Calcio tutte le notizie in tempo reale. Tutto il Mondo del Calcio in costante aggiornamento. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 21 minuti

Ultimo aggiornamento 18 Ottobre, 2020, 00:34:09 di Maurizio Barra

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:56 DI SABATO 17 OTTOBRE 2020

ALLE 00:34 DI DOMENICA 18 OTTOBRE 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Cagliari avvisa Toro, “voglia di grande prestazione”
Di Francesco riprone il 4-2-3-1, sicuri Godin e Nandez
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
17 ottobre 2020
12:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rossoblu a un punto in tre partite, granata ancora a zero in due gare. E allora Torino-Cagliari diventa un match fondamentale per piazzare il primo scatto e allontanarsi dagli ultimi posti in classifica.
Contro la squadra dell’ex Giampaolo, Di Francesco ritrova gli undici giocatori prestati durante la sosta per le gare delle nazionali, dall’Italia al Sudamerica passando per l’Africa. E dalle loro condizioni dipenderanno le scelte iniziali del tecnico: sicuri Godin e Nandez, c’è invece ballottaggio tra Simeone e Pavoletti. Con il Cholito però in vantaggio.
Sarà per la seconda volta di fila 4-2-3-1 e la formazione molto simile a quella schierata con l’Atalanta prima dello stop.
“Mi posso discostare dal 4-3-3 – ha spiegato Di Francesco – se questo può essere utile ad adattarsi alle caratteristiche dei giocatori. L’ho già fatto anche in passato”. Il riferimento è anche a Joao Pedro. “Sta crescendo – ha detto il tecnico – e l’ho visto molto bene in allenamento: farà una grande gara. In generale ho visto questi giorni una squadra che vuole fare una grande prestazione e che ha voglia di fare punti”. Tre partite, solo un pari: “C’è mancata la continuità – ha insistito l’allenatore – anche con l’Atalanta ho visto bel gioco e aggressività solo a momenti, chiedo più minuti di quel livello”.
Difficile l’inserimento del nuovo acquisto Ounas dal primo minuto. Sulla fascia è pronto ancora Sottil: “Sta crescendo – questo il giudizio del tecnico – ma deve rimanere più lucido e freddo sotto porta”. Di Francesco blocca sul nascere la possibilità di vedere insieme Ounas e lo stesso Sottil. “Troppi quattro giocatori offensivi”. Qualche dubbio in difesa perché Walukiewicz è tornato solo ieri dalle gare con la nazionale polacca e sulla destra c’è sempre Faragó a giocarsi il posto con Zappa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Everton-Liverpool è derby spettacolo, finisce 2-2
Reds avanti due volte ma raggiunti, Var annulla rete 2-3 al 92′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
16:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Quello del Merseyside, a Goodison Park, è stato un gran bel derby, come spesso succede. E’ finita 2-2, con l’Everton di Ancelotti che ha sofferto, è andato sotto due volte e si è ritrovato con un uomo in meno ma ha tenuto testa ai ‘cugini’ del Liverpool riuscendo ad ottenere il pareggio e mantenendo la testa della classifica, con 13 punti in 5 partite, mentre il Liverpool sale a quota 10.
Per la prima volta negli ultimi trenta anni l’Everton è arrivato alla stracittadina davanti in graduatoria ai cugini, ma ad andare in vantaggio sono stati i Reds dopo appena tre minuti, con Manè. Poi però hanno perso Van Dijk per infortunio dopo uno scontro con Pickford, portiere dei Toffees: poteva essere rigore se l’olandese non fosse partito da posizione di fuorigioco. Al suo posto è entrato Joe Gomnez, poi al 19′ c’è stato il pari dell’Everton con un colpo di testa di Keane. Al 26′ st il nuovo vantaggio del Liverpool, con Salah che ha sfruttato un’incertezza del colombiano Mina sull’assist per l’egiziano di Henderson. Rete storica questa dell’ex romanista, visto che è stata la numero 100 con la maglia del Liverpool.
