dell’Air Firce One sono risuonate le note sia di ‘YMCA’ dei Village People, che durante la campagna elettorale chiudeva tutti i comizi di Trump, sia di ‘My Way’ di Frank Sinatra.
Il brano ‘Gloria’ si era sentito anche in alcuni video postati dalla famiglia Trump sui social prima dell’assalto a Capitol Hill. Alla luce di quegli eventi Tozzi si era dissociato dalle immagini in cui si vedeva anche Trump ballare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump porta in Florida la valigetta nucleare
Stravolta la procedura, a Biden ne viene consegnata una seconda
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
17:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Con la scelta del presidente uscente Donald Trump di non partecipare alla cerimonia per l’insediamento del suo successore Joe Biden a Washington, cambia anche il protocollo per la consegna della ‘football’, com’è nota in gergo la valigetta con i codici nucleari del presidente Usa.
Con tutta probabilità infatti, stando alla Cnn, la valigetta fino ad ora in possesso di Trump lo seguirà in viaggio in Florida – dove il commander in chief è arrivato con Melania dopo aver lasciato la Casa Bianca – e rimarrà a lui accessibile ed attiva fino alle 11.59 ora di Washington. Mentre a Biden verrà consegnata una seconda valigetta dopo il suo giuramento a Capitol Hill.
Non cambia la sostanza, ma di sicuro di tratta di un’altra novità nella ultima giornata di presidenza Trump e che richiede maggiore attenzione sul piano della sicurezza.
Di valigette ne esistono più d’una. Normalmente lo scambio è un’operazione di routine consolidata: la valigetta è affidata ad un militare che segue il presidente ovunque e nella giornata dell’insediamento del nuovo presidente lo stesso militare non fa altro che consegnarla al collega designato a svolgere lo stesso compito al fianco del nuovo inquilino della Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Primo tweet di Biden @Potus, subito al lavoro
‘Allo Studio Ovale, non c’è tempo da perdere’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
18:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non c’è tempo da perdere quando si tratta di affrontare le crisi che dobbiamo affrontare. Ecco perché oggi vado allo Studio Ovale per mettermi subito al lavoro e offrire un’azione coraggiosa e sollievo immediato per le famiglie americane”.
Lo scrive Joe Biden nel suo primo tweet da presidente Usa con l’account @POTUS, ereditato da Donald Trump.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Lady Gaga canta l’inno nazionale per Biden e Harris
Cantante in larga gonna rossa e maglia nera,usa microfono dorato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 gennaio 2021
19:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lady Gaga ha cantato l’inno nazionale americano alla cerimonia di insediamento di Joe Biden e Kamala Harris.
Vestita con una lunga e larga gonna rossa e una maglia nera, Lady Gaga ha sceso le scale del palco allestito e ha quindi intonato le note di The Star Spangled Banner usando un microfono color oro.
Una volta terminato si è fermata per pochi secondi a salutare Joe Biden e Kamala Harris.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, von der Leyen, l’Europa è pronta per un nuovo inizio
Grazie per discorso inaugurale stimolante e offerta collaborare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 gennaio 2021
19:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Congratulazioni al presidente Joe Biden e a Kamala Harris, prima donna vicepresidente degli Stati Uniti!”. Lo scrive su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.
“Grazie per il discorso inaugurale stimolante e per l’offerta di collaborare.
L’Europa è pronta per un nuovo inizio”, conclude von der Leyen.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Netanyahu a Biden, insieme davanti a sfide, prima è l’Iran
Premier,lavoriamo per rafforzare alleanza e pace con mondo arabo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
20 gennaio 2021
19:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi aspetto di lavorare con lei per rafforzare ulteriormente l’alleanza tra Usa e Israele e continuare ad allargare la pace fra Israele e il mondo arabo e confrontarci con le sfide comuni prima delle quali la minaccia posta dall’Iran”. Così il premier Benyamin Netanyahu si è rivolto al presidente Usa appena insediatosi.

“Abbiamo una amicizia calda e personale vecchia di decenni. Le auguro – ha concluso – il migliore dei successi”. Netanyahu si è congratulato anche con la vicepresidente Kamala Harris.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, difenderò la costituzione,la democrazia e l’America
Non cita Trump, evoca necessità di rifiutare manipolazione fatti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 gennaio 2021
19:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il neopresidente Joe Biden ha concluso il suo discorso inaugurale promettendo di “proteggere la Costituzione” e “difendere la democrazia e l’America”.
Nel suo discorso inaugurale Joe Biden non ha mai citato esplicitamente Donald Trump, evocandolo solo indirettamente quando ha parlato dell’ “attacco alla democrazia e alla verità”, della necessità di rifiutare la cultura dei fatti manipolati e anche inventati.
Ma anche nell’appassionato invito all’unità del paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Amanda Gorman, sui gradini del Capitol è nata una stella
22enne poetessa emoziona vip politica e spettatori a casa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 gennaio 2021
19:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sui gradini del Capitol di Washington oggi è nata una stella: Amanda Gorman, giovanissima afro-americana di Los Angeles, ha catturato in versi lo storico momento della transizione dalla presidenza di Donald Trump a quella di Joe Biden emozionando vip della politica e decine di milioni di spettatori a casa. Echi di “Hamilton” e suggestioni rap hanno punteggiato la lettura di “The Hill We Climb”, la composizione finita dopo le violenze degli ultrà trumpiani del 6 gennaio in Campidoglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A 22 anni la Gorman è la più giovane poetessa che abbia recitato durante una cerimonia dell’insediamento presidenziale oltre a vantare il titolo di National Youth Poet Laureate, una sorta di Nobel per giovani scrittori americani.
Con la performance di oggi, Amanda è entrata in un ristretto club di poeti intervenuti in chiusura delle cerimonie di insediamento presidenziale: tra gli altri Robert Frost per John F. Kennedy, Maya Angelou per Bill Clinton e Richard Blanco per Barack Obama. Nella poesia, letta dopo che sul palco si erano alternate superstar come Lady Gaga e Jennifer Lopez, la giovane poetessa ha accennato alla sua personale esperienza di “ragazzina magra afro-americana cresciuta da una mamma single che sognava un giorno di diventare presidente e oggi recita all’insediamento di un presidente”. Un tocco in comune con Joe Biden, che da bambino era balbuziente: Amanda da piccola ha dovuto superare un difetto di pronuncia che le impediva ad esempio di scandire la “r” di “poetry”.
A scegliere la Gorman per l’occasione è stata Jill Biden che l’aveva di recente ammirata durante una lettura alla Library of Congress. Amanda aveva avuto carta bianca, e in “The Hills We Climb”, ispirato al tema dell’Inauguration Day “America United”, ha evocato “un nuovo capitolo” senza glissare sulle divisioni che hanno preceduto l’insediamento: “Abbiamo visto una forza che avrebbe distrutto il nostro paese se avesse significato rinviare la democrazia. Questo sforzo è quasi riuscito. Ma se può essere periodicamente rinviata, la democrazia non può mai essere permanentemente distrutta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, negli Usa più morti che nella Seconda guerra mondiale
Superate le 405.399 vittime
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
21 gennaio 2021
00:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero dei decessi per Covid-19 negli Stati Uniti è pari a 405.400: superati quindi i 405.399 morti fra militari e civili americani nella Seconda guerra mondiale (cifra ufficiale del Dipartimento per i reduci).
E’ quanto emerge dal conteggio della Johns Hopkins University.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Senato conferma Avril Haines, prima donna capo 007
La 51enne coordinerà Cia, Nsa e altre 15 agenzie di intelligence
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
21 gennaio 2021
03:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Senato americano ha confermato a grandissima maggioranza la nomina della direttrice dell’intelligence americana Avril Haines.
La ex numero 2 della Central intelligence agency (Cia), 51 anni, supervisionerà e coordinerà le attività di Cia, National security agency (Nsa) e di altre 15 agenzie di intelligence Usa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Mosca, riapriranno musei e biblioteche
Per teatri e cinema capacità al 50%
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
21 gennaio 2021
08:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Mosca, Serghiei Sobyanin, ha firmato una nuova ordinanza sulle misure contro il Covid-19 che permette la riapertura dei musei e delle biblioteche a partire da domani.
Nei teatri, nei cinema e nelle sale da concerto l’affluenza massima consentita sale dal 25% al 50% della capacità totale di ogni struttura.
Riaprono inoltre i college, le scuole sportive e quelle di formazione supplementare che dipendono dal Comune di Mosca. Negli istituti universitari, le lezioni saranno invece a distanza fino al 6 febbraio per decisione del ministero dell’Istruzione.
Dal 18 gennaio, le scuole russe hanno ripreso le lezioni in aula per tutti gli studenti, compresi quelli dalla sesta classe in avanti, che a Mosca hanno studiato a distanza per buona parte della prima metà dell’anno scolastico.
Nella capitale russa restano in vigore le altre restrizioni, comprese quelle sugli orari di apertura e chiusura di bar, ristoranti, sale da ballo e altri locali pubblici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa, ieri 4.229 morti, il secondo livello più alto
Il totale dei contagi sale a 24.434.283, i decessi sono 406.001
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
08:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno registrato ieri 4.229 decessi provocati dal coronavirus, ovvero il secondo livello giornaliero più alto dall’inizio della pandemia. E’ quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University.

Sempre ieri, ripota la Cnn, vi sono stati 178.255 nuovi casi, che portano il totale dei contagi a quota 24.434.283, inclusi 406.001 morti.
Finora sono state distribuite nel Paese almeno 35.990.150 dosi di vaccini ed almeno 16.525.281 dosi sono state somministrate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina,con Biden angeli migliori sconfiggano forze del male
Pechino auspica l’avvio di nuova serie di relazioni bilaterali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
21 gennaio 2021
09:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha esortato l’avvio di una nuova era di relazioni tra Pechino e Washington dopo che l’inaugurazione del presidente Joe Biden ha posto fine al mandato conflittuale di Donald Trump.
“Con la cooperazione di entrambe le parti, l’auspicio è che ‘gli angeli migliori’ nelle relazioni Cina-Usa possano battere le forze del male”, ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying, nella conferenza stampa quotidiana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 21.887 casi e 612 morti in 24 ore
Le città con più contagi sono Mosca e San Pietroburgo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
21 gennaio 2021
09:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati accertati 21.887 nuovi casi di Covid-19 e 612 persone sono morte a causa della malattia: il più alto numero di decessi in un giorno dal 24 dicembre. Lo riporta il centro operativo nazionale anticoronavirus.

