Calcio tutte le notizie mercato risultati approfondimenti curiosità Tutto il Mondo del Calcio è qui! LEGGI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI, IN TEMPO REALE, DAL MONDO DEL CALCIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE: RETROSCENA, MERCATO, CURIOSITÀ. TUTTO SU QUELLO CHE RUOTA ATTORNO AL SETTORE “CALCIO”: CON IL CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2022-2023: LEGGI!

Tempo di lettura: 655 minuti

Ultimo aggiornamento 26 Giugno, 2022, 16:51:24 di Maurizio Barra

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:14 DI MARTEDÌ 17 MAGGIO 2022

ALLE 16:51 DI DOMENICA 26 GIUGNO 2022

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Figc: ecco maglia del 50/o anniversario Asd Sport in Vaticano
Gravina, grazie a chi mostra lato bello del calcio e dello sport
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
14:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Presentata la maglia commemorativa del 50/o anniversario della fondazione dell’Associazione ASD Sport in Vaticano nella sala ‘Paolo Rossi’ della Figc alla presenza del presidente della Federcalcio Gabriele Gravina.

“Grazie a tutti coloro che lavorano per sensibilizzare nel miglior modo possibile il nostro gioco: il calcio – ha detto il numero uno del calcio italiano – Credo che il messaggio che arrivi oggi è di come il mondo del calcio abbia un linguaggio unico nella valorizzazione della sua multidimensionalità.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si trascurano spesso quelle dimensioni come la conviviali e socialità, ma il calcio aiuta a superare i confini. Oggi vogliamo testimoniare questi valori del mondo del calcio. Grazie per poter cogliere il lato bello del mondo del calcio e dello sport”.
Valori dai quali riparte anche il Cardinale Mauro Gambetti.
“Quando si compiono 50 anni ci si accorge di essere adulti.
L’entusiasmo degli anni giovanili non è da smarrire, ma dopo i 50 si deve diventare consapevoli dell’orizzonte. Verso dove andiamo? Per la nostra associazione credo sia il momento di essere maggiormente consci nel mettere insieme il lavoro e lo sport in Vaticano – ha continuato – Il connubio lavoro e sport crea un valore sociale e a un certo punto bisogna assumerlo come obiettivo: se non creiamo amicizia sociale perdiamo tutti qualcosa”.
Consegnata poi a Gravina la maglia del 50/o anniversario da parte del vice presidente di ASD Sport in Vaticano, Nicola Vignola che ha spiegato quale sia l’attività di ‘Lo Sport in Vaticano’. “Ne fanno parte i dipendenti della Santa Sede e dal 2018 c’è anche squadra femminile che sta facendo un grande lavoro – le sue parole -. Il campionato ha 8 formazioni, gli associati sono 250-300. La squadra da battere? Penso il Bambin Gesù”. Poi ha sottolineato come in questa competizione calcistica pontificia, che è cosa diversa dalla Clericus Cup, esiste una classifica parallela a quella dei punti, che è quella disciplina che viene presa in considerazione in caso di parità dopo gli scontri diretti. “Noi così avremmo solo retrocessioni” è stata la battuta di Gravina. La maglia presentata sarà in vendita negli shop del Vaticano e parte degli incassi saranno devoluti a opere di carità.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala: ‘Sette anni bellissimi, sempre amato dai tifosi’
Il campione ricambia l’affetto degli Juventini con un video su Instagram
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 maggio 2022
16:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le lacrime e l’emozione dell’addio dal pubblico bianconero, Paulo Dybala ricambia l’affetto dei tifosi juventini con un video su Instagram: “Sono stati anni bellissimi, – dice la Joya – pieni di gioia, di lavoro, di gol e di vittorie, non sempre è andato come speravo o come meritavamo ma ci siamo sempre rialzati”.
“Grazie a questa squadra – prosegue l’attaccante argentino – ho tagliato traguardi davvero importanti, qui ho trovato compagni speciali, mi sono sempre sentito amato dai tifosi, dalla gente, dai bambini, e questo non lo dimenticherò mai.
Con il tempo sono cresciute le responsabilità e ho sempre cercato di essere all’altezza.
Siamo stati insieme 7 anni, di momenti bellissimi e anche di qualche momento difficile, le nostre strade oggi si dividono – conclude Dybala – ma vi porterò sempre nel mio cuore perché mi avete dato tanto amore e tanto rispetto”.       JUVENTUS   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS   SEGUI TUTTE LE NOTIZIE DELLA JUVENTUS IN TEMPO REALE: VAI!   PIEMONTE

Allegri: ‘serata emozionante, era difficile non piangere’
Sulla partita con la Lazio c’è il rammarico per il 2-2 subito nel finale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 maggio 2022
15:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È stata una serata piena di emozioni, era difficile non piangere”: così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, dopo la gara contro la Lazio e gli addii di Paulo Dybala e Giorgio Chiellini.
“Il difensore chiude una carriera importantissima, l’argentino continuerà da un’altra parte e gli auguro il meglio – commenta l’allenatore – e su di lui è stata fatta una scelta: ha dato tanto alla Juve e la Juve ha dato tanto a lui, si è dimostrato un ragazzo sensibile”.
Sulla partita, invece, c’è il rammarico per il 2-2 subito nel finale: “Quel gol è l’emblema della stagione, dobbiamo riabituarci subito a vincere – analizza Allegri – anche se per una volta in stagione concedetemelo: c’era fallo al 90% ad inizio azione, ma l’arbitro ha lasciato correre”.
Maurizio Sarri, invece, ha tagliato il traguardo dell’Europa League: “C’è soddisfazione per la qualificazione, ma adesso il mio obiettivo è arrivare quinti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La sfida di Torino, però, ha lasciato anche qualche rimpianto: “Abbiamo avuto supremazia su tutti i numeri, dai tiri al possesso palla – spiega il tecnico della Lazio – e sono convinto che se avessimo segnato dieci minuti prima saremmo riusciti a vincere”. Lo Stadium lo ha accolto con i fischi, “Ma erano prevedibili” commenta l’ultimo allenatore scudettato della Juventus, e in estate bisognerà capire il futuro di Milinkovic-Savic: “Parlando col presidente mi sono convinto che se andrà via, e non è cosa facile, non resterà in Italia”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter, Marotta: ‘Prima di Inzaghi contattato Allegri’
‘Max era libero, rappresentava di certo un profilo interessante’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
16:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Prima di prendere Inzaghi, c’è stato un contatto con Allegri.
Non immaginavamo che ci fosse la disponibilità di Simone a venire, dato che era a un passo dal rinnovo con la Lazio, mentre Max era libero e rappresentava sicuramente un profilo interessante, quindi ci abbiamo parlato”. Così, in un’intervista a Dazn, per lo speciale Masterclass, Beppe Marotta.
“Simone? L’abbiamo chiamato non sapendo che era a cena con Lotito, chiaramente era un po’ imbarazzato – aggiunge l’ad dell’Inter -. Devo dire che in questo caso la tempestività e l’intuizione da parte di Piero Ausilio e mia sono state decisive per fargli sottoscrivere un accordo in maniera rapida, ma nel rispetto di Lotito. Quando un allenatore o un giocatore sta troppi anni in una squadra, come nel caso di Inzaghi alla Lazio, è giusto che provi un’esperienza diversa, di crescita”.
“Se è vero che l’Inter ha cercato Messi? Si, è vero. Me l’hanno raccontata, ma non riguarda la mia gestione, è una cosa relativa all’Inter del passato, posso dire solo questo”, sottolinea.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parma, verso l’esonero di Iachini
Tra i possibili sostituti Fabio Grosso, Pippo Inzaghi, Gattuso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
17 maggio 2022
16:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ atteso entro sera il comunicato ufficiale della società, ma il Parma calcio ha deciso di esonerare l’allenatore Beppe Iachini.
Subentrato a novembre ad Enzo Maresca, il tecnico marchigiano aveva ancora un anno di contratto.
Il club emiliano starebbe sondando diverse piste per la panchina fra cui quella di Fabio Grosso, quest’anno sulla panchina del Frosinone. Altri possibili nomi quelli di Pippo Inzaghi, Caserta, Gattuso, Cannavaro e, più distante, Zanetti.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spezia: ds Pecini, spero poter confermare tutto il gruppo
‘Se però ci arrivano offerte dalle big magari non resisteremo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
17 maggio 2022
16:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Cercheremo di confermare il gruppo in blocco.
Se arrivano eventuali offerte per i nostri calciatori, se ne parlerà.
Non è una questione economica per noi, ma di opportunità. Se vengono da un club al nostro livello, crediamo di avere gli strumenti per resistere. Se arrivano da una big, si aprono magari scenari diversi”.
Lo ha detto Riccardo Pecini, chief fooball operations officer dello Spezia Calcio all’indomani della salvezza ottenuta dal club ligure in serie A. “La nostra è una squadra che nelle difficoltà ha sempre tirato fuori qualcosa in più. E questo ha fatto la differenza”, ha detto il dirigente. La prossima settimana, a campionato finito, si terrà un vertice con la proprietà americana della famiglia Platek ed il tecnico Thiago Motta per capire le intenzioni di uno dei tecnici rivelazione della serie A.
“Penso di avergli lasciato tutto lo spazio che, giustamente, un allenatore deve avere. Da quando mette piede in campo a quando ne esce – ha detto Pecini -. Il prossimo anno partiremo ancora con la prospettiva di lottare per la salvezza, ma vogliamo garantirci di avere il tempo di programmare senza assilli”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giudice Sportivo, 10 squalificati in serie A
Due giornate a Kiyine (Venezia), un turno stop per gli altri 9
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
17:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dieci giocatori sono stati squalificati dal giudice sportivo della serie A, Gerardo Mastrandrea, in relazione alle partite della 18/a giornata del campionato di serie A.
Tra i calciatori espulsi, squalifica per due giornate e ammonizione per Sofian Kiyine (Venezia), “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; per comportamento gravemente antisportivo: per avere, al 31′ del primo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito con un calcio nelle parti intime un calciatore avversario”.
Mentre un turno di stop, ammenda di 10mila euro e ammonizione è stata inflitta a Omar Colley (Sampdoria) “per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara e per avere inoltre, al 49′ del secondo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione rivolto al Direttore di gara un’espressione irriguardosa”.
Tra i calciatori non espulsi, un turno di squalifica è stato inflitto a: Ederson Jose Dos Santos Lourenco Da Silva (Salernitana), Patricio Gabarron Gil (Lazio), Koray Gunter (Hellas Verona), Emmanuel Gyasi (Spezia), Youssef Maleh (Fiorentina), Ruslan Malinovskyi (Atalanta), Chidozie David Okereke (Venezia), Antonio Junior Vacca (Venezia).
Il giudice sportivo ha poi inflitto una ammenda di 8mila euro al Cagliari “per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un fumogeno che costringeva l’Arbitro ad interrompere la gara per circa trenta secondi e per avere inoltre lanciato, sempre sul terreno di giuoco, oggetti di varia natura; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS; recidiva”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina, amichevole a Empoli sognando il Qatar
Campionato è fermo, ma nazionale deve giocare spareggi mondiali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
17 maggio 2022
17:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Allenamento della Nazionale Ucraina di calcio questa mattina al Centro tecnico federale di Coverciano, a Firenze, in vista dell’amichevole di questa sera (inizio alle 20.30) allo stadio ‘Castellani’, contro l’Empoli di Aurelio Andreazzoli.
La gara sarà trasmessa in diretta anche in Ucraina attraverso vari canali on line: il canale “Ucraina” di Indigo Tv (emittente temporanea di contenuti del canale “Ucraina”), “Football 1”, oll.tv e canale YouTube della federazione calcio ucraina UAF.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

La squadra allenata da Oleksandr Petrakov, che si prepara agli spareggi mondiali di giugno, contro la Scozia a Glasgow l’1 e poi, se vincerà, a Cardiff contro il Galles, ha già giocato lo scorso 11 maggio in Germania contro il Borussia Mönchengladbach, battuto 2-1 grazie ai gol di Mykhaylo Mudryk e Oleksandr Pikhalyonok. Finora la nazionale ucraina si è allenata in Slovenia con l’unico obiettivo di raggiungere il sogno dei mondiali d’inverno in Qatar. Con il ct Petrakov si stanno allenando i soli calciatori di squadre del campionato nazionale, che è stato definitivamente sospeso e non assegnato. Assenti le ‘stelle’ Zinchenko, Yarmolenko e Malinovskyi che si aggregheranno ai compagni solo a fine maggio, al termine dei campionati nelle squadre dove sono ingaggiati.
I fondi raccolti questa sera, in accordo con la Federazione ucraina, saranno devoluti interamente a Ukraine United24, piattaforma lanciata dal presidente Volodymyr Zelenskyy come sede principale per la raccolta di donazioni di beneficenza a sostegno dell’Ucraina. I fondi saranno trasferiti sui conti ufficiali della Banca nazionale ucraina e assegnati dai ministeri per coprire le esigenze più urgenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta, campionato finito per Muriel
Lesione al collaterale interno del ginocchio sinistro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
17 maggio 2022
17:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Campionato finito per Luis Muriel.

All’attaccante colombiano dell’Atalanta è stata diagnostica una lesione di primo e secondo grado al collaterale interno del ginocchio sinistro.
Un infortunio patito domenica in casa del Milan, accusando una botta già poco oltre il ventesimo minuto di gioco per poi essere sostituito al decimo del secondo tempo dal connazionale Duvan Zapata. Il giocatore non ha partecipato alla ripresa odierna degli allenamenti a Zingonia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Parma ha esonerato l’allenatore Beppe Iachini
Il tecnico, non ci sono i presupposti per continuare il percorso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
17 maggio 2022
17:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ arrivata l’ufficialità dell’addio di Beppe Iachini dalla panchina del Parma.
Con una nota lo ha reso noto il club con alcune parole dell’ormai ex tecnico crociato.

“Non ci sono purtroppo i presupposti per poter continuare insieme il nostro percorso – ha detto Iachini – Volevo ringraziare il Presidente Krause e la sua famiglia, i Direttori dell’Area Tecnica, i dipendenti e i collaboratori della Società per la professionalità profusa. Un ringraziamento particolare lo rivolgo ai calciatori per la disponibilità che hanno sempre dato. Un saluto affettuoso ai nostri tifosi che non ci hanno mai fatto mancare la loro vicinanza e il loro sostegno. Un abbraccio e un saluto a tutta la squadra e a tutta la famiglia Parma”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Berlusconi, spero Milan vinca campionato
‘Mio cuore rossonero non può che sperare in un’affermazione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
18:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il mio cuore milanista non può che sperare in un’affermazione del Milan, che secondo me merita anche per il gioco messo in campo durante tutto il campionato.

Quello che è più importante ancora per me è che il Monza vinca i playoff e possa giocare in Seria A contro il Milan”.
Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a margine del vertice del centrodestra ad Arcore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Da calciatore a imprenditore”, collaborazione Ics e Aic
Dal 14 al 16/6 corso per diventare “imprenditori sportivi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
18:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una collaborazione che si rinnova ogni anno quella tra l’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) e l’Associazione Italiana Calciatori (AIC), che lanciano la quinta edizione del corso “Da calciatore a imprenditore”, incentrato sulla gestione degli impianti sportivi e delle scuole calcio.

Dal 14 al 16 giugno la sede del Credito Sportivo a Roma ospiterà tre giornate di formazione, tenute da professionisti del settore, caratterizzate dall’analisi del settore sportivo in ottica imprenditoriale, con particolare riferimento alle migliori modalità di realizzazione e gestione di un impianto o di una scuola calcio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Il corso, gratuito per calciatori e calciatrici ed ex calciatori e calciatrici, ha l’obiettivo di rafforzare le competenze professionali già maturate e acquisirne di nuove, guardando il mondo del calcio da un’altra prospettiva e accompagnando così gli atleti attraverso un percorso di sviluppo professionale e imprenditoriale utile a favorire l’inserimento lavorativo degli atleti nel dopo-carriera, all’interno del mondo dello sport come “imprenditori sportivi”.
Un impegno costante e una concreta volontà, quella di ICS e AIC, di investire non solo sulle infrastrutture fisiche, ma anche e soprattutto sulle infrastrutture immateriali, come la formazione, l’informazione e l’educazione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ambasciatore Italia a Tirana, romanisti, qui niente biglietti
‘Lo stadio è piccolo, andate nella fan zone per i giallorossi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
18:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Credo sia molto difficile trovare biglietti della partita qui a Tirana, l’Uefa ha consegnato una parte di biglietti alla Roma, una parte al Feyenoord e il resto sono stati venduti online con un sistema complesso.
Qui biglietti non ce ne sono, purtroppo lo stadio è piccolo, penso sia impossibile trovarli qui”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo dice, intervistato dall’emittente romana Rete Sport, l’ambasciatore dell’Italia in Albania, Fabrizio Bucci.
Ma come sarà l’organizzazione per la finale? “Lo stadio e di fatto anche la città sono state divise in due aree – risponde – per accogliere nella parte sud i tifosi romanisti, mentre nella zona nord i tifosi del Feyenoord. A sud dello stadio c’è un bel parco pubblico e lì verranno raggruppati i tifosi romanisti, con una fan zone e i maxischermi per seguire il match, soprattutto per coloro che verranno qui senza biglietto. I tifosi olandesi saranno invece localizzati vicino alla piazza principale di Tirana, con la loro fan zone”. “Quanto a coloro che andranno allo stadio – aggiunge -, arriveranno allo stadio da due parti opposte della città, con dei corridoi organizzati e scortati dalla polizia, per evitare che ci siano contatti tra le due tifoserie. Ci sarà una terza zona a Piazza Scanderberg, dove ci saranno maxischermi e una zona ‘neutrale’. Il consiglio che posso dare ai tifosi romanisti è di recarsi nella zona dedicata ai colori giallorossi. Stiamo lavorando con gli amici dirigenti della Roma affinchè l’organizzazione dell’evento non presenti problematiche. Il consiglio che posso dare ai tifosi è di seguire il sito dell’ambasciata italiana a Tirana e il sito ufficiale del club”. Ma sono previste procedure particolari all’arrivo dei tifosi a Tirana? “L’aeroporto di Tirana è moderno, ma piccolino – spiega l’ambasciatore Bucci -. Con la polizia albanese e il ministero degli interni, stiamo lavorando affinché i tifosi passino il minor tempo possibile in aeroporto.
Saranno previsti dei corridoi dall’aeroporto e dal porto per raggiungere il centro della città, affinché i tifosi abbiano un passaggio scorrevole a bordo di navette dedicate. Lo stadio sarà quasi tutto giallorosso, perché gli albanesi tiferanno per la Roma”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Plusvalenze fittizie: respinto ricorso Procura Federale
Improcedibili anche quelli di Samp, Parma ed Empoli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
19:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte d’appello della Figc ha respinto il ricorso della Procura Federale sul caso plusvalenze.

Inoltre, la Corte ha dichiarato improcedibili i ricorsi presentati dalle società Sampdoria, Parma ed Empoli.

Il primo grado di giudizio davanti al Tribunale federale si era concluso col proscioglimento degli undici club coinvolti – tra cui cinque di serie A: Juventus, Genoa, Sampdoria, Empoli e Napoli – e di 59 dirigenti. La Procura federale diretta da Giuseppe Chinè, dopo la pubblicazione delle motivazioni, aveva presentato ricorso, sostenendo la validità del modello che aveva aveva creato per definire ‘fittizie’ le operazioni di calciomercato finite sotto la sua lente di ingrandimento, raffrontando anche i valori dei cartellini dei giocatori in questione utilizzando anche la piattaforma Transfermarkt.
Secondo la tesi difensiva di tutti i club e dei dirigenti accusati, accolta in giudizio, sarebbe invece impossibile determinare con esattezza il valore di un calciatore nel momento di una trattativa privata tra due parti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Play off B: Benevento-Pisa 1-0 nell’andata delle semifinali
Decide un gol di Lapadula
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
22:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Benevento-Pisa 1-0 (0-0) nell’andata delle semifinali dei play off del campionato di serie B.
Il gol della vittoria porta la firma di Gianluca Lapadula, a segno al 39′ del secondo tempo.
La gara di ritorno è in programma in Toscana sabato 21 maggio alle 18.
Nell’altra semifinale si sfideranno domani Brescia e Monza che poi si ritroveranno di fronte per la gara di ritorno domenica 22 maggio.   SEGUI TUTTA LA SERIE B IN TEMPO REALE: STAGIONE 2021-2022 RISULTATI E CLASSIFICA
Liverpool vince in rimonta e va a -1 dal City
Vittoria in rimonta 2-1 in casa del Southampton
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2022
23:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche la Premier league si deciderà negli ultimi 90 minuti domenica prossima.
Il Liverpool ha vinto in rimonta sul campo del Southampton, approfittando così dello stop della squadra di Guardiola sul campo del West Ham (2-2) e si è portato a -1 dalla vetta.

Dopo il momentaneo vantaggio del Southampton con Redmond la formazione di Jurgen Klopp ha ribaltato il risultato grazie alle reti di Minamino e Matip. La lotta per il titolo è dunque ancora aperta e si deciderà domenica: il City ospiterà l’Aston Villa, mentre il Liverpool affronterà il Wolverhampton.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Laporta “Mbappé vuole 50 milioni, troppi per il Barça”
Il presidente “Lewandowski? Lascio lavorare chi fa il mercato”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2022
12:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Barcellona ha sondato il terreno per Kylian Mbappé, ma il francese “ha chiesto 40-50 milioni di euro a stagione”, una cifra “che il nostro club non può permettersi”, nemmeno di fronte ad un possibile arrivo a parametro zero dal Paris SG.
“E magari nemmeno vince la Champions…”.

Lo ha detto il presidente della società blaugrana Joan Laporta, intervenuto a Catalunya Radio per parlare di mercato.
Laporta non ha invece smentito le voci sempre più insistenti su un interessamento del Barça per Robert Lewandowski, l’attaccante polacco del Bayern Monaco che a Bundesliga terminata ha informato i suoi dirigenti di voler salutare la Baviera con un anno di anticipo sulla scadenza del contratto.
“Lascio lavorare i dirigenti, vogliamo essere più competitivi, ma non è facile vista la situazione economica. Stiamo lavorando per risanare i conti del club – ha detto il presidente – dopodiché potremo svolgere le operazioni. Spero di poter dire che in un anno risolveremo questi problemi, perché così potremmo affrontare tutte le operazioni sulle quali stiamo lavorando”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino-Roma: Irrati l’arbitro dell’anticipo di venerdì
Al Var è stato designato Fabbri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2022
13:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà Massimiliano Irrati di Firenze il direttore di gara dell’anticipo di venerdì prossimo tra Torino e Roma per l’ultima giornata del campionato di Serie A.  Al Var è stato designato Fabbri, mentre il quarto uomo è Marcenaro con gli assistenti Mondin e Mastrodonato.
All’Avar ci sarà Zufferli.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho: ‘Con il Feyenoord la mia finale più importante’
‘Le altre le ho già giocate, questa va vinta’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2022
22:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Storia e prestigio delle competizioni sono ovviamente diverse, ma questa per me è la più importante di tutte perché le altre sono già state giocate, mentre questa bisogna giocarla”.
Nel media day in vista della finale di Conference League del 25 maggio a Tirana, contro il Feyenoord, Jose Mourinho conferma di aver fame di vittorie, a dispetto di quelle passate.
“Quando guardo la classifica di Serie A – ha detto parlando a Sky – mi vengono in mente gli errori arbitrali e le partite del giovedì in Europa. È stata dura, ma se alla fine hai un ritorno e vinci la coppa, allora poi dici ‘bene, ok’. Ma prima bisogna vincere”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli, De Laurentiis: ‘Anguissa resta, mercato riprende’
Foto Olivera? Ne seguiamo tanti. Tutto passa da uscite e entrate
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
18 maggio 2022
14:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sui manifesti che annunciano il ritiro precampionato potrei anche mettere una carrellata dei calciatori di questi 18 anni per non far capire chi resta e chi no nel Napoli.
Così mettiamo la palla al centro.
Posso dire che sicuramente Anguissa rimane”. Lo ha detto il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, nella conferenza stampa di presentazione del ritiro estivo a Dimaro-Folgarida, rispondendo anche sulla possibile foto di Olivera, terzino sinistro che il Napoli sta provando di prendere dal Getafe: “Olivera? ne seguiamo tanti, magari facciamo una goleada di foto”, ha detto.
“Per ora – ha detto De Laurentiis – basta così, poi si può nominare il periodo estivo di “Dimaro-mercato”, perché cose importanti ci sono in quel periodo. Poi ricordo che nella ripresa del mercato calcistico di questa estate tutto passa per uscite e acquisizioni perché siamo in un periodo di ‘mala tempora’ ovunque”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli;Spalletti,inno tifosi è in spogliatoio,spinge
Mondiali in inverno non influisce su preparazione prossimo anno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
18 maggio 2022
15:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’inno dei tifosi del Napoli ‘Sarò con te non devi mollare’ è entrato nel nostro spogliatoio e ci ha aiutato molto, facendo reagire la squadra.
E’ uno stimolo a essere più duri da sconfiggere.
Ce lo teniamo stretto e magari lo miglioriamo”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Luciano Spalletti facendo un bilancio della stagione in conclusione, con il Napoli matematicamente terzo, e guardando alla prossima nella presentazione del ritiro estivo di Dimaro-Folgarida, in Trentino.
“A Dimaro faremo una preparazione calcistica – ha dtto Spalletti – che va nell’attività vera, non si fa più preparazione di una volta basate su arrivare in fondo al campionato. Il preparatore mette la base su velocità, resistenza, forza e si va soprattutto a incrementare la qualità, la possibilità di stare in campo bene, mettendo a posto il motore del calciatore. Ma è un motore che poi ho bisogno di richiamare di settimana in settimana. Con i Mondiali da novembre a inizio gennaio non cambia niente, si va avanti sull’ordine delle partite, in quello che puoi mettere in match ogni settimana oppure quando gichi ogni tre giorni, quello dipende dal calendario”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho,finale squilibrata ma voglio Coppa per club e tifosi
‘Noi sempre in campo loro si riposano. Mkhitaryan poche chance’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2022
15:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Senza il sostegno degli albanesi che vorranno vedere Kumbulla alzare una coppa a Tirana sarebbe una finale squilibrata.
Noi saremo in campo venerdì e poi di nuovo mercoledì, l’altra squadra (il Feyenoord ndr) è in vacanza, si riposa e si prepara e non ha infortunati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
alla Roma in quanto finalista di Conference League.
“Il rischio esiste, una finale è sempre 50 e 50 – dice ancora ‘Mou’ – ma io nel corso di questa maratona che è la vita sono cambiato, non sono più egocentrico e voglio questo trofeo non tanto per me stesso quanto per la gente che da tanto tempo non vive momenti così, per i giocatori che possono fare un primo passo vincendo una competizione e per il club. Vorrei vincere più per tutti loro che per me”. Però Mourinho ammette che “qui a Roma è più difficile avere il giusto focus su ciò che si deve fare prima di una finale, qui c’è un’euforia generale che si sente anche quando vai al ristorante o al supermercato, e tutto nasce dalla gioia di giocare una finale. Io invece penso sempre e solo alla prossima partita, se nel 2010 non avessimo fatto così con l’Inter non avremmo vinto anche lo scudetto”.
In vista del Torino e poi di Tirana, Mourinho, che anche oggi ribadisce di voler rimanere alla Roma (“ho un contratto di 3 anni e nemmeno penso alla possibilità di partire prima”), dà la lista degli indisponibili, a oggi: “Mkhitaryan ha bisogno di tempo, nessuna possibilità che giochi venerdì e poche per il Feyenoord”; “Zaniolo poche per il Toro e qualcuna di più per il 25. Ma se le poche si ‘trasformano’, io lo farei giocare sempre”; “Smalling è 0% per venerdì e in dubbio per Tirana”; “Karsdorp è quello che ha più possibilità di recuperare”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calciomercato al via il primo luglio
Si concluderà il primo settembre 2022 per la sessione estiva
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2022
19:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio Federale ha votato all’unanimità i termini di tesseramento per la prossima stagione agonistica, stabilendo le date della campagna trasferimenti da venerdì 1 luglio a giovedì 1 settembre 2022 per la sessione estiva e da lunedì 2 gennaio a martedì 31 gennaio 2023 per la sessione invernale.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Eintracht vince l’Europa League, Ranger ko ai calci di rigore
Finisce 6-5 dopo i tiri dal dischetto (1-1 al 90′ e dopo i supplementari) nella finale giocata a Siviglia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
15:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Eintracht Francoforte ha vinto l’Europa League 2021-’22 battendo i Rangers Glasgow per 6-5 dopo i rigori (1-1 al 90′ e dopo i supplementari) nella finale giocata a Siviglia.   EUROPA LEAGUE IN TEMPO REALE STAGIONE 2021-2022 RISULTATI E CLASSIFICHE

ERRORE RAMSEY CONDANNA RANGERS
Un errore dal dischetto di Aron Ramsey, ex della Juve entrato a pochi minuti dalla fine, condanna i Glasgow Rangers e regala l’Europa League all’Eintracht Francoforte, per la gioia dei suoi scatenati tifosi.
In questa finale finita 1-1 al 90′ e dopo i supplementari, quello di Ramsey è stato l’unico errore nella lotteria dei rigori che hanno concluso una sfida non bella, ed è stato uno sbaglio che ora sta facendo disperare l’armata scozzese che aveva letteralmente ‘invaso’ Siviglia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tante le loro lacrime, contrapposte alla gioia dei tedeschi, in primis del presidente dell’Eintracht Peter Fischer che aveva fatto arrabbiare i sivigliani definendo “uno stadio da Mickey Mouse” il Sanchez Pizjuan. Poi aveva aggiunto, gridandolo, “questa sera voglio bere in quella dannata Coppa!” e alla fine può brindare con il suo allenatore Oliver Glasner, primo austriaco a vincere in Europa alla guida di una squadra tedesca dai tempi dell’Amburgo di Ernst Happel che nel 1983 fulminò la Juventus ad Atene. Il match winner dell’Eintracht, come Cha Bum-kun nel 1980 quando la squadra dell’aquila Attila vinse l’allora Coppa Uefa, è stato l’attaccante colombiano Borré, che prima, nel corso del match, ha pareggiato al 69′ la rete dei Rangers, con Aribo, al 57′ e poi ha realizzato il rigore decisivo, il quinto dei suoi, che ha regalato il trofeo alla città di Francoforte. Ancora, quindi, una brutta finale e la Coppa assegnata ai rigori, come l’anno scorso quando il Villarreal prevalse sul Manchester United che in semifinale aveva eliminato la Roma. E rimane l’amaro in bocca a chi, in Italia, pensa che al posto di Eintracht e Rangers avrebbero potuto esserci Lazio o Napoli se le squadre italiane affrontassero questa competizione con un po’ più di convinzione. Sarà, si spera, per la prossima volta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sabato e domenica a Roma finali Oratorio Cup
Manifestazione torna dopo sto dovuto a pandemia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2022
16:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sabato 21 e domenica 22 maggio 2022, presso l’Heaven Sporting Club Torraccia, via Francesco Paolo Bonifacio 167 a Roma, si svolgeranno le fasi finali della Oratorio Cup – Ricostruire la Comunità attraverso lo Sport, stagione 2021/2022, un evento calcistico organizzato dal CSI, Centro Sportivo Italiano – Comitato di Roma, che coinvolgerà circa 1800 atleti e i famigliari al seguito delle squadre provenienti da parrocchie e oratori della provincia di Roma.

La manifestazione dedicata agli Oratori di Roma e provincia quest’anno è stata realizzata grazie al progetto Comunità Solidali 2020 e promossa dalla Regione Lazio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Dopo due anni di stop dovuti alla pandemia la kermesse sportiva dell’Oratorio Cup romana vedrà schierate oltre 150 squadre, divise in 9 categorie (dall’Under 10 fino agli Amatori), pronte per contendersi le finali dal primo all’ultimo posto.
“Il movimento sportivo degli oratori della capitale – le parole del presidente del CSI Roma Daniele Pasquini – ha reagito allo shock della pandemia. I giorni del lockdown e delle restrizioni alle attività sportive sono stati duri e complicati.
Soltanto la tenacia di dirigenti e allenatori nel tenere sempre acceso il filo relazionale con i propri atleti ha permesso di ripartire con slancio, senza disperdere il patrimonio di amicizie di cui è ricco il mondo degli oratori. La pandemia è stata una sfida che oggi, alla luce dei numeri dell’edizione 2021/2022 dell’Oratorio Cup di Roma, possiamo affermare di aver vinto. Questo ci dà il giusto entusiasmo per guardare alla prossima stagione sportiva con fiducia”.
L’Oratorio Cup può essere definita a pieno diritto la quintessenza dello sport di marca CSI. Non è semplicemente il campionato dedicato alle parrocchie e nemmeno un modo per far giocare i ragazzi, ma un progetto educativo e formativo ad ampio respiro e a lunga gittata, che coinvolge tutte le fasce d’età e unisce tutti i partecipanti in un grande coro di persone.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zelensky incontra Shevchenko: ‘Ambasciatore ucraino nel mondo’
L’ex attaccante: ‘Adesso la priorità è aiutare il mio paese’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
11:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha incontrato a Kiev Andriy Shevchenko, ex stella del Milan, per poi postare su Twitter una foto che li ritrae insieme.
“Andriy ha guadagnato fiducia all’estero – ha scritto Zelensky – e ora ha una missione importante: raccontare al mondo gli eventi in Ucraina e usare la sua autorità per aumentare gli aiuti”.
“Rappresento l’Ucraina nell’arena calcistica internazionale da molti anni ma oggi, quando il mio paese soffre per la guerra, la mia priorità non è il calcio, ma aiutare”, ha affermato l’attaccante, pallone d’oro nel 2014.   MONDO   POLITICA   CRONACA

Svolta negli Stati Uniti, le calciatrici della nazionale pagate come gli uomini
Una svolta a lungo attesa in un Paese in cui il calcio è sempre più popolare tra le ragazze
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
20 maggio 2022
22:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Quando la nazionale di calcio femminile americana vinse i suoi quarti mondiali nel 2019 allo stadio si alzò un sol coro: “Stipendi uguali!” per uomini e donne.
Due anni e diverse cause in tribunale dopo la Federazione Usa ha preso una decisione storica: i giocatori e le giocatrici della selezione guadagneranno la stessa paga e divideranno in parti uguali i bonus della Fifa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Una svolta a lungo attesa in un Paese in cui il calcio è sempre più popolare tra le ragazze. E una vittoria per le star del calcio femminile a stelle e strisce, Megan Rapinoe e Alex Morgan in testa, che anni fa hanno lanciato la battaglia per l’equiparazione degli stipendi raccogliendo di recente anche il sostegno del presidente Joe Biden che considera la parità di stipendio tra uomini e donne una priorità della sua amministrazione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Equal pay e sport, da Oslo a Wimbledon quante lotte per la parità di genere –
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il torneo londinese è stato l’ultimo a far cadere il tabù del montepremi. In Italia, è da poco realtà il professionismo delle donne del calcio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fino a oggi, le giocatrici della nazionale americana hanno guadagnato il 40% in meno dei loro colleghi uomini. “Nessun altro paese ha mai fatto questo. Dobbiamo essere orgogliosi, è veramente un passo storico”, ha commentato la presidente della Federcalcio americana Cindy Parlow Cone. In realtà gli Stati Uniti non sono il primo Paese a stabilire la parità di stipendio per calciatrici e calciatori. Pass in avanti in questo senso erano già stati compiuti da Norvegia, Australia e Olanda. Ma gli Usa sono i primi a decidere l’equa distribuzione dei premi Fifa dopo una lunga contrattazione con la nazionale maschile che alla fine ha dovuto cedere. Nonostante, infatti, la squadra maschile americana sia nettamente inferiore alle donne e non abbia fino a oggi raggiunto grandi traguardi i bonus stabiliti per gli uomini a livello internazionale restano di gran lunga più alti. Un esempio: la nazionale che vincerà i prossimi mondiali in Qatar riceverà riceverà 42 milioni dollari. Se la nazionale maschile americana riuscirà ad arrivare agli ottavi riceverà 13 milioni di dollari, più del triplo di quello che la squadra femminile ha ricevuto vincendo il torneo nel 2019. La decisione di dividere in parti uguali i bonus Fifa presa dalla Federazione calcio Usa sarà in vigore fino al 2028 e coprirà i prossimi quattro mondiali. “Fino a quando la Fifa non metterò lo stesso montepremi per uomini e donne, l’unica scelta che avevamo era metterci d’accordo tra di noi”, ha spiegato la presidente.
Quella del divario tra i guadagni di atlete e atleti è una questione che si dibatte da anni in molti sport. Pioniere della battaglia sono state proprio le tenniste negli Stati Uniti che nel 1973, era l’epoca della grande Billie Jean King, ottenero l’equiparazione del premio finale agli Us Open. Ci vollero 28 anni perche’ un altro torneo del Grand Slam, gli Australian Open, prendesse la stessa decisione nel 2001. Nel 2007 fu la volta di Wimbledon e qualche settimana dopo del Roland Garros.
La torcia della battaglia era stata presa in mano dalle sorelle Williams. Ed è stata proprio Serena, con le veterana Pam Shriver e Billie Jean, ad attaccare quest’anno gli Internazionali di Roma per l’enorme scarto, più della metà, tra il montepremi assegnato al vincitore del torneo maschile, 836.355 euro, e quello femminile, 332.260. Le tre campionesse americane hanno lanciato l’idea di creare un sindacato per acquistare l’Open d’Italia femminile e mettere fine alla disparità anche a costo di trasferirlo in un’altra città.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Play off di Serie B: andata semifinale, Brescia-Monza 1-2
Vantaggio Moreo poi doppietta di Gytkjaer
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
00:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Brescia-Monza 1-2 nella semifinale di andata dei play off del campionato di Serie B, giocata al ‘Rigamonti’.
Padroni di casa in vantaggio con Moreo al 7′ pt, poi doppietta di Gytkjaer al 44′ pt e all’11’ st (rigore).
La partita di ritorno si giocherà domenica, 22 maggio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Suarez, sette condanne a Monza per l’esame ‘farsa’
Pena più alta 4 anni e 8 mesi, l’inchiesta era nata in Brianza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
09:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si è conclusa con alcune condanne la parte dell’inchiesta partita a Monza nel settembre 2021 riguardo l’esame ‘farsa’ del calciatore uruguaiano Luis Suarez che sostenne un esame di lingua italiana di livello B1 all’Università per stranieri di Perugia per ottenere la cittadinanza italiana ed essere tesserato come giocatore comunitario dalla Juventus.

Per nove imputati a vario titolo di corruzione e falso ideologico la Procura di Monza aveva chiesto fino a 6 anni di condanna nel processo in abbreviato e il gup ha emesso sette condanne e due assoluzioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

I fatti contestati risalgono al periodo luglio-novembre 2018, quando furono organizzate tre prove di esame nella sede di una coop di Seregno (Monza-Brianza).
La condanna più alta, 4 anni e 8 mesi, a un trentenne legale rappresentante della cooperativa sociale di Seregno – convenzionata con un centro studi di Roccadaspide (Salerno), a sua volta convenzionato con l’Università per stranieri di Perugia – abilitata a svolgere esami di lingua italiana di livello A2 e di rilasciare la certificazione.
Condanne da 2 anni e 8 mesi a 6 mesi, sono andate a due esaminatori – una 42enne del Salernitano e un coetaneo residente a Milano – e a stranieri accusati di essere stati intermediari nel trovare altri stranieri interessati alla certificazione falsa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Doveri arbitra Sassuolo-Milan, Inter-Samp affidata Di Bello
Orsato per Salernitana-Udinese e Maresca per Venezia-Cagliari
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
15:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Daniele Doveri di Roma 1 arbitrerà la sfida-scudetto in programma sul terreno del Mapei Stadium di Reggio Emilia fra il Sassuolo e il Milan, domenica alle ore 18.
Inter-Sampdoria, in programma in contemporanea al Giuseppe Meazza di Milano, è stata affidata al fischietto di Marco Di Bello della sezione di Brindisi.
Per quanto riguarda le sfide legate alla salvezza, Daniele Orsato di Schio dirigerà Salernitana-Udinese, di domenica alle ore 21; in contemporanea il Cagliari scenderà in campo allo stadio Pierluigi Penzo di Venezia contro i lagunari. Questa sfida è stata affidata alla direzione di Fabio Maresca di Napoli.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Playoff di Serie B: Sozza arbitrerà Pisa-Benevento
Monza-Brescia è stata affidata invece a Valeri di Roma 2
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
12:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Simone Sozza, della sezione di Seregno, è stato designato per arbitrare la partita di ritorno delle semifinali dei Playoff del campionato di calcio di Serie B, in programma sabato (ore 18) sul terreno dell’Arena Garibaldi di Pisa, fra i padroni di casa e il Benevento (andata 1-0 per i sanniti).
Il giudice di gara lombardo sarà assistito da Costanzo e Passeri, con Minelli IV uomo, Fabbri al Var e Luigi Rossi in qualità di Avar.
L’altro match, quello fra Monza e Brescia (andata 2-1 per la formazione di Giovanni Stroppa), in programma domenica ore 21, sul terreno dello stadio Brianteo di Monza, sarà diretto da Paolo Valeri della Sezione di Roma 2, assistito da Berti e Rocca; Baroni sarà IV uomo, Guida al Var e Cecconi l’Avar.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tre donne arbitro e tre guardalinee ai Mondiali, è la prima volta
Francese Frappart, ruandese Mukansanga e giapponese Yamashita
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
19:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta nella storia dei Mondiali di calcio, tre donne arbitro, e altrettante guardalinee, sono state selezionate nella lista di direttori di gara per Qatar 2022.

In particolare, tra i 36 arbitri scelti dal Comitato arbitri della Fifa, presieduta da Pierluigi Collina, ci sono la francese Stephanie Frappart – già a Euro 2020 -, la ruandese Salima Mukansanga e la giapponese Yoshimi Yamashita; tra i 69 assistenti ecco Neuza Back (Brasile), Karen Díaz Medina (Messico) e Kathryn Nesbitt (Usa).
L’Italia è rappresentata da Daniele Orsato, dagli assistenti Ciro Carbone e Alessandro Giallatini, dagli addetti Var Massimiliano Irrati e Paolo Valeri

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Siamo molto felici di essere stati in grado di chiamare delle donne, per la prima volta nella storia. Si conclude così un lungo processo iniziato diversi anni fa con l’impiego di arbitri donna nei tornei junior e senior maschili della Fifa”, afferma Collina.
“In questo modo sottolineiamo chiaramente che per noi conta la qualità e non il genere. Mi auguro che in futuro la selezione di ufficiali di gara femminili d’élite per importanti competizioni maschili sia percepita come una cosa normale e non più come clamorosa”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega A, a Tonali premio giocatore di maggio
La consegna domenica prima di Sassuolo-Milan
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
15:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sandro Tonali ha vinto il premio EA Sports Player Of The Month di maggio.
La consegna del trofeo avverrà prima di Sassuolo-Milan di domenica prossima.
La classifica, spiega la Lega di serie A, è stata redatta secondo le rilevazioni statistiche di Stats Perform, considerate le giornate dalla 35/a alla 37/a.
Tra le principali caratteristiche che hanno permesso al numero 8 rossonero di vincere il premio si evidenziano i seguenti dati: – il picco di efficienza tecnica del 98% – il 93% di efficienza fisica, che raggiunge il 94% nelle azioni ad alta accelerazione, conferma un ottimo stato di forma; – la raggiunta maturità tattica (K-Movement 95%) e nelle scelte di gioco (K-Solution 93%); – l’abilità in fase di costruzione, fondamentale anche nelle fasi di interdizione (Pressing 94%); – qualità e quantità: ogni gara Tonali percorre quasi 12 km di cui 3 ad alta velocità.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: squadra in ritiro e 600 tifosi a Venezia
Mobilitazione dei sostenitori sardi in vista dell’ultima gara
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
19 maggio 2022
15:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Cagliari sarà da domani in ritiro ad Asseminello, in vista della gara di domenica alle 21 contro il Venezia in trasferta, potenzialmente decisiva per la permanenza in Serie A: dipenderà, infatti, anche dal risultato di Salernitana-Udinese.
E’ la prima “clausura” da quando il tecnico ex Primavera Alessandro Agostini è subentrato a Walter Mazzarri.

Intanto è cominciata la mobilitazione dei tifosi: quasi 600 biglietti venduti nel settore ospiti del ‘Penzo’ su una disponibilità di circa mille tagliandi.
I sardi, terzultimi con 29 punti in classifica, per conquistare la salvezza devono vincere e sperare che la Salernitana perda o pareggi con l’Udinese. Una possibilità remotissima, che non ha però spento l’entusiasmo e la speranza dei tifosi rossoblù.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions, donne: la finale Barca-Lione trasmessa da Dazn
Streaming, canale youtube, e sublicenze da Francia a Uk
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
16:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dazn Group ha annunciato la sublicenza dei diritti della finale della Champions League 2022 femminile fra Barcellona e Lione, in programma allo Juventus Stadium di Torino questo sabato, a selezionate emittenti tv di tutto il mondo.
Gli accordi includono Itv nel Regno Unito e Irlanda, TF1 in Francia, RTVE e TV3 in Spagna, RTBF in Belgio, SVT Svezia, oltre a NRK Norvegia, Sport5 Israele e RUV Islanda2.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Come emittente globale esclusiva della Champions League donne, Dazn è impegnata a supportare la crescita del calcio femminile e la sua visibilità a livello globale: con la sublicenza dei diritti della finale della competizione, l’azienda mira a far crescere ancora di più il numero di tifosi, garantendo una copertura sempre maggiore.
Per il canale youtube dedicato al torneo di Dazn e le emittenti televisive saranno disponibili 103 feed con commento in lingue diverse in tutto mondo tra cui scegliere. “Assicurare importanti accordi per le emittenti tv per questa finale di stagione, che si preannuncia memorabile, conferma l’impegno di Dazn nel garantire una maggiore visibilità della competizione tra due dei club leader a livello mondiale, ma soprattutto, la crescita del calcio femminile. Siamo orgogliosi di portare avanti il nostro impegno a lungo termine e di contribuire alla crescita globale di questo sport: aumentarne la visibilità e l’accesso è fondamentale per raggiungere un pubblico sempre più vasto e per eliminare la disparità negli investimenti e nella copertura mediatica, che ancora esiste tra competizioni maschili e femminili”, commenta Shay Segev, ceo di Dazn Group.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salernitana, Iervolino stanzia il premio salvezza
Presidente incontra squadra; entusiasmo in città
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
19 maggio 2022
18:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A Salerno cresce l’attesa in vista di Salernitana-Udinese, ultima partita del campionato di serie A che può valere la salvezza per i campani.
In città non si parla d’altro da giorni e, tra martedì e mercoledì, sono stati venduti circa 20mila biglietti a cui vanno aggiunti i 2906 tifosi che hanno sottoscritto il mini abbonamento valido per le ultime 5 partite.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le presenze certe comunicate dalla società, dunque, sono 23.207 ma si attende la riapertura della prevendita – al momento bloccata – che potrebbe far raggiungere la soglia dei 30mila spettatori. Non a caso, su richiesta di Regione Campania e Comune di Salerno, Trenitalia ha fissato tre corse aggiuntive della metropolitana per garantire il rientro dei tifosi.
All’entusiasmo della città, però, si affianca quello della proprietà. Oggi il presidente Danilo Iervolino, insieme all’amministratore delegato Maurizio Milan e al direttore sportivo Walter Sabatini, hanno fatto tappa al centro sportivo Mary Rosy per incontrare la squadra e lo staff e suonare la carica in vista dell’ultima ‘battaglia’. Il numero uno del club granata, inoltre, ha sottoscritto un documento con il quale ha stanziato un ricco premio che sarà corrisposto alla Salernitana in caso di salvezza.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vlahovic: “Amo la Juventus perché non molla mai, come me”
L’attaccante: “Sarò sempre grato a Prandelli”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 maggio 2022
19:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Amo il Dna della Juventus, mi piace la voglia di combattere e non mollare mai: è proprio come il mio”.
Così Dusan Vlahovic, attaccante bianconero, ospite al Salone Internazionale del Libro di Torino.
“Non voglio mai avere rimpianti, mi sento un privilegiato a fare questo mestiere e c’è tanto da lavorare per diventare un campione – aggiunge il serbo – ma do sempre tutto me stesso”. Prandelli è stato un allenatore speciale: “Spero di vederlo presto, gli sarò sempre grato perché è stato l’uomo di sport più importante nella mia vita” le parole di Vlahovic sul suo primo tecnico alla Fiorentina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport e Salute: Cozzoli ‘da pratica sport scaturisce energia’
Presidente a Bologna per iniziativa a Giardino Parker Lennon
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
21:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Creare comunità attraverso lo sport.

Un campo di energia, il Giardino Parker Lennon di Bologna è esploso di giochi, attività sportive varie e di voci di bambini.

Tanti. Sport e Salute la cui mission è portare tutti alla pratica sportiva, facilitare l’avvicinamento, sostenere i quartieri più a rischio ed i progetti di inclusione, insieme alle istituzioni territoriali e le società sportive, ha organizzato la festa dello sport di tutti.
Il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, è stato convolto in uno scambio volley ed anche a giocare a calcio con i più piccoli. Una grande gioia è scaturita da tutto questo: “Ecco è questa l’energia che Sport e salute vuole scaturisca dalla pratica sportiva – ha sottolineato -, è bello vedere tanti ragazzi, genitori, insegnanti ed anche istituzioni territoriali qui, insieme a noi, in questo Giardino Parker Lennon”.
In serata, alla cena organizzata da SEF Virtus, Sport e Salute ha incontrato gli atleti della nazionale ucraina ospitati dalla Virtus. Presenti anche Luigi Samele, argento a Tokyo per la sciabola e la sua fidanzata ucraina, Olga Kharlan, oro olimpico.   SPORT

Premier; 1-1 col Leicester, Chelsea chiude al terzo posto
Si salva l’Everton dopo 3-2 in rimonta contro il Crystal Palace
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2022
23:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Negli ultimi recuperi di Premier League, prima dell’ultima giornata prevista per domenica prossima, il Chelsea conquista la certezza di chiudere il campionato al terzo posto: finisce 1-1 contro il Leicester.
Dopo il vantaggio ospite con Maddison (6′), i Blues ristabiliscono la parità con Marcos Alonso (35′).
In fondo alla classifica, si salva l’Everton dopo il 3-2 in rimonta contro il Crystal Palace.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Enrico Preziosi si è dimesso da cda Genoa
L’ex patron chiude definitivamente con il club
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
20 maggio 2022
09:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Enrico Preziosi si è dimesso dalla carica di consigliere di amministrazione del Genoa.
L’ex patron rossoblù era rimasto in società quale membro del Cda dopo la cessione delle quote societarie a 777 Partners, ma negli ultimi mesi la tensione con i nuovi proprietari americani era cresciuta in seguito a divergenze sul bilancio 2021.

“Genoa CFC S.p.A. – si legge nel comunicato emesso dal club – comunica che Enrico Preziosi ha rassegnato le dimissioni dalla propria carica di membro del Consiglio di Amministrazione del club con effetto dalla data 19 maggio 2022”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bologna; Mihajlovic,futuro? a breve parlo col presidente
‘Voglio essere giudicato come allenatore, non per la malattia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
20 maggio 2022
11:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
È tempo di bilanci a Casteldebole.

Anche per Sinisa Mihajlovic: “Siamo riusciti a far crescere i giovani, ma l’obiettivo dei 50 punti e la parte sinistra della classifica non li abbiamo raggiunti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Poi c’è stata la partita con il Venezia dove abbiamo pagato e con il Sassuolo la squadra ha proprio spento l’interruttore. Per uno come me vedere la squadra che molla è tremendo”.
Saranno tanti gli spunti di riflessione in chiave futura.
Futuro da scrivere per il tecnico del Bologna che ha ancora un anno di contratto ma attende il confronto con patron Saputo: “Parlerò con il presidente oggi o domani – chiarisce Mihajlovic – Io voglio essere giudicato dal punto di vista tecnico e non medico perché sono stato male, questo riguarda me ma non c’entra. Quello che succede succede. Non dipende solo da me, non c’è nessun tipo di problema: vedremo cosa uscirà dall’incontro”.
Prima c’è la gara con il Genoa da affrontare: “Difficile che giochino gli stessi di domenica scorsa, i gol che abbiamo preso sono proprio da squadra che ha staccato la spina. E poi domani verranno con noi i Primavera Amey, Urbanski, Raimondo e Stivanello. La società li vuole aggregare con la prima squadra per la prossima stagione”. Mihajlovic tratta anche il tema Arnautovic, accostato a Roma, Juventus e Napoli in vista del mercato: “Potrebbe essere vero, ha fatto 14 gol, ma non lo so. E per noi è importante”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Kaka’ diventa tecnico: “Ora mi manca la squadra”
Ex fantasista del Milan ha compiuto 40 anni il mese scorso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
12:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ricardo Kaka’, uno dei calciatori più forti del XXI secolo, Pallone d’Oro nel 2007, presto intraprenderà la carriera di allenatore.
L’ex fantasista di Milan e Real Madrid, che ha compiuto 40 anni il 22 aprile, ha conseguito infatti la ‘Licenza A’, ovvero il patentino di secondo livello assegnato dalla Federcalcio brasiliana.
Kaka’ adesso verrà invitato a seguire il corso per la ‘Licenza Pro’, che gli permetterebbe di allenare tutte le squadre in qualsiasi categoria. Intanto, l’ex rossonero ha festeggiato sui social, con un post sul proprio account di Instagram in cui ha scritto: “Un altro corso completato. Allenatore abilitato, ora manca solo la squadra”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
De Laurentiis, Koulibaly simbolo, se vuole andare decida
Presidente Napoli: Noi vogliamo resti, ma non si può obbligare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
20 maggio 2022
13:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Koulibaly è un simbolo del Napoli e lui se non vuole più esserlo è lui che deve deciderlo.
Noi vogliamo che resti, ma la gente non la si può obbligare”.
Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a margine dell’inaugurazione del villaggio “Race for the Cure”, in Piazza Plebiscito.
Parlano delle offerte per il difensore centrale, De Laurentiis ha detto che “ognuno ha una propria dignità e ha le proprie esigenze. Noi rispettiamo chiunque. Io non ho mai obbligato nessuno a restare anche con un contratto lungo. Mai.
L’unico forse è stato Mazzarri, un caro amico che saluto, che dopo due anni mi disse che voleva andare via. No, tu qua devi rimanere. E lui molto opportunamente e rispettosamente è rimasto e ci ha regalato quattro anni di soddisfazioni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Marco Rose e il Borussia Dortmund si separano
L’allenatore lascia dopo un anno in giallonero e senza titoli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
16:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Marco Rose non è più l’allenatore del Borussia Dortmund.
L’esperienza del tecnico sulla panchina dei gialloneri è durata solo un anno e si è conclusa senza titoli.

L’annuncio dell’addio dell’ex allenatore del Salisburgo è stato ufficializzato nelle scorse ore. Il Borussia Dortmund, sotto la guida di Rose, è rimasta alle spalle del Bayern Monaco in Bundesliga, anche in Champions ed Europa League non sono arrivati i risultati sperati. “Il Borussia Dortmund e l’allenatore Marco Rose hanno concluso la loro collaborazione: è il risultato di un’intensa analisi stagionale, alla quale hanno preso parte, oltre a #Rose, anche Hans-Joachim #Watzke, Michael #Zorc, Sebastian #Kehl e Matthias #Sammer”, si legge in un tweet pubblicato sull’account ufficiale del club.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan giornate clou, prima scudetto poi cessione
Investcorp sospende trattativa, prende corpo offerta di RedBird
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
20:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono giorni intensi per il Milan, sia sul campo che in società.
La squadra prepara la sfida scudetto di Reggio Emilia, ultimo gradino che manca prima del trionfo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un’ultima scalata, la più bella e difficile, l’ultima salita e fatica per poter ottenere la gloria. Stefano Pioli dovrebbe affidarsi allo stesso undici delle ultime due partite, con Tonali e Kessié (all’ultima partita in rossonero) e la conferma di Krunic a centrocampo. E mentre i rossoneri cercano di rimanere concentrati, allontanandosi dal vortice di emozioni dello scudetto, arrivano importanti novità sul futuro del club. Investcorp, il fondo del Barhain che aveva valutato il Milan 1.180 milioni di euro, intavolando una trattativa in esclusiva e terminando la due diligence, cioè la fase di controllo dei conti della società, ha deciso di sospendere la trattativa con Elliott. Le parti non avrebbero trovato l’intesa su alcune questioni in queste settimane di colloqui. Tramontata la cessione al fondo di investimenti del Bahrain, prende corpo la possibile cessione a RedBird Capital Partners che sarebbe arrivato ad offrire 1.300 milioni. La società americana fondata nel 2014 dall’ex partner di Goldman Sachs Gerry Cardinale ad oggi gestisce 4.5 miliardi di dollari di asset nello sport e nel 2021 è entrata con una quota di minoranza nella Fenway Sports Group che controlla il Liverpool. RedBird, specializzata nello sport, nei media e nell’entertainment, darebbe la spinta al Milan verso un modello di media company. La trattativa tra Elliott e RedBird sembra molto ben avviata e con l’uscita di scena di Investcorp, non è escluso che la firma per la possibile cessione della maggioranza del Milan – con Elliott che potrebbe restare con una quota di minoranza – possa avvenire già la prossima settimana. Prima infatti c’è il campo e un trofeo da vincere. E il pensiero di tutto il club è solo alla conquista dello scudetto. Al Mapei Stadium potrebbe essere seduto in tribuna anche Gordon Singer che con il padre Paul gestisce il fondo Elliott. Era a San Siro contro l’Atalanta e probabilmente ci sarà anche contro il Sassuolo. Il Milan avrà l’ultima battaglia da affrontare, 90 minuti importantissimi che possono portare il diavolo in paradiso ed Elliott alla conquista di un titolo prima di cedere la mano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan è campione d’Italia
I rossoneri conquistano il loro 19esimo scudetto doppietta di Giroud al 17′ e al 32′, poi Kessie al 36′ sempre su assist di Leao
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 maggio 2022
23:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan è campione d”Italia. I rossoneri hanno vinto 3-0 in casa del Sassuolo, vanificando la vittoria sempre per 3-0 dell’Inter 3-0.
‘Ce l’abbiamo fatta! Siamo Campioni!’: è il tweet con cui il Milan celebra la vittoria del diciannovesimo scudetto, undici anni dopo l’ultimo titolo, postando la foto dell’esultanza di Leao uno dei giocatori simbolo del successo rossonero.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Poi gioco di parole nell’immagine di copertina con la scritta “We are the Champ19ns”. “Complimenti Milan. Quest’anno è stata una bellissima sfida. Ci vediamo l’anno prossimo”: così l’Inter su Twitter ha voluto fare i complimenti al Milan.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

MILAN CAMPIONE PER LA 19/A VOLTA
La festa può cominciare. Il Milan torna sul tetto d’Italia e undici anni dopo riconquista lo scudetto, il primo del dopo Berlusconi, il 19/o della sua storia. Un titolo meritato per quella che è stata la stagione dei rossoneri, sempre comunque ai vertici e con una continuità che alla fine ha premiato. Agli uomini di Pioli, grande artefice di questo successo, sarebbe bastato anche un pari, ma i rossoneri sono andati ben oltre, in modo perentorio, da grande squadra, trovando terreno fertilissimo in quel di Reggio Emilia contro un Sassuolo che non è riuscito a porre resistenza al travolgente avvio del Milan, subito in vantaggio dopo 17 minuti con Giraud, ma più in generale assoluto padrone del campo. Il Mapei Stadium teatro di questa sfida, si è subito trasformato in una piccola San Siro, con il tifo tutto schierato a favore del Milan come era logico aspettarsi. Un pubblico che è stato premiato dall’atteggiamento dei rossoneri che hanno subito aggredito il malcapitato Sassuolo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma è la città di Milano a uscire in maniera trionfale dalla stagione: dopo lo scudetto dell’Inter è l’ora di festeggiare quello del Milan. Le due milanesi, che vincono l’ultima gara con lo stesso risultato di 3-0, hanno creato il vuoto: la Juve è in forte difficoltà, il Napoli cresce a piccole dosi, le romane non fanno il salto di qualità e l’Atalanta sembra a fine ciclo. Trionfo strameritato, il 19/o della gloriosa storia dei rossoneri e che è il primo dopo l’epopea berlusconiana, per una squadra giovane ed ambiziosa magistralmente diretta in campo da Pioli e assistita da un dirigente competente e appassionato come Paolo Maldini. Maignan, Tomori, Theo Hernandez e Tonali sono le colonne di una squadra che ha trovato in Leao un campione straripante che non sarà facile trattenere. Braccio terminale implacabile col Sassuolo è Olivier Giroud, autore di una doppietta che ha spianato lo scudetto. Ma sui tre gol c’è l’assist del migliore in campo, Leao. Ora ci vorrà qualcosa in più, in particolare in attacco, per disputare una Champions da protagonista. Ma oggi è il tempo di festeggiare un successo atteso per troppo tempo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Sassuolo – Milan
SCUDETTO MILAN: LA FUGA, LA RINCORSA, IL TRIONFO
La fuga, la rincorsa, il sorpasso e il sangue freddo nel testa a testa finale. È stata una cavalcata da montagne russe quella che ha permesso al Milan di centrare il diciannovesimo scudetto della sua storia, il primo dal 2010/11 per il club rossonero. Una annata caratterizzata nuovamente dalla rivalità con l’Inter e che ha visto proprio nello scontro diretto il punto di svolta per gli uomini di Stefano Pioli, capace di riportare il titolo nella sponda milanista del Naviglio. D’altronde, al 74′ del derby giocato il 5 febbraio, i rossoneri erano potenzialmente a -7 dai rivali: poi la doppietta di Giroud in nemmeno tre minuti ha riportato in corsa Leao e compagni, dando uno slancio fondamentale nel testa a testa con i cugini. Un Milan che ha avuto la maturità e la forza di ribaltare, così, un campionato che sembrava nuovamente indirizzato verso l’Inter. I rossoneri avevano provato a dare uno strappo importante già a inizio stagione, quando avevano messo insieme 10 vittorie e un solo pareggio nelle prime 11 giornate in Serie A, toccando il +7 sui nerazzurri. Poi, però, il primo momento di appannamento, complice anche l’impegno in Champions League (con passaggio del turno solo sfiorato e ultimo posto nel girone), con le sconfitte, tra le altre, contro Sassuolo, Fiorentina, Napoli e Spezia che avevano portato non solo al sorpasso da parte dell’Inter ma addirittura alla fuga degli uomini di Simone Inzaghi in classifica.
Stefano Pioli
Almeno fino al fatidico derby del 5 febbraio, in cui il Milan ha avuto il carattere di ribaltare una situazione che si stava complicando sempre di più, nella singola partita ma anche in classifica: prima della rapida doppietta di Giroud, come detto, i rossoneri erano potenzialmente a -7 dai rivali, trovandosi invece al 90′ solo a -1, con il sorpasso concluso già nella giornata successiva, complice il pareggio nello scontro diretto tra Napoli e Inter. Da quel momento, il Milan non si è più voltato indietro, nonostante qualche ulteriore passaggio falso (come i pareggi con Salernitana, Udinese, Bologna e Torino) di cui tuttavia i rivali nerazzurri non sono riusciti ad approfittare a pieno. E, a dimostrazione anche della forza mentale degli uomini di Pioli, i rossoneri hanno reagito al meglio pure a quello che per molti era un altro crocevia importante, ovverosia la semifinale di ritorno di Coppa Italia, vinta per 3-0 dall’Inter. Sembrava potesse essere la svolta per gli uomini di Inzaghi. Il Milan però da quel ko ha messo in fila solo vittorie, battendo Lazio, Fiorentina e Verona in tre successi fondamentali nella corsa in vetta, anche grazie alla sconfitta dell’Inter nel recupero con il Bologna, e poi ancora Atalanta e Sassuolo nei 90 minuti finali che hanno assegnato il titolo. E così nella bacheca rossonera troverà spazio anche il diciannovesimo scudetto, il primo dell’era post-Berlusconi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Torino-Roma 0-3, giallorossi in Europa League
Abraham sblocca il risultato al 33′ e raddoppia su rigore al 42′. Nella ripresa Pellegrini dal dischetto chiude i conti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
23:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma batte Torino 3-0 nell’anticipo dell’ultima giornata di serie A, giocato a Torino, e si qualifica matematicamente alla prossima edizione dell’Europa League.
Abraham sblocca il risultato al 33′ e raddoppia su rigore al 42′.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nella ripresa Pellegrini dal dischetto chiude i conti. Giallorossi qualificati in Europa League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Reti: nel pt 33′ e 42′ Abraham (rig.); nel st 33′ Pellegrini (rig.).
LA ROMA TROVA IL PASS PER L’EUROPA
La qualificazione alla prossima Europa League arriva direttamente dal campionato: la Roma trionfa 3-0 a Torino, i tre punti bastano per il pass europeo e adesso i giallorossi devono sperare in una sconfitta della Lazio per concludere davanti ai cugini. Il Toro, invece, chiude con una pesante sconfitta ma la stagione resta positiva con i 50 punti conquistati al primo anno di Juric. Mercoledì prossimo c’è la finale di Conference League contro il Feyenoord, Mourinho conferma Abraham in attacco insieme a Shomurodov e in difesa giocano Mancini, Kumbulla e Ibanez. Nuova occasione da titolare per riprendere minutaggio per Spinazzola, in mediana ci sono Veretout e Oliveira con Pellegrini che agisce qualche metro più avanti. Juric reinventa Lukic, posizionato nella difesa a tre insieme a Zima e Rodriguez, e sulla trequarti conferma Praet e Brekalo: per il belga bisognerà discuterà del riscatto con il Leicester, il croato ha deciso di dire addio ed è stato accolto dai fischi dei tifosi granata. Applausi a scena aperta e ovazione, invece, per Belotti, il quale sta riflettendo sul proprio futuro. “Non ha ancora deciso e ci vedremo la settimana prossima, sono sicuro che abbia il cuore granata e sono ottimista” le parole piene di speranza del dt Vagnati. Bremer, invece, saluterà ed è stato premiato come miglior difensore della serie A, “Ci hanno chiamato in tanti” la conferma sulle trattative in corso da parte del club di via Arcivescovado. La prima occasione della sfida arriva da palla inattiva, al 19′ Berisha deve compiere un super intervento per salvare sul colpo di testa di Kumbulla, mentre il Toro risponde qualche minuto dopo con un tiro centrale di Brekalo e una conclusione di Belotti che non centra la porta. La squadra di Juric sembra crescere, invece compie due ingenuità e Abraham ne approfitta: Brekalo regala una ripartenza ai giallorossi e l’attaccante conclude, poi pasticciano Rodriguez e Berisha e dal dischetto l’inglese trova il 26/o gol stagionale. Juric prova a scuotere i granata con tre cambi all’intervallo (entrano Buongiorno, Seck e Pjaca per Rodriguez, Ansaldi e Brekalo), il primo squillo della ripresa è firmato da Pobega con Rui Patricio che gli chiude lo specchio. La gara è ormai sui binari giallorossi, Belotti si prende gli applausi e i cori del Grande Torino quando al 68′ lascia il posto a Pellegri. Mourinho punta su Zaniolo, il fantasista si guadagna il secondo rigore della serata che viene realizzato da Pellegrini. E la sfida si chiude sul 3-0 definitivo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Madre Mbappé, ‘offerte da Psg e Real sono pari, decida lui’
Asso francese vicino a Real, ma a Parigi c’è stato maxi rilancio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
20 maggio 2022
16:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La partita contro il Metz di domani sarà l’ultima di Kylian Mbappé con la maglia del Paris SG? L’attaccante ha promesso che annuncerà presto, quasi sicuramente sabato 28, se partirà o meno alla volta del Real Madrid e l’attesa rovina la festa dei tifosi parigini per il decimo titolo di Francia, acquisito già a fine aprile.
Ma l’ipotesi di vederlo restare in Francia comincia a farsi strada perché il PSG lo avrebbe convinto a restare con un maxi rilancio, una di quelle offerte che non si possono rifiutare.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto pur di non perderlo a zero euro a fine giugno, quando gli scadrà il contratto: si favoleggia di una proposta da cento milioni di euro all’anno.
In Spagna, dopo aver annunciato martedì il “sì” del giocatore al Real Madrid, oggi il quotidiano sportivo ‘Marca’ è meno assertivo, riferendosi a una dirigenza madrilena “sempre più sconcertata” da certe cifre. Intanto la madre del calciatore, Fayza Lamari, che cura gli interessi del figlio, ha confermato di avere in mano “un’offerta del Real Madrid e una del PSG per rinnovare il contratto, e per Kylian è arrivato il momento di decidere. Le due proposte si equivalgono a livello economico, non ci sono grandi differenze, ma stiamo aspettando che lui faccia la sua scelta. Non sono in corso altre trattative”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Allegri, con Fiorentina mi aspetto divertimento e gol
‘Chellini lascia un’eredità pesante, Miretti mi ha stupito’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
20 maggio 2022
16:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci aspettano un ambiente caldo e una squadra che lotta per l’Europa, dobbiamo divertirci e mi aspetto una gara ricca di gol”: il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, presenta così l’ultima gara di campionato dei bianconeri in programma domani in trasferta contro la Fiorentina.
“Chiellini lascia un’eredità pesante e ottimi insegnamenti – aggiunge l’allenatore ai microfoni di Juventus Tv – e domani giocherà perché tuttora è un calciatore straordinario.
Miretti mi ha stupito molto, è un 2003 ma gioca con la serenità di un veterano. McKennie? Rientra, magari fa un pezzo di gara”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
De Luca, Insigne ha dato tanto allo sport e a Napoli
Governatore saluta capitano azzurro in partenza per Canada
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
20 maggio 2022
17:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Vorrei rivolgere un abbraccio a Lorenzo Insigne che ha dato tanto allo sport italiano, alla Nazionale oltre che al Napoli.
E’ un atleta importante del Sud che ha fatto cose magari non valorizzate a pieno ma davvero molto significative”.

Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della diretta Facebook ha salutato Lorenzo Insigne che domenica giocherà la sua ultima partita con la maglia del Napoli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Genoa: Blessin, resto per tornare in serie A
Tecnico rossoblù, sono pronto per progetto a lunga scadenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
20 maggio 2022
18:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La serie B non sarà facile assolutamente.
Non posso promettere nulla e anche quando sono arrivato non ho promesso niente ma posso dire e assicurare che noi dello staff daremo tutto anche la prossima stagione per far dimenticare questo passo falso e cercare di ritornare in ogni modo in serie A.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vogliamo dare tutto a questi incredibili tifosi perché se lo meritano e questa sarà la nostra missione. In questo momento siamo tristi e soffriamo per questa retrocessione ma possiamo ricominciare e sarà nostro dovere ricostruire subito dall’inizio”. L’allenatore del Genoa, Alexander Blessin, ha confermato oggi di volere rimanere al Genoa anche in serie B annunciando i nuovi obiettivi della sua gestione.
“Volevo chiarire che non ho mai pensato di lasciare: sono pronto per il progetto che è a lunga scadenza. Posso dire che ci sono due cose che mi danno la forza necessaria per ricominciare con tutto il cuore: i tifosi che ci sono sempre stati e il progetto da portare avanti” ha aggiunto Blessin.
In serie B “troveremo squadre più difensive, dovremo aumentare il possesso palla e per questo servirà qualità ma allo stesso tempo dovremo essere sempre aggressivi e andare in profondità e per questo ci muoveremo sul mercato cercando giocatori con queste caratteristiche. Ho le idee chiare del tipo di giocatori che voglio. Chi arriverà deve sapere che sarà durissima sin dalla preparazione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Balata, contrari alle seconde squadre in serie B
N.1 Lega, è nostro campionato modello per calcio giovanile
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
19:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Noi siamo contrari alle seconde squadre almeno nel nostro campionato, pur non essendo contrari al progetto in linea generale.
Ritengo che oggi un modello di calcio giovanile italiano di grande livello esista e si chiama campionato di Serie B”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il presidente della Lega B, Mauro Balata, nel suo intervento al forum ‘Il calcio che l’Italia merita’ organizzato dal Corriere dello Sport, durante il quale si è espresso anche a favore della Var, che ha definito “un’innovazione epocale ed importantissima perché garantisce regolarità, trasparenza e chiarezza, e anche della Var a chiamata, il ‘challenge’.
Sulla questione delle seconde squadre, Balata ha invitato a non “disperdere un modello che si è affermato: noi abbiamo avuto tante società che hanno fatto giocare nelle nostre partite importanti tanti calciatori che altrove sarebbero rimasti in tribuna. E sono tutti un patrimonio del calcio nazionale. Questa è una ragione di carattere tecnico – ha spiegato -. Poi ci sono delle ragioni di natura giuridica: perché nel campionato di Serie B, le seconde squadre delle grandi società non potrebbero concorrere per la vittoria, neanche per partecipare ai playoff.
Questo renderebbe, in radice, irregolare la competizione.
A mio avviso, quindi, non è possibile pensare alle seconde squadre in Serie B che poi avrebbero anche degli effetti devastanti sotto il profilo sociale.
Inoltre, in B c’è una questione che va chiarita perché sento sempre parlare di formazione: ma la formazione è una cosa, la valorizzazione del calciatore italiano è un’altra. Su questo tema, come avviene anche in altri sistemi calcistici in tutta Europa, dovrebbe esserci una nuova era, una nuova epoca di relazioni molto più vicine e virtuose tra noi e la Lega di Serie A”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: Ilicic convocato dopo quattro mesi
Il fantasista sloveno era fuori per problemi personali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
19:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo quasi quattro mesi, Josip Ilicic torna a figurare nella lista dei convocati dell’Atalanta.

L’allenatore Gian Piero Gasperini l’ha infatti inserito nell’elenco dei 22 giocatori a referto sabato sera contro l’Empoli a Bergamo per l’ultima giornata del campionato di Serie A.
L’ultima presenza dello sloveno, che come nell’estate del 2020 era rimasto ai margini per problemi personali, risaliva al 9 gennaio scorso, da cambio, nel 6-2 di Udine. In seguito, pur allenandosi regolarmente al Centro sportivo Bortolotti di Zingonia, l’attaccante, 23 presenze e 4 gol stagionali, ha saltato 17 match di campionato, 2 di Coppa Italia e 6 di Europa League senza essere peraltro inserito nella Lista Uefa di gennaio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Papa Francesco ha benedetto il ‘pallone della pace’
Ronaldinho e Dani Alves dal Pontefice, partita sarà 10 ottobre
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
20 maggio 2022
22:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Papa Francesco ha benedetto il ‘pallone della pace’ per la partita del 10 ottobre.

Si giocherà infatti in quella data, per un desiderio di Diego Armando Maradona, che è stato capitano della squadra di Scholas Occurrentes, che promuove l’iniziativa, nelle precedenti edizioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
All’incontro con il Papa e Scholas hanno partecipato Ronaldinho, Dani Alves e Maxi Rodriguez.
Sarà la terza edizione della Partita per la Pace, che si chiamerà questa volta “We Play For Peace”, l’evento di beneficenza a favore dei programmi educativi del movimento pontificio Scholas Occurrentes, creato da Papa Francesco e la cui missione è utilizzare la tecnologia, l’arte e lo sport per promuovere l’educazione e ottenere l’inclusione di tutte le comunità, rispondendo alla missione di creare una “cultura dell’incontro”, riunendo i giovani in un’educazione che generi valori.
Nell’incontro i giocatori hanno presentato al Papa un video di sostegno alla partita, in cui erano presenti i messaggi degli ambasciatori sportivi Lionel Messi e Gianluigi Buffon, assieme ad altre stelle del calcio mondiale, tra cui Luis Suarez, Angel Di Maria, Ivan Rakitic e José Mourinho. Nel video c’è anche la testimonianza delle figlie di Diego Armando Maradona, Dalma e Giannina, che diffondono un video-messaggio del padre in cui “El Diez” esprime la sua ferma volontà di giocare la terza edizione dell’evento, invitando tutti a partecipare nel giorno 10 del 10, a questa partita in favore della Pace. Le precedenti edizioni dell’evento si sono disputate nello stadio Olimpico di Roma, il 1° settembre del 2014 e il 12 ottobre del 2016. Il video diffuso per lanciare l’evento termina con un messaggio di Papa Francesco: “Il desiderio di tutti è la pace. Giocando in squadra, la concorrenza invece di essere un conflitto è un seme di pace. Questa partita o la vinciamo tutti o quelli che perderanno di più saranno sempre i bambini e i giovani. Il simbolo di questa Partita per la Pace è l’ulivo. Vi invito a giocare per la Pace, vi invito nel 10 del 10, a ottobre, a piantarlo assieme a Scholas”

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: a Marassi il Genoa battuto dal Bologna 1-0
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
19:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Perde il Genoa ma vincono i suoi tifosi.
Nella gara in cui la squadra saluta la Serie A dopo 15 stagioni i tifosi rossoblù cantano e sostengono la squadra per tutta la gara senza un accenno di polemica o di contestazione per la retrocessione, nemmeno a fine partita, quando giocatori e dirigenti rimangono incantati sotto la Gradinata a guardare lo spettacolo messo in scena dalla tifoseria per oltre 10 minuti dal triplice fischio dell’arbitro.
La formazione di Blessin però non riesce a regalare nemmeno un’ultima gioia al popolo del Grifone perché il Bologna di Mihajlovic, pieno di giovani e giovanissimi (4 diciottenni e un sedicenne) grazie ad un gol di Barrow a metà secondo tempo conquista una vittoria meritata.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Blessin per l’ultima sfida cambia pochissimo schierando il solo Semper titolare tra le riserve con Yeboah prima punta.
Mihajlovic inizia invece con Raimondo, 2004, e Amey, 2005, titolari. Gara piacevole giocata su ritmi comunque alti con il Genoa che sfiora il gol all’8 grazie ad una acrobazia di Portanova deviata da Bardi. Alla mezz’ora De Silvestri sfiora il vantaggio per il Bologna con un colpo di testa che Semper salva sulla linea con un balzo d’istinto.
Nel finale di tempo Dominguez per due volte impensierisce la porta di casa. Due cambi per parte nell’intervallo e Bologna che controlla sfiorando il gol al ventesimo con Raimondo il cui colpo di testa viene deviato in angolo. Dal corner arriva il gol vincente del Bologna. Un rimpallo libera Barrow solo davanti a Semper che non può far nulla sul diagonale dell’attaccante ospite. Il finale di gara è un assedio dei padroni di casa che ci provano in tutti i modi senza fortuna.
ue volte Yeboah ma Bardi è sempre attento mentre Frendrup prova a sorprendere il portiere ospite dal lmite ma la sua conclusione colpisce in pieno il palo alla sinistra dell’estremo difensore ormai battuto. Al triplice fischio rimangono i cori della Gradinata con i giocatori immobili in silenzio a guardare i tifosi per oltre dieci minuti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Risultati Serie A: Atalanta-Empoli 0-1, Fiorentina-Juventus 2-0 e Lazio Verona 3-3
La Viola batte i bianconeri e conquista l’Europa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
10:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Risultati Serie A: Atalanta-Empoli 0-1, Fiorentina-Juventus 2-0 e Lazio Verona 3-2 per l’ultima giornata di campionato.
La Viola conquista l’Europa
I GOL
Fiorentina-Juventus 2-0 – Al 90’+2 su rigore realizzato da Gonzalez i padroni di casa chiudono il match
Atalanta-Empoli 0-1 – Al 79′ Stulac porta in vantaggio i toscani con un tiro che infila la porta nell’incrocio di destra
Lazio-Verona 3-3 – Al 76′ pareggia i conti Hongla per gli scaligeri
Lazio-Verona 3-2 – Al 62′ Pedro per il vantaggio dei padroni di casa grazie a una bella azione di squadra
Fiorentina-Juventus 1-0 – Al 45′ Duncan porta in vantaggio la Viola
Lazio-Verona 2-2 – Al 29′ i biancocelesti pareggiano con Felipe Anderson
Lazio-Verona 1-2 – Al 16′ i padroni di casa accorciano le distanze con una rete di Cabral
Lazio-Verona 0-2 – Al 14′ gli ospiti raddoppiano con Lasagna

Lazio-Verona 0-1 – Al 6′ Simeone porta in vantaggio gli ospiti
Si è chiusa questa sera al Franchi di Firenze, durante Fiorentina-Juventus, alla fine del primo tempo, la carriera del capitano Giorgio Chiellini in bianconero.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il difensore, infatti, non è rientrato in campo dopo l’intervallo, forse anche a causa di un taglio sul sopracciglio sinistro procuratosi nell’azione del gol viola di Duncan. A 38 anni, così, il difensore toscano dice addio alla Juventus e all’Italia (per lui possibile una stagione negli Usa), dopo una lunga carriera ricca di tantissimi successi, sia con la maglia della bianconera che quella dell’Italia. Curiosità: al rientro in campo la fascia di capitano è passata a Dybala, giocatore che questa sera, dopo tanti anni, anche lui è all’ultima partita con la maglia della Juventus.
La Fiorentina è in Conference League: batte al Franchi la Juventus per 2-0 (grazie ai gol di Duncan e al rigore di Gonzalez) e dopo 6 anni torna a giocare in Europa. Al triplice fischio finale di Chiffi scoppia la gioia e la festa della Fiorentina (che ha voluto ricordare l’importante obiettivo conquistato indossando tutti alla fine una maglia in ricordo del Capitano Davide Astori) insieme ai propri tifosi. Alla festa improvvisata ha voluto partecipare in qualche modo anche l’ex viola Dusan Vlahovic (che è stato ceduto proprio alla Juventus nel gennaio scorso) che nonostante sia stato preso di ‘mira’ con cori e slogan offensivi dai suoi ex tifosi soprattutto quando è entrato in campo si è intrattenuto con i suoi ex compagni, salutando tutti anche lo staff di mister Italiano e i magazzinieri gigliati. D’altra parte, per il ritorno in Europa della Fiorentina un grande contributo era arrivato grazie anche ai gol dello stesso Vlahovic in viola durante la prima parte di stagione. Alla fine, i giocatori della Fiorentina sono rimasti in campo con i propri figli e familiari per godersi a pieno questa sera di gioia per Firenze, mentre sugli spalti si continuava a festeggiare.
Commisso, Fiorentina in Europa gioia indescrivibile  – “Che emozione! Oggi la squadra, lo staff, lo stadio e tutta la gente di Firenze mi hanno regalato una gioia indescrivibile. Torniamo in Europa dopo sei anni e lo facciamo nel migliore dei modi, davanti a Firenze e con tutta questa gente vicina. Un grandissimo grazie all’allenatore e alla squadra, che ci hanno fatto vivere un’annata indimenticabile, alla dirigenza, a Barone e Pradè, per il grande lavoro svolto ed al meraviglioso popolo viola che non ci ha lasciati mai soli. Finalmente siamo riusciti a riportare la Fiorentina in Europa. Avrei voluto essere con voi! Grazie, Grazie, Grazie!!!!”. Così il presidente della Fiorentina Rocco Commisso, dagli Stati Uniti, ha voluto congratularsi per l’ottima stagione della Fiorentina, che dopo sei anni tornerà a giocare in Europa, in Conference League.
Gasperini, l’ottavo posto ci sta stretto  – “L’ottavo posto ci dispiace, viste le premesse del girone d’andata. Se devo trovare un motivo per la flessione nel ritorno, è che questa squadra sia stata costruita per far gol; spesso non ne abbiamo fatti”. Gian Piero Gasperini, nel dopopartita contro l’Empoli, individua la causa principale per cui l’Atalanta è rimasta fuori dall’Europa dopo cinque anni. “La difficoltà a realizzare ci ha penalizzati. Si fa presto a passare da vittorie anche larghe a una sconfitta. Troppe partite così”, commenta il tecnico dei nerazzurri. Che si fa forte del giudizio dei tifosi: “Anche le partite dall’esito negativo sono sempre state combattute: la gente l’ha capito e ci ha ringraziato, vedi striscione sulla maglia sudata. L’abbiamo sudata tutti – continua Gasperini -. Bergamo mi ha sempre manifestato affetto e sostegno, io sono riconoscente a tutti. Un’Atalanta senza Europa apre ovviamente degli interrogativi: non ci sono state difficoltà di natura comportamentale, serve un’idea di ciò che dovremo essere per lavorarci su”. I rapporti col club sono solidi: “C’è un grandissimo rapporto con la società e la tifoseria. Ho detto che se la società avesse fatto scelte diverse l’avrei rispettate senza creare problemi, ma pare che mi abbia confermato. Adesso si tratta di sedersi per confrontare le visioni anche con le nuove figure nell’organigramma, compreso chi si occuperà di mercato”. Infine, su Ilicic: “Ha un piede straordinario, c’è mancato tanto. All’andata a Empoli era stato straordinario, chiaro che non ha più la continuità di prima: del suo futuro non saprei, sono solo contento di averlo ritrovato per concedergli questa passerella”.
Italiano, capolavoro viola! Futuro? Parlerò col club – “Europa? Purtroppo, in quest’ultimo mese abbiamo giocato qualche partita brutta. Oggi non potevamo sbagliare. Complimenti a Firenze, che ci ha sostenuti sempre, e ai ragazzi. Per me questo traguardo è straordinario. E’ un capolavoro della squadra”. Così Vincenzo Italiano, al termine della partita vinta sulla Juventus: il 2-0 consente alla Fiorentina, dopo sei anni, di tornare in Europa (Conference League). Poi, sul proprio futuro e quello della Fiorentina: “La società ha sempre detto di aspettare la fine del campionato. Domani, o nei prossimi giorni, parleremo di futuro. Parleremo di come affrontare la Conference, come costruire la squadra. I matrimoni si fanno insieme, parleremo a 360 gradi. Di tutto – ha sottolineato Italiano -. Mercato? Si perderanno giocatori in prestito. Alcuni giocatori in scadenza. Andranno sostituiti. Quello che ci ha trascinati è la forza del gruppo. Adesso dobbiamo cercare di non sbagliare e mettere in squadra della qualità. Bisogna cercare di non sbagliare e inserire giocatori in un progetto che ha portato grandi risultati. Per fare il percorso della Roma e magari vincere il trofeo”. “Siamo sempre stati lì con quella classifica poi nelle ultime partite abbiamo fatto qualche passo falso forse per la troppa pressione. Alla fine, sembrava destino giocarcela qui con la Juve. Avevamo fatto una promessa a Davide quando è morto, promettendogli che avremmo riportato la Fiorentina dove meritava”. Così il capitano della Fiorentina, Cristian Biraghi, ha commentato il risultato ottenuto dalla squadra viola quest’anno. La Juventus, infine, chiude la stagione senza aver vinto un trofeo e con una sconfitta, ma a Massimiliano Allegri non è dispiaciuto il primo tempo giocato dalla squadra bianconera: “Abbiamo fatto una buona partita, sbagliando però tanto negli ultimi 30 metri. Avevamo tanti ragazzi che non si erano mai allenati, abbiamo chiuso degnamente la stagione e ora voltiamo pagina e pensiamo alla prossima stagione”.   SERIE A IN TEMPO REALE: STAGIONE 2021-2022 RISULTATI E CLASSIFICA

Spezia-Napoli rovinata da violenza ultras, sul campo 0-3
Invasione di tifosi, interviene la Polizia. Gravina, “indegno”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
19:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finisce con l’invasione pacifica dei bambini allo stadio Picco, quelli che a fine partita vanno a festeggiare la salvezza dello Spezia di Thiago Motta.
Sotto la curva di casa ci sono cori per l’allenatore e per Erlic, da luglio al Sassuolo, per i ragazzi di casa Maggiore e Bastoni e per la proprietà americana dei Platek.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il pomeriggio era però iniziato con l’invasione molto meno festosa dei tifosi del Napoli, che al 10′ del primo tempo avevano bloccato la partita per quasi un quarto d’ora. Un crescendo di scaramucce con il vicino settore dello Spezia della Curva Piscina, sfociato in un lancio reciproco di fumogeni e poi con gli ultras del Napoli dietro la porta di Meret, respinti dall’arrivo della Polizia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Quello che è avvenuto a La Spezia è assolutamente indegno, non ci possono essere giri di parole” la dura presa di posizione del presidente della Figc, Gabriele Gravina, che ha espresso disapprovazione e disappunto per quanto avvenuto allo stadio Picco. “Il calcio – aggiunge Gravina – non può essere ostaggio di incivili e violenti: la risposta delle istituzioni deve essere forte e coordinata, mi auguro che vengano accertate quanto prima tutte le responsabilità” Il punteggio, al momento dell’invasione, era già di 0-1 per il Napoli grazie a una prodezza di Politano, discesa imprendibile e sinistro nell’angolo imparabile per Provedel. Il Napoli segnerà altre due volte nei dieci minuti dopo la ripresa del match, con due azioni insistite che sottolineano la deconcentrazione della giovane squadra di casa dopo l’episodio violento. Segna prima Zielinski con un tiro secco dal cuore dell’area, poi Demme a due passi dopo un delicato tocco di Petagna. Nella ripresa il Napoli abbassa i ritmi, lascia qualche spazio in più ma la giornata no di Manaj non porta alcune rete per lo Spezia, che pure avrebbe qualche buona occasione. Imprecisione e anche un po’ di sfortuna quando l’albanese centra la traversa a pochi minuti dalla fine.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Playout serie B: 2-0 al Vicenza, Cosenza salvo
Doppietta Larrivey, veneti retrocedono in serie C
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
23:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Cosenza batte 2-0 il Vicenza allo stadio ‘San Vito’ nel ritorno dei play out e si garantisce la permanenza in serie B.
In gol, 1′ e 22′ st (rig.) Larrivey.
I veneti, che avevano vinto l’andata 1-0, retrocedono in serie C.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cosenza salvo, festa tifosi sugli spalti –
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In 18mila allo stadio, la gioia esplode al 93′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: salva la Salernitana, il Cagliari in Serie B
I campani battuti 4-0 in casa dall’Udinese, ma il Cagliari non va oltre lo 0-0 a Venezia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
17:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Clamoroso all’Arechi: la Salernitana viene travolta dall’Udinese (0-4) ma al novantesimo può far festa per il pari tra Venezia e Cagliari (0-0) che fa esplodere la festa a Salerno.
Un esito rocambolesco e che dopo i primi 45′ – chiusi sul 3-0 per i friulani – sembrava tutt’altro che scontato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma, dopo 98 minuti vissuti con il cuore in gola, la favola dei granata e di Davide Nicola ha avuto il suo lieto fine.

Ci si attende una Salernitana arrembante e, invece, all’Arechi è l’Udinese a fare la partita. I friulani partono a mille e riescono ad imbrigliare i granata che sembrano sulle gambe ed in confusione. La squada di Cioffi ne approfitta e dopo quattro giri di lancette fa tremare i 30mila dell’Arechi con un tiro a giro di Deulofeu che esce d’un nulla. Due minuti dopo, però, lo spagnolo aggiusta la mira e dal limite fa secco Belec con un destro che termina nell’angolino. La Salernitana non riesce a reagire ed i bianconeri quando ripartono sono letali. Al 26′ i bianconeri trovano il raddoppio sempre con lo spagnolo ma la rete viene annullata per posizione di offside dell’attaccante bianconero. Con il passare dei minuti aumenta il nervosismo, la Salernitana commette tanti errori e l’Udinese ne approfitta. Al 34′ Nestorovski, servito da Molina, stacca più in alto di tutti e fa 2-0. Otto minuti dopo arriva anche il tris: Udogie entra in area e con un destro a giro trova il tris. Nel mezzo (40′) Padelli si esalta e dice di no prima a Bonazzoli e poi a Verdi.

Nel recupero Padelli ed il palo respingono un colpo di testa di Fazio. Ma l’ultima occasione è di marca friulana: Belec stende in area Deulofeu: dal dischetto va Pereira che si fa respingere il tiro dal portiere granata. L’episodio non scuote la Salernitana che, nonostante le sostituzioni di Nicola, non riesce a rientrare in partita. L’Udinese, senza forzare, resta padrona del match ed al 12′ colpisce in contropiede con Pereyra che, dopo aver saltato tre giocatori, deposita il pallone in fondo al sacco. L’esultanza dell’argentino nei pressi della Curva Sud fa infuriare l’Arechi che dà il peggio di sé ed inizia a lanciare di tutto in campo, provocando anche un principio d’incendio che rende necessaria la sospensione della partita per diversi minuti. Il finale è tutto di sofferenza. L’Arechi resta incollato ai cellulari. Ma al triplice fischio scoppia la festa per una salvezza storica e incredibile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: 3-0 al Torino, Roma in Europa League
Doppietta di Abraham e rigore Pellegrini al ‘Grande Torino’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
22:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma batte il Torino 3-0 nell’anticipo dell’ultima giornata di serie A, giocato all’Olimpico ‘Grande Torino’, e guadagna la matematica certezza della partecipazione alla prossima edizione dell’Europa League.

Per i giallorossi, doppietta nel primo tempo di Abraham, in rete anche su rigore, e tris di Pellegrini, anche lui dal dischetto, nella ripresa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma batte Torino 3-0 nell’anticipo dell’ultima giornata di serie A, giocato a Torino, e si qualifica matematicamente alla prossima edizione dell’Europa League.
Abraham sblocca il risultato al 33′ e raddoppia su rigore al 42′.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nella ripresa Pellegrini dal dischetto chiude i conti. Giallorossi qualificati in Europa League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Reti: nel pt 33′ e 42′ Abraham (rig.); nel st 33′ Pellegrini (rig.).
LA ROMA TROVA IL PASS PER L’EUROPA
La qualificazione alla prossima Europa League arriva direttamente dal campionato: la Roma trionfa 3-0 a Torino, i tre punti bastano per il pass europeo e adesso i giallorossi devono sperare in una sconfitta della Lazio per concludere davanti ai cugini. Il Toro, invece, chiude con una pesante sconfitta ma la stagione resta positiva con i 50 punti conquistati al primo anno di Juric. Mercoledì prossimo c’è la finale di Conference League contro il Feyenoord, Mourinho conferma Abraham in attacco insieme a Shomurodov e in difesa giocano Mancini, Kumbulla e Ibanez. Nuova occasione da titolare per riprendere minutaggio per Spinazzola, in mediana ci sono Veretout e Oliveira con Pellegrini che agisce qualche metro più avanti. Juric reinventa Lukic, posizionato nella difesa a tre insieme a Zima e Rodriguez, e sulla trequarti conferma Praet e Brekalo: per il belga bisognerà discuterà del riscatto con il Leicester, il croato ha deciso di dire addio ed è stato accolto dai fischi dei tifosi granata. Applausi a scena aperta e ovazione, invece, per Belotti, il quale sta riflettendo sul proprio futuro. “Non ha ancora deciso e ci vedremo la settimana prossima, sono sicuro che abbia il cuore granata e sono ottimista” le parole piene di speranza del dt Vagnati. Bremer, invece, saluterà ed è stato premiato come miglior difensore della serie A, “Ci hanno chiamato in tanti” la conferma sulle trattative in corso da parte del club di via Arcivescovado. La prima occasione della sfida arriva da palla inattiva, al 19′ Berisha deve compiere un super intervento per salvare sul colpo di testa di Kumbulla, mentre il Toro risponde qualche minuto dopo con un tiro centrale di Brekalo e una conclusione di Belotti che non centra la porta. La squadra di Juric sembra crescere, invece compie due ingenuità e Abraham ne approfitta: Brekalo regala una ripartenza ai giallorossi e l’attaccante conclude, poi pasticciano Rodriguez e Berisha e dal dischetto l’inglese trova il 26/o gol stagionale. Juric prova a scuotere i granata con tre cambi all’intervallo (entrano Buongiorno, Seck e Pjaca per Rodriguez, Ansaldi e Brekalo), il primo squillo della ripresa è firmato da Pobega con Rui Patricio che gli chiude lo specchio. La gara è ormai sui binari giallorossi, Belotti si prende gli applausi e i cori del Grande Torino quando al 68′ lascia il posto a Pellegri. Mourinho punta su Zaniolo, il fantasista si guadagna il secondo rigore della serata che viene realizzato da Pellegrini. E la sfida si chiude sul 3-0 definitivo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cosenza salvo, festa tifosi sugli spalti
In 18mila allo stadio, la gioia esplode al 93′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
COSENZA
20 maggio 2022
23:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono voluti 93 minuti, ma alla fine sugli spalti dello stadio San Vito-Marulla di Cosenza è esplosa la gioia dei tifosi rossoblù per la salvezza della loro squadra nei play out col Vicenza per la permanenza in B.
Salvezza ottenuta grazie alla doppietta di Larrivey che ha ribaltato il risultato di 1-0 in favore dei veneti dell’andata.
Una gara che alla vigilia si era caricata di tensioni per via di un post offensivo nei confronti dei calabresi fatto da un tifoso veneto, ma alla fine tutto si è svolto senza problemi.
Diciottomila circa i tifosi rossoblù che hanno assistito alla partita. Sul mentre opposto circa seimila i sostenitori giunti dal Veneto.
“Una canzone per il Cosenza io canterò” è la canzone di Mario Gualtieri, storica voce della canzone popolare cosentina, che ha intonato tutto lo stadio.
I tifosi del Vicenza – fatti uscire dallo stadio da un percorso controllato dalle forze dell’ordine – hanno esposto uno striscione con la scritta “tranquilli, ci ripescano”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Liga: Real Madrid campione chiude con uno 0-0,testa al Liverpool
Attesa per finale di Champions ma anche per la scelta di Mbappè
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
23:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In attesa della decisione di Kylian Mbappé, il Real Madrid, da tempo laureatosi campione di Spagna, ha concluso la Liga con un pareggio senza reti col Betis Siviglia al Bernabeu, otto giorni prima della finale di Champions League col Liverpool, il 28 maggio a Parigi.

Nell’anticipo dell’ultima giornata, le Merengue non hanno troppo spinto sull’acceleratore e hanno creato pochi pericoli per gli ospiti, già peraltro qualificati alla prossima Europa League.
Il Real ha fatto 86 punti – e se domenica il Barcellona dovesse vincere resterà comunque staccato di 13 lunghezze -, con 26 vittorie, otto pareggi e quattro sconfitte, segnando 80 reti (27 del solo Benzema, 17 di Vinicius) e subendone 31.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino: Juric ‘lunedì vedo Cairo, serviranno 10 giocatori’
“Stasera regalati due gol alla Roma, ma annata fantastica”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
20 maggio 2022
23:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Questa gente ha passione, l’anno prossimo voglio provarci per l’Europa: ma serviranno dieci giocatori”: il tecnico del Torino, Ivan Juric, comincia a tracciare la strada per il futuro.
“Bremer credo che andrà via, poi abbiamo tanti prestiti – aggiunge l’allenatore in conferenza stampa – e io ho fatto questi conti: lunedì mi vedrò con il presidente e vedremo quale strada vorrà prendere la società”.
L’ultima di campionato, però, è andata male: “Per i primi 30 minuti siamo stati in partita, poi abbiamo regalato due gol – il commento di Juric sulla pesante sconfitta per 3-0 contro la Roma – anche se è stata un’annata fantastica: non abbiamo mai mollato e abbiamo fatto tanti punti, ora l’obiettivo è crescere ancora”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nantes vince la Coppa di Francia
Battuto 1-0 il Nizza con un rigore di Blas
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2022
23:55.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Presidente Atletico Madrid, ‘Morata? Juve dica cosa vuole’
Cerezo, ‘dico la verità, su suo ritorno ancora non si sa niente’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
21 maggio 2022
11:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Su Morata vi devo dire la verità, ed è che ancora non si sa niente.
E’ un nostro giocatore ma non si sa cosa succederà con lui, e se la Juve ha intenzione di tenerlo o meno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ci dica cosa vuole fare, perché ora non lo sappiamo”. Così, a margine della cerimonia di consegna di un premio, il presidente dell’Atletico Madrid, Enrique Cerezo, sulla possibilità che l’attaccante della nazionale spagnola torni nel club della capitale che è proprietario del cartellino.
Attualmente Morata è alla Juventus in prestito con diritto di riscatto.
Nella stessa situazione c’è, nell’Atletico, Griezmann che il Barcellona ha ceduto temporaneamente ai ‘colchoneros’: che succederà con il francese? “Io ritengo Griezmann uno dei tre o quattro migliori calciatori d’Europa – la risposta di Cerezo -.
Inoltre, lui è un giocatore dell’Atletico, ha un contratto con noi (il prestito è biennale ndr) e rimarrà qui”. Ma se nel corso delle due stagioni calcistiche il campione del mondo 2018 giocherà almeno il 50% delle partite l’Atletico sarà obbligato a riscattarlo, pagando 40 milioni di euro. “Faccio parte di questo club da 35 anni – dice il presidente – e ogni volta mi stupisco che ci sia gente preoccupata per l’aspetto economico della società. E allora vi dico che da questo punto di vista l’Atletico è un club sano”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tacconi lascia la terapia intensiva, medici più ottimisti
Ex portiere Juve respira in autonomia, ‘buon stato vigilanza’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 maggio 2022
11:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stefano Tacconi, ricoverato all’ospedale di Alessandria dallo scorso 23 aprile per una emorragia cerebrale, è stato trasferito dalla Terapia Intensiva al reparto di Neurochirugia.
Lo rende noto Andrea Barbanera, direttore della Neurochirugia del nosocomio.

Il paziente, spiega Barbanera in una nota, “ha acquisito l’autonomia respiratoria e un buon stato di vigilanza. Questo ci permette di essere più ottimisti: sarà necessario gestire alcune problematiche nel reparto di Neurochirurgia, ma possiamo ipotizzare il trasferimento presso una struttura di riabilitazione tra un paio di settimane”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pecchia lascia la Cremonese, ‘decisione difficile’
‘Messo in campo tutto ciò che avevo, spazio a energie nuove’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
11:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Pecchia lascia la guida tecnica della Cremonese, che ha appena condotto alla promozione in Serie A.
L’allenatore annuncia la sua decisione con una lunga lettera aperta diffusa dal sito del club grigiorosso.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“C’è un momento, nella vita di ognuno di noi – scrive Pecchia -, dove si rende necessario ascoltare se stessi a fondo e scegliere: facendolo anche quando la decisione presa, comunque difficile, può apparire inaspettata. Ho deciso di lasciare la Cremonese e lo faccio con serenità e gratitudine. Ringrazio innanzitutto il cavalier Giovanni Arvedi, che ha compreso a fondo il mio stato d’animo accogliendo, seppure a malincuore, la mia personale volontà di chiudere questa straordinaria esperienza professionale culminata con il raggiungimento della Serie A”. “La forza di un sogno calcistico realizzato – continua Pecchia – l’intensità di una stagione e mezza esaltante e la consapevolezza di aver messo in campo tutto quanto avevo e anche di più, mi spingono a prendere la decisione di lasciare la panchina della Cremo, dando spazio a energie nuove. Lascio con il cuore colmo di gioia e orgoglio per il percorso straordinario appena concluso, per l’evoluzione costante dei miei giocatori e per aver raggiunto un obiettivo atteso da 26 anni, scrivendo una pagina fondamentale della storia della Cremo.
Ringrazio ancora il Cavalier Arvedi, artefice indiscusso di questi successi, i dirigenti, i dipendenti dell’US Cremonese, il mio staff, la squadra che mi ha seguito dal primo all’ultimo allenamento e tutto il popolo grigiorosso. Confido nel fatto che possiate comprendere e rispettare questa mia decisione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: Rui Patricio “tifosi meritano vittoria Conference”
“Prossimo anno dovremo lottare per altri trofei”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
21 maggio 2022
12:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dover vincere implica anche una maggiore responsabilità.
Dobbiamo fare del nostro meglio, lottando per il club e per i tifosi, e dobbiamo ricordarcelo.

Ogni giocatore conosce le proprie responsabilità; sa cosa deve fare, perché siamo professionisti. Sappiamo che è molto importante e faremo il possibile perché i tifosi meritano sicuramente questo trofeo”. Rui Patricio, in un’intervista al sito dell’Uefa, guarda così alla finale di Conference League.
“Sono orgoglioso perché è sempre stato uno dei miei obiettivi principali: arrivare in finale, soprattutto in Europa – ha continuato -. Dall’inizio della stagione è stato sempre questo l’obiettivo. Quando giochiamo una competizione, qualunque essa sia, dobbiamo fare tutto il possibile per vincerla. Arrivare in una finale europea è il sogno di ogni giocatore, ma il prossimo anno dovremo lottare per altri trofei”. Infine un commento su come sia lavorare con Mourinho: “È stato un anno straordinario in cui abbiamo imparato molto. È stato fantastico lavorare con Josè: tutto quello che facciamo e per cui lottiamo è vincere ed è per questo che siamo riusciti ad arrivare in finale”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Martedì il ‘Premio Bulgarelli’ a Tonali e Raspadori
Verrà consegnato a Bologna,riconoscimenti anche a Pioli e Orsato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
12:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si svolgerà martedì prossimo, 24 maggio a Bologna (inizio alle 14.30), nella sede della Regione (Sala 20 Maggio), la cerimonia di assegnazione del ‘Premio Bulgarelli’ per la stagione 2021-2022, promosso dall’ Associazione Giacomo Bulgarelli e dall’Associazione Italiana Calciatori, con la collaborazione della Regione Emilia-Romagna, il cui presidente Stefano Bonaccini parteciperà all’evento.

La giuria, presieduta da Fabio Capello e composta da Luigi Colombo, Roberto Mancini, Sandro Mazzola, Gabriele Oriali, Luisito Suarez, Sergio Campana e dal presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Umberto Calcagno, dal direttore generale Aic Gianni Grazioli e dal presidente della Fondazione Museo del Calcio di Coverciano Matteo Marani e da altri ex campioni, ha assegnato il Premio Bulgarelli per la stagione 2021-2022 a Sandro Tonali (Milan) miglior mezzala e a Giacomo Raspadori (Sassuolo) miglior giovane del campionato di Serie A.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

La giuria premierà anche Stefano Pioli (Milan) miglior allenatore della Serie A; Manuela Giugliano (Roma) e Gianpiero Piovani (Sassuolo), rispettivamente miglior calciatrice e miglior allenatore della Serie A femminile e Daniele Orsato, miglior arbitro. A Josè Altafini sarà assegnato il riconoscimento alla carriera.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter, Inzaghi: ‘Grande annata indipendentemente da domani’
‘Siamo qui a giocarci lo scudetto all’ultima partita’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
15:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Credo sia stata una grandissima annata indipendentemente da domani.
Sapevamo che sarebbe stato un anno non semplice ma ho capito che avremmo fatto qualcosa di importante.
Siamo qui a giocarci lo scudetto all’ultima partita e sappiamo che il campionato può riservare qualcosa”. Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Sampdoria.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inzaghi, Sampdoria e Sassuolo faranno due partite serie
‘Hanno le giuste motivazioni, noi dovremo dare tutto’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
13:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sampdoria e Sassuolo avranno le giuste motivazioni? Sicuramente.
Inter e Milan domani devono preoccuparsi di Sampdoria e Sassuolo perché noi e il Milan abbiamo di fronte squadre che possono migliorare la propria posizione.
Faranno due partite serie e organizzate e dovremo essere bravi a dare tutto”. Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Sampdoria.
“Abbiamo visto la Samp che partita ha fatto con la Fiorentina – ha aggiunto -. Si sono salvati, sono liberi di testa e hanno fatto la miglior partita degli ultimi mesi. Il nostro destino non dipende da noi ma passa anche dalla Samp e abbiamo affrontato la partita in modo serio come le altre”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inzaghi, dobbiamo giocarcela per non avere rimpianti
‘Non dipende solo da noi, facciamo 84 punti e poi vediamo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
13:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La squadra ha fatto una settimana come le altre, sappiamo che ci sono questi ultimi 90′ da giocare alla grande per non avere rimpianti sapendo che non dipende da noi ma dobbiamo fare 84 punti e poi vedremo quel che accadrà”.

Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Sampdoria.

“Sarebbe straordinario se dovesse arrivare qualcosa domani – ha proseguito – ma sappiamo di aver dato grandi soddisfazioni a un pubblico che se lo è meritato. Dobbiamo concentrarci solo su quel che dipende da noi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Dessers, non temo la Roma, sappiamo cosa fare
Attaccante Feyenoord, ‘non vedo l’ora di scendere in campo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
13:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Acquistato in prestito dal Genk in estate, il belga con passaporto nigeriano Cyriel Dessers è diventato un beniamino dei tifosi del Feyenoord, che con i suoi dieci gol ha trascinato in finale di Conference League in cui affronterà la Roma.
La sua esultanza con la bandierina del corner dopo ogni gol è stato una costante del torneo e ora, al sito dell’Uefa, questo attaccante dice che “non vedo l’ora di scendere in campo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giocare le finali è il massimo che uno sportivo possa aspirare in carriera, specialmente partite come queste. Sì, non vedo l’ora che arrivi quel giorno e spero di giocare la migliore partita della mia vita”. Ma chi è favorito tra Roma e Feyenoord? “Siamo fiduciosi. Non abbiamo paura del blasone della Roma – risponde -, perché siamo consapevoli delle nostre qualità e sappiamo cosa siamo in grado di fare.
Naturalmente dovremo dare il massimo, ma sappiamo anche che quando ci riusciamo, possiamo battere chiunque. Sappiamo cosa aspettarci. Siamo ben preparati. Se facciamo il nostro e giochiamo al meglio, tutto è possibile”.
Che sensazione è l’essere il capocannoniere della Confecence? “E’ fantastico, perché andare in doppia cifra per un attaccante è la realizzazione di un lavoro iniziato prima dell’inizio della stagione . risponde Dessers -. Quando ci riesci in una competizione europea, è ancora più speciale. Con questi gol entri in una ristretta cerchia di giocatori che hanno lasciato il segno in questa stagione”.
Inevitabile una battuta sui tifosi del Feyenoord, che seguiranno in massa la loro squadra a Tirana: da Rotterdam si prevedono 30mila arrivi anche se al club l’Uefa ha conceso solo quattromila biglietti. “I tifosi sono unici nel loro genere e decisamente all’altezza della loro reputazione – commenta il bomber della squadra biancorossa -. Già dall’inizio ho avuto la sensazione che avremmo potuto avere un legame speciale: sono incredibilmente affettuosi e io ricambio il loro affetto, quindi è una cosa reciproca”. “Il mio legame con i supporter del Feyenoord non lo dimenticherò mai – conclude -. Pensate che vogliono trattenermi così tanto che hanno avviato crowdfunding.
Dovremo aspettare per vedere se ci riusciranno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Brekalo, onore stare nel Toro, ma torno al Wolfsburg
Messaggio social per dare l’addio ai granata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 maggio 2022
14:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Vorrei ringraziare tutti per la bellissima stagione e per questi meravigliosi e intensi nove mesi trascorsi a Torino: sono molto grato per questo continuo supporto dimostrato ogni attimo di questa magnifica avventura che resterà per sempre nella mia mente e nel mio cuore”: comincia così il messaggio social di Josip Brekalo per dare l’addio ai granata.
“Ho dato tutto me stesso per il successo di questo club, perché indossare la maglia del Torino è un grande onore e una responsabilità impegnativa e affascinante – aggiunge su Instagram il croato, che ha scelto di non proseguire la sua avventura in Italia e di tornare al Wolfsburg – le nostre strade si separano ma ho preso questa decisione e la porteró avanti con rispetto e gratitudine”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giampaolo, Samp arbitro scudetto? No dipende solo dal Milan
Squadra Pioli è in ottima forma ed ha una grande spinta emotiva
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
21 maggio 2022
14:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’unico giudice per lo scudetto è il Milan stesso perché con due risultati su tre vince il tricolore “, così il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo risponde, in conferenza stampa, a chi chiede se la Sampdoria può essere arbitro per la corsa scudetto dovendo sfidare l’Inter al Meazza.
“Il calendario ci mette di fronte a questo incrocio ma non credo che saremo noi i giudici dello scudetto.
Il Milan sta benissimo ed è in un’ottima condizione psico fisica, la squadra di Pioli arriva a questo appuntamento in grande forma e con una grande spinta emotiva”, conclude il tecnico doriano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pioli: ‘Il Milan finora è stato il migliore’
‘Dobbiamo finire nostro lavoro. Ai tifosi dico ‘sarà difficile”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
21 maggio 2022
15:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo stati i migliori sino ad oggi, sicuramente.
Ma dobbiamo esserlo fino a domani.
Abbiamo lavorato con serenità ed attenzione. Non conta mai quello che hai fatto fino a ieri ma quello che farai fino a domani. Dobbiamo ancora finire il nostro lavoro”: così Stefano Pioli alla vigilia della sfida contro il Sassuolo, decisiva per lo scudetto. “Cosa dico ai tifosi? Dico che sarà difficile. Ma insieme – spiega – siamo più forti e domani abbiamo bisogno di tutti e tutto. Dei giocatori e dei tifosi, che saranno allo stadio e che non ci saranno. Rassicurazioni non ci sono. Devi dimostrare di essere meglio degli altri e finire il lavoro”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pioli, il Milan merita lo scudetto? A oggi primi con merito
Per vincere dobbiamo giocare da Milan, pensando non sarà facile
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
21 maggio 2022
14:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se ci meritiamo lo scudetto? Risponderò domani, ma ad oggi credo che siamo meritatamente primi.
Per vincere domani dobbiamo giocare da Milan e non pensare che sarà una partita facile”: lo dice il tecnico del Milan Stefano Pioli alla vigilia della sfida contro il Sassuolo, decisiva per lo scudetto.
Pioli non sottovaluta la gara di domani e si aspetta una rivale agguerrita: “E’ giusto che sia così. Lo sport è competizione. Siamo primi e chi ha giocato contro di noi ha dato sempre il massimo. Il Sassuolo è la squadra che ha più qualità sulla trequarti offensiva, dovremo stare attenti e creare occasioni adatte alle nostre caratteristiche e qualità”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Roma; Smalling “Mourinho ci trasmette tranquillità”
‘Ai giovani dico di godersela’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
21 maggio 2022
15:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mourinho ne ha vissute tante e ne ha vinte tante, e per questo trasmette alla squadra un senso di tranquillità.
Per non farci agitare troppo e per distrarci un po’.
Per toglierci un po’ la pressione di dosso. Sa gestire molto bene queste situazioni, vuole che i giocatori siano tranquilli quando scenderanno in campo e che possano essere pronti a godersi l’occasione”, lo ha detto Chris Smalling parlando di come lo Special One gestisce le finali in un video pubblicato sui social del club. “Quando giro per Roma, fin da quando sono arrivato, tutti ti chiedono di vincere qualcosa dopo tanto tempo – ha continuato -. Se cammini per la città o entri nei negozi sono tutti in fibrillazione, posso solo immaginare cosa significherebbe tornare a Roma con un trofeo. La gioia e i festeggiamenti sarebbero enormi”. Poi un consiglio ai giovani in vista della finale di mercoledì a Tirana: “Penso debbano godersi questo momento, devono pensare a divertirsi. Io ho giocato qualche finale e dico che bisogna godersele perché non sai mai quando giocherai la prossima. La Roma non ne gioca una da tanto tempo e penso debbano semplicemente scendere in campo e divertirsi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mbappé, RMC Sport, dai vertici del Psg trapela fiducia
Accordo per restare a Parigi ‘su buona strada’. Domani annuncio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
21 maggio 2022
15:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’emittente francese RMC Sport, per BFM TV, ha confermato le voci che da alcuni giorni si rincorrono su un probabile prolungamento del contratto di Kylian Mbappé con il Paris Saint-Germain.

RMC Sport ha precisato oggi che l’accordo di Mbappé con la sua attuale società è “sulla buona strada”, nonostante l’estenuante trattativa con il Real Madrid.
Secondo l’emittente, dai vertici di QSI (Qatar Sports Investment, proprietari della società francese) “trapela molta fiducia”.
Il giocatore, secondo quanto fatto sapere nei giorni scorsi, dovrebbe annuncare nella giornata di domani la sua decisione.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco Tirana, mercoledì uffici chiusi, tutti a piedi
‘Città è in over booking per finale Conference, gestiamo noi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
21 maggio 2022
15:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Solo i biglietti sono stati gestiti dalla Uefa, il resto è stato gestito da noi.
Abbiamo dichiarato la giornata di festa, con gli uffici chiusi, per evitare il traffico, e quella di mercoledì prossimo qui sarà una giornata senza auto per aiutare l’afflusso di tifosi”.
Lo dice, all’emittente romana ‘New Sound Level Fm 90’, il sindaco di Tirana Erion Veliaj, che spiega come si sta organizzando la capitale albanese in vista dell’eccezionale afflusso di persone, molte delle quali senza biglietto, per la finale di Conference League tra Roma e Feyenoord.
“Abbiamo pensato a tre fan-zone, una in un parco centrale di Tirana che sarà la zona dei tifosi della Roma – spiega Veliaj -, una nella zona pedonale che sarà per i tifosi del Feyenoord e una fan-zone mista. La Fan-Zone mista è per le famiglie, per persone che non vanno allo stadio e che vogliono vedere la partita nei maxischermi. Sia Tirana che le città limitrofe sono in overbooking, avremo tanti tifosi e amici italiani. L’Uefa ci ha aiutato molto in questa organizzazione, noi siamo bravi a imparare in fretta”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari costretto a vincere, Agostini “concentrati su sfida”
A Venezia gara che vale la A, sperando nei 3 punti dell’Udinese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
21 maggio 2022
15:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari costretto a vincere a Venezia.
Con la speranza che la Salernitana non prenda tre punti nella sfida alla stessa ora con l’Udinese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
È la giornata dei verdetti definitivi: se i rossoblu non sorpassano o non affiancano i campani devono salutare la A. E ricominciare dalla serie B a sei anni dall’ultimo ritorno nella massima serie.
Mister Agostini concentrato su quello che dipende da lui e dai suoi uomini: senza una vittoria non sì più nemmeno confidare nelle disgrazie altrui. In panchina il mister non farà troppe domande sul risultato dell’Arechi: “Pensiamo solo a quello che dobbiamo fare noi – ha detto nella conferenza stampa della vigilia – il resto sarebbe solo un inutile spreco di energie.
Chiaro che tutti siamo consapevoli che si gioca una partita importante all’Arechi, ma stare lì a pensarci troppo non ci aiuta. Noi dobbiamo pensare a fare la nostra partita e a tirare fuori quello che vuole in una partita che non possiamo sbagliare. La differenza in questi casi la fa la testa”.
Squadra che ancora ci crede: “Dopo la sconfitta con l’Inter eravamo delusi – ha continuato – ma è comprensibile. Ma dopo è cominciata una settimana di lavoro in cui ci siamo allenati molto bene”. Speranze? “Dobbiamo dare il massimo, io per primo – ha spiegato – per me il Cagliari è qualcosa di eccezionale, in testa ho solo la consapevolezza che devo dare tutto per questo club”.
Nessuna anticipazione su modulo e squadra: “Bisogna essere pronti a cambiare – ha detto senza sbilanciarsi troppo – anche durante la gara”. Rimane il dubbio sullo schieramento a tre o a quattro in difesa. Ma è un interrogativo legato alla scelta dei giocatori che Agostini ritiene più adatti tecnicamente e caratterialmente per questa gara. Ad esempio Altare e Ceppitelli partono favoriti anche per la possibilità di sfruttare il loro potenziale nelle mischie in area avversaria. In mezzo spazio a Nandez. Mentre davanti non è detto che parta dall’inizio Pavoletti: il bomber di Livorno potrebbe cominciare dalla panchina per un impiego nell’eventuale forcing finale. La tifoseria ci crede: venduti circa 650 biglietti per il settore ospiti del Penzo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Europei U.17: a Italia serve una vittoria per andare nei quarti
Esposito III lancia gli azzurri, ‘ci giochiamo tutto’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
RAMAT GAN
21 maggio 2022
15:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ l’ultima partita del gruppo A quella di domani contro il Lussemburgo, decisiva per il passaggio ai quarti di finale del campionato Europeo Under 17 che si sta disputando in Israele.
Gli azzurri del ct Bernando Corradi andranno a caccia dei tre punti, necessari per mettere più di un’ipoteca sul superamento di questa fase a gironi che garantisce il pass alle prime due classificate.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia è seconda, a pari punti (3) con i padroni di casa israeliani che avranno di fronte la fortissima Germania trascinata al primo posto con 6 punti (due le vittorie: contro l’Italia per 3-2 e il Lussemburgo, 3-0) dalla stellina del Bayern, Paul Wanner, classe 2005 e 4 presenze con la prima squadra in Bundesliga.
Una vittoria o un pareggio dei tedeschi, darebbe la certezza matematica ai ragazzi di Corradi dell’accesso ai quarti. Ma serve una vittoria contro il Lussemburgo che si presenta all’appuntamento di domani con alle spalle due sconfitte (oltre che con la Germania anche con Israele per 3-0) e nessuna speranza di superare questa fase.
“Una partita decisiva – avverte Esposito, realizzatore del gol della vittoria contro Israele – per andare ai quarti e dove ci giochiamo tutto quello che di buono abbiamo costruito per arrivare sin qui. Il nostro gruppo ha la forza per superare quest’ultimo ostacolo e per continuare a far bene in questo Europeo”. Francesco Pio Esposito è il più piccolo di tre fratelli tutti calciatori e anche azzurri. Prima di lui, Salvatore (gioca nella Spal) e Sebastiano (gioca nel Basilea,) hanno esordito nelle nazionali giovanili fino a essere convocati da Mancini nel raduno che in questi giorni si sta tenendo a Coverciano. Pio, così vuol essere chiamato “perché è un nome originale”, è un ragazzo di 188 centimetri che nasce 17 anni fa a Castellammare di Stabia, vera fucina di campioni quali Donnarumma e Quagliarella. A calcio ha cominciato a giocare con i suoi fratelli nel campetto sotto casa, una passione fomentata dal padre, giocatore nelle giovanili del Napoli e poi allenatore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: Spalletti, Koulibaly? Per me è incedibile
‘Un altro al suo posto sarebbe un giocatore, non un leader’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
21 maggio 2022
17:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Per me Koulibaly è incedibile perché noi vogliamo fare un altro campionato importante.
Si può anche prendere al posto suo un altro più giovane, ma si compra un calciatore non un leader, perché tale si diventa negli anni come è diventato lui”.
Luciano Spalletti nella conferenza stampa di presentazione della partita di domani a La Spezia, parla soprattutto di mercato e delle prospettive della sua squadra.
Su Koulibaly il tecnico non ha alcun dubbio. ”E’ incedibile – spiega – perché è uno di quei calciatori che sono disponibili a dare una mano a tutti, che hanno sempre la capacità di andare a mettere mano dove c’è bisogno e che quando sale il livello della singola partita diventa più grosso e più forte in base alla necessità che c’è. E se trova di fronte uno che va molto forte, lui comincia ad andare fortissimo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In Francia sicuri, Mbappé resta al PSG
Da BFM a Le Parisien: accordo fatto per 3 anni, niente Real
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
21 maggio 2022
17:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Per gran parte dei media francesi, l’accordo di Kylian Mbappé con il Paris Saint-Germain è stato raggiunto e il campione della nazionale e della squadra parigina non andrà al Real Madrid nonostante un accordo verbale con gli spagnoli.
Secondo Le Parisien si tratta di un “accordo triennale”.
Per BFM, la firma di Mbappé dovrebbe “comportare importanti cambiamenti nell’organigramma del PSG”. L’annuncio ufficiale del giocatore rimane previsto per domenica.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho: “Testa solo a finale, dimentichiamo il passato”
Pellegrini ‘è il momento di sognare’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
21 maggio 2022
17:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Le finali sono 50-50 ma faremo del nostro meglio per portarla a 51-49 per noi”.
A dirlo è Jose Mourinho a cinque giorni dalla finale di Conference League parlando al sito della UEFA.
“Sono un allenatore con una storia e la Roma è un grande club – ha continuato – Ho sentito un po’ di responsabilità nel cercare di rendere la prima edizione del torneo una grande competizione. Così, a poco a poco, siamo andati a realizzare la nostra ambizione di andare il più lontano possibile. Poi, con orgoglio, abbiamo visto che le due semifinali si sono giocate in stadi gremiti, con un totale di 170.000 tifosi presenti”. Ora l’obiettivo, secondo Mourinho, “è dimenticare il fatto che potremmo vincere il nostro primo trofeo UEFA”. “Bisogna solo pensare alla finale e all’avversario che affrontiamo, e dimenticarci la storia della Roma”, ha concluso lo Special One. Sui social, invece, è arrivata anche la carica di Pellegrini: “Adesso è arrivato il momento di sognare tutti insieme”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cioffi, a Salerno il clima infuocato alzerà l’adrenalina
Nell’Udinese tanti assenti,in dubbio anche Pussetto e Pablo Marì
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
21 maggio 2022
16:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport in generale è adrenalina.
Indubbiamente domani ci sarà una cornice infuocata che alzerà il livello di adrenalina”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ne è convinto Gabriele Cioffi, che alle telecamere di Udinese Tv ha affidato le proprie sensazioni alla vigilia della trasferta di Salerno.
“E’ stato un piacere vivere la settimana – ha aggiunto -. I ragazzi sono attaccati con la testa, nonostante lo scivolone contro lo Spezia abbia lasciato amaro in bocca a tutti, abbiamo tenuto fede al proposito di andare in vacanza dopo il 23 maggio.
L’obiettivo è di fare una prestazione solida e ambiziosa”.
Le due squadre si sono affrontate soltanto un mese fa, nel recupero della gara rinviata in inverno per Covid: “La partita dell’andata è il passato ma è un passato che ci ha insegnato e da cui vogliamo imparare – ha osservato il tecnico, ancora scottato dalla sconfitta interna maturata nel recupero -. Domani ci aspettiamo più partite nella partita, il primo scenario che ci prospettiamo è quello di una Salernitana diretta che proverà a schiacciarci e a far gol subito ma noi terremo botta”.
Alle assenze certe e annunciate di Beto, Success e Silvestri si aggiungono i malanni recenti di Pussetto e Pablo Marì: “Sono usciti molto acciaccati dall’ultima partita, hanno saltato diversi allenamenti – ammette il tecnico bianconero -. Saranno sicuramente della partita, proveremo domani per valutare se lo saranno dal primo minuto o in corsa”.
Sul possibile spazio per le seconde linee e magari l’esordio del baby talento Pafundi, classe 2006, Cioffi frena: “domani ci sarà in campo la formazione migliore per garantire il raggiungimento del nostro obiettivo: vogliamo tornare da Salerno col massimo dei punti, sapendo che troveremo di fronte un avversario che ha l’ultima chance e farà di tutto per vincere, ma ci troverà pronti per onorare l’impegno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Olimpico verso sold out per finale su maxischermi
Roma, oltre 40 mila biglietti già venduti per match del 25 maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
21 maggio 2022
17:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 40 mila i biglietti venduti per assistere alla finale di Conference League allo stadio Olimpico sui maxischermi.
Lo fanno sapere fonti della Roma, che in tutto ne metterà a disposizione poco meno di 50 mila: quindi l’ennesimo sold out stagionale è sempre più vicino.
Venerdì, infatti, la vendita dei tagliandi si era fermata a 37mila.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier: è De Bruyne il ‘giocatore dell’anno’
Man City pigliatutto, a Foden il premio di miglior giovane
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
21 maggio 2022
17:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
È Kevin De Bruyne del Manchester City il giocatore dell’anno in Premier League.
Il belga è infatti risultato il più votato nell’annuale sondaggio che la lega inglese effettua fra i tifosi.
È la seconda volta che De Bruyne, 15 gol e 13 assist finora, ottiene questo riconoscimento, “e ciò mi rende particolarmente orgoglioso – il suo commento – perché in questo campionato c’è tanta qualità e fa piacere essere nominato nonostante una concorrenza molto qualificata”. Dietro il fantasista del City si sono piazzati il suo compagno di squadra Joao Cancelo, il duo del Liverpool Trent Alexander-Arnold e Mohamed Salah, Jarrod Bowen del West Ham e Bukayo Saka dell’Arsenal. Oltre a De Bruyne soltanto altri tre calciatori hanno vinto questo premio per due volte, e sono Thierry Henry, Cristiano Ronaldo e Nemanja Vidic. Il Manchester City è risultato ‘pigliatutto’, perché il premio di miglior giovane è andato a Phil Foden, per il secondo anno consecutivo.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fontana, mia offerta maxischermo caduta nel vuoto
Governatore Lombardia, ‘peccato, la guarderemo da casa’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
21 maggio 2022
17:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La mia offerta per il maxischermo in piazza Città di Lombardia, dove ha sede la Regione, sembra essere caduta nel vuoto.
Peccato, la guarderemo da casa”.

Così in un post su Facebook il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana commenta la discussione in corso sul maxischermo da posizionare a Milano per l’ultima giornata di campionato. Fontana aveva messo a disposizione per l’evento la piazza sede della Regione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al Premio Cesarini anche ZemanOrganizzato un talkshow su ‘anno zero’,tra presenti n.1 B Balata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
17:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ci sarà anche Zdenek Zeman al premio Cesarini.
Appuntamento martedì prossimo a Morrovalle (Macerata) all’Auditorio San Francesco dove è in programma un talkshow dal titolo ‘Calcio italiano all’anno Zero, tra mondiali mancati e club in crisi di identità internazionale: il decalogo per tornare ad essere grandi’.
Oltre a Zeman, saranno presenti tra gli altri il presidente della Lega Serie B Mauro Balata, il n.1 della Lazio Claudio Lotito, Marco Tardelli, il presidente dell’Hellas Verona Maurizio Setti, Attilio Tesser, Evaristo Beccalossi, Fabrizio Ravanelli, Michele Padovano, Josè Altafini, Eraldo Pecci e Sebastiano Rossi. A seguire presso Villa San Nicolino sarà premiato il calciatore di Serie A, il cui nome verrà svelato solo domani alla fine del campionato, e quello della Serie B Filippo Ranocchia del Vicenza.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nicola: “Possiamo catturare un sogno incredibile”
Tecnico Salernitana: “Mostra maglietta con 7% e cita Coelho”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
21 maggio 2022
18:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Possiamo arrivare all’ultima partita e catturare un sogno incredibile”.
Lo ha detto Davide Nicola, allenatore della Salernitana, presentando in conferenza stampa la sfida-salvezza contro l’Udinese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Questa è una storia che parte da qui, dal 7%”, ha detto il tecnico dei campani, mostrando la maglietta che riportava le percentuali di salvezza della Salernitana che venivano date al suo arrivo.
“Il mio presidente e il mio direttore, quando mi hanno contattato, mi dissero ‘ci vogliamo credere, ne varrà la pena’.
E io ho provato gli stessi brividi, perché la sfida era talmente incredibile e motivante che non ci ho pensato un secondo. Poi è arrivata la prima partita e sono stato travolto dall’entusiasmo di questa gente e dallo spirito dei miei ragazzi. Ho spiegato loro cosa significava affrontare un percorso di questo genere”, ha aggiunto Nicola per il quale “come diceva Paulo Coelho, è bello pensare che quando desideri ardentemente qualcosa tutto l’universo trami affinché tu lo possa conseguire, accettando naturalmente anche la possibilità di rimanere delusi perché questo fa parte del percorso”.
Per il tecnico “sette per cento era un salto nel vuoto, quindi bisogna avere il coraggio di farlo. L’unico margine di salvezza, in questi casi, è dato dalla capacità di convincerti di poter riuscire a volare. Questa era la differenza. E noi abbiamo fatto di tutto per arrivare fin qui. Io in tutta onestà non so come atterreremo da questo salto nel vuoto ma so che questo 7% è stato tutto ciò in cui abbiamo sempre creduto e continueremo a credere fino alla fine”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salernitana: Nicola “dobbiamo crederci fino alla fine”
“Udinese forte, ma conta ciò che vogliamo fare noi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
21 maggio 2022
18:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Udinese ha delle abilità, verrà a giocare dando il massimo.
L’abbiamo affrontata poche settimane fa, ha capacità di variare il suo sistema di gioco.
Ha giocatori forti tecnicamente e fisicamente. Ma conterà ciò che vogliamo fare noi. Dovremo crederci fino alla fine”. Così Davide Nicola ha presentato la partita di domani contro l’Udinese. “Abbiamo preparato diverse situazioni. Domani mattina faremo una verifica ulteriore. Sepe non ci sarà ma Belec ha dimostrato di avere dei valori, di concentrazione, di saper dare una mano alla squadra.
Abbiamo preparato situazioni all’inizio e per poter cambiare in corso d’opera. Abbiamo una voglia irrefrenabile di conseguire qualcosa di stupendo. Ma non abbiamo timore. La domanda da farsi è ‘cosa abbiamo fatto per arrivare fin qui? E quanta gente si è impegnata?’. L’ansia è solo la voglia di prendere ciò che abbiamo costruito”. Nicola, infine, ha parlato delle convocazioni in azzurro di Ruggeri e Zortea. “Devono essere assolutamente gratificati dalla chiamata del ct ma devono ricordarsi sempre che le loro carriere saranno il risultato di ciò che faranno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Genoa-Bologna 0-1
Ha deciso il confronto del Ferraris un gol firmato da Barrow
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
19:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bologna batte Genoa 1-0 (0-0) nell’anticipo della 38/a e ultima giornata del campionato di calcio di Serie A disputata sul terreno dello stadio Luigi Ferraris di Genova.
Il gol: nel secondo tempo Musa Barrow al 22′.

Mbappé non si muove dal PSG, Real a bocca asciutta
L’attaccante rinnova per tre anni fino al 2025
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
21 maggio 2022
21:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alla fine era rimasto solo il quotidiano sportivo spagnolo Marca a crederci.
Pure i ‘periodisti’ sportivi spagnoli, però, a un certo punto, sono stati costretti ad arrendersi e a guardare in faccia la realtà, prendendo atto che, almeno per i prossimi anni, non vedranno Kylian Mbappé scorazzare per le vaste praterie del rinnovato Santiago Bernabeu, con la maglia del Real Madrid.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Già, perché il campionissimo francese, probabilmente il talento più puro del panorama calcistico mondiale dell’ultimo decennio, resterà dov’è: vale a dire, nel Paris Saint-Germain.
La lunga telenovela del possibile trasferimento dell’attaccante francese in Spagna si è dunque conclusa con un nulla di fatto e un colossale rinnovo contrattuale del giocatore fino al 2025 con il patron qatarino Nasser Al-Khelaïfi. “Sono molto felice di rimanere in Francia, a Parigi, nella mia città. Spero di continuare a fare ciò che amo di più, giocare a calcio e vincere trofei”, ha detto Mbappé, al momento dell’ufficializzazione del nuovo accordo. “La nostra storia si scrive qui”, ha twittato con grande enfasi il Paris Saint-Germain, aggiungendo il solito motto “Ici c’est Paris”. Partirà proprio dalla conferma di Mbappé, dunque, l’operazione-rilancio di una squadra che va in cerca di un solo trofeo: la Champions League, dopo avere fatto incetta di titolo nella Ligue 1.
La squadra verrà rifondata (ed è l’ennesima volta) attorno a Mbappé, a cominciare dal probabile arrivo dell’uruguagio Luis Suarez che, con Neymar e Messi componeva il fantastico tridente del Barcellona pigliatutto. Difficile ipotizzare se l’allenatore Mauricio Pochettino rimarrà in panchina: quando c’è di mezzo il PSG può accadere di tutto.
Il rinnovo di Mbappé, dal punto di vista economico, fa già discutere: le cifre non sono state ufficializzate, ma si parla di un triennale da 50 milioni netti a stagione, con il 100% dei diritti d’immagine gestiti dallo stesso calciatore. Inoltre, al momento della firma del contratto, Mbappé incassa una specie di ‘bonus fedeltà’ che si aggira sui 120 milioni. I prossimi tre anni, dunque, vedranno il francese guadagnare quasi 300 milioni netti. Altro che Messi. La Liga si è detta “indignata” da questa valanga di soldi e sarebbe pronta a fare ricorso contro l’accordo fra l’attaccante e il PSG. L’organismo presieduto da Javier Tebas considera, infatti, l’operazione fortemente contraria ai principi del Fair Play Finanziario propugnati dall’Uefa.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Playoff di Serie B: 1-0 al Benevento, il Pisa vola in finale
La squadra toscana se la vedrà con la vincente di Monza-Brescia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
20:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Pisa è la prima finalista dei Playoff promozione del campionato di calcio di Serie B.
La squadra allenata da Luca D’Angelo ha battuto per 1-0 il Benevento nella semifinale di ritorno disputata sul terreno dell’Arena Garibaldi di Pisa.
Ha deciso il match-qualificazione una rete di Ahmad Benali, realizzata nel primo tempo all’11’.
All’andata i sanniti avevano vinto con lo stesso punteggio (1-0), ma il Pisa passa grazie al miglior piazzamento in classifica al termine della regoular season (3/o posto, contro il 7/o della formazione di Fabio Caserta).
Il Pisa adesso incontrerà la vincente di Monza-Brescia, in programma domani sera alle ore 21 sul terreno dello stadio Brianteo di Monza. All’andata la squadra di Giovanni Stroppa s’impose per 2-1, ipotecando la qualificazione per la finale. La doppia finale che dà l’accesso alla prossima Serie A è in programma giovedì 26 (andata) e domenica 29 maggio (ritorno): entrambe le partite avranno inizio alle ore 20,30.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mihajlovic “contento per oggi,tanti giovani in campo”
Tecnico Bologna: complimenti ai tifosi del Genoa non è da tutti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
21 maggio 2022
20:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aveva chiesto di riscattare l’ultima sconfitta Sinisa Mihajlovic e i suoi giocatori lo hanno preso in parola vincendo a Genova contro il Genoa.
Una vittoria importante soprattutto perché conquistata schierando in totale ben sette giocatori “della generazione z” come ha sottolineato lo stesso tecnico serbo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Sono contento perché non è stato facile – le parole di Mihajlovic – oggi abbiamo schierato sette giocatori della generazione z, nati dopo il 2000 e non si è vista tutta questa differenza. Quest’anno è mancato poco per arrivare a fare quello che volevamo fare. Se avessimo conquistato tre vittorie avremmo fatto il record di punti e saremmo finiti nella parte sinistra ma per colpa nostra non ci siamo riusciti. Oggi però, ripeto, non era facile perché il Genoa voleva vincere davanti a questo meraviglioso pubblico e vorrei ringraziare anche i nostri tifosi che sono venuti a sostenerci nonostante in palio non ci fosse più nulla”.
Ma il tecnico del Bologna è rimasto molto colpito dai tifosi di casa che nonostante la retrocessione hanno cantato per tutta la gara e oltre. ” Complimenti ai tifosi del Genoa – ha sottolineato – non è roba che si vede tutti i giorni. Anche se sono un po’ sampdoriano sono stati meravigliosi e hanno cantato per 95′. Mi dispiace che scendano in serie B, spero risalgano il prima possibile”.
Per il Bologna il futuro è comunque roseo anche se Mihajlovic non sa ancora se proseguirà. “Io lavoro come se dovessi rimanere altri dieci anni ma anche come se dovessi andare via domani -ha aggiunto – Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto in questa stagione? Conta quello che c’è nel bicchiere, si può fare sempre meglio ma anche peggio. Il Bologna ha un futuro davanti con tanti ragazzi giovani che cerchiamo di far giocare , è positivo quando li puoi schierare ma se cadono in una buca ci vuole più tempo per farli uscire. Alla fine però il gioco vale la candela”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions, donne: 3-1 al Barcellona, il Lione vince il trofeo
Trionfo francese nella finale disputata allo Stadium di Torino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
20:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Lione ha battuto il Barcellona 3-1 (3-1) e vinto la Champions League femminile di calcio.
E’ l’esito della finale disputata sul terreno dell’Allianz Stadium di Torino.
I gol: nel primo tempo per le francesi Henry al 6′, Ada Hegerberg al 23′ e Macario al 33′; per le catalane Alexia al 41′.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ufficiale: Mbappè resta al PSG
Annuncio di Al-Khelaifi. Giocatore: “Felice di restare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
21:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ora è ufficiale: Kylian Mbappè resta al Paris Saint Germain.
A dare l’annuncio, al Parco dei Principi, è stato il presidente del club parigino, Nasser Al-Khelaïfi.
Mbappè ha frmato il prolungamento di contratto fino al 2025. “Sono molto felice di rimanere in Francia, a Parigi, nella mia città.Spero di continuare a fare ciò che amo di più, giocare a calcio e vincere trofei”, ha detto l’attaccante a lungo corteggiato dal Real Madrid.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Blessin,ora ripartire subito per puntare la A
“Sento fiducia società. Orgoglioso di allenare il Genoa”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
21 maggio 2022
21:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo assolutamente la responsabilità per i nostri tifosi di fare subito il possibile per tornare in serie A”.
Alexander Blessin ha ancora negli occhi le immagini della Gradinata Nord che nel giorno del definitivo addio alla serie A ha cantato per 95′ nonostante l’ennesima sconfitta e al triplice fischio è rimasta oltre 20′ a cantare e sbandierare con la squadra, lo staff tecnico e la nuova dirigenza immobile sul campo a guardare i tifosi festeggiare.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“La nostra missione adesso è quella di ritrovarci tra un anno a quest’ora a festeggiare la risalita-ha sottolineato Blessin-.
Il nostro è un dovere nei confronti di questi incredibili tifosi”. Un Genoa che andrà avanti proprio con il tecnico tedesco ma con una rosa giocoforza rinforzata.
“Vogliamo creare una rosa composta da giovani selvaggi e giocatori esperti ma soprattutto elementi di qualità in ruoli chiave. La fiducia? La sento al cento per cento. D’altra parte sin da quando ho firmato il 19 gennaio scorso conoscevo la situazione e in questi mesi ho sempre parlato con Spors (g,m,) e ogni settimana con Wander (777 Partners) e il presidente Zangrillo. Questo è un progetto a lungo termine e per me è molto importante avere la fiducia della società al cento per cento, che sento, perché solo tutti insieme possiamo superare qualunque ostacolo”.
Un Genoa dunque pronto a ripartire. “Inizieremo subito a progettare la rosa per la prossima stagione . Servono giocatori di qualità nei ruoli chiave, giocatori che abbiano l’orgoglio di portare questa maglia. Ma sono positivo anche perché avrò la possibilità di seguire tutto sin dalla preparazione estiva.
Ripeto sapevo a cosa andavo incontro ma sono veramente orgoglioso di essere l’allenatore di un club eccezionale come il Genoa”.
.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Lazio-Verona 3-3
Spettacolo e gol nell’ultima passerella allo stadio Olimpico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
23:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio e Verona 3-3 (2-2) nell’anticipo della 38/a e ultima giornata del campionato di calcio di Serie A disputato sul terreno dello stadio Olimpico di Roma.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Fiorentina-Juventus 2-0
I viola chiudono in bellezza contro gli avversari storici
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
23:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina batte Juventus 2-0 (1-0) nell’anticipo della 38/a e ultima giornata del campionato di calcio di Serie A disputato sul terreno dello stadio Artemio Franchi di Firenze.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Atalanta-Empoli 0-1
I toscani chiudono col botto, i bergamaschi a bocca asciutta
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
23:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Empoli batte Atalanta 1-0 (0-0) nell’anticipo della 38/a e ultima giornata del campionato di calcio di Serie A disputato sul terreno del Gewiss Stadium di Bergamo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina in Europa nel ricordo di Astori
Viola con una maglia per l’ex capitano. Complimenti di Vlahovic
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
21 maggio 2022
23:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Fiorentina è in Conference League: batte al Franchi la Juventus per 2-0 (grazie ai gol di Duncan e al rigore di Gonzalez) e dopo 6 anni torna a giocare in Europa.
Al triplice fischio finale di Chiffi scoppia la gioia e la festa della Fiorentina (che ha voluto ricordare l’importante obiettivo conquistato indossando tutti alla fine una maglia in ricordo del Capitano Davide Astori) insieme ai propri tifosi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Alla festa improvvisata ha voluto partecipare in qualche modo anche l’ex viola Dusan Vlahovic (che è stato ceduto proprio alla Juventus nel gennaio scorso) che nonostante sia stato preso di ‘mira’ con cori e slogan offensivi dai suoi ex tifosi soprattutto quando è entrato in campo si è intrattenuto con i suoi ex compagni, salutando tutti anche lo staff di mister Italiano e i magazzinieri gigliati. D’altra parte, per il ritorno in Europa della Fiorentina un grande contributo era arrivato grazie anche ai gol dello stesso Vlahovic in viola durante la prima parte di stagione. Alla fine, i giocatori della Fiorentina sono rimasti in campo con i propri figli e familiari per godersi a pieno questa sera di gioia per Firenze, mentre sugli spalti si continuava a festeggiare.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mbappé serata très chic, rinnovo e tripletta al Metz
L’attaccante dopo avere firmato il rinnovo griffa 3 dei 5 gol
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2022
23:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Difficilmente Kylian Mbappé dimenticherà questa serata.
L’attaccante del Paris Saint-Germain ha prima ufficializzato il mega-rinnovo contrattuale con il club parigino, poi ha mandato quasi da solo al tappeto il Metz, realizzando una tripletta nel 5-0 del Parco dei Principi.
Hanno completato la festa le reti di Neymar e Di Maria che, a differenza del compagno francese, è al passo d’addio.
L’argentino, infatti, dopo questa partita lascia il club e, al fischio finale, non è riuscito a trattenere le lacrime.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Commisso: “Fiorentina in Europa gioia indescrivibile”
Patron dagli Stati Uniti: “Felice per la stagione dei viola”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
21 maggio 2022
23:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Che emozione! Oggi la squadra, lo staff, lo stadio e tutta la gente di Firenze mi hanno regalato una gioia indescrivibile.
Torniamo in Europa dopo sei anni e lo facciamo nel migliore dei modi, davanti a Firenze e con tutta questa gente vicina.
Un grandissimo grazie all’allenatore e alla squadra, che ci hanno fatto vivere un’annata indimenticabile, alla dirigenza, a Barone e Pradè, per il grande lavoro svolto ed al meraviglioso popolo viola che non ci ha lasciati mai soli.
Finalmente siamo riusciti a riportare la Fiorentina in Europa.
Avrei voluto essere con voi! Grazie, Grazie, Grazie!!!!”. Così il presidente della Fiorentina Rocco Commisso, dagli Stati Uniti, ha voluto congratularsi per l’ottima stagione della Fiorentina, che dopo sei anni tornerà a giocare in Europa, in Conference League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Psg, esonerato il direttore sportivo Leonardo
Al posto del brasiliano potrebbe arrivare portoghese Luis Campos
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
22 maggio 2022
04:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il direttore sportivo del Paris Saint Germain, Leonardo, è stato esonerato dal suo incarico ieri sera, dopo l’ultima partita della stagione per il club della capitale francese.
Lo rivela una fonte a conoscenza del dossier, che conferma informazioni arrivate da diversi media.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il licenziamento del dirigente brasiliano di 52 anni, in carica dal 2019, arriva a poche ore dal prolungamento fino al 2025 del contratto di Kylian Mbappé.
Dopo la vittoria per 5-0 contro il Metz e concluse le celebrazioni per il decimo titolo nazionale, diversi media hanno comunicato la decisione del Psg di separarsi da uno dei suoi uomini chiave. Il club presieduto da Nasser Al-Khelaïfi, rinvigorito dall’impegno a medio termine del suo fuoriclasse Mbappé, ha lanciato importanti manovre per dare nuova vita al suo progetto sportivo. Questo era il secondo periodo come direttore sportivo per ‘Leo’, che ha ricoperto l’incarico anche tra il 2011 e il 2013. Il brasiliano è stato anche giocatore del Psg dal 1996 al 1997. Il suo nome era stato al centro dell’attenzione per diverse settimane, come quello dell’allenatore Mauricio Pochettino, che potrebbe fare presto le valigie nonostante il suo attuale contratto fino al 2023.
Secondo diversi media, il portoghese Luis Campos potrebbe assumere la carica di direttore sportivo del club parigino.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il direttore sportivo del Paris Saint Germain, Leonardo, è stato esonerato dal suo incarico ieri sera, dopo l’ultima partita della stagione per il club della capitale francese.
Lo rivela una fonte a conoscenza del dossier, che conferma informazioni arrivate da diversi media.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il licenziamento del dirigente brasiliano di 52 anni, in carica dal 2019, arriva a poche ore dal prolungamento fino al 2025 del contratto di Kylian Mbappé.
Dopo la vittoria per 5-0 contro il Metz e concluse le celebrazioni per il decimo titolo nazionale, diversi media hanno comunicato la decisione del Psg di separarsi da uno dei suoi uomini chiave. Il club presieduto da Nasser Al-Khelaïfi, rinvigorito dall’impegno a medio termine del suo fuoriclasse Mbappé, ha lanciato importanti manovre per dare nuova vita al suo progetto sportivo. Questo era il secondo periodo come direttore sportivo per ‘Leo’, che ha ricoperto l’incarico anche tra il 2011 e il 2013. Il brasiliano è stato anche giocatore del Psg dal 1996 al 1997. Il suo nome era stato al centro dell’attenzione per diverse settimane, come quello dell’allenatore Mauricio Pochettino, che potrebbe fare presto le valigie nonostante il suo attuale contratto fino al 2023.
Secondo diversi media, il portoghese Luis Campos potrebbe assumere la carica di direttore sportivo del club parigino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Germania: Lipsia in festa per trionfo Red Bull
Oggi passerella della squadra, primo titolo per club e per l’Est
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
12:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una Lipsia quasi incredula abbandona la sua tradizionale compostezza e si prepara ad un pomeriggio di celebrazioni e di festa per la conquista della Coppa di Germania da parte del Red Bull, ieri sera a Berlino, primo trofeo calcistico messo in bacheca da una squadra dell’ ex Germania Est dopo la riunificazione.
Colpisce che il riscatto sia venuto grazie ad un team di proprietà di una multinazionale che ha sconfitto ai rigori il Friburgo, società orgogliosa del fatto di vivere quasi solo grazie all’azionariato popolare dei tifosi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Due mondi opposti per una storia che forse il calcio può raccontare.
Il Lipsia, alla terza finale negli ultimi quattro anni, ha spezzato il tabù imponendosi 4-2 ai rigori al termine di un match che dal 12′ della ripresa ha giocato in dieci e con un gol da rimontare, riuscendoci per arrivare sull’1-1 ai supplementari. Un trionfo che porta anche la firma del tecnico italiano Domenico Tedesco, arrivato alla Red Bull a dicembre al posto dell’esonerato Jesse Marsch e capace di conquistare subito un titolo, il primo importante vinto da club, sostenuto dal colosso delle bevande energetiche e fondato solo nel 2009. Dalla nascita, l’Rb Lipsia è stato sempre avversato in Germania dalle altre tifoserie, che lo ritengono un esempio del calcio di plastica, accusandolo di essere non basato sulla passione ma sul denaro e di favorire l’elusione delle regole, il doping finanziario e la distorsione della concorrenza. Proprio per segnare questa distanza, il Friburgo ha imposto alla federcalcio Tedesca il divieto di utilizzare il proprio logo vicino a quello del RB Lipsia su prodotti e gadget ufficiali in vendita in occasione della finale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: Pessina, difficile pensarla fuori Europa
Musso: ‘Città e tifosi l’avrebbero meritata’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
22 maggio 2022
14:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Atalanta fuori dalle competizioni europee dopo cinque anni è diventata una cosa difficile da pensare”.
Così, sul suo profilo Instagram, il centrocampista nerazzurro Matteo Pessina, che elogia il pubblico.
“Questo dà la misura del grande percorso che il club ha fatto. Chi però non ha mai perso quest’anno siete voi, tifosi. Sempre accanto a noi, sempre presenti – si legge nel post -. Non ci avete fatto mancare il vostro sostegno per un istante. Avervi accanto è una cosa che ci rende orgogliosi e ci fa guardare con entusiasmo al futuro”.
Gli fa eco, all’indomani della sconfitta con l’Empoli all’ultima giornata, il portiere Juan Musso: “I tifosi e la città di Bergamo meritano l’Europa e anche ieri l’hanno dimostrato. Dispiace moltissimo non aver raggiunto l’obiettivo ma l’anno prossimo torneremo più determinati e ambiziosi per portare l’Atalanta il più in alto possibile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Spezia-Napoli 0-3
Tutto facile per azzurri al Picco, gara sospesa per invasione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
14:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Napoli batte lo Spezia 3-0 al Picco nell’incontro delle 12.30 38/a e ultima giornata di serie A.
La gara – interrotta per oltre 15′ nel primo tempo a causa di una invasione di campo di alcuni tifosi nel corso di uno scontro sugli spalti tra le due fazioni – è dominata dagli azzurri di Spalletti, che già nel primo tempo si portano sul 3-0 con le reti di Politano, Zielinski e Demme.
Il Napoli chiude il campionato al terzo posto con 79 punti, i liguri già sicuri della salvezza, sono 16/i a quota 36.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spezia-Napoli Gravina “indegno, ora risposta forte”
N.1 Figc, calcio non può essere ostaggio di incivili e violenti:
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
14:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Quello che è avvenuto oggi a La Spezia è assolutamente indegno, non ci possono essere giri di parole”.
Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, esprime con vigore disapprovazione e disappunto per quanto avvenuto allo stadio Picco.
“Il calcio – aggiunge Gravina – non può essere ostaggio di incivili e violenti: la risposta delle istituzioni deve essere forte e coordinata, mi auguro che vengano accertate quanto prima tutte le responsabilità”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina-Italiano, ci sono segnali di conferma
Incontro fra tecnico e dirigenti. Voci di addio su Torreira
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
22 maggio 2022
14:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vincenzo Italiano e la Fiorentina ancora insieme.
E’ quanto trapelato dall’incontro di oggi al Centro sportivo fra i dirigenti e il tecnico che ha appena riportato i viola in Europa (nella competizione di Conference League) a sei anni dall’ultima volta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il confronto è durato circa due ore ed è stato il primo per cominciare a pianificare la prossima stagione che vedrà la Fiorentina impegnata su tre fronti.
Per questo, come ha già dichiarato ieri sera lo stesso Italiano dopo il successo con la Juventus che ha messo in cassaforte la qualificazione in contemporanea con il ko interno dell’Atalanta contro l’Empoli, sarà indispensabile rinforzare e arricchire la rosa. Dal canto suo l’allenatore ha ancora un anno di contratto col club che vanta un’opzione a proprio favore fino al 2024 ma al di là di questo sarà fondamentale capire se le ambizioni collimeranno. I primi segnali emersi dall’incontro odierno sarebbero distensivi, in attesa nelle prossime settimane di nuovi confronti: uscendo dal centro sportivo Italiano non ha voluto rilasciare dichiarazioni ma è apparso sereno. Già fissato nel frattempo il raduno della squadra che sarà il 5 luglio a Firenze prima della partenze per il ritiro di due settimane a Moena, in Trentino.
Non sono pochi i giocatori dal futuro incerto e fra questi sta tenendo già banco quello di Lucas Torreira, uno dei più importanti della rosa, arrivato in prestito dall’Arsenal l’estate scorsa con diritto di riscatto a 15 milioni: secondo rumors di queste il rinnovo della permanenza in viola del centrocampista uruguaiano sarebbe fortemente in dubbio per ragioni economiche, lo stesso giocatore sui social non si è sbilanciato scegliendo il silenzio mentre la Fiorentina nei prossimi giorni spiegherà e interverrà in merito attraverso il direttore sportivo Daniele Pradè. Altre situazioni da affrontare saranno quelle relative a Milenkovic in scadenza l’anno prossimo e Igor (scadenza 2024) fra i più richiesti del gruppo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Abraham “stagione Roma incredibile, ora finiamo lavoro”
‘Segnare in finale sarebbe bellissimo, ma a me basta vincere’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
22 maggio 2022
17:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per me una finale è una finale, che sia di Champions League, del Mondiale o della Conference League.
Una finale è una finale.
E la voglio vincere”. Tammy Abraham aspetta di scendere in campo a Tirana contro il Feyenoord per la finale di Conference League. “È stata una stagione fantastica – ha detto ai canali del club giallorosso -. Quando sono arrivato qui il mio obiettivo era aiutare il più possibile la squadra. Volevo arrivare in finale, vincere qualche trofeo. Siamo sulla strada giusta – ha continuato – Siamo in finale, e già per questo abbiamo fatto la storia. Ora vogliamo finire il lavoro. Per chiudere questo cerchio perfetto”. E ai tifosi della Roma che chiedono un suo gol in finale risponde: “Segnare in finale sarebbe un sogno. Soprattutto se poi vincessimo la coppa. Sogno momenti come questo da quando sono bambino. Giocare partite importanti, segnare in queste partite. Ma a me basta vincere, non importa chi segna. Voglio vincere e basta”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spalletti, invasione di campo spacca il cuore
Allo stadio famiglie e bambini non devono assistere a cose così
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
22 maggio 2022
15:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’episodio iniziale mette malinconia addosso a chiunque ama questo sport.
Allo stadio ci sono famiglie con bambini che non devono assistere ad episodi del genere.
A noi che siamo dentro questo sport, una cosa così spacca il cuore. Lo stadio è un luogo che serve a tutti per passare un bel pomeriggio. Ho visto festeggiare Bergamo pur non centrando l’Europa, ho visto il tifo per il Genoa che è appena retrocesso ma ha ottenuto sostegno e riconoscimento del proprio impegno”. Lo ha detto Luciano Spalletti in conferenza stampa al termine di Spezia-Napoli, partita segnata dall’invasione di campo dei tifosi ospiti al decimo del primo tempo, che ha obbligato l’arbitro Marinelli a interrompere il gioco per quasi un quarto d’ora.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spalletti, Napoli mantenga qualità e cerchi esplosività
Koulibaly? Club sa come la penso. Mertens è leader
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
22 maggio 2022
15:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Su Koulibaly il club sa come la penso.
Ci sono calciatori che hanno qualcosa di differente all’interno di determinati contesti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si inseriscono nella città con qualità particolari. Per ricreare i sentimenti che lui ha per questa squadra in un altro calciatore ci vuole tempo. I buoni calciatori si comprano, i leader si creano dentro l’ambiente”. Lo ha detto Luciano Spalletti al termine di Spezia-Napoli 0-3, che chiude la stagione dei partenopei. Parola di elogio per tutta la squadra da parte dell’allenatore azzurro, anche per chi oggi si è rivisto dopo un po’ di tempo. “Per venire a fare risultato su un campo difficile come questo, significa che si sono allenati bene in questi mesi. Quando si è professionisti si prova a vincere la partita sempre, si va forte in allenamento e si arriva puntuali. Sennò si è dilettanti. Noi siamo rappresentanti di una città con un’identità forte e dobbiamo avere questa responsabilità. Abbiamo a che fare con ragazzi seri”.
Il tecnico ha poi parlato velatamente della formazione della rosa per la prossima stagione. “Il Napoli deve mantenere questa qualità tecnica, perché le grandi giocate fanno la differenza nelle partite. Quello che ha il colpo che non ti aspetti, l’invenzione, i geni sono sempre da preservare. Ci vogliono in tutte le squadre. Insigne parte, ma la storia di Mertens dice che è un leader, di cui il calcio ha bisogno per fare cose importanti. Quando dico che ci vuole forza, intendo anche avere una corsa imponente, dove parti forte e arrivi fortissimo nell’impatto. Si tratta di forza strutturale, ma anche di esplosività”.
Infine un accenno al suo passato da capitano dello Spezia in serie C negli anni Ottanta. “Tornare è sempre una sensazione particolare. Questa città e questa squadra hanno un merito che è portare avanti la passione che mi ricordavo ai miei tempi. E’ stato bello vedere lo stadio vestito di bianco, pieno di tifosi partecipi pronti festeggiare la propria squadra pur con un risultato negativo. Il calcio è questo. Per me è un’emozione che si rinnova ogni volta che torno. Io torno spesso perché la mia famiglia sta qui. Spero di continuare ad incontrare lo Spezia a lungo in serie A”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
3-2 in rimonta sul Villa, al City titolo Premier
Guardiola chiude con 93 punti, Liverpool secondo a 92
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
19:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Manchester City ha vinto il titolo di campione d’Inghilterra grazie al 3-2 sull’Aston Villa, dopo essersi trovato in svantaggio 0-2: la rimonta con tre gol messa a segno in sei minuti.
La squadra di Pep Guardiola è prima in Premier League con 93 punti.
Il Liverpool, che ha battuto 3-1 il Wolverhampton, chiude al secondo posto con 92. Si guadagnano un posto nella prossima Champions anche il Chelsea (74) e il Tottenham (71).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dieci anni dopo, ancora allo scadere.
Come già ai tempi di Roberto Mancini, quando il campionato arrivò nei minuti di recupero, il Manchester City conquista il suo ottavo titolo nazionale – il quarto nelle ultime cinque stagioni – superando in rimonta l’Aston Villa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al termine di una partita imperfetta, ma entusiasmante per emozioni, e sufficiente per confermare i Citizens campioni d`Inghilterra per il secondo anno consecutivo, il quarto nelle ultime cinque stagioni. Un dominio messo inaspettatamente in dubbio dai Villas di Steven Gerrard, ex leggenda di Anfield, che nell’ultima giornata di campionato si trovano avanti di due gol grazie agli acuti di Matty Cash e Philippe Coutinho. Improbabile non meno che inattesa la rimonta dei padroni di casa allo scadere, che in una manciata di minuti – sei per la precisione – ribaltano il punteggio.
Protagonista assoluto all’Ethiad stadium è Ilkay Gundogan, entrato nella ripresa per Bernardo Silva, e autore di due gol. Il primo è il preludio della rete di Rodri. Quindi è ancora Gundogan a mettere a segno la rete che vale il sorpasso sui Villas, e che vale il sorpasso sulla squadra di Steve Gerrard. “L’ultima partita è sempre speciale, e l’Aston Villa ha dato tutto – le parole di Guardiola -. Ma noi siamo leggende: quando vinci quattro volte questo campionato sei speciale. Vincere davanti al nostro pubblico è speciale, ma quando abbiamo pareggiato ho capito che avremmo vinto. L’importanza di questo titolo è misurata dall’avversario: complimenti al Manchester City perché sono una grande squadra. Essere arrivati davanti a loro è motivo di grande orgoglio”.
Nella corsa per l’ultimo posto per la Champions, dietro al Chelsea, la spunta il Tottenham sull’Arsenal, largheggiando sul campo del già retrocesso Norwich. In rete per gli Spurs due volte l’ex Juventus Dejan Kulusevski e Son Heung-Mi, oltre all’acuto di Harry Kane. Registrata l’ennesima figuraccia del Manchester United, senza Cristiano Ronaldo: sotto gli occhi del prossimo tecnico Erik ten Hag, i Red Devils cadono sul campo del Crystal Palace (Wilfried Zaha). E’ il Leeds a salvarsi, nel testa a testa con il Burnley, nella corsa per la salvezza: mentre il Burnley cade in casa del Newcastle, il Leeds vince a tempo scaduto sul campo del Brentford.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter-Samp: Perisic fuori in barella, ovazione San Siro
L’esterno croato ko per una distrazione al gemello mediale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
19:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ivan Perisic ha lasciato il campo di San Siro in barella, dopo un infortunio subito durante la sfida contro la Sampdoria.
Al 57′, il croato è andato a terra da solo durante un’azione di attacco dei doriani (con l’Inter che poi, in ripartenza sugli sviluppi, ha segnato il gol del 3-0 con Correa), riportando, secondo quanto reso noto dal club nerazzurro, una distrazione al gemello mediale della gamba destra, con ulteriori accertamenti nei prossimi giorni.
Il giocatore è uscito poi in barella tra gli applausi e la standing ovation da parte di tutti i 70mila spettatori presenti a San Siro, in quella che potrebbe anche essere stata la sua ultima gara con la maglia dell’Inter, considerando che il suo contratto scadrà il prossimo 30 giugno. “Siamo fiduciosi perché entrambi vorremmo continuare il matrimonio”, ha spiegato prima della gara l’ad nerazzurro Giuseppe Marotta a DAZN.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
3-0 al Sassuolo, scudetto al Milan
L’Inter vince 3-0 con la Samp ma resta a -2
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
20:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan ha battuto il Sassuolo 3-0 (3-0) nella 38/a ed ultima giornata del campionato di serie A ed è campione d’Italia.
L’Inter supera la Sampdoria 3-0 e chiude il campionato al secondo posto, a due punti dai rossoneri.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Albo d’oro Serie A: guida la Juve, ora Milan a 19
Rossoneri non vincevano il titolo dal 2011
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
20:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Quello conquistato oggi è il 19/o scudetto per il Milan, che non si laureava campione d’Italia dal 2011.
È la Juventus a dominare per numero di titoli, con 36 (38, giustamente rivendicati dai Bianconeri), precede l’Inter 19, ora raggiunto dai rossoneri, poi più indietro Genoa (9), Torino, Pro Vercelli e Bologna (7), Roma (3), Fiorentina, Lazio e Napoli (2), Cagliari, Casale, Sampdoria e Verona (1).
Ecco l’albo d’oro del campionato italiano di Serie A:
1898 Genoa; 1899 Genoa; 1900 Genoa; 1901 Milan; 1902 Genoa; 1903 Genoa; 1904 Genoa; 1905 Juventus; 1906 Milan; 1907 Milan; 1908 Pro Vercelli; 1909 Pro Vercelli; 1909-10 Ambrosiana Inter; 1910-11 Pro Vercelli; 1911-12 Pro Vercelli; 1912-13 Pro Vercelli; 1913-14 Casale; 1914-15 Genoa; 1919-20 Ambrosiana Inter; 1920-21 Pro Vercelli; 1921-22 Pro Vercelli-Novese; 1922-23 Genoa; 1923-24 Genoa; 1924-25 Bologna; 1925-26 Juventus; 1926-27 Torino; 1927-28 Torino; 1928-29 Bologna; 1929-30 Ambrosiana Inter; 1930-31 Juventus; 1931-32 Juventus; 1932-33 Juventus; 1933-34 Juventus; 1934-35 Juventus; 1935-36 Bologna; 1936-37 Bologna; 1937-38 Ambrosiana Inter; 1938-39 Bologna; 1939-40 Ambrosiana Inter; 1940-41 Bologna; 1941-42 Roma; 1942-43 Torino; 1945-46 Torino; 1946-47 Torino; 1947-48 Torino; 1948-49 Torino; 1949-50 Juventus; 1950-51 Milan; 1951-52 Juventus; 1952-53 Inter; 1953-54 Inter; 1954-55 Milan; 1955-56 Fiorentina; 1956-57 Milan; 1957-58 Juventus; 1958-59 Milan; 1959-60 Juventus; 1960-61 Juventus; 1961-62 Milan; 1962-63 Inter; 1963-64 Bologna; 1964-65 Inter; 1965-66 Inter; 1966-67 Juventus; 1967-68 Milan; 1968-69 Fiorentina; 1969-70 Cagliari; 1970-71 Inter; 1971-72 Juventus; 1972-73 Juventus; 1973-74 Lazio; 1974-75 Juventus; 1975-76 Torino; 1976-77 Juventus; 1977-78 Juventus; 1978-79 Milan; 1979-80 Inter; 1980-81 Juventus; 1981-82 Juventus; 1982-83 Roma; 1983-84 Juventus; 1984-85 Verona; 1985-86 Juventus; 1986-87 Napoli; 1987-88 Milan; 1988-89 Inter; 1989-90 Napoli; 1990-91 Sampdoria; 1991-92 Milan; 1992-93 Milan; 1993-94 Milan; 1994-95 Juventus; 1995-96 Milan; 1996-97 Juventus; 1997-98 Juventus; 1998-99 Milan; 1999-00 Lazio; 2000-01 Roma; 2001-02 Juventus; 2002-03 Juventus; 2003-04 Milan; 2004-05 Non assegnato; 2005-06 Inter; 2006-07 Inter; 2007-08 Inter; 2008-09 Inter; 2009-10 Inter; 2010-11 Milan; 2011-12 Juventus; 2012-13 Juventus; 2013-14 Juventus; 2014-15 Juventus; 2015-16 Juventus; 2016-17 Juventus; 2017-18 Juventus; 2018-19 Juventus; 2019-20 Juventus; 2020-21: Inter; 2021/22 Milan.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Impresa Pioli, il tecnico ‘normal one’
Il viaggio vincente del tecnico-psicologo e la scommessa Eliott
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il normalizzatore che riesce nello straordinario, il Normal One che scrive la storia: Stefano Pioli non ha mai apprezzato questi appellativi.
In passato era stato scelto perché uomo capace di riportare ordine nel caos, serenità nella tensione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma Pioli sapeva di poter dare molto di più e al Milan lo ha dimostrato. L’impresa rossonera porta la sua firma. Uno scudetto che nessuno ipotizzava, conquistato vincendo sfide e pronostici, facendo ricredere tutti. E pensare che al Milan, nell’ottobre 2019 era stato accolto con freddezza. L’hashtag #Pioliout aveva fatto tendenza. Poi le voci su Rangnick, l’uomo forte che sembrava dovesse cambiare le sorti del club.
Allenatore e direttore sportivo, in un’unica persona, per costruire un Milan giovane e competitivo. Ma a luglio 2020 vince la linea della continuità chiesta da Maldini che da separato in casa ne esce rafforzato. Pioli, 56 anni, rinnova ed inizia, come disse lui stesso profeticamente, “un percorso straordinario”. La sliding doors rossonera che cambia ogni cosa e porta alla vittoria più grande. Con il lavoro, la compostezza e soprattutto i risultati, Pioli conquista la stima dei tifosi. Quella della squadra invece non è mai mancata, “giovani e ambiziosi” guidati dall’allenatore rossonero che ha sempre potuto contare nell’aiuto dei grandi campioni come Ibrahimovic, Giroud, Florenzi. Un mix perfetto, sapientemente gestito da un allenatore che è anche psicologo. In meno di tre anni, Pioli riporta il Milan in Champions dopo sette anni di assenza, conquista il secondo posto in classifica e poi alza lo scudetto dopo 11 anni di magra. A San Siro “Pioli is on fire” riecheggia tra gli spalti, una colonna sonora che è celebrazione dell’allenatore che nel Milan ha trovato una famiglia, tanto che la fede interista è andata scemando fino al grande sgambetto proprio ai nerazzurri.
A Milanello si respira un clima di serenità che mancava da tempo. Nessuno screzio, nessun diverbio pubblico, massima professionalità da ragazzi poco più che ventenni. Ambiziosi, ma senza l’aggressività agonistica tipica delle squadre alla Conte.Pioli è più concreto e diretto di alcuni colleghi, come Spalletti. Alla ricerca del gioco divertente e non solo dei punti. E’ lo stile di Pioli, di chi ha la passione della bicicletta, del culto della fatica in solitaria dove parlare troppo è controproducente. Una filosofia vincente che gli ha permesso di superare per media punti predecessori del calibro di Allegri, Ancelotti, Rocco, Sacchi, arrivando ad un passo da Capello.
Merito di un club che ha saputo guardare in prospettiva, che ha creduto, davvero, in un progetto, sapendo aspettare. Questo scudetto non ha il volto di un singolo, ma del gruppo. Le individualità sono state allontanate, premiando sempre la sostenibilità. Doveva essere la stagione dell’assestamento dopo gli addii di Donnarumma e Calhanoglu, strappi dolorosi che hanno lasciato un segno. Invece il Milan ha vinto senza un bomber per eccellenza, utilizzando quasi tutta la rosa costata 228 milioni di euro con Tomori, Theo Hernandez, Tonali e Leao costati meno di 30 milioni ognuno.
Così la gestione Elliott diventa un modello e attira l’attenzione di molti investitori. Investcorp dopo aver offerto circa 1.180 milioni di euro per il Milan ha sospeso la trattativa. E’ mancata l’intesa con il fondo statunitense che sembra invece vicinissimo all’accordo con RedBird, società Usa che ha valutato il Milan 1.300 milioni di euro. Numeri da capogiro, se si pensa la situazione del club rossonero prima che fosse rilevato da Elliott. Lo scudetto è il primo successo del fondo Usa, dopo appena quattro anni. E dopo la conquista del tricolore, saranno giornate intense fuori dal campo. Si scriverà il futuro del club, dopo che la squadra ha scritto un pezzo di storia tornando Campione d’Italia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Per l’Inter vittoria amara con la Samp
Perisic e Correa mandano ko doriani, Inzaghi chiude secondo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serviva un miracolo o quasi, ma stavolta non è avvenuto.
A San Siro l’Inter si scuce lo scudetto dalla maglia, in un caldo pomeriggio in cui i nerazzurri fanno il loro dovere battendo 3-0 la Sampdoria con i gol di Perisic e Correa (doppietta) per una vittoria che, alla fine dei conti, si rivela decisamente amara.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il risultato di Reggio Emilia, con il Milan vincente fin dai primi minuti, non ha spento l’entusiasmo di Lautaro e compagni, che sono riusciti comunque a mandare ko la Sampdoria ma dopo il trionfo della scorsa stagione e considerando il successo rossonero col Sassuolo devono così abdicare a favore dei cugini.
Non è ovviamente oggi la giornata in cui i nerazzurri hanno gettato alle ortiche l’obiettivo scudetto: già complicata dagli addii di Conte, Lukaku, Hakimi ed Eriksen la scorsa estate, la stagione degli uomini di Simone Inzaghi ha preso una piega negativa con un tragico inverno tra gennaio e febbraio, ma soprattutto, dopo aver rimesso in piedi la classifica, con la pesantissima sconfitta contro il Bologna nel recupero della gara non giocata a gennaio per i casi Covid nei rossoblu. Un ko su cui ha pesato il clamoroso errore di Radu e che ha costretto l’Inter a inseguire il Milan nelle ultime giornate, trovandosi però di fronte un avversario che non ha sbagliato nulla.
Gli ultimi 90′ a San Siro contro i doriani sono iniziati nell’entusiasmo e nella speranza generale, con la carica degli oltre 70mila spettatori tra i quali anche più di qualcuno si è presentato con la maglia del Sassuolo. La partita, però, a poco a poco ha perso di valore, considerando le notizie in arrivo da Reggio Emilia, nonostante la voglia dell’Inter comunque di vincere. Dopo un primo tempo in difficoltà, i nerazzurri si sono scatenati nella ripresa, quando è stato Perisic (poi uscito per infortunio in barella con ovazione di San Siro) a sbloccare il risultato, prima della doppietta di Correa. Una vittoria pieni di rimpianti per quello che sarebbe potuto essere ma non è stato per Lautaro e colleghi.
La stagione dell’Inter si chiude così con la delusione di vedersi scucire lo scudetto dal petto dai rivali rossoneri, nonostante le due coppe (Coppa Italia e Supercoppa) alzate dagli uomini di Inzaghi. E proprio dal tecnico emiliano ripartiranno i nerazzurri, con un rinnovo che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane. “Incontrerò la società, faremo un meeting importante per la prossima stagione”, aveva detto l’allenatore alla vigilia della gara con la Sampdoria.
Un futuro che passerà, necessariamente, anche dal mercato: primo obiettivo il rinnovo proprio di Perisic (“siamo fiduciosi perché entrambi vorremmo continuare”, le parole di Marotta a DAZN), poi si penserà ai rinforzi, che potrebbero partire da un altro parametro zero di lusso come Paulo Dybala. Il resto, passerà non solo dagli addii di giocatori fuori dal progetto come Vidal e Sanchez, ma probabilmente anche da qualche cessione di pregio, con Bastoni che sarebbe il principale indiziato per lasciare Milano: “Cessione di un big? Come tutte le squadre bisogna dare un occhio al bilancio in termini di sostenibilità ma dobbiamo guardare anche alla competitività”, ha aggiunto l’ad prima della sfida con la Sampdoria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: le pagelle, Maignan e Leao super
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PIOLI 10: dopo 11 anni se il Milan torna a sollevare lo scudetto è soprattutto merito suo.
Un po’ allenatore un po’ psicologo, riesce a guidare un gruppo di ragazzi giovani e inesperti alla conquista del titolo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nella volata ad alta tensione con l’Inter, i rossoneri non patiscono la pressione e vincono contro tutti i pronostici che li davano per sfavoriti. Un gran lavoro di Pioli che è riuscito a sgrezzare i talenti in rosa da Leao e Kalulu, da Tomori a Tonali.
MAIGNAN 9: un’eredità pesantissima gestita nel migliore dei modi. Maignan prende il posto di Donnarumma, una bandiera del club, ma nessuno ne sente la mancanza. Un portiere con i piedi da centrocampista, capace di mandare in gol con la rimessa dal fondo. E nei momenti di difficoltà è lui ha salvare il risultato con parate strepitose. Il miglior acquisto del nuovo Milan.
KJAER 6: titolare indiscusso come centrale di difesa, a inizio 2022 rimedia la rottura del legamento del ginocchio nella partita contro il Genoa. Si opera e tornerà la prossima stagione, con un tricolore sul petto.
TOMORI 8: Un investimento importate per il Milan ma ripagato con prestazioni sempre crescenti. Riesce a far coppia sia con Romagnoli che con Kalulu senza scomporsi e i suoi recuperi sono stati spesso provvidenziali. Sempre efficace ha rimediato solo quattro ammonizioni in campionato pur facendosi carico delle sorti della difesa.
KALULU 7.5: da riserva a titolare, la crescita di Kalulu è forse quella più evidente tra i rossoneri. Un po’ in difficoltà ad inizio stagione nel ruolo di terzino destro, acquista maggior consapevolezza da difensore centrale e insieme e Tomori blinda la retroguardia rossonera.
ROMAGNOLI 6.5: una stagione di alti e bassi per il capitano del Milan che potrebbe salutare proprio con la conquista del trofeo. Qualche problema fisico ne complica la stagione ma Pioli alla fine gli preferisce Kalulu.
THEO HERNANDEZ 7.5: una freccia sulla fascia sinistra, carattere forte e piede veloce crea un’asse quasi imbattibile con Leao. Terzino di spinta, moderno, con l’attitudine offensiva è fresco di rinnovo fino al 2026, uno dei capisaldi di questo Milan.
BALLO TOURE’ 6: non è facile, forse quasi impossibile, ritagliarsi spazio quando nel tuo ruolo gioco Theo Hernandez. Ma è un’alternativa nel caso di una emergenza infortuni.
CALABRIA 7: tenace e instancabile, Calabria macina chilometri sulla fascia destra senza poter contare su una spalla fissa come può fare invece Theo con Leao. Titolare inamovibile è protagonista di una gran stagione tanto da attirare l’attenzione dei top club.
FLORENZI 6.5: A 31 anni sposa la causa del Milan e dimostra lo stesso attaccamento alla causa di sempre. Non si risparmia mai, come quando recupera in tempi record dall’operazione al menisco pur di esserci nelle ultime partite, sigillando il ritorno con un gran gol al Verona.
BENNACER 7: una certezza, spesso è lui a mettere ordine nei momenti di confusione. Trova il giusto feeling con il compagno di reparto Tonali, rientra dalla Coppa d’Africa senza contraccolpi e Pioli sa di potersi sempre fidare di lui. Sono poche le partite sottotono dell’algerino, perno fondamentale del gioco rossonero.
TONALI 8: emblema del Milan, già idolo dei tifosi che se lo immaginano con la fascia al braccio. Tifoso rossonero fin da bambino, si è ridotto l’ingaggio pur di restare. Rappresenta lo spirito del nuovo Milan, affamato e promettente. E quando Tonali trova la via del gol, sono sempre reti decisive come quella con la Fiorentina e la doppietta di Verona.
KESSIE’ 6.5: la sua non è una stagione esaltante come quella passata ma non si tira mai indietro. Pioli spesso lo schiera sulla trequarti, posizione che non gli rende merito ma l’ivoriano non si scompone. Dopo lo scudetto sarà addio destinazione Barcellona, ennesima cessione a parametro zero che scatena la rabbia dei tifosi e il club dovrà muoversi per sostituirlo degnamente.
BAKAYOKO 5: da gennaio non ha più dato il suo contributo alla causa. E’ rimasto fuori sia per infortunio sia per scelta tecnica. Lontano dal giocatore che si era visto in passato in rossonero, il suo futuro sarà lontano da Milanello.
KRUNIC 6: non è semplice giocare senza continuità e Krunic alterna buone prestazioni a partite con troppi errori. Senza lamentarsi, si mette sempre a disposizione di Pioli ma alle volte servirebbe qualcosa in più.
DIAZ 5.5: un inizio di stagione esaltante, poi il Covid e la fatica a ritrovare la condizione. La fantasia del numero 10 è mancata al Milan e il club dovrà decidere se riscattarlo.
SAELEMAEKERS 6: pazienta quando non trova spazio, sempre a disposizione quando viene chiamato in causa. Pioli lo alterna a Messias, cala a metà stagione, poi si riprende con prove sempre di sostanza.
REBIC 5.5: una stagione complessa, costellata da infortuni che non gli permettono di recuperare smalto e continuità. I suoi forfait obbligano Pioli a scelte obbligate in attacco. Parte bene, segnando un gol anche ad Anfield poi il calo, la perdita forse di un po’ di fiducia ma alla fine, con fatica, ritrova la condizione.
MESSIAS 6: la favola di chi crede in un sogno, affronta la vita con umiltà e poi viene ripagato con un gol all’Atletico Madrid in Champions League. Un exploit che ha avuto dell’incredibile ma a Messias è mancata un po’ di continuità. Pioli gli ha concesso spesso chance, ora bisognerà capire se c’è ancora spazio per lui nel Milan.
LEAO 8.5: velocità, dribbling, imprevedibilità, Leao è il giocatore in più del Milan, quello che gli avversari invidiano. Non ha compiuto neppure 23 anni, ha margini altissimi di crescita e quest’anno ha tenuto alte le sorti dell’attacco rossonero senza poter mai riposare. E’ l’arma in più di Pioli.
IBRAHIMOVIC 7: a 40 anni non si può avere la continuità di un ventenne e quest’anno Ibra ha dovuto fare i conti con tanti acciacchi. Ma nessuno come Zlatan sa far alzare l’asticella, nessuno come lui sa caricare e ottenere il massimo della professionalità dai compagni. In un gruppo giovane la sua guida all’interno dello spogliatoio è fondamentale. E ora che ha coronato il sogno di tornare a vincere col Milan, deciderà di fermarsi?
GIROUD 7.5: quando gli altri davano forfait, lui ha sempre risposto presente. Gli è stato affidato l’attacco e il francese ha trovato la via del gol ma saputo anche costruire con i compagni di reparto. E’ arrivato al Milan da campione di Champions col Chelsea e campione del mondo in carica con la Francia e al primo anno in Serie A conquista anche lo scudetto. Quando si dice Dna vincente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter; Ranocchia, speravo di finire in modo diverso
Difensore ai saluti, grande rammarico ma bisogna accettarlo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Speravo di finire in maniera diversa, è stato un grande peccato.
Ma il calcio è questo.
Devo ringraziare tutti i tifosi, i ragazzi della Curva, i miei ragazzi lì, la mia famiglia. Sono appagato di ciò che ho fatto e va bene così”. Andrea Ranocchia è pronto a dire addio all’Inter dopo undici anni, come confermato dal difensore nerazzurro a DAZN dopo la vittoria amara contro la Sampdoria. “Ora mi riposo un po’ e poi penseremo al futuro, non so dove. Cosa è mancato per lo scudetto? Abbiamo avuto un brutto mese e mezzo, quando abbiamo affrontato tante squadre forti in maniera ravvicinata.
C’è grande rammarico ma bisogna accettarlo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’anno di Milano: Inter si arrende, scudetto è rossonero
Leao e Giroud strapazzano il Sassuolo; 3-0 amaro alla Sampdoria
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
20:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A 11 anni dallo scudetto a sorpresa di Max Allegri il Milan manda in estasi il suo popolo asfaltando il Sassuolo con tre gol in mezz’ora, e chiudendo anzitempo il derby con l’Inter che avrebbe dovuto sperare in un harakiri dei cugini.
Ma è la città di Milano a uscire in maniera trionfale dalla stagione: dopo lo scudetto dell’Inter è l’ora di festeggiare quello del Milan.
Le due milanesi, che vincono l’ultima gara con lo stesso risultato di 3-0, hanno creato il vuoto: la Juve è in forte difficoltà, il Napoli cresce a piccole dosi, le romane non fanno il salto di qualità e l’Atalanta sembra a fine ciclo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Trionfo strameritato, il 19/o della gloriosa storia dei rossoneri e che è il primo dopo l’epopea berlusconiana, per una squadra giovane ed ambiziosa magistralmente diretta in campo da Pioli e assistita da un dirigente competente e appassionato come Paolo Maldini. Maignan, Tomori, Theo Hernandez e Tonali sono le colonne di una squadra che ha trovato in Leao un campione straripante che non sarà facile trattenere. Braccio terminale implacabile col Sassuolo è Olivier Giroud, autore di una doppietta che ha spianato lo scudetto. Ma sui tre gol c’è l’assist del migliore in campo, Leao. Ora ci vorrà qualcosa in più, in particolare in attacco, per disputare una Champions da protagonista. Ma oggi è il tempo di festeggiare un successo atteso per troppo tempo. L’Inter incassa un secondo posto che lascia un po’ di amaro in bocca per qualche battuta a vuoto in corso d’opera. Con la Samp viene una vittoria netta che non serve a niente, ma Inzaghi sa di avere fatto un buon lavoro, senza Lukaku e Hakimi, grazie a una difesa super collaudata, alla coppia bene assorbita Barella-Brozovic, ai gol di Lautaro.
Non ci vorrà molto per mantenere competitivo il futuro dei nerazzurri. Il Milan scende in campo indemoniato a Reggio Emilia e prende d’assalto un Sassuolo intimorito. Tomori disegna calcio, Leao semina il terrore sulla fascia sinistra e sembra l’inizio di un tiro al segno. In 10′ quattro ottime occasioni con Giroud, Saelemaekers e due volte Leao. Consiglia giganteggia, ma al 17′ deve capitolare: Leao è immarcabile, crossa per Giroud che spara a rete, deviazione di Ferrari e palla che passa sotto le gambe di Consigli. Non c’è partita, il Sassuolo viene travolto e i suoi attaccanti non vengono messi in movimento. L’arma letale è Rafael Leao, dopo una cannonata di Tonali al 22′ deviata in angolo. Al 31′ Leao si beve Ferrari, centro per Giroud che fa esplodere di entusiasmo i 18 mila tifosi rossoneri dei Maipei e quelli radunati a Piazza Duomo. Come un pugile suonato il Sassuolo annaspa e il Milan chiude i giochi al 35′: Krunic scippa Lopez, lancia a destra Leao, cross per l’incursione vincente di Kessie. Nel secondo tempo i ritmi scendono ma il Milan non molla la presa e c’è spazio per condividere lo scudetto in campo col 40/enne Ibrahimovic, che mette in suo sigillo ma c’è un fuorigioco di Leao. L’Inter affronta contratta la gara con la Samp con l’orecchio teso al risultato del Milan. Il tris del primo tempo demotiva i nerazzurri che stentano a decollare. Audero fa buona guardia su Perisic e Lautato, poi a inizio ripresa, sul 12/o assist di Barella, Perisic sblocca il risultato, ma poi si infortuna. La Samp fa tappezzeria e l’Inter prende il volo con una doppietta di Correa.
Ma la festa scudetto e’ del Milan. Il Napoli in formazione rimaneggiata chiude la pratica Spezia in mezz’ora con tre gol di Politano, Zielinski e Demme. Ma la nota negativa è data dagli incidenti tra tifosi con gara interrotta e poi ripresa. Ora che gli stadi tornano a riempirsi si ripresentano le vecchie piaghe del calcio. E’ il passo d’addio di Insigne, Ghoulam e forse Koulibaly, ma anche e’ il tempo dei rimpianti per Spalletti che aveva una squadra molto competitiva.
In Europa League vanno la Lazio, che festeggia il quinto posto con il 3-3 col Verona, e la Roma che stravince col Torino e si concentra sulla finale di Conference League di mercoledì con il Feyenoord. L’ultimo passaporto per l’Europa lo timbra la Fiorentina che dispone con facilità di una Juve già in vacanza e con un organico che verrà profondamente cambiato. I viola tornano in Europa ma perdono Torreira, che per ora rientrerà all’Arsenal. Resta in Italia dopo cinque anni l’Atalanta che chiude con l’ennesima sconfitta casalinga, con l’Empoli, una stagione deludente che coincide col cambio di proprietà. Gasperini dovrebbe restare ma il ciclo sembra agli sgoccioli.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: la fuga, la rincorsa, il trionfo
Derby spartiacque per i rossoneri nel testa a testa con l’Inter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La fuga, la rincorsa, il sorpasso e il sangue freddo nel testa a testa finale.
È stata una cavalcata da montagne russe quella che ha permesso al Milan di centrare il diciannovesimo scudetto della sua storia, il primo dal 2010/11 per il club rossonero.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una annata caratterizzata nuovamente dalla rivalità con l’Inter e che ha visto proprio nello scontro diretto il punto di svolta per gli uomini di Stefano Pioli, capace di riportare il titolo nella sponda milanista del Naviglio. D’altronde, al 74′ del derby giocato il 5 febbraio, i rossoneri erano potenzialmente a -7 dai rivali: poi la doppietta di Giroud in nemmeno tre minuti ha riportato in corsa Leao e compagni, dando uno slancio fondamentale nel testa a testa con i cugini.
Un Milan che ha avuto la maturità e la forza di ribaltare, così, un campionato che sembrava nuovamente indirizzato verso l’Inter. I rossoneri avevano provato a dare uno strappo importante già a inizio stagione, quando avevano messo insieme 10 vittorie e un solo pareggio nelle prime 11 giornate in Serie A, toccando il +7 sui nerazzurri. Poi, però, il primo momento di appannamento, complice anche l’impegno in Champions League (con passaggio del turno solo sfiorato e ultimo posto nel girone), con le sconfitte, tra le altre, contro Sassuolo, Fiorentina, Napoli e Spezia che avevano portato non solo al sorpasso da parte dell’Inter ma addirittura alla fuga degli uomini di Simone Inzaghi in classifica.
Almeno fino al fatidico derby del 5 febbraio, in cui il Milan ha avuto il carattere di ribaltare una situazione che si stava complicando sempre di più, nella singola partita ma anche in classifica: prima della rapida doppietta di Giroud, come detto, i rossoneri erano potenzialmente a -7 dai rivali, trovandosi invece al 90′ solo a -1, con il sorpasso concluso già nella giornata successiva, complice il pareggio nello scontro diretto tra Napoli e Inter.
Da quel momento, il Milan non si è più voltato indietro, nonostante qualche ulteriore passaggio falso (come i pareggi con Salernitana, Udinese, Bologna e Torino) di cui tuttavia i rivali nerazzurri non sono riusciti ad approfittare a pieno. E, a dimostrazione anche della forza mentale degli uomini di Pioli, i rossoneri hanno reagito al meglio pure a quello che per molti era un altro crocevia importante, ovverosia la semifinale di ritorno di Coppa Italia, vinta per 3-0 dall’Inter. Sembrava potesse essere la svolta per gli uomini di Inzaghi. Il Milan però da quel ko ha messo in fila solo vittorie, battendo Lazio, Fiorentina e Verona in tre successi fondamentali nella corsa in vetta, anche grazie alla sconfitta dell’Inter nel recupero con il Bologna, e poi ancora Atalanta e Sassuolo nei 90 minuti finali che hanno assegnato il titolo. E così nella bacheca rossonera troverà spazio anche il diciannovesimo scudetto, il primo dell’era post-Berlusconi.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milano: esplode urlo in piazza Duomo, è festa grande
A fine partita erano già in 30 mila, ma gioia in tutta la città
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un boato ha salutato in piazza Duomo a Milano la fine della partita Sassuolo-Milan che incorona la squadra rossonera campione d’Italia.
La festa è però un po’ in tutta la città, a Casa Milan, lungo le circonvallazione, in centro come in periferia.

“Siamo noi, siamo noi, i campioni dell’ Italia siamo noi” hanno iniziato a cantare i tifosi che si sono uniti in un abbraccio liberatorio, anche se la festa era già cominciata sul 3-0 del primo tempo. La piazza è ormai un tappeto rossonero con fumogeni rossi accessi ovunque.
E appena finita la partita erano già oltre 30 mila i tifosi in piazza Duomo secondo quanto spiegato dalla Questura, monitorati dal dispositivo di sicurezza predisposto dal questore Giuseppe Petronzi. E’ stato disposto il salto fermata della stazione metropolitana Duomo M1 e M3.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: da Ancelotti a Kakà, “i campioni siamo noi”
Ex rossoneri celebrano il successo sui social, anche De Jong
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Forza grande Milan! Complimenti”: anche Carlo Ancelotti, tramite il suo profilo Twitter si complimenta con il club rossonero per la conquista dello scudetto.
Non è l’unico messaggio di festa, sui social arrivano infatti le celebrazioni di Nigel de Jong, che esulta sia per il City che per i rossoneri, e Kakà che in un post ‘canta’ “I campioni dell’Italia siamo noi!”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inzaghi, incontro con Zhang? Cose vanno fatte bene
Anno scorso tre perdite importanti,auspicio è essere competitivi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nei prossimi giorni ci incontreremo con il presidente Zhang e parleremo del futuro di questa squadra e di questa società.
Bisogna fare le cose fatte bene perché abbiamo un seguito e abbiamo tifosi che meritano altre gioie”.
Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi, intervistato da DAZN. “Altre brutte sorprese sul mercato? Non lo so, adesso dovrò incontrare la società. Quelle della scorsa estate sono state tre perdite molto importanti, perché oltre a Lukaku ed Hakimi abbiamo perso anche Eriksen. Ci siamo passati e abbiamo lavorato tantissimo per essere ancora competitivi ed alzare dei trofei. L’auspicio è di ripartire nei migliori dei modi con un organico sempre più competitivo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: Maignan “lavorato per vincere,Milano è rossonera”
“E’ un’emozione molto forte, tutta la stagione per questo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
20:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un’emozione molto forte, abbiamo lavorato tutta la stagione per questo.
Lavoriamo per vincere e abbiamo vinto.
Milano è rossonera!”: sono le parole di Mike Maignan, uno dei giocatori più decisivi per la cavalcata del Milan alla conquista scudetto. Poche parole, in italiano ai microfoni di Milan Tv, per il portiere rossonero arrivato la scorsa estate dopo l’addio a parametro zero di Donnarumma.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter;Inzaghi,vinto due coppe ma resta amaro in bocca
A luglio ci davano quarti, sono orgoglioso dei miei ragazzi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
21:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo vinto due trofei ma essere arrivati secondi dispiace, ti rimane l’amaro in bocca.
Abbiamo vinto nove delle ultime dieci partite di campionato, dobbiamo lavorare per limare questi due punti di distacco col Milan.
A luglio dicevano che l’Inter non sarebbe arrivata tra le prime quattro o al massimo quarta, in 3-4 mesi l’opinione sull’Inter era già cambiata grazie al nostro lavoro e grazie a questi giocatori”. Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi, intervistato da DAZN. “Abbiamo fatto un percorso bellissimo, se mi volto indietro vedo due trofei alzati davanti ai nostri tifosi. In Champions perso solo con le due finaliste, forse non l’avrei neanche immaginato. Poi arrivare secondi non piace a nessuno, ma rimane l’orgoglio per quanto fatto. L’applauso finale della Curva, l’arrivo a San Siro, è stato tutto molto bello. Vanno fatti i complimenti a questo gruppo, è stata un’ottima stagione che poteva essere straordinaria”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter; Handanovic, rimango un altro anno
Siamo molto vicini al rinnovo, pronto a dualismo con Onana
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
21:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo molto vicini al rinnovo, entrambi lo vogliamo e sono pronto a restare un altro anno all’Inter.
Dualismo con Onana? Io sono sempre pronto.
Oggi c’è grande delusione, però dobbiamo essere orgogliosi, perché abbiamo vinto due trofei e giocato un calcio bellissimo. Il gruppo è cresciuto”. Lo ha detto il capitano dell’Inter Samir Handanovic, intervistato da DAZN. “Abbiamo lasciato qualcosa, siamo i primi ad esserne consapevoli. Abbiamo fatto 52 partite e nel momento clou quando abbiamo giocato contro il Liverpool abbiamo avuto un calo e lì abbiamo lasciato qualcosa. Io ringrazio tutto lo stadio per tutto l’anno, sono stati sempre presenti anche nei momenti difficili, anche loro sanno che abbiamo dato tutto. Siamo i primi ad essere dispiaciuti ma bisogna fare anche i complimenti al Milan”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio donne: 2-1 alla Roma, la Juventus vince Coppa Italia
10/o trofeo per bianconere, quest’anno già Supercoppa e scudetto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
21:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus tra le donne si prende anche la Coppa Italia e mette in bacheca il 10/o trofeo.
Nella finale le bianconere hanno battuto in rimonta 2-1 la Roma e centrano il triplete, dopo Supercoppa e scudetto.
Le giallorosse erano passate in vantaggio con Andressa, ma poi Girelli e Gama ribaltano il match: la Roma ha la chance del pari, ma è l’ultima occasione e Haug tutta sola davanti alla porta non inquadra lo specchio. Terzo titolo stagionale per la squadra di Montemurro, che conquista anche la Coppa Italia Socios.com, e succede proprio alla Roma che si era imposta lo scorso anno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: festa domani dalle 18 con pullman celebrativo
Saluto a tifosi a casa Milan poi tour per la città fino in Duomo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
21:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prima il saluto ai tifosi a Casa Milan alle 18 poi la partenza del bus della squadra rossonera per una parata celebrativa per la città di Milano che terminerà in Piazza Duomo.
E’ fissata per domani la festa scudetto del Milan che potrà festeggiare con i tifosi dopo il successo in trasferta a Reggio Emilia.
Il pullman rossonero passerà per Piazza Gino Valle, Viale Traiano, Viale Scarampo, Viale Serra, Viale Certosa, Piazza Firenze, Corso Sempione, Via Canova, Viale Milton, Via Moliere, Viale Alemagna, Via Paleocapa, Piazzale Cadorna, Foro Buonaparte, Via Cusani, Via Broletto, Piazza Cordusio, Via Orefici e infine Piazza del Duomo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: colpito da bottiglia funzionario polizia
In piazza circa 30.000 persone e circa 6 mila a Casa Milan
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
22:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un funzionario della Polizia di Stato è stato colpito violentemente da una bottiglia al petto, riportando una forte contusione, durante i festeggiamenti dei tifosi per la conquista dello scudetto da parte del Milan in piazza Duomo.
Lo ha reso noto la Questura.

Diverse persone, dal comportamento esagitato, verso le 21:20, si sono avvicinati al palco usato ieri per il concerto di Radio Italia ed hanno iniziato a lanciare sporadicamente oggetti e bottiglie all’indirizzo delle forze dell’ordine impiegate anche a protezione della struttura.
In piazza, intorno alle 22, secondo quanto spiegato, sono presenti circa 30.000 persone, mentre si sono radunate circa 6 mila persone nei pressi di Casa Milan.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: città impazzita, 40 mila in piazza Duomo
Dal centro alla periferia la festa per il risultato atteso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 maggio 2022
22:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono saliti a 40 mila, secondo quando spiegato dalla Questura, i tifosi che festeggiano in piazza Duomo lo scudetto raggiunto all’ultima giornata di campionato dal Milan.
La città è come impazzita di gioia – dal centro alla periferia – per un risultato di prestigio atteso da anni, dal 2011, dai milanisti.

Complessivamente la situazione è al momento sotto controllo e non si si registrano particolari problemi, salvo episodi isolati come un lancio di bottiglia che ha colpito un funzionario di polizia, grazie a un imponente dispositivo di sicurezza predisposto dalla Questura.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: Ibra, promessa mantenuta, dedicato a Raiola
“Qualcuno rideva…oggi siamo campioni d’Italia”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
22:31

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho mantenuto la mia promessa, ho promesso a tutti che avremmo vinto.
Qualcuno non ci credeva e qualcuno rideva, oggi siamo campioni d’Italia.
È una soddisfazione incredibile”. Così ai microfoni di Milan tv Zlatan Ibrahimovic.
“Quando lavori e ti succede non esiste emozione più grande – ha aggiunto lo svedese – Ho fatto credere al mister che avremmo vinto e poi l’ho passato alla squadra. Sono stati tutti disponibili, sono i risultati frutto del sacrificio e del lavoro e della sofferenza. Con queste cose tutto è possibile”.
Poi la dedica al suo agente, Mino Raiola, scomparso poche settimane fa: “Dedico questo scudetto a Raiola che purtroppo non c’è più – le parole di Ibrahimovic – E’ il primo trofeo che vinco senza di lui. Lui mi ha detto di tornare al Milan ed aiutare il club a tornare al top. Lo dedico a lui”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: pullman rossoneri lascia il Mapei Stadium
Fuochi d’artificio e cori tifosi, bus squadra rientra a Milano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
22 maggio 2022
22:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il pullman del Milan ha lasciato il Mapei Stadium di Reggio Emilia per dirigersi verso Milano.
L’uscita dallo stadio è stata accompagnata dai fuochi d’artificio e da una folla di tifosi al grido di ‘Siamo noi siamo noi, i campioni dell’Italia siamo noi’.
Continua la festa anche nella città emiliana, dove sono in corso caroselli da parte dei tifosi rossoneri ma la situazione sta lentamente tornando alla normalità.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia-Cagliari 0-0, anche sardi retrocessi
Si salva Salernitana nonostante la sconfitta per 4-0 con Udinese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2022
23:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia-Cagliari 0-0 nell’ultima partita del campionato di serie A.
Un risultato che segna la retrocessione del Cagliari.

Salvezza per la Salernitana uscita sconfitta 4-0 dalla gara con l’Udinese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Iervolino, a Salerno scritta bellissima pagina di sport
“E’ l’impresa più entusiasmante che ho contribuito a realizzare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
23 maggio 2022
10:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie di cuore a tutti i tifosi della Salernitana, abbiamo scritto una bellissima pagina di sport.
Possiamo ora svelare i nostri ingredienti: coraggio, passione, determinazione, furore agonistico, spirito di gruppo e tanto amore”.
Lo ha scritto su Facebook il presidente della Salernitana Calcio, Danilo Iervolino, dopo la salvezza raggiunta ieri sera dal club, che resta in serie A.
“Un grazie ai calciatori, al mister, al direttore, all’Ad, ai vari manager e responsabili ma soprattutto ai tifosi che sono la gioia ed il vanto della Salernitana – ha aggiunto – È l’impresa più entusiasmante che ho mai contribuito a realizzare e per questo voglio dedicarla a mio padre, mia mamma e mio fratello Angelo che non sono più tra noi, ma che sicuramente avranno fatto un gran tifo dall’alto e saranno stati felici ed orgogliosi di noi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: seconda retrocessione nell’era Giulini
Squadra contestata a fine gara, in molti andranno via
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
23 maggio 2022
10:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Seconda retrocessione del Cagliari nell’era Giulini: il presidente rossoblù aveva cominciato la sua avventura alla guida del club sardo nel 2014/15 con un 18/o posto e quindi con la discesa in serie B.
E il Cagliari ha chiuso terz’ultimo anche questa stagione, senza sfruttare l’ultimo colpo di fortuna all’Arechi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Stesso piazzamento, stesso numero di allenatori che si sono alternati in panchina, tre. Sette anni fa Zeman, Zola, di nuovo Zeman e Festa. In questa stagione Semplici (esonerato dopo tre giornate), Mazzarri e Agostini.
Squadra contestata dagli oltre 700 tifosi che hanno seguito Joao Pedro e soci anche a Venezia. “Andate via da Cagliari”, hanno gridato ai giocatori a testa china sotto la curva. E molti andranno davvero via da Cagliari. Per la B ci saranno rivoluzione e ringiovanimento, ha fatto capire Giulini a fine gara dopo essersi scusato in conferenza stampa con i tifosi e aver smentito voci di cessione.
Il nome dell’allenatore sarà deciso dopo la conclusione dei playoff della Primavera: solo allora si conoscerà il destino di Agostini. Chi ha mercato e richieste andrà via: sarà difficile rivedere in B giocatori come Joao Pedro, Nandez e Cragno.
Andranno via anche Keita, Strootman e Dalbert. Sarà riscattato Bellanova, ma poi l’esterno destro partirà: molti i club di A interessati. Via per fine prestito pure Lovato, conferma molto improbabile per Baselli. Ceppitelli e Lykogiannis sono a fine contratto: Cagliari sembra un capitolo già chiuso. Anche Walukiewicz e Pereiro potrebbero cambiare aria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A Petagna il ‘Premio Cesarini’ per la serie A
Domani talk show e cerimonia a Morrovalle
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
10:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Grazie alla rete messa a segno al minuto 100′ nel match del 6 febbraio contro il Venezia, l’attaccante del Napoli Andrea Petagna si aggiudica il Premio Renato Cesarini per la Seria A, per la Serie B il calciatore Filippo Ranocchia del L.R.
Vicenza.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Appuntamento martedì 24 maggio (ore 17) all’Auditorium San Francesco di Morrovalle (Macerata), dove è in programma il Talk-Show ‘Calcio italiano all’anno Zero, tra mondiali mancati e club in crisi di identità internazionale: il decalogo per tornare ad essere grandi’, presentato da Luigi Brecciaroli, coadiuvato da Simona Rolandi, Luca Marchetti, Massimiliano Nebuloni e Ana Quiles.
Presenti, tra gli altri, il presidente della Lega Serie B Mauro Balata, il Presidente della Lazio Claudio Lotito, Marco Tardelli, il presidente dell’Hellas Verona Maurizio Setti, Emanuele De Lieto – direttore generale del Cosenza Calcio – Zedenk Zeman, Attilio Tesser, Evaristo Beccalossi, Fabrizio Ravanelli, Michele Padovano, Josè Altafini, Eraldo Pecci, Alessio Tacchinardi, Sebastiano Rossi, Furio Valcareggi, Flavio Tonetto, Beppe Cormio ed i campioni d’Italia Robertlandy Simón, e Juantorena Osmany della LUBE Civitanova, Guido Vaciago, Luigi Garlando e Daniele Bartocci. Saranno inoltre premiate le trasmissioni La Domenica Sportiva – Rai Sport – Jacopo Volpi e Tiki Taka – Mediaset – Piero Chiambretti.
Al termine del Talk-Show cerimonia a Villa San Nicolino, dove i vincitori riceveranno il Premio, fortemente voluto dal Sindaco di Morrovalle Andrea Staffolani e dall’avv.
Danilo Bompadre, organizzato con la regia del manager Floriano Bini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari in B, ira tifosi “via tutti”
“Macché sfortuna, è una retrocessione meritata”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
23 maggio 2022
11:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una scritta di contestazione contro il presidente del Cagliari Giulini era apparsa già nelle settimane scorse in piazza Michelangelo.
E anche la curva aveva attaccato il presidente rossoblù a più riprese durante le ultime gare in casa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma il giorno dopo la retrocessione i tifosi sono più neri che rossoblù. Ieri il primo “processo” in curva al Penzo: “Andate via da Cagliari”, hanno gridato i supporter ai giocatori con la testa china è lo sguardo perso nel vuoto subito dopo il pari della retrocessione. “Tanto a voi non frega nulla”, ha aggiunto un altro. “Guardate questa bandiera”, ha detto una super tifosa in prima fila.
Il futuro? “La B del prossimo anno – scrive un appassionato su Facebook – sarà molto difficile: ci sono Genoa, Parma, Venezia, Brescia, Benevento, Frosinone, Perugia”. Nel mirino Giulini: “Ora saranno felici – questo uno dei commenti – quelli che lo difendono sempre”. Ma un altro risponde in difesa del presidente: “Se siete così bravi e riuscite a portare il Cagliari in Champions, perché non lo comprate voi?”.
Molti chiedono a Giulini di andare via. E sintetizzano: “La fortuna non c’entra, è una retrocessione meritata”. Qualcuno si sofferma anche sullo scontro televisivo Giulini-Caressa e assegna la vittoria al giornalista Sky. “È stato l’unico che gli ha detto la verità in faccia”. “L’umiliazione più grande è stata che la squadra non ha mai giocato”.
La super tifosa rossoblù Milena Masala, sempre presente allo stadio e anche ieri al Penzo, guarda già oltre: “Forza Cagliari, col cuore stretto, ma sempre e solo rossoblù”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giocatore “indegno” denudato dopo sconfitta, tre arresti
Dopo Avellino-Foggia: si cerca donna, quarto componente ultras
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
23 maggio 2022
11:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Hanno bloccato, minacciato e denudato un calciatore straniero dell’Avellino dopo la disfatta interna con il Foggia dello scorso 4 maggio, persa dagli irpini per 2 a 1, ritenendolo indegno di vestire i colori della squadra: sono state le immagini dei sistemi di videosorveglianza a incastrare tre ultrà dell’Avellino, un 22enne e due 30enni, già destinatari di un daspo, ai quali oggi la Polizia di Stato di Avellino, al termine di indagini coordinate dalla Procura, ha notificato tre arresti ai domiciliari.
Del gruppo di ultras ha fatto parte anche una donna, in via di identificazione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I reati contestati dagli investigatori della Digos sono rapina aggravata (della tuta che il giocatore indossava) in concorso, violenza e minaccia. Il giocatore è stato bloccato mentre tornava a casa, in auto, con un compagno di squadra. All’ Avellino, in quella gara di play off di serie C, sarebbe bastato anche un pareggio per nutrire ancora la speranza di una promozione in serie B.
Alla sconfitta seguì una conferenza stampa durante la quale il presidente della società pronunciò dure parole contro il comportamento in campo di alcuni suoi giocatori. Quella stessa notte un altro giocatore è stato inseguito da una vettura riconducibile a uno dei tre indagati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Neuer prolunga con il Bayern Monaco fino al 2024
In Baviera dal 2011, ha vinto 10 campionati e due Champions
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
23 maggio 2022
11:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Manuel Neuer, portiere simbolo e capitano del Bayern Monaco, ha prolungato il suo contratto di un anno, fino al 2024, ha annunciato il club bavarese.
L’attuale contratto del 36enne Neuer sarebbe scaduto a giugno 2023.

Il campione tedesco, nonché estremo difensore della nazionale tedesca, ha collezionato 109 presenze con la Germania, ed è in Baviera dal 2011, quando fu prelevato dallo Schalke 04. Nel Bayern ha giocato 472 partite, ha vinto dieci scudetti, cinque coppe di Germania e sei supercoppe, due Champions League, il Mondiale per Club e la Supercoppa Europea.
Prima di Neuer, anche un’altra figura emblematica del club, l’attaccante Thomas Mueller, ad inizio maggio ha prolungato fino a giugno 2024. Resta invece da chiarire il futuro degli attaccante Robert Lewandowski e Serge Gnabry, i cui contratti scadono la prossima estate.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan: Scaroni, spero trattativa per vendita si chiuda a breve
Prima dell’inizio del calciomercato,Maldini e Massara continuino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 maggio 2022
12:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per quanto riguarda Investcorp ho letto che hanno fatto un passo indietro, invece RedBird ne ha fatto uno avanti.
Le cifre di cui si parla dimostrano che è stato raggiunto un successo sportivo ma anche finanziario.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mi auguro che la trattativa si concluda prima dell’inizio vero e proprio del calciomercato”: lo dice il presidente del Milan Paolo Scaroni, a Radio Anch’io Sport, dopo la conquista dello scudetto da parte dei rossoneri.
Sono giorni intensi per il futuro del club. E ci sarà da sciogliere anche la questione sul contratto di Maldini e Massara, attualmente in scadenza. “Siamo in una fase – spiega Scaroni – dove potrebbe cambiare la proprietà e faccio fatica a fare previsioni. Per quello che mi riguarda devono proseguire a fare il grande lavoro che hanno fatto negli ultimi anni”. La proprietà del Milan con i rappresentanti del fondo Elliott, Paul e Gordon Singer, è a Milano per celebrare la conquista dello scudetto. Secondo indiscrezioni sarebbe presente in città anche Gerry Cardinale, a capo di RedBird, principale acquirente del club dopo la sospensione della trattativa con Investcorp. Le parti impegnate nella trattativa per il passaggio di proprietà sarebbero quindi entrambe a Milano e l’accelerata per l’intesa potrebbe arrivare in tempi brevi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Slot, curriculum Mourinho fa paura ma siamo forti
Allenatore Feyenoord, ‘è difficile batterci, vogliamo Conference
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
12:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il suo curriculum mette soggezione anche perché Mourinho ha vinto molte finali, ma dobbiamo concentrarci soprattutto sulla sua squadra, sulla tattica e su come gioca, senza badare troppo a quante finali abbia vinto.
La Roma sa giocare bene le partite importanti, e si è visto specialmente nella fase a eliminazione diretta”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Così, al sito dell’Uefa, l’allenatore del Feyenoord Arne Slot a due giorni dalla finale di Conference League a Tirana. “Solo le squadre migliori arrivano in finale, quindi è logico che dovremo affrontarne una forte – dice ancora Slot -, ma lo stesso vale per la Roma: anche loro dovranno vedersela contro un avversario forte”.
Ma che tipo di formazione è il Feyenoord? “Siamo una squadra con una mentalità offensiva a cui piace avere molto palla e giocare con intensità – risponde – . Quando non abbiamo il possesso, vogliamo riconquistarlo il più velocemente possibile andando in pressing con aggressività. Penso che siamo una squadra difficile da battere. Questo gruppo ha le qualità per vincere i trofei. Non siamo riusciti a vincere il campionato o la coppa ma abbiamo ancora un’opportunità unica in Europa. I ragazzi devono rendersi conto che questa squadra ha il potenziale per vincere qualcosa, e dovremo dimostrarlo il 25 maggio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salernitana salva, festa anche a Recife
Con permanenza in A scatta riscatto Mikael, 2,75 mln a Sport
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
23 maggio 2022
12:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La salvezza della Salernitana fa gioire anche dirigenti e tifosi dello Sport Recife.
Infatti la permanenza in Serie A della squadra campana, fa scattare l’obbligo di riscatto, da parte della stessa Salernitana, dell’attaccante Mikael, 22enne ‘oggetto misterioso’ della squadra di Davide Nicola, 7 presenze in campo per un totale complessivo di 80 minuti giocati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Numeri non certo esaltanti, ma la salvezza rende automatico l’acquisto di Mikael, dopo che a gennaio il giocatore era arrivato in prestito per 800mila euro.
Adesso lo Sport incasserà in totale, compresi gli 800mila euro di gennaio, 2,73 milioni di euro, dei quali il 70% andrà al club e il 30% al giocatore, che possiede una parte del cartellino.
Così fin da ieri i tifosi dello Sport hanno postato sui social messaggi di congratulazioni alla Salernitana, alcuni scritti in italiano, e di ringraziamento per i soldi che corrisponderà alla loro squadra del cuore, che attualmente dal punto di vista finanziario naviga in cattive acque. Soddisfazione è stata espressa, sempre via social, anche dalla dirigenza dello Sport, club attualmente terzo in classifica nella Serie B brasiliana.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Liverpool annuncia il portoghese Fabio Carvalho
L’attaccante 19enne prelevato dal Fulham, contratto di 5 anni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
23 maggio 2022
13:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Liverpool ha annunciato sul proprio sito la firma del giovane attaccante portoghese del Fulham Fabio Carvalho.
Secondo quanto riferito, il 19enne ha sottoscritto un contratto quinquennale e si unirà ufficialmente al club il 1 luglio, il giorno dopo la scadenza del suo contratto con il club londinese.

