Economia tutte le notizie in tempo reale, sempre aggiornate, complete, approfondite. Tutto il Mondo Economico. SEGUILO E CONDIVIDILO!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 30 minuti

Ultimo aggiornamento 20 Gennaio, 2021, 02:58:03 di Maurizio Barra

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 13:55 DI LUNEDì 18 GENNAIO 2021

ALLE 02:58 DI MERCOLEDì 20 GENNAIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Spread Btp Bund gira in lieve calo a 111
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,63%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
13:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread Btp-Bund cambia segno, con un lieve calo a 111 punti base (da 117 dell’apertura) a fronte dei 115 di venerdì. Il rendimento del titolo decennale italiano è stabile allo 0,63%.
Nel suo intervento alla Camera, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto appello al “più ampio consenso” delle forze politiche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta (+0,29%) dopo Conte, avanza Stellantis
Poco mossi anche gli altri listini europei
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
13:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano resta in cauto rialzo dopo l’intervento alla Camera del premier, Giuseppe Conte. Il Ftse Mib segna un +0,29% a 22.436 punti.
Sempre in luce Stellantis che guadagna il 7,91% a 13,56 euro ed sui massimi di giornata. Seguono Exor (+1,87%) e Pirelli (+1,66%).
Sempre in fondo al listino Snam (-2,3%) e Enel (-3,35%) che staccano l’acconto sul dividendo. Vendite anche su Tim (-2%).
Poco mosse anche le altre Piazze europee che guardano alle consegne dei vaccini. Parigi cede lo 0,21%, Londra lo 0,2% mentre Francoforte si riaffaccia sopra la parità (+0,13). tra i settori peggiori sempre energia e utilities. Chiusa Wall Street per il Martin Luther King Day l’attesa è a mercoledì è all’insediamento del neo presidente americano, Joe Biden.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a Ny, -0,17%
A 52,27 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 gennaio 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,17% a 52,27 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Patuanelli: ‘Il sistema delle imprese ha retto, ma serve prudenza ‘
Continueremo a lavorare fino all’ultimo per ristori e rilancio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
15:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nonostante il clima d’incertezza dovuto alla pandemia, il sistema imprenditoriale del Paese ha retto l’urto di una crisi simmetrica come quella generata dal Covid”. Lo afferma il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli su Facebook riferendosi ai dati di Unioncamere su aperture e chiusure.
“Serve notevole prudenza nel commentare questi dati, perché gli effetti della pandemia perdureranno ancora e le sofferenze dei tessuti imprenditoriali sono pesanti e diffuse in tutto il Paese”, aggiunge, assicurando che “per questo continueremo a lavorare fino all’ultimo per garantire ristori e rilancio alle nostre imprese”. “Si registra dai dati complessivi di Unioncamere un +0,32% del saldo tra aperture e chiusure delle attività imprenditoriali, numeri certamente non scontati visto il terribile 2020 appena trascorso”, scrive Patuanelli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Educazione finanza: Ocse,serve approccio duraturo,coordinato
Raccomandazione a tutti i Paesi
1
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
16:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Una strategia nazionale per un approccio duraturo e coordinato in materia di alfabetizzazione finanziaria”. E ‘ quanto scrive l’Ocse in una raccomandazione sul tema rivolta a tutti i Paesi aderenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il documento definisce l’alfabetizzazione finanziaria “l’insieme di consapevolezza, conoscenze, competenze, atteggiamenti e comportamenti in materia finanziaria, necessari alla realizzazione di decisioni finanziarie valide al raggiungimento del benessere finanziario individuale”, ed indica strada e passaggi da seguire. I Paesi dovranno così adottare un approccio che riconosca l’importanza dell’alfabetizzazione finanziaria, eventualmente anche attraverso normative, ne definisca la portata e sia coerente con altre strategie che promuovono la prosperità economica e sociale, tra cui quelle per l’inclusione finanziaria e la tutela finanziaria dei consumatori. Sarà poi necessario prevedere’ la collaborazione con i soggetti competenti e la nomina di un leader o di un entità/comitato di coordinamento a livello nazionale (che nel caso dell’Italia esiste già con il Comitato presieduto da Anna Maria Lusardi) e definire una tabella di marcia per il raggiungimento di obiettivi che preveda anche fasi di monitoraggio e di valutazione per determinare i progressi compiuti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene (+0,4%) senza Wall street, debole Londra
Piazza Affari trainata da Stellantis (+8%), scivola Tim
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
16:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusa Wall Street per il Martin Luther King Day e con l’attesa concentrata su mercoledì per l’insediamento del nuovo presidente Joe Biden, i mercati azionari del Vecchio continente si avviano tranquilli alla chiusura della prima seduta della settimana, con Milano che è di qualche frazione la Borsa migliore in Europa.
L’indice Ftse Mib sale infatti dello 0,4% piuttosto insensibile alle vicende politiche interne, con Francoforte in rialzo dello 0,2%, Parigi e Madrid Piatte e Londra in ribasso dello 0,3%.

Tensioni marginali sul mercato dei titoli di Stato, con il rendimento del Btp decennale in aumento di tre punti base e lo spread con la Germania attorno a quota 117.
In Piazza Affari, nel primo giorno di quotazione prosegue la corsa di Stellantis con un aumento del titolo post fusione in crescita dell’8% a quota 13,58 euro. In scia Exor, che sale di tre punti percentuali a 67 euro, con Bper migliore tra i gruppi bancari in rialzo del 2%. Vendite invece su Cattolica (-1,8%) e soprattutto Tim, che scivola del 2,7% a 0,36 euro. Sulla stessa linea il calo di Snam, che stacca l’acconto di dividendo come Enel, in ribasso del 3,5%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, Ftse Mib +0,53%
Indice dei principali titoli a 22.498 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta positiva per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha concluso in crescita dello 0,53% a 22.498 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: debutto boom in Borsa a Milano, +7,5% finale
Domani sbarca a Wall Street, mercato oggi chiuso per festività
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
17:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ottimo sbarco in Borsa per Stellantis: il titolo del gruppo nato dalla fusione di Fca e Psa a Milano ha chiuso la sua prima seduta, contraddistinta da un progressivo rialzo, in aumento del 7,57% a 13,52 euro. In scia Exor, che ha segnato una crescita finale del 2,6% a 66,8 euro.

Per Stellantis sarà domani la sua prima giornata a Wall Street, oggi chiusa per il Martin Luther King Day.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude piatta, Londra -0,2%
Poco sopra la parità Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
17:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente poco mossi nella prima giornata della settimana: Londra ha concluso in calo dello 0,20%, mentre Parigi ha segnato un aumento finale dello 0,10% e Francoforte un rialzo dello 0,44%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano migliore in Europa, vola Stellantis
In scia Exor, tengono Unicredit e Mps, scivola Cattolica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 gennaio 2021
18:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari guarda poco alla politica interna e chiude la prima seduta della settimana, anche se di poche frazioni, come la migliore tra le Borse europee: l’indice Ftse Mib segna infatti un aumento finale dello 0,53% a 22.498 punti, l’Ftse All share una crescita dello 0,38% a quota 24.487.