Le città con più nuovi contagi sono Mosca, con 3.458 casi in un giorno, e San Pietroburgo con 3.112. Stando ai dati ufficiali, dall’inizio dell’epidemia in Russia si registrano 3.655.839 casi di Covid-19 e 67.832 decessi provocati dal virus Sars-Cov-2.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: accordo Google-stampa su remunerazione giornali
Definito quadro per contratti di licenza con i singoli giornali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
21 gennaio 2021
09:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Alleanza della stampa francese (Apig) e Google hanno annunciato la firma di un accordo che spiana la strada alla remunerazione dei quotidiani nazionali e regionali del Paese da parte del gigante di Internet. L’intesa “definisce il quadro entro il quale Google negozierà i singoli accordi di licenza con i membri” di Apig, spiegano le due parti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, sfide sono vaccino, economia, ma anche razzismo
Ma abbiamo l’occasione di cambiare le cose
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
21 gennaio 2021
09:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La distribuzione e la somministrazione del vaccino contro il Covid sono la maggiore sfida logistica americana, insieme al salvataggio l’economia. Lo afferma il presidente Joe Biden, sottolineando che il razzismo sistemico ancora esiste negli Stati Uniti.
“Ma – dice Biden – abbiamo l’occasione per cambiare le cose”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Gb, evacuate circa 2.000 abitazioni
Per tempesta Christoph, colpite Manchester e il Galles del nord
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
09:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 2.000 abitazioni sono state evacuate la notte scorsa nell’area di Manchester a causa della tempesta Christoph, che ha causato allagamenti in varie parti del Paese. Lo riporta il Guardian.

Le località colpite dalla perturbazione sono East Didsbury, West Didsbury e Northenden, oltre ad alcune zone di Ruthin e Bangor on Dee – nel Galles del nord – e alla cittadina di Maghull nella contea di Merseyside (centro ovest).
Il premier Boris Johnson ha esortato la popolazione colpita dal maltempo a seguire le indicazioni delle autorità ed a lasciare la proprie case.   METEO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Taiwan invitata a cerimonia Biden, prima volta da 1979
Media Taipei, ‘mossa senza precedenti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
09:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hsiao Bi-khim, ambasciatrice de facto di Taiwan negli Stati Uniti, è stata formalmente invitata alla cerimonia inaugurale del presidente americano Joe Biden in quello che i media di Taipei hanno definito come una mossa senza precedenti da quando Washington spostò il riconoscimento verso Pechino nel 1979. L’inviata di Taipei ha pubblicato un suo video girato durante l’evento di Washington, dicendo che era “onorata di rappresentare il popolo e il governo di Taiwan qui all’ inaugurazione del presidente Biden e della vicepresidente Harris.
La democrazia è il nostro linguaggio comune e la libertà è il nostro obiettivo comune”, ha aggiunto. Il ministero degli Esteri dell’isola ha detto che era la prima volta in decenni che un inviato taiwanese non veniva “invitato formalmente” dal comitato organizzatore della cerimonia. Il Partito democratico progressista della presidente Tsai Ing-wen ha parlato di “una nuova svolta in 42 anni”. La vicenda è destinata a provocare la reazione della Cina che considera Taiwan una provincia ribelle, destinata alla riunificazione anche con la forza, se necessario.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq: kamikaze si fa esplodere centro di Baghdad, vittime
In una strada affollata nella zona di piazza Tayaran
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
09:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un attentatore kamikaze si è fatto esplodere questa mattina nel centro della capitale irachena Baghdad: si registrano vittime. Lo riporta la tv statale.

L’attentato è avvenuto in una strada affollata nella zona di piazza Tayaran. Dopo anni di violenza settaria, gli attacchi suicida erano diventati piuttosto rari nella capitale irachena e quello odierno è il primo dal giugno del 2019, nel quale persero la vita numerose persone.
Per il momento l’attacco non è stato rivendicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa ringraziano Oms per l’impegno contro il Covid
Fauci, rispetteremo impegni finanziari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
21 gennaio 2021
10:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La nuova amministrazione americana ha oggi ringraziato l’OMS per il suo ruolo di leadership nella lotta contro la pandemia e le ha assicurato il suo sostegno finanziario. Gli Stati Uniti, che ieri hanno annunciato il loro ritorno all’Organizzazione mondiale della sanità, “intendono rispettare i propri obblighi finanziari nei confronti dell’organizzazione”, ha detto l’immunologo Anthony Fauci in una riunione del consiglio dirigente dell’agenzia delle Nazioni Unite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Portavoce Navalny, 40 mln visite in 48h per video su Putin
Dati di YouTube
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
21 gennaio 2021
10:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La video-inchiesta di Alexey Navalny sul palazzo segreto di Vladimir Putin da oltre 1,1 miliardi di euro è stata vista da 40 milioni di utenti in meno di 48 ore. Lo fa sapere la portavoce dell’oppositore russo, Kira Yarmish, pubblicando su Twitter uno screenshot della pagina sui dati di YouTube.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Twitter blocca account ambasciata Cina in Usa su Xinjiang
Pechino si dice ‘preoccupata’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
21 gennaio 2021
11:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Twitter ha bloccato l’account dell’ambasciata cinese degli Stati Uniti per un post che difendeva le politiche di Pechino nello Xinjiang, che secondo la piattaforma social violava le sue politiche contro la “disumanizzazione”. Nei giorni scorsi, l’account della rappresentanza diplomatica (@ChineseEmbinUS) aveva pubblicato un post affermando che le donne di etnia uigura non erano più “macchine per bambini”, citando uno studio del quotidiano statale China Daily.
Il tweet era stato rimosso dalla compagnia californiana e sostituito da un’etichetta relativa alla sua indisponibilità.
La Cina è “preoccupata” per il blocco dell’account Twitter della sua ambasciata negli Usa: la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha detto che le autorità cinesi sono “confuse dalla mossa. Speriamo che Twitter non adotti doppi standard sul caso e che possa distinguere la disinformazione dalla verità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq: attentato Baghdad, bilancio morti sale a 28
I feriti sono almeno 73
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT
21 gennaio 2021
11:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale a 28 morti e 73 feriti il bilancio ancora non definitivo del duplice attentato suicida compiuto oggi nel centro di Baghdad. Lo riferiscono fonti mediche e militari della capitale irachena citate dai media locali.

L’attentato è avvenuto in piazza Tayaran, poco lontano da piazza Tahrir, epicentro da circa un anno e mezzo delle proteste antigovernative contro il carovita e la corruzione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: Serum in fiamme, produzione vaccino Covid al sicuro
Incendio divampato in un sito in costruzione della struttura
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
21 gennaio 2021
11:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’incendio scoppiato oggi al Serum Institute a Pune, nell’India occidentale, non riguarda la produzione del vaccino anti-Covid: lo riportano i media locali.
Il Serum Institute è impegnato nella produzione di milioni di dosi del vaccino Covishield sviluppato da AstraZeneca in collaborazione con l’università di Oxford.

Le fiamme sono divampate in un sito in costruzione della grande struttura.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oms, felici che gli Usa siano tornati ‘in famiglia’
Post del direttore generale dopo annuncio amministrazione Biden
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
11:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Oms è una famiglia di nazioni.
Siamo felici che gli Stati Uniti restino in famiglia”.
Lo ha scritto su Twitter il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, dopo l’annuncia della nuova amministrazione guidata da Joe Biden del ritorno degli Usa nell’agenzia dell’Onu. Il post è accompagnato dall’hashtag ‘#WeAreFamily’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Ungheria approva lo Sputnik V, primo Paese Ue
Lo annuncia il Fondo sovrano russo
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
21 gennaio 2021
11:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Russian Direct Investment Fund (RDIF, il fondo sovrano russo) annuncia che il vaccino Sputnik V è stato approvato dall’Istituto Nazionale di Farmacia e Nutrizione dell’Ungheria (OGYÉI). Così l’Ungheria è diventata il primo paese dell’Unione Europea ad autorizzare l’uso dello Sputnik V.
Il vaccino è stato approvato sotto la procedura di autorizzazione per l’uso di emergenza. L’approvazione si basa sui risultati dei test clinici dello Sputnik V in Russia e su una valutazione completa del vaccino da parte degli esperti in Ungheria. Lo fa sapere il RDIF.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Twitter blocca account ambasciata Cina in Usa su Xinjiang
Nel mirino post su donne uigure non più ‘macchine per bambini’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
21 gennaio 2021
11:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Twitter ha bloccato l’account dell’ambasciata cinese degli Stati Uniti per un post che difendeva le politiche di Pechino nello Xinjiang, che secondo la piattaforma social violava le sue politiche contro la “disumanizzazione”.
Nei giorni scorsi, l’account della rappresentanza diplomatica (@ChineseEmbinUS) aveva pubblicato un post affermando che le donne di etnia uigura non erano più “macchine per bambini”, citando uno studio del quotidiano statale China Daily. Il tweet fu rimosso dalla compagnia californiana e sostituito da un’etichetta relativa alla sua indisponibilità.
La Cina si dice “preoccupata” per questo blocco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha detto che le autorità cinesi erano “confuse dalla mossa. Speriamo che Twitter non adotti doppi standard sul caso e che possa distinguere la disinformazione dalla verità”.
La sospensione dell’account è maturata a pochi giorni da quella decisa contro l’ex presidente americano Donald Trump, che contava 88 milioni di follower, citando il rischio di violenza dopo che i suoi sostenitori aveva preso d’assalto il Campidoglio. Twitter aveva bloccato l’account di Trump, chiedendo la cancellazione di alcuni tweet, prima di ripristinarlo e poi rimuoverlo del tutto dopo che l’ex presidente aveva violato nuovamente le politiche della piattaforma.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq: kamikaze si fanno esplodere nel centro di Baghdad, 31 le vittime
È il primo attacco suicida da giugno 2019, i feriti sono circa 80
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
11:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due kamikaze si sono fatti esplodere questa mattina nel centro della capitale irachena Baghdad: lo ha reso noto l’Esercito iracheno. L’attentato è avvenuto in piazza Tayaran, poco lontano da piazza Tahrir, epicentro da circa un anno e mezzo delle proteste antigovernative contro il carovita e la corruzione. Sale a 31 morti e circa 80 feriti il bilancio: lo riferisce il direttore della protezione civile irachena, il generale Kazem Selman, citato dalla tv irachena governativa al Iraqiya.
Le autorità irachene hanno accusato l’Isis di esser dietro al duplice attentato. Il generale Selman ha affermato che finora non ci sono state rivendicazioni dell’attacco, compiuto da due kamikaze, ma che “l’attentato ricorda per modalità ed esecuzione quelli compiuti dall’Isis”.
