Politica tutte le notizie in tempo reale in continuo e costante e dettagliato aggiornamento! SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 101 minuti

Ultimo aggiornamento 17 Giugno, 2021, 00:09:05 di Maurizio Barra

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:15 DI LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021

ALLE 00:09 DI GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2021

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Confindustria lancia il progetto Brave Italy! con Renzo Rosso
Sarà una fabbrica delle idee per l’eccellenza del Made in Italy
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
12:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria “lancia il progetto Brave Italy! legato alla delega sull’eccellenza, bellezza e gusto dei march italiani, affidata dal presidente Bonomi a Renzo Rosso”. Ha l’obiettivo, spiega via dell’Astronomia, “di valorizzare le eccellenze del Made in Italy in tutti i settori, dall’industria, ai servizi.
Trasformare la way of life italiana, riconosciuta e ammirata in tutta il mondo, in un modello di vita e di business, connotandola in chiave di modernità, sostenibilità e attenzione al sociale. La prima tappa sarà mappare l’enorme potenziale produttivo italiano, per far emergere i best in class nei diversi settori, raccogliendo poi idee e contributi direttamente dalla voce degli imprenditori e delle associazioni, attraverso una sorta di fabbrica delle idee condivisa”.
“Brave Italy! – commenta Renzo Rosso – Perché in questo momento c’è bisogno di coraggio per affrontare il cambiamento e sapersi reinventare, traendo forza dalle nostre radici e dal saper fare italiano, per coniugare il nostro dna con le sfide della tecnologia e della sostenibilità”.   ECONOMIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Cingolani: su direttiva plastica trovato l’accordo con la Ue
“Rivedrà direttiva monouso,ok compostabile e carta plastificata”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
13:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla direttiva europea SUP (Single Use Plastic), che mette al bando alcune plastiche monouso ed è stata criticata dall’Italia, “l’accordo con Bruxelles è già trovato. Il problema non c’è, grazie a un’interlocuzione più tecnica che politica, che fa bene a tutti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto a Radio 24 il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, che ha spiegato di aver parlato con il vicepresidente della Commissione europea, Franz Timmermans.
Secondo Cingolani, “l’accordo è che si continueranno a rivedere le linee guida in funzione delle nuove soluzioni tecnologiche, ed è stato riconosciuto il fatto che, se ho un bicchiere di carta che è il 90% carta e il 10% plastica, non me lo pesano come tutto plastica, ma riconoscono che c’è solo il 10%”. “Quando io ho parlato con il vicepresidente Timmermans, ci siamo confrontati con la massima serenità e abbiamo convenuto senza alcun contrasto”, ha aggiunto il ministro.
La direttiva SUP era stata criticata dal governo italiano perché metteva al bando anche le plastiche biodegradabili e compostabili, sulle quali l’industria italiana è molto avanti.
Confindustria aveva poi criticato le linee guida per l’applicazione della direttiva, approvate di recente dalla Commissione, che allargavano il bando a piatti, bicchieri e imballaggi di carta rivestita da un sottile strato di plastica (meno del 10%), altra produzione importante in Italia.
“Siamo tutti d’accordo che la plastica vada ridotta. Non esiste discussione su questo punto – ha spiegato Cingolani -.
Quando sono arrivato pochi mesi fa, ho letto le linee guide e ho trovato abbastanza questionabile un punto: alla fine l’unica plastica che viene ammessa è quella riciclabile. Questo vuol dire che noi continuiamo a produrre plastiche che, sia pure in maniera ritardata dal riciclo, un giorno diventeranno rifiuto.
In maniera cieca invece sono state definite non utilizzabili tutte le altre plastiche, anche le più moderne, quelle a base di fibre vegetali. Il che riflette una lettura un po’ vecchia delle tecnologie recenti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Umbria limita “per precauzione” anche vaccino J
Stessa limitazione AstraZeneca, già a 800 seconda dose ‘diversa’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
14 giugno 2021
14:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Umbria ha deciso “per precauzione” di limitare non solo la somministrazione di AstraZeneca, destinato solo agli ultrasessantenni, “ma anche di Johnson & Johnson che ha le stesse caratteristiche”. Lo ha annunciato il commissario regionale per l’emergenza Covid Massimo D’Angelo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono intanto 800 i residenti in Umbria con meno di 60 anni che hanno ricevuto Pfizer come seconda dose di vaccino contro il Covid, tra sabato e domenica, dopo che per la prima gli era somministrato AstraZeneca. Complessivamente 3.900 quelli per i quali è previsto il cambio di prodotto in seguito alle indicazioni governative.
“La Regione Umbria subito dopo il recepimento della circolare ministeriale del 7 aprile che raccomandava la somministrazione preferenziale del vaccino Astrazeneca ai soggetti di età pari o superiore ai 60 anni, ha utilizzato per le prime dosi degli under 60 vaccini m-RNA, ovvero Pfizer e Moderna” ha ricordato D’Angelo. In via cautelativa la Regione – si legge in un suo comunicato – ha deciso per gli under 60 la sospensione delle seconde dosi con vaccino a vettore virale, già da venerdì 11 giugno. Gli appuntamenti spostati verranno riprogrammati nelle stesse sedi vaccinali entro la settimana con n sms a tutti i soggetti interessati con l’informazione che riceveranno la seconda dose con nuovo vaccino. Gli appuntamenti del 12 giugno che residuano, saranno gestiti come quelli dell’11.
Gli appuntamenti dei giorni successivi saranno mantenuti nella stessa sede e con lo stesso orario. Anche in questo caso, ai cittadini verrà inviato sms del mantenimento dell’appuntamento con sostituzione del vaccino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando, favorevoli a salario minimo che rafforzi contratti
Vanno definiti soggetti autorizzati alla contrattazione

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo favorevoli all’introduzione del salario minimo che non indebolisca la contrattazione e anzi la rafforzi”. Lo ha detto il ministro del Lavoro, Andrea Orlando nel Consiglio europeo dei ministri del Lavoro in corso in Lussemburgo spiegando che “vanno definiti i criteri dei soggetti autorizzati alla contrattazione”.
“Con la centralità delle parti sociali – ha detto – crediamo che la direttiva cerchi di coniugare l’esigenza di valorizzare il meglio della contrattazione ma di garantire contemporaneamente il salario minimo, Non c’è ingiustizia più grande di avere lavoratori che non hanno un salario dignitoso”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: ok Ue a prolungamento Gacs fino a giugno 2022
Per facilitare la cartolarizzazione Npl
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 giugno 2021
15:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha approvato la proroga dello schema italiano di garanzie statali per facilitare la cartolarizzazione dei crediti deteriorati (Gacs) delle banche.
Il sistema di garanzie era stato approvato nel febbraio 2016 e prolungato l’ultima volta nel maggio 2019.
Ora sarà valido fino al 14 giugno 2022.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Comunali: Salvini, partiamo da 0-5 ma ci saranno sorprese
Avremo qualche sindaco in più
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Partiamo 5 a 0 per il Pd e 5 Stelle perché siamo all’opposizione ovunque, ma avremo qualche sindaco in più rispetto alla partenza, ci saranno parecchie belle sorprese”. Così il segretario della Lega, Matteo Salvini rispondendo a una domanda sulle prossime comunali nelle principali città italiane, ospite di ‘Un giorno da pecora’ in onda su Radio 1.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini,Pd primo in sondaggi?E’ società che lavora con dem..
“Io non vivo di pane e sondaggi”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’unico sondaggio in cui il Pd è primo è della casa di sondaggi che lavora col Pd, non voglio trarre conclusioni, offro questo elemento agli ascoltatori. Ci sono 6 case di sondaggi e 5 danno la Lega primo partito e una dà il Pd primo, e casualità vuole che sia del Pd..Io non vivo di pane e sondaggi”.
Così il segretario della Lega, Matteo Salvini ospite di ‘Un giorno da pecora’ in onda su Radio 1.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella,grazie a impegno Polizia penitenziaria
Per Costituzione la pena ha fine rieducativo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
15:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Voglio rivolgere il mio ringraziamento per il loro impegno e il loro lavoro agli operatori della Polizia penitenziaria. Si tratta di garantire l’ordine, garantire la sicurezza dei detenuti, in condizioni sovente difficili, con molte sofferenze e difficoltà acuite in quest’anno e più di emergenza sanitaria in un ambiente, inevitabilmente a rischio, che ha visto il coraggio e l’abnegazione del personale”.
Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricevendo al Quirinale il capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Bernardo Petralia, con a una rappresentanza di appartenenti al Corpo di Polizia penitenziaria, in occasione del 204/mo anniversario di fondazione. Questo impegno, ha spiegato Mattarella, “viene accompagnato dalla consapevolezza del fine rieducativo della pena, secondo quanto dice la Costituzione. E’ un lavoro impegnativo, di grande delicatezza, che consente anche a molti detenuti, scontata la pena, di trovare una prospettiva di vita migliore e conforme ai valori della Costituzione e della legalità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Cingolani, lavoriamo a polo nazionale per le batterie
“Per auto elettrica servono 10 anni, tenere conto costi sociali”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
16:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo lavorando alla creazione di un polo nazionale per la produzione di batterie che si integri nella filiera europea per renderci più autonomi e competitivi”.
Lo ha detto il ministro Roberto Cingolani nel corso di un webinar dedicato alla riforma europea della mobilità, promosso dall’associazione Fino a prova contraria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo essere realisti, la transizione ecologica non si realizza in un attimo: servono almeno dieci anni – ha detto ancora il ministro -. In Italia circolano 13 milioni di vetture euro 0, non possiamo dire alle famiglie: da domani comprate tutti Tesla. Inoltre, se pure da domani avessimo veicoli tutti elettrici, non sapremmo dove ricaricarli. L’obiettivo sacrosanto della progressiva e definitiva elettrificazione del trasporto va perseguito con un approccio concreto e pratico che tenga conto della sostenibilità sociale, dell’aggravio dei costi per le famiglie e della sfida tecnologica: dagli attuali 0,8 gigawatt di rinnovabili installate all’anno, dobbiamo arrivare a 8 gigawatt all’anno”.
“L’obiettivo di ridurre le emissioni di Co2 del 55% entro il 2030 richiede un mix di realismo e una scommessa tecnologica sul futuro – ha proseguito Cingolani -. Dobbiamo procedere con l’elettrificazione del parco auto e far decollare la vettura alimentata a idrogeno. Il PNRR però non fa miracoli: sul piano culturale, per esempio, vediamo circolare in strada troppe automobili con un unico passeggero, il conducente, e questo è un problema”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: von der Leyen a Roma il 22/6, atteso sì al Pnrr
La visita sarà ufficializzata alla fine della settimana
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 giugno 2021
17:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen, sarà in missione a Roma il 22 giugno con l’opinione sul Pnrr italiano. Il viaggio rientra nel quadro del tour delle capitali della leader dell’esecutivo comunitario, per il via libera ai piani nazionali sul Recovery.

La tappa italiana dovrebbe essere annunciata ufficialmente alla fine di questa settimana. Nella sua visita la leader visiterà uno dei progetti inseriti nel Pnrr italiano. Il tour di Von der Leyen prenderà il via mercoledì 16 giugno, con tappe in Spagna e Portogallo, il 17 sarà in Grecia e Danimarca, mentre il 18 si sposterà in Lussemburgo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Amministrative: Lollobrigida, domani chiusura,c.destra coeso
Capogruppo Fdi, insieme ovunque, c.sinistra diviso grandi città
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
14 giugno 2021
17:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per il centrodestra “domani riunione ultima che ‘chiude’ sostanzialmente per i 120 Comuni oltre i 15mila abitanti e praticamente dappertutto andiamo insieme: grande coesione nonostante ci troviamo su due fronti diversi”. Così ad Ancona il capogruppo Fdi alla Camera Francesco Lollobrigida rispondendo ai giornalisti a margine della presentazione di una mozione nelle Marche per istituire un tavolo permanente delle professioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Per le Amministrative il centrodestra sta lavorando bene, – afferma – sta dimostrando che al di là del chiacchiericcio che si fa sulle divisioni interne, noi nelle grandi città ci presentiamo uniti dappertutto, anzi allargando la coalizione dei partiti più grandi e scegliendo candidati spesso civici e guardando anche a un modello di coinvolgimento basato non solo sull’onestà, che è una precondizione per fare politica, ma anche sulle competenze”. “In questo ci differenziamo dai nostri avversari che invece nelle grandi città vanno divisi: – attacca Lollobrigida – a Roma il centrosinistra e il M5s hanno tre candidati; il centrodestra ne ha uno, anzi un ticket formato da due persone di grande competenza così sarà a Milano, Napoli, Bologna, Torino e anche nei piccoli centri”. “Coesione” nel centrodestra nonostante le posizioni su fronti diversi: “Lega e Fi hanno scelto di stare al governo, – ricorda il capogruppo FdI alla Camera -, noi di stare all’opposizione perché ritenevamo essere più corretto ma lo facciamo collaborando con il governo Draghi nell’interesse dell’Italia senza prendere poltrone ma assumendoci delle responsabilità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: in Italia primi interpreti afghani e famiglie
Guerini, ‘non dimentichiamo chi ha collaborato con noi’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
17:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia non dimentica chi in questi anni in Afghanistan ha collaborato con i nostri militari”.
Questo il commento del ministro della Difesa Lorenzo Guerini all’arrivo in Italia del primo aereo con a bordo 82 tra collaboratori civili afgani e relative famiglie, atterrato questa mattina presso l’aeroporto di Fiumicino.
Con il ritiro dei militari della missione Nato Resolute Support, infatti, i collaboratori potrebbero essere esposti al rischio di ritorsioni da parte dei Talebani.
L’operazione denominata Aquila, pianificata e diretta dal Comando Operativo di Vertice Interforze, ha lo scopo di trasferire in Italia circa 270 tra collaboratori e familiari per i quali si ha evidenza del rapporto lavorativo in essere o a suo tempo prestato a favore del contingente italiano. Inoltre, per circa 400 afgani è in corso l’accertamento per l’effettivo rapporto di collaborazione prestato al contingente italiano.
Queste persone verranno progressivamente trasferite in Italia dove, dopo il previsto periodo di quarantena, saranno prese in carico dal ministero dell’Interno per il successivo inserimento nella rete di accoglienza e integrazione.   MONDO

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Expo Dubai: Maserati sarà protagonista nel padiglione Italia
Grasso, scintilla dell’elettrificazione ci prospetta nel futuro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
14 giugno 2021
17:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo Maserati sarà protagonista nel padiglione Italia al prossimo Expo 2020 che aprirà a Dubai il prossimo 1 ottobre. L’intesa di sponsorship della casa automobilistica del tridente è stata presentata a Modena alla presenza del Ceo di Maserati, Davide Grasso, del Commissario per la partecipazione dell’Italia a Expo, Paolo Glisenti e del sindaco di Modena, Giancarlo Muzzarelli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un evento che si è svolto nella storica fabbrica recentemente rinnovata per ospitare la produzione della nuova Mc 20.
Maserati con i suoi 107 anni di storia in questo primo grande evento globale post pandemia, promuoverà quei valori di sviluppo e di mobilità sostenibile che ne caratterizzeranno la partecipazione all’esposizione.
“Siamo onorati di accompagnare l’Italia ad Expo 2020. Questa presenza – ha detto Grasso – è per noi motivo di grande orgoglio in un palcoscenico così importante e in un momento in cui il mondo si sta riprendendo. Per il nostro marchio è un momento di costruzione e guidati dalla nostra passione abbiamo acceso la scintilla dell’elettrificazione che ci proietta nel futuro.
Maserati ha in sé le caratteristiche del made in Italy: genialità, capacità di reinventarsi e di evolvere senza dimenticare il proprio Dna”.
“La storia di Maserati – ha detto Glisenti – è uno dei simboli di una Italia che riparte dalla sua tradizione ma è anche un esempio della sua capacità innovativa. Questa unione tra tradizione e innovazione, unite alla creatività di cui Maserati è campione, saranno temi fondamentali a Expo”.
Il sindaco di Modena, Muzzarelli ha aggiunto: “Rilanciare e credere nel futuro a partire dai territori, questori riserva il domani. Maserati è un simbolo profondo delle nostre terre che guarda al domani pensando alla sostenibilità e che in questo evento di Expo saprà dimostrare tutto ciò che c’è dietro un’azienda di successo come Maserati”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Umbria ricorda mons. Ivo Baldi morto di Covid in Perù
Messa a Città di Castello con il cardinale Bassetti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DI CASTELLO (PERUGIA)
14 giugno 2021
18:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Umbria, che ha dato i natali a mons. Ivo Baldi, vescovo di Huari in Perù deceduto nei giorni scorsi a seguito del Covid-19, lo ha ricordato con una messa nella cattedrale di Città di Castello, presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il vescovo diocesano mons. Domenico Cancian, all’inizio della celebrazione, ha tratteggiato alcuni aspetti significativi della vita e personalità del religioso scomparso, come anche alcune caratteristiche della sua “esemplare attività pastorale” in terra di missione.
Il cardinale Bassetti, nell’omelia, commentando il passo evangelico “Andate e fate discepoli tutti i popoli”, ha ricordato quanto mons. Baldi abbia “preso alla lettera” questo invito di Gesù, dimostrandosi di essere “un vero credente e un figlio di questa terra umbra, come san Francesco d’Assisi”. “Il Poverello, infatti – ha commentato il porporato -, dopo aver ascoltato alla Porziuncola il discorso missionario, tratto da questo invito, capì che doveva annunciare il Vangelo, e lo fece soprattutto con la vita, e poi con le parole che sapeva rivolgere a ogni categoria di persone”.
Bassetti si è soffermato sulle parole del vescovo Baldi riguardo al tempo della pandemia in Perù, dalle quali si coglie – ha detto il cardinale, secondo quanto riferisce l’Archidiocesi – “il suo atteggiamento davanti al pericolo del virus che causava così tanti morti”. Parole che esprimono – ha aggiunto – “la piena coscienza di ciò che questo pastore si sentiva chiamato a fare, anche a rischio della vita: ‘Non possiamo vivere senza andare a lavorare – scriveva mons. Baldi – e spesso penso e vedo come sia realmente possibile poterne morire'”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: frenata vaccini in Sardegna
Nessuna vittima e 31 nuovi contagi in 24 ore
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
14 giugno 2021
18:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Contagi da Covid in lieve risalita in Sardegna, ma comunque contenuti, e nessuna vittima nelle ultime 24 ore. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 31 nuovi casi (11 ieri), a fronte di 1.160 tamponi eseguiti, per un tasso di positività del 2,6%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continua il calo dei ricoveri in ospedale. Sono 83 (-4) i pazienti attualmente in area medica, 6 (+1) invece quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.883, i guariti 43.583 (+110).
Per quanto riguarda la campagna vaccinale, si registra una lieve frenata: nelle ultime 24 ore – come riporta il sito del Governo – le dosi somministrate nei vari hub dell’Isola sono state 9.517, per un totale di 1.089.382 sulle 1.276.140 dosi a disposizione (l’85,4%). Un calo dovuto non solo alla giornata festiva di domenica ma anche alla decisione di posticipare i richiami del siero AstraZeneca e la prima e unica dose di Janssen alle persone prenotate di età inferiore ai 60 anni.
Per la somministrazione delle seconde dosi dei vaccini a insegnanti e forze dell’ordine, oggi alla Fiera di Cagliari, sono stati 280 i docenti che hanno effettuato il richiamo con il vaccino Pfizer. Dopo lo stop imposto venerdì sera dal Governo per la seconda dose con Astrazeneca agli under 60, sono stati confermati in automatico tutti gli appuntamenti già presi per i richiami con il vaccino Pfizer. Nessun problema quindi per tutti coloro che nei prossimi giorni hanno già l’appuntamento per la seconda dose: senza alcun bisogno di richiamare o riprenotare, potranno presentarsi all’hub nel giorno e nell’orario già prestabilito per ricevere il vaccino.
Sul fronte approvvigionamenti, invece, in arrivo per oggi 9700 dosi Moderna, mentre 70mila dosi del vaccino Pfizer sono attese per mercoledì. Intanto anche l’Inail scende in campo per avviare la somministrazione delle dosi di vaccino ai lavoratori delle aziende. In coerenza con il Piano strategico nazionale dei vaccini, la Direzione regionale grazie alla sinergia realizzata con l’Ats Sardegna, da domani potrà dare concreto avvio alle vaccinazioni dei lavoratori che ne hanno fatto richiesta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: figlia Che Guevara visita hub Palermo
In città per ricevere cittadinanza onoraria
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
14 giugno 2021
18:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Aleida Guevara all’hub vaccinale della Fiera del Mediterraneo. La figlia di Ernesto Che Guevara ha espresso il desiderio di visitare l’hub provinciale di Palermo, alla Fiera del Mediterraneo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Italia per un ciclo di conferenze, organizzate dall’Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba (Anaic), Aleida Guevara, pediatra all’ospedale dell’Avana, ha fatto tappa a Palermo.
Oggi pomeriggio, nel giorno del compleanno di suo padre, nonché del conferimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Palermo, Aleida Guevara ha visitato l’hub della Fiera insieme alla figlia Celia, anche lei medico. Ad accompagnarle, il commissario all’emergenza Covid della Città metropolitana di Palermo e il direttore generale dell’assessorato della Salute della Regione Siciliana Mario La Rocca. Sono stati loro mostrati il padiglione 20 (centro vaccinale), e il padiglione 16 (quartier generale amministrativo).
Aleida Guevara si è anche fermata a parlare con i giovani medici della struttura, raccontando le sue esperienze in Nicaragua e in Angola. “Un centro bellissimo ma soprattutto ben organizzato. E dove c’è organizzazione c’è senz’altro efficienza”, ha detto lasciando la Fiera del Mediterraneo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Riccardi, +71% accessi Sesamo in 2021
Rilevati 3 nuovi contagi, nessun decesso, positivi 0,26%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
14 giugno 2021
18:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli accessi alla piattaforma informatica Sesamo in questi primi 5 mesi del 2021 hanno registrato un aumento del 71 per cento rispetto a quelli dell’anno precedente. Lo ha comunicato oggi il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, in sede di III Commissione del Consiglio regionale.