Londra ha infatti concluso in calo dello 0,2%, mentre Parigi ha segnato un aumento finale dello 0,1% e Francoforte un rialzo dello 0,4%, qualche tensione si è registrata sul mercato dei titoli di Stato, con il rendimento del Btp decennale in aumento di circa due punti base e lo spread con la Germania poco sopra quota 115.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ma poca cosa, con gli operatori che, chiusa Wall Street per il Martin Luther King Day, attendono l’insediamento del nuovo presidente Joe Biden e lo sviluppo dei nuovi piani anti pandemia.
A Milano, tra i titoli principali, ottimo sbarco per Stellantis: il titolo del gruppo nato dalla fusione di Fca e Psa ha chiuso la sua prima seduta, contraddistinta da un progressivo rialzo, in aumento del 7,5% oltre i 13 euro. In scia Exor, che ha segnato una crescita finale del 2,6% sopra quota 66. Bene anche Moncler, Bper e Diasorin, salite tutte del 2,2%, con Pirelli che ha registrato un aumento finale del 2,1%. In crescita dello 0,9% Unicredit, sostanzialmente in linea con il listino generale Mps (+0,6%), in tenuta Eni che ha chiuso in rialzo dello 0,2%. Piatta Atlantia a 13,6 euro, vendite invece su Tim che ha concluso in calo dell’1,8% dopo aver toccato ribassi più ampi in corso di giornata, debole Cattolica che ha perso il 2,2% finale.
Dal punto di vista ‘contabile’ peggio hanno fatto Snam (-2,5%) ed Enel (-3%), ma entrambi i titoli scontavano l’acconto del dividendo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, Recovery Italia buona base ma va rafforzato
‘Spero Roma sia un interlocutore stabile’
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 gennaio 2021
19:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il piano italiano di Recovery è ampiamente convergente con i nostri obiettivi e politiche generali, ma come molti altri deve essere discusso e rafforzato dal punto di vista delle riforme, delle raccomandazioni Ue, dei dettagli sul calendario e degli obiettivi che vogliamo raggiungere. Abbiamo una base molto buona ma dobbiamo lavorare per rafforzarla, non vale solo per l’Italia ma per tutti”: lo ha detto il commissario all’economia Paolo Gentiloni al termine dell’Eurogruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Interpellato sulla siatuazione italiana, Gentiloni ha risposto: “Per noi è difficile commentare”, ma “in ogni modo speriamo di avere un interlocutore stabile, in quanto l’Italia sarà cruciale per il successo del NextGeneration plan e noi abbiamo bisogno di interlocutori stabili”.
Più in generale, Gentiloni ha detto che “la crisi ha aggravato gli squilibri economici pre-esistenti, che stavano recedendo prima del Covid. Per esempio il debito pubblico è aumentato di più nei Paesi più colpiti economicamente dalla crisi, che erano anche quelli con il debito più elevato prima della pandemia”. Il sostegno economico dei governi “è stata ed è la cosa giusta da fare, dobbiamo fornirlo per tutto il tempo necessario, consapevoli della necessità di affrontare gli squilibri al momento appropriato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,55%)
Parole Janet Yellen riaccendono l’ottimismo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
19 gennaio 2021
01:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo recupera dopo la battuta di arresto di ieri e inizia gli scambi col segno più, con gli investitori che guardano con ottimismo alle parole di Janet Yellen, a breve la nuova ministra del Tesoro Usa, circa la manovra di stimolo fiscale da attuare contro il coronavirus. In apertura l’indice di riferimento Nikkei avanza dello 0,55% a quota 28.396,47, guadagnando 154 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen è poco variato sul dollaro a 103,70 e sull’euro a 125,20.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in rialzo a 1,2094 dollari in avvio di giornata
La moneta unica è scambiata a 125,84 yen (+0,48%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in rialzo questa mattina rispetto al dollaro. La moneta unica viene scambiata a 1,2094 contro il biglietto verde con un guadagno dello 0,14%.
Segno positivo anche rispetto allo yen a 125,84 pari a +0,48%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti sale a 52,4 dollari al barile
In rialzo anche il Brent a 55,17 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
08:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in rialzo questa mattina. Il Wti americano con consegna a febbraio guadagna lo 0,1% a 52,41 dollari al barile, mentre il Brent quotato a Londra è a 55,17 dollari, con un guadagno più consistente dello 0,77%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo stabile a 1.840 dollari l’oncia
Su mercati asiatici limatura al ribasso dello 0,09%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
08:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro poco mosse sui mercati asiatici. Il metallo prezioso segna -0,09% a 1.839,62 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia tonica con Biden, debole Cina per Covid
Corre Seul, in leggero rialzo i futures sui listini europei
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
08:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari asiatici molto positivi dopo gli annunci del presidente eletto degli Stati Uniti Biden, che confermano interventi strutturali a favore dell’economia: Tokyo ha chiuso in rialzo dell’1,3%, ma soprattutto ha corso Seul con un aumento finale del 2,6% dopo lo scivolone della vigilia.
Deboli invece le Borse cinesi, con Shanghai e Shenzhen limate poco meno di un punto percentuale soprattutto sul timore del ritorno dell’infezione Covid 19 nel Paese.

Tra gli altri listini, Hong Kong sale dell’1,8% in chiusura, mentre Sidney, dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l’andamento dei loro settori in Europa, è cresciuta dell’1,1% finale. In leggero rialzo i futures sull’avvio dei listini del Vecchio continente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre in calo a 113 punti in attesa Conte
Rendimento del decennale italiano allo 0,61%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel giorno decisivo per il futuro del governo Conte, in attesa della richiesta di fiducia in Senato, lo spread tra Btp e Bund tedesco apre in calo a 113 punti dai 115,8 punti base della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano segna 0,61% da 0,628% di ieri sera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Crolla il mercato dell’auto in Europa, -24% nel 2020
Dati Acea. A dicembre -3,7% immatricolazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 gennaio 2021
08:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mercato europeo dell’auto – Ue più Paesi Efta e Regno Unito – chiude il 2020 con un calo delle immatricolazioni del 24,3% rispetto al 2019, a quota 11.961.182.
Si tratta di quasi 4 milioni di immatricolazioni in meno.

Nel mese di dicembre le auto vendute sono 1.214.581, il 3,7% in meno dello stesso mese del 2019. I dati sono dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei dell’auto.
