Mondo tutte le notizie in tempo reale. Tutte, complete ed aggiornate, da non perdere! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cinema, Mondo, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI I FATTI, GLI APPROFONDIMENTI, GLI AVVENIMENTI INTERNAZIONALI. RESTA INFORMATO: LEGGI!

Tempo di lettura: 248 minuti

Ultimo aggiornamento 20 Novembre, 2021, 12:51:13 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:17 DI VENERDÌ 12 NOVEMBRE 2021

ALLE 12:51 DI SABATO 20 NOVEMBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ue propone aumento di 25 milioni per la crisi migratoria ai confini della Bielorussia
Da aggiungere ai 780 milioni del Fondo per la gestione integrata delle frontiere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 novembre 2021
20:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione europea ha proposto un aumento di 25 milioni di euro al Fondo per la gestione integrata delle frontiere (Ibmf) nel bilancio comune per il 2022, da destinare alla crisi migratoria ai confini con la Bielorussia.
Si apprende da fonti qualificate mentre sono in corso le trattative tra l’esecutivo Ue, gli Stati membri e il Parlamento Ue per l’approvazione del bilancio del prossimo anno.
La proposta di Bruxelles è arrivata dopo la crisi esplosa con Minsk.
Nella proposta avanzata a giugno, all’Ibmf erano riservati 780 milioni. Se non si troverà un accordo entro la notte, i negoziati proseguiranno la prossima settimana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Morto in disastro aereo imprenditore Usa andato nello spazio
Glen de Vries era stato bordo di Blue Origin con Capitan Kirk
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 novembre 2021
21:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Glen de Vries, l’imprenditore volato nello spazio a bordo di Blue Origin con William Shatner, il Capitano Kirk di Star Trek, lo scorso 13 ottobre, è morto in un incidente aereo.
Il piccolo velivolo su cui era bordo il 49enne si è schiantato in New Jersey.

“Siamo devastati dall’aver appreso della morte di Glen de Vries. Ha portato molta energia nella squadra di Blue Origin. La sua passione per l’aviazione e la beneficenza sarà ricordata e ammirata”, afferma Blue Origin.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Glen de Vries, l’imprenditore volato nello spazio a bordo di Blue Origin con William Shatner, il Capitano Kirk di Star Trek, lo scorso 13 ottobre, è morto in un incidente aereo.
Il piccolo velivolo su cui era bordo il 49enne si è schiantato in New Jersey.

“Siamo devastati dall’aver appreso della morte di Glen de Vries. Ha portato molta energia nella squadra di Blue Origin. La sua passione per l’aviazione e la beneficenza sarà ricordata e ammirata”, afferma Blue Origin.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears libera dopo 13 anni dalla custodia legale
Il giudice ha deciso la revoca. La gioia dei fan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 novembre 2021
23:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears è finalmente libera: dopo 13 anni un tribunale di Los Angeles ha revocato la custodia legale che assoggettava a tutori ogni azione e spesa della pop star.
La decisione della giudice Brenda Penny ha chiuso una battaglia legale che aveva opposto Britney al padre Jamie.
Al settimo cielo i fan radunati sotto la sede del tribunale all’insegna dello slogan #FreeBritney.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears è finalmente libera: dopo 13 anni un tribunale di Los Angeles ha revocato la custodia legale che assoggettava a tutori ogni azione e spesa della pop star.
La decisione della giudice Brenda Penny ha chiuso una battaglia legale che aveva opposto Britney al padre Jamie.
Al settimo cielo i fan radunati sotto la sede del tribunale all’insegna dello slogan #FreeBritney.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina, summit Xi-Biden nella mattina di martedì 16 novembre
I due leader di vedranno in collegamento video
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 novembre 2021
02:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente cinese Xi Jinping incontrerà il suo omologo americano Joe Biden in collegamento video nella mattina di martedì 16 novembre, in base al fuso orario di Pechino, dato negli Usa sarà la sera di lunedì.
Lo riferisce una nota della portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying, rilanciata dai media ufficiali, confermando il summit tra i due leader già ufficializzato ieri dalla Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Corte d’Appello blocca obbligo vaccino
“Schiaffo” al presidente americano Joe Biden
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 novembre 2021
04:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una corte federale sospende l’obbligo di vaccino o di test per le aziende private.
La decisione della Corte d’appello del Quinto Circuito, composta da un giudice nominato da Ronald Reagan e da due scelti da Donald Trump, infligge così uno schiaffo all’amministrazione Biden che ha varato la norma.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sprint finale alla Cop26 ma Cina e Russia frenano
Non c’è accordo su dossier importanti si punta a chiudere la conferenza in giornata
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GLASGOW
13 novembre 2021
08:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il rush finale è cominciato.
La Cop26 vuole chiudere con un risultato storico, una serie di impegni dei paesi per tenere il riscaldamento globale sotto 1 grado e mezzo.
Ma la strada è in salita. Prima del rush notturno i dossier più spinosi erano ancora aperti: su mercato del carbonio, trasparenza e Paris Rulebook un accordo non c’era. La presidenza britannica vuole arrivare con un documento definitivo, per farlo approvare nella notte. Ma Cina e Russia contestano l’ultima bozza diffusa stamani, e i giochi sono ancora aperti.
La giornata a Glasgow è cominciata alle 7:13 con la pubblicazione della seconda bozza del documento finale, con le osservazioni fatte ieri dai ministri dei paesi partecipanti. Rimangono l’obiettivo di stare sotto 1,5 gradi, il taglio del 45% delle emissioni al 2030 rispetto al 2010, e zero emissioni nette intorno alla metà del secolo. Rimane anche l’impegno ad aggiornare nuovamente gli impegni di decarnbonizzazione entro la fine del 2022.
Di nuovo c’è che il documento sollecita i paesi ricchi a raddoppiare entro il 2025 i fondi per gli aiuti ai paesi più vulnerabili, Tuttavia, dalla seconda bozza sparisce il termine del 2023 per istituire il fondo di aiuti da 100 miliardi all’anno. Il fondo va fatto, ma nessuno si prende impegni troppo stretti. Ma i problemi veri sono altri. Nella seconda bozza, i paragrafi su Paris Rulebook e trasparenza sono vuoti. Il primo è l’insieme di regole per mettere in pratica l’Accordo di Parigi, il secondo è il “reporting format”, cioè le norme comuni con le quali gli stati comunicano i progressi fatti nella decarbonizzazione.
Non sono questioni tecniche e secondarie. Le regole per decarbonizzare pongono vincoli stringenti agli stati. Per Usa e Ue, che hanno le tecnologie per le energie pulite, non è un problema porsi obiettivi rigidi. Anzi, è un incentivo alla riconversione industriale verde. Ma per un paese emergente come la Cina, o uno che vive di idrocarburi come la Russia, norme di decarbonizzazione troppo dure sono un danno economico. E poi c’è il dossier dell’articolo 6 dell’Accordo di Parigi, quello che prevede il mercato globale del carbonio. In pratica, una tassazione delle emissioni, come l’Ets della Ue, con la possibilità per chi emette meno di vendere le sue quote di emissioni a chi emette di più.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alle 10 ora locale (le 11 in Italia) si terrà una plenaria informale per illustrare la bozza. Il presidente della COP26 Alok Sharma prevede una plenaria formale nel pomeriggio per approvare il documento finale e chiudere la conferenza in giornata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Merkel, ‘molto preoccupata, serve uno sforzo nazionale’
‘Il numero di contagiati è il più alto di sempre’, dice la cancelliera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
20:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono molto preoccupata per la situazione.
Andiamo incontro a settimane difficili.
Abbiamo bisogno di uno sforzo nazionale per stoppare l’ondata autunnale e invernale della pandemia”. Lo ha detto Angela Merkel, nel suo podcast del sabato, sottolineando che il numero di contagiati in Germania sia “il più alto di sempre nella pandemia” e che “anche il numero dei pazienti in terapia intensiva aumenta” mentre “purtroppo ogni giorno dobbiamo registrare molti morti”. La cancelliera ha sottolineato che la situazione non è grave dappertutto, sul territorio federale, allo stesso modo, ed è chiaramente peggiore dove la quota dei vaccinati è inferiore.
La Bundeswehr (le forze armate tedesche) si prepara a mobilitare 12 mila militari per supportare la sanità in Germania nell’ambito dell’emergenza Covid. I soldati, secondo quanto riporta lo Spiegel, dovranno sostenere gli ospedali, le cliniche e gli enti sanitari sovraccarichi, e mettersi a disposizione anche per la terza dose di vaccino e i test veloci nelle case per gli anziani.
In Germania “le capacità di trattamento stanno diminuendo” e i reparti di terapia intensiva presentano gravi problemi di personale. Lo ha detto il presidente del Rki Lothar Wieler in conferenza stampa a Berlino. I letti occupati in terapia intensiva sono, secondo l’ultimo report giornaliero del Rki, 19.562 mentre quelli liberi sono appena 2.478. Particolarmente grave è il caso della Baviera: secondo un sondaggio della Bayerische Rundfunk 36 distretti sanitari bavaresi su 66 lamentano meno personale a disposizione rispetto alla primavera scorsa. Le persone che lavorano nel tracciamento dei contagi rispetto alla scorsa primavera sono un quinto in meno, mentre la situazione nel Land è decisamente peggiore rispetto a sei mesi fa.
In Olanda la polizia ha usato un cannone ad acqua per disperdere dei manifestanti all’Aja che stavano lanciando pietre e fuochi d’artificio per protestare contro un nuovo lockdown parziale, annunciato dal governo per contrastare la ripresa della diffusione del Covid, riferisce un giornalista dell’Afp. Circa 200 manifestanti si sono scontrati con la polizia in tenuta antisommossa e agenti a cavallo davanti al ministero della Giustizia, dove il premier Mark Rutte stava tenendo una conferenza stampa per annunciare le nuove restrizioni sanitarie.
Los Angeles impone uno degli obblighi di vaccino più stringenti d’America nel tentativo di evitare il ripetersi di un altro inverno nero.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I residenti, compresi i ragazzi dai 12 anni in su, dovranno mostrare la prova della completa inoculazione prima di entrare in ristoranti, cinema, teatri, palestre e altri spazi pubblici come i musei e i saloni di bellezza. La città degli angeli ha allargato la platea dei locali off limit per i no vax spingendosi oltre a quanto fatto a New York e San Francisco in materia di obbligo di vaccinazione per l’ingresso in alcuni locali. Una decisione forte per cercare di aumentare di vaccinazione nella città, la seconda più popolosa degli Stati Uniti, ma che ha scatenato anche proteste.
Il governo britannico consentirà ai cittadini di ricevere la terza dose del vaccino anti Covid dopo cinque mesi, un mese prima rispetto ad oggi, nel tentativo di impedire che il servizio sanitario nazionale venga sopraffatto in inverno. Lo rende noto il Guardian, precisando che questo cambiamento andrebbe contro il parere del comitato degli esperti che hanno raccomandato di attendere fino a sei mesi dopo la seconda dose prima di effettuare il booster. Non è ancora chiaro, si sottolinea, se questa accelerazione riguarderà soltanto l’Inghilterra o tutto il Regno Unito.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin, la Polonia sui migranti infrange gli ideali umanitari dell’Unione europea
Il leader russo parlerà con Lukashenko della sua minaccia d’interrompere le forniture di gas russo all’Europa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 novembre 2021
16:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le azioni delle guardie di frontiera polacche contro i migranti accampati al confine bielorusso contraddicono gli ideali umanitari propagandati dai vicini occidentali della Russia.
Lo ha detto Vladimir Putin nell’intervista tv.
“Quando le guardie di frontiera e i militari polacchi picchiano i migranti, sparano sopra le loro teste, di notte accendono sirene e luci nei luoghi dove sono accampati, dove ci sono bambini e donne negli ultimi mesi di gravidanza…beh, questo non combacia molto alle idee umanitarie che sono alle fondamenta della politica dei nostri vicini occidentali”, ha dichiarato.
La Russia “non ha nulla a che fare” con la crisi dei migranti in corso sul confine bielorusso, ha aggiunto. Secondo Putin le organizzazioni criminali che trafficano i migranti hanno sede “in Europa” ed è compito delle forze dell’ordine e dei servizi di sicurezza europei gestire il problema. Putin ha poi evocato la posizione già delineata dal ministero degli Esteri russo. “Non dobbiamo dimenticare da dove vengono le crisi legate ai migranti, la Bielorussia non è lo scopritore di questi problemi”, ha detto  sottolineando che “i problemi sono stati creati dai Paesi occidentali”. “I problemi sono di natura politica, militare ed economica. Militare, perché tutti hanno partecipato alle operazioni in Iraq, per esempio, e ora ci sono molti curdi dall’Iraq. E hanno combattuto in Afghanistan per 20 anni, ora ci sono sempre più afghani lì”. Ma ci sono anche “ragioni economiche”. Nei paesi petroliferi del Medio Oriente, la gente spesso vive peggio che con le prestazioni sociali in Europa, dice Putin.
L’interruzione delle forniture di gas russo all’Ue costituirebbero “una violazione del contratto” e “danneggerebbe le relazioni fra la Bielorussia e la Russia” ha poi sottolineato Putin nel corso della sua intervista e ha aggiunto che spera che “questo non accada”. Il leader russo ha assicurato che discuterà con Alexander Lukashenko della sua minaccia d’interrompere le forniture.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: la Chiesa non è di sinistra-destra né multinazionale
Incontro con la stampa accreditata in Vaticano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
13 novembre 2021
11:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa chiede ai giornalisti che seguono il Vaticano di ricordare che “la Chiesa non è un’organizzazione politica che ha al suo interno destra e sinistra come accade nei Parlamenti”, “non è una grande azienda multinazionale con a capo dei manager che studiano a tavolino come vendere meglio il loro prodotto.
La Chiesa non si auto-costruisce sulla base di un proprio progetto, non trae da sé stessa la forza per andare avanti e non vive di strategie di marketing.
Ogni volta che cade in questa tentazione mondana, e tante volte cade o è caduta, la Chiesa, senza rendersene conto, crede di avere una luce propria”.
Poi ha ringraziato la stampa “per quanto raccontate su ciò che nella Chiesa non va, per quanto ci aiutate a non nasconderlo sotto il tappeto e per la voce che avete dato alle vittime di abuso. Grazie di questo”. Il Papa ha parlato ai giornalisti accreditati in Vaticano in occasione della consegna della onorificenza ai ‘decani’ dei vaticanisti Valentina Alazraki e Phil Pullella.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Francia ricorda gli attentati a sei anni dall’orrore
Mentre le testimonianze dei sopravvissuti commuovo il paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
13 novembre 2021
11:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A sei anni dall’orrore, la commemorazione per gli attentati del 13 novembre nei quali persero la vita 130 persone, arrivano mentre si sta svolgendo il processo e le testimonianze dei sopravvissuti stanno commuovendo la Francia e il mondo.
La pandemia inoltre aveva impedito alle vittime di radunarsi nel 2020, con una cerimonia ridotta al minimo a causa delle misure anticovid.

“Il processo ci ha avvicinati tutti e c’è un forte desiderio di incontrarci nello spirito del ricordo”, ha detto Arthur Dénouveaux, presidente dell’associazione delle vittime Life for Paris. “La commemorazione di quest’anno – ha aggiunto – cristallizzerà un rafforzamento dei legami tra le vittime”.
Accompagnato dal sindaco di Parigi Anne Hidalgo, il premier Jean Castex si recherà al Bataclan, davanti allo Stade de France e sulle terrazze dei caffè di Parigi, dove il commando dell’Isis uccise 130 persone e ne ferì più di 350 sparando senza sosta tra i tavolini dei caffé, durante un concerto e fuori dallo stadio.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Filippine: figlia di Duterte candidata alla vicepresidenza
E incassa il sostegno di Marcos junior
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
11:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANILA, 13 NOV – La figlia maggiore del presidente filippino Rodrigo Duterte, Sara Duterte, è candidata alla vicepresidenza del Paese alle elezioni del maggio 2022, lo ha annunciato la commissione elettorale delle Filippine.
Una candidatura che ha già ricevuto il sostegno di Ferdinand Marcos Junior, figlio dell’ex dittatore filippino Ferdinand Marcos.

Sara Duterte, che ha 43 anni, è in testa ai sondaggi sulle presidenziali e la decisione da parte sua di correre che per la vicepresidenza rafforza considerevolmente la posizione di Ferdinand Marcos Junior che al momento segue a ruota la Duterte nei rilevamenti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin, la Polonia sui migranti infrange gli ideali umanitari Ue
‘Le guardie picchiano e sparano dove ci sono bambini e donne’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 novembre 2021
11:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le azioni delle guardie di frontiera polacche contro i migranti accampati al confine bielorusso contraddicono gli ideali umanitari propagandati dai vicini occidentali della Russia.
Lo ha detto Vladimir Putin nell’intervista tv.
“Quando le guardie di frontiera e i militari polacchi picchiano i migranti, sparano sopra le loro teste, di notte accendono sirene e luci nei luoghi dove sono accampati, dove ci sono bambini e donne negli ultimi mesi di gravidanza…
beh, questo non combacia molto alle idee umanitarie che sono alle fondamenta della politica dei nostri vicini occidentali”, ha dichiarato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuove minacce a Di Maio, sua foto su rivista Isis
Su Al Naba l’immagine con Blinken al vertice anti-Daesh di Roma
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
12:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La rivista dell’Isis Al Naba torna a minacciare l’Italia e il ministro degli Esteri, pubblicando una foto di Luigi Di Maio in occasione del vertice della coalizione anti-Daesh del giugno scorso a Roma insieme al Segretario di Stato Usa Antony Blinken.
Nell’articolo dal titolo ‘Perché il Califfato li spaventa!’ anche un accenno alla ‘conquista di Roma’.

Già nel luglio scorso il titolare della Farnesina aveva ricevuto minacce sulla stessa rivista.   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Merkel, ‘molto preoccupata, serve uno sforzo nazionale’
‘Il numero di contagiati è il più alto di sempre’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
13 novembre 2021
12:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono molto preoccupata per la situazione.
Andiamo incontro a settimane difficili.
Abbiamo bisogno di uno sforzo nazionale per stoppare l’ondata autunnale e invernale della pandemia”. Lo ha detto Angela Merkel, nel suo podcast del sabato, sottolineando che il numero di contagiati in Germania sia “il più alto di sempre nella pandemia” e che “anche il numero dei pazienti in terapia intensiva aumenta” mentre “purtroppo ogni giorno dobbiamo registrare molti morti”.
La cancelliera ha sottolineato che la situazione non è grave dappertutto, sul territorio federale, allo stesso modo, ed è chiaramente peggiore dove la quota dei vaccinati è inferiore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fauci, la fine della crisi globale è ancora lontana
Messaggio a Cuamm,’vaccini ai poveri, divisioni minano successo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PADOVA
13 novembre 2021
12:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sebbene ci stiamo avvicinando al termine del secondo anno dell’epidemia di Covid-19, la fine di questa crisi globale sanitaria è ancora lontana, e rimangono sfide importanti”.
Lo ha affermato Anthony Fauci, consigliere per la pandemia del presidente Biden, in un videomessaggio inviato al meeting del Cuamm-Medici con l’Africa, in corso a Padova.

“Nonostante gli impressionanti successi dal punto di vista scientifico nello sviluppare rapidamente numerosi vaccini sicuri ed efficaci – prosegue Fauci – la loro distribuzione, come anche quella delle varie cure, non è stata uguale in tutto il pianeta.
Una situazione dolorosamente ovvia a voi che lavorate in Africa.
Dobbiamo fare meglio. Abbiamo l’imperativo morale di proteggere i poveri e vulnerabili, nonostante l’efficacia della risposta alla pandemia anche nei paesi ricchi che hanno pieno accesso ai vaccini e alle cure, affronti sfide difficili”.
Faucu sottolinea quindi che “una cosa importante che ho imparato è quanto siano distruttive le divisioni sociali. Questo è particolarmente evidente nel mio paese, le divisioni minano la nostra capacità di avere successo”, conclude.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sebbene ci stiamo avvicinando al termine del secondo anno dell’epidemia di Covid-19, la fine di questa crisi globale sanitaria è ancora lontana, e rimangono sfide importanti”.
Lo ha affermato Anthony Fauci, consigliere per la pandemia del presidente Biden, in un videomessaggio inviato al meeting del Cuamm-Medici con l’Africa, in corso a Padova.

“Nonostante gli impressionanti successi dal punto di vista scientifico nello sviluppare rapidamente numerosi vaccini sicuri ed efficaci – prosegue Fauci – la loro distribuzione, come anche quella delle varie cure, non è stata uguale in tutto il pianeta.
Una situazione dolorosamente ovvia a voi che lavorate in Africa.
Dobbiamo fare meglio. Abbiamo l’imperativo morale di proteggere i poveri e vulnerabili, nonostante l’efficacia della risposta alla pandemia anche nei paesi ricchi che hanno pieno accesso ai vaccini e alle cure, affronti sfide difficili”.
Faucu sottolinea quindi che “una cosa importante che ho imparato è quanto siano distruttive le divisioni sociali. Questo è particolarmente evidente nel mio paese, le divisioni minano la nostra capacità di avere successo”, conclude.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cop26: Blair, Johnson dovrà intervenire per ottenere risultato
‘Deve usare la sua leadership’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
12:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex primo ministro britannico Tony Blair ritiene che per raggiungere un accordo alla Cop26 di Glasgow sia fondamentale se non decisivo l’intervento dell’attuale primo ministro britannico Boris Johnson.
Parlando con il canale di Newcastle della Bbc Blair ha detto di essere convinto che Johnson deve usare il suo ruolo da leader politico e ospite della conferenza per spingere alcuni dei paesi coinvolti a raggiungere un consenso.

“Io credo che probabilmente servirà alla fine l’intervento del primo ministro stesso per superare la linea – ha detto Blair – e questo è difficile da fare una volta che molti leader sono andati via” con riferimento al fatto che la presenza della gran parte dei leader mondiali non è prevista a conclusione dell’evento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Gentiloni, da Ue 200 mln dosi per Africa
Al G20 Von Der Leyen ne aveva annunciati 100
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PADOVA
13 novembre 2021
12:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nel mese di luglio ci fu il vertice globale sulla salute roganizzato dal G20 e dalla Commissione Ue, e la presidente Von Der Leyen promise 100 milioni di vacciniper l’Africa.
In realtà, possiamo annunciare che saranno 200 milioni”.
Lo ha detto il Commissario Ue all’economia Paolo Gentiloni, intervenendo al meeting Cuamm a Padova.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Meghan Markle scrisse al padre per proteggere Harry
‘La sua famiglia lo rimprovera ma non capisce il contesto’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
13:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Meghan Markle scrisse una delle lettere inviate al padre Thomas soltanto nel tentativo di proteggere suo marito, il principe Harry, dai continui rimproveri dei reali sul fatto che non fosse riuscito a mettere a tacere il suocero.
Lo rivela uno scambio di messaggi tra la duchessa di Sussex e l’allora capo della comunicazione Jason Knauf che è stato reso noto nell’ambito del ricorso alla Corte d’appello avviato da Associated Newspapers Ltd (Anl), casa madre degli storici tabloid nazional-populisti britannici Daily Mail e Mail on Sunday, riconosciuti colpevoli di aver violato la privacy e i diritti di autore di Meghan con la pubblicazione nel 2018 delle due lettere al padre.

In uno di questi sms, datato 22 agosto 2018, Meghan invia a Knauf una bozza della lettera e spiega di aver scelto questo mezzo di comunicazione perché “a differenza di una email o di un messaggio non può essere copiato e incollato tagliando alcune parti. Inoltre non lascia nessuna porta aperta per una conversazione”. “Ciò che mi motiva è il dolore che tutta questa situazione sta causando ad H”, scrive l’ex attrice riferendosi al marito Harry. “Anche dopo una settimana con suo padre – sottolinea la duchessa parlando in questo caso del principe Carlo – e spiegando all’infinito la situazione, la sua famiglia sembra dimenticare il contesto e continua a ripetere: ‘Non può semplicemente lei andare da lui e farlo smettere?’ Fondamentalmente non capiscono, quindi così almeno H potrà dire alla sua famiglia: ‘Gli ha scritto una lettere e lui continua a parlare'”. Così facendo, conclude Meghan in questa serie di messaggi citati dal Guardian, “proteggo mio marito da questo costante rimprovero e, sebbene improbabile, forse darò modo a mio padre di prendersi un momento di pausa”. La duchessa precisa alla fine di essere consapevole che la lettera poteva uscire da qualche parte per questo, dice, “ho scelto ogni parola meticolosamente”, incluso l’uso della parola “daddy” (‘papà’) che, se la missiva fosse rivelata, “toccherebbe le corde del cuore”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Francia ricorda gli attentati al Bataclan a sei anni dall’orrore
Mentre le testimonianze dei sopravvissuti al processo commuovo il paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
17:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A sei anni dall’orrore, la commemorazione per gli attentati del 13 novembre nei quali persero la vita 130 persone, arrivano mentre si sta svolgendo il processo e le testimonianze dei sopravvissuti stanno commuovendo la Francia e il mondo.
La pandemia inoltre aveva impedito alle vittime di radunarsi nel 2020, con una cerimonia ridotta al minimo a causa delle misure anticovid.
“Il processo ci ha avvicinati tutti e c’è un forte desiderio di incontrarci nello spirito del ricordo”, ha detto Arthur Dénouveaux, presidente dell’associazione delle vittime Life for Paris.
“La commemorazione di quest’anno – ha aggiunto – cristallizzerà un rafforzamento dei legami tra le vittime”.
Accompagnato dal sindaco di Parigi Anne Hidalgo, il premier Jean Castex si recherà al Bataclan, davanti allo Stade de France e sulle terrazze dei caffè di Parigi, dove il commando dell’Isis uccise 130 persone e ne ferì più di 350 sparando senza sosta tra i tavolini dei caffé, durante un concerto e fuori dallo stadio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fauci, la fine della crisi globale è ancora lontana
Messaggio a Cuamm,’vaccini ai poveri, divisioni minano successo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PADOVA
13 novembre 2021
14:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sebbene ci stiamo avvicinando al termine del secondo anno dell’epidemia di Covid-19, la fine di questa crisi globale sanitaria è ancora lontana, e rimangono sfide importanti”.
Lo ha affermato Anthony Fauci, consigliere per la pandemia del presidente Biden, in un videomessaggio inviato al meeting del Cuamm-Medici con l’Africa, in corso a Padova.
“Nonostante gli impressionanti successi dal punto di vista scientifico nello sviluppare rapidamente numerosi vaccini sicuri ed efficaci – prosegue Fauci – la loro distribuzione, come anche quella delle varie cure, non è stata uguale in tutto il pianeta. Una situazione dolorosamente ovvia a voi che lavorate in Africa. Dobbiamo fare meglio. Abbiamo l’imperativo morale di proteggere i poveri e vulnerabili, nonostante l’efficacia della risposta alla pandemia anche nei paesi ricchi che hanno pieno accesso ai vaccini e alle cure, affronti sfide difficili”. Faucu sottolinea quindi che “una cosa importante che ho imparato è quanto siano distruttive le divisioni sociali.
Questo è particolarmente evidente nel mio paese, le divisioni minano la nostra capacità di avere successo”, conclude.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cinque politiche lanciano il progetto per un ‘Spagna femminista’
La vicepremier Díaz: ‘Inizia un qualcosa di meraviglioso’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
13 novembre 2021
14:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sviluppare un “progetto di Paese” femminista e basato “sull’ascolto della società”: è l’idea di cinque leader politiche di partiti della sinistra spagnola — tra le quali la vicepremier e ministra del lavoro Yolanda Díaz —, riunitesi in un teatro di Valencia in un atto pubblico accompagnato da grandi aspettative mediatiche.
Un evento dal titolo “Altre politiche”, presentato come uno spazio “di dialogo” al di là delle sigle di partito e non come iniziativa elettorale.
Ma nel corso del quale è stata espressa la “volontà” di “aprire un nuovo ciclo politico” per rappresentare “lo tsunami femminista” verificatosi negli ultimi anni in Spagna.
“Credo sia l’inizio di un qualcosa di meraviglioso”, ha detto la stessa Díaz. “Presidente, presidente””, la inneggiava buona parte delle centinaia di persone presenti. Recentemente, la vicepremier ha reso noto di essere al lavoro per un nuovo spazio politico a sinistra del Partito Socialista (principale forza di governo), pur senza dire apertamente se si vuole candidare alle prossime elezioni.
Le altre partecipanti sono state la sindaca di Barcellona Ada Colau, la vicepresidente della regione di Valencia Monica Oltra, la leader dell’opposizione nella regione di Madrid Mónica García e la consigliera comunale della città autonoma di Ceuta Fatima H. Hossain. Più educazione e sanità pubbliche, necessità di misure per frenare la crisi climatica, lotta alle disuguaglianze sociali e alla precarietà sul lavoro sono state alcune delle linee politiche su cui hanno discusso. All’evento non hanno preso parte le ministre Ione Belarra e Irene Montero, leader della formazione Unidas Podemos, socio di governo di Sánchez e principale forza politica negli ultimi anni a sinistra dei socialisti. Prima dell’incontro, le 5 leader sono state accolte dalla protesta di alcuni esponenti del settore autotrasporti, riportano media iberici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cinema: Lady Gaga, Oscar sarebbe un onore
A Milano per première House of Gucci
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
14:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Vincerne un altro o avere solo una nomination sarebbe un grande onore”: così Lady Gaga, oggi a Milano per la première di House of Gucci, commenta la possibilità di ricevere un Oscar per il film di Ridley Scott dove interpreta Patrizia Reggiani.
” Mi sento già molto privilegiata ad averne vinto uno con A star is born, senza quel film – dice Lady Gaga incontrando la stampa- non so se avrei mai vinto” .

“Quando parlo di questo film con la mia famiglia, mio padre continua a piangere e non riesco a smettere di pensare alle sue lacrime, al fatto di essere riconosciuta – Si commuove – per qualcosa che è così profondo…” .    CINEMA    SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

India: allarme smog, Delhi chiude le scuole una settimana
Inquinamento al livello 437 su una scala di 500
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DELHI
13 novembre 2021
14:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Delhi chiude le scuole per una settimana a causa dello smog: lo ha annunciato il chief minister dello Stato indiano che ospita la capitale federale, Arvind Kejriwal, che su Twitter ha diffuso i dati allarmanti sull’inquinamento.
“A partire da lunedì le scuole verranno chiuse in modo che i bambini non debbano respirare aria inquinata”, ha reso noto il capo del governo nella capitale indiana parlando con i giornalisti, poiché i dati hanno mostrato che i livelli di inquinamento nella megalopoli sono arrivati al livello 437 su una scala di 500, secondo l’indice della qualità dell’aria.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: trovato un cadavere in zona vicina al vulcano
Media: forse morto mentre puliva il tetto di casa dalle ceneri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
13 novembre 2021
15:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un cadavere è stato ritrovato in una zona vicina al vulcano di Cumbre Vieja, in eruzione dal 19 settembre sull’isola di La Palma (Canarie).
Lo affermano alcuni dei principali media iberici.
Secondo il quotidiano El País, la persona deceduta era autorizzata ad effettuare operazioni di pulizia di una casa situata all’interno della zona evacuata da settimane per la prossimità al cratere. Ora si sta trattando di capire se sia morto mentre stava pulendo il tetto della casa dalle ceneri vulcaniche, riporta l’agenzia di stampa Efe. Fino al momento non è ancora stata riportata ufficialmente nessuna vittima legata all’eruzione in corso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A novembre 2022 il Global Media Congress
Promosso da Adnec-Wam ad Abu Dhabi. Focus sulle future sfide
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ABU DHABI
13 novembre 2021
15:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Comitato Organizzatore Superiore per il Global Media Congress ha tenuto il suo primo incontro presso l’Abu Dhabi National Exhibition Centre (ADNEC) per discutere i preparativi per il lancio del Congresso, in programma dal 15 al 17 novembre del 2022.

Tenuto sotto il patrocinio di Sua Altezza lo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan, vice primo ministro e ministro degli affari presidenziali, è organizzato dall’Abu Dhabi National Exhibitions Company (ADNEC) in partnership strategica con l’agenzia di stampa degli Emirati (WAM).

Presieduto da Mohammed Jalal Al Rayssi, Direttore Generale di WAM, l’incontro ha visto la partecipazione dei membri del Comitato Organizzatore Superiore e delle sue sottocommissioni per assegnare e delegare ruoli e compiti per garantire il successo dell’evento. Il Congresso si concentrerà sull’identificazione di opportunità per supportare aziende pionieristiche e innovative a livello locale e regionale, attirando anche le principali istituzioni e agenzie dei media di tutto il mondo negli Emirati Arabi Uniti promuovendo anche lo sviluppo sostenibile del settore.
Nell’ambito dell’incontro è stata esaminata l’agenda generale dell’evento, i temi e gli argomenti chiave, nonché discusso delle sfide attualmente affrontate dal settore sottolineando che il Global Media Congress si concentrerà su aree chiave della comunicazione digitale, l’impatto dell’intelligenza artificiale sui media contemporanei e l’integrazione di tecnologia avanzata e innovazione nel settore dei media.
Ad oggi l’evento ha già ricevuto un gran numero di registrazioni da parte di pubblicazioni internazionali.
Mohammed Jalal Al Rayssi, direttore generale di WAM, ha dichiarato: “Il lancio di questa conferenza è un passo importante nei nostri sforzi per rafforzare la posizione degli Emirati Arabi Uniti come hub globale influente e strategico per il settore dei media”.
Humaid Matar Al Dhaheri, ad del gruppo di ADNEC, ha poi sottolineato che “ospitare il Global Media Congress 2022 ad Abu Dhabi è un chiaro riflesso del ruolo dell’Emirato come fattore strategico nella creazione di un fiorente settore del turismo d’affari e evidenzia la crescente importanza del settore dei media negli Emirati Arabi Uniti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Guardia Nazionale in allerta a Kenosha, timori scontri
Verso fine processo al ragazzo che ha ucciso due manifestanti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 novembre 2021
15:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governatore del Wisconsin, Tony Evers, allerta la Guardia Nazionale in vista della chiusura del processo a Kyle Rittenhouse che, con con un AR-15, ha ucciso due manifestanti e ne ha ferito un terza a Kenosha, la città teatro di violente manifestazioni contro la polizia per chiedere giustizia per Jacob Blake, il giovane afroamericano a cui la polizia ha sparato ed è ora paralizzato dalla vita in giù.

“La Guardia Nazionale è stata allertata” così da essere pronta ad aiutare gli agenti sul campo per “garantire la sicurezza pubblica” nel caso in cui ce ne fosse bisogno, ha spiegato Evers mettendo in evidenza che la Guardia Nazionale stazionerà fuori Kenosha.
Rittenhouse, al momento dell’incidente, aveva 17 anni e si è dichiarato in tribunale innocente sventolando il suo bisogno di l’autodifesa. Il processo a Rittenhouse, le cui argomentazioni finali sono attese per lunedì, è salito alle cronache anche il controverso giudice che lo presiede, Bruce Schroeder, secondo le quale le due persone uccise da Rittenhouse non possono essere definite “vittime” visto la loro partecipazione alle violente proteste.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ecuador: nuovi scontri in carcere El Litoral, 51 morti
Media, durati 14 ore, è il quarto episodio nel penitenziario
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
QUITO
13 novembre 2021
16:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovi scontri avvenuti nel carcere El Litoral di Guayaquil (Ecuador meridionale) hanno avuto un bilancio di almeno 51 morti e dieci feriti.
Lo riferiscono oggi i media a Quito in base a un rapporto della polizia.

I quotidiani Expreso e Extra, che hanno avuto il rapporto, riferiscono che gli incidenti, durati 14 ore, sono avvenuti nel padiglione n.2.
E’ il quarto episodio che avviene nel 2021 nella prigione dove il 29 settembre scontri fra detenuti hanno causato 119 morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: giovane siriano trovato morto a confine bielorusso
Prima vittima nota dall’escalation degli ultimi giorni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
16:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un migrante siriano di circa 20 anni è stato trovato senza vita in una foresta in territorio polacco nei pressi del confine della Bielorussia.
Il corpo è stato rinvenuto ieri dalla polizia polacca su segnalazione di un lavoratore forestale nei pressi del villaggio Wolka Terechowska, secondo quanto riferisce il Guardian.
Le cause del decesso non sono ancora state accertate.
Si tratta della prima vittima nota dalla drammatica escalation nei tentativi di attraversamento illegale verso l’Unione europea registrata negli ultimi giorni, con centinaia di persone – principalmente curdi provenienti da Siria, Iraq e altri Paesi del Medio Oriente – accampate con temperature gelide. Nelle settimane precedenti, secondo i media polacchi, almeno altri nove migranti erano stati trovati morti sui due lati della frontiera.
L’Occidente ha accusato il regime di Alexander Lukashenko di aver orchestrato il flusso di migranti come rappresaglia contro le sanzioni Ue. I migranti hanno raccontato di essere stati spinti oltre il confine dalle forze bielorusse e ricacciati indietro da quelle polacche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Meghan Markle scrisse al padre per proteggere Harry
‘La sua famiglia lo rimprovera ma non capisce il contesto’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
16:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Meghan Markle scrisse una delle lettere inviate al padre Thomas soltanto nel tentativo di proteggere suo marito, il principe Harry, dai continui rimproveri dei reali sul fatto che non fosse riuscito a mettere a tacere il suocero.
Lo rivela uno scambio di messaggi tra la duchessa di Sussex e l’allora capo della comunicazione Jason Knauf che è stato reso noto nell’ambito del ricorso alla Corte d’appello avviato da Associated Newspapers Ltd (Anl), casa madre degli storici tabloid nazional-populisti britannici Daily Mail e Mail on Sunday, riconosciuti colpevoli di aver violato la privacy e i diritti di autore di Meghan con la pubblicazione nel 2018 delle due lettere al padre.

In uno di questi sms, datato 22 agosto 2018, Meghan invia a Knauf una bozza della lettera e spiega di aver scelto questo mezzo di comunicazione perché “a differenza di una email o di un messaggio non può essere copiato e incollato tagliando alcune parti. Inoltre non lascia nessuna porta aperta per una conversazione”. “Ciò che mi motiva è il dolore che tutta questa situazione sta causando ad H”, scrive l’ex attrice riferendosi al marito Harry. “Anche dopo una settimana con suo padre – sottolinea la duchessa parlando in questo caso del principe Carlo – e spiegando all’infinito la situazione, la sua famiglia sembra dimenticare il contesto e continua a ripetere: ‘Non può semplicemente lei andare da lui e farlo smettere?’ Fondamentalmente non capiscono, quindi così almeno H potrà dire alla sua famiglia: ‘Gli ha scritto una lettere e lui continua a parlare'”. Così facendo, conclude Meghan in questa serie di messaggi citati dal Guardian, “proteggo mio marito da questo costante rimprovero e, sebbene improbabile, forse darò modo a mio padre di prendersi un momento di pausa”. La duchessa precisa alla fine di essere consapevole che la lettera poteva uscire da qualche parte per questo, dice, “ho scelto ogni parola meticolosamente”, incluso l’uso della parola “daddy” (‘papà’) che, se la missiva fosse rivelata, “toccherebbe le corde del cuore”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran: marito Zaghari-Ratcliffe sospende sciopero della fame
Dopo tre settimane, ‘nostra figlia ha bisogno di due genitori’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
20:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo tre settimane, Richard Ratcliffe ha interrotto lo sciopero della fame avviato per sollecitare il governo britannico ad aumentare la pressione diplomatica sull’Iran per la liberazione della moglie Nazanin Zaghari-Ratcliffe, la cittadina anglo-iraniana dipendente della fondazione Thomson-Reuters fermata nel 2016 durante una visita nel Paese d’origine e condannata sulla base di controverse accuse di spionaggio e di propaganda ostile, da lei sempre negate.
“Oggi ho promesso a Nazanin di porre fine allo sciopero della fame.
Gabriella ha bisogno di due genitori”, ha spiegato l’uomo su Twitter, facendo riferimento alla figlia di 7 anni.
Nel post, Richard Ratcliffe appare fisicamente provato davanti alla sede del Foreign Office a Londra, dove ha condotto buona parte della sua proteste. Come numerosi osservatori, l’uomo denuncia che la moglie sia ostaggio di una disputa decennale tra Iran e Gran Bretagna per un debito di 400 milioni di sterline non pagato da Londra per forniture militari precedenti alla cacciata dello shah e all’instaurazione della Repubblica islamica nel 1979. Il mese scorso le autorità di Teheran avevano bocciato un nuovo appello contro la condanna della donna, stabilendo che dovrà restare in carcere per un altro anno. Il caso sarà martedì al centro di un dibattito al Parlamento di Londra, secondo quanto annunciato dal deputato Tulip Siddiq.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Serbia: a Belgrado raduni pro e contro murale di Mladic
Cordone di polizia evita possibili incidenti tra i manifestanti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
20:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO, 13 NOV – Nuovi raduni contrapposti pro e contro un grande murale di Ratko Mladic si sono svolti in serata a Belgrado, con la polizia presente in forze che ha separato i gruppi contrapposti evitando possibili incidenti.

Il grande murale inneggiante all’ex generale serbo-bosniaco, condannato all’ergastolo dal Tribunale dell’Aja per crimini di guerra e contro l’umanità, in primo luogo per il genocidio di Srebrenica e l’assedio di Sarajevo durante la guerra di Bosnia del 1992-1995, è stato al centro nei giorni scorsi di proteste e polemiche.
Una attivista era stata fermata per alcune ore dopo aver lanciato uova contro l’effigie di Mladic, che era stata successivamente vandalizzata con il lancio di vernice bianca. Il murale era stato poi ripulito da sostenitori dell’ex generale.
Polemiche erano nate sulla presenza della polizia, accusata di essere intervenuta a difesa del murale.
Con lo slogan ‘Il murale deve sparire’, gruppi di attivisti per i diritti umani in serata si sono riuniti per protestare contro la glorificazione dei criminali di guerra e chiedere che si dia sostegno a una ‘onda di antifascismo’ in Serbia. Presenti militanti della ong ‘Donne in Nero’, con un grande striscione con su scritto ‘Non possiamo mai dimenticare il genocidio di Srebrenica’. A poca distanza, alcune decine di giovani ultranazionalisti con tute e maschere nere hanno scandito a lungo ‘Ratko Mladic’, ‘Ratko Mladic’, lanciando insulti e offese agli altri manifestanti.
Vi sono stati momenti di tensione ma la polizia, con un massiccio cordone, ha evitato contatti e possibili scontri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cuamm, dal 2022 nuovo progetto formazione sanitari in Africa
“Prima le mamme e i bambini” ha già convolto 3 mln persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PADOVA
13 novembre 2021
20:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Cuamm annuncia il via dal 2022 del nuovo programma quinquennale “Prima le mamme e i bambini.

Persone e competenze”, che oltre a continuare interventi a favore di mamme e bambini già in corso, si concentrerà sulla formazione delle risorse umane locali.
L’obiettivo è quello di puntare allo sviluppo e alla preparazione del personale sanitario locale, come motore di miglioramento della performance dei sistemi sanitari e di conseguenza, l’aumento dell’accesso e della qualità di essi, in particolare di quelli materno-infantili. Punta inoltre sulla formazione delle risorse locali come garanzia di sostenibilità e continuità nel tempo.
Negli ultimi cinque anni (dal 2017 al 2021), la fase precedente del programma ha coinvolto 10 ospedali e i distretti di riferimento, per un bacino di utenza di 3.000.000 di persone, i bambini. 1000 di questi giorni”, con l’obiettivo di garantire il parto assistito a 320.000 donne e l’assistenza nutrizionale per loro e i loro bambini nel periodo che va dall’inizio della gravidanza ai primi due anni di vita dei figli, e di curare 10.000 bambini affetti da malnutrizione acuta. “Prima le mamme e i bambini” è stato sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariverona, Compagnia di San Paolo, e da tantissimi donatori privati grandi e piccoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa nascosero raid che uccise decine di civili in Siria
Inchiesta Nyt sull’attacco del 2019 nell’ultima roccaforte Isis
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 novembre 2021
21:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno nascosto per anni un raid a Baghuz, ultima roccaforte dell’Isis in Siria, nel marzo del 2019, in cui sono rimasti uccisi decine di civili, soprattutto donne e bambini.
Ma ora, per la prima volta, lo ammettono: nell’attacco sono morte 80 persone.
Un’inchiesta del New York Times rivela i minuti precedenti al raid e il panico di quelli successivi, quando le forze americane si sono accorte dell’errore. Nessuna indagine indipendente è però mai stata condotta sull’accaduto.
Il raid è stato eseguito su indicazione della Task Force 9, unità per le operazioni speciali di cui fa parte il commando di élite Delta Force.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto Wilbur Smith, il signore dell’avventura
A 88 anni, dopo 140 mln di copie e 49 romanzi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 novembre 2021
23:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ nell”Antico Egitto che Wilbur Smith lascia i suoi lettori nell’ultimo romanzo che vede la luce in questi giorni, ‘Il nuovo Regno’, scritto con lo scrittore e giornalista inglese Mark Chadbourn, in libreria in Italia per Harper Collins nella traduzione di Sara Caraffini.
Lo scrittore li lascia tra intrighi di palazzo, lotte di potere, guerre sanguinose e avventure all’ultimo respiro nel cuore dell’Egitto: ””L’Egitto mi ha sempre affascinato, rappresenta il crocevia dei continenti, le fondamenta della storia della civiltà: è successo tutto lì” diceva pochi giorni fa Wilbur Smith che con i suoi romanzi ha venduto oltre 140 milioni di copie in tutto il mondo.
Ed è in arrivo, il 25 novembre per Harper Collins, ‘Fulmine’, il seguito de Le avventure di Jack Courtney.
Tempesta’, il suo primo libro per ragazzi. Insomma lo scrittore tra i più prolifici al mondo non si smentisce nemmeno nell’eredità, ora che è scomparso ad 88 anni ”inaspettatamente questo pomeriggio nella sua casa di Città del Capo dopo una mattinata passata a leggere e scrivere con sua moglie Niso al suo fianco”, come ha annunciato il suo sito ufficiale. ‘Mezzo secolo di avventure che voleva provare per primo, con l’ossessione della competenza che ha catturato i suoi lettori in tutto il mondo, con traduzioni in oltre 30 lingue. La sua serie più venduta Courtney, la più lunga nella storia dell’editoria – dopo una serie di rifiuti da parte di eitori che segnarono i suoi esordi – segue le avventure della famiglia Courtney in tutto il mondo, attraversando generazioni e tre secoli, attraverso periodi critici dall’alba dell’Africa coloniale alla guerra civile americana e all’era dell’apartheid in Sud Africa .
Nei 49 romanzi che Smith ha pubblicato fino ad oggi, ha trasportato i suoi lettori spesso in Africa, continente che amava oltremisura.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ nell”Antico Egitto che Wilbur Smith lascia i suoi lettori nell’ultimo romanzo che vede la luce in questi giorni, ‘Il nuovo Regno’, scritto con lo scrittore e giornalista inglese Mark Chadbourn, in libreria in Italia per Harper Collins nella traduzione di Sara Caraffini.
Lo scrittore li lascia tra intrighi di palazzo, lotte di potere, guerre sanguinose e avventure all’ultimo respiro nel cuore dell’Egitto: ””L’Egitto mi ha sempre affascinato, rappresenta il crocevia dei continenti, le fondamenta della storia della civiltà: è successo tutto lì” diceva pochi giorni fa Wilbur Smith che con i suoi romanzi ha venduto oltre 140 milioni di copie in tutto il mondo.
Ed è in arrivo, il 25 novembre per Harper Collins, ‘Fulmine’, il seguito de Le avventure di Jack Courtney.
Tempesta’, il suo primo libro per ragazzi. Insomma lo scrittore tra i più prolifici al mondo non si smentisce nemmeno nell’eredità, ora che è scomparso ad 88 anni ”inaspettatamente questo pomeriggio nella sua casa di Città del Capo dopo una mattinata passata a leggere e scrivere con sua moglie Niso al suo fianco”, come ha annunciato il suo sito ufficiale. ‘Mezzo secolo di avventure che voleva provare per primo, con l’ossessione della competenza che ha catturato i suoi lettori in tutto il mondo, con traduzioni in oltre 30 lingue. La sua serie più venduta Courtney, la più lunga nella storia dell’editoria – dopo una serie di rifiuti da parte di eitori che segnarono i suoi esordi – segue le avventure della famiglia Courtney in tutto il mondo, attraversando generazioni e tre secoli, attraverso periodi critici dall’alba dell’Africa coloniale alla guerra civile americana e all’era dell’apartheid in Sud Africa .
Nei 49 romanzi che Smith ha pubblicato fino ad oggi, ha trasportato i suoi lettori spesso in Africa, continente che amava oltremisura.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Wilbur Smith, uno degli autori famosi al mondo, è morto sabato 13 novembre a Cape Town, in Sudafrica.
Aveva 88 anni. A darne notizia è stato il suo sito: ”Se n’è andato in modo inaspettato, dopo una mattinata di lettura e scrittura, con al fianco la moglie Niso”.
”L’autore di bestseller globale Wilbur Smith è morto inaspettatamente questo pomeriggio nella sua casa di Città del Capo dopo una mattinata passata a leggere e scrivere con sua moglie Niso al suo fianco”, spiega il suo sito ufficiale.
”Maestro indiscusso e inimitabile della scrittura d’avventura, i romanzi di Wilbur Smith hanno catturato i lettori per oltre mezzo secolo, vendendo oltre 140 milioni di copie in tutto il mondo in più di trenta lingue. La sua serie più venduta Courtney, la più lunga nella storia dell’editoria, segue le avventure della famiglia Courtney in tutto il mondo, attraversando generazioni e tre secoli, attraverso periodi critici dall’alba dell’Africa coloniale alla guerra civile americana e all’era dell’apartheid in Sud Africa.
Nei 49 romanzi che Smith ha pubblicato fino ad oggi, ha trasportato i suoi lettori nelle miniere d’oro in Sud Africa, pirateria nell’Oceano Indiano, tesori sepolti nelle isole tropicali, conflitto in Arabia e Khartoum, antico Egitto, Germania e Parigi della seconda guerra mondiale, l’India, le Americhe e l’Antartico, incontrando spietati commercianti di diamanti e schiavi e cacciatori di selvaggina grossa nelle giungle e nella boscaglia delle terre selvagge africane. Tuttavia, è stato con Taita, l’eroe della sua acclamata serie egiziana, che Wilbur si è maggiormente identificato, e River God rimane uno dei suoi romanzi più amati fino ad oggi”, si legge ancora nella nota che annuncia la sua morte. ”Il primissimo romanzo di Wilbur Smith When the Lion Feeds, pubblicato nel 1964, è stato un bestseller istantaneo e ciascuno dei suoi romanzi successivi è apparso nelle classifiche dei bestseller, spesso al numero uno, dando all’autore l’opportunità di viaggiare in lungo e in largo alla ricerca di ispirazione e avventura. Era un sostenitore della ricerca profonda, corroborando meticolosamente ogni fatto e aderendo al consiglio del suo primo editore, Charles Pick di William Heinemann, di “scrivere delle cose che conosci bene”.
Smith, esperto come boscimane, sopravvissuto e cacciatore di selvaggina grossa, ha ottenuto il brevetto di pilota, era un esperto subacqueo, un conservatore, gestiva la propria riserva di caccia e possedeva un’isola tropicale alle Seychelles. Ha anche usato le sue vaste esperienze al di fuori dell’Africa in luoghi come la Svizzera e la Russia rurale per aiutare a creare i suoi mondi immaginari. La sua vita, dettagliata nella sua autobiografia, On Leopard Rock, è stata commovente e piena di incidenti come tutti i suoi romanzi. Prende il nome da uno dei fratelli pionieri del volo aereo Wilbur Wright, Smith è nato il 9 gennaio 1933 nella Rhodesia del Nord, ora Zambia, nell’Africa centrale. Suo padre, Herbert Smith, era un lavoratore della lamiera e un rigoroso disciplina ed è stata sua madre più incline all’arte, Elfreda, che ha incoraggiato il giovane Wilbur a leggere artisti del calibro di CS Forester, Rider Haggard e John Buchan”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Giappone: la principessa Mako e il marito partono per New York
Affitteranno casa. Lui è stato bocciato all’esame da avvocato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
07:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La principessa giapponese Mako e il neo marito Kei Kumuro sono partiti stamani dall’aeroporto di Tokyo diretti a New York dove lui lavora come avvocato e dove affitteranno un appartamento.
Lo riporta la Cnn.
Jeans e maglione lui, felpa e pantaloni larghi lei, i due 30enni sono stati fotografati mentre spingevano i loro trolley allo scalo di Hanedo prima di imbarcarsi su un volo commerciale scortati da guardie del corpo e polizia.
Mako, nipote dell’imperatore Naruhito, ha perso il suo titolo reale sposando un borghese. Dopo aver annunciato il loro fidanzamento nel 2017 sono stati travolti da una valanga di pettegolezzi sui tabloid e online che hanno causato a Mako “tristezza e dolore”, come ha rivelato lei stessa in una conferenza stampa dopo il matrimonio. Da tempo si vociferava di un loro trasferimento negli Stati Uniti.
“Mako e io vogliamo costruire una famiglia calorosa e piena di amore”, ha detto Komuro. “Nella buona e nella cattiva sorte, vogliamo stare insieme e saremo indispensabili l’uno per l’altro.” Ad ottobre è stato bocciato all’esame di stato per avvocati di New York, ma ha detto che continuerà a studiare e riproverà a febbraio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: oggi la regina torna in pubblico per commemorare i caduti
Elisabetta al cenotafio di Londra per il Remembrance Day
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 novembre 2021
07:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Come annunciato da Buckhingham Palace tre giorni fa, la regina Elisabetta oggi torna in pubblico dopo le settimane di riposo prescritte dai medici durante le quali è stata anche costretta ad un raro ricovero in ospedale di 24 ore.
Lo riportano i media britannici.

La sovrana, 95 anni, parteciperà all’annuale servizio nazionale delle commemorazioni del Remembrance Day, in onore dei caduti di guerra, dinanzi al cenotafio di Londra. Quest’anno le cerimonie tornano ai tradizionali splendori, dopo la versione dimesse dell’anno scorso a causa della pandemia di Covid, con la partecipazione di oltre 10.000 reduci e centinaia di militari.
Ci sarà anche il premier britannico Boris Johnson. Come da tradizione il principe Carlo deporrà per la regina una corona di fiori al cenotafio, alle 11 (le 12 in Italia) si terrà un minuto di silenzio in tutto il Regno unito.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ecuador: scontri carcere, saliti a 68 i morti e 25 i feriti
La procura ha aperto un’inchiesta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
QUITO
14 novembre 2021
08:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a 68 morti e 25 feriti il bilancio provvisorio degli scontri avvenuti la notte scorsa nel carcere El Litoral di Guayaquil (Ecuador meridionale) fra reclusi di diversi padiglioni.

Fornendo l’aggiornamento sulle vittime, riferisce il portale di notizie Primicias, la Procura ha annunciato l’apertura di una inchiesta sugli scontri, terminati molte ore dopo l’inizio nel pomeriggio di ieri con l’ingresso nel centro di reclusione di 400 agenti di polizia, mentre altri 300 hanno preso posizione all’esterno.

La difficoltà per riportare l’ordine è stata determinata anche dal fatto che durante i disordini molti detenuti erano usciti dalle celle con armi e candelotti di dinamite usati per abbattere i muri divisori dei padiglioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a 68 morti e 25 feriti il bilancio provvisorio degli scontri avvenuti la notte scorsa nel carcere El Litoral di Guayaquil (Ecuador meridionale) fra reclusi di diversi padiglioni.

Fornendo l’aggiornamento sulle vittime, riferisce il portale di notizie Primicias, la Procura ha annunciato l’apertura di una inchiesta sugli scontri, terminati molte ore dopo l’inizio nel pomeriggio di ieri con l’ingresso nel centro di reclusione di 400 agenti di polizia, mentre altri 300 hanno preso posizione all’esterno.

