Cronaca tutte le notizie in tempo reale, sempre costantemente aggiornate. DA NON PERDERE. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 50 minuti

Ultimo aggiornamento 19 Gennaio, 2021, 15:21:17 di Maurizio Barra

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:11 DI LUNEDì 18 GENNAIO 2021

ALLE 15:21 DI MARTEDì 19 GENNAIO 2021

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

‘Ndrangheta: operazione carabinieri, 49 arresti
In più regioni, contestato scambio elettorale politico mafioso
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
18 gennaio 2021
00:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Rosarno, Polistena e Anoia e nelle province di Messina, Vibo Valentia, Salerno, Matera, Brindisi, Taranto, Alessandria e Pavia, i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, a conclusione di indagini coordinate dalla Dda nell’ambito dell’operazione denominata “Faust”, hanno dato esecuzione a una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip, nei confronti di 49 persone.
Le accuse a loro carico sono di associazione di tipo mafioso, scambio elettorale politico-mafioso, traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi, tentato omicidio, usura e procurata inosservanza di pena.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gare truccate nelle Asl piemontesi, nuova misura cautelare
Obbligo firma per rappresentante società farmaceutica
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
18 gennaio 2021
08:41
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nuova misura cautelare nell’ambito dell’operazione ‘Molosso’, che nei mesi scorsi ha fatto emergere episodi di corruzione e frode nelle forniture delle Asl piemontesi. La guardia di finanza ha notificato l’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia nei confronti del legale rappresentante della società aggiudicatrice della fornitura di un costoso prodotto farmaceutico alla Città della Salute e della Scienza di Torino.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel corso delle indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Enrica Gabetta e dirette dal pm Giovanni Caspani della Procura di Torino, sono emersi nei confronti dell’uomo ulteriori gravi indizi di colpevolezza. Avrebbe corrotto con la consegna di somme di denaro un dipendente della Città della Salute e della Scienza di Torino che falsificava le richieste d’ordine del farmaco, un sostituto osseo.
Il nuovo provvedimento cautelare, emesso dal GIP presso il Tribunale di Torino, scaturisce dalle ulteriori risultanze delle indagini che, lo scorso mese di novembre, aveva portato la guardia di finanza ad eseguire quindici ordinanze di misura cautelare nei confronti di pubblici dipendenti, commissari di gara ed agenti e rappresentanti di alcune imprese accusati, a vario titolo, di corruzione, turbativa d’asta e frode nelle pubbliche forniture.   PIEMONTE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

‘Ndrangheta: ai domiciliari sindaco di Rosarno
Voti in cambio incarichi in Comune. Arrestato anche consigliere
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
18 gennaio 2021
09:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Rosarno Giuseppe Idà, eletto nel 2016 a capo di una lista civica, è tra gli arrestati dell’operazione “Faust” condotta stamani dai carabinieri. Idà è stato posto ai domiciliari.
Lo stesso provvedimento è stato adottato nei confronti di un consigliere comunale, Domenico Scriva. Entrambi sono accusati di scambio elettorale politico-mafioso. L’operazione, secondo gli investigatori, ha consentito di accertare, la radicata e attuale operatività della cosca Pisano, conosciuti comi i diavoli di Rosarno, nonché, in un contesto che rivela cointeressenze di sodalizi operanti nel Mandamento Tirrenico, l’attuale pervasività dell’articolazione denominata società di Polistena, capeggiata storicamente da esponenti della famiglia “Longo”, ed anche della locale di ‘ndrangheta di Anoia.
Secondo l’accusa, la cosca Pisano avrebbe fornito appoggio elettorale a Idà e a Scriva in occasione delle elezioni comunali del 2016, in cambio della promessa di incarichi nell’organigramma comunale a uomini di fiducia della consorteria criminale.   POLITICA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Violenza sessuale: abusa di una ragazza di 22 anni,arrestato
Giovane tratta in inganno durante trattativa per acquisto droga
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SIMERI
18 gennaio 2021
10:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I carabinieri della Compagnia di Sellia Marina hanno sottoposto a fermo d’indiziato di delitto un 26enne, resosi responsabile di violenza sessuale ai danni di una ragazza di 22 anni. La violenza, secondo la ricostruzione degli investigatori, ha avuto origine dopo un incontro che la giovane donna ha avuto con l’uomo, di nazionalità marocchina, sul lungomare del quartiere Lido di Catanzaro per contrattare l’acquisto di droga.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La trattativa, secondo la ricostruzione dei carabinieri, però, si è rivelata un tranello. L’uomo ha condotto la ragazza nei pressi della scogliera e l’ha violentata. Poi si è offerto di accompagnarla a casa ma invece l’ha portata nella pineta di Simeri Mare violentandola nuovamente e poi fuggendo.
La ragazza, in piena notte, ha chiesto aiuto ad una famiglia del posto, suonando al campanello della prima abitazione che ha incontrato. E’ qui che sono intervenuti i carabinieri, prestandole le prime cure e ricostruendo quanto accaduto. Dopo una intensa attività di ricerca, l’autore della violenza è stato individuato in un’abitazione di Simeri Crichi e sottoposto a fermo. Nell’udienza di convalida del fermo, il gip, su richiesta della Procura di Catanzaro, ha disposto la custodia cautelare in carcere del 26enne.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lotta a parcheggiatori abusivi a Napoli, 47 denunciati
Blitz dei Cc in diverse zone della città
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
18 gennaio 2021
10:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Linea dura dei Carabinieri nei confronti dei parcheggiatori abusivi. I militari del Comando Provinciale di Napoli tra sabato e domenica hanno identificato 371 persone e controllato 218 veicoli.

47 i parcheggiatori abusivi denunciati.
I Carabinieri li hanno individuati in varie zone della città. I parcheggiatori – tutti uomini – esercitavano la loro attività in varie zone. Nel centro i parcheggiatori sono stati individuati in piazza Matteotti, in piazzetta San Pasquale e nei pressi del Vecchio Policlinico. Altri invece erano in piazza Cavour, in piazza del Carmine, in piazza Duca degli Abruzzi e in piazza Calenda. Controlli e denunce anche in via Metastasio e in via Rossetti del quartiere Fuorigrotta.
Al Vomero, i Carabinieri della locale compagnia hanno denunciato alcuni parcheggiatori con la recidiva nel biennio, erano nelle immediate vicinanze delle zone ospedaliere e in quelle della movida. I carabinieri della compagnia di Poggioreale hanno invece effettuato i controlli e le denunce in piazza Arabia, in via Argine nei pressi di un centro commerciale e in viale delle Metamorfosi, zona ospedaliera.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Abruzzo, boom accessi, piattaforma prenotazioni in tilt
Dalla mezzanotte centinaia adesioni per ultra 80enni e disabili
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PESCARA
18 gennaio 2021
10:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In meno di sette ore dall’avvio del servizio sono state già registrate centinaia di manifestazioni di interesse sulla piattaforma messa a disposizione dalla Regione per gli ultra 80enni e le categorie fragili e con disabilità. Per questo motivo si sta registrando un accesso importante sulla piattaforma, causando il rallentamento delle funzionalità.

Lo precisa il Dipartimento regionale Sanità.
Ricordiamo che l’ordine di iscrizione alla manifestazione di interesse alla vaccinazione non ha alcuna relazione con l’ordine di somministrazione dei vaccini.
Ricordiamo inoltre che la piattaforma rimarrà attiva fino al 31 gennaio, salvo proroga, 24 ore al giorno tempo stimato per raccogliere tranquillamente tutte le adesioni per gli ultraottantenni e categorie fragili e con disabilità.
Nel frattempo, per diminuire comunque il rallentamento del servizio, la Regione sta predisponendo ulteriori risorse per una maggiore recettività contemporanea delle manifestazioni di interesse.
Quindi preghiamo gli utilizzatori, nel caso di difficoltà nell’accesso, di riprovare tranquillamente ad iscriversi durante la giornata e nei prossimi giorni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scoppio Quargnento: direttore Il Piccolo rimette il mandato
Dopo minacce morte. Usb, vogliamo scuse non dimissioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRIA
18 gennaio 2021
10:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fa ancora discutere ad Alessandria l’editoriale del direttore del bisettimanale locale Il Piccolo, Alberto Marello, sulle tracce di stupefacente rilevate dall’autopsia nei tre vigili del fuoco morti nell’esplosione della cascina di Quargnento. Marello ha rimesso il suo mandato nelle mani dell’editore, denunciando “gesti intimidatori” e “minacce di morte” nei suoi e nei confronti della collega Monica Gasparini.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non abbiamo mai chiesto le sue dimissioni, ma le sue scuse, che non sono arrivate”, commenta l’Usb dei vigili del fuoco che aveva espresso sdegno per l’editoriale. “Condanniamo ogni forma di intimidazione o minaccia; premesso questo, non accettiamo che lei dopo aver ‘tolto il mantello agli eroi’ ora assurge al ruolo di vittima – si legge in una nota del sindacato -. Le vittime sono Matteo, Marco e Antonino. La sua arrogante lettera ci vuole indicare il pensiero di una fantomatica maggioranza silenziosa, continuando nella pericolosa operazione mediatica di dividere la comunità alessandrina. Sbagliare è umano, perseverare è diabolico, quando si scava nel fango ci si infanga”.
Sono numerosi gli alessandrini che ieri hanno portato fiori davanti alla caserma dei vigili del fuoco in solidarietà alle tre vittime.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Zingaretti, grazie a Sami Modiano per essersi vaccinato
‘Avanti così, è immagine di speranza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
10:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Sami Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz, ha appena fatto il vaccino anti Covid insieme a sua moglie Selma. Nel Lazio abbiamo iniziato le vaccinazioni per gli over 80 anni.
Avanti così, un’immagine di fiducia e speranza per tutti! Grazie Sami! #vaccino”. Così in un post su Fb il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cominciati in Umbria richiami vaccino Covid
Prime somministrazioni seconda dose all’ospedale di Terni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
18 gennaio 2021
10:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Al via in Umbria i richiami per il vaccino anti Covid. Sono infatti cominciate all’ospedale di Terni le somministrazioni delle seconde dosi al personale sanitario che aveva ricevuto la prima in occasione del Vaccine day del 27 dicembre.

Nelle sale dedicate del Poliambulatorio della struttura – spiega l’Azienda ospedaliera – la responsabile dei team vaccinali, la professoressa Ilenia Folletti, ha coordinato i colleghi dell’equipe. “Tutto prosegue secondo quanto stabilito dalle procedure fissate dalla Regione” ha spiegato.
“Riscontriamo – ha aggiunto – un’ottima adesione da parte del personale e una forte collaborazione tra tutti i team vaccinali”.
Il primo a sottoporsi al richiamo è stato il dottor Carlo Vernelli, infettivologo del Santa Maria, poi è stata la volta del dottor Paolo Trotti, medico di medicina generale della Usl Umbria 2. “Ero desideroso di sottopormi al vaccino – ha spiegato Trotti – perché noi di medicina generale, come altri, siamo molto esposti sul territorio”.
La campagna vaccinale all’azienda ospedaliera proseguirà nei prossimi giorni come da programma.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 2 decessi in Alto Adige e 175 nuovi positivi
Più di 400 i pazienti ricoverati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
18 gennaio 2021
11:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il bollettino quotidiano dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige sull’andamento della pandemia da Covid-19, segnala due nuovi decessi che portano il totale delle vittime, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, a 811.
I laboratori dell’Azienda sanitaria, nelle ultime 24 ore, hanno processato 1.415 tamponi pcr, dei quali 420 nuovi test, accertando 122 nuovi casi positivi.
A questi si aggiungono 53 test antigenici positivi su un totale di 610 eseguiti ieri. Il totale delle persone testate positive da pcr al coronavirus è ora di 33.015.
Viene segnalato anche un aumento dei ricoveri: 30 i pazienti assistiti nelle terapie intensive (uno in più rispetto ad ieri), 214 (16 in più) nei normali reparti ospedalieri, 156 nelle strutture private convenzionate, 7 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes (uno in più).
Le persone in isolamento domiciliare sono 11.161 (298 in meno).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Esplode sigaretta elettronica, ustionato
L’incidente mentre camminava per strada
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 gennaio 2021
11:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Questa mattina, a Milano, un uomo che stava camminando per strada è rimasto ustionato dall’improvviso scoppio della sua sigaretta elettronica. A riportarlo sono le note dei medici del 118, intervenuti per soccorrerlo.