Il gruppo Fca chiude il 2020 – ultimo anno prima della nascita di Stellantis – con 700.534 immatricolazioni, in calo del 26% rispetto al 2019. La quota è pari al 5,9% a fronte del 6% dell’anno precedente.
Positivo l’ultimo mese, in controtendenza rispetto al mercato: le immatricolazioni di Fca sono 74.755, in crescita del 7,5% e la quota sale dal 5,5 al 6,2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: multa da 10 milioni a TicketOne
Per abuso di posizione dominante. La società: “Multa inappropriata, ricorso al Tar”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Antitrust ha irrogato una sanzione di oltre 10 milioni di euro al gruppo CTS Eventim-TicketOne per abuso di posizione dominante. Secondo l’Autorità, il gruppo, che opera nel mercato italiano della vendita di biglietti per eventi live di musica leggera attraverso TicketOne, ha attuato “una complessa strategia abusiva di carattere escludente che ha precluso agli operatori di ticketing concorrenti la possibilità di vendere, con qualsiasi modalità e tramite qualsiasi canale, una quota particolarmente elevata di biglietti per eventi live di musica leggera”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Antitrust, viene spiegato in un comunicato, nota che la strategia attuata da TicketOne si articola in una serie di condotte, attuate almeno dal 2013 e ancora in corso, che consistono nella stipula di contratti di esclusiva con i produttori e gli organizzatori di eventi live di musica leggera, nelle acquisizioni dei promoter nazionali Di and Gi Srl, Friends & Partners SpA, Vertigo Srl e Vivo Concerti Srl, nell’imposizione dell’esclusiva sui promoter locali, nella stipula di accordi commerciali con gli operatori di ticketing di dimensione minore o locale e nei comportamenti di ritorsione e boycott nei confronti del gruppo Zed, anche per escludere dal mercato rilevante Ticketmaster, un nuovo operatore di ticketing.

L’attuazione della strategia abusiva del gruppo, sottolinea ancora il Garante, ha danneggiato anche i consumatori perché l’impresa dominante ha potuto praticare commissioni di vendita dei biglietti per eventi live di musica leggera superiori a quelli dei concorrenti, limitando inoltre le possibilità di scelta e di acquisto dei consumatori tra i diversi operatori di ticketing (il cosiddetto ‘multihoming’).
TicketOne “respinge fermamente le affermazioni contenute nel provvedimento dell’Agcm secondo cui la società avrebbe messo in atto un abuso di posizione dominante”.  “L’Autorità – sostiene TicketOne – ha preso una decisione manifestamente inappropriata, basata su una definizione del mercato rilevante errata e in violazione di norme imprescindibili in materia”. TicketOne si appellerà al Tar “ed è fiduciosa, anche alla luce della precedente giurisprudenza sulle decisioni dell’Agcm, che anche questo provvedimento sarà revocato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italia Independent: nuovo piano, prevede utile nel 2023
L’anno scorso conti migliorati, ricavi +12%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
08:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Cda di Italia Independent Group ha approvato il nuovo piano di sviluppo della società per il periodo 2020-2024, presentato dall’amministratore delegato Marco Cordeddu, oltre che i dati economico-finanziari di pre-chiusura relativi all’esercizio 2020.
Lo rende noto un comunicato della società, secondo il quale il piano “sviluppa gli obiettivi già indicati dal piano 2019-2023, approvato dal consiglio di amministrazione in data 30 ottobre 2019 e poi revisionato in data 28 maggio 2020 a seguito della crisi provocata dal diffondersi della pandemia da Covid-19 e dal prolungarsi della stessa con pesanti ripercussioni sulle attivita’ commerciali sia in riferimento all’ultimo trimestre dell’esercizio 2020 sia sulle stime relative agli anni successivi, 2021 e 2022”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per il gruppo fondato da Lapo Elkann, le stime di pre-chiusura del 2020 vedono i ricavi attestarsi su una crescita di circa il 12% rispetto al 2019, un margine operativo lordo (Ebitda) negativo per un milione rispetto ai 6 del 2019 con un miglioramento dell’83% “e che si approssima, quindi, a ‘girare’ in positivo”. Il nuovo piano 2020-2024 stima nel periodo considerato una crescita dei ricavi fino a 42 milioni “capitalizzando ulteriormente la riduzione dei costi di struttura e savings operativi già realizzati nel 2020 e prevede un ritorno all’Ebitda positivo (2,4 milioni) nel 2022 e all’utile (3 milioni) al termine del 2023.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, Ftse Mib +0,61%
In aumento anche l’indice Ftse All share, +0,56%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 gennaio 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio positivo per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha aperto in crescita dello 0,61%, l’Ftse All share in rialzo dello 0,56%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, Parigi +0,54%, Londra +0,49
Positive anche Francoforte (+0,63%) e Madrid (+0,65%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
09:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo pe le principali Borse europee. Parigi guadagna lo 0,54% a 5.647 punti, Londra lo 0,49% a 6.753, Francoforte lo 0,63% a 13.935 punti e Madrid lo 0,65% a 8.309 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene (+0,4%), corre ancora Stellantis (+3%)
Piazza Affari per ora non guarda alla politica, debole Ferrari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
09:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I primi scambi confermano l’avvio in leggero rialzo per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib sale dello 0,4% trainato soprattutto da Stellantis che, dopo il volo di ieri, nella seconda giornata di quotazione segna un aumento del 3% a toccare la quota dei 14 euro.
Pochi spunti tra gli altri titoli principali della Borsa di Milano che per ora, come gli altri mercati europei, guarda più ai piani di stimolo all’economia confermati dal presidente eletto statunitense Biden e alla diffusione della pandemia Covid 19 che alla politica interna.
Nel paniere a elevata capitalizzazione di Piazza Affari salgono comunque di circa un punto percentuale Unicredit e Mps, mentre Ferrari scende di uno speculare 1% su quota 174 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: prosegue la corsa in Borsa, +5%
Oggi debutta anche a Wall Street, ieri chiusa per festività
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora forti acquisti su Stellantis in Borsa: nel secondo giorno di quotazione, a Milano ha raggiunto una crescita del 5% fino a 14,2 euro.
Ieri il gruppo nato dalla fusione tra Fca e Psa era salito di oltre il 7% finale mentre oggi il titolo debutta anche a Wall Street, ieri chiusa per la festività del Martin Luther King Day.