Ma l’Everton ha avuto la forza di reagire, trovando il gol del pareggio, poco dopo un salvataggio di Pickford su Diego Jota. A realizzare il 2-2, al 35′ st, è stato Calwert-Lewin, che ha confermato il proprio stato di grazia con un colpo di testa vincente sul cross dell’altro ex romanista Digne. Everton in dieci a un minuto dalla fine per l’espulsione di Richarlison (brutto fallo su Thiago Alcantara), ma l’ultimo brivido del match è arrivato al 92′: gol di Henderson per i Reds, annullato dopo consulto al Var per un fuorigioco millimetrico di Manè. Era destino che finisse pari, e la stretta di mano fra Ancelotti e Klopp sancisce un derby che avrebbe meritato una degna cornice di pubblico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Osimhen mostra scritta contro polizia Nigeria
Calciatore contesta brutalità agenti gruppo violento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
17 ottobre 2020
19:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gol e impegno civile. Viktor Osimhen si prende i mille tiufosi del San Paolo ma fa impazzire anche tutti i tifosi azzurri davanti alla tv. L’attaccante festeggia il suo primo gol in maglia azzurra contro l’Atalanta con un abbraccio a Gattuso e con la corsa verso la telecamera con una maglietta bianca in mano con la scritta “#EndPoliceBrutality in Nigeria” (stop alle violenze della polizia in Nigeria), mandando al suo paese di origine un messaggio di vicinanza ai movimenti che protestano per le brutalità delle forze dell’ordine nigeriane, in particolare di una squadra speciale della polizia accusata di reprimere con metodi violenti la delinquenza. Classe e coscienza civile per Osimhen, che nel Napoli si affianca a Koulibaly, perno della difesa che da anni è impegnato a combattere il razzismo nel mondo del calcio. Ma il gol è anche la descrizione di uno dei suoi talenti: il nigeriano si apposta alle spalle di Romero, intuendone il possibile errore e poi trova la gamba lesta a infilarsi nel buco al centro della difesa bergamasca e a pescare l’angolo dalla distanza in scivolata. Un primo gol in azzurro che i tifosi sperano di ricordare come l’origine di tante esultanze.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Napoli-Atalanta 4-1
Bergamaschi annichiliti, Doppietta Lozano, prima rete di Osimhen
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
17:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un Napoli impressionante per organizzazione e potenza offensiva ha agevolmente la meglio su un’Atalanta che esce in ginocchio, ridimensionata dalla partita al San Paolo. Il 4-1 è frutto di una netta superiorità degli azzurri: Lozano, autore di una doppietta al 22′ e al 26′, è una spina nel fianco, così come Politano che imperversa sulla fascia destra e che va a sua volta a segno al 30′. Il poker è servito già al 42′ da Osimhen, alla sua prima marcatura nel campionato italiano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Marotta, clima surreale nel derby senza il pubblico
Ad Inter, con Covid scenario inquietante ma dobbiamo continuare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 ottobre 2020
18:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nella storia del calcio il derby ha ovunque un sapore particolare, al di là della classifica.
Oggi c’è un grande assente, il pubblico, uno dei pochi casi nella storia. Significa perdere un grande valore, anche nel riscaldamento ci si rende conto che il clima è surreale”. L’ad dell’Inter, Giuseppe Marotta, sottolinea la strana atmosfera con solo mille tifosi a San Siro in una partita sempre vissuta con il sold out e spettacolari coreografie. “Lo scenario è ricco di difficoltà se non inquietante, la situazione economica finanziaria ha ricavi molto incerti: dobbiamo continuare, le competizioni vanno onorate, tutte le società sono in difficoltà”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Iachini, cercheremo di non rimpiangere Chiesa
Il tecnico viola:Fede mi ha chiamato.Io sotto esame?Sono sereno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
17 ottobre 2020
13:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dispiace che Chiesa sia andato via perché stava davvero bene, ma ora non conta parlare di chi non c’è, dobbiamo piuttosto arrivare ad una condizione tale da non rimpiangerlo”. Lo ha detto Beppe Iachini alla vigilia della trasferta con lo Spezia, prima partita senza il figlio d’arte passato alla Juve l’ultimo giorno di mercato.
“Volevo anche spiegare la scelta di cui mi assumo la responsabilità di dare la fascia a Federico nella gara con il Torino in assenza di Pezzella e Ribery. Non pensavo scoppiasse un polverone, io ho deciso in base alle sue presenze in viola e infatti era vice capitano – ha ribadito il tecnico della Fiorentina – fino all’ultimo non sapevamo della sua cessione certa. Se mi ha chiamato per salutarmi? Si”. Andando via Chiesa è arrivato Callejon: “L’ ho voluto io, la società in questo mi ha accontentato, con lo staff medico valuteremo la sua condizione”. Poi sulle voci che lo vorrebbero già sotto esame: “Da quando sono a Firenze non c’è stata settimana, io sono tranquillo fiducioso e concentrato sul lavoro”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mihajlovic, dobbiamo imparare a convivere col virus
“Anche medici non sanno tutto, è pure questione di fortuna’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
17 ottobre 2020
14:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io penso che dobbiamo fare una vita il più possibile normale, convivere con questo virus, cercando di prendere precauzioni e seguire le regole, ma non toglierci nulla delle cose importanti”. L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic alla vigilia del match con il Sassuolo torna a parlare e dice la sua in un momento in cui il rischio che sport e vita tornino a fermarsi è forte, complice la crescita dei contagi da Covid.