Era dal giugno del 2019 che il centro di Baghdad non veniva colpito da attacchi dinamitardi e suicidi di questo tipo. L’Isis era stato dichiarato sconfitto militarmente in Iraq nel dicembre del 2017.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: i morti in Usa superano quelli della II Guerra mondiale
Ieri 4.229 le vittime, il secondo livello più alto. Quasi 50.000 i decessi in Germania
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
11:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno registrato ieri 4.229 decessi provocati dal coronavirus, ovvero il secondo livello giornaliero più alto dall’inizio della pandemia. E’ quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Sempre ieri, ripota la Cnn, vi sono stati 178.255 nuovi casi, che portano il totale dei contagi a quota 24.434.283, inclusi 406.001 morti.
Il numero dei decessi per Covid nel Paese, secondo il conteggio della Johns Hopkins University, ha superato i 405.399 morti americani fra militari e civili nella Seconda Guerra Mondiale (cifra ufficiale del Dipartimento per i reduci). Finora sono state distribuite almeno 35.990.150 dosi di vaccini ed almeno 16.525.281 dosi sono state somministrate.
La nuova amministrazione americana ha oggi ringraziato l’OMS per il suo ruolo di leadership nella lotta contro la pandemia e le ha assicurato il suo sostegno finanziario.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti, che ieri hanno annunciato il loro ritorno all’Organizzazione mondiale della sanità, “intendono rispettare i propri obblighi finanziari nei confronti dell’organizzazione”, ha detto l’immunologo Anthony Fauci in una riunione del consiglio dirigente dell’agenzia delle Nazioni Unite.
“L’Oms è una famiglia di nazioni. Siamo felici che gli Stati Uniti restino in famiglia”. Lo ha scritto su Twitter il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, dopo l’annuncia della nuova amministrazione guidata da Joe Biden del ritorno degli Usa nell’agenzia dell’Onu. Il post è accompagnato dall’hashtag ‘#WeAreFamily’.
Il Brasile ha registrato 1.340 morti di Covid-19 e 64.385 contagi nelle ultime 24 ore. Lo rivela il ministero della Salute, precisando che si tratta della seconda cifra piu’ alta di vittime del 2021 dopo i 1.524 morti dello scorso 7 gennaio. Il bilancio totale sale a 212.831 vittime e 8.638.249 contagi dall’inizio della pandemia.
Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati accertati 21.887 nuovi casi di Covid-19 e 612 persone sono morte a causa della malattia: il più alto numero di decessi in un giorno dal 24 dicembre. Lo riporta il centro operativo nazionale anticoronavirus. Le città con più nuovi contagi sono Mosca, con 3.458 casi in un giorno, e San Pietroburgo con 3.112. Stando ai dati ufficiali, dall’inizio dell’epidemia in Russia si registrano 3.655.839 casi di Covid-19 e 67.832 decessi provocati dal virus Sars-Cov-2.
Le vittime in Germania sono arrivate alla soglia dei 50.000. Secondo il Robert Koch Institut le vittime decedute per il covid-19 sono attualmente 49.783, secondo la testata Die Zeit la soglia dei 50.000 è stata superata e ora si è raggiunto il numero complessivo di 50.320 vittime. Cala invece, secondo l’istituto federale di Sanità, l’incidenza del contagio nella popolazione (119 nuovi contagi su 100.000 abitanti in 7 giorni), così come diminuiscono il numero dei nuovi contagi registrati (20.389 rispetto ai 25.164 della settimana scorsa), e il numero dei morti (1013 rispetto ai 1244 della scorsa settimana).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: morto uno dei 22 minatori intrappolati da 10 giorni
Dopo un trauma cranico. Soccorritori accelerano le operazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
21 gennaio 2021
11:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Uno dei lavoratori intrappolati da oltre 10 giorni a causa di un’esplosione in una miniera d’oro nello Shandong è deceduto, nel mezzo degli sforzi per ripulire i pozzi dai detriti e per migliorare la ventilazione al fine di poter salvare gli altri 21 lavoratori ancora bloccati.
I soccorritori, che hanno accelerato le operazioni in una corsa contro il tempo, sono stati in contatto con 11 minatori individuati, consegnando beni di prima necessità, tra cibo e medicine, hanno riferito i media statali cinesi, ricordando che la persona morta aveva subito un trauma cranico nell’esplosione del 10 gennaio, finendo in coma prima del decesso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sudan: tensione nel Darfur dopo 155 morti in scontri tribali
Nello Stato coprifuoco e soldati mandati da governo transizione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una relativa calma ricca di tensione si respira oggi in Sudan nella regione del Darfur dopo giorni di scontri etnici che hanno provocato almeno 155 vittime, numerosi feriti e decine di migliaia di sfollati, come hanno confermato all’Afp Mohamed Saleh, leader della tribù Fallata nel Darfur meridionale, e Mohamed Abdalla al-Douma, governatore dello Stato.
La tribù Fallata è stata attaccata ieri da quella Rizeigat nel villaggio di Sadoun, con un bilancio di almeno 55 morti e 37 feriti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione oggi è calma nel nostro villaggio del Darfur meridionale. Non ci sono scontri. Le persone sono comunque tese, temendo un nuovo scoppio di violenze”, ha affermato Saleh.
Gli scontri di ieri seguono quelli di sabato a El Geneina, capitale del Darfur occidentale, in cui sono state uccise almeno cento persone e ferite oltre 130, come ha detto il governatore dello Stato, Mohamed Abdalla al-Douma.
I combattimenti tra nomadi arabi e l’etnia non araba Massalit hanno causato circa 50 mila sfollati, come ha riportato l’organizzazione umanitaria Save the Children.
Le autorità nel Darfur occidentale hanno imposto il coprifuoco in tutto lo Stato e sono arrivati soldati mandati dal governo di transizione, cui ormai è demandata la sicurezza della regione dopo il ritiro della missione di pace congiunta di Onu e Unione africana. “Non ci sono scontri da domenica, ma ci sono episodi di saccheggio, specialmente di abitazioni e fattorie di persone che vivono nel campo di sfollati interni a Keriding”, ha detto al-Douma. “La situazione nello Stato è calma mentre le forze di sicurezza si sono distribuite all’interno e intorno alle città di El Geneina e Keriding”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue propone di estendere aiuti di Stato al 31 dicembre
Per proseguire sostegno aziende. Tetti aumentati in alcuni casi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 gennaio 2021
19:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha proposto agli Stati di prolungare fino al 31 dicembre 2021 lo schema temporaneo di aiuti di Stato messo in piedi a marzo scorso per sostenere le economie durante la pandemia. “Con la seconda ondata che continua ad avere un forte impatto sulle nostre vite, le aziende europee hanno bisogno di ulteriore supporto”, ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, precisando che saranno anche aumentati i tetti degli aiuti in certi casi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione propone, “vista la durata prolungata della crisi”, di aumentare i massimali per gli importi limitati di aiuti concessi nell’ambito del quadro temporaneo (attualmente fino a 120.000 euro per aziende nel settore della pesca e dell’acquacoltura, 100.000 euro quelle agricole, e 800.000 euro per tutti gli altri settori) e per le misure che contribuiscono ai costi fissi delle aziende che non sono coperti dai loro ricavi (attualmente fino a 3 milioni di euro per azienda).
Inoltre, Bruxelles propone di consentire agli Stati membri di convertire gli strumenti rimborsabili concessi (inclusi i prestiti) in sovvenzioni dirette, anche in una fase successiva: l’obiettivo è spingere gli Stati a scegliere, in primo luogo, strumenti rimborsabili come forma di aiuto. Gli Stati membri hanno ora la possibilità di commentare la proposta della Commissione prima che venga approvata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Leader repubblicani McConnell rompe con Trump: ‘Ha provocato i rivoltosi’
Rottura definitiva con il presidente uscente dopo i fatti del 6 gennaio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
19:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump ha provocato la folla riempendola di bugie e scatenando l’assalto al Congresso: lo ha affermato il leader dei senatori repubblicani Mitch McConnell a proposito dei tragici fatti del 6 gennaio, rompendo definitivamente col presidente uscente degli Stati Uniti anche in vista di un voto del Senato sull’impeachment.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gli inviati Oms in Cina raccontano su Twitter la quarantena a Wuhan
Gli esperti sono in isolamento per 14 giorni in un hotel. “Colazione con caffè e frutto del drago poi al lavoro”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
19:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Alba a Wuhan, colazione con una tazzona di caffè e frutto del drago. Poi si inizia un altro giorno pieno di incontri”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ uno dei post dello zoologo britannico Peter Daszak, uno dei super esperti dell’Oms arrivato cinque giorni fa in Cina per scoprire le origini del coronavirus, che sta raccontando su Twitter la sua quarantena nella metropoli.
Lo scienziato si trova in un ‘hotel-quarantena’, una delle strutture che le autorità cinesi hanno adibito a luoghi per l’isolamento di chiunque arrivi dall’estero. In un altro post Daszak ringrazia per l’accoglienza e il trattamento e spiega che, se pur in quarantena, il lavoro dei ricercatori è già iniziato attraverso “incontri virtuali e teleconferenze quotidiane con i colleghi cinesi”.
“Vista diversa ma stesso albergo!”, ha commentato sempre su Twitter la dottoressa olandese Marion Koopmans postando una foto della sua colazione a base di frutta e delle fabbriche fuori dalla sua stanza. Due giorni fa aveva postato un video di uno degli operatori sanitari dell’albergo con indosso la tuta protettiva anti-Covid, la mascherina e la visiera che le prende la temperatura e fa il segno “vittoria” con la mano. “Controllo mattutino, ci trattano bene”, è il commento sopra al video.
La Cina intanto respinge le accuse sulla reazione lenta di fronte allo scoppio iniziale dell’epidemia di Covid-19. Rispondendo al rapporto del panel indipendente dell’Oms pubblicato lunedì, il ministero degli Esteri ha difeso la “trasparenza” delle azioni iniziali di Pechino. “La Cina è stata la prima ad avvertire il mondo dell’epidemia anche quando non disponeva di informazioni sufficienti – ha detto la portavoce Hua Chunying -. E ha preso azioni decisive su diagnosi precoce, quarantena e trattamento che hanno fatto guadagnare tempo nella gestione dell’epidemia, riducendo i numeri di infezioni e morti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Grazie per medicine ma vorremmo salsicce’, appello dei minatori bloccati
I dodici uomini sono bloccati a 600 metri di profondità in una miniera d’oro nello Shandong
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
20:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie per le medicine e i liquidi nutrizionali ma vorremmo delle salsicce”: è quanto hanno chiesto, scrive la Bbc, i 12 minatori cinesi intrappolati a 600 metri di profondità in una miniera d’oro nello Shandong. I 12 hanno comunicato con i soccorritori attraverso una linea telefonica appena installata.
Altri dieci lavoratori risultano dispersi nella miniera da un’esplosione in galleria il 10 gennaio.
