Economia tutte le notizie in tempo reale! TUTTA L'ECONOMIA SEMPRE AGGIORNATA ED APPROFONDITA! SEGUI LEGGI E CONDIVIDI! INFORMATI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 24 minuti

Ultimo aggiornamento 13 Settembre, 2021, 16:52:03 di Maurizio Barra

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:12 DI VENERDÌ 10 SETTEMBRE 2021

ALLE 16:52 DI LUNEDÌ 13 SETTEMBRE 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Sotheby’s si aggiudica la collezione Macklowe
Frutto di un divorzio impazzito; stima oltre 600 milioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 settembre 2021
19:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella guerra dei Macklowe a vincere è Sotheby’s. La casa d’aste newyorchese si è aggiudicata la vendita della collezione del tycoon del cemento Harry Macklowe e della sua ormai moglie ex Linda: valore di partenza da Guinness: 600 milioni di dollari per 65 opere, mai prima d’ora una raccolta così costosa era stata messa all’incanto.
Tutto a causa della salomonica decisione di un magistrato: deliberando sul divorzio della coppia dopo sei di matrimonio, la giudice Laura Drager aveva ordinato ai due litiganti di mettere sul mercato i Warhol, Rothko, Twombly e Richter accumulati in 60 anni di collezionismo, dal che Harry e Linda non riuscirono a trovare un accordo sul valore dei singoli pezzi. L’asta in programma in due sessioni, la prima in novembre e poi in maggio per consentire al mercato di assorbire più opere di singoli artisti, chiudendo così l’ultimo capitolo di uno dei divorzi più lunghi e contenziosi della storia recente di New York.
Harry e Linda, arrivati ​​a un passo dalle nozze di diamante, si erano sposati giovanissimi: lui aveva vent’anni, lei uno di più. Oggi l’ultraottantenne Harry è uno dei costruttori più noti di Manhattan – i suoi sono i nuovi grattacieli Park 432 e One Wall Street – ma all’epoca del matrimonio né la moglie erano particolarmente ricchi. “Avevano però la passione per l’arte e da subito cominciarono a comprare opere che adesso valgono una fortuna, mettendo assieme una collezione d’arte moderna e contemporanea di fama mondiale”, aveva scritto la giudice notando che “anche se la raccolta è intestata a lei, l’arte è proprietà coniugale”. I Macklowe sono separati da cinque anni: lui ha lasciato la moglie per l’attuale compagna Patricia Landeau, una francese di 18 anni più giovane.   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Sindacati al Mef, “si riapre il confronto con Ita”
Castelli,prossima settimana tavolo con Orlando su ammortizzatori
10 settembre 2021
19:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il confronto tra Ita ei sindacati si riapre. Lo hanno detto i sindacati al termine di un incontro di tre ore con la viceministra Laura Castelli al Mef.
“Ita ha comunicato e comunicherà che riprenderà il confronto”, ha detto il segretario nazionale della Uiltrasporti , Ivan Viglietti all’ uscita dal ministero.
“Abbiamo ricevuto rassicurazioni dalla società sul fatto che, nei prossimi giorni, convocherà nuovamente i sindacati, sulla base dei testi distribuiti, per proseguire le interlocuzioni relative all’assunzione del nuovo personale”, assicura Castelli, sottolineando che ci sono “due punti fermi: garantire l’avvio della società” e “assicurare a tutti i dipendenti di Alitalia un percorso di politiche attive, finalizzate al reinserimento di queste professionalità nel mercato del lavoro”. La prossima settimana, ha annunciato il viceministro dopo avere sentito Andrea Orlando, “attiveremo un tavolo” al ministero del Lavoro proprio per affrontare il “tema delle politiche attive e degli ammortizzatori sociali per i dipendenti Alitalia”.

Ita, si riapre il confronto con i sindacati(2)
Castelli: ‘Sarà un tavolo al Mef sul tema delle politiche attive e ammortizzatori sociali’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
11:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il confronto tra Ita ei sindacati si riapre. Lo hanno detto i sindacati al termine dell’incontro con la viceministra Laura Castelli al Mef.
“Ita ha comunicato e comunicherà che riprenderà il confronto”, ha detto il segretario nazionale della Uiltrasporti , Ivan Viglietti all’uscita dal ministero.
“Ho sentito poco fa il Ministro Orlando sul tema delle politiche attive e degli ammortizzatori sociali per i dipendenti Alitalia. Su questo, la prossima settimana, attiveremo un tavolo presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Lato Mef, abbiamo ricevuto rassicurazioni dalla società ITA sul fatto che, nei prossimi giorni, convocherà nuovamente i sindacati, sulla base dei testi distribuiti, per proseguire le interlocuzioni relative all’assunzione del nuovo personale”. Lo afferma il Viceministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, al termine dell’incontro con le rappresentanze sindacali del comparto aereo.
L’Italia si è impegnata a non utilizzare più di 1,35 miliardi di euro da iniettare nel capitale di Ita per i prossimi tre anni, di cui 700 milioni quest’anno. Questa cifra è il tetto massimo notificato a Bruxelles ed è ritenuta conforme al mercato da parte della Commissione europea. Lo si apprende da ambienti vicini al dossier. Nel decreto Rilancio il governo Conte aveva previsto di procedere con altre iniezioni – anche dopo il 2023 – servirà una nuova valutazione da parte di Bruxelles .   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Generali: patto di sindacato Caltagirone-Del Vecchio
Accordo in vista assemblea sul cda, vincolato l’11% del capitale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
14:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Delfin, holding lussemburghese di Leonardo Del Vecchio, e una serie di società del gruppo Caltagirone, controllata dall’imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone, hanno stipulato un patto di consultazione in vista dell’assemblea delle Generali che, la prossima primavera, sarà chiamata ad approvare il bilancio 2021 ea rinnovare il cda. Al patto i due imprenditori hanno vincolato “la totalità delle azioni Generali detenute”, pari al 10,948% del capitale sociale del Leone.