“E’ giusto – dice il tecnico che, nelle scorse settimane, dopo un periodo da positivo asintomatico è guarito – rispettare tutte le regole, mettere la mascherina. Ma la verità è che è anche questione di culo, di fortuna, che alcune cose non le capisco e non le capiscono neanche i dottori. A me hanno rotto le palle quando mi sono infettato, eppure io sono uno abituato a rispettare le regole. Ma com’è che mia moglie, che pure ha dormito tre settimane con me, e non siamo certo stati lì a pettinare le bambole, non si è infettata? Accettiamo tutto e andiamo avanti, ma la verità è che non sappiamo esattamente come proteggerci”. “Per me, nel limite del possibile, è giusto andare avanti, continuare a giocare e continuare la vita di tutti i giorni, prendendo tutte le precauzioni del caso”, ha detto ancora.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fonseca; ‘Florenzi? ha scelto lui di andare via’
Il tecnico ‘Avevo parlato con il giocatore, volevo restasse’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
17 ottobre 2020
14:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Volevo che Florenzi restasse con noi visto il sistema che adottiamo”: così oggi in conferenza stampa Paulo Fonseca alla vigilia della sfida che opporrà i giallorossi al Benevento. Poi il tecnico ha aggiunto: “Ho parlato con lui, ma ha deciso di giocare in una squadra come il Psg e fare la Champions. Lo capisco, ma era mia intenzione restare con lui”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli-Atalanta: Ilicic in campo dall’inizio
Lo sloveno aveva giocato l’ultima partita l’11 luglio scorso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
14:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è Josip Ilicic nella formazione ufficiale dell’Atalanta diramata a meno di un’ora dalla partita di campionato contro il Napoli. Nel 3-4-2-1 di Gasperini, lo sloveno giocherà assieme al ‘Papu’ Gomez in appoggio a Duvan Zapata. L’ultima presenza in campo di Ilicic risale a Juventus-Atalanta dello scorso 11 luglio. Poi ci sono stati i problemi che lo hanno tenuto fuori fino a oggi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Giampaolo ‘c’è disparità, ma show deve continuare’
Tecnico Torino, rischio perdere sempre giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 ottobre 2020
14:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il quadro sanitario è più complesso di come si pensasse, la stagione ancora non è cominciata, abbiamo giocato solo tre partite, noi del Toro due.
Penso che si farà il possibile per portarla a termine, lo spettacolo deve andare avanti”. Il tecnico del Torino, Marco Giampaolo, parla così ai microfoni di Torino Channel.
Tra i granata, che domani ospitano il Cagliari, è stato individuato un calciatore positivo, oltre a due membri dello staff. “Il dubbio che mi sorge dal punto di vista tecnico è che ci sono squadre che su trenta calciatori hanno già il 90 per cento che ha avuto il problema Covid – la riflessione dell’allenatore del Toro – da noi solo tre e quindi potenzialmente siamo sempre a rischio di perdere i calciatori, a differenza del Genoa che li ha avuti in una sola volta. Questo determinerà disparità”.   PIEMONTE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Fonseca; ‘Serve un diesse. Dzeko? Nessun problema’
Il tecnico ‘Edin e Borja Mayoral insieme? Difficile dall’inizio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
17 ottobre 2020
14:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La società sta cercando un ds perché ne abbiamo bisogno. E’ molto importante averlo” ha detto Paulo Fonseca in conferenza stampa ricalcando quando già dichiarato qualche giorno fa in un’intervista a Record. Il portoghese poi ha parlato anche di un presunto rapporto teso con Dzeko. “Non è successo niente, lui è motivato. Non c’è nessun problema con Edin” ha dichiarato il tecnico giallorosso che poi ha chiuso alla possibilità di vedere il nove della Roma e Borja Mayoral insieme: “Difficile dal primo minuto”.
Indicazioni di formazione nessuna, fatta eccezione della titolarità di Mirante. Su Pellegrini, invece, è stato molto chiaro: “Può giocare in diverse posizioni, con il Verona ha giocato come in Nazionale. Può fare anche il trequartista, ma penso che abbia giocato molto bene nelle prime tre del campionato. E’ molto importante per la nostra squadra”. Infine una battuta sugli obiettivi del club: “Vogliamo sempre di più, ma è normale. Però io non ho mai detto che non possiamo lottare con Napoli, Lazio o Milan. Noi vogliamo fare più di loro e lottare per la Champions”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino; Giampaolo, voglio scoprire Gojak
Grande attesa per l’ultimo arrivo in casa granata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 ottobre 2020
14:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è grande curiosità per vedere all’opera Amer Gojak, l’ultimo acquisto del Torino. “E’ stato molto seguito dallo scouting – ha detto Marco Giampaolo a Torino Channel a proposito del bosniaco classe 1997 – è un calciatore cui abbiamo dato la collocazione di mezzala, quindi ricoprirà quel ruolo. Oggi lo vedrò per la prima volta, avrò modo di scoprire meglio le sue caratteristiche”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giampaolo,mercato non è sempre liscio ma sono soddisfatto
Tecnico Torino ‘rosa numericamente giusta, tocca a noi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 ottobre 2020
14:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nel momento in cui il mercato si chiude, sono soddisfatto dieci”: alla vigilia della partita casalinga di campionato contro il Cagliari il tecnico del Torino, Marco Giampaolo, parla così della campagna trasferimenti portata avanti dal club durante l’estate.