La difficoltà per riportare l’ordine è stata determinata anche dal fatto che durante i disordini molti detenuti erano usciti dalle celle con armi e candelotti di dinamite usati per abbattere i muri divisori dei padiglioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Salta il ritorno in pubblico per la regina Elisabetta, l’ha fermata un problema alla schiena
La sovrana era attesa al cenotafio di Londra per il Remembrance Day
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
15 novembre 2021
09:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Buckingham Palace ha annunciato che la regina Elisabetta non parteciperà, come annunciato qualche giorno fa, alle commemorazioni per i caduti di guerra per un problema alla schiena.
Lo riporta Sky news.
Per la regina Elisabetta era previsto il ritorno pubblico dopo le settimane di riposo prescritte dai medici durante le quali è stata anche costretta ad un raro ricovero in ospedale di 24 ore.
La sovrana, 95 anni, avrebbe dovuto prendere parte all’annuale servizio nazionale delle commemorazioni del Remembrance Day, in onore dei caduti di guerra, dinanzi al cenotafio di Londra.
Quest’anno le cerimonie tornano ai tradizionali splendori, dopo la versione dimesse dell’anno scorso a causa della pandemia di Covid, con la partecipazione di oltre 10.000 reduci e centinaia di militari.
Ci sarà anche il premier britannico Boris Johnson. Come da tradizione il principe Carlo deporrà per la regina una corona di fiori al cenotafio, alle 11 (le 12 in Italia) si terrà un minuto di silenzio in tutto il Regno unito.
Nel comunicato di Buckingham Palace si parla di uno “stiramento alla schiena” per Elisabetta. Secondo la royal correspondent di Sky news, il problema non ha nulla a che vedere con le ragioni per le quali i medici avevano raccomandato alla sovrana britannica di riposare per qualche settimana. “Sua Maestà – si legge ancora nella nota di palazzo – è delusa dal fatto che non parteciperà” alla cerimonia al cenotafio di Londra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: gaffe razzista Biden ‘costruita’ da montaggio della Fox
Canale risponde: ‘Discorso tagliato per motivi di spazio’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
09:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La presunta gaffe razzista di Joe Biden durante un discorso al cimitero nazionale di Arlington era in realtà frutto di un montaggio di Fox News.
Lo rivela l’Associated Press che ricostruisce la vicenda.
Qualche giorno fa, in occasione del Veteran’s Day il presidente Usa ha citato il defunto giocatore di baseball Satchel Paige come “il grande negro” (‘the great negro’), lanciatore della Negro League”, ovvero la lega formata da giocatori di baseball afroamericani negli anni ’20, “prima di diventare un grande lanciatore nella Major League. Tuttavia nel video mandato in onda dalla Fox, nel programma Sean Hannity Show, si sente Biden dire soltanto “Satchel Paige, il grande negro”. Un passaggio in cui la parola “negro” non è contestualizzata e suona come un insulto razzista.
Un portavoce di Fox News interpellato dall’Associated Press ha spiegato che il taglio era stato effettuato per motivi di spazio e che il discorso è stato poi trasmesso per intero dal programma Fox and Friends.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Etiopia: ong, rilasciato cooperante italiano
Dopo un fermo di otto giorni ad Addis Abeba
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
14 novembre 2021
09:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato rilasciato Alberto Livoni, l’operatore umanitario emiliano detenuto da sabato 6 novembre in un commissariato di Addis Abeba in attesa di conferma sulla liceità di un suo versamento di denaro destinato a profughi.
Lo ha confermato la ong di cui è coordinatore per l’Etiopia, il ‘Vis’ (‘Volontariato internazionale per lo sviluppo’).

“Finalmente siamo lieti di comunicare il rilascio del nostro collega Alberto Livoni, trattenuto in stato di fermo in Etiopia negli scorsi giorni”, ha scritto il Vis sul proprio sito.
“L’operazione condotta dall’Ambasciata Italiana in Etiopia, a cui va il nostro ringraziamento per l’instancabile impegno, ha portato oggi a rilasciare l’operatore VIS italiano in buone condizioni”, viene aggiunto nel comunicato. “Restiamo in apprensione per i due operatori VIS locali ancora trattenuti in stato di fermo, continuiamo a seguire la loro situazione auspicando anche per loro l’immediato rilascio”, conclude la nota. Il fermo del 65enne Livoni era stato compiuto da forze di sicurezza nella sua abitazione ad Addis Abeba dopo un’irruzione e assieme a lui sono stati fermati gli altri due operatori dello staff locale del Vis. Secondo indiscrezioni di media, le autorità etiopi volevano accertare perché il coordinatore del Vis avrebbe ceduto circa 20 mila dollari a una persona: anche se non è stata formalizzata alcuna accusa, gli inquirenti etiopi sospettavano che i fondi siano serviti ad aiutare i miliziani del Fronte popolare di liberazione del Tigrè (Fplt) lanciati ora alla conquista della capitale, e non solo profughi. Il Vis in Etiopia affianca i salesiani in progetti di scolarizzazione e formazione professionale di giovani ed è molto attivo nel nord del Tigrè.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Rilasciato Alberto Livoni, il cooperante italiano detenuto in Etiopia dal 6 novembre
La Ong Vis: “Restiamo in apprensione per i due operatori VIS locali ancora trattenuti in stato di fermo”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
14 novembre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato rilasciato Alberto Livoni, l’operatore umanitario emiliano detenuto da sabato 6 novembre in un commissariato di Addis Abeba in attesa di conferma sulla liceità di un suo versamento di denaro destinato a profughi.
Lo ha confermato la ong di cui è coordinatore per l’Etiopia, il ‘Vis’ (‘Volontariato internazionale per lo sviluppo’).
“Finalmente siamo lieti di comunicare il rilascio del nostro collega Alberto Livoni, trattenuto in stato di fermo in Etiopia negli scorsi giorni”, ha scritto il Vis sul proprio sito. “L’operazione condotta dall’Ambasciata Italiana in Etiopia, a cui va il nostro ringraziamento per l’instancabile impegno, ha portato oggi a rilasciare l’operatore VIS italiano in buone condizioni”, viene aggiunto nel comunicato.
Sono tutti a casa anche i Salesiani che erano stati arrestati lo scorso 5 novembre scorso da forze militari governative in un centro per l’istruzione nella zona di Gottera, Addis Abeba. Si trattava di 17 tra sacerdoti, fratelli e impiegati nel Centro. “Sono tornati a casa dopo essere stati a lungo interrogati”, riferiscono fonti in Etiopia che parlano anche di momenti di tensione. La situazione resterebbe in ogni caso delicata. Negli interrogatori la questione al centro sarebbe stata quella degli aspetti finanziari della scuola, come se il motivo principale del fermo da parte dei militari fosse legato ad un interesse economico. Un altro sacerdote italiano ad Addis Abeba, don Cesare Bullo, in questi giorni viene ascoltato dalla polizia etiope in merito alle proprie attività in Etiopia. Lo si è appreso dalla capitale etiope dove il prelato veneto è a piede libero e si sta prestando a varie deposizioni sempre assistito dall’Ambasciata d’Italia. Una deposizione dovrebbe svolgersi anche domani. E’ comunque escluso che il sacerdote sia in stato di fermo come invece è avvenuto per otto giorni ad Alberto Livoni, l’operatore umanitario emiliano scarcerato ieri. Don Bullo ha 80 anni, è di Chioggia ed è direttore del Centro Don Bosco di Addis Abeba, avevano segnalato fonti mediatiche nei giorni scorsi ricordando che vive in Etiopia dal 1975.
Un altro sacerdote italiano ad Addis Abeba, don Cesare Bullo, in questi giorni viene ascoltato dalla polizia etiope in merito alle proprie attività in Etiopia. Lo si è appreso dalla capitale etiope dove il prelato veneto è a piede libero e si sta prestando a varie deposizioni sempre assistito dall’Ambasciata d’Italia. Una deposizione dovrebbe svolgersi anche domani. E’ comunque escluso che il sacerdote sia in stato di fermo come invece è avvenuto per otto giorni ad Alberto Livoni, l’operatore umanitario emiliano scarcerato ieri. Don Bullo ha 80 anni, è di Chioggia ed è direttore del Centro Don Bosco di Addis Abeba, avevano segnalato fonti mediatiche nei giorni scorsi ricordando che vive in Etiopia dal 1975.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: problema alla schiena, regina salta cerimonia caduti
Buckingham Palace: ‘Elisabetta delusa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
10:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Buckingham Palace ha annunciato che la regina Elisabetta non parteciperà, come annunciato qualche giorno fa, alle commemorazioni per i caduti di guerra per un problema alla schiena.
Lo riporta Sky news.
Nel comunicato di Buckingham Palace si parla di uno “stiramento alla schiena” per Elisabetta. Secondo la royal correspondent di Sky news, il problema non ha nulla a che vedere con le ragioni per le quali i medici avevano raccomandato alla sovrana britannica di riposare per qualche settimana.
“Sua Maestà – si legge ancora nella nota di palazzo – è delusa dal fatto che non parteciperà” alla cerimonia al cenotafio di Londra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sudan: Al Jazeera, arrestato il nostro corrispondente capo
Tv qatariota, il giorno dopo la repressione di cortei
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
14 novembre 2021
10:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capo dell’ufficio di Al-Jazeera a Khartoum è stato arrestato da forze di sicurezza sudanesi come ha annunciato dalla stessa tv panaraba del Qatar il giorno dopo la morte di sei persone uccise in durante manifestazioni in Sudan.

“Le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nella casa di Al-Moussalami al-Kabbachi, capo dell’ufficio di Al-Jazeera in Sudan, e lo hanno arrestato”, ha scritto l’emittente su Twitter.

Il 25 ottobre il Sudan è entrato in un nuovo periodo di turbolenza quando il generale Abdel Fattah al-Burhan, già capo del Consiglio Sovrano, la massima autorità sudanese dopo 30 anni di dittatura del deposto presidente Omar al-Bashir, ha fatto arrestare la maggior parte dei civili con cui condivideva il potere dall’agosto 2019. Quel giorno sciolse anche tutte le istituzioni del Paese e dichiarò lo stato di emergenza. Da quella data, Al-Jazeera ha continuato a seguire le varie manifestazioni ostili al golpe, in particolare trasmettendole in diretta. Il canale peraltro, meno di una settimana fa, aveva anche intervistato il generale Burhan che dal golpe aveva concesso solo due interviste. Giovedì, ignorando le condanne provenienti dai quattro angoli del mondo, il capo dell’esercito aveva deciso di consolidare la situazione confermadosi alla guida del Consiglio sovrano, riformato per l’occasione con l’ingresso di militari e civili apartitici per sostituire quelli che aveva fatto deporre o arrestare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Saif Gheddafi si candida per le presidenziali in Libia
Il secondogenito del rais correrà il 24 dicembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
14 novembre 2021
11:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Saif Al-Islam, il secondo genito di Gheddafi, ha annunciato la sua candidatura alle presidenziali in Libia.
Lo ha reso noto il The Libya Observer su Twitter affermando che Saif Al-Islam Gheddafi, ha presentato ufficialmente per le elezioni del 24 dicembre la candidatura all’ufficio dell’Alta Commissione elettorale nazionale libica di Sabha.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Saif Al-Islam, il secondogenito di Muammar Gheddafi, ha annunciato la sua candidatura alle presidenziali in Libia. Lo ha reso noto il The Libya Observer su Twitter affermando che Saif Al-Islam Gheddafi, ha presentato ufficialmente per le elezioni del 24 dicembre la candidatura all’ufficio dell’Alta Commissione elettorale nazionale libica di Sabha.
Proprio dieci anni fa, ottobre 2011, moriva ucciso da un colpo di pistola alla testa dopo essere stato oltraggiato il despota libico, dopo oltre 42 anni di potere.
Nei giorni scorsi, l’impegno della comunità internazionale per una Libia sovrana, unita e democratica, e l’appello dei leader per elezioni libere il 24 dicembre, con la minaccia di sanzioni contro chi ostacolera’ il processo elettorale.
Il sito Al Marsad, su Twitter, ha pubblicato le immagini di Saif Al-Islam Gheddafi che presenta i documenti per la candidatura alla Commissione elettorale a Sabha, nel sud della Libia. Saif, il cui nome significa “spada dell’Islam”, è il secondo degli otto figli di Gheddafi e primogenito della sua seconda moglie Safiya.
Allo scoppio della guerra civile libica del 2011 si era schierato con il padre diventando uno dei due portavoce ufficiale del governo. Nonostante una richiesta della Corte penale internazionale di processarlo per crimini contro l’umanità e la sanguinosa repressione di proteste, fu detenuto ma anche protetto a Zintan da milizie libiche che lo avevano catturato: un processo in contumacia celebrato a Tripoli, apertosi nell’aprile 2014, si concluse il 28 luglio dell’anno dopo con una vana condanna alla pena di morte per genocidio. Il 5 luglio 2016 Saif fu scarcerato dalle autorità di Zintan in forza di un’amnistia varata nel 2015 dal governo di Tobruk (quello controllato dal generale Khalifa Haftar), e da allora ha vissuto da uomo libero in una località segreta libica, forse sul confine con l ‘Egitto. Già nel luglio scorso, nella sua prima intervista con un giornale straniero in un decennio, Saif Al-Islam aveva dichiarato al New York Times che stava organizzando un ritorno politico per candidarsi alla presidenza. Secondo una stima accreditata da Al Arabiya i “geddafiani” sarebbero ancora il 50-70% dei libici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Harry Potter, 20 anni al cinema
Il 16 novembre 2001 usciva in tutto il mondo il primo film
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
12:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venti anni a guardare in su giocare al quidditch sui manici di scopa volanti tra i tetti gotici, altrettanti a provare alla stazione King’s Cross di Londra a salire sull’Espresso per Hogwarts e ad esserne esclusi perchè si purtroppo siamo babbani ossia non magici ma ci proviamo lo stesso, venti anni ad avere nel cuore quel terzetto formidabile di Harry, Ron e Hermione ragazzini intraprendenti, scatenati, inseparabili come lo si è a quell’età.

Il 16 novembre 2001 usciva in tutto il mondo Harry Potter e la pietra filosofale, il primo degli otto film di una saga amatissima.
Si festeggia il ventennale cinematografico dei romanzi di J.K. Rowling ed è però uno di quei casi in cui letteratura e cinema si abbracciano indissolubilmente perchè chi è appassionato di quei libri lo è altrettanto delle trasposizioni cinematografiche. Harry Potter è Daniel Radcliffe e quando prendi in mano quel primo libro uscito nel 1997 è come se fosse un pop up con le immagini del cast che animano le pagine. Siamo stati prima fan dei romanzi e poi dei film e poi di tutti e due lungo l’arco di questi venti anni, cresciuti con loro e ogni volta è un tuffo nel fantasy, nel sogno, nella magia e anche un po’ nelle nostre infanzie. La fantasia non basta a spiegare un successo così enorme, c’è dell’altro, forse proprio questa somiglianza al vero e se poi tutto questo è un percorso di formazione, è bingo. Ecco i numeri: i libri venduti nel mondo sono 500 milioni, tradotti in 80 lingue, 12.5 milioni solo in Italia (Salani editore è stata la prima, nel 1997, a investire nella saga della Rowling con grandissimo fiuto). Gli 8 film hanno incassato 9 miliardi di dollari nel mondo, 160 milioni di euro solo in Italia con 26 milioni di presenze. I film sono trasmessi in 166 paesi e in 25 lingue. E’ la franchise più amata ovunque, può contare su una fan base incredibile con 37 milioni di membri nel mondo e in crescita costante. Esistono giochi per console, 4 parchi a tema nel mondo, 2 tour dedicati a Londra e Hollywood.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Italia-Israele: Manfredi, alimentare amicizia fra popoli
Contro intolleranza. Sindaco al Congresso nazionale Federazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
14 novembre 2021
13:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
”Ci sarà un forte impegno della comunità napoletana e della città che rappresento per far si che i rapporti di amicizia siano ulteriormente stimolati e rafforzati.
Dobbiamo sempre alimentare l’amicizia tra i popoli per sconfiggere i semi dell’intolleranza che ogni tanto riemergono nei comportamenti e nelle azioni di alcuni”.
Lo ha detto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, intervenuto ai lavori di apertura del XXXII Congresso nazionale della Federazione Italia Israele in corso di svolgimento a Napoli a cui partecipa anche l’ambasciatore dello Stato d’Israele in Italia, Dror Eydar.
Manfredi ha sottolineato che aver scelto la città di Napoli per questo appuntamento ”sottolinea ancora una volta il legame storico, profondo e solido che c’è tra la comunità ebraica e la nostra città dal punto di vista culturale, sociale ed economico”. “Penso – ha aggiunto il primo cittadino – che in questo momento molto particolare a livello globale in cui sempre di più stiamo attraversando una fase di trasformazione, anche accelerata dagli effetti della pandemia, abbiamo la necessità di rafforzare rapporti solidi tra gli Stati che hanno sempre messo dalla loro parte il tema della democrazia, dello sviluppo e della crescita e pertanto ritengo che Napoli possa rappresentare un luogo dove la cooperazione italo-israeliana possa essere continuamente rafforzata dal punto di vista della crescita, della cultura, della ricerca per lo sviluppo soprattutto attraverso le nuove tecnologie e loro applicazione”.
Proprio sul fronte della ricerca, il sindaco Manfredi ha evidenziato quanto sia ”salda” la cooperazione tra il sistema della ricerca napoletano e campano e il sistema israeliano che ”potrà essere ulteriormente rafforzata anche in virtù di tanti nuovi progetti che dovranno partire tra il grande progetto dell’applicazione della tecnologia all’agricoltura con l’istituzione a Napoli del Centro nazionale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria, no vax in lockdown, tasso vaccini vergognoso
L’annuncio del cancelliere, la misura in vigore da domani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
13:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo aumentare il tasso di vaccinazione.
È vergognosamente basso”.
Lo detto il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg, annunciando, in conferenza stampa, l’entrata in vigore da domani del lockdown per i non vaccinati. “La situazione è grave – ha aggiunto – non facciamo questo passo a cuor leggero ma purtroppo è necessario”.
Circa il 65% della popolazione è completamente vaccinato contro il Covid, riporta il Guardian, secondo il quale si tratta di uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo aumentare il tasso di vaccinazione.
È vergognosamente basso”.
Lo detto il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg, annunciando, in conferenza stampa, l’entrata in vigore da domani del lockdown per i non vaccinati. “La situazione è grave – ha aggiunto – non facciamo questo passo a cuor leggero ma purtroppo è necessario”.
Circa il 65% della popolazione è completamente vaccinato contro il Covid, riporta il Guardian, secondo il quale si tratta di uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale.
La Germania si sta preparando a ripristinare lo smart working, per far fronte ad una nuova ondata dell’epidemia di Covid. La misura era stata revocata all’inizio di luglio. E’ quanto emerge da progetto di legge secondo cui i datori di lavoro dovrebbero consentire il lavoro a domicilio in assenza di un “motivo economico convincente” per recarsi in ufficio. In quel caso, inoltre, sarebbe richiesto un certificato di vaccinazione o di guarigione dal virus, o un test negativo. Di eventuali nuove misure restrittive si discuterà giovedì in una riunione tra Stato e Lander giovedì, prima del passaggio in Parlamento. Infezioni e decessi sono aumentati vertiginosamente da metà ottobre, in una quarta ondata attribuita al tasso di vaccinazione relativamente basso della Germania, intorno al 67%. Con 289 casi ogni 100.000 persone, oggi l’incidenza ha raggiunto un nuovo massimo, secondo l’agenzia sanitaria del Robert Koch Institute. In vista di un “vertice sul Covid” dei leader federali e regionali giovedì, sono in discussione nuove misure per frenare l’aumento delle infezioni. I presidenti dei tre cosiddetti partiti del semaforo, SPD, Verdi e FDP, vogliono inasprire nuovamente la legislazione sul Covid e si stanno discutendo anche restrizioni per le persone non vaccinate, secondo quanto riferisce Handelsblatt. “L’ondata in arrivo metterà in ombra tutte quelle precedenti”, ha detto al settimanale tedesco Bild am Sonntag il premier dello stato della Sassonia Michael Kretschmer, la cui regione è attualmente tra le più colpite.
Dopo gli Stati Uniti, oggi Israele ha dato il via libera alla vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni con dosi Pfizer/BioNtech nella speranza di arginare la pandemia di Covid-19. “La maggior parte degli esperti ha ritenuto che i benefici di questa vaccinazione per i bambini sarebbero stati maggiori dei rischi, il che ha portato alla decisione di autorizzare il vaccino per queste età”, ha spiegato il ministero della Salute in una nota. Le autorità avevano lanciato una nuova campagna per la terza dose in estate ed avevano anche iniziato a vaccinare gli adolescenti tra i 12 e i 17 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Record terze dosi in Gb, oltre 2 milioni la scorsa settimana
In totale ad oggi oltre 10 milioni di persone in Inghilterra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
14:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre due milioni di persone nel Regno Unito hanno ricevuto la terza dose del vaccino contro il covid-19 nella sola scorsa settimana, una cifra record secondo le autorità sanitarie locali.
Lo riferisce il Guardian.
In particolare Nhs England, il servizio sanitario pubblico per l’Inghilterra, rende noto che fra il 6 e il 12 novembre sono state somministrate 2,1 milioni di terze dosi del vaccino, rispetto all’1,7 milioni della settimana precedente. In totale, sono oltre 10 milioni le persone che ad oggi anno ricevuto la dose cosiddetta ‘booster’ del siero in Inghilterra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden in difficoltà, per metà americani colpa sua inflazione
Sondaggio Wp-Abc,se voto ora repubblicani vincerebbero Congresso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 novembre 2021
15:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden sempre più in difficoltà nei sondaggi.
Il 53% degli americani non approva il suo operato, mentre solo un 41% lo promuove, in calo quindi rispetto al 50% di giugno e al 44% di settembre.
E’ quanto emerge da un sondaggio di Washington Post-Abc, secondo il quale se le elezioni di metà mandato si tenessero ora il 51% degli elettori registrati sceglierebbe un repubblicano e solo il 41% un democratico. La metà degli americani ritiene Biden responsabile per la volata dell’inflazione e 6 su 10 ritengono che il presidente non abbia fatto molto nei suoi primi 10 mesi in carica.
Il sondaggio arriva alla vigilia della firma da parte del presidente del piano per le infrastrutture, che sta Biden sta dipingendo agli americani come la strada per ridurre l’inflazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Etiopia: tutti liberi i Salesiani che erano stati arrestati
Fermati il 5 novembre, rilasciati dopo interrogatorio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono tutti a casa i Salesiani che erano stati arrestati lo scorso 5 novembre scorso da forze militari governative in un centro per l’istruzione nella zona di Gottera, Addis Abeba.
Si trattava di 17 tra sacerdoti, fratelli e impiegati nel Centro.
“Sono tornati a casa dopo essere stati a lungo interrogati”, riferiscono fonti in Etiopia che parlano anche di momenti di tensione. La situazione resterebbe in ogni caso delicata. Negli interrogatori la questione al centro sarebbe stata quella degli aspetti finanziari della scuola, come se il motivo principale del fermo da parte dei militari fosse legato ad un interesse economico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Egitto: scorpioni invadono Assuan, punte 500 persone
Trascinati in città da piogge torrenziali, smentite su vittime
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
14 novembre 2021
16:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scorpioni hanno punto più di 500 persone nel governatorato di Assuan, nel sud dell’Egitto, dopo essere stati spinti in strade e abitazioni da piogge torrenziali.
Lo riferisce il sito Sada Elbalad citando il Ministero della Salute egiziano che però ha negato informazioni, peraltro di fonte ufficiale, circa la morte di tre persone avvelenate da questi pericolosi aracnidi.

“503 cittadini hanno ricevuto un antidoto ad Assuan, dopo essere stati morsi da scorpioni che hanno lasciato le loro tane a causa delle piogge torrenziali”, ha dichiarato Khaled Abdel Ghaffar, il ministro egiziano dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica ma che è il ministro della Salute ad interim.
In precedenza un sottosegretario del Ministero della Salute egiziano ad Assuan, Ehab Hanafy, aveva affermato che “3 persone sono state uccise e altre 450 sono rimaste ferite da punture di scorpione a causa del maltempo e delle ultime inondazioni che hanno colpito ieri Assuan”.
La città ieri era stata colpita da violente grandinate, forti venti e piogge, sottolinea il sito di Al Arabiya ricordando che le punture di scorpione di solito non sono fatali e in genere causano solo dolore, intorpidimento, formicolio e gonfiore.
Tuttavia in casi gravi si riscontrano difficoltà di respirazione, contrazioni muscolari, anormali movimenti di collo e occhi, salivazione, sudorazione, nausea, vomito, ipertensione, tachicardia, irrequietezza o eccitabilità. Comunque ad Assuan, per garantire la sicurezza degli studenti, oggi le scuole sono rimaste chiuse nonostante l’inizio odierno della settimana islamica.
Il ministro ha sottolineato la disponibilità di una scorta strategica sufficiente di antidoti contro le punture di scorpioni e serpenti in tutti gli ospedali e le unità sanitarie di tutti i governatorati egiziani come parte del piano del dicastero per far fronte alle fluttuazioni climatiche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Record terze dosi in Gb, oltre 2 milioni la scorsa settimana
In totale ad oggi oltre 10 milioni di persone in Inghilterra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
16:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre due milioni di persone nel Regno Unito hanno ricevuto la terza dose del vaccino contro il covid-19 nella sola scorsa settimana, una cifra record secondo le autorità sanitarie locali.
Lo riferisce il Guardian.
In particolare Nhs England, il servizio sanitario pubblico per l’Inghilterra, rende noto che fra il 6 e il 12 novembre sono state somministrate 2,1 milioni di terze dosi del vaccino, rispetto all’1,7 milioni della settimana precedente. In totale, sono oltre 10 milioni le persone che ad oggi anno ricevuto la dose cosiddetta ‘booster’ del siero in Inghilterra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran, scossa di magnitudo 6.3 nel sud
Sentito anche a Dubai, Qatar, Bahrein e parti dell’Arabi Saudita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
16:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una scossa di magnitudo 6.3 è stata registrata in Iran, vicino alla città di Bandar Abbas, nel sud del Paese.
Lo riporta l’Usgs, l’istituto geofisico degli Stati Uniti.
Il sisma è stato sentito anche a Dubai, in Qatar, Bahrein e parti dell’Arabi Saudita.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: Morawiecki, forse chiederemo intervento Nato
Premier Varsavia, insieme a Lettonia e Lituania
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
14 novembre 2021
16:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Polonia, insieme con Lituania e Lettonia potrebbero chiedere l’intervento del Patto Atlantico per risolvere la crisi politica dovuta all’azione della Bielorussia.
Lo ha detto il premier polacco Mateusz Morawiecki nella intervista pubblicata oggi dall’agenzia Pap.
“Stiamo discutendo con la Lettonia ma soprattutto con la Lituania se non mettere in funzione l’articolo 4 della Nato; ci sembra che ne abbiamo sempre più bisogno” ha detto Morawiecki secondo quale ormai non bastano le dichiarazioni che esprimono le preoccupazioni ma serve un impegno concreto e dell’intero Patto.
“Ormai sappiamo che per fermare il regime bielorusso non bastano solo le parole” ha detto anche il premier polacco nel esprimere la speranza nelle nuove, più incisive sanzioni contro Bielorussia da parte della Unione europea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Polonia, insieme con Lituania e Lettonia potrebbero chiedere l’intervento del Patto Atlantico per risolvere la crisi politica dovuta all’azione della Bielorussia.
Lo ha detto il premier polacco Mateusz Morawiecki nella intervista pubblicata oggi dall’agenzia Pap.
“Stiamo discutendo con la Lettonia ma soprattutto con la Lituania se non mettere in funzione l’articolo 4 della Nato; ci sembra che ne abbiamo sempre più bisogno” ha detto Morawiecki secondo quale ormai non bastano le dichiarazioni che esprimono le preoccupazioni ma serve un impegno concreto e dell’intero Patto.
“Ormai sappiamo che per fermare il regime bielorusso non bastano solo le parole” ha detto anche il premier polacco nel esprimere la speranza nelle nuove, più incisive sanzioni contro Bielorussia da parte della Unione europea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Egitto: scorpioni invadono Assuan, punte 500 persone
Trascinati in città da piogge torrenziali, smentite su vittime
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
14 novembre 2021
16:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scorpioni hanno punto più di 500 persone nel governatorato di Assuan, nel sud dell’Egitto, dopo essere stati spinti in strade e abitazioni da piogge torrenziali.
Lo riferisce il sito Sada Elbalad citando il Ministero della Salute egiziano che però ha negato informazioni, peraltro di fonte ufficiale, circa la morte di tre persone avvelenate da questi pericolosi aracnidi.

“503 cittadini hanno ricevuto un antidoto ad Assuan, dopo essere stati morsi da scorpioni che hanno lasciato le loro tane a causa delle piogge torrenziali”, ha dichiarato Khaled Abdel Ghaffar, il ministro egiziano dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica ma che è il ministro della Salute ad interim.
In precedenza un sottosegretario del Ministero della Salute egiziano ad Assuan, Ehab Hanafy, aveva affermato che “3 persone sono state uccise e altre 450 sono rimaste ferite da punture di scorpione a causa del maltempo e delle ultime inondazioni che hanno colpito ieri Assuan”.
La città ieri era stata colpita da violente grandinate, forti venti e piogge, sottolinea il sito di Al Arabiya ricordando che le punture di scorpione di solito non sono fatali e in genere causano solo dolore, intorpidimento, formicolio e gonfiore.
Tuttavia in casi gravi si riscontrano difficoltà di respirazione, contrazioni muscolari, anormali movimenti di collo e occhi, salivazione, sudorazione, nausea, vomito, ipertensione, tachicardia, irrequietezza o eccitabilità. Comunque ad Assuan, per garantire la sicurezza degli studenti, oggi le scuole sono rimaste chiuse nonostante l’inizio odierno della settimana islamica.
Il ministro ha sottolineato la disponibilità di una scorta strategica sufficiente di antidoti contro le punture di scorpioni e serpenti in tutti gli ospedali e le unità sanitarie di tutti i governatorati egiziani come parte del piano del dicastero per far fronte alle fluttuazioni climatiche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: 8 morti in naufragio al largo di Gran Canaria
Erano a bordo di una barca con 62 persone, almeno 12 i feriti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
16:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono otto i migranti morti nel naufragio di una imbarcazione a 65 chilometri dall’Isola di Gran Canaria nella notte di sabato a bordo della quale viaggiavano 62 persone.
I feriti sono invece 12.
Lo fa sapere la Efe.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Etiopia: tutti liberi i Salesiani che erano stati arrestati
Fermati il 5 novembre, rilasciati dopo interrogatorio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono tutti a casa i Salesiani che erano stati arrestati lo scorso 5 novembre scorso da forze militari governative in un centro per l’istruzione nella zona di Gottera, Addis Abeba.
Si trattava di 17 tra sacerdoti, fratelli e impiegati nel Centro.
“Sono tornati a casa dopo essere stati a lungo interrogati”, riferiscono fonti in Etiopia che parlano anche di momenti di tensione. La situazione resterebbe in ogni caso delicata. Negli interrogatori la questione al centro sarebbe stata quella degli aspetti finanziari della scuola, come se il motivo principale del fermo da parte dei militari fosse legato ad un interesse economico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden in difficoltà, per metà americani colpa sua inflazione
Sondaggio Wp-Abc,se voto ora repubblicani vincerebbero Congresso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 novembre 2021
16:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden sempre più in difficoltà nei sondaggi.
Il 53% degli americani non approva il suo operato, mentre solo un 41% lo promuove, in calo quindi rispetto al 50% di giugno e al 44% di settembre.
E’ quanto emerge da un sondaggio di Washington Post-Abc, secondo il quale se le elezioni di metà mandato si tenessero ora il 51% degli elettori registrati sceglierebbe un repubblicano e solo il 41% un democratico. La metà degli americani ritiene Biden responsabile per la volata dell’inflazione e 6 su 10 ritengono che il presidente non abbia fatto molto nei suoi primi 10 mesi in carica.
Il sondaggio arriva alla vigilia della firma da parte del presidente del piano per le infrastrutture, che sta Biden sta dipingendo agli americani come la strada per ridurre l’inflazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria, no vax in lockdown, tasso vaccini vergognoso
L’annuncio del cancelliere, la misura in vigore da domani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
13:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo aumentare il tasso di vaccinazione.
È vergognosamente basso”.
Lo detto il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg, annunciando, in conferenza stampa, l’entrata in vigore da domani del lockdown per i non vaccinati. “La situazione è grave – ha aggiunto – non facciamo questo passo a cuor leggero ma purtroppo è necessario”.
Circa il 65% della popolazione è completamente vaccinato contro il Covid, riporta il Guardian, secondo il quale si tratta di uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera in Gb a terza dose anche ai 40enni
Il Paese ha già somministrato 12,6 milioni di terze dosi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
14:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera degli esperti britannici che assistono il governo di Boris Johnson nelle indicazioni sulla pandemia all’ampliamento della somministrazioni delle terze dosi di richiamo dei vaccini anti Covid anche alla fascia di età dai 40 anni in su.
Lo hanno annunciato oggi in un briefing tre due consulenti governativi accademici e la responsabile dell’agenzia del farmaco del Regno Unito (Mhra).

Il Paese ha già somministrato 12,6 milioni di terze dosi (finora riservate agli over 50, più vulnerabili e personale sanitario) e secondo gli esperti queste hanno garantito agli ultrasessantenni “un 90% di protezione” extra dall’infezione.
Mentre la quarta ondata della pandemia continua a colpire l’Europa, e soprattutto i Paesi dell’est, in Austria è scattata l’annunciata stretta contro i no vax. Il cancelliere Alexander Schallenberg ha parlato ieri di “una situazione grave” e di un livello “vergognoso” di immunizzazioni nel Paese. “Dobbiamo aumentare il tasso di vaccinazione. È vergognosamente basso”, ha detto: “Non facciamo questo passo a cuor leggero ma purtroppo è necessario”. Circa il 65% della popolazione è completamente vaccinato contro il Covid, riporta il Guardian, secondo il quale si tratta di uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Intanto, Israele inizierà nei prossimi giorni le vaccinazioni anti Covid per i bambini di età compresa fra 5 e 11 anni. Lo ha reso noto il direttore generale del ministero della Sanità, Nachman Ash, che ha così accolto una raccomandazione di un team di esperti israeliani nella lotta alla pandemia.

In Francia l’uso della mascherina torna ad essere obbligatorio da oggi nelle scuole elementari con l’obiettivo di bloccare l’aumento dei contagi legati al coronavirus. Finora, l’uso della mascherina era obbligatorio in 61 dipartimenti francesi ma da oggi la disposizione viene estesa al livello nazionale.

E la Cina mira a vaccinare contro il Covid-19 tutti i bambini di età compresa tra i 3 e gli 11 anni, pari a circa 160 milioni, entro la fine dell’anno: oltre la metà, 84,39 milioni, ha già ricevuto la prima dose, mentre in 49,44 milioni hanno completato l’intero ciclo, ha annunciato ieri la Commissione sanitaria nazionale, secondo il Quotidiano del Popolo.

In Svizzera la polizia cantonale del Vallese è intervenuta nella notte tra sabato e domenica scorsi per sfollare i partecipanti ad un ‘goa party’ che si svolgeva nel bosco di Finges, a cavallo tra i comuni di Sierre e Loeche. Circa 400 persone si erano radunate nella foresta per ballare e ascoltare musica ad alto volume, senza avere l’autorizzazione da parte delle autorità comunali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Johnson, CoP26 una svolta, carbone condannato a morte
Premier Gb ribadisce, accordo di Glasgow è davvero storico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 novembre 2021
18:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo che ha chiuso la conferenza Onu sul clima a Glasgow a presidenza britannica (CoP26) è stato “davvero storico”, a dispetto dei compromessi resisi necessari per ottenere l’approvazione di 197 Stati.
Lo ha detto il premier Boris Johnson facendone il bilancio in una conferenza stampa a Downing Street con accanto il presidente della CoP26, Alok Sharma.

Johnson ha parlato di un accordo che può rappresentare l’avvio di “quel punto di svolta che il mondo aveva bisogno di vedere” e che mantiene vivo il target di 1,5 gradi per il surriscaldamento terrestre. Ha quindi aggiunto che il carbone è comunque “condannato a morte”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Appello Usa a governo Cuba, autorizzi manifestazione lunedì
Blinken, siano rispettati i diritti dei cubani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 novembre 2021
18:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Appello degli Stati Uniti al regime cubano affinché autorizzi la manifestazione dell’opposizione in programma lunedì.
“Chiediamo al governo cubano di rispettare i diritti dei cubani, consentendo loro di assembrarsi pacificamente e usare la loro voce senza paura di rappresaglie o violenza”, afferma il segretario di Stato, Antony Blinken.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CoP26: Johnson ammette ‘venatura di delusione’
Su annacquamento testo. Ora responsabilità governi su emissioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 novembre 2021
19:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La CoP26 di Glasgow è stata nel complesso un successo e ha prodotto un’accordo storico, ma “venata di delusione” a causa dell’annacquamento del testo finale sulla riduzione (non più l’eliminazione) del carbone e su altri punti.
Lo ha ammesso Boris Johnson, a nome della presidenza britannica, in un briefing a Downing Street.
Il premier ha del resto notato che il Paese ospitante può fare opera di “persuasione”, non “forzare degli Stati sovrani”. Ha poi aggiunto che il surriscaldamento della Terra resta largamente “eccessivo” e ha ammonito che ora è nella “totale” responsabilità dei governo rispettare gli impegni sulle emissioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Affleck, in The tender Bar sono come mio padre
Attore in film di Clooney a gennaio su Amazon prime video
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
19:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un personaggio “affascinante, simile a mio padre sotto molti aspetti”.
Così Ben Affleck negli incontri ‘Deadline Contenders” organizzati dalla testata online con alcuni dei protagonisti e autori dei film più attesi della stagione, descrive il suo ruolo in The Tender Bar il nuovo film da regista di George Clooney, con Lily Rabe, Tye Sheridan, Christopher Lloyd e il piccolo Daniel Ranieri (al suo debutto), in arrivo a New York e Los Angeles in uscita limitata dal 17 dicembre, dal 22 dicembre in uscita nazionale negli usa e dal 7 gennaio su Amazon Prime Video.

E’ l’adattamento dell’omonimo libro di memorie bestseller e vincitore del Premio Pulitzer scritto da J.R. Moehringer (In Italia è edito da Piemme con il titolo Il bar delle grandi speranze). Si racconta la storia di J.R. (Ranieri e Sheridan nellee diverse età), ragazzo cresciuto a Long Island da una mamma single (Rabe), che si forma come uomo passando molto tempo nel bar di quartiere dove lo zio Charlie (Affleck) fa il barista. Lui è solo una delle originali e a volte bizzarre figure paterne nella sua vita, che cercano di ‘colmare’ come possono l’assenza paterna.
“E’ uno dei forse due unici momenti nella mia carriera nei quali mi viene offerto un gran ruolo per un gran film da un grande regista. In genere collaboro sempre a creare il materiale per i miei progetti, faccio in modo accadano. Stavolta è stato come un dono dal cielo. Già prima di leggere la sceneggiatura ero pronto a fare il film, e ancora non sapevo quanto George Clooney (amico di Affleck, coproduttore con lui di Argo) fosse bravo come regista. Non potevo credere a quanto fosse bella la parte e lui mi ha veramente aiutato”. Affleck ha trovato con il suo personaggio anche un legame personale: “E’ un ruolo molto gratificante, Charlie è da un lato veramente una brava persona e una figura paterna di riferimento per il nipote, è sempre dalla sua parte. Ama il bambino ma non lo esprime nel modo tradizionale al quale è abituata l’ultima generazione”.
Oltretutto “proprio come mio padre è un barman, una persona con una cultura, che si è costruito da autodidatta, con un forte senso dell’umorismo”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

CoP26: Johnson ammette ‘venatura di delusione’
Su annacquamento testo. Ora responsabilità governi su emissioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 novembre 2021
19:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La CoP26 di Glasgow è stata nel complesso un successo e ha prodotto un’accordo storico, ma “venata di delusione” a causa dell’annacquamento del testo finale sulla riduzione (non più l’eliminazione) del carbone e su altri punti.
Lo ha ammesso Boris Johnson, a nome della presidenza britannica, in un briefing a Downing Street.
Il premier ha del resto notato che il Paese ospitante può fare opera di “persuasione”, non “forzare degli Stati sovrani”. Ha poi aggiunto che il surriscaldamento della Terra resta largamente “eccessivo” e ha ammonito che ora è nella “totale” responsabilità dei governo rispettare gli impegni sulle emissioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Germania pensa di tornare allo smart working
Se ne discuterà nei prossimi giorni al vertice Stato-regioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
14 novembre 2021
19:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Germania si sta preparando a ripristinare lo smart working, per far fronte ad una nuova ondata dell’epidemia di Covid.
La misura era stata revocata all’inizio di luglio.

E’ quanto emerge da progetto di legge secondo cui i datori di lavoro dovrebbero consentire il lavoro a domicilio in assenza di un “motivo economico convincente” per recarsi in ufficio. In quel caso, inoltre, sarebbe richiesto un certificato di vaccinazione o di guarigione dal virus, o un test negativo. Di eventuali nuove misure restrittive si discuterà giovedì in una riunione tra Stato e Lander giovedì, prima del passaggio in Parlamento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eternals dominano ancora box office Usa
In seconda posizione arriva Clifford
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 novembre 2021
20:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Eternals, il nuovo film Marvel Studios diretto dalla regista premio Oscar Chloe, dominano ancora incontrastati il box office Usa anche questa settimana, dopo l’esordio record, incassando 27.5 milioni di dollari.
In seconda posizione a decisa distanza il film dedicato ai più piccoli, dalla omonima serie televisiva, Clifford il grande cane rosso con 16.4 milioni.
Resiste in terza posizione Dune, con 5.5 milioni. In quarta troviamo l’ultimo capitolo della saga dell’agente 007, No Time to Die con 4.6 milioni e chiude i primi cinque Venom: La furia di Carnage a 4.0 milioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bulgaria: legislative, in testa nuova forza anticorruzione
Per exit poll è al 25,7%, secondi i conservatori di Borisov
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SOFIA
14 novembre 2021
20:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nelle elezioni legislative anticipate di oggi in Bulgaria, le terze quest’anno, gli exit poll diffusi alla chiusura dei seggi danno in testa la neocostituita formazione di centrodestra impegnata contro la corruzione ‘Continuiamo il cambiamento’ (Cc), che avrebbe il 25,7% dei voti.
Il partito conservatore Gerb, il cui leader Boyko Borisov ha governato il Paese per quasi dieci anni, sarebbe al secondo posto con il 23,5% dei voti, seguito dal Partito socialista Bsp, dato al 14,5% dei voti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Macron ha cambiato il blu della bandiera nazionale
Da blu cobalto a blu marine: ‘Ritorno al colore del 1793’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
14 novembre 2021
20:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il blu cobalto della bandiera francese che sventola sugli edifici della presidenza della Repubblica è stato sostituito da un blu marine: lo ha voluto il presidente Emmanuel Macron, che ha seguito i consigli del suo scenografo di fiducia, Arnaud Jolens.
Lo ha confermato oggi la radio Europe 1, riprendendo un’informazione contenuta nella pagine del libro ‘Elysée Confidentiel’, scritto da Eliot Blondet e Paul Larrouturou e uscito lo scorso settembre.

La decisione di cambiare la sfumatura del blu sulla bandiera risale al luglio 2020, quando Jolens – che gestisce le operazioni all’Eliseo per tutto quello che riguarda la “scenografia” – propose al capo dello stato la storica modifica.
Il bianco e il rosso sarebbero rimasti tali e quali, ma il blu cobalto, adottato dall’ex presidente Valéry Giscard d’Estaing in aperto riferimento alla bandiera europea, sarebbe stato sostituito da un blu di una sfumatura diversa. Il tutto senza alcuna pubblicità.
La variazione è stata apportata anche a tutti i tricolori in vista all’Assemblée Nationale e al ministero dell’Interno, ha aggiunto Europe 1.
La decisione è stata oggetto di un vivace dibattito ai vertici della République. Alcuni stretti collaboratori del capo dello Stato hanno spiegato che l’idea dello “scenografo” dell’Eliseo è stata ispirata dal “ritorno ai colori della bandiera del 1793”, dopo la Rivoluzione. L’operazione, che dovrebbe essere estesa a tutte le bandiere ufficiali del paese, ha avuto un costo di appena 5.000 euro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il blu cobalto della bandiera francese che sventola sugli edifici della presidenza della Repubblica è stato sostituito da un blu marine: lo ha voluto il presidente Emmanuel Macron, che ha seguito i consigli del suo scenografo di fiducia, Arnaud Jolens.
Lo ha confermato oggi la radio Europe 1, riprendendo un’informazione contenuta nella pagine del libro ‘Elysée Confidentiel’, scritto da Eliot Blondet e Paul Larrouturou e uscito lo scorso settembre.

La decisione di cambiare la sfumatura del blu sulla bandiera risale al luglio 2020, quando Jolens – che gestisce le operazioni all’Eliseo per tutto quello che riguarda la “scenografia” – propose al capo dello stato la storica modifica.
Il bianco e il rosso sarebbero rimasti tali e quali, ma il blu cobalto, adottato dall’ex presidente Valéry Giscard d’Estaing in aperto riferimento alla bandiera europea, sarebbe stato sostituito da un blu di una sfumatura diversa. Il tutto senza alcuna pubblicità.
La variazione è stata apportata anche a tutti i tricolori in vista all’Assemblée Nationale e al ministero dell’Interno, ha aggiunto Europe 1.
La decisione è stata oggetto di un vivace dibattito ai vertici della République. Alcuni stretti collaboratori del capo dello Stato hanno spiegato che l’idea dello “scenografo” dell’Eliseo è stata ispirata dal “ritorno ai colori della bandiera del 1793”, dopo la Rivoluzione. L’operazione, che dovrebbe essere estesa a tutte le bandiere ufficiali del paese, ha avuto un costo di appena 5.000 euro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il blu cobalto della bandiera francese che sventola sugli edifici della presidenza della Repubblica è stato sostituito da un blu marine: lo ha voluto il presidente Emmanuel Macron, che ha seguito i consigli del suo scenografo di fiducia, Arnaud Jolens.
Lo ha confermato oggi la radio Europe 1, riprendendo un’informazione contenuta nella pagine del libro ‘Elysée Confidentiel’, scritto da Eliot Blondet e Paul Larrouturou e uscito lo scorso settembre.
La decisione di cambiare la sfumatura del blu sulla bandiera risale al luglio 2020, quando Jolens – che gestisce le operazioni all’Eliseo per tutto quello che riguarda la “scenografia” – propose al capo dello stato la storica modifica.
Il bianco e il rosso sarebbero rimasti tali e quali, ma il blu cobalto, adottato dall’ex presidente Valéry Giscard d’Estaing in aperto riferimento alla bandiera europea, sarebbe stato sostituito da un blu di una sfumatura diversa.
Il tutto senza alcuna pubblicità. La variazione è stata apportata anche a tutti i tricolori in vista all’Assemblée Nationale e al ministero dell’Interno, ha aggiunto Europe 1.
La decisione è stata oggetto di un vivace dibattito ai vertici della République. Alcuni stretti collaboratori del capo dello Stato hanno spiegato che l’idea dello “scenografo” dell’Eliseo è stata ispirata dal “ritorno ai colori della bandiera del 1793”, dopo la Rivoluzione. L’operazione, che dovrebbe essere estesa a tutte le bandiere ufficiali del paese, ha avuto un costo di appena 5.000 euro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Maneskin non si fermano più, miglior band rock agli Ema
Damiano, dicevano non ce l’avremmo fatta, si sbagliavano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUDAPEST
14 novembre 2021
22:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova affermazione per i Maneskin in questo 2021 carico di successi.
La band romana si è imposta come miglior gruppo rock agli Mtv Ema di Budapest, superando avversari in nomination del calibro di Coldplay, Foo Fighters, Imagine Dragons, Kings Of Leon e The Killers.
Si tratta del primo successo italiano in una categoria internazionale nella storia degli European Music Awards. “In molti ci dicevano che non ce l’avremmo fatta con la musica. Beh, si sbagliavano”, ha detto il frontman Damiano nel momento di ricevere il premio, prima di esibirsi in slip e reggicalze nella nuova hit Mammamia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,70%)
Dopo contrazione Pil giapponese, attesa dati Cina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
15 novembre 2021
01:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana col segno più, malgrado il dato peggiore del previsto per l’economia giapponese (-0,8% nel terzo trimestre) e con gli investitori che guardano ai segnali che arriveranno in tarda mattinata dalla produzione industriale in Cina.
Il Nikkei avanza dello 0,70% a quota 29.817.27, aggiungendo 207 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen è stabile sul dollaro poco sotto quota 114 e sull’euro a 130,40.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova Zelanda, tribù maori vieta ai no-vax l’uso dell’haka
Ngati Toa: stop a messaggi contrari alla vaccinazione anti Covid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WELLINGTON
15 novembre 2021
03:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La tribù maori che possiede i diritti sull’haka ‘Ka Mate’ ha detto oggi ai manifestanti no-vax di smettere di eseguire il famoso rituale durante le manifestazioni.

Ngati Toa, una tribù o iwi in maori, è riconosciuta dalla legge neozelandese come il custode culturale della Ka Mate, che ha avuto un ruolo di primo piano nelle recenti proteste contro le restrizioni legate al coronavirus.
“Ngati Toa condanna l’uso della haka Ka Mate per promuovere messaggi contrari alla vaccinazione anti-Covid-19”, ha detto in una nota la tribù, con sede appena fuori Wellington. “Insistiamo affinché i manifestanti smettano immediatamente di usare il nostro taonga (tesoro culturale)”.
L’haka maori si presenta in molte forme, ma la Ka Mate, che è stata eseguita dagli All Blacks prima dei match di rugby per più di un secolo, è di gran lunga la più conosciuta. Il rituale di battere i piedi e far roteare gli occhi è saldamente radicato nella cultura neozelandese ed è spesso utilizzato in occasione di eventi sociali significativi come matrimoni o funerali. Il Parlamento ha approvato una legge nel 2014 che riconosce Ngati Toa come custode dell’haka, sebbene la legislazione non preveda sanzioni in caso di abuso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fortnite è diventato inaccessibile in Cina
Epic Games aveva annunciato lo stop al server dal 15 novembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 novembre 2021
06:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’esperienza in Cina di Fortnite è finita: gli utenti del popolare videogame online sviluppato da Epic Games hanno confermato l’inaccessibilità al server.

La stessa società, agli inizi di novembre, aveva comunicato l’intenzione di spegnere il server che ospita il gioco in Cina, impedendo da subito agli utenti anche la possibilità di aprire nuovi account.
Per i fan di videogame del Dragone si è trattato di un’altra brutta notizia, parte della repressione che le autorità nazionali hanno lanciato contro il settore, con i funzionari di Pechino che a fine agosto avviarono la campagna contro la dipendenza degli adolescenti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq organizza primo volo di rimpatrio dei migranti tra Polonia e Bielorussia
L’adesione sarà su base “volontaria”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
09:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo iracheno ha annunciato che organizzerà giovedì prossimo il primo volo di rimpatrio – su base “volontaria” – per i suoi cittadini bloccati al confine tra la Polonia e la Bielorussia.
“L’Iraq effettuerà un primo volo per coloro che desiderano tornare volontariamente il 18” dalla Bielorussia, ha detto la notte scorsa il portavoce del ministero degli Esteri iracheno, Ahmed al-Sahaf, all’emittente tv irachena.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuove sanzioni europee alla Bielorussia Lukashenko: ‘Combatteremo, non scherzo’
Borrell al Consiglio affari esteri di Bruxelles: “Non parleremo di alcuna azione militare”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
10:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel giorno in cui altri centinaia di disperati si riversano sul confine tra Bielorussia e Polonia in un’atmosfera di costante tensione, l’Ue vara nuove sanzioni contro Minsk.
“Siamo determinati a respingere la strumentalizzazione dei migranti per fini politici”, è la condanna con cui l’Alto Rappresentante Ue Josep Borrell ha accompagnato il via libera alle misure da parte del Consiglio Affari Esteri.
Eppure, alla riunione, c’è chi ha usato toni ancora più forti, legando esplicitamente la crisi migratoria bielorussa all’aumento delle truppe russe sul confine ucraino. E puntando il dito contro Mosca.
Mentre la Polonia, dopo aver a lungo ventilato l’ipotesi, in serata ha annunciato che entro dicembre verrà costruito un muro alla frontiera. Il nuovo pacchetto di sanzioni – il quinto – era ampiamente annunciato. Al momento l’Europa non è andata oltre, allargando parallelamente la sua tela diplomatica ai Paesi d’origine per evitare alla radice la partenza dei migranti. Le misure saranno in vigore a giorni e non colpiranno solo persone e entità complici dell’arrivo dei migranti alla frontiera con l’Ue ma anche chi si macchia “dell’inaccettabile repressione in atto da parte del regime contro la propria popolazione”, ha sottolineato Borrell nel giorno in cui anche il presidente Sergio Mattarella si è soffermato sulla crisi definendo “sconcertante” quanto avviene ai confini dell’Europa. Al momento sono oltre 150 gli individui e una quindicina le società legate al regime di Alexandr Lukashenko sotto sanzione.
Il nuovo pacchetto colpirebbe innanzitutto le compagnie aeree, come la Belavia, che rischia di perdere 17 aerei su 30 concessi in leasing dall’Irlanda. La reazione di Minsk non si è fatta attendere. “Risponderemo alle sanzioni. Combatteremo. Abbiamo raggiunto il limite. Io non scherzo”, sono state le parole di Lukashenko.
Borrell per la prima volta ha puntato il dito in maniera diretta nei confronti del Cremlino. “E’ evidente che Lukashenko agisce con il forte sostegno di Mosca”, ha sottolineato l’Alto Rappresentante, interpretando il pensiero prevalente al summit dei ministri degli Esteri. Il Cremlino, dal canto suo, continua a dare sponde fumose all’Ue.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Shell: vuole trasferire quartier generale in Gb
Il governo olandese si è detto ‘spiacevolmente sorpreso’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
11:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES, 15 NOV – Il gigante anglo-olandese degli idrocarburi Royal Dutch Shell ha annunciato oggi di voler semplificare la sua struttura, il che si tradurrebbe in particolare in un trasferimento della sua residenza fiscale e dei suoi organi di governo dai Paesi Bassi al Regno Unito.

“Secondo Shell, la semplificazione della struttura dovrebbe garantire che l’azienda possa operare in modo più rapido e flessibile”.
L’azienda continuerà ad “essere presente anche nei Paesi Bassi”, e “un certo numero di posti di lavoro si trasferirà nel Regno Unito”, Il governo olandese si è detto “spiacevolmente sorpreso” dall’annuncio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ungheria: Fidesz rielegge Orban per acclamazione
Premier verso le urne promette condono,aumenti salari e pensioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 novembre 2021
11:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier nazionalista ungherese Viktor Orban è stato rieletto, con acclamazione, leader del suo partito Fidesz.
In vista delle elezioni del prossimo aprile, il primo ministro ha annunciato un condono fiscale, aumenti salariali e aumenti delle pensioni.
Nel suo intervento ha anche qualificato l’opposizione alleata “un miscuglio di partitini assetato di potere”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: rave party in bosco svizzera, 400 sfollati da polizia
Aperta anche un’inchiesta per danneggiamenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
15 novembre 2021
11:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia cantonale del Vallese è intervenuta nella notte tra sabato e domenica scorsi per sfollare i partecipanti ad un ‘goa party’ che si svolgeva nel bosco di Finges, a cavallo tra i comuni di Sierre e Loeche.