Lo si legge in un avviso a pagamento pubblicato su Il Messaggero.
Il patto, spiega l’estratto, è riconducibile a una pattuizione rilevante ai sensi dell’articolo 122, comma 5, lettera a, del Testo unico della finanza, “ossia una pattuizione volta a ‘…istitui[re] preventiva di consultazione per l’esercizio del diritto di voto'”, con “l’impegno delle parti di consultarsi in merito alle materie poste all’ordine del giorno dell’assemblea, con particolare riferimento alla nomina” del nuovo cda. “Resta fermo che le parti – si legge nell’estratto – piena autonomia rispetto alle decisioni da diritto assumere in vista e nel corso dell’Assemblea, ivi incluso per quanto concerne l’esercizio del voto”.
Il patto siglato da Delfin con le società di Caltagirone ha “ad oggetto la totalità delle azioni di Assicurazioni Generali” detenute al 10 settembre ed ha la finalità di permettere alle Parti “di consultarsi al fine di meglio ponderare i rispettivi autonomi interessi rispetto a una più profittevole ed efficace gestione” della compagnia triestina, “improntata alla modernizzazione tecnologica dell’attività caratteristica, al posizionamento aperta dell’impresa, nonché alla sua crescita strategica in una logica di mercato, trasparente e contendibile”.
Al patto sono state conferite 173.098.564 azioni ordinarie, pari al 10,948% del capitale sociale del Leone. “Le disposizioni del Patto Parasociale – si legge nell’estratto – troveranno altresì applicazione a tutte le eventuali altre azioni ordinarie di Assicurazioni Generali che dovessero, in qualsiasi forma, pervenire nella titolarità, diretta e/o indiretta, delle Parti per tutta la durata della durata Patto”.
ECONOMIA TUTTE
Arrivano le nuove norme per Alitalia, con il decreto del Mims
Per accelerare norme. Ritocchi su fondo biglietti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
11:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arrivano con il decreto Infrastrutture e Trasporti le nuove norme per Alitalia: il decreto del Mims, approvato la scorsa settimana in Cdm e pubblicato in Gazzetta Ufficiale, contiene infatti un articolo che riguarda il trasporto aereo e interviene per accelerare i processi autorizzativi e adeguare il piano di cessione di Alitalia alla decisione europea. Ritocchi anche alle norme che riguardano il fondo da 100 milioni per l’indennizzo di chi ha biglietti o voucher della vecchia Alitalia.
Proroga al 30 ottobre 2022 le norme transitorie previste dal decreto sulla Brexit per i collegamenti tra Milano Linate e il Regno Unito.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pil: Confindustria, recupero, vicini a 6% ma resta incertezza
Per scarsità di materie prime e andamento epidemia Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
14:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Prosegue spedito il recupero del Pil italiano. Dopo il forte rimbalzo del secondo trimestre (+2,7%), nel terzo trimestre i principali stanno tenendo, nonostante gli effetti della scarsità di alcune materie prime e semilavorati e la ripresa dei contagi.
Rimane molta incertezza per il quarto trimestre, legata al proseguimento dell’epidemia.
Il 2021, comunque, potrebbe chiudersi con un recupero vicino al +6,0%”. E’ quanto si legge nella congiuntura flash di settembre del Centro studi di Confindustria.
“Quest’anno avremo risultati migliori di quelli indicati nel Def. Fra qualche settimana pubblicheremo la nota di aggiornamento al Def con nuovi obiettivi, le nuove prospettive di crescita per quest’anno ma anche deficit e debito, e nuovi obiettivi degli anni prossimi che sono di una riduzione di deficit e debito”: lo ha detto il ministro dell’economia Daniele Franco a margine dell’Ecofin informale in Slovenia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mims, riaprono i cantieri Terzo Valico dei Giovi
Ministero, superate le criticità che avevano determinato la cig
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
11 settembre 2021
12:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Riaprono i cantieri Terzo Valico dei Giovi”. Lo comunica il Mims in una nota sottolineando che “sono state superate le criticità che avevano determinato” la Cig per circa 300 operai, “grazie a un accordo siglato oggi tra il General Contractor guidato da Webuild e il Ctg (Consorzio Tunnel Giovi), costituito dalle aziende Pizzarotti e Collini”.

L’accordo “definisce infatti un percorso condiviso di superamento del contezioso che consentirà di riavviare gradualmente, dalla prossima settimana, tutti i cantieri.
Tutti i lavoratori potranno così tornare in attività”.
“Il riavvio dei lavori nei Cantieri del Terzo Valico è una ottima notizia. Segno evidente di una consapevolezza da parte di tutti su quanto quell’opera sia strategica per il Paese, e della necessità di rispettare la realizzazione nei tempi stabiliti – ha detto la viceministra alle Infrastrutture e Mobilità sostenibili Teresa Bellanova -. E’ quanto avevamo sollecitato al Commissario Mauceri nell’incontro del 31 agosto scorso, sottolineando come per opere così impegnative l’affidamento reciproco tra le parti dovesse rappresentare un elemento caratterizzante. In queste settimane siano stati impegnati per affrontare nel migliore dei modi l’empasse, finalmente risolto”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Benedetti, ripresa c’è, ma investire bene risorse
Presidente Danieli, ritoccare temi natalità e immigrazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
11 settembre 2021
17:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La ripresa c’è, anche per la filiera dell’acciaio, che in questo momento sta andando bene a livello mondiale, ma dobbiamo come Paese ‘ritoccare’ il tema della natalità, e anche quello dell’immigrazione, perché abbiamo bisogno di persone”. Lo ha detto Gianpietro Benedetti, presidente e ad della Danieli & C.