“Si è fatto il massimo di quello che si poteva fare, il mercato non fila sempre liscio come si vorrebbe o come sono i tuoi pensieri, ma io sono sempre contento dei calciatori che alleno e non di quelli che non ho e avrei potuto avere – ha continuato l’allenatore a Torino Channel – e ora tocca a noi: la rosa numericamente è giusta, voglio costruire qualcosa di positivo con ciò che ho”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Spezia; positivo Maggiore
Era rientrato dal ritiro con la nazionale under 21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
17 ottobre 2020
19:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il giocatore dello Spezia Giulio Maggiore è risultato positivo al Covid-19 e si aggiunge al difensore Riccardo Marchizza, positivo nei giorni scorsi. “Lo Spezia Calcio comunica che il tampone al quale è stato sottoposto questa mattina il calciatore Giulio Maggiore, attualmente in isolamento fiduciario dopo esser rientrato alla Spezia dal ritiro della Nazionale Under 21, ha dato esito positivo al Covid-19. Attualmente asintomatico, il centrocampista spezzino, che non è mai più entrato in contatto con il gruppo squadra o con altri membri del Club dal termine della partita con il Milan del 4 ottobre scorso, dovrà sostenere ora un periodo di quarantena, come sancito dai protocolli sanitari nazionali” scrive il club in una nota.

VAI ALLO SPORT   VAI ALLA TECNOLOGIA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Il CT Mancini al San Carlo posa da direttore d’orchestra
Visita al Massimo napoletano e scatto fotografico sul podio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
17 ottobre 2020
18:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ct della nazionale Italiana di calcio Roberto Mancini in posa come un direttore d’orchestra: al termine di una visita a sorpresa al massimo napoletano, Mancini si è infatti prestato “sportivamente” a salire sul podio, per uno scatto fotografico che unisce simbolicamente Sport e Musica. Il CT Mancini, ha fatto la sua prima tappa nello storico foyer degli specchi per Edit, manifestazione di Design artigianale in corso di svolgimento a Napoli presso il complesso di San Lorenzo Maggiore e che ha tra le sue sedi il San Carlo.
Il sovrintendente Stephane Lissner ed il direttore generale Emmanuela Spedaliere hanno poi accompagnato il commissario tecnico, in mascherina, in una visita alla scoperta del Teatro più antico d’Europa, culminata sul palcoscenico. Colpito ed emozionato dalla bellezza della Sala, Mancini è poi salito sul podio. mimando il gesto del direttore d’orchestra. Sullo stesso podio poco dopo sarebbe salito Juraj Valčuha che ha diretto con grande successo la prima de La Rondine di Giacomo Puccini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Borussia Dortmund vince ma perde Piszczek per Roma
Successo di misura sul campo dell’Hoffenheim. A segno Reus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
18:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Successo in trasferta per il Borussia Dortmund, he passa per 1-0 sul campo dell’Hoffenheim con una rete di Reus al 31′ st. Per il tecnico Favre, che oggi ha fatto un po’ di turn over tenendo fuori dalla formazione iniziale proprio Reus e Haaland (con Sancho e Reyna dietro a Brandt, schierato da finto 9), ci sono però anche cattive notizie perché si è infortunato Piszczek, che probabilmente dovrà saltare la sfida di Champions League contro la Lazio. Per questa partita il tecnico dei gialloneri non potrà disporre anche dello squalificato Emre Can e degli indisponibili Akanji, Schulz, Zagadou e Schmelzer. Intanto in classifica il Borussia sale al secondo posto a -1 dal Lipsia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: Lammers, dobbiamo voltare pagina subito
‘A Napoli non abbiamo giocato come sappiamo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
17 ottobre 2020
19:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mercoledì c’è la Champions, è positivo che ci siano così tante gare dopo questa, così abbiamo la possibilità di voltare pagina subito”. A tre giorni dalla sfida al Midtjylland, Sam Lammers, che a Napoli ha segnato il gol della bandiera per l’Atalanta, commenta così dai canali ufficiali nerazzurri la sconfitta alla ripresa del campionato.
