Sport tutte le notizie in tempo reale. Sempre e soltanto aggiornate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 49 minuti

Ultimo aggiornamento 4 Ottobre, 2021, 06:23:30 di Maurizio Barra

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 13:56 DI MERCOLEDÌ 29 SETTEMBRE 2021

ALLE 06:23 DI LUNEDÌ 04 OTTOBRE 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Uccise tifoso, quattro anni a Manduca per omicidio stradale
Confermata in appello condanna di primo grado
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 settembre 2021
13:02
AGGIORNATO ALLE
13:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È stata confermata dalla Corte d’Assise d’appello di Milano la condanna a 4 anni per omicidio stradale per Fabio Manduca, l’ultrà napoletano arrestato nel 2019 per aver travolto e ucciso con il proprio suv il tifoso del Varese Daniele Belardinelli, morto negli scontri del 26 dicembre 2018, in via Novara, poco lontano dallo stadio di San Siro, prima della partita tra Inter e Napoli.
La Procura aveva impugnato puntando, come in primo grado, sull’omicidio volontario, ma la stessa Procura generale aveva chiesto la conferma del verdetto.
“Sono dispiaciuto per la vittima e la sua famiglia, non volevo che una persona morisse, quella sera era la mia prima trasferta, non sono un ultrà “, ha spiegato Fabio Manduca ai cronisti dopo la sentenza della Corte d’Assise d’appello di Milano.
“Sono dispiaciuto per la vittima e la sua famiglia, non volevo che una persona morisse, quella sera era la mia prima trasferta, non sono un ultrà” ha commentato Manduca.   CALCIO   CRONACA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Philippoussis, ‘povero dopo infortunii, chiesi cibo ad amici’
Ex n.8 al mondo rivela,’mi vergogno dopo sacrifici mia famiglia’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2021
14:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arrivato alla posizione 8 del ranking mondiale nel 1999, l’ex tennista australiano Mark Philippoussis ha ammesso durante un reality del suo Paese di aver vissuto la povertà e di essere stato costretto, dieci anni dopo, a chiedere aiuto ai suoi amici per poter mangiare quando è stato assente dai campi per qualche mese a causa del sesto intervento al ginocchio.
“Quando sei un atleta, l’ultima cosa a cui vuoi pensare è quello che ti dicono sempre: ‘Risparmia per i giorni di pioggia’.
Ti senti debole quando ti fai male ma non puoi pensarla così perché devi andare avanti, devi recuperare e stare bene. Sono stato via per qualche mese. Non potevo permettermi molto, ho dovuto chiedere ai miei amici di comprare del cibo”, ha detto il finalista Wimbledon (2003) e Us Open (1998), star del programma Sas Australia.
La sua famiglia aveva investito tutto su di lui. “Avevo il sogno di diventare un tennista professionista e – ha sottolineato – la mia famiglia ha messo tutto in gioco. Mio padre aveva un buon lavoro in una banca e si è licenziato perché ha detto voleva aiutarmi a realizzare i miei sogni, quindi ha lasciato i suoi e io ho lavorato molto per realizzare i miei”.
Per questo “mangiavamo pasta e cavoli sette giorni su sette, finché non è diventata uno dei miei cibi preferiti. Mia madre diceva che era ‘cibo dei poveri’ perché è un piatto semplice. Mi sono vergognato molto perché hanno sacrificato i loro sogni. Ero depresso: non c’è dolore più grande che vedere i miei cari soffrire a causa delle mie azioni”.
Philippoussis ha però taciuto le sue spese durante quegli anni di successi: auto sportive, circa 15 moto, oltre a una villa di famiglia da 1,3 milioni di dollari australiani per la quale nel 2009 aveva affrontato una battaglia legale, essendo in ritardo con le rate del mutuo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si conclude ‘Festa dello Sport 2021’, realizzata da CSI Roma
Finanziata dalla Regione Lazio, domani all’Oratorio S.Giuseppe
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
29 settembre 2021
14:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si conclude domani, presso l’Oratorio di San Giuseppe al Trionfale, via Giovanni Bovio 24, il progetto ‘Festa dello Sport 2021’, realizzato dal CSI Roma (Centro Sportivo Italiano-Comitato di Roma) e finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito delle iniziative finalizzate all’Outdoor Education. Tredici eventi in altrattanti oratori, organizzati dal 15 al 30 settembre, hanno coinvolto 650 bambini/e tra i sei e gli 11 anni e circa 1.000 tra genitori e parenti, che hanno vissuto da protagonisti questa ‘Festa dello Sport 2021’.
Ogni giornata polisportiva è culminata con il ‘terzo tempo’, evento educativo cui hanno partecipato tutti gli atleti con le loro famiglie, nel corso del quale, stimolati da educatori sportivi del CSI Roma, tanto i giovani quanto gli adulti hanno condiviso riflessioni su quanto sperimentato e appreso durante la giornata, ricostruendo così un patto di alleanza educativa tra centri sportivi e famiglie.
“La pandemia ci ha fatto capire quanto sia importante lo sport per le generazioni più giovani – afferma Daniele Pasquini, presidente del CSI, Comitato provinciale di Roma – Quindi ripartire in quest’anno attraverso delle feste dello sport organizzate nei vari quadranti di Roma per noi è stato un piccolo gesto simbolico verso la città, dopo mesi di distanziamento sociale. Lo sport può fare tanto per la coesione ma può rappresentare anche un’opportunità per trasmettere messaggi importanti. Il CSI Roma, che da oltre 77 anni promuove lo sport educativo, ha per questo organizzato la Festa dello Sport, un’occasione per trasmettere valori, in questo caso legati all’ecologia integrale, ma anche per invitare ad alcune riflessioni fondamentali i nostri giovani su un argomento tanto delicato”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo, Giro di Sicilia: Molano vince anche la 2/a tappa
Il colombiano a Mondello bissa il successo di ieri a Licata
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
29 settembre 2021
16:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Juan Sebastian Molano, della UAE Emirates, con il tempo di n 4h25’41” e alla media di 39,069km/h, ha vinto la 2/a tappa del Giro di Sicilia di ciclismo, partita da Selinunte (Trapani) e conclusa a Mondello (Palermo), lunga 173 chilometri. Al secondo e al terzo posto si sono classificati rispettivamente Filippo Fiorelli (Bardiani Csf Faizanè) e Matteo Moschetti (Trek).

Il colombiano, già vittorioso ieri a Licata (Agrigento), ha incrementato il proprio vantaggio in testa alla classifica generale: alle sue spalle, nell’ordine Moschetti e Vincenzo Albanese, entrambi con un ritardo di 14″.
Domani è in programma la 3/a tappa della corsa a tappe isolana organizzata da Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport: partirà da Termini Imerese (Palermo) per concludersi a Caronia, dopo 180 chilometri. Il Giro di Sicilia si concluderà dopodomani.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Moscon firma per due anni con il team Astana
Azzurro: “Dopo sei anni ho scelto di accettare una nuova sfida”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2021
16:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gianni Moscon si è legato per due anni al team Astana. Il 27enne cronoman azzurro, specialista delle corse di un giorno, difenderà fino al 2023 i colori della squadra kazaka.
“Dopo sei anni trascorsi in una squadra – dice il corridore trentino – farò un passo serio nella mia carriera.
Penso che questa sia una sorta di sfida per me, la motivazione a continuare a crescere e una nuova esperienza che sono sicuro avrà successo. Nel corso degli anni sono riuscito ad accumulare molta esperienza, ora vorrei usarla al meglio in una nuova squadra, in un nuovo ambiente. Nella mia prima stagione all’Astana spero di essere il più utile possibile alla squadra e, naturalmente, mi sforzerò di raggiungere alcuni successi personali. Spero di potermi esibire al meglio nelle gare di altissimo livello”.
Moscon nel 2017 ha vinto il titolo italiani nella cronometro individuale e ottenuto il terzo posto al Giro di Lombardia. Nel 2018 ha vinto il Giro della Toscana, la Coppa Agostoni e la classifica generale del Tour del Guanxi. In questa stagione, Moscon ha vinto due tappe al Tour of the Alps e il Gp di Lugano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Americhe, Marquez torna nel suo ‘feudo’ texano
Negli USA pole e vittorie a raffica. ‘Non vedo l’ora di esserci’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2021
17:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Come sempre, sarà importante costruire durante il fine settimana e vedere dove ci schiereremo domenica mattina, al momento del via”. Il motomondiale torna in Texas per il GP delle Americhe, cancellato lo scorsa anno a causa del Covid, e Marc Marquez ritrova una delle piste che ama di più.
Dal 2013 al 2019 sul tracciato vicino Austin ha otteuto sette pole consecutive e sei vittorie, mancando il podio solo nel 2019, quando cadde mentre era primo con largo margine.
Inoltre è suo il record assoluto sul giro di 2’02″135, stabilito nel 2015.
L’otto volte Campione del Mondo sa di tornare negli USA in una situazione molto diversa, ma se c’è un tracciato dove può puntare a bissare la vittoria colta in Germania è quello statunitense. “Non vedo l’ora di essere ad Austin e ci arriviamo dopo due belle gare, ad Aragon e poi a Misano – sottolinea il pilota Honda – È un layout che mi piace e in passato abbiamo avuto molto successo. Quest’anno è un po’ diverso, ma resta una pista che mi diverte molto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica, Palmisano: “Felice che i giovani si ispirino a me”
‘Adesso mi piacerebbe conoscere il mio idolo Checco Zalone’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2021
18:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È stato più facile vincere l’oro olimpico che fare il balletto su TikTok con i ragazzi del gruppo giovanile. Sono negata, per due giorni ho provato a imparare”.

L’olimpionica Antonella Palmisano, ospite del talk di Atletica tv, fa sapere “che il vivaio di 70 marciatrici e marciatori delle Fiamme Gialle si ispira” a lei, “è una soddisfazione enorme”. “Lo allena mio marito Lorenzo Dessi con Orazio Romanzi, spero che a Brisbane 2032 qualcuno dei protagonisti di quel video su TikTok diventi campione olimpico”.
Nell’attesa di riprendere in maniera sistematica gli allenamenti, l’olimpionica della 20 km di marcia si gode il trionfo di Tokyo: “Sono una trottola, non ho mai viaggiato tanto come in questo periodo. Ero focalizzata sulla vittoria alle Olimpiadi e mai avevo pensato a cosa sarebbe accaduto dopo. Ogni giorno un evento e tante interviste, è il modo giusto per celebrare questa medaglia e per pubblicizzare la marcia il più possibile. Vorrei che tanti bambini andassero sui campi e chiedessero come poter cominciare con la marcia”.
L’azzurra delle Fiamme Gialle ne sta conoscendo molti, di giovanissimi, nei propri incontri via zoom con le scuole. “Mi si riempie il cuore di gioia – racconta – mi sono emozionata quando un bambino mi ha detto di aver visto la mia gara in tv e di essere stato contento, poi ha aggiunto che da grande vorrebbe prendermi come esempio. Non c’è frase più bella”.
Nelle ultime settimane ha avuto l’onore di essere ricevuta da Papa Francesco; dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella; dal presidente del Consiglio, Mario Draghi. Ma l’incontro che attende di più, resta quello con il suo idolo del cinema, pugliese doc come lei: “È Checco Zalone, ovviamente! Adoro i suoi film. L’altro giorno quando ho visto sui social che Massimo Stano lo ha conosciuto mi sono detta: ma stiamo scherzando?. Vorrà dire che, a questo punto, io dovrò avere una parte in un film di Checco”, scherza Antonella.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto, Americhe: Quartararo non fa calcoli. ‘Punto a vincere’
Morbidelli: “Austin mi piace, cresce il feeling con la Yamaha”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2021
18:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Arrivo ad Austin con 48 punti di vantaggio, poi ci aspettano altre tre gare, quindi la mia mentalità rimane la stessa di Misano” ovvero puntare alla vittoria senza tanti calcoli. Fabio Quartararo, leader della MotoGP con la Yamaha del team ufficiale Monster Energy davanti alla Ducati di Francesco Bagnaia, si prepara all’appuntamrnto statunitense.

