Economia tutte le notizie in tempo reale! Tutta l'Economia sempre aggiornata!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 27 minuti

Ultimo aggiornamento 16 Gennaio, 2021, 12:08:12 di Maurizio Barra

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:45 DI GIOVEDì 14 GENNAIO 2021

ALLE 12:08 DI SABATO 16 GENNAIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,35%, Nasdaq +0,33%
S 500 sale dello 0,22%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 gennaio 2021
15:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,35% a 31.164,50 punti, il Nasdaq avanza dello 0,33% a 13.168,79 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,22% a 3.818,73 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gualtieri, Renzi irresponsabile, l’Italia ha già perso 7,6mln
Da Italia viva una ‘dannosa perdita di tempo’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
16:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Solo oggi i cittadini italiani, per effetto dell’aumento dello spread, hanno perso 7,6 milioni”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a ‘Oggi è un altro giorno’ su Rai1 commentando gli effetti dell’uscita di Italia Viva dalla maggioranza di Governo.

Gualtieri, che ha definito “una disastrosa perdita di tempo” la mossa del partito di Renzi e accusandolo di una “irresponsabilità senza precedenti”, ha giudicato gli effetti della crisi, riflessa in un aumento dello spread e quindi dei tassi nell’asta di titoli pubblici di stamani, “un effetto piccolo perché è un’asta piccola, ma ci dice che occorre anzitutto proseguire il lavoro indispensabile, che non può avere soste, di sostegno all’economia e contrasto alla pandemia”. Il ministro ha messo l’accento sulle reazioni “di sconcerto” dei partner internazionali ed europei: “ci dicono, ma come, l’Italia si è battuta per ottenere dall’Europa il più grande piano europeo, un piano storico, ora deve tradurlo in pratica, e voi in questo momento vi mettete a fare una crisi di governo? le responsabilità sono evidenti, prendiamo atto di questo”.   POLITICA   VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO   VAI ALLA CRONACA   VAI ALLA TECNOLOGIA   VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Spread resta in rialzo, sfiora 120 sul finale
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,64%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi di governo mantiene lo spread in rialzo: il differenziale di rendimento Btp-Bund è a 119 punti base da 112 di ieri e 106 di lunedì. Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,64%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo, Ftse Mib -0,4%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 22.637 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 gennaio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha concluso in ribasso dello 0,47% a 22.637 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude positiva, Londra +0,8%
In leggero rialzo Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
18:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente in generale aumento: Londra ha chiuso la seduta in crescita dello 0,84%, mentre Parigi ha segnato un rialzo finale dello 0,33% e Francoforte dello 0,35%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread chiude in rialzo, a un passo da 120
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,64%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
18:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi di governo mantiene lo spread in tensione nonostante gli acquisti della Bce: in chiusura il differenziale di rendimento Btp-Bund è a 119 punti base, in rialzo da 112 di ieri e 106 di lunedì. Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,64%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano peggiore Europa con banche, ok Fca e Mediaset
Pesano tensioni su titoli di Stato, scivolano Hera e Cattolica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
18:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata negativa ma senza strappi al ribasso per Piazza Affari, che guarda alla situazione politica interna con un certo distacco: l’indice Ftse Mib ha concluso in ribasso dello 0,47% a 22.637 punti, mentre l’Ftse All share ha segnato un calo dello 0,49% a quota 24.663.
Un andamento peggiorato nel finale di seduta, che ha fatto della Borsa di Milano la peggiore in Europa: Londra ha infatti chiuso la seduta in crescita dello 0,8%, mentre Parigi e Francoforte hanno segnato un rialzo finale dello 0,3%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lievemente positiva anche Madrid (+0,1%).
In Piazza Affari sempre molto forte Fca, che ha chiuso in aumento del 2,9% (Exor +1,1%) nell’ultima seduta disponibile per poter poi incassare il dividendo della fusione. Acquisti anche su Mediaset, salita del 2,8% finale nel giorno del ricovero in ospedale per accertamenti cardiaci di Silvio Berlusconi.
Qualche vendita sulla banche e sul settore finanziario con le tensioni sui titoli di Stato italiani, che molto più del mercato azionario hanno accusato la pressione del rischio crisi di governo: Intesa ha ceduto lo 0,7% finale e Generali ha perso un punto percentuale a 14,4 euro mentre proseguono le ipotesi di cambio di parte del management della società del Leone.
Unicredit ha perso l’1,4%, mentre Mps ha ceduto il 2% anche con l’ipotesi che le tensioni nel governo possano frenare i piani di fusione. Nel listino principale della Borsa di Milano peggio comunque ha fatto Hera (-2,2% con un peggioramento nel finale di seduta), mentre tra i titoli a minore capitalizzazione Cattolica è scivolato del 2,9% a quota 4,2 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa annuncia 3.500 assunzioni a fronte 7.200 uscite volontarie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
18:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo procederà a ulteriori mille assunzioni, in aggiunta alle 2.500 già previste dall’accordo con i sindacati del 29 settembre scorso che
prevedeva almeno 5.000 uscite volontarie per pensionamento o fondo di solidarietà. L’accordo sindacale, sottoscritto con Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca e Unisin, riguarda il ricambio generazionale senza impatti sociali e la valorizzazione delle persone del gruppo risultante dall’acquisizione di Ubi
Banca.
La banca, facendo seguito alla verifica svolta con i sindacati in merito al raggiungimento delle 5.000 uscite, intende infatti accogliere tutte le oltre 7.200 adesioni volontarie pervenute e procedere di conseguenza, come chiesto dalle organizzazioni sindacali, a 3.500 assunzioni complessive, che saranno perfezionate entro il primo semestre 2024.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Viene così confermata, sottolinea una nota, l’efficace prosecuzione del processo di integrazione di UBI Banca nel Gruppo Intesa Sanpaolo, seguendo l’accordo sindacale sottoscritto il 30 dicembre 2020 in merito ai trattamenti riguardanti le 5.107 persone incluse nel ramo d’azienda da cedere a BPER Banca.
