Sport tutte le notizie in tempo reale. Tutto lo sport sempre completo ed aggiornato! CLICCA LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 53 minuti

Ultimo aggiornamento 21 Ottobre, 2021, 14:45:19 di Maurizio Barra

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:42 DI MERCOLEDÌ 13 OTTOBRE 2021

ALLE 14:45 DI GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Vela: Campionato italiano Open a Enrico Chieffi e Colaninno
Dopo il successo conquistato nell’Europeo della Classe Star
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
17:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il successo ottenuto nel Campionato europeo Star di vela a maggio, a Spalato (Croazia), Enrico Chieffi e Ferdinando Colaninno si confermano al vertice della Classe Star, con la vittoria del Campionato italiano Open 2021. L’evento, organizzato dal Circolo Nautico Brenzone – nell’ambito del 55/o Trofeo Amicizia-Memorial ‘Mascanzoni-Scala’ – si è disputato sul lago di Garda e ha visto la partecipazione di 28 equipaggi, tra i quali 14 provenienti da Austria, Svizzera, Germania e Danimarca.

Chieffi e Colaninno hanno dimostrato grande regolarità nel corso delle sei prove disputate, concludendo al primo posto assoluto con 14 punti. Al secondo posto Nicolò Saidelli e Klenn Frithjof con 15 punti e al terzo l’equipaggio tedesco di Hubert Merkelbach e Kilian Weise (16 punti), già secondi classificati al Campionato europeo vinto da Chieffi e Colaninno. Al termine delle regate, Enrico Chieffi ha dichiarato: “Questo campionato Italiano sembrava un Europeo per la folta partecipazione di stranieri di alto livello. La competizione è stata molto combattuta fino alla fine, tanto che alla partenza dell’ultima prova delle sei disputate, ben sei equipaggi potevano ambire alla vittoria finale. La lotta si è presto delineata fra Merkelbach, Saidelli con Kleen (prodiere campione del mondo in carica) e noi. Fino all’ultima boa abbiamo lottato con distacchi inferiori ai 15″ per poi riuscire a chiudere la partita con un distacco di meno di un minuto”.
“Abbiamo regatato tutto il week-end con vento da sud fra i 10 e 18 nodi, perché il tradizionale Peler non si è presentato all’appuntamento. Il risultato sono state delle regate estremamente tattiche perché il vento oscillava ritmicamente di oltre trenta gradi a ogni lato del percorso con continui cambi di posizione fra i regatanti. Con Nando abbiamo trovato un grande affiatamento che ci ha permesso di regatare con grande dinamicità e sicurezza”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: cancellati gli Australian Open
Per il secondo anno di fila a causa delle restrizioni di viaggio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
10:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il torneo maschile come quello femminile. Saltano gli Australian Open di golf.
Per il perdurare dell’emergenza sanitaria e le restrizioni di viaggio sono stati cancellati entrambi gli eventi.
La competizione maschile – vinta in passato da giocatori, tra gli altri, del calibro di Jack Nicklaus, Gary Player e Greg Norman – era inizialmente programmata dal 25 al 28 novembre a Sidney. Gli organizzatori avevano già però deciso di rinviare l’appuntamento ai primi mesi del 2022. Quella femminile si sarebbe dovuta giocare nel mese di febbraio 2022 ad Adelaide.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le previsioni de iLMeteo.it integrate sui canali FISI
Ci saranno anche dati specifici utili agli sciatori e agli appassionati di sport invernali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2021
18:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
iLMeteo.it è partner della Federazione Italiana Sport Invernali. Da oggi, infatti, le previsioni del tempo del provider saranno integrate sul sito e sull’App della FISI consentendo agli appassionati di sci e montagna di conoscere le condizioni meteo dei luoghi delle competizioni di tutti gli sport aderenti alla federazione.

La collaborazione con iLMeteo.it porterà sui canali Fisi, grazie a Intermaps, anche dati specifici utili agli sciatori e agli appassionati di sport invernali: dati della neve a valle e in quota, qualità delle precipitazioni nevose, impianti aperti, la suddivisione delle piste per caratteristiche e in ultimo le webcam, presenti sui più importanti comprensori sciistici con le immagini dei paesaggi innevati.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, Irving: ‘Ho fatto la cosa giusta per me’
Playmaker Nets escluso da Nba perché rifiuta vaccino Anticovid
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
17:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Kyrie Irving, dei Brooklyn Nets, afferma che sta “facendo ciò che è meglio” per lui, rifiutando il vaccino contro il Covid-19. Una scelta, la sua, che presuppone l’esclusione dal prossimo campionato Nba.
I Nets hanno affermato che il playmaker non giocherà fino a quando non verrà considerato idoneo a diventare “un partecipante a pieno titolo” del campionato, secondo le regole del vaccino contro il Covid-19 della città di New York. Irving non è vaccinato, ma i regolamenti stabiliscono che tutti gli atleti che giocano o si allenano in città debbano esserlo. Il 29enne dice che non si piegherà alle pressioni per essere vaccinato. Parlando della propria vicenda su Instagram Live mercoledì, Irving ha dichiarato: “Fai ciò che è meglio per te, ma non sono un sostenitore di nessuna delle due parti. Sto facendo ciò che è meglio per me. Conosco le conseguenze e, se significa che verrò giudicato e demonizzato per questo, va bene lo stesso”. Irving è stato per sette volte nella All-Star e, nella scorsa regular season, ha giocato 54 partite con l acanotta dei Nets. L’Nba di recente ha fatto sapere che qualsiasi giocatore ‘no-vax’ non verrà pagato per le partite che salterà.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tour: nel 2022 ci sarà anche un’edizione femminile
Prima volta per la Grande Boucle: una frazione da 175 chilometri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
23:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nel Palazzo dei Congressi di Parigi poco fa è stato svelato il Tour de France femminile di ciclismo. Una novità nel panorama mondiale dei pedali rosa. E’ stato il patron della corsa maschile, Christian Prudhomme, a presentare la novità assieme a Marion Rousse, da pochi giorni direttrice della corsa a tappe francese.

La partenza è prevista da Parigi, il 24 luglio, nel giorno dell’arrivo del Tour maschile. La gara ‘pour femmes’ è stata suddivisa in otto tappe e si concluderà sui Vosgi. Previsti anche tratti di sterrato e una tappa-monstre (la 5/a, il 28 luglio), da Bar-le-Duc a Saint-Dié-des-Vosges, lunga addirittura 175 chilometri. L’epilogo il 31 luglio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tour: nel 2022 da Copenaghen a Parigi, torna l’Alpe D’Huez
La partenza venerdì primo luglio, l’epilogo è previsto il 24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
23:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una cronometro lunga 13 chilometri, e disputata per le strade di Copenaghen, venerdì primo luglio 2022, aprirà la 109/a edizione del Tour de France di ciclismo. E’ la seconda corsa a tappe che prende il via dalla Danimarca, dopo il Giro d’Italia 2012 (partenza da Herning).
La corsa gialla si concluderà a Parigi domenica 24 luglio sui Campi Elisi, a Parigi. La presentazione delle squadre si svolgerà nei Giardini di Tivoli mercoledì 29 giugno. Le prime due tappe saranno pianeggianti e, dopo le prime tre frazioni danesi, la carovana ripartirà dalla Francia, a Dunkerque. A Longwy la tappa più lunga (220 chilometri). Previsto anche uno sconfinamento in Svizzera e il ritorno sull’Alpe d’Huez nella tappa col maggior dislivello. Da segnare in rosso l’11/a tappa, che prevede il Col de Telegraphe, il Galibier e il Col de Granon.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Indian Wells, Sinner: ‘Potevo vincere, ma non stavo bene’
Altoatesino: ‘Provato a lottare fino al termine, lui giocato meglio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
16:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Potevo vincere anche io, ma in campo non avevo buone sensazioni. Non mi sentivo bene sulla palla, era come se non riuscissi a muovermi bene”.
Dopo la sconfitta agli ottavi a Indian Wells contro l’americano Fritz, Jannik Sinner fa l’analisi della sua partita nella conferenza stampa post match: “ho provato a lottare fino alla fine. Lui sicuramente ha giocato meglio di me, io ho però ho avuto tante palle break, le mie chances le ho avute, penso al primo game del secondo set. Poi ho servito io, ho avuto le palle per andare 1-1 ma non ce l’ho fatta. Cose che normalmente faccio non mi sono riuscite.
Comunque, nonostante la giornata opaca, sono rimasto lì fino alla fine, ho fatto un controbreak e sono andato vicino a procurarmi le occasioni per il secondo”.
“Quest’anno – ricorda l’altoatesino – ho già perso alcune partite in modo simile, ma ogni partita ha un suo perché. Questa partita la potevo vincere anche io: se sul 4-2 del primo set avessi tenuto meglio l’angolo sarei andato 5-2 e servizio. Nel secondo set, se avessi fatto il break al primo gioco, sarebbe stata un’altra partita. Ma con i se non si va da nessuna parte, è andata così. Lui si è sentito bene contro di me e io dovevo sicuramente fare prima quello che ho fatto verso la fine del match, ossia cambiare qualcosa dal punto di vista tattico”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: parte domani la Targa Florio Classica 2021
Prima tappa si spinge fino estremo sud provincia di Trapani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
14 ottobre 2021
17:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Parte alle 9 di domani la Targa Florio Classica 2021 organizzata da AC Palermo in collaborazione con l’Automobile Club D’Italia ed ACI Storico. Si apre con la prima tappa che si spinge fino all’estremo sud della provincia di Trapani l’ultima gara del Campionato Italiano Grandi eventi ACI Sport, intitolata a Nino Vaccarella, il campione che ha rappresentato la sua Sicilia e l’Italia intera nel mondo con memorabili imprese automobilistiche scomparso nei giorni scorsi.

Saranno 325 i Km che porteranno gli oltre 200 equipaggi della Targa Florio Classica, di cui 90 prestigiose auto del Cavallino Rampante protagoniste del Ferrari Tribute to Targa Florio, dal capoluogo siciliano fino a Mazara del Vallo, attraverso alcuni dei luoghi più suggestivi ed esclusivi della provincia trapanese. I concorrenti dopo lo start si dirigeranno verso Altofonte, Borgetto e Partinico, per entrare in provincia di Trapani ad Alcamo, proseguendo per Calatafimi, Vita, Salemi, fino a Mazara del Vallo. Sosta alle Cantine Florio di Marsala per un degustazione di specialità locali, poi la gara proseguirà verso Paceco, Trapani con i suoi tesori storici ed architettonici, per salire fino ad Erice Vetta e godere degli incomparabili panorami. Valderice, Custonaci la città dei Marmi, poi il suggestivo panorama di Castellammare del Golfo, per rientrare nella provincia palermitana a Balestrate, quindi Trappeto, Cinisi e Capaci saranno i centri attraversati prima del rientro presso l’Università di Palermo, dove negli spazi antistanti il Museo dei Motori e dei Meccanismi. Lo stesso Museo è sede di numerose visite in occasione dell’evento, per ammirare la vasta collezione che descrive l’evoluzione motoristica in molteplici campi di applicazione. Un vero diletto per tutti gli appassionati e gli intenditori, che nella sempre più vasta collezione trovano molti motori di auto, navali e aeronautici.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: ‘L’Uomo e il Mare’ va in onda con la Barcolana
Su rubrica RaiSport anche la presentazione dell’OCEAN RACE
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 ottobre 2021
18:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Grande protagonista il vento nelle acque di Trieste con la bora che a oltre 40 nodi ha caratterizzato l’edizione numero 53 della Barcolana. Così la puntata della Rubrica “L’Uomo e il mare” in onda questa sera alle 22.50 su Raisport +HD, curata e condotta da Giulio Guazzini, sarà interamente dedicata al racconto della Coppa d’Autunno, la Barcolana della ripresa come è stata definita dopo la nefasta esperienza del Covid.
Una sintesi della diretta trasmessa domenica scorsa dallo studio Rai allestito sul molo Bersaglieri, arricchita dalla voce preziosa dei protagonisti come Furio Benussi e Lorenzo Bressani vincitori a tempo di record sul maxi di oltre 20 metri Arca. Un’ occasione, la Barcolana, anche per ritrovarsi e fare sistema per dare voce al mondo della vela a trecentosessanta gradi. Dalle problematiche legate alla tutela dell’ambiente alle tematiche dell’economia circolare a tutte le iniziative sportive e non legate al mare e alla vela come la presentazione dell’ OCEAN RACE, il giro del mondo a vela in equipaggio che partirà nel 2022 da Alicante e arriverà a Genova nel 2024. Lo spettacolo in mare non è mancato grazie al vento che è andato gradualmente ad aumentare. Tante le barche in difficoltà con ritiri eccellenti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Macron in campo per beneficienza, ‘sport sia al centro’
Presidente annuncia 200 mln per equipaggiamenti sportivi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
14 ottobre 2021
20:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Poco prima di indossare maglia e scarpini per partecipare nel pomeriggio ad un match di beneficenza, il presidente francese, Emmanuel Macron, ha annunciato oggi un “enorme colpo d’acceleratore” per “mettere lo sport al centro della nazione” francese entro i Giochi Olimpici di Parigi 2024, con la costruzione di 5.000 strutture e equipaggiamenti di prossimità.
Per questo obiettivo, verranno stanziati circa 200 milioni di euro, di cui 100 milioni già dal 2022, ha confermato il capo dello Stato, a pochi mesi dalle elezioni presidenziali di aprile.
Benché non ancora candidato ad una riconferma, Macron sta moltiplicando in questi ultimi giorni gli annunci legati a nuovi investimenti: dallo sport, all’industria e via dicendo. Oggi, in compagnia di un’altra candidata all’Eliseo, l’attuale sindaca socialista di Parigi, Anne Hidalgo, ha visitato il cantiere del futuro villaggio Olimpico in Seine-Saint-Denis, nel nord della capitale. Rendendo omaggio al “lavoro di squadra”, ha parlato con diversi operai del cantiere che ha un’estensione di oltre 50 ettari e dovrebbe giungere a compimento a dicembre 2023. Alle 17:15 è poi entrato in campo per un match di beneficienza organizzato a Poissy. Il leader francese, tifosissimo dell’Olympique Marseille (Om), vestiva i colori del ‘Variétés Club de France’, una squadra che riunisce vecchie glorie dei Bleus e non solo e ha giocato a centrocampo, assieme all’ex allenatore della Roma, Rudy Garcia, contro una formazione locale, composta dal personale sanitario del centro ospedaliero intercomunale di Poissy Saint-Germain-en-Laye. I proventi del match saranno devoluti alla Fondation Hôpitaux di Parigi.   MONDO   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE: LEGGI!

