Economia tutte le notizie Borse cambi valute quotazioni manovre dati retroscena Tutte le notizie dal mondo Economico sempre aggiornate! LEGGI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 20 minuti

Ultimo aggiornamento 12 Aprile, 2021, 22:37:02 di Maurizio Barra

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:31 ALLE 22:37 DI LUNEDì 12 APRILE 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Alibaba apre a +5,32% a Hong Kong, malgrado antitrust cinese
Maximulta per abuso posizione non intacca colosso e-commerce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
12 aprile 2021
03:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba balza in avvio di seduta alla Borsa di Hong Kong, alla prova dei mercati dopo la maximulta da 2,8 miliardi di dollari annunciata sabato dall’Antitrust cinese per abuso di posizione dominante: i titoli del colosso dell’e-commerce fondato da Jack Ma segnano un rialzo del 5,32%, a 229,60 dollari di Hk.
La mossa di Pechino, tuttavia, non ha colpito seriamente le attività del gruppo di Hangzhou eliminando, almeno per ora, i timori su azioni più pesanti da parte delle autorità cinesi di regolamentazione.

La Borsa di Hong Kong apre la seduta positiva: l’indice Hang Seng segna un rialzo dello 0,32%, a 28.791,97 punti. L’indice Composite di Shanghai sale dello 0,14% a 3.445,97 punti, mentre quello di Shenzhen scivola dello 0,05% a quota 2.235,49.   TECNOLOGIA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro poco mosso a 1,1888 dollari in avvio
Lieve calo rispetto allo yen a 130,23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro è poco mosso nei confronti del dollaro in avvio di settimana. La moneta unica è scambiata a 1,1888 dollari, in lieve calo dello 0,09%.
about:blank
Segno meno anche nei confronti dello yen a 130,23 (-0,21%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti in calo a 59,1 dollari
In flessione anche il Brent a 62,7 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio è in calo all’avvio della settimana. Il Wti con consegna a maggio perde lo 0,35% portandosi a 59,11 dollari al barile, mentre il Brent con consegna a giugno arretra dello 0,37% a 62,72 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo spot scende a 1.740 dollari l’oncia
Calo dello 0,23%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’oro è in calo questa mattina sui mercati asiatici. Il metallo prezioso con consegna immediata è quotato a 1.739,89 dollari l’oncia, in ribasso dello 0,23%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund stabile a 102 punti base
Rendimento del decennale italiano allo 0,71%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund resta sopra quota 100 ed è sostanzialmente stabile a 102 punti base in avvio di giornata (103 la chiusura di venerdì scorso). Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,71%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in calo con la Cina, vola Alibaba
Tokyo (-0,77%), Mumbai (-3%). Lo yen stabile sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
08:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in calo dopo un avvio in terreno positivo. Gli investitori attendono una serie di dati macroeconomici in arrivo dalla Cina e guardano alla campagna di vaccinazione Usa.
Intanto il presidente della Fed, Jerome Powell, in una intervista, annuncia che la crescita economica nella seconda metà dell’anno sarà molto forte. In calo i future in vista dell’avvio dei listini europei.
Chiude in negativo Tokyo (-0,77%), appesantita dai timori di un nuovo aumento dei contagi di coronavirus in Giappone. Lo yen è stabile a 109,50 sul dollaro, e a 130,20 sull’euro. In rosso anche Hong Kong e Shanghai (-0,9%), Shenzhen (-1,9%), Mumbai (-3,2%) mentre è in controtendenza Seul (+0,1%). Vola Alibaba (+7,6%), dopo la maxi multa dell’Antitrust inferiore rispetto alle aspettative.
Sul versante macroeconomico in arrivo dal Regno Unito il Pil, la bilancia commerciale, la produzione industriale e quella manifatturiera. Dall’Italia attesa la produzione industriale e dalla Germania la fiducia degli investitori istituzionali. Dagli Stati Uniti prevista l’inflazione e le scorte di petrolio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,1%)
Indice Ftse Mib a 24.403 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 aprile 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo. Il primo indice Ftse Mib cede lo 0,1% a 24.403 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre contrastata, si guarda a economia Usa
Londra (-0,21%), piatte Francoforte (+0,03%) e Parigi (-0,03%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
09:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee contrastate in apertura della prima seduta della settimana, in attesa dei dati sulla produzione industriale. I listini sono in cerca di una direzione mentre gli investitori guardano all’andamento della campagna di vaccinazione ed ai suoi riflessi sull’economia.

Sotto i riflettori le prospettive dell’economia americana dopo le parole del presidente della Fed, Jerome Powell, che annuncia una crescita molto forte nella seconda metà dell’anno.
