Economia tutte le notizie in tempo reale. Tutte, complete, sempre aggiornate. INFORMATI, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 74 minuti

Ultimo aggiornamento 11 Giugno, 2021, 16:33:07 di Maurizio Barra

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:26 DI MARTEDÌ 08 GIUGNO 2021

ALLE 16:33 DI VENERDÌ 11 GIUGNO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro poco mosso a 1,2181 dollari
Moneta unica scambiata a 133,3200 yen (+0,11%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
02:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2181 dollari con un calo dello 0,07% e a 133,3200 yen con un aumento dello 0,11%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia sconta timori inflazione, petrolio in calo
Future incerti su Europa e Wall Street, focus su dati Usa e Bce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
08:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di vendite sulle Borse asiatiche dove i timori per l’inflazione e per l’avvio di una riduzione delle misure di sostegno da parte delle banche centrali suggerisce cautela. Gli investitori guardano ai dati sull’inflazione americana e alla riunione della Bce, entrambi in calendario giovedì, mentre domani sono attesi segnali di surriscaldamento dai prezzi alla produzione in Cina.

Delude in Germania il dato sulla produzione industriale di aprile, che gli economisti si attendevano in crescita dello 0,4% e invece è scesa dell’1%. Alle 11 sarà diffuso il dato finale sul pil dell’Eurozona nel primo trimestre.
Tokyo ha chiuso in calo dello 0,2%, Seul dello 0,1%, Hong Kong sta cedendo lo 0,2% Shanghai e Shenzhen, rispettivamente, lo 0,6% e lo 0,8% mentre Sydney è riuscita a chiudere in lieve rialzo (+0,1%). Oscillano attorno alla parità i future su Wall Street e sulle Borse europee. Ritraccia dai 70 dollari il petrolio americano, con il wti che tratta a 68,76 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,07%)
L’indice Ftse Mib sale a 25.843 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 giugno 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta poco mossa per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dello 0,07% a 25.843 punti, mantenendosi sui massimi dal 2008.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre poco mossa, Londra +0,08%
Anche Francoforte e Parigi si muovono sulla parità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio poco mosso per le principali Borse europee. A Francoforte l’indice Dax cede lo 0,02% a 15.674 punti, a Parigi il Cac 40 avanza dello 0,03% a 6.545 punti mentre a Londra il Ftse 100 sale dello 0,08% a 7.083 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano ritocca massimi con Nexi, banche e Unieuro
Vola al debutto The Italian Sea Group, giù Interpump ed Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
09:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Milano prova ad aggiornare i massimi dal 2008 con il Ftse Mib ancora in rialzo in un contesto di cauto ottimismo sulle Borse europee, dove gli investitori in attesa di conoscere i dati sull’inflazione Usa e le indicazioni di politica monetaria della Bce, entrambi in calendario giovedì.
A Piazza Affari prende il largo il produttore di yatch The Italian Sea Group (+8,8%), oggi al debutto.
Acquisti su Nexi (+2,4%) e sui bancari, con Mps (+3%), Banco Bpm (+1,6%) e Unicredit (+1,2%) in testa ai rialzi. Bene anche Snam (+1,2%), Tim (+1,1%) e Leonardo (+1,1%), che ha annunciato una piccola acquisizione, rappresentata del 70% del capitale di Alea. Segue a ruota A2A (+0,9%), in scia alle indiscrezioni di una possibile partnership con il fondo Ardian nelle rinnovabili.
Le prese di beneficio colpiscono Interpump (-1%), Eni ritraccia (-0,6%) in scia al petrolio, deboli Prysmian (-0,9%) e Tenaris (-0,8%). Fuori dal Ftse Mib corre Unieuro (+4,3%), che domani presenterà il nuovo piano strategico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Otb (Diesel), Cristina Bombassei entra nel cda di Gruppo
Board sale a sei membri. Rosso, scelta per sostenibilità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VICENZA
08 giugno 2021
09:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cristina Bombassei, consigliere esecutivo e Chief Corporate Social Responsibility Officer del gruppo Brembo, entra a far parte del consiglio di amministrazione di Otb, la holding di Renzo Rosso (Diesel).
Sale così a sei il numero dei membri del Cda: assieme ad Arabella Ferrari e Carlo Purassanta, recentemente nominati come membri indipendenti, Bombassei si unisce al Presidente di Otb Renzo Rosso, all’Amministratore Delegato Ubaldo Minelli e al consigliere Stefano Rosso.

“Per il board di Otb – sottolinea Renzo Rosso – ho voluto un team di persone dal profilo internazionale e con esperienze specifiche in aree diverse e chiave per il futuro, professionisti che contribuiranno a far diventare il nostro gruppo un modello e un punto di riferimento per tutto il settore. Cristina Bombassei è una delle figure più rispettate in Italia in ambito sostenibilità, e di certo supporterà le aziende di Otb nel fare le scelte migliori in questo ambito fondamentale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta in attesa inflazione Usa e Bce
A Milano giù Tenaris, Exor, Bper, Pirelli, bene Nexi, vola Tisg
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
10:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GIU – Borse europee poco mosse a metà mattinata con gli indici che oscillano attorno alla parità, cercando di difendere i massimi raggiunti nelle ultime settimane in attesa di avere indicazioni sull’inflazione Usa e sulla politica monetaria della Bce giovedì prossimo.
Milano e Francoforte cedono lo 0,1% mentre Parigi e Londra sono piatte.
Analogo l’andamento dei future a Wall Street. I timori di inflazione sostengono il dollaro e i rendimenti dei treasury mentre tira il fiato il petrolio, in calo dello 0,8%.
A Piazza Affari brilla The Italian Sea Group al debutto (+9,3%), bene anche Nexi (+1,3%), promossa da Jefferies, e il risparmio gestito con Mediolanum (+1,4%) e Banca Generali (+1%) mentre pesano sull’indice Tenaris (-1,2%), Exor (-1%), Bper (-1%) e Pirelli (-1,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: verde a 1,6 euro, sui massimi da due anni
Dati Mise, diesel a 1,458 euro, prezzo più alto da febbraio 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
11:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono i prezzi dei carburanti sulla rete di distribuzione italiana. Secondo i dati settimanali del ministero dello Sviluppo economico, elaborati sulla media dell’ultima settimana, la benzina in modalità self è praticamente arrivata a 1,6 euro al litro (1,599 euro), il gasolio è invece a 1,458 euro.
Per la verde si tratta del massimo da quasi due anni, ovvero dal luglio del 2019, mentre per il diesel il prezzo è il più alto da febbraio del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: riparte domanda, a giugno oltre livelli pre-Covid
Unioncamere-Anpal, previste 1,3 mln di assunzioni nel trimestre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
15:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riparte la domanda di lavoro: sono oltre 560mila le opportunità offerte dalle imprese a giugno che salgono a quasi 1,3 milioni avendo come orizzonte l’intero trimestre giugno-agosto. Sebbene con dinamiche eterogenee a livello settoriale e territoriale, le imprese provano a ripartire, tanto che la ricerca di personale dovrebbe superare questo mese anche quella registrata a giugno 2019, in epoca pre-Covid.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto mostra il bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal. Manifatturiero, turismo, commercio e costruzioni i settori trainanti.
Secondo il bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, in particolare, l’industria programma a giugno 163mila entrate (36mila assunzioni in più rispetto al mese scorso) e 378 mila nel trimestre; circa 397mila i contratti di lavoro che saranno offerti dal settore dei servizi nel mese in corso (+134mila assunzioni) e oltre 900mila quelli previsti per il trimestre. Si tratterà nel 56% dei casi di contratti a tempo determinato, nel 19% a tempo indeterminato, nel 10% in somministrazione e nel 5% in apprendistato; altre tipologie riguarderanno il restante 10% dei contratti. Aumenta anche la quota di imprese che programmano assunzioni passando dal 12% di maggio al 15% di giugno. A trainare la domanda di lavoro sono i principali comparti dell’industria manifatturiera con circa 106mila entrate complessive programmate per giugno: le industrie alimentari (67mila entrate, +60,1% sul mese scorso), le industrie metallurgiche e dei prodotti in metallo (55mila entrate, +49,1%) e le industrie meccaniche ed elettroniche (52mila entrate, +15,4%), tra i comparti più dinamici. In decisa ripresa anche la filiera turistica con 99mila entrate (+48,2% sul mese precedente), grazie anche ai contratti stagionali da attivare per il periodo estivo, il commercio, che prevede 84mila assunzioni (+83,2% in un mese), i servizi alle persone con 73mila assunzioni (+46,6%) e le costruzioni con 58mila ingressi programmati (+25,6%). Con le previsioni sul recupero dell’economia italiana, il quadro – viene sottlineato – favorisce “un cambio di passo” nei programmi di assunzione che arrivano a superare anche i livelli pre-Covid: rispetto a giugno 2019 sono 87mila le entrate complessive programmate in più (pari a +18,4%). Fanno però eccezione le imprese del turismo che formulano previsioni ancora lontane dai livelli occupazionali pre-crisi (-26mila ingressi a giugno) e -77mila nel trimestre giugno-agosto) e quelle della comunicazione (-2mila assunzioni a giugno e -6mila nel trimestre). A livello territoriale sono le regioni del Nord Ovest a mostrare un maggior dinamismo (+31.110 entrate programmate rispetto a giugno 2019), seguite dal Nord Est (+20.290), Sud e isole (+18.650) e Centro (+16.860).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: vendite al dettaglio giù ad aprile, -0,4%
spetto ad aprile 2020, le vendite al dettaglio aumentano del 30,4% in valore e del 31,5% in volume
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
12:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile 2021 le vendite al dettaglio segnano un calo rispetto al mese precedente pari a -0,4% in valore e -0,5% in volume. Le vendite dei beni alimentari sono in aumento (+1,0% in valore e in volume) mentre calano quelle dei beni non alimentari (-1,5% in valore e -1,7% in volume).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rispetto ad aprile 2020, le vendite al dettaglio aumentano del 30,4% in valore e del 31,5% in volume. Lo comunica Istat. Nel trimestre febbraio-aprile 2021, in termini congiunturali, le vendite al dettaglio aumentano del 4,3% in valore e in volume.
L’Istat osserva che “ad aprile 2021 emerge un lieve ripiegamento congiunturale delle vendite al dettaglio che segue la stagnazione del mese precedente”, quando le vendite avevano segnato un calo dello 0,1% in valore rispetto a febbraio e un aumento dello 0,1% in volume. “Negli ultimi due mesi il risultato congiunturale complessivo è stato sostenuto dall’andamento positivo del comparto alimentare, mentre quello dei beni non alimentari ha contribuito negativamente”. “Il fortissimo incremento tendenziale che si osserva per quasi tutti gli aggregati – commenta l’istituto di statistica – è ovviamente il risultato del confronto con le vendite di un mese, l’aprile dello scorso anno, caratterizzato dalle estese chiusure dovute alle misure di contrasto all’emergenza sanitaria”. Tra i beni non alimentari, si registrano variazioni tendenziali positive per tutti i gruppi di prodotti. Gli aumenti maggiori riguardano Mobili, articoli tessili, arredamento (+653,0%) e Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (+431,3%), mentre per i Prodotti farmaceutici si evidenzia la crescita di minore entità (+6,0%). Rispetto ad aprile 2020, il valore delle vendite al dettaglio aumenta in tutti i canali distributivi: la grande distribuzione (+22,8%), le imprese operanti su piccole superfici (+38,1%), le vendite al di fuori dei negozi (+61,0%) e il commercio elettronico (+35,2%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Danieli: inaugurato impianto acciaio, produzione di qualità
‘E’ il più evoluto al mondo’. Investiti 190 milioni di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
08 giugno 2021
12:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acciaierie Bertoli Safau, divisione steelmaking del gruppo Danieli, ha inaugurato oggi negli stabilimenti ABS di Cargnacco (Udine) il nuovo Quality Wire Rod 4.0 (QWR), impianto siderurgico che produrrà vergella in acciaio speciale e di qualità. L’impianto è stato realizzato con un investimento di 190 milioni di euro, 838 giorni dopo la posa della prima pietra.
Si tratta dell’impianto più evoluto al mondo nel settore che, secondo Danieli, “farà giocare ad ABS un ruolo di primissimo piano nel mercato internazionale”. Saranno assunti 158 tecnici specializzati. A regime l’impianto produrrà 500mila tonn (a velocità massima di 400km/h).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consip: gara fornitura elettricità a PA per 2 miliardi
Presentazione offerte entro il 24 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
12:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Consip ha bandito la nuova gara per la fornitura di energia elettrica alle PA, per un totale – compresi gli eventuali incrementi contrattuali – di circa 17,7 Terawattora (TWh). Lo si legge in una nota.
La Convenzione “Energia Elettrica ed. 19” è suddivisa in 16 lotti geografici più il lotto “Italia”, per un valore stimato a base d’asta di oltre 2 miliardi di euro. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato per le ore 16 del 24 giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trasporto: Ryanair, in 2022 traffico a livelli pre-covid
Già ad agosto recuperato 80%,compagnia si riprenderà velocemente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo contenti e fiduciosi, poiché prevediamo da luglio, agosto di recuperare circa il 70-80% di quanto operato nel periodo pre-covid, e di tornare completamente a livello pre-covid di traffico il prossimo anno”. Lo afferma il direttore commerciale di Ryanair, Jason, MacGuinness, nel corso di una conferenza stampa, precisando che “nel 2022 torneremo ai livelli pre-covid in termini di traffico, la ripresa per Ryanair sarà molto veloce”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta nonostante Pil Ue, Milano -0,1%
Deboli Saipem e Tenaris, bene Nexi. Vola Tisg al debutto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
13:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano poco mosse le Borse europee a metà seduta, con gli investitori che mantengono un atteggiamento guardingo in attesa dei dati sull’inflazione americana di giovedì e delle indicazioni di politica monetaria della Bce. Londra avanza dello 0,3%, Parigi dello 0,2%, Milano cede lo 0,1% e Francoforte è sostanzialmente invariata.