“All’inizio il mio obiettivo era di non pensare al titolo fino al GP di San Marino, ma ho deciso di continuare così. Penso che sia la cosa giusta per me: rimanere concentrato sul presente e lottare per la vittoria, se posso – dice il pilota francese – A Misano questo ha quasi fatto venire un infarto a mia mamma e mio padre sicuramente si è divertito molto. Ho avuto questa idea già all’inizio dell’anno: ‘non importa se lotto per il mondiale o no, voglio vincere’. È stato così a Misano e voglio continuare con la stessa mentalità”.
“Mi piace correre ad Austin. È una pista dura e difficile, ma mi piace molto. Nel 2019, l’ultima volta che ci siamo stati con la MotoGP, ho ottenuto un buon risultato – ricorda Franco Morbidelli – Spero di migliorare il feeling con la moto e la mia prestazione complessiva. Abbiamo fatto davvero un buon passo durante il test di Misano. Ho sicuramente avuto più feeling già nell’ultimo giro del Day 2 rispetto ai primi giri del Day 1. Questo è positivo. Stiamo progredendo, cercando di migliorare il più velocemente possibile”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ufficializzato il fondo di 50 mln per As e Ssd
Sottosegretaria Vezzali: “Un altro nostro impegno mantenuto”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 settembre 2021
19:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati stanziati 50 milioni come contributo a fondo perduto destinato alle associazioni sportive e società sportive dilettantistiche, anche titolari di concessione, che non hanno ancora ricevuto alcun supporto economico quale indennizzo per le lunghe chiusure legate alla pandemia. “L’ufficializzazione dello stanziamento è giunta oggi, dopo la firma al decreto da parte del presidente del Consiglio, Mario Draghi, su proposta della sottosegretaria allo Sport che autorizza una volta terminate le procedure di registrazione del decreto – sottolinea in una nota Valentina Vezzali – l’apertura di una nuova finestra che permetterà alle società e alle associazioni dilettantistiche richiedenti di presentare la documentazione necessaria per ricevere il supporto economico.

“Si tratta di un altro impegno mantenuto – dice Vezzali -. Avevo promesso che, anche quelle associazioni e società sportive dilettantistiche che, per varie ragioni tra cui ad esempio l’essere titolari di locali in concessione, non avevano ancora ricevuto un supporto, avrebbero ricevuto il loro indennizzo per i lunghi mesi di chiusura. Ringrazio il presidente Draghi per l’ennesimo attestato di vicinanza concreta al mondo dello sport di base. Queste somme si aggiungono ai 90 milioni che, non appena giungerà la registrazione del decreto da parte della Corte dei Conti, saranno destinati alle associazioni sportive e società sportive dilettantistiche come prima parte della seconda tranche, dall’importo complessivo di 190milioni, prevista dal ‘Sostegni Bis’. Inoltre, siamo sempre in attesa di erogare gli 86 milioni destinati alle società sportive, per il tramite delle loro Federazioni di riferimento, per le spese sanitarie sostenute per lo svolgimento dei campionati”.
“Infine – conclude – è in fase di finalizzazione il decreto attuativo che prevede l’erogazione di 30 milioni di euro destinati ai gestori di piscine che sono state tra le più colpite dalle limitazioni e dalle chiusure dettate dalla pandemia. Nelle prossime settimane, dunque, come Governo daremo una ulteriore iniezione di fiducia e di liquidità a tutto il movimento sportivo italiano”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Tsimanouskaya, procedura Cio e World Athletics
I due allenatori bielorussi erano stati espulsi dai Giochi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 settembre 2021
11:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
World Athletics e il Comitato olimpico internazionale (Cio) hanno annunciato di aver aperto una procedura contro i due allenatori bielorussi esclusi dai Giochi olimpici di Tokyo nel quadro del caso di Krystsina Tsimanouskaya. La sprinter – che aveva criticato la scelta della sua federazione di farla gareggiare, senza essere avvisata, nella staffetta 4×400 – solo in uno degli aeroporti di Tokyo era riuscita a evitare il rimpatrio forzato, ottenendo asilo politico in Polonia con un visto umanitario.

Durante i Giochi il Cio aveva ritirato l’accredito e cacciato dal villaggio olimpico i tecnici Artur Shimak e Yury Maisevich.
Ora la federazione internazionale dell’atletica fa sapere di aver concordato insieme al Cio di “continuare l’indagine e di aprire una procedura formale” nei loro confronti. L’indagine sarà condotta dall’Athletics integrity unit (Aiu), organismo indipendente creato da World Athletics per gestire le questioni di integrità (relative non solo al doping) dell’atletica leggera, con la “piena collaborazione e il supporto” del Cio.
Dopo la rielezione del presidente Alexander Lukashenko nel 2020, seguita da manifestazioni di protesta, le autorità bielorusse sono state accusate da diversi Paesi occidentali di aver avviato una politica repressiva, con migliaia di oppositori arrestati o costretti all’esilio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: anche nel 2022 salterà il Tour Down Under
La corsa a tappe australiana dovrebbe tornare nel 2023
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 settembre 2021
11:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Anche nel 2022 il Tour Down Under, la corsa ciclistica a tappe australiana di inizio stagione che fa parte del World Tour, non verrà disputata. La decisione, riferiscono gli organizzatori, è stata presa a causa delle rigide misure Anticovid e degli obblighi di quarantena per chi arriva nel Paese dei canguri.
Nel 2022 salterà anche la Cadel Evans Great Ocean Road Race, altra corsa del circuito World Tour. Come già accaduto quest’anno, il Tour Down Under, nel programma del ciclismo mondiale, verrà sostituito dal Santos Festival of Cycling, corsa a tappe riservata ai corridori australiani e in programma dal 21 al 29 gennaio dell’anno prossimo. L’appuntamento con il Down Under è dunque rinviato, salvo nuovi annullamenti, al 2023.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: il Qatar avrà il suo primo Gran premio il 21 novembre
Sostituisce il Gran premio d’Australia annullato per la pandemia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 settembre 2021
12:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IIl Qatar avrà il suo primo gran premio di formula uno il prossimo 21 novembre. Lo hanno annunciato gli organizzatori.

Il Gp del Qatar si correrà sul circuito di Losail, nei pressi di Doha, dal 19 al 21 novembre 2021 e sostituisce il gp d’Australia che si sarebbe dovuto tenere nella stessa data e che è stato annullato per la pandemia.
Si correrà a Losail nell’ambito di un accordo che porterà in Qatar la formula uno anche in futuro. Il Circus gareggerà infatti in Qatar dal 2023 con un contratto di 10 anni, fino al 2030. “L’enorme sforzo di tutti i team, della F1 e della Fia ha permesso di realizzare un calendario di 22 gare, qualcosa di davvero impressionante durante un anno impegnativo e qualcosa di cui tutti possiamo essere orgogliosi”, ha dichiarato il presidente e Ceo della F1, Stefano Domenicali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: inchiesta McLaren, manipolati incontri Rio 2016
Lo stabilisce inchiesta su Aiba di esperto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 settembre 2021
16:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un “sistema per manipolare i risultati degli incontri di pugilato a Rio 2016”. Lo rivela la prima fase dell’indagine indipendente svolta dal professor Richard McLaren, secondo quanto dichiara Umar Kremlev, dal 2020 presidente della Federazione internazionale di pugilato (Aiba).

L’Aiba prende atto “con preoccupazione” e conferma che “sono state attuate ampie riforme per garantire l’integrità” nelle sue competizioni. “Ora -dice Kremlev -dobbiamo esaminare attentamente il rapporto e vedere quali passi sono necessari per garantire giustizia”. Per decisione del Cio, che ha commissariato l’ente, l’Aiba non ha organizzato i match di Tokyo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro di Sicilia: 3/a tappa a Valverde, è nuovo leader
Lo spagnolo trionfa a Caronia e indossa la maglia giallorossa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CARONIA (MESSINA)
30 settembre 2021
17:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alejandro Valverde, che gareggia con la maglia della Movistar, ha vinto la 3/a e penultima tappa del Giro di Sicilia di ciclismo, partita da Termini Imerese (Palermo) e conclusa a Caronia (Messina), dopo 180 chilometri. Lo spagnolo si è imposto con il tempo di 4h42’29”, alla media di 38,232 km/h, precedendo nell’ordine Alessandro Covi (UAE Emirates) e Johnatan Restrepo (Androni Giocattoli-Sidermec), sul traguardo con lo stesso tempo del vincitore.

Valverde, dopo la vittoria odierna, è il nuovo leader della classifica generale e ha indossato la maglia giallorossa con i colori dell’Isola. Nella classifica generale guida con 7″ di vantaggio su Covi e 9″ su Restrepo.
Il Giro di Sicilia si concluderà domani con la 4/a tappa, da Sant’Agata di Militello (Messina) a Mascali (Catania), lunga 180.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Tricolori Interforze;oro a Belli, Grassia e Lai
Le gare si sono svolte sul ponte della nave ‘Francesco Mimbelli’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TARANTO
30 settembre 2021
19:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sul ponte della Nave ‘Francesco Mimbelli’ si è a concluso il 27/o Campionato Italiano Interforze di tiro a volo che ha portato alla Stazione Navale Mar Grande di Taranto 72 tiratori in uniforme e otto squadre dei Gruppi Sportivi delle Forze Armate e dei Corpi dello Stato.
A meritare il Tricolore del 2021 per la categoria Eccellenza è stato Alessandro Belli (Fiamme Oro) di Ostia, perfetto nelle qualificazioni con 100/100 e poi primo in finale con il totale di 124/125.
Per l’assegnazione dell’argento e del bronzo si è dovuto ricorrere ad uno spareggio tra due tiratori appaiati a quota 123. Protagonisti del duello sono stati Angelo Scalzone (Esercito) e Alessandro Chianese (Marina Militare), e ad avere la meglio per 7-6 è stato il figlio e nipote d’arte Scalzone.
Nel comparto femminile a conquistare il Tricolore è stata Giulia Grassia (Esercito), quasi perfetta in qualificazione con 99/100 ed esemplare in finale. Per lei il punteggio finale è stato di 124/125. A contendersi gli altri due posti del podio sono state Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) e Isabella Cristiani (Marina Militare), rispettivamente d’argento con 123 +2 e di bronzo con 123 +1.
Per la prima volta la finale del Campionato Interforze è stata aperta anche ai tiratori disabili. A centrare il titolo è stato il poliziotto cagliaritano di Sestu Oreste Lai, sabato scorso medaglia d’argento nel Mondiale di Para-Trap a Lonato del Garda: oggi si è preso l’oro con il punteggio di 92/100.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Eurotour, Hatton tra i quattro leader in Scozia
Alfred Dunhill; Bertasio 11/o, Migliozzi 23/o. Delude Laporta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 settembre 2021
21:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la delusione subita in Ryder Cup l’inglese Tyrrell Hatton in Scozia, con un totale di 64 (-8) colpi, è al comando della classifica – insieme ad altri tre giocatori – dell’Alfred Dunhill Links Championship, torneo dell’European Tour che ha già vinto due volte (nel 2016 e nel 2017). Il britannico guida il leaderboard insieme allo spagnolo Adri Arnaus, al cinese Haotong Li e al belga Nicolas Colsaerts.