Nelle prossime settimane sarà avviata la procedura sindacale in relazione alla fusione per incorporazione di Ubi Banca nella capogruppo Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con maltempo volano prezzi di peperoni, melanzane e zucchine
Bmti, mercati ingrosso ortofrutticoli subiscono primo freddo Ue
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
16:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I Mercati all’ingrosso ortofrutticoli nazionali stanno subendo i primi effetti del maltempo che ha coinvolto l’Europa nelle ultime settimane. Secondo le elaborazioni di Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) sulle rilevazioni effettuate nei Mercati all’ingrosso appartenenti alla Rete di Imprese Italmercati, a subire maggiormente le conseguenze del maltempo sono soprattutto i prezzi dei peperoni ma anche quelli delle melanzane e delle zucchine.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Andando nel dettaglio, la neve caduta in Spagna ha bloccato l’importazione di peperoni e melanzane nel nostro paese causando meno disponibilità di prodotto nei Mercati e facendo balzare i prezzi all’ingrosso, da dicembre 2020 a oggi, da 1,60 euro/chilo a 1,80 euro/chilo per i peperoni e da 1,20 a 2,00 euro/chilo per le melanzane.
Purtroppo anche il maltempo avuto in Italia è complice di questo aumento dei prezzi soprattutto per quanto riguarda le zucchine provenienti dal Lazio e dalla Campania, passate da 1,20 euro/chilo, a dicembre, a 1,60 euro/chilo. Nonostante queste variazioni vale la pena ricordare che la qualità dei prodotti, che in questo periodo dell’anno sono coltivati in serra, è buona e che i prezzi non hanno raggiunto, per ora, livelli critici.
Rimangono nella media i prezzi per tutti gli altri prodotti presenti nei Mercati, soprattutto per quelli “di stagione” come ad esempio i cavoli, i finocchi, le cicorie, le bietole e gli agrumi. Considerando il freddo che accompagnerà i prossimi giorni, però, la situazione potrebbe protrarsi in attesa di riavere temperature meno fredde e giornate più soleggiate.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa: 3.500 assunzioni a fronte 7.200 uscite volontarie
Accordo sindacati su Ubi banca. Messina, puntiamo su giovani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 gennaio 2021
18:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo assumerà 3.500 persone, mille in più rispetto alle 2.500 unità previste nell’accordo con i sindacati del 29 settembre scorso che prevedeva almeno 5.000 uscite volontarie per pensionamento o fondo di solidarietà. L’accordo, sottoscritto con Fabi, First-Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin, riguarda il ricambio generazionale senza impatti sociali e la valorizzazione delle persone del gruppo risultante dall’acquisizione di Ubi Banca. Con l’assunzione di “mille persone che si aggiungono alle 2.500 già programmate, diamo ulteriore impulso al ricambio generazionale e al sostegno dell’occupazione”, afferma Carlo Messina, consigliere delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo.
“Intesa Sanpaolo – aggiunge continua ad investire sui giovani, punto di forza del Paese”. I segretari generali di tutte le sigle sindacali hanno espresso soddisfazione per le nuove assunzioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a Ny, +1,3%
A 53,57 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 gennaio 2021
20:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,3% a 53,57 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in rialzo a 1.849 dollari l’oncia
Su mercati asiatici avanza dello 0,57%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in rialzo sui mercati asiatici. Il metallo prezioso avanza dello 0,57% a 1.849 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: avvio in calo, Wti a 53,05 dollari
Brent scende a 55,69
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
08:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in calo sul mercato after hour di New York. Il greggio Wti passa di mano a 53,05 dollari al barile, in calo dello 0,9%.
Il Brent cede l’1,3% a 55,69 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in calo a 1,2140 dollari
La moneta unica è scambiata a 125,91 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in calo sui mercati internazionali in avvio di giornata con la moneta unica che passa di mano a 1,2140 a fronte della quotazione di 1,2166 di ieri sera dopo la chiusura di Wall street. Sullo yen l’euro passa di mano a 125,91.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in calo con aziende Cina in blacklist Usa
In rosso Tokyo (-0,62%), lo yen stabile sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in calo con i timori di una nuova ondata di contagi da coronavirus e gli investitori che fanno scattare le prese di profitto. Sui listini pesa anche la decisione degli Usa di allungare la ‘lista nera’ delle aziende cinesi accusate di avere legami con le forze armate di Pechino.
I listini hanno subito anche l’impatto della carenza di semiconduttori nel settore auto.
In rosso Tokyo (-0,62%). Sul versante valutario lo yen è stabile sul dollaro a 103,70 mentre si apprezza a 125,90 sull’euro. In calo anche Seul (-2%) e Mumbai (-0,75%). A contrattazioni ancora in corso sono piatte Hong Kong (+0,07%) e Shanghai (+0,03%) mentre è in lieve rialzo Shenzhen (+0,2%).
Sul fronte macroeconomico in arrivo dal Regno Unito il Pil, la produzione industriale e la bilancia commerciale. Prevista anche l’inflazione di Francia e Spagna e la bilancia commerciale dell’Eurozona. Dagli Stati Uniti attesa per la produzione industriale le vendite al dettaglio, la fiducia dei consumatori e le scorte delle imprese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund apre stabile sotto i 120 punti
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata stabile per lo spread tra Btp e Bund che resta sotto i 120 punti base. Il differenziale avvia la seduta a 118 punti base, rispetto ai 119 della chiusura di ieri.
Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,62%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre piatta (-0,02%)
Indice Ftse Mib a 22.632 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 gennaio 2021
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre piatta, in attesa degli sviluppi sulla situazione politica. Il primo indice Ftse Mib (-0,02%) segna 22.632 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in calo, timori per nuovi contagi virus
Francoforte (-0,6%), Parigi (-0,57%), Londra (-0,52%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
09:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee avviano la seduta in calo. Sui listini del Vecchio continente pensano i timori per una nuova ondata di contagi da coronavirus.
Sullo sfondo si guarda al piano di stimoli per l’economia Usa del presidente eletto Joe Biden.