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Wta Indian Wells, in finale Badosa sfida Azarenka
Bielorussa ex n.1 mondiale punta al terzo successo in California
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
12:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarebbe un record assoluto il terzo successo che Vika Azarenka proverà ad aggiudicarsi ad Indian Wells. La bielorussa n.
32 Wta in finale se la vedrà con Paula Badosa (n.27), che in semifinale ha sconfitto l’amica e rivale Ons Jabeur in due set (6-3, 6-3).
La bielorussa, già n.1 al mondo, ha superato dopo due ore e 20 minuti la n.29 Wta Jelena Ostapenko (3-6, 6-3, 7-5 ). “Ho pensato che la cosa più importante oggi sia stata la mia lotta, di cui posso essere davvero orgogliosa”, ha detto nella sua conferenza stampa post-partita. “Analizzando il gioco – ha aggiunto – c’erano molte cose che forse avrei potuto fare un po’ meglio”. Sul cemento californiano Azarenka si era imposta già nel 2016 (battendo Serena Williams) e nel 2012 (contro Maria Sharapova).
L’accesso alla finale testimonia la crescita in questo 2021 di Badosa: partita dalla posizione n.70 del ranking, da lunedì prossimo entrerà nella top 20, come minimo alla posizione n.17.
In caso di vittoria, sarebbe la prima spagnola ad aggiudicarsi la manifestazione di Indian Wells. “Mentalmente penso di essere molto fiduciosa”, ha detto la spagnola. “Ci credo, ogni giorno lavoro molto duramente. Penso – ha aggiunto – che sto progredendo un po’ su tutto ed è ciò che sta facendo salire il mio livello. Ecco perché sono in una finale a giocare contro una delle migliori del mondo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paralimpiadi: Pancalli, medaglie a Tokyo messaggio al Paese
N.1 Cip: “Molti ragazzi ci chiedono di avvicinarsi allo sport”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
12:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Le 69 medaglie rappresentano, grazie ai nostri straordinari atleti, il culmine più alto. E’ stato un messaggio al Paese, abbiamo scoperto un’Italia appassionata.
Non è un caso che molti ragazzi, dopo questi exploit dei nostri atleti ai Giochi paralimpici, hanno chiesto di potersi avvicinare allo sport”. Così Luca Pancalli, presidente del Comitato paralimpico italiano, durante la celebrazione al Senato degli atleti che hanno partecipato alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Malagò, mi aspettavo questi risultati
N.1 Coni: “La vittoria nell’Europeo di calcio ci ha trascinati”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
12:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi aspettavo questi risultati, anche perché il numero dei partecipanti era da record: ci eravamo qualificati nell’85% delle competizioni. Ci eravamo guadagnati questi risultati, il merito è però tutto degli atleti e dei tecnici.
Il calcio, con la straordinaria vittoria dell’Europeo, ha trascinato tutti: ci ha gasati”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, durante la celebrazione degli atleti azzurri in corso a Palazzo Madama.
“In epoca di lockdown generale, poi, l’Italia ha lavorato benissimo, tutti hanno fatto la propria parte, permettendo agli atleti di vertice di non perdere un solo giorno d’allenamento – ha aggiunto -. Infine, gli atleti si sono compattati fra di loro, a livello interdisciplinare, e a Pechino, ai Giochi invernali, ne vedremo delle belle”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo, Vezzali: “La voglia di sport è la medaglia più bella”
‘Il nostro movimento rappresenta il rilancio del Paese’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
12:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che lo sport rappresenti in questo momento il rilancio del nostro Paese, dopo che la pandemia ci aveva relegati in casa. La cosa più bella è la voglia di sport che c’è da parte dei giovani: è questa la medaglia più bella per tutti”.
Così Valentina Vezzali, sottosegretaria allo Sport, parlando al Senato durante la celebrazione degli olimpionici di Tokyo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo, Jacobs: “Lasciato il lungo,ma nei 100 non vado male…”
‘Lewis resta in mito. Finale Giochi? Mental coach mi ha salvato’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
12:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Carl Lewis è stato il mio mito, saltavo in lungo e poi ho sono stato costretto a smettere per problemi fisici, per me era troppo rischioso. I 100 metri, però, non sono andati male, penso che continuerò.
Avrei voluto gareggiare dopo i Giochi, ma avevo bisogno di staccare la spina, ci sarò nelle prime gare dell’anno prossimo, a febbraio. I Giochi? Dopo la semifinale ero scarico, la mia ‘mental coach’ mi ha detto quattro parole magiche che mi hanno automaticaente ricaricato”. Così Marcell Jacobs al Senato, durante la celebrazione degli olimpionici di Tokyo e degli altri azzurri che hanno conquistato grandi vittoria nel corso dell’anno.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vettel, ‘roppe gare rendono Gp meno speciali
Pilota critica nuovo calendario: ‘personale squadre stressato’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
13:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
All’indomani dell’ufficializzazione del calendario della stagione 2022 della Formula 1, che prevede il numero record di 23 Gran premi, Sebastian Vettel critica l’aumento del numero di gare. “Questa è solo la mia opinione e non vale niente, ma penso che non dovremmo disputare così tante gare per una serie di ragioni”, ha detto il pilota della Aston Martin.