I due club avevano già raggiunto un accordo a gennaio per un importo di 5 milioni di sterline (5,9 milioni di euro), ma l’operazione era bloccata per problemi amministrativi. Il Liverpool avrebbe accettato di pagare i bonus e aggiungere una clausola che consente al Fulham di recuperare il 20% dell’importo di una possibile futura vendita del giocatore a un altro club. Carvalho, nato in Portogallo, è approdato al Fulham a soli 12 anni, alla fine del 2014. Ha svolto un ruolo chiave nella promozione in Premier League dei campioni di Second Division. Ha segnato 10 gol e fornito 8 assist in 36 partite.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Udinese: Cioffi non rinnova, via a giugno
Società al lavoro per nuovo mister: Pecchia e De Zerbi in pole
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
23 maggio 2022
15:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Udinese ha annunciato che il tecnico Gabriele Cioffi non rinnoverà il contratto in scadenza al 30 giugno 2022.
“La società è già al lavoro per programmare della prossima stagione e allestire un nuovo staff tecnico adeguato a mantenere e migliorare i risultati raggiunti – informa la società attraverso i propri canali ufficiali -, con l’ambizione e la passione di sempre”.

Molti i nomi che nelle ultime ore si inseguono per la nuova guida tecnica, da Pecchia, che ha appena lasciato la Cremonese, a De Zerbi, che non ha più vincoli con lo Shakhtar. Non sono escluse altre soluzioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini, in questi giorni parlerò con Chiellini
Capitano Italia dovrebbe lasciare dopo amichevole con Argentina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 maggio 2022
15:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Con Giorgio Chiellini in questi giorni “avrò il tempo per stare insieme, per parlarci.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: Baresi, inatteso all’inizio ma meritato
‘Ha vinto squadra migliore, gioia gente spinta per il futuro’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
23 maggio 2022
15:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Una grande soddisfazione, uno scudetto inatteso all’inizio, ma meritato”.
Così Franco Baresi, storico capitano del Milan, commenta lo scudetto dei rossoneri a margine della presentazione del suo libro ‘Libero di sognare’, presentato al Salone del Libro di Torino.

“Credo abbia vinto la squadra migliore, che ha giocato meglio e dunque ha meritato questo scudetto. Dopo tanti anni si è vista la passione e la gioia da parte della gente e questo ci dà ancora più spinta per il futuro”, aggiunge Baresi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Boniek, il Mondiale senza l’Italia sarà più povero
Rummenigge a Mancini: ‘Gli azzurri ci mancheranno’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 maggio 2022
15:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Mondiale senza l’Italia sarà più povero, la sua esclusione è una cosa inspiegabile anche perché ci sono tante nazionali più deboli rispetto a quella azzurra”.
Lo ha detto l’ex giocatore di Juve eRoma, e attuale vicepresidente Uefa, Zbigniew Boniek a margine della cerimonia della ‘Hall of Fame’ del calcio italiano, in corso a Palazzo Vecchio, a proposito dell’assenza della Nazionale italiana ai Mondiali in Qatar.

Sempre sull’Italia, è intervenuto l’ex attaccante dell’Inter Karl-Heinz Rummenigge, rivolgendosi direttamente al ct italiano Roberto Mancini: “a Mancini vorrei dire che mi dispiace tanto non vedere l’Italia al Mondiale. Gli azzurri ci mancheranno”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Boniek, Roma solida ma sarà finale equilibrata
“Feyenoord è squadra preparata ed ha attaccanti forti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 maggio 2022
15:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La Roma è solida, la finale di Conference League sarà equilibrata.
Ho visto il Feyenoord giocare contro il Marsiglia, è una formazione con attaccanti forti, preparata e sa fare ottime ripartenze”.
Lo ha detto l’ex attaccante giallorosso, e attuale vicepresidente dell’Uefa, a margine della cerimonia della Hall of Fame del calcio italiano, in corso a Palazzo Vecchio.
Boniek ha parlato anche del tecnico dei giallorossi, Josè Mourinho: “E’ un numero uno nei rapporti, è molto amato a Roma – ha sottolineato -. Ha portato la Roma dalla Conference all’Europa League, speriamo che l’anno prossimo i giallorossi vadano in Champions”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mbappé: ‘La Francia è il mio paese, è qui che voglio vivere’ Mbappé:
Al-Khelaifi: ‘Da lui nessuna richiesta particolare. Gli spagnoli ora hanno paura che Ligue 1 superi la Liga’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
23 maggio 2022
18:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La Francia è il paese in cui voglio vivere, è il mio paese.
Il club vuole anche cambiare molte cose sul piano sportivo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La mia storia qui non è finita”: lo ha detto Kylian Mbappé nella conferenza stampa di oggi a Parigi al fianco del presidente Nasser al-Khelaifi dopo la decisione di firmare per il PSG e rifiutare le offerte del Real Madrid. “Il PSG non ha bisogno di convincere, dovrebbe essere un onore giocare a Parigi”, ha aggiunto Mbappé. Quanto al ruolo svolto dagli altri due campioni che giocano nell’attacco del PSG, Mbappé ha detto che “Neymar e Messi hanno sempre detto che sarebbe stata una decisione mia”. “Penso – ha proseguito l’attaccante dei Bleus – di aver preso una decisione personale. Mi concentro su questo nuovo progetto, quello che succederà in futuro non lo so. Volevo fare una sorpresa ai tifosi ma poi ho voluto chiamare Florentino Perez per annunciarglielo, ci tenevo ad essere rispettoso con lui”.
AL-KHELAIFI: ‘DA LUI NESSUNA RICHIESTA PARTICOLARE’
“Lui non ha mai fatto richieste particolari. Abbiamo semplicemente trattenuto il miglior giocatore del mondo nel nostro campionato. Abbiamo costruito qualcosa di molto forte con Kylian Mbappé e la sua famiglia”: lo ha detto Nasser al-Khelaifi, presidente del Paris Saint-Germain, rispondendo in conferenza stampa accanto al giocatore ad una domanda su quali concessioni siano state fatte a Mbappé per trattenerlo.
Quanto alle dichiarazioni del patron della Liga spagnola, Javier Tebas, sul livello del campionato francese in cui resterà Mbappé, al-Khelaifi ha risposto: “penso che lui abbia paura che la Ligue 1 diventi migliore della Liga. La non è più quello che era 3 anni fa. Rispettare le persone è importante. Noi restiamo concentrati sul campionato e sul nostro miglior giocatore del mondo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini, Milan ha meritato di vincere scudetto
‘Ci hanno sempre creduto, a inizio avevano 3-4 squadre davanti’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 maggio 2022
15:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Faccio i complimenti al Milan perché ha meritato di vincere il campionato, è stata una bella lotta con l’Inter”.
Lo ha detto il commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini, a margine della cerimonia della Hall of Fame, in corso a Palazzo Vecchio a Firenze, a proposito della vittoria dello scudetto del Milan.

“E’ stato un bel campionato su tutti i fronti, per lo scudetto, per la retrocessione, per la Champions League e l’Europa League”, ha aggiunto Mancini. Il ct ha risposto anche a chi gli ha chiesto se era giusto paragonare lo scudetto dei rossoneri con quello vinto dalla ‘sua’ Sampdoria nel 1990-91: “Il blasone del club conta – ha commentato -. Il Milan è sempre il Milan e ha fatto la storia del calcio mondiale, c’è un po’ di differenza con lo scudetto che vincemmo noi con la Sampdoria”. I rossoneri sono arrivati al traguardo “perché ci hanno sempre creduto. Non sono partiti da favoriti, anzi forse avevano 3-4 squadre davanti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ronaldo resterà allo United, assicura ten Hag
Nuovo tecnico: ‘Avremo una sfida enorme, da lui mi aspetto tanti gol’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
17:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante i rumors delle ultime settimane, che suggerivano il suo addio a fine stagione specie dopo aver mancato la qualificazione alla Champions League, Cristiano Ronaldo continuerà a giocare all’Old Trafford anche la prossima stagione.
Lo ha assicurato il nuovo allenatore del Manchester United, Erik ten Hag, nella sua prima conferenza stampa inglese.

Ad esplicita domanda se ritenga CR7 adatto per lo stile di gioco che vuole adottare, l’ex tecnico dell’ Ajax ha risposto con un laconico “sì”, aggiungendo che dal campione portoghese si aspetta “molti gol”. “La sfida che ci attende è enorme e abbiamo poco tempo – le prime parole di ten Hag -. Gli avversari da battere sono il Manchester City e il Liverpool, ma non vedo l’ora che cominci la nuova stagione. Son qui perché questo club ha una storia incredibile e la squadra un potenziale importante. Non ho intenzione di parlare adesso coi giocatori che hanno bisogno di staccare dopo una lunga stagione. Lo farò a tempo debito”.
Dopo l’ultima sconfitta sul campo del Crystal Palace, lo United ha chiuso la Premier al sesto posto (farà l’ Europa League), staccato 35 punti dal City, campione d’Inghilterra per la seconda stagione consecutiva, la quarta nelle ultime cinque annate.
Ferrero: rinviato a giudizio ma torna in libertà
Decisione Gup Paola, a processo anche altri 8 imputati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PAOLA
23 maggio 2022
16:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
È stato rinviato a giudizio l’ex presidente della Sampdoria ed imprenditore Massimo Ferrero.
Lo ha deciso il gup del Tribunale di Paola al termine dell’udienza preliminare svoltasi stamani.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rinviati a giudizio anche gli altri otto imputati coinvolti nell’inchiesta sul fallimento di alcune società del gruppo Ferrero che avevano sede in Calabria.
Il giudice, accogliendo la richiesta dei suoi difensori, ha deciso di revocare gli arresti domiciliari a Ferrero, accusato di bancarotta fraudolenta e diversi reati societari di cui deve rispondere in concorso con gli altri. Resta attiva, invece, l’interdizione dall’attività imprenditoriale. Il processo con rito ordinario è stato fissato per il 21 settembre. Insieme a Ferrero dovranno comparire in aula anche la figlia Vanessa, un nipote, Giorgio, e l’ex moglie Laura Sini. Gli altri imputati sono Giovanni Fanelli, Aiello Del Gatto e Roberto Coppolone, amministratori di alcune delle società fallite, e Cesare Fazioli e Paolo Carini. Al centro delle indagini condotte dalla Guardia di finanza di Cosenza e coordinate dalla Procura di Paola, 4 società nel settore alberghiero, turistico e cinematografico, Ellemme spa, Blu Cinematografica srl, Blu Line srl e Maestrale srl, dichiarate fallite tra il 2017 e il 2020.
Dagli accertamenti sarebbe emersa una gestione spericolata di quella che viene considerata una costellazione di scatole cinesi, in cui, secondo l’accusa, l’unico “dominus” era “Viperetta”. Ferrero era stato arrestato il 6 dicembre scorso mentre si trovava a Milano ed aveva poi ottenuto i domiciliari il 23 dello stesso mese su decisione del Tribunale del riesame di Catanzaro. L’imprenditore non era presente in aula ed è rimasto nella sua casa romana. Quando ha saputo della revoca dei domiciliari dai suoi legali, gli avvocati Nicola Carratelli, del foro di Cosenza, e Francesca Conte del foro di Lecce, Ferrero è scoppiato a piangere. I difensori hanno chiesto la revoca della misura in quanto non più sussistenti le esigenze cautelari, dal momento che le aziende del gruppo sono sotto il controllo dell’autorità giudiziaria ed anche per le condizioni sia fisiche che psicologiche dell’imprenditore, descritto come “molto provato” dall’esperienza.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio donne: Gama, Italia a Europei con umiltà e consapevolezza
Capitana azzurre, siamo cresciute ma sarà torneo impegnativo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 maggio 2022
16:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Agli Europei “andremo per dire la nostra, con la giusta umiltà.
La parola d’ordine è anche consapevolezza perché siamo cresciute in questi anni.
All’ultimo Mondiale, tra le prime otto, sette erano europee, quindi sarà molto impegnativo, ed il nostro girone è impegnativo”. Lo ha detto Sara Gama, capitana della Juventus e della Nazionale femminile, a margine della Hall of Fame, in corso a Palazzo Vecchio.
Sul girone, ha aggiunto, “ci sarà la Francia, e a livello di club una squadra francese ha vinto la Champions ovvero il Lione.
Ci sarà poi il Belgio e li conosciamo dalle ultime qualificazioni al Mondiale. E ci sarà l’Islanda con cui abbiamo fatto una doppia amichevole recentemente. Sono tutte squadre strutturate”. Sulla stagione “adesso stacchiamo un po’ perché è stata una stagione molto intensa. Abbiamo fatto quest’anno col club 12-14 gare in più: è stato bello ma ci hanno portato via energia, ora ci riposiamo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: dieci giocatori squalificati per un turno
Giudice sportivo ferma anche tecnico e dirigente Salernitana
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
16:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il giudice sportivo di Serie A, Gerardo Mastrandrea, ha squalificato dieci giocatori, tutti per una giornata, in relazione agli incontri della 38/a e ultima giornata di campionato.

Sono stati fermati per un turno, da scontare nella prossima stagione, Altare (Cagliari), Buongiorno (Torino), Freuler (Atalanta), Lopez (Sassuolo), Luiz Felipe (Lazio), Kean e Rabiot (Juventus), Casale, Ceccherini e Veloso (Verona).

Il giudice sportivo ha inflitto una multa di duemila euro allo Spezia “per aver ritardato di tre minuti l’inizio del secondo tempo” del match col Napoli. Infine, ha squalificato per una giornata il collaboratore tecnico della Salernitana Manolo Pestrin, per essere “entrato sul terreno di giuoco e aver affrontato un avversario che aveva appena realizzato una rete”, e per due giornate il dirigente della società campana Salvatore Avallone “per aver rivolto un’espressione ingiuriosa al direttore di gara”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari in B tra veleni, sarà rivoluzione
Tifosi contro Giulini, che se la prende per le voci di cessione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
23 maggio 2022
17:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarebbe stata rivoluzione, quasi certamente, anche in caso di salvezza, se fosse arrivata la vittoria a Venezia.
Sarà sicuramente rivoluzione, in casa Cagliari, ora che bisogna ripartire dalla B.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ la seconda retrocessione del Cagliari nell’era Giulini: il presidente aveva cominciato la sua avventura alla guida del club nel 2014/15 con un 18/o posto. Stesso piazzamento e stesso numero di allenatori che si sono alternati in panchina, tre, in questa stagione.
Squadra contestata dai 700 tifosi che hanno seguito Joao Pedro e soci anche a Venezia. “Andate via da Cagliari” hanno gridato ai giocatori a testa china sotto la curva.
E molti andranno davvero via. Per la B ci sarà un ringiovanimento, ha fatto capire Giulini a fine gara dopo essersi scusato in conferenza stampa con i tifosi. Il nome dell’allenatore sarà deciso dopo la conclusione dei playoff della Primavera: solo allora si conoscerà il destino di Agostini, che difficilmente, però, dovrebbe restare. Chi ha mercato e richieste andrà via: sarà difficile rivedere in rossoblù in B giocatori come Joao Pedro, Nandez e Cragno.
Andranno via anche Keita, Strootman e Dalbert. Via per fine prestito pure Lovato, conferma molto improbabile per Baselli.
Ceppitelli e Lykogiannis sono a fine contratto: Cagliari sembra un capitolo già chiuso. Anche Walukiewicz e Pereiro potrebbero cambiare aria. In serie B si riparte da Carboni, Altare, Obert, Deiola. E forse anche da Grassi e Pavoletti. Promozione in vista dalla Primavera per Kourfalidis, Luvumbo e Palomba.
Intanto sul web monta l’ira dei tifosi. Una scritta di contestazione contro Giulini era apparsa già nelle settimane scorse in centro. E anche la curva aveva attaccato il presidente rossoblù a più riprese durante le ultime gare in casa. “La sfortuna non c’entra, è una retrocessione meritata – tuona un tifoso su Facebook e la B del prossimo anno sarà molto difficile: ci sono Genoa, Parma, Venezia, Brescia, Benevento, Frosinone, Perugia”. Qualcuno si sofferma anche sullo scontro televisivo Giulini-Caressa (con il presidente che ha smentito voci di cessione) e assegna la vittoria al giornalista: “è stato l’unico che gli ha detto la verità in faccia”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Venditti, mi sono fatto male ma vado a Tirana
Cantautore seguirà la sua Roma, ‘spero tornare con la Coppa’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
23 maggio 2022
17:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Francesco Totti anche un altro tifoso Vip della Roma annuncia la partenza per Tirana per assistere alla finale di Conference League di mercoledì tra i giallorossi di Mourinho e il Feyenoord.

E’ Antonello Venditti, che ha postato un video su Instagram in cui dice che “vi annuncio due cose.
La prima è che mi sono fatto male, non sono molto fortunato”. Poi, dopo aver girato la telecamera del telefonino per far vedere un suo ginocchio con graffi e la borsa del ghiaccio: “guardate, questo è il mio ginocchio, sono caduto, lui (il cane ndr) mi fatto cadere”. Poi, riprendendo di nuovo se stesso: “vi annuncio che vado a Tirana, dopo che di me torno a Roma, spero con la Coppa in mano, non io, dopo di che vado a Jesi dove il 28 faremo l’ultimo concerto di ‘Sotto il segno dei Pesci’. Dopo torno a Roma e, con De Gregori, vi aspetto il 19 giugno e poi tournee fantastica in tutta Italia”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan: rubata medaglia Pioli; Lega A, ‘te la ridiamo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 maggio 2022
01:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ehi mister Pioli, la medaglia te la diamo nuovamente domani” (oggi, ndr).
Così con un tweet la Lega Serie A ha voluto rassicurare ieri sera l’allenatore del Milan, Stefano Pioli, al quale durante i festeggiamenti nel dopopartita a Reggio Emilia – come riportato da Repubblica -, è stata sottratta la medaglia della vittoria dopo la premiazione.

“Mi hanno strappato la medaglia nelle celebrazioni: se potete fare un appello vi ringrazio, è l’unica che ho”, era stata la richiesta del tecnico – citato dal quotidiano – dopo il match scudetto vinto per 3-0 contro il Sassuolo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan festa infinita, folla in strada per la passerella LIVE
Ali tifo per bus verso Duomo, cori e striscioni sfottò per Inter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 maggio 2022
10:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una festa infinita, iniziata al triplice fischio di Reggio Emilia, continuata fino a notte fonda davanti alla sede del club con 20 mila persone accorse e poi riaccesa nel tardo pomeriggio di oggi con il pullman scoperto che ha attraversato Milano fino a Piazza Duomo: il Milan celebra in grande stile lo scudetto dell’impresa.

Un bagno di folla continuo, un abbraccio lungo e inteso, tra sfottò all’Inter e a Calhanoglu.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La Coppa Italia mettila nel c…” lo striscione esposto dai giocatori sul pullman scoperto. Un gesto che ricorda quello di Massimo Ambrosini nel 2007, quando per celebrare la Champions appena vinta mostrò lo stesso striscione sfottò ai nerazzurri vincitori all’epoca della Serie A. Il duello vinto all’ultima giornata ha acceso gli animi, al di là del fair play tra i club sui social, ma lo striscione è finito nel mirino della Procura Figc, che ha aperto un’inchiesta “per presunta violazione dell’art 4 del Cgs”:

E’ stata lunga l’attesa dei tifosi, undici anni di difficoltà sportive che sono state un boccone amaro. Era tanta la voglia di far festa, di celebrare un titolo vinto “con i valori” come ha sottolineato anche oggi l’ad Gazidis. “Chi diceva che eravamo più forti senza di voi, non ha capito un caz..” l’urlo con cui Stefano Pioli ha aperto la festa da casa Milan. A salutare la squadra si sono presentati, ancora, in migliaia. Hanno voluto osannare tutti i giocatori, da chi ha saputo fare la differenza come Leao e Giroud – anima divertente di questa squadra -, a chi è pronto a partire come Kessié che improvvisa un balletto, a chi ha giocato poco come Gabbia o Bakayoko. Per tutti c’è un applauso, un coro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Consegnata ai carabinieri la medaglia-scudetto di Pioli –
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rinvenuta da tre ragazzi reggiani sul prato del Mapei Stadium
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ una gioia collettiva, che esplode quando Romagnoli alza la coppa al cielo sotto una pioggia di coriandoli mentre i compagni ballano accendendo fumogeni rossi sotto le note di ‘Pioli is on Fire’ ormai colonna sonora di questo scudetto, e che poi continua lungo strade di Milano scelte dal club per raggiungere il Duomo. Un avanzare lento, quello dei pullman, perché l’affetto dei tifosi quasi non permette al pullman di procedere. Ma poco importa, perché giocatori, staff tecnico e dirigenti – questi ultimi presenti con tutti i vertici su un secondo pullman – hanno voluto assaporare ogni instante, tutti rigorosamente vestiti con la maglia celebrativa poi lanciata al pubblico dai giocatori. Anche Paul e Gordon Singer sono saliti sul mezzo scoperto che ha girato per la città, insieme all’ad Ivan Gazidis e agli altri dirigenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

ANCHE BERLUSCONI E GALLIANI IN TERRAZZA AL DUOMO
Sorridenti e festanti, dalla terrazza di piazza Duomo dove ci sarà la festa scudetto del Milan, Silvio Berlusconi e Adriano Galliani scherzano con le migliaia di tifosi già presenti in Duomo in attesa del pullman della squadra e saltano al coro ‘chi non salta nerazzurro è’. L’ex presidente e l’ex ad nelle scorse ore si sono complimentati con il club per la vittoria, ricordando il loro cuore rossonero anche ora che sono alla guida del Monza che cercherà di approdare in Serie A con la finale playoff di Serie B.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Partiti pullman Milan, Pioli a tifosi ‘con voi più forti
Bagno di folla a Casa Milan con migliaia di persone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 maggio 2022
19:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“A chi ci aveva detto che eravamo più forti senza di voi, non ci aveva capito un c….”: così il tecnico Stefano Pioli ha dato il via alla festa del Milan, caricando i tifosi che hanno riempito la piazza della sede del club.
Cori, fumogeni, migliaia di persone hanno festeggiato il Milan e il suo allenatore.
Un saluto prima di salire sul pullman scoperto, giocatori chiamati uno ad uno.
Occhiali da sole, Ibrahimovic osannato, Kessie improvvisa un balletto. Poi la coppa alzata da Romagnoli sotto una pioggia di coriandoli. I giocatori, con fumogeni rossi in mano, hanno ballato sulle note di ‘Freed from desire’, ormai diventata per i rossoneri “Pioli is on fire”. Due pullman sono poi partiti direzione Duomo, il primo con squadra e staff tecnico, il secondo con i dirigenti. Un lento avanzare nella festa, in mezzo a migliaia di tifosi. Bennacer sventola il tricolore, altri giocatori recuperano uno striscione dai tifosi: “L’asterisco mettilo nel c…”, chiara allusione alla classifica virtuale che è durata a lungo, fino al recupero dell’Inter contro il Bologna che ha di fatto sancito il primato del Milan.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scudetto Milan, Pirlo: “Come Italia 2006, vinto non da favorito”
L’ex rossonero esalta poi Tonali: “Andava solo aspettato”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 maggio 2022
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Milan ha fatto come l’Italia al Mondiale 2006: all’inizio non era favorito, ma poi è riuscito a vincere”.
Lo ha detto Andrea Pirlo, nel corso della cerimonia della ‘Hall of Fame’ del calcio italiano che lo ha visto fra i premiati.
“Quando tutti lottano assieme per lo stesso obiettivo, con determinazione e compattezza, alla fine riescono a centrarlo”, ha aggiunto Pirlo, che ha vestito per molti anni la maglia rossonera prima di approdare alla Juventus.
Poi, un plauso al giovane talento Sandro Tonali: “E’ stata la figura chiave nel Milan di quest’anno, occorreva solo aspettarlo e dargli fiducia come hanno fatto Pioli e la società. E comunque quando uno è bravo alla fine riesce a dimostrarlo in campo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference League, finale Roma-Feyenoord – La vigilia
Il tecnico giallorosso: ‘Siamo arrivati fino a qui, una finale va vinta’. Scontri tra polizia e tifosi nella capitale albanese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
00:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

20.34 – La Roma chiude la stagione con l’ennesimo sold out, e questa volta davanti a un maxischermo.
Raggiunti nel pomeriggio i 50 mila biglietti venduti per assistere alla finale di Conference League tra giallorossi e Feyenoord in diretta tv all’Olimpico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
All’esterno dell’impianto è stato chiuso ponte Duca D’Aosta, preso d’assalto dai tifosi che lo hanno occupato sfoggiando bandiere e fumogeni prima di fare il proprio ingresso nello stadio dove sono stati allestiti 8 maxi schermi più i due di cui già dispone l’impianto. Afflusso regolare ai tornelli aperti dalle 18.30.
17.02 – “E’ una grande gioia partecipare a una finale. Siamo convinti che la Roma possa crescere ancora e arrivare presto ai massimi livelli”. Lo ha detto, secondo quanto si apprende da fonti Uefa, il presidente della Roma Dan Friedkin (persona poco propensa a parlare in pubblico) alla cena di Gala dell’Uefa stessa di ieri sera a Tirana. Vi hanno preso parte, in una sala del Teatro dell’Opera, 250 invitati. Friedkin ha fatto la sua dichiarazione dopo essere stato invitato sul palco, come del resto ha fatto il suo omologo presidente del Feyenoord, Toon van Bodegom. Alla cena, dove il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin ha fatto gli onori di casa, erano presenti anche il Premier albanese Edi Rama (“è vero, sono juventino. Ma anche mourinhiano”, la sua battuta), il presidente della federcalcio Armand Duka, il sindaco della città Erion Veliaj e l’ambasciatore italiano Fabrizio Bucci, tifoso romanista che oggi sarà allo stadio. Al centro della sala era stata piazzata la Coppa che al termine della finale sarà sollevata da uno dei due capitani, Lorenzo Pellegrini o Jens Toornstra.
16.07 – Adesso è davvero invasione romanista a Tirana. Come previsto, la maggior parte dei tifosi dei giallorossi è arrivata con i charter partiti questa mattina (il primo alle 8) e va crescendo sempre più il loro numero in città. Le previsioni parlano di ventimila arrivi, e se venissero confermate, ci sarebbe il problema di tantissimi tifosi senza biglietto per lo stadio. Un gran numero di sostenitori giallorossi, in ogni caso, seguendo anche le raccomandazioni fornite dall’ambasciatore Fabrizio Bucci, sono confluiti nella fan zone riservata ai romanisti, in un parco con lago artificiale che si trova in una zona a sud dello stadio, che dista un quarto d’ora di cammino a piedi. Affollatissimi tutti i punti di ristoro del parco e i locali nelle immediate vicinanze, dove si sentono i tifosi cantare gli inni della squadra giallorossa. Gli stessi, in particolare quelli di Antonello Venditti e Lando Fiorini, che vengono ‘sparati’ dagli altoparlanti del vero e proprio ‘anfiteatro’ allestito nel parco e che ha al centro un megaschermo da dove i tifosi potranno vedere la partita. Dopo gli scontri della tarda serata di ieri, finora situazione sotto controllo da parte dell’apparato di sicurezza albanese: sotto un caldo soffocante, pattuglie di polizia, ognuna composta da due agenti, controllano la situazione.
15.43 – Francesco Totti è a Tirana, per la gioia delle migliaia di romanisti che, sempre più, vanno riempendo le vie della capitale albanese, e in particolare quelle della fan zone a loro riservata. L’ex capitano è arrivato poco prima di mezzogiorno, invitato speciale della federcalcio d’Albania, e dall’aeroporto è andato direttamente a un pranzo organizzato dalla federazione stessa a cui hanno preso parte il presidente dell’ente, Armando Duka, e il Premier albanese Edi Rama, tifoso juventino dichiarato ma per questi giorni ‘convertitosi’ in simpatizzante romanista (“amo l’Italia”), che ha conversato a lungo con Totti. Al pranzo hanno preso parte anche gli altri ex campioni della Roma Aldair, Vincent Candela e Gigi Di Biagio. Dopo pranzo Totti si è recato in albergo, al Plaza, a un paio di centinaia di metri dalla fan zone dei supporter del Feyenoord. Intanto vengono segnalati gli arrivi a Tirana anche di Antonello Venditti, dell’attore Edoardo Leo e dell’ex presidente dei giallorossi Rosella Sensi.
15.40 – Il piano sicurezza approntato dalla Prefettura è scattato stamattina alla 7: nelle strade della Capitale verrà replicato il modello adottato con successo per gli Europei dello scorso anno in modo da evitare, o limitare al massimo, qualsiasi problema di ordine pubblico. In totale saranno circa 1000 le forze dell’ordine impiegate. Allo Stadio Olimpico è tutto pronto per l’apertura dei tornelli per accogliere i circa 50 mila tifosi giallorossi che assisteranno su due maxischermi la finalissima. Transennata la fontana di Trevi in vista della finale di Conference League. Centro della città blindato.
14.03 – Per consentire il deflusso dei tifosi che seguiranno questa sera la finale di Uefa Conference League tra Roma e Feyenoord attraverso i maxischermi dell’As Roma dello Stadio Olimpico, su richiesta di Roma Capitale, il Comitato Provinciale dell’Ordine e la Sicurezza ha disposto modifiche al servizio di trasporto pubblico della Capitale. Lo rende noto un comunicato. Il servizio diurno e notturno sull’intera rete di superficie di Atac sarà regolarmente operativo salvo diverse disposizioni del Comitato. Anche per la rete metropolitana, il servizio sarà regolare con ultime corse dai capolinea alle ore 23.30. Sospesi i lavori nella tratta Castro Pretorio-Laurentina della metro B che sarà attiva sull’intera linea Rebibbia/Ionio-Laurentina. Ieri invece la Questura di Roma aveva disposto lo stop della rete di bus e tram di Atac e Roma Tpl, su tutto il territorio comunale, dalle 22 alle 3.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13.25 – “Ai romanisti che sono già o stanno arrivando a Tirana e sono senza biglietto della partita, e credo siano tanti, dico di andare nella ‘fan zone’ a loro riservata, che è un parco praticamente ‘sigillato’ che si trova a sud dello stadio”. A rivolgere questo invito è l’Ambasciatore d’Italia in Albania, Fabrizio Bucci, che si confessa “romano e romanista” e che sarà presente “con la mia sciarpa giallorossa al collo” questa sera all’Arena Kombetare per assistere alla finale di Conference League Roma-Feyenoord: “spero di godermi la partita”. Intanto ha approntato in ambasciata “una task force che da due giorni è al lavoro H24 per essere pronti a ogni evenienza e fornire assistenza. Io, per prima cosa, devo assicurarmi che la macchina funzioni”. Ma l’Ambasciatore Bucci vuole anche dire qualcosa su coloro, di fede romanista, che sono stati fermati dalle forze dell’ordine o perfino già rimpatriati. “Sono pseudo-tifosi – dice Bucci -. Alcuni di loro ci risulta che siano stati fermati perché hanno tentato di superare il cordone di protezione frapposto dalla polizia in centro. Altri sono stati trovati con coltelli, cric e mazze e allora, parlando da tifoso, dico che questo è sport, e non una battaglia. Chi va alla partita come se andasse in guerra è un delinquente e credo non ci sia altro da aggiungere”. C’è il tempo anche di una raccomandazione: “il nostro forte suggerimento alle autorità di qui di non servire alcol in contenitori di vetro è stato ascoltato – dice l’Ambasciatore – ma è già da ieri che girano gruppi di supporter olandesi ubriachi e quando sono in queste condizioni diventano pericolosi, come si è visto ieri sera: fate attenzione”
11.24 – Si susseguono dalle 7 di questa mattina all’aeroporto di Fiumicino le partenze per Tirana dei charter con a bordo i tifosi giallorossi che, dagli spalti della National Arena (Arena Kombetare), assisteranno questa sera alla finale della Conference League che la Roma giocherà contro il Feyenoord. A un ritmo di un decollo ogni 30 minuti fino alle 14, orario di partenza dell’ultimo aereo, saranno 12 i voli speciali, tra cui anche quello delle 12 di Ita Airways, che porteranno nella capitale albanese circa 2000 supporter. E’ una macchia di colore giallorosso per la presenza al Leonardo da Vinci dei tanti tifosi della Roma con indosso sciarpe, cappellini e maglie della Roma con i nomi dei loro beniamini, tra cui Abraham, Pellegrini e Zaniolo, ma c’è anche chi rende omaggio a Totti e De Rossi, quella che caratterizza questa mattina l’area check-in dei Terminal 1 e 3. Sotto il controllo di sicurezza della Polaria di Fiumicino e assistiti dal personale di scalo di Aeroporti di Roma, i tifosi, in fila davanti ai banchi accettazione, aspettano il loro turno e, tra risate e battute di spirito, intonano di tanto in tanto qualche coro per gridare il loro “Forza Roma”. Tante poi le foto dei tifosi e i selfie fatti con i Vip incontrati in partenza per Tirana, tra cui Blanco, canotta bianca e occhiali da sole con lenti nere, e Antonello Venditti che, divertiti per il “caldo abbraccio” ricevuto, sono stati poi scortati fino al gate:

Mercato: Dybala tra Roma e Inter, Milan su Origi
Kamara ciao Italia, va all’Aston Villa. Juve, è rebus-Perisic
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
20:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è Paulo DYBALA al centro del calciomercato in Italia.
L’Inter, tramite l’ad Beppe Marotta, sta cercando di stringere i tempi per portarlo in nerazzurro, ma la Roma spera ancora di convincere l’argentino a scegliere la Capitale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Oggi la Joya ne ha parlato con Francesco Totti, assieme al quale ha preso parte alla partita benefica di Samuel Eto’o. I due si sono anche fatti fotografare a maglie invertite: Totti aveva in mano la bianconera di Paulo, l’argentino quella n.10 dei giallorossi autografata dal Capitano.
Intanto la Roma, che ha chiesto il giovanissimo Simone PAFUNDI all’Udinese, ha visto sfumare un obiettivo seguito a lungo e che ha provato a prendere a gennaio, il centrocampista Boubacar KAMARA che, in svincolo dal Marsiglia, ha firmato un quinquennale con l’Aston Villa. L’obiettivo primario rimane Nemanja MATIC, che lascerà lo United, intanto però il ds Thiago Pinto ha un principio di accordo con il Sassuolo per Maxim LOPEZ. Nel discorso rientra Davide FRATTESI, perché se il Sassuolo, come sembra probabile, lo venderà (Inter in pole position), alla Roma spetterà il 30% della cifra, che verrà scontata da quella per il francese. Intanto a Trigoria hanno ricevuto dal Napoli una richiesta di informazioni su Riccardo CALAFIORI, di rientro dal Genoa. Per l’attacco, come alternativa a Tammy ABRAHAM, il sogno è Marko ARNAUTOVIC del Bologna, che però avrebbe fatto sapere di non gradire un ruolo da ‘panchinaro’.
Smaltite le feste per lo scudetto, il Milan si lancerà sul mercato per rinforzare la squadra in prospettiva Champions. Per il reparto avanzato è praticamente fatta per Divock ORIGI, che non ha rinnovato con il Liverpool e con i rossoneri firmerà un triennale da 4 milioni all’anno bonus compresi. Ma il duo Maldini-Massara vuole prendere anche un altro attaccante, possibilmente un titolare: il sogno è Darwin NUNEZ del Benfica, l’alternativa Sebastian HALLER dell’Ajax. Come attaccante esterno l’obiettivo è sempre Domenico BERARDI, mentre in difesa è fatta per Svem BOTMAN del Lilla, un’operazione da una trentina di milioni d euro.
La Juventus cerca sempre di portare via Ivan PERISIC all’Inter, e oggi gli agenti del croato hanno incontrato la dirigenza nerazzurra per capirne le intenzioni. A centrocampo è sempre più vicino il ritorno di Paul POGBA, visto che le richieste del presidente della Lazio Claudio Lotito per Sergej MILINKOVIC SAVIC vengono ritenute troppo elevate. Alla fine il Sergente potrebbe rimanere in biancoceleste. Il ds laziale Igli Tare intanto sta stringendo per MARCOS ANTONIO dello Shaktar e Ciccio CAPUTO della Sampdoria. A Firenze, invece, per l’attacco della Viola è sempre caldo di il nome di Andrea BELOTTI.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan tra addii e rinnovi, futuro tutto da scrivere
Giorni caldi anche in società, cessione a un passo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 maggio 2022
20:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Oggi è il momento della celebrazione di un’impresa, ma da domani il Milan penserà al futuro.
La squadra giovane e ambiziosa, capace di battere tutti i pronostici, trionfando in campionato undici anni dopo l’ultima volta, inevitabilmente cambierà.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Non ci sarà più Kessié che da tempo ha scelto il Barcellona, se ne andrà a parametro zero come altri prima di lui. I fischi che hanno accompagnato la sua decisione nella scorse settimane, sono stati sostituiti dall’esultanza del pubblico che lo ha ringraziato per la professionalità. Si è congedato con un gol e con un balletto davanti ai tifosi a Casa Milan, i dirigenti ne hanno elogiato l’atteggiamento sempre impeccabile.
Non sarà l’unico addio della vecchia guardia, bisognerà definire anche il futuro di Romagnoli che ha la valigia pronta direzione Roma, sponda Lazio. Se ne discuterà a breve assicurano dalla società. Lui che ha sollevato la Coppa da capitano probabilmente vestirà un’altra maglia. Ma è già pronto già il colpo per rinforzare il reparto difensivo. Perché un Milan che vuole restare in alto non può puntare solo sulla coppia Tomori-Kalulu, che comunque ha reso molto al di sopra delle aspettative. Oltre al riscatto di Florenzi, si lavora per ottenere dal Lille Sven Botman, 22 anni centrale che costa circa 30 milioni. Stessa cifra per Renato Sanches centrocampista del Lille che sarebbe già ai dettagli.
Non solo, perché è pronto il colpo a parametro zero: in arrivo Divock Origi che lascerà il Liverpool da ‘leggenda’ come dichiarato da Juergen Klopp. E’ il mix che così bene ha funzionato quest’anno, giovani talenti e giocatori d’esperienza.
Poi ci sarà da blindare Rafael Leao. E’ lui il calciatore copertina di questo Milan, arrivato in doppia cifra sia nei gol che negli assist, veloce e imprevedibile, sposta gli equilibri.
Una volta chiarito l’epilogo della causa con lo Sporting Lisbona si entrerà nel vivo per la trattativa di rinnovo. Infine è da capire quale sarà la decisione di Ibrahimovic, se deciderà di continuare e a quali condizioni.
Nodi da sciogliere proprio mentre la proprietà è ad un passo dal cambiare. Dopo la sospensione della trattativa con Investcorp sembra ormai definita l’intesa con RedBird che avrebbe offerto circa 1.300 milioni di euro. Secondo indiscrezioni oggi a Milano era presente Gerry Cardinale, fondatore del fondo Usa e principale acquirente, proprio nei giorni in cui nel capoluogo lombardo ci sono anche Paul e Gordon Singer. Possibile che si sia arrivati ad un accordo, o comunque ad una accelerata anche se non sono previsti annunci fino alla prossima settimana. “Le cifre di cui si parla – ha dichiarato il presidente del Milan Paolo Scaroni- dimostrano che è stato raggiunto un successo sportivo ma anche finanziario. Mi auguro che la trattativa si concluda prima dell’inizio vero e proprio del calciomercato. Maldini e Massara? Siamo in una fase dove potrebbe cambiare la proprietà e faccio fatica a fare previsioni. Per quello che mi riguarda devono proseguire a fare il grande lavoro che hanno fatto negli ultimi anni”.
Massara e Maldini, che hanno il contratto in scadenza al 30 giugno, probabilmente resteranno. Difficile dire quale sarà il futuro degli altri dirigenti. Ci sarà probabilmente un periodo di continuità con l’attuale gestione e saranno fatte delle riflessioni. Una squadra che vince sul campo e fuori dal campo deve essere in gran parte confermata, ma il futuro del club campione d’Italia è ancora tutto da scrivere.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: è fatta per Olivera dal Getafe
Nazionale uruguayano arriva in prestito con obbligo di riscatto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
23 maggio 2022
20:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Primo colpo del Napoli per la prossima stagione: sono fissate per domani mattina a Villa Stuart, a Roma, le visite mediche di Mathias Olivera, terzino sinistro uruguaiano proveniente dal Getafe.

La conferma alle voci delle ultime ore arriva dal presidente del club spagnolo, Angel Torres, ai microfoni di CalcioNapoli24.

“Abbiamo trovato – riporta il sito d’informazione – tra il Getafe e il Napoli l’accordo per Mathias Olivera, e anche il giocatore ha trovato l’accordo col club. Se domani supererà le visite mediche, sarà un giocatore del Napoli”. Superate le visite mediche, Olivera raggiungerà la nazionale dell’Uruguay.
Prestito con obbligo di riscatto intorno ai 12 milioni più bonus la formula dell’affare.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan, procura Figc apre inchiesta per lo striscione contro l’Inter
Per presunta violazione art.4 Cgs
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
21:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Procura della Federcalcio ha appena aperto un’inchiesta “per presunta violazione dell’art 4 del Codice di giustizia sportiva” (che impone il rispetto dei principi di correttezza e lealtà, ndr) per lo striscione offensivo nei confronti dell’Inter esposto oggi dai calciatori del Milan nel corso della celebrazione della vittoria dello scudetto.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: 39 convocati da Mancini per Argentina e Nations League
Tornano Spinazzola e Caprari, prima volta Pinamonti e Frattesi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
23:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La clamorosa esclusione dalla fase finale dei Mondiali in Qatar è ancora un nervo scoperto, ma l’Italia si rimette in marcia e guarda avanti.
La Nazionale azzurra riparte dall’amichevole di lusso contro l’Argentina e dai primi quattro confronti della Nations League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ct, Roberto Mancini, ha convocato 39 calciatori per le sfide del mese prossimo: tornerà Leonardo Spinazzola, per la prima volta convocati Andrea Pinamonti e Davide Frattesi. Gianluca Caprari ritrova la Nazionale tre anni e mezzo dopo la convocazione nell’ottobre 2018. Non ci saranno, invece, gli infortunati Chiesa, Castrovilli, Toloi e Immobile.
Gli azzurri si ritroveranno venerdì prossimo, 27 maggio a Coverciano, solo domenica i giocatori della Roma impegnati mercoledì nella finale di Conference League. Mercoledì 1 giugno affronteranno l’Argentina nella sfida fra i campioni d’Europa e vincitori dell’ultima Coppa America. Partirà invece dalla via Emilia il cammino nella Nations League, che prevede quattro partite a giugno e le ultime due a fine settembre: dopo aver raggiunto l’anno scorso la Final Four, ospitata a Milano e Torino e chiusa al terzo posto, gli azzurri esordiranno nel torneo sabato 4 giugno contro la Germania al Dall’Ara di Bologna, per poi ospitare martedì 7 giugno l’Ungheria al Manuzzi di Cesena. Ai due incontri casalinghi faranno seguito due trasferte: la prima contro l’Inghilterra sabato 11 giugno a Wolverhampton e la seconda martedì 14 giugno a Moenchengladbach contro i tedeschi.
Consegnata ai carabinieri la medaglia di Pioli
Rinvenuta da tre ragazzi reggiani sul prato del Mapei Stadium
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
23 maggio 2022
22:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ieri, nell’euforia dei festeggiamenti per lo scudetto conquistato battendo 3 a 0 il Sassuolo al Mapei Stadium di Reggio Emilia, Stefano Pioli si era ritrovato senza la medaglia celebrativa della vittoria che ha regalato al suo Milan il titolo numero 19.
Oggi – dopo che lo stesso allenatore rossonero si era rammaricato per la sottrazione del cimelio – i Carabinieri della città emiliana ne sono tornati in possesso grazie all’intervento di tre ragazzi, abitanti nel Reggiano, che hanno consegnato loro la medaglia trovata in campo, non lontano dagli spogliatoi dello stadio.

In particolare, a quanto dichiarato, i giovani – tra i 20 e i 25 anni – avrebbero rinvenuto la medaglia sul manto erboso dello stadio, proprio in prossimità dell’ingresso degli spogliatoi, durante i festeggiamenti seguiti alla premiazione della squadra rossonera. I tre ragazzi si sono presentati in Caserma e assistiti dall’ avvocato Alessandro Conti del foro di Reggio Emilia, hanno consegnato la medaglia ai militari che ora stanno avviando le indagini per ricostruire i fatti.

Festa Milan: pullman in Duomo, esplode entusiasmo dei tifosi
Squadra mostra coppa scudetto fra cori, fumogeni e bandiere
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 maggio 2022
22:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una piazza Duomo gremita di tifosi ha accolto i pullman del Milan che, dopo quasi tre ore, hanno raggiunto il punto di arrivo della parata scudetto.
Bandiere, cori e striscioni, è questa la coreografia delle migliaia di supporters rossoneri arrivati in centro a Milano per festeggiare la conquista del titolo.
Un lungo corteo festoso, con i calciatori che dai pullman hanno festeggiato mostrando il trofeo ai tifosi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala: ‘Futuro? Sceglierò il meglio per me’
‘Ancora non so cosa farò: ora penso alla Nazionale, poi vedremo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
10:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Futuro? Non so ancora cosa farò, sceglierò il meglio per me.
Questo per me è importante”.
Così Paulo Dybala, in scadenza di contratto con la Juventus, interviene sul proprio futuro dopo l’addio ai bianconeri e le voci sull’interesse per lui da parte di Inter e Roma. “Se ho parlato con Zanetti e Ausilio? Ho parlato con tante persone qui questa sera, ma è meglio parlare di questo evento. Le parole di Totti? Lui è un idolo per tutti, le sue parole di affetto sono belle e me le porto con piacere. Ora sono tranquillo, domani partirò per la trasferta con la Nazionale. C’è una bella partita contro l’Italia, vogliamo continuare a vincere”, ha spiegato Dybala a Sky durante l’Integration Heroes Match, la partita di beneficenza che nasce con lo scopo di rilanciare l’impegno contro ogni forma di discriminazione.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al via avventura azzurra in Nations League
Calcio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
23:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La clamorosa esclusione dalla fase finale dei Mondiali in Qatar è ancora un nervo scoperto, ma l’Italia si rimette in marcia e guarda avanti.
La Nazionale azzurra riparte dall’amichevole di lusso contro l’Argentina e dai primi quattro confronti della Nations League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ct, Roberto Mancini, ha convocato 39 calciatori per le sfide del mese prossimo: tornerà Leonardo Spinazzola, per la prima volta convocati Andrea Pinamonti e Davide Frattesi. Gianluca Caprari ritrova la Nazionale tre anni e mezzo dopo la convocazione nell’ottobre 2018. Non ci saranno, invece, gli infortunati Chiesa, Castrovilli, Toloi e Immobile.
Gli azzurri si ritroveranno venerdì prossimo, 27 maggio a Coverciano, solo domenica i giocatori della Roma impegnati mercoledì nella finale di Conference League. Mercoledì 1 giugno affronteranno l’Argentina nella sfida fra i campioni d’Europa e vincitori dell’ultima Coppa America. Partirà invece dalla via Emilia il cammino nella Nations League, che prevede quattro partite a giugno e le ultime due a fine settembre: dopo aver raggiunto l’anno scorso la Final Four, ospitata a Milano e Torino e chiusa al terzo posto, gli azzurri esordiranno nel torneo sabato 4 giugno contro la Germania al Dall’Ara di Bologna, per poi ospitare martedì 7 giugno l’Ungheria al Manuzzi di Cesena. Ai due incontri casalinghi faranno seguito due trasferte: la prima contro l’Inghilterra sabato 11 giugno a Wolverhampton e la seconda martedì 14 giugno a Moenchengladbach contro i tedeschi.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania, Lipsia vince la Coppa col Friburgo
Primo trofeo ad una squadra dell’ex Ddr a 30 anni dalla riunificazione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 maggio 2022
23:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il pullman scoperto che attraversa il centro di Lipsia tra un mare di bandiere biancorosse per festeggiare la vittoria nella coppa di Germania è una prima volta che una parte del Paese, quella che era la Ddr, aspettava da oltre 30 anni.
La riunificazione non per tutti ha cambiato la vita, anzi, e i motivi per sognare e cercare una rivincita, se pur piccola, sono ancora vivi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A riuscirci, a vendicare in qualche modo decenni di scarsa considerazione, se non di aperto disprezzo. è l’RB, la squadra che nel 2009 il colosso delle bevande analcoliche ha costruito quasi da nulla, attirandosi anche l’avversione generale da parte del mondo calcistico teutonico, che ha le sue radici a ‘Ovest’ ed è attaccato alle tradizioni.
La vittoria ai rigori allo stadio Olimpico di Berlino è anche una sorta di sberleffo a questo atteggiamento, visto che la squadra sconfitta. il Friburgo, è un esempio di azionariato popolare con i tifosi che sono sempre stati in prima linea nel condannare tutto quanto l’RB rappresenta. Basti dire che il club ha imposto alla federcalcio tedesca il divieto di utilizzare il proprio logo vicino a quello del RB Lipsia su prodotti e gadget ufficiali in vendita in occasione della finale. E sugli spalti, quando i giocatori e il tecnico italiano del Lipsia, Domenico tedesco, alzavano la coppa, i tifosi del Friburgo hanno alzato un enorme striscione con scritto “Rb M..da”. La Coppa è finita però a spasso sul pullmann biancorosso, tra le mani di giocatori che l’hanno inseguita per tre finali negli ultimi quattro anni e conquistata rimontando lo svantaggio di 0-1 in dieci contro 11 per arrivare ai supplementari e ai rigori decisivi. Una finale degna di una storia lunga, sofferta e complicata, che ha avuto un lieto fine. Chi coltiva ancora l’Ostalgie’ avrà motivo di rallegrarsi, ma intanto i fan del Lipsia, considerati quasi dei paria nel panorama delle tifoserie di Bundesliga, ora possono andare a testa alta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Chelsea rischia esclusione dalla prossima Premier League
Se il passaggio di proprietà non si concretizzerà al più presto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
24 maggio 2022
09:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Se il passaggio di proprietà del Chelsea non si concretizzerà al più presto, già entro la giornata di oggi, il club londinese rischia l’esclusione dalla prossima Premier League.
L’avvertimento arriva dal governo britannico che ha appena approvato l’acquisto dei Blues da parte di un consorzio americano guidato da Todd Boehly.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Restano però ancora enormi ostacoli per l’ufficializzazione del takeover, avvertono fonti governative, dal momento che avendo Roman Abramovich anche un passaporto portoghese, serve pure l’autorizzazione da parte delle autorità di quel paese per finalizzare la cessione. Secondo il Financial Times emissari del governo britannico sono in contatto con i colleghi di Lisbona così come con i funzionari della Commissione Europea per accelerare le operazioni, ed evitare l’esclusione del club dal prossimo campionato. “Oggi è una scadenza importante per il Chelsea – ha dichiarato una fonte governativa di Londra al FT – Se non arrivano le necessarie autorizzazioni, la vendita della società non si completerà in tempo utile per l’iscrizione alla prossima stagione. Non è ancora chiaro quando le autorità portoghesi si esprimeranno: se non cambia qualcosa all’improvviso, non sono ottimista”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scontri Spezia-Napoli, arrestato ultras azzurro
Individuato e bloccato dopo indagini della Digos
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
10:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
È stato arrestato, in flagranza differita, uno dei tifosi napoletani che ha invaso il settore dello stadio occupato dai supporter dello Spezia durante il primo tempo dell’ultima gara di serie A di domenica scorsa tra gli azzurri e lo Spezia.
Si tratta di un 51enne del quartiere Vomero con precedenti penali.
Le forze dell’ordine stanno concentrando l’attenzione sul gruppo ultras dei Fedayn tra i cui componenti ci sarebbero i protagonisti degli scavalcamenti e degli scontri nel post partita.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: primi tifosi Roma partiti da Fiumicino per Tirana
Domani altri 12 charter con 2 mila supporter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIUMICINO (ROMA)
24 maggio 2022
10:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Partiti questa mattina dall’aeroporto di Fiumicino per Tirana con un volo speciale di Ita Airways (ne seguirà un secondo domani alle 12), i primi gruppi di tifosi giallorossi che domani sera assisteranno dagli spalti della National Arena (Arena Kombetare) alla finale della Conference League che la Roma giocherà contro il Feyenoord.
Il transito nello scalo dei tifosi si è svolto in un’atmosfera allegra e colorata, punteggiata dal giallo e rosso di sciarpe e cappellini portati dai supporters della Roma, alcuni dei quali con indosso le maglie dei loro beniamini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“In famiglia siamo tutti tifosi della ‘Magica’ da generazioni, fin dai tempi del grande Amedeo Amedei. Nelle nostre vene scorre quindi sangue giallo e rosso – ha detto divertito un tifoso partito per Tirana con il figlio di 6 anni, sciarpa e cappellino della Roma con visiera calata sugli occhi – Non appena posso, quando il lavoro me lo consente, non perdo occasione per andare a vedere la Roma all’Olimpico e con me porto sempre mio figlio, un nuovo lupacchiotto. Ora andiamo a Tirana a prenderci la Coppa”. Dopo il primo gruppo di tifosi partiti questa mattina, domani ne seguiranno altri 2000 che raggiungeranno l’Albania con 12 voli charter programmati in partenza da Fiumicino tra le 8 e le 14.30.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Arbitri; bilancio Rocchi,stagione bella e molto complessa
La Var ha ridotto dell’86% gli errori in serie A
FIRENZE
24 maggio 2022
11:12
L’utilizzo del Var ha ridotto gli errori in Serie A dell’86%: è uno dei dati emersi dall’incontro di fine stagione dei vertici arbitrali.
Una stagione che il designatore Gianluca Rocchi, ha definito ”bellissima ma anche molto complessa e pertanto testante per tutti gli arbitri, in particolare per i più giovani, in una fase di ricambio generazione quale stiamo vivendo”.

Rocchi ha evidenziato come in Serie B la riduzione degli errori sia stato addirittura superiore al 90% ma ogni sbaglio ”fa male, anche perché alcuni potevano essere evitabili. Ci sono stati momenti difficili, c’è chi ha fatto di tutto per crearci problemi ma una buona fetta del mondo del calcio ci ha dato una mano”. Il presidente dell’Aia, Alfredo Trentalange, ha definito positiva la stagione ”ma non vogliamo fare trionfalismi, alcuni errori non sono mancati e abbiamo ancora tanta voglia di crescere e confrontarci. E’ importante comunicare, speriamo di fare presto qualcosa di diverso puntando a smussare toni davanti a situazioni particolarmente critiche”’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Ancelotti, il no di Mbappé? Real pensa al Liverpool
Tecnico blancos: ‘mai parlato di giocatori che non sono nostri’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
11:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ovviamente siamo concentrati su di noi, su quello che dobbiamo fare contro il Liverpool”.
Il tecnico del Real Madrid Carlo Ancelotti risponde coì ad una domanda sul rifiuto di Mbappé di giocare con il Real Madrid nel media-day in vista della finale di Champions League contro il Liverpool.
“Abbiamo rispetto per le decisioni che vengono prese – aggiunge l’allenatore italiano – e per tutti i club, ma al di là di questo noi dobbiamo solo pensare a preparare al meglio la finale. Deluso? Io non ho mai parlato di giocatori che non sono del Real”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Roma si allena a Trigoria, Mkhitaryan torna in gruppo
Cresce ottimismo su maglia da titolare. Alle 15 volo per Tirana
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
24 maggio 2022
11:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ultimo allenamento a Trigoria per la Roma, alla vigilia della finale di Conference League di Tirana, contro il Feyenoord, e per Mourinho arrivano segnali confortanti: Mkhitaryan è infatti tornato ad allenarsi col resto della squadra, nella rifinitura aperta alla stampa, per la prima volta dall’infortunio subito nella semifinale contro il Leicester.
Sembra dunque definitivamente smaltita la lesione muscolare che l’armeno aveva accusato, e cresce dunque l’ottimismo per una maglia da titolare.
Poche decine di tifosi hanno atteso i giocatori all’arrivo al centro sportivo, stamattina, mentre da Fiumicino sono gia’ partiti i primi charter per Tirana. Alle 15, invece, è in programma la partenza della squadra.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: a Tirana Abraham marcatore piu’ atteso
Vittoria nei 90′ o supplementari, giallorrossi avanti in quota
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
12:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E venne il giorno della finale.
A Tirana, la Roma torna a giocarsi un trofeo internazionale a distanza di 31 anni, contro gli olandesi del Feyenoord: in Albania, domani alle 21, va in scena la finale della prima edizione della Conference League, competizione introdotta quest’anno dalla Uefa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
José Mourinho proverà a vincere anche questa. E le quote Snai confortano le speranze giallorosse: la vittoria nei 90 minuti regolamentari si gioca a 2,35, mentre quella del Feyenoord è a 3,05. Ancora più su il pareggio a 3,30.
Nell’antepost sulla squadra che alzerà il trofeo al cielo di Tirana, la forbice è più o meno la stessa: Roma a 1,65, Feyenoord a 2,25. Se la partita dovesse allungarsi, i giallorossi sarebbero comunque favoriti: il successo ai supplementari è in lavagna a 9,00, quello ai rigori a 10, quote entrambe più basse rispetto all’11 che si accompagna sia alla vittoria al 120′ che a quella dal dischetto della squadra di Slot. Se tra Under e Over l’equilibrio è quasi totale (1,87 per il risultato con meno di tre gol segnati, 1,83 per quello oltre la soglia dei 2,5), il No Goal a 2,10 domina rispetto al Goal a 1,65: segno che per gli analisti né la porta di Rui Patricio né quella del Feyenoord rimarranno blindate nei tempi regolamentari, che fanno fede per la validità delle scommesse.
A trascinare la Roma di Mourinho in finale era stato un gol di Tammy Abraham contro il Leicester: l’inglese, autore di 27 reti nella sua prima stagione in giallorosso di cui nove in Conference, è il marcatore più probabile, a 2,75. Di fronte, l’ex Chelsea si troverà il capocannoniere della competizione, il nigeriano Dessers, secondo indiziato a 3,50. A 3,75 c’è Linssen, mentre a 4,00 si rintracciano altri due giocatori della Roma, il capitano Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo. Un gol dell’ex di Karsdorp, cresciuto proprio nel Feyenoord, è infine quotato 12.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rocchi, Formeremo arbitri più specializzati al Var
Crisi di vocazione,col doppio tesseramento 385 fischietti in più
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
12:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Formare arbitri sempre più specializzati al Var: è uno degli obiettivi annunciati dal designatore Gianluca Rocchi oggi a Coverciano nel corso dell’incontro di chiusura della stagione 2021-22.
“Vedremo se proporre al monitor una figura sempre più specializzata, dividendo i ruoli, una cosa di cui stiamo parlando anche con Fifa e Uefa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Quanto tempo occorrerà? Qualche stagione – ha spiegato Rocchi – perché servirà esperienza. Questa possibilità può aprire una nuova carriera anche agli arbitri che hanno smesso, fra l’altro tante Federazioni straniere stanno chiedendo i nostri addetti al Var”.
Dal canto suo il presidente dell’Aia Alfredo Trentalange ha sottolineato la crisi di vocazione (4000 arbitri persi negli ultimi anni) “anche se il doppio tesseramento ha portato nell’ultima stagione a 385 nuovi direttori di gara ci cui 15 donne. Sembra un dato risibile vista appunto la difficoltà della situazione e del sistema ma non è poco. Bisogna trasmettere sempre più l’aspetto di giustizia della figura dell’arbitro e non solo i lati negativi”. Da segnalare che fra gli arbitri italiani internazionali c’è chi, come Massimiliano Irrati, ha diretto nell’ultima annata quasi 90 partite.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mazraoui lascia l’Ajax, giocherà nel Bayern Monaco
Il giocatore marocchino ha firmato un contratto fino al 2026
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
12:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Noussair Mazraoui è un nuovo giocatore del Bayern Monaco.
Il 24enne difensore-centrocampista si trasferirà dall’Ajax di Amsterdam in Bundesliga a parametro zero per la nuova stagione agonistica.
Il marocchino ha firmato con i campioni di Germania fino al 2026.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma si allena a Trigoria, anche Friedkin bordo campo
Attimi d’apprensione per Veretout rimasto a terra dolorante
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
13:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Presenti a bordo campo durante la seduta di rifinitura a Trigoria, oltre al Gm Tiago Pinto, anche Dan e Ryan Friedkin.
La proprietà ha assistito all’allenamento, in vista della finale di Conference League domani a Tirana, che si è concluso con tiri in porta e i calci di rigore, mentre durante l’esercitazione sul possesso palla prolungato a sei tocchi c’è stato qualche attimo d’apprensione per Jordan Veretout, rimasto a terra dolorante dopo un contrasto di gioco per una botta alla caviglia destra sulla quale poi è stato messo del ghiaccio spray.
Il francese è riuscito comunque a completare l’intera seduta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Udinese; Marino, Cioffi lo abbiamo creato noi
Un allenatore si può sempre riplasmare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
24 maggio 2022
14:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Come uomo di calcio con tanta esperienza non mi sorprende niente.
Chiaramente non era facile prevedere uno sviluppo di quanto accaduto con Cioffi nelle ultime settimane.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ci dispiace, da un lato, ma la vita continua.
La serie A va imparata nei suoi meccanismi e noi con lui abbiamo rischiato. Dispiace perché pensavamo di allevare una creatura, poi ci ha lasciato, ma abbiamo un patrimonio tecnico e dei giovani che ci fanno molto ben sperare per il futuro”. Lo ha detto il direttore dell’Area tecnica dell’Udinese, Pierpaolo Marino, al canale tematico del club, commentando l’addio, a fine giugno, del tecnico toscano.
“La mia serenità nella disamina scaturisce dal fatto che abbiamo la coscienza a posto – ha aggiunto – abbiamo investito su un uomo, lo abbiamo valorizzato ma se mi dite vuoi la conferma di un giocatore o di un allenatore, io scelgo sempre i giocatori, un allenatore si può riplasmare. Quindi non c’è da disperarsi. Cioffi lo abbiamo creato noi in questo periodo”.
Per il futuro, Marino ha detto che la società “cerca un allenatore che venga per l’interesse del progetto molto chiaro E strutturato, che sia giovane. Non ci poniamo una tempistica per scegliere, il progetto societario è talmente chiaro e strutturato che non ci condizionerà il dover scegliere in seguito alle idee di un allenatore, sarà questi che dovrà allinearsi al nostro progetto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Playoff di B: Guida arbitrerà la finale d’andata Monza-Pisa
Appuntamento giovedì sera con inizio alle ore 20,30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
14:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Marco Guida di Torre Annunziata arbitrerà la finale d’andata dei Playoff promozione del campionato di calcio di Serie B fra Monza e Pisa, in programma giovedì alle ore 20,30 sul terreno dello stadio Brianteo.
Il fischietto campano sarà assistito da Peretti e Tolfo, il IV uomo sarà Prontera.
Al Var ci sarà Irrati, mentre Giallatini sarà l’Avar.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scontri tra tifoserie Spezia e Napoli, cinque arresti
Sono accusati di rissa, lesioni, interruzione gara
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
24 maggio 2022
14:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cinque tifosi sono stati arrestati per gli scontri avvenuti domenica allo stadio ‘Picco’ della Spezia.
Sono quattro tifosi spezzini e uno napoletano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli arresti sono avvenuti in flagranza differita dopo una indagine lampo condotta degli agenti delle Digos di Spezia e Napoli.
I reati contestati sono rissa, lesioni, possesso di oggetti atti ad offendere e scavalcamento della recinzione del terreno di gioco e l’interruzione della gara. I cinque avrebbero partecipato al tentativo di invasione di campo dalla Curva Ferrovia e al tentativo di invadere i settori delle due tifoserie. Per questi disordini la partita venne sospesa per 12 minuti e l’episodio fu condannato anche dal presidente della Figc Gravina.
Il tifoso napoletano arrestato è un 51enne del quartiere Vomero con precedenti penali. Le forze dell’ordine stanno concentrando l’attenzione sul gruppo ultras dei Fedayn che sarebbero protagonisti anche degli scontri nel post partita. I tifosi spezzini hanno un’etaà compresa tra i 26 e i 43 anni.
La questura della Spezia sta inoltre analizzando le riprese video all’interno e fuori dallo stadio picco per identificare gli autori dei lanci di oggetti, avvenuti sia a partire dal settore ospiti che dalla vicina Curva Piscina. Nei prossimi giorni quindi potrebbero scattare nuove denunce.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: ipotesi Nainggolan per risalire dalla B
Ancora voci su cessione, una holding interessata al club sardo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
24 maggio 2022
14:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Niente nomi eccellenti e ingaggi da favola, ma ci sarebbe un’eccezione: il ritorno a Cagliari di Radja Nainggolan in un’operazione che ricalcherebbe quella della stagione 2003/04 con protagonista Gianfranco Zola.
Allora il presidente Massimo Cellino riuscì a convincere Magic Box a lasciare la Premier e aiutare il Cagliari a risalire dalla B.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Per il momento si tratta solo di un’indiscrezione: i possibili sviluppi sarebbero legati alle sorti e alla gestione del club.
Che, come anticipato oggi dal quotidiano L’Unione Sarda, sarebbe nel mirino di una holding pronta a subentrare al presidente Tommaso Giulini. Il presidente nei giorni scorsi ha smentito l’ipotesi di cessione scontrandosi anche in diretta con il conduttore di Sky, Fabio Caressa, che aveva diffuso l’indiscrezione.
Tornando all’operazione Nainggolan, c’è da dire che il giocatore e il club la scorsa estate non si erano lasciati molto bene: quando tutto lasciava pensare a un possibile ritorno in rossoblù del centrocampista, le strade si erano divise con il Ninja tornato in Belgio a giocare nell’Anversa.
Nainggolan a Cagliari è di casa: per la fine della stagione avrebbe garantito già, come l’anno scorso, la partecipazione a un torneo locale di calcio a sette. Ora, però, il futuro è tutto da scrivere: c’è un contratto con l’Anversa da rispettare, la questione ingaggio e l’eventuale via libera del tecnico che dovrebbe guidare il Cagliari in serie B.
Poi – altro presupposto importante – bisogna capire se il Cagliari del futuro sarà ancora con Giulini al timone. Il ruolo di Nainggolan sarebbe quello di fare da chioccia e trascinatore di un gruppo di giovani che la società sceglierà già dai prossimi giorni per tentare subito la risalita in A. I big andranno tutti via, destinati ad altri club della massima serie: con le valigie Cragno, Joao Pedro e Nandez. Anche il futuro di Bellanova, Lovato e Vicario sarà lontano dalla Sardegna. Idem per Marin, Dalbert e Rog.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Benzema “Mbappè? Non è momento di parlare di piccolezze”
Francese punta il Liverpool:”Voglio vincere un’altra Champions”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
15:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mbappé? Non è il momento di parlare di cose piccole”: Karim Benzema liquida così la domanda sul mancato arrivo a Madrid dell’attaccante francese che ha scelto di rimanere al PSG.
“Sabato abbiamo una finale di Champions League – dice in una intervista al canale Movistar – è questo l’argomento più importante ora, sono concentrato solo sulla Champions”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

In una intervista al sito Uefa Benzema ha parlato della possibilità di battere il record di Cristiano Ronaldo, autore di 17 reti in una sola stagione di Champions League (il francese ne ha segnati 15 finora): “I record sono fatti per essere infranti – le parole del francese – Per me però quello che conta di più è dare il massimo in campo per aiutare la squadra a vincere; se riesco a segnare o a fare un assist va bene, ma la cosa più importante è scendere in campo e vincere la partita. Il mio gol preferito di questa stagione? Sono stati tutti belli e importanti. Forse il più bello è stato il terzo contro il PSG o il rigore contro il Manchester City, ma anche il colpo di testa contro il Chelsea è arrivato grazie a una bella giocata”.
In attesa della finale con il Liverpool Benzema passa in rassegna la stagione di CHampions: “Sono emozioni che rimarranno per tutta la vita perché il nostro percorso in Champions League non è stato facile – spiega – Abbiamo giocato contro il Paris Saint-Germain, che era favorito. Abbiamo giocato contro il Chelsea, campione in carica. Abbiamo giocato contro il Manchester City, che l’anno scorso è arrivato in finale. Questo dimostra che siamo un’ottima squadra e che non ci arrendiamo, che abbiamo forza mentale; siamo una squadra forte che, con l’aiuto dei tifosi, può ribaltare qualsiasi situazione”.
Sulla possibilità di vincere la quinta Champions League con il Real Madrid, Benzema aggiunge: “Vedrò se ho fatto la storia del club quando concluderò la carriera. In ogni caso, tutte le partite sono importanti per me. Cerco di fare qualcosa di nuovo ogni volta, di divertire i tifosi. Ovviamente, il mio sogno è vincere un’altra Champions League, ma per vincere dobbiamo prepararci molto bene”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le conversazioni online sullo Scudetto vinto dal Milan
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
17:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Quello appena concluso è stato sicuramente un campionato più emozionante di altri, con lo scudetto vinto al fotofinish dal Milan.
DataMediaHub ha analizzato le emozioni delle persone proprio relativamente allo scudetto della Serie A.
Dal 18 maggio alla mezzanotte di ieri 23 maggio sono state complessivamente più di 222mila le citazioni online (social + news online + blog e forum) relativamente a scudetto, da parte di oltre 29mila autori unici, i cui contenuti hanno coinvolto (like + reaction + commenti e condivisioni) circa 2,7 milioni di persone.
Il picco massimo delle conversazioni relative alla vittoria del Milan si è registrato tra le 20:00 e le 21:00 di domenica 22 maggio, quando le piazze di molte città italiane si riempivano di tifosi che festeggiavano.
Forte entusiasmo naturalmente ma anche delusione, soprattutto per gli interisti che hanno sperato sino alla fine nel sorpasso.   Si spiega così quella quota, minoritaria, di sentiment negativo.
Di emozioni negative legate alle verbalizzazioni relative al tema.
Entusiasmo che si riscontra anche dalla “tag cloud”, dai 100 hashtag maggiormente associati alle conversazioni online sullo scudetto, con “sempre Milan”, “forza Milan”, “campioni d’Italia” e vi discorrendo.
I contenuti che hanno generato maggior coinvolgimento sono quelli dell’account TikTok della Lega della Serie A.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo in assoluto, con il video di due giocatori rossoneri che celebrano la vittoria, ha ottenuto tre milioni di visualizzazioni e, a questo momento, più di 442mila mi piace. Il secondo è sempre un video del dietro le quinte delle celebrazioni e ottiene 3,7 milioni di visualizzazioni e 326mila like. Il terzo è invece del giornalista Fabrizio Romano, “star dei social” con milioni di follower, che twitta le prime dichiarazioni a caldo di Ibrahimović.
Netta prevalenza di individui di sesso maschile e di coloro di età compresa tra 25 e 34 anni tra coloro che hanno partecipato alle conversazioni relative allo scudetto.
Infine, fair play social da parte di tutte le principali avversarie del Milan, con Inter, Napoli e Juventus che si sono complimentate per la vittoria, anche se De Laurentis, dal suo account personale, non ha mancato di sottolineare che “complimenti anche a noi che chiudiamo terzi con 9 punti di vantaggio sulla quarta e 15 sulla quinta, in un anno in cui eravamo partiti per tornare in Champions”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter, Inzaghi lascia sede dopo vertice con dirigenza
Tecnico nerazzurro quasi cinque ore negli uffici del club
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 maggio 2022
16:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, ha lasciato la sede del club nerazzurro in centro a Milano dopo il vertice con la dirigenza, compreso il presidente Steven Zhang.
Il tecnico, dopo quasi cinque ore negli uffici della società, è uscito in auto salutando chi lo attendeva sotto la sede.
Sul tavolo della riunione non solo il rinnovo del tecnico dopo la sua prima stagione in nerazzurro, ma soprattutto le strategie per il prossimo mercato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Letta, ho festeggiato scudetto con due birre medie
E giovedì e domenica il Pisa si gioca ultimo posto in serie A
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
17:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo la partita, sono andato in pizzeria coi miei figli e ho bevuto due birre medie rosse di fila”.
Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, tifoso rossonero, raccontando a ‘Oggi è un altro giorno’ su Rai1, i festeggiamenti post scudetto al Milan.
“Adesso incrocio le dita – ha aggiunto – perché questa settimana, giovedì e domenica, c’è l’andata a ritorno di Pisa-Monza. Il Monza è di Berlusconi, e si giocano l’ultimo posto per la serie A. Io ho sempre tifato Pisa, e le massime sbronze le ho prese quando il Pisa è andato in serie A”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Mourinho, sappiamo cosa dobbiamo fare
Tecnico Roma: Mkhitaryan ok, pronto ad aiutare la squadra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
17:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non so cosa fara’ il Feyenoord domani, alle volte giocano in maniera diversa dal loro solito.

Ma so come vogliamo giocare noi”.
Cosi’ Jose’ Mourinho inquadra la finale di Conference League di domani, Roma-Feyenoord. “Loro hanno avuto piu’ tempo per prepararla – ha aggiunto a Sky, da Tirana – La tensione e’ forte, anche la mia, ma dobbiamo prepararla come tutte le altre partite”. Buoni segnali per Mkhitaryan. “E’ in forma fisica per dare una mano alla squadra: ieri si e’ allenato e ha fatto buoni test, oggi si e’ unito al resto della squadra”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premio Gentleman di Serie A a Sandro Tonali
A Chiellini premio ‘Uomo di sport’, Lady Fair Play a Giuliani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
17:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Signore del Calcio di Serie A è Sandro Tonali.
E’ il centrocampista del Milan il più votato in assoluto del sondaggio promosso da Sportmediaset.it, scelto da una squadra di undici candidati, undici campioni del nostro campionato.
Secondo in ordine di voti, Milan Skriniar dell’Inter e Matthijs De Ligt della Juventus. Sono i risultati dell’edizione del Premio Gentleman, quest’anno diversa perché solamente streaming. Oltre al premio Gentleman a Tonali sono stati attribuiti i Gentleman di squadra, per il Milan Theo Hernandez, quello dell’Inter ancora una volta Milan Skriniar e per la Juventus Manuel Locatelli. Il Premio Gentleman Lady Fair Play è andato invece al portiere Laura Giuliani del Milan Femminile e della nostra Nazionale azzurra.
Tra gli speciali Gentleman, Premio alla carriera in bianconero per Giorgio Chiellini, campione in campo e fuori. Simbolo di sportività e rispetto e premiato con ‘”Uomo di sport” di questa stagione. L’allenatore Gentleman 2020/2021 votato da tutti i Mister della Lega B – si legge nella nota – e dedicato al ricordo di “Gigi Simoni” sarà invece proclamato in una serata speciale nel mese di settembre in collaborazione con la Lega B e al presidente Mauro Balata.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Mourinho, ‘Roma, ora scriviamo la storia’
“Siamo arrivati fino a qui, una finale va vinta”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
24 maggio 2022
18:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Quella di venerdì a Torino era una finale ma non la storia: quella di domani è già storia, perché siamo arrivati fin qui.
Ora finiamo di scrivere la storia, una finale bisogna fare di tutto per vincerla”: lo dice Josè Mourinho, nella conferenza di vigilia della finale di Conference League, contro il Feyenoord.

Il tecnico giallorosso ha confermato l’ottimismo per l’impiego di Mkhitaryan, e ha parlato della sede di Tirana. “C’è una simpatia per la Roma, se vince c’è un albanese, Kumbulla, che alza la Coppa. Lo stadio è molto bello, peccato che non possa contenere la gioia di tutti i tifosi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Riparte a Roma il Mundialido, tra calcio e integrazione
Il torneo di calcio, riservato a squadre formate interamente da immigrati, si è aperto con la celebrazione di un matrimonio marocchino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
17:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tra sport, musica, folklore, ma soprattutto solidarietà internazionale, è partita la XXIV edizione del “Mundialido”.
Prima del fischio d’inizio del torneo di calcio riservato a squadre formate interamente da immigrati, nello spirito della manifestazione, è andata in scena la cerimonia d’apertura, nella quale è stato celebrato un matrimonio marocchino.

Mundialido 2022, delegazione della squadra marocchina
Il torneo è iniziato ieri  nella cornice dello Stadio Fiorentini, al Parco dei caduti di Marcinelle, con le partite del girone A: Marocco-Ucraina ed Egitto-Brasile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I campioni in carica della 23esima edizione, i marocchini, sono stati sconfitti per 4-0 dagli ucraini, mentre il Brasile ha vinto 6-2 contro l’Egitto. La competizione, organizzata e gestita dal Club Italia Eventi, è un progetto di mediazione culturale che si pone l’obiettivo di far dialogare e convivere tra loro le diverse comunità di immigrati presenti sul territorio laziale. All’evento inaugurale del torneo del 24 maggio scorso, nel quale sono stati sorteggiati anche i gironi, era intervenuto il senatore Claudio Barbaro, presidente delle Associazioni Sportive e Sociali Italiane che collaborano all’iniziativa, e Fabio Spadaccia, assessore allo Sport del V Municipio di Roma Capitale. Tra i presenti anche ambasciatori e delegazioni diplomatiche dei paese rappresentati, oltre a personaggi dello sport e dello spettacolo.
I sei gironi anticiperanno la fase a eliminazione diretta che inizierà il 16 giugno. La finale si giocherà “il 29 giugno, festa dei Santi patroni di Roma Pietro e Paolo, sempre allo stadio Fiorentini, in zona La Rustica, area della Capitale da sempre crocevia di comunità straniere residenti”, spiega Eugenio Marchina, patron della manifestazione e presidente del Club Italia.
“L’iniziativa contribuisce a favorire valori e comportamenti comuni, garantendo agli stranieri pari opportunità e la possibilità di partecipare alla vita sociale di Roma e del Lazio. In una realtà socioculturale sempre più protesa verso una convivenza multietnica – continua Marchina -, è evidente il valore rappresentato dal Mundialido ai fini dell’integrazione sociale e dell’aggregazione. Lo sport in generale, e specialmente il calcio, si conferma veicolo essenziale per il coinvolgimento delle persone in percorsi di accoglienza e integrazione; nonché, nel periodo storico attuale, strumento di enorme importanza nella lotta alle discriminazioni e all’emarginazione sociale”. Per questo motivo, “se anche la squadra russa fosse riuscita ad organizzarsi – precisa Marchina – non avremmo avuto problemi a farla giocare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference League: Tirana accoglie Mourinho, benvenuto a Little Roma
Megastriscione ‘Mou’ in Vespa su facciata Ateneo vicino a stadio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
24 maggio 2022
21:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutti pazzi per José Mourinho, per la prima volta in Albania, felice di esserlci(“anche paesi emergenti come questo meritano di ospitare una finale, è la mia prima volta qui”) e disponibile al punto di concedersi per vari selfie con i giornalisti locali.

Così per dare il benvenuto all’allenatore della Roma è stato appeso un mega-striscione sulla facciata dell’Università di Tirana che si trova nei pressi dello stadio Kombetare che domani ospiterà la finale.
L’immagine di ‘Mou’ è quella ormai celebre di lui in Vespa ideata dallo street artist Harry Greb, e sullo ‘stendardo’ c’è una scritta, rossa su sfondo giallo, che fa capire quanto Tirana domani farà il tifo per la Roma: “Benvenuto a Little Roma, Mister Mourinho”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Video di parapiglia tra tifosi milanisti, indaga la Questura
Circolano alcune immagini sulle aggressioni per egemonia tra gli ultras
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
24 maggio 2022
18:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Questura di Reggio Emilia sta svolgendo accertamenti in relazione ad alcuni episodi di parapiglia tra tifosi milanisti accaduti al termine della partita di calcio di domenica scorsa fra Sassuolo e Milan al Mapei Stadium.
In queste ore stanno circolando in rete e sui social alcuni video che mostrano alcune aggressioni, durante l’invasione di campo a fine gara per i festeggiamenti dello Scudetto vinto dal club rossonero.
Si tratterebbe di ultras appartenenti ai gruppi organizzati della tifoseria del Milan che per una sorta di ‘egemonia’ avrebbero voluto essere gli unici a scendere in campo osteggiando dunque i tifosi ‘occasionali’.
Al momento non sono state presentate querele o denunce formali, ma la Digos reggiana sta monitorando la situazione anche attraverso le immagini di videosorveglianza dello stadio, al fine di identificare i responsabili. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire anche un altro episodio di violenza accaduto nella Curva Sud, divisa a metà tra tifosi del Sassuolo e del Milan; alcuni di questi sarebbero entrati a contatto per motivi legati ad alcune bandiere che, sventolate, ostruivano la visuale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Serie A, obiettivo 100 milioni di fatturato in Usa
Il ceo De Siervo: ‘Il successo si misura quando si vendono i diritti’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
24 maggio 2022
19:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Serie A avvia una nuova fase storica per il calcio italiano e punta a conquistare il mercato americano.
A raccontare le linee guida strategiche della presenza della Serie A negli Usa e’ il Ceo Luigi De Siervo, che ha presentato a New York l’iniziativa ‘Calcio is back’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un progetto che ha preso il via due anni fa e in cui crediamo molto, ma arriva in ritardo di 20 anni, perche’ chi ci ha preceduto si e’ concentrato solo sull’Italia, e ora dobbiamo recuperare questo tempo”. Dopo l’incontro con i giornalisti all’Hotel Plaza di New York, il marchio Serie A verra’ lanciato nel pomeriggio a Wall Street con due degli ambasciatori della Lega, Christian Vieri e Alessandro Del Piero. Poi in serata ci sara’ la cena di gala al Metropolitan Museum of Art.

“Il successo negli Usa si misura quando si vendono i diritti. Eravamo ad un valore quattro anni fa, siamo cresciuti con Cbs, cresceremo nel prossimo contratto e quando riusciremo a chiuderlo vedremo quanto siamo cresciuti. Dobbiamo puntare ad arrivare ad un fatturato di almeno 100 milioni all’anno in America”, ha detto De Siervo. Cbs dalla stagione 2021-22 e’ la principale emittente della Lega negli Stati Uniti, per un accordo da 75 milioni l’anno. Per quanto riguarda l’audience l’obiettivo e’ di “raddoppiarla”, mentre sul fronte dell’investimento di ‘Calcio is back’, l’ad ha spiegato che “parte da un milione di euro e arrivera’ a tre milioni, poi si potra’ potenziare se ci saranno partner regionali”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Commisso,gran lavoro da cessioni Chiesa-Vlahovic
Presidente, molto deluso da vicenda Torreira
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
24 maggio 2022
19:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Vogliamo sempre cercare di fare meglio per quanto ci permettono i ricavi.
Con quelli si possono spendere più soldi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Abbiamo fatto un gran lavoro vendendo Chiesa prima e poi Vlahovic facendo grandi plusvalenze che ci aiutano molto ad essere sicuri per il Fair Play Finanziario del prossimo anno. Sbaglia chi dice che devono arrivare 150 milioni dalle cessioni: è vero che arrivano i soldi ma abbiamo pure speso. Il vero numero è 50 milioni nei prossimi quattro anni, non 150.
Perché vanno considerati i soldi spesi per i giocatori. Quando faremo una Fiorentina più forte i 50 milioni scenderanno ancora”. Così il presidente della Fiorentina Rocco Commisso in collegamento da New York nel corso di una conferenza stampa con i giornalisti a Firenze. “Io ho fatto sempre grandi complimenti ad Italiano, sono molto contento di lui e del lavoro che ha fatto. Per come sono abituato io, a me non piace mandare via le persone. Spero che Italiano rimanga e se ne parlerà nel futuro”.
Commisso si è soffermato anche sulla vicenda legata al centrocampista Lucas Torreira. “Sono molto deluso da quello che è successo nelle 24 ore successive al settimo posto. Il procuratore sa che quando qualcuno fa certe cose, con me non vincerà. Io sarò più duro e mi accanisco. Non voglio parlare di mercato, resterà nella Fiorentina quello che è successo. Ci può essere la possibilità di rivisitare la situazione con Torreira nelle prossime settimane ma non voglio dare nessun accento, né di pessimismo né di ottimismo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ricorso Lega Serie A contro Figc su indice liquidità
Rammarico essere stati costretti a rivolgerci organi giustizia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
19:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Serie A, tramite i propri legali, prof.
avv. Romano Vaccarella, prof. avv. Bernardo Giorgio Mattarella e avv. Avilio Presutti, ha notificato oggi pomeriggio il ricorso contro il manuale di licenze nazionali 2022/2023 approvato dalla FIGC, in cui è stato anche introdotto l’indice di liquidità come requisito di ammissione al campionato. Il ricorso è stato presentato al Tribunale Federale Nazionale, al Collegio di Garanzia e al Tar del Lazio, tenuto conto della difficoltà di individuare con certezza il giudice competente alla luce della complessità del quadro normativo di riferimento.
Tra le censure prospettate nel ricorso, si evidenziano: violazione del principio di irretroattività; difetto di istruttoria; illogicità ed incongruenza; violazione dei principi di ragionevolezza e proporzionalità; violazione del merito sportivo; violazione dei principi del legittimo affidamento e di buona fede; violazione dell’art. 8 dello Statuto FIGC con riguardo ai principi delle licenze UEFA; violazione del principio democratico dell’ordinamento sportivo.
“La Lega Serie A esprime il proprio rammarico per essere stata costretta a rivolgersi agli organi di giustizia, dopo aver tentato in tutti i modi e in tutte le sedi preposte di essere ascoltata. Si augura che si tratti solamente di un singolo incidente, che in nulla può e deve interrompere il percorso di riforme del calcio italiano, divenute non più rinviabili per raccogliere in maniera competitiva tutte le sfide che lo attendono”, si legge nella nota della Lega Serie A.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aic; #Nonènormale, Calcagno sui fatti di Avellino
“Atti da condannare, 114 aggressioni in 2 stagioni sono troppe”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
19:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I fatti di Avellino, dove il 4 maggio un giocatore era stato costretto dai propri tifosi a spogliarsi dopo la sconfitta interna con il Foggia perché ritenuto indegno di vestire i colori del club, “vanno condannati e contrastati: 114 episodi, analizzati dal Report ‘Calciatori sotto tiro AIC’ nelle ultime 2 stagioni, sono davvero troppi”.
Il presidente dell’Aic, Umberto Calcagno, così ha commentato le immagini dei sistemi di videosorveglianza che ora hanno permesso di individuare i responsabili.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Violenze e minacce verbali (il 26% avviene nella nuova ‘piazza’: i social) e fisiche che colpiscono il singolo atleta (75%), soprattutto nei campionati professionistici (79%). Un fenomeno culturale preoccupante, legato spesso a episodi di razzismo (42%) che dobbiamo contrastare tutti insieme” ha aggiunto Calcagno.
“Sconfitta e vittoria sono parte integrante della cultura dello sport. Lo sa ogni ‘sportivo’, tifoso o atleta che sia.
Questa è la logica di ogni sport: perdere è normale. Fa parte del gioco – ha aggiunto il presidente AIC – Quello che non dobbiamo abituarci a considerare ‘normale’, invece, è l’aggressione ai danni di un calciatore. Con la ‘colpa’ di aver perso, svolgendo il proprio lavoro. Tollerare questi comportamenti significa perdere di vista i valori dello sport.
Ogni tifoso ha il diritto di gioire delle vittorie della propria squadra, come di esprimere il disappunto per le sconfitte.
Qualunque amarezza, però, non può valicare il confine del rispetto della persona. Essere un calciatore non può significare doversi abituare a minacce, offese e tantomeno aggressioni”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli ecco Olivera, Juve-Pogba più vicini
Il Milan blinda Kalulu e il portiere Onana abbraccia l’Inter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 maggio 2022
21:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Calciomercato riparte dai calciatori che si trasferiscono a parametro zero: è il caso del portiere camerunese André ONANA, che arriva all’Inter dopo avere concluso la propria esperienza nell’Ajax.
L’ex estremo difensore dei ‘Lancieri’ di Amsterdam, oltre alla firma, ha incontrato Simone Inzaghi e tutta la dirigenza del club nerazzurro per le presentazioni di rito.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Nell’attesa che Zlatan IBRAHIMOVIC sciolga i dubbi sul proprio futuro, la dirigenza del Milan e l’agente di Pierre KALULU si sono incontrati per il rinnovo del contratto. Il difensore attualmente percepisce ‘solo’ 400 mila euro netti a stagione, ma c’è piena volontà di trovare l’accordo per il prolungamento dell’accordo con adeguamento dello stipendio dopo la conquista dello scudetto: si dovrebbe passare a 1,5 milioni a stagione.
La Juventus si prepara a riaccogliere Aaron RAMSEY, che ha un altro anno di contratto: l’esperienza del gallese a Glasgow, con la maglia dei Rangers, è ai titoli di coda. Gli scozzesi vantano un diritto di riscatto fissato a 4,6 milioni di euro, ma la sensazione è che la formazione allenata da Giovanni Van Bronckhorst non sia intenzionata a esercitarlo. La Juve girerà Ramsey in prestito per un’altra stagione, visto che il centrocampista non rientra nei piani di Allegri. Nedved segue la pista POGBA, mai come adesso vicino al ritorno a Torino.
Il Napoli accoglie Mathias OLIVERA, che oggi a Roma è stato sottoposto alle visite mediche. Perso Kylian MBAPPÉ, il Real Madrid si consola con Aurelien TCHOUAMÉNI, centrocampista della Nazionale francese. Il giocatore ha già comunicato la decisione di giocare con i ‘blancos’ ai compagni di squadra del Monaco, dopo avere trovato l’accordo: firmerà un contratto di 5 anni. Il costo del suo cartellino si aggirerebbe sugli 80 milioni, più bonus.
Nel corso del vertice andato in scena ieri fra Ivan Juric e il patron del Torino, Urbano Cairo, è stato fatto il punto sul mercato. Il tecnico croato avrebbe chiesto al proprio presidente di confermare MANDRAGORA e PRAET. Domani è in programma un incontro fra Vagnati e Cherubini, per parlare del riscatto del centrocampista italiano di proprietà della Juventus. Per Praet, invece, col Leicester si tratta sulla base del rinnovo del prestito.
Infine, Noussair MAZRAOUI è un nuovo giocatore del Bayern Monaco. Il 24enne difensore-centrocampista si trasferisce dall’Ajax in Bundesliga a parametro zero per la nuova stagione agonistica. Il marocchino ha firmato con i campioni di Germania fino al 2026.

La Serie A chiusa al secondo posto dietro al Milan vale il Tapiro d’oro per il tecnico dell’Inter Inzaghi. “Purtroppo la corsa Scudetto è andata male, ma ci abbiamo provato fino alla fine: i nostri giocatori sono stati bravi e quindi dobbiamo fargli i complimenti”, le parole di Inzaghi a Striscia la notizia. “Futuro? Rimango certamente”, ha ammesso poi il tecnico.

“Qualche mese fa ho detto al mister che lavorare con lui mi mette serenità. È un piacere lavorare con una persona come lui in questo settore. È un uomo molto intelligente, un ottimo allenatore come dimostrato dai risultati, riesce a mantenere un ambiente sereno sia in ufficio che negli spogliatoi. Quindi andremo sicuramente avanti insieme”. Lo ha detto il presidente dell’Inter Steven Zhang, intervistato da InterTv dopo l’incontro di oggi con il tecnico Simone Inzaghi e la dirigenza. “È stata una stagione bellissima nella quale abbiamo aggiunto due trofei alla nostra bacheca e siamo andati avanti anche in Champions League – ha aggiunto -. Allo stesso tempo, purtroppo, non siamo riusciti a vincere lo scudetto, ma abbiamo combattuto fino in fondo. Faccio ovviamente le congratulazioni al Milan. Nel complesso è stata una stagione storica che ricorderemo tutti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter; Zhang, l’obiettivo è rimanere competitivi
Incontro è servito per pianificare, puntiamo a fare il massimo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 maggio 2022
20:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il nostro obiettivo principale è rimanere competitivi e lottare per i trofei più importanti, guardando sempre avanti e puntando al massimo.
L’incontro di oggi ci è servito per pianificare la prossima stagione e per provare a fare ancora meglio della scorsa, puntando sempre al massimo”.
Lo ha detto il presidente dell’Inter Steven Zhang, intervistato da InterTv dopo l’incontro di oggi con il tecnico Simone Inzaghi e la dirigenza. “Dovremo sicuramente essere molto competitivi, anche più di prima. L’obiettivo è sempre migliorarci, i risultati sportivi sono l’obiettivo principale e tutto il resto viene di conseguenza. Inoltre, essendo uno dei più importanti club di calcio del mondo, dobbiamo essere sostenibili a tutti i livelli, tenendo in considerazione la struttura dei costi e l’organizzazione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference League: incidenti a Tirana, scontri fra polizia e tifosi olandesi
Tra i 30 feriti anche 20 poliziotti. Rimpatriati 51 romanisti. Polizia ‘rischiate 7 anni’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
15:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scene da guerriglia urbana, con feriti, tifosi fermati, altri rispediti a casa.
L’attesa per la finale di Conference League a Tirana tra la Roma e il Feyenoord ha trasformato la capitale albanese in un campo di battaglia con scontri, nella tardi serata di ieri, fra tifosi e forze dell’ordine.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Questa mattina la situazione sembra tornata alla normalità, con una schiera di agenti (2800 in totale) pronti a presidiare ogni strada di accesso verso i punti nevralgici della città e lo stadio Arena Kombetare. Ma visto che all’aeroporto ‘Madre Teresa’ sono in arrivo 176 voli fra i quali 36 charter dei tifosi delle due squadre, ci si chiede quanto durerà questa ‘tregua’.
L’allarme sicurezza rimane quindi alto, così come la guardia delle forze dell’ordine. Intanto sono stati dimessi dagli ospedali cittadini tutti coloro che erano rimasti feriti negli scontri, in totale 30 persone: tre tifosi della Roma e quattro del Feyenoord, tre persone di nazionalità albanese e 20 poliziotti. La nota confortante è che tra loro ci si sia l’agente il cui stato di salute ieri era stato definito grave. A dare il via alle violenze erano stati i supporter del Feyenoord, molti dei quali in stato di ebbrezza, con tre diversi ‘focolai’ di incidenti in altrettante zone della città. Poi anche i romanisti, con scontri nei pressi della sede della polizia a dieci minuti dallo stadio. Altri 48 sono stati fermati a bordo un bus sui cui sono stati trovati coltelli, bastoni e oggetti contundenti di metallo, come cric e spranghe, oltre a fumogeni.
Uno di questi teppisti, secondo quanto riferito dal vicedirettore della polizia albanese Albert Dervishi, ha ferito un agente con una coltellata. In nottata i 48 ultrà della Roma e gli altri tre rimasti feriti negli scontri sono stati portati a Durazzo e rimandati in Italia, in quanto “persone non gradite”, a bordo di un traghetto. Stessa sorte, ma questa volta il rimpatrio è stato via aerea, per dodici fans olandesi. Un segnale, questo, che qui comincia a essere applicata la linea della tolleranza zero. E infatti, dopo aver rinnovato l’appello ad evitare “violenze inutili che nulla hanno a che vedere con lo sport”, ha voluto chiarirlo il vice DG della Polizia albanese. “Ai cittadini italiani e olandesi faccio un altro appello – le parole di Dervishi -, quello di comportarsi come cittadini europei. Qui la legge sarà rigorosamente rispettata e applicata, e faccio presente che non obbedire agli ordini della polizia e gli attacchi alle forze dell’ordine sono reati che secondo la legislazione albanese vanno condannati con una pena fino a sette anni di reclusione”. “Siamo impegnati – ha aggiunto – ad opporci a ogni atto di violenza, a garantire l’ordine e la sicurezza e il normale svolgimento della partita di questa sera”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: 30 feriti a Tirana, sono stati tutti dimessi
Polizia, i 48 romanisti fermati verranno rimpatriati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
10:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ di 30 feriti il bilancio complessivo degli incidenti, con scontri fra tifosi e polizia, della notte scorsa a Tirana, dove oggi si gioca la finale di Conference League tra Roma e Feyenoord.
In particolare, 20 di loro sono agenti delle forze dell’ordine, tre italiani, quattro olandesi e tre albanesi.
Tutti, è stato precisato, sono stati dimessi dagli ospedali dove a ognuno di loro erano state prestate le cure del caso. E’ tornato a casa, quindi, anche il poliziotto le cui condizioni in un primo momento erano state definite gravi. Intanto la polizia di Tirana sta procedendo alle pratiche di rimpatrio immediato per i 48 sostenitori della Roma che erano stati “accompagnati” in commissariato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Equipe, Mbappé ‘non contrario’ a cessione Neymar
‘Non hanno più molto in comune’, il francese ‘lo prende in giro’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
25 maggio 2022
10:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Kylian Mbappé non è contrario all’ipotesi che il Paris Saint-Germain ceda, nel mercato estivo, il brasiliano Neymar, secondo quanto scrive questa mattina il quotidiano L’Equipe.

Secondo la fonte, l’attaccante di Bondy avrebbe confidato il suo parere ai dirigenti del PSG, che però si trovano adesso davanti all’ostacolo di 3 anni di contratto di Neymar e del suo maxistipendio (4 milioni al mese).

Cinque anni dopo l’arrivo a Parigi, il bilancio di Neymar è più che mai deludente, fra incidenti, scarso rendimento e atteggiamenti nella vita privata. Acquistato per 222 milioni di euro nel 2017, potrebbe essere ceduto nelle prossime settimane se al PSG si presentasse l’occasione. Secondo L’Equipe, Mbappé e Neymar “non hanno più molto in comune”, in privato il ventitreenne attaccante dei Bleus lo “prende in giro” e Luis Campos, il futuro direttore generale molto vicino a Mbappé, avrebbe identificato il brasiliano come un problema per la prossima stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giornata per lo Sport; Bianchi, “voglio una scuola inclusiva”
Ministro Istruzione: ‘Ai bambini serve saper giocare con altri’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
10:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi è una grande festa, vedo tanti bambini venuti qui per divertirsi: la scuola deve essere un posto dove ci si diverte insieme”.
E’ quanto afferma il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, allo Stadio Olimpico durante la “Giornata dello Sport per la scuola primaria” (promossa dal Dipartimento per lo Sport, dal Ministero dell’Istruzione e da Sport e Salute), appuntamento dedicato all’attività motoria e alla diffusione della cultura sportiva nella scuola primaria.

“Il primo modo per riuscire a divertirsi insieme è muoversi, e quindi serve imparare a muoversi – ha proseguito Bianchi – In un disegno di scuola aperta, inclusiva e affettuosa, il primo affetto che bisogna avere è verso noi stessi: quando si cresce serve amicizia col proprio corpo, non solo per il discorso della salute, ma anche per giocare con gli altri”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cessione Chelsea: via libera Londra, ‘nulla andrà ad Abramovich’
Portavoce governo,assicureremo profitti vadano a vittime guerra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
25 maggio 2022
10:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La cessione del Chelsea ad un consorzio statunitense è ufficialmente compiuta: a confermarlo è stato questa mattina il governo britannico dopo che ieri erano circolate voci di un possibile slittamento del takeover con conseguente rischio per l’iscrizione del club alla prossima Premier League.
Tramite un comunicato le massime autorità di Londra hanno dichiarato che “sono pronte a rilasciare le necessarie autorizzazioni per convalidare la vendita” al consorzio guidato da Todd Boehly.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ieri era stata la volta del consiglio della Premier League dare il proprio nulla-osta al passaggio di proprietà della società di Stamford Bridge, che chiude così i 19 anni anni di presidenza di Roman Abramovich. Un portavoce del governo ha dichiarato: “In seguito ad accurati accertamenti (legali e contabili, ndr), possiamo essere certi che dell’intero ricavato della vendita del Chelsea non potrà beneficiare Roman Abramovich o nessun altro individuo colpito da sanzioni. Ora possiamo cominciare a lavorare per assicurare che il profitto generato dalla cessione venga destinato ad un ente benefico che si occupa delle vittime della guerra in Ucraina”.
La nuova proprietà ha pagato quasi 5 miliardi di euro per assumere il controllo del club, messo in vendita in seguito alle sanzioni che hanno colpito Abramovich, perché ritenuto vicino al Cremlino dal governo britannico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giornata per lo Sport: Cozzoli, “Momento memorabile”
‘Diamo ai bambini chiavi giuste per vivere il presente’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
10:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Memorabile”: è così che Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, ha definito ‘Giornata dello Sport per la scuola primaria’, dedicata all’attività motoria e alla diffusione della cultura sportiva nella scuola primaria e tenutasi sul prato dello stadio Olimpico.

“1714 bambini di classe V provenienti da tutte le Province italiane, accompagnati da 246 insegnanti e 101 tutor”, ha spiegato Cozzoli, hanno potuto praticare attività sportiva al centro dello stadio.
Il numero uno di Sport e Salute ha evidenziato poi come oggi a Roma ci siano classi con storie diversissime tra loro, “come quella di Ancona dove 18 alunni su 20 provengono da contesti migratori”. “I nostri bambini rappresentano ciò che siamo oggi, bisogna dar loro le chiavi giuste per vivere il presente e capire il futuro che li attende – ha aggiunto Cozzoli – Stamattina non è punto di arrivo, ma un punto di partenza per disegnare una nuova idea di scuola, grazie allo sport”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giornata per lo Sport: Vezzali, inizio percorso virtuoso
‘Se coinvolgeremo bambini nello sport, avremo società migliore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
11:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La Giornata per lo Sport è frutto di un lavoro lungo e complesso, che ha coinvolto bambini e famiglie.
Mi auguro sia solo inizio di percorso virtuoso, che faccia capire l’importanza del movimento e di una corretta alimentazione.
Lo sport è un linguaggio universale con cui si abbattono le barriere e si comprendono le differenze”. Parola della sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali, all’ Olimpico durante la “Giornata dello Sport per la scuola primaria” – promossa dal Dipartimento per lo Sport, dal Ministero dell’Istruzione e da Sport e Salute -, giornata dedicata all’attività motoria e alla diffusione della cultura sportiva nella scuola.
“Ringrazio il ministro Bianchi che ha compreso l’importanza dello sport nella scuola primaria. Grazie anche al premier Draghi per il sostegno – ha aggiunto il sottosegretario -.
L’attività fisica è l’unico presidio in zone disagiate, ed è utile per sensibilizzare giovanissimi. Se coinvolgeremo sin da piccoli i bambini nello sport, avremo una società migliore”, ha concluso la Vezzali.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Real Madrid il brand più ricco, vale 1,5 miliardi
Per Brand Finance spagnoli precedono City e Barcellona
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
15:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si conferma il marchio calcistico più ricco al mondo il Real Madrid, che vede in un anno il suo valore crescere del 19% e raggiungere gli 1,5 miliardi di euro.

Non solo, perché secondo il Brand Finance ‘Football 50 2022′ gli spagnoli salgono anche al primo posto come marchio più forte al mondo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una crescita motivata anche dall’inversione di tendenza dopo il calo del 10% a causa dell’emergenza Covid.
Non cambiano le squadre, ma cambia il podio alle spalle del Real, con il Manchester City, il cui valore è anch’esso cresciuto del 19% a poco più di 1,3 miliardi, che ha superato il Barcellona, cresciuto solo 5% a poco meno di 1,3 miliardi e che perde la seconda posizione per la prima volta dal 2015.
Come detto, il Real Madrid balza in vetta anche come marchio più forte, con il Brand Finance che quantifica la forza con cui i marchi influenzano gli stakeholder attraverso gli investimenti di marketing, il ritorno di immagine, reputazione e le business performance. Alle spalle degli spagnoli sale il Liverpool, mentre al terzo posto si conferma il Barcellona, con il Bayern che dal primo posto crolla al quinto.
Passando all’Italia, la Juventus si conferma il marchio più forte in Italia con un balzo del valore del 25% a 705 milioni, precedendo l’Inter (valore del marchio + 30% a 495 milioni), e il Milan, che è cresciuto del 76% a 269 milioni. Seguono il Napoli (valore del marchio + 32% a 182 milioni di) e la Roma (valore del marchio + 49% a 181 milioni di euro).
Conference: vice dg Polizia a tifosi, ‘attenti, rischiate 7 anni
‘Romanisti con coltelli e spranghe.Leggi chiare, saremo rigorosi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
11:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I tifosi accompagnati nei commissariati sono stati trovati in possesso di coltelli, oggetti pirotecnici e barre di ferro.
Uno dei nostri agenti feriti è stato ferito proprio da una coltellata.
Siamo anche in contatto con la Figc affinché questi individui non possano più avere accesso negli stadi”. Lo ha detto, confermando il dato dei 51 sostenitori della Roma rimpatriati in nottata, il vicedirettore della Polizia di Stato albanese, Albert Dervishi.”Faccio un appello ai cittadini albanesi a stare lontani dalle fan zone dei tifosi olandesi e italiani – ha detto ancora Dervishi – e di evitare le provocazioni. Ai cittadini italiani e olandesi faccio invece un altro appello, quello di comportarsi come cittadini europei. Qui la legge sarà rigorosamente rispettata, e non obbedire agli ordini della polizia e resistere agli attacchi alle forze dell’ordine sono reati che secondo la legislazione albanese vanno condannati con una pena fino a sette anni di reclusione”. “Siamo impegnati – ha concluso il vicedirettore della Polizia albanese – ad opporci a ogni atto di violenza, a garantire l’ordine e la sicurezza e il normale svolgimento della partita di questa sera”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giocatori interesse nazionale al lavoro a Coverciano
Primo gruppo chiude raduno con partitella, ora impegnato secondo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
13:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si è conclusa con una partita a ranghi contrapposti, sul campo ‘Enzo Bearzot’ del Centro tecnico federale, la prima parte della tre giorni di lavoro per i calciatori di interesse nazionale convocati a Coverciano dal ct, Roberto Mancini.

Dopo l’allenamento di ieri pomeriggio, il primo gruppo di lavoro ha quindi chiuso il proprio raduno con una ‘sfida in famiglia’ da trenta minuti a tempo: in campo sono scesi tutti e 24 i giocatori a disposizione dello staff azzurro, compresi Edoardo Pierozzi (Alessandria) e Alessio Zerbin (Frosinone), che avevano raggiunto Coverciano ieri sera.
Non era presente Matteo Gabbia, che ha lasciato in anticipo il raduno per motivi personali. La partita si è conclusa 2-1 con le reti di Salcedo (Spezia) cui hanno risposto per l’altra squadra Gatti (Frosinone) e Zortea (Salernitana).
Il raduno proseguirà oggi con il secondo gruppo di lavoro, per poi terminare domani alla fine dell’allenamento previsto in mattinata.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Ambasciatore Bucci, qui gente come fosse guerra
‘Sono delinquenti,e non tifosi.Romanisti vadano in loro fan zone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
13:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ai romanisti che sono già o stanno arrivando a Tirana e sono senza biglietto della partita, e credo siano tanti, dico di andare nella ‘fan zone’ a loro riservata, che è un parco praticamente ‘sigillato’ che si trova a sud dello stadio”.