L’uomo, Claudio C., di 36 anni, pochi minuti prima delle 8 stava percorrendo via Boccaccio, non lontano dalla centrale piazza Cadorna, quando il piccolo marchingegno è deflagrato. Le fiamme gli hanno provocato bruciature di primo e secondo grado alla mano e all’avambraccio sinistri, e alla zona genitale. La sigaretta elettronica, evidentemente, si trovava in tasca o era tenuta in mano all’altezza dei fianchi, che però non sono stati interessati: si propende quindi per la presenza del dispositivo nei pantaloni.
Soccorso dai medici, l’uomo è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Niguarda. Le sue condizioni non sono gravi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: pericolo ghiaccio, sindaco Avezzano chiude scuole
Temperature sotto lo zero, la scorsa notte -4,3 gradi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AVEZZANO (L’AQUILA)
18 gennaio 2021
11:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Avezzano, Gianni Di Pangrazio, ha disposto per oggi la sospensione dell’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado in città per il pericolo ghiaccio a causa delle basse temperature dopo la neve caduta ieri; la scorsa notte è stata registrata la minima di -4,3 gradi.
“Le temperature troppo basse – spiega il primo cittadino – hanno reso inefficace l’azione del sale gettato dai mezzi del piano neve, quindi, per evitare rischi abbiamo optato per la sospensione dell’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado.
La misura precauzionale è motivata anche dal pericolo di cadute e intasamento del pronto soccorso che, soprattutto in questa fase di emergenza sanitaria, è meglio non intasare. Si invitano tutti i cittadini a evitare, per quanto possibile, di uscire da casa, in attesa del miglioramento della situazione.
Naturalmente il lavoro per liberare le strada prosegue senza sosta”.   METEO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Azienda prende Cig Covid, ma personale continua a lavorare
Scoperta dalla Gdf a Ferrara, tre denunce per truffa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
18 gennaio 2021
11:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un’azienda ferrarese usufruiva della cassa integrazione in deroga concessa in periodo Covid, ma il personale, due degli otto dipendenti, continuava a lavorare ugualmente: per questo motivo il titolare e i due lavoratori sono stati denunciati per truffa all’Inps e la Regione Emilia Romagna ha revocato l’intera cig concessa per tutte le 3.630 ore di sussidio.
Il raggiro è stato scoperto dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di finanza di Ferrara.
E’ emerso che durante il lockdown l’azienda ha richiesto 3.630 ore di cassa integrazione in deroga all’agenzia regionale per il Lavoro Emilia-Romagna, per otto dipendenti, in parte con una riduzione dell’orario lavorativo settimanale, in parte con una sospensione totale dalle attività lavorative.
Ulteriore segnalazione è stata inviata alla Procura regionale della Corte dei Conti di Bologna per il materiale recupero delle somme indebitamente percepite, per un ammontare complessivo di 30.500 euro, per danno erariale causato dall’azienda.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ristorante aperto con clienti al tavolo, sanzionati
Controlli dei carabinieri nella provincia del Sud Sardegna
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
18 gennaio 2021
11:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Quattordici persone e una ristoratrice multati per non aver rispettato le norme entrate in vigore per frenare la diffusione del coronavirus. È il bilancio dell’attività di controllo portata a termine dai carabinieri in tutta la provincia del Sud Sardegna.
In particolare, a San Gavino Monreale, invece, è stata multata la titolare di un ristorante e sette clienti. Il locale era aperto dopo le 20 e gli avventori erano tranquillamente seduti al tavolo che aspettavano le pietanze ordinate. Per tutti è scattata una multa di 400 euro.
Stessa sorte è toccata a due 19enni sorpresi a San Sperate a passeggiare in piena notte e per i tre studenti di 21, 20 e 17 anni controllati a Portoscuso.
A Villacidro, invece, sono stati multati un 25enne e un 24enne sorpresi a conversare su un’auto in piazza in piena notte.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: seconda dose di vaccino a 94enne Bari, “fatelo tutti”
A medico ha detto,’grazie, vorrei darti un bacio’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
18 gennaio 2021
11:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha 94 anni ed è la prima anziana in un Rsa pugliese ad aver ricevuto la seconda dose del vaccino anti Covid Pfizer. Maria Caldarulo vive nella Residenza Villa Giovanna di Bari ed è la prima ospite a ricevere la seconda dose del vaccino che le consentirà, tra sette giorni, di ottenere l’immunizzazione contro il Sars-Cov2.
Al medico dell’Asl Bari che l’ha vaccinata ha detto: “Grazie, vorrei darti un bacio”.
Delicata e determinata, Maria, come il consiglio che rivolge a tutti: “Il vaccino è importante, bisogna farlo perché ci protegge dalla malattia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Interdetto da lavoro partecipa a selezione, arrestato medico
Era sospeso per falsificazione attività aggiornamento a Milano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
18 gennaio 2021
11:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Interdetto dal lavoro e con una sospensione disciplinare, ha tentato di partecipare ad una selezione pubblica. Con questa accusa, un medico specialista dell’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro è stato arrestato e posto ai domiciliari dai finanzieri del Comando provinciale di Catanzaro in esecuzione di un provvedimento del Gip su richiesta della Procura.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il medico, l’ortopedico Giuseppe Monterosso, di 46 anni, di Catanzaro, era già stato oggetto di indagini, culminate nel marzo dello scorso anno con l’emissione a suo carico della misura cautelare di interdizione dai pubblici uffici o servizi per 12 mesi. Le indagini, dirette dal sostituto procuratore Veronica Calcagno con il coordinamento del procuratore aggiunto Giancarlo Novelli e del procuratore Nicola Gratteri, avevano consentito di accertare che il medico aveva falsificato la rendicontazione delle attività di servizio svolte tra marzo 2014 e febbraio 2015 presso l’Irccs “Humanitas” di Rozzano (Milano), dove era stato inviato in comando dall’Azienda ospedaliera catanzarese per un aggiornamento professionale e che, una volta rientrato in Calabria, in più occasioni aveva utilizzato modalità fraudolente per certificare la propria presenza in servizio. Dagli approfondimenti svolti dal Nucleo di polizia economico-finanziaria-Gruppo tutela spesa pubblica della Guardia di finanza di Catanzaro, secondo l’accusa, è ora emerso che nell’agosto del 2020 Monterosso aveva preso parte a una procedura di selezione pubblica indetta dall’Asp di Vibo Valentia per il conferimento di un incarico dirigenziale di esperto in ortopedia e traumatologia, dichiarando falsamente di essere in servizio nonostante la misura cautelare (ancora valida) e la correlata sospensione disciplinare emessa dall’Azienda ospedaliera di appartenenza.
Il comportamento del medico ha quindi spinto la Procura a rimodulare la misura cautelare in atto chiedendo al Gip l’aggravamento dell’interdizione dai pubblici uffici, commutata ora negli arresti domiciliari.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rigopiano: oggi pomeriggio cerimonia sobria per misure Covid
A quattro anni da valanga, parenti vittime su luogo tragedia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PESCARA
18 gennaio 2021
12:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A causa dell’emergenza sanitaria, quest’anno è stata organizzata una cerimonia sobria e in forma privata per commemorare le vittime dell’hotel Rigopiano: l’appuntamento è per oggi alle 15, a quattro anni dal giorno in cui una valanga travolse e distrusse il resort di Farindola (Pescara), provocando la morte di 29 persone.
Le celebrazioni prenderanno il via presso la fontana che si trova 300 metri prima dell’hotel; da lì partirà la fiaccolata dei familiari fino al totem del resort, un tempo ingresso della struttura, neppure sfiorato dalla valanga.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Alle 15.30 sarà il momento dell’alzabandiera con il silenzio suonato dalla tromba.
A seguire, la deposizione di fiori davanti all’obelisco e una preghiera per gli “Angeli di Rigopiano”. Alle 16.15 la messa e alle 16.49, ora precisa in cui il “mostro” di ghiaccio e detriti travolse l’hotel, un coro intonerà “Signore delle cime” e si lasceranno volare in cielo 29 lanterne oppure 29 palloncini. Poi la lettura dei nomi dei “29 Angeli” e, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno – l’Abruzzo in queste ore è interessato da una perturbazione con nevicate anche a bassa quota – ci sarà la deposizione di una rosa per ognuna delle 29 vittime nell’area in cui un tempo sorgeva il resort.
Nonostante le celebrazioni limitate dall’emergenza sanitaria, non dovrebbe mancare la presenza delle istituzioni, a partire dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, dal prefetto di Pescara, Giancarlo Di Vincenzo, e dal questore, Luigi Liguori. Il comitato Vittime di Rigopiano, tra l’altro, incontrerà il sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, per discutere della realizzazione dell’opera “Giardino della memoria”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola:genitori Fvg,oggi nuovo ricorso Tar contro chiusura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
18 gennaio 2021
12:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Presenteranno nelle prossime ore un nuovo ricorso al Tar contro la seconda ordinanza firmata dal governatore Massimiliano Fedriga, “che blocca ancora una volta la ripresa della didattica in presenza nelle scuole superiori di secondo grado della regione”. Ad annunciarlo è l’avv.
Filippo Pesce, che rappresenta lo stesso gruppo di genitori che ha presentato il primo ricorso, accolto dal Tar la settimana scorsa. “Sto predisponendo il testo del ricorso che sarà presentato entro la serata o al più tardi domani mattina”, ha riferito l’avvocato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: cominciati ‘richiami’ in Fvg per i 265 del Vax Day
Nelle strutture di riferimento. Prima vaccinata lo farà stasera
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
18 gennaio 2021
13:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono iniziate stamattina le operazioni di richiamo delle vaccinazioni anti Covid somministrate lo scorso 27 dicembre, il Vax Day, a 265 operatori sanitari in Friuli Venezia Giulia. Lo conferma Ariella Breda, dottoressa monfalconese del Dipartimento di prevenzione di Gorizia dell’Azienda sanitaria universitaria giuliano-isontina, la quale, oltre ad aver scoperto il primo contagio in Friuli Venezia Giulia, è stata la prima cittadina della regione a essere stata vaccinata contro il covid-19, nella sede centrale della Protezione civile, a Palmanova (Udine). “Questa volta – ha spiegato Breda – l’inoculazione del vaccino avverrà presso la struttura sanitaria di riferimento in base alla residenza, come da routine.
In mattinata ci sono state già le prime inoculazioni della seconda dose. Io per il richiamo ho appuntamento stasera all’ospedale della mia città, esattamente 21 giorni dopo la prima dose”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Azione studentesca ne sigilla simbolicamente 100
Presidio sotto al Ministero di viale Trastevere
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
12:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mobilitazione di Azione studentesca contro il ministro Azzolina e tutto il Governo davanti al ministero dell’Istruzione “per la pessima gestione delle scuole”: a dirlo sono Leonardo Samà e Francesco Todde, rispettivamente responsabile di Azione Studentesca Roma e presidente di Gioventù Nazionale Roma.
“Mesi interminabili di DAD non sono stati sufficienti per riaprire le scuole in sicurezza, adeguando le strutture e potenziando i trasporti pubblici, ma sono serviti per eliminare la socialità dei ragazzi riducendo la scuola ad un collegamento su PC”, continuano i due esponenti del movimento giovanile di Fratelli d’Italia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Azione studentesca ha promosso una manifestazione stamane sotto al ministero, in viale Trastevere. “Vogliamo fare sentire la nostra voce: classi divise, turni per l’accesso, continui ritardi e ripensamenti e totale assenza di direttive sull’esame di maturità sono solo alcune delle nefandezze di questo Governo nemico degli studenti e di tutto il Popolo italiano”, dicono Leonardo Samà e Francesco Todde.
Inoltre in 30 città per opporsi “alla forzatura dei rientri in classe” i militanti di Azione studentesca hanno sigillato simbolicamente 100 scuole in Italia.
“Di fronte al caos che accompagna la questione del ritorno a scuola – dovuto alla carenza dei mezzi di trasporto e all’incapacità del Ministro Azzolina, la cui unica proposta sono stati i banchi a rotelle – abbiamo deciso di agire”, dichiara Anthony La Mantia, Presidente di Azione Studentesca. “Ad oggi infatti, le condizioni per tornare sui banchi in sicurezza non ci sono” conclude.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccise ex collaboratore giustizia, ergastolo a Tiscornia
L’omicidio di Orazio Pino nel 2019 a Chiavari
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
18 gennaio 2021
13:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È stato condannato all’ergastolo Sergio Tiscornia, l’imprenditore edile che ad aprile 2019 uccise l’ex collaboratore di giustizia Orazio Pino a Chiavari.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della squadra mobile di Genova, coordinati dal sostituto Silvia Saracino, Tiscornia avrebbe ucciso Pino per motivi sentimentali.
La compagna dell’imprenditore, infatti, aveva avuto una relazione con la vittima che aveva avuto strascichi economici.