Circa 400 persone si erano radunate nella foresta per ballare e ascoltare musica ad alto volume, senza avere l’autorizzazione da parte delle autorità comunali.
La polizia è intervenuta per sciogliere l’assembramento. I partecipanti al rave sono stati identificati ed allontanati dal bosco. E’ stata anche aperta un’inchiesta per danneggiamenti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cina, bambini 3-11 anni tutti vaccinati entro 2021
Pechino accelera, siero inoculato al 75% popolazione complessiva
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 novembre 2021
11:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina mira a vaccinare contro il Covid-19 tutti i bambini di età compresa tra i 3 e gli 11 anni, pari a circa 160 milioni, entro la fine dell’anno: oltre la metà, 84,39 milioni, ha già ricevuto la prima dose, mentre in 49,44 milioni hanno completato l’intero ciclo, ha annunciato ieri la Commissione sanitaria nazionale, secondo il Quotidiano del Popolo.
Malgrado alcuni Paesi stiano esitando sui vaccini ai più giovani prima che siano disponibili ulteriori dati, Pechino ha deciso di accelerare il passo.
Il Paese ha già inoculato il siero anti-Covid a oltre il 75% dei suoi 1,4 miliardi di persone, per lo più adulti e anziani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Austria, in vigore lockdown duro per non vaccinati
A Vienna movida solo per vaccinati con test pcr negativo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
15 novembre 2021
11:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Austria da mezzanotte è in vigore il lockdown duro per i non vaccinati.
Circa due milioni di austriaci non immunizzati da oggi possono lasciare le loro case solo per il lavoro, acquisti di prima necessità e attività motorie.
Il governo annuncia controlli serrati con multe di 500 euro per i cittadini e 3.600 euro per gli esercenti. Dalle limitazioni sono esclusi bambini sotto i 12 anni, donne incinta e coloro che non possono vaccinarsi. Sono esentati anche gli alunni che partecipano allo screening di massa nelle scuole. Chi riceve la prima dose entro il 6 dicembre ed è in possesso di un tampone pcr negativo per 48 ore ‘esce’ dal lockdown. Per la movida a Vienna non basta più solo essere vaccinati, ma serve anche un test pcr. Il governo è diviso su ulteriori provvedimenti per frenare la quarta ondata di coronavirus in Austria, che ha attualmente un’incidenza di 848. Il coprifuoco anche per i vaccinati proposto dal ministro della Salute Wolfgang Mueckstein è stato, almeno per il momento, bocciato dal cancelliere Alexander Schallenberg.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lukashenko, ‘risponderemo a sanzioni Ue, io non scherzo’
‘Pronti a rimandare migranti in patria’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
15 novembre 2021
11:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci minacciano di sanzioni.
Ok, aspettiamo e vediamo.
Pensano che io stia scherzando. Che sia una minaccia vuota. Niente del genere. Combatteremo. Abbiamo raggiunto il limite. Non c’è spazio per una ritirata”. Lo ha detto il presidente bielorusso Alexander Lukashenko durante una riunione con il gruppo di lavoro per la finalizzazione della bozza di riforma costituzionale. Lo riporta la Tass.
La Bielorussia è pronta a rimandare i migranti in patria, ma loro non vogliono tornare, ha anche dichiarato il presidente Lukashenko, citato dall’agenzia di stampa statale bielorussa Belta, ripresa poi dai media russi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Francia,torna obbligo mascherina in scuole elementari
Per bloccare l’aumento dei contagi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
15 novembre 2021
11:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’uso della mascherina torna ad essere obbligatorio da oggi nelle scuole elementari di Francia con l’obiettivo di bloccare l’aumento dei contagi legati al coronavirus.
Finora, l’uso della mascherina era obbligatorio in 61 dipartimenti francesi ma da oggi la disposizione viene estesa al livello nazionale.

“Tutti i dipartimenti passano al livello 2 del protocollo sanitario”, con “l’uso della mascherina per l’insieme degli studenti di scuola elementare”, aveva annunciato il nove novembre scorso il ministero dell’Istruzione, in seguito all’intervento televisivo del presidente, Emmanuel Macron.
Dinanzi alla recrudescenza del virus, il leader francese ha fatto diversi annunci, tra cui, una campagna di richiamo del vaccino, una terza dose, per le persone over 50.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un enigma da risolvere nell’inferno di Stalingrado
Nuovo caso per Martin Bora, l’ufficiale-detective di Ben Pastor
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
11:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEN PASTOR, LA SINAGOGA DEGLI ZINGARI (traduzione di Luigi Sanvito, Sellerio editore, 663 pagine, euro 17) Due famosi scienziati romeni scompaiono nel cuore della steppa, nell’agosto 1942, mentre le truppe dell’Asse marciano verso Stalingrado.
Il compito di ritrovarli è affidato a un ufficiale impegnato sul fronte ma appartenente anche all’Abwehr, il controspionaggio militare tedesco: si tratta di Martin Bora, protagonista di un fortunato ciclo di romanzi della scrittrice Ben Pastor, all’anagrafe Maria Verbena Volpi, nata in Italia e poi diventata docente di scienze sociali nelle università americane.

Quella che si presentava come semplice operazione di ricerca diventa ben presto una complessa indagine per omicidio, che coinvolge anche gli eserciti di Italia e Romania in un intreccio tra interessi nazionali e privati, verità nascoste e doppi giochi. Martin incontra un maggiore friulano, Amerigo Galvani, che lo aiuterà nelle indagini e con il quale instaurerà un legame umano destinato a protrarsi anche quando le sorti della guerra separeranno i loro reparti. Intanto l’avanzata verso Stalingrado prosegue, ma pur nelle crescenti difficoltà Martin riceve pressioni dal generale Paulus affinché continui a occuparsi del caso. Almeno finché non ha inizio la battaglia per la presa della città, destinata a trasformarsi in carneficina apocalittica, in cui oltre un milione di esseri umani finiranno morti, dispersi o prigionieri.
I romanzi di Ben Pastor attraversano i generi, intrecciando ‘giallo’ e romanzo storico con una minuziosa documentazione. In questa dodicesima avventura di Bora diventa centrale la ricostruzione della battaglia, narrata soprattutto dal punto di vista umano. L’autrice affida alla voce del suo protagonista un racconto in cui, all’esaltante euforia iniziale della conquista, si sostituiscono gradualmente l’orrore e la paura per una guerriglia urbana sempre più devastante. Bora confida al suo diario: “L’odore degli edifici in fiamme, di polvere di mattoni, di gomma liquefatta arriva di notte. Di giorno sembra l’inferno”. Un inferno che accomuna al di là delle divise: “A un certo punto tutti noi, russi e tedeschi, ci siamo trovati a correre per salvarci la pelle, dimentichi di essere lì per ammazzarci a vicenda”. Gli invasori non riescono a piegare la resistenza russa, l’avanzata si ferma tra gli edifici distrutti e i cecchini appostati ovunque. Il cibo scarseggia, avanza l’inverno con temperature da -30, tra i tedeschi si insinua il timore di essere “una barca senza timone e alla deriva”, scrive Bora, un’armata “guidata da sonnambuli, il primo dei quali a Berlino”. Martin nelle notti gelide legge Leopardi, ricorda il padre direttore d’orchestra osannato nella Russia zarista, scrive lettere appassionate alla moglie lontana. Appartenente a una famiglia nobile, cresciuto in accademia militare, non potrebbe non amare per tradizione ed educazione la Patria e l’esercito; ma è un uomo tormentato, diviso tra il giuramento di fedeltà alla bandiera e un profondo senso di ribellione di fronte alle atrocità del nazismo e della guerra. “La bestialità umana ama le uniformi”, scrive al culmine dell’ennesima strage tra le nevi di Stalingrado. I russi riprendono la città e i tedeschi restano in trappola. La fuga ormai sembra impossibile ma Martin, alla guida dei pochi uomini rimasti in vita, riesce a percorrere 400 chilometri dietro le linee nemiche in un’odissea da incubo. Malgrado viva traumi destinati a lasciare segni indelebili, non smette mai di pensare al caso dei romeni e alle sue ramificazioni nelle gerarchie del potere.
Bora arriverà alla soluzione dopo alcuni mesi dall’avvio dell’indagine, in modo doloroso e sorprendente. Le pagine del confronto con l’assassino sono particolarmente intense così come la successiva riscrittura di una lettera, che mostra ancora una volta il lato più profondamente umano e cavalleresco dell’ufficiale-detective. Da sfondo c’è l’immagine sfuggente della Sinagoga degli zingari, luogo (ricordo? profezia?) sognato più volte da Martin e il cui senso sarà svelato solo alla fine di un libro in cui, come sempre nelle pagine di Ben Pastor, le questioni etiche e morali proiettano la luce dell’Uomo sulle ombre della Storia.
L’autrice italo-americana scrive in inglese: la sua prosa, nella vivida traduzione di Luigi Sanvito, evoca con maestria ambienti e psicologie, dalle atmosfere allucinate dell’assedio al senso straniante di un’esistenza condotta sul filo della morte, mentre la guida dei superiori si fa evanescente, incapace o codarda. Una ricostruzione storica – ed emotiva – accurata, mai retorica, in quello che è forse il suo romanzo più maestoso.
Ben Pastor, da sempre alla ricerca di nuove frontiere da esplorare, esibisce qui tutte le sue doti di narratrice, costruendo intorno al mystery una cornice letteraria di coinvolgente potenza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Israele, autorizzata vaccinazione bambini 5-11 anni
Ministero sanità: i vantaggi superano i rischi eventuali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
11:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV, 15 NOV – Israele inizierà nei prossimi giorni le vaccinazioni anti Covid per i bambini di età compresa fra 5 e 11 anni.
Lo ha reso noto il direttore generale del ministero della Sanità, Nachman Ash, che ha così accolto una raccomandazione di un team di esperti israeliani nella lotta alla pandemia.
Ash ha rilevato che i dati giunti dalla Pfizer dimostrano che il vaccino per i bambini ha una efficacia del 91%. Secondo la maggior parte degli esperti israeliani interpellati sulla questione, l’utilità del vaccino per quelle età supera i possibili rischi. Di conseguenza, il ministero della Sanità consiglia ai genitori di provvedere alle vaccinazioni. Inoltre – nel dichiarato intento di minare alla base la divulgazione sul web di ‘fake news’ – il ministero ha diffuso un dettagliato documento che affronta tutte le implicazioni mediche della vaccinazione dei bambini.
In Israele la pandemia attraversa una fase calante. Ieri sono stati rilevati 390 contagi su 73 mila tamponi. I malati gravi sono 145. Negli ultimi sette giorni si sono avuti in tutto 16 decessi: il 30% in meno rispetto alla settimana precedente.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Lagarde, molto improbabile rialzo tassi interesse nel 2022
Presidente Bce, calo inflazione richiederà più del previsto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 novembre 2021
11:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Riguardo ai tassi di interesse ufficiali, nella nostra guida prospettica abbiamo spiegato chiaramente le tre condizioni che devono essere soddisfatte prima che i tassi inizino a salire.
Nonostante l’attuale balzo dell’inflazione, le prospettive a medio termine rimangono contenute e quindi è molto improbabile che il prossimo anno vengano soddisfatte queste tre condizioni”.
Lo dice la presidente della Bce, Christine Lagarde, in audizione al Parlamento europeo.
“Vediamo ancora che l’inflazione si modererà il prossimo anno, ha detto ancora, ma ci vorrà più tempo di quanto inizialmente previsto” e “continuiamo a prevedere che a medio termine rimanga al di sotto del nostro nuovo obiettivo simmetrico del 2%”.
Anche dopo la fine dell’emergenza pandemica, ha spiegato, sarà comunque importante che la politica monetaria, compresa l’opportuna calibrazione degli acquisti di obbligazioni, sostenga la ripresa in tutta l’area euro e un ritorno sostenibile dell’inflazione al nostro target del 2%”. . “La sfida non è ancora finita, le decisioni che vengono prese dai decisori politici continueranno a determinare la forza della ripresa”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde: ‘Per calo dell’inflazione più tempo del previsto’
‘Prevediamo che a medio termine resti sotto target 2%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
08:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Vediamo ancora che l’inflazione si modererà il prossimo anno, ma ci vorrà più tempo di quanto inizialmente previsto” e “continuiamo a prevedere che a medio termine rimanga al di sotto del nostro nuovo obiettivo simmetrico del 2%”.
Lo afferma la presidente della Bce, Christine Lagarde, parlando in audizione alla commissione per gli Affari economici del Parlamento europeo.

“La carenza di materie prime, attrezzature e manodopera pesa sulla produzione manifatturiera, indebolendo le prospettive a breve termine.
Sebbene la durata dei vincoli all’offerta sia incerta, è probabile che persistano per diversi mesi e si attenuino gradualmente solo nel corso del 2022”.

“Gli attuali prezzi dei futures indicano un notevole allentamento dei prezzi dell’energia nella prima metà del 2022”, afferma Lagarde.

“Riguarda ai tassi di interesse ufficiali, nella nostra guida prospettica abbiamo spiegato chiaramente le tre condizioni che devono essere soddisfatte prima che i tassi inizino a salire. Nonostante l’attuale balzo dell’inflazione, le prospettive a medio termine rimangono contenute e quindi è molto improbabile che il prossimo anno vengano soddisfatte queste tre condizioni”.

“Anche dopo la fine dell’emergenza pandemica, sarà comunque importante che la politica monetaria, compresa l’opportuna calibrazione degli acquisti di obbligazioni, sostenga la ripresa in tutta l’area euro e un ritorno sostenibile dell’inflazione al nostro target del 2%”. Così la presidente della Bce in audizione al Parlamento europeo, ricordando che a dicembre Francoforte annuncerà le sue intenzioni sul futuro del programma di acquisto di titoli di Stato. “La sfida non è ancora finita, le decisioni che vengono prese dai decisori politici continueranno a determinare la forza della ripresa”, ha aggiunto.

“L’implementazione rapida del Next Generation Eu dovrebbe contribuire a ridurre ulteriormente il divario” sulle diverse tempistiche di ripresa tra i Paesi dell’Eurozona. “E’ accurato dire che alcuni Paesi ritorneranno al livello pre-pandemico prima di altri e alcuni dovranno aspettare qualche mese e trimestre in più, questo ha a che fare con la gravità della crisi, le misure di contenimento adottate e le differenze della struttura economica”, ha spiegato Lagarde, evidenziando tuttavia che “la direzione della ripresa è migliore” di quanto previsto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: via libera in Gb a terza dose anche ai 40enni
Booster già dati a 12,6 mln di over 50. ‘Più 90% efficacia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
15 novembre 2021
11:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera degli esperti britannici che assistono il governo di Boris Johnson nelle indicazioni sulla pandemia all’ampliamento della somministrazioni delle terze dosi di richiamo dei vaccini anti Covid anche alla fascia di età dai 40 anni in su.
Lo hanno annunciato oggi in un briefing tre due consulenti governativi accademici e la responsabile dell’agenzia del farmaco del Regno Unito (Mhra).
Il Paese ha già somministrato 12,6 milioni di terze dosi (finora riservate agli over 50, più vulnerabili e personale sanitario) e secondo gli esperti queste hanno garantito agli ultrasessantenni “un 90% di protezione” extra dall’infezione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cremlino, su crisi migranti possiamo solo essere mediatori
‘Ingiusto incolpare Lukashenko per crisi migranti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
15 novembre 2021
11:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia può aiutare a risolvere la crisi dei migranti sul confine bielorusso-europeo esclusivamente come mediatore.
Lo sostiene il Cremlino, citato dalla Tass.
“Non è assolutamente corretto attribuire ad Alexander Lukashenko l’intera colpa della crisi dei migranti al confine tra Bielorussia e Ue” ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, premier Austria: il lockdown dei no-vax funziona
Tornano a salire i casi in Gran Bretagna, non i ricoveri e i morti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il lockdown dei non vaccinati sta dando i suoi risultati con un aumento delle immunizzazioni, ha detto il premier austriaco Alexander Schallenberg in un’intervista telefonica alla France Presse.
“Dopo gli sviluppi degli ultimi giorni, l’aumento delle persone nei centri di vaccinazione dimostra che la nostra minaccia, associata alle restrizioni, ha funzionato”, ha spiegato il premier.
In Austria da mezzanotte è in vigore il lockdown duro per i non vaccinati. Circa due milioni di austriaci non immunizzati da oggi possono lasciare le loro case solo per il lavoro, acquisti di prima necessità e attività motorie. Il governo annuncia controlli serrati con multe di 500 euro per i cittadini e 3.600 euro per gli esercenti. Dalle limitazioni sono esclusi bambini sotto i 12 anni, donne incinta e coloro che non possono vaccinarsi. Sono esentati anche gli alunni che partecipano allo screening di massa nelle scuole. Chi riceve la prima dose entro il 6 dicembre ed è in possesso di un tampone pcr negativo per 48 ore ‘esce’ dal lockdown. Per la movida a Vienna non basta più solo essere vaccinati, ma serve anche un test pcr. Il governo è diviso su ulteriori provvedimenti per frenare la quarta ondata di coronavirus in Austria, che ha attualmente un’incidenza di 848. Il coprifuoco anche per i vaccinati proposto dal ministro della Salute Wolfgang Mueckstein è stato, almeno per il momento, bocciato dal cancelliere Alexander Schallenberg.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a salire casi in Gb, non ricoveri e morti – Tornano a salire verso quota 40.000 (39.705) nelle ultime 24 ore censite i contagi da Covid nel Regno Unito, dopo un graduale calo progressivo rilevato fra il 12 novembre e ieri e un’indicazione su base settimanale verso la contrazione delle infezioni stimate confermata nelle elaborazioni valide fino all’8 novembre dall’Office for National Statistics (Ons). Lo attestano i dati ufficiali diffusi oggi dal governo, che tornano a mostrare una curva settimanale di nuovi casi al rialzo – in rosso – per la prima volta dall’inizio del mese. Restano invece in verde – ossia con tendenza settimanale al calo – sia i decessi giornalieri (oggi fermi a 47, seppure alleggeriti dal consueto ritardo statistico di parte dei dati del weekend sulla mortalità) sia il totale dei ricoveri negli ospedali, tornati stabilmente sotto i 9000 da una decina di giorni circa. Parallelamente si avvicina alla soglia dei 13 milioni il totale delle terze dosi vaccinali di rinforzo (booster) somministrate sull’isola, in attesa dell’annunciato ampliamento della platea da tutti gli over 50 agli over 40; accanto a 50,6 milioni di prime dosi e a oltre 46 milioni di seconde (pari all’80% dell’intera popolazione sopra i 12 anni e al 90% degli adulti). Via libera degli esperti britannici che assistono il governo di Boris Johnson nelle indicazioni sulla pandemia all’ampliamento della somministrazioni delle terze dosi di richiamo dei vaccini anti Covid anche alla fascia di età dai 40 anni in su. Lo hanno annunciato oggi in un briefing tre due consulenti governativi accademici e la responsabile dell’agenzia del farmaco del Regno Unito (Mhra). Il Paese ha già somministrato 12,6 milioni di terze dosi (finora riservate agli over 50, più vulnerabili e personale sanitario) e secondo gli esperti queste hanno garantito agli ultrasessantenni “un 90% di protezione” extra dall’infezione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Belgio si prepara a una stretta per contrastare l’aumento di contagi con nuove raccomandazioni del Comitato tecnico-scientifico al governo: il ripristino dell’obbligo della mascherina al chiuso dai 9 anni, il ritorno al telelavoro dove possibile, la chiusura per almeno 3 settimane delle discoteche e delle attività sportive al chiuso. Il governo ha annunciato che il comitato di concertazione, previsto per il 19 novembre, è stato anticipato al 17. Secondo l’istituto di sanità pubblica Sciensano, tra il 3 e il 9 novembre, il Paese ha registrato un aumento del 39% dei casi e un rialzo del 21% dei ricoveri sui sette giorni prima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina mira a vaccinare contro il Covid-19 tutti i bambini di età compresa tra i 3 e gli 11 anni, pari a circa 160 milioni, entro la fine dell’anno: oltre la metà, 84,39 milioni, ha già ricevuto la prima dose, mentre in 49,44 milioni hanno completato l’intero ciclo, ha annunciato ieri la Commissione sanitaria nazionale, secondo il Quotidiano del Popolo. Malgrado alcuni Paesi stiano esitando sui vaccini ai più giovani prima che siano disponibili ulteriori dati, Pechino ha deciso di accelerare il passo. Il Paese ha già inoculato il siero anti-Covid a oltre il 75% dei suoi 1,4 miliardi di persone, per lo più adulti e anziani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 38.420 nuovi casi di Covid-19 e 1.211 decessi provocati dalla malattia: lo riporta il centro operativo nazionale anti coronavirus, ripreso dalla Tass. Secondo i dati ufficiali, nel Paese dall’inizio della pandemia sono stati rilevati 9.109.094 casi di Covid-19 su circa 146 milioni di abitanti.
La maggioranza al governo in Francia “non auspica” un lockdown dei francesi non vaccinati in funzione Covid-19, come avviene da oggi in Austria, anche se “tutte le ipotesi sono sul tavolo”: lo ha detto il capogruppo de La République en Marche, Christophe Castaner. “Noi non lo auspichiamo – ha detto Castaner su France 2 – e dobbiamo fare del tutto per impedire di aver bisogno di inasprire gli strumenti di protezione dei francesi”. “Una decina di paesi europei – ha aggiunto l’ex ministro dell’Interno – sono in situazione di tensione estremamente forte su questo tema, con una ripresa epidemica, e la Francia non è al riparo da una nuova ondata”. Quanto all’ipotesi di nuove forme di lockdown, Castaner ha sottolienato che “l’obiettivo e il metodo che abbiamo seguito sono quelli della vaccinazione e del richiamo”, e “620.000 appuntamenti” sono stati presi per la terza dose dopo l’ultimo discorso di Emmanuel Macron in tv. “Tutte le ipotesi, però – ha concluso – sono ancora sul tavolo, poiché siamo di fronte a un virus che ci sorprende e può ancora sorprenderci”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: via libera Ue a estensione regime sanzioni
Coinvolti individui e entità che facilitano arrivo migranti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 novembre 2021
13:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del Consiglio Ue all’estensione del regime delle sanzioni nei confronti della Bielorussia.
La decisione, presa nella riunione dei ministri degli Esteri Ue, permette a Bruxelles di colpire individui ed entità che organizzano o contribuiscono ad attività del regime di Lukashenko che facilitano l’attraversamento illegale delle frontiere esterne dell’Ue.

“Questa decisione riflette la determinazione dell’Unione europea a resistere alla strumentalizzazione dei migranti a fini politici. Stiamo respingendo questa pratica disumana e illegale. Al tempo stesso continuiamo a sottolineare l’inaccettabile repressione in atto da parte del regime contro la propria popolazione e noi risponderemo di conseguenza”, ha detto l’Altro Rappresentante Ue per gli Affari Estyeri Josep Borrell.
Da parte sua, il presidente bielorusso Alexander Lukashenko aveva detto prima della decisione: “Ci minacciano di sanzioni. Ok, aspettiamo e vediamo. Pensano che io stia scherzando. Che sia una minaccia vuota. Niente del genere. Combatteremo. Abbiamo raggiunto il limite. Non c’è spazio per una ritirata”. Lukashenko aveva parlato durante una riunione con il gruppo di lavoro per la finalizzazione della bozza di riforma costituzionale, riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Malala racconta le sue preoccupazioni sul matrimonio
‘Fortunata ad aver trovato un marito che ha capito miei valori’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
12:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La vincitrice del premio Nobel per la pace Malala Yousafzai, che ha sposato il suo compagno Asser Malik la scorsa settimana, ha parlato delle sue “preoccupazioni” sul matrimonio, un argomento che aveva già affrontato in una intervista a Vogue-UK.

Apparendo allo show Andrew Marr della BBC, la ventiquattrenne attivista per i diritti delle donne pakistane ha affermato che le sue preoccupazioni erano vere come quelle di “molte ragazze in tutto il mondo che hanno visto rapporti su matrimoni e divorzi precoci…
e sullo squilibrio di potere” all’interno della coppia.
Tuttavia, ha aggiunto, lei è stata “fortunata” ad aver trovato un marito che ha capito i suoi valori.
Il marito di Malala riveste il ruolo di General Manager del Pakistan Cricket Board’s High Performance Centre.
Malala ha trovato rifugio nel Regno Unito l’attentato dei talebani nel 2012.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ungheria: Fidesz rielegge Orban per acclamazione
Premier verso le urne promette condono,aumenti salari e pensioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 novembre 2021
12:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier nazionalista ungherese Viktor Orban è stato rieletto, con acclamazione, leader del suo partito Fidesz.
In vista delle elezioni del prossimo aprile, il primo ministro ha annunciato un condono fiscale, aumenti salariali e aumenti delle pensioni.
Nel suo intervento ha anche qualificato l’opposizione alleata “un miscuglio di partitini assetato di potere”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fortnite è diventato inaccessibile in Cina
Epic Games aveva annunciato lo stop al server dal 15 novembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 novembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’esperienza in Cina di Fortnite è finita: gli utenti del popolare videogame online sviluppato da Epic Games hanno confermato l’inaccessibilità al server.

La stessa società, agli inizi di novembre, aveva comunicato l’intenzione di spegnere il server che ospita il gioco in Cina, impedendo da subito agli utenti anche la possibilità di aprire nuovi account.
Per i fan di videogame del Dragone si è trattato di un’altra brutta notizia, parte della repressione che le autorità nazionali hanno lanciato contro il settore, con i funzionari di Pechino che a fine agosto avviarono la campagna contro la dipendenza degli adolescenti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova Zelanda, tribù maori vieta ai no-vax l’uso dell’haka
Ngati Toa: stop a messaggi contrari alla vaccinazione anti Covid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WELLINGTON
15 novembre 2021
12:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La tribù maori che possiede i diritti sull’haka ‘Ka Mate’ ha detto oggi ai manifestanti no-vax di smettere di eseguire il famoso rituale durante le manifestazioni.

Ngati Toa, una tribù o iwi in maori, è riconosciuta dalla legge neozelandese come il custode culturale della Ka Mate, che ha avuto un ruolo di primo piano nelle recenti proteste contro le restrizioni legate al coronavirus.
“Ngati Toa condanna l’uso della haka Ka Mate per promuovere messaggi contrari alla vaccinazione anti-Covid-19”, ha detto in una nota la tribù, con sede appena fuori Wellington. “Insistiamo affinché i manifestanti smettano immediatamente di usare il nostro taonga (tesoro culturale)”.
L’haka maori si presenta in molte forme, ma la Ka Mate, che è stata eseguita dagli All Blacks prima dei match di rugby per più di un secolo, è di gran lunga la più conosciuta. Il rituale di battere i piedi e far roteare gli occhi è saldamente radicato nella cultura neozelandese ed è spesso utilizzato in occasione di eventi sociali significativi come matrimoni o funerali. Il Parlamento ha approvato una legge nel 2014 che riconosce Ngati Toa come custode dell’haka, sebbene la legislazione non preveda sanzioni in caso di abuso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: via libera Ue a estensione regime sanzioni
Coinvolti individui e entità che facilitano arrivo migranti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 novembre 2021
12:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del Consiglio Ue all’estensione del regime delle sanzioni nei confronti della Bielorussia.
La decisione, presa nella riunione dei ministri degli Esteri Ue, permette a Bruxelles di colpire individui ed entità che organizzano o contribuiscono ad attività del regime di Lukashenko che facilitano l’attraversamento illegale delle frontiere esterne dell’Ue.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India riapre al turismo internazionale dopo 20 mesi
I primi 500mila visti saranno concessi gratuitamente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
15 novembre 2021
13:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India ha riaperto da oggi le sue frontiere a tutti i turisti vaccinati provenienti da 90 paesi.
Il ministro alla Salute ha pubblicato nuove linee guida sulle procedure per i viaggiatori internazionali che entrano nel paese, rimasto chiuso al turismo dal 24 marzo del 2020.

I turisti in arrivo in India dovranno essere pienamente vaccinati o avere un test di negatività al Covid ottenuto entro le 72 ore precedenti il volo.
I viaggiatori provenienti dai paesi che hanno accordi di mutuo riconoscimento del certificato vaccinale con l’India, come Usa, Regno Unito e la maggior parte dei paesi europei, potranno entrare in India senza sottoporsi al test all’arrivo. Per gli altri, invece, sarà effettuato un test rapido in aeroporto.
L’India ha riaperto le sue frontiere al turismo già dal 15 ottobre, ma solo per gruppi organizzati di viaggiatori che seguissero itinerari precisi e viaggiassero su voli charter, da oggi invece riammette voli commerciali, per la prima volta da 20 mesi.
Per incoraggiare il ritorno dei viaggiatori il paese ha annunciato che i primi 500mila visti saranno gratuiti fino a marzo del 2022.
Con oltre 35 milioni di casi di Covid 19 dall’inizio della pandemia, l’India è il secondo paese più colpito al mondo, dopo gli Stati Uniti. Negli ultimi tempi i nuovi positivi sono crollati significativamente, con appena 10mila nuove infezioni al giorno da oltre un mese.
Circa il 79% della popolazione adulta ha avuto almeno una dose di vaccino, mentre il 38% è pienamente vaccinato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India ha riaperto da oggi le sue frontiere a tutti i turisti vaccinati provenienti da 90 paesi.
Il ministro alla Salute ha pubblicato nuove linee guida sulle procedure per i viaggiatori internazionali che entrano nel paese, rimasto chiuso al turismo dal 24 marzo del 2020.

I turisti in arrivo in India dovranno essere pienamente vaccinati o avere un test di negatività al Covid ottenuto entro le 72 ore precedenti il volo.
I viaggiatori provenienti dai paesi che hanno accordi di mutuo riconoscimento del certificato vaccinale con l’India, come Usa, Regno Unito e la maggior parte dei paesi europei, potranno entrare in India senza sottoporsi al test all’arrivo. Per gli altri, invece, sarà effettuato un test rapido in aeroporto.
L’India ha riaperto le sue frontiere al turismo già dal 15 ottobre, ma solo per gruppi organizzati di viaggiatori che seguissero itinerari precisi e viaggiassero su voli charter, da oggi invece riammette voli commerciali, per la prima volta da 20 mesi.
Per incoraggiare il ritorno dei viaggiatori il paese ha annunciato che i primi 500mila visti saranno gratuiti fino a marzo del 2022.
Con oltre 35 milioni di casi di Covid 19 dall’inizio della pandemia, l’India è il secondo paese più colpito al mondo, dopo gli Stati Uniti. Negli ultimi tempi i nuovi positivi sono crollati significativamente, con appena 10mila nuove infezioni al giorno da oltre un mese.
Circa il 79% della popolazione adulta ha avuto almeno una dose di vaccino, mentre il 38% è pienamente vaccinato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Volkswagen: stampa, Audi rileva l’inglese Mc Laren
Lo riporta il periodico inglese Autocar dopo la smentita di Bmw
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
13:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo Volkswagen attraversa di nuovo la Manica e acquista la casa automobilistica inglese Mc Laren, specializzata in auto sportive e da Formula 1.
Lo scrive la rivista specializzata Autocar, citando fonti bene informate dopo che Bmw ha smentito di essere interessata allo storico marchio britannico, fondato nel 1985 dal pilota neozelandese Bruce Mc Laren.
L’operazione è condotta da Audi, marchio ‘premium’ di Wolfsburg, che ha acquisito l’intero controllo della Casa di Woking.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Belgio verso stop a palestre e discoteche al chiuso
Verso nuova stretta: smartworking e mascherine dai 9 anni in su
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 novembre 2021
14:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Belgio si prepara a una stretta per contrastare l’aumento di contagi con nuove raccomandazioni del Comitato tecnico-scientifico al governo: il ripristino dell’obbligo della mascherina al chiuso dai 9 anni, il ritorno al telelavoro dove possibile, la chiusura per almeno 3 settimane delle discoteche e delle attività sportive al chiuso.

Il governo ha annunciato che il comitato di concertazione, previsto per il 19 novembre, è stato anticipato al 17.
Secondo l’istituto di sanità pubblica Sciensano, tra il 3 e il 9 novembre, il Paese ha registrato un aumento del 39% dei casi e un rialzo del 21% dei ricoveri sui sette giorni prima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina contro Blinken, su Taiwan ‘parole sbagliate’
Tensione su Taipei a poche ore dal summit virtuale Xi-Biden
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 novembre 2021
14:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina si “oppone con forza alle parole sbagliate” del segretario di Stato Usa Antony Blinken “sulla regione di Taiwan” espresse nella telefonata di sabato con la controparte Wang Yi.
“Sono contrarie al consenso tra le due parti quando hanno stabilito i rapporti diplomatici – ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, a poche ore dal summit virtuale tra i presidenti Xi Jinping e Joe Biden – Gli Usa dovrebbero attenersi al principio della Unica Cina e ai tre comunicati congiunti”.
Blinken, tra i vari punti, ha lamentato la pressione “militare, economica e diplomatica” cinese su Taiwan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio,Sahel priorità Italia, aumentata presenza in area
Ministro a Ue, ‘situazione securitaria resta allarmante’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 novembre 2021
14:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Sahel è una priorità per l’Italia, data la sua posizione geografica che collega l’Africa Sub-Sahariana al bacino del Mediterraneo.
Per questo motivo in questi ultimi anni abbiamo aumentato considerevolmente la nostra presenza nell’area”.
Lo ha detto, a quanto si apprende, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla riunione del Consiglio Affari Esteri.
“Come confermato dai più recenti attacchi in Niger e dalla crescente destabilizzazione nel sud del Mali, la situazione securitaria resta molto allarmante”, ha sottolineato Di Maio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Belgio verso stop a palestre e discoteche al chiuso
Verso nuova stretta: smartworking e mascherine dai 9 anni in su
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 novembre 2021
14:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Belgio si prepara a una stretta per contrastare l’aumento di contagi con nuove raccomandazioni del Comitato tecnico-scientifico al governo: il ripristino dell’obbligo della mascherina al chiuso dai 9 anni, il ritorno al telelavoro dove possibile, la chiusura per almeno 3 settimane delle discoteche e delle attività sportive al chiuso.

Il governo ha annunciato che il comitato di concertazione, previsto per il 19 novembre, è stato anticipato al 17.
Secondo l’istituto di sanità pubblica Sciensano, tra il 3 e il 9 novembre, il Paese ha registrato un aumento del 39% dei casi e un rialzo del 21% dei ricoveri sui sette giorni prima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tre leopardi delle nevi muoiono di Covid in zoo Nebraska
‘Una perdita straziante’ hanno detto i funzionari del parco
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
13:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tre leopardi delle nevi sono morti nello zoo per bambini di Lincoln nel Nebraska per complicazioni dovute al Covid-19.

Lo zoo ha fatto l’annuncio in un post su Facebook venerdì, descrivendo la morte dei tre leopardi – chiamati Ranney, Everest e Makalu – come “davvero straziante”.
Lo scrive il Guardian.
“Ranney, Everest e Makalu erano amati da tutta la nostra comunità dentro e fuori dallo zoo”, afferma la dichiarazione.
“Questa perdita è davvero straziante e stiamo tutti soffrendo insieme”.
Lo zoo ha iniziato a curare i leopardi e due tigri di Sumatra per il virus il mese scorso. Lo zoo ha detto che le tigri, Axl e Kumar, si sono riprese.
Lo zoo ha affermato che rimane aperto al pubblico e continua a prendere precauzioni per prevenire la diffusione del Covid-19 sia tra gli uomini che tra gli animali.
Gli zoo di tutto il paese, compresi quelli di St Louis e quello di Denver, hanno combattuto contro le epidemie di Covid-19 tra i loro animali.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Gb: polizia, l’attentato a Liverpool è terrorismo
Quattro gli arresti. II tassista indicato come ‘eroe’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
16 novembre 2021
13:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato dichiarato formalmente come un atto “di terrorismo” l’attentato compiuto ieri a Liverpool, dove l’esplosione di un ordigno in un taxi ha causato la morte di un uomo e il ferimento del tassista.
Lo ha annunciato la polizia locale.
Al momento per l’episodio sono state arrestati 4 uomini fra 21 e 29 anni di età. Il tassista è stato invece indicato come “un eroe”.
L’annuncio è stato fatto in un briefing da Russ Jackson, capo dell’antiterrorismo nel Nord-Ovest dell’Inghilterra, dopo che ieri gli investigatori avevano inizialmente evitato d’indicare la pista terroristica all’origine dell’accaduto. Jackson ha parlato dell’esplosione di un ordigno “rudimentale” e ha precisato che il movente di chi lo ha confezionato “deve essere ancora compreso”. Non ha tuttavia escluso che l’obiettivo potesse essere una delle commemorazioni del Remembrance Day, ricorrenza nella quale il Regno Unito e i Paesi del Commonwealth ricordano i caduti di guerra, che si stava svolgendo proprio ieri mattina non lontano dal Liverpool Women’s Hospital: il grande ospedale dinanzi al quale la deflagrazione si è prodotta, seguita da un incendio della vettura.
“Siamo consapevoli del fatto che vi fossero in corso eventi del Remembrance Day a poca distanza, non possiamo al momento trarre conclusioni, ma è una linea d’indagine che stiamo seguendo”, si è limitato a dire al riguardo.
Stando alla ricostruzione emersa sui media, l’unica vittima risulta essere il sospetto attentatore. Mentre il ferito, non in gravi condizioni, è il tassista David Perry, che – accortosi di qualche strana manovra del suo passeggero – avrebbe fermato il veicolo, scendendo e bloccando le portiere per lasciarvi chiuso dentro l’individuo giusto in tempo prima dell’esplosione. Per questo Perry è stato elogiato come un eroe sia dai tabloid, sia dalla sindaca di Liverpool, Joanne Anderson.
Anche il premier Boris Johnson e la ministra dell’Interno, Priti Patel, hanno condannato intanto l’episodio definendolo “orribile” e facendo sapere di essere costantemente aggiornati sugli sviluppi investigativi. Sviluppi fra cui spicca il quarto arresto delle ultime ore, oltre ai tre di ieri, nei confronti di presunti complici o fiancheggiatori del sospetto attentatore deceduto. Gli agenti hanno fra l’altro perquisito ieri sera – nell’ambito di un’operazione condotta da reparti speciali – un’abitazione della città inglese in cui si ritiene potesse essere stato preparato e conservato l’esplosivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Volkswagen: Mc Laren smentisce cambio di proprietà
Discutiamo con molti, nessun cambio nella struttura del Gruppo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
15:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mc Laren smentisce di essere stata ceduta ad Audi, chiedendo la rimozione della notizia.
Lo si legge in una nota ufficiale di Woking in cui si sottolinea che “McLaren è venuta a conoscenza di una notizia in cui si dichiara che il Gruppo è stato ceduto ad Audi”.
Secondo McLaren si tratta di una notizia “completamente infondata e Mc Laren ne sta chiedendo la rimozione”. “Mc Laren è da sempre coinvolta in discussioni e collaborazioni con partner e fornitori rilevanti – si legge ancora – includendo anche altri costruttori, ma non c’è stato assolutamente nessun cambio nella struttura proprietaria del Gruppo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: Liverpool, comitato Cobra eleva allerta terrorismo
La minaccia passa da ‘sostanziale’ ad ‘altamente probabile’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
15 novembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il comitato di emergenza Cobra, convocato oggi a Londra sotto la presidenza del premier Boris Johnson, ha elevato l’allerta terrorismo nel Regno Unito in seguito all’attentato di ieri a Liverpool.
La minaccia passa da ‘sostanziale’ ad ‘altamente probabile’, come rende noto il governo britannico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Attacco a Capitol Hill, Bannon si consegna all’Fbi
Oggi in tribunale per oltraggio al Congresso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
15 novembre 2021
15:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Steve Bannon, l’ex stratega di Donald Trump, si è presentato agli uffici dell’Fbi di Washington dopo essere stato incriminato per oltraggio al Congresso per aver negato la sua collaborazione alla commissione della Camera che sta indagando sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio scorso.
Oggi è attesa la sua comparizione in tribunale.
Due i capi di imputazione, uno per non aver testimoniato e l’altro per non aver consegnato i documenti richiesti, invocando il fatto che Trump ha invocato il privilegio esecutivo sugli atti della sua presidenza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bimba abbandonata: legali coppia,volevano portarla in Italia
Non interferire nella vita privata e riservatezza della coppia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
15 novembre 2021
16:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non voleva abbandonare la bambina e, anzi, aveva avviato le pratiche per riportarla in Italia la coppia piemontese al centro del caso della bimba nata tramite maternità surrogata in Ucraina.
Lo precisano in una nota gli avvocati Riccardo Salomone e Enzo Carofano, che assistono i due coniugi “additati come responsabili dell’aberrante comportamento”.
I due legali invitano “ad evitare ogni interferenza nella vita privata e nella riservatezza della coppia” e stigmatizzano “la grave circostanza della fuga di notizie riservate, sulla quale verranno fatti gli opportuni accertamenti in sede giudiziaria”.   PIEMONTE   CRONACA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Brasile: tour europeo, Lula a colloquio con Borrell e Scholz
Ex presidente parla di quadro politico in vista elezioni 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
15 novembre 2021
20:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva (2003-2010), ha analizzato la situazione politica del suo Paese a Bruxelles dove ha incontrato l’Alto rappresentante dell’Unione europea per la Politica estera, Josep Borrell.

“Abbiamo parlato molto della situazione brasiliana e latinoamericana, e abbiamo deciso di continuare il dialogo e lo scambio di idee”, ha scritto sui social il leader del Partito dei lavoratori (Pt, di sinistra).

Lula oggi è ha visitato il Parlamento europeo, dove è stato accolto dalla capogruppo di S&d, Iratxe Garcia Perez.
Venerdì scorso invece l’ex presidente-operaio ha avuto un colloquio a Berlino con il probabile futuro cancelliere tedesco, il socialdemocratico Olaf Scholz, durante il quale ha sottolineato “l’importanza di rafforzare la cooperazione tra Brasile e Germania”, riferisce il Pt in un comunicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Justin Bieber: due date in Italia nel 2023, a Bologna
Per l’attesissimo Justice World Tour in 5 continenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
16:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo lavorato duro per creare il migliore show che abbiamo mai fatto, e non vediamo l’ora di condividerlo con i fans di tutto il mondo, ci vediamo presto!”: così Justin Bieber ha annunciato le nuove date per il suo attesissimo Justice World Tour, tra le quali spiccano i due concerti in Italia previsti per il 27 e 28 gennaio 2023 all’Unipol Arena di Bologna.
Il tour si svolgerà da maggio 2022 a marzo 2023 e vedrà Bieber viaggiare tra 5 continenti, per esibirsi in più di 90 concerti distribuiti tra più di 20 paesi.

Le nuove date si aggiungono alle 52 già annunciate del tour nord americano che partirà da San Diego il 18 Febbraio. Ogni serata promette di essere una festa sia per Justin che per i suoi fans, che hanno atteso questi nuovi concerti da quando la pandemia ha costretto il rinvio di quelli già annunciati per il 2020. La fase successiva a quella nord americana partirà a maggio 2022 in Messico per continuare poi in Scandinavia per alcuni festival ad agosto. A settembre il tour toccherà Sud America, Sud Africa e Medio Oriente per poi proseguire in Australia e Nuova Zelanda a novembre e dicembre prima di arrivare in Europa ad inizio 2023. Il “Justice World Tour” prende il nome dall’incredibile album Justice”. Uscito a marzo 2021, il disco è salito subito in testa alle classifiche di streaming in 117 paesi. Ha raggiunto quasi 9 miliardi di stream in tutto il mondo, sulla scia di di hits internazionali come “Anyone”, “Lonely” e “Holy” che avevano raggiunto i 2 miliardi di stream ancora prima che l’album uscisse. “Peaches” ha poi raggiunto più di 2,5 miliardi di streams. Il duetto con The Kid Laroi “Stay”, uscito a luglio, è invece divenuta la canzone più veloce di sempre a raggiunger 1 miliardo di streams su Spotify.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Attacco a Capitol Hill, Bannon in libertà vigilata fino al processo
Lo ha deciso il giudice di fronte al quale si è presentato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
16 novembre 2021
08:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Steve Bannon non sarà detenuto ma resterà in una sorta di libertà vigilata prima del processo per oltraggio al Congresso nell’ambito dell’indagine parlamentare sull’assalto al Capitol.
Lo ha deciso il giudice di fronte al quale si è presentato.
La prima udienza è fissata per giovedì. L’ex stratega della Casa Bianca è stato sottoposto ad alcune limitazioni: consegna del passaporto, controllo settimanale dei servizi pre-detentivi, informazione sui movimenti fuori del distretto.
Steve Bannon si è presentato agli uffici dell’Fbi di Washington dopo essere stato incriminato per oltraggio al Congresso per aver negato la sua collaborazione alla commissione della Camera che sta indagando sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio scorso. Due i capi di imputazione, uno per non aver testimoniato e l’altro per non aver consegnato i documenti richiesti, invocando il fatto che Trump ha invocato il privilegio esecutivo sugli atti della sua presidenza.
“Combatteremo sempre il regime di Joe Biden” ha detto Steve Bannon, ex stratega ed ex chief executive della campagna elettorale di Trump, guardando dritto nelle telecamere mentre si consegnava all’Fbi. “Voglio che voi, ragazzi, restiate concentrati sul messaggio… questo è tutto rumore”, ha aggiunto. Tra le telecamere anche quelle legate alla destra conservatrice e al mondo dei social, dove il suo messaggio è subito rimbalzato tra i fan dell’ex presidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Francia, green pass per chi arriva da paesi a rischio
Parigi inasprisce condizioni ingresso di fronte a nuova ondata
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
15 novembre 2021
16:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di fronte alla nuova ondata di Covid-19 che sta colpendo diversi paesi d’Europa, la Francia ha deciso da sabato scorso di inasprire le condizioni di ingresso nel paese per le persone non vaccinate.
Le nuove misure sanitarie riguardano in particolare le persone provenienti da Germania, Belgio, Irlanda, Olanda, Austria e Grecia.

I viaggiatori con oltre 12 anni di età provenienti da questi paesi e che non possono dimostrare di essere in regola con la doppia vaccinazione dovranno presentare il risultato di tampone negativo molecolare o antigenico realizzato meno di 24 ore prima della partenza. I bambini di meno di 12 anni non saranno sottoposti a tale obbligo. Esentati anche i lavoratori del trasporto su strada, i frontalieri e più in generale chi si sposta per meno di 24 ore in un raggio di 30 chilometri dal proprio ruolo di residenza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: Johnson non ci faremo intimidire dal terrorismo
‘Attacco a Liverpool è esecrabile, il Paese resti vigile’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
15 novembre 2021
16:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I britannici “non si lasceranno intimidire” dal terrorismo.
Lo ha detto il premier Boris Johnson reagendo a margine di un briefing sui vaccini anti Covid a Downing Street all’attentato di ieri a Liverpool.
Johnson ha detto di non poter commentare l’accaduto a indagini in corso, ma ha confermato l’indicazione della polizia sulla matrice e la decisione d’innalzare l’allerta terrore nel Regno Unito da ‘sostanziale’ a ‘grave’, con minaccia “altamente probabile”. Ha poi definito poi “esecrabile” l’esplosione avvenuta a Liverpool a bordo di un taxi, parlandone come di un monito al Paese a “restare vigile”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bannon prima dell’arresto, ‘combattere il regime di Biden’
Le parole dell’ex stratega di Trump prima di consegnarsi all’Fbi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
15 novembre 2021
16:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Combatteremo sempre il regime di Joe Biden”: lo ha detto Steve Bannon, ex stratega ed ex chief executive della campagna elettorale di Trump, guardando dritto nelle telecamere mentre si consegnava all’Fbi.
“Voglio che voi, ragazzi, restiate concentrati sul messaggio…
questo è tutto rumore”, ha aggiunto. Tra le telecamere anche quelle legate alla destra conservatrice e al mondo dei social, dove il suo messaggio è subito rimbalzato tra i fan dell’ex presidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bulgaria: spoglio 75,6%,partito anticorruzione primo col 25,3%
Sette partiti in parlamento. 21/11 ballottaggio presidenziali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
17:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SOFIA, 15 NOV – In Bulgaria, dopo lo spoglio del 75,69% delle schede da parte della commissione elettorale, si conferma in testa la nuova formazione politica di centrodestra e anticorruzione ‘Continuiamo il cambiamento’ (Cc) che raccoglie il 25,34% dei voti.

Al secondo posto resta il partito conservatore Gerb dell’ex premier Boyko Borissov con il 22,43% dei voti, seguito dal partito della minoranza turca Dps con il 13,68% delle preferenze.
Altre quattro forze politiche superano lo sbarramento del 4% per entrare in Parlamento, compresi i socialisti e il movimento populista creato nei mesi scorsi dallo showman televisivo Slavi Trifonov.
Alle presidenziali si conferma il successo del capo di Stato uscente, Rumen Radev, che ottiene il 49,40% dei voti, non sufficiente tuttavia per vincere al primo turno. Domenica prossima ci sarà il ballottaggio tra Radev e Atanas Ghergikov, giunto secondo con il 22,41% dei voti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: record di nuovi casi in Olanda, quasi 19.200 in 24 ore
Boom di contagi ad Amsterdam, 925
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
17:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Boom di casi di coronavirus in Olanda che nelle ultime 24 ore ha registrato 19.274 nuovi contagi, superando di gran lunga il record di giovedì scorso di quasi 3.000.
Lo riporta la stampa locale.
Nella settimana dal 7 al 13 novembre la media dei contagiati è salita del 19,2% superando il 18,5% dell’ottobre di un anno fa.
E’ Amsterdam la città con più casi (925), seguita da Rotterdam (468), L’Aia (428), Tilburg (305) e Utrecht (304). Un totale di 39 comuni ha segnalato 100 o più nuove infezioni.
Aumentano anche i pazienti ricoverati in ospedale a causa del Covid, +122, per un totale di 1.985, il numero più alto dal 19 maggio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: Borrell, Lukashenko agisce con sostegno Mosca
‘Senza Russia non potrebbe fare ciò che sta facendo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 novembre 2021
19:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Io non conosco i segreti dei contatti tra Putin e Lukashenko.
Ma è evidente che Lukashenko fa quello che fa perché conta sul forte sostegno della Russia.

Lukashenko non poteva fare ciò che sta facendo senza un forte sostegno della Russia. Che poi ci sia un nesso con l’aumento delle truppe in Ucraina non posso saperlo.” Lo ha detto l’Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera, Josep Borrell, rispondendo a chi gli chiede di eventuali legami tra la crisi bielorussa e l’aumento di truppe russe al confine con l’Ucraina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Polonia costruirà un muro al confine con la Bielorussia
Lo annuncia Varsavia nel pieno della crisi con Minsk
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
15 novembre 2021
19:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Polonia inizierà a costruire un muro al confine con la Bielorussia a dicembre.
Lo annuncia il governo di Varsavia nel pieno della crisi migranti con Minsk.

L’azione che sarà messa in campo attraverso la costruzione di una barriera al confine con la Bielorussia “è un investimento assolutamente strategico e prioritario per la sicurezza della nazione e dei suoi cittadini”, ha detto il ministro dell’Interno di Varsavia Mariusz Kaminski.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: terzo punto di contatto lava-mare
Il vulcano espelle lava da quasi due mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
15 novembre 2021
19:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La lava espulsa dal vulcano in eruzione sull’isola di La Palma (Canarie) ha raggiunto il mare in un nuovo punto, il terzo da quando è iniziato questo fenomeno naturale lo scorso 19 settembre.
Lo ha reso noto l’Istituto di Vulcanologia delle Canarie.
Il contatto tra il magma e l’acqua marina provoca emissioni di vapore e acido cloridrico, per cui non è consentito l’accesso alla zona circostante.
Il nuovo punto di contatto della lava con il mare si trova sulla spiaggia de El Charcón, a pochi metri dal punto in cui altre due colate avevano già creato un delta vulcanico nell’oceano. Si tratta di un’area creatasi durante un’eruzione avvenuta nel 1949.
In totale, la nuova area terrestre vulcanica creata dall’eruzione in corso occupa circa 40 ettari di superficie, secondo l’Istituto Spagnolo di Geologia e Mineraria.
Da inizio eruzione, la lava ha già coperto oltre 1.000 ettari di terreno, distruggendo centinaia di case.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: un’altra in salvo grazie al gesto della mano dei social
L’appello silenzioso mentre i due erano in una sala d’attesa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
15 novembre 2021
19:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una mano aperta verso l’alto, il pollice piegato sul palmo e poi le altre quattro dita chiuse attorno a esso per intrappolarlo simbolicamente: è grazie a questo segnale internazionale di richiesta d’aiuto per le vittime di violenza di genere – divenuto virale sui social – che un’altra donna, questa volta a Barcellona, ha ottenuto l’intervento della polizia e l’arresto del compagno come presunto responsabile di maltrattamenti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo hanno reso noto i Mossos d’Esquadra (la polizia della Catalogna).

Secondo quanto spiegato dai Mossos e da media iberici, la donna si trovava insieme al compagno nella sala d’attesa di una clinica privata di Barcellona. Il segnale silenzioso di richiesta d’aiuto è stato notato da una delle dipendenti della clinica: è stata lei poi a chiamare la polizia. In seguito ad interrogatori separati realizzati sia alla donna sia al presunto aggressore, quest’ultimo è stato portato via in manette. I fatti risalgono allo scorso giovedì.
Il segnale di richiesta d’aiuto contro la violenza di genere è stato promosso inizialmente da organizzazioni femministe nordamericane come metodo per aiutare le vittime nei periodi di lockdown dovuti alla pandemia. Poi si è diffuso globalmente sui social.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: terzo punto di contatto lava-mare
Il vulcano espelle lava da quasi due mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
15 novembre 2021
19:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La lava espulsa dal vulcano in eruzione sull’isola di La Palma (Canarie) ha raggiunto il mare in un nuovo punto, il terzo da quando è iniziato questo fenomeno naturale lo scorso 19 settembre.
Lo ha reso noto l’Istituto di Vulcanologia delle Canarie.
Il contatto tra il magma e l’acqua marina provoca emissioni di vapore e acido cloridrico, per cui non è consentito l’accesso alla zona circostante.
Il nuovo punto di contatto della lava con il mare si trova sulla spiaggia de El Charcón, a pochi metri dal punto in cui altre due colate avevano già creato un delta vulcanico nell’oceano. Si tratta di un’area creatasi durante un’eruzione avvenuta nel 1949.
In totale, la nuova area terrestre vulcanica creata dall’eruzione in corso occupa circa 40 ettari di superficie, secondo l’Istituto Spagnolo di Geologia e Mineraria.
Da inizio eruzione, la lava ha già coperto oltre 1.000 ettari di terreno, distruggendo centinaia di case.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Shock in Cina, team anti-Covid uccide cane di donna in quarantena
Postato il video delle tv di sorveglianza. Sdegno sui social
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 novembre 2021
20:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I cani e i gatti finiscono vittime della tolleranza zero contro il Covid in Cina.
A testimoniarlo è un video shock che sta indignando i social: nelle immagini, riprese da una telecamera interna, si vedono uomini bardati di tute e maschere della sezione prevenzione Covid della città di Shangrao, armati di piede di porco, che entrano in un appartamento – mentre la proprietaria è confinata in quarantena in un hotel ad hoc -, cercano e scovano il suo corgie prima di ucciderlo colpendolo alla testa.

Nelle scioccanti immagini – riferisce la Cnn – si vede il povero animale, nascosto sotto un tavolo, scappare e guaire prima di essere abbattuto. Un atto barbaro legato alle rigidissime regole scattate nella città cinese dove, per la presenza di un piccolo focolaio di contagi, è stata imposta la quarantena e l’obbligo di non tenere con sé i propri animali.
E’ stata la stessa proprietaria messo in quarantena ma negativo al test a pubblicare il video, recuperato dalle camere della sorveglianza della sua abitazione, sui social.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: tornano a salire casi in Gb, non ricoveri e morti
Oggi 39.705 contagi. Terze dose vaccini verso 13 milioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
15 novembre 2021
20:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a salire verso quota 40.000 (39.705) nelle ultime 24 ore censite i contagi da Covid nel Regno Unito, dopo un graduale calo progressivo rilevato fra il 12 novembre e ieri e un’indicazione su base settimanale verso la contrazione delle infezioni stimate confermata nelle elaborazioni valide fino all’8 novembre dall’Office for National Statistics (Ons).
Lo attestano i dati ufficiali diffusi oggi dal governo, che tornano a mostrare una curva settimanale di nuovi casi al rialzo – in rosso – per la prima volta dall’inizio del mese.

Restano invece in verde – ossia con tendenza settimanale al calo – sia i decessi giornalieri (oggi fermi a 47, seppure alleggeriti dal consueto ritardo statistico di parte dei dati del weekend sulla mortalità) sia il totale dei ricoveri negli ospedali, tornati stabilmente sotto i 9000 da una decina di giorni circa. Parallelamente si avvicina alla soglia dei 13 milioni il totale delle terze dosi vaccinali di rinforzo (booster) somministrate sull’isola, in attesa dell’annunciato ampliamento della platea da tutti gli over 50 agli over 40; accanto a 50,6 milioni di prime dosi e a oltre 46 milioni di seconde (pari all’80% dell’intera popolazione sopra i 12 anni e al 90% degli adulti).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: premier, il lockdown dei no-vax funziona
‘Vaccinazioni in aumento dopo minaccia e restrizioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VIENNA
15 novembre 2021
20:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il lockdown dei non vaccinati, entrato in vigore oggi in Austria, sta dando i suoi risultati con un aumento delle immunizzazioni.
Lo ha detto il premier austriaco Alexander Schallenberg in un’intervista telefonica alla France Presse.

“Dopo gli sviluppi degli ultimi giorni, l’aumento delle persone nei centri di vaccinazione dimostra che la nostra minaccia, associata alle restrizioni, ha funzionato”, ha spiegato il premier.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cartabia in Usa rinnova richiesta trasferimento Chico Forti
L’imprenditore trentino è in carcere in Florida da 20 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
16 novembre 2021
00:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Ministra della giustizia Marta Cartabia ha rinnovato nel suo incontro odierno a Washington con l’attorney general Merrick Garland “la richiesta di trasferimento in Italia del connazionale Chico Forti, perché possa continuare a scontare nel suo Paese la pena dell’ergastolo cui è stato condannato per omicidio e per cui è recluso in un carcere della Florida”.
Lo afferma il ministero in una nota.