A rivolgere questo invito è l’Ambasciatore d’Italia in Albania, Fabrizio Bucci, che si confessa “romano e romanista” e che sarà presente “con la mia sciarpa giallorossa al collo” questa sera all’Arena Kombetare per assistere alla finale di Conference League Roma-Feyenoord: “spero di godermi la partita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Intanto ha approntato in ambasciata “una task force che da due giorni è al lavoro H24 per essere pronti a ogni evenienza e fornire assistenza. Io, per prima cosa, devo assicurarmi che la macchina funzioni”.
Ma l’Ambasciatore Bucci vuole anche dire qualcosa su coloro, di fede romanista, che sono stati fermati dalle forze dell’ordine o perfino già rimpatriati. “Sono pseudo-tifosi – dice Bucci -. Alcuni di loro ci risulta che siano stati fermati perché hanno tentato di superare il cordone di protezione frapposto dalla polizia in centro. Altri sono stati trovati con coltelli, cric e mazze e allora, parlando da tifoso, dico che questo è sport, e non una battaglia. Chi va alla partita come se andasse in guerra è un delinquente e credo non ci sia altro da aggiungere”.
C’è il tempo anche di una raccomandazione: “il nostro forte suggerimento alle autorità di qui di non servire alcol in contenitori di vetro è stato ascoltato – dice l’Ambasciatore – ma è già da ieri che girano gruppi di supporter olandesi ubriachi e quando sono in queste condizioni diventano pericolosi, come si è visto ieri sera: fate attenzione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premio Cesarini a Petagna, anche Lotito tra i protagonisti
Grande successo per la 7/a edizione a Morrovalle
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
14:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Grande successo a Morrovalle (Macerata) per la settima edizione del Premio Renato Cesarini.

Tra i premiati, oltre ad Andrea Petagna del Napoli per la Serie A e a Filippo Ranocchia del Vicenza per la B per aver realizzato la rete last-minute della stagione, il presidente della Lazio Claudio Lotito, grande protagonista sia al Talk-Show che alla cena di Gala, il n.1 della serie B Mauro Balata, Piero Chiambretti, Marco Tardelli, Jacopo Volpi, Zdenek Zeman, Evaristo Beccalossi, Fabrizio Ravanelli, Eraldo Pecci, José Altafini, Emanuele De Lieto, Michele Padovano, Attilio Tesser, Flavio Tonetto, Beppe Cormio e Daniele Bartocci.
Sotto la regia del manager Floriano Bini, all’evento a Morrovalle in omaggio a Renato Cesarini, in una splendidsa cornice di pubblico, è intervenuto anche il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli che ha sottolineato l’importanza per le Marche di ospitare un premio di caratura nazionale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Riconsegnata la medaglia di Pioli al Milan
A security manager della società nel comando Cc di Reggio Emilia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
25 maggio 2022
15:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I carabinieri del comando provinciale di Reggio Emilia hanno riconsegnato al Milan la medaglia di campione d’Italia dell’allenatore Stefano Pioli, ritrovata nei giorni scorsi dopo che gli era stata sottratta nella serata del Mapei Stadium.
E’ stata consegnata al security manager del Milan, nella tarda mattinata odierna nel comando provinciale reggiano, in corso Cairoli.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ceferin “Superlega? Progetto finito”
N.1 uefa a Sky: “Sicuro che vinceremo alla Corte di giustizia”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
14:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il progetto Superlega? Non è mai stato ‘Super’ ed è finito”: così il presidente dell’Uefa, Aleksander Ceferin in una intervista a Sky.
“Loro possono fare tutto quello che vogliono – ha aggiunto – Adesso è un affare loro.
Sono sicuro che sia sotto l’aspetto legale sia sotto quello morale, abbiamo ragione noi. Sono sicuro che vinceremo alla Corte di Giustizia”.
Ceferin ha aggiunto: Loro utilizzano come tema chiave il fatto che l’UEFA ha il monopolio. E noi abbiamo risposto loro che la Uefa il monopolio non lo ha. Se vogliono, possono giocare in una loro competizione. E’ strano però che vogliano un loro torneo ma contemporaneamente vogliano giocare nel nostro, di torneo. Ad ogni modo, per me questo è un argomento chiuso.
Magari qualcuno vuole insistere, ma c’è anche qualcuno che continua a insistere sul fatto che la terra sia piatta…e quindi…”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Iervolino, Cavani? Se vuole casa ad Amalfi l’avrà
Presidente Salernitana:vogliamo giovani con stelle di esperienza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
25 maggio 2022
14:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Cavani è una suggestione venuta a noi quasi come un sogno.
E’ un giocatore ambito dalle squadre più importanti d’Europa, vuole giocare la Champions, però le porte della Salernitana comunque restano aperte perché per me è un giocatore straordinario.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E se vuole casa ad Amalfi decisamente l’avrà”. Lo ha detto, a margine della festa a Napoli per i 130 anni de Il Mattino, Danilo Iervolino, presidente della Salernitana, confermando il sogno dell’attaccante uruguayano che ha lasciato il Manchester United a fine contratto.
“Non c’è stato – ha detto Iervolino – un contatto, io ho solamente espresso il mio grande apprezzamento perché lo ritengo la prima punta più forte in questo momento in circolazione. E’ svincolato, ama il nostro territorio, se non vuole più le pressioni di giocare una Champions League ma vuole stare in una città tranquilla, straordinaria, con una tifoseria unica, è una suggestione che accarezziamo. Per noi l’anno prossimo l’obiettivo è quello di avere una permanenza tranquilla e quanto più duratura possibile in Serie A. Stiamo pensando a una squadra soprattutto di giovani, ma anche di persone di esperienza”.
Iervolino ha commentato anche le tensioni che restano alte tra la tifoseria organizzata del Napoli e della Salernitana: “Una parte ridottissima – ha detto – delle tifoserie di Salernitana e Napoli ancora non ha smussato negli anni questa ostilità relativa esclusivamente a un tifo pacifico che condanna ogni tipo di violenza. Noi dobbiamo creare un ponte perché il Sud ha bisogno di coesione e noi presidenti dobbiamo essere particolarmente sensibili. Con De Laurentiis ci siamo impegnati a creare un ponte tra le due società, le due tifoserie, le due città nel rapporto fisiologico di una sana competizione”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma vince la Conference, battuto il Feyenoord 1-0
Zaniolo firma l’1-0, un’italiana vince in Europa dopo 12 anni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
16:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma è sbarcata nella notte a Fiumicino dopo la vittoria in Conference League.  Aperto il portellone dell’aereo è comparso capitan Pellegrini, entusiasta, con il trofeo in mano, seguito da Cristante e Mancini, oltre ad Abraham con in mano una cassa musicale.
Mourinho è apparso con una sciarpa giallorossa in mano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ovazione sotto bordo da parte di operatori aeroportuali tifosi giallorossi. Squadra e staff sono quindi saliti a bordo del pullman ufficiale della squadra con lo slogan “Roma ha vinto” sulla livrea, che – scortato – ha lasciato lo scalo da un varco secondario. Nessun contatto diretto tra squadra e tifoseria. Vana, dunque, l’attesa per gli oltre mille sostenitori della squadra che per ore hanno atteso all’esterno del Terminal 5. Diffusasi la notizia che i giocatori avevano lasciato l’aeroporto, alla spicciolata sono rincasati anche i tifosi, non nascondendo un po’ di delusione.
SERATA MAGICA
La Roma ha vinto la Conference League, battendo in finale il Feyenoord 1-0. Il gol al 32′ pt di Zaniolo LE FOTO  Euforia allo Stadio Olimpico FOTO  La festa dei tifosi  FOTO
1-0 al Feyenoord, la Roma vince la Conference League
Vince sempre Mourinho. A dispetto di quanti – almeno fino a stasera – snobbavano la Conference League come competizione secondaria, a Tirana c’è un popolo in preda a un delirio collettivo, e una felicità senza limiti: la Roma ha vinto in Europa. E il suo ritorno a un successo dopo 14 anni di digiuno (la Coppa Italia 2008) segna anche il ritorno di un successo nelle coppe di un’italiana a distanza di dodici anni. Certo, non e’ la Champions di Mourinho 2010, ma un piccolo trampolino da cui ripartire. Per la Roma di sicuro, per i club italiani forse anche. La squadra giallorossa porta a casa il secondo trofeo continentale della sua storia, la Conference League, dopo aver battuto il Feyenoord per 1-0 con un gol del gioiello ritrovato Zaniolo, e a José Mourinho, riesce l’ennesima magia. E’ ancora lui, lo Special One che con le Coppe ha sempre flirtato e ora ha 26 titoli in bacheca. Fra i quali ogni trofeo possibile in Europa, compresa la Coppa delle Coppe che non c’è più e che vinse nel 1997 da assistente allenatore del Barcellona.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Tante cose che passano nella mia testa allo stesso tempo. Sono stati undici mesi incredibili, e fare subito questo. Come ho detto ai ragazzi a Torino, avevamo fatto quello che dobbiamo fare. Oggi bisognava scrivere la storia e l’abbiamo fatto”. Piange e esulta il tecnico della Roma Josè Mourinho dopo essere entrato nella storia giallorossa con la conquista della Conference League. “Era una competizione in cui fin dall’inizio avevamo la sensazione che era possibile, abbiamo battuto un grande Feyernord? Io rimango non c’e’ dubbio, io voglio restare qui. Bisogna capire cosa vogliono fare i nostri proprietari, sono romanista al 100%”.
Roma in festa per la vittoria in Conference League della Roma. Bandiere giallorosse e cori per le vie del centro dove si sono riversati migliaia di tifosi. Dai quartieri periferici di storica fede giallorossa i tifosi hanno iniziato a riversarsi in strada ancora poco prima del fischio dell’arbitro a Tirana, ormai la vittoria era certa. E poi via verso il centro della città per questa notte di vittoria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ora festeggiamo, ce lo meritiamo. Ma una squadra vera festeggia, e poi riparte: dobbiamo fissare in testa questo momento e poi farlo ricapitare prima possibile”. Cosi’ dal campo di Tirana Lorenzo Pellegrini, capitano della Roma, esulta per la vittoria finale di Conference League. “Ai tifosi – ha aggiunto a Sky il centrocampista, mentre il resto della squadra balla sotto la curva dello stadio di Tirana occupata dai sostenitori giallorossi – abbiamo restituito un pezzettino di tutto quello che ci hanno dato”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spinazzola’unici a vincere in Europa, grandioso’
“Una cosa grandissima, stupenda, ci godiamo questa bellissima gente”. Leonardo Spinazzola tornato da poco a giocare con la Roma dopo l’infortunio festeggia la Conference con i suoi tifosi e parla anche di Nazionale: “Mi hanno dato sempre affetto – aggiunge il laterale azzurro – sono stati fantastici come sempre. Con l’Italia ci rialzeremo, questa è una cosa grandiosa, siamo stati l’unica squadra italiana a vincere una Coppa europea”. Mancini, contava solo vincere e l’abbiamo fatto “Non c’era un domani, c’era solo stasera, contava solo vincere e l’abbiamo fatto”. Il difensore della Roma Gianluca Mancini esulta cosi’ dopo il trionfo giallorosso a Tirana. “Nel primo tempo hanno avuto poche occasioni, nel secondo tempo dicevo di tenere duro e abbiamo rischiato di andare sul 2-0. E’ un’emozione unica, dopo 31 anni vincere un trofeo come la Conference: non abbiamo giocato una grandissima partita ma siamo stati bravi e ci godiamo questa grandissima vittoria”. “E’ stupendo, ho realizzato il sogno che avevo da bambino. I tifosi sono grandi, sono fantastici, questa è tutta per loro”. Queste le prime parole di Nicolò Zaniolo dopo aver vinto la Conference League a Tirana con la Roma grazie al suo gol. “Siamo una squadra forte – ha aggiunto – forse non sappiamo quanto. E’ dedicato a mia mamma, mio nonno, mio papà e mia sorella che mi sono stati vicini nei momenti difficili”.

IL RACCONTO DELLA PARTITA Con Mourinho e con le sue lacrime finali si sono identificate le migliaia di tifosi romanisti che a Tirana hanno riempito metà stadio, superiore di numero ai tifosi avversari, alla fine impazzendo di gioia. Canti e balli, il sorriso smagliante di Totti che in tribuna abbraccia il figlio Cristian fasciato da una sciarpa giallorossa, è un sentirsi di nuovo vivi, anche perchè in tanti non avevano mai vissuto prima una vittoria. Alla fine a sollevare la Coppa al centro del campo e’ il capitano romanista, e romano, Lorenzo Pellegrini, sulle note di “We are the Champions” subito sostituito dal ‘dimmi cos’e'” dell’inno romanista di Antonello Venditti Mourinho e la Roma hanno conquistato la Conference League perché, come succede spesso nelle finali, chi segna per primo vince e poi finisce 1-0. E’ andata così anche questa volta, è bastato il tocco di sinistro di Zaniolo al 32′ del primo tempo, su assist di Mancini e anticipando Trauner: stop di petto, tocco e rete, beffando un Bijlow apparso incerto. Così la Roma, in cui Smalling ha giganteggiato in difesa, ha rotto l’incantesimo e ha superato anche l’handicap di aver perso Mkhitaryan dopo appena 17 minuti per un risentimento ai flessori della coscia destra. Significativo poi che con Zaniolo, il cui gol sa di riscatto dopo il doppio infortunio, nel finale a dare una mano alla sofferenza vincente della Roma sia entrato anche Spinazzola, da poco rientrato da un anno di stop. Insomma, uno sguardo al futuro. Il presente di Tirana, prima del trionfo, e’ stata sofferenza e forza mentale, perché contro un Feyenoord che ha avuto spesso il possesso palla ma è apparso inconcludente, e anche sfortunato quando a inizio ripresa ha colpito un palo e una traversa in cinque minuti, la Roma ha avuto il merito di andare al di là dei propri limiti e difetti. Ha vinto pur palesando di nuovo poca qualità a centrocampo, e in particolare la mancanza di un un uomo che organizzi gioco, quel regista tante volte chiesto da Mourinho. I giallorossi, specie nel primo tempo, hanno spinto tanto sulle fasce proprio perchè in mezzo non si riusciva a produrre una manovra che impensierisse gli avversari, nelle cui file ha brillato un Kocku (un assistito dell’agenzia di Totti) che ha un po’ le caratteristiche del giocatore che servirebbe là in mezzo ai giallorossi. Male invece gli spauracchi Dessers e Sinisterra, ben neutralizzati dalla difesa romanista. Vani gli attacchi del Feyenoord nella ripresa, che ha sprecato snche un’occasione con Linssen nel recupero, mentre dagli spalti dietro a Rui Patricio piovevano un bastone, banane gonfiabili e una bottiglia piena. Poi, a stapparne una in campo e’ stata la Roma, per la dolce festa di Tirana, nel nome di Mourinho.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Totti a Tirana, pranzo con Premier albanese
A tavola con ex capitano anche Aldair, Candela e Di Biagio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
15:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Francesco Totti è a Tirana, per la gioia delle migliaia di romanisti che, sempre più, vanno riempendo le vie della capitale albense, e in particolare quelle della fan zone a loro riservata.

L’ex capitano è arrivato poco prima di mezzogiorno, invitato speciale della federcalcio d’Albania, e dall’aeroporto è andato direttamente a un pranzo organizzato dalla federazione stessa a cui hanno preso parte il presidente dell’ente, Armando Duka, e il Premier albanese Edi Rama, tifoso juventino dichiarato ma per questi giorni ‘convertitosi’ in simpatizzante romanista (“amo l’Italia”), che ha conversato a lungo con Totti.
Assieme al quale hanno preso parte al pranzo gli altri ex campioni della Roma Aldair, Vincent Candela e Gigi Di Biagio.
Dopo pranzo Totti si è recato in albergo, al Plaza, a un paio di centinaia di metri dalla fan zone dei supporter del Feyenoord. Intanto vengono segnalati gli arrivi a Tirana anche di Antonello Venditti, dell’attore Edoardo Leo e dell’ex presidente dei giallorossi Rosella Sensi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Klopp, “Rivincita? Ma non deve essere pensiero fisso”
Tecnico Liverpool: “Vogliamo mettere le cose a posto”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
15:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Real Madrid è una squadra di livello mondiale che sa come vincere”: in una intervista al sito dell’Uefa, il tecnico del Liverpool Jurgen Klopp fa il punto in vista della finale di Champions League di sabato contro il Real Madrid di Carlo Ancelotti.

“Il centrocampo delle squadre che si sono affrontate nel 2018 è rimasto pressoché invariato – ha aggiunto il tecnico dei Reds – La loro difesa è cambiata molto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In attacco non c’è Cristiano Ronaldo, è vero, ma Karim Benzema è ancora lì, con giovani brasiliani molto forti, Vinicius e Rodrygo, e tutto il resto, quindi rimane una grande squadra”.
Alla domanda se sarà una rivincita, Klopp dice: “Abbiamo giocato contro di loro e abbiamo perso. Che tipo di reazione vorreste? Il bello è che abbiamo giocato contro il Real Madrid a Kiev nel 2018, abbiamo vinto a Madrid nel 2019, ma in uno stadio diverso, l’Estadio Metropolitano dell’Atlético, e ora giochiamo di nuovo contro il Real Madrid. Quindi, in finale di Champions League, Madrid c’entra sempre”.
“C’è la sensazione che vogliamo mettere le cose a posto, certo – ha aggiunto Klopp – ma non può essere il nostro pensiero principale. Se andiamo lì e pensiamo a cose come ‘Rivincita! Vendetta!’, non va bene, non funziona così. Non siamo così, siamo arrivati in finale in un modo diverso. Dobbiamo giocare come sappiamo ed è quello che proveremo a fare”.
Klopp parla poi della sfida con Carlo Ancelotti: “Di recente ho visto le foto degli attaccanti che ha allenato e ho pensato: ‘C’è qualche campione che non ha allenato?’. È pazzesco. Poi è una persona simpaticissima. Ha un grande successo e ispira le squadre fare a cose incredibili”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: il club smentisce trattativa per cessione
Forse solo approccio, ma società di Giulini non sembra convinta
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
25 maggio 2022
16:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La società Cagliari calcio smentisce categoricamente la fondatezza di quanto riportato nei giorni scorsi da diversi organi di informazione circa la presunta trattativa in essere per la cessione del club a una holding internazionale denominata Citic Holding IF Group LLC”.
È la posizione della società rossoblù dai vertici del Cagliari sulle notizie e indiscrezioni circolate nelle ultime settimane sulla possibile vendita del club da parte del presidente Tommaso Giulini.

Non c’è una trattativa in corso, secondo il club sardo. Ma un approccio, probabilmente, c’è stato. Il problema è che evidentemente per ora – questo almeno sembra dalla presa di posizione del club – non si è trasformato in qualcosa di più concreto e quindi in una trattativa vera e propria.
La società, comunque, al momento non sembra per nulla convinta.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: invasione romanista a Tirana, molti a fan zone
‘Anfiteatro’ con megaschermo e inni di Venditti e Fiorini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
16:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Adesso è davvero invasione romanista a Tirana.
Come previsto, la maggior parte dei tifosi dei giallorossi è arrivata con i charter partiti questa mattina (il primo alle 8) e va crescendo sempre più il loro numero in città.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le previsioni parlano di ventimila arrivi, e se venissero confermate, ci sarebbe il problema di tantissimi tifosi senza biglietto per lo stadio.
Un gran numero di sostenitori giallorossi, in ogni caso, seguendo anche le raccomandazioni fornite dall’ambasciatore Fabrizio Bucci, sono confluiti nella fan zone riservata ai romanisti, in un parco con lago artificiale che si trova in una zona a sud dello stadio, che dista un quarto d’ora di cammino a piedi. Affollatissimi tutti i punti di ristoro del parco e i locali nelle immediate vicinanze, dove si sentono i tifosi cantare gli inni della squadra giallorossa. Gli stessi, in particolare quelli di Antonello Venditti e Lando Fiorini, che vengono ‘sparati’ dagli altoparlanti del vero e proprio ‘anfiteatro’ allestito nel parco e che ha al centro un megaschermo da dove i tifosi potranno vedere la partita.
Dopo gli scontri della tarda serata di ieri, finora situazione sotto controllo da parte dell’apparato di sicurezza albanese: sotto un caldo soffocante, pattuglie di polizia, ognuna composta da due agenti, controllano la situazione.

Ibrahimovic operato al ginocchio, starà fuori 7-8 mesi
Lo svedese vorrebbe continuare, il Milan può valutare il rinnovo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 maggio 2022
19:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zlatan Ibrahimovic tornerà nel 2023.
E’ questo il responso dell’operazione al ginocchio cui si è sottoposto oggi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La prognosi è di sette, o forse anche otto mesi. Un verdetto pesante, perché vorrebbe dire ritrovarlo a fine gennaio. Zlatan si è voluto operare subito dopo i festeggiamenti per lo scudetto, per recuperare più tempo possibile. Ma per risolvere definitivamente un problema trascinato a lungo e che non gli ha permesso di aiutare con continuità i compagni di squadra, è stato necessario ricostruire il “legamento crociato anteriore, con rinforzo laterale e riparazione meniscale”. L’operazione è perfettamente riuscita, ma ricostruire un legamento a 40 anni non è cosa da poco. Ibrahimovic, però, non è uomo comune. La carta d’identità è solo un fastidioso ricordo degli anni che passano. La mente è quella di un ragazzino, la fame quella di un giocatore agli albori con però la consapevolezza di chi ha già vinto ovunque. La voglia di continuare a giocare è intatta. Perché Zlatan non è pronto ad appendere gli scarpini al chiodo. La sua passione, il suo desiderio di competizione, il bisogno di adrenalina quotidiana, non sono ancora appagati. Non è pronto a smettere. Per questo motivo a deciso di risolvere una volta per tutte il problema al ginocchio. Ora può lavorarci su, valutare bene le sensazioni che il suo fisico gli restituisce
. Ma c’è tempo e i Mondiali invernali in Qatar sono l’assist perfetto. La Serie A si interromperà dal 14 novembre al 4 gennaio 2023. L’assenza dal campo di Ibra, sarebbe quindi già ridotta. E il Milan? Il desiderio di continuare insieme c’è sempre stato. E’ troppo forte il legame tra il club rossonero e lo svedese. E Ibra, pur giocando pochissimo, tanto che non ha giocato titolare nelle ultime sedici partite di campionato, è stato comunque fondamentale nel costruire una mentalità vincente in un gruppo giovane e inesperto. Tutti, da Pioli a Calabria, passando per Giroud ne hanno sottolineato l’apporto. E pare che il club sarebbe disposto ad aspettarlo. Ovviamente le condizioni contrattuali attuali sono insostenibili. Nel caso il rinnovo sarà ovviamente al ribasso, si parla di circa 2.5 milioni a stagione – con lo sgravio fiscale del decreto crescita – ma non è da escludere il contratto a gettone, cioè in base alle presenze. Il futuro di Ibrahimovic sarà presto più chiaro. Servirà l’ennesima impresa fisica e sportiva, ma Zlatan punta sempre allo straordinario.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Friedkin,convinto che Roma possa crescere ancora
Presidente, ‘è una grande gioia partecipare a una finale’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
17:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ una grande gioia partecipare a una finale.
Siamo convinti che la Roma possa crescere ancora e arrivare presto ai massimi livelli”.
Lo ha detto, secondo quanto si apprende da fonti Uefa, il presidente della Roma Dan Friedkin (persona poco propensa a parlare in pubblico) alla cena di Gala dell’Uefa stessa di ieri sera a Tirana. Vi hanno preso parte, in una sala del Teatro dell’Opera, 250 invitati. Friedkin ha fatto la sua dichiarazione dopo essere stato invitato sul palco, come del resto ha fatto il suo omologo presidente del Feyenoord, Toon van Bodegom.
Alla cena, dove il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin ha fatto gli onori di casa, erano presenti anche il Premier albanese Edi Rama (“è vero, sono juventino. Ma anche mourinhiano”, la sua battuta), il presidente della federcalcio Armand Duka, il sindaco della città Erion Veliaj e l’ambasciatore italiano Fabrizio Bucci, tifoso romanista che oggi sarà allo stadio.
Al centro della sala era stata piazzata la Coppa che al termine della finale sarà sollevata da uno dei due capitani, Lorenzo Pellegrini o Jens Toornstra.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Ambasciatore Bucci,questo è sport non battaglia
“Chi viene come fosse in guerra è un delinquente”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
25 maggio 2022
17:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ai romanisti che sono già o stanno arrivando a Tirana e sono senza biglietto della partita, e credo siano tanti, dico di andare nella ‘fan zone’ a loro riservata, che è un parco praticamente ‘sigillato’ che si trova a sud dello stadio”.

A rivolgere questo invito è l’Ambasciatore d’Italia in Albania, Fabrizio Bucci, che si confessa “romano e romanista” e che sarà presente “con la mia sciarpa giallorossa al collo” questa sera all’Arena Kombetare per assistere alla finale di Conference League Roma-Feyenoord: “spero di godermi la partita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Intanto ha approntato in ambasciata “una task force che da due giorni è al lavoro H24 per essere pronti a ogni evenienza e fornire assistenza. Io, per prima cosa, devo assicurarmi che la macchina funzioni”.
Ma l’Ambasciatore Bucci vuole anche dire qualcosa su coloro, di fede romanista, che sono stati fermati dalle forze dell’ordine o perfino già rimpatriati. “Sono pseudo-tifosi – dice Bucci -. Alcuni di loro ci risulta che siano stati fermati perché hanno tentato di superare il cordone di protezione frapposto dalla polizia in centro. Altri sono stati trovati con coltelli, cric e mazze e allora, parlando da tifoso, dico che questo è sport, e non una battaglia. Chi va alla partita come se andasse in guerra è un delinquente e credo non ci sia altro da aggiungere”.
C’è il tempo anche di una raccomandazione: “il nostro forte suggerimento alle autorità di qui di non servire alcol in contenitori di vetro è stato ascoltato – dice l’Ambasciatore – ma è già da ieri che girano gruppi di supporter olandesi ubriachi e quando sono in queste condizioni diventano pericolosi, come si è visto ieri sera: fate attenzione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: da finale, Uefa implementa economia circolare
Obiettivo è arrivare a prima finale con zero rifiuti entro 2024
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
18:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A partire dalla finale di Champions League di quest’anno tra Real e Liverpool, Uefa e PepsiCo inizieranno a mettere in atto pratiche di economia circolare incentrate sul quadro delle 4R (Ridurre, Riutilizzare, Riciclare, Recuperare) come delineato nella strategia di sostenibilità calcistica 2030 del massimo organo calcistico europeo.
I dati raccolti verranno analizzati e utilizzati per definire una linea di base per le azioni di miglioramento che alla fine costituiranno la base delle Linee guida Uefa per l’economia circolare nel settore alimentare e delle bevande nelle partite di calcio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Le pratiche di economia circolare che saranno testate includono schede di menu con informazioni ambientali per fornire visibilità sull’impatto climatico degli alimenti. PepsiCo passerà a tazze ecologiche riutilizzabili in tutti i punti vendita e tutti i marchi PepsiCo utilizzeranno bottiglie di plastica riciclata (rPET) realizzate con una percentuale compresa tra il 25% e il 100% di plastica riciclata. Ci sarà anche una forte attenzione al riciclaggio in tutti gli eventi, tra cui lattine di alluminio e bottiglie di vetro, e il messaggio “Please Recycle” continuerà a essere presente sui pannelli Led perimetrali Pepsi sul campo per ricordare ai fan di riciclare. “L’economia circolare – spiega Michele Uva, direttore calcio e responsabilità sociale Uefa – è un pilastro importante della strategia di sostenibilità dell’ Uefa. Lavorare con PepsiCo per valutare gli aspetti del progetto pilota sulla circolarità del cibo e delle bevande durante la più grande competizione mondiale per club, è un passo importante nella missione della Uefa di ispirare, attivare e accelerare l’azione collettiva per proteggere l’ambiente nel contesto del calcio europeo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Salah ‘resto al Liverpool anche il prossimo anno’
L’egiziano ‘non voglio parlare del contratto adesso’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
19:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mohamed Salah indosserà la maglia del Liverpool anche il prossimo anno.
A svelarlo in conferenza stampa a pochi giorni dalla finale di Champions contro il Real Madrid, in programma il 28 maggio, è lo stesso attaccante egiziano: “Non voglio parlare del contratto adesso.
Rimarrò di sicuro la prossima stagione, questo è chiaro. Nella mia mente in questo momento sono concentrato su altro, non penso al contratto. Non voglio essere egoista, questa per noi è una settimana importante. Sono solo concentrato sulla squadra e sulla possibilità di vincere ancora la Champions League. Voglio vedere Henderson con il trofeo in mano”.
L’ex Roma e Fiorentina ha il contratto in scadenza con il Liverpool il 30 giugno 2023.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
1-0 al Feyenoord, la Roma vince la Conference League
Decisivo il gol di Zaniolo nel primo tempo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA GALI
25 maggio 2022
22:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma ha vinto la Conference League, battendo in finale il Feyenoord 1-0.
Il gol al 32′ pt di Zaniolo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Zaniolo ‘stupendo,era mio sogno da bambino’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
23:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stupendo, ho realizzato il sogno che avevo da bambino.
I tifosi sono grandi, sono fantastici, questa è tutta per loro”.
Queste le prime parole di Nicolò Zaniolo dopo aver vinto la Conference League a Tirana con la Roma grazie al suo gol. “Siamo una squadra forte – ha aggiunto – forse non sappiamo quanto. E’ dedicato a mia mamma, mio nonno, mio papà e mia sorella che mi sono stati vicini nei momenti difficili”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Mancini, contava solo vincere e l’abbiamo fatto
Difensore giallorosso: ‘Non c’era un domani, c’era solo stasera’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
23:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non c’era un domani, c’era solo stasera, contava solo vincere e l’abbiamo fatto”.
Il difensore della Roma Gianluca Mancini esulta cosi’ dopo il trionfo giallorosso a Tirana.
“Nel primo tempo hanno avuto poche occasioni, nel secondo tempo dicevo di tenere duro e abbiamo rischiato di andare sul 2-0. E’ un’emozione unica, dopo 31 anni vincere un trofeo come la Conference: non abbiamo giocato una grandissima partita ma siamo stati bravi e ci godiamo questa grandissima vittoria”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Spinazzola’unici a vincere in Europa, grandioso’
Laterale parla anche di Nazionale: ‘ci rialzeremo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
23:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Una cosa grandissima, stupenda, ci godiamo questa bellissima gente”.
Leonardo Spinazzola tornato da poco a giocare con la Roma dopo l’infortunio festeggia la Conference con i suoi tifosi e parla anche di Nazionale: “Mi hanno dato sempre affetto – aggiunge il laterale azzurro – sono stati fantastici come sempre.
Con l’Italia ci rialzeremo, questa è una cosa grandiosa, siamo stati l’unica squadra italiana a vincere una Coppa europea”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho in lacrime ‘questa è storia ma scriviamone ancora’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
23:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Tante cose che passano nella mia testa allo stesso tempo.
Sono stati undici mesi incredibili, e fare subito questo.
Come ho detto ai ragazzi a Torino, avevamo fatto quello che dobbiamo fare. Oggi bisognava scrivere la storia e l’abbiamo fatto”. Piange e esulta il tecnico della Roma Josè Mourinho dopo essere entrato nella storia giallorossa con la conquista della Conference League. “Era una competizione in cui fin dall’inizio avevamo la sensazione che era possibile, abbiamo battuto un grande Feyernord? Io rimango non c’e’ dubbio, io voglio restare qui. Bisogna capire cosa vogliono fare i nostri proprietari, sono romanista al 100%”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Mourinho, resto qui, vediamo cosa faranno Friedikin
Tecnico giallorosso: vincere con la Roma è speciale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2022
23:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io resto qui, nonostante le tante voci.
Ma non voglio stare dietro alle voci.
Ora vediamo cosa faranno i Friedkin. Questa e’ una societa’ onesta, sana, c’e’ un progetto”. Lo dice Josè Mourinho, dopo la conquista della Conference League. “Vincere per tre decadi mi fa sentire vecchio – ha poi scherzato il tecnico giallorosso, a Sky – ma è una cosa bella. Ora vado in vacanza al mare a pensare a tutto questo”.
“Cosa ha di diverso questa vittoria? La cosa bella nella mia carriera è che al di là della vittoria con lo United, farlo con Porto, Inter e Roma è speciale. Una cosa è vincere quando la squadra è fatta per vincere, un’altra è vincere cose che rimangono per sempre. Questo ci fa sentire speciali. Penso più ai romanisti e spero che ci aspettino per fare festa e divertirci. Sono veramente felice per la famiglia romanista”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho piange, vincere e fare la storia e’ speciale
Tecnico: resto qui,vediamo cosa fanno Friedkin. Zaniolo:un sogno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
00:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Vincere con la Roma è speciale”.
Piange e esulta il tecnico della Roma Josè Mourinho dopo essere entrato nella storia giallorossa con la conquista della Conference League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Tante cose che passano nella mia testa allo stesso tempo. Sono stati undici mesi incredibili. Oggi bisognava scrivere la storia e l’abbiamo fatto; vincere e’ sempre bello, ma vincere scrivendo la storia e’ speciale…”. dice il portoghese dopo aver scritto il suo nome sulla prima edizione del nuovo trofeo, lui che aveva gia’ vinto Champions ed Europa League. Poi il porgogheselo Special One promette fedeltà ai giallorossi: “Io rimango, non c’e’ dubbio, io voglio restare qui. Anche se ci sono tante voci. Bisogna capire cosa vogliono fare i nostri proprietari, questa societa’ e questo gruppo sono onesti e sani, c’e’ un progetto. E io mi sento sono romanista al 100%, cosi’ come ho amato da matti il Real o mi sono sentito in tutto e per tutto interista”.
Dal condottiero all’uomo gol decisivo a Tirana: “E’ stupendo, ho realizzato il sogno che avevo da bambino – la gioia pura di Nicolò Zaniolo che ha messo la sua firma col gol vittoria – i tifosi sono grandi, sono fantastici, questa è tutta per loro.
Siamo una squadra forte, forse non sappiamo quanto. E’ dedicato a mia mamma, mio nonno, mio papà e mia sorella che mi sono stati vicini nei momenti difficili”. Dall’uomo gol della magica notte di Tirana per la Roma giallorossa al capitano Lorenzo Pellegrini che poco prima di alzare la Coppa esulta dando il via alla festa romanista: “Ora festeggiamo, ce lo meritiamo. Ma una squadra vera festeggia, e poi riparte: dobbiamo fissare in testa questo momento e poi farlo ricapitare prima possibile. Ai tifosi abbiamo restituito un pezzettino di tutto quello che ci hanno dato”.
“E’ stata una stagione incredibile, e io sono sfinito – dice Tammy Abraham – come si e’ visto a fine partita. Ora spero di poter festeggiare con i tifosi al rientro a Roma”. E poi, in italiano, l’urlo: “Siamo campioniiii…”.
Altro protagonista Gianluca Mancini capace di fare muro nella ripresa per difendere il vantaggio conquistato nel primo tempo: “Non c’era un domani, c’era solo stasera, contava solo vincere e l’abbiamo fatto. Nel primo tempo hanno avuto poche occasioni, nel secondo tempo dicevo di tenere duro e abbiamo rischiato di andare sul 2-0. E’ un’emozione unica – grida Mancini – dopo 31 anni vincere un trofeo come la Conference: non abbiamo giocato una grandissima partita ma siamo stati bravi e ci godiamo questa grandissima vittoria”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Abraham parla italiano ‘siamo campioni’
Bomber giallorosso: ‘gruppo fantastico, fatto gran gol Zaniolo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
00:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Come promesso Tammy Abraham grida in italiano tutta la sua gioia per aver vinto la Conference League con la Roma: “Siamo campioni – dice il bomber inglese durante la festa giallorossa a Tirana – Ce lo meritiamo, perché siamo un bel gruppo, siamo partiti da lontano.
Volevamo vincere il trofeo.
Zaniolo ha fatto un bel gol”. Cosa pensi della gente che c’è qua? “Amo questa gente. Ora mi voglio solo divertire e andare a festeggiare. Siamo un gruppo fantastico”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho interrompe conferenza stampa, doccia di spumante
Giocatori irrompono in sala interviste e lo ‘innaffiano’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
26 maggio 2022
00:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conferenza stampa interrotta per José Mourinho in sala stampa a Tirana.
Mentre stava parlando, ancora visibilmente emozionato, e ripetendo quanto sia speciale vincere con la Roma, “perché qui o a Porto non è come al Manchester United dove ci sono squadre costruite per vincere”, sono entrati in sala stampa alcuni giocatori (Bove, Mancini, Ibanez) che hanno ‘innaffiato’ di spumante il loro allenatore per poi abbracciarlo.
Mourinho, piacevolmente sorpreso, ha ricambiato gli abbracci e poi è andato a festeggiare con loro.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: tifosi a Fiumicino per il rientro della Roma
Cori e bandiere in attesa del volo della squadra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
02:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono già oltre duecento i tifosi giallorossi all’aeroporto di Fiumicino che vogliono festeggiare la Roma vincitrice della Conference League, al rientro da Tirana previsto nel cuore della notte.
Con fumogeni, sventolio di bandiere e sciarpe, intonano a più riprese cori (“I campioni dell’Europa siamo noi”), in questa lunga notte di festa per un trofeo europeo che per la Roma mancava da 60 anni.

Diversi tifosi hanno approfittato per farsi dei selfie accanto al pullman ufficiale della Roma, arrivato poco prima dell’una di notte all’aeroporto di Fiumicino. Sulla livrea spiccano il logo della Conference League e la scritta “Roma ha vinto”. Il mezzo poi entrerà direttamente in pista.
Notevole lo spiegamento di forze di Polizia allo scalo romano nell’area del Terminal 5. Saranno inoltre 18 i voli del “ponte aereo” che, dalle 2 fino alle 7 del mattino, riporteranno nella Capitale i tifosi che sono andati nella capitale albanese per sostenere la squadra, in un controesodo festoso e caloroso premiato dal gol di Zaniolo, dal trofeo alzato da capitan Pellegrini e dalle lacrime di Mourinho.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: la Roma lascia Fiumicino, nessun contatto con tifosi
Pellegrini primo a scendere da aereo, Mou con sciarpa giallorossa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
05:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma, dopo essere stata prelevata direttamente sotto bordo dell’aereo di ritorno dall’Albania, ha lasciato intorno alle 4.40 l’aeroporto di Fiumicino sotto la sorveglianza delle forze di polizia.
Lo si apprende da fonti informate.

Aperto il portellone dell’aereo è comparso capitan Pellegrini, entusiasta, con il trofeo in mano, seguito da Cristante e Mancini, oltre ad Abraham con in mano una cassa musicale. Mourinho è apparso con una sciarpa giallorossa in mano. Ovazione sotto bordo da parte di operatori aeroportuali tifosi giallorossi.
Squadra e staff sono quindi saliti a bordo del pullman ufficiale della squadra con lo slogan “Roma ha vinto” sulla livrea, che – scortato – ha lasciato lo scalo da un varco secondario. Nessun contatto diretto tra squadra e tifoseria.
Vana, dunque, l’attesa per gli oltre mille sostenitori della squadra che per ore hanno atteso all’esterno del Terminal 5.
Diffusasi la notizia che i giocatori avevano lasciato l’aeroporto, alla spicciolata sono rincasati anche i tifosi, non nascondendo un po’ di delusione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: festa Roma nel pomeriggio, si studiano dettagli
Al vaglio varie ipotesi per riunire in sicurezza massa tifosi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
26 maggio 2022
10:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Torneremo nella notte ma domani pomeriggio festeggeremo tutti insieme”.
Così la Roma, subito dopo la vittoria della Conference League, aveva annunciato la festa con i propri tifosi per il successo di ieri sera a Tirana ma al momento il programma è in via di definizione.
In particolare, sono al vaglio orario e zone migliori della capitale per far affluire decine di migliaia di persone garantendo comunque l’ordine pubblico.
Una tappa dei festeggiamenti dovrebbe comunque essere al Circo Massimo, dove già la notte scorsa tantissimi sostenitori giallorossi si erano riversati per i primi festeggiamenti.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: Friedkin ’emozione enorme, città e squadra meritano’
Presidente Roma rientra da Tirana: so che aspettavate da tanto..
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TIRANA
26 maggio 2022
11:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È un’emozione enorme, sono molto contento che la Roma sia tornata a vincere dopo tutto questo tempo, lo meritava la tifoseria, lo meritava la città e lo meritava la squadra.
È un giorno importante per la Roma, so che lo aspettavate da tanto tempo”.
Prima di lasciare Tirana assieme alla moglie Debra e al figlio Ryan, il proprietario e presidente della Roma Dan Friedkin ha commentato la vittoria della squadra giallorossa in Conference League, trionfo festeggiato anche ieri in campo alzando la Coppa fra grida di gioia dei giocatori.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cioffi ‘grazie Udinese, 6 mesi d’un fiato’
Lettera di saluto al club e alla città
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
26 maggio 2022
11:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sei mesi tutti d’un fiato, la grande occasione.
Lo scenario perfetto.
Club organizzatissimo e con obiettivi chiari, Udine città di qualità umana e sociale in una terra che ho imparato a scoprire ed amare, il Friuli”. Sono le parole contenute nella lettera che Gabriele Cioffi ha inviato al Messaggero Veneto per prendere commiato dalla società bianconera e dalla città. “Sembra buffo, scontato, forse banale, ma sicuramente è spontaneo – ha proseguito -. Il mio grazie va a tutti, sì proprio a tutti, dai vertici, il cuore con la famiglia Pozzo, lo staff dirigenziale, tecnico, medico, i mitici magazzinieri, una tifoseria che ho percepito nuovamente felice, orgogliosa e fiera dei veri protagonisti, i ragazzi. Saluto tutti con rammarico e pure affetto. E’ stato bello, anzi bellissimo! Ciao, Gabriele”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Schick rinnova, con il Leverkusen fino al 2027
L’attaccante ceco lo ha reso noto con un video su Twitter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
12:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ceco Patrik Schick ha rinnovato il proprio contratto con il Bayer Leverkusen.
E’ stato l’ex attaccante romanista e doriano a renderlo noto, diffondendo un video sull’account ufficiale del club tedesco su Twitter.
Schick si è legato al Bayer Leverkusen fino al 30 giugno 2027.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan: Investcorp abbandona trattativa, resta solo RedBird
Il fondo del Bahrain su Twitter, ‘chiusi i colloqui’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 maggio 2022
12:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mohammed Al Ardhi, a capo di Investcorp, fondo di investimenti del Bahrain che aveva avanzato un’offerta per l’acquisto del Milan, conferma su Twitter la fine della trattativa.
“Abbiamo discusso con Elliott su un potenziale investimento nell’AC Milan.
Come può succedere in questi casi – scrive – non è stato raggiunto un accordo commerciale e abbiamo deciso di comune accordo di chiudere i colloqui”. In trattativa ora c’è solo RedBird azienda statunitense che avrebbe valutato il club rossonero per un miliardo e 300 milioni di euro. Le parti sarebbero molto vicine a chiudere, con Elliott che potrebbe restare con una quota di minoranza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: oggi pomeriggio al Circo Massimo festa della Roma
Squadra su due bus scoperti, previsto una sorta di giro d’onore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
26 maggio 2022
12:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ fissata per oggi pomeriggio la festa della Roma per celebrare, con i tifosi, la vittoria in Conference League.
In base a quanto si apprende la squadra giallorossa, a bordo di due bus scoperti, raggiungerà intorno alle 17 il Circo Massimo percorrendo un tratto della Cristoforo Colombo.
Li i due bus dovrebbero effettuare una sorta di giro d’onore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan, Investcorp abbandona la trattativa, resta solo RedBird
Il fondo del Bahrain su Twitter, ‘chiusi i colloqui’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
13:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mohammed Al Ardhi, a capo di Investcorp, fondo di investimenti del Bahrain che aveva avanzato un’offerta per l’acquisto del Milan, conferma su Twitter la fine della trattativa.
“Abbiamo discusso con Elliott su un potenziale investimento nell’AC Milan.
Come può succedere in questi casi – scrive – non è stato raggiunto un accordo commerciale e abbiamo deciso di comune accordo di chiudere i colloqui”. In trattativa ora c’è solo RedBird azienda statunitense che avrebbe valutato il club rossonero per un miliardo e 300 milioni di euro. Le parti sarebbero molto vicine a chiudere, con Elliott che potrebbe restare con una quota di minoranza:

Centomila tifosi giallorossi al Circo Massimo per la festa della Roma
Già a Trigoria centinaia di tifosi hanno salutato i calciatori alla partenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
26 maggio 2022
21:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Che la festa abbia inizio.
Alle 16.50 sono partiti i due bus scoperti da via dell’Arcadia al Circo Massimo con giocatori, staff e coppa a bordo per celebrare il successo della Roma di ieri in Conference League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Già a Trigoria centinaia di tifosi hanno salutato i calciatori alla partenza, mentre ad attenderli in centro dalle 16 c’erano già oltre cinquemila persone per un numero destinato a crescere nel corso del pomeriggio. Cori contro Di Canio, inno della Roma fatto partire dalle casse dei tifosi, fumogeni e bandiere per una vera e propria invasione del centro. Il giro proseguirà poi per via Cristoforo Colombo, via delle Terme di Caracalla, Piazza di Porta Capena, per poi fare un giro dell’arena al Circo Massimo e infine raggiungere il Colosseo attraversando via di San Gregorio e via Celio Vibenna. Al termine dell’evento, previsto per le 20.30 circa rientreranno in via dell’Arcadia.
Sono circa 100mila, secondo quanto fa sapere la Questura, i tifosi della Roma che stanno prendendo parte ai festeggiamenti per la vittoria della Conference League al Circo Massimo. La Polizia Municipale, già dalle prime ore del pomeriggio ha disposto delle chiusure nell’area. In campo centinaia di agenti della Polizia Locale, del I Gruppo Trevi, unitamente a unità del VIII Gruppo Tintoretto e del Gpit ( gruppo pronto intervento traffico). I caschi bianchi saranno impegnati nella delimitazione dell’area interessata e nei servizi di viabilità, che sono stati predisposti ad ampio raggio, anche lungo il percorso dei bus della squadra.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Definito il programma dei festeggiamenti per la vittoria della Roma in Conference League. Questo pomeriggio due pullman scoperti partiranno intorno alle 16 arrivando mezz’ora dopo a transitare lungo via delle Terme di Caracalla. Da lì con tutti i tifosi il corteo si sposterà al Circo Massimo con l’arrivo previsto per le 17.Il club non ha reso noto il punto di partenza della sfilata per motivi di ordine pubblico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Nella notte, intanto, già tre mila tifosi si erano recati a Fiumicino per l’arrivo della squadra con la coppa, ma senza grande fortuna perché la Roma ha poi lasciato l’aeroporto da un’uscita secondaria per dirigersi a Trigoria dove ad aspettare Pellegrini e compagni c’erano altre centinaia di tifosi. “Questa coppa è per voi, grazie ragazzi” ha detto il capitano Lorenzo Pellegrini uscito sul tetto della struttura insieme al resto della squadra per festeggiare con i tifosi presenti. ”È stata una straordinaria emozione, una vittoria importante per la Roma, per i tifosi ma anche per tutta la città. È stato bello essere a Tirana con il sindaco di Tirana, quello di Rotterdam e con i nostri tifosi in una competizione che esalta i valori dello sport e che ci riempie di grande orgoglio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Oggi ci sarà una bella festa, il pullman della squadra percorrerà le vie della città e arriverà al Circo Massimo. È giusto che oggi si celebri questa straordinaria vittoria, io ci sarò”. Lo ha detto il sindaco di Roma Roberto Gualtieri a margine della cerimonia di inaugurazione della teca che custodisce i resti della “Quarto Savona Quindici”, la macchina della scorta di Giovanni Falcone.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ibrahimovic, negli ultimi 6 mesi ho giocato senza un legamento
‘Reso possibile l’impossibile, ora ginocchio e trofeo nuovi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 maggio 2022
17:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Negli ultimi sei mesi ho giocato senza un legamento crociato anteriore nel ginocchio sinistro”: Zlatan Ibrahimovic su Instagram racconta apertamente dei suoi problemi fisici che non gli hanno permesso di poter dare il suo contributo in campo, come avrebbe voluto.
“Il ginocchio gonfio era da sei mesi.
Ho potuto allenarmi con la squadra solo 10 volte negli ultimi sei mesi.
Ho effettuato più di 20 iniezioni – racconta – in sei mesi. Ho svuotato il ginocchio una volta alla settimana per sei mesi. Antidolorifici ogni giorno per sei mesi. Ho dormito a malapena per sei mesi a causa del dolore. Non ho mai sofferto così tanto dentro e fuori dal campo. Ho reso qualcosa di impossibile a qualcosa di possibile. Nella mia mente avevo un solo obiettivo, rendere i miei compagni di squadra e allenatore campioni d’Italia perché ho fatto loro una promessa. Oggi ho un nuovo legamento crociato anteriore e un altro trofeo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Liverpool ko, 14mo titolo al Real Madrid. Caos fuori allo stadio, 68 arresti e 238 feriti
Ancelotti nella storia. La finale iniziata con oltre mezz’ora di ritardo per tafferugli dovuti a biglietti falsi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
17:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Liverpool ha chiesto ufficialmente l’apertura di un’indagine in merito ai tafferugli fuori dallo Stade de France di Parigi, che hanno ritardato l’inizio della finale di Champions League persa poi dagli inglesi per 1-0 contro il Real Madrid.
“Siamo estremamente delusi dai problemi di accesso e dalle violazioni del perimetro subite dai tifosi del Liverpool – ha affermato il club inglese in un comunicato -.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Questa è la partita più importante del calcio europeo e i tifosi non dovrebbero vivere il tipo di scena a cui abbiamo assistito. Abbiamo ufficialmente richiesto un’indagine per determinare le cause di questi problemi inaccettabili”.

La polizia di Parigi ha eseguito 68 arresti nei pressi dello Stade de France e delle fan zone. Lo rende noto la Prefettura della capitale francese, aggiungendo che 238 persone sono state soccorse per ferite lievi.

Il Real Madrid ha vinto la Champions League 2021-’22 battendo in finale il Liverpool per 1-0 a Parigi. Per le ‘merengues’ è il 14/o titolo europeo, per Carlo Ancelotti è invece il quarto da allenatore. LA CRONACA

Carlo Ancelotti entra nella storia del calcio. Infatti il tecnico del Real Madrid ha superato Bob Paisley e Zinedine Zidane, diventando il tecnico più vincente della storia della Champions League, con 4 trofei: nel 2003 e 2007 ha vinto la Champions con il Milan, nel 2014 e oggi (2022) con il Real Madrid. Ancelotti è anche l’unico allenatore ad aver vinto almeno un titolo in tutti e cinque i principali campionati d’Europa: quello italiano con il Milan, quello inglese con il Chelsea, quello francese con il Psg, quello tedesco con il Bayern Monaco e quello spagnolo con il Real Madrid.

Champions: Ancelotti nella storia, primo tecnico a vincerne 4
E sono 14: irraggiungibile Real, sul tetto d’Europa per l’ennesima volta, insuperabile Carlo Ancelotti, l’unico ad averne vinte 4 da tecnico (più 2 da calciatore), ormai imbattibile Karim Benzema, avviato al suo primo, tardivo ma meritatissimo, Pallone d’Oro. Uno a zero, la rivincita del Liverpool battuto 4 anni fa a Kiev non c’è stata allo Stade de France, in una partita soltanto apparentemente dominata dal Liverpool, che in realtà è stato molto meno lucido degli avversari. Gli eroi della serata: un ragazzo di 21 anni, Vinicius Junior, che ha fatto impazzire i madrileni andando a segnare il gol della vittoria sotto la loro curva. E il portiere belga Thibaut Courtois, che ha parato tutto, ingaggiando e vincendo un duello personale con Mohamed Salah. La Champions negli ultimi 10 anni si è vestita di bianco una volta su 2, lo strapotere fa ormai del Real una squadra fuori dalla portata degli inseguitori. Contro il Liverpool, partita ritardata di 36′ perché l’afflusso dei tifosi inglesi si era bloccato per i disservizi organizzativi francesi e dell’Uefa, è stata battaglia, come previsto: i Reds hanno attaccato senza sosta ma spesso sono stati imprecisi, altre volte sfortunati ma globalmente avevano di fronte un portiere insuperabile, Courtois. Il match, davanti a uno stadio finalmente gremito dopo l’interminabile attesa, è stato per 95′ uguale a se stesso: gli inglesi ad attaccare a testa bassa, gli spagnoli a difendersi colpo su colpo, anche se molto di rado sono riusciti a ripartire. Salah, Mané – che qui ha idealmente lasciato a Benzema il Pallone d’Oro che era una corsa fra loro due – e l’infaticabile Alexander Arnold le hanno tentate tutte, ripartendo ogni volta a testa bassa. Ma quando tutte le maglie bianche sembravano superate, spuntavano le manone di Courtois, nel primo tempo anche a deviare sul palo, poi a prenderle proprio tutte: tiri da lontano, rasoterra, da mezzo metro, persino deviati (nel secondo tempo un tiro di Courtois ha cambiato direzione ma il belga ha fatto a tempo a raggiungerlo. Fin dal primo tempo, il Real ha dato l’impressione, nelle pur rare occasioni in cui ha provato ad attaccare, di poter far male alla difesa del Liverpool, protetta a lungo da Fabinho. Allo scadere, ci sono voluti quasi 3 minuti di check del Var per annullare un gol di Benzema sul filo del fuorigioco. Nella ripresa, Liverpool ancora più a testa bassa, ma Real che con Modric e Kroos a centrocampo e il tridente Benzema-Vinicius-Valverde, cresceva a vista d’occhio. Al 14′, palla di Casemiro sulla destra per una delle tante sgroppate di Valverde, che metteva perfettamente in area un cross per l’accorrente Vinicius, che insaccava di destra e impazziva poi di felicità. Nell’ultima mezz’ora il Liverpool ha provato di tutto, ma Courtois era ovunque, e gli spagnoli hanno rischiato persino di raddoppiare. Festa per tutti ma i sorrisi di Ancelotti, che si avvia ad accendere il suo secondo sigaro per festeggiare questo suo trionfale finale di stagione, e Benzema erano i più radiosi. Chissà, a una decina di chilometri da Saint-Denis, fra le villette di Bondy, cosa avrà pensato la famiglia Mbappé vedendo il centravanti francese trascinare al successo il Real e avviarsi al più glorioso coronamento della sua carriera. Kylian ha detto no al Real, che era la sua squadra del cuore fin da bambino. Ora dovrà essere capace di cambiare la storia.

Le azioni più importanti e i gol

90′ + 6 Triplice fischio allo Stade de France. Il Real vince la 14esima Champions della propria storia.

82′ IMMENSO COURTOIS! Miracolo del portiere belga sul destro ravvicinato di Salah da pochi passi dopo un controllo al volo e dribbling su Alaba. Ormai si gioca a una porta sola ma l’estremo difensore del Real sembra in serata di grazia.

80′ OCCASIONE LIVERPOOL! Salah-Firmino-Salah al limite dell’area avversaria. L’egiziano calcia basso col piatto mancino, sulla traiettoria interviene Diogo Jota che per poco non sorprende Courtois. Il portiere belga va a terra in modo più goffo rispetto alle paratissime precedenti ma è comunque efficace deviando in corner.

69′ OCCASIONE LIVERPOOL! Alexander-Arnold crossa sul secondo palo per Diogo Jota, la cui sponda scavalca Courtois. Sul secondo palo si avventa Salah che, con pochissimo angolo a disposizione, tocca di esterno trovando ancora una volta la risposta del portierone belga.

64′ OCCASIONE LIVERPOOL! Salah converge al centro dalla destra e calcia a giro col sinistro. Courtois usa tutti i centimetri del proprio corpo per arrivarci con la mano destra e toglie la palla dall’angolino.

60′ GOL! Liverpool-REAL MADRID 0-1! Rete di Vinicius! Lampo dei Blancos con Valverde che conduce palla sulla destra e crossa forte e rasoterra sul secondo palo dove, dimenticato dalla difesa inglese, c’è Vinicius pronto a depositare in rete.
45′ + 4 Fine primo tempo. Liverpool-Real Madrid 0-0.

43′ OCCASIONE REAL! Benzema viene pescato alle spalle della difesa dei Reds, rientra sul sinistro ma si ritrova Alisson a coprirgli completamente lo specchio. Il bomber francese tocca al centro, pasticcio Alisson-Konaté e intervento di Valverde che viene chiuso da Fabinho. La palla torna a Benzema che gonfia la rete col mancino ma viene segnalato in fuorigioco.

34′ OCCASIONE LIVERPOOL! Alexander-Arnold pesca Salah liberissimo a centro area. L’egiziano sceglie il proprio colpo peggiore, quello di testa, per provare a impensierire Courtois e infatti non ci riesce. Il portiere belga si ritrova la palla tra le braccia a centro porta e la blocca senza patemi.

21′ PALO DEL LIVERPOOL! Mané danza al limite dell’area madrilena, si porta la palla sul destro e calcia secco verso il primo palo col destro. Courtois risponde ancora alla grande deviando con la manona sul palo!

18′ Mancavano i tiri in porta, ne sono arrivati tre nel giro di pochissimo, tutti verso la porta del Real. Subito dopo l’occasione di Salah era arrivato il destro dal limite di Henderson bloccato senza problemi da Courtois. Stesso esito per la conclusione di Salah da dentro l’area.
16′ OCCASIONE LIVERPOOL! Alexander-Arnold si traveste da slalomista, entra in area in percussione verticale e crossa al centro, basso, per Salah. L’egiziano, quasi in controtempo, riesce a toccare verso la porta, trovando la risposta reattiva di Courtois, andato a terra in un amen per togliere la palla dall’angolino alla propria sinistra.
15′ Primo quarto d’ora di gara con molto Liverpool e pochissimo Real ma zero tiri verso le due porte.
Liverpool FC vs Real Madrid
Le formazioni
4-3-3 per il Liverpool: Alisson – Alexander-Arnold, Konaté, Van Dijk, Robertson – Henderson, Fabinho, Thiago Alcantara – Salah, Mané, Luis Diaz.
A disposizione: Kelleher, Milner, Keita, Firmino, Gomez, Oxlade-Chamberlain, Jones, Minamino, Diogo Jota, Tsimikas, Matip, Elliott.
4-3-3 anche per il Real: Courtois – Carvajal, Eder Militao, Alaba, Mendy – Modric, Casemiro, Kroos – Valverde, Benzema, Vinicius Junior.
A disposizione: Lunin, Nacho, Hazard, Asensio, Marcelo, Lucas Vazquez, Bale, Ceballos, Rodrygo, Isco, Mariano Diaz, Camavinga.

CALCIO D’INIZIO CON OLTRE MEZZ’ORA DI RITARDO
Il clamoroso ritardo di 36′ nell’inizio della finale di Champions League allo Stade de France è stato causato da assembramenti di tifosi del Liverpool che non erano riusciti ad entrare e premevano sui cancelli protestando e gridando le loro ragioni. Troppo lunghi i controlli, metropolitana a rilento e organizzazione carente alla base del clamoroso disservizio. Improvvisata in 3 mesi, l’organizzazione di questa finale fra Liverpool e Real Madrid – che doveva disputarsi a San Pietroburgo ma è stata spostata per la guerra fra Russia e Ucraina – ha fatto acqua da tutte le parti. Questa sera, quando la polizia si è vista travolta dagli eventi, con decine di inglesi che scavalcavano le inferriate senza più alcun controllo né perquisizione, hanno fatto anche uso di gas urticanti per allontanare la pressione della folla. I media inglesi hanno diffuso in pochi minuti immagini e video di tifosi in maglia rossa attaccati alla rete di recinzione, tutti con il regolare biglietto in mano ma senza poter entrare. Molte le ragazze e i bambini, e alcune persone piangevano. La situazione più caotica si è creata verso gli ingressi a sud-est dello stadio, quello contrassegnato dalla lettera Y non è stato aperto neppure dopo lo sblocco di tutti gli altri. Lo sciopero della metropolitana, che è stato una delle cause del ritardo degli inglesi, era stato dichiarato da giorni, ma in mattinata le autorità dei trasporti avevano assicurato che in serata 3 treni su 4 avrebbero funzionato. La realtà – a circa 3 ore dall’inizio del match – era che i treni erano strapieni, spesso in difficoltà nel ripartire perché le porte non si riuscivano a chiudere. I timori della prefettura erano legati anche al previsto afflusso di decine di migliaia di tifosi, soprattutto inglesi, privi di biglietto. Alle stazioni delle due metropolitane per lo stadio, a 2 ore dall’inizio, c’era un mare di tifosi dei Reds, molti con la birra in mano, altri sdraiati sull’erba, in gran parte in attesa di amici o familiari che si erano smarriti durante la giornata o erano in ritardo con la metro. Così alla fine ci è andato di mezzo anche chi non aveva nulla a che vedere con i teppisti, come il fratello di Joel Matip del Liverpool, Marvin, che avrebbe semplicemente voluto assistere alla partita assieme alla sua famiglia. “Ma a un certo punto – ha raccontato a Sky Deutschland – la polizia ha perso il controllo della situazione e ha cominciato a sparare gas urticanti sulla folla, famiglie comprese. L’organizzazione è stata indegna per una finale di Champions”. Così Marvin Matip è stato costretto a fuggire e a rifugiarsi in un ristorante vicino allo stadio, insieme alla moglie incinta. Intanto le cariche continuavano..
Liverpool FC vs Real Madrid

METSOLA ALLA FINALE
“La finale di Champions League è particolarmente significativa quest’anno in quanto, in solidarietà con l’Ucraina, si terrà a Parigi invece che a San Pietroburgo come inizialmente previsto. Ciò dimostra la forte unità, determinazione e sostegno dei paesi europei e del calcio europeo con l’Ucraina e il suo popolo, che stanno subendo un’aggressione ingiustificata e illegale da parte della Russia”. Lo ha detto la presidente del Parlamento Ue Roberta Metsola, sugli spalti dello Stade de France per la finale Liverpool-Real Madrid. “Accolgo con favore la decisione della Uefa di cambiare la sede della finale come messaggio importante e altamente simbolico che l’Europa sta con l’Ucraina. I nostri veri campioni quest’anno sono gli ucraini che lottano per i nostri valori. Il calcio europeo è una grande storia di successo europea e il Parlamento europeo è un campione di sport basato sui valori, basato sulla solidarietà, sul lavoro di squadra e sul rispetto”, ha aggiunto.

Liverpool FC vs Real Madrid.   CHAMPIONS LEAGUE IN TEMPO REALE: STAGIONE 2021-2022 RISULTATI E CLASSIFICHE

Conference: Ancelotti ‘Complimenti Magica Roma’
L’ex giallorosso festeggia il trionfo di Tirana
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
17:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La testa è alla finale di Champions League col Liverpool, ma con almeno una parte del cuore Carlo Ancelotti in questi ultimi giorni è stato dalla parte di due sue ex squadre, il Milan e la Roma.
Dopo aver domenica scorsa dedicato un tweet ai rossoneri per lo scudetto – “Forza grande Milan! Complimenti” -, il tecnico del Real Madrid ha riservato un messaggio ai giallorossi – “Complimenti Magica Roma” -, per il trionfo ieri sera nella Conference League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: boom ascolti tv per vittoria Roma
Su Sky e Tv8 oltre 4,5mln audience media complessiva
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
17:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La finale di Conference League che ha visto il trionfo della Roma di Josè Mourinho sul Feyenoord ha raccolto un’audience media complessiva di 4 milioni 503 mila spettatori, con il 22,1% di share (oltre 9 milioni di spettatori unici).
In particolare, un milione 199mila spettatori medi (5,9% di share) hanno seguito il match su Sky, miglior risultato stagionale per una partita di calcio sull’emittente.
Alla stessa ora, sono stati tre milioni 304mila gli spettatori medi (16,2% di share) che hanno visto la partita su TV8, che grazie a questi numeri è stato il canale più visto della serata in tv.
Da segnalare anche gli ascolti degli studi pre e post match su Sky e TV8, live da Tirana, ma la finale ha anche generato un totale di 2,9 milioni di interazioni sui social posizionandosi come primo contenuto della giornata e primo di tutta la stagione di Europa League e Conference League.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sulla stessa strada”, 575 km a piedi per il Regina Margherita
Moglie Bonucci conclude viaggio,170mila euro per ospedale Torino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 maggio 2022
16:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ha percorso 575 chilometri a piedi, da Lido Volano, sull’Adriatico, a Torino, raccogliendo oltre 170 mila euro per il reparto di Neurochirurgia dell’ospedale infantile Regina Margherita.
Si è concluso dopo 26 giorni il cammino ‘Sulla stessa strada’ di Martina Maccari, moglie del calciatore della Juventus Leonardo Bonucci in viaggio dallo scorso primo maggio per donare speranza ai bambini e alle loro famiglie dell’ospedale in cui anche il figlio negli anni scorsi è stato a lungo ricoverato.

“E’ l’esperienza più bella della mia vita, piena di tutto quello che una persona può auspicare di trovare sulla strada che percorre. Arrivo in questo posto a cui devo tanto e sono piena di felicità”, racconta trattenendo a stento le lacrime Martina, abbracciata dal marito e dai tre figli. “Che emozione rivedere i bambini e trovare tutte queste persone – aggiunge – mi piacerebbe farne un libro”. “Abbiamo una vita agiata, siamo fortunati, ma la nostra fortuna è condividere tutto con gli altri”.
I fondi raccolti, attraverso la Neuroland Onlus, serviranno per acquistare una speciale macchina per delicati interventi chirurgici al cervello.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Genoa: Destro, Sirigu, Masiello e Marchetti ai saluti
Non rinnovati i loro contratti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
26 maggio 2022
17:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si chiuderà al 30 giugno, data di fine contratto, l’avventura con il Genoa di quattro giocatori che in comune accordo con la società hanno deciso di non proseguire con il club rossoblù.

I quattro sono il portiere titolare Salvatore Sirigu, che era arrivato al Genoa la scorsa estate, il terzo portiere Federico Marchetti, a Genova dalla stagione 2018/19 con appena 8 presenza in quattro campionati, nessuna in questo.
Il difensore Andrea Masiello, al Grifone dal gennaio 2020 con 30 presenze lo scorso campionato diventate appena 7 in questo e Mattia Destro che come Masiello era approdato in rossoblù a gennaio 2020 segnando poi negli ultimi due campionati rispettivamente 11 e 9 reti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Casasco confermato presidente federazione Europea medici sport
Voto unanime a Brighton per il n.1 della FMSI
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2022
19:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maurizio Casasco, presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana, è stato confermato oggi all’unanimità presidente della Federazione Europea dei Medici dello Sport riunitasi a Brighton.
Casasco guida la Federazione italiana e sta guidando quella europea dal novembre 2017.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono molto onorato per questa conferma – le parole di Casasco – e voglio ringraziare tutti i colleghi europei per la grande fiducia. Un grazie particolare alla FMSI per il suo contributo fondamentale che da 93 anni contribuisce a rendere la medicina sportiva un’eccellenza italiana universalmente riconosciuta”.
“Sono già 16 i paesi dell’Unione europea – continua Casasco – che contemplano la specializzazione in Medicina dello Sport, ma dobbiamo puntare al riconoscimento in tutti gli stati del Continente. I progressi scientifici, maturati grazie ad una consolidata esperienza ai massimi livelli sportivi – devono continuare a essere messi a patrimonio comune, per migliorare la salute e il benessere di tutti, un obiettivo da sviluppare in piena sintonia con la Federazione Internazionale”.
“Nel corso del mio primo mandato alla guida dell’EFSMA – spiega Casasco – abbiamo raggiunto diversi importanti obiettivi: primo fra tutto il rafforzamento della produzione scientifica.
Continueremo a impegnarci in un rinnovamento culturale che insista sulla promozione della tutela della salute attraverso lo sport e l’attività motoria a tutte le età. Per questo, è necessario insistere sulla formazione capillare e sulla diffusione delle linee-guida, a partire da quelle sull”Exercise Prescription for Health’. Durante questo secondo mandato, che porterò avanti in stretta collaborazione con la Federazione Internazionale di Medicina dello Sport, presieduta dal professor Fabio Pigozzi – conclude Casasco – continueremo, inoltre, a lavorare per contribuire alla costruzione di una medicina europea dello sport sempre all’avanguardia attraverso un confronto culturale, tecnico e scientifico indirizzato alla protezione della salute di chi pratica attività sportive ad ogni livello e alla lotta contro il doping”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nainggolan: no al Cagliari dopo strappo col presidente Giulini
‘Tornerei anche a piedi, ma ho troppo rispetto per me stesso’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
26 maggio 2022
19:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Radja Nainggolan non ritorna a Cagliari per riportare la squadra rossoblù in Serie A.
Lo ha detto questo pomeriggio nel corso della trasmissione “Il Cagliari in diretta” su Radiolina e Videolina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Io tornerei anche a piedi – ha detto il centrocampista belga collegato dalla sua casa di Anversa – e il cuore dice di tornare. La Serie B non sarebbe un problema, ma io volevo restare a Cagliari la scorsa estate: questo non mi è stato permesso. E allora tornando adesso magari accontenterei chi mi vuole bene, ma mancherei di rispetto a me stesso”.
Il problema è il rapporto con il presidente Tommaso Giulini: “Io sono stato sempre vicino alla squadra – ha detto Nainggolan – ho sentito Cossu (ex compagno di squadra e ora braccio destro del ds Capozucca), ho sentito il direttore (Capozucca). Ma Giulini non l’ho più sentito. Cagliari mi ha dato tanto. Ma ad Anversa ora sto bene, è stata la mia città per sedici anni, abbiamo conquistato la qualificazione in Conference, c’è un presidente che ha dei bei programmi. Ho sempre detto che magari tornerò prima o poi a Cagliari, chissà”. Per il momento il Ninja è infortunato: “Mi dicono che ne avrò per due mesi – ha scherzato – ma per come sono io, me ne basterà uno. Spero di tornare in Sardegna almeno in vacanza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: Mancini convoca altri 8 giocatori
Si aggiungono domani alla lista di 39 già ufficializzata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
11:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ct della Nazionale Roberto Mancini ha convocato, ad integrazione della lista già ufficializzata lunedì scorso, un ulteriore gruppo di otto calciatori che domani raggiungeranno il Centro Tecnico Federale di Coverciano.
In sei hanno conquistato la chiamata dopo le sessioni di allenamento riservate a calciatori di interesse nazionale svoltesi tra martedì e giovedì: si tratta del difensore Federico Gatti (Frosinone), dei centrocampisti Salvatore Esposito (Spal) e Samuele Ricci (Torino), degli attaccanti Matteo Cancellieri (Verona), Wilfried Gnonto (Zurigo), Alessio Zerbin (Frosinone).
Con loro, sono stati convocati il difensore Giorgio Scalvini (Atalanta) e il centrocampista Tommaso Pobega (Torino).
Il gruppo di 47 Azzurri raggiungerà appunto domani il CTF dove resterà fino al 31 maggio, giorno della partenza per Londra dove il 1° giugno è in programma la Finalissima Italia-Argentina (Wembley, ore 20.45). Prima della partenza, Mancini diramerà il 30 maggio una lista di convocati per la prima delle 5 gare in programma in questa finestra internazionale e contestualmente una lista di calciatori che dal 2 giugno si ritroveranno a Coverciano in vista dell’inizio della UEFA Nations League 2022-23.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Playoff Serie B: Monza batte Pisa in finale andata
Ultimo posto per promozione si decide domenica in Toscana
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
27 maggio 2022
11:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Monza batte 2-1 il Pisa nell’andata della finale dei playoff promozione di Serie B.

All’U-Power Stadium, davanti al patron Silvio Berlusconi e all’ad Adriano Galliani, i brianzoli trovano il doppio vantaggio con un gol per tempo: in avvio Dany Mota sblocca il risultato con una zampata di destro su assist di Ciurria, mentre nella ripresa il raddoppio arriva con un tap-in di testa di Gytkjaer.

Dopo un palo di Sibilli, a regalare speranze ai toscani in chiave promozione ci ha pensato Berra con un colpo di testa su corner per il definitivo 2-1 nei minuti finali. La sfida di ritorno si disputerà domenica 29 maggio alle 20.30 in casa dei toscani.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: mercato nero per la finale, biglietti a 5.000 euro
Tutto esaurito dal 28 aprile per Liverpool-Real a Saint-Denis
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
27 maggio 2022
11:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prezzi impazziti per il mercato nero dei biglietti per la finale di Champions League domani sera allo Stade de France, con picchi di 3.000 euro chiesti per la prima categoria e addirittura di 5.000 se si vuole cercare l’introvabile tagliando sul mercato web.

Trasferita da San Pietroburgo a Saint-Denis a causa della guerra in Ucraina, la sfida fra Liverpool e Real Madrid è uno scontro fra due giganti della categoria.
Ufficialmente il sold out è stato annunciato il 28 aprile, dopo la vendita dei 52.000 biglietti previsti, 20.000 per ogni squadra e 12.000 per il resto del pubblico. Ma sui social le richieste sono ancora migliaia, con i biglietti più cari rivenduti dalle piattaforme specializzate in eventi sportivi e musicali.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: azzurri tornano a Milano in match con Inghilterra
La gara è in programma venerdì 23 settembre
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
12:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Nazionale di calcio torna a Milano a quasi un anno di distanza dall’ultima gara giocata e persa con la Spagna nell’ottobre 2021 in occasione della Final Four di Nations League.
Sarà ‘San Siro’ ad ospitare l’incontro di Nations League tra Italia e Inghilterra, in programma venerdì 23 settembre (ore 20.45), match che precederà l’ultimo impegno di lunedì 26 in casa dell’Ungheria.

Gli Azzurri giocheranno per la 60ª volta a Milano, città Natale della Nazionale (il 15 maggio 1910, all’Arena Civica, fece il suo esordio vincendo 6-2 con la Francia) dove ha collezionato 37 vittorie, 19 pareggi e 3 sconfitte. Milano è la seconda città ad aver ospitato più volte l’Italia dopo Roma (63). Quattro gli impianti milanesi in cui sono scesi in campo gli Azzurri: l’Arena Civica, il Velodromo Sempione, il Campo Milan e lo Stadio di San Siro, che nel marzo del 1980 fu intitolato a Giuseppe Meazza.
Sono 28 i precedenti tra Italia e Inghilterra, l’ultimo datato 11 luglio 2021 a Wembley nella gara che ha laureato la Nazionale di Roberto Mancini Campione d’Europa. Il bilancio è leggermente favorevole all’Italia: 10 vittorie, 10 pareggi e 8 sconfitte.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coni: Malagò, ‘Collare d’oro a Bach il 16 settembre’
‘Se Draghi non sarà all’Onu, incontrerà anche lui’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
12:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il 16 settembre il presidente del Cio Thomas Bach sarà in Italia per ricevere il Collare d’Oro.
Se Draghi non dovesse andare all’Onu quel giorno, ci sarà un incontro tra lui e Bach, poi quest’ultimo la settimana dopo sarà ai Pratoni del Vivaro per i Mondiali di completo di equitazione”.
Lo ha detto Giovanni Malagò, presidente del Coni, dopo la giunta federale tenutasi oggi a Roma.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ricatto a Balotelli: attaccante in tribunale Vicenza
Parte civile a processo contro legale presunta vittima violenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VICENZA
27 maggio 2022
13:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mario Balotelli si è presentato stamani in Tribunale a Vicenza, dove è parte civile nel processo per tentata estorsione a un avvocato trevigiano, Roberto Imparato, che lo aveva denunciato per una presunta violenza sessuale a una ragazza vicentina, all’epoca minorenne.

L’inchiesta, aperta a Brescia, venne archiviata.
Per la giovane, oggi ventenne, sta procedendo per lo stesso reato la Procura dei Minorenni di Venezia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coni: Malagò “Dipartimento sport non ci rispetta, siamo stanchi”
‘Tempo sarà galantuomo, il loro atteggiamento non porta pane’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
13:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Le interlocuzioni con il Dipartimento per lo sport non hanno prodotto risultati, che pure avremmo voluto e sarebbero stati sacrosanti: questo ci amareggia, siamo stanchi di non avere mai interlocuzione con un ente che non ci rispetta”.
Il presidente del Coni Giovanni Malagò, dopo la riunione della giunta, ha parlato a lungo dei rapporti tra Comitato Olimpico e Dipartimento per lo sport.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Riguardo al problema delle delibere Coni, che il Dipartimento boccia, Malagò ricorda “di quando abbiamo delegato il collegio dei revisori del CONI, composto da super professionisti, i quali ci si sono dedicati per quindici giorni per riscrivere la delibera, ma alle 20.50 dell’ultimo giorno utile il Dipartimento ce l’ha bocciata lo stesso…”. Il numero uno dello sport italiano parla chiaro: “Noi crediamo di essere non solo una risorsa, ma un valore aggiunto, oltre che un pezzo dello Stato”.
Il problema con il Dipartimento “non è tecnico, ma politico: non era mai successo nella storia del Coni”, prosegue Malagò, che garantisce che col Governo i rapporti sono “eccezionali”. Poi continua: “Il Dipartimento è indifendibile, ma il tempo sarà galantuomo: questo atteggiamento non porta pane”.
Il discorso si sposta poi sul desiderio del Comitato Olimpico di dar vita a una propria società in house per la gestione degli immobili: “Sarebbe non solo un nostro diritto, ma la cosa più ovvia del mondo. Prendo come esempio il palazzetto dello sport dell’Acqua Acetosa: se ci fosse stata una società in house, avremmo gestito la ristrutturazione dell’edificio senza problemi”, conclude Malagò.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: da Champions a motori, un super weekend in tv su Sky
E in streaming su Now, con serie appuntamenti per appassionati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
13:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà un super weekend di Sport quello in programma tra sabato 28 e domenica 29 maggio su Sky e in streaming su NOW con una serie di appuntamenti imperdibili per tutti gli appassionati.
Dopo la vittoria della UEFA Europa Conference League da parte della Roma di Josè Mourinho, saranno Liverpool e Real Madrid a contendersi il ruolo di regina d’Europa nella Finale della UEFA Champions League in programma sabato 28 maggio alle ore 21 allo Stade de France di Parigi, con diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport Football, Sky Sport 251, Sky Sport 4K.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche in Italia c’è un verdetto ancora da scrivere nel ritorno della Finale Playoff della Serie BKT Pisa-Monza che domenica 29 maggio eleggerà la terza ed ultima squadra promossa in Serie A dopo Lecce e Cremonese. Diretta del match dalle ore 20.30 su Sky Sport Calcio, Sky Sport Uno, Sky Sport 251 e Sky Sport 4K, con le immagini in 4K HDR-HLG nativo, spettacolari e in esclusiva da un drone e con la visuale dalle due “corner cam”. E sempre domenica, alle 19 appuntamento su Sky Sport Football per il ritorno dello spareggio salvezza/promozione in Ligue 1 tra Saint Etienne e Auxerre (all’andata 1-1). Dal calcio ai motori, con il Legend Race Weekend: su Sky e in streaming su NOW un fine settimana lunghissimo all’insegna dell’adrenalina nella casa dei motori di Sky. Tutti in pista al Mugello per il GP d’Italia di MotoGP: domenica 29 maggio in diretta su Sky Sport MotoGP, Sky Sport Uno (anche e in chiaro su TV8), le gare di Moto3 (ore 11), Moto2 (ore 12.20) e MotoGP (ore 14), oltre alla Moto E, con Race 2 in differita dalle ore 17. Motori accesi anche a Monte Carlo per il GP di Monaco di Formula 1, live dalle 15 su Sky Sport F1, Sky Sport Uno e Sky Sport 4K. E ancora, l’atletica con la tappa di Eugene della Wanda Diamond League (sabato dalle ore 22 su Sky Sport Arena), il rugby con la Finale dell’Heineken Champions Cup tra Leinster e La Rochelle (sabato dalle 17.45 su Sky Sport Arena), il Premier Padel con le semifinali e la finale dell’Italy Major di Roma (sabato e domenica, live dalle 18 su Sky Sport Tennis), il golf con il Senior PGA Championship (domenica la quarta ed ultima giornata in diretta dalle 21 su Sky Sport Arena) e gli Europei di karate.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ecco ‘SportINTour 2022’ UsAcli, Lembo “felici di ripartire”
La nona edizione a Pesaro nei weekend 2-5 giugno e 10-12 giugno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
13:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo due anni di stop a causa della pandemia torna con la IX edizione lo SportinTour 2022.

Presentato nella sala del Consiglio Comunale di Pesaro il progetto dell’Unione sportiva Acli con il patrocinio del Comune di Pesaro, alla presenza del sindaco Matteo Ricci, di Mila Della Dora (assessora alla Rapidità con delega allo sport), Damiano Lembo (Presidente Nazionale US Acli), Maurizio Tommasini (Vicepresidente Provinciale ACLI Pesaro), Stefania Azzi (Presidente Provinciale US Acli Pesaro) e Paolo Costantini (Presidente Associazione Albergatori di Pesaro).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutti insieme per far ripartire lo sport nei weekend del 2-5 e 10-12 giugno che coinvolgeranno 152 ASD, 13 campionati nazionali, 7 stage, 2 congressi e altrettanti corsi di formazione di progetti nazionali per un totale di 2500 partecipanti e 6mila presenze alberghiere. “Siamo felici di tornare in questa splendida città e di ripartire perché dopo un periodo così lungo d’interruzione non era scontato ricominciare. Come ente di promozione sportiva, per noi non è solo un appuntamento di competizione sportiva, ma è un contenitore di buone prassi – spiega il presidente Nazionale Us Acli, Damiano Lembo -. Ci saranno tanti appuntamenti con seminari e convegni, ma vogliamo fare tutto con leggerezza e con l’attività sportiva che sarà la parte preponderante di questi due weekend”.
“Una splendida opportunità per la città di Pesaro – ha sottolineato il sindaco Matteo Ricci -. Acli è un’organizzazione presente sul territorio, che dà servizi utili, che fa attività sociale, che combatte contro la solitudine e che è anche promotrice di grandi eventi. Va forte sulla cultura, ma anche sullo sport. Questo sarà un evento fondamentale per la città, che aprirà la stagione estiva. Speriamo che dallo sport possa nascere un bel messaggio di pace”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conference: il romanista Biaggi “trofeo europeo ha sempre valore”
Campione moto: “Vincere con Mourinho sapore particolare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SCARPERIA (FIRENZE)
27 maggio 2022
14:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Ho voluto vedere la finale di Cenference League da solo sul divano, senza distrazioni”.
Max Biaggi, tifoso della Roma ha raccontato, a margine della cerimonia che all’autodromo del Mugello lo ha insignito del titolo di ‘Legend della MotoGp’, come ha guardato la partita della sua squadra del cuore.
”Il giorno prima ero con Francesco Totti e Luigi Di Biagio che stavano partendo per Tirana, ma io ho preferito rimanere a casa. Un trofeo fuori dall’Italia ha sempre un valore, il fatto che siano passati molti anni lo dimostra. Esserci riusciti con Josè Mourinho credo che abbia un sapore ancora più particolare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini, Addio? Gioia Nazionale è troppo grande
Ct: Credo però che a marzo si poteva fare qualcosa di più
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
27 maggio 2022
14:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Se ho pensato all’addio? Il pensiero può esserci stato a volte, ma la gioia di vincere con la Nazionale è stata così grande da valere la pena di aspettare”.
Così Roberto Mancini da Coverciano dove ha cominciato il raduno azzurro, il primo dopo l’esclusione dal Mondiale di novembre in Qatar.

”Nella vita mai dire mai però vincere con la Nazionale è qualcosa di diverso – ha proseguito il ct – Non so se d’ora in poi la Nazionale verrà finalmente messa al centro dei piani del calcio italiano. La Roma ha ottenuto di anticipare l’ultima di campionato per la finale di Conference League? Credo che a marzo si poteva fare qualcosa di più – ha detto riferendosi allo spareggio con la Macedonia – non si può preparare una gara così importante in un giorno, ma per quanto riguarda il futuro non posso sapere cosa succederà”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini “convincere Chiellini? Scelta va rispettata”
Il ct: ‘Ci parlerò per ringraziarlo, giusto segua altra strada’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
27 maggio 2022
15:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Chiellini ha fatto la sua scelta e va rispettata”.
Così Roberto Mancini parlando del capitano della Juventus che il primo giugno a Wembley contro l’Argentina giocherà l’ultima partita in azzurro, la 117esima della sua lunga e vittoriosa carriera.”Parlerò con lui per ringraziarlo – ha spiegato il ct – ma è giusto che segua un’altra strada.
Oltre a lui però non ci saranno altri giocatori che mercoledì prossimo disputeranno l’ultima di questa stagione, magari qualcuno tornerà a casa per riposare o perché bisogna fare delle scelte., Nessuno però ha l’età di Chiellini”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tv: da Pioli a Mou, il meglio della stagione su Supertele Dazn
Ok gli ascolti per show del lunedì ‘leggero come un pallone’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
16:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si chiude la stagione del calcio italiano, almeno quello per club, e il meglio – da Allegri a Pioli, da Mourinho a Chiellini – scorre in nel ‘best of’ di “Supertele, leggero come un Pallone”, lo show del lunedì di Dazn che alla prima stagione ha subito raccolto ottimi risultati.
Le immagini esclusive dei match, le interviste one to one con i grandi personaggi del mondo del calcio, il punto di vista di artisti, sportivi e intellettuali che si sono intrecciati alle analisi e ai commenti sui posticipi del lunedì e dei weekend calcistici del campionato appena concluso: il meglio della stagione e’ dispobile da questo weekend su Dazn con “Palleggi di Supertele” Puntata dopo puntata, condividendo la passione per il calcio, si è alternato un ricco parterre di ospiti davvero ricco: Allegri, Mourinho, Pioli o Marcello Lippi, e poi calciatori ed ex campioni come Chiellini, Bonucci, Roberto Carlos, Kakà, Bobo Vieri, Toni e Cannavaro, ma anche atleti di altre discipline sportive come la campionessa di nuoto Federica Pellegrini e la campionessa paralimpica di fioretto Bebe Vio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Molti anche gli ospiti dal cinema o dallo spettacolo, da Pupi Avati a Carlo Verdone, da Cattelan a Fiorello, o ancora Bocelli e Jovanotti, l’architetto e urbanista Stefano Boeri e lo scrittore Maurizio De Giovanni.
La prima stagione di ‘Supertele’ si e’chiusa con ottimi risultati: oltre il 30% dei tifosi che hanno seguito le partite del posticipo del lunedì sono rimasti collegati su Dazn per guardare il nuovo programma. “Raccontare la bellezza del calcio in maniera larga e trasversale – spiega il conduttore, Pierluigi Pardo – con leggerezza, fantasia e competenza è stato fantastico. Dazn ha voluto sperimentare una nuova formula per raccontare la passione per il pallone, assecondando i gusti di tifosi e spettatori e arricchendo così la propria offerta editoriale in un momento clou del campionato di Serie A. La formula ha permesso una contaminazione narrativa tra il tradizionale post partita molto tecnico che abbiamo trasformato in un momento di intrattenimento grazie al confronto in studio con gli ospiti presenti, una trasmissione nella trasmissione”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finale Champions, Klopp: “Liverpool giocherà anche per Ucraina”
‘A Russia dico: vita continua anche se tentano di distruggerla’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
18:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Giocheremo anche per l’Ucraina, perche’ sono certo che in quella terra qualcuno potra’ e vorra’ guardarci, e allora saremo in campo al 100% per loro”.
E’ la dedica di Jurgen Klopp, tecnico del Liverpool, alla vigilia della finale di Champions contro il Real.
“Sono felice che si giochi a Parigi e non a San Pietroburgo – ha aggiunto il tecnico tedesco, riferendosi al cambio di sede deciso dalla Uefa dopo l’invasione russa dell’Ucraina – Credo che la Russia capira’ il messaggio: la vita continua, anche quando tenti di distruggerla”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finale Champions, Klopp: “Il Real è leggermente favorito”
Tecnico del Liverpool: “Thiago e Fabinho possono recuperare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
18:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ottimismo per Thiago Alcantara e Fabinho, consapevolezza che “Real e Liverpool sono due finaliste sullo stesso piano, ma con loro che hanno un po’ piu’ di esperienza in aprtite del genere”, e infine la preoccupazione per il prato del Parco dei Principi rifatto a poche ore dalla finale di domani.
Sono i punti fermi di Jurgen Klopp, tecnico del Liverpool, in vista della finale Champions.

“Di solito – ha etto il tedesco – il campo nuovo e’ una buona notizia, ma non sono sicuro stavolta sia cosi’….L’arbitro ha fatto il sopralluogo, il pallone rimbalza, ma si vedono ampie zolle di campo rifatto e a questo non siamo abituati. Certo, siamo tutte e due nella stessa situazione: ma essendo due squadre tecniche, non vorrei fosse penalizzato il gioco”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: De Roon operato di ernia inguinale
Giocatore ci scherza su: “Non ho rotto record, ma qualcos’altro”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
27 maggio 2022
19:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Marten De Roon è stato operato di una piccola ernia inguinale.
Il 31enne centrocampista dell’Atalanta ha commentato con ironia l’intervento sul proprio profilo Instagram, come al solito in lingua inglese: “Non ho battuto un record, ma ho battuto qualcosa per cui non conosco la parola inglese e non voglio scrivere qualcosa di medico di cui non sono sicuro perché non è nulla di cui preoccuparsi.
Tutto bene, però, tipico modo per me di iniziare la vacanza”.
Il nazionale olandese, a causa dell’operazione, non è stato convocato dal ct Louis van Gaal per le prossime 4 partite della Nations League, a differenza dei compagni di squadra Hans Hateboer e Teun Koopmeiners.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Under 21: Nicolato ne convoca 26, prima volta per Zanoli
Per le partite contro Lussemburgo, Svezia e Repubblica d’Irlanda
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
19:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il selezionatore dell’Under 21, Paolo Nicolato, ha reso noti i nomi dei 26 calciatori convocati per il raduno dell’Under 21, in vista delle sfide contro Lussemburgo (6 giugno a Differdange, ore 18), Svezia (9 giugno a Helsingborg, ore 18) e Repubblica d’Irlanda (14 giugno ad Ascoli, ore 17,30).

Prima chiamata per il difensore del Napoli, Alessandro Zanoli, classe 2000.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo azzurro si radunerà domenica entro le ore 12, nel Centro di preparazione olimpica di Tirrenia. Al comando del Gruppo F, con 17 punti e 3 lunghezze di vantaggio sulla Svezia, seconda con una partita in più, l’Italia Under 21 torna in campo per le ultime tre sfide del girone con l’obiettivo di mantenere un primato che vale il pass diretto per la fase finale dell’Europeo.
I convocati Portieri: Marco Carnesecchi (Cremonese), Alessandro Plizzari (Lecce), Stefano Turati (Reggina).
Difensori: Raoul Bellanova (Cagliari), Andrea Cambiaso (Genoa), Simone Canestrelli (Crotone), Andrea Carboni (Cagliari), Matteo Lovato (Cagliari), Caleb Okoli (Cremonese), Fabiano Parisi (Empoli), Lorenzo Pirola (Monza), Giacomo Quagliata (Heracles Almelo), Mattia Viti (Empoli), Iyenoma Destiny Udogie (Udinese), Alessandro Zanoli (Napoli).
Centrocampisti: Edoardo Bove (Roma), Nicolò Fagioli (Cremonese), Gianluca Gaetano (Cremonese), Filippo Ranocchia (Vicenza), Nicolò Rovella (Genoa).
Attaccanti: Nicolò Cambiaghi (Pordenone), Lorenzo Colombo (Spal), Sebastiano Esposito (Basilea), Pietro Pellegri (Torino), Emanuel Vignato (Bologna), Kelvin K. Yeboah (Genoa).

Finale Champions, Ancelotti: “Quinta volta e me la godo ancora”
Il tecnico: “Continuo a divertirmi con questa squadra”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2022
20:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Carlo Ancelotti gioca domani la sua quinta finale di allenatore, e confessa di aver “bei ricordi di tutte”.
“Quella che abbiamo giocato meglio – ricorda il tecnico del Real Madrid alla vigilia della sfida al Liverpool – e’ quella persa nel 2005 contro il Liverpool.
Ma non per questo diro’ ai miei di giocare male domani, per vincere…”.
Ancelotti ha tessuto l’elogio della sua squadra (“meritiamo di essere qui, lo meritano i giocatori per tutto quello che hanno fatto: se meriteremo anche di vincere, lo dira’ il campo domani”) e soprattuto di Karim Benzema, vero leader del suo Real. “In cosa e’ migliorato rispetto a prima? Ha più personalità dentro e fuori dal campo – le parole del tecnico italiano -. Ciò che non è cambiato è la sua qualità, ancora al top, e la sua umiltà”.
La formazione e’ decisa “ma non la dico”. E quanto al momento personale, Ancelotti ribadisce: “Mi sto davvero godendo quest’anno, il periodo con questo club e questi giocatori.
Continuo a divertirmi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Verona, l’allenatore Tudor saluta: “Decisione difficile”
Il croato: “Non c’erano i presupposti per proseguire insieme”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
10:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Igor Tudor non è più l’allenatore del Verona.
Lo comunica lo stesso club scaligero, con una nota sul proprio sito internet ufficiale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Hellas Verona Fc comunica l’interruzione consensuale del rapporto professionale con mister Igor Tudor”. Si tratta, spiega l’allenatore croato, di una “decisione difficile, perché nel Verona ho trovato un ambiente di lavoro, un gruppo di giocatori e uomini fantastici, che mi hanno permesso di esprimermi al meglio e di creare una redditizia sintonia con il club, grazie alla quale abbiamo ottenuto risultati straordinaria”.
“Ci ho riflettuto a lungo, confrontandomi con il presidente, di cui ho apprezzato schiettezza e trasparenza nell’espormi i programmi per la prossima stagione – aggiunge Tudor -, ma entrambi abbiamo convenuto che non c’erano tutti i presupposti che sarebbero serviti per proseguire insieme un percorso. Alla luce di ciò era giusto separarci. Un saluto affettuoso alla città di Verona, dove sono stato benissimo, un abbraccio ai tifosi, che mi hanno trasmesso affetto e calore, un grande in bocca al lupo all’Hellas per un futuro ricco di soddisfazioni”.
Il club veneto, “nella figura del presidente Maurizio Setti, ringrazia mister Tudor per l’ottimo lavoro svolto e gli augura le migliori soddisfazioni professionali per il prosieguo della propria carriera”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Iptv pirata: Gdf sequestra 500 risorse Web,40 canali Telegram
Operazione legata a ultima giornata Serie A e finale Conference
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
10:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della Guardia di Finanza ha condotto una nuova indagine per il contrasto della pirateria audiovisiva dopo aver registrato un aumento della vendita di attività di Iptv mediante streaming illegali in occasione dell’ultima giornata del campionato di serie A e della finale di Conference League.
Oltre al sequestro delle oltre 500 risorse Web e dei relativi 40 canali Telegram è stato implementato un sistema di tracciamento che ha consentito di individuare i fruitori dei flussi pirata.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Chiunque ha provato a di collegarsi ai servizi pirata è stato reindirizzato su un apposito pannello informativo che avvertiva che il sito tramite il quale si stava visionando il programma era sottoposto a sequestro ed i dati di connessione tracciati.
Le conseguenti analisi svolte dagli investigatori hanno, allo stato, consentito di appurare l’esistenza di un nuovo sistema di gestione dei flussi informatici, denominato “Stream Creed”, che risulterebbe derivare dal codice sorgente della già nota “Xtream Code”, piattaforma pirata mondiale smantellata dal medesimo Nucleo Speciale nel 2019. “Rinnoviamo il nostro pieno sostegno alle Forze dell’Ordine impegnate quotidianamente a contrastare il fenomeno della pirateria che ogni anno genera ingenti danni al nostro sistema Paese, con particolare impatto sull’industria dei media e dell’intrattenimento e sui clienti finali – ha commentato il Ceo di Dazn Italia. Stefano Azzi -. La pirateria colpisce tutto il mondo dei player Ott, non solo Dazn. Con il diversificarsi delle piattaforme e dei canali, cambiano anche le modalità degli atti di pirateria. La divisione antipirateria di Dazn e i suoi partner stanno già lavorando per fermare migliaia di istanze attraverso operazioni di contrasto, ingiunzioni e una continua innovazione volta a proteggere gli abbonati”.
PRECISAZIONE – ROMA; 6 GIU 2022 – In relazione alla notizia più in alto riportata, tratta da un comunicato ufficiale della Guardia di Finanza diffuso il 28 maggio scorso, l’avvocato Andrea Nocera, in nome e per conto della XTream Codes e di due suoi amministratori, ha escluso, in una nota, qualsiasi illecito della stessa XTeam Codes nei fatti oggetto delle indagini delle Fiamme Gialle.
In relazione ai precedenti di cui pure si parla nel comunicato della Guardia di Finanza, l’avvocato Nocera ha precisato che “l’ordinanza del Tribunale del riesame di Napoli (n.702/2021 del 3.8.2021), confermata in Suprema Corte di Cassazione (sent.16536/2022), in accoglimento delle istanze di questa difesa, ha dissequestrato i beni dei miei assistiti, precedentemente sottoposti a vincolo reale, mantenendo il sequestro solo sui profitti prodotti dagli altri sospettati nel procedimento de quo, affermando di fatto la totale estraneità dell’attività aziendale rispetto alla presunta associazione a delinquere napoletana”.
Lo stesso avvocato Nocera ha successivamente precisato che, su sua istanza, il comunicato della Guardia di Finanza è stato rimosso dal sito delle Fiamme Gialle.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chelsea: è ufficiale l’accordo con Boehly-Clearlake
Lo ha comunicato lo stesso club londinese. Lunedì la chiusura
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
10:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Chelsea, con una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale di internet, ha confermato che, “nella serata di ieri, è stato stipulato un accordo definitivo per la cessione del club al gruppo di Todd Boehly-Clearlake Capital”.
“Si prevede – recita la nota – che la transazione sarà completata nella giornata di lunedì, quando è prevista una nuova comunicazione da parte della società londinese”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta; amichevole a Newcastle il 29 luglio
Per il 130/o anniversario della fondazione del club inglese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
28 maggio 2022
12:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Atalanta ha annunciato un’amichevole per il prossimo 29 luglio contro il Newcastle United a St.
James’ Park alle ore 19.45 (ora locale).
La sfida cade nell’anno del 130° anniversario della fondazione dei Magpies, undicesimi nell’ultima Premier League e vincitori di quattro titoli nazionali, sei FA Cup, una FA Charity Shield e una Coppa delle Fiere.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Premier League inglese solo su Sky e Now fino al 2025
Perrelli ‘continua esclusiva campionato più prestigioso mondo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
12:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver raccontato il trionfo del Manchester City nel campionato inglese 2021/2022, Sky annuncia un accordo con la Premier League in esclusiva: su Sky e in streaming su NOW le stagioni 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025 del campionato inglese.
“Siamo orgogliosi di poter annunciare questo accordo – afferma Marzio Perrelli, Executive Vice President Sport di Sky – La Premier League rimarrà anche per le prossime stagioni su Sky, confermandosi uno dei pilastri della nostra offerta calcistica.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Continueremo ad offrire ai nostri abbonati, in esclusiva, il campionato più prestigioso al mondo, con calciatori, tecnici, stadi e atmosfere che rendono il livello della Premier inarrivabile. Come nella tradizione Sky, ci impegniamo a seguire la Premier League con passione, qualità e affidabilità, da sempre un marchio di fabbrica Sky, grazie ai nostri studi, alle nostre tecnologie e ad un racconto di altissimo livello al servizio dei nostri abbonati”. Nella Casa dello Sport di Sky, fino a sette match per ogni turno di Premier League, compresi i Friday Night e i Monday Night, oltre al tradizionale e immancabile Boxing Day di Santo Stefano, che caratterizza il periodo delle feste natalizie.
Senza dimenticare gli studi pre e post partita per gli incontri del sabato e della domenica e le rubriche dedicate, come Premier League Remix, per rivedere tutti i gol di ogni turno di campionato, e Premier League Stories, con tante storie legate ai grandi personaggi di oggi e di ieri del campionato inglese.
News e approfondimenti anche su Sky Sport 24, sul sito skysport.it e sui canali social di Sky Sport.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: Florenzi, tornare a Wembley sarà un’emozione speciale
Quante analogie fra Italia campione Europa e scudetto Milan
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
28 maggio 2022
13:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Tornare a Wembley sarà un’emozione speciale, ci torniamo da campioni d’Europa anche con la delusione di essere fuori dal Mondiale.
Però quella vittoria a luglio resta indelebile”.
Lo ha detto Alessandro Florenzi dal raduno di Coverciano dove con i compagni sta preparando la finale dell’1 giugno a Londra contro l’Argentina detentrice della Coppa America.
Il difensore ha appena chiuso la stagione con lo scudetto conquistato con il Milan. ”Ci sono molte analogie fra il percorso fatto dall’Italia all’Europeo e quello fatto dal Milan, entrambi partiti senza i pronostici e con un mix di gioventù ed esperienza risultato vincente – ha dichiarato Florenzi – ma io mi sentivo che ce l’avremmo fatta e alla fine sono stato contento di aver avuto ragione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Florenzi “Chiellini è l’Ibra azzurro, stesso carisma”
‘Milan senza Maldini? Come Roma senza Totti e De Rossi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
28 maggio 2022
14:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Chiellini è l’Ibrahimovic della Nazionale, e Milan senza Paolo Maldini è un po’ come la Roma senza Totti e De Rossi”.
Lo ha detto Alessandro Florenzi dal ritiro azzurro di Coverciano.
”Giorgio mena in campo, Zlatan fuori, sono diversi in alcune cose ma simili per carisma – ha continua il difensore campione d’Europa con la Nazionale e d’Italia con il Milan -. Con l’addio di Giorgio ci lascia una leggenda del calcio italiano, ci mancheranno tanto i suoi discorsi, i suoi sorrisi, la serenità che trasmetteva. Dovremo dargli mercoledì prossimo il giusto tributo vincendo contro l’Argentina”.
Un punto fermo per anni della Nazionale come Maldini per il Milan anche se il suo futuro non è ancora chiaro: ”Quest’anno ho conosciuto il Maldini uomo, ha grandi valori e con Massara ha creato le basi per vincere andando oltre i pronostici iniziali.
Sono uomini importanti che possono continuare a fare bene, il Milan senza Maldini è un po’ come la Roma senza Totti e De Rossi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Florenzi: “Uscita dai Mondiali è ancora difficile da capire”
‘Mi sono convinto che tutte le sfide vanno giocate come finali’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
14:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’esclusione dai Mondiali? Il calcio insegna che nessuna partita è scontata, questo è l’insegnamento che mi porterò dietro!.
Così Alessandro Florenzi, parlando da Coverciano, dove si trova da ieri in ritiro per preparare i prossimi impegni della Nazionale, la sfida contro l’Argentina a Wembley e quelle della Nations League.

“Fossimo usciti a marzo in un’ipotetica finale contro il Portogallo sarebbe stato diverso, con tutto il rispetto per la Macedonia che non è al nostro livello – ha proseguito il jolly -. Dopo quella sconfitta ho più che mai capito che tutte le partite vanno giocate come fossero finali. Anche se poi a Palermo quella sera l’abbiamo giocata, facendo 50 tiri, mentre a loro ne è bastato uno per segnare… Ancora oggi è difficile da capire perché siamo usciti, durante le qualificazioni abbiamo creato tanto, purtroppo senza concretizzare. Non ho rimpianti per il gioco espresso, ma per aver fatto un gol in meno degli avversari”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Florenzi, tornare a Wembley sarà un’emozione speciale
“Chiellini è l’Ibra azzurro, stesso carisma”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
18:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Tornare a Wembley sarà un’emozione speciale, ci torniamo da campioni d’Europa anche con la delusione di essere fuori dal Mondiale.
Però quella vittoria a luglio resta indelebile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto Alessandro Florenzi dal raduno di Coverciano dove con i compagni sta preparando la finale dell’1 giugno a Londra contro l’Argentina detentrice della Coppa America. Il difensore ha appena chiuso la stagione con lo scudetto conquistato con il Milan. ”Ci sono molte analogie fra il percorso fatto dall’Italia all’Europeo e quello fatto dal Milan, entrambi partiti senza i pronostici e con un mix di gioventù ed esperienza risultato vincente – ha dichiarato Florenzi – ma io mi sentivo che ce l’avremmo fatta e alla fine sono stato contento di aver avuto ragione”.

”Chiellini è l’Ibrahimovic della Nazionale, e Milan senza Paolo Maldini è un po’ come la Roma senza Totti e De Rossi”. Lo ha detto Alessandro Florenzi dal ritiro azzurro di Coverciano. ”Giorgio mena in campo, Zlatan fuori, sono diversi in alcune cose ma simili per carisma – ha continua il difensore campione d’Europa con la Nazionale e d’Italia con il Milan -. Con l’addio di Giorgio ci lascia una leggenda del calcio italiano, ci mancheranno tanto i suoi discorsi, i suoi sorrisi, la serenità che trasmetteva. Dovremo dargli mercoledì prossimo il giusto tributo vincendo contro l’Argentina”. Un punto fermo per anni della Nazionale come Maldini per il Milan anche se il suo futuro non è ancora chiaro: ”Quest’anno ho conosciuto il Maldini uomo, ha grandi valori e con Massara ha creato le basi per vincere andando oltre i pronostici iniziali. Sono uomini importanti che possono continuare a fare bene, il Milan senza Maldini è un po’ come la Roma senza Totti e De Rossi”.

“Il mio futuro? La mia volontà adesso è andare in vacanza, solo quello…”. Con questa battuta, Alessandro Florenzi, ha congelato al momento ogni discorso relativo al proprio futuro, anche se è probabile che possa continuare nel Milan. “Se Paolo Maldini non conosce ancora il suo futuro da qui al 30 giugno, figurarsi il sottoscritto – ha aggiunto -. Ora penso a fare bene con la Nazionale dove mi intendo restare finché il ct mi chiamerà, dopo ci saranno le vacanze poi staremo a vedere”. Infine un pensiero sulla ‘sua’ ex squadra, la Roma, fresca vincitrice della Conference League: “Avrei festeggiato di sicuro, posso dire che mi dispiace di non avere vinto qualcosa con la maglia giallorossa”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Abramovich, un onore della mia vita essere stato nel Chelsea
Lettera di commiato dell’ormai ex patron, ‘ora auguro il meglio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
18:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ufficializzato il passaggio della proprietà del Chelsea nelle mani del gruppo Todd Boehly-Clearlake Capital, Roma Abramovich ha voluto salutare il club di cui è stato proprietario per venti anni.
Lo ha fatto con una lettera di commiato pubblicata dal sito del club campione del mondo in carica.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Così Abramovich ripercorre brevemente quanto fatto in questi anni per portare la squadra londinese ai vertici del calcio mondiale e augurando ai suoi successori il meglio. “Sono passati quasi tre mesi da quando ho annunciato la mia intenzione di vendere il Chelsea. – scrive Abramovich -. In questo periodo, il team che è stato costruito ha lavorato duro per trovare il giusto custode che si prendesse cura del Chelsea, qualcuno che desse le giuste garanzie per guidare il club al successo in questo nuovo capitolo. La proprietà di questo club comporta una grande responsabilità. Da quando sono arrivato al Chelsea quasi vent’anni fa, ho assistito in prima persona a ciò che questo club può ottenere. Il mio obiettivo è stato quello di garantire che il prossimo proprietario abbia una mentalità che consentirà il successo per la squadra maschile e femminile, nonché la volontà e la spinta per continuare a sviluppare altri aspetti chiave del Club, come l’Academy e il lavoro fondamentale di Fondazione Chelsea”.
“Sono lieto che questa ricerca sia giunta a una conclusione positiva – continua l’ormai ex proprietario -. Nel consegnare il Chelsea ai suoi nuovi padroni di casa, vorrei augurare loro il miglior successo, sia dentro che fuori dal campo. È stato un onore della vita far parte di questo club: vorrei ringraziare tutti i giocatori, lo staff e, naturalmente, i fan passati e attuali del Club per questi anni incredibili. Sono orgoglioso del fatto che, grazie ai nostri successi congiunti, milioni di persone ora beneficeranno della nuova fondazione di beneficenza che è stata creata. Questa è l’eredità che abbiamo creato insieme”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: ad Percassi, D’Amico nuovo ds
L’ufficialità durante i saluti a Sartori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
28 maggio 2022
18:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Posso confermare che il nuovo direttore sportivo è Tony D’Amico e ribadire che stiamo lavorando a testa bassa per un’Atalanta forte e competitiva”.