Il killer era riuscito a non farsi scoprire subito ma a giugno era stato arrestato e aveva confessato. Agli investigatori aveva però detto di avere sparato perché pensava che Pino volesse colpirlo. Una versione che non aveva convinto gli inquirenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: genitori Fvg, oggi nuovo ricorso Tar contro chiusura
L’avvocato: ‘No intento polemico ma tutela diritti’
(2)
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
18 gennaio 2021
13:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Presenteranno nelle prossime ore un nuovo ricorso al Tar contro la seconda ordinanza firmata dal governatore Massimiliano Fedriga, “che blocca ancora una volta la ripresa della didattica in presenza nelle scuole superiori di secondo grado della regione”. Ad annunciarlo è l’avvocato Filippo Pesce, che rappresenta lo stesso gruppo di genitori che ha presentato il primo ricorso, accolto dal Tar la settimana scorsa.
“Sto predisponendo il testo del ricorso che sarà presentato entro la serata o al più tardi domani mattina”, ha riferito l’avvocato.
“Va subito precisato – ha proseguito il legale – che i firmatari sono soltanto la punta dell’iceberg di un grande movimento di genitori le cui fila si stanno ingrossando in tutta la regione”. L’avvocato Pesce ha anche puntualizzato che nell’iniziativa non vi è “alcun intento polemico o politico, ma soltanto si chiede di tutelare i diritti dei ragazzi anche alla luce degli ultimi dati epidemiologici emersi dal Comitato Tecnico Scientifico di ieri”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Sestili: ‘-24% casi e -21% intensive in 7 giorni’. Veneto sotto quota 1.000 nuovi contagi, 47 i morti
Ancora in calo pressione negli ospedali. Gli anestesisti: ‘L’età non è un criterio per l’accesso alle cure’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
18 gennaio 2021
16:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La settimana conclusa ieri ha registrato la riduzione del 24% di nuovi casi e di circa il 21% degli ingressi nelle unità di terapia intensiva, oltre alla riduzione del 13% dei decessi: è quanto emerge dall’analisi settimanale condotta dal fisico Giorgio Sestili, fondatore della pagina Facebook ‘Coronaviurs-Dati e analisi scientifiche” del network di comunicazione della scienza ‘giorgiosestili.it’. “Finalmente si vedono gli effetti del Dpcm Natale”, ha commentato l’esperto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Venivamo infatti – ha aggiunto – da due settimane consecutive di aumento dei contagi, dopo ben sei settimane di riduzione”.
“L’indicazione del comitato – dice intanto il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Agostino Miozzo – è quello di lavorare per contenere e ridurre questa maledetta curva. L’Italia sta lavorando bene, è un prezzo pesante quello pagato dai cittadini, abbiamo passato un periodo di vacanze invernali inusuale ma i risultati ci sono, sono evidenti non abbiamo avuto la curva che altri paesi hanno avuto, non abbiamo il numero delle vittime che altri paesi europei hanno avuto”. “Al momento sembra una curva sotto controllo anche se sotto controllo ci arriveremo solo con l’immunità di gregge – ha aggiunto -. Il ritardo della Pfizer sembra ora limitarsi a una settimana, adesso parliamo di 150 mila dosi in meno, ma se si resta nell’arco di una settimana il problema si risolverà”.
E il Veneto scende dopo mesi sotto la quota dei mille nuovi contagi Covid giornalieri, esattamente 998 nelle ultime 24 ore. Ancora piuttosto alto invece il numero dei decessi, +47 rispetto a ieri, che fanno superare alla regione la quota di 8.000 vittime dall’inizio dell’epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione, confermando il rallentamento della curva dei positivi. Il numero totale degli infetti sale 299.170, quello delle vittime a 8.025. Scende la pressione sugli ospedali, ma solo per i ricoveri in area non critica, 2.661 (-54), mentre restano stabili, 354, le terapie intensive.
Sono intanto iniziate stamattina le operazioni di richiamo delle vaccinazioni anti Covid somministrate lo scorso 27 dicembre, il Vax Day, a 265 operatori sanitari in Friuli Venezia Giulia. Lo conferma Ariella Breda, dottoressa monfalconese del Dipartimento di prevenzione di Gorizia dell’Azienda sanitaria universitaria giuliano-isontina, la quale, oltre ad aver scoperto il primo contagio in Friuli Venezia Giulia, è stata la prima cittadina della regione a essere stata vaccinata contro il covid-19, nella sede centrale della Protezione civile, a Palmanova (Udine).
“Questa volta – ha spiegato Breda – l’inoculazione del vaccino avverrà presso la struttura sanitaria di riferimento in base alla residenza, come da routine. In mattinata ci sono state già le prime inoculazioni della seconda dose. Io per il richiamo ho appuntamento stasera all’ospedale della mia città, esattamente 21 giorni dopo la prima dose”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Sami Modiano: ‘Vaccinarsi è necessario’
Zingaretti: ‘Avanti così, un’immagine di fiducia e speranza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
16:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi mi sono stupito di tanta gentilezza, non mi aspettavo tutta questa attenzione. Sono grato ai dottori e agli infermieri che mi hanno vaccinato.
Fare il vaccino è necessario per noi e per gli altri, specialmente alla nostra età”. Queste le parole di Sami Modiano, uno degli ultimi sopravvissuti ad Auschwitz, dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid, questa mattina al Campus biomedico. “La vita – ha detto – ci mette davanti a sfide inaspettate e spesso molto dure, ma abbiamo dentro di noi la forza per superarle. Dobbiamo restare ottimisti”.
“Sami Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz, ha appena fatto il vaccino anti Covid insieme a sua moglie Selma. Nel Lazio abbiamo iniziato le vaccinazioni per gli over 80 anni. Avanti così, un’immagine di fiducia e speranza per tutti! Grazie Sami! #vaccino”. Così in un post su Fb il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.
Modiano e la moglie Selma sono stati vaccinati all’Università Campus Bio-Medico di Roma. “Grazie ai medici e agli operatori sanitari per il loro impegno nella salvaguardia della salute delle fasce più deboli della popolazione”, il commento della comunità ebraica di Roma. Erano presenti anche la presidente della comunità, Ruth Dureghello, e Zingaretti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Preside Parini, ragazzi esasperati
Studenti pronti a tampone e a restare di notte
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 gennaio 2021
13:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono circa 40 i ragazzi e le ragazze che questa mattina hanno occupato il liceo classico Parini di Milano, in protesta contro la didattica a distanza, entrando nelle aule del piano terra, dove si sono organizzati per seguire le lezioni, e il cortile della scuola. Molti dei ragazzi che hanno deciso di occupare si sono già sottoposti a tampone, come hanno spiegato, e gli altri lo faranno nel pomeriggio con la collaborazione della madre medico di uno studente.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“La nostra intenzione è di rimanere qui anche la notte – ha spiegato Elia Fabiani, studente che fa parte del collettivo – e nei prossimi giorni per organizzare delle lezioni di approfondimento e dei laboratori. Molti genitori sono dalla nostra parte”.
Nell’istituto occupato è presente anche il preside Massimo Nunzio Barrella che ha deciso di rimanere nell’istituto per tutelare la sicurezza dei ragazzi. “In queste settimane per loro c’è un problema di natura psicologica ancora prima che di didattica, c’è un’esasperazione che i ragazzi hanno raggiunto per mancanza di relazioni – ha spiegato -. C’era stata l’illusione del rientro l’ 11 gennaio, noi eravamo pronti ma non siamo rientrati e questo ha gettato tutti nello sconforto. Io sono il primo che vorrei rientrare a scuola con i ragazzi ma ci sono decisioni politiche da rispettare”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano rinuncia estradizione Marogna, ‘imminente processo’
L’accusa è di peculato commesso in concorso con altri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
14:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Giudice istruttore del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano, accogliendo l’istanza formulata dall’Ufficio del Promotore di Giustizia, il 13 gennaio “ha revocato la misura cautelare a suo tempo disposta nei confronti della Sig.ra Cecilia Marogna, a carico della quale è di imminente celebrazione il giudizio per un’ipotesi di peculato commesso in concorso con altri. L’iniziativa intende, tra l’altro, consentire all’imputata” di “partecipare al processo in Vaticano, libera dalla pendenza di misura cautelare nei suoi confronti”.
Lo dice il Pg vaticano spiegando il motivo per cui il Vaticano ha rinunciato alla richiesta di estradizione di Cecilia Marogna, la manager cagliaritana arrestata a Milano a ottobre nell’indagine vaticana relativa all’ex cardinale Angelo Becciu, sulla quale avrebbero dovuto pronunciarsi oggi i giudici di Milano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Primario arrestato: 6 anni e 6 mesi a Confalonieri
Per corruzione ma prosciolto dalle accuse di lesioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 gennaio 2021
15:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato condannato a 6 anni e 6 mesi di reclusione per corruzione Norberto Confalonieri, ex primario del Cto-Pini di Milano accusato di presunte sponsorizzazioni di protesi, in cambio di denaro. Era imputato anche per due episodi di presunti lesioni a pazienti per i quali è stato, invece, prosciolto con la formula del “non doversi procedere”.
Lo ha deciso la quarta sezione del Tribunale di Milano. Dalle indagini erano emerse intercettazioni ‘choc’ nelle quali il medico avrebbe parlato di un femore rotto a un’anziana di 91anni per “allenarsi”. Nel processo, tuttavia, per le ipotesi di lesioni è arrivato il proscioglimento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccise figlia di 2 anni, ergastolo per il padre
A Cremona Gloria accoltellata per vendetta contro ex compagna
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CREMONA
18 gennaio 2021
15:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato condannato all’ergastolo Kouao Jacob Danho, il 38enne ivoriano che il 22 giugno del 2019, a Cremona, uccise a coltellate la figlia Gloria, di appena due anni. La sentenza, in Corte d’Assise, ha accolto la richiesta del pm, Vitina Pinto.
La piccola Gloria venne uccisa nell’appartamento del padre in via Massarotti: un delitto per vendetta, compiuto da Danho per far pagare all’ex compagna, Isabelle, la scelta di lasciarlo. L’accusa era di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dai futili motivi e dalla discendenza, ma la Corte d’Assise non ha riconosciuto la premeditazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Abusi in seminario, rischio processo per don Martinelli
Chiusa inchiesta, coinvolto anche monsignor Radice
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
15:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rischio processo anche davanti al tribunale di Roma per don Gabriele Martinelli accusato di presunti abusi commessi al Preseminario San Pio X in territorio Vaticano. La Procura ha chiuso l’inchiesta, atto che precede la richiesta di rinvio a giudizio, per episodi di violenza sessuale su un minore (un compagno di seminario di un anno più giovane) che sarebbero avvenuti tra il 2010 e il 2012.
Nel procedimento è coinvolto anche monsignore Enrico Radice, ex rettore del Preseminario, per concorso in violenza sessuale per non avere impedito gli atti illeciti e per non averli denunciati.
I due sono già sotto processo per gli stessi fatti in Vaticano. L’autorità italiane hanno proceduto nei confronti di Martinelli in base al principio secondo cui quando un soggetto commette un reato all’estero, in questo caso la Santa Sede, e poi si rifugia in Italia può essere perseguito dalla magistratura italiana. Nei confronti dell’ex seminarista, oggi 28enne, è pendente anche un procedimento davanti al tribunale dei minori per episodi avvenuti quando Martinelli aveva meno di 18 anni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Aiuti negati a stranieri, sindaca San Germano si dimette
‘Sempre agito nell’interesse esclusivo della popolazione’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VERCELLI
18 gennaio 2021
15:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Ho sempre agito nell’esclusivo interesse della popolazione, cercando di aiutare tutti coloro che versavano in condizioni di difficoltà e facendo buon uso dei denari pubblici”. Così Michele Rosetta, sindaca di San Germano Vercellese sospesa dopo l’arresto nell’inchiesta sulla gestione degli aiuti per l’emergenza Covid.
La prima cittadina definisce le accuse nei suoi confronti “infondate, ingiuste e gratuitamente infamanti”. E, tramite il suo legale, l’avvocato Roberto Capra, annuncia le dimissioni da sindaco.
“Dopo molto tempo passato a prodigarmi per il bene pubblico è giunto il momento, per il rispetto che devo ai miei familiari è giunto il momento di concentrarmi nella difesa all’interno del processo che gli inquirenti vercellesi ritengono di voler portare avanti”, aggiunge tramite il suo avvocato Rosetta, “convinta di non aver mai posto in essere condotte illecite e di aver sempre rispettato i principi e le regole della gestione di ciò che è pubblico”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: operatori fitness ‘fantasmi’ in centro Torino
Settore protesta contro governo, in 120mila senza lavoro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
18 gennaio 2021
16:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coperti ognuno da un lenzuolo bianco, come fantasmi, oltre 200 operatori di fitness hanno manifestato oggi a Torino, nella centrale piazza Castello, per denunciare la loro ‘invisibilità’ in questo anno di quasi totale chiusura del settore.
Mentre un gong suonava la morte del comparto – si parla di un 40% di palestre italiane che non riusciranno a riaprire per fallimento – gli organizzatori a turno leggevano in un silenzio tombale le ragioni della protesta.