Officine Meccaniche, a margine di un evento.
“Bisogna cercare di non sperperare troppo le risorse e non investire soldi dove non ci sarà ritorno – ha proseguito – anche perché su queste risorse che diventano debito si pagano gli interessi, dunque si stanno seminando le prerogative per un’inflazione. Di fronte a questo meglio investire, perché l’inflazione si combatte solo migliorando la competitività del sistema, che comincia anche dalla scuola”. Sulla situazione italiana, il presidente della Danieli ha detto di essere “fiducioso che l’imprenditorialità che caratterizza molte parti d’Italia da Sud al Nord, darà un effetto positivo”. Tuttavia, “poiché molte delle medie e grandi ormai non sono più italiane, queste stesse aziende vengono regolate solo sulla base dei numeri e dei costi, e ciò potrà dare degli effetti negativi sulla capacità di fare Pil con i capitali che dovrebbero restare, invece, dove si produce”. Sull’export, in forte ripresa anche per il sistema industriale del Fvg, ma in flessione verso la Cina, Benedetti ha commentato dicendo che quest’ultimo Paese “sta investendo in modo fortissimo nella decarbonizzazione, nella tecnologia, nella scuola e nell’alta formazione, è pronto a fare la parte del leone sulla Via della Seta, con evidenti conseguenze per le economie dell’Occidente”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dante 700: Patuelli, mondo economia segua suo ideale etico
Presidente Abi a evento a Ravenna con governatore Bankitalia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
18:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Un monito a tutto il mondo dell’economia perché tutti seguano l’ideale etico del Catone dantesco, per la rigida rettitudine per l’adempimento dei doveri per stare lontani anche dalle colpe dell’Inferno dantesco”. Così il presidente dell’Abi Antonio Patuelli ha chiuso la sua introduzione alla giornata conclusiva del Festival Dante2021 con la partecipazione del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.
L’evento si svolge nei Chiostri Francescani della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, attigui alla Tomba di Dante nel settimo centenario della scomparsa del Poeta. Nel suo discorso Patuelli ha ricordato il discorso pronunciato da Benedetto Croce, il 14 settembre 1920, per il sesto centenario dantesco che venne seguito dalla pubblicazione del volume sulla “Poesia di Dante”. “Si tratta – spiega Patuelli di una sorta di autorevole e semplice “guida” della Commedia e al tempo stesso di un libro di storia che è quanto mai attuale, chiaro nel linguaggio ed esplicativo del percorso effettuato dall’Alighieri nella Commedia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, nel 2021 debito e deficit meglio del Def
Per trovare soluzione a Patto 15-16 mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRDO
11 settembre 2021
18:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Quest’anno avremo risultati migliori di quelli indicati nel Def. Fra qualche settimana pubblicheremo la nota di aggiornamento al Def con nuovi obiettivi, le nuove stime di crescita per quest’anno ma anche deficit e debito, e nuovi obiettivi degli anni prossimi che sono di una riduzione di deficit e debito”: lo ha detto il ministro dell’economia Daniele Franco a margine dell’Ecofin informale in Slovenia.
Il ritorno alle vecchie regole Ue di bilancio nel 2023 “è una questione aperta, abbiamo davanti a noi 15-16 mesi per trovare una soluzione”: ha aggiunto Il ministro si è detto però “tranquillo” che l’Ecofin troverà una soluzione “come sempre”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vacanze: estate di ripresa ma restano le criticità
Confturismo, budget ridotti e troppa “concentrazione”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
00:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In vacanza sì ma tutti concentrati nello stesso periodo e nei medesimi luoghi, con budget ridotti e soggiorni più brevi. Emerge dai dati dell’Osservatorio Confturismo-Confcommercio sulla fiducia dei viaggiatori italiani secondo il quale ci sono stati segnali di ripresa estivi, ma restano forti criticità e il recupero rispetto al pre-covid resta ancora molto lontano.

Dei 25 milioni di italiani che, normalmente, partono tra giugno e settembre, 4,5 milioni non lo hanno fatto e non lo faranno.
Degli altri 20,5 milioni, il 71% ha fatto almeno una vacanza di 5 notti o più, mentre il 18% si è concesso solo uno o più soggiorni più brevi, sempre con pernottamento: il 5% si è invece limitato ad escursioni giornaliere, mentre il 6% punta su settembre, ma ancora non è certo di partire.
Fortemente negativa la concentrazione temporale delle scelte di viaggio, che mette in crisi tutti gli sforzi compiuti in passato per destagionalizzare i flussi: il 51% delle partenze tra la seconda metà di luglio e agosto. Male giugno, scelto solo dall’8%, e la prima metà di luglio, mentre settembre sembrerebbe resistere, con un 12% totale. Concentratissime anche le preferenze di destinazione, con le mete balneari al 64% e a seguire – con un divario che sembra incolmabile – la montagna al 18% e le città d’arte, che non si schiodano dal 9%. Un panorama che influisce negativamente anche sulla percezione del costo della vacanza, giudicata esplicitamente come elemento critico di quest’estate dal 2% degli intervistati, che dichiara di avere speso più di quanto intendeva.
Molti gli italiani che rispondono di avere dedicato quest’anno alle vacanze un budget inferiore che in passato: il 14% rispetto al 2020 e addirittura il 30% rispetto al 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura piatta (-0,03%)
Cambi, yen più debole su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
13 settembre 2021
02:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la prima seduta della settimana all’insegna della cautela dopo la contrazione degli indici azionari Usa, con gli investitori che fanno scattare le prese di profitto dopo i recenti rialzi dell’indice di riferimento, ai massimi in 7 mesi.