Nel salutare l’ormai ex responsabile dell’area tecnica Giovanni Sartori, l’amministratore delegato nerazzurro Luca Percassi ha ufficializzato l’ingaggio del ds uscente del Verona: “Lavorerà fianco a fianco con Lee Congerton, responsabile dello sviluppo internazionale dall’area sport”, precisa l’alto dirigente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Preciso che su Sartori la scelta è solo della società.
Zamagna resta, Migliaccio pure, Fausto Vinti seguirà Giovanni perché è un suo collaboratore storico. Ci lasciamo bene con grande rispetto. Il mio obiettivo è vendergli un giocatore, quindi lo avverto di non fare il Sartori con me”, scherza Percassi.
Infine, due dichiarazioni programmatiche: “Le nostre vendite sono sempre state caratterizzate prima di tutto dalla considerazione che il giocatore di turno non si sentiva più coinvolto nel progetto e non era felice, o aveva dato tutto e quindi aveva aspettative diverse – la chiosa -. Giovanni è silenzioso per natura come me, meglio una parola in meno, anche se a volte non comunicare è sbagliato. Il mio impegno sarà far sì che la società possa raccontare di più quello che di solito si fa”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho ‘storia non si cancella, ma penso al dopo’
‘Prima peró voglio esprimere la mia gratitudine per i giocatori’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
18:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I ricordi restano per sempre e la storia non si può cancellare.
Per me sono state emozioni incredibili, indimenticabili, ma devo pensare al ‘dopo’.
Prima di questo, però, devo abbracciare tutti. Devo dire al mondo la mia gratitudine per i miei giocatori: tutti, da Rui Patricio che ha giocato 54 partite a Pietro Boer che non ha giocato nemmeno un minuto”. Parole di Josè Mourinho in un post su Instagram in cui pubblica anche due foto dei festeggiamenti a Tirana e al Colosseo.
“In questa squadra tutti hanno giocato ogni minuto di ogni partita, questo è quello che gli Einstein del calcio non sanno, non capiscono e mi dispiace per loro – ha continuato -. Il calcio è quello che si vede e quello che non si vede, il calcio non si gioca in 11, ma in tanti, e noi eravamo tantissimi.
Giocatori, allenatori, staff medico, analisti, tecnici, cucinieri, famiglie, amici, romanisti, mourinhisti e sono grato a tutti”.
Lo Special One conclude con un augurio: “un giorno lascerò la Roma e l’AS Roma, questa è la legge del calcio, ma più di una o più coppe mi piacerebbe vedere questo club per sempre unito da questa passione e amore”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala aspetta l’Inter, Perisic al Tottenham
Marotta lavora a ritorno Lukaku, la Roma su Senesi e Frattesi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2022
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Archiviata la stagione agonistica, entra in scena il calciomercato.
E subito ci si chiede quale sarà il futuro dello svincolato DYBALA.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finora l’unica offerta ufficiale pervenuta all’entourage dell’argentino è quella della Roma, che ha proposto un triennale da 5 milioni a stagione più bonus. La Joya è interessato, ma vuole capire le mosse dell’Inter che, tramite l’a.d. Beppe Marotta gli fa da tempo la corte. Ma prima di lavorare in entrata la dirigenza nerazzurra deve farlo in uscita e per questo l’ormai ex n.10 della Juventus non ha ancora ricevuto la richiesta ufficiale dei nerazzurri. Il progetto dell’Inter, che probabilmente perderà lo svincolato PERISIC, ormai vicinissimo al Tottenham, è di riuscire a cedere a una cifra monstre (almeno 90 milioni di euro) LAUTARO MARTINEZ (l’Atletico Madrid è fortemente interessato) per poi andare su Dybala e su LUKAKU, che vuole assolutamente tornare e che il Chelsea sarebbe disposto a cedere in prestito. Il belga insiste per questa soluzione, visto che anche con l’arrivo della nuova proprietà sulla panchina dei Blues rimarrà Tuchel. Se poi l’Inter avesse bisogno di fare un’altra cessione eccellente il candidato è BASTONI, che piace anche lui al Tottenham, per sostituire il quale l’Inter prenderebbe il granata BREMER. Per MKHITARYAN la situazione è in stand by, perché l’armeno, in parole con i nerazzurri, aspetta di vedere la prossima mossa della Roma.

L’alternativa all’armeno per l’Inter è LUCAS LEIVA, che ha lasciato la Lazio ma potrebbe rimanere in Italia rinviando il proposito di tornare per giocare nell’amato Gremio (attualmente in Serie B). L’ex laziale ha ricevuto un’offerta anche dal neopromosso Lecce. Tornando alla Roma e ai rinforzi chiesti da Mourinho, è sempre calda la pista Maxime LOPEZ, ma dal Sassuolo il dg Tiago Pinto vorrebbe prendere anche l’ex giallorosso FRATTESI, visto che la Roma conserva comunque il 30% sull’eventuale rivendita da parte della società neroverde. Nei prossimi giorni ci sarà un colloquio tra la dirigenza romanista e l’agente di Frattesi, che è lo stesso di Cristante. KUMBULLA vuole giocare di più, e ha chiesto di essere ceduto, la società darà il via libera se riuscirà ad agganciare il giocatore, SENESI del Feyenoord, che ha da tempo individuato come rinforzo difensivo. Anche un altro giocatore della formazione di Rotterdam nella finale di Conference ha impressionato gli uomini mercato della Roma, ed è il n.10 KOCKU, che è assistito dall’agenzia di Totti e ciò potrebbe agevolare la trattativa.

E’ invece ancora un rebus la situazione di ZANIOLO, che vorrebbe rimanere ma per meno di 4,5 milioni all’anno non firma il prolungamento del contratto. Su di lui ci sono sempre Milan, Juventus e Manchester United. Intanto i neocampioni d’Italia rossoneri rischiano seriamente di perdere BOTMAN, perché il difensore del Lilla, così come l’ex milanista PAQUETA ora al Lione, sta per firmare con il Newcastle, uno dei club che, grazie alla nuova proprietà saudita, farà più mercato. Il Napoli ha individuato nel veronese BARAK il sostituto ideale di ZIELINSKI nel caso il polacco dovesse partire, mentre KOULIBALY alla fine dovrebbe rimanere nonostante la corte del Psg. La Juve è sempre in attesa di una risposta da POGBA e intanto cerca KOSTIC, attaccante esterno dell’Eintrcht Francoforte. La dirigenza bianconera deve anche decidere il destino di RANOCCHIA e FAGIOLI, reduci da un’ottima stagione in B, a Vicenza e Cremona. Alla Lazio Sarri insiste per avere i suoi ex pupilli ALLAN e MERTENS, ma il ds Tare sta stringendo i tempi per CAPUTO, rinforzo per l’attacco. Continua anche la ricerca di un portiere, mentre per la difesa nel mirino ci sono sempre CASALE e PARISI. EMERSON PALMIERI è invece il sogno proibito. Come attaccante esterno potrebbe arrivare dal Liverpool il giapponese MINAMINO, arrivo che renderebbe felice anche il nuovo sponsor tecnico dei biancocelesti, la Mizuno. Infine il Verona: TUDOR lascia la panchina dei gialloblù, e al suo posto arriverà CIOFFI da Udine.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Benevento; lascia presidente Vigorito, titolo al Comune
Dopo una contestazione degli Ultras
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BENEVENTO
28 maggio 2022
19:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Benevento, Oreste Vigorito, si è dimesso ed ha annunciato la decisione di consegnare al Comune il titolo sportivo.
“Il presidente Oreste Vigorito – si legge in una nota del club giallorosso – comunica alla città, alla tifoseria, alle istituzioni e a tutti quelli che in questi anni di meravigliosa esperienza lo hanno accompagnato, che nei prossimi giorni chiederà un incontro con il sindaco, Clemente Mastella, al fine di consegnargli il titolo sportivo del Benevento, non avendo la volontà di iscrivere il club al prossimo campionato”.
“Nulla – continua la nota – potrà cancellare gli anni vissuti, il ricordo e l’affetto ricevuti dalla città e dall’intera provincia ma è arrivato il momento di mettersi da parte lasciando ad altri il compito di tenere in alto il nome del Benevento”.
La reazione drastica sarebbe legata ad uno striscione affisso da alcuni ultras al rione Santa Colomba, nei pressi dello stadio, che contesta il club e invita “Oreste Vigorito ad andar via”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: allenamento diviso, Verratti e Caprari a parte
Da domani si aggregheranno i cinque giocatori della Roma
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
28 maggio 2022
20:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo giorno di lavoro per la Nazionale a Coverciano, con un allenamento diviso in due parti per l’alto numero dei giocatori presenti a questo raduno: il primo è cominciato intorno alle 17, il secondo poco dopo un’ora.

Verratti e Caprari hanno svolto lavoro a parte, fra i presenti alla seduta di allenamento anche i sei giovani rimasti dopo lo stage: Gatti, Esposito, Ricci, Cancellieri, Gnonto e Zerbin.

Da domani il gruppo si allargherà a 45 con l’arrivo dei calciatori della Roma che hanno usufruito di 48 ore di riposo in più dopo la finale di Conference League giocata e vinta mercoledì scorso a Tirana contro il Feyenoord: saranno Lorenzo Pellegrini, Gianluca Mancini, Bryan Cristante, Niccolò Zaniolo e Leonardo Spinazzola, con quest’ultimo che ritorna in azzurro a quasi un anno dal grave infortunio al tendine d’Achille subito durante l’Europeo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
1-0 al Liverpool, Real Madrid vince la Champions League
Per ‘merengues’14/o titolo europeo,4/o da tecnico per Ancelotti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
28 maggio 2022
23:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Real Madrid ha vinto la Champions League 2021-’22 battendo in finale il Liverpool per 1-0 a Parigi.
Gol di Vinicius Junior al 14’ st.
Per le ‘merengues’ è il 14/o titolo europeo, per Carlo Ancelotti è invece il quarto da allenatore: mai nessun tecnico prima di lui ci era riuscito.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Ancelotti,io uomo dei record,non ci posso credere
‘Abbiamo vissuto una stagione fantastica, qui vittoria meritata’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
29 maggio 2022
00:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non ci posso credere, abbiamo vissuto una stagione fantastica e io sono l’uomo dei record.
Non so cosa altro dire…”.
E’ un Carlo Ancelotti stravolto dalla gioia quello che commenta la vittoria del Real Madrid in Champions League, la 14/a per il club, la quarta da allenatore per questo tecnico, un primato di cui è unico possessore.
“E’ stata una partita difficile per noi – dice ancora Ancelotti – e nel primo tempo abbiamo sofferto. Ma abbiamo fatto bene tutto ciò che dovevamo, e alla fine credo che la nostra sia una vittoria meritata. Non so cosa altro dire, alla fine della scorsa stagione mi è capitata la chance di tornare qui e di vivere una stagione fantastica: è bellissimo, ma del resto anche il Real è un club fantastico”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Benzema, la più difficile, Ancelotti il migliore
‘Alla fine l’abbiamo meritata, lavoro per essere anche io n.1″
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2022
00:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono felice e orgoglioso di questo gruppo e di questo club, ancora una volta abbiamo vinto la Champions e siamo molto contenti.
Quante Champions hai vinto? Cinque.
L’obiettivo ora è vincerne un’altra? Ora andiamo a Madrid per festeggiare con i nostri tifosi”. Lo ha detto a Sky Sport Karim Benzema, non troppo in evidenza in questa finale ma protagonista assoluto nei precedenti turni, quando ha fatto la differenza contro rivali del calibro di Psg e Manchestr City.
“Questa è stata la vittoria in Champions più difficile, ma alla fine l’abbiamo meritata – dice ancora Benzema -: non c’entra nulla la fortuna, siamo stati i migliori e Ancelotti è il miglior allenatore al mondo”. E come calciatore ora sei tu il migliore al mondo? “Sono orgoglioso e lavoro per questo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: caos fuori dallo stadio, 68 arresti e 238 feriti
Bilancio ancora provvisorio, tafferugli per i biglietti falsi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2022
03:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Polizia di Parigi ha eseguito 68 arresti nei pressi dello Stade de France e delle fan zone, in merito gli incidenti che hanno segnato lo svolgimento della finale di Champions League tra Real Madrid e Liverpool (1-0).
Lo rende noto la Prefettura della capitale francese, aggiungendo che 238 persone sono state soccorse per ferite lievi e che il bilancio è ancora “provvisorio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Prima del match – spiega la polizia francese -, molti tifosi senza biglietto per la partita o possessori di biglietti contraffatti hanno interrotto l’accesso allo Stade de France, a livello del perimetro di sicurezza esterno. Esercitando una forte pressione per entrare nel recinto, questi tifosi hanno ritardato l’accesso agli spettatori con i biglietti.
Approfittando di questa azione, un certo numero di persone è riuscito a varcare i cancelli a protezione del recinto dello stadio”.
“Il rapido intervento della polizia – continua la nota della prefettura parigina – ha permesso il ritorno alla calma e l’evacuazione dei perturbatori fuori dal piazzale dello Stade de France. La dispersione degli spettatori è avvenuta senza difficoltà e non si sono verificati incidenti di rilievo nelle due fan zone”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Florentino Perez: “Mbappé ormai è stato dimenticato dal Real”
Presidente club: “Ancelotti? E’ un buon direttore d’orchestra”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2022
11:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mbappé è dimenticato”.
Il presidente del Real Madrid, Florentino Pérez, non ha esitato a parlare dell’attaccante francese – rimasto al PSG – dopo la conquista della 14/a Champions, a Parigi.
“Mbappé è dimenticato, poco importa, il Real ha fatto una stagione perfetta”, ha detto il n.1 del Merengue, sul canale spagnolo Movistar. “Il Real continuerà a lavorare per attirare i migliori giocatori”, ha aggiunto il presidente del Real Madrid.
“Sono felice, abbiamo lottato e lavorato per tutta la stagione per arrivare a questa vittoria”, ha detto Pérez. “In Champions League siamo stati fortunati, o sfortunati all’inizio, perché abbiamo dovuto affrontare tutte le squadre difficili, ma siamo riusciti a vincere contro tutte”, ha esclamato. “Credo sia un successo collettivo, dei giocatori e dei tifosi, grazie a questo entusiasmo che regna al Bernabéu”, ha poi aggiunto Pérez.
Alla domanda sull’allenatore Carlo Ancelotti, il presidente del Real Madrid lo ha definito “un buon direttore d’orchestra, che conosce molto bene i propri giocatori, il Real Madrid e il calcio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
37 anni fa l’Heysel, Gravina: “Mai più drammi così”
N.1 Figc: “Una delle pagine più tristi nella storia dello sport”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2022
14:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Trentasette anni fa, l’Heysel.
Il 29 maggio del 1985 a Bruxelles 39 tifosi, di cui 32 italiani, persero la vita nel Settore Z dello stadio di Bruxelles per le cariche dei tifosi del Liverpool, poco prima della finale di Coppa dei Campioni tra la Juve e la squadra inglese.
“Il grido di dolore e di giustizia per le 39 vittime della strage dell’Heysel – e’ il messaggio del presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina – ci unisce nel ricordo commosso e nella volontà di coltivare la memoria di una delle pagine più tristi della storia internazionale dello sport, affinché non si debbano più vivere giornate drammatiche come quella”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Donnarumma: “Con Raiola un rapporto incredibile”
Portiere del PSG: “Voglio ricordarlo sempre con il sorriso”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2022
14:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La scomparsa di Raiola è stata davvero un brutto colpo, con lui ho avuto un rapporto incredibile”.
E’ il pensiero che Gigio Donnarumma dedica al proprio ex procuratore e amico scomparso lo scorso 30 aprile a 55 anni.
“Voglio ricordarlo sempre con il sorriso, ha sempre voluto fare qualcosa di importante per i propri calciatori, sarà sempre con noi e ci darà sempre grande forza – ha proseguito commosso il portiere della Nazionale e del PSG -. La promessa postata su Instagram? La confesserò quando l’avrò mantenuta”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Monza storica promozione
Ennesimo trionfo della coppia Galliani-Berlusconi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2022
18:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Monza è promosso in Serie A per la prima volta nella sua storia.
Il club del presidente Silvio Berlusconi ha infatti vinto per 4-3 dopo i tempi supplementari la finale di ritorno dei play off di B, in casa del Pisa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I due tempi regolamentari si erano chiusi sul 3-2 per il Pisa, dopo il 2-1 per il Monza all’andata. Di Marrone e Gytkjaer le reti del Monza nei supplementari. Un boato di gioia si è alzato fuori dallo stadio Brianteo di Monza, al fischio finale del match Pisa-Monza, che ha decretato il passaggio dei biancorossi brianzoli in Serie A. Dal truck con il maxischermo allestito dal Comune di Monza accanto alla struttura sportiva, dove centinaia di tifosi che hanno seguito il diretta la partita del riscatto, è partito il corteo festoso di auto e bandiere, diretto al centro della città.
Monza in Serie A, festa con Berlusconi negli spogliatoi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

ANCORA UN TRIONFO GALLIANI-BERLUSCONI
E’ l’ennesimo trionfo della coppia Galliani-Berlusconi, un successo storico che può quasi valere un trofeo. Piange il dirigente, ex ad rossonero, in tribuna al fischio finale dell’arbitro Mariani a Pisa, mentre lui, Berlusconi, che da presidente del Milan ha collezionato scudetti e coppe, sorride compiaciuto. Intanto ha realizzato l’ennesimo miracolo calcistico, quello di aver portato per la prima volta il Monza in Serie A, nemmeno fosse stato decisivo come i gol di Gytkjaer, il mattatore di questi play off. Quella del Monza in serie A è una prima volta assoluta, e soprattutto una promozione voluta, a tratti sofferta, e conquistata attraverso la strada più lunga dei playoff e vincendo a Pisa, avversario che nel 2007 negò ai brianzoli il passaggio in cadetteria. Questa volta la storia però è diversa, è una storia ‘romantica’ come aveva previsto Galliani anni fa. Il Monza per la prima volta nella sua storia, a 110 anni dalla sua fondazione, approda in Serie A dopo averla soltanto sfiorata, in più occasioni nel ’69-’70 e nel ’78-’79, in oltre un secolo di vita. E’ l’ennesimo regalo di Berlusconi al calcio lombardo – che il prossimo anno contera’ cinque squadre in A, con Inter Milan Atalanta e Cremonese – , l’ennesimo capolavoro di due grandi protagonisti che non smettono di scrivere pagine di questo sport. Una soddisfazione diversa dagli scudetti e dalle Champions League che hanno scandito la gestione Berlusconi al Milan. E’ la conferma di un’attitudine manageriale ancora rilevante. Quattro anni sono passati da quando la famiglia Berlusconi ha deciso di investire nel club biancorosso sborsando 2.9 milioni di euro. Era il 2018, un anno dopo la cessione dell’adorato Milan. Le terre brianzole hanno segnato la vita di Galliani e Berlusconi con affetto immutato negli anni. Galliani, storico monzese, andava allo stadio da bambino accompagnato dalla mamma, mentre Berlusconi scelse Arcore per la dimora di famiglia. Così, dopo aver lasciato i colori rossoneri, si sono buttati in una nuova avventura con le solite ambizioni: vincere. “Chi ci crede combatte, chi ci crede supera tutti gli ostacoli, chi ci crede vince”, il motto del ‘presidentissimo’ come viene definito a Monza. Dopo la promozione in Serie B nel 2020 con sedici punti di vantaggio sulle inseguitrici – “Il 30esimo trofeo di Berlusconi”, lo definì Galliani -, le spese folli per cercare subito la A con gli ingaggi di Boateng e Balotelli con oltre 71 milioni di euro elargiti da Fininvest, ora l’obiettivo è davvero raggiunto. A Monza è un tripudio, già si assaporano i ‘derby’ con Milan e Inter. In programma c’è l’ammodernamento dell’U-Power Stadium, ennesimo tassello per approdare tra le grandi e restarci, perché 110 anni dopo da quel 1° settembre 1912, quando nacque il Monza Fbc, ora è davvero Serie A, ed è davvero ‘romantico’.
Monza in Serie A, Berlusconi: ‘Ora vogliamo lo scudetto e poi in Champions’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: si fermano Sirigu e Kean per infortunio
A riposo Jorginho, lavoro a parte per Verratti e Caprari
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
29 maggio 2022
19:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scatta l’allarme per Salvatore Sirigu e Moise Kean costretti a interrompere l’allenamento oggi pomeriggio a Coverciano per infortunio: le condizioni del portiere del Genoa e dell’attaccante della Juventus, fanno sapere dal clan azzurro, saranno valutate nelle prossime ore.

Riposo precauzionale per Jorginho mentre Verratti e Caprari continuano a svolgere lavoro differenziato.

Da oggi si sono aggregati alla Nazionale, in ritiro a Coverciano da venerdì, anche i cinque giocatori della Roma che per la finale di Conference League disputata e vinta mercoledì hanno usufruito di 48 ore in più di riposo: si tratta di Pellegrini, Cristante, Spinazzola, Mancini e Zaniolo. Tutti e cinque non hanno preso parte all’allenamento odierno facendo solo lavoro di scarico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spinazzola, fissavo il vuoto temendo non giocare
Terzino torna in nazionale: temevo di non tornare come prima
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
29 maggio 2022
20:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Grazie al mio carattere non ho mai perso il sorriso ma dopo l’infortunio ho vissuto un periodo molto difficile, alcuni giorni li passavo fissando il vuoto”.

Lo ha svelato Leonardo Spinazzola ai microfoni di Raisport in un’intervista che andrà in onda questa sera a ‘La Domenica Sportiva’ su Rai2.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Non ho avuto paura di non riprendere a giocare, ma di non tornare come prima – ha raccontato l’esterno della Roma e della Nazionale che durante l’Europeo, agli ottavi di finale, si ruppe il tendine d’Achille – Adesso sto bene e sono al settimo cielo, mi hanno aiutato tanto mia moglie, i miei figli e gli amici”. Ma anche i suoi allenatori gli hanno dato forza: ”Il ct Mancini mi ha trasmesso serenità e lo stesso ha fatto Mourinho, mi ha sempre spinto a non mollare”.
Indimenticabile la gioia per il titolo europeo: ”Quei 40 giorni vissuti assieme e quella vittoria legherà il nostro gruppo per sempre”. E’ un’Italia però che adesso deve ripartire dopo la grande delusione per l’esclusione dal Mondiale di novembre: ”Non meritavamo di restare fuori ma il calcio è anche questo – ha ammesso Spinazzola – Spero che i giovani ci diano una mano”.
Mancini qualche giorno fa non ha escluso un suo impiego a gara in corso mercoledì a Wembley, nella finale con l’Argentina fra i detentori del titolo europeo e quelli della Coppa America: ”Sarebbe una cosa bellissima, sono certo che non mi farei travolgere dall’emozione. Un messaggio ai tifosi? Stateci accanto e vi faremo innamorare di nuovo”. Da oggi Spinazzola è in ritiro a Coverciano insieme agli altri compagni della Roma (Pellegrini, Cristante, Mancini e Zaniolo) che hanno potuto usufruire di 48 ore di riposo in più dopo la finale di Conference League giocata e vinta mercoledì scorso contro il Feyenoord.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Dybala a Bernardeschi, l’ora degli svincolati
Mercato, Inter sui due ormai ex Juve. Tottenham punta McKennie
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2022
20:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ sempre più il mercato degli svincolati, e non a caso in Italia tengono banco i casi di DYBALA e MKHITARYAN.
In entrambi i casi è coinvolta l’Inter, che vuole sia l’ormai ex juventino che l’armeno in procinto di lasciare la Roma, con il quale c’è accordo su tutto e manca soltanto la firma.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Detto che l’ad Marotta tratta anche con gli agnti di BERNARDESCHI e tiene in caldo la pista dell’eventuale ritorno di LUKAKU, in prestito dal Chelsea, con il belga che spinge ed è disposto a dimezzarsi l’ingaggio, l’Inter gli svincolati li ha anche in uscita. In primis PERISIC, che viene dato a Londra dove domani si sottoporrà alle visite mediche con il Tottenham.
Ma gli Spurs, con il ds Paratici, guardano anche in casa Juve perché i londinesi sono fortemente interessati (oltre che al nerazzurro BASTONI) allo juventino MCKENNIE. Non però, almeno per ora, ai 40 milioni che chiede la dirigenza bianconera. Alla fine, dicono i beneinformati, l’affare si dovrebbe fare e a quel punto la Juventus per sostituire lo statunitense andrebbe su MANU KONE, centrocampista francese del Borussia Moenchengladbach. Da non dimenticare che la Juve attende sempre una risposta da POGBA, che prima di dire sì attende l’eventuale rilancio del Paris SG.
A Roma il futuro di KUMBULLA è tutto da decifrare. Mourinho stima l’italo-albanese ma il calciatore ha chiesto di essere ceduto perché vorrebbe giocare con continuità: su di lui ci sono Torino, Sampdoria e Fiorentina. Da Londra segnalano un sondaggio dei giallorossi per JORGINHO, che ha ancora un anno di contratto con il Chelsea ma potrebbe tornare in Italia. Per ZANIOLO il discorso è legato sempre al prolungamento del contratto: Milan e Juve seguono con interesse gli sviluppi della situazione. In entrata la dirigenza romanista lavora sempre su FRATTESI La Lazio sta cercando di stringere i tempi per ROMAGNOLI, e per questo ha alzato la proposta al rossonero, portandola a 3 milioni all’anno più bonus. Per sostituire il capitano il Milan pensa sempre a BOTMAN, nonostante la concorrenza del Newcastle.
Ma il rebus principale dea risolvere per il club neocampione d’Italia è quello di RAFA LEAO, che si è affidato al potentissimo agente Jorge Mendes che sostiene di avere in mano l’offerta del Real Madrid. Se dovesse arrivare ai cento milioni di euro, il Milan prenderebbe in seria considerazione l’idea di cedere il portoghese che è stato decisivo per la conquista del tricolore. Se l’affare si farà, il Milan investirebbe parte del ricavato (una quarantina di milioni) per prendere SCAMACCA dal Sassuolo. L’alternativa per l’attacco, in caso di permanenza di Lao, è BELOTTI, che dovrebbe lasciare il Torino. E a proposito di attaccanti, tiene banco la suggestiva ipotesi MURIEL-Juve.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Crotone, esonerato l’allenatore Francesco Modesto
Decisione della società dopo la retrocessione in serie C
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CROTONE
29 maggio 2022
22:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Crotone ha esonerato l’allenatore Francesco Modesto, risolvendo anticipatamente il rapporto contrattuale col tecnico che sarebbe dovuto durare ancora un anno.
La decisione della società era ampiamente prevista dopo la retrocessione in serie C.

La notizia dell’esonero è stata diffusa con un comunicato in cui la società ringrazia Modesto “per l’impegno profuso” e gli rivolge un “in bocca al lupo per il proseguo della carriera”.
Secondo le previsioni, a succedere a Modesto sulla panchina del Crotone dovrebbe essere Franco Lerda, che ha già allenato la formazione calabrese in serie B nel corso della stagione 2009-2010, ottenendo un nono posto nella classifica finale del campionato.
L’annuncio dell’accordo della società con Lerda potrebbe arrivare già nel corso della prossima settimana.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan: Pioli, spero e mi auguro Ibra continui
In lotta scudetto non eravamo i più forti ma lo siamo diventati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 maggio 2022
23:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Come sta Ibrahimovic? Sta meglio.

Non vedeva l’ora di fare questa operazione, ha sofferto per tanti mesi.
Ci sarà l’anno prossimo? È la persona più intelligente e più simpatica che conosca nel calcio. Spero e mi auguro che resti. Lui si è operato per poter continuare a giocare. Spero che resti perché ha ancora tanto da dare”. Lo ha detto l’allenatore del Milan Stefano Pioli, ospite di Fabio Fazio a ‘Che tempo che fa’ su Rai 3.
“Il momento più difficile della stagione è stata la sconfitta nel derby di Coppa Italia contro l’Inter, volevamo andare avanti nella competizione e avevamo poi la Lazio. Il calendario era il più difficile, poi le abbiamo vinte tutte. Eravamo partiti senza essere i più forti, lo siamo diventati”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Monza storica promozione, è la prima volta in Serie A
Finali play off, club del presidente Berlusconi vince 4-3 a Pisa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PISA
29 maggio 2022
23:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Monza è promosso in Serie A per la prima volta nella sua storia.
Il club del presidente Silvio Berlusconi ha infatti vinto per 4-3 dopo i tempi supplementari la finale di ritorno dei play off di B, in casa del Pisa.
I due tempi regolamentari si erano chiusi sul 3-2 per il Pisa, dopo il 2-1per il Monza all’andata. Le reti di oggi: due gol per il Pisa nei primi 9 minuti (1′ e 9′), con Torregrossa e Hermannsson, il Monza accorcia le distanze al 20′ pt con Machin, poi pareggia Gytkjaer al 33′ st. Di Mastinu, al 45′ st, il gol che manda il match ai supplementari, mentre sono di Marrone e Gytkjaer le reti nell’extra time che regalano al Monza una storica promozione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Monza in A, abbracci e sorrisi per Berlusconi
Nessun gesto esultanza ma sorrisi, gioia e commozione Galliani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PISA
29 maggio 2022
23:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stretto fra tanti abbracci, in particolare quelli di Adriano Galliani, ai quali risponde con un sorriso, restando seduto.
Così Silvio Berlusconi in tribuna all’Arena Garibaldi di Pisa al termine della gara che ha portato in A il suo Monza e che segna il suo ritorno nel calcio che conta.

Nessun gesto di esultanza da parte dell’ex Premier, a differenza della sua compagna Marta Frascina e di Galliani che già avevano fatto festa al quarto gol segnato dal Monza al 10′ del primo tempo supplementare. Berlusconi era invece rimasto imperturbabile così come aveva seguito il match in modo del tutto impassibile senza tradire apparenti emozioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Monza in A: Berlusconi, ora sarà bello affrontare il Milan
‘Avrò il cuore da una parte e dall’altra’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PISA
30 maggio 2022
00:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Una battaglia vera, è stato difficile ma siamo riusciti in un’impresa storica.
Sono emozionato.
Il Monza è nato nel 1912 e non era mai stato in A: ce lo abbiamo portato”. Lo ha detto Silvio Berlusconi dalle tribune dello stadio di Pisa subito dopo il successo del club brianzolo ai supplementari contro la squadra di casa che è valso la promozione in A. “Adesso sarà molto bello affrontare il Milan in serie A – ha aggiunto il Cavaliere – perché avrò il cuore da una parte e dell’altra”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Monza in A, Berlusconi sogna scudetto e Champions
Martedì festa in città. Stroppa: ‘Sentivo patron per la formazione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
21:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La festa negli spogliatoi, il coro ‘c’è solo un presidente’, poi la festa in città domani con la consegna della coppa.
Un ritorno al passato per Silvio Berlusconi, solo che stavolta i colori non sono più il rosso e il nero dei tempi milanisti, ma il bianco e rosso del Monza, che celebra la prima storica promozione in Serie A nei suoi 110 anni di storia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un trionfo per Berlusconi, che come spesso gli è capitato nel mondo del calcio non vuole mettere limiti ai suoi sogni: “Chiaramente essendo in serie A – ha detto il patron dei brianzoli a Sky nella notte, subito dopo il successo contro il Pisa -, dobbiamo puntare allo scudetto e poi alla coppa dei Campioni. Io sono abituato a vincere sempre. La promozione del Monza e lo scudetto del Milan sono risultati che fanno bene al cuore”. Berlusconi torna così ad assaporare l’aria di Serie A, con quel ruolo da presidente ma non solo che lo ha caratterizzato anche negli anni del Milan. “Il presidente Berlusconi si faceva sentire prima e dopo le partite, ci si confrontava sulla formazione, ma sia lui sia Galliani hanno mostrato sempre molto rispetto nei miei confronti e non ci sono mai stati condizionamenti”, le parole dell’allenatore del Monza, Giovanni Stroppa, ai microfoni di Sky Sport all’indomani della promozione in serie A .”Mi aspettavo un rapporto più insistente, invece ho avuto risposte incredibili – ha aggiunto -. Galliani è stato quotidianamente una spalla, ma sempre sereno. Ci ha fatto lavorare bene. Sia lui sia il presidente sono stati distaccati ma presenti a darmi supporto”. Sognare in grande si può, anche perché non mancano già i nomi di livello come obiettivi di mercato: da Andrea Belotti a Stefano Sensi passando per Junior Messias, la dirigenza brianzola si sta già guardando intorno per creare una squadra che possa non solo lottare per la permanenza in Serie A. Anche perché Berlusconi, dopo i 70 milioni investiti da Fininvest nelle casse del Monza nei primi tre anni di gestione del club (da settembre 2018 fino al dicembre 2021 nei dati di bilancio), non ha intenzione di far venire meno il suo supporto anche economico alla società. Domani sarà il turno della festa per le strade della città, con la squadra che salirà su un bus scoperto che alle 18 inizierà il suo percorso celebrativo da concludere all’U-Power Stadium dove si svolgerà la cerimonia di premiazione della Lega B. Intanto, anche i luoghi simbolo della città si sono vestiti di biancorosso per festeggiare la storica promozione, come voluto dal Comune. E non sono mancati i complimenti nella giornata di oggi per la gestione Berlusconi-Galliani. “Sono davvero molto contento, è un risultato che compete ad una piazza così importante. Berlusconi e Galliani hanno confermato di essere dei grandi dirigenti, c’è la speranza che possa recitare un ruolo da protagonista in Serie A”, ha detto l’ad dell’Inter Giuseppe Marotta. “Stroppa? Quando andai via dal Milan, dissi ‘adesso siete tutti professori’. Da loro mi aspetto che tutti facciano le cose bene, come Maldini in un altro ruolo”, le parole dell’ex tecnico rossonero Arrigo Sacchi. E festeggia anche la Lombardia, che l’anno prossimo potrà contare su cinque squadre lombarde in Serie A. “Complimenti a tutto il Monza – ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana -, allo staff tecnico, ad Adriano Galliani e a Silvio Berlusconi. E complimenti a tutti i tifosi brianzoli che per la prima volta della loro storia conquistano la Serie A”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sacchi: “Ancelotti e Stroppa? Al Milan erano professori”
‘Carlo lo volli con me nonostante avesse il ginocchio quasi out’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
09:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il successo di Stroppa come allenatore? Quando lasciai il Milan dissi ai giocatori.
‘adesso siete tutti professori’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da loro mi aspetto che facciano sempre le cose per bene, come del resto le sta facendo Maldini in un altro ruolo, o Carlo Ancelotti, ma sempre come allenatore. Lo prendemmo al Milan, perché credo che il calcio si giochi con la mente, il nostro medico aveva appurato che aveva il ginocchio quasi del tutto fuori uso e Berlusconi era scettico sul suo acquisto. Galliani lavorò di nascosto, poi disse che con la Roma la trattativa era fatta, concluso, quindi mi suggerì di convincente il presidente. Io chiamai in piena notte Berlusconi e gli dissi: ‘se mi prende Ancelotti vinciamo il campionato’, lui rimase zitto e poi mi disse: ‘agli ordini'”. Così Arrigo Sacchi celebra le imprese dalla panchina di Ancelotti con il Real Madrid e Giovanni Stroppa che ieri sera ha portato per la prima volta il Monza in Serie A. Parlando a Radio Anch’io lo sport, su RadioRai, l’ex allenatore d Fusignano sottolinea che “Ancelotti è stato un grandissimo calciatore, come adesso è un grande allenatore. E’ favorito nel proprio lavoro dal fatto di essere stato un centrocampista? Tutti nel calcio devono ragionare, non solo i centrocampisti. L’ideale sarebbe avere a disposizione una squadra formata da calciatori funzionali, che amano quello che fanno e che vogliono sempre migliorarsi. Il calcio per me è sempre stato come un film, in cui la trama è la parte più importante per esaltare gli attori, che sono i calciatori”.
“I Palloni d’Oro che hanno vinto prima non li avevano vinti e lo stesso vale per le Coppe dei Campioni. Uniti hanno tirato fuori il meglio”, conclude.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sacchi: “In Italia ci si difende, ma ora aria nuova”
‘All’estero anche a livello giovanile più bravi ad attaccare’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
09:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il calcio è il riflesso della storia e della cultura di un Paese.
L’Italia è un Paese dove il tatticismo – a tutti i livelli – è di altissima qualità.
Quando uno stratega incontra un tattico, in genere per il tattico c’è già aria di sconfitta, anche se può capitare l’eccezione. Oggi bisogna porre un traguardo e sapere come arrivarci; lasciare il gioco agli avversari, prima non prenderle e poi si vedrà, è frustrante, non ti senti così forte e ottimista. Non hai il supporto degli altri, perché ti difendi con molti e attacchi con pochi”. Così Arrigo Sacchi, intervenendo a Radio Anch’io lo sport (RadioRai), sul dibattito legato al modo di gestire le partite da parte di certi allenatori, soprattutto italiani, quando affrontano le coppe europee.
“Un equilibrio è fondamentale. All’estero, anche a livello giovanile, sono più bravi ad attaccare che a difendere, in Italia storicamente siamo più bravi a difendere, ma adesso – specialmente le piccole e le medie squadre, come Fiorentina, Sassuolo, Verona, Spezia – giocano un calcio meno faticoso, perché gestiscono il pallone”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Galli: “Berlusconi punta a costruire squadre vincenti”
Ex portiere: “Vuole vincere col Monza? Lo disse anche al Milan”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
10:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Quello che il presidente Berlusconi ha detto a fine partita ieri sera mi ricorda la presentazione al Milan, ad Arcore.
I suoi obiettivi sono sempre stati quelli di costruire squadre vincenti, che divertano.
Ci sta provando adesso a Monza. Però, mi piace sottolineare che sono dispiaciuto per ieri sera, perché io sono nato a Pisa e ci speravo nella promozione in A”. Così Giovanni l’ex portiere Giovanni Galli, parlando a Radio Anch’io lo sport, su RadioRai.
“Ancelotti? Carlo è sempre stato un ragazzo pacato, riflessivo, che non perde mai la pazienza e la fiducia, penso che le squadre portino sul campo il carattere del proprio allenatore – aggiunge -. Da calciatore aveva anche una marcia in più, tanta grinta, determinazione, chi lo ricorda sa che non era uno stinco di santo: era uno duro, forte che, quando c’era da mettere la gamba, la metteva – aggiunge -. Questo Real Madrid sa leggere le partite, sa come gestirle. Magari non si impongono, a volte subiscono anche, ma la sensazione è che non bisogna mai dar loro fiato. Courtois? E’ un portiere efficace, magari non bello a vedersi, perché è alto 2 metri, ma sa leggere le traiettorie anche in anticipo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Galli: “Bravo Milan, ma dovrai essere ridisegnato”
‘Futuro con punti interrogativi.Donnarumma? Sbagliato andarsene’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
10:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Milan è forse andato oltre le proprie possibilità, c’erano squadre più attrezzate per vincere.

I rossoneri sono riusciti a conquistare lo scudetto dentro lo spogliatoio, adesso però bisogna alzare l’asticella.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ vero che sperano nel recupero di Kjaer in difesa, ma hanno perso Kessié e cominceranno un altro percorso da campioni d’Italia in Champions con Bennacer e Tonali – due ragazzi giovani – davanti ci sono altre incognite, sempre ammesso che resti Leao. In attacco bisognerà migliorare, perché Giroud comincia ad avere un’età e Ibrahimovic tornerà fra sette mesi. E’ un Milan che va ridisegnato. L’importante che non perda i concetti e i principi che Pioli è riuscito a trasmettere. Il modulo non conta, quel che conta sono gli uomini che l’allenatore avrà a disposizione, poi ci penserà lui. In questi due anni ha fatto qualcosa di straordinario”. Lo ha detto Giovanni Galli a Radio Anch’io lo sport, su RadioRai.
“Maignan? Io lo conoscevo, mi hanno impressionato la sua regolarità, la concentrazione e la continuità. La scuola italiana migliora un portiere: è preparato da Dida, che è brasiliano ma a sua volta ha beneficiato della nostra scuola. Io penso che Maignan crescerà, diventando il portiere della Francia per i prossimi 10 anni. Un portiere di altissimo profilo, è già fra i primi cinque al mondo”, aggiunge l’ex portiere Galli.
“Secondo me Donnarumma ha fatto un errore ad andarsene. La sua stagione non è stata ersaltante, però ha delle doti immense, che nemmeno lui probabilmente sa di avere – conclude -. Però, andar via, lasciare il nostro campionato… Ha fatto un percorso inverso rispetto a Maignan, che può continuare a imparare. Spero per lui che continui la propria crescita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiellini, La mia carriera? Oltre il sogno di bambino
Mi preparo per l’Argentina, volevo chiudere ad alti livelli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
14:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Una parola per definire la mia carriera? Inimmaginabile, il più bel sogno che potessi avere da bambino, come non avrei mai pensato o sperato , proprio per questo me la sta godendo fino in fondo”.
Così Giorgio Chiellini a pochi giorni dall’ultima partita in azzurro dopo 117 presenze (4° posto, agganciato De Rossi nella classifica della Nazionale): la finale fra l’Italia campione d’Europa e l’Argentina detentrice della Coppa America in programma mercoledì a Londra nello stadio di Wembley.”E’ una mia scelta lasciare a ancora a livelli alti – ha continuato il capitano della Nazionale e della Juventus – Dopo la finale di Coppa Italia con l’Inter mi sto preparando da settimane per la sfida con l’Argentina, proprio per finire alla grande.
Chiudere, con tutto il rispetto, contro la Germania in Nations League non sarebbe stato lo stesso. Cosa dirò nel mio ultimo discorso ai compagni? Sono più uomo di abbracci che di parole”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: Kean e Zaniolo lasciano Coverciano
Ottimismo per il recupero di Verratti e Jorginho
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
30 maggio 2022
14:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Moise Kean e Niccolò Zaniolo lasciano Coverciano per problemi fisici: l’attaccante della Juventus si è infortunato ieri in allenamento e dopo gli accertamenti fatti oggi è risultato indisponibile.
Anche il giocatore della Roma, aggregato ieri insieme agli altri giallorossi, si è presentato acciaccato dopo la finale di Conference League.
Resta al momento in gruppo Sirigu pure lui uscito infortunato ieri durante la sessione di lavoro. In attesa dell’allenamento di questo pomeriggio il ct Mancini conta di avere a disposizione anche Verratti e Jorginho nonostante entrambi abbiano in questi giorni lavorato a parte (nel primo caso) o siano rimasti ieri a riposo precauzionale (il secondo).

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mané ai saluti con il Liverpool, ha scelto il Bayern
Per l’attaccante senegalese pronti una quarantina di milioni di euro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
15:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sadio Mané a fine stagione è destinato a lasciare il Liverpool.
L’attaccante senegalese, come riporta il Daily Mail, dopo sei stagioni andrà via da Anfield Road per trasferirsi in Bundesliga, dove è pronto ad accoglierlo il Bayern Monaco.
Il club più titolato di Germania è pronto a mettere sul piatto 41 milioni di euro, una cifra non proprio bassa, dal momento che il contratto dell’attaccante africano con i ‘Reds’ scadrà il 30 giugno 2023. Mane nel Bayern è destinato a prendere il posto del partente Robert Lewandowski.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiellini, Rimpianti? Vincere Mondiale e Champions
Avremmo potuto fare bene in Qatar. Felice sia rimasto Mancini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
30 maggio 2022
14:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Rimpianti? Mi sarebbe piaciuto vincere il Mondiale con la Nazionale e la Champions con la Juventus ma non si può avere tutto, ma in questi 20 anni ho davvero dato tutto me stesso e lo farò fino all’ultimo, come dovessi giocare altri 10 anni”.
Lo ha detto Giorgio Chiellini oggi a Coverciano in attesa di disputare l’ultima partita in azzurro, dopo 18 anni, mercoledì a Londra contro l’Argentina.

”Nel corso della mia carriera ho imparato a vincere come a perdere, quel che conta è l’equilibrio” – ha aggiunto il difensore che poi è intervenuto sull’esclusione dell’Italia dal Mondiale dopo la sconfitta con la Macedonia: ”I due pareggi di settembre hanno fatto scattare l’allarme, poi siamo arrivati al momento cruciale non nelle migliori condizioni. Dispiace perché pensavamo che avremmo potuto disputare un bel Mondiale. Sono intanto contento che sia rimasto Mancini come ct perché dà garanzie al gruppo e per la sua crescita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
De Laurentiis, Ospina e Fabian? Non faremo follie
Proposta a spagnolo, tra 15 giorni risposta. Ospina non risponde
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
30 maggio 2022
14:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Su Ospina e Fabian Ruiz siamo alle solite.
Nessuno vuole mandare via nessuno ma nessuno vuole fare le follia per i giocatori”.
Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis nella conferenza stampa sul ritiro estivo della squadra in Abruzzo. “Ospina – ha spiegato il presidente azzurro – ha un contratto scaduto, l’ho incontrato e ho parlato a lui in maniera chiara.
Ho riprovato a chiamarlo mercoledì ma senza risposta, forse sta in nazionale. Su Fabian ho incontrato prima lui e poi i suoi due procutatori. Io ho fatto loro una proposta e loro mi hanno detto che in 15 giorni mi fanno sapere. Sulla permanenza di calciatori di questa stagione appena finita, De Laurentiis è tornato anche sul nodo che riguarda Koulibaly, in scandenza a giugno 2023, e su Mertens, scaduto: “Io li rspetto – ha detto – sono giocatori di grande standing e professionalità, voglio loro bene ma dipende solo da loro vedere se la vile moneta li appaga da sola oppure se essere a Napoli e vivere in una condizione filosoficamente diversa, in un contesto che non c’è altrove lo considerano un privilegio. Altrimenti il problema non mi riguarda più”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giudice Playoff di B: sono cinque gli squalificati
Due giocano nel Monza e tre nel Pisa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
15:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Giudice sportivo della Lega calcio di Serie B, dopo la finale di ritorno dei Playoff promozione, fra Pisa e Monza, ha fermato per un turno ben cinque giocatori che sconteranno la giornata di squalifica a questo punto nella prossima stagione: si tratta di Eugenio Lamanna, che si è visto anche infliggere una multa di 1.500 euro, e José Machin del Monza.
squalificati anche Maxime Leverbe, Pietro Beruatto e Adam Nagy del Pisa.

Under 21, Nicolato: ‘Nessuna paura delle difficoltà’
Tecnico azzurrini: ‘Pochi giovani, ma noi vogliamo fare il meglio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
15:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Under 21 azzurra riprende il cammino verso la fase finale dell’Europeo di categoria dell’anno prossimo e lo fa radunandosi a Tirrenia.
Al comando del Gruppo F, con 17 punti e 3 lunghezze sulla Svezia, seconda con una partita in più, gli azzurrini tornano in campo per le ultime tre sfide del girone con l’obiettivo di mantenere un primato che vale il pass diretto per il torneo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Le difficoltà, secondo quanto fa notare il selezionatore Paolo Nicolato, in conferenza stampa, però, non mancano. “Non mi trovo a lavorare in una situazione ideale, perché in tanti hanno smesso di giocare quasi un mese fa, qualche altro accusa problemi fisici, speriamo che la situazione si normalizzi presto. La volontà è di fare il meglio, e questo vale anche se fossi qui con l’Under 15. Io vengo dalle difficoltà, non mi fanno paura, più sono e più di diverto – le parole del tecnico -. In questo momento bisogna identificare chi sta meglio e da lì partire per creare una strategia di gioco. Questa settimana sarà molto importante per noi, la situazione è molto variegata, normalizzata. Difficilmente attingeremo al di fuori da questo gruppo”.
Nicolato ha chiamato 26 giocatori per le partite contro Lussemburgo (6 giugno, a Differdange, ore 18), Svezia (9 giugno, a Helsingborg, ore 18) e Repubblica d’Irlanda (14 giugno, ad Ascoli, ore 17,30). “In Svezia giocheremo contro una formazione in pieno campionato – sottolinea – ci dobbiamo ricordare che, alcuni mesi fa, perdemmo proprio contro una squadra molto avanti dal punto di vista atletico. Anche l’Irlanda è una squadra molto fisica e dinamica. Siamo consapevoli delle difficoltà che andiamo ad affrontare. Siamo molto determinati e consapevoli, vogliamo migliorare assolutamente. I giovani sono pochi, questo è un dato di fatto, sulle ragioni del loro mancato impiego possiamo aprire un dibattito”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le Nazionali azzurre sbarcano su TikTok
Figc, intensifichiamo la comunicazione social con i tifosi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
16:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Azzurri e le Azzurre sbarcano su TikTok, con l’apertura di un profilo (@nazionaledicalcio) che ospiterà contenuti anche delle selezioni giovanili, di futsal e beach soccer.
L’approdo sulla piattaforma di riferimento della Generazione Z, informa la Figc, nasce dalla volontà di intensificare la comunicazione con i tifosi azzurri, utilizzando la piattaforma per intrattenere ma anche educare le nuove generazioni ai valori genuini della pratica sportiva, al rispetto per l’avversario e al fair play, dentro e fuori dal campo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Protagonisti del post inaugurale sono gli azzurri Locatelli, Calabria, Bastoni e Kean e lo slogan “L’Azzurro ci unisce”, che ha accompagnato le gesta della nazionale di Roberto Mancini durante il vittorioso europeo dello scorso anno e che accompagnerà anche le Azzurre di Milena Bertolini, in occasione degli Europei 2022, di cui TikTok è partner ufficiale.
Il profilo azzurro di TikTok va ad aumentare la presenza delle Nazionali di Calcio sulle piattaforme e social media che già annoverano pagine Facebook, Twitter, Instagram, Twitch, YouTube, Sina Weibo, WeChat e Linkedin, per una community complessiva di circa 13 milioni di utenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lewandowski: “La mia avventura al Bayern è finita”
Il polacco vuole il Barcellona. Il suo contratto scade nel 2023
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
16:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Robert Lewandowski, almeno a parole, ribadisce che la propria avventura nel Bayern Monaco si è esaurita.
E’ noto che il centravanti polacco, a un anno dalla scadenza del contratto, voglia trasferirsi nella Liga, per giocare con la maglia del Barcellona.
Dal ritiro della Nazionale, Lewandowski ha ribadito che non gli piace questa situazione.
“Quello che è certo al momento è che la mia storia con il Bayern è finita – le sue parole, in conferenza stampa -. Non vedo alcuna possibilità di continuare a giocare in questo club, la soluzione migliore è la cessione. Adesso vorrei concentrarmi sulla Polonia; dopo la Nations League avremo tempo per parlare della situazione, ma non ci sono possibilità che io resti al Bayern Monaco. È un club serio, per questo spero fortemente che non mi tenga bloccato solo per esigenze contrattuali ed economiche”.
Il club tedesco ha valutato il cartellino di Lewandowski una quarantina di milioni, a un anno dalla scadenza del contratto dell’attaccante, recente vincitore della Scarpa d’Oro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Accordo con Uefa, su Sky la Nations League 2022/2023
Match delle nazionali straniere, per Finals anche degli azzurri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
16:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Grazie a un accordo con l’Uefa, su Sky e in streaming su Now sarà possibile vedere le migliori partite tra le nazionali straniere nella fase a gironi della Nations League 2022/2023, al via l’1 giugno, e tutte le partite delle Finals (semifinali e finali, inclusa l’eventuale partecipazione dell’Italia) in programma a giugno 2023.

La piattaforma proporrà anche tutti i migliori incontri della fase a gironi (tra marzo e novembre 2023) e degli spareggi (marzo 2024) delle qualificazioni agli Europei 2024 e delle amichevoli internazionali in preparazione al torneo, eccezion fatta per le partite con protagonisti gli Azzurri.
Su Sky anche gli Europei femminili, in programma dal 6 al 31 luglio in Inghilterra, con una copertura speciale alle Azzurre guidate Milena Bertolini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: nuova maglia a quadri e colletto tricolore
Al suo interno sono incise le date dei quattro Mondiali vinti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
16:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Doveva essere la maglia per i Mondiali di novembre in Qatar invece sarà l’ultima divisa firmata Puma che la Nazionale indosserà per la prima volta mercoledì (e fino a a fine anno) nella finale a Londra con l’Argentina fra campioni d’Europa e detentori della Coppa America.
L’azienda tedesca, che dal 2023 sarà avvicendata dall’Adidas nella collaborazione con le squadre azzurre, ha svelato la nuova divisa con un post sul proprio account ufficiale.
La curiosità è che la maglia si presenta ‘divisa’ in quattro quadrati, con due diverse tonalità di azzurro e il bordo del colletto tricolore: al suo interno sono incise le date dei quattro Mondiali vinti. Sul retro la scritta Italia è in oro. Altra curiosità, su una delle versioni della maglia del portiere dominerà l’arancione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chelsea non è più di Abramovich, conclusa cessione
Subentrano Boehly, Wyss, Watler e Clearlake group
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
17:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Chelsea non e’ piu’ di Roman Abramovich: si è infatti concluso, come annuncia il club londinese dal suo sito, il passaggio di proprietà al consorzio guidato da Todd Boehly, presidente e ceo di Eldridge, e Clearlake Capital Group, e che comprende anche Hansjörg Wyss, fondatore della Wyss Foundation, e Mark Walter, co-fondatore e Ceo di Guggenheim Capital.
Walter e Boehly sono i proprietari dei Los Angeles Dodgers, dei Los Angeles Lakers e dei Los Angeles Sparks.

Il passaggio di proprietà ha ricevuto tutti gli ok del governo britannico, della Premier e delle autorita’ finanziarie. Secondo i termini dell’accordo, Boehly e Clearlake condivideranno parità di governance, con Boehly alla presidenza della holding, nce del Club. I nuovi proprietari “si impegnano a investire in aree chiave per migliorare la competitività” del Chelsea.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiellini saluta a Wembley, ‘carriera da sogno’
Il capitano contro l’Argentina chiude dopo 18 anni azzurri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE NOVA
01 giugno 2022
19:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Avrei voluto cambiare la mia storia con i Mondiali, purtroppo non ci sono riuscito.
Ma non ho rimpianti, la mia carriera posso definirla in un solo modo: inimmaginabile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scandita dagli applausi dell’affollatissima Aula Magna di Coverciano, Giorgio Chiellini ha chiuso così la sua ultima vera conferenza da capitano della Nazionale: potrebbe parlare ancora da qui a mercoledì, quando affronterà la finale con l’Argentina a Londra, nello stadio di Wembley dove 11 mesi fa diventava campione d’Europa, ma non avrà il tempo di ripercorrere tutta la sua avventura azzurra durata 18 anni e 116 partite (con la prossima raggiungerà al 4° posto Daniele De Rossi che, nello staff del ct Mancini, sarà in panchina).
Aveva 15 anni, Chiellini, quando per la prima volta varcò i cancelli di Coverciano, con una rappresentativa Under 15 (”Mi mancheranno tutti i ragazzi, ho avuto il piacere di condividere in questi anni lo spogliatoio con tanti giovani, sono dei fratellini”): da allora è diventato uno dei difensori più forti al mondo e punto di riferimento per tanti compagni. “Ho realizzato il più bel sogno che potessi avere da bambino, più di quanto potessi immaginare. Proprio per questo me la sta godendo fino in fondo e ho deciso di lasciare ad alti livelli. Dopo la finale di Coppa Italia con l’Inter mi sto preparando da settimane per la sfida con l’Argentina perché volevo finire alla grande. Non sarebbe stato lo stesso, con tutto il rispetto, chiudere in Nations League con la Germania…”.
Nel 2006 non fece parte della spedizione italiana che ha conquistato l’ultimo Mondiale, quelli del 2010 e del 2014 li ha disputati ma sono stati deludenti. Poi a marzo è arrivata la sconfitta con la Macedonia, “i pareggi di settembre ci hanno complicato come pure le condizioni non ottimali con cui ci siamo presentati a marzo. Dispiace perché avremmo potuto fare un bel Mondiale. Evidentemente era destino e io ci credo, nel calcio come nella vita, però bisogna imparare a saper anche perdere e se ci riesci poi hai più forza, penso anche alla Champions che non sono riuscito a conquistare con la Juve. Ma non ho rimpianti, sono orgoglioso del lavoro che ho fatto su me stesso in tutti questi anni. E poi – ha ammiccato – gli Europei li ho vissuti da protagonista fino a vincere l’ultimo”.
La fascia in Nazionale passerà al braccio di Leonardo Bonucci con il quale per anni lui ha fatto ‘coppia fissa’ nella Juventus: “Prima di me c’era Buffon, poi Cannavaro, ognuno ha il suo modo di essere. Leo sorride meno di me? Conta essere sempre se stessi e di supporto per i compagni con le proprie caratteristiche. Io ho cercato sempre di trasmettere i miei valori, Leo sarà un buon capitano”. Quanto agli eredi nel suo ruolo Chiellini non ha dubbi: ”Bastoni ha un grande avvenire e lo dico da tempo, deve solo giocare e avere la possibilità di sbagliare, perché a 23 anni non si può essere perfetti e comunque lui ha tutto per migliorare e poter fare 10-12 anni con la maglia dell’Italia”. Quindi ha lanciato una proposta: ‘Bisognerebbe mettere qualche difensore vecchio stampo a insegnare ai giovani difensori il piacere del contatto con l’avversario: io sono stato fortunato perché sono cresciuto con Cannavaro, all’epoca il più forte al mondo nel suo ruolo, ho provato a carpirgli sempre qualcosa pur avendo caratteristiche diverse”. A chi gli ha chiesto cosa farebbe per far uscire il calcio italiano dalla crisi ha risposto: “Io lo amo altrimenti non sarei rimasto così a lungo, sarei scappato prima. Ovvio che ci sia qualcosa da migliorare e cambiare e spero si facciano nuove normative per avere più libertà e coraggio, finora idee e persone si sono scontrate contro muri insormontabili”. E’ apparso comunque fiducioso sul futuro del nostro calcio e della Nazionale: “Sono contento intanto che sia rimasto Mancini come ct, per me è garanzia di crescita e con lui si potrà difendere il titolo europeo tra due anni. Le difficoltà non mancheranno e vanno messe in conto ma sono sicuro che per i prossimi grandi appuntamenti ci faremo trovare pronti”.
Un breve viaggio nei ricordi in azzurro più belli: “La vittoria dell’Europeo e la sfida di mercoledì che mi riporterà a Wembley. Poi ovviamente l’esordio che è sempre bello e magico”.
Non ha preparato per adesso nessun discorso particolare alla squadra (“Io sono più un uomo di abbracci che di parole”) e anche il suo futuro resta avvolto nell’incertezza anche se un anno in California, nella Mls, lo intriga: “Ci penserò dopo la gara con l’Argentina e il viaggio a Disneyland con le mie figlie, ci sarà tutto il mese di giugno per decidere e – ha concluso sorridendo – bisognerà attendere l’ok di mia moglie”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stroppa, Berlusconi? lo sentivo spesso su formazione
Tecnico Monza, da lui e Galliani sostegno ma mai condizionamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
18:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il presidente Berlusconi si faceva sentire prima e dopo le partite, ci si confrontava sulla formazione, ma sia lui sia Galliani hanno mostrato sempre molto rispetto nei miei confronti e non ci sono mai stati condizionamenti”.
Così l’allenatore del Monza, Giovanni Stroppa, ai microfoni di Sky Sport all’indomani della promozione in serie A.

“Mi aspettavo un rapporto più insistente, invece ho avuto risposte incredibili – ha aggiunto -. Galliani è stato quotidianamente una spalla, ma sempre sereno. Ci ha fatto lavorare bene. Sia lui sia il presidente sono stati distaccati ma presenti a darmi supporto”.
“Con loro avevo avuto rapporti da giocatore ai tempi Milan – ha aggiunto – Era diverso, e da allenatore non mi aspettavo fosse cosi’. Berlusconi parla di Champions? Io ero presente al primo discorso che fece al Milan ad Arcore, disse ‘sono abituato a vincere e vinceremo in Italia, Europa e nel mondo…’. E fu cosi’. Ora a sentirlo che lo ridice, mi vien un po’ paura…”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina ‘preoccupato per stabilità del sistema’
N.1 Figc ‘dispiace utilizzo distorto del Decreto Crescita’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
18:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi dispiace che ci sia stata una distorta applicazione del Decreto Crescita, per non parlare delle conseguenze sui vivai.
Sono molto preoccupato per la stabilità del sistema”.
Lo ha detto il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina intervenendo al convegno ‘Lo sport muove l’Italia’ presso la Camera di Commercio di Roma. “C’è una netta distinzione tra chi si è confrontato e si è messo a disposizione del mondo dello sport e chi oggi predilige un approccio diverso per ragioni di tutela quasi esclusiva dell’interesse economico dell’industria. Faccio il tifo per il tuo approccio rispetto a quello di altri” ha poi concluso Gravina, rivolgendosi all’ex ministro Spadafora.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spezia e Motta, ai dettagli per rescissione
Per sostituirlo si pensa a Bjelica, Farioli o Gotti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
30 maggio 2022
18:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo Spezia Calcio e il tecnico Thiago Motta lavorano ai dettagli per la rescissione del contratto che lega l’allenatore al club ligure fino al 2024.

Oggi un nuovo contatto tra Riccardo Pecini, uomo mercato della società, e l’entourage del brasiliano in merito alla posizione dello staff che ha accompagnato l’ex Paris Saint-Germain in stagione.
Tra questi il secondo Hugeux, il preparatore dei portieri Dossou-Yovo e il preparatore atletico Colinet che lavorano con lui dalle prime esperienze nelle giovanili parigini. Entro pochi giorni potrebbe arrivare l’annuncio della separazione, con Motta che avrebbe alcune richieste all’estero dopo aver conquistato una salvezza non scontata in Liguria. Per sostituirlo i nomi in lizza sono quelli di Luca Gotti (ex Udinese), il croato Nenad Bjelica e Domenico Farioli, giovane tecnico italiano attivo in Turchia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Presidente Cosenza invita giornalista Vicenza, ‘venga a vedere’
Guarascio “frase razzista, basta con questi stereotipi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
18:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Basta stereotipi, andiamo oltre”.
Il presidente del Cosenza, Eugenio Guarascio, interviene sul caso della “frase razzista” rivolta dalla giornalista di un’emittente vicentina ad un piccolo tifoso calabrese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho deciso di invitare per una settimana – dice Guarascio -, ed ovviamente a mie spese, la giornalista che durante la trasmissione sportiva ‘Terzo Tempo Diretta Biancorossa’ dell’emittente Tva ha pronunciato una frase a sfondo chiaramente razzista nei confronti di un piccolo tifoso del Cosenza intervistato nel dopo gara di Cosenza-Vicenza”.
“Credo sia giunto il tempo di non fare passare sotto silenzio o sotto la coltre delle mille dichiarazioni di condanna che lasciano il tempo che trovano uscite pubbliche che denotano e trasudano una cultura fuorviata – prosegue Guarascio -. Quanto successo è infatti evidentemente il frutto di un pregiudizio culturale nei confronti della gente del Sud, di stereotipi insopportabili contro i quali ci battiamo quotidianamente.
Stiamo tentando come Cosenza di dare un’immagine della nostra terra ben lontana da quella rappresentata in certi ambiti, frutto di una scarsa conoscenza del nostro territorio. Proprio attraverso il calcio il nostro contribuisce con l’impegno nel sociale e il rispetto delle regole a sovvertire certi schemi precostituiti. Ma mi rendo conto che occorre andare oltre: l’invito alla giornalista vicentina ha questo scopo. Non solo ovviamente quello di fare vedere e conoscere le nostre bellezze ma la nostra vita, la nostra cultura, il nostro essere al di là ed oltre i luoghi comuni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina ‘Euro 2032? Italia ben posizionata’
N.1 Figc ‘professionismo femminile un passo di civiltà’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
18:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per Euro 2032 ci siamo noi e c’è la Turchia.
Siamo ben posizionati, l’Italia è finalmente credibile”.
Il numero uno della Federcalcio, Gabriele Gravina, con queste parole pronunciate durante il convegno ‘Lo sport muove l’italia’ ha rimarcato l’importanza di un’eventuale assegnazione dell’Europeo del 2032 al nostro Paese. Sul professionismo femminile, in vigore della stagione 2022-23, ha invece aggiunto: “Siamo l’unica federazione che con il professionismo femminile ha ritenuto di fare un passo di civiltà verso un mondo in grande crescita”. Tema ripreso poi anche dal presidente dell’AIC, Umberto Calcagno. “La nostra federazione e la politica hanno creato le giuste tutele e creato un bell’esempio” ha spiegato il numero uno dell’assocalciatori, mentre Sara Gama, capitana della Nazionale femminile, si concentra sugli obiettivi sportivi. “Vogliamo portare l’Italia all’Europeo da professioniste. Siamo fiere di aver fatto sentire la nostra voce, ora lavoriamo tutte insieme per portare lo sport femminile nel nostro Paese a un alto livello di riconoscimento”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salernitana, verso intesa con Nicola per il rinnovo
Contratto biennale, firma nei prossimi giorni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
30 maggio 2022
21:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la clamorosa salvezza conquistata, Davide Nicola si prepara ad essere ancora l’allenatore della Salernitana.
L’intesa, non ancora formalizzata, è stata raggiunta in giornata e dovrebbe essere ufficializzata nei prossimi giorni.
Gli ultimi contatti sono serviti a smussare gli spigoli che avevano rallentato la fumata bianca: Nicola spingeva per un biennale, la Salernitana avrebbe preferito – per scelta aziendale – un accordo annuale. Alla fine l’intesa è stata trovata a metà strada. Il tecnico firmerà un contratto di due anni nel quale, però, vi è una clausola che prevede un recesso indennizzato in caso di separazione anticipata. Una postilla a cui stanno lavorando in queste ore i legali della Salernitana. Insieme a Nicola saranno riconfermati anche i componenti del suo staff. Nella scorsa settimana era stato rinnovato pure il contratto del ds Walter Sabatini che resterà a Salerno per un altro anno.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Berlusconi,derby Monza-Milan? Non so dove starà cuore
Scudetto e Champions? Era boutade, resto presidente più vincente
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 maggio 2022
20:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il derby con il Milan in Serie A? Non saprò dove starà il cuore.
Vedremo, sarà difficile e farò riflessioni profonde”.
Lo ha detto il patron del Monza Silvio Berlusconi, intervistato ai microfoni del Tg5 dopo la storica promozione dei brianzoli in Serie A. “È un sogno che sembrava impossibile soprattutto per i cittadini di Monza. Il Monza è stato fondato nel 1912 e in 110 anni non era mai andato in Serie A, mentre la provincia e la città stessa se lo meritavano – ha aggiunto -. Nella provincia ci sono 870mila abitanti e oltre 74mila tra partite iva e imprese, è una provincia molto laboriosa e si merita di avere una squadra che bene la rappresenti nel massimo campionato”.
“Vincere scudetto e Champions? L’ho detto ridendo, era una boutade – ha proseguito Berlusconi -. Al Milan ho vinto otto Coppe campioni e cinque scudetti, oggi sono ancora il presidente di club che ha vinto di più nella storia del calcio mondiale.
Abbiamo vinto 29 trofei, dallo scudetto alla coppa del mondo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cda Sampdoria approva patrimoniale, iscrizione ok
Domani l’annuncio da parte del trustee dell’Advisor scelto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
30 maggio 2022
21:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nessun problema per l’iscrizione al prossimo campionato”.
La Sampdoria tranquillizza i propri tifosi al termine del cda che si è tenuto oggi nella sede di Corte Lambruschini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La riunione iniziata intorno alle 10.30 e proseguita nel pomeriggio ha visto in presenza quattro membri del consiglio di amministrazione: il presidente Lanna, Romei, Bosco e Panconi. Presente anche il collegio sindacale e, collegato in video conferenza, Gianluca Vidal, trustee del trust che al momento detiene il club blucerchiato dopo l’arresto a dicembre 2021 dell’ex presidente Massimo Ferrero.
Stringato il comunicato al termine della riunione: “il cda di U.C. Sampdoria S.p.a., riunitosi in data odierna presso la sede di Corte Lambruschini a Genova, ha approvato la situazione patrimoniale intermedia al 31 marzo 2022. Il CdA conferma che tutti gli adempimenti necessari all’iscrizione al prossimo campionato di Serie A sono stati rispettati”. Ma dalla riunione odierna era atteso anche l’annuncio della nomina dell’advisor che dovrebbe occuparsi della cessione del club. La società, “un soggetto internazionale” fanno sapere fonti interne al club, verrà comunicata dal trustee Gianluca Vidal solo domani in quanto alcuni dettagli economici sono ancora da definire.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Perisic visite Spurs, Napoli vuole Bernardeschi
Inter pensa a Dybala. Lewandowski saluta il Bayern, arriva Manè
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
23:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calato il sipario su tutti i campionati e le coppe, l’ampia finestra internazionale di inizio giugno con l’avvio della Nations League 2022/23 non mette in ombra le grandi manovre del mercato estivo, già effervescente anche se ufficialmente comincerà solo l’1 luglio in Italia, Germania e Francia ma già il 10 giugno in Inghilterra e Francia.

Quel che si delinea è un panorama di grande effervescenza, anche per la serie A, dove pure c’è molta attenzione ai conti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo conferma il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che non ha negato le possibili partenze di KOULIBALY e MERTENS, entrambi in scadenza e il cui rinnovo sarebbe troppo oneroso per le casse del club. “Al momento siamo in delle cifre fuori logica”, ha sottolineato il patron azzurro, che lascia in sospeso ogni discorso anche riguardo al portiere OSPINA e a FABIAN RUIZ, e nega un possibile interessamento, su cui si era vociferato, per VECINO e CAVANI. Un possibile obiettivo è BERNARDESCHI, scelta che avrebbe l’approvazione di Luciano Spalletti.
Napoli, De Laurentiis: ‘Ho parlato tre settimane fa con l’agente di Bernardeschi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Di mercato ha parlato l’ad dell’Inter, Giuseppe Marotta, confermando l’interesse per Paulo DYBALA, che resta comunque anche nelle mire della Roma, da dove invece è imminente la partenza di MKHITARYAN proprio in direzione Appiano Gentile. E’ li che vorrebbe tornare Romelu LUKAKU ma Marotta tiene a bada entusiasmi e perplessità, sottolineando che “ansia e fretta vanno tenute a bada”. Di certo, invece, c’è l’addio di Ivan PERISIC, il campione croato che dopo aver entusiasmato S.Siro a 33 anni ha deciso di fare un’esperienza in Premier League insieme con Antonio Conte e ha già fatto le visite mediche per trasferirsi dopo le vacanze al Tottenham. Gli Spurs hanno nel mirino anche il difensore BASTONI, ma dovrebbero fare un’offerta economicamente importante. Al Milan è tutto in sospeso in attesa del trasferimento del club a Redbird, dopo il quale si comincerà a ragionare sui ruoli dirigenziali e le strategie di mercato. Il timore dei tifosi è che si possa arrivare alla cessione di LEAO, ma nel caso l’incasso basterebbe a puntare ad altri giovani promettenti, vedi SCAMACCA.
Intanto grandi manovre sono in corso negli altri campionati, cominciando dal divorzio tra il Bayern Monaco e Robert LEWANDOWSKI, con il polacco che anche oggi ha confermato che la sua storia col club tedesco la considera finita. L’approdo quasi certo dell’attaccante è il Barcellona, disposto a pagare qualche decina di milioni che il Bayern vorrebbe incassare per il centravanti, a un anno dalla scadenza del contratto. L’incasso sarà subito girato al Liverpool per portare in Baviera Sadio MANÉ, il quale dopo sei stagioni ha deciso di cambiare aria, anche lui un anno prima della scadenza del contratto. Lascia il Bayern anche il centrocampista francese TOLISSO, che è svincolato.
Lewandowski: ‘La mia avventura al Bayern e’ giunta al termine’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Uefa apre inchiesta ‘indipendente’ su caos pre-finale
E’ stata affidata a ex ministro dello sport portoghese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
22:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Uefa ha commissionato un “rapporto indipendente sugli eventi che hanno accompagnato la finale di Champions League” di sabato scorso a Parigi.
Nell’annunciarlo, la confederazione europea informa che l’incarico è stato affidato all’ex ministro portoghese dello Sport, Tiago Brandao Rodrigues, che “si concentrerà sui processi decisionali, sulle responsabilità e sui comportamenti di tutti gli enti che hanno partecipato all’organizzazione del match”.

“Saranno raccolte prove da tutte le parti interessate e le conclusioni del rapporto saranno rese pubbliche” prosegue la nota dell’Uefa, spiegando che in base ai risultati studierà “i prossimi passi”. A due giorni dalle scene di caos all’esterno dello Stade de France che hanno fatto il giro del mondo, non si placano le polemiche per le cause del ritardo di 36 minuti nell’inizio del match, vinto 1-0 dal Real Madrid sul Liverpool.
Autorità francesi e britanniche si lanciano reciproche accuse sulle responsabilità e il compito di Brandao Rodrigues non si preannuncia facile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali: Messi “folle Italia fuori, sarebbe stata tra favorite”
Argentino incorona Benzema per il prossimo Pallone d’oro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
23:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La squadra azzurra è stata sfortunata.
E’ una follia abbia vinto gli Europei e non possa partecipare ai Mondiali.
L’Italia è delle più grandi nazionali nella storia della Coppa del Mondo e in Qatar avrebbe fatto parte delle favorite, nessuno avrebbe voluto incontrarla”. A dirlo è Lionel Messi, in una intervista a Tyc Sport a due giorni dalla sfida tra la sua Argentina e la squadra guidata da Roberto Mancini.
Il sette volte Pallone d’oro ha anche ‘eletto’ il suo predecessore nella conquista del titolo individuale più prestigioso per un calciatore, indicando senza ombra di dubbio l’attaccante del Real Madrid, Karim Benzema. “Benzema è stato protagonista di una stagione spettacolare e l’ha conclusa in modo grandioso. Il francese è stato fondamentale fin dagli ottavi di finale del torneo, risultando determinante in tutte le partite. Quest’anno per me non ci sono dubbi”. Tra le vittime della marcia trionfale del Real, il fuoriclasse del Psg ha ammesso che l’eliminazione è stata “un duro colpo”, specie per un ex blaugrana come lui.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie B; Balata,finale memorabile dopo torneo combattuto
Oltre un milione spettatori tv per il match Pisa-Monza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 maggio 2022
17:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stata una finale memorabile, la giusta e anzi naturale conclusione di uno dei tornei più combattuti e incerti della storia della Serie B”.
Così il presidente della Lega serie B, Mauro Balata, ieri presente all’Arena Garibaldi per Pisa-Monza, che informa la stessa Lega è stato seguito in tv in Italia da oltre un milione di spettatori divisi fra i tre broadcaster ufficiali, senza contare quelli nei 40 Paesi licenziatari dei diritti esteri.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Oltre alle emozioni della gara e alla cornice di tifosi presente sugli spalti dell’Arena – afferma Balata – c’è stato un grande impegno della nostra produzione, integrato con camere aggiuntive da parte dei broadcaster ufficiali, con l’utilizzo di un drone. Un impegno basato sull’utilizzo della migliore tecnologia grazie al 4K HDR nativo per un totale di 16 camere con anche l’ausilio, primi in Italia, delle corner cam”.
La Lega B ricorda che sono stati 82500 gli spettatori totali per i playoff, 28400 per i playout: “Dopo due anni di chiusura degli stadi c’è stato un ritorno alla normalità. Atmosfere come quelle che abbiamo visto su tutti i campi ci hanno rassicurato come la passione e la voglia di emozioni attraverso la propria squadra di calcio non sia tramontato nonostante questo durissimo periodo”, conclude Balata.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve: Allegri, Milan Inter e Napoli non ci erano superiori
‘Qualcosa è mancato sotto aspetto caratteriale o della gestione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
31 maggio 2022
10:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Milan, Inter e Napoli ci sono arrivate davanti in classifica, ma non ci erano superiori”: il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, riavvolge il nastro del campionato appena finito, in un”intervista a Dazn..

“Se non abbiamo mai vinto negli scontri diretti – la spiegazione dell’allenatore dopo il deludente quarto posto dei bianconeri – qualcosa ci è mancato sotto l’aspetto caratteriale o della gestione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: presidente Liverpool chiede scuse a ministro francese
Lettera Werner’commenti irresponsabili e del tutto irrispettosi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2022
11:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Liverpool Tom Werner ha chiesto le scuse al ministro dello sport francese Amelie Oudea-Castera per il trattamento riservato ai tifosi del club inglese nella finale di Champions League di sabato scorso a Parigi.
In una lettera inviata ieri al ministro Werner ha detto di essere rimasto “completamente incredulo” ai suoi commenti sul caos.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Oudea-Castera inizialmente aveva incolpato il Liverpool per aver contribuito a causare il caos, dicendo a una stazione radio francese che il club inglese non era riuscito a gestire adeguatamente i suoi tifosi che sono andati a Parigi.
Il governo francese aveva poi aggiunto che la “massiccia” frode sui biglietti aveva contribuito alle scene di caos che hanno rovinato la partita con il Real Madrid. Le immagini hanno offuscato la reputazione della capitale francese, sollevando dubbi sulla sua capacità di ospitare grandi eventi sportivi mentre si prepara per le Olimpiadi del 2024 e la Coppa del Mondo di rugby del 2023. “Ti scrivo oggi per la totale incredulità che un ministro del governo francese… possa fare una serie di dichiarazioni non provate su una questione di tale importanza prima ancora che abbia avuto luogo un processo investigativo adeguato, formale e indipendente – ha scritto Werner nella sua lettera resa nota dal quotidiano locale Liverpool Echo – I tuoi commenti sono stati irresponsabili, poco professionali e del tutto irrispettosi nei confronti delle migliaia di fan danneggiati fisicamente ed emotivamente. A nome di tutti i tifosi che hanno vissuto questo incubo, chiedo le scuse da parte tua e l’assicurazione che le autorità francesi e la Uefa consentano lo svolgimento di un’indagine indipendente e trasparente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Argentina favorita contro l’Italia a Wembley
Insigne atteso protagonista come primo marcatore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2022
11:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia di Mancini prova a cancellare l’amarezza dell’eliminazione ai Mondiali in Qatar sfidando l’Argentina nella Finalissima di Wembley.
Domani sera, nello spettacolare impianto londinese, la squadra campione d’Europa affronta la vincitrice dell’ultima edizione della Copa America.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli esperti Sisal vedono l’Argentina di Messi e Lautaro leggermente favorita a 2,50 contro il 2,90 dell’Italia mentre si sale fino a 3,10 per il pareggio. L’Albiceleste è avanti anche per la vittoria finale: 1,80 rispetto all’1,97 degli Azzurri. Quella di domani sera è la terza edizione del trofeo: nel 1985 si impose la Francia di Platini mentre nel 1993 ad avere la meglio fu l’Argentina di Maradona e Batistuta. Nei due precedenti non sono mai stati segnati più di due gol: normale quindi che l’Under, a 1,52, si faccia preferire di molto all’Over, in quota a 2,35. Ecco quindi che l’1-0 per gli azzurri si gioca a 7,50 mentre lo stesso risultato esatto ma in favore dei sudamericani pagherebbe 7 volte la posta. Le sfide tra Italia e Argentina sono sempre molto intense: così un calcio di rigore, a 2,75, è nelle corde della gara ma anche un’espulsione, offerta a 5,50, non è da escludere.
L’Italia purtroppo dovrà fare a meno di molti protagonisti a cominciare da Ciro Immobile e Nicolò Zaniolo entrambi out per infortunio. Lorenzo Insigne si caricherà sulle spalle l’attacco azzurro: il numero 10 della Nazionale primo marcatore a Wembley è dato a 7,75. Attenzione poi a Gianluca Scamacca: un gol di testa, specialità della casa, dell”attaccante del Sassuolo è in quota a 9,00. Lionel Scaloni, dal canto suo, ha solo l’imbarazzo della scelta. Così se la doppietta di Lautaro Martinez è offerta a 15, un gol su punizione, l’ennesimo in carriera, di Leo Messi pagherebbe 12 volte la posta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: cerimonia a Wembley per il saluto a Chiellini
Gravina gli consegnerà un trofeo prima del match con l’Argentina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2022
12:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Non poteva esserci palcoscenico migliore per l’ultimo saluto alla Nazionale di Giorgio Chiellini, che chiuderà domani sera la sua lunghissima carriera in maglia azzurra a Wembley, dove la scorsa estate si è laureato campione d’Europa con l’Italia.
Prima del fischio d’inizio della ‘Finalissima’, il presidente federale, Gabriele Gravina, consegnerà a Chiellini un trofeo come tributo alla sua straordinaria carriera in Nazionale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Un emozionante congedo davanti ai compagni, ai tanti campioni dell’Argentina, ma soprattutto a quei tifosi che non gli hanno fatto mai mancare il loro affetto. Una festa che proseguirà sull’asse Londra-Roma, dato che in Piazza della Repubblica, grazie a un’iniziativa promossa da Figc e Urban Vision verranno trasmessi su un giant led screen i momenti più significativi vissuti dal Capitano in Azzurro.
Il match con l’Argentina sarà l’ultimo atto di una storia cominciata 22 anni fa proprio in Gran Bretagna, a Wellingborough, quando giocò un’amichevole tra nazionali U.15 contro gli inglesi. Dopo aver collezionato 71 presenze con le giovanili azzurre, vincendo gli Europei Under 19 nel 2003 e un bronzo olimpico con l’Under 21 ad Atene 2004, nel novembre di quell’anno Chiellini esordì in Nazionale, chiamato dal ct Marcello Lippi per un’amichevole con la Finlandia. Il 26 marzo 2005 fu per la prima da titolare con la Scozia, il 21 novembre 2007 segno il primo gol, alle Far Oer, il 14 novembre 2012 con la Francia la prima gara con la fascia da capitano. Domani sera giocherà la sua 117/a partita in azzurro, raggiungendo Daniele De Rossi al quarto posto nella classifica all time di presenze.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan venduto, RedBird è nuovo proprietario
Club valutato 1.2 miliardi di euro, a Elliott quota minoranza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 giugno 2022
10:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale.
Il Milan cambia proprietà.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“RedBird Capital Partners ed Elliott Advisors UK Limited – si legge nella nota – hanno annunciato oggi di aver sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione da parte di RedBird” del Milan “il passaggio alla nuova proprietà avverrà nel corso dell’estate, con il closing previsto entro settembre 2022”.
“L’accordo, che valuta il Club 1,2 miliardi di euro, – continua la nota – prevede che Elliott mantenga una partecipazione finanziaria di minoranza, nonché propri rappresentanti nel cda, consolidando così una partnership tra RedBird ed Elliott che darà continuità ai progressi compiuti sotto la guida di Elliott negli ultimi quattro anni”. Poi nel comunicato del club rossonero vengono spiegate le ambizioni della nuova proprietà. “La priorità per RedBird è di proseguire il lavoro con l’area sportiva e il management del Club per dare continuità al percorso del Milan, puntando a un ritorno ai vertici del calcio mondiale. La combinazione di successi sul campo – si legge – strategia di acquisto e sviluppo di nuovi giocatori e gestione commerciale globale di altissimo livello, unite all’esperienza di RedBird nel guidare e sviluppare franchigie sportive internazionali garantiranno un futuro ancor più luminoso alla leggendaria storia del Milan”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: riscattato Bellanova dal Bordeaux
Il difensore Under 21 è destinato a diventare uomo mercato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
31 maggio 2022
12:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Primo movimento di mercato del Cagliari, neo retrocesso in B: la società rossoblù ha esercitato l’opzione di riscatto per l’acquisto a titolo definitivo dal Bordeaux di Raoul Bellanova, con un contratto fino al 30 giugno 2026.

Ma l’esterno destro difficilmente resterà in Sardegna: il destino dell’Under 21 è ancora la Serie A, a maggior ragione dopo la sua convocazione da parte del ct Mancini nell’ultimo stage azzurro.

Nei giorni scorsi il suo nome è stato accostato anche alla Juventus e all’Inter. Ma saranno le prossime settimane a indicare quale sarà il futuro di Bellanova. Ora però, dopo il riscatto, le trattative si faranno con il Cagliari.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Uefa, Benzema e Mbappè nell’11 ideale della stagione
Attaccante Real scelto anche come miglior giocatore in assoluto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2022
14:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Quattro giocatori del Real Madrid – Courtois, Modric, Benzema e Vinicius – e altrettanti del Liverpool – Alexander-Arnold, van Dijk, Robertson e Fabinho -, le due squadre finaliste, fanno parte dell’11 ideale della Champions League 2021/22.
La formazione comprende anche in difesa Ruediger del Chelsea, a centrocampo De Bruyne del Manchester City e in attacco Mbappé del Paris Saint-Germain, campioni le cui squadre sono state tutte eliminate dai madrileni guidati da Carlo Ancelotti.

Sempre gli osservatori tecnici Uefa hanno decretato che il miglior giocatore della stagione è stato Karim Benzema, peraltro già candidato alla conquista del prossimo Pallone d’oro. L’Uefa ricorda che l’attaccante francese del Real è stato l’autentico trascinatore della sua squadra verso il 14/o titolo europeo e ha alzato la coppa per la quinta volta dal suo arrivo dal Lione nel 2009. Inoltre, con 15 reti si è laureato anche capocannoniere della competizione.

Perisic saluta l’Inter, mia avventura termina qui
Esperienza indimenticabile, saluto con tante emozioni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 maggio 2022
16:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo 254 partite, 55 goal, 49 assist, 3 trofei e 18.934 minuti passati sul campo a indossare questa gloriosa maglia, la mia avventura all’Inter termina qui”.

Così Ivan Perisic saluta l’Inter, in un messaggio pubblicato sul proprio profilo ⁣⁣⁣⁣Instagram.

Il croato lascia i nerazzurri a scadenza di contratto e firmerà con gli inglesi del Tottenham, allenato dall’ex tecnico dell’Inter Antonio Conte. “Anche se ogni fine segna un nuovo inizio, è importante guardare indietro a questi anni passati e condividere con voi il mio più sincero orgoglio per il lavoro svolto e gli obbiettivi raggiunti insieme.⁣⁣⁣⁣ È stata un’esperienza indimenticabile che ha dato tanto a me come giocatore e a tutta la mia famiglia”, ha aggiunto Perisic su Instagram.
“Al team, allo staff, a tutti i dipendenti, ma soprattutto ai tifosi: avrete sempre un posto speciale nel mio cuore.⁣⁣⁣⁣ Me ne vado sentendomi onorato di aver fatto parte di questo club.
⁣⁣⁣⁣Con tante emozioni nel cuore, vi lascio dicendo: ‘È una gioia inifinita, che dura una vita, Pazza Inter, amala'”, ha concluso il croato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A Bologna tre arbitre ucraine per un torneo benefico
In campo a sostegno de La Mongolfiera, per i bimbi disabili
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
31 maggio 2022
16:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio, padel e solidarietà, con il coinvolgimento di tre giovani ucraine, in qualità di arbitre professioniste.
Dopo lo stop causato dalla pandemia, torna l’iniziativa benefica ‘Il cuore scende in campo per la Mongolfiera’, alla sua settima edizione; un torneo di calcio con dodici squadre, formate da rappresentative di avvocati, carabinieri, guardia di finanza, aziende e associazioni del territorio bolognese, che ha preso il via il 24 maggio e si concluderà con le finali del 29 giugno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Le partite si disputano al campo Pallavicini a Bologna e al campo comunale di Lovoleto a Granarolo dell’Emilia. Il ricavato è devoluto a La Mongolfiera, che da oltre dieci anni attraverso bandi offre aiuto alle famiglie con figli disabili (nel 2021 sono state aiutate 164 famiglie ed erogati 174 mila euro).
“Anni fa, lanciai un grido di disperazione per le difficoltà legate alla disabilità di una delle mie figlie – racconta Davide De Santis, presidente de La Mongolfiera – e quel grido in cui chiedevo ‘perché proprio a mia figlia?’, si è trasformato in gratitudine per ciò che abbiamo e stiamo costruendo anche per altre famiglie”. Tra gli amici dell’associazione, ci sono volti noti dello sport, come l’ex calciatore rossoblù Jonatan Binotto e l’ex arbitro Nicola Rizzoli, che ha coinvolto nella direzione delle gare di questa edizione tre direttrici di gara della Premier League ucraina, Svitlana Grushko, Kristina Kozoroh e Sofiya Prychyna, fuggite dalla guerra e ospitate al Villaggio della Speranza di Villa Pallavacini.
“Tornare a lavorare, a dirigere una partita dopo tanti mesi – raccontano – è stato molto emozionante, siamo davvero grate di questa opportunità”. Non solo calcio, ma anche padel. “Abbiamo voluto aggiungere altre attività di raccolta fondi a sostegno de La Mongolfiera – spiega Marco Bernardi, presidente di Illumia, che sostiene l’iniziativa dalla prima edizione- Due tornei di padel, uno amatoriale l’11 giugno e un altro con ex giocatori di calcio, nel weekend dell’1-2 luglio al Country Club di Villanova di Castenaso, con la partecipazione tra gli altri di Francesco Totti, Andrea Pirlo e Tomas Locatelli”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bologna: ufficiale arrivo del ds Sartori
L’ex Chievo e Atalanta sarà il responsabile dell’area tecnica
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2022
17:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giovanni Sartori è il nuovo direttore sportivo del Bologna.
A ufficializzarne l’ingaggio è il club rossoblù attraverso una nota.
Classe 1957, nativo di Lodi, dopo avere giocato ed allenato ha iniziato al Chievo nel 1992 la carriera da direttore sportivo, passando poi nel 2014 all’Atalanta. Prenderà il posto di Riccardo Bigon, congedato dal patron rossoblù Joey Saputo: “Ringrazio affettuosamente Riccardo per il lavoro di questi anni e gli auguro ogni fortuna. È sempre difficile assumere decisioni del genere, specie quando si ha a che fare con professionisti che si sono sempre dedicati con impegno al lavoro per il vlub”.
Un saluto arriva anche dall’ad Claudio Fenucci, che ha lavorato al fianco di Bigon dal 2016 al 2022: “A Riccardo va un grande grazie da parte mia e da parte del club per questi sei anni trascorsi insieme e per il fondamentale contributo che ha sempre dato alla gestione dell’area tecnica e allo sviluppo delle metodologie di lavoro all’interno di questa, con passione e costante attaccamento ai colori rossoblù”. A Bologna inizia l’ora di Giovanni Sartori, l’uomo mercato capace di portare in Europa prima il Chievo e poi l’Atalanta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Insigne “non è il momento di lasciare la Nazionale”
Ex capitano Napoli: “Anche dal Canada resterò a disposizione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
31 maggio 2022
18:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante l’imminente trasloco in Canada, dove indosserà per le prossime quattro stagioni la maglia del Toronto, Lorenzo Insigne allontana il ritiro dalla nazionale.
Alla vigilia della sfida di Wembley contro l’Argentina, l’ex fantasista del Napoli ha voluto anche ricordare Diego Armando Maradona.
“Non credo sia il momento per me di lasciare la Nazionale, anche dall’altro capo del mondo resterò a disposizione – le parole di Insigne -. Questo stadio evoca grandi ricordi, speriamo di regalare un’altra grande notte ai nostri tifosi. Maradona? L’ho tatuato sulla pelle, ha dato tanto a Napoli. Ora voglio alzare questo trofeo, da napoletano ringrazierò sempre Diego”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini “si chiude ciclo, servirà coraggio per futuro”
Ct, dalla prossima partita inseriremo diversi giovani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
31 maggio 2022
18:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Finalissima contro l’Argentina chiude un ciclo che a Wembley, meno di un anno fa, aveva toccato il suo punto più alto con la conquista dell’Europeo: alla vigilia della sfida contro l’Albiceleste, il ct azzurro, Roberto Mancini, promette coraggio per l’Italia che verrà.
“Domani sera si concluderà un ciclo, dalla prossima partita inseriremo diversi giovani per il futuro – le parole del ct dell’Italia -.

Per ricostruire occorre continuare a scegliere i giocatori sempre con una logica, poi da parte mia servirà coraggio, perché ci saranno tanti giovani”.
Prima però ci sarà da onorare la sfida contro la squadra di Lionel Scaloni. “E’ un grande piacere essere a Wembley. A luglio eravamo qui a festeggiare e sicuramente c’è un po’ di emozione.
E’ bello giocare questa partita, Italia-Argentina del resto è una classica del calcio mondiale e sarà una grande sfida.
Possiamo dare spettacolo anche se con qualche defezione.
Dispiace non avere Chiesa, Immobile, Berardi e Verratti. Ma anche così siamo forti, così come lo è l’Argentina”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bonucci, godiamoci l’ultima partita di Chiellini
“Mondiale mancato colpa nostra, domani vogliamo dare spettacolo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
31 maggio 2022
18:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A meno di 12 mesi dal trionfo contro l’Inghilterra, il ritorno a Wembley per Leonardo Bonucci è ricco di dolci ricordi.
“Ripenso ancora al gol contro gli inglesi segnato qui perché ci ha permesso di arrivare ai rigori.

Domani si affrontano due nazionali vincenti e vogliamo dare spettacolo. L’esclusione dal mondiale? E’ solo colpa nostra, bastava davvero poco per raggiungerlo”.
Domani contro l’Argentina sarà anche l’ultima partita in nazionale per il compagno di una carriera, Giorgio Chiellini.
“Dobbiamo goderci quest’ultima partita con lui, è stato un grande compagno. Da Giorgio ho imparato la capacità di elaborare in breve tempo situazioni difficili, anche se io sono molto più sanguigno. Adesso raccoglierò il testimone, e cercherò di smussare i difetti che mi porto dietro per il mio carattere”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pippo Inzaghi favorito per la panchina del Cagliari
Tecnico liberato dal Brescia, ora contatti con rossoblù
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
01 giugno 2022
15:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pippo Inzaghi prima scelta del Cagliari per risalire in serie A.
Le indiscrezioni per la successione di Agostini, tecnico rossoblù nelle ultime tre giornate al posto di Mazzarri, portano dalle parti dell’ex bomber del Milan soprattutto dopo che il tecnico ha risolto il contratto che lo legava al Brescia di Massimo Cellino.
I primi contatti con la società rossoblù sarebbero stati avviati ieri pomeriggio per un confronto su programmi e naturalmente ingaggio. La scelta del tecnico è la prima mossa: il club cagliaritano non può più perdere altro tempo per pianificare le strategie di mercato. L’impresa che evidentemente ha attirato l’attenzione di Giulini è quella del 2019-2020, quando Inzaghi portò il Benevento in serie A. Lo scorso anno ha guidato il Brescia in serie B, rapporto interrotto però lo scorso marzo.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Indice liquidità: tutti i club depositano, manca solo la Lazio
La società di Lotito ha tempo fino alla mezzanotte di oggi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
31 maggio 2022
20:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A poco più di tre ore dalla scadenza, prevista per mezzanotte, tutte le società di A, tranne la Lazio, hanno depositato la documentazione richiesta per la verifica del contestato indice di liquidità (rapporto tra attività disponibili e debiti a breve termine), calcolato sulla base della situazione patrimoniale al 31 marzo 2022.
L’indice è stato introdotto dall’ultimo Consiglio Federale come “primo impegno – aveva dichiarato Gravina – di un programma pluriennale verso il risanamento del calcio italiano” ed è condizione necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato.
Nonostante il ricorso inoltrato dal presidente della Lega di Serie A, Lorenzo Casini, quindi, la quasi totalità dei club ha ottemperato a quanto richiesto dalla Figc.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Berlusconi, campione al Monza? Se capiterà
Sogno vedere la squadra fare bene, abbiamo buon gruppo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 maggio 2022
23:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il mio sogno è di vedere il Monza fare bene in Serie A.
Noi consideriamo di avere una buona squadra che possa anche così com’è fare bene.
Se ci capiterà e potremo prendere qualche grande campione che possa portare alla squadra il segno della sua esperienza e anche della sua capacità di controllare e comandare gli altri, lo faremo volentieri”: lo dice il presidente Silvio Berlusconi all’arrivo all’U-Power Stadium per la festa della promozione del Monza in Serie A.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Festa Monza, Balata consegna Coppa playoff
Capitano Sampirisi alza trofeo al cielo, ovazione pubblico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
31 maggio 2022
21:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Lega Serie B Mauro Balata ha consegnato la coppa dei playoff al Monza che vincendo col Pisa ha conquistato una storica promozione.
Balata è presente alla grande festa della squadra brianzola organizzata all’U-Power Stadium.
Dopo aver chiamato uno ad uno i giocatori, lo staff tecnico, applauditi dal pubblico nella passerella su tappeto rosso, è stata consegnata la coppa poi alzata al cielo sotto una pioggia di coriandoli biancorossi. Tutto esaurito sugli spalti, cori e striscioni per la dirigenza, poi il grande concerto organizzato dal club e fuochi d’artificio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Paradiso’ Monza, festa grande per la promozione
Berlusconi ‘vogliamo fare bene, campione? Se capita volentieri’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MONZA
31 maggio 2022
23:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il sogno “di fare bene” e magari regalare “un grande campione” al suo Monza dopo aver centrato una promozione che è storia: Silvio Berlusconi sorride, orgoglioso arrivando all’U-Power Stadium per la festa biancorossa tra i cori e gli applausi dei tifosi.
“Silvio portaci in Europa”, la richiesta del pubblico che è forse un sogno, quasi impossibile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma per la coppia Galliani-Berlusconi nulla è davvero impossibile. In quattro anni hanno portato il Monza dalla Serie C alla Serie A ed ora si godono la festa con i tifosi brianzoli, insieme all’ad di Fininvest Danilo Pellegrino. Prima il pullman scoperto per le vie della città, tra cori, bandiere e fumogeni e un lungo corteo. Poi la premiazione nello stadio, con gli spalti gremiti e i bambini del settore giovanile ad attendere i giocatori. C’è anche Mario Balotelli, che del Monza ha vestito la maglia, senza riuscire a farsi leader della cavalcata verso la Serie A ma comunque sempre vicino a Galliani e Berlusconi.
“Quello che sta accadendo qui a Monza è insieme emozionante e notevole – racconta Berlusconi – perché ho visto su internet il pullman e c’era una cittadinanza numerosissima che salutava e applaudiva. Il mio sogno è di vedere il Monza fare bene in Serie A. Noi consideriamo di avere una buona squadra che possa anche così com’è fare bene. Se ci capiterà e potremo prendere qualche grande campione che possa portare alla squadra il segno della sua esperienza e anche della sua capacità di controllare e comandare gli altri, lo faremo volentieri”. L’ambizione di non essere una squadra di passaggio, di fare bella figura e diventare una realtà consolidata anche nella massima serie.
Perché anche l’approdo in Serie A è stato pianificato fin dall’acquisto del club. “Sì, ci abbiamo pensato fin dall’anno scorso e io, francamente – ammette Berlusconi – sono stato delusissimo l’anno scorso, perché non ci siamo arrivati per un gol”. Il Monza però non ha fallito due volte e ora celebra la sua impresa con una festa in grande stile. “Dopo Napoleone, Silvio la corona ti aspetta”, lo striscione esposto dalla Curva.
Applausi a scena aperta per tutti, soprattutto per Giovanni Stroppa. “Grazie a questi straordinari giocatori, grazie ai tifosi perché senza di voi non portavamo a casa il risultato e grazie alla dirigenza straordinaria”, le parole del tecnico dal palco. Dopo che il capitano Mario Sampirisi ha alzato la coppa dei playoff al cielo, consegnata dal presidente della Lega B Mauro Balata, sotto una pioggia di coriandoli. Poi in tutto lo stadio riecheggiano le note di “Destinazione Paradiso” di Gianluca Grignani, che è lo slogan che ha accompagnato il Monza nella promozione: ‘Monza paradiso città’, come scrivono dalla Curva.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: Mourinho ‘anno fantastico, non si poteva far di più’
Il tecnico a Record, ‘Conference traguardo speciale’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
01 giugno 2022
15:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per qualche Einstein la nostra stagione è stata brutta, ma per me, che sono molto esigente con me stesso, dico che è stata semplicemente fantastica, perché non avevamo la capacità di fare di più” lo ha detto Josè Mourinho a Record analizzando l’anno della Roma appena concluso con il sesto posto e la vittoria della Conference League.
“Ho avuto ragazzi con i quali crescere, un top player fuori dieci mesi (Spinazzola, ndr), avversari come Milan, Inter, Juve, Atalanta, Napoli e Lazio e giocato 14 partite di giovedì – ha spiegato lo Special One -.
In più c’è stato tutto un lavoro che da fuori non si vede e per questo devo dire grazie a Tiago Pinto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sulla Conference vinta poi non ha dubbi: “E’ un traguardo speciale, ma in generale tutti i miei successi europei li metto sullo stesso piano a prescindere dalla competizione. Non ci si aspettava una vittoria in Europa con il Porto e con l’Inter, ancor meno con la Roma”.
Sui torti arbitrali subiti durante l’anno prova a tendere una mano al designatore Rocchi: “Ci sono meno arbitri top e molti in crescita, è un lavoro difficile il suo ma non posso non dire che ci sono stati errori che ci hanno condizionato”. Infine sulla prossima stagione: “Siamo consapevoli che le differenze con le squadre top sono significative a tutti i livelli e si possono accorciare solo lavorando”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Credito sportivo a Rimini Wellness, nuove sfide per il benessere
Abodi, pronti ad aiutare settore colpito da pandemia e crisi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
10:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il credito sportivo sarà presente a Rimini Wellness, manifestazione dedicata al fitness, al benessere e allo sport in programma da domani a domenica prossima, per offrire, informa una nota dello stesso Ics, un sostegno concreto e presentare le migliori soluzioni per il finanziamento all’impiantistica sportiva.
Lo stand Ics ospiterà incontri per esporre le opportunità di finanziare anche l’acquisto di attrezzature e illustrare le agevolazioni per gli affiliati alle Fsn, Dsa ed Eps.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Saranno presentate poi proposte sulle tematiche legate all’efficientamento energetico e all’abbattimento delle barriere architettoniche. Il 2 e 4 giugno sono previste anche due tavole rotonde, in collaborazione con Anif EuroWellness, associazione che promuove i valori associativi tra i centri sportivi di tutta Italia.
“La presenza dell’Istituto per il Credito sportivo a Rimini Wellness 2022 e a questi convegni – ha dichiarato il presidente Ics, Andrea Abodi – non è solo la risposta a un cortese invito, ma il riconoscimento, sincero, allo spirito di resilienza e propositività con il quale l’ANIF e i suoi Associati hanno saputo affrontare l’emergenza sanitaria e stanno affrontando questa ulteriore e drammatica crisi, con tutte le sue ripercussioni sociali e finanziarie. ‘Rimini Wellness’, in particolare, è l’emblema di questa voglia di reagire, di ripartire, di rilanciare, con quello spirito di sano ottimismo che i padiglioni della Fiera sapranno infondere ai partecipanti che, sono certo, saranno numerosi. Le chiusure forzate dei centri sportivi, delle palestre e delle piscine devono diventare un lontano ricordo, e, credo convintamente, che le aziende del settore fitness e benessere, grazie all’intraprendenza di imprenditori lungimiranti, sapranno pian piano riprendersi. Di sicuro ci saranno nuove sfide, a partire da quella energetica che si sta mostrando in tutta la gravità; a questo proposito, posso assicurare che l’Istituto non farà mancare il sostegno concreto a un comparto strategico per il benessere del nostro Paese e per la qualità della vita dei e nei territori nei quali viviamo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale, RedBird acquista il Milan
Club valutato 1.2 miliardi di euro, a Elliott quota minoranza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 giugno 2022
10:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale.
Il Milan cambia proprietà.
“RedBird Capital Partners ed Elliott Advisors UK Limited – si legge nella nota – hanno annunciato oggi di aver sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione da parte di RedBird” del Milan “il passaggio alla nuova proprietà avverrà nel corso dell’estate, con il closing previsto entro settembre 2022”. L’accordo, che valuta il club 1,2 miliardi, prevede che Elliott mantenga una partecipazione finanziaria di minoranza, nonché propri rappresentanti nel cda, consolidando così una partnership tra RedBird ed Elliott che darà continuità ai progressi compiuti sotto la guida di Elliott negli ultimi quattro anni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale.
Il Milan cambia proprietà.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“RedBird Capital Partners ed Elliott Advisors UK Limited – si legge nella nota – hanno annunciato oggi di aver sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione da parte di RedBird” del Milan “il passaggio alla nuova proprietà avverrà nel corso dell’estate, con il closing previsto entro settembre 2022”.
“L’accordo, che valuta il Club 1,2 miliardi di euro, – continua la nota – prevede che Elliott mantenga una partecipazione finanziaria di minoranza, nonché propri rappresentanti nel cda, consolidando così una partnership tra RedBird ed Elliott che darà continuità ai progressi compiuti sotto la guida di Elliott negli ultimi quattro anni”. Poi nel comunicato del club rossonero vengono spiegate le ambizioni della nuova proprietà. “La priorità per RedBird è di proseguire il lavoro con l’area sportiva e il management del Club per dare continuità al percorso del Milan, puntando a un ritorno ai vertici del calcio mondiale. La combinazione di successi sul campo – si legge – strategia di acquisto e sviluppo di nuovi giocatori e gestione commerciale globale di altissimo livello, unite all’esperienza di RedBird nel guidare e sviluppare franchigie sportive internazionali garantiranno un futuro ancor più luminoso alla leggendaria storia del Milan”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A Gytkjaer il Trofeo MVP dei Playoff del campionato di Serie B
I suoi gol sono risultati decisivi nella promozione del Monza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
11:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’attaccante danese Christian Gytkjaer ha vinto il Trofeo MVP dei Playoff 2021/2022 di Serie B.
Si tratta del primo riconoscimento individuale assegnato al termine del campionato, che segue la conclusione della stagione regolare e riconosciuto ufficialmente dalla Lega B che, insieme a BKT, title sponsor della competizione, ha portato avanti il progetto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nella cornice della finale di ritorno fra Pisa e Monza, il calciatore è stato giudicato meritevole di riconoscimento per le prestazioni fornite, fondamentali per trascinare i propri compagni nella promozione in Serie A. Il calciatore ha ricevuto il trofeo durante la cerimonia di premiazione, davanti ai propri tifosi in festa. Per l’occasione, la giuria è stata formata dai giornalisti dei 3 broadcaster ufficiali che trasmettono il campionato di Serie B: Daniele Baronedi di Sky, Riccardo Mancini di DAZN e Raffaele Pappadà di Helbiz. Titolare o subentrante, l’apporto è stato sempre di alto livello: 4 presenze complessive, 5 gol, per un totale di 260′.
Con le sue 5 reti, Gytkaer è diventato uno dei cinque capocannonieri all-time nella storia dei Playoff di Serie B. In particolare,grazie alla doppietta ai danni del Pisa, il danese ha raggiunto in vetta alla classifica Camillo Ciano, Davide Diaw, Gianluca Lapadula e Francesco Tavano. Nella storia delle sole finali Playoff, Gytkjaer è diventato, anche in questo caso, capocannoniere di tutti i tempi del campionato con 3 marcature, agganciando in vetta alla classifica Francesco Tavano ed Elvis Abbruscato, ma è l’unico ad aver segnato 3 gol nella finale andata-ritorno della stessa stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan, Elliott: “Nell’accordo i dirigenti restano al timone
‘Nostro coinvolgimento riflette fiducia in leadership RedBird’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 giugno 2022
11:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“RedBird, come noi, crede nello sviluppo di un club sostenibile e di successo, manterrà pertanto il Milan finanziariamente solido e focalizzato sul futuro.
Il proseguire del nostro coinvolgimento riflette la fiducia di Elliott nella leadership di RedBird e la nostra convinzione che il meglio debba ancora venire.
E con il nuovo accordo gli stessi leader eccezionali che ci hanno portato fin qui resteranno al timone”. E’ quanto si legge all’interno della lunga lettera che Elliott ha voluto dedicare ai tifosi del Milan nel giorno dell’ufficialità del cambio di proprietà.
“Per questi motivi – scrive – il Milan può essere certo di contare sullo stesso livello di supporto che Elliott ha dato al club negli ultimi quattro anni”. Elliott ringrazia il popolo rossonero, sottolinea i passi avanti compiuti nella gestione del club e rassicura i tifosi sulle ambizioni di RedBird.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bale saluta il Real: “Insieme abbiamo scritto storia”
Gallese lascia Madrid: “Un sogno giocare qui, l’ho realizzato”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
15:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Adesso è ufficiale: Gareth Bale e il Real Madrid si seprarano.
E’ stato lo stesso jolly gallese a comunicarlo, con un messaggio sui social.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Scrivo per dire grazie a tutti i miei compagni di squadra del passato e quelli attualmente in organico, ai miei manager, allo staff e ai tifosi che mi hanno sostenuto – il messaggio di Bale -. Sono arrivato qui 9 anni fa come un giovane che voleva realizzare il sogno di giocare nel Real Madrid. Indossare questa maglia, portare lo stemma sul petto, giocare al Santiago Bernabéu, vincere titoli e far parte di ciò per cui è così famoso questo club: vincere la Champions League”.
“Ora – prosegue il gallese – posso guardare indietro, riflettere e dire con onestà che questo sogno è diventato una realtà e molto, molto bella. Far parte della storia di questo club e ottenere ciò che abbiamo ottenuto, mentre ero un giocatore del Real Madrid, è stata un’esperienza incredibile che non dimenticherò mai. Voglio anche ringraziare il presidente Florentino Perez, Jose Angel Sanchez e il Direttivo per avermi dato l’opportunità di giocare per questo club”. “Insieme – conclude – siamo riusciti a trasformare in realtà dei momenti che vivranno per sempre nella storia di questo club e del calcio”.
Nel 2013, quando si trasferì al Real dal Tottenham, Bale divenne l’acquisto più costoso della storia del calcio: l’operazione costrinse, infatti, il club spagnolo a pagare 100 milioni di euro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calci al gatto, Zouma condannato a 180 ore di servizi sociali
Questa condanna Corte londinese per il francese del West Ham
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
01 giugno 2022
15:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il difensore francese del West Ham Kurt Zouma dovrà svolgere 180 ore di servizi sociali dopo essere stato giudicato colpevole di maltrattamenti ai danni di un gatto.
Al 27enne, che si è dichiarato colpevole di aver preso a calci e schiaffeggiato il suo gatto, la Thames Magistrates’ Court ha anche vietato di avere gatti in casa per i prossimi cinque anni.
Nell’annunciare la sentenza di condanna, la giudice Susan Holdham ha definito quello di Zouma “un comportamento vergognoso e biasimevole ai danni di un animale domestico”.
Lo scorso febbraio il fratello minore di Zouma, Yoan, aveva prima filmato le sevizie compiute dal fratello, tra le risate dei presenti, ai danni del felino, per poi diffondere le immagini sul web. Un filmato subito divenuto virale tra lo sdegno dei più. Non appena l’incidente domestico era venuto alla luce, il West Ham aveva multato Zouma per due settimane di stipendio, l’importo massimo possibile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ufficiale l’addio di Pogba al Manchester United
Il centrocampista francese è nel mirino della Juventus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
13:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Paul Pogba non rinnoverà il contratto con il Manchester United.
E’ stato lo stesso club inglese a ufficializzare la notizia, con un comunicato sul proprio sito online.
I ‘Red Devils’ “ringraziano Pogba per gli anni in Inghilterra”. Il francese a questo punto potrebbe concretamente tornare alla Juventus da dove era partito per tornare allo United.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Wembley stavolta è amara, l’Argentina schianta l’Italia
Lautaro-Di Maria-Dybala: 3-0 e finalissima e’ sudamericana
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
13:21

E’ amaro il ritorno dell’Italia a Wembley, dove meno di 12 mesi fa saliva sul tetto d’Europa: a Londra è l’Argentina di Lionel Messi a dominare la Finalissima, mettendo in evidenza – in maniera impietosa – tutti gli attuali limiti del calcio italiano e della nazionale di Roberto Mancini.
Rimasta in partita un solo tempo, il primo; in completa balia degli avversari nella ripresa, a tratti irridenti nel loro insistito fraseggio cadenzato dagli olè degli spalti.