Calma Exor, che ondeggia attorno a una crescita di mezzo punto percentuale sopra quota 67 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio: consumi dicembre -11%, 2021 parte male
Pil gennaio -10,7% su anno, -0,8% su mese. Sangalli: ‘Difficile immaginare un rimbalzo’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
13:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consumi giù anche a dicembre con un calo dell’11% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (anche se in ripresa rispetto al -16% di novembre) ed una previsione di Pil di gennaio 2021 rispetto all’anno precedente che segna -10,7% e -0,8% rispetto a dicembre. Sono le indicazioni che arrivano dall’indice congiunturale di Confcommercio che segnala per l’intero anno un calo dell’indice dei consumi (Icc) del 14,7% ed un calo complessivo effettivo dei consumi sul territorio del -10,8% (la differenza a causa della diversa composizione dell’ Icc rispetto ai consumi di contabilità nazionale).
Per quanto riguarda l’andamento tra il mese di novembre e dicembre, secondo Confcommercio la riduzione della perdita tendenziale deriva esclusivamente dalla componente relativa ai beni, per i quali la variazione sull’anno è stata del -0,6%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per molti servizi di mercato, anche in considerazione dell’inasprimento delle misure nell’importante periodo delle festività natalizie, la caduta ha ampiamente superato il 50% nel preconsuntivo di fine 2020. Per il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, “il 2021 inizia più in salita del previsto: ancora emergenza Covid, dati sui consumi in calo e Pil in forte riduzione. Difficile immaginare il rimbalzo previsto dal Governo nei prossimi mesi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio estero: Istat, export in ripresa a novembre, +4%
Su anno +1,1%, traino da metalli e auto (+26,9%), soffre la moda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
11:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A novembre, dopo il calo di ottobre, l’export registra un rialzo congiunturale del 4%, secondo i dati Istat, e una crescita anche su base annua dell’1,1% trainata da metalli, auto e macchinari, che segue il -8,4% di ottobre.
Nell’insieme dei primi undici mesi dell’anno, c’è una flessione tendenziale dell’export del 10,8%.
Quanto alle importazioni, a novembre, vedono un incremento sul mese del 3,3% e una flessione sull’anno del 3,2%.
L’espansione annua delle esportazioni a novembre è spinta dalle vendite di beni intermedi e beni strumentali. L’aumento di metalli (+15,3%), auto (+26,9%) e macchinari (+2,1%) – la metà verso Germania, Svizzera e Cina – contribuisce per oltre 3 punti percentuali all’incremento tendenziale complessivo, spiega l’Istat. Cresce anche l’export di prodotti alimentari, mentre soffrono prodotti petroliferi raffinati (-51,6%), articoli di abbigliamento (-17,9%) e articoli in pelle (-12,3%).
L’aumento mensile dell’export è dovuto all’incremento sia verso l’area Ue (+4,8%), sia verso l’extra Ue (+3,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa piatta attende Usa, Milano positiva (+0,2%)
Mercati guardano a Wall street chiusa ieri, corre Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
10:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lieve rallentamento per i mercati azionari del Vecchio continente rispetto all’avvio: Francoforte sale dello 0,2%, Londra dello 0,1%, piatta Parigi e in calo dello 0,2% Madrid. Milano (indice Ftse Mib +0,2%) prova a mantenere un leggero rialzo e per ora non sembra guardare al dibattito al Senato sulla fiducia al governo Conte.

Gli operatori sui listini azionari al momento attendono soprattutto le mosse della futura amministrazione Biden e, nell’immediato, l’avvio di Wall street dopo la chiusura di ieri per festività.
I futures sulla Borsa statunitense sono deboli e Piazza Affari rimane trainata da Stellantis, che sale del 4,5% dopo aver raggiunto un massimo di seduta a 14,22 euro. Nel settore del credito, in genere calmo, qualche vendita su Mediobanca, Bper e Fineco, che scendono di circa un punto percentuale. Nel paniere a elevata capitalizzazione di Milano il calo maggiore è comunque di Prysmian, in ribasso del 2,8% a 27,3 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam entra nel network dei bond sostenibili di Nasdaq
Alverà, un importante riconoscimento dell’impegno nostra società
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
11:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam aderisce al Nasdaq Sustainable Bond Network, la piattaforma sulla finanza sostenibile gestita dal Nasdaq che riunisce investitori, emittenti, banche d’investimento e organizzazioni specialistiche.
L’adesione al Network, celebrata con la proiezione del logo di Snam sulla Nasdaq Tower di Times Square a New York City, permetterà alla società di ampliare ulteriormente la platea di potenziali investitori internazionali attenti ai temi di sostenibilità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam è particolarmente attenta ai temi della sostenibilità.
Dopo essere stata la prima azienda europea a lanciare, nel 2019, un Climate Action Bond da 500 milioni di euro, la società guidata da Marco Alverà è stata uno degli apripista dei nuovi transition bond con due emissioni, rispettivamente da 500 e 600 milioni di euro, nel corso del 2020.
L’ingresso nel Sustainable Bond Network è un “importante riconoscimento dell’impegno e della leadership di Snam nella finanza sostenibile, il cui peso è destinato a crescere dal 40 al 60% dei finanziamenti a disposizione dell’azienda nell’arco del piano strategico al 2024”, afferma Marco Alverà, amministratore delegato di Snam. La finanza sostenibile è infatti uno dei “pilastri della strategia di sviluppo di Snam – aggiunge – e dei nostri investimenti nella transizione energetica per contribuire in maniera attiva a un mondo a zero emissioni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: finanziamento a tedesca Prezero su circular economy
Micillo, operazione conferma attenzione su tema sostenibilità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
11:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo e PreZero, società dedicata alla gestione dei rifiuti e delle materie riciclabili del Gruppo tedesco Schwarz, hanno sottoscritto il loro secondo accordo di finanziamento per un ammontare di 70 milioni di euro finalizzato al raggiungimento di specifici target legati all’economia circolare.
Intesa Sanpaolo conclude così un’ulteriore operazione internazionale a valere sul plafond di 6 miliardi di euro dedicato alla circular economy previsto nel Piano d’Impresa 2018-2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il finanziamento a PreZero è collegato, in particolare, alla strategia del Gruppo Schwarz in termini di miglioramento del riciclo delle materie plastiche.
L’operazione è stata conclusa dalla Divisione Imi Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo guidata da Mauro Micillo – grazie al Team Industry Food & Beverage and Distribution con il personale della sede di Francoforte – con il supporto del Circular Economy Desk di Intesa Sanpaolo Innovation Center, società dedicata all’innovazione e alla diffusione dell’economia circolare, presieduta da Maurizio Montagnese e guidata da Guido de Vecchi.
“Siamo felici di rinnovare la collaborazione con un’eccellenza internazionale come PreZero”, afferma Mauro Micillo, responsabile della Divisione Imi Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo circa il finanziamento alla tedesca PreZero.
“L’operazione – aggiunge – conferma la crescente attenzione da parte dei gruppi industriali nazionali ed esteri per prodotti e servizi legati alla sostenibilità e all’economia circolare”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Export: Sace-Banco Bpm, a fianco a Riso Scotti con 5 milioni
Per consolidare la presenza all’estero a partire dalla Cina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
11:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banco Bpm ha perfezionato un finanziamento di 5 milioni di euro a favore di Riso Scotti Spa, garantito da Sace nell’ambito dell’attività di supporto all’export e all’internazionalizzazione delle imprese italiane.
