Cronaca tutte le notizie. Tutte, complete, aggiornate ed in tempo reale! SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 43 minuti

Ultimo aggiornamento 25 Febbraio, 2021, 15:13:07 di Maurizio Barra

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:42 DI MERCOLEDì 24 FEBBRAIO 2021

ALLE 15:13 DI GIOVEDì 25 FEBBRAIO 2021

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Grazie Allah per Covid,2 anni a pro-Isis
Arrestato nel luglio 2020 a Milano,’propaganda ossessiva su web’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 febbraio 2021
11:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha patteggiato 2 anni, con sospensione condizionale e non menzione della pena, Nicola Ferrara, 39 anni, che venne arrestato nel luglio del 2020 per apologia e istigazione all’adesione allo Stato islamico per aver invaso la rete e i social con post, audio e video di propaganda per l’Isis.
Il suo “odio per l’Occidente”, stando alle indagini dei carabinieri del Ros e dei pm Alberto Nobili, Piero Basilone e Leonardo Lesti, lo portava a dire, intercettato il 25 marzo dello scorso anno, quando in Italia morivano centinaia di persone al giorno e si era in pieno lockdown, che il Covid “è una cosa di Allah, una cosa positiva”, perché “la gente sta impazzendo” e per gli infedeli “tutto l’haram’ adesso è difficile farlo”, ossia sono stati tolti loro i “vizi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il patteggiamento alla pena sospesa per l’uomo, nato in Puglia (da una decina d’anni a Milano dove lavorava in un parcheggio) e difeso dal legale Domenico Mandalari, è stato ratificato dal gup Livio Cristofano. Era finito in carcere (ora è libero) su ordinanza del gip Guido Salvini e avrebbe frequentato l’associazione culturale Al Nur di Milano, di orientamento sunnita, e due 17enni che pregavano nello stesso centro, ai quali avrebbe proposto le sue “tesi estremiste”.
Ferrara, che si faceva chiamare ‘Issa’ dal 2015, era anche stato per due volte in Qatar e una negli Emirati Arabi per “approfondire l’indottrinamento e trovare un modo per raggiungere l’Afghanistan”. Avrebbe anche fornito “assistenza economica” con tre vaglia, per un totale di 400 euro, a Ghassen Hammami detenuto nel carcere di Rossano Calabro e arrestato in un’indagine di Perugia. E usava la piattaforma ‘Soundcloud’ per brani nei quali risuonavano parole di questo genere: “Versate il sangue della sua giugulare”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Congo: venerdì lutto cittadino a Sonnino per Iacovacci
Sindaco, domani funerali di Stato, il giorno dopo i nostri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
24 febbraio 2021
11:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Venerdì sarà lutto cittadino a Sonnino, il paese d’origine di Vittorio Iacovacci in provincia di Latina. Lo annuncia il sindaco Luciano De Angelis: “Dopo i funerali di stato domani mattina, la salma di Vittorio tornerà a Sonnino e il giorno seguente, venerdì, faremo anche i nostri funerali all’Abbazia di Fossanova.
In quell’occasione sarà anche proclamato il lutto cittadino”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fiaccola benedettina allo Spallanzani e in ospedale Bergamo
Accensione a Norcia, poi in luoghi simbolo lotta al Covid
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NORCIA (PERUGIA)
24 febbraio 2021
12:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’accensione della fiaccola benedettina “Pro Pace et Europa Una” nella cripta della Basilica di San Benedetto di Norcia , quest’anno completamente sgombra dalle macerie del post 2016, avrà inizio sabato 27 febbraio, alle 15,30, il “Marzo benedettino”. Che quest’anno toccherà anche due ospedali simbolo nella lotta al Covid, lo “Spallanzani” di Roma e il “Giovanni XXIII” di Bergamo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il programma è stato presentato in una videoconferenza stampa con i sindaci di Norcia, Cassino e Subiaco, Nicola Alemanno, Enzo Salera e Francesco Pelliccia. Oltre a don Luigi Di Bussolo, dell’abbazia di Montecassino.
Tutte le celebrazioni, è stato sottolineato, si terranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid e con “l’intento di rinnovare il messaggio di Benedetto e quindi dare un segnale di speranza all’Europa e al mondo intero in questo tempo così complicato”.
Dopo quello di sabato a Norcia, gli appuntamenti proseguiranno il 7 marzo, sempre alle 15.30, a Subiaco con l’accensione e la benedizione della fiaccola presso il Sacro Speco, mentre il 13 marzo sarà la volta di Montecassino. Quest’anno, nelle giornate del 17 e 18 marzo, la fiaccola – in segno di vicinanza a medici e malati e nel ribadire sostegno alla ricerca scientifica – varcherà anche le porte degli ospedali “Spallanzani” di Roma e “Giovanni XXIII” di Bergamo. Nel giorno della celebrazione allo “Spallanzani” sono previsti, tra gli altri, anche gli interventi di Paolo Gentiloni, commissario europeo per l’economia, e del capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli.
“Vorremmo che ancora una volta la luce della fiaccola di Benedetto possa illuminare tutti i decisori politici per individuare migliore strada possibile che tuteli la salute di tutti noi e riuscire a salvare il nostro tessuto sociale ed economico”, ha detto Alemanno. “Ancora una volta – ha aggiunto – le tre città in questi anni continuano a farsi portavoce della regola si San Benedetto ‘ora et labora’ nella convinzione che tutti i responsabili civili possano trarre esempio da questo importantissimo testo ancora oggi di straordinaria attualità”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pdf pirata su Telegram:sequestrati 10 siti,chiusi 329 canali
Indagine Bari, 9 indagati per violazione legge diritto d’autore
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
24 febbraio 2021
12:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Guardia di Finanza di Bari ha eseguito il sequestro preventivo di urgenza, emesso dalla Procura, di 10 siti web pirata, che sono stati oscurati, tramite i quali sarebbero stati diffusi giornali, riviste e ebook, permettendo a chiunque di scaricare illecitamente e gratuitamente le relative copie digitali, attraverso link di collegamento a risorse web gestite su server esteri.
L’operazione, chiamata ‘#cheguaio!’, è lo sviluppo dell’inchiesta avviata nell’aprile del 2020 dopo la denuncia della Fieg sulla diffusione dei file pirata sulla piattaforma Telegram, che fino ad oggi ha portato alla chiusura di 329 canali e gruppi di utenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel corso delle indagini sono stati identificati i responsabili della distribuzione illecita di migliaia di copie digitali di quotidiani, 9 dei quali indagati per violazione della legge sul diritto d’autore, mentre gli amministratori dei siti internet restano al momento ignoti.
Nell’agosto scorso alcuni degli indagati sono stati destinatari di perquisizioni domiciliari in Puglia, Campania, Marche e Lazio. “Ci chiuderanno tutto” per cui “l’unica cosa che posso fare è svelarvi dove scarico i giornali e ognuno per la propria strada prima che finiamo tutti in merda” è uno dei messaggi intercettati dagli investigatori durante gli accertamenti, dopo l’oscuramento dei primi canali Telegram.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Terremoti: Croazia, nuova scossa 4.1 intorno a Petrinja
La zona colpita dal forte sisma 6.4 di fine dicembre
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
24 febbraio 2021
12:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 4.1 ha colpito oggi alle 11.00 la zona di Petrinja, nella Croazia centrale, regione devastata lo scorso 29 dicembre da un sisma di magnitudo 6.4. La scossa è stata avvertita in tutto il nord del Paese e anche nella capitale Zagabria.
Per ora non ci sono notizie di feriti o danni. Da fine dicembre la zona di Petrinja e Sisak è stata interessata da un lungo sciame sismico, con una trentina di scosse di assestamento lievi e medie, e un sisma più forte di magnitudo 5.0. L’ultima scossa rilevante di magnitudo 4.0 risale al 18 febbraio. Il forte terremoto del 29 dicembre ha causato sette vittime, una trentina di feriti e provocato ingenti danni con quasi 4 mila sfollati.    MONDO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Uber, procura apre indagine fiscale
Greco su Uber Eats, analisi su ‘stabile organizzazione occulta’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 febbraio 2021
12:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Milano ha aperto un’indagine “fiscale” su Uber Eats, filiale italiana del colosso americano già finita in amministrazione giudiziaria per caporalato sui rider, “per verificare se sia configurabile una stabile organizzazione occulta” dal punto di vista fiscale. Lo ha annunciato il procuratore di Milano, Francesco Greco, nel corso di una conferenza stampa convocata per fare il punto sulle indagini a tutela dei ciclofattorini avviate nel capoluogo lombardo.
“E’ bene che sia aperta questa analisi fiscale su Uber Eats, peraltro già in corso”, ha aggiunto Greco.
“Non è più il tempo di dire sono schiavi ma è il tempo di dire che sono cittadini”, ha aggiunto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Procuratore di Milano: ”Non schiavi ma cittadini, vanno assunti 60mila rider’
Indagate 6 persone, tra amministratori delegati, legali rappresentanti o delegati per la sicurezza delle società Uber Eats, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 febbraio 2021
10:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Milano ha aperto un’indagine “fiscale” su Uber Eats, filiale italiana del colosso americano già finita in amministrazione giudiziaria per caporalato sui rider, “per verificare se sia configurabile una stabile organizzazione occulta” dal punto di vista fiscale. Lo ha annunciato il procuratore di Milano Francesco Greco nel corso di una conferenza stampa convocata per fare il punto sulle indagini a tutela dei ciclofattorini avviate nel capoluogo lombardo. “E’ bene che sia aperta questa analisi fiscale su Uber Eats, peraltro già in corso”, ha aggiunto Greco.
La Procura milanese nell’indagine sui rider che si è estesa a livello nazionale ha indagato 6 persone, tra amministratori delegati, legali rappresentanti o delegati per la sicurezza, delle società Uber Eats, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo, ha spiegato in conferenza stampa, via web, il procuratore aggiunto milanese Tiziana Siciliano che con il pm Maura Ripamonti è titolare del fascicolo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Questa inchiesta – ha detto Tiziana Siciliano – si è imposta perché questa situazione di illegalità è palese”.