“La prima è che offrire al pubblico un così elevato numero di Gran premi finisce col renderli un po’ meno speciali, meno attesi”, ha spiegato il quattro volte campione del mondo, in un’intervista diffusa da Motorsport.com. L’altra questione riguarda lo stress a cui sarebbe sottoposto il personale: “Noi piloti in fondo siamo privilegiati, arriviamo il mercoledì e spesso torniamo a casa la domenica ma il grosso del personale dei team arriva in pista il lunedì mattina, dovendo allestire i box, montare le hospitality, preparare le monoposto e tanti altri lavori”. Quindi “terminata la gara inizia il lavoro di imballaggio di tutto il materiale che deve essere riportato nelle sedi, quindi per molto personale diventa quasi un’attività da sette giorni a settimana, e non hai davvero tempo per te stesso”.
Secondo l’ex ferrarista, “in un momento in cui le persone stanno diventando consapevoli che la vita è propria, e non appartiene al datore di lavoro, noi andiamo avanti inserendo sempre più gare in calendario. Ovviamente ci sono tanti interessi, ma credo che sia necessario fare in modo che le persone possano avere un equilibrio tra la loro vita a casa e il tempo trascorso fuori”. Per questo “un numero equilibrato di gare aiuterebbe anche a mantenere viva la passione di chi lavora in questo contesto, evitando che dopo qualche stagione ci sia chi è costretto a mollare tutto, una cosa che vediamo non così raramente”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Jacobs, ‘Polemiche vaccino? Pensiamo ai più fragili’
“Noi atleti vaccinati, Non abbiamo dovuto convincere nessuno”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
14:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“In questo momento è fondamentale che ognuno di noi non pensi solo a se stesso ma anche agli altri, soprattutto alle persone più fragili. Dobbiamo cercare di fare del bene al prossimo”.
Lo dice Marcell Jacobs, campione olimpico dei 100 metri a Tokyo 2020, parlando delle polemiche legate al vaccino anti covid e al Green Pass a margine dell’evento al Senato per celebrare le imprese degli azzurri.
A chi domanda se tra gli atleti azzurri ci sia qualcuno contrario al vaccino, l’olimpionico dei 100 metri risponde: “Assolutamente no, si sono tutti vaccinati fin da subito. Non abbiamo mai dovuto convincere qualcuno a farlo”, ha aggiunto Jacobs a margine di un evento al Senato.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai: anche gli olimpionici al Padiglione Italia
Previste con il Coni una serie di attività per tutti i sei mesi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
14:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non solo al Senato ma anche a Dubai trova spazio l’estate trionfale dello sport azzurro. Ad Expo 2020, nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, una due giorni di eventi dedicati ai giovani e allo sport inaugura una serie di attività che il Padiglione Italia organizza durante l’intero semestre espositivo in collaborazione con il Comitato olimpico nazionale (Coni).
Gli atleti protagonisti alle Olimpiadi approdano così all’Expo con il loro bagaglio di medaglie e di entusiasmo.
I primi sono stati Giorgia Bordignon, argento nel sollevamento pesi, Marco Di Costanzo bronzo (anche a Rio 2016) nel 4 senza di canottaggio e Abraham Conyedo Ruano, bronzo nella lotta libera 97kg. In occasione del World food day i tre atleti hanno promosso in prima persona, con un video, la dieta mediterranea, oggetto anche di un forum organizzato nel pomeriggio. Nella serata di Dubai i medagliati saranno i protagonisti dell’incontro ‘Italian dialogues’, momento clou della due giorni dedicata alla promozione dello sport tra i bambini e i ragazzi dai 5 ai 14 anni ‘Per gioco, per sport (It’s not just a game, it’s sport.) Scoprire e a far crescere i campioni di domani’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Signani, l’Europeo a Roma sognando il Mondiale
Il 5 novembre ‘Il Giaguaro’ difende il suo titolo dei pesi medi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il prossimo 5 novembre, al Palazzo dello Sport di Roma, il campione d’Europa dei pesi medi Matteo Signani difenderà il titolo contro lo spagnolo Ruben Diaz sulla distanza delle 12 riprese nel clou della Roma Boxing Night, un evento organizzato da Opi Since 82-Matchroom-Dazn e trasmesso in diretta streaming in 200 paesi.
Nato a Cesena 42 anni fa, professionista dall’aprile 2007, alto 178 centimetri, soprannominato ‘Il Giaguaro’, Matteo Signani ha sostenuto 38 incontri con un bilancio di 30 vittorie (11 prima del limite), 5 sconfitte e 3 pari.
Ha conquistato il vacante titolo europeo dei pesi medi superando ai punti l’olandese Gevorg Khatchikian al PalaTrento l’ 11 ottobre 2019 e lo ha difeso liquidando in due riprese il francese Maxime Beaussire il 10 ottobre 2020 a Caen (in Francia). Negli anni precedenti, sempre nella categoria dei pesi medi, Matteo Signani ha vinto anche altri titoli tra cui spiccano quelli di campione d’Italia e dell’Unione Europea.
Professionista dall’ottobre 2002, alto 182 cm, soprannominato “El Destructor”, il 42enne Ruben Diaz ha un record composto da 30 incontri: 26 vinti (17 prima del limite), 2 pareggiati e 2 persi e ha conquistato i titoli di campione di Spagna e dell’Unione Europea dei pesi medi. Ha vinto il titolo nazionale anche nella categoria dei pesi supermedi.
Ma Signani come e dove si sta preparando per questo match? “Mi alleno sempre alla palestra Ring Side Boxe di Rimini con il maestro Gian Maria Morelli e con Daniel Scarpellini – risponde ‘Il Giaguaro’ – che la sera del combattimento all’angolo mi farà anche da cutman. Sono con loro da sempre, e squadra che vince non si cambia. In questo momento siamo a Norimberga, in Germania, perché volevo fare un’esperienza all’estero per fare sparring con pugili nuovi”. Ma per la sera della sfida per il titolo sarà al top della forma? “Si, sono prontissimo per affrontare Ruben Diaz e batterlo”, risponde Signani con decisione. “Poi procederò un passo alla volta – continua -, ma tutti sanno che il mio sogno è combattere per il titolo mondiale dei pesi medi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: United Championship; Zebre-Glasgow Warriors 6-17
Scozzesi passano a Parma, per franchigia Fir due piazzati Canna
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
16 ottobre 2021
16:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Glasgow Warriors hanno battuto le Zebre per 17-6 (14-6) in una partita della quarta giornata dello United Rugby Championship, torneo che, con l’ingresso delle franchigie sudafricane, ha preso il posto della soppressa Celtic League. Queste le marcature: nel pt 6′ m.
Bean tr Weir (0-7), 21′ cp Canna (3-7), 29′ m. Tuipulotu tr Weir (3-14), 33′ cp Canna (6-14); nel st 26′ cp Weir (6-17).Al match, giocato al Lanfranchi di Parma, hanno assistito 1.300 spettatori.
Ora le Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì prossimo, 18 ottobre, aprendo la settimana di allenamenti in vista della partita del quinto dello United Championship, in programma sabato 23 sempre al Lanfranchi contro l’Edimburgo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Indian Wells a sorpresa, fuori tutti i big
Eliminati Tsitsipas e Zverev. Ex n.1 Azarenka punta al tris
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 ottobre 2021
19:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La loro sembrava una semifinale già scritta a Indian Wells: il numero 3 contro il numero 4 al mondo.
Una riedizione dell’ultimo Masters di Cincinnati, quando Stefanos Tsitsipas aveva avuto la peggio e Alexander Zverev era poi arrivato al successo, superando anche Rublev.
Ma per quest’anno il greco e il tedesco non calcheranno più il cemento californiano. A eliminarli ai quarti ci hanno pensato Nikoloz Basilashvili e Taylor Fritz, entrambi over top 30, con l’americano che già aveva eliminato Berrettini e Sinner.
Tsitsipas e Zverev sono in buona compagnia: nessuno dei quattro semifinalisti era tra le prime 20 teste di serie. Dopo Toronto e Cincinnati, il greco puntava a raggiungere la sua terza semifinale consecutiva in un 1000 nel Nord America, forte delle sue 54 vittorie stagionali. Quasi a infierire, dopo la sconfitta in tre set (6-4, 2-6, 6-4) sono arrivate le dichiarazioni del georgiano: “Non ero neanche così contento del mio gioco – ha detto Basilashvili – ma sono soddisfatto per come ho gestito i miei livelli di stress, al primo quarto di finale in un torneo di tale livello e contro uno tosto come Stefanos”.
Fritz (n.39 Atp) contro Zverev ha salvato due match point prima di chiudere 4-6, 6-3, 7-6 e festeggiare così la prima semifinale in un Masters 1000, oltre che la seconda vittoria contro un top 5. “Fa male – ha ammesso l’oro olimpico di Tokyo – perché sapevo che dopo la sconfitta di Stefanos ero il favorito per questo torneo. Ma non c’era il mio tennis”. Dopo il match perso contro l’ex speranza del tennis Usa, ha spiegato: “Non è stata proprio la mia giornata. Ero vicino alla vittoria ma Fritz ha giocato una grande partita, merita la semifinale”.
Tra le donne, Vika Azarenka proverà ad aggiudicarsi il suo terzo successo a Indian Wells, un record. La bielorussa, ex n.1 e oggi al n.32 Wta, ha superato la n.29 Jelena Ostapenko (3-6, 6-3, 7-5). In finale se la vedrà con Paula Badosa (n.27), che ha battuto l’amica e rivale Ons Jabeur con un doppio 6-3. “Ci credo, ogni giorno lavoro duro. Penso – ha detto la spagnola – che sto progredendo un po’ su tutto. Ecco perché sono in una finale contro una delle migliori del mondo”. Almeno tra le donne, in finale, una ex numero uno c’è.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: United Championship; Benetton-Ospreys 26-29
Un piazzato di Myler a 4′ dalla fine interrompe rimonta Treviso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TREVISO
16 ottobre 2021
21:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli Ospreys gallesi hanno vinto per 29-26 (12-7) a Treviso contro il Benetton in una partita della quarta giornata dello United Rugby Championship, torneo che, con l’ingresso delle franchigie sudafricane, ha preso il posto della soppressa Celtic League. Questi i marcatori: 5′ meta Lucchesi tr.
Albornoz, 32′ meta Nagy, 37′ meta Roots tr. Myler; nel st 2′ meta Webb tr. Myler, 8′ meta Webb tr. Meyler, 11′ meta Smith tr. Coetzee, 20′ meta Ioane, 26′ meta Menoncello tr.
Coetzee, 36′ c.p. Myler.
Al Benetton, nonostante la sconfitta, vanno comunque due punti di bonus, uno difensivo e uno offensivo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: ‘campioni dell’anno’ Europa sono Warholm e Hassan
Niente premio ente continentale per Jacobs, vince il norvegese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOSANNA
16 ottobre 2021
22:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il norvegese Karsten Warholm e l’olandese Sifan Hassan. Sono loro due gli atleti europei dell’anno per il 2021 incoronati nella serata dei premi ‘Golden Tracks’ a Losanna.
Ancora il fenomeno dei 400 ostacoli, dopo lo stratosferico record mondiale con 45.94 nella finale olimpica di Tokyo. È il suo secondo successo di fila dopo quello del 2019 mentre non erano stati assegnati i riconoscimenti nella scorsa stagione, segnata dalla pandemia.
Per la prima volta festeggia invece la fuoriclasse del mezzofondo, vincitrice di due medaglie d’oro nei 5000 e 10.000 ai Giochi giapponesi, dove ha sfiorato la clamorosa tripletta conquistando il bronzo nei 1500 metri. Proclamate anche le Rising Star, gli astri nascenti del continente: al femminile la 21enne olandese Femke Bol, splendido bronzo olimpico nei 400 ostacoli con il record europeo di 52.03, e il 19enne francese Sasha Zhoya, che ha demolito il primato mondiale under 20 dei 110 ostacoli in 12.72 nei Mondiali juniores a Nairobi.
Anche due azzurri tra i dodici candidati, che erano tre in ognuno dei quattro premi. In nomination per l’atleta dell’anno Marcell Jacobs, protagonista della doppia impresa d’oro alle Olimpiadi con il trionfo nei 100 metri, dominati in 9.80 dopo aver già migliorato il record europeo in semifinale (9.84), e nella strepitosa staffetta 4×100 metri. Per l’atleta emergente in lizza Alessandro Sibilio, campione europeo under 23 nei 400 ostacoli, che ha raggiunto la finale olimpica correndo in 47.93.
Gli altri candidati per i premi principali erano tra gli uomini il padrone del salto con l’asta, lo svedese Armand Duplantis, mentre al femminile la russa Mariya Lasitskene, regina del salto in alto, e la martellista polacca Anita Wlodarczyk, prima donna di sempre a vincere tre ori consecutivi a cinque cerchi nella stessa gara.
Consegnato anche l’European Athletics Community Award alla polacca Maria Andrejczyk che per beneficenza ha messo all’asta il suo argento olimpico del giavellotto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Indian Wells: finale a sorpresa Norrie-Basilashvili
L’inglese ha eliminato Dimitrov, il georgiano Fritz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
15:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Masters 1000 delle sorprese continua. A Indian Wells Cameron Norrie sfiderà per il titolo Nikoloz Basilashvili: nessuno dei due era mai andato così avanti in un 1000.
Il britannico ha sconfitto 6-2 6-4 Grigor Dimitrov, il georgiano ha eliminato 7-6(5) 6-3 Taylor Fritz che aveva sconfitto Matteo Berrettini, Jannik Sinner e Alexander Zverev.
Norrie, alla prima finale Masters della carriera, accorcia notevolmente le distanze da Jannik Sinner nella ‘Race to Torino’: vincendo il torneo, scavalcherebbe anche Jannik Sinner, e si ritroverebbe a poco più di 100 punti dal polacco Hubert Hurkacz, oggi virtualmente ultimo dei qualificati alle Finals.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Papasidero campione italiano dei Super Welter
Battuto Mirko Di Carlantonio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
15:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marco Papasidero conquista la cintura italiana dei Super Welter (il titolo era vacante) battendo a Roma Mirko Di Carlantonio. Unanime il verdetto dei giudici (96-94; 96-94; 97-93), che ha decretato la vittoria di Papasidero che diventa così campione italiano.
I due si erano già affrontati lo scorso 23 luglio a Maccarese, sempre per il titolo italiano, e l’incontro era finito in parità: 95-95; 95-94, 94-95.
La serata, organizzata dalla l’ASD Bellusci Boxing Promotion, ha visto altri incontri, a cominciare dal match sulle otto riprese disputato tra i pesi super welter Francesco Sarchioto e Valerio Mazzulla, finito con la vittoria di Sarchioto alla quarta ripresa per KOTc (per ferita). L’altro match dei pesi super welter ha visto la vittoria di Mirko Marchetti, ai punti, sullo spagnolo Lester Cantillano. Nei Pesi Medi Andrea Angelocore ha battuto ai punti Luigi Mantegna, mentre Giovanni Sarchioto ha superato, sempre ai punti, l’argentino Angel Mario Castillo. Nei pesi massimi Paolo Alfonso Damiani ha avuto la meglio su Ricky Gamble (Aus).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: domani accensione torcia a Olimpia a porte chiuse
Restrizioni covid. Modificata staffetta, tedofori saranno solo 2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
11:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La fiamma olimpica per i giochi invernali di Pechino 2022 sarà accesa domani ad Olimpia, sulle rovine del tempio di Hera ad Olimpia, sede degli antichi Giochi in Grecia, senza pubblico per le restrizioni causate dalla pandemia di coronavirus. Per la seconda volta consecutiva in tre decenni, la tradizionale cerimonia nella culla dell’Olimpismo si terrà in assenza di spettatori, ha annunciato il Comitato Olimpico Ellenico.
“A causa della situazione legata alla pandemia di Covid-19, la cerimonia di accensione si svolgerà nel rigoroso rispetto del protocollo sanitario locale”, ha avvertito il Comitato, che rinnova così le drastiche misure adottate nel marzo 2020 in vista delle Olimpiadi di Tokyo. Nella storia dei Giochi dell’era moderna, la fiamma era stata accesa a porte chiuse solo nel 1984, quando gli organizzatori greci volevano protestare contro la natura commerciale dei Giochi Olimpici di Los Angeles. La cerimonia si terrà davanti a un pubblico limitato ai membri del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e dei comitati greco e cinese, alla presenza del Presidente della Repubblica Ellenica Katerina Sakellaropoulou e del Presidente del CIO Thomas Bach.
In ottemperanza alle drastiche misure adottate a Pechino, senza spettatori stranieri, il Comitato greco ha ulteriormente rafforzato le precauzioni sanitarie per questi secondi Giochi del coronavirus dopo Tokyo, decidendo che la staffetta della torcia sarà “più breve rispetto al recente passato”.
La fiaccola dei Giochi olimpici e paralimpici invernali sarà portata a tempo di record ad Atene, prima di volare a Pechino.
La fiaccola sarà accesa domani alle 11.30 e consegnata agli organizzatori cinesi il giorno successivo allo Stadio Panatenaico di Atene alle 12 dopo una notte all’ombra dell’Acropoli. Tradizionalmente, la fiamma percorre centinaia di chilometri in più giorni, attraversa una cinquantina di città e siti archeologici della Grecia, portata da artisti e sportivi di tutto il mondo. Questa volta, invece, la fiamma olimpica sarà portata solo da due tedofori – un cinese e un greco – in meno di 24 ore allo stadio Panatenaico, dove sarà consegnata al comitato organizzatore di Pechino, sempre in una cerimonia senza pubblico.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Serbia e Russia vincono finali Red Bull 3×3 a Roma
Sabato di festa e sport nel riqualificato playground San Lorenzo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
11:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo quattro mesi di sfide, qualificazioni e finali nazionali, è giunta al termine la seconda edizione di Red Bull Half Court di basket 3×3. Nel riqualificato playground del quartiere San Lorenzo a Roma, si è svolta la finale mondiale con un totale di 15 squadre in rappresentanza di Italia, Turchia, Germania, Serbia, Giappone, Russia, Spagna, Svizzera, Gran Bretagna e Grecia.
La competizione maschile ha visto sfidarsi sul rettangolo di gioco 10 squadre, divise in due gironi di qualificazione, per poi proseguire negli scontri diretti nei quarti di finale e nella semifinale. Nella finalissima di sabato sera la Serbia ha avuto la meglio sulla Russia per 10 a 9. A fare la differenza, un canestro da 2 punti all’ultimo secondo del bronzo olimpico a Tokyo 2020 Dusan Bulut. Russia che invece si aggiudica la finale femminile prevalendo contro le padrone di casa azzurre per 8 a 2.
Tanto il tifo per le due squadre di casa, Silverback SLF nel maschile e SemoLillo nel femminile, squadra molto vicina alla San Lollo Family, una crew di ragazzi che hanno riqualificato l’area in collaborazione con Red Bull, Municipio II e Associazione Remuria. Il playground è diventato virale la scorsa primavera quando lo street artist PISKV gli ha donato una nuova vita grazie all’opera d’arte urbana di un giocatore che schiaccia una palla all’interno del Colosseo. La terza stagione di Red Bull Half Court, invece, inizierà in Australia nel gennaio 2022.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: etiope Tola vince RomaOstia half marathon, 2/o Meucci
Tra le donne successo della keniana Tele, 5/a azzurra Lonedo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
15:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo una corsa entusiasmante, l’etiope Tola Abdera Adisa con il tempo di 59’54 ha vinto la 46 la RomaOstia Half Marathon, precedendo l’italiano Daniele Meucci che ha chiuso con il tempo di 1.00.11. Terzo il keniino Max Mathanga Mbuleli con 1.00.17.
Tra le donne la keniana Joyce Tele ha vinto in volata con 1.06.35 sulla connazionale Betty Kibet Chepkemoi (1.06.37). Prima delle europee l’atleta della Repubblica Ceca Moira Stewartova che ha chiuso quarta con il tempo di 1.10.16. Al quinto posto la prima delle italiane Rebecca Lonedo con 1.11.45.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Successo per ‘Padel e Salute’, ‘prevenzione fondamentale’
290 iscritti e 680 visite gratuite svolte grazie al torneo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
12:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Grande successo per ‘Padel e Salute’, l’evento di prevenzione e sensibilizzazione, in collaborazione con l’Università Sapienza e il Policlinico Umberto I dove lo sport diventa il volano per la promozione della salute. Il torneo Fit ha visto 8 circoli impegnati su Roma dall’11 al 17 ottobre con 290 iscritti e 680 visite di prevenzione gratuite svolte.
“La mia passione è divulgare l’informazione in termini di prevenzione – ha spiegato il Prof. Stefano Arcieri nella conferenza stampa di chiusura dell’evento -. Crediamo nella prevenzione e nella sua efficacia e non solo per la salute. Fare prevenzione significa abbattere i costi di ospedalizzazione, è fondamentale”. La parola poi passa alla Prof.ssa Antonella Polimeni, Rettrice Università di Roma “Sapienza”. “Padel e Salute è una manifestazione che offre l’occasione di capire quanto lo sport sia volano per i corretti stili di vita – ha spiegato attraverso un video messaggio – Lo sport è un tema caro alla nostra università. Iniziative come queste sono importanti per la nostra comunità, sono un esempio virtuoso di dialogo tra più componenti in tema di prevenzione”. Conclude il Direttore Generale Policlinico Umberto I Dott. Fabrizio D’Alba: “L’impegno che dobbiamo prendere tutti noi è di non fare passi indietro.
Dobbiamo mantenere questa linea, se grazie allo sforzo di tutti stiamo uscendo dall’incubo del Covid, dobbiamo provare a essere migliori di prima. Sugli stili di vita ci dobbiamo lavorare, perché in questo il Covid non ha portato valore”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: a keniano Rotich e etiope Memuye maratona di Parigi
Fra le donne dodicesima posto per l’italiana Catherine Bertone
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
17 ottobre 2021
15:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il keniano Elisha Rotich, ha vinto la maratona di Parigi in 2 ore 4 minuti e 23 secondi, mentre tra le donne il successo è andato all’etiope Tigist Memuye.
Dodicesimo posto per l’italiana Catherine Bertone.
La valdostana classe ’72, argento a squadre agli Europei 2018, rientra sulla distanza correndo in 2h52:53.
L’etiope Hailemaryam Kiros e il keniano Hillary Kipsambu sono arrivati rispettivamente secondo e terzo, a 19 e 21 secondi dal vincitore. Tra le donne, un terzetto di etiopi ha conquistato il podio: alle spalle di Tigist Memuye (vittoriosa con il tempo di 2 ore 26 minuti e 12 secondi) si sono piazzate Yenenesh Dinkesa (2h 26 min 15 sec) e Fantu Jimma (2h 26 min 22 sec).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Barlaam,Tokyo mi ha fatto capire cosa devo ancora migliorare
Paraolimpionico nuoto,servono insegnanti formati e noi in gioco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
14:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi posso dire che i Giochi mi hanno lasciato più consapevolezza di me stesso come persona e mi hanno fatto capire su cosa dovrò lavorare in futuro per migliorare, come persona e come atleta”. Lo dice Simone Barlaam, nuotatore paralimpico oro a Tokyo 2020 nei 50 stile S9.