L’evento, che si gioca con formula pro-am sui tre percorsi (tutti par 72) dell’Old Course di St. Andrews, del Carnoustie Golf Links e del Kingsbarns, vede Tommy Fleetwood, altro deluso della Ryder Cup del Wisconsin, in ottava posizione con 66 (-6).
L’inglese precede in classifica Nino Bertasio, 11/o con 67 (-5) e protagonista di sei birdie e un bogey. Il bresciano, migliore tra i 7 azzurri in gara, è tallonato dal vicentino Guido Migliozzi, 23/o con 68 (-4). Mentre condividono la 55/a posizione con 70 (-2) il fiorentino Lorenzo Gagli e il romano Renato Paratore. Con il torinese Edoardo Molinari 105/o con 72 (par), il capitolino Andrea Pavan 139/o con 74 (+2) e il pugliese Francesco Laporta, tra le delusioni di giornata, 159/o con 77 (+5).
Avvio non esaltante per Victor Perez. Il francese, che ha vinto il torneo nel 2019 (nel 2020 la competizione è stata cancellata per Covid), è solo 79/o con 71 (-1).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Motogp, Bagnaia: ‘Competitivi anche ad Austin’
Torna d’attualita’ sicurezza. Vinales: ‘Grazie Aprilia, hai capito’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 settembre 2021
22:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Motomondiale torna in Texas, e Pecco Bagnaia, vincitore degli ultimi due Gp su Ducati, promette di essere competitivo anche sul circuito di Austin. Intanto Maverick Vinales ringrazia l’Aprilia per aver “capito il momento”, lasciandolo a casa su sua richiesta dopo la morte del cugino quindicenne sul circuito di Jerez.
terminate.
“Non cambierò la mia strategia in queste gare. Abbiamo una moto forte, sono fiducioso”, l’esordio in conferenza di Bagnaia, trionfatore a Misano. Ma a tenere banco nel circus delle moto e’ anche il tema sicurezza, dopo la morte di Vinales jr. “Negli ultimi tempi – dice Bagnaia – abbiamo perso tre giovani piloti, per Maverick è stato ancora peggio, ha perso un cugino, penso sia corretta la sua decisione di non girare. E’ difficile dire altro”. “Personalmente – ha aggiunto Marc Marques – avrei fatto come Maverik, capisco e rispetto la sua decisione. Si cerca sempre di migliorare la sicurezza in pista ma come sappiamo i rischi ci sono sempre”. Per Quartararo “ogni tracciato ha una sua safety commission. Si sta facendo il massimo, secondo me, e credo che le cose stiano andando sempre meglio, anche se purtroppo ci sono e ci saranno sempre dei rischi”. “Alcune situazioni sono impossibili da evitare – si rammarica Marquez – In alcune gare quando succede qualcosa succede soprattutto nei primi giri, è impossibile evitarlo”.
Ad Austin si testera’ il nuovo sistema di sensori di pressione, che ha eliminato la necessità di controllare con le telecamere: ora un pilota si vedrà cancellare il giro anche se mette solamente una ruota fuori dalla pista. “In alcuni tracciati – il commento di Quartararo – è facile superare i limiti, come a Misano. Credo che fissarne 3 come ora sia la regola giusta”. D’accordo con la nuova regola è Bagnaia: “La regola va bene così”. Marquez, convinto che “ridurre i warning potrebbe essere una buona soluzione per la sicurezza”, parla anche dei miglioramenti della sua moto: “Ci siamo fatti alcune idee che abbiamo già provato nei test di Misano, dove ero andato meglio, ma non possiamo usare tutti i pezzi già questa stagione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Canoa: annullata l’Adigemarathon 2021 a causa della siccità
La celebre gara doveva svolgersi domenica 17 ottobre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 settembre 2021
22:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Annullata l’Adigemarathon 2021. Il comitato organizzatore composto dal veronese Canoa Club Pescantina presieduto da Vladi Panato ed il trentino Canoa Club Borghetto d’Avio da Albino Borghetti, comunicano l’annullamento della 17/a edizione della maratona internazionale di canoa, kayak, rafting che doveva svolgersi il 17 ottobre lungo il fiume Adige, a cui fino al 2019 hanno partecipato atleti da una decina di Paesi europei e non.
Se lo scorso anno la maratona fu annullata in extremis per motivi di sicurezza, quest’anno è da ascrivere alla siccità che sta coinvolgendo la Valdadige-Terradeiforti, in particolare il fiume Adige. «Fino allo scorso anno i dirigenti delle società idroelettriche, con cui da sempre abbiamo ottimi rapporti, garantivano un afflusso di acqua che permetteva lo svolgimento dell’Adigemarathon» afferma il presidente Vladi Panato. Quest’anno non hanno potuto conferire certezze al comitato organizzatore ed alle centinaia di partecipanti. «L’acqua erogata è un elemento imprescindibile per la riuscita della manifestazione – continua Panato – purtroppo ci è stato comunicato che, a causa di un aumento di richiesta di energia elettrica, le società non sarebbero riuscite a garantire, con certezza, stante il periodo di siccità, una portata di acqua consona a garantire in sicurezza la navigabilità del percorso di gara. Pertanto, considerato anche che le previsioni non prevedono pioggia nei prossimi giorni, abbiamo deciso di annullare la maratona». «Nel ringraziare le società per averci erogato l’acqua necessaria nelle scorse edizioni, diamo fin da subito la nostra disponibilità ad organizzare la maratona 2022. Auspichiamo la creazione di un tavolo tecnico con le società idroelettriche e rappresentati delle istituzioni per individuare le modalità organizzative ideali». Un peccato per la più importante ed imponente maratona fluviale italiana tra le prime al mondo. I numeri della manifestazione costituiscono un esempio reale di quella “sostenibilità ambientale” contrapposta ai cambiamenti climatici ed i conseguenti disastri sotto gli occhi di tutti.
Dalla prima edizione nel 2004, vede in campo oltre 300 volontari, attraversa due regioni, Trentino Alto Adige e Veneto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Eurolega, AX Milano-Cska Mosca 84-74
Melli super, Messina festeggia compleanno con vittoria
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 settembre 2021
23:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Ax Milano festeggia nel migliore dei modi il 62esimo compleanno di Ettore Messina: dopo la torta alla panna mangiata in tarda mattinata nella palestra secondaria, l’Olimpia si prende lo scalpo del Cska Mosca nella prima giornata di Eurolega (84-74). E il Forum, tornato a pulsare dopo un anno e mezzo con la riapertura parziale dei palazzetti, trova un nuovo idolo: se Melli si ripresenta ai tifosi milanesi dopo 7 anni in maniera monumentale (15 punti e 24 di valutazione), Ricci debutta nella coppa più importante con minuti di qualità e sostanza, bloccando il totem Shengelia e raccogliendo un’ovazione prolungata dagli spalti.

Milano fatica in avvio e va sotto di 9 punti (13-21), complice anche la raffica di liberi (10) tirati in pochi minuti dagli ospiti. Ma Melli e l’esordiente Hall (11) ricuciono lo scarto con l’americano che firma il sorpasso sul 43-40. Le squadre non si risparmiano e si scambiano mini-parziali in una gara dai ritmi concitati e contatti duri (ne fa le spese Milutinov, out per una torsione del ginocchio): Shields (17), Hines (13) e Rodriguez (17, per lui 300esima presenza in Eurolega) aumentano i colpi e infilano il break giusto a cavallo tra il terzo e quarto periodo (74-63 al 35′) e l’Olimpia non si volta più indietro, anche grazie ad una difesa che tiene i campioni di Russia ad appena 29 punti nella ripresa. Per la gioia di Giorgio Armani e dei circa 4mila spettatori del Forum.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: San Diego, Sonego ai quarti contro Ruud
Il 26enne torinese ha battuto al secondo turno Korda per 6-4 6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
05:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Sonego raggiunge i quarti di finale del torneo Atp di San Diego, in California. Il 26enne torinese, n.23 al mondo e 9 del seeding, ha battuto nel secondo turno il 21enne statunitense Sebastian Korda (n.42) per 6-4 6-3.

Il prossimo avversario di Sonego sarà il 22enne norvegese Casper Ruud, n.10 dell’Atp e seconda testa di serie del torneo californiano.   PIEMONTE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis: Nitto Atp Finals, riapre la biglietteria
A disposizione numero limitato posti in settori maggior pregio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
01 ottobre 2021
11:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Riapre la biglietteria delle Nitto Atp Finals, in programma a Torino dal 14 al 21 novembre. In seguito alle recenti indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico sulla capienza degli impianti sportivi al chiuso, il comitato organizzatore del torneo, che approda per la prima volta in Italia, ha deciso di rimettere a disposizione degli appassionati un numero limitato di posti nei settori di maggior pregio del Pala Alpitour.

Da sabato 2 ottobre sarà dunque riaperta la biglietteria online, raggiungibile a questo indirizzo.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Prosegue inoltre la vendita dei biglietti per i settori riservati alla Corporate Hospitality e ai servizi ‘Incoming & Experience’ gestiti in collaborazione con il Tour Operator Ufficiale Gattinoni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tv: pallavolo femminile su Sky nella stagione 2021-2022
In onda un match ogni domenica
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
12:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sky ha acquisito i diritti di trasmissione del campionato italiano di pallavolo Serie A1 femminile per la stagione 2021/2022 grazie a un accordo con la Volleyball World Sa, la nuova partnership tra Fivb e Cvc- Capital Partners Fund VII che si occuperà della pallavolo in tutto il mondo.
A partire dal weekend 9-10 ottobre (prima giornata del campionato) su Sky e in streaming su Now sarà possibile vedere un match per ogni giornata di regular season, per un totale di 26 incontri complessivi nell’arco della stagione, in onda in prime time la domenica sera, più alcuni match dei play off, inclusa tutta la serie delle finali.
Il canale di riferimento sarà Sky sport arena.
Inoltre su Sky andranno in onda anche gli highlights di tutte le partite del campionato di pallavolo femminile serie A1 e di tutte le partite della SuperLega – campionato di pallavolo maschile, con in campo, tra gli altri, le campionesse e i campioni d’Europa in carica della nazionale italiana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: da Zermatt a Cervinia, in Cdm prima gara transfrontaliera
Esordio assoluto, potrebbero essere nel calendario 22/23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
02 ottobre 2021
15:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si svolgeranno tra Zermatt e Cervinia le prime gare transfrontaliere nella storia della Coppa del Mondo di sci alpino. La Federazione internazionale sci (Fis), con Swiss Ski e Federazione italiana sport invernali (Fisi) organizzerà sulle nevi della località italiana e di quella svizzera le gare di discesa libera e di super G sia maschili sia femminili.
Le gare, si legge in una nota, potrebbero essere integrate nel calendario già dalla stagione 2022/2023.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Pilato, a Tokyo sogno infranto ma mi riscatterò
N.1 Coni Malagò, ‘Senza dubbio in futuro farà benissimo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
13:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Per me Tokyo 2020 è stata un’esperienza fantastica, essendo anche la prima volta che partecipavo ai Giochi olimpici. Dopo tanti sacrifici ogni giorno, è brutto vedersi infrangere un sogno ma io sono tranquilla, non andavo lì per vincere ma certo speravo in qualcosa di meglio.
Spero però di avere tante altre olimpiadi e occasioni per riscattarmi”. Così la nuotatrice azzurra Benedetta Pilato in collegamento con la sessione ‘Lo sport, l’Italia e la meglio gioventù’ nell’ambito della due giorni del forum ‘Rinascita Italia: The Young Hope – La scuola di Fino a Prova Contraria’ in corso a Roma. Al dibattito è intervenuto in presenza anche il presidente del Coni Giovanni Malagò, che ha subito confortato la tarantina: “Sulle Olimpiadi con Benny ci siamo confrontati con grande franchezza. Benedetta ci aveva abituati troppo bene con un percorso esageratamente sorprendente. Poi succede che si sbagli una gara, ma non ho dubbi che lei in futuro farà benissimo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: all’asta a New York i disegni di Muhammad Ali
Dai diritti civili a sue raffigurazioni trionfanti sul ring
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
14:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Muhammad Ali si è cimentato nel disegno nel corso di tutta la sua vita, ispirato forse dal padre pittore Cassius Clay Sr che spesso chiedeva aiuto a lui e al fratello Randolph (poi Rahaman Ali). Così Bonahms spiega l’origine della rara collezione di opere della leggenda del pugilato che sarà battuta all’asta martedì prossimo a New York.