In apertura il Nikkei apre a quota 30.372,03 (-0,03%).
Sul fronte valutario lo yen perde terreno sul dollaro, a 109,90, e sull’euro a 129,80.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro parte in calo a 1,179 dollari
Yen avanza a 110 (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza in calo per l’euro sui mercati valutari. La moneta unica perde lo 0,18% a 1,179 dollari.
In Asia lo yen avanza a 110 (+0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo risale sopra 70 dollari (+0,65%)
Brent avanza a 73,36 dollari
click d=PCLKkB9gVh5XwPcFFgaNkc…
https://acdn.adnxs.com/dmp/async_usersync.html?gdpr=1&gdpr_consent=CPFr7oyPFr8QIB7D9BITBYCsAP_AAH_AAAAAHwtf_X__b39j-_59__t0eY1f9_7_v-0zjhf
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio risale sopra i 70 dollari. All’avvio della settimana il greggio Wti del Texas passa di mano a 70,2 dollari al barile con una crescita dello 0,69%.
Il Brent scambia a 73,36 dollari (+0,67%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo sale a 1791 dollari l’oncia
Avanza dello 0,24%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
08:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in crescita. Il metallo avanza dello 0,24% a 1791 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia, stretta su tecnologici cinesi pesa a Hong Kong
Alipay nel mirino delle autorità di Pechino
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
08:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Soffrono i titoli tecnologici cinesi, e spingono al ribasso Hong Kong sui timori per l’azione regolatoria di Pechino dopo che il Financial Times ha scritto che la Cina sta pensando di fare una spezzatino della piattaforma di pagamenti online Alipay di Ant Group di proprietà di Jack Ma e di creare un’app separata per la sua attività nel credito.
Hong Kong lascia sul terreno il 2,34% a seduta ancora aperta mentre segna un calo contenuto Shenzhen (-0,33%) e si muove sopra la parità Shanghai (+0,09%).
Tokyo cede lo 0,06% a sedtain corso e Seul lo 00,01%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 103 punti
Rendimento del decennale allo 0,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
08:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 103 punti, sullo stesso livello della chiusura di venerdì.
Il rendimento del decennale italiano è pari allo 0,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alibaba: Ft, Cina progetta spezzatino Alipay
Puntano ad app separata per attività prestito
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
15:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alipay, la superapp per i pagamenti e i servizi finanziari di Alibaba da oltre 1 miliardo di utenti, sarà smembrata nella più visibile ristrutturazione del gruppo Ant Financial.
Le autorità cinesi, ha riportato domenica il Financial Times, puntano a creare un’app separata per l’attività di prestito altamente redditizia, nella ristrutturazione più visibile del gigante fintech.
I regolatori hanno già ordinato ad Ant di separare il back-end delle sue due attività di prestito, Huabei (simile a una carta di credito tradizionale) e Jiebei (che concede piccoli prestiti non garantiti), dal resto delle sue offerte finanziarie, coinvolgendo azionisti esterni. Ora, l’ultima indicazione che che Pechino vuole che le due aziende siano suddivise in un’app indipendente.
Il piano vedrà anche Ant trasferire i dati degli utenti che sono alla base delle sue decisioni di prestito a una nuova joint-venture per il punteggio del credito che sarà in parte di proprietà statale, secondo fonti vicine al dossier, sulla base della considerazione che la leadership comunista ritiene che “il potere di monopolio delle big tech derivi dal loro controllo dei dati”.
La mossa potrebbe rallentare l’attività di prestito di Ant, con l’enorme crescita di Huabei e Jiebei che aveva parzialmente alimentato la prevista Ipo da 35 miliardi di dollari, naufragata su volontà delle autorità cinesi a inizio novembre 2020, a 48 ore dall’esordio dei titoli alle Borse di Shanghai e Hong Kong.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano apre in rialzo (+0,42%)
Indice Ftse Mib a 25.794 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 settembre 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari apre in rialzo. Il Ftse Mib guadagna lo 0,42% a quota 25.794 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre positiva, Francoforte +0,46%
Parigi guadagna lo 0,38%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana e di seduta positivi sui lisitini europei. Francoforte guadagna lo 0,46%, Parigi lo 0,38% mentre Londra alle prime battute sale dello 0,43%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Milano (+0,63%), Generali in linea col listino
Corre Safilo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
09:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio positivo a Piazza Affari dove il Ftse Mib guadagna lo 0,63% in un paniere principale quai tutto in rialzo eccetto Unicredit e Diasorin (entrambi -0,19%).
Brillano industriali e petroliferi a partire da Pirelli (+1,95%) ed Eni (+1,61%), bene anche Banca Generali (+1,51%) mentre Generali (+0,57%) e Mediobanca (+0,62%) si muovono in linea con l’indice dopo il patto di consultazione stretto fra Caltagirone e Del Vecchio in vista del rinnovo del Cda della compagnia assicurativa.

Vola intanto Safilo (+10,3%) sulla spinta dell’accordo di licenza con Chiara Ferragni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Safilo, accordo con la Ferragni per occhiali, vola in Borsa
Effetto influencer sul gruppo dell’eyewear
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
09:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Safilo e Chiara Ferragni hanno firmato un accordo pluriennale per il design, la produzione e la distribuzione della prima collezione eyewear in licenza a marchio Chiara Ferragni. L’intera gamma di occhiali, sia da sole sia da vista, verrà presentata per la Primavera Estate 2022 e sarà disponibile da gennaio prossimo.