La Guardasigilli, spiega il ministero, “ha fornito all’Attorney General, autorità cui spetta la decisione finale sul caso previo assenso della Florida, i chiarimenti richiesti sul rispetto da parte italiana della convenzione di Strasburgo del 1983” sul trasferimento delle persone condannate.
L’imprenditore trentino Forti è detenuto da 20 anni in Florida per un omicidio di cui si è sempre protestato innocente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura poco variata (-0,09%)
Cautela da Wall Street, attesa vertice Cina e Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
16 novembre 2021
01:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia gli scambi all’insegna della cautela, seguendo il ritracciamento degli indici azionari statunitensi e in attesa del faccia a faccia virtuale tra il presidente americano Joe Biden e il leader cinese Xi Jinping.
Il Nikkei fa segnare una variazione appena negativa dello 0,09%, a quota 29.749.71.
Sul mercato dei cambi lo yen è stabile sul dollaro a 114,10 e sull’euro a 129,70.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden-Xi, finita la prima metà del summit virtuale
Appello presidente Usa a leader Cina: evitiamo un conflitto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO/WASHINGTON
16 novembre 2021
04:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La prima metà del summit virtuale tra i presidenti cinese e americano, Xi Jinping e Joe Biden, si è conclusa dopo poco più di un’ora.
Lo riportano i media ufficiali di Pechino.

“Dobbiamo evitare un conflitto tra Stati Uniti e Cina”: è stato l’appello rivolto da Biden a Xi all’apertura del summit.
Il presidente americano ha quindi auspicato di poter avere col suo omologo cinese discussioni “franche e dirette” per affrontare le tante differenze attraverso il dialogo e un miglioramento della comunicazione.
Cina e Stati Uniti “dovrebbero rispettarsi a vicenda, coesistere pacificamente e cooperare per una situazione vantaggiosa per tutti: non solo dovrebbero gestire bene i loro affari interni, ma anche assumersi responsabilità internazionali”. Lo ha detto Xi a Biden, nel resoconto dei media cinesi. La Cina è pronta a lavorare con gli Stati Uniti “per formare un consenso e intraprendere azioni al fine di guidare lo sviluppo positivo delle relazioni sino-americane”, ha aggiunto Xi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Droga: maxi importazioni da Albania e Olanda, 12 arresti
Cc Catania disarticolano gruppo,sequestro stupefacenti per 5 mln
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
16 novembre 2021
06:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dodici persone sono state arrestate da Carabinieri del Comando provinciale di Catania nell’ambito di un’operazione antidroga.
Nei loro confronti è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta della Dda che ipotizza, a vario titolo, i reati di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e spaccio di sostanze stupefacenti con l’aggravante del metodo mafioso.

Il gruppo, secondo l’accusa, spacciava hashish, cocaina e marjuana a Catania, nel Siracusano e a Malta. La sostanza stupefacente era importata da Albania, Olanda, Calabria e Puglia. Durante le indagini sono stati arrestati tre uomini mentre scaricavano da un’auto scatoli di cartone con il marchio di una nota casa produttrice di pasta che contenevano 242 chilogrammi di hashish.
Nell’ambito delle varie fasi dell’inchiesta, denominata ‘Alter ego’, i carabinieri hanno sequestrato complessivamente droga per un valore stimato in circa 5 milioni di euro. Le indagini dei militari del nucleo operativo della compagnia di Catania Piazza Dante hanno anche consentito di delineare il ruolo rivestito da figure di spicco di famiglie mafiose all’interno dello scenario criminale etneo, mettendone in luce relazioni, contatti e dinamiche riferiti al traffico di ingenti quantità di droga ed al loro approvvigionamento.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

‘Asta del divorzio’ a New York, battute opere per 676 milioni
Venduta collezione Macklowe. Pezzi di Warhol, Pollock, Rothko
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
07:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trentacinque dipinti e sculture, tra i quali pezzi di Andy Warhol e Jackson Pollock, è stata battuta all’asta a New York per 676 milioni di dollari.
Lo riporta la Bbc Le opere appartenevano a Linda e Henry Macklowe, ex marito e moglie ai quali il giudice ha imposto di vendere la loro prestigiosa collezione e dividere a metà il ricavato.

Tra i pezzi più preziosi ‘No 7’, di Mark Rothko, che è stato venduto per 82,5 milioni di dollari, il secondo prezzo più alto per un’opera dell’artista. Non è chiaro chi sia riuscito ad accaparrarselo, ma secondo l’agenzia di stampa Reuters, c’è stata un’aspra battaglia tra i rappresentanti dei clienti asiatici. ‘Number 17, 1951’, di Pollock, ha incassato 61,2 milioni di dollari. La serigrafia ‘Nine Marilyn’s’ di Warhol, realizzata poco dopo la morte dell’attrice, è stata battuta a 48,5 milioni di dollari.
La collezione, che aveva un valore stimato di 400 milioni di dollari, non è finita qui. Il prossimo anno saranno messe all’asta altre 35 opere. Il commerciante d’arte Andrew Fabricant ha spiegato al al New York Times che era soprattutto Linda a collezionare opere. “Ogni singolo lavoro qui è unico e speciale”, ha detto. I Macklowe hanno divorziato nel 2018 dopo 59 anni di matrimonio. Non sono riusciti a trovare un accordo e così il giudice ha affidato la gestione della preziosa collezione ad un amministratore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden-Xi, ‘evitiamo conflitti’. Ma è scontro su Taiwan
Il leader cinese avverte gli Usa: ‘Non giocare col fuoco’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
16 novembre 2021
08:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono felice di vedere un vecchio amico”: Xi Jinping rompe il protocollo e con la mano saluta dall’altra parte dello schermo Joe Biden, seduto nella Roosevelt Room della Casa Bianca.
Il presidente americano poco prima, aprendo l’attesissimo summit virtuale col leader di Pechino, aveva sottolineato come lui e Xi si conoscano da tanto tempo e come il loro rapporto personale è sempre stato fatto di gesti e parole molto meno formali.
Da subito, insomma, emerge la volontà di disgelo, ed è questa che da il via a un faccia a faccia durato circa tre ore e dai toni “franchi e schietti”, come informano sia a Washington sia a Pechino.
“Non solo davanti ai nostri popoli ma davanti al mondo intero abbiamo la responsabilità di gestire la competizione tra i nostri due Paesi con responsabilità”, l’appello lanciato da Biden e raccolto da Xi, che si è detto pronto a lavorare per lo sviluppo delle relazioni tra Stati Uniti e Cina ma sottolineando come questo sia possibile sollo nel rispetto reciproco.
Finiti i convenevoli e le dichiarazioni di intenti i due leader non hanno fatto sconti. L’inquilino della Casa Bianca si è detto molto preoccupato per quella che gli Usa considerano una la violazione dei diritti umani nello Xinjiang, nel Tibet e ad Hong Kong. Poi ha richiamato Pechino a rispettare le regole sul fronte economico e commerciale, parlando di “pratiche inique” che danneggiano le imprese e i lavoratori americani.
Quindi la questione di Taiwan. Biden ha messo in guardia il presidente cinese da azioni unilaterali che cambino lo status quo e minino la pace e la stabilità nella regione. Dura la risposta di Xi, che ha ribadito la sacralità del principio di ‘una sola Cina’: “Cercare l’indipendenza di Taiwan vuol dire giocare con il fuoco”, ha affermato senza giri di parole. E ancora: “Se verrà superata la linea rossa dovremo adottare misure decisive”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono felice di vedere un vecchio amico”: Xi Jinping rompe il protocollo e con la mano saluta dall’altra parte dello schermo Joe Biden, seduto nella Roosevelt Room della Casa Bianca.
Il presidente americano poco prima, aprendo l’attesissimo summit virtuale col leader di Pechino, aveva sottolineato come lui e Xi si conoscano da tanto tempo e come il loro rapporto personale è sempre stato fatto di gesti e parole molto meno formali.
Da subito, insomma, emerge la volontà di disgelo, ed è questa che da il via a un faccia a faccia durato circa tre ore e dai toni “franchi e schietti”, come informano sia a Washington sia a Pechino.
“Non solo davanti ai nostri popoli ma davanti al mondo intero abbiamo la responsabilità di gestire la competizione tra i nostri due Paesi con responsabilità”, l’appello lanciato da Biden e raccolto da Xi, che si è detto pronto a lavorare per lo sviluppo delle relazioni tra Stati Uniti e Cina ma sottolineando come questo sia possibile sollo nel rispetto reciproco.
Finiti i convenevoli e le dichiarazioni di intenti i due leader non hanno fatto sconti. L’inquilino della Casa Bianca si è detto molto preoccupato per quella che gli Usa considerano una la violazione dei diritti umani nello Xinjiang, nel Tibet e ad Hong Kong. Poi ha richiamato Pechino a rispettare le regole sul fronte economico e commerciale, parlando di “pratiche inique” che danneggiano le imprese e i lavoratori americani.
Quindi la questione di Taiwan. Biden ha messo in guardia il presidente cinese da azioni unilaterali che cambino lo status quo e minino la pace e la stabilità nella regione. Dura la risposta di Xi, che ha ribadito la sacralità del principio di ‘una sola Cina’: “Cercare l’indipendenza di Taiwan vuol dire giocare con il fuoco”, ha affermato senza giri di parole. E ancora: “Se verrà superata la linea rossa dovremo adottare misure decisive”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ira della Nasa per il test missilistico della Russia
‘Indignati, Stazione spaziale internazionale messa in pericolo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
08:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Nasa, l’agenzia spaziale statunitense, ha espresso indignazione per il test missilistico della Russia che ha provocato una nuvola di detriti mettendo a rischio la Stazione spaziale internazionale.
La condanna della Nasa è arrivata poche ore dopo quella dell’amministrazione Biden, che attraverso il Dipartimento di Stato ha parlato di test “pericoloso e irresponsabile”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Greta su Cop26, contenuti ancora più vaghi del bla bla bla
‘Sono riusciti persino ad annacquarlo, è un bel successo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
08:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I risultati della Cop26 sono “ancora più vaghi del solito.
Sono riusciti ad annacquare il bla bla bla.
Questa è una conquista”. Lo ha detto Greta Thunberg in un’intervista alla Bbc a pochi giorni dalla conclusione del summit di Glasgow sul clima. “Purtroppo è finita come mi aspettavo. Ci sono tanti piccoli passi in avanti ma il documento può essere interpretato in tanti modi. E’ molto, molto vago”, ha sottolineato l’attivista svedese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ira della Nasa per il test missilistico della Russia
‘Indignati, Stazione spaziale internazionale messa in pericolo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
10:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Nasa, l’agenzia spaziale statunitense, ha espresso indignazione per il test missilistico della Russia che ha provocato una nuvola di detriti mettendo a rischio la Stazione spaziale internazionale.
La condanna della Nasa è arrivata poche ore dopo quella dell’amministrazione Biden, che attraverso il Dipartimento di Stato ha parlato di test “pericoloso e irresponsabile”.
“Per noi la priorità principale era ed è la garanzia di una sicurezza assoluta dell’equipaggio” della Stazione Spaziale Internazionale (Iss): lo ha dichiarato l’agenzia spaziale russa Roscosmos, ripresa dall’agenzia Interfax, dopo che gli Usa hanno condannato il lancio di un missile antisatelliti da parte della Russia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Birmania: Suu Kyi incriminata per frode elettorali
Altri quindici funzionari saranno perseguiti per lo stesso reato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
08:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex leader birmana Aung San Suu Kyi, deposta dall’esercito a febbraio e poi presa di mira da una moltitudine di procedimenti legali, sarà incriminata per “frodi elettorali” durante le elezioni legislative del 2020 vinte a mani basse dal suo partito.
Lo hanno annunciato oggi i media statali.
Altri quindici funzionari, tra cui l’ex presidente della Repubblica Win Myint, arrestato anche lui durante il golpe di febbraio, saranno perseguiti per lo stesso reato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Summit virtuale tra Biden e Xi, tensione su Taiwan
Il presidente cinese: cercare l’indipendenza è giocare col fuoco
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 novembre 2021
17:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono felice di vedere un vecchio amico”: Xi Jinping rompe il protocollo e con la mano saluta dall’altra parte dello schermo Joe Biden, seduto nella Roosevelt Room della Casa Bianca.
Il presidente americano poco prima, aprendo l’attesissimo summit virtuale col leader di Pechino, aveva sottolineato come lui e Xi si conoscano da tanto tempo e come il loro rapporto personale è sempre stato fatto di gesti e parole molto meno formali.
Da subito, insomma, emerge la volontà di disgelo, ed è questa che da il via a un faccia a faccia durato circa tre ore e dai toni “franchi e schietti”, come informano sia a Washington sia a Pechino.
“Non solo davanti ai nostri popoli ma davanti al mondo intero abbiamo la responsabilità di gestire la competizione tra i nostri due Paesi con responsabilità”, l’appello lanciato da Biden e raccolto da Xi, che si è detto pronto a lavorare per lo sviluppo delle relazioni tra Stati Uniti e Cina ma sottolineando come questo sia possibile sollo nel rispetto reciproco. Finiti i convenevoli e le dichiarazioni di intenti i due leader non hanno fatto sconti. L’inquilino della Casa Bianca si è detto molto preoccupato per quella che gli Usa considerano una la violazione dei diritti umani nello Xinjiang, nel Tibet e ad Hong Kong. Poi ha richiamato Pechino a rispettare le regole sul fronte economico e commerciale, parlando di “pratiche inique” che danneggiano le imprese e i lavoratori americani. Quindi la questione di Taiwan. Biden ha messo in guardia il presidente cinese da azioni unilaterali che cambino lo status quo e minino la pace e la stabilità nella regione.
Dura la risposta di Xi, che ha ribadito la sacralità del principio di ‘una sola Cina’: “Cercare l’indipendenza di Taiwan vuol dire giocare con il fuoco”, ha affermato senza giri di parole. E ancora: “Se verrà superata la linea rossa dovremo adottare misure decisive”. Un messaggio chiaro, inequivocabile. Anche quando il presidente cinese ha affermato di sperare che Biden dimostri a pieno la sua leadership e “spinga la politica degli Stati Uniti nei confronti della Cina a tornare su un binario razionale e pragmatico”, rispettando “i principi del rispetto reciproco, della pacifica convivenza e di una cooperazione vantaggiosa per entrambe le parti”. Insomma, è ancora presto per parlare di vero e proprio disgelo, ma Biden e Xi individuano nella lotta ai cambiamenti climatici e nel campo dell’energia i due terreni su cui far partire una proficua cooperazione tra Stati Uniti e Cina e tentare di aprire una nuova era nei rapporti mai da decenni caduti così in basso.
La democrazia “è ricca e colorata” e il mondo intero non ha “un modello specifico. Se un Paese è democratico o no, lo deve dire la sua gente. Se si viene esclusi a causa delle diverse forme di raggiungimento della democrazia, questo è di per sé un comportamento antidemocratico”, ha detto ancora il presidente cinese Xi Jinping nel summit virtuale con il suo omologo Usa, Joe Biden. “Siamo disposti a condurre un dialogo sulle questioni dei diritti umani sulla base del rispetto reciproco, ma non accettiamo il loro uso per interferire negli affari interni di altri Paesi”, ha aggiunto Xi, secondo la Xinhua.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: Haftar si candida alle elezioni di dicembre
Al Arabiya: il generale presenta i documenti a Bengasi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
16 novembre 2021
09:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il generale Khalifa Haftar ha presentato a Bengasi la propria candidatura per le elezioni presidenziali del 24 dicembre.
Lo riferisce un tweet della tv Al Arabiya.
La mossa era attesa sin da settembre, quando l’uomo forte della Cirenaica si era autosospeso dalle proprie cariche militari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: via libera Ue a 25 milioni per i confini
Inclusi nel bilancio comune del 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
09:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del Parlamento europeo e del Consiglio Ue al bilancio comune per il 2022 e alla proposta avanzata nei giorni scorsi dalla Commissione europea di aumentare il Fondo per la gestione integrata delle frontiere (Ibmf) e destinare 25 milioni di euro alla crisi migratoria ai confini con la Bielorussia per sostenere gli Stati membri.

Nel complesso, le istituzioni hanno fissato gli impegni totali del bilancio annuale per il prossimo anno a 169,5 milioni di euro e i pagamenti a 170,6 milioni di euro.
Al Fondo per l’Asilo sono assegnati 1,1 miliardi di euro, mentre l’Ibmf potrà contare in tutto su 809,3 milioni di euro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russia, ‘la sicurezza dell’equipaggio Iss è una priorità’
Mosca risponde a critiche Usa dopo lancio missili anti-satellite
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
16 novembre 2021
09:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Per noi la priorità principale era ed è la garanzia di una sicurezza assoluta dell’equipaggio” della Stazione Spaziale Internazionale (Iss): lo ha dichiarato l’agenzia spaziale russa Roscosmos, ripresa dall’agenzia Interfax, dopo che gli Usa hanno condannato il lancio di un missile anti-satelliti da parte della Russia.

Secondo gli Stati Uniti, il test missilistico della Russia ha provocato una nuvola di detriti mettendo a rischio la Stazione spaziale internazionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele:processo per corruzione, Netanyahu in aula a Gerusalemme
Per la prima volta da febbraio scorso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
16 novembre 2021
09:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta dal febbraio scorso l’ex premier Benyamin Netanyahu è comparso oggi in tribunale a Gerusalemme dove è in corso il processo a suo carico per corruzione, frode e abuso di potere per il Caso 4000.
In aula oggi è prevista la testimonianza del suo ex braccio destro Nir Hefetz, anche se la corte ancora deve decidere se ascoltarlo o meno a causa di nuove accuse di corruzione emerse a carico di Netanyahu.
Il Procuratore generale ha infatti annunciato di aver aver avviato indagini dopo che Hadas Klein assistente personale del produttore di Hollywood Arnon Milchan – amico di Netanyahu e testimone chiave nel processo in corso – ha rivelato di avere nuove informazioni sul caso in corso. I media hanno riferito a questo proposito che Sara Netanyahu – moglie del premier – avrebbe avuto in dono in passato braccialetti d’oro. La difesa dell’ex premier ha chiesto alla corte lo slittamento di una settimana dell’audizione di Hefetz.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: Haftar si candida alle elezioni di dicembre
Al Arabiya: il generale presenta i documenti a Bengasi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
16 novembre 2021
10:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il generale Khalifa Haftar ha presentato a Bengasi la propria candidatura per le elezioni presidenziali del 24 dicembre.
Lo riferisce un tweet della tv Al Arabiya.
La mossa era attesa sin da settembre, quando l’uomo forte della Cirenaica si era autosospeso dalle proprie cariche militari. “Dichiaro la mia candidatura alle elezioni presidenziali, non perché corro dietro al potere, ma per condurre il nostro popolo alla gloria, al progresso e alla prosperità”, ha detto Haftar in un discorso trasmesso in diretta tv da Bengasi, sua roccaforte. Il maresciallo di campo ha affermato che le elezioni di dicembre sono “l’unico modo per far uscire la Libia dal caos”. Dopo il discorso, Haftar doveva recarsi in un ufficio dell’Autorità elettorale per presentare formalmente la propria candidatura. La mossa, sostenuta da potenze regionali-chiave coinvolte nella crisi libica come Egitto ed Emirati Arabi Uniti, arriva due giorni dopo quella analoga di Seif al-Islam Gheddafi, figlio dell’ex dittatore Muammar che ha già suscitato proteste.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Siria: Assad abolisce carica di Gran Mufti dopo 74 anni
Massima autorità religiosa sunnita passa sotto controllo governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
13:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 74 anni la carica di Gran Mufti di Siria, la massima autorità religiosa dell’Islam sunnita, viene abolita in Siria con un decreto firmato dal presidente Bashar al Assad e promulgato nelle ultime ore.

Lo riferisce l’agenzia governativa siriana Sana, secondo cui le funzioni del Gran Mufti, da 16 anni ricoperta dallo shaykh Ahmad Badr Hassun di Aleppo, sono ora affidate al ministero degli affari religiosi tramite un neonato consiglio di giurisprudenza islamica creato ad hoc.

Non è ancora chiaro quale sia il motivo politico dietro questa decisione, che giunge dopo anni di tentativi del governo centrale di Damasco di controllare direttamente gli affari religiosi di un paese a maggioranza sunnita.
La carica di Gran Mufti era stata istituita nel 1947, un anno dopo il raggiungimento formale dell’indipendenza della Siria dal mandato francese. Ma una carica analoga esisteva sin dalla fine dell’impero ottomano nel 1918.
Sia lo shaykh Hassun che il suo predecessore Ahmad Kuftaro sono stati a lungo strenui difensori del potere degli Assad. E la carica di Gran Mufti, come accade anche in altri paesi della regione, è strettamente controllata dal potere centrale, essendo una sua esplicita emanazione.
Nel 2018 Assad aveva emesso un altro decreto in cui limitava la durata della carica del Gran Mufti a tre anni, mentre in precedenza il mandato era a vita.
Le prime reazioni pubbliche alla decisione oscillano tra chi denuncia una interferenza del potere negli affari religiosi e chi plaude alla decisione considerandola un tentativo di combattere l’estremismo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India, minorenne violentata per anni da centinaia di uomini
Otto gli arrestati, la costringevano a prostituirsi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
16 novembre 2021
10:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno otto gli arrestati a Beed, una cittadina del Maharasthra, per avere abusato sessualmente di una minorenne: tra loro anche i tre che sfruttavano la ragazza e la costringevano a prostituirsi da almeno due anni.

La giovane, che viveva nella stazione degli autobus, dopo la fuga da un marito violento sposato a 13 anni, ha detto agli assistenti sociali di essere stata costretta con la violenza a rapporti sessuali con centinaia di uomini.
Secondo la Abhay Vitthalrao Vanave, presidente del Comitato per la protezione dell’Infanzia, (India’s Child Welfare Committee, CWC), che l’ha assistita, la ragazza si era rivolta in passato alla polizia accusando gli sfruttatori, ma nessuna azione era stata intrapresa. Vanave ha detto che due poliziotti sarebbero indagati per questa vicenda che riporta sotto i riflettori il grave problema della violenza sessuale nel paese. Yogita Bhayana, attivista dei diritti delle donne, ha definito il caso “l’episodio di stupro più tragico delle nostra storia. Questa ragazza è stata torturata ogni giorno negli ultimi due anni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno otto gli arrestati a Beed, una cittadina del Maharasthra, per avere abusato sessualmente di una minorenne: tra loro anche i tre che sfruttavano la ragazza e la costringevano a prostituirsi da almeno due anni.

La giovane, che viveva nella stazione degli autobus, dopo la fuga da un marito violento sposato a 13 anni, ha detto agli assistenti sociali di essere stata costretta con la violenza a rapporti sessuali con centinaia di uomini.
Secondo la Abhay Vitthalrao Vanave, presidente del Comitato per la protezione dell’Infanzia, (India’s Child Welfare Committee, CWC), che l’ha assistita, la ragazza si era rivolta in passato alla polizia accusando gli sfruttatori, ma nessuna azione era stata intrapresa. Vanave ha detto che due poliziotti sarebbero indagati per questa vicenda che riporta sotto i riflettori il grave problema della violenza sessuale nel paese. Yogita Bhayana, attivista dei diritti delle donne, ha definito il caso “l’episodio di stupro più tragico delle nostra storia. Questa ragazza è stata torturata ogni giorno negli ultimi due anni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: New Delhi in semi lockdown per l’inquinamento
Corte Suprema: ‘Gravissimi rischi per la salute’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
16 novembre 2021
13:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La capitale indiana è in semi lockdown per tutta la settimana, con uffici chiusi e milioni di dipendenti in smart working.
La misura, che si affianca alla chiusura delle scuole e al blocco dei cantieri edili per quattro giorni, è stata imposta ieri dalla Corte Suprema per difendere i cittadini dall’inquinamento e abbattere il traffico.

New Delhi vive un’emergenza inquinamento dall’inizio di novembre, avvolta in una nube tossica di smog fortemente dannosa per la salute. Per l’abbassamento delle temperature, i fuochi d’artificio bruciati in tutto il paese per la festa di Diwali, e le stoppie bruciate dai contadini a Delhi l’AQI, (l’indice medio di qualità dell’aria che misura la concentrazione delle particelle di PM2.5 per metro cubo) ha raggiunto il livello di 499: secondo l’Oms il pericolo scatta già oltre il valore di 100.
Greenpeace denuncia che l’anno scorso, circa 57.000 persone sono morte prematuramente nella capitale indiana a causa dell’inquinamento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Polonia gas lacrimogeni contro i migranti al confine
Varsavia: ‘La polizia ha risposto al lancio di sassi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
11:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia polacca ha lanciato gas lacrimogeni contro i migranti al confine con la Bielorussia.
Lo riferisce il ministero della Difesa di Varsavia secondo il quale gli agenti hanno risposto al lancio di sassi da parte dei migranti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: deputata Tory accusa il padre di Johnson per molestie
‘Pacche sul sedere’ al congresso nel 2003. Lui non ricorda nulla
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
17 novembre 2021
11:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La deputata conservatrice Caroline Nokes ha accusato Stanley Johnson, padre del primo ministro britannico Boris Johnson, di molestie per averla toccata in modo inappropriato al congresso del partito conservatore nel 2003 a Blackpool.
La parlamentare ha riferito a Sky News di pacche sul sedere che le avrebbe dato Johnson “più forte che poteva” all’evento.
Nokes, deputata per Romsey e Southampton North dal 2010, era allora la candidata conservatrice per quel seggio. “Ricordo un uomo davvero importante (Johnson senior) – all’epoca candidato conservatore per Teignbridge nel Devon – che mi dava pacche sul sedere più forte che poteva e mi diceva, ‘oh, Romsey, tu hai un bel seggio””. Dal canto suo, il padre del premier, che è stato europarlamentare dal 1979 al 1984, ha detto di non avere “nessun ricordo” di quel presunto episodio di molestie.
Johnson, un tipo eccentrico, legato alla famiglia ma mai troppo presente e impegnato in molte attività dalla politica, alla militanza ecologica, alla scrittura di romanzi fino alla partecipazione a reality show, ha messo in imbarazzo il figlio primo ministro a più riprese: dalla Brexit, che lo vedeva, in quanto europeista, schierato contro Boris allora leader del fronte ‘Leave’, alla contestazione pubblica delle misure sull’emergenza Covid imposte dal governo durante la pandemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia:Corte Ue,trasferimento giudici viola leggi europee
‘Requisito indipendenza vuole che non ci sia controllo politico’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il diritto dell’Unione osta al regime in vigore in Polonia che consente al Ministro della Giustizia di distaccare i giudici presso organi giurisdizionali penali superiori, distacco al quale tale Ministro, che è al contempo procuratore generale, può porre fine in qualsiasi momento senza motivazione”.
E’ questa la pronuncia della Corte di Giustizia Ue sulla legge polacca.

“Il requisito dell’indipendenza dei giudici impone che le norme relative a un tale distacco presentino le garanzie necessarie per evitare qualsiasi rischio di controllo politico del contenuto delle decisioni giudiziarie”, spiega la Corte.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: Lettera eurodeputati a Commissione, bloccate Pnrr
Capigruppo Ppe, S, Re, Verdi e Left scrivono a von der Leyen
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
11:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Chiediamo che la Commissione Ue, in qualità di custode dei trattati, si astenga dall’approvare il Pnrr polacco fino a quando non saranno soddisfatte tutte le condizioni previste dal regolamento”.
Così i capigruppo di Ppe, S&d, Renew Europe, Verdi e La Sinistra\Gue, in una lettera congiunta indirizzata alla Presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.
“Un governo che nega il primato del diritto dell’Ue e viola i principi dello Stato di diritto non può essere ritenuto affidabile nell’adempiere agli impegni e agli obblighi previsti dai nostri strumenti legali”, sottolineano i capigruppo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Uganda: due esplosioni a Kampala, feriti
Si sospetta Adf, gruppo affiliato all’Isis
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KAMPALA, 16 NOV – Due esplosioni hanno colpito la capitale dell’Uganda, Kampala, ferendo alcune persone in quello che la polizia ha definito “un attacco” conto la città, l’ultimo di una serie di attentati nel Paese africano.

Le esplosioni sono avvenute vicino al quartier generale della polizia e nei pressi del parlamento, nel quartiere degli affari.
I feriti sono già stati trasportati in ospedale.
Il mese scorso si sono verificati altre due attacchi, l’esplosione di autobus vicino a Kampala, nella quale molte persone sono rimaste ferite, e un attentato in un ristorante nella capitale che ha ucciso una donna. La polizia ha attribuito entrambi alle Forze democratiche alleate (Adf), un gruppo ribelle ugandese, che gli Stati Uniti hanno dichiarato affiliato all’Isis.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tienanmen: Xi, fu tutelato l’interesse del popolo
La ‘Risoluzione storica’ del presidente approvata dal Plenum Pcc
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 novembre 2021
12:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Tienanmen, nella ‘risoluzione storica’ di Xi Jinping approvata dal Plenum la scorsa settimana, fu in gran parte dovuta ai cambi della situazione internazionale e non a fattori interni.
Con la caduta dell’Urss e a causa “di sostegno e incitamento delle forze ostili contro comunismo e socialismo nel mondo, il clima globale e il microclima interno portarono a gravi disordini politici in Cina tra la primavera e l’estate del 1989.
Partito e governo – si legge nel testo integrale diffuso oggi – si opposero ai disordini con posizione netta, difesero il potere statale socialista e tutelarono gli interessi fondamentali del popolo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca conferma la distruzione del satellite con un missile
Non era operativo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
16 novembre 2021
12:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero della Difesa russo ha confermato che un satellite ormai non operativo è stato colpito e distrutto ieri nel corso di un test effettuato da Mosca.
Lo riportano le agenzie russe.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oxfam-Emergency, a Pfizer-Biontech-Moderna 1.000 dlr al secondo
La denuncia, ‘ma in Paesi poveri vaccinato solo il 2%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
13:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le aziende produttrici dei 2 vaccini Covid di maggior successo al mondo – Pfizer, BioNTech e Moderna – stanno realizzando profitti per 65 mila dollari al minuto, ossia oltre 1.000 dollari al secondo.
Le stesse aziende, però, hanno venduto la maggior parte delle dosi ai Paesi ricchi: Pfizer e BionTech hanno consegnato meno dell’1% delle dosi prodotte ai Paesi a basso reddito, mentre Moderna lo 0,2%.
Qui il 98% della popolazione non ha ancora completato il ciclo vaccinale.
È la denuncia lanciata oggi in un comunicato da Oxfam e Emergemcy, membri della People’s Vaccine Alliance, sulla base dei dati forniti dalle stesse aziende, alla vigilia del vertice annuale STAT – l’equivalente del World Economic Forum di Davos per le grandi aziende farmaceutiche – in programma dal 16 al 18 novembre, che riunirà top manager e scienziati di fama internazionale.
“È vergognoso che un pugno di aziende stia guadagnando milioni di dollari all’ora, mentre appena il 2% della popolazione dei paesi a basso reddito ha ricevuto un ciclo vaccinale completo. – hanno detto Sara Albiani, policy advisor sulla salute globale di Oxfam Italia e Rossella Miccio, Presidente di Emergency – Pfizer, BioNTech e Moderna continuano a sfruttare la loro posizione di monopolio, dando priorità ai contratti ovviamente più redditizi stipulati con i Paesi ricchi, incuranti del fatto che ad essere tagliate fuori sono più di 500 milioni di persone che vivono nei Paesi più poveri”.
“Contrariamente a quanto afferma il CEO di Pfizer, la vera assurdità è affermare che nei Paesi in via di sviluppo non ci siano l’esperienza e la competenza necessarie a sviluppare e produrre farmaci e vaccini salvavita – continuano Albiani e Miccio – Questa è la scusa infondata dietro cui le aziende farmaceutiche si nascondono per proteggere i profitti astronomici che continuano a realizzare. Il tutto mentre i Governi dei paesi ricchi consentono a queste aziende di mantenere un monopolio che limita artificialmente l’offerta di vaccini, nonostante gran parte della popolazione mondiale debba ancora essere immunizzata”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi critica Mao, ‘fece errori con la Rivoluzione Culturale’
L’attacco al Grande Timoniere nella risoluzione storica del Pcc
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 novembre 2021
13:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi Jinping esprime una pesantissima critica a Mao Zedong nella ‘risoluzione storica’ approvata dal Plenum del Pcc la scorsa settimana e pubblicata oggi in merito agli “errori” imputati al Grande Timoniere, che hanno prodotto “un gran numero di attività criminali” in occasione del decennio della Rivoluzione Culturale, tra i periodi più controversi della Repubblica popolare.
Pur definendo “corretto” il pensiero di Mao e l’applicazione del marxismo-leninismo alla realtà cinese, “purtroppo la linea corretta formata dall’VIII congresso del Partito” tenuto nel 1956 “non ha potuto essere pienamente rispettata”, causando “errori”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia, gas lacrimogeni contro i migranti al confine
Varsavia: ‘La polizia ha risposto al lancio di sassi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
13:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA, 16 NOV – La polizia polacca ha lanciato gas lacrimogeni contro i migranti al confine con la Bielorussia.
Lo riferisce il ministero della Difesa di Varsavia secondo il quale gli agenti hanno risposto al lancio di sassi da parte dei migranti.
Secondo la ricostruzione della polizia polacca un gruppo di migranti ha tentato di forzare la frontiera fra Polonia e Bielorussia al valico di Kuznice gettando pietre, bottiglie e altro. Fonti di Varsavia ritengono che i servizi bielorussi abbiano munito i migranti degli oggetti usati durante gli scontri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Monaco di Baviera cancella il mercatino di Natale
Sindaco: ‘La situazione drammatica non lascia altra scelta’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 novembre 2021
13:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Monaco di Baviera cancella il suo noto mercatino di Natale – il Christkindlmarkt – per la crescita esponenziale dei contagi da Covid-19 nella città e nella regione.
Lo ha deciso dal sindaco socialdemocratico Dieter Reiter dopo una seduta di crisi.
“Qualsiasi altra scelta avrebbe mandato un messaggio sbagliato” ha detto il sindaco. “E’ una decisione amara per i monacensi e in particolare per gli espositori ma la situazione drammatica dei nostri ospedali e la crescita esponenziale dei contagi non mi lasciano altra scelta: quest’anno il Christkindmarkt non si può fare”, ha aggiunto il sindaco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi, la riunificazione di Taiwan è missione storica del Pcc
Risoluzione: ‘sconfiggere tutti tentativi di indipendenza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 novembre 2021
14:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Risolvere la questione di Taiwan e riunificare la Cina “è una missione storica e un impegno incrollabile del Partito comunista ed è anche un’aspirazione condivisa da tutta la nazione ed è essenziale per realizzare il ringiovanimento nazionale”, con “il tempo e lo slancio che sono sempre dalla nostra parte”.
Lo si legge nella ‘risoluzione storica’ di Xi Jinping, approvata la scorsa settimana dal Plenum del Pcc.

“La legge anti-secessione fu fatta per contenere le forze dell’indipendenza di Taiwan, promuovere la riunificazione e sconfiggere tutti i tentativi di creare ‘due Cine’, ‘una Cina, una Taiwan’ e ‘l’indipendenza di Taiwan’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: nuova biografia Lula sorvola su accuse corruzione
Ex presidente eleggibile nel 2022 dopo annullamento condanne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
16 novembre 2021
15:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Approda oggi in libreria la nuova biografia dell’ex presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva (2003-2010), dopo circa 170 ore di interviste rilasciate al giornalista Fernando Morais.
Il libro ripercorre la traiettoria del leader del Partito dei lavoratori dalla sua esperienza di sindacalista, passando per la sua prima candidatura alla presidenza della Repubblica, nel 1980, e chiudendosi con le accuse di corruzione a carico dell’ex presidente-operaio negli ultimi anni.

Nelle 447 pagine del volume vengono descritti dettagliatamente i momenti di tensione vissuti da Lula poco prima di consegnarsi alla polizia federale. Ma si sorvola sulle denunce contro di lui ad opera dell’inchiesta ‘Lava Jato’ (Autolavaggio), la Mani Pulite verdeoro. Secondo un’analisi effettuata dal quotidiano Folha de S. Paulo, delle cause nelle quali l’ex capo dello Stato è stato rinviato a giudizio ci sarebbero solo succinte descrizioni.
Lula era stato condannato in tre gradi di giudizio e non ha potuto per questo candidarsi alle elezioni del 2018, vinte da Jair Bolsonaro. All’inizio dell’anno, la Corte suprema ha però annullato le sentenze per “parzialità” dell’allora giudice di primo grado, Sergio Moro, rendendolo di nuovo eleggibile nel 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi, a Hong Kong repressione contro caos per portare ordine
Porre fine a caos violenze, nonché al separatismo e sovversione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 novembre 2021
16:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Partito comunista cinese rivendica il mantenimento della stabilità e della prosperità a Hong Kong e a Macao dopo la restituzione dei territori a Pechino, difendendo la repressione del movimento pro-democrazia del 2019 nell’ex colonia britannica come un “fermo sostegno” per porre fine al caos e alle violenze, nonché al separatismo e alla sovversione nell’ex colonia.
La risoluzione storica del presidente Xi Jinping, approvata dal Plenum del Pcc, ha rimarcato che “dal ritorno di Hong Kong e Macao alla madrepatria il governo centrale ha agito in stretta aderenza con Costituzione cinese e Basic Law delle due regioni speciali”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran: Raisi, molto bene le esportazioni di petrolio
Ministero degli Esteri:’Lavoriamo per sbloccare fondi congelati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
16 novembre 2021
16:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente dell’Iran Ebrahim Raisi ha affermato che le vendite di petrolio iraniano vanno molto bene nonostante le sanzioni imposte dagli Usa.
“Sono ottimista e vedo spiragli di apertura per i problemi economici del Paese considerato che le vendite del petrolio sono in una buona condizione” ha fatto sapere Raisi durante un discorso alla Tv di Stato aggiungendo che “oggi il problema della vendita del petrolio dell’Iran è affrontato con successo e, anche se ci troviamo nel mezzo di sanzioni Usa, i ricavi e le risorse finanziarie stanno crescendo”.

Commentando i rapporti sul presunto scongelamento di fondi iraniani per 3,5 miliardi di dollari, il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran Saeed Khatibzadeh ha affermato: “Non riveleremo dettagli a causa delle sanzioni ma l’Iran è stato coinvolto in un processo per il graduale scongelamento di alcuni dei fondi bloccati e questo ha avuto un buon impatto sul ciclo economico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nagorno: Ue a Azerbaigian e Armenia, subito de-escalation
Presidente Consiglio Michel sente Aliyev e Pashinyan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
16:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ Ue fa appello a Armenia e Azerbaigian per un’immediata de-escalation.
In un tweet il presidente del Consiglio Ue Charles Michel scrive di aver parlato con il presidente azero Ilham Aliyev e con il primo ministro di Yerevan Nikol Pashinyan ai quali ha chiesto “un’immediata de-escalation e un cessate il fuoco totale”.
“L’ Europa – aggiunge Michel – è impegnata a lavorare con i suoi partner per la gestione delle tensioni e per un Caucaso meridionale che sia stabile e prospero”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Capodanno, torna festa a Times Square ma solo per vaccinati
Oppure con test negativo. Nel 2021 era saltata per Covid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 novembre 2021
16:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Times Square torna in festa per la vigilia di Capodanno.
Migliaia di persone potranno di nuovo ritrovarsi nella piazza più iconica di New York per aspettare il 2022 con la tradizionale discesa della palla illuminata allo scoccare della mezzanotte.

L’edizione dell’anno scorso era stata cancellata a causa della pandemia. Tuttavia l’ingresso alla piazza sarà consentito solo ai vaccinati o con prova di test Covid negativo.
“Vogliamo avere una grande festa di viglia di Capodanno in questa città – ha detto il sindaco Bill de Blasio -. Questa città ha sofferto tanto. E’ stata una battaglia eroica per tutto il periodo del Covid. Voltiamo pagina. Abbiamo tanto da festeggiare. Sarà un grande momento per Times Square la vigilia di Capodanno”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran: Raisi, molto bene le esportazioni di petrolio
Ministero degli Esteri:’Lavoriamo per sbloccare fondi congelati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
16 novembre 2021
16:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente dell’Iran Ebrahim Raisi ha affermato che le vendite di petrolio iraniano vanno molto bene nonostante le sanzioni imposte dagli Usa.
“Sono ottimista e vedo spiragli di apertura per i problemi economici del Paese considerato che le vendite del petrolio sono in una buona condizione” ha fatto sapere Raisi durante un discorso alla Tv di Stato aggiungendo che “oggi il problema della vendita del petrolio dell’Iran è affrontato con successo e, anche se ci troviamo nel mezzo di sanzioni Usa, i ricavi e le risorse finanziarie stanno crescendo”.

Commentando i rapporti sul presunto scongelamento di fondi iraniani per 3,5 miliardi di dollari, il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran Saeed Khatibzadeh ha affermato: “Non riveleremo dettagli a causa delle sanzioni ma l’Iran è stato coinvolto in un processo per il graduale scongelamento di alcuni dei fondi bloccati e questo ha avuto un buon impatto sul ciclo economico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: domani sciopero treni, disagi sulla rete regionale
L’astensione avrà impatto ‘un variabile a seconda delle regioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
16 novembre 2021
16:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Previsti disagi domani sulla rete ferroviaria regionale della Francia a causa di uno sciopero dei macchinisti per reclamare un innalzamento degli stipendi: è quanto annuncia oggi la SNCF, la compagnia ferroviaria della Francia, precisando che lo sciopero avrà un impatto “molto variabile a seconda delle regioni”.
Lanciati dai sindacati CGT-Cheminots e SUD-Rail, gli appelli a incrociare le braccia “non avranno impatto” sui treni di lunga percorrenza, assicura il gruppo ferroviario, evocando tuttavia delle conseguenze sulle reti del Transilen (la rete ferroviaria dell’Ile-de-France, la regione di Parigi) e dei treni regionali più in generale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Difesa Ue: Borrell, ok finale a bussola strategica a marzo
‘Due nuove bozze prima di ultimo esame, è guida concreta’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
16:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Da qui a marzo presenterò altre due bozze che includeranno i risultati dei gruppi di lavoro.
L’ impegno è arrivare all’approvazione al Consiglio di marzo”.
Lo annuncia l’Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera Josep Borrell al termine del Consiglio Difesa Ue. “La bussola strategica “è una vera e propria guida all’azione, con misure concrete e un calendario concreto” capace di un dispiegamento rapido “fino a 2 mila truppe”, sottolinea Borrell.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: i repubblicani del Wyoming espellono Liz Cheney
La portavoce della figlia dell’ex vice presidente: ‘Ridicolo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 novembre 2021
17:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Partito Repubblicano del Wyoming non riconosce più Liz Cheney come suo membro.
Secondo quanto riportato dai media Usa, la commissione centrale del Grand Old Party ha votato nei giorni scorsi il suo secondo rimprovero formale alla figlia dell’ex vicepresidente Dick Cheney.
Nel febbraio scorso la commissione aveva già votato a stragrande maggioranza per censurarla per aver supportato l’impeachment dell’ex presidente Donald Trump dopo l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio.
Il portavoce della deputata, Jeremy Adler, ha detto che è “ridicolo” per chiunque pensare che lei non sia una “repubblicana conservatrice”. “E’ vincolata dal suo giuramento alla Costituzione. Purtroppo una parte della leadership Gop del Wyoming ha abbandonato quel principio fondamentale ed è diventata ostaggio delle bugie di un uomo pericoloso e irrazionale”, ha precisato. Ad ora sono già quattro gli avversari repubblicani che hanno intenzione di sfidare Cheney alle primarie per il seggio del Wyoming alla Camera.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Irlanda torna il coprifuoco
Locali chiudono alle 23.30. Estensione dei booster agli over 50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
16 novembre 2021
17:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Torna il coprifuoco anti Covid nella repubblica d’Irlanda dove il governo ha approvato da giovedì sera il ripristino della chiusura anticipata e obbligatoria di pub, ristoranti, locali notturni non più tardi delle 23,30; riesumando inoltre la raccomandazione generalizzata al lavoro da casa per tutti coloro che siano in grado di svolgerlo.
L’annuncio è stato dato dal primo ministro di Dublino, Micheál Martin, a margine di una riunione ad hoc del gabinetto.

Fra le nuove misure – introdotte per ora per 4 settimane salvo proroghe e paragonate da alcuni media a un nuovo “semi lockdown” – sono previste anche regole più rigide sull’isolamento precauzionale (di 5 giorni) in caso di contatti con persone contagiate e sull’utilizzo della mascherina, nonché l’offerta a basso costo di test antigenici e le estensione della terza dose ‘booster’ dei vaccini a tutti gli over 50. Stabilito pure l’obbligo di esibire il Green Pass vaccinale per l’accesso a cinema o teatri (ma non a saloni di bellezza o palestre).
L’Irlanda ha sperimentato nelle settimane scorse un’impennata di contagi record in rapporto alla sua popolazione, sulla scia del vicino Regno Unito (dove poi l’ondata ha subito peraltro una frenata parziale), a dispetto del fatto di aver comunque mantenuto sempre restrizioni e cautele (per esempio sulle mascherine) più stringenti di quelle britanniche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel da ex cancelliera avrà un ufficio con 9 dipendenti
Dpa, anche due autisti. Schroeder ebbe un team più piccolo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
16 novembre 2021
18:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quando Angela Merkel lascerà la cancelleria, fra qualche settimana, avrà diritto in qualità di ex cancelliera a un ufficio e a nove dipendenti, fra cui due autisti.
È quello che ha scritto la Dpa.

La cancelliera continuerà a svolgere dei compiti nell’interesse del della Repubblica federale, si legge nel documento parlamentare citato dall’agenzia.
Gli ex cancellieri hanno diritto a dei collaboratori, ma Gerhard Schoerder ne ebbe due in meno. E secondo una revisione del protocollo approvata nel 2019, i futuri ex cancellieri ed ex presidenti federali potranno contare su quattro collaboratori in meno del team attualmente previsto per la Bundeskanzlerin.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Liverpool: l’effimera conversione di Emad, ‘sparito dal 2018’
‘Cresimato cristiano nel 2017, nessun contatto dall’anno dopo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
16 novembre 2021
18:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una conversione effimera.
E’ quanto sembra emergere dal passato di Emad Al Swealmeen, il 32enne rifugiato nel Regno Unito d’origini mediorientali protagonista dell’attentato terroristico – forse suicida – di Liverpool.

Almeno a quanto fa sapere il rettorato della cattedrale anglicana della città britannica.
In relazione alle notizie dei media al riguardo, esso conferma oggi che in effetti Emad – nato musulmano e morto domenica per effetto dell’esplosione di un ordigno rudimentale che a quanto pare stava cercando di finire d’assemblare a bordo di un taxi – fu in effetti battezzato nella cattedrale medesima nel 2015; e quindi “confermato” con la cresima e l’ammissione definitiva nella nuova confessione nel 2017. Ma che già dal 2018 aveva smesso di frequentare la chiesa e perso ogni contatto con la comunità: a dispetto delle convinzioni sulla sincerità del suo cambio di religione manifestate dai devoti coniugi inglesi che per un periodo gli avevano dato ospitalità da richiedente asilo. In una successiva nota, la reverenda Sue Jones, parroco della chiesa in questione, si è mostrata sgomenta e sorpresa delle notizie sull’adesione a suo tempo di Al Swealmeen alla propria congregazione. “Come tutti in città – ha scritto – siamo rimasti inorriditi dalle azioni di questo individuo. Chiaramente non possiamo fare alcuna supposizione sulle sue motivazioni. Ciò che è chiaro è che le sue azioni non ci rappresentano come comunità e che noi siamo uniti con tutta la città e tutto il Paese nell’impegno a lavorare per la pace mentre continuiamo a pregare per Liverpool”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: BoJo propone riforma draconiana per regole parlamentari
Contromossa premier dopo voto ai Comuni e attacco dei laburisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
16 novembre 2021
18:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Arriva a sorpresa la mossa del premier conservatore Boris Johnson che propone una riforma draconiana delle regole sul conflitto d’interesse per i parlamentari cercando così di arginare lo scandalo ‘malcostume’ (sleaze) che ha colpito il suo partito.

Il primo ministro chiede di vietare ai membri di Westminster l’attività di consulenti politici retribuiti nonchè forme di lobbying, oltre a suggerire che il codice di condotta della Camera dei Comuni sia aggiornato in modo che i parlamentari che non si concentrano in modo adeguato sui loro elettori siano “sottoposti a inchiesta e adeguatamente puniti”.

L’iniziativa è stata lanciata dopo che oggi la maggioranza Tory ha portato a termine l’umiliante marcia indietro dopo il tentativo di salvare dalla sospensione ai Comuni, per 30 giorni per consulenze d’oro, l’ex ministro Owen Paterson (poi dimessosi da deputato per sua scelta), approvando un emendamento che ne congelava la posizione e chiedeva una revisione delle regole adottate dall’organismo disciplinare di Westminster. Con una mozione passata alla camera bassa l’emendamento decade.
All’apertura del dibattito odierno, Jacob Rees-Mogg, ministro dei Rapporti con la Camera dei Comuni (o Leader of the House), ha espresso “rammarico” e ammesso l'”errore” nella vicenda Paterson. In merito è intervenuta su posizioni critiche anche la ex premier conservatrice Theresa May, che ha ricordato il “danno” causato al Parlamento.
La mossa riparatrice di Johnson è servita anche per contenere l’offensiva dell’opposizione. Poco prima dell’annuncio del premier, il leader laburista Keir Starmer aveva proposto di votare una mozione proprio per vietare ai parlamentari di compiere consulenze retribuite. “Valuteremo con attenzione le proposte del primo ministro”, ha commentato il segretario del Labour in risposta all’iniziativa di Johnson.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue apre a più aiuti di Stato per le aziende di chip
Domani la proposta di Bruxelles per nuovo approccio concorrenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
16 novembre 2021
18:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione europea presenterà domani una proposta per rendere più flessibili le regole sugli aiuti di Stato per l’industria dei semiconduttori, consentendo più margini di finanziamento da parte dei governi a sostegno delle aziende europee produttrici di microchip.
Lo si apprende da fonti vicine al dossier.

L’intenzione di Bruxelles è anche quella di autorizzare più alleanze nel settore e aumentare la resilienza della catena di approvvigionamento.
La proposta sarà contenuta in un’apposita sezione della comunicazione sulla revisione della politica di concorrenza Ue che il collegio dei commissari adotterà in mattinata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Shock in India, violentata per anni da centinaia di uomini
Il caso di una ragazza del Mumbai indigna il Paese. Salvata da un assistente sociale, 8 arresti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
17 novembre 2021
08:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Prima molestata dal padre, poi data in sposa a 13 anni ad un quarentenne e per due interminabili anni venduta a centinaia di clienti.
La scioccante storia, l’ennesima, in India è approdata sui titoli di testa dei media.
Riaprendo tutti gli interrogativi e l’indignazione sulla piaga della violenza sessuale nel Paese.
“È il caso di stupro più tragico della nostra storia. Quella ragazza è stata torturata ogni giorno”, ha detto Yogita Bhayana, attivista dei diritti delle donne, che ha chiesto a gran voce l’incriminazione dei poliziotti ai quali la ragazza aveva chiesto aiuto, che non hanno registrato la sua denuncia contro gli aguzzini.
La giovane, di cui non viene rivelata l’identità, fuggita dalla casa del marito, si era rifugiata nell’autostazione di Beed, una cittadina nello stato di Mumbai. Nel caos di quel luogo di passaggio viveva mendicando, sotto le pensiline dove è facile scomparire, come un qualsiasi bagaglio dimenticato. E lì tre uomini l’hanno stuprata, imprigionata e costretta a prostituirsi per quasi due anni.
La salvezza è arrivata con l’incontro con un angelo custode, una assistente sociale del Comitato per la protezione dei minori. Oggi la ragazza è al sicuro, in una casa protetta, mentre otto uomini sono finiti in carcere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden detta i tempi, in 4 giorni il presidente della Fed
Il presidente americano ha vietato l’ingresso negli Usa al presidente del Nicaragua Daniel Ortega
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 novembre 2021
21:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden annuncia: in circa quattro giorni ci saranno informazioni sulla nomina a presidente della Fed.
Biden offre così una tempistica per rassicurare i mercati che attendono da tempo di conoscere la sua decisione su chi guiderà la banca centrale.
In corsa ci sono Jerome Powell e Lael Brainard.
Inoltre il presidente americano ha vietato l’ingresso negli Usa al presidente del Nicaragua Daniel Ortega, a sua moglie e al vicepresidente Rosario Murillo, nonché ad un ampio ventaglio di ministri e responsabili del Paese, denunciando i loro “attentati” alla democrazia. “La repressione e gli abusi del governo Ortega e di quelli che lo sostengono impongono agli Stati Uniti di agire”, afferma il presidente americano, dopo la contestata rielezione del leader nicaraguense.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa-Cina: Biden, con Xi un buon incontro
‘I nostri consiglieri lavoreranno insieme su varie questioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
16 novembre 2021
21:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un “buon incontro”: cosi’ Joe Biden ha definito il summit con il presidente cinese Xi Jinping, parlando con i reporter a margine del suo viaggio in New Hampshire.

Biden ha aggiunto che lui e Xi hanno molti “follow-up” e che i loro consiglieri lavoreranno insieme su una serie di questioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Macron giovedì 25 a Roma per il Trattato del Quirinale
L’intesa tra Italia e Francia era attesa entro la fine dell’anno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
17 novembre 2021
00:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente francese Emmanuel Macron sarà a Roma giovedì 25 novembre per firmare il Trattato del Quirinale con il premier Mario Draghi.
Lo si apprende a Roma da fonti informate.
L’intesa tra Italia e Francia era attesa entro la fine dell’anno ma finora mancava una data.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in leggero rialzo (+0,21%)
Cambi: yen più debole su dollaro ed euro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
17 novembre 2021
02:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia le contrattazioni col segno più, seguendo l’accelerazione degli indici azionari Usa in scia ai dati incoraggianti dalle vendite al dettaglio negli Stati Uniti nel mese di ottobre.
In apertura di seduta il Nikkei segna un aumento dello 0,21% a quota 29.871.73, aggiungendo 63 punti.
Sul mercato valutario lo yen si deprezza sul dollaro a 114,80 e sull’euro poco sopra a un livello di 130.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa-Cina, accordo per allentare restrizioni su giornalisti
All’indomani del summit virtuale tra Biden e Xi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
17 novembre 2021
03:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Stati Uniti e Cina hanno annunciato un accordo per allentare le restrizioni sui visti dei giornalisti stranieri operanti nei due Paesi, all’indomani del vertice tra i presidenti Joe Biden e Xi Jinping.

Una mossa che stempera il conflitto diplomatico che aveva portato all’espulsione di alcuni reporter americani dalla Cina durante l’ultimo anno dell’amministrazione Trump.
Lo ha riferito il Dipartimento di Stato americano confermando una notizia uscita sul China Daily, giornale controllato dal governo di Pechino.
In base all’accordo, tre testate Usa – New York Times, Wall Street Journal e Washington Post – potranno inviare nuovamente giornalisti in Cina, anche se non e’ chiaro se ai corrispondenti espulsi lo scorso anno sara’ consentito di tornare. Gli Stati Uniti, che avevano limitato i visti per i giornalisti cinesi a 90 giorni, forniranno visti di un anno per i reporter stranieri, rinnovabili annualmente. Entrambi i Paesi hanno concordato di rendere piu’ facile per i giornalisti andare e venire senza il timore di perdere la possibilita’ di tornare al lavoro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Decathlon, stop vendita canoe per fermare migranti
Nei suoi negozi di Calais e Grande-Synthe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
07:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo francese Decathlon non offrirà più le canoe nei suoi punti vendita di Calais e Grande-Synthe, nel nord del Paese, per impedire ai migranti di utilizzarle per attraversare la Manica: i piccoli natanti si potranno comunque ancora acquistare online e in altri negozi della multinazionale dello sport.
Lo riporta il Guardian.