“Forse il premier pensa che le palestre siano ancora un luogo, stile anni 80, per bodybuilder e gente in canottiera – osservano Michela Calandretti e Paolo Donato, tra i promotori – ma le palestre sono un luogo nel quale si coltivano salute e miglioramento del sistema immunitario. Circa 6 milioni di utenti in Italia sono privati di questo. E 120.000 professionisti di circa 7.300 aziende sono senza lavoro. E senza ristori. C’è davvero da suonare a morte”.
Delegazioni degli operatori del fitness sono stati ricevuti dal governatore Alberto Cirio, dall’assessore allo Sport della Regione Piemonte, Fabrizio Ricca, e dal prefetto Claudio Palomba.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Donati organi bimba 9 anni, salvati altri 3 bambini
Morta per arresto cardiaco, prelievo in ospedale Bambini Palermo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
18 gennaio 2021
17:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Ho detto sì alla donazione degli organi di mia figlia perché era un gesto che andava fatto.
Abbiamo alleviato il dolore di altri bambini e dei loro genitori.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La mia bambina adesso è un angelo che ha dato la gioia”. Così Silvia (nome di fantasia), racconta la scelta di dare dare l’assenso al prelievo degli organi della sua bimba di 9 anni, deceduta nell’ospedale dei Bambini a Palermo per arresto cardiaco. Con il suo “sì”, Silvia ha permesso di salvare altri tre bambini in lista d’attesa per un trapianto. Adesso in varie regioni d’Italia quei bambini hanno una nuova speranza di vita grazie al fegato e ai reni della piccola palermitana. Terminato il periodo di osservazione e dichiarata la morte della piccola donatrice, è partita la complessa organizzazione sanitaria per il prelievo multiorgano in presenza di tutte le équipe chirurgiche giunte da varie parti d’Italia.
“Ringrazio la famiglia della bimba, in particolar modo la mamma – dice il coordinatore regionale del Crt Sicilia Giorgio Battaglia – per la grande generosità e sensibilità. La donazione pediatrica passa attraverso situazioni delicate e difficili.
Bisogna ammirare tantissimo il gesto di questa mamma – aggiunge – un gesto prezioso che forse potrà aiutarla a far superare la tragedia vissuta”.
Elsa Cannistraro, la psicologa del Crt che ha assistito la famiglia, racconta: “Aver conosciuto questa mamma meravigliosa per me è stata un’esperienza che porterò nel cuore per sempre”.
“Da anni il mio lavoro di supporto alle famiglie nelle terapie intensive mi ha permesso di conoscere tante realtà e tanto dolore – dice – Ma lo strazio più grande è quello che prova un genitore per la morte di un figlio. Questa giovane mamma nel suo immenso tormento ha avuto la bontà d’animo e la grande sensibilità di pensare all’angoscia di tante altre mamme che stavano soffrendo come lei ma con la speranza ancora in cuore.
Speranza che lei aveva dovuto ormai abbandonare. Non posso che ringraziarla anche per aver affidato se stessa e la sua storia a me”. “Purtroppo sono ancora troppi i bambini in attesa di essere curati e per questo – conclude Battaglia – è sempre fondamentale ricordare l’importanza della donazione, a qualunque età”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid,meno di 9 mila casi,ma su terapie intensive e ricoveri
377 vittime come ieri. Oltre 50 mila test in meno, calano malati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
17:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 8.824 i test (molecolari e antigenici) positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 377.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ieri i positivi erano stati 12.415 e i morti lo stesso numero, 377.
Sono 158.674 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati, ieri erano stati 211.778 (oltre 50 mila in meno). Il tasso di positività è al 5,6%, in leggero calo rispetto al 5,9% di ieri (-0,3%).
In totale i casi da inizio epidemia sono 2.390.101, le vittime 82.554. Gli attualmente positivi sono ora 547.058 (-6.316 rispetto a ieri), i guariti e i dimessi 1.760.489 (+14.763), in isolamento domiciliare ci sono 521.630 persone (-6.484).
Sono in aumento invece di 41 unità i pazienti in terapia intensiva nelle ultime 24 ore, nel saldo giornaliero tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in terapia intensiva sono 142. In totale i ricoverati in rianimazione sono 2.544 . I pazienti in area medica – reparti ordinari – sono in aumento di 127 unità rispetto a ieri, portando il totale a 22.884.
Le regioni con il maggior numero di test per il coronavirus positivi nelle ultime 24 ore sono: Sicilia 1.278, Lombardia 1.189, Emilia Romagna 1.153, Veneto 998, Lazio 872, Campania 714. In coda la Basilicata con 7 casi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: locali aperti per protesta a Milano, 200 multe
Controllati 20 esercizi pubblici aderenti a #Ioapro1501
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 gennaio 2021
17:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono circa 200 le persone, tra ristoratori e avventori, identificate e multate dalla polizia per aver partecipato a Milano all’iniziativa di venerdì sera “#Ioapro1501”, durante la quale alcuni locali hanno effettuato il servizio al tavolo violando le normative anti Covid-19.
Gli agenti di diversi commissariati milanesi hanno controllato 20 esercizi pubblici aderenti all’apertura di protesta nei quartieri Centro, Sempione, Garibaldi Venezia, Monforte Vittoria e Porta Genova.
In tutti i casi i ristoratori servivano cibo e bevande in piena violazione. Alcuni di loro sono stati sorpresi in attività anche durante i controlli di sabato e domenica. Per una decina di questi, oltre alla sanzione amministrativa, si sta valutando la segnalazione in Prefettura per l’eventuale sanzione accessoria della chiusura provvisoria dell’attività (incluso asporto e delivery).
In caso di violazione reiterata, infatti, oltre al raddoppio della multa è prevista la chiusura per un massimo di 30 giorni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fvg, 517 nuovi positivi, 21 i decessi
Iniziate operazioni di richiamo delle vaccinazioni del 27/12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
18 gennaio 2021
18:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In calo, in Friuli Venezia Giulia, i nuovi positivi ma anche i tamponi effettuati. Oggi, stando ai dati trasmessi dalla Regione, su 1.596 tamponi molecolari sono stati rilevati 120 nuovi contagi con una percentuale di positività del 7,52%.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono inoltre 397 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 33 casi (8,31%). I decessi registrati sono 21 (ieri erano 22). Restano stabili i ricoveri nelle terapie intensive (63) mentre quelli in altri reparti sono 680 (ieri erano 677). I decessi complessivamente ammontano a 2.113, i totalmente guariti sono 44.784, i clinicamente guariti salgono a 1.337, mentre diminuiscono le persone in isolamento che oggi risultano essere 11.942.
Dall’inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 60.919 persone.
Intanto sono iniziate stamattina e stanno proseguendo nel corso della giornata le operazioni di richiamo delle vaccinazioni anti Covid somministrate lo scorso 27 dicembre, il Vax Day, a 265 operatori sanitari in Friuli Venezia Giulia. Lo ha confermato Ariella Breda, dottoressa monfalconese del Dipartimento di prevenzione di Gorizia dell’Azienda sanitaria universitaria giuliano-isontina, la quale, oltre ad aver scoperto il primo contagio in Friuli Venezia Giulia, è stata la prima cittadina della regione a essere stata vaccinata contro il covid-19, nella sede centrale della Protezione civile, a Palmanova (Udine).
Infine, sempre a Palmanova, nel corso di un incontro tra il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, e Villiam Pezzetta, Alberto Monticco e Giacinto Menis, rispettivamente segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil è emerso che, come riportato da una nota della Regione Fvg, dall’esperienza della pandemia la disponibilità da parte della Regione ad avviare un confronto aperto e condiviso sul potenziamento dei servizi territoriali e sugli standard che regolano le residenze per gli anziani.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: in Sardegna tasso positività al 4,2%
Somministrazione vaccini rallenta dopo taglio dosi Pfizer
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
18 gennaio 2021
18:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cala ancora il numero dei postivi al Covid-19 in Sardegna: 136 nelle ultime 24 ore che fanno segnare il 4,2% nel rapporto tra nuovi casi e tamponi effettuati. Diminuisce anche il numero di morti, quattro, che portano il conto complessivo dei decessi a 907 in tutto).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono invece 506 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi dell’Isola (-1 rispetto al dato di ieri), mentre sono 51 (+3) i pazienti in terapia intensiva. Cresce, invece, il numero dei pazienti guariti, quasi 700 in un giorno.
Nel frattempo la Regione ha sospeso la somministrazione delle prime dosi di vaccino Pfizer considerato che il prossimo carico di dosi arriverà dimezzato (7020 fiale su 14.040). Così, per garantire la seconda inoculazione tra il ventunesimo e il quarantaduesimo giorno a chi già si è sottoposto alla prima le somministrazioni subiranno un rallentamento. L’assessore della Sanità Mario Nieddu ha spiegato che “questa seconda fase è stata avviata oggi al Brotzu di Cagliari, teatro il 27 dicembre delle prime somministrazioni”.
Attualmente la somministrazione è ferma al 71,2%, secondo il report del Governo. Sul totale di 33.330 dosi consegnate all’Isola ne sono state inoculate 23.728.
Ma c’è chi protesta, come la Rete sarda per la sanità pubblica, che richiama l’attenzione sulla medicina territoriale mettendo in evidenza che, soprattutto nella lotta al Covid, mancano all’appello 100 medici di base. La portavoce Claudia Zuncheddu sollecita l’assessore alla Sanità e il presidente della Giunta affinché venga predisposto “in tempi rapidi” il bando delle zone carenti di assistenza primaria, “garantendo la copertura degli oltre 100 posti vacanti di medicina di base”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Etna:vulcano dà spettacolo,doppio trabocco lavico da Sud-Est
Colata verso desertica Valle del Bove, attività stromboliana
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
18 gennaio 2021
23:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una spettacolare eruzione è in corso sull’Etna con due bracci lavici che emergono alla zona sommitale del vulcano attivo più alto d’Europa. Lo segnala l’Ingv di Catania.
Il primo ‘braccio’ emerge dal cratere di Sud-Est e si dirige in direzione della desertica Valle del Bove e raggiunge una altezza di circa 2.900 metri sul livello del mare. Un secondo trabocco di lava è stato rilevato dal lato nord lato nord dello stesso cratere. E’ presente una intensa attività stromboliana. L’ampiezza del tremore vulcanico si mantiene su valori alti, assieme a quello del tremore infrasonico. I dati della rete Gps dell’Etna non mostrano variazioni significative.
I fenomeni sono confinati nella zona sommitale dell’Etna, ma sono visibili anche da Catania e Taormina.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Aifa, dal medico al farmacista: come segnalare reazioni
Febbre, nausea e stanchezza tra gli effetti più frequenti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
16:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Le eventuali reazioni avverse al vaccino anti-Covid possono essere segnalate al medico di famiglia, al centro vaccinale, al farmacista di fiducia o alla Asl di appartenenza, oltre che direttamente sul sito Vigifarmaco dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Lo precisa la stessa agenzia nelle Faq sulla ‘Farmacovigilanza su vaccini Covid-19’ appena aggiornate sul suo sito.
Tra gli effetti collaterali al vaccino più spesso osservati finora ci sono reazioni locali nel sito di iniezione, stanchezza, mal di testa e dolori muscolari o articolari, insieme a febbre, nausea o più raramente gonfiore dei linfonodi.
Circa la segnalazione, l’Aifa ricorda che “può essere effettuata anche direttamente da chiunque osservi o ne venga a conoscenza, sia esso operatore sanitario o cittadino, compilando la scheda disponibile sul portale dell’Aifa e inviandola al responsabile locale di farmacovigilanza della propria struttura di appartenenza”. Inoltre, è possibile fare la segnalazione direttamente online tramite il sito VigiFarmaco seguendo la procedura guidata.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coppia scomparsa a Bolzano, indagato il figlio
L’appartamento della famiglia è stato posto sotto sequestro. I due insegnanti in pensione sono spariti nel nulla due settimane fa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
19 gennaio 2021
10:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Svolta nell’inchiesta sulla scomparsa di Peter Neumair e Laura Perselli, i due insegnati bolzanini in pensione di 63 di 68 anni spariti nel nulla due settimane fa. La procura di Bolzano ha indagato il figlio Benno, di 30 anni, come scrive il Corriere dell’Alto Adige. L’appartamento in via Castel Roncolo, nel quale i coniugi vivevano con il figlio, è stato posto sotto sequestro su ordine dei pm Igor Secco e Federica Iovene.
Benno Neumair è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere.
Per il momento non è stata adottata nessuna misura cautelare nei suoi confronti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Ndrangheta: Dia confisca beni per 22 mln a imprenditore
E’ ritenuto contiguo alla cosca Raso Gullace Albanese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
19 gennaio 2021
08:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Beni per 22 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria, coordinata dalla Dda, in esecuzione di un decreto del Tribunale – Sezione misure di prevenzione, a carico di Girolamo Giovinazzo, di 48 anni, di Cittanova, detto Jimmy, ritenuto contiguo alla cosca Raso-Gullace-Albanese di Cittanova, a cui risulta legato anche da vincoli di parentela, avendo sposato Francesca Politi, nipote del defunto capo cosca Girolamo Raso. L’imprenditore, insieme alla moglie, è stato coinvolto, nel luglio 2016, nell’operazione “Alchemia” della Dda contro le cosche Raso-Gullace-Albanese di Cittanova e Parrello-Gagliostro di Palmi, per associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni e reati contro la Pubblica amministrazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Per l’accusa, Giovinazzo ricopriva il ruolo di “portavoce” ed uomo di fiducia di Girolamo Raso, con il compito di mantenere i rapporti con i sodali, con cosche contigue e con il mondo politico ed imprenditoriale, nonché con funzionari pubblici, per agevolare l’ottenimento di commesse o appalti, contributi comunitari ed altre provvidenze. Nell’aprile 2018 la Dia aveva sequestrato beni dell’imprenditore.
Nell’inchiesta Alchemia, Giovinazzo è stato assolto con sentenza del 18 luglio 2020 del Tribunale di Palmi, appellata dalla Dda.
Tuttavia, sulla base del principio di autonomia tra procedimento di prevenzione e procedimento penale, la Sezione misure di prevenzione ha riscontrato elementi di prova valorizzabili in sede di misure di prevenzione “laddove è sufficiente provare l’appartenenza in senso lato ad un’organizzazione criminale e non l’effettiva partecipazione”. Così lo ha sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per tre anni. Dal punto di vista patrimoniale, sarebbe emerso come la crescita imprenditoriale sia stata agevolata nell’avvio e nell’espansione, dal ricorso a pratiche illecite. E’ stata così disposta la confisca che ha riguardato 5 società operanti nei settori turistico-alberghiero, agricolo, lavorazione del legname e trasporto rifiuti, tra le quali l’albergo di lusso “Uliveto Principessa Park Hotel” di Cittanova. Confiscati anche 15 terreni ad uso agricolo e 2 capannoni ad uso industriale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Etna: cala energia,debole fontana di lava da cratere Sud-Est
Diradata nube vulcanica, i due flussi lavici in raffreddamento
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
19 gennaio 2021
08:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La spettacolare attività eruttiva di ieri sera con un’intensa attività stromboliana prodotta dal cratere di Sud Est si è repentinamente evoluta in una debole fontana di lava. Lo rileva l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania dopo un’osservazione del fenomeno.
La fase esplosiva è diminuita significativamente e al cratere di Sud Est permangono sporadiche emissioni di cenere che sono disperse rapidamente dai venti in quota. Dall’analisi delle immagini si osserva inoltre che i due i flussi lavici, confinati in area sommitale, sono in raffreddamento: uno si dirigeva verso Est, all’interno della desertica Valle del Bove, l’altro verso Nord. C’è stato anche un rapido decremento del tremore vulcanico e del segnale infrasonico che sono tornati a livelli che hanno preceduto l’attività eruttiva. I dati di deformazione non mostrano variazioni significative. L’ampiezza del tremore dei canali magmatici interni dell’Etna risulta su livelli medi. I dati delle reti di deformazione non mostrano variazioni significative.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morta dopo parto, quattro medici a processo a Cagliari
Accolta richiesta di rinvio a giudizio, in aula il 16 giugno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
19 gennaio 2021
09:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tre ginecologi e un anestesista dell’ospedale Cto di Iglesias andranno a processo, accusati di omicidio colposo per la morte di un 39enne ricoverata per un cesareo programmato. Come riporta L’Unione Sarda, la giudice per le udienze preliminari di Cagliari, Alessandra Tedde, ha accolto le richieste di rinvio a giudizio dei quattro che dovranno comparire il 16 giugno davanti al Tribunale monocratico di Cagliari per l’avvio del dibattimento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il caso aveva fatto scalpore tanto che l’allora ministra della Salute Lorenzin aveva deciso di inviare gli ispettori a Iglesias Secondo l’accusa, il trasferimento della donna in terapia intensiva non sarebbe stato tempestivo, determinando così l’impossibilità di trattare adeguatamente le complicazioni che avevano colpito Roberta Porru, 39 anni, ricoverata nell’aprile 2017 al Cto di Iglesias. Fatti nascere i suoi gemellini, qualcosa era andato storto e la donna era stata trasferita in rianimazione e poi all’ospedale Brotzu di Cagliari. Qui era morta, 48 ore dopo. L’autopsia, disposta dalla pm Maria Virginia Boi, aveva poi accertato una emorragia cerebrale, mentre la consulenza aveva sollevato dubbi sulla tempestività del trasferimento nel reparto intensivo.
I familiari della 39enne si sono costituiti parte civile, mentre i difensori dei quattro sanitari sostengono la correttezza dei protocolli adottati e l’impossibilità di salvare la vita alla donna. Ora la parola passa al giudice.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Notte al liceo con tampone per studenti del Parini occuoato
Anche il preside ha dormito nell’istituto milanese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 gennaio 2021
09:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Accampati in aula magna con i sacchi a pelo, sono una decina gli studenti e le studentesse del liceo classico Parini di Milano che questa notte hanno passato la notte a scuola, occupata ieri mattina, e che lasceranno questo pomeriggio dopo essersi riuniti in assemblea. Insieme a loro, ha dormito a scuola anche il preside, Massimo Nunzio Barrella, nel suo ufficio.