“Non è più il tempo di dire sono schiavi ma è il tempo di dire che sono cittadini”, ha affermato Greco, nella conferenza stampa indetta per fare il punto della “prima fase” delle indagini milanesi sui riders che in questo periodo di lockdown svolgono “una funzione fondamentale” perchè consegnano a casa dei cittadini il cibo e hanno permesso a “molte imprese di non chiudere”. Greco si riferisce alla necessità di un “approccio giuridico” al tema.
Oltre “60mila lavoratori” di società del delivery, ossia Uber Eats, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo, dovranno essere assunti dalle aziende come “lavoratori coordinati e continuativi”, ossia passare da lavoratori autonomi e occasionali a parasubordinati. E ciò sulla base, come spiegato nella conferenza stampa della Procura di Milano, di verbali notificati stamani alle aziende. “Diciamo al datore di lavoro – è stato spiegato – di applicare per quel tipo di mansione che svolgono i rider la normativa, di applicare i contratti adeguati e quindi ci devono essere quelle assunzioni”. Altrimenti saranno presi “provvedimenti” specifici. In Italia i rider “hanno un trattamento di lavoro che nega loro un futuro”, ha detto Greco. ‘Hanno un permesso di soggiorno regolare – ha proseguito – ma non permettiamo loro di costruirsi una carriera adeguata”
Alle società del delivery che fanno lavorare i rider sono state “contestate ammende” sui profili di sicurezza dei fattorini per “oltre 733 milioni di euro”. Il dato impressionante è stato comunicato da Antonino Bolognani, comandante del Nucleo tutela del lavoro dei carabinieri, nel corso della conferenza stampa con Greco, l’aggiunto Tiziana Siciliano e il pm Maura Ripamonti. “Se le aziende pagheranno queste ammende, ciò consentirà loro l’estinzione del reato”, ha aggiunto Bolognani. In attività di verifiche sono stati controllati “oltre 60mila fattorini”, lavoratori “esposti a rischi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rider: ammende per 733 Mln a società
Verifiche dei CC sulle condizioni di lavoro di 60mila fattorini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 febbraio 2021
12:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Alle società del delivery che fanno lavorare i rider sono state “contestate ammende” sui profili di sicurezza dei fattorini per “oltre 733 milioni di euro”. Il dato impressionante è stato comunicato da Antonino Bolognani, comandante del Nucleo tutela del lavoro dei carabinieri, nel corso di una conferenza stampa con il procuratore di Milano, Francesco Greco, l’aggiunto Tiziana Siciliano e il pm Maura Ripamonti.
“Se le aziende pagheranno queste ammende, ciò consentirà loro l’estinzione del reato”, ha aggiunto Bolognani. In attività di verifiche sono stati controllati “oltre 60mila fattorini”, lavoratori “esposti a rischi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Disperso sul Vettore: trovato morto escursionista 60enne
(v. Disperso sul Vettore: ricerche da 16 ore…’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ARQUATA DEL TRONTO
24 febbraio 2021
12:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato trovato e recuperato il cadavere di Marco Stortoni, 60 anni, pasticciere di Montefalcone Appennino (Fermo), appassionato di escursioni in montagna, disperso da ieri pomeriggio sul Monte Vettore nella zona di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). La sagoma dell’escursionista, durante le ricerche di carabinieri, vigili del fuoco e soccorso alpino, era stata individuata in mattinata da un drone.
Il cadavere del 60enne, che indossava scarponi da montagna, ancora con zaino in spalla, era in posizione supina su uno spuntone di roccia, con intorno neve, nella zona del Canalino nella parte alta del costone. Non si conoscono al momento le cause e la dinamica del decesso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cima nave si spezza, colpisce e uccide marinaio a Messina
Su nave in servizio sullo Stretto, incidente durante approdo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MESSINA
24 febbraio 2021
13:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un dipendente della compagnia di navigazione Caronte & Tourist, Gaetano Puleo, 61 anni, nostromo, è morto stamani in un incidente a bordo della motonave Elio, che opera sullo Stretto di Messina, durante le fasi di approdo al molo Norimberga, nella città siciliana. Dalle prime notizie, pare che il marinaio sia stato colpito in pieno da una cima che si è spezzata.
Indagando i carabinieri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Unhcr-Oim, il 20 febbraio naufragio con 41 dispersi
Lo riferiscono superstiti soccorsi da mercantile Vos Triton
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
24 febbraio 2021
13:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il team di Unhcr, presente a Porto Empedocle in attesa dello sbarco dalla nave mercantile Vos Triton di 77 migranti e rifugiati, ha raccolto “testimonianze accurate circa il naufragio avvenuto sabato 20 febbraio nel Mediterraneo Centrale che confermano come almeno 41 persone sarebbero annegate e sono ora disperse”. Lo fanno sapere Unhcr e Oim.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: a Palermo hub con 60 postazioni,10 mila dosi giorno
Musumeci, noi pronti ma fornitura delle dosi va a rilento
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
24 febbraio 2021
13:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi inizia la stagione della speranza e sono convinto che soltanto con i vaccini potremo tirarci fuori da questa maledetta vicenda”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che in mattinata, ha inaugurato l’hub vaccinale nel padiglione 20 dell’ex Fiera del Mediterraneo di Palermo, dove a regime si potranno somministrare circa 10mila dosi al giorno.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Quello di Palermo è il primo dei 9 hub vaccinali che saranno aperti nei prossimi giorni dalla Regione Siciliana, uno in ogni città capoluogo. Cento complessivamente gli operatori – tra medici, infermieri e personale tecnico ed amministrativo – a lavorare su due turni in 60 postazioni modulari che potranno arrivare a 120. Il vaccino non sarà riservato solo a chi ha già compiuto 80 anni, ma in Fiera saranno effettuate anche le vaccinazioni con AstraZeneca per le forze dell’ordine e con Pfizier-Biontech a completamento del personale socio-sanitario.
“Oggi salutiamo l’inizio della stagione della speranza, vorrei dire della certezza, ma non abbiamo la sicurezza che il vaccino arrivi in tempo. Stiamo procedendo come da calendario – ha assicurato Musumeci -. Secondo il piano predisposto dal governo regionale, avremmo dovuto completare la campagna di vaccinazione entro la metà di settembre. Purtroppo, le notizie che arrivano dal fronte vaccini non sono incoraggianti. Ieri Astrazeneca ha comunicato riduzione ulteriore del 50% e chi doveva mantenere gli impegni non lo ha fatto nemmeno con Bruxelles. Noi siamo qui in attesa di partire alla grande”.
Il primo over 80 a ricevere la dose alle 8 del mattino è stato Vincenzo Agostino, padre del poliziotto Nino assassinato il 5 agosto del 1989 con la moglie Ida Castelluccio a Villagrazia di Carini.   POLITICA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: in Emilia-Romagna 1.427 nuovi casi e 33 morti
Oltre 42mila tamponi, crescono i ricoveri in terapia intensiva
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
24 febbraio 2021
17:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 1.427 i nuovi casi di positività al Coronavirus individuati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna, sulla base di 42.169 tamponi, fra molecolari e antigenici, messi a referto. I morti sono 33.

Dei nuovi contagiati sono 648, individuati con l’attività di screening e contact tracing. Crescono i contagi in provincia di Ravenna (240), restano alti anche Bologna (227) e Rimini (222).
I casi attivi salgono a 36.771 (+63 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, sono il 93,9%. Aumentano i ricoverati in terapia intensiva che raggiungono quota 201 (cinque in più di ieri) mentre calano di 16 unità quelli negli altri reparti covid, che sono 2.025.
Sedici delle nuove 33 vittime sono in provincia di Bologna, quattro nel Riminese, tre a Piacenza, Ferrara e Parma, due in provincia di Forlì-Cesena, uno a Modena e Ravenna. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.426.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sei un antifascista, schiaffo a ragazzo
Da parte di quattro ventenni. Episodio nello Spezzino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
24 febbraio 2021
17:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Sei un antifascista!”. È quanto hanno urlato quattro ventenni nei confronti di un coetaneo, prima che uno di loro lo colpisse con uno schiaffo.
È quanto accaduto lunedì pomeriggio a Ceparana e sull’episodio stanno indagando i carabinieri. I quattro giovani sono stati individuati: alcuni di loro erano finiti sotto inchiesta nell’ambito dell’operazione Aurora, che nel 2017 aveva portato allo smantellamento di una cellula di naziskin in bassa Val di Vara, sempre nello Spezzino. Chi ha colpito il ventenne è già stato identificato e denunciato per lesioni personali. La sua casa è stata perquisita: trovate mazze e un coltello.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid Usa, Fda: ‘forte protezione dal vaccino Johnson&Johnson’
‘Il 72% di efficacia negli Usa e il 64% in Sudafrica’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
24 febbraio 2021
17:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il vaccino anti-Covid monodose della Johnson&Johnson fornisce una protezione forte contro il virus e può ridurre il contagio dalle persone vaccinate. Lo afferma la Food and Drug Administration in una nuova analisi postata online e riportata dai media americani.
Il vaccino ha il 72% di efficacia negli Usa e il 64% in Sudafrica.
Intanto, durante il briefing della task force anti-Covid della Casa Bianca è stato annunciato che gli Stati Uniti sono pronti a distribuire da 3 a 4 milioni di dosi del vaccino di Johnson&Johnson la prossima settimana.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Zaki: attivisti, il padre ricoverato in ospedale
‘I timori per il figlio si sono tradotti in problemi di salute’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
24 febbraio 2021
17:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il padre di Patrick Zaki è ricoverato in ospedale da domenica mattina. Lo segnala la pagina Facebook ‘Patrick Libero’ che si batte per la scarcerazione dello studente egiziano dell’Università di Bologna in detenzione cautelare in carcere da oltre un anno in Egitto con l’accusa di propaganda sovversiva.
La pagina non precisa il motivo del ricovero ma sottolinea che dall’arresto di Patrick “la salute di suo padre è peggiorata esponenzialmente”: “Il dolore e la paura per la sorte del figlio ingiustamente detenuto si sono tradotti in gravi problemi di salute”.