“Dobbiamo pensare al prossimo match per fare meglio. Sono contento solo per la mia seconda rete in campionato, ma oggi il Napoli è stato superiore e il risultato è deludente – l’analisi dell’attaccante olandese classe ’97 -. Nel primo tempo siamo partiti male, non abbiamo giocato come sappiamo e perdevamo palla troppo velocemente”. Circa il suo ruolo da backup nell’attacco atalantino, Lammers è chiaro: “L’unica cosa positiva per me oggi è il secondo gol nelle ultime due partite (anche al Cagliari prima della sosta per le Nazionali, ndr), anche se è stato uno solo – chiude -. Uscendo dalla panchina si pensa sempre a come dare una svolta alla partita. Sono qui da un mese, Bergamo e la società mi piacciono molto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Casasco “protocollo va cambiato, ci vuole bolla vera”
N.1 Fmsi, campionato può essere salvato intervenendo in tempo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
19:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci vuole una bolla vera, quella del protocollo di adesso è una balla. Avevamo lanciato l’allarme 20 giorni fa che i protocolli dovevano essere cambiati, che non erano adeguati. Anticipando i tempi non è bello adesso dire che avevamo ragione. Abbiamo perso del tempo. Se fossimo stati ascoltati non ci troveremmo in questa situazione”, Così il presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana (Fmsi), Maurizio Casasco, in esclusiva a Dribbling. “Il campionato può essere salvato se interveniamo in tempo – ha sottolineato Casasco -. Un’attenzione particolare deve essere data ai protocolli e alla frequenza dei tamponi, ma anche al comportamento degli atleti durante la settimana. Ho visto decisioni, soprattutto in Lombardia sullo sport che non ci vedono d’accordo. Il Covid non si prende durante lo sport ma prima e dopo e quindi è il comportamento virtuoso che deve essere seguito. Il campionato può essere concluso se stringiamo i tempi e portiamo quello rigore necessario”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’ira di Gattuso: ‘Ero già sul bus per battere la Juve’
Gasperini: ‘Primo tempo sotto tono, riprendiamoci per Champions’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
17 ottobre 2020
19:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io sono quello più arrabbiato di tutti per non essere partito. Quando ho parlato con la società, eravamo rimasti che la partita si doveva giocare senza alcun problema. Sono arrabbiato perché la Juventus è la squadra da battere, però è una squadra in costruzione. Ho la sensazione che potevo andare a giocarmela con la stessa squadra che ha giocato oggi, soltanto avrebbe giocato Demme al posto di Bakayoko.
Quindi ho rosicato”. Rino Gattuso non sorride per il 4-1 all’Atalanta, perché ha dentro la rabbia per non essere andato a Torino. All’ironia di De Laurentiis (“Grande Napoli, peccato non aver potuto giocare con la Juve a Torino..”) ha fatto eco lo sfogo del tecnico del Napoli “Alle sette meno cinque – spiega – parecchi di noi erano sul pullman, pronti e poi non ci hanno fatto partire. Quando sento dire che non volevamo partire e che abbiamo fatto di tutto, questa non è la verità, ve lo posso assicurare. Da parte mia, ho sempre detto di andare a giocare, potevamo anche perdere 3-0, ma almeno avremmo perso sul campo”. Lo sfogo ci sta, ma ci sta anche la soddisfazione per aver travolto la squadra di Gasperini: “L’Atalanta è più di una big, un’altra squadra poteva prendere anche 7-8 gol e invece sono rimasti in partita. Nella ripresa abbiamo abbassato il ritmo, il loro gol ci sta ma l’importante è che ci sia stata organizzazione, la squadra mi sta piacendo”. Ultimo passaggio su Osihem e Koulibaly: “Osimhen – dice Gattuso – ci ha aiutato molto. Mi è piaciuta l’interpretazione, anche nella riconquista palla in alto.
Koulibaly è ritrovato, l’anno scorso ha avuto infortuni, è tornato devastante”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gasperini sottolinea gli errori del primo tempo della sua Atalanta: “Il Napoli – dice – ha fatto un primo tempo di alto livello, noi di basso livello, quindi il divario è stato notevole. Ora dobbiamo pensare a cosa non siamo riusciti a fare e interpretare questa sconfitta come un campanello d’allarme.