I ragazzi – racconta uno di loro – hanno gestito l’occupazione mettendo la sicurezza a livello sanitario al primo posto: alcuni studenti hanno fatto il tampone rapido il giorno prima, altri l’hanno fatto direttamente ieri nell’istituto grazie a un medico, amico di un genitore, che si è offerto di aiutarli. Lo stesso era successo alcuni giorni fa durante l’occupazione del liceo Severi-Correnti, dove i ragazzi si erano sottoposti a tampone per occupare l’istituto in sicurezza anche durante la notte.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ricatta i genitori di una 14enne, preso
21enne chiedeva soldi per non divulgare foto intime di lei
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 gennaio 2021
10:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Polizia di Stato di Brescia ha arrestato un ventunenne di origini egiziane responsabile di estorsione nei confronti dei genitori di una ragazza adolescente, una 14enne di cui minacciava di divulgare immagini intime. Lo ha comunicato la questura del capoluogo.

L’attività investigativa è scaturita dalla denuncia dei genitori di lei, costretti a pagare 1.200 euro in contanti per impedire la divulgazione delle foto della figlia che il giovane, in un breve periodo di frequentazione con la ragazza, era riuscito a ottenere. Il ragazzo, in cambio della distruzione delle fotografie, avrebbe anche chiesto all’adolescente di compiere atti sessuali.
Dopo aver pagato quanto richiesto, l’estorsione era proseguita con l’ulteriore richiesta di 5.000 euro. I genitori, esasperati, hanno allora chiesto aiuto alla Polizia Postale di Brescia, e concordate le modalità con cui chiedere l’appuntamento per l’effettuazione dello scambio, è scattata l’operazione di arresto in flagranza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sciopero toghe onorarie,basta paghe indegne e nessuna tutela
Si astengono dalle udienze sino a venerdì 22, ‘ora un dl’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
9 gennaio 2021
10:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Riparte la protesta dei magistrati onorari. Da oggi e sino a venerdì 22 si asterranno dalle udienze civili e penali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non è tollerabile l’indifferenza dello Stato verso questa categoria di lavoratori” afferma in una nota la Consulta della magistratura onoraria, segnalando che all'”assenza di tutele” e a una retribuzione “indegna” si unirà tra qualche mese, per effetto della riforma Orlando, anche “un dimezzamento degli impieghi, a scapito dell’efficienza” degli uffici giudiziari.
“Un Governo che si professa europeista disattende completamente le sentenze della Corte di Giustizia e le Direttive cui, quale Paese aderente all’Unione, è obbligatoriamente vincolato”, accusa la Consulta che ritiene “incostituzionale, e, sordo a tutti i moniti nazionali, della Anm e della Corte Costituzionale, nonché sovranazionali” il ddl di modifica della riforma Orlando, prospettato come soluzione dalle senatrici Valente ed Evangelista.
La Consulta informerà la Commissione europea di questa, come delle altre, proteste “per le opportune valutazioni in termini di Recovery Fund, non essendo, nei piani italiani, previsto un solo centesimo per la magistratura precaria in servizio. L’unica soluzione praticabile – afferma -è la decretazione di urgenza, che preveda la permanenza nelle funzioni e i diritti lavoristici imposti dalla normativa violata”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ragazzina picchiata,denunciate 3 tredicenni e altri 2 minori
A Trieste. Tre di loro coinvolti in aggressione ‘nonno paletta’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
19 gennaio 2021
10:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono riusciti ad attirarla in un’area appartata, l’hanno accerchiata e l’hanno percossa con pugni, schiaffi e un calcio. Ad aggredirla, per futili motivi, sarebbero state tre ragazzine di 13 anni, mentre due ragazzi di 15 e 17 avrebbero indicato loro come colpire in modo più efficace.
E’ la ricostruzione della Polizia locale di Trieste su un episodio di violenza subito da una tredicenne all’uscita di scuola.
L’intero gruppo è stato deferito all’Autorità giudiziaria.
Tre di loro avrebbero partecipato anche all’aggressione di un “nonno paletta”, dopo che l’anziano li aveva invitati a indossare la mascherina sul bus.
Le indagini del Nucleo di polizia giudiziaria della Polizia locale sono iniziate a seguito di una denuncia formale presentata dalla madre della vittima, che aveva anche raccontato l’accaduto sui social. Attraverso il racconto di alcuni testimoni e della madre, gli agenti sono riusciti a risalire ai presunti responsabili e a denunciarli.
Dopo l’aggressione, la vittima era stata portata all’ospedale infantile Burlo Garofolo per le cure del caso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pedopornografia: operaio 45enne arrestato in Puglia
Foto e video espliciti in un cloud, anche un link senza password
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LECCE
19 gennaio 2021
10:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Polizia Postale della Puglia ha arrestato per pedopornografia un operaio tarantino di 45 anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Lecce. L’uomo è accusato di detenere e diffondere attraverso un cloud a lui riconducibile una ingente quantità di foto e video a contenuto pedopornografico.
Molte immagini mostravano bambini anche di pochi anni durante atti sessuali espliciti con adulti.
Nella perquisizione personale, domiciliare e informatica sono stati trovati filmati e immagini archiviati su diversi dispositivi, anche telefonici, e in quel cloud che, posto sotto sequestro, custodiva inoltre un link per l’accesso a cartelle la cui fruizione era consentita pubblicamente, senza necessità di password, per un’agevole diffusione delle immagini.
All’arresto del 45enne si è arrivati con indagini avviate dalla Polizia Postale di Foggia, dirette inizialmente dalla Procura di Bari e che hanno portato al decreto di perquisizione, poi continuate dalla Procura di Lecce.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Frodi: inchiesta a Brescia, 104 indagati
Società di mezza Italia al centro di maxi truffa fiscale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
19 gennaio 2021
11:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È uno studio contabile di Sirmione (Brescia) l cuore dell’inchiesta della Procura di Brescia e della Guardia di Finanza che ha portato all’arresto di 24 persone e all’iscrizione nel registro degli indagati di altre 104 nell’ambito di un’inchiesta per evasione fiscale, attraverso un complesso sistema volto alla creazione di falsi crediti tributari, che venivano ceduti ai clienti dietro il pagamento di un corrispettivo.
Sono coinvolte 126 società tra cartiere e imprese realmente operanti con sede a Brescia, Bergamo, Milano, Monza-Brianza, Torino, Pavia, Alessandria, Parma, Genova, Firenze, Roma, Latina, Salerno, Bari, Trapani.
Sono state emesse dagli indagati fatture per operazioni inesistenti per circa 270 milioni di euro, che hanno consentito di abbattere, complessivamente, un debito Iva per circa 47 milioni di euro ed evadere l’Ires per oltre 58, oltre che di cedere crediti fittizi per 21 milioni. “I promotori della frode sono consulenti fiscali” ha spiegato il procuratore capo di Brescia, Francesco Prete.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: decine di morti in scontri esercito-Talebani
In provincia di Kunduz. Uccisi 22 militari e 25 insorti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
19 gennaio 2021
11:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non si ferma la violenza in Afghanistan, nonostante i colloqui di pace in corso in Qatar.
Altri 22 membri delle forze di sicurezza e 25 miliziani Talebani sono stati uccisi in scontri avvenuti nella provincia settentrionale di Kunduz, secondo quanto riferito da autorità locali.