Secondo Riccardi, ciò dimostra “l’efficacia di uno strumento che con la pandemia sta offrendo un servizio informativo e documentale importante ai cittadini e agli stessi operatori del Sistema sanitario regionale”.
In prospettiva, Riccardi ha poi espresso la necessità che il flusso dei dati funzioni in un regime di complementarità che superi i confini regionali, nell’ottica di una rete nazionale ma che comprenda anche Slovenia e Austria.
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.147 tamponi molecolari sono stati rilevati 3 nuovi contagi, con una percentuale di positività dello 0,26%. Sono inoltre 382 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali è stato rilevato un caso di contagio (0,26%). Nella giornata odierna non si registrano decessi, mentre i ricoveri nelle terapie intensive sono 4 e quelli negli altri reparti 9.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Milano:blackout a Palazzo Marino, Consiglio comunale sospeso
Saltato collegamento con consiglieri che seguivano da casa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 giugno 2021
18:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta del Consiglio comunale sospesa a causa di un blackout della rete elettrica nella zona di Palazzo Marino, sede del Comune. I consiglieri, che sono metà in presenza nell’aula e metà collegati da casa, non sono riusciti a proseguire la seduta perché è saltata la connessione internet.
Visto che la situazione non si è ripresa velocemente la seduta è stata sospesa.
“Mentre A2A fa 262 milioni di utili l’anno il suo azionista di maggioranza Comune di Milano si è dimenticato di chiedere investimenti sulla rete elettrica di Milano. – ha commentato il capogruppo di Forza Italia, Fabrizio De Pasquale – Quando fa caldo e vi sono tutti i condizionatori accesi , oppure quando vi sono temporali, salta il funzionamento di cabine elettriche in vari quartieri, lasciando per ore Milano in blackout. Oggi è successo in Via Marino, impedendo lo svolgimento del Consiglio Comunale. Sala parla di smart city ma la sua incuria verso le reti ci costringe a situazioni da terzo mondo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Lopalco, un milione di pugliesi ha completato ciclo
‘Più di un quarto della popolazione ha immunizzazione completa’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
14 giugno 2021
19:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oltre un milione di persone, e quindi più di un quarto della popolazione pugliese, ha ricevuto una immunizzazione completa nei confronti del coronavirus.
Somministrare presto e nei tempi stabiliti è il nostro impegno prioritario perché rappresenta il modo migliore per arginare l’eventuale diffusione di nuove varianti”: lo dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco.
Sono per la precisione 1.005.932 i pugliesi che hanno ricevuto una immunizzazione completa, dato aggiornato alle 18 di oggi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: in Lombardia dal 17/6 richiami con mix per under 60
Per vaccinati con AZ, posticipate 7 giorni seconde dosi Moderna
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 giugno 2021
19:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“I richiami di AstraZeneca interessati dalla vaccinazione eterologa e sospesi nel periodo 12-16 giugno, verranno effettuati a partire dal 17 giugno e si andranno a sommare ai richiami già previsti in quel periodo”. Lo comunica in una nota la direzione generale Welfare di Regione Lombardia, alla luce delle decisioni prese dagli organi competenti negli ultimi giorni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In questo modo sarà possibile effettuare i richiami nei tempi previsti.
“Allo stesso tempo – prosegue la nota – i richiami con il vaccino Moderna previsti dal 21 giugno al 30 giugno (circa 80.000) vengono spostati in avanti di una settimana. Il richiamo sarà fatto cioè 42 giorni dopo la somministrazione invece degli attuali 35. Il criterio adottato è stato quello di non penalizzare in alcun modo i cittadini lombardi che si erano già prenotati per ricevere la prima dose”.
Queste decisioni, al momento, sono valide per il mese di giugno.
“Nulla cambia invece – conclude la nota – per i richiami delle persone over 60 vaccinate in prima dose con Astrazeneca. Come da indicazioni del Ministero della Salute e di Aifa, infatti, il richiamo sarà effettuato con lo stesso vaccino. Tutte le persone interessate da queste modifiche saranno avvisate con sms”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prix Italia, si apre il confronto sulle sfide future
Al via da Scala. Casellati, ruolo etico media contro fake
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2021
20:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inaugurato alla Scala di Milano, si è aperto oggi il Prix Italia, l’Oscar delle produzioni televisive, radiofoniche e digitali, come l’ha definito il presidente della Rai Marcello Foa. “Cosi il Prix viene considerato all’estero – ha spiegato – ma come capita spesso, tante nostre bellezze che sono ammirate, invidiate fuori Italia, sono poco conosciute da noi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La scelta del tempio della lirica a Milano (doveva essere in Lombardia, a Como, già lo scorso anno) per la cerimonia di inaugurazione ha voluto rimarcare ancora di più il ruolo che i media hanno nel rilancio culturale e nelle nuove sfide sull’informazione del post pandemia. Un compito fondamentale ribadito con forza nel suo discorso di apertura del presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che ha invitato a riflettere su come gestire al meglio, “con prudenza e responsabilità, queste grandi potenzialità comunicative e il loro impatto sociale”. “Potenzialità che, inevitabilmente, aprono a nuovi interrogativi sul ruolo etico dei media – ha aggiunto – . Ovvero, sulla necessità di accompagnare lo sviluppo di questi fondamentali canali di comunicazione a un loro uso sempre più responsabile e prudente, nel difficile equilibrio tra infodemia, fake news e ridondanza di un’informazione sempre più accessibile, tempestiva e spesso incontrollata. In tale prospettiva, l’accuratezza delle notizie e la loro corretta divulgazione diventano i principali indici di qualità: tanto nei programmi specializzati quanto in quelli di semplice intrattenimento, tanto nel servizio pubblico quanto nell’editoria privata”.
Sarà questo uno degli argomenti centrali dei prossimi 4 giorni di eventi, tra anteprime, incontri, dibattiti, in presenza e online che ruoteranno attorno al tema ‘ Rebuilding Culture and Entertainment: Media’s Role for a New Start”. Le adesioni al concorso internazionale, organizzato dalla Rai per programmi di qualità radio, tv e web, sono state al di là di ogni aspettativa considerando il momento di emergenza sanitaria: 241 programmi in concorso nelle sezioni radio, tv e web, presentati da 56 organismi di 33 Paesi e valutati da 66 giurati, in rappresentanza di 43 broadcaster da 29 Paesi.; Ma soprattutto quello che hanno voluto sottolineare tutti gli interventi sul palco della Scala, con un pubblico ancora contingentato ma più numeroso di quello previsto nella fase organizzativa perché da oggi anche la Lombardia è in fascia bianca, l’ edizione n.73 del Prix deve essere un momento di rilancio del Paese, in un clima di collaborazione e coesione istituzionale. “Le istituzioni – ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana – se collaborano possono superare qualunque difficoltà, altrimenti è tutto più difficile: quella di oggi è una prova, le istituzioni si sono messe insieme e hanno realizzato questo che sicuramente sarà un bellissimo e ottimistico evento”. “Insieme la Scala, il Comune di Milano, la Regione Lombardia e la Rai con spirito istituzionale abbiamo detto detto ‘crediamoci'”, ha confermato Foa, mentre il sovrintende della Scala Dominique Meyer ha ricordato l’importante ruolo svolto dalla Rai nel lungo periodo del lockdown ‘per trovare un modo diverso per tenere viva l’emozione del teatro’. Anche il sindaco di Milano Beppe Sala, ha voluto sottolineare il connubio storico tra Rai e Milano, tornando comunque a sostenere l’importanza di una ‘rigenerazione’ della presenza dell’azienda a Milano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Guerra di sondaggi: passa Meloni, il Pd supera tutti
La leader di Fdi: ‘La corsa interna nel centrodestra non ci interessa’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
11:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per ora non sono numeri tondi, solo decimali. Ma per la prima volta segnano il sorpasso di Fratelli d’Italia sulla Lega (ora al 20,5% contro il 20,1) e quello del Pd che sale sul ‘podio’ come primo partito nelle intenzioni di voto, a quota 20,8%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la fotografia di come lentamente ma inesorabilmente cambiano gli equilibri nei partiti, secondo un sondaggio di Ipsos. Ma non è l’unico: una rilevazione di Demos attesta l’ascesa di Giorgia Meloni come leader preferita del centrodestra, anche fra gli elettori dei tre alleati: il 32% preferirebbe lei alla guida della coalizione alle prossime elezioni, staccata di 8 punti da Matteo Salvini e lasciando invece al 6% Silvio Berlusconi. Cifre ancora troppo risicate per indicare una svolta, ma segno che basta poco per alterare la geografia politica italiana. Tant’è che in serata un sondaggio di Swg sugli orientamenti di voto indica la Lega in testa al 20,9% seguita da FdI al 20,4 e riporta i Democratici al terzo posto con il 19%. Di fronte alle novità, i protagonisti fingono fair play ma continuano a darsi battaglia. Succede in particolare nella Lega che alza il livello di allerta e si concentra sulla federazione del centrodestra e sui referendum sulla giustizia promossi insieme ai Radicali e che vedranno il partito di nuovo in piazza e sulle spiagge per settimane. Non a caso è la federazione l’unico orizzonte a cui ora guarda il segretario leghista. “La facciamo. Darà più forza a noi e al governo”, da quasi per scontato a ‘Un giorno da pecora’, mentre glissa sul partito unico sognato da Antonio Tajani (“Il mio sogno è il Milan campione d’Europa o che l’Italia vinca gli europei”). Nel primo caso sarebbe una sorta di fusione-alleanza dei gruppi parlamentari – con effetti anche sul budget dei singoli gruppi – che inevitabilmente lascerebbe fuori FdI, essendo l’unica forza all’opposizione. Anche per questo Meloni sorvola sull’ipotesi: “Nell’Italia di oggi le priorità sono altre”, assicura a margine di un’iniziativa a Verona. In alternativa ci sarebbe il ‘partitone a tre’, che al contrario dovrebbe inglobare l’alleato più in crescita, acutizzando probabilmente le rivalità interne. Nel breve FdI si gode il piccolo sorpasso: “Ci stiamo prendendo le nostre soddisfazioni – ammette la leader in Veneto – Ci sta tornando indietro il lavoro fatto in 8 anni, segno che non era lavoro sprecato” e ricorda di aver pensato alle dimissioni se non avesse superato la soglia di sbarramento alle ultime europee. Invece da quel voto del 2019 quando il suo partito strappò il 6,5%, non ha mai smesso di crescere conquistando la doppia cifra due anni dopo. Ma messa da parte la soddisfazione, Meloni ostenta correttezza: “Non è la Lega che mi interessa. A me interessa che FdI ha sorpassato il Movimento 5 Stelle prima e il Pd dopo, perché contro quelli combatto”. E Salvini le va dietro: “Se il sorpasso riguarda il centrodestra, è un bel sorpasso”, si limita a dire. Nel frattempo proprio la Lega tenta il ‘riscatto’ guardando alle comunali di ottobre: restano da definire i candidati di Milano e Bologna ma è soprattutto sul primo che il partito di Salvini scommette scegliendo un proprio nome, in alternativa al tandem Michetti-Matone voluto da Fdi a Roma. Un accordo sui nomi dovrebbe arrivare entro fine settimana. E dalle parti del Pd è proprio il segretario Enrico Letta a commentare: “stando al governo con Draghi noi cresciamo e Salvini cala pesantemente”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Corte indiana chiude il caso Marò
Dopo il pagamento di un risarcimento da parte dell’Italia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
09:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Suprema indiana ha ordinato la chiusura di tutti i procedimenti giudiziari nel Paese a carico di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due Marò coinvolti nella morte di due pescatori indiani nel 2012. L’Alta Corte indiana aveva rinviato la chiusura del caso lo scorso 19 aprile perché l’indennizzo di cento milioni di rupie (circa 1,1 milioni di euro) che l’Italia doveva versare alle famiglie delle vittime non era stato ancora depositato.
Nel corso dell’udienza del 19 aprile, che era stata presieduta dallo stesso presidente della Corte – Sharad Arvind Bobde – il procuratore generale dello Stato, Tushar Mehta, aveva dichiarato che “l’Italia ha avviato il trasferimento di denaro”, aggiungendo però che la somma non era ancora disponibile. Il nove aprile scorso la Corte aveva deciso che il caso sarebbe stato chiuso solo dopo il deposito del risarcimento pattuito.
Marò: la Corte indiana chiude il caso. La moglie di Latorre: ‘Carne da macello per la politica’
Stop a tutti i procedimenti giudiziari nel Paese a carico di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. Lo riporta il quotidiano The Hindu
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
09:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Suprema indiana ha ordinato la chiusura di tutti i procedimenti giudiziari nel Paese a carico di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due Marò coinvolti nella morte di due pescatori indiani nel 2012. Lo riporta il giornale indiano in lingua inglese The Hindu.
“Chiusi tutti i procedimenti giudiziari in India nei confronti dei nostri due marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Grazie a chi ha lavorato con costanza al caso, grazie al nostro infaticabile corpo diplomatico. Si mette definitivamente un punto a questa lunga vicenda”, ha scritto su twitter il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.
“Da 9 anni sono costretta a parlare a nome di mio marito. A lui è stato fatto esplicito divieto di parlare pena pesanti sanzioni. Non può nemmeno partecipare a qualsiasi manifestazione pubblica. È vincolato al segreto. È ora di chiedersi perché le autorità militari vogliono mantenere il segreto su ciò che sa e vuol dire. Quello che so è che per la politica italiana siamo stati carne da macello. Presto Massimiliano si presenterà alla procura di Roma”. Così Paola Moschetti, moglie di Massimiliano Latorre.
“Interessante leggere i ringraziamenti del Ministro Di Maio nei confronti di chi ha lavorato sodo, ma prima di tutti è importante ringraziare i due soldati che si sono sacrificati alla sottomissione indiana per tanti anni che mai più gli saranno restituiti”, dice Vania Ardito, moglie del fuciliere di Marina Salvatore Girone. “Adesso – aggiunge – auspichiamo in una rapida risoluzione per la conclusione definitiva del caso in Italia”. “Abbiamo appreso ufficiosamente la notizia – prosegue la moglie del fuciliere – finalmente si è concluso un caso che si sarebbe dovuto concludere in nove giorni ma ci sono voluti più di nove anni”. “Aspettiamo di ricevere notizie ufficiali – conclude – per conoscere nei dettagli gli esiti della sentenza ancora oscuri”.
La Corte Suprema indiana aveva rinviato la chiusura del caso lo scorso 19 aprile perche’ l’indennizzo di cento milioni di rupie (circa 1,1 milioni di euro) che l’Italia doveva versare alle famiglie delle vittime non era stato ancora depositato. Nel corso dell’udienza del 19 aprile, che era stata presieduta dallo stesso presidente della Corte – Sharad Arvind Bobde – il procuratore generale dello Stato, Tushar Mehta, aveva dichiarato che “l’Italia ha avviato il trasferimento di denaro”, aggiungendo però che la somma non era ancora disponibile. Il nove aprile scorso la Corte aveva deciso che il caso sarebbe stato chiuso solo dopo il deposito del risarcimento pattuito. I due militari erano accusati di aver ucciso nel 2012 due pescatori indiani, al largo delle coste del Kerala: i fucilieri, che erano impegnati in una missione antipirateria a bordo della nave commerciale italiana Enrica Lexie, videro avvicinarsi il peschereccio Saint Antony e, temendo un attacco di pirati, spararono alcuni colpi di avvertimento in acqua. A bordo della piccola imbarcazione, però , morirono i due pescatori Ajeesh Pink e Valentine Jelastine, e rimase ferito l’armatore del peschereccio, Freddy Bosco. Dopo un lungo contenzioso, nel luglio del 2020 il tribunale internazionale dell’Aja, che aveva riconosciuto “l’immunità funzionale” ai fucilieri, aveva stabilito che la giurisdizione sul caso spettava all’Italia e aveva disposto il risarcimento alle famiglie delle vittime.
Verranno ascoltati nelle prossime settimane in Procura, a Roma, i due marò italiani. Per questa vicenda a piazzale Clodio è aperto un procedimento da nove anni. Il procedimento è affidato al sostituto procuratore Erminio Amelio, che in questi mesi ha analizzato gli atti inviati dal Tribunale internazionale dell’Aja – che nel luglio del 2020 ha deciso in favore dell’Italia la competenza giurisdizionale – per poi procedere alla conclusione delle indagini che potrebbe arrivare in estate.
“A Massimiliano è stata sempre negata la possibilità di dire la sua verità e la sua versione dei fatti, ma a breve Massimiliano potrà essere sentito dai pm della Procura di Roma, nei confronti della quale abbiamo la massima fiducia, e lì non ci sarà nessun segreto militare che tenga”, ha spiegato l’avvocato Fabio Anselmo, legale del fuciliere Latorre.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi l’ultimo esame di maturità Covid, 540mila gli studenti interessati
Per 7 studenti su 10 la dad ha compromesso la prova
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Maturità 2021, l’ultima (speriamo) dell”era Covid’. Alle 8,30, i primi candidati hanno iniziato a sostenere la loro prova orale in presenza.
“I ragazzi hanno scelto di sviluppare nell’elaborato le tematiche svolte in questo anno – così il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a Repubblica.it. -.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si tratta di una tesi da discutere. Il fatto che devi imparare a scrivere una cosa per un mese e dibatterla, affrontarla, trovo sia entusiasmante; ho trovato i ragazzi entusiasti, non voglion essere trattati di serie b, hanno affrontato una prova durissima, hanno tenuto, stanno mostrando grande maturità, se ne ricorderanno in modo positivo”.
Il colloquio orale partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento è stato assegnato a ciascuno studente dai Consigli di classe. Il colloquio proseguirà con la discussione di un testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Lingua e letteratura italiana, con l’analisi di materiali predisposti dalla commissione con trattazione di nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline. Ci sarà spazio per l’esposizione dell’esperienza svolta nei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento. La durata indicativa del colloquio sarà di un’ora.
Il credito scolastico sarà attribuito fino a un massimo di 60 punti, di cui fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta. Con l’orale verranno assegnati fino a 40 punti. La valutazione finale sarà espressa in centesimi e sarà possibile ottenere la lode. I colloqui terranno infine conto delle informazioni contenute nel curriculum dello studente, che comprende il percorso scolastico, ma anche le attività effettuate in altri ambiti, come sport, volontariato e attività culturali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia dell’esame i maturandi, soprattutto le ragazze, appaiono molto stressati: per 7 su 10 la loro preparazione è stata rovinata dalla dad. I ragazzi non sembrano invece mostrare preoccupazione per quanto sta avvenendo sulla questione vaccini: 9 su 10 non si pentono di essersi vaccinati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato del 96,2% la percentuale delle studentesse e degli studenti ammessi all’esame di maturità. “Anche in quest’anno così difficile siamo arrivati al momento dell’Esame – ha sottolineato il ministro Patrizio Bianchi, in un video di saluto alle maturande e ai maturandi sui suoi canali social -. È un momento importante, perché è un momento di passaggio. È il momento in cui farete l’esame, ma dovete anche fare un esame a voi stessi, per capire cosa avete imparato, cosa avete fatto, ma anche come vi siete trasformati, come siete cambiati in questi cinque anni”. L’esame, ha proseguito il ministro, “fatelo con tutta l’attenzione che richiede un momento di così grande rilievo nella vita. Ma fatelo anche con la gioia di andare in una nuova fase. Fatelo facendo un sorriso a tutti i vostri compagni, ai vostri insegnanti e pensando che comincia veramente una nuova pagina. Forza ragazze, forza ragazzi!”.
Da un sondaggio condotto da ScuolaZoo su 17 mila maturandi, il 37% ha dichiarato che trascorrerà il giorno prima degli esami sui libri studiando a più non posso; il 34,6% invece si dedicherà al relax, ma stando a casa, mentre solo il 25% uscirà con gli amici a festeggiare. C’è poi chi ricorre, per sconfiggere l’ansia pre-esame, a riti scaramantici, più o meno fantasiosi. A sorpresa, però, il portafortuna ha un valore sentimentale: molti maturandi porteranno con sé all’esame oggetti e accessori (come cappelli e collane) appartenuti ai nonni.
Una volta che l’esame di Stato sarà finito il 33% dei diplomati ha in programma un viaggio con gli amici e il 26% partirà anche da solo. I più pigri (il 20%) trascorreranno il periodo post-esame sul divano, mentre un instancabile 13% non farà una pausa estiva. È già tempo di studiare per i test d’ingresso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: ok linee strategiche post Aspi, incontra mercato
Bertazzo, sarà holding strategica investimento. Torna dividendo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
09:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Facendo seguito alla sottoscrizione dell’accordo per la cessione dell’intera partecipazione detenuta in Autostrade per l’Italia, Atlantia ha definito le linee guida strategiche per le scelte d’investimento delle risorse finanziarie a disposizione e ha avviato una serie di incontri con la comunità finanziaria per illustrare al mercato le politiche di reinvestimento delle nuove risorse finanziarie e gli obiettivi di remunerazione degli azionisti e di struttura del capitale, seguendo le linee guida strategiche già comunicate il 12 marzo 2021 in occasione della pubblicazione dei risultati dell’esercizio 2020. Lo si legge in una nota.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel corso di questi mesi abbiamo lavorato per progettare le linee guida di sviluppo della nuova Atlantia che ora si propone come una holding strategica di investimento, con focus sulle infrastrutture di trasporto e sui macro-trend globali, che stanno rivoluzionando il mondo della mobilità”. Lo afferma l’a.d. di Atlantia Carlo Bertazzo in cui la società annuncia di aver definito le proprie linee strategiche.
Atlantia, inoltre, quale modalità di impiego della liquidità disponibile in funzione dei piani di investimento, considera di sottoporre all’assemblea degli azionisti un programma di riacquisto (“buy-back”) di azioni proprie, per un importo variabile da 1 a 2 miliardi di euro, da lanciare sul mercato dopo il completamento della cessione di Autostrade per l’Italia.
La società prevede infine di tornare a distribuire il dividendo (sospeso dall’esercizio 2018). Il piano di sviluppo di Atlantia contempla una politica di dividendi per gli esercizi 2021-2023, che verrà sottoposta agli azionisti il prossimo anno, a partire dall’assemblea di approvazione del bilancio di esercizio 2021 (quindi ad aprile 2022), con la previsione di distribuire circa 600 milioni di euro nel primo esercizio, con una crescita annua stimata tra il 3% e il 5% per quelli successivi, grazie alla generazione di cassa del portafoglio di attività di Atlantia .
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marò: moglie Latorre, carne da macello per politica italiana
‘A lui imposto silenzio da autorità militari,presto andrà da pm’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
15 giugno 2021
10:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Da 9 anni sono costretta a parlare a nome di mio marito. A lui è stato fatto esplicito divieto di parlare pena pesanti sanzioni.
Non può nemmeno partecipare a qualsiasi manifestazione pubblica. È vincolato al segreto. È ora di chiedersi perché le autorità militari vogliono mantenere il segreto su ciò che sa e vuol dire. Quello che so è che per la politica italiana siamo stati carne da macello. Presto Massimiliano si presenterà alla procura di Roma”. Così Paola Moschetti, moglie di Massimiliano Latorre, sulla Corte Suprema indiana che ha ordinato la chiusura dei procedimenti a carico del marito e di Salvatore Girone.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
808mila euro mai versati a Comune e Regione, sequestro GdF
Indagati nel Casertano tre dirigenti società di riscossione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CASERTA
15 giugno 2021
10:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un decreto di sequestro per oltre 800mila euro è stato notificato dai finanzieri di Capua (Caserta) a tre persone che, tra il 2010 e il 2016, si sono susseguite alla guida della Conocchia Multiservizi srl, società di riscossione nel Comune di Cutri (Caserta).
I responsabili della società, secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, non avrebbero trasferito al Comune e alla Regione Campania le rispettive quote delle somme pagate dai residenti per i servizi di depurazione e fognatura provocando, così un ammanco di oltre 808mila euro.