Angelo Trocchia, amministratore delegato del Gruppo Safilo. ha sottolineato che “Insieme vogliamo creare un nuovo marchio fashion di riferimento nell’eyewear che, attraverso il digital, sia in grado di parlare direttamente alle nuove generazioni”. Come era avvenuto per la più articolata alleanza della infliencer con Tod’s e per la collaborazione con Monnalisa il titolo Safilo ha preso il volo in Borsa arrivando a guadagnare in avvio di seduta oltre il 13%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sale, in luce petroliferi e materie prime
Ben intonati in futures Usa, atteso domani dato su inflazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
10:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono bene intonate le Borse europee e lo sono anche i futures americani dopo la chiusura in rosso della scorsa settimana. L’attenzione degli investitori è tutta concentrata sul dato dell’inflazione Usa che sarà diffuso martedì.
Francoforte guadagna lo 0,73%, Parigi lo 0,54% e Londra lo 0,46% Bene nel complesso i titoli petroliferi grazie al rialzo del greggio (Wti +0,76% a 70,25 dollari al barile e Ice +0,71% a 73,44 dollari) mentre continua la corsa delle materie prime a partire dall’alluminio che ha raggiunto per la prima volta in 13 anni i 3.000 dollari a tonnellata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre +338.000 occupati, cala il tasso di disoccupazione
Istat, il tasso dei non occupati scende al 9,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
10:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre 2021 si registra un aumento di 338 mila occupati (+1,5%) rispetto al trimestre precedente e una crescita di 523.000 unità sullo stesso periodo del 2020. Lo rileva l’Istat.
La crescita congiunturale è legata soprattutto alla crescita dei dipendenti a termine (+226.000, +8,3) a fronte di una crescita di 80.000 unità a tempo indeterminato (+0,5%) e di 33.000 indipendenti (+0,7%). Il tasso di occupazione nel secondo trimestre è del 58% (+1 punto sul primo trimestre ).
Nel secondo trimestre 2021, sottolinea l’Istat, l’input di lavoro, misurato dalle ore lavorate, registra un aumento del 3,9% rispetto al trimestre precedente e del 20,8% rispetto al secondo trimestre 2020; anche il Pil è aumentato, del 2,7% in termini congiunturali e del 17,3% in termini tendenziali. Rispetto al primo trimestre si osserva un calo sia del numero di disoccupati (-55.000, -2,2%) sia di quello degli inattivi di 15-64 anni (-337 mila, -2,4%). I dati mensili provvisori di luglio 2021 mostrano un arresto del trend in crescita registrato tra febbraio e giugno 2021, con un lieve calo dell’occupazione rispetto a giugno (-23 mila, -0,1%) che si associa a quello dei disoccupati (-29 mila, -1,2%) e all’aumento degli inattivi di 15-64 anni (+28 mila, +0,2%). Rispetto al secondo trimestre 2020, l’aumento dell’occupazione (+523 mila unità, +2,3%) coinvolge soltanto i dipendenti a termine (+573 mila, +23,6%);. Continua il calo dei dipendenti a tempo indeterminato (-29 mila, -0,2%) e degli indipendenti (-21 mila, -0,4%).
Crescono sia gli occupati a tempo pieno sia quelli a tempo parziale (+1,8% e +4,8%, rispettivamente). Rispetto al secondo trimestre del 2020 crescono i disoccupati (+514 mila in un anno), mentre si riducono marcatamente gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-1 milione 253 mila, -8,5%), dopo cinque trimestri di crescita progressiva. I dati risentono anche delle nuove regole sulla classificazione che considerano disoccupate ne persone in cassa integrazione da oltre tre mesi.
Dal lato delle imprese, nel secondo trimestre 2021 prosegue la crescita delle posizioni lavorative dipendenti che, in termini congiunturali, segnano un aumento dello 0,7% nel totale. Il segnale positivo caratterizza sia la componente a tempo pieno (+0,6%) sia quella a tempo parziale (+0,9%). Rispetto al trimestre precedente, le ore lavorate per dipendente crescono del 3,4%; su base tendenziale, anche per questo indicatore, si osserva un incremento eccezionalmente marcato (+29,2% rispetto al secondo trimestre 2020), associato a una riduzione altrettanto straordinaria del ricorso alla cassa integrazione, che si abbassa a 78,7 ore ogni mille ore lavorate. Il tasso dei posti vacanti aumenta di 0,6 punti percentuali su base congiunturale e di 1,0 su base annua. Il costo del lavoro, per unità di lavoro, cresce dello 0,6% in termini congiunturali, con un aumento più sostenuto delle retribuzioni (+0,7%) e di minor intensità degli oneri sociali (+0,3%), quale effetto del persistere delle misure di sostegno all’occupazione attuate attraverso gli sgravi contributivi. Su base annua si rileva, invece, un calo del costo del lavoro del 3,1%. A diminuire sono entrambe le componenti: le retribuzioni scendono del 2,3% rispetto al secondo trimestre 2020, quale effetto di riflesso della crescita straordinaria registrata nello stesso trimestre dell’anno precedente, quando la ricomposizione dell’occupazione provocata dai provvedimenti di sospensione delle attività economiche aveva privilegiato la presenza delle componenti a profilo retributivo più alto; parallelamente, la riduzione più intensa degli oneri sociali (-5,4%) è conseguenza, da un lato, della riduzione della componente retributiva e, dall’altro, del persistere degli effetti delle misure di decontribuzione.
