Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

CANCELLATE SCRITTE CONTRO SALVINI DALLA FACCIATA LATERALE DELLA CHIESINA DI SANTA LUCIA A BERGAMO

Tempo di lettura: < 1 minuto

CANCELLATE SCRITTE CONTRO SALVINI

CANCELLATE LE SCRITTE CONTROMATTEO SALVINI: LO HANNO FATTO I RICHIEDENTI ASILO DELL’ACCADEMIA DELL’INTEGRAZIONE

AGGIORNAMENTO IN “POLITICA” DELLE 19:54 DI GIOVEDì 17 OTTOBRE 2019

CANCELLATE SCRITTE CONTRO SALVINI

BERGAMO

– Ieri, sulla facciata laterale della chiesina di Santa Lucia a Bergamo, sono comparse delle scritte ingiuriose nei confronti di Matteo Salvini: scritte che il capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Bergamo, Alberto Ribolla, ha chiesto fossero tempestivamente rimosse.
Questa mattina le scritte sono state cancellate dai richiedenti asilo dell’Accademia dell’Integrazione, il progetto attivato dal Comune di Bergamo con la Diocesi e Confindustria e che punta a costruire le condizioni per una buona integrazione dei giovani stranieri a partire da un impegnativo percorso basato sull’apprendimento dell’italiano, sulla formazione professionale e su lavori di pubblica utilità.
“Durante il suo incarico di ministro dell’Interno Matteo Salvini ha fortemente penalizzato tutte le attività volte a favorire l’integrazione dei richiedenti asilo – commenta il sindaco Giorgio Gori -. Il gesto dei ragazzi dell’Accademia di Bergamo mi pare una bella risposta, di quelle che fanno pensare”.

Aggiornamenti, Cronaca, Mondo, Notizie, Ultim'ora

OCEAN VIKING SOCCORRE 74 MIGRANTI

Tempo di lettura: < 1 minuto

OCEAN VIKING SOCCORRE 74 MIGRANTI

LA OCEAN VIKING DI SOS MEDITERRANEE E MEDICI SENZA FRONTIERE, SOCCORRE 74 MIGRANTI CHE SI TROVAVANO A CIRCA 50 MIGLIA DALLE COSTE LIBICHE SU UN GOMMONE IN DIFFICOLTà

AGGIORNAMENTO IN “CRONACA”/”MONDO” DELLE 08:23 DI DOMENICA 13 OTTOBRE 2019

OCEAN VIKING SOCCORRE 74 MIGRANTI

La Ocean Viking, nave di Sos Mediterranee e Medici senza frontiere, ha soccorso 74 migranti – tra di loro sei minori – che si trovavano su un gommone in difficoltà a circa 50 miglia dalle coste libiche. “Esausti dal pericoloso viaggio, sembrano tutti in condizioni stabili”, fa sapere Msf in un tweet.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MIGRANTI INCENDIANO MORIA: MORTI

Tempo di lettura: < 1 minuto

MIGRANTI INCENDIANO MORIA: MORTI

MIGRANTI INCENDIANO IL CAMPO PER PROFUGHI E RIFUGIATI DI MORIA, SULL’ISOLAL GRECA DI LESBOS, PER PROTESTE, INCERTO IL NUMERO DEIMORTI

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 23:10 DI DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019

MIGRANTI INCENDIANO MORIA: MORTI

Tragedia nel campo per rifugiati e migranti di Moria, sull’isola greca di Lesbos: migranti che protestavano per l’affollamento e le condizioni drammatiche della struttura hanno appiccato il fuoco in diversi punti, causando violenti incendi. Secondo la Athens News Agency, che cita fonti di polizia, tra le fiamme sarebbero morti una donna ed un bambino. Secondo alcuni testimoni, i morti sarebbero invece tre. In feriti sarebbero una quindicina.
Il portavoce della polizia locale, Theodoros Chronopoulos, ha detto che questo pomeriggio un gruppo di migranti ha appiccato il fuoco in due punti, uno fuori dal campo, l’altro all’interno.
I roghi sono stati spenti nel pomeriggio. I migranti, per lo più afghani, si sono anche scontrati con la polizia dopo l’incendio, denunciando ritardi nell’arrivo dei pompieri che secondo alcuni ospiti hanno causato le morti. Nel campo di Moria ci sono complessivamente circa 13.000 persone: ci sarebbe posto solo per 3.000.

Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

MECCANISMO RICOLLOCAMENTO RICHIEDENTI ASILO: IL PUNTO DELL’ACCORDO DI MALTA SUI MIGRANTI

Tempo di lettura: < 1 minuto

MECCANISMO RICOLLOCAMENTO RICHIEDENTI ASILO

IL MECCANISMO DI RICOLLOCAMENTO DEI RICHIEDENTI ASILO: LE DECISIONI PRESE PER L’ACCORDO DI MALTA

AGGIORNAMENTO IN “POLITICA” DELLE 03:37 DI GIOVEDì 26 SETTEMBRE 2019

MECCANISMO RICOLLOCAMENTO RICHIEDENTI ASILO

“Il meccanismo” per il ricollocamento dei richiedenti asilo concordato a Malta “sarà valido per almeno sei mesi, e potrà essere rinnovato”, ma nel frattempo occorrerà “andare avanti sulla riforma del Sistema comune d’asilo, sulla base di un’iniziativa della Commissione”. Se “nei sei mesi il numero dei ricollocati dovesse aumentare in modo sostanziale, gli Stati che partecipano si riuniranno per consultazioni. Durante le consultazioni il meccanismo potrà essere sospeso”, si legge nel documento.
Occorre “assicurare che questo meccanismo temporaneo” per la ripartizione dei richiedenti asilo “non apra nuove strade irregolari verso le coste europee ed eviti la creazione di nuovi fattori di attrazione”. E’ quanto si legge

nel documento dell’accordo raggiunto a Malta. A questo fine, tra le misure previste ci sono una serie di regole per le navi delle ong: “le navi devono essere registrate secondo la legge nazionale dello Stato di bandiera. Dove possibile, le imbarcazioni per il salvataggio saranno registrate come tali. L’amministrazione dello stato di bandiera assicurerà che tali imbarcazioni siano qualificate in modo adeguato ed equipaggiate per condurre tali operazioni”.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

LAMPEDUSA: SBARCATI 10 MIGRANTI

Tempo di lettura: < 1 minuto

LAMPEDUSA: SBARCATI 10 MIGRANTI

SONO SBARCATI A LAMPEDUSA IN AUTONOMIA 10 MIGRANTI TUNISINI QUESTA NOTTE, CIRCA ALLE 02:00, A BORDO DI UN PICCOLOBARCHINO

AGGIORNAMENTO IN “CRONACA” DELLE 07:51 DI MARTEDì 17 SETTEMBRE 2019

LAMPEDUSA: SBARCATI 10 MIGRANTI

LAMPEDUSA (AGRIGENTO)

– Dieci migranti tunisini sono arrivati autonomamente nel porto di Lampedusa alle 2 circa di questa notte, a bordo di un piccolo barchino.
Sono scesi dall’imbarcazione seguendo le direttive degli uomini della Capitaneria di porto e successivamente sono stati accompagnati all’interno del centro di accoglienza hot spot dell’isola.
Ieri mattina sono stati trasferiti 70 migranti che erano ospitati nel centro di accoglienza con la nave di linea che collega giornalmente Lampedusa con il resto della Sicilia. Anche per oggi sono previsti trasferimenti per cercare di riportare il numero dei migranti a quanti ne possono essere ospitati in sicurezza.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

MARETTIMO: QUATTRO MIGRANTI DISPERSI IN MARE

Tempo di lettura: < 1 minuto

MARETTIMO: QUATTRO MIGRANTI DISPERSI IN MARE

MARETTIMO: QUATTRO MIGRANTI DISPERSI IN MARE, ESATTAMENTE A 15 MIGLIA DALL’ISOLA DELLE EGADI; IL FATTO IERI SERA

AGGIORNAMENTO IN “CRONACA” DELLE 09:08 DI VENERDì 13 SETTEMBRE 2019

MARETTIMO: QUATTRO MIGRANTI DISPERSI IN MARE

PALERMO

Quattro migranti sarebbero dispersi a 15 miglia da Marettimo da ieri sera. Lo rende noto la Capitaneria di Porto di Trapani che ha tratto in salvo tre tunisini che si trovano su una stessa piccola imbarcazione. Secondo la loro testimonianza la piccola barca, proveniente dalla Tunisia, ha avuto un’avaria e 4 dei 7 occupanti si sono gettati in acqua tentando di raggiungere l’isola aggrappati a bidoni vuoti. Sono in corso le ricerche con motovedette della capitaneria e un elicottero.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