I tre indagati sono ora accusati di peculato: le fiamme gialle hanno sequestrato così 444.503 euro a S.N.; 149.948 euro a M.P.M. e 213.728 euro a P.D.G..
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: nuovo record debito, ad aprile 2.680 miliardi
L’aumento è stato di 29,3 miliardi. Crescono liquidità e fabbisogno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
10:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di aprile il debito pubblico italiano ha toccato un nuovo record. L’ aumento segnalato dalla Banca d’Italia è di 29,3 miliardi rispetto al mese di marzo, così da portare il debito complessivo delle Amministrazioni Pubbliche a 2.680,5 miliardi.
L’incremento riflette l’aumento delle disponibilità liquide (17,1 miliardi, a 101,8) e il fabbisogno del mese (11,9 miliardi). Gli scarti e i premi all’emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno aumentato il debito per ulteriori 0,4 miliardi.
Alla fine di aprile la quota del debito detenuta dalla Banca d’Italia era pari al 22,4 per cento (0,2 punti percentuali in più rispetto al mese precedente); la vita media residua del debito è lievemente aumentata, a 7,5 anni. Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 25,9 miliardi mentre quello delle Amministrazioni locali di 3,5 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è rimasto invariato. precisa una nota della Banca d’Italia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di aprile il debito pubblico italiano ha toccato un nuovo record. L’ aumento segnalato dalla Banca d’Italia è di 29,3 miliardi rispetto al mese di marzo, così da portare il debito complessivo delle Amministrazioni Pubbliche a 2.680,5 miliardi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’incremento riflette l’aumento delle disponibilità liquide (17,1 miliardi, a 101,8) e il fabbisogno del mese (11,9 miliardi). Gli scarti e i premi all’emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno aumentato il debito per ulteriori 0,4 miliardi. Alla fine di aprile la quota del debito detenuta dalla Banca d’Italia era pari al 22,4 per cento (0,2 punti percentuali in più rispetto al mese precedente); la vita media residua del debito è lievemente aumentata, a 7,5 anni.
Nello stesso mese di aprile le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 31,8 miliardi, in aumento del 31,8 per cento (7,7 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2020 anche in connessione con gli slittamenti di alcuni versamenti fiscali disposti con i decreti emergenziali approvati lo scorso anno. Nei primi quattro mesi del 2021 le entrate tributarie sono state pari a 127,8 miliardi, in aumento del 7,3 per cento (8,7 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo rende noto Banca d’Italia nella sua pubblicazione sulla Finanza pubblica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Ndrangheta: sequestrati 30 mln di beni a imprenditori
Uno è un ex sindaco. Operazione della Polizia di Reggio Calabria
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VILLA SAN GIOVANNI
15 giugno 2021
11:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Beni per 13 milioni di euro sono stati sequestrati all’ex sindaco di Villa San Giovanni Rocco La Valle e a Francesco Barreca, coinvolti, nel 2017, nell’inchiesta “Metauros” coordinata dalla Dda di Reggio Calabria che ha svelato l’interesse della ‘ndrangheta nel business del ciclo dei rifiuti. Il provvedimento, eseguito dalla Divisione polizia anticrimine della Questura, è stato disposto dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Reggio su richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri, dell’aggiunto Gaetano Paci e dal pm Giulia Pantano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Dda, infatti, ha svelato come la costruzione e la gestione dell’unico termovalorizzatore presente in Calabria, a Gioia Tauro, fosse sottoposto al condizionamento delle cosche.
Arrestato per concorso esterno con la ‘ndrangheta e estorsione, La Valle, titolare di una società e di altra riconducibile al ciclo dei rifiuti, riferiscono gli investigatori, è stato riconosciuto dalla Corte di Cassazione, come “il collettore delle mazzette da destinare alle cosche egemoni sul territorio di Gioia Tauro e Siderno”. Il riferimento è alle famiglie Piromalli e Commisso i cui appetiti sarebbero stati soddisfatti “attraverso il meccanismo della sovrafatturazione delle prestazioni al fine di creare il ‘nero’ per il versamento del pizzo, ottenendo in cambio il riconoscimento di una posizione di monopolio nel comparto del trasporto dei rifiuti dagli stabilimenti industriali esistenti in Calabria”. Barreca, invece, è stato assolto “perché il fatto non sussiste” dall’accusa di concorso in estorsione. Nonostante l’assoluzione, il Tribunale ha rivalutato il quadro indiziario anche alla luce di ulteriori indagini che avrebbero evidenziato un suo coinvolgimento, mediante due società a lui riconducibili, in un sistema di triangolazione di rapporti con il gruppo La Valle per il riciclaggio di proventi illeciti. Per l’accusa, La Valle e Barreca sono riusciti ad accumulare ingenti risorse finanziarie, sproporzionate rispetto ai redditi dichiarati. Oltre alle società dei due, il sequestro ha riguardato 9 immobili, 4 appezzamenti di terreno, 2 veicoli, conti correnti e rapporti finanziari.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Chiesa: vescovo di Mazara,stop a padrini cresime e battesimi
Mons. Mogavero, ‘per sacramenti offerta sia libera non imposta’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MAZARA DEL VALLO
15 giugno 2021
11:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abolizione ad experimentum per la durata di tre anni, a partire dal primo gennaio 2022, dei padrini per battesimi e cresime: la loro funzione come testimoni della fede nei due sacramenti è oramai svuotata di senso”. Lo ha detto il vescovo di Mazara del Vallo, mons.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Domenico Mogavero, illustrando le nuove linee guida del piano pastorale. Per quanto riguarda la “questione delle offerte per i sacramenti” ha chiarito che “si tratta di un’offerta libera, non un prezzo da pagare o una tassa da esigere, come se si trattasse di una sorta di imposta sui sacramenti”. Mogavero ha ribadito: “Questo indirizzo vincolante della Santa Sede diventerà esecutivo in Diocesi con apposito decreto”.
Il Vescovo ha puntato poi l’attenzione sul percorso catechistico: “quello attuale ha mostrato tutta la sua inefficacia per un vero cammino di crescita nella fede e verso la maturità della vita in Cristo”. Da qui l’avvio di una nuova struttura e metodologia: catechismo ridotto da 5 a 4 anni, che si concluderà con la contestuale celebrazione della prima comunione e cresima. Mogavero ha poi ribadito che “le comunità parrocchiali sono chiamate a rivolgere uno sguardo attento e discreto alle fragilità del territorio che abitano, iniziato dalle famiglie ferite per farsi carico delle loro esigenze e per condividere il peso delle loro criticità, dedicando particolare attenzione ai figli che subiscono i contraccolpi delle crisi coniugali”. Per il vescovo “la testimonianza della carità significa uscire da tanti luoghi comuni riconducibili alla logica dell’assistenzialismo: la logica della progettualità deve ispirare le nostre scelte pastorali”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Femminicidi: Consiglio Liguria ricorda due vittime in 24 ore
Medusei, weekend drammatico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
15 giugno 2021
11:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un minuto di silenzio ha aperto i lavori del Consiglio regionale della Liguria in ricordo dei femminicidi avvenuti durante l’ultimo fine settimana a Ventimiglia e Sarzana. “E’ stato un weekend drammatico per la Liguria, due donne hanno perso la vita per mano del marito la prima e dell’ex compagno la seconda, – interviene il presidente dell’assemblea Gianmarco Medusei – Castelnuovo Magra e Ventimiglia sono state teatro dell’ennesima esplosione di cieca violenza che ha protagonista uomini per un patologico senso del possesso scambiato per amore”.

L’assemblea regionale ha ricordato anche Camilla Canepa, 18 enne di Sestri Levante morta dopo il vaccino anti covid.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marò: Di Maio, messo punto definitivo,grazie a diplomazia
‘Grazie a chi ha lavorato con costanza al caso’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
11:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Chiusi tutti i procedimenti giudiziari in India nei confronti dei nostri due marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. Grazie a chi ha lavorato con costanza al caso, grazie al nostro infaticabile corpo diplomatico.
Si mette definitivamente un punto a questa lunga vicenda”. Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio,
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marò: moglie Girone, sacrificati a sottomissione all’India
‘Per tanti anni che non saranno loro restituiti mai più’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
15 giugno 2021
12:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Interessante leggere i ringraziamenti del Ministro Di Maio nei confronti di chi ha lavorato sodo, ma prima di tutti è importante ringraziare i due soldati che si sono sacrificati alla sottomissione indiana per tanti anni che mai più gli saranno restituiti”. Lo dice Vania Ardito, moglie del fuciliere di Marina Salvatore Girone.

“Adesso – aggiunge – auspichiamo in una rapida risoluzione per la conclusione definitiva del caso in Italia”.
“Abbiamo appreso ufficiosamente la notizia – prosegue la moglie del fuciliere – finalmente si è concluso un caso che si sarebbe dovuto concludere in nove giorni ma ci sono voluti più di nove anni”. “Aspettiamo di ricevere notizie ufficiali – conclude – per conoscere nei dettagli gli esiti della sentenza ancora oscuri”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Marche, “slot prenotazioni turisti in settimana”
Assessore, ‘scambio con Regioni già considerato da commissario’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
15 giugno 2021
12:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Potrebbe partire in settimana sul sito della Regione Marche, forse “giovedì o venerdì”, un slot di prenotazione dei vaccini per i turisti che trascorreranno vacanze nelle Marche. Ad annunciarlo l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini rispondendo a una domanda dei cronisti a margine della seduta del Consiglio regionale ad Ancona.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Apriremo sul sito della Regione uno slot – spiega l’assessore -: chi viene dalle altre regioni si potrà prenotare e poi questo sistema elettronico, che viene concordato con tutte le altre Regioni, consentirà lo scambio dei vaccini in numero pari ai vaccini somministrati perché in questo momento le consegne dei vaccini avvengono sulla base del numero dei residenti non dei domiciliati o dimoranti”. La collocazione del centro vaccinale per turisti “sarà individuata sulla base della prossimità del luogo alla villeggiatura”. “Il commissario si sta già adeguando, – afferma Saltamartini – perché questo è un accordo tra tutte le regioni che è già stato considerato all’interno dell’organizzazione del commissario come possibilità di garantire la vaccinazione ai turisti”. Quindi nelle Marche, riepiloga l’assessore, “garantiamo la vaccinazione alle persone che pur non essendo residenti, sono domiciliate nelle Marche per assistenza a familiari o altro, agli italiani residenti all’estero iscritti all’Aire, e a tutte le persone che vengono nella nostra regione per motivi di turismo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: card. Bassetti, “una storia da cambiare”
Contributo può arrivare dai vescovi dei Paesi del Mediterraneo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
15 giugno 2021
12:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“‘Il Mediterraneo è diventato il cimitero più grande d’Europa’: le parole pronunciate dal Papa all’Angelus (di domenica scorsa, ndr), con le quali ha ricordato una delle più silenziose e drammatiche realtà del nostro tempo, ci interrogano profondamente. Nel mondo d’oggi, infatti, quasi più nulla sembra scalfire l’animo umano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Persino la morte di uomini, donne e bambini al largo delle nostre coste non sembrano turbare più di tanto la quotidianità del vivere”. Lo evidenzia il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nell’editoriale del quotidiano Avvenire del 15 giugno, dal titolo “Una storia da cambiare”.
Un contributo a questo cambiamento auspicato dal presidente della Cei può arrivare dai vescovi dei Paesi del Mediterraneo incontratisi una prima volta a Bari, nel febbraio 2020 e che si rincontreranno, all’inizio del 2022, a Firenze.
Le parole del Papa sul Mare Nostrum – ricorda Bassetti, secondo quanto sintetizza una nota dell’archidiocesi- “portano alla luce alcune grandi questioni. In particolar modo, la centralità del Mediterraneo” che “è segnata da una pervasiva globalizzazione economica che si tramuta però in una dolorosa indifferenza quando il focus si sposta sui poveri e sui migranti. Questo strabismo concettuale non solo non è evangelicamente accettabile, ma è estremamente carico di incognite e di rischi per il futuro. Chiudere gli occhi davanti ai ‘popoli della fame’ significa, prima di tutto, chiudere gli occhi a Cristo e a quell’umanità sofferente di cui da sempre si prende cura lo sguardo del Samaritano. In secondo luogo, voltare lo sguardo oggi alle migrazioni internazionali significa non affrontare concretamente una delle più grandi questioni sociali di domani: come si governa la mobilità umana? Come combattere lo sfruttamento della tratta? Come integrare queste persone nelle società d’accoglienza? Sono queste alcune delle domande che le migrazioni nel Mediterraneo impongono all’ agenda pubblica dell’ Europa, dell’ Africa e dell’ Asia. Non solo ai governi, ma anche alla Chiesa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: al via campagna estiva 2021 con 30 mezzi aerei
Raccomandazioni Draghi, ‘predisporre azioni necessarie’
C
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
12:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si apre oggi la campagna estiva antincendio boschivo che potrà contare su 30 mezzi aerei, di cui 23 dei Vigili del Fuoco (15 Canadair, 5 elicotteri Erickson S64F e altri 3 AB-412) e 7 della Difesa (5 elicotteri delle Forze Armate e 2 elicotteri dei Carabinieri). Lo comunica la Protezione civile.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le annuali raccomandazioni del presidente del Consiglio, rileva il Dipartimento, sottolineano che “gli incendi boschivi continueranno a caratterizzare il nostro Paese indipendentemente dalla concomitante emergenza pandemica. È pertanto opportuno predisporre per tempo tutte le azioni necessarie per non vanificare gli sforzi fatti dal sistema antincendio boschivo nel nostro Paese negli ultimi anni”.
Nell’ambito del progetto europeo ‘RescEU-IT’, due Canadair dislocati sul territorio italiano, se non impiegati per le necessità nazionali, saranno attivati, su richiesta di Bruxelles, in uno degli altri Paesi dell’Unione che dovessero trovarsi in situazioni di criticità. Il progetto assicura risorse aggiuntive a sostegno dei Paesi impegnati a rispondere a catastrofi di particolare entità, anche al di fuori dell’Unione Europea.
L’impiego della flotta nazionale sarà come sempre coordinato dal Centro operativo aereo unificato (Coau) del Dipartimento della Protezione Civile.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, lascio a Letta i sondaggi, mi occupo degli italiani
Il nostro obiettivo ora è liberare gli italiani dalle mascherine
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Lascio a Letta e agli altri il gioco dei sondaggi: noi ci stiamo occupando della vita degli italiani, di bloccare le cartelle esattoriali per tutta l’estate, contiamo di ottenere il rinvio sino a settembre. E ovviamente delle riaperture: il nostro prossimo obiettivo è liberare italiani dalle mascherine all’aperto come stanno decidendo in diversi Paesi”.
Così il leader della Lega, Matteo Salvini, tornando sul duello sui sondaggi. “L’ultimo che ho letto, quello de La7, dice che siamo il primo partito”, conclude.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: non c’è futuro dove non c’è onore per gli anziani
Il tweet nella giornata mondiale contro i maltrattamenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
15 giugno 2021
13:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dove non c’è onore per gli anziani, non c’è futuro per i giovani. #WEAAD”.
Lo dice Papa Francesco in un tweet nella Giornata Mondiale contro il maltrattamento degli anziani.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Brescia, accelerare decreti attuativi, 3,5 mld manovra fermi
Incontro con Garofoli, presente pure Ceccanti, molto soddisfatti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo soddisfatti dell’incontro molto positivo e concreto con il sottosegretario Garofoli. I ritardi nell’adozione dei decreti attuativi danneggiano la credibilità delle istituzioni, soprattutto quando frenano l’utilizzo di fondi pubblici stanziati e non spesi.
Ci sono più di 3 miliardi e mezzo fermi nella legge di bilancio approvata sei mesi fa. Con il presidente Ceccanti abbiamo chiesto maggiore trasparenza. Con il governo c’è identità di vedute”. Lo ha dichiarato Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Conte, dove il dialogo con il Pd è impossibile non mi straccio le vesti
Ha già dato i suoi frutti, ma non è un’alleanza strutturata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
18:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il “dialogo” con il Pd e il centrosinistra “ha dato già suoi frutti, è normale continuare” per “realizzare il progetto di società che vogliamo”. Lo ha detto il leader in pectore del M5s Giuseppe Conte in conferenza stampa a Napoli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Questo non significa che abbiamo un’alleanza strutturata”, ha aggiunto Conte ricordando le realtà dove l’accordo con il Pd è stato possibile, come Napoli. Poi ha aggiunto: “Laddove non è possibile non mi straccio le vesti, perché le fusioni a freddo non funzionano”.
Conte è a Napoli per sostenere il candidato sindaco Gaetano Manfredi. “Il Movimento – ha detto Conte – è unito, se qualcuno parla a titolo personale è perché ha una personale opinione fuori dal progetto Napoli”.
“Adesso ci occupiamo dello statuto e poi parlerò il linguaggio della verità. Sul secondo mandato decido io quando sarà il momento e poi decideremo insieme la soluzione con tutta la comunità M5s”. Lo ha detto il leader in pectore del M5s Giuseppe Conte in conferenza stampa a Napoli, rispondendo a chi gli chiede del nodo del secondo mandato e del futuro di personalità come Luigi Di Maio e Roberto Fico. “Servono i tempi tecnici, alcuni giorni, per annunciare la date dell’evento di presentazione dei nuovi documenti: carte dei principi e dei valori, il nuovo statuto. Poi daremo tempo per le osservazioni e andremo al voto”, ha affermato Conte.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella a Parigi, il 5 luglio incontro con Macron
Dopo alcuni incontri al Quirinale con capi di Stato riprendono quindi i viaggi all’estero del presidente della Repubblica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente Sergio Mattarella sarà in Francia per una visita di Stato il prossimo luglio. Secondo un programma in via di definizione il capo dello Stao dovrebbe arrivare a Parigi il 4 luglio e ripartire il sei.
Il colloquio con il presidente Emmanuel Macron avverrà nella mattinata di lunedì 5 luglio. Lo stesso giorno Mattarella incontrerà il Presidente dell’Assemblea Nazionale, mentre il giorno successivo il Primo Ministro, il Presidente del Senato, la Sindaco di Parigi.
Dopo alcuni incontri al Quirinale con capi di Stato riprendono quindi i viaggi all’estero del presidente della Repubblica. Mattarella nel pomeriggio del 5 luglio terrà anche una “lectio magistralis” all’Università La Sorbona e incontrerà rappresentanti della collettività italiana. Nella mattinata del 6 luglio è in programma un incontro con la Direttrice generale dell’UNESCO.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fontana, variante Delta molto monitorata
Governatore, è sensibile a vaccino ma ha maggiore diffusibilità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 giugno 2021
13:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Tutti i casi sono attentamente monitorati e seguiti, mi sembra di poter dire, a oggi, che la situazione sia sotto controllo. Dovremo monitorarla costantemente, controllare che non si verifichino nuovi focolai di questa variante, comunque da quello che risulta dalle valutazioni scientifiche, è una variante sensibile al vaccino ma ha, sembra, una maggior diffusibilità.
Cercheremo di essere particolarmente attenti”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della presentazione dei nuovi incentivi per la sostituzione delle auto inquinanti, a proposito della cosiddetta variante indiana.
“Gli 81 casi di variante Delta si riferiscono praticamente dall’inizio dell’anno ad oggi – ha aggiunto -. I casi verificatisi in aprile sono stati 2, a maggio c’è stato un incremento e a giugno una piccola, ma significativa riduzione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati, stop licenziamenti, manifestazioni sabato 26/6
Cgil Cisl Uil in piazze Torino Firenze Bari. Blocco fino ottobre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tre manifestazioni nazionali organizzate unitariamente da Cgil Cisl e Uil sabato 26 giugno, in tre piazze, a Torino, Firenze e Bari: così le tre organizzazioni sindacali proseguono il percorso di mobilitazione, iniziato circa un mese fa, a partire dalla richiesta della proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, accompagnata dalla riforma degli ammortizzatori sociali e da nuove politiche attive per il lavoro. Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini sarà a Torino, della Cisl Luigi Sbarra a Firenze e della Uil Pierpaolo Bombardieri a Bari.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tre manifestazioni nazionali organizzate unitariamente da Cgil Cisl e Uil sabato 26 giugno, in tre piazze, a Torino, Firenze e Bari: così le tre organizzazioni sindacali proseguono il percorso di mobilitazione, iniziato circa un mese fa, a partire dalla richiesta della proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, accompagnata dalla riforma degli ammortizzatori sociali e da nuove politiche attive per il lavoro. Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini sarà a Torino, della Cisl Luigi Sbarra a Firenze e della Uil Pierpaolo Bombardieri a Bari.
“Non è quella la nostra proposta” perché un blocco selettivo “vuol dire che qualcuno lo proteggi e qualcun altro no, non è la soluzione del problema”, ha detto il leader Cgil Maurizio Landini al termine dell’incontro con Iv a chi chiedeva se una proroga selettiva del blocco dei licenziamenti sarebbe sufficiente per i sindacati.
“Alle imprese viene data la possibilità usare la cassa ordinaria a costo zero, e sono stati dati anche altri contributi e forme di sostegno: pensiamo che questi debbano essere condizionati al fatto che però licenziamenti non ne fai”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Roma: Gualtieri, se vinco nessun M5S in Giunta
A ballottaggio chiederò voti elettori Calenda
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In una sua eventuale giunta ci saranno spazi per i 5 Stelle? “No, io non vedo spazi per apparentamenti. Noi andremo al ballottaggio.
Ci rivolgeremo a tutti i romani e anche agli elettori di Virginia Raggi anche perché hanno creduto a delle promesse, a dei progetti anche condivisibili, ma mai realizzati”. Lo dice, intervenuto a RaiNews 24, Roberto Gualtieri, deputato Pd e candidato dem alle primarie di centrosinistra per la corsa al Campidoglio.
“Io dialogo con tutti gli avversari. Calenda ha scelto di essere un avversario del centrosinistra, non partecipando alle primarie. È stata una sua scelta che rispetto. Chiederemo ai suoi elettori il voto per il ballottaggio”, ha aggiunto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Milano Pride, edizione 2021 torna in piazza per i diritti
Dal 18 al 27 luglio ‘sosterremo a gran voce il ddl Zan’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 giugno 2021
13:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo lo stop dello scorso anno dovuto al Covid, il Milano Pride nell’edizione 2021 dal 18 al 27 luglio torna in piazza, in presenza, con le misure di sicurezza del caso come distanziamento e mascherine, con il tema ‘Ripartiamo dai diritti’ per sostenere l’approvazione del ddl Zan, contro l’omotransfobia.
“Questa sarà l’edizione in cui sosterremo a gran voce il ddl Zan e ci impegneremo alla divulgazione onesta e puntuale di quanto questa legge sia necessaria”, ha sottolineato Tiziana Fisichella, coordinatrice del Milano Pride, nel corso della conferenza stampa di presentazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Durante la settimana del Milano Pride ci saranno eventi, spettacoli di teatro, installazioni luminose, talk e spazi dedicati alle famiglie e, sabato 26 ci sarà, al posto della tradizionale parata, un evento finale all’Arco della Pace con ospiti e performance. Dal palco si leveranno le voci delle associazioni del Coordinamento Arcobaleno, il coordinamento delle associazioni LGBTQIA+ di Milano e Città metropolitana. Ci saranno anche rappresentanti delle istituzioni e momenti di intrattenimento, con i presentatori Annie Mazzola, Dario Spada e Daniele Gattano e la presenza di numerosi ospiti fra cui Alessandro Zan.
Con la Rainbow Ride tutti potranno supportare invece l’approvazione del ddl Zan, in bicicletta, correndo, a piedi o sulla sedia a rotelle.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Chiede atti sicurezza lavoro, indagato sindacalista Siulp
Stamani protesta davanti a Questura Crotone
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CROTONE
15 giugno 2021
13:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Indagato per calunnia dalla Procura perché, in qualità di sindacalista, ha chiesto al suo datore di lavoro i documenti che certificassero la sicurezza del luogo di lavoro. E’ accaduto al segretario provinciale di Crotone del sindacato di Polizia Siulp Claudio Giammarino, che nei mesi scorsi ha chiesto al Questore di avere il certificato prevenzione incendi ed il documento di valutazione dei rischi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non ricevendo risposta Giammarino, con il supporto del Siulp regionale e nazionale, si era rivolto alla Procura per chiedere di verificare l’esistenza dei documenti, ma è stato indagato.
Per questo stamani, davanti la Questura, si è svolto un sit-in del Siulp al quale ha preso parte anche il segretario nazionale Felice Romano: “La questura – ha detto Romano – sorge su un sito dove ci sono rifiuti tossici come recita il cartello all’ingresso. Facendo nostro l’appello del presidente Mattarella a lavorare insieme contro le morti bianche abbiamo chiesto al datore di lavoro se esistevano i presupposti di sicurezza.
Dobbiamo ascoltare il Capo dello Stato o qualcuno vuole che per i poliziotti non ci sia la sicurezza e i responsabili lavoro e sicurezza non debbano esercitare la potestà. Fermo restando che a Firenze è accaduto il contrario e ci siamo ritrovati indagati per non aver chiesto se c’erano le condizioni di sicurezza.
Ribadiamo la fiducia nella giustizia, ma qui si gioca la credibilità per porre le basi del rilancio della Calabria e se chi è la prima sentinella contro la criminalità oggi è costretto a tutelare se stesso è evidente che la strada sarà complicata.
Come sindacato e Cisl faremo barriere per non far morire la legalità ma farla fiorire proprio da Crotone”.
In 150 hanno preso parte al sit-in al quale erano presenti anche il segretario regionale Siulp Giuseppe Lupia, il segretario della Cisl Calabria Tonino Russo e tutti i segretari provinciali del Siulp. “La presenza di colleghi da tutta la regione – ha detto Gammarino – significa solidarietà, significa che il Siulp nazionale è attento ai temi della sicurezza sul lavoro e che abbiamo una regione coesa che fa gruppo rispetto alle esigenze dei poliziotti e della sicurezza sui luoghi sul lavoro”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rifiuti:Zingaretti,stop schifo,Roma intervenga o lo farà Regione
Serve sito per scarti,non sarà mai più discarica come Malagrotta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
15 giugno 2021
14:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Lo dico per chiarezza: un sito come era Malagrotta non ci sarà mai più perché è reato portare in discarica il rifiuto come preso dal cassonetto. Io capisco la paura e la reticenza che ci può essere dietro l’idea di una discarica, ma quella roba lì per legge non ci sarà più ma c’è bisogno di un sito che raccoglie i residui di materiale trattato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
g
Lo dice il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, a margine di incontro con i cittadini a Tor Sapienza. “La follia di Roma è che brucia milioni di euro dei romani in questo ciclo che sparge rifiuti in tutto il Paese.
Quindi ci auguriamo e restiamo convinti che Roma debba dotarsi di impianti proprio, di abbassare le tasse ai romani, pulire la città. Dunque serve un piano di impianti: o lo fa il Comune di Roma oppure la Regione Lazio farà valere i poteri sostitutivi perché questo schifo deve finire”. Lo dice il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, a margine di incontro con i cittadini a Tor Sapienza. “Aiuteremo sempre la città come abbiamo fatto in queste ore collaborando con Ama affinché in estate la città non venga sommersa ma ora fino a dicembre la soluzione ovviamente è provvisoria e costa un botto di euro -prosegue Zingaretti – dobbiamo utilizzare questo tempo per risolvere i problemi della città che non può non avere impianti di trattamento dei rifiuti e un sito dove conferirli” “Lo dico per chiarezza: un sito come era Malagrotta non ci sarà mai più perché è reato portare in discarica il rifiuto come preso dal cassonetto. Io capisco la paura e la reticenza che ci può essere dietro l’idea di una discarica, ma quella roba lì per legge non ci sarà più ma c’è bisogno di un sito che raccoglie i residui di materiale trattato”, ha aggiunto Zingaretti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Laforgia (Leu), coltivare alleanza Pd, M5s e sinistra
Fare ogni sforzo per ricostruire coalizione alle amministrative
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
14:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Le primarie sono uno strumento imperfetto ma democratico, a differenza delle decisioni a tavolino tra leader come accade nel centrodestra. Ma se non sono accompagnate dalla politica servono a poco.
L’alleanza tra Pd-M5S e sinistra dovrebbe essere molto più di un semplice laboratorio temporaneo, ma una prospettiva da coltivare e precipitare anche nel passaggio delle amministrative. Penso ancora che vada fatto ogni sforzo possibile per ricostruire questa alleanza alle amministrative, almeno in vista del secondo turno, trasformando il primo nelle primarie di coalizione, dove chi non passa sostiene l’alleato al ballottaggio”. Lo dice a Skytg4 il senatore di LeU Francesco Laforgia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marò: pm Roma interrogheranno Girone e Latorre
Dal 2012 a piazzale Clodio fascicolo per omicidio volontario
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
14:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Verranno ascoltati nelle prossime settimane in Procura, a Roma, i due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone accusati di omicidio volontario per la morte due pescatori in India nel 2012. Per questa vicenda a piazzale Clodio è aperto un procedimento da nove anni.
Il procedimento è affidato al sostituto procuratore Erminio Amelio, che in questi mesi ha analizzato gli atti inviati dal Tribunale internazionale dell’Aja – che nel luglio del 2020 ha deciso in favore dell’Italia la competenza giurisdizionale – per poi procedere alla conclusione delle indagini che potrebbe arrivare in estate.
I due fucilieri della Marina furono ascoltati dai pm capitolini una prima volta 3 gennaio del 2013 quando fecero ritorno in Italia per alcuni giorni. Sempre nel 2013 su incarico della Procura fu effettuata anche una perizia sul computer e su una macchina fotografica che si trovavano a bordo della Enrica Lexie, la nave dove erano in servizio i due militari.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giannini, movida segno ripartenza ma serve rispetto regole
Per capo polizia necessari “controlli ma anche senso civico”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
15 giugno 2021
14:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Io non penso che la movida sia un fenomeno da sconfiggere. Ritengo invece che sia un segno di ripartenza che va fatta però con i dovuti criteri e modi, nel rispetto delle regole”: ad affermarlo oggi a Perugia il capo della polizia, Lamberto Giannini, rispondendo alla domanda di un giornalista a margine della sua partecipazione alla cerimonia di inaugurazione della via dedicata a Emanuele Petri.
Per Giannini “servono si controlli ma anche educazione e senso civico”. “Il fatto di essere fuori – ha concluso – è una ripartenza per tutti, l’importante è che vengano poi tenute sotto controllo e si agisca sulle intemperanze e sul mancato rispetto delle regole”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Zingaretti, auguri indimenticabile Sordi, ci resta nel cuore
Attore morto nel 2003 era nato il 15 giugno del 1920
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
15 giugno 2021
14:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Buon compleanno al grandissimo e indimenticabile Alberto Sordi che resta nel cuore di tutti”. Lo scrive, su Facebook, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.
L’attore nacque il 15 giugno 1920 e morì nel 2003.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lettera ministero a Campania, avanti con mix vaccini
I dati attualmente disponibili forniscono informazioni rassicuranti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
15 giugno 2021
14:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“I dati attualmente disponibili, derivanti in particolare da due studi clinici condotti rispettivamente in Spagna e Inghilterra e citati nella vostra nota, forniscono informazioni rassicuranti in merito all’efficacia (in termini di buona risposta anticorpale) e alla sicurezza (in termini di accettabilità degli effetti collaterali) sul completamento del ciclo vaccinale, con un vaccino a mRNA, nei soggetti di età inferiore ai 60 anni che abbiano già effettuato una prima dose di vaccino Vaxzevria (ciclo vaccinale misto)”. Lo afferma la lettera del ministero della Sanità alla Regione Campania in risposta alla missiva di di domenica.
“In particolare – prosegue la risposta resa nota dalla Regione – nello studio inglese (Com-Cov), l’aumento della reattogenicità sistemica dopo la dose boost riportata dai partecipanti ai programmi vaccinali eterologhi rispetto ai programmi vaccinali omologhi, si riferisce ad una maggiore frequenza in termini di effetti collaterali locali e sistemici di grado lieve/moderato e con nessuna ospedalizzazione, che risulta nel complesso accettabile e gestibile.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, da diverso tempo in Germania, Francia, Danimarca, Finlandia, Svezia, Canada e più recentemente in Spagna, si sta già utilizzando tale approccio e ad oggi non sono emersi segnali di allarme di vaccino-vigilanza. Pertanto, in relazione al ciclo vaccinale misto nei soggetti al di sotto dei 60 anni di età che hanno già ricevuto una sola dose di un vaccino Vaxzevria, si ribadisce quanto trasmesso con nota e relativo parere del Comitato tecnico scientifico di cui all’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 751 del 2021. Da quanto sopra riportato ne consegue l’opportunità di utilizzare un regime eterologo al fine di evitare le pur rare reazioni avverse indesiderate riportate in giovani vaccinati con Vaxzevria. La possibilità poi che venga rafforzata la risposta immune indotta dai vaccini rappresenta un ulteriore elemento a favore dell’adozione di un ciclo vaccinale misto, come già avviene in altri grandi paesi europei e come proposto da Aifa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fedriga, attenzione e precauzioni su variante Delta
Presidente, vaccini proteggono da sintomi ma meno da contagio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
15 giugno 2021
15:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non c’è dubbio che sulla variante indiana è necessario avere la giusta attenzione e precauzioni”.
Lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni e del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, su Rai News 24.