Il tasso di disoccupazione nel secondo trimestre cala al 9,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il tasso di disoccupazione tra i 15 e i 74 anni cala nel secondo trimestre del 2021 al 9,8% con una diminuzione di 0,3 punti sul primo e di 1,7 punti sullo stesso periodo del 2020. I disoccupati nel periodo sono 2.459.000 in calo del 2,2% sul trimestre precedente e del 27% sullo stesso periodo del 2020. Si considera senza lavoro anche chi è in cassa integrazione da oltre tre mesi.
Sono 678.000 gli occupati in meno rispetto al periodo della pre pandemia
Nel secondo trimestre 2021 l’occupazione è cresciuta di 523.000 unità sul secondo trimestre 2020 ma all’appello rispetto allo stesso trimestre del 2019 mancano 678.000 occupati.  In particolare sono al lavoro 370.000 donne in meno (-3,7% a fronte del -2,3% degli uomini. Gli occupati tra i 15 e i 34 anni sono 199.000 in meno sul secondo trimestre del 2019. (-3,8%). Nel secondo trimestre 2021 la fascia tra i 15-34 anni al lavoro ha avuto una crescita sul 2020 maggiore rispetto alla media.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cfe Finance: acquista in Lussemburgo società fondi Lfs
Co-investimento assieme a fondatore Massimo Longoni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
10:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CFE Finance, gruppo finanziario operante nel settore dell’investment banking , completa il co-investimento per una quota paritaria, insieme al fondatore Massimo Longoni, nel corporate service provider regolamentato ed indipendente, Luxembourg Fund Services S.A., attraverso la compartecipazione nella piattaforma di sviluppo comune, LFS Holding S.A.. Lo si legge in una nota., Luxembourg Fund Services S.A, ricorda il comunicato, è una società indipendente con sede in Lussemburgo, specializzata nella gestione di fondi regolati e non regolati, amministrazione societaria, servizi contabili e fiscali, servizi di amministrazione centrale e di transfer agency.
La società vanta un team di professionisti con esperienza ultraventennale nella gestione dei fondi di investimento di diritto lussemburghese, nonché di servizi alle società di investimento di diritto lussemburghese (contabilità, amministrazione e domiciliazione).
L’acquisizione consente a CFE Finance di rafforzare l’hub di Corporate e Advisory Services in Lussemburgo e di allargare ulteriormente la platea di investitori istituzionali a cui estendere la propria offerta.
Secondo Mario Cordoni, Amministratore Delegato e Fondatore di CFE Finance,”Siamo lieti di apportare al nostro gruppo una realtà importante come Luxembourg Fund Services, attraverso l’acquisizione di LFS Holding. La piazza lussemburghese è per noi strategica e il potenziamento dell’offerta di servizi al settore dei fondi di investimento sarà un cardine importante per la crescita futura di CFE Finance.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: a giugno +52% spese dei turisti stranieri
Ma saldo con pre-Covid ancora pesante, -65%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
11:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In ripresa, nel mese di giugno 2021, il saldo della bilancia dei pagamenti turistica italiana.
Secondo i dati della Banca d’Italia ha registrato un avanzo di 503 milioni di euro, a fronte di un saldo positivo di 354 milioni nello stesso mese dell’anno precedente.
Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia (1.596 milioni) sono aumentate del 52,6 per cento; quelle dei viaggiatori italiani all’estero (1.092 milioni) sono cresciute del 57,9 per cento. Tuttavia rispetto a giugno 2019 pre pandemia, le spese dei viaggiatori stranieri in Italia sono scese del 65,7 per cento, quelle degli italiani all’estero del 55,0 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Addio a ex direttore Enit Eugenio Magnani
“Promuoveva l’Italia con il sorriso e come fosse un sogno”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
13:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Enit ricorda Eugenio Magnani, uno dei direttori più determinanti dell’ente e incisivi per la promozione dell’immagine dell’Italia nel mondo, morto improvvisamente a 69 anni. “La sua scomparsa – ricorda l’Agenzia Nazionale del Turismo – è la perdita di un tassello fondamentale della memoria storica dell’Enit.
E’ stato l’ultimo direttore della sede degli Stati Uniti fino al 2015 e ha tracciato tutto il percorso di Enit e dell’Italia negli anni 2000. La sua prematura dipartita lascia un vuoto lungo un cammino e una progettualità operativa che ha contribuito a rendere Enit sempre più un punto di riferimento incisivo nella crescita della Penisola. A lui va l’affetto e la riconoscenza per tutto il bene che ha fatto al Paese. Il suo motto “Smile & Dream” non può che renderlo immortale e una persona indimenticabile piena di saggezza e di profonda umanità.
Instancabile ha svolto le sue delicate mansioni dirigenziali con dedizione e alto senso del dovere. Figura sobria, sapeva dare i giusti orientamenti gestionali portando l’ente a posizioni di assoluto livello nel comparto”.
Nato in Liguria, a Ponte San Luigi, vicino Ventimiglia, inizia molto giovane la sua carriera all’interno nell’Agenzia, ricoprendo incarichi sempre più prestigiosi, come la direzione della delegazione a Londra, per passare poi a New York, fino a diventare direttore Enit per l’America del Nord e, infine, nel 2006, la meritata poltrona di direttore generale, dopo anni di militanza sul campo. Da sempre appassionato del turismo e dell’Italia, Magnani è stato uno dei più brillanti delegati-manager sui quali la promozione turistica italiana abbia potuto contare per molti anni: con la padronanza della lingua inglese e un comportamento sempre molto diplomatico e affabile, Magnani ha diffuso soprattutto nei Paesi anglosassoni lo slogan “Smiles and Dreams” ovvero le caratteristiche che secondo lui più si addicevano al volto dell’Italia e al suo turismo.