Dall’inizio di questo mese, l’uomo “ha avuto una brutta infezione ad entrambe le gambe” e “ha lottato per tenere sotto controllo le sue malattie croniche”.
Nel chiedere “l’immediato rilascio” dello studente, gli attivisti sostengono che “il minimo indispensabile è permettere a Patrick di visitare suo padre in ospedale”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Meteo: improvvisa nebbia in Versilia
Fa Viareggio a Forte dei Marmi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VIAREGGIO (LUCCA)
24 febbraio 2021
17:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una coltre di nebbia ha improvvisamente avvolto questo pomeriggio la Versilia, da Viareggio e Forte dei Marmi (Lucca). Un fenomeno insolito per questa area che ha sorpreso la popolazione e regalato suggestive immagini, dei litorali e del porto con le barche ormeggiate.
La temperatura intorno ai 16 gradi potrebbe avere causato il fenomeno che in alcuni momenti è stato molto intenso.   METEO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Marche, 639 ricoveri (+6), 84 Terapia Intensiva (+6)
In 24 ore 51 dimessi. In calo degenti Semintensiva (160, -3)
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
24 febbraio 2021
17:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue l’aumento di ricoveri per Covid-19 nelle Marche: +6 in 24ore (639) dovuti alla crescita di degenti in Terapia intensiva (84, +6) e nei reparti non intensivi (395, +3) mentre in Semintensiva ricoveri in calo (160, -3). Lo evidenziano i dati comunicato dal Servizio Sanità della Regione.
I dimessi nell’ultima giornata sono 51. Gli assistiti nei pronto soccorso calano da 55 a 45 (-10) e gli ospiti di strutture territoriali sono 187 (-5).
Intanto continua a salire il numero di positivi in isolamento territoriale (8.724, +233) e in modo ancora maggiore le quarantene per contatto con contagiati (16.869, +498; 5.292 con sintomi, 380 operatori sanitari). I guariti sono invece 53.481 (+372).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tonnellate di fanghi in mare invece che in discarica, 17 arresti
Coinvolti funzionari società regionale, agenti PS,imprenditori
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
24 febbraio 2021
17:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tonnellate e tonnellate di fanghi che dovevano essere smaltiti nelle discariche, a cavallo tra il 2017 e il 2018, sono invece finiti in mare. Punta a fare luce su quanto accaduto in una fase emergenziale della gestione dei rifiuti a Napoli, l’indagine della Procura, della Guardia di Finanza e della Polizia che oggi hanno eseguito tre arresti in carcere, 14 arresti ai domiciliari (tra cui funzionari pubblici e un poliziotto) e due sospensioni che riguardano altri due agenti della PS.

Tutto avveniva, secondo l’accusa, attraverso la corruzione dei vertici di allora della Sma Campania (società in house della regione Campania) utilizzando la tecnica dell’affidamento diretto – illecito – di appalti, attraverso la “somma urgenza”, a cordate di imprenditori guidate da un pluripregiudicato, Salvatore Abbate, soprannominato “totore a’ cachera”, in affari con dirigenti della Sma Campania (società in house della Regione Campania) e con i direttori di alcuni depuratori. A casa di Abbate i finanzieri hanno trovato molto denaro contante in pacchi di banconote sottovuoto: così tanto che è difficile contarlo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid,nuovo balzo positivi con oltre 340 mila test,318 morti
Più di 16 mila casi,salgono tasso positività e terapie intensive
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
24 febbraio 2021
18:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo balzo dei test risultati positivi al coronavirus in Italia in 24 ore, che sono oltre 16 mila a fronte però di oltre 340 mila analisi effettuate.
Diminuiscono invece le vittime rispetto a ieri, mentre continuano ad aumentare i pazienti in terapia intensiva.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 16.424 per la precisione i positivi registrati, secondo i dati del ministero della Salute (ieri erano stati 13.314). I morti sono 318, mentre ieri erano stati 356.
Sono complessivamente 340.247 i test molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 303.850, oltre 36 mila in meno. Il tasso di positività è del 4,8%, rispetto al 4,4% di ieri (+0,4%).
Sono ora 2.157 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, con un aumento di 11 unità nel saldo quotidiano tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 178.
Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 18.217 persone, in calo di 78 unità rispetto a ieri.
I casi totali da inizio epidemia sono 2.848.564, i morti 96.666.
Gli attualmente positivi sono 389.433 (+1.485 rispetto a ieri), i dimessi o guariti 2.362.465 (+14.599), in isolamento domiciliare ci sono ora 369.059 persone (+1.552).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Marche, 10 decessi in 24ore, 6 in provincia di Ancona
5 donne e 5 uomini tra i 70 a i 92 anni. Bilancio sale a 2.219
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
24 febbraio 2021
18:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono dieci le persone decedute, di cui sei provenienti dalla Provincia di Ancona, in correlazione alla pandemia Covid-19 nelle Marche nelle ultime 24ore: si tratta di cinque donne e cinque uomini tra i 70 e i 92 anni, tutti con patologie pregresse. il bilancio regionale delle vittime sale a 2.219.
Il maggior numero di decessi si è registrato nell’Anconetano (6): un 80enne di Jesi, un 87enne di Camerano, una 90enne di Monte San Vito, un 90enne di Fabriano, due donne di 91 anni di Falconara Marittima. Le altre persone decedute sono una 70enne di Tolentino (Macerata), un 87enne di Fano (Pesaro Urbino), un 92enne di Grottammare (Ascoli Piceno) e una 77enne di Grazzanise (Caserta).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coppia scomparsa: figlio chiede di essere interrogato
Benno Neumair si trova in isolamento nel carcere di Bolzano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
24 febbraio 2021
19:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Benno Neumair, accusato dell’omicidio e dell’occultamento dei cadaveri dei suoi genitori, ha chiesto tramite i suoi avvocati di venire interrogato dai pm che indagano sulla vicenda, Igor Secco e Federica Iovene. L’interrogatorio potrebbe svolgersi già la prossima settimana, ma la data non è stata ancora fissata.
Benno Neumair è detenuto in isolamento a Bolzano. Intanto proseguono senza esito le ricerche del cadavere di suo padre Peter nelle acque dell’Adige.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: boom di contagi a Brescia, 901 casi
3.310 i nuovi positivi in Lombardia, 38 i decessi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 febbraio 2021
19:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano a salire i contagiati a Brescia che sono passati dai 506 casi di ieri ai 901 di oggi facendola diventare la provincia più colpita della Lombardia con quasi un terzo dei casi della regione. Con 50.268 tamponi effettuati, sono infatti 3.310 i nuovi positivi con il rapporto di positività in calo al 6.5% (ieri 7%).
Calano i ricoveri in terapia intensiva (-2, 406 in totale) mentre aumentano negli altri reparti (+29, 3.946). I decessi sono 38 per un totale di 28.184 morti in regione dall’inizio della pandemia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Crolla cimitero: sabato Comsubin, recuperate altre due salme
F. Cima, frana non si poteva prevedere, sindaco operato bene
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAMOGLI
24 febbraio 2021
19:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono programmati sabato mattina gli interventi del Comsubin nella zona di costa dove è franata una parte di falesia portandosi dietro circa duecento loculi e altrettante salme del cimitero di Camogli. Oggi ne sono state recuperate altre due che fa salire il conto a 12.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il corpo speciale della Marina Militare avrà il compito di individuare e recuperare eventuali salme rimaste sott’acqua nella zona dello smottamento. Prima, e sono già iniziati oggi i lavori, il comune di Camogli avvierà una serie di interventi per la messa in sicurezza dell’area demolendo i loculi rimasti in bilico e traslando le salme in un’altra parte del cimitero. Per eseguire queste operazioni verranno impiegate due grosse gru e la strada tra Camogli e Recco, su cui insiste il cimitero, sarà chiusa dalle 8 del mattino alle 18.
Anche oggi in comune a Camogli è stato fatto il punto della situazione: oltre all’assessore regionale alla Protezione Civile Giampedrone e al sindaco Olivari erano presenti tutte le forze dell’ordine, i Comsubin, la Fondazione Cima, i geologi. “Questa frana si poteva evitare e prevedere? La risposta è no – ha precisato Luca Ferraris, presidente Fondazione Cima -. La Liguria è tutta fessurata, zone come queste sono tutte a rischio e bene ha operato il sindaco chiudendo l’area alle prime avvisaglie”.
“In meno di 24 ore abbiamo messo in campo tutte le forze necessarie per effettuare l’intervento di messa in sicurezza – ha detto Giampedrone -. L’intervento che sarà realizzato è tra i più delicati mai messi in campo, per la particolarità della situazione, per l’attenzione e la delicatezza che richiede, rispetto al fatto che è crollata una porzione di cimitero”.
Per quanto riguarda l’inchiesta, in comune se ne sa poco; nessuna conferma di una visita dei carabinieri negli uffici per acquisire la documentazione. Quello che si sa è che questa mattina il magistrato ha effettuato un sopralluogo dal mare.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ordinanza Giani, Cecina zona rossa 9 giorni
Scatta il principio di precauzione, troppi contagi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
24 febbraio 2021
20:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il comune di Cecina (Livorno) per nove giorni sarà zona rossa Covid. Lo ha stabilito il presidente della Toscana, Eugenio Giani, che ha firmato l’ordinanza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Chiusi (Siena), Cecina è il secondo comune della Toscana a diventare zona rossa per arginare la diffusione del Covid.
Il provvedimento, in vigore dalla pubblicazione sul Burt, si è reso necessario per il ‘principio di precauzione’ e secondo le indicazioni tecnico-scientifiche contenute nelle disposizioni nazionali. La Regione organizzerà con urgenza a Cecina screening di massa per la popolazione. Tra le restrizioni è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio comunale di Cecina (Livorno), nonchè all’interno del medesimo salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, nell’ambito del comune, una volta al giorno. Sono sospese le attivita’ commerciali al dettaglio, fatta eccezione per la vendita di generi alimentari e di prima necessità. Chiusi i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. Restano aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Etna: fontana lava dal Sud-Est, sesto parossismo in 8 giorni
Attività stromboliana con cenere lavica,da cratere emerge colata
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
24 febbraio 2021
20:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un’intesa attività stromboliana con emissione di una fontana di lava, che supera i 400 metri d’altezza, è in corso da due bocche aperte all’interno del cratere di Sud-Est dell’Etna, con emissione di cenere di lavica.