Lo comunica una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’operazione è finalizzata a rafforzare la presenza nei mercati internazionali del marchio Scotti che è già presente in oltre 80 Paesi e intende creare ulteriori sinergie commerciali oltreoceano, senza tralasciare l’India e la Cina. “Negli Stati Uniti i nostri risotti pronti hanno decuplicato le vendite e i prodotti nati dalla diversificazione, che utilizzano il riso come ingrediente base, hanno guadagnato l’attenzione di tutti i principali mercati, compreso quello cinese”, afferma il presidente e a.d. di Riso Scotti, Dario Scotti.
Questo intervento “conferma la forte volontà di Banco BPM di porsi a fianco delle imprese virtuose che si impegnano nella valorizzazione del made in Italy”, commenta il responsabile del mercato corporate Milano-Lodi di Banco BPM, Fabrizio Bernazzani.
“È fondamentale – aggiunge il responsabile Mid Corporate Nord-Ovest di Sace, Enrica Delgrosso – rinnovare e rafforzare il sostegno alla crescita delle eccellenze italiane nel mondo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Davos: Wef, ignorato allarme pandemia per 15 anni
Report del world forum in vista del summit di Davos
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
13:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per 15 anni il World Forum ha avvertito il mondo sui pericoli delle pandemie. Nel 2020, abbiamo visto che cosa significa farsi cogliere impreparati e ignorare i rischi di lungo termine.
La pandemia di Covid-19 non solo si è presa milioni di vite, ma ha anche ampliato disparità già esistenti da molto tempo in termini di accesso alla sanità, economiche e digitali”. Lo scrive il Forum economico mondiale nel suo Global Risk Report, che verrà presentato oggi nella Davos Agenda in vista del summit il videoconferenza la prossima settimana.
“I nostri dati più recenti indicano che l’impatto immediato del Covid-19 sulla disparità e frammentazione sociale nei prossimi 3-5 anni minaccerà l’economia, e nei prossimi 5-10 anni la stabilità geopolitica”. Scrive ancora il Forum economico mondiale. Le giovani generazioni “sono le più colpite da questi sviluppi” – avverte il Wef – e globalmente nell’immediato preoccupano gli effetti in termini di “peggioramento della salute mentale e disponibilità di mezzi di sussistenza”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per 15 anni il World Forum ha avvertito il mondo sui pericoli delle pandemie. Nel 2020, abbiamo visto che cosa significa farsi cogliere impreparati e ignorare i rischi di lungo termine.
La pandemia di Covid-19 non solo si è presa milioni di vite, ma ha anche ampliato disparità già esistenti da molto tempo in termini di accesso alla sanità, economiche e digitali”.
Lo scrive il Forum economico mondiale nel suo Global Risk Report, che verrà presentato oggi in vista del summit Davos Agenda in videoconferenza la prossima settimana.
“I nostri dati più recenti indicano che l’impatto immediato del Covid-19 sulla disparità e frammentazione sociale nei prossimi 3-5 anni minaccerà l’economia, e nei prossimi 5-10 anni la stabilità geopolitica” – si legge nel rapporto – le giovani generazioni “sono le più colpite da questi sviluppi” e globalmente nell’immediato preoccupano gli effetti in termini di “peggioramento della salute mentale e disponibilità di mezzi di sussistenza”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps, Reddito di cittadinanza a 1,25 milioni di nuclei, +3,3% dicembre
2,9 milioni le persone coinvolte. Il 61% risiede tra Sud e isole
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con il mese di dicembre 2020 si registrano 1,25 milioni di nuclei familiari beneficiari di Reddito/Pensione di cittadinanza, con 2,9 milioni di persone coinvolte ed un importo medio di 528 euro. Si tratta di un incremento del 3,3% sul mese precedente (1.249.809 beneficiari rispetto ai 1.209.381 di novembre).
Lo si legge nell’Osservatorio Inps. Il 61% dei nuclei percettori con il 65% delle persone coinvolte (764.697 nuclei, 1.871.651 persone) risiede al Sud e nelle isole con un importo medio superiore del 7% sulla media nazionale.
Per il Reddito di emergenza sono circa 1,5 milioni le mensilità pagate in 8 mesi, da maggio a dicembre 2020, in base ai tre diversi decreti che lo hanno introdotto e prorogato: è quanto indica l’Inps pubblicando l’aggiornamento dell’Osservatorio su Reddito e Pensione di cittadinanza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Easa autorizzerà il ritorno del Boeing 737 Max la prossima settimana
L’agenzia europea della sicurezza aerea darà l’ok “la prossima settimana” dopo le modifiche in seguito a due gravi incidenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
13:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’agenzia europea della sicurezza aerea (Easa) autorizzerà “la prossima settimana” il ritorno in volo del Boeing 737 Max, dopo le modifiche effettuate sul velivolo in seguito ai due incidenti che sono costati la vita a 346 persone. Lo ha annunciato il direttore del regolatore europeo, Patrick Ky.
“Pensiamo di pubblicarla (la direttiva di navigabilità, ndr.) la prossima settimana. Il Max potrà dal nostro punto di vista volare nuovamente (in Europa) a partire dalla settimana prossima”, ha spiegato Ky durante una conferenza stampa in video con l’associazione tedesca della stampa aeronautica Luftfahrt-Presse-Club (LPC).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa piatta attende Wall street, Milano positiva
In Piazza Affari (Ftse Mib +0,3%) vola Stellantis, debole Fineco
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
13:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente sempre poco mossi in attesa dell’avvio di Wall street chiusa ieri per festività: Milano resta di qualche frazione la Borsa migliore tra le principali in Europa con un rialzo dello 0,3% dell’indice Ftse Mib, spinto da Stellantis in aumento del 5% a 14,2 euro, e l’Ftse All share in crescita dello 0,2%.
In Piazza Affari, dove gli operatori guardano ai futures sul listino Usa ora in leggera crescita e ancora sembrano non seguire la politica interna, bene anche Diasorin, Buzzi e Atlantia, che salgono attorno ai due punti percentuali.
Positive anche Cattolica (+1,7%), Leonardo (+1,3%) e Unicredit, in rialzo di un punto percentuale. Qualche vendita su Mediobanca, Ferrari e Moncler, in calo dell’1%, con Fineco e Interpump che cedono l’1,6%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Reddito cittadinanza a 1,25 milioni nuclei, +3,3% a dicembre
Inps, pagate 1,5 milioni mensilità Reddito emergenza in 8 mesi
(2)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
14:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con il mese di dicembre 2020 si registrano 1,25 milioni di nuclei familiari beneficiari di Reddito/Pensione di cittadinanza, con 2,9 milioni di persone coinvolte ed un importo medio di 528 euro. Si tratta di un incremento del 3,3% sul mese precedente (1.249.809 beneficiari rispetto ai 1.209.381 di novembre).