Alla famiglia di Eugenio Magnani, alla moglie Grazia e ai tre figli – Lorenzo, Giulia e Alex – le condoglianze dell’ente che ha ispirato per decenni. I funerali si terranno il 14 settembre, alle ore 11, presso la cattedrale di Ventimiglia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+1,22%) allunga con Europa, brilla Pirelli
Il petrolio spinge Saipem, lima i guadagni Safilo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
14:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha allungato il passo (+1,22%) con il resto delle Borse europee e con i futures Usa che preannunciano un’apertura in rialzo di Wall Street alla vigilia del dato sui prezzi al consumo negli Stati Uniti che martedì potrà dare indicazioni sul tapering della Fed. Si rafforza il dollaro mentre il rally del greggio aiuta petroliferi e titoli dell’energia.

A Milano la migliore è Pirelli (+3,05%) con Saipem (+2,96%) tallonata da Eni (+2,12%) e Tenaris (+1,98%). Si mettono però in luce in altri comparti Banca Generali (+2,77%) e Atlantia (+2,25%) mentre il patto di consultazione fra Caltagirone e Del Vecchio, reso noto sabato, non pare smuovere né Generali (+1,46%), nè Mediobanca (+1,53%) .
Fuori dal paniere principale intanto Safilo (+8,95% a 1,87 euro) ha ridotto i guadagni iniziali legati alla licenza per una collezione di occhiali firmata Chiara Ferragni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rifiuti: Cingolani, presto bandi economia circolare da 2 mld
Per progetti su “nuovi impianti e trasformazione rifiuti”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
13 settembre 2021
14:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“È uscito il bando per i progetti dei porti verdi, usciranno presto quelli per le isole verdi e per l’economia circolare: i nuovi impianti e la trasformazione dei rifiuti. Investiremo oltre 2 miliardi per gli impianti di economia circolare”.
Lo annuncia il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani stamani a Genova al convegno “Verso una transizione sociale – Quale sviluppo per il futuro della Liguria” organizzato dalla Cgil. “La raccolta differenziata deve arrivare al 75%, i restanti materiali vanno recuperati, in discarica ci deve finire meno del 10%” ha aggiunto il ministro.
“Il Governo – ha aggiunto Cingolani – lancerà un grande programma da oltre 2 miliardi di euro per realizzare una cinquantina di nuovi impianti di smaltimento dei rifiuti attraverso l’economia circolare, i progetti innovativi migliori vinceranno, c’è ampio spazio per tutti”. Il ministro ha detto che uno di questi potrebbe essere insediato nelle aree siderurgiche inutilizzate dell’ex Ilva a Genova Cornigliano, come annunciato ieri dal ministro Giorgetti e dal presidente ligure Giovanni Toti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quota 100: Inps, 341.000 uscite per 18,8 mld spesa
70% dei lavoratori che hanno utilizzato il sistema è uomo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
14:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fino al 31 agosto 2021 l’Inps ha accolto oltre 341.000 domande di Quota 100 (almeno 62 anni di età e 38 di contributi) per una spesa sostenuta e da sostenere di oltre 18,8 miliardi fino al 2030. E’ quanto si legge in un Report Inps, secondo il quale circa due terzi delle richieste (224.905) sono state accolte a lavoratori fino ai 63 anni.
Il 69,3% delle persone uscite dal lavoro con questa misura è uomo.
I dipendenti privati usciti con Quota 100 sono 107.237, mentre 166.282 sono i dipendenti privati e 67.609 gli autonomi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tabacco: progetto innovativo per processi produttivi
A Napoli presentato ‘A Greener Tomorrow Digital Project’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
13 settembre 2021
15:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sviluppare la digitalizzazione dei processi produttivi nel settore tabacchicolo, riducendo l’impatto ambientale delle coltivazioni. È l’obiettivo del progetto innovativo ”A Greener Tomorrow Digital Project” presentato a Napoli nell’ambito di ”A Greener Tomorrow: innovazione e sostenibilità per una tabacchicoltura più verde”, promosso da British American Tobacco-Bat Italia in collaborazione con la startup JustOneEarth, Italtab e Competere.eu.

”Per Bat il ‘futuro migliore’ è più verde, più consapevole, equo e innovativo – spiega Roberta Palazzetti, presidente e ad di Bat Italia e area director per il Sud Europa – In questa strategia si inserisce il nostro impegno per un’agricoltura più sostenibile, basata su occupazione di qualità, tutela dell’ambiente e innovazione”.
”Il progetto è un esempio di come le nuove tecnologie e la digitalizzazione possano giocare un ruolo chiave per favorire la transizione green di questa così come di altre filiere del settore primario” evidenzia il sottosegretario alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Gian Marco Centinaio, intervenuto da remoto.
”Si tratta – spiega invece l’assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo – di un’iniziativa con cui la tabacchicoltura campana si candida ad essere un modello di riferimento per tutta l’agricoltura italiana”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quota 100: Inps, 341mila uscite per 18,8 miliardi di spesa
I dipendenti pubblici usciti con Quota 100 sono 107.237, mentre 166.282 sono i dipendenti privati e 67.609 gli autonomi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fino al 31 agosto 2021 l’Inps ha accolto oltre 341.000 domande di Quota 100 (almeno 62 anni di età e 38 di contributi) per una spesa sostenuta e da sostenere di oltre 18,8 miliardi fino al 2030.
E’ quanto si legge in un Report Inps, secondo il quale circa due terzi delle richieste (224.905) sono state accolte a lavoratori fino ai 63 anni. Il 69,3% delle persone uscite dal lavoro con questa misura è uomo.
I dipendenti pubblici usciti con Quota 100 sono 107.237, mentre 166.282 sono i dipendenti privati e 67.609 gli autonomi.