La boxe, ma anche i diritti civili, la pace nel mondo e l’umanitarismo sono i soggetti che stavano più a cuore all’ex campione del mondo dei pesi massimi scomparso cinque anni fa. I pezzi sono 24 in tutto, molti vicini allo stile dei cartoni animati e a volte anche con la sua firma. In alcuni il grande pugile si raffigura negli incontri. “Arbitro, ha volato come una farfalla e ha punto come un’ape!” esclama un pugile sdraiato sul ring, di fronte a un Muhammad Ali trionfante. Accanto il direttore di gara fugge di corsa e gli risponde: “Sì, se fossi intelligenti correresti come me!”. Da questo disegno, intitolato ‘Sting Like A Bee’ e realizzato nel 1978 durante le riprese della mini serie ‘Freedom Road’ in Mississipi, la casa d’aste Bonhams stima di poter ricavare tra i 35 e i 52 mila euro.
Dai toni più leggeri a quelli più impegnati: in uno schizzo (stimato 22 – 30 mila euro) intitolato ‘War in America’, datato 1967, Mohamed Alì paragona i colpi esplosi dai militari nelle guerre all’estero a quelli della polizia statunitense durante le rivolte razziali degli anni sessanta.
Le opere provengono dalla collezione di Rodney Hilton Brown, che ha collaborato con Ali in campo artistico.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallanuoto: serie A1 al via, Barelli ‘si torna alla normalità’
Presidente Fin, finalmente. Campagna, sarà campionato avvincente
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
15:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Finalmente anche i campionati di pallanuoto tornano alla normalità dopo due stagioni tribolate.
Per tutti continuano ad essere mesi molto difficili, e in particolar modo per le nostre società che hanno dovuto fronteggiare situazioni eccezionali.
E’ grazie alla loro resilienza, ed al lavoro sinergico di tutte le componenti federali, che ne stiamo uscendo tamponando, ove possibile, i danni in termini economici e gestionali”. Così il presidente della Fin, Paolo Barelli, presentando l’edizione 103 del campionato di pallanuoto, al via domani.
La prima fase si svilupperà lungo 26 turni, seguita dai playoff. Restano due le due retrocessioni. “Speriamo di vivere una stagione completa che dia regolarità ad allenamenti e partite – sottolinea il ct, Sandro Campagna -. Le ultime manifestazioni internazionali ci hanno indicato che è necessario crescere a livello tecnico, mentale e fisico ed il campionato ha sempre contribuito a farlo. Sarà avvincente e competitivo, con tante squadre che si sono migliorate durante l’estate, come visto nella prima fase della Coppa Italia”.
Bisognerà attendere invece ancora venti giorni per l’avvio del massimo campionato femminile. L’edizione numero 38 infatti inizierà il 23 ottobre con la stagione regolare che si svilupperà per diciotto giornate. Poi playoff scudetto e playout salvezza. Confermate le due retrocessioni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nibali vince il Giro di Sicilia, sua anche la 4/a tappa
Lo Squalo stacca tutti in salita e strappa la maglia a Valverde
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MASCALI
01 ottobre 2021
15:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna al successo Vincenzo Nibali, che si aggiudica il Giro di Sicilia dopo aver vinto la quarta e ultima tappa, la Sant’Agata di Militello (Messina)-Mascali (Catania), di 180 km. Il 36enne della Trek Segafredo non vinceva una corsa dal 2019, quando si aggiudicò la 20/a tappa del Tour de France, e si è detto “incredibilmente emozionato” ad averlo fatto “sulle strade dove pedalavo da piccolo”, visto che Messina, dove è nato, dista solo qualche decina di chilometri da Mascali.

Dopo un’azione cui ha partecipato anche Chris Froome che il gruppo è riuscito ad annullare, lo Squalo è andato all’attacco in salita ad una ventina di chilometri dal traguardo, guadagnando presto un notevole vantaggio sugli inseguitori e chiudendo con ben 49 secondi di vantaggio sui più immediati inseguitori, tra i quali lo spagnolo Alejandro Valverde – che aveva cominciato la tappa da leader della corsa e l’ha chiusa da secondo alle spalle di Nibali – il francese Romain Bardet e l’italiano Alessandro Coi, giunto terzo dietro anche a Simone Ravanelli.
“Conoscevo queste strade, soprattutto la discesa finale.
Vedere amici e tifosi è stato bellissimo, non riesco a trovare le parole per descrivere quello che sento – ha dichiarati Nibali ai microfoni di Rai Sport -. “Era da un po’ che non riuscivo a centrare un successo. Ho provato ad avvantaggiarmi sull’ultima salita, sentivo alla radio che il vantaggio restava costante, conoscevo bene la discesa finale e ho cercato di spingere a tutta fino al traguardo. Questo successo mi da morale e fiducia per il Giro di Lombardia della settimana prossima”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Presentata serie A donne, Fabris “vera eccellenza”
Evento al museo Ferrari, domani a Modena c’è la Supercoppa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
18:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia della 26/a edizione della Supercoppa, che vedrà in campo a Modena l’Imoco Conegliano e l’Igor Gorgonzola Novara, il Museo ‘Enzo Ferrari’ ha ospitato la presentazione dei campionati di serie A di pallavolo femminile, alla presenza anche delle azzurre campionesse d’Europa. La serie A1 prenderà il via il 10 ottobre prossimo con 14 squadre partecipanti e al termine delle 26 giornate le prime otto prenderanno parte ai play off, con le finali scudetto in programma a maggio, mentre le ultime due classificate retrocederanno in A2.
“Abbiamo scelto questa location proprio perché siamo riusciti a mantenere un livello d’eccellenza nonostante tutto – ha detto il n.1 della Lega, Mauro Fabris -. Ora è necessario che il Governo faccia la sua parte: servono i ristori, a partire dalla defiscalizzazione delle sponsorizzazioni sportive, e la riapertura totale dei palazzetti, senza più limitazioni insensate – Queste campionesse – ha proseguito rivolto alle atlete di tutte le squadre, presenti e in collegamento video – dimostrano che si è costruito un modello organizzativo vincente, le stelle straniere vengono da noi perché a detta loro il nostro è il miglior campionato che si possa trovare”.
La stagione 2021-22 godrà di grande visibilità – è stato sottolineato nella presentazione – grazie all’accordo tra la Lega serie A femminile e Volleyball World, che porterà i match del campionato di A1 e A2 in tutto il mondo in live streaming su VBTV, mentre al tradizionale match del sabato in prima serata su Rai Sport si aggiungerà la gara della domenica sera su Sky Sport Arena.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alfred Dunhill: Hatton vola, Paratore rimonta ed ora è 7/o
L’inglese da solo in testa. Migliozzi sempre 23/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
19:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo averlo già vinto nel 2016 e nel 2017, Tyrrell Hatton insegue il terzo successo all’Alfred Dunhill Links Championship, torneo dell’European Tour che si gioca con formula pro-am (un professionista e un dilettante). In Scozia l’inglese, con un totale di 134 (64 70, -10), è rimasto da solo al comando della classifica e, a metà gara, ha un colpo di vantaggio sul connazionale Daniel Gavins, secondo con 135 (-9).
Nell’evento del massimo circuito continentale, che si disputa su tre differenti percorsi (tutti par 72) – il Kingsbarns Golf Links, il Carnoustie e lo storico Old Course (unico teatro di gara del quarto round) – bella rimonta di Renato Paratore, da 55/o a settimo con 138 (70 68, -6). Il romano, che oggi ha giocato all’Old Course, con un 68 (-4) avvalorato da sei birdie e sporcato da due bogey s’è riportato sotto e adesso è il migliore tra i sette azzurri in gara.
Il vicentino Guido Migliozzi è 23/o (è rimasta invariata la sua posizione) con 140 (-4), il bresciano Nino Bertasio è 32/o con 141 (-3) e il fiorentino Lorenzo Gagli è 53/o con 143 (-1).
In ritardo il torinese Edoardo Molinari, 122/o con 147 (+3), il pugliese Francesco Laporta, 144/o con 149 (+5), e il capitolino Andrea Pavan, 165/o con 158 (+14).
Domani il “moving day” (al termine del quale è previsto il taglio) e domenica il gran finale. Con Hatton che punta una nuova impresa in Scozia e Paratore che vuole inserirsi nella sfida per il titolo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
GP Americhe: prime libere, Marc Marquez subito veloce
Ad Austin asfalto leggermente umido, Miller e Zarco inseguono
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
19:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marc Marquez ha ottenuto il miglior tempo al termine delle prime libere del gran premio delle Americhe, ad Austin, con il tempo di 2’15″872, svolte su asfalto leggermente umido. Lo spagnolo della Honda sembra non aver perso il tocco magico su una delle piste che gli piacciono di più ed ha preceduto di 167 millesimi l’australiano della Ducati Jack Miller.
Terza un’altra Ducati, quella di Johann Zarco, staccato di 599 millesimi.
Seguono Oliveira (KTM, +0.783), Pol Espargaro (Honda, +0.950), Alex Marquez (Honda, +1″092), Rins (Suzuki, +1″155), Bagnaia (Ducati, +1″456), Binder (KTM, +1″724. Lecuona (KTM, +1″724) chiude le prime 10 posizioni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Sofia: Sinner in semifinale, Mager eliminato
L’altoatesino ha battuto l’australiano Duckworth
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
22:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner ha raggiunto le semifinali del torneo ATp di Sofia battendo due set a zero l’australiano James Duckworth, n.56 del ranking, col punteggio di 7-6, 6-4. L’altoatesino, n.14 del ranking e campione in carica nel torneo bulgaro, affronterà il vincente della sfida tra il polacco Kamil Majchrzak e il serbo Filip Krajinovic.