In rosso Francoforte (-0,6%), Parigi (-0,57%), Londra (-0,52%) e Madrid (-0,48%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Milano piatta attende sviluppi Governo, giù Cattolica
Balzo di Mediolanum (+3%), spread btp-Bund a 117 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
09:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-0,03%) prosegue piatta in attesa di sviluppi sulla situazione del Governo. Gli analisti finanziari, intanto, vedono “basse probabilità” per elezioni anticipate.
Lo spread tra Btp e Bund scende a 117 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,62%.
A Piazza Affari balzo di Banca Mediolanum (+3%). In rosso Cattolica (-1,4%), dopo i rilievi dell’Ivass resi noti dalla società su richiesta della Consob. In calo anche Mps (-1%), con la crisi della maggioranza di Governa che rallenta i preparativi del futuro matrimonio. Unicredit cede lo 0,6%, mentre la banca è alla ricerca del nuovo Ceo.
In terreno positivo Generali (+1,1%), alle prese con un prossimo riassetto al vertice al quale sta lavorando da qualche settimana il Group ceo Philip Donnet. Bene anche Banca Generali (+2%), Eni e Enel e Snam (+0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco:0,8% italiani oltre 120mila euro,paga 16% Irpef totale
In 10 anni sono aumentati del 31%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
10:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I cittadini che dichiarano un reddito lordo oltre i 120mila euro sono appena lo 0,8% degli oltre 41 milioni di contribuenti italiani, percepiscono l’8% del reddito complessivo, ma versano ben il 16%, dell’Irpef nazionale. E’ quanto risulta da un’elaborazione di Elexia sui dati fiscali secondo la quale questi cittadini pagano in media oltre 79.000 euro annui, quasi 6.600 euro al mese.
“I dati”, osserva Nicola Cinelli, managing partner di Elexia, “sfatano un mito diffuso: i proventi dei super-contribuenti non derivano dai patrimoni, ma vengono da lavoro e pensioni, che rappresentano la fonte primaria per oltre il 90% dei soggetti.
Dal 2009 al 2018 i contribuenti italiani sopra i 120.000 euro lordi annui, sono cresciuti del 31% passando da 249.313 nel 2009 a 325.424 nel 2018.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia taglia la crescita nel 2021 a 3,5%, slitta la ripresa
Pesa il trascinamento del quarto trimestre 2020, atteso a -3,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
19:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La seconda ondata pandemica, come negli altri paesi dell’area, ha determinato una nuova contrazione del prodotto nel quarto trimestre” che pur con elevata incertezza è “valutabile nell’ordine del -3,5%”. Lo rileva Bankitalia nel bollettino economico: l’effetto di trascinamento della flessione di fine 2020 sui primi mesi dell’anno in corso fa slittare una ripresa robusta all’estate e taglia la stima di crescita 2021 a +3,5%, oltre un punto in meno rispetto alle previsioni di luglio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Più decisa l’accelerazione nel 2022 a +3,8%, e con un +2,3 per il 2023.
“Sono i timori di contagio, più che le misure restrittive, a frenare ancora i consumi di servizi”, rileva Bankitalia, citando i dati di una rilevazione fra le famiglie italiane. Il calo dell’attività economica – scrive Bankitalia – “è stato pronunciato nei servizi e marginale nella manifattura”, con le attese delle imprese peggiorate per la seconda ondata ma lontane dal pessimismo raggiunto nella prima metà dello scorso anno”: le aziende intendono espandere i propri piani di investimento per il 2021.
Gli “effetti della pandemia sull’esposizione al rischio di credito delle banche italiane potrebbero essere più elevate” fra quelle di minori dimensioni.
Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco che cita una recente analisi dell’istituto centrale. Per il governatore infatti le banche ‘non significant’ presentamo un composizione diversa del portafoglio di crediti.
Imporre delle perdite ai creditori delle banche medie e piccole “in assenza di adeguati cuscinetti (buffer) di capitale Mrel per assorbirle “finirebbe per colpire i loro depositi con un possibile effetto a catena negativo sulle altre piccole banche”, spiega Visco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’impatto “della crisi Covid sui bilanci delle banche è rimasto fino ad ora limitato” ma “non possiamo escludere che una volta che le misure di supporto dei governi siano rimosse alcune banche possano avere un significativo deterioramento della loro qualità degli attivi “: Lo afferma il responsabile del supervisory board della Bce Andrea Enria.

Enria propone un “quadro di regole effettivo e integrato per la gestione delle crisi” bancarie e l’assicurazione dei depositi “che includa anche quelle piccole e medie” sul modello della Fidc degli Stati Uniti. Parlando a un workshop online, Enria ha chiesto appunto uno schema unico europeo di assicurazione dei depositi, strumenti comuni per la liquidazione delle banche di tutte le dimensioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, evitare contagio perdite a banche piccole
‘Minori’ più a rischio per pandemia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
10:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Imporre delle perdite ai creditori delle banche medie e piccole “in assenza di adeguati cuscinetti (buffer) di capitale Mrel per assorbirle “finirebbe per colpire i loro depositi con un possibile effetto a catena negativo sulle altre piccole banche”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.

Gli “effetti della pandemia sull’esposizione al rischio di credito delle banche italiane potrebbero essere più elevate” fra quelle di minori dimensioni, spiega il governatore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+0,3%) su strada rialzo, spread scende a 115
Migliorano le banche, Cattolica in calo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
10:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,3%) imbocca la strada del rialzo, in controtendenza con i listini europei, con gli investitori che guardano all’evoluzione della crisi politica. Si restringe ancora lo spread tra Btp e Bund che scende a 115 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,61%.

A Piazza Affari soffre Cattolica (-1,4%), con i rilievi dell’Ivass resi noti dalla società su indicazione della Consob.
In calo anche Ferrari (-1,1%), Atlantia (-0,9%). Migliorano le banche con Banco Bpm (+0,1%), Intesa (+0,8%), Bper (+0,4%). In rosso Mps (-0,4%) mentre è piatta Unicredit (+0,04%).
