Calcio tutte le notizie in tempo reale. tutto il Calcio sempre aggiornato. DA NON PERDERE! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI IN TEMPO REALE, DAL MONDO DEL CALCIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE: MERCATO, CURIOSITÀ, RETROSCENA, RISULTATI E CLASSIFICHE, STATISTICHE E MOLTO ALTRO: LEGGI!

Tempo di lettura: 80 minuti

Ultimo aggiornamento 14 Gennaio, 2022, 00:15:25 di Maurizio Barra

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 21:30 DI DOMENICA 09 GENNAIO 2022

ALLE 00:15 DI VENERDÌ 14 GENNAIO 2022

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Genoa: Shevchenko in bilico, società valuta
Zangrillo: ‘Sono amareggiato e dispiaciuto, tutti in discussione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
09 gennaio 2022
21:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La sconfitta casalinga con lo Spezia rischia di segnare il futuro del tecnico Shevchenko al Genoa.
In campionato l’allenatore ucraino non ha ancora vinto e la classifica è sempre più preoccupante .
Dalla società non arrivano conferme ma Ballardini e Maran sono ancora a libro paga del club rossoblù.
“Sono molto amareggiato e dispiaciuto, per i nostri tifosi e per me. Perché è una serata negativa in un momento molto difficile. Probabilmente è uno dei momenti più difficili degli ultimi anni per il Genoa”. Ha dichiarato a fine gara il presidente Alberto Zangrillo ai microfoni di Sky. “Ma se mi demoralizzassi in una serata così, avrei potuto fare a meno di accettare l’incarico quando mi è stato proposto. Lo spettro Serie B? Abbiamo messo in conto tutto. Il mister in discussione? Faccio un esempio: quando qualcosa non va in reparto, non facciamo fuori il primario. Tutti noi siamo in discussione, io il primo. L’analisi del momento difficile riguarda tutti, perciò anche l’allenatore e i giocatori. Tutti.
Adesso dobbiamo essere attivi sul mercato per correggere una situazione che effettivamente sta diventando difficile”.
Parole che Zangrillo in parte ribadisce in conferenza stampa poco dopo . “Mi sento di dire che siamo tutti consapevoli del momento critico difficile e negativo, che impone delle misure efficaci e soprattutto tempestive-ha aggiunto Zangrillo -. Il tecnico? Non sta a me parlare dell’allenatore. L’allenatore è uno degli elementi che dobbiamo andare a considerare . Oggi io sono sul banco degli imputati ma siamo veramente tutti persuasi che si possa far meglio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si rivede Nottingham Forest, elimina Arsenal da FA Cup
Nel 1979 e 1980 vinse due Coppe dei Campioni, poi la decadenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NOTTINGHAM
09 gennaio 2022
23:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chi si rivede, il Nottingham Forest.
E’ la squadra che, sotto la guida del mago Brian Clough (al quale in città hanno eretto una statua) vinse un campionato inglese da neo-promossa nel 1978, e poi nei due anni successivi altrettante Coppa dei Campioni a spese di Malmoe (1979) e Amburgo (1980).
Una favola del calcio di una volta, quello di fine anni ’70 e inizio anni ’80, che dopo l’addio di Clough si trasformò in una lenta, ma inesorabile, decadenza che riportò il club nelle serie minori, che attualmente frequenta a livello di Championship, ovvero la B, con zero speranze di salire in Premier.
Ma oggi si torna a parlare del Forest perché, nel terzo turno della FA Cup, la Coppa d’Inghilterra, ha eliminato l’Arsenal, club che ha vinto per ben 14 volte questo trofeo a cui gli inglesi tengono così tanto. Contro i Gunners è finita 1-0, con rete per il Nottingham di Grabban su assist di Yates. Nel prossimo turno il Forest se la vedrà con il Leicester, detentore della Coppa e a sua volta protagonista di un’altra favola, in tempi più recenti, quella del campionato vinto dalle Foxes di Claudio Ranieri. Ma a Nottingham non perdono l’ottimismo: “i miei ragazzi devono solo continuare a crederci”, è l’invito del tecnico Steve Cooper.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bastoni, vogliamo difendere tricolore sul petto
Vittoria importante, abbiamo acquisito mentalità vincente
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 gennaio 2022
23:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo fatto una bella partita, non era facile dopo quanto accaduto nei giorni scorsi.
Era una gara complicata, la Lazio è l’unica contro cui abbiamo perso e stasera è stata una bella vittoria, importante.
Noi abbiamo il tricolore sul petto, vogliamo difenderlo a tutti i costi”.
Lo ha detto il difensore dell’Inter Alessandro Bastoni, intervistato da Dazn dopo la vittoria contro la Lazio. “Vincere è bello, in questi ultimi due anni abbiamo acquisito una mentalità vincente e vogliamo continuare così. All’inizio ho avuto qualche difficoltà a capire il gioco di Inzaghi, ma ora andiamo bene e diamo l’anima l’uno per l’altro. Il gol? Volevo calciare di prima, Brozo mi ha detto che ero solo e così l’ho stoppata. Erano due anni che non segnavo, è stato importante vincere stasera”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Inter-Lazio 2-1
Bastoni e Skriniar, due difensori, esaltano il gioco di Inzaghi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 gennaio 2022
23:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La miglior difesa è d’attacco, anche per il miglior attacco del campionato.
L’Inter riparte nel 2022 da dove si era fermata nel 2021, centrando l’ottava vittoria di fila in campionato con il successo per 2-1 sulla Lazio firmato da due difensori, Bastoni e Skriniar, che vale il controsorpasso in vetta al Milan (+1 con una partita in meno): ai biancocelesti di Sarri non basta il gol del momentaneo pareggio di Immobile e vedono ulteriormente allontanarsi la zona Champions, con il quarto posto ora distante 9 lunghezze (ma l’Atalanta deve recuperare una gara).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Verona-Salernitana 1-2
Parte con il piede giusto la nuova proprietà dei campani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
09 gennaio 2022
23:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Veneto portafortuna della Salernitana.
I campani in questa stagione avevano vinto in trasferta con il Venezia e ripetono l’impresa passando per 2-1 al Bentegodi, con reti di Djuric su rigore e Kastanos su punizione per gli ospiti, e di Lazovic per i gialloblù.
E’ quindi brillante l’avvio dell’era Iervolino, la nuova proprietà che parte con il piede giusto e ora promette rinforzi sul mercato garzie all’opera del nuovo ds Wlater Sabatini. Ma la vittoria di Verona è anche ossigeno puro per gli uomini di Colantuono che, grazie a questo blitz, vanno a sei punti dalla salvezza e con due gare da recuperare tornano pienamente in corsa.   SEGUI LA SERIE A IN TEMPO REALE: STAGIONE 2021-2022 RISULTATI E CLASSIFICA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Inzaghi, con Lazio per me non è vittoria come altre
La volevo con tutte le forze, ora testa alla Juventus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 gennaio 2022
23:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sapete cosa rappresenta la Lazio per me, mi ha cresciuto, è stata la mia vita.
Non è una vittoria come le altre ma per tutto quello che mi sta dando l’Inter la volevo con tutte le mie forze”.
Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi, intervistato da Dazn dopo il successo contro la Lazio.
“Normale che volevamo rientrare con una vittoria, è una vittoria meritata e un ottimo rientro. Ora abbiamo una finale da giocare nel migliore dei modi nel nostro stadio. Ci dobbiamo preparare al meglio – ha proseguito -. Quando eravamo a 7 punti dalla vetta, la sentivo molto meno. Prima non sentivo che potevamo buttare via solo noi il campionato, ora non è così. Ma per noi deve essere uno stimolo per migliorarci sempre”, ha concluso Inzaghi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio: Sarri, siamo rimasti in partita fino alla fine
Mercato? Bloccati da indice liquidità, non so cosa sia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 gennaio 2022
23:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È stata una buona partita.
Un primo tempo un po’ più attendista, un po’ più timoroso, poi un ottimo secondo tempo restando in partita fino alla fine contro una squadra forte.
Ma non c’è stata mai la sensazione di essere in enorme sofferenza. La sensazione di solidità è stata buona, speriamo di continuare così”. Lo ha detto il tecnico della Lazio Maurizio Sarri, intervistato da Dazn dopo la sconfitta con l’Inter. “Noi dobbiamo essere più compatti, perché poi davanti abbiamo comunque qualità. Arriverà qualcuno dal mercato? Sinceramente non lo so. Siamo bloccati dall’indice di liquidità, che ancora non sono riuscito a capire bene che cosa sia… Per quello che ho in mente io, serve qualcosa in più, anche a livello numerico. Siamo tanti, ma qualcuno non è assolutamente adatto a giocare così”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tudor, abbiamo pagato decisioni arbitrali assurde
Tecnico Verona attacca. Colantuono ‘noi bravi nell’emergenza’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
09 gennaio 2022
23:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’allenatore della Salernitana Stefano Colantuono è soddisfatto dopo il successo sul campo del Verona.
“Abbiamo fatto una grande partita perché venire a vincere su questo campo non è facile – commenta -, qui hanno perso squadre importanti.
Abbiamo fatto una gara solo di sacrificio perché non era facile nelle nostre condizioni fare diversamente. Faccio davvero i complimenti ai ragazzi che sono stati bravi nel gestire l’emergenza”. “Di fatto noi siamo in emergenza da prima di Natale – dice ancora Colantuono -, in quella settimana ci siamo allenati in sette. Poi ci sono state le positività al Covid. In panchina avevo un gruppo di ragazzi giovani e poche alternative. Al di là della vittoria mi è piaciuto lo spirito del gruppo e giocando così possiamo sperare di poter fare qualcosa di importante. Adesso dobbiamo recuperare le forze e pensare alla prossima”.
Il tecnico dell’Hellas Igor Tudor ammette che “la mia squadra non mi è piaciuta, eravamo scarichi, soprattutto di mente. Una partita strana e che, nonostante tutto, se guardiamo le statistiche è assurdo averla persa. Strana perché non è stato facile prepararla. Tamponi, loro giocano o non giocano, la curva vuota. Comunque una partita brutta, andavamo in seconda marcia, tutti nessuno escluso. Non c’eravamo”. Secondo Tudor, il Verona ha “pagato anche delle decisioni arbitrali assurde contro una squadra che è venuta qui rinunciando a giocare. Hanno passato il centrocampo due volte e fatto due gol. Dimentichiamo in fretta questa partita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiellini ‘questo il dna Juve, sotto con Supercoppa’
Rugani, non smettere mai di crederci. Dybala, ‘que partido’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 gennaio 2022
08:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Questo è il Dna Juve, non mollare mai! Grandissima vittoria oggi all’Olimpico, ora sotto con la Supercoppa!”: Giorgio Chiellini festeggia sui social il successo in rimonta per 4-3 ottenuto nella Capitale contro la Roma, ma adesso è già tempo di pensare al primo trofeo messo in palio mercoledì nella sfida contro l’Inter.

“Per chi non smette mai di crederci, per chi lotta fino alla fine, per chi ha la Juventus nel cuore.
Per noi” scrive l’altro centrale bianconero, Rugani, il quale si candida per un’altra maglia da titolare a San Siro, vista l’emergenza nel pacchetto arretrato con De Ligt squalificato. “Quando la cosa più facile è smettere di crederci, la cosa più bella è dimostrare che avevano torto”, è l’aforisma scelto da De Sciglio, autore della rete del 4-3 finale. E Dybala commenta: “Que partido”.   QUI TUTTE LE ULTIMISSIME SUI BIANCONERI: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE E TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS: TUTTE LE PARTITE INTERE E TUTTI GLI HIGHLIGHTS. INTERVISTE, RETROSCENA, APPROFONDIMENTI, CURIOSITÀ, CONFERENZE STAMPA, DATI, STATISTICHE, VIDEO ED IMMAGINI ESCLUSIVI, CONFRONTI, FLASH BACKS, INIZIATIVE. TUTTO SUL MONDO JUVENTUS. LEGGI, GUARDA E SEGUI!   PIEMONTE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Bassetti, un errore limite 5.000 tifosi in stadi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ l’ennesimo modo per colpire il calcio, come le discoteche’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
09:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Un errore limitare a 5.000 tifosi l’accesso negli stadi.
E’ difficile da digerire per chi è vaccinato.
E’ l’ennesimo modo per colpire il calcio, come le discoteche e i luoghi del divertimento senza una logica”. E’ il pensiero di Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova ai microfoni di Radio anch’io sport. “Gli stadi – aggiunge – se si seguono le regole sono luoghi sicuri. Mi sembra un atteggiamento cervellotico della gestione di questa fase della pandemia.La verità è che purtroppo Omicron meno aggressivo, non ha soppiantato la Delta.La pancia è andata a prevaricare la testa”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: Cairo, a un certo livello si deve dare esempio
N.1 Torino ‘tutti nostri giocatori vaccinati tranne un paio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
09:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Una vicenda molto particolare, l’obbligo assoluto è una cosa complicata, ma a un certo livello si dovrebbe dare l’esempio”.
Così sulla vicenda Nole Djokovic ai microfoni di Radio anch’io sport il presidente del Torino Urbano Cairo che aggiunge: “ma io non mi sento di giudicare scelte personale”.
Al Torino sono tutti vaccinati? “Tutti – afferma Cairo – tranne un paio di giocatori”.   SPORT

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Torino: Cairo, Belotti sul mercato? Ora pensi a giocare
N.1 Torino’ se ha altre idee non possiamo fare più quanto fatto’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
09:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Belotti sul mercato? Se il giocatore ha altre idee noi non possiamo fare più di quello che abbiamo fatto, ora deve pensare a giocare senza dedicare altro tempo a questo”.
Così a Radio Anch’io sport il presidente del Torino Urbano Cairo sulle sirene di mercato relative al bomber granata.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina cerca il blitz a Torino contro i granata
Pavoletti vuole trascinare Cagliari contro il Bologna
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
11:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vincenzo Italiano, non lo dice ma ci crede visto che la Juventus è distante sei punti ma la Fiorentina ha due gare da recuperare.
I viola, questo pomeriggio, scendono in campo all’Olimpico di Torino contro i granata per dar seguito al loro buon momento in Serie A, visto che hanno centrato 11 punti nelle ultime 5 uscite.
Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, la Fiorentina parte leggermente favorita, a 2,40, rispetto al 2,90 del Torino con il pareggio in quota a 3,30. La formazione di Juric vuole invertire il trend negativo con i viola visto che i piemontesi hanno vinto solo una volta negli ultimi dieci incontri in campionato.
L’ultimo successo del Toro è datato dicembre 2019 quando Belotti e compagni si imposero per 2-1: lo stesso risultato esatto oggi pomeriggio pagherebbe 11 volte la posta mentre il medesimo punteggio, ma in favore della Fiorentina come nella gara di andata, si gioca a 9,75.
Domani sera, alla Unipol Domus Arena, il Cagliari prova a cogliere la seconda vittoria consecutiva in campionato per riaprire una lotta salvezza che, a un certo punto, sembrava davvero chiusa. Non sarà dello stesso avviso il Bologna che, contro il Sassuolo, ha ritrovato il successo dopo tre stop consecutivi. Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, gli ospiti vedono i tre punti a 2,50 contro il 2,85 degli isolani mentre la divisione della posta si gioca a 3,25.Se Joao Pedro, il cui gol è dato a 2,50, rimane il faro del Cagliari, Leonardo Pavoletti si sta ritagliando il suo spazio e vuole essere ancora decisivo dopo Genova.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bologna, guariti in tre, positivi restano cinque
Possibile esclusione di Sansone e Soumaoro, hanno una sola dose
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 gennaio 2022
12:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo cinque giorni di quarantena imposti dall’Asl, torna ad allenarsi il Bologna, che questo pomeriggio partirà con un volo charter alla volta di Cagliari.

Tornano al lavoro anche Viola, Dominguez e Van Hooijdonk, che si sono negativizzati dal Covid.
Restano in isolamento i positivi Hickey, Medel, Molla, Vignato e Santander, quest’ultimo bloccato in Paraguay in quanto contagiato in patria durante le vacanze natalizie. La lista degli assenti a Cagliari per Sinisa Mihajlovic però non si ferma qui: out l’infortunato Kingsley e Schouten, appena rientrato dall’Olanda, oltre a Mbaye e Barrow in Coppa d’Africa.
L’elenco degli indisponibili dovrebbe comprendere pure Sansone e Soumaoro: la disposizione dell’Asl infatti disponeva 5 giorni di quarantena per il gruppo squadra e 10 per i giocatori che avevano appena iniziato il ciclo vaccinale, e i due (ex ‘no vax’) dovrebbero essere coloro i quali dovranno osservare altri cinque giorni di stop. La conferma arriverà dall’elenco dei convocati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Andrea Agnelli ha il Covid, non sarà a San Siro
Presidente Juventus regolarmente vaccinato, è asintomatico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 gennaio 2022
12:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Agnelli non sarà a San Siro per assistere alla sfida tra Inter e Juventus che mette in palio la Supercoppa.
Il presidente bianconero, che già ieri non era all’Olimpico e che non ha avuto contatti con la squadra, è infatti in isolamento perché è risultato positivo al Covid.

Regolarmente vaccinato, è asintomatico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Allegri: ‘Ci dispiace per Chiesa, avrebbe dato molto’
Stagione finita per il giocatore della Juventus dopo la lesione al crociato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
13:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho parlato con Chiesa: dispiace per lui e per il calcio italiano, sono cose che capitano, è giovane e ha tempo per riprendersi”: il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, parla del grave infortunio dell’attaccante 24enne.
“Stava bene mentalmente e ci avrebbe dato molto – aggiunge l’allenatore – e adesso, per ovviare a questa mancanza, tutti dovremo dare qualcosa in più”.
E sul mercato: “Non ne parlo, ma la rosa è questa e rimaniamo così – dice Allegri – perché abbiamo tanti giocatori offensivi: vedremo l’evolversi del mercato, ma in caso di necessità possiamo anche alzare Cuadrado”.