ALAN KURDI: NIENTE INGRESSO

Tempo di lettura: < 1 minuto

ALAN KURDI: NIENTE INGRESSO

ALAN KURDI: NIENTE INGRESSO PER LA NAVE DA 9 GIORNI DAVANTI A MALTA CON 5 IMMIGRATI A BORDO

AGGIORNAMENTO IN “CRONACA” DELLE 05:04 DI MARTEDì 10 SETTEMBRE 2019

ALAN KURDI: NIENTE INGRESSO

La Alan Kurdi non è autorizzata ad entrare in acque italiane. Questa, informa la ong tedesca Sea Eye, la risposta del Centro di coordinamento per il soccorso marittimo italiano alla richiesta di aiuto inviata dalla nave che si trova da nove giorni davanti a Malta con 5 migranti a bordo. Il divieto, si legge nella comunicazione delle autorità italiane mostrata dalla ong, è in accordo al divieto d’ingresso firmato lo scorso 31 agosto dall’allora ministro Matteo Salvini, sulla base del decreto sicurezza bis.
“Oggi l’Italia sfortunatamente è molto veloce quando si tratta di rifiutare aiuto per la Alan Kurdi”, commenta Sea Eye. La nave, dopo aver soccorso lo scorso 31 agosto 13 migranti in acque sar libiche, si era diretta verso Lampedusa e aveva chiesto il Pos (Place of safety, il porto sicuro) all’Italia. Era però arrivato il divieto firmato da Salvini e dai suoi colleghi Elisabetta Trenta e Danilo Toninelli e quindi la nave aveva fatto rotta verso Malta. Ma anche in questo caso c’era stato il no allo sbarco. Otto migranti nei giorni scorsi sono stati comunque evacuati verso l’isola per emergenze sanitarie.

Aggiornamenti, Cronaca, Mondo, Notizie, Ultim'ora

OPEN ARMS GIUNTA A LAMPEDUSA

Tempo di lettura: < 1 minuto

OPEN ARMS GIUNTA A LAMPEDUSA

LA NAVE DELL’ONG OPEN ARMS è GIUNTA A LAMPEDUSA, VOLONTARI E PROFUGHI CANTANO “BELLA CIAO” MENTRE LA NAVE ATTRACCA

AGGIORNAMENTO IN “CRONACA”/”MONDO” DELLE 02:23 DI MERCOLEDì 21 AGOSTO 2019

OPEN ARMS GIUNTA A LAMPEDUSA

LAMPEDUSA (AGRIGENTO)

– La Open Arms è arrivata nel porto di Lampedusa. I profughi e i volontari dal ponte dell’imbarcazione cantano ‘Bella Ciao’ mentre la nave sta attraccando. Alcuni alzano il pugno e si abbracciano. Dal molo arrivano applausi e urlano “benvenuti”. Ad aspettare i profughi c’è anche padre Carmelo La Magra, il parroco di Lampedusa, accompagnato da una trentina di persone, tra fedeli e attivisti.

Aggiornamenti, Cronaca, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MIGRANTI OPEN ARMS: DUE RICOVERATI

Tempo di lettura: < 1 minuto

MIGRANTI OPEN ARMS: DUE RICOVERATI

MIGRANTI OPEN ARMS: DEI 9 (E NON 8 COME INDICATO DALLE FONTI DI STAMPA IN UN PRIMO MOMENTO), FATTI SCENDERE IERI SERA, DUE RICOVERATI, UN TERZO HA LA SCABBIA

AGGIORNAMENTO IN “CRONACA”/”MONDO” DELLE 03:11 DI MARTEDì 20 AGOSTO 2019

MIGRANTI OPEN ARMS: DUE RICOVERATI

LAMPEDUSA (AGRIGENTO)

– Due dei nove naufraghi sbarcati ieri sera a Lampedusa dalla Open Arms per motivi di salute sono stati ricoverati per accertamenti: si tratta di un uomo con un aritmia cardiaca e una donna con un deficit visivo.
Gli altri sette sono stati

portati nell’hotspot.
Uno di loro ha la scabbia, che sarà trattata direttamente nel centro di contrada Imbriacola, gli altri sei avrebbero sintomi di depressione e problemi psicologici.

Aggiornamenti, Cronaca, Mondo, Notizie, Ultim'ora

OPEN ARMS SALVA ALTRI 39 MIGRANTI

Tempo di lettura: < 1 minuto

OPEN ARMS SALVA ALTRI 39 MIGRANTI

OPEN ARMS SALVA ALTRI 39 MIGRANTI, LO RENDE NOTO IL FONDATORE DELL’ONG SPAGNOLA

AGGIORNAMENTO IN “CRONACA”/”MONDO” DELLE 05:04 DI SABATO 10 AGOSTO 2019

OPEN ARMS SALVA ALTRI 39 MIGRANTI

Altre 39 persone sono state tratte in salvo da Open Arms. Lo rende noto il fondatore dell’ong spagnola, Oscar Camps, specificando che il salvataggio è avvenuto in acque internazionali. L’imbarcazione, che da giorni era ferma al largo di Lampedusa con 121 migranti a bordo, era partita questa notte per la missione di salvataggio che si è appena conclusa. “Ora aspettiamo un porto sicuro dove sbarcare”, annuncia Camps.