“Con il lockdown – prosegue l’atleta milanese – ci siamo ritrovati in casa da soli e all’improvviso ci siamo dovuti mettere a pensare, e ciò ha evidenziato anche le nostre zone più oscure. Sembriamo machine perfette e invece siamo essere umani.
Abbiamo nostri pregi e difetti, anche se purtroppo il mondo dei social ha reso tutto più superficiale”. Il ritorno in Italia è stato un trionfo, con la delegazione paralimpica accolta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal premier Mario Draghi: “Bisogna vedere ora se i riflettori su di noi resteranno accesi fino a Parigi 2024, perché purtroppo è nella natura umana interessarsi al fenomeno del momento e poi dopo un po’ cambiare”, prosegue Barlaam, sicuro che anche “noi facciamo cose straordinarie che però vanno raccontate bene: non solo il focus sulla storia pietosa e strappalacrime ma anche l’impresa che una persona fa nonostante ciò che la vita gli ha tolto”. Una rivoluzione umana che dovrebbe partire fin dalla scuola: “Bisogna lavorare tanto anche sulla formazione: gli insegnanti devono essere formati su come trattare la disabilità”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: mamma Pantani, il mio sogno è scoprire la verità
‘Spero incontrarlo di nuovo’. Domani al cinema film su sua vita
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
18:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il mio sogno è di scoprire la verità, poi posso morire anche in pace”. Sono parole commoventi che toccano il cuore di sportivi e non, quelle concesse dalla madre di Marco Pantani, Tonina, a Dribbling su Rai Due in vista dell’uscita da domani al cinema del film sul campionissimo del ciclismo italiano ‘Il migliore Marco Pantani’.
“Quando ho visto questo documentario – racconta Tonina Pantani nella toccante intervista concessa a Saverio Montingelli – mi è piaciuto perché è la vita di Marco, la gente capisce chi era Marco. Cosa le manca di più? Mi manca tutto di Marco anche la sua confusione.
Si è rialzato tante volte, solo che ogni volta che c’era una gara importante lo affossavano ancora, c’era una Procura che lo indagava questa è stata una grande schifezza italiana e penso che la gente lo abbia capito. Marco ne ha scritte tante di cose anche che quel giorno in cui l’anno fregato la Madonna non c’era, questo l’ha scritto anche in camera sua. Lui – ricorda la mamma del compianto campione italiano – non ha accettato una cosa non vera, è stato un inferno per noi, per lui e per tutti.
Chiedo alla Madonna di dargli una mano, che faccia il suo lavoro, che legga le carte e che mi dica la verità senza illusioni. Io l’ho promesso a Marco questo davanti alla sua bara, Marco non me lo dà più nessuno indietro”.
“Il ciclismo di oggi – sottolinea Tonina Pantani – non mi piace e credo non piaccia neanche a lui, lui quando passò professionista mi disse che c’era la mafia. col tempo ho capito cosa voleva dire, ne abbiamo avuto la dimostrazione. I suoi ricordi sono tutti belli, eravamo poveri ma felici, potessi tornare indietro. Rabbia? Le promesse non mantenute, parlo di chi mi ha seguito per scoprire la verità. Promesse solo promesse, delusioni ne ho avute una marea, dicevo mollo tutto e poi ricominciavo. La forza di lottare me la dà Marco, ciao Marco ti voglio bene e spero una volta di incontrarti di nuovo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Targa Florio: cala sipario su emozionante Targa Florio Classica
Duello tra Fiat 508 C vinto dall’equipaggio Moceri-Dicembre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2021
18:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è conclusa la Targa Florio Classica 2021 e con l’evento organizzato dall’AC Palermo in collaborazione con Automobile Club D’Italia ed ACI Storico, si è completato il Campionato Italiano Grandi eventi che ha incoronato il suo vincitore. Grande emozione per l’edizione appena conclusa intitolata al grande campione Nino Vaccarella, il Preside volante icona d’Italia e della sua Sicilia nel mondo con le sue imprese automobilistiche.

Ha seguito le fasi più intense dell’evento e si personalmente congratulato con i protagonisti, il presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani, che durante il suo saluto ha sottolineato:-“E’ stato un impegno esaltante in cui l’Automobile Club D’Italia ha schierato la sua efficiente squadra coordinata dal Direttore Generale ACI Sport Marco Rogano, per dare alla Targa Florio il rilancio che questo evento meritava. Il nostro auspicio è che la Targa continui a guardare al futuro anche adesso che la convenzione con ACI è terminata”- Il Presidente ACI ha poi sottolineato il rammarico per non aver potuto partecipare per via degli impegni in FIA, da dove ha portato in Italia l’entusiasmante conferma di due Gran Premi di Formula 1 ad Imola e Monza fino al 2025, per i quali ha ulteriormente evidenziato la collaborazione con il Presidente FIA Jean Todt e con il CEO F.1 Stefano Domenicali.
Giovanni Moceri e Valeria Dicembre su Fiat 508 C del 1939 sono i vincitori della Targa Florio Classica 2021. L’equipaggio formato dai bravi ed appassionati coniugi ha preso il comando a metà della prima tappa in provincia di Trpani, con una efficace rimonta a suon di tempi straordinari che in diverse prove li hanno visti realizzare una differenza pari a “0” rispetto al tempo imposto dalla gara di regolarità. Nella seconda ed impegnativa tappa sulle strade delle Madonie, con fasi meteo molto alterne, i leader hanno dovuto sempre respingere i decisi attacchi della accreditata concorrenza con i maggiori nomi della scuola trapanese di Campobello di Mazara. Per Moceri è la sesta vittoria alla prestigiosa gara siciliana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: malore per un giocatore a Reggio Calabria, muore in ospedale
Haitem Fathallah, 32enne, militava nella Fortitudo Messina in C
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
18 ottobre 2021
09:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un giocatore di basket, Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, in forza alla Fortitudo Messina, é morto nell’ospedale di Reggio Calabria dove era stato portato per un malore che lo aveva colpito nel corso di un incontro tra la sua squadra e la Dierre Reggio, valido per il campionato di Serie C Gold.
Fathallah, mentre era impegnato in una fase di gioco, si é accasciato ed ha perso i sensi. La partita è stata subito sospesa per soccorrere il cestista.
Il giocatore é stato portato in ospedale con un’ambulanza, ma é morto poco dopo il ricovero.
Dopo che Fathallah si é accasciato, sono anche intervenuti alcuni medici che assistevano alla gara dagli spalti e che hanno tentato inutilmente di rianimare il giocatore. I sanitari, dopo essersi resi conto della gravità della situazione, hanno chiesto l’intervento di un’ ambulanza attrezzata per la rianimazione. Il giocatore, dopo il malore che lo ha colpito e durante il trasporto in ospedale, é rimasto sempre incosciente. Fathallah vantava oltre 250 presenze nei campionati senior di basket. Nato ad Agrigento, dopo avere giocato con Porto Empedocle, Racalmuto e Licata, era arrivato a Messina nella stagione 2016/2017, militando prima nella Basket School e successivamente nella Fortitudo Messina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Federica Isola in Area X, da esordi scherma a medaglia Tokyo
Bronzo nella spada a squadre, parlerà di fiducia e protezione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
18 ottobre 2021
09:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una delle più promettenti schermitrici della nazionale italiana, Federica Isola, sarà ospite martedì 19 ottobre alle 14 in Area X, innovativo spazio nato per iniziativa di Intesa Sanpaolo Assicura dedicato alla diffusione della cultura della protezione, con sede nel centro di Torino. A intervistarla per il ciclo di incontri “Protezione e Sport” saranno Giulia Zonca e Massimo Caputi.