Federico Chiesa ha riportato la lesione del legamento crociato anteriore. E’ questa la diagnosi dell’infortunio subito ieri nella partita contro la Roma. Il giocatore della Juventus, e della Nazionale, verrà operato nei prossimi giorni ma la sua stagione può già dirsi conclusa. Un problema non solo per Massimiliano Allegri, ma anche per il ct Roberto Mancini, che non potrà contare sul classe 1997 in vista dei play-off qualificazione per il Mondiale.  “Grazie di cuore a tutti per i messaggi di supporto”: così Federico Chiesa sul proprio profilo Instagram.  La sua stagione è già terminata, ma non manca l’ottimismo all’attaccante: “Ci vediamo presto, in campo!”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia; Terim e il Galatasaray si separano
Rescissione “di comune accordo” con il tecnico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
10 gennaio 2022
14:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Galatasaray ha annunciato la partenza “di comune accordo” del suo allenatore Fatih Terim, al termine di una prima parte di stagione deludente.
Terim “non continuerà nel suo ruolo attuale da oggi”, ha scritto il club sul proprio account Twitter, senza ulteriori dettagli o spiegazioni.

Vicecampione di Turchia la scorsa stagione, il Galatasaray – squadra di maggior successo della Turchia (22 scudetti) – occupa il 12/o posto in classifica dopo 20 partite, a 22 lunghezze dalla capolista Trabzonspor. Sabato è stato sconfitto (0-1) in casa dal modesto Giresunspor, 14/o in Super Lig.
Soprannominato “l’imperatore”, Fatih Terim, 68 anni, aveva guidato il Galatasaray tre volte prima di prenderne le redini nel dicembre 2017 per la quarta volta. Con i ‘Leoni’ di Istanbul ha vinto otto volte il campionato turco e, soprattutto, ha conquistato la Coppa UEFA contro l’Arsenal nel 2000, unico trofeo europeo conquistato da una squadra turca.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rabbia Mihajlovic, ’13 giocatori bastano nel calcio a 7′
“Bologna con gli uomini contati, ma qualcosa ci inventeremo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 gennaio 2022
14:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è un Bologna da inventare.
Tra i casi di positività al Covid (Hickey, Medel, Molla, Santander e Vignato a cui si sono aggiunti i Primavera Bartha, Amey e Urbanski), le assenze di Mbaye e Barrow (in Coppa d’Africa) e gli infortunati Schouten e Kingsley, Mihajlovic avrà gli uomini contati.
In più potrà disporre del solo allenamento di oggi, dopo cinque giorni di quarantena disposti dall’Asl: “Non sono arrabbiato, spero solo che chi ha optato per il rinvio a domani della gara di Cagliari lo abbia fatto in buona fede, pensando che il Covid non riguardi i calciatori, ma solo le persone normali. Il gruppo è meraviglioso, ha dimostrato le proprie qualità anche in periodi più duri e difficili di questo e sono convinto che domani faremo una grande partita”. Esprime dubbi, invece, Mihajlovic, sul protocollo che impone di giocare con 13 giocatori: “Potevano andare bene quarant’anni fa. Ora, con i 5 cambi, per essere in regola dovremmo giocare a calcio a 7. Ma le regole sono quelle. Abbiamo undici giocatori e abbiamo recuperato Viola e Dominguez dalla positività: qualcosa ci inventeremo. Ai ragazzi dico di stare sereni ed essere fiduciosi”.
Nonostante i problemi siano destinati ad aumentare. Vedi alla voce Dominguez, destinato all’operazione chirurgica alla spalla: “Da due mesi gioca con dolore. Dovrà essere operato, anche se ancora non c’è una data”. E non c’è neppure per il ritorno in campo di Schouten, rientrato a Bologna dopo gli ultimi due mesi trascorsi in Olanda per curare un’anca malconcia: “Dipenderà molto da lui”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giudice sportivo: 1 turno a De Ligt, Cuadrado, Berardi e Tonali
In tutto 13 giocatori squalificati, anche Ibanez e Cristante
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
15:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono in tutto 13 i giocatori squalificati dopo l’ultima giornata del campionato di Serie A dal giudice sportivo.
Si tratta di Ivan Ilic (Verona), Matthijs De Ligt (Juventus), Michael Svoboda (Venezia) Mattia Viti (Empoli), Domenico Berardi (Sassuolo), Julian Chabot (Sampdoria), Bryan Cristante (Roma), Juan Guillermo Cuadrado (Juventus), Norbert Gyomber (Salernitana), Roger Ibanez (Roma), Rodrigo Nascimento (Udinese), Sandro Tonali (Milan) e Johan Felipe Vasquez Ibarra (Genoa).

il giudice ha poi inflitto una ammenda di 10.000,00 euro al Verona per avere suoi sostenitori “al 1° ed al 10° del primo tempo, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria” e di 3.000 euro al Genoa per avere suoi sostenitori”, nel corso della gara, lanciato alcuni oggetti sul terreno di giuoco in direzione dei giocatori della squadra avversaria”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli; Insigne, domani test al muscolo coscia destra
Dopo verifica si capirà quanto starà fermo capitano azzurro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
10 gennaio 2022
16:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Insigne farà domani mattina i test al muscolo della coscia destra che si è infortunata ieri sera al Maradona nel match contro la Sampdoria.
Solo dopo i test si conoscerà in maniera approfondita la condizione del muscolo dell’attaccante del Napoli e si potrà mettere sul campo la terapia e i tempi del suo rientro a giocare.
Oggi Insigne è stato a riposo a casa.
Insigne si è infortunato da solo correndo intorno al 25′ della sfida contro la Sampdoria, ha provato ieri a continuare a giocare per cinque minuti ma poi ha capito che il dolore peggiorava; quindi ha chiesto la sostituzione che è stata fatta con l’ingresso di Politano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcagno,giocatori poco responsabili?vaccinati al 98%
Presidente Aic risponde a critiche su comportamenti in vacanza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
16:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La pandemia in atto è un problema troppo serio per essere affrontato con analisi semplicistiche.

Quando si parla della nostra categoria, purtroppo, abbondano i luoghi comuni e i pregiudizi, e dispiace leggere dichiarazioni in tal senso anche da parte di autorevoli dirigenti sportivi ed editorialisti.
Non ci sono evidenze che i contagi tra i calciatori siano superiori alla norma e che siano conseguenza di qualche giorno di vacanza”. Dai microfoni di Radio Kiss Kiss, il presidente dell’Assocalciatori Umberto Calcagno analizza la situazione attuale e risponde alle critiche di chi definito troppo disinvolto il comportamento dei giocatori durante le ferie natalizie.
“Oltretutto in un periodo di riposo – dice ancora Calcagno -che si inserisce dentro calendari super affollati e tre stagioni sportive disputate praticamente senza sosta. Mi spiace che in pochi sottolineino il grande senso di responsabilità di ragazzi e ragazze che, senza obblighi di legge, si sono vaccinati al 98% e sono stati il motore della tempestiva ripresa dell’attività agonistica, rispettando scrupolosamente l’applicazione di tutte le regole e protocolli per il contenimento della pandemia”.
Il presidente dell’Aic sottolinea quindi di essere “profondamente dispiaciuto per queste polemiche, perché stiamo parlando di ragazzi e ragazze che hanno fatto grandi sacrifici: ricordiamoci i protocolli che hanno affrontato, dimostrando per primi di aver capito l’importanza del rispetto delle regole e l’importanza dei vaccini”. “Se tutta la popolazione avesse la stessa copertura della nostra categoria, oggi saremmo in grado di affrontare più serenamente la situazione generale”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Torino batte Fiorentina 4-0
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In gol Singo, Sanabria e doppietta di Brekalo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
20:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Torino si conferma una big tra le mura amiche: 4-0 alla Fiorentina, settima vittoria interna e nono posto in classifica.
Così la formazione di Ivan Juric può cominciare davvero a guardare alle prime otto, con il terzetto Roma, Lazio e proprio i viola distante quattro lunghezze.
La sfida va in archivio in 12 minuti, tra il 19′ e il 31′, con il gol di Singo e la doppietta di Brekalo, nella ripresa il poker di Sanabria permette al Toro di diventare la squadra che ha fatto più punti in casa dietro solo all’Inter (23 a 26).
Per la squadra di Italiano, invece, è una battuta d’arresto pesantissima, e la striscia senza successi si allunga a tre considerando anche i due pareggi con cui si era chiuso il 2021. Il Covid aveva fermato il Toro e la Fiorentina per la prima del nuovo anno: i granata perché avevano un focolaio nello spogliatoio, i viola perché avrebbero dovuto sfidare l’Udinese stoppato dall’Asl. Così, dopo le polemiche e i ricorsi al Tar vinti dalla Lega, dopo spostamenti e sospensioni di quarantene, le squadre di Juric e Italiano possono finalmente fare il loro esordio nel 2022 di lunedì pomeriggio, davanti ad appena 3.543 spettatori.
I padroni di casa si presentano con pochissimi allenamenti sulle gambe e con tre giocatori (oltre a un membro dello staff) ancora positivi al Coronavirus: in porta fa il suo esordio il classe 2000 Gemello, in mediana con Lukic gioca Mandragora, sugli esterni sono rimasti Singo e Vojvoda perché Aina è in Coppa d’Africa e Ansaldi è in isolamento. Se non altro, Juric può contare sulla difesa titolare, quella formata da Djidji-Bremer-Rodriguez, e in attacco schiera Praet e Brekalo dietro a Sanabria. Italiano ha già abbracciato due nuovi acquisti, Ikoné e Piatek, ma punta sulla vecchia guardia: Vlahovic è il terminale offensivo tra Callejon e Gonzalez, il vecchio desiderio di mercato del Toro Torreira fa il regista in mezzo a Bonaventura e Castrovilli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le due squadre si studiano per una ventina di minuti, poi si scatena il Toro e tra il 19′ e il 31′ la gara è già ipotecata. Juric sognava un gol costruito dai due esterni e lo trova alla prima gara del nuovo anno, con Vojvoda che pennella un cross sul secondo palo dove è posizionato Singo per l’1-0. I viola vanno in totale confusione, i granata capiscono il momento e continuano a colpire: per ben due volte, Brekalo infila Terracciano e indirizza la partita. Prima è bravo a sfruttare l’assist di Lukic, poi intercetta il folle retropassaggio di Callejon e, dopo aver superato Terracciano, è freddo nell’insaccare.
E se in attacco il Toro colpisce non appena ne ha l’occasione, in difesa non concede nulla: Gemello, al netto dei suoi vent’anni, è sicuro con i piedi e abile tra i pali, mentre Bremer annulla totalmente il capocannoniere della serie A, Vlahovic, senza lasciargli nemmeno un centimetro. Italiano prova a sgolarsi nell’intervallo e si ripresenta in campo con Igor e Saponara al posto di Martinez Quarta e Callejon, ma all’ora di gioco arriva il poker granata: Mandragora lancia in porta Sanabria, il paraguayano scarta con una finta il portiere avversario e deposita in fondo alla rete. Tra i viola esordisce il nuovo acquisto Ikoné, Juric dà minutaggio a Pobega e Pjaca, ma ormai la partita è indirizzata sui binari granata. E ora il Toro prova ad inserirsi nelle parti alte della classifica.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spunta l’ipotesi di obbligo di Super pass per gli atleti di Serie A
Oppure vaccino obbligatorio. Così meno impedimenti sui match
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
18:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Obbligo del Super Green pass per gli atleti – oppure obbligo vaccinale – e meno impedimenti alla disputa di partite di livello agonistico, come quelle della Serie A, superando la circolare ministeriale del 2020 e applicando le nuove norme per quegli atleti che vengano a contatto con soggetti positivi al Covid: in questi casi solo autosorveglianza per gli atleti con certificato verde rafforzato o copertura vaccinale valida.
Sono le ipotesi che circolano tra i tecnici al lavoro in merito a nuovi provvedimenti anti-Covid nel mondo dello Sport.   POLITICA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

A Doveri finale Supercoppa Inter-Juventus
Mercoledì a San Siro si assegna il primo trofeo della stagione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
18:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà Daniele Doveri l’arbitro della sfida di Supercoppa Italiana tra Inter e Juventus in programma mercoledì sera a San Siro.
L’arbitro romano sarà coadiuvato dagli assistenti Bindoni e Imperiale e dal quarto uomo Fabbri, mentre al Var ci saranno Mazzoleni e Ranghetti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: Osimhen rientrato da Nigeria, visite post covid
Attaccante non vede ora di allenarsi e tornare a giocare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
10 gennaio 2022
18:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Victor Osimhen è tornato a Napoli. L’attaccante nigeriano dopo essere risultato negativo al covid nel suo Paese ha preso l’aereo ed è tornato nella città del suo club dopo aver rinunciato alla Coppa d’Africa con la sua nazionale.
Osimhen a Napoli è stato subito sottoposto alle visite mediche dopo il virus come ha annunciato ufficialmente il club azzurro.
L’attaccante dovrebbe quindi tornare presto ad allenarsi con i compagni di squadra agli ordini di Spalletti dopo la visita di controllo allo zigomo.
La punta ha giocato l’ultima volta il 21 novembre contro l’Inter nel match in cui si è seriamente infortunato al volto. L’attaccante è stato operato e ha ripreso ad allenarsi da solo con una mascherina protettiva che tiene ben stabile il viso operato. Dopo essere andato in Nigeria per le feste natalizie, Osimhen era stato convocato per la Coppa d’Africa ma dopo essere rimasto positivo al covid ha deciso di rinunciarvi per tornare a Napoli. L’attaccante è a quota 9 gol stagionali, cinque in campionato e 4 in Europa League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Juventus perde Ramsey, è positivo al Covid
Il calciatore, rende noto la società, è già stato posto in isolamento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 gennaio 2022
18:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aaron Ramsey è risultato positivo al Covid-19.
Il calciatore, rende noto la Juventus, è già stato posto in isolamento.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Udinese ricorre al Giudice sportivo per la gara con l’Atalanta
Per le decisioni opposte della Lega e dell’autorità sanitaria che avevano rispettivamente autorizzato e vietato la disputa della partita
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
10 gennaio 2022
20:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La società sportiva Udinese Calcio ha “depositato un preannuncio di ricorso al Giudice Sportivo della Lega Serie A, avverso la regolarità della gara di campionato Udinese-Atalanta disputata ieri”.
Lo si apprende da fonti qualificate della società. Il ricorso scaturisce dalle decisioni opposte della Lega e dell’autorità sanitaria che avevano rispettivamente autorizzato e vietato la disputa della partita.
La partita è finita 2-6 per l’Atalanta
L’Udinese Calcio comunica che, all’esito di nuovi test molecolari effettuati questa mattina, oltre ad un altro membro dello staff, è risultato positivo al Covid-19 un giocatore che ieri ha preso parte alla gara con l’Atalanta. Da quanto si apprende, il calciatore è uno degli atleti che la Lega Calcio ha considerato arruolabili, dopo la sentenza del Tar, nonostante il provvedimento dell’Asl friulana che lo aveva posto in quarantena. Il Club ha attivato tutti i protocolli previsti e informato le autorità sanitarie competenti. I membri del gruppo squadra positivi e in isolamento sono, 13: nove calciatori più 4 componenti dello staff.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FA Cup; 1-0 all’Aston Villa, Manchester United ai 16/i
Decide il match un gol di McTominay
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
23:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA, 10 GEN – Il Manchester United supera 1-0 l’Aston Villa e si qualifica per i sedicesimi di finale di FA Cup.
A decidere il match una rete di Scott McTominay.
Nel prossimo turno, a febbraio, i Red Devils affronteranno il Middlesbrough.
La prestazione di Marcus Rashford, preferito per una volta a Cristiano Ronaldo, è stata poco convincente. Dopo il vantaggio, arrivato all’8′ del primo tempo, il Manchester United si è via via disunito, consentendo all’Aston Villa di rendersi pericoloso in più di una occasione. Nella ripresa, il Var nega agli ospiti il gol del possibile pareggio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan, Tomori negativizzato dal Covid
Giocatore guarito e oggi si allenerà con i compagni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
10:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fikayo Tomori si è negativizzato dal Covid.
Lo annuncia il Milan in una nota.
“Il giocatore – si legge – è guarito e oggi si allenerà con i compagni”. Ora i positivi nel Milan sono quattro, in attesa dei futuri controlli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: scendono in campo le big della Serie A
Nella prima tornata di ottavi spicca la sfida Napoli-Fiorentina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
12:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Coppa Italia entra nel vivo, con l’ingresso delle otto teste di serie (le prime otto classificate della scorsa A).
Domani e giovedì sono in programma le prime tre partite degli ottavi a turno unico.
Si comincia con Atalanta-Venezia, domani al Gewiss Stadium, un match che vede favoritissimi i padroni di casa, due volte finalisti nelle ultime tre edizioni. Su Snai, il segno ‘1’ si gioca a 1,30, mentre le chance del Venezia si collocano ad alta quota: 9,25.
Il pari, che condurrebbe ai supplementari, è un’ipotesi che vale cinque volte la posta. Pochi dubbi sul fatto che sarà una sfida non povera di reti, tanto che l’Over scende fino a 1,55 e l’Under è a quota 2,30.
Giovedì al Maradona scendono in campo Napoli e Fiorentina, e anche qui il pronostico Snai tende al segno ‘1’, a 1,75, contro un ‘2’ a 4,25 e una ‘X’ a 3,90. Pesano probabilmente anche i risultati dei più recenti scontri diretti, vinti dal Napoli: un anno fa, sul proprio campo, la squadra allora allenata da Gattuso s’impose con un fragoroso 6-0, poi andò a vincere anche al Franchi. Gli analisti vedono un match da Over: dato a 1,65.
A seguire, andranno in campo a San Siro, Milan e Genoa. La vittoria dei rossoneri vale soltanto 1,27, l’impresa dei rossoblù moltiplica la posta per 10. Alto anche il pareggio nei tempi regolamentari: a 5,75. Il Genoa ha il problema dell’attacco che, nelle ultime 10 partite, ha realizzato soltanto 4 reti. Prevedibile, con questi presupposti, che la quota del Goal (2,15) sia nettamente superiore a quella del ‘No Goal’ (1,60).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve: Chiellini, ‘Chiesa botta per tutto calcio italiano’
“Speriamo di potergli dedicare una vittoria domani”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
12:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dispiace tanto per l’infortunio di Federico, è una botta per tutto il calcio italiano e per la Juve in primis”: il difensore bianconero, Giorgio Chiellini, commenta così il grave infortunio di Chiesa.
“Speriamo di poter dedicargli una vittoria domani – aggiunge il capitano della Juve – e lui è giovane e in gamba: magari da questo infortunio può maturare ulteriormente e diventare più uomo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa, Chiellini: “Inter forte, ma finale è cosa diversa”
Difensore: “La Juve si giocherà il titolo con umiltà e fiducia”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
12:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Inter ha grandi qualità e lo ha sempre dimostrato, ma una finale è totalmente diversa dal campionato e può succedere di tutto”.
Così il difensore della Juventus, Giorgio Chiellini, alla vigilia della Supercoppa Italiana contro i nerazzurri.
“Ci giocheremo il titolo con umiltà e fiducia – aggiunge il capitano bianconero – e la vittoria di Roma può darci adrenalina e fiducia: dobbiamo però avere equilibrio e trovare continuità, mentalmente non siamo stati bravi ad averla”. E sul regolamento della Supercoppa: “Spero che lo cambino, non ha senso far saltare una finale per un cartellino preso in campionato” dice Chiellini sul tema squalificati, con De Ligt e Cuadrado costretti a saltare la Supercoppa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiellini: “CR7 perdita importante, ‘nascondeva’ problemi”
‘Quelli dell’anno scorso,più Locatelli e Kean,Cristiano in meno’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
13:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Cristiano è stata una perdita importante: è un fuoriclasse, a volte tra virgolette nascondeva i problemi”.
Giorgio Chiellini torna sul tema Ronaldo.
“Siamo quelli dell’anno scorso con Locatelli e Kean in più e con Ronaldo in meno – spiega il difensore della Juventus – e sapevo che sarebbe stato un anno di sofferenza e fatica, ma dobbiamo lavorare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Allegri ‘Bonucci recuperato, in porta Perin’
Szczesny ultimo a vaccinarsi, non ha ancora green pass
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
13:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo recuperato Bonucci ma non Danilo, in porta giocherà Perin”: il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, svela alcune scelte in vista della Supercoppa Italiana.
“Per Szczesny dobbiamo rispettare un protocollo – la spiegazione dell’allenatore – ed è sui vaccini: lo abbiamo fatto tutti, lui è stato l’ultimo e non ha ancora il green pass, dunque arriverà soltanto all’ultimo minuto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve: Allegri, Chiesa ci avrebbe dato molto ma restiamo così
“E’ giovane, si riprenderà: ma tutti ora dobbiamo dare di più”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
13:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho parlato con Chiesa: dispiace per lui e per il calcio italiano, sono cose che capitano, è giovane e ha tempo per riprendersi”: il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, parla del grave infortunio dell’attaccante 24enne.
“Stava bene mentalmente e ci avrebbe dato molto – aggiunge l’allenatore – e adesso, per ovviare a questa mancanza, tutti dovremo dare qualcosa in più”.
E sul mercato: “Non ne parlo, ma la rosa è questa e rimaniamo così – dice Allegri – perché abbiamo tanti giocatori offensivi: vedremo l’evolversi del mercato, ma in caso di necessità possiamo anche alzare Cuadrado”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa, Inzaghi: “Inter favorita? Juve abituata a finali”
Allenatore: “Li conosciamo bene, saranno decisivi gli episodi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 gennaio 2022
13:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È una finale, di favoriti in queste partite non ce ne sono.
La Juventus è in salute, viene da otto risultati utili.
Domenica ha ribaltato una partita complicatissima, hanno fatto qualcosa di straordinario.
Conosciamo bene la Juve, è abituata a giocare finali”. Lo ha detto l’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, nella conferenza stampa alla vigilia della finale di Supercoppa Italiana. “Le finali sono partite particolari, possono essere decise dai singoli episodi. Dovremo fare partita di corsa e determinazione, davanti avremo grande squadra”, ha aggiunto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria, Conti: “Voglio rimettermi in gioco”
Arriva dal Milan: “Qui grande piazza, non ho avuto dubbi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
13:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Voglio rimettermi in gioco, non ho alcun tipo di problema a farlo.
Spero di fare bene per meritarmi la conferma della società.
Posso dare tanto, dopo gli ultimi anni non positivi ho voglia di rivalsa. Spero di essere d’aiuto alla squadra fin da sabato”. Si presenta così il 27enne Andrea Conti, neo acquisto della Sampdoria ai canali del club. Arriva a titolo definitivo dal Milan con cui era in scadenza di contratto a giugno, con i liguri ha firmato per sei mesi con l’obiettivo di essere confermato a fine stagione. Ritrova il tecnico Roberto D’Aversa: “Lo conosco da tanti anni. l’ho avuto in B e al Parma. Nei piani del mister mi vedo terzino e la squadra gioca con il 4-4-2. Ma non ho problemi ad adattarmi a qualsiasi richiesta. Sulla fascia ho fatto tutti i ruoli. Alcuni meglio, altri meno: ma sono a completa disposizione”. Poteva arrivare già qualche mese fa: “Ero già stato accostato alla Sampdoria e speravo di venire già ad agosto. Ci sono stati dei problemi. È una grandissima piazza e non ho dubitato un secondo”. E sabato nella sfida casalinga col Torino potrebbe già giocare visto che l’esterno difensivo Bereszynski non è al meglio per un problema muscolare alla coscia destra.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa, Inzaghi: ‘Inter favorita? Juventus abituata alle finali’
Allenatore nerazzurro: ‘Li conosciamo bene, saranno decisivi gli episodi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 gennaio 2022
13:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È una finale, di favoriti in queste partite non ce ne sono.
La Juventus è in salute, viene da otto risultati utili.
Domenica ha ribaltato una partita complicatissima, hanno fatto qualcosa di straordinario. Conosciamo bene la Juve, è abituata a giocare finali”. Lo ha detto l’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, nella conferenza stampa alla vigilia della finale di Supercoppa Italiana. “Le finali sono partite particolari, possono essere decise dai singoli episodi. Dovremo fare partita di corsa e determinazione, davanti avremo grande squadra”, ha aggiunto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sassoli: Infantino, ha condiviso nostra passione per calcio
N.1 Fifa: “Ha lavorato con noi su uguaglianza e discriminazione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
13:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È con grande tristezza che abbiamo appreso della scomparsa di David Sassoli, che ha condiviso la nostra passione per l’uso del calcio come strumento di coesione sociale e inclusione, oltre a lavorare insieme su temi come uguaglianza, discriminazione, diritti delle donne, opportunità, libera circolazione, salute e clima”.
Così il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ricorda la figura di David Sassoli, morto a 65 anni.