E’ presente una colata che si dirige verso la desertica Valle del Bove.
Il fenomeno parossistico, il sesto dal 16 febbraio scorso, è monitorato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania. L’ampiezza media del tremore vulcanico mostra valori elevati con tendenza all’incremento. La localizzazione della sorgente è nell’area del cratere di Sud-Est ad una profondità di circa 2.700 metri sul livello del mare. Anche l’attività infrasonica risulta parecchio sostenuta sia nel tasso di accadimento che nell’energia degli eventi ed è localizzata nel cratere del Sud-Est.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Doppio sgombero, centro sociale Roma e sede Cpi a Maccarese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
25 febbraio 2021
08:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in corso lo sgombero di due immobili occupati: un centro sociale nella Capitale e la sede di Casapound a Maccarese, nel comune di Fiumicino. Si tratta del centro sociale ‘ex lavanderia’ a Santa Maria della Pietà e dell’edificio in via San Giorgio a Maccarese di proprietà della Asl, occupato da Casapound.
Gli interventi sono stati stabiliti nell’ambito del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza presieduto dal prefetto Matteo Piantedosi. Le operazioni sono coordinate dal questore di Roma Carmine Esposito. Le due operazioni, viene sottolineato, “si inquadrano nel rispetto della strategia di ripristino della legalità”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Ndrangheta:estorsioni su lavori in centro Reggio C.,arresti
Operazione della Polizia contro la cosca De Stefano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
25 febbraio 2021
09:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Polizia di Stato, coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, ha eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti di elementi di vertice, affiliati e soggetti contigui alle potente cosca di ‘ndrangheta De Stefano operante a Reggio. Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione e tentata estorsione ai danni di affermati imprenditori, aggravate dal metodo e dall’agevolazione mafiosa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gli investigatori della Squadra mobile, coadiuvati dagli equipaggi dell’Ufficio Volanti della Questura di Reggio Calabria, stanno eseguendo anche perquisizioni domiciliari a carico degli indagati.
Al centro delle indagini ci sono i lavori di rifacimento di Corso Garibaldi e di piazza Duomo a Reggio Calabria.
Il blitz della Polizia è scattato all’alba. L’indagine “Nuovo corso”, coordinata dal procuratore Giovanni Bombardieri e dai sostituti della Dda Walter Ignazitto e Stefano Musolino, ha documentano ulteriormente l’esistenza e l’operatività della cosca De Stefano nella città dello Stretto, soprattutto nel settore delle estorsioni in danno di imprenditori aggiudicatari di gare d’appalto per la realizzazione di opere pubbliche.
L’inchiesta della Squadra mobile ha fatto luce sulle gravi vicende estorsive poste in essere in danno di un noto imprenditore reggino e di un suo consociato in Ati di un’altra provincia calabrese, aggiudicatari degli appalti pubblici per il rifacimento del Corso Garibaldi. Lo stesso imprenditore di Reggio ha subito un’altra estorsione per i lavori di rifacimento di piazza Duomo di Reggio Calabria.
Le misure cautelari hanno colpito elementi di vertice e affiliati dei De Stefano di cui alcuni già in carcere.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: variante inglese, altri 2 comuni sardi verso lockdown
Richiesta Ats a San Teodoro e La Maddalena dopo zona rossa Bono
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SASSARI
25 febbraio 2021
09:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È imminente l’istituzione della zona rossa a San Teodoro, nella costa nord-orientale sarda. Ieri notte la sindaca Rita Deretta l’ha annunciato dalla pagina Facebook istituzionale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“A seguito della nota con cui l’Ats richiede l’istituzione della zona rossa nel nostro Comune, sto predisponendo un’ordinanza urgente”, spiega la sindaca, annunciando che dalle 14 di oggi a mezzanotte del 10 marzo “in tutto il territorio comunale vigeranno le prescrizioni da zona rossa stabilite dal Dpcm del 18 gennaio”.
Deretta spiega di aver evitato in ogni modo il lockdown, “contattando i positivi, tracciando la rete dei contagi e agevolando il monitoraggio dell’Ats finalizzato al confinamento dell’incremento dei contagi – dichiara – ma l’Ats ha comunicato un incremento dei positivi tale da richiedere misure più stringenti”. La sindaca annuncia di aver richiesto “𝗹’𝗶𝗺𝗺𝗲𝗱𝗶𝗮𝘁𝗮 𝗮𝘁𝘁𝗶𝘃𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗼 𝘀𝗰𝗿𝗲𝗲𝗻𝗶𝗻𝗴 𝗱𝗶 𝗺𝗮𝘀𝘀𝗮, 𝗰𝗼𝗺𝗲 𝗴𝗶𝗮̀ 𝗮𝘃𝘃𝗲𝗻𝘂𝘁𝗼 a 𝗕𝗼𝗻𝗼, e ho avuto conferma della disponibilità dell’Ats a effettuarlo”.
Frattanto, conclude Deretta, “a𝘣𝘣𝘪𝘢𝘮𝘰 potenziato 𝘥𝘪 𝘤𝘰𝘯𝘤𝘦𝘳𝘵𝘰 𝘤𝘰𝘯 𝘭𝘢 𝘗𝘳𝘦𝘧𝘦𝘵𝘵𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘪 𝘕𝘶𝘰𝘳𝘰 i 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘳𝘰𝘭𝘭𝘪 del𝘭𝘦 𝘧𝘰𝘳𝘻𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘰𝘳𝘥𝘪𝘯𝘦”.
L’istituzione della zona rossa deriva dall’allerta lanciato dall’Ats, ma nelle comunicazioni alla sindaca non è esplicitato il numero dei contagi, né se e quanti siano i positivi alla variante inglese del Covid-19.
Una situazione analoga per il sindaco di La Maddalena, Fabio Lai. Sempre ieri notte su Fb ha dichiarato che “l’eventuale istituzione della zona rossa si valuterà a seguito di ulteriori dati richiesti agli uffici competenti”, perché “la nota che mi chiedeva di istituirla non indica il numero dei positivi alla variante inglese”. Il Coc è stato convocato per stamattina, chiuse le scuole di ogni ordine e grado e invito agli studenti pendolari a richiedere l’attivazione della Dad. “Quando si trattano questi temi è importante effettuare le dovute verifiche prima di fornire numeri o assumere provvedimenti”, conclude il sindaco prima di invitare i maddalenini a “mantenere alto il livello di attenzione”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Carceri: focolaio ancora attivo a Carinola, arrivati rinforzi
Ieri sera entrati in servizio 15 agenti nell’istituto casertano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CASERTA
25 febbraio 2021
09:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Quindici agenti del Gruppo Operativo Mobile della Polizia Penitenziaria hanno preso servizio ieri sera nel carcere casertano di Carinola, dove il personale è stato decimato dal covid-19. La decisione del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria fa seguito all’istanza congiunta dei sindacati (Sinappe, Osapp, Uil Pa, Uspp, Fns Cisl, Cnpp ed Fp Cgil) che nei giorni scorsi hanno lanciato un appello anche al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, al prefetto di Caserta Raffele Ruberto e al direttore generale dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo.

Nel carcere di Carinola è infatti attivo un focolaio che ha reso indisponibili al servizio poco meno di 30 agenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sanità: in Molise cercasi medici specializzati, nessuno risponde
Ennesimo avviso Asrem dichiarato ‘deserto’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAMPOBASSO
25 febbraio 2021
09:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ennesimo avviso pubblicato dall’Azienda sanitaria regionale del Molise (Asrem) dichiarato ‘deserto’. Nessuno, infatti, ha partecipato alla procedura per titoli finalizzata al conferimento di tre incarichi a tempo determinato di dirigenti medici della disciplina di Anestesia e Rianimazione.
Ora, quindi, si fa affidamento sugli 11 medici, di cui due specializzati in Anestesia e rianimazione, che hanno manifestato al Dipartimento nazionale della Protezione civile la loro disponibilità a prestare servizio in Molise. Le adesioni sono arrivate anche da pensionati e professionisti molisani.
Saranno contrattualizzati dall’Azienda sanitaria regionale (Asrem) con fondi per l’emergenza stanziati dalla Protezione civile nazionale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Congo: al via funerali Stato Attanasio e Iacovacci
A Santa Maria degli Angeli, presenti Draghi e ministri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
25 febbraio 2021
10:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono iniziati, nella basilica di Santa Maria degli Angeli, i funerali di Stato per l’Ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci uccisi in Congo. I feretri, avvolti nel tricolore sono stati trasportati nella chiesa dai carabinieri del 13/o reggimento, quello di Iacovacci.

Presenti il premier Mario Draghi, i ministri Lorenzo Guerini, Luigi Di Maio, Luciana Lamorgese, Giancarlo Giorgetti e i presidenti di Camera e Senato Roberto Fico e Maria Elisabetta Casellati, oltre alle famiglie degli scomparsi. La chiesta è chiusa al pubblico.
Le bare sono avvolte nel tricolore. In prima fila, oltre ai rappresentanti delle massime istituzioni italiane, tra i familiari delle vittime c’è la moglie di Luca Attanasio che indossa un velo nero e tiene una delle figlie in braccio. A celebrare i funerali di Stato dei due italiani uccisi in un agguato in Congo è il cardinale Angelo De Donatis.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Droga: madri e figli spacciatori a Trani, minorenne corriere
Un arresto, tre denunce e segnalazione a Procura minorile
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
25 febbraio 2021
10:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due madri e i rispettivi figli poco più che 20enni avrebbero gestito a Trani un giro di spaccio di droga. Lo hanno scoperto i carabinieri che hanno arrestato in flagranza un 23enne e denunciato il presunto complice 21enne oltre alle madri dei due, di 50 e 34 anni.