Fedriga ha spiegato che i primi studi dalla Gran Bretagna “dimostrano che i vaccini sulle ospedalizzazioni e quindi sull’aggravamento della malattia sono molto efficaci per ridurla e quasi annullarla”, con “percentuali di efficacia che superano il 90%”.
Allo stesso tempo, però, “è vero che i vaccini sono un poco meno efficaci per quanto riguarda la possibilità di contagiare altre persone”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marò: Letta, notizia che aspettavamo da tempo
Bene chiusura procedimenti in India
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
16:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La chiusura dei procedimenti in India contro i marò Girone e Latorre è notizia che aspettavamo da tempo. Bene! Finalmente!”.
Lo scrive su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riunione Fi con Berlusconi, forte spinta per partito unico
Fonti azzurre, unire c.destra su modello repubblicani francesi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
18:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“C’è una forte spinta dentro Forza Italia verso l’ipotesi di creare un “partito del centrodestra italiano”, partito unico che unisca le varie sigle del centrodestra sul modello del partito laburista inglese o dei Repubblicani francesi”. È quanto è emerso – informano fonti di Forza Italia – nel corso della riunione del gruppo di Forza Italia al Parlamento europeo alla quale ha partecipato anche Silvio Berlusconi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Berlusconi, certificato digitale Ue è importantissimo
Strumento unico per viaggiare in sicurezza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
16:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il certificato Covid digitale europeo che abbiamo approvato settimana scorsa è importantissimo: dal 1 luglio avremo uno strumento unico che ci consentirà di tornare a viaggiare in sicurezza senza più test e lunghe quarantene. In appena 62 giorni le istituzioni europee hanno raggiunto un accordo condiviso”.
Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, su Facebook.
“Ho partecipato alla riunione del gruppo di Forza Italia – Ppe al Parlamento europeo. Ho dato il benvenuto – aggiunge l’ex premier – a Isabella Adinolfi, Andrea Caroppo e Lucia Vuolo, che hanno scelto di dare un contributo alla nostra delegazione italiana. Sono sicuro che in Forza Italia e nel Gruppo PPE al Parlamento Europeo si sentiranno a casa loro”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Carceri:Mattarella,da polizia penitenziaria generoso impegno
Attua Carta contribuendo a rieducare detenuti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
16:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In occasione del 204° anniversario della costituzione del Corpo sono lieto di formulare, a nome di tutta la Nazione e mio personale, le più sentite espressioni di gratitudine e apprezzamento alle donne e agli uomini della Polizia Penitenziaria per il costante e generoso impegno che pongono nell’adempimento dei loro doveri. La Polizia Penitenziaria opera con spirito di servizio e dedizione per garantire il mantenimento dell’ordine e la sicurezza dei detenuti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In sinergia con gli altri operatori del settore, si adopera in modo significativo nel percorso di rieducazione dei detenuti, in attuazione del principio previsto in tal senso dalla Costituzione”. Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Bernardo Petralia.
“Nell’esercizio dell’attività di vigilanza, la Polizia Penitenziaria – afferma Mattarella – è chiamata a fronteggiare situazioni di tensione e di sofferenza, sempre più frequenti anche a causa dell’emergenza sanitaria in atto. La capacità di intervento e l’indiscussa professionalità degli appartenenti al Corpo hanno consentito di superare con tempestività ed efficacia i gravi disagi emersi negli istituti penitenziari del Paese. In questo giorno di solenne celebrazione, nel rendere omaggio alla memoria dei caduti nell’esercizio del loro dovere, esprimo ai loro familiari la vicinanza del Paese e rinnovo a nome dell’intera Nazione a tutti voi, ai colleghi non più in servizio e alle vostre famiglie sentite espressioni di apprezzamento e ringraziamento”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fdi: Meloni,cresce perchè ha miglior classe dirigente Parlamento
Prima di arrivare lì ha maturato esperienze ad ogni livello
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
15 giugno 2021
16:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Se Fratelli d’Italia cresce lo deve alla sua classe dirigente”. Così Giorgia Meloni commentando a Verona l’adesione al partito del sindaco Federico Sboarina.

“A me pare – ha spiegato – che Fratelli d’Italia vanti oggi la miglior classe dirigente rispetto a tutti gli altri partiti del Parlamento. Dovendo sudarci tutto, ogni singolo passo in avanti – ha aggiunto – non potevamo permetterci di candidare personaggi che non avevano nulla a che fare con la politica ma che rappresentavano solo se stessi”.
“Noi abbiano bisogno del radicamento e se oggi Fratelli d’Italia con il 5% dei rappresentanti in Parlamento riesce a fare opposizione senza bucare nemmeno una materia è perché abbiamo una classe dirigente che prima di arrivare lì ha maturato esperienze importanti e qualificanti ad ogni livello”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pregliasco,1-2%reinfezioni dopo ciclo vaccinale ma non gravi
‘Vaccinazione fondamentale per evitare ospedalizzazioni’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
16:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anche in Italia sono segnalati casi di reinfezione da SarsCov2 nonostante la vaccinazione. A segnalarlo, pur in mancanza al momento di dati ufficiali e statisticamente rilevanti, è il virologo Fabrizio Pregliasco dell’Università di Milano: “Secondo stime nel nostro centro vaccinale all’Istituto Galeazzi di Milano – afferma – abbiamo rilevato una percentuale pari all’1-2% di reinfezioni dopo la seconda dose di vaccino anti-Covid Pfizer.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si tratta però di forme non gravi”.
In questi casi, spiega l’esperto, “abbiamo osservato che si tratta di una reinfezione molto più debole e senza complicanze, e nella maggior parte dei casi dovuta alla variante Alfa, precedentemente denominata variante inglese. La reinfezione si è rilevata a distanza di 1-2 mesi dal completamento del ciclo vaccinale”. Nei giorni scorsi, inoltre, “è stato rilevato anche un caso di reinfezione post vaccino da variante Delta (indiana) in Lombardia. Il dato positivo – sottolinea – è che comunque le reinfezioni sono lievi, quindi ciò indica una efficacia del vaccino nel mitigare l’impatto della reinfezione stessa”. Questo dato, secondo Pregliasco, dimostra dunque che “nonostante il possibile margine di reinfezioni, l’efficacia del vaccino c’è e l’obiettivo è comunque quello di evitare la malattia grave.
Anche rispetto alla variante Delta – rileva – studi ci dicono che nell’80% di casi si evitano ospedalizzazioni e casi gravi dopo la singola dose e nel 95% dei casi dopo le due dosi, secondo i dati inglesi. La conclusione, commenta il virologo, è che il “vaccino serve, pur considerando questa parziale inefficacia rispetto ad alcune reinfezioni, e ciò per ridurre quello che può essere il colpo di coda futuro alla luce della eventuale insorgenza e diffusione in Italia, molto probabile, della variante Delta. E questo perchè il vaccino è l’unica possibilità per impedire un impatto pesante dal punto di vista clinico sulle strutture ospedaliere. L’importante, da un punto di vista di sanità pubblica, è, infatti, innanzitutto evitare i casi gravi”. Rispetto alle varianti, conclude, “si rende comunque ora fondamentale una terza vaccinazione con vaccini aggiornati contro le mutazioni, da effettuarsi entro il 2022”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