“Il suo approccio proattivo e collaborativo può essere evidenziato nel corso della sua carriera di successo. A nome della Fifa, vorrei cogliere l’occasione per porgere i miei rispetti e le mie sincere condoglianze alla sua famiglia, ai suoi amici, ai suoi colleghi e a tutti coloro che lo tengono caro”, aggiunge il n.1 del calcio mondiale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Inzaghi “assenze Juve? Ha rosa importante”
In bocca al lupo a Chiesa, è patrimonio del calcio italiano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 gennaio 2022
13:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Le assenze nella Juventus? Hanno comunque una rosa importante, Allegri saprà allestire la formazione nel migliore dei modi.
E recuperano Bonucci e Chiellini, avranno una squadra molto competitiva”.
Lo ha detto l’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, nella conferenza stampa alla vigilia della finale di Supercoppa Italiana. “Ne approfitto per fare un grosso in bocca al lupo a Federico Chiesa, conosco bene il padre. Non solo è un grande giocatore per la Juventus ma è anche un patrimonio del calcio italiano”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: distorsione adduttore per Insigne,stop 15 giorni
Osimhen: Tac faccia positiva, si allena in gruppo con mascherina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
11 gennaio 2022
13:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Insigne, in seguito al problema muscolare riscontrato nella gara con la Sampdoria, si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione distrattiva di basso grado del muscolo adduttore breve destro.

Il calciatore ha già cominciato l’iter riabilitativo.
Lo comunica il Napoli che parla dello stop che fermerà per circa due settimane il capitano azzurro per il trauma distorsivo all’adduttore.
Visite anche per Osimhen che stamattina si è sottoposto a tac di controllo alla faccia che ha dato un buon esito. L’attaccante nigeriano guarito dal covid potrà ora tornare ad allenarsi in gruppo con la mascherina; il giocatore verificherà così il contatto in campo per dare ai medici il controllo sul suo ritorno in una partita.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Insigne, in seguito al problema muscolare riscontrato nella gara con la Sampdoria, si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione distrattiva di basso grado del muscolo adduttore breve destro.
Il calciatore ha già cominciato l’iter riabilitativo.
Lo comunica il Napoli che parla dello stop che fermerà per circa due settimane il capitano azzurro per il trauma distorsivo all’adduttore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Visite anche per Osimhen che stamattina si è sottoposto a tac di controllo alla faccia che ha dato un buon esito. L’attaccante nigeriano guarito dal covid potrà ora tornare ad allenarsi in gruppo con la mascherina; il giocatore verificherà così il contatto in campo per dare ai medici il controllo sul suo ritorno in una partita. “Abbiamo effettuato la tac di controllo a Victor Osimhen, insieme con i professori Tartaro e Santagata. Da un punto di vista medico e biologico il ragazzo sta molto bene, noi siamo contenti dell’esito dell’esame”. Lo ha affermato a Radio Kiss Kiss Napoli il responsabile dello staff medico del club azzurro, Raffaele Canonico, parlando dell’attaccante che ha recuperato dal covid ed è tornato a Napoli per controllarsi dopo l’intervento al volto. “Dal punto di vista osseo ha recuperato bene, può allenarsi con il gruppo – ha proseguito Canonico -. Abbiamo modellato la maschera con una ricostruzione in 3D anche con indicazioni che ci ha dato Osimhen con dei punti di scarico che danno una sicurezza psicofisica all’atleta, che porterà tale maschera per almeno un mese e mezzo. La prudenza è dettata dalle nostre, ma soprattutto dalle sue sensazioni. Quando lui ci segnalerà la sua predisposizione al contatto noi potremo dargli delle valutazioni mediche sul suo ritorno in campo”. Canonico ha commentato anche gli esami del muscolo della coscia destra di Insigne: “Abbiamo fatto ieri un’ecografia e oggi una risonanza – ha detto – ha avuto un piccolo trauma distorsivo all’adduttore breve della gamba destra. In un paio di settimane dovrebbe recuperare. Lorenzo ha sempre risposto bene agli infortuni muscolari. La prognosi è questa”. Ultimo riferimento di infermeria a Lozano, che ancora resta in Messico con il covid: “Lozano – ha detto Canonico – ieri ha fatto un tampone di controllo in Messico, speriamo si sia negativizzato ma dobbiamo attendere. Negli altri casi di positività è inutile fare tamponi ogni giorno. Abbiamo fatto a tutti la dose booster a quelli che potevano farla”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Inzaghi, sempre sentita la vicinanza di Zhang
Noi favoriti per scudetto sia stimolo, motivazioni da atmosfera
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 gennaio 2022
13:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il presidente Zhang? Sono contento che sia qui fisicamente ma l’ho sempre sentito molto vicino in questi mesi, ci messaggiavamo prima e dopo ogni partita.
Ha visto la gara con la Lazio, speriamo di fare una grande gara per lui, i tifosi e la società”.
Lo ha detto l’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, alla vigilia della finale di Supercoppa Italiana. “Ci danno per favoriti per lo scudetto? Deve essere uno stimolo. Oggi siamo primi. Basta vedere ottobre o il 20 agosto, la netta favorita per lo scudetto sembrava fosse la Juventus con un bel numero di squadre tra cui l’Inter a contendere il tricolore. Poi conta il campo – ha aggiunto -.
Domani la motivazione in più penso che arriverà dall’atmosfera, dal fatto che è una finale, che la giocheremo davanti ai nostri tifosi anche se in uno stadio diviso in due. Non c’è rivincita, chi vince alza il trofeo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Handanovic, con Juve è una gara diversa dalle altre
‘Voci su Onana non mi danno fastidio, competizione è benvenuta’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 gennaio 2022
13:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi aspetto una Juve tosta perché à una gara diversa dalle altre.
Quando vengono qua sono sempre stati tosti, a prescindere dal momento di forma.
Noi ci aspettiamo una gara difficile, non conta chi è favorito”. Lo ha detto il capitano dell’Inter Samir Handanovic, nella conferenza stampa alla vigilia della finale di Supercoppa Italiana. “La gara con la Juve è sentita da entrambe le parti, è un derby d’Italia che ti dà il titolo. Noi siamo vogliosi di vincere come loro, questa gara ci può dare tanto: ce la giocheremo con lo spirito e l’atteggiamento degli ultimi due mesi – ha aggiunto -.
Noi siamo consapevoli della nostra forza, è importante la percezione che ora ha l’avversario dell’Inter. Negli anni si era persa, da anni ci guardano da Inter ed è una cosa che sentiamo.
Voci su Onana? Non mi danno fastidio. La competizione nel ruolo è benvenuta, se migliora uno o l’altro portiere”, ha concluso.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: riunione ‘politica’, domani protocollo a Stato-Regioni
Tecnici al lavoro dopo incontro Speranza-Gelmini-Vezzali-Malagò
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
15:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I tecnici sono al lavoro per preparare un protocollo Covid per il mondo dello sport da presentare domani alla Conferenza Stato-Regioni e da sottoporre poi al Cts nei giorni successivi.
Lo si apprende dopo una riunione ‘politica’ svoltasi tra il ministro della Salute, Roberto Speranza, quello per gli Affari Regionali, Maria Stella Gelmini, la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, il presidente del Coni, Giovanni Malagò.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: c’è un nuovo positivo, calciatore in isolamento
Il giocatore sta bene e aveva completato il ciclo vaccinale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
11 gennaio 2022
15:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma ha comunicato che, “a seguito di un controllo svolto attraverso un tampone molecolare, è risultato positivo al Covid-19, un calciatore che ha completato il ciclo vaccinale”.
La nota viene emessa dal club nel giorno della ripresa degli allenamenti a Trigoria.
“Le autorità sanitarie competenti sono state immediatamente informate – continua il comunicato -. Il calciatore sta bene e si trova in isolamento domiciliare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: appello olimpionici a leader mondo, dare vaccini a tutti
Coinvolti in un video anche Pellegrini, Tamberi e Caironi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
15:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli olimpionici azzurri Federica Pellegrini, Gianmarco Tamberi e Martina Caironi sono nel gruppo di campioni internazionali che hanno prestato il loro volto per un video-appello ai leader mondiali per dare “libero ed equo” accesso al vaccino a tutti in tutto il globo.
A poche settimane dall’inizio delle Olimpiadi invernali di Pechino, il messaggio rilanciato dal Cio è rivolto a governi, fondazioni, filantropi, organizzazioni sanitarie e le imprese sociali affinchè uniscano le forze in questo impegno.

Nel video, più di venti campioni sottolineano l’importanza di rimanere uniti per continuare a combattere efficacemente la pandemia: “Come atleti, possiamo unire il mondo attraverso il potere dello sport. Ora più che mai siamo uniti per usare quel potere dello sport e del movimento olimpico e paralimpico per aiutare a vincere la battaglia contro il Covif perché andiamo più veloci, puntiamo più in alto, siamo più forti quando stiamo insieme”. “Ci è stata data una via da seguire con un vaccino sicuro ed efficace che può aiutare a salvare vite preziose e proteggere i nostri amici… e le nostre famiglie. Quindi invitiamo i governi, le fondazioni, i filantropi, le organizzazioni sanitarie e le imprese sociali a unire le mani nel dare libero ed equo accesso al vaccino a tutti in tutto il mondo per impegnare la nostra responsabilità collettiva a proteggere coloro che sono i più vulnerabili, perché tutti su questo pianeta ha il diritto di vivere una vita sana. Siamo più forti insieme quando siamo solidali e ci prendiamo cura gli uni degli altri”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Kalulu, quando sono arrivato non era Grande Milan
Ma ho visto entusiasmo, scudetto? Conteranno i dettagli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
15:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho fatto un po’ fatica a realizzare, perché quello in cui sono arrivato non era più il grande Milan.

Però ho visto l’entusiasmo intorno al club e tutti sappiamo che ci vuole tempo per adattarsi a quello che ci viene chiesto, ma penso di essere sulla strada giusta”: lo dice il difensore del Milan Pierre Kalulu intervistato da Bein Sports.
“Ho rischiato venendo qui, ma anche all’OL avevo dei dubbi sullo spazio che avrei potuto avere. E venendo da un club come il Lione, sogniamo tutti di raggiungere una squadra come il Milan, così l’ho fatto”.
Il Milan secondo in classifica resta sulla scia dell’Inter e punta a lottare fino alla fine per il titolo. “L’Inter è davanti, ma abbiamo tanto entusiasmo dopo due anni superlativi – spiega Kalulu – e un gruppo che non è cambiato molto: stiamo bene. La scorsa stagione non è stata facile, ma saranno ancora una volta i dettagli a fare la differenza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, appello degli olimpionici ai leader mondiali: dare i vaccini a tutti
Coinvolti in un video anche Pellegrini, Tamberi e Caironi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
16:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli olimpionici azzurri Federica Pellegrini, Gianmarco Tamberi e Martina Caironi sono nel gruppo di campioni internazionali che hanno prestato il loro volto per un video-appello ai leader mondiali per dare “libero ed equo” accesso al vaccino a tutti in tutto il globo.
A poche settimane dall’inizio delle Olimpiadi invernali di Pechino, il messaggio rilanciato dal Cio è rivolto a governi, fondazioni, filantropi, organizzazioni sanitarie e le imprese sociali affinché uniscano le forze in questo impegno.

Nel video, più di venti campioni sottolineano l’importanza di rimanere uniti per continuare a combattere efficacemente la pandemia: “Come atleti, possiamo unire il mondo attraverso il potere dello sport. Ora più che mai siamo uniti per usare quel potere dello sport e del movimento olimpico e paralimpico per aiutare a vincere la battaglia contro il Covid perché andiamo più veloci, puntiamo più in alto, siamo più forti quando stiamo insieme”. “Ci è stata data una via da seguire con un vaccino sicuro ed efficace che può aiutare a salvare vite preziose e proteggere i nostri amici… e le nostre famiglie. Quindi invitiamo i governi, le fondazioni, i filantropi, le organizzazioni sanitarie e le imprese sociali a unire le mani nel dare libero ed equo accesso al vaccino a tutti in tutto il mondo per impegnare la nostra responsabilità collettiva a proteggere coloro che sono i più vulnerabili, perché tutti su questo pianeta ha il diritto di vivere una vita sana. Siamo più forti insieme quando siamo solidali e ci prendiamo cura gli uni degli altri”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino: problema a caviglia per Praet, sarà monitorato
Il giocatore infortunato ieri nella sfida vinta sulla Fiorentina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
16:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il giocatore del Torino, Dennis Praet, infortunatosi ieri nella partita vinta contro la Fiorentina, ha riportato un trauma distorsivo alla caviglia destra.
Lo rende noto il club granata, precisando che il giocatore “verrà monitorato giorno per giorno secondo l’evoluzione clinica”.