In calo Londra (-0,21%) e Madrid (-0,1%), piatte Francoforte (+0,03%) e Parigi (-0,03%).
Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,1890.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Diasorin acquista Luminex, vola in Borsa (+8%)
Titolo sale a 150,30 euro. Operazione da 1,8 miliardi di dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
10:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Diasorin vola in Borsa dopo l’acquisizione dell’azienda americana Luminex Corporation per un prezzo in contanti pari a 37 dollari (31,1 euro) per azione, pari ad un equity value e ad un enterprise value di circa 1,8 miliardi di dollari (1,5 miliardi di euro). In avvio di seduta il titolo non è riuscito a fare prezzo per poi entrare agli scambi con un rialzo dell’8% a 150,30 euro.

Il prezzo per azione concordato per l’acquisizione rappresenta un premio di circa il 23,1% rispetto al prezzo di chiusura al 24 febbraio 2021 (il giorno precedente a quando sono trapelate indiscrezioni sull’eventuale vendita) e ad un premio di circa il 30,6% e di circa il 47,5% rispetto al prezzo medio ponderato sui volumi per il periodo di 30 e 90 giorni precedenti al 24 febbraio 2021.
In seguito all’acquisizione, il fatturato consolidato su base combined per il 2020 sarebbe di circa 1,25 miliardi di euro, l’adjusted Ebitda di circa 472 milioni e la posizione finanziaria netta positiva per circa 335 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consob, stop al regime di trasparenza rafforzata delle partecipazioni nelle società
Dal 14 aprile torna in vigore la normativa ordinaria. Le misure precedenti erano state introdotte per “far fronte alle turbolenze” dei mercati a seguito della pandemia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
09:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Consob ha disposto la fine del regime di trasparenza rafforzata sulla comunicazione delle partecipazioni rilevanti nelle società quotate ad azionariato diffuso a partire da mercoledì prossimo 14 aprile. Lo si legge in una nota in cui viene ricordato che le misure, che comprendevano la dichiarazione degli obiettivi di investimento, erano state introdotte lo scorso 9 aprile per “far fronte alle turbolenze” dei mercati a seguito della pandemia.
La Consob sottolinea che dal prossimo 14 aprile torna quindi in vigore la sola normativa ordinaria in materia di trasparenza sulle variazioni delle partecipazioni rilevanti e sulle dichiarazioni degli obiettivi di investimento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il regime temporaneo di trasparenza rafforzata introdotto nell’aprile del 2020 per “alcune società italiane quotate in Borsa, individuate secondo il criterio della diffusione dell’azionariato, ovvero non controllate di diritto”, era stato rinnovato di tre mesi in tre mesi fino alla prossima scadenza di domani.
In questo modo, a partire da mercoledì prossimo, gli investitori dovranno “attenersi alle disposizioni della disciplina di trasparenza ordinaria”, in base alle quali l’obbligo di comunicazione delle variazioni delle partecipazioni rilevanti detenute nelle società italiane quotate in Borsa scatta al superamento della soglia del 3% per le imprese a capitalizzazione medio-alta, qualificate come ‘non Pmi’, e al superamento della soglia del 5% per le imprese a bassa capitalizzazione, qualificate come ‘Pmi’. Restano invariati gli obblighi relativi al superamento delle soglie successive. Il regime temporaneo di trasparenza rafforzata aveva invece abbassato le soglie minime di comunicazione rispettivamente all’1% per le non Pmi e al 3% per le Pmi.
Quanto alla trasparenza sulle dichiarazioni degli obiettivi investimento, da mercoledì prossimo l’obbligo di comunicazione scatterà al superamento della soglia del 10% e non più della soglia del 5%, introdotta temporaneamente dal regime di trasparenza rafforzata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in positivo, corre Diasorin
Deboli le banche, lo spread tra Btp e Bund a 102 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
09:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,17%) gira in positivo dopo un avvio in calo. A Piazza Affari sono deboli le banche mentre corre Diasorin (+6%), dopo l’acquisizione dell’americana Luminex.
Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 102 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,7%.
Tra gli istituti di credito sono in calo Unicredit (-0,8%), Intesa e Bper (-0,4%), Fineco (-0,3%). In controtendenza Mps (+0,8%), piatto Banco Bpm (+0,04%). Debole anche l’energia con Tenaris (-1,1%), Saipem (-0,6%) e Eni (-0,5%).
In rosso Atlantia (-1,7%), alle prese con le vicende di Autostrade per l’Italia. In calo anche Leonardo (-0,9%), Campari (-0,8%) e Moncler (-0,6%).