Incontreremo il Midtjylland in Champions, una squadra che corre molto. Abbiamo avuto problemi sotto ogni punto di vista, abbiamo sofferto il Napoli e subito dei gol anche evitabili. Oggi è stata una giornata così, vediamo come riprenderci”. Il tecnico non si dice preoccupato in particolare della difesa, arrivata a9 gol subito in 4 partite di campionato: “Io non ho mai detto che lotteremo per lo scudetto. Ho sempre detto che dobbiamo giocare e che vedremo. L’anno scorso eravamo la quinta difesa e avevamo il primo attacco, infatti siamo arrivati terzi. Ci sono gare come quella di oggi in cui si incontrano attaccanti forti e se riesci a tenere va bene, altrimenti rischi di deprimerti. Oggi abbiamo avuto dei problemi globali”. Ultimo passaggio sul ritrovato Ilicic: “L’ho visto bene, è una delle poche note positive perché è tornato. Giocando ritroverà la miglior condizione. Con una squadra che lo supporta può tornare ad essere il giocatore di prima”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria perfetta, Lazio dominata al Ferraris
In rete Quagliarella, Augello e il giovane Damsgaard
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
20:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una Sampdoria praticamente perfetta domina la Lazio bagnando il rientro dopo la ripresa con un netto 3-0. Quagliarella e Augello nel primo tempo, Damsgaard nella ripresa fissano il punteggio finale al termine di una gara senza storia, con gli ospiti mai realmente in grado di contrastare la furia degli uomini di Ranieri. Parte aggressiva la Sampdoria ma Lazio ribatte colpo su colpo. Ne nasce una gara piacevole e combattuta. Col passare dei minuti cresce la squadra di Inzaghi che al 18 si rende pericolosa con Correa lanciato a rete e solo l’ottimo tempismo in uscita di Audero evita il peggio. La pressione degli ospiti non produce però effetti e appena passata la mezz’ora la Sampdoria passa in vantaggio. Cross perfetto da sinistra di Augello, la difesa della Lazio lascia libero Quagliarella che stacca di testa e batte Strakosha. Il vantaggio carica ancora di più i blucerchiati che spingono per il raddoppio con un Augello scatenato. Il terzino prima sfiora il gol con un tiro cross che obbliga Strakosha al salvataggio alzando in angolo il pallone indirizzato all’incrocio, poi sugli sviluppi dell’angolo lo stesso Augello raccoglie fuori area una respinta della difesa e batte il portiere ospite con un tiro al volo che si infila nell’angolino alla destra dell’estremo difensore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sotto di due reti la Lazio reagisce con Luis Alberto nel finale ma la sua conclusione sfiora il palo alla sinistra di Audero. Inzaghi cambia nell’intervallo inserendo Fares e Marusic per un evanescente Parolo e per Andersen e dopo nemmeno un minuto Milinkovic-Savic di testa su angolo mette di poco a lato. Ma la spinta dei biancoazzurri, oggi in divisa verde fosforescente, trova una Sampdoria ordinata e attenta in fase difensiva. Non basta nemmeno l’inserimento di Muriqi agli ospiti che sfiorano il gol in due occasioni prima con Correa il cui diagonale a incrociare termina a lato, poi con Milinkovic Savic che dal limite non inquadra però la porta. Porta che vede benissimo invece il giovane blucerchiato Damsgaard, entrato da pochi minuti, per segnare la rete del 3-0. Per la Lazio è il colpo del k.o. con la Sampdoria che sfiora il poker al 36′ con una doppia conclusione respinta due volte da Strakosha bravo a salvare prima su Damsgaard e poi su Balde, inserito da poco da Ranieri. Finisce con la Sampdoria in totale controllo della gara e la Lazio che alza bandiera bianca.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ibrahimovic trascina il Milan, 2-1 all’Inter
Una doppietta dello svedese regala il derby ai rossoneri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
20:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una doppietta di Zlatan Ibrahimovic, al rientro dopo il coronavirus, regala al Milan il derby contro l’Inter e la testa della classifica con i rossoneri a punteggio pieno. Ai nerazzurri non basta la rete di Lukaku.
Rossoneri avanti al 13′: Kolarov atterra in area Ibrahimovic.
Rigore che lo svedese prima si fa parare da Handanovic, poi segna sulla respinta del portiere nerazzurro.
Al 16 arriva il raddoppio, sempre a firma Ibra, servito da Leao.
La reazione dell’Inter arriva verso la mezzora: al 29′ con Lukaku. Partita riaperta. L’Inter si fa più aggressiva e si rende pericolosa con Lukaku che fallisce un paio di occasioni (l’ultima in pieno recupero). Il risultato non cambia ed il Milan si gode la vittoria nella stracittadina e il primato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie B: Salernitana, Empoli e Cittadella in vetta
Pescara e Ascoli ad un punto col Vicenza, che non ha giocato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
20:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Risultati della terza giornata del campionato di Serie B: Brescia-Lecce 3-0 (ieri); Cosenza-Cittadella 1-1; Cremonese-Venezia 0-0; Monza-LR Vicenza rinviata; Pordenone-Spal 3-3; Reggiana-Chievo 0-1; Salernitana-Pisa 4-1; Entella-Reggina 1-1; Pescara-Empoli 1-2; Frosinone- Ascoli 1-0. Classifica: Cittadella, Salernitana e Empoli 7 punti; Frosinone 6; Reggina 5; Reggiana, Brescia, Chievo, Lecce, Venezia 4; Pordenone, Spal e Cosenza 3; Monza, Cremonese, Entella e Pisa 2; Vicenza, Pescara ed Ascoli 1. Monza e Vicenza una partita in meno.   SERIE B IN TEMPO REALE: STAGIONE 2020-2021 RISULTATI E CLASSIFICA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Premier; Manchester City torna a vincere, Arsenal ko
Sterling fa ripartire i Citizen dopo un avvio non brillante
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
20:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Manchester City torna alla vittoria in Premier League dopo una sconfitta e un pareggio, battendo 1-0 l’Arsenal. La rete decisiva è stata realizzata da Sterling al 23′ del primo tempo.