A soli 22 anni l’atleta varesina ha conquistato a Tokyo un combattuto bronzo nella spada a squadre con le sue compagne Rossella Fiamingo, Mara Navarria e Alberta Santuccio, battendo la Cina 23-21. In questa disciplina l’Italia mancava dal podio da 25 anni.
Isola parlerà dei suoi esordi nella scherma, della sua concezione di talento e di protezione. Naturalmente ripercorrerà le emozioni della finale olimpica. “Quando l’allenatore mi ha detto che avrei condotto l’ultimo assalto in finale contro la Cina – ricorda – ho pensato: Ma sono matti? Poi però ci hanno pensato le mie compagne a incoraggiarmi e questo segno di grande unità mi ha dato la fiducia che serviva”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Fognini: “Sinner ha sbagliato a saltare le Olimpiadi”
‘Io iracondo? Cerco di fare il mio,se non ci riesco mi arrabbio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 ottobre 2021
12:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Se mi guardo indietro, vedo che sono quasi alla fine. Se però devo fare un bilancio, devo dire che ho realizzato almeno il 90% dei miei sogni nel cassetto.
I giovani tennisti italiani? Ho sempre detto che, più siamo e meglio è.
Nella mia carriera ho spesso sbagliato e, quando ho sbagliato, ho sempre fatto ‘mea culpa’, però ho sempre detto ciò che penso, nel bene e nel male. Per me Sinner ha sbagliato a non andare alle Olimpiadi. Poi ognuno fa le sue scelte e deve subirne le conseguenze. Non sta a me dire se ha sbagliato, lui sicuramente ha alle spalle un team di valore che gli ha consigliato di agire così e lui ha fatto così”. Così Fabio Fognini, in un’intervista a Rtl 102.5.
Io iracondo? Come ho sempre detto, chi mi conosce, mi conosce – racconta -. Nel lavoro mi trasformo, perché cerco di farlo nel migliore dei modi e, se non ci riesco, mi incavolo. I giornalisti hanno un forte potere, quello della carta e della penna che, in questo momento, ha sempre prevalso su tutto. Non voglio fare polemiche, non ho più voglia e non ho tempo di stare dietro a queste cavolate. Chi mi conosce, sa come sono. Sono un ragazzo a cui piace stare con gli amici. Ovviamente la mia famiglia ha la priorità su tutto, io sono uno tranquillo, vivace e giocherellone”.
Sul futuro: “Mi vedo ancora giocare a tennis. Ho avuto la conferma in America che il mio livello di gioco c’è, sto bene fisicamente e posso giocare. Il ranking non è più un obiettivo principale. I risultati mi tengono il fuoco dentro acceso, perché so che posso farlo anch’io. A livello di ranking e risultati non ho obiettivi, ma ancora tanta voglia di rimettermi in gioco e di fare un bel risultato prima di salutarvi. C’è ancora la stagione da concludere e poi ci si preparerà per l’Australia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: accesa la fiaccola, protesta pro-Tibet
Attivisti sventolano bandiera a Olimpia, fermati
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 ottobre 2021
14:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La fiamma olimpica dei Giochi invernali di Pechino 2022 è stata accesa nell’antico sito greco di Olimpia, secondo il rito, ma in assenza del pubblico a causa del Covid-19, e con una protesta pro-Tibet subito fermata dalla sicurezza.
La fiamma è stata accesa poco dopo le 9 dai raggi del sole sulle rovine dell’antico tempio di Hera ad Olimpia, culla degli antichi Giochi, alla presenza del presidente del Cio, Thomas Bach. Durante la cerimonia dei manifestanti hanno tentato di dispiegare una bandiera tibetana, prima di essere fermati da un addetto alla sicurezza.
Ieri, tre attivisti erano stati arrestati all’Acropoli di Atene dopo aver sciolto una bandiera tibetana e uno striscione inneggiante alla “Rivoluzione di Honk Kong”, con scritte “Boicottate Pechino 2022” e “Liberate il Tibet”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Indian Wells: vince Norrie, Sinner indietro per le Finals
Dopo Murray rubate scarpe anche a lui:ce l’hanno con britannici
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 ottobre 2021
14:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ Cameron Norrie il trionfatore di Indian Wells: ha vinto il suo primo Masters 1000, diventando il numero 15 nel ranking mondiale nonché primo britannico nella classifica Atp. Nikoloz Basilashvili ha avuto la peggio in tre set (3-6, 6-4, 6-1) e Norrie, con i punti guadagnati sul cemento californiano, scavalca Jannik Sinner nel ranking Atp race valido per l’accesso alle Finals di Torino.

L’ex numero 26 al mondo è diventato così il primo giocatore fuori dalla top 25 a vincere a Indian Wells dopo Ivan Ljubicic nel 2010, nonché il primo britannico. “Significa così tanto per me, è il mio miglior titolo. Sono così felice. Non riesco nemmeno a descrivere come mi sento in questo momento”, ha detto Norrie a caldo. Nella notte prima della finale le sue tre paia di scarpe erano sparite dallo spogliatoio. “Ho cercato ovunque.
Non so cosa abbia la gente contro gli inglesi per aver rubato le scarpe, ma non sono riuscito a riaverle. Per fortuna non avevo l’anello nuziale attaccato”, ha spiegato, riferendosi a quanto accaduto nei giorni scorsi ad Andy Murray (a cui poi le scarpe, con tanto di fede, erano state restituite dopo un appello sui social).
Nel ranking dell’Atp race per le Finals di Torino il 26enne residente a Londra ha guadagnato quattro posizioni (2.795 punti) e ora è decimo mentre Sinner (2.595) ne ha persa una, scendendo all’11/a. Al Pala Alpitour dal 14 al 21 novembre prossimi si sfideranno i primi otto: considerando Nadal (2.985), che è ottavo, fuori dai giochi per il problema al piede, l’obiettivo è di superare Hubert Hurkacz (2,955), che è nono. La caccia ai punti per il 20enne di Sesto Pusteria riprende però già questa settimana, da prima testa di serie allo European open di Anversa (Belgio), torneo Atp 250. Beneficiando di un bye al primo turno, al secondo affronterà il vincente tra Lorenzo Musetti e Gianluca Mager.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Badosa batte Azarenka e vince il BNP Paribas Open
E’ la prima spagnola a conquistare il torneo di Indian Wells
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 ottobre 2021
14:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paula Badosa ha vinto il BNP Paribas Open superando in finale la bielorussa Victoria Azarenka con il punteggio di 7-6(5) 2-6 7-6(2), in tre ore e 4 minuti. Badosa è la prima spagnola a vincere il torneo che si disputa all’Indian Wells Tennis Garden.
Con questa vittoria, la seconda in stagione, la 23enne tennista iberica entra per la prima volta tra le prime 15 del mondo, salendo fino al 13esimo gradino del ranking Wta.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ons Jabeur prima racchetta araba nella top 10, è 8/a
Badosa al n.13 dopo trionfo Indian Wells. Giorgi su di 2, è 36/a
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 ottobre 2021
15:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ons Jabeur è entrata ufficialmente nella storia come prima racchetta araba a fare ingresso nella top 10 nel ranking. Prima della tunisina nessun altro ci era riuscito, nemmeno tra gli uomini.
Il balzo dalla posizione numero 14 alla 8, ufficializzato dalla classifica Wta pubblicata oggi, è stato possibile grazie all’accesso alla semifinale di Indian Wells, poi vinta da Paula Badosa che nella notte ha trionfato in finale. “Questo è un sogno che si avvera. Questo è qualcosa che desideravo. Ho sempre voluto arrivarci, essere il numero 1 al mondo. La Top 10, lo so, è l’inizio”, aveva detto Jabeur nei giorni scorsi, dopo aver superato per 7-5, 6-3 Anett Kontaveit. “So – aveva aggiunto – che questo posto mi spetta da molto tempo. Ma voglio dimostrare che merito di essere qui, merito di essere uno dei primi dieci giocatori. Ci sono molte cose che devo migliorare”. Prima del risultato della 27enne, il miglior piazzamento era stato il 14/o posto del marocchino Younes El Aynaoui nel 2003 e nel 2004.
Aggiudicandosi Indian Wells, ultimo 1000 della stagione, Badosa ha guadagnato 14 posizioni nel ranking Wta. La spagnola, che in finale ha superato Victoria Azarenka per 7-6(5), 2-6, 7-6(2) e ottenuto così il secondo titolo su due finali giocate in stagione e in carriera, è ora al 13/o posto. La bielorussa, che ha visto sfumare il sogno della conquista del terzo trofeo sul cemento californiano, ha comunque guadagnato sei posizioni, fermandosi al numero 26.
Resta invariata la top 3 Wta (Ashleigh Barty, Aryna Sabalenka, Karolina Pliskova) mentre la prima tra le italiane è Camila Giorgi, 36/a, che ha guadagnato due posizioni, seguita da Jasmine Paolini (54/a), salita di nove.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Estremo: Andrea Marcato vince la 3100 Mile Race
E’ la corsa su strada certificata più lunga al mondo,
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 ottobre 2021
18:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’italiano Andrea Marcato ha vinto la 25/a edizione della Sri Chinmoy Self-Transcendence 3100 Mile Race, la corsa su strada certificata più lunga al mondo, completando la distanza in 42 giorni, 17 ore, 38 minuti e 38 secondi. Il 39enne veneto ha corso una media di quasi 72 miglia (116 km) al giorno, stabilendo un nuovo record italiano, ed è diventato il terzo umano più veloce al mondo a completare una corsa di 3.100 miglia.
Raggiunto il traguardo, la scorsa notte a New York, è subito ripartito per completare la distanza di 5000 chilometri.
La Sri Chinmoy Self-Transcendence 3100 Mile Race è iniziata il 5 settembre e continua fino al 26 ottobre. I concorrenti hanno 52 giorni di tempo per completare la corsa. Per raggiungere il loro obiettivo di 3.100 miglia (4989 km) in 52 giorni, i partecipanti devono registrare una media di 59,6 miglia al giorno – più di 2 maratone. Questo significa un totale di 118 maratone in successione. La gara è stata descritta come il “Monte Everest dell’ultra-running”. Tuttavia, più di 4.000 persone hanno raggiunto la cima dell’Everest dal 1953. Solo 49 hanno completato una corsa di 3.100 miglia in 24 anni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
‘Solo vaccinati agli Australian Open’, Djokovic a rischio
Premier Stato Victoria: ‘Il virus non sa quanti Slam hai vinto’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
19 ottobre 2021
13:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il premier dello Stato di Victoria, Dan Andrews, ha dichiarato di non prevedere deroghe alle regole per la vaccinazione contro il Covid-19 per i giocatori che parteciperanno agli Australian Open di gennaio. Viene così messa in dubbio la partecipazione del campione in carica Novak Djokovic, che ha pubblicamente espresso opposizione ai vaccini e si è rifiutato di dire se sia vaccinato o meno contro il coronavirus. “Non credo che un tennista non vaccinato otterrà un visto per entrare in questo Paese”, ha detto Andrews. “Al virus non importa quale sia la tua classifica tennistica o quanti Slam hai vinto”, ha aggiunto.
“E se ottenessero un visto, probabilmente dovrebbero essere messi in quarantena per un paio di settimane, quando nessun altro giocatore dovrebbe farlo”. Andrews ha anche affermato che chiunque vorrà partecipare al Gran Premio d’Australia di Formula 1 dovrà essere vaccinato. “Il Gran Premio è ad aprile, non credo che ci sarà folla di persone a cui non sarà ancora stata somministrata una doppia dose”, ha detto Andrews. Djokovic ha vinto tre Australian Open consecutivi e vorrebbe aggiudicarsi il suo 21/o Slam da record a Melbourne, la capitale del Victoria, dopo aver perso la finale degli Us Open lo scorso settembre.
Novak Djokovic e’ pronto a tornare in campo, ma non a Melbourne per l’Australian Open di inizio 2023 dove si profila un obbligo di vaccinazione. “Non so ancora se giocherò a Melbourne”, ha detto il tennista, nei mesi passati esplicitamente no vax, ai media serbi. “I media speculano e questo mi ha infastidito molto – le parole di Djokovic – Non partecipo alla ‘guerra, non solo dello sport, per distinguere tra vaccinati e non vaccinati. E non ho intenzione di dire se lo sono o meno. Siamo arrivati a discriminare le persone, se decidono in autonomia in un senso o nell’altro”. Djokovic, tornato ad allenarsi dopo un lungo periodo di stop seguito alla finale persa agli Us Open, ha fatto il punto sui prossimi impegni: “Per ora, ho intenzione di giocare a Parigi per l’Atp1000, il Masters di Torino e la Coppa Davis. Questo è il mio programma fino alla fine della stagione”. Ma la vera incognita e’ Melbourne, dove come lo scorso anno le autorita’ australiane hanno intenzione di stabilire rigide regole di quarantena anti-Covid, rafforzate per l’edizione in programma dal prossimo 17 gennaio dall’obbligo di vaccinazione. “Non so se andrò – ha detto Djokovic a Blic – Certo che voglio andare, l’Australia è il mio Grande Slam di maggior successo,, Ma sui vaccini prendo la posizione che prendo e ho sempre pensato la stessa cosa. Non rivelerò il mio stato, se sono stato vaccinato o meno. È una questione privata e secondo la nostra legge se qualcuno te lo chiede lo puoi perfino denunciare. Troppe persone oggi si concedono la libertà di chiedere cose e condannare una persona”. Djokovic ha accusato i media di “diffondere paura e panico tra le persone, e non voglio partecipare a quella guerra”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Pechino 2022: fiamma olimpica a organizzatori,protesta attivisti
Cerimonia si è svolta allo stadio Panathinaiko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ATENE
19 ottobre 2021
13:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La fiamma olimpica è stata consegnata agli organizzatori delle Olimpiadi di Pechino-2022, prima di raggiungere la Cina da Atene. Il presidente del Comitato olimpico ellenico, Spyros Kapralos, ha affidato una lanterna contenente la fiamma al vicepresidente del Comitato Organizzatore di Pechino-2022, Yu Zaiqing, durante una cerimonia allo stadio Panathinaiko.