Seduta all’insegna del buon umore per le utility con A2a (+1,7%), Hera (+1,3%), Snam (+0,3%) e Italgas (+0,1%). Bene anche Tim (+0,5%) e Mediaset (+0,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fs: al via dal 16 aprile i primi treni Covid free
Due Frecciarossa no-stop Roma-Milano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
10:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saranno in servizio dal 16 aprile i primi treni Covid free di Trenitalia (Gruppo Ferrovie dello Stato). Lo si legge in una nota.
Si tratta di due Frecciarossa no-stop Roma-Milano (il primo che parte da Roma Termini alle 8.50 e il secondo da Milano Centrale alle 18:00) dove i passeggeri potranno salire solo se negativi al Covid-19. I treni viaggeranno comunque con una capienza del 50%, così come previsto dalle norme vigenti. Dopo la fase iniziale, l’iniziativa potrebbe essere estesa anche ad altre destinazioni.
Chi vuole salire a bordo del treno Covid free deve presentarsi in stazione, a partire da 45 minuti prima della partenza, con il documento che attesta l’esito negativo del tampone, molecolare o antigienico, effettuato entro le 48 ore precedenti il viaggio. È possibile effettuare gratuitamente il tampone anche in stazione. I vaccinati devono esibire la certificazione di negatività o sottoporsi al tampone prima di partire.
Nel caso il tampone risulti positivo – precisa la nota – è previsto il rimborso del biglietto al 100%, anche se il cliente lo ha acquistato con tariffe scontate.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: a febbraio accelerano prestiti bancari, +4,5%
Crescita maggiore per quelli ad aziende +7,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
10:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accelerano, a febbraio, i prestiti bancari al settore privato, che sono saliti del 4,5% contro il +4,3% di gennaio. E’ quanto rende noto la Banca d’Italia secondo cui l’andamento è trainato dai prestiti alle società non finanziarie, i quali sono aumentati del 7,6 per cento (7,3 nel mese precedente) mentre i prestiti alle famiglie sono saliti del 2,4 per cento sui dodici mesi (2,2 in gennaio).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole attende stagione trimestrali
In calo energia, in rialzo le utility.Poco mosso euro su dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
11:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee all’insegna della cautela dopo un avvio contrastato. I listini del Vecchio continente si mostrano deboli in attesa dell’avvio della stagione delle trimestrali e dei dati sulla produzione industriale.
Resta alta l’attenzione sull’andamento della campagna di vaccinazione con gli effetti sulla ripresa economica. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro prosegue poco mosso a 1,1885.
L’indice d’area Stoxx 600 cede lo 0,3%. In calo Londra e Madrid (-0,7%), Parigi (-0,2%), piatta Francoforte (-0,08%). I listini sono appesantiti dal calo dell’energia (-0,8%), con il prezzo del petrolio che scende sotto i 60 dollari al barile. In rosso Bp (-0,9%), Total (-0,8%) e Shell (-0,7%). In calo anche le Tlc (-0,6%) dove sono deboli Orange (-1%) e Telefonica (-0,8%). Seduta all’insegna del segno meno anche per le banche (-0,8%) con Hsbc (-1,8%), Commerzbank (-1,4%), Banco Bilbao e Santander (-1,1%).
In positivo le utility (+0,4%) con l’accordo a Parigi tra i due gruppi dell’energia Veolia (+7,8%) e Suez (+8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo tra Veolia e Suez, verso gigante francese ‘green’
Titoli volano in Borsa. Intesa su prezzo di 20,50 euro ad azione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 aprile 2021
15:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’azienda francese del settore acqua e gestione dei rifiuti, Veolia, ha annunciato di aver raggiunto “un accordo di principio” con la rivale Suez in vista di un “ravvicinamento” fra le due società. L’accordo, secondo un comunicato, è stato raggiunto ieri sera e mette fine a una battaglia finanziaria, mediatica e giudiziaria durata diversi mesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nello stesso comunicato, i due gruppi francesi spiegano di essersi “messi d’accordo su un prezzo di 20,50 euro per ogni azione Suez condizionato alla conclusione dell’intesa di ravvicinamento”. A inizio della trattativa Veolia, proponeva 18 euro mentre Suez chiedeva 22,50 euro ad azione.
Dopo l’annuncio dell’accordo i titoli delle due multinazionali volano sulla borsa di Parigi. Il titolo di Veolia avanza del 7,8% a 24,33 euro mentre Suez guadagna l’8% a 19,92 euro. La fusione dei due colossi francesi consentira’ la costituzione di un “campione mondiale nella trasformazione ecologica”, con un fatturato di circa 37 miliardi di euro, secondo un comunicato di Veolia. Le due multiutility francesi si sono accordate per arrivare all’intesa definitiva entro il 14 maggio prossimo. L’operazione, seguita con attenzione dal ministro dell’economia francese Bruno Le Maire, sarà sottoposta alle autorizzazioni delle autorità competenti.