In Europa segnali positivi sono arrivati dal Pil dell’Eurozona del primo trimestre, sceso dello 0,3% a fronte di un calo atteso dello 0,6%, mentre ha deluso la lettura dell’indice Zew sulle aspettative di crescita dell’economia tedesca. Continua la discesa del petrolio, con brent e wti in calo di circa l’1% mentre lo spread btp-bund si mantiene a 111 punti base.
A Piazza Affari arrancano Saipem (-1,5%), Tenaris (-1,4%) e Unipol (-1,2%), i bancari Bper (-1,1%) e Intesa (-0,9%), come pure Exor (-1%) ed Eni (-0,9%), che risente del calo del prezzo del petrolio. Corrono Nexi (+2,4%) , promossa da Jefferies, Mediolanum (+1,8%) e Diasorin (+1,5%) mentre fuori dal Ftse Mib vola The Italian Sea Group (+9,7%) al debutto in Borsa. Poso mossa Cattolica (+0,3%) dopo la decisione di rinviare l’aumento di capitale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: la Banca dei Territori amplia la propria struttura
Nei primi 5 mesi dell’anno 20 miliardi a famiglie e imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
14:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo ha ampliato la propria struttura dopo l’integrazione di Ubi Banca ed ora la composizione vede 12 direzioni regionali, una nuova direzione dedicata all’agribusiness accanto alla direzione Impact e a quelle dedicate ai clienti retail e alle Pmi. A presentare la nuova organizzazione è stato il responsabile della Divisione Banca dei Territori, Stefano Barrese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova struttura della Banca dei Territori oggi conta su un organico di circa 50mila dipendenti, dei quali oltre la metà donne, una rete di 3.700 filiali e 13,5 milioni di clienti, una raccolta complessiva di oltre 550 miliardi di euro e impieghi per circa 250 miliardi di euro. Nei primi 5 mesi dell’anno sono state effettuate erogazioni a medio lungo termine per un valore di circa 20 miliardi di euro a favore di famiglie e imprese, con una crescita del 12% rispetto ai primi cinque mesi del 2020. Di questi, 11 miliardi sono stati erogati a Pmi e imprese piccolissime. Una parte significativa, pari al 30%, di queste erogazioni ha interessato le regioni del Sud del Paese.
Con il completamento dell’integrazione di Ubi, la migrazione della sua clientela e l’ingresso dei nuovi colleghi “siamo ancora più vicini a famiglie e imprese per compiere insieme il percorso fondamentale di ripresa post Covid e per partecipare alla realizzazione del Pnrr in virtù dell’impegno delle quasi 50 mila persone della Banca dei Territori”, afferma Stefano Barrese, responsabile della Banca dei Territori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 68,81 dollari
Le quotazioni perdono lo 0,61%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 giugno 2021
15:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,61% a 68,81 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,06%, Nasdaq +0,47%
S 500 sale dello 0,21%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 giugno 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,06% a 34.637,51 punti, il Nasdaq avanza dello 0,47% a 13.946,33 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,21% a 4.235,43 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano poco mossa con Europa dietro Wall Street
Londra e Parigi le migliori (+0,3%). Resta in luce Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
16:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Milano resta al palo (Ftse Mib -0,01% a 25.820 punti ) ma sempre sui massimi da metà settembre 2008, in coda alle altre borse europee che si muovono con cautela dietro alle oscillazioni di Wall Street: Parigi guadagna lo 0,33%, Londra lo 0,32% metnre Francoforte è in marginale rialzo (+0,06%).
A Piazza Affari resta in testa al listino principale Nexi (+2,07%), seguita da Cnh (+1,52%) e Diasorin (+1,15%).
Per le prese di profitto arretrano Unicredit (-1,64%), alla vigilia premiata da Jefferies, e Intesa (-1,41%) mentre lo spread Btp Bund si allarga leggermente a 112,4 punti base nel giorno del collocamento sindacato di un nuovo decennale per 10 miliardi di euro. La debolezza del greggio penalizza poi Saipem (-1,48%).
Continua invece a brindare al debutto The Italian Sea Group che sale del 9,6% a 5,37 euro dai 4,9 euro dell’Ipo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude -0,06%, su livelli di settembre 2008
Indice Ftse Mib a 25.809 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 giugno 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano termina la seduta in sostanziale pareggio. L’indice Ftse Mib ha lasciato sul terreno lo 0,06% a 25.809 punti, sui livelli di metà settembre 2008 appena dopo la crack di Lehman Brothers.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: chiude in calo a 108,8 punti
Rendimento del decennale sceso allo 0,86%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
17:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread Btp Bund ha terminato in calo a 108,8 punti base dai 111,2 della vigilia riconfermati in apertura di giornata. Il rendimento del decennale italiano è sceso in chiusura allo 0,86 per cento se si guarda ai dati della piattaforma Bloomberg.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa termina in ordine sparso, Francoforte -0,23%
Positiva Londra, cauto rialzo a Parigi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee terminano in ordine sparso in scia alle oscillazioni e poi al rallentamento di Wall Street. Londra è la migliore e mette a segno un rialzo dello 0,25% mentre nell’eurozona Parigi termina in leggero aumento (+0,11%) e Franforte cede lo 0,23 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta ai massimi settembre 2008, brilla Nexi
Ftse Mib cede 0,06%. Debutto col botto per The Italian Sea Group
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari archivia la seduta in calo marginale (Ftse Mib -0,06% a 25.809 punti) sui massimi da metà settembre 2008, in linea con la cautela prevalente sui mercati europei e a Wall Street dove peraltro l’indice S&P 500 ha raggiunto e poi lasciato il record storico di un mese fa.
L’attenzione negli Usa è rivolta ai dati sui prezzo al consumo giovedì sulla base dei quali sarà possibile valutare se la Fed comincerà a rivedere le poliche espansive per tenere sotto controllo l’inflazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella stessa giornata occhi rivolti alla Bce in Europa.
Nella seduta odierna intanto è calata, in controtendenza rispetto alle attese, la produzione industriale in Germania di aprile e ha deluso le aspettative anche l’indice Zew e Francoforte ne ha risentio (Dax -0,23%). In compenso il Pil dell’eurozona è sceso nel trimestre meno delle previsioni. Con lo scenario macro rimastato in sottofondo a Milano si è messa luce Nexi (+1,86% a 16,9 euro) alla qualeJefferies ha alzato il target price da 20 a 25 euro mentre in coda al listino principale è finita Unicredit (-1,07%), premiata alla vigilia dalla stessa casa d’investimento, insieme a Intesa (-1,03%). La maglia nera è tuttavia andata ad Amplifon (-1,23%). Corsa finale invece nel risparmio gestito per Mediolanum (+1,92%), sul podio con Banca Generali (+1,21%) Ha debuttato infine col botto The Italian Sea Group (+7,16% a 5,25 euro)

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bonificate 51 discariche:la relazione del Commissario Vadalà
In 40 mesi. Risparmiati 20,4 milioni all’anno di sanzioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Su 81 discariche consegnate il 24 marzo 2017 nelle mani del commissario di governo per la bonifica dei siti inquinati più della metà, 51, sono state portate fuori dalla procedura di infrazione, permettendo all’Italia di risparmiare 20milioni e 400mila euro ogni anno”. Sono alcuni dei dati contenuti nella settima relazione semestrale sullo stato delle discariche abusive Italiane, che sarà presentata dal commissario unico alle bonifiche, Giuseppe Vadalà, presso la sala parlamentino del Comando Unità forestali, alimentari e agroalimentari dei Carabinieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’evento è stato voluto in sinergia con il Sottosegretario del Ministero della Transizione Ecologica Ilaria Fontana. Relatori: Alessia Rotta, Presidente VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati; Don Luigi Ciotti, Direttore della “Associazione Libera”; Filomena Maggino, Coordinatore del Dipartimento per il Benessere Integrale della Pontificia Accademia Mariana Internazionale della Santa Sede; Stefania Dota, Vice Segretario Generale Anci; Suor Alessandra Smerilli, Sotto-Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale della Città del Vaticano;, Antonio Pietro Marzo, Comandante dell’Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Ue, prossima settimana primi via libera a piani
Dombrovskis, ‘qualche limatura da fare ma quadro promettente’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 giugno 2021
18:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo ancora discutendo alcune questioni con gli Stati membri”, sui piani di rilancio, “ci sono limature da fare, tuttavia però il quadro sembra promettente”.
Così Valdis Dombrovskis, commissario europeo, intervenendo al Parlamento europeo.
“La prossima settimana la Commissione europea comincerà ad approvare i primi Pnrr per passare poi alla fase di attuazione con il Consiglio e se tutto va bene a luglio cominceremo ad erogare i primi fondi agli stati membri”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partiti al lavoro su Irpef, da scaglioni a no tax area
Depositati in Commissione Finanze documenti per riforma
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
18:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partiti al lavoro sulla riforma del fisco. I gruppi hanno depositato in Commissione Finanze alla Camera i documenti con le loro proposte da cui far scaturire una posizione comune in vista della legge delega che il governo si è impegnato a presentare entro luglio.
Leu e Pd non escludono una maggiore progressività dell’Irpef adottando una aliquota continua ‘alla tedesca’. La Lega punta, insieme ad Iv, ad abolire l’Irap e con FI guarda alla pace fiscale e ad ampliare la no tax area. Il Movimento 5 Stelle propone di semplificare “la giungla” delle tax expenditures, proponendo rimborsi immediati delle detrazioni direttamente sul conto corrente, legandoli al cashback.
Sotto gli occhi di tutti il maxiscaglione tra la seconda e la terza aliquota che per i redditi tra 28.000 e 55.000 sale di 11 punti, dal 27% al 38%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Studio, Paperoni americani pagano poche o zero tasse sul reddito
Analisi ProPublica basata sui dati del fisco Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 giugno 2021
19:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I Paperoni americani – compresi Jeff Bezos, Michael Bloomberg, Warren Buffett ed Elon Musk – tra il 2014 e il 2018 hanno pagato somme esigue se non addirittura zero tasse per quel che riguarda le imposte sul reddito. E’ quanto emerge da uno studio realizzato da ProPublica, organizzazione non a scopo di lucro che promuove il giornalismo investigativo.

Il rapporto – riporta il New York Times – si basa sui dati dell’Irs, l’agenzia del fisco federale statunitense, e mostra come i 25 americani più ricchi abbiano pagato le tasse solo su una parte del loro patrimonio: complessivamente 13,6 miliardi di dollari su una ricchezza pari a 401 miliardi di dollari.
Lo studio arriva nel momento in cui il presidente americano Joe Biden spinge per aumentare le tasse sui più ricchi per reperire le risorse del suo piano di ricostruzione dell’America, portando l’aliquota sui redditi più alti dal 37% al 39,6%.   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ue-Usa verso fine battaglie commerciali, via dazi metalli
Bloomberg cita bozza documento, stop guerra Airbus-Boeing
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 giugno 2021
19:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti e l’Unione Europea si impegneranno a mettere fine alle loro battaglie commerciali in corso e eliminare i dazi sull’acciaio e l’alluminio entro la fine dell’anno nel corso della visita del presidente Joe Biden. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando una bozza del documento conclusivo dell’atteso vertice Ue-Usa in programma a Bruxelles il 15 giugno.
Verso una soluzione anche la disputa fra Airbus e Boeing.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Numismatica e filatelia: tre tesori venduti in asta New York
Moneta battuta a 18,3 mln di dollari, francobollo pagato 8,3 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2021
20:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tre pezzi rarissimi (una moneta e due francobolli), sogno di ogni collezionista, sono stati battuti oggi all’asta a New York da Sotheby’s.
Il risultato migliore lo ha spuntato una rara moneta d’oro da 20 dollari che reca la data del 1933: e’ stata venduta – secondo quanto riferisce l’agenzia Reuters – a 18.9 milioni di dollari ed e’ l’unica con questa data che e’ possibile detenere legalmente per collezione.

Meno bene e’ andato un francobollo conosciuto in un unico esemplare, il mitico ”one cent magenta” della Guyana del 1857, venduto a ”soli” 8,3 milioni di dollari contro i 9,5 milioni pagati per acquistare il raro pezzo nel 2014.
E’ stato infine battuto un blocco dell’ ”inverted jenny”, il francobollo americano di posta aerea emesso nel 1918 con l’aereo (che campeggia al centro della vignetta). stampato erroneamente capovolto: in asta ha realizzato 4,9 milioni di dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa, a Tokyo apertura in calo (-0,28%)
Attesa dati inflazione maggio in Cina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
09 giugno 2021
02:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la seduta col segno meno, dopo la chiusura mista degli indici azionari Usa e in attesa dei dati sull’inflazione in Cina. In apertura il Nikkei segna una variazione negativa dello 0,28% a quota 28,882.67, con una perdita di 80 punti.
Sul fronte valutario lo yen è stabile sul dollaro a 109,40 e a 133,20 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: ancora in aumento, Wti a 70,3 dollari al barile
Brent sale 72,5 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora in rialzo il prezzo del petrolio che ieri ha chiuso a New York le contrattazioni sopra i 70 dollari al barile per la prima volta dal 2018. Il greggio Wti passa così di mano a 70,57 dollari al barile (+0,4), il Brent sale a 72,55 dollari (+0,4%) sulla spinta della ripresa post pandemica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in rialzo a 1.893 dollari l’oncia
Sale dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in rialzo in avvio di giornata. Il metallo prezioso con consegna immediata è scambiato a 1.893 dollari l’oncia con un aumento dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: avvio poco mosso a 108 punti
Rendimento del decennale sceso allo 0,85%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata senza sensibili variazioni per lo spread Btp Bund che segna 108 punti a fronte dei 108,8 punti di ieri sera. Il rendimento del decennale italiano scende allo 0,85%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve rialzo sul dollaro 1,2181 dollari
Moneta unica scambiata a 133,35 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2181 dollari rispetto al valore di 1,2175 di ieri sera a New York. Sullo yen l’euro scende lievemente a a 133,35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole con balzo prezzi in Cina
Attesa per dati Inflazione Usa. Future incerti, riparte petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in calo in attesa dei dati sull’inflazione americana di domani e dopo che dalla Cina sono arrivati segnali preoccupanti dai prezzi alla produzione, cresciuti a maggio del 9%, il passo più svelto dal 2008, mentre quelli al consumo hanno limitato la crescita all’1,3%, sotto l’1,6% atteso. Pechino sta valutando di mettere un tetto al costo del carbone allo scopo di tenere sotto controllo il costo dell’energia.

Tokyo e Sydney hanno ceduto lo 0,3%, Seul l’1%, Hong Kong arretra dello 0,3% mentre Shanghai (+0,1%) e Shenzhen (-0,1%) sono poco mosse. Contrastati anche i future sull’Europa e su New York, con molti listini che restano sui massimi.
Il dato sull’inflazione Usa di domani, quando si riunirà anche la Bce, verrà letto con attenzione per le possibili implicazioni sulla tempistica di riduzione degli stimoli da parte della Fed, che fino ad ora ha continuato ad assicurare il suo supporto all’economia, affermando che l’inflazione sarà transitoria. Riparte il petrolio, con il wti (+0,5%) che torna sopra i 70 dollari al barile, in attesa nel pomeriggio dei dati sulle scorte di greggio negli Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,14%)
L’indice Ftse Mib sale a 25.845 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 giugno 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta in lieve rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dello 0,14% a 25.845 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte in ordine sparso, Parigi +0,2%
Francoforte invariata, Londra cede lo 0,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio contrastato da parte delle Borse europee. A Parigi l’indice Cac 40 sale dello 0,17% a 6.561 punti, a Francoforte il Dax è sostanzialmente invariato (+0,01%) a quota 15.642 punti mentre a Londra il Ftse 100 arretra dello 0,24% a 7.077 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Webuild: 1 miliardo per linea alta capacità dopo il Brennero
Diventerà il tunnel ferroviario più lungo al mondo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
09:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Webuild si è aggiudicata la progettazione e la realizzazione della tratta di nuova linea ad alta capacità di circa 22,5 km in prosecuzione della galleria di base del Brennero, tra Fortezza e Ponte Gardena, per un valore di 1,07 miliardi di euro.
Il tunnel, quando si raccorderà con l’esistente circonvallazione della città austriaca di Innsbruck, diverrà il collegamento ferroviario sotterraneo più lungo del mondo, raggiungendo complessivamente una lunghezza di 64 km e diventando un’infrastruttura modello del sistema di mobilità sostenibile in Europa con un asse che collegherà Verona con Monaco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rialzo con Nexi, WeBuild e banche, giù Eni
Ferrari poco mossa con nuovo ceo, corrono Safilo e Tisg
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
09:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta in lieve rialzo per Piazza Affari mentre sui listini europei continua a prevalere la cautela in attesa dei dati sull’inflazione americana di giovedì, considerati dagli investitori un termometro importante per leggere le future mosse della Fed. Il Ftse Mib avanza dello 0,14%, restando sui massimi dal 2008, trainato da Webuild (+2,3%), premiata dall’aggiudicazione di un contratto da oltre 1 miliardo, Nexi (+2,4%) ed Exor (+1,4%).
Bene le banche con Bper (+1,5%), Banco Bpm (+1,1%) e Unicredit (+0,9%) avanza Saipem (+1%) in scia al petrolio. Poco mossa Ferrari (+0,4%) dopo l’arrivo a sorpresa di Benedetto Vigna da Stm (+0,8%). Si muovono in controtendenza Eni (-0,6%), Tenaris (-0,5%), Atlantia (-0,4%) e Diasorin (-0,3%).
Fuori dal Ftse Mib corre Safilo (+5,4%) e continua a veleggiare a gonfie vele The Italian Sea Group (+2,8%) dopo il debutto brillante di ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: spesa media famiglie 2020 -9%, a livelli 2000
Contrazione più accentuata dal ’97
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l’Istat.
Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale, NIC), spiega l’Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%).
È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: spesa media famiglie 2020 -9%, a livelli 2000
Contrazione più accentuata dal ’97
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l’Istat.
Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale, NIC), spiega l’Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%).
È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l’Istat.
Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale, NIC), spiega l’Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%). È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.
La spesa media mensile nel primo trimestre del 2021 diminuisce del 3,4% rispetto allo stesso trimestre del 2020, per gli effetti persistenti della crisi sanitaria. Lo rileva l’Istat sulla base di stime preliminari. Al netto delle spese alimentari e per l’abitazione, il calo è più ampio e pari a -7,5%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole con balzo prezzi in Cina
Attesa per dati Inflazione Usa. Future incerti, riparte petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
08:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in calo in attesa dei dati sull’inflazione americana di domani e dopo che dalla Cina sono arrivati segnali preoccupanti dai prezzi alla produzione, cresciuti a maggio del 9%, il passo più svelto dal 2008, mentre quelli al consumo hanno limitato la crescita all’1,3%, sotto l’1,6% atteso. Pechino sta valutando di mettere un tetto al costo del carbone allo scopo di tenere sotto controllo il costo dell’energia.