Intanto gli attivisti per i diritti umani hanno parlato durante una conferenza stampa ad Atene, il giorno dopo che una protesta ha interrotto la cerimonia di accensione nel sito greco di Olimpia. “Questo è sportswashing. Non ci sono ragioni legittime per ospitare i giochi durante un genocidio”, ha detto Zumretay Arkin, advocacy manager del World Uighur Congress, “Sicuramente ci saranno proteste (in Cina) di uiguri, tibetani”, ha anticipato Arkin, che ha affermato di non aver avuto contatti con la sua famiglia dal 2017. Il Cio sta legittimando “una delle peggiori violazioni dei diritti umani nell’intero 21/o secolo” e contaminando lo spirito dei Giochi, ha affermato Pema Doma, direttore delle campagne per gli studenti per un Tibet libero.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Wta Courmayeur, Maria Sakkari testa di serie
Tra protagoniste anche tunisina Jabeur e azzurra Camila Giorgi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
COURMAYEUR
19 ottobre 2021
13:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La greca Maria Sakkari (settima nella classifica mondiale), la tunisina Ons Jabeur (appena entrata nella top 10), la kazaka Elena Rybakina, la spagnola Sara Sorribes Tormo, la russa Ludmilla Samsonova e l’azzurra Camila Giorgi sono le principali giocatrici inserite nel tabellone del primo Wta Courmayeur Ladies Open, torneo di tennis in programma dal 25 al 31 ottobre ai piedi del Monte Bianco. Tra le italiane scenderanno in campo anche Martina Trevisan e Jasmine Paolini, oltre alla valdostana Martina Caregaro.
In palio ci sono gli ultimi punti disponibili per le Wta Finals 2021, con le migliori otto giocatrici del mondo, che si svolgeranno a novembre a Guadalajara, in Messico. Le qualificazioni si giocheranno il 23 e 24 ottobre con 24 giocatrici che si sfideranno per i sei posti disponibili nel tabellone principale. Biglietti da 17 a 64 euro.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: Isola, talento va allenato nello sport e nella vita
Atleta azzurra ospite di Intesa Sanpaolo Assicura in Area X
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 ottobre 2021
15:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nell’eterna diatriba tra chi sostiene che il talento sia innato e chi è convinto che vada coltivato, la storia di Federica Isola conferma la seconda teoria. L’atleta 22enne, tornata da Tokyo con la medaglia di bronzo a squadre nella spada, ha raccontato i suoi inizi a Giulia Zonca e Massimo Caputi in Area X, spazio innovativo dedicato alla diffusione della cultura della protezione nel centro di Torino.

“I primi anni volevo smettere – ha detto – Se mio padre non mi avesse costretta ad andare avanti avrei senz’altro lasciato la scherma”. La passione scatta più avanti, con le prime gare.
“Sono molto competitiva e nell’under 17 ho iniziato a capire che potevo ottenere risultati. Ma non sono mai stata la più forte tra tutti i miei compagni”. Quello che ha fatto la differenza, secondo l’atleta, è la costanza e la determinazione. “Posso sopportare allenamenti anche molto lunghi, questo è il mio talento. Ma non c’è solo un tipo di talento, ce ne sono tanti.
Il talento va allenato, ma a volte non si manifesta così chiaramente”. Una lezione per i giovani che si scoraggiano in fretta. “A volte mi stupisco per i miei compagni di università che si disperano per un esame fallito. Se c’è una cosa che lo sport insegna, è a rialzarsi, perché c’è sempre un’altra possibilità”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina: cerimonia di apertura all’Arena di Verona
Cda ha deciso, gare di sci alpinismo a Bormio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 ottobre 2021
15:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La cerimonia di apertura nella cornice dell’Arena di Verona, le competizioni di sci alpinismo a Bormio e le gare di Para Cross country e di Para Biathlon nel cluster della Val di Fiemme, già impiegato dagli atleti olimpici: sono le novità deliberate all’unanimità dal Consiglio di amministrazione del Comito organizzatore delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Milano Cortina 2026, presieduto da Giovanni Malagò e alla presenza degli stakeholder e del Ceo, Vincenzo Novari. Tre decisioni che “per importanza e rilevanza, segneranno un passaggio fondamentale della Road to the Games verso il 2026” fa sapere il comitato organizzatore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La cerimonia di apertura, inizialmente prevista “presso il PalaItalia Santa Giulia a Milano, si celebrerà nella splendida cornice dell’Arena di Verona che sarà già la sede della Cerimonia di Chiusura dei Giochi Olimpici. Tale decisione, in linea con il principio della sostenibilità anche economica, permetterà una sensibile ottimizzazione delle strutture e un conseguente contenimento dei costi”.
La sede scelta per le gare di Para Cross Country e di Para Biathlon (inizialmente previste in Valdidentro) “è un passaggio formale che, oltre a confermare la comunione di intenti e di strategie tra la Fondazione Milano Cortina 2026, Comitato paralimpico internazionale e Comitato italiano paralimpico, rafforza il principio di inclusione che sta al centro del messaggio paralimpico e ottimizza ulteriormente alcune voci di spesa”.
La scelta di Bormio, in Alta Valtellina, per le gare di scialpinismo rispetta le “indicazioni del Comitato Internazionale Olimpico circa la necessità di ospitare la nuova disciplina in uno dei siti olimpici già previsti dal dossier di candidatura”.
“Ci tengo – ha commentato Giovanni Malagò, Presidente della Fondazione Milano Cortina 2026 – ad esprimere un ringraziamento personale a tutte le Istituzioni rappresentate in Cda, dalle Regioni, ai Comuni fino alle Provincie autonome, perché le scelte di Bormio, di Verona e della Val di Fiemme sono la dimostrazione della nostra capacità di operare in sinergia con gli altri per la realizzazione dei Giochi del 2026. I Giochi di tutti gli italiani”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Area X espone il trofeo delle Nitto Atp Finals
Nello spazio di Intesa Sanpaolo Assicura nel centro di Torino
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 ottobre 2021
20:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Area X, lo spazio innovativo ed esperienziale di Intesa Sanpaolo Assicura nel cuore di Torino, ospita il trofeo delle Nitto Atp Finals. Fino ad oggi e poi di nuovo dal 22 al 26 ottobre, sarà possibile ammirare la coppa in via San Francesco d’Assisi, nello spazio esperienziale dedicato alla promozione della cultura assicurativa in maniera creativa, immersiva ed efficace, grazie all’utilizzo di innovativi strumenti di realtà aumentata.

Un contesto ideale per l’esposizione del trofeo delle Nitto ATP Finals, in linea con le molteplici iniziative che in questi mesi hanno dato vita, proprio in Area X, a contributi e testimonianze dedicate alla sensibilizzazione sul valore della Protezione anche all’interno dei contesti sportivi, come in occasione degli incontri ‘Protezione e Sport’.
Il trofeo delle Nitto Atp Finals è disponibile per i visitatori negli orari di apertura di Area X, dal martedì al venerdì dalle 12:00 alle 19:00 e il sabato dalle 11 alle 19.Per maggiori informazioni su Area X e per prenotare la propria esperienza di realtà virtuale, è possibile visitare la pagina di informazioni, al riguardo, sul sito di Areax.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

MotoGP Italia. Rossi: ‘L’ultima a Misano sarà una gara speciale’
“Spero che i tifosi italiani possano divertirsi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 ottobre 2021
20:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La precedente gara di Misano è stata già un momento davvero emozionante per me e, naturalmente, questa sarà una gara speciale in casa e spero davvero che i tifosi italiani possono divertirsi”. Valentino Rossi si prepara all’ultima sua gara in Italia, domenica prossima nel GP del made in Italy e dell’Emilia Romagna, con lo spirito di chi vuole godersi il contatto con i tanti sostenitori che accorrerano per salutarlo.

“È stato bello avere queste due settimane senza gare, perché abbiamo avuto momenti impegnativi, incluso il viaggio negli Stati Uniti – dice Rossi attraverso il sito della Yamaha -.
Durante questo periodo mi sono allenato duramente a casa per assicurarci di poter affrontare il ultime tre gare di questa stagione nelle migliori condizioni fisiche. Questa seconda tappa a Misano sarà più dura della prima perché probabilmente sarà più freddo di un mese fa. Dobbiamo lavorare per dare il massimo, cercare di essere un po’ più veloci che nelle ultime gare e mettere a punto le impostazioni per essere più competitivo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: fiaccola olimpica in Cina, cerimonia di benvenuto
Sarà esposta al pubblico prima di partire per un tour
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 ottobre 2021
04:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La fiamma olimpica è arrivata in Cina in vista dei Giochi invernali di Pechino 2022, dopo la cerimonia dell’accensione tenuta in Grecia e oscurata dalle proteste in difesa dei diritti umani.
La capitale cinese, destinata a essere la prima sede al mondo a ospitare i Giochi estivi e invernali, ha visto i preparativi contrassegnati dalle misure di prevenzione contro la pandemia del Covid-19 e dalle richieste di boicottaggio a causa della violazione dei diritti nel Paese, che negli ultimi anni ha visto i gruppi di attivisti concentrarsi principalmente sullo Xinjiang e sul destino della sua minoranza uigura di fede musulmana.