Sugli scudi Banca Mediolanum (+2,9%). Bene Generali (+1,4%), Banca Generali e Poste (+1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa prosegue in calo,in controtendenza Milano +0,4%
A Piazza Affari male Atlantia, giù euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
11:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in calo dopo i dati sull’export, in calo dell’1% a novembre. Sui listini del Vecchio continente pesano le preoccupazioni per l’aumento dei contagi da coronavirus mentre si guarda anche al piano di stimolo all’economia Usa.
Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve calo a 1,2140 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,3%. In rosso Parigi (-0,5%), Francoforte (-0,4%), Londra e Madrid (-0,3%). In controtendenza Milano che avanza dello 0,4%, mentre la politica è a lavoro per trovare una maggioranza all’attuale Governo. Sui listini del Vecchio continente pesano gli investimenti immobiliari (-0,8%) e l’energia (-0,6%). In positivo le banche (+0,5%) e la farmaceutica (+0,3%).
A Piazza Affari peggiora Cattolica (-1,6%), dopo i rilievi dell’Ivass. Male anche Prysmian (-1,4%) e Ferrari (-1,3%). In calo Atlantia (-1,1%), nel giorno dell’assemblea e le risposte date agli azionisti sul progetto di scissione di Aspi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche:Enria,servono regole comuni Ue su gestione crisi
Proposta per assicurazione depositi e strumenti comuni a tutti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
12:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il responsabile del supervisory board della Bce Andrea Enria propone un “quadro di regole effettivo e integrato per la gestione delle crisi” bancarie e l’assicurazione dei depositi “che includa anche quelle piccole e medie” sul modello della Fidc degli Stati Uniti. Parlando a un workshop online, Enria ha chiesto appunto uno schema unico europeo di assicurazione dei depositi, strumenti comuni per la liquidazione delle banche di tutte le dimensioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cina: Banca centrale darà sostegno necessario alla crescita
Priorità alla stabilità politica contro cambiamenti improvvisi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 gennaio 2021
12:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La politica monetaria della Cina fornirà il supporto necessario per la continua ripresa economica del Paese nel 2021. Il vice governatore della Banca centrale (Pboc), Chen Yulu, ha assicurato in una conferenza stampa che “la politica monetaria prudente sarà più flessibile, mirata e appropriata e continuerà a mantenere il supporto necessario per la ripresa economica”, aggiungendo che l’istituto darà la priorità alla stabilità politica ed eviterà cambiamenti improvvisi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vw: archiviato procedimento contro ex ceo Winterkorn
Processo per truffa in agenda per fine febbraio non si terrà
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 gennaio 2021
13:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il procedimento giudiziario contro l’ex capo della Volkswagen, Martin Winterkorn, è stato archiviato. Lo ha reso noto il tribunale di Braunschweig.
Il processo per truffa nell’ambito dell’inchiesta sul dieselgate, in agenda per fine febbraio, non si terrà.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa amplia calo in attesa Wall Street, Milano -0,1%
A Piazza Affari in calo Cattolica e Atlantia, sale Mediolanum
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
13:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee ampliano il calo in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future sono in perdita. Piazza Affari (-0,1%) gira in negativo dopo un timido tentativo di rialzo.
Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 115 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,61%.
Sul fronte valutario l’euro sul dollaro resta debole a 1,2125 a Londra.
L’indice d’area Stoxx 600 cede lo 0,6%. In rosso Parigi (-0,9%), Londra (-0,8%), Madrid (-0,7%) e Francoforte (-0,6%). I listini sono appesantiti dal lusso (-1,6%), manifattura (-1,3%) e energia (-1%).
A Piazza Affari peggiora Cattolica (-1,8%), dopo i rilievi dell’Ivass resi noti dalla società su sollecitazione della Consob. Male anche Atlantia (-1,3%), nel giorno dell’assemblea sul progetto di scissione, e Ferrari (-1,5%). Prosegue sugli scudi Banca Mediolanum (+2,4%). In rialzo anche Poste (+1,4%) e Generali (+0,8%). Tra le banche Mps cede lo 0,5% e Unicredit lo 0,5%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proroga della cig Covid, verso altre 18 settimane
Almeno per piccole aziende, in corso stime in vista dl Ristori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
13:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel prossimo decreto Ristori ci sarà il rifinanziamento della cig Covid: lo ha indicato, a quanto si apprende, la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, ai sindacati durante il tavolo sulla riforma degli ammortizzatori sociali, dopo l’ok del Cdm allo scostamento di bilancio da 32 miliardi. L’ipotesi allo studio è di prevedere ulteriori 18 settimane, almeno per le piccole aziende.
“Stiamo facendo delle stime”, ha spiegato la ministra.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Soci Atlantia danno l’ok alla scissione di Aspi
Partecipa al voto il 72,2% capitale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
17:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea dei soci di Atlantia ha approvato, con il voto favorevole del 99,7% del capitale rappresentato, il progetto di scissione parziale proporzionale di Atlantia in favore della società beneficiaria, interamente posseduta, Autostrade Concessioni e Costruzioni. Lo si legge in una nota di Atlantia, in cui si precisa che all’assemblea ha partecipato il 72,2% del capitale sociale della società.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad Autostrade Concessioni e Costruzioni, si legge nella nota, verrà attribuito un compendio costituito da una partecipazione pari al 33,06% del capitale sociale di Autostrade per l’Italia con assegnazione ai soci di Atlantia dell’intero importo dell’aumento di capitale della beneficiaria a servizio dell’operazione di scissione. L’operazione prevede inoltre il conferimento in natura nella beneficiaria, Autostrade Concessioni e Costruzioni, da parte di Atlantia della restante quota di partecipazione pari al 55% del capitale sociale di Aspi e la quotazione in Borsa delle azioni della beneficiaria.