Tokyo e Sydney hanno ceduto lo 0,3%, Seul l’1%, Hong Kong arretra dello 0,3% mentre Shanghai (+0,1%) e Shenzhen (-0,1%) sono poco mosse. Contrastati anche i future sull’Europa e su New York, con molti listini che restano sui massimi.
Il dato sull’inflazione Usa di domani, quando si riunirà anche la Bce, verrà letto con attenzione per le possibili implicazioni sulla tempistica di riduzione degli stimoli da parte della Fed, che fino ad ora ha continuato ad assicurare il suo supporto all’economia, affermando che l’inflazione sarà transitoria. Riparte il petrolio, con il wti (+0,5%) che torna sopra i 70 dollari al barile, in attesa nel pomeriggio dei dati sulle scorte di greggio negli Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con banche e assicurazioni
Attesa per dato inflazione Usa e riunione Bce domani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee senza mordente in avvio di mattinata, con i listini che si allineano alla chiusura fiacca dell’Asia dove la corsa dei prezzi alla produzione cinese non fa ben sperare in vista del dato sull’inflazione Usa di domani. Londra cede lo 0,5%, Francoforte e Milano lo 0,1% mentre Parigi è invariata.

Banche e assicurazioni pesano sui listini europei, con l’indice Stoxx sui titoli finanziari in calo dello 0,8%, alla vigilia della riunione della Bce. A Milano scivola Generali (-1,3%), davanti a Leonardo (-0,7%), Tenaris (-0,6%), Eni (-0,6%) e Intesa (-0,5%). Fiacca Ferrari (-0,4%) dopo la nomina di Benedetto Vigna a ceo. Dall’altra parte del listino brillano Nexi (+2,7%), Exot (+1,7%) e Webuild (+1,4%).
Lo spread btp-bund è in calo a 107 punti base mentre il rendimento del nostro titolo decennale scende allo 0,83% all’indomani del collocamento del Btp decennale sindacato.
Petrolio in rialzo (+0,6%) con il wti a 70,48 dollari al barile e il brent a 72,69 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Concluso a Tunisi primo ‘Forum economico per la Libia’
Ilbda: “al lavoro per ripetere l’iniziativa a Tripoli e Bengasi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
09 giugno 2021
11:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è chiuso all’Hotel Laico di Tunisi il primo ‘Forum Economico per la Libia’. Organizzato dall’Associazione Italo Libica di Sviluppo Commerciale (Italian Libyan Business Development Association, Ilbda), l’evento ha riunito per due giorni istituzioni, municipalità, enti, aziende ed imprenditori provenienti da Italia, Libia e Tunisia alla ricerca di alleanze strategiche commerciali, finanziarie e tecnologiche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I numeri sono importanti, 30 tra sponsors ed endorsers, 28 espositori, 150 aziende partecipanti di cui circa 80 nuovi soci, 12 sindaci e 15 municipalità libiche hanno aderito all’iniziativa. “Il Forum è stato estremamente positivo per creare contatti e rafforzare le relazioni tra i nostri tre Paesi”, hanno detto gli organizzatori evidenziando come durante i lavori si sia ‘discusso di progetti importanti che vedranno la collaborazione tra settore pubblico e privato. “Le prossime ore e i prossimi giorni saranno cruciali per dare concretezza al Forum. Ci sono partnership che stanno nascendo grazie ad Ilbda e questo ci rende molto orgogliosi”, ha dichiarato Sandro Fratini, presidente dell’associazione. L’evento, presentato e coordinato dalla giornalista Vanessa Tomassini, è stato anche l’occasione per l’annuncio di notizie importanti, come quello della prossima apertura di un desk promozionale presso l’ambasciata italiana a Tripoli dell’Ice, secondo quanto dichiarato dalla direttrice dell’Ice di Tunisi, Donatella Iaricci. Il vicepresidente di Ilbda, Ashraf Tulty, ha già anticipato i prossimi step: ripetere il forum economico in Libia, a Tripoli e a Bengasi, partecipare nell’organizzazione di una due giorni dedicati all’Italia alla Misurata International Fair ad ottobre; rendere operativa già da subito una sede di rappresentanza di Ilbda a Bengasi. I sindaci libici di Ghadames, Ghat, Souq al-Jumaa, Tawergha, Tripoli, Zawiya e Zliten, hanno partecipato al panel di dialogo dedicato alle opportunità, presentando personalmente la reale situazione dei loro territori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bonifiche: dal 2017 regolarizzate 55 discariche abusive
Risparmiati oltre 20 milioni sulle sanzioni ogni anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
12:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dal marzo 2017 sono stati regolarizzati 55 siti di discarica abusivi, tra i quali si contano anche sette dossier al vaglio della Commissione europea, inviati a dicembre 2020 e giugno 2021. 48 quindi quelli usciti dalla procedura sanzionatoria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Operazioni di bonifica, o messa in sicurezza, che hanno consentito all’Italia di risparmiare oltre 20 milioni di euro ogni anno sulle sanzioni imposte dall’Ue. Sono alcuni dei dati contenuti nella settima relazione semestrale sullo stato delle discariche abusive italiane, presentata nel corso di una conferenza stampa dal commissario unico alle bonifiche, il generale dell’Arma dei Carabinieri Giuseppe Vadalà. Nel rapporto si sottolinea che sono stati bonificati “più della metà degli 81 siti abusivi affidati al commissario quattro anni fa, con l’obiettivo di mettere in sicurezza i rimanenti 26 entro dicembre 2023”. Dall’inizio della procedura d’infrazione, avviata nel 2014, l’Italia ha complessivamente bonificato 174 discariche abusive. Includendo anche gli ultimi dossier inviati alla Commissione europea, l’importo semestrale della sanzione scenderà quindi a 5 milioni e 800mila euro, cifra ben distante dai 42.800.000 euro del dicembre 2014. Ad oggi il nostro Paese ha versato una sanzione complessiva di circa 300 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ue apre una procedura contro la Germania per la Bce
‘Non ha rispettato il primato del diritto europeo e della Corte’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 giugno 2021
13:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione ha aperto una procedura d’infrazione contro la Germania per violazione del primato del diritto dell’Ue, nonché del rispetto della competenza della Corte Ue, perché il 5 maggio 2020 la Corte costituzionale tedesca dichiarava “ultra vires” il Programma di acquisto titoli della Bce (Pepp), esulando dall’ambito delle proprie competenze. Per Bruxelles il tribunale tedesco “ha privato una sentenza della Corte di giustizia dell’Ue dei suoi effetti giuridici in Germania, violando il principio del primato del diritto dell’Ue”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dieselgate: Procura accusa Winterkorn, falsa testimonianza
Avrebbe mentito a commissione parlamentare, chiesto giudizio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
09 giugno 2021
13:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Berlino ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex ceo di Volkswagen, Martin Winterkorn, con l’accusa di falsa testimonianza. Lo ha scritto la Bild on line.
Secondo l’accusa l’ex top manager, nell’ambito del dieselgate, avrebbe mentito rispondendo alla Commissione parlamentare in merito al momento in cui avesse appreso delle irregolarità dei motori che permettevano di alterare i dati sulle emissioni dei gas. Winterkon, continua il tabloid, dovrà quindi essere sottoposto a un processo. Le dichiarazioni risalgono al 19 gennaio 2017. l’ex ceo di Volkswagen Martin Winterkorn e altri tre ex top manager del gruppo pagheranno al colosso di Wofsburg, insieme alle loro assicurazioni, una somma record di risarcimenti da 288 milioni di euro. Dell’accordo ha reso noto Vw, secondo quanto scrive Dpa. L’x ad dovrà versare 11,2 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: asta Bot a 1 anno, tasso scende a -0,49%
Assegnati 7,5 miliardi di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
13:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro ha collocato 7,5 miliardi di euro di Bot a 1 anno, il massimo importo prefissato, con tassi in discesa. Il rendimento è sceso a -0,49% da -0,443% del collocamento di maggio.
Le richieste hanno raggiunto i 10,29 miliardi di euro con un rapporto di copertura in calo a 1,37 da 1,42.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue avvia procedura contro Italia, apra mercato dei mutui
‘Non rispetta direttiva che promuove concorrenza’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 giugno 2021
13:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha aperto una procedura di infrazione contro l’Italia perché non applica pienamente la direttiva Ue sul credito ipotecario, in particolare le disposizioni su libertà di stabilimento, libera circolazione e vigilanza dei servizi degli intermediari del credito. L’obiettivo della direttiva, ricorda Bruxelles, è aumentare la protezione dei consumatori nel settore dei mutui e promuovere la concorrenza, tra l’altro, aprendo i mercati nazionali agli intermediari.
“Una maggiore concorrenza dovrebbe andare a vantaggio dei consumatori, consentendo una scelta più ampia e a costi inferiori”, precisa Bruxelles.
La Commissione ha aperto inoltre una procedura d’infrazione contro la Germania per violazione del primato del diritto dell’Ue, nonché del rispetto della competenza della Corte Ue, perché il 5 maggio 2020 la Corte costituzionale tedesca dichiarava “ultra vires” il Programma di acquisto titoli della Bce (Pepp), esulando dall’ambito delle proprie competenze. Per Bruxelles il tribunale tedesco “ha privato una sentenza della Corte di giustizia dell’Ue dei suoi effetti giuridici in Germania, violando il principio del primato del diritto dell’Ue”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa peggiora in attesa Bce e dati Usa, Milano -0,3%
Giù finanziari e minerari. Calano rendimenti Btp. Debole Ferrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
14:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si indeboliscono le Borse europee a metà seduta, in attesa di conoscere domani le decisioni della Bce e i dati sull’inflazione americana, in base ai quali misurare la probabilità di una futura riduzione degli aiuti della Fed.
Milano cede lo 0,3%, Francoforte lo 0,8%, Londra lo 0,6% e Parigi lo 0,2%, in scia alla chiusura debole delle Borse asiatiche, che hanno visto i prezzi alla produzione cinesi impennarsi mentre quelli al consumo tenere.
Poco mossi i future su Wall Street mentre il dollaro è in calo sulle principali valute e i rendimenti dei Treasury scendono di 3 punti base all’1,5%. In flessione di 4 punti base anche il rendimento del Btp, con i trader che non si aspettano annunci sulla riduzione delle misure di stimolo da parte della Bce.
Sui listini soffrono i titoli delle assicurazioni (-1,3% l’indice Stoxx di settore), delle banche (-1,2%) e delle materie prime (-0,9%). A Piazza Affari soffrono Buzzi Unicem (-1,5%), Ferrari (-1,4%), che ha nominato il nuovo ceo, Moncler (-1,3%), Stellantis (-1,3%), Eni (-1,1%) e Tim (-1%) mentre brillano Nexi (+2,4%), A2A (+1,4%), Exor (+1,2%) e WeBuild (+1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano incerta (-0,2%) con l’Europa dopo l’apertura di WS
Spread Btp-Bund a quota 106. In Piazza Affari vendite su Ferrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
15:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente in oscillazione di poche frazioni attorno alla parità dopo l’avvio leggermente positivo di Wall Street, con gli operatori che sembrano attendere le riunione di domani della Bce, che dovrebbe chiarire se Francoforte manterrà invariata l’attuale dimensione del programma di acquisto titoli.
La Borsa tedesca resta la più debole con un calo dello 0,5%, seguita Londra e Milano, che cedono lo 0,2%.
Piatte Parigi e Madrid, in crescita dello 0,4% Amsterdam.
Con lo spread Btp-Bund in progressivo calo a 106 punti base e il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,8%, a Piazza Affari in particolare gli acquisti si concentrano su Nexi, che sale del 2,6% ancora in scia a un report positivo di Jefferies, con A2a ed Exor in crescita di oltre un punto percentuale. Deboli invece Stellantis (-1%), Buzzi (-1,3%), Moncler (-1,7%) e soprattutto Ferrari, che scende del 2,2% a 175,5 euro.
Tra le materie prime il petrolio resiste su quota 70 dollari al barile, in lieve crescita, mentre l’argento sale di quasi l’1%, l’oro è stabile e il rame scende di circa mezzo punto percentuale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Assegno unico: Letta, misura va rafforzata
Non ci rassegniamo al declino demografico
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
16:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assegno unico “è una misura che dovrà essere rafforzata. Noi non ci rassegniamo al declino demografico perché questo significa e porta con sé anche un declino culturale e sociale del Paese”.
Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, intervenendo al webinar organizzato dal partito sulla nuova misura a sostegno delle famiglie.
“Dobbiamo rafforzare questa iniziativa: questa riforma deve essere l’inizio di un percorso riformatore davvero rivoluzionario.
Abbiamo una grande opportunità” ha detto Letta che ha ringraziato “il governo per aver fatto la sua parte, la ministra Bonetti e i presidenti del consiglio Mario Draghi e Giuseppe Conte che l’ha avviata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in lieve calo, Ftse Mib -0,2%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 25.741 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 giugno 2021
17:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta leggermente negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,26% a 25.741 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude incerta, Londra -0,2%
Debole Francoforte, solida Amsterdam, bene Zurigo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa: Londra ha chiuso in calo dello 0,20%, con Francoforte che ha fatto peggio in calo finale dello 0,38%, mentre Parigi ha registrato un rialzo dello 0,19%.
Più convinte le Borse di Amsterdam (+0,46%) e soprattutto Zurigo, che ha concluso in aumento dell’1,13%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano debole con Europa in attesa Bce, male Ferrari
Debole anche Moncler, acquisti su Nexi e Campari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2021
18:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Operatori finanziari in evidente attesa delle decisioni della Bce sul proseguimento del programma di acquisto titoli, con i mercati azionari del Vecchio continente che hanno chiuso senza una direzione precisa: Londra in calo dello 0,2% e Francoforte dello 0,3%, mentre Parigi ha registrato un rialzo dello 0,1%, Amsterdam dello 0,4%, con Zurigo nettamente la Borsa migliore della giornata in aumento dell’1,1%.
In questo contesto Milano ha segnato un calo con l’indice Ftse Mib dello 0,26% a 25.741 punti e con l’Ftse All share in medesimo ribasso dello 0,26% a quota 28.215.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fiducia sui mercati telematici dei titoli di Stato, con lo Spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni limato: il differenziale ha chiuso la seduta a 107 punti base, dopo un avvio a quota 108 e aver toccato un minimo di giornata a 106 punti.
Così in Piazza Affari è stata una giornata tutto sommato tranquilla, con Nexi migliore tra i titoli principali in aumento del 2,7% a 17,4 euro ancora in scia a un report positivo di Jefferies. Bene anche Hera (+1,8%), A2A (+1,7%), Campari (+1,6%), Inwit e Stm con una crescita finale dell’1,2%. Al contrario cali superiori al punto percentuale per Cnh, Stellantis e Buzzi, mentre Moncler ha accusato un ribasso del 2,2%. Nel paniere a elevata capitalizzazione le vendite più rilevanti si sono comunque concentrate su Ferrari, che ha ceduto il 2,6% finale a 174,8 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Usa comprano 500 milioni di dosi Pfizer da donare al mondo
Entro il 2022 saranno distribuite tutte dosi dei vaccini acquisite
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 giugno 2021
09:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden sta acquistando 500 milioni di dosi di vaccino Pfizer da donare al resto del mondo. Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti, secondo le quali il presidente Joe Biden annuncerà ufficialmente gli acquisti al G7.
Secondo il New York Times, la Casa Bianca ha raggiunto un accordo con Pfizer e BioNtech per fornire 500 milioni di dosi di vaccino a circa 100 Paesi nei prossimi due anni.
I primi 200 milioni di dosi saranno distribuiti quest’anno, gli altri 300 milioni nel 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tc Energy rinuncia a oleodotto Keystone dopo stop Biden
Vittoria per ambientalisti su progetto tra Canada e Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 giugno 2021
03:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tc Energy ha deciso di mettere fine al progetto dell’oleodotto Keystone XL tra Canada e Usa dopo che l’amministrazione Biden ha revocato il permesso a gennaio. Lo ha annunciato la compagnia canadese dopo aver esaminato tutte le opzioni ed essersi consultata con il governo di Alberta.