Suez è il secondo azionista della multiutility capitolina Acea con il 23,3% del capitale.

Il ministro francese dell’Economia, Bruno Le Maire, plaude all’accordo raggiunto tra Suez e Veolia, giunti finalmente uad un compromesso che pone fine ad una battaglia finanziaria, mediatica e giudiziaria durata diversi mesi. Il prezzo sul quale si è realizzato l’accordo valorizza l’insieme della società Suez a circa 13 miliardi di euro. “Questo accordo – afferma Le Maire in una dichiarazione all’agenzia France Presse – tutela la concorrenza al servizio dei clienti tra due grandi aziende industriali nazionali”. Per il ministro, “garantisce il buono sviluppo sui mercati nazionali e internazionali” e “tutela l’occupazione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banca Generali: Mossa, sostenibilità e digitale temi urgenti
Confronto online con Garrone (Erg), bene cambio passo governo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
12:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il segnale dato dal nuovo Governo, con la nomina di due ministri come Cingolani e Colao per la transizione energetica e per la transizione digitale, dà il senso di urgenza su due temi cruciali, anche considerando l’arrivo dei fondi europei” con il Recovery Fund. Lo sottolinea l’amministratore delegato di Banca Generali, Gian Maria Mossa, durante un convegno online organizzato dalla banca del Leone, dal titolo “Risparmio ed energia, l’innovazione al servizio della sostenibilità”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le idee sulle priorità da affrontare sono chiare e c’è una visione di futuro che consente di pensare di investire anche sui giovani che è un altro tema fondamentale da affrontare – aggiunge Mossa -. La mia percezione è che abbiamo guadagnato molto tempo e molta credibilità nei confronti degli investitori esteri”. Innovazione e sostenibilità sono stati i temi al centro del digital talk: un dialogo aperto tra mondo del risparmio, impresa e università che ha visto confrontarsi l’a.d. di Banca Generali con il vicepresidente esecutivo di Erg, Alessandro Garrone, e il rettore dell’Università degli studi di Genova, Federico Delfino, i quali, hanno sottolineato il cambio di passo del governo e l’attenzione sui giovani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue debole, Milano accelera
A Piazza Affari corre Diasorin, stabile l’euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
12:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono deboli mentre Piazza Affari accelera e si posiziona stabilmente in terreno positivo. In attesa dell’avvio della stagione delle trimestrali, l’attenzione degli investitori si concentra sull’andamento della campagna di vaccinazione contro il coronavirus per l’allentamento delle misure di contrasto ai contagi.
Sul versante monetario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,1911.
L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,2%. In rosso Londra (-0,3%) e Madrid (-0,5%), piatte Parigi e Francoforte (+0,04%), in rialzo Milano (+0,5%). Sui listini pesa il calo le Tlc (-0,5%) e l’energia (-0,2%). Bene le utility (+0,6%) e le auto (+0,7%).
A Piazza Affari prosegue la corsa di Diasorin (+8,4%), dopo l’acquisizione dell’americana Luminex Corporation. In rialzo anche Azimut (+3%), Hera (+1,4%) e Pirelli (+1,3%). In fondo al listino principale Moncler (-1,2%), Inwit e Stm (-0,6%) e Atlantia (-0,5%). In recupero le banche con Banco Bpm (+1,3%), Mps (+1,2%), Bper (+0,8%), Unicredit (+0,7%) e Intesa (+0,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Creval: Dumont, l’opa Agricole è inadeguata, da rivedere
Imprenditore esce allo scoperto,pronto a sostegno crescita banca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
13:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dgfd la holding dell”imprenditore francese Denis Dumont che controlla il 6,15% del Creval esce allo scoperto sull’Opa promossa dal Credit Agricole. Pur sottolineando di non essere ” contraria ad operazioni di M&A”, tuttavia rileva che “il prezzo offerto non è adeguato al valore attuale e prospettico” della banca.
E quindi “invita” l’Agricole a rivedere il prezzo d’offerta superando le asprezze di una strategia di comunicazione che si allontana dal formale approccio amichevole manifestato”. Dumont è quindi pronto a “consentire” al Credito Valtellinese “di cogliere, senza ostacoli, nuove ed ulteriori opportunità”, in “caso di mancata revisione dell’offerta” da parte del Credit Agricole “e di mancato successo dell’Opa”. Per cui “non esclude di intraprendere tutte le più opportune azioni finalizzate a dare stabilità all’azionariato e a sostenere l’indipendenza assoluta” della banca che “oggi più che mai è una Public Company”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guadagna (+0,4%) con le banche, corre Diasorin
Petroliferi a più velocità. In rosso Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
14:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in rialzo nel primo pomeriggio Piazza Affari (+0,4%), meglio delle altre Piazze europee, mentre sono negativi i future a Wall Street, in un quadro in cui la corsa ai vaccini contro il Covid 19 è dominante. A Milano prosegue la sua corsa Diasorin (+9,6%), all’indomani dell’acquisizione dell’americana Luminex Corporation.