Per il centrocampista belga non dovrebbe essere niente di grave tanto che il tecnico Juric spera di recuperarlo già per la partita di sabato contro la Sampdoria, ex squadra del calciatore. Edera e Belotti, invece, sono ancora alle prese con terapie e percorsi personalizzati dopo i lunghi infortuni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: rientra Lozano, negativo a test Covid
Giocatore messicano rientrerà in Italia nelle prossime ore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
11 gennaio 2022
17:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Hirving Lozano è risultato negativo al test Covid.
L’esterno messicano del Napoli potrà quindi lasciare il suo paese d’origine e rientrerà in Italia nelle prossime ore.
Lo annuncia il Napoli.
Lozano si era ammalato di covid nel corso delle vacanze natalizie in patria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: Zaniolo recupera, a disposizione con il Cagliari
Per il no vax in squadra nodo trasferta, la prima a Empoli 23/1
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
11 gennaio 2022
17:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una piccola buona notizia per Josè Mourinho è arrivata.
Nicolò Zaniolo nei prossimi giorni potrà lavorare di nuovo in gruppo e sarà dunque a disposizione della sfida di domenica contro il Cagliari.
Sul fronte del calciatore no vax, invece, non ci sono particolari sviluppi, per il momento può continuare a giocare e ad allenarsi senza super green pass.
L’unico ostacolo, ad oggi, è dato dalla prima trasferta (Empoli il 23 gennaio) dove il giocatore in questione non potrà dormire con la squadra perché per soggiornare negli hotel ora è necessario il certificato verde rafforzato che si ottiene dopo 15 giorni dalla prima dose. Potrebbe comunque raggiungere la squadra il giorno stesso della gara con una vettura privata e successivamente scendere in campo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: Zanetti, contro l’Atalanta un Venezia sperimentale
Tecnico lagunari: ‘quello che mi interessa è l’atteggiamento’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
11 gennaio 2022
17:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È un impegno da onorare, faremo cambiamenti, avremo una squadra sperimentale.
Quello che mi interessa è l’atteggiamento, il modo in cui si affrontano tutte le partite, dovremo alzare l’attenzione, perché significa che abbiamo imparato dai nostri errori”.
Così Paolo Zanetti, allenatore del Venezia, si è espresso alla vigilia della gara di Coppa Italia contro l’Atalanta. Il tecnico non vuol proseguire nel prendere gol a ogni inizio di partita, com’è stato anche con il Milan in campionato “Sta diventando una caratteristica che le mie squadre non hanno mai avuto – osserva – e bisogna chiudere qui questa storia».
Domani il Venezia scenderà in campo con un mix di titolari e riserve: “È un piacere andare a giocare contro l’Atalanta, c’è da imparare tanto – aggiunge Zanetti – e faremo tesoro, ma farò scelte anche guardando a domenica”. Per quanto riguarda la squadra, in porta partirà Lezzerini, scoperta ancora la fascia destra, dove i dubbi continuano, mentre potrebbe fare il centrale difensivo Ampadu. Modolo ancora convalescente dovrà fare allenamento a parte per recuperare, e così anche Vacca, che non sarà del match. Probabile la presenza di Fiordilino e Molinaro, mentre sicuri esclusi saranno Forte (“trattativa avanzata in uscita”) e Bjarkason, quasi accasatosi a Catanzaro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: rientra Lozano, negativo al test Covid
Giocatore messicano in Italia nelle prossime ore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
11 gennaio 2022
18:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Hirving Lozano è risultato negativo al test Covid.
L’esterno messicano del Napoli potrà quindi lasciare il suo paese d’origine e rientrerà in Italia nelle prossime ore.
Lo annuncia il Napoli. Lozano si era ammalato di coronavirus nel corso delle vacanze natalizie in patria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa Spagna: Ancelotti ‘Clasico non ha favoriti’
Real-Barca prima semifinale, Xavi ‘per noi grande opportunità’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
18:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sarà una partita equilibrata, la classifica della Liga qui non conta.
Affronteremo un avversario forte, che ha avuto forse più problemi di noi, ma in una partita secca abbiamo tutti lo stesso obiettivo: arrivare in finale”.
Lo ha detto il tecnico del Real Madrid, Carlo Ancelotti, alla vigilia del ‘Clasico’ di domani a Riad, prima semifinale della Supercoppa di Spagna che si disputa in Arabia Saudita. Giovedì si terrà l’altro incontro tra l’Atletico Madrid e l’Athletic Bilbao.
“Possiamo essere avanti nella Liga, ma la mia esperienza mi ha insegnato che in un ‘Clasico’ non ci sono favoriti. Tutto può succedere”, ha aggiunto il centrocampista tedesco Toni Kroos, trovando l’approvazione dell’allenatore: “Se i giocatori pensassero che siamo favoriti, mi preoccuperei. Ma non è così, nessuno lo pensa”, ha detto Ancelotti, che ha tutti i giocatori a disposizione per la sfida ai blaugrana.
“Il Real è la squadra più in forma in questo momento, ma la gara è imprevedibile. Nessuno sa cosa potrebbe succedere, a prescindere dalla differenza di punti in classifica in campionato”, ha detto a sua volta l’allenatore del Barcellona, Xavi. “Per noi è una sfida, un’opportunità per vincere un titolo. Siamo molto motivati ;;e potrebbe essere una svolta.
Cercheremo di essere protagonisti e fare tante cose bene” ha aggiunto. L’ex faro del centrocampo blaugrana conta di recuperare un po’ di giocatori, come Ansu Fati, Pedri González, Frenkie de Jong o Ronald Araujo, e spera in un possibile esordio per Ferran Torres se sarà iscritto in tempo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: Zaniolo recupera, a disposizione con il Cagliari
Per il no vax in squadra nodo trasferta, la prima a Empoli il 23/1
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
11 gennaio 2022
18:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una piccola buona notizia per Josè Mourinho è arrivata.
Nicolò Zaniolo nei prossimi giorni potrà lavorare di nuovo in gruppo e sarà dunque a disposizione della sfida di domenica contro il Cagliari.
Sul fronte del calciatore no vax, invece, non ci sono particolari sviluppi, per il momento può continuare a giocare e ad allenarsi senza super green pass.
L’unico ostacolo, ad oggi, è dato dalla prima trasferta (Empoli il 23 gennaio) dove il giocatore in questione non potrà dormire con la squadra perché per soggiornare negli hotel ora è necessario il certificato verde rafforzato che si ottiene dopo 15 giorni dalla prima dose. Potrebbe comunque raggiungere la squadra il giorno stesso della gara con una vettura privata e successivamente scendere in campo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: tampone negativo per Nandez e Goldaniga
Il difensore ha superato le visite mediche, pronto a firmare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
11 gennaio 2022
18:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Cagliari è pronto a tesserare il difensore Edoardo Goldaniga: il giocatore ex Sassuolo ha superato il Covid (test negativo) e ha già svolto le visite mediche.

Domani potrebbe essere il giorno della firma.

Tampone negativo anche per Nandez, bloccato dal virus nelle ultime due gare: da domani il centrocampista uruguaiano potrebbe essere già in campo per un riallineamento con i compagni in vista della gara di domenica prossima con la Roma.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: la Juve spera, la gara secca con l’Inter si può fare
Chiellini: “I nerazzurri sono forti, ma una finale è diversa dal campionato”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 gennaio 2022
19:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter è una corazzata ed è la principale candidata allo scudetto, la Juventus vuole provare a conquistare il primo trofeo dell’anno: Massimiliano Allegri e Giorgio Chiellini la pensano allo stesso modo, alla vigilia della finalissima di Supercoppa Italiana.
“E’ una partita secca, dovremo sfruttare gli episodi” la presentazione del tecnico; “In gara unica non sono imbattibili, il campionato e le finali sono due cose completamente diverse” la carica del centrale difensivo.

Così, pur da sfavoriti, i bianconeri si presenteranno a San Siro con la voglia e la consapevolezza di potercela fare: “Il successo di Roma ci ha dato adrenalina e fiducia, ma l’importante è avere equilibrio – dice il capitano della Juventus – e non dobbiamo più farci travolgere dai picchi: serve dare continuità, dal punto di vista mentale non siamo stati bravi a raggiungerla”.
Il problema è che mancherà un asso come Federico Chiesa: “E’ una botta per tutto il calcio italiano, speriamo di potergli dedicare la vittoria domani” il pensiero di Chiellini; “Purtroppo sono cose che capitano, ma lui è giovane e adesso tutti dovremo dare qualcosa in più per ovviare a questa mancanza” il punto di vista di Allegri. Magari arriverà qualcuno dal mercato? “Di questo non parlo, ma rimarremo così – le parole dell’allenatore – anche perché abbiamo diverse soluzioni nel reparto offensivo”. Avanti senza Chiesa, dunque, almeno nelle dichiarazioni ufficiali, ma a San Siro non ci saranno nemmeno De Ligt e Cuadrado per squalifica: “Faccio un appello per cambiare il regolamento, non ha senso saltare una finale per un cartellino preso in campionato” la richiesta di Chiellini ai vertici del calcio italiano. L’olandese e il colombiano sono stati fermati dal Giudice Sportivo dopo la sfida contro la Roma.
Bonucci è recuperato ma non ha i 90 minuti nelle gambe e si accomoderà in panchina per lasciare spazio alla coppia Rugani-Chiellini, Danilo ha bisogno di qualche giorno di allenamento ulteriore per ritrovare la confidenza con il campo, tra i pali giocherà Perin e Allegri spiega la scelta obbligata: “Szczesny è stato l’ultimo della squadra ad essersi vaccinato, dobbiamo rispettare un protocollo che lo fa arrivare all’ultimo allo stadio perché non ha ancora il green pass” le parole che fugano ogni dubbio sulla possibile presenza di “no vax” dalle parti della Continassa.
In attacco è sicura la presenza di Dybala, dopo i quattro gol di Roma la Juve vuole dimostrare di aver ritrovato il cinismo sotto porta: “Quella di Cristiano Ronaldo è stata una perdita importante, a volte nascondeva i problemi – l’analisi di Chiellini sulle difficoltà della squadra ad andare in rete – e sapevo che sarebbe stata una stagione di sofferenza: di fatto siamo gli stessi dell’anno scorso con CR7 in meno e con Locatelli e Kean in più”.
Intanto, dopo la squalifica in campionato Allegri tornerà a guidare i suoi ragazzi dalla panchina: “In tribuna ero molto più sereno, sembra che il calcio vada al rallentatore – le differenze raccontate dall’allenatore – ma ho detto a Landucci di stare preparato: devo ancora scontare un turno in Coppa Italia: contro la Sampdoria ci sarà di nuovo di lui. E, considerato com’è andata a Roma, pensavo di non venire in panchina nemmeno domani (ride, ndr)”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calciomercato: la Juve su Martial, Oliveira vede la Roma
Bianconeri devono rimpiazzare Chiesa. Ndombele via dal Tottenham
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
19:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli ultimi insuccessi della Roma hanno convinto la dirigenza del club giallorosso a trasformare la finestra di mercato invernale in una vera e propria opportunità.
A Trigoria è in atto una specie di rivoluzione e José Mourinho ne è l’ispiratore: l’allenatore portoghese ha chiesto rinforzi quantomeno per restare in Europa.
Verrà accontentato? Il prossimo passo è l’ingaggio di Sergio OLIVEIRA, il cui arrivo sembra essere una questione di ore (domani il giocatore dovrebbe essere sottoposto alle visite mediche di rito). La Roma avrebbe offerto al Porto un milione per il prestito con obbligo di riscatto fissato fra i 13 i 15 milioni.
Il futuro di Gonzalo VILLAR sembra segnato: sul giocatore c’erano i galiziani del Celta di Vigo ma, nelle ultime ore, nella trattativa si è inserito anche il Getafe con ‘argomenti’ economici più convincenti. Potrebbe finire in Spagna anche il centrocampista Amadou DIAWARA, mai entrato nei piani strategici di Mourinho.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus, oltre alla pista che porta a Mauro ICARDI (l’alternativa per l’attacco resta SCAMACCA), ha ripreso a battere il sentiero che conduce al francese MARTIAL del Manchester United. L’attaccante arriverebbe a Torino con la formula del prestito. Malgrado l’infortunio, il club bianconero è intenzionato a riscattare CHIESA dalla Fiorentina. La Juve eserciterà, dunque, il diritto di riscatto del cartellino del giocatore fissato a 40 milioni, dopo il prestito biennale a due e otto milioni pattuito con la società viola.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan deve intervenire in fretta sul mercato per trovare un sostituto del danese Simon Kjaer. Il Lilla per BOTMAN ha chiesto 35 milioni che, secondo Maldini, sarebbero troppi. Il club rossonero potrebbe orientare la propria scelta su SARR del Chelsea, AKÉ del Manchester City o BAILLY del Manchester United.
Il Milan, inoltre, lavora per blindare Rafael LEAO, Theo HERNANDEZ e BENNACER, facendo loro prolungare i rispettivi contratti dal 2024 al 2026.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In tema di rinnovi si muove anche l’Inter nei confronti del centrocampista croato Marcelo BROZOVIC, sempre più vicino alla firma. Il nuovo accordo dovrebbe scadere nel 2026, con una parte fissa di sei milioni netti a stagione, più ingenti bonus che potrebbero far lievitare l’ingaggio del giocatore a sette milioni. La Salernitana punta su Ivan RADOVANOVIC, che non rientra più da tempo nei piani del Genoa, mentre il laziale MURIQI sembra orientato a trasferirsi in Turchia, per indossare la maglia del Fenerbahce. Sarri avrebbe chiesto a Lotito sia ALLAN che l’uruguagio VECINO. Tanguy NDOMBELE non rientra nei piani di Antonio Conte, che punta a cedere il centrocampista francese di origini congolesi entro gennaio. Il Tottenham spera di recuperare gran parte dei soldi investiti (ben 65 milioni) nell’estate 2019 per strapparlo al Lione: sulle tracce del 25enne ci sarebbero innanzi tutto il Paris Saint-Germain, vicino alla cessione di WIJNALDUM, ma anche il Barca, il Newcastle, Milan e Roma. Da tenere presente l’ingaggio annuale del giocatore, che è di circa 12,5 milioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Genoa: due calciatori positivi al covid
Si aggiungono a Serpe e ad un altro non comunicato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
11 gennaio 2022
20:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Con una nota sul proprio sito, il Genoa ha annunciato che “due giocatori della prima squadra sono risultati positivi alla ricerca di Sars-cov2 con test molecolare.
I due calciatori sono stati posti in isolamento domiciliare e le autorità sanitarie competenti sono state prontamente informate”.

I due giocatori si vanno ad aggiungere al difensore Serpe e ad un altro componente della prima squadra la cui identità non è stata rivelata.
Da valutare infine la situazione del tecnico Shevchenko che dopo la positività di fine anno e la negativizzazione con ritorno in panchina contro il Sassuolo era risultato lievemente positivo prima della gara con lo Spezia tornando in isolamento fiduciario.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa d’Africa: portiere Costa d’Avorio squalificato per doping
La Nigeria ha sconfitto 1-0 l’Egitto di Mohamed Salah
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
20:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Costa d’Avorio ha perso il suo portiere titolare, Sylvain Gbohouo, squalificato per doping, 24 ore prima della sua prima partita in Coppa d’Africa contro la Guinea Equatoriale a Douala.
Un portavoce della Fifa ha confermato all’Afp che il giocatore è stato “temporaneamente sospeso per doping”.

Il ct degli ivoriani, il francese Patrice Beaumelle, ha spiegato che Gbohouo, 33 anni, era risultato positivo a novembre dopo la sconfitta (1-0) con il Camerun nelle qualificazioni ai Mondiali e ha accennato a una cura oftalmica adottato da Gbohouo ma senza fare formalmente il collegamento con la positività.
Gbohouo ha giocato tutte le partite tranne la finale durante l’edizione 2015 vinta dagli ivoriani.
Intanto, in un match giocato questa sera, la Nigeria ha sconfitto 1-0 l’Egitto di Mohamed Salah: decisivo il gol segnato alla mezz’ora da Kelechi Iheanacho. Si tratta di due delle squadre che sono tra le favorite del tornei, insieme proprio alla Costa d’Avorio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Cagliari-Bologna 2-1
Pavoletti e Pereiro ribaltano gol Orsolini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
11 gennaio 2022
22:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari-Bologna 2-1 (0-0) in un posticipo della 21/a giornata del campionato di Serie A.
In gol su punizione per gli ospiti Orsolini al 54′.
Pari di Pavoletti al 71′ e gol del vantaggio di Pereiro al 93′.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Mihajlovic, Cagliari poteva far rinviare questa partita
‘Bene sin quando eravamo in condizione, poco allenamento’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
23:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Potevamo vincerla.
E invece abbiamo perso”.
È il riassunto della gara di Mihajlovic. “Certo- ha detto- meritavamo il pareggio. Bisogna considerare però che ci sono mancati la condizione fisica per gli allenamenti che non abbiamo potuto fare bene. Peccato, finché stavamo bene abbiamo gestito la partita. Abbiamo preso un gol su fallo laterale e uno su una deviazione”. Ancora polemiche sulla gestione dell’emergenza Covid: “Nella vita paga di solito più l’onestà che la furbizia, questa volta no- spiega- il Cagliari poteva far rinviare la partita qualche giorno in più visto le nostre condizioni. Non hanno accettato. Complimenti a loro, però la ruota gira”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mazzarri, bella prova,stimo Mihajlovic ma non siamo furbi
Tecnico Cagliari”anche noi in emergenza,calendario lo fa Lega”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
23:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Seconda vittoria di fila, ma il tecnico del Cagliari Mazzarri ha già in mente la Roma: “Sono contento- ha spiegato- abbiamo schiacciato una squadra forte come il Bologna: si poteva fare gol prima.
Dal punto di vista del coraggio e della voglia siamo un’altra squadra.
Vincere così ci dá morale. Ma dobbiamo dare continuità subito: voglio sempre prestazioni così”. Nessuna polemica con Mihajlovic: “Stimo Sinisa. Qui però non c’è nessun furbo- ha detto- siamo in emergenza anche noi per diversi motivi. Ha deciso la Federazione, qui è tutta un’incertezza, noi seguiamo le indicazioni della Lega”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta-Milan a Massa, a Firenze c’è Maresca
Maggioni scelto per Roma-Cagliari, il Milan troverà Serra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
13:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ Massa l’arbitro designato per Atalanta-Inter, partita della 22/a giornata di Serie A in programma domenica sera.
Lo rende noto l’Aia.
Per Milan-Spezia di lunedì è stato scelto Serra, mentre a Firenze per la sfida, sempre di lunedì 17, tra i viola e il Genoa ci sarà Maresca.
Maggioni arbitrerà Roma-Cagliari, mentre Bologna-Napoli, altri match del 17 gennaio, verrà diretta da Marinelli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche in serie B limite 5mila spettatori, per due turni
Decisione Lega per 19/a e 20/a giornata “a tutela tifosi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
13:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La capienza per le gare delle prossime due giornate del campionato di serie B, la 19/a e la 20/a, prima di ritorno, non sarà superiore ai 5000 spettatori.