La decisione chiude oltre un decennio di controversie e segna una grande vittoria per gli ambientalisti, secondo cui l’infrastruttura minacciava l’ambiente e avrebbe aggravato la crisi climatica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,2165 dollari
Moneta unica europea scambiata a 133,2800 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
07:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,2165 dollari con un calo dello 0,12% e 133,2800 yen con una riduzione dello 0,19%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo in calo a 69,40 dollari
Brent passa di mano a 71,62 dollari, -0,83%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
08:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in calo questa mattina: il barile di greggio con consegna a luglio passa di mano a 69,40 dollari con un calo dello 0,80%. Il Brent con consegna d agosto è scambiato a 71,62 dollari con una riduzione dello 0,83%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in calo a 1.885,60 dollari
-0,52%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in calo questa mattina sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna ad agosto passa di mano a 1.885,60 dollari l’oncia con una riduzione dello 0,52%. L’argento con consegna a luglio è scambiato a 27,76 dollari l’oncia con un calo dello 0,86%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Booking accusata di evasione di 153 milioni di Iva in Italia
Emesse fatture senza Iva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
10 giugno 2021
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sito di prenotazioni Booking.com è accusato di avere evaso in Italia oltre 150 milioni di Iva. È quanto hanno stabilito i finanzieri del Primo gruppo del comando provinciale di Genova e di Chiavari, guidati dal colonnello Ivan Bixio e dal capitano Michele Iuorio, nell’ambito di una inchiesta sulla maxi evasione della società con sede in Olanda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo gli investigatori, coordinati dal sostituto Giancarlo Vona e dall’aggiunto Francesco Pinto, Booking avrebbe guadagnato dal 2013 al 2019 circa 700 milioni di euro su oltre 800 mila transazioni.
L’inchiesta è partita nel 2018 da una serie di accertamenti fiscali su gestori di Bed&Breakfast in particolare della zona del Levante ligure. Dall’esame dei documenti fiscali, dichiara la Guardia di Finanza, “è emerso come la società olandese era solita emettere fatture senza Iva applicando il meccanismo del c.d. ‘reverse charge’ anche nei casi in cui la struttura ricettiva era priva della relativa partita, con la conseguenza che l’imposta non veniva dichiarata né versata in Italia”.
I militari hanno consultato le banche dati e fonti aperte e con i dati messi a disposizione dalla multinazionale e relativi alle commissioni applicate a 896.500 posizioni di clienti in Italia si è ricostruito un fatturato per un ammontare di circa 700 milioni di euro; su tale importo la società avrebbe dovuto procedere alla dichiarazione annuale Iva e versare nelle casse erariali oltre 153 milioni di euro di imposta.
E’ invece emerso come la stessa non abbia nominato un proprio rappresentante fiscale, né si sia identificata in Italia e quindi non abbia presentato la relativa dichiarazione “pervenendo così alla totale evasione dell’imposta, che non è stata assolta né in Italia né in Olanda”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia sale con dialogo Usa-Cina, l’Europa attende la Bce
Tra le materie prime in rialzo i metalli, soprattutto l’acciaio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
08:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in rialzo le principali Borse asiatiche, spinte dal dialogo tra Cina e Usa sui dazi e sulla ricerca di alleanze commerciali e di investimenti. Gli analisti evidenziano inoltre le rassicurazioni sull’aumento dei prezzi da parte della banca centrale cinese, con il governatore Yi Gang che prospetta un’inflazione sotto il 2% nel 2021, al di sotto del 3% obiettivo del governo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A spingere i listini sono soprattutto i tecnologici. Calmo l’oro (-0,2%) a 1.884 dollari l’oncia. Non sembra però conclusa la speculazione sui metalli, con rialzi soprattutto per l’acciaio rebar (+2,8%) a 5.179 dollari la tonnellata, ma anche per il minerale di ferro (+0,3%) a 1.173 dollari alla tonnellata.
A Tokyo ha chiuso in rialzo il Nikkei (+0,3%), mentre è rimasto piatto il Topix (-0,02%). Taiwan ha terminato con un deciso guadagno (+1,1%) ed è andata bene Sidney (+0,4%). In Corea salgono Kosdaq (+0,9%) e Kospi (+0,2%). A mercati ancora aperti guadagni a Hong Kong (+0,2%), Shanghai (+0,5%), Shenzen (+1%) e in India (+0,5%).
In Europa intanto, dove i future sono in leggero positivo, l’attesa è per il Consiglio direttivo della Bce, da cui gli analisti attendono una conferma del programma di acquisto di titoli di Stato (Pepp), che dovrebbe rimanere intorno agli 80 miliardi di euro al mese nel terzo trimestre di quest’anno. In programma anche la diffusione del report mensile dell’Opec, mentre il greggio è in calo (wti -0,5%) a 69,5 dollari al barile.
Per quanto riguarda i dati macroeconomici, i mercati attendono quelli sulla produzione industriale in Francia e l’indice dei prezzi al consumo di maggio negli Usa, stimato in rialzo, e le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione. In Italia è in programma che l’Istat renda noti i dati sulla produzione industriale di aprile 2021 e quelli sulle esportazioni delle regioni italiane del primo trimestre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre piatta (+0,05%)
Il Ftse Mib a 25.755 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 giugno 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura piatta per Piazza Affari.
Il Ftse Mib guadagna lo 0,05% a 25.755 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre in lieve rialzo
Londra (+0,1%), Parigi (+0,17%), Francoforte (+0,19%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per le principali Borse europee, tutte in linea tra loro. La migliore è Francoforte (+0,19%) a 15.610 punti, seguita da Parigi (+0,17%) a 6.574 punti e Londra (+0,1%) a 7.088 punti dopo i primi momenti di contrattazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri fornirà 8 unità a Marina militare indonesiana
Commessa per 6 fregate FREMM e ammodernamento altre 2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
10 giugno 2021
09:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri e Ministero della Difesa dell’Indonesia hanno firmato un contratto per la fornitura di 6 fregate classe FREMM, l’ammodernamento e la vendita di 2 fregate classe Maestrale, e il relativo supporto logistico. Non è stato reso noto il valore della commessa.