Yousuf Ayubi, capo del Consiglio provinciale, ha precisato che 15 militari sono stati uccisi in un attacco dei Talebani nella località di Dasht-e Archi, mentre altri 7 hanno perso la vita in un attacco ad una base dell’esercito nella città di Kunduz.
Il ministero della Difesa di Kabul ha affermato che negli scontri, durati ore, sono stati uccisi anche 25 Talebani.    MONDO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Vaccino: intesa Piemonte con medici base, Cirio ‘noi primi’
Somministreranno Astra-Zeneca che non ha problemi conservazione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 gennaio 2021
12:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi definiremo l’accordo per l’inoculazione del vaccino anti-Covid attraverso i medici di medicina generale: saremo la prima Regione d’Italia a chiudere un accordo di questo tipo. Siamo sabaudi e vogliamo essere pronti”.
Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, all’inaugurazione di un nuovo hot spot per tamponi rapidi a Torino. “Abbiamo 3.200 sentinelle della nostra salute con cui dobbiamo costruire una rete di sempre maggiore collaborazione. I medici di medicina territoriale collaboreranno alla campagna somministrando il vaccino Astra-Zeneca, che non presenta problemi di conservazione, non appena disponibile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mps: morte Rossi; gip Genova archivia
Sui presunti festini hard a cui avrebbero partecipato pm Siena
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SIENA
19 gennaio 2021
13:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il giudice per le indagini preliminari Franca Borzone ha archiviato l’indagine della procura di Genova sui presunti festini a luci rosse a cui avrebbero partecipato alcuni magistrati senesi che poi avrebbero insabbiato le indagini sulla morte di David Rossi. L’ex responsabile della comunicazione di Banca Mps venne trovato morto il 6 marzo 2013 dopo una caduta da una finestra di Rocca Salimbeni, sede dell’istituto di credito.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I legali della famiglia Rossi, gli avvocati Carmelo Miceli e Paolo Pirani, si erano opposti alla richiesta di archiviazione dei pm genovesi ma il gip non ha accolto la richiesta nonostante gli approfondimenti di indagine portati in udienza dai familiari. La procura di Genova aveva aperto un fascicolo per abuso d’ufficio e favoreggiamento della prostituzione, anche minorile, a carico di ignoti, dopo una trasmissione de Le Iene. In quella puntata l’ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini aveva spiegato in un fuori onda che le indagini erano state “abbuiate” a causa di quei festini. I pm genovesi avevano raccolto numerose testimonianze ma avevano chiesto l’archiviazione. Secondo la procura, vero è che nella prima indagine ci sarebbero state alcune lacune e che alcuni pm avrebbero tenuto forse dei comportamenti inopportuni, ma non ci sarebbero prove che tali comportamenti avrebbero compromesso l’inchiesta sulla morte di Rossi. Il fascicolo era stato trasmesso al Csm per valutare eventuali profili disciplinari.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Milano, stop fumo in parchi e stadi
Da 2025 divieto scatterà in tutte le aree pubbliche all’aperto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 gennaio 2021
13:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi Milano diventa smoking free e bandisce il fumo all’aria aperta in alcune zone della città, dalle fermate dei mezzi pubblici, ai parchi, fino agli stadi e strutture sportive, cimiteri e aree cani. Lo ha stabilito il Comune di Milano con l’approvazione, il 19 novembre scorso, del nuovo Regolamento per la qualità dell’aria.
Il divieto entra in vigore in modo soft: sarà possibile fumare all’aperto in quei luoghi se ci si trova a distanza di 10 metri dalle altre persone. Dal primo gennaio 2025 il divieto di fumo sarà esteso a tutte le aree pubbliche all’aperto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Expo:Appello,Sala falso sì ma prescritto
Giudici, non è privo di rilevanza penale ma estinto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 gennaio 2021
13:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non è ritenuto “innocuo e di conseguenza privo di rilevanza penale” ma è comunque prescritto il falso contestato al sindaco di Milano Giuseppe Sala finito sotto processo per aver firmato, quando era ad di Expo, due verbali retrodatati, che servirono a sostituire due commissari incompatibili della gara per la Piastra dei servizi.
Lo scrive la corte d’Appello di Milano nelle motivazione della sentenza dello scorso 21 ottobre con cui ha rigettato la richiesta di assoluzione nel merito da parte della difesa di Sala ma ha dichiarato l’estinzione del reato per prescrizione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Truffa online, creato falso profilo Fb noto chirurgo estetico
Nel mirino i dati anagrafici dei migliaia di contatti del medico
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’AQUILA
19 gennaio 2021
14:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Con un profilo falso e foto in bella mostra, apparso sul social media Facebook, si richiedevano i dati personali ai contatti per vincere un premio da 500 euro.
Vittima della truffa è il chirurgo estetico di Villa Letizia, Paolo Vittorini, che ha subito un furto di identità scoperto dalle stesse pazienti, verso le quali veniva tentato il raggiro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ai follower del medico (circa 10mila tra i diversi social media), noto nell’ambiente della chirurgia estetica come “Magic Doc”, è stato recapitato privatamente un messaggio per ottenere i dati anagrafici. In cambio veniva promesso un regalo immediato in denaro, che qualcuno ha pensato anche di poter spendere in interventi di chirurgia estetica. Il popolo delle pazienti, come le api che difendono la regina quando l’alveare è sotto attacco, ha inviato un così alto numero di segnalazioni al social media da bloccare il profilo falso, già nelle prime ore della mattina.
I pazienti, tra loro anche tanti uomini, hanno intuito il possibile raggiro per la palese differenza di stile tra il messaggio di richiesta dei dati e il linguaggio del chirurgo. I followers hanno provveduto a avvertire anche il medico, ignaro di tutto.
“Nel cuore della notte sono stato raggiunto da chiamate e messaggi fino a intasare il telefono”- ha detto Vittorini – “Ero all’oscuro di tutto perchè non riuscivo a vedere il profilo falso, ma le mie pazienti, ormai diventate tutte amiche, hanno fatto una sollevazione di massa in mia difesa per proteggermi e smascherare i truffatori. Sono stato commosso e orgoglioso dell’affetto dimostratomi. Per avvertire altre possibili vittime del raggiro, e rispondere a tutti i messaggi, ho scritto un post di chiarimento sulla mia pagina. Ma non è la prima volta che accade, in passato le mie foto sono state messe, a mia insaputa, su chat di incontri”, in quel caso a denunciare la truffa sono state le donne infuriate, che all’appuntamento hanno scoperto di non aver colpito il cuore del “vero Magic Doc”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non vanno a scuola e scappano in Svizzera, 13enni ritrovate
Due ragazzine scomparse ieri mattina da Firenze
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
19 gennaio 2021
14:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Si sono allontanate dalle loro a case, a Firenze, e sono partite in treno per la Svizzera senza andare a scuola dove le famiglie credevano che fossero andate.
Protagoniste della vicenda due ragazzine di 13 anni, che sono state rintracciate la notte scorsa dai carabinieri e dalla polizia elvetica su un treno in procinto di arrivare alla stazione di Lugano.
Le 13enni, che erano scomparse ieri mattina, avrebbero spiegato di aver deciso di allontanarsi perché “stressate” dalla scuola. Secondo quanto ricostruito, ieri mattina sono uscite per andare a scuola, una media in città, dove però non sono andate. I loro genitori hanno scoperto dell’ allontanamento nel pomeriggio, quando sono andati a prenderle dopo le lezioni. Quando il personale scolastico ha comunicato loro che non erano mai entrate in classe, i familiari hanno dato l’allarme ai carabinieri, che hanno fatto scattare le ricerche.
La polizia svizzera, allertata dai militari, le ha rintracciate su un treno che percorreva la tratta tra Chiasso e Lugano. I genitori le hanno raggiunte a Lugano nella notte.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Boutique del falso”,abiti sequestrati donati a religiosi
Operazione Gdf vicino Roma, Pm dispone donazione capi senza logo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Aveva trasformato la sua casa a Genzano, vicino a Roma, in una “boutique del falso” e utilizzava i social network per promuovere la vendita di capi ed accessori di abbigliamento che riproducevano modelli delle più affermate griffe di alta moda. Il responsabile, un uomo di nazionalità marocchina, è stato individuato e denunciato dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma che hanno sequestrato oltre 300 articoli contraffatti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il “commerciante” è stato denunciato per i reati di detenzione di merce contraffatta e ricettazione alla Procura della Repubblica di Velletri, che ha disposto la donazione dei capi di abbigliamento al centro religioso Don Orione, dopo averli privati dei loghi distintivi. Le Fiamme Gialle della Compagnia di Velletri, dopo alcuni approfondimenti, hanno deciso di perquisire l’appartamento del venditore, a Genzano, nella zona dei Castelli romani, al cui interno era stata allestita una vera e propria “boutique del falso”, costituita da oltre 300 pezzi – borse, scarpe, giubbotti, t-shirt, cinture e portafogli – recanti i marchi Louis Vuitton, Gucci, Moncler, Giorgio Armani, Versace, Ralph Lauren, Colmar, Nike e Adidas. Oltre alla merce sono stati rinvenuti diversi campionari e un “brogliaccio” in cui erano annotati gli importi degli incassi, quantificati in circa 80 mila euro l’anno.
L’operazione si inquadra nel più ampio dispositivo messo in campo dalla Guardia di Finanza di Roma per il contrasto alla “filiera del falso”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Medici e infermieri, grazie”,scritta davanti Covid Hospital
Sanitario, “al di là della retorica, grazie. Chiunque voi siate”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PARTINICO
19 gennaio 2021
14:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Finirà anche la notte più brutta e sorgerà il sole. Medici infermieri e operatori siete la nostra luce.
Grazie di cuore”, la scritta su uno striscione è stata appesa la notte scorsa alla cancellata dell’ospedale Covid a Partinico (Palermo).
“Siamo Covid Hospital, salvo una breve parentesi estiva, da marzo – dice il medico Giovanni Luca D’Agostino – Abbiamo visto entrare e tutt’ora arrivano davvero tante persone. Non numeri, non casi. Persone. Le abbiamo sempre trattate così con tutta l’umanità che avevamo. Per ognuno di essi abbiamo sempre fatto il massimo, al meglio delle nostre risorse e disponibilità, anche se talvolta siamo stati mancanti e non impeccabili”. “Ne abbiamo visti tanti morire, sfiancati da una malattia devastante e terribile, ma ne abbiamo restituiti tanti alle loro famiglie,- aggiunge – e sono stati giorni alterni di dolore e angoscia ma anche di gioia. Questo striscione è una boccata di aria fresca, una sferza di energia in un momento in cui facciamo maledettamente fatica. Semplicemente, al di là della retorica, grazie. Chiunque voi siate”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Veneto, +957 contagi e 162 vittime
Regione supera 300.000 infetti da inizio epidemia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
19 gennaio 2021
14:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Resta anche oggi sotto quota 1.000 l’aumento dei contagi Covid in Veneto, esattamente + 957 nelle ultime 24 ore, ma è ancora molto alto il numero dei decessi, 162 in più di ieri. Lo riferisce il bollettino della Regione.
Il totale degli infetti dall’inizio dell’epidemia fa superare al Veneto la quota simbolica dei 300.000 (300.127), mentre quello dei morti arriva a a 8.187. Prosegue la discesa dei ricoverati negli ospedali: ad oggi sono 2.603 (-58) i pazienti Covid nei reparti non critici, e 339 (-15) quelli nelle terapie intensive.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Crac società per debiti tributari, arrestato imprenditore
Ditta di Gioia del Colle fallita nel 2019, interdetto prestanome
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
19 gennaio 2021
14:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Avrebbe accumulato debiti tributari per oltre 1,6 milioni di euro causando nel 2019 il fallimento della sua società, una Srl con sede operativa a Gioia del Colle (Bari) operante nel settore della commercializzazione all’ingrosso di prodotti lattiero-caseari. La Guardia di Finanza ha notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dell’amministratore di fatto della società e una misura interdittiva di un anno per il socio prestanome.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ai due indagati la Procura di Bari contesta i reati di concorso in bancarotta fraudolenta documentale, bancarotta impropria e occultamento delle scritture contabili. Gli accertamenti delle fiamme gialle hanno consentito di rilevare plurime omissioni in materia tributaria e il conseguente accumulo di debiti nei confronti dell’Erario che hanno determinato il dissesto finanziario della società fino a provocarne il fallimento.
Nell’ambito della stessa indagine, partita nel 2018 da una verifica fiscale, l’imprenditore arrestato è stato destinatario nel giugno 2020 di un sequestro preventivo di beni del valore di circa 2,5 milioni di euro, che comprendeva una lussuosa villa con piscina e piccolo parco privato a Gioia del Colle, un altro prestigioso immobile a Policoro, una imbarcazione di 12 metri e disponibilità bancarie.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Goffredo Fofi, Fellini anarchico
Gli ultimi anni del regista, meno ironici e più consapevoli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
09:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Fellini anarchico? Sì, almeno alla fine; senza fiducia in nessun ordine sociale di cui ha fatto esperienza, e senza più fiducia in nessun ordine sociale a venire. Difendendosi, male, dal male della società, dal male della storia, dal male che è il Capitale con le sue due uniche molle, i suoi soli ideali, i suoi due feticci: il Dominio e il Denaro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sconfitto, perdente, egli che per un tempo era sembrato un vincente assoluto. Ma, anche per questo, ‘nostro'”.
È una riflessione profonda e appassionata, ma anche inedita quella che Goffredo Fofi regala nel suo “Fellini anarchico”, in libreria con Elèuthera Editrice.
A 100 anni dalla nascita di uno dei registi più celebri e importanti espressi dal nostro cinema, Fofi si concentra sulla lunga strada, fatta di film e personaggi formidabili, visioni grottesche e sogni incredibili, che Federico Fellini ha percorso anno dopo anno arrivando poi, nell’ultima fase della vita e della produzione artistica, a un approccio diffidente nei confronti della società e a una posizione di fatto sempre più anarchica. Il libro non è tuttavia solo il racconto delle opere cinematografiche di Fellini, ma è molto di più, perché l’autore offre il contesto in cui quei lavori sono nati descrivendo gli elementi – politici, sociali, artistici – che ne hanno costituito la sostanza. Se il fulcro del volume è ovviamente il percorso felliniano, lo sguardo però si allarga al Paese tutto e a quel cinema d’autore immortale e irripetibile di cui Fellini è stato uno dei massimi protagonisti. Un cinema, scrive Fofi, che è stato non solo “testimone e narratore”, ma anche “negli anni tra i Quaranta e i Settanta del Novecento l’investigatore formidabile di una comune vitalità che ha segnato una stagione di film rappresentativi degli umori ‘della base’ e ‘della maggioranza’, dall’alto al basso della scala sociale, e che ha dimostrato una creatività e prodotto un’arte all’altezza delle esigenze più nuove”.
In questo clima e in quel cinema Fellini ha raccontato se stesso, la sua arte e l’Italia, acquisendo passo dopo passo una maturità che lo ha condotto verso il rifiuto nei confronti del mondo che aveva davanti. Da “La dolce vita”, che Fofi definisce “un’opera-cerniera, ‘epocale’, ed è il film della conversione felliniana a una libertà creativa quasi assoluta”, fino agli ultimi, emblematici film, Fellini è stato non solo un grande affabulatore, ma anche il cantore degli ultimi e un osservatore della “mutazione antropologica” e dell’alienazione, ormai sintomi evidenti di una società malata. E la tendenza anarchica, già rilevata dal critico André Bazin e più tardi dallo scrittore Daniel Pennac, è per Fofi ciò che accomuna Fellini a Carmelo Bene e Pierpaolo Pasolini: tre giganti “rispettosamente rivali” tra loro, distanti dalla società ma innamorati dell’Italia, radicali (ma solo Bene si dichiarò apertamente anarchico) nel loro rifiuto, tutti profeti inascoltati. Proprio il confronto-relazione tra i tre è una delle parti migliori del volume: da un lato Bene, poeta, “il più diverso” di tutti, superbo e solitario, dall’altro il “poeta-vate” Pasolini, tradito dal suo tempo, geniale e raffinato intellettuale, disperatamente coinvolto anima e corpo nella sua lotta contro un presente corrotto; tra di loro Fellini, curioso ma ormai via via sempre meno ironico e più consapevolmente critico, capace di osservare come un antropologo gli italiani e le loro debolezze.
“E’ sul fallimento di una società che infine Fellini ragiona negli ultimi film – scrive Fofi -. Ed è qui che sentiamo Fellini più vicino, amaro della nostra stessa amarezza”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Zaki: legale, altri 15 giorni di reclusione
Nasrallah, ma ci si aspettava una scarcerazione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
19 gennaio 2021
13:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Altri 15 giorni di reclusione per Patrick Zaki, lo studente dell’università d Bologna in carcere da quasi un anno in Egitto con l’accusa di propaganda sovversiva su internet: lo ha comunicato una sua legale, Hoda Nasrallah.
“Quindici giorni”, ha risposto al telefono l’avvocatessa alla domanda su cosa fosse stato deciso all’udienza dell’altro ieri.