Un altro figlio 14enne è stato segnalato alla Procura minorile perché utilizzato per il trasporto della sostanza stupefacente.
I militari hanno eseguito una perquisizione domiciliare nelle due abitazioni dopo aver notato movimenti sospetti e un continuo via vai di persone. Il 23enne è stato trovato in possesso di 5 dosi di marijuana, mentre era in compagnia del 21enne, che avrebbe avuto il presunto ruolo di “cassiere”. La madre di quest’ultimo è stata trovata sotto casa dell’altra famiglia ad aspettare l’altro figlio minorenne, trovato dai militari per le scale con uno zainetto sulle spalle, dopo aver preso la droga da quella che gli investigatori ritengono la centrale dello spaccio. Nello zaino sono stati trovati 130 grammi di marijuana divisa in 114 dosi. In casa del 23enne, finito agli arresti domiciliari, i militari hanno sequestrato anche una pistola scacciacani senza il tappo rosso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro, oltre in 100 a presidio di protesta ex dipendenti Auchan
Nel Napoletano. “Da eroi approvvigionamento a cassintegrati”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
25 febbraio 2021
10:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Un anno fa eravamo considerati degli eroi perché in piena pandemia stavamo garantendo l’approvvigionamento alimentare ai cittadini, adesso, malgrado il nostro settore non sia in crisi, anzi, è uno dei pochi che invece viaggia a gonfie vele, il nostro futuro occupazionale è a tinte fosche”. A parlare è Massimiliano Fusiello, uno degli oltre cento ex dipendenti dell’Auchan di Mugnano e Giugliano finiti in cassa integrazione, che stanno manifestando all’esterno dello store Conad (ex Auchan di Mugnano).
Si tratta di lavoratori che stanno confluendo nel gruppo Conad e che, sostengono, “vedono il loro futuro lavorativo a tinte fosche”. “Noi che eravamo dipendenti di una multinazionale francese, una spa, – dice ancora Fusiello, che è anche componente della rsa – siamo finiti in un’operazione di uno ‘spacchettamento’ delle attività e del personale che non prevede garanzie per il nostro futuro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Amore tra 20enni osteggiato da famiglie, rissa nel Barese
Arrestati in 4 dai carabinieri, i due papà e i rispettivi figli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
25 febbraio 2021
10:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I rispettivi genitori non avrebbero accettato la relazione sentimentale tra i loro figli e, dopo essersi dati appuntamento per chiarire la situazione, la discussione sarebbe degenerata in rissa. I quattro protagonisti, i due papà 46enni, il ragazzo 19enne coinvolto nella relazione e la sorella 22enne della fidanzata di lui, si sarebbero affrontati a mani nude e anche con un martello.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ accaduto intorno alle 14 del 22 febbraio scorso, per strada, nel centro storico di Gravina in Puglia, dove i quattro sono stati arrestati in flagranza dai carabinieri, intervenuti su segnalazione del violento litigio in corso. Sono stati i militari a sedare la rissa, nella quale tutti hanno riportato lesioni lievi, fatta eccezione per la 22enne che ha subìto la frattura di un dito della mano. Le immediate indagini hanno consentito poi di recuperare un martello del quale si è accertato l’utilizzo da parte del 19enne, sottoposto a sequestro. La gravità del fatto, i futili motivi e la personalità di tre dei 4 soggetti coinvolti, tutti tranne il 19enne, con precedenti di polizia per furto, non hanno potuto evitare loro l’arresto per rissa, aggravata dalle lesioni. I quattro sono rimasti per qualche giorno agli arresti domiciliari fino a quando, all’esito della udienza di convalida, il gip di Bari ha disposto la misura del divieto di avvicinamento gli uni agli altri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gelmini, chiusure in vigore da lunedì non domenica
Ministra a Regioni, domani avrete prima bozza Dpcm
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
25 febbraio 2021
10:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Il sistema dei parametri (per definire i colori delle zone in Italia nell’emergenza Covid) si può affinare, ma probabilmente non con il decreto in arrivo, ci vorrà un tavolo tecnico. In ogni caso, per rendere più agevole la programmazione delle attività economiche, le chiusure non entreranno più in vigore di domenica ma di lunedì”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto la ministra delle Autonomie Gelmini all’incontro con le Regioni e gli Enti locali.
“Il governo sta lavorando intensamente in queste ore sul nuovo provvedimento anti-Covid – ha aggiunto – Sono naturalmente in costante contatto con Palazzo Chigi e contiamo di farvi avere, nella giornata di domani, con grande anticipo rispetto alla scadenza del 5 marzo, una prima bozza del Dpcm”.
Gelmini ha sottolineato che “il sistema a fasce verrà mantenuto. Finora è stato scongiurato un lockdown generalizzato e questo deve essere l’obiettivo principale anche per le prossime settimane e per i prossimi mesi. State certamente notando un cambio di metodo. Ci siamo visti domenica e ci stiamo rivedendo oggi. Gli incontri saranno sempre più frequenti e costanti”, ha detto. Sul rinvio al lunedì dalla domenica dell’entrata in vigore delle ordinanze “questo avevano chiesto le Regioni, e lo avevo condiviso, questo abbiamo ottenuto. Così aiutiamo anche le attività economiche che non perderanno il week end”.
Infine, “stiamo lavorando per una graduale riapertura dei luoghi di cultura – ha annunciato la ministra – Il ministro Franceschini ha avviato un confronto con il Cts per far in modo che, superato il mese di marzo, si possano immaginare riaperture con misure di sicurezza adeguate. È un percorso, non è un risultato ancora acquisito. Ma è un segnale che va nella giusta direzione”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Regeni: madre, Giulio da ricercatore tentò rientro in Italia
Processo egiziani nuovo banco prova. Messaggio Sissa Student Day
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
25 febbraio 2021
10:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Nella sua tragica vicenda, Giulio aveva tante volte tentato di tornare in Italia ma il suo curriculum non era stato apprezzato e riconosciuto”. Lo ha detto la madre del ricercatore, Paola Deffendi, in un messaggio online insieme con il marito, diffuso questa mattina in occasione dello Student Day della Scuola internazionale superiore studi avanzati di Trieste.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Claudio Regeni, invece, ha ricordato la figura di ricercatore del figlio, che aveva viaggiato a lungo nella sua vita per motivi di studio, in Italia e all’estero, dal New Mexico (Usa) all’Egitto.
“Fra poco inizierà il processo a quattro ufficiali della National security egiziana, sarà un ulteriore banco di prova che ci vedrà in campo per sostenere le nostre diritti di giustizia e di verità”. Lo ha detto Claudio Regeni, il padre di Giulio, parlando agli studenti attraverso un video registrato insieme con la moglie, Paola Deffendi, in occasione dello Student Day della Sissa, Scuola internazionale di studi superiori avanzati, di Trieste. “La giornata di oggi vi servirà per orientare le vostre scelte future mettendo in campo le vostre attitudini e capacità. Noi, dopo la triste vicenda di Giulio, chiediamo verità e giustizia, lo facciamo da cinque anni. E’ un percorso difficile però teniamo duro, e con il sostegno di molte persone abbiamo fatto molti progressi”, ha aggiunto Claudio Regeni. Che ha concluso sostenendo di aver avuto, con la moglie, “la fortuna di vedere di persona l’iniziativa della Sissa l’anno scorso e con gli studenti hanno visto tutti i percorsi avanzati che offre” la Scuola, della quale hanno “apprezzato l’ambiente dinamico e vivace”, ha concluso.
Diritti umani, uguaglianza tra i sessi e possibilità per i ricercatori, di rientrare in Italia. Sono i consigli che i genitori di Giulio Regeni hanno voluto dare agli studenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Marche,oltre 700 casi e record nuove diagnosi (5.625)
Si tratta del secondo valore più alto di casi dell’anno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
25 febbraio 2021
10:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’ultima giornata hanno superano quota 700 (732) i casi di positività a coronavirus con record assoluto però di nuove diagnosi (5.625 tra cui 2.892 test antigenici e 2.733 molecolari). Si tratta del secondo valore più alto di casi dell’anno dopo quelli registrati il 5 gennaio scorso (743) ma su un numero più basso di nuove diagnosi (4.365 tra cui 2.145 test antigenici rapidi e 2.220 molecolari.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nelle ultime 24ore eseguiti anche 2.245 tamponi nel percorso guariti.
Il servizio Sanità della Regione stima il rapporto positivi/testati al “13%”. Nel Percorso Screening Antigenico, sulla base dei 2892 test, riscontrati altri 230 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari all’8%”.
Resta alta l’incidenza di casi in provincia di Ancona con 307 contagiati (41,9% del totale). Più bassi i numeri delle altre province: 139 a Macerata, 105 ad Ascoli Piceno, 83 a Pesaro-Urbino, 76 a Fermo e 22 provenienti da fuori regione).
Elevato anche il numero di sintomatici, sono 82. Tra i contagi ci sono casi di contatti in setting domestico (149), contatti stretti di casi positivi (266), in setting lavorativo (16), contatti in ambienti di vita/socialità (3), in setting assistenziale (6), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (32), screening percorso sanitario (4) e 1 caso proveniente da fuori regione. Per altri 173 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Università: Sissa, in 500 da tutta Italia per Student Day
Direttore Ruffo, in questi anni polo attrazione cervelli esteri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
25 febbraio 2021
10:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati cinquecento i ragazzi e ragazze di 26 classi da tutta Italia che questa mattina si sono collegati allo ‘Student Day’ della Scuola internazionale di studi superiori avanzati (Sissa) di Trieste, l’annuale appuntamento rivolto agli alunni degli ultimi due anni delle scuole superiori e svoltosi per la prima volta in versione online.
In apertura, il direttore della Sissa, Stefano Ruffo, ha fatto un bilancio in vista della conclusione del suo mandato, quest’anno.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“La Sissa ha continuato a essere in questi anni un polo di attrazione importante – ha affermato Ruffo – nel momento in cui il paese ha bisogno di richiamare i cervelli che stanno all’estero, per rendere il nostro ambiente sempre più internazionale e farne un esempio all’interno dell’Europa”.