Qualora antecedentemente alla data di efficacia della scissione, ma comunque non oltre il 31 luglio 2021 – ricorda la nota – Atlantia dovesse ricevere un’offerta per l’acquisto dell’intera partecipazione pari all’88% del capitale detenuta in Aspi da parte di Cdp e/o altri investitori, il cda di Atlantia ne valuterà la coerenza con l’interesse sociale e provvederà a una nuova convocazione dell’assemblea, in sede straordinaria, per sottoporre alla medesima l’eventuale revoca della delibera di scissione già assunta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano negativa (-0,3%), giù petroliferi e industria
Banche in ordine sparso. Perdono Fca e Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
14:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha girato in negativo per il pomeriggio Piazza Affari (-0,3%), con lo spread stabile a 155, col rendimento del decennale italiano allo 0,59%, mentre il governo è pronto a nuove misure restrittive per il Covid 19 e il Paese guarda alla crisi politica.
Tra i titoli peggiori Prysmian (-3,3%) e Interpump (-1,7%) nell’industria e i petroliferi, con Tenaris (-2%), Saipem (-1,7%) e Eni (-1,1%), col greggio in calo (wti -1%) a 53 dollari al barile.
Male le auto, da Ferrari (-1,6%) a Fca (-0,8%) nell’ultimo giorno di quotazione prima di passare lunedì a Stellantis, anche a Parigi, dopo la fusione con Psa.
Bene Banca Mediolanum (+2,3%) e Banca Generali (+1%), guadagna Poste (+1,1%). Tra le altre banche in positivo Intesa (+0,7%), Banco Bpm (+0,6%) e Fineco (+0,4%), piatta Bper (+0,06%), in rosso Unicredit (-0,4%), il giorno dopo il Cda per stringere il cerchio sul nome del nuovo ceo, e lo stesso Mps (-0,6%). Giù Atlantia (-1,1%), approvata dai soci la scissione.
Bene Enel (+0,3%) con l’upgrade del rating da Moody’s. Soffre Ascopiave (-1,8%) presentato il piano al 2024. Perde Cattolica (-1,8%) dopo i rilievi dell’Ivass.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in calo (-0,6%), per Bankitalia slitta ripresa
In calo petroliferi e auto, deboli le banche. Giù Prysmian
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
15:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Scende ancora l’indice principale a Piazza Affari (-0,6%), in linea con le altre principali Borse europee, mentre Bankitalia parla di ripresa robusta che slitta all’estate e taglia la stima di crescita del 2021 a +3,5%.
Poco fiduciose le banche, con lo spread risalito a 115, in una giornata in cui il responsabile del supervisory board della Bce, Andrea Enria, ha parlato di possibile deterioramento della qualità degli attivi, una volta finiti i sostegni dei governi.

In leggero positivo Fineco (+0,3%), Intesa e Banco Bpm (+0,2%), mentre calano Bper (-0,6%), Unicredit (-0,7%), il giorno dopo il Cda per stringere il cerchio sul nome del nuovo ceo, e Mps (-0,9%).
In fondo al Ftse Mib Prysmian (-4%), insieme ai petroliferi, come Tenaris (-3%), Saipem (-2,3%) e Eni (-1,4%), col greggio in discesa (wti-1,5%) a 52,7 dollari al barile. Male Atlantia (-1,3%), votata dai soci la scissione, giù Fca (-2,4%), nell’ultimo giorno prima di diventare Stellantis sui listini.
Perde Cattolica (-1,4%) dopo i rilievi dell’Ivass.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre negativa, Dj -0,67%, Nasdaq -0,07%
S 500 perde lo 0,36%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 gennaio 2021
15:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre negativa. Il Dow Jones perde lo 0,67% a 30.795,15 punti, il Nasdaq cede lo 0,07% a 13.114,44 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,36% a 3.783,65 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Crociere: varo tecnico per Costa Toscana, terza nave a Gnl
In consegna a dicembre. Investimenti confermati nonostante covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
15 gennaio 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Varo tecnico per Costa Toscana, terza nave di Costa Crociere (Gruppo Carnival) alimentata a gas naturale liquefatto, l’alimentazione più avanzata nel settore marittimo per abbattere le emissioni. Costruita nei cantieri Meyer di Turku, Costa Toscana entrerà in servizio a dicembre 2021 in Brasile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Costa Toscana fa parte di un piano di espansione che comprende 7 nuove navi in consegna entro il 2023, per un investimento di oltre sei miliardi di euro.
Con il varo tecnico, Costa Toscana ha toccato il mare per la prima volta, con l’allagamento del bacino dove ha preso forma. Mario Zanetti, Dg di Costa Group Asia, ha commentato: “Nonostante lo scenario attuale sia ancora complicato, il Gruppo Costa sta confermando gli investimenti”.
Costa Toscana è una vera e propria “smart city” itinerante.
L’intero fabbisogno giornaliero di acqua sarà soddisfatto trasformando quella del mare con dissalatori. Il consumo energetico sarà ridotto al minimo con un sistema di efficientamento energetico intelligente. A bordo verrà effettuato il 100% di raccolta differenziata e il riciclo di plastica, carta, vetro e alluminio per la concretizzazione di progetti di economia circolare.
La nuova ammiraglia frutto di un progetto di Adam D. Tihany.
Tutto Made in Italy, arredi, illuminazione, tessuti e accessori.
L’offerta di bordo è caratterizzata da Solemio Spa, aree dedicate al divertimento; bar tematici, 16 ristoranti e aree dedicate alla “food experience”. Il “cuore” della nuova ammiraglia sarà il Colosseo, uno spazio a centro nave dislocato su tre ponti, dedicato agli spettacoli. Per godersi il sole saranno disponibili 4 piscine, di cui una coperta con acqua salata, con la novità del beach club, che ricrea uno stabilimento balneare. Sono 2.600 le cabine.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa scende con l’avvio negativo di Wall Street
Banche, petroliferi e auto in rosso. Farmaceutici a più velocità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
15:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In ulteriore calo le principali Borse europee, con l’avvio negativo di Wall Street, con i problemi sanitari e economici conseguenza della pandemia da Covid 19. In Europa la peggiore è Madrid (-1,3%), seguita da Francoforte (-1,2%), Parigi (-1,1%) e Londra (-0,9%).