Finisce 3-0 per i campioni sudamericani, che si aggiudicano contro i campioni d’Europa la prima edizione della Coppa. E se il gol iniziale di Lautaro ha spezzato l’equilibrio, la firma di Di Maria sul 2-0 e di Dybala nel finale sono l’emblema di una superiorita’ tecnica e di gioco assoluta. L’Italia che non va al Mondiale e’ lontana dal meglio del calcio planetario tanto quanto l’Argentina era superiore alla buona volonta’ azzurra, questa sera.

Reti: nel pt 28′ Lautaro, 46′ Di Maria; nel st 49′ Dybala

Prima degli inni nazionali il presidente federale Gabriele Gravina premia Giorgio Chiellini, all’ultima con la Nazionale. Pronti-via ed è l’Argentina – trascinata dai suoi tifosi chiassosi, in netta maggioranza sulle tribune dello stadio londinese – ad assumere il controllo delle operazioni, più aggressiva e dinamica.

Omaggio a Chiellini per l’addio azzurro –
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Presidente Figc Gravina consegna trofeo a difensore

L’Italia subisce, si schiaccia nella propria trequarti, ma regge. Anzi è di Giacomo Raspadori la prima conclusione in porta della partita: liberato al limite da Jorginho, l’attaccante del Sassuolo – schierato a sorpresa al posto di Lorenzo Insigne, bloccato alla vigilia per un problema al polpaccio – impegna Emiliano Martinez. Gli Azzurri trovano coraggio, e al 20’pt si rendono nuovamente pericolosi: penetrazione sulla destra di Federico Bernardeschi, provvidenziale l’anticipo di Cristian Romero su Andrea Belotti. Ma quando, prima della mezz’ora, Lionel Messi finalmente si accende, l’equilibrio della partita si sposta vistosamente dalla parte dell’Albiceleste. Prima il n.10, al termine di un’insistita azione nell’area italiana, di destro impegna a terra Gianluigi Donnarumma. Quindi, 30 metri palla al piede, squarcia la difesa azzurra: sul suo cross basso Lautaro Martinez non può che appoggiare in rete da due passi. Timide proteste degli azzurri per un presunto fallo ai danni di Bernardeschi, non sanzionato dall’arbitro, il cileno Maza. Per l’attaccante dell’Inter si tratta del gol n.20 in 38 partite con la nazionale argentina. Immediata la reazione dei ragazzi di Roberto Mancini: dal limite Nicolò Barella costringe alla deviazione in angolo Martinez.

Delusione Mancini: ‘Argentina più brava, ora si cambia’ –

Ct azzurro: ‘fatto troppo poco per riuscire a rimontare’

Poco dopo, sul traversone di Emerson Palmieri, ad Andrea Belotti mancano giusto 5 cm per incornare in rete. Ma proprio prima di rientrare negli spogliatoi, ecco il raddoppio argentino, agevolato da una serie di disattenzioni della retroguardia azzurra. A cominciare da Leonardo Bonucci (già ammonito) che non contrasta Lautaro, quindi Chiellini si fa bruciare sullo scatto da Angel Di Maria, ed infine l’esitazione in uscita di Donnarumma impacchetta il 2-0 dello stesso Di Maria, con uno splendido colpo sotto. Nell’intervallo Mancini effettua tre cambi, sancendo la fine della carriera internazionale di Chiellini (sostituito da Manuel Lazzari), in attacco Gianluca Scamacca prende il posto di Belotti. Le incertezze difensive dell’Italia non svaniscono però, e Bonucci rischia il clamoroso autogol con un azzardato retropassaggio: rimedia in qualche modo Donnarumma. L’Italia cerca di scuotersi, ma è sempre Argentina, in contropiede, con Di Maria: sul suo sinistro, deviato da Emerson, intervento plastico di Donnarumma. Coi cambi dalla panchina Mancini cerca di arginare la sempre più netta superiorità argentina, finendo però per mandare ancor più in confusione i suoi. In una manciata di minuti, Donnarumma deve salvare prima su Di Maria quindi su Messi (due volte), nel mezzo Lautaro sbaglia a porta vuota. Limitando le proporzioni della sconfitta, almeno fino all’acuto finale di Paulo Dybala, entrato da una manciata di minuti. Per gli Azzurri una lezione durissima, che sancisce nel peggiore dei modi la fine di un ciclo.

Media Baires, Argentina in salute fa ballare Italia – Calcio
Olé: “eccelse prestazioni di Messi, Lautaro e Di María”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: venerdì al via ‘SportINTour’ 2022 US Acli a Pesaro
Oltre 2500 partecipanti per seimila presenze alberghiere
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
14:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il conto alla rovescia è quasi finito.
Venerdì comincerà lo SportINTour 2022 dell’US Acli, giunto alla sua nona edizione, e che dopo 11 anni fa il suo ritorno a Pesaro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio, pallavolo, nuoto, karate e tante altre discipline per tredici campionati nazionali, sette stage, due congressi, altrettanti corsi di formazione di progetti a carattere nazionale e molto altro al centro dei due weekend (3-5 giugno e 10-12 giugno) con l’attività sportiva sempre come piatto principale del ricco menù pesarese.
“Siamo felici di tornare in questa splendida città e di ripartire perché dopo un periodo così lungo d’interruzione non era scontato ricominciare – ha detto il presidente dell’Us Acli, Damiano Lembo – Come ente di promozione sportiva, per noi lo ‘SportINTour’ non è solo un appuntamento per le finali delle nostre competizioni, ma è un contenitore di buone prassi”. E i numeri della nona edizione sono già un successo con oltre 2500 partecipanti per seimila presenze alberghiere in circa 20 hotel del comune di Pesaro a testimonianza della funzionalità del binomio sport e turismo.
Il primo appuntamento, dunque, il 3 giugno con il congresso medico-scientifico su Covid, mentre per la sera è in programma la cerimonia d’apertura in piazzale della Libertà con la sfilata delle delegazioni con la bandiera della pace e l’arrivo della fiaccola per l’accensione del tripode e dare il via alla mini Olimpiade targata Us Acli. Tra gli altri appuntamenti del doppio weekend anche il convegno moderato da Piercarlo Presutti, di sabato 11 giugno ‘Sport sociale e per tutti’ nella sala Cinema Astra alle 10.30 alla presenza, tra i tanti ospiti, anche della Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Macron chiede trasparenza su caos Stade de France
Secondo alcuni media, sarebbe furioso col ministro del’Interno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
01 giugno 2022
14:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha chiesto al Governo di fare piena luce sugli incidenti allo Stade de France, in occasione della finale di Champions sabato scorso fra Real Madrid e Liverpool.
Lo ha detto la portavoce del Governo di Parigi, Olivia Gregoire, al termine del Consiglio dei ministri.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nella riunione, il capo dello Stato ha detto che “attende dal governo trasparenza, luce sui fatti, soluzioni affinché non accada più, nonché reattività”, ha affermato, precisando che il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, finito al centro delle critiche per il caos organizzativo di sabato, continua ad avere “tutta la fiducia del presidente”.
Secondo alcuni media, invece, Macron sarebbe “furioso” nei confronti del ministro, al quale, informano fonti della tv BFM, sarebbe stato ordinato di “smetterla di negare ogni responsabilità”. Cinque giorni dopo gli incidenti, è trapelato, quindi, il forte malcontento dell’Eliseo per l’operato di Darmanin. “Possiamo dire che Macron era furioso – ha detto la fonte a BFM – e al ministro Darmanin è stato chiesto espressamente di smetterla di voler dare lezioni e di spiegare che non siamo stati responsabili di niente”.
Anche Radio RTL ha riportato le posizioni fortemente critiche del presidente. Secondo il settimanale Le Canard Enchainé, infine, Macron ha definito lo “spettacolo” di sabato scorso “pietoso”, “vergognoso” e “indegno della Francia”. Oggi Darmanin è chiamato a rispondere in Senato – durante il question time – di quanto accaduto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pintus miglior preparatore della stagione agonistica 2020/21
L’anno scorso era all’Inter, quest’anno lavora nel Real Madrid
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
14:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo avere alzato sabato sera la Champions con il Real Madrid, questa mattina ad Antonio Pintus è stato comunicato che è lui il vincitore del Cronometro d’oro quale miglior preparatore atletico della Serie A per la stagione 2020/21; un premio che ha ottenuto dal Settore tecnico della Figc – secondo il giudizio degli stessi colleghi, che si sono espressi con una votazione online – per lo scorso campionato in cui era nello staff tecnico dell’Inter.
“Sono onoratissimo, e anche emozionato, per questo riconoscimento – ha commentato Pintus -.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Questo premio è importante, perché viene assegnato dai tuoi colleghi. E’ titolo da condividere con lo staff interista”.
Nella classifica, alle spalle di Pintus, che ha ricevuto 10 voti, si sono piazzati Paolo Barbero (nella scorsa stagione al Verona, attualmente al Torino, con 6 preferenze) e Matteo Osti del Milan, che ha ricevuto 4 voti.
Premiati anche i preparatori degli altri due campionati professionistici, Serie B e C 2020/21. A ricevere il Cronometro d’argento per la B è stato Fabio Trentin, l’anno scorso al Venezia, poi promosso nella massima serie. Il Cronometro di bronzo, per il migliore preparatore atletico della Serie C 2020/21 è invece andato ad Alberto Bartali della Ternana.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan; Cardinale “odio perdere, voglio vincere”
Mi sento un vincitore, siamo custodi di quanto costruito finora
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 giugno 2022
15:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Odio perdere, mi sento un vincitore come lo siete voi.
Voglio vincere.
Il futuro dovrà essere costruito sui successi raggiunti finora con determinazione e volontà di vincere”: lo dice il nuovo proprietario del Milan, Gerry Cardinale. “Abbiamo il ruolo di custodi e gestori di quanto è stato costruito finora. Dobbiamo farlo con umiltà e riconoscendo – aggiunge – il lavoro di squadra. Quando ho iniziato nel mondo dello sport era diverso: oggi sono molti gli interessi coinvolti, di business e di capitali, ma sempre con lo stesso sentimento e determinazione di vincere”.
Cardinale ha già incontrato tutte le componenti, compresi i dirigenti dell’area tecnica, Paolo Maldini e Frederic Massara, che dovrebbero restare anche con la nuova proprietà firmando un prolungamento di contratto, e il tecnico Stefano Pioli, con cui si è complimentato per la conquista dello scudetto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: risolto il contratto con Paolo Zanetti
L’allenatore è sul punto di accasarsi con l’Empoli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
01 giugno 2022
16:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Venezia e l’allenatore Paolo Zanetti – prossimo a firmare per la panchina dell’Empoli – ha risolto consensualmente il contratto che legava ancora l’ex tecnico al club lagunare, retrocesso in serie B.
La risoluzione riguarda anche gli uomini dello staff di Zanetti.
Il presidente Duncan Niederauer ed il club arancioneroverde – in una nota – hanno ringraziato Zanetti e il suo staff per l’ottimo lavoro svolto, culminato nel 2021 con la storica promozione in Serie A.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gattuso a un passo dal Valencia, firmerà un biennale
L’allenatore calabrese approda nella Liga al posto di Bordalas
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
16:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Valencia è sul punto di annunciare l’ingaggio di Rino Gattuso come allenatore.
Lo scrive il sito ufficiale del quotidiano Marca che cita la radio ufficiale del club dei pipistrelli.
L’emittente parla di un incontro in corso a Singapore per progettare la futura squadra fra lo stesso tecnico calabrese e l’imprenditore locale Peter Lim, che da maggio 2014 è il maggior azionista del Valencia. Gattuso prenderebbe il posto di José Bordalás, che non ha completato i due anni di contratto sulla panchina e al quale il club dovrà pagare un indennizzo di 700.000 euro per l’interruzione del rapporto. A sua volta Gattuso sta per sottoscrivere un contratto biennale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Real Madrid saluta Isco, è stata una leggenda per il nostro club
Arrivò alla ‘Casa Blanca’ quando aveva solo 21 anni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
18:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Real Madrid desidera esprimere gratitudine e affetto a Francisco Alarcón Isco che, in questi nove anni, è riuscito a diventare una leggenda del nostro club.

È arrivato al Real Madrid quando aveva solo 21 anni e, durante questo periodo ha vissuto un’epoca che rimarrà nella memoria di tutti i tifosi.
Isco ha vinto 19 titoli: 5 Coppe dei Campioni, 4 Mondiali per club, 3 Supercoppe Europee, 3 campionati, una Copa del Re e 3 Supercoppe di Spagna. Inoltre, è stato nominato miglior giocatore della finale della Supercoppa Europea 2017. Il suo calcio ha lasciato il segno in tutti i madridisti che hanno condiviso con lui questa lunga strada, ricca di successi e grandi momenti indimenticabili. Il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa, augura a lui e a tutta la sua famiglia buona fortuna”. E’ il messaggio di addio pubblicato sul sito online del Real Madrid, che saluta il fantasista Isco, classe 1992.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Razzismo: tifosi Cska lanciano banane a giocatori, tecnico lascia
Pardew: ‘azioni supporter in match contro Botev non accettabili’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
20:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alan Pardew ha lasciato la guida tecnica del Cska Sofia con effetto immediato a causa del comportamento razzista di alcuni tifosi del club.
Il 60enne allenatore inglese – come riporta la Bbc – è stato costretto a questa decisione a causa delle azioni di un “piccolo gruppo di supporter organizzati” nel corso di una partita di campionato del Cska in casa contro il Botev Plovdiv il 19 maggio scorso.

Secondo quanto riferito, quattro dei giocatori neri del Cska sono stati vittime di abusi razzisti compreso il lancio di banane contro di loro. “Purtroppo il mio tempo qui è finito – si legge in una dichiarazione sul sito web del club – Gli eventi prima e dopo la partita con Botev non erano accettabili per me, per il mio assistente Alex Dyer o per i nostri giocatori. Il motivo per cui nessuno ha rilasciato un’intervista dopo la partita era che eravamo tutti molto indignati dalla situazione che si era aggravata”.
L’ex manager di Newcastle e West Ham, che ha diretto sette squadre inglesi, ha scelto di andarsene dopo numerosi colloqui con i dirigenti del club bulgaro negli ultimi 10 giorni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Pogba-United addio, la Juventus più vicina
I bianconeri lavorano anche per Di Maria. Gattuso verso Valencia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
20:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A piccoli passi, con la dovuta cautela, il calciomercato si avvicina alla stagione più calda.
E lo fa con un bagaglio di desideri, sogni e ambizioni, ma soprattutto senza eccessive pretese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo è pieno di parametri zero, o di calciatori che spingono per cambiare maglia, ecco dunque scendere in campo i dirigenti più abili, che sono pronti a mettere le mani sul campione senza costo.
Tre grandi del calcio italiano, Milan, Inter e Juventus, s’interrogano: il club rossonero ha appena cambiato padrone, dunque deve ridisegnare le proprie strategie e scegliere gli obiettivi sui quali puntare. Il più immediato sembra essere il romanista ZANIOLO, fino a qualche tempo fa in orbita Juve e poi mollato. Dal canto suo il club bianconero aspetta Angel DI MARIA, che ormai ha lasciato il PSG, e Paul POGBA, il cui addio al Manchester è stato ufficializzato dagli stessi ‘Red Devils’.
E l’Inter? DZEKO potrebbe clamorosamente partire, sulle intenzioni di Romelu LUKAKU non ci sono dubbi. Il belga vuole tornare a Milano e, a tal proposito, ha raggiunto anche l’intesa con la sua vecchia-nuova società. Adesso toccherà al Chelsea decidere: la trattativa deve essere chiusa entro il 30 giugno per usufruire dei benefici del decreto crescita. Il giocatore arriverebbe in prestito e si sarebbe accordato per un contratto di 7,5 milioni. L’eventuale, probabile arrivo di Lukaku potrebbe far naufragare quello di DYBALA, anche lui in stand-by e proiettato verso la Roma.
Il Napoli vuole DEULOFEU, l’Udinese vuole almeno 25 milioni e non i 13 offerti dal ds Giuntoli. Dell’ala spagnola aveva chiesto notizie anche l’Atletico Madrid. Federico BERNARDESCHI è più di un obiettivo. Capitolo Roma: Henrikh MKHITARYAN non ha ancora deciso se trasferirsi all’Inter. Dovrebbe lasciare la Capitale anche Jordan VERETOUT, che piace al Milan, e Amadou DIAWARA, pronto a sbarcare in Bundesliga. Gonzalo VILLAR sembra destinato a tornare dalla Spagna e poi a salutare nuovamente.
A proposito di Spagna, il Valencia è sul punto di annunciare l’ingaggio di Rino GATTUSO per la panchina. Lo scrive il sito del quotidiano Marca che cita la radio ufficiale del club dei pipistrelli. L’emittente parla di un incontro in corso a Singapore – per progettare la futura squadra – fra lo stesso tecnico e l’imprenditore locale Peter Lim, maggior azionista del Valencia. Gattuso prenderebbe il posto di José Bordalás, che non ha completato i due anni di contratto sulla panchina e al quale il club dovrà pagare un indennizzo di 700.000 euro per l’interruzione del rapporto. A sua volta Gattuso sta per sottoscrivere un contratto biennale. Il Torino vuole convincere il Cagliari a cedere JOAO PEDRO, il cui cartellino la scorsa estate venne valutato 15 milioni, adesso costerebbe la metà.
Resta da stabilire il futuro di BELOTTI.
Il Venezia, intanto, ha annunciato di avere risolto consensualmente il contratto con il tecnico Paolo Zanetti, in procinto di trasferirsi a Empoli, dunque destinato a rimanere in Serie A. Tornando in Spagna è ufficiale il divorzio fra Gareth BALE e il Real Madrid. E’ stato lo stesso jolly gallese a comunicarlo, con un messaggio sui social. Nel 2013, quando si trasferì al Real dal Tottenham, Bale divenne l’acquisto più costoso della storia del calcio: l’operazione costrinse, infatti, il club spagnolo a pagare 100 milioni di euro. Anche ISCO lascia ufficialmente la ‘Casa Blanca’.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Omaggio a Chiellini per l’addio azzurro
Presidente Figc Gravina consegna trofeo a difensore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
00:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Amaro l’addio alla maglia azzurra di Giorgio Chiellini per l’ultima volta in campo con la Nazionale: “Argentini troppo forti per noi soprattutto in questo momento – ammette ai microfoni della Rai il difensore azzurro che ha già detto addio anche alla Juventus alla fine del campionato – loro hanno fiducia e sono più squadra.
Ora si deve ripartire e ci saranno delle batoste da prendere per crescere.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dobbiamo accettare quello che è successo nel secondo tempo, loro sono più forti. Il futuro si chiama California? Vediamo, vediamo. Ora vado a Torino e penserò alle vacanze. Poi vedremo”
Dopo aver salutato la Juventus Giorgio Chiellini saluta anche la Nazionale Italiana. E lo fa ancora da protagonista, nel tempio del calcio inglese a Wembley, prima del calcio d’inizio della Finalissima tra Italia e l’Argentina, match che lo vedrà per l’ultima volta in campo a guidare la difesa azzurra.
A rendere omaggio a ‘Re Giorgio’ è la Figc con una cerimonia nel prepartita: il presidente federale Gabriele Gravina ha consegnato al difensore centrale un trofeo come tributo alla sua straordinaria carriera in Nazionale, che stasera si chiude con la presenza n.117. Un emozionante congedo davanti ai compagni, ai tanti campioni dell’Argentina che nel tunnel, Messi compreso, sono andati a salutarlo, ma soprattutto davanti ai tifosi dove poco meno di un anno fa si è laureato campione d’Europa.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali: Scozia-Ucraina, boato stadio Glasgow a inno ucraino
Giocatori gialloblù in campo avvolti in bandiera Nazionale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
21:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serata di grandi emozioni non solo calcistiche all’Hampden Park-di Glasgow in Scozia nella semifinale del play-off tra padroni di casa e Ucraina per gli ultimi posti al Mondiale in Qatar.
All’inno ucraino si è sentito un boato allo stadio con la partecipazione di tutti i tifosi scozzesi, mentre all’ingresso in campo tutti i giocatori ucraini erano avvolti ognuno dalla bandiera nazionale gialla e blu.

La vincente del match di questa sera è attesa alla finale del playoff domenica prossima contro il Galles.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali: 3-1 alla Scozia, Ucraina in finale play-off
Domenica col Galles si giocherà l’accesso a Qatar 2022
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 giugno 2022
23:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un passo importante verso alla qualificazione ai Mondiali per l’Ucraina del calcio.
Questa sera a Glasgow la nazionale gialloblù ha battuto la Scozia 3-1 (1-0) nella semifinale dei playoff per gli ultimi posti alla rassegna iridata in Qatar al via a novembre.
In gol due uomini simbolo anche per le rispettive prese di posizione contro la guerra: Yarmolenko al 33′ e Yaremchuk al 49′. Gol della bandiera scozzese al 79′ firmato da McGregor. Chiude nei minuti di recupero Dovbyk (95′) Per qualificarsi ai Mondiali l’Ucraina dovrà battere nella finale di domenica, 5 giugno, il Galles sconfitto oggi dalla Polonia 2-1 in Nations League.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Delusione Mancini: ‘Argentina più brava, ora si cambia’
Ct azzurro: ‘fatto troppo poco per riuscire a rimontare’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
13:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il brutto ko a Wembley dell’Italia contro l’Argentina di Messi la delusione del Ct azzurro Roberto Mancini è palpabile: “Nel primo tempo abbiamo commesso due errori sui gol, la partita fino a quel momento era stata equilibrata.
Poi loro sono stati più bravi e hanno comandato la partita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si poteva fare di più, nella ripresa? “Avremmo dovuto fare un gol per riaprire la partita, ma nella ripresa abbiamo fatto troppo poco per pensare di rimontare – ha risposto il ct azzurro – Ora cambieremo tante cose. Sarà difficile creare subito un ciclo come il precedente, dovremo lavorare tanto per avere un livello alto. Dopo gli Europei abbiamo faticato tanto a far gol”. L’Argentina domina a Wembley e si aggiudica la ‘Finalissima’, il trofeo in palio tra i vincitori della Copa America e i campioni d’Europa. “Penso che lasceremo qualcuno dei ragazzi in vacanza perché è giusto che recuperino – aggiunge Mancini – dopo l’Europeo abbiamo fatto fatica a fare gol e dobbiamo trovare soluzioni in questo senso e cercare di essere veloci ma non sarà semplice mettere insieme una squadra che ci dia soddisfazioni a breve termine anche se ci sono ragazzi bravi, dovremo sbagliare il meno possibile”. Una ricostruzione in tutti i sensi che necessita di nuovo entusiasmo: “L’entusiasmo ce l’ho, mi piace lavorare e allenare, ne ho da vendere – conclude Mancini in conferenza stampa – Come ho detto ci saranno anche momenti difficili perché è vero che si è perso contro una grande Argentina ma dobbiamo sapere che ci saranno anche questi momenti e dobbiamo fare in modo che i più giovani imparino in fretta”.
MANCINI: ‘RICOSTRUZIONE PIU’ DURA DEL 2018′
Ringrazia i suoi giocatori per questi quattro anni, ma Roberto Mancini ammette che la ricostruzione dell’Italia, dopo la sconfitta contro l’Argentina ma soprattutto la mancata qualificazione al mondiale in Quatar, “sarà più difficile rispetto al 2018”. “Ho ancora grande entusiasmo, perché mi piace molto allenare – le parole di Mancini pochi minuti dopo la sconfitta nella finale della Finalissima contro l’Albiceleste -. Ma dobbiamo tutti sapere che ci attendono altre serate come questa, perché non sarà facile allestire una squadra competitiva, in grado di darci subito gioie e soddisfazioni. Dovremo cercare di fare alla svelta, e far sì che i ragazzi più giovani imparino in fretta. Perché molti di loro non giocano neppure in Serie A. Dovremo trovare soluzioni, e sbagliare il meno possibile”. Nessun rimpianto per quanto riguarda la partita contro l’Argentina, che si è dimostrata nettamente superiore agli Azzurri, al di là delle assenze contingenti. “La partita è stata in equilibrio fino al loro gol. Poi è diventato tutto molto più difficile, anche perché l’Argentina ha giocatori incredibili. Hanno senza dubbio giocato meglio di noi, dimostrando in questo momento di avere una qualità tecnica e anche una condizione fisica superiore. Ma i loro primi due gol sono arrivati da nostri errori che non possiamo mai fare”. Per le prossime partite, a cominciare da quella di sabato a Bologna contro la Germania, Mancini conferma che ci saranno novità. “Avevamo già in mente di cambiare diverse cose e lo faremo. Alcuni del gruppo andranno in vacanza per riposare: se lo meritano dopo gli straordinari degli ultimi due anni. Dobbiamo trovare nuovi giocatori, e ritrovare la via del gol perché è un dato di fatto che da dopo l’Europeo facciamo molta fatica a segnare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Media Baires, Argentina in salute fa ballare Italia
Olé: “eccelse prestazioni di Messi, Lautaro e Di María”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
02 giugno 2022
00:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una Argentina davvero in stato di grazia, sottolineano i media oggi a Buenos Aires, ha vinto la finalissima della Coppa intercontinentale nello stadio di Wembley a Londra, “facendo ballare” l’Italia e aggiungendo un altro trofeo a quelli conquistati in passato.

Il quotidiano sportivo Olé parla senza mezzi termini di “grande partita” segnata dalle “eccelse prestazioni di Messi, Lautaro e Di María” e con l’esaltazione del calcio totale della Scaloneta (dal cognome dell’allenatore Scaloni)”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Con questa – sottolinea il giornale nella sua pagina online – sono già 32 le partite senza sconfitte. E quella di oggi non è contro un avversario qualsiasi, ma contro l’Italia, che ha quattro Mondiali”.
Da parte sua il principale quotidiano argentino, Clarin, sostiene che “con questa vittoria sono già due i titoli conquistati dalla ‘Seleccion’ nell’era Scaloni”, dopo la Coppa America conquistata nel 2021 nel Maracanà, riconoscendo un certo equilibrio nel primo tempo, “fino a quando Messi non ha strofinato la lampada magica, fornendo a Lautaro Martinez un pallone d’oro da depositare semplicemente in rete”.
E’ giubilo anche nella cronaca de ‘La Nacion’: “Con un secondo tempo fenomenale, l’Argentina ha fatto sua la Finalissima e portato in trionfo al termine dell’incontro il capitano Lionel Messi”.
Infine il portale di notizie sportivo TyC ha assicurato che “la Nazionale argentina ha fatto letteralmente ballare l’Italia”, raccogliendo dichiarazioni della ‘Pulce’ secondo cui “quella di oggi è stata un’altra dimostrazione che questo gruppo è preparato a tutto. Siamo pronti per affrontare qualunque avversario”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Omaggio a Chiellini per l’addio azzurro
Presidente Figc Gravina consegna trofeo a difensore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
00:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Amaro l’addio alla maglia azzurra di Giorgio Chiellini per l’ultima volta in campo con la Nazionale: “Argentini troppo forti per noi soprattutto in questo momento – ammette ai microfoni della Rai il difensore azzurro che ha già detto addio anche alla Juventus alla fine del campionato – loro hanno fiducia e sono più squadra.
Ora si deve ripartire e ci saranno delle batoste da prendere per crescere.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dobbiamo accettare quello che è successo nel secondo tempo, loro sono più forti. Il futuro si chiama California? Vediamo, vediamo. Ora vado a Torino e penserò alle vacanze. Poi vedremo”
Dopo aver salutato la Juventus Giorgio Chiellini saluta anche la Nazionale Italiana. E lo fa ancora da protagonista, nel tempio del calcio inglese a Wembley, prima del calcio d’inizio della Finalissima tra Italia e l’Argentina, match che lo vedrà per l’ultima volta in campo a guidare la difesa azzurra.
A rendere omaggio a ‘Re Giorgio’ è la Figc con una cerimonia nel prepartita: il presidente federale Gabriele Gravina ha consegnato al difensore centrale un trofeo come tributo alla sua straordinaria carriera in Nazionale, che stasera si chiude con la presenza n.117. Un emozionante congedo davanti ai compagni, ai tanti campioni dell’Argentina che nel tunnel, Messi compreso, sono andati a salutarlo, ma soprattutto davanti ai tifosi dove poco meno di un anno fa si è laureato campione d’Europa.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarri resta alla Lazio, firma prolungamento fino 2025
Continua rapporto tra club biancoceleste e tecnico toscano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
02 giugno 2022
00:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il rapporto tra Maurizio Sarri e la Lazio prosegue.
Il tecnico toscano – secondo quanto si apprende in ambienti della società biancoceleste – ha firmato il prolungamento del contratto fino al 2025.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala, futuro? In Italia sono felice
Argentino a Espn, mi piacerebbe conoscere Liga e Premier
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
10:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi piacerebbe ancora conoscere altri campionati come la Premier League e la Liga, ma sono felice in Italia”: Paulo Dybala, ai microfoni di Espn dopo la finalissima Italia-Argentina parla del suo futuro dopo l’addio alla Juventus.
“Sono abbastanza calmo – dice – le persone con cui lavoro si stanno occupando di questo.
In Italia sono molto a mio agio”. E l’Inter al momento sembra essere in prima fila. In nerazzurro la Joya ritroverebbe il connazionale Lautaro Martinez: “È un fenomeno, ha fatto una partita incredibile, un bellissimo gol e un grande assist. Ma per ora parliamo solo di nazionale”, ha poi aggiunto Dybala. “Ora sono concentrato sulla nazionale – aggiunge – devo pensare con la testa tranquilla per il mio futuro. Non ho deciso niente, ci pensa il mio agente, io ora devo pensare all’Argentina”. Pensiero finale sull’addio alla Nazionale di Chiellini: “Con Giorgio ci conosciamo da sette anni, è un esempio per tutti, non solo un compagno. Spero che tanti giovani possano emulare quello che ha fatto lui, sarebbe un bene per il calcio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Parma a Passo Cisa in bici, Pioli compie fioretto
Promessa mantenuta da tecnico per la conquista dello scudetto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
02 giugno 2022
11:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Parma al Passo della Cisa: lo aveva promesso e lo ha rispettato.
Fioretto scudetto compiuto da Stefano Pioli che questa mattina è partito in bicicletta per raggiungere il passo.

La bicicletta è una delle grandi passioni del tecnico rossonero e una scalata impegnativa non poteva che essere il giusto pegno per la conquista del titolo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salernitana, a rischio il rinnovo di Walter Sabatini
Diversità di vedute con presidente su commissioni procuratori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
02 giugno 2022
11:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le strade di Walter Sabatini e della Salernitana potrebbero, clamorosamente, separarsi.

Nonostante l’intesa per il rinnovo fosse stata raggiunta pochi giorni dopo la salvezza – e confermata pubblicamente anche dalla proprietà -, il futuro del direttore sportivo è tornato ad essere in bilico.
Come anticipato stamane dal quotidiano La Città, alla base della riflessione ci sono delle diversità di vedute con Danilo Iervolino. Tutto ruota attorno alle commissioni percepite dai procuratori. Un ‘fattore’ che, in passato, era stato contestato pubblicamente dal presidente della Salernitana che aveva promesso azioni concrete per cambiare il sistema. Proprio quando il rinnovo di Sabatini sembrava essere una formalità, le parti si sono allontanate nuovamente. Iervolino, infatti, ha ribadito al dirigente (che nel frattempo aveva già iniziato a muoversi sul mercato) la volontà di cambiare regime; Sabatini, pur condividendo il pensiero dell’imprenditore, avrebbe palesato qualche perplessità. Di qui la scelta di avviare una fase di riflessione che potrebbe portare anche alla clamorosa separazione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Empoli; Andreazzoli, prendo atto decisione Corsi
“Il mio lavoro è fatto anche di questo, guardiamo avanti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
EMPOLI
02 giugno 2022
12:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il giorno dopo la decisione dell’Empoli di non proseguire con Aurelio Andreazzoli alla guida tecnica della squadra nel prossimo campionato di serie A arriva la reazione dell’ allenatore che in questa stagione ha concluso a 41 punti in classifica e con una salvezza tranquilla.

“Prendo atto della decisione del presidente – ha detto Andreazzoli – che non corrisponde alle mie aspettative, né alla mia volontà.
Ma questo è il calcio… Il mio lavoro è fatto anche di questo, guardiamo avanti”.
Dunque il tecnico esprime chiaramente la voglia che aveva di restare a Empoli e provare a salvare la squadra azzurra anche nella prossima stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Yarmolenko,a Mondiale per Ucraina,vinceremo guerra
Attaccante: vittoria dedicata al nostro popolo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
13:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie per il vostro sostegno! Grazie per aver creduto in noi! Dedichiamo questa vittoria al popolo ucraino, a ogni guerriero che attualmente difende il nostro Paese.
Vinceremo sicuramente questa guerra”: così in un post l’attaccante dell’Ucraina, Andriy Yarmolenko, ieri a segno contro la Scozia nella semifinale dei play off per i Mondiali Qatar 2022, che qualificano l’Ucraina alla finale di domenica contro il Galles.

“5 giugno. Il momento decisivo – ha concluso il centrocampista, autore del primo dei tre gol ieri alla Scozia -.
Vogliamo fare un regalo a ogni ucraino. Daremo tutta la nostra forza. Gloria all’Ucraina!”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina; Zinchenko, con Galles partita della vita
Difensore: “Giocheremo per il nostro Paese”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
13:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo professionisti, e sappiamo cosa dobbiamo fare ma sappiamo anche che la partita con il Galles non riguarderà più la condizione fisica o la tattica, ma sarà una partita di sopravvivenza.
Tutti lotteranno fino alla fine e daranno il massimo, perché noi giocheremo per il nostro Paese”.
Così il terzino del Manchester City e della Nazionale ucraina, Oleksandr Zinchenko, in vista della sfida decisiva per la qualificazione ai Mondiali del Qatar.
“È una finale – ha aggiunto – e ognuno di noi deve fare la prestazione della sua vita. Ogni partita per noi è come se fosse l’ultima. Sogniamo di giocare il Mondiale e ora abbiamo un’ultima gara da vincere”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rudiger al Real Madrid per 4 anni
Ufficializzato l’ingaggio del difensore tedesco
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
14:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Real Madrid ha ufficializzato l’ingaggio del difensore tedesco Antonio Rudiger che ha sottoscritto con i blancos un contratto quadriennale.
Svincolato dal Chelsea, dove ha giocato dal 2017, il tedesco ex Roma, che ha 29 anni e conta 50 presenze con la nazionale tedesca, ha firmato un contratto che lo lega al Real fino alla stagione 2025-2026.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ufficiale la separazione tra Sabatini e la Salernitana
Società conferma le notizie circolate in mattinata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
02 giugno 2022
17:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
È ufficiale la separazione tra Walter Sabatini e la Salernitana.
La società ha confermato con una nota le notizie circolate in mattinata.
“L’U.S. Salernitana 1919 e il Direttore Sportivo Walter Sabatini rendono noto di non proseguire il rapporto di lavoro per la stagione calcistica 2022-2023.  Ringraziandolo per il lavoro svolto e l’impegno profuso la Società augura al Direttore Sabatini le migliori fortune professionali”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Elisabette MBE a Bale, ‘che gioia in giorno Giubileo’
Gallese nominato membro dell’Ordine dell’Impero Britannico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
16:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Onorificenza per Gareth Bale nel giorno del Giubileo di Platino della Regina Elisabetta.

L’attaccante gallese è stato nominato membro dell’Ordine dell’Impero Britannico (MBE) e sul suo profilo Instagram ha espresso la sua soddisfazione.
“Sono molto orgoglioso – le parole di Bale, dal profilo Instagram – Ricevere questa onorifecenza nel giorno del Giubileo di Sua Maesta’ lo rende ancora piu’ speciale”. “Sono entrato in un’accademia di calcio all’età di 9 anni – prosegue l’attaccante gallese – quindi lo sport è una parte determinante della mia identità. Riconosco il privilegio di poter fare ciò che amo e per tutti gli incredibili momenti, esperienze, risultati e ricordi che il calcio mi ha regalato, spero di essere stato in grado di restituire altrettanto. Il calcio è tutta la mia vita e sono profondamente onorato di essere riconosciuto dalla Regina”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bruno Conti rinnova con la Roma, ‘grazie per fiducia’
Si occuperà del coordinamento delle giovanili dall’U10 all’U14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
02 giugno 2022
16:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’AS Roma è lieta di comunicare che Bruno Conti ha rinnovato il proprio contratto con il Club, dove si occuperà del coordinamento tecnico delle attività relative alle rappresentative che vanno dalla U14 alla U10”, è quanto si legge nel comunicato della società giallorossa.
“Ringrazio il direttore Vergine e più in generale la Società per la fiducia che hanno riposto nei miei confronti”, ha dichiarato Conti.
“Da parte mia è un piacere enorme poter contribuire ancora alla crescita del settore giovanile, proseguendo nel lavoro di base sul territorio, che ho sempre svolto con passione ed entusiasmo”, ha concluso l’ex campione del mondo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Amichevoli: 5-1 del Brasile a Sud Corea, doppietta Neymar
Giocatore Psg avvicina il record marcature di Pele
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2022
16:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile ha battuto 5-1 la Corea del Sud a Seul in una amichevole tra due squadre che stanno preparando il Mondiale in Qatar.
Protagonista del match è stato Neymar, che era in dubbio alla vigilia per una botta presa in allenamento ma che ha invece realizzato due delle reti verdeoro, entrambe su rigore.
Il giocatore del Paris Saint Germain grazie alla doppietta è ormai a soli quattro gol dal record nella nazionale che appartiene a Pelé (77 in 92 presenze).
Neymar ha giocato quasi 80′ minuti prima di essere sostituito da Philippe Coutinho, autore del quarto gol brasiliano. Ad aprire le marcature era stato Richarlison già al 7′, mentre l’ultima rete dei sudamericani è stata segnata da Gabriel Jesus.
Per i coreani, in rete Hwang nel primo tempo. Il Brasile continuerà il suo tour asiatico affrontando lunedì a Tokyo il Giappone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ex Venezia Paolo Zanetti sposo in Laguna
Matrimonio al Redentore con la compagna Alice
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
02 giugno 2022
18:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiori d’arancio in casa Paolo Zanetti.
L’ex allenatore del Venezia, che voci danno in procinto di sbarcare all’Empoli, oggi ha sposato in laguna Alice, mamma della loro piccola Rebecca.

La chiesa scelta – testimonianza diretta di quanto il tecnico sia legato alla città – è stata quella del Redentore. Si tratta della basilica che si trova nell’isola della Giudecca, e che alcuni anni fa ha già fatto da cornice ad un altro matrimonio del mondo del calcio, quello dei coniugi Morata.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: a casa anche Lazzari, Sirigu e Zaccagni
I tre lasciano Coverciano tra stasera e domani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
02 giugno 2022
21:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Altri tre giocatori azzurri, oltre ai sei che hanno lasciato oggi il ritiro della nazionale – Bernardeschi, Chiellini, Emerson, Insigne, Jorginho e Verratti – lasceranno tra stasera e domani Coverciano: si tratta di Lazzari, Sirigu e Zaccagni.

Domani l’allenamento agli ordini di Roberto Mancini è confermato alle 17.30, mentre la conferenza stampa in vista del match di sabato con la Germania a Bologna è stato anticipato alle 13.45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League donne: prima vittoria per l’Italia
Battuto il Belgio 3-1, Mazzanti ‘bel risultato ma tanto da fare’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
16:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prima vittoria in Nations League per l’Italia campione d’Europa del ct Davide Mazzanti.
Metabolizzata la sconfitta all’esordio con le padrone di casa della Turchia le azzurre hanno battuto 3-1 (21-25; 25-19; 25-23; 25-20) il Belgio nella sfida valida per la terza giornata della Pool 2.
L’Italia dopo una partenza lenta, è riuscita a prendere ritmo imponendo il suo gioco complice buone percentuali in ricezione e la serata offensiva di Sylvia Nwakalor (30 punti).
“Continuiamo a sbagliare qualcosa in difesa nonostante buone letture tattiche – ha commentato Mazzanti -, su questo aspetto dobbiamo lavorare per quanto sia fitto il calendario della competizione. Oggi le ragazze hanno però dato tanto e tutte hanno contribuito in un match non certo semplice. Sono soddisfatto del risultato che ci premia e muove la classifica ma allo stesso tempo consapevole che sia ancora tanta la strada da fare. Domani affrontiamo l’Olanda e non sarà semplice recuperare in così poche ore le energie mentali e fisiche. Poi chiuderemo con la Cina”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Spagna e Portogallo esordio con pari, 1-1
Cechi battono la Svizzera e guidano il gruppo 2
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
16:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna e Portogallo hanno pareggiato 1-1 a Siviglia in un incontro della prima giornata del gruppo 2 della Nations League A, mentre la Repubblica Ceca si è imposta 2-1 sulla Svizzera, assumendo il comando della classifica.
Il terzo pari consecutivo tra le due nazionali iberiche è stato firmato dallo juventino Alvaro Morata, in gol al 25′, e dall’attaccante del Braga Ricardo Horta, a otto minuti dal fischio finale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Cristiano Ronaldo è entrato solo nell’ultima mezz’ora, senza brillare, ma comunque con la sua presenza la squadra di Fernando Santos è riuscita a riequilibrare il risultato, deludendo le attese dei poco più di 40mila spettatori presento allo stadio Benito Villamarin, che ne può contenere 60mila.
Proprio la scarsa presenza di pubblico, in una sfida pur molto sentita nella penisola, dà una misura del valore di questo torneo di fine stagione, anche in un anno che porta al Mondiale.
Tra i più intraprendenti nella formazione schierata da Luis Enrique, subito aggressiva, il 17enne trequartista del Barcellona Gavi, che ha messo lo zampino anche nell’azione del gol di Alvaro Morata. Il il Portogallo, si è però svegliato grazie soprattutto a Rafael Leao e Andre Silva. Nel secondo periodo i lusitani sono stati quasi dominanti, pur arrivando al gol solo nel finale. Un piccolo omaggio ai cechi, che grazie alla rete di Kuchta nel primo tempo e all’autogol di Sow nella ripresa hanno avuto la meglio sugli elvetici guidati da Murat Yakin. Domenica, a Praga, arriverà la Spagna, mentre il Portogallo ospiterà la Svizzera a Lisbona.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Amichevoli, Messico-Uruguay 0-3
A segno Vecino e doppietta di Cavani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GLENDALE
03 giugno 2022
16:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Uruguay surclassa il Messico 3-0 nell’amichevole giocata questa notte a Glendale, in Arizona.

Ha aperto le marcature Matias Vecino, a segno al 35′ del primo tempo.
Nella ripresa, show di Edinson Cavani, autore di due gol nel giro di nove minuti (1′ st e 9′ st).
Ai Mondiali del Qatar del prossimo novembre l’Uruguay è inserita nel gruppo H con Portogallo, Ghana e Corea del Sud mentre il Messico è inserito nel gruppo C con Argentina, Arabia Saudita e Polonia.
Le due nazionali latino-americane proseguono la preparazione negli States: domenica amichevole della Celeste con gli Stati Uniti, mentre il Messico sfiderà l’Ecuador.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Friuli non dimentica, Zico torna ed è bagno di folla
Campione brasiliano in un mini tour in regione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
03 giugno 2022
16:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bagno di folla, ieri pomeriggio, per Zico tornato in Friuli per la presentazione del libro di Franco Dal Cin e per partecipare ad alcuni eventi in un mini tour di tre giorni.

Ad accompagnare il talento brasiliano c’era Franco Causio: i due sono stati accolti al “Città Fiera” di Udine dall’ovazione di almeno 300 tifosi che hanno intonato il classico “Alè Udin”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Per me è sempre un grande piacere tornare in Friuli per riabbracciare dirigenti, ex compagni e tifosi – sono state le parole di Zico, che è apparso emozionato -: all’epoca non avrei mai accettato di firmare per l’Udinese se non fossi stato convinto di primeggiare in campionato. Poi sono successe tante cose. Dal Cin se n’è andato, per esempio. Un peccato, perché c’erano grandi calciatori come Causio, De Agostini, Edinho, Virdis, Miano, Gerolin e Mauro; c’era un allenatore bravo come Ferrari e giocavamo un ottimo calcio. Non eravamo al top in Italia, ma c’era un progetto per arrivare allo scudetto”.
Il fuoriclasse ha confessato di seguire “sempre l’Udinese: il Brasile, il Giappone e Udine sono le mie case – ha aggiunto – Ho lasciato grandi calciatori, ma anche in questa gestione ce ne sono di molto bravi. Mio figlio Junior mi ragguaglia continuamente”.
Per la gioia dei fan, si replica oggi: alle 18.30, allo stadio di Fontanafredda (Pordenone), gara revival di vecchie glorie dell’Udinese, con Zico ad applaudirli dalla tribuna gremita di tifosi.
Domani ultima tappa: il campione sarà a Lignano Sabbiadoro (Udine) per un talk- show con Federico Buffa di Sky.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Santos ‘pensiona’ CR7: ‘Panchina? Era la scelta migliore’
Ct Portogallo: ‘Pensavo potesse entrare e risolvere’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
16:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Cristiano Ronaldo in panchina? E’ stata un’opzione tecnica e tattica per questa partita.
Ci è sembrata la soluzione migliore.
Per il modo in cui volevamo giocare e programmare la partita. Non ha niente a che vedere con la qualità di Cristiano, che non è nemmeno messa in discussione”: il ct del Portogallo, Fernando Santos ha difeso la sua decisione di non schierare dal primo minuto CR7 ieri nella sfida di Nations League con la Spagna. Il portoghese è poi entrato al 17′ della ripresa.
“Cristiano Ronaldo? Mi viene spesso chiesto perché è titolare. È una domanda da un milione di dollari -ha detto Santos dopo la partita – Ho capito che per era meglio schierare la formazione che ho mandato in campo. Ci sono momenti della partita in cui devi pensare in modo diverso. Credevamo che nella ripresa potesse entrare e risolvere la partita”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parma;Pecchia nuovo allenatore,prima visita a Collecchio
Dopo promozione Cremonese nuova avventura gialloblù
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
12:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Pecchia è il nuovo allenatore del Parma.
Dopo l’annuncio di ieri sera del presidente Kyle Krause, oggi Pecchia si è recato al campo di allenamento degli emiliani dove ha incontrato alcuni dirigenti tra i quali il ds Mauro Pederzoli, come testimonia un video pubblicato sul profilo twitter del club.

Nato a Formia, 48 anni, in carriera ha allenato Foggia, Gubbio, Latina, Hellas Verona (promozione in A nel 2016-17), Avispa Fukuoka (Giappone), Juventus Under 23 (vittoria nella Coppa Italia di Serie C) e Cremonese (promozione in A nel 2021-22). E’ stato vice allenatore a Napoli, Real Madrid e Newcastle United.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Flick: ‘Mancini fantastico ma domani lo batto’
Ct Germania: ‘Mando in campo i migliori, voglio vincere’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
16:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Domani comincia questo percorso in Nations League, vedo i miei molto motivati, e tosti.
Non vedono l’ora di giocare questa partita.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia non è facile da valutare: Mancini ha mandato via alcuni giocatori, ne ha convocati altri giovani che sono motivati. Roberto, con il suo staff, ha fatto un lavoro fantastico dopo il Mondiale in Russia, hanno vinto l’Europeo e tutti siamo stati tifosi dello spirito che l’Italia ha fatto vedere. Noi cercheremo di metterli sotto pressione”. Alla vigilia della sfida di Bologna, il ct della Germania Hans-Dieter Flick presenta così la partita. Ma se stima così tanto l’Italia, come spiega Flick la mancata qualificazione degli azzurri ai Mondiali in Qatar? “Tutti quanti siamo stati sorpresi per la mancata qualificazione dell’Italia al Mondiale – risponde il ct tedesco -. Mancini ha fatto un lavoro fantastico con l’Italia e credo che se c’è fiducia nello stesso Mancini sia giusto andare avanti con lui. Io gli posso solo fare un grosso in bocca al lupo, lui ha le qualità per riportare l’Italia in alto e ripetere il successo dell’Europeo”. A preoccupare il tecnico della Germania è anche il fattore ambientale. “Tra i miei c’è gente – dice Flick – che non gioca da tre settimane, quindi non è facile, abbiamo provato in ritiro a simulare il ritmo partita. Ma poi non sarà facile anche perché a Bologna ci saranno 30 gradi: per fortuna ci sono le cinque sostituzioni e tutti vogliono vincere domani. Poi, martedì, avremo l’Inghilterra a Monaco e prenderò delle decisioni: però domani vogliamo giocarla con i nostri migliori giocatori”. “Non so come saranno le prossime partite, ma cercheremo di vincerle tutte e quattro – conclude Flick -. Abbiamo le qualità per riuscirci e vediamo come possiamo ulteriormente migliorare. Intanto, contro l’Italia, sono curioso di vedere l’approccio e l’atteggiamento dei miei: dobbiamo dare il 100%”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Italia riparte dalla Nations League
Domani esordio contro la Germania
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
14:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la sconfitta nella Finalissima di Wembley contro l’Argentina, il nuovo ciclo della Nazionale di Roberto Mancini inizia dalla Nations League, e da quattro partite delle sei del girone con Germania, Inghilterra e Ungheria che si giocheranno da sabato 4 al 14 giugno.
Si comincia al Dall’Ara di Bologna contro i tedeschi, con l’Italia che vorrebbe provare a confermare il terzo posto raggiunto nell’ultima edizione della Nations, con le finali giocate a Milano e Torino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le quote Snai, però, sorridono ai tedeschi, con il «2» a 2,40; la vittoria dell’Italia si gioca a 2,90, mentre per il pareggio si sale a 3,40. Sostanziale equilibrio tra Under (1,87) e Over (1,83), mentre il Goal a 1,65 sembra molto più probabile del No Goal a 2,10. L’ultimo precedente tra le due squadre è l’amichevole di San Siro del novembre 2016: finì 0-0, lo stesso risultato è in lavagna a 11. Ci sono Gianluca Scamacca e Timo Werner in cima alla lista dei possibili marcatori per il match di Bologna: un gol dell’attaccante del Sassuolo o di quello del Chelsea valgono 3,25, con Gnabry e Belotti subito dietro a 3,50. A 3,75 ci sono cinque giocatori: un azzurro (Raspadori) e quattro tedeschi, Havertz, Adeyemi, Sane e Nmecha. Scamacca e Werner sono anche i due principali indiziati a segnare la prima rete della partita, a 7,00. Nell’antepost per la squadra vincitrice del Gruppo 3 della Lega A, l’Inghilterra guida a 2,50; l’Italia, però, si difende a 2,65, con la Germania terza a 3,20 e l’Ungheria (prossima avversaria degli Azzurri, martedì 7 a Cesena) staccatissima a 50.
La fase a gironi si giocherà tra giugno a settembre; le Finals, invece, sono in programma nel giugno del 2023. La Francia, detentrice della Nations League, è la grande favorita anche di questa edizione, a 4,50; sul podio anche Spagna e Belgio (6,50), con l’Inghilterra quarta a 7,50. L’Italia, insieme a Germania, Olanda e Portogallo, è a 10.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gattuso al Valencia, e già scatta la contestazione
Parte dei tifosi contraria, sui social hastag contro Ringhio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
21:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’annuncio ufficiale dell’arrivo del tecnico italiano (dopo l’esonero con una telefonata di José Bordalás che aveva ancora un anno di contratto), ha fatto scattare una campagna che, aizzata dall’ex n.2 del club della Liga spagnola Miguel Zorío, ha messo nel mirino tutta la gestione e in particolare l’azionista di maggioranza, Peter Lim.
E’ proprio l’imprenditore di Singapore a volere Gattuso alla guida del Valencia, ma parte dei tifosi ha fatto scattare la contestazione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E così per ‘Ringhio’ si ripropone il copione già visto al Tottenham, dove i supporter, facendo leva su alcune frasi dette in passato da Gattuso in particolare contro le donne nel calcio e altre giudicate “omofobe” e “razziste” dalla tifoserie londinese, avevano di fatto impedito l’arrivo in Premier dell’ex campione del mondo. Anche alla Fiorentina, all’inizio della scorsa stagione, l’avventura di Gattuso era finita ancora prima di cominciare. Ora che il Valencia ha scelto si presenta la fronda che dice no al tecnico italiano: ad animare la protesta Zorio, che ha chiesto a tifosi e anche politici di unirsi per fermare l’arrivo del nuovo allenatore. Zorio – portavoce della piattaforma “Marea Valencianista” – in una nota ha detto esplicitamente di aver avviato una campagna contro “xenofobia, omofobia e il machismo di Gattuso”, ricordando lo stop arrivato l’anno scorso dalla dirigenza del Tottenham sempre legato alle frasi pronunciate dall’ex azzurro. I riferimenti sono ad alcune dichiarazioni del 2013, quando Barbara Berlusconi entrò nella dirigenza del Milan: “Non riesco proprio a vedere le donne nel calcio. Non mi piace dirlo, ma è così” aveva affermato Gattuso. Poi quelle del 2008, quando giocava nei Rangers: “Il matrimonio dovrebbe essere tra un uomo e una donna e il matrimonio omosessuale è molto strano per me. Ma ognuno fa quello che vuole”. Zorio non si è fatto scrupoli, e nel suo proclama ha fatto esplicito riferimento anche ai problemi di salute di Gattuso, E parte dei tifosi ha raccolto l’appello tanto che sulla rete corre la contestazione con l’hastag #noagattuso (già era in voga quello contro la dirigenza #Limgohome). Attaccato anche Jorge Mendes, procuratore di ‘Ringhio’ (“vince sempre lui” scrivono). Gattuso si trovava un paio di giorni fa a Singapore proprio per incontrare Lim e chiudere l’accordo. Secondo i giornali spagnoli, avrebbe anche già indicato alcuni obiettivi di mercato, tra i quali Sergio Oliveira, di ritorno al Porto dal prestito alla Roma. Il Valencia dovrebbe solo ufficializzare il nuovo tecnico, ma il condizionale a questo punto è d’obbligo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, Italia-Germania 1-1
Pellegrini firma il vantaggio azzurro al 71′, due minuti dopo il pareggio di Kimmich
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
22:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Italia e Germania 1-1 (0-0) in una partita della Nations League giocata questa sera al ‘Renato Dall’Ara’.
Pellegrini firma il vantaggio azzurro al 71′, due minuti dopo il pareggio di Kimmich.

“Abbiamo sofferto all’inizio, ma i miei sono stati bravi, giocando una partita alla pari con una grande nazionale”. Così, ‘a caldo’ dai microfoni di RaiSport, il ct azzurro Roberto Mancini dopo l’1-1 di Bologna con la Germania.
Oggi Mancini ha fatto esordire in Nazionale ben sei ragazzi: è un messaggio per i club che non fanno giocare i giovani italiani? “Noi dobbiamo pensare alla nostra squadra, ci sono giovani bravi e io li faccio giocare – risponde Mancini -. Oggi, come ho detto, sono stati bravi perché non era facile: la Germania è una delle squadre più forti. Il risultato non cambia nulla, la strada è lunghissima”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Us Acli: al via ‘SportINTour’ Pesaro, in mille primo weekend
Iniziate qualificazioni calcio e pallavolo, domani anche karate
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PESARO
03 giugno 2022
17:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio, pallacanestro, pallavolo, nuoto, convegni e tanto altro.
Lo SportINTour dell’US Acli, dopo due anni di stop per la pandemia, torna a Pesaro e lo fa con la carica dei mille tra atleti, dirigenti e accompagnatori che invaderanno la città marchigiana nel primo dei due weekend a partire da oggi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Per questo il ‘taglio del nastro’ della tre giorni pesarese non poteva non avvenire con il congresso scientifico nazionale “Post Covid, effetti psico-fisici a breve e lungo termine sulla popolazione sportiva in particolare”, andato in scena nella sala consigliare del Comune di Pesaro. “Siamo felici di trovarvi in presenza – ha detto Luca Serangeli, vicepresidente nazionale Us Acli -. Con questo convegno apriamo lo “SportINTour” ed è importante dare spazio a quelli che sono gli effetti del Covid nel breve e lungo periodo perché tutti ci siamo passati in forma diretta o indiretta”.
Parole successivamente riprese anche dal presidente Nazionale Us Acli, Damiano Lembo. “Gli ultimi due anni ci hanno fatto soffrire tanto, ma a parte il piacere di tornare in presenza, appuntamenti come questi servono per avere una reale contezza della situazione post Covid mettendo al centro il benessere delle persone, con una promozione consapevole dell’attività sportiva”, ha detto Lembo.
Dopo il convegno è il momento del via alle competizioni con le qualificazioni dei campionati nazionali di calcio e pallavolo, alle quali domani faranno seguito anche lo stage di karate, le finali di futsal e l’esibizione di tiro con l’arco.
All’ingresso di ogni campo da gioco, inoltre, affisse le bandiere della pace, come simbolo di vicinanza al popolo ucraino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cozzoli, ‘Abbonamento palestra da scaricare dalle tasse’
‘C’è il bonus terme ma non ancora il bonus sport’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
19:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Le famiglie dovrebbero essere messe in condizione di poter scaricare dalle tasse un abbonamento in piscina o palestra”.
E’ quanto proposto dal presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli, intervenendo oggi al Convegno organizzato al Rimini Wellness da Anif e intitolato ‘La riforma dello sport, strumento per la ripartenza’.
Cozzoli si è rivolto a gestori e proprietari di palestre: “Il nostro Paese deve crescere nella pratica sportiva. Sport e Salute vuole accompagnarvi in questo percorso, lo sport ormai è un diritto nella Costituzione, per tutti e di tutti. Bisogna passare da una logica di interventi emergenziali, necessari nella pandemia, ad una strategia di carattere strutturale che favorisca lo sviluppo sociale, economico ed industriale del sistema sportivo”. Poi aggiunge: “Il settore del fitness conta almeno 25 mila aziende, un bacino di utenza di 20 milioni di italiani di cui 5 milioni e 500mila sono utenti iscritti ai centri fitness, un giro di affari di 12 miliardi di euro”. Come ricorda Cozzoli, “c’è il bonus terme ma non ancora il bonus sport. Anche le imprese potrebbero favorire lo sport nel welfare aziendale”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Uefa si scusa con tifosi per caos finale Parigi
Commissionato rapporto per individuare responsabilità dei fatti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
20:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Uefa si scusa con tutti i tifosi rimasti coinvolti nel caos, e negli incidenti, ai cancelli dello Stade de France, in occasione della finale di Champions League, Liverpool-Real Madrid, di sabato scorso.

Lo fa con un comunicato in cui viene sottolineato che “la Uefa desidera scusarsi sinceramente con tutti gli spettatori che hanno vissuto o assistito a eventi spaventosi e angoscianti prima della finale di Champions League del 28 maggio 2022 allo Stade de France di Parigi, in una serata che doveva essere una festa del calcio europeo per club.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessun tifoso dovrebbe mai essere messo in una situazione del genere, che non deve ripetersi”.
Per questo l’ente del calcio europeo precisa di aver “commissionato un Rapporto indipendente per identificare le mancanze e le responsabilità di tutte le entità coinvolte nell’organizzazione della finale. Il Rapporto indipendente, che sarà guidato dal Dr. Tiago Brandão Rodrigues (Portogallo), intende comprendere l’accaduto nella preparazione della finale e le lezioni da apprendere per fare in modo che non si ripetano le azioni e i fatti di quella serata”. Per questo si “cercherà di definire un quadro completo e una cronologia di ciò che è accaduto – è scritto ancora nella nota – durante la giornata, sia all’interno dello stadio che nelle aree circostanti, esaminando anche i flussi di spettatori verso lo stadio nei vari punti di accesso. Esaminerà inoltre tutti i piani operativi relativi a sicurezza, mobilità e biglietteria (più altri, a discrezione del responsabile del Rapporto) nonché la programmazione e la preparazione degli enti coinvolti per l’allestimento della finale, anche in altri punti come quelli di incontro per i tifosi del Liverpool FC e del Real Madrid CF. Il Rapporto Indipendente mira a identificare eventuali problematiche o lacune nell’attuazione e nella gestione delle operazioni e a valutare i ruoli e le responsabilità di tutte le entità coinvolte e l’adeguatezza della loro risposta agli eventi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Southgate “Ungheria a porte chiuse,ma 36mila allo stadio”
Ct inglese sorpreso, Budapest è ‘squalificata’ per razzismo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
03 giugno 2022
20:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Ct dell’Inghilterra Gareth Southgate si è detto sorpreso che domani, in occasione del debutto in Ungheria dei Tre Leoni in Nations League, alla Puskas Arena di Budapest ci saranno 36mila spettatori, nonostante il divieto di pubblico imposto dalla Uefa.

A causa di ripetuti incidenti e cori a sfondo razzista, sanzionati dalla Uefa come dalla Fifa, l’Ungheria deve giocare le prossime cinque partite casalinghe a porte chiuse.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma – come previsto dal regolamento Uefa – può comunque consentire l’accesso a bambini, di età inferiore ai 14 anni, accompagnati da un adulto ogni 10 giovani. Una deroga che permetterà alla Federcalcio ungherese di riempire comunque lo stadio, accogliendo anche circa quattromila adulti.
“Siamo tutti sorpresi, ma non conosco nel dettaglio il regolamento. Non so se ci sia un numero massimo di accessi in casi simili – le parole di Southgate -. Una cosa è certa: dobbiamo essere fermi sulle nostre convinzioni, uniti contro ciò che riteniamo inaccettabile”. Lo scorso settembre – durante il largo successo dei Tre Leoni a Budapest – diversi giocatori inglesi erano stati presi di mira, con cori e insulti razzisti, dai tifosi locali: un comportamento sanzionato dalla Uefa con la chiusura dell’impianto.
Anche l’Inghilterra dovrà disputare due gare casalinghe a porte chiuse, in seguito agli incidenti verificatisi a Wembley, prima e durante la finale di Euro 2020 contro l’Italia. Il prossimo 11 luglio, allo stadio Molineux di Wolverhampton, sede della sfida contro gli Azzurri, anche la FA ha distribuito diverse migliaia di biglietti a giovani e bambini. “Immagino che l’Ungheria sia altrettanto sorpresa e che anche loro non vogliano che simili situazioni si ripetano in futuro – le parole di Southgate -. Abbiamo espresso chiaramente la nostra posizione circa i principi di inclusività e rispetto. Spero che i giovani presenti allo stadio capiscano perché hanno avuto questa opportunità. Si impara sempre dalle proprie esperienze”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Mkhitaryan sceglie l’Inter, Bayern su Osimhen
Roma ora punta Isco, Monza dopo Candreva vuole Belotti e Acerbi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 giugno 2022
21:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MKHITARYAN ha deciso: andrà all’Inter.
Oggi l’armeno ha comunicato alla Roma, che aveva rilanciato, che non accetta la proposta del dg Tiago Pinto, il che vuol dire che andrà, da svincolato, all’Inter, dove con i bonus potrà arrivare a guadagnare 5 milioni all’anno. La Roma dovrà quindi cercare un sostituto di questo giocatore che era particolarmente gradito a Mourinho, e circola il nome di ISCO, in uscita dal Real Madrid e che ha come agente Jorge Mendes.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma da parte del club ci sono perplessità sulle condizioni fisiche dello spagnolo, che da parte sua preferirebbe, per motivi familiari, rimanere in patria. Da Lisbona Mourinho ha chiesto di fare il possibile per riportare a Trigoria SERGIO OLIVEIRA, ma l’obiettivo principale per rinforzare il centrocampo rimane DOUGLAS LUIZ dell’Aston Villa. L’alternativa è RUBEN NEVES del Wolverhampton. Per sostituire VERETOUT, sicuro partente (piace al Napoli), si punta sul ritorno in giallorosso di FRATTESI. Per la difesa si tratta con il Feyenoord per limare il prezzo di SENESI, fissato a 13 milioni.
In uscita c’è ZANIOLO, che interessa a Juventus e, soprattutto, Milan, e le cui richieste per prolungare il contratto (5.5 milioni all’anno) sono state ritenute eccessive dalla dirigenza romanista.
Il gradimento da parte di Zaniolo per il Milan è certo, ma la richiesta della Roma è di 50 milioni. Si cercherà un punto d’incontro sui 40, con Maldini che tenterà di inserire delle contropartite tecniche (non SAELEMAEKERS). Dal Milan andrà via ROMAGNOLI, che con l’arrivo di Gattuso a Valencia potrebbe scegliere la squadra spagnola. Al suo posto dovrebbe arrivare in rossonero BOTMAN dal Lilla, per il quale c’è sempre la concorrenza del Newcastle.

Il Bayern Monaco sembra essersi rassegnato alla partenza di LEWANDOWSKI, e avrebbe individuato in OSIMHEN il sostituto ideale. Però il presidente De Laurentiis chiede 100 milioni di euro per il bomber nigeriano. Se Il Bayern decidesse di accontentarlo, 40 milioni verrebbero immediatamente reinvestiti su SCAMACCA del Sassuolo. Intanto il Napoli attende una risposta da MERTENS: il belga entro domenica dovrà dare una risposta al club sull’offerta da 1,3 milioni a stagione. Il giocatore finora ha sempre replicato chiedendone 1,7. L’attaccante vorrebbe comunque rimanere, ma in caso di addio per lui si aprirebbero le porte della Lazio, dove Sarri è pronto ad accoglierlo. A Formello arriverà anche ALLAN, se riuscirà a rescindere il contratto che lo lega ancora per un anno all’Everton, mentre ZIELINSKI dovrebbe rimanere un sogno proibito. Pur di avere il polacco la Lazio, su indicazione del tecnico, è disposta a rinunciare a LUIS ALBERTO.

La Juve attende la firma di POGBA, che ci sarà a giorni, mentre avrebbe ottenuto anche il sì di KOSTIC. Per RABIOT è arrivata una richiesta dal Manchester United.
Scatenato il Monza, dove Berlusconi è disposto a spendere 150 milioni sul mercato. Così, dopo CANDREVA, potrebbero arrivare ACERBI, RANOCCHIA, BELOTTI, SENSI. OUNAS e PESSINA, e in Brianza si sogna. Infine il valzer delle panchine: l’Udinese ha scelto SOTTIL, mentre al Verona andrà CIOFFI. Per la Cremonese c’è ALVINI, che lascerà il Perugia.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Belgio-Olanda 1-4
Arancioni dominano in casa dei ‘cugini’, a segno anche Dumfries
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
04 giugno 2022
13:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Belgio-Olanda 1-4 in una partita del gruppo 4 della Nations League, giocata allo stadio ‘Re Baldovino’.
Poker di gol degli arancioni con Bergwijn (40′ pt), Depay (6′ st e 20′ st) e Dumfries (16′ st), poi rete dei belgi nel recupero (48′ st) con Batshuayi

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Caso sextape, Benzema rinuncia all’appello
Campione Real era stato condannato per il ricatto a Valbuena
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
13:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Karim Benzema rinuncia all’appello sul caso sextape.

De Jong “in Nazionale gioco meglio che al Barcellona”
Futuro incerto per il centrocampista, si affaccia lo United
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
13:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Gioco in modo molto diverso qui rispetto al Barça.
Penso che in Nazionale riesco a esprimermi al meglio”.
Frenkie de Jong non usa mezzi termini e al termine della larga vittoria dei Paesi Bassi con il 4-1 al Belgio lancia un messaggio ai blaugrana di Xavi. Nel club catalano l’olandese non ha brillato: “Mi piace essere il primo giocatore a ricevere palla dai difensori e così poi relazionarmi con gli attaccanti” ha spiegato il centrocampista che scrive così un altro capitolo sul futuro incerto con la maglia blaugrana e apre al possibile trasferimento al Manchester United.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio, ‘Per Lazzari e Zaccagni controlli clinici’
I due hanno avvertito ‘riacutizzazioni di problemi cronici’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
13:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Negli ultimi allenamenti con l’Italia al Centro Tecnico di Coverciano, i giocatori della Lazio Manuel Lazzari e Mattia Zaccagni hanno percepito “riacutizzazioni di problemi cronici preesistenti”: lo comunica lo staff medico del club biancoceleste, aggiungendo poi che i due calciatori “saranno sottoposti nei prossimi giorni a controlli clinici e ad eventuali esami strumentali”.
Il comunicato segue le parole del ct Roberto Mancini, il quale aveva espresso sorpresa per l’addio anticipato del terzino e dell’esterno, in quanto convinto “che stessero bene”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Macron conferma,’ho consigliato a Mbappè di rimanere’
Il presidente: ‘Il mio ruolo è quello di difendere il paese’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
04 giugno 2022
13:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Emmanuel Macron ha confermato di aver “telefonato” a Kylian Mbappé prima che l’attaccante del PSG annunciasse il suo rifiuto di trasferirsi al Real Madrid, e di avergli “consigliato di rimanere in Francia”.
Nella lunga intervista pubblicata dai principali quotidiani regionali e da Le Parisien, Macron conferma quanto detto da Mbappé nella conferenza stampa in cui ufficializzava il suo rinnovo con il Paris Saint-Germain.
Il giocatore aveva detto di aver ricevuto “consigli” dal presidente francese il quale auspicava che restasse in Francia. Macron, tifoso dell’Olympique Marsiglia, ha confermato la versione di Mbappé: “vi assicuro, non intervengo in nessun trasferimento – ha premesso Macron – sono come un cittadino qualunque quando si tratta di sport, con il desiderio di vedere del bel gioco e fare il tifo per una squadra, nella mio caso l’Olympique Marsiglia”. Poi, ha però confermato di “aver avuto una discussione con Kylian Mbappé prima” della sua scelta di prolungare fino al 2025 il suo rapporto con il PSG: “ma è stato solo per consigliargli di rimanere in Francia. Quando viene sollecitato in modo informale ed amichevole, il ruolo di un presidente è quello di difendere il paese”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Allerona trasformata in Alè Roma, dovrà pagare 41 euro
Sanzione amministrativa per avere modificato cartello stradale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ALLERONA (TERNI)
04 giugno 2022
13:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Costerà 41 euro di sanzione amministrativa, oltre alle spese per far tornare il cartello come era, a un tifoso della Roma la felicità per la vittoria della Conference league: a tanto ammonta quanto gli è stato inflitto per avere modificato con del nastro adesivo il segnale posto all’inizio del centro abitato del paese, modificando la scritta “Allerona” in “alè Roma”.

A identificarlo sono stati i carabinieri.
Si tratta – riferisce l’Arma – di uno sportivo del posto di poco più 40 anni. L’uomo è stato quindi sanzionato amministrativamente per l’imbrattamento del cartello stradale. Con l’aggiunta della sanzione accessoria che prevede il ripristino dello stato dei luoghi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini, “cerchiamo di ripartire bene,fiducia in giovani”
Stasera novità Frattesi.50 volte da ct? Traguardo va festeggiato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
14:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Stasera l’Italia deve fare la sua partita, cercare di mettere in difficoltà la Germania, non sarà così semplice noi dobbiamo fare il nostro gioco e ripartire bene”: così il ct azzurro Roberto Mancini ai microfoni di Rai Sport a poch ore dall’esordio in Nations League.

Il tecnico annuncia anche la formazione che scenderà in campo stasera a Bologna (“Donnarumma, Florenzi, Acerbi, Bastoni, Biraghi, Cristante, Tonali, Pellegrini, Scamacca ,Frattesi Politano”) e spicca la novità Frattesi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ diverso tempo che gioca in campionato – le parole del ct – è già stato con noi è un centrocampista completo, che deve crescere, deve fare esperienza internazionale però è un giocatore con caratteristiche importanti, duttile”.
Stasera Mancini toccherà le 50 panchine da quando è commissario tecnico: “Poteva essere un po’ meglio – sorride – 50 presenze da ct sono tante, fa piacere e vanno festeggiate un po'”, aggiunge.
“Bologna nel destino? Ci portò fortuna con la Nations League di tre anni fa – dice – speriamo ne porti anche in questo caso.
Stasera sarà una partita un po’ diversa”. Il nuovo corso dell’Italia riparte questa sera. “Ci vuole un po’ di tempo, non qualche mese – spiega Mancini – poi il calcio è particolare, succedono cose strane ma ci vuole pazienza e rischiare di perdere qualche partita”.
Su Zaccagni e Lazzari che hanno lasciato il ritiro azzurro Mancini non si dice deluso. “Devo accettare quello che mi dicono – sottolinea – La Nazionale per i piu’ giovani deve essere un punto di arrivo. Deluso? No, sono cose capitano, dobbiamo accettare quello che i ragazzi ci dicono”.
Poi sulla mancata qualificazione ai Mondiali 2022 dice: “Il calcio è questo, non meritavamo di andar fuori e siamo andati fuori, dobbiamo accettarlo, Lo sport è questo. Siamo tutti un po’ delusi ma dobbiamo pensare al futuro ma ce la metteremo tutta. Io ho sempre fiducia nei giovani”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali: Gravina “serve credibilità,basta parlare di ripescaggi”
N.1 Figc: “L’Italia eliminata, pensiamo tutti a ricostruire”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
14:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Tema ripescaggio mondiale: questo ci sta rendendo poco credibili.
Il calcio ha vincitori e sconfitti l’Italia è stata eliminata e non sarà in Qatar.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Siamo fuori e diamolo per acquisito, se si vogliono cambiare le norme se ne riparlerà, ma ora è così. Altrimenti si continuano a dire cose che mettono tutti, anche a livello internazionale, nelle condizioni di prenderci in giro”. Il n.1 della Figc, Gabriele Gravina, ribadisce ancora una volta e con forza la posizione sull’ipotesi sollevata da alcune parti del possibile ripescaggio degli azzurri. “La ricostruzione ci tira tutti in mezzo – ha sottolineato Gravina ai microfoni di Sky – dobbiamo essere tutti insieme concentrati nel riconquistare credibilità.
Un’espressione che va arricchita di alcuni contenuti: non sono d’accordo che bisogna ripartire da zero, abbiamo lanciato un programma di lavoro a medio-lungo termine, ma non è facile e ci sono criticità. La credibilità è legata a una fase molto delicata, eliminare ciò che ci rende poco credibili. Dobbiamo essere seri. Dimettersi? La soluzione di legare l’attività istituzionale a un gol o un rigore è sbagliato: ma cosa poteva generare un atto di dimissione, l’abbandono a un senso di responsabilità da parte mia e di Mancini avrebbe generato effetti positivi o devastanti? Il mio restare non è legato alla poltrona, sarebbe stato più facile. Mi assumo le mie responsabilità, ma non offro alibi a soggetti che ritengono di strumentalizzare una sconfitta sportiva per ragioni di interesse personale. Non do risposta perché non la meritano. Da un lato pretendiamo la qualificazione, però poi ci arrivano richieste per portare gli extracomunitari da due a otto/dieci. Invece di mettere sotto controllo i costi da 7 mesi il tema è l’indice di liquidità a 0,5 di cui mi vergogno. La Germania lo ha pari a 1.
Che la Figc deve trovare da sola tutte le soluzioni è sbagliato, l’interesse comune passa attraverso una metodologia di lavoro ed è stare insieme e lavorare insieme. Noi abbiamo detto sempre la verità, veniamo da un risultato straordinario, l’Europeo lo ha vinto una squadra normale diventata speciale. Serve il supporto convinto di chi ha il compito di valorizzare il talento italiano”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parma, riscattato Cobbaut, “sono felice”
Il belga è ufficialmente un giocatore del club emiliano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
14:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Elias Cobbaut è definitivamente un giocatore del Parma.
Con un post sui canali social ufficiale il club emiliano annuncia di aver “esercitato il diritto di opzione per la trasformazione, da temporanea a definitiva, dell’acquisto delle prestazioni sportive del calciatore Elias Cobbaut”.

“Nato a Malines, il 24 novembre 1997, il difensore belga è stato il più utilizzato fra i Crociati con 3149 minuti giocati nella stagione 2021-22 – si legge nella nota del club – e questo significa per lui continuare a giocare con la maglia del Club che lo ha voluto di più, con grande determinazione e con grande fiducia. Continuerà a giocare con la maglia Crociata, con la maglia del Parma Calcio 1913!”.
“Sono molto contento di essere ora un giocatore al 100 per 100 del Parma – le parole di Cobbaut in una videointervista pubblicata sui canali social del Parma – Ho tanto desiderio di giocare a calcio per voi. Abbraccio tutti, l’anno prossimo vogliamo portare questo Club al suo posto. Grazie a tutti, andiamo al Parma!”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina “fuga da Coverciano? Si assumano responsabilità”
N.1 Figc su esodo azzurri: “Sfuma attaccamento alla maglia”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
15:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il valore e l’attaccamento alla maglia è qualcosa che comincia a sfumare”.
Gabriele Gravina non usa giri di parole per commentare l’esodo degli azzurri da Coverciano (in particolare a far discutere il caso di Lazzari e Zaccagni su cui si era espresso anche il ct Roberto Mancini) nell’avvicinamento alla gara della Nazionale stasera contro la Germania.
“Cominciamo a percepire una sorta di distacco, ci sono contaminazioni esterne – ha sottolineato il presidente della Figc intervistato da Sky -. C’è qualcuno che preme per tutelare il proprio interesse, questo è nel dna delle società di calcio.
Qualcun altro lo fa per rancore, qualcun altro ancora ha comportamenti contrastanti. L’attaccamento alla maglia è qualcosa che comincia a sfumare, in questo bisognerà fare qualcosa in più: fermo restando, e lo dico con massimo rispetto, che la maglia azzurra si può lasciare ma chi lo fa poi si assume le proprie responsabilità e noi andremo comunque avanti”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Shakira-Piquè l’addio è ufficiale “rispetto per bene dei figli”
Dopo i rumors la conferma della coppia, si separano dopo 12 anni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
15:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci dispiace confermare che ci stiamo separando”.
Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, arriva la conferma ufficiale: Shakira e Gerard Piqué si sono detti addio dopo dodici anni d’amore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ la cantante colombiana a diffondere una nota stringata in cui annuncia la fine della storia con il calciatore del Barcellona dalla quale sono nati due figli, Milan e Sasha. “Per il bene dei nostri figli, che sono la nostra massima priorità – ha scritto Shakira -, chiediamo il rispetto della privacy. Grazie per la vostra comprensione”.
I due si erano conosciuto nel 2010, in occasione dei mondiali di calcio in Sudafrica, con la cantante protagonista dell’inno di quell’edizione del torneo iridato, il Waka Waka diventato un vero tormentone. Nelle ultime settimane si erano diffuse le voci di un allontanamento tra i due a causa di un tradimento di Piqué. L’arrivo di questa nuova donna – come aveva riportato El Periodico – aveva già da alcune settimane causato l’allontanamento del giocatore blaugrana dalla casa di famiglia.
Si parlava di situazione temporanea, ma ora è arrivata la conferma dell’addio. E Shakira ha voluto anche chiarire sulle voci di un suo malore, perché immortalata qualche giorno fa in ambulanza: la cantante ha spiegato che era suo padre, dopo una caduta, ad aver avuto bisogno delle cure e lei lo stava solo accompagnando. “Ho ricevuto alcuni messaggi di persone che erano preoccupate per la mia salute: sono foto scattate il 28 quando mio padre purtroppo ha avuto una brutta caduta. L’ho accompagnato personalmente su un’ambulanza all’ospedale dove si sta riprendendo bene. Grazie a tutti di cuore per il vostro sostegno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Argentina: Tevez, mi ritiro, ho dato tutto ciò che potevo
Ex Juve lascia ‘ho perso papà, tifoso n.1. Ora farò il tecnico’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
04 giugno 2022
16:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A un anno dal suo addio al Boca Juniors, Carlitos Tevez ne annuncia un altro, quello al calcio giocato.
Ha infatti deciso di ritirarsi, nonostante a 38 anni abbia ricevuto ancora offerte “sia dagli Usa che qui in Argentina”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ma ho giocato per tanto tempo al calcio – ha aggiunto parlando nel corso di un programma televisivo – e ora dico basta. Ho dato tutto ciò che avevo, mettendoci il cuore, e ciò mi lascia tranquillo”. Ma alla base della decisione di smettere c’è anche una perdita che l’ex di Manchester United, City e Juve non ha mai superato, quella di suo padre Segundo.
“In famiglia mi hanno chiesto perché ho deciso di ritirarmi – ha detto Tevez – e ho risposto che ho perso il mio tifoso numero uno. Io avevo otto anni e lui veniva sempre a vedermi. Quindi mi sono detto che ora non gioco più per nessuno. Papà ha continuato a lavorare anche quando io ero già diventato Tevez. Un giorno mi disse: ‘devi capirmi’. Comunque ho preso anche un’altra decisione, quella di voler allenare: diventerò un tecnico”.
La maggiore soddisfazione fuori dal campo, ha raccontato, è stata quella “delle case che sono riuscito a comprare per tirare fuori tutti i miei familiari da Forte Apache (zona malfamata di Buenos Aires ndr)”. “Ho sempre detto a me stesso – le parole dell’ex idolo dei tifosi del Boca – che la prossima generazione dei Tevez doveva essere migliore e ricevere una migliore educazione, e che non doveva avere paura di uscire. Ho visto i fratelli di mio padre drogarsi buttati a terra e lui mi ha detto ‘vuoi fare la stessa fine?’ e per questo non mi ha mai fatto saltare un allenamento. Quando sono andato in Brasile (al Corinthians ndr) e ho cominciato a guadagnare i primi soldi veri ho detto a mio padre che dovevamo cominciare a comprare case agli zii e ai nonni per farli uscire dal quartiere. In tutto ne ho acquistate 14 e ho visto che a loro è cambiata la vita”.’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juventus celebra addio Tevez,”di lui ricordi indelebili”
‘Un fuoriclasse, esempio di umiltà, determinazione e coraggio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 giugno 2022
16:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi saluta il calcio un leader, un fuoriclasse, una guida, un esempio di umiltà, determinazione e coraggio.
Semplicemente Carlitos Tevez, l’Apache”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive la Juventus celebrando l’annuncio del ritiro ufficiale dal calcio giocato dell’attaccante argentino, 38 anni compiuti, per due stagioni (2013/14 e 2014/15) in maglia bianconera. “Era l’estate del 2015 – è il ricordo della Juventus quando lo salutammo dopo aver vinto tanto in maglia bianconera, in soli due anni.
La sua prima partita fu quasi una metafora di quanto sarebbe accaduto dopo: un gol, una vittoria, un trofeo alzato al cielo.
Si trattava della Supercoppa italiana: Juventus-Lazio del 2013, all’Olimpico.
Da allora non si è più fermato, segnando 50 gol in 96 partite.
Non bisogna essere bravi in matematica per realizzare che l’Apache ci abbia fatto esultare almeno una volta ogni due gare.
(…). Il ricordo che ha lasciato Carlitos a Torino – prosegue il messaggio del club bianconero – è indelebile negli occhi e nel cuore di ogni tifoso. Giocatore trasversale che, in sole due stagioni, ha fatto innamorare juventini di lunga data e giovani bianconeri, oltre ad aver lasciato uno splendido ricordo anche all’interno del club”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio “commenti privi di fondamento” su Lazzari e Zaccagni
Fonti biancocelesti, sollevano ‘grande sorpresa e stupore’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
04 giugno 2022
18:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Grande sorpresa e stupore” vengono espresse da fonti della Lazio in merito “a quanto riportato da notizie di stampa seguite a diverse dichiarazioni che hanno commentato le condizioni fisiche dei giocatori biancocelesti Manuel Lazzari e Mattia Zaccagni”.
La Lazio precisa infatti che “negli ultimi giorni, sin da prima dell’incontro di Wembley, lo staff medico della Nazionale, nella persona del prof.Ferretti, si è interfacciato più volte con quello biancoceleste, nella persona del prof.Rodia, come prassi nell’ambito della collaborazione tra Nazionale e club, tenendolo costantemente informato sulle condizioni dei due calciatori che hanno presentato alcune problematiche di carattere medico dopo i primi allenamenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il 2 giugno – prosegue la ricostruzione di fonte biancoceleste -, lo staff medico della Nazionale ha comunicato definitivamente alla società la decisione di farli ritornare a casa, in quanto le loro condizioni fisiche non permettevano di proseguire gli allenamenti e di essere impiegati nelle successive partite degli Azzurri”. “All’esito di questa comunicazioni – si fa sapere ancora dalla Lazio – i giocatori hanno concluso il ritiro a Coverciano e sono stati sottoposti, al loro rientro, agli accertamenti strumentali del caso che hanno confermato le diagnosi del prof. Ferretti. Infine, Lazzari e Zaccagni sono stati sottoposti alle prime terapie mirate e sono costantemente monitorati, come da comunicato diramato questa mattina dalla società. Le altre ricostruzioni lette su diversi organi di informazione sono pertanto false e alcuni commenti totalmente privi di fondamento”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League donne: Italia-Cina 1-3
Azzurre chiudono la pool di Ankara con 2 vittorie e 2 sconfitte
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
18:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si chiude con una sconfitta la prima settimana di Nations League donne dell’Italia.
Dopo i due successi con Belgio e Olanda, le azzurre hanno perso 3-1 (13-25, 25-20, 22-25, 18-25) con la Cina e chiudono la Pool 2 disputata ad Ankara con due vittorie e altrettante sconfitte, 7 set conquistati e 9 persi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

La nazionale guidata da Davide Mazzanti si radunerà du nuovo l’8 giugno a Milano per riprendere la preparazione in vista della seconda Pool di Nations League in programma a Brasilia dal 15 al 19 giugno.
“Abbiamo reagito bene dopo il primo set perso in maniera netta – ha dichiarato il ct – iniziando a giocare come avevamo preparato. Purtroppo abbiamo commesso troppi errori che alla fine ci sono costati caro. Peccato, perché abbiamo fatto faticare e non poco una Cina che per molto tratti ha giocato una pallavolo davvero spettacolare”. “Chiudiamo questa prima settimana di Vnl in crescendo e con entusiasmo – ha proseguito Mazzanti -. Abbiamo subito contro la Turchia, giocato meglio e vinto con il Belgio e vinto giocando bene con l’Olanda. Con la Cina era complessa ma abbiamo tenuto molto bene il campo.
Torniamo in Italia consapevoli di dover lavorare ancora tanto e di potercela giocare con tutti. Il gruppo è solido e sappiamo di dover e poter fare ancora tanto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Figc e Agenzia dogane insieme per promuovere la legalità
Gravina e Minenna firmano protocollo prima di Italia-Germania
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
19:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Figc e l’Agenzia delle accise, dogane e monopoli scendono in campo per combattere l’illegalità.

Prima della gara di Nations League tra Italia e Germania, il presidente federale, Gabriele Gravina, e il direttore generale, Marcello Minenna, hanno sottoscritto un protocollo che, informa la federazione, ha come obiettivo principale la difesa e la promozione dei valori di legalità e della tutela della salute, con particolare riguardo alla lotta alla contraffazione, alle scommesse sportive, alla promozione di stili di vita che contrastino la dipendenza dal gioco patologico o dai prodotti da fumo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

La collaborazione mira, anche sfruttando la notorietà e l’attenzione mediatica delle Nazionali Azzurre, a sensibilizzare il grande pubblico verso comportamenti corretti e leali che, in maniera trasversale, interessano la vita quotidiana di tutti i cittadini e anche lo sport. La prima attività oggetto del protocollo è in programma stasera quando, nell’intervallo di Italia-Germania, verrà annunciato il superpremio annuale della lotteria degli scontrini, che aggiudica cinque milioni all’acquirente titolare dello scontrino fiscale a cui è associato il proprio codice lotteria e un milione all’esercente presso cui è stato effettuato l’acquisto.
“Con Adm iniziamo un percorso di idee e progettualità concrete – afferma Gravina – perché, seppur in ambiti diversi, condividiamo gli stessi valori e la stessa responsabilità nel promuovere e rafforzare progetti educativi verso una platea più ampia possibile. La legalità e il rispetto delle regole sono nel nostro DNA e in questa collaborazione vogliamo mettere in gioco la forza attrattiva del calcio e la sua straordinaria capacità di parlare a tutti”. “L’accordo con la Figc rappresenta un ulteriore passo per la tutela della legalità – dichiara Minenna – per il contrasto agli illeciti nel gioco pubblico, ma anche l’opportunità per avviare sinergie a favore del Sistema Paese”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Ungheria-Inghilterra 1-0
A Budapest decisivo un rigore di Szoboszlai nella ripresa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
20:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ungheria batte Inghilterra 1-0 in una partita del gruppo 3 della Nations League, di cui fanno parte anche Italia e Germania, che scenderanno in campo alle 20.45 a Bologna.
Alla Puskas Arena di Budapest la squadra ungherese, che affronterà gli azzurri la prossima settimana a Cesena, si è imposta sui vice campioni d’Europa grazie ad un rigore realizzato dal giovane talento dell’Rb Lipsia Dominik Szoboszlai, al 21′ della ripresa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega “Figc cerca di screditare i club di A”
Fonti: “in questo momento si dovrebbe essere uniti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
20:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue il botta e risposta sulla vicenda dei giocatori che in questi giorni hanno lasciato il ritiro della nazionale di calcio.
Intervengono ora, infatti, fonti della Lega con una dichiarazione in cui “si esprime stupore per l’ennesimo tentativo da parte della FIGC di screditare, e di conseguenza danneggiare, i club di Serie A in un momento in cui, riprendendo le parole che lo stesso presidente Gravina ha pronunciato oggi, si dovrebbe essere uniti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Black Lives Matter’, inglesi fischiati a Budapest
Allo stadio tantissimi bambini. Southgate, non riesco a capire
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
22:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ci risiamo.
A Budapest i giocatori dell’Inghilterra sono stati fischiati e fatti oggetto di ululati dal pubblico della Puskas Arena nel momento in cui, prima del calcio d’inizio del match di Nations League contro l’Ungheria, si sono inginocchiati in segno di solidarietà verso il movimento ‘Black Lives Matter’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

La cosa più assurda di tutto questo è che la partita avrebbe dovuto essere giocata a porte chiuse per la squalifica di tre turni inflitta dall’Uefa all’Ungheria proprio per i ripetuti comportamenti razzisti dei tifosi magiari durante le partite di Euro 2020. A ciò si era poi aggiunto lo stop di due turni inflitto dalla Fifa dopo la precedente sfida tra Ungheria e Inghilterra, dello scorso 2 settembre per le qualificazioni mondiali, quando anche in quell’occasione gli inglesi erano stati fischiati per essersi inginocchiati e poi, durante l’incontro, a Raheem Sterling e Jude Bellingham erano stati ‘dedicati’ ululati e versi di scimmia.
Ma nonostante tutto questo, oggi nello stadio di Budapest c’erano 34mila persone, per lo più bambini perché la federcalcio ungherese, sfruttando l’articolo 73 del regolamento disciplinare Uefa, aveva deciso di aprire gratuitamente le porte della Puskas Arena agli Under 14 provenienti da scuole e/o accademie di calcio purché accompagnati da un adulto. Il risultato è stato che fischi e ululati razzisti ci sono stati anche oggi.
“Non riesco proprio a capire perché abbiano voluto commentare con ululati il nostro gesto – il commento di uno sconsolato Gareth Southgate, ct inglese -. Con il nostro inginocchiarci cerchiamo di educare le persone nel mondo. Ma forse i bambini non lo sanno e se hanno tenuto anche loro un certo comportamento è perché sono stati influenzati da adulti. Ora l’Uefa dica qualcosa”.
“E’ stata una cosa estremamente fastidiosa e che ci ha molto deluso – il commento del difensore inglese Conor Coady -.
Sarebbe importante che la gente capisse perché facciamo quel gesto e, decisamente, non vorremmo udire certe cose. Invece accade, ma noi continueremo a lanciare il nostro messaggio”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Italia-Germania 1-1
In gol nella ripresa Pellegrini, poco dopo pareggia Kimmich
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
04 giugno 2022
22:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finisce 1-1 al Dall’Ara Italia-Germania, partita della prima giornata del gruppo 3 di Nations League.
Il primo tempo è vinto ai punti dalla squadra di Flick, anche se la migliore occasione capita a Scamacca che colpisce il palo con un tiro dalla distanza.
Nella ripresa, l’Italia va in vantaggio al 25’su cross del neoentrato ed esordiente Gnonto. Subito dopo, il pareggio di Kimmich, che da pochi passi batte Donnarumma.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini, 6 esordienti? Ho giovani bravi e li faccio giocare
‘Strada lunga ma oggi alla pari con una delle migliori nazionali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
22:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo sofferto all’inizio, ma i miei sono stati bravi, giocando una partita alla pari con una grande nazionale”.
Così, ‘a caldo’ dai microfoni di RaiSport, il ct azzurro Roberto Mancini dopo l’1-1 di Bologna con la Germania.

Oggi Mancini ha fatto esordire in Nazionale ben sei ragazzi: è un messaggio per i club che non fanno giocare i giovani italiani? “Noi dobbiamo pensare alla nostra squadra, ci sono giovani bravi e io li faccio giocare – risponde Mancini -. Oggi, come ho detto, sono stati bravi perché non era facile: la Germania è una delle squadre più forti. Il risultato non cambia nulla, la strada è lunghissima”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pellegrini, ora Italia deve ripartire dai giovani
‘Oggi non era semplice,soprattutto dopo quello che si era detto’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 giugno 2022
23:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“È andata bene, sapevamo che sarebbe stata una gara difficile.
Non era semplice, soprattutto dopo tutte le cose che si sono dette in queste giorni.
Più che i giocatori, dovevamo ritrovare il gruppo di uomini. Si è rivista una gara da squadra, soprattutto contro una squadra fortissima come la Germania”. Così, dai microfoni di Rai Sport, l’autore del gol dell’Italia di questa sera, Lorenzo Pellegrini.
“L’Italia deve ripartire dai giovani, io cerco sempre di dire la verità – continua -: ci sono tanti ragazzi che si sono messi a disposizione e hanno dato il massimo. Non ho mai visto nessuno raggiungere risultati senza dare il 100%. Non dobbiamo abbatterci dopo una sconfitta, non dobbiamo esaltarci dopo una vittoria”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gnonto “che emozione, grazie a ct per occasione”
L’ esordiente, credo di essere riuscito a coglierla
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
04 giugno 2022
23:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stato davvero emozionante come esordio.
Il ct mi ha dato un’occasione e io credo di essere riuscito a coglierla”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Così il giovane azzurro Wilfried Gnonto, ai microfoni di RaiSport, commenta il suo esordio in azzurro con la Germania a Bologna, coronato dall’assist per Pellegrini. Il 18enne, che gioca in Svizzera nel Zurigo, era stato chiamato al raduno come stagista ma Mancini lo ha trattenuto a Coverciano e fatto esordire nel secondo tempo contro la Germania.
“Devo tutto ai miei genitori, che mi hanno tanto aiutato – ha proseguito -, anche nella scelta di lasciare l’Inter e andare a Zurigo per giocare di più.
Ma è vero, è stato chiesto a Gnonto, che ti chiamavano il latinista del gol? “Sì, mi piaceva. Ho fatto due-tre anni di liceo classico. Penso sia una cosa importante”. Poi il classe 2003 di scuola Inter descrive l’azione del gol azzurro. “Sapevo che Kehrer era già ammonito, quando ho ricevuto la palla non ho pensato ad altro – le parole di Gnonto -. Ero deciso a scartarlo e quel pallone lì è la cosa più difficile per un portiere e un difensore. Se sei un attaccante devi fare la differenza e oggi ci sono riuscito”.
Poi parla del suo trasferimento in Svizzera, allo Zurigo con cui ha vinto un campionato. “A questa età bisogna giocare e io ho preso un grande rischio – dice Gnonto -. Ero all’Inter, a casa mia, però ad un certo punto bisogna prendere decisione anche difficile. Per fortuna ho avuto i miei genitori e i miei procuratori che mi sono stati molto vicini”.
L’unico piccolo rimpianto di questa sua prima esperienza con la nazionale maggiore è di non essere riuscito, in occasione di Italia-Argentina, a fare una foto con Lionel Messi. “Ci ho provato – rivela -, sono stato un’ora davanti allo spogliatoio ma niente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bale futuro ancora incerto “ma ho tante offerte”
Il campione gallese dopo l’addio al Real, anche ipotesi ritiro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2022
10:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’addio al Real pochi giorni fa con una lettera di ringraziamento e gratitudine, ora la corsa per volare ai prossimi mondiali e un futuro tutto da scrivere.

Gareth Bale, 32 anni, non ha ancora svelato cosa farà da grande: il campione gallese, impegnato con la nazionale nel match contro l’Ucraina che vale la qualificazione ai mondiali in Qatar, ha ribadito che ogni scelta non dipenderà dal fatto che il Galles giochi o meno la coppa iridata.
“Adesso non ho pensato a cosa fare in futuro, c’è una partita troppo importante da giocare” ha detto il giocatore, il cui trasferimento da cento milioni dal Tottenham a Madrid fece scalpore.
In Spagna non scartano nemmeno l’ipotesi del ritiro dal calcio, ma Bale ha assicurato che se vorrà continuare non avrà problemi: “Ho davvero tante offerte”. Un pensiero poi per quanto sta accadendo ormai da mesi in Ucraina con l’invasione russa: “Il solo vedere le foto e leggere quello che sta succedendo è straziante” le parole del campione gallese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Italia-Ungheria, arbitra lo svizzero Sharer
Martedì a Cesena la gara valida per la seconda giornata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2022
13:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ lo svizzero Sandro Scharer l’arbitro designato a dirigere Italia-Ungheria, gara valida per la seconda giornata di Nations League, in programma martedì allo stadio Dino Manuzzi di Cesena (20.45).
Elvetici gli assistenti Stephane De Almeida e Bekim Zogaj e il quarto ufficiale Alain Bieri.
Al Var i tedeschi Marco Fritz e Rafael Foltyn.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giornata ambiente: Infantino, ecco la Carta verde per il pianeta
Appello n.1 Fifa, impegno a rendere Mondiali carbon neutral
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2022
14:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha diffuso un videomessaggio facendo un appello “a tutti coloro che amano il calcio e hanno a cuore l’ambiente, di raccogliere la Carta Verde per il Pianeta della Fifa, e a registrare un breve messaggio, dicendoci cosa fareste per preservare l’ambiente e salvare il nostro mondo, pubblicandolo poi sui social media”.