Secondo quanto hanno riferito i minatori, undici di loro sono bloccati in una sezione della miniera e una persona in un’altra.
Come ho scritto sopra, è poi morto uno dei minatori intrappolati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden sceglie transgender come assistente alla Sanità
Se confermato al Senato, potrebbe diventare il primo dirigente governativo federale transgender
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
20:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha scelto come ‘Assistente segretario alla Sanità’ Rachel Levine, che potrebbe così diventare il primo dirigente governativo federale apertamente transgender ad essere confermato dal Senato. Lo rende noto lo staff del presidente eletto.
Pediatra ed ex medico di base, Levine è la segretaria alla Sanità della Pennsylvania, nominata dal governatore democratico Tom Wolf nel 2017 e confermata dal Senato statale, controllato dai repubblicani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Il giorno di Biden ‘E’ l’ora di unire l’America’
Biden arriva a Washington dopo aver lasciato in lacrime il suo Delaware
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 gennaio 2021
14:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sarò il presidente di tutti, è ora di voltare pagina, di riconciliarsi e unire l’America per affrontare le crisi e rilanciare l’alleanza con i nostri partner”: è il messaggio che Joe Biden vuole lanciare oggii nel suo discorso dopo aver giurato a mezzogiorno sulla vecchia bibbia di famiglia come 46/mo presidente degli Stati Uniti – il più anziano di sempre con i suoi 78 anni – nell’Inauguration day più blindato della storia per il timore di proteste armate.
Accanto a lui, sotto lo sguardo di soli mille ospiti contro i circa 200 mila invitati tradizionalmente dai parlamentari, ci sarà Kamala Harris, che farà la storia come prima vicepresidente donna e afroamericana. Entrambi hanno voluto preparare il momento solenne con un “momento nazionale di unità” alla vigilia, rendendo omaggio alle 400 mila vittime americane della pandemia in una fiaccolata davanti al Lincoln Memorial, mentre in altre città si illuminavano edifici iconici, dall’Empire State building a New York allo Space Needle di Seattle.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non a caso il tema della cerimonia inaugurale è ‘America United’, la principale sfida che Biden dovrà affrontare per sanare le ferite e le divisioni lasciate da quattro anni di presidenza Trump.
Il presidente eletto è sbarcato in una capitale protetta da 25 mila uomini della Guardia nazionale dopo aver lasciato in lacrime il suo Delaware.
Sarà il capo maggiordomo Timothy Harleth ad accogliere oggii alla Casa Bianca il nuovo presidente americano e la first lady Jill. E’ questo, riferisce la Cnn, uno dei tanti sgarbi di Trump, che ha deciso di ignorare tutti i rituali del passaggio delle consegne, una tradizione americana finora servita a sottolineare il fairplay fra la presidenza uscente e quella entrante. Il presidente uscente volerà di primo mattino con Melania a Mar-a-Lago con l’Air Force One, senza prima aver accolto il successore alla Casa Bianca e senza partecipare alla cerimonia di giuramento.
Nel suo primo giorno alla Casa Bianca Joe Biden invierà al Congresso un’ampia proposta di legge per riformare l’immigrazione, che prevede un percorso di otto anni per la cittadinanza agli immigrati senza status legale e un aumento dell’accoglienza dei rifugiati, drasticamente ridotta da Donald Trump. Lo riferiscono i media Usa. I dreamer – gli immigrati entrati in Usa quando erano minorenni al seguito di genitori clandestini – e i migranti protetti da programmi legati ai disastri che hanno colpito i loro Paesi potranno invece chiedere subito la ‘green card’.
Secondo un sondaggio SSrs condotto per la Cnn, la maggioranza degli americani, il 66%, approva come Joe Biden ha gestito la transizione, ma un 53% si dichiara scettico sulla possibilita’ che il nuovo presidente Usa possa facilitare il superamento delle divisioni nel Paese.
“Questa nuova alba negli Stati Uniti è un momento che abbiamo atteso a lungo. L’Europa è pronta per un nuovo inizio”. Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, parlando dell’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca davanti alla plenaria del Parlamento europeo. “Dopo quattro lunghi anni, finalmente l’Europa avrà un amico alla Casa Bianca”, ha sottolineato von der Leyen, aggiugendo che il cambio di guardia sarà “un messaggio di guarigione per una nazione ferita”.
“L’Ue propone a Joe Biden un nuovo patto fondatore tra l’Europa e gli Stati Uniti, per un’Europa più forte, un’America più forte e per costruire insieme un mondo migliore”. Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, intervenendo alla plenaria del Parlamento Ue. ‘Nel primo giorno del suo mandato, invito il presidente Biden in Europa per prendere parte a una riunione straordinaria del Consiglio europeo a Bruxelles che si possa tenere in parallelo a un vertice Nato”, ha aggiunto Michel.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Reunion Hopkins-Foster a 30 anni da Il silenzio degli innocenti
Botta e risposta virtuale su Variety in vista anniversario
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 gennaio 2021
09:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Botta e risposta tra Anthony Hopkins e Jodie Foster a 30 anni dall’uscita di “Silenzio degli Innocenti”. “Ero a Londra nel 1989, recitando in ‘M.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Butterfly’ a teatro, quando il mio agente mi manda un copione. “Cos’e’, una fiaba per bambini?, gli chiesi dopo aver visto il titolo”, racconta Hopkins alla Foster nella “reunion” virtuale di un’ora organizzata da Variety in vista del 14 febbraio.
Il resto e’ storia. Basto’ leggere dieci pagine della sceneggiatura tratta dal romanzo di Thomas Harris per far capire all’83enne attore gallese che quel testo era il migliore che avesse avuto tra le mani. “Doveva” assolutamente interpretare il personaggio del sadico psichiatra e serial killer Hannibal Lecter.
“Avevo paura di te. Avevi vinto un’Oscar”, ha confidato Hopkins alla Foster che nel film diretto da Jonathan Demme gli da’ il filo da torcere nei panni dell’aspirante agente dell’Fbi Clarice Starling. “Ricordo la tua voce, molto specifica, con un tono metallico. Eravamo tutti ispirati dal libro”, rievoca l’attrice. E spiega che per lei, “con Clarice, era anche la voce, perche’ lei era rimasta traumatizzata dagli agnelli che sanguinavano mentre venivano portati al macello (l’immagine che ha ispirato il titolo originale del film, ndr) e non c’era niente che poteva fare per aiutarli”.
Jodie rivela anche che sua madre non riuscire a capire perche’ avesse accettato il ruolo di una ragazza “cosi’ tranquilla, cosi’ scialba”. Hopkins e la Foster parlano con la familiarita’ di vecchi amici anche se non sono in contatto frequente: “Ma ti capita mai – chiede lei – che qualcuno ti si avvicini e ti chieda se vuoi una bottiglia di Chianti?”.
Il piu’ celebre cannibale del mondo del cinema e la sua nemesi potrebbero avere presto occasione di incontrarsi di nuovo ai prossimi Academy Awards. Hopkins e’ in pole position per la nomination come miglior attore grazie al ruolo di un padre malato di Alzheimer in “The Father” di Florian Zeller con Olivia Colman. Mentre la Foster e’ tornata a recitare in “The Mauritanian” di Kevin Macdonald nella parte di una avvocatessa che si batte per liberare il suo cliente innocente da Guantanamo Bay: un’altra performance da Oscar, che sarebbe poi il terzo per l’attrice dopo quello di “Sotto Accusa” e ovviamente per “Silenzio degli Innocenti”.    CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Placido Domingo, gli 80 anni di una leggenda dell’opera
Una carriera da record, la macchia dello scandalo ‘me too’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
09:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da star della lirica ha calcato per più di mezzo secolo i palcoscenici di tutto il mondo collezionando oltre 150 primi ruoli, ai successi nel melodramma ha aggiunto negli anni Novanta la straordinaria popolarità trasversale conquistata con le arie immortali dei capolavori dell’Ottocento unite ai classici della canzone napoletana e agli evergreen pop grazie all’exploit dei Tre tenori insieme con Josè Carreras e Luciano Pavarotti. Una voce inconfondibile rivolta anche verso ruoli da baritono, sollevando riserve tra i critici, e un’esperienza musicale alternata sul podio come direttore d’orchestra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Placido Domingo, tra le figure leggendarie dell’opera, festeggia 80 anni e una carriera gloriosa. Ma proprio nella coda del suo lungo percorso artistico ricco di trionfi e di riconoscimenti il tenore spagnolo ha vissuto la pagina amara dello scandalo, travolto nell’agosto 2019 dalle accuse di abusi e molestie lanciate contro di lui da una ventina di donne per fatti che sarebbero avvenuti dalla fine degli anni Ottanta. Nel marzo 2020 ha dovuto fare i conti anche con il Covid: è stato tra i primi personaggi del mondo dello spettacolo a comunicare la positività al virus e a sottoporsi alla quarantena. José ‘Plácido’ Domingo Embil è nato il 21 gennaio del 1941 a Madrid ed ha avuto la strada segnata nel campo della musica.
Il padre, Plácido Domingo Ferrer, era baritono, la madre, Pepita Embil Etxaniz, una cantante di zarzuela. Con loro si trasferì in Messico a otto anni e cominciò a calcare il palcoscenico recitando nella compagnia di zarzuela dei genitori. Dopo gli studi al conservatorio di Città del Messico, nel 1959 entrò nell’Opera Nazionale Messicana e debuttò da baritono. Artista versatile, collaborò con cantanti messicani di musica leggera, fu pianista in programmi tv, recitò piccole parti da attore in vari drammi. La svolta arrivò nel 1960 con l’escalation da tenore che non si sarebbe più fermata: dopo i debutti in Messico e Stati Uniti (nel 1968 la sua prima volta al Metropolitan) è stato protagonista dei capolavori del melodramma. La traviata, Lucia di Lammermoor, Tosca, La Bohème, Carmen, Manon Lescaut, Madama Butterfly, Turandot, tra i titoli più celebri che lo hanno visto negli anni accanto alle stelle femminili del canto, da Renata Tebaldi a Mirella Freni, Renata Scotto, Montserrat Caballè, Shirley Verrett, Katya Ricciarelli, Raina Kabaivanska, e sotto la direzione dei principali maestri, Karajan, Muti, Abbado, Kleiber, Barenboim, Levine, Metha. Amatissimo in Italia, ha debuttato nel 1969 all’Arena di Verona con Turandot e al Teatro Alla Scala di Milano con Ernani. Sul podio ha debuttato nel 1973 alla New York City Opera con La traviata.