Sono 151.849 le persone uscite dal lavoro grazie a Quota 100 con 62 anni mentre 3.759 non li avevano ancora compiuti (per i professori del settore pubblico la scadenza è il primo settembre anche se non hanno ancora compiuto gli anni).
Sono 69.297 quelli che hanno abbandonato il lavoro a 63 anni e 55.091 quelli usciti a 64 anni. A 65 anni sono andati in pensione con Quota 100 41.780 lavoratori e appena 19.352 hanno utilizzato la misura compiuti i 66 anni. Oltre 11,6 miliardi si spendono nei primi anni di sperimentazione della misura (entro il 2021) mentre altri sette si spenderanno nei prossimi anni per il trascinamento dei pagamenti per persone uscite prima dell’età di vecchiaia.
La pensione lorda media delle persone uscite con Quota 100 è di 17.983 euro per gli autonomi, di 27.237 euro per i dipendenti privati e di 28.064 euro per i dipendenti pubblici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Assaeroporti, mole crediti gestori insostenibile
Borgomeo, non si può ignorare che da tempo non paga
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
15:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non si può continuare ad ignorare che il vettore da tempo non paga i gestori aeroportuali e che i crediti hanno assunto dimensioni non più sostenibili”. Lo afferma il presidente di Assaeroporti Carlo Borgomeo sul nodo Alitalia e i crediti vantati dai gestori.
Durante l’assemblea che ha approvato le linee programmatiche per il prossimo triennio, Borgomeo, guardando ai problemi più urgenti – si legge in una nota – ha evidenziato la grave questione dei crediti vantati dai gestori nei confronti di Alitalia in amministrazione straordinaria.
“La comprensibile volontà di favorire la nascita della compagnia nazionale di riferimento e di gestire al meglio una grave crisi occupazionale non può tuttavia sottovalutare la situazione di difficoltà degli aeroporti, anch’essi impegnati in una complicata opera di ripartenza e di salvaguardia di migliaia di posti di lavoro”, ha detto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conferma rimbalzo dopo Wall Street, Milano +0,74%
Spread sotto i 102 punti, petrolio sopra i 70 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
16:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee confermano il rimbalzo dopo l’avvio di Wall Street con l’indice d’area lo Stoxx 600 che sale sulla spinta dei titoli legati all’energia e ai finanziari e con il mercato che guarda più a domani e al dato dell’inflazione americana ad agosto. Tra le singole Piazze Londra guadagna lo 0,7%, Parigi lo 0,74%, Francoforte lo 0,95%.
A Milano (+0,74%) nel paniere principale in evidenza Pirelli (+3,4%), Banca Generali (+2,5%), Saipem (+3,3%), Eni (+2,6%) con il petrolio che si avvicina con il Wti ai 71 dollari al barile. Soffre Amplifon (-4,6%) in scia al piano al 2023. Fuori dai big resta in luce Safilo (+7,9%) con l’accordo con Chiara Ferragni.
Lo spread tra Btp e Bund si muove sotto i 102 punti. Scende il rendimento del decennale italiano che è a quota 0,68%. In calo anche l’euro sul dollaro con la moneta unica che quota a 1,1806 sul biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, prossimo trimestre la bolletta elettrica aumenta del 40%
Abbiamo il dovere di affrontare il problema
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
13 settembre 2021
16:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40%, queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle”. Lo prevede il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani a Genova durante un convegno organizzato dalla Cgil.
“Succede – ha detto -perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta, succede perché aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
B20: Marcegaglia, lotta a corruzione è tema fondamentale
Grieco, a governi G20 chiediamo forte impegno su quattro punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
16:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Legalità, trasparenza e lotta alla corruzione sono fondamentali per una crescita e uno sviluppo realmente sostenibili” sottolinea la presidente del b20, Emma Marcegaglia, all’evento online organizzato dalla Task Force Integrity & Compliance del B20 sui temi della vigilanza in materia di anticorruzione, legalità e conformità delle procedure aziendali nella ripresa globale. Tra i partecipanti, – spiega una nota -, tra gli altri, anche la presidente della Task Force Integrity & Compliance del B20, Patrizia Grieco, il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, il coordinatore del gruppo di lavoro sull’anticorruzione del G20, Giovanni Tartaglia Polcini.

“I temi della legalità e della trasparenza – avverte Emma Marcegaglia – sono fondamentali per perseguire gli obiettivi di crescita e sostenibilità. In tutto questo, è altrettanto essenziale la collaborazione fra settore pubblico e privato e governi e imprese devono fare ciascuno la propria parte. In questo momento di sfide senza precedenti, di crisi e cambiamenti, dobbiamo contrastare con tutte le forze la corruzione e le attività criminali. È, quindi, estremamente importante individuare e attuare le misure corrette per investire in trasparenza e legalità”.
“Come B20 – dice Patrizia Grieco – siamo consapevoli delle nuove sfide legate alla sostenibilità e dei rischi legati alla gestione della pandemia sull’integrità del business. Chiediamo quindi ai governi del G20 un forte impegno su quattro punti principali: garantire condotte responsabili nel ciclo degli approvvigionamenti, sia da parte delle imprese che delle amministrazioni pubbliche; stimolare una governance sostenibile nelle imprese, concentrandosi al contempo sull’armonizzazione delle normative, per rendere le strategie di business in grado di incorporare gli interessi degli stakeholder; promuovere modelli di compliance che puntino sulla cooperazione fra gli attori in gioco, sull’adozione di regole uniformi e sull’evoluzione organizzativa delle imprese; ultimo, ma non meno importante, lavorare sul tema della titolarità effettiva delle aziende in ottica antiriciclaggio e di promozione della trasparenza dei flussi finanziari”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.