Il direttore ha poi ricordato che l’Università da lui diretta in 42 anni d’attività ha diplomato circa 1400 dottori, di cui il 30% erano donne e nella stessa percentuale stranieri, e che oggi la sua comunità è composta da 600 persone, tra professori, ricercatori, studenti e personale tecnico-amministrativo.
Dopo il suo intervento, è stato trasmesso un videomessaggio dei genitori di Giulio Regeni nel quale i due hanno raccontato la vita di ricercatore del figlio e dell’importanza di fare ricerca in maniera collaborativa.
Durante la mattinata, i partecipanti all’evento hanno potuto svolgere diverse attività in parallelo, tra cui seminari interattivi, dialoghi sulla scienza e visite virtuali ai laboratori.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Commercianti con reddito cittadinanza,due denunce nel Barese
Coniugi indagati da Gdf anche per evasione fiscale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
25 febbraio 2021
11:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Aveva un negozio di abbigliamento dal quale avrebbe guadagnato negli ultimi cinque anni circa 115 mila euro, non dichiarati al fisco, ma percepiva il reddito di cittadinanza e aveva anche ottenuto l’accesso al gratuito patrocinio. Una commerciante 50enne di Monopoli è stata denunciata dalla Guardia di Finanza per truffa e reati fiscali.

Anche al marito della donna vengono contestati illeciti relativi all’indebito accesso al gratuito patrocinio a spese dello Stato.
In particolare le verifiche dei finanzieri hanno accertato che la 50enne, titolare dell’attività di vendita al dettaglio di abbigliamento, non aveva dichiarato redditi dal 2014 al 2019, con conseguente evasione di 30 mila euro di Iva. Aveva inoltre ottenuto il beneficio del reddito di cittadinanza, per un importo complessivo di quasi 9 mila euro, avendo dichiarato nella richiesta di essere disoccupata. Dai controlli, fatti in parte in collaborazione con l’Inps, è poi venuto fuori che, sempre sulla base di dichiarazioni reddituali false, aveva avuto accesso insieme con il marito al gratuito patrocinio in diversi procedimenti penali nei quali entrambi erano stati coinvolti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Operaio precipitato a luglio e morto a febbraio, un indagato
Procura ipotizza omicidio colposo. Domani incarico per autopsia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
25 febbraio 2021
11:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Napoli ha aperto un procedimento penale con l’ipotesi di reato di omicidio colposo per la morte di un operaio napoletano di 63 anni, Enrico De Waure, deceduto dopo un calvario durato ben 7 mesi: la morte dell’uomo è avvenuta sabato scorso 20 febbraio, all’ospedale del Mare di Ponticelli, a causa dei gravissimi traumi subiti il 9 luglio 2020 in seguito ad un infortunio sul lavoro accaduto nel quartiere di Fuorigrotta.
Il sostituto procuratore Mario Canale ha iscritto nel registro degli indagati A.
C., 53 anni, anche lui di Napoli, proprietario dell’immobile presso e per il quale la vittima stava lavorando.
Disposta l’autopsia sulla salma per accertare le cause del decesso: l’incarico verrà conferito domani nel nuovo Palazzo di Giustizia. L’anziana mamma della vittima, i fratelli e le sorelle di Enrico De Waure sono difesi dagli avvocati Luigi Cisonna e Vincenzo Carotenuto, consulenti dello Studio3A-Valore S.p.A.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Assessore Umbria, stiamo avendo ragione terza ondata Covid
“Stanno sparendo cluster personale sanitario” annuncia Coletto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
25 febbraio 2021
11:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono “tendenzialmente positivi” i dati relativi all’andamento dell’epidemia Covid tra gli operatori delle aziende sanitarie umbre. Lo ha sottolineato l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto nella conferenza stampa di aggiornamento settimanale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Aumentano i guariti e diminuiscono i malati” ha aggiunto parlando sempre di tale ambito. “Stiamo avendo ragione anche di questa terza fase” ha detto ancora Coletto, parlando più in generale.
“I cluster tra il personale sanitario – ha quindi sottolineato l’assessore – stanno diminuendo se non addirittura sparendo e questo è importante per la popolazione che si serve degli ospedali non solo per questioni legate al Covid ma anche e soprattutto per normali patologie che possono essere gestite con estrema serenità nelle strutture”.
“Stiamo avendo ragione anche di questa terza fase – ha sottolineato ancora l’assessore – anche se in maniera lenta. A differenza della seconda non siamo infatti partiti da zero ma da una situazione di occupazione delle terapie intensive piuttosto importante. Ondata che ha investito per prima l’Umbria ma che purtroppo, lo dico con rammarico – ha concluso Coletto, sta arrivando in tutta Italia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: genitori Puglia, ‘Regione chiarisca Piano sicurezza’
Manifestazione di protesta a Bari,’nuova ordinanza irricevibile’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
25 febbraio 2021
11:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il “Comitato per il diritto alla salute e all’istruzione” e il movimento “Priorità alla scuola Puglia” chiedono alla Regione “la documentazione che attesti la reale operatività di tutti i Piani d’azione per la messa in sicurezza della scuola”. In una nota consegnata ieri da una delegazione composta da un docente, due genitori e l’avvocato dei due comitati promotori della manifestazione “La scuola si-cura.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non si chiude”, organizzata sotto la sede della Presidenza a Bari, chiedono chiarimenti su “potenziamento del trasporto pubblico, tracciamenti e screening, ampliamento degli spazi scolastici, prevenzione e controllo sanitario nelle scuole e incentivi per la mobilità alternativa”. Nell’ambito della manifestazione, la delegazione è stata ricevuta dal capo di gabinetto della Presidenza regionale, chiedendo un altro incontro urgente con gli assessori alla Formazione e alla Sanità.
Nella nota consegnata ieri, i due comitati evidenziano che, dopo la decisione del Tar che ha sospeso l’ultima ordinanza regionale sulla scuola, “Michele Emiliano invece di intervenire con politiche strutturali per porre la scuola in piena sicurezza continua a creare caos, a frammentarla con un’altra ordinanza irricevibile”, con “l’obiettivo di nascondere un lampante fallimento, quello di un sistema sanitario al collasso dopo anni di tagli e austerità che ha portato alla chiusura dei presidi ospedalieri, allo smantellamento della medicina territoriale, all’assenza di investimenti nella prevenzione”.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Serie evento Leonardo da 23 marzo su Rai1
Con Aidan Turner (Da Vinci), Giannini (Verrocchio) De Angelis
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
24 febbraio 2021
13:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La serie evento, creata da Frank Spotnitz e Steve Thompson, per la regia di Dan Percival e Alexis Sweet andrà in onda martedì 23 marzo in prima visione mondiale su Rai1 in 8 episodi. Una co-produzione Lux Vide e Sony Pictures Television in collaborazione con Rai Fiction, Big Light Productions, in associazione con France Télévision, RTVE e Alfresco Pictures, distribuita da Sony Pictures Television.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel cast, insieme con Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit), che interpreta Leonardo Da Vinci, Giancarlo Giannini è Andrea del Verrocchio, il maestro di Leonardo; Matilda De Angelis è Caterina da Cremona, la misteriosa musa e amica più cara; Freddie Highmore è Stefano Giraldi, giovane investigatore del Podestà incaricato di risolvere il mistero al centro della storia; Carlos Cuevas è Salaì, apprendista e amico fidato di Leonardo e James D’Arcy veste i panni di Ludovico Sforza detto il Moro.
La serie tv racconta in otto episodi/quattro serate, girati interamente in inglese, la storia di un genio la cui personalità complessa ed enigmatica rimane ancora oggi un segreto avvincente.
La serie evento Leonardo è stata girata in oltre 50 location – fra interni ed esterni – principalmente nel Lazio e ha coinvolto circa 500 addetti. Oltre 1900 le ore di lavorazione, 3000 le comparse e 2500 i costumi utilizzati.
Figlio illegittimo di un notaio, Leonardo vive un’infanzia solitaria nella cittadina rurale di Vinci, in Toscana, guidato da un profondo bisogno di ricerca e scoperta. Con instancabile curiosità, Leonardo spazia tra arte, scienza e tecnologia, infondendo in ogni disciplina una profonda e coraggiosa umanità, liberandole dalle convenzioni del tempo, guidato da un intenso desiderio di svelare i segreti del mondo che lo circonda. La serie racconta il mistero dell’uomo oltre il genio, attraverso una storia inedita e originale, fatta di intrigo e passione, che scava a fondo in una personalità complessa ed enigmatica rivelandone la straordinaria modernità e la profondissima umanità.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rider: pm Milano,’da assumere in 60mila’
Verbali notificati a Uber, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 febbraio 2021
13:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre “60mila lavoratori” di società del delivery, ossia Uber Eats, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo, dovranno essere assunti dalle aziende come “lavoratori coordinati e continuativi”, ossia passare da lavoratori autonomi e occasionali a parasubordinati. E ciò sulla base, come spiegato in una conferenza stampa della Procura di Milano, di verbali notificati stamani alle aziende.
“Diciamo al datore di lavoro – è stato spiegato – di applicare per quel tipo di mansione che svolgono i rider la normativa, di applicare i contratti adeguati e quindi ci devono essere quelle assunzioni”.
Altrimenti saranno presi “provvedimenti” specifici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rider: ammende per 733 Mln a società
Verifiche dei CC sulle condizioni di lavoro di 60mila fattorini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 febbraio 2021
12:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Alle società del delivery che fanno lavorare i rider sono state “contestate ammende” sui profili di sicurezza dei fattorini per “oltre 733 milioni di euro”. Il dato impressionante è stato comunicato da Antonino Bolognani, comandante del Nucleo tutela del lavoro dei carabinieri, nel corso di una conferenza stampa con il procuratore di Milano, Francesco Greco, l’aggiunto Tiziana Siciliano e il pm Maura Ripamonti.