“Ci si aspettava una scarcerazione”, si è limitata ad aggiungere Hoda.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Raffaella Carrà, ‘Ballo ballo’ ti arriva dritto al cuore
Arriva il film di Alvarez sul mito pop italiano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
13:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Mi è piaciuto moltissimo come Nacho Álvarez ha lavorato sulle musiche, sono inserite in un modo davvero sorprendente nel film. Gli attori sono tutti bravissimi, la storia è divertente e riesce a raccontare con leggerezza un periodo storico di grande cambiamento”.
Così Raffaella Carrà commenta Ballo Ballo, il musical di Nacho Alvarez basato sulle sue canzoni e vero e proprio omaggio alla showgirl.
“Nacho è stato davvero fantastico nel dirigere questo film.
Sentire le mie canzoni cantate da un’altra persona mi ha dato una strana, ma allo stesso tempo piacevole, sensazione – continua la Carrà – e poi le musiche sono davvero straordinarie e si percepisce anche una forza incredibile attraverso l’intero film, che ti attraversa e riesce ad arrivarti dritta al cuore!”.
Ballo ballo è una coproduzione tra Italia (Indigo con Rai Cinema) e Spagna e sarà in anteprima esclusiva su Amazon Prime Video dal 25 gennaio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pandolfi, essere Rosita Missoni? Come un incantesimo
Interpreta la stilista nella serie Made in Italy su Canale 5
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
11:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il sorriso unico, gli occhi pieni di vita, la grazia, la solarità e l’immenso talento espresso in perfetta armonia con il marito Ottavio: tutte caratteristiche di Rosita Missoni, colte da Claudia Pandolfi, nell’interpretare la stilista in Made in Italy la prima serie tv, con protagoniste Greta Ferro e Margherita Buy, sulla nascita della grande moda italiana nella Milano degli anni ’70.
Dopo il debutto a fine 2019 su Amazon Prime Video, la serie, ideata da Camilla Nesbitt, diretta da Luca Lucini e Ago Panini, coprodotta da Taodue Film e The Family per Mediaset, è approdata dal 13 gennaio in prima serata sui Canale 5.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nella puntata del 20 gennaio uno dei momenti clou è proprio l’incontro della giovane giornalista al centro del racconto, Irene (Ferro), con Ottavio Missoni (Enrico Lo Verso) e Rosita. “E’ stata un’esperienza magica, quasi un incantesimo interpretare Rosita – spiega Claudia Pandolfi – anche perché abbiamo girato a Sumirago, nella loro meravigliosa casa, nella sede della maison.
Ho conosciuto Angela Missoni (figlia di Ottavio e Rosita, e attuale direttore creativo e presidente di Missoni spa, ndr), che mi ha permesso di lavorare con grandissima precisione, grazie anche agli abiti e agli accessori originali. Ero immersa nella loro infinita creatività”. La grande stilista, classe 1931, ha anche assistito alle riprese: “Lei e Ottavio Missoni (scomparso nel 2013) sono stati imprescindibili l’uno per l’altra, hanno saputo gestire la loro storia d’amore, la famiglia e il business in una maniera incredibile. Vedo Rosita come una combattente coraggiosa e solare”. Claudia Pandolfi ama come Made in Italy sappia raccontare i nostri grandi della moda, “scardinando molti stereotipi e valorizzando il ruolo delle donne in quella rivoluzione”.
Tra i nuovi set per l’attrice, quelli delle serie Rai Una promessa di Gianluca Tavarelli con Greta Scarano e Simone Liberati e Un professore di Alessandro D’Alatri con Alessandro Gassmann. Venendo ai film è fra gli interpreti della commedia di Paolo Costella Per tutta la vita (il titolo è provvisorio, ndr) e di Mio fratello, mia sorella di Roberto Capucci con Alessandro Preziosi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Musei: Schmidt, Uffizi riapriranno il 21/1
Da 20 gennaio tornerà accessibile a visitatori palazzo Pitti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
19 gennaio 2021
09:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Uffizi di Firenze riapriranno al pubblico giovedì 21 gennaio, mentre domani, mercoledì 20, tornerà accessibile ai visitatori palazzo Pitti. Lo ha annunciato il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt riaprendo questa mattina il giardino di Boboli.