Tra i titoli migliori del listino principale Azimut (+2.9%), Hera e Pirelli (+1,5%). Bene le auto con Stellantis (+1,4%). Con lo spread sostanzialmente stabile, a 102,4 punti, e il rendimento del decennale italiano allo 0,71%, guadagnano le banche, a iniziare da Banco Bpm (+1,1%), Bper (+0,9%), Unicredit (+0,8%), Fineco (+0,8%) e Intesa (+0,4%).
In rosso Atlantia (-1%), con aperta la partita Autostrade, male nel lusso Moncler (-0,9%), tra i semiconduttori Stm (-0,7%). Greggio in rialzo (wti +1,2%) a 60 dollari al barile, ma ci sono più velocità tra i petroliferi, con Tenaris in calo (-0,2%), Eni piatta (+0,06%) e Saipem in rialzo (+0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo sale a New York, a 59,99 dollari
Rialzo dell’1,11%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 aprile 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio sale a New York, dove le quotazioni avanzano dell’1,11% a 59,99 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in ordine sparso, su le banche, male i farmaci
Petroliferi guadagnano con greggio in rialzo, positive le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
15:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vanno in ordine sparso le principali Borse europee nel primo pomeriggio, dopo che in mattinata la zona euro ha visto i dati in rialzo per le vendite al dettaglio di febbraio. In generale la corsa ai vaccini contro il Covid 19 è una questione sempre in primo piano e sono in rosso i future Usa, in una giornata in cui a Minneapolis sono in corso proteste per l’uccisione di un ventenne nero, a cui la polizia a sparato, mentre è in corso il processo contro l’agente accusato di avere ucciso lo scorso maggio George Floyd.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A livello internazionali si registrano poi tensioni sia a Teheran verso Israele, per il presunto sabotaggio di una centrale nucleare, sia in Birmania, con nuove accuse verso la ex leader del governo. In Europa la piazza migliore è Parigi (+0,1%), seguita da Francoforte (+0,1%), Madrid (-0,2%) e Londra (-0,3%).
Più ottimista Milano (+0,5%), con lo spread in lieve rialzo a 102,5 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,2%, sotto il peso soprattutto di informatica e industria. Tra i semiconduttori male soprattutto Nordic Semiconductor (-1,8%) e Asm (-1,4%), con eccezione Dialog (+0,2%).Molti i farmaceutici in rosso, a iniziare da Glaxo (-1,8%) e Vifor (-1,3%). Bene le auto, soprattutto Daimler (+2,5%) e Stellantis (+1,8%), con le stime di un ritorno ai livelli del 2019 per il mercato europeo nel secondo semestre. In positivo la maggioranza delle banche, cominciando da Bank of Ireland (+3%) e Barclays (+1,6%).
Ottimisti quasi tutti i petroliferi, a partire da Equinor (+1,5%) e Omv (+1,1%), in controtendenza alcuni, come Koninklijke (-2,4%), col greggio in netto rialzo (wti +2,2%) a 60,6 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre negativa, Dj -0,15%, Nasdaq -0,29%
S 500 perde lo 0,19%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 aprile 2021
15:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre negativa. Il Dow Jones perde lo 0,15% a 33.755,91 punti, il Nasdaq cede lo 0,29% a 13.856,08 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,16% a 4.122,70 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lego prima al mondo per reputazione, Ferrari terza
Classifica Global RepTrack, tra italiane anche Barilla e Ferrero
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
15:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la Lego a guidare – anche nel 2021 – la Global RepTrak 100, lo studio, giunto ormai alla sua undicesima edizione, che classifica le prime 100 aziende al mondo attraverso il “Reputation Score”, un punteggio da 0 a 100 che sintetizza in maniera matematica la percezione del pubblico su indicatori come Products & Services, Innovation, Workplace, Governance, Citizenship, Leadership, e Performance e – da quest’anno – anche sui valori ambientali ESG (Enviromnental, Social, Governance).