I marò dai pm a Roma, ‘via il segreto militare’
Sono accusati di omicidio volontario, entro l’estate si chiuderà l’inchiesta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
17:18
APPROFONDIMENTO
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Interrogatorio degli indagati e definizione del procedimento entro l’estate. E’ la road map della Procura di Roma nel procedimento avviato nove anni fa e che vede indagati per omicidio volontario i due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone per la morte di due pescatori in India nel 2012.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’indagine, condotta dal sostituto Erminio Amelio, è giunta ad una fase conclusiva e il magistrato convocherà nelle prossime settimane i due fucilieri per sentirli a otto anni distanza dal primo confronto con in pm che avvenne il 3 gennaio del 2013 davanti all’allora procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo.
L’interrogatorio sarà l’occasione per i due militari di raccontare la loro verità su quanto avvenuto il 15 febbraio 2012 al largo della costa del Kerala, stato dell’India sud occidentale. “A Massimiliano è stata sempre negata la possibilità di dire la sua verità – afferma l’avvocato Fabio Anselmo, difensore Latorre – e la sua versione dei fatti, ma a breve sarà sentito dai pm, nei confronti della quale abbiamo la massima fiducia, e lì non ci sarà nessun segreto militare che tenga”. “Se non si vuole che Massimiliano parli pubblicamente – prosegue Anselmo – evidentemente non si vuole che dica quello che sa, e bisognerebbe chiedersi il perché: io me lo chiedo. Di sicuro una cosa adesso è cambiata, abbiamo un procedimento a Roma e potete stare certi che con i pm romani parlerà”. Anselmo aggiunge che la richiesta di consentire a Latorre di parlare pubblicamente fu fatta “ai vertici militari” che la “negarono nonostante l’allora ministro della Difesa Guerini sostenne che non vi erano motivi di mantenere il segreto militare”.
L’indagine della procura ordinaria ha vissuto una accelerazione nel luglio dello scorso anno dopo che il Tribunale internazionale dell’Aja ha deciso in favore dell’Italia la competenza giurisdizionale. Negli ultimi mesi il titolare del fascicolo ha proceduto alla lettura e analisi dell’incartamento, oltre cento pagine di atti, giunto dall’Olanda.
Nel fascicolo del procedimento romano sono presenti i verbali del primo interrogatorio svolto. “Abbiamo sparato 7-8 colpi in mare per scoraggiare l’avvicinamento di un’imbarcazione diversa da quella mostrata dalle autorita’ indiane”, raccontarono all’epoca i due militari. Un faccia a faccia che durò circa 5 ore e al quale i due militari si recarono per rendere dichiarazioni spontanee.
Tra le carte del fascicolo anche l’audizione degli altri quattro fucilieri del Nucleo militare di protezione, che hanno detto di non essere stati testimoni diretti dell’accaduto. In pratica, di non aver visto niente.
Sempre al 2013 risale la perizia che la Procura dispose sul computer e su una macchina fotografica che si trovavano a bordo della Enrica Lexie, la nave dove erano in servizio i due militari. Un lavoro che puntava a chiarire quanto avvenuto nel febbraio di otto anni quando furono uccisi Valentine Jelastine e Ajeesh Pink, due pescatori imbarcati su un peschereccio indiano, a largo di Kochi. Sul pc di bordo sono registrate le conversazioni tra il comandante dell’equipaggio e l’armatore, nonche’ le comunicazioni fatte dagli organismi italiani mentre la macchina fotografica sarebbero state memorizzate le immagini del presunto attacco di pirati.
Sui due fucilieri anche la Procura Militare aveva avviato un procedimento per i reati di ”violata consegna aggravata” e ”dispersione di oggetti di armamento militare” per poi spogliarsi del caso, lasciando tutta l’inchiesta in mano alla magistratura ordinaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Autenticò quadri falsi”, Sgarbi rischia il processo
Su opere riconducibili a Gino De Dominicis
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
17:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ha certificato come autentici alcuni lavori riconducibili all’artista Gino de Dominicis, ritenuti falsi dal nucleo di Tutela del patrimonio artistico dei carabinieri. Accuse per le quali la Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per Vittorio Sgarbi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un eventuale processo su cui domani è chiamato a decidere il giudice per le udienze preliminari di piazzale Clodio e che arriva nel bel mezzo della campagna elettorale per il Campidoglio nella quale il critico d’arte compare ora come candidato all’assessorato alla Cultura per il ticket di centrodestra Michetti-Matone. Si tratta dell’indagine che nel novembre del 2018 portò all’arresto di due persone, poste ai domiciliari.
Nel procedimento erano finite sul registro degli indagati venti persone tra cui anche il noto critico d’arte a cui i magistrati contestano, nel suo ruolo di presidente della Fondazione Archivio Gino De Dominicis di Roma, la violazione dell’articolo 178 lettera C del codice dei beni culturali e del paesaggio. Nel novembre di due anni fa, su disposizione del gip, furono sequestrate oltre 250 opere considerate contraffatte per un valore di oltre 30 milioni di euro e venne individuato il locale adibito a laboratorio dove sono state trovate opere con tutto il materiale idoneo alla produzione di falsi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5S al posto di Rousseau utilizzerà piattaforma SkyVote
Possibile annuncio stasera in congiunta gruppi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
17:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’erede della piattaforma Rousseau si chiama SkyVote, ed è sviluppata interamente da Multicast srl, azienda italiana di sviluppo software e servizi per la sicurezza informatica nata nel 2004. L’annuncio della nuova piattaforma sarà probabilmente oggetto, questa sera, della congiunta dei gruppi M5S convocata alle 21.
Multicast srl, si legge in una nota dell’azienda, “non detiene i dati degli utenti, né questi saranno registrati. I dati degli iscritti al M5s saranno solo utilizzati temporaneamente per l’identificazione da parte dei nostri sistemi nel momento in cui gli elettori si collegheranno al sistema di voto”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Strage Ardea:Fratoianni, Salvini difende la lobby delle armi
E sono i governi con Lega che hanno tagliato su sanità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
17:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non c’è dubbio lo Stato debba fare di più nel sostegno e nella cura per il disagio psichico, se i governi che abbiamo avuto, compresi quelli a trazione leghista, non avessero tagliato la sanità e i servizi sociali sul territorio probabilmente la situazione per tante famiglie sarebbe ben diversa. Comunque anche sulla tragedia di Ardea Salvini non perde occasione per dire sciocchezze pur di difendere la lobby delle armi (vi ricordate i suoi post pasquali di qualche anno fa).” Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni replicando alle parole del segretario leghista dopo la tragedia di Ardea.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dire come fa lui – prosegue il leader di SI -che ‘L’Italia e’ uno dei paesi con le regole piu’ restrittive sulla concessione del porto d’armi’ significa solo giustificare l’enorme quantità di armi in circolazione, perchè quelle regole non vengono applicate, perchè i controlli non ci sono, perchè troppi innocenti e troppe donne muoiono per colpa di mostri che detengono regolarmente armi.” “E come non dimenticare – conclude Fratoianni – la vicenda di quel Traini, autore di una strage a Macerata e fan marchigiano di Salvini, che ottenne il porto d’armi in soli 18 giorni?.
Tutto normale?”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G7: blog Grillo, con Nato parata ideologica contro “nemico”
Garante rilancia articolo Zhok, “non accadeva da caduta Muro”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
17:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Negli ultimi due giorni abbiamo assistito ad una parata ideologica come non se ne vedevano dalla caduta del muro di Berlino. Il #G7 prima e la riunione della #Nato poi hanno colto l’occasione per sparare a palle incatenate contro il “nemico”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive in un tweet Beppe Grillo rilanciando un articolo del docente e accademico Andrea Zhok, pubblicato sul blog del Garante del M5S.
“Il messaggio veicolato dai leader occidentali – capitanati dal “mite” Biden è che ci siamo “noi”, l’Occidente, e poi ci sono “loro”, gli “altri”, dalla cui aggressività ci dobbiamo difendere e che minacciano “i nostri valori”. A più riprese, vari leader, dal segretario della Nato Stoltenberg al presidente Draghi hanno ripreso questo punto: “dobbiamo difendere i nostri valori”, si legge nell’articolo pubblicato sul blog di Grillo, nel quale si osserva: “Il modello argomentativo è quello sperimentato della “guerra fredda”, dove i popoli occidentali erano chiamati a difendere la propria identità valoriale di fronte agli attacchi del perfido nemico trinariciuto. Viene da scherzarci sopra, però davanti ad un appello identitario a base valoriale per la difesa dal nemico è opportuno drizzare le orecchie”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
C.destra: Lega, noi al lavoro per unire
Italia e politica hanno bisogno di unità, concretezza e passione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
17:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Lega lavora per unire: l’Italia e la politica hanno bisogno di unità, concretezza e passione. Così fonti del partito a proposito del futuro del centrodestra.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Anniversario nascita Alberto Sordi, a Roma un murale per lui
Alla Garbatella. Assessore Lazio, così valorizziamo le periferie
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
15 giugno 2021
17:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo i murales di Gigi Proietti al Tufello e di Anna Magnani al Tiburtino III, questo pomeriggio abbiamo inaugurato il ritratto di Alberto Sordi a Garbatella: un bellissimo progetto della Fondazione Roma Cares della AS Roma, in collaborazione con la Regione Lazio, per promuovere l’arte e il decoro nelle periferie della città. Attraverso i ‘volti della romanità’ vogliamo omaggiare personaggi illustri di Roma e valorizzare il tessuto sociale e culturale dei vari quartieri”.

È quanto ha dichiarato Massimiliano Valeriani, assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche abitative, durante l’inaugurazione del murale di Alberto Sordi, realizzato dalla Fondazione Roma Cares della As Roma in occasione dell’anniversario della nascita del grande attore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Regione Fvg, da 16/6 apertura fascia 12-15 anni
Verranno utilizzate le dosi di vaccino Pfizier
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
15 giugno 2021
18:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dalle 12 di domani, mercoledì 16 giugno, si aprono le agende per prenotare le vaccinazioni anti Covid-19 utilizzando le dosi Pfizier a favore dei cittadini ricompresi nella fascia di età tra i 12 anni compiuti e i 15 anni, come da autorizzazione Aifa”.A darne notizia è il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi.
“Le prenotazioni potranno essere effettuate attraverso il Call center regionale (0434 223522), gli sportelli Cup, le farmacie abilitate e la web app – spiega Riccardi -.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al momento della vaccinazione i minorenni dovranno avere con sé il consenso informato, firmato da entrambi i genitori; se uno dei due fosse impossibilitato a firmare il consenso per lontananza o impedimento, l’altro genitore dovrà dichiararlo compilando e sottoscrivendo l’apposito modulo (disponibile nella sezione modulistica) che va allegato al consenso. Il minore dovrà essere accompagnato alla vaccinazione da uno o entrambi i genitori: non è possibile delegare terze persone, nemmeno se queste fossero dei familiari”.
“Infine, nel caso in cui a sottoporsi al vaccino fosse un minore non accompagnato affidato ai servizi, il tutore o il responsabile della struttura affidataria dovrà compilare e sottoscrivere l’apposito modulo (disponibile nella sezione modulistica) che va allegato al consenso. Il minore dovrà essere accompagnato alla vaccinazione dal tutore o dal responsabile della struttura affidataria nel caso in cui il tutore non fosse stato ancora nominato. Non è possibile delegare terze persone ad accompagnare il minore. In questo caso è importante attivare il mediatore”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riunione Fi con Berlusconi, forte spinta per partito unico
Fonti azzurre, unire il centrodestra su modello repubblicani francesi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
21:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“C’è una forte spinta dentro Forza Italia verso l’ipotesi di creare un “partito del centrodestra italiano”, partito unico che unisca le varie sigle del centrodestra sul modello del partito laburista inglese o dei Repubblicani francesi”. È quanto è emerso – informano fonti di Forza Italia – nel corso della riunione del gruppo di Forza Italia al Parlamento europeo alla quale ha partecipato anche Silvio Berlusconi.

“Nessuno sta parlando di partiti unici.
Un conto è collaborare, federare, un conto è mischiare i partiti dalla sera alla mattina. Gli italiani dopo un anno di sofferenza non ci chiedono giochini politici ma fatti: salute, lavoro, riaperture”. Il leader della Lega, Matteo Salvini, chiude così – intervistato a Stasera Italia su Rete 4 – ad ogni ipotesi di un partito unico del centrodestra rilanciata oggi da Silvio Berlusconi. “Presentare pdl, emendamenti, iniziative pubbliche insieme – aggiunge – è un conto. Fondare nuovi partiti non credo che serva e interessi nessuno”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Riaperture: iniziato in Aula Senato esame emendamenti
Misure urgenti per graduale ripresa attività economiche -sociali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
18:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Aula del Senato riprende l’esame del Dl riaperture che detta misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19. E’ in corso l’esame degli emendamenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: casi di variante indiana in Sardegna
Ma calano i contagi, tasso di positività dello 0,8%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
15 giugno 2021
18:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il sud Sardegna, con 12 casi accertati, la variante Delta del Covid, nota come indiana, è arrivata anche nel nord dell’isola.
Il laboratorio di virologia dell’Aou di Sassari ha trovato dei casi sospetti ed è stato avviato il sequenziamento del virus per avere la certezza del tipo di variante.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I risultati saranno disponibili entro una settimana, dieci giorni al massimo.
I fari sono puntati sul focolaio accertato a Trinità d’Agultu e scoppiato sul set del film “La Sirenetta”, che si sta girando in questi giorni fra Castelsardo e Golfo Aranci. I positivi al virus sono ufficialmente 15, di cui dodici fanno parte della troupe Disney. Uno di loro è ricoverato nel reparto Malattie infettive dell’Aou di Sassari.
Intanto nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 22 nuovi contagi (ieri 31) attraverso 2.749 tamponi. Il tasso di positività cala allo 0,8%. Complessivamente sono 57.061 i contagi e 1.484 le vittime accertate nell’Isola dall’inizio dell’emergenza. Sempre meno i posti letto Covid occupati. Sono 73 (-10) i pazienti attualmente ricoverati in area medica, mentre resta invariato il numero (6) di quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.788, i guariti 43.710 (+127).
Capitolo vaccini. Sale a 1.100.236 – su 1.273.209 consegnate (l’86,4%) – il numero di dosi somministrate in Sardegna dall’inizio della campagna. Nelle ultime 24 ore le dosi inoculate nei vari hub dell’Isola sono state 13.580.
Sale al 22,09% la percentuale della popolazione sarda che ha completato il ciclo vaccinale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fvg, domani aprono agende 12-15 anni
Percentuale positivi allo 0,27%, registrato un decesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
15 giugno 2021
18:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dalle 12 di domani, mercoledì 16 giugno, si aprono le agende per prenotare le vaccinazioni anti Covid-19 utilizzando le dosi Pfizier a favore dei cittadini ricompresi nella fascia di età tra i 12 anni compiuti e i 15 anni, come da autorizzazione Aifa”. Lo ha annunciato oggi il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al momento della vaccinazione i minorenni dovranno avere con sé il consenso informato firmato da entrambi i genitori, mentre nel caso dei minori non accompagnati affidati ai servizi sarà il tutore o il responsabile della struttura affidataria a dover compilare e sottoscrivere l’apposito modulo.
Sempre in merito ai vaccini, oggi il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, ha spiegato che rispetto alla variante Delta “sono molto efficaci” per ridurre la possibilità di un aggravamento della malattia, ma allo stesso tempo “sono un poco meno efficaci per quanto riguarda la possibilità di contagiare altre persone”.
Questa mattina è inoltre iniziata anche a Gorizia ‘Ancora più sicuri in fabbrica, vaccinati al lavoro’, la campagna promossa da Confindustria Alto Adriatico assieme alle organizzazioni sindacali e alla Croce Rossa Italiana che consentirà di vaccinare progressivamente i dipendenti delle aziende. L’hub vaccinale ha trovato spazio nella concessionaria De Bona di via Marassi ed è attrezzato con 2 linee, ciascuna capace di circa 100 inoculazioni al giorno. Pierluigi Zamò, vicepresidente di Confindustria Venezia Giulia, ha ricordato che «vaccinarsi è l’unica strada da percorrere al di là dei tanti pareri discordanti di cui si sente parlare; siamo davvero lieti di essere partiti anche qui a Gorizia dopo l’avvio nel Pordenonese.
La campagna – ha aggiunto- presto si attiverà anche negli altri siti individuati in queste settimane».
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.715 tamponi molecolari sono stati rilevati 10 nuovi contagi, con una percentuale di positività dello 0,27%. Sono inoltre 1.813 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2 casi (0,11%). Nella giornata odierna si è registrato un decesso, mentre i ricoveri nelle terapie intensive sono 3 e quelli in altri reparti risultano essere 10.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano ai vescovi Usa, ‘non negate comunione a Biden’
L’episcopato americano sulla questione rischia una frattura
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
15 giugno 2021
19:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I vescovi degli Stati Uniti rischiano di spaccarsi. Nonostante la lettera ricevuta qualche settimana fa dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, nella quale sostanzialmente il Vaticano li metteva in guardia dal negare la Comunione ai politici favorevoli al diritto di aborto, la Conferenza episcopale tira dritto e si appresta ad affrontare, e forse anche votare, la questione nella riunione di questa settimana.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al centro della questione c’è Joe Biden, il secondo presidente cattolico (praticante) degli Stati Uniti d’America.
A rilanciare il tema che scuote la Chiesa americana è il ‘New York Times’. La fronda contro il Presidente ‘pro-choice’ è guidata da alcuni vescovi conservatori e tra loro c’è l’arcivescovo José Gomez di Los Angeles, presidente della conferenza episcopale Usa. Il cardinale Luis Ladaria, prefetto della Congregazione per la Dottrina della fede, nella lettera che aveva scritto ai vescovi americani, aveva rilevato che un voto su tale questione potrebbe “diventare una fonte di discordia piuttosto che unire l’episcopato e allargare la Chiesa negli Stati Uniti”.
Una parte dei vescovi americani vorrebbe evitare questa discussione e 67 di loro, circa un terzo, ha scritto all’arcivescovo-presidente Gomez per chiedere di rimuovere dall’agenda della Conferenza questo punto. Tra loro spicca la firma di Wilton Gregory, arcivescovo di Washington, al quale dunque spetterebbe la decisione ultima se far negare la comunione a Biden nelle chiese della sua diocesi. “Ma ha già fatto ampiamente sapere che non lo farà”, commenta il New York Times.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano: Riesame, da Torzi un disegno ricattatorio
Per giudici Roma il broker si è avvalso di ‘complicità interne’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
19:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il tribunale del Riesame di Roma, che ad aprile aveva confermato la misura cautelare per il broker Gianluigi Torzi, al centro della vicenda vaticana legata alla compravendita del palazzo di Londra a Sloane Avenue, nelle motivazioni sottolinea l’esistenza del ‘fumus boni iuris’ della realizzazione da parte di Torzi delle “condotte criminose contestategli dal Promotore vaticano”. Per i giudici inoltre l’operato “deve ritenersi integri la condotta ricattatoria”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto si legge nell’ordinanza in cui si parla anche di “innegabile malafede” e “‘evidente carattere fraudolento della condotta”, e di “disegno fraudolento e ricattatorio”.
I giudici parlano poi di “altre complicità”, per la realizzazione dei reati, facendo riferimento a personale vaticano oltre gli “iniziali complici interni alla Santa Sede”.
Il riferimento è per l’inserimento di una modifica statutaria alla società veicolo e del memorandum con cui l’avvocato Nicola Squillace descrive alla Segreteria di Stato la quale aveva chiesto un parere “Ia modifica statutaria, in modo chiaramente ingannevole”. Questo portò il Segretario di Stato, card. Pietro Parolin, “non certo esperto di meccanismi societari”, a mettere la sua firma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pd: Letta, a Bologna la festa nazionale dell’Unità
L’1 settembre lancerò il percorso di allargamento del Pd
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
15 giugno 2021
22:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo deciso che la festa nazionale del Pd, la festa dell’Unità sarà a Bologna. La festa comincerà il 26 di agosto e terminerà il 12 settembre e qui a Bologna verrò il primo settembre e lanceremo il grande percorso di allargamento del Pd che si chiamerà ‘le agorà democratiche’, perché noi guardiamo avanti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta, durante una cena di autofinanziamento a sostegno del candidato democratico alle primarie del centrosinistra a Bologna Matteo Lepore.

“Se domenica le cose andranno come vogliamo che vadano, cominciamo una lunga rincorsa per dare al Paese un governo democratico e progressista. Io sono qui per questo. Io non mollerò fino a che non avremo vinto le elezioni politiche del 2023”, ha aggiunto Letta.

“La verità è che se mi avete chiesto tre mesi fa di lasciare quello che facevo e tornare, prendere in mano questo partito e con un percorso determinato, lento, graduale, portarlo di nuovo come ha fatto Romano Prodi a vincere le elezioni politiche del nostro Paese, tutto questo passa innanzitutto attraverso una grande vittoria di Matteo Lepore domenica. Se abbiamo ripreso il filo di connessione sentimentale con la parte progressista di questo Paese, questo filo ha bisogno di essere consolidato in un passaggio chiave che è quello di domenica prossima”. Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta, durante una cena di autofinanziamento a sostegno del candidato democratico alle primarie del centrosinistra a Bologna Matteo Lepore. “Noi forse guardando al nostro ombelico e pensando solo al nostro interesse, le primarie avremmo anche potuto non farle, ma se noi vogliamo vincere le elezioni politiche – ha aggiunto Letta – dobbiamo passare attraverso i problemi, risolverli e superarli”. Decidere di fare le primarie “è il segno della nostra forza e vinceremo le elezioni solo se saremo forti e determinati. Se c’è una cosa che vorrei cambiare del Pd è l’immagine secondo cui noi siamo il partito del potere – ha sottolineato il segretario Dem – e che stiamo al governo anche se perdiamo le elezioni. No. Noi andremo al governo perché vinceremo le elezioni”. All’evento bolognese hanno partecipato mille persone. Tra i presenti diversi esponenti del Pd locale e regionale, il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Bologna Virginio Merola e il leader delle sardine Mattia Santori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via gli esami di maturità per oltre 500 mila studenti
Dalle ore 8,30. Ammesso il 96,2%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
06:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via oggi dalle ore 8,30 gli esami di maturità per oltre mila studenti dell’ultimo anno delle superiori: si tratterà di un maxi colloquio orale, in presenza, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento è stato assegnato a ciascuno studente dal Consiglio di classe. Le Commissioni saranno 13.349, per un totale di 26.547 classi coinvolte.
Come lo scorso anno, le Commissioni sono presiedute da un presidente esterno e sono composte da sei commissari interni. ll credito scolastico sarà attribuito fino a un massimo di 60 punti, di cui fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta. Con l’orale verranno assegnati fino a 40 punti. La valutazione finale sarà espressa in centesimi e sarà possibile ottenere la lode. Agli esami di maturità è stato ammesso il 96,2% degli studenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via gli esami di maturità per oltre 500 mila studenti
E’ stato ammesso il 96,2% degli studenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
20:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via gli esami di maturità. Il secondo esame di Stato dell’era Covid trova i ragazzi ansiosi, insicuri, scontenti per un anno scolastico che li ha confinati alla Dad per troppi mesi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ma anche desiderosi di presentare alle commissioni il lavoro svolto e di buttarsi alle spalle un periodo complicato. “Non verrete bollati come quelli del Covid, il vostro non sarà un esame di serie B”, li rassicura il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “Credo che mai come in questo momento tutto il Paese sia con voi, tutto l’affetto è per voi che state superando questa prova. Avanti!”, aggiunge. Gli auguri ai ragazzi arrivano anche da sindaci, ministri, parlamentari, presidenti di Regione. I maturandi, oltre 500 mila, vengono valutati da 13.353 commissioni, per un totale di 26.555 classi coinvolte. Sono chiamati ad una prova che è un maxiorale in presenza e iniziano il loro esame partendo da un elaborato, preparato nel corso dell’ultimo mese e assegnato dal Consiglio di istituto.
Interessanti i temi proposti: si va dai treni a levitazione magnetica, allo sperimentalismo letterario, alla crisi di identità nel primo ‘900, fino al realismo tra grottesco e idealizzazione e naturalmente a molto altro. I giovani ne parlano ai loro compagni, fuori dagli istituti, e raccontano i collegamenti che intendono e sperano di fare davanti alla commissione con le scienze, l’arte, la musica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il colloquio, assegnato sulla base del percorso svolto e delle discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, si prosegue con la discussione di un testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Lingua e letteratura italiana, con l’analisi di materiali (un testo, un documento, un’esperienza, un problema, un progetto) predisposti dalla commissione e con la trattazione di nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline. C’è spazio per l’esposizione dell’esperienza svolta nei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento e per l’Educazione civica.
Il ministro Bianchi intanto guarda già a settembre e annuncia: “Col Cts si sta verificando la possibilità di incrementare il coefficiente di riempimento dei mezzi pubblici. Inoltre con il Sostegni bis si avranno assunzioni, assegnazioni provvisorie e supplenze entro fine agosto, una accelerazione per giungere ad un quadro definitivo per l’avvio dell’anno scolastico già da inizio settembre”. Le scuole – ha chiarito – potranno infine accedere al fondo di 50 milioni destinato a finanziare anche i piani per gli spostamenti casa-scuola-casa del personale scolastico e degli studenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Zaki compie oggi 30 anni, è il secondo compleanno in carcere
Bologna non dimentica lo studente egiziano in cella al Cairo dal 7 febbraio 2020. Una mostra e un libro tra le iniziative dedicate a Patrick
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
16 giugno 2021
11:38
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Patrick Zaki compie oggi 30 anni, un compleanno che però sarà costretto a passarlo in cella. Il 2 giugno, infatti, il Tribunale egiziano ha prolungato la sua detenzione di altri 45 giorni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ il secondo compleanno dietro le sbarre. Bologna, che lo scorso 11 gennaio ha conferito la cittadinanza onoraria allo studente egiziano del master europeo in studi di genere ‘Gemma’ dell’Università, continua a chiederne la liberazione.
L’Unibo, che il 9 febbraio del 2020, due giorni dopo l’arresto del ragazzo, aveva costituito un’unità di crisi per risolvere il caso, partecipa a due iniziative: entrambe dedicate all’arte, alla creatività e all’impegno per la difesa della libertà di parola e di espressione. Nel pomeriggio, a porta Saragozza verrà inaugurata la mostra ‘Patrick patrimonio dell’umanità’. Una sfilata lunga 1.500 metri, fino all’arco del Meloncello, dove verranno affissi 50 striscioni, realizzati dal fumettista e attivista Gianluca Costantini, dedicati alle storie di prigionieri di coscienza privati della libertà in 13 paesi diversi.
Parteciperanno il sindaco Virginio Merola, l’assessore alla Cultura Matteo Lepore, la coordinatrice del master ‘Gemma’, Rita Monticelli, il prorettore dell’Unibo, Mirko Degli Esposti, il portavoce di Amnesty International Italia, Riccado Noury e Mattia Santori del movimento 6000 sardine. Il 30 giugno, invece, verrà pubblicato il libro ‘A carte scoperte’: un lavoro dedicato a Patrick realizzato dagli studenti del master in Editoria cartacea e digitale dell’Unibo. L’opera, che sarà acquistabile sul sito della casa editrice Bononia University Press, raccoglie ventidue interviste ad altrettanti scrittori e scrittrici italiani. Da Giuseppe Culicchia a Helena Janeczek, da Antonio Scurati a Simona Vinci. Un viaggio letterario che, come ricorda l’Università di Bologna, vuole “contribuire a mantenere alta l’attenzione su caso dello studente egiziano, ribadendo la forza della libertà di opinione”.
La città ha sostenuto con forza, sin dai primi giorni dopo l’arresto, la richiesta di liberazione dello studente. Al corteo del 17 febbraio del 2020, infatti, cinquemila persone erano scese in piazza per manifestare solidarietà e chiederne la scarcerazione. La petizione su change.org, lanciata l’8 febbraio 2020, che chiede al Governo di concedere la cittadinanza italiana a Zaki ‘per meriti speciali’, ha raggiunto le 269mila firme. Una delle petizioni più firmate della piattaforma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ieri, inoltre, la rete di attivisti ‘Patrick libero’ ha condiviso un post su Facebook in cui si riportano le parole in arabo dello studente. E’ un audio registrato prima della detenzione, nel quale lo studente riflette sulla violenza di genere che pervade la società. Una voce che arriva da lontano, ma che ricorda la sua volontà di restare aggrappato alla vita e di continuare a immaginare un futuro diverso. Libertà di espressione significa anche questo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Maturità: Decaro a studenti, siete la nostra forza
Sindaco Bari su Facebook, ‘di nuovo in aula dopo anno difficile’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
09:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Forza ragazzi, oggi è il vostro giorno. Tornerete a scuola tra i banchi per l’ultima volta dopo un anno difficile, in cui sono sicuro che in fondo in fondo quelle aule vi sono mancate come voi siete mancati a loro, ai vostri insegnanti, a tutti noi”.
Lo scrive su Facebook il sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro, con un messaggio di incoraggiamento ai maturandi che oggi iniziano l’esame di Stato.”La vostra energia, la gioia che abbiamo sentito ieri sera in giro per la città mentre cantavate a squarciagola sotto le scuole – scrive Decaro – è la migliore risposta a tutte le nostre ansie e a tutto quello che abbiamo vissuto. Siete la forza di questa città e noi siamo orgogliosi di tutti voi. Buon esame ai maturandi della classe 2021″.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi i funerali di Camilla, lutto cittadino a Sestri Levante
L’autopsia conferma il decesso per emorragia cerebrale, ora altri test
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
16 giugno 2021
15:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà lutto cittadino oggi a Sestri Levante per i funerali di Camilla Canepa, la studentessa di 18 anni morta nove giorni dopo avere ricevuto il vaccino AstraZeneca durante un open day. Intanto l’inchiesta prosegue: ieri i pubblici ministeri di Genova Francesca Rombolà e Stefano Puppo sono andati a Sestri Levante a sentire i genitori della giovane e ricostruire insieme a loro la storia clinica della giovanissima.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’autopsia eseguita dai medici Luca Tajana e Franco Piovella non ha ancora chiarito cosa abbia provocato la morte della ragazza, e ha solo confermato il decesso per emorragia cerebrale. I consulenti procederanno dunque con gli esami istologici per chiarirne le cause. I pm hanno chiesto loro anche di capire se soffrisse o meno di una malattia autoimmune.
Secondo le prime informazioni Camilla non avrebbe segnato nella scheda anamnestica pre-vaccinale di soffrire di piastrinopenia autoimmune. Malattia che invece è stata riportata nella scheda del primo ricovero avvenuto il 3 giugno all’ospedale di Lavagna. La giovane potrebbe aver riferito ai medici che in famiglia qualcuno aveva in passato sofferto di quel problema. Ed è per questo che gli investigatori, coordinati dall’aggiunto Francesco Pinto, sentiranno tutti i medici che hanno avuto a che fare con la studentessa. Da quelli dell’hub vaccinale fino ai sanitari dell’ospedale San Martino dove la ragazza è morta nonostante due interventi chirurgici.
Oltre a loro verranno sentiti anche il medico curante e il ginecologo che, un paio di giorni dopo il vaccino, le ha prescritto Progynova e il Dufaston per curare un problema di cisti ovariche. Le attenzioni dei Nas, a cui i pm hanno affidato le indagini, si concentrano anche sul primo ricovero e su quanto successo il tre. Camilla era arrivata con un forte mal di testa e fotosensibilità. Aveva anche una piastrinopenia. Ma le venne fatta solo una tac senza contrasto, dalle prime informazioni, e venne dimessa il giorno dopo. Il 5 notte, la situazione peggiora e la studentessa ritorna al pronto soccorso di Lavagna dove però la mandano subito al San Martino. La famiglia ha sempre detto che la ragazza stava bene e ieri ha depositato le analisi del sangue del 2014. “Abbiamo piena fiducia nella procura e nei consulenti nominati. Il nostro consulente li affiancherà solo per fornire un contribuito all’accertamento dei fatti”, ha spiegato il legale Angelo Paone.
Il funerale di Camilla verrà celebrato oggi pomeriggio alle ore 16 nella chiesa di S.Antonio a Sestri Levante (Genova). La famiglia, che ha mantenuto in questi giorni il massimo riserbo chiedendo rispetto per il proprio dolore, ha fatto sapere di sperare che la cerimonia funebre possa essere un momento privato senza la partecipazione di inviati di tv e giornali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Zaki: Letta, chiediamo a governo di dargli cittadinanza
Oggi compie 30 anni in cella
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
09:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi Patrick Zaki compie trent’anni.
In cella.
Noi chiediamo al governo di applicare l’indicazione unanime del Parlamento e dargli la cittadinanza”. Così il segretario del Pd Enrico Letta su twitter.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat:nel 2020 cresce povertà assoluta, 5,6 mln, top da 2005
Con la pandemia: oltre due milioni di famiglie
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
10:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, sono in condizione di povertà assoluta poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale in crescita dal 6,4% del 2019) e oltre 5,6 milioni di individui (al 9,4% dal 7,7%). Lo rileva l’Istat spiegando che dopo il miglioramento del 2019, nell’anno della pandemia la povertà assoluta aumenta raggiungendo il livello più elevato dal 2005 , inizio delle serie storiche.