“Se le aziende pagheranno queste ammende, ciò consentirà loro l’estinzione del reato”, ha aggiunto Bolognani. In attività di verifiche sono stati controllati “oltre 60mila fattorini”, lavoratori “esposti a rischi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Valanga Pila: Cai, piena solidarietà a istruttori condannati
Presidente, grave assimilare ruolo volontari a quello direttore
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
25 febbraio 2021
14:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Conferma la piena solidarietà ai propri soci” il presidente generale del Club alpino italiano, Vincenzo Torti, dopo la condanna dei sei istruttori del Cai imputati per disastro e omicidio colposi nel processo sulla morte di due scialpinisti travolti e uccisi da una valanga il 7 aprile 2018, sul Colle di Chamolé, vicino alla località valdostana di Pila.
“Abbiamo preso atto con rammarico – spiega – della sentenza di condanna pronunciata” il 24 febbraio “dal tribunale di Aosta, che sembra contraddire inequivoche risultanze probatorie e valutazioni espresse dai più autorevoli esperti sentiti in corso di giudizio”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo Torti “ancor più grave è l’aver esteso la più volte contestata responsabilità a tutti i soggetti coinvolti, assimilando al ruolo del direttore del corso quello dei volontari di mero supporto collaborativo, che, in quanto non titolati, non avevano alcuna funzione in ordine a valutazioni non di loro competenza”.
Per il presidente generale del Cai si tratta di “una scelta processuale accusatoria stigmatizzata sin dal primo momento, quella cosiddetta ‘a strascico’, che talora viene utilizzata in avvio di indagine, ma viene superata all’esito di approfondimenti che consentono di individuare ruoli e contributi causali. Scelta ancor meno condivisibile, laddove ha portato, su tale errato presupposto, ad escludere qualsivoglia rilevanza al decesso del partecipante ‘qualificato'”. Il Cai inoltre “non mancherà di assicurare la necessaria vicinanza e assistenza” ai sei istruttori condannati e confida che “quanto puntualmente accertato” possa “trovare in sede di appello adeguata valutazione”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Studio, un terzo dei genitori si sente solo
The Parenting Index (Nestlé), su 8000 coppie in 16 Paesi diversi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 febbraio 2021
14:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un terzo dei genitori si sente solo nonostante viva in un mondo iperconnesso. Lo dice The Parenting Index, il nuovo studio commissionato da Nestlé per comprendere e supportare i neogenitori nel loro ruolo, in un mondo che cambia di continuo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lo studio è basato sulle opinioni di oltre 8.000 mamme e papà di bambini di età compresa tra 0 e 12 mesi che vivono in 16 Paesi diversi. In questa prima edizione emerge che il fattore universale più significativo nell’influenzare l’esperienza genitoriale è la pressione. Una variabile su cui i neo genitori hanno poco controllo, ma che ha l’impatto maggiore: contribuisce infatti al 23% del punteggio complessivo dell’Index.
All’interno del fattore pressione si trovano ad esempio: il social shaming, la metà (51%) dei genitori intervistati sente un’intensa pressione sociale su come crescere i propri figli e questo, oggi, proviene dai social media; il senso di colpa, il 45% degli intervistati è d’accordo sul fatto che i neo genitori si trovano a provare senso di colpa e che questo può avere un impatto anche duraturo; i consigli non richiesti (“la voce del villaggio”), il 60% sente che tutti hanno un’opinione su come crescere il loro bambino. “Abbiamo sviluppato la Nestlé Parenting Initiative per aiutare a rendere più facile la vita dei genitori, in modo da poterli supportare meglio nelle decisioni che prendono durante i primi, cruciali, 1.000 giorni della vita del loro bambino – ha commentato Thierry Philardeau, Head of Nestlé Nutrition Strategic Business Unit -. E così facendo, rafforziamo il nostro impegno del 2016 ad aiutare 50 milioni di bambini a condurre una vita più sana e più felice entro il 2030”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Campobasso, prorogata al 7 marzo chiusura scuole
Gravina, non ci sono condizioni per allentare misure prevenzione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAMPOBASSO
25 febbraio 2021
14:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Campobasso è stata prorogata al 7 marzo la sospensione delle attività didattiche in presenza per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici, parificati, paritari, nidi d’infanzia pubblici e privati e ludoteche, il cui termine era fissato, con precedente ordinanza, al 28 febbraio. Lo ha stabilito il sindaco, Roberto Gravina.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non ci sono le condizioni per allentare le misure preventive e cautelative – ha spiegato – per cui è indispensabile continuare a preservare, per quanto possibile, il sistema sanitario e ospedaliero regionale che si sta trovando in fortissima sofferenza”. La decisione arriva a seguito della “verifica dei dati che a livello regionale stanno maturando nel corso della settimana e che parlano di un numero di ricoveri ancora troppo alto e di una persistenza del virus forte e diffusa sempre più su tutto il territorio molisano”. Il Molise è da domenica scorsa in ‘zona arancione’, ma il 25% dei Comuni, concentrati nella fascia orientale, è in zona rossa.
Gravina ha anche ricordato che “la sospensione delle attività didattiche risponde alla manifestata esigenza di alleviare il lavoro quotidiano dei laboratori che si occupano dei tamponi e del relativo tracciamento delle catene epidemiologiche. Adesso, però, è necessario accelerare sull’organizzazione del programma di vaccinazione sul territorio. A tal proposito, confermo la piena e totale disponibilità della nostra Amministrazione per ciò che concerne la logistica e la messa a disposizione di aree e locali cittadini per scopi collegati alla campagna vaccinale”.
Il primo cittadino ha fatto sapere di aver effettuato diversi sopralluoghi oggi insieme a personale della Regione Molise per individuare un edificio di proprietà dell’amministrazione comunale da mettere a disposizione dell’Azienda sanitaria regionale (Asrem) e della Regione come Centro di vaccinazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Frenano le vaccinazioni anti Covid, doppia dose solo a 3 over 80 su 100
Fondazione Gimbe, in 2 mesi quasi dimezzate dosi per il primo trimestre oltre i gap regionali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
25 febbraio 2021
11:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ad oggi solo 3 anziani su 100 hanno completato la vaccinazione anti Covid e “la continua revisione al ribasso delle forniture, in soli 2 mesi, ha quasi dimezzato le dosi previste per il primo trimestre 2021, che sono precipitate da 28,3 a 15,7 milioni”. A metterlo in luce è il nuovo monitoraggio della Fondazione Gimbe che sottolinea come “una riduzione di tale entità, se da un lato è imputabile ai ritardi di produzione e consegna, dall’altro risente di irrealistiche stime di approvvigionamento del Piano originale”.
Ma, come mostra la grande differenza di velocità con cui si vaccina nelle varie regioni, è “preoccupante anche la frenata delle somministrazioni”, legata a difficoltà organizzative.
Al 24 febbraio (aggiornamento ore 8) avevano completato il ciclo vaccinale con la seconda dose oltre 1,34 milioni di persone pari al 2,25% della popolazione, ma con marcate differenze regionali: dall’1,58% dell’Abruzzo al 4,17% della P.A. di Bolzano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Resta “esigua” la copertura degli over 80: su oltre 4,4 milioni, solo 380 mila (l’8,6%) hanno ricevuto la prima dose e circa 127 mila (il 2,9%) hanno ricevuto anche la seconda.
Difficoltà organizzative riguardano anche le vaccinazioni delle altre categorie. “E’ stato somministrato – sottolinea Gimbe – solo il 14% delle dosi di AstraZeneca, destinate a insegnanti e forze dell’ordine”. Anche in questo caso, sono notevoli sono le differenze regionali: se Toscana (64%), Valle d’Aosta (41,2%), Bolzano (37,6%) e Lazio (25%) hanno somministrato almeno un quarto delle dosi consegnate da AstraZeneca, due hanno somministrato meno dell’1% e 5 Regioni non hanno nemmeno iniziato.
“Dai primi posti in classifica tra i Paesi europei conquistati nella prima fase della campagna vaccinale – precisa Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – l’Italia ha perso numerose posizioni perché non tutte le Regioni erano pronte”. Per uscire dalla pandemia, conclude, “è necessario un netto cambio di passo del Governo Draghi”.
Inoltre la Fondazione rende noto l’ultimo monitoraggio indipendente sull’andamento della pandemia. Dopo 4 settimane di stabilità nel numero dei nuovi casi di Covid-19, nella scorsa settimana si registra “un’inversione di tendenza con un incremento che, a livello nazionale sfiora il 10%, segno della rapida diffusione di varianti più contagiose”. E in 41 province l’incremento dei nuovi casi è superiore al 20%.
Nel dettaglio, nella settimana 17-23 febbraio 2021, rispetto alla precedente, si nota un incremento dei nuovi casi (92.571 rispetto a 84.272, pari a +9,8%), a fronte di un numero stabile di decessi (2.177 rispetto a 2.169). In lieve riduzione, invece, i casi attualmente positivi (387.948 rispetto a 393.686, pari a -1,5%), le persone in isolamento domiciliare (367.507 rispetto a 373.149, pari a -1,5%) e i ricoveri con sintomi (18.295 rispetto a 18.463, pari a -0,9%), mentre risalgono le terapie intensive (2.146 rispetto a 2.074, pari a +3,5%).
“L’incremento percentuale dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente – afferma Cartabellotta – è l’indicatore più sensibile per identificare le numerose spie rosse che si accendono nelle diverse Regioni”.
In particolare, nella settimana 17-23 febbraio in ben 74 province su 107 (68,5%) si registra un incremento percentuale dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente, con valori che superano il 20% in 41 Province; in 11 Regioni aumentano i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti e in 10 Regioni sale l’incremento percentuale dei casi totali.