L’accordo assume estrema rilevanza nell’ottica di rafforzamento della collaborazione tra due Paesi in un’area strategica del Pacifico. Leonardo fornirà il sistema di combattimento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: giù Milano (-0,5%), male le banche, pesa Stellantis
In calo i petroliferi col greggio. Guadagnano Stm e Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
09:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha girato in negativo (-0,5%) poco dopo l’apertura Piazza Affari, la peggiore in Europa, dove comunque sono deboli gli indici dei principali mercati, in una giornata in cui sono attese le decisioni della Bce sul rinnovo del Pepp, il programma di acquisto dei titoli di Stato per contrastare gli effetti economici della pandemia. Negativi anche i future Usa, in attesa dei dati sull’inflazione, che gli investitori aspettano per cercare di anticipare eventuali mosse della Fed, dopo una seduta in rialzo in Asia, soprattutto per i tecnologici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano bene tra i semiconduttori Stm (+1,5%), in positivo Atlantia (+0,8%), Pirelli (+0,7%) e tra le utility A2a (+0,5%).
Male le banche, mentre lo spread Btp-Bund risale a 108 punti, a iniziare da Intesa (-0,8%), Banco Bpm (-0,7%), Bper (-0,6%) e Mps (-0,2%), mentre è piatta Unicredit. In fondo al Ftse Mib Stelantis (-1,8%), mentre prosegue l’inchiesta sulle emissioni dei diesel in Francia, e Cnh (-1,4%), con Exor in rosso (-0,9%).
In calo i petroliferi, da Saipem (-0,3%9 a Eni (-0,5%) all’impiantistica con Tenaris (-0,7%), col greggio in discesa (wti -0,6%) a 69,5 dollari al barile. Nell’industria patisce in particolare Prysmian (-1%) e tra i farmaceutici Diasorin (-1%)..
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Peugeot sotto inchiesta a Parigi su emissioni
Anche Citroen e Fca Italy citate a comparire davanti a tribunale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 giugno 2021
09:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Peugeot, società controllata da Stellantis, è stata messa “en examen” dal Tribunale Giudiziario di Parigi per accuse di frode ai consumatori in merito alla vendita in Francia di veicoli diesel Euro 5 tra il 2009 e il 2015. Come spesso avviene nelle inchieste penali francesi – spiega Stellantis in una nota – Automobiles Peugeot dovrà pagare una cauzione di 10 milioni di euro e fornire una garanzia bancaria di 30 milioni per il potenziale risarcimento danni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’ambito della stessa inchiesta, altre due società del gruppo, Automobiles Citroën e Fca Italy, sono state citate a comparire davanti al tribunale di Parigi, rispettivamente il 10 giugno e a luglio.
Questa fase formale dell’inchiesta consentirà alle parti indagate di avere pieno accesso al fascicolo dell’indagine e darà loro l’opportunità di difendersi da accuse che non sono ancora state valutate in contraddittorio. Le società interessate sono fermamente convinte che i propri sistemi di controllo delle emissioni soddisfacessero tutti i requisiti applicabili nei periodi in questione e continuino a farlo tuttora ed attendono di poterne dare dimostrazione. Il gruppo Stellantis, costituito nel gennaio 2021, in continuità con le politiche dei suoi predecessori coopererà pienamente con la giustizia per risolvere rapidamente la questione.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa in rosso tranne Londra (+0,1%), auto pesanti
Male i petroliferi, banche a più velocità. In rialzo i metalli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
10:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in rosso le principali Borse europee, tranne Londra (+0,1%), dove salgono oltre le stime i prezzi delle case, dopo un’apertura in lieve rialzo. Negativi i future Usa, in seguito a una seduta di guadagni in Asia, soprattutto sui tecnologici, sulla scia del dialogo commerciale con gli Stati Uniti, dove sono attesi i dati sull’inflazione, che gli investitori vedono come spia per eventuali mosse della Fed.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa la Piazza peggiore è Francoforte (-0,3%), seguita da Parigi (-0,2%), dove la produzione industriale ad aprile è calata più delle attese, e Madrid (-0,02%). In linea Milano (-0,4%), con lo spread Btp-Bund sopra i 108 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,84%. Decisamente tranquillo il clima per l’oro (-0,5%) a 1.880 dollari l’oncia.
restano invece segnali di speculazione, tra le materie prime, sui metalli, a iniziare dall’acciaio rebar (+1,9%) a 5.130 dollari la tonnellata, con l’industria di settore che ci guadagna, partendo da Voestalpine (+1,6%) e Thyssenkrupp (+1,3%) e dal minerale di ferro (+0,6%) a 1.177 dollari alla tonnellata, mentre devono ancora partire le contrattazioni su alluminio, rame, e nichel al Lme.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,1%, con le auto pesanti, iniziando da Stellantis (-2,4%), con l’inchiesta a Parigi sulle emissioni diesel di Peugeot, Citroen e Fca. Lo stesso per Volkswagen (-1,6%). Giù pure Bmw (-1,5%) e Renault (-0,6%). Male i petroliferi, col greggio in calo (wti -0,4%) a 69,7 dollari al barile, mentre si attende il report mensile dell’Opec, iniziando da Neste Oyj (-1,9%) e Total (-1%).
Nell’industria rimbalzo in negativo delle compagnie aeree, cominciando da easyJet (-2%), Ryanair (-1,8%), incassata il giorno prima la vittoria alla Corte Ue sugli aiuti a Condor, Wizz Air (-2%), con il ceo a sostenere che “il figlio di Alitalia” distorcerà il mercato. Positive molte banche, in particolare Banco Santander (+1,8%) e Credite Agricole (+1,4%), con una serie di altre in rosso, come Intesa (-0,6%), Bnp Paribas (-0,5%9 e Hsbc (-0,3%). Bene i farmaceutici, soprattutto Sanofi (+2%) e AstraZeneca (+1,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Istat, produzione aprile +1,8%, oltre pre-Covid
Rimbalzo del 79,5% nel confronto annuo con il lockdown
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dell’1,8% rispetto a marzo: si tratta del quinto mese consecutivo di crescita congiunturale e il livello “supera i livelli prepandemici di febbraio 2020”. Lo comunica l’Istat, indicando anche il fortissimo rimbalzo tendenziale.
Nel confronto annuo e corretto per gli effetti di calendario l’indice complessivo aumenta infatti del 79,5%, “in ragione del dato eccezionalmente basso di aprile 2020”, quando ebbero luogo le maggiori restrizioni all’attività produttiva per il contenimento del Covid, con il lockdown.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WS
Ad aprile 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dell’1,8% rispetto a marzo: si tratta del quinto mese consecutivo di crescita congiunturale e il livello “supera i livelli prepandemici di febbraio 2020”. Lo comunica l’Istat, indicando anche il fortissimo rimbalzo tendenziale.
Nel confronto annuo e corretto per gli effetti di calendario l’indice complessivo aumenta infatti del 79,5%, “in ragione del dato eccezionalmente basso di aprile 2020”, quando ebbero luogo le maggiori restrizioni all’attività produttiva per il contenimento del Covid, con il lockdown.
Nella media del periodo febbraio-aprile, indica inoltre l’Istat, il livello della produzione industriale cresce dell’1,9% rispetto ai tre mesi precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice destagionalizzato mensile mostra aumenti congiunturali in tutti i raggruppamenti principali di industrie: variazioni positive caratterizzano, infatti, i beni strumentali (+3,1%), l’energia (+2,4%), i beni intermedi (+1,1%) e, in misura meno rilevante, i beni di consumo (+0,5%). Nel confronto annuo, incrementi “straordinariamente ampi” caratterizzano tutti i comparti: l’aumento, meno pronunciato per l’energia (+14,2%), risulta elevatissimo per i beni strumentali (+119,5%), i beni intermedi (+98,1%) e quelli di consumo (+62,2%). Tutti i principali settori di attività economica registrano aumenti su base tendenziale, ad esclusione della produzione di prodotti farmaceutici di base (-3,2%). La crescita più ampia caratterizza i settori delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (+363,2%), della fabbricazione di mezzi di trasporto (+327,3%), delle altre industrie (+160,9%), della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche (+149,3%) e della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (+132,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund a 108 punti base
Il rendimento del decennale italiano allo 0,84%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
10:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in oscillazione sui 108 punti base, in lieve rialzo a 108,5 punti, rispetto alla chiusura a 107 punti del giorno precedente.
In questa seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 106,1 punti poco dopo l’apertura delle 8 e un massimo di 108,9 punti qualche minuto dopo le 10.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,843%, in rialzo rispetto alla chiusura allo 0,82% della vigilia. Ha toccato in mattinata un minimo dello 0,81% intorno alle 8.15 e un massimo dello 0,845% pochi minuti dopo le 10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano giù (-0,6%), pur con dati industria in rialzo
Pesanti auto e banche, male i petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
11:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue in rosso Piazza Affari (-0,6%), nonostante i dati diffusi dall’Istat sull’aumento oltre le stime della produzione industriale ad aprile. Milano è in linea con le altre principali Borse europee, tutte negative tranne Londra, così come sono in calo i future Usa.
A resistere in positivo nel Ftse Mib sono una manciata di titoli, con in testa Stm (+2,1%) tra i semiconduttori. Bene Atlantia (+0,9%), Buzzi (+0,6%), la paytech delle banche Nexi (+0,5%) e tra queste Unicredit (+0,1%), infine Pirelli (+0,2%). Male le altre banche, da Bper (-0,8%) a Intesa (-0,6%). Pesanti Cnh (-2,7%) e Stellantis (-2,5%), che è coinvolta attraverso Peugeot nell’inchiesta di Parigi sulle emissioni dei diesel. Giù in scia Exor (-1,2%). Nell’industria male Prysmian (-2,2%), tra i farmaceutici Diasorin (-1,2%). In rosso Poste (-0,9%), Enel (-0,7%).
No brillano i petroliferi, a guardare Eni e Saipem (-0,6% entrambe) e negli impianti Tenaris (-0,3%), col greggio che rialza la testa ma arriva solo ad essere piatto (wti +0,04%) a 69,9 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Editoria ragazzi, vendite in calo dell’1,3% nel 2020
Dati Centro Studi Aie, venduto di 244,7 milioni di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piccola battuta d’arresto, soprattutto considerando l’effetto del Covid-19, per l’editoria per ragazzi nel 2020 con un venduto di 244,7 milioni di euro, in calo dell’1,3%. Complessivamente l’editoria di varia è invece cresciuta dello 0,3%.
I titoli pubblicati sono stati 7.289, in linea con quelli pubblicati nel 2018 (7.221), ma in calo rispetto al record del 2019 con 7.810 titoli. Questo secondo i dati del Centro Studi dell’Associazione Italiana Editori diffusi in occasione della Bologna Children’s Book Fair che si svolgerà online dal 14 al 17 giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: asta Btp, tassi in calo su titoli a 3 e 7 anni
Tasso Btp a 20 anni sale a 1,55%. Assegnati in tutto 7,75 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
12:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro ha collocato tutti i 7,75 miliardi di Btp a medio lungo termine offerti in asta con tassi in calo sulle scadenze a 3 e 7 anni. Il rendimento del triennale (scadenza aprile 2024 settima tranche per 3,5 mld) è sceso a -0,22% da -0,06% del collocamento di maggio e quello del 7 anni (luglio 2028 per 2,5 mld terza tranche) è calato a 0,46% da 0,69% registrato nel collocamento del mese scorso.
Il tasso del Btp ventennale (marzo 2041, quarta tranche per 1,75 mld) è invece salito a 1,55% da 1,14% dell’asta di febbraio scorso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anas riavvia attività per autostrada costiera Libia
Pubblicato il bando di prequalifica per appalto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anas (Gruppo Fs) riavvia le attività infrastrutturali in Libia per la realizzazione dell’autostrada costiera Ras Ejdyer-Emsaad. Anas, infatti, in qualità di leader del consorzio per il Project Management Consultant per la gestione delle gare e la realizzazione dell’infrastruttura in forza del contratto da 125 milioni di euro stipulato nel dicembre 2010 con le Autorità libiche, ha pubblicato oggi sul proprio sito internet il bando di prequalifica per affidare l’appalto dei lavori per la realizzazione del lotto 4 dell’autostrada Ras Ejdyer-Emsaad.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta in attesa Bce, migliorano i future Usa
Male compagnie aeree, petroliferi in ordine sparso, su le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
13:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Incerte le principali Borse europee, in attesa della Bce sul rinnovo del Pepp. Si risollevano intanto in parte i future Usa, guardando a Dow Jones e S&P 500, ma non al Nasdaq, dove alla vigilia ha fatto un tonfo Gamestop, dopo i balzi innescati nei mesi scorsi dagli investitori di Reddit.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti aspettano inoltre i dati sull’inflazione.
In Europa la migliore è Londra (+0,4%), coi prezzi delle case su oltre le stime a maggio, seguita da Francoforte (+0,1%), Madrid (+0,04%) e Parigi (-0,08%), dove la produzione industriale di aprile è calata più del previsto. Fanalino di coda Milano (-0,3%), nonostante invece i buoni dati sulla produzione industriale di aprile, con lo spread stabile a 108 punti. Calma dall’oro (-0,4%) a 1.880 dollari l’oncia, poco mosso l’argento (+0,3%) a 27,6 dollari l’oncia. I metalli vedono proseguire la speculazione, in particolare l’acciaio (+1,9%) a 5.130 dollari la tonnellata.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, è piatto (+0,03%). In ordine sparso le auto, con perdite soprattutto per Stellantis (-0,7%) con Peugeot coinvolta nell’inchiesta di Parigi sulle emissioni dei diesel, e Bmw (-0,7%), con gli analisti di Stifel che hanno tagliato la raccomandazione da buy a hold. Guadagnano invece Daimler e Renault (+0,7% entrambe).
Male le case da gioco, come Evolution (-2,7%), sofferente il comparto turismo, iniziando da Trainline (-1,9%). Perdite per le compagnie aeree, soprattutto easyJet (-2,7%) e Ryanair (-2,4%).
Col greggio che migliora (wti +0,2%) a 70 dollari al barile in attesa del report mensile dell’Opec, su i titoli collegati, da Koninklijke (+0,9%) a Galp (+0,6%), non altri, come Equinor (-0,6%) e Neste Oyj (-1,7%). Tra i tecnologici tonfo nell’hardware per Logitech (-3,5%), mentre guadagnano alcuni tra i semiconduttori, come Soitec (+3,2%). Bene nel metallurgico l’acciaio, cominciando da Thyssenkrupp (+2,3%). Deciso ottimismo per la maggioranza delle banche, da Banco Santander (+2,6%) a Credit Agricole (+2,3%), con eccezioni come Banco Bpm (-0,5%) e Intesa (-0,3%). Farmaceutici in ordine sparso, con rialzi per alcuni, come Sanofi (+2%), AstraZeneca e Glaxo (+1,5% entrambi), e ribassi per altri, come Recordati (-1,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, centomila morti in più in Italia per il Covid
Nel 2020 la mortalità in Italia è stata la più alta mai registrata dal Dopoguerra. Più colpito il Nord-est, più morti al Sud
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
23:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 la mortalità in Italia è stata la più alta mai registrata dal Dopoguerra in poi. Ad evidenziarlo è il rapporto Istat-Iss sull’impatto del Covid in Italia, secondo il quale nell’anno della pandemia sono stati registrati complessivamente 746.146 decessi, 100.526 in più rispetto alla media 2015-2019 (15,6% di eccesso). Considerando le variazioni nei tassi standardizzati di mortalità, poi, la mortalità ha registrato nel 2020 un aumento del 9%, rispetto alla media del quinquennio 2015-2019; le regioni che riportano aumenti significativamente più alti sono Piemonte, Valle D’Aosta, Lombardia e la Provincia autonoma di Trento.
La stima del contributo dei decessi Covid-19 alla mortalità generale conferma come l’impatto sia più marcato nel genere maschile. Si evidenzia inoltre come la fascia di età in cui si riscontra un’incidenza maggiore di decessi Covid-19 sui decessi totali sia la 65-79 anni, in questa classe un decesso su 5 è attribuibile al Covid-19.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive l’Istat nel suo rapporto sull’impatto del Covid in Italia.  Il rischio di decesso per Covid si riduce del 95% a partire dalla settima settimana dopo la somministrazione della prima dose di vaccino. Lo rivela il nuovo rapporto Istat-Iss sull’incidenza della pandemia in Italia. Analizzando il primo quadrimestre del 2021, il documento spiega che “la vaccinazione ha portato a una notevole riduzione del rischio di morte a meno di due mesi dalla prima dose del vaccino”. Rispetto al 2020 si è registrato un ulteriore calo in termini percentuali dei contagi registrati nella popolazione molto anziana (80 anni e più) e un abbassamento dell’età dei casi segnalati. “Questo – spiega l’Istat – è un segnale di come la campagna di vaccinazione, le raccomandazioni e la prevenzione messa in atto abbiano dato esiti postivi nel ridurre la trasmissione di malattia nella fascia anziana della popolazione, ma è anche una conseguenza dell’aumentata capacità diagnostica e delle attività di contact tracing”.
In particolare, il report segnala che alla data del 7 giugno 2021 in Italia sono state somministrate 38.178.684 dosi di vaccino per la prevenzione dell’infezione da SARS-CoV-2, con un totale di 13.028.350 di persone che hanno ricevuto il ciclo completo (24,01% della popolazione over 12 anni). Il rapporto evidenzia una riduzione progressiva del rischio di infezione da SARS-CoV-2, di ricovero e di decesso.
PIU’ MORTI AL SUD- Analizzando la diffusione del virus nei primi mesi del 2021 le Province con il maggior tasso di incidenza sono state quelle del versante Nord-orientale: Bologna, Gorizia, Forlì-Cesena, Udine, Rimini, Bolzano/Bozen. Molto bassa appare l’incidenza in alcune province della Sardegna (Sud Sardegna, Oristano, Sassari), in alcune Province della Calabria (Catanzaro, Cosenza, Crotone) e della Sicilia (Ragusa, Enna, Agrigento). Rispetto all’intero anno 2020, nei primi quattro mesi del 2021 l’impatto dei decessi per Covid-19 sui decessi totali è aumentato soprattutto nelle regioni del Centro e del Mezzogiorno; questo accade sia perché è aumentata la capacità di rilevazione dei decessi Covid-19 da parte delle Regioni sia per lo scenario di diffusione del virus che è notevolmente mutato interessando le regioni del Centro e del Mezzogiorno, le quali avevano registrato una scarsa presenza del virus nella prima ondata (marzo-maggio 2020). Lo rivela il nuovo rapporto Istat-Iss sull’incidenza della pandemia in Italia.
IL GIORNO PIU’ NERO, IL 28 MARZO – Il numero più alto di decessi giornalieri causa Covid si è registrato il 28 marzo 2020 con un totale di 928 vittime, mentre nella seconda ondata il record è stato registrato il 19 novembre con 805 morti. Lo rivela il nuovo rapporto Istat-Iss sull’incidenza della pandemia in Italia. Nei primi quattro mesi del 2021, sono stati riportati 42.957decessi. Se si considerano i soli mesi di marzo e aprile 2021 rispetto al 2020 i decessi riportati sono 21.004 rispetto ai 30.064 dei rispettivi mesi nel 2020. Complessivamente dall’inizio dell’epidemia il numero di decessi è avvenuto prevalentemente tra gli uomini (56,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam: al via raid Milano-Cortina-Tokyo su auto a biometano
Venticinquemila Km tra le città olimpiche per ripartenza verde
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
13:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Parte oggi dalla sede di Snam a San Donato Milanese (Milano) la vettura ibrida alimentata a biometano che raggiungerà Cortina per poi proseguire il viaggio alla volta di Tokyo. Un raid di 25mila Km tra andata e ritorno per collegare le città olimpiche (Milano e Cortina nel 2026 e Tokyo a partire dal prossimo 23 luglio) e ‘Ripartire insieme’ in modo sostenibile dopo la pandemia da Covid 19.
L’auto, una Toyota C-HR ibrida messa a punto da Snam4Mobility insieme a Landi Renzo e Piccini Impianti, sarà guidata dal pilota Guido Guerrini e il giornalista Roberto Chiodi e percorrerà le tappe italiane del viaggio esclusivamente a biometano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: lascia tassi invariati, tasso depositi a -0,50%
Tasso principale fermo a zero.Politica resta ‘molto accomodante’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca Centrale Europea lascia, come nelle previsioni, i tassi d’interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce dopo la riunione di politica monetaria, confermando che l’orientamento resta “molto accomodante” e che continuerà a fornire abbondante liquidità attraverso le sue operazioni di rifinanziamento e a portare avanti i programmi di acquisti di asset.
In particolare, l’istituto centrale prevede di rinforzare gli acquisti del programma per l’emergenza pandemica e si attende che anche nel prossimo trimestre “gli acquisti netti nell’ambito del Pepp continuino a essere condotti a un ritmo significativamente più elevato rispetto ai primi mesi dell’anno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Beltrame: Italia Ucraina, accordo per rafforzare legami imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Ucraina è un partner strategico con cui vogliamo sviluppare ancora di più le nostre relazioni economiche. Il livello degli scambi tra i nostri paesi è stato considerevole negli ultimi anni, ma occorre fare molto di più per aumentare gli investimenti e i partenariati industriali”.

Così la vicepresidente per l’Internazionalizzazione di Confindustria Barbara Beltrame Giacomello nel corso del Business Forum Ucraina-Italia a Kiev, durante il quale ha firmato per Confindustria un accordo con il Consiglio degli Esportatori e degli Investitori sotto il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina per rafforzare i legami economici tra i due sistemi imprenditoriali. “Nelle aree di collaborazione in settori quali l’agroindustria, l’energia e le infrastrutture, le aziende italiane possono offrire prodotti e tecnologie all’avanguardia nel mondo, adatti alle esigenze di sviluppo dell’industria ucraina”, evidenzia. Alla missione è presente, a causa delle limitazioni dovute al covid, una delegazione ristretta di aziende e associazioni imprenditoriali dei settori agroindustria, energia, trasporti e infrastrutture.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il 71% andrà in vacanza, metà sceglie il mare
Touring Club, aiutano vaccini e rallentamento contagi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’estate 2021, complici i vaccini e un rallentamento della diffusione del virus, c’è maggiore ottimismo sulle vacanze rispetto all’estate scorsa, almeno secondo un’indagine del Centro Studi del Touring Club Italiano.
Il 71% degli intervistati ha dichiarato che farà certamente una vacanza, il 20% che probabilmente la farà.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chi ha già scelto di restare di sicuro a casa è una quota residua (3%) mentre il 6% ha risposto “probabilmente no”. Nel complesso, dunque, il 91% ha un atteggiamento positivo nei confronti dell’estate, mentre solo il 9% è rinunciatario perché non intravede ancora le condizioni di sicurezza per viaggiare.
L’Italia è da sempre la meta preferita delle vacanze estive dei nostri connazionali e quest’anno si riconferma questo trend: il 91% sceglierà una destinazione domestica rispetto a una quota residuale (9%) che andrà all’estero. Se si continua a preferire l’Italia, emerge però una maggior propensione a viaggiare al di fuori della propria regione (78% rispetto al 68% del 2020) e ad avere già oggi le idee più chiare su dove andare (la quota di indecisi è del 12% rispetto al 18% dell’anno scorso). In lieve calo chi ha scelto di restare all’interno della regione di residenza: 10% rispetto al 13% del 2020.
La ripartenza dopo 15 mesi di pandemia ha un forte impatto sulle preferenze degli italiani e mostra anche i primi segnali di un “ritorno” al pre-pandemia: se il mare resta irrinunciabile in estate (51%), in crescita sia sul 2020 sia sul periodo pre-Covid, si conferma il successo della montagna (25%), anche se in calo rispetto all’anno scorso quando si era attestata al 30%. Si riscontra poi una timida ripresa del turismo urbano (9% rispetto all’8% del 2020 ma ancora lontano dai dati del 2019 quando aveva raggiunto il 23%) che supera, seppur di poco, il turismo rurale e dei borghi (7%, in lieve calo sul 2020 quando si era attestato al 9%).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Aspi: ok cda Atlantia ad offerta consorzio Cdp per 88%
Mandato per signing entro domani. Closing non prima novembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio di amministrazione di Atlantia, riunitosi oggi sotto la presidenza di Fabio Cerchiai, tenuto anche conto del parere favorevole espresso dal 86,86% del capitale sociale rappresentato nell’Assemblea degli azionisti del 31 maggio 2021 alla proposta formulata dal Consiglio di cessione dell’intera partecipazione detenuta in Autostrade per l’Italia in favore del consorzio costituito da CDP Equity, The Blackstone Group International Partners e Macquarie European Infrastructure Fund 6, ha approvato l’offerta vincolante del Consorzio.
Il cda ha quindi conferito mandato al Presidente e all’Amministratore Delegato per la finalizzazione e la sottoscrizione dell’accordo per la cessione dell’88,06% della società in Aspi al consorzio di Cdp nel rispetto della scadenza dell’11 giugno.
L’accordo di cessione – precisa la nota – prevede che il closing non possa comunque avvenire, anche in caso di avveramento delle condizioni sospensive, prima del 30 novembre 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano resta debole (-0,2%) dopo Bce, bene Stm
Male i farmaceutici, in ripresa i petroliferi. In calo Cnh
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inizia il pomeriggio debole (-0,2%) Piazza Affari, in linea con le altre principali Borse europee e nonostante la politica monetaria accomodante confermata dalla Bce, insieme ai nuovi acquisti rinforzati dei titoli di Stato (Pepp). A Milano bene Stm (+0,8%), Buzzi (+0,7%) e Pirelli (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le banche, con lo spread Btp-Bund in discesa a 106, 6 punti, si è ripresa Unicredit (+1%) e sono piatte Bper e Banco Bpm, mentre perde qualcosa Intesa (-0,2%). Resta pesante l’industria, con un calo vistoso per Prysmian (-2,2%). Giù Cnh (-1,8%) e Stellantis (-0,6%), che vede Peugeot coinvolta nell’inchiesta sulle emissioni diesel a Parigi e in mattinata aveva segnato perdite maggiori. Qualche miglioramento, col greggio che risale (wti +0,2%) a 70 dollari al barile, nei petroliferi, a partire da Eni (+0,2%) e nell’impiantistica per Tenaris (+0,3%), meno per Saipem (-0,05%). Non sono in forma i farmaceutici, con cali sia per Diasorin (-0,8%) che per Recordati (-1,3%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione, soffrono Sanlorenzo (-5,6%), con la holding che ha ceduto il 3% del capitale, Safilo (-4,3%) e nel turismo Autogrill (-3%) e I Grandi Viaggi (-2,4%).
Rally invece tra i tecnologici con Triboo (+12,4%) e nella cantieristica navale per Somec (+10,2%), con le nuove commesse da Fincantieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa piatta dopo Lagarde e inflazione Usa
Piazza Affari -0,2%, stabile lo spread a quota 106 punti base
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
14:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi movimenti sui mercati azionari del Vecchio continente dopo la sostanziale conferma della politica monetaria da parte della Bce e la prima parte dell’intervento della sua presidente, Christine Lagarde. La Borsa di Londra sale dello 0,2%, Amsterdam e Madrid dello 0,1%, Francoforte ondeggia sulla parità, mentre Parigi e Milano con l’indice Ftse Mib scendono dello 0,2%.