La Lega B, si informa, ha preso tale decisione “con l’accordo delle società, a tutela dei propri tifosi con parità di trattamento rispetto alla Serie A e come atto di ulteriore responsabilità verso la situazione di forte aumento pandemico e in accoglimento della richiesta del Governo, e del ministro della Salute, Roberto Speranza, e di intesa con il presidente Figc, Gabriele Gravina, di porre in ancora maggiore sicurezza gli stadi”.

Nelle medesime giornate – si spiega ancora – verranno chiusi i settori ospiti per evitare trasferimenti di tifosi che potrebbero diventare ulteriori veicoli di trasmissione del virus così come richiesto dal Governo. A fronte di una situazione in continuo peggioramento, la Lega Serie B ha interloquito in questi giorni con i club al fine di condividere e poi introdurre con la massima urgenza il provvedimento del limite di spettatori, che entrerà in vigore da sabato 15 gennaio e avrà durata fino alla 21/a giornata, seconda di ritorno, quando la capienza sarà ripristinata secondo i limiti di legge.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Calcagno ‘servono regole certe, non si può fermare la A’
N.1 Aic, protocollo farà chiarezza per regolarità campionati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
13:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo in una fase che ha preoccupazioni legate alla regolare disputa dei campionati.

Le norme dovranno essere certe e interpretate in maniera univoca, e lo saranno nei prossimi giorni con un nuovo protocollo Covid”.
Così il presidente dell’Aic, Umberto Calcagno, intervenuto su Radio Marte. “La Serie B e la Serie C si sono fermate ma non possiamo però nasconderci: fermare la A non è cosa da sottovalutare. E’ il motore del movimento e dobbiamo preservarla con le giuste attenzioni che produrranno il nuovo protocollo che ci farà finire il campionato con tranquillità”.
“Per questo col nuovo protocollo, che va ancora definito e formalizzato, bisognerà stabilire con certezza quello che andiamo a fare per la regolarità dei campionati – ha proseguito Calcagno -. Resta da capire se all’interno della quota positivi ci saranno solo i professionisti o tutto il gruppo squadra”.
“Calciatori preoccupati? Ora abbiamo la conoscenza di ciò che stiamo affrontando e quasi tutti i giocatori hanno la serenità del vaccino, i vaccinati tra uomini e donne sono al 98% e questa cosa incide a livello di tranquillità. Non c’è una preoccupazione come nella primissima fase”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche in Serie B limite di 5mila spettatori, per due turni
Decisione della Lega per 19ma e 20ma giornata “a tutela dei tifosi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
14:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La capienza per le gare delle prossime due giornate del campionato di serie B, la 19/a e la 20/a, prima di ritorno, non sarà superiore ai 5000 spettatori.

La Lega B, si informa, ha preso tale decisione “con l’accordo delle società, a tutela dei propri tifosi con parità di trattamento rispetto alla Serie A e come atto di ulteriore responsabilità verso la situazione di forte aumento pandemico e in accoglimento della richiesta del Governo, e del ministro della Salute, Roberto Speranza, e di intesa con il presidente Figc, Gabriele Gravina, di porre in ancora maggiore sicurezza gli stadi”.

Nelle medesime giornate – si spiega ancora – verranno chiusi i settori ospiti per evitare trasferimenti di tifosi che potrebbero diventare ulteriori veicoli di trasmissione del virus così come richiesto dal Governo. A fronte di una situazione in continuo peggioramento, la Lega Serie B ha interloquito in questi giorni con i club al fine di condividere e poi introdurre con la massima urgenza il provvedimento del limite di spettatori, che entrerà in vigore da sabato 15 gennaio e avrà durata fino alla 21/a giornata, seconda di ritorno, quando la capienza sarà ripristinata secondo i limiti di legge.      SEGUI LA SERIE B IN TEMPO REALE: STAGIONE 2021-2022 RISULTATI E CLASSIFICA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coppa Italia, Italiano: a Napoli per riscattare la figuraccia col Toro
La Fiorentina domani negli ottavi di finale, c’è Piatek fra i convocati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
12 gennaio 2022
19:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Voglia di rivalsa e di andare avanti in Coppa Italia: è questa che anima la Fiorentina impegnata domani alle 18 in casa del Napoli per gli ottavi di finale.
I viola reduci dal 4-0 subito lunedì col Torino puntano a dimostrare che è stato un incidente di percorso.
“Siamo consapevoli della brutta figura fatta, noi non siamo così – ha ammesso Vincenzo Italiano – Adesso dobbiamo reagire e spero avvenga domani. Teniamo a questa competizione, tutte le squadre vogliono andare avanti, la Fiorentina è fra queste. Abbiamo voglia di rivalsa, cercheremo di dare del filo da torcere e passare il turno”. L’impegno, in gara secca, s’ annuncia però ostico: “Del Napoli temo tutto, gioca bene e ha grande qualità.
Quindi dovrà scendere in campo una Fiorentina diversa da quella di lunedì. Nel calcio – ha spiegato il tecnico viola – chi va piano e gioca senza intensità perde e noi lunedì siamo mancati nella qualità e nel ritmo. Ma a chi pensa che si possono vincere tutte le partite dico che sbaglia: io temo ogni volta che la mia squadra non riesca a esprimersi come sa, come accaduto l’altra sera. Però siamo sempre gli stessi che fino a qualche giorno fa erano considerati la sorpresa positiva del campionato. Sono convinto che da domani si rivedrà la Fiorentina di sempre”. Alle prese con un nuovo caso di positività nel gruppo squadra dopo gli ultimi test Italiano ha convocato 23 giocatori compreso per la prima volta Piatek: “E’ carico ed è molto felice di essere qui, presto sfrutteremo le sue qualità”. Il tecnico ha poi annunciato che in porta tornerà Dragowski dopo il lungo stop per infortunio e sarà rilanciato in difesa Nastasic. Fra gli assenti Amrabat (in Coppa d’Africa), Benassi, Martinez Quarta e Sottil che ha ripreso comunque ad allenarsi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Decide Pereiro, il Cagliari ribalta il Bologna
Emiliani si illudono con Orsolini, poi le magie dell’uruguaiano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
12 gennaio 2022
14:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un gol in pieno recupero di Pereiro.
E il Cagliari vince e spera.
Un successo in rimonta, 2-1 come nel giorno della Befana con la Sampdoria. E l’uruguaiano, spesso discusso, questa volta è stato il protagonista: suo l’assist del pari di Pavoletti. E suo il gol che vale l’avvicinamento (-1) al quartultimo posto. Bologna crollato nel finale. Eppure ha rischiato di vincere anche quando la partita era sull’uno a uno. Dopo un primo tempo equilibrato, una magia di Orsolini aveva fatto sparire la fatica di una settimana difficile, con il virus che ha disturbato gli allenamenti e ridotto gli uomini a disposizione di Mihajlovic. Poi l’orgoglio del Cagliari e la resurrezione di Pereiro. Due squadre che corrono e lottano quasi a voler dimenticare Covid, infortuni, assenze e polemiche. Da una parte la disperazione del Cagliari che cerca di non perdere di vista la salvezza. E dall’altra c’è la rabbia del Bologna che non ha accolto troppo bene il rinvio ravvicinato dopo lo stop della Asl di domenica scorsa. Uomini contati per i sardi, ma anche il Bologna ha molti uomini fuori. Mihajlovic, per non rinunciare al 3-4-2-1 (manca Sansone) sposta Soriano più avanti accanto a Orsolini. La prima occasione per il Cagliari al 14′ con un’azione che parte da destra (Altare), rimbalza a sinistra (Lykogiannis), ritorna al centro con tiro finale di Bellanova che sbatte sul palo. Poi però è il Bologna a farsi pericoloso sulle ripartenze (Orsolini), in mischia e con un unico tiro in porta (Theate). Comunque partita viva. Confusa, ma viva. Equilibrata anche la ripresa: squadra poco lucide. Ma pronte a contendersi ogni pallone. Al 9′ l’episodio che scuote la partita: punizione capolavoro di Orsolini con un sinistro a giro. E Cragno proprio non ci arriva. Mazzarri prova a mettere un po’ di Sudamerica in campo con Dalbert e Pereiro. È proprio dal piede di Pereiro parte al 26′ l’assist che consente a Pavoletti di pareggiare i conti e provare addirittura l’assalto per la vittoria. In realtà al 31′ è il Bologna che rischia di segnare ancora con Orsolini. E questa volta l’intervento di Cragno è miracoloso: deviazione e poi un piccolo aiuto del palo. Palla gol anche per Skov Olsen al 36′. Con Cagliari poco incisivo perché nel frattempo perde Pavoletti per infortunio. E invece finale di gloria per Pereiro: stop di tacco, Theate non lo contrasta a dovere. E lui infila in un angolo impossibile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina: Italiano, a Napoli con voglia di rivalsa
‘Mi aspetto risposte importanti in Coppa dopo il 4-0 di Torino’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
12 gennaio 2022
14:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo tutti consapevoli della brutta prestazione e della brutta figura contro il Torino: lunedì non abbiamo fatto il nostro dovere, ora dobbiamo reagire e spero che dalla sfida di Coppa Italia arrivino risposte importanti”.
Così Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina alla vigilia della trasferta di Napoli che mette in palio i quarti di finale della competizione.

”Alla Coppa tengono tutte le squadre e tutte vogliono andare avanti, la Fiorentina è fra queste – ha continua il tecnico viola – Abbiamo voglia di rivalsa e cercheremo domani di dare del filo da torcere al Napoli e disputare una gara diversa da quella di lunedì. L’obiettivo è qualificarci”.
Fra le novità annunciate il ritorno fra i pali di Dragowski dopo il lungo stop per infortunio e la prima convocazione del neo acquisto Piatek.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Credito Sportivo: accordo con Csain per promozione sport,cultura
Presidente Abodi, sostenere loro modello è dovere e investimento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
15:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il Credito Sportivo (Ics) e Centri sportivi aziendali e industriali (Csain) hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la più ampia diffusione e promozione delle attività sportive, sociali e culturali.
Csain è un ente di promozione sportiva fondato in Confindustria nel 1954, e anche ente di promozione sociale, e ha come scopo la promozione delle attività sportive, culturali, assistenziali e ricreative del tempo libero.
L’accordo offre la possibilità a tutte le realtà affiliate allo Csain di potere usufruire di prodotti dedicati per finanziamenti fino a € 60.000 euro garantiti dal solo Fondo di Garanzia e da una lettera dell’Ente.
Altra misura significativa è “Valore Sport per tutti”, dedicata allo Csain e alle sue articolazioni territoriali, per investimenti fino a tre milioni relativi alla realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi. “Ringrazio il Credito sportivo e il presidente Abodi – ha detto il presidente Csain, Luigi Fortuna – per la sensibilità dimostrata in un momento importante come questa ripresa post pandemica, dando alle associazioni un ulteriore agevolazione nell’accesso a contributi per una corretta offerta di sport ai nostri soci. L’altra misura, ‘Valore Sport per tutti’, ci offre l’opportunità di costruire e di fondere sul territorio impianti con il ‘brand Csain’, quindi eco e auto sostenibili”. “La firma della convenzione – Le parole del presidente dell’Ics, Andrea Abodi – ha come obiettivo quello di fornire prodotti e servizi allo Csain, che è un punto di riferimento per numerose realtà sui territori. Sostenere questo modello per noi non è solo un dovere di missione, ma un investimento”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Raiola al San Raffaele, ‘controlli sotto anestesia’
Apprensione per il procuratore “operato” a Milano. Staff rassicura
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 gennaio 2022
18:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La notizia coglie di sorpresa e getta in apprensione il mondo del calcio.
Mino Raiola, agente sportivo fra i più noti al mondo, è ricoverato al San Raffaele di Milano dove – secondo fonti vicine all’ospedale – avrebbe subito un intervento chirurgico.
In un primo tempo si è parlato di operazione d’urgenza ma dopo è stato specificato che l’intervento era programmato da tempo. Il rispetto per la privacy non consente di saperne di più, la notizia fa intanto il giro del mondo e viene rilanciata da quasi tutte le testate italiane e straniere. A distanza di qualche ora reagisce lo staff di Raiola confermando il ricovero ma non l’intervento d’urgenza: Mino Raiola, precisano, “è stato sottoposto a controlli medici ordinari che hanno necessitato di anestesia. Si tratta di controlli programmati, non c’è stato nessun intervento d’urgenza”. Nulla a che vedere con il Covid, problemi di salute che si sarebbero manifestati qualche tempo fa e che avevano spinto Raiola a eseguire i primi accertamenti a Montecarlo. Poi la scelta di rivolgersi al San Raffaele di Milano dove il procuratore è attualmente ‘sotto osservazione’. In ogni caso resta la preoccupazione per Raiola, esempio di self made man, agente potente, difficile da sfidare. Nelle sue mani i destini dei più talentuosi giocatori del pianeta come Haaland, de Ligt, Donnarumma, Pogba, Verratti. Uno stratega dall’ ingegno sopraffino con un fiuto eccezionale per gli affari, un fuoriclasse nello strappare e nell’imporre le sue condizioni ai club. Tanta strada fatta da Nocera Inferiore fino all’Olanda, precisamente ad Haarlem dove – alla fine degli anni 80 – rileva un McDonald e accede nel mondo imprenditoriale. A soli vent’anni fonda Intermezzo, società di intermediazione. Il resto è storia. con il colpo Nedved alla Juventus, poi Ibrahimovic, quindi Balotelli. Una carriera unica e irripetibile a suon di milioni, tanti, per alcuni troppi. Raiola parla sette lingue, sfoggia un look disordinato, ha modi spicci, si è fatto più di un nemico ma a suo modo è protagonista indiscusso e mattatore del calcio delle superstar. Un leone del business capace di superare ogni ostacolo, compresi i problemi di salute che lo costringono in queste ore in un letto di ospedale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, protocollo sport: stop dell’intera squadra col 35% di positivi
Nuove norme approvate alla conferenza Stato-Regioni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
15:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Blocco dell’intera squadra se il numero di positivi è superiore al 35% dei componenti del gruppo atleti; isolamento per i positivi e test continui per 5 giorni per i contatti ad alto rischio, con obbligo di indossare la FFP2 se non si effettua attività sportiva, indipendentemente dallo stato vaccinale.
Sono questi, gli elementi principali della bozza del nuovo protocollo anti-Covid portato dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, alla Conferenza Stato-Regioni.
“Intesa in Conferenza Stato-Regioni sul protocollo con le nuove regole Covid per gli sport di squadra.
Positivo il lavoro fatto per arrivare a questo risultato. Grazie a Vezzali, Speranza, Fedriga, a tutti i governatori, e al mondo dello sport. I campionati vanno avanti”. Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Blocco dell’intera squadra se il numero di positivi è superiore al 35% dei componenti del gruppo atleti; isolamento per i positivi e test continui per 5 giorni per i contatti ad alto rischio, con obbligo di indossare la FFP2 se non si effettua attività sportiva, indipendentemente dallo stato vaccinale.
Sono questi, gli elementi principali della bozza del nuovo protocollo anti-Covid portato dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, alla Conferenza Stato-Regioni, che è in corso.
Quanto ai contatti a basso rischio, sono da applicarsi le misure previste dalle indicazioni ministeriali, anche in relazione allo stato vaccinale. Nel testo, si insiste anche sulla necessità che per la sorveglianza siano utilizzati tamponi nel rispetto dei criteri definiti dal Ministero della Salute.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Vezzali, con nuovo protocollo procedure uniformi Asl
Sottosegretaria, risultato importante grazie a lavoro squadra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
16:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie al lavoro di squadra con i ministri Gelmini e Speranza e col presidente Fedriga si è giunti ad un documento che prevede una procedura uniforme per tutte le Asl e quindi garantisce il corretto e regolare svolgimento dei campionati”.
Cosi la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali, dopo l’ok della Conferenza Stato-Regioni al protocollo anti-Covid.
“In attesa delle valutazioni del Cts – prosegue – esprimo soddisfazione per un risultato importante raggiunto con l’ascolto delle esigenze del mondo dello sport, tramite le federazioni, che ha dato una risposta rapida a una esigenza emersa dalle criticità di questi giorni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: Napoli-Fiorentina 2-5 ai supplementari, Viola ai quarti
Le reti di Vlahovic, Mertens, Biraghi e Petagna, Venuti, Piatek e Maleh
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
21:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Fiorentina batte 5-2 il Napoli dopo i tempi supplementari, allo stadio Maradona, e si qualifica ai quarti di finale della Coppa Italia, dove incontrera’ l’Atalanta.
Una pazza, pazza partita che si conclude con la vittoria, e la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia, dei viola, con le squadre in 9 uomini (il Napoli) contro 10 (la Fiorentina).
La spuntano gli uomini di Italiano (2-5) ai tempi supplementari dopo che quelli regolamentari si erano conclusi sul 2-2 grazie a un recupero in extremis della squadra di Spalletti con un gol di Petagna al 50′ della ripresa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La gara vive su caratteristiche tecnico-tattiche completamente diverse nei due tempi. Nella prima frazione di gioco, la Fiorentina comanda il gioco grazie a un atteggiamento estremamente aggressivo che mantiene costante nel momento in cui nasce l’azione del Napoli. Quando il pallone è tra i piedi di Ospina, gli uomini di Italiano aggrediscono chiunque sia in grado di ricevere il passaggio e la marcatura a uomo prosegue fino a centrocampo dove inevitabilmente finiscono per infrangersi tutte le azioni dei padroni di casa. Nonostante siano evidenti le difficoltà nel far partire l’azione degli azzurri, nulla cambia e i toscani conservano il predominio del gioco. E’ inevitabile allora che sia proprio la Fiorentina a trovare per prima la via del gol. E’ il 41′ quando Saponara passa il pallone a Vlahovic che si libera con un tocco di esterno di Tuanzebe e scarica in porta con una forte conclusione di sinistro.
E a questo punto che due infelici interventi di Dragowski cambiano il volto della gara. Al 43′ il portiere si fa trovare fuori dai pali e Mertens, approfittando di un rimpallo in area di rigore tra Petagna e Milenkovic, insacca con un pallonetto. Ancora più grave è poi il comportamento di Dragowski al 47′ quando si fa trovare quasi al limite dell’area di rigore su un retropassaggio di Venuti che interrompe un lancio di Mertens ed è poi costretto ad abbattere Elmas che avrebbe avuto tutto il tempo di raggiungere il pallone e depositarlo in fondo alla rete. Ayroldi estrae il cartellino rosso e così alla fine del primo tempo la Fiorentina si trova in dieci uomini.
Nella ripresa il Napoli cerca inizialmente di sfruttare la superiorità numerica ma con poca concretezza. Ed è invece la Fiorentina a trovare il gol con Biraghi che al 12′ calcia una punizione, respinta in un primo momento da Petagna, e ribadisce in rete con una seconda conclusione. Nel finale di gara Ayroldi espelle prima Lozano (che poco prima aveva colpito un palo) per un intervento duro su Castrovilli e poi Ruiz per doppia a ammonizione, tra le proteste di Italiano che reclama un mancato vantaggio per Ikone’ lanciato a rete da centrocampo.
Il Napoli a quel punto in 9 uomini trova il gol al 50′ con Petagna che devia in rete un passaggio da destra di Malcuit.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si va ai tempi supplementari durante i quali i viola attaccano a testa bassa e al 15′ della prima frazione di gioco trovano il gol del vantaggio con Venuti, che insacca con un tiro al volo su traversone di Maleh. All’inizio del secondo tempo supplementare la Fiorentina va ancora in gol con una deviazione di Piatek su passaggio proveniente da destra che pone fine al match e a un minuto dalla fine sigilla il 5-2 con Maleh che conclude con un rasoterra un veloce contropiede.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gravina ‘bene nuovo protocollo, spero ok anche Cts’
Presidente Figc, frutto di ottimo lavoro svolto col Governo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
17:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’approvazione da parte della Conferenza Stato-Regioni del protocollo con le nuove regole Covid per gli sport di squadra “è un risultato di cui siamo molto soddisfatti” ed “è frutto dell’ottimo lavoro svolto con le tutte istituzioni, in particolare col Governo, una collaborazione in cui da sempre si riconosce la nostra federazione”.
Così il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina.