Giù anche Milano (-0,6%).
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde l’1%. Pesanti, con calo del greggio (wti -1,4%) a 52,8 dollari al barile, i petroliferi, i particolare Galp (-3,6%) e Neste Oyj (-2,6%). In negativo, tranne Volkswagen (+0,1%), le auto, da Renault (-4,2%), a Fca (-2,4%), che da lunedì sarà quotata come Stellantis dopo la fusione con Peugeot (-2,2%). In rosso la quasi totalità delle banche, iniziando da Banco de Sabadell (-3%) e Caixa (-2,9%), nella giornata in cui il responsabile del supervisory board della Bce, Andrea Enria, ha parlato di possibile deterioramento della qualità degli attivi, una volta finiti i sostegni dei governi. Unico comparto in positivo quello della salute, coi farmaceutici a due velocità e guadagni per alcuni, come Novartis (+1,6%) e perdite per altri, come Ucb (-1,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia:un terzo famiglie progetta nuova stretta consumi
Calo redditi. Timori contagio pesano più di lockdown
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
15:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei prossimi tre mesi poco meno di un terzo delle famiglie italiane pensa di diminuire ulteriormente i consumi non durevoli come gli alimentari, pranzi e cene, viaggi e vacanze . E’ quanto si legge nel bollettino economico della Banca d’Italia secondo cui “sono i timori di contagio, più che le misure restrittive, a frenare ancora i consumi di servizi” sui quali pesa anche il calo dei redditi, registrato da quasi un terzo delle famiglie coinvolte nell’indagine dell’istituto centrale.

“Per circa la metà di queste famiglie la contrazione della spesa” nei prossimi mesi “sarebbe superiore al 20 per cento”. La flessione, nota poi l’istituto centrale, “interesserebbe soprattutto i nuclei residenti nelle regioni più esposte all’emergenza sanitaria” che sono anche i più pessimisti all’evoluzione della situazione economica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia, oltre 1 milione di rimborsi per oltre 373 mln euro
Da metà febbraio al 27 dicembre. Emessi voucher per 79,8 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
17:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da metà febbraio allo scorso 27 dicembre, Alitalia ha evaso 1 milione e 369 mila richieste di rimborso avanzate dai propri clienti, per un valore di 373,8 milioni di euro di biglietteria non utilizzata, di cui circa 79,8 milioni di euro è l’ammontare degli oltre 362 mila voucher emessi, numero che include più di 47.400 voucher nei quali Alitalia ha riconosciuto un valore maggiorato rispetto a quanto originariamente pagato dal passeggero. Lo si legge in una nota della compagnia, in riferimento alla gestione dell’emergenza Covid.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’impatto sul trasporto aereo generato dalla pandemia da Covid-19 – spiega la compagnia – ha fatto sì che Alitalia abbia dovuto rivedere più volte i propri programmi operativi in funzione delle restrizioni ai collegamenti aerei e dei mutati comportamenti di viaggio, adattando la propria offerta di voli al significativo calo della domanda che tuttora persiste. Ciò ha generato un volume di richieste di assistenza e rimborso del tutto eccezionale, mai registrato in precedenza, con picchi di telefonate ai numeri del servizio clienti quadruplicati rispetto all’anno precedente”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano accentua il calo (-1,5%)
Male petroliferi, banche e auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
16:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accentua il calo la Borsa di Milano (-1,5%). Sullo sfondo la pandemia da Covid 19, per cui sono prnte nuove restrizioni, mentre il Paese attende di conoscere l’esito della crisi politica.
L’andamento di Milano è comunque in linea con le altre principali Piazze europee e con Wall Street. Tra i titoli peggiori Prysmian (-4,6%) e i petroliferi, col calo del greggio (wti -2,8%) a 52 dollari al barile. Male le banche, co lo spread fermo a 115. Giù Fca (-3,3%) nell’ultimo giorno prima di diventare Stellantis sui listini insieme a Psa dalla settimana prossima.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in ribasso (-1,1%)
Il Ftse Mib a 22.381 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 gennaio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in ribasso per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha perso l’1,13% a 22.381 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in negativo
Francoforte (-1,4%), Parigi (-1,2%) e Londra (0,9%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in negativo per le principali Borse europee. La peggiore è stata Madrid (-1,69%) a 8.230 punti, seguita da Francoforte (-1,44%) a 13.787 punti, Parigi (-1,22%) a 5.611 punti e Londra (0,97%) a 6.735 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano perde (-1,1%), calo petrolio e auto, giù Fca
Sofferenti le banche. In ribasso Atlantia e Prysmian
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
18:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di fine settimana terminata in rosso per Piazza Affari (-1,1%), in linea con le altre principali Borse europee e con l’andamento di Wall Street, mentre la pandemia da Covid 19 arriva a fare contare 2 milioni di morti nel mondo. Con i contagi in crescita in molti Paesi, prosegue la corsa ai vaccini, tra polemiche sui dati di efficacia e per i ritardi nelle consegne, che a metà pomeriggio hanno provocato un picco negativo sui mercati.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spia dell’incertezza l’oro, in salita (+0,8%) a 1.854 dollari l’oncia. L’Italia inoltre attende l’esito della crisi politica.
A Milano pesanti industria, con Prysmian (-4,4%), e auto, con Fca (-4,3%), che da lunedì sarà Stellantis insieme a Peugeot (-4,2%), entrambe in calo come il comparto e la componentistica, tra cui Pirelli (-2,3%) e fuori dal listino principale Brembo (-2,8%). Male anche Cnh (-2%). Sofferenti i petroliferi, da Tenaris (-4,1%) a Saipem (-2,7%) e Eni (-1,9%), col greggio in decisa discesa a sera (wti -2,2%) a 52,4 dollari al barile. Poco in forma le banche, a partire da Unicredit (-1,8%), il giorno dopo il Cda per restringere il cerchio sul nome del nuovo ceo, Intesa (-0,6%) e Mps (-1,3%), pur con lo spread chiuso in calo a 155,5 punti. Tra i pochi titoli in positivo Banca Mediolanum (+2,2%) e Banca Generali (+0,6%) e Enel (+0,2%) con l’upgrade del rating da Moody’s.