In Piazza Affari, con gli operatori che guardano anche al dato appena uscito dell’inflazione Usa, Prysmian cede il 2% ed è il titolo peggiore a quelli a elevata capitalizzazione, mentre al contrario Unicredit sale dell’1,4%.
Stabile a quota 106 punti base lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa: inflazione maggio sale, +0,6% mese, +5% su anno
Sopra le attese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
15:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’inflazione a maggio negli Stati Uniti è salita dello 0,6% sul mese precedente, oltre le attese degli analisti che scommettevano su un aumento dello 0,5%. Su base annua i prezzi al consumo sono saliti del 5%, anche in questo caso sopra il 4,7% su cui scommetteva il mercato.

Le richieste di sussidi alla disoccupazione la scorsa settimana sono intanto calate negli di 9.000 unità a quota 376.000. Si tratta della sesta settimana consecutiva di calo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde, la ripresa accelera ma stretta Bce creerebbe rischi
Istituto alza le stime di crescita 2021 dell’Eurozona a +4,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
15:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ripresa economica accelererà nel secondo trimestre e l’inflazione sta risalendo, principalmente a causa di fattori temporanei. Per questo, in questo momento “una stretta sarebbe prematura e creerebbe dei rischi”.
Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in conferenza stampa dopo il Consiglio direttivo, aggiungendo poi che “qualsiasi discussione sull’uscita dal Pepp (il programma di acquisti per l’emergenza pandemica) è prematura”.
La Bce ha rivisto in meglio le sue previsioni di crescita per l’Eurozona nel 2021 e 2022, rispettivamente a +4,6% e +4,7%, mantenendo il 2023 a +2,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene dopo Bce e Wall street, spread migliora
Piazza Affari su parità, petrolio ‘difende’ 70 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
15:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lievissimo miglioramento sui mercati azionari europei e soprattutto per lo spread italiano con l’avvio positivo di Wall street e la conferenza stampa della presidente della Bce Christine Lagarde conclusa.
In un clima comunque prudente, Amsterdam è la Borsa migliore del continente con una crescita di mezzo punto percentuale, seguita da Londra (+0,4%), Francoforte (+0,3%) e Madrid, che sale dello 0,2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla parità Parigi e Milano, con Piazza Affari che ha provato qualche escursione in terreno marginalmente positivo.
Più consistente il miglioramento dei titoli di Stato italiani, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni che ha toccato anche 104 punti base rispetto ai 106 sui quali viaggiava a metà giornata, con il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,81%.
Sul listino azionario milanese, nel paniere principale spiccano Stm, Buzzi, Eni, Unicredit e Tenaris, tutte in aumento oltre il punto percentuale, mentre resta pesante Prysmian (-1,8%) seguita da Moncler che cede l’1,5%.
Tra le materie prime, l’oro oscilla di poche frazioni sui mercati internazionali restando poco sotto i 1.900 dollari l’oncia, il rame si mostra debole e cede circa l’1% rispetto alla chiusura della vigilia, con il petrolio sostanzialmente stabile che cerca di difendere la quota dei 70 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: D’Incà, produzione conferma utilità misure governo
Interventi esecutivo stanno favorendo ripresa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
16:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo i dati positivi sulle prospettive del Pil, arrivano conferme anche da dall’Istat sulla produzione industriale: nonostante le restrizioni dovute al covid, lo scorso trimestre ha registrato +1,9% rispetto al trimestre precedente. Gli interventi del Governo stanno favorendo la ripresa”.
Lo scrive in un tweet il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Venezia, a luglio vertice ministri economico finanziari
Dall’8 all’11/7, una sessantina di delegazioni in Arsenale

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 giugno 2021
16:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia torna ad ospitare un grande evento internazionale, il vertice dei ministri dell’economia e delle finanze del G20, il gruppo dei 20 Paesi più industrializzati, che si terrà dal’8 all’11 luglio negli spazi dell’Arsenale. In città è già pienamente attiva la macchina dell’organizzazione, che dovrà garantire la sicurezza dei partecipanti al summit e l’ospitalità di una sessantina di delegazioni, per un totale di oltre 300 persone.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il cordone blindato della sicurezza, spiegano fonti della Prefettura, sarà creato soprattutto attorno all’Arsenale – uno spazio già difficilmente vulnerabile – per consentire invece il normale svolgimento della vita cittadina, e di tutte le attività in corso, da quelle economiche al turismo. Nessuna ‘zona rossa’ in sostanza, ma misure stringenti nei punti sensibili del centro storico e una sorveglianza mirata nel perimetro dell’Arsenale, l’antica fabbrica di navi della Serenissima. Per questo arriverà a Venezia un rinforzo di circa 1.500 uomini delle forze dell’ordine. I lavori del G20 saranno ospitati negli spazi del Comune e della Marina Militare dentro l’Arsenale. Secondo il programma pubblicato sul sito del G20 – di cui l’Italia ricopre la presidenza nel 2021 – si inizierà tra l’8 e il 9 luglio con il Global Forum on Productivity dell’Ocse; e, sempre nella giornata del 9, l’International Taxation Symposium;. Tra il 9 e il 10 luglio è previsto l’evento clou, l’incontro dei ministri delle Finanze dei governatori delle banche centrali. Infine l’appuntamento veneziano si concluderà il l’11 luglio con la conferenza G20 sul clima.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde, inflazione risale ma ancora non ci siamo
Nel 2021 ora è attesa a 1,9%, tre mesi fa la previsione era 1,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
16:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo lontani dall’obiettivo di un’inflazione vicina, ma inferiore al 2%: siamo vicini, ma ancora non ci siamo”. Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde commentando le discussioni del Consiglio direttivo nonostante gli economisti della Bce abbiano migliorato le previsioni di medio termine per l’andamento dei prezzi: ora l’inflazione 2021 è attesa a 1,9% (da 1,5% di marzo) e 1,5% per il 2022 (da 1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lagarde ha spiegato che la Bce vede il rialzo attuale dei prezzi come legato all’effetto-base dato dal confronto con i dati ‘depressi’ di un anno fa, e a fattori temporanei come alcuni colli di bottiglia nella catena degli approvvigionamenti che in gran parte verranno superati. Per questi motivi la Bce ha deciso di mantenere una linea di politica monetaria molto accomodante, nonostante la valutazione dei rischi sullo scenario economico sia ora tornata bilanciata e non più “al ribasso”. Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in conferenza stampa dopo il Consiglio direttivo, tornando a una formula che non si vedeva dal dicembre 2018. Successivamente, la valutazione dei rischi per lo scenario economico, uno dei fattori che orienta la politica monetaria, erano di rischi tendenti al ribasso. In questo momento “una stretta sarebbe prematura e creerebbe dei rischi” e per questo la posizione della Bce è “tenere la barra dritta”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo consegna alla U.S. Navy il primo elicottero TH-73A
Profumo, eccezionale traguardo,fieri del contributo a difesa Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
16:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo ha consegnato oggi, in una cerimonia ufficiale presso il suo stabilimento di Philadelphia, il primo elicottero da addestramento TH-73A alla U.S Navy. “L’evento di oggi rappresenta un eccezionale traguardo per noi, per i crescenti sforzi e l’impegno costante per diventare un partner, non solo un fornitore, e una risorsa strategica per gli Stati Uniti in diversi settori”, commenta l’a.d., Alessandro profumo, che sottolinea: “Siamo fieri di poter dare un contributo importante al futuro della difesa degli Stati Uniti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ‘traguardo non è solo economico, per il valore della commessa (una operazione complessivamente da circa 648 milioni di dollari), ma è soprattutto di grande valenza strategica per il posizionamento di Leonardo nel mercato della difesa statunitense. “l requisito complessivo – ricorda l’azienda – è per 130 elicotteri con consegne previste fino al 2024. Il primo contratto del valore di quasi 177 milioni di dollari aggiudicato all’inizio del 2020 prevedeva la produzione e la consegna di 32 elicotteri TH-73A, unitamente a un pacchetto iniziale di parti di ricambio, supporto ed equipaggiamento dedicato oltre a servizi di addestramento per piloti e tecnici addetti alla manutenzione. Nel novembre 2020, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha esercitato opzioni per ulteriori 36 elicotteri per un valore di 171 milioni di dollari”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in lieve calo, Ftse Mib -0,4%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 25.638 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 giugno 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta leggermente negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,40% a 25.638 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude piatta ‘giornata Bce’, Londra +0,1%
In lieve calo Parigi e Francoforte, solida Amsterdam
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio Continente senza scosse nel giorno delle attese decisioni della Bce e dell’intervento della sua presidente Christine Lagarde: Parigi ha chiuso in calo dello 0,26%, Francoforte dello 0,06%, con Londra in rialzo dello 0,10%. Meglio di tutti ha concluso la Borsa di Amsterdam, con un aumento finale dello 0,38%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund chiude a 105 punti, tasso sotto quota 0,8%
Rendimento del prodotto del Tesoro ai minimi dal 27 aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
18:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel giorno delle decisioni di politica monetaria della Bce e dell’atteso intervento della sua presidente Christine Lagarde, i mercati azionari non hanno reagito ma sono migliorati i rendimenti dei titoli di Stato italiani: lo spread tra Btp e Bund, dopo una partenza di seduta a 108 punti, ha chiuso a quota 105, con un rendimento del prodotto del Tesoro sotto la soglia dello 0,8%, esattamente allo 0,793%. Si tratta dei livelli minimi dal 27 aprile scorso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano fiacca con Lagarde, bene Eni e Stm
Solida Unicredit, deboli Cnh e Prysmian
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
19:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tanto tuonò che sulle Borse non piovve: erano giorni che i mercati azionari si muovevano stabili in attesa delle decisioni della Bce, dell’intervento della sua presidente Christine Lagarde e del dato sull’inflazione Usa, ma alla fine si sono mossi solo di qualche frazione: in Borsa a Milano l’indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,40% a 25.638 punti, l’Ftse All share con un calo dello 0,42% a quota 28.095.
Senza scosse anche gli altri mercati azionari del Vecchio continente, con Parigi che ha chiuso in ribasso dello 0,2%, Francoforte piatta e Londra in rialzo dello 0,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Meglio di tutti ha concluso la Borsa di Amsterdam, con un aumento finale dello 0,3%.
Sono invece migliorati i rendimenti dei titoli di Stato italiani: lo spread tra Btp e Bund, dopo una partenza di seduta a 108 punti, ha chiuso a quota 105, con un rendimento del prodotto del Tesoro sotto la soglia dello 0,8%, esattamente allo 0,793%, sui minimi da aprile.
In questo contesto, nel paniere principale di Piazza Affari debole Cnh, che ha ceduto il 2,1% finale, con Prysmian in calo dell’1,9% e Banca Mediolanum dell’1,8%. Il settore del credito ha beneficiato poco del miglioramento dello spread, con Bper in calo dello 0,7%, Mediobanca dello 0,6% e Intesa di mezzo punto percentuale. Solida invece Unicredit (+0,3%) con Mps fiacca in ribasso dello 0,6%.
In rialzo dello 0,6% a 10,5 euro Eni con il petrolio che cerca di difendere la quota psicologica dei 70 dollari al barile, mentre acquisti consistenti si sono registrati su Stm salita dell’1,7% finale a un prezzo di 31 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Essilux: sì da Antitrust turca ad acquisto GrandVision
Era l’ultima Authority competente, ora arbitrato internazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
19:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità della Concorrenza turca (TCA) ha autorizzato il progetto di acquisizione di GrandVision da parte di EssilorLuxottica.
Lo rende noto il gigante delle lenti e delle montature per occhiali, specificando che “l’autorizzazione è stata concessa a seguito di alcuni impegni comportamentali assunti da EssilorLuxottica, relativi alle sue attività nel mercato locale”.

“Con il via libera dell’autorità turca sono state ottenute tutte le approvazioni regolamentari per la finalizzazione della transazione” ma “la finalizzazione dell’operazione è ancora soggetta all’esito dei procedimenti giudiziali pendenti”, conclude il gruppo italo-francese, nato dalla fusione della Luxottica fondata da Leonardo Del Vecchio.
In particolare si attende il risultato dell’arbitrato internazionale che vede contrapposte la catena di distribuzione con base in Olanda, il fondo Hal che la controlla e la stessa Essilux.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina vara contromisure contro le sanzioni estere
Stop a visti, espulsioni e sequestro dei beni a chi vi aderisce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 giugno 2021
20:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha approvato una nuova legge volta a contrastare le sanzioni imposte da altri Paesi, mentre Pechino tenta in ogni modo di fronteggiare la crescente pressione degli Stati Uniti e dell’Ue sul commercio e sui diritti umani.
Tra le contromisure previste dalla legge figurano “il rifiuto del visto, il divieto di ingresso, l’ espulsione e il sequestro e congelamento di beni di individui o imprese che aderiscano alle sanzioni straniere contro imprese o funzionari cinesi”.
Lo prevede il testo pubblicato dal Comitato permanente dell’Assemblea nazionale del popolo, il massimo organo legislativo cinese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ingorgo nei porti cinesi minaccia per commercio globale
Migliaia di container fermi per focolai di Covid tra maestranze
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2021
20:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aumenta di giorno in giorno il numero di container bloccati in alcuni tra i più attivi porti della Cina dopo l’emergere di focolai di Covid-19 tra i lavoratori portuali, facendo temere un ingorgo ancora più grave di quello occorso di recente nel Canale di Suez con potenziali conseguenze su tempi e costi del commercio globale. Lo riferiscono i media internazionali segnalando in particolare il blocco dello Yantian International Container Terminals nel porto di Shenzhen, parzialmente chiuso alla fine di maggio e tuttora sottoposto a severe misure precauzionali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli sforzi delle autorità locali per contenere i contagi, tra disinfezioni e quarantene – riporta Bloomberg – hanno portato a una grave carenza di manodopera e l’interruzione del quarto porto per container più trafficato del mondo sta mettendo a dura prova una catena di approvvigionamento globale già fragile. Le navi fanno scalo a Yantian ma la movimentazione dei container sta subendo seri ritardi, costringendole a soste fino a cinque giorni.
“Il peggioramento del problema della congestione portuale della Cina meridionale sta diventando l’ultimo grande ostacolo e collo di bottiglia delle forniture per il settore delle spedizioni di container”, ha affermato in un rapporto Andrew Lee, analista di Jefferies a Hong Kong. “Questo, prevediamo, porterà i tassi dei container a raggiungere nuovi massimi storici nel breve termine”.
Maersk, la più grande linea di container al mondo, ha affermato che l’attuale produttività nei terminal di Yantian è pari a circa il 30% dei livelli normali. Per evitare ritardi, la compagnia e altre compagnie di navigazione stanno dirottando alcune delle loro navi verso altri terminal.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora stallo sui licenziamenti, la decisione alle Camere
Pd: stop selettivo fino a 30 settembre, patto con i sindacati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
00:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano distanti le posizioni dei partiti sulla proroga dello stop ai licenziamenti, il ministro Orlando apre all’ipotesi di un blocco selettivo, il Pd propone 13 settimane di cassa Covid aggiuntiva fino a fine settembre – e stop ai licenziamenti – per le imprese che sottoscrivono un accordo con i sindacati e che appartengono ai settori ancora in crisi. Per il presidente dell’Inps Tridico “i settori più colpiti hanno bisogno di un’ulteriore protezione” fino al 31 ottobre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dubbi di Sbarra (Cisl): “Complicata una selettività per comparti e settori”.
Pioggia di emendamenti in Commissione Bilancio della Camera al decreto Sostegni-bis. Le proposte di modifica presentate dai gruppi parlamentari sono quasi 4.000. Al centro dell’attenzione, in particolare, il delicato tema dei licenziamenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tredici settimane di cassa Covid aggiuntiva, dal primo luglio a fine settembre, per le imprese che sottoscrivono un apposito accordo con le organizzazioni sindacali e che appartengono ai settori ancora in crisi, individuati con decreto ministeriale dei ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico, con contemporaneo blocco delle procedure di licenziamento. E’ questa la proposta principale su cui punta il Pd per modificare il decreto Sostegni-bis e prolungare selettivamente lo stop ai licenziamenti. L’emendamento è stato depositato in Commissione Bilancio della Camera.