“L’acquisto di canoe non sarà più possibile” nei negozi Decathlon di Calais e Grande-Synthe, vicino a Dunkerque, “dato il contesto attuale”, ha fatto sapere il gruppo: Questi articoli non venivano utilizzati per il loro scopo sportivo originale, ma “potrebbero essere usati per attraversare la Manica” e in questi casi “la vita delle persone sarebbe in pericolo”.
Nella sola giornata di ieri centinaia di migranti hanno attraversato la Manica, inclusi una sessantina arrivati nel pomeriggio sulla spiaggia di Dungeness, a una trentina di chilometri a sudovest di Folkestone. Venerdì scorso tre migranti sono risultati dispersi dopo aver tentato la traversata in canoa, mentre il giorno prima due canoe sono state trovate alla deriva davanti alla costa di Calais e due migranti sono stati soccorsi in mare.
Secondo il ministero dell’Interno britannico, giovedì scorso un record di 1.185 persone sono sbarcate nel sud dell’Inghilterra a bordo di piccole imbarcazioni rispetto alle 853 del record precedente segnato all’inizio del mese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: anestesisti tedeschi, andiamo verso la catastrofe
Secondo i dati del centro operativo nazionale anti-coronavirus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 novembre 2021
11:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In tutta la Germania le terapie intensive occupate sono salite a 3376.
Il Land ha la più alta incidenza di virus della federazione con un tasso settimanale di 724, 2 su 100.000 abitanti, secondo il Rki.
Il Robert Koch Institut ha registrato un nuovo record di contagi da covid in Germania: in 24 ore sono 52.826 i positivi e 294 i morti registrati. L’indice settimanale su 100 mila abitanti è di 319,5 casi. L’indice di ospedalizzazione è di 4,86 pazienti ricoverati su 100 mila abitanti. “La situazione pandemica in Germania è drammatica”, ha detto Angela Merkel, parlando alla conferenza delle città. Per il virus è “del tutto indifferente” che il Paese abbia un governo reggente o nel pieno delle sue funzioni, ha aggiunto. “Anche il numero di morti è spaventoso”, ha detto, sottolineando che il numero dei pazienti nelle terapie intensive sale rapidamente.
Il ministero della Salute tedesco si aspetta che il vaccino anti Covid per i bambini dai 5 agli 11 anni sia disponibile in Germania a partire da qualche giorno prima di Natale. “La prima volta sarà a disposizione prevedibilmente dopo l’autorizzazione dal 20 dicembre”, ha affermato il ministero, secondo quanto scrive The Pioneer.
La Sassonia ha raggiunto il limite massimo di sovraccarico gestibile delle terapie intensive per Covid e da venerdì entra in vigore il cosiddetto “freno d’emergenza”, con misure obbligatorie di limitazione dei contatti valide solo per i non vaccinati. Come livello di emergenza la Sassonia considera il superamento per tre giorni consecutivi di 1300 pazienti in terapia intensiva: oggi sono 1520, ieri erano 1524 e lunedì 1391.
“Il sistema sanitario tedesco si sta avviando verso una catastrofe”: lo ha scritto nero su bianco l’associazione federale tedesca degli anestesisti, la Bda, insieme alla società tedesca di anestesiologia e medicina intensiva in una lettera aperta ai ministri della Salute dei Laender e al ministro della Salute federale Jens Spahn. L’associazione chiede misure efficaci di contenimento e un’applicazione della regola del 2G (accesso consentito solo a vaccinati e guariti) per tutti gli ambiti della vita pubblica in Germania.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero della Salute tedesco si aspetta che il vaccino anti Covid per i bambini dai 5 agli 11 anni sia disponibile in Germania a partire da qualche giorno prima di Natale. “La prima volta sarà a disposizione prevedibilmente dopo l’autorizzazione dal 20 dicembre”, ha affermato il ministero, secondo quanto scrive The Pioneer.

Nuova stretta delle misure anti Covid in Belgio dopo un’impennata di contagi (10mila tra il 7 ed il 13 novembre), ma nessuna chiusura generalizzata. Emerge dalla riunione del Comitato di concertazione. Il telelavoro torna obbligatorio per quattro giorni a settimana, da sabato 20 novembre fino al 13 dicembre. Successivamente l’obbligo dovrebbe scendere a tre giorni. Tra le altre precauzioni: la mascherina dovrà essere indossata negli spazi chiusi a partire dai 10 anni, ma non a scuola, dove potranno essere stabilite altre regole. La terza dose di vaccino sarà disponibile per tutti da ora a marzo-aprile.
La Svezia introdurrà per la prima volta un pass di vaccinazione per determinati eventi, ha reso noto il governo. La Svezia è stato uno dei paesi più restii nell’adottare misure restrittive contro il covid.
In Russia nel corso dell’ultima giornata sono stati registrati 1.247 decessi provocati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando i dati del centro operativo nazionale anti-coronavirus. Stando ai dati ufficiali, nel corso delle ultime 24 ore nel Paese sono stati accertati 36.626 nuovi casi di Covid-19.
Anche la Repubblica Ceca passa alle misure più dure contro il Covid e da lunedì escluderà i non vaccinati da ristoranti, locali ed eventi pubblici per contrastare l’avanzata della quarta ondata. I test non saranno più sufficienti, bisognerà dimostrare di essere vaccinati o guariti, secondo quello che a Praga viene definito “modello bavarese” (il 2G tedesco). Ad annunciare la misura è stato il premier uscente Andrej Babis, il cui governo approverà le misure domani. Oggi il numero dei nuovi casi rivelati dai laboratori nel Paese ha raggiunto 22.479, record dallïinizio dellïepidemia. “I test fai da te sono completamente eliminati e i test antigenici saranno accettati solo nelle strutture sanitarie e nei servizi sociali. È importante che tutti gli ospedali accelerino la vaccinazione”, ha detto Babis alla televisione ceca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Aste: record di 35 milioni dollari per quadro di Frida Kahlo
Venduto l’autoritratto ‘Diego y Yo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
08:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un quadro della pittrice messicana Frida Kahlo, ‘Diego y Yo’, è stato venduto all’asta da Sotheby’s a New York per un record di 34,9 milioni di dollari (circa 30,8 milioni di euro): lo riporta la Bbc.

Si tratta della somma più alta mai pagata all’asta per un’opera di un artista sudamericano.
Il record precedente era stato segnato con la vendita di un dipinto di Diego Rivera – ex marito di Kahlo – per 9,76 milioni di dollari nel 2018.
L’opera ‘Diego y Yo’, uno dei suoi ultimi autoritratti, raffigura una Kahlo in lacrime con il volto di Rivera dipinto sulla fronte. Ad acquistarlo, secondo il New York Times, è stato il fondatore di un museo in Argentina, Eduardo F. Cosantini. Il dipinto era stato venduto all’asta nel 1990 per 1,4 milioni di dollari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Amitav Ghosh, la nostra crisi in leggenda in versi
Nel nuovo ‘Jungle nama’ pubblicato da Neri Pozza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
09:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
AMITAV GHOSH, JUNGLE NAMA-IL RACCONTO DELLA GIUNGLA (NERI POZZA, PP 112, EURO 18.00).
TRADUZIONE DALL’INGLESE DI ANNA NADOTTI E NORMAN GOBETTI.
Amitav Ghosh ha cercato una nuova forma letteraria per dar voce all’incredibile crisi esistenziale che stiamo vivendo. Ha recuperato e riadattato una leggenda antichissima in un libro in versi e illustrato, nato nei giorni della pandemia e del lockdown: ‘Jungle nama. Il racconto della giungla’, appena uscito per Neri Pozza, nella traduzione dall’inglese di Anna Nadotti e Norman Gobetti.
Un racconto molto popolare nei villaggi delle Sundarbans, la più grande foresta di mangrovie del mondo, “illuminato” dai disegni del giovane artista di origine pakistana Salman Toor, è diventato così un modo per parlarci di quello che stiamo vivendo e per liberarci della nostra cecità.
Un libro per tutti, che si rivolge in particolare ai ragazzi, ma ha molto da insegnare agli adulti, nel quale uno dei maggiori scrittori indiani, l’autore de ‘Il palazzo degli specchi’, ‘Il fiume dell’oppio’ e de ‘La grande cecità, Il cambiamento climatico e l’impensabile’, ci parla in poesia di uno dei temi che gli stanno più a cuore, il cambiamento climatico, la crisi ecologica del pianeta, dove il punto centrale è la necessità di trovare un equilibrio tra le esigenze e bisogni degli esseri umani e non umani. Un’antichissima leggenda del Bengala ancora viva e comune in tante culture native indigene mostra il suo valore nel nuovo mondo occidentale. E quello che ci insegna è esattamente l’opposto del devi avere di più, devi fare di più.
“La cultura dell’avidità è sotto i nostri occhi ed è ormai difficile lasciarci alle spalle questo atteggiamento” spiega Gosh che è nato nel 1956 a Calcutta. “Se serve aiuto amorevoli orecchie van cercate” e bisogna anche chiedere con le giuste parole dice uno dei versi di ‘Jungle nama’ che Ghosh è venuto a presentare in Italia in un tour di incontri partito da Roma, con una serata al Teatro Piccolo Eliseo in cui tra l’altro Giuseppe Cederna ha letto alcuni brani portandoci in modo coinvolgente dentro la storia e che si concluderà il 20 novembre al Castello Sforzesco di Milano.
‘Jungle nama’ adattamento di un episodio della leggenda di Bon Bibi, è il viaggio di due fratelli, uno avaro, Dhona, e l’altro morigerato, Dukhey e di sua madre. Ed è anche la storia di Dokkhin Rai, un potente spirito che appare agli umani come una tigre, di Bon Bibi, la benigna dea della foresta, e di suo fratello, il guerriero Shah Jongoli. La versione originale di questa leggenda, che risale al diciannovesimo secolo, è composta in un metro di versi bengalesi noto come dwipodi poyar, “verso a due piedi”, pensati per essere cantati, salmodiati e letti ad alta voce. E proprio la lettura ad alta voce è una delle cose che sta più a cuore a Ghosh. La storia è anche in audiolibro con versi in musica che in Italia uscirà sempre da Neri Pozza. “E’ un racconto che guarda le persone nel loro rapporto con l’ambiente. Parlerei di ecologia folclorica” dice Ghosh. E spiega: “cercare il metro dei versi mi ha fatto usare una parte del cervello mai utilizzata prima. Contare le sillabe è un modo di imporsi dei limiti e non è quello di cui abbiamo bisogno oggi? Questa è la metafora che mi ha guidato nella creazione” spiega Ghosh. La speranza viene dai giovani: “il fatto che in tanti siano scesi in molte piazze del mondo mi da fiducia. Si sono trovati un problema enorme che noi gli stiamo lasciando in eredità e la modalità della loro reazione mi piace. Penso a quelle culture orami vecchie, stantie, che ci hanno insegnato a trattare questo tipo di leggende e fiabe come cose infantili.
Sono quelle strutture borghesi di una certa seriosità che sono state sconfessate, tra l’altro anche da questi giovani. Storie come Jungle nama, pensate e realizzate in questo modo, spero che alimenteranno e nutriranno i sogni dei nostri giovani di adesso e di domani” si augura lo scrittore indiano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bce: Paesi ad alto debito sensibili ad evoluzione tassi
Se anche crescita rallenta rischio su spread
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
10:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione debitoria dei Paesi dell’Eurozona ha beneficiato della ripresa e delle condizioni di finanziamento favorevoli.
Tuttavia “se i costi di finanziamento dovessero salire e la crescita economica risultasse inferiore alle aspettative, ciò potrebbe mettere la dinamica del debito sovrano in una traiettoria sfavorevole, specie nei Paesi a più alto debito, e contribuire a una certa rivalutazione del rischio sovrano da parte dei mercati”.

E’ uno dei rischi evidenziati dalla Financial Stability Review della Bce. Secondo il documento, “anche se questi eventi, in particolare il ritorno del differenziale interesse-crescita alla media storica, non hanno un’alta probabilità, è bene continui il monitoraggio dei rischi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fauci, possibile passaggio a stato endemico nel 2022
Negli Usa forse sotto controllo entro la prossima primavera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
10:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’immunologo americano Anthony Fauci non esclude che si possa declassare la pandemia di coronavirus dall’attuale stato di emergenza ad uno stato endemico negli Usa l’anno prossimo se aumenteranno ulteriormente i tassi di vaccinazione e se coloro che sono già immunizzati riceveranno le dosi di richiamo.

Attualmente oltre il 70% degli americani adulti è pienamente vaccinato e secondo il consigliere per la pandemia del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, riporta il Guardian, se la popolazione continuerà a vaccinarsi e se il governo renderà disponibili per tutti le dosi per i richiami, il coronavirus potrebbe essere sotto controllo nel Paese entro la primavera del 2022.

“Secondo me, se vogliamo che diventi endemica, dobbiamo portare l’infezione a un livello così basso da non avere un impatto sulla società, sulla vita quotidiana, sull’economia”, ha detto il direttore dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive. “La gente continuerà a infettarsi. La gente potrebbe ancora essere ricoverata in ospedale, ma il livello sarebbe così basso che non ci penseremo continuamente e non influenzerà ciò che faremo”, ha aggiunto.
Fauci riconosce così ciò di cui sono convinti molti esperti: che il Covid non può essere completamente eliminato e che probabilmente diventerà endemico, ovvero che sarà sempre presente nella popolazione in una certa misura, come l’influenza o la varicella.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Asta record di 35 milioni dollari per il quadro di Frida Kahlo
Venduto l’autoritratto ‘Diego y Yo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
09:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le lacrime scorrono sul volto di Frida Kahlo e a colpi di puntate l’autoritratto “Diego e io” della pittrice messicana vola a 34,9 milioni di dollari polverizzando due record precedenti: quello per il quadro più costoso dell’artista dopo “Due Nudi in una Foresta”, battuto da Christie’s nel 2016 per 8 milioni di dollari, e quello per l’opera di un artista latino-americano finora detenuto da “I Rivali” di Diego Rivera, il marito della Kahlo, che in questo quadro lei ritrae in un medaglione al centro della fronte.
Completato circa cinque anni prima di morire nel 1954 e offerto da Sotheby’s a New York, il dipinto a olio è uno degli autoritratti finali della Kahlo e un esempio di quella inquietante intimità che ha convinto collezionisti ed esperti a puntare su di lei come una delle figure più rappresentative nel panorama artistico del Novecento.
L’autoritratto, su cui un anonimo aveva irrevocabilmente impegnato 30 milioni di dollari prima ancora che partisse l’asta, apre una finestra sul turbolento matrimonio con il muralista, ritratto da Frida al centro della fronte come un metaforico terzo occhio sopra quelli veri di lei da cui sgorgano le lacrime.
Quell’anno Diego si era imbarcato in una relazione con l’attrice Maria Felix: “Il quadro esprime angoscia e dolore, ma quella di stasera non è solo il massimo della vendetta: è anche la conferma del talento straordinario e del fascino globale esercitato da Frida”, ha detto Anna Di Stasi, la specialista di Sotheby’s per l’arte latino-americana che ha raccolto al telefono la puntata vincente. Un portavoce della casa d’aste ha identificato l’acquirente Eduardo F. Costantini, il fondatore del Malba (Museo de Arte Latinoamericano de Buenos Aires di Buenos Aires), che lo ha destinato alla sua collezione privata. Frida Kahlo e Rivera si erano sposati due volte, la prima nel 1928 e poi nel 1940: lui era già un pittore famoso di 36 anni quando lei, studentessa d’arte ancora teenager, gli aveva messo gli occhi addosso. “Ho avuto due grandi incidenti nella vita: il primo quando un autobus mi ha investito, l’altro incidente è stato Diego”, aveva scritto lei della tempestosa relazione. L’affare con la Felix divenne uno scandalo pubblico e sui giornali dell’epoca si disse che Diego avrebbe voluto sposare l’amante una volta divorziato da Frida: “Adoro Frida ma la mia presenza fa male alla sua salute”, aveva detto il muralista. Quanto a Frida pubblicamente ci scherzava su, ma nell’autoritratto “Diego e Io” le sue emozioni sono sotto gli occhi di tutti: con la treccia usualmente ben annodata sciolta sulle spalle che sembra quasi volerla strangolare e lo sguardo velato dalle lacrime come quello di una Madonna dei sette dolori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella: ‘Parlamento tempio della democrazia, sintesi bene comune’
Lungo applauso al suo ingresso nell’aula del Congresso spagnolo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
12:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un lungo applauso ha accolto il presidente Sergio Mattarella al suo arrivo nell’aula del Congresso spagnolo.
“Siamo felici di accogliere il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella”, ha detto la presidente del Congresso dei deputati Meritxell Batet prima di introdurre il discorso del capo dello Stato.
“Ogni Parlamento è tempio della democrazia. Il confronto fra diverse visioni vi trova posto, in vista di una sintesi orientata al bene comune.
Un confronto che è essenza della democrazia e affermazione dello Stato di diritto, perché iscritto entro i limiti e le garanzie della Costituzione. Punto di incontro di tutti i cittadini e – al tempo stesso – punto di partenza per garantire pace sociale, benessere e sviluppo”, ha detto Mattarella parlando al Congresso spagnolo.
“Tocca ai Parlamenti colmare il divario tra la traiettoria segnata dalle aspirazioni racchiuse nei testi costituzionali e le condizioni reali, attraverso il confronto politico. Si tratta di un compito arduo e appassionante”.
“La lunga esperienza di membro del Parlamento ha consolidato le mie convinzioni sulla insostituibile centralità della funzione parlamentare – ha aggiunto Mattarella – nello sviluppo di una società nazionale e nella capacità di trasmettere una dimensione di partecipazione democratica negli organismi multilaterali in cui sempre più la comunità internazionale è destinata a organizzarsi. In questa sede – nel Parlamento – Onorevoli rappresentanti, risiede la libertà di un popolo”.
“Italia e Spagna sono Paesi fra i quali esiste una naturale, fraterna condivisione. I nostri legami discendono dalla storia, dalla comune radice latina delle nostre lingue, dalla appartenenza a un orizzonte geografico e culturale che è al contempo europeo e mediterraneo. Questi vincoli hanno forgiato una relazione straordinaria tra le nostre popolazioni, con aspirazioni e visioni che si sono reciprocamente arricchite. Entrambi i nostri Paesi sono al centro di un’area, il Mediterraneo, in bilico tra possibile marginalità negli assi di sviluppo globali e incisiva integrazione tra due continenti, Africa ed Europa. Appare allora naturale lavorare insieme, affinché le nostre istanze possano ricevere adeguata considerazione, irrobustendo e fortificando così l’intero edificio dell’Unione Europea”.
“I Parlamenti – insieme alle nostre società civili – rappresentano una forza “propulsiva” della nostra relazione. La fucina ove idee e sensibilità si trasformano in linee politiche”, ha spiegato il presidente della Repubblica.
“Stiamo attraversando un periodo di grandi trasformazioni, di imperiosa crescita della tecnologia, di rinnovate tensioni al livello planetario e di crisi ai nostri confini. Un periodo nel quale sarà decisivo mantenere costante l’attenzione sulla salvaguardia dei diritti, delle libertà e delle tutele, faticosamente conquistate a partire dal secolo scorso. Sono temi che i Parlamenti nazionali, unitamente all’Assemblea di Strasburgo, dovranno considerare al centro della propria agenda”.
“La pandemia ha messo in luce quanto la nostra società sia dipendente da infrastrutture critiche, il cui controllo assume un’importanza centrale. Ha evidenziato quanto incidano carenze e ritardi nei processi di digitalizzazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da esse dipendono non soltanto le nostre relazioni, la nostra competitività, ma anche la capacità di garantire ai nostri cittadini una cornice di sicurezza, premessa di uno sviluppo in linea con i nostri valori. La sovranità, la sovranità europea – una “nostra” sovranità – in campo tecnologico e digitale è in proposito determinante” ha detto Mattarella parlando al Cotec di Malaga.
Questa di una sovranità europea digitale è ormai, ha aggiunto il presidente Sergio Mattarella, “un’esigenza che diventa ogni giorno più pressante. Pensiamo, ad esempio, a quanto incida sulla libertà del cittadino la tutela della privacy rispetto a tecniche sempre più invasive di “profilazione”. Al valore che ha la certezza della salvaguardia della dignità della persona di fronte a sistemi pubblici e privati di conservazione e impiego dei dati, a partire da quelli in materia sanitaria. In un’economia nella quale una buona fetta di valore aggiunto è fornita dalla quantità di dati che si riescono ad accumulare e scambiare, la modalità di gestione degli stessi diventa espressione diretta di un preciso impianto valoriale e di una nuova stagione di tutela dei diritti umani”.
“Accanto al ruolo di “potenza normativa” – ha detto il Presidente – , l’Europa deve dotarsi di una efficace strategia digitale anche sul piano industriale, per poter essere davvero garante della applicazione dei principi elaborati e introdotti nella normativa comunitaria, perché venga offerta una pluralità di scelte di qualità ai propri cittadini e per restare al passo con le altre grandi piattaforme globali, al momento in grandissima parte non europee. In effetti oggi proviene dall’Unione Europea meno del 4% delle principali piattaforme online. In questo, le politiche per l’innovazione svolgono un ruolo centrale e con Next Generation EU, abbiamo compiuto un passo nella giusta direzione. La direzione è quella di fornire a tutti i cittadini europei un orizzonte comune nel quale operare attraverso le “transizioni gemelle”, verde e digitale, trasformazioni profondissime e non più rinviabili, che ci consentano di sviluppare le nostre società nel segno della sostenibilità, senza venire meno ai nostri valori fondanti”.
“Abbiamo bisogno di investire nel nostro futuro. E possiamo farlo, solo se lo faremo assieme, oltre NextGen, oltre il 2030. Davanti alle sfide del prossimo decennio, Spagna, Portogallo e Italia, uniti da una duratura e fiorente collaborazione, possono farsi promotori di una visione condivisa che ambisca a una maggiore incisività dell’azione europea nel campo dell’innovazione, facendo ricorso a strumenti comuni, a beneficio di tutti i cittadini europei”.
“Consentitemi, infine, di rivolgervi un invito che è anche un auspicio. L’invito a non cedere mai alla tentazione di restringere la nostra azione nell’ambito di recinti. Di continuare sempre nella ricerca di nuove prospettive, di nuovi spazi, di nuovi orizzonti che ci facciano avanzare nel segno dell’integrazione, dell’inclusione e quindi di un progresso autentico”, ha aggiunto Mattarella.POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Etiopia: appello Guterres, rilasciare personale Onu
Si tratta di ‘persone detenute senza accuse’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
11:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un appello per ”l’immediato rilascio dei membri del personale delle Nazioni Unite detenuti in Etiopia” è arrivato dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.
Le persone dello staff dell’Onu, secondo Guterres ”sono detenute senza accuse e non sono state fornite informazioni specifiche sui motivi del loro arresto”.

Le Nazioni Unite avevano già denunciato l’arresto di oltre 1.000 persone in Etiopia in una settimana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Liverpool: si allontana l’ipotesi di una matrice ideologica
Guardian: ‘L’anti-terrorismo teme comunque forme di emulazione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
17 novembre 2021
11:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si allontana l’ipotesi di una matrice ideologica dietro l’attentato compiuto domenica a Liverpool da Emad Al Swealmeen, 32enne rifugiato nel Regno Unito d’origini mediorientali, l’unico a perdere la vita nell’esplosione a bordo di un taxi dell’ordigno da lui fabbricato.
Lo sostiene il Guardian citando fonti vicine alle indagini: alla base dell’attacco potrebbe non esserci un contesto terroristico propriamente detto almeno riguardo al movente.
Inoltre si era inizialmente pensato che l’obiettivo dell’attentatore potesse essere, nel giorno del Remembrance Day, la cerimonia a ricordo dei caduti britannici che si stava svolgendo nella cattedrale anglicana della città inglese, a 10-15 minuti a piedi dal Liverpool Women’s Hospital dove è avvenuto il fatto. Ma gli investigatori dell’anti-terrorismo sono invece sempre più inclini all’idea che proprio il centro di maternità fosse il bersaglio designato di Swealmeen, afflitto in passato da disturbi mentali e a cui era stato negato l’asilo come status formale dalle autorità britanniche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Decathlon, stop vendita canoe per fermare migranti
Nei suoi negozi di Calais e Grande-Synthe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
11:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo francese Decathlon non offrirà più le canoe nei suoi punti vendita di Calais e Grande-Synthe, nel nord del Paese, per impedire ai migranti di utilizzarle per attraversare la Manica: i piccoli natanti si potranno comunque ancora acquistare online e in altri negozi della multinazionale dello sport.
Lo riporta il Guardian.

“L’acquisto di canoe non sarà più possibile” nei negozi Decathlon di Calais e Grande-Synthe, vicino a Dunkerque, “dato il contesto attuale”, ha fatto sapere il gruppo: Questi articoli non venivano utilizzati per il loro scopo sportivo originale, ma “potrebbero essere usati per attraversare la Manica” e in questi casi “la vita delle persone sarebbe in pericolo”.
Nella sola giornata di ieri centinaia di migranti hanno attraversato la Manica, inclusi una sessantina arrivati nel pomeriggio sulla spiaggia di Dungeness, a una trentina di chilometri a sudovest di Folkestone. Venerdì scorso tre migranti sono risultati dispersi dopo aver tentato la traversata in canoa, mentre il giorno prima due canoe sono state trovate alla deriva davanti alla costa di Calais e due migranti sono stati soccorsi in mare.
Secondo il ministero dell’Interno britannico, giovedì scorso un record di 1.185 persone sono sbarcate nel sud dell’Inghilterra a bordo di piccole imbarcazioni rispetto alle 853 del record precedente segnato all’inizio del mese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia: Erdogan, crisi lira? Solleveremo la schiena
La valuta turca ha oggi segnato un nuovo record negativo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
17 novembre 2021
11:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Solleveremo la schiena della nostra nazione dal peso dei tassi di interesse”.
Lo ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in un discorso al gruppo parlamentare del suo partito Akp dove ha promesso che darà battaglia ai tassi di interesse fino a che ricoprirà la carica di presidente.

Dopo le parole del leader turco la lira ha continuato a svalutarsi segnando un nuovo record negativo sfondando la soglia di 1 dollaro per 10,48 lire turche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fauci, possibile passaggio a stato endemico nel 2022
Negli Usa forse sotto controllo entro la prossima primavera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
11:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’immunologo americano Anthony Fauci non esclude che si possa declassare la pandemia di coronavirus dall’attuale stato di emergenza ad uno stato endemico negli Usa l’anno prossimo se aumenteranno ulteriormente i tassi di vaccinazione e se coloro che sono già immunizzati riceveranno le dosi di richiamo.

Attualmente oltre il 70% degli americani adulti è pienamente vaccinato e secondo il consigliere per la pandemia del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, riporta il Guardian, se la popolazione continuerà a vaccinarsi e se il governo renderà disponibili per tutti le dosi per i richiami, il coronavirus potrebbe essere sotto controllo nel Paese entro la primavera del 2022.

“Secondo me, se vogliamo che diventi endemica, dobbiamo portare l’infezione a un livello così basso da non avere un impatto sulla società, sulla vita quotidiana, sull’economia”, ha detto il direttore dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive. “La gente continuerà a infettarsi. La gente potrebbe ancora essere ricoverata in ospedale, ma il livello sarebbe così basso che non ci penseremo continuamente e non influenzerà ciò che faremo”, ha aggiunto.
Fauci riconosce così ciò di cui sono convinti molti esperti: che il Covid non può essere completamente eliminato e che probabilmente diventerà endemico, ovvero che sarà sempre presente nella popolazione in una certa misura, come l’influenza o la varicella.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Austria, record di 14.416 casi in 24 ore
Per la prima volta oltre la soglia dei 14mila
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
12:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I casi giornalieri di coronavirus in Austria hanno superato quota 14mila per la prima volta dall’inizio della pandemia, segnando nelle ultime 24 ore un nuovo record a 14.416: è quanto emerge dai dati ufficiali resi noti oggi, secondo quanto riporta il Guardian.
Prima d’ora il picco della più grande ondata di contagi era stato segnato circa un anno fa a quota 9.586.
Secondo i conteggi della Johns Hopkins University, il bilancio complessivo dei contagi in Austria è di 981.904, inclusi 11.807 decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: odio razziale, al via il processo a Eric Zemmour
Il polemista di estrema destra possibile candidato all’Eliseo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
17 novembre 2021
12:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il processo al polemista francese di estrema destra nonché possibile candidato alle elezioni presidenziali del 2022, Eric Zemmour, si è aperto oggi a Parigi.

Zemmour è oggetto di una nuovo procedimento giudiziario per le sue controverse dichiarazioni sui migranti minorenni isolati.
Il processo si è però aperto in sua assenza, “per evitare che l’aula giudiziaria si trasformi in uno studio televisivo all news”, ha detto ieri il suo avvocato, Olivier Pardo.
Noto per le sue dichiarazioni incendiarie, Zemmour è a processo per “complicità in provocazione all’odio razziale” e “ingiuria razziale”. Oggetto del processo sono questa volta le controverse parole da lui pronunciate il 29 settembre 2022 sull’emittente CNews. Durante un talk show, il polemista bollò i migranti minorenni isolati come “ladri, assassini e stupratori”.
“Non sono nient’altro che questo – aggiunse Zemmour – bisogna mandarli via e non devono neanche venire”. Il polemista fu già condannato lo scorso autunno a pagare una multa di 10.000 euro per ingiuria e incitamento all’odio dopo una diatriba contro l’Islam e l’immigrazione.
Tra l’altro, il 15 aprile 2020, polemizzando in pieno lockdown sull’emittente Paris-Premiere, Zemmour replicò a un cronista italiano dicendo che “l’Italia non esiste, non è mai esistita, non è una nazione e voi (italiani, ndr) dovreste essere francesi. Se Napoleone avesse vinto, sareste francesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Merkel, la situazione in Germania è drammatica
‘Per il virus è indifferente che il governo sia reggente o no’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 novembre 2021
15:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione pandemica in Germania è drammatica”.
Lo ha detto Angela Merkel, parlando alla conferenza delle città.
Per il virus è “del tutto indifferente” che il Paese abbia un governo reggente o nel pieno delle sue funzioni, ha aggiunto. “Anche il numero di morti è spaventoso”, ha detto, sottolineando che il numero dei pazienti nelle terapie intensive sale rapidamente.
Rivolgendo un appello ai non vaccinati a rivedere la loro posizione perché il vaccino è la via che conduce fuori dalla pandemia, la cancelliera ha quindi ribadito che “non è affatto troppo tardi per farsi somministrare una prima dose di vaccino”. Anche per il richiamo, il cosiddetto booster, la cancelliera ha sollecitato “uno sforzo nazionale”.

Il Robert Koch Institut ha registrato oggi un nuovo record di contagi da covid in Germania: in 24 ore sono 52.826 i positivi e 294 i morti registrati. L’indice settimanale su 100 mila abitanti è di 319,5 casi. L’indice di ospedalizzazione è di 4,86 pazienti ricoverati su 100 mila
abitanti. In Germania solo il 67,7% della popolazione è coperta da protezione vaccinale completa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Italia-Albania: Draghi riceve Rama a Palazzo Chigi
Picchetto d’onore in cortile Presidenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
17 novembre 2021
12:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha ricevuto a Palazzo Chigi il primo ministro della Repubblica d’Albania, Edi Rama.

Nel cortile della presidenza del Consiglio il picchetto d’onore ha eseguito gli inni nazionali di Albania e Italia.
Dopo il colloquio i due premier rilasceranno dichiarazioni alla stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nucleare: direttore Agenzia atomica Grossi lunedì in Iran
La visita a pochi giorni dai colloqui di Vienna del 29 novembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
17 novembre 2021
12:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) Rafael Grossi sarà a Teheran lunedì prossimo.

Lo annuncia il portavoce dell’Organizzazione iraniana per l’energia atomica Behrouz Kamalvandi all’agenzia Fars aggiungendo che sono in programma incontri col ministro degli Esteri Hossein Amirabdollahian e il direttore dell’Organizzazione iraniana per l’energia atomica Mohammad Eslami “per discutere la cooperazione tra Iran e Aiea”.
La visita, su invito dell’Iran, precede i colloqui di Vienna del 29 novembre per rilanciare l’accordo nucleare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nato: Draghi incontra Stoltenberg nel pomeriggio a P.Chigi
Incontro alle 16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
17 novembre 2021
12:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio Mario Draghi incontrerà oggi a Palazzo Chigi, a quanto si apprende, il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.
Il colloquio dovrebbe svolgersi intorno alle 17.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Italia-Albania: Draghi,rapporto forte e antico,va rafforzato
Collaborazione di successo ora anche sulla transizione ecologica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
13:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La relazione” tra Italia e Albania “è antica, forte, di successo, non necessita di discussione ma solo di rafforzamento.
La comunità albanese in Italia è vasta, ben integrata, gli studenti albanesi sono molti e frequentano con profitto le nostre università”.
Lo dice il premier Mario Draghi al termine dell’incontro a Palazzo Chigi con il primo ministro albanese Edi Rama. Draghi sottolinea anche la collaborazione tra le aziende italiane e albanesi. E’ una collaborazione in campi che vanno dall’agricoltura, al turismo “e ora anche sulla transizione ecologica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: Draghi, migranti usati per politica estera
Non ho avuto notizie di vertice Ue straordinario sul tema
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
13:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’uso dei migranti è diventato uno strumento, diciamo gentilmente, di politica estera”.
Lo dice il premier Mario Draghi al termine dell’incontro a Palazzo Chigi con il primo ministro albanese Edi Rama.
“Non ho avuto notizie di un vertice straordinario” dell’Ue sul tema, risponde a chi gli chiede di questa ipotesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia, Merkel-Lukashenko: ‘Intesa per colloqui Ue-Minsk’
Draghi: ‘Migranti usati per politica estera. Non ho avuto notizie di vertice Ue straordinario sul tema’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
10:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno concordato nella loro conversazione telefonica di oggi di avviare dei colloqui tra Minsk e l’Ue sulla crisi dei migranti.
Lo riferisce l’agenzia di stato bielorussa.
“L’uso dei migranti è diventato uno strumento, diciamo gentilmente, di politica estera”.
Lo dice il premier Mario Draghi al termine dell’incontro a Palazzo Chigi con il primo ministro albanese Edi Rama. “Non ho avuto notizie di un vertice straordinario” dell’Ue sul tema, risponde a chi gli chiede di questa ipotesi.
“L’Europa è al fianco delle persone intrappolate alla frontiera con la Bielorussia”. Lo scrive la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter, ricordando che l’Ue ha mobilitato 700mila euro per l’assistenza umanitaria con cibo, coperte, e kit di primo soccorso. “Siamo pronti a fare di più – afferma la leader -. Ma il regime bielorusso deve mettere di adescare le persone mettendo a rischio le loro vite”.
“Ho parlato con il primo ministro dell’Estonia Kaja Kallas degli sforzi per fermare questo attacco ibrido. La commissione Ue svolge un ruolo chiave nella crisi, anche nel raggiungere i paesi d’origine e le compagnie aree. L’unità di azione è fondamentale. Entrambe abbiamo convenuto che le sanzioni dovrebbero entrare in vigore ora”. Lo scrive in un tweet la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezuela: elezioni, Maduro denuncia interferenze Usa
Per sottosegretario americano OïReilly voto non sarà trasparente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CARACAS
17 novembre 2021
13:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha denunciato che il Dipartimento di Stato americano “sta cospirando” contro le elezioni amministrative che si svolgeranno domenica 21 novembre.
Dopo aver esortato tutti i candidati “a partecipare in modo leale e a rispettare i risultati che saranno annunciati dal Consiglio elettorale nazionale (Cne).
riferisce il portale di notizie Aporrea,, Maduro ha sostenuto ieri che “un funzionario del Dipartimento di Stato è già intervenuto con dichiarazioni contro le elezioni libere e sovrane in Venezuela”.
Riferendosi a dichiarazioni del sottosegretario aggiunto del Dipartimento di Stato per le Americhe, Kevin O’Reilly, il capo dello Stato ha sottolineato che “è triste, ed è vergognoso, come si proponga di interferire nei nostri affari interni delegittimando le elezioni che si stanno preparando”.
Intervenendo in una conferenza virtuale dell’Atlantic Council, O’Reilly ha sostenuto che l’appuntamento elettorale venezuelano di domenica non riunisce le condizioni per lo svolgimento di un voto “giusto e libero”. Dopo aver assicurato che “gli Stati Uniti appoggeranno gli sforzi per riportare la democrazia in Venezuela”, l’esponente governativo americano ha spiegato che “il regime ha manomesso le liste elettorali, impedendo senza motivo o giustificazione ad alcuni candidati dell’opposizione di candidarsi a cariche pubbliche e creando problemi ad altri”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: Ue stanzia 700mila euro per assistenza migranti
Serviranno per fornire cibo, coperte e kit per pronto soccorso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 novembre 2021
13:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Ue ha stanziato 700mila euro in assistenza umanitaria per i migranti bloccati alla frontiera bielorussa.
Di questi, 200mila sono per la Federazione internazionale delle società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (e a sostegno anche della sua società nazionale, la Croce Rossa bielorussa) e altri 500mila euro per le organizzazioni umanitarie partner della Ue.
L’esborso servirà per fornire aiuti come cibo, kit per l’igiene, coperte, e kit di pronto soccorso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: von der Leyen, al fianco persone intrappolate
Stanziati 700mila euro, e siamo pronti a fare di più
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 novembre 2021
14:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Europa è al fianco delle persone intrappolate alla frontiera con la Bielorussia”.
Lo scrive la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter, ricordando che l’Ue ha mobilitato 700mila euro per l’assistenza umanitaria con cibo, coperte, e kit di primo soccorso.

“Siamo pronti a fare di più – afferma la leader -. Ma il regime bielorusso deve smettere di adescare le persone mettendo a rischio le loro vite”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: Maitig si candida alle elezioni presidenziali
Tv, ex vicepremier in lizza contro Haftar e Gheddafi Jr
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
17 novembre 2021
15:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex vicepremier libico Ahmed Maitig ha presentato la propria candidatura alle elezioni presidenziali in Libia che si potrebbero svolgere il 24 dicembre: lo segnala un tweet dell’emittente Al Arabiya.

Maitig, già vicepresidente del passato Consiglio presidenziale del Governo di accordo nazionale dell’allora premier Fayez al-Sarraj, entra dunque in lizza contro il generale Khalifa Haftar e Saif al-Islam, il secondogenito del colonnello Muammar Gheddafi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears e la gioia di avere un bancomat
Popstar si confida dopo liberazione da tutori, andrà da Oprah
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 novembre 2021
15:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears e il piacere delle “piccole cose”: come poter usare un bancomat e “vedere soldi in contanti”, comprare candele, avere in tasca le chiavi della macchina.
Per la prima volta la popstar commenta in un video la sua ritrovata libertà dopo che la scorsa settimana la giudice della Superior Court di Los Angeles Brenda Penny ha revocato la “custodianship” a cui per quasi 14 anni ogni azione della cantante era stata assoggettata assieme a una fortuna finanziaria valutata 60 milioni di dollari.

“Imbarazzante, demoralizzante, degradante”, sono gli aggettivi usati da Britney per descrivere il regime che le era stato imposto nel 2008 dalla corte su richiesta della famiglia dopo due crolli mentali sotto i flash di fotoreporter e telecamere. Oltre 13 anni “sono un tempo molto lungo per trovarsi in una situazione in cui non vuoi essere”, ha aggiunto ora Britney. E ha spiegato che non intende in futuro “fare la vittima”, ma impegnarsi a difesa di persone “con vere disabilità e vere malattie” che sono costrette a vivere sotto questo tipo di regime legale. “Spero che la mia storia avrà un impatto e che contribuirà a cambiare questo sistema corrotto”, ha detto nel video la cantante di ‘Toxic’, “mettendo alla prova alcune idee” che potrebbero essere elaborate nel salotto tv più prestigioso d’America, quello di Oprah Winfrey. C’è dunque un’intervista ad alto potenziale di scoop nel futuro dell’ex idolo delle teenager che il 2 dicembre compirà 40 anni, ma non solo: Britney sta valutando un’azione legale contro il padre per abusi nell’esercizio del suo ruolo di tutore e negli ultimi giorni, secondo quanto ha appreso il “Daily Mail”, ha ingaggiato avvocati penalisti con l’obiettivo di far denuncia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia: arrestato noto cantante siriano per ‘terrorismo’
Omar Souleyman è accusato di far parte del Pkk curdo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
17 novembre 2021
15:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il noto musicista siriano Omar Souleyman è stato arrestato in Turchia con l’accusa di “appartenenza a una organizzazione terroristica”.
Lo fa sapere l’agenzia Anadolu mentre secondo media locali l’artista è accusato di essere un membro del Pkk, il partito curdo armato da 40 anni in conflitto con Ankara.
Omar Souleyman è stato catturato in un raid delle squadre dell’antiterrorismo a Urfa, nel sud a maggioranza curda della Turchia, a una cinquantina di chilometri dal confine siriano.
Nato nel nord della Siria, l’artista – il cui vero nome è Omar Almasikh – ha iniziato la sua carriera musicale negli anni ’90 come cantante part time a feste di matrimonio ma negli ultimi dieci anni ha raggiunto un notevole successo internazionale con il suo stile che mescola suoni tradizionali del Medio Oriente e musica elettronica. La fama lo ha portato a suonare nei principali festival europei e americani e a collaborare con noti artisti come la cantante islandese Bjork.
Nel 2011, dopo lo scoppio della guerra civile siriana, Omar Souleyman si è trasferito in Turchia dove ha portato avanti la sua carriera di successo esibendosi spesso in concerti molto partecipati a Istanbul.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Antonietta Raphael, in mostra la straniera di passaggio
Alla Gnam personale dell’artista della Scuola romana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
17 novembre 2021
15:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donna indipendente e anticonformista.

Anima dalle fortissime radici culturali ma con una spiccata vocazione europea.
Talento nutrito dai più vivi fermenti artistici del primo Novecento, capace di passare dalla carta (“il disegno prima di tutto”, diceva) alla tela e ancora alla materia (passando per il violino), con quelle sculture così grandi che qualcuno dubitava fossero forgiate da mani femminili.
Troppo a lungo Antonietta Raphael (Kaunas 1895 – Roma 1975) è stata vampirizzata da una consuetudine al maschile che spesso (ancora) colpisce le donne nell’arte, oltre che oscurata da quell’unione con il padre delle sue figlie, il pittore Mario Mafai. Oggi è la Galleria Nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma a raccontarla con “Antonietta Raphael.
Attraverso lo specchio” (fino al 30 gennaio), mostra curata da Giorgia Calò e Alessandra Troncone, con la supervisione scientifica della figlia Giulia Mafai (scomparsa appena due mesi fa) e la collaborazione di Ariel Mafai Giorgi. “La straniera di passaggio, così la presentava Mafai”, raccontano le curatrici, che hanno costruito un percorso attraverso la sua ricca produzione, fatto di rimandi e sdoppiamenti, “allo specchio”, appunto.
Quattro le aree tematiche: l’autoritratto con anche il celebre dipinto che la vede in tuta blu da lavoro e molti “riflessi” nelle opere di Mafai; la femminilità e maternità, con il drammatico Il parto (quando ebbe la prima figlia la Raphael era sola e non sposata nella Firenze del 1926) e la scultura Tre sorelle; le origini ebraiche, con la Giuditta e Oloferne che, secondo alcuni, ha il volto dello stesso Mafai; e infine il suo entourage con i ritratti di figure chiave come Giacomo Manzù e Renato Guttuso. “Tra gli inediti – aggiungono le curatrici – il passaporto che si temeva perduto, con la data di nascita visibilmente modificata, forse per ridurre la differenza di età con Mafai. E il ritratto di Giuseppe Berti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: Maitig si candida alle elezioni presidenziali
Tv, ex vicepremier in lizza contro Haftar e Gheddafi Jr
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
17 novembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex vicepremier libico Ahmed Maitig ha presentato la propria candidatura alle elezioni presidenziali in Libia che si potrebbero svolgere il 24 dicembre: lo segnala un tweet dell’emittente Al Arabiya.

Maitig, già vicepresidente del passato Consiglio presidenziale del Governo di accordo nazionale dell’allora premier Fayez al-Sarraj, entra dunque in lizza contro il generale Khalifa Haftar e Saif al-Islam, il secondogenito del colonnello Muammar Gheddafi.
“Ahmed Maitig presenta i propri documenti per le elezioni presidenziali”, scrive Al Arabiya riferendosi implicitamente all’uomo d’affari che proviene da una potente famiglia Misurata di origine turca ed è noto anche per le sue idee liberal-moderate.
Maitig, 49 anni, fu eletto premier per pochi giorni nel maggio 2014 ma si dimise il mese dopo per una controversia sulla propria nomina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russia nella lista nera Usa, ‘viola libertà di religione’
Lo ha reso noto il segretario di Stato Blinken.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
17 novembre 2021
16:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno aggiunto la Russia nella lista nera degli Stati che non rispettano la libertà religiosa.
Lo ha annunciato il segretario di Stato americano Antony Blinken.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: regina ricompare, riceve con capo delle forze armate uscente
Primo impegno dopo rinuncia Remembrance Day. Ma non all’esterno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
17 novembre 2021
16:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La regina Elisabetta, 95 anni, è ricomparsa oggi in alcune immagini pubbliche durante un’udienza concessa al generale Nick Carter, capo di stato maggiore uscente delle forze armate britanniche.
Si tratta del primo appuntamento tenuto da Sua Maestà dopo la rinuncia forzata domenica 14 – a dispetto d’una partecipazione confermata appena due giorni prima – al rito conclusivo delle commemorazioni del Remembrance Day in onore dei caduti di guerra.

Il forfait domenicale era stato addebitato da Buckingham Palace a un mal di schiena, dopo il periodo di riposo da ogni impegno esterno o da viaggi e spostamenti imposto dai medici alla sovrana fin da ottobre.
La regina ha in ogni caso ricevuto Carter in visita di congedo all’interno del castello di Windsor, dove continua a riguardarsi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Cuomo rischia rinuncia a profitti del libro sul Covid
Commissione etica Ny, ‘Ha usato risorse e personale dello Stato’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 novembre 2021
16:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex governatore di New York Andrew Cuomo potrebbe essere costretto a rinunciare ai milioni di dollari guadagnati col suo libro di memorie sulla pandemia.

Una commissione etica dello stato ha votato per revocare l’autorizzazione al testo, accusando Cuomo di aver ottenuto l’approvazione con falsi pretesti, oltre alla violazione della sua promessa di non utilizzare risorse statali per completare il libro.

“Contrariamente alle dichiarazioni fatte per conto del governatore e non divulgate alla commissione, proprietà statali, risorse e personale, compresi dipendenti volontari, sono stati utilizzati in relazione alla preparazione, scrittura, modifica e pubblicazione del libro”, si legge nella risoluzione approvata con 12 voti a favore e solo 1 contrario.
Esperti legali hanno affermato che Cuomo ha molto probabilmente l’opportunità di presentare nuovamente domanda per l’approvazione, ma se verrà respinta gli potrebbe essere ordinato di cedere i profitti del libro o essere sottoposto a sanzioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: regina ricompare, riceve con capo delle forze armate uscente
Primo impegno dopo rinuncia Remembrance Day. Ma non all’esterno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
17 novembre 2021
20:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La regina Elisabetta, 95 anni, è ricomparsa oggi in alcune immagini pubbliche durante un’udienza concessa al generale Nick Carter, capo di stato maggiore uscente delle forze armate britanniche.
Si tratta del primo appuntamento tenuto da Sua Maestà dopo la rinuncia forzata domenica 14 – a dispetto d’una partecipazione confermata appena due giorni prima – al rito conclusivo delle commemorazioni del Remembrance Day in onore dei caduti di guerra.

Il forfait domenicale era stato addebitato da Buckingham Palace a un mal di schiena, dopo il periodo di riposo da ogni impegno esterno o da viaggi e spostamenti imposto dai medici alla sovrana fin da ottobre. Periodo protrattosi per diverse settimane e durante il quale Elisabetta II si è sottoposta pure a un raro ricovero in ospedale di circa 24 ore per imprecisati accertamenti.
La regina ha in ogni caso ricevuto Carter in visita di congedo all’interno del castello di Windsor, dove continua a riguardarsi, come aveva fatto già mercoledì scorso con Boris Johnson nella consueta udienza settimanale del primo ministro, non mostrata peraltro in pubblico. Le immagini diffuse questa volta dalla corte l’hanno fatta vedere impegnata a conversare vivacemente, con indosso un vestito floreale sui toni del verde, dell’arancione e del bianco.
La monarca s’è detta “triste” per l’addio del generale dopo “un lungo” servizio. Carter ha assentito, notando come il suo mandato sia stato il più longevo in assoluto alla testa delle forze di Sua Maestà dopo quello di lord Mountbatten, zio del defunto principe consorte Filippo. Tuttavia, ha concluso sir Nick accennando un sorriso, “viene il tempo in cui si è pronti a passare la mano”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Cuomo rischia rinuncia a profitti del libro sul Covid
Commissione etica Ny, ‘Ha usato risorse e personale dello Stato’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 novembre 2021
16:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex governatore di New York Andrew Cuomo potrebbe essere costretto a rinunciare ai milioni di dollari guadagnati col suo libro di memorie sulla pandemia.

Una commissione etica dello stato ha votato per revocare l’autorizzazione al testo, accusando Cuomo di aver ottenuto l’approvazione con falsi pretesti, oltre alla violazione della sua promessa di non utilizzare risorse statali per completare il libro.

“Contrariamente alle dichiarazioni fatte per conto del governatore e non divulgate alla commissione, proprietà statali, risorse e personale, compresi dipendenti volontari, sono stati utilizzati in relazione alla preparazione, scrittura, modifica e pubblicazione del libro”, si legge nella risoluzione approvata con 12 voti a favore e solo 1 contrario.
Esperti legali hanno affermato che Cuomo ha molto probabilmente l’opportunità di presentare nuovamente domanda per l’approvazione, ma se verrà respinta gli potrebbe essere ordinato di cedere i profitti del libro o essere sottoposto a sanzioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel-Lukashenko, ‘intesa per colloqui Ue-Minsk’
Sulla crisi dei migranti, riferisce l’agenzia bielorussa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
17 novembre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno concordato nella loro conversazione telefonica di oggi di avviare dei colloqui tra Minsk e l’Ue sulla crisi dei migranti.

Lo riferisce l’agenzia di stato bielorussa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cuba: media, leader dell’opposizione arrivato in Spagna
Domenica aveva detto di dover rinunciare alla protesta a L’Avana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
17 novembre 2021
16:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’artista Yunior García, leader del gruppo di opposizione cubano Archipiélago, è atterrato da poco a Madrid: lo riportano i principali media iberici, citando fonti del governo.
Domenica García aveva reso noto su Facebook di essere “circondato da agenti cubani travestiti da civili” in casa sua, motivo per cui si vedeva costretto a rinunciare al proposito di marciare da solo lungo la Avenida 23 di L’Avana fino al Malecón in segnale di protesta contro il governo dell’isola.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: anestesisti tedeschi, andiamo verso la catastrofe
Medici chiedono accesso vita pubblica solo a vaccinati e guariti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
17 novembre 2021
16:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il sistema sanitario tedesco si sta avviando verso una catastrofe”: lo ha scritto nero su bianco l’associazione federale tedesca degli anestesisti, la Bda, insieme alla società tedesca di anestesiologia e medicina intensiva in una lettera aperta ai ministri della Salute dei Laender e al ministro della Salute federale Jens Spahn.

L’associazione chiede misure efficaci di contenimento e un’applicazione della regola del 2G (accesso consentito solo a vaccinati e guariti) per tutti gli ambiti della vita pubblica in Germania.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca, l’Occidente viola gli accordi di Minsk sull’Ucraina
Usa e alleati si dicono pronti ad inviare uomini e mezzi a Kiev
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
17 novembre 2021
16:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Paesi occidentali violano gli accordi di Minsk dicendo che sono pronti a inviare militari e a fornire armi all’Ucraina.
Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in conferenza stampa.

“Purtroppo dobbiamo dire che Kiev riceve il sostegno degli Stati Uniti e dei suoi alleati della Nato: stanno intensificando gli sforzi per aumentare la loro presenza in Ucraina e nella regione del Mar Nero in termini militari”, ha detto, ripresa dalla Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Adele, 30 è il mio disco più personale
Figlio del divorzio ma non è ballate per cuori infranti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
19:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il mio album più personale”: così Adele presenta sui social ’30’, il suo quarto album, in uscita il 19 novembre, anticipato dal singolo “Easy on me”.

In scaletta, dodici canzoni, di cui alcune presentate dal vivo domenica sera al Griffith Observatory di Los Angeles, dove Adele si è esibita per la prima volta di fronte al figlio di nove anni Angelo, la cui voce compare in uno dei brani, la ninna nanna R’n’b ‘My Little Love’ dove la 33enne inglese affronta i sensi di colpa per la separazione dal marito e padre del piccolo, Simon Konecki.
“Sono stata sempre ossessionata – ha detto in una lunga intervista con Oprah Winfrey – dall’idea di una famiglia nucleare perché non ne ho avuta una. E ora ho sensi di colpa per aver smantellato la vita di mio figlio per la mia. A volte mi chiedo se avrei fatto meglio a tener la bocca chiusa invece di far male alle due persone che amo di più al mondo”.
Nonostante il disco – il suo quarto album dopo 19, 21 e 25 – sia figlio di questo momento difficile, a sentirlo – nell’ascolto blindato fatto a Milano – non suona di quel soul dolente cui Adele ha abituato negli anni i suoi fan. Altro che ballate per cuori infranti: annunciato sui media di tutto il mondo come il blockbuster delle prossime feste, l’album si apre con una canzone, ‘Strangers by Nature’, che sembra l’accompagnamento perfetto per il Natale ed è – come spiegato a Rolling Stone America – un omaggio a Judy Garland, nato dalla visione del biopic Judy. Una canzone realizzata con Ludwig Göransson, il compositore svedese premio Oscar per ‘Black Panther’.
Nonostante il titolo, ‘Cry Your Heart Out’ è un brano uptempo ballabile e gioioso, così come la canzone che lo segue, ‘Oh my God’. E via con ‘Can I Get It’, il brano forse più ‘Adele’ di tutto il nuovo lavoro. E’ una ballad piano e voce ‘I Drink Wine’, mentre la romantica ‘All Night Parking’ è un omaggio al pianista jazz Erroll Garner, scomparso nel 1977 e con il quale Adele duetta virtualmente. Parla del rapporto con il padre, che se ne andò di casa quando era bambina e che ha ritrovato solo per poco, prima della sua morte, lo scorso maggio, l’intimista ‘To Be Loved’.
Per questo nuovo lavoro, oltre ai produttori Tobias Jesso Jr.
e Greg Kurstin – già al suo fianco per i precedenti album – Adele si è avvalsa della collaborazione del londinese Inflo, che l’ha aiutata a essere – ha raccontato ancora alla rivista americana – un po’ meno maniaca del controllo, oltre che con Max Martin e Shellback, già al lavoro con colleghe come Britney Spears, Katy Perry e Taylor Swift.
Non ancora uscito, il disco della star vincitrice di un Oscar e di 15 Grammy Award è già da record: Easy on Me, il primo singolo, accompagnato da un video diretto dal regista di culto Xavier Dolan, ha fatto in un sol giorno più di 340 milioni di streaming.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sudan: medici, sale a 10 il numero delle vittime
Il bilancio di morti per spari contro manifestanti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
17 novembre 2021
17:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito a dieci morti il bilancio di sangue delle manifestazioni anti-golpe in Sudan: lo riferisce Il Comitato centrale dei medici sudanesi sulla propria pagina Facebook precisando che i manifestanti uccisi sono stati raggiunti da colpi d’arma da fuoco alla testa, al petto o all’addome.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Assalto al Congresso, 41 mesi di carcere allo sciamano
L’uomo legato a QAnon diventato famoso perché vestito da sciamano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
17 novembre 2021
18:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Condanna a 41 mesi di carcere per uno degli assalitori di Capitol Hill il 6 gennaio scorso, l’uomo legato a QAnon diventato famoso perché vestito da sciamano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pedofilia: Francia, fermato ex prete Bernard Preynat
Condannato a 5 anni di carcere, era fuori per motivi di salute
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
17 novembre 2021
19:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex prete francese Bernard Preynat, condannato lo scorso anno a cinque anni di carcere senza condizionale per molestie sessuali su minori perpetrate tra il 1971 e il 1991 nella diocesi di Lione, in Francia, è stato fermato questa mattina nel dipartimento della Loira, in esecuzione della pena pronunciata a suo carico: è quanto riferiscono fonti di polizia citate dalla France Presse.

L’ex prelato, 76 anni, aveva finora evitato il carcere per motivi di salute.
Sempre secondo le stesse fonti, deve comparire dinanzi ad un giudice in vista di una successiva incarcerazione, precisano le fonti, confermando informazioni dell’emittente M6.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto Jimmie Durham, scultore, saggista e attivista
Aveva 81 anni. Nel 2019 Leone d’oro alla carriera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
17 novembre 2021
19:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto a Berlino Jimmie Durham, 81 anni, artista, performer, saggista, poeta e attivista considerato tra i nomi più influenti dell’arte contemporanea.