Pechino ha in programma in mattinata una cerimonia di benvenuto per la fiamma presso la Torre Olimpica della capitale, dove sarà esposta al pubblico prima di partire per un tour espositivo e promozionale.
Sono circa 2.900 gli atleti, in rappresentanza di 85 Comitati olimpici nazionali, attesi a sfidarsi ai Giochi che si terranno dal 4 al 20 febbraio prossimi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Anversa: Murray show contro Tiafoe, ‘mai giocato così’
Dopo 3 ore e 45 di gioco. Attesa per sfida Sinner-Musetti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
16:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ex n.1 al mondo Andy Murray (oggi n.172 Atp) ha battuto Frances Tiafoe (n.48) 7-6(2), 6-7(7), 7-6(8) in una maratona di tre ore e 45 minuti al primo turno dell’Atp 250 di Anversa. “Non ho mai giocato una partita del genere”, ha detto il britannico al termine del match al meglio dei tre det più lungo del 2021 (superate le 3 ore e 38 minuti giocate da Nadal e Tsitsipas nella finale di Barcellona ad aprile).
Il 34enne, che due anni fa ha subito un intervento all’anca che aveva messo a rischio la sua carriera, affronterà al secondo turno Diego Schwartzman, seconda testa di serie in Belgio e n.14 al mondo.
Murray ha anche elogiato il suo connazionale Cameron Norrie, fresco vincitore dell’Atp 1000 di Indian Wells. “Penso che sia un ottimo esempio non solo per i giocatori britannici, ma per tutti i giocatori di tennis”, ha detto Murray. “Sapevo – ha aggiunto – che era bravo, avevo giocato contro di lui e mi ero allenato con lui, ma essere tra i primi 20 al mondo e ambire a un posto nelle Finals è incredibile”. Proprio nel ranking Atp race per accedere alle Finals di Torino Norrie (ora 10/o) ha superato Jannik Sinner (11/o). L’altoatesino ad Anversa beneficia di un bye al primo turno e sfiderà il 19enne toscano Lorenzo Musetti che ha superato per 7-6(2), 7-6(3) Gianluca Mager.
Tra le azzurre, Camila Giorgi (n.36 Wta), impegnata nel neonato 250 di Tenerife ha superato Aliona Bolsova (n.178) in tre set per 7-6 (4), 3-6, 6-4 e sfiderà Danka Kovinic (n.74) al secondo turno.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Bucks spazzano i Nets, Lakers fermati dai Warriors
Iniziata regular season, Antetokounmpo guida vittoria Milwaukee
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
16:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giannis Antetokounmpo ha guidato la vittoria dei Milwaukee Bucks, campioni in carica, sui Brooklyn Nets (127-104) al debutto della regular season. Nella sfida tra due delle principali candidate al titolo il cestista greco ha chiuso con 32 punti, 14 rimbalzi e sette assist, soddisfatto per come i Nets si sono concentrati sul match subito dopo la cerimonia degli anelli.
“Eravamo tutti entusiasti di ricevere gli anelli e di vedere il nostro banner issato ed è stato un po’ difficile concentrarsi per andare a giocare la partita. Ma penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro”. Brooklyn ha debuttato senza Kyrie Irving, lasciato fuori dalla formazione a causa del suo rifiuto di vaccinarsi contro il Covid-19, scelta che gli rende impossibile partecipare alle partite in casa, a New York, dove chi non è immunizzato non gioca. In sua assenza, Kevin Durant ha guidato i marcatori dei Nets con 32 punti, seguito da James Harden con 20.
Sconfitta per i Los Angeles Lakers contro i Golden State Warriors allo Staples Center per 121-114. James è stato il più prolifico tra i marcatori dei Lakers con 34 punti, seguito da Anthony Davis a quota 33. Ma solo loro, tra i Lakers, sono arrivati alla doppia cifra, con il nuovo acquisto Russell Westbrook fermo a otto punti, cinque rimbalzi e quattro assist.
Tra i Warriors ha brillato Stephen Curry, con 21 punti, 10 rimbalzi e 10 assist: la sua prima tripla doppia dal 2016.
“Questa è una bella sensazione”, ha detto Curry. “Abbiamo un sacco di entusiasmo per questa stagione grazie anche alle new entry arrivate nel nostro gruppo storico”. Sei giocatori dei Warriors hanno fatto doppia cifra, con Jordan Poole appena dietro a Curry con 20 punti. I Lakers erano in vantaggio 59-53 all’intervallo, ma poi sono stati superati dai Warriors.
L’allenatore dei Lakers, Frank Vogel, ha detto che la sua squadra è ancora in fase di sviluppo, ma è stato rincuorato dai punti di James e Davis.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Conti e Antonio Nibali firmano per il Team Astana
Per entrambi un contratto biennale con la squadra kazaka
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
11:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Team Astana ha ingaggiato due corridori italiani per la prossima stagione: si tratta di Valerio Conti e di Antonio Nibali, fratello di Vincenzo, che hanno firmato entrambi un accordo biennale con la squadra kazaka. Conti, 28 anni, è professionista dal 2014 e, durante le otto stagioni nel World Tour, ha ottenuto alcuni risultati importanti, come una tappa alla Vuelta nel 2016, mentre nel 2019 ha indossato per cinque giorni la maglia rosa al Giro d’Italia.

“Sono felice di passare all’Astana, è una grande squadra e non vedo l’ora di affrontare le nuove sfide. Troverò diversi italiani e sarà dunque molto più facile per me integrarmi”, ha dichiarato Conti.
Antonio Nibali, 29 anni, è un gregario apprezzato. Nel 2018 ha vinto una tappa al Giro d’Austria. “Non vedo l’ora di incontrare la squadra e di iniziare la nuova stagione. Spero di trascorrere alcuni buoni anni nel team Astana, per aiutare a raggiungere i più grandi obiettivi della squadra. Le mie ultime due stagioni non sono state perfette, a causa della pendemia, ma spero che l’anno prossimo, passo dopo passo, tutto tornerà alla normalità” ha aggiunto Antonio Nibali.
In passato anche il più celebre fratello Vincenzo ha fatto parte del Team Astana, con il quale ha vinto due Giri d’Italia, nel 2013 e nel 2016.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Cozzoli, con Crea per promuovere corretti stili vita
N.1 Sport e Salute: “Accordo importante e strategico”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
13:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sport e Salute è la società che sta con le persone, con le comunità , sui territori, assieme al Crea realizzerà azioni concrete e reali per chi fa sport e vuole migliorare le proprie performance sportive, ma anche invitando le persone a vivere con stili di vita corretti e più sani”. Così il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, alla firma a Roma della convenzione tra Sport e Salute S.p.A.
e CREA, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, che permetterà di intraprendere percorsi di ricerca finalizzati ad acquisire maggiori conoscenze su come ci si deve alimentare e su come adottare sani e corretti stili di vita, ma soprattutto come si devono alimentare coloro che praticano un’attività motoria e sportiva. Evento al quale ha partecipato anche il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli, oltre al presidente di Crea Carlo Gaudio.
“Lo sport è salute ma anche sana alimentazione e corretti stili di vita – ha aggiunto Cozzoli – queste sono le funzioni di Sport e Salute quale società dello Stato per la promozione dello sport e dei corretti stili di vita. Oggi abbiamo firmato un accordo importante, strategico assieme a Crea, l’istituto di eccellenza per l’educazione alimentare in Italia. Ringrazio il ministro Patuanelli per la sua presenza, è la testimonianza che il governo vuole investire sullo sport e sulla corretta alimentazione. I dati da questo punto di vista non sono confortanti, in Italia il 20% dei bambini è sovrappeso e il 9% è obeso, questi sono dati che devono farci riflettere, tutti noi dobbiamo investire per combattere questo fenomeno, che si riflette anche sull’età adulta. Lo dobbiamo fare in vari modi: in termini culturali promuovendo campagne che convincano le persone che fare sport e mangiare bene significa stare meglio, e dall’altra bisogna anche attivare azioni concrete”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sainz: ‘Ferrari al vertice? 2022 prima possibilità di provarci’
Pilota: ‘Guidare la Rossa è come giocare per Real Madrid e Spagna’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
16:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Ferrari potrà presto essere al vertice della Formula uno? “Non so se il 2022 sarà l’anno giusto, ma di sicuro è la prima possibilità di provarci”. Così Carlos Sainz in una lunga intervista a Motorsport.com parla del futuro della Scuderia di Maranello.
“Ho la certezza che in Ferrari abbiamo fatto un lavoro incredibile negli ultimi anni con l’obiettivo di costruire una squadra vincente”, quindi “non mi importa sapere che tutti saremo alla pari in termini economici, anzi, mi piace, perché la concorrenza sarà ancora maggiore e renderà la Formula uno migliore”. “Spero – auspica il pilota spagnolo – che riusciremo a farcela, ma sarà un confronto molto combattuto contro una concorrenza molto forte”.
Riguardo alla responsabilità avvertita nel vestire la tuta rossa, sottolinea: “E’ come se giocassi contemporaneamente per il Real Madrid e per la Spagna, insieme, non sei solo un club ma rappresenti un intero Paese. Correre per la Scuderia – prosegue – vuol dire correre per la Ferrari e per l’Italia, devi essere consapevole della responsabilità che ne deriva, ma alla fine è un onore”.
Con Charles Leclerc è subito andato “d’accordo, speriamo di continuare così. Sappiamo che la priorità numero uno è la squadra”, per questo “al momento non sento una sfida, ma ovviamente la posta in gioco non è ancora la più alta, ovvero un campionato del mondo. È normale che in quel caso tutto possa diventare un po’ più teso, ma se ci sarà rispetto reciproco come oggi, penso che tutto sarà molto più facile”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Italia: Marquez: ‘A Misano in una situazione migliore’
‘Spero di poter lottare di nuovo qui’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
16:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Torniamo a Misano in una situazione migliore, ogni fine settimana siamo riusciti a migliorare un po’ di più”. Così Marc Marquez in vista del Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna.
“Ora iniziamo le ultime tre gare dell’anno, quindi speriamo di poter continuare il trend degli ultimi gran premi e concludere bene la stagione”, aggiunge il pilota Repsol Honda, in ottima forma con tre piazzamenti consecutivi tra i primi cinque, tra cui un podio ad Aragon e una vittoria ad Austin.
“Nell’ultima gara qui – ricorda – ho avuto una battaglia molto divertente con Miller e Mir, quindi speriamo di poter combattere ancora una volta. Vediamo cosa accadrà, le condizioni potrebbero essere molto diverse anche se sono trascorse solo poche settimane”.
Per il suo compagno di scuderia, Pol Espargarò, “è ora di concentrarsi e concludere la stagione con un ottimo risultato nelle ultime tre gare. C’è del buon potenziale a Misano, soprattutto dopo i test in cui abbiamo potuto provare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: la nuova sfida di Francesca Clapcich e Giulia Conti
Si chiama Equal Sailing, promuove un ambiente equo e competitivo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
17:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Equal Sailing è un progetto internazionale voluto da Giulia Conti e Francesca Clapcich, atlete olimpiche e campionesse del mondo, con l’obiettivo di promuovere un ambiente equo e competitivo per tutti i velisti prof. Il progetto dà l’opportunità alle migliori veliste del mondo di partecipare a sessioni d’allenamento e competere ad alto livello, per sviluppare competenze tecniche fondamentali per promuovere la carriera e ridurre la differenza di genere nella vela.

Le opportunità di carriera che Equal Sailing offre includono la possibilità di partecipare all’iniziativa della 69F Academy, dove una selezione delle migliori veliste del mondo (il 20% delle quali scelte tra le più promettenti U25) potrà sviluppare competenze fondamentali sul 69F, imbarcazione foiling a elevate prestazioni e unico monoscafo volante oltre all’Ac75. I corsi di formazione della 69F Academy durano 6 giorni e si svolgono prima di ogni evento della Persico 69F Cup e saranno legati anche ad altre regate tra le quali la Youth Foiling Gold Cup. “Sono entusiasta e molto orgogliosa di vedere quanta strada abbiamo fatto”, ha commentato Giulia Conti, campionessa mondiale ed europea, quattro volte atleta olimpica in tre classi e allenatrice della squadra FX degli Usa a Tokyo 2020. “Dare vita a questo progetto con Giulia è un sogno che si avvera”, continua Francesca Clapcich, campionessa del mondo, atleta olimpica, velista dell’Ocean Race e prima velista italiana a finire la Solitaire du Figaro. Il primo evento per Equal Sailing sarà la 69F Youth Foiling Gold Cup, dal 21 al 31 ottobre a Cagliari. I membri del team saranno Silvia Mas (Spagna)-campionessa del Mondo 470W 2021 e atleta olimpica a Tokyo; Paula Barcelo (Spagna)-campionessa del Mondo 49erFX 2020 e atleta olimpica a Tokyo; Sena Takano (Giappone)-atleta olimpica 49erFX Tokyo 2020 e membro del JPN SailGP Team; Jana Germani (Italia)-2021 49erFX Youth World Champion; Eugenia Bosco (Argentina)-medaglia d’argento ai Pan Am Games di Lima 2019 (Nacra 17) e in allenamento per Parigi 2024.
Alla 69F Foil Cup (12-14 novembre Sferracavallo, Palermo) parteciperanno Tamara Echegoyen (Spagna)-medaglia d’oro a Londra 2012 (match race) e due volte campionessa del mondo 49erFX.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Abodi, con Finance in Common 2021 lo sport sia fattore sviluppo
Presidente Credito Sportivo, dedicarvi investimenti crescenti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
19:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente dell’Istituto per il credito sportivo (Ics), Andrea Abodi, ha presieduto la sessione tematica di Finance in Common 2021, nell’ambito del calendario di presidenza italiana del G20, dal titolo ‘Scaling-up Public Development Bank’s sport for sustainable development programmes’.
“Finance in Common 2021 è un’importante tappa del percorso di collaborazione della Coalizione per lo sviluppo sostenibile – ha dichiarato Abodi – composta da 500 banche di sviluppo, tra le quali il Credito Sportivo, di 150 Paesi, il 10% degli investimenti globali, 18,7 trilioni di dollari di patrimonio, che sono certo consideri lo sport tra le difese immunitarie sociali e fattore di sviluppo che vada ben oltre la dimensione dello sport stesso”.