Lo si legge nell’Osservatorio Inps. Il 61% dei nuclei percettori risiede al Sud e nelle Isole, il 23% al Nord ed il 16% al Centro.
Per quanto riguarda il Reddito di emergenza, fa inoltre sapere l’Inps, sono circa 1,5 milioni le mensilità pagate in 8 mesi, da maggio a dicembre 2020, in base ai tre diversi decreti che lo hanno introdotto e prorogato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: sale a Ny, a 52,41 dollari
Crescita dello 0,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 gennaio 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio sale a New York, dove le quotazioni avanzano dello 0,10% a 52,41 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Milano positiva (+0,3%),corre Stellantis, bene farmaci
In attesa voto Senato. Banche e petroliferi in ordine sparso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
15:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In attesa del voto al Senato per la crisi politica, positiva Piazza Affari (+0,3%), in linea col resto d’Europa e con Stellatis che continua a correre (+4,4%), nel giorno in cui è atteso anche il debutto a New York. Tra le auto male invece Ferrari (-1,3%).

Tra i titoli in rialzo i farmaceutici, in particolare Diasorin (+2,5%), ma anche Recordati (+0,3%). Nell’industria bene Buzzi (+1,8%) e Leonardo (+1,3%), non Interpump (.1,7%).
Petroliferi in ordine sparso, con un calo per Tenaris (-1%), mentre tengono Saipem (+0,3%) e Eni (+0,01%), col greggio in debole rialzo (+0,1%) a 52,4 dollari al barile. Spread in calo sotto 112 punti, ma le banche vanno a più velocità, con guadagni per Unicredit (+1,1%), alla ricerca del nuovo ceo, e Intesa (+0,3%), piatta Banco Bpm (+0,03%) e Bper in perdita (-0,5%), insieme a Mps (-0,4%) e Fineco (-1,5%). Debole Snam (-0,6%), annunciata l’entrata nel network dei bond sostenibili del Nasdaq. Tra i titoli in rosso Mediobanca (-1,2%) e per il lusso Moncler (-1%). Fuori dal listino principale sprint di Tiscali (+4,6%) e bene Cattolica (+2,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,79%, Nasdaq +1,00%
S 500 sale dello 0,85%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 gennaio 2021
15:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,79% a 31.064,02 punti, il Nasdaq avanza dell’1,00% a 13.131,34 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,85% a 3.800,73 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene l’Europa dopo l’avvio positivo di Wall Street
Bene farmaceutici e molti petroliferi, indecise banche e auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
15:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rialzo le principali Borse europee, con l’apertura positiva di Wall Street, il giorno che precede l’insediamento del nuovo presidente Usa, Joe Biden.
Sullo sfondo le difficoltà per la pandemia da Covid 19 e i rallentamenti nelle consegne dei vaccini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tranquillo l’oro (-0,4%) a 1.837 dollari l’oncia. In Europa la migliore è Francoforte (+0,2%), con la Germania che ha deciso il lockdown fino al 15 febbraio, seguita da Parigi (+0,1%). Sulla parità Londra (+0,04%) e in rosso Madrid (-0,1%). Positiva Milano (+0,4%), con lo spread in discesa verso 111 punti.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,1%, sostenuto soprattutto da salute e utility. Tra i farmaceutici spiccano Sanofi (+2,8%) e Ipsen (+2,7%). Bene la maggioranza dei petroliferi, in particolare Galp (+2,7%), con eccezioni come Koninklijke (-1,3%), col greggio in salita (+0,9%) a 52,8 dollari al barile.
In ordine sparso le banche, con guadagni soprattutto per Hsbc (+2,3%) e Swedbank (+2,4%) e cali in particolare per Standard Chartered (-3%) e Barclays (-2,6%). A più velocità le auto, con una corsa di Stellantis (+4,3%) e rialzi per Volkswagen (+1%), mentre perdono Daimler (-1%) e Renault (-0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa gira in negativo, Milano -0,1%
Male maggioranza banche, in ordine sparso auto e petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
16:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno girato in negativo le principali Borse europee, al contrario di Wall Street. La peggiore è Madrid (-0,6%), seguita da Parigi (-0,4%), Londra (-0,2%), Francoforte (-0,4%), con la Germania che ha esteso il lockdown a metà febbraio, e Milano (-0,1%) che attende il voto al Senato sulla crisi politica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le previsioni del Fmi danno intanto il Pil del 2020 in Germania al -5,4% e in Francia al -9%. Sullo sfondo le attese per i vaccini in molti Paesi e le consegne ritardate.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde lo 0,2%. Tra le auto corre ancora Stellantis (+2,7%), bene Volkswagen (+0,9%), mentre calano Daimler (-1,5%) e Renault (-1,3%). Peggiorano le banche, in particolare Standard Cahrtered (-3,6%) e Barclays (-3,4%), mentre guadagnano alcune, come Hsbc (+1,4%) e Swedbank (+1,7%), in una giornata in cui è emerso che 55 tra banche e operatori finanziari hanno chiesto di avviare l’attività in Germania, dopo la Brexit, e la Bce ha parlato di una gelata di domande di prestiti nel quarto trimestre.
Petroliferi a più velocità, con crescita soprattutto per Galp (+1,7%) e cali i particolare per Koninklijke (-2%), col greggio in salita (wti +0,7%) a 52,7 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano si risolleva (+0,05%), banche in ordine sparso
Male petroliferi, prosegue sprint Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
17:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mentre il governo attende il voto sulla fiducia al Senato, si risolleva un po’ Piazza Affari (+0,1%), dopo un passaggio in negativo con le altre principali Borse europee, che restano in rosso, tranne Londra, che è piatta (+0,02).
A Milano in cima al listino principale resta Stellantis (+3,6%), nel giorno in cui ha debuttato anche a New York.