Maestro rivoluzionario della scultura e attivista per i diritti civili, Durham era nato in Arkansas nel 1940, ma da molti anni viveva a Napoli.
Negli anni ’60 e ’70 del Novecento si era impegnato per i diritti civili degli afroamericani e dei nativi americani. E’ stato insignito nel 2017 del Premio Robert Rauschenberg. Nel 2019 il Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale d’Arte di Venezia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Meghan Markle ospite a sorpresa da Ellen DeGeneres
E nella puntata in onda domani parla del suo passato di attrice
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 novembre 2021
20:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Meghan Markle ospite a sorpresa del salotto di Ellen DeGeneres.
Per la duchessa di Sussex si tratta della prima apparizione all’Ellen DeGeneres Show.
Tra le altre cose, Meghan ha parlato del suo passato da attrice e l’intervista andrà in onda il 18 novembre.
“Hai detto – chiede la DeGeneres rivolgendosi alla Markle – che il tuo ultimo talk show del mattino è stato circa 10 anni fa ma tu venivi qui spesso per le audizioni”.
“Assolutamente – ha risposto Meghan -. Parcheggiavo di solito al cancello 3 e poi mi precipitavo e le guardie della sicurezza mi auguravano sempre in bocca al lupo. E’ stato molto diverso arrivare qui oggi in auto”. Meghan ha anche ricordato che guidava una vecchia Ford Explorer Sport che aveva uno sportello che non si apriva dal lato guidatore e per uscire doveva passare per il portabagagli.
Il New York Post scrive che Meghan e Harry non si recheranno nel Regno Unito per le feste di Natale anche se Buckingham Palace ha mandato loro un invito. Si tratta del primo Natale della Regina Elisabetta senza il marito, il principe Filippo, morto lo scorso aprile.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coniugi israeliani liberati da Turchia, sono a Tel Aviv
Superate tensioni con Ankara, Israele ringrazia Erdogan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
18 novembre 2021
06:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Turchia ha rilasciato due coniugi israeliani, Mordechai e Natalie Okhnin, che erano stati arrestati otto giorni fa per aver fotografato il palazzo del presidente Erdogan ad Istanbul ed erano stati poi sospettati di spionaggio.
I due sono rientrati stamane a Tel Aviv con un volo privato organizzato dal ministero degli esteri israeliano.

Messaggi di ringraziamento al presidente Erdogan e al governo turco sono stati subito pubblicati dal capo dello Stato Isaac Herzog, dal premier Naftali Bennett e dal ministro degli esteri Yair Lapid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coniugi israeliani, sospettati di spionaggio, liberati dalla Turchia
Ora sono a Tel Aviv, superate le tensioni con Ankara, Israele ringrazia Erdogan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
18 novembre 2021
10:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Turchia ha rilasciato due coniugi israeliani, Mordechai e Natalie Okhnin, che erano stati arrestati otto giorni fa per aver fotografato il palazzo del presidente Erdogan ad Istanbul ed erano stati poi sospettati di spionaggio.
I due sono rientrati stamane a Tel Aviv con un volo privato organizzato dal ministero degli esteri israeliano.

Messaggi di ringraziamento al presidente Erdogan e al governo turco sono stati subito pubblicati dal capo dello Stato Isaac Herzog, dal premier Naftali Bennett e dal ministro degli Esteri Yair Lapid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Germania nuovo picco di contagi, 65.371 in 24 ore
I morti sono stati 264
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 novembre 2021
09:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono 65.371 i nuovi casi positivi da Covid registrati in Germania nelle ultime 24 ore dal Robert Koch Institut e 264 i decessi.
Si tratta di un nuovo picco, dopo i 52.826 di ieri.
L’indice settimanale è di 336,9 positivi su 100 mila abitanti. L’indice di ospedalizzazione è salito a 5,15 pazienti su 100 mila abitanti (ieri era 4,86).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Polonia ha arrestato 100 migranti nella notte
Al confine con la Bielorussia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
18 novembre 2021
09:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un centinaio di migranti sono stati arrestati in Polonia nella notte fra mercoledì e giovedì al confine con la Bielorussia.
Lo riferisce il ministero polacco della Difesa, accusando Minsk di “aver costretto i migranti a lanciare pietre sui soldati polacchi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Austria obbligo di Pcr per ingresso non vaccinati
Validità ridotta a 72 ore, antigenico ok solo per i pendolari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
18 novembre 2021
09:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da lunedì i non vaccinati che si recano in Austria devono essere in possesso di un pcr negativo.

I test antigenici e i test degli anticorpi non saranno più ammessi.
Come comunica l’Euregio Tirolo Alto Adige Trentino su Facebook, sono previste deroghe per i pendolari transfrontalieri (per motivi di lavoro, di scuola, di studio, per motivi familiari o per la visita al coniuge), per i quali continua ad applicarsi la regola del 3G (attestato di vaccinazione/guarigione/test negativo pcr o antigenico).
Tuttavia la validità dei test per i pendolari viene ridotta per i pcr da 7 giorni a 72 ore e per gli antigenici da 48 a 24 ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Assassinio Malcolm X, scagionati due dei condannati
La decisione dopo 55 anni, ‘gravi errori compiuti al processo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
18 novembre 2021
12:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I loro nomi in codice in seno alla Nation of Islam erano Norman 3X Butler e Thomas 15X Johnson.
Hanno passato gran parte della loro vita a cercare invano di dimostrare la propria innocenza, a urlare al mondo che loro con l’assassinio di Malcolm X non c’entravano nulla.
Ora, a 55 anni dalla condanna, verranno definitivamente scagionati da quello che è uno degli episodi criminali più clamorosi e dolorosi della storia americana.
La decisione è stata presa dal procuratore distrettuale di Manhattan Cyrus Vance che, dopo un’indagine durata 22 mesi, ha ammesso “gravi errori” compiuti allora dagli inquirenti e dagli investigatori di Fbi e Dipartimento di polizia di New York che, durante il processo ai sospetti killer, avrebbero coperto una parte delle prove. Prove che avrebbero portato all’assoluzione di due degli imputati. Per questo Vance ha chiesto scusa alle famiglie di chi ingiustamente ha passato circa 20 anni della sua vita in cella per un omicidio che non ha mai commesso. E per un sistema giudiziario allora più che mai permeato da un sistematico razzismo.
Si apre così la strada ad una revisione dei fatti avvenuti quel maledetto 21 febbraio del 1965, quando tre uomini, tutti afroamericani, aprirono il fuoco contro Malcolm X che aveva appena preso la parola nella Adubon Ballroom di Harlem. Il leader di quel movimento antirazzista al cui interno si erano aperte delle faide spirò davanti a sua moglie incinta e a tre delle sue figlie. Aveva 39 anni.
I fatti come ricostruiti nel processo non hanno mai convinto, e nel corso degli anni sono stati contestati da diversi storici.
Mille i dubbi e le perplessità che hanno sempre avvolto la vicenda. L’unico a dichiararsi colpevole fu Thomas Hagan, l’afroamericano che sparò i colpi mortali e scarcerato nel 2010.
Lo stesso Hagan, non creduto, al processo sostenne come Norman 3X e Thomas 15X, che avevano già dei buoni alibi, non facevano parte della spedizione di morte. Tra le rilevazioni dell’indagine del procuratore di Manhattan quella della presenza nella sala in cui Malcolm X fu assassinato di alcuni agenti sotto copertura. Sono spuntati poi documenti che dimostrano come gli investigatori quel giorno fossero al corrente dei concreti rischi corsi dal leader dei diritti civili, con una telefonata giunta ore prima ad un giornale in cui si diceva che il leader dei diritti civili quel giorno sarebbe stato assassinato.
Dunque, resta il mistero su come andarono davvero le cose e sul perché Malcolm X non fu adeguatamente protetto.
Intanto delle due persone scagionate solo una può finalmente festeggiare: Norman 3X, uscito di prigione nel 1985, oggi ha 83 anni. Mentre Thomas 15X, dopo essere stato rilasciato nel 1987, è deceduto nel 2009.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Vaccini: Cuba, volontari italiani sperimentano Soberana Plus
Come rinforzo dopo l’immunizzazione con i vaccini autorizzati in Europa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’AVANA
18 novembre 2021
10:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un gruppo di 35 cittadini italiani si trova in questi giorni a Cuba per partecipare ad un test clinico denominato ‘Soberana Plus Turin’ che comporta uno studio esplorativo con l’utilizzazione di un candidato vaccino cubano.

Il Centro per il controllo statale dei farmaci, materiali e dispositivi medici (Cecmed) di Cuba ha indicato che questo studio è stato delineato per valutare reattogenicità e immunogenicità di Soberana Plus su volontari italiani convalescenti dal Covid-19 in forma lieve o moderata, e su altri sani che hanno completato uno schema di immunizzazione con vaccini stranieri autorizzati in Europa, come Johnson & Johnson, Moderna, Pfizer o AstraZeneca.

I test, ha precisato il Cecmed, sono già in corso, in collaborazione con l’Instituto Finlay de vacunas cubano nella clinica internazionale La Pradera a L’Avana e continueranno nell’ospedale Amedeo di Savoia di Torino.
I volontari riceveranno una terza dose di vaccino cubano, e in un comunicato il Cecmed ha indicato che “fra gli obiettivi dello studio c’è quello di dimostrare che Soberana Plus è capace di accompagnare qualsiasi vaccino sviluppato fino ad ora”.
Una volta ricevuta la dose di rinforzo di Soberana Plus i volontari, dopo un periodo di osservazione rientreranno in Italia per seguire la seconda parte dello studio nell’ospedale torinese.
“In una prospettiva sempre più post-emergenziale, il completamento dello sviluppo dei vaccini proteici come il SoberanaPlus – commenta Giovanni Di Perri, direttore della Clinica Universitaria Malattie Infettive dell’Ospedale Amedeo di Savoia – amplierà le opzioni a disposizione delle strategie di controllo a lungo termine del Covid-19, mirate a creare e mantenere uno stabile schermo protettivo nei riguardi delle conseguenze cliniche più gravi dell’infezione”.
Secondo Di Perri “un elemento di particolare interesse di questa iniziativa è rappresentato dalla strutturazione convenzionale del vaccino, ovvero dall’assenza di materiale genetico, sia esso mRNA o DNA provirale. Per coloro la cui refrattarietà ai vaccini di corrente distribuzione è appunto rappresentata dal loro contenuto in acidi nucleici, lo sviluppo di vaccini come il Soberana plus può costituire una soluzione più gradita, contribuendo quindi in ultima analisi ad ampliare la percentuale di popolazione protetta dalla vaccinazione. I risultati preliminari sembrano oltremodo promettenti in termini di produzione anticorpale neutralizzante e si augura che le tappe ancora da percorrere, grazie al sodalizio italocubano, possano procedere speditamente”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia con Putin: “L’Occidente usa la crisi dei migranti per fare pressioni su Minsk”
Sgomberato un  accampamento di migranti al confine tra Bruzgi e Kuznica, riferiscono le autorità locali. In Polonia arrestati 100 migranti. Ong: “bimbo di un anno morto nella foresta, era con i genitori al confine da un mese e mezzo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
08:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’accampamento di migranti in Bielorussia al confine con la Polonia è stato sgomberato dalle autorità locali.
Lo riferiscono i media di stato di Minsk.
Le persone che da giorni si trovavano nella zona frontaliera tra il villaggio bielorusso di Bruzgi e quello polacco di Kuznica sono state trasferite in una struttura ad alcune centinaia di metri di distanza. Lo sgombero è stato confermato dalle guardie di frontiera polacche, secondo il Guardian.

Un centinaio dei migranti che si affollano ormai da giorni al confine tra la Polonia e la Bielorussia sono stati arrestati in Polonia nella notte fra mercoledì e giovedì. A riferirlo è il ministero polacco della Difesa. L’esercito polacco accusa le forze del regime bielorusso di guidare l’operazione. E l’episodio è si è verificato mentre Minsk prepara il primo volo per rimpatriare migranti in Iraq, che trasporterà fra le 200 e le 300 persone.

Intanto, è giunta la notizia che un bimbo di un anno è morto nella foresta al confine tra Bielorussia e Polonia, dove si trovava da un mese e mezzo con i genitori siriani che speravano di riuscire a entrare nell’Ue. Lo riferisce su Twitter il Centro polacco per l’aiuto internazionale.
Ieri Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko e la cancelliera tedesca Angela Merkel avevano concordato nella loro conversazione telefonica di avviare dei colloqui tra Minsk e l’Ue sulla crisi dei migranti.
Il G7 chiede alla Bielorussia di porre fine immediatamente alla crisi dei migranti. Lo dichiarano in un comunicato congiunto i ministri degli Esteri dei Paesi del gruppo, fra cui l’Italia.

L’Occidente sta usando la crisi migratoria al confine tra Bielorussia e Polonia per fare pressione su Minsk. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin. “Non si può fare a meno di vedere che i paesi occidentali stanno usando la crisi migratoria al confine tra Bielorussia e Polonia come un nuovo motivo di tensione in una regione vicina a noi, per fare pressione su Minsk”, ha detto in una riunione del consiglio del ministero degli Esteri russo. Lo riporta Interfax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Stupore in Spagna, avvistato il gufo delle nevi di Harry Potter
Osservati per la prima volta tre esemplari, ornitologi accorrono
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
18 novembre 2021
11:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da alcuni giorni il mondo dell’ornitologia in Spagna è in subbuglio: il motivo è l’avvistamento, nel nord del Paese, di tre esemplari del gufo delle nevi (bubo scandiacus), un animale conosciuto nella cultura di massa in particolare per comparire nella saga di Harry Potter, in qualità di fedele compagno del celebre maghetto.
Come riportato da diversi media iberici, gli avvistamenti di questi animali hanno suscitato grande stupore e interesse da parte di esperti e appassionati di uccelli, accorsi in massa nella zona delle Asturie e della Cantabria per cercare di osservarli e immortalarli.

Secondo quanto spiegato all’agenzia spagnola Efe dall’ornitologo Juan Carlos Vázquez, si tratta infatti di un tipo di uccello che vive principalmente in Canada o, in Europa in zone prossime al circolo polare artico. A quanto risulta, uno dei tre esemplari è stato trovato in Cantabria due settimane fa circa in cattive condizioni di salute ed è morto poco dopo.
Altri due sono stati avvistati nei giorni successivi. Come siano arrivati fino in Spagna, dove non risultano avvistamenti del gufo delle nevi precedenti a quelli di questi giorni, non è chiaro. Secondo Vázquez, i rapaci in questione potrebbero essersi addentrati in mare ed essersi posati su una nave per riposarsi, proseguendo poi il viaggio fin lì.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Insulto a Erdogan’, in Turchia processo a Charlie Hebdo
Sotto accusa una copertina del settimanale satirico francese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
18 novembre 2021
11:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è tenuta questa mattina ad Ankara la prima udienza del processo contro il settimanale satirico francese Charlie Hebdo per una copertina ritenuta un insulto al presidente turco Recep Tayyip Erdogan.
Presente in aula, oltre ai giudici, solo l’avvocato del presidente turco Sami Kabadayi mentre non si sono presentati gli imputati Julin Serignac, Gerard Biard, Laurent Sourisseau – editori e direttore della rivista satirica – e Alice Petit, la vignettista autrice della copertina incriminata.
Rischiano da 1 a 4 anni di reclusione in base all’articolo 299 del codice penale turco che punisce l’insulto al presidente della Repubblica.
I giudici hanno deliberato che se gli imputati comunicheranno le loro generalità e i loro indirizzi di residenza potrà essere presa in considerazione la loro difesa e hanno aggiornato il processo all’1 giugno 2022.
Nel contesto dell’uccisione di matrice islamista dell’insegnante francese Samuel Paty a Parigi nell’ottobre del 2020, Erdogan era entrato in uno scambio di accuse con il presidente francese Emmanuel Macron che aveva parlato di una “crisi” nel mondo islamico. Dopo un appello di Erdogan a boicottare i prodotti francesi in Turchia, Charlie Hebdo dedicò una copertina irriverente sul leader turco che fece molto scandalo in Turchia e provocò una denuncia da parte degli avvocati della presidenza della Repubblica.
Il rappresentante in Turchia di Reporter Senza Frontiere Erol Onderoglu ha commentato il caso chiedendo l’abolizione dell’articolo del codice penale che punisce l’insulto al presidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, puntiamo a 500 miliardi di export
‘Siamo sulla strada giusta’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
12:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“A partire dallo scorso anno, con l’adozione del Patto per l’Export, sono stati stanziati ben 5,4 miliardi di euro per rilanciare la competitività internazionale delle nostre imprese.
Siamo sulla strada giusta.
Con circa 332 miliardi di euro, il valore delle nostre esportazioni nei primi otto mesi di quest’anno ha segnato un nuovo record dopo quello registrato nello stesso periodo del 2019, 316 miliardi. Ora possiamo puntare con fiducia al traguardo dei 500 miliardi”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, alla presentazione della VI edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: lockdown generale in Alta Austria e Salisburgo
Incidenza oltre 1600, non esclusa misura nazionale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
18 novembre 2021
12:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A causa del drammatico andamento della pandemia covid in Alta Austria e nel Land Salisburgo lunedì scatta un lockdown generale per tutta la popolazione e non solo per i non vaccinati.
L’incidenza settimanale su 100 mila abitanti nel Salisburghese oggi è di 1672 e in Alta Austria di 1557.
“Non abbiamo più grandi margini di manovra”, ha detto il governatore dell’Alta Austria Thomas Stelzer. Il lockdown – ha detto – durerà “alcune settimane” e si è reso necessario per permettere la operatività degli ospedali. A questo punto non è più escluso neanche un lockdown generale nazionale, con un’incidenza di 971.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lockdown generale da lunedì in Austria, dal primo febbraio obbligo vaccinale
Restrizioni per 20 giorni, poi prosegue per non vaccinati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 novembre 2021
12:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg ha annunciato un lockdown generale nel Paese da lunedì prossimo.
Durerà 20 giorni e poi proseguirà per i non vaccinati.
Schallenberg ha aggiunto che dal primo febbraio scatterà anche l’obbligo vaccinale.

“Nonostante mesi di impegno non siamo riusciti a convincere abbastanza gente a farsi vaccinare”, si è rammaricato il cancelliere. “Ci sono troppe forze politiche che ci vanno contro”, ha aggiunto parlando di un “attentato al sistema sanitario”.

Da parte sua, il governatore del Land Tirolo Guenther Platter, che attualmente presiede la conferenza dei governatori austriaci, ha sottolineato l’importanza che governo e Laender ora “si muovano nella stessa direzione”. “Solo assieme alla popolazione possiamo evitare la quinta ondata”, ha aggiunto

Nelle scuole austriache torna l’obbligo di mascherina. I bambini potranno comunque restare a casa anche senza certificato medico e riceveranno “pacchetti per lo studio”.

Russia – La Russia ha registrato 1.254 morti per coronavirus nelle ultime 24 ore, il più alto numero giornaliero dall’inizio della pandemia. Lo riporta il centro di crisi anti-coronavirus. Il totale dei morti è salito a 261.589. Secondo i dati del centro di crisi, in Russia il 2,83% dei pazienti con coronavirus sono morti.

Germania – “La situazione è seria, è ancora più seria della settimana scorsa. La dinamica del contagio non è stata interrotta. In quattro settimane l’incidenza del virus si è quintuplicata”. Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jans Spahn, in conferenza stampa a Berlino con il presidente del Robert Koch Institut. Spahn ha citato le misure anticovid decise ieri che “andranno implementate e controllate”.
Spagna – Circa il 60% delle persone attualmente ricoverate in terapia intensiva per Covid in Spagna “non sono vaccinate”: lo ha affermato la ministra della Sanità, Carolina Darias, in un’intervista concessa alla televisione pubblica Tve. Secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili, nei reparti di terapia intensiva spagnoli ci sono attualmente 457 pazienti Covid (un tasso d’occupazione del 5%). “La distribuzione territoriale (di ricoverati non vaccinati e vaccinati) non è esattamente uguale”, ha precisato la ministra. “In alcune regioni (la percentuale) è più alta, in altre più bassa)”. Secondo Darias, il messaggio fondamentale comunque non cambia: “Il vaccino protegge”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile – Il Brasile ha registrato altri 293 decessi e 12.301 nuovi contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore: lo rendono noto le segreterie sanitarie comunali e statali. Il numero delle vittime dall’inizio della pandemia sale dunque a 612.144, mentre quello dei contagi ha raggiunto quota 21.989.962. Nel frattempo, secondo i dati del ministero della Salute riportati da Agencia Brasil, nel Paese di circa 215 milioni di abitanti sono state somministrate finora 297,9 milioni di dosi dei vaccini contro il coronavirus, di cui 157,3 milioni riguardanti la prima dose e 128,4 milioni la seconda o singola dose (nel caso di Janssen). Parallelamente sono state inoculate anche 11,5 milioni di dosi di rinforzo. In totale, 360,6 milioni di dosi sono state distribuite a Stati e Comuni, con 349,9 milioni già consegnate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
G7 a Bielorussia, porre subito fine a crisi dei migranti
Comunicato congiunto dei ministri degli Esteri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
18 novembre 2021
12:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il G7 chiede alla Bielorussia di porre fine immediatamente alla crisi dei migranti.
Lo dichiarano in un comunicato congiunto i ministri degli Esteri dei Paesi del gruppo, fra cui l’Italia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Germania,primo sì green pass per lavoro e trasporti
Passa la legge Spd-Verdi-Liberali, ma domani rischia al Senato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 novembre 2021
12:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Bundestag tedesco ha approvato la nuova legge sulle protezione dalle infezioni proposta da Spd, Verdi e Liberali, i partiti del futuro governo del cosiddetto semaforo.
In base a questa sarà introdotto fra l’altro il “3G” (green pass tedesco) sul posto di lavoro e sui mezzi di trasporto pubblico.
Il testo è passato con 398 voti a favore, 254 contrari e 36 astensioni. Si ritiene a rischio l’approvazione domani nel Bundesrat, il senato federale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Kiev chiede armi all’Occidente per confine russo
Preoccupazioni per movimenti truppe Mosca
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KIEV
18 novembre 2021
12:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Ucraina ha detto che intende cercare più aiuti militari dai suoi alleati occidentali dopo che hanno espresso preoccupazioni sui movimenti delle truppe russe lungo il confine ucraino.
Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha dichiarato ai giornalisti che Kiev vuole sia il sostegno politico che accordi sulla “fornitura di ulteriori armi di difesa per il nostro esercito”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Ucraina ha detto che intende cercare più aiuti militari dai suoi alleati occidentali dopo che hanno espresso preoccupazioni sui movimenti delle truppe russe lungo il confine ucraino.
Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha dichiarato ai giornalisti che Kiev vuole sia il sostegno politico che accordi sulla “fornitura di ulteriori armi di difesa per il nostro esercito”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina, difesa sovranità con navi filippine senza permesso
Manterremo comunicazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
18 novembre 2021
12:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le due navi di rifornimento filippine dirette ai marines di Manila su Second Thomas Shoal, parte delle isole Spratly, sono entrate nelle acque del mar Cinese meridionale “senza il consenso della Cina”, spingendo la guardia costiera “ad agire legalmente per tutelare la sovranità della Cina”.
Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian ha detto, sulle accuse del ministro degli Esteri filippino Teodoro Locsin per l’uso di cannoni ad acqua, che “allo stato, l’area intorno al Second Thomas Shoal è generalmente pacifica, e Cina e Filippine stanno mantenendo le comunicazioni”.
Zhao non ha confermato l’uso dei cannoni ad acqua.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Causa contro Baldwin, ‘irresponsabile’ sul set di Rust
“Ha giocato con la roulette russa”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
18 novembre 2021
12:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alec Baldwin “irresponsabile” sul set di ‘Rust’: è l’accusa dell’assistente alla sceneggiatura, Mamie Mitchell, che ha fatto causa all’attore e ai produttori per i danni emotivi patiti per la morte della fotografa Halyna Hutchins nel corso delle riprese in New Mexico.

Baldwin “ha giocato con la roulette russa” impugnando l’arma e sparando senza prima averla controllata, né avendo accanto la responsabile delle armi, sostengono i legali.

L’attore “ha avuto l’arma dall’assistente alla regia”, una cosa impensabile per un “veterano dell’industria del cinema come Baldwin”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Ue pronta a rivedere regole viaggi e validità Green Pass
Presto aggiornamento su libertà movimento e proroga certificato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 novembre 2021
13:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Commissione europea sta preparando un aggiornamento sulla raccomandazione sulla libertà di movimento e questo includerà elementi sulla validità dei certificati di vaccinazione Covid (green pass)”.
Il documento “sarà presentato presto”.
Lo ha detto un portavoce dell’Esecutivo comunitario, ricordando che il regolamento del certificato Covid ha la durata di un anno e che si “sta già valutando una sua estensione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: tre atleti positivi al Covid, asintomatici
Lo riferiscono fonti de Comitato organizzatore dei Giochi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
18 novembre 2021
13:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono tre finora gli atleti stranieri impegnati nei test di verifica dei siti olimpici di Pechino 2022 a essere stati finora finora positivi al Covid-19 e classificati come asintomatici.
Lo ha riferito il direttore del dipartimento stampa del Comitato organizzatore dei Giochi invernali, Zhao Weidong.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: si candida anche l’ex ministro dell’Interno Bashagha
Salgono a 15 i candidati alle presidenzali del 24 dicembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIPOLI
18 novembre 2021
13:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il potente ex ministro dell’Interno libico Fathi Bashagha ha presentato ufficialmente la propria candidatura alle elezioni presidenziali previste per il 24 dicembre.
“Io, Fathi Bashagha, dichiaro la mia candidatura alle elezioni presidenziali”, ha affermato dopo aver presentato documenti all’Alta commissione elettorale (Hnec) a Tripoli.
Come attestato dalla stessa Hnec, sale così a 15 il numero di candidature presentate finora : fra gli altri, anche quelle di Seif al-Islam Gheddafi, figlio dell’ucciso leader libico Muammar; e del generale Khalifa Haftar, l’uomo forte dell’est del Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eliseo, Macron a Roma per il Trattato del Quirinale
‘Favorirà coordinamento su politica europea, migranti, economia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
18 novembre 2021
13:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente francese Emmanuel Macron sarà a Roma il 25 e 26 novembre per la firma del Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, all’insegna della loro “forte relazione bilaterale”.
Lo annuncia ufficialmente l’Eliseo, sottolineando che il Trattato “favorirà la convergenza delle posizioni francesi e italiane, e il coordinamento dei due Paesi in materia di politica europea ed estera, di sicurezza e di difesa, di politica migratoria, di economia, di scuola, ricerca, cultura e cooperazione transfrontaliera”.

Confermando quanto già i media francesi avevano annunciato, Macron avrà anche “un colloquio” con Papa Francesco.
La visita a Roma sarà preceduta da quella di Macron a Zagabria il 24 e 25 novembre, la prima ufficiale di un capo di Stato francese dopo l’indipendenza del Paese, con la firma di un partenariato strategico e di un accordo per la fornitura di aerei Rafale alla Croazia.
Sia la visita a Zagabria sia quella a Roma, “consentiranno inoltre di preparare la presidenza francese del Consiglio dell’Unione europea nel primo trimestre 2022”, conclude l’Eliseo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: Minsk, almeno 7.000 migranti nel Paese
Lo rendono noto fonti della presidenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
18 novembre 2021
19:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un bimbo di un anno è morto nella foresta al confine tra Bielorussia e Polonia, dove si trovava da un mese e mezzo con i genitori siriani che speravano di riuscire a entrare nell’Ue.
Lo riferisce su Twitter il Centro polacco per l’aiuto internazionale.
Secondo i soccorritori polacchi, che sono intervenuti sul posto la scorsa notte, i genitori del piccolo erano entrambi feriti: il padre aveva una lesione al braccio, mentre la madre una da coltello alla gamba. Nel corso dell’intervento, aggiunge l’ong, è stato soccorso anche un giovane in condizioni di disidratazione e denutrizione
L’accampamento di migranti in Bielorussia al confine con la Polonia è stato sgomberato dalle autorità locali, riferiscono intanto i media di stato di Minsk. Le persone che da giorni si trovavano nella zona frontaliera tra il villaggio bielorusso di Bruzgi e quello polacco di Kuznica sono state trasferite in una struttura ad alcune centinaia di metri di distanza. Lo sgombero è stato confermato dalle guardie di frontiera polacche, secondo il Guardian. in Bielorussia ci sono attualmente almeno 7 mila migranti, avevano noto stamattina fonti della presidenza a Minsk.

Il G7 chiede alla Bielorussia ha chiesto di porre fine immediatamente alla crisi dei migranti. Lo dichiarano in un comunicato congiunto i ministri degli Esteri dei Paesi del gruppo, fra cui l’Italia. Il presidente russo Vladimir Putin tonra, intanto, ad attacare l’Occidente che – dice – sta usando la crisi migratoria per fare pressione su Minsk. “Non si può fare a meno di vedere che i paesi occidentali stanno usando la crisi migratoria al confine tra Bielorussia e Polonia come un nuovo motivo di tensione in una regione vicina a noi, per fare pressione su Minsk”, ha detto in una riunione del consiglio del ministero degli Esteri russo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Indonesia: muore elefantina a cui era stata amputata proboscide
Probabilmente era finita in una trappola dei bracconieri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
14:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una cucciola di elefante è morta a Sumatra pochi giorni dopo aver subito l’amputazione di metà della proboscide, resasi necessaria per per le gravi ferite causate da una sospetta trappola.
Lo riferisco i media internazionali.

L’elefantina era stata trovata sola e gravemente ferita nel distretto di Aceh Jaya, nel nord di Sumatra, in Indonesia, e consegnata al dipartimento provinciale di conservazione (Bksda).
L’animale aveva gravi ferite al tronco compatibili con una trappola al laccio, un filo metallico generalmente utilizzato dai bracconieri, ha riferito il responsabile della Bksda, Agus Arianto Dopo il ritrovamento i veterinari – ha aggiunto – hanno dovuto procedere all’amputazione perché le ferite non sono state ritenute curabili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una cucciola di elefante è morta a Sumatra pochi giorni dopo aver subito l’amputazione di metà della proboscide, resasi necessaria per per le gravi ferite causate da una sospetta trappola.
Lo riferisco i media internazionali.

L’elefantina era stata trovata sola e gravemente ferita nel distretto di Aceh Jaya, nel nord di Sumatra, in Indonesia, e consegnata al dipartimento provinciale di conservazione (Bksda).
L’animale aveva gravi ferite al tronco compatibili con una trappola al laccio, un filo metallico generalmente utilizzato dai bracconieri, ha riferito il responsabile della Bksda, Agus Arianto Dopo il ritrovamento i veterinari – ha aggiunto – hanno dovuto procedere all’amputazione perché le ferite non sono state ritenute curabili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vestager, in stretto contatto con Roma su impegni di Mps
Da vedere che cosa significa lungo termine
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 novembre 2021
14:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo in stretto contatto con le autorità italiane sulle diverse questioni che riguardano Mps e i loro impegni”.
Lo ha detto la vice presidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, rispondendo alle domande dei giornalisti in conferenza stampa.
“Resta da vedere che cosa significa ‘lungo termine'” nella situazione del Monte dei Paschi, “torneremo sul caso più avanti”, ha aggiunto Vestager.
Dopo il fallimento delle trattative con Unicredit, il governo italiano sta trattando con la Ue una proroga del termine per l’uscita dal capitale di Mps, fissato per fine anno, a fronte della quale l’istituto senese dovrà presentare una serie di misure compensative che dovranno confluire nel nuovo piano industriale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Germania nuovo picco di contagi, 65.371 in 24 ore
I morti sono stati 264
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
18 novembre 2021
09:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono 65.371 i nuovi casi positivi da Covid registrati in Germania nelle ultime 24 ore dal Robert Koch Institut e 264 i decessi.
Si tratta di un nuovo picco, dopo i 52.826 di ieri.
L’indice settimanale è di 336,9 positivi su 100 mila abitanti. L’indice di ospedalizzazione è salito a 5,15 pazienti su 100 mila abitanti (ieri era 4,86).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cuba: García, governo pensa di aver vinto facendomi partire
Il dissidente dopo la fuga in Spagna: ‘A L’Avana una dittatura’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
18 novembre 2021
15:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ovviamente, se avessero voluto avrebbero potuto impedirmi di abbandonare Cuba.
La ragione per cui me l’hanno permesso è perché hanno pensato che avrebbero ottenuto una vittoria in questo modo”.
Lo ha detto in una conferenza stampa a Madrid Yunior García, drammaturgo e oppositore cubano arrivato ieri a sorpresa in Spagna dopo aver denunciato, domenica scorsa, di esser stato circondato da agenti del governo del suo Paese presso la sua casa a L’Avana, prima di poter effettuare una protesta solitaria. “Ci sono cose che forse non saprò mai”, ha aggiunto in risposta a una domanda su come abbia fatto a sfuggire a quella situazione. “La notte successiva sono potuto uscire: non c’era più nessuno davanti a casa, solo una pattuglia in un angolo, che curiosamente non mi ha fermato”, ha spiegato.
García ha aggiunto che prima di questi fatti era “praticamente convinto” che sarebbe stato arrestato dalle autorità cubane e, per quel motivo, pochi giorni prima aveva già chiesto un visto “all’ambasciata spagnola a L’Avana”. Un visto turistico di 90 giorni ottenuto rapidamente “grazie ad alcuni amici”, di cui, ha aggiunto, non può rivelare l’identità. Amici che poi lo hanno portato “via” da casa sua fino all’aeroporto, in una “fuga degna di un film”.
Nel corso di un lungo intervento precedente alle domande dei giornalisti, García ha affermato che a Cuba “non c’è un governo, c’è una dittatura” e ha raccontato diversi episodi in cui si è sentito perseguitato e censurato dalle autorità dell’isola. “Non potevo rimanere zitto, per questo ho deciso di lasciare Cuba”, ha aggiunto, ribadendo poi di voler tornare in patria in futuro.
Per il momento, ha affermato, le sue priorità sono “dire al mondo di quello che sta succedendo a Cuba” e quella di concentrarsi “sul movimento culturale cubano” presente a Madrid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: presidenziali, nasce la ‘casa’ dei macroniani
Si chiamerà ‘Ensemble, Citoyens!’,ci sarà anche Edouard Philippe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
18 novembre 2021
15:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ nata ieri sera, durante una cena dei principali leader di centro e centrodestra, la “casa” dei macroniani, l’insieme di partiti e movimenti che appoggeranno la ricandidatura all’Eliseo del presidente uscente, Emmanuel Macron.

Secondo quanto trapelato, la nuova entità politica prenderà la forma di un’associazione e si chiamerà “Ensemble, Citoyens!”.

Vi entra a far parte anche il popolare ex primo ministro, e attualmente sindaco di Le Havre, Edouard Philippe, con la sua formazione “Horizons”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Grecia richiama medici privati per sostenere ospedali
Sanità sotto pressione, oggi discorso premier alla Nazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
17:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Grecia richiama i medici privati in cinque regioni del nord del Paese per supportare la sanità pubblica sotto pressione per l’aumento dei contagi da Covid,.
Lo riporta il sito di Ekathimerini annunciando che oggi è stata pubblicata nella gazzetta ufficiale la decisione del ministero della Sanità greco che riguarda le regioni della Macedonia occidentale, centrale e orientale, la Tracia, nonché la Tessaglia nella Grecia centrale.
La richiesta è indirizzata a pneumologi, patologi e medici di base che dovranno rendersi disponibili per almeno “un mese”.
La Grecia ieri ha riportato 6.682 nuovi contagi e 87 decessi.
Nel Paese nuove restrizioni sono scattate all’inizio di novembre per i non vaccinati e oggi è atteso un discorso del primo ministro, Kyriakos Mitsotakis, che dovrebbe fare un appello alla Nazione a vaccinarsi. Attualmente circa il 61,8% della popolazione di 11 milioni di persone ha ricevuto la doppia dose.
Un dato ben più basso dell’obiettivo del 70% che le autorità aveva previsto raggiungere entro l’autunno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: lockdown generale in Alta Austria e Salisburgo
Incidenza oltre 1600, non esclusa misura nazionale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
18 novembre 2021
15:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A causa del drammatico andamento della pandemia covid in Alta Austria e nel Land Salisburgo lunedì scatta un lockdown generale per tutta la popolazione e non solo per i non vaccinati.
L’incidenza settimanale su 100 mila abitanti nel Salisburghese oggi è di 1672 e in Alta Austria di 1557.
“Non abbiamo più grandi margini di manovra”, ha detto il governatore dell’Alta Austria Thomas Stelzer. Il lockdown – ha detto – durerà “alcune settimane” e si è reso necessario per permettere la operatività degli ospedali. A questo punto non è più escluso neanche un lockdown generale nazionale, con un’incidenza di 971.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ema, contagi in rialzo in Ue, vaccinarsi e fare terze dosi
Incoraggiamo anche a farsi somministrare anti-influenzale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 novembre 2021
15:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I contagi da Covid sono in rialzo in quasi tutti Paesi dell’Unione europea e la maggioranza” dei malati “sono i non vaccinati.
Per questo raccomandiamo di vaccinarsi e per quanti sono candidabili, di prendere la terza dose”.
E’ l’appello di Marco Cavaleri dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), in una conferenza stampa. “Incoraggiamo anche a farsi somministrare i vaccini antinfluenzali”, ha aggiunto Cavaleri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin, Occidente usa crisi migranti per pressioni su Minsk
Presidente russo a riunione consiglio del ministero degli Esteri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
18 novembre 2021
15:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Occidente sta usando la crisi migratoria al confine tra Bielorussia e Polonia per fare pressione su Minsk.
Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin.
“Non si può fare a meno di vedere che i paesi occidentali stanno usando la crisi migratoria al confine tra Bielorussia e Polonia come un nuovo motivo di tensione in una regione vicina a noi, per fare pressione su Minsk”, ha detto in una riunione del consiglio del ministero degli Esteri russo. Lo riporta Interfax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: si candida anche l’ex ministro dell’Interno Bashagha
Salgono a 15 i candidati alle presidenzali del 24 dicembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIPOLI
18 novembre 2021
19:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il potente ex ministro dell’Interno libico Fathi Bashagha ha presentato ufficialmente la propria candidatura alle elezioni presidenziali previste per il 24 dicembre.
“Io, Fathi Bashagha, dichiaro la mia candidatura alle elezioni presidenziali”, ha affermato dopo aver presentato documenti all’Alta commissione elettorale (Hnec) a Tripoli.
Come attestato dalla stessa Hnec, sale così a 15 il numero di candidature presentate finora : fra gli altri, anche quelle di Seif al-Islam Gheddafi, figlio dell’ucciso leader libico Muammar; e del generale Khalifa Haftar, l’uomo forte dell’est del Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: monta protesta per fermare esecuzione capitale in Oklahoma
Pressing sul governatore, condannato si è dichiarato innocente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
18 novembre 2021
16:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Montano tensioni e proteste a Oklahoma City per convincere il governatore repubblicano Kevin Sitt a commutare la condanna a morte, prevista nelle prossime ore, del 41/enne afroamericano Julius Jones, che nei 20 anni trascorsi in carcere si è sempre professato innocente riguardo all’uccisione nel 1999 dell’imprenditore Paul Howell.
Il suo caso ha ricevuto un’attenzione internazionale anche per un processo ritenuto controverso, con una difesa inefficace e inesperta, pregiudizi razzisti tra i giurati e una presunta negligenza da parte dell’accusa.

Oggi gli studenti delle scuole superiori della città sono usciti dalle classi e nel parlamento statale si sono tenute veglie di preghiera, mentre la residenza del governatore è stata protetta con barricate. Oltre 6 milioni di persone hanno firmato una petizione a favore di Jones, mentre il board per la libertà condizionale ha raccomandato la clemenza per il detenuto. A suo favore si sono mobilitati vari vip dello spettacolo e dello sport, come la star dei reality tv Kim Kardashian, gli attori Kerry Washington e Mandy Patininkin, il quarterback dei Cleveland Browns Baker Mayfield. Anche l’ambasciatore Ue in Usa, Stavros Lambrinidis, ha chiesto al governatore di risparmiare la vita di Jones.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eliseo, Macron a Roma per il Trattato del Quirinale
‘Favorirà coordinamento su politica europea, migranti, economia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
18 novembre 2021
19:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente francese Emmanuel Macron sarà a Roma il 25 e 26 novembre per la firma del Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, all’insegna della loro “forte relazione bilaterale”.
Lo annuncia ufficialmente l’Eliseo, sottolineando che il Trattato “favorirà la convergenza delle posizioni francesi e italiane, e il coordinamento dei due Paesi in materia di politica europea ed estera, di sicurezza e di difesa, di politica migratoria, di economia, di scuola, ricerca, cultura e cooperazione transfrontaliera”.

Confermando quanto già i media francesi avevano annunciato, Macron avrà anche “un colloquio” con Papa Francesco.
La visita a Roma sarà preceduta da quella di Macron a Zagabria il 24 e 25 novembre, la prima ufficiale di un capo di Stato francese dopo l’indipendenza del Paese, con la firma di un partenariato strategico e di un accordo per la fornitura di aerei Rafale alla Croazia.
Sia la visita a Zagabria sia quella a Roma, “consentiranno inoltre di preparare la presidenza francese del Consiglio dell’Unione europea nel primo trimestre 2022”, conclude l’Eliseo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: presidenziali, nasce la ‘casa’ dei macroniani
Si chiamerà ‘Ensemble, Citoyens!’,ci sarà anche Edouard Philippe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
18 novembre 2021
15:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ nata ieri sera, durante una cena dei principali leader di centro e centrodestra, la “casa” dei macroniani, l’insieme di partiti e movimenti che appoggeranno la ricandidatura all’Eliseo del presidente uscente, Emmanuel Macron.

Secondo quanto trapelato, la nuova entità politica prenderà la forma di un’associazione e si chiamerà “Ensemble, Citoyens!”.

Vi entra a far parte anche il popolare ex primo ministro, e attualmente sindaco di Le Havre, Edouard Philippe, con la sua formazione “Horizons”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: parchi privati per cani, a New York la nuova tendenza
L’abbonamento annuale varia, fino a 2.200 dollari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 novembre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cani e soprattutto padroni maleducati, un odore troppo forte e un grande affollamento.
Un numero crescente di newyorkesi scarica i parchi pubblici per i cani e sceglie quelli a pagamento.
A fronte di una abbonamento annuale, il cui costo può variare dai 40 dollari ai 2.200, è possibile portare fido in parchi giochi all’aperto più selezionati, meno affollati e quindi più piacevoli per i cani e per i loro proprietari.
Le strutture private, riporta il New York Times, sono sparse per la città. C’è il Soho Grand Dog Park accessibile ai cani ospiti dell’albergo gratuitamente ma aperto anche a chi vuole abbonarsi: il costo è di quasi 800 dollari l’anno e la lista d’attesa per essere accettati è molto lunga. Fra i più prestigiosi e costosi c’è The School Yard con i suoi 2.200 dollari all’anno: consente cinque visite al mese da 45 minuti.
Ed è pensato per i cani più esuberanti e che richiedono grande attenzione. Al parco nel Lower East Side possono accedere al massimo 5 cani alla volta, strettamente selezionati per taglia e temperamento. Il West Village Dog Run costa invece 245 dollari l’anno ed è un parco recintato a cui possono accedere i cani vaccinati ed educati.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Bielorussia: Polonia critica colloqui Merkel con Lukashenko
Presidente Duda: ‘Non accetteremo soluzioni prese senza di noi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
18 novembre 2021
16:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Varsavia non si fa mistero del malumore suscitato dai colloqui fra la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente bielorusso Aleksander Lukashenko sulla situazione dei migranti intrappolati alla frontiera con la Bielorussia.
“Ho detto al presidente tedesco che non accoglieremo nessuna soluzione che sarà presa senza di noi e che passi sopra le nostre teste”, ha detto il capo dello Stato polacco Andrzej Duda nel commentare il suo colloquio di ieri con Frank-Walter Steinmeier.

Un messaggio analogo è stato trasmesso dal premier Mateusz Morawiecki a Merkel, con cui ha parlato ieri al telefono.
“Berlino lede la solidarietà europea – ha dichiarato oggi in un’intervista per il quotidiano Superexpress Ryszard Terlecki, capogruppo parlamentare del Pis, il partito al governo -. I rapporti avviati con Lukashenko significherebbero che il dittatore è stato legittimato come capo di Stato bielorusso, nonostante le note falsificazioni dell’esito delle elezioni presidenziali dell’agosto 2020”.
Stessi toni nelle parole dell’ex premier Beata Szydlo, ora europarlamentare del Pis. “La cancelliera nel parlare con Mosca e Minsk viola le regole della Unione europea”, ha scritto su Twitter. Per Szymon Szynkowski, viceministro degli Esteri, si tratta di una “iniziativa individuale” di Merkel, rispetto alla quale la Polonia, avvisata poco prima, ha espresso i suoi dubbi.
Per l’opposizione la situazione è dovuta alla debolezza della diplomazia polacca. “Non c’è nulla di male in rapporti con Lukashenko, ma dobbiamo essere informati”, ha affermato Tomasz Siemoniak, il vicepresidente della Piattaforma civica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ema, ci sono Stati con media inaccettabile di vaccinazioni
Occorre chiudere questo gap
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 novembre 2021
16:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ importante continuare con la campagna vaccinale” anti-Covid “specialmente in quegli Stati che hanno una media di vaccinazioni inaccettabile”.
Lo ha detto Marco Cavaleri dell’Ema, in una conferenza stampa.
“Siamo in mezzo alla quarta ondata del Covid – ha detto Cavaleri -. E ci sono vari Stati membri “con una grossa porzione di persone anche al di sopra i 50 anni che non sono vaccinati. Occorre chiudere questo gap”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Governatore dell’Oklahoma ferma il boia, commutata pena
Dopo forte pressing, condannato si è dichiarato innocente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
18 novembre 2021
19:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governatore dell’Oklahoma, Kevin Stitt, commuta la condanna a morte di Julius Jones, che è nel braccio della morte dal 1999 e la cui esecuzione era in programma nella serata italiana.
Jones trascorrerà il resto della sua vita in carcere senza possibilità di libertà condizionata.
La decisione è arrivata in extremis e dopo la valanga di proteste a Oklahoma City per convincere Sitt a commutare la condanna a morte del 41enne afroamericano, che nei 20 anni trascorsi in carcere si è sempre professato innocente riguardo all’uccisione nel 1999 dell’imprenditore Paul Howell.
Il suo caso ha ricevuto un’attenzione internazionale anche per un processo ritenuto controverso, con una difesa inefficace e inesperta, pregiudizi razzisti tra i giurati e una presunta negligenza da parte dell’accusa.

Gli studenti delle scuole superiori della città sono usciti dalle classi e nel parlamento statale si sono tenute veglie di preghiera, mentre la residenza del governatore è stata protetta con barricate. Oltre 6 milioni di persone hanno firmato una petizione a favore di Jones, mentre il board per la libertà condizionale ha raccomandato la clemenza per il detenuto. A suo favore si sono mobilitati vari vip dello spettacolo e dello sport, come la star dei reality tv Kim Kardashian, gli attori Kerry Washington e Mandy Patininkin, il quarterback dei Cleveland Browns Baker Mayfield. Anche l’ambasciatore Ue in Usa, Stavros Lambrinidis, ha chiesto al governatore di risparmiare la vita di Jones.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia vieta la vendita dei cuccioli di cani e gatti nei negozi
Nuova legge, stop anche a animali selvaggi nei circhi e acquari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
18 novembre 2021
16:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il parlamento francese ha adottato in via definitiva, con un voto quasi unanime al Senato, una proposta di legge contro i maltrattamenti animali.
L’ultima votazione si è conclusa con 332 voti a favore, uno contro e 10 astenuti.

Fra le regole introdotte dalla legge, il divieto graduale di tenere animali selvaggi nei circhi e negli acquari, la fine della vendita di cuccioli di gatti e cani nei negozi di animali e pene più dure per torture e abbandoni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Slovacchia impone il lockdown ai non vaccinati
Da lunedì, ha annunciato il premier in diretta tv
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
17:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Slovacchia imporrà “un lockdown per i non vaccinati” contro il coronavirus.
Lo ha annunciato il primo ministro Eduard Heger in una conferenza stampa trasmessa in diretta tv, riporta il Guardian.
Con la nuova stretta, in vigore da lunedì per 3 settimane, solo le persone vaccinate o che hanno avuto il Covid negli ultimi sei mesi potranno entrare in ristoranti, centri commerciali, negozi con beni non essenziali, attività sportive ed eventi pubblici. E scatta anche l’obbligo di testare le persone non vaccinate sul lavoro in tutte le regioni più colpite dall’epidemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cile: domenica primo voto dopo le proteste,sinistra favorita
Si vota successore del presidente Piñera e nuovo Parlamento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SANTIAGO DEL CILE
18 novembre 2021
19:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si chiude oggi in Cile la campagna elettorale per il voto di domenica con cui 15 milioni di cileni potranno scegliere il successore del presidente Sebastián Piñera e i nuovi membri (27) del Senato e della Camera dei deputati (155).

Si tratta di elezioni di portata storica, che giungono dopo una stagione di proteste popolari scoppiate nel 2019 e dopo il voto per una Assemblea costituente in cui hanno prevalso candidati di sinistra, indipendenti e di movimenti sociali di base.

Secondo i sondaggi, dei sette candidati in lizza per la massima carica dello Stato, solo due – Gabriel Boric, di sinistra, e José Antonio Kast, di destra – hanno possibilità di vittoria, e saranno quasi certamente costretti al ballottaggio, che si terrebbe il 19 dicembre. I sondaggi, sospesi oltre due settimane fa, hanno confermato che Boric (Apruebo Dignidad) e Kast (Partido Republicano) monopolizzano i favori dell’elettorato, con una tendenza favorevole al primo in occasione del ballottaggio, grazie ai potenziali voti dei candidati eventualmente eliminati al primo turno.
I risultati di domenica saranno cruciali anche per la configurazione del nuovo Parlamento. Più di 1.000 candidati si contendono i seggi della Camera e circa 170 quelli del Senato.
C’è molta incertezza sulle proporzioni della possibile vittoria dei partiti di centro-sinistra e sinistra nelle legislative: se ottenessero il controllo dei 2/3 del Parlamento, il modello economico cileno potrebbe cambiare profondamente; modifiche che peraltro si attendono anche dalla Costituzione che sostituirà quella voluta da Augusto Pinochet nel 1980.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Causa contro Baldwin, ‘irresponsabile’ sul set di Rust
‘Ha giocato con la roulette russa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
19 novembre 2021
09:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alec Baldwin “irresponsabile” sul set di ‘Rust’: è l’accusa dell’assistente alla sceneggiatura, Mamie Mitchell, che ha fatto causa all’attore e ai produttori per i danni emotivi patiti per la morte della fotografa Halyna Hutchins nel corso delle riprese in New Mexico.
Baldwin “ha giocato con la roulette russa” impugnando l’arma e sparando senza prima averla controllata, né avendo accanto la responsabile delle armi, sostengono i legali.  L’attore “ha avuto l’arma dall’assistente alla regia”, una cosa impensabile per un “veterano dell’industria del cinema come Baldwin”.
Il copione non prevedeva che si sparassero dei colpi.
Lo sostiene la responsabile della sceneggiatura Mamie Mitchell nella nuova azione legale contro Alec Baldwin dopo la tragedia sul set di ‘Rust’ che ha portato alla morte della direttrice della fotografia Halyna Hutchins. Secondo quanto scrive Hollywood Reporter, la Mitchell, rimasta ferita nell’incidente, sostiene di soffrire di “angoscia emotiva” e altri disturbi in conseguenza dei danni “causati intenzionalmente” dalla produzione. In merito a quanto previsto dalla sceneggiatura si sottolinea che “si era discusso che ci sarebbero state tre inquadrature ravvicinate dopo la pausa pranzo, una sugli occhi di Baldwin, una sulla macchia di sangue sulla spalla di Baldwin e una sul busto di Baldwin mentre allungava la mano verso la fondina per prendere la pistola. Da nessuna parte nel copione si diceva che l’imputato Baldwin avrebbe dovuto sparare”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: scetticismo su autenticità della mail della tennista Peng
La sorte della star cinese del tennis Peng Shuai resta avvolta dal mistero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
18 novembre 2021
19:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La sorte della star cinese del tennis Peng Shuai resta avvolta dal mistero.
E non ha convinto nessuno la presunta mail – diffusa dalla tv statale cinese – con la quale Peng avrebbe rassicurato sulle sue condizioni dopo le accuse di violenza sessuale rivolte a Zhang Gaoli, ex vicepremier di 75 anni ed ex componente del Comitato permanente del Politburo.
Da quel momento Peng è sparita.

Nella notte di giovedì, l’emittente in lingua inglese Cgtn della tv statale Cctv ha riferito “di aver appreso” che la tennista “ha inviato un’email a Steve Simon, presidente e Ceo della WTA”, pubblicandone il testo. “Riguardo alle recenti notizie rilasciate sul sito ufficiale della WTA, il contenuto non è stato confermato o verificato da me stessa ed è stato rilasciato senza il mio consenso”, si legge nella lettera attribuita a Peng. “Le notizie in quel comunicato, compresa l’accusa di violenza sessuale, non sono vere. Non sono sparita, né sono in pericolo. Mi sto riposando a casa e tutto va bene.
Grazie ancora per esservi presi cura di me”, continua l’email, in cui si chiede alla WTA di verificare eventuali dichiarazioni future e di chiedere il suo consenso prima di pubblicarle.
A prescindere dai toni quasi burocratici, ben lontani dal post di denuncia sugli abusi subiti, lo screenshot della lettera postata dalla Cgtn include un cursore ben visibile nel centro del testo e, cosa molto più sorprendente, non è stato pubblicato da nessun altro in Cina, cosa che ha alimentato un inevitabile scetticismo. Su Peng insomma il mistero continua.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: ong, bimbo di un anno morto nella foresta
‘I genitori siriani erano al confine da un mese e mezzo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
17:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un bimbo di un anno è morto nella foresta al confine tra Bielorussia e Polonia, dove si trovava da un mese e mezzo con i genitori siriani che speravano di riuscire a entrare nell’Ue.
Lo riferisce su Twitter il Centro polacco per l’aiuto internazionale.

Secondo i soccorritori polacchi, che sono intervenuti sul posto la scorsa notte, i genitori del piccolo erano entrambi feriti: il padre aveva una lesione al braccio, mentre la madre una da coltello alla gamba.
Nel corso dell’intervento, aggiunge l’ong, è stato soccorso anche un giovane in condizioni di disidratazione e denutrizione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: a New York apre un hotel che celebra Broadway
Civilian è nella zona dei teatri. Disegnato da David Rockwell
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 novembre 2021
18:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un inno a Broadway nel quartiere dei teatri.
Il 24 novembre a New York apre un nuovo hotel ispirato dagli show più popolari.
‘Civilian’, sulla 48/a strada tra l’ottava e la nona avenue, è stato disegnato dall’architetto e designer americano David Rockwell, famoso anche per le scenografie, tra gli altri, di Kinky Boots, il musical Pretty Woman, The Rocky Horror Show, Hairspray.
Con oltre 200 stanze su 27 piani, Civilian è decorato con centinaia di pezzi di arte teatrale. Ci sono costumi, fotografie, modelli di set, che raccontano il passato e presente degli spettacoli della ‘Great White Way’ (soprannome per Broadway).
“Credo – ha spiegato Rockwell – che le persone non si rendano conto che questo quartiere è come una storia vivente di tutto ciò (in riferimento a Broadway, ndr), quindi merita di avere un posto ad esso dedicato”.
L’albergo ha anche una biblioteca privata dove si trovano delle repliche delle pistole dello show ‘Hamilton’, gli stivali rossi di Kinky Boots, un coprispalle rosa di Cabaret.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Harris nega indiscrezioni, ‘non mi sento sottoutilizzata’
‘Del 2024 non stiamo parlando con Biden’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 novembre 2021
18:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kamala Harris non si sente ‘sottoutilizzata’ nel suo ruolo: con Joe Biden “stiamo facendo molte cose, e le stiamo facendo insieme”, dice la vicepresidente respingendo così le indiscrezioni che la dipingono frustrata nel suo ruolo e alle prese con rapporti non facili con la Casa Bianca.
A chi le chiedeva delle presidenziali del 2024 e se avesse iniziato a parlarne con il presidente americano, Harris ha risposto con un secco “assolutamente no”.