Il City ora è decimo in classifica con sette punti, a -6 dalla capolista Everton e a -3 dal Liverpool, ma con una partita in meno. L’Arsenal è quinto con nove punti dopo la seconda sconfitta in Premier in questa stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan: Pioli “battuta grande squadra, bravi a soffrire”
Scudetto? Altri più attrezzati. Fondamentale apporto di Ibra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
20:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo soddisfatti, abbiamo battuto una grande squadra, siamo stati bravi a soffrire, una vittoria importante per i nostri fantastici tifosi. Ci hanno scortato fino allo stadio. Il nostro cammino è ancora lungo, ci sono ancora tante cose che possiamo migliorare e comunque avevo già detto ieri che il risultato di oggi non avrebbe cambiato nulla”.
Così l’allenatore del Milan, Stefano Pioli, ai microfoni di Sky Sport.
“Lo scudetto? Mi piace pensare positivo, ma secondo me ci sono tre o quattro squadre che hanno investito più di noi – ha affermato il tecnico -, eppure dobbiamo essere ambiziosi. Il campionato sarà molto difficile e per lottare per il titolo devi alzare il livello di qualità dei giocatori, noi lo stiamo facendo ma non può bastare un solo anno”. Pioli ha poi elogiato Ibrahimovic: “Era molto stanco, mi ha anche chiesto il cambio ma non l’ho ascoltato – ha ammesso – Il suo apporto caratteriale è fondamentale. Non mi do tanti meriti nel rapporto con lui, è un professionista esemplare, è un competitivo, è disponibile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conte “Inter non fortunata, perso match ben giocato”
“Ci tenevamo a vincere il derby, gol da due disattenzioni”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
21:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dispiace aver perso una partita ben giocata. Abbiamo creato tante occasioni, loro sono stati bravi e fortunati, noi no. I ragazzi ci tenevano tanto a vincere, abbiamo commesso due disattenzioni sui gol. Comunque hanno vinto, quindi complimenti a loro”. Lo ha detto il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, a Sky Sport dopo il derby.
“In ogni partita creiamo tanto per fare gol, dobbiamo essere più cinici a sfruttarle – ha aggiunto l’ex ct -. Però al tempo stesso non ho niente da rimproverare ai ragazzi. Hanno lottato fino all’ultimo per cercare il pareggio. Non siamo stati molto fortunati. La difesa? Giocando con due esterni che sono due ali come Perisic e Hakimi dobbiamo essere bravi a mantenere gli equilibri – ha risposto -. Ma stiamo parlando comunque di due gol evitabilissimi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp: Ranieri “Perfetti? No, restiamo umili.
Il tecnico, come primo obiettivo vogliamo raggiungere i 40 punti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
17 ottobre 2020
21:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vittoria meritata per la Sampdoria che ha sconfitto la Lazio 3-0. Ma per Claudio Ranieri non si può parlare di gara perfetta. “No, non è stata una gara perfetta e non l’ho vista perfetta. Abbiamo lasciato e concesso un po’ troppo agli avversari, ma la qualità della Lazio la conosciamo tutti, ci sono state alcune situazioni che siamo riusciti a chiudere in tempo” ha dichiarato in conferenza stampa nel dopo gara.
Nonostante la bella prova l’obiettivo della Samp, per ora, rimane uno solo. “Vogliamo raggiungere i 40 punti il prima possibile per non soffrire -ha spiegato Ranieri- . Alla Lazio oggi mancavano giocatori importanti però noi abbiamo fatto veramente una buona gara, una gara di coraggio e consapevolezza.
Alla fine questo 3-0 ci fa dimenticare la partita con il Benevento”. Sfida che la Sampdoria aveva perso 3-2 dopo essere stata in vantaggio di due reti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio: Inzaghi, una sconfitta senza alibi
“Loro hanno fatto grande partita. Martedì occasione per reagire”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
17 ottobre 2020
21:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non ci sono alibi per questa sconfitta. Loro hanno fatto una grande partita e hanno meritato di vincere, ma noi abbiamo sbagliato. Martedì fortunatamente abbiamo già l’occasione per voltare pagina”. Così Simone Inzaghi ha commentato la sconfitta della sua Lazio al Ferraris.
“Muriqi ha cercato di aiutarci, è entrato bene in partita.