Fra le assicurazioni perdite per Unipol (-2,3%) e per Cattolica (-1,1%), quest’ultima sui rilievi dell’Ivass. In calo Atlantia (-1,6%) coi soci che hanno votato la scissione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Mise, da lunedì prenotazione ecobonus, 700 mln in 2021
Per motorini servizio già attivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
19:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dal 1 gennaio 2021 sono disponibili oltre 700 milioni di euro per i cittadini per l’acquisto di veicoli a basse emissioni relativi sia alle categorie dei motocicli L1 (in pratica i motorini con cilindrata non superiore ai 50 cc) e delle auto M1 (fino a 8 posti a sedere) sia alla nuova categoria dei veicoli commerciali ‘leggeri’ di categoria N1. I concessionari, annuncia il ministero dello Sviluppo economico in una nota, potranno, a partire da lunedì 18 gennaio, accedere sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per inserire le prenotazioni del contributo per veicoli M1, mentre è già possibile prenotare quelli per la categoria L.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ai contributi già previsti dalla legge di Bilancio 2019 e dai successivi dl Rilancio 2020 e dl Agosto 2020, spiega ancora il Mise, si aggiungono ulteriori risorse stanziate con la legge di Bilancio 2021. In particolare, i contributi concessi per le fasce di emissioni 0-20 g/km e 21-60 g/km sono rifinanziati con ulteriori 120 milioni di euro per tutto il 2021, portando l’ammontare odierno a 390 milioni di euro, essendo 270 milioni già stanziati. A queste risorse potranno aggiungersi i residui degli anni precedenti. Questa la suddivisione degli incentivi: 0-20 g/km: 6.000 euro con rottamazione e 4.000 senza rottamazione; 21-60 g/km: 2.500 euro con rottamazione e 1.500 senza rottamazione. Alle stesse due fasce potranno aggiungersi 2.000 euro con rottamazione e 1.000 senza rottamazione fino al 31 dicembre 2021, ed in tal caso è anche previsto uno sconto praticato dal venditore pari ad almeno 2.000 euro o 1.000 euro a seconda che sia presente o meno la rottamazione.
Le due fasce di emissioni 61-90 g/km e 91-110 g/km sono state rimodulate in un’unica fascia 61-135 g/km (dal primo gennaio ci sarà infatti un nuovo ciclo di rilevazione delle emissioni), finanziata con 250 milioni di euro. Il precedente finanziamento è andato esaurito. La durata dell’incentivo pari a 1.500 euro è di sei mesi e sarà possibile usufruirne solo con rottamazione.
Anche in questo caso all’incentivo si aggiunge uno sconto praticato dal venditore pari ad almeno 2.000 euro.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Recovery sale a 223,9 mld, 700 mln in più ad agricoltura
Più risorse anche a giustizia ed efficienza energetica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
19:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Piano nazionale di ripresa e resilienza finanziato con i fondi del Next Generation Eu sale nell’ultima versione inviata al Parlamento a 223,9 miliardi, un miliardo in più rispetto alla bozza entrata in consiglio dei ministri. Ben 700 milioni sono stati attribuiti all’agricoltura sostenibile.

Il miliardo aggiuntivo rientra nelle risorse del Recovery e resilience facility e deriva dall’aumento di tre componenti e dal calo di una. ‘Impresa verde ed economia circolare’, guadagna con l’agricoltura sostenibile 700 milioni ed ‘Efficienza energetica e riqualificazioni degli edifici’, in particolare pubblici, 200 milioni in più (facendo salire la missione Rivoluzione verde a transizione ecologica a 69,8 miliardi). ‘Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA’ aggiunge 300 milioni in più destinati alla giustizia, mentre il capitolo ‘Digitalizzazione, innovazione e competitività del sistema produttivo’ ne perde circa 200. La missione digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura si attesta così a 46,30 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mps: nuovo piano tiene conto impegno cessione quota Tesoro
Dopo 2021 in rosso utile cresce fino a 559 mln in 2025
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
23:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo piano strategico 2021-2025 di Mps tiene conto della cessione della quota di maggioranza in capo al Tesoro per cui il governo si è impegnato nel 2017, impegno ribadito nel Dpcm di ottobre. E’ quanto si legge in un comunicato della banca senese che annuncia come il piano è disponibile da stasera sul suo sito.
A fronte di tali impegni, spiega la banca “il piano non ipotizza una trasformazione radicale del modello operativo e dell’infrastruttura tecnologica che comporterebbe significativi investimenti, assorbimento di capacità di implementazione ed elevati rischi di execution a fronte di benefici” solo tra alcuni anni.Il piano strategico di Mps prevede una chiusura in rosso nel 2021 per 562 milioni di euro e un ritorno all’utile per 41 milioni nel 2022. Dopodiché la redditività aumenterà progressivamente fino a 559 milioni di euro nel 2025, con 292 milioni di profitti nel 2023 e 454 milioni nel 2024.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ristori: Cgia, 29 mld a fronte 423 mld di mancati incassi
“Il tasso di copertura è pari a poco meno del 7%”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
16 gennaio 2021
10:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Governo prevede per le attività economiche coinvolte dalla crisi pandemica 29 miliardi di ristori a fronte di 423 miliardi di mancati incassi. Lo rileva la Cgia secondo la quale il tasso di copertura è pari a poco meno del 7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la Cgia è doveroso intervenire affinché gli operatori che sono costretti a chiudere l’attività per decreto vengano aiutati economicamente in misura maggiore di quanto è stato fatto fino ad ora. Altrimenti rischiano di chiudere. Per queste imprese i ristori erogati hanno raggiunto un livello medio di copertura del calo del fatturato del 14,5%. Le misure di sostegno al reddito approvate dal Governo Conte, infatti, sono andate in larga parte alle attività che hanno registrato un crollo del giro di affari di almeno il 33% rispetto al 2019.