“Invito tutti i fiorentini e i toscani a venire a visitare i nostri musei – ha detto Schmidt – che sono stati chiusi per 77 giorni”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto Emanuele Macaluso
Aveva 96 anni
w
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
09:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto a 96 anni lo storico dirigente Pci Emanuele Macaluso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Festival di Sanremo confermato dal 2 al 6 marzo
La Rai lavora a Protocollo per avere il pubblico all’Ariston
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
20:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Festival di Sanremo si svolgerà dal 2 al 6 marzo. La Rai conferma le date, spiegando che si lavora perché il pubblico possa essere in presenza all’Ariston.

“Si terrà dal 2 al 6 marzo la 71esima edizione del Festival di Sanremo. La conferma – spiega una nota di Viale Mazzini – è arrivata al termine di una riunione tra i vertici Rai delle strutture coinvolte nell’organizzazione della kermesse e il direttore artistico Amadeus, alla presenza dell’amministratore delegato Fabrizio Salini. Tra i temi affrontati nel corso dell’incontro, il Protocollo sanitario e organizzativo che sarà a breve sottoposto alle autorità competenti in modo da poter prevedere una presenza del pubblico nella platea del Teatro Ariston”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Moda: Valentino sfila da Roma per la fashion week di Parigi
Il 26 gennaio alla Galleria Colonna a Roma
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
17:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Valentino parteciperà alle sfilate di Parigi ma da Roma. La maison ha annunciato che la collezione Code Temporal Haute Couture martedì 26 gennaio sfilerà a Roma 2021 alle 15:00 attraverso una speciale presentazione ideata dal Direttore Creativo Pierpaolo Piccioli in dialogo con l’artista britannico Robert Del Naja, dei Massive Attack.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Valentino continuerà a partecipare all’appuntamento con la Federation de la Haute Couture et de la Mode svelando la presentazione sul proprio sito ufficiale, come previsto nel calendario della Fashion Week.
La performance sarà presentata sui canali digitali nel rispetto della situazione attuale”. Location dell”artwork con la collezione’ la Sala Grande della Galleria Colonna, a Roma, “per evidenziare la maestria dietro Valentino Couture”. Il luogo giocherà anche un ruolo fondamentale per un film realizzato da Robert del Naja che esplora il processo di Haute Couture.
“Questi tempi senza precedenti che il mondo sta affrontando e il continuo aggiornamento sulle normative Covid 19,hanno portato la maison – spiega l’annuncio di Valentino – a riconsiderare come presentare le proprie collezioni in uno scenario completamente sicuro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pierluigi Diaco, torno in tv per mettermi “in ascolto”
Da 19/1 su Rai2 con “Ti sento”. Primo ospite, Ct Roberto Mancini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
12:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Sarà perché faccio radio da 28 anni, ma per me il suono ha da sempre un valore superiore all’immagine. Anche in tv.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ascolto solo 33 e 45 giri, perché il suono della puntina del giradischi è diverso. E l’ho visto anche durante ‘Io e te’: basta una canzone per evocare così tanti momenti di vita vissuta in un ospite”. Parola di Pierluigi Diaco, ogni mattina, dal lunedì al giovedì, pronto a dare la sveglia agli ascoltatori di Rtl 102.5 con “Non stop news” e da martedì 19 gennaio al debutto in seconda serata con “Ti sento”, nuovo programma settimanale di Rai2.
Al centro di ogni puntata un ospite, a partire dal Ct della nazionale Roberto Mancini, e il suono, in tutte le sue manifestazioni e sfumature, per tornare ad ascoltare davvero e rivivere squarci di memoria personale e collettiva.
“In studio saremo circondati da schermi, quasi in una sorta di carrillon – racconta Diaco -. Non so ancora di cosa parleremo con Mancini. Non preparo mai le interviste in anticipo, né parlo con gli ospiti al telefono. Preferisco un confronto sincero, leale, senza paletti. Ma mi piaceva l’idea di partire da qualcuno che rappresentasse il gioco di squadra. Mai come in questo momento – sottolinea – gli italiani devono imparare a fare squadra, a rispettare le regole. Mancini è un gentiluomo vero. E un uomo di fede, tema che vorrei toccare con lui in maniera profonda”.
In arrivo nelle puntate successive (per ora ne sono previste sette), anche Donatella Rettore, Claudia Gerini e Michele Bravi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Capitale italiana cultura 2022 è Procida
Scelta tra 10 candidature
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
10:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Procida è la Capitale italiana della cultura per l’anno 2022. E’ stata proclamata da una giuria presieduta dal prof.
Stefano Baia Curioni dopo l’esame dei 10 progetti presentati dalle città che si sono candidate. La designazione si è svolta alla presenza del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini.
Si erano proposte: Ancona, Bari, Cerveteri , L’Aquila , Pieve di Soligo (Treviso), Taranto , Trapani , Verbania Lago Maggiore e Volterra.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uno spot con i grandi autori per il ritorno in sala
La Federazione di 500 cinema indipendenti in attesa riapertura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:41
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da Marco Bellocchio a Martin Scorsese, da Ken Loach a Pedro Almodovar, da Woody Allen e Nanni Moretti a Bong Joon-ho e Spike Lee: sono alcuni dei volti dello spot che vuole sottolineare il legame con il cinema, in particolare quello indipendente. “Vi abbiamo fatto conoscere registe e registi del cinema italiano e internazionale, facendovi innamorare dei loro film più belli”: così la Federazione Italiana dei Cinema d’Essai, che rappresenta oltre 500 cinema indipendenti di tutta Italia, dà il via al nuovo video, destinato ad illuminare il grande schermo appena possibile.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Da sempre siamo il punto di riferimento del cinema indipendente e di qualità”: a dimostrazione del rapporto instaurato negli anni con il proprio pubblico, innamorato del cinema d’autore da tutto il mondo, scorrono nel nuovo spot volti notissimi e meno noti di tanti artefici di capolavori della storia del cinema, registi affermati e di culto”.
Da autrici come Valeria Golino, Céline Sciamma, Alice Rohrwacher, Sofia Coppola ed Emma Dante fino a Gianfranco Rosi, i Dardenne, Alejandro Gonzalez Iñarritu, due autori attesi al cinema con i nuovi e già premiatissimi film – Thomas Vinterberg e François Ozon – e due immensi talenti che ci hanno lasciato da poco, Agnès Varda e Kim Ki-duk: lo spot approda da martedì 19 gennaio sui social network e nei siti web delle sale preferita, in attesa di debuttare su grande schermo al momento della riapertura.
“Per gli esercenti delle sale d’essai, per il loro ruolo fondamentale di presidio culturale e sociale, è un modo per restare vicini al pubblico anche in questi lunghi mesi di prolungata sospensione dell’attività – dice Domenico Dinoia, Presidente FICE – ringraziando i tanti spettatori che non hanno mancato di far pervenire la loro solidarietà e con la promessa di accoglierli nuovamente, nel migliore dei modi e con tanti bellissimi film, appena sarà possibile. Ritroveremo insieme, con tutte le precauzioni necessarie, il piacere di una visione condivisa su grande schermo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stacca dito con un morso a vigile, camionista arrestato
A Cremona, era stato fermato per un controllo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CREMONA
19 gennaio 2021
15:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fermato da una pattuglia della Polizia locale per un normale controllo stradale, alla richiesta di esibire i documenti un camionista greco ha reagito con violenza, prima ingaggiando una colluttazione con il vigile e poi staccandogli di netto la falange di un dito con un morso.
E’ successo questa mattina a Cremona e l’agente, che è stato immediatamente soccorso e trasportato in ospedale, è al momento sotto osservazione nel polo sanitario cittadino.

L’autotrasportatore stato arrestato.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.