Siamo già stati in emergenza numericamente, ma abbiamo fatto prestazioni differenti. Utilizzare le assenze come scuse non ha senso – ha aggiunto l’allenatore biancoceleste -. Cercheremo di recuperare qualcuno e fare meglio in Champions. Non ci sono scusanti: sono l’allenatore e quindi il primo responsabile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania; 4-1 al Bielefeld, il Bayern risale
Doppiette di Lewandowski e Mueller, in testa resta il Lipsia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
21:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le doppiette di Robert Lewandowski e Thomas Mueller firmano il 4-1 del Bayern Monaco sull’Arminia Bielefeld e rilanciano definitivamente in campionato la squadra di club che ha dominato la stagione. Sembra così dimenticata la sconfitta con l’Hoffenheim del mese scorso e dopo quattro giornate i campioni in carica si portano al secondo posto, con nove punti, potendo guardare con tranquillità alla prossima sfida in Champions contro l’Atletico Madrid.
La squadra di Hansi Flick si trova a pari punti con il Borussia Dortmund che ha vinto 1-0 in casa dell’Hoffenheim grazie ad una rete di Reus su assist di Haaland, entrati nella ripresa. Dortmund e Bayern inseguono ad una lunghezza il Lipsia, che ha mantenuto la leadership con una vittoria per 2-0 sull’Augusta siglata da Angelino e Poulsen.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ibra, scudetto? Possibile, chi crede può fare tutto
Svedese: “Stiamo lavorando per questo poi vedremo come andrà”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 ottobre 2020
21:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo scudetto? Secondo me c’è la possibilità, di sicuro. Uno che crede può fare tutto. Noi ci crediamo e stiamo lavorando per questo, poi alla fine vedremo come andrà”. Così Zlatan Ibrahimovic, autore di una doppietta nel derby vinto dal Milan contro l’Inter, una settimana dopo essere guarito dal coronavirus. “Ho avuto paura? No, come sintomo ho perso solo un po’ di gusto, facevo il tampone ogni tre giorni. Ho detto: ‘Posso saltare qualche partita ma non il derby, gioco anche se i risultati non sono pronti'”, ha spiegato a Sky lo svedese, che ha festeggiato uno dei gol guardando verso la tribuna: “C’era uno che urlava del pubblico, quest’esultanza è solo per lui”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Morata non basta, Crotone-Juventus 1-1
Primo punto per i calabresi. Esordio Chiesa, assist e espulsione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
23:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Senza Ronaldo la Juve non brilla e impatta 1-1 in casa di un Crotone che per palleggio e determinazione è sembrato a tratti superiore alla squadra di Pirlo. Stroppa trova il primo punto contro i campioni d’Italia con una gara perfetta ed attenta. Juve bloccata nelle sue fonti di gioco. Bianconeri nervosi finiscono in 10.
Padroni di casa in vantaggio al 12′ del primo tempo grazie ad un rigore realizzato da Simy. La Juve trova il pareggio con Morata al 21′ su assist del neo acquisto Federico Chiesa.
L’esordio dell’ex attaccante viola è però rovinato dal rosso, discutibile, rimediato per un fallo su Cigarini. La Juve, anche in inferiorità cerca il gol del vantaggio. La Var salva il Crotone dalla delusione di vedere vanificati gli sforzi quando al 31’ Morata segna ma il gol viene annullato per un fuorigioco millimetrico.   JUVENTUS

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Spagna; sconfitte per Real Madrid e Barcellona
Blancos ko in casa con il Cadice. Blaugrana perdono col Getafe
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
23:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sconfitte per Real Madrid e Barcellona. I blancos sono stati battuti al Santiago Bernabeu dal Cadice (grazie ad un gol di Lozano, a segno al 16′ del primo tempo). Serata no anche per il Barcellona: i blaugrana escono sconfitti dal confronto con il Getafe 1-0. Decisiva la rete di Mata su rigore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pirlo, Juve è giovane, dateci tempo
Tecnico bianconero: “Dobbiamo fare esperienza. CR7 sta bene”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 ottobre 2020
23:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Purtroppo nelle ultime due partite siamo rimasti in dieci per leggerezze e episodi, bisogna sacrificarsi. Siamo una squadra giovane che deve lavorare, i giovani devono fare esperienza, la stanno facendo giocando e capita che qualche leggerezza la possano fare”. Andrea Pirlo, ai microfoni di Dazn, commenta il pareggio della sua Juventus in casa del Crotone “Abbiamo una squadra giovane, siamo in costruzione abbiamo bisogno di tempo, – le parole del tecnico bianconero – i ragazzi hanno bisogno di sbagliare”.
Pirlo non teme la concorrenza: “Ci sono tante squadre, sarà una battaglia – sottoliena – bisogna fare punti, piuttosto che lasciarli per strada, siamo in costruzione, credo che torneremo davanti. Dybala? Si è allenato ieri dieci minuti, per fargli fare minuti non era la partita ideale. Ronaldo sta bene e speriamo di averlo presto. Buffon in porta fa un bell’effetto ed è una bella sicurezza”.

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.