“Sarà sempre più importante generare progettualità sostenibile ad ampio spettro e dedicare una parte crescente di quella percentuale degli investimenti delle banche pubbliche al miglioramento delle infrastrutture sociali, materiali e immateriali, a matrice sportiva – ha sottolineato il presidente dell’Ics -. L’Agenda 2030 è certamente una bussola fondamentale anche di questo processo di crescita a dimensione umana ma auspichiamo che la cultura delle collaborazioni e delle partnership passi dal diciassettesimo al primo punto dell’Agenda stessa, diventando il presupposto per il perseguimento degli altri obiettivi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Mondiali pista; Fidanza ‘non riesco a crederci’
Azzurra in lacrime dopo titolo Mondiale scratch
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
20:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una gara totalmente inaspettata, non pensavo di riuscire ad arrivare da sola: e’ una grandissima emozione”. Non trattiene le lacrime l’azzurra Martina Fidanza, dopo il titolo mondiale di scratch vinto ai Mondiali di ciclismo su pista in corso a Roubaix.
“E’ un sogno – ha detto alla Rai l’azzurra, che a quattro giri dal traguardo ha fatto il vuoto sulle avversarie – Se me l’avessero detto ieri non ci avrei creduto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Anversa: Sinner batte Musetti e va ai quarti
Altoatesino si impone 7-5, 6-3, affronterà francese Rinderknech
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
20:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Va a Jannik Sinner il derby tutto azzurro con Lorenzo Musetti negli ottavi di finale del torneo Atp di Anversa. L’altoatesino n.13 della classifica mondiale si è imposto in due set per 7-5, 6-2 sul toscano, n.69 del ranking e più giovane di lui di un anno.

Per accedere alla semifinale, Sinner dovrà ora battere il francese Arthur Rinderknech, n.65 Atp. Un buon risultato nel torneo belga è il suo obiettivo per aumentare il proprio punteggio nella “Race to Turin”, la classifica che seleziona gli otto protagonisti per le Nitto ATP Finals di novembre e che al momento lo vede undicesimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ginnastica: cade in allenamento giapponesa Hatakeda, danni spinali
Grave incidente per 21enne che partecipava a Mondiali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
20:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Grave incidente in allenamento per la ginnasta nipponica Hitomi Hatakeda, che ha subito un infortunio alla colonna vertebrale dopo essere caduta alle parallele asimmetriche mentre si preparava per la finale ai Mondiali di ginnastica, in corso a Kitakyushu (Giappone).
Secondo la federazione nipponica, nell’impatto col suolo la 21enne Hatakeda ha subito danni al midollo spinale centrale e fratture alle vertebre cervicali, ma domani saranno svolti nuovi accertamenti ed esami.
L’atleta, che ha anche partecipato alle Olimpiadi di Tokyo, si stava preparando per la finale all-around di domani, cui si era qualificata col quarto posto assoluto. A quanto si è saputo, mentre era nel pieno dell’esercizio, in un passaggio dalla barra bassa a quella superiore, è caduta sbattendo il mento sul pavimento. Subito soccorsa, è stata portata in ospedale in ambulanza su una tavola spinale, dolorante ma cosciente. Con lei c’era la madre, ex ginnasta e sua allenatrice. Anche il padre, Yoshiaki Hatakeda è un ex ginnasta che ha vinto il bronzo nella gara a squadre alle Olimpiadi del 1992.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Mondiali pista, Martina Fidanza oro nello scratch
Azzurra in lacrime: ‘Non riesco a crederci’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
20:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primo oro per l’Italia ai Mondiali di ciclismo su pista a Roubaix. LA 21enne Martina Fidanza si impone nello scratch, una gara di 15 km in pista con sprint finale.
Argento all’olandese Van Der Duin, bronzo all’americana Valente.
“Una gara totalmente inaspettata, non pensavo di riuscire ad arrivare da sola: e’ una grandissima emozione”. Non trattiene le lacrime l’azzurra Martina Fidanza, dopo il titolo mondiale di scratch vinto ai Mondiali di ciclismo su pista in corso a Roubaix. “E’ un sogno – ha detto alla Rai l’azzurra, che a quattro giri dal traguardo ha fatto il vuoto sulle avversarie – Se me l’avessero detto ieri non ci avrei creduto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Media, i talebani decapitano una giovane pallavolista
Ad inizio ottobre, a denunciarlo una sua ex allenatrice
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 ottobre 2021
10:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una giocatrice della nazionale giovanile di pallavolo dell’Afghanistan, Mahjubin Hakimi, è stata decapitata dai talebani a Kabul. A denunciarlo al Persian Independent, secondo i media indiani, è una sua allenatrice, identificata per ragioni di sicurezza con lo pseudonimo Suraya Afzali.
La ragazza sarebbe stata assassinata ad inizio ottobre, ma la notizia non è stata diffusa dai familiari per timori di rappresaglie.
Secondo l’allenatrice, le circostanze dell’uccisione della sportiva erano note solo ai familiari. Prima dell’arrivo al potere dei sedicenti studenti coranici, precisano i media, la pallavolista giocava per la squadra comunale della capitale afghana. Delle giocatrici della nazionale giovanile, ha aggiunto l’allenatrice, solo due sono riuscite a scappare all’estero, mentre tutte le altre “sono state costrette a fuggire e nascondersi” e i tentativi di trovare “aiuto da organizzazioni e Paesi internazionali non hanno avuto successo”.
Nelle scorse settimane, una trentina di atlete della nazionale di volley dell’Afghanistan avevano già raccontato di temere violenze e rappresaglie da parte dei talebani per la loro attività sportiva, chiedendo alla comunità internazionale di aiutarle a lasciare il Paese. Alcune loro compagne che invece erano riuscite a fuggire avevano denunciato l’uccisione ad agosto di un’altra giocatrice della squadra a colpi di pistola.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Olimpiadi:Malagò,’per Raggi suicidio politico il no a Roma 2024′
N.1 Coni: il meccanico di Di Battista aveva detto di non farle..
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
20 ottobre 2021
20:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Virginia Raggi ha perso queste elezioni amministrative il 20 settembre 2016, il suo è stato un suicidio politico. Rifiutando di riceverci in Campidoglio per la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024 ha offeso tutto lo sport italiano”.
Lo ha detto Giovanni Malagò ospite di “Restart – L’Italia ricomincia da te” in onda stasera alle 23,33 su Rai2.
Il presidente del Coni ha così argomentato il suo sfogo, che arriva a distanza di cinque anni dal giorno in cui fu lasciato dall’allora sindaca di Roma in anticamera al Campidoglio, senza essere ricevuto: “Per cinque anni, come la Raggi può confermare, ho mantenuto un profilo di rispetto istituzionale, è stata la mia sindaca, è anche una signora ed era giusto che avessi rispetto, però sono sempre stato convinto di una cosa – ha chiarito – Raggi ha perso queste elezioni amministrative quel settembre di cinque anni fa perché evitò non solo di incontrare me, ma anche Luca Pancalli e Diana Bianchedi che erano con me nella delegazione. E successe perchè il signor Grillo e Di Battista le impedirono di incontrarci, il meccanico di Di Battista aveva detto che le Olimpiadi a Roma non andavano fatte”. Malago’ è convinto che se Raggi non avesse detto no a Roma 2024 i Cinque Stelle non avrebbero perso il 50 per cento a Roma e il 75 per cento a Torino alle amministrative: “Sala a Milano e Zaia in Veneto hanno avuto grandi successi anche perché hanno sposato subito la causa delle Olimpiadi invernali”. E Se la Raggi non si fosse “arresa subito oggi i nostri figli avrebbero avuti molti più posti di lavoro” ha continuato Malagò, spiegando di aver vinto Milano- Cortina trasferendo nella candidatura invernale il lavoro fatto per Roma 2024.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Mondiali pista, Ganna guida quartetto azzurro in finale
Italia si giocherà l’oro dell’inseguimento contro la Francia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 ottobre 2021
21:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il quartetto azzurro composto da Simone Consonni, Liam Bertazzo, Filippo Ganna e Jonathan Milan batte la Gran Bretagna e vola in finale contro la Francia ai Mondiali di ciclismo su pista. Tre secondi di vantaggio per gli azzurri sulla Gran Bretagna per una gara dominata dall’inizio alla fine.
Nell’inseguimento a squadre l’Italia si giocherà domani la finale per l’oro contro i padroni di casa, mentre si giocano il bronzo Danimarca e Gran Bretagna.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Knicks-show, ai Celtics non basta un Brown super
Spettacolo al Madison di NY. Vincono anche i Nuggets e i Sixers
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 ottobre 2021
09:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Occhi puntati sulla sfida del Madison Square Garden di New York, nella notte Nba, dove lo spettacolo era garantito alla vigilia. Alla fine i Knicks piegano per 138-134 i Boston Celtic, ai quali non bastano i 46 punti – che rappresentano il massimo nella sua carriera – di Jaylen Brown.

Philadelphia, sebbene privo di Ben Simmons, travolge i New Orleans Pelicans (117-97), mentre Nikola Jokic (27 punti) trascina Denver al successo su Phoenix (110-98). LaMelo Ball segna 31 punti e Charlotte batte in rimonta Indiana (123-122), Ja Morant domina (37 punti) contro Cleveland, e Portland si arrende in casa a Sacramento, che s’impone 124-121. Successi anche per Utah, Chicago, Washington, San Antonio e Minnesota.
Risultati: San Antonio-Orlando 123-97 New York-Boston 138-134 Toronto-Washington 83-98 Phoenix-Denver 98-110 Portland-Sacramento 121-124 Utah-Oklahoma City 107-86 Memphis-Cleveland 132-121 Minnesota-Houston 124-106 New Orleans-Filadelfia 97-117 Charlotte-Indiana 123-122 Detroit-Chicago 88-94.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica:contro sedentarietà a Roma si corre con Longevity Run
Prof. Landi: “Dopo lockdown ripartire con sport e prevenzione”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 ottobre 2021
11:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo amatoriale dei runner torna in pista a Roma. Dopo il successo della mezza maratona RomaOstia andata in scena lo scorso weekend, i prossimi 23 e 24 ottobre i riflettori saranno puntati sulla Longevity Run, gara competitiva e non competitiva di 5 chilometri, a partire dalle ore 10 del mattino allo stadio Martellini delle Terme di Caracalla.

L’obiettivo è quello di tornare in pista e di sensibilizzare il più possibile la popolazione sull’importanza dell’attività sportiva, dei corretti stili di vita e della prevenzione. Come sottolinea il Prof. Francesco Landi, responsabile del centro terapia Long-Covid del Policlinico Gemelli nonché membro del Cda di Sport e Salute Spa: “Oggi dobbiamo ripartire, pensando di fare adeguata prevenzione e dedicare estrema attenzione ai corretti stili di vita. Quindi, esercizio fisico e sana alimentazione. La RomaOstia ha rappresentato in questo senso la ripartenza delle attività podistiche amatoriali, nel prossimo weekend invitiamo tutti i runner a fare prevenzione e sport”. A partire da sabato 23 ottobre, sarà messo a disposizione di tutti i partecipanti un Medical Check up gratuito eseguito dai medici del Policlinico Gemelli. “Unica finalità, è riaffermare l’importanza della prevenzione e dei corretti stili di vita. Sabato si potrà anche fare la vaccinazione anti influenzale e per i ritardatari anche la vaccinazione anti-Covid 19”, ribadisce Landi, che con il Policlinico Gemelli ha anche completato un sondaggio di mille campioni su settemila partecipanti all’ultima RomaOstia per capire il reale impatto del Covid sui runner amatoriali durante il lockdown.
I primi dati emersi sono preoccupanti: il 50% di chi ha risposto al test ha dichiarato di non aver fatto alcun esercizio fisico durante il lockdown e Il 25% ha ridotto il livello totale di allenamento anche dopo il lockdown. In più, il 60% non ha preparato la gara come in passato e soprattutto (dato più allarmante), il 30% è ingrassato mediamente di 4 kg. Mentre il 37% ritiene di aver un peggiore stato di salute. Per l’80% dei partecipanti al sondaggio, la RomaOstia era la prima gara negli ultimi due anni, di questi il 10% ha avuto il Covid e solo il 2% non era vaccinato.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.