“La Fifa sta facendo la sua parte – ha detto ancora Infantino – con l’obiettivo di rendere carbon neutral la Coppa del Mondo 2022 in Qatar”.
Lo scorso novembre, durante la Conferenza Onu sui cambiamenti climatici in Scozia, la Fifa aveva pubblicato la sua Strategia climatica, confermando il suo impegno nei confronti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici − Sport per l’azione per il clima Framework, che include un impegno a ridurre le emissioni di 50 % entro il 2030 e raggiungendo lo zero netto entro il 2040.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: Donnarumma, lussazione al mignolo sinistro
Esami hanno escluso complicazioni, il portiere resta in ritiro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
05 giugno 2022
17:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lussazione del mignolo della mano sinistra: è il responso degli accertamenti a cui si è sottoposto Gianluigi Donnarumma dopo l’infortunio riportato ieri nei minuti finali della partita di Nations League contro la Germania.
La lussazione è stata subito ridotta e considerando che gli esami hanno escluso ulteriori complicazioni il portiere della Nazionale e del Psg non lascerà il ritiro di Coverciano: le sue condizioni verranno monitorate, nel frattempo resterà insieme ai compagni impegnati a preparare le prossime tre gare sempre di Nations League, contro Ungheria, Inghilterra e di nuovo Germania.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali: sfuma sogno Ucraina, in Qatar va il Galles
La finale playoff a Cardiff è vinta 1-0 dai Dragoni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2022
19:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Galles batte 1-0 l’Ucraina a Cardiff nella finale dei playoff, assicurandosi il 13/o e ultimo posto per le nazionali europee ai Mondiali in Qatar e facendo sfumare il sogno qualificazione degli ucraini.
L’unica partecipazione alla fase finale del torneo risaliva al 1958 per i Dragoni, che saranno inseriti nel gruppo B con Inghilterra, Iran e Stati Uniti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Galles batte 1-0 l’Ucraina a Cardiff nella finale dei playoff, assicurandosi il tredicesimo e ultimo posto per le nazionali europee ai Mondiali in Qatar e facendo sfumare il sogno qualificazione degli ucraini.
L’unica partecipazione alla fase finale del torneo risaliva al 1958 per i Dragoni, che saranno inseriti nel gruppo B con Inghilterra, Iran e Stati Uniti.
I giocatori del Galles hanno festeggiato in campo l’impresa di rigiocare nella fase finale del Mondiale dopo 64 anni, in totale contrasto con le lacrime e lo sconforto dei nazionali ucraini, pur sostenuti dagli applausi dei tanti loro tifosi giunti a Cardiff all’inseguimento di un sogno.
Tra i più disperati, sotto la pioggia battente, Andriy Yarmolenko, l’attaccante del West Ham che deviando di rete nella propria porta una punizione di Bale, al 34′ del primo tempo, ha decretato la condanna della sua squadra.
Lo stesso Bale, capitano del Galles, ha raggiunto gli avversari sotto la curva del tifo ucraino, applaudendoli e cercando di confortarli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma-Matic trattativa ai dettagli, arriverà a zero
Contratto di un anno con opzione per un eventuale secondo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2022
20:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo colpo del mercato estivo della Roma si avvicina e si chiama Nemanja Matic.
Dopo il portiere Svilar, è ben avviata la trattativa per il centrocampista che porterà nella Capitale l’ex United a parametro zero.
Al calciatore proposto un contratto di un anno con opzione sul secondo in base al raggiungimento di un determinato numero di presenze nella stagione 22-23. A livello economico, invece, l’offerta è la stessa che giorni fa Tiago Pinto aveva messo sul piatto per Mkhitaryan. L’entourage di Matic ha aperto a una chiusura della trattativa, ma ancora non si è arrivati allo scambio dei documenti o al fissare le visite mediche.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations league: Portogallo-Svizzera 4-0, Spagna pari in extremis
CR7 raggiunge quota 117 gol in nazionale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2022
22:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Portogallo dilaga contro la Svizzera nel match di Nations League.
Finisce 4-0 per i lusitani con Cristiano Ronaldo autore di una doppietta che gli consente di raggiungere quota 117 reti in nazionale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Apre le marcature Carvalho al 16′ del primo tempo, poi l’uno-due targato CR7, a segno al 35′ e al 40′ della prima frazione di fioco. Nella ripresa. al 23′ il quarto gol del Portogallo porta la firma di Cancelo.
Nell’altra partita del gruppo A, fatica non poco la Spagna contro la Repubblica Ceca: finisce 2-2 con le furie rosse che agguantano il pari al 45′ della ripresa con Eric Garcia. Cechi in vantaggio al 5′ del primo tempo con Pesek, raggiunti poi da Gavi nel recupero del primo tempo. Nella ripresa padroni di casa di nuovo in vantaggio al 22′ con Kuchta, ppi il pari in extremis di Garcia.
Nelle altre partite, la Norvegia, trascinata dalla doppietta di Haaland vince in casa della Svezia 2-1. Vittoria in rimonta (4-1) per la Serbia contro la Slovenia. Cipro ferma l’Irlanda del Nord sullo 0-0, mentre la Macedonia del Nord vince in casa di Gibilterra (0-2). Vittoria di misura della Grecia contro il Kosovo 1-0, mentre la Bulgaria sprofonda in casa contro la Georgia (2-5) e Malta vince contro San Marino (2-0).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Argentina-Estonia 5-0, cinquina di Messi
Argentino incontenibile in un’amichevole giocata a Pamplona
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 giugno 2022
23:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Argentina batte l’Estonia 5-0 in un’amichevole giocata a Pamplona e lo fa grazie alla cinquina personale di Leo Messi.
La ‘pulce’ è andato a segno al 9′ su rigore, poi al 45′ ha sfruttato un assist del Papu Gomez.
Il tris è arrivato in avvio di ripresa su passaggio smarcante di Molina, quindi ancora due gol per Messi al 26′ e al 31′.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sabatini, io bugiardo per Iervolino? Verrà in tribunale con me
Ex ds Salernitana: ‘problema commissioni non mio ma ideologico’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
09:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non diceva questo quando mi chiedeva quasi piangendo di salvare la Salernitana, sulle commissioni sono d’accordo, non le pagasse”.
Ai microfoni di Radio Anch’io Sport l’ex direttore sportivo della Salernitana Walter Sabatini replica alle dichiarazioni sulla stampa del presidente del club campano, Danilo Iervolino.
“Se mi ha dato del bugiardo verrà in tribunale insieme a me, anche se lui ha grandi avvocati. Credo che sia una caduta di stile e di cattivo gusto”.
“Il problema delle commissioni – aggiunge Sabatini – non è un problema mio, è un problema del calcio, ideologico. Non contesto questo e accetto quello che dice Iervolino. Ancora oggi mi spiace non aver pagato una commissione di 4 milioni a Raiola per Pogba alla Roma. Ancora oggi sono pentito e credo di aver fatto un danno alla Roma, anche per Arnautovic al Bologna ho combattuto per la commissione da pagare e credo d’aver fatto bene”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: Gentile, diamo responsabilità ai giovani, così crescono
‘Italia a Mondiali di diritto?Obiettivo va conquistato su campo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
09:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo tutti speranzosi, c’e’ stato un qualcosa di meglio con la Germania.
L’Italia è l’Italia”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ai microfoni di Radio Anch’io Sport l’ex difensore di Juve e campione del mondo nel 1982, Claudio Gentile, parla della giovane Italia di Mancini: “Ora purtroppo con l’invasione degli stranieri non abbiamo attaccanti e i giovani non trovano spazio, bisogna avere più fiducia sui nostri giovani. Bisogna dargli responsabilità e fiducia per farli crescere, solo così si può tornare a come eravamo negli anni passati. Mancano anche i difensori, bisogna cambiare politica” “Poi – aggiunge l’ex ct dell’Under 21 – quello che sto notando è che non c’e’ più quella voglia di indossare la maglia azzurra, per noi invece era un traguardo importantissimo. Oggi vedo che molti giocatori sono contenti di lasciare il ritiro della Nazionale, questo è una cosa che faccio fatica ad accettare. E’ una cosa molto strana che si sta verificando ora con le convocazioni di Mancini. Poi bisogna vedere cosa c’e’ dietro, c’e’ qualcosa che spinge questi ragazzi a tornare a casa” Roberto Baggio ha detto che l’Italia campione d’Europa dovrebbe andare di diritto al Mondiale? “Non sono d’accordo, gli obiettivi bisogna conquistarseli. Il Mondiale va conquistato sul campo, una cosa è l’Europeo un’altra il Mondiale”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: da Tamaro a Dionisi, torna il premio Calabrese
Riconoscimenti anche a giornalisti Paolo Mieli e Franco Melli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
11:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Susanna Tamaro a Alessio Dionisi, torna il premio Pietro Calabrese.
L’appuntamento in programma mercoledì prossimo a Soriano nel Cimino, per il riconoscimento dedicato alla memoria di un professionista che dedico’ la vita al giornalismo e alla cultura, vedrà ampliata la platea cui si rivolge per una crescita dell’evento dopo l’edizione del decennale, spiega Antonio Agnocchetti, ideatore e responsabile del premio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’onorificenza sarà quindi conferita non solo a dirigenti e tecnici di società di calcio e a ex calciatori, ma anche ad atleti e personalità del mondo dello sport, del giornalismo e della cultura.
Sul palco dell’undicesima edizione della manifestazione, condotta da Giuseppe Di Piazza del Corriere della Sera e Valentina Caruso di Sky Sport, saliranno per ricevere il premio anche Paolo Mieli saggista e opinionista, i direttori Massimo Martinelli del Messaggero e Andrea Pucci di TG COM 24, la scrittrice Susanna Tamaro, il prefetto Francesco Tagliente, il generale Vincenzo Parrinello, Franco Chimenti presidente Federgolf, Gian Paolo Montali pallavolista ora direttore generale del “progetto Ryder Cup golf 2023,” la giornalista di Sky sport Vanessa Leonardi e Francesco Rutelli politico e scrittore, presidente Anica. Riceveranno il premio pure il tecnico del Sassuolo Alessio Dionisi, i campioni olimpionici Antonella Palmisano, Francesca Lollobrigida, Giorgia Bordignon e Domenik Fischnaller e, quale riconoscimento alla carriera il giornalista, l’ex attaccante Lazio, Tommaso Rocchi, e l’ opinionista e scrittore, Franco Melli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Italiano, bellezza Firenze merita squadra coraggiosa
Tecnico Viola: Malesani e Commisso punti di riferimento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
11:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La viola per i fiorentini è una ragione di vita.
A Firenze la gente è ‘malata’ di questa squadra ed è bellissimo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mi dicono spesso che continuano a nascere bambine chiamate ‘Viola’ e l’umore della città dipende tutto dalle prestazioni della Fiorentina”.
Nella nuova puntata di “Day Off” su Dazn, il tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano racconta la sua “Firenze Experience”. “Sono abituato a vivere in città belle, Verona e Padova sono bellissime però Firenze è qualcosa di unico e incredibile. Io ho sempre detto che la bellezza di Firenze – sottolinea Italiano, intervistato da Diletta Leotta – merita una squadra coraggiosa, una squadra che proponga un calcio che possa far divertire la gente e che possa rispecchiare la bellezza di questa città. Secondo me siamo riusciti a far vedere qualcosa di bello ai nostri tifosi, siamo riusciti a risvegliare l’entusiasmo dei fiorentini”.
Da giocatore ad allenatore: “Ho fatto il centrocampista per tanti anni e – racconta Italiano – in un certo senso già quel ruolo o quella zona del campo secondo me ti prepara per diventare allenatore. Piano piano questa vocazione è cresciuta dentro di me. I giorni delle partite sono le giornate più difficili per me, già dalla mattina mi chiedo se funzionerà la formazione che metto in campo ed è una cosa che sai solo dopo che finisce la partita. E’ un ruolo molto complesso, devi metterci tutto te stesso e hai tante responsabilità ma per me è il lavoro migliore del mondo”.
Chiusura sui punti di riferimento: “Alberto Malesani è stato grande fonte d’ispirazione per la mia scelta di diventare mister – aggiunge Italiano – E’ stato importante sia in campo che fuori. Nel 2001 già proponeva un calcio all’avanguardia e tanta della mia metodologia si basa su quello che mi ha insegnato a Verona. Rocco Commisso è un presidente molto attento, ama profondamente la Fiorentina ed è sempre presente. Segue tutto anche da lontano e il suo sostegno è molto importante per me. Il Viola Park è un’idea del presidente Commisso e secondo me sarà un centro sportivo che darà un grande senso di squadra a tutte le formazioni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Non solo Juve, su Gabriel Jesus c’è anche il Real
Il centravanti brasiliano offerto ai ‘Blancos’ di Ancelotti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
17:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il futuro di Gabriel Jesus potrebbe essere nella Liga spagnola.
L’attaccante brasiliano del Manchester City, il cui contratto scadrà nel 2023 e da tempo è seguito anche dalla Juventus, secondo quanto riporta Marca, è stato offerto alle due squadre di Madrid.
L’Atletico avrebbe rifiutato, mentre il Real ci starebbe pensando, perché il centravanti piace a Carlo Ancelotti. Gabriel Gesus guadagnerebbe 5 milioni netti a stagione e al Manchester City è chiusissimo dopo l’arrivo di Haaland del Borussia Dortmund.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League; Italia cerca la vittoria con Ungheria
Domani a Cesena secondo impegno per gli Azzurri di Mancini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
14:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Bologna a Cesena.
L’Italia resta in Emilia-Romagna per il secondo impegno di Nations League.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il pareggio del Dall’Ara contro la Germania, al Manuzzi arriva l’Ungheria allenata dall’italiano Marco Rossi e che nella giornata inaugurale della competizione ha addirittura battuto l’Inghilterra, prossima avversaria dell’Italia sabato a Wolverhampton. Nonostante il risultato a sorpresa di Budapest, gli Azzurri restano ampiamente avanti nelle quote Snai: il primo successo in questa Nations League si gioca a 1,40, con il pareggio a 4,50 e il blitz ungherese a 8,25. Equilibrio tra Under (1,80) e Over (1,90), mentre il No Goal a 1,60 è più probabile del Goal a 2,20. La vittoria con due gol di scarto degli uomini di Mancini («1» handicap) sale a 2,15, l’«1» già nel primo tempo a 1,93. La partita contro la Germania è stata quella dell’esordio (con assist) del giovanissimo Wilfried Gnonto. La prestazione del 18enne dello Zurigo non è passata inosservata, tanto che Willy ha scalato la lavagna dei possibili marcatori. Il primo gol con la Nazionale maggiore si gioca a 3,50, in una lista tinta d’azzurro: comanda Scamacca a 2,25, seguito da Raspadori e Belotti a 2,50, da Politano e Caprari a 2,75 e da un bis di Pellegrini a 3,00. I primi ungheresi dell’elenco sono Szalai a 5,00 e Szoboszlai a 5,50.
I risultati della prima giornata del Gruppo 3 della Lega A hanno modificato le gerarchie nella lavagna per la vincitrice del girone: ora comanda la Germania con 2,05 (era a 3,20), seguita dall’Inghilterra a 2,70 (era a 2,50) e dall’Italia a 5,00 (era a 2,65). Il balzo lo ha fatto proprio l’Ungheria, che prima di battere gli inglesi era a 50 e ora è a 20.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A Londra alcuni cimeli del Museo di Coverciano
In prestito al Design Museum per una mostra dedicata al Football
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
14:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Design Museum di Londra ha deciso di dedicare una mostra temporanea al rapporto fra calcio e design.
Inaugurata lo scorso 8 aprile, l’esposizione dal titolo ‘Football: designing the beautiful game’ sarà allestita fino al prossimo 29 agosto: al suo interno saranno presenti alcuni preziosi cimeli prestati dal Museo del calcio di Coverciano, nell’ottica di rinsaldare sempre più il legame con le altre realtà museali internazionali.

Nello specifico, gli oggetti del Museo del calcio sono: la maglia indossata da Roberto Baggio il 27 maggio 1994, in un’amichevole contro la Finlandia, poco prima dei Mondiali statunitensi; un paio di guanti della Nazionale ungherese del 1962, due poster dei Mondiali, uno relativo alla Coppa del mondo ospitata dall’Italia nel 1934 e l’altro che raffigura il torneo iridato in Svizzera nel 1954.
La mostra dedicata al calcio dal Design Museum è strutturata intorno a sei argomenti: stadi, grafiche, kit, corpi degli atleti, media e comunità.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nazionale Usa sostiene controllo più stretto sulle armi
Calciatori con fascia al braccio, dal basket ‘end gun violence’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
15:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In campo contro l’abuso delle armi.
I calciatori degli Stati Uniti, nell’amichevole con l’Uruguay pareggiata 0-0, hanno portato al braccio una fascia arancione a sostegno della campagna per un controllo più severo sulla vendita delle armi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La presa di posizione dopo la lettera inviata al Congresso con la quale si chiedono “leggi più forti sulle armi”, dopo le numerose sparatorie delle ultime settimane.
La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti dovrebbe votare per una legge sull’argomento nei prossimi giorni.
Il ct della Nazionale Usa, Gregg Berhalter, si è detto “davvero orgoglioso” della squadra. “A volte è facile rimanere coinvolti nel nostro piccolo mondo e in quello che stiamo facendo, poi ti dimentichi di quello che sta succedendo nel mondo esterno: questo gruppo certamente non l’ha fatto”, ha detto. Nella lettera, firmata da giocatori e staff, la squadra ha implorato il Congresso di “stare con la maggioranza degli americani che sostengono leggi più severe sulle armi”. Messaggi anche dall’Nba, e in particolare da Gara-2 delle Finals per il titolo fra Golden State e Boston: i cestisti hanno indossato t-shirt con la scritta ‘End Gun Violence’ (porre fine alla violenza armata, ndr), prima della partita.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio donne: nasce la piattaforma Globall
Management per una gestione dell’atleta a 360 gradi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
16:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dalla passione dei suoi fondatori per il calcio e da esperienze decennali nel mondo del digital marketing e della comunicazione, nasce Globall, una piattaforma innovativa di sport management rivolta al movimento calcistico femminile e, più specificatamente, a una gestione dell’atleta a 360 gradi.
Globall nasce sulla scia di alcune importanti novità che hanno caratterizzato il calcio femminile negli ultimi mesi: dapprima la parità salariale, rispetto ai colleghi uomini, conquistata dalla Nazionale femminile Usa; poi, l’ufficialità – lo scorso primo luglio – dell’approdo della nostra Serie A al professionismo, uno step decisivo per tutto il comparto, dopo anni in cui il movimento è cresciuto e si è imposto man mano sul palcoscenico internazionale.
“La storia ci insegna che la presunta forza degli uomini non sia nulla rispetto alla tenacia delle donne – afferma Rosario Magro, CEO di Globall – Ci sono voluti molti anni, forse troppi, per ottenere un riconoscimento come quello del professionismo e non possiamo permetterci di sprecare questa occasione: le donne nel calcio dimostreranno non solo di meritarsi gli stessi diritti degli uomini ma sapranno scrivere pagine sportive e umane di grande valore”.
Globall non si affianca semplicemente al concetto di “uguaglianza”, così tanto inflazionato di questi tempi, ma rilancia facendosi interprete di un percorso che possa trarre lezione dagli errori e dalle storture del calcio professionistico maschile per tracciare un’esperienza nuova, a tratti rivoluzionaria.
A capo di Globall, fondata a inizio 2022, una squadra di imprenditori appassionati di calcio e accomunati da valori giudicati imprescindibili in qualsiasi disciplina sportiva.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ne fanno parte, infatti, Roberto Minojetti, avvocato esperto di Diritto Sportivo con svariate esperienze nei club, professionistici e non; Rosario Magro, pionere dell’Influencer Marketing ed esperto in comunicazione digitale multicanale; Davide Scalmani, punto di riferimento nel management di talents e sportivi in Italia; Davide Redaelli, imprenditore nel settore della Digital content creation; Andrea Casamassima e Andrea Eusebio, esperti di comunicazione editoriale multimediale.
Globall si è già presentata al grande pubblico appassionato di calcio ponendo la propria firma al Premio Gentleman 2022, in particolare legando il proprio nome al Premio Lady Fair Play assegnato al portiere del Milan, Laura Giuliani.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Petrov si dimette da ct Bulgaria dopo ko con Georgia
‘Io responsabile, non merito di restare’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
17:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Yasen Petrov si è dimesso da allenatore della nazionale bulgara dopo la sconfitta di ieri per 5-2 contro la Georgia nella Nations League.
“Non ho il diritto morale di restare.
Ci separeremo. Mi assumo tutte le responsabilità”, ha detto Petrov alla televisione pubblica BNT dopo la partita di ieri.
Petrov era alla guida della Bulgaria dal gennaio 2021. Georgy Ivanov lo sostituirà temporaneamente al timone per le prossime due trasferte della squadra, il 9 giugno contro Gibilterra e il 12 giugno contro la Georgia. ” Mi dispiace per Yasen, ma il calcio è così. Sarò l’allenatore della Bulgaria per queste due partite”, ha detto Ivanov ai media locali. Dopo due partite casalinghe della Nations League, la Bulgaria ha solo un punto, cinque dietro la Georgia, capolista della League C Group 4.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: ds Capozucca, in settimana il nuovo tecnico
“Niente proclami, ripartiamo da Deiola, ha il cuore sardo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
06 giugno 2022
17:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo l’ultima retrocessione il presidente mi chiamò per allestire una squadra per risalire subito.
Ora non si può dire nulla: bisogna cambiare, dobbiamo fare una rifondazione, Giulini è d’accordo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rimarranno quattro o cinque giocatori”. Sono le parole del direttore sportivo del Cagliari Stefano Capozucca, in una conferenza stampa a due settimane dalla retrocessione in B.
“Da chi ripartire? Per esempio da Deiola: ha il cuore sardo, questo è l’esempio. Potrebbe essere il nuovo capitano.
Quest’anno ci sono nove squadre molto forti. Non voglio fare proclami”. Il nuovo allenatore? “Agostini non ha colpe, lo ringrazio, ha avuto il coraggio di guidare la squadra in partite molto difficili. Mercoledì o giovedì avremo un nuovo allenatore. Un tecnico che deve sposare un progetto che non è come quello di sette anni fa. Ma è sempre il Cagliari: cerchiamo la persona giusta che sappia interpretare la situazione e sappia ricostruire”.
Il ds ha chiesto scusa a tifosi e staff insieme al direttore generale Mario Passetti: “Siamo sotto choc, tutto l’ambiente è sotto choc – ha detto Capozucca- io ho perso la voce e il presidente Giulini ha dieci anni in più, magari la maggior parte dei giocatori è in vacanza e non è sotto choc. Io dopo la retrocessione ho ricevuto dai giocatori solo due messaggi, uno inaspettato”. Avanti con Capozucca: “Il presidente- ha detto- mi ha chiesto di continuare: non me la sono sentita di fuggire dopo il danno arrecato. Perché il presidente diventa il capro espiatorio e invece è quello che ha meno colpe di tutti. Anzi, quando non c’ero ha fatto campagne acquisti con nomi che invidiavo. Voleva alzare l’asticella. Le colpe casomai sono mie, di chi guidava la squadra e dei giocatori”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parte corso allenatori per giovanili e squadre femminili
Fra i partecipanti anche Padoin e Marco Parolo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
17:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato inaugurato questa mattina, nella sala conferenze ‘Mario Valitutti’ del Museo del Calcio, a Coverciano, il nuovo corso per ‘Allenatore UEFA A’.
Fino al prossimo 14 luglio gli allievi dovranno seguire, in aula e sul campo, le 192 ore di programma didattico che costituiscono il secondo massimo livello formativo per un tecnico.
In caso di esito positivo degli esami finali, i corsisti otterranno la qualifica UEFA A che consentirà di guidare tutte le squadre giovanili (comprese le Primavera) e le femminili. Con questa abilitazione potranno inoltre essere allenatori delle prime squadre maschili fino alla Serie C inclusa. Fra i partecipanti figurano gli ex giocatori di Juventus e Lazio Simone Padoin e Marco Parolo.

Empoli: ufficiale, Zanetti nuovo allenatore
Per lui contratto biennale con opzione per un’ulteriore stagione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
EMPOLI (FIRENZE)
06 giugno 2022
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Paolo Zanetti è il nuovo allenatore dell’Empoli.
L’ex tecnico del Venezia ha firmato un contratto biennale con opzione di rinnovo per un’ulteriore stagione.
Prende il posto di Aurelio Andreazzoli reduce da una stagione di assoluta tranquillità a livello di classifica che ha terminato il campionato con 41 punti. A Zanetti il compito di salvare ancora il club azzurro nella prossima stagione di Serie A.
Da un allenatore di 69 anni a un tecnico emergente di 39 anni. Zanetti ha giocato a Empoli dal 2003 al 2006, conquistando una promozione in A, era presidente all’epoca sempre Fabrizio Corsi che lo ha voluto sulla panchina per tentare una nuova impresa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria: incontro Giampaolo-Cda per nuove strategie
Si è parlato di mercato e del rafforzamento della squadra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
06 giugno 2022
19:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Incontro di poco meno di un’ora nel pomeriggio a Roma tra il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo e il consigliere d’amministrazione Antonio Romei per definire i preparativi per l’avvio della prossima stagione.
Collegati da Genova c’erano anche il presidente del club Marco Lanna e gli altri membri del CdA Alberto Bosco e Gianni Panconi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

E’ stato confermato che non c’è stato nessun dubbio sulla permanenza dell’ allenatore, che è legato alla società da un biennale scattato automaticamente dopo la conquista della salvezza poche settimane fa, ma c’era la volontà da parte di tutti di incontrarsi per iniziare a gettare le basi per la prossima stagione e sciogliere alcuni dubbi.
Dagli aspetti più organizzativi come la definizione del ritiro, passando per la necessità di individuare i giusti interlocutori nel rapporto tra l’allenatore e la dirigenza. Fino a questioni più strategiche come le linee guida sul mercato dove sicuramente non mancheranno le difficoltà.
In attesa di un compratore, e i tempi saranno ancora lunghi dopo aver scelto la settimana scorsa la Lazard come advisor, ci sarà la necessità di far collimare le esigenze economiche della società con quelle di rafforzare una squadra che avrà bisogno comunque di novità per evitare di soffrire come è accaduto nella stagione appena trascorsa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, Rossi emozionato: ‘Serve Ungheria perfetta’
‘Italia fuori dal Mundial choc, ma Mancini ha una visione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
06 giugno 2022
20:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Domani proverà un “tumulto di emozioni” nell’affrontare gli azzurri e l’ex compagno di squadra nella Sampdoria Roberto Mancini.
Il ct dell’Ungheria, Marco Rossi, dopo la vittoria a sorpresa contro l’Inghilterra, si prepara alla partita di Nations League a Cesena restando umile: “Stiamo bene, i ragazzi hanno recuperato”, ha detto in conferenza stampa all’Orogel Stadium.

“Per avere un risultato favorevole – aggiunge il tecnico – dobbiamo essere perfetti, o quasi, sotto l’aspetto tattico e non commettere errori individuali, sperando che il nostro avversario non sia in una serata di grazia. Se l’Italia gioca come sa, per noi sarà molto difficile. Dicono che siamo gli intrusi di questo girone, ma siamo qui e vogliamo giocarcela, uscendo dal campo a testa alta”. La mancata qualificazione ai Mondiali dell’Italia? “Uno choc per tutti, ma Mancini ha una visione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Mancini protegge Gnonto,lasciamolo crescere
‘Ha 18 anni, non bisogna mettergli troppa pressione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
06 giugno 2022
19:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Willy Gnonto “è un ragazzo che ha 18 anni, non bisogna dargli tanta pressione: deve avere possibilità di crescere e migliorare”.
Così Roberto Mancini protegge il giovane dello Zurigo, alla vigilia della partita con l’Ungheria al Dall’Ara.
“Per l’età che ha, sa giocare come pochi giocatori, ed è molto veloce. Ma deve crescere con calma, senza mettergli addosso pressione dopo mezzora di presenza in nazionale A”, dice il ct rispondendo a una domanda sull’attaccante che ha esordito con un assist, appena entrato con la Germania.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: mancano bagnini, un terzo delle piscine a rischio chiusura
Con la pandemia, molti hanno trovato altri lavori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 giugno 2022
20:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti a corto di bagnini.
Un terzo delle piscine americane rischiano quest’anno di chiudere o ridurre gli orari di apertura a causa della carenza che interessa soprattutto le grandi città.
“Con la pandemia molti hanno trovato altri lavori e non vogliono tornare a fare i bagnini”, afferma il portavoce dell’American Lifeguard Association Wyatt Wernethsaid, spiegando che il Covid ha avuto un impatto forte sulla professione colpendo la formazione.
La mancanza di bagnini mette a rischio 300.000 piscine. A New Orleans solo cinque delle maggiori 13 strutture all’aperto apriranno in estate. A Raleigh, North carlina, la metà delle strutture resteranno chiuse. Ad Austin le piscine hanno deciso di pagare un bonus di 1.250 dollari ai bagnini per cercare di incentivarli a restare.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Under21, Lussemburgo-Italia 0-3
Un incontro per le qualificazioni all’Europeo nel giugno 2023
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
20:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Battendo 3-0 il Lussemburgo l’Under 21 ha superato il primo dei tre ostacoli che la separano dall’Europeo di Georgia e Romania, nel giugno 2023.
Prossimi avversari la Svezia (ora seconda nel girone F con 17 punti, tre in meno degli Azzurri) e la Repubblica d’Irlanda, che ha battuto 3-1 in casa Montenegro ed è salita a 19, ma con una partita in più.
A Differdange (stadio Municipal de la Ville) l’Italia di mister Paolo Nicolato non ha sofferto le numerose defezioni, tra infortuni e giocatori passati nella nazionale maggiore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Merito’ anche della pochezza degli avversari, che raramente sono riusciti a passare la metà campo. Monologo azzurro, quindi, con il primo acuto al 20′, quando il destro preciso di Vignato da limite dell’area ha battuto Martin. Dopo un altro paio di occasioni, al 33′ Pietro Pellegri ha siglato il primo gol in U.21. Servito da Cambiaso, l’attaccante del Torino ha controllato bene e girato in rete al volo. Al 45′ finalmente c’è lavoro per Carnesecchi, impegnato da Ikene. A proposito di farsi trovare pronti, Gianluca Gaetano – centrocampista del Napoli in prestito alla Cremonese – ha festeggiato la prima da titolare con il 3-0 (9′ della ripresa): piatto destro all’incrocio dei pali, imprendibile. Col risultato al sicuro, Nicolato ne ha cambiati tre in un colpo: fuori Rovella, Cambiaso e Vignato, dentro Bove, Oristanio e Zanoli, tutti esordienti. Poi sono usciti Pellegri, sostituito da Sebastiano Esposito, e Gaetano per Colombo. I ritmi, già bassi dopo lo 0-3, sono ulteriormente scesi, con il Lussemburgo attento solo a non incassare un poker e l’Italia già con la testa alla trasferta in Svezia di giovedì, impegno di ben altra consistenza. Padroni di casa modesti, ma anche sfortunati: al 92′ Rupil su punizione ha centrato il palo, con Carnesecchi prima immobile, poi reattivo su Schaus.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Barella, maglia azzurra è onore non un peso
‘La stanchezza c’è ma passa in secondo piano’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
06 giugno 2022
20:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono tra quelli a cui il mister ha dato il permesso di andare a casa.
Quando si parla di stanchezza e c’è questa maglia passa tutto in secondo piano, anche se la stagione è lunga bisogna onorare la maglia azzurra”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lo ha detto Nicolò Barella, alla vigilia della partita degli Azzurri contro l’Ungheria a Cesena. “Il pubblico? Non possiamo fare altro che ringraziarlo. Dopo la grande delusione del Mondiale mancato ci sono stati vicini, hanno riempito gli stadi.
Entreremo in campo per cercare di onorare la loro voglia e di vincere”, ha aggiunto l’interista.
“Non sta a me dire – ha continuato l’interista, rispondendo a una domanda sugli impegni di Nations Leaugue – se si poteva fare a meno di queste partite. C’è stanchezza, l’impegno c’è, ma vestire questa maglia deve essere sempre un onore e non un peso.
Entro in campo per mettere tutto quello che ho e sono convinto che anche i miei compagni lo faranno”.
“Dispiace – ha detto, tornando sulla mancata qualificazione per il Qatar- aver perso con la Macedonia, essere usciti così, in una partita che bisognava vincere 4-0. Questa volta per me un dispiacere doppio, mi sentivo protagonista di quanto accaduto.
Non mi so dare una spiegazione, cercheremo di fare di tutto per andare al prossimo, giocare un grandissimo europeo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: l’Italia si ritrova e supera l’Ungheria
A segno Barella e Pellegrini, sempre più leader del gruppo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
08 giugno 2022
09:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vincere nella terra dove è nato Azeglio Vicini con una nazionale piena di giovani è un bel biglietto per il futuro.
Non basta a cancellare la delusione per aver mancato il Mondiale per la seconda volta di fila, ma Roberto Mancini può sorridere per come l’Italia ha affrontato e battuto a Cesena, nel secondo turno di Nations League, l’Ungheria allenata dall’amico Marco Rossi.
Grazie ai gol di Barella e Pellegrini, sempre più leader del gruppo e senza scomporsi dopo l’autorete di Gianluca Mancini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In una sfida non facile, contro una squadra fisica e motivata, nonostante sia giugno. Queste partite della nazionale sono nate infatti accompagnate dalle polemiche sull’opportunità di aggiungere impegni ufficiali, a fine stagione, su giocatori già stanchi e con la testa alle vacanze.
Ma il clima respirato all’Orogel Stadium di Cesena è stato fin da subito poco estivo. I magiari sono arrivati in Romagna dopo la vittoria a sorpresa sull’Inghilterra, scortati da uno squadrone di tifosi, oltre 1.500, che hanno incitato dall’inizio alla fine la propria nazionale, molti in divisa scura, facendosi sentire in modo più forte e organizzato dei tifosi di casa. Prima della partita ci sono stati anche momenti di disordine in un bar, con alcuni ultras cesenati, subito risolti dalle forze dell’ordine. Ad accompagnare l’Ungheria in trasferta è volato pure il presidente Viktor Orban, sovranista che vede nello sport uno dei settori che affermano il proprio modello sociale. Solita cravatta arancione e una grande sciarpa rosso bianco e verde, si è seduto in tribuna arrivando quasi un’ora prima del fischio iniziale. Ma neppure gli azzurri rinnovati da Mancini hanno interpretato la partita alla leggera.
Sono entrati in campo concentrati, pericolosi subito due volte di testa con Gianluca Mancini, promosso titolare al centro della difesa e nella seconda occasione è stata bella la risposta del portiere Dibusz. Gnonto ha avuto il tempo per ciccare un pallone e poi per farsi respingere una conclusione dopo uno dei tanti buoni spunti che ha avuto nel corso della partita, giocata tutta e mantenendo quanto aveva promesso negli scampoli contro i tedeschi. Donnarumma poi, prima del vantaggio, ha salvato due volte, una su Sallai in diagonale e poi in uscita bassa coi piedi. Il gol è arrivato alla mezzora a finalizzazione un’azione sulla sinistra di Spinazzola, con l’interista che si è sistemato la palla dal limite e l’ha infilata sotto l’incrocio opposto, grazie anche a una lieve deviazione. Il raddoppio è maturato allo scadere del primo tempo ed è stato ancora frutto di una giocata partita dalla fascia, questa volta da destra dove Politano ha messo in mezzo e Pellegrini, ormai uno degli uomini chiave, ha sfruttato un’indecisione della difesa e ha insaccato.
Come annunciato alla vigilia Mancini ha cambiato abbastanza rispetto alla Germania, non ha stravolto. Le indicazioni positive sono arrivate da Donnarumma, che ha voluto giocare nonostante i problemi a un mignolo e da una serie di buone azioni corali. Nel secondo tempo gli azzurri hanno avuto anche opportunità per segnare ancora, la migliore con Politano, che ha colpito la traversa dal limite. Soprattutto, non è mutato nulla nello spirito dopo lo sfortunato autogol di Gianluca Mancini, che ha mandato nella propria porta un cross basso del neoentrato Fiola. Alla fine sono tre punti di speranza, a confermare la tradizione positiva di questo stadio per la Nazionale, che qui ha sempre vinto.
Germania-Inghilterra 1-1
Germania e Inghilterra 1-1 in una partita del gruppo 3 della Serie A della Nations League, di cui fa parte anche l’Italia. Tedeschi in vantaggio con Hofmann al 5′ st, pareggio inglese con Kane su rigore al 43′ st.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Bayern gela Lewandowski, Pogba-Juve countdown
Napoli alle prese con il rinnovo di Koulibaly. Roma-Matic si fa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
20:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo colpo del Milan in questo calciomercato estivo è…
Rafael LEAO.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I dirigenti del club rossonero, tuttavia, dovranno stabilire, dopo l’arrivo di RedBird, a quale proposta rivolgere al portoghese: si parla di un Milan pronto a proporre un contratto di 4,5 milioni a stagione per cinque anni, mentre Leao chiederebbe l’ultima equiparazione remunerativa di IBRAHIMOVIC: 7 milioni a stagione. Se il club dovesse accettare, di fatto, infrangerebbe il tetto salariale. Intanto, si lavora per i rinnovi di BENNACER e TOMORI: il Milan punta a blindare soprattutto il difensore inglese, aumentandogli l’ingaggio dagli attuali 2 milioni, più bonus, a 3,5 milioni, più bonus, a stagione. Si lavora anche per il riscatto di Alessandro FLORENZI: a breve incontro con la Roma. Il cartellino del jolly dovrebbe essere acquisito a titolo definitivo per 4,5 milioni.
ZANIOLO è sempre in stand-by: il suo trasferimento dalla Roma porterebbe nelle casse dell’Inter il 15% sulla possibile rivendita. Il giocatore lasciò il club nerazzurro nell’ambito dell’operazione per il trasferimento di NAINGGOLAN. Intanto, si va verso i rinnovi di Simone INZAGHI e Samir HANDANOVIC, nonostante l’arrivo di ONANA. In uscita Alexis SANCHEZ e Arturo VIDAL (i cui contratti scadranno nel 2023): in assenza dei loro ingaggi pesanti, il club di Zhang potrà operare con maggiore agilità sul mercato. Con Vidal esiste già un accordo sulla buonuscita, che sarà di 4 milioni: il futuro del centrocampista cileno è nel Flamengo, a Rio de Janeiro. Sanchez gradirebbe una destinazione spagnola, ma finora per lui c’è solo il Galatasaray.
Il Napoli alza l’asticella con l’Udinese per DEULOFEU e punta il parametro zero Federico BERNARDESCHI, che dovrebbe firmare un quadriennale con opzione per un’altra stagione. La Roma aspetta di cedere Zaniolo, per racimolare un tesoretto (60 milioni?) e intanto ingaggia Nemanja MATIC, che si svincolerà a fine mese dal Manchester United. Per il serbo contratto di un anno. KOULIBALY è sempre in bilico, fra rinnovo e addio; chi invece sembra davvero ai saluti è il giocatore che ha segnato di più nella storia del club, ovvero Dries MERTENS. Il belga è già con la valiga in mano.
Dopo aver ufficializzato l’addio di Andrea SOTTIL, che firmerà con l’Udinese, l’Ascoli è pronto a ingaggiare Filippo INZAGHI per un nuovo assalto alla promozione in Serie A.

Robert LEWANDOWSKI, come noto ormai da tempo, vuole il Barcellona; il Bayern, anche questo si sa, non vuole lasciarlo partire. Per questo il centravanti polacco starebbe pensando a un metodo alternativo per potersi liberare a costo zero, beneficiando dell’Articolo 17 dello Statuto Fifa, nel quale viene sancito che un calciatore di età superiore ai 28 anni – tesserato per lo stesso club da più di tre anni – può risolvere unilateralmente l’accordo. Ma, attenzione ai ricorsi. Il Bayern Monaco, dal canto suo, ha preparato una nuova offerta per Sadio MANÉ: 35 milioni, più 5 di bonus. Non è da escludere un accordo con il Liverpool, che oggi ha incassato il rinnovo di James MILNER per un anno.

La Juve aspetta POGBA, ormai sulla strada di Torino, il Manchester United per sostituirlo avrebbe pensato a RABIOT, il cartellino viene valutato fra i 15 e i 20 milioni di euro. Il francese, però, punterebbe ad arrivare a giugno 2023, in modo da svincolarsi a zero e alzare così le pretese del proprio ingaggio.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Amichevole, il Brasile vince 1-0 in Giappone
Segna Neymar dal dischetto, Seleçao imbattuta da quasi un anno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
06 giugno 2022
23:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile schierato al completo ha battuto 1-0 il Giappone in un’amichevole giocata a Saitama, a cinque mesi e mezzo dai Mondiali in Qatar.
Nonostante il dominio brasiliano, il gol della vittoria è arrivato solo su rigore, fischiato per un fallo su Arana e trasformato al 32′ della ripresa da Neymar.
La Seleçao ha così firmato la sua quinta vittoria consecutiva e rimane imbattuta da quasi un anno, dalla sconfitta contro l’Argentina nella finale di Copa America dell’11 luglio 2021. Resta imbattuta contro il Giappone (7 vittorie, 2 pareggi). Neymar ha segnato il suo terzo gol su rigore in due gare con la nazionale, dopo la doppietta di giovedì scorso a Seoul contro la Corea del Sud (vittoria 5-1).
E’ il suo 74/mo gol con la maglia del Brasile, che lo avvicina a tre lunghezze dal record di Pelé.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Croazia e Francia si fermano sull’1-1
Nella ripresa le reti di Rabiot e Kramaric dal dischetto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
22:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Croazia e Francia hanno chiuso sull’1-1 la partita di Nations League giocata a Spalato, valida per la 2/a giornata del gruppo 1.
Pareggio giusto con gli ospiti in vantaggio per primi grazie alla rete siglata dallo juventino Rabiot al 7′ della ripresa, mentre non sono partiti titolari Karim Benzema, Kylian Mbappé e Antoine Griezmann.
Il pari croato porta la firma di Kramaric, su rigore che lo stesso attaccante si era procurato a pochi minuti dal termine. Entrambe le formazioni hanno così evitato un secondo ko: i francesi dopo la sconfitta con la Danimarca, i croati battuti in casa dall’Austria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Barca sospeso fra arrivi e partenze, Dembelé saluta
F.De Jong e Braithwaite possono salutare, in arrivo Lewandowski
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
09:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Barcellona agita il mercato.
Prima di comprare, però, il club catalano sarà costretto a vendere: questioni di fair-play.
I calciatori vicini all’addio, secondo il Mundo Deportivo, sono l’olandese Frenkie de Jong, nell’orbita del Manchester United (ma ancora non è arrivata alcuna proposta dall’Inghilterra) del suo ex allenatore Ten Hag, e il danese Martin Braithwaite. Se i due lasciano i colori blaugrana, arriverà Robert Lewandowski. Ai titoli di coda anche l’avventura di Ousmane Dembélé: il club non sembra intenzionato a sottoporgli altri proposte di rinnovo. I nomi di Azpilicueta e Marcos Alonso sono stati accostati al Barcellona, ma in realtà non ci sono stati contatti con il Chelsea. Dest potrebbe rimanere al Camp Nou, Dani Alves è in stand-by. Il rinnovo di Gavi è pronto, quello di Depay incerto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Under 21, Pellegri: “Mio riscatto? Sempre avute delle qualità”
Attaccante: “In futuro spero di essere d’aiuto anche a Mancini”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
11:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Con Nicolato abbiamo un rapporto bellissimo, ci vogliamo bene, io voglio dare il meglio e il massimo per questa squadra.
Il gol? Era importante per me e lo è anche per la squadra, ma era anche importante vincere: ora dobbiamo pensare alla partita contro la Svezia”.
Così Pietro Pellegri, attaccante, classe 2001, ha commentato la vittoria sui pari età del Lussemburgo, ai quali ha rifilato una rete nel 3-0 finale.
“Per me, da italiano, è molto importante far parte di questo gruppo: sono legato tanto alla maglia della Nazionale e so quanto sia importante per un calciatore farne parte – aggiunge -. Per me questo non è un riscatto: il calcio è come la vita, fatta di periodi belli e magari meno belli. Bisogna lavorare forte per superarli, le qualità le ho sempre avute, ma ho anche avuto un periodo di sfortuna, dal quale sono uscito seguendo i professionisti con i quali lavoro”.
“Spero di essere d’aiuto a questa Nazionale e spero, in futuro, anche al ct Mancini nella selezione maggiore”, conclude Pellegri.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salah verso il Barcellona, nel 2023 lascerà il Liverpool
Attaccante egiziano prenderebbe strada della Liga da svincolato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mohamed Salah, in un futuro non troppo lontano, dovrebbe indossare la maglia del Barcellona.
Ne è sicuro il Mirror, che parla di attesa in casa blaugrana per ingaggiare l’attaccante che si svincolerà dal Livepool a parametro zero nell’estate 2023.
Salah avrebbe resistito alla chiamata del Barça – secondo quanto scrive il giornale – e cambiato i propri piani. In Inghilterra non hanno alcun dubbio sul fatto che l’ex di Fiorentina e Roma, dopo avere disputato un’altra stagione nelle file dei ‘Reds’, volerà in Spagna per esibirsi nella Liga.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Firma Mertens difficile, il Napoli punta su Ounas
Atteso dialogo con De Laurentiis. Dura la trattativa su Deulofeu
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
07 giugno 2022
16:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo con Mertens si allontana, lo sguardo potrebbe diventare più approfondito e di fiducia su Ounas.
E’ la rotta che si delinea al Napoli in questi giorni in cui c’è un dialogo a distanza tra lo staff dell’attaccante belga e il patron azzurro De Laurentiis.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo al momento non c’è per il rinnovo del contratto che scade il 30 giugno: il Napoli accetterebbe un ingaggio da 2,4 milioni l’anno chiesto dal bomber del Napoli, ma è bloccato sull’idea di un pagamento da circa un milione e mezzo da effettuare alla firma del nuovo contratto. Un blocco che potrebbe essere sciolto con un dialogo diretto tra il giocatore e il presidente azzurro che al momento però non c’è e che vede Mertens allontanarsi dal Maradona, con richieste per lui, dalla Lazio in prima fila con Sarri in panchina che lo prenderebbe.
Nel caso di addio del bomber migliore della storia del Napoli con 148 gol in nove stagioni, al momento il Napoli non pensa a muovi acquisti ma virerebbe su Ounas, valorizzato da Spalletti.
Una prospettiva che protegge la linea del risparmio di ingaggi del club azzurro, rispetto a piste di mercato che al momento non hanno una forte spinta, come le voci su un possibile assalto a Deulofeu, per il quale l’Udinese ha chiesto sui venti milioni, cifra che il Napoli non vuole mettere sul piatto.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finale Playoff Serie C: Palermo-Padova in diretta su Rai 2
Allo stadio Barbera domenica si prevede il tutto esaurito
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
13:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La finale di ritorno dei Playoff promozione del campionato di calcio di Serie C, fra Palermo e Padova (andata 1-0 per i rosanero), in programma sul terreno dello stadio Renzo Barbera domenica 12, è stata posticipata di 15′, per consentire la diretta tv su Rai 2.
Lo ha comunicato la Lega Pro, attraverso una nota ufficiale.
Il match di Palermo verrà trasmesso anche per gli abbonati anche su ElevenSport e SkySport Calcio. La decisione è stata presa anche per una questione di sicurezza, dal momento che si prevede il tutto esaurito, ossia la presenza di almeno 35 mila spettatori nello stadio di viale del Fante e, di conseguenza, l’impossibilità di aderire alle richieste di biglietti.
“Palermo-Padova, domenica 12 giugno ore 21,15, la finale delle finali nel segno della sportività tra tifoserie gemellate e grande agonismo. Rai2 in diretta, Sky in diretta, Eleven in diretta: spettacolo vero in Italia e nel mondo”, ha twittato il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
San siro: Sala, stadio a Sesto? chiesto a squadre intenzioni
‘Non credo risparmierebbero tempo. Non è burocrazia ma regole’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
13:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho chiesto alle squadre di avere conferma delle loro intenzioni perché noi i nostri passi li abbiamo fatti”.
Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine dell’inaugurazione del salone del Mobile, in merito all’ipotesi che il nuovo stadio di Milan e Inter venga costruito a Sesto San Giovanni.”In particolare – ha ricordato- abbiamo nominato, dopo una gara, il coordinatore del dibattito pubblico, quindi vorremmo partire a questo punto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Per il sindaco, “se si sceglie la via di costruire su un terreno pubblico il percorso è più lungo e c’è poco da fare. Su un terreno privato si fa prima a mettersi d’accordo probabilmente, ma non sono sicuro che risparmierebbero tempo”.
Sulle lamentele sulla burocrazia del presidente del Milan, Paolo Scaroni, Sala ha commentato: “Conosce il sistema e da decenni ci lavora. Può anche sorprendersi ma rimane il fatto che un conto è la burocrazia, un altro è che le regole e le leggi vanno rispettate. Lo dico anche a altri politici che la fanno facile.
Ci piaccia o non ci piaccia, non è questione di piacere, ma di conoscere le cose. Chi si occupa della cosa pubblica deve rispettare delle leggi e questo è quello che voglio fare ribadendo la mia volontà che Milan e Inter rimangano a Milano”.
A chi gli chiedeva cosa succederebbe se il Milan decidesse di spostarsi a Sesto San Giovanni da solo, il sindaco ha risposto: “Bisogna capire cosa farebbe l’Inter”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Udinese: Sottil è il nuovo allenatore
Il tecnico in passato ha indossato la maglia del club friulano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale: Andrea Sottil è il nuovo allenatore dell’Udinese.
“Bentornato Andrea! Da calciatore hai difeso i nostri colori, siamo felicissimi di riaccoglierti nella famiglia bianconera.
Buon lavoro Mister!”. Con questo tweet, pubblicato sul proprio account ufficiale, l’Udinese ha reso noto l’ingaggio del nuovo tecnico che, nella passata stagione, ha guidato l’Ascoli, in Serie B. “Un cerchio che si chiude, passato e presente si intrecciano per continuare la grande storia bianconera. Udinese Calcio è lieta di riabbracciare Andrea Sottil. E’ lui, infatti, il nuovo allenatore della prima squadra: ha siglato un contratto che lo lega al club fino al 30 giugno 2023 con opzione per la stagione successiva. Per Andrea si tratta di un grande ritorno nella famiglia bianconera dopo aver difeso, con grandissime soddisfazioni, i nostri colori anche da calciatore per quattro stagioni con 115 presenze e 7 gol realizzati, tra Serie A, Coppa Italia, Coppa Uefa e Intertoto, contribuendo a grandi momenti della nostra storia come la vittoria dell’Intertoto e a due qualificazioni in Europa”, si legge invece sul sito ufficiale del club friulano.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Su Eriksen il Tottenham e il Manchester United
Emissari dei due club lo hanno osservato in Austria-Danimarca
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il futuro di Christian Eriksen difficilmente sarà nel Brentford, il club che gli ha aperto le porte dopo il problema al cuore accusato l’anno scorso durante l’Europeo.
Il fantasista danese, come riferisce Sky Sports UK, ha gli occhi addosso degli emissari di due club della Premier, il Tottenham di Antonio Conte – dove in passato ha già giocato, prima i trasferirsi nell’Inter – e il Manchester United.
Il giocatore è stato tenuto sotto osservazione durante la sfida fra l’Austria e la ‘sua’ Danimarca, disputata ieri sera. Dovrà essere lo stesso Eriksen a decidere il proprio futuro, che si prevede comunque in Premier.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lewandowski: ‘Cerco nuove emozioni’
‘Ho avuto e dato tanto al Bayern, meglio soluzione condivisa’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
07 giugno 2022
16:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vincere può venire a noia? Sì, a sentire Robert Lewandowski.
“Cerco nuove emozioni nella vita”, ha detto l’attaccante polacco del Bayern Monaco, parlando in un podcast sul sito Onet.pl.
Il miglior giocatore Fifa 2020 e 2021 ha spiegato così il suo probabile divorzio dal club bavarese, che si è confermato campione di Germania anche grazie alle sue 35 reti e dove milita dal 2014.
La scorsa settimana Lewandowski, 33 anni, ha detto che la sua “storia” con il club tedesco è “terminata”, senza dare indicazioni sul proprio futuro. Secondo diversi media, il Barcellona avrebbe fatto un’offerta di 32 milioni di euro per averlo. Il giocatore aveva già fatto sapere al Bayern che non intendeva prolungare il contratto in scadenza a giugno 2023.
“Con quello che ho ricevuto dal Bayern e che a mia volta gli ho dato” sarebbe meglio trovare una soluzione accettabile per entrambe le parti e non cercare “una decisione unilaterale”.
Dopo otto stagioni insieme, “lealtà e rispetto sono più importanti degli affari, credo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alexis Sanchez vuole il Barcellona, Xavi lo boccia
Allenatore si oppone al ritorno dell’attaccante cileno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alexis Sanchez, ormai in uscita dall’Inter, vorrebbe tornare a vestire la maglia del Barcellona.
Lo scrive il quotidiano catalano Sport, secondo cui l’entourage dell’attaccante cileno avrebbe contattato i dirigenti del club blaugrana per offrire le proprie prestazioni tecniche.
Al ritorno del ‘Nino Maravilla’, tuttavia, si sarebbe opposto l’allenatore Xavi, suo ex compagno di squadra proprio nel Barcellona, il cui obiettivo è quello di portare avanti un progetto che preveda l’innesto di giocatori giovani e dunque con un lungo futuro a disposizione, non elementi a fine carriera.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ancelotti chiama Tchouaméni e lo porta al Real Madrid
Il tecnico è intervenuto di persona per avere il francese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aurélien Tchouaméni giocherà con il Real Madrid la prossima stagione.
L’accordo tra i campioni d’Europa ed il Monaco è stato raggiunto, scrive Marca, e l’arrivo del centrocampista francese di origini nigeriane e camerunesi, 22 anni, dovrebbe essere ufficializzato nelle prossime ore.
Quella del Real avrebbe quindi prevalso sulle proposte di altri big del continente come PSG e Liverpool. I parigini ci hanno provato fino all’ultimo, ma il giocatore è rimasto fermo nella volontà di entrare a far parte della squadra guidata da Carlo Ancelotti. Quest’ultimo è intervenuto di persona nella trattativa, scriva Marca, chiamando Tchouaméni per spiegargli quanto potrebbe essere importante nell’attuale Real Madrid.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurrini a tutta, Pellegri: ‘Importante vincere’
L’esordiente Miretti: ‘E’ un onore far parte del gruppo U.21′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giovedì l’Under 21 tornerà in campo a Helsingborg contro la Svezia, e potra’ essere decisiva.
Uno dei tre gol degli azzurrini, ieri, porta la firma di Pietro Pellegri, rilanciato dalla cura di Paolo Nicolato. “Con l’allenatore ho un rapporto bellissimo, ci vogliamo bene, io voglio dare il meglio e il massimo per questa squadra. Il gol? Era importante per me e lo è anche per la squadra, ma era anche importante vincere: ora dobbiamo pensare alla partita contro la Svezia”, le parole di Pellegri.
“Da italiano, è molto importante far parte di questo gruppo: sono legato tanto alla maglia della Nazionale e so quanto sia importante per un calciatore farne parte – aggiunge -. Per me questo non è un riscatto: il calcio è come la vita, fatta di periodi belli e magari meno belli. Bisogna lavorare forte per superarli, le qualità le ho sempre avute, ma ho anche avuto un periodo di sfortuna, dal quale sono uscito seguendo i professionisti con i quali lavoro. Spero di essere d’aiuto a questa Nazionale e spero, in futuro, anche al ct Mancini nella selezione maggiore”.
“Per me esordire in azzurro è stata una soddisfazione grandissima. Era già un onore essere qua con l’Under 21, poi ho avuto anche il piacere di poter giocare un’intera partita, spero di avere altre opportunità e sono contento per la vittoria contro il Lussemburgo – aggiunge il centrocampista del 2003, Fabio Miretti, elogiato da Nicolato a fine gara -. Mi sono unito da pochi giorni a questo gruppo, però ho capito fin da subito che era un gruppo unito. Tutti mi hanno fatto sentire parte intregrante di questa squadra e oggi si è vista l’unione. Mi porto dietro il ricordo di questa vittoria, che serve per conquistare l’obiettivo, e adesso mi godo il momento”

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto il Mundial minuto per minuto,Aic racconta Spagna ’82
7 podcast per 7 partite, dalla voce dei Campioni e di volti noti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto il Mundial minuto per minuto, a 40 anni dalla vittoria nel segno di Bearzot.
E’ un podcast in sette puntate, quante furono le partite nell’82 dall’Italia al Mondiale in Spagna, dal timido 0-0 dell’esordio con la Polonia a Vigo, fino al trionfale 3-1 in finale contro la Germania Ovest, a Madrid.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’omaggio e il ricordo arriva dall’Assocalciatori: INSIDER ’82 è stato presentato a Cesenatico da Aic e Bentobox, “affamati digitali”. Due ex campioni del mondo racconteranno episodi e aneddoti vari. Obiettivo, condividere con i giovani e giovanissimi che non poterono vivere quella fantastica cavalcata i valori umani e sportivi che sono alla base di tutte le grandi imprese, dentro e fuori dal campo di gioco. Un lavoro dedicato al ricordo del ct Enzo Bearzot, di Gaetano Scirea e Paolo Rossi, per il grande esempio che hanno lasciato.
“E’ un omaggio al gruppo straordinario di giocatori che hanno fatto la storia della Nazionale e anche dell’Aic” ha sottolineato il presidente dell’Assocalciatori, Umberto Calcagno.
Una grande storia di sport raccontata dalla viva voce dei protagonisti (Zoff, Cabrini, Tardelli, Gentile, Antognoni, Conti, Altobelli e molti altri). Personaggi dello sport e dello spettacolo saranno gli ospiti chiamati a commentare il Mundial dell’82: da Adriano Panatta a Davide Cassani, da Milena Bertolini a Simona Ventura. E ancora Ilaria D’Amico, Pierluigi Collina, Bruno Pizzul.
Ha fatto da padrone di casa Gianni Grazioli, direttore generale dell’Aic, giornalista e coordinatore delle Relazioni Istituzionali della FIGC. “E’ il doveroso ricordo ai protagonisti di un evento che ha rilanciato il calcio italiano nel mondo – le sue parole – Un’occasione, soprattutto per le giovani generazioni che non hanno assistito a quella cavalcata spettacolare, per conoscere dalla voce dei protagonisti le emozioni e le storie mai ad oggi raccontate”.
Ogni episodio verrà pubblicato nel giorno esatto in cui gli Azzurri scesero in campo, su tutte le principali piattaforme specializzate, come Apple Podcast, Google Podcasts, Audible e Spotify.

Empoli: ufficiale, Zanetti nuovo allenatore
Per lui contratto biennale con opzione per un’ulteriore stagione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
EMPOLI (FIRENZE)
06 giugno 2022
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Paolo Zanetti è il nuovo allenatore dell’Empoli.
L’ex tecnico del Venezia ha firmato un contratto biennale con opzione di rinnovo per un’ulteriore stagione.
Prende il posto di Aurelio Andreazzoli reduce da una stagione di assoluta tranquillità a livello di classifica che ha terminato il campionato con 41 punti. A Zanetti il compito di salvare ancora il club azzurro nella prossima stagione di Serie A.
Da un allenatore di 69 anni a un tecnico emergente di 39 anni. Zanetti ha giocato a Empoli dal 2003 al 2006, conquistando una promozione in A, era presidente all’epoca sempre Fabrizio Corsi che lo ha voluto sulla panchina per tentare una nuova impresa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria: incontro Giampaolo-Cda per nuove strategie
Si è parlato di mercato e del rafforzamento della squadra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
06 giugno 2022
19:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Incontro di poco meno di un’ora nel pomeriggio a Roma tra il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo e il consigliere d’amministrazione Antonio Romei per definire i preparativi per l’avvio della prossima stagione.
Collegati da Genova c’erano anche il presidente del club Marco Lanna e gli altri membri del CdA Alberto Bosco e Gianni Panconi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

E’ stato confermato che non c’è stato nessun dubbio sulla permanenza dell’ allenatore, che è legato alla società da un biennale scattato automaticamente dopo la conquista della salvezza poche settimane fa, ma c’era la volontà da parte di tutti di incontrarsi per iniziare a gettare le basi per la prossima stagione e sciogliere alcuni dubbi.
Dagli aspetti più organizzativi come la definizione del ritiro, passando per la necessità di individuare i giusti interlocutori nel rapporto tra l’allenatore e la dirigenza. Fino a questioni più strategiche come le linee guida sul mercato dove sicuramente non mancheranno le difficoltà.
In attesa di un compratore, e i tempi saranno ancora lunghi dopo aver scelto la settimana scorsa la Lazard come advisor, ci sarà la necessità di far collimare le esigenze economiche della società con quelle di rafforzare una squadra che avrà bisogno comunque di novità per evitare di soffrire come è accaduto nella stagione appena trascorsa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, Rossi emozionato: ‘Serve Ungheria perfetta’
‘Italia fuori dal Mundial choc, ma Mancini ha una visione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
06 giugno 2022
20:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Domani proverà un “tumulto di emozioni” nell’affrontare gli azzurri e l’ex compagno di squadra nella Sampdoria Roberto Mancini.
Il ct dell’Ungheria, Marco Rossi, dopo la vittoria a sorpresa contro l’Inghilterra, si prepara alla partita di Nations League a Cesena restando umile: “Stiamo bene, i ragazzi hanno recuperato”, ha detto in conferenza stampa all’Orogel Stadium.

“Per avere un risultato favorevole – aggiunge il tecnico – dobbiamo essere perfetti, o quasi, sotto l’aspetto tattico e non commettere errori individuali, sperando che il nostro avversario non sia in una serata di grazia. Se l’Italia gioca come sa, per noi sarà molto difficile. Dicono che siamo gli intrusi di questo girone, ma siamo qui e vogliamo giocarcela, uscendo dal campo a testa alta”. La mancata qualificazione ai Mondiali dell’Italia? “Uno choc per tutti, ma Mancini ha una visione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Mancini protegge Gnonto,lasciamolo crescere
‘Ha 18 anni, non bisogna mettergli troppa pressione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
06 giugno 2022
19:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Willy Gnonto “è un ragazzo che ha 18 anni, non bisogna dargli tanta pressione: deve avere possibilità di crescere e migliorare”.
Così Roberto Mancini protegge il giovane dello Zurigo, alla vigilia della partita con l’Ungheria al Dall’Ara.
“Per l’età che ha, sa giocare come pochi giocatori, ed è molto veloce. Ma deve crescere con calma, senza mettergli addosso pressione dopo mezzora di presenza in nazionale A”, dice il ct rispondendo a una domanda sull’attaccante che ha esordito con un assist, appena entrato con la Germania.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: mancano bagnini, un terzo delle piscine a rischio chiusura
Con la pandemia, molti hanno trovato altri lavori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 giugno 2022
20:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti a corto di bagnini.
Un terzo delle piscine americane rischiano quest’anno di chiudere o ridurre gli orari di apertura a causa della carenza che interessa soprattutto le grandi città.
“Con la pandemia molti hanno trovato altri lavori e non vogliono tornare a fare i bagnini”, afferma il portavoce dell’American Lifeguard Association Wyatt Wernethsaid, spiegando che il Covid ha avuto un impatto forte sulla professione colpendo la formazione.
La mancanza di bagnini mette a rischio 300.000 piscine. A New Orleans solo cinque delle maggiori 13 strutture all’aperto apriranno in estate. A Raleigh, North carlina, la metà delle strutture resteranno chiuse. Ad Austin le piscine hanno deciso di pagare un bonus di 1.250 dollari ai bagnini per cercare di incentivarli a restare.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Under21, Lussemburgo-Italia 0-3
Un incontro per le qualificazioni all’Europeo nel giugno 2023
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
20:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Battendo 3-0 il Lussemburgo l’Under 21 ha superato il primo dei tre ostacoli che la separano dall’Europeo di Georgia e Romania, nel giugno 2023.
Prossimi avversari la Svezia (ora seconda nel girone F con 17 punti, tre in meno degli Azzurri) e la Repubblica d’Irlanda, che ha battuto 3-1 in casa Montenegro ed è salita a 19, ma con una partita in più.
A Differdange (stadio Municipal de la Ville) l’Italia di mister Paolo Nicolato non ha sofferto le numerose defezioni, tra infortuni e giocatori passati nella nazionale maggiore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Merito’ anche della pochezza degli avversari, che raramente sono riusciti a passare la metà campo. Monologo azzurro, quindi, con il primo acuto al 20′, quando il destro preciso di Vignato da limite dell’area ha battuto Martin. Dopo un altro paio di occasioni, al 33′ Pietro Pellegri ha siglato il primo gol in U.21. Servito da Cambiaso, l’attaccante del Torino ha controllato bene e girato in rete al volo. Al 45′ finalmente c’è lavoro per Carnesecchi, impegnato da Ikene. A proposito di farsi trovare pronti, Gianluca Gaetano – centrocampista del Napoli in prestito alla Cremonese – ha festeggiato la prima da titolare con il 3-0 (9′ della ripresa): piatto destro all’incrocio dei pali, imprendibile. Col risultato al sicuro, Nicolato ne ha cambiati tre in un colpo: fuori Rovella, Cambiaso e Vignato, dentro Bove, Oristanio e Zanoli, tutti esordienti. Poi sono usciti Pellegri, sostituito da Sebastiano Esposito, e Gaetano per Colombo. I ritmi, già bassi dopo lo 0-3, sono ulteriormente scesi, con il Lussemburgo attento solo a non incassare un poker e l’Italia già con la testa alla trasferta in Svezia di giovedì, impegno di ben altra consistenza. Padroni di casa modesti, ma anche sfortunati: al 92′ Rupil su punizione ha centrato il palo, con Carnesecchi prima immobile, poi reattivo su Schaus.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Barella, maglia azzurra è onore non un peso
‘La stanchezza c’è ma passa in secondo piano’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
06 giugno 2022
20:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono tra quelli a cui il mister ha dato il permesso di andare a casa.
Quando si parla di stanchezza e c’è questa maglia passa tutto in secondo piano, anche se la stagione è lunga bisogna onorare la maglia azzurra”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lo ha detto Nicolò Barella, alla vigilia della partita degli Azzurri contro l’Ungheria a Cesena. “Il pubblico? Non possiamo fare altro che ringraziarlo. Dopo la grande delusione del Mondiale mancato ci sono stati vicini, hanno riempito gli stadi.
Entreremo in campo per cercare di onorare la loro voglia e di vincere”, ha aggiunto l’interista.
“Non sta a me dire – ha continuato l’interista, rispondendo a una domanda sugli impegni di Nations Leaugue – se si poteva fare a meno di queste partite. C’è stanchezza, l’impegno c’è, ma vestire questa maglia deve essere sempre un onore e non un peso.
Entro in campo per mettere tutto quello che ho e sono convinto che anche i miei compagni lo faranno”.
“Dispiace – ha detto, tornando sulla mancata qualificazione per il Qatar- aver perso con la Macedonia, essere usciti così, in una partita che bisognava vincere 4-0. Questa volta per me un dispiacere doppio, mi sentivo protagonista di quanto accaduto.
Non mi so dare una spiegazione, cercheremo di fare di tutto per andare al prossimo, giocare un grandissimo europeo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: l’Italia si ritrova e supera l’Ungheria
A segno Barella e Pellegrini, sempre più leader del gruppo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
08 giugno 2022
09:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vincere nella terra dove è nato Azeglio Vicini con una nazionale piena di giovani è un bel biglietto per il futuro.
Non basta a cancellare la delusione per aver mancato il Mondiale per la seconda volta di fila, ma Roberto Mancini può sorridere per come l’Italia ha affrontato e battuto a Cesena, nel secondo turno di Nations League, l’Ungheria allenata dall’amico Marco Rossi.
Grazie ai gol di Barella e Pellegrini, sempre più leader del gruppo e senza scomporsi dopo l’autorete di Gianluca Mancini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In una sfida non facile, contro una squadra fisica e motivata, nonostante sia giugno. Queste partite della nazionale sono nate infatti accompagnate dalle polemiche sull’opportunità di aggiungere impegni ufficiali, a fine stagione, su giocatori già stanchi e con la testa alle vacanze.
Ma il clima respirato all’Orogel Stadium di Cesena è stato fin da subito poco estivo. I magiari sono arrivati in Romagna dopo la vittoria a sorpresa sull’Inghilterra, scortati da uno squadrone di tifosi, oltre 1.500, che hanno incitato dall’inizio alla fine la propria nazionale, molti in divisa scura, facendosi sentire in modo più forte e organizzato dei tifosi di casa. Prima della partita ci sono stati anche momenti di disordine in un bar, con alcuni ultras cesenati, subito risolti dalle forze dell’ordine. Ad accompagnare l’Ungheria in trasferta è volato pure il presidente Viktor Orban, sovranista che vede nello sport uno dei settori che affermano il proprio modello sociale. Solita cravatta arancione e una grande sciarpa rosso bianco e verde, si è seduto in tribuna arrivando quasi un’ora prima del fischio iniziale. Ma neppure gli azzurri rinnovati da Mancini hanno interpretato la partita alla leggera.
Sono entrati in campo concentrati, pericolosi subito due volte di testa con Gianluca Mancini, promosso titolare al centro della difesa e nella seconda occasione è stata bella la risposta del portiere Dibusz. Gnonto ha avuto il tempo per ciccare un pallone e poi per farsi respingere una conclusione dopo uno dei tanti buoni spunti che ha avuto nel corso della partita, giocata tutta e mantenendo quanto aveva promesso negli scampoli contro i tedeschi. Donnarumma poi, prima del vantaggio, ha salvato due volte, una su Sallai in diagonale e poi in uscita bassa coi piedi. Il gol è arrivato alla mezzora a finalizzazione un’azione sulla sinistra di Spinazzola, con l’interista che si è sistemato la palla dal limite e l’ha infilata sotto l’incrocio opposto, grazie anche a una lieve deviazione. Il raddoppio è maturato allo scadere del primo tempo ed è stato ancora frutto di una giocata partita dalla fascia, questa volta da destra dove Politano ha messo in mezzo e Pellegrini, ormai uno degli uomini chiave, ha sfruttato un’indecisione della difesa e ha insaccato.
Come annunciato alla vigilia Mancini ha cambiato abbastanza rispetto alla Germania, non ha stravolto. Le indicazioni positive sono arrivate da Donnarumma, che ha voluto giocare nonostante i problemi a un mignolo e da una serie di buone azioni corali. Nel secondo tempo gli azzurri hanno avuto anche opportunità per segnare ancora, la migliore con Politano, che ha colpito la traversa dal limite. Soprattutto, non è mutato nulla nello spirito dopo lo sfortunato autogol di Gianluca Mancini, che ha mandato nella propria porta un cross basso del neoentrato Fiola. Alla fine sono tre punti di speranza, a confermare la tradizione positiva di questo stadio per la Nazionale, che qui ha sempre vinto.
Germania-Inghilterra 1-1
Germania e Inghilterra 1-1 in una partita del gruppo 3 della Serie A della Nations League, di cui fa parte anche l’Italia. Tedeschi in vantaggio con Hofmann al 5′ st, pareggio inglese con Kane su rigore al 43′ st.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Bayern gela Lewandowski, Pogba-Juve countdown
Napoli alle prese con il rinnovo di Koulibaly. Roma-Matic si fa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
20:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo colpo del Milan in questo calciomercato estivo è…
Rafael LEAO.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I dirigenti del club rossonero, tuttavia, dovranno stabilire, dopo l’arrivo di RedBird, a quale proposta rivolgere al portoghese: si parla di un Milan pronto a proporre un contratto di 4,5 milioni a stagione per cinque anni, mentre Leao chiederebbe l’ultima equiparazione remunerativa di IBRAHIMOVIC: 7 milioni a stagione. Se il club dovesse accettare, di fatto, infrangerebbe il tetto salariale. Intanto, si lavora per i rinnovi di BENNACER e TOMORI: il Milan punta a blindare soprattutto il difensore inglese, aumentandogli l’ingaggio dagli attuali 2 milioni, più bonus, a 3,5 milioni, più bonus, a stagione. Si lavora anche per il riscatto di Alessandro FLORENZI: a breve incontro con la Roma. Il cartellino del jolly dovrebbe essere acquisito a titolo definitivo per 4,5 milioni.
ZANIOLO è sempre in stand-by: il suo trasferimento dalla Roma porterebbe nelle casse dell’Inter il 15% sulla possibile rivendita. Il giocatore lasciò il club nerazzurro nell’ambito dell’operazione per il trasferimento di NAINGGOLAN. Intanto, si va verso i rinnovi di Simone INZAGHI e Samir HANDANOVIC, nonostante l’arrivo di ONANA. In uscita Alexis SANCHEZ e Arturo VIDAL (i cui contratti scadranno nel 2023): in assenza dei loro ingaggi pesanti, il club di Zhang potrà operare con maggiore agilità sul mercato. Con Vidal esiste già un accordo sulla buonuscita, che sarà di 4 milioni: il futuro del centrocampista cileno è nel Flamengo, a Rio de Janeiro. Sanchez gradirebbe una destinazione spagnola, ma finora per lui c’è solo il Galatasaray.
Il Napoli alza l’asticella con l’Udinese per DEULOFEU e punta il parametro zero Federico BERNARDESCHI, che dovrebbe firmare un quadriennale con opzione per un’altra stagione. La Roma aspetta di cedere Zaniolo, per racimolare un tesoretto (60 milioni?) e intanto ingaggia Nemanja MATIC, che si svincolerà a fine mese dal Manchester United. Per il serbo contratto di un anno. KOULIBALY è sempre in bilico, fra rinnovo e addio; chi invece sembra davvero ai saluti è il giocatore che ha segnato di più nella storia del club, ovvero Dries MERTENS. Il belga è già con la valiga in mano.
Dopo aver ufficializzato l’addio di Andrea SOTTIL, che firmerà con l’Udinese, l’Ascoli è pronto a ingaggiare Filippo INZAGHI per un nuovo assalto alla promozione in Serie A.

Robert LEWANDOWSKI, come noto ormai da tempo, vuole il Barcellona; il Bayern, anche questo si sa, non vuole lasciarlo partire. Per questo il centravanti polacco starebbe pensando a un metodo alternativo per potersi liberare a costo zero, beneficiando dell’Articolo 17 dello Statuto Fifa, nel quale viene sancito che un calciatore di età superiore ai 28 anni – tesserato per lo stesso club da più di tre anni – può risolvere unilateralmente l’accordo. Ma, attenzione ai ricorsi. Il Bayern Monaco, dal canto suo, ha preparato una nuova offerta per Sadio MANÉ: 35 milioni, più 5 di bonus. Non è da escludere un accordo con il Liverpool, che oggi ha incassato il rinnovo di James MILNER per un anno.

La Juve aspetta POGBA, ormai sulla strada di Torino, il Manchester United per sostituirlo avrebbe pensato a RABIOT, il cartellino viene valutato fra i 15 e i 20 milioni di euro. Il francese, però, punterebbe ad arrivare a giugno 2023, in modo da svincolarsi a zero e alzare così le pretese del proprio ingaggio.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Amichevole, il Brasile vince 1-0 in Giappone
Segna Neymar dal dischetto, Seleçao imbattuta da quasi un anno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
06 giugno 2022
23:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile schierato al completo ha battuto 1-0 il Giappone in un’amichevole giocata a Saitama, a cinque mesi e mezzo dai Mondiali in Qatar.
Nonostante il dominio brasiliano, il gol della vittoria è arrivato solo su rigore, fischiato per un fallo su Arana e trasformato al 32′ della ripresa da Neymar.
La Seleçao ha così firmato la sua quinta vittoria consecutiva e rimane imbattuta da quasi un anno, dalla sconfitta contro l’Argentina nella finale di Copa America dell’11 luglio 2021. Resta imbattuta contro il Giappone (7 vittorie, 2 pareggi). Neymar ha segnato il suo terzo gol su rigore in due gare con la nazionale, dopo la doppietta di giovedì scorso a Seoul contro la Corea del Sud (vittoria 5-1).
E’ il suo 74/mo gol con la maglia del Brasile, che lo avvicina a tre lunghezze dal record di Pelé.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Croazia e Francia si fermano sull’1-1
Nella ripresa le reti di Rabiot e Kramaric dal dischetto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 giugno 2022
22:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Croazia e Francia hanno chiuso sull’1-1 la partita di Nations League giocata a Spalato, valida per la 2/a giornata del gruppo 1.
Pareggio giusto con gli ospiti in vantaggio per primi grazie alla rete siglata dallo juventino Rabiot al 7′ della ripresa, mentre non sono partiti titolari Karim Benzema, Kylian Mbappé e Antoine Griezmann.
Il pari croato porta la firma di Kramaric, su rigore che lo stesso attaccante si era procurato a pochi minuti dal termine. Entrambe le formazioni hanno così evitato un secondo ko: i francesi dopo la sconfitta con la Danimarca, i croati battuti in casa dall’Austria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Barca sospeso fra arrivi e partenze, Dembelé saluta
F.De Jong e Braithwaite possono salutare, in arrivo Lewandowski
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
09:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Barcellona agita il mercato.
Prima di comprare, però, il club catalano sarà costretto a vendere: questioni di fair-play.
I calciatori vicini all’addio, secondo il Mundo Deportivo, sono l’olandese Frenkie de Jong, nell’orbita del Manchester United (ma ancora non è arrivata alcuna proposta dall’Inghilterra) del suo ex allenatore Ten Hag, e il danese Martin Braithwaite. Se i due lasciano i colori blaugrana, arriverà Robert Lewandowski. Ai titoli di coda anche l’avventura di Ousmane Dembélé: il club non sembra intenzionato a sottoporgli altri proposte di rinnovo. I nomi di Azpilicueta e Marcos Alonso sono stati accostati al Barcellona, ma in realtà non ci sono stati contatti con il Chelsea. Dest potrebbe rimanere al Camp Nou, Dani Alves è in stand-by. Il rinnovo di Gavi è pronto, quello di Depay incerto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Under 21, Pellegri: “Mio riscatto? Sempre avute delle qualità”
Attaccante: “In futuro spero di essere d’aiuto anche a Mancini”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
11:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Con Nicolato abbiamo un rapporto bellissimo, ci vogliamo bene, io voglio dare il meglio e il massimo per questa squadra.
Il gol? Era importante per me e lo è anche per la squadra, ma era anche importante vincere: ora dobbiamo pensare alla partita contro la Svezia”.
Così Pietro Pellegri, attaccante, classe 2001, ha commentato la vittoria sui pari età del Lussemburgo, ai quali ha rifilato una rete nel 3-0 finale.
“Per me, da italiano, è molto importante far parte di questo gruppo: sono legato tanto alla maglia della Nazionale e so quanto sia importante per un calciatore farne parte – aggiunge -. Per me questo non è un riscatto: il calcio è come la vita, fatta di periodi belli e magari meno belli. Bisogna lavorare forte per superarli, le qualità le ho sempre avute, ma ho anche avuto un periodo di sfortuna, dal quale sono uscito seguendo i professionisti con i quali lavoro”.
“Spero di essere d’aiuto a questa Nazionale e spero, in futuro, anche al ct Mancini nella selezione maggiore”, conclude Pellegri.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salah verso il Barcellona, nel 2023 lascerà il Liverpool
Attaccante egiziano prenderebbe strada della Liga da svincolato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mohamed Salah, in un futuro non troppo lontano, dovrebbe indossare la maglia del Barcellona.
Ne è sicuro il Mirror, che parla di attesa in casa blaugrana per ingaggiare l’attaccante che si svincolerà dal Livepool a parametro zero nell’estate 2023.
Salah avrebbe resistito alla chiamata del Barça – secondo quanto scrive il giornale – e cambiato i propri piani. In Inghilterra non hanno alcun dubbio sul fatto che l’ex di Fiorentina e Roma, dopo avere disputato un’altra stagione nelle file dei ‘Reds’, volerà in Spagna per esibirsi nella Liga.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Firma Mertens difficile, il Napoli punta su Ounas
Atteso dialogo con De Laurentiis. Dura la trattativa su Deulofeu
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
07 giugno 2022
16:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo con Mertens si allontana, lo sguardo potrebbe diventare più approfondito e di fiducia su Ounas.
E’ la rotta che si delinea al Napoli in questi giorni in cui c’è un dialogo a distanza tra lo staff dell’attaccante belga e il patron azzurro De Laurentiis.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo al momento non c’è per il rinnovo del contratto che scade il 30 giugno: il Napoli accetterebbe un ingaggio da 2,4 milioni l’anno chiesto dal bomber del Napoli, ma è bloccato sull’idea di un pagamento da circa un milione e mezzo da effettuare alla firma del nuovo contratto. Un blocco che potrebbe essere sciolto con un dialogo diretto tra il giocatore e il presidente azzurro che al momento però non c’è e che vede Mertens allontanarsi dal Maradona, con richieste per lui, dalla Lazio in prima fila con Sarri in panchina che lo prenderebbe.
Nel caso di addio del bomber migliore della storia del Napoli con 148 gol in nove stagioni, al momento il Napoli non pensa a muovi acquisti ma virerebbe su Ounas, valorizzato da Spalletti.
Una prospettiva che protegge la linea del risparmio di ingaggi del club azzurro, rispetto a piste di mercato che al momento non hanno una forte spinta, come le voci su un possibile assalto a Deulofeu, per il quale l’Udinese ha chiesto sui venti milioni, cifra che il Napoli non vuole mettere sul piatto.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finale Playoff Serie C: Palermo-Padova in diretta su Rai 2
Allo stadio Barbera domenica si prevede il tutto esaurito
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
13:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La finale di ritorno dei Playoff promozione del campionato di calcio di Serie C, fra Palermo e Padova (andata 1-0 per i rosanero), in programma sul terreno dello stadio Renzo Barbera domenica 12, è stata posticipata di 15′, per consentire la diretta tv su Rai 2.
Lo ha comunicato la Lega Pro, attraverso una nota ufficiale.
Il match di Palermo verrà trasmesso anche per gli abbonati anche su ElevenSport e SkySport Calcio. La decisione è stata presa anche per una questione di sicurezza, dal momento che si prevede il tutto esaurito, ossia la presenza di almeno 35 mila spettatori nello stadio di viale del Fante e, di conseguenza, l’impossibilità di aderire alle richieste di biglietti.
“Palermo-Padova, domenica 12 giugno ore 21,15, la finale delle finali nel segno della sportività tra tifoserie gemellate e grande agonismo. Rai2 in diretta, Sky in diretta, Eleven in diretta: spettacolo vero in Italia e nel mondo”, ha twittato il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
San siro: Sala, stadio a Sesto? chiesto a squadre intenzioni
‘Non credo risparmierebbero tempo. Non è burocrazia ma regole’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
13:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho chiesto alle squadre di avere conferma delle loro intenzioni perché noi i nostri passi li abbiamo fatti”.
Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine dell’inaugurazione del salone del Mobile, in merito all’ipotesi che il nuovo stadio di Milan e Inter venga costruito a Sesto San Giovanni.”In particolare – ha ricordato- abbiamo nominato, dopo una gara, il coordinatore del dibattito pubblico, quindi vorremmo partire a questo punto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Per il sindaco, “se si sceglie la via di costruire su un terreno pubblico il percorso è più lungo e c’è poco da fare. Su un terreno privato si fa prima a mettersi d’accordo probabilmente, ma non sono sicuro che risparmierebbero tempo”.
Sulle lamentele sulla burocrazia del presidente del Milan, Paolo Scaroni, Sala ha commentato: “Conosce il sistema e da decenni ci lavora. Può anche sorprendersi ma rimane il fatto che un conto è la burocrazia, un altro è che le regole e le leggi vanno rispettate. Lo dico anche a altri politici che la fanno facile.
Ci piaccia o non ci piaccia, non è questione di piacere, ma di conoscere le cose. Chi si occupa della cosa pubblica deve rispettare delle leggi e questo è quello che voglio fare ribadendo la mia volontà che Milan e Inter rimangano a Milano”.
A chi gli chiedeva cosa succederebbe se il Milan decidesse di spostarsi a Sesto San Giovanni da solo, il sindaco ha risposto: “Bisogna capire cosa farebbe l’Inter”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Udinese: Sottil è il nuovo allenatore
Il tecnico in passato ha indossato la maglia del club friulano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale: Andrea Sottil è il nuovo allenatore dell’Udinese.
“Bentornato Andrea! Da calciatore hai difeso i nostri colori, siamo felicissimi di riaccoglierti nella famiglia bianconera.
Buon lavoro Mister!”. Con questo tweet, pubblicato sul proprio account ufficiale, l’Udinese ha reso noto l’ingaggio del nuovo tecnico che, nella passata stagione, ha guidato l’Ascoli, in Serie B. “Un cerchio che si chiude, passato e presente si intrecciano per continuare la grande storia bianconera. Udinese Calcio è lieta di riabbracciare Andrea Sottil. E’ lui, infatti, il nuovo allenatore della prima squadra: ha siglato un contratto che lo lega al club fino al 30 giugno 2023 con opzione per la stagione successiva. Per Andrea si tratta di un grande ritorno nella famiglia bianconera dopo aver difeso, con grandissime soddisfazioni, i nostri colori anche da calciatore per quattro stagioni con 115 presenze e 7 gol realizzati, tra Serie A, Coppa Italia, Coppa Uefa e Intertoto, contribuendo a grandi momenti della nostra storia come la vittoria dell’Intertoto e a due qualificazioni in Europa”, si legge invece sul sito ufficiale del club friulano.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Su Eriksen il Tottenham e il Manchester United
Emissari dei due club lo hanno osservato in Austria-Danimarca
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il futuro di Christian Eriksen difficilmente sarà nel Brentford, il club che gli ha aperto le porte dopo il problema al cuore accusato l’anno scorso durante l’Europeo.
Il fantasista danese, come riferisce Sky Sports UK, ha gli occhi addosso degli emissari di due club della Premier, il Tottenham di Antonio Conte – dove in passato ha già giocato, prima i trasferirsi nell’Inter – e il Manchester United.
Il giocatore è stato tenuto sotto osservazione durante la sfida fra l’Austria e la ‘sua’ Danimarca, disputata ieri sera. Dovrà essere lo stesso Eriksen a decidere il proprio futuro, che si prevede comunque in Premier.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lewandowski: ‘Cerco nuove emozioni’
‘Ho avuto e dato tanto al Bayern, meglio soluzione condivisa’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
07 giugno 2022
16:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vincere può venire a noia? Sì, a sentire Robert Lewandowski.
“Cerco nuove emozioni nella vita”, ha detto l’attaccante polacco del Bayern Monaco, parlando in un podcast sul sito Onet.pl.
Il miglior giocatore Fifa 2020 e 2021 ha spiegato così il suo probabile divorzio dal club bavarese, che si è confermato campione di Germania anche grazie alle sue 35 reti e dove milita dal 2014.
La scorsa settimana Lewandowski, 33 anni, ha detto che la sua “storia” con il club tedesco è “terminata”, senza dare indicazioni sul proprio futuro. Secondo diversi media, il Barcellona avrebbe fatto un’offerta di 32 milioni di euro per averlo. Il giocatore aveva già fatto sapere al Bayern che non intendeva prolungare il contratto in scadenza a giugno 2023.
“Con quello che ho ricevuto dal Bayern e che a mia volta gli ho dato” sarebbe meglio trovare una soluzione accettabile per entrambe le parti e non cercare “una decisione unilaterale”.
Dopo otto stagioni insieme, “lealtà e rispetto sono più importanti degli affari, credo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alexis Sanchez vuole il Barcellona, Xavi lo boccia
Allenatore si oppone al ritorno dell’attaccante cileno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alexis Sanchez, ormai in uscita dall’Inter, vorrebbe tornare a vestire la maglia del Barcellona.
Lo scrive il quotidiano catalano Sport, secondo cui l’entourage dell’attaccante cileno avrebbe contattato i dirigenti del club blaugrana per offrire le proprie prestazioni tecniche.
Al ritorno del ‘Nino Maravilla’, tuttavia, si sarebbe opposto l’allenatore Xavi, suo ex compagno di squadra proprio nel Barcellona, il cui obiettivo è quello di portare avanti un progetto che preveda l’innesto di giocatori giovani e dunque con un lungo futuro a disposizione, non elementi a fine carriera.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ancelotti chiama Tchouaméni e lo porta al Real Madrid
Il tecnico è intervenuto di persona per avere il francese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aurélien Tchouaméni giocherà con il Real Madrid la prossima stagione.
L’accordo tra i campioni d’Europa ed il Monaco è stato raggiunto, scrive Marca, e l’arrivo del centrocampista francese di origini nigeriane e camerunesi, 22 anni, dovrebbe essere ufficializzato nelle prossime ore.
Quella del Real avrebbe quindi prevalso sulle proposte di altri big del continente come PSG e Liverpool. I parigini ci hanno provato fino all’ultimo, ma il giocatore è rimasto fermo nella volontà di entrare a far parte della squadra guidata da Carlo Ancelotti. Quest’ultimo è intervenuto di persona nella trattativa, scriva Marca, chiamando Tchouaméni per spiegargli quanto potrebbe essere importante nell’attuale Real Madrid.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurrini a tutta, Pellegri: ‘Importante vincere’
L’esordiente Miretti: ‘E’ un onore far parte del gruppo U.21′
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giovedì l’Under 21 tornerà in campo a Helsingborg contro la Svezia, e potra’ essere decisiva.
Uno dei tre gol degli azzurrini, ieri, porta la firma di Pietro Pellegri, rilanciato dalla cura di Paolo Nicolato. “Con l’allenatore ho un rapporto bellissimo, ci vogliamo bene, io voglio dare il meglio e il massimo per questa squadra. Il gol? Era importante per me e lo è anche per la squadra, ma era anche importante vincere: ora dobbiamo pensare alla partita contro la Svezia”, le parole di Pellegri.
“Da italiano, è molto importante far parte di questo gruppo: sono legato tanto alla maglia della Nazionale e so quanto sia importante per un calciatore farne parte – aggiunge -. Per me questo non è un riscatto: il calcio è come la vita, fatta di periodi belli e magari meno belli. Bisogna lavorare forte per superarli, le qualità le ho sempre avute, ma ho anche avuto un periodo di sfortuna, dal quale sono uscito seguendo i professionisti con i quali lavoro. Spero di essere d’aiuto a questa Nazionale e spero, in futuro, anche al ct Mancini nella selezione maggiore”.
“Per me esordire in azzurro è stata una soddisfazione grandissima. Era già un onore essere qua con l’Under 21, poi ho avuto anche il piacere di poter giocare un’intera partita, spero di avere altre opportunità e sono contento per la vittoria contro il Lussemburgo – aggiunge il centrocampista del 2003, Fabio Miretti, elogiato da Nicolato a fine gara -. Mi sono unito da pochi giorni a questo gruppo, però ho capito fin da subito che era un gruppo unito. Tutti mi hanno fatto sentire parte intregrante di questa squadra e oggi si è vista l’unione. Mi porto dietro il ricordo di questa vittoria, che serve per conquistare l’obiettivo, e adesso mi godo il momento”

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto il Mundial minuto per minuto,Aic racconta Spagna ’82
7 podcast per 7 partite, dalla voce dei Campioni e di volti noti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
16:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto il Mundial minuto per minuto, a 40 anni dalla vittoria nel segno di Bearzot.
E’ un podcast in sette puntate, quante furono le partite nell’82 dall’Italia al Mondiale in Spagna, dal timido 0-0 dell’esordio con la Polonia a Vigo, fino al trionfale 3-1 in finale contro la Germania Ovest, a Madrid.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’omaggio e il ricordo arriva dall’Assocalciatori: INSIDER ’82 è stato presentato a Cesenatico da Aic e Bentobox, “affamati digitali”. Due ex campioni del mondo racconteranno episodi e aneddoti vari. Obiettivo, condividere con i giovani e giovanissimi che non poterono vivere quella fantastica cavalcata i valori umani e sportivi che sono alla base di tutte le grandi imprese, dentro e fuori dal campo di gioco. Un lavoro dedicato al ricordo del ct Enzo Bearzot, di Gaetano Scirea e Paolo Rossi, per il grande esempio che hanno lasciato.
“E’ un omaggio al gruppo straordinario di giocatori che hanno fatto la storia della Nazionale e anche dell’Aic” ha sottolineato il presidente dell’Assocalciatori, Umberto Calcagno.
Una grande storia di sport raccontata dalla viva voce dei protagonisti (Zoff, Cabrini, Tardelli, Gentile, Antognoni, Conti, Altobelli e molti altri). Personaggi dello sport e dello spettacolo saranno gli ospiti chiamati a commentare il Mundial dell’82: da Adriano Panatta a Davide Cassani, da Milena Bertolini a Simona Ventura. E ancora Ilaria D’Amico, Pierluigi Collina, Bruno Pizzul.
Ha fatto da padrone di casa Gianni Grazioli, direttore generale dell’Aic, giornalista e coordinatore delle Relazioni Istituzionali della FIGC. “E’ il doveroso ricordo ai protagonisti di un evento che ha rilanciato il calcio italiano nel mondo – le sue parole – Un’occasione, soprattutto per le giovani generazioni che non hanno assistito a quella cavalcata spettacolare, per conoscere dalla voce dei protagonisti le emozioni e le storie mai ad oggi raccontate”.
Ogni episodio verrà pubblicato nel giorno esatto in cui gli Azzurri scesero in campo, su tutte le principali piattaforme specializzate, come Apple Podcast, Google Podcasts, Audible e Spotify.

Cuadrado,sto bene alla Juve e non ci sono trattative
Colombiano scaccia voci di divorzio dai bianconeri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
07 giugno 2022
16:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io mi sento molto bene alla Juventus, in nessun momento ho rifiutato nessuna proposta perché non c’è mai stata nessuna trattativa: ho grande rispetto per il mio club e per i miei compagni”: attraverso Twitter, Juan Cuadrado rompe il silenzio e fa chiarezza sulla situazione personale con la società bianconera.
Il colombiano ha così voluto smentire le indiscrezioni su un suo possibile divorzio dal club che si sono susseguite nelle ultime ore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Belotti e il Torino, il tormentone continua
Club granata in attesa di una risposta sulla proposta di rinnovo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
07 giugno 2022
16:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Continua la telenovela Belotti-Torino.
Il club granata è ancora in attesta di una risposta dal Gallo che prosegue nel suo silenzio e non avrebbe ancora risposto alla proposta di rinnovo di contratto avanzata dal presidente Urbano Cairo.

A fine mese scadrà il legame con il Toro di Belotti, club in cui milita dall’estate del 2015, e il futuro in granata resta in bilico: sullo sfondo rimangono le ipotesi Monza, Milan e Fiorentina, oltre a qualche pista estera. Per il momento, però, Belotti non avrebbe ancora deciso cosa fare nella prossima stagione, mentre in questo periodo è impegnato con la Nazionale nella Nations League.
Sul tormentone Belotti la tifoseria continua a essere spaccata, mentre la società è al lavoro suo mercato per farsi trovare pronta nel caso di addio del capitano delle ultime stagioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Viktor Orban in tribuna a Cesena
Il premier ungherese assiste in piedi al riscaldamento delle squadre
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
07 giugno 2022
21:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro ungherese Viktor Orban è in tribuna all’Orogel Stadium di Cesena, per la partita tra l’Italia e l’Ungheria, valida per la Nations League.
Arrivato circa 45 minuti prima del fischio d’inizio, Orban, con la consueta cravatta arancione, ha preso posto in alto in tribuna centrale e ha assistito, rimanendo per lunghi tratti in piedi, al riscaldamento delle due squadre.
Allo stadio sono presenti anche circa 1.500 tifosi ungheresi, quasi tutti in maglietta nera con slogan e scortati in corteo dalle forze dell’ordine fino all’impianto. Davanti a Orban dovrebbe sedersi il sindaco di Cesena, Enzo Lattuca, con la fascia tricolore già sul seggiolino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Papà Gnonto, sogno di mio figlio è tornare nell’Inter
“Ha sempre tifato nerazzurro, ora pensa anche a esami maturità”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
17:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’assist di mio figlio? In pochi giorni ci è cambiata la vita, siamo tutti felici per quello che ha fatto, speriamo che vada avanti così”.
Lo dice a Rai Radio1, ospite di ‘Un Giorno da Pecora’, Boris Noel Gnonto, papà del calciatore Wilfried.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Questa sera Wilfried sarà titolare contro l’Ungheria. Vi siete sentiti? “No, lui di solito prima di queste partite si chiude su se stesso per concentrarsi – le parole di papà Gnonto -. Mi ha solo mandato un messaggio per dirmi che è tutto ok”.
Voi vivete a Zurigo, andrà a Cesena? “No, perché ho dovuto portare mia moglie al lavoro qui. Lo vedremo in tv a casa con altre dieci persone e faremo il tifo per lui, non mancherà la birra. D’altra parte – spiega a Rai Radio1 – io quando gioca mi agito peggio che lui in campo”.
Il neo-azzurro a breve avrà anche gli esami di maturità. “Si – conferma il padre dell’attaccante dello Zurigo -, infatti gli ho dovuto portare i libri per studiare in ritiro. Lui mi ha detto: ‘papà portameli perché mi sa che resterò qui per un bel po'”. Chi è l’idolo di Wilfried? “Messi, è pazzo per lui. Tanto che la scorsa settimana è rimasto davanti allo spogliatoio dell’Argentina un’ora per farsi fare l’autografo. Ma capiterà di nuovo, magari per scambiarsi le maglie”.
Per chi tifa? “Lui è interista – risponde il padre di Gnonto – e sogna di tornare a giocare coi nerazzurri, quando è andato via era molto dispiaciuto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta; Gasperini, chiedo serietà alla stampa
‘Disinformazione assurda, chiedere Champions fa male al club’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
07 giugno 2022
19:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“In questi giorni ho letto cose folli.
Nessuno ha convocato una conferenza stampa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una grandissima disinformazione e basta, chiedo serietà alla stampa”. Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, smentisce le voci circa il suo addio, a margine del premio ricevuto dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà per il contributo a Bergamo durante la pandemia.
“Quando arrivai sei anni fa dissi al presidente che avrei voluto sette od otto giocatori del vivaio perché il pubblico si identificasse con la squadra – rimarca il tecnico -. Non avrei immaginato che saremmo arrivati così in alto: è assurdo parlare di fallimento perché dopo tre anni non si va in Champions. Non si fa del bene all’Atalanta: non possiamo competere con gli squadroni metropolitani sul piano dei numeri”.
Sul futuro, Gasperini si dice pronto: “La stagione si è chiusa con un poco di delusione. Però abbiamo fatto il record di punti del girone d’andata, Il record di vittorie in trasferta e abbiamo portato Bergamo in giro per l’Europa – chiude -.
L’estate dell’Atalanta è tutta da costruire. Iniziamo il 4 luglio con la preparazione, ci saranno tre giornate iniziali di campionato a mercato aperto e questa è un’anomalia. Vedo tre strade: un potenziamento immediato tipo Zapata quando partì Petagna e poi Muriel, presi dal presidente Antonio e da Luca Percassi con due blitz; lo svecchiamento partendo da Scalvini e Koopmeiners che sono già qui; la terza è fare poco o niente e stare a guardare. Una decisione va presa, ci sono due direttori sportivi e una società, non solo l’allenatore”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Italia-Ungheria: c’è Gnonto, va in campo da punta centrale
Fuori Scamacca dall’undici iniziale, sulla fascia va Politano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
07 giugno 2022
19:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roberto Mancini lancia il giovanissimo Gnonto dall’inizio nella formazione dell’Italia che sta per affrontare l’Ungheria.
Ma lo fa ‘smentendo’ le previsioni della vigilia che volevano il ragazzo dello Zurigo in posizione di attaccante esterno.
Gnonto giocherà invece da punta centrale, componendo un tridente con Politano e Raspadori, mentre Scamacca va in panchina. A centrocampo c’è il trio composto dai due romanisti Pellegrini e Cristante e da Barella.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: il 24 giugno presentazione calendari 22/23
In assemblea benvenuto da n.1 Lega, Casini, alle 3 neopromosse
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
19:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Andrà in scena il prossimo 24 giugno la presentazione del Calendario della Serie A 2022/2023.

Lo ha reso noto la Lega Serie A, al termine dell’assemblea che si è svolta oggi pomeriggio, nella sede di via Rosellini.
“La riunione dei club è stata aperta da un saluto di benvenuto da parte del presidente Casini e dall’applauso di tutti i club per le tre società neopromosse dalla Serie B, Lecce, Cremonese e Monza, seguito dall’augurio alle tre retrocesse di un pronto ritorno in A”, ha aggiunto la Lega in una nota.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: già 30mila abbonati per la prossima stagione
Settori popolari in esaurimento, ma club non si pone obiettivo l
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
07 giugno 2022
19:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma continua a macinare abbonamenti per la prossima stagione.
L’effetto Mou e l’euforia da Conference League hanno portato la società a raggiungere la quota di 30mila abbonati (rispetto ai 21mila dello scorso anno) in attesa che venga poi aperta dal 20 giugno la vendita libera.

La società ha stimato anche che ora ci sarà un rallentamento degli acquisti a fronte di un quasi esaurimento dei posti nei settori più popolari dello stadio, ma nonostante questo non vuole porsi un obiettivo limite da raggiungere. Annunciate anche oggi tutta una serie di iniziative che fino al 22 luglio coinvolgeranno i tifosi e la coppa della Conference vinta a Tirana.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: da club ok ad algoritmo per ascolti tv
Servirà per stilare graduatoria per ripartizione diritti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
19:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I club di Serie A hanno approvato l’algoritmo di ponderazione che servirà per la ripartizione dell’8% dei ricavi derivanti dai diritti tv.
Il voto è arrivato nel corso dell’assemblea che si è svolta nella sede di via Rosellini.

“Nel corso della riunione lo studio Frasi, ente terzo incaricato dalla Lega Serie A, ha presentato un modello per bilanciare la diversa esposizione mediatica delle squadre in base alla trasmissione degli incontri sui due broadcaster licenziatari dei diritti audiovisivi – spiega la Lega in una nota -. Tale algoritmo di ponderazione, che è stato approvato dai club, verrà utilizzato per la stagione sportiva 2021-2022 per la ripartizione dell’8% dei proventi derivanti dalla commercializzazione dei diritti audiovisivi. Per quanto riguarda i diritti audiovisivi nell’area Mena è stato deliberato di proseguire negli approfondimenti della proposta ricevuta”, ha concluso la Lega Serie A.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Galliani torna in Lega A, ‘è bella emozione’
‘Ritrovati vecchi amici, per monzese purosangue è grande gioia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 giugno 2022
20:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Com’è stato ritornare in Lega Serie A? È stato bello, sono passati cinque anni.
Ho ritrovato vecchi amici e molte persone con cui ho condiviso tanti anni.
È stata una bella emozione soprattutto perché il Monza è per la prima volta qui. Sono stato a lungo come Milan, esserci come Monza per un monzese purosangue è una grande gioia”. Lo ha detto l’amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani, all’uscita dall’assemblea della Lega Serie A.
Un ritorno per il dirigente, per anni protagonista nelle riunioni dei club da ad del Milan. “Con Scaroni abbiamo detto che Milan e Monza voteranno sempre insieme, il cuore è rimasto.
Sul mercato non abbiamo ancora parlato – proseguito -. Avremo un nuovo responsabile dell’area tecnica che è François Modesto, che ho scelto perché lo ritengo molto capace e farò lavorare un po’ lui. Sensi e Pinamonti? Vediamo, non facciamo nomi. Obiettivo nella prossima stagione è stare nella sinistra della classifica.
Filo diretto con Inter e Milan sul mercato? Rapporti sono ottimi, poi vediamo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: Mourinho, invecchiando mi sento più umano
Ancora distanza per Celik e Solbakken, chiusure non imminenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
07 giugno 2022
20:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’empatia con i calciatori è fondamentale.
Siamo in un periodo in cui tutti cercano di trovare la “ricetta perfetta”, alcuni pensano che il segreto sia l’innovazione tattica o fare qualcosa di nuovo negli allenamenti, ma senza empatia non c’è felicità, soprattutto quando non si hanno giocatori incredibili.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il rapporto umano è, e sarà sempre, fondamentale. Io oggi mi sento più umano e meno egoista, invecchiando do più importanza la processo effettuato”.
Lo ha detto Josè Mourinho tenendo due ore di lezione in Portogallo dal titolo “Costruire una vera organizzazione collettiva per una coppa europea” alla quale hanno partecipato i giornalisti di Tribuna Expresso.
Parlando poi dei moduli usati dalla Roma in stagione ha aggiunto: “Quando sei in un club che non ha limiti di budget, puoi mantenere uno stesso schema perché hai i migliori giocatori e la migliore panchina. Se non sei in un club del così, devi adattarti ogni giorno. Nel nostro caso, quando un giorno si cambiano quattro o cinque giocatori fondamentali, cambia tutto”.
Per questo Tiago Pinto è al lavoro per dare allo Special One quello che ha chiesto e dopo la chiusura per Matic, manca ancora tempo per portare a Trigoria Celik e Solbakken. Il primo è un obiettivo reale del club giallorosso, ma la distanza con il Lille è ancora tanta, mentre l’esterno offensivo del Bodo/Glimt è ad oggi un profilo che a Trigoria stanno valutando, ma per entrambi le trattative non avranno chiusura imminente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: Liverani atteso domani in Sardegna
Ancora sotto contratto col Parma, firma nei prossimi giorni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
20:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Non è ancora ufficiale, ma Fabio Liverani sará il nuovo allenatore del Cagliari.
Il tecnico è atteso domani mattina all’aeroporto di Elmas, ma la firma – si parla di un biennale – slitterà ai prossimi giorni dal momento che è ancora sotto contratto con il Parma.

Liverani visiterà il centro sportivo di Assemini e poi parteciperà a un torneo di padel al Forte Village. Liverani era stato esonerato dal Parma nel gennaio 2021 quando gli emiliani erano in A. Ora il tecnico riparte dal Cagliari, sua ex squadra ai tempi delle giovanili da giocatore, e dalla serie B
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ungheria a Cesena con ultras in nero e Orban
Prima della partita qualche tensione fuori dallo stadio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
07 giugno 2022
21:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una squadra di millecinquecento tifosi, molti in divisa nera, che hanno incitato la loro nazionale dall’inizio alla fine e l’accompagnamento speciale del premier, Viktor Orban.
L’Ungheria allenata dall’italiano Marco Rossi, ex calciatore della Sampdoria dove giocò con il ct azzurro Roberto Mancini, si è presentata così allo stadio Dino Manuzzi di Cesena per affrontare l’Italia nella seconda partita di Nations League, dopo la vittoria casalinga con l’Inghilterra, maturata in uno stadio pieno di bambini che ha fischiato gli inglesi, e fatto ululati, mentre si inginocchiavano contro il razzismo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli ultras magiari hanno urlato spesso più forte dei tifosi italiani, in uno stadio esaurito con 15mila presenti. Cori, boati a ogni azione, fischi agli azzurri e un accenno di ‘Geyser Sound’. Prima della partita sono stati scortati dalle forze dell’ordine fino allo stadio e c’è stato un breve momento di tensione, vicino al bar frequentato dai tifosi cesenati, con un tafferuglio presto sedato dalle forze dell’ordine.
Orban, sovranista che vede nello sport uno dei settori che affermano il proprio modello sociale, è arrivato quasi un’ora prima dell’inizio della gara, ha assistito al riscaldamento delle due squadre applaudendo la sua nazionale, spesso restando in piedi. Cravatta arancione e sciarpa rosso bianco e verde, ha guardato il match a fianco del presidente della Figc Gabriele Gravina e dietro al sindaco di Cesena Enzo Lattuca. Il primo cittadino ha salutato con una stretta di mano e una parola di benvenuto l’intera delegazione ungherese presente. Non sono presenti altre istituzioni italiane.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali: 2-1 agli Emirati, Australia farà spareggio col Perù
Il 13 giugno il match per un posto a Qatar 2022
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
22:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Australia ha battuto 2-1 gli Emirati Arabi Uniti ad Al Rayyan, guadagnandosi l’accesso allo spareggio intercontinentale del 13 giugno, dove affronterà il Perù per un posto a Qatar 2022.
Tutte nel secondo tempo le reti: vantaggio australiano con Irvine, pareggio di Canedo e gol decisivo di Hrustic a 6′ dalla fine.
La vincitrice dello spareggio tra Australia e Perù è destinata al Gruppo B della fase finale del mondiale, che comprende la Francia campione uscente, la Danimarca e la Tunisia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Italia-Ungheria 2-1
In gol Barella e Pellegrini, nella ripresa autorete di Mancini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
07 giugno 2022
22:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ha battuto 2-1 l’Ungheria a Cesena ella seconda giornata di Nations League, replicando la buona prova di sabato scorso con la Germania.
Gli azzurri hanno colpito nel primo tempo, prima con Barella e nel finale con Pellegrini, al termine di azioni manovrate e a tratti spettacolari.
Nella ripresa, l’autorete di Mancini ma gli ungheresi – che avevano sconfitto l’Inghilterra – non sono riusciti a completare la rimonta nonostante la spinta dei circa duemila tifosi al seguito, guidati dal premier, Viktor Orban.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Mancini “buona partita, vincere è importante”
Ct “con tanti giovani bisogna lavorare molto,la strada è lunga”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
22:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo fatto davvero una buona partita nel primo tempo, poi il loro gol ci ha messo un po’ di timore.
Era una gara che doveva finire con più ampio margine per noi”.
Lo ha detto il ct dell’Italia, Roberto Mancini, ai microfoni di RaiSport dopo la vittoria sull’Ungheria a Cesena.
“Noi si era anche un po’ stanchi e subire un gol su una gara sostanzialmente chiusa un po’ di difficoltà te la mette – ha proseguito il tecnico azzurro -. Questa è un’Italia piena di giovani, deve lavorare molto e la strada è lunga. Ma vincere è importante e comunque è stata veramente una buona partita”, ha concluso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Donnarumma, per l’Italia gioco anche senza un dito
‘Che emozione portare maglia numero 1 e la fascia da capitano’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
22:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un’emozione indescrivibile portare la maglia numero 1 e la fascia di capitano.
Non ci sono parole.
E’ emozionante”. Così ‘Gigio’ Donnarumma, dai microfoni di RaiSport, dopo il fischio finale di Italia-Ungheria, in cui il portiere degli azzurri è sceso in campo con un dito dolorante. “Per questa maglia si gioca anche senza un dito – commenta -. Devo ringraziare anche lo staff medico che mi ha aiutato meglio, perché due giorni fa era impensabile. Con la mia voglia e il loro aiuto sono riuscito ad essere in campo.
Giocherò sempre finché è possibile”.
Poi una battuta sul gruppo azzurro: “C’è voglia di ripartire e stare di nuovo bene insieme – dice Donnarumma -. Ci voleva la vittoria e grazie ai nuovi ragazzi che ci stanno dando una grande mano. Andremo avanti con la nostra voglia e la nostra unione”. “Sapevano che dovevamo cambiare. Bisognava riparte da tutti i nuovi ragazzi – conclude -. Loro si sono messi a disposizione, hanno voglia di lavorare ed è questo lo spirito giusto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: l’Italia si ritrova e supera l’Ungheria
A segno Barella e Pellegrini, sempre più leader del gruppo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
08 giugno 2022
09:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vincere nella terra dove è nato Azeglio Vicini con una nazionale piena di giovani è un bel biglietto per il futuro.
Non basta a cancellare la delusione per aver mancato il Mondiale per la seconda volta di fila, ma Roberto Mancini può sorridere per come l’Italia ha affrontato e battuto a Cesena, nel secondo turno di Nations League, l’Ungheria allenata dall’amico Marco Rossi.
Grazie ai gol di Barella e Pellegrini, sempre più leader del gruppo e senza scomporsi dopo l’autorete di Gianluca Mancini.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In una sfida non facile, contro una squadra fisica e motivata, nonostante sia giugno. Queste partite della nazionale sono nate infatti accompagnate dalle polemiche sull’opportunità di aggiungere impegni ufficiali, a fine stagione, su giocatori già stanchi e con la testa alle vacanze.
Ma il clima respirato all’Orogel Stadium di Cesena è stato fin da subito poco estivo. I magiari sono arrivati in Romagna dopo la vittoria a sorpresa sull’Inghilterra, scortati da uno squadrone di tifosi, oltre 1.500, che hanno incitato dall’inizio alla fine la propria nazionale, molti in divisa scura, facendosi sentire in modo più forte e organizzato dei tifosi di casa. Prima della partita ci sono stati anche momenti di disordine in un bar, con alcuni ultras cesenati, subito risolti dalle forze dell’ordine. Ad accompagnare l’Ungheria in trasferta è volato pure il presidente Viktor Orban, sovranista che vede nello sport uno dei settori che affermano il proprio modello sociale. Solita cravatta arancione e una grande sciarpa rosso bianco e verde, si è seduto in tribuna arrivando quasi un’ora prima del fischio iniziale. Ma neppure gli azzurri rinnovati da Mancini hanno interpretato la partita alla leggera.
Sono entrati in campo concentrati, pericolosi subito due volte di testa con Gianluca Mancini, promosso titolare al centro della difesa e nella seconda occasione è stata bella la risposta del portiere Dibusz. Gnonto ha avuto il tempo per ciccare un pallone e poi per farsi respingere una conclusione dopo uno dei tanti buoni spunti che ha avuto nel corso della partita, giocata tutta e mantenendo quanto aveva promesso negli scampoli contro i tedeschi. Donnarumma poi, prima del vantaggio, ha salvato due volte, una su Sallai in diagonale e poi in uscita bassa coi piedi. Il gol è arrivato alla mezzora a finalizzazione un’azione sulla sinistra di Spinazzola, con l’interista che si è sistemato la palla dal limite e l’ha infilata sotto l’incrocio opposto, grazie anche a una lieve deviazione. Il raddoppio è maturato allo scadere del primo tempo ed è stato ancora frutto di una giocata partita dalla fascia, questa volta da destra dove Politano ha messo in mezzo e Pellegrini, ormai uno degli uomini chiave, ha sfruttato un’indecisione della difesa e ha insaccato.
Come annunciato alla vigilia Mancini ha cambiato abbastanza rispetto alla Germania, non ha stravolto. Le indicazioni positive sono arrivate da Donnarumma, che ha voluto giocare nonostante i problemi a un mignolo e da una serie di buone azioni corali. Nel secondo tempo gli azzurri hanno avuto anche opportunità per segnare ancora, la migliore con Politano, che ha colpito la traversa dal limite. Soprattutto, non è mutato nulla nello spirito dopo lo sfortunato autogol di Gianluca Mancini, che ha mandato nella propria porta un cross basso del neoentrato Fiola. Alla fine sono tre punti di speranza, a confermare la tradizione positiva di questo stadio per la Nazionale, che qui ha sempre vinto.
Germania-Inghilterra 1-1
Germania e Inghilterra 1-1 in una partita del gruppo 3 della Serie A della Nations League, di cui fa parte anche l’Italia. Tedeschi in vantaggio con Hofmann al 5′ st, pareggio inglese con Kane su rigore al 43′ st.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bastoni, il mio futuro? ho un contratto con l’Inter
‘Sono tranquillissimo, la società non mi ha comunicato nulla’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 giugno 2022
23:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho due anni di contratto con l’Inter, quindi sono tranquillo.
La società non mi ha comunicato nulla, quindi sono tranquillissimo.
Penso alla nazionale, poi vado in vacanza e poi riprendo ad Appiano con l’Inter”. Così Alessandro Bastoni ha risposto, a margine di Italia-Ungheria e dai microfoni di RaiSport, a una domanda sul suo futuro e sulle voci che lo vogliono in uscita dall’Inter.
Una battuta sulla partita di oggi degli azzurri: “penso che faccia parte delle partite saper soffrire. Abbiamo avuto occasioni per fare il terzo e quarto gol ma siamo stati bravi a soffrire e a vincere la partita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Mancini, lo spirito è quello giusto
Donnarumma: “Per questa maglia si gioca anche senza un dito”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CESENA
07 giugno 2022
23:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La nuova Italia di Roberto Mancini è “una squadra giovane” e già solo per questo “crea entusiasmo”.
Di certo “può migliorare tanto, intanto ha già fatto vedere delle cose buone” e cioé “cercare di andare a prendere la palla molto alta, ha difeso e attaccato bene, negli spazi stretti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Così il ct ha parlato della vittoria della Nazionale contro l’Ungheria a Cesena, ora gli azzurri sono primi nel girone di Nations League. Poi, guardando al futuro, ha aggiunto: “Per diventare squadra ci vuole tempo, non lo siamo ancora, ma lo spirito è giusto”. “Abbiamo fatto davvero una buona partita nel primo tempo, poi il loro gol ci ha messo un po’ di timore. Era una gara che doveva finire con più ampio margine per noi”, ha detto nella sala stampa all’Orogel Stadium . “Noi si era anche un po’ stanchi e subire un gol su una gara sostanzialmente chiusa un po’ di difficoltà te la mette – ha proseguito il ct -. Questa è un’Italia piena di giovani, deve lavorare molto e la strada è lunga. Ma vincere è importante e comunque è stata una buona partita”.
Uno dei migliori di Cesena è stato Gigio Donnarumma, in porta nonostante il problema a un dito. “E’ un’emozione indescrivibile – ha detto portare la maglia numero 1 e la fascia di capitano.
Non ci sono parole. E’ emozionante”. “Per questa maglia si gioca anche senza un dito. Devo ringraziare anche lo staff medico che mi ha aiutato meglio, perché due giorni fa era impensabile. Con la mia voglia e il loro aiuto sono riuscito ad essere in campo.
Giocherò sempre finché è possibile”. Poi una battuta sul gruppo azzurro: “C’è voglia di ripartire e stare di nuovo bene insieme.
Ci voleva la vittoria e grazie ai nuovi ragazzi che ci stanno dando una grande mano. Andremo avanti con la nostra voglia e la nostra unione”. “Sapevano che dovevamo cambiare. Bisognava riparte da tutti i nuovi ragazzi – conclude – Loro si sono messi a disposizione, hanno voglia di lavorare ed è questo lo spirito giusto”.
“Noi dobbiamo sapere chi siamo, giochiamo contro i campioni d’Europa. Non possiamo pensare di venire qui e solo perché abbiamo battuto l’Inghilterra lo ripetiamo in automatico.
Dobbiamo lavorare tutti per crescere. “, ha commentato l’allenatore dell’Ungheria, Marco Rossi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Blitz animalista contro Roberto Baggio in aeroporto Verona
Manifesti contestano la sua passione per la caccia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
08 giugno 2022
08:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Manifesti in alcune zone strategiche dell’aeroporto Valerio Catullo contro Ita Airways con alcune immagini Roberto Baggio impegnato nella caccia di anatre: blitz notturno del movimento Centopercentoanimalisti contro Roberto Baggio all’aeroporto Valerio Catullo di Verona.