Mettendo in evidenza come “far scendere i prezzi sia la priorità”, Harris spiega come il dossier dell’immigrazione che le è stato consegnato dal presidente è una matassa non facile da sciogliere. “non si risolve in una notte. Abbiamo ereditato un sistema in crisi e quello che stiamo facendo è cercare di aprire la strada a un processo giusto” per gli immigrati che sia “efficace ed efficiente”, aggiunge in un’intervista a Good Morning America.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: sì alla castrazione chimica per stupratori seriali
Nuova legge dopo proteste per un’ondata di abusi sessuali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
18:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli autori di reati sessuali condannati per stupri multipli potrebbero subire la castrazione chimica in Pakistan: il parlamento, riferisce la Cnn, ha approvato una nuova legislazione che mira ad accelerare le condanne e imporne di più dure.

La stretta arriva in risposta a una protesta pubblica di massa per una recente ondata di stupri contro donne e bambini nel paese e alle crescenti richieste di garantire giustizia alle vittime di aggressioni sessuali.

La legge prevede che il governo del Pakistan debba istituire tribunali speciali a livello nazionale per accelerare i processi di stupro e garantire che i casi di abuso sessuale siano decisi “rapidamente, preferibilmente entro quattro mesi”. I colpevoli di stupro di gruppo saranno condannati a morte o all’ergastolo.
Meno del 3% dei casi di aggressione sessuale o stupro si traduce in una condanna in Pakistan. La castrazione chimica, ossia l’uso di droghe per ridurre la libido o l’attività sessuale, è legale in paesi tra cui Corea del Sud, Polonia, Repubblica Ceca e in alcuni stati degli Stati Uniti. Secondo Amnesty International invece si tratta di una pratica “crudele e disumana”, mentre invece le autorità pachistane “dovrebbero concentrarsi su riforme che affrontino le cause profonde della violenza sessuale e diano alle vittime la giustizia che meritano”, ha affermato l’organizzazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Bielorussia sgombera accampamento migranti al confine’
‘Trasferiti in una struttura distante alcune centinaia di metri’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
19:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’accampamento di migranti in Bielorussia al confine con la Polonia è stato sgomberato dalle autorità locali.
Lo riferiscono i media di stato di Minsk.
Le persone che da giorni si trovavano nella zona frontaliera tra il villaggio bielorusso di Bruzgi e quello polacco di Kuznica sono state trasferite in una struttura ad alcune centinaia di metri di distanza.
Lo sgombero è stato confermato dalle guardie di frontiera polacche, secondo il Guardian.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: sì alla castrazione chimica per stupratori seriali
Nuova legge dopo proteste per un’ondata di abusi sessuali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
18 novembre 2021
19:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli autori di reati sessuali condannati per stupri multipli potrebbero subire la castrazione chimica in Pakistan: il parlamento, riferisce la Cnn, ha approvato una nuova legislazione che mira ad accelerare le condanne e imporne di più dure.

La stretta arriva in risposta a una protesta pubblica di massa per una recente ondata di stupri contro donne e bambini nel paese e alle crescenti richieste di garantire giustizia alle vittime di aggressioni sessuali.

La legge prevede che il governo del Pakistan debba istituire tribunali speciali a livello nazionale per accelerare i processi di stupro e garantire che i casi di abuso sessuale siano decisi “rapidamente, preferibilmente entro quattro mesi”. I colpevoli di stupro di gruppo saranno condannati a morte o all’ergastolo.
Meno del 3% dei casi di aggressione sessuale o stupro si traduce in una condanna in Pakistan. La castrazione chimica, ossia l’uso di droghe per ridurre la libido o l’attività sessuale, è legale in paesi tra cui Corea del Sud, Polonia, Repubblica Ceca e in alcuni stati degli Stati Uniti. Secondo Amnesty International invece si tratta di una pratica “crudele e disumana”, mentre invece le autorità pachistane “dovrebbero concentrarsi su riforme che affrontino le cause profonde della violenza sessuale e diano alle vittime la giustizia che meritano”, ha affermato l’organizzazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: regione, danni per 550-700 milioni di euro
Il fenomeno naturale arriva quasi a due mesi dall’inizio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
18 novembre 2021
20:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I danni causati dall’eruzione vulcanica sull’isola spagnola di La Palma (Canarie) ammontano per il momento a una cifra che va da un minimo di 550 milioni di euro a un massimo di 700, secondo le stime realizzate finora.
Lo ha affermato il presidente regionale delle Canarie, Víctor Ángel Torres, quando il processo eruttivo è ormai arrivato a quasi due mesi di attività.
L’ammontare dei danni è sufficiente per chiedere aiuti all’Unione Europea, ha aggiunto Torres.
Intanto, dai responsabili del piano d’emergenza per l’eruzione arriva un’avvertenza: nei comuni di Los Llanos, Tazacorte, El Paso, Puntagorda e Tijarafe la qualità dell’aria “non è buona” a causa di emissioni del vulcano, e la popolazione locale deve usare mascherine Ffp2 se si trova in spazi aperti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: a New York apre un hotel che celebra Broadway
Civilian è nella zona dei teatri. Disegnato da David Rockwell
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 novembre 2021
20:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un inno a Broadway nel quartiere dei teatri.
Il 24 novembre a New York apre un nuovo hotel ispirato dagli show più popolari.
‘Civilian’, sulla 48/a strada tra l’ottava e la nona avenue, è stato disegnato dall’architetto e designer americano David Rockwell, famoso anche per le scenografie, tra gli altri, di Kinky Boots, il musical Pretty Woman, The Rocky Horror Show, Hairspray.
Con oltre 200 stanze su 27 piani, Civilian è decorato con centinaia di pezzi di arte teatrale. Ci sono costumi, fotografie, modelli di set, che raccontano il passato e presente degli spettacoli della ‘Great White Way’ (soprannome per Broadway).
“Credo – ha spiegato Rockwell – che le persone non si rendano conto che questo quartiere è come una storia vivente di tutto ciò (in riferimento a Broadway, ndr), quindi merita di avere un posto ad esso dedicato”.
L’albergo ha anche una biblioteca privata dove si trovano delle repliche delle pistole dello show ‘Hamilton’, gli stivali rossi di Kinky Boots, un coprispalle rosa di Cabaret.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022, Biden: “valutiamo il boicottaggio diplomatico”
Per protestare contro le violazioni dei diritti umani in Cina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
18 novembre 2021
20:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha detto che gli Usa stanno considerando un boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali di Pechino in febbraio, per protestare contro le violazioni dei diritti umani in Cina.

“E’ una cosa che stiamo considerando”, ha detto il presidente ai giornalisti, pochi giorni dopo il suo summit virtuale con Xi Jinping.   SPORT

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa:governatore Florida firma legge contro obbligo vaccino
In aziende necessarie esenzioni e alternative. Scuole nel mirino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
18 novembre 2021
22:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governatore della Florida, Ron DeSantis, possibile candidato repubblicano alla Casa Bianca, ha firmato una legge che impedisce ai datori di lavoro di imporre l’obbligo del vaccino anti Covid, a meno che non prevedano una serie di esenzioni per motivi medici e religiosi o alternative come test regolari e l’uso di maschere protettive.

Previste anche multe se si licenzia un lavoratore negandogli le esenzioni.
La legge vieta inoltre l’obbligo vaccinale in scuole e governi locali e consente ai genitori di fare causa alle scuole che richiedono la mascherina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa:Biden in difficoltà nei sondaggi,solo il 36% lo promuove
Secondo l’ultima rilevazione di Quinnipac
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 novembre 2021
23:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden sempre più in difficoltà nei sondaggi.
Secondo l’ultima rilevazione di Quinnipac, solo il 36% degli americani approva l’operatoro del presidente a fronte di un 53% che lo boccia.
Se le elezioni di metà mandato si tenessero ora il 46% degli americani vorrebbe che il partito repubblicano controllasse la Camera.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura piatta (+0,03%)
Cautela dopo vendite su settore tecnologico in Cina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
19 novembre 2021
01:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la seduta all’insegna della cautela, seguendo la chiusura mista degli indici azionari statunitensi, e con gli occhi puntati al settore tecnologico in Cina, dopo la pesante correzione di ieri, che ha visto il listino tech Hang Seng perdere quasi il 3%.
L’indice di riferimento Nikkei parte senza variazioni a quota 29.608.92 (+0,03%).
Sul mercato dei cambi lo yen è stabile sul dollaro a 114,20, e sull’euro a 129,90.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Hong Kong apre a -1,52%, Alibaba affonda a -10,26%
Colosso e-commerce sconta trimestrale deludente e stretta Cina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
19 novembre 2021
03:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre la seduta con pesanti perdite, scontando il tonfo dei titoli tecnologici, a partire da Alibaba che ieri ha diffuso dati trimestrali deludenti: l’indice Hang Seng cede l’1,52%, a 24.934,40.
Il colosso dell’e-commerce è crollato a -10,26% nelle prime battute, dopo che gli utili di luglio-settembre sono caduti dell’81%, a 5,37 miliardi di yuan (833 milioni di dollari).
Il gruppo di Hangzhou fondato da Jack Ma ha rivisto al ribasso il target sui ricavi per il rallentamento dell’economia e gli effetti della stretta delle autorità di Pechino sul settore tecnologico. A Wall Street Alibaba ha perso oltre l’11%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: venduta all’asta copia della Costituzione per 43 milioni
Collezionista privato batte gruppo critpo-investitori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 novembre 2021
05:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una rara copia della Costituzione americana è stata venduta all’asta da Sotheby’s per 43 milioni di dollari, un record per un documento storico.
Ad acquistarla è stato un collezionista privato che è riuscito a battere la concorrenza di un gruppo di investitori di criptovalute chiamato ConstitutionDao.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Wta minaccia di lasciare Cina, chiarezza su tennista Peng
Capo associazione a CNN, accuse stupro più importanti di affari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
19 novembre 2021
06:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il tennis professionistico femminile minaccia di lasciare la Cina in assenza di chiarimenti sulla vicenda della star Peng Shuai.
“Siamo pienamente preparati a ritirare le nostre attività e ad affrontare tutte le complicazioni che ne seguiranno – ha affermato Steve Simon, numero uno della Wta, l’associazione che gestisce il circuito femminile a livello mondiale, parlando alla CNN -.
Perché le accuse di stupro sono più importante degli affari”. Peng, 35 anni, ha accusato sui social media a inizio novembre l’ex vicepremier Zhang Gaoli di averla costretta a una relazione sessuale tre anni fa, prima di farne la sua amante.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dramma nella foresta, bimbo di un anno muore al confine
Minsk sgombera il campo dei migranti, primi rimpatri in Iraq
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
13:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un bimbo di appena un anno morto tra il freddo e gli stenti nella foresta al confine tra Bielorussia e Polonia, dopo un mese e mezzo trascorso con i genitori siriani in condizioni estreme nella speranza di arrivare in Europa.

Mentre si moltiplicano gli sforzi politici e diplomatici per superare la crisi sulla rotta dell’est, con lo sgombero dell’accampamento alla frontiera e un primo volo di rimpatrio in Iraq, la tragica fine del piccolo migrante riporta in primo piano la tragedia umanitaria.
“E’ straziante vedere un bambino morire di freddo alle porte d’Europa. Lo sfruttamento dei migranti e dei richiedenti asilo deve cessare, la disumanità deve cessare”, ha twittato il presidente del Parlamento Ue, David Sassoli.
Il dramma del bimbo siriano è emerso nel corso della notte, quando gli operatori del Centro polacco per l’aiuto internazionale hanno compiuto un intervento con temperature gelide a seguito di una segnalazione d’emergenza. Nella foresta i soccorritori hanno riferito di aver trovato una coppia di siriani feriti – l’uomo con una lesione al braccio, la donna con un taglio da coltello alla gamba – e il loro figlioletto ormai senza vita. Sul posto, aggiunge l’ong, è stato curato anche un giovane in condizioni di disidratazione e denutrizione. Finora, le vittime segnalate al confine da medici e attivisti erano state almeno 11.
Ma proprio in queste ore da Minsk arrivano segnali di apertura verso la richiesta Ue di una de-escalation. Le autorità bielorusse hanno riferito di aver sgomberato l’accampamento nella zona frontaliera tra il villaggio bielorusso di Bruzgi e quello polacco di Kuznica, dove da giorni circa duemila persone erano accampate in tende improvvisate. I migranti, hanno confermato le guardie di frontiera polacche, sono stati trasferiti in una struttura ad alcune centinaia di metri di distanza. Una prima svolta giunta dopo il pressing della cancelliera tedesca Angela Merkel, che per due volte questa settimana ha sentito il presidente Alexander Lukashenko, tra le critiche di Varsavia per i timori di una legittimazione del regime di Minsk. Dopo l’intervento di Berlino è arrivato oggi anche il rimpatrio in Iraq di un primo gruppo di 431 migranti con un volo della Iraqi Airways che ha fatto scalo prima a Erbil, nel Kurdistan da cui proveniva la maggior parte di loro, e poi a Baghdad: un ritorno che per le autorità curdo-irachene sarebbe avvenuto su base volontaria.
Prima dello sgombero, al confine era stata un’altra notte di tensione. Il ministero della Difesa di Varsavia ha riferito il fermo di altri 200 migranti, accusati di essere entrati illegalmente nel Paese sfruttando il diversivo creato da un lancio di pietre contro le guardie di frontiera polacche.
Secondo la Bielorussia, i migranti presenti sul suo territorio sono in tutto circa 7mila. Il regime sostiene ora di voler negoziare “corridoi umanitari verso la Germania” per duemila di loro, rimpatriando gli altri in Medio Oriente, dopo aver annunciato ieri l’apertura di negoziati diretti con l’Ue.
Ma Bruxelles promette di mantenere la linea dura, confermando solo colloqui tecnici, e assicura di voler al più presto l’entrata in vigore del nuovo pacchetto di sanzioni concordato lunedì al Consiglio Affari Esteri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Wta minaccia di lasciare Cina, Pechino chiarisca sulla scomparsa della tennista Peng
Per il 2022 sono previsti dieci eventi del valore di decine di milioni di dollari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
19 novembre 2021
08:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il tennis professionistico femminile minaccia di lasciare la Cina in assenza di chiarimenti sulla vicenda della star Peng Shuai.
“Siamo pienamente preparati a ritirare le nostre attività e ad affrontare tutte le complicazioni che ne seguiranno – ha affermato Steve Simon, numero uno della Wta, l’associazione che gestisce il circuito femminile a livello mondiale, parlando alla CNN -.
Perché le accuse di stupro sono più importante degli affari”. Peng, 35 anni, ha accusato sui social media a inizio novembre l’ex vicepremier Zhang Gaoli di averla costretta a una relazione sessuale tre anni fa, prima di farne la sua amante.
Simon, che si è spinto oltre rispetto alla richiesta di un’indagine indipendente per far luce sul caso, ha detto al network di Atlanta che la Wta ha in programma dieci eventi in Cina per il 2022 per un valore di decine di milioni di dollari, ma che era disposto a ritirarli.
“Siamo a un bivio nel nostro rapporto con la Cina e la nostra attività laggiù”, ha osservato, aggiungendo che la Wta deve chiedere giustizia e non può scendere a compromessi: “le donne devono essere rispettate e non censurate”.
La Cina è stata al centro dell’aggressiva espansione dell’associazione del tennis professionistico femminile nell’ultimo decennio, ospitando nove tornei nella stagione 2019, l’ultima prima dell’interruzione della pandemia di Covid-19, con un montepremi totale di 30,4 milioni di dollari. Allo stesso tempo, la Cina è sotto pressione su una serie di questioni relative ai diritti umani, nel mezzo delle crescenti richieste di boicottaggio delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022.
La posizione della Wta su Peng, se dovesse essere confermata, andrebbe molto oltre rispetto ad altre organizzazioni sportive che hanno lottato per bilanciare le richieste di tifosi e giocatori di opporsi alle violazioni dei diritti umani con la loro dipendenza dal mercato cinese.
Peng ha postato il 2 novembre sul suo account Weibo, il Twitter in mandarino, il post con le accuse, oscurato in pochissimo tempo. Da allora, la star cinese, ex numero uno del ranking mondiale per il doppio grazie alle vittorie di Wimbledon e Parigi, non ha più comunicato col mondo esterno né si è presentata in pubblico, mentre Zhang Gaoli, componente del Comitato permanete del Politburo del Pcc dal 2013 al 2018, non ha mai reagito alle accuse.
Mercoledì, il canale in lingua inglese Cgtn, parte della statale Cctv, ha svelato uno screenshot di un’email attribuita a Peng che sarebbe stata mandata alla Wta.
Alla CNN, Simon ha ribadito i suoi dubbi sull’autenticità del messaggio in cui la campionessa definisce “false” le sue accuse contro Zhang. “Non credo affatto sia la verità”, ha rincarato, descrivendo l’email una “messa in scena. Se è stata costretta a scriverla, se qualcuno l’ha scritta per lei, non lo sappiamo, ma finché non le parleremo di persona non saremo rassicurati”, ha concluso Simon.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si riapre il caso sull’origine del Covid, il primo caso era un venditore al mercato di Wuhan
Lo studio di Science arriva conclusioni diverse dall’Oms
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 novembre 2021
12:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo caso di Covid è stato una venditrice del mercato degli animali di Wuhan e non un contabile che viveva a chilometri di distanza come stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
A riscrivere la cronologia della pandemia – riporta il New York Times – è uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Science, riaccendendo così il dibattito sulle origini della pandemia fra la fuga dal laboratorio di Wuhan al contagio dall’animale all’uomo.
Lo scienziato Michael Worobey, esperto nel tracciare l’evoluzione dei virus alla University of Arizona, ha notato delle discrepanze fra le informazioni pubbliche disponibili ma anche tramite interviste condotte in Cina ed è arrivato alla conclusione che i legami del venditore al Huanan Seafood Wholesale Market e i primi pazienti ricoverati suggeriscono che il virus arriva dal mercato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Mattarella, quanto fatto non andrà perduto
Capo dello Stato ricorda giornalista Maria Grazia Cutuli
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
09:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Le recenti, dolorose vicende dell’Afghanistan ci hanno riportato alla mente e nel cuore il sacrificio di Maria Grazia Cutuli, il suo senso di giustizia, il suo credo nella libertà e nell’indipendenza dell’informazione.

Il nostro Paese ha dato tanto per aiutare la crescita e per stabilizzare l’Afghanistan: quanto è stato fatto e testimoniato non andrà perso ma resterà come punto di ripartenza per un impegno di civiltà”.
Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un passaggio della sua dichiarazione in ricordo della giornalista Maria Grazia Cutuli uccisa in Afghanistan 20 anni fa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Canada, 18.000 persone ancora bloccate dalle frane
L’aeronautica supporta le operazioni di evacuazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
09:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 18.000 persone sono ancora bloccate dalle frane nel Canada occidentale dopo le forti piogge degli ultimi giorni: secondo quanto riporta oggi il Guardian, le squadre di soccorso stanno cercando di raggiungere le zone colpite nella Columbia Britannica, dove in molte località i negozi alimentari sono ormai completamente vuoti e la popolazione ha urgente bisogno di acqua e cibo.

Finora il bilancio delle alluvioni è di un morto nel villaggio di Pemberton, mentre molti altri sono considerati dispesi, e si teme che sia destinato a salire.
Il premier della provincia, John Horgan, ha dichiarato ieri lo stato di emergenza parlando di un “terribile, terribile disastro”.
Da parte sua, il sindaco della città di Abbotsford, Henry Braun, ha detto di essere preoccupato per le ulteriori forti piogge previste per la prossima settimana.
Il governo canadese ha inviato ieri l’aeronautica nella zona per supportare le operazioni di evacuazione, dato che gli allagamenti hanno interrotto le principali vie di collegamento via terra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: lockdown di tre settimane nelle aree più colpite e annullati i Mercatini di Natale in Baviera
L’Europa travolta dall’aumento dei contagi, due Land in Austria in lockdown generale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 novembre 2021
14:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Baviera, fra i Laender attualmente più colpiti dal Covid in Germania, inasprisce le misure: “I mercatini di Natale vengono disdetti tutti”, inoltre le discoteche e i bar devono chiudere di nuovo per le prossime tre settimane.
Sono alcune delle misure annunciate dal presidente Markus Soeder, che ha tenuto una conferenza stampa sul pacchetto di misure deciso oggi a Monaco.
Soeder ha spiegato che il 2G e il 2G plus saranno validi in tutta la regione e che sarà prescritta la riduzione dei contatti per i non vaccinati.
“Serve un freno di emergenza duro” nelle zone della Baviera più colpite dal Covid ha aggiunto Soeder annunciando che sarà “chiuso tutto, fino al 15 dicembre”, tranne “scuole e asili infantili che saranno escluse dalle chiusure”. Si tratta delle zone in cui l’indice di contagio settimanale supera i 1000 casi positivi su 100 mila abitanti.
La situazione in Germania “è fortemente drammatica” come ha detto la cancelliera Angela Merkel e per questo “è assolutamente tempo di agire”. Annunciate restrizioni più severe per i non vaccinati. Si applicherà il modello 2G, che li esclude in parte dalla vita pubblica, nel caso in cui il tasso di ospedalizzazione salga oltre il 3 su livello regionale. Deciso anche l’obbligo vaccinale per il personale sanitario. Il Land di Sassonia va verso il lockdown parziale fino al 15 dicembre.
“La situazione è seria, è ancora più seria della settimana scorsa. La dinamica del contagio non è stata interrotta. In quattro settimane l’incidenza del virus si è quintuplicata”. Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jans Spahn che ha citato le misure anticovid decise ieri che “andranno implementate e controllate”. “Siamo in una fase in cui non dovremmo escludere nulla” ha aggiunto Spahn, rispondendo a una domanda sul perché la Germania non vada subito in lockdown, alla luce della drammaticità della situazione pandemica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia ha registrato 1.254 morti per coronavirus nelle ultime 24 ore, il più alto numero giornaliero dall’inizio della pandemia. Lo riporta il centro di crisi anti-coronavirus. Il totale dei morti è salito a 261.589. Secondo i dati del centro di crisi, in Russia il 2,83% dei pazienti con coronavirus sono morti.
Da lunedì sarà lockdown generale in due Land dell’Austria e in Slovacchia arriva il lockdown per i non vaccinati. Aumentano i casi in gran parte dell’Europa, con Irlanda, Benelux e Paesi baltici in rosso scuro.
L’Ungheria ha segnalato oggi 11.289 nuove infezioni da Covid, registrando il record di contagiati in 24 ore da inizio pandemia. Lo riportano i media internazionali ricordando che il Paese ha un tasso di vaccinazione basso rispetto al resto d’Europa con il 60% della popolazione che ha completato il ciclo vaccinale con due dosi, contro una media Ue del 66%.
Il lockdown delle persone non vaccinate contro il Covid-19, così come applicato in Austria, “non è necessario in Francia” ha assicurato il presidente Emmanuel Macron in un’intervista a La Voix du Nord, quotidiano locale francese. “I paesi che richiudono i non vaccinati – spiega il presidente francese – sono quelli che non hanno istituito il green pass. Si tratta di una misura che, quindi, non è necessaria in Francia”. “Invece, penso che dobbiamo tutti diventare ambasciatori della vaccinazione. Le parole dei personaggi pubblici hanno dei limiti, lo vedo. Aiutatemi a convincere i reticenti, quelli che si sono rinchiusi in una sfiducia solitaria”.
Circa il 60% delle persone attualmente ricoverate in terapia intensiva per Covid in Spagna “non sono vaccinate”: lo ha affermato la ministra della Sanità, Carolina Darias, in un’intervista concessa alla televisione pubblica Tve. Secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili, nei reparti di terapia intensiva spagnoli ci sono attualmente 457 pazienti Covid (un tasso d’occupazione del 5%). “La distribuzione territoriale (di ricoverati non vaccinati e vaccinati) non è esattamente uguale”, ha precisato la ministra. “In alcune regioni (la percentuale) è più alta, in altre più bassa)”. Secondo Darias, il messaggio fondamentale comunque non cambia: “Il vaccino protegge”.
Il Brasile ha registrato altri 293 decessi e 12.301 nuovi contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore: lo rendono noto le segreterie sanitarie comunali e statali. Il numero delle vittime dall’inizio della pandemia sale dunque a 612.144, mentre quello dei contagi ha raggiunto quota 21.989.962. Nel frattempo, secondo i dati del ministero della Salute riportati da Agencia Brasil, nel Paese di circa 215 milioni di abitanti sono state somministrate finora 297,9 milioni di dosi dei vaccini contro il coronavirus, di cui 157,3 milioni riguardanti la prima dose e 128,4 milioni la seconda o singola dose (nel caso di Janssen). Parallelamente sono state inoculate anche 11,5 milioni di dosi di rinforzo. In totale, 360,6 milioni di dosi sono state distribuite a Stati e Comuni, con 349,9 milioni già consegnate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde: ‘La stretta dei tassi ora sarebbe dannosa’
La presidente della Bce: ‘Colpirebbe i redditi disponibili delle famiglie, ponendo un freno alla ripresa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
16:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un rialzo dei tassi d’interesse adesso non avrebbe effetto sullo shock inflazionistico che sta colpendo l’economia europea ma colpirebbe i redditi disponibili delle famiglie, ponendo un freno alla ripresa. Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde al Congresso bancario di Francoforte.
Lagarde ha detto che alzare i tassi ora non influenzerebbe né i prezzi energetici e che “le strozzature all’offerta globale non possono essere risolte dalla politica monetaria”.

La Bce deve esercitare “pazienza e persistenza” per l’obiettivo di un’inflazione sostenibile intorno al 2%, e l’attuale fiammata dei prezzi oltre il 4%, essendo destinata ad esaurirsi, non realizza ancora le condizioni desiderate per poter cambiare orientamento di politica monetaria.
Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde al Congresso bancario di Francoforte. “Anche dopo l’attesa fine dell’emergenza pandemica – ha detto Lagarde – sarà ancora importante che la politica monetaria, e con essa un’adeguata calibrazione degli acquisti di bond, sorregga la ripresa e un ritorno all’inflazione sostenibile al 2%. Annunceremo le nostre intenzioni su questo a dicembre.
“Adesso bisogna evitare la tentazione di ritiri prematuri delle politiche espansive. Questa idea può venire dai ritmi di crescita e dall’inflazione ma dobbiamo continuare questo gioco di spinta della politica monetaria Bce e delle politiche di bilancio della commissione Ue. Ho visto le parole della presidente Lagarde che non ritiene che questo sia un momento di stretta per Bce e per le nostre politiche non è il momento di abbandonare il rilancio ma di renderle più selettive e mirate”. Così il commissario Ue agli Affari economici Paolo Gentiloni intervenendo all’assemblea di Confindustria Firenze.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Verso il nuovo Green pass, fa discutere il modello Austria
Restrizioni per 20 giorni, poi prosegue per non vaccinati. L’Austria è il primo paese europeo ad introdurre l’obbligo vaccinale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
20 novembre 2021
08:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La quarta ondata fa paura e si moltiplicano le pressioni in Italia per un rafforzamento del Green pass sul modello dell’Austria, che nel frattempo ha deciso il lockdown generale per 20 giorni ed ha annunciato l’obbligo vaccinale dal primo febbraio.
Una soluzione auspicata dal presidente di Confindustria Bonomi, mentre il sottosegretario Costa apre ad estenderlo ‘alle categorie a contatto col pubblico’.
Un’ipotesi che chiede di considerare anche il presidente dell’Iss Locatelli per forze di polizia, impiegati pubblici e professori. Inoltre, avanza l’idea di ridurre a 5 mesi l’intervallo per la terza dose.
“La strada è un super Green pass responsabile e condiviso, per non far pagare a tutti l’egoismo di alcuni”. A sottolinearlo, in un’intervista al Corriere della Sera, il ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta. “Se ci saranno cambi di colore perché devono pagare tutti gli italiani vaccinati, per colpa dello zoccolo duro dei no vax, estrema minoranza, sempre più invisa? – prosegue Brunetta – Se gli indicatori ospedalieri dovessero peggiorare, penso sia il caso di rafforzare il Green pass escludendo i non vaccinati da alcune attività sociali”.
L’Europa ripiomba nell’incubo del lockdown  – Da lunedì, l’Austria sarà il primo Paese a reintrodurre il confinamento per tutti, una settimana dopo averlo imposto ai non vaccinati. E dal primo febbraio, Vienna farà da apripista anche per l’obbligo generalizzato di immunizzazione contro il Covid-19, previsto finora solo in Indonesia – dove per i trasgressori sono previste multe e si rischia di non essere curati in caso di contagio -, nelle isole della Micronesia e in Tagikistan e Turkmenistan, oltre che in Vaticano. “Solo così usciremo dal circolo vizioso”, ha spiegato il governatore del Land Tirolo, Gunther Platter.
La nuova stretta è spinta dal dilagare del virus. Ieri l’Austria ha fatto segnare un nuovo record di contagi giornalieri di oltre 15mila. “Nonostante mesi di impegno, non siamo riusciti a convincere abbastanza gente a farsi vaccinare”, si è rammaricato il cancelliere Alexander Schallenberg. “Ci sono troppe forze politiche che remano contro”, ha aggiunto, parlando di un “attentato al sistema sanitario”. Nel Paese con il più basso tasso di vaccinazione nell’Europa occidentale, il ritorno al lockdown dovrebbe durare fino al 12 dicembre, anche se dopo 10 giorni verrà rivalutata la situazione. Si potrà uscire di casa solo per lavoro, motivi di necessità e per svolgere attività fisica. Viene inoltre incentivato lo smart working, mentre resteranno aperte le scuole, con obbligo di mascherina per gli studenti. In caso di miglioramento della situazione epidemiologica, le restrizioni resterebbero solo per gli irriducibili no vax.
Sulla scia dell’Austria, anche i Lander più colpiti della Germania si preparano a tornare in lockdown. A partire dalla Baviera, che ieri ha annunciato anche la cancellazione di tutti i celebri mercatini di Natale e la chiusura di bar, discoteche e locali notturni fino a metà dicembre, insieme a un confinamento nelle aree più a rischio, cioè quelle con un’incidenza di oltre mille casi per 100mila abitanti. Più severe anche le regole per ottenere il Green pass, che verrà concesso adesso secondo la formula del 2G (‘geimpft’ e ‘genesen’, cioè immunizzati e guariti). Ma anche a queste categorie sarà richiesto il tampone per partecipare agli eventi di massa (il cosiddetto 2G plus). Anche la Sassonia va verso le stesse restrizioni. Deciso pure l’obbligo vaccinale per il personale sanitario. “Siamo in una fase in cui non dovremmo escludere nulla”, ha commentato il ministro della Salute tedesco Jans Spahn. Più rigide pure le regole per i turisti: chi arriva da Paesi ritenuti a rischio dovrà osservare una quarantena di 10 giorni, ridotta a 5 con un tampone negativo.
Il virus comunque rialza la testa in tutta l’Europa, con Irlanda, Belgio, Olanda e Lussemburgo e Paesi baltici in rosso scuro nella mappa del rischio Covid tracciata da Bruxelles. La Slovacchia seguirà la vicina Repubblica ceca sul lockdown per i non vaccinati. Ancora più drammatica è la situazione nei Balcani e nell’Europa dell’est, dove i tassi di vaccinazione sono significativamente più bassi. L’Ungheria ha fatto segnare oggi il record di contagi quotidiani da inizio pandemia (11.289), mentre in Russia si è toccato un nuovo picco di vittime giornaliere (1.254).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia: rilasciato il musicista siriano Omar Souleyman
Era stato arrestato con l’accusa di terrorismo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
10:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL, 19 NOV – È stato rilasciato il musicista siriano Omar Souleyman arrestato mercoledì con l’accusa di “propaganda terroristica” a favore del gruppo armato curdo Pkk.
Lo ha fatto sapere ad Afp l’avvocato dell’artista Resit Tuna affermando che Souleyman è stato scarcerato alle 10:00 ora locale mentre la prefettura di Sanliurfa, dove il musicista era stato arrestato, non ha ancora confermato il rilascio.

Dopo la cattura, ieri Omar Souleyman era stato interrogato e poi trasferito in un campo per rifugiati nei pressi del confine con la Siria per ordine del prefetto che ne aveva chiesto la deportazione.
Originario del nord della Siria, Omar Souleyman ha lasciato il Paese dopo l’inizio della guerra civile nel 2011 per trasferirsi in Turchia dove ha costruito una carriera musicale di successo. Dopo aver iniziato come cantante part time per feste di matrimonio nella Siria degli anni ’90, Souleyman è arrivato a esibirsi nei più importanti festival internazionali proponendo una miscela di suoni tradizionali siriani e musica elettronica. La fama lo ha portato a collaborare con nomi importanti della scena musicale come l’islandese Bjork.
Con l’accusa di “propaganda terroristica”, l’artista è stato catturato mercoledì in un raid delle squadre dell’antiterrorismo a Sanliurfa, città del sudest della Turchia dove possiede una panetteria.
Secondo media turchi, le accuse si baserebbero su dichiarazioni a favore del leader del Pkk Abdullah Ocalan che Omar Souleyman avrebbe rilasciato in passato in Germania.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Europa possibili altri 300 mila morti per Covid e 900 mila ricoveri
Studio della London School of Hygiene and Tropical Medicine
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
11:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia in Europa può causare ancora almeno 300 mila morti e altri 900 mila ricoveri.
È la stima contenuta in uno studio condotto da ricercatori della London School of Hygiene and Tropical Medicine e pubblicato in preprint sul database medRxiv.
La ricerca ha voluto calcolare qual è il potenziale carico residuo di Covid in 19 paesi europei: quante persone, cioè, possono ancora ammalarsi, avere bisogno di un ricovero in ospedale o morire.
Per farlo ha incrociato le dinamiche delle passate ondate epidemiche con diversi dati relativi alla suscettibilità della popolazione al virus (per esempio le persone immuni perché già ammalate di Covid o vaccinate) e sulla sua vulnerabilità (per esempio l’età avanzata).
Secondo lo studio, nei 19 paesi indagati la pandemia può causare 300 mila morti e 900 mila ricoveri prima che SARS-CoV-2 diventi endemico. Esiste però una grande variabilità. L’Inghilterra, per esempio, è secondo lo studio il Paese meno vulnerabili grazie alla sinergia tra diversi fattori: l’inizio precoce della campagna vaccinale con alti tassi di copertura vaccinale raggiunti nelle fasce di età più vulnerabili a cui si somma l’alto tasso di infezioni durante le precedenti ondate.
L’Italia presenta una situazione simile. È speculare invece il caso della Romania che è la più a rischio. In termini assoluti è Germania il Paese che potrebbe pagare il prezzo più alto: sono possibili 280 mila ricoveri e 115 mila decessi.
Quello ipotizzato dai ricercatori è ‘worst-case scenario’, in cui, però, non si tiene conto di diversi fattori che potrebbero avere un effetto diretto sul numero di nuove infezioni, come il calo dell’immunità indotta dai vaccini. In ogni caso, concludono gli scienziati, “è necessario continuare con gli interventi non farmacologici e bisogna sforzarsi per ottenere un’elevata copertura vaccinale a breve termine per limitare gli esiti gravi di Covid-19”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Morto Mick Rock, fotografo leggendario di Bowie, Queen, Lou Reed
Annuncio su Twitter: una creatura mitica, poeta della fotografia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
11:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I suoi scatti hanno reso ancora più leggendari David Bowie, i Queen, Lou Reed, The Stooges, i Sex Pistols e altri.
È morto a 72 anni il fotografo Mick Rock come annuncia il suo account ufficiale su Twitter in cui viene definito come una “una creatura mitica” che era “impossibile non amare, una volta conosciuto”.

“È con il cuore più pesante – inizia il lungo post – che condividiamo con il nostro amato rinnegato psichedelico Mick Rock ha compiuto il viaggio junghiano dall’altra parte. Coloro che hanno avuto il piacere di esistere nella sua orbita, sanno che Mick – continua – è sempre stato molto di più di “L’uomo che ha immortalato gli anni ’70”. Era un poeta della fotografia, una vera forza della natura che trascorreva le sue giornate facendo esattamente ciò che amava, sempre nel suo modo deliziosamente oltraggioso”.
Michael David Rock (questo il suo nome all’anagrafe) – ricorda Variety – aveva cominciato a fotografare i concerti locali già mentre frequentava il college a Cambridge. Nel 1972 l’incontro con Bowie di cui divenne per un periodo il fotografo ufficiale, scattandone alcune delle foto più iconiche come Ziggy Stardust. Ha prodotto e diretto i video musicali di “Space Oddity”, “Jean Genie” e “John, I’m Only Dancing” di Bowie.
Sue alcune delle copertine di album memorabili del rock, tra cui “Transformer” e “Coney Island Baby” di Lou Reed, “Raw Power” di Iggy Pop & The Stooges, “Queen II” dei Queen, “End of the Century” dei Ramones e “I Love Rock ‘n Roll” di Joan Jett.
Tra gli altri artisti che ha fotografato ci sono i Misfits, Snoop Dogg, Lady Gaga, i Killers, Alicia Keys, Miley Cyrus, gli Yeah Yeah Yeahs, i Queens of the Stone Age, i Daft Punk, i Black Keys, gli Hall & Oates e gli MGMT.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Lockdown generale da lunedì in Austria
Dal primo febbraio scatta l’obbligo vaccinale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
19 novembre 2021
11:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lockdown generale da lunedì in Austria.
Durerà 20 giorni e poi proseguirà per i non vaccinati.

Lo ha annunciato in mattinata il cancelliere Alexander Schallenberg aggiungendo che dal primo febbraio scatterà nel Paese anche l’obbligo vaccinale.
“Nonostante mesi di impegno, non siamo riusciti a convincere abbastanza gente a farsi vaccinare”, ha commentato Schallenberg: “Ci sono troppe forze politiche che ci vanno contro”. Il cancelliere ha parlato poi di un “attentato al sistema sanitario”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Blinken, Biden terrà vertice con leader africani
Per mostrare l’impegno degli Stati Uniti nel continente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ABUJA
19 novembre 2021
11:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente Usa Joe Biden terrà un vertice con i leader africani per mostrare l’impegno degli Stati Uniti nel continente.
Lo ha annunciato oggi il segretario di Stato americano, Antony Blinken.

“Come segno del nostro impegno nei confronti delle nostre partnership in tutto il continente, il presidente Biden intende ospitare il vertice dei leader Usa-Africa per portare avanti il tipo di diplomazia ed impegno di alto livello che possono trasformare le relazioni e rendere possibile una cooperazione efficace”, ha detto Blinken durante un discorso nella capitale nigeriana Abuja senza rendere nota la possibile data del summit.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Berlino, incidenza quintuplicata in 4 settimane
Ministro salute, misure vanno implementate e controllate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 novembre 2021
11:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione è seria, è ancora più seria della settimana scorsa.
La dinamica del contagio non è stata interrotta.
In quattro settimane l’incidenza del virus si è quintuplicata”. Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jans Spahn, in conferenza stampa a Berlino con il presidente del Robert Koch Institut. Spahn ha citato le misure anticovid decise ieri che “andranno implementate e controllate”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nuovo record in Russia, 1.254 morti in 24 ore
Il bilancio complessivo dei decessi sale a 261.589
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 novembre 2021
11:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia ha registrato 1.254 morti per coronavirus nelle ultime 24 ore, il più alto numero giornaliero dall’inizio della pandemia.
Lo riporta il centro di crisi anti-coronavirus.
Il totale dei morti è salito a 261.589.
Secondo i dati del centro di crisi, in Russia il 2,83% dei pazienti con coronavirus sono morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin, vogliamo sistema garanzie per la sicurezza in Europa
Mosca punta all’avvio di negoziati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 novembre 2021
11:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vladimir Putin ha incaricato il ministero degli Esteri russo di avviare colloqui sulla creazione di un sistema di garanzie di sicurezza per contribuire a ridurre la tensione in Europa.
Lo fa sapere il Cremlino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: non vaccinato 60% dei pazienti in terapia intensiva
Afferma la ministra della Sanità Carolina Darias
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
19 novembre 2021
11:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa il 60% delle persone attualmente ricoverate in terapia intensiva per Covid in Spagna “non sono vaccinate”: lo ha affermato la ministra della Sanità, Carolina Darias, in un’intervista concessa alla televisione pubblica Tve.

Secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili, nei reparti di terapia intensiva spagnoli ci sono attualmente 457 pazienti Covid (un tasso d’occupazione del 5%).
“La distribuzione territoriale (di ricoverati non vaccinati e vaccinati) non è esattamente uguale”, ha precisato la ministra. “In alcune regioni (la percentuale) è più alta, in altre più bassa)”.
Secondo Darias, il messaggio fondamentale comunque non cambia: “Il vaccino protegge”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina, Lituania pagherà per i suoi errori su Taiwan
Per apertura a Vilnius dell’Ufficio di rappresentanza dell’isola
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
19 novembre 2021
11:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’apertura “di un cosiddetto ‘Ufficio di rappresentanza di Taiwan’ in Lituania è un fatto estremamente eclatante ed è una palese interferenza negli affari interni della Cina”.
E’ il commento del portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, all’indomani dell’inaugurazione dell’ambasciata de facto dell’isola nel Paese baltico, peraltro non con il tradizionale ‘Ufficio economico e culturale di Taipei’.

Zhao, nel briefing quotidiano, ha insistito che per quanto riguarda “le misure necessarie, c’è solo da aspettare e vedere: la Lituania pagherà per i suoi errori, facendosi carico di tutte le conseguenze”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tass ‘assume’ cosmonauta russo come corrispondente dalla ISS
Le notizie e le sue foto a disposizione dei lettori dell’agenzia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 novembre 2021
11:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’agenzia di stampa russa TASS ha stretto un accordo con la Roscosmos, l’ente spaziale russo, per avere una presenza giornalistica sul Stazione Spaziale Internazionale.
Il primo corrispondente della TASS a bordo della stazione orbitale sarà il cosmonauta Alexander Misurkin.
Il suo compito sarà quello di riferire sulla routine quotidiana della stazione spaziale: i suoi dispacci saranno disponibili per i gli abbonati dell’agenzia e i suoi contributi foto e video saranno caricati sul sito web dell’agenzia e sui profili social.
Il memorandum è stato firmato dal direttore generale della TASS, Serghei Mikhailov, e dal CEO di Roscosmos, Dmitry Rogozin.
“Prima eravamo limitati al nostro pianeta: la TASS è presente in tutte le regioni della Russia e in più di 60 Paesi. Nei prossimi anni il loro numero aumenterà. Abbiamo avuto l’idea che lo spazio possa essere tra gli obiettivi della nostra espansione e sono molto contento che la cooperazione con la Roscosmos Corporation abbia preso forma molto rapidamente e armoniosamente”, ha detto Mikhailov. “Reputiamo un incredibile onore poter considerare i cosmonauti russi come nostri colleghi: non vediamo l’ora di ricevere notizie e fantastiche istantanee dall’orbita”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Canada, 18.000 persone ancora bloccate dalle frane
L’aeronautica supporta le operazioni di evacuazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
12:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 18.000 persone sono ancora bloccate dalle frane nel Canada occidentale dopo le forti piogge degli ultimi giorni: secondo quanto riporta oggi il Guardian, le squadre di soccorso stanno cercando di raggiungere le zone colpite nella Columbia Britannica, dove in molte località i negozi alimentari sono ormai completamente vuoti e la popolazione ha urgente bisogno di acqua e cibo.

Finora il bilancio delle alluvioni è di un morto nel villaggio di Pemberton, mentre molti altri sono considerati dispesi, e si teme che sia destinato a salire.
Il premier della provincia, John Horgan, ha dichiarato ieri lo stato di emergenza parlando di un “terribile, terribile disastro”.
Da parte sua, il sindaco della città di Abbotsford, Henry Braun, ha detto di essere preoccupato per le ulteriori forti piogge previste per la prossima settimana.
Il governo canadese ha inviato ieri l’aeronautica nella zona per supportare le operazioni di evacuazione, dato che gli allagamenti hanno interrotto le principali vie di collegamento via terra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Blinken, Biden terrà vertice con leader africani
Per mostrare l’impegno degli Stati Uniti nel continente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ABUJA
19 novembre 2021
12:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente Usa Joe Biden terrà un vertice con i leader africani per mostrare l’impegno degli Stati Uniti nel continente.
Lo ha annunciato oggi il segretario di Stato americano, Antony Blinken.

“Come segno del nostro impegno nei confronti delle nostre partnership in tutto il continente, il presidente Biden intende ospitare il vertice dei leader Usa-Africa per portare avanti il tipo di diplomazia ed impegno di alto livello che possono trasformare le relazioni e rendere possibile una cooperazione efficace”, ha detto Blinken durante un discorso nella capitale nigeriana Abuja senza rendere nota la possibile data del summit.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tass ‘assume’ cosmonauta russo come corrispondente dalla ISS
Le notizie e le sue foto a disposizione dei lettori dell’agenzia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 novembre 2021
12:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’agenzia di stampa russa TASS ha stretto un accordo con la Roscosmos, l’ente spaziale russo, per avere una presenza giornalistica sul Stazione Spaziale Internazionale.
Il primo corrispondente della TASS a bordo della stazione orbitale sarà il cosmonauta Alexander Misurkin.
Il suo compito sarà quello di riferire sulla routine quotidiana della stazione spaziale: i suoi dispacci saranno disponibili per i gli abbonati dell’agenzia e i suoi contributi foto e video saranno caricati sul sito web dell’agenzia e sui profili social.
Il memorandum è stato firmato dal direttore generale della TASS, Serghei Mikhailov, e dal CEO di Roscosmos, Dmitry Rogozin.
“Prima eravamo limitati al nostro pianeta: la TASS è presente in tutte le regioni della Russia e in più di 60 Paesi. Nei prossimi anni il loro numero aumenterà. Abbiamo avuto l’idea che lo spazio possa essere tra gli obiettivi della nostra espansione e sono molto contento che la cooperazione con la Roscosmos Corporation abbia preso forma molto rapidamente e armoniosamente”, ha detto Mikhailov. “Reputiamo un incredibile onore poter considerare i cosmonauti russi come nostri colleghi: non vediamo l’ora di ricevere notizie e fantastiche istantanee dall’orbita”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, sostegno al modello alimentare dell’Italia
‘Expo Dubai si sta rivelando una vetrina straordinaria’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
12:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Come emerge dal Rapporto Coldiretti-Censis sulle abitudini alimentari degli italiani, presentato al Forum, il modello alimentare italiano è adattivo, forte e resiliente, anche grazie a territorialità e tracciabilità dei prodotti.
L’Italia sostiene e difende questi tratti distintivi su un duplice piano: a livello multilaterale, in ogni foro, mettendone in luce la coerenza con gli standard delineati dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’Onu; e a livello nazionale, accompagnando internazionalizzazione delle nostre imprese e export del Made in Italy agroalimentare, con un’intensa e diversificata diplomazia economica”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenendo al Forum internazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione, organizzato da Coldiretti.
“A Expo Dubai, inaugurata lo scorso 1 ottobre, il padiglione italiano, dedicato al tema ‘La Bellezza unisce le Persone’, si sta già rivelando una vetrina straordinaria per il nostro Paese, di cui restituisce un’immagine innovativa, creativa e al contempo ancorata a tradizioni e territori. Nel solco di questi valori – ha aggiunto Di Maio – il governo ha deciso di presentare la candidatura di Roma a organizzare l’Expo nel 2030”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai: ‘Le due lune’, spettacolo per unire le culture
Spettacolo italiano eseguito dalla World Youth Chamber Orchestra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DUBAI
19 novembre 2021
12:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Costruire qualcosa di bello”, combinando la musica popolare araba con le tradizioni italiane.

Con questo obiettivo si è tenuto ieri sera a Expo 2020 Dubai lo spettacolo “Le Due Lune”, eseguito dai membri della World Youth Chamber Orchestra al Dubai Millennium Amphitheatre.

Lo spettacolo si basa sulla celebre raccolta di racconti popolari mediorientali ‘Le Mille e una notte’. Come riferisce una nota di Expo, Damiano Giuranna, fondatore della World Youth Orchestra Foundation e direttore dello spettacolo, ha creato la partitura musicale originale appositamente per l’esecuzione dell’orchestra a Expo, utilizzando l’ispirazione della musica popolare araba antica combinandola con le tradizioni italiane.
“Questo pezzo parla della bellezza nell’ascolto. Ascoltare la musica del bacino del Mediterraneo – la nostra musica, la nostra famiglia – e accostarla alle lingue araba e italiana per celebrare sia le nostre differenze che le nostre somiglianze.
Ascoltando davvero, si ha la sensazione che siamo una grande famiglia”, ha detto Giuranna.
Dedicata allo sviluppo di giovani artisti di talento e costruita sugli ideali di pace e fratellanza, la World Youth Chamber Orchestra, in collaborazione con le agenzie delle Nazioni Unite e l’Unione Europea, conta più di 1.400 studenti provenienti da 54 paesi per promuovere una maggiore comprensione reciproca in tutto il mondo attraverso il potere unificante della musica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai: Italian Sports Day celebra eccellenze sportive
23 novembre giornata con medagliati olimpici,istituzioni,manager
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DUBAI
19 novembre 2021
12:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da Tokyo 2020 a Milano Cortina 2026, passando per Dubai: il Padiglione Italia a Expo 2020 ospiterà il prossimo 23 novembre l’Italian Sport Day, un’intera giornata dedicata al mondo dello sport italiano dalle piste d’atletica alle vasche delle piscine olimpioniche, dagli autodromi alle strade del Giro d’Italia.

I medagliati olimpici, le più alte cariche istituzionali del settore, i manager del motorsport e i campioni di ieri, oggi e domani dialogheranno con il pubblico – in presenza e connesso – in talk dedicati.
Tra i protagonisti della giornata saranno presenti Valentina Vezzali, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport, Giovanni Malagò, presidente del Coni e della Fondazione Milano-Cortina 2026, Luca Pancalli, presidente del Comitato Paralimpico Italiano. Tra gli atleti, saranno a Dubai l’argento paralimpico nel tiro con l’arco a Tokyo 2020 Vincenza Petrilli, l’oro nella marcia 20 km a Tokyo 2020 Antonella Palmisano, l’oro nel karate (Kumitè) Luigi Busà, gli argenti nella scherma (sciabola a squadre) Luca Curatoli e Enrico Berrè , l’oro nel nuoto paralimpico Simone Barlaam, il bronzo nel paratriathlon Veronica Yoko Plebani, gli ori nella vela (Nacra 17) Ruggero Tita e Caterina Banti, e Martina Centofanti, Agnese Duranti, Alessia Maurelli, Daniela Mogurean, Martina Santandrea, bronzo nella ginnastica ritmica.
Inoltre, la giornata vedrà la presenza, tra gli altri, di Michele Napoli, ceo di RCS Sports & Events DMCC, Vincenzo Novari, amministratore delegato del Comitato organizzativo di Milano-Cortina 2026, Angelo Sticchi Damiani, presidente Aci, e Stefano Domenicali, Ceo di Formula One Group.
L’Italian Sport Day sarà inoltre l’occasione per i visitatori del Padiglione di ammirare dal vivo, nel percorso espositivo, la Coppa dei Campioni d’Italia e quella del Giro d’Italia. A concludere la giornata, la proiezione del film “Crazy for Football” – uno spaccato sulla disabilità psichica nel mondo del calcio – e l’attività sportiva dedicata ai giovanissimi all’Expo Sport Hub, dove i tecnici del Coni introdurranno i ragazzi a diverse discipline.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le spoglie di Josephine Baker nel Pantheon di Parigi il 30/11
Il mausoleo dei grandi di Francia gratis al pubblico il 4 e 5/12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 novembre 2021
12:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Panthéon di Parigi aprirà gratuitamente le porte il 4 e 5 dicembre in occasione dell'”ingresso” delle spoglie di Joséphine Baker: è quanto annuncia il Centre des Monuments Nationaux (CMN).
L’artista franco-americana nonché militante antirazzista, nata nel 1906, “entrerà” nel mausoleo repubblicano dedicato alle personalità che hanno segnato la storia di Francia il prossimo 30 novembre.

Sarà la prima donna nera ad accedere al Pantheon francese e la sesta donna in generale. L’ultima ad accedere fu Simome Veil, nel 2018.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Austria, incidenza supera soglia mille
Quasi 16 mila nuovi casi in 24 ore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
19 novembre 2021
12:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Austria l’incidenza settimanale su 100 mila persone, nel giorno dell’annuncio del nuovo lockdown, supera la soglia dei 1.000 casi (1.034) .
Sono invece 15.809 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore.
Lo rendono noto i media nazionali.
Cinque dei nuovi Laender austriaci hanno un’incidenza oltre 1.000, con Salisburgo che sfiora 1.800.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu, Cina dica dove si trova tennista Peng e se sta bene
Portavoce, inchiesta trasparente sulle accuse di abusi sessuali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
19 novembre 2021
12:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ importante sapere dove si trovi e che stia bene”: così l’Alto commissariato Onu per i diritti umani in un appello alla Cina dopo la scomparsa della star del tennis cinese Peng Shuai.
“Sollecitiamo una inchiesta trasparente sulle accuse di abusi sessuali”, ha detto una portavoce, Liz Throssell, nel corso di una conferenza stampa a Ginevra.

Peng, 35 anni, ha accusato sui social media a inizio novembre l’ex vicepremier Zhang Gaoli di averla costretta a una relazione sessuale tre anni fa, prima di farne la sua amante.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Italia protagonista a Expo Dubai con National Day il 24/11
Eventi istituzionali e concerto dell’Accademia della Scala
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DUBAI
19 novembre 2021
12:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai si colorerà di verde, bianco e rosso in occasione dell’Italy National Day il 24 novembre, giorno in cui l’Esposizione Universale dedicherà un’intera giornata all’Italia, con eventi culturali, incontri istituzionali, attività per le famiglie e intrattenimento dentro e fuori il Padiglione Italia.

Gli appuntamenti cominceranno al mattino, quando la Wasl Plaza, fulcro di Expo, ospiterà una cerimonia che si aprirà con l’alzabandiera e l’esecuzione degli inni nazionali italiano e degli Emirati Arabi Uniti e proseguirà con le dichiarazioni delle autorità dei due Paesi.
Per l’Italia, sarà presente il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. A seguire, è in programma una esibizione dell’Arma dei Carabinieri.
Il programma proseguirà al Business Connect Centre, con incontri bilaterali e non tra i vertici istituzionali.
Contemporaneamente e per tutto l’arco della giornata, il sito di Expo vedrà un susseguirsi di eventi culturali e di folklore, che vedranno il loro epilogo con il concerto dell’Accademia Teatro alla Scala, un evento realizzato grazie al sostegno di Fondazione Bracco, Socio Fondatore di Accademia Teatro alla Scala e Gold Sponsor del Padiglione Italia.
Nella giornata non mancherà un momento dedicato allo sport, con i tecnici delle Federazioni Sportive Nazionali che porteranno in campo l’attività sportiva del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, con attività rivolte ai giovanissimi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: 2 mesi dall’inizio,Sánchez torna in visita
Il premier a La Palma per la settima volta durante la crisi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
19 novembre 2021
12:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si compiono due mesi dall’inizio dell’eruzione vulcanica sull’isola spagnola di La Palma, nelle Canarie, mentre dal cratere attivo di Cumbre Vieja continuano a fuoriuscire cenere, gas e lava.

Da quando è iniziato il fenomeno eruttivo, circa 7.000 persone sono state evacuate dalle loro case, oltre 1.000 ettari di terreno sono stati coperti da colate di magma, più di 1.100 abitazioni sono state danneggiate o distrutte, secondo i dati delle autorità.
Il governo regionale delle Canarie calcola che i danni economici per l’eruzione ammontano, per il momento, a una cifra che va dai 550 ai 700 milioni di euro. In totale, a La Palma vivono circa 83.000 persone.
Finora non sono state riportate ufficialmente vittime associate direttamente all’eruzione, ma si indaga sulla morte di un uomo il cui corpo è stato ritrovato sabato scorso all’interno della zona di accesso limitato stabilita dalle autorità vicino al vulcano. Diversi media hanno affermato che si era recato lì per pulire il tetto di una casa dalla cenere vulcanica.
Oggi è prevista una nuova visita del premier spagnolo Pedro Sánchez a La Palma, la settima dall’inizio dell’eruzione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai: Radiodervish in concerto per l’inclusione
Performance in diverse lingue con l’Orchestra Araba di Nazareth
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DUBAI
19 novembre 2021
12:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La band italiana Radiodervish e l’Orchestra Araba di Nazareth hanno attraversato i continenti e i confini all’Expo 2020 Dubai, in un concerto che ieri sera ha combinato melodie arabe con la musica occidentale, affascinando il pubblico da tutto il mondo.