L’altra semifinale vedrà di fronte lo statunitense Marcos Giron e il francese Gael Monfils, il quale ha eliminato il sanremese Gianluca Mager con un doppio 6-2, in appena 50 minuti di gioco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Marquez e Austin, il feeling c’è ancora
Domina entrambe le libere, Miller e Quartararo sono i più vicini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 ottobre 2021
22:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tempo non ha raffreddato il feeling tra Marc Marquez ed il circuito delle Americhe. Saltato nel 2020 causa Covid, l’evento texano ha vissuto il venerdì delle libere nel segno del campione spagnolo, che qui ha conquistato sette pole e sei vittorie di fila dal 2013 al 2019.
E’ stato suo il miglior tempo: sia al mattino che nel pomeriggio, sia sul bagnato che con l’asciutto. Libere complicate dalle condizioni della pista. I protagonisti del motomondiale hanno dovuto dominare non solo i loro bolidi, ma anche i marcati avvallamenti dell’asfalto, in una sorta di rodeo in sella a cavalli di metallo. Ai fini dei tempi fanno fede le libere pomeridiane, con pista asciutta, mentre la FP1 era stata bagnata dalla pioggia scesa in mattinata. I tempi migliori sono arrivati tutti nei minuti finali, quando sono state montate le gomme con la mescola più morbida, ed in tanti hanno provato a mettersi davanti a Marquez ed al suo 2’04″164. Jack Miller, con la Ducati ufficiale, c’è andato più vicino di tutti, fermandosi ad appena 15 millesimi, seguito dalla Yamaha di Fabio Quartararo, leader del mondiale (+0.202). Seguono le Honda di Pol Espargaro (+0.388) e Nakagami (+0.448). Poi un terzetto di Ducati, con Bagnaia, Martin e Zarco. Ed in sella ad una Ducati c’è anche Enea Bastianini, decimo, per un totale di cinque moto di Borgo Panigale nella top-ten. Non così a proprio agio gli altri piloti Yamaha: Dovizioso e Morbidelli 14/mo e 15/mo, Valentino Rossi 17/o. In ritardo anche le KTM e l’Aprilia di Aleix Espargaro (19/mo), penalizzato da una scivolata proprio mentre cercava il tempo. La FP1si era poi chiusa con qualche raggio di sole, mentre nel fine settimana è prevista tempo variabile, specie sabato. Nessuno comunque aveva potuto montare le gomme slick. Marc Marquez l’ha chiusa con pneumatici medi ed è stato l’unico sceso sotto il 2’16”, con il tempo di 2’15″872. Alle sue spalle due Ducati: quella ufficiale di di Miller (+0.167 millesimi) e la moto clienti di Zarco (+0.599). Quarto tempo per la migliore delle KTM, con Miguel Oliveira, staccato di quasi otto decimi. Ottavo ha chiuso Pecco Bagnaia con l’altra Ducati ufficiale (+1″456), mentre lontano (quindicesimo) ha chiuso Fabio Quartararo, migliore dei piloti Yamaha.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp San Diego: Sonego ko ai quarti contro Ruud
Torinese battuto per 6-1 6-4
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
16:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Sonego si ferma ai quarti di finale del torneo Atp 250 di San Diego, in California. Il 26enne torinese, n.23 al mondo e 9 del seeding, è stato battuto per 6-1 6-4 dal 22enne norvegese Casper Ruud, n.10 in Atp e seconda testa di serie del torneo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: a ‘L’Uomo e il Mare’ il patron di Alinghi Bertarelli
Su rubrica Rai Sport presentato Mondiale Hansa 303 a Palermo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
12:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dai segreti di Alinghi a quelli del Salone della nautico. Il tutto nella seconda puntata de “L’Uomo e il Mare”, in onda su RaiSport +HD ( canale 57 del digitale terrestre ), condotta e curata, come di consueto, da Giulio Guazzini: la rubrica parte dal Salone di Genova che alla sua 61ma edizione si è riconfermato capitale della nautica internazionale.
In primo piano l’intervista esclusiva con il comandante Generale della Guardia Costiera Ammiraglio Nicola Carlone che fa il punto fra l’altro sulla situazione dei mari italiani e del diporto nautico. Segue la testimonianza preziosa del Presidente della Lega Navale Italiana Ammiraglio Donato Marzano che lancia il Mondiale Hansa 303 di scena nei prossimi giorni a Palermo. Ma il Salone è stato anche un’occasione per incontrare i grande personaggi della vela internazionale come il navigatore solitario italiano Giancarlo Pedote reduce dal Vendee Globe.
Fra le curiosità della rassegna nautica l’intervista all’editore della casa editrice Nutrimenti Andrea Palombi. Infine oltre alle immagini della tradizionale regata Mille Vele, organizzata dallo Yacht Club Italiano, riflettori puntati sull’intervista-scoop con il patron di Alinghi Ernesto Bertarelli che abbiamo incontrato nelle acque di Scarlino, in toscana, in occasione dell’ultima prova di stagione del circuito TF 35, i catamarani volanti dotati di Foil. Bertarelli, capace di vincere per ben due volte l’ America’s Cup, ha confermato il suo interesse alla Coppa ed in particolare agli AC 75.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tre Valli Varesine: anche Valverde al via
In gara martedì 5 anche Nibali, Covi, Ganna e Pogacar
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
13:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ci sarà anche lo spagnolo Alejandro Valverde al via della centesima edizione della Tre Valli Varesine, in programma martedì prossimo, 5 ottobre. Il campione del Movistar Team ritroverà i suoi principali antagonisti al Giro di Sicilia: il vincitore Vincenzo Nibali e Alessandro Covi.

Il campo di partenti della classica varesina, valida come seconda prova del Trittico Regione Lombardia, è di primo piano con 15 formazioni di categoria WorldTour e un totale di 24 squadre in gara.
Al via oltre al già annunciato due volte vincitore del Tour de France Tadej Pogagar, ci saranno l’australiano Matthews, Lutsenko, Nizzolo, Uran, Pinot e Ganna e Geoghegan. La corsa scatterà da Busto Arsizio alle ore 12 di martedì e si disputerà su un percorso di 196 chilometri con un circuito finale da ripetere per dieci volte e il classico arrivo nel centro di Varese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: da Biasion e Capirossi, mondo motori al Rallylegend
Dal 7 al 10 ottobre la Repubblica di San Marino torna in corsa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
13:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono circa 150, in totale, gli iscritti a Rallylegend 2021. Un elenco da brividi.