“Il calcio ha bisogno di dialogo, di regole chiare e di responsabilità e il nuovo protocollo nasce su queste basi.
Auspico che anche il Cts riconoscerà l’impegno e gli sforzi quotidiani del nostro movimento per la tutela della salute”, ha concluso il n.1 della Figc.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Onesti nello sport, domani la presentazione
10/a edizione concorso per promuovere cultura legalità sportiva
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
19:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo sport come strumento di contrasto del bullismo in tutte le sue forme, incluse quelle che si manifestano attraverso le piattaforme digitali.
Questo il tema della 10/a edizione del concorso nazionale ‘Onesti nello sport’, che sarà lanciato domani alle 15, alla presenza del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.
L’iniziativa, che si svolge ogni anno dal 2012, è rivolta agli studenti degli Istituti di II Grado ed è promossa dalla Fondazione Giulio Onesti e dal Coni, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione e l’Istituto per il Credito Sportivo e con il supporto del Cio.
Il concorso ha l’obiettivo di diffondere la cultura della legalità in ambito sportivo, educando i giovani a una cittadinanza attiva e al rispetto delle regole, combattendo ogni forma di violenza e di discriminazione e valorizzando l’importanza dello sport come strumento d’inclusione e coesione sociale. All’evento parteciperanno i presidenti della Fondazione Onesti, Franco Carraro; del Coni, Giovanni Malagò, dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi. La diretta del lancio sarà trasmessa sul canale YouTube del ministero dell’Istruzione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia; 2-0 al Venezia, Atalanta ai quarti
Bergamaschi ai quarti con Fiorentina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
19:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Atalanta ha battuto 2-0 (1-0) il Venezia in una partita degli ottavi di finale di Coppa Italia e si è qualificata per i quarti.
Nel prossimo turno la formazione allenata da Gian Piero Gasperini affronterà la Fiorentina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juventus donne: Girelli è senza green pass rafforzato
Decisiva in Supercoppa, adesso dovrà saltare due partite
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
19:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sabato scorso, nella finale della Supercoppa a Frosinone contro il Milan è stata la match-winner.

Ora invece Cristiana Girelli non giocherà nelle file della Juventus né per la gara contro il Pomigliano, in programma domenica alle 12, né per quella successiva contro la Fiorentina di sabato 22 alle 14.30.

Lo ha comunicato la Juventus, spiegando che la ‘stella’ del team femminile “ha iniziato il proprio ciclo vaccinale per prevenire l’infezione dal virus SARS-CoV-2. Pertanto è in attesa dell’ottenimento del Green Pass rafforzato ed essendo inquadrata a livello legislativo e contributivo con status da dilettante, Cristiana Girelli non potrà partecipare alle sedute di allenamento presso lo Juventus Training Center di Vinovo e alle prossime gare con Pomigliano e Fiorentina del campionato di Serie A femminile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Allegri: ‘Un ko che brucia’. Inzaghi: ‘Non facile batterli’
L’Inter batte la Juventus 2-1 con un gol decisivo di Sanchez al 120′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
23:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter ha vinto ai supplementari per 2-1 la finale della Supercoppa italiana disputata a Milano.
Ha deciso il gol di Alexis Sanchez al 120′.
Allegri: “Un ko che brucia, ora pensiamo al campionato” – “E’ stata una partita vera, per noi rappresentava un buon test: abbiamo concesso poco, potevamo far gol nei primi 10′, poi l’Inter ha avuto il sopravvento.
Questa sconfitta brucia, fa male, perché è arrivata a 5″ dalla fine, ci deve comunque far crescere la rabbia per il campionato e la Champions”. Così, ai microfoni di Mediaset, Massimiliano Allegri, dopo la sconfitta della Juventus contro l’Inter. “La squadra sta crescendo, i ragazzi sono in buone condizioni, adesso pensiamo al campionato – aggiunge l’allenatore della Juventus -. C’era unità d’intenti, sono contento della prestazione di Rugani e, nonostante l’errore finale, anche di quella di Alex Sandro. Dybala? In precedenza abbiamo rischiato di farlo giocare di più, questa sera ho approfittato dei supplementare e l’ho inserito. Aveva solo 60′ nelle gambe”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inzaghi “vittoria meritata, non facile batterli”  – “La vittoria è stata meritata, abbiamo incontrato un grande avversario. La Juve è sempre stata dentro la partita, batterla non è mai semplice. Avevo dei precedenti fortunati con loro, sono molto soddisfatto per questa vittoria. Devo scegliere di volta in volta gli uomini, dobbiamo continuare in questo momento, volevamo a tutto i costi questo trofeo. Il presidente era molto contento negli spogliatoi per questo trofeo, i ragazzi gli hanno chiesto un premio e penso che glielo concederà”. Così Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, dopo la vittoria della Supercoppa italiana a spese della Juve, parlando a Mediaset.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bonucci ‘non è bastata lotta, sabato altra gara’ – “Abbiamo lottato ma non è bastato. Complimenti all’Inter. Sabato c’è un’altra partita e servirà vincere per continuare ad inseguire l’obiettivo”: il difensore della Juventus, Leonardo Bonucci, commenta sui social la sconfitta contro i nerazzurri nella finalissima di Supercoppa Italiana. Nello spogliatoio c’è grande amarezza, ma anche tanta consapevolezza per il prosieguo della stagione: “La storia della Juventus parla chiaro. Resettare, ripartire, vincere. Tra 3 giorni c’è un’altra partita” scrive su Instagram il portiere Mattia Perin. “Dispiace veder sfuggire un traguardo all’ultimo. Abbiamo dato tutto ma non è bastato. Ma con questo spirito possiamo andare lontano”, la riflessione di Mattia De Sciglio. Anche Weston McKennie, autore dell’iniziale vantaggio prima della rimonta dell’Inter, torna sulla sconfitta a San Siro. “Dispiace non essere riusciti a portarla a casa, ma continuiamo ad andare avanti – scrive -: orgoglioso dei ragazzi per aver combattuto fino alla fine, un grazie ai tifosi per il loro supporto”.
Il passaggio di consegne è idealmente concluso. Dopo lo scudetto, l’Inter si porta a casa anche la Supercoppa italiana, sconfiggendo ai supplementari proprio chi, come la Juventus, negli ultimi anni ha fatto incetta di trofei. A San Siro fanno festa i nerazzurri di Simone Inzaghi, che si conferma uomo da Supercoppa con il terzo successo in tre finali e regala al presidente Steven Zhang la seconda coppa dell’era Suninbg, in una sfida decisa all’ultimo respiro, grazie a una zampata di Sanchez quanto ormai tutti si stavano preparando ai rigori. Una vittoria in rimonta per l’Inter, capace di ribaltare la partita dopo l’iniziale vantaggio bianconero firmato McKennie grazie a un rigore di Lautaro e al colpo da campione dell’attacante cileno. La Juve lotta con le unghie e con i denti, dovendo fare i conti anche con le tante assenze, soffre, ma tiene fino all’ultimo, quando viene punita dalla lunghezza della panchina avversaria. Nel freddo del Meazza, l’Inter parte forte, provando fin dai primi minuti a gestire la partita per provare a tenere la Juve nella propria metà campo. Idea che funziona in avvio, creando anche alcuni pericoli, prima con un colpo di testa di Dzeko alto e poi con Lautaro che svirgola da buona posizione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La sfida cambia su un contatto in area tra Barella e Chiellini per il quale i nerazzurri chiedono il calcio di rigore, ma su cui né Doveri né il Var decidono di intervenire. Un episodio che agita gli uomini di Inzaghi, che perdono le misure, sbagliano troppo e abbassano eccessivamente il ritmo, lasciando spazio ai bianconeri, che non se lo fanno ripetere troppe volte. A sbloccare il risultato ci pensa McKennie, colpevolmente lasciato indisturbato di colpire di testa in mezzo all’area su cross di Morata. E la Juve non frena, con Kulusevski che subito dopo il vantaggio dal limite impegna Handanovic col mancino. Proprio lo svedese è la mossa che ingabbia la manovra interista, grazie alla sua marcatura quasi a uomo su Brozovic in fase di non possesso. Per svegliarsi dal torpore ai nerazzurri servono due tentativi dalla distanza di Calhanoglu. Innocui per la porta difesa da Perin.

Serve un’ingenuità di De Sciglio per riportare in equilibrio la sfida, con il terzino bianconero che stende Dzeko in area: dal dischetto Lautaro non sbaglia e pareggia. L’Inter così riprende in mano il controllo della sfida dal punto di vista del possesso palla, torna a spingere tanto da portare Rabiot a sfiorare l’autogol di testa. E nel finale i nerazzurri recriminano, ancora, per un contrasto in area Bastoni-Kulusevski, ma anche in questa occasione Doveri e Var lasciano correre.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La ripresa si apre invece con Bernardeschi protagonista. L’esterno azzurro prova a trascinare i suoi e con due conclusioni mancine sfiora il nuovo vantaggio. Un paio di lampi a cui l’Inter risponde con una zuccata di Dumfries su cui Perin si salva con l’aiuto del palo e della traversa.

I nerazzurri riprendono il controllo del possesso palla, ci provano anche Lautaro e Perisic, ma il portiere bianconero fa buona guardia. Non basta per sbloccare la partita, così i due allenatori pescano dalla panchina alla ricerca di forze fresche soprattutto in fase offensiva: Allegri per risvegliare i suoi getta nella mischia Dybala, mentre Inzaghi si gioca le carte Sanchez e Correa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Poi tocca ai vari Arthur, Kean e Vidal, ma l’equilibrio resta tale fino al 90′, con l’Inter che prova a fare la partita e la Juve che ha il merito di rimanere aggrappata al match. Si va così ai supplementari, aperti da un colpo di testa su corner di Sanchez che, tutto solo in mezzo all’area, non trova la porta. Quando tutti, ormai, aspettano i rigori, però, ci pensa Sanchez: stop di petto e tocco a superare Perin. San Siro esplode.   JUVENTUS   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

Coppa Italia: 2-0 al Venezia, Atalanta ai quarti
Bergamaschi contro la vincente di Napoli-Fiorentina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
20:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Grazie a un gol propiziato da un sospetto controllo con la mano, nell’ottavo di finale della Coppa Italia disputato al Gewiss Stadium contro il Venezia, Luis Muriel spiana la strada all’Atalanta guidata da Gasperini, che è scesa in campo senza il trio di squalificati formato da Toloi, Ilicic e Malinovskyi.
Mancavano all’appello anche gli infortunati Gosens e Zapata, ma anche i calciatori (ben quattro) positivi al Covid-19.
I bergamaschi restano sospesi fino al bis di Maehle, realizzato a soli 2′ dal 90′. Il 9 febbraio prossimo, l’Atalanta dei miracoli riceverà per la sfida dei quarti la vincente del match fra il Napoli e la Fiorentina. Gli ospiti si affacciano per primi nella trequarti avversaria, ma è il colombiano ad aprire il punteggio al 13′, dopo la doppia parata del portiere Lezzerini, al culmine della combinazione con Hateboer. L’Atalanta insiste, ma la chance più ghiotta è per gli arancioneroverdi: apertura di Johnsen per Kiyine che, al 28′, trova la deviazione in angolo di Scalvini, alla prima da titolare in partite ufficiali. Chiusa la prima frazione di gioco, con il minimo vantaggio in tasca e dopo avere sfiorato il bis a soli 3′ dall’intervallo (il terzo tempo di Koopmeiners scheggia il montante, accompagnato dal cross mancino di Hateboer), l’Atalanta sa che è ancora lunga la strada per la qualificazione e stringe i denti. Hateboer avvia le occasioni della seconda frazione di gioco, con volata e destro potente fuori misura (2′), prima dell’annullamento (6′) del gol a Cernigoj, che aveva fatto centro con un sinistro al volo da fuori area su calcio d’angolo di Kiyine. Tutto vanificato dalla posizione ritenuta attiva di Johnsen. Esaurita la sfuriata della compagine veneta, con Musso a proteggere il proprio palo (8′), Pezzella timbra il legno. Di nuovo un sussulto per parte: al 20′ con la punizione da sinistra del solito Muriel staccata dall’incrocio, e al 23′ con Musso che sbaglia il controllo sul retropassaggio di Pezzella, per poi salvare sulla spaccata di Henry. Un brivido per gli atalantini. Nel finale il danese approfitta dell’errore di Schnegg, conducendo la ripartenza per infilare di sinistro il pallone proprio sotto il sette della porta dopo uno scambio con Pasalic. L’Atalanta va avanti nel torneo della Lega e adesso aspetta di conoscere il nome del prossimo avversario. Sarà sfida al Napoli o alla Fiorentina?
Sarà sfida ai viola, come ribadito più volte sopra.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calciomercato: Sergio Oliveira a Roma, per Digne niente Inter
Il francese firma con l’Aston Villa. Rivoluzione Conte al Tottenham
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
22:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma abbraccia Sergio OLIVEIRA, che oggi è sbarcato nella Capitale proveniente dal Porto ed ha firmato per il club giallorosso: il giocatore vestirà la maglia della Roma grazie a un prestito oneroso di 1,5 milioni, con diritto di riscatto fissato a 13.
Il portoghese percepirà quasi 2,5 milioni a stagione.
La Roma, archiviati i due rinforzi invernali, pensa già alla prossima stagione: servono un centrale difensivo, un centrocampista e una seconda punta. I nomi che circolano sono quelli di SENESI del Feyenoord, XHAKA dell’Arsenal e KOSTIC dell’Eintracht Francoforte. Il ds Pinto è già al lavoro per rendere la squadra più competitiva.
Intanto un ex giallorosso come Lucas DIGNE non andrà all’Inter, dal momento che ha si è accasato con l’Aston Villa.
Il terzino sinistro si trasferisce a Birmingham dall’Everton a titolo definitivo, in cambio di 25 milioni di sterline, quasi 30 milioni di euro. I ‘Villans’ ha battuto allo sprint le londinesi Chelsea e West Ham, oltre al Newcastle.
La complessa trattativa che coinvolgeva Genoa, Torino, Roma e Lazio sembra essersi sbloccata: Riccardo CALAFIORI giocherà all’ombra della Lanterna, dove si trasferisce con la formula del prestito secco, l’algerino Mohamed FARES: l’algerino torna alla Lazio e poi finirà al Torino in prestito con diritto di riscatto da parte del club granata. Su Calafiori c’era anche il Cagliari, al quale serviva un esterno sinistro. La Lazio è al lavoro per il rinnovo di LUIZ FELIPE, si cerca un’intesa. La Roma cederà anche REYNOLDS, destinato all’Anderlecht.
Il Paris Saint-Germain è un club alla continua ricerca di rinforzi, ma deve anche vendere. RAFINHA sembra avere trovato una nuova sistemazione: giocherà nei Paesi Baschi, a San Sebastian, con la maglia della Real Sociedad, mentre Abdou DIALLO dovrebbe finire in prestito al Milan. Fari puntati anche su Mauro ICARDI, che non è fra le prime scelte dell’allenatore Mauricio Pochettino e che i dirigenti francesi vogliono vendere solo a chi pagherà il cartellino del centravanti sudamericano.
Il Liverpool lavora al rinnovo di SALAH, attualmente in Camerun per partecipare alla Coppa d’Africa con la maglia dell’Egitto. Sull’attaccante si è espresso chiaramente l’allenatore Juergen Klopp. “Vogliamo che resti con noi”, ha tagliato corto il tedesco. Kingsley COMAN ha rinnovato, legandosi al Bayern Monaco fino al 2027. Il club più titolato di Germania adesso lavora al rinnovo di Niklas SULE; sembra essere giunta al capolinea, invece, l’esperienza in Baviera di Corentin TOLISSO. Al Milan, per la difesa, dovrebbe arrivare BAILLY, in prestito dal Manchester United.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter, Marotta: “Rinnovo Brozovic? Ottimista sull’accordo”
L’ad del club nerazzurro: “Siamo sulla strada giusta”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
20:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Rinnovi? Per quanto riguarda Brozovic, la volontà di entrambe le parti è di arrivare alla conclusione.
Non siamo ancora a quel punto, ma siamo sulla strada giusta e credo che possiamo arrivarci quanto prima”.
Lo ha detto l’ad dell’Inter, Giuseppe Marotta, intervistato da Mediaset prima della finale della Supercoppa italiana contro la Juventus. “Per quanto riguarda il managment, siamo una squadra nella squadra, abbiamo fatto un egregio lavoro e di questo ringrazio Ausilio e Baccin, supportando allenatore e squadra.
Quello di Inzaghi è un lavoro egregio e l’importante è che si continui così – ha aggiunto -. La sfida di questa sera? È un trofeo importante che deve arricchire il palmarès del club.
Viene definito derby d’Italia per l’importanza che ha questa partita, al di là della competizione. Le partite contro la Juventus sono sempre di difficile pronostico”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: in campo Milan-Genoa 0-1 LIVE
Ospiti in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
13 gennaio 2022
21:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: in campo Milan-Genoa 0-1 LIVE
Genoa in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tributo di San Siro ad Andriy Shevchenko.
Nel primo tempo della sfida degli ottavi di Coppa Italia, la Curva Sud del Milan ha salutato l’ex campione rossonero con uno striscione: “Una lunga storia d’amore lo sguardo di Manchester scolpito nel cuore.
Sheva leggenda per sempre”. Poi è stato intonato il coro che ha accompagnato le sue partite con la maglia rossonera “il fenomeno lascialo là, qui c’è Sheva…”. L’ucraino saluta e ringrazia, in quella che è la prima sfida da rivale a San Siro per l’allenatore del Genoa. Una partita delicatissima per il suo futuro sulla panchina rossoblù.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari, risoluzione consensuale con Godin
Ufficiale l’ingaggio di Goldaniga dal Sassuolo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
12 gennaio 2022
21:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si separano dopo una stagione e mezzo le strade tra Diego Godin e il Cagliari.
E’ ufficiale la risoluzione consensuale del contratto con il club rossoblù.