Per quanto riguarda la povertà relativa, le famiglie sotto la soglia sono poco più di 2,6 milioni (10,1%, da 11,4% del 2019).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, sono in condizione di povertà assoluta poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale in crescita dal 6,4% del 2019) e oltre 5,6 milioni di individui (al 9,4% dal 7,7%). Lo rileva l’Istat spiegando che dopo il miglioramento del 2019, nell’anno della pandemia la povertà assoluta aumenta raggiungendo il livello più elevato dal 2005, inizio delle serie storiche.
Per quanto riguarda la povertà relativa, le famiglie sotto la soglia sono poco più di 2,6 milioni (10,1%, da 11,4% del 2019).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Maturità in Toscana per 32mila, se ne sono vaccinati 22mila
La Regione aveva aperto su portale finestra a loro dedicata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
16 giugno 2021
10:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 32.000 gli studenti toscani delle medie superiori che da oggi affrontano gli esami di maturità, che si svolgono con la modalità della prova unica. Sul totale di 32mila studenti impegnati negli esami di Stato in Toscana sono stati circa 22mila quelli che si sono vaccinati con Pfizer la scorsa settimana dal 7 al 13 giugno.
La Regione, infatti, aveva aperto sul portale regionale una finestra a loro dedicata affinché gli interessati potesero prenotare la somministrazione del vaccino prima dell’inizio degli esami.
Questa mattina alle 8.30 sono iniziati i colloqui che, per l’emergenza sanitaria, sostituiscono il tradizionale scritto. Un elaborato è stato assegnato ai maturandi in base al percorso svolto e alle discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi e hanno avuto un mese di tempo per scriverlo e poi lo discuteranno in sede di colloquio di esame.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Norcia maturità chiude superiori tra sisma e pandemia
“Anni difficili ma ragazzi preparati” sottolinea la dirigente
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NORCIA (PERUGIA)
16 giugno 2021
10:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Norcia sono iniziarti gli esami di maturità dei ‘figli’ del terremoto e del coronavirus. A sostenere l’unica prova orale sono gli studenti che avviarono il percorso di studi delle superiori nel 2016, proprio nell’anno del sisma, per poi ritrovarsi a fronteggiare anche la pandemia.