Dalla Steyr Puch del 1964 alle World Rally Car di ultima generazione, le cosiddette “Plus”, c’è tutta la storia dei rally, sulle speciali di San Marino. Tra queste meraviglie, cinque Lancia Stratos e ben sette Audi Quattro, in varie declinazioni, per fare un esempio. E per celebrare le Gruppo B, Rallylegend raduna, inoltre, quest’anno un bel numero di Lancia S4, Peugeot 205 T16, Audi Quattro, Ford RS 200, Metro R4.
Sono una ventina le Nazioni da cui arrivano gli equipaggi, per un evento di risonanza mondiale. Miki Biasion, due volte campione del mondo rally 1988 e ’89, sarà al via con una macchina esclusiva, la Hyundai i20 Coupè WRC, vale a dire la “Plus”, grande protagonista del Mondiale Rally e sarà navigato dalla figlia Bettina. Una presenza che vedrà la vettura montare gomme Michelin e che sarà brandizzata Eberhard & Co, Maison di orologeria svizzera, che dal 2016 ha il pilota bassanese come proprio Brand Ambassador.
Aria di mondiale anche con la presenza, anzi il ritorno, a Rallylegend di Craig Breen, pilota irlandese tra i grandi protagonisti del Mondiale Rally, al via di Rallylegend, di cui si è innamorato da subito, con una World Rally Car degli anni ’90 e con, alle note, Tamara Molinaro, pilota di spessore anche lei, nonché fidanzata di Breen. Loris Capirossi, uno dei campioni motociclisti più amati di sempre, tre volte campione mondiale, appassionato di rally, sarà al via dell’evento sammarinese, al volante di una Skoda Fabia R5 di ultima generazione, brandizzata Michelin.
Ci sarà Francois Delecour al via di una Ford Sierra Rs Cosworth 4X4 in livrea Q8, la stessa che “vestiva” la macchina ufficiale con la quale stava per vincere, clamorosamente, il rallye di Montecarlo del 1991, prima di un’uscita di strada, per un problema tecnico, sull’ultima speciale. Altra presenza di rango quella di Franco Cunico, pluricampione italiano rally, che ritrova la Subaru Impreza WRC, mentre Tony Fassina sarà al via con la indimenticabile Lancia Stratos bianca, con cui vinse, da privato, il rallye mondiale di Sanremo 1979.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: ufficializzato calendario 2022, il Giro dal 6 maggio
La Sanremo andrà in scena il 19 marzo, il Lombardia l’8 ottobre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
23:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Strade Bianche e Strade Bianche Women Elite faranno da apripista, il 5 marzo, al programma delle grandi corse ciclistiche previste in Italia nel 2022, con il Giro che partirà venerdì 6 maggio e si concluderà il successivo 29, secondo le date ufficializzate dall’Uci per il calendario internazionale per il prossimo anno.
La Tirreno-Adriatico è in programma dal 7 al 13 marzo, mentre la Milano-Sanremo sarà la prima classica monumento: appuntamento il 19 marzo.
La Milano-Torino tornerà alla collocazione originaria in primavera e si disputerà il 16, a cavallo fra la ‘Tirreno’ e la classicissima di primavera. Dal 12 al 15 aprile andrà in scena il Giro di Sicilia, che si è appena concluso. La Gran Piemonte e il Lombardia chiuderanno la stagione delle corse di Rcs Sport, rispettivamente il 6 e l’8 ottobre.
All’estero l’Unione ciclistica internazionale ha reso noti alcuni eventi della prossima stagione, compreso quello World Tour: la durata del Tour de France 2022 e della Vuelta di Spagna, al via rispettivamente il primo luglio e il 19 agosto, sarà eccezionalmente estesa a 24 giorni, dal momento che la corsa a tappe francese scatterà da Copenaghen e quella spagnola da Utrecht (Olanda).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis &Friends a Torino, prevenzione e lo sport
Progetto sociale Official Charity delle Nitto Atp Finals
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
19:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Torino Tennis & Friends – Salute e Sport, il progetto sociale Official Charity delle Nitto Atp Finals. Oltre alle visite specialistiche, agli screening e alla possibilità di vaccinarsi contro il Covid, lo scorso 25 e 26 settembre è stato offerto ai suoi visitatori l’opportunità di trascorrere, all’interno del Villaggio dello Sport, una giornata in famiglia intrattenendosi con le molteplici attività presenti nella storica cornice del Circolo della Stampa Sporting.
Un vero e proprio ‘Villaggio della Salute e dello Sport’ con spazi dedicati alla prevenzione nelle quali sono stati effettuati screening e check-up gratuiti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: All Blacks ko col Sudafrica, prima sconfitta nel 2021
Ultima giornata del Championship, già vinto dai neozelandesi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
15:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Sudafrica ha sconfitto 31-29 la Nuova Zelanda nell’ultimo incontro del Rugby Championship, giocato al Robina Stadium di Gold Coast, in Australia. Gli All Black erano già certi della vittoria nel torneo ma hanno mancato il grande slam e incassato la prima sconfitta dal novembre 2020, quando la selezione guidata da Ian Foster fu battuta dall’Argentina Nella combattuta rivincita della partita persa una settimana fa con i neozelandesi, gli Spingboks, campioni del mondo in carica, hanno ottenuto la vittoria a tempo scaduto grazie a un piazzato di Jantjies.
La classifica finale del torneo vede la Nuova Zelanda in vetta, seguita da Australia, Sudafrica e Argentina, che ha chiuso a quota zero dopo la sconfitta per 32-17 subita sempre oggi ad opera dei Wallabies.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primoz Roglic vince il Giro dell’Emilia
Lo sloveno precede in volata Almeida e Woods
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 ottobre 2021
16:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primoz Roglic è il vincitore dell’edizione 2021 del Giro dell’Emilia, la numero 104. Lo sloveno della Jumbo-Visma, classe 1989, ha regolato il portoghese Joao Almeida e il canadese Michael Woods.
Decisiva, per la classifica finale, è stata l’ultima ascesa al Colle della Guardia, da cui la basilica di San Luca domina il panorama di Bologna. La breve, ma ripidissima salita (pendenza oltre il 10%, punte vicine al 20) andava percorsa cinque volte. E già alla fine della prima tornata, aveva di fatto sentenziato la fine della fuga degli attaccanti della mattinata.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Deignan vince la prima Roubaix femminile
Britannica ha preceduto la Vos, terza l’italiana Longo Borghini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
19:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lizzie Deignan è la prima donna a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della Roubaix. Da quest’anno la classicissima del nord è stata aperta anche alle donne che sono partite dalla cittadina francese di Denain e hanno affrontato i 116,4 chilometri che portavano al velodromo di Roubaix.
La britannica ha fatto il vuoto già al primo dei 17 settori di pavè e a nulla è valso l’inseguimento dell’olandese Marianne Vos, forse partita in ritardo e alla fine seconda sul traguardo. Terza l’italiana Elisa Longo Borghini, compagna di squadra della vincitrice, quinta Marta Bastianelli.
Il racconto della gara – Un altro capitolo della ultracentenaria storia del ciclismo è stata scritta oggi, sulle strade della classica delle classiche, ossia la ‘Roubaix’.: la corsa più tragica, feroce e tormentata è stata aperta per la prima volta alle donne, riservando loro ben 17 settori di pavè. In 132 hanno accettato la sfida, solo una ha vinto: la britannica Elizabeth ‘Lizzie’ Deignan, 32 anni, protagonista di una fuga senza soluzione di continuità, che ha spaccato in due la corsa, rendendola più infernale di quanto non lo fosse già. La sua cavalcata trionfale si è conclusa sulla pista del velodromo di Roubaix, dopo che le atlete erano partite dalla cittadina francese di Denain, per affrontare 116,4 chilometri, tra fango, sassi e un’interminabile sequela di imprevisti, cadute comprese (ne sa qualcosa la neocampionessa del mondo, Elisa Balsamo, finità sul glorioso pavè). A nulla è valso l’inseguimento dell’olandese Marianne Vos, forse partita in ritardo e alla fine seconda sul traguardo. Terza l’italiana Elisa Longo Borghini, compagna di squadra della vincitrice, quinta Marta Bastianelli.
Domani poi le porte dell’inferno del nord si apriranno per gli uomini, con un solo favorito: il belga Wout Van Aert che, dopo le delusioni patite ai Mondiali disputati in casa – fra cronometro individuale e corsa in linea Elite – avrà una voglia matta di riscattarsi e di centrare un successo che possa in qualche modo salvargli la stagione. Il percorso, che piova a meno poco importa, collima con le sue caratteristiche: l’unica incertezza su un pronostico che potrebbe apparire segnato è la presenza del rivale di sempre, l’olandese Mathieu van der Poel, la cui condizioni viene data in crescita. La Parigi-Roubaix è una gara individuale, ma c’è una squadra che, nelle ultime 24 edizioni, ha piazzato per ben 12 volte un proprio corridore sul gradino più alto del podio: é la Deceuninck Quick-Step che, con Kasper Asgreen, Yves Lampaert, Florian Sénéchal e Zdenek Stybar, può ancora una volta puntare al successo. E l’Italia? Sono un paio le frecce a disposizione dell’arco azzurro: sono Sonny Colbrelli, campione d’Europa in carica, e Matteo Trentin, sempre a proprio agio sulle pietre. Occhio anche alle vecchie volpi del pavè, come Peter Sagan, Stefan Kueng, Dylan Van Baarle, Greg van Avermaet, Philippe Gilbert, Sep Vanmarcke.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Americhe; Ducati Miller domina libere 3, sesto Quartararo
Nono Bagnaia, quindicesimo tempo per Valentino Rossi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
18:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jack Miller su Ducati è super nella terza sessione di libere in vista del Gran Premio delle Americhe ad Austin in Texas. L’australiano con il tempo di 2’02”923 ha preceduto la Honda Lcr di Takaaki Nakagami (+0”679) e la Suzuki di Alex Rins (+0”804).
Sesto tempo per il leader del Mondiale Fabio Quartararo (+0”944), mentre è solo nono Francesco Bagnaia su Ducati ufficiale (+1”201). Quarto miglior crono per la Honda Marc Marquez (+0”881), mentre solo quindicesimo tempo per Valentino Rossi su Yamaha Petronas.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alfred Dunhill: Willett va in testa, delusione azzurri
Paratore crolla, è out. Tra gli italiani si salva solo Migliozzi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
18:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Delusione azzurri in Scozia.
All’Alfred Dunhill Links Championship, torneo dell’European Tour di golf, l’unico a superare il taglio è Guido Migliozzi, 26/o con 211 (68 72 71, -1).
Sono invece usciti al taglio gli altri sei italiani, a partire da Renato Paratore, 7/o a metà gara e scivolato all’86/o posto con 217 (+1) complice un parziale chiuso in 79 (+7). Dopo il “moving day” è l’inglese Danny Willett il nuovo leader con uno score di 202 (67 69 66, -14). Il britannico ha tre colpi di vantaggio sui connazionali Tyrrell Hatton (in testa dopo 36 buche) e Richard Bland, secondi con 205 (-11) al pari degli irlandesi John Murphy e Shane Lowry.
Male, dunque, gli italiani. Oltre a Paratore, sono usciti di scena Lorenzo Gagli (71/o con 216, par), Nino Bertasio (102/o con 219, +3), Edoardo Molinari (112/o con 220, +4), Francesco Laporta (151/o con 227, +11) e Andrea Pavan (164/o con 237, +21). E ora il rush finale in scena allo storico Old Course di Saint Andrews. Con Willett, 33enne di Sheffield e vincitore del The Masters nel 2016, che adesso è il grande favorito al titolo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ron Dennis, giorno più bello in McLaren quando smisi
“Ho seguito il mio cuore, come mi consigliava sempre mio nonno”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PISTOIA
02 ottobre 2021
18:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Spesso mi è stato chiesto qual è stato il mio giorno più bello alla McLaren e la mia risposta è sempre stata l’1 giugno 2017, giorno in cui ho deciso di lasciare il team. Questa mia risposta stupisce sempre gli interlocutori ma non è difficile da capire, in quanto in quel giorno, in quella data, io ho messo il punto, la parola fine, a un capitolo che io ho scritto nel libro della McLaren”.
Lo ha detto Ron Dennis, che come presidente della scuderia McLaren di Formula 1 ha vinto dieci mondiali piloti e sette mondiali costruttori, intervistato da Luca Telese a Pistoia come ospite del 22/o Memorial Vannucci.
“A quel tempo io avevo una visione estremamente chiara – ha aggiunto Dennis – ossia che non sarei mai, mai più ritornato alla McLaren e che non mi sarei mai occupato di auto o del settore automobilistico in generale, quindi da quel momento in poi la mia vita ha preso una direzione molto chiara e diversa.
Ho seguito il motto e il consiglio che mio nonno ripeteva sempre sempre, anche a me, ‘se segui il tuo cuore non dovrai lavorare, ma farai sempre qualcosa che ti piace e di conseguenza quello che farai non sarà un sacrificio per te'”.
Ron Dennis si dedica con la sua fondazione ‘DreamChasing’ a progetti filantropici e ‘visionari’ su futuro e sviluppo sostenibile.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Sofia: Krajinovic ko, Sinner in finale
Altoatesino è campione uscente, affronterà il francese Monfils
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
19:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner si è qualificato per la finale del torneo Atp di Sofia battendo due set a zero il serbo Filip Krajinovic, n.37 Atp, col punteggio di 6-3, 7-5. L’altoatesino, n.14 del ranking e campione in carica nel torneo bulgaro, affronterà in finale Gael Monfils. Il francese, testa di serie numero 2, ha sconfitto per 7-5, 6-0 lo statunitense Marcos Giron.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: 3-1 a Novara, Conegliano vince Supercoppa italiana
Ancora una grande prova di Paola Egonu, per lei 24 punti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
22:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Imoco Conegliano ha vinto la Supercoppa Italiana di pallavolo donne battendo il Novara per 3-1 ( (23-25; 29-27; 25-15; 26-24) nel match giocato al PalaPanini di Modena 2021. Le ‘Pantere’ venete non perdono una partita dal dicembre del 2019, e anche oggi sono state trascinate al successo da Paola Egonu, autrice di 24 punti.
Bene anche Megan Courtney (14 punti) e Kathryn Plummer (17). Per Conegliano è il quarto successo consecutivo in Supercoppa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Americhe; in Moto3 pole a Masia
Secondo tempo per Dennis Foggia sul circuito di Austin
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
21:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo spagnolo Jaume Masia, in sella a una Red Bull KTM Ajo, ha ottenuto il miglior tempo assoluto, in 2:15.986, nelle prove ufficiali del Gp delle Americhe in Austin, in Texas e quindi partirà in pole position. Secondo miglior tempo per Dennis Foggia (Leopard Racing) a 0.193, terzo tempo per l’altro spagnolo Jeremy Alcoba (Team Racing Gresini).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Etiope Edris vince il ‘Giro al Sas’ a Trento
Per bicampione del mondo è quarto successo in questa prova
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
02 ottobre 2021
21:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’etiope Muktar Edris ha vinto il 74/o Giro al sas, la gara di dieci chilometri disputata in circuito nel centro storico di Trento. Per il ventisettenne due volte campione del Mondo dei 5.000 metri su pista si tratta della quarta vittoria nella competizione più antica d’Italia.