Il gruppo danese, spiega un comunicato, è seguito da Rolex e al terzo posto da Ferrari, prima tra le italiane, in ascesa rispetto al quarto gradino dello scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i marchi made in Italy, scalano posizioni anche aziende del settore alimentare come Barilla, che sale in classifica posizionandosi all’undicesimo posto (lo scorso anno era al 18/o), e Ferrero che entra nella top 20 conquistando la diciannovesima posizione (lo scorso anno era al 21/o). Seguono poi Pirelli che si attesta alla posizione 25, Lavazza alla posizione 53, Giorgio Armani alla 61 e, tra le new entries del 2021, un altro marchio che rappresenta la moda italiana nel mondo: Prada, che si piazza alla posizione numero 84.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa peggiora con Wall Street aperta in negativo
Bene banche, auto e petroliferi, non industria e semiconduttori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
16:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Peggiorano le principali Borse europee, dopo l’apertura in negativo di Wall Street, in un contesto internazionale dominato dall’impegno nel contrastare la pandemia da Covid 19, soprattutto con i vaccini, e una serie di tensioni per il nucleare iraniano e interne agli Usa, con una serie di proteste dopo l’uccisione di un ventenne nero, a cui ha sparato un poliziotto. In Europa le Piazze migliori sono Parigi e Francoforte (+0,1%), mentre sono in rosso Madrid e Londra (-0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In positivo, ma con meno entusiasmo di prima Milano (+0,2%).
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde lo 0,3%. Continuano in positivo i petroliferi, soprattutto Equinor (+1,6%) e Bp (+1,5%), con qualche eccezione come Koninklijke (-1,7%). Bene la maggioranza delle banche, da Bank of Ireland (+3,2%) a Lloyds (+2,4%) e Barclays (+2%), con alcune in controtendenza, come Hsbc (-0,5%). Guadagni per le auto, soprattutto per Daimler (+2,3%), ma anche per Stellantis (+1,3%), mentre perde Volkswagen (-0,6%). Tutti in rosso invece i farmaceutici e ad avere la peggio sono Ucb (-2%), Vifor (-1,9%) e Glaxo (-1,6%). Nell’industria tonfo per le apparecchiature elettriche come Siemens Gamesa (-4,5%) e Vestas Wind (-3,9%), nell’aeronautica per Rolls-Royce Holdings (-3,1%) e tra macchinari edili e autocarri pesanti per Volvo (-2,5%).
Male i semiconduttori, a iniziare da Soitec (-2,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft compra Nuance, operazione da 19,7 miliardi
A 56 dollari per azione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
17:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft acquista Nuance per 56 dollari per azione, in una transazione tutta in contanti dal valore di 19,7 miliardi di dollari, incluso il debito. Nuance è una società di cloud e di software per l’intelligenza artificiale, attiva soprattutto nel settore della sanità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa arretra, bene le banche, non l’industria
In rodine sparso i petroliferi e le auto, giù i farmaceutici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
17:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cedono ancora qualcosa verso fine seduta d’inizio settimana le principali Borse europee, mentre continua in negativo Wall Street e prosegue la lotta al Covid 19. Piatte Parigi (+0,05%) e Francoforte (+0,08%), negative Londra e Madrid (-0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tiene Milano (+0,2%).
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,4%, sotto il peso di informatica e industria, in parte bilanciati da utility, energia e finanza. In ordine sparso i petroliferi, con rialzi per alcuni, come Equinor (+1,2%9 e ribassi per altri, come Koninklijke (-2,3%), con il greggio che riduce la spinta in salita (wti +1%) a 59,9 dollari al barile.
Bene la quasi totalità delle banche, soprattutto Lloyds (+2,5%) e Bank of Ireland (+2,2%), con rare eccezioni, come Hsbc (-1,1%). Tra le auto ottimismo soprattutto per Daimler (+1,9%) e Ferrari (+1,2%), non per Volkswagen (-0,6%) e Porsche (-0,4%).
Giornata no per i farmaceutici, iniziando da Glaxo (-1,8%) e Vifor (-1,5%). Nell’industria pesanti le apparecchiature elettriche, come Siemens Gamesa (-4,8%) e Vestas Wind (-4,3%) e nell’aeronautica Rolls-Royce (-3,5%). In rosso i semiconduttori, soprattutto Nordic Semiconductor (-2,8%) e Soitec (-2,5%), non Dialog (+0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in lieve rialzo (+0,1%)
Il Ftse Mib a 24.457 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 aprile 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in lieve rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,11% a 24.457 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude in rosso
Londra e Madrid (-0,3%), Parigi e Francoforte (-0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rosso per le principali Borse europee, in linea con l’andamento di Wall Street. Le peggiori sono state Londra e Madrid (-0,39%) la prima a 6.889 punti e la seconda a 8.532 punti, seguite da Parigi e Francoforte (-0,13%) la prima a 6.161 punti e la seconda a 15.215 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude stabile a 102,9 punti
Il rendimento del decennale allo 0,73%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
18:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura stabile, a 102,94 punti, per il differenziale tra Btp e Bund rispetto alla chiusura a 103 punti di venerdì scorso. Nel corso della seduta lo spread ha toccato un minimo di 101,62 punti verso metà mattina e un massimo di 13,96 punti poco prima delle 9.