E’ stato protagonista anche di trasposizioni per il cinema di opere firmate da Franco Zeffirelli e Francesco Rosi. Del fenomeno Tre Tenori – esploso con il primo concerto trionfale alle Terme di Caracalla alla vigilia della finale dei mondiali di Italia 90 e conclusosi nel 2007 con la morte di Pavarotti – disse: “Certo alcuni puristi ci hanno criticato, ma è stata un’esperienza molto positiva. Ci siamo divertiti: si è aperto un mondo per tante persone che non si erano mai avvicinate all’opera e che poi non hanno più potuto farne a meno”. Del 1992 è lo straordinario successo televisivo mondiale di “Tosca, nei luoghi e nelle ore di Tosca”, girato a Roma in presa diretta tra S.Andrea della Valle e Castel S.Angelo da Giuseppe Patroni Griffi in cui ha vestito i panni di Mario Cavaradossi. E’ curioso che Placido Domingo abbia cominciato a pensare già a 64 anni alla fine della carriera. “Il giorno in cui lascerò il palcoscenico è piuttosto vicino”, disse in una conferenza stampa prima di un concerto a Berlino. Sbagliava, naturalmente. Sei anni dopo, per le sue 70 primavere, Madrid gli riservò un concerto straordinario al Teatro Real al quale partecipò, a sorpresa, la Regina Sofia. “E’ una grandissima emozione – confessò ai giornalisti – non ho mai pensato che sarei arrivato a 70 anni cantando: è un privilegio fare felice il pubblico. Ho deciso che quando sentirò che non posso più, mi fermerò. Ma non ho voglia di lasciare, il palco è la mia vita. Non mi pongo limiti. A 80 anni? Non so…”. A quel traguardo è arrivato continuando a esibirsi e a dirigere.
Dopo lo scandalo ‘metoo’, il tenore ha chiesto scusa ribadendo di sentirsi sereno e di non aver mai esercitato abusi o ricatti per facilitare carriere. Tra il fuoco incrociato delle polemiche, nel settembre 2019 ha lasciato la Met Opera e l’Opera di Los Angeles, di cui era direttore generale dal 2003. “In pochi giorni mezzo secolo di carriera è stato spazzato via”, ha osservato in un’intervista. Alla tempesta mediatica che lo ha investito si è aggiunto qualche mese dopo il Covid, dal quale è uscito senza conseguenze “dopo 40 terribili giorni”, con la pandemia che ha paralizzato su scala mondiale ogni attività e costretto a cancellare molti spettacoli in Italia e all’ estero in cui avrebbe dovuto essere protagonista. Questo compleanno particolare cade, dunque, in un momento difficile per il gigante dell’ opera ma lui non molla e continua a guardare avanti. Dopo essere stato il 7 dicembre scorso tra i 24 protagonisti alla Scala della serata straordinaria dedicata alla lirica, nei prossimi mesi ha in programma esibizioni in Austria, Francia, Russia, Germania. In Italia è atteso il 16 maggio a Piacenza per dirigere la Messa da Requiem di Verdi e il 30 luglio all’Arena di Verona al Domingo Opera Night, gala per celebrare la sua carriera da record
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: finisce l’era Trump, ‘ma la nostra lotta continua’
L’addio in video, poi la Florida e un futuro pieno di incognite
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 gennaio 2021
22:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’addio di Donald Trump è affidato ad un video registrato lunedì sera nella Blue Room della Casa Bianca, alla vigilia del cambio della guardia con Joe Biden. Un addio amaro, pieno di frustrazione, di rabbia, di rancore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parole di un leader al capolinea che continua a non accettare la sconfitta, ma che ha finito il mandato in maniera drammatica, travolto dai suoi stessi eccessi. Per questo lasciato solo, circondato unicamente dai familiari e da una ormai ridottissima pattuglia di fedelissimi ed irriducibili. “La nostra lotta continua”, promette Trump, sempre più perso nei meandri di quelle teorie cospirazioniste secondo cui le elezioni sono state truccate e rubate da un fantomatico ‘deep state’. Ad una ad una elenca le promesse mantenute, dal muro col Messico al taglio delle tasse, dalla promozione della pace in Medio Oriente al pugno duro con Cina e Iran. Ma oramai a scaricarlo sono anche i suoi alleati di sempre e i vertici del partito che nel 2016 lo ha fatto eleggere.
L’ultimo schiaffo da parte del leader dei senatori repubblicani Mitch McConnell: “E’ lui che ha provocato la folla che ha assaltato il Congresso, riempendola di bugie”. Parole pesantissime in vista del voto del Senato sull’impeachment, con un processo in Senato che potrebbe porre la parole fine su ogni ambizione politica futura di Trump e dei componenti della sua famiglia.
Per quanto controversi siano stati i suoi quattro anni di presidenza, anche sul fronte della gestione della pandemia, nessuno prima dei tragici fatti del Congresso immaginava un congedo simile. Niente interviste di commiato, e niente discorso alla nazione in diretta tv e in prima serata, come si conviene ad ogni presidente uscente. Trump nell’ultima settimana del suo mandato non è mai uscito dalla Casa Bianca. Nessuna apparizione pubblica, solo in pochissimi lo hanno incontrato. Le ultime parole da Commander in Chief verranno pronunciate ore prima che inizino le celebrazioni dell’Inauguration Day davanti un hangar della base di Andrews, dove Trump salutato dalle note di una banda militare salirà per l’ultima volta a bordo dell’Air Force One e si involerà verso la Florida e un futuro pieno di incognite e di incertezza. Anche per le tante inchieste giudiziarie che lo aspettano.
Non ha rinunciato però a seminare le ultime mine sulla strada della nuova amministrazione. Così nelle ultimissime ore è arrivata da parte del segretario di Stato uscente, Mike Pompeo, l’accusa di “genocidio” alla Cina per la persecuzione degli uiguri, destinata ad appesantire ulteriormente i rapporti tra Washington e Pechino e a rendere più difficile la tessitura di un nuovo dialogo da parte dell’amministrazione entrante. Poi la revoca a partire dal 26 gennaio del bando dei viaggi dall’Europa e dal Brasile, deciso a suo tempo nel tentativo di frenare i contagi: un passo questo per tentare di sabotare il tentativo di Biden di imprimere una svolta alla lotta al virus. E poi l’attesa raffica di controversi provvedimenti di grazia e di commutazione della pena, soprattutto per salvare gli ultimi amici e alleati ancora nelle grinfie della giustizia, come il suo ex stratega Steve Bannon o il suo amico e avvocato personale Rudolph Giuliani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump grazia 73 persone, tra cui Steve Bannon e l’italiano Tommaso Buti
Nessun perdono ad Assange e Snwoden, come ci si aspettava. Nessun provvedimento di clemenza nemmeno per Giuliani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
14:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente uscente degli Stati Uniti Donald Trump ha concesso la grazia a 73 persone, tra cui – come preannunciato – il suo ex consigliere Steve Bannon, uomo chiave nella vittoria presidenziale del 2016 prima di essere allontanato dallo stesso Trump e in seguito accusato di appropiazione indebita di fondi presumibilmente destinati alla costruzione del muro al confine tra Stati Uniti e Messico.
Poco prima di lasciare il suo incarico, Trump “ha concesso la grazia a 73 persone e ha commutato le condanne di altre 70”, ha reso noto la Casa Bianca in una nota.
Tra le persone cui il presidente uscente ha concesso la piena grazia c’è anche un cittadino italiano: l’imprenditore fiorentino Tommaso Buti. Il suo nome compare nell’elenco diffuso dalla Casa Bianca, dove si sottolinea che Buti “non è stato condannato negli Stati Uniti”. Tramite la sua legale Valeria Calafiore Healy, l’uomo d’affari ha ringraziato Trump.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il provvedimento del presidente americano – sottolinea il suo avvocato in una nota – riguarda ipotizzati reati contro il patrimonio occorsi più di 20 anni fa e per i quali l’imprenditore italiano fu già processato in Italia e alla fine prosciolto dalla Corte di Appello nel 2007. La grazia che gli è stata concessa lo libera dall’ingiustizia che avrebbe continuato a patire se fosse stato costretto a subire un processo una seconda volta sugli stessi fatti per cui era già stato giudicato”.
Tra le persone graziate mancano nomi eccellenti come Rudy Giuliani, Edward Snowden e Julian Assange, oltre a sé e ai suoi figli. Le grazie, e le 70 commutazioni della pena, concesse erano ampiamente previste ed è in linea con una lunga tradizione presidenziale di ‘clemenza all’ultimo minuto’. Ma la lista ha riservato anche qualche sorpresa.
Era nell’aria da giorni e alla fine Trump ha confermato le voci non graziando né Assange né Snowden, entrambi accusati dalla giustizia Usa di aver diffuso materiale top secret. Prima di dimettersi l’anno scorso, l’ex procuratore generale William Barr aveva pubblicamente esortato Trump a non concedere la grazia a Snowden. Stessa sorte è toccata all’avvocato Giuliani, che qualche giorno fa aveva dichiarato di non avere bisogno della grazia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nuovo picco giornaliero di morti nel Regno Unito, sono 1820
A Pechino isolati i primi casi della variante inglese. In Portogallo elettori in quarantena votano da casa. In Giappone turisti stranieri in calo dell’87% l’anno scorso. Coprifuoco in Olanda, il primo dal dopoguerra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
21 gennaio 2021
09:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ancora un record assoluto giornaliero di morti censiti per Covid nelle 24 ore nel Regno Unito, che tocca quota 1820 contro i 1610 di ieri. Il Paese è alle prese con una variante più aggressiva del virus che il lockdown nazionale sta solo lentamente frenando e che fa sentire ora i suoi effetti sui decessi a un paio di settimane dai picchi sui contagi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si assesta invece a quasi 39.000 sul fronte dei nuovi casi certificati dai dati governativi di oggi, su quasi 580.000 test. Mentre le vaccinazioni salgono a oltre 5 milioni fra prime e seconde dosi somministrate (4,6 milioni e quasi mezzo milione, rispettivamente).
Intanto la Germania propone misure anti-Covid aggiuntive, coordinate a livello Ue, per i viaggi dalle zone dove sono state individuate le mutazioni del Covid-19, per far fronte alla preoccupante diffusione delle varianti. Si legge in un documento di lavoro circolato dalla delegazione tedesca a Bruxelles, in vista della videoconferenza dei leader. “Proteggere la salute garantendo la libertà di movimento rende necessario che gli Stati intraprendano un’azione coordinata per contenere la diffusione delle varianti, col timore che ne emergano altre”
“Una riapertura degli impianti di risalita a metà o a fine febbraio sembra altamente improbabile”: lo ha detto il sottosegretario francese al Turismo Jean-Baptiste Lemoyne, annunciando – come previsto – che le strutture sciistiche non riapriranno come era stato annunciato dal primo febbraio. Il sottosegretario ha aggiunto che “ci si orienta verso una ‘stagione bianca'”, senza sci alpino.