Tra i farmaceutici in corsa Diasorin (+3,4%) e tra i titoli in positivo Cnh (+1,6%), Atlantia e Prysmian (+1%). Tra le banche, pur con lo spread sceso a 111, va bene Unicredit (+0,4%), non Intesa (-0,4%), Banco Bpm (-0,5%), Mps (-0,6%), Bper (-1,3%) e Fineco (-2,5%). Male Tim (-1,8%). Tra i petroliferi ha la peggio Tenaris (-1,3%), seguita da Eni (-0,6%), mentre tiene Saipem (+0,04%), col greggio in salita (wti +1,2%) a 53 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo (-0,2%)
Il Ftse Mib a 22.441 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 gennaio 2021
17:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo- per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha perso lo 0,25% a 22.441 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in rosso
Parigi (-0,3%), Francoforte (-0,2%) e Londra (-0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rosso per le principali Borse europee. La peggiore è stata Madrid (-0,67%) a 8.199 punti, seguita da Parigi (-0,33%) a 5.598 punti, Francoforte (-0,24%) a 13.815 punti e Londra (-0,11%) a 6.712 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: in ribasso Milano (-0,2%) con banche, bene Stellantis
Male i petroliferi. Sprint di Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
18:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusa mentre era in corso al Senato la discussione per il voto di fiducia al governo, la seconda seduta della settimana ha visto Piazza Affari in calo (-0,25%), in linea con le altre principali Borse europee, a fronte di un andamento ottimista di Wall Street, mentre ha mosso i primi passi Janet Yellen, ex presidente della Fed, che sarà la segretaria al Tesoro Usa. Sullo sfondo i problemi della pandemia da Covid 19, per primo la corsa ai vaccini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano forti guadagni per Stellantis (+2,6%), nel giorno del debutto anche a Wall Street, mentre nel comparto ha perso Ferrari (-1,9%). Su Cnh (+1%). Sprint tra i farmaceutici per Diasorin (+3%), non per Recordati (-0,4%). Hanno mostrato grande incertezza le banche, a parte Unicredit (+0,1%), con una serie di perdite, da Intesa (-0,3%) a Banco Bpm (-0,5%), Mps (-0,9%), Bper (-1,4%) e Fineco (-2,5%), nonostante lo spread chiuso a 111,5 e il rendimento del decennale allo 0,58%. Male Tim (-1,9%), Mediobanca (-1,7%) e Moncler nel lusso (-1,6%). Giù Snam (-0,8%), aderito alla piattaforma di finanza sostenibile del Nasdaq. Non hanno convinto i petroliferi, da Tenaris (-1,1%) a Eni (-0,3%) e Saipem (+0,04%). Male Poste (-0,8%).
Bene nell’industria Prysmian (+0,9%) e Buzzi (+0,6%), tra le assicurazioni Cattolica (+0,4%) che sta lavorando all’aumento di capitale. In forma Atlantia (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Massolo, servono istituzioni credibili e stimoli a sviluppo
Presidente Fincantieri a incontro web di Task Force Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
19 gennaio 2021
19:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istituzioni credibili e stimoli a novità e sviluppo. Sono i due punti che, secondo l’ambasciatore e presidente di Fincantieri, Giampiero Massolo, potrebbero innescare una crescita dell’Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intervenendo a un web talk organizzato da Task Force Italia sul tema di una rinnovata collaborazione pubblico-privato in una visione strategica del Paese, Massolo si è soffermato sull’esigenza di dotare il Paese di istituzioni credibili, che sono quelle che “sanno decidere tempestivamente e sanno assumersi le responsabilità”. Istituzioni che potrebbero “forse stimolare il risparmio, che è una risorsa latente dell’Italia”, ha spiegato Massolo. Secondo il quale “se si rafforza il rapporto di fiducia tra governati e governanti, allora lo Stato può compensare quando occorre e per periodi limitati”. Oggi c’è un diffuso “difetto, la poca disponibilità a rischiare in proprio, ma è un difetto anche perpetuare comportamenti, missioni che non sono propri. Rischiare in proprio significa trovare questo passo”.
Per quanto riguarda il secondo punto, Massolo ha sottolineato si assiste “spesso a forme di intervento dello Stato che mirano a perpetuare un declino più che a stimolare le novità e lo sviluppo”. Pur riconoscendo che si tratta di “una modalità comprensibile, i fatti si incaricheranno presto di dimostrare che non è però una modalità vincente”. Dunque, “bisogna passare dalla assistenza al declino allo stimolo dei settori promettenti, come la tecnologia, la formazione, la modifica del sistema degli ammortizzatori sociali”. Questi ultimi, in particolare, tendono “alla conservazione di posti di lavoro che spesso sono destinati comunque prima o poi a perire. Non vanno difesi i posti ma i lavoratori”, ha concluso Massolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
B20: Marcegaglia, G20 non sarà passerella, dobbiamo incidere
Il business summit al via giovedì 21 con l’inception meeting
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
19:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Questo G20 non sarà una passerella, dobbiamo incidere e ci sono le condizioni perché questo avvenga”; sottolinea Emma Marcegaglia, chair del B20 Italy, il G20 Business Summit organizzato con la regia di Confindustria in coincidenza con la prima presidenza italiana del G20, in vista dell’avvio ufficiale dei lavori con ‘l’Inception Meeting’ di giovedì prossimo.
“Quando si è dovuto confrontare con le crisi – rileva la past president di Confindustria – , il G20 ha portato ai risultati e alle proposte più efficaci.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi tocca a noi individuare le vie d’uscite dall’emergenza”.
Il programma dell’Inception Meeting – spiega una nota – “prevede due momenti diversi e separati. Nella prima giornata, il 21 gennaio, si svolgerà l’evento pubblico in formato virtuale. Aprirà i lavori il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi insieme alla Chair del B20 Emma Marcegaglia. Parterre de rois per l’evento inaugurale che vedrà tra gli ospiti, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, l’inviato speciale del presidente Usa per il Clima John Kerry, il presidente del parlamento europeo David Sassoli, il commissario europeo per l’economia Paolo Gentiloni e il vicepresidente della BEI Dario Scannapieco. Seguiranno due sessioni di approfondimento, a cui prenderanno parte rappresentanti di spicco del mondo della politica e delle Istituzioni e amministratori delegati delle più grandi realtà aziendali, come Larry Fink, CEO di BlackRock e Michael R. Bloomberg, fondatore di Bloomberg”.
La seconda giornata proseguirà a porte chiuse: “entreranno nel vivo” i lavori di approfondimento e proposta delle task force tematiche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a Ny
+1,2% a 52,98 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 gennaio 2021
20:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,2% a 52,98 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,50%)
Ottimismo su nuovo stimolo economico Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
20 gennaio 2021
01:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo consolida l’andamento positivo che vede l’indice di riferimento sui massimi in 30 anni, seguendo il rialzo a Wall Street e in attesa dell’inaugurazione del presidente Usa Joe Biden, con le aspettative di un nuovo stimolo per l’economia statunitense. In apertura il Nikkei segna un progresso dello 0,50% a quota 28.776,10, e un guadagno di 142 punti.