L’ultima apparizione del difensore uruguaiano con la maglia del Cagliari è quella della sconfitta interna (0-4) con l’Udinese.
Godin era arrivato a Cagliari dall’Inter nel settembre del 2020: all’esordio con l’Atalanta il primo e unico gol del centrale con la maglia rossoblù nelle 40 presenze della sua parentesi sarda.
I rapporti si erano incrinati la scorsa estate quando la società, per contenere i costi dell’ingaggio, aveva annunciato una possibile separazione. L’addio però non si era concretizzato e Godin ha regolarmente giocato al centro della difesa sino alla gara con l’Udinese.
Intanto è ufficiale l’acquisto del difensore Edoardo Goldaniga.
Il centrale si trasferisce dal Sassuolo in Sardegna a titolo definitivo: ha firmato un contratto sino al 30 giugno 2024. Nato a Milano, classe 1993, dopo le esperienze con Pisa e Perugia, fa il suo esordio in Serie A con il Palermo il 30 agosto 2015, nella vittoria esterna (0-1) con l’Udinese: in Sicilia colleziona in due stagioni 47 presenze e 4 reti. All’inizio del campionato 2017-18 viene acquistato dal Sassuolo (14 gare e 1 gol), per poi trasferirsi al Frosinone, con cui totalizza 30 gare e 1 gol. Poi il Genoa: con i grifoni gioca in due stagioni 41 gare e realizza 1 rete. Quest’estate il ritorno in maglia neroverde: nel complesso sono 126 le partite giocate da Goldaniga nella massima serie.
Il suo arrivo in rossoblù è stato frenato dal Covid: solo una volta “negativizzato” Goldaniga ha potuto sottoporsi alle visite mediche, regolarmente superate. Oggi la firma del contratto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: ufficiale l’acquisto di Sergio Oliveira
Il calciatore portoghese: “È fantastico essere qui”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
12 gennaio 2022
21:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ora è ufficiale: Sergio Oliveira è un nuovo calciatore della Roma.
Come si legge nel comunicato, il calciatore arriva in prestito diritto di opzione per il trasferimento a titolo definitivo.
“È fantastico essere qui, in questo grande Club”, ha dichiarato Oliveira nella sua prima intervista in giallorosso. “La Roma ha sempre dimostrato un grande interesse per me: ora voglio aiutare da subito la squadra a raggiungere i suoi obiettivi e a crescere come mentalità. Sono convinto che anche i miei compagni, con cui non vedo l’ora di iniziare a lavorare, mi aiuteranno a crescere”, ha concluso il centrocampista. “Sergio Oliveira è un calciatore che offrirà alla nostra squadra qualità e personalità”, ha commentato invece il general manager dell’area sportiva del Club, Tiago Pinto. “In carriera ha vinto molto e ha accumulato una grande esperienza a livello internazionale, nelle più importanti competizioni per club e per nazionali. La sua volontà di vestire la maglia della Roma è stata decisiva per chiudere la trattativa”, sono state le parole del gm.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: in campo Milan-Genoa 1-1 LIVE
Ospiti in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard. Il pareggio di Giroud al 74′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
13 gennaio 2022
22:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: in campo Milan-Genoa 1-1 LIVE
Genoa in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard.
Il pareggio di Giroud al 74′.
Si va ai supplementari
Tributo di San Siro ad Andriy Shevchenko. Nel primo tempo della sfida degli ottavi di Coppa Italia, la Curva Sud del Milan ha salutato l’ex campione rossonero con uno striscione: “Una lunga storia d’amore lo sguardo di Manchester scolpito nel cuore. Sheva leggenda per sempre”. Poi è stato intonato il coro che ha accompagnato le sue partite con la maglia rossonera “il fenomeno lascialo là, qui c’è Sheva…”. L’ucraino saluta e ringrazia, in quella che è la prima sfida da rivale a San Siro per l’allenatore del Genoa. Una partita delicatissima per il suo futuro sulla panchina rossoblù.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Carabao Cup: 1-0 al Tottenham, il Chelsea in finale
Dopo il 2-0 dell’andata decide Ruediger. Conte ko in semifinale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
10:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Chelsea è la prima finalista della Carabao Cup, la Coppa di Lega inglese.
La squadra londinese guidata dal tedesco Thomas Tuchel, che nella partita d’andata si era imposta per 2-0 in casa, questa sera, nella sfida di ritorno, ha battuto per 1-0 il Tottenham di Antonio Conte.
Ha deciso il match la rete del difensore Ruediger, dopo 18′ di gioco: nel secondo tempo il Var ha annullato una rete a Harry Kane. Adesso i londinesi attendono in finale la vincente fra Arsenal e Liverpool, che si affronteranno questa sera.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa Spagna: 3-2 al Barcellona, Real in finale
Decisivo il gol di Valverde nei supplementari
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
10:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Real Madrid supera il Barcellona 3-2 dopo i tempi supplementari e si qualifica per la finale della Supercoppa di Spagna che si dispita a Riad, in Arabia Saudita. A sbloccare il risultato è Vinicius Jr al 25′ del primo tempo.
Il Barcellona trova il pareggio con Luuk De Jong alla fine del primo tempo. Nella ripresa Pedri e Dembelé sfiorano la rimonta, Benzema colpisce un palo e poco dopo riporta avanti i suoi.
Ansu Fati fa 2-2 all’83’ e proietta la sfida ai supplementari, dove Valverde segna (esultando come Messi, mostrando la maglia) e qualifica i Blancos. Domani l’altra semifinale che vedrà opposti Atletico Madrid e Athletic Bilbao.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Inter-Juventus 2-1 d.t.s.
Ha deciso la sfida di San Siro la rete di Alexis Sanchez al 120′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
23:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter ha vinto la Supercoppa italiana, battendo ai supplementari per 2-1 la Juventus nella sfida disputata sul terreno dello stadio Giuseppe Meazza di Milano.
I gol: nel primo tempo per i bianconeri McKennie al 25′ e per i nerazzurri Lautaro su rigore al 35′; nel secondo tempo supplementare Alexis Sanchez per l’Inter al 15′.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: in campo Milan-Genoa 2-1 LIVE
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
23:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Genoa in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard.
Il pareggio di Giroud al 74′.
Si va ai supplementari. Leao porta avanti i rossoneri al 103′.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa, Inter: Sanchez “Avevo una gran fame di successo”
‘Più gioco e meglio mi sento, per i grandi campioni è così’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
23:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il calcio va così, ma più si gioca e più si sta meglio.
Ho giocato contro la Lazio e pensavo di giocare anche questa sera.
Avevo molta fame e volevo vincere qualcosa”. Così, ai microfoni di Mediaset, il cileno Alexis Sanchez, autore del gol che ha deciso Inter-Juventus e permesso ai nerazzurri di alzare al cielo il trofeo a San Siro.
“Dobbiamo continuare su questa strada – aggiunge l’attaccante -, perché è quella giusta, dobbiamo pensare in grande. Io non ho mai attraversato un periodo negativo, piuttosto non giocavo. I campioni sono fatti così: più giocano e meglio stanno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa, Allegri: “Ko che brucia, ora pensiamo al campionato”
Tecnico della Juve: “Fa rabbia perdere a soli 5″ dal termine”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
00:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stata una partita vera, per noi rappresentava un buon test: abbiamo concesso poco, potevamo far gol nei primi 10′, poi l’Inter ha avuto il sopravvento.
Questa sconfitta brucia, fa male, perché è arrivata a 5″ dalla fine, ci deve comunque far crescere la rabbia per il campionato e la Champions”.
Così, ai microfoni di Mediaset, Massimiliano Allegri, dopo la sconfitta della Juventus contro l’Inter.
“La squadra sta crescendo, i ragazzi sono in buone condizioni, adesso pensiamo al campionato – aggiunge l’allenatore della Juventus -. C’era unità d’intenti, sono contento della prestazione di Rugani e, nonostante l’errore finale, anche di quella di Alex Sandro. Dybala? In precedenza abbiamo rischiato di farlo giocare di più, questa sera ho approfittato dei supplementare e l’ho inserito. Aveva solo 60′ nella gambe”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa, Inzaghi: “Vittoria meritata, non facile batterli”
L’allenatore dell’Inter: “La Juventus è sempre stata in partita”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
00:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La vittoria è stata meritata, abbiamo incontrato un grande avversario.
La Juve è sempre stata dentro la partita, batterla non è mai semplice.
Avevo dei precedenti fortunati con loro, sono molto soddisfatto per questa vittoria. Devo scegliere di volta in volta gli uomini, dobbiamo continuare in questo momento, volevamo a tutto i costi questo trofeo. Il presidente era molto contento negli spogliatoi per questo trofeo, i ragazzi gli hanno chiesto un premio e penso che glielo concederà”. Così Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, dopo la vittoria della Supercoppa italiana a spese della Juve, parlando a Mediaset.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Supercoppa: Bonucci ‘non è bastata lotta, sabato altra gara’
Juventus prova a vincere amarezza. ‘Spiace ma andiamo avanti’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 gennaio 2022
09:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo lottato ma non è bastato.

Complimenti all’Inter.
Sabato c’è un’altra partita e servirà vincere per continuare ad inseguire l’obiettivo”: il difensore della Juventus, Leonardo Bonucci, commenta sui social la sconfitta contro i nerazzurri nella finalissima di Supercoppa Italiana.
Nello spogliatoio c’è grande amarezza, ma anche tanta consapevolezza per il prosieguo della stagione: “La storia della Juventus parla chiaro. Resettare, ripartire, vincere. Tra 3 giorni c’è un’altra partita” scrive su Instagram il portiere Mattia Perin. “Dispiace veder sfuggire un traguardo all’ultimo.
Abbiamo dato tutto ma non è bastato. Ma con questo spirito possiamo andare lontano”, la riflessione di Mattia De Sciglio.
Anche Weston McKennie, autore dell’iniziale vantaggio prima della rimonta dell’Inter, torna sulla sconfitta a San Siro.
“Dispiace non essere riusciti a portarla a casa, ma continuiamo ad andare avanti – scrive -: orgoglioso dei ragazzi per aver combattuto fino alla fine, un grazie ai tifosi per il loro supporto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier: nuovo acquisto Newcastle, preso Woods dal Burnley
Ufficiale i trasferimento di Digne all’Aston Villa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
11:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Newcastle ha annunciato l’ingaggio dell’attaccante Chris Wood, che lascia così il Burnley, altra squadra di Premier League che lotta per non retrocedere.
Per la nuova proprietà a guida saudita è il secondo acquisto dopo l’arrivo dell’esterno della nazionale inglese Kieran Trippier dall’Atletico Madrid, ma saranno necessari altri interventi per rafforzare la rosa.

Wood, nazionale neozelandese, potrà fare il suo debutto sabato contro Watford al St James’ Park, una sfida importante per la salvezza.
Intanto, è diventato ufficiale il trasferimento dell’ex romanista Lucas Digne dall’Everton all’Aston Villa. Il difensore francese non era ben visto da Rafael Benitez, che ultimamente lo ha utilizzato pochissimo, e anche in vista dei Mondiali 2022 ha accettato di passare sotto la guida di Steven Gerrard.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sfogo CR7, non sono allo United per arrivare sesto
Portoghese a Sky Sport Uk: “Dobbiamo ambire a posizioni di vertice”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 gennaio 2022
12:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessun rimpianto per la scelta compiuta la scorsa estate, ma dopo metà stagione in chiaroscuro a Manchester Cristiano Ronaldo non nasconde più la frustrazione per il cammino fin qui dei Red Devils.
Nel corso di un’intervista all’emittente britannica Sky Sports il campione portoghese chiede a tutti i suoi compagni un cambio di passo, e di mentalità, non nascondendo qualche dubbio circa la scelta di Ralf Rangnick, come manager ad interim.
“Al Manchester United non si può non ambire sempre ad essere tra le prime tre – l’inizio dello sfogo di CR7 -.
Non voglio stare qui per giocarmi il quinto, sesto o settimo posto. Sono qui per provare a vincere, per competere”. Anche se, riconosce il portoghese, l’attuale livello dello United è inferiore a quello delle altre big della Premier League. “Siamo competitivi, sì, ma non al nostro top. Davanti a noi c’è un lungo cammino per migliorarci e credo che solo cambiando la nostra mentalità, potremo raggiungere grandi cose”. Rispetto al cambio in corso in panchina – l’esonero di Ole Gunnar Solskjaer per Rangnick in attesa di un nuovo tecnico il prossimo anno – Ronaldo ha espresso qualche perplessità, pur riconoscendo il valore del tecnico tedesco. “Da quando è arrivato qualche settimana fa, ha già cambiato molte cose e siamo già migliorati su diversi aspetti. Ma ha bisogno di trasmettere ai giocatori le sue idee. Anche perché non è stato un manager per tanto tempo, e non ha mai allenato un top club. Questo è sicuramente il più grande incarico che abbia mai avuto.  Il fatto poi che sia ad interim può incidere sull’attitudine di alcuni giocatori, che sanno che chi gli dà istruzioni non sarà al comando per molto tempo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Troppi casi Covid, salta amichevole Italia-Spagna U19
La gara si doveva giocare il 19 gennaio allo stadio di Crotone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CROTONE
13 gennaio 2022
12:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A causa del Covid non si giocherà allo stadio Ezio Scida la partita amichevole tra le formazioni Under 19 di Italia e Spagna prevista per il 19 gennaio prossimo. La Figc, a seguito del peggioramento epidemiologico, ha comunicato l’annullamento della gara.
Lo fa sapere il Comune di Crotone spiegando in una nota che “la Federazione, nel ringraziare per l’aiuto e la collaborazione, rinnova la speranza di poter presto prevedere un nuovo appuntamento tra la maglia azzurra e la città di Crotone”.
“Comune di Crotone e F.C.
Crotone – continua il comunicato dell’amministrazione – ringraziano la Federazione e il presidente Gravina per l’attenzione dimostrata nei confronti della città e della società e rinnovano la disponibilità a poter accogliere, quanto i tempi lo consentiranno, la gloriosa maglia azzurra della nazionale in città e allo stadio Ezio Scida”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gabon: Aubameyang e Lemina si sono ‘negativizzati’
Avevano saltato esordio in Coppa d’Africa, positivo invece il ct
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
16:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pierre-Emerick Aubameyang e Mario Lemina, elementi di spicco del Gabon, si sono ‘negativizzati’ una settimana dopo essere risultati positivi al test Anticovid: i due non hanno così potuto partecipare all’esordio delle ‘Pantere’ nella Coppa d’Africa.
Lo ha annunciato la Federcalcio gabonese.
L’attaccante dell’Arsenal, Aubameyang, che è anche il capitano della squadra, si è già allenato con i compagni.
E’ risultato positivo a un test, invece, il ct della squadra Patrice Neveu, sempre secondo quanto rivela la Federazione. Il Gabon ha vinto la partita d’esordio lunedì per 1-0 contro le Comore, i prossimi avversari nel Girone C saranno il Ghana (domani) e il Marocco (il 18 gennaio).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
De Siervo, ora regole certe per finire il campionato
Abbiamo forzato la politica a darci norme per limitare ASL
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
12:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono settimane complesse, legate alla ripartenza della pandemia che ha colto di sorpesa il Paese e anche qualche calciatore.
Abbiamo trovato, e domani avremo la certificazione del CTS, un sistema di regole certe che consentirà al campionato di concludersi nei tempi stabiliti.
Il calendario è talmente denso che non ci sono pause che possano permettere di recuperare. Abbiamo un po’ forzato la politica finalmente a darci delle regole non lasciando ad Asl la facoltà di poter decidere chi deve o meno giocare”. Lo ha detto l’ad della Lega Serie A Luigi De Siervo, durante la presentazione dell’album “Calciatori 2022” Panini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcagno, 98% giocatori vaccinati grande messaggio
Con professionismo femminile passo avanti importante
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
12:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Che momento è per i calciatori e per le calciatrici? È un momento importante, hanno dato un gran messaggio, prima dando una spinta per la ripartenza, poi per la convivenza col virus”.
Lo ha detto il presidente dell’AIC Umberto Calcagno , durante la presentazione dell’album “Calciatori 2022” Panini.