Il rendimento del decennale italiano ha chiuso in rialzo allo 0,73%, rispetto allo 0,72% di venerdì scorso. Nella giornata ha toccato un minimo dello 0,69% poco dopo le 10 e un massimo dello 0,739% poco dopo le 17.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aipb: formazione per ingresso giovani in private banking
Al via corso di alta formazione di nove mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
18:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Introdurre i giovani all’industria del private banking, A questo mira il Master AIPB post-universitario in Private Banking & Wealth Management organizzato dall”Associazione Italiana Private Banking, insieme a Silva Lepore, Direttore del Master AIPB – una lunga esperienza nella finanza internazionale e nel Private Banking e Wealth Management. Si tratta, informa una nota, di un percorso formativo di nove mesi destinato ai giovani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il corso di alta formazione sarà inaugurato venerdì 16 aprile. Destinato a giovani laureandi o neolaureati in corsi di laurea di economia, ingegneria gestionale, scienze statistiche e giurisprudenza. Il corso è strutturato in 11 settimane di lezioni online cui seguiranno, a partire dal mese di luglio, sei mesi di stage retribuito presso uno dei 25 Istituti Finanziari aderenti al progetto. Duecentottanta ore di didattica digitale in aula virtuale sempre in diretta, che saranno accompagnate da 19 docenti provenienti dalle migliori università italiane e dalle testimonianze di esponenti della finanza italiana ed estera, opinion leader: CEO, fondatori di startup o professionisti con esperienze internazionali inclusi quelli provenienti da sei studi legall.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: debole Milano (+0,1%), bene le banche e vola Diasorin
Pesanti industria e Stm. In rialzo le auto, soffre Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
18:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inizio di settimana debole per Piazza Affari (+0,1%), seppure migliore delle altre principali Borse europee, negative, e dell’andamento in rosso di Wall Street. In un contesto in cui la lotta alla pandemia da Covid 19 resta protagonista, soprattutto con la corsa ai vaccini, si intravedono anche tensioni internazionali, tra cui quella sul nucleare dell’Iran, mentre negli Usa sono in corso proteste dopo l’uccisione di un ventenne nero, da parte di un poliziotto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano sono andate bene le banche, con lo spread sostanzialmente stabile, che ha chiuso a 102,9 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,73%. La migliore è stata Bper (+1,5%), seguita da Unicredit (+0,9%), nella settimana della prima assemblea col nuovo ad Andrea Orcel, Banco Bpm e Fineco (entrambe +0,8%) e Intesa (+0,3%). Sprint netto di Diasorin (+9,6%) all’indomani dell’acquisizione della statunitense Luminex (+11,7% a Wall Street a mercati ancora aperti). Decisamente positiva Azimut (+2,7%) e in forma le utility, in particolare A2a (+1,2%) e Hera (+1,1%). In rialzo le auto, da Ferrari (+1,2%) a Stellantis (+0,9%). Guadagni per Tim (+0,9%).
Pesante Stm (-2,2%), in linea col comparto dei semiconduttori in Europa, e lo stesso l’industria, in particolare per Buzzi (-1,2%) e Interpump (-0,8%). In difficoltà Atlantia (-0,7%) con la questione Autostrade aperta. In negativo i petroliferi, da Tenaris (-0,7%), Eni (-0,3%) e Saipem (-0,1%), con la salita del greggio che ha rallentato verso sera (wti +0,4%) a 59,5 dollari al barile. Fuori dal listino principale ha volato Eems (+17,3%), ed è andata molto bene Piaggio (+4%) con un report con previsioni positive di Intesa per il primo trimestre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ipotesi di un fondo per le opere escluse dal Recovery
E’ una delle ipotesi su cui il governo è al lavoro in vista del varo del Def e della richiesta di scostamento
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
20:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Creare subito un fondo ad hoc per le opere che, pur valide, non riusciranno a entrare nel Recovery Plan: è, secondo quanto si apprende, una delle ipotesi su cui il governo è al lavoro in queste ore, in vista del varo del Def e della richiesta di scostamento. Il fondo – di cui aveva parlato il ministro dell’Economia Daniele Franco in Parlamento – sarebbe infatti finanziato in prima battuta con una quota dell’extradeficit.

“Una parte importante dei 209mld del Recovery Plan andranno al SUD.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un’occasione per finanziare infrastrutture, digitalizzazione e sanità. Investimenti per creare lavoro e colmare i divari sociali e territoriali del Mezzogiorno. Con Mara Carfagna stiamo andando nella giusta direzione”. Lo afferma Antonio Tajani a margine di un incontro con il ministro per il Sud Mara Carfagna.