Dopo aver trionfato nel 2014, 2015 e 2017, Edris ha tenuto fede al pronostico, controllando la situazione sin dalle prime battute di gara, per poi prodigarsi in un allungo nell’ultima delle dieci tornate per tagliare il traguardo a braccia levate in 28’13″7, seguito dal connazionale Yassin Haji (28’15) e dall’ugandese Hosea Kiplangat (28’20″5). Ai piedi del podio è finito l’altro ugandese Rogers Kibet (28’27″6) che si è lasciato alle spalle i keniani Charles Mneria e Robert Keter.
Settimo il siciliano Giuseppe Gerratana (Aeronautica Militare, 29’26″8) migliore degli italiani. Sotto gli occhi del pluriprimatista italiano Yeman Crippa – presente a bordo strada dopo la sosta post-olimpica, il quasi ventinovenne di Modica ha lanciato chiari segnali di ripresa, dopo mesi piuttosto difficili: a lui è andato il Memorial Cosimo Caliandro, riservato al miglior italiano al traguardo. Decimo posto per il trentino Cesare Maestri, vicecampione iridato in carica di corsa in montagna.
E domani le strade della città saranno protagoniste della decima edizione della Trento Half Marathon che scatterà alle 10 in Piazza Dante per concludersi 21,097 chilometri dopo sullo stesso traguardo all’imbocco di Piazza Duomo, proprio ai piedi della statua del Nettuno.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: anche in Texas è super Bagnaia, un’altra pole LA GRIGLIA DI PARTENZA
Pilota Ducati precede Quartararo e Marquez. Rossi cade, 20/o tempo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
14:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’asfalto del circuito di Austin non convince i piloti, ma in Texas bisogna comunque gareggiare perché il calendario prevede il Gp delle Americhe. E allora tutti in pista per le qualifiche, in cui nella classe MotGp Francesco Bagnaia, per la gioia della Ducati, ha centrato la terza pole consecutiva in questo Mondiale, piazzando un giro sensazionale in 2:02.781 e precedendo il leader della classifica iridata Fabio Quartararo, che ha accusato un distacco di 348 millesimi.
Ma sorride anche Marc Marquez, che in tutti i gran premi disputati finora sul tracciato texano aveva sempre ottenuto la pole (sette su sette) meritandosi il soprannome di ‘Sceriffo’. Questa volta è terzo, suo miglior risultato nelle prove ufficiali da Jerez 2020, segno che lo spagnolo sta tornando sui livelli che competono a uno che possiede il suo talento. La delusione della giornata si chiama invece Jack Miller, solo decimo dopo aver peggiorato di ben nove decimi i suoi tempi nelle libere della mattinata.
Quartararo: ‘Bagnaia è il pilota migliore’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Caduta senza conseguenze, durante queste qualifiche, per Valentino Rossi che domani in griglia partirà dalla 20/a posizione. Per il resto, nella seconda fila dello schieramento ci saranno le Ducati Pramac di Jorge Martin e Johann Zarco, e la Honda di Takaaki Nakagami. Bene anche Luca Marini, nono dopo aver superato il taglio in Q1. Suzuki in linea con le aspettative rispetto al livello mostrato in qualifica per tutto l’anno, con Alex Rins 7° e Joan Mir 8°, davanti alla Ducati di un fantastico Luca Marini (9° dopo aver superato il taglio in Q1). “Sono veramente contento per questa pole – dice Bagnaia ai microfoni di Sky Sport – perché è tutto il weekend che fatichiamo molto. Per fortuna sono stato in grado di fare uno step pazzesco nella FP4 seguendo lo stile di Jack Miller. In quel modo ho imparato come affrontare il T1 e, soprattutto, come non farmi condizionare dalle buche. Lui era in grado di evitarle, come si è visto nella FP3, nella quale volava. A quel punto ho trovato un extra feeling all’anteriore e devo dire che è stato tutto bellissimo. E’ la mia prima pole negli States, ed è davvero gustosa”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In Moto3 pole a Masia – Lo spagnolo Jaume Masia, in sella a una Red Bull KTM Ajo, ha ottenuto il miglior tempo assoluto, in 2:15.986, nelle prove ufficiali del Gp delle Americhe in Austin, in Texas e quindi partirà in pole position. Secondo miglior tempo per Dennis Foggia (Leopard Racing) a 0.193, terzo tempo per l’altro spagnolo Jeremy Alcoba (Team Racing Gresini).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In Moto2 pole a spagnolo Fernandez – Lo spagnolo Raul Fernandez (Red Bull Ktm) ha ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche della classe Moto2 del Gp delle Americhe ad Austin, in Texas, girando in 2 2’08.979. Secondo miglior tempo per l’australiano Remy Gardner, anche lui su Red Bull Ktm, terzo tempo per Fabio Di Giannantonio sulla Kalex del Team Gresini, che ha preceduto Marco Bezzecchi (VR46 Kalex).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Americhe; Quartararo, ‘Bagnaia è il pilota migliore’
‘Non sono convinto delle gomme, non so quali usare domani’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
23:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tutto bello, è molto difficile perché ho fatto fatica nelle prove libere. In questa qualifica ho fatto due giri buoni, ma manca potenza sul giro.
Sono contento perché abbiamo fatto un lavoro molto forte e penso che è stata una qualifica molto divertente”. Così, dai microfoni di Sky Sport, il leader della classifica mondiale della MotoGp, Fabio Quartararo commenta le qualifiche del Gp delle Americhe in cui ha ottenuto il secondo miglior tempo, dieto Francesco Bagnaia.
E proprio Bagnaia ha sottolinearo oggi che “Quartararo è al momento il pilota più forte”, e il francese ricambia i complimenti: ” con Bagnaia ho un buon rapporto, ci conosciamo da tanto tempo e al momento è lui il pilota che va più forte. Non mi sento più forte o meno, ma è già molto bello aver fatto tutto questo. Domani sarà una gara interessante”. “Qui è molto facile fare un errore, non sono convinto delle gomme e non ho idea di quale usare domani – dice ancora Qurtararo -. Penso che sia lo stesso per tutti, anche gli altri hanno provato due gomme. Io ho provato la media, è abbastanza buona ma manca qualcosa. Faccio un po’ di fatica col jet-lag, mi sveglio alle cinque del mattino e oggi prima della FP4 mi è venuto un po’ di sonno”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Americhe; in Moto2 pole a spagnolo Fernandez
Spagnolo fa meglio del compagno Gardner e di Di Giannantonio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
23:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo spagnolo Raul Fernandez (Red Bull Ktm) ha ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche della classe Moto2 del Gp delle Americhe ad Austin, in Texas, girando in 2 2’08.979. Secondo miglior tempo per l’australiano Remy Gardner, anche lui su Red Bull Ktm, terzo tempo per Fabio Di Giannantonio sulla Kalex del Team Gresini, che ha preceduto Marco Bezzecchi (VR46 Kalex).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Americhe, Quartararo: ‘Bagnaia è il pilota migliore’
‘Non sono convinto delle gomme, non so quali usare domani’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 ottobre 2021
23:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tutto bello, è molto difficile perché ho fatto fatica nelle prove libere. In questa qualifica ho fatto due giri buoni, ma manca potenza sul giro.
Sono contento perché abbiamo fatto un lavoro molto forte e penso che è stata una qualifica molto divertente”. Così, dai microfoni di Sky Sport, il leader della classifica mondiale della MotoGp, Fabio Quartararo commenta le qualifiche del Gp delle Americhe in cui ha ottenuto il secondo miglior tempo, dieto Francesco Bagnaia.
E proprio Bagnaia ha sottolinearo oggi che “Quartararo è al momento il pilota più forte”, e il francese ricambia i complimenti: ” con Bagnaia ho un buon rapporto, ci conosciamo da tanto tempo e al momento è lui il pilota che va più forte. Non mi sento più forte o meno, ma è già molto bello aver fatto tutto questo. Domani sarà una gara interessante”. “Qui è molto facile fare un errore, non sono convinto delle gomme e non ho idea di quale usare domani – dice ancora Qurtararo -. Penso che sia lo stesso per tutti, anche gli altri hanno provato due gomme. Io ho provato la media, è abbastanza buona ma manca qualcosa. Faccio un po’ di fatica col jet-lag, mi sveglio alle cinque del mattino e oggi prima della FP4 mi è venuto un po’ di sonno”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: la keniana Jepkosgei vince maratona Londra
Sul podio due atlete etiopi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
12:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA, 03 OTT – La keniana Joyciline Jepkosgei ha vinto la Maratona di Londra in 2 ore 17 minuti e 43 secondi, davanti alle due etiopi Degitu Azimeraw, a 15 secondi, e Ashete Bekere, a 35 secondi. La detentrice del record mondiale e due volte detentrice del titolo Brigid Kosgei ha conquistato il quarto posto a 57 secondi dalla vetta.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Ginevra; Riva batte primato italiano dei 10 km
Record del mondo femminile per Gezahegne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
12:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cade il primato italiano dei 10 km su strada. Il protagonista è Pietro Riva, piemontese delle Fiamme Oro, che a Ginevra, in Svizzera, corre in 28:06 e supera di due secondi il record che apparteneva dalla scorsa stagione a Daniele Meucci ed Eyob Faniel, entrambi a 28:08.
L’azzurro allenato da Stefano Baldini si classifica al quarto posto in una gara di alto livello tecnico, nell’evento “The Giants Geneva”, dove termina la sua prova alle spalle di tre atleti keniani di valore, a partire dal primatista del mondo della mezza maratona Kibiwott Kandie, vincitore in 26:51, ma anche Felix Kipkoech (26:57) e Boniface Kibiwott (27:13).
in chiave internazionale, il risultato principale della mattinata svizzera è il record del mondo femminile di Kalkidan Gezahegne (etiope naturalizzata bahreinita) , medaglia d’argento alle Olimpiadi di Tokyo nei 10.000, capace di 29:38 nei 10 km, cinque secondi meglio del 29.43 della keniana Joyciline Jepkosgei (2017). Lontane le keniane Agnes Tirop (30:20) e Celliphine Chespol (30:28).
Dieci chilometri in Spagna, a Valencia, per Iliass Aouani (Atl.
Casone Noceto): il campione italiano del cross e dei 10.000 su pista è decimo con 29:06, primato personale migliorato di 23 secondi, nella gara vinta dal norvegese Zerei Kbrom in 27:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica, Lamme – Jepkosgei vincono maratona di Londra
Etiope primo tra uomini, gara donne a keniana
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
18:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Poco meno di 40mila corridori hanno preso parte oggi alla maratona di Londra, tornata in calendario nel suo 40esimo anniversario, dopo 18 mesi di assenza dal calendario internazionale a causa dell’emergenza pandemica. Un’edizione speciale, “la piu’ memorabile” nelle parole del direttore di gara Hugh Brasher perché segna il ritorno di una delle piu’ celebri corse al mondo, dopo che lo scorso anno era stata disputata da una ristretta elite di corridori professionisti lungo un anello attorno a St James’s Park.
Un simbolico nuovo inizio anche per il Regno Unito, tra le nazioni piu’ colpite dalla pandemia, dove anche negli ultimi sette giorni sono stati registrati oltre 240mila nuovi contagi. Anche per questo è stato predisposto un severo protocollo medico-sanitario attorno alla gara: non solo tutti i partecipanti si sono dovuti presentare al via muniti di un tampone negativo, e con non piu’ di un accompagnatore, ma anche lungo tutto il percorso – da Greenwich fino all’arrivo a Buckingham Palace – l’organizzazione ha predisposto controlli per evitare assembramenti di pubblico. “E’ stata piu’ di una maratona, ma una vera gioia – il commento di Brashar -. Siamo riusciti a riunire migliaia di persone in sicurezza, la cosa che piu’ ci è mancata nell’ultimo anno e mezzo”. Oltre ai 36mila partecipanti a Londra, divisi in piccoli gruppi per favorire partenze scaglionate nell’arco di un’ora e mezza, altrettanti – sparsi in tutto il mondo – hanno preso parte in maniera virtuale alla corsa attraverso un’apposita app. In campo maschile si è affermato l’etiope Sisay Lemma, cogliendo la vittoria piu’ importante della sua carriera.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: doppietta etiope alla Trento Half Marathon
Gudeta vince con record tra gli uomini, Tariku tra le donne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
16:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’etiope Chimdessa Debale Gudeta ha vinto la decima edizione della Trento Half Marathon, segnando il nuovo record della corsa con il tempo di 1:00’15”. La prova femminile è stata vinta dalla connazionale Alemitu Tariku, in 1:08’50”.
Buona la prova degli italiani, con Marco Salami (Esercito), sesto al traguardo, seguito da Yassine Rachik (Fiamme Oro), mentre al femminile la migliore al traguardo si è rivelata Arianna Lutteri (KmSport), settima.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Paltrinieri vince la 10 km Coppa Europa a Piombino
In gara donne vince Gabbrielleschi,sul podio Acerenza e De Memme
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
16:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Prima gara dopo Tokyo ed e’ subito vittoria nella 10 km per Gregorio Paltrinieri, in una giornata di strapotere azzurro nella quarta tappa della Coppa Len a Piombino. Nella 10 chilometri maschile davanti a tutti gli amici e compagni d’allenamento, entrambi seguiti dal tecnico federale Fabrizio Antonelli, Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza.