“Abbiamo il 98% di ragazzi e ragazze vaccinati, è un messaggio positivo per tutto il paese. Io credo che calciatori e calciatrici stiano dando un messaggio molto importante, sia con l’aiuto per la ripartenza che oggi con la ripartenza. Calcio femminile? A breve avremo il professionismo e quindi si completerà un percorso di equiparazione. È stato un gran passo in avanti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: ufficiali prestiti Villar e Mayoral al Getafe
‘Club augura il meglio ai due giocatori’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
13 gennaio 2022
16:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’AS Roma rende noto di aver ceduto a titolo temporaneo Borja Mayoral e Gonzalo Villar al Getafe fino al 30 giugno 2022”, con questo comunicato la società giallorossa ufficializza i prestiti dei due calciatori spagnoli. “Il Club augura le migliori fortune ai due giocatori nella loro nuova avventura” conclude la nota.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: in campo Milan-Genoa 3-1 ai supplementari LIVE
Ospiti in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard. Il pareggio di Giroud al 74′. Leao porta avanti i rossoneri al 103′. Gol di Saelemaekers al 113′.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
23:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: in campo Milan-Genoa 3-1 LIVE
Genoa in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard.
Il pareggio di Giroud al 74′.
Si va ai supplementari. Leao porta avanti i rossoneri al 103′. Al 112′ Saelemaekers mette il risultato al sicuro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Udinese: ingaggiato il difensore Benkovic
Aveva rescisso ieri il contratto con gli inglesi del Leicester
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
13 gennaio 2022
14:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Filip Benkovic è un nuovo giocatore dell’Udinese.
Lo ha annunciato ufficialmente il club friulano, in una nota.

Il difensore ha firmato un contratto che lo lega fino al 30 giugno 2025, con opzione per un’ulteriore stagione. Classe 1997, Benkovic è cresciuto nella Dinamo Zagabria autentica fucina di talenti del calcio croato con cui ha debuttato in prima squadra nella stagione 2015/16.
L’estate 2018, per Benkovic, è quella del grande salto in Premier League. Viene, infatti, acquistato dal Leicester con cui, fino a gennaio, disputa una gara in Coppa di Lega prima di trasferirsi in prestito al Celtic. A Glasgow trova continuità di impiego e dimostra le sue qualità, giocando venti gare di campionato, con due gol segnati, quattro di Europa League e due di Coppa di Lega scozzese.
A fine anno ritorna al Leicester con cui fatica ad imporsi collezionando, comunque, una presenza in FA Cup e, allora, a gennaio si sposta in Championship, in prestito, per vestire la maglia del Bristol City. Nella seconda parte di stagione gioca, quindi, dieci gare e segna due gol, confermando la propria abilità nel gioco aereo.
Nella stagione 2020/21 viene prestato al Cardiff prima e al Leuven, in Belgio, poi, prima di tornare al Leicester, con cui ieri ha risolto consensualmente il proprio contratto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ronaldo: ‘Posso essere al top anche dopo i 40 anni’
‘Mi godo il presente, ma mi sento come se avessi 30 anni’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
16:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo ha detto che può giocare ai massimi livelli ben oltre i 40 anni, rivelando il proprio segreto della longevità in un’intervista con ESPN Brasile.
“Sono felice, voglio continuare e vedere cosa succede.
Se posso giocare ancora a 40, posso giocare anche a 41, 42… Ma la cosa più importante è godersi il momento, il presente”, ha detto il 36enne portoghese.
“Geneticamente parlando, non dirò che mi sento come se avessi 25 anni, non esagero. Ma è come se ne avessi 30. Mi prendo cura del corpo, del mio corpo e del mio spirito”, ha aggiunto. Al giornalista che gli ha chiesto se poteva confrontarsi con altre leggende dello sport come il fuoriclasse del football americano Tom Brady (43 anni) o il tennista Roger Federer (40 anni), CR7 ha spiegato che si tratta di “altri sport, con esigenze diverse”. “La longevità è una cosa affascinante, che ho iniziato a studiare ultimamente”, ha ammesso.
Il segreto per rimanere ai massimi livelli, ha detto, è avere “l’intelligenza” necessaria per “adattarsi” a nuove situazioni e “leggere bene il gioco”. “Conosco il mio corpo e ho esperienza.
A ogni fascia d’età sono stato in grado di adattarmi a nuove filosofie di gioco. Sono orgoglioso di sentire che, alla mia età, sono riuscito a mantenere il solito livello di gioco”, ha spiegato.
“C’è una cosa che ho imparato in questi anni: dopo i 33, il corpo continua a reggere, se ce ne prendiamo cura. Ma la battaglia più difficile è a livello mentale”, ha concluso.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ecco 61/a collezione Panini tra tradizione e novità
Novità per album ‘Calciatori 2022′, figurine anche in movimento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
15:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’anno scorso abbiamo festeggiato i sessanta anni e la storia continua.
Ora siamo qui con un’edizione di cambiamento: l’idea è quella di innovare nella tradizione”.
Antonio Allegra, direttore Mercato Italia di Panini, presenta così “Calciatori 2021-2022”, la 61a edizione della collezione ufficiale di figurine Panini svelata oggi nella sede della Lega Serie A a Milano. Un album di 128 pagine in formato maxi con 742 figurine in cui sono tante le novità, a partire dalla stesse figurine: per i giocatori della Serie A non ci sarà solo il classico “mezzobusto” ma anche una immagine in azione del calciatore, L’album “Calciatori 2019-2020” si apre con una pagina dedicata ai “simboli” della Serie A, passando poi ai 20 club della massima serie a cui sono dedicate quattro pagine con 22 calciatori, gli allenatori e la maglia. Seguono poi le pagine dedicate a Serie BKT (20 squadre con 18 figurine di calciatori), Serie C, Serie D e Serie A femminile. Tra le novità, inoltre, anche la Panini Digital Collection Serie C, con tre album digitali dedicati ai gironi della Serie C e le immagini di oltre 1300 calciatori delle società di Lega Pro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lite con un dirigente dell’Inter, multa di 10.000 euro a Bonucci
Alterco al 121′ visto da Procura Figc e virale sui social
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
16:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Costa una multa di 10 mila euro a Leonardo Bonucci il nervosismo di fine partita ieri, nella SuperCoppa Inter-Juve: la lite con un dirigente Inter a bordo campo, quando il difensore bianconero stava aspettando di entrare nei secondi finali dei supplementari e subito dopo il gol vittoria di Sanchez al 120′, e’ stata brevemente ripresa dalle telecamere e oggi rilanciata da molti tifosi via social.

Soprattutto, non e’ sfuggita agli ispettori della Procura federale.

Cosi’ il giudice sportivo della Lega calcio di Serie A, Gerardo Mastrandrea, ha inflitto una multa di 10 mila euro a Leonardo Bonucci per “essersi, al 16′ del secondo tempo supplementare, reso protagonista di un alterco con un dirigente della squadra avversaria che veniva dal medesimo strattonato; infrazione rilevata da un collaboratore della Procura federale”.
Il difensore della Juventus e della Nazionale ha strattonato Cristiano Mozzillo, segretario generale dell’Inter, dopo il gol del successo dei nerazzurri.
Anche l’Inter è stata multata dal giudice sportivo con una sanzione di 5 mila euro per “avere omesso di impedire l’ingresso nel recinto di gioco di un dirigente non inserito in distinta che sostava nelle vicinanze della panchina avversaria”. Anche questa infrazione, come la lite di Bonucci, è stata rilevata da un collaboratore della Procura federale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: firmato protocollo tra fondazione Anci e Sport e Salute
Rigenerazione urbana, più valore allo sport all’aperto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
16:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport e Salute e Fondazione Patrimonio Comune, ente strumentale dell’Associazione comuni italiani (Anci), hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per promuovere interventi volti alla rigenerazione degli spazi liberi e aperti delle città per favorire la mobilità dolce e l’attività fisica all’ aperto.

“Nelle politiche urbanistiche si deve mettere al centro il tema della salute e del benessere dei cittadini – ha commentato il presidente dei Fondazione, Mario Occhiuto -, all’interno delle città è necessario ridurre l’inquinamento e il traffico intervenendo con progetti di rigenerazione che ridisegnino spazi liberi e aperti più salutari e vivibili in modo da stimolare i cittadini a praticare attività fisica all’aperto”.

“Lo sport è praticato da oltre 20 milioni di persone, è molto diffuso all’aperto, a tutti livelli e per ogni fascia d’età. Per questo è in piena attuazione il nostro progetto Sport nei Parchi – le parole del presidente e ad di Sport e salute, Vito Cozzoli – che ha avuto un’adesione record da parte dei Comuni con quasi 1700 domande di intervento per realizzare o riqualificare aree sportive outdoor. Per crescere ancora il movimento ha bisogno di progetti all’aria aperta che rendano sempre più accessibile l’attività sportiva legando comunità e territori. Lo sport è il più grande sistema di protezione sociale e civile del Paese”.
Il protocollo d’intesa ha come obiettivo l’elaborazione e lo sviluppo di un concept design efficace e ripetibile per l’allestimento di percorsi per lo sport e per il benessere a cielo aperto, da creare nelle aree pubbliche dei Comuni al fine di valorizzare o rigenerare il tessuto urbano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp: Lanna ‘Tutti uniti verso la salvezza’
‘Bene ritorno di Osti. Quagliarella tornerà a segnare’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
13 gennaio 2022
17:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nei momenti difficili bisogna compattarsi, essere uniti e dimenticare le incomprensioni dandoci una mano l’un l’altro”.
A parlare è Marco Lanna, uno degli eroi dello scudetto della Sampdoria da poco neo presidente blucerchiato.
“Chiedo a tutte le componenti, società, tifosi e squadra unità d’intenti e di lasciare da parte i problemi.
Dobbiamo tornare ad essere una grande famiglia e voglio capire perché i tifosi si sono allontanati”, dice il neo presidente.
“La squadra l’ho trovata bene. Sono ragazzi intelligenti che hanno le capacità per reagire. Nonostante il periodo difficile hanno fatto delle ottime gare e un piccolo momento di calo ci può stare (due sconfitte consecutive, ndr). Ho parlato con loro e li ho richiamati su alcuni aspetti mentali che vanno ripresi e spero che sabato contro il Torino li possano mettere in pratica”.
Una Sampdoria che ha bisogno anche dei gol del suo capitano.
“Fabio è un grandissimo campione, non ha bisogno di consigli, ma qualcosa gli dirò. Se sta tranquillo ritrova anche il gol”.
La Sampdoria intanto è pronta a riaccogliere Carlo Osti. “Per noi è una risorsa in più il suo ritorno. Mercato? Stiamo lavorando ma l’idea è quella di avere a fine gennaio una rosa uguale o comunque più competitiva rispetto a quella attuale. Ma in ogni caso la squadra anche così può raggiungere l’obiettivo salvezza senza problemi”.
Hanno invece fatto rumore dall’Olanda le parole di Ihattaren il giovane in prestito dalla Juve che ha accusato il club di averlo abbandonato senza stipendio in albergo. “Se n’è andato senza dire niente e di fronte ad un ricorso al collegio sindacale. Poi ci siamo accordati con i suoi avvocati e di fronte alla rinuncia degli stipendi la Sampdoria ha ritirato il ricorso. Dice cose inesatte”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Ginter verso l’Inter, Juve-Arthur ai saluti
Per l’attacco bianconero non solo Scamacca, c’è anche Raspadori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
19:50
La sofferta vittoria nella Supercoppa italiana sulla Juventus ha alimentato l’ottimismo in casa Inter.

E anche il mercato ne risente in positivo.
Il nome di Matthias GINTER del Borussia Moenchengladbach è il primo nella lista di Marotta: il tedesco ha già annunciato l’addio – da svincolato – al club tedesco. I dirigenti dei nerazzurri, tuttavia, devono sconfiggere la concorrenza del Napoli. Un altro nome per Simone Inzaghi è quello di Gleison BREMER del Torino; anche in questo caso, però, c’è un concorrente e si chiama Milan. L’alternativa resta LUIZ FELIPE che in estate si svincolerà dalla Lazio, salvo sorprese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’offerta dell’Arsenal per il brasiliano ARTHUR Melo sta convincendo il centrocampista brasiliano e la Juventus. Il centrocampista rientra nei programmi dell’allenatore Mikel Arteta, meno in quelli di Max Allegri. Possibile la partenza dell’ex Barcellona alla volta di Londra, ma con la formula del prestito. La Juventus sta valutando nuove alternative per l’attacco, alla luce dell’infortunio di Federico Chiesa e in caso di partenza di MORATA alla volta di Barcellona. Il profilo giusto è quello di Giacomo RASPADORI, anche se il Sassuolo probabilmente preferirebbe venderlo solo a giugno. SCAMACCA è sempre il sogno dei dirigenti del sodalizio bianconero. Come lo è anche ICARDI.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma ha ufficializzato le cessioni in prestito di Borja MAYORAL e Gonzalo VILLAR al Getafe fino al 30 giugno 2022. Samy CASTILLEJO è pronto a lasciare il Milan per fare ritorno in Spagna: lo aspetta l’Espanyol, la seconda squadra di Barcellona.
Sofyan AMRABAT, impegnato al momento in Coppa d’Africa, è un obiettivo di Juric e dunque del Torino. L’allenatore dei granata ha già avuto alle proprie dipendenze il centrocampista marocchino quando sedeva sulla panchina del Verona. Come accaduto per FARES, il Torino vorrebbe il giocatore in prestito con diritto di riscatto. Filip BENKOVIC è un nuovo giocatore dell’Udinese. Lo ha annunciato ufficialmente il club friulano.
Il difensore ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2025, con opzione per un’ulteriore stagione.
C’è una nuova ‘joya’ che piace ai club italiani: è Julian ALVAREZ, talentino del River Plate. Su di lui ci sarebbero la Fiorentina, il Napoli e l’Atalanta, ma non solo: farebbe gola anche al Nizza. Il club di Buenos Aires lo libererebbe solo dopo il pagamento della clausola rescissoria fissata a 20 milioni di euro. Il Beşiktas avrebbe messo gli occhi su Stefano OKAKA, che gioca sempre in Turchia, ma con la maglia del Basaksehir. I bianconeri, con l’attaccante italiano, punterebbero a sostituire Michy BATSHUAYI.
L’arrivo di Walter Sabatini a Salerno muove il mercato del club granata del nuovo patron Iervolino. Negli giorni scorsi sono stati proposti due giocatori del Parma: il portiere SEPE e il difensore LAURINI. Lucas DIGNE è un nuovo giocatore dell’Aston Villa. Lo ha annunciato il club di Birmingham, sui propri canali ufficiali. Il Newcastle, dopo gli arrivi di Kieran TRIPPIER e Chris WOOD, punta a rinforzare anche il centrocampo: l’obiettivo è il prestito dell’olandese Donny VAN DE BEEK che nel Manchester United non trovava spazio con Solskjaer e continua a rimanere ai margini del progetto anche con Ralf Rangnick in panchina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa d’Africa:fischio 5′ prima,da Tunisia protesta formale
Per responsabilo arbitrali e’ stato un colpo di sole
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
20:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La federazione calcistica tunisina (FTF) ha scritto alla Confederation of African Football (Caf) per lamentarsi del fatto che la partita contro il Mali è terminata con 13 secondi di anticipo.
Il tutto in un match – come ricorda la Bbc – che vedeva i tunisini in svantaggio per 1-0 e l’arbitro zambiano Janny Sikazwe protagonista in negativo per aver fischiato due volte la fine del match.

Il caos comincia a 5′ dalla fine quando l’arbitro Sikazwe emette il triplice fischio per decretare la fine della partita, fra lo stupore generale, e in particolare della panchina tunisina. Dopo essersi reso conto dell’errore, Sikawze ha fatto riprendere il gioco, ma poi ha decretato nuovamente la fine a 89′ e 47′ scatenando l’ira del tecnico tunisino Kebaier e dei suoi collaboratori. A mandare su tutte le furie lo staff tecnico delle Aquile di Cartagine e dei giocatori il mancato recupero dopo 9 sostituzioni, 3 interventi del Var, 2 rigori, 1 gol, 1 cartellino rosso e il cooling break, senza contare i minuti persi dopo il primo fischio errato. “Faremo tutto il necessario per difendere i diritti della squadra nazionale”, ha detto un dirigente della federazione tunisina – Non siamo bambini”.
“L’arbitro ha avuto un colpo di sole, che ha influenzato le sue decisioni nel gioco – ha aggiunto ai media egiziani Essam Abdul Fattah, funzionario arbitrale del Caf – Dopo la partita, doveva andare in ospedale perché faceva troppo caldo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia: 3-1 al Genoa dopo supplementari, Milan ai quarti
Ospiti in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard. Il pareggio di Giroud al 74′. Leao porta avanti i rossoneri al 103′. Gol di Saelemaekers al 113′.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
23:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan ha battuto il Genoa 3-1 a San Siro dopo i tempi supplementari qualificandosi ai quarti di finale di Coppa Italia.
I primi 90′ erano terminati sul punteggio di 1-1.
Ai quarti i rossoneri incontreranno la vincente di Lazio-Udinese.
Genoa in vantaggio al 17′ con un gol di Ostigard. Il pareggio di Giroud al 74′. Si va ai supplementari. Leao porta avanti i rossoneri al 103′. Al 112′ Saelemaekers mette il risultato al sicuro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILAN-GENOA 3-1 (0-1, 1-1, 2-1) in una partita degli ottavi di Coppa Italia.
Rossoneri ai quarti di finale.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Gabbia, Tomori (23′ st Florenzi), Hernández; Tonali, Krunić (16′ st Bakayoko); Messias (35′ st Saelemaekers), Maldini (16′ st Diaz), Rebić (16′ st Leao); Giroud (13′ sts Roback) (16 Mirante, 92 Nava, 91 Stanga) All.: Pioli.
Genoa (4-3-2-1): Šemper; Hefti, Vanheusden, Ostigard (5′ sts Bani), Vásquez; Portanova (1′ sts Ghiglione), Badelj, Melegoni; Ekuban (21′ st Cassata), Yeboah (42′ st Pandev); Caicedo (16′ st Destro) (22 Marchetti, 57 Sirigu; 5 Masiello, 99 Galdames, 27 Sturaro, 94 Touré, 44 Buksa) All.: Shevchenko.
Arbitro: Aureliano di Bologna
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Reti: nel pt 17′ Ostigard, nel st 29′ Giroud, nel pts 12′ Leao, nel sts 7′ Saelemaekers Recupero: 2′ e 5′, 0′ e 1′ Angoli: 12 a 5 per il Milan Ammoniti: Badelj, Yeboah, Ostigard, Ekuban, Tonali, Saelemaekers per gioco falloso Espulsi: nessuno. Spettatori: 13.325.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.