Aiuti comunque insufficienti. La Cgia stima che dei 423 mld di calo del fatturato registrato nel 2020 (pari ad una contrazione del -13,5% rispetto al 2019), almeno 200 mld sarebbero ascrivibili alle imprese dei settori che sono stati costretti a chiudere per decreto. E’ evidente che è necessario un cambio di rotta: i ristori vanno sostituiti con i rimborsi. E’ necessario uno stanziamento pubblico che compensi quasi totalmente sia i mancati incassi sia le spese correnti che continuano a sostenere.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Debito pubblico stabile a novembre stabile a 2.587 miliardi
Oltre il 21% detenuto da Via Nazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
17:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A novembre il debito pubblico è rimasto pressoché stabile rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.586,5 miliardi di euro. A ottobre il debito aveva segnato un record a 2.586,971 miliardi.
Lo comunica Bankitalia nella pubblicazione ‘Finanza pubblica’, precisando che la quota detenuta da via Nazionale era pari a fine novembre al 21,2% (0,4 punti percentuali in più rispetto al mese precedente).
La vita media residua del debito è rimasta stabile rispetto a ottobre, a 7,4 anni. A novembre, viene specificato nella pubblicazione, è stata erogata un’ulteriore tranche (6,5 miliardi) dei prestiti previsti nell’ambito dello strumento europeo di sostegno temporaneo per attenuare i rischi di disoccupazione in un’emergenza; alla fine del mese i prestiti erogati dalle istituzioni europee al nostro Paese ammontavano nel complesso a 16,5 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi: Atlantia, non previsti aumenti, piano sostenibile
Oggi assemblea su scissione Autostrade Concessioni e Costruzioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
11:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il piano industriale di Aspi, che assume il piano di manutenzioni ed investimenti definito nel Pef inviato al Mit il 19 novembre 2020, non prevede aumenti di capitale, in quanto tale piano è sostenibile mediante la generazione di cassa della società e il ricorso al mercato dei capitali, nell’assunto della stabilità normativa”. Lo afferma Atlantia nelle risposte alle domande per l’assemblea convocata per oggi alle 11 con all’ordine del giorno il progetto di scissione parziale proporzionale di Atlantia in favore di Autostrade Concessioni e Costruzioni.

Nelle stesse risposte Atlanti ha precisato che “le offerte sino ad ora pervenute da Cdp non sono vincolanti ma anzi del tutto preliminari”. Sul valore di mercato di Aspi, la holding ha risposto che il “cda formulerà le proprie compiute considerazioni al ricevimento di un’offerta vincolante”. La scissione, come ho avuto modo di riportare più sopra, è avvenuta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Edilizia soffre, per nuove case crollo del 25%
In secondo trimestre calo anche dei fabbricati non residenziali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 gennaio 2021
11:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’edilizia risente dell’emergenza Covid. Nel secondo trimestre 2020, nel comparto residenziale, si stima una forte diminuzione congiunturale delle nuove costruzioni: -25,6% per il numero di abitazioni e -18,4% per la superficie utile.
E’ quanto si legge tra i dati sui permessi di costruire, diffusi oggi dall’Istat, relativi al secondo trimestre del 2020. Anche la superficie dei fabbricati non residenziali è in netta diminuzione rispetto al trimestre precedente (-15,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: dai mondiali sci a Cortina 9 milioni fatturato
Anche senza pubblico Jfc stima 20mila presenze, sale value brand
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 gennaio 2021
11:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 20 mila presenze alberghiere e 9 milioni di euro fatturato economico diretto e indiretto. Sono i numeri – generati sul territorio e calcolati dalla società di marketing turistico Jfc – dei campionati mondiali di sci che si svolgeranno a Cortina d’Ampezzo dal 7 al 21 febbraio: due settimane di gare che garantiranno alla “Perla delle Dolomiti” e all’intero Cadore una visibilità internazionale in oltre 70 nazioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una cifra, questa, decisamente inferiore a quanto si sarebbe potuto ottenere con l’apertura agli spettatori ma comunque uno stimolo alla ripartenza di un’economia – quella della “montagna bianca” – che nell’anno in corso vivrà la sua più breve e dolorosa stagione.
“Con la sola presenza degli atleti, dei loro staff, degli organizzatori e dei giornalisti – afferma Massimo Feruzzi, amministratore unico di Jfc e responsabile della Ricerca – sul territorio nel corso dei 14 giorni dei Mondiali arriveranno 20.576 presenze alberghiere e un fatturato economico di poco superiore ai 9 milioni di euro. Certo con l’apertura contingentata agli spettatori si sarebbero raggiunti ben altri valori: ovvero 48 milioni di euro e oltre 65 mila presenze, oltre ai day user. In sostanza, in questo caso sarebbero ricaduti in media sul territorio circa 3 milioni 400 mila euro al giorno. Si stimavano 63.800 spettatori totali nei 14 giorni”.
Tuttavia i Mondiali garantiranno un innalzamento del “value brand” di Cortina d’Ampezzo che, in termini di comunicazione internazionale, supererà il valore di 33 miliardi di euro, con un incremento valoriale – proprio grazie agli stessi Mondiali, di oltre 5 miliardi di euro. La presenza sui circuiti televisivi mondiali e l’intensa attività digital permetteranno infatti al territorio di innalzare fortemente il proprio appeal internazionale, e di conseguenza rendere questa destinazione e il suo territorio ancora più desiderata.
“Si rileva, inoltre, come le strutture ricettive del territorio cortinese – continua Feruzzi – abbiano deciso di applicare significativi incrementi alla proprie tariffe: basti pensare che, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, l’incremento medio è stato pari al +114,9%, con un prezzo medio room/night che passa dai 370 euro per le strutture 3 stelle ai 579 euro per i 4 stelle, per toccare i 1.091 euro per gli hotel 5 stelle”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.