Vince allo sprint il fuoriclasse di Carpi – tesserato per Fiamme Oro e Coopernuoto, bronzo olimpico a Tokyo, dopo aver messo al collo l’argento negli 800 stile libero – in 1h53’46”4 contro l’1h53’46”5 del 26enne lucano – tesserato per Fiamme Oro e CC Napoli – che si conferma sempre più a suo agio nelle acque libere. Sul gradino più basso del podio sale un altro caimano di razza, il magiaro e vice campione olimpico Kristof Rasovszky in 1h53’47”2 che betta in volata Dario Verani (Esercito/Livorno Acquatics) quarto in 1h53’47”8. Termina quinto un pimpante Andrea Manzi Fiamme Oro/CC Napoli) in 1h53’50”0.
Dominio italiano anche nella gara femminile. Davanti a tutte c’è Giulia Gabbrielleschi – tesserata per Fiamme Oro e Nuotatori Pistoiesi, allenata da Massimiliano Lombardi, agli Europei di Budapest argento nella 5 km e oro nella 4×1.25 km insieme a Paltrinieri, Acerenza e Rachele Bruni – che allunga sul gruppo poco prima dell’imbuto e tocca in 2h03’25”6, battendo allo sprint la tedesca Leonie Beck – argento iridato a Gwangju 2019 nella 5 km – che conclude in 2h03’25”7. Terza è una ritrovata e motivatissima Martina De Memme (Esercito) in 2h03’28”3. Si è gareggiato nel mare piatto del Golfo di Baratti; temperatura dell’acqua intorno ai 25 gradi e vento tra i 12 e 14 chilometri orari. La quinta ed ultima tappa della Coppa Len è in programma sabato 9 ottobre ad Alghero.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Sofia: Monfils ko, vittoria bis di Sinner
L’altoatesino batte in due set il francese per 6-3, 6-4.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
16:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Jannik Sinner ha vinto la finale del torneo Atp di Sofia battendo due set a zero il francese Gael Monfils col punteggio di 6-3, 6-4. L’altoatesino, che proprio nella capitale bulgara aveva conquistato il suo primo successo in carriera un anno fa, conquista così il suo quarto trofeo nel circuito.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Jannik Sinner ha vinto la finale del torneo Atp di Sofia battendo due set a zero il francese Gael Monfils col punteggio di 6-3, 6-4. L’altoatesino, che proprio nella capitale bulgara aveva conquistato il suo primo successo in carriera un anno fa, conquista così il suo quarto trofeo nel circuito.
L’azzurro adesso  vede la possibilita’ di accedere alle Atp Finals di Torino, dove Berrettini ha gia’ un posto. Quelli di oggi sono infatti punti preziosi per entrare nei primi 8 della ‘race’ per Torino. Ora e’ decimo, con Nadal certo del forfait.
“Sono felice di essere di nuovo il vincitore a Sofia. E’ la partita più bella che ho giocato questa settimana, dovevo farlo” ha detto Iannik Sinner, che in finale si è confermato campione del torneo ATP 250 in Bulgaria, battendo il francese Gael Monfils 6-3, 6-4. “Giocare contro Gael non è mai facile” ha aggiunto l’italiano, che in realtà ha avuto sempre la partita in pugno. “Penso che nei momenti cruciali sono stato un po’ più fortunato di lui, mi ha aiutato. Abbiamo avuto scambi lunghi, è stato un incontro anche fisico” ha concluso Sinner.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Parigi-Roubaix: trionfo di Sonny Colbrelli
Una vittoria che mancava all’Italia da 22 anni, quarto Moscon
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
17:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious) ha vinto l’edizione n.118, della Parigi-Roubaix, classica in linea di 258 km (55 dei quali sul pave’). L’ultimo italiano a vince nella classica del Nord era stato Andrea Tafi nel 1999.
Colbrelli ha battuto in volata i due compagni di fuga, il belga Florian Vermeersch e l’olandese Mathieu Van Der Poel.
Quarto posto per il trentino Gianni Moscon, protagonista di una lunghissima fuga ma tradito da una foratura e da una caduta che lo hanno fatto raggiungere dal terzetto del lombardo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sinner bis a Sofia, “mia miglior partita della settimana”
“E’ stato un match fisico, contro Monfils non è mai facile”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
18:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono felice di essere di nuovo il vincitore a Sofia. E’ la partita più bella che ho giocato questa settimana, dovevo farlo” ha detto Iannik Sinner, che in finale si è confermato campione del torneo ATP 250 in Bulgaria, battendo il francese Gael Monfils 6-3, 6-4.
“Giocare contro Gael non è mai facile” ha aggiunto l’italiano, che in realtà ha avuto sempre la partita in pugno. “Penso che nei momenti cruciali sono stato un po’ più fortunato di lui, mi ha aiutato. Abbiamo avuto scambi lunghi, è stato un incontro anche fisico” ha concluso Sinner.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Colbrelli trionfa alla Parigi-Roubaix
L’ultimo italiano a vincere nella classica del Nord era stato Andrea Tafi nel 1999
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
21:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious) ha vinto l’edizione n.118, della Parigi-Roubaix, classica in linea di 258 km (55 dei quali sul pave’). L’ultimo italiano a vincere nella classica del Nord era stato Andrea Tafi nel 1999. Colbrelli ha battuto in volata i due compagni di fuga, il belga Florian Vermeersch e l’olandese Mathieu Van Der Poel.
Quarto posto per il trentino Gianni Moscon, protagonista di una lunghissima fuga ma tradito da una foratura e da una caduta che lo hanno fatto raggiungere dal terzetto del lombardo.
“Per me è un sogno, una leggenda, ma ero al limite”. Sono le prima parole di Sonny Colbrelli, una maschera di fango, dopo la vittoria in volata alla Parigi-Roubaix. Il corridore bresciano, esordiente nella classica del Nord, ha spiegato di essere arrivato alla volata finale al velodromo con l’olandese van der Poel e il belga Vermeersch con le ultime forze: “Il belga è partito ma sono riuscito a riprenderlo e a superarlo negli ultimi metri. Nelle zone di pavè cercavo di stare sempre davanti e ci sono riuscito”. Colbrelli ha fatto anche i complimenti a Gianni Moscon, sfortunato protagonista di una lunga fuga solitaria.
Colbrelli si e’ preso una Parigi-Roubaix che ha sfoderato tutti i suoi fotogrammi da leggenda. Le fughe dei favoriti, la fuga in solitario di Moscon, i pave’ infangati e i vogli che via si coprono di terra bagnata, e poi la sfortuna sull’azzurro in testa da solo che prima buca e poi scivola, come anche le moto degli operatori tv. Un trio riprende Moscon, ci sono i belgi van der Poel e Vermeersch ma c’e’ anche Colbrelli, che vince allo sprint contro i padroni di casa. E su Roubaix spunta persino il sole. Dopo l’Inghilterra, anche il Belgio comincerà a pensare che l’Italia sia la sua maledizione sportiva.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Americhe: in Moto3 vince lo spagnolo Guevara
Le cadute causano due partenze, Foggia secondo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
19:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo spagnolo Izan Guevara (GasGas) ha vinto la gara della Moto3, la sua prima nella categoria, sul circuito delle Americhe, in Texas. E’ stata una corsa complicata da diversi incidenti, che hanno causato due partenze.
A tre giri dal termine sono rimasti coinvolti in una brutta caduta Migno, Acosta e Alcoba. Fortunatamente tutti e tre i piloti ne sono usciti incolumi. Ma la gara non è più ripresa e Guevara è stato dichiarato vincitore in base alla classifica di Gara-1 a 10 giri dalla fine. Dennis Foggia (Honda) è secondo, John McPhee (Honda) terzo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Americhe: Raul Fernandez vince la gara della Moto2
Spagnolo precede gli italiani Di Giannantonio e Bezzecchi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
20:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Settima vittoria in stagione per Raul Fernandez sul circuito di Austin, nella gara della Moto2. Sul podio con lo spagnolo salgono anche due piloti italiani, Fabio Di Giannantonio e Marco Bezzecchi.
L’australiano Remy Gardner, leader del mondiale, è caduto mentre si trovava in seconda posizione ed il suo vantaggio sul compagno di scuderia Fernandez si è ridotto a 9 punti, con tre gare ancora da disputare.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Motogp: Marquez impone la sua legge, GP Americhe è ancora suo
Spagnolo domina, Quartararo 2/o si accontenta: +55 su Bagnaia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 ottobre 2021
23:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La terza pole consecutiva di Francesco Bagnaia non si è trasformata in vittoria come le due precedenti. Sul circuito di Austin, nel GP delle Americhe, Mar Marquez ha imposto la sua legge: settima vittoria in otto edizioni della gara statunitense, cancellata nel 2020 a causa del Covid, con il solo ‘buco’ del 2019, quando cadde mentre era in testa.
Per lo spagnolo della Honda HRC è il secondo successo stagionale, dopo quello del Sachsenring, altro circuito dove esercita il suo tocco magico, trovando traiettorie che solo lui sembra conoscere. Bagnaia si è dovuto accontentare della terza posizione, perdendo punti nei confronti di Fabio Quartararo, secondo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il francese della Yamaha, leader del mondiale, smentendo le dichiarazioni bellicose dei giorni scorsi, non ha mai provato a resistere al passo di Marquez, chiudendo con 4″679 di ritardo. E festeggiando il taglio del traguardo come dopo una vittoria, perché ha comunque portato a +52 il vantaggio sul torinese della Ducati. Già nella prossima tappa del Mondiale, a Misano, Quartararo potrebbe quindi conquistare matematicamente il titolo. L’otto volte campione del mondo ha dominato dal primo all’ultimo giro, mostrando tracce del miglior Marquez, su una pista tecnica, fisica, che non perdona il minimo errore, anche a causa dei dossi ed avvallamenti che scompongono le traiettorie.
“Il mio piano era esattamente quello che ho messo in atto: partire forte, essere in testa alla prima curva e poi allungare approfittando del degrado delle gomme – ha raccontato Marquez -. Alla fine ero stanco, è stato difficile mantenere la concentrazione fino alla fine. Ma sapevo che Fabio era lontano. Il meno felice oggi sarà Bagnaia, ma si rifarà a Misano”. Raggiante Quartararo: “Questo secondo posto è meglio di una vittoria – ha ammesso -. La gara è stata faticosissima, ma sono contento di essere arrivato davanti a Francesco”. Il quale sul podio era quello che aveva meno voglia di festeggiare. In una gara probabilmente chiave per il mondiale, la sua partenza non è stata delle migliori ed è stato subito superato da Marquez, Quartararo e Rins. Poi anche Jorge Martin lo ha passato. “Ho dato tutto – ha ammesso il ducatista alla fine – su un circuito davvero difficile, ma nel primo settore non avevo la stessa confidenza di sabato con il grip al posteriore. Il terzo posto era il risultato migliore che potevo ottenere oggi”. A tre GP dal termine della stagione non sarà facile per lui tentare di riavvicinare il calcolatore Quartararo, l’unico capace di andare a punti in tutte le gare fin qui disputate.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

1 pensiero su “SPORT TUTTE LE NOTIZIE”

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.