Il blocco selettivo dei licenziamenti “è una strada possibile, però a questo punto credo che la dicussione debba passare soprattutto nel confronto tra le forze politiche” perché “è inutile” fare ipotesi che “non trovano poi la convergenza nella maggioranza”. Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ad “Un giorno da pecora” su Rai Radio1. “Il problema fondamentale è capire qual è il meccanismo più utile ad attenuare, a ridurre rischi e traumi”, ha rimarcato il ministro. Alla domanda sui posti a rischio “non credo ci sarà quello che ho sentito dire, l’ecatombe”. Tipo 70mila? “L’ordine di grandezza credo sia quello”, ha risposto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“I settori più colpiti hanno bisogno di un’ulteriore protezione, per loro e sotto determinati requisiti si può pensare di consentire il blocco dei licenziamenti fino al 31 ottobre”. Lo ha detto il presidente dell’Inps Pasquale Tridico in una intervista all’Huffington Post, spiegando che tra i settori per i quali è opportuno allungare il blocco dei licenziamenti c’è “sicuramente il tessile, ma anche la produzione e la vendita di articoli di abbigliamento e delle pelli” quindi “le produzioni di stampe e supporti di registrazione e il settore del tabacco”. E “anche quello della fabbricazione di auto e rimorchiatori è in affanno, ma qui conta soprattutto la crisi strutturale del settore”, specifica il presidente dell’Inps.

Sul blocco dei licenziamenti “la strada non è individuare i settori particolarmente critici: non è con i codici Ateco che si può affrontare l’impatto sul piano occupazionale che le ripartenze avranno. Bisogna, e ci stavamo già lavorando con il Conte 2, riformare integralmente il sistema degli ammortizzatori sociali che è completamente vetusto e introdurre dei meccanismi di protezione dell’occupazione che più che basarsi sui codici Ateco e su settori astrattamente definiti, si basi sui cali di fatturato reali, su criteri circostanziati e precisi “. Così Giuseppe Conte durante l’iniziativa “Verde e Giusta” .

“La polemica sul blocco dei licenziamenti e la sua proroga credo che ormai abbia perso ogni fondamento”, dice il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, al Tg5. “I dati economici stanno significando che il Paese è ripartito – rileva -: per il quinto mese consecutivo la produzione industriale aumenta, nei primi quattro mesi dell’anno l’industria manifatturiera ha assunto 123.000 persone in più. Credo che ormai il Paese sia indirizzato sulla crescita che dovrebbe essere il solo obiettivo che dobbiamo avere tutti noi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bancarotta ditte edili, appello conferma condanna a Verdini
Pena ridotta a 3 anni e 10 mesi. Ex deputato era presidente Ccf
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
10 giugno 2021
21:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confermata in corte di appello a Firenze una condanna per bancarotta all’ex parlamentare Denis Verdini, con riduzione della pena dai 4 anni e 4 mesi del primo grado a 3 anni e 10 mesi. Si tratta di un crac di ditte edili in cui fu coinvolto da presidente del Credito cooperativo fiorentino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La corte ha confermato la sentenza di primo grado anche per gli imprenditori Ignazio Arnone e Marco Arnone, padre e figlio, di Campi Bisenzio, ma pure nel loro caso con riduzione di pena per prescrizione di un reato: Ignazio Arnone ha avuto 3 anni (erano stati 3 anni e 4 mesi in primo grado), Marco 2 anni (da 2 anni e 4 anni). Per tutti gli imputati, Verdini compreso, la diminuzione delle condanne in appello si è verificata per la prescrizione dell’accusa di bancarotta preferenziale.
Confermata, invece, l’accusa di bancarotta delle due ditte degli Arnone a causa di operazioni dolose che portarono al fallimento delle stesse aziende. Gli Arnone avevano eseguito lavori di ristrutturazione a una sede dell’ex banca Ccf, in viale Belfiore a Firenze, una filiale prestigiosa che accoglieva la clientela cittadina dell’istituto di Campi Bisenzio. I lavori furono eseguiti e completati e la banca avrebbe saldato gli importi verso la ditta Cdm di Marco Arnone. Tuttavia, secondo le accuse, Verdini e i due imprenditori avrebbero operato con passaggi di somme di denaro, in questo caso per lavori inesistenti, dalla Cdm alla Arnone srl di Ignazio Arnone e da questa ditta all’ex Ccf a titolo di rientro dell’esposizione debitoria dell’azienda verso l’istituto di credito maturata per precedenti impegni. Per l’accusa anche se la banca recuperò un credito l’azione del suo presidente Verdini violò la ‘par condicio creditorum’ (da cui l’accusa di bancarotta preferenziale prescritta con la sentenza di oggi) e agì con azioni dolose tali da causare non solo il fallimento della Cdm ma anche della Arnone srl proprio per via dei consistenti movimenti di denaro da una ditta all’altra e poi verso la banca. La corte di appello ha mantenuto l’impianto originario del processo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve rialzo a 1,2189 dollari
Moneta unica scambiata a 133,3700 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
07:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in lieve rialzo questa mattina sui mercati valutari. La moneta unica europea è scambiata a 1,2189 dollari con un aumento dello 0,16% e a 133,3700 yen cin una crescita dello 0,20%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo in lieve ribasso a 70,15 dollari
Brent passa di mano a 72,38 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in lieve ribasso questa mattina: il barile di greggio con consegna a luglio passa di mano a 70,15 dollari con un calo dello 0,20%. Il Brent con consegna ad agosto è scambiato a 72,38 dollari con una riduzione dello 0,19%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo sale a 1.902 dollari
+0,32%. Argento passa di mano a 28,27 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in crescita sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna ad agosto viene venduto a 1,902,40 dollari l’oncia con una crescita dello 0,32%. L’argento con consegna a luglio è scambiato a 28,27 dollari l’oncia con un aumento dello 0,85%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: apre stabile a 105 punti base
Rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,78%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni ha aperto stabile sui mercati telematici rispetto alla chiusura di ieri a 105 punti base.
Sempre sotto la soglia dello 0,8% il rendimento del prodotto del Tesoro, che si trova allo 0,78%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia piatta guarda politica monetaria Usa
Incerti i futures sull’avvio dei listini europei

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico senza grandi spunti nell’ultima giornata della settimana, con gli operatori che appaiono in attesa soprattutto di chiarimenti sulla politica della Federal reserve e abbastanza insensibili al nuovo record dell’indice S&P di Wall street.
Tokyo ha infatti chiuso in calo dello 0,1% con l’indice Nikkei 400, mentre Hong Kong segna una crescita di mezzo punto percentuale.
Fiacchi i listini cinesi (Shanghai e Shenzhen nel finale cedono lo 0,3%), con Seul più solida in crescita dello 0,7%. Piatta la chiusura di Sidney( +0,1%) dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l’andamento dei loro settori in Europa, soprattutto tra i gruppi attivi nelle materie prime.
Incerti i futures sull’avvio delle Borse europee.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: economia Gb cresciuta del 2,3% in aprile
Balzo Pil con l’allentamento delle restrizioni anti-epidemiche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In aprile, con l’allentamento delle restrizioni anti-Covid, l’economia britannica ha ripreso a crescere, con un incremento del Pil del 2,3%, secondo dati ufficiali diffusi questa mattina in una nota dall’Ons, l’ufficio statistico nazionale.
Secondo l’Ons, si tratta del balzo più sostanzioso dal luglio del 2020, ed è conseguenza del “progressivo alleggerimento delle restrizioni governative che gravavano sull’attività economica” del Paese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo, Ftse Mib +0,07%
In leggera crescita anche l’Ftse All share, +0,09%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 giugno 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in terreno marginalmente positivo per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,07%, l’Ftse All share un aumento dello 0,09%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte piatta, Londra +0,1%
Poco mossi anche i listini di Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa in avvio di seduta: Londra sale dello 0,1% dopo il dato del Pil e della produzione industriale di aprile, con Parigi e Madrid sulla stessa linea, mentre Francoforte e Amsterdam hanno aperto sulla parità rispetto alla chiusura di ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene con Europa, spread migliora
Bene Diasorin con titoli farmaceutici, banche fiacche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
09:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi spunti in Piazza Affari, in linea con le Borse europee che hanno registrato poche novità dalle decisioni delle Bce: l’indice Ftse Mib ondeggia attorno alla parità in un clima incerto, mentre migliora lo spread tra Btp e Bund (a 104 punti base), con il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,76%, verso i minimi da metà aprile.
Tra i titoli principali della Borsa milanese scatto di Diasorin con i gruppi del settore: nei primi scambi segna una crescita del 2,4%.
Solida Nexi (+0,7%), fiacche le banche principali (Intesa -0,4%, Unicredit -0,8%) nonostante il miglioramento dei titoli di Stato italiani. Debole in avvio Cnh, che cede circa un punto percentuale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta, guarda a tempi cambio politica Bce
Londra, Parigi e Madrid leggermente positive, Milano piatta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi spunti sui listini finanziari europei, con gli operatori che sembrano valutare i tempi di un possibile cambio della politica della Bce sull’acquisto di titoli, in questo momento visto in modo più consistente subito dopo l’estate. Nella prima parte della giornata, la Borsa di Londra sale dello 0,6% insieme a Madrid, con Parigi in rialzo dello 0,4%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Francoforte e Amsterdam oscillano invece sulla parità, così come Piazza Affari, che ondeggia di poche frazioni di punto (indice Ftse Mib +0,05%) fra terreno positivo e negativo.
Nel Vecchio continente spicca, tra l’altro, EssilorLuxottica a Parigi in rialzo dell’1% al suo massimo verso i 148 euro dopo il via libera dell’ultima Antitrust all’acquisto di GrandVision, anche se per dirimere a vicenda manca ancora la decisione dell’arbitrato internazionale. A Milano, con lo spread che oscilla attorno ai 104 punti base, tra i titoli principali sempre forte Diasorin (+2,7%), mentre al contrario Banco Bpm cede un punto percentuale.
Tra le materie prime, il petrolio resta piuttosto stabile e difende sempre la quota dei 70 dollari al barile, l’oro oscilla attorno ai 1.900 dollari all’oncia, mentre qualche acquisto sui mercati internazionali si registra su argento e rame, con quotazioni in aumento di circa l’1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna il redditometro, il Mef avvia il confronto sul decreto
Misura la capacità di spesa e usa i dati di medicinali e pay tv
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le spese per il mutuo e quelle per l’affitto, quella per la gestione di un’autovettura ma anche le spese fatte per i medicinali, per i figli a scuola e per l’università, per le bollette, per i consumi telefonici e gli abbonamenti alla pay tv: il governo punta alla riattivazione del Redditometro e il dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia ha pubblicato sul proprio sito una consultazione con le categorie sullo schema di decreto – oggi anticipato da Il Sole 24 Ore – con gli elementi dai quali ricostruire la capacità contributiva dei contribuenti a partire dal 2016. L’accertamento di questo strumento, che si avvale anche di medie Istat per le spese alimentari e per l’abbigliamento – scatterebbe con uno scostamento del 20%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono previste, tra l’altro, 55 diverse tipologie di famiglie tipo.
L’obiettivo del decreto è quello di riavviare questo strumento per risalire in modo presuntivo ai redditi dei contribuenti persone-fisiche che di fatto era stato bloccato nel 2018 quando si decise di aggiornare i parametri ma anche di prevedere che l’attuazione sarebbe stata subordinata ad una consultazione dell’Istat e delle associazioni maggiormente rappresentative dei consumatori. Queste dovranno far avere le loro valutazioni entro il 15 luglio.

Le voci di spesa considerate per risalire al reddito riguardano consumi, investimenti, risparmio e spese per trasferimenti economici (ad esempio il pagamento dell’assegno all’ex coniuge). Nei consumi ci sono moltissime voci. Per alcuni capitoli vengono utilizzate delle stime Istat, considerate come spese minime per posizionarsi al limite della soglia di povertà assoluta. Sono spese che tengono conto anche del numero dei componenti e delle tipologie delle famiglie. Riguardano gli alimenti e le bevande, l’abbigliamento e le calzature, le spese per l’acqua e il condominio, quelle per la manutenzione ordinaria della casa, le spese per la gestione – in termini di carburanti e cambio olio – di una autovettura, le spese per i trasporti pubblici, quelle per la scuola e l’università, per i prodotti di cura della persona.
E’ chiaro che il fisco ha ora a disposizione molti dati che potrà utilizzare, dal mutuo al canone di locazione, dalle spese per i medicinali e le visite, a quelle per colf e badanti. Ma saranno usati anche i dati indicati per alcune tipologie di bonus, ad esempio quelle per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici. Oppure i dati risultati per il pagamento della Rc auto e del bollo per auto, moto, camper.
Una capitolo importante per risalire al reddito sarà anche quello dei consumi, tutti dati già contenuti nell’anagrafe tributaria, come le spese per luce, gas, riscaldamento oppure per le spese telefoniche e l’acquisto di smartphone.

Il nuovo sistema, che mantiene nei suoi dati anche il costo di gestione di un cavallo, considerato pari a 10 euro al giorno se in pensione o a 5 euro se mantenuto in proprio, non si distrarrà nemmeno sulle spese per alberghi e viaggi, per i centri benessere , per l’acquisto di gioielli e orologi.
Sarà valutata la capacità di risparmio, considerata come parte di reddito non utilizzata per consumi e investimenti. Un ulteriore capitolo nel quale sarà in particolare valutato l’incremento patrimoniale: quello su immobili e autoveicoli, ma anche su azioni, obbligazioni, fondi e polizze vita, per citarne solo alcuni. Rientrano in questo schema anche gli oggetti d’arte o antiquariato.
La massa di informazioni servirà a risalire con attenzione al reddito disponibile e quindi alla capacità contributiva delle persone. Ma il fisco darà anche la possibilità ai contribuenti di dare una prova contraria: ad esempio dimostrare che le spese sono state sostenute grazie a redditi non considerati oppure che le spese attribuite hanno un diverso ammontare o che la quota di risparmio utilizzata per i consumi si era formata negli anni precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industriali Italia-Francia, ora serve uno sforzo eccezionale
Confindustria-Medef, avanti riforme-progetti Pnrr, mesi decisivi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le ‘confindustrie’ italiana e francese chiedono ora “uno sforzo eccezionale” su finanziamento dell’innovazione, semplificazione burocratica, rapidità nell’erogazione dei fondi Ue. La dichiarazione congiunta che chiude il forum economico a Roma di Confindustria e Medef, firmata dai due presidenti, Carlo Bonomi e Geoffrey Roux de Bezieux, avverte che “i prossimi mesi saranno decisivi”, che i progetti del piano Next Generation Eu vanno ora “attuati senza indugio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mettere a fuoco dieci punti chiave gli industriali dei due Paesi invocano, tra l’altro, “un accento forte sulle riforme strutturali” previste dai pnrr, ed una attenzione alla “dimensione sociale” perchè “è essenziale sostenere l’inclusione e l’occupabilità dei lavoratori e delle persone in cerca di lavoro”.
Tra le priorità indicate dagli industriali italiani e francesi, che in questa fase sul fronte dell’emergenza Covid “invitano i due Governi a intensificare ulteriormente la campagna di vaccinazione”, e considerano “indispensabile” ora una “graduale revoca delle misure restrittive” ed “in modo coordinato” nei diversi Paesi europei, viene sottolineata “l’urgenza di un cloud europeo, lo sviluppo delle competenze digitali per soddisfare le esigenze del mercato del lavoro e l’equilibrio da trovare tra tra le sfide climatiche e le esigenze di produttività delle imprese”.
Intanto le due associazioni di industriali guardano alla ‘opportunità’ di confronto offerta dal prossimo B20, il business forum in occasione del G20, e si danno appuntamento per il prossimo forum economico bilaterale Confindustria-Medef, un appuntamento annuale, a Parigi nell’autunno 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano incerta con banche, Europa solida attende Usa
Settore credito non sfrutta titoli Stato positivi, bene Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati azionari del Vecchio continente approcciano la boa di metà giornata generalmente in rialzo: Londra sale dello 0,6%, Parigi delle 0,5%, Madrid dello 0,4%, Francoforte dello 0,2%, mentre Amsterdam è piatta e Milano di qualche frazione più incerta (-0,05%) ma sempre attorno alla parità.
Gli operatori sembrano attendere l’avvio di Wall Street e soprattutto l’indice di fiducia dell’economia Usa rilevato dall’Università del Michigan che verrà pubblicato alle 16.