Il concerto, realizzato in occasione della Settimana della Tolleranza e dell’Inclusione a Expo, è stato inaugurato – riferisce una nota – dall’Orchestra Araba di Nazareth che ha suonato Baeed Annak (Lontano da te), una canzone della celebre cantante egiziana Umm Kulthum, accompagnata dal cantante italiano di origine palestinese Nabil Salameh dei Radiodervish, che ha cantato in vari dialetti arabi, tra cui levantino, egiziano e iracheno, oltre all’italiano e allo spagnolo.
I Radiodervish hanno anche eseguito le loro canzoni in italiano.
“Portiamo il nuovo volto dell’Italia multiculturale, e stiamo cercando di trasmetterlo al mondo, non solo attraverso le nostre canzoni e la musica, ma anche suonando con altre band, per unire diverse lingue, culture e colori della musica, che può essere considerata un linguaggio comune che unisce il mondo”, ha detto Salameh, aggiungendo che sebbene i membri della sua band siano un mix di nazionalità, sono uniti dall’amore per l’arte e la musica, e trasmettono un messaggio che auspica la convivenza e la comunicazione con gli altri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai celebra Austria nella sua giornata nazionale
Con la marcia di Radetzky
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DUBAI
19 novembre 2021
12:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Con la celebre Marcia di Radetzky di Johann Strauss eseguita da un’orchestra in abiti tipici austriaci, si sono aperte questa mattina le celebrazioni per la Giornata Nazionale dell’Austria a Expo 2020 Dubai.
La cerimonia di apertura della giornata ha visto la presenza di Najeeb Al Ali, direttore esecutivo di Expo 2020 Dubai, e di Margarete Schrambock, ministra federale per gli Affari economici e digitali dell’Austria.

“Gli Emirati sono il più grande partner commerciale dell’Austria nella regione del Golfo, con un miliardo di dollari di commercio bilaterale. C’è una forte interdipendenza economica tra i nostri due Paesi”, ha sottolineato Al Ali. “Speriamo di espandere i nostri sforzi bilaterali nei molteplici settori di comune interesse, come la salute, l’istruzione, le energie rinnovabili e la cultura”.
“Voglio congratularmi con voi per il vostro anniversario, 50 anni di innovazione e sviluppo”, ha detto Schrambock, ricordando che gli Emirati celebrano quest’anno i 50 anni dalla loro unificazione. Quella di Dubai “è la più notevole Expo che il mondo ha visto negli ultimi anni”, ha aggiunto. “L’Austria è felice di portare la sua competenza e conoscenza in questo percorso, che è comune. Le nostre aziende hanno molto da offrire nella lotta al cambiamento climatico, nel rendere la vita più sana e nell’istruzione. L’innovazione è la chiave, e in questi mesi possiamo mostrare cosa l’Austria ha raggiunto nel passato e di cosa è capace per il futuro”, ha sottolineato la ministra federale austriaca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu, Cina dica dove si trova tennista Peng e se sta bene
Portavoce, inchiesta trasparente sulle accuse di abusi sessuali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
19 novembre 2021
12:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ importante sapere dove si trovi e che stia bene”: così l’Alto commissariato Onu per i diritti umani in un appello alla Cina dopo la scomparsa della star del tennis cinese Peng Shuai.
“Sollecitiamo una inchiesta trasparente sulle accuse di abusi sessuali”, ha detto una portavoce, Liz Throssell, nel corso di una conferenza stampa a Ginevra.

Peng, 35 anni, ha accusato sui social media a inizio novembre l’ex vicepremier Zhang Gaoli di averla costretta a una relazione sessuale tre anni fa, prima di farne la sua amante.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Brasile superate le 612 mila vittime
Inoculate finora nel Paese quasi 300 milioni di dosi di vaccini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
19 novembre 2021
12:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile ha registrato altri 293 decessi e 12.301 nuovi contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore: lo rendono noto le segreterie sanitarie comunali e statali.
Il numero delle vittime dall’inizio della pandemia sale dunque a 612.144, mentre quello dei contagi raggiuge quota 21.989.962.

Secondo i dati del ministero della Salute riportati da Agencia Brasil, nel Paese di circa 215 milioni di abitanti sono state somministrate finora 297,9 milioni di dosi dei vaccini anti coronavirus, di cui 157,3 milioni riguardanti la prima dose e 128,4 milioni la seconda o singola dose (nel caso di Janssen).
Parallelamente, sono state inoculate anche 11,5 milioni di dosi di rinforzo.
In totale, 360,6 milioni di dosi sono state distribuite a Stati e Comuni, con 349,9 milioni già consegnate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: 2 mesi dall’inizio,Sánchez torna in visita
Il premier a La Palma per la settima volta durante la crisi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
19 novembre 2021
12:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si compiono due mesi dall’inizio dell’eruzione vulcanica sull’isola spagnola di La Palma, nelle Canarie, mentre dal cratere attivo di Cumbre Vieja continuano a fuoriuscire cenere, gas e lava.

Da quando è iniziato il fenomeno eruttivo, circa 7.000 persone sono state evacuate dalle loro case, oltre 1.000 ettari di terreno sono stati coperti da colate di magma, più di 1.100 abitazioni sono state danneggiate o distrutte, secondo i dati delle autorità.
Il governo regionale delle Canarie calcola che i danni economici per l’eruzione ammontano, per il momento, a una cifra che va dai 550 ai 700 milioni di euro. In totale, a La Palma vivono circa 83.000 persone.
Finora non sono state riportate ufficialmente vittime associate direttamente all’eruzione, ma si indaga sulla morte di un uomo il cui corpo è stato ritrovato sabato scorso all’interno della zona di accesso limitato stabilita dalle autorità vicino al vulcano. Diversi media hanno affermato che si era recato lì per pulire il tetto di una casa dalla cenere vulcanica.
Oggi è prevista una nuova visita del premier spagnolo Pedro Sánchez a La Palma, la settima dall’inizio dell’eruzione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cop26: Greta critica Boris Johnson per uso jet privato
Comportamento ‘ipocrita’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
STOCCOLMA
19 novembre 2021
13:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La giovane attivista Greta Thunberg ha preso di mira oggi i viaggi del primo ministro britannico Boris Johnson su un aereo noleggiato dal governo per la COP26 di Glasgow ed ha definito “ipocrita” il comportamento dei leader mondiali.

“La crisi climatica ovviamente non è causata dai jet privati, ma è un pò ipocrita …
che i leader mondiali (che) vivono molto vicino, per esempio Boris Johnson, siano arrivati ;;a Glasgow con un jet privato nel momento in cui cercano di risolvere la crisi climatica “, ha detto Thunberg all’agenzia di stampa Afp.
Giunto direttamente a Glasgow (Regno Unito) dopo la riunione del G20 di Roma di fine ottobre, Johnson era arrivato in Scozia – dove si è tenuta la conferenza mondiale sul clima fino al 12 novembre – a bordo di un aereo noleggiato dal governo britannico. Il premier aveva poi preso lo stesso aereo per rientrare a Londra.
Nei giorni successivi, alla luce delle critiche per l’uso dell’aereo, il premier era tornato a Glasgow in treno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: oggi per Biden check-up alla vigilia dei suoi 79 anni
Visita medica all’ospedale militare Walter Reed
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 novembre 2021
14:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia del suo 79/mo compleanno, Joe Biden andrà oggi all’ospedale militare Walter Reed di Bethesda, alle porte di Washington, per sottoporsi al primo check-up di routine della sua presidenza.
Lo ha annunciato la sua portavoce Jen Psaki.

L’ultimo aggiornamento sulle sue condizioni di salute risalgono al dicembre 2019, quando il medico che poi ha ingaggiato alla Casa Bianca attestò che era un “uomo di 77 anni in salute e vigoroso, in grado di svolgere con successo i doveri della presidenza”. Biden tuttavia non ha mai reso noto da allora un rapporto medico sulla sua salute.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: record contagi in Ungheria, oltre 11 mila in 24 ore
Tasso di vaccinazione basso rispetto al resto d’Europa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
14:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Ungheria ha segnalato oggi 11.289 nuove infezioni da Covid, registrando il record di contagiati in 24 ore da inizio pandemia.
Lo riportano i media internazionali ricordando che il Paese ha un tasso di vaccinazione basso rispetto al resto d’Europa con il 60% della popolazione che ha completato il ciclo vaccinale con due dosi, contro una media Ue del 66%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera dalla Fda americana al ‘booster’ Pfizer-Moderna dai 18 anni
L’ente regolatorio lo ha autorizzato per uso in emergenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 novembre 2021
14:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Food and Drug Administration ha autorizzato l’uso in emergenza del ‘booster’ del vaccino anti Covid di Pfizer e Moderna per tutti gli adulti dai 18 anni in su.
Lo rendono noto le due case farmaceutiche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Malta: uomo minaccia suicidio da bastioni, folla lo incita
Commenti choc: ‘Che figura se non ti butti!’. Salvato da polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
19 novembre 2021
15:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il dramma di un uomo che, in stato di evidente confusione mentale, per oltre due ore stamani ha minacciato di gettarsi dai bastioni della Valletta si è trasformato in uno show di raro cinismo da parte dei passanti.

Mentre i negoziatori della polizia cercavano di salvarlo, la folla lo incitava al suicidio.

“Che figura fai se ora non tu butti?”, “Sbrigati, che dobbiamo tornare al lavoro”, “Vattene a casa e smettila di farci perdere tempo” sono state alcune delle frasi gridate in maltese, riprese in un video pubblicato dal Times of Malta in cui si sentono le voci di chi assisteva e riprendeva la scena con gli smartphone come fosse uno spettacolo. Qualcun altro chiamava gli amici dicendo di “venire a vedere Spiderman”. Altri hanno hanno invece reagito e alcuni agenti hanno allontanato i curiosi più morbosi. Alla fine l’uomo, che urlando frasi sconnesse camminava sul ciglio di un muraglione alto una trentina di metri, ha desistito.
L’atteggiamento dei passanti è stato stigmatizzato da Daniela Calleja Bitar, responsabile operativo della Ong Richmond Foundation, che si occupa di disagi mentali. Se l’uomo non si fosse salvato i passanti sarebbero stati punibili per incitamento al suicidio, ha ricordato Calleja Bitar.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: da martedì Israele vaccina bambini da 5 a 11 anni
Bennett ai genitori: ‘Tutto avverrà in totale trasparenza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
19 novembre 2021
15:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele comincerà a vaccinare i minori da 5 a 11 anni a partire da martedì prossimo.
Lo ha annunciato il premier Naftali Bennett, dopo l’arrivo nel Paese – con una settimana di ritardo sul previsto – delle dosi del vaccino Pfizer dosate per quella fascia di età.
“Sono consapevole che ci sia una certa sensibilità su questo argomento.
Ci sono molte persone che hanno paura di vaccinare i bambini e queste non sono necessariamente dei no-vax o chi crede alle teorie cospirazionistiche. La mia risposta a queste preoccupazioni è: totale trasparenza”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le Parisien, ‘comprare casa in banlieue più caro che a Roma’
Inchiesta, a Parigi prezzi 5 volte più alti di capitale italiana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 novembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In una pagina di inchiesta, il quotidiano Le Parisien mette a confronto i prezzi delle case nelle principali capitali europee, sottolineando non solo che a Parigi si paga più o meno 5 volte il prezzo di Roma, ma che persino abitare a La Corneuve, nella banlieue profonda parigina, è più caro che nel centro della capitale italiana.

In testa alla classifica del mercato c’è Londra, con 14.977 euro al metro quadro per le case in città, stando al sito specializzato in immobiliare, Meilleurs Agents.
Segue Parigi con una media di 10.377. Molto distanti tutte le altre, da Berlino (4.331) a Lisbona (3.660). Chiudono la classifica Madrid (2.917 euro al metro quadro) e – ultima – Roma, con un prezzo medio di 2.833 a metro quadro (a La Courneuve o a Saint-Denis, zone molto popolari della banlieue di Parigi, la media dei prezzi è si 3.087 euro).
La capitale italiana è anche l’unica, rispetto alle altre, in controtendenza: segno meno negli ultimi 5 anni (-6,7%), mentre le altre sono tutte in crescita. Parigi stabilisce un record con un +27% dal 2016.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Abba, il nuovo album Voyage subito in vetta in 18 Paesi
In una settimana 1 milione copie vendute e 190 milioni di stream
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
15:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un ritorno da record per gli Abba con il nuovo album di inediti, Voyage, il primo pubblicato dopo quasi 40 anni.
Il disco, uscito con Universal Music Group il 5 novembre, ha debuttato in vetta alle classifiche in 18 Paesi, vendendo oltre 1 milione di copie durante la prima settimana e conquistando oltre 190 milioni di stream globali.

“Siamo così felici che i fan abbiano apprezzato il nostro nuovo disco! Ci siamo divertiti così tanto a registrarlo e siamo davvero entusiasti di avere un nostro nuovo disco in cima alle classifiche!”, commentano Agnetha, Björn, Benny e Anni-Frid.
In Gran Bretagna, Voyage è il decimo album degli Abba al numero uno nella classifica inglese, è il più venduto del 2021 e con il maggior numero di copie da 4 anni a questa parte (203.909). È anche il vinile venduto più velocemente del secolo.
In Germania ha raggiunto la testa della classifica, certificato Platino durante la prima settimana di vendite (oltre 205 mila copie): è il miglior debutto per un disco internazionale negli ultimi 6 anni. Negli Stati Uniti il disco è entrato direttamente alla #1 della classifica Top Albums, con il più alto debutto di sempre per gli Abba in territorio americano. In Australia l’album ha segnato l’esordio più alto del 2021 in classifica. Ha raggiunto già numerose certificazioni Oro e Platino in tutto il mondo ed è il debutto internazionale più alto dell’anno in Giappone, Germania, Australia, Gran Bretagna e Francia. Come tutti i precedenti album in studio degli Abba, anche Voyage è stato scritto e prodotto da Benny Andersson e Björn Ulvaeus. A completamento dei loro arrangiamenti e testi, si aggiungono poi le voci inconfondibili di Agnetha Fältskog e Anni-Frid Lyngstad. La maggior parte della lavorazione e del mixing sono stati eseguiti da Benny e nell’album compare anche la Stockholm Concert Orchestra.
All’inizio della settimana, gli Abba hanno anche annunciato i dettagli del loro singolo natalizio, “Little Things”, che sarà pubblicato in formato cd dal 3 dicembre. L’uscita del nuovo album ha anche aumentato vendite e stream del vasto catalogo senza tempo del gruppo con diversi album ritornati di nuovo in classifica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da martedì Israele vaccina bambini 5-11 anni
Bennett a genitori, tutto avverrà in totale trasparenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
19 novembre 2021
16:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele comincerà a vaccinare i minori da 5 a 11 anni a partire da martedì prossimo.
Lo ha annunciato il premier Naftali Bennett dopo l’arrivo nel Paese – con una settimana di ritardo sul previsto – delle dosi del vaccino Pfizer dosate per quella fascia di età.

“Sono consapevole che ci sia una certa sensibilità su questo argomento. Ci sono molte persone che hanno paura di vaccinare i bambini e queste non sono necessariamente dei no-vax o chi crede alle teorie cospirazionistiche. La mia risposta a queste preoccupazioni è: totale trasparenza”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu a Pechino, scarcerate la reporter che filmò Wuhan
In prigione per le immagini di un ospedale sovraffollato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
16:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA, 19 NOV – La reporter cinese Zhang Zhan, incarcerata dopo aver filmato e diffuso le immagini di un ospedale sovraffollato a Wuhan all’inizio della pandemia di Covid, deve essere “rilasciata immediatamente”, ha affermato l’Onu.

“Chiediamo alle autorità cinesi di prendere in considerazione l’immediato rilascio di Zhang, anche solo per ragioni umanitarie, e di mettergli a disposizione assistenza medica di emergenza, nel rispetto della sua volontà e dignità”, ha affermato una portavoce dell’Alto Commissariato delle nazioni Unite per i diritti umani, Marta Hurtado, citata in un comunicato.

Zhang, 38 anni, è in sciopero della fame dopo essere stata condannata a quattro anni di carcere alla fine del 2020 per “aver causato disordini pubblici”, motivo spesso addotto in Cina contro gli oppositori politici. “Siamo molto preoccupati per il rapido deterioramento delle condizioni di salute” di Zhang Zhan, la cui vita è in pericolo, ha aggiunto Hurtado.
Nel febbraio 2020, l’ex avvocato di Shanghai si è recato a Wuhan, nella Cina centrale, per riferire sulla situazione a pochi giorni dalla messa in quarantena della metropoli di 11 milioni di abitanti. Le sue immagini di pazienti costretti a letto in un corridoio ospedaliero sovraffollato avevano dato un raro assaggio delle condizioni sanitarie della città in preda all’epidemia di coronavirus.
Ora è molto magra e “potrebbe non vivere molto a lungo”, ha avvertito suo fratello, Zhang Ju, su Twitter diverse settimane fa. “Potrebbe non superare l’inverno”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Canada, ok a vaccino Pfizer per bambini 5/11 anni
Lo riportano i media di Ottawa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 novembre 2021
16:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità regolatorie del Canada hanno autorizzato il vaccino anti Covid Pfizer per i bambini tra i 5 e gli 11 anni.
Lo riferiscono i media di Ottawa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Mamma ci manchi’, i figli di Charlene commuovono il principato
La moglie di Alberto ‘affaticata’ assente alla festa nazionale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 novembre 2021
17:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il principe ereditario di Monaco Jacques e la sorellina gemella Gabriella, di 6 anni, sono apparsi oggi al balcone del Palazzo del principato inalberando cartelli con messaggi di affetto per la mamma Charlene, assente per motivi di salute dalle celebrazioni per la Festa nazionale monegasca.

“We love you mommy” (mamma, ti vogliamo bene) c’era scritto su un grande cartello bianco mostrato dal principe Jacques.

“Mamma, ci manchi”, aggiungeva un secondo messaggio portato da Gabriella. I due bambini erano davanti al padre, il principe Alberto, sul balcone del palazzo di Monaco da dove assistevano alla tradizionale sfilata della festa nazionale, seguita da numerosi abitanti del principato.
Il Palazzo aveva annunciato ieri che la principessa Charlene non avrebbe partecipato alla festa nazionale a causa di “un profondo stato di affaticamento generale” dopo il ritorno dal Sudafrica, dove ha subito vari interventi chirurgici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Emergenza Covid in Germania, gli Efa a Berlino saranno on line
Cerimonia l’11 dicembre, in presenza solo nominati e vincitori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
18:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La 34a edizione degli European Film Awards, gli oscar europei del cinema, si terrà come evento live in streaming da Berlino, sabato 11 dicembre.
Alla cerimonia non parteciperà il consueto pubblico composto dai membri dell’Academy, partner e ospiti dell’industria cinematografica, media internazionali: in presenza ci saranno soltanto i nominati e i premiati.
Una scelta dettata dall’aggravarsi della pandemia da Covid 19 in diversi Paesi europei e in particolare in Germania. La moltiplicazione dei contagi condizionerà tutti gli eventi che normalmente si svolgono durante il weekend degli Efa.
“Siamo estremamente dispiaciuti – spiega Matthijs Wouter Knol, CEO e direttore dell’European Film Academy – e ci rendiamo conto che questa decisione sarà una grande delusione per molti in Europa. E anche noi siamo molto delusi. Ma di fronte alla responsabilità di un tale evento, non vediamo altra scelta. Il rischio sarebbe semplicemente troppo alto. Ora andremo avanti concentrando i nostri sforzi per rendere comunque quest’evento speciale – per coloro che potranno partecipare e per coloro che ci seguiranno a distanza”.
Le procedure per l’assegnazione dei premi – ai quali l’Italia è candidata per miglior film, regia e sceneggiatura con E’ stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino – non risentiranno dei cambiamenti. Ad esprimere il loro voto per la maggior parte dei premi saranno come sempre i 4100 membri della European Film Academy. La cerimonia sarà messa in onda e trasmessa in diretta streaming su https://europeanfilmawards.eu e su vari siti partner.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Mamma ci manchi’, i figli di Charlene commuovono il principato
La moglie di Alberto ‘affaticata’ assente alla festa nazionale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
19 novembre 2021
18:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il principe ereditario di Monaco Jacques e la sorellina gemella Gabriella, di 6 anni, sono apparsi oggi al balcone del Palazzo del principato inalberando cartelli con messaggi di affetto per la mamma Charlene, assente per motivi di salute dalle celebrazioni per la Festa nazionale monegasca.

“We love you mommy” (mamma, ti vogliamo bene) c’era scritto su un grande cartello bianco mostrato dal principe Jacques.

“Mamma, ci manchi”, aggiungeva un secondo messaggio portato da Gabriella. I due bambini erano davanti al padre, il principe Alberto, sul balcone del palazzo di Monaco da dove assistevano alla tradizionale sfilata della festa nazionale, seguita da numerosi abitanti del principato.
Il Palazzo aveva annunciato ieri che la principessa Charlene non avrebbe partecipato alla festa nazionale a causa di “un profondo stato di affaticamento generale” dopo il ritorno dal Sudafrica, dove ha subito vari interventi chirurgici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden cede potere a Harris durante anestesia per check up
Sarà sottoposto a colonscopia di routine
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 novembre 2021
18:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden trasferirà il potere della presidenza alla sua vice Kamala Harris per un breve periodo di tempo quando oggi sarà sotto anestesia per una colonscopia di routine nel suo primo check-up da presidente.
Lo rende noto la Casa Bianca.
Anche l’allora presidente George W.
Bush si sottoposte alla stessa procedura nel 2002 e nel 2007, cedendo i poteri al suo vice, come prevede la costituzione. Donald Trump invece nel 2019 fece la stessa visita di nascosto perchè non voleva che il suo vice Mike Pence fosse nominato temporaneamente al suo posto mentre era sedato e per evitare di essere oggetto di scherno nei programmi tv di tarda serata, secondo le rivelazioni dell’ex portavoce di Trump e di Melania Stephanie Grisham nel suo libro “I’ll Take Your Questions Now”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Edith Bruck, troppi fascisti, stiamo attenti
In sogno strozzata da croce uncinata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Manifestazioni No Vax gravi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
19 novembre 2021
18:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La sottovalutazione è totale, ci sono troppe manifestazioni, anche fasciste.
E queste sono vietate dalla Costituzione.
Le manifestazioni di Forza Nuova non mi hanno fatto dormire, ho visto loro esponenti con la croce uncinata. E ho avuto incubi: ho sognato che la croce uncinata mi strozzava”. Lo ha detto Edith Bruck, scrittrice, poetessa e testimone della Shoah a Firenze.
“Le manifestazioni ‘No vax’ non mi hanno fatto dormire – ha aggiunto -. Si deve intervenire e la colpa è anche dei politici di oggi. Chi non ha vissuto la tragedia della Shoah non può comprendere, ma è grave che le manifestazioni passino nell’indifferenza”. “Stiamo attenti, anche negli anni ’30 i problemi sono iniziati così, dopo la crisi economica. Qui, oltre alla crisi, c’è la disoccupazione, c’è il Covid e una scontentezza generale. Tutto questo è molto molto pericoloso”, ha aggiunto la Bruck, in occasione dell’avvio della quinta edizione del Festival delle religioni a Firenze, in cui è stata intervistata.
Bruck riceve anche le Chiavi della Città di Firenze dal sindaco Dario Nardella: “Sono onorata, felice e contenta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Camera Usa approva il maxi piano di Biden su welfare e clima
E’ la manovra sociale più ampia da 50 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 novembre 2021
18:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Camera Usa ha approvato il ‘Build Back Better’, il maxi piano di Joe Biden da 1750 miliardi di dollari per welfare, educazione e clima.
Si tratta della manovra sociale più ampia da 50 anni, anche se al Senato potrebbe essere in parte ridimensionata.

La manovra è stata approvata con 220 voti a favore e 209 contro, con una contrapposizione netta tra democratici e repubblicani. Dopo l’approvazione della legge sono partiti applausi e cori “Build Back Better” (ma anche “Nancy, Nancy”, la speaker della Camera che ha ottenuto l’ennesimo successo).
“Oggi la Camera Usa ha approvato la legge Build Back Better per fare un altro passo da gigante verso l’attuazione del mio piano economico per creare posti di lavoro, ridurre i costi, rendere il nostro Paese più competitivo e dare ai lavoratori e alla middle class una chance per combattere”, ha poi così commentato in una nota Biden Il presidente ringrazia la speaker della Camera Nancy Pelosi (cui ha anche telefonato) e si dice impaziente di firmare la legge augurandosi che il Senato la approvi al più presto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da martedì Israele vaccina bambini 5-11 anni
Bennett a genitori, tutto avverrà in totale trasparenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
19 novembre 2021
18:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele comincerà a vaccinare i minori da 5 a 11 anni a partire da martedì prossimo.
Lo ha annunciato il premier Naftali Bennett dopo l’arrivo nel Paese – con una settimana di ritardo sul previsto – delle dosi del vaccino Pfizer dosate per quella fascia di età.

“Sono consapevole che ci sia una certa sensibilità su questo argomento. Ci sono molte persone che hanno paura di vaccinare i bambini e queste non sono necessariamente dei no-vax o chi crede alle teorie cospirazionistiche. La mia risposta a queste preoccupazioni è: totale trasparenza”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Asta record da Sotheby’s per rara copia Costituzione americana
Con 43 milioni dollari un privato batte gruppo criptoinvestitori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 novembre 2021
18:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un collezionista privato si aggiudica da Sotheby’s per una cifra record un rarissimo primo esemplare della Costituzione americana e scoppia un caso: l’anonimo cliente che ha messo le mani sul documento, uno dei 13 arrivati fino a noi di “We the People”, ha battuto sul filo di lana ConstitutionDAO, un vasto gruppo di investitori in criptovalute che avevano raccolto 46 milioni di dollari per impadronirsene e rimetterlo “nelle mani del popolo”.
Alla fine, dopo otto minuti di puntate al rialzo, la somma pagata è stata di 43,2 milioni di dollari compresi i diritti d’asta, il doppio della stima di partenza.
Alla domanda perché ConstitutionDAO si sia fermato a 40 milioni, un portavoce ha spiegato che il gruppo aveva calcolato il suo tetto sulla base di costi aggiuntivi come assicurazione, conservazione e trasporto. Le sei pagine della Costituzione datate 1787 sono diventate così il documento più costoso passato di mano a un’asta, più del Codice Leicester di Leonardo che 27 anni fa il co-fondatore di Microsoft Bill Gates pagò 30,8 milioni di dollari e più della Magna Carta per la quale il co-fondatore del Carlyle Group David Rubenstein sborsò nel 2007 21,3 milioni. La Costituzione passata di mano da Sotheby’s è una delle due ancora in mano privata: fu stampata per i delegati alla Costituente e per il Congresso Continentale oltre 230 anni fa.
Solo 27 prime edizioni della Dichiarazione di Indipendenza sopravvivono, ma solo 13 copie originali della Costituzione sono ancora in circolazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Malta: uomo minaccia suicidio da bastioni, folla lo incita
Commenti choc: ‘Che figura se non ti butti!’. Salvato da polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
19 novembre 2021
19:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il dramma di un uomo che, in stato di evidente confusione mentale, per oltre due ore stamani ha minacciato di gettarsi dai bastioni della Valletta si è trasformato in uno show di raro cinismo da parte dei passanti.

Mentre i negoziatori della polizia cercavano di salvarlo, la folla lo incitava al suicidio.

“Che figura fai se ora non tu butti?”, “Sbrigati, che dobbiamo tornare al lavoro”, “Vattene a casa e smettila di farci perdere tempo” sono state alcune delle frasi gridate in maltese, riprese in un video pubblicato dal Times of Malta in cui si sentono le voci di chi assisteva e riprendeva la scena con gli smartphone come fosse uno spettacolo. Qualcun altro chiamava gli amici dicendo di “venire a vedere Spiderman”. Altri hanno hanno invece reagito e alcuni agenti hanno allontanato i curiosi più morbosi. Alla fine l’uomo, che urlando frasi sconnesse camminava sul ciglio di un muraglione alto una trentina di metri, ha desistito.
L’atteggiamento dei passanti è stato stigmatizzato da Daniela Calleja Bitar, responsabile operativo della Ong Richmond Foundation, che si occupa di disagi mentali. Se l’uomo non si fosse salvato i passanti sarebbero stati punibili per incitamento al suicidio, ha ricordato Calleja Bitar.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Uccise due manifestanti anti razzisti a Kenosha, assolto
Il verdetto sul 18enne bianco rischia di riaccendere le tensioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
19 novembre 2021
23:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Not guilty”, non colpevole per tutte i capi di imputazione: è il verdetto emesso dalla giuria nei confronti di Kyle Rittenhouse, 18 anni, il giovane accusato di aver ucciso con un fucile d’assalto due persone e di averne ferita una terza (tutti bianchi come lui) durante le proteste razziali dello scorso anno a Kenosha, Wisconsin.
La decisione, destinata a suscitare polemiche e tensioni in una città blindata dalla guardia nazionale, arriva dopo tre giorni di camera di consiglio e un processo controverso che ha tenuto l’America incollata alla tv.

Rittenhouse aveva 17 anni quando viaggiò dall’Illinois al Wisconsin la notte del 25 agosto 2020, in un’estate marcata dalle proteste contro la brutalità della polizia e le ingiustizie razziali, dopo che un agente bianco aveva sparato alla schiena all’afroamericano Jacob Blake mentre cercava rifugio nell’auto della fidanzata, lasciandolo paralizzato dalla cintola in giù. Era arrivato armato perché, così ha raccontato al processo, voleva difendere la cittadina da saccheggi e incendi notturni. Ma quella sera, dopo che era stato dichiarato il coprifuoco, sparò ripetutamente uccidendo Joseph Rosenbaum, 36 anni, e Anthony Huber (26), mentre Gaige Grosskreutz (27) rimase ferito. “Lo feci per legittima difesa”, ha giurato in tribunale tra le lacrime, spiegando di essersi sentito minacciato da alcuni manifestanti. Ma secondo i procuratori, e i video mostrati in aula, fu lui a provocarli puntando l’arma.
Il processo è stato contrassegnato da una serie di controversie procedurali e dagli stravaganti scatti del giudice 75enne Bruce Schroeder, che è sembrato simpatizzare per la difesa, sostenendo anche che le persone morte non si possono considerare vittime in quanto partecipavano a manifestazioni violente.
Il caso ha sollevato l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica perché mette insieme molte delle questioni che dividono la polarizzata società americana: la giustizia razziale, il diverso atteggiamento della polizia (con cui cooperavano i vigilanti bianchi), il diritto di portare le armi. Per molti il trattamento ricevuto da Rittenhouse conferma quello più favorevole che un bianco e un sostenitore delle milizie armate riceve dalle forze dell’ordine rispetto ai manifestanti anti razzisti, spesso afroamericani del movimento Black Lives Matter.
La Guardia Nazionale resta schierata nel timore di reazioni violente contro l’assoluzione. Molti degli attivisti radunatisi da giorni a Kenosha sono armati ed esibiscono pistole e fucili, come consentono le leggi del Wisconsin.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: proteste a Rotterdam, la polizia spara, due feriti
Manifestanti respinti con i cannoni ad acqua
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 novembre 2021
23:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alta tensione nel centro di Rotterdam durante una protesta contro il lockdown per il Covid.
Gli agenti hanno sparato e almeno due persone sono rimaste ferite, ha detto la polizia, secondo quanto riferisce l’emittente olandese Nos.

Non si conoscono ancora le circostanze dell’incidente. In precedenza, gli agenti avevano già sparato colpi di avvertimento. Questa sera era stata annunciata una protesta contro le misure restrittive disposte dal governo olandese per fronteggiare l’epidemia. La protesta, tuttavia, è sfuggita di mano, secondo quanto riporta Nos. Diverse centinaia di persone, al grido “libertà”, hanno fatto esplodere pesanti fuochi d’artificio e hanno lanciato oggetti contro la polizia.
La polizia e il reparto antisommossa sono presenti in massa e hanno utilizzato un cannone ad acqua. L’accesso a una parte del centro è chiuso.
Almeno un’auto della polizia è stata incendiata, altre sono state danneggiate dai manifestanti. Anche i vigili del fuoco sono stati colpiti mentre spegnevano l’incendio. Anche altri veicoli e oggetti sono stati dati alle fiamme.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una protesta violentissima contro le restrizioni per il il Covid è degenerata in rivolta a Rotterdam, con auto incendiate e lanci di oggetti contro le forze dell’ordine.
E la situazione è sfuggita di mano alla polizia, che sparando colpi di avvertimento ha ferito almeno sette manifestanti.
Secondo quanto riporta la Bbc, almeno 20 persone sono state arrestate.
Il ripristino del lockdown parziale, sabato scorso, ha scatenato la protesta di centinaia di persone che si sono radunate nel centro di Rotterdam. E molte di loro, al grido “libertà”, hanno fatto esplodere fuochi d’artificio e hanno lanciato oggetti contro la polizia. Almeno un’auto della polizia è stata incendiata, altre sono state danneggiate dai manifestanti. I vigili del fuoco sono stati colpiti mentre spegnevano l’incendio. Anche altri veicoli sono stati dati alle fiamme.
La polizia è intervenuta schierando i reparti anti-sommossa, utilizzando un cannone ad acqua per disperdere la folla e sparando colpi di avvertimento. Alcuni dei quali, in circostanze ancora da chiarire, hanno provocato dei feriti, almeno due. La polizia ha confermato che “ci sono stati feriti legati ai colpi sparati”.
Gerrit van de Kamp, presidente del sindacato ha spiegato che “dovremo indagare su cosa è successo esattamente qui. Ma è chiaro che il limite è stato raggiunto. Non si può continuare su questa strada. Da tempo diciamo che questo non è più possibile” ed ha condannato “la violenza estrema” di certi gruppi che “volevano semplicemente far sfuggire di mano le cose”.
Gli scontri sono durati alcune ore, parte del centro è stata chiusa, anche la principale stazione ferroviaria, e un elicottero ha sorvolato la zona, mentre il Comune ha disposto un’ordinanza d’emergenza “per mantenere l’ordine pubblico e tutelare l’incolumità delle persone”. L’Olanda è stato il primo Paese europeo ad aver ripristinato un lockdown parziale dopo che i contagi da Covid sono saliti a livelli record.
Lo scorso 12 novembre, quando il governo aveva annunciato la stretta, i manifestanti si erano scontrati con la polizia all’Aja. A gennaio, sempre in Olanda, in occasione dell’entrata in vigore del primo coprifuoco del dopoguerra, era scoppiata un’ondata di disordini mai vista in 40 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Check-up, Biden in buona salute, idoneo a doveri presidente
Medico Casa Bianca fa tuttavia alcuni rilievi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 novembre 2021
00:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il presidente Joe Biden resta un uomo di 78 anni in salute e vigoroso, in grado di eseguire con successo i doveri della presidenza, come capo di Stato, capo dell’esecutivo e commander in chief”: e’ la conclusione del medico della Casa Bianca Kevin O’Connor dopo il primo check-up presidenziale.
Il medico fa comunque alcuni rilievi.
Il medico scrive che la crescente frequenza e la severita’ del suo “schiarirsi la gola” legittima una indagine approfondita. Il suo passo inoltre e’ perspicacemente piu’ rigido, meno fluido rispetto ad un anno fa, in gran parte per l’usura della spina dorsale, mentre persiste una fibrillazione atriale cardiaca ma che resta asintomatica. Il presidente ha anche occasionali reflussi che richiedono una consultazione medica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Appello di Biden contro le violenze dopo verdetto Kenosha
Casa Bianca pronta ad aiutare governatore su sicurezza pubblica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 November 2021
00:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha invitato tutti ad “esprimere le loro vedute pacificamente, coerentemente con lo stato di diritto” dopo il verdetto di Kenosha.
“Violenza e distruzione della proprieta’ non hanno posto nella nostra democrazia”, ha sottolineato, aggiungendo che la Casa Bianca e le autorita’ federali “sono in contatto con l’ufficio del governatore del Wisconsin Anthony Evers per prepararsi a qualsiasi esito in questo caso” e che ha offerto “sostegno e qualsiasi assistenza necessaria per garantire la sicurezza pubblica”.
“Se da una parte il verdetto a Kenosha lascera’ molti americani arrabbiati e preoccupati, me incluso, dall’altro dobbiamo riconoscere che la giuria ha parlato”, afferma in una nota.
“Ho corso – prosegue – con la promessa di riunire l’America, perche’ credo che cio’ che ci unisce e’ di gran lunga piu’ grande di quello che ci divide. So che non guariremo le ferite del nostro Paese da un giorno all’altro ma resto saldo nel mio impegno a fare tutto quello che e’ in mio potere per garantire che ogni americano sia trattato equamente, con correttezza e dignita’, secondo la legge”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: rivolta anti-lockdown a Rotterdam, 7 feriti e almeno 20 arrestati
Almeno un’auto della polizia è stata incendiata, altre sono state danneggiate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2021
08:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno sette le persone rimaste ferite ieri durante la violenta protesta di Rotterdam contro le restrizioni anti-Covid.
Secondo quanto riporta la Bbc, oltre alle due persone ferite in seguito ai colpi di avvertimento sparati dalla polizia, altre cinque persone sono rimaste ferite.
L’emittente britannica riporta inoltre che almeno 20 persone sono state arrestate nel corso di una notte definita dal sindaco della città “un’orgia di violenza”. Il ripristino del lockdown parziale, sabato scorso, ha scatenato la protesta di centinaia di persone che si sono radunate nel centro di Rotterdam. E molte di loro, al grido “libertà”, hanno fatto esplodere fuochi d’artificio e hanno lanciato oggetti contro la polizia. Almeno un’auto della polizia è stata incendiata, altre sono state danneggiate.
“Una manifestazione iniziata venerdì sera alle 20 sul Coolsingel (la principale arteria del centro di Rotterdam) ha provocato rivolte. Sono stati appiccati incendi in diversi luoghi. Sono stati fatti esplodere fuochi d’artificio e la polizia ha sparato diversi colpi di avvertimento”, ha riferito in un comunicato la polizia della città olandese, dopo i disordini scoppiati in seguito alle proteste contro le restrizioni per il Covid. La polizia ha utilizzato anche i cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti. Mentre la stazione ferroviaria principale è stata chiusa. Anche i vigili del fuoco sono stati colpiti mentre spegnevano l’incendio.
L’Olanda è stata il primo Paese in Europa occidentale a ripristinare un lockdown parziale, sabato scorso, ed il governo che ha annunciato almeno tre settimane di restrizioni su ristoranti, negozi ed eventi sportivi. Centinaia di manifestanti si sono scontrati con la polizia a L’Aia dopo l’annuncio della nuova stretta, il 12 novembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Georgia, Saakashvili mette fine a 50 giorni sciopero fame
L’ex presidente agli arresti trasferito in un ospedale militare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TBILISI
20 novembre 2021
01:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili ha messo fine oggi ai suoi 50 giorni di sciopero della fame in stato di detenzione, dopo essere stato trasferito in un ospedale militare.
Lo ha reso noto il suo medico.

“Saakashvili ha ufficialmente interrotto il suo sciopero della fame, subito dopo essere stato trasferito all’ospedale militare di Gori”, a circa 90 chilometri a ovest della capitale Tbilisi, “in condizioni critiche ed è stato ricoverato in un’unità di terapia intensiva”, ha detto il dottor Nikoloz Kipshidze.
L’ex presidente georgiano (2004-2013) aveva smesso di mangiare il 1 ottobre per protestare contro la sua carcerazione al suo ritorno a Tbilisi dopo anni di esilio in Ucraina. Giovedì era svenuto durante un incontro con i suoi avvocati. Le autorità georgiane hanno inizialmente respinto le raccomandazioni dei medici di ricoverarlo in un istituto civile, prima di cambiare idea ieri e trasferirlo durante la notte in un ospedale militare. Migliaia di sostenitori di Saakashvili, 53 anni, sono scesi in piazza ieri sera nella capitale per chiedere garanzie di un’adeguata assistenza medica per l’ex presidente del Paese del Caucaso, attualmente considerato il leader dell’opposizione.
Il ministro della Giustizia, Rati Bregadzé, ha accusato ieri l’opposizione di “sfruttare la salute di Saakachvili per i suoi ridicoli fini politici”. Il dottor Guiorgui Grigolia, che giovedì ha esaminato Saakashvili dopo il suo malore, ha detto che la sua “vita era in pericolo” e che doveva “essere trasferito senza indugio in una clinica civile”, citando problemi cardiaci e neurologici del paziente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina, monito Usa ad alleati: possibile un blitz di Putin
Nyt: pressing su Paesi europei per eventuale risposta comune
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 novembre 2021
03:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le intelligence statunitense e britannica sono sempre piu’ convinte che Vladimir Putin stia considerando un’azione militare per prendere il controllo di una fetta piu’ ampia dell’Ucraina o per destabilizzare il Paese propiziando un governo piu’ filo Mosca.
Lo scrive il New York Times, secondo cui gli 007 americani stanno ammonendo gli alleati che c’e’ una finestra temporale stretta per prevenire un’azione del genere, spingendo i Paesi europei a lavorare con gli Usa per sviluppare un pacchetto di sanzioni economiche e di misure militari per frenare il Cremlino.

L’intelligence Usa, secondo le fonti americane ed europee del Nyt, hanno detto agli alleati che Putin e’ sempre piu’ frustrato dal processo di pace concordato con Francia e Germania dopo l’annessione della Crimea e il sostegno alla rivolta separatista nel Donbass. E che Putin, che continua ad ammassare truppe al confine con il Paese vicino, potrebbe essere intenzionato ad assicurarsi una via di terra tra l’Ucraina orientale e la Crimea. Analisti americani credono che il leader del Cremlino veda i prossimi mesi come un momento unico per agire, approfittando dell’uscita di scena di Angela Merkel e dei crescenti prezzi dell’energia, che potrebbero limitare il supporto dell’Europa – dipendente in gran parte dalle forniture russe – a sanzioni dure.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: uccise 2 manifestanti anti razzisti a Kenosha, assolto
Biden, ‘rispetto ciò che la giuria ha concluso’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 novembre 2021
07:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kyle Rittenhouse, il 18enne accusato di aver ucciso con un fucile due persone e di averne ferita una terza durante le proteste razziali nell’estate del 2020 a Kenosha, Wisconsin, è stato dichiarato non colpevole dalla giuria per tutte le imputazioni.
Il giovane, che all’epoca dei fatti aveva 17 anni, ha sostenuto di aver agito per legittima difesa contro i manifestanti.
Il verdetto era atteso da tre giorni in una città blindata per il timore di proteste.
“Rispetto cio’ che la giuria ha concluso. Il sistema giudiziario funziona e dobbiamo rispettarlo”: il presidente americano Joe Biden ha commentato così il verdetto, mentre l’ex presidente Donald Trump si è congratulato con l’imputato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: rivolta anti-lockdown a Rotterdam, i feriti sono 7
Bbc, almeno 20 persone sono state arrestate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2021
08:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno sette le persone rimaste ferite ieri durante la violenta protesta di Rotterdam contro le restrizioni anti Covid.

Secondo quanto riporta la Bbc, oltre alle due persone ferite in seguito ai colpi di avvertimento sparati dalla polizia, atre cinque persone sono rimaste ferite.
L’emittente britannica riporta inoltre che almeno 20 persone sono state arrestate nel corso di una notte definita dal sindaco della città “un’orgia di violenza”.
Il ripristino del lockdown parziale, sabato scorso, ha scatenato la protesta di centinaia di persone che si sono radunate nel centro di Rotterdam. E molte di loro, al grido “libertà”, hanno fatto esplodere fuochi d’artificio e hanno lanciato oggetti contro la polizia. Almeno un’auto della polizia è stata incendiata, altre sono state danneggiate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran: sequestrata nave straniera, ‘contrabbandava petrolio’
Arrestati 11 membri dell’equipaggio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEHERAN
20 novembre 2021
09:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Le forze navali delle Guardie rivoluzionarie hanno sequestrato una nave straniera che contrabbandava petrolio nelle acque del Golfo Persico vicino a Parsian, nella provincia di Hormuzgan”: lo ha detto il comandante della base iraniana di Zulfaghar, il generale Ahmad Hajian, citato oggi dall’agenzia di stampa Fars.

Circa 11 membri dell’equipaggio dell’imbarcazione nelle acque territoriali iraniane sono stati arrestati e sono stati confiscati 150.000 litri di gasolio di contrabbando, ha aggiunto, senza fornire ulteriori dettagli.

Il mese scorso le Guardie rivoluzionarie avevano sequestrato la petroliera MV Sothys battente bandiera vietnamita nel Mare dell’Oman e l’hanno rilasciata il 10 novembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: verdetto Kenosha, proteste a Portland
Circa 200 manifestanti nella città dell’Oregon
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2021
10:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 200 manifestanti a Portland, nello Stato dell’Oregon, sono scesi in piazza ieri notte in segno di protesta contro l’assoluzione del giovane Kyle Rittenhouse per l’omicidio di due persone durante una protesta anti razzista a Kenosha, nel Wisconsin, l’anno scorso.

Secondo quanto riporta il Guardian, i manifestanti hanno sfondato le vetrine di alcuni negozi e hanno lanciato oggetti contro la polizia.
Le autorità hanno parlato di un “comportamento violento e distruttivo da parte di una fetta significativa della folla”.
Gli agenti hanno cercato di disperdere i manifestanti minacciandoli con megafoni di usare la forza e prima della mezzanotte gran parte di loro aveva abbandonato la protesta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: due bimbi malati di leucemia portati a Roma per cure
Da Bengasi al Bambin Gesù grazie alla Cooperazione italiana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
20 novembre 2021
10:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due bambini libici malati di “rare forme di leucemia” sono stati portati da Bengasi a Roma per essere curati e “lottare per un futuro migliore” presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù con un’iniziativa promossa dalla Cooperazione italiana (Aics).
Lo segnala un tweet dell’Ambasciata d’Italia in Libia, pubblicando la foto dei due piccoli accompagnati da genitori e personale diplomatico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, decessi giornalieri ancora su livelli record
Nelle ultime 24 ore numero vittime Invariato a 1.254
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
20 novembre 2021
10:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia ha registrato nelle ultime 24 ore 1.254 decessi provocati dal coronavirus, su 37.120 nuovi casi, un livello record invariato rispetto al dato delle 24 ore precedenti: lo riferisce il centro operativo nazionale anti Covid, ripreso dalle agenzie Tass e Interfax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: l’Iraq riceve 1,2 milioni di dosi Pfizer da Covax
Finora il 17,5% della popolazione ha ricevuto almeno una dose
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BAGHDAD
20 novembre 2021
11:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iraq ha ricevuto 1,2 milioni di dosi del vaccino anti Covid Pfizer-BioNTech attraverso il programma Covax: lo ha annunciato oggi il ministero della Sanità.

Finora quasi sette milioni di iracheni hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, pari al 17,5% della popolazione di 40 milioni di abitanti.

“L’Iraq sta ancora affrontando il pericolo della pandemia di coronavirus”, ha detto giovedì il portavoce del ministero, Saif al-Badr: “Ci aspettiamo di entrare in una quarta ondata e potrebbe essere una nuova variante”, ha aggiunto.
Dall’inizio della pandemia, secondo i dati ufficiali, oltre due milioni di iracheni sono stati contagiati dal coronavirus e 23.628 sono morti a causa della malattia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bulgaria: domani ballottaggio presidenziali, Radev favorito
Presidente uscente sfida Ghergikov.Paese in affanno per pandemia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2021
11:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Bulgaria è oggi giornata di silenzio elettorale in vista del ballottaggio di domani per le presidenziali, nel quale i sondaggi danno per favorito il candidato appoggiato dai socialisti, il presidente uscente Rumen Radev, nei confronti dello sfidante Anastas Ghergikov, sostenuto dal partito conservatore Gerb.

Nel primo turno di domenica scorsa Radev si è affermato con il 49,41% dei voti, non sufficienti tuttavia per la vittoria – per la quale servono più del 50% dei voti ottenuti e più del 50% di affluenza alle urne – mentre Ghergikov è giunto secondo con il 22,82% delle preferenze.

Il nuovo appuntamento elettorale si tiene nel pieno della nuova ondata di Covid, che vede la Bulgaria in grande affanno con scarsa percentuale di vaccinati e un sistema sanitario sotto forte pressione. In totale i candidati in lizza il 14 novembre erano 24, ma nessuno degli altri era però in grado di insidiare i due principali favoriti che si sfideranno domani. Il vincitore si insedierà il 22 gennaio prossimo.
Domenica scorsa, quando si è votato anche per le legislative anticipate, le terze in un anno, l’affluenza alle urne è risultata al minimo storico del 40,5%. I circa 6,7 milioni di elettori potranno votare domani dalle 7 alle 20 locali (6-19 italiane), nel rispetto delle misure di sicurezza e prevenzione anti Covid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sudan: bilancio morti manifestanti anti golpe sale a 40
Ieri è deceduto un 16enne che era stato colpito alla testa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KHARTOUM
20 novembre 2021
11:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito ad almeno 40 il bilancio dei morti tra i manifestanti anti colpo di Stato in Sudan da quando i militari hanno preso il controllo del Paese il mese scorso: lo ha reso noto oggi il Comitato centrale indipendente dei medici sudanesi dopo il decesso, ieri, di un ragazzo di 16 anni che era stato colpito alla testa nei giorni scorsi.

Lo scorso 25 ottobre il generale Abdel Fattah al-Burhan ha dichiarato lo stato di emergenza, ha estromesso il governo e ha incarcerato la leadership civile: da allora non si sono fermate le proteste nel Paese e mercoledì scorso è stato il giorno più sanguinoso con 16 morti.

“Un martire è morto… è deceduto in seguito alle gravi ferite riportate dopo essere stato colpito da proiettili alla testa e alla gamba il 17 novembre”, ha reso noto il Comitato. La polizia nega di avere usato proiettili veri mercoledì, sostenendo di aver usato la “forza minima” per disperdere i dimostranti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Australia, migliaia in piazza contro i vaccini
A Melbourne una delle prime contromanifestazioni a favore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
20 novembre 2021
11:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di persone sono scese in piazza oggi nelle principali città australiane per protestare contro la vaccinazione anti Covid.

Nel Paese quasi l’85% degli adulti (oltre 16 anni) sono pienamente vaccinati e alcuni Stati e territori hanno imposto l’obbligo del vaccino per determinate categorie professionali.

A Melbourne, nello Stato di Vittoria, diverse migliaia di persone hanno chiesto l’incarcerazione del primo ministro dello Stato, Daniel Andrews, e hanno manifestato contro un disegno di legge che prevede più poteri al governo locale per combattere la pandemia.
Contrariamente alle precedenti proteste, non sono stati segnalati scontri con la polizia. Secondo la polizia, nella sola Sydney si sono mobilitati fino a 10.000 manifestanti. Allo stesso tempo, a Melbourne si è tenuta una contromanifestazione – una delle prime dall’inizio della pandemia – di persone a favore del vaccino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gomorra miglior debutto ultimi due anni per serie su Sky
841mila spettatori per i primi due episodi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2021
11:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Resa dei conti a Gomorra, la stagione finale del cult tv Sky Original prodotto da Cattleya, anche negli ascolti: i primi due episodi ieri venerdì 19 novembre hanno avuto 841mila spettatori medi, facendo di questa ultima stagione il miglior debutto degli ultimi due anni per una serie su Sky.
Ciro Di Marzio, l’Immortale interpretato da Marco D’Amore (anche regista dei primi episodi), redivivo in Lettonia, e Gennaro Savastano (Salvatore Esposito) sono stati i protagonisti assoluti di uno showdown che è solo cominciato.

La media dei primi due episodi è di 775mila spettatori medi (dato comprensivo di Sky Atlantic/+1, Sky Cinema Uno, On Demand e Primissime), con il secondo visto da 708mila persone. Una resa dei conti che ha infiammato anche i social network: i primi due episodi, ieri, sono rimasti nella classifica dei Trending Topic di Twitter per diverse ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dai lockdown ai Green pass, così l’Europa richiude
Le misure Paese per Paese, restrizioni soprattutto per i no vax
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2021
08:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dal lockdown per i non vaccinati al green pass rafforzato, l’Europa epicentro mondiale della pandemia accelera sulle restrizioni per non farsi definitivamente travolgere dall’inverno del virus.
Misure rivolte soprattutto a chi insiste nel rifiuto dell’immunizzazione, mentre a Bruxelles si studia un aggiornamento delle regole sugli spostamenti interni all’Ue alla luce delle terze dosi.
Ecco le norme Paese per Paese.
* AUSTRIA. E’ il primo Stato in Europa a introdurre l’obbligo vaccinale per tutti, a partire dal primo febbraio. Vienna è stata anche la prima in Europa a imporre il lockdown per i no vax, che da lunedì sarà esteso a tutti per almeno 10 giorni. Ai turisti stranieri è richiesto il green pass, ma non sono validi i tamponi rapidi.
* GERMANIA. Diventato il grande malato d’Europa, con contagi a livelli record (sulla soglia dei 60mila), ha annunciato regole più rigide in base alla situazione nei vari Lander. L’ultima stretta in Baviera, dove sono stati cancellati i mercatini di Natale e ci sarà un lockdown nelle aree più a rischio (quelle con un’incidenza di oltre mille casi per 100mila abitanti), mentre il green pass si ottiene solo con la formula del 2G (‘geimpft’ e ‘genesen’, cioè immunizzati e guariti): un lockdown di fatto per i no vax, secondo le autorità. Per gli eventi di massa sportivi e culturali è previsto poi il 2G plus, cioè il tampone per tutti. Per i turisti in arrivo da Paesi a rischio c’è una quarantena di 10 giorni, ridotta a 5 con un tampone negativo.
* FRANCIA. Con i casi raddoppiati rispetto a una settimana fa (oltre 20 mila), Parigi valuta nuove restrizioni. Intanto resta il certificato verde, che non viene però richiesto sui luoghi di lavoro, mentre per i turisti la tempistica dei tamponi obbligatori dipende dal livello di rischio dei Paesi d’origine.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
* GRAN BRETAGNA. Londra ha puntato tutto sull’immunizzazione di massa con il booster, evitando di reintrodurre misure restrittive anche dopo i picchi di contagi delle scorse settimane. E continua a non essere obbligatorio l’uso della mascherina anche nei locali al chiuso.
* SPAGNA. E’ uno dei Paesi meno colpiti dalla nuova ondata, nonostante l’assenza di obbligo di green pass, grazie a un tasso di vaccinazione record, con una copertura pressoché totale tra gli over 70. Oltre al certificato verde europeo, i turisti devono presentare un modulo governativo di sorveglianza sanitaria.
* GRECIA. Da lunedì arriva una stretta sui no vax. Chi non è immunizzato già non poteva andare al ristorante, ora non gli sarà più permesso l’accesso agli altri “luoghi chiusi”, tra cui cinema, teatri, musei e palestre. Per scongiurare nuove “morti evitabili”, Atene ha inoltre stabilito di ridurre la durata del green pass a 7 mesi per gli over 60 come incentivo ad affrettare la terza dose.
* SLOVACCHIA. L’esecutivo ha annunciato un lockdown per i no vax sul modello austriaco – applicato anche dalla vicina Repubblica Ceca – e impone una quarantena ai turisti non vaccinati come la Germania.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guardie e ladri per un film di culto
Compie 50 anni Il braccio violento della legge, 5 Oscar per una svolta nello stile del poliziesco
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 novembre 2021
09:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un film che nessuno voleva fare, che alla fine ebbe un budget ridicolo (‘Se riesci a fartelo bastare…’ gli dissero), con un protagonista che al regista non piaceva e con un ‘cattivo’ scelto per errore: è così che ‘Il braccio violento della legge’ di William Friedkin – un tipo che ha fatto quasi soltanto film-pietre miliari, da ‘Festa per il compleanno del caro amico Harold’, il primo a trattare il tema dell’omosessualità, all’’Esorcista’, che ha ridisegnato i confini dell’horror ed è stato un successo planetario – è diventato un film culto da cinque Oscar (tra cui miglior regia e migliore attore protagonista) che ha cambiato il volto del poliziesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sempre guardie e ladri, certo, ma senza confini netti tra bene e male, senza alcun riscatto, senza nemmeno l’ombra di quel romanticismo che aveva caratterizzato tante storie di detective dalla vita non irreprensibile, immerso nello scetticismo più assoluto e girato con uno stile semi-documentaristico che da allora diede un’impronta diversa anche a questo tipo di film (quando i protagonisti passano ore in strada a piantonare qualcuno e li vedi stroppicciarsi le mani e sbuffare vapore dalla bocca, senti freddo anche tu).

E poi c’è lei: probabilmente la scena di inseguimento più famosa della storia del cinema.
Anche per un particolare non da poco: non è tra due auto ma tra un’auto e una metropolitana.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.