A Pechino sono stati isolati dei primi casi legati alla cosiddetta variante inglese del coronavirus. Lo hanno comunicato le autorità sanitarie cinesi. Due casi di Covid-19 rilevati a Pechino sono riconducibili alla variante britannica, altamente trasmissibile, e per questa ragione, cinque quartieri a sud della capitale sono stati posti in lockdown. I casi nel distretto di Daxing, dove c’è il nuovo aeroporto internazionale, sono stati “considerati come varianti del nuovo coronavirus scoperto nel Regno Unito”, ha affermato il capo dell’autorità sanitaria di Pechino, Pang Xinghuo.
Ieri l’Organizzazione mondiale della Sanità ha fatto sapere che la variante inglese continua a diffondersi in tutto il mondo: la scorsa settimana era presente in 60 paesi e territori, 10 in più rispetto al 12 gennaio. La variante sudafricana, che, come quella inglese, è molto più contagiosa del virus originale SARS-CoV-2, si diffonde più lentamente ed è presente in 23 paesi e territori, 3 in più rispetto al 12 gennaio, precisa l’Oms nel suo rapporto epidemiologica settimanale.
In Portogallo, intanto, migliaia di elettori in quarantena o residenti in case di riposo potranno votare per le elezioni presidenziali di domenica grazie ai volontari venuti a ritirare la loro scheda elettorale porta a porta. “Dobbiamo combattere la pandemia ma non possiamo sospendere la democrazia”, ha detto il sindaco di Loures, Bernardino Soares. L’operazione, senza precedenti, rappresenta “uno sforzo logistico molto complicato” e “tutto è stato organizzato all’ultimo minuto”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In totale, sono 13.000 le persone cui è stato vietato di lasciare le proprie case e che hanno chiesto di beneficiare di questa possibilità.
Il governo olandese annuncerà a breve una stretta delle misure per contrastare la pandemia da coronavirus con un coprifuoco a partire da domani, il primo a livello nazionale dalla seconda guerra mondiale. Lo riferiscono i media locali tra cui l’emittente Rtl. Alcune fonti – scrive invece il portale Dutch news – hanno riferito all’emittente Nos che i ministri stanno discutendo sulla misura che dovrebbe partire dalle 20.30 fino alle 4 e 30 del mattino. Sul tavolo anche altre restrizioni alle visite domiciliari, nuove limitazioni al numero delle persone dei funerali e un potenziale divieto di volo dalla Gran Bretagna e dal Sud Africa, dove sono stati identificati per la prima volta i nuovi ceppi del virus.
Il Brasile ha registrato 1.183 morti di Covid-19 e 63.504 contagi nelle ultime 24 ore, secondo le segreterie locali di salute. Il bilancio totale dall’inizio della pandemia sale a 211.511 morti e 8.575.742 casi accertati.
Mai così pochi turisti stranieri in Giappone dal 1964, la data che segna l’inizio delle statistiche, a causa delle restrizioni per la pandemia del coronavirus che di fatto, per gran parte dell’anno, hanno bloccato gli ingressi nel Paese. Per l’intero 2020 il numero dei visitatori provenienti dai paesi esteri ha registrato un crollo dell’87,1%, rende noto l’Agenzia nazionale del turismo, a quota 4.120.000. Si tratta di appena il 10% delle previsioni antecedenti al posticipo delle Olimpiadi di Tokyo.
Intanto la Danimarca ha annunciato che sarà costretta a rivedere gli obiettivi di vaccinazione contro il Covid a causa della temporanea riduzione delle consegne di Pfizer-BioNTech in Europa. “La Danimarca sarà in grado di praticare nel primo trimestre circa 85-100.000 vaccinazioni in meno rispetto a quanto inizialmente pianificato, il che corrisponde a 42-50.000 danesi vaccinati in meno”, ha affermato in una nota l’Agenzia danese per il controllo delle malattie infettive. “Non possiamo tollerare ulteriori ritardi sulla consegna dei vaccini. Al momento è una questione di vita o di morte. Ecco perché dobbiamo accelerare la diffusione delle vaccinazioni in UE”, ha detto il Primo Ministro, Mette Frederiksen.
In Germania, il Nordreno-Westfalia interrompe le vaccinazioni per 10 giorni per mancanza di dosi del vaccino Biontech-Pfizer: lo ha confermato il ministero della Salute del Land tedesco, a quanto riferisce Dpa. “La modificata quantità di fornitura di vaccini ordinati rendono necessario un cambiamento del piano vaccinale” è scritto in una lettera arrivata alla Gazzetta Ufficiale. Le vaccinazioni nelle case di riposo e di cura per anziani e negli ospedali saranno sospese quindi fino al 31 gennaio, con le prossime consegne del vaccino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba, Jack Ma riappare in conferenza online dopo 2 mesi
Assente da eventi pubblici dopo la stretta di Pechino sul suo impero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 gennaio 2021
11:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Jack Ma è riapparso per la prima volta dopo oltre due mesi di assenza da eventi pubblici, dal giro di vite delle autorità cinesi su Ant Group e Alibaba: il tycoon è intervenuto in una conferenza online con un centinaio di insegnanti nelle aree rurali, nell’ambito delle sue attività filantropiche per riconoscere gli sforzi degli educatori nelle aree più remote del Paese. La sua apparizione, riportata in un blog locale, è stata rilanciata dai media cinesi.
Il riemergere di Ma potrebbe ridimensionare le voci sulla sua sorte, mentre Pechino prosegue le indagini sul riassetto di Ant Group e su Alibaba, nel mirino dell’antitrust.
Alibaba vola alla Borsa di Hong Kong dove chiude gli scambi guadagnando l’8,5%, a 265 dollari di Hk: il rally sui titoli del colosso dell’e-commerce è stato innescato dalla riapparizione in pubblico di oggi del fondatore Jack Ma. In questo modo, Ma ha interrotto l’assenza da eventi pubblici di oltre 2 mesi dopo che il suo impero internet, tra la fintech Ant Group e la stessa Alibaba, è finito a inizio novembre nella stretta dei regolatori di Pechino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pechino, genocidio? Dagli Usa bugie spudorate sugli uiguri
Per Pompeo ‘c’è un genocidio’ contro la minoranza musulmana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 gennaio 2021
10:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina definisce “bugie oltraggiose e spudorate” e “veleno” le accuse del segretario di Stato americano uscente Mike Pompeo secondo cui Pechino “sta commettendo un genocidio” contro i musulmani uiguri nella regione nord-occidentale dello Xinjiang.
La portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying ha accusato Pompeo di avere fabbricato “sensazionali false accuse” durante il suo mandato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny: rimandato al 5 febbraio il processo per diffamazione
E’ accusato anche di questo contro un veterano di guerra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
21 gennaio 2021
11:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un tribunale di Mosca ha rimandato al 5 febbraio l’inizio del processo, inizialmente in programma per oggi, che vede il leader dell’opposizione russa Alexiei Navalny accusato di diffamazione nei confronti di un veterano della Seconda guerra mondiale: lo ha detto l’avvocata di Navalny, Olga Mikhailova, secondo cui il rinvio è dovuto al fatto che il dissidente è stato posto in isolamento in carcere per 14 giorni a causa dell’epidemia di Covid.
Navalny è stato arrestato domenica in un aeroporto di Mosca non appena tornato dalla Germania, dove è stato curato dopo un avvelenamento con una neurotossina per il quale si sospettano i servizi segreti russi. L’arresto è stato chiesto dal Servizio penitenziario federale che a fine dicembre, quando il dissidente era ancora in Germania, lo ha accusato di non essersi presentato davanti al giudice di sorveglianza a Mosca due volte al mese come previsto da una controversa condanna a tre anni e mezzo con la condizionale inflittagli nel 2014.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny rischia ora di vedersi revocare la condizionale e di scontare la pena in carcere. Altri guai giudiziari pendono però sulla sua testa.
L’inchiesta per diffamazione è stata lanciata a giugno perché Navalny in un tweet ha definito “vergogna del Paese” e “traditori” un veterano e altre persone apparse in un video filo-Cremlino a favore della riforma costituzionale dello scorso anno. La riforma, tra le altre cose, ha eliminato per Putin il limite di due mandati presidenziali consecutivi spianando al presidente russo la strada per rimanere potenzialmente al potere fino al 2036.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 40 migranti annegati, prima tragedia del 2021
Una barca si è capovolta al largo della Libia,10 i sopravvissuti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
19:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo naufragio davanti alle coste libiche, il primo del 2021, e sulla rotta maledetta del Mediterraneo centrale si infrange ancora una volta il sogno di una vita decente per 43 migranti. Dieci i sopravvissuti che sono stati riportati indietro, in Libia, dalla guardia costiera di Zwara.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Erano originari della Costa d’Avorio, della Nigeria, del Ghana, del Gambia, di altri Paesi dell’Africa occidentale. Ci avevano messo mesi, forse anni per salire finalmente, martedì mattina, su quell’imbarcazione a Zawiya, 50 chilometri a ovest di Tripoli, che li avrebbe portati in Italia da clandestini con la speranza di un permesso di soggiorno o di asilo, o magari di raggiungere parenti e amici in qualche altro Paese europeo. Ma il motore si è bloccato, le condizioni del mare non erano buone, la barca si è rovesciata.
Sono state l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim) e l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr) a dare la notizia con una dichiarazione in cui si dicono “profondamente addolorate” e spiegano che i sopravvissuti hanno ricevuto cibo, acqua e cure mediche dal loro personale nel porto di Zwara. Il comunicato non specifica dove finiranno ma denuncia che “la situazione dei migranti e dei rifugiati in Libia rimane estremamente precaria.
L’Oim e l’Unhcr “ribadiscono il loro appello alla comunità internazionale affinché la situazione nel Mediterraneo venga urgentemente affrontata con un approccio diverso. Ciò vuol dire che è necessario smettere di riportare le persone in porti non sicuri e istituire un meccanismo di sbarco sicuro che possa essere seguito da una dimostrazione tangibile di solidarietà da parte degli Stati europei con i Paesi che registrano un numero elevato di arrivi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Melania, addio da First Lady con borsa Hermes da 70mila dollari
L’ex modella con una mise di Chanel e decolletè Louboutin
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
20:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Low profile solo apparentemente. La mise scelta da Melania Trump per la sua ultima apparizione da First Lady poteva sembrare discreta, abito nero sotto al ginocchio e giacchino in tinta, ma è una delle più lussuose indossate nei suoi anni alla Casa Bianca.