“Il Ponte sullo Stretto, secondo la versione del governo, non potrebbe essere inserito nel Recovery plan perché qualunque opera dovrà essere completata entro il 2026. Non ci siamo arresi a questa versione e a questa posizione: io fino all’altro giorno ho avuto un colloquio con il ministro Giovannini al quale ho posto come priorità per la Sicilia il collegamento stabile tra le due sponde. La stessa posizione espressa dalla Regione Calabria”. Lo afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, auspicando si possa “convincere il governo ad assumere una posizione coraggiosa, a prescindere, perfino, dal Recovery plan”. “Perché se il governo manifestasse la volontà di riaprire il dossier – aggiunge – noi avremmo già vinto la partita. Quello che temo è il ‘cassariamento’, come si dice in Sicilia, la perdita di tempo voluta, studiata per non decidere, per non arrivare all’epilogo e restare nell’ambiguità e nell’incertezza, per lasciare tutti contenti e tutti scontenti”. Tra chi “rema contro la Sicilia”, il presidente Musumeci iscrive “sicuramente la lobby di un presunto ambientalismo integralista di sinistra che continua a pretendere che bisogna tornare alle palafittte e poi il M5s e il Pd da sempre nemici ‘confessi’ del Ponte”. “Anche all’Ars, nella scorsa legislatura – ricorda – i gruppi parlamentari delle due forze politiche hanno votato un ordine del giorno in tal senso, ribadendo la loro contrarietà al Ponte. Senza quest’opera è come se l’Italia finisse in Calabria e nessun altro collegamento veloce può essere immaginato senza. E’ una infrastruttura di cui si parla da oltre 50 anni – chiosa Musumeci – e che trasversalmente ha attraversato tutti i governi e tutte le forze politiche con una costante: la contrarietà della sinistra”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è riunita la Corte Costituzionale tedesca di Karlsruhe sul ricorso presentato contro il Recovery Fund. Ne riferisce Handelsblatt online. Secondo la testata, una decisione dei giudici costituzionali arriverà entro il mese di aprile. Inoltre due pareri presentati dal governo tedesco sono a favore del Recovery, sostenendo che l’istituzione del fondo è perfettamente legale e quindi il ricorso è infondato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mbda: Mariani, il 2021 parte bene. Colmato il ritardo negli ordini
Per Mbda Italia nel 2020 risultati molto superiori ai target
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2021
20:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per Mbda Italia “è stato un anno molto importante, con il raggiungimento di tutti i parametri ed un risultato economico in termini di Ebitda molto superiore a target che non erano condizionati dalla crisi Covid ma che erano stati stabiliti prima della pandemia”, indica il managing director di Mbda Italia, Lorenzo Mariani.
Per il gruppo europeo leader nei sistemi missilistici per la difesa (controllato con uguali regole di governance da Airbus con il 37,5%, Bae Systems con il 37,5%, Leonardo con il 25%), nel suo complesso, dai risultati 2020 emerge “un grandissimo segnale di resilienza”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ed il 2021 “è un anno che parte bene”.
In particolare, “buona parte degli ordini che erano slittati dal 2020 al 2021 sono già stati acquisiti nel primo quarto del nuovo anno”. E’ stato “colmato” il ritardo causato dalle difficoltà nel gestire rapporti commerciali per l’impossibilità di viaggiare nei primi mesi del lockdown: si trattava di “un ritardo e non di cancellazioni, ed era un ritardo molto contenuto” su ordini che oggi “in gran parte sono già stati finalizzati. Il nostro impegno era far rientrare questi contratti e questo è già ampiamente avvenuto”, “al 90%”, dice Lorenzo Mariani, che nel gruppo ha il ruolo di executive group director sales & business development.
Quanto al 2021, aggiunge, “abbiamo un budget particolarmente tosto per ordini e margini”; “E’ un anno che parte bene. Siamo ovviamente ancora dipendenti dalla situazione pandemica, ma la resilienza è stata grande e sono ottimista”.
Il gruppo punta in particolare su “un ulteriore rilancio dei programmi domestici e di collaborazione all’interno dei paesi” dove opera Mbda; e per l’Italia su “importante crescita organica”, anche proseguendo con le assunzioni. Mbda Italia guarda avanti, con “diversi prodotti in sviluppo” e prevedendo per la produzione “un altro anno molto positivo”. Intanto proseguono gli investimenti per “il piano di ammodernamento degli stabilimenti, in particolare al Fusaro” (a Bacoli in provincia di Napoli) ma anche a Roma, ed a La Spezia dove “sta incidendo un carico di lavoro positivo” e dove “il potenziamento di tutto il polo sarà veramente determinante”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.