“Sono stati anni molto difficili per gli studenti e in generale per il mondo della scuola, ma i nostri ragazzi sono arrivati a questo appuntamento preparati e maturi, sotto ogni punto di vista, soprattutto umano”, dice la dirigente scolastica dell’istituto ‘De Gasperi-Battaglia’, Rosella Tonti.
Sono una quarantina gli studenti che nella città di San Benedetto chiamati a sostenere l’esame di Stato. La prova dura circa sessanta minuti, prima di entrare in aula, ai maturandi viene misurata la temperatura.
La prima, stamani, ad aver sostenuto l’esame è stata Chiara.
“È andato tutto bene e sono felicissima” ha sottolineato al termine. “Come sono stati questi 5 anni? Complicati, ci siamo goduti molto poco i momenti importanti che le superiori dovevano riservarci” ha aggiunto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Terrorismo: Sorveglianza, Bergamin delinquente abituale
Giudici confermano decisione con applicazione misura sicurezza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 giugno 2021
12:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha confermato, respingendo il ricorso della difesa, la dichiarazione di “delinquenza abituale” con applicazione di misura di sicurezza per Luigi Bergamin, 73enne ex militante dei Proletari armati per il comunismo, condannato per concorso morale negli omicidi del maresciallo Antonio Santoro e dell’agente Andrea Campagna, avvenuti nel ’78 e ’79. E che si è costituito in Francia dopo il blitz del 28 aprile che ha portato all’arresto di 9 ex terroristi.
Il collegio, presieduto da Anna Maria Oddone, ha confermato la decisione del giudice Gloria Gambitta, presa su richiesta del pm Adriana Blasco.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Salvini, io non prorogherei lo stato di emergenza
Parlano i dati positivi, sarebbe bel segnale speranza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo al 95% di copertura vaccinale per gli over 80, i fragili sono tutti al riparo, dai 60 anni in su sono rimasti 3milioni di italiani scoperti. Io sono per la libera scelta”.
Sui ragazzi “occorrono cautele prima di somministrazioni di massa, e open day”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini. Sulla proroga dello stato di emergenza “non abbiamo ancora parlato con Draghi, ma a mio avviso non ci sono i presupposti per trascinare lo stato di emergenza. Credo sarebbe un bel messaggio, come dire il peggio è passato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Meloni, folle ipotesi proroga stato emergenza
“Se confermato fino al 31/12 ci vedrebbe nettamente contrari”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Apprendiamo dalla stampa che il Governo Draghi starebbe pensando a una proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre 2021. Un’ipotesi che, se confermata, sarebbe folle e che come Fratelli d’Italia ci vede nettamente contrari.
Ad un anno e mezzo dallo scoppio dell’epidemia non è più accettabile che le più elementari norme della democrazia e i principi dello Stato di diritto come la libertà di movimento e d’impresa possano essere calpestati o violati dal Governo nel nome dell’emergenza. Il 2021 deve essere l’anno del ritorno alla normalità: il nostro ordinamento è in grado di gestire la pandemia con i poteri e gli strumenti ordinari di cui già dispone, nel rispetto della Costituzione e delle prerogative del Parlamento”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Maturità: Fico, guardate avanti con coraggio e passione
Il messaggio del presidente della Camera agli studenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Adesso l’Italia si sta riprendendo, un passo per volta. Lo sta facendo grazie alla forza di tutti i suoi cittadini, che rispettando le regole e mettendosi al servizio della comunità hanno dato un contributo prezioso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gradualmente stiamo tornando alla normalità. Così come lo state facendo voi che stanotte vivete un momento importante della vostra vita. Un momento irripetibile e, per certi versi, magico: ansie e paure si intrecciano con sogni ed entusiasmo. Sentirete la responsabilità delle scelte ma anche lo slancio verso nuove avventure, verso una fase cruciale per il vostro futuro.
L’augurio che vi rivolgo è quello di costruire la vita che desiderate con coraggio e passione. Guardando sempre avanti.
Buona notte prima degli esami!”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico in un videomessaggio agli studenti impegnati negli Esami di Maturità su skuola.net. “La notte prima degli esami è un momento speciale, che ricorderete anche nei prossimi anni. State per chiudere un ciclo di formazione e state per affrontare una nuova fase della vita. So quanto siano stati difficili questi mesi a causa della pandemia. Avete dovuto riorganizzare le vostre abitudini, adattarle all’emergenza e avete fatto notevoli sacrifici.
Intorno avete vissuto le difficoltà legate alla salute, spesso i drammi e i lutti. E quelle legate all’impatto economico del Covid, che ha toccato molte famiglie in tutto il Paese. E su tanti c’è stato poi un impatto psicologico molto duro, con le fragilità di tutti noi che sono venute alla luce, a volte in maniera destabilizzante”, osserva Fico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Epifani: Aula Senato lo commemora
L’Assemblea di Palazzo Madama ha ricordato l’ex segretario Cgil
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Assemblea di palazzo Madama ricorda Guglielmo Epifani, ex segretario Cgil e deputato Pd, scomparso lo scorso 7 giugno. E’ in corso la commemorazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, dare poteri speciali e commissariali a sindaci
Bisogna modificare la legge Severino
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Bisogna dare poteri speciali e commissariali ai sindaci perchè nella gestione delle amministrazioni locali sono loro che ci mettono la faccia”. Lo afferma Matteo Salvini, auspicando una modifica della legge Severino per quanto consente la rimozione degli amministratori anche prima della condanna definitiva.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Torino: Appendino, pressing Conte su me? Nulla è cambiato
Andiamo avanti con Sganga e Russi, tema continuità non è nuovo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
16 giugno 2021
12:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non è cambiato nulla rispetto a queste settimane. Giuseppe Conte ha posto già settimane fa il tema della continuità e non è un fatto nuovo”.
La sindaca Chiara Appendino, a margine dell’inaugurazione a Porta Nuova della Velostazione, commenta così le indiscrezioni di stampa sul pressing dell’ex premier perché la prima cittadina ci ripensi e si candidi a sindaco di Torino.
“Noi stiamo continuando con i nostri due candidati e speriamo di poter scegliere presto tra Valentina Sganga e Andrea Russi”, aggiunge Appendino, precisando che la scelta di non ricandidarsi “è stata complessa e difficile” ed “è maturata in un contesto che ad oggi non è cambiato”. “Con Conte – aggiunge – ci sentiamo costantemente per le amministrative, ma stiamo lavorando per costruire un percorso che ponga Torino al centro delle dinamiche nazionali e in continuità amministrativa: non è un fatto nuovo”.
Per quanto riguarda la scelta tra Sganga e Russi, la sindaca si augura di sentire nelle prossime ore Conte “per costruire un percorso di sintesi e arrivare a un candidato o candidata”.   PIEMONTE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Migranti: Bernini,variante Delta a Lampedusa segnale allarme
“E’ stata individuata su dieci persone sbarcate”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La variante Delta individuata su dieci migranti del Bangladesh sbarcati a Lampedusa è la conferma che il Covid purtroppo viaggia anche sui barconi, ed è un segnale d’allarme in più nel momento in cui la priorità è proprio quella di arginare le varianti del Covid prima che si concluda il ciclo delle vaccinazioni. Se gli arrivi continueranno con i numeri degli ultimi giorni, si moltiplicheranno i rischi di un’emergenza sanitaria e di un ulteriore isolamento dell’Italia sul fronte già ampiamente deficitario dei ricollocamenti”.
Lo dichiara in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pd: Marcucci, vanno ripresi i rapporti con i riformisti
“E Renzi paga lo scotto di aver abbandonato il partito”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel famoso sondaggio ordinato dai senatori Pd, mi inorgoglisce il forte sostegno dei nostri elettori a Draghi e a Mattarella. Quanto alla Meloni più popolare di Renzi, credo che il leader di IV paghi ancora lo scotto di aver abbandonato il partito.
Detto questo, il Pd deve tornare ad essere baricentrico ed attrattivo per tutti i partiti dell’area riformista”. Lo ha detto il senatore dem Andrea Marcucci intervenendo a L’Aria che tira su La7.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Povertà: in Toscana oltre 121mila sono finiti sotto soglia
Al centro del dibattito Oxfam-Rai su effetti economici Covid
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
16 giugno 2021
13:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 121mila persone nel 2020 in Toscana sono sotto la soglia di povertà, con un tasso di abbandono scolastico che ha colpito oltre uno studente su 10.
Sono i dati al centro dell’evento online ‘I care, mi sta a cuore’, organizzato a Firenze, al Community center ‘Metropolis’ delLe Piagge, da Oxfam Italia e Rai per il Sociale e dedicato alla povertà educativa, all’aumento delle disuguaglianze e alle possibili soluzioni, dopo oltre un anno di pandemia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’emergenza Covid tra il 7% e l’8% dei ragazzi vivono in povertà assoluta o relativa. Sono invece quasi 5.000 le persone a rischio esclusione sostenute da Oxfam, dall’inizio dell’emergenza.
“La pandemia ha colpito tutti ma in modo disuguale – ha detto Roberto Barbieri, direttore generale di Oxfam Italia – Chi era già in difficoltà ha subito le peggiori conseguenze, rimanendo indietro, senza mezzi per reagire a uno shock tanto grave”. “Il progetto ‘I Care’ – ha affermato Giovanni Parapini, direttore di Rai per il Sociale – è una concreta testimonianza di come la Rai vuol dare rilievo, in modalità multipiattaforma, a tutte quelle iniziative che mettono al centro una reale lotta alle diseguaglianze fondata su più fatti e meno parole, su più concretezza e meno apparenza”.
L’assessore regionale all’istruzione Alessandra Nardini ha sottolineato che “la Regione ha fatto una scelta coraggiosa a gennaio scegliendo di riaprire le scuole, perché i ragazzi non restassero a indietro, allo stesso tempo investendo risorse importanti per dare gli strumenti ai ragazzi per seguire le lezioni a distanza”. L’assessore al welfare del Comune di Firenze Sara Funaro ha evidenziato che “la pandemia ha tirato fuori in maniera molto violenta quella che è la fragilità della nostra comunità” e ha sottolineato tra i problemi quello “dell’abbandono scolastico, duplicato nel Comune di Firenze nell’anno della pandemia”, ma anche “le bocciature a scuola da parte di ragazzi provenienti da contesti culturali stranieri e il disagio emotivo e psicologico dei nostri ragazzi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al Circo Massimo il fascino di fuoco del Trovatore
Il presidente Mattarella all’apertura stagione estiva Opera di Roma
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
13:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un cielo livido di nubi in bianco e nero scorre inesorabile e indifferente sull’ intreccio di passioni e vendette che lega i personaggi. Il rosso delle fiamme invade lo sfondo cupo accompagnando gli snodi della vicenda verso il finale tragico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella scenografia scarna i candelieri mossi dai protagonisti gettano una luce flebile sui loro tormenti. Un ”Trovatore” di fuoco onirico e potente ha illuminato la notte che martedì 15 giugno ha aperto con grande successo al Circo Massimo la stagione estiva dell’ Opera di Roma, alla quale ha partecipato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Il maestro Daniele Gatti, chiudendo la trilogia popolare verdiana che lo ha visto un anno fa sullo stesso podio per Rigoletto e lo scorso aprile con ‘La Traviata’ al Teatro Costanzi senza pubblico, ha guidato l’ orchestra in una esecuzione formidabile. Il cast ha risposto ottimamente con Fabio Sartori nel ruolo di Manrico, Roberta Mantegna e la sua intensa Leonora, Clémentine Mangaine grande nella zingara Azucena e Christopher Maltman, potente Duca di Luna, innamorato non corrisposto, unico personaggio ‘condannato’ a vivere al termine del dramma. Grande prova anche del coro guidato da Roberto Gabbiani. Musica e canto hanno quindi conquistato i mille spettatori consentiti dalle norme antiCovid grazie anche alla regia di Lorenzo Mariani che ha sfrondato la scena da ogni elemento di distrazione per concentrare l’ attenzione sulla storia contorta di amore e morte, di rivali che non sapendo di essere fratelli si contendono la stessa donna, di fiamme che accendono sì i cuori (‘l’ amore ond’ ardo”) ma anche roghi fatali (‘Stride la vampa’, ‘Di quella pira l’ orrendo foco”) , raccontata in musica dal compositore di Busseto, che debuttò proprio a Roma nel 1853.
Lo spettacolo si replica il 19, 24, 27 giugno, e il 4 e 6 luglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Comuni:C.destra,nulla di fatto, vertice settimana prossima
Solo un approfondimento su candidature Milano, Bologna, Napoli
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
16:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un approfondimento sulla situazione delle candidature a Milano, Bologna e Napoli ma nessuna decisione finale. Insomma, a quanto si apprende da fonti della coalizione, ancora nulla di fatto al vertice dei leader del centrodestra sulle comunali.
Tavolo che tornerà a riunirsi giovedì della prossima settimana alle 15.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pd: Malpezzi, Agorà occasione per costruire società futuro
Occasione per coinvolgere anche chi non si è iscritto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
16:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il lavoro della Agorà che ha presentato il segretario Letta è importante: è un’apertura e un’occasione di coinvolgimento non solo per i militanti e per gli iscritti, ma anche per chi non si è mai iscritto, per chi non ci ha mai votato, per chi ha smesso di frequentare le urne.
Significa provare a raccontare la società del futuro che si vuole costruire attraverso una grande opportunità di partecipazione che unisce, ma non sostituisce la democrazia rappresentativa.
Il Pd è una grande casa che si può solo ampliare. Del resto i nostri circoli spesso già lo fanno: sono aperti al sociale, al civismo. Nel caso delle Agorà rimarrà il segno di questa apertura in una piattaforma e quindi le proposte saranno spendibili nella realtà”. Lo ha detto la senatrice Simona Malpezzi, presidente del gruppo del Pd, a Radio Immagina, la web radio del Pd.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: ad ottobre parteciperà a meeting religioni monoteiste
Lo ha annunciato Ad Eur Spa,evento Comunità S.Egidio alla Nuvola
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
16:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il prossimo ottobre al centro congressi La Nuvola ospiteremo l’incontro delle religioni monoteiste al quale parteciperà anche Papa Francesco”. Lo ha annunciato l’ad di Eur SpA, Antonio Rosati, durante la presentazione del Tim Vision Floating Theatre.
L’evento, organizzato dalla comunità di Sant’Egidio, si terrà il 6 e 7 ottobre alla presenza dei capi delle grandi religioni e di esponenti rappresentativi della politica e della cultura internazionali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Libia: Mattarella a Saied, pacificazione è priorità Italia
Presidente tunisino, stabilizzazione se mercenari lasciano Paese
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
17:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il dossier Libia, a quanto si apprende, è stato tra i temi sul tavolo del bilaterale tra il presidente Sergio Mattarella e il presidente tunisino Kais Saied. Il Presidente tunisino, in particolare, ha tenuto a rimarcare che la situazione in quel paese si stabilizzerà solo quando mercenari e truppe straniere lasceranno il territorio, consegnando la Libia ai libici.
Mattarella ha definito la pacificazione della Libia una priorità della politica estera italiana a sostegno del processo di stabilizzazione delle Nazioni Unite.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Calabria: Berlusconi, Occhiuto vincerà e governerà bene
“Eccellente imprenditore e bravissimo capogruppo”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
17:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Roberto Occhiuto, eccellente imprenditore e nostro bravissimo capogruppo alla Camera dei deputati, è il candidato del centrodestra alla guida della Regione Calabria. Sarà capace non solo di vincere le elezioni, ma anche di governare bene una Regione bellissima, che ha molte potenzialità inespresse.
Non vedo l’ora di tornare in Calabria per dare il mio contributo. Forza, Roberto! Forza Calabria!”. Lo scrive il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi su Facebook
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fed lascia i tassi fermi fra lo 0 e lo 0,25%
Mantiene piano acquisti 120 mld. Aumenti tassi a fine 2023
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 giugno 2021
20:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.
La Fed ha inoltre stabilito di lasciare invariato il piano di acquisti di asset a 120 miliardi di dollari al mese mentre 2 rialzi dei tassi sono previsti a fine 2023. Si alzano le stime per a crescita Usa: al 7% per il 2021. Per il 2022 la crescita è prevista al 3,3%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ordigno artigianale in auto presidente Tavolo Parchi a Roma
Poteva esplodere. Già in passato aveva ricevuto minacce
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
16 giugno 2021
21:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un ordigno artigianale, in grado di esplodere, è stata trovato all’interno dell’auto di Marco Doria, presidente del Tavolo per la riqualificazione dei parchi e delle ville storiche di Roma. L’auto era parcheggiata in via Tito Speri nel quartiere Prat.
“Un fatto gravissimo, esprimo la mia piena solidarietà” ha scritto su twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi. A quanto riferito era stato posizionato sotto il motorino del tergicristallo della macchina. Si tratterebbe di una bomboletta spray con dentro polvere pirica e innesco artigianale. A disinnescare l’ordigno gli artificieri della polizia. Sono al vaglio degli investigatori le telecamere di videosorveglianza della zona per individuare chi ha posizionato ordigno. A quanto accertato dagli investigatori, Doria aveva già ricevuto minacce in passato legate al suo incarico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati, stop licenziamenti, manifestazioni sabato 26/6
Cgil Cisl Uil in piazze Torino Firenze Bari. Blocco fino ottobre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2021
13:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tre manifestazioni nazionali organizzate unitariamente da Cgil Cisl e Uil sabato 26 giugno, in tre piazze, a Torino, Firenze e Bari: così le tre organizzazioni sindacali proseguono il percorso di mobilitazione, iniziato circa un mese fa, a partire dalla richiesta della proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, accompagnata dalla riforma degli ammortizzatori sociali e da nuove politiche attive per il lavoro. Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini sarà a Torino, della Cisl Luigi Sbarra a Firenze e della Uil Pierpaolo Bombardieri a Bari.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Cingolani, da Euro 0 a Euro 6 è già un miglioramento
“Non tutti possono permettersi subito l’auto elettrica”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
10:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La transizione ecologica deve essere giusta, noi non dobbiamo lasciare nessuno indietro. Dobbiamo curarci di chi comunque non potrebbe passare all’auto elettrica, e lo dobbiamo aiutare a passare ad un mezzo molto più ecologico del vecchio Euro 0 o Euro 1.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Già un passaggio a una macchina nuova Euro 6, che inquina meno, in questo momento dà un fortissimo impulso alla decarbonizzazione”. Lo ha detto stamani il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, a Rai News 24.
“Nello stesso tempo – ha proseguito il ministro – dobbiamo accelerare l’elettrificazione e la penetrazione delle macchine elettriche e ibride nel mercato, e per fare questo dobbiamo far crescere la domanda e l’offerta non solo delle macchine, ma anche dell’infrastruttura di ricarica. Ovviamente ci sarà una fascia della popolazione che potrà permettersi il passaggio all’auto elettrica, e lì dobbiamo attrezzare l’infrastruttura.
Questa è la complessità della transizione”.
“In Italia abbiamo un parco di auto private di circa 30 milioni di macchine – ha spiegato Cingolani -. Una dozzina di milioni sono auto altamente inquinanti, Euro 0 e Euro 1. Non tutti hanno la possibilità di cambiare l’auto ogni 4 anni. Molti la tengono per molto tempo, l’auto diventa vecchia e inquinante.
E’ chiaro che bisogna fare la transizione elettrica, e voremmo andare tutti domani con mezzi elettrici. Però vorrei ricordare che in questo momento un mezzo elettrico familiare di segmento B costa quasi il doppio di un mezzo a combustione interna. Se oggi ho un diesel euro 1 e mi compro un diesel euro 6, ho un grande miglioramento. La transizione durerà una decina d’anni, ci saranno delle soluzioni transitorie”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Cingolani, fondi per sviluppare imprese italiane
“Per non finire a comprare all’estero quello che ci serve”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
11:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel Pnrr ci sono interventi e programmi per la supply chain, per far crescere l’azienda almeno europea, ma meglio nazionale, perché non si finisca per comprare un sacco di roba da paesi stranieri e portarcela in casa. Questo sarebbe un peccato per capacità tecnologica del paese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Questo è previsto nel piano, ed è un elemento essenziale”. Lo ha detto stamani a Rai News 24 il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani.
“L’idrolizzatore per fare l’idrogeno, le batterie per le auto, gli accumulatori per stabilizzare la rete, le fuel cell a idrogeno per il trasporto medio pesante, i nuovi sistemi di generazione di energia: su questa roba qui, noi abbiamo il dovere di innovare – ha proseguito il ministro -. Se non innoviamo, la transizione sarà più lenta. E’ un grande investimento, e c’è una parte del Pnrr che riguarda proprio il potenziamento della ricerca e dello sviluppo. In Italia ci mancano 30.000 ricercatori nel comparto pubblico rispetto a paesi europei che hanno la nostra stessa dimensione. Questo è il momento di colmare questo gap, per diventare più competitivi”.
“Il Pnrr è stato fatto tenendo conto delle tecnologie esistenti – ha detto ancora Cingolani -. E’ il meglio che si può fare per arrivare al 2030 con le tecnologie che abbiamo oggi. Ma dobbiamo avere la mente pronta per capire se ci sono novità che ci consentono di accelerare il processo. L’errore più grande che possiamo fare è quello di cristallzzare il piano a come è stato concepito oggi. Vedrete che nei prossimi anni sulla chimica dei materiali per il ciclo del rifiuto, sulle sorgenti di energia, sugli accumulatori, su chissà quante altre cose, usciranno delle novità tecnologiche che noi avremo il dovere di incorporare nei nostri piani”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, ripresa più forte, ma è pur sempre un rimbalzo
Giorgetti, le stime del governo miglioreranno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
16:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La ripresa dell’attività economia e dell’occupazione si sta rafforzando, e dopo i dati del primo trimestre positivi, la crescita sarà positiva “anche nel secondo e si consoliderà nel terzo e nel quarto” andando verso il superamento della stima di un +4,5% formulata dal Governo nel Def. Ma “anche una crescita del 5% va interpretata alla luce del fatto che abbiamo perso il 9%: è un rimbalzo, teniamolo a mente”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, nel suo intervento di chiusura all’inaugurazione della Casa Anticontraffazione.
Ottimista il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti: “Il polso della manifattura che arriva dai dati che anticipano il ciclo è assolutamente positivo. Io sono positivo. – ha spiegato – Credo che le previsioni di crescita possano registrare per la prima volta un miglioramento nella nota di aggiornamento”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi 25 mln di proprietari alla cassa per la prima rata Imu
Atteso gettito di quasi 10 miliardi di euro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si paga oggi la prima rata dell’Imu.
Alla cassa, secondo le stime della Uil, sono attesi 25 milioni di proprietari e comproprietari che verseranno in totale 9,8 miliardi di euro.
Il gettito complessivo annuo salirà a 19,6 miliardi di euro a dicembre con il saldo della seconda rata. I calcoli tengono conto dell’abolizione delle rate Imu introdotta nel corso del 2021 per alcuni immobili strumentali alla produzione individuati nei decreti d’emergenza varati negli scorsi mesi per contrastare la pandemia.
Il costo medio complessivo dell’imposta su una “seconda casa”, ubicata in un capoluogo di provincia – spiega il sindacato – sarà di 1.070 euro (535 euro da versare come acconto di giugno) con punte di oltre 2.000 euro a Roma, Milano e Bologna.
Nel decreto Sostegni bis è atteso un intervento per rimborsare la prima rata ai proprietari i cui immobili sono oggetto del blocco degli sfratti. Sul tema ci sarebbe convergenza tra governo e maggioranza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Landini,sindacati in tre piazze per costruire un Paese nuovo
Manifestazioni unitarie il 26 non solo per blocco licenziamenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
12:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cgil, Cisl e Uil “il 26 giugno saranno in tre piazze, a Torino, Firenze, Bari, per dire che il movimento sindacale, il movimento dei lavoratori, unitariamente ha idee precise su come uscire da questa pandemia e come costruore un nuovo Paese che sia fondato sul lavoro e sulla giustizia sociale”. Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, lo sottolinea a margine dell’assemblea che, oggi, nel giorno dell’anniversario, apre le celebrazioni per i 120 anni della Fiom Con l’iniziativa del 26 giugno, dice, “chiediamo al Governo che proroghi il blocco dei licenziamenti e che si acceleri al riforma degli ammortizzatori sociali ma non ci limitiamo a questo: chiediamo che si faccia anche la riforma fiscale, che si faccia la riforma delle pensioni, che gli investimenti che si stanno realizzando siano finalizzati a creare lavoro per i giovani, per le donne per il mezzogiorno, e che finalmente si apra una nuova politica industriale che indirizzi e crei filiere produttive e qualità del lavoro”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al centro, dice Landini, anche i temi legati ai tti fondamentalid elle eprosne, dalla coonoscenza e quindi alla scuola, dal diritto ala salute quindi alla sanità pubblica, al diritto ad un lavoro che non sia precario e che permetta di vivere, che si cambino anche le leggi sbagliate fatte nel nostro paese e in europe e si affermi un modello sociale nuovo e diverso da quello che avevamo prima della pandemia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: ok di Bruxelles al primo piano, è del Portogallo
Pesa 13,9 miliardi in sovvenzioni e 2,7 miliardi in prestiti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 giugno 2021
14:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha dato il via libera al primo piano nazionale di rilancio. Si tratta di quello portoghese, da 13,9 miliardi in sovvenzioni e 2,7 miliardi in prestiti. La Commissione ha rilevato che il piano del Portogallo destina il 38% della sua dotazione totale a misure a sostegno degli obiettivi climatici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ciò include investimenti per finanziare un programma di ristrutturazione su larga scala per aumentare l’efficienza energetica degli edifici e la sua promozione nei processi industriali assieme all’uso di fonti energetiche alternative. Secondo l’analisi di Bruxelles, alla transizione digitale è invece destinato il 22%. Ciò include gli sforzi per digitalizzare la pubblica amministrazione e per modernizzare i sistemi informatici del Servizio sanitario nazionale, nonché i laboratori tecnologici nelle scuole secondarie e nei centri di formazione professionale. Inoltre, il Pnrr del Portogallo include “un’ampia serie di riforme e investimenti che si rafforzano a vicenda, che contribuiscono ad affrontare efficacemente tutte o una parte significativa delle sfide economiche e sociali delineate nelle raccomandazioni specifiche per Paese rivolte al Portogallo dal Consiglio” nelle raccomandazioni 2019-2020. Comprende misure nei settori dell’accessibilità e della resilienza dei servizi sociali e del sistema sanitario, mercato del lavoro, istruzione e competenze, R&S e innovazione, clima e transizione digitale, contesto imprenditoriale, qualità e sostenibilità delle finanze pubbliche ed efficienza del sistema giudiziario. “Il piano rappresenta una risposta globale e adeguatamente equilibrata alla situazione economica e sociale del Portogallo, contribuendo così in modo appropriato a tutti e sei i pilastri del regolamento Recovery”, scrive la Commissione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vincenzo Boccia insignito Cavaliere della Legion d’Onore
“Slancio nel rafforzare i legami Francia-Italia tra industriali’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
20:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ambasciatore di Francia in Italia, Christian Masset, ha insignito oggi l’imprenditore Vincenzo Boccia, past president di Confindustria, presidente dell’Università Luiss, del titolo di ‘Chevalier dans l’ordre national de la Légion d’Honneur’. La cerimonia a Palazzo Farnese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Masset ha ripercorso la carriera professionale e associazionisticadi Vincenzo Boccia, dall’azienda di famiglia creata dal padre Orazio Boccia che ha condotto ad un successo internazionale, ‘La Boutique europea dell’industria grafica Arti Grafiche Boccia’, con uffici in Francia, nel Regno Unito e negli Stati Uniti; ha più volte sottolineato la “forte visione europeista” ed i “valori del lavoro e dello sviluppo economico, e dell’interesse collettivo”, negli anni in cui Vincenzo Boccia ha rappresentato gli industriali; e si è soffermato sullo “slancio” dato da Vincenzo Boccia ai rapporti tra i due Paesi sin dall’inizio della sua presidenza in Confindustria dove “ha lavorato a rinforzare notevolmente i legami fra Francia e Italia” con la creazione del forum Confindustria-Medef,il bilaterale tra le due associazioni di industriali: è anche “grazie al suo operato” che oggi “costatiamo come l’Italia e la Francia, anche attraverso i loro sistemi di imprese, cooperino per il rilancio delle economie nazionali e il futuro dell’Unione Europea portando avanti posizioni ambiziose” ha concluso.
“Ringrazio l’ambasciatore per l’alto onore del riconoscimento e per lo spirito di collaborazione che ha sempre contraddistinto i nostri rapporti – commenta Boccia -. L’Italia e la Francia sono due grandi Paesi europei, i secondi l’uno per l’altro in termini di scambi economici, e insieme abbiamo scritto la storia dell’Europa. In qualità di membri Fondatori dell’Unione sentiamo forte la responsabilità di un’organizzazione che sappia essere sempre al passo coi tempi catturandone l’essenza. Durante la crisi pandemica abbiamo saputo rinsaldare la nostra intesa superando le prove più difficili e contribuendo a elaborare le risposte politiche alla base del rilancio delle nostre imprese e delle nostre società”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo stato di emergenza, cos’è e cosa comporta
Dal decreto dipendono anche Cts, commissario e misure sanitarie
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
20:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo stato di emergenza viene deliberato dal consiglio dei ministri su proposta del premier d’intesa con i governatori e i presidenti delle Province autonome interessate.
Viene disposto al verificarsi di eventi eccezionali, come terremoti alluvioni o come avvenuto in occasione del Covid-19. Tra le prime deliberazioni del CdM c’è quella di individuare le risorse finanziarie per l’avvio degli interventi più urgenti.
La durata dello stato di emergenza nazionale, come previsto dall’articolo 24 del decreto legislativo 1/2008, non può superare i 12 mesi ed è prorogabile per non più di ulteriori 12 mesi.
Alla scadenza, subentrano le amministrazioni e gli enti “ordinariamente competenti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con lo stato di emergenza vengono autorizzate anche le ordinanze di protezione civile in modo da poter agire con urgenza e con poteri straordinari per tutelare i cittadini. Si possono inoltre attuare interventi speciali con ordinanze in deroga alle disposizioni di legge, rispettando i principi generali dell’ordinamento giuridico.
Con la dichiarazione dello stato di emergenza, che attualmente scade il prossimo 31 luglio ed è prorogabile al massimo fino a gennaio 2022, vengono snellite le procedure di approvazione di leggi e decreti. Vengono anche disposte le misure sanitarie, come l’obbligo delle mascherine all’aperto o il distanziamento sociale, e incentivato il ricorso allo smart working per le aziende. Il governo, inoltre, può ricorrere agli ormai celebri Dpcm, decreti che non passano attraverso l’approvazione parlamentare. Nel caso in cui il prossimo 31 luglio non venisse prorogato lo stato di emergenza, terminerebbero le loro funzioni anche gli organismi creati per far fronte alla pandemia, ossia il commissario straordinario e il Comitato Tecnico Scientifico. Quest’ultimo è stato istituito il 5 febbraio 2020 con ordinanza del ministero della Salute e poi modificato, nella sua composizione, il 17 marzo 2021.
Attualmente è composto da 11 membri, con il ruolo di coordinatore affidato al presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, e quello di portavoce a Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Costa: ‘Credo che luglio possa essere il mese della riapertura delle discoteche’
Il sottosegretario: ‘Il Green pass strumento giusto da applicare’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
16:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per la riapertura delle discoteche “dobbiamo individuare una data, come per gli altri settori; ad oggi per questo settore non c’è una data, ma dobbiamo dare una prospettiva. Ne ho parlato stamani col ministro della Salute Roberto Speranza e stiamo avviando un percorso: credo che il mese di luglio possa e debba essere il mese in cui anche le discoteche possono ripartire”.
Così a Rainews24 il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che ha indicato il green pass come lo “strumento giusto da applicare”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tribunale: ‘L’asl verifichi le condizioni del paziente per l’eutanasia’
Ancona, la decisione dopo il reclamo di un 43enne tetraplegico contro il diniego
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
16 giugno 2021
16:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’azienda sanitaria verifichi le condizioni di un paziente per l’accesso al suicidio assistito, in ‘attuazione’ della “sentenza Cappato” della Corte costituzionale. Lo ha disposto, fa sapere l’Associazione Luca Coscioni, il Tribunale Civile di Ancona dopo il reclamo proposto da un 43enne marchigiano tetraplegico, immobilizzato da dieci anni per un incidente stradale e in condizioni irreversibili.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In precedenza il 43enne – assistito dai legali del collegio di giuristi per la libertà – si era visto negare dall’azienda sanitaria (anche per la verifica delle condizioni) e dal giudice, l’istanza di suicidio assistito.