“Questi dati – commenta Renata Gili, Responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione Gimbe – confermano che, per evitare lockdown più estesi, bisogna introdurre tempestivamente restrizioni rigorose nelle aree dove si verificano impennate repentine. Temporeggiare è molto rischioso perché la situazione rischia di sfuggire di mano”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I film del weekend a casa, 8 titoli tra le novità
Da Apolloni a J. Blakeson tra streaming e home video
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
25 febbraio 2021
10:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora una settimana di novità tra lo streaming sulle maggiori piattaforme e I titoli disponibili in home video. La riapertura delle sale si allontana ma i film non mancano per gli appassionati.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– ADDIO AL NUBILATO di Francesco Apolloni con Laura Chiatti, Chiara Francini, Antonia Liskova e Jun Ichikawa. Disponibile su Prime Video. Quattro amiche, alla vigilia del matrimonio di una quinta, scoprono che la promessa sposa è sparita nel nulla. Si conoscono fin dal liceo e la futura sposa ingaggia una singolare caccia al tesoro con le sue ex compagne, ma quando dopo una notte di folli corse, si ritrovano davanti alla vecchia scuola…la sposa ancora non c’è. Al suo posto un’ultimo indizio… – PARADISE di Davide Del Degan con Vincenzo Nemolato, Giovanni Calcagno, Branko Zavrsan, Selene Caramazza, Andrea Pennacchi. Un testimone di un delitto di mafia viene nascosto, sotto falso nome, in una località di montagna dall’altra parte dell’Italia.
Il protagonista vede un pericolo in ogni straniero che arriva in paese e cerca ogni modo per mimetizzarsi tra la gente. Finale a sorpresa. Disponibile su Prime Video.
– TENSIONE SUPERFICIALE di Giovanni Aloi con Cristiana Dell’Anna, Philipp Peter Heidegger, Benno Steinegger, Francesca Sanapo, Hannes Perkmann. Su #iorestoinsala. Ancora un esempio del cinema italiano indipendente che ora cerca fortuna sulle piattaforme. Michela è una ragazza madre con un figlio adolescente: lavora, sottopagata, in un hotel sul lago di Resia e un giorno incontra una come lei, costretta ad andare a prostituirsi in Austria nei fine settimana. Michela si lascia attirare dal miraggio dei soldi facili, ma quando in paese qualcuno sospetta, l’ombra del ricatto si allunga sulle due donne.
– I CARE A LOT di J. Blakeson con Rosamund Pike, Eiza González, Dianne Wiest, Peter Dinklage, Isiah Whitlock Jr., Celeste Oliva.
Si trova su Prime video questa commedia-thriller molto applaudita al festival di Toronto. Ne è protagonista Marla Grayson, tutrice legale di professione, truffatrice e ladra per vocazione. In coppia con la sua amante Fran, la donna decide di circuire l’anziana ospite di una casa di riposo, Jennifer. Ma non sa che la donna nasconde a sua volta un segreto e ha insospettabili legami con un pericoloso gangster.
– THE BOOK OF VISION di Carlo S. Hinterman con Lotte Verbeek e Charles Dance. Si vede in anteprima su Chili il visionario debutto nel lungometraggio di un figlio d’arte (suo padre è il grande attore omonimo) che da sempre frequenta e ama il cinema d’autore più estremo, tanto che qui Terrence Malick firma la produzione esecutiva e nel cast tecnico figurano il direttore della fotografia di Wenders e Malick, Joerg Widmer e lo scenografo di Paul Thomas Anderson, David Crank. A tessere l’esile filo della trama è la dottoressa Eva che abbandona la carriera per studiare la medicina naturale, alla ricerca di sé e della guarigione dalla malattia. Troverà quasi per caso il trattato di un medico prussiano del Settecento, Johan Anmuth, e la lettura del suo “book of vision” la porterà in un universo parallelo, sospeso tra passato e presente. Film d’apertura della setimana della critica alla Mostra di Venezia.
– SHADOWS di Carlo Lavagna con Mia Threapleton, Lola Petticrew, Saskia Reeves. Una storia di ossessioni al femminile, di reclusione e desiderio di fuga ambientata in un non-luogo che potrebbe essere una lontana foresta o la periferia dietro casa.
Abbandonate dal padre da bambine, Alma e Alex vivono da recluse in un albergo isolato dove la madre le tiene al riparo dalla brutalità del mondo. In realtà la loro è un’esistenza monca, finché Alex si ribella e decide di attraversare il mitico “fiume nero” per avventurarsi in quel mondo minaccioso che non conosce.
Disponibile in bluray.
– IL TALENTO DEL CALABRONE di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta. Una notte a Milano: il giovane e popolare dj Steph, idolo di una delle radio più ascoltate va come ogni sera in onda col suo programma “Beat Time”. Ma la telefonata di uno sconosciuto è destinata a cambiargli la vita.
L’uomo infatti annuncia di volersi suicidare facendosi esplodere in diretta proprio in centro alla città. Finché però rimane in linea non agirà. Sul filo delle onde radio comincia così una corsa contro il tempo mentre la poliziotta Rosa Amedei cerca di individuare il pazzo suicida per prevenirne le mosse. Qual è il segreto dello sconosciuto. Disponibile in bluray.
– QUEIMADA di Gillo Pontecorvo con Marlon Brando, Evaristo Marquez, Renato Salvatori. Diretto nel 1969 dal regista de “La battaglia di Algeri” è un’allegoria del potere coloniale (analogo a quello delle moderne multinazionali) che pende il via da un fatto storico: l’azione spionistica dell’inglese Compagnia delle Indie per scacciare i portoghesi dai Caraibi. Così, nell’anno 1844 l’avventuriero e agente segreto William Walker sbarca nell’isoletta di Queimada per fomentare la rivolta, convince il generoso quanto ingenuo Evaristo a guidarla, si allea con i meticci borghesi dell’isola e ottiene il risultato.
Ma la fiamma della rivoluzione, una volta accesa, non si spegne e Walker dovrà guidare la repressione inglese contro l’esercito di straccioni di Evaristo. Un capolavoro finalmente restaurato in digitale e disponibile adesso anche nella versione bluray.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Inchiesta mascherine: un arresto e 4 interdittive
Interdizione anche per l’imprenditore Benotti
c
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
25 febbraio 2021
08:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I finanzieri del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria, coordinati dalla Procura di Roma, stanno eseguendo una misura cautelare per cinque persone: un arresto domiciliare e quattro interdittive, nell’ambito dell’inchiesta sull’affidamento per un valore complessivo di 1,25 miliardi di euro per l’acquisto di mascherine per l’emergenza Covid. Ai domiciliari Solis San Andreas Jorge Edisson, mentre le interdittive riguardano l’imprenditore Mario Benotti, Vincenzo Andrea Tommasi Andrea, Khouzam Georges Fares e Guarnieri Daniela Rossana.

“Dall’attività di intercettazione è emerso che Mario Benotti, dopo aver ampiamente lucrato illecitamente per i contratti di fornitura delle mascherine, non pago di quanto sino ad allora ottenuto, aveva intenzione di continuare a proporre ulteriori affari al commissario Arcuri”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive il gip Paolo Andrea Taviano nell’ordinanza con cui hai disposto gli arresti domiciliari per un indagato e quattro interdittive nell’ambito dell’indagine della Procura di Roma sulle mascherine importate dalla Cina. Un elemento che “si evince dall’intercettazione nella quale Benotti – scrive il gip – confida a Daniela Guarnieri, legale rappresentante e socia della Microproducts, la sua frustrazione per il fatto che il commissario Arcuri ha interrotto i rapporti con lui e che questo potrebbe essere il sintomo che Arcuri avrebbe avuto notizie informa riservata su qualcosa “che ci sta per arrivare addosso”, chiaro riferimento alla possibilità di indagini giudiziarie inerenti le forniture di mascherine mediate da Benotti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sanremo, 4/3 di Dalla, 50 anni fa la ‘vittoria morale’
Libro Dice che era un bell’uomo su sodalizio con Pallottino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
24 febbraio 2021
20:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A cinquant’anni dalla pubblicazione di “4/3/1943”, dal 9 marzo sarà disponibile in libreria e negli store digitali “DICE CHE ERA UN BELL’UOMO… – Il genio di Dalla e Pallottino” (Edizioni Minerva), il nuovo libro del giornalista Massimo Iondini dedicato alla coppia artistica formata da Lucio Dalla e Paola Pallottino.
Grazie anche alle testimonianze di Gino Paoli, Renzo Arbore, Ron, Maurizio Vandelli, Maurizio De Angelis, Vince Tempera, Angelo Branduardi, Armando Franceschini e padre Bernardo Boschi, Iondini racconta la carriera di Dalla nei primi anni Settanta, caratterizzati dal sodalizio con la storica dell’arte, illustratrice e paroliera Paola Pallottino: una breve ma intensa collaborazione grazie alla quale videro la luce canzoni come “4 marzo 1943”, “Un uomo come me”, “Il gigante e la bambina” e “Anna Bellanna”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
«Quel Festival del 1971 per la musica leggera italiana fu una vera e propria rivoluzione. Tant’è che Lucio Dalla conquistò Sanremo pur non arrivando primo. Per la sua “4/3/1943” si parlò infatti a gran voce di “vittoria morale”. Un successo a più livelli per Dalla e la quasi esordiente paroliera Paola Pallottino – dice Massimo Iondini -. Anzitutto perché la loro canzone, ripescata in extremis, era passata sotto le forche caudine della censura della Rai e dell’organizzazione del Festival: via il titolo “Gesubambino” e via alcuni importanti versi. Poi perché quell’innovativo testo portava per la prima volta in una rassegna canora di musica leggera il dramma di una ragazza madre e di un figlio della guerra. Infine, perché rappresentava il personale riscatto dello stesso Dalla, fino a quel momento lodato dalla critica ma inviso al grande pubblico per come cantava, per lo stile compositivo e per il suo aspetto trasandato da antidivo».
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gip boccia l’istanza di scarcerazione, Genovese resta in carcere
No a perizia su compatibilità con la detenzione,non ha patologie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 febbraio 2021
14:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il gip di Milano Tommaso Perna ha respinto l’istanza di scarcerazione e di domiciliari in una clinica per disintossicarsi presentata dalla difesa di Alberto Genovese, l’imprenditore del web in carcere da novembre per aver stordito con droghe e stuprato una 18enne. No dal giudice anche ad una perizia che avrebbe dovuto valutare la compatibilità col carcere dell’ex ‘mago’ delle start up digitali.
Dagli atti del servizio psicologico di San Vittore, infatti, è emerso che Genovese non ha patologie, nemmeno legate all’uso di cocaina.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.