L’ex modella, indossava infatti una ‘petite veste noire’ di Chanel, la classica giacchina nera in tweed il cui costo si aggira attorno ai 5.000 euro e decollete’ in coccodrillo nere di Christian Louboutin dai tacchi vertiginosi (800 dollari).
Per finire, borsa Birkin di Hermes, anch’essa in pelle di coccodrillo nera, da oltre 70.000 dollari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Esplode un palazzo nel cuore di Madrid, 3 i morti
Ore di paura nella capitale spagnola. Il sindaco: ‘Una fuga di gas’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In calle de Toledo, ai margini del centro storico di Madrid, il boato inconfondibile di un’esplosione ha gettato l’allarme fra residenti e passanti, poi le immagini impressionanti di un edificio ai cui ultimi quattro piani sembrano essere state strappate le pareti. Quindi la conferma di tre morti e otto feriti di cui almeno uno grave, mentre alcuni media parlavano anche di un disperso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tutte le indicazioni fanno pensare ad una fuga di gas, conferma il sindaco della capitale spagnola, José Luis Martinez Almeida, mentre i soccorsi si complicano perchè resta alto il rischio di crolli. Da subito è stata evacuata una residenza per anziani adiacente e si è disposto il transennamento della zona nel cuore del quartiere centrale di Latina, mentre agenti con i cani si sono messi alla ricerca di possibili intrappolati fra le macerie. In allarme anche una scuola e una chiesa nelle immediate vicinanze.
Il lavoro di vigili del fuoco e dei servizi di soccorso è stato incessante ma anche molto delicato: ore dopo l’esplosione il palazzo al suo interno continuava ad essere divorato dalle fiamme rendendo difficile un intervento troppo massiccio che poteva minarne la stabilità già precaria.  Secondo l’agenzia Efe un tecnico delle caldaie si sarebbe trovato sul posto al momento dell’esplosione. Un dettaglio non da poco vista la natura dell’incidente, cresce infatti il timore che possa essere stato il guasto all’impianto di riscaldamento ad innescare l’esplosione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden ha giurato come 46esimo presidente degli Usa
Il primo discorso: “Difenderò la costituzione, la democrazia e l’America”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
21:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha giurato come 46/mo presidente degli Stati Uniti davanti al presidente della Corte suprema John Roberts, su una vecchia bibbia di famiglia (127 anni) tenuta dalla moglie Jill.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Questa è la giornata dell’America, della democrazia, della storia, della speranza, la democrazia ha prevalso”. “Chiedo a tutti gli americani di aiutarmi nell’unire il Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Metterò tutta la mia anima per riunire la nazione, gli Usa hanno molto da fare in questo inverno di pericolo, molto da riparare e da risanare.”Lo so parlare di unità può sembrare una folle fantasia in questi giorni. So che le forze che ci dividono sono profonde e reali. E so anche che non sono una novità. Ma l’unità è l’unica strada per andare avanti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Riferendosi alla pandemia poi ha sottolineato che “il virus ha fatto più vittime di quanti americani sono morti nella Seconda Guerra Mondiale, possiamo battere il virus”. “Vinceremo sul suprematismo bianco e sui terroristi interni – ha aggiunto – . Sarò il presidente di tutti gli americani, mi batterò anche per coloro che non mi hanno sostenuto”. “Il mondo ci guarda. Ripareremo le nostre alleanze”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo il primo vicepresidente donna, Kamala Harris: non ditemi che le cose non possono cambiare”. “Difenderò la costituzione, l’America, lo farò tutto per voi. Insieme possiamo scrivere una storia americana di speranza e di unità”. “E’ il tempo del coraggio” ha aggiunto ammonendo che il Paese è messo a “dura prova” dalla pandemia, dall’ “attacco alla democrazia e alla verità”, dalle “ineguaglianze e dal razzismo sistemico”, dalla “crisi del clima”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Saremo giudicati per come affronteremo queste sfide”, ha proseguito. Poi il neopresidente ha promesso di ristabilire il rispetto della verità e ha invitato a “respingere” la cultura della manipolazione dei fatti, un riferimento indiretto a Donald Trump. Infine ha fatto osservare un minuto di silenzio per le vittime della pandemia durante il suo discorso inaugurale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden giura, la moglie Jill si commuove: l’America volta pagina
Si è insediato il 46mo presidente degli Stati Uniti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
19:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è insediato il 46mo presidente degli Stati Uniti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si dimette il capo della Nasa Jim Bridenstine
Il video di commiato sui social durante il giuramento di Biden
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
19:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Jim Bridenstine lascia la carica di amministratore capo della Nasa: saluta e ringrazia tutti con un video, pubblicato sui social durante la cerimonia di insediamento del neo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.
Bridenstine, nominato a capo dell’agenzia spaziale americana nel settembre 2017 da Donald Trump, aveva già annunciato la decisione di lasciare lo scorso novembre, all’indomani dell’elezione di Biden, motivando la scelta con la necessità per la Nasa di avere un capo in maggiore sintonia con la nuova amministrazione.

Nel discorso di commiato, Bridenstine ricorda che nel suo mandato ha sempre lavorato “per eliminare le divisioni”, cosa fondamentale “per ottenere il consenso bipartisan e apolitico con i partner commerciali e internazionali: questo ci pone nella condizione di andare avanti lungo un percorso significativo che attraversa non solo le amministrazioni, ma i decenni e le generazioni”. Bridenstine sottolinea poi l’importanza di “lavorare insieme in modo interdisciplinare” per andare sulla Luna e acquisire le conoscenze “che ci servono per imparare a vivere e lavorare su un altro pianeta per lungo tempo, in modo da poter poi andare su Marte”. Un esempio di unità viene dal programma Artemis, che porterà la prima donna e il prossimo uomo sulla Luna. “Con il programma Artemis abbiamo unito l’industria, il governo e i partner internazionali per dire che possiamo andare sulla Luna, dove tutti potremo avere benefici, e creare un programma sostenibile per il futuro”. Con la voce rotta dall’emozione, Bridenstine saluta e ringrazia tutti i lavoratori della Nasa “per le esperienze vissute insieme, i momenti difficili e anche i grandi risultati” e conclude offrendo il suo supporto al suo successore.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Nel discorso di commiato, Bridenstine ricorda che nel suo mandato ha sempre lavorato “per eliminare le divisioni”, cosa fondamentale “per ottenere il consenso bipartisan e apolitico con i partner commerciali e internazionali: questo ci pone nella condizione di andare avanti lungo un percorso significativo che attraversa non solo le amministrazioni, ma i decenni e le generazioni”. Bridenstine sottolinea poi l’importanza di “lavorare insieme in modo interdisciplinare” per andare sulla Luna e acquisire le conoscenze “che ci servono per imparare a vivere e lavorare su un altro pianeta per lungo tempo, in modo da poter poi andare su Marte”. Un esempio di unità viene dal programma Artemis, che porterà la prima donna e il prossimo uomo sulla Luna. “Con il programma Artemis abbiamo unito l’industria, il governo e i partner internazionali per dire che possiamo andare sulla Luna, dove tutti potremo avere benefici, e creare un programma sostenibile per il futuro”. Con la voce rotta dall’emozione, Bridenstine saluta e ringrazia tutti i lavoratori della Nasa “per le esperienze vissute insieme, i momenti difficili e anche i grandi risultati” e conclude offrendo il suo supporto al suo successore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: in fiamme principale produttore di vaccini al mondo
Incendio divampato nei locali del Serum
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
11:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un incendio è scoppiato oggi in India nei locali del Serum Institute of India, a Pune, il principale produttore di vaccini al mondo: lo riportano i media indiani.
L’incendio, secondo i media, non riguarda la produzione del vaccino anti-Covid.
Il Serum Institute è impegnato nella produzione di milioni di dosi del vaccino Covishield sviluppato da AstraZeneca in collaborazione con l’università di Oxford. Le fiamme sono divampate in un sito in costruzione della grande struttura.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny, la procura di Mosca: ‘Bloccare l’accesso ai siti a favore delle proteste’
La portavoce dell’oppositore: ’40 mln di visite per il video su Putin in 48h’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
21 gennaio 2021
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ufficio del procuratore generale della Russia ha chiesto di limitare l’accesso ai siti che invitano a partecipare “ad azioni illegali il 23 gennaio”, ovvero le manifestazioni chieste da Alexei Navalny. Lo riporta RIA Novosti citando il servizio stampa del dipartimento. “Sono state fatte richieste al Roskomnadzor – l’autorità russa per le telecomunicazioni – per limitare l’accesso alle informazioni illegali.
Le persone che invocano azioni illegali sono state avvertite di non infrangere la legge”, recita la nota. La procura generale ha aggiunto che le forze dell’ordine sono “concentrate sull’adozione di misure preventive” e, se ci sono i presupposti, sul comminare agli autori “sanzioni amministrative”.
Intanto la portavoce dell’oppositore russo, Kira Yarmish, pubblicando su Twitter uno screenshot della pagina sui dati di YouTube, fa sapere che la video-inchiesta di Navalny sul palazzo segreto di Vladimir Putin da oltre 1,1 miliardi di euro è stata vista da 40 milioni di utenti in meno di 48 ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da Sting a Elton John, cantanti contro Brexit
Lettera a Londra: “Musicisti vergognosamente abbandonati”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
12:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono Sting, Elton John, Ed Sheeran, Liam Gallagher, Radiohead, Bob Geldof, Brian May dei Queen, Robert Plant dei Led Zeppelin, Peter Gabriel e Kim Wilde.
Ma anche cantautori come Judith Weir, il direttore Simon Rattle e la violoncellista Nicola Benedetti.
Sono oltre 110 artisti.
Sono molto arrabbiati e delusi dal governo britannico, protestano per come la musica – le grandi star ma soprattutto le band itineranti – siano state “vergognosamente” abbandonate dopo la Brexit. Lo fanno in una lettera pubblicata dal Times in cui denunciano come gli accordi “abbiano reso l’Europa una no-go zone per i musicisti”.
Dopo la fine della libera circolazione tra il continente e il Regno Unito si devono ottenere visti individuali prima di recarsi in qualsiasi paese dell’Unione Europea, con conseguenti costi aggiuntivi (anche permessi di 350 sterline per strumenti musicali e altre attrezzature) e beghe burocratiche che renderanno “molti tour insostenibili”. Londra e Bruxelles si incolpano a vicenda per questa situazione ma – dicono i firmatari – a farne le spese saranno i musicisti, specialmente i giovani e gli emergenti “che già fanno fatica a tenere la testa fuori dall’acqua”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel,ogni sforzo per vaccino ma non io garante produzione
La variante inglese non sembra ostacolare l’effetto del vaccino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
21 gennaio 2021
12:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo tedesco “farà ogni sforzo” per garantire un accesso veloce al vaccino Anticovid alla popolazione, “ma non posso garantire io la produzione dei vaccini e neppure che la gente si lasci vaccinare”. Lo ha detto Angela Merkel, in conferenza stampa a Berlino, sottolineando che questa resta una scelta dei cittadini.