“La compagnia aerea Ita Airways – hanno spiegato i militanti animalisti – nei giorni scorsi ha intitolato a Roberto Baggio il primo volo Roma-Buones Aires.
L’ex giocatore ha preso l’occasione per recarsi in Argentina, dove possiede una ampia riserva di caccia, per ammazzare animali indifesi a piacimento.
Facile intuire come si sarà ‘divertito'”. Nel mirino di Centopercentoanimalisti dunque la passione venatoria di Roberto Baggio. “Un individuo che uccide animali per diletto. La cosa più sorprendente del personaggio? Si dichiara Buddista, incredibile, ma vero” hanno dichiarato gli animalisti. “Lo sport non cancella l’odore” hanno concluso i militanti di Centopercentoanimalisti.

Media inglesi, Bastoni nel mirino di United e Tottenham
Conte non molla la presa sul difensore dell’Inter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2022
11:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alessandro Bastoni ha ribadito di voler restare all’Inter, ma alcuni club della Premier League non si rassegnano.
Secondo il Daily Mail anche il Manchester United ha chiesto informazioni sul difensore nerazzurro e della nazionale, già obiettivo dell’allenatore del Tottenham Antonio Conte, che lo ha già potuto apprezzare quando era sulla panchina dell’Inter.
Dalla quale gli Spurs hanno già ingaggiato l’esterno croato Ivan Perisic.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: ecco Liverani, “qui con spirito positivo”
Neotecnico sardi, “belle sensazioni ma c’è tanta strada da fare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
08 giugno 2022
11:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo allenatore del Cagliari Fabio Liverani è sbarcato questa mattina all’aeroporto di Elmas.

La firma del contratto – dovrebbe essere un biennale – arriverà tra oggi e domani.
Ma nel frattempo club e tecnico possono già impostare le strategie di mercato per il prossimo campionato di serie B.
Sorrisi e saluti ai tifosi che gli hanno dato il benvenuto. E prime battute: “Belle sensazioni – ha detto prima di infilarsi in auto – c’è tanta strada da fare, ma lo spirito è positivo”.
Liverani aveva iniziato la carriera da calciatore proprio nelle giovanili del Cagliari, ma fermandosi all’esperienza con la Primavera. Il programma di oggi prevede un incontro con i vertici della società e una visita al centro sportivo di Assemini. Poi anche un po’ di relax prima della firma: il nuovo tecnico è atteso al Forte Village di Santa Margherita di Pula per un torneo di padel.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
U.21; Nicolato, con Svezia partita delicata e difficile
“Ci aspetta una sfida impegnativa, sul piano fisico e mentale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2022
14:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“A questo impegno non arriviamo al massimo della condizione e dovremo trovare risorse difficili da reperire.
Affrontiamo una squadra che sta meglio di noi, con giocatori che vengono da un campionato in corso ed hanno avuto un’intera settimana per recuperare”.
Così Paolo Nicolato, tecnico dell’Under 21, alla vigilia della sfida “delicata e difficile” in casa della Svezia, probabilmente decisiva per la qualificazione all’Europeo dell’anno prossimo. Ai suoi ragazzi, reduci dall’agevole 3-0 sul Lussemburgo, chiede “motivazione attenzione ed intelligenza” perché si aspetta una partita di tutt’altro spessore, “impegnativa, sul piano fisico e mentale”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Real Madrid: Modric prolunga fino al 2023
Il croato ha quasi 37 anni ma per il club è ‘genio e leggenda’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2022
15:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Luka Modric resterà al Real Madrid per un’altra stagione, come ufficializzato oggi dal club che ha deciso di confermare il fuoriclasse croato – ‘un genio, una leggenda’, lo si definisce sul profilo twitter merengue -, il quale compirà il prossimo settembre 37 anni.
E’ la seconda volta consecutiva che Modric ottiene un prolungamento annuale, alla luce di un fisico ancora integro e di un gioco che resta illuminante.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I numeri dell’ultima stagione del Pallone d’Oro 2018 sono eloquenti – 45 partite, tre gol e 12 assist – ma a garantirgli il posto per un altro anno poteva bastare il suo lancio di esterno per il gol di Rodrygo nei quarti di finale di Champions contro il Chelsea, una prodezza che ha fatto per giorno il giro del mondo.
Modric è stato acclamato lunedì sera a Spalato in occasione del match di Nations League tra la Croazia e la Francia guidata dal compagno di squadra Karim Benzema, col pubblico che gli ha tributato cori e ovazioni per la sua 150esima presenza in nazionale. Col Real, dove è arrivato dieci anni dal Tottenham per 35 milioni, ha giocato 436 partite, segnando 31 gol, ma soprattutto ispirando continuamente la squadra con cui ha vinto cinque Champions League, tre campionati spagnoli e tanti altri trofei. “Ho detto molte volte che voglio finire la mia carriera qui”, aveva detto prima della finale di Champions a Parigi col Liverpool e questo rinnovo lo fa avvicinare a quel traguardo.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Santos, Leao successore Ronaldo? Nessuno può esserlo’
Ct Portogallo, Cristiano è unico e ha fatto un milione di gol
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LISBONA
08 giugno 2022
14:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo ha 37 anni e pur avendo tuttora un’invidiabile condizione fisica in Portogallo cominciano a chiedersi chi sarà il suo erede, magari continuando a fare le fortune della nazionale.
E c’è chi, sempre di più, comincia a pensare che questo ruolo possa essere ricoperto, facendo le debite proporzioni, dal milanista Rafael Leao.

Così oggi la domanda è stata rivolta, in conferenza stampa, al ct della Seleçao Fernando Santos, alla vigilia della partita di Nations League contro la Repubblica Ceca: Rafael Leao può essere ‘l’erede’ di Ronaldo?. “Io non credo che Rafael Leao e Ronaldo giochino nella stessa posizione – le parole del ct lusitano -, quindi la parola successore o erede mi sembra troppo. Non so quanti gol ha segnato Cristiano, forse un milione…Difficilmente qualcuno potrà sostituire Ronaldo, non solo in Portogallo ma nel mondo. E non è bello fare paragoni tra lui e Leao, Rafael deve essere semplicemente Rafael, con le sue caratteristiche e la qualità che ha. Ma se sta qui con noi pur avendo solo 21 anni vuol dire che è il futuro della nazionale e che la nazionale stessa conta su di lui”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Koulibaly, su futuro non so niente. Ora vado in vacanza
Centrale del Napoli: quando torno in Europa vedremo cosa accadrà
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
08 giugno 2022
15:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per il momento ho pensato al Senegal e ora me ne vado in vacanza.
Quando torno in Europa vedremo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Kalidou Koulibaly parla così del suo possibile addio al Napoli, con cui ha un contratto che scade a giugno 2023. Per ora non è stato prolungato dal club azzurro visto l’ingaggio da 6,5 milioni l’anno precepito dal difensore centrale senegalese.
Koulibaly ha parlato ai media del suo paese dopo la vittoria per 1-0 contro il Ruanda nelle qualificazioni alla Coppa d’Africa. Una trattativa c’è anche per un possibile passaggio al Barcellona, ma il Napoli chiede 40 miloni di euro. L’alternativa sarebbe rimanere l’ultimo anno in azzurro e poi andare via, a parametro zero, alla fine della prossima stagione. Ma è un’idea che potrebbe scontrarsi con quelle del presidente Aurelio De Laurentiis, che a quel punto potrebbe mandarlo in tribuna per tutta la stagione.
Intanto, a una domanda sul Barcellona, Koulibaly ha risposto: “Non voglio mentire – ha detto -, ma per il momento non so niente e non ho parlato con nessuno. Al mio ritorno in Europa vedremo, ma vorrei conoscere la situazione molto velocemente.
Ora passerò qualche giorno di vacanza qui in Senegal, una volta in Europa vedremo cosa accadrà”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al via Mundianapoli di Ferrara e Cannavaro per bimbi
Torneo con 150 giovani in 8 squadre,organizzato con Arci Scampia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
08 giugno 2022
16:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parte domani a Napoli la settima edizione del Mundianapoli, il torneo di calcio giovanile promosso dalla Fondazione Cannavaro Ferrara in collaborazione con la scuola calcio Arci Uisp Scampia, finalizzato a promuovere lo sport come risorsa educativa, di integrazione e riscatto sociale.
L’iniziativa – riservata ai calciatori in erba, appartenenti alla categoria esordienti 1° anno nati nel 2010 – coinvolge vari quartieri della città di Napoli attraverso la partecipazione di 8 squadre distribuite in due gironi per l’adesione di circa 150 giovani atleti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le squadre nella settima edizione che si contendono il titolo, ognuna di 8 giocatori, sono: Arci Scampia, SSC Napoli, Calcio Petrarca, Real Poggio, ASD Materdei, OBP Fuorigrotta, N.T.S. Giovanni, ed M. Perna.
Approderanno alla finale, che si disputerà presso il Centro Sportivo Arci Scampia di Napoli il 18 giugno, le compagini che si qualificheranno prima e seconda nei propri gironi. Fabio e Paolo Cannavaro, così come Ciro e Vincenzo Ferrara rendono il Mundianapoli un’esperienza formativa per i giovani atleti, nell’intento di trasmettere loro l’entusiasmo di vivere una sana competizione, secondo i veri principi dello sport.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ranieri, Mancini bravo a ricostruire con i giovani
‘Pioli si ispira a me? Direi che mi ha superato alla grande’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
08 giugno 2022
16:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mancini sta facendo un ottimo lavoro di ricostruzione, la Nazionale ieri contro l’Ungheria mi ha ben impressionato”.
Lo ha detto Claudio Ranieri a margine della consegna, a Firenze, del premio giornalistico ‘Alessandro Rialti’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci sono giocatori che hanno dato tanto all’Italia e ora stanno emergendo talenti che Mancini sta facendo crescere insieme ad elementi più esperti, in tutte le squadre occorre il giusto mix – ha aggiunto l’ex allenatore -. Ogni tecnico cerca di mettere in campo la formazione più competitiva. Mancini ha vinto l’Europeo ma vuole vincere ancora, come è giusto che sia”.
E a proposito di tecnici vincenti Ranieri ha parlato anche di Stefano Pioli: “Lui dice che si ispira a me e punta a raggiungermi? Direi che mi ha superato – ha sorriso -. Stefano è stato un grande giocatore per me a Firenze, mi ha dato tanto e sta dando tanto al calcio italiano, sta facendo giocare il Milan davvero bene”. Un pensiero anche per Vincenzo Italiano che ha riportato la Fiorentina in Europa dopo 6 anni: “Ha fatto un’ottima stagione e mi sembra che i tifosi viola siano molto contenti come anche il presidente, mi auguro che Italiano possa aprire un ciclo e andare oltre a ciò che ho fatto io a Firenze.
Questa città lo meriterebbe” ha ribadito Ranieri che con la viola ha vinto un campionato di B, una Coppa Italia e una Supercoppa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’agente di Dybala in sede Inter
Sul tavolo l’affare per l’attaccante argentino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 giugno 2022
17:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Jroge Antun, procuratore di Paulo Dybala, è arrivato da poco nella sede dell’Inter nel centro di Milano.
Sul tavolo c’è l’offerta del club nerazzurro per l’attaccante argentino, in uscita a parametro zero dalla Juventus.
“Ottimista? Nella vita sì”, le uniche parole dell’agente del giocatore entrando negli uffici del club.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: lavoro pomeridiano, a casa Belotti e Bonucci
Dopo l’Ungheria si prepara la trasferta in Inghilterra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2022
17:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Allenamento pomeridiano a Coverciano per la nazionale di calcio, rientrata nella notte da Cesena dopo il successo sull’Ungheria e che deve preparare gli ultimi due impegni di Nations League, con Inghilterra e Germania.

Come annunciato ieri sera in conferenza stampa da Roberto Mancini, hanno lasciato il ritiro Leonardo Bonucci e Andrea Belotti.
Sono quindi 32 gli Azzurri a disposizione del ct per le prossime sfide, in programma rispettivamente sabato 11 giugno a Wolverhampton e martedì 14 giugno a Moenchengladbach.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fabrizio Castori è il nuovo allenatore dell’AC Perugia Calcio
Contratto annuale con rinnovo automatico in caso di playoff
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
08 giugno 2022
18:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fabrizio Castori è il nuovo allenatore dell’AC Perugia Calcio.
Lo rende noto la stessa società con un comunicato.

Il tecnico ha firmato un contratto annuale con rinnovo automatico in caso di playoff.
Lo staff tecnico sarà composto dal vice allenatore Riccardo Bocchini, dal preparatore atletico Carlo Pescosolido e dai collaboratori tecnici Marco Castori e Tommaso Marolda.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp: cda definisce i ruoli di Osti e Faggiano
Come chiesto da Giampaolo chiarezza su interlocutori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
08 giugno 2022
19:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da una parte tutto il cda della Sampdoria col presidente, Marco Lanna, dall’altra il responsabile delle aree tecniche del club, Carlo Osti, e il direttore sportivo, Daniele Faggiano.
È stato un incontro, quello che si è tenuto nella sede della società, per arrivare ad una precisa definizione dei ruoli come aveva chiesto qualche giorno fa al consiglio d’amministrazione il tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo ,in vista della prossima stagione.

Nel confronto avuto oggi si è arrivati ad un orientamento di massima con Osti che avrebbe soprattutto il compito di interfacciarsi con staff tecnico e squadra mentre per Faggiano si profilerebbe un ruolo più concentrato sul mercato. Nelle prossime ore si avrà maggiore chiarezza anche sulle decisioni dei diretti interessati che sono legati ancora per un anno alla Samp ma hanno parecchio mercato. Oggi in casa Samp c’è stata anche la visita del nuovo presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini. Accolto dal presidente Lanna e dal Cda al completo, Casini ha prima pranzato allo stadio “Ferraris” per poi visitare il centro sportivo “Mugnaini” di Bogliasco, i campi e le strutture adiacenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spezia: Gotti nuovo tecnico, piace il ds doriano Osti
Agudelo e Manaj saranno riscattati,attesa per ricorso su mercato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
08 giugno 2022
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo Spezia ha scelto Luca Gotti come allenatore per la prossima stagione.
Il tecnico ex Udinese ha trovato l’accordo che lo legherà alla società ligure per un anno, con opzione di rinnovo per un’ulteriore stagione, dopo una serie di colloqui con l’uomo mercato Riccardo Pecini ed il presidente Philip Platek.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gotti era il primo obiettivo per sostituire Thiago Motta, con cui si tratta in questi giorni la rescissione del contratto. L’annuncio del nuovo tecnico dovrebbe arrivare nei primi giorni della prossima settimana.
Si attende per la seconda metà del mese l’esito del ricorso al Tas di Losanna sul blocco del mercato, comminato dalla Fifa per una vicenda legata all’ingresso in Italia di alcuni minorenni nigeriani, parte dei quali poi diventati calciatori professionisti. L’ente internzionale ha stoppato gli affari in entrata fino all’estate 2023 compresa, ciò significa che ad oggi non sarebbe possibile acquistare nuovi calciatori. Tra il 15 ed il 17 giugno dovrebbe invece essere attivata la clausola per riscattare i calciatori Agudelo dal Genoa (per 2,5 milioni) e Manaj dal Barcellona (per 2,7 milioni), operazioni che in continuità di tesseramento non sono bloccate dalla Fifa.
Tra gli obiettivi estivi quello di trovare un direttore sportivo che possa supportare il lavoro di Pecini, responsabile delle “football operations” europee per gli americani, che possiedono anche il Casa Pia in Portogallo ed il Sonderjyske in Danimarca. Il professionista individuato è Carlo Osti, attualmente sotto contratto con la Sampdoria, con cui Pecini ha lavorato per anni proprio in blucerchiato.
La preparazione estiva dello Spezia si svolgerà a Santa Cristina in Val Gardena tra il 4 ed il 22 luglio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari: è ufficiale, Liverani nuovo allenatore
Un anno più rinnovo in caso di promozione. Pisacane nello staff
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
08 giugno 2022
19:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ora è ufficiale: Fabio Liverani è il nuovo allenatore del Cagliari.
Accordo raggiunto nel pomeriggio con il tecnico romano, che dall’1 luglio assumerà la guida tecnica della squadra rossoblù.
Per il nuovo mister l’intesa è per un anno con rinnovo automatico in caso di promozione.
Classe 1976, Liverani ha giocato nella Primavera del Cagliari tra il 1993 e il 1996. Nella sua carriera da calciatore ha giocato quasi 400 partite tra i professionisti, 288 in Serie A, con partecipazioni alle coppe europee e gare in maglia azzurra.
Liverani ha iniziato la sua carriera da allenatore nelle giovanili del Genoa, poi nell’estate 2013 la promozione in prima squadra.
Accordo anche con Cesare Bovo, che all’interno dello staff tecnico di Liverani ricoprirà il ruolo di vice allenatore, e con i collaboratori tecnici Federico Fabellini, Giuseppe Capello (match analyst) e l’ex difensore Fabio Pisacane, che ritorna a Cagliari dopo sei stagioni da calciatore. Preparatore dei portieri Walter Bressan. I preparatori atletici saranno Maurizio Cantarelli e Mauro Baldus, con Francesco Fois dedicato al recupero infortuni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: a pari punti sarà spareggio per scudetto e salvezza
Novità per campionato, servirà approvazione del Consiglio Figc
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2022
19:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Novità per la Serie A: in caso di arrivo a pari punti tra due squadre nella lotta per lo scudetto o per la salvezza, ci sarà uno spareggio.
Lo ha deciso il Consiglio di Lega, svoltosi prima dell’assemblea dei club di ieri.
Lo spareggio verrà effettuato solo nel caso in cui le squadre si giochino il titolo o la permanenza in Serie A: nel caso di arrivo a pari punti tra due club nella lotta per le coppe europee, rimangono in vigore le vecchie regole.
Le norme ora dovranno passare dal Consiglio della Figc, chiamato a ratificare la novità voluta dalla Lega Serie A.
Inoltre, il Consiglio di Lega ha approvato la modifica della regola sul gol doppio in trasferta per la Coppa Italia: come nelle competizioni Uefa, dalla prossima stagione la norma non sarà più valida e in questo caso non servirà passare dal Consiglio federale, visto che la Coppa Italia viene organizzata dalla Lega Serie A.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter: accordo per il rinnovo di Inzaghi fino al 2024
Nuovo contratto prolungato di un ulteriore anno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2022
21:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Accordo raggiunto fra l’Inter e Simone Inzaghi per il rinnovo dell’allenatore col club nerazzurro.
Il nuovo contratto – come riporta Sky sport – è stato prolungato di un ulteriore anno, cioè fino al 2024, con un adeguamento,
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League; goleada del Belgio alla Polonia
Vittorie anche per Olanda, Scozia e Ucraina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 giugno 2022
23:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Belgio trova la sua prima vittoria in Nations League rifilando ben sei gol alla Polonia (passata in vantaggio con Lewandowski): 6-1 il risultato finale per i diavoli rossi.
Nello stesso gruppo vince anche l’Olanda col Galles: segna Koopmeiners, poi pari subìto al 92′ e gol partita di Weghorst al 94′.
È primato orange a punteggio pieno.
Nella Lega B vittorie per Scozia e Ucraina rispettivamente 2-0 contro l’Armenia e 1-0 con l’Irlanda.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Lione si riprende Lacazette dall’Arsenal
Dopo 5 stagioni l’attaccante torna nella squadra che lo lanciò
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LIONE
09 giugno 2022
09:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Olympique di Lione ha ufficializzato il ritorno dell’attaccante dell’Arsenal Alexandre Lacazette, che ha firmato per tre stagioni con la squadra che lo ha lanciato, cinque anni dopo essersi trasferito in Inghilterra.

Al termine del suo contratto con l’Arsenal, il nazionale francese ha firmato con l’OL fino al 30 giugno 2025.
Il giocatore ha svolto ieri le visite mediche ed oggi sarà presentato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante il caso buca Austria-Francia si gioca a Vienna
Polemiche sullo stadio Ernst Happel per campo sprofondato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
10:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VIENNA, 09 GIU – La UEFA ha deciso che la partita di Nations League tra Austria e Francia, in programma domani alle 20:45, si giocherà come previsto allo stadio Ernst-Happel, nonostante l’episodio avvenuto al termine dell’incontro tra Austra e Danimarca di martedì scorso, quando si era aperta una profonda buca a centrocampo.
Lo ha annunciato la Federcalcio austriaca.

“La UEFA ha dato la sua approvazione per la partita di venerdì” secondo le raccomandazioni di una perizia indipendente, ha affermato la Federazione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Blatter, Platini “valeva il suo milione” di franchi svizzeri
Si difende l’ex presidente FIFA, accusato di frode in Svizzera
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BELLINZONA
09 giugno 2022
11:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Michel Platini “valeva il suo milione” di franchi svizzeri all’anno, ha assicurato l’ex presidente della FIFA Sepp Blatter, aggiungendo di “non capire” perché sia chiamato a difendersi in Svizzera dall’accusa di frode, insieme al suo ex consigliere.
“Ha lavorato con me e valeva il suo milione”, ha detto l’86enne ex boss del calcio mondiale, mell’udienza di oggi presso il Tribunale federale penale di Bellinzona.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ripetendo come fa dall’apertura di questa inchiesta nel 2015, Blatter ha assicurato di aver accettato oralmente il compenso chiesto dal tre volte Pallone d’Oro quando si affidò al suo carisma sportivo per prendere la guida della FIFA, nel 1998, prima di farne il suo consigliere.
Blatter è accusato di aver avallato, all’inizio del 2011, una fattura da 2 milioni di franchi svizzeri (1,8 milioni di euro) presentata alla FIFA da Michel Platini, allora presidente della UEFA, a quasi nove anni dalla fine del suo lavoro di consigliere tra il 1998 e il 2002. Questo nonostante tra i due non esistesse alcuna accordo scritto che prevedesse un tale compenso, mentre l’unico contratto, firmato nel 1999, sanciva una retribuzione annua di 300.000 franchi svizzeri, all’epoca interamente versata dalla FIFA.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gattuso è il nuovo allenatore del Valencia
Contratto per 2 stagioni, porta “passione e amore per il gioco”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
12:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gennaro Gattuso sarà il nuovo allenatore del Valencia per le prossime due stagioni, ha annunciato il club spagnolo con un video sul proprio sito.
L’ex tecnico di Milan e Napoli subentra a José Bordalas, chiamato a maggio 2021 ed esonerato pochi giorni fa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Campione del mondo nel 2006, Gattuso (44 anni) ha smesso di giocare nel 2010. In seguito ha allenato il Sion in Svizzera, quindi Palermo, Creta (Grecia) e Pisa, prima di passare due stagioni sulle panchine del ‘suo’ Milan e del Napoli, con il quale ha vinto la Coppa Italia nel 2020. Nell’estate 2021 era stato ingaggiato dalla Fiorentina, ma poche settimane dopo ha lasciato il club a causa di divergenze sulla campagna acquisti.
“Ho conosciuto un rispettato Valencia. Una squadra, tifosi, tutti legati dal cuore. Per me il calcio è passione, rispetto per il gioco e amore per la palla” ricorda Gattuso nel video di presentazione trasmesso dal club sui social. E tra le immagini scorre anche quella di Claudio Ranieri, che è stato sulla panchina del Valencia in due riprese.
Gattuso sarà il decimo allenatore a guidare la squadra del Valencia da quando il miliardario singaporiano Peter Lim ha preso la guida del club nell’agosto 2014.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alvini è il nuovo allenatore della Cremonese
Club neopromosso in A ufficializza la scelta del dopo-Pecchia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
12:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“U.S.
Cremonese comunica di aver affidato la conduzione tecnica della Prima Squadra al signor Massimiliano Alvini”.
E’ questo il comunicato con cui il club grigiorosso neo-promosso in Serie A annuncia la scelta del nuovo allenatore. Alvini succede a Fabio Pecchia, che ha lasciato l società lombarda per andare al Parma.
“Nato a Fucecchio (Firenze) il 20 aprile 1970, Alvini ha intrapreso la carriera di allenatore nel 2000 – è scritto nella nota della Cremonese – guidando prima la formazione del Signa e poi il Quarrata. Successivamente è passato al Tuttocuoio dove in 7 stagioni ha portato la squadra dalla Promozione alla Lega Pro 1; sempre con il Tuttocuoio ha vinto la Coppa Italia Dilettanti.
Alvini in Serie C ha allenato anche Pistoiese, Albinoleffe e Reggiana. Con i granata emiliani ha conquistato la Serie B nella stagione 2019/20. Nell’ultimo campionato ha centrato l’accesso ai playoff guidando il Perugia. La proprietà e la società danno il benvenuto al nuovo tecnico”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Condannato a 6 mesi di carcere Madjer, ‘Tacco di Allah’
Per falsa dichiarazione, assolto dall’accusa di frode
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ALGERI
09 giugno 2022
12:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il tribunale di Algeri ha condannato in primo grado l’ex calciatore Rabah Madjer – vincitore della Coppa dei Campioni con il Porto nel 1987 grazie ad un suo gol di tacco contro il Bayern Monaco, che gli valse il soprannome “Il Tacco di Allah” – a 6 mesi di reclusione per falsa dichiarazione.
Madjer è stato multato di 100 mila dinari (pari a 640 euro).
Il tribunale lo ha invece assolto dalle accuse di frode, falsificazione, uso di un falsario e furto di identità. Il 2 giugno scorso, il tribunale di Algeri ha chiesto 18 mesi per corruzione, nei confronti dell’ex calciatore.
L’agenzia nazionale per l’editoria e la pubblicità (un ente governativo responsabile della distribuzione di annunci pubblicitari sui giornali), si era costituita parte civile contro l’ex calciatore, insieme a Ibrahim.M, uno dei suoi partner nel quotidiano Al-Balagh (‘L’annuncio’), di cui era proprietario durante l’epoca in cui il paese era guidato dal defunto Abdelaziz Bouteflika.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Us Acli: SportINTour; domani al via secondo weekend a Pesaro
Quasi quattromila presenze alberghiere e 1500 atleti in gara
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
12:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Us Acli torna a Pesaro e lo farà da domani con il secondo e ultimo weekend dello SportINTour per una kermesse che si arricchisce di nuovi sport, dibattiti e ospiti di rilievo nazionale.
“Non ci vogliamo mai accontentare – ha detto Damiano Lembo, presidente Us Acli – Dopo il grande successo dello scorso weekend siamo pronti a replicare dal 10 al 12 giugno con tante finali nazionali di diverse discipline sportive, senza dimenticare le occasioni di confronto per porre le basi di progetti futuri con l’obiettivo di rendere lo sport sempre più un traino di valori sociali e accessibile a tutti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Sabato 11 giugno, infatti, nella sala del Cinema Astra alle 10.30 andrà in scena il convegno “Sport sociale e per tutti: ambiti di intervento e connessioni tra la riforma dello sport e quella del terzo settore” che vedrà gli interventi di tanti ospiti come il Sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, l’assessora Mila Della Dora, le sottosegretarie per il Governo al Lavoro e allo Sport, Valentina Vezzali e Rossella Accoto, il presidente Nazionale dell’US Acli, Damiano Lembo, il responsabile delle Relazioni esterne e Istituzionali della Figc, Roberto Coramusi, e molti altri con la moderazione affidata a Piercarlo Presutti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Javorcic è il nuovo allenatore del Venezia
Ha guidato Sud Tirol alla storica promozione in serie B
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
12:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Venezia FC comunica la nomina di Ivan Javorčić come allenatore della Prima Squadra.
Javorčić, 43 anni, ha firmato un contratto triennale fino alla stagione 2024/25.
Welcome to Venice”.
Con questo annuncio su Twitter il club lagunare, appena retrocesso in Serie B, annuncia la scelta del nuovo tecnico.
Nella stagione che si è conclusa da poco Javorcic ha guidato il Sud Tirol alla promozione dalla Serie C alla B. Il suo posto nel club altoatesino dovrebbe ora essere preso da Lamberto Zauli, che lascerà la guida della Juventus under 23 e vorrebbe portarsi dietro, nella sua nuova squadra, Matias Soulé, Marco Da Graca e Hans Nicolussi Caviglia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vezzali,salute e benessere nelle città “anche grazie allo sport”
Sottosegretario all’Anci per la Giornata nazionale del 2 luglio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
13:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’obiettivo di rigenerare le città, intese non solo come contenitore ma come insieme di soggetti e spazio vitale della comunità, si persegue principalmente attraverso il benessere della popolazione che va raggiunto anche con la pratica sportiva.
Per questo lo sport, insieme a salute e ambiente, devono diventare temi centrali delle politiche nazionali, regionali e cittadine durante tutto l’anno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ un passaggio dell’intervento del sottosegretario Valentina Vezzali alla presentazione – presso la Sala Presidenza Anci – della Giornata nazionale per la salute e il benessere nella città “Rigenera in salute la tua città”, che si celebrerà il 2 luglio.
“Il mio impegno come Sottosegretario è quello di incentivare alla pratica sportiva dotando le città e le realtà locali di strutture adeguate, non solo attraverso la creazione di nuovi impianti, ma anche soprattutto attraverso la rigenerazione di quelli già esistenti – ha aggiunto, tra l’altro, Vezzali – Con la collaborazione del Dipartimento per lo sport e di Sport e salute, stiamo attuando una serie di progetti volti proprio a sostenere la pratica sportiva e i luoghi ove questa viene svolta.
Il progetto, da me definito ‘Sport di Tutti’, è finalizzato a ciò. Nel 2022, in totale, verranno messi a disposizione oltre 1,2 miliardi di euro per lo sviluppo e l’innovazione del settore sportivo”. Il sottosegretario ha ricordato che “‘Sport di Tutti’ parte da una attenta osservazione del territorio. Il 36% della popolazione italiana vive nelle grandi città, anche se rappresentano meno del 2% dei comuni italiani. Nelle realtà con meno di 50.000 abitanti sono presenti l’80% di tutti gli impianti sportivi non funzionanti”.
Per questo “il 90 % degli interventi proposti nel corso degli anni da Enti Pubblici e finanziati attraverso il Progetto Sport e Periferie sono destinati a questi piccoli comuni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tv: ecco Dazn 2022/23, doppia visione con abbonamento Plus
Piattaforma: offerta standard a 29.99, la superiore a 39.99
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
20:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dazn svela i nuovi prezzi per gli abbonamenti per la stagione 2022-2023.
Dal prossimo 2 agosto, la piattaforma streaming che trasmette in particolare tutta la Serie A in esclusiva lancerà la sua nuova offerta, che prevede un abbonamento standard a 29,99 euro al mese (confermando l’offerta della scorsa stagione) ma la novità riguarda l’abbonamento Plus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La nuova modalità costerà 39,99 euro al mese e consentirà di guardare in contemporanea gli eventi live su due dispositivi anche se connessi da due reti internet diverse. In entrambi i piani di abbonamento l’utilizzo corretto della contemporaneità sarà permesso per le persone che appartengono al medesimo nucleo domestico.
Dazn ha scelto di superare il tema della concurrency, così, con un doppio abbonamento. Una decisione che, sottolineano fonti della piattaforma, nasce dalla volontà di combattere la pirateria e risolvere il problema dell’account sharing fraudolento, sulla scia di quanto già fatto da altri servizi streaming come Netflix e Spotify. Dalle prossime settimane, quindi, i clienti potranno scegliere se mantenere l’offerta da 29,99 euro al mese, con le stesse cifre della passata stagione, che consente di guardare gli eventi live su due dispositivi registrati ma connessi alla rete internet della stessa abitazione (cavo o wi-fi: fibra, xDSL, FWA). L’offerta Plus da 39,99 euro al mese, invece, consente di guardare in contemporanea gli eventi live trasmessi o i contenuti on demand su due dispositivi (su un totale di sei registrabili) anche se connessi da due reti internet diverse. Tuttavia, solo chi sottoscrive l’abbonamento e i suoi conviventi possono guardare gli eventi su DAZN con lo stesso account.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gattuso è il nuovo allenatore del Valencia
Contratto per 2 stagioni, porta “passione e amore per il gioco”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
14:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gennaro Gattuso sarà il nuovo allenatore del Valencia per le prossime due stagioni, ha annunciato il club spagnolo con un video sul proprio sito.
L’ex tecnico di Milan e Napoli subentra a José Bordalas, chiamato a maggio 2021 ed esonerato pochi giorni fa.
Campione del mondo nel 2006, Gattuso (44 anni) ha smesso di giocare nel 2010.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In seguito ha allenato il Sion in Svizzera, quindi Palermo, Creta (Grecia) e Pisa, prima di passare due stagioni sulle panchine del ‘suo’ Milan e del Napoli, con il quale ha vinto la Coppa Italia nel 2020. Nell’estate 2021 era stato ingaggiato dalla Fiorentina, ma poche settimane dopo ha lasciato il club a causa di divergenze sulla campagna acquisti. “Ho conosciuto un rispettato Valencia. Una squadra, tifosi, tutti legati dal cuore. Per me il calcio è passione, rispetto per il gioco e amore per la palla” ricorda Gattuso nel video di presentazione trasmesso dal club sui social. E tra le immagini scorre anche quella di Claudio Ranieri, che è stato sulla panchina del Valencia in due riprese. Gattuso sarà il decimo allenatore a guidare la squadra del Valencia da quando il miliardario singaporiano Peter Lim ha preso la guida del club nell’agosto 2014.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurri: Biraghi out, lascia il ritiro di Coverciano
Problema fisico di cui non è stata specificata la natura
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
09 giugno 2022
14:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche Cristiano Biraghi si aggiunge alla lista dei giocatori che lasciano il ritiro della Nazionale.
Il capitano della Fiorentina è stato fermato da un problema che lo costringe a lasciare Coverciano.

Dal clan azzurro non hanno specificato la natura dell’infortunio se non che il difensore è indisponibile per gli ultimi due impegni dell’Italia dell’11 e del 14 contro Inghilterra e Germania validi per la Nations League. Impegni per i quali a questo punto il ct Mancini può contare su un gruppo di 31 giocatori, compresi i giovani.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Malagó, bravo Mancini, lanciare i giovani è un bel segnale
“Difficile convincere i club, sono società private”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
09 giugno 2022
15:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho sempre difeso il ct della Nazionale Mancini, anche quando la squadra non si è qualificata.

È una persona intelligente: non ha perso tempo nel cercare nuove soluzioni guardando avanti”.
Lo ha detto Giovanni Malagó, presidente del Coni, oggi a Cagliari per la presentazione del libro di Stefano Arrica, Sergio Cadeddu e Gianluca Zuddas “Mio papà, il Padre dello Scudetto”, dedicato allo storico dirigente del tricolore Andrea Arrica.
“Roberto sta dando un bel segnale – ha proseguito Malagó – lanciando i giovani, anticipando i tempi e preparandosi per il futuro. Capisco che le squadre sono società private nelle quali spesso gli allenatori preferiscono l’usato sicuro. Ma quella di Mancini è la strada giusta. Anche coraggiosa perchè se vinci o fai bene tutti ti dicono bravo. Ma se poi perdi una partita, magari all’ultimo minuto per un rigore, tutti ti danno addosso”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Malagó, mi dispiace per il Cagliari, date fiducia a Giulini
“Squadra di popolo fiero, a volte si rinasce da sconfitte”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
09 giugno 2022
15:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi dispiace per il Cagliari, squadra di un popolo fiero.
Ma da esperienze negative si possono trovare risorse inaspettate”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Questo il commento sulla retrocessione in B del club rossoblu di Giovanni Malagó, presidente del Coni, oggi a Cagliari per la presentazione del libro di Stefano Arrica, Sergio Cadeddu e Gianluca Zuddas “Mio papà, il Padre dello Scudetto”, dedicato allo storico dirigente del tricolore.
“Sento dire che c’è contestazione verso l’amico Giulini ma è importante in questo momento dare fiducia a persone che vogliono bene alla squadra – ha chiarito – Cosa avrebbe fatto oggi Arrica per sistemare le cose? Era un altro calcio: la parola e una stretta di mano erano un contratto. La carriera di Gigi Riva e il legame col Cagliari diventato scudetto oggi sarebbero impossibili. Ora le rose più ampie richiedono una disponibilità finanziaria sempre maggiore, non bastano undici giocatori forti.
Ma tutto il mondo del calcio – ha proseguito Malagò – deve dire grazie ad Arrica: ha costruito una favola dando speranza a tutti i tifosi, anche a quelli delle squadre più piccole. Il calcio e lo sport sono belli anche per questo: tutti possono puntare al loro scudetto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Morgan De Sanctis è il nuovo ds della Salernitana
Trattativa lampo dopo addio Sabatini e mancato accordo con Bigon
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
09 giugno 2022
18:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Morgan De Sanctis è il nuovo direttore sportivo della Salernitana.
L’intesa è stata ufficializzata dalla società granata con una nota.
“La scelta – si legge – si inserisce in un progetto più ampio all’insegna dell’innovazione e ad un nuovo modo dinamico e trasversale di intendere il mondo del calcio”.
La società di Iervolino, dopo essersi separata da Walter Sabatini, aveva pensato anche a Riccardo Bigon, ma con l’ex ds di Napoli e Bologna non è stata raggiunta l’intesa. E così, al termine di una trattativa lampo, il sodalizio granata ha chiuso con l’ex portiere di Roma e Napoli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Platini a processo: “Non so come funzionava nella Fifa”
Blatter: “Lui una scelta interna, valeva il mln che mi chiese”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
18:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Quando il signor Blatter mi disse se volevo essere suo consigliere, mi chiese quale stipendio volevo percepire.
Sono rimasto sorpreso che mi abbia fatto questa domanda e gli ho detto: ‘voglio un milione'”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Così Michel Platini, nel processo dinanzi al Tribunale di Bellinzona (Svizzera), nel quale è accusato, assieme all’ex presidente della Fifa, di frode. “Sepp mi disse: ‘un milione di cosa?’ E io, per scherzo, gli risposi: ‘di pesetas, lire, rubli, marchi, decidi tu’. Replicò: ‘ok, un milione di franchi svizzeri’ – aggiunge Platini, ricordando di avere “ceduto al carisma” degli svizzeri per portarlo alla presidenza della Fifa nel 1998. “Non ero mai stato in un’amministrazione come la Fifa, non so come funzionasse, ho risposto, un milione”, spiega Platini.
La credibilità delle sue parole, rafforzate da quelle di Blatter, sono al centro del processo per un sospetto pagamento di 2 milioni di franchi (1,8 milioni di euro) concesso al francese dalla Fifa nel 2011. Per gli imputati si tratta del “saldo”, certamente tardivo, del compenso concordato fra loro per l’attività di consigliere svolta da Platini fra il 1998 e il 2002, consistente nell’assistere Blatter nei propri spostamenti politici, nell’aiuto finanziario alle federazioni e nella riforma del calendario. Secondo l’accusa, il pagamento sarebbe “infondato” e ottenuto “abilmente, ingannando” i controlli interni della Fifa attraverso false affermazioni dei due alleati: una frode punibile con 5 anni di reclusione.
Blatter, come Platini, dà un’altra lettura di questo documento, una sistemazione provvisoria di fronte alle allora fragili finanze della Fifa. Platini “mi ha detto: ‘non è tutto’ e io gli ho risposto ‘il resto verrà dopo’, aggiunge Blatter.
“Avevo semplicemente quest’uomo nell’organizzazione e valeva il suo milione”, ha proseguito l’ex n.1 Fifa, confermando un ‘gentlemen’s agreement’ concluso oralmente, senza testimoni, e mai fornito nei conti della Fifa. Altro motivo di perplessità per i magistrati, l’errore di calcolo di Platini, che finì per chiedere alla Fifa 500.000 franchi svizzeri all’anno e dimenticava i 200.000, per non aver verificato quanto aveva già ricevuto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gattuso al Valencia, ‘io massacrato,surreale dovermi difendere’
‘Donne, razzismo e malattia: quante falsita’…’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
18:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ surreale che io mi debba difendere da certe accuse”.
Rino Gattuso arriva a Valencia, si presenta, e a parte le domande su tradizione, passione, tattica, affronta soprattutto il tema dei tifosi contro, con accusa di razzismo, antifemminismo, omofobia e perfino di essere malato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Da un anno sto fermo, e secondo la mia logica non era giusto parlare, e i social non li uso – dice il tecnico italiano – Ma sono stato massacrato. Ma sono pronto a rispondere punto su punto”.
“Le donne: quindici anni fa, quando non c’era il politically correct, parlai di Barbara Berlusconi che rimpiazzava Galliani – le sua parole – e dissi che mi sembrava difficile che una ragazza di 28 anni potesse fare meglio di un dirigente con 25 anni di esperienza”. Quanto al razzismo, tutto secondo Gattuso sarebbe nato da una domanda sui ‘buu’ a Boateng in un’amichevole del Milan con la Pro Patria: “Allenavo il Sion, mi chiesero e dissi che erano quattro imbecilli e secondo me non bisognava dargli peso. Io vengo dal Sud, ho preso insulti di tutti i tipi, ho allenato Koulibaly, Boateng, Bakayoko, ho tre persone di colore nel mio staff. Non sono in alcun modo razzista, trovo persino surreale dovermi giustificare”.
Infine, la malattia: “Soffro da 12 anni di una miastenia oculare, una malattia autoimmune: ma non mi impedisce in alcun modo di allenare, anzi tanti mi scrivono per chiedere come faccio ad affrontare lo stress…Penso di essere per loro un esempio. Che io non possa lavorare per questo, sinceramente, e’ una stronzata…”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Europeo Under 21, Svezia-Italia 1-1
Per gli Azzurri matematica certezza di andare agli spareggi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
20:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Svezia e Italia 1-1 (1-0) nella penultima partita del Girone F di qualificazione alla fase finale dell’Europeo Under 21 disputata sul terreno dello stadio Olympia di Helsingborg (Svezia).
Questo risultato dà all’Italia la certezza di andare agli spareggi.
Martedì alle ore 17,30, allo stadio Cino e Lillo del Duca di Ascoli Piceno, la sfida contro l’Irlanda.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Morto Brizi, fu scudettato con la Fiorentina nel 1969
Aveva 80 anni. E’ il secondo dei viola per numero di presenze
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
20:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo del calcio, e il popolo della Fiorentina in particolare, sono in lutto per la scomparsa di Giuseppe Brizi.
Il libero, che contribuì alla conquista del secondo scudetto da parte dei gigliati, nella stagione 1968/69, era anche il secondo giocatore per numero di presenze (374) nella storia del club toscano.
Oltre allo scudetto, con la Fiorentina vinse anche due Coppe Italia, fra il 1962 e il 1976.
Brizi si è spento nell’ospedale di Macerata: aveva 80 anni.
Cresciuto calcisticamente nella Robur Macerata, era poi passato alla Maceratese dove, da giovanissimo, esordì in Serie C. In seguito venne notato e ingaggiato dalla Fiorentina. Tuttavia, dopo avere giocato per anni in Serie A, scelse di chiudere la propria carriera alle spalle della difesa nella Maceratese (1976/77). In seguito ha allenato Maceratese, Sangiustese, Fermana e Lanciano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prandelli: “Con i giovani lavoro straordinario del ct Mancini”
‘Sta ricreando un gruppo competitivo. Gnonto? Capace e bravo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
10 giugno 2022
15:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Roberto Mancini sta facendo un lavoro straordinario da ct per ricreare un gruppo competitivo e sta proponendo molti giovani con coraggio”.
Così, sulla Nazionale azzurra che sabato scorso contro la Germania ha fatto esordire sei giocatori, l’ex ct Cesare Prandelli, ‘guest star’ del torneo tennis vip all’Accademia dello sport per la solidarietà alla Casa dello Sport di Bergamo.
“Già 15 anni fa c’era la tendenza a far giocare pochi elementi delle giovanili in prima squadra, il tema resta delicato. Chi cura i vivai è in missione, perché è in gioco il futuro di tutto il movimento. Ricordiamoci che i ragazzi hanno bisogno di tempo e anche di sbagliare”, rimarca Prandelli. Che su un possibile simbolo del nuovo corso ha impressioni positive: “Wilfried Gnonto è entrato come niente fosse, come se fosse un gioco e non una partita di Nations League contro la Germania, sfornando pure l’assist per il vantaggio. È la sua forza, oltre a essere capace e bravo: gli auguro di conservare questo tipo di approccio”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prandelli: “Da tifoso mi inchinerei davanti a Gasperini”
‘Atalanta ha offerto bel calcio e valori forti anche in Europa’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
09 giugno 2022
21:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se fossi un tifoso dell’Atalanta, mi inchinerei al solo passaggio di Gasperini, artefice di una storia inimmaginabile”.
L’ex ct degli azzurri, Cesare Prandelli, all’Accademia dello sport per la solidarietà di Bergamo, ha espresso un giudizio sul ciclo atalantino: “Questa squadra, grazie soprattutto al proprio tecnico, in questi anni ha offerto un gran calcio e valori forti all’Italia e all’Europa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gasperini va ringraziato a vita”.
Sulla rivoluzione societaria con l’ingresso di Stephen Pagliuca, Prandelli vede comunque una linea di continuità col passato: “Forse serve una comunicazione diretta circa pianificazione e obiettivi, ma la gestione sportiva rimane alla famiglia Percassi”. Rimasto legatissimo all’ambiente, l’ex selezionatore ne elogia i tratti distintivi: “Come i Bortolotti e i Ruggeri, l’Atalanta ha sempre avuto il pregio di una proprietà capace di mettere gli uomini giusti al posto giusto.
Come dimenticare Mino Favini? – chiude -. Nel mio decennio da tecnico a Bergamo nelle giovanili avevamo Vavassori, Modanesi e Perico, era un confronto continuo per gettare le basi del futuro. Uno Scalvini non nasce per caso, anche se quando gli obiettivi si alzano di livello è dura avere ogni anno quattro o cinque Primavera già pronti. Gasperini ha trovato lui e non ha esitato a farlo giocare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vanoli si dimette da allenatore dello Spartak Mosca
Era in carica dal dicembre 2021, quando sostituì Rui Vitoria
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
22:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Paolo Vanoli si è dimesso da allenatore dello Spartak Mosca.
Lo riferisce .l’ufficio stampa del club.
Anche gli assistenti di Vanoli si sono dimessi.
Secondo il club, l’allenatore ha preso la decisione a causa di una serie di motivi che non dipendono dallo Spartak. Vanoli, ex calciatore di Parma, Fiorentina e Bologna, sedeva sulla panchina della squadra moscovita dal 17 dicembre dell’anno scorso, quando prese il posto dell’esonerato Rui Vitoria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: vincono la Spagna e il Portogallo
I lusitani piegano 2-0 la Repubblica Ceca, ‘Roja’ ok in Svizzera
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
15:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le favorite del Girone A2 della Nations League vincono senza problemi: a Lisbona (stadio Jose Alvalade) la squadra lusitana s’impone per 2-0 sulla Repubblica Ceca grazie alle reti di Joao Cancelo al 33′ pt e Guedes al 38′ pt.
La ‘Roja’ di Luis Enrique, a Ginevra, piega la Svizzera per 1-0: in gol Sarabia al 13′ pt.
In classifica Portogallo punti 7, Spagna 5, Repubblica Ceca 4, chiude la Svizzera a 0.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: la Norvegia si inceppa, Svezia ko in casa
Le 2 squadre scandinave senza vittoria contro Slovenia e Serbia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
22:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serata poco fortunata per le due squadre scandinave del Girone B4 della Nations League.
La Norvegia, allo stadio Ullevaal di Oslo, viene fermata sullo 0-0 dalla Slovenia; va peggio alla Svezia, sconfitta in casa – nella Friends Arena di Solna – dalla Serbia per 1-0.
Decide il match il gol di Luka Jovic al 48′ pt. In classifica Norvegia punti 7, Serbia 6, Svezia 3 e Slovenia 1.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: il Kosovo vola con Muriqi, Nordirlanda ko
Il nuovo acquisto del Napoli, Kvaratskhelia, trascina la Georgia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 giugno 2022
23:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nella Lega C della Nations League, che proponeva quattro partite, relativamente al Gruppo 2, vittoria della Grecia in casa contro Cipro per 3-0 (gol di Bakasetas all’8′ pt, di Pavlidis al 20′ pt, di Limios al 3′ st) e del Kosovo per 3-2 a Pristina contro l’Irlanda del Nord.

Padroni di casa in vantaggio con Muriqi su rigore al 9′ pt, raddoppio di Bytyqi al 19′ pt e poi ancora il laziale Muriqi al 7′ st, dopo che Lavery aveva accorciato le distanze per gli ospiti al 45′ pt.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nel finale gol di Ballard al 38′ st. In classifica Grecia punti 9, Kosovo 6, Irlanda del Nord e Cipro 1.
Nell’altro girone (4), il nuovo acquisto del Napoli, Khvicha Kvaratskhelia (17′ st), permette alla ‘sua’ Georgia di rimanere in vetta alla classifica, battendo la Macedonia del Nord per 3-0. Oltre all’ex Rubin Kazan vanno a segno anche Zivzivadze (7′ st) e Kiteishvili (39′ st). In classifica Georgia punti 9, Macedonia del Nord 4, Bulgaria 2, Gibilterra 1.
Infine, nel Girone D2, l’Estonia è andata a vincere sul campo di Malta per 2-1, con le reti di Vassiljev al 21′ pt e Anier al 49′ st. Per i padroni di casa autogol di Hein all’11’ st; nel primo tempo Teuma ha fallito un rigore al 15′. In classifica Estonia punti 6, Malta 3 e San Marino 0.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Messaggio Stefano Tacconi alla moglie Laura, “S+L love”
Biglietto postato dal figlio in una storia su Instagram
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRIA
10 giugno 2022
09:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“S+L love” ovvero le iniziali di Stefano e Laura, accompagnate dalla parola “amore” in inglese: è il testo del biglietto di Stefano Tacconi, scritto con grafia incerta, indirizzato alla moglie Laura – postato su una storia su Instagram dal figlio Andrea – a rimarcare il progressivo recupero dopo l’intervento cui è stato sottoposto il 6 giugno scorso l’ex portiere di Juventus e Nazionale.

Il direttore della Struttura di Neurochirurgia, Andrea Barbanera, già il 6 giugno aveva spiegato come si trattasse di un’operazione prevista del percorso di cura e, se non ci saranno complicazioni, ora potrà iniziare la riabilitazione.
Tacconi è infatti ricoverato dal 23 aprile all’ospedale Santi Antonio e Biagio di Alessandria per emorragia cerebrale da rottura di aneurisma. Si era sentito male ad Asti, dove si trovava per un evento benefico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tas Losanna accoglie ricorso Spezia, riaperto mercato
Il club ligure potrà tornare ad acquistare calciatori da luglio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
10 giugno 2022
10:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo Spezia Calcio potrà tornare ad operare in entrata nel calciomercato estivo che comincerà a luglio.
Il Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna ha parzialmente accolto il ricorso del club contro lo stop al mercato di quattro sessioni, che sarebbe dovuto durare fino all’estate del 2023 compresa.
Per la precisione, l’organo massimo di giustizia sportiva a livello mondiale ha dimezzato la sentenza di condanna comminata dalla FIFA la scorsa estate, da quattro a due sessioni, e sospeso la pena. In pratica la società ligure potrà acquistare calciatori ma, in presenza di ulteriori contestazioni che dovessero eventualmente sorgere, il blocco del mercato sarebbe nuovamente applicato automaticamete.
Lo stop era relativo a presunte operazioni di calciomercato illecite che sarebbero state portate a termine dalla gestione precedente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Inghilterra-Italia, azzurri per l’impresa
La Nazionale di Mancini punta alle Finals
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
12:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le prime due partite giocate in casa, l’Italia si prepara ad affrontare altrettante trasferte nel girone di Nations League.
Domani sera, gli azzurri torneranno in Inghilterra a dieci giorni dalla sconfitta di Wembley con l’Argentina nella Finalissima Uefa-Conmebol ma affronteranno di nuovo gli inglesi a 11 mesi esatti dalla finale che regalò a Mancini il titolo di campione d’Europa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cambia lo stadio (si gioca a Wolverhampton), con le quote Snai che sono invece tutte dalla parte degli inglesi: la vittoria della squadra di Southgate vale 1,80 e il pareggio 3,50. Il successo dell’Italia (sarebbe il secondo di fila in Nations League dopo quello con l’Ungheria) si alza invece a 4,75. Gli analisti prevedono una partita povera di gol: l’Under a 1,60 comanda sull’Over a 2,15, mentre il No Goal a 1,73 in lavagna è più probabile rispetto al Goal a 2,00. L’1-0 a 5,75 è infine il risultato più probabile, seguito dall’1-1 a 7,00.
Se le quote Snai per Inghilterra-Italia non sorridono agli azzurri, i risultati delle prime due giornate del Gruppo 3 della Lega A hanno ribaltato le gerarchie nella lavagna antepost per la vincente del girone che si qualificherà alle Finals del giugno 2023: ora l’Italia a 2,55 ha una ruota di vantaggio sulla Germania (prossima avversaria della Nazionale, martedì 14 a Monchengladbach) a 2,60, con l’Inghilterra a 3,35 e l’Ungheria scivolata a 35 nonostante la vittoria all’esordio con gli inglesi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pepelu si lega al Levante Valencia per 10 stagioni
Accordo davvero ‘senza tempo’ nella Segunda Division spagnola
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
13:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Clamoroso in Spagna, è proprio il caso di dirlo: nel calcio senza fisse dimore, delle maglie che cambiano alla velocità del suono, José Luis García ‘Pepelu’, classe 1998, si è legato al Levante per 10 stagioni, firmando un contratto che scadrà addirittura nel 2032.
La seconda squadra della città di Valencia, da poco retrocessa nella Segunda Division spagnola, ha ufficilizzato l’accordo ‘senza tempo’ poco fa, sul proprio account ufficiale di Twitter.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Platek, guardiamo al futuro con ottimismo dopo sentenza Tas
Presidente dello Spezia commenta sblocco del calciomercato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LA SPEZIA
10 giugno 2022
13:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Accogliamo con soddisfazione la sentenza del Tas.
Finalmente possiamo lasciarci alle spalle questa vicenda e guardare al futuro con ottimismo e con la consueta voglia di lavorare per il bene dello Spezia Calcio”.
Lo ha detto Philip Platek, presidente della società ligure, dopo la pronuncia del Tas di Losanna che ha dimezzato e sospeso il blocco del calciomercato comminato dalla Fifa nel giugno 2021.
Lo Spezia potrà dunque tornare a operare sul mercato in entrata a partire dalla sessione estiva che inizierà tra poche settimane. “Questo apre a nuovi scenari in vista della programmazione della prossima stagione – ha aggiunto Riccardo Pecini, chief football operations del club – Siamo pronti a fare del nostro meglio per rendere la squadra sempre più competitiva e pronta per mantenere ancora una volta una categoria che lo Spezia Calcio ha dimostrato di meritare”. Il prossimo calciomercato, ha sottolineato Pecini, sarà condotto “sempre nel rispetto della nostra filosofia e di quella sostenibilità finanziaria, indispensabile per poter guardare al futuro con ambizione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Marroccu è il nuovo direttore sportivo del Verona
Lo ha reso noto lo stesso club veneto, con una nota sul sito
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
13:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Verona ha un nuovo direttore sportivo: è Francesco Marroccu e in passato ha lavorato per diversi club, dal Genoa al Cagliari.
E’ stato lo stesso club scaligero ad annunciare la nuova nomina.
“Hellas Verona Fc comunica di avere affidato l’incarico di direttore sportivo a Francesco Marroccu – si legge sulla homepage del sito online -.
Marroccu, nato a Cagliari l’8 agosto 1966, inizia la carriera da dirigente sportivo in Serie A con la società sarda nel 2005: lavora prima come segretario e poi come direttore generale del club rossoblù, per poi diventarne il ds nel 2014. Nelle stagioni successive, è stato ds di società italiane ed estere: Beira Mar (Portogallo), Ascoli, Leeds (Inghilterra), Sagan Tosu (Giappone), Feralpisalò, Brescia e Genoa. Il club rivolge a Francesco Marroccu un caloroso benvenuto e gli augura buon lavoro a capo dell’area sportiva del Club gialloblù”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiesa “Italia è indietro rispetto ad altre nazioni”
“Abbiamo bisogno di cambiamenti, Mancini è la persona giusta”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 giugno 2022
13:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Per la Nazionale azzurra “abbiamo bisogno di cambiamento e giocatori nuovi e freschi, oltre a dover cambiare sistema: siamo indietro rispetto alle altre nazioni”.
E’ il parere di Federico Chiesa, vicino al rientro dopo il lungo stop per il grave infortunio al ginocchio.
“Non c’è talento o è la formazione? Dobbiamo farci queste domande, Mancini è la persona giusta: è ripartito e ci ha portato su tetto d’Europa. La formazione è fondamentale, oggi si pensa troppo al risultato. Ci sono giocatori che per mezz’ora in campo vengono etichettati come nuovi Messi. Io – ha concluso Messi – ho avuto fortuna di avere persone intorno che hanno saputo aspettare”

 

Mise, da calcio a San Remo ora garanzie su trasmissione tv
Pubblicata lista eventi. Giorgetti, novità a tutela cittadini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
14:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il messaggio di fine anno del Capo dello Stato, i campionati di calcio, ma anche il Festival di San Remo e la prima della Scala: sono alcuni degli eventi di interesse pubblico su cui d’ora in poi andrà garantita la qualità della trasmissione sui palinsesti dei media audiovisivi, sia in diretta o in differita sia in chiaro o a pagamento, con adeguati standard di regolarità, continuità del servizio e la migliore visualizzazione delle immagini.
Lo prevede un decreto del ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, che stila la lista dei 27 eventi.
“E’ una importante novità a tutela dei cittadini “, sottolinea il ministro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Biglia resta in Turchia, ma giocherà nel Basaksehir
L’ex Lazio e Milan si trasferisce dal Fatih Karagümrük Spor Kulübü
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
15:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lucas Biglia continuerà a giocare nel campionato turco, ma con la maglia del Basaksehir.
Il playmaker argentino, che in Italia ha vestito le maglie di Lazio e Milan, si trasferisce ufficialmente dal Fatih Karagumruk, dove peraltro indossava i la fascia di capitano.
Biglia, 36 anni, ha firmato un contratto biennale con opzione sul terzo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiesa, “torno a settembre”. E sogna il numero 10
Attaccante Juve, “che coppia con Vlahovic, gli darò assist”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 giugno 2022
15:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Federico Chiesa, fermo da gennaio per la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistra, programma di tornare “a inizio settembre, magari qualcosina prima.
L’importante sarà non avere ricadute”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto oggi, a Torino, a margine dell’inaugurazione del nuovo hub educativo di Save the Children realizzato con il contributo della Juventus. “Il mio sogno è tornare prima possibile, – ha spiegato l’attaccante bianconero – al campo sono contornato da professionisti e lo staff medico è fantastico. Ho iniziato a correre e fare cambi di direzione”.
Pronto a far coppia con Vlahovic, altro ex Fiorentina: “Con lui mi trovo benissimo in campo ed è un amico fuori, non vedo l’ora di giocare con lui per dargli palloni per segnare”. Chiesa potrebbe indossare la maglia numero 10, lasciata libera da Dybala. “La 10 fa piacere a chiunque, alla Juve l’hanno indossata fuoriclasse. A luglio saprete il numero”, ha precisato. La sua voglia di riscatto è la stessa della Juventus, reduce da due quarti posti in campionato: “L’ultimo – ha detto Chiesa – è stato un campionato avvincente. Noi siamo stati penalizzati dalla partenza, la gara contro l’Inter è stato spartiacque. L’anno prossimo ancora sarà più difficile, noi dobbiamo tornare alla mentalità Juve e avere tanta cattiveria in più per arrivare a marzo competitivi su tutti i fronti. Quanto a me – ha aggiunto Chiesa – mi trovo bene da esterno, come ho giocato in Nazionale e con la Juve. Il mister ha dovuto adattarmi, ma Allegri sa bene dove rendo al meglio”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Marotta, Dybala? Lavoriamo per Inter competitiva
Obiettivo dare miglior squadra a Inzaghi entro giugno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 giugno 2022
15:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Fatto il primo passo completo per portare Dybala all’Inter? Stiamo lavorando al fine di allestire una squadra competitiva come merita l’Inter”.
Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta, intervenuto a margine di un evento a Milano.
“Il lavoro mio, di Ausilio e Baccin verte a proprio a concludere tutto nel mese di giugno per mettere a disposizione di Inzaghi la migliore squadra possibile, sempre nel rispetto di quel concerto di sostenibilità che dobbiamo sempre tenere a mente”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Campos è il nuovo responsabile dell’area tecnica del PSG
Il portoghese sostituirà l’ex milanista e interista Leonardo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
15:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Luis Campos è il nuovo responsabile dell’area tecnica e sportiva del Paris Saint-Germain.
Il portoghese arriva dal Monaco ed è pronto a raccogliere l’eredità del brasiliano Leonardo.
E’ stato lo stesso club della capitale francese a ufficializzare il nuovo arrivo al Parco dei Principi, con un tweet. “Luis Campos sarà responsabile dell’organizzazione, del reclutamento e delle prestazioni del Paris Saint-Germain – si legge -. L’esperto di calcio di fama mondiale Luis Campos è un pioniere nello sviluppo e nel miglioramento del gioco, rinomato per il suo approccio moderno e innovativo. Durante la sua carriera, Luis Campos ha accompagnato le prestazioni di molti grandi nomi del calcio, incoraggiando l’emergere di nuove generazioni di talenti che da allora sono diventati i principali giocatori del calcio mondiale. Il club, che ha sempre attratto i più grandi talenti del calcio, trarrà vantaggio dalle idee, dalla conoscenza e dall’esperienza di Luis Campos, per aiutare la squadra a raggiungere un nuovo livello”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Pirlo in Turchia, Tas riapre campagna Spezia
Accordo col Karagumruk, Inter sempre Dybala e Juve su Arnautovic
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
21:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il mercato di due big del calcio italiano è ancora bloccato dalle voci su presunti arrivi: Paulo DYBALA è sempre l’oggetto del desiderio dell’Inter, che dovrà però venire incontro alle pretese dell’argentino possibilmente senza svenarsi: un triennale per lui sembra l’ipotesi più probabile.
Paul POGBA è sempre assai vicino alla Juve che, prima di chiudere per il suo ritorno a Torino, deve capire se parallelamente può spingersi oltre con l’ingaggio (annuale) di DI MARIA.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma c’è un’altra questione: ZIDANE potrebbe sedersi sulla panchina del PSG e a quel punto Pogba finirebbe per subire il fascino di ‘Zizou’.
ARNAUTOVIC in bianconero è più di una possibilità, soprattutto dopo che Alvaro MORATA sembra destinato a rientrare all’Atletico Madrid, dove però rischia di non avere spazio: per la prossima stagione, una delle pretendenti sembra l’Arsenal. Il futuro di Alessandro BASTONI all’Inter non è poi così scontato. La Roma prepara il colpo MATIC (atteso nella capitale per le visite fra lunedì e martedì), poi spera di vendere ZANIOLO e fare cassa, in modo da mettere nel mirino altri colpi.
Andrea PINAMONTI e Stefano SENSI interessano al Monza, che deve rimodulare l’organico in chiave Serie A, dopo la promozione appena conquistata. I due giocatori dell’Inter potrebbero cambiare aria, ma solo di qualche chilometro. Il Napoli aspetta DEULOFEU, ma si appresta a salutare sia Fabian RUIZ che Kalidou KOULIBALY, quest’ultimo piace al Psg e al Barcellona. I due colossi partenopei non vogliono rinnovare alle condizioni di De Laurentiis. POLITANO avrebbe chiesto di andarsene, per raggiungere Rino Gattuso che da ieri è il nuovo allenatore del Valencia.
Intanto, il Verona ha un nuovo ds: è Francesco MARROCCU e in passato ha lavorato per diversi club, dal Genoa al Cagliari. Lo Spezia potrà tornare a operare in entrata nel mercato estivo. Il Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna, infatti, ha parzialmente accolto il ricorso del club contro lo stop al mercato per quattro sessioni, che sarebbe dovuto durare fino all’estate 2023 compresa.
Andrea PIRLO è sul punto di rimettersi in gioco, dopo l’esperienza agrodolce sulla panchina della Juventus. Il bresciano, 43 anni, è a un passo dal Fatih Karagumruk: l’annuncio del suo ingaggio sarebbe imminente, salvo clamorosi ribaltoni. Nelle file della squadra turca, Pirlo ritroverebbe delle vecchie conoscenze del calcio italiano, come il portiere Emiliano VIVIANO, Davide BIRASCHI o Fabio BORINI. Pirlo si legherebbe al Fatih Karagumruk per una sola stagione.
Luis CAMPOS è il nuovo responsabile dell’area tecnica e sportiva del Paris Saint-Germain. Il portoghese arriva dal Monaco ed è pronto a raccogliere l’eredità del brasiliano LEONARDO, diretto a Valencia. E’ stato lo stesso club della capitale francese a ufficializzare il nuovo arrivo al Parco dei Principi. In Spagna ha del clamoroso l’accordo fra il Levante e José Luis GARCÍA ‘PEPELU’, classe 1998, che ha firmato per 10 stagioni, ossia fino al 2032. Lucas BIGLIA continuerà a giocare nel campionato turco, ma con la maglia del Basaksehir. Il playmaker argentino, che in Italia ha vestito le maglie di Lazio e Milan, si trasferisce ufficialmente dal Fatih Karagumruk. Biglia, 36 anni, ha firmato un contratto biennale con opzione sul terzo.
Dopo Antonio RUEDIGER, che ha firmato con il Real Madrid, il Chelsea ha annunciato altri quattro addìi: si tratta di Andreas CHRISTENSEN, destinato al Barcellona, di Danny DRINKWATER e di Charlie MUSONDA e del giovane Jake CLARKE-SALTER. Cinque, invece, i giocatori che lasceranno il Manchester City a fine mese, in scadenza di contratto. Dopo Jayden BRAAF, che ha già raggiunto un accordo con il Borussia Dortmund, lascia il Manchester City il capitano FERNANDINHO.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, Inghilterra-Italia: arbitrerà Marciniak
Giudici di gara polacchi per la sfida di domani sera
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
17:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giudici di gara polacchi per la sfida fra Inghilterra e Italia, valida per la Nations League e in programma domani sera alle ore 20,45.
Fischierà Szymon Marciniak, assistito da Pawel Sokolnicki e Tomasz Listkiewicz.

Il IV uomo sarà Tomasz Musial, con Tomasz Kwiatkowski al Var e Adam Kupsik in qualità di Avar.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Messaggio Stefano Tacconi alla moglie Laura, S+L love (2)
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRIA
10 giugno 2022
13:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Finalmente ci hanno comunicato che la prossima settimana papà verrà trasferito in un centro per iniziare un percorso riabilitativo.
Avanti così”.
In attesa delle comunicazioni dall’azienda ospedaliera, Andrea Tacconi condivide su Facebook la buona notizia sulla situazione del padre Stefano.
Molti i commenti alla buona notizia da parte di sportivi, tifosi, amici e compagni di scuola. Come quello di Augusto: “Forza Stefano… forza Campione nonché mio ex compagno di scuola in quel di Spoleto, nel lontano 1975”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Messaggio Stefano Tacconi alla moglie Laura, “S+L love”
Biglietto postato dal figlio in una storia su Instagram
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRIA
10 giugno 2022
09:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“S+L love” ovvero le iniziali di Stefano e Laura, accompagnate dalla parola “amore” in inglese: è il testo del biglietto di Stefano Tacconi, scritto con grafia incerta, indirizzato alla moglie Laura – postato su una storia su Instagram dal figlio Andrea – a rimarcare il progressivo recupero dopo l’intervento cui è stato sottoposto il 6 giugno scorso l’ex portiere di Juventus e Nazionale.

Il direttore della Struttura di Neurochirurgia, Andrea Barbanera, già il 6 giugno aveva spiegato come si trattasse di un’operazione prevista del percorso di cura e, se non ci saranno complicazioni, ora potrà iniziare la riabilitazione.
Tacconi è infatti ricoverato dal 23 aprile all’ospedale Santi Antonio e Biagio di Alessandria per emorragia cerebrale da rottura di aneurisma. Si era sentito male ad Asti, dove si trovava per un evento benefico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Southgate,importante vincere ma anche fare test
Ct Inghilterra, solo così avremo risposte concrete da giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
10 giugno 2022
16:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ct inglese, Gareth Southgate, annuncia novità di formazione alla vigilia del terzo incontro di Nations League, domani sera a Wolverhampton contro l’Italia.

L’Inghilterra è ultima nel Gruppo 3, con un solo punto dopo due partite, ma più che al torneo in corso Southgate conferma di pensare al mondiale in Qatar.
“Per noi in questo momento è importante non solo vincere, ma anche fare tutte le prove possibili – ha spiegato -, dando ai giocatori la possibilità di disputare partite importanti come quella contro l’Italia. Solo utilizzandoli contro determinati avversari i giocatori possono dare risposte concrete”.
Al Moulineux si giocherà davanti a soli duemila bambini, a causa dell’azione disciplinare adottata dalla Uefa in seguito agli incidenti verificatisi prima e durante la finale di Euro 2020, 12 mesi fa a Wembley. “E’ una situazione imbarazzante per la nostra nazione, perché molte delle persone che hanno creato problemi non sono tifosi di calcio”, le parole di Southgate.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Fifa respinge ricorso Cile, l’Ecuador va ai mondiali
Archiviata vicenda Castillo, nessun ripescaggio per Qatar 2022
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
21:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi giustizia sportiva è stata fatta, abbiamo sempre saputo essere dalla parte della ragione.
Vamos Ecuador”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il commento a caldo via social del presidente della Federcalcio ecuadoriana, Francisco Egas, evidenzia il sollievo per la decisione della Fifa di non accogliere il ricorso del Cile, che di fatto conferma all’Ecuador il pass per i Mondiali in Qatar. La commissione disciplinare della federazione internazionale, infatti, ha ritenuto di chiudere l’indagine aperta dopo le accuse cilene alla nazionale rivale di aver schierato otto volte nel corso delle qualificazioni un giocatore in realtà colombiano, il 23enne Byron Castillo, falsificandone i documenti.     L’Ecuador rischiava una sanzione che poteva arrivare fino all’esclusione dal torneo, aprendo un nuovo scenario in tema di ripescaggio che aveva suscitato sui social italiani il tam tam sulla suggestione di una presenza azzurra. La Fifa, pubblicamente e in via privata alla Figc, aveva ribadito che si tratta di ipotesi senza fondamento e lo stesso Gravina aveva esplicitamente detto che le possibilità di ripescaggio erano pari a zero. In prima fila per ereditare il pass ci sarebbe stato anzitutto il Cile, che avrebbe preso il posto dell’Ecuador – che sarà nel girone con Qatar, Olanda e Senegal, mentre il Perù, avrebbe avuto comunque da affrontare, lunedì prossimo, l’Australia in un playoff che definirà l’ultima partecipante ai prossimi Mondiali.     “La Commissione disciplinare ha preso la sua decisione in relazione alla potenziale ineleggibilità di Byron David Castillo Segura a partecipare con l’Ecuador alle qualificazioni del Mondiale 2022 – recita il comunicato della Fifa – e, analizzate le argomentazioni delle parti interessate e tutti gli elementi, ha deciso di archiviare il procedimento avviato contro la Federcalcio ecuadoriana. La decisione resta oggetto di ricorso dinanzi al Comitato d’appello”. Un minimo spiraglio per il Cile, che aveva già annunciato di voler ricorrere in caso di decisione avversa, con l’intenzione di arrivare fino al Tribunale arbitrale dello sport di Losanna. Castillo, che era stato in campo per l’Ecuador sia a livello under 17 che under 20 prima di passare alla nazionale maggiore, ha giocato in entrambe le partite contro il Cile nelle qualificazioni della zona Conmebol, una vittoria per 2-0 a Quito nel settembre 2021 e un pareggio per 0-0 nel novembre successivo. Risultati decisivi per la sorte delle due nazionali e il Cile pensava di aver trovato la strada per ribaltare il verdetto del campo, sostenendo che l’atto di nascita del 23enne era stato contraffatto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve vola in America, ufficializzata tournée in Usa
Il programma prevede anche incontri col Barcellona e il Real
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 giugno 2022
17:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A fine luglio la Juventus volerà in America.
Il club bianconero, infatti, ha ufficializzato il programma della prossima tournée negli Stati Uniti dal 21 al 30 luglio.
I bianconeri saranno impegnati contro Deportivo Guadalajara il 22 a Las Vegas, contro il Barcellona il 26 a Dallas e contro il Real Madrid il 30 a Los Angeles. Per la Juve si tratterà di un ritorno in Usa dopo le esperienze del 2013 e del 2018.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, Mancini: “Contro l’Inghilterra è sempre dura”
Ct azzurri: “Anticipare questo ciclo sarebbe stato impossibile”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
19:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Contro l’Inghilterra sarà dura, come tutte le partite in cui si gioca con questi avversari.
Non ho ancora deciso chi giocherà, vedremo dopo l’allenamento di questa sera.
Vale per Gnonto e gli altri, soprattutto per quelli che hanno giocato due partite di seguito. Se riuscissimo a non stravolgere la squadra sarebbe anche meglio, in alcuni ruoli non si può, perché fra tre giorni giochiamo. Rispetto alla partita dell’anno scorso, questa non è una finale. Inoltre non giochiamo a Wembley e a porte chiuse”. Così Roberto Mancini, in conferenza stampa, alla vigilia del match del Molineux Stadium di Wolverhampton contro l’Inghilterra.
“Anticipare questo ciclo sarebbe stato impossibile – aggiunge il ct degli azzurri -, abbiamo vinto l’Europeo ed esattamente dopo un mese e mezzo siamo tornati in campo. Quella era la squadra con la quale avevamo iniziato le qualificazioni per i Mondiali, a parte Chiellini e Bonucci sono tutti ragazzi sotto i 30 anni e non con più di 32-33 anni”. “Contro la Macedonia del Nord – sottolinea – abbiamo tirato 40 volte in porta…, ma è inutile tornarci sopra”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, Mancini: “Con inglesi non è una rivincita”
‘Dobbiamo puntare sui giovani e provare a vincere Mondiali 2026’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
19:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inghilterra-Italia di domani non sarà una rivincita: ne è convinto Roberto Mancini che, parlando in conferenza stampa, spiega che “l’Inghilterra in questo momento è come la Germania o l’Argentina, ha tanti grandi giocatori in organico, non uno solo.
Sono tra le favorite per il prossimo Mondiale”.

“Se dovessi arrivare alla partita di ritorno a San Siro in prima o seconda posizione nel girone, e in palio c’è la qualificazione, qualche giocatore rientrerà prima – ha affermato il ct -. Comunque, molti di questi giocatori saranno utili per le qualificazioni alla fase finale dell’Europeo. Dal mix fra questi giovani e i campioni d’Europa verrà fuori una bella squadra”, ha aggiunto.
“Balotelli? A Mario voglio bene e, se in questi anni avesse fatto quello di cui era capace, sarebbe tornato in azzurro.
Forse avrei potuto pensarci per la partita di novembre, contro la Svizzera, quando giocammo con 10-12 infortunati. Nel calcio tutto può accadere – ha concluso – ma noi dobbiamo puntare sui giovani, dobbiamo provare a vincere l’Europeo e i Mondiali del 2026”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, Tonali: “Ci inginocchieremo come gli inglesi”
Il centrocampista del Milan: “Ne abbiamo già parlato fra di noi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
19:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ne abbiamo già parlato nello spogliatoio, con la squadra.
Ci inginocchiermeo come gesto di rispetto nei confronti degli inglesi”.
Così, in conferenza stampa, il centrocampista Sandro Tonali. Gli azzurri, dunque, con il loro gesto appoggeranno la campagna contro il razzismo ‘Black Lives Matter’, prima del fischio d’inizio del match. Era già accaduto l’anno scorso, in occasione della finale dell’Europeo 2020.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio donne: Bertolini, gruppo Italia motivato verso Europei
Ct convoca 30 azzurre per terza fase della preparazione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
21:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ad un mese dalla prima gara che l’Italia femminile giocherà all’Europeo contro la Francia, la ct, Milena Bertolini, ha diramato le convocazioni per la terza fase della preparazione che si svolgerà a Coverciano da domenica 12 a venerdì 17 giugno.
Sono 30 le azzurre che si raduneranno per iniziare il giorno seguente il programma di lavoro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Ho visto un gruppo fortemente motivato che sta lavorando duro, con grande fame, perchè è questo che farà la differenza.
Mi piace la qualità di queste ragazze, è tanta dal punto di vista tecnico e tattico – ha dichiarato Bertolini a RaiSport -.
Le 23 che porterò all’Europeo devono dare la disponibilità di stare dentro al gruppo in vari modi: per chi sarà titolare sarà più facile, le altre dovranno mettersi a disposizione sempre col sorriso perchè l’obiettivo è comune. Tutte stanno facendo bene e per me sarà molto difficile fare le scelte”.
L’ultima parte della preparazione della azzurre avverrà a Castel di Sangro (L’Aquila) dal 20 giugno all’1 luglio, quando si disputerà una amichevole con la Spagna. La partenza per l’Inghilterra è prevista per il 4 luglio.
L’elenco delle convocate.
Portieri: Roberta Aprile (Juventus), Francesca Durante (Inter), Laura Giuliani (Milan), Katja Schroffenegger (Fiorentina).
Difensori: Elisa Bartoli (Roma), Valentina Bergamaschi (Milan), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Roma), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo), Sara Gama (Juventus), Martina Lenzini (Juventus), Elena Linari (AS Roma), Chiara Robustellini (Inter), Angelica Soffia (Roma).
Centrocampiste: Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Anastasia Ferrara (Roma), Aurora Galli (Everton), Manuela Giugliano (Roma), Giada Greggi (Roma), Martina Rosucci (Juventus), Flaminia Simonetti (Inter).
Attaccanti: Chiara Beccari (Juventus), Barbara Bonansea (Juventus), Agnese Bonfantini (Juventus), Valentina Giacinti (Fiorentina), Cristiana Girelli (Juventus), Martina Piemonte (Milan), Daniela Sabatino (Fiorentina), Annamaria Serturini (Roma).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Inghilterra-Italia 0-0
Azzurri restano in vetta nel Gruppo 3
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 giugno 2022
10:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dieci sfide nel sabato di Nations League: oltre all’Italia che pareggia in Inghilterra e resta in testa (gruppo 3 della Lega A) c’è l’Ungheria che ferma sull’1-1 la Germania.
Zielinski e Dumfries a segno nel 2-2 tra Olanda e Polonia, Belgio agguantato dal Galles all’86’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nella Lega B successi per Ucraina (in gol anche Malinovskyi), Irlanda e Romania, pari Montenegro grazie a Marusic. Nella Lega C va alla Turchia lo scontro diretto in Lussemburgo: rete di Calhanoglu su rigore.

L’Italia gioca, spreca, non segna, e resta prima nel girone di Nations League dopo lo 0-0 in casa dell’Inghilterra. Prosegue con profitto – ma senza gol – il lavoro di ricostruzione azzurra di Roberto Mancini. Un debutto di spessore per Gatti in difesa, la verve di Frattesi, la presenza di Scamacca, il senso tattico di Pessina: tanti segnali positivi, a comporre il puzzle di un’Italia più spigliata nel gioco della nazionale di Southgate, che al contrario degli azzurri ai Mondiali ci andra’. Manca però ancora la capacita’ di chiudere il cerchio, ovvero di mettere il pallone in porta, e per stasera non e’ solo sulle spalle dell’attaccante che ricade il peso del problema, riconosciuto a fine gara anche dal Ct. Ora resta, prima della vacanze, l’ultimo impegno a Monaco contro la Germania.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Mancini ci arriva senza Tonali – unico azzurro del nuovo corso al di sotto delle aspettative – che verra’ squalificato. Per quel che vale, servira’ conservare il primato del girone, se non consolidarlo. Inghilterra-Italia si presentava come presunta rivincita della finale di Wembley, ma l’unica eredità è lo stadio senza pubblico per la squalifica Uefa seguita al caos biglietti di quella partita. Tutto diverso il contesto, cambiate le squadre in cerca di nuovi nomi. A giudicare dall’avvio, lo spettacolo non ne perde: manca solo il gol. Mancini, nel turn over continuo cominciato dopo il ko di Londra con l’Inghilterra per rifondare l’azzurro, sceglie un altro esordiente assoluto, Federico Gatti al centro della difesa con Acerbi, e dà fiducia a centrocampo a Frattesi dal primo minuto, dopo il miniscampolo di partita a Bologna. In attacco, e’ l’ora di Scamacca, accompagnato da Pessina e Pellegrini. Gli occhi sono su Tonali. Dall’altra parte, Southgate rende omaggio alla serie A scegliendo, nel 4-2-1-3, Tomori in difesa e Abraham centravanti.

Tutti in ginocchio, come fu un anno fa nella finale dell’Europeo, per il black lives matter, poi via alla sfida di Nations League. L’Inghilterra parte in pressing, l’Italia velocizza il palleggio in verticale e quel che guadagna in profondita’ perde in decisione. Dopo meno di 2′ l’occasione buona capita sul destro di Frattesi: il giovane del Sassuolo chiude largo sul palo opposto il triangolo con Pellegrini che lo libera in area. Nasce invece da un errore di Donnarumma su passaggio arretrato la palla buona per Abraham, rimontato da Locatelli, ed e’ solo il 4′. La partita e’ aperta, Mount trova una posizione tra le linee che mette in difficolta’ gli azzurri e all’8′ chiude sulla traversa – con deviazione di Donnarumma – la triangolazione con Sterling. Lo stesso Sterling ci prova in dribbling al 16′, deviato in angolo da Di Marco, sul corner la girata di Rice e’ di poco alta. Passano i minuti e l’Italia guadagna in precisione di palleggio; mentre le corse di Sterling a destra e Grealish a sinistra sfociano solo in cross, la manovra azzurra si concretizza. Al 24′, tutto parte da Di Lorenzo liberato in area da destra, sul rimpallo Tonali spara a porta spalancata ma e’ murato. Scamacca fa il centroboa più che il centravanti, ma nel fuoco d’artificio azzurro di fine primo tempo (Pessina deviato in angolo da Ramsdale al 44′) c’e’ un pallone buono anche sul suo destro, ma il tiro e’ alto.

Al rientro squadre invariate, e anche il copione. Passano pochi minuti e di nuovo Pessina, su azione tutta verticale, ha dal limite il pallone giusto sul destro ma la battuta al volo e’ ancora alta. Il cross inglese, ancorche’ monotono, provoca agli azzurri un brivido al 6′: Gatti, preciso su Abraham, si perde sottoporta Sterling che svirgola alto, fortuna per Donnarumma. L’attaccante City ingaggia un duello personale col portiere, che ne blocca a terra il rasoterra da dentro area all’8′.Ma se si parla di manovra, bisogna guardare all’altra porta. Al 12′ Pessina, dopo aver sprecato un contropiede, pesca bene Di Lorenzo sul palo lontano ma l’occasione sfuma per l’uscita del portiere. Al 20′ arriva il momento di Esposito e Gnonto per Pellegrini e Locatelli, e dall’altra parte per Kane al posto di Abraham. Gnonto prova subito il tiro, largo. Quando manca un quarto d’ora, Mancini si arrabbia sulla palla rubata a centrocampo da Pessina, e mal sviluppata in contropiede su Scamacca a centro area. E’ l’ultima situazione per la punta, sostituito da un altro Sassuolo, Raspadori. A squadre allungate e stanche, Kane si crea la prima occasione a 10′ dalla fine, ma tira alto.

La chiusura e’ emblematica della serata azzurra: in pieno recupero Gnonto si invola, dribbla e controdribbla, poi pesca Frattesi in area anticipato di fisico da Maguire. Voleva vincere, l’Italia nuova, e ci è andata vicina. Mancando pero’ nell’unica cosa che davvero conta, il gol.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina: arriva Grillitsch, ‘Giusto cambiare’
A Firenze l’agente del centrocampista svincolato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
10 giugno 2022
22:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Fiorentina è ad un passo dal centrocampista austriaco Florian Grillitsch in scadenza di contratto con l’Hoffenheim.
Il suo entourage è arrivato in serata a Firenze per definire i dettagli di un’operazione che vedrà il giocatore, 27 anni e oltre 30 presenze con la Nazionale, legarsi al club viola per quattro anni con un ingaggio intorno ai due milioni a stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

”E’ il momento giusto per cambiare” ha annunciato Grillitsch direttamente sul sito del club tedesco con cui ha disputato in cinque anni 151 gare con 8 reti. ”Devo molto a questo club e ho voluto ripagarlo cercando di dare sempre il massimo, anche nell’ultima annata pur avendo già preso da tempo la mia decisione – ha aggiunto il giocatore – La mia volontà è approdare in un top club e fare in modo a fine carriera di non avere rimpianti”.
La Fiorentina però tiene sempre aperta anche la situazione di Torreira e ha bisogno di un altro innesto per il centrocampo considerando il lungo stop per infortunio di Castrovilli: fra i nomi che circolano da tempo quelli di lImeri del Servette, Tameze del Verona e Ederson della Salernitana, quest’ultimo nel mirino di tante big. Per l’attacco piacciono Andrea Pinamonti e Arkadiusz Milik già seguito in passato e resiste la suggestione Luis Suarez, il 35enne campione uruguaiano che svincolato dall’Atletico Madrid cerca un ingaggio in Europa per continuare a giocare in un campionato competitivo in vista dei Mondiali di novembre.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Francia pareggia a Vienna, è ultima nel gruppo 1
Austria impone 1-1 ai Bleus, la Croazia batte 1-0 la Danimarca
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 giugno 2022
23:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Nations League resta amara per i campioni del mondo della Francia, che a Vienna hanno pareggiato 1-1 con l’Austria e restano ultimi nel gruppo A dopo tre partite.
Andata in svantaggio al 37′ per una rete di Andreas Weimann, la squadra guidata da Didier Deschamps è riuscita a strappare il pareggio solo nel finale grazie a Kylian Mbappé, entrato nella ripresa.
L’attaccante del Psg è andato in gol al 38′ e al 42′ ha sfiorato la rete che avrebbe completato la rimonta per i suoi, colpendo la traversa.
Lunedì prossimo, i Bleus affronteranno allo Stade de France la Croazia, che ha sconfitto 1-0 la Danimarca al Parken Stadium di Copenhagen con una rete di Pasalic al 24′ della ripresa. La nazionale danese, guidata ancora da Christian Eriksen, resta comunque in testa al gruppo A con 6 punti, davanti ad Austria e Croazia (4) e alla Francia (2).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League, incidente al bus della Bulgaria in Georgia
In ospedale il centrocampista Nedelev
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
05:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’autobus con a bordo i giocatori della nazionale di calcio della Bulgaria si è schiantato a Tbilisi, dove domani è in programma la sfida di Nations League contro la Georgia padrone di casa.
Lo ha annunciato la federcalcio bulgara (Bfu).

“La nazionale ha subito un grave incidente stradale dopo essere arrivata a Tbilisi: durante il tragitto verso l’hotel della squadra l’autista del primo dei due autobus che trasportavano il nostro team ha perso il controllo del veicolo”, si legge in un comunicato della Bfu ripreso dai media bulgari.
“Dopo la collisione il centrocampista Todor Nedelev è stato trasportato in un ospedale locale, dove è attualmente sottoposto a esami clinici approfonditi. Tutti gli altri membri della squadra e dello staff della nazionale bulgara stanno bene”, aggiunge la nota della Bfu.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Frenkie De Jong verso l’addio al Barcellona, c’è lo United
Centrocampista olandese può raggiungere il suo mentore Ten Hag
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
09:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Frenkie De Jong può davvero lasciare il Barcellona, nel corso del prossimo mercato.
Lo anticipa l’edizione odierna del quotidiano catalano Sport, che riferisce di come l’olandese abbia accettato la proposta di cessione da parte del club blaugrana.
Il Barcellona adesso tratterà con il Manchester United, poiché il centrocampista olandese sembra destinato a giocare nella squadra da poco affidata al suo vecchio mentore Erik Ten Hag, che lo fece maturare nell’Ajax. Il Barcellona, secondo il giornale, adesso punta a recuperare gli 80 milioni di euro spesi per il giocatore, anche se non sarà facile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Libri: ‘Il grande ripasso di calcio’, fra quiz e ricordi
Un volume mette alla prova gli esperti. Un compito per l’estate
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
10:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Quanto conosciamo della storia del calcio? Quanto siamo bravi e preparati di fronte ai quesiti sullo sport più popolare? Sappiamo quanti titoli ha vinto l’Argentina? E dove? Sappiamo chi detiene il record di reti realizzate in una fase finale dei Mondiali? Domande come queste non mettono alle corde i calciofili dalla memoria fine ma, comunque, stimolano i ricordi e accendono i dibattiti sul passato prossimo e remoto.
Riccardo Russo e Daniele Villa hanno fornito un contributo a rispolverare l’album dei ricordi, con ‘Il grande ripasso di calcio’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si tratta di un libro (in vendita dal 21 giugno) che in realtà è un vero e proprio ‘quaderno di compiti’ delle vacanze per adulti e non solo, interamente pensato per chi ha un pallone al posto del cuore (o della testa). Con più di 1,2 milioni di follower su Facebook, e quasi 2 milioni di follower su Instagram, negli anni ‘Chiamarsi bomber’ è diventata la community calcistica per eccellenza, grazie al suo modo goliardico, ironico, divertente di raccontare il variopinto mondo del pallone. Il volume è rivolto a chi è in astinenza da campionato e da coppe; a chi è annoiato di fronte alla milionesima, inutile amichevole estiva… A chi pregusta la temutissima sera dell’asta del Fantacalcio… A chi pensa di conoscere vita, numero di scarpe e abitudini alimentari di ogni calciatore del globo, del passato e del presente. Dalla più goliardica e longeva community del web, centinaia di giochi, quiz, test, cruciverba. Una vera e propria sfida senza confini geografici, né storici, senza bandiere, che servirà a rinverdire sconfitte mai digerite o trionfi clamorosi. Un vero spasso per chi ama il calcio e ne fa quasi una ragione di vita. Anche in vacanza. Il volume, di 144 pagine, si può acquistare al prezzo di 13,90 euro, in tutte le librerie e nei principali canali di vendita online.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salah: ‘Voglio vincere il Pallone d’Oro come Weah’
‘La finale di Champions avrebbe dovuto vincerla il Liverpool’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
18:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Voglio vincere il Pallone d’Oro per essere come George Weah, che è l’unico africano nella storia ad averlo conquistato.
Il settimo posto ottenuto l’anno scorso mi ha infastidito, quest’anno vedremo come va: certo, la sconfitta contro il Real Madrid nella finale della Champions non è un vantaggio, ma non può cancellare quanto ho fatto nei mesi precedenti.
Aspettiamo le preferenze. Se non dovessi riuscire a vincerlo nemmeno quest’anno, ci riproverò nel 2023”. Così Mohamed Salah, attaccante egiziano del Liverpool, che in Italia ha giocato con Fiorentina e Roma, in un’intervista pubblicata oggi da France Football, la rivista francese che ha ideato il Pallone d’Oro. “La finale di Champions? Meritavamo di vincere, abbiamo avuto più occasioni noi di loro – aggiunge -. Io ne ho avute due o tre, ma Courtois è stato protagonista di parate incredibili. Si vede che era la sua notte”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bierhoff: “In Qatar per i gay trattamento inaccettabile”
Dt della Nazionale tedesca: “Perché la Fifa ha scelto il Qatar?”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
11:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il trattamento degli omosessuali in Qatar è assolutamente inaccettabile”.
Così il dt della Federcalcio tedesca, Oliver Bierhoff, in un’intervista ai media del gruppo Funke (quotidiani regionali tedeschi).
La normativa del Paese che ospiterà la fase finale dei Mondiali (21 novembre-18 dicembre) criminalizza l’omosessualità, e “non corrisponde in alcun modo alle mie convinzioni”, aggiunge Bierhoff. “Quali criteri utilizza concretamente la Fifa per l’assegnazione di una fase finale di un Mondiale?”, si chiede Bierhoff. Il tedesco ritiene che “l’assegnazione di un torneo sia l’arma più potente per spingere verso cambiamenti fondamentali”. Ma questi cambiamenti, secondo lui, “devono avvenire prima della designazione del Paese e non dopo, altrimenti non abbiamo più mezzi di pressione”. La squadra tedesca, che vuole essere una vetrina per i valori della Germania moderna, al di là del calcio, continuerà a esprimersi, secondo Bierhoff. “Penso sia generalmente positivo che si continui a parlare su questi temi al di fuori del campo sportivo, per sensibilizzare l’opinione pubblica”, ha affermato.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Under 21: Lovato è ancora ko, lascia il ritiro
L’azzurro si è infortunato durante la sfida contro la Svezia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
18:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Matteo Lovato lascia il ritiro della Nazionale azzurra Under 21, dal momento che non ha ancora recuperato dall’infortunio subito durante la partita pareggiata a Helsingborg contro la Svezia l’altro ieri, e valida per le qualificazioni all’Europeo di categoria 2023.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La finale dei Playoff di C fra Palermo e Padova in mondovisione
La gara trasmessa da Sky, Rai2, Eleven e Rai Italia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 giugno 2022
18:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rai Italia si aggiunge al ventaglio di possibilità che appassionati di calcio e tifosi del campionato di calcio di Serie C avranno per vedere in diretta la finale di ritorno dei Playoff promozione, fra Palermo e Padova.

Il match, in programma alle ore 21,15 allo stadio Renzo Barbera di Palermo, ha già fatto registrare il tutto esaurito sugli spalti, ma sarà visibile anche in tv su Sky, su Rai 2, su Eleven e anche su Rai Italia, in modo da raggiungere il maggior numero di appassionati nel mondo.
Una finale, quella tra Palermo e Padova, che si preannuncia emozionante e combattuta. “C’è molta attesa per questa partita, i Playoff hanno fatto riaccendere e scaldare migliaia di cuori – dice Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro – ed è per me una soddisfazione poter raggiungere un pubblico sempre più ampio, in Italia e nel mondo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vezzali: “Lavoratori sportivi? Serve una disciplina ad hoc”
‘Per decenni disciplinata solo la prestazione professionistica’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
12:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per decenni il legislatore ha disciplinato soltanto la prestazione sportiva professionistica, mentre non esiste ancora quella dilettantistica.
La mancanza di una disciplina sostanziale ha determinato assenza di tutele, difficoltà operative e forti incertezze interpretative sull’inquadramento degli operatori.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E tuttora determina il rischio di differenze di trattamento”. Lo ha detto Valentina Vezzali, sottosegretaria allo Sport, durante il convegno organizzato dall’Us Acli all’interno dello SportINTour di Pesaro dal titolo ‘Sport sociale e per tutti: ambiti di intervento e connessioni tra la riforma dello sport e del terzo settore’, in programma nel Cinema Astra. “Lo sport ha necessità di una disciplina ad hoc vista la sua poliedricità – ha continuato -. E qui vendiamo al decreto 36 n.2021 che ha dato attuazione alla legge delega del 2019 e rappresenta un meritorio tentativo di superare il vecchio luogo comune per cui chi lavora nello sport è professionista, chi gioca è dilettante. Ora siamo al lavoro per apportare correttivi al decreto 36 e l’obiettivo è dare risposte alle diverse aree dello sport, che non possono essere soddisfatte con una soluzione unica per tutti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Real Madrid: ufficializzato l’acquisto di Tchouameni
Il 22enne centrocampista arriva dal Monaco
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
18:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aurelien Tchouameni è un nuovo calciatore del Real Madrid.
Lo ha annunciato lo stesso club spagnolo, neocampione d’Europa per club, con un comunicato ufficiale.
“Aurélien Tchouaméni (Rouen, 27/01/2000) è un nuovo giocatore del Real Madrid – si legge, nella nota -. Il centrocampista di 22 anni arriva dal Monaco”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Bayern prende Gravenberch, talento Ajax
“Questo e’ un grande club, sono qui per vincere tanto”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
18:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Altro colpo di mercato del Bayern Monaco.
Il club bavarese ha di fatto chiuso l’acquisto di Ryan Gravenberch, 20enne centrocampista dell’Ajax che è gia nel giro della nazionale olandese.
Lo riporta il quotidiano tedesco Bild, che ha scoperto l’arrivo a Monaco del giovane talento del club di Amsterdam.
L’acquisto si chiude a 18.5 milioni piu’ 5.5 di bonus, con un contratto al giocatore fino al 2027. “Il Bayern è un grande club, penso che qui si debbano vincere grandi titoli. Ed è quello che spero, sono felice di essere qui a Monaco”, ha detto Gravenberch, il secondo acquisto della stagione da parte del Bayern dopo il marocchino Noussair Mazraoui, anche lui dell’Ajax. Il Bayern, secondo i media tedeschi, è sulle tracce anche dell’attaccante senegalese del Liverpool, Sadio Mané. Un accordo in linea di principio esiste, secondo la stampa, ma i due club continuano a discutere della quota di trasferimento.
Resta invece sospesa la vicenda Lewandoski, il centravanti polacco che chiede di essere ceduto contro la volontà del club

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Us Acli: sport per tutti, Vezzali ‘ma serve norma specifica’
Convegno a Pesaro nell’ambito del progetto ‘Sport Point’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 giugno 2022
18:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono le attività dello SportINTour dell’US Acli a Pesaro e tra gli appuntamenti di punta il convegno legato al progetto “Sport Point”, un’iniziativa finanziata da Sport e Salute e volta a diffondere una nuova coscienza collettiva sulle opportunità dello sport: attraverso gli sportelli diffusi sul territorio, verranno erogati servizi in ambito giuridico, fiscale, giuslavoristico, professionale e divulgativo, come l’incontro odierno al cinema Astra “Sport sociale e per tutti: ambiti di intervento e connessioni tra la riforma dello sport e del terzo settore” coordinato da Piercarlo Presutti.
Ad aprire i lavori Damiano Lembo, presidente nazionale dell’US Acli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“L’obiettivo oggi è parlare della riforma del sistema sportivo, con particolare riferimento ai lavoratori e alla correlazione con il terzo settore. Il sistema sportivo rappresenta uno dei pilastri del welfare italiano: equivale al 30% del sistema del terzo settore generale. Bisogna ripartire dai tecnici e dagli atleti che ogni giorno lavorano per permetterci di costruire tutto questo”, ha detto Lembo. “Lo sport ha necessità di una disciplina ad hoc – ha sottolineato il sottosegretario sport, Valentina Vezzali – Per decenni il legislatore ha disciplinato soltanto la prestazione sportiva professionistica, senza pensare a quella dilettantistica e la mancanza di una disciplina sostanziale ha determinato assenza di tutele. I correttivi che stiamo applicando al decreto 36 del 2021 che attuano la legge delega del 2019 puntano a dare risposte alle diverse aree dello sport”.
Parole alle quali hanno fatto seguito anche quelle della sottosegretaria al lavoro, Rossella Accoto. “Il valore degli enti di promozione sportiva è testimoniato dalle tantissime attività sportive che vengono organizzate ogni anno in tutte le regioni italiane” ha spiegato Accoto. E da qui nasce la proposta di Andrea Balzanetti, capo redattore del Corriere della Sera, di ripartire dai ragazzi. “Faccio due appelli: al Governo, l’invito è a vigilare sui contratti di apprendistato ai giovani. Ai sindaci dico: si vedono sempre meno ragazzi giocare in strada e allora perché non pedonalizzare una piazza in ogni quartiere?”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Sampdoria riparte il 6 luglio
Dal 9 ritiro a Ponte di Legno. Il Trabzonspor vuole Damsgaard
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
11 giugno 2022
19:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inizierà mercoledì 6 luglio la nuova stagione della Sampdoria di Marco Giampaolo: la squadra effettuerà una serie di visite e test tra Genova e il centro sportivo “Mugnaini” di Bogliasco.
Poi il 9 luglio partirà per l’Alta Valle Camonica, dove alloggerà all’Hotel Mirella e si allenerà presso il centro sportivo di Temù (Brescia) dove resterà fino al 23 luglio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Definite anche le prime amichevoli: Castiglione (Eccellenza lombarda), Parma (Serie B) e il Bienno (Seconda Categoria bresciana) rispettivamente mercoledì 13, sabato 16 e domenica 17 luglio a Temù. Sabato 23 luglio i blucerchiati giocheranno contro il Brescia allo stadio Rigamonti. Ancora da definire un’amichevole inserita in agenda il 20 luglio.
Intanto sul fronte del mercato c’è l’interessamento dei turchi del Trabzonspor per il danese Mikkel Damsgaard che è reduce da una stagione complicatissima con appena 11 presenze a causa dei suoi problemi fisici con l’infezione al ginocchio destro che lo ha tenuto fermo per mesi. Il club vorrebbe trattenere il danese ancora per una stagione per poterlo nuovamente valorizzare e riportarlo ai livelli di due anni fa quando raggiunse una quotazione superiore ai 30 milioni di euro.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ibrahimovic ribattezza sede Milan, ‘Casa Ibra’
Post sui social dell’attaccante rossonero con foto dei tifosi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 giugno 2022
20:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Casa Ibra” e l’immagine dell’attaccante, braccia aperte, davanti a migliaia di tifosi a Casa Milan – sede del club rossonero – nella festa di celebrazione per lo scudetto.
Lo svedese ribattezza la sede del Milan con i post sui social e forse un messaggio per il futuro.

Dopo l’operazione al ginocchio, Ibrahimovic deve parlare del suo futuro col Milan ma le intenzioni del giocatore sembrano già chiare con questo post.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Zaniolo, Berardi e Di Maria assi per la Juve
Inter a un passo da Dybala, PSG piomba sullo slovacco Skriniar
C