Sul mercato valutario lo yen tratta a 103,80 sul dollaro e poco sopra un livello di 126 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue propone di estendere aiuti di Stato al 31 dicembre
Per proseguire sostegno aziende. Tetti aumentati in alcuni casi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
19 gennaio 2021
19:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha proposto agli Stati di prolungare fino al 31 dicembre 2021 lo schema temporaneo di aiuti di Stato messo in piedi a marzo scorso per sostenere le economie durante la pandemia. “Con la seconda ondata che continua ad avere un forte impatto sulle nostre vite, le aziende europee hanno bisogno di ulteriore supporto”, ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, precisando che saranno anche aumentati i tetti degli aiuti in certi casi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione propone, “vista la durata prolungata della crisi”, di aumentare i massimali per gli importi limitati di aiuti concessi nell’ambito del quadro temporaneo (attualmente fino a 120.000 euro per aziende nel settore della pesca e dell’acquacoltura, 100.000 euro quelle agricole, e 800.000 euro per tutti gli altri settori) e per le misure che contribuiscono ai costi fissi delle aziende che non sono coperti dai loro ricavi (attualmente fino a 3 milioni di euro per azienda).
Inoltre, Bruxelles propone di consentire agli Stati membri di convertire gli strumenti rimborsabili concessi (inclusi i prestiti) in sovvenzioni dirette, anche in una fase successiva: l’obiettivo è spingere gli Stati a scegliere, in primo luogo, strumenti rimborsabili come forma di aiuto. Gli Stati membri hanno ora la possibilità di commentare la proposta della Commissione prima che venga approvata.   POLITICA    MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Banche:Abi, a dicembre accelerano prestiti e depositi
Per famiglie e imprese non finanziarie sono cresciuti del 5,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
16:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accelera la crescita dei prestiti bancari a dicembre. Secondo quanto si ricava dal rapporto mensile Abi i finanziamenti a famiglie e imprese non finanziarie sono cresciuti del 5,5% contro il +5,3% di novembre.
L’andamento continua a beneficiare delle misure straordinarie del governo e dal “ruolo di sostegno delle banche all’economia”, come spiega il vice dg dell’associazione Gianfranco Torriero secondo cui si tratta di una dato “in controtendeza rispetto agli altri paesi”.
“C’è un ricorso delle aziende alle banche per creare buffer di liquidità e traghettarle verso la nuova normalità” post pandemia, ha aggiunto Torriero. E nuovo balzo dei depositi bancari a dicembre. Dopo il lieve rallentamento di novembre quando avevano segnato un +8%, sono tornati a crescere a due cifre, con un rialzo del 10,3% e salendo di oltre 162 miliardi di euro a 1.736 miliardi rispetto a un anno fa. La raccolta complessiva (depositi da clientela residente e obbligazioni) risulta in crescita del +7,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Tavares, 39 veicoli elettrificati entro il 2021
Titoli del nuovo gruppo volano all’esordio a Wall Street, +11%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 gennaio 2021
17:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi è il primo giorno della nostra nuova storia. E’ l’inizio di un viaggio entusiasmante.  Un’azienda ben posizionata per competere nei mercati globali, con 39 veicoli elettrificati disponibili entro la fine del 2021.  Un gruppo di dimensioni significative e con posizioni commerciali consolidate in Europa, Nord America e America Latina”. Lo ha detto Carlos Tavares, ad di Stellantis, aprendo la conferenza stampa.
Stellantis vola all’esordio a Wall Street, con i titoli che salgono dell’11%.
“Per l’Italia la buona notizia è che Stellantis farà da scudo, da protezione per alcuni stabilimenti, non rappresenta un rischio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto Carlos Tavares, durante la prima conferenza stampa di Stellantis. “Stellantis riporterà più efficienza grazie alle sinergie che renderanno i business plan più sostenibili per alcuni modelli su cui c’erano delle incertezze. Modelli che finora non erano ritenuti redditizi lo diventeranno, potremo decidere il da farsi”, ha aggiunto.
L’unione di Fca e Psa nel gruppo Stellantis consentirà sinergie per 5 miliardi di euro, di cui l’80% sarà possibile già “nei prossimi quattro anni”: lo ha detto l’ad di Stellantis, Carlos Tavares, precisando che le nozze tra i due storici gruppi creano un “valore di 25 miliardi di euro che è la base di questa fusione”.

I lavoratori di Stellantis stanno ricevendo in queste ore una comunicazione di benvenuto nel nuovo gruppo. Lo rende noto la Fiom Torino. “La comunicazione – commenta Edi Lazzi, segretario generale della Fiom torinese – richiama le ragioni di tradizione e orgoglio dei due gruppi che hanno dato vita a Stellantis nonché la dimensione del nuovo gruppo con i suoi 400.000 dipendenti, il suo radicamento commerciale in Europa e nelle Americhe, le sue competenze tecnologiche, la gamma di marchi e modelli, gli investimenti in corso nello sviluppo delle nuove tecnologie per la mobilità. E’ una realtà nuova a cui i lavoratori torinesi del gruppo e della componentistica guardano con attenzione e la cui positività sarà valutata anche per gli effetti che produrrà sul nostro territorio: nuovi modelli, volumi produttivi capaci di azzerare la cassa integrazione, il rilancio delle produzioni dei siti torinesi e del loro indotto”. Lazzi aggiunge che “al di là delle rassicurazioni rimangono motivi di preoccupazione per la sovracapacità produttiva di Stellantis in Europa, le prevedibili razionalizzazioni, le scelte dei prossimi mesi. Il nostro territorio ha sviluppato nel tempo tutte le competenze tecnologiche e professionali per continuare ad avere un ruolo importante nella produzione e nello sviluppo tecnologico dell’auto a livello mondiale. Noi faremo come sempre la nostra parte e pretenderemo un particolare impegno di tutta la classe dirigente di Torino e del Piemonte”.    PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Banche: a dicembre accelerano prestiti, +5,5%
Abi: Nuovo balzo dei depositi bancari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 gennaio 2021
16:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accelera la crescita dei prestiti bancari a dicembre. Secondo quanto si ricava dal rapporto mensile Abi i finanziamenti a famiglie e imprese non finanziarie sono cresciuti del 5,5% contro il +5,3% di novembre.
L’andamento continua a beneficiare delle misure straordinarie del governo e dal “ruolo di sostegno delle banche all’economia”, come spiega il vice dg dell’associazione Gianfranco Torriero secondo cui si tratta di una dato “in controtendeza rispetto agli altri paesi”. “C’è un ricorso delle aziende alle banche per creare buffer di liquidità e traghettarle verso la nuova normalità” post pandemia, ha aggiunto Torriero.
Nuovo balzo dei depositi bancari a dicembre. Dopo il lieve rallentamento di novembre quando avevano segnato un +8%, sono tornati a crescere a due cifre, con un rialzo del 10,3% e salendo di oltre 162 miliardi di euro a 1.736 miliardi rispetto a un anno fa. La raccolta complessiva (depositi da clientela residente e obbligazioni) risulta in crescita del +7,8%.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.