La cancelliera ha sottolineato che fra gli aspetti positivi della fase attuale il fatto che la settimana prossima sarà autorizzato AstraZeneca e che la mutazione britannica “non sembra ostacolare l’effetto del vaccino”. Il virus continua a mutare però, ha detto per questo è importante tenere bassi possibili i numeri dell’infezione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, controlli frontiere ultima ratio, ma non esclusi
Cancelliera in vista del consiglio europeo di oggi sul Covid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
21 gennaio 2021
12:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I nuovi controlli alle frontiere in Ue saranno soltanto “l’ultima ratio”, la Germania cerca un “approccio cooperativo”. Lo ha detto Angela Merkel in conferenza stampa a Berlino, in vista del consiglio europeo di oggi sul Covid.
La cancelliera ha però ribadito che vi si ricorrerà se i paesi avranno approcci completamente diversi al problema della mutazione britannica del virus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ministro Gb, siamo nel momento più duro
Hancock evoca progressi su vaccini, ma chiede rigore su lockdown
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
21 gennaio 2021
12:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Regno Unito resta per ora “nel mezzo di uno dei momenti più duri della pandemia” a causa dell’impennata di contagi alimentata dall’aggressiva ‘variante inglese’ del Covid, come conferma il record giornaliero di 1820 decessi censito ieri. Lo ha detto in Parlamento il ministro della Sanità, Matt Hancock, insistendo sulla necessità da parte della popolazione di rispettare rigorosamente “le restrizioni (del lockdown) in questi giorni bui”, prima che “i buoni progressi” della campagna di vaccinazioni (5 milioni di dosi somministrate finora nel Paese) inizino a produrre effetti diffusi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Uganda: Wine fa ricorso all’Onu per detenzione arbitraria
Esercito e polizia circondano casa capo opposizione da giorni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
21 gennaio 2021
12:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il leader dell’opposizione ugandese, Bobi Wine, ha presentato una denuncia all’Onu per detenzione arbitraria. Wine vive de facto agli arresti domiciliari da venerdì scorso, dopo aver contestato la rielezione del presidente Yoweri Museveni per il sesto mandato consecutivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’avvocato nigeriano per i diritti umani Femi Falana ha presentato questa denuncia per mio conto al Gruppo di lavoro dell’Onu sugli arresti arbitrari. Stiamo contestando la mia continuativa reclusione illegale da parte della polizia e dell’esercito ugandese”, ha detto Wine in un tweet citato da Al Jazeera.
La residenza a Kampala di Bobi Wine, ex cantante il cui vero nome è Robert Kyagulanyi, è circondata da un cordone di soldati e agenti di polizia. Il 76enne Museveni è stato rieletto con quasi il 59 per cento dei voti, mentre il 38enne Wine ha ottenuto circa il 35 per cento delle preferenze.
Wine ha parlato di “frode diffusa” durante il voto del 14 gennaio, contrassegnato dalla chiusura di Internet e preceduto da proteste costate la vita a decine di persone. Human rights watch (Hrw) ha detto che le elezioni sono state caratterizzate da violenze e violazioni dei diritti umani.
“Un campo di gioco democratico per elezioni libere ed eque è stato assente in modo preoccupante durante queste elezioni”, ha detto Oryem Nyeko, ricercatore Hrw per l’Africa citato da Al Jazeera. “Invece di limitare la libertà di espressione, movimento e riunione, il governo ugandese dovrebbe adottare misure concrete con l’obiettivo di migliorare il rispetto dei diritti umani per tutti e rimuovere tutte le restrizioni rimanenti”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, con Joe Biden spettro più ampio di accordi
‘Possiamo lavorare insieme di nuovo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
21 gennaio 2021
12:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Con Joe Biden “abbiamo uno spettro di accordi più ampio”. Lo ha detto Angela Merkel, in conferenza stampa a Berlino.
“Se vedete solo i decreti che sono stati firmati ieri, vedete che possiamo lavorare insieme di nuovo”, ha aggiunto, elencando questioni come clima e immigrazione. Merkel ha sottolineato però che l’Europa deve assumere più responsabilità, sul piano militare, diplomatico e in altri campi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
James Patterson autore più venduto al mondo ultimo decennio
Dati Nielsen BookScan. Ha venduto 84 milioni di libri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
James Patterson è stato decretato l’autore più venduto nel mondo nell’ultimo decennio: secondo i dati di Nielsen BookScan, dal 2010 al 2019 James Patterson ha venduto 84 milioni di unità in formato cartaceo e e-book nel mondo, diventando così l’autore più venduto degli ultimi dieci anni. Lo rivela una nota della casa editrice Longanesi che lo pubblica in Italia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un libro su sette nella categoria suspense/thriller è stato scritto da lui ma la sua prolificità non è legata solo a questo genere: James Patterson infatti è l’unico autore ad aver venduto più di un milione di copie nelle categorie delle classifiche considerate: Narrativa per adulti, Young Adult e Narrativa per Ragazzi. Da sempre impegnato nella promozione della lettura, Patterson ha donato negli anni milioni di libri alle scuole e all’esercito negli Stati Uniti e oltre 70 milioni di dollari per sostenere l’istruzione e incoraggiare la lettura.
“The Family Lawyer”, il suo ultimo romanzo, ha raggiunto il primo posto nella classifica dei bestseller del New York Times diventando il centesimo titolo di Patterson a raggiungere il primo posto.
L’enigma del rapitore (Longanesi), il nuovo capitolo della serie “Le donne del club omicidi”, è in arrivo nelle librerie italiane a partire dall’11 febbraio 2021.
In Italia James Patterson ha venduto oltre 4 milioni di copie.
JAMES PATTERSON è uno dei più grandi fenomeni editoriali del nostro tempo. Famoso tra gli adulti come autore delle amatissime serie thriller “Alex Cross”, “Michael Bennett”, “Private” e “Le donne del club omicidi” (pubblicati in Italia da Longanesi), è conosciutissimo anche tra i ragazzi per le fortunate serie “Scuola media” e “Cacciatori di tesori” (Salani), oltre a “Witch & Wizard” e “Maximum Ride” (Nord). I suoi libri hanno venduto più di 400 milioni di copie rendendolo l’autore di thriller più venduto della storia.
Da tempo è fortemente impegnato a promuovere la lettura nelle scuole. Vive in Florida con la moglie e il figlio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kamala Harris, qui grazie a donne che mi hanno preceduto
Un tweet della vice presidente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 gennaio 2021
16:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono qui oggi grazie alla donne che ci sono state prima di me, che mi hanno preceduto”. Lo twitta Kamala Harris postando un video in cui ricorda la madre e il suo arrivo negli Stati Uniti.
Harris quindi ricorda le “generazioni di donne afroamericane, asiatiche, bianche, ispaniche, native americane” che hanno fatto la storia americana. “Donne che si sono battute per l’uguaglianza, la libertà. E che continuano a combattere per i loro diritti”, dice nel video.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden,già oggi il rientro nell’intesa sul clima e nell’Oms
Firmerà 17 ordini esecutivi a poche ore dal giuramento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 gennaio 2021
11:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden darà il via alla sua nuova amministrazione con 17 ordini esecutivi che saranno firmati già oggi per rompere con l’eredità di Donald Trump: comprenderanno, tra l’altro, il rientro degli Stati Uniti nell’accordo sul clima di Parigi e nell’Organizzazione mondiale della sanità. Lo conferma il suo team in uno statement.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca apre a Biden sul trattato New Start
‘Vogliamo preservare il trattato che limita le armi nucleari’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
20 gennaio 2021
11:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia accoglierà di buon grado gli eventuali sforzi di Joe Biden per estendere il trattato New Start che limita a 1.550 le testate nucleari che Usa e Russia possono schierare e che termina il 5 febbraio: lo ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. “Sapete che la Russia e il presidente russo hanno più volte difeso la conservazione di questo documento”, ha dichiarato Peskov, aggiungendo che se gli Usa “dimostreranno la volontà politica di preservare il documento con una estensione iniziale, ciò può solo essere accolto positivamente”.
Lo riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Pechino, isolati primi casi della variante inglese
Per questa ragione in lockdown cinque quartieri della capitale
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 gennaio 2021
11:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Pechino sono stati isolati i primi casi legati alla cosiddetta variante inglese del coronavirus. Lo hanno comunicato le autorità sanitarie cinesi.

Due casi di Covid-19 rilevati a Pechino sono riconducibili alla variante britannica, altamente trasmissibile, e per questa ragione, cinque quartieri a sud della capitale sono stati posti in lockdown, hanno riferito i funzionari locali della sanità, citando il provvedimento che coninvolge 1,7 milioni di persone.
I casi nel distretto di Daxing, dove c’è il nuovo aeroporto internazionale, sono stati “considerati come varianti del nuovo coronavirus scoperto nel Regno Unito”, ha affermato il capo dell’autorità sanitaria di Pechino, Pang Xinghuo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Pechino, in lockdown 1,7 milioni di persone
Sale a 28 giorni periodo restrizioni per chi arriva dall’estero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 gennaio 2021
06:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pechino ha imposto il lockdown a 1,7 milioni di persone nel distretto di Daxing, a sud della capitale dove si trova il nuovo aeroporto, dopo che sono stati trovati sei casi di Covid-19 per un totale nella città salito a quota 15. “I casi rilevati a Daxing hanno lanciato l’allarme che la situazione epidemica è dura e complessa – ha affermato Xu Hejian, portavoce della municipalità, in conferenza stampa -.

Non possiamo allentare sulla prevenzione dei casi importati e sul rimbalzo domestico”.
Pechino ha anche esteso a 28 giorni il periodo di restrizioni a chiunque arrivi dall’estero, di cui 14 di quarantena in strutture centralizzate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: record di 1.600 morti in Gb, totale oltre 90.000
Casi giornalieri in leggero calo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
19 gennaio 2021
17:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record assoluto di 1.610 morti per Covid (contro i circa 600 conteggiati ieri) nel Regno Unito, alle prese con una variante più aggressiva del virus che il lockdown nazionale sta solo lentamente frenando. Lo certificano i dati governativi diffusi oggi, che includono peraltro un recupero statistico di alcuni dati raccolti in ritardo nel weekend.
I nuovi contagi giornalieri sono scesi invece a 33.355, contro i 37.535 di ieri. Il totale dei decessi ufficiali – conteggiati includendo chi è morto dall’inizio della pandemia entro 28 giorni dal primo test positivo da coronavirus – supera ora nel Paese quota 91.000.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.