“Dopo 10 mesi, Mario (nome di fantasia) sarà finalmente sottoposto alla verifica delle sue condizioni che rendono non punibile l’aiuto al suicidio”. E’ il commento dell’ avv. Filomena Gallo, segretaria dell’Associazione Luca Coscioni e coordinatore del collegio difensivo che assiste un tetraplegico marchigiano di 43 anni, dopo il provvedimento del collegio del Tribunale di Ancona che ‘ribalta’ l’ordinanza del tribunale e dispone all’azienda sanitaria di accertare le condizioni del paziente, previo parere del comitato etico territoriale, per accedere al suicidio assistito. “Mario ci ha messo 10 mesi passando per due udienze e due sentenze, per vedere rispettato un suo diritto, nelle sue condizioni. – aggiunge Gallo – non è possibile costringere gli italiani a una simile doppia agonia. Occorre una legge. Per questo a fronte di un Parlamento paralizzato e sordo persino ai richiami della Corte costituzionale è necessario un referendum”. “Per tutta l’estate – annuncia – chiederemo agli italiani di unirsi alla battaglia di Mario, e di altre persone che vogliono potere scegliere come morire, ma son costretti o a impegnativi viaggi all’estero o terminare la propria vita in un dolore che non vogliono sopportare”. “In tutta Italia dovremo raccogliere 500mila firme tra luglio e settembre – ricorda – è l’unica possibilità per legalizzare l’eutanasia in questa legislatura, altrimenti non se ne riparlerà prima di 3 o 4 anni, nell’ottimistica ipotesi che nel prossimo Parlamento ci sia una maggioranza favorevole. Stiamo ottenendo una risposta sorprendente, malgrado il silenzio della politica “ufficiale”, – conclude – e puntiamo alle 10mila disponibilità di volontari indispensabili per centrare l’obiettivo delle 500mila firme da consegnare in Corte di Cassazione il 30 settembre”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte a Bolzano intitolato ad Alexander Langer
Ufficializzata denominazione entrata da anni nell’uso comune
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
16 giugno 2021
16:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato intitolato ufficialmente ad Alexander Langer il ponte pedociclabile sull’Isarco che collega viale Trento alla ciclabile retrostante il Lido di viale Trieste a Bolzano. All’evento hanno partecipato oltre alle autorità , anche la moglie Valeria Malcontenti, i fratelli minori Martin e Peter e numerosi amici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante la denominazione “Ponte Langer” sia entrata nell’uso comune molti anni fa, l’attribuzione ufficiale e formale dell’odonimo “Ponte Alexander Langer” è stata decisa all’unanimità solo poche settimana fa dalla giunta comunale su proposta dell’assessora alla cultura, Chiara Rabini.
Si deve l’attribuzione a Langer del nome del ponte pedociclabile in legno sull’Isarco ad un’iniziativa promossa nel 1996, ad un anno dalla morte avvenuta il 3 luglio del 1995, da un gruppo di studenti ed insegnanti della scuola professionale di via Santa Geltrude che erano soliti ritrovarsi su quel ponte che chiamavano appunto “Langer”, per discutere di temi pacifisti. Oggi alcuni di questi insegnanti e studenti hanno partecipato alla semplice cerimonia promossa dal comune.
“Se ci sono dei pensieri e dei valori veri, il ricordo delle persone non scompare. Con Langer tutto questo è successo. Il valore del suo pensiero è rimasto. Certo lo si può discutere, lo si può condividere o meno, ci si deve confrontare, ma le sue riflessioni, le sue intuizioni, le sue visioni, rappresentano un patrimonio prezioso”, ha detto intervenendo alla cerimonia il sindaco, Renzo Caramaschi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:gestore discoteca a Speranza, non calpesti dignità
Appello per la riapertura settore di intrattenimento danzante
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
16 giugno 2021
16:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In una lettera aperta al ministro per la Salute, Roberto Speranza, uno dei gestori del Praja di Gallipoli, Francesco Susca, rivolge un appello per la riapertura “del settore di intrattenimento danzante”. Susca sottolinea che nonostante tutti “i nostri sforzi” dal ministro “non abbiamo avuto alcuna risposta, alcun cenno, alcun incontro”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E rileva come questo atteggiamento “umili” non solo “l’imprenditore e il lavoratore dello spettacolo”, ma “calpesti la “dignità dell’uomo”. “Vuole davvero – chiede Susca al ministro – trascinare nella disperazione migliaia di famiglie mentre ovunque si evitano le norme del distanziamento, dai lidi agli american bar, dalle manifestazioni pubbliche a quelle di piazza, dai rave party alle feste private? Con grande senso di responsabilità abbiamo accettato la chiusura forzata, ma ora che senso ha? Se non possiamo riaprire le uniche strutture che potrebbero garantire l’utilizzo del green pass, mentre ovunque c’è un indisciplinata assenza di regole”.
Susca ricorda che, oltre ad aver “accettato” i vari lockdown “civilmente e responsabilmente”, abbiamo “resistito un intero inverno (il più lungo di sempre per noi operatori) nell’attesa dell’estate e di condizioni migliori, investendo nelle nostre aziende i risparmi di una vita”. E “abbiamo lavorato da ottobre, giorno e notte, per creare un protocollo sottoscritto da tre professori universitari di fama nazionale e internazionale in modo da scongiurare ogni rischio con aree Covid free nei locali”. Il gestore elenca le iniziative prese dal comparto, tra cui la elaborazione di “due ipotesi di test pilota, a Milano e a Gallipoli, approvati rispettivamente dal sindaco Sala e dal presidente Emiliano, inviati il 27 maggio a Lei per approvazione”.
E ricorda la riscrittura “di notte del protocollo di sicurezza adattandolo al green pass, così da essere davvero irreprensibili”, e il “parere favorevole dal generale Figliuolo” per le vaccinazioni “davanti ai nostri locali”. “Mi auguro – conclude – che questa lettera, rispettosa ma esasperata, possa finalmente indurla a una seria riflessione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid : Speranza, da venerdì il 99% del Paese in zona bianca
Siamo in una fase diversa della pandemia, ma è ancora battaglia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
17:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ho insistito affinché fosse un percorso graduale, ma con tutta probabilità da venerdì avremo il 99% del Paese in zona bianca, quindi siamo oggettivamente in una fase diversa. Ma serve ancora grandissima attenzione e lavoro costante da tutti i punti di vista per essere attrezzati e organizzati in una fase che è ancora di battaglia aperta”.
Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo al convegno organizzato dal Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi (Cnop) “Per una sanità delle persone: proposte per l’attuazione delle ‘aree funzionali di psicologia’ per l’implementazione dei Lea e del Pnrr”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Fincantieri, sostegno punti aziende
Oggi in Fvg aperte agende 12-15 anni, nessun decesso registrato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
16 giugno 2021
18:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri ha deciso di “sostenere a proprio carico l’onere derivante dalla gestione dei punti vaccinali aziendali anche per il personale impiegato dalle imprese partner”. Lo ha reso noto oggi la stessa azienda con un comunicato in cui si precisa che l’intento è “di agevolare, indipendentemente dalla nazionalità, l’adesione volontaria alla campagna stessa da parte di tutti i lavoratori impegnati nel processo produttivo all’interno dei propri cantieri”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sempre a proposito di vaccinazioni, oggi in Friuli Venezia Giulia sono state aperte le agende per la fascia 12-15 anni, che possono così prenotare le dosi Pfizer come da autorizzazione Aifa.
In giornata, il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, ha comunicato che a Grado da “sabato 19 giugno la guardia medica turistica per i non residenti sarà attiva da lunedì a domenica dalle ore 8 alle 20 e che il Punto di primo soccorso “dal primo luglio al 31 agosto verrà potenziato con la presenza di un medico anche durante la notte, estendendo la propria operatività dalle 20 alle 8 del mattino”.
Riccardi ha anche confermato che “il 28 giugno lo stabile della Grado impianti turistici (ex Centro Sabbiature) di viale Dante Alighieri 72 sarà messo a disposizione per la somministrazione di 250 dosi di vaccino Pfizer per il Covid-19 agli operatori turistici,” e che per tutta l’estate “la campagna vaccinale proseguirà al Poliambulatorio di Grado di via Fiume 11, che dedicherà un pomeriggio alla settimana alla vaccinazione di 50 persone”. “Garantire la massima sicurezza e la protezione dal Covid-19 – ha sottolineato – sono infatti elementi fondamentali per incentivare il turismo del Friuli Venezia Giulia”.
Oggi in regione su 4.640 tamponi molecolari sono stati rilevati 21 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 0,45%. Sono inoltre 1.418 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2 casi (0,14%). Nella giornata odierna non si registrano decessi, mentre i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 2 e quelli in altri reparti calano a 8.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: Sardegna, variante delta su set Disney
Vaccini, consegnate oggi altre 80mila dosi Pfizer
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
16 giugno 2021
18:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Preoccupano i casi di variante delta nel nord Sardegna. Sono 22 i casi di positività e 84 le persone in quarantena nel focolaio scoppiato nei giorni scorsi a Trinità d’Agultu, partito dalla troupe della produzione Disney al lavoro nelle coste del nord Sardegna per girare il film “La Sirenetta”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ats Sardegna e la Assl di Olbia, attraverso il Dipartimento di Prevenzione e il Servizio di Igiene e Sanità pubblica Area Nord, per il tramite del Servizio di Igiene pubblica di Tempio Pausania, dal 6 giugno hanno avviato le procedure di indagine epidemiologica e tracciamento del territorio, partendo proprio da un primo caso positivo riscontrato nella troupe Disney.
Sono 15 i casi di sospetta variante Delta sotto esame a Sassari, nel laboratorio di microbiologia dell’Aou. La cosiddetta variante indiana è stata accertata in un solo caso nel nord Sardegna, in una persona che fa parte della troupe cinematografica Disney impegnata sulle coste sarde nelle riprese del film “La Sirenetta”. Il paziente è l’unico fra i 13 positivi riscontrati all’interno del gruppo Disney a essere ricoverato nel reparto Malattie infettive dell’Aou di Sassari. Gli altri sono in isolamento a Trinità d’Agultu, località dove è scoppiato e si è diffuso il focolaio.
Intanto si mantiene stabile, complessivamente, la curva dei contagi: nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 24 casi (ieri 22) e un decesso (1.485 in tutto). In 24 ore sono stati eseguiti 1.737 tamponi, per un tasso di positività dell’1,3%.
Gli ospedali continuano a svuotarsi: sono 70 (-3) i pazienti ricoverati in area medica, mentre resta invariato il numero (6) di quelli in terapia intensiva.
Capitolo vaccini. Oggi sono state consegnate altre 79.500 dosi di Pfizer, che si aggiungono alle 9.700 di Moderna consegnate lunedì, come da programma. Ulteriori 12.800 dosi, sempre di Pfizer, arriveranno entro sabato – a supporto della somministrazione eterologa agli under 60 già vaccinati con AstraZeneca – mentre sono attese per la prossima settimana ulteriori 77mila dosi, più 18mila di Moderna.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Europei: termocamere e stop vetro, scatta piano per Roma
Cancelli Olimpico aprono alle 18. Due maxi schermi in centro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
16 giugno 2021
18:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tunnel con termocamere e metal detector per accedere allo stadio, due maxi schermi nel cuore di Roma e controlli non solo nell’area dell’Olimpico ma anche al centro storico. E’ scattato il piano di sicurezza messo a punto dalla Questura per la seconda partita degli Europei di calcio che si disputerà stasera nella Capitale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I cancelli dell’Olimpico apriranno alle 18. Sono 14mila gli spettatori attesi per il match tra Italia e Svizzera. Di questi, circa 3600 saranno svizzeri. Servizi intensificati già da stamattina nel centro storico e in particolare nell’area di piazza di Spagna dove prima della partita inaugurale dell’11 giugno si sono riversati i supporter turchi. In funzione bus navetta da vari punti della Capitale come piazzale delle Canestre a Villa Borghese e piazza dei Cinquecento, davanti la stazione Termini, per trasportare i tifosi allo stadio. Per accedere all’impianto sportivo si passerà attraverso tunnel dotati di termocamere posizionati tra la prima verifica del biglietto e i controlli di sicurezza. In funzione anche metal detector. Tra le misure previste anche il divieto di vendita per asporto e di trasporto nella zona dello stadio di bevande e altri generi alimentari in contenitori di vetro. E stasera si potrà guardare la partita della nazionale da due maxi schermi installati nel cuore della Capitale. Uno al Football Village di piazza del Popolo e l’altro ai Fori Imperiali all’altezza di Largo Corrado Ricci. Gli accessi saranno controllati. Nella fan zone dei Fori potranno accedere previa prenotazione massimo mille persone mentre piazza del Popolo è suddivisa in due emicicli che ospiteranno massimo mille persone ognuno. Previsti varchi d’accesso, segnaposto per terra e termoscanner. Nei prossimi giorni ci sarà una nuova riunione per mettere a punto il piano di sicurezza in vista del prossimo match in programma domenica pomeriggio contro il Galles.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Busta con materiale sospetto a Regione Lombardia
Sanificati gli ambienti, sulla vicenda indaga la Digos
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 giugno 2021
18:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una busta contenente polvere sospetta è stata consegnata oggi agli uffici di Regione Lombardia. Senza aprirla, il personale della reception di Palazzo Lombardia ha avvisato la polizia.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Milano che hanno sanificato gli ambienti, hanno prelevato la busta e l’hanno consegnata agli uomini del nucleo Nbcr per determinare di che sostanza si tratti. Sulla vicenda indaga la Digos.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Lazio, sono 8mila i richiami eterologhi in tre giorni
Ma 10% vuole richiamo Az.’Chiesto parere a ministero’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
16 giugno 2021
18:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 8mila in tre giorni i richiami ‘eterologhi’ nel Lazio, ossia le seconde dosi effettuate con Pfizer o Moderna ad under 60 vaccinati con una prima dose di Astrazeneca. C’è però chi vorrebbe completare il ciclo vaccinale con lo stesso vaccino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Vi è una quota di circa il 10% che non si è presentata che sarà richiamata per poter completare il percorso vaccinale secondo le disposizioni nazionali – ha detto l’Unità di crisi regionale -. Vi sono infine alcune situazioni che in maniera consapevole e informata chiedono di completare il percorso vaccinale per l’immunizzazione con il medesimo vaccino, ovvero AstraZeneca.
Per questa quota di persone abbiamo chiesto al Ministero della Salute di dare un parere riguardo a uno specifico consenso informato affinché possa decidere il medico in scienza e coscienza, poiché è importante per raggiungere l’immunizzazione che siano completati i percorsi vaccinali. Nessuno deve rimanere indietro con il richiamo soprattutto di fronte all’insorgenza delle varianti”. Sulla stessa linea l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato: “Non c’è alcuna contrapposizione tra la decisione assunta dal Ministero della Salute e la Regione. l tema è che vi è una quota di cittadini, ad oggi stimata intorno al 10%, nella fascia d’età 50/59 anni che rifiuta il mix eterologo”. Per l’assessore, “il punto è avere indicazioni chiare su come trattare questa quota, che merita la medesima attenzione di tutti gli altri e che non può rimanere nel limbo”.
L’assessore ha aggiunto: “abbiamo sottoposto all’attenzione del Ministero della Salute un’ipotesi di consenso informato, per permettere il completamento della vaccinazione, soprattutto in un momento in cui circolano varianti che potrebbero inficiare il percorso che ci porterà verso l’immunità”. Intanto sono 4,4 milioni le somministrazioni complessive nel Lazio e oltre 1.550.000 le seconde dosi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Regione Fvg, fascia 12-15 anni 1.110 prenotazioni
Alle h.18. Quelle totali oggi sono a 3.623
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
16 giugno 2021
19:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nella prima giornata di apertura delle agende per le prenotazioni delle vaccinazioni riservate alla fascia di età 12-15 anni, le richieste pervenute alle 18 sono state complessivamente 1.110”. A darne notizia è il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi “Delle 1.110 richieste spiega Riccardi – 249 sono afferenti al territorio dell’Asfo, 475 a quelle di Asufc e 386 a quelle di Asugi.
Per quanto riguarda invece le prenotazioni complessive per tutte le fasce d’età avvenute nel corso della giornata, queste ammontano complessivamente a 3.623 con la seguente suddivisione: 2.219 per la fascia 16-79 anni, 40 per gli over 80, 89 per i soggetti vulnerabili con patologie, 21 under 60 con patologie croniche, 11 caregiver, 106 operatori sanitari e non sanitari, 6 ospiti in strutture residenziali, 14 unità di personale scolastico e 7 operatori dei servizi pubblici essenziali”.
“La maggior parte delle prenotazioni – conclude Riccardi – è avvenuta rivolgendosi alle farmacie (1608), on line-webapp (967), Call center (580), sportelli strutture sanitarie (462) e strutture private (6)”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mafie: Cafiero de Raho, politica scelga candidati trasparenti
“Usano propri serbatoi elettorali per ottenere patti e vantaggi”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
16 giugno 2021
19:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Contro le infiltrazioni la politica scelga candidati trasparenti”. A chiederlo è il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho intervenuto stamattina, alla trasmissione Barba&Capelli, andata in onda su Radio Crc Targato Italia dalle 7 alle 9.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Le preoccupazioni per le infiltrazioni ci sono sempre”, ha detto ancora il procuratore nazionale antimafia. “Le mafie – ha ricordato – intervengono con i propri serbatoi elettorali per arrivare a patti e vantaggi che ottengono da amministrazioni comunali e regionali. Se camorra, mafia e ndrangheta esistono il rischio c’è e proprio per impedirlo non solo le attività di polizia giudiziaria devono essere svolte con un monitoraggio ampio ma, per quanto concerne la scelta del candidato sono convinto che debba riguardare solo chi abbia dimostrato trasparenza: la lotta alle mafie deve essere fatta dalla politica nella scelta di un candidato che non abbia condizionamenti”.
Nel corso del suo intervento de Raho ha anche ricordato l’allarme lanciato ad inizio pandemia per sostenere le attività economiche sane, finalizzato ad evitare che finiscano nelle mani delle mafie, e il ruolo “fondamentale” delle associazioni di categoria, che “sono vicine ai negozianti, commercianti e imprenditori che possono subire queste situazioni. Anche nel campo sociale le famiglie che hanno svariati disagi vengono sostenute dal volontariato e dell’associazionismo mediando con le pubbliche amministrazioni. Questa sinergia tra associazioni antiracket è fondamentale perché aggregano i soggetti economici e danno una forza di reazione”, ha detto infine il procuratore nazionale antimafia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fontana, occupati meno di cento letti in terapia intensiva
Governatore, ‘dobbiamo insistere a fare le vaccinazioni’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 giugno 2021
13:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi siamo scesi sotto i 100 letti occupati in terapia intensiva, siamo scesi a 92 letti. C’è stata anche oggi una riduzione dei letti occupati negli ospedali, la situazione sta andando nella direzione giusta”.
Lo ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, a margine della presentazione del Master Plan della Villa Reale di Monza. “Noi stiamo andando per la strada che ci è stata proposta dal governo e che abbiamo deciso di seguire. La situazione sta migliorando, quindi dobbiamo insistere nel fare queste vaccinazioni” ha aggiunto Fontana. A proposito, invece, di eventuali nuove forniture di vaccini il presidente lombardo ha commentato: “più ne arrivano e prima arriviamo. Quindi se ci arrivano vaccini in più noi a quello diciamo grazie e siamo prontissimi a consumarli entro breve tempo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina: Zaia, domani con Comitato da Mattarella
‘Olimpiadi sono uno dei ‘gol’ più importanti per il Paese’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
16 giugno 2021
14:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I componenti del Comitato olimpico dei Giochi invernali Milano-Cortina 2026 saranno ricevuti domani a Roma dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al quale illustreranno lo stato di avanzamento dell’organizzazione del grande evento sportivo. “Saremo al Quirinale per la prima volta in delegazione ufficiale – ha aggiunto – parleremo con il Presidente, è un appuntamento molto importante per noi”.

“Come sta procedendo l’iter in Veneto ? Da parte nostra molto bene – ha detto Zaia, rispondendo ai cronisti – da parte delle infrastrutture bisogna accelerare un po’ di più. Il passaggio delle Olimpiadi lascerà opere importanti ,come la variante di Cortina, di cui si discute da decenni, la variante di Longarone, il villaggio olimpico; bisogna capire se le vogliamo lasciare complete, o in fase di completamento. Le olimpiadi Milano-Cortina sono uno dei ‘gol’ più importanti per questo Paese”   SPORT

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

I temi caldi a Ginevra, anche rientro ambasciatori
Poi trattati su armi, cyber security, Ucraina e scambio detenuti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
15:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La quadra è tutta da trovare. I temi sul tavolo dei negoziati a Ginevra sono tanti: molti rappresentano punti di scontro, ad esempio i diritti umani e il caso Navalny, alcuni invece possono vedere una convergenza d’interessi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E le rispettive delegazioni paiono interessate a concentrarsi proprio su questi.
L’antiproliferazione nucleare e il controllo degli armamenti è senz’altro il dossier dove si potrebbe trovare più facilmente un’intesa. Joe Biden ha prolungato il trattato New START (che regola il numero delle testate nucleari di Mosca e Washington) e ha lanciato segnali importanti su possibili passi ulteriori. Il Cremlino ha accolto con soddisfazione (con Donald Trump alla Casa Bianca fu un buco nell’acqua). Qui si potrebbe aprire qualche spiraglio per un nuovo accordo sui missili a media e corta gittata (il defunto INF) e, magari, l’apertura di un tavolo sui super-vettori, le arme ipersoniche di ultima concezione. Mosca, sostengono diversi analisti, è avanti rispetto a Usa e Cina nel loro impiego e non ha pregiudizi a parlarne.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Cremlino ha fatto capire che Biden e Putin oggi potrebbero dare il là a un percorso negoziale separato sul tema – “non sarà facile” – con indicazioni chiare sul “come e il quando” Nel campo del controllo degli armamenti l’altro aspetto molto caro al Cremlino è la regolamentazione del cyber-spazio, dove si vuole avviare un processo di de-escalation simile a quanto avvenuto per le armi atomiche negli anni Ottanta del Novecento. Molto spinoso, ma cruciale per Mosca, è poi il tema del fronte occidentale. Ovvero l’Europa dell’Est. Con l’addentellato, naturalmente, del conflitto congelato nel Donbass. L’ingresso nella Nato dell’Ucraina è fumo negli occhi per Putin. E la Bielorussia deve restare nell’area d’influenza russa. La questione è rubricata nella dicitura ‘affari regionali’, ma qui l’intesa sarà molto più dura (per non dire impossibile). A meno che non si resusciti il consiglio Nato-Russia. Si vedrà.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Stando alle informazioni della vigilia al vertice Putin e Biden parleranno anche di cooperazione economica, clima, Artico – sono in aumento le frizioni nel profondo nord – e lotta al coronavirus; sarà inoltre riservato spazio per Siria, Libia, Nagorno-Karabakh e l’accordo nucleare iraniano (dove pure ci potrebbero essere sorprese). Un risultato pratico, alla portata del vertice, sarebbe il ritorno nelle capitali dei rispettivi ambasciatori, John Sullivan e Anatoly Antonov, ormai lontani da diversi mesi. Il portavoce di Putin ha assicurato che i presidenti ne discuteranno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ultimo capitolo potrebbe essere lo scambio di alcuni detenuti ‘eccellenti’. Si fanno i nomi del pilota russo Konstantin Yaroshenko (condannato per traffico di droga) e degli americani Trevor Reed e Paul Whelan. Ma sul punto – in particolare per Whelan, condannato per spionaggio – ci sarebbero ancora molte distanze da colmare.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella-Saied, ora serve vaccinare Paesi in via sviluppo
In colloquio a Quirinale sottolineati rapporti Italia-Tunisia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
16:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto questa mattina al Quirinale il Presidente della Repubblica Tunisina Kaïs Saïed in visita ufficiale in Italia, intrattenendolo successivamente a colazione. Erano presenti il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, e il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese:

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Nel colloquio tra il presidente Sergio Mattarella e il presidente della Tunisia Kais Saied, a quanto si apprende, sono stati ricordati i rapporti economici che fanno dell’Italia il secondo partner commerciale della Tunisia tra i paesi dell’Unione Europea.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E, inoltre, gli importanti rapporti culturali tra i due Paesi.
E’ stata espressa comunemente la necessità di vaccinare la restante parte di popolazione mondiale, che vive nelle zone in via di sviluppo. La pandemia ha insegnato ancor di più che nessuno Stato può fare a meno dell’altro, che serve una visione solidale e multilaterale delle relazioni internazionali.
Sergio Mattarella e il suo omologo tunisino Kais Saied hanno affrontato il dossier immigrazione e, a quanto si apprende, hanno convenuto che si tratta di un fenomeno epocale, che non si può risolvere solo con le politiche di sicurezza, peraltro necessarie per battere l’odioso fenomeno del traffico di uomini. Serve – è stato rilevato nell’incontro – creare condizioni di sviluppo in Africa per evitare che le persone debbano emigrare per cercare lavoro o sfuggire alla fame.
Il dossier Libia, a quanto si apprende, è stato tra i temi sul tavolo del bilaterale. Il Presidente tunisino, in particolare, ha tenuto a rimarcare che la situazione in quel paese si stabilizzerà solo quando mercenari e truppe straniere lasceranno il territorio, consegnando la Libia ai libici. Mattarella ha definito la pacificazione della Libia una priorità della politica estera italiana a sostegno del processo di stabilizzazione delle Nazioni Unite.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Salvini e Meloni contrari alla proroga dello stato di emergenza
Gelmini: ‘Non si deve abusarne ma attenzione alla variante Delta’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2021
20:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si discute nella maggioranza sull’eventualità di una proroga dello stato di emergenza legato alla pandemia che scade il 31 luglio. Salvini e Meloni si dicono contrari all’ipotesi. “Siamo al 95% di copertura vaccinale per gli over 80, i fragili sono tutti al riparo – dice il leader della Lega – dai 60 anni in su sono rimasti 3milioni di italiani scoperti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Io sono per la libera scelta”. Sui ragazzi “occorrono cautele prima di somministrazioni di massa, e open day”. “Credo sarebbe un bel messaggio, come dire il peggio è passato”, sottolinea Salvini. “Non abbiamo ancora parlato con Draghi – spiega – ma a mio avviso non ci sono i presupposti per trascinare lo stato di emergenza.
Stato di emergenza, Salvini: “Non lo prorogherei, lo dicono i dati”
225b9d6051c7ebd75ef22fd45ca65a…

Play Video

“E’ un’ipotesi che sarebbe folle e che ci vede nettamente contrari”, afferma la leader di FdI. “Ad un anno e mezzo dallo scoppio dell’epidemia  – sottolinea – non è più accettabile che le più elementari norme della democrazia e i principi dello Stato di diritto come la libertà di movimento e d’impresa possano essere calpestati o violati dal Governo nel nome dell’emergenza. Il 2021 deve essere l’anno del ritorno alla normalità: il nostro ordinamento è in grado di gestire la pandemia con i poteri e gli strumenti ordinari di cui già dispone, nel rispetto della Costituzione e delle prerogative del Parlamento”. A replicare è la ministra Gelmini: “La valutazione – dice – la farà il Governo con il supporto dei tecnici e del Cts. Non si deve abusare della proroga ma la variante Delta non deve essere sottovalutata. Errore che il Governo non farà'”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.