In Piazza Affari fiacche, nonostante il buon andamento dei titoli di Stato (spread a 103 punti base), Banco Bpm e Intesa che cedono un punto percentuale, seguite da Bper (-0,8%) e Unicredit (-0,7%). Sempre forte invece Diasorin, che cresce del 2,7% anche sulla spinta di un report positivo di Berenberg per il settore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: nel primo trimestre calo di 889.000 occupati su anno
-243.000 su trimestre precedente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre 2021 il numero di occupati cala di 243mila unità (-1,1%) rispetto al trimestre precedente, e di 889.000 unità (-3,9%) rispetto allo stesso periodo 2020. Così la rilevazione Istat sul mercato del lavoro.
Il dato risente della nuova metodologia che considera non occupate le persone in cassa integrazione da almeno tre mesi, usata in modo massiccio durante la pandemia. Si registra un aumento di 103 mila disoccupati sul trimestre precedente e di 240.000 sul primo trimestre 2020. Nel confronto tendenziale, la diminuzione coinvolge i dipendenti (-576 mila, -3,2%), soprattutto se a termine, e gli indipendenti (-313 mila, -6%).
Gli indipendenti scendono sotto quota cinque milioni per la prima volta dall’inizio delle serie storiche (2004).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Ruffini, evasione indecente, nostre risorse limitate
La stiamo scalfendo, non demolendo. Lotta impari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’evasione fiscale “è un’indecenza da estirpare”: il tax gap è passato dagli 88 miliardi del 2011 a 79 miliardi nel 2018, “la strada è intrapresa e la digitalizzazione sta dando i suoi frutti”, ma “la stiamo scalfendo, non demolendo”. Lo ha sottolineato il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ad un’iniziativa della Fp-Cgil sul fisco.

“La partita fisco-contribuenti è impari. – ha aggiunto Ruffini – Noi abbiamo risorse limitate, siamo 32.000, mentre le partite Iva sono 5 milioni”.
Ruffini ha anche detto che “la riscossione non funziona, perché il legislatore non ha mai fornito alla riscossione le norme per farla funzionare”. E che “se la riscossione non funziona, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza non potranno mai sconfiggere l’evasione fiscale”. Per questo “è necessaria quasi più urgentemente una riforma del sistema della riscossione, perché è questa che renderebbe credibile anche l’accertamento”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: disoccupazione nel primo trimestre sale al 10,4%
Sono 2.584.000, in aumento di 103.000 unità su quarto trimestre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
12:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il tasso di disoccupazione del primo trimestre 2021 sale al 10,4% con un aumento di 0,5 punti sul quarto trimestre del 2020 e di 1,2 punti percentuali sul primo trimestre del 2020. Lo rileva l’Istat nell’indagine sul mercato del lavoro.
Gli occupati nel primo trimestre sono 22.265.000 mentre i disoccupati sono 2.584.000, in aumento di 103.000 unità sul quarto trimestre 2020 e di 240.000 unità sullo stesso periodo del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel: si aggiudica 41 Mw in quinta asta Gse
Progetti in ER, Sicilia, Piemonte e Veneto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel Green Power Italia ed Enel Produzione si sono aggiudicate 41,2 MW tra nuova capacità rinnovabile e rifacimenti di impianti idroelettrici già in servizio nel quinto round di gare FER (Fonti energetiche rinnovabili) indette dal GSE (Gestore Servizi Energetici) nei contingenti “aste” e “registri”. Lo si legge in una nota della società.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Della potenza complessiva aggiudicata 39,9 MW sono relativi a sei progetti di nuova capacità solare, che saranno realizzati in Emilia Romagna e Sicilia, con lavori di costruzione che verranno avviati nel 2021, e quattro rifacimenti di impianti idroelettrici già operativi in Piemonte e Veneto, con cantieri che verranno realizzati tra il 2021 ed il 2023. Gli ulteriori 1,3 MW sono relativi a nuova capacità rinnovabile nel contingente “registri” per cinque progetti solari, di cui quattro su tetti di edifici Enel.
L’asta, a fronte di 1.582 MW di capacità disponibile, ha registrato una offerta complessiva di soli 98,9 MW con progetti aggiudicati per 73,7 MW, pari a poco meno del 5% del contingente messo a disposizione.
La realizzazione di nuova capacità rinnovabile ed il rifacimento di impianti esistenti in Italia rientrano nel più ampio impegno del Gruppo Enel per la crescita delle rinnovabili e la decarbonizzazione che nel nostro Paese prevede, nel periodo 2021-2023, un obiettivo di sviluppo di nuova capacità rinnovabile per 1,5 GW, ricorda la nota. Il Piano strategico 2021-2023 di Enel prevede un incremento globale della capacità addizionale da fonti rinnovabili di 19,5 GW per raggiungere un totale di 68 GW di capacità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel:Bernabei,situazione preoccupante per rinnovabili Italia
Risultato asta Gse il più basso mai registrato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il risultato della quinta asta” del Gse, “con circa il 5% della capacità disponibile assegnata, un’offerta di progetti notevolmente inferiore ai volumi di gara e la partecipazione di pochi operatori, è il più basso mai registrato. Si tratta di una situazione preoccupante per lo sviluppo delle rinnovabili in Italia”.
Lo afferma il ceo di Enel Green Power e direttore e responsabile della Divisione Global Power Generation di Enel, Salvatore Bernabei, in una nota in cui Enel annuncia di essersi aggiudicata 41 Mw nell’asta.
“La lentezza dei procedimenti autorizzativi e l’incertezza sulla capacità di realizzazione degli impianti rappresenta un freno alla transizione energetica del Paese a cui occorre trovare una soluzione per riuscire a raggiungere gli obiettivi europei di decarbonizzazione per dare certezze agli operatori di un comparto fondamentale per la ripresa economica”, sottolinea Bernabei.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bioplastiche, in Italia +9,4% di fatturato nel 2020
A trainare i piatti e bicchieri monouso compostabili, +116%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
13:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi economica per il Covid-19 non ha fermato la crescita del settore delle bioplastiche in Italia. Nel 2020 il fatturato complessivo è cresciuto del 9,4% rispetto al 2019, i volumi prodotti del 9,6%, gli occupati del 4,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A trainare la crescita è stato soprattutto il monouso (piatti, stoviglie, capsule per il caffé), cresciuto del 116%.
E’ questo il quadro tracciato dal 7/o rapporto annuale di Assobioplastiche, l’associazione delle aziende del settore, che quest’anno festeggia il suo decennale.
In Italia ci sono 278 aziende che producono bioplastiche, con 2.775 addetti dedicati, oltre 110.000 tonnellate di manufatti compostabili prodotti nel 2020 e un fatturato complessivo l’anno scorso di 815 milioni di euro.
Gli shopper (sacchetti monouso per asporto merci) si sono attestati a circa 58.000 tonnellate (+2,7% sul 2019), nonostante la permanenza sul mercato di sacchetti illegali. I sacchetti ultraleggeri per frutta e verdura hanno evidenziato una leggera contrazione (-2,9%). Il film per agricoltura (bioteli per pacciamatura) ha confermato il trend positivo, con un +5% circa, segno della cresciuta attenzione del settore agricolo per l’ambiente. I film per imballaggio (alimentare e non) hanno evidenziato particolare vivacità, con tassi di incremento prossimi al +20%. Il boom c’è stato però negli articoli monouso compostabili, che hanno fatto segnare un +116%. Positivo anche il comparto dei sacchetti per il rifiuto umido (+3,5% circa).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Elica: presidio lavoratori ad Ancona, delegazione da Prefetto
Protesta contro Piano azienda che prevede 400 esuberi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
11 giugno 2021
13:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sciopero e presidio organizzato ad Ancona dal Coordinamento sindacale unitario di Elica dei lavoratori degli stabilimenti di Mergo e Cerreto d’Esi, fino sotto la Prefettura ad Ancona, con bandiere e striscioni (‘basta delocalizzazioni’): i lavoratori sono stati poi accolti dal prefetto Darco Pellos al quale hanno consegnato un loro documento. Ennesima iniziativa di protesta dopo l’annuncio della multinazionale, leader mondiale nel settore cappe aspiranti, di un piano strategico che prevede delocalizzazioni e oltre 400 esuberi: nei giorni scorsi, Elica ha ‘aperto’ a modifiche parziali del Piano.
Al sit-in anche i consiglieri regionali Carlo Ciccioli (capogruppo Fdi) e Antonio Mastrovincenzo (Pd).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa tiene in attesa di Wall street, Milano +0,1%
In Piazza Affari banche caute, a Parigi bene Essilux
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
14:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In attesa dell’avvio di Wall Street le Borse europee si muovono di qualche frazione sopra la parità, con Parigi in aumento dello 0,7%, Londra dello 0,5%, Madrid e Francoforte dello 0,4% e Amsterdam dello 0,3%. Sempre un po’ più cauta Piazza Affari, che sale dello 0,1% con l’indice Ftse Mib frenato dalla banche.
Lo spread Btp-Bund oscilla sui 103 punti base con il rendimento del prodotto del Tesoro ai minimi dal 21 aprile.
A Milano Intesa cede lo 0,8% e Bper lo 0,5%, in una giornata per ora molto piatta è sufficiente a renderli i titoli più pesanti del paniere principale. Molto bene invece Diasorin (+2,7%) dopo un report positivo di Berenberg. Nel Vecchio continente resta forte EssilorLuxottica, che a Parigi sale attorno al punto percentuale al suo massimo dopo il via libera dell’ultima Antitrust (quella turca) all’acquisto di GrandVision, anche se per arrivare al ‘closing’ dell’operazione manca ancora la decisione dell’arbitrato internazionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: cauto rialzo a Milano (+0,1%), obiettivo 25.700 punti
Spread scende a 102,6 punti, realizzi su banche, bene Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
15:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si muove in cauto rialzo al traguardo di metà seduta, con l’indice Ftse Mib in crescita dello 0,12% a 25.668 punti, con la prospettiva di agganciare quota 25.700, toccata per l’ultima volta nel settembre del 2008.
In calo a 102,6 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi decennali, con il rendimento dei titoli decennali in ribasso di 3,7 punti allo 0,759%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positivi i futures Usa in attesa di una serie di dati macro e dopo i massimi toccati nella vigilia dopo il dato sull’inflazione americana.
Prese di beneficio sul comparto bancario, da Intesa (-0,82%) a Bper (-0,54%) e banco Bpm (-0,36%), su ipotesi di acquisizione di attività da Mps (+0,6%), a cui potrebbero guardare anche Bper (-0,54%) e Poste (-0,08%). Acquisti su Diasorin (+2,82%), dopo le valutazioni degli analisti di Berenberg, Interpump (+1,3%), Stm (+1,08%), nel giorno del vertice industriale tra Italia e Francia. Bene Tenaris (+1,03%), Stellantrs (+0,88%) ed Eni (+0,5%), con il greggio stabile sopra quota 70 dollari al barile (Wti +0,2% a 70,44 dollari). Debole Cnh (-0,2%), che ha designato Gerrit Marx alla guida della divisione veicoli industriali, destinata allo scorporo dalle macchine agricole e da cantiere.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saipem: nuova commessa da 1,3 miliardi di dollari in Brasile
Insieme a Daewoo fornirà unità galleggiante da 2,3 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Saipem si è aggiudicata una commessa da 1,3 miliardi di dollari in Brasile insieme a Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (Dsma) per la fornitura di un’unità galleggiante di produzione e stoccaggio di greggio e di gas, del valore complessivo di 2,3 miliardi di dollari. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che le due aziende produrranno per conto di Petrobras la piattaforma Fpso P-79 per lo sviluppo del campo in acque profonde di Búzios in Brasile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fpso consentirà l’iniziale separazione del gas dal petrolio estratto nel giacimento offshore in acque profonde e raggiungerà una capacità produttiva di 180.mila barili di petrolio al giorno e 7,2 milioni di metri cubi di gas al giorno, con una capacità di stoccaggio di due milioni di barili di petrolio.
Il giacimento petrolifero di Búzios è il più grande del mondo in acque profonde. Si trova nella regione del bacino pre-salt di Santos, a circa 200 km dalla costa di Rio de Janeiro, ad una profondità compresa tra 1.600 e 2.100 metri. Saipem già vi opera con un progetto di installazione di un sistema sottomarino basato su ‘riser’ (montanti) rigidi. Secondo Maurizio Coratella, responsabile della Divisione E&C Onshore il progetto Fpso P-79 rappresenta un “passo avanti fondamentale” nella strategia di diversificazione del portafoglio ordini del gruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In vendita 16 mila ettari, spinta per l’agricoltura 5.0
Ismea, bando Banca delle terre.Patuanelli, coinvolgerà i giovani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2021
14:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ uno stimolo a produrre cibo 5.0 i 16 mila ettari di terreni agricoli che da oggi al 7 settembre verranno messi in vendita in tutta Italia. Si tratta del quarto bando della Banca nazionale delle terre agricole di Ismea, traducibile in 624 aziende potenziali per un valore complessivo minimo atteso di 255 milioni di euro, da reinvestire integralmente a favore dei giovani agricoltori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo strumento, nato nel 2016 per facilitare l’incontro tra domanda e offerta e il ricambio generazionale, attualmente è alimentato da terreni derivanti dalle operazioni fondiarie di Ismea e e può raccogliere anche le superfici appartenenti a Regioni e Province autonome e altri soggetti pubblici. “E’ un progetto che permette di scoprire il valore delle terra con strumenti nuovi dall’agricoltura di precisione alla riduzione dell’impronta ambientale alla sensoristica”, ha detto il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli intervenuto alla presentazione del bando, “ma tutto questo esiste se esiste la possibilità di avere, di acquistare, la terra; un modo per coinvolgere i giovani in questo bellissimo mondo che ci lega alla cultura e alla tradizione ma dove servono le nuove generazioni per continuare su paradigmi diversi”.

Diverse le novità che caratterizzano la vendita dei terreni con una superficie media di 26 ettari, ubicati per il 72% al Sud, con Sicilia, Basilicata e Puglia che da sole coprono oltre la metà delle superfici disponibili; segue il Centro rappresentato in particolare dalla Toscana, con il 17%, mentre il restante 9% è distribuito tra Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte e Liguria. La procedura di vendita, semplificata grazie ad uno sportello telematico, garantisce trasparenza e semplicità, assicura Ismea. E’ previsto l’incremento del numero complessivo dei tentativi di vendita da tre a quattro, la possibilità per i terreni al quarto incanto di presentare offerte libere sia in rialzo che in ribasso rispetto al valore a base d’asta e infine l’estensione dei termini per la presentazione della manifestazione di interesse da 60 a 90 giorni. Ai giovani under 41 è concessa la possibilità di pagare il prezzo del terreno (fino al 100% del valore a base d’asta) con rate semestrali o annuali, per un massimo di 30 anni. “E’ un dovere rimettere nel circuito produttivo i terreni agricoli, offrendo un’opportunità di investimento a nuovi operatori o di consolidamento per aziende già attive”, ha detto il direttore generale dell’Ismea, Maria Chiara Zaganelli, presentando il progetto con il presidente Enrico Corali, che ha visto il contributo del campione del ciclismo Francesco Moser, che ha raccontato la sua esperienza di viticoltore. Plauso della Coldiretti al progetto in un Paese dove i giovani agricoltori sono aumentati del 14% negli ultimi cinque anni. Non può esistere crescita e sviluppo in agricoltura senza accesso ai giovani alla terra, commenta infine Cia-Agricoltori Italiani.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

